Sei sulla pagina 1di 2

AUTONOMIA SCOLASTICA

La flessibilità organizzativa nella scuola dell’autonomia


- Gestire le variabili dell’organizzazione didattica

Attività: Costruire un orario di scuola a partire da un monte orario annuale

Lorenza Bellemo e Stefania Masiero

ORARIO A PARTIRE DA UN MONTE ORARIO ANNUALE

Si propone di ripercorrere i momenti emersi nello studio di caso indicando di questa


riflessione:

- tre punti di forza (flessibilità sull’adesione ai laboratori a prescindere


dall’appartenenza ad un corso, gestione unitaria dei percorsi opzionali, ecc.)

PUNTI DI FORZA DELL’ESPERIENZA… PERCHE’ …


Flessibilità nell’adesione ai laboratori Così l’alunno prova diverse attività pratiche
indipendentemente dal corso di appartenenza e formative

Gestione unitaria dei percorsi unitari A tutti è offerta la stessa possibilità

Utilizzo delle singole competenze specifiche di ogni Risparmio delle risorse economiche della
insegnante indipendentemente dalla materia di scuola, risorse che possono essere utilizzate
insegnamento, evitando interventi di personale al fine di potenziare le attività dei laboratori
esterno alla scuola e non solo

- tre punti di debolezza (esigenza di condivisione a livello di programmazione a


classi parallele non sempre possibile, attività dei laboratori individuata sulle
disponibilità dei docenti e non a rilevazioni di bisogni,ecc. )

PUNTI DI DEBOLEZZA DELL’ESPERIENZA… PERCHE’ …


Non è sempre possibile la condivisione, a livello di La composizione delle classi non può essere
programmazione a classi parallele. automaticamente identica per interesse e
disponibilità

Le attività laboratoriali sono spesso individuate sulla Il corpo docente è costituito da soggetti con
disponibilità dei docenti ,più che sui reali bisogni potenzialità diverse e non è stabile
formativi

Non sono contemplati laboratori di recupero e ore a Questo potrebbe andare a vantaggio degli
disposizione per le eventuali sostituzioni alunni più dotati ed a svantaggio degli
alunni in difficoltà o viceversa;
si presume che gli insegnanti siano sempre
tutti presenti ed in caso contrario questo
potrebbe creare disordine perchè ci si
troverebbe impreparati

Quali cambiamenti possono verificarsi adottando la soluzione presentata nel


proprio contesto scolastico?
Le opzioni devono tener conto del contesto ambientale specifico e delle richieste
differenziate delle famiglie: alcune di esse apprezzano ancora lo studio di dati
oggettivi e danno importanza alle conoscenze tradizionali che l’attuale tendenza
mortifica o comunque considera superata.

L’esperienza quanto si ritiene trasferibile?(crocettare in base ad una scala da 0 a 5)


0 ⃞⃞ 5

Perché?
I laboratori delle ore mattutine funzionano, mentre quelli pomeridiani funzionano
solo al quaranta per cento . Bisogna ottimizzare la compresenza dei docenti nelle 30
ore e tralasciare i pomeriggi. La presenza dell’insegnante di tecnica è indispensabile
in tutti i laboratori contemporaneamente all’insegnante di altra materia.