Sei sulla pagina 1di 7

A Scuola di PNL! !

22

rola “gobba”, a significare come intrinseco alla professione ci fosse il concetto


di “fatica”.
Io ho sempre preferito vederla in un altro modo: in tedesco “lavoro” di dice
Beruf, che vuol dire anche “chiamata”. E se il nostro lavoro fosse simile a ri-
spondere ad una chiamata? La chiamata della passione, di quello che ami, di
Tratto dal libro
ciò che ti fa battere il cuore ed essere al tuo meglio.
Certo, associata al lavoro, si fa un gran chiacchierare della parola “crisi” ed io
“A SCUOLA DI PNL” di Raffaele Tovazzi
ho già ricordato nella prefazione come questo termine derivi dal greco,
(Collana Libri da Leader - Oscar Mondadori)
κρίσις, che significa tra le altre cose “scelta”. Forse una grande opportunità
del nostro tempo, contraddistinto dall’incertezza più assoluta, consiste pro-
prio nello scegliere quello che ami maggiormente, se non altro per apparire
più bello del mondo, sulle note di una vita felice!
Quando Dostoevskij scrisse “la bellezza salverà il mondo”, forse intendeva
proprio questo.
!
***
!
La Tavola dei “Grandi”
!
Uno degli aspetti che ho sempre ritenuto più affascinanti nell’atteggiamento
di coloro che studiano la PNL, come tu stai facendo e come molti prima di te
hanno fatto, è l’umiltà che caratterizza necessariamente chi voglia avere au-
tentici risultati da questa disciplina: affinché tu possa modellare una persona,
un mentore, un’eccellenza in un determinato campo, la condizione essenziale
è che tu vesta il Grembiule dell’Apprendista. Mi viene in mente un letterato
americano, Erick Hoffer, che sul finire degli anni Ottanta scrisse questo ver-
so: “coloro che non sono stanchi di imparare erediteranno la terra, mentre
coloro che si ritengono già istruiti si ritroveranno perfettamente formati per
un mondo che non esiste più!”.
Ora, io non so se tra i tuoi obiettivi ci sia addirittura quello di “ereditare” la
terra ma personalmente credo che in un mondo prodigo di Maestri, sia im-
A Scuola di PNL! ! 23

portante coltivare il desidero di rimanere ingenui Apprendisti, conservando


quell'acerba spontaneità nel maneggiare gli strumenti che faccia sognare
quel che ancora devi costruire ed avere fame per quello che ancora non sai.
In fin dei conti, la scoperta della conoscenza altro non è che infantile meravi-
glia, ed i bambini sono gli Apprendisti per eccellenza, in questo la loro gran-
dezza!
E un Apprendista ripone il proprio potere nella capacità di identificare sempre
nuovi Maestri, o nuovi Modelli volendo usare un termine piennellistico.
Che cosa accade però nella maggior parte delle persone, quando si trovano
d’innanzi ad una persona che percepiscono superiore in determinati ambiti?
Cercano di “distruggerlo” a colpi di invidia, ignorando che in questo modo si
precludono ogni possibilità di raggiungere gli stessi risultati.
Mentre ti scrivo sto leggendo degli scritti della giovinezza di Friedrich Nie-
tzsche, in cui il filosofo tedesco dedica squisiti ragionamenti attorno al tema
dell’invidia, che definisce come uno dei frutti della “morale degli schiavi”, vale
a dire di coloro che sono incapaci di assurgere le vette del Superuomo e si
piegano ad un egualitarismo da cui si genera il loro odio. Lo stesso Honoré de
Balzac scrive che “l’invidia è una confessione di inferiorità” e madre di ogni
frustrazione. Potresti vedere la PNL come un ponte che permette di superare
l’invidia, sintomo di frustrazione, ed abbracciare quella Magia che consente
agli esseri umani di riconoscere nei modelli d’eccellenza non più oggetti di
biasimo, ma preziosi Maestri che Qualcuno ti ha mandato per insegnarti
qualcosa, non fosse altro il valore dell’Umiltà.
In tal senso ti sto per regalare una dritta che vale quanto una consulenza da
un milione di dollari o, se preferisci, il miglior corso di formazione della sto-
ria, o ancora il Coaching più esclusivo al mondo, ma ti avverto: qualcuno la
etichetterà come “ridicola”, qualcun altro penserà che sei matto a fare una
cosa del genere, altri ancora (e saranno i più) che non può funzionare. Come
sai, il mondo è pieno dei cosiddetti “ingegneri delle opere finite“, persone che
si guardano bene dal fare e che quando qualcosa viene realizzato (da altri) ti
spiegano il modo in cui loro l’avrebbero fatto, naturalmente meglio. Quindi, il
A Scuola di PNL! ! 24

seguente post è SOLO per le poche menti aperte, ok? D’altronde, riprenden-
do Schopenhauer, “non scrivo per gli imbecilli, per questo il mio pubblico è
ristretto”, lo stesso dicasi del successo.
E’ un trucco che ho appreso nel classico Think & Grow Rich di Napoleon Hill e
non ti sto neanche a dire l’importanza che riveste questo libro nel mio setto-
re, trattandosi di un modellamento della PNL effettuato decenni prima che la
PNL venisse teorizzata da Bandler e Grinder.
Che valore commerciale daresti in termini di prezzo ad un servizio di Coa-
ching che ti mettesse a disposizione i più grandi esperti al mondo, gli uomini
più colti, gli imprenditori più ricchi ed astuti, gli inventori più preparati e per-
sino i creativi più geniali? Non solo, se a questo Gruppo di Coaching potesse-
ro partecipare anche i Leader del passato, che ne so Walt Disney, Henry Ford
e pure Leonardo da Vinci, il suo valore aumenterebbe ancora, giusto?
L’esercizio che segue ti concederà l’opportunità che è stata offerta a poche
persone al mondo, praticamente nessuno, ed è quella di accrescere le tua
formazione attraverso un tuo gruppo di Maestri costituito da qualsiasi perso-
na (o personaggio inventato) che sia esistito nella storia dell’umanità!
Prima di proseguire oltre, scrivi un problema o una questione a cui vuoi tro-
vare una efficace soluzione, oggi stesso e fallo sotto forma di domanda (ad
esempio “Come faccio a superare l’esame?”; “Come posso risolvere il tal pro-
blema?”; ecc…):
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
!
Scegli ora sette personaggi, attuali o del passato, reali o di fantasia, che sono
per te degli “eroi”, dei “modelli” di straordinaria eccellenza, soggetti per i
quali tutto possibile, diremmo quasi dei “Maghi”.
!
Scegli i tuoi sette Maghi e scrivi i loro nomi, ora:
1.- ______________________
2.- ______________________
A Scuola di PNL! ! 25

3.- ______________________
4.- ______________________
5.- ______________________
6.- ______________________
7.- ______________________
!
Per aiutarmi nel farti capire che cosa intendo, condivido con te la lista dei
partecipanti al mio ultimo “Consiglio dei Maestri”: Ermete Trismegisto (mito-
logico sacerdote egiziano, massimo esempio di saggezza per il
Rinascimento), Donald Trump (imprenditore e magnate americano), Robert
Dilts (il più grande Trainer di PNL al mondo), Sherlock Holmes (personaggio
immaginario, uscito dalla penna di Sir Arthur Conan Doyle), Walt Disney
(creativo ed imprenditore morto nel 1966), Giordano Bruno (filosofo e marti-
re del libero pensiero, morto nel 17 gennaio del 1600) e mio padre che, a dif-
ferenza degli altri, ogni tanto vedo anche “dal vivo”.
Come diceva Carl Popper, “la vita è fondamentalmente risolvere problemi”, e
so che in questo momento della tua vita ci sono delle questioni da risolvere,
delle soluzioni da trovare, piuttosto che una nuova idea da sviluppare. Magari
a volte senti che ti mancano le risorse.
Ora, convoca il tuo consiglio dei Maestri che hai appena evocato qui sopra.
Visualizzali in un immaginaria tavola rotonda, guarda come sono vestiti, e ad
uno ad uno presta attenzione a come stanno seduti, senti il suono delle loro
voci mentre discorrono tra di loro prima di cominciare e percepisci la loro
presenza, attorno a te.
Esponi, pronunciandola fisicamente in questo momento (è importante tu sen-
ta il suono della tua stessa voce), la questione per cui chiedi il loro aiuto e
per ciascuno di loro scrivi la soluzione che ti forniscono al quesito che hai ap-
pena posto.
!
1.- Primo Maestro:
Nome: __________________
A Scuola di PNL! ! 26

Soluzione proposta:
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
!
2.- Secondo Maestro:
Nome: __________________
Soluzione proposta:
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
!
3.- Terzo Maestro:
Nome: __________________
Soluzione proposta:
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
!
4.- Quarto Maestro:
Nome: __________________
Soluzione proposta:
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
!
5.- Quinto Maestro:
Nome: __________________
Soluzione proposta:
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
A Scuola di PNL! ! 27

_____________________________________________________________
!
6.- Sesto Maestro:
Nome: __________________
Soluzione proposta:
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
!
7.- Settimo Maestro:
Nome: __________________
Soluzione proposta:
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
!
Alla Luce dei loro suggerimenti, ringraziali per il loro contributo, salutali e
scrivi la soluzione che tu (il loro capo!) hai scelto come la migliore, riportan-
do eventuali idee che ti sono venute o considerazioni personali:
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
_____________________________________________________________
!
Puoi far durare questo esercizio quanto vuoi, io di solito mi dedico 33 minuti
e me ne esco con pagine di intuizione, soluzioni, risorse, oltre ad uno stato
d’animo iper-potenziante! La sua efficacia - basata sulla dissociazione emo-
zionale da uno stato depotenziante e sulla capacità di attingere a risorse che
A Scuola di PNL! ! 28

associ ad identità altrui - risiede nel fatto che tutto ciò di cui hai bisogno è
già dentro di te. A volte devi solo dimenticarti di chi sei e di quello che ritieni
di essere in grado di fare, per andare a prendere quello che ti serve da chi
credi ne sappia più di te, e poi metterlo al servizio del tuo scopo… Senza do-
vere un solo centesimo a nessuno!
Certo occorre immaginazione, quella stessa che ai bambini non manca e che
li fa vivere in un mondo di Magia. D’altronde il verbo italiano “immaginare”
ha un’etimologia che ti aiuta a comprenderne la portata esoterica: nasce da
quattro parole distinte, le quali unendosi formano una frase, In me Mago
agere: dal latino, “(lascio) agire il mago che è in me”.
Ti auguro una lettura ricca di immaginazione, e quindi Magia.


Vuoi continuare la lettura di questo libro?


Clicca su http://smarturl.it/libro-scuola-di-pnl