Sei sulla pagina 1di 118

ANDREA LAMPIS

STUDIARE VELOCEMENTE

Tecniche di Memoria e Strategie di Gestione del


Tempo per Studiare con Rapidit e Senza Fatica
2

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Titolo
STUDIARE VELOCEMENTE
Autore
Andrea Lampis
Editore
Bruno Editore
Sito internet
http://www.brunoeditore.it
ATTENZIONE: questo ebook contiene i dati criptati al fine di un
riconoscimento in caso di pirateria. Tutti i diritti sono riservati a norma di
legge. Nessuna parte di questo libro pu essere riprodotta con alcun mezzo
senza lautorizzazione scritta dellAutore e dellEditore. espressamente
vietato trasmettere ad altri il presente libro, n in formato cartaceo n elettronico, n per
denaro n a titolo gratuito. Le strategie riportate in questo libro sono frutto di anni di studi e
specializzazioni, quindi non garantito il raggiungimento dei medesimi risultati di crescita
personale o professionale. Il lettore si assume piena responsabilit delle proprie scelte,
consapevole dei rischi connessi a qualsiasi forma di esercizio. Il libro ha esclusivamente
scopo formativo e non sostituisce alcun tipo di trattamento medico o psicologico. Se
sospetti o sei a conoscenza di avere dei problemi o disturbi fisici o psicologici dovrai
affidarti a un appropriato trattamento medico.

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Sommario
Introduzione pag. 5
Capitolo 1: Come studiare in modo attivo

pag. 10

Capitolo 2: Come organizzare un piano di studio

pag. 41

Capitolo 3: Come sostenere un esame orale

pag. 81

Conclusione pag. 115

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Introduzione

Lo studio rappresenta un momento importante per tutti noi: si sente


spesso di persone che passano lintera giornata sui libri e spesso rendono
meno di quando dovrebbero e vorrebbero, sacrificando tanto tempo che
potrebbe essere utilizzato per altre attivit.
Sono tantissime le persone che spesso intraprendono una carriera
universitaria e si arrendono dopo il primo anno o alle prime difficolt,
e spesso finiscono per cambiare di continuo facolt, illuse di non aver
trovato quella giusta, mentre il problema fondamentale si trova dentro
di loro. Mi correggo, la parola problema non delle migliori, io parlerei
pi di sfida: pi stimolante e allo stesso tempo rievoca in misura minore
il senso di impotenza che spesso ci assale di fronte agli ostacoli. Perch
s, la vita piena di problemi, luniversit solo uno dei tanti, spesso
rimaniamo fermi, senza reagire e senza affrontare le difficolt che si
pongono di fronte, spesso non abbiamo stimoli e finiamo le giornate a
fare sempre le stesse cose.
Spesso cerchiamo un modo per cambiare, iniziamo, ma alle prime
5

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

difficolt e alle prime critiche che le altre persone ci fanno con frasi del
tipo: Questo non sei tu! ci blocchiamo e torniamo al punto di partenza.
Invece quello che la maggior parte della gente non riesce a capire e per
cui si sente abbattuta, riassunto nelle seguente semplicissima frase,
peraltro conosciuta da tutti quelli che hanno letto qualcosa di PNL o
miglioramento personale: La gente si aspetta di ottenere conseguenze
diverse facendo sempre le stesse cose.
Questo non possibile, serve un cambiamento radicale in noi stessi che
si riflette su un miglioramento globale della qualit di vita. Vi esorto
quindi a non arrendervi alle prime difficolt dopo aver letto questo corso,
ma soprattutto di seguire passo per passo quello che vi dico. Se avete
comprato questo corso c un motivo: voi avete capito che qualcosa
non va bene, che vi meritate di pi, che siete stanchi di passare le vostre
giornate sui libri e di vedere gente che prende 30 e lode studiando un
quarto del vostro tempo. Spesso vi giustificherete dicendo: Ma lui
un genio, io non sono come lui o altre frasi del genere, che sono
convinzioni limitanti. solo il vostro cervello che convinto di ci e
far di tutto per confermarlo.
Siete stufi di spendere soldi per le tasse universitarie e soprattutto della
6

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

sensazione di non vivere, di sprecare le vostre giornate? Se rientrate


in un target del genere o volete semplicemente migliorarvi, questo il
corso che fa per voi. Il solo fatto che avete notato che qualcosa non va
vi distingue dal 90% della popolazione per il vostro spirito critico!
Mi presento, sono Andrea Lampis ho 24 anni. Allet di soli 16 anni ho
iniziato a informarmi su internet circa alcuni argomenti quali la PNL, il
self-improvement, lipnosi, la vendita e la seduzione.
Da allora sfociata la passione per lo studio e notando il mio rendimento
ho deciso di fare unautoanalisi e di approfondire il tutto. Da qua
nata lidea di scrivere questo ebook, dopo unaccurata documentazione
utilizzando anche conoscenze di neurofisiologia e psicologia generale.
Mi piace immaginare che tutti noi siamo nati con un dono, spesso non
sappiamo di cosa si tratti e lo scopriamo solo in ritardo, altre volte invece
non ci basta unintera vita per scoprirlo.
Il mio ottimo rendimento scolastico, la mia cultura che vasta in alcuni
campi e vuota in altri mi ha permesso di capire che il mio dono una
curiosit sfrenata e insaziabile. Ci sono campi in cui anche dopo aver
letto libri su libri non mi sento mai abbastanza pronto e voglio sapere
sempre di pi, questi campi coincidono con le materie per cui ho una
7

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

vera e propria passione che coltivo di continuo, come la psicologia e la


crescita personale. Ho quindi deciso di cercare di risvegliare in ciascuno
di voi il vostro dono, la vostra passione!
Se leggete questo corso perch avete capito che qualcosa non va, che
potete ottenere di meglio e che non ne avete abbastanza. Spero che
riuscirete a trovare la forza per rendere migliore il vostro approccio allo
studio e voi stessi, ma per farlo dovrete applicare continuamente i principi
scritti in questo corso e avere fede. Solo con impegno, determinazione e
con le giuste strategie si possono raggiungere i risultati sperati.
Questa lunica cosa che ti chiedo, avere fede in me e permettere di
farti da allenatore. Per te sar un coach che tira fuori in te le risorse
che gi possiedi, che ti motiva a dare il massimo col minimo sforzo. Il
percorso non sar semplice, infatti bisogna cambiare il modo di pensare,
ma ogni cosa stata difficile prima di diventare facile, anche guidare la
macchina o imparare a leggere.
Ora sono cose che riuscite a fare automaticamente pensando ad altro. So
che i concetti che spesso vi sono stati propinati vi potrebbero scoraggiare
e che potreste essere scettici riguardo al mio metodo, ma giunto il
momento di dare di pi. Abbiamo due scatole nella nostra testa: una
8

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

che piena di incapacit e laltra che invece ricca di abilit. Il nostro


compito svuotare la prima e riempire la seconda; canalizzare le energie
per dare il meglio di noi stessi il nostro scopo ma per riuscirci dovete
cambiare forma mentis.
Ho deciso quindi di iniziare il libro parlando di come il nostro sistema
scolastico ha reso lapprendimento e lo studio una delle cose pi noiose
che si possa fare, scoraggiandoci e rendendo il tutto il pi irritante
possibile. Partiamo quindi dal primo argomento: il metodo di studio
attivo.

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

CAPITOLO 1:
Come studiare in modo attivo

Il metodo di studio passivo


Ho sempre notato che lapproccio allo studio vissuto dalla maggior
parte delle persone come qualcosa di doveroso per poter andare avanti
nella carriera, noioso, difficoltoso e passivo. Spieghiamo uno ad
uno questi termini, sar un buon inizio per riuscire a entrare appieno
nellargomento.
DOVEROSO: la maggior parte delle persone ritiene che studiare sia un
dovere e che sia un investimento per la vita futura. Largomentazione
che viene continuamente usata a favore di ci che senza lo studio
ormai non si va avanti, che non possibile trovare un lavoro neanche
con le lauree pi prestigiose. Inoltre si dice che anche trovando un lavoro
spesso questultimo non ci appaga e anzi siamo sottostimati per le nostre
capacit e sottopagati.
Senza entrare in dibattiti politici relativi alla meritocrazia, ritengo che
non ci obbliga nessuno a studiare al termine delle scuole dellobbligo,
10

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

anzi spesso sono proprio altre le professioni pi remunerative. Pi una


professione permette di appassionare ed emozionare la gente pi questa
redditizia, ma in primo luogo deve essere appagante per chi la esercita.
Esorto quindi il lettore, se non appassionato allo studio e se non ha
un animo curioso di provare a seguire le proprie passioni e provare a
cambiare approccio allo studio. Lapproccio si pu cambiare in 2 modi:
1.

Studiando con nuove metodologie, spesso non ci viene insegnato


un metodo di studio, cosa che invece dovrebbe essere fatta sin
dalla pi tenera et, e alla fine si finisce non solo per studiare a
memoria, ma addirittura ripetere senza aver compreso a fondo i
concetti. Inoltre si dimentica tutto in un periodo che va da pochi
giorni ad alcuni mesi dallinterrogazione o esame.

I metodi attuali si basano sul ripetere, che oltre ad essere un processo


passivo non stimola la fantasia ed monotono e noioso. Pensate ai
risvolti pratici di questo: un medico si laurea, conosce a memoria tutte
le malattie che ha studiato ripetendo decine e decine di volte gli stessi
concetti e passando ore sui libri.
Con quale amore pensate far la sua professione? E soprattutto avr la
passione che gli dar gli stimoli per aggiornarsi continuamente? (cosa
11

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

peraltro fondamentale nella Medicina o pi in generale in ogni scienza)


o si fossilizzer sulle sue conoscenze che presto saranno obsolete,
chiudendo una volta per tutte le sudate carte?
SEGRETO n. 1: provate a cambiare approccio allo studio senza
considerarlo un obbligo, cercate nuovi modi originali per studiare
evitando di basarvi sul metodo della ripetizione, che spesso non
porta ai risultati sperati. La ripetizione la strada pi veloce per
stancarsi dello studio.
1.

Modificando la percezione stessa dello studio, cio cambiando


luogo dove studiare, e iniziando a studiare senza sentirsi in dovere
di farlo. Bisogna seguire le proprie passioni, assecondare la
propria curiosit e specializzarsi in ci che pi ci piace. Inoltre
per provare a cambiare la percezione dello studio potete fare il
seguente esercizio: pensate a una cosa che vi piace molto fare, di
quelle che fareste per tutto il giorno.

Una volta pensata, scrivete cosa vi piace esattamente di quella attivit


e quali bisogni soddisfa. Ponetevi una serie di domande come: soddisfa
il mio bisogno di sicurezza? Soddisfa il mio bisogno di variet? E di
12

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

importanza? Di legame\amore? Di auto-miglioramento? E di contributo


agli altri? Questi sono i sei bisogni principali delluomo, elaborati da
Robbins sulla base della scala dei bisogni di Maslow. La teoria molto
pi complessa e io vi sto solo offrendo un accenno utile per studiare con
piacere.
Quando almeno 3 di questi 6 bisogni sono soddisfatti lattivit crea
dipendenza. Dopo aver pensato allattivit che vi piace fare assegnate un
voto da 1 a 10 (dove 1 scarso e 10 il massimo) ad ognuno di questi sei
bisogni in base al grado di soddisfazione raggiunto per ognuno facendo
una data attivit. Una volta fatto questo cercate di fare lo stesso lavoro
con lo studio (se non vi piace darete voti bassi ad ognuno dei bisogni)
e provate a scrivere in che modo potreste soddisfare i vostri bisogni
studiando.
Ovviamente prendete spunto dallattivit che vi piace fare e trasferite
nello studiare i modi con cui soddisfate i vostri bisogni tramite essa.
Vedrete che la troverete molto pi interessante. Tutti noi abbiamo delle
passioni. Quante volte avete detto: Non sopporto proprio studiare
matematica. Poi arriva un nuovo professore che riesce a farvi amare la
materia e improvvisamente diventate dei geni della matematica. Magia?
13

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Non credo. Ci che cambiata la percezione della materia.


E se credi di non aver passioni ti sbagli: ti baster dedicare 10 minuti del
tuo tempo a pensare e a scrivere ci che pi ti piace fare nella vita: sarai
in grado di riempire un foglio intero molto probabilmente. Ogni persona
presenta delle predisposizioni, queste possono essere di diverso tipo. La
memoria non una predisposizione, toglietevelo dalla testa!
La maggior parte delle persone pensa di non essere portato per lo
studio o di non riuscire a concentrarsi, in realt sono i METODI e gli
APPROCCI che sono sbagliati. Lo stesso concetto che bisogna studiare
per linterrogazione o per lesame sbagliato, in quanto ci sentiamo
obbligati perch dovremo rispondere a delle domande o fare uno scritto,
mentre il valore dellapprendimento tuttaltro. Voglio ribadire che il
processo di apprendimento molto pi facile in presenza di interesse e
passione.
SEGRETO n. 2: studiate seguendo le vostre passioni e approfondendo
ci che vi incuriosisce. Evitate di studiare solo per lesame in quanto
non vi lascia niente, se non un senso di frustrazione.
NOIOSO: spesso il metodo della ripetizione fa perdere molto tempo,
14

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

non permette di capire a fondo i concetti e porta con s un profondo


senso di noia. Lo stesso atto di immaginarsi una seduta di studio porta
spesso a un cambio drastico dellumore nella giornata. Ci vediamo
chini sui libri mentre magari fuori una bella giornata, azzeriamo
la nostra vita sociale e spesso non otteniamo neanche i risultati che
vorremmo.
Nel seguente corso illustrer dei metodi per rendere lo studio molto pi
profittevole e divertente: le fonti su cui mi sono basato sono diverse e si
rifanno sia alla mia esperienza personale che alla psicologia generale e
alla PNL.
DIFFICOLTOSO: la maggior parte delle persone non riesce spesso
a memorizzare e impiega pi tempo rispetto ad altre persone. Cos
facendo sacrifica ore utili della sua vita (e spesso abbandona carriere)
e spesso si giustifica dicendo di non avere stimoli, di non essere
concentrata, di avere altro per la testa e di farsi prendere dallansia.
In realt le persone che riescono a memorizzare meglio spesso sono
proprio quelle che utilizzano inconsciamente alcune delle tecniche
come quelle di memorizzazione o le mappe mentali.

15

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Scordatevi il luogo comune che la memoria qualcosa di genetico, questa


pu essere allenata da tutti ed esistono delle tecniche che ci permettono
di farlo. Luomo ragiona per immagini e associazioni mentali, secondo
alcune teorie psicologiche un processo complesso come il pensiero
addirittura fatto da una successione di immagini collegate fra loro da
varie sinapsi.
SEGRETO n. 3: la memoria non ha basi genetiche, ma pu essere
allenata da tutti. Spesso le persone che riescono a imparare pi
velocemente rispetto agli altri utilizzano inconsciamente alcune
tecniche di memoria che possono essere imparate da tutti.
PASSIVO: i metodi che si basano sulla ripetizione sono ormai
obsoleti, ma non ci viene mai insegnato un vero e proprio metodo di
studio. I corsi di scienze della formazione hanno anche lo scopo di
formare figure professionali che devono dare gli strumenti agli alunni
per un miglior apprendimento, ma quanti di voi hanno imparato alle
elementari a fare mappe concettuali o a memorizzare? Immagino
quasi nessuno. Il modo con cui si abituati a studiare si basa sul
leggere e ripetere, al massimo evidenziare i concetti pi importanti.
Ma sempre un metodo passivo, equivale ad assorbire informazioni
16

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

che talvolta rimarranno nel cervello e talvolta usciranno dallaltra


parte delle orecchie; ci ci lascer frustrati e obbligati a ripetere lo
stesso processo ogni giorno per non dimenticare i concetti.
Il metodo di studio attivo
Al contrario il tipo di studio attivo si basa sulla curiosit, sul porsi quesiti,
cercare soluzioni alternative o cercare di anticipare la spiegazione,
rendendo da una parte il tutto pi divertente e dallaltra stimolando lo
sviluppo dellintelligenza laterale. Quindi i vantaggi di un apprendimento
attivo sono i seguenti:
1.

si impara di pi;

2.

il tempo trascorre pi velocemente e ci si diverte;

3.

non si usa fatica;

4.

si accumulano energie: infatti se si pongono le giuste domande il


nostro corpo reagisce dando pi energia al posto di toglierla.

il caso di chi non avendo nulla da fare dorme molto e si sente sempre
stanco; il motivo di ci dovuto il fatto che il nostro corpo va a risparmio
e se non ha compiti da effettuare ci offre meno energia. Lo stesso vale
nellapprendimento passivo.

17

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

SEGRETO n. 4: lapprendimento attivo si basa sul creare schemi,


mappe mentali, mettere in pratica quello che si studiato e utilizzare
strumenti didattici alternativi. I vantaggi di questo metodo sono
i seguenti: si impara di pi, divertente, non stancante ed anzi
produce maggiori energie.
Per quanto riguarda lefficacia dellapprendimento di tipo attivo questa
pu essere evidenziata da numerosi studi che evidenziano la percentuale
di nozioni apprese utilizzando metodiche diverse. Nel caso della lettura
di un testo scritto senza immagini il lettore riesce a ricordare a distanza
di 24-72 ore solamente il 10% di quello che c scritto.
Se invece ascolta un seminario o una lezione, la percentuale di
apprendimento sale al 15%: questo dovuto allabilit del professore di
esporre i concetti e allutilizzo del linguaggio paraverbale (pause, ritmi,
timbro e tono di voce) che serve a sottolineare i concetti pi importanti
e tralasciare quelli meno importanti.
In ogni caso ancora poco e questo dimostra come le tipiche lezioni
frontali permettano allo studente di memorizzare solo un 5% in
pi rispetto al leggere il libro da soli. Inoltre le lezioni frontali sono
18

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

estremamente noiose e spesso fanno perdere del tempo. La percentuale


di memorizzazione sale al 35% se si legge un libro con immagini, il
motivo che si utilizzano due tipi di fonti e allo stesso tempo si sfrutta
la memoria fotografica.
Inoltre il nostro encefalo funziona per immagini e quelle visualizzate
possono servire a creare maggiori ricordi e associazioni mentali. Quando
invece si vede e si ascolta, come nel caso di un seminario con la lavagna e
con le diapositive accuratamente illustrate, si pu arrivare a memorizzare
il 55% delle informazioni.
Con questo si conclude lapprendimento passivo, mentre le prossime
procedure di memorizzazione e apprendimento sono di tipo attivo. Se si
prova a spiegare quello che si appena appreso a un amico o a un collega
si arriva all80%: il semplice fatto di ripetere quello che si imparato
rielaborandolo a parole adatte alla persona in questione va a creare
maggiori sinapsi (collegamenti fra i neuroni, le cellule che compongono
il nostro cervello). Infine se si fa quello che ci viene insegnato si arriva
ad una percentuale di memorizzazione del 90-95%.
Spesso non possibile mettere in pratica quello che abbiamo studiato;
19

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

in ogni caso si pu cercare di immaginarlo vividamente per aumentare


la memorizzazione.
SEGRETO n. 5: mentre il metodo di studio passivo permette di
memorizzare dal 10% al 55%, quello attivo raggiunge percentuali
pari al 95%. Il modo migliore per imparare spiegare i concetti
studiati a unaltra persona o mettere in pratica quello che si studia.
Tecniche di studio attivo
Le lezioni frontali possono essere migliorate notevolmente se si pongono
problemi agli alunni, stimolando la competizione positiva, dando esercizi
da svolgere durante la spiegazione e facendo partecipare a tutti. Spesso,
infatti, molti non partecipano perch sbagliata lidea di fondo delle
lezioni nella quale si punisce lalunno che sbaglia e non si premia quello
che risponde correttamente.
Capita spesso di vedere un compito pieno di errori cerchiati in rosso,
ma mai un compito nel quale sia evidenziato un passaggio di un
esercizio scritto particolarmente bene con un commento che recita:
Complimenti! Svolgimento eccellente e preciso! In questo modo si
possono migliorare notevolmente le funzionalit dellistruzione. Ad
20

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

esempio stanno nascendo delle scuole innovative che si basano su questi


principi e nelle quali dopo un certo tot di lezione si esegue ginnastica
per una decina di minuti.
stato constatato infatti che se si esegue del movimento si pu migliorare
la memoria. Dobbiamo ricordarci, infatti, che anche le strutture muscolari
sono controllate dal cervello con stimoli afferenti e questo pu aiutare
a stimolare la creazione di sinapsi. Infatti, vi consiglio di eseguire dieci
minuti di ginnastica ogni ora di studio, magari sfruttando la pausa studio.
Sarebbe bene inoltre dopo una dura giornata di studio fare una corsa
leggera di circa mezzora per riordinare le informazioni e scaricare la
tensione: il rilascio di endorfine vi far sentire meglio e riposati. Per
quanto riguarda lapprendimento attivo vi consiglio inoltre di prendere
appunti durante le lezioni.
Infatti, lo scopo principale degli appunti non avere qualcosa di
scritto, ma stimolare ulteriormente lencefalo durante la spiegazione
incrementando cos il numero di sinapsi. Il semplice fatto di scrivere
e fare movimento potenzia la capacit di apprendere. Ognuno, poi, si
trova meglio con i propri appunti.

21

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

SEGRETO n. 6: prendete appunti durante le lezioni in maniera


sintetica o facendo schemi. Lo scopo quello di stimolare la
creazione di connessioni nervose che rafforzano lapprendimento
stesso. Inoltre i propri appunti si trovano maggiormente in linea
con i propri schemi di ragionamento.
Potete anche eseguire delle mappe mentali al posto di prendere appunti.
Esistono interi libri che trattano le mappe mentali e i modi con cui creare
schemi per facilitare il ripasso. Per rendere lapprendimento pi attivo
potrete inoltre utilizzare materiale didattico alternativo quali video su
YouTube, spiegazioni su internet, immagini da affiancare ai testi, schemi
e persone che vi sappiano spiegare le procedure.
I video su YouTube sono utili per processi che possono essere visualizzati
meglio con animazioni piuttosto che tramite descrizioni. Consiglio inoltre
di ripetere con un collega che sia bravo o quanto voi o leggermente di
pi in modo tale da trovarvi a vostro agio.
SEGRETO n. 7: utilizzate materiale didattico alternativo come video
su YouTube, dispense, immagini e diapositive animate per rendere
pi chiaro lo studio stesso. Cercatevi un collega con cui ripetere.
22

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Le mappe mentali
Le mappe mentali sono una procedura alternativa rispetto allo studio
passivo; di conseguenza ho deciso di trattare largomento, anche se
brevemente.
Esiste una differenza fondamentale fra mappe concettuali e mappe
mentali: le prime vengono utilizzate per schematizzare concetti e sono
ad uso prevalentemente didattico; possiamo dire che i flow-chart e
la rappresentazione a diagrammi siano delle sottocategorie di mappe
concettuali. Al contrario le mappe mentali sfruttano maggiormente
laspetto creativo della mente umana e vengono utilizzate per riuscire a
organizzare idee. Queste hanno la caratteristica di essere quindi colorate e
presentare disegni evocativi. Inoltre le mappe mentali hanno una struttura
gerarchico-associativa, cio possiedono solo due tipi di collegamenti: o
quelli gerarchici e quindi fra un concetto vasto che ne racchiude alcuni
pi semplici, o associativi ovvero fra due elementi dello stesso livello
che sono collegati fra di loro da qualcosa.
Si pu dire che le mappe mentali utilizzano lemisfero destro del cervello
deputato alla creativit e alla fantasia, al contrario quelle concettuali
lemisfero sinistro deputato alla logica. Esistono diversi software che
23

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

sono in grado di realizzare mappe mentali, ve ne segnalo successivamente


alcuni nel caso non siate molto bravi a disegnare. In questo modo inoltre
farete prima: la filosofia del libro ottenere il massimo nel minimo tempo
possibile, essere sia efficienti che efficaci quindi.
Le due tipologie di mappe presentano delle differenze anche nellutilizzo:
mentre quelle concettuali sono pi utili nello studio e nellorganizzazione
dei concetti, quelle mentali invece lo sono nei lavori di gruppo e
nellapprendimento, tuttavia per il fatto che hanno schemi che possono
generare ambiguit sono meno utili per studiare.
SEGRETO n. 8: le mappe concettuali utilizzano maggiormente
lemisfero sinistro del cervello associato alla logica e alla schematicit
e vengono usate per lapprendimento, mentre le mappe mentali
utilizzano lemisfero destro che maggiormente associato alla
creativit e vengono utilizzate nei lavori di gruppo.
Di conseguenza stata creata la solution map che rappresenta un buon
compromesso fra le due tipologie di mappe. Le caratteristiche principali
della solution map sono le seguenti:
struttura gerarchico-associativa come le mappe mentali;
24

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

utilizzo sia di disegni come le mappe mentali che di testo;


scritto esteso come nelle mappe concettuali;
utilizzo di simboli evocativi e disegni che stimolano lemisfero
destro;
utilizzo di codifiche, ad esempio riquadri di una certa forma o scritte
di un certo colore.
Esiste una piccola controversia, ovverosia se creare le mappe mentali
a mano o tramite dei software, lautore stesso delle mappe mentali,
Buzan, suggerisce che meglio crearle a mano visto che si stimola
maggiormente la creativit e si possono personalizzare. Per me meglio
crearle come meglio credete: se siete bravi e siete pi veloci a mano
sarebbe meglio farle a mano, se vi trovate meglio col pc e siete pi
veloci potete utilizzare i software. Scegliete la metodica che preferite, in
ogni caso vi lascio una lista con alcuni siti di software gratuiti. Cercate
il sito su google di questi programmi e scegliete il pi adatto: XMind,
FreeMind, Cayra, mentre a pagamento vi consiglio MindManager, uno
strumento completo per creare le solution map. Altrimenti prendete carta
e penna e iniziate a scrivere.
SEGRETO n. 9: esistono diversi software per creare mappe mentali,
25

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

alcuni di essi completamente gratuiti. Fra questi vi consiglio di


scaricare Xmind, FreeMind, Cayra.
Vi posso dare alcuni suggerimenti pratici. Io personalmente ho riassunto
300 pagine in 15. Inoltre il libro lavevo preso dalla biblioteca e lho
riassunto in 4 pomeriggi. Per prima cosa la struttura base di un testo
il macro-argomento. Ad esempio pu essere un apparato in anatomia o
una branca della fisica come lottica o lelettromagnetismo o il gruppo
degli articoli del Codice Penale che trattano dei delitti contro lo Stato.
Insomma valutate voi quanta lampiezza delle parti che riuscite a
racchiudere come macro-argomento. Da qui poi c la sottodivisione in
capitoli che coincide di solito con la lunghezza di un capitolo del libro
di testo.
Ora la prima cosa da fare mettere il foglio in posizione orizzontale
cos che possiate allineare lo sviluppo della mappa col vostro campo
visivo. Partite da una prima pagina e scrivete in alto e al centro il macroargomento dellesame, poi iniziate col primo capitolo da schematizzare.
Scrivete il nome del capitolo al centro del foglio in maiuscolo e in un
angolo in alto la data entro cui realizzate il riassunto. Un capitolo di 20
pagine abbastanza fitte dovete schematizzarlo in massimo 2-3 pagine
26

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

ugualmente fitte. Dovete proseguire collegando il titolo del capitolo


tramite frecce a caselle cerchiate che rappresentano i sotto-concetti e
collegarli ad altri concetti. Scegliete il senso con cui disegnare i rami; io
vi consiglio il senso orario. Usate pochi concetti che vi devono apparire
chiari in testa e vi possono far creare un discorso: la parola che dovete
scrivere come concetto deve essere la pi evocativa possibile per voi.
Per trovarla dovete pensare a quella parola che, nel caso vi bloccaste nel
bel mezzo del discorso, se suggerita vi potrebbe far continuare a parlare
per cinque minuti. I rami che si diramano dal titolo del capitolo sono i
pi grandi, e via via che si passa ai sotto-concetti saranno sempre pi
piccoli. Utilizzate colori diversi per ogni ramo e, se volete, associate
disegni ai concetti. Questi possono essere fatti da voi o stampati da
immagini prese sul computer.
SEGRETO n. 10: per creare una solution map trovate il macroargomento di un esame, che contiene diversi capitoli e scrivetelo in
alto al centro. Poi scrivete al centro della pagina il nome del capitolo
e collegate diverse caselle allargomento base. I riassunti devono
essere schematici e contenere solo le parole pi importanti.
La nostra mente funziona per associazioni e la bella notizia che pi si
27

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

creano associazioni insolite con altre materie pi potete parlare senza


fare scena muta e facendo collegamenti con altre materie. Possiamo
paragonare questi collegamenti che fate a degli ipertesti: immaginate che
voi collegate un cassetto della vostra mente che in fase di riempimento
a un altro che gi riempito. Il cassetto che in riempimento lesame
che state studiando e quello gi riempito un esame o una conoscenza che
avete che pu essere collegata in maniera non forzata al primo cassetto.
Inoltre probabile che qualcuna delle parole del collegamento che avete
fatto vi permette di ricordare altre parole chiave della mappa concettuale.
I vantaggi di fare collegamenti sono 4 diretti pi uno indiretto:
1.

i collegamenti che avete fatto vi fanno parlare per pi tempo


evitando scena muta;

2.

il professore rimane stupito del dettaglio con cui sapete le cose;

3.

le parole usate per evocare il collegamento vi possono far ricordare


ancora altre parole del discorso base;

4.

il collegamento con un altro argomento o unaltra materia gratis


in termine di tempo e non richiede studio in quanto lavete gi
studiato. Questo se sfruttate collegamenti che provengono dalla
vostra memoria naturale;

5.

il fatto che parlate molto e fate collegamenti spesso pu far


terminare prima linterrogazione e il professore vi interrompe
28

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

magari proprio prima che siate in difficolt. Si tratta di un vero


bluff e questo costituisce un vantaggio indiretto.
Per creare un collegamento potete disegnare semplicemente accanto alla
parola chiave una freccia che collega la scritta: vedi lo stesso argomento
studiato in materia x. Sar sufficiente a creare lassociazione senza
dover spendere tempo a scrivere altro. Inoltre per i concetti che risultano
pi ostici potete scrivere qualcosa di pi e sottolinearli.
SEGRETO n. 11: create collegamenti ipertestuali con concetti noti
da altre materie. Questo avr notevoli vantaggi: parlerete per pi
tempo, dimostrerete di saperne di pi e utilizzerete altre parole che
vi faranno ricordare altre parti importanti del discorso base. Inoltre
creare il collegamento gratuito in termini di energie spese.
Vi consiglio di alternare fasi in cui utilizzate una struttura verticale ad
altre a struttura radiale come quelle di cui ho appena parlato. Inoltre
date alla pagina una certa forma, cos potete utilizzare anche la memoria
fotografica per memorizzare la mappa. Nel caso vi aiutassero i disegni,
metteteli; addirittura potete sostituire le parole con disegni nel caso vi
possa aiutare. Per riassumere ecco i punti fondamentali della vostra
29

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

solution map:
1.

devono riassumere delle pagine in un rapporto 1 a 10\20. quindi


10 pagine riassunte in una ad esempio;

2.

devono usare parole che vi vengono evocate alla mente in un


attimo e vi sono chiare. La parola giusta quella che vi permette di
seguire il filo dellintero discorso se ricordata. Quindi non scrivete
le parole che sapete di ricordarvi, ma quelle base che vi permettono
di ricordare automaticamente le altre;

3.

nelle parti pi semplici da memorizzare utilizzate una struttura


radiale;

4.

se ci sono frasi difficili da ricordare utilizzate invece elenchi e/o


sottolineatele;

5.

utilizzate saggiamente lalternanza fra struttura radiale ed elenchi


per facilitare la memoria fotografica;

6.

utilizzate disegni al posto delle parole in certi casi o strutture che


siano pi simili a quelle della vostra mente;

7.

fate collegamenti ipertestuali con altre materie e soprattutto:


divertitevi nel crearle!

Le lezioni frontali e la lettura veloce


Terminato largomento delle mappe concettuali vi offro altri consigli
30

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

per quanto riguarda le spiegazioni. Durante esse dovrete trovare


dei riferimenti personali che possono esservi familiari per rendere
pi agevole lapprendimento. In questo modo potete personalizzare
largomento spiegato secondo la vostra forma mentis. Ad esempio vi
mai capitato di leggere un libro e dopo vedere il film e rimanere molto
delusi? Il motivo che il libro lo immaginate in base ai vostri concetti e
alle vostre visualizzazioni mentali. Lo stimolo del testo scritto funge da
ipnotizzatore per evocarvi nella mente le immagini descritte.
Al contrario al cinema vi vengono mostrate le idee dellautore; non
sar presente il castello come lavete immaginato voi o la ragazza
immaginata come piace a voi (nata magari usando come base una ragazza
che vi piaceva in passato). Nelle spiegazioni voi dovrete fare lo stesso:
utilizzarle come una voce che ipnotizza e immaginare vividamente
quello che vi viene spiegato utilizzando i concetti che pi vi stanno a
cuore e le immagini con le quali avete confidenza.
SEGRETO n. 12: durante le spiegazioni cercate di utilizzare
riferimenti personali: la voce del professore servir a ipnotizzarvi
e rievocare in voi immagini familiari e che generano emozioni. Il
coinvolgimento emotivo, infatti, accelera lapprendimento.
31

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Dopo aver concluso la descrizione dei punti che rendono pi complicata


la vita dello studente, ora ci concentreremo su un aspetto fondamentale
del libro: come questo libro va letto e come metterlo in pratica.
Lungo i capitoli del libro saranno presenti delle situazioni particolari o
vi verranno dati dei consigli, vi invito a metterli in pratica dal momento
stesso in cui li trovate. Come ho detto precedentemente, questo corso
stato fatto per facilitare la vita dello studente, rendere meno difficoltoso
lapprendimento e per migliorare la qualit stessa della cultura.
Spero che lo applichiate appieno: sono sicuro che se usato correttamente
pu portare a sviluppare le vostre passioni e ognuno di voi potr quindi
contribuire con la propria conoscenza agli argomenti pi disparati.
Ritengo sia fondamentale migliorare la cultura generale per portare a un
miglioramento globale della qualit di vita.
SEGRETO n. 13: la pratica svolge un ruolo importantissimo
nellapprendimento.
Sar sincero su ci che potrete ottenere e ho piena fiducia in voi,
immaginate quindi di:
32

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

1.

Non dover pi dedicare intere giornate allo studio e uscire quasi


ogni giorno, riuscire cos ad isolarsi dal contesto pre-esame e a
passare serenamente le vostre giornate. Vi assicuro che in qualsiasi
facolt voi studiate, se applicherete a fondo questo metodo non
dovrete studiare pi di 4 ore al giorno nei periodi di massimo
studio, potendo cos uscire ogni notte o dedicare il vostro tempo
libero alle vostre passioni, o infine fare lo studente lavoratore a
pieni voti e laureandovi in tempo.

2.

Riuscire a gestire lansia dei periodi pre-esame, fare degli opportuni


programmi di studio che vi permettono di creare e realizzare
degli obiettivi e breve e medio termine. Sarete come un dio nei
libri! Voi create con la vostra mente quello da realizzare, entrate
nello stato, lo realizzate e mettete la crocetta sul vostro obiettivo
e passate al successivo. Esempio: avete poco pi di un mese e
dovete preparare 3 esami, diciamo due di medie dimensioni e uno
piccolo. Vi illustrer come organizzare un programma di studio
per passarli tutti con buoni voti, usando come arma una semplice
penna e un foglio di carta.

3.

Stupire i professori e i vostri colleghi per la qualit della vostra


esposizione (ogni tanto ci riesco anche io) e prendere voti dal 28
in su. Per quelli che non sono principianti dello studio, direi
33

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

anche dal 30 in su.


Bene, ora che avete immaginato vividamente la felicit con cui potrete
vivere la vostra futura vita, vi invito prima di tutto ad avere lo spirito
giusto per la lettura di questo corso. Metter a vostra disposizione buona
parte delle mie conoscenze in questo campo, voi dovete solo leggere
un capitolo per volta, magari una volta al giorno, impararlo e fare gli
esercizi che vi mostro.
Lo spirito quello di qualcuno pronto a sperimentare sempre e a
imparare, di qualcuno curioso e affamato di conoscenza. Vi ricordo che
probabilmente ci che ci ha differenziato dagli altri animali la voglia
di sapere, di sperimentare. Ogni volta che ci accingiamo a studiare una
materia stiamo imparando cose che hanno richiesto migliaia di anni e di
tentativi per essere apprese.
Con la lettura veloce 3x potrete letteralmente divorarvi libri, farvi una
cultura letteraria e leggere anche diversi libri al giorno, e il tutto gratuito.
Vi esorto quindi se volete approfondire ulteriormente largomento, di
leggere qualche ebook sulla lettura veloce, soprattutto Lettura Veloce
3X di Giacomo Bruno. Io conosco questa tecnica e da un po la utilizzo
34

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

con successo. Inoltre questo tipo di tecnica pu essere applicata meglio


nelle materie di tipo umanistico, mentre in quelle scientifiche o ancor
peggio matematiche spesso sar necessario rileggere il tutto pi volte e
spesso molto lentamente.
SEGRETO n. 14: seguite un corso o comprate un ebook di lettura
veloce 3x, vi sar molto utile per velocizzare la lettura e saper scegliere
le informazioni pi importanti. La lettura veloce particolarmente
utile per le materie umanistiche e per il ripasso.
SEGRETO n. 15: pi un testo complesso, pi dovr essere letto
lentamente e compreso mediante schemi riassuntivi. I concetti poco
chiari devono essere riletti, dato che spesso sono propedeutici per
comprendere i punti successivi. La velocit con cui va letto un testo
proporzionale alla sua semplicit.
Vale la regola che le materie puramente teoriche come matematica
sono le pi complesse da apprendere, seguite da quelle scientifiche con
ragionamento, scientifiche da memorizzare ed infine quelle letterarie.
Inoltre meglio studiare dapprima gli argomenti pi semplici per poi
arrivare a quelli pi difficili.
35

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

SEGRETO n. 16: studiate prima gli esami propedeutici in modo


tale da avere le giuste basi per le materie pi complesse.
Dopo questa capitolo introduttivo vi esorto nuovamente a mettere in
pratica quello che leggete e a non arrendervi alle prime difficolt e
di svolgere tutti gli esercizi che verranno posti nel momento stesso e
nellordine in cui sono presenti. Se non avete il materiale per svolgerlo,
meglio rinviare la lettura a un momento successivo, quindi tenete a portata
di mano una penna e un foglio di carta e un testo da utilizzare su cui
svolgerli. Limpegno che metterete adesso un ottimo investimento per
il futuro! Il corso strutturato in capitoli, ognuno dei quali si configura
come una lezione con i compiti per casa, ovverosia gli esercizi. Buona
lettura!

36

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

RIEPILOGO DEL CAPITOLO 1:


SEGRETO n. 1: Provate a cambiare approccio allo studio senza
considerarlo un obbligo, cercate nuovi modi originali per studiare
evitando di basarvi sul metodo della ripetizione, che spesso non
porta ai risultati sperati. La ripetizione la strada pi veloce per
stancarsi dello studio.
SEGRETO n. 2: Studiate seguendo le vostre passioni e approfondendo
ci che vi incuriosisce. Evitate di studiare solo per lesame in quanto
non vi lascia niente, se non un senso di frustrazione.
SEGRETO n. 3: La memoria non ha basi genetiche, ma pu essere
allenata da tutti. Spesso le persone che riescono a imparare pi
velocemente rispetto agli altri utilizzano inconsciamente alcune
tecniche di memoria che possono essere imparate da tutti.
SEGRETO n. 4: Lapprendimento attivo si basa sul creare schemi,
mappe mentali, mettere in pratica quello che si studiato e utilizzare
strumenti didattici alternativi. I vantaggi di questo metodo sono
i seguenti: si impara di pi, divertente, non stancante ed anzi
produce maggiori energie.
SEGRETO n. 5: Mentre il metodo di studio passivo permette di
memorizzare dal 10% al 55%, quello attivo raggiunge percentuali
pari al 95%. Il modo migliore per imparare spiegare i concetti
37

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

studiati a unaltra persona o mettere in pratica quello che si studia.


SEGRETO n. 6: Prendete appunti durante le lezioni in maniera
sintetica o facendo schemi. Lo scopo quello di stimolare la
creazione di connessioni nervose che rafforzano lapprendimento
stesso. Inoltre i propri appunti si trovano maggiormente in linea con
i propri schemi di ragionamento.
SEGRETO n. 7: Utilizzate materiale didattico alternativo come video
su YouTube, dispense, immagini e diapositive animate per rendere
pi chiaro lo studio stesso. Cercatevi un collega con cui ripetere.
SEGRETO n. 8: Le mappe concettuali utilizzano maggiormente
lemisfero sinistro del cervello associato alla logica e alla schematicit
e vengono usate per lapprendimento, mentre le mappe mentali
utilizzano lemisfero destro che maggiormente associato alla
creativit e vengono utilizzate nei lavori di gruppo.
SEGRETO n. 9: Esistono diversi software per creare mappe mentali,
alcuni di essi completamente gratuiti. Fra questi vi consiglio di
scaricare Xmind, FreeMind, Cayra.
SEGRETO n. 10: Per creare una solution map trovate il macroargomento di un esame, che contiene diversi capitoli e scrivetelo in
alto al centro. Poi scrivete al centro della pagina il nome del capitolo
e collegate diverse caselle allargomento base. I riassunti devono
38

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

essere schematici e contenere solo le parole pi importanti.


SEGRETO n. 11: Create collegamenti ipertestuali con concetti noti
da altre materie. Questo avr notevoli vantaggi: parlerete per pi
tempo, dimostrerete di saperne di pi e utilizzerete altre parole che
vi faranno ricordare altre parti importanti del discorso base. Inoltre
creare il collegamento gratuito in termini di energie spese.
SEGRETO n. 12: Durante le spiegazioni cercate di utilizzare
riferimenti personali: la voce del professore servir a ipnotizzarvi
e rievocare in voi immagini familiari e che generano emozioni. Il
coinvolgimento emotivo, infatti, accelera lapprendimento.
SEGRETO n. 13: La pratica svolge un ruolo importantissimo
nellapprendimento.
SEGRETO n. 14: Seguite un corso o comprate un ebook di lettura
veloce 3x, vi sar molto utile per velocizzare la lettura e saper scegliere
le informazioni pi importanti. La lettura veloce particolarmente
utile per le materie umanistiche e per il ripasso.
SEGRETO n. 15: Pi un testo complesso, pi dovr essere letto
lentamente e compreso mediante schemi riassuntivi. I concetti poco
chiari devono essere riletti, dato che spesso sono propedeutici per
comprendere i punti successivi. La velocit con cui va letto un testo
proporzionale alla sua semplicit.
39

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

SEGRETO n. 16: Studiate prima gli esami propedeutici in modo


tale da avere le giuste basi per le materie pi complesse.

40

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

CAPITOLO 2:
Come organizzare un piano di studio

Importanza del piano di studio


Uno degli aspetti che riveste maggiore importanza nello studio
lorganizzazione del tempo, ovverosia saper ottimizzare il proprio
tempo disponibile e avere in mente quali esami dare e in che ordine e
fare per ognuno di essi un piano di studio. In questo capitolo tratter
alcuni argomenti che permettono di velocizzare lo studio, fra i quali
giocheranno un ruolo fondamentale le convinzioni, le mappe mentali, la
concentrazione e la realizzazione degli obiettivi.
SEGRETO n. 17: uno dei segreti del successo nello studio
organizzare accuratamente un piano di studio dove sono contenute
le interrogazioni da sostenere e gli argomenti da studiare giorno per
giorno cos da poter organizzare la giornata al meglio.
Il primo consiglio che vi posso dare per ottimizzare il tempo di studiare
argomenti o materie simili nello stesso periodo. In questo modo otterrete

41

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

due vantaggi: dovrete studiare la materia una sola volta e la fisserete


meglio in mente in quanto, stimolerete ad un livello pi profondo la
curiosit e la formazione di sinapsi. Inoltre molto importante fare
dei collegamenti fra le diverse materie. In questo modo potete avere
unesposizione pi accurata e una maggiore apertura mentale.
Del resto ve lo avevano detto gi alle superiori o alle medie: non studiate
le varie materie a compartimenti stagni, fate i collegamenti! Lo stesso
vale per uninterrogazione o un esame, quello che conta prima di tutto
dire al professore quello che vi ha chiesto con precisione, e poi fare
eventualmente dei collegamenti che possano dimostrare il vostro grado
critico.
SEGRETO n. 18: non studiate a compartimenti stagni. molto
importante fare i giusti collegamenti fra una materia e laltra.
Quindi consiglio di studiare nello stesso periodo materie simili che si
completino a vicenda se questo possibile.
Gli obiettivi
Un altro importante argomento riguarda gli obiettivi che vi ponete e le
42

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

loro caratteristiche: questi devono essere realistici, chiari e con scadenze


e soprattutto bisogna scriverli.
Cosa fa la differenza fra un sogno e un obiettivo? Il sogno rimane senza
una scadenza temporale, spesso solo una speranza che non spinge il
nostro cervello a muoversi attivamente per raggiungerlo. Rimane cos
qualcosa di inafferrabile, di irraggiungibile, che in ogni caso crea il suo
fascino. Ma noi dobbiamo creare solide realt, realizzare quello che
desideriamo, perch lo vogliamo! Dovete motivarvi! E per fare questo
dovete immaginare vividamente come vi sentirete una volta che avete
passato lesame. Al contrario lobiettivo ha una scadenza, quindi la
definizione di obiettivo che si pu dare la seguente: lobiettivo un
sogno con una data entro il quale realizzarlo. Ha una notevole importanza
sapere quali sono i vostri obiettivi.
Infatti, essi costituiscono la bussola che permette di orientarci nella
vita, sono la stella polare che ci dice in che direzione muoverci. Gli
obiettivi non sono altro che il riflesso dei vostri valori, infatti voi nella
vita realizzerete ci che avete radicato dentro di voi. Esistono due tipi
di obiettivo: quelli di percorso e quelli di risultato. I primi sono obiettivi
che vi permettono di migliorare voi stessi o una vostra caratteristica
43

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

durante lo svolgimento stesso dellobiettivo. Un esempio pu essere:


Migliorare ogni giorno la velocit di studio.
Gli obiettivi di risultato invece indicano una meta che dovrete raggiungere
ad esempio: Laurearvi entro due anni col massimo dei voti. Esistono
delle caratteristiche in comune nelle persone che sanno realizzare gli
obiettivi. Prima di tutto sanno cosa vogliono, quindi sanno decidere i
loro obiettivi. In secondo luogo sanno perch lo vogliono e infine come
raggiungerlo. Roberto Re chiama il metodo che permette di realizzare
i propri obiettivi e di raggiungere il successo metodo OSA, che un
acronimo per obiettivo-scopo-azione. Le fasi che compongono questo
metodo sono tre. La prima consiste nel definire un vostro obiettivo, la
seconda nel riuscire a capire perch volete realizzarlo, e infine, la terza,
agire per poterlo realizzare. Lobiettivo deve avere alcune caratteristiche
per poter essere definito valido. Queste caratteristiche sono riassunte in
una serie di punti:
1.

Specifico, definito e misurabile: buona norma riuscire a definire


un obiettivo, magari tramite numeri (esempio: voglio dimagrire
3 kg in un mese). In questo modo si riesce a capire se vi state
avvicinando o meno alla meta e se necessario cambiare qualcosa;

2.

Con una scadenza: senza scadenza resta solo un sogno. Inutile


44

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

rimandare, non servir a niente. Quindi, decidete una data entro la


quale realizzarlo;
3.

Espresso in positivo: ricordate che il NON non viene letto dal


cervello. Se vi dico di non pensare a un pinguino con gli occhiali
da sole ve lo immaginerete allistante. Questo perch la mente
ragiona per immagini che non possono essere negate. Il vostro
obiettivo dovr quindi dire cosa volete realizzare, non cosa volete
evitare;

4.

Realizzabile: se vi ponete un obiettivo irrealizzabile, mollerete


presto. Ricordate di aggiornare i vostri obiettivi: se vedete che
avete mirato troppo in alto scendete un po e ricalibrate. Un errore
che spesso viene fatto di mollare completamente una volta che
fallite le prime volte perch il nostro cervello ragiona secondo il
principio o tutto o niente. O realizza lobiettivo o lo abbandona;

5.

Motivante: Voglio riuscire a studiare una pagina in pi allora;


si commenta da solo il fatto che non potrete riuscire ad essere
stimolati da un obiettivo che gi alla vostra portata. Presto vi
annoierete e lo mollerete. Morale della favola: mirate in alto;

6.

Scritto: se scrivete lobiettivo sarete pi motivati a realizzarlo e


inoltre, il solo fatto di vederlo scritto vi sproner a doverlo realizzare
in quanto non potrete mentire a voi stessi dicendo che non fosse
45

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

abbastanza importante;
7.

Non in contrasto con i vostri valori: se voi avete come valore


lonest di sicuro non potrete porvi come obiettivo quello di
diventare i pi abili copiatori nei compiti scritti. Semplicemente
va contro i vostri valori e farete di tutto per sabotarvi. Riflettete
su ci che volete e su quello che per voi conta e verificate che il
vostro obiettivo non sia in contrasto con esso;

8.

Immaginabile: il nostro cervello funziona per immagini e non


distingue unesperienza vividamente immaginata da una realmente
vissuta. Se iniziate a immaginarvi lobiettivo troverete sempre
pi modi per realizzarlo. Inoltre provando lebbrezza di vederlo
realizzato vi motiverete di pi;

9.

Condivisibile con gli altri: se iniziate a comunicare il vostro


obiettivo agli altri sarete obbligati a realizzarlo. Il nostro corpo
funziona ricercando il piacere ed evitando il dolore. Vi assicuro che
pur di evitare di fare una figuraccia quando la gente vi chieder:
Beh come procede la dieta? vi metterete davvero a dieta. Questa
la leva che ha spinto persino a me a scrivere questo ebook. C
stato un periodo nel quale non riuscivo a procedere di una sola
pagina, ma pensare al fatto che i miei amici o i miei genitori si
aspettavano che scrivessi questo libro mi ha dato la forza per finirlo
46

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

e anche pi in fretta e meglio del previsto;


10. Divisibile in sotto-obiettivi: in questo modo sapete a che punto
siete arrivati e se sta procedendo bene. Vi consiglio di disegnare
in una mappa le tappe intermedie in modo tale da avere unidea
concreta del percorso. Ogni volta che realizzate un sotto-obiettivo
cancellatelo dalla lista.
11. Far bene a se stessi: chiedetevi se lobiettivo che vi ponete vi
permetter di automigliorarvi. Se non vi serve a migliorare o se
non salutare o pu essere rischioso, formulate lobiettivo in
un altro modo. Nel caso dello studio eviterei obiettivi del tipo:
Imparare a copiare meglio negli esami scritti o Studiare 8 ore
al giorno, il primo perch imparare a copiare non vi servir a
niente, il secondo perch non conta il numero di ore di studio.
Infatti, a parit di pagine studiate pi efficiente impiegare meno
tempo. Un obiettivo pi interessante potrebbe essere: Studiare
TOT pagine al giorno impiegando unora in meno;
12. Far bene agli altri: cerca di non nuocere agli altri per raggiungere
i tuoi obiettivi;
13. Essere sotto la propria responsabilit: evitate di pensare di poter
cambiare gli altri o di contrastare la sfortuna. Per ogni evento
negativo che vi capita chiedetevi: In questo evento io cosa posso
47

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

fare? Se non potete davvero fare niente inutile pensarci su, ma


se potete fare qualcosa per migliorare la vostra situazione allora
ponetevi il giusto obiettivo. Quindi, ponetevi obiettivi che siano
sotto il vostro diretto controllo;
14. Definiti e valutati in base sensoriale: il vostro obiettivo dovr
essere espresso utilizzando termini tipici del vostro sistema
rappresentazionale. Questo vi permette di valutarlo al meglio.
Se siete delle persone che valutano in maniera visiva formulateli
utilizzando termini visivi, se invece ascoltate i suoni utilizzate
termini che si rifanno ai suoni ecc.
15. Aggiornabile: se non pu essere realizzato in un modo trovate una
maniera alternativa o modificate lobiettivo. Se troppo ambizioso
scendete un pochino, mentre se lo avete realizzato in met del
tempo, fare di pi di certo non una cattiva idea.
SEGRETO n. 19: per riuscire a studiare entro la data prefissata
dovete fissare degli obiettivi. Ciascun obiettivo deve possedere delle
caratteristiche ben precise per essere raggiunto.
Come primo esercizio imparate a memoria le caratteristiche di un buon
obiettivo. Una volta fatto questo scrivete almeno 3 obiettivi: il primo da
48

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

realizzare entro un mese, il secondo entro tre mesi ed infine il terzo entro
due anni. In questo modo vi esercitate a programmare obiettivi a breve,
medio e lungo termine. Gli obiettivi a lungo termine spesso possono
essere suddivisi come detto precedentemente in sotto-obiettivi a medio
o breve termine. Ricordate inoltre che la gente vuole tutto e subito e
spesso sopravvaluta quello che pu fare in un anno e sottovaluta quello
che pu fare in cinque anni.
Provate a pensare come sarete una volta realizzati questi obiettivi. Cercate
di immaginarvi le caratteristiche che dovete avere per realizzarlo. Inoltre
immaginate che tipo di persone sarete una volta che lo avrete realizzato.
Io vi posso assicurare una cosa: ci che conta non la meta ma il viaggio,
lobiettivo non altro che una coordinata, ma ci che vi render felice
oltre a realizzarlo sar ci che diventerete. Una volta che avrete scritto
questi obiettivi chiedetevi il motivo per cui li volete realizzare. Dovete
motivarvi. Solo con una buona motivazione e con un buono scopo potrete
trovare i mezzi per realizzare gli obiettivi pi difficili.
Chi ha un perch abbastanza forte, pu superare qualsiasi come
Friedrich Nietzsche

49

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Dopo aver realizzato le prime due fasi del metodo OSA manca ancora la
terza: lazione. Spesso il come verr dettato dallo scopo, ma di sicuro sar
una buona idea riflettere sui modi in cui potrete realizzare lobiettivo e
su ci per cui vi serve. La parte finale di questo esercizio richiede quindi
che voi troviate un modo per realizzare i vostri tre obiettivi. Ovviamente
vi consiglio di svolgere lesercizio dei tre obiettivi per motivarvi a
migliorare lo studio.
Vi faccio degli esempi concreti: lobiettivo a breve termine pu essere
passare un esame, quello a medio termine raddoppiare la vostra velocit
di studio e quello a lungo termine laurearvi o leggere 50 libri. Poneteveli
sfruttando le caratteristiche scritte nel decalogo e sfruttando il metodo
OSA, i risultati non tarderanno ad arrivare! Abbiate fiducia in voi.
SEGRETO n. 20: il metodo OSA si basa su obiettivo, scopo, azione.
La prima azione da fare sar creare un buon obiettivo con tutte le
caratteristiche descritte, la seconda trovare dentro di voi il motivo
per cui volete realizzarlo e la terza trovare gli strumenti-attrezzi che
vi servono per raggiungerlo e agire.

50

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Credenze e convinzioni
Unaltra tematica che servir a darvi maggiore fiducia e cambiare la
vostra mentalit quella relativa alle convinzioni. Secondo la PNL
esistono delle convinzioni, ovverossia delle credenze che abbiamo
riguardo il mondo. Pi precisamente ci sono credenze riguardo a noi
stessi e la nostra identit, credenze universali che riguardano gli altri e il
mondo, ed infine le regole, credenze che sono pi salde e radicate delle
altre. Spesso i litigi nascono proprio da un conflitto tra le nostre regole
e quelle degli altri.
Non esistono convinzioni negative o positive: in natura, infatti, ogni evento
neutro. Siamo noi, gli osservatori ed il nostro sistema di credenze
e valori a creare la realt. Pensate di no? Ve ne do una dimostrazione:
per noi la morte un qualcosa di terribile, vista come la fine di tutto,
il punto ultimo della nostra vita. Quando un lutto ricade su di noi siamo
depressi, piangiamo e spesso tantissime persone si ammalano dopo la
perdita del proprio amato.
Ci sono tuttavia alcune popolazioni indigene di Bali che al contrario
considerano la morte come un momento felice, in quanto la persona
morta va in paradiso, in un posto migliore e si libera del corpo che
51

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

considerato la prigione dellanima. Infatti quando nel villaggio muore


una persona si organizza una festa in loro onore; affliggersi per il morto
in un contesto del genere sarebbe considerato maleducato!
Lo stesso vale per noi: vi immaginate se iniziate a saltare di gioia
durante una messa funebre? Senzaltro verreste visti di cattivo occhio e
ci vorr poco prima che qualcuno senza delicatezza vi inviti a smettere
immediatamente. Un altro esempio riguarda la leggenda del miglio in
meno di 4 minuti: in passato si pensava, a seguito degli studi effettuati,
che era impossibile riuscire a correre il miglio (1600 metri) in meno di
quattro minuti.
Addirittura si pensava che il cuore sarebbe letteralmente scoppiato
ed era stato stabilito come regola generale che era impossibile per un
uomo compiere una tale impresa. Il primo che riusc a compiere questa
impresa fu Roger Bannister, uno che si era visualizzato mentalmente
questa impresa giorno dopo giorno.
Paradossalmente dopo che lui ci riusc nel giro dello stesso anno altri
atleti giunsero allo stesso obiettivo e in pochi anni erano un centinaio le
persone capaci di compiere questo benedetto miglio in meno di quattro
52

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

minuti. I limiti ve li ponete voi, in base alle vostre credenze, quindi


ricordatevi che lunica cosa che impossibile quella cui voi non credete
veramente.
SEGRETO n. 21: per realizzare un obiettivo necessario crederci
veramente. Le convinzioni sono ci che la nostra mente crede.
Non esistono convinzioni negative o positive ma solo convinzioni
potenzianti che permettano di migliorare voi stessi e realizzare i
vostri obiettivi.
Non esiste una sola impresa che sia stata realizzata senza essere stata
vissuta dapprima nella mente. Quindi limmaginazione e le proprie
credenze generano un ruolo primario nel riuscire a vivere al pieno delle
proprie risorse la propria vita. Di conseguenza imparate a smontare le
vostre convinzioni limitanti, questo vi permetter di diventare pi veloci.
Applicazioni pratiche delle convinzioni
Una legge molto importante che riuscir a migliorare la vostra efficienza
la legge di Parkinson. Per efficienza si intende la capacit di produrre
un bene utilizzando meno risorse possibili. Nel nostro caso le risorse
sono la concentrazione e il tempo. Il tempo una delle poche cose che
53

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

uguale per tutti; abbiamo sempre 86400 secondi al giorno, ma differente


il modo in cui riusciamo a sfruttarlo. E il peggio che nessuno potr mai
restituircelo. Di conseguenza, a parit di tempo, se una persona studia
40 pagine in 3 ore pi efficiente di unaltra che le studia in 5.
Possiamo quindi usare un indice della nostra efficienza, il cosiddetto
PAGE RATE, ovverosia il numero di pagine studiate in unora. Ipotizzate
di fare una sessione di studio di tre ore e in queste tre ore studiate 50
pagine, in questo caso il vostro indice di efficienza si ottiene dividendo
le pagine studiate (50) per il numero di ore di studio ed in questo caso
di 50 pagine\3 h = 16.6 pagine; approssimiamo a 17.
SEGRETO n. 22: calcolate il vostro PAGE RATE. Questo indice
esprime la vostra efficienza nello studio. Per calcolarlo vi baster
dividere il numero di pagine studiate per le ore di studio. Non
superate le due ore consecutive di studio nella prova.
Questo vi dar un riscontro approssimativo della vostra velocit, alta o
bassa che sia. Ma c un riscontro positivo: infatti, la legge di Parkinson
recita che: Pi tempo si ha e pi tempo si spreca. Pensateci bene,
spesso rendiamo al meglio proprio gli ultimi giorni prima di un esame;
54

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

aumentiamo notevolmente la velocit dellapprendimento, questo


dovuto al fatto che c una sorta di autoregolazione che ci permette
di ottimizzare le nostre risorse mentali nelle situazioni di emergenza
(panico permettendo).
SEGRETO n. 23: la legge di Parkinson recita che pi tempo si ha
a disposizione pi se ne spreca. In condizioni di scarsit di tempo si
tende ad apprendere prima.
Come sfruttare al meglio questa legge? Non so se voi avete delle credenze
riguardo allo studio, credenze limitanti del tipo: Bisogna studiare
almeno 6 ore al giorno, Per preparare questo esame ci vuole almeno
un mese. Ma pensateci a fondo: come fate a sapere se ci vuole davvero
un mese e non tre settimane?
Le vostre credenze spesso derivano dal vostro sentito dire, magari spesso
da gente impreparata che andata male a un esame, o da gente che
studia troppo o che magari pi veloce nellapprendimento della media.
Insomma voi non potete sapere come sia effettivamente un esame. Avete
per dei dati oggettivi per conoscere il vostro nemico: domande del
professore, vastit del programma con le quali potete iniziare a farvi
55

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

unidea. Probabilmente se non rendete come dovreste o come vorreste


(intendo come efficienza di studio e quindi PAGE RATE) uno dei motivi
fondamentali si pu ricondurre a queste due categorie:
1.

Mancanza totale di un piano di studio: in questo caso la terapia


semplice: leggete questo corso, iniziate a creare un calendario e
a farvi unidea su come organizzarvi, su quanto tempo libero avete
e su come sfruttarlo. Insomma, razionalizzate e utilizzate criteri
oggettivi per valutare le vostre risorse e lavorate su quelle.

2.

Convinzioni limitanti: quelle di cui ho parlato precedentemente,


spesso non derivano da esperienze da voi vissute ma da quelle
che vi vengono raccontate. Sono dannose e impongono limiti alle
vostre capacit. In questo caso pu esservi utile fare un lavoro per
smantellarle.

Lo so ora vi starete chiedendo: Com possibile decidere di punto in


bianco di studiare nella met del tempo e rendendo anche meglio? Ora
vi dimostro che possibile, o meglio sarete voi stessi a dimostrarlo.
Come? Qui torna la legge di Parkinson, che avete sfruttato inconsciamente
spesso, e tante persone ne abusano con risultati scadenti. Lavete
fatto un migliaio di volte: lasciare indietro 60 pagine da studiare per
linterrogazione del giorno dopo! E spesso linterrogazione ha avuto
56

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

un esito sufficiente. Vedete? Gi in questi momenti avete aumentato


improvvisamente la vostra capacit di studiare, la vostra velocit e
di conseguenza la vostra efficienza. Perch non sfruttare sempre questi
momenti? E soprattutto come fare?
molto semplice, baster calcolare il vostro page rate e poi decidere
da quel momento di studiare il doppio delle pagine in quellintervallo
di tempo. Prendetelo come una sfida: un giorno decidete di studiare le
stesse pagine in met delle ore. Ad esempio se avete un programma di
studio che prevede 80 pagine in 8 ore voi dovete cercare di farle in 4
ore. Obbligatevi a farlo, decidete di studiare o solo la mattina o solo la
sera: dovete vivere nella condizione di scarsit del tempo in modo che il
vostro cervello sia costretto a dare il meglio di voi!
Latteggiamento deve essere di sfida, il vostro obiettivo studiare pi
velocemente del solito e migliorarvi ogni volta. Un buono stratagemma
consiste nel posizionare un cronometro vicino a voi e cercare di studiare
il pi possibile, velocemente ma senza per questo abbassare la qualit!
Deve essere visto come un gioco, vedrete che riuscirete a studiare in
molto meno tempo. Certamente allinizio potreste non ottenere i risultati
sperati, magari studiate 60 pagine in met del tempo al posto delle
57

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

vostre 80. Ma in questo modo avete superato un limite e questo sar un


potente aiuto per la vostra autostima. Dimostrando di riuscire a studiare
in meno tempo quelle pagine, date una prova della veridicit della legge
di Parkinson e delle vostre capacit.
SEGRETO n. 24: provate a studiare un certo numero di pagine
in met tempo. In questo modo sfruttate la legge di Parkinson e
abbattete i vostri limiti mentali, migliorando la velocit di studio.
Una convinzione come la creazione di unautostrada nel cervello, pi
volte viene solcata tanto maggiormente sar visibile. Con lavvento
delle neuroscienze stato dimostrato che un pensiero altro non che la
formazione di un collegamento fra due o pi neuroni: questo collegamento
avviene tramite delle sinapsi che possono essere paragonate a dei ponti
con i quali si crea un passaggio fra un neurone allaltro.
Tanto pi si rafforza questo ponte, tanto pi questo pensiero sar radicato
in voi. Ed essendo le credenze e le convinzioni un tipo di pensiero,
voi potete rafforzarle sia vivendole continuamente sia semplicemente
immaginando. Vivere unesperienza solo con la propria mente ma in
maniera dettagliata e con coinvolgimento emotivo equivale ad averla
58

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

realmente vissuta. Tornando al discorso delle convinzioni voi potete


rafforzarle in diverse maniere. Le convinzioni in s sono neutre, come
del resto lo ogni evento della nostra vita prima di essere filtrato dal
nostro sistema di valori che presente nel nostro cervello. Non esistono
convinzioni negative o positive, esistono piuttosto convinzioni limitanti
o potenzianti.
Le prime servono a incasinarci la vita, e guarda caso portano
allinsuccesso e sono quelle che preferiamo per rovinarci i nostri sogni
o meglio obiettivi. Le seconde invece sono degli aiuti che ci permettono
di dare il meglio di noi stessi in quanto non ci pongono limiti e ci danno
forza. Il massimo cui si pu aspirare riuscire a dare il meglio di s e
quindi rendere al 100%.
Esistono diversi studi che dicono che noi utilizziamo il nostro cervello
al 10%; di sicuro ognuno di noi non sfrutta al massimo il proprio
cervello, a prova di ci c ad esempio il fatto che in determinati stati
mentali rendiamo di pi che altre volte. Oppure potete pensare al senso
di frustrazione che avete quando non siete riusciti a concludere niente in
una serata di studio. Delle prove oggettive del fatto che non sfruttiamo
appieno il nostro cervello ci giungono dai risultati che si ottengono dopo
59

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

i corsi di lettura veloce 3x o dallaumento del proprio SPAN anche di un


fattore 5 dopo aver appreso le tecniche di memoria.
Non dovete credere alle stregonerie che vedete in televisione, spesso le
persone che vengono mostrate come geni della memoria mentre in realt
utilizzano delle tecniche banalissime che insegnano a corsi accessibili
e a buon prezzo. Luomo ha questo ingente bisogno di automigliorarsi,
ma spesso non viene percepito adeguatamente e finiamo per rimanere
allinterno dei nostri limiti della nostra zona di confort. Le convinzioni
limitanti non ci permettono di rendere il massimo.
Ipotizziamo che una persona renda al 70%, probabilmente avr qualche
convinzione limitante che non gli permette di dare il massimo, ma allo
stesso tempo qualche convinzione potenziante che gli d una mano.
Lentit di queste convinzioni fa la differenza fra una persona da 7 e
una da 10! Dovete eliminare le vostre convinzioni limitanti e rafforzare
quelle potenzianti. Uno dei modi per rafforzare le convinzioni potenzianti
quello di vedere migliorato il vostro Page Rate applicando le tecniche
di studio. Oppure potete fare questo esercizio in 5 semplici passaggi:
1.

Pensate a una cosa che pensate di non riuscire a fare, ad esempio:


Io per la chimica sono veramente negato;
60

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

2.

Cercate di capire le vostre convinzioni limitanti riguardo ad essa:


Non sono bravo in chimica perch chiedo sempre aiuto agli altri;
Lultima volta ho preso 5 in un compito;

3.

Mettetele in dubbio: Ma davvero sempre cos? Ho preso


qualche voto bello in chimica?;

4.

Pensate ai casi in cui siete riusciti a svolgere bene quellattivit:


Ora che ci penso ero molto bravo nelle ossidoriduzioni;

5.

Sostituite infine le vostre convinzioni limitanti con quelle


potenzianti: Forse sono portato per la chimica, in effetti spesso
mi andata bene e le volte che mi andata male perch o ero
stanco o son partito scoraggiato.

Vedete come in cinque semplici passaggi si passati da: Sono veramente


negato per la chimica a Forse sono portato per la chimica, in effetti
spesso mi andata bene. Bene, limportante che voi svolgiate
lesercizio per smontare le vostre convinzioni limitanti in modo tale da
tendere al meglio.
SEGRETO n. 25: smontate le vostre convinzioni limitanti sullo
studio e sostituitele con convinzioni potenzianti mediante il metodo
a 5 passaggi.
61

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Il ciclo del successo


Per spiegare al meglio limportanza delle convinzioni utilizzer un
esempio: il ciclo del successo. Michele un ragazzo che pensa di piacere
alle ragazze, approccia una ragazza per strada e riesce a ottenere un
appuntamento: questo fatto nella sua mente viene interpretato come una
conferma del fatto che piace alle ragazze e gli dar maggiore sicurezza
per chiedere un appuntamento anche a una ragazza successiva. Questo
crea un circolo virtuoso dove la persona si mostrer sempre pi sicura e
avr sempre prestazioni migliori.
Lo stesso esempio lo potete applicare nel caso una persona sia convinta
di andare bene agli esami: il giorno che si siede nella sedia per essere
interrogato parte gi sicuro di s, questa carica gli da maggiore forza e
gli permette di rendere il massimo e prendere un 30. Il voto cos rafforza
ulteriormente la sua convinzione e per il prossimo esame sar ancora pi
sicuro. Cosa succede se invece abbiamo convinzioni limitanti? Facciamo
un esempio:
Ilaria una ragazza in leggero sovrappeso che deve perdere 4 kg, decide
di iniziare una dieta pensando che non fatta per dimagrire e che quei
4 kg gli rimarranno. Inizia la dieta e dopo la settimana arriva il primo
62

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

verdetto nella bilancia: lago non sceso di un grammo (quando in


realt dovuto ad una piccola ritenzione idrica o a normali variazioni
che avvengono durante la giornata a seconda di quello che mangiamo),
nella sua mente si forma lidea che aveva ragione e che non capace di
seguire una dieta, inizia a mangiare e i suoi sforzi per dimagrire sono
stati vani.
Qual la differenza fra i due casi? Le CONVINZIONI! Nellultimo caso
sono limitanti mentre nel primo caso sono potenzianti. Questo permette
di dare o il meglio di s o il peggio, la differenza che fa la differenza.
Si pu interrompere questo circolo? Ma certo! Nel caso del ciclo del
successo nelle persone pi labili baster una piccola sconfitta, mentre in
quello dellinsuccesso bisogna dimenticare gli errori che appartengono
al passato, generare nuove convinzioni e mettersi subito alla prova,
dapprima con le cose pi facili e ovvie. Dopo bisogna ottenere conferma
col risultato positivo e rafforzare la convinzione, passare alle prove pi
difficili e infine rafforzare le convinzioni con i propri successi creando
cos un circolo virtuoso.
SEGRETO n. 26: il ciclo del successo parte da una convinzione
riguardo a qualcosa cui segue una prova reale di ci. Dopo la
63

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

prova si fanno le valutazioni e se il risultato positivo si rinforza


la convinzione iniziale. Sfruttatelo ogni volta per aumentare le
convinzioni potenzianti.
Il potere del focus: usa il tuo S.A.R.
Ricordatevi: qualsiasi cosa pensiate su di voi, avrete sempre ragione!
Pensate di non riuscire a imparare una lingua? Troverete conferma in
ogni vostro minimo difetto di pronuncia e abbandonate lidea da subito.
Il vostro dialogo interno dir: Visto? Non so pronunciare correttamente
house, sono proprio una frana con linglese! Se eliminate questa
distorsione della realt riuscirete a realizzare i vostri obiettivi.
Quello che noi operiamo, infatti, una vera e propria creazione della
realt: le nostre credenze sono come degli occhiali che filtrano la realt,
spetta a noi decidere se usare degli occhiali con colori accesi o delle
lenti che rendono tutto grigio. Unultima prova che vorrei fare a favore
dellimportanza delle convinzioni lattivazione del SAR, il sistema di
attivazione reticolare. Normalmente la nostra mente riesce a percepire
un numero limitato di informazioni che sono circa il 10% della realt
circostante: infatti con cos tanti stimoli sensoriali, tutti in un solo istante,
non sarebbe possibile dare lo stesso livello di attenzione a tutti. Di
64

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

conseguenza la mente costretta a filtrare le informazioni e a dedicarsi


a queste una alla volta.
Le informazioni che riusciamo a percepire sono quelle che entrano nella
nostra mente conscia mentre le rimanenti vanno a far parte dellinconscio.
Lattenzione ha lo scopo di scegliere quali stimoli captare consciamente e
quali scartare ed gestita dal sistema di attivazione reticolare (SAR) che
pu essere attivato a proprio piacimento. Vi mai capitato di comprare
il cellulare nuovo e di iniziare a vedere il vostro stesso modello in mano
a chiunque? Non una coincidenza ma avete attivato il SAR.
Avete quindi diretto il vostro focus su quel modello di cellulare che
prima semplicemente non notavate. Lo stesso vale per le donne che si
lamentano di trovare sempre dei fidanzati che le trattano male: il motivo
base perch inconsciamente ricercano quelli. Alcuni la chiamano legge
di attrazione, ma dal punto di vista scientifico siete voi che semplicemente
scartate alcuni elementi e ne andate a cercare altri. Siete come delle
macchine fotografiche che mettono a fuoco un oggetto alla volta: quale
siete voi a sceglierlo.
Immaginate di essere a una serata in discoteca o a un concerto e fate delle
65

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

riprese con la videocamera. La gente balla, si diverte ed felice. In un


angolo c un litigio fra due persone perch una ha urtato laltra e inizia
una piccola rissa che si conclude subito. Da unaltra parte la gente si
lamenta della birra che non buona, ma globalmente si divertono tutti.
Se voi vi dedicate a filmare unicamente quelli che litigano e la gente
che si lamenta per la birra per tutta la durata della festa logico che chi
vedr il video dir che stata una serata pessima, mentre in realt stata
divertente.
Allo stesso tempo voi potete scegliere in cosa focalizzarvi: se continuare
a pensare ai momenti in cui siete in ansia, agli esami che non sono andati
bene, ai vostri lati negativi o iniziare a valorizzare i vostri lati positivi,
le volte che la vita vi andata bene. La scelta vostra, ma smettetela di
lamentarvi della sfortuna, di quello che siete, dei vostri difetti. Non lo
meritate, iniziate a pensare a quello che vi valorizza.
SEGRETO n. 27: sfruttate il vostro sistema di attivazione reticolare
(SAR) per imparare a focalizzarvi in ci che di positivo avete. In
questo modo potete iniziare a ottenere sicurezza in voi stessi e a
tirare fuori le migliori risorse.

66

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Il potere del focus: le domande costruttive


Iniziate anche a farvi delle domande costruttive. Sono le domande che
indirizzano lattenzione: domande cattive porteranno risposte negative
mentre domande costruttive permetteranno di migliorare e di risolvere
le sfide di ogni giorno. Il cervello non pu non pensare, quindi una volta
che gli viene fatta una domanda cercher una risposta e continuer a
pensare finch non la trova. Se non c una risposta la domanda ad
essere sbagliata ma il cervello continuer a pensare.
Se voi continuate a farvi domande quali: Come mai sono cos lento a
studiare?, Perch non riesco ad avere una vita sociale e devo dedicare
cos tanto tempo allo studio? non troverete risposta, e il vostro cervello
continuer a rimuginare spendendo inutilmente energie. Inoltre ci che
sbagliata la premessa in quanto, date per scontato che non riuscite
a studiare velocemente. il momento di cambiare: iniziate a porvi
domande costruttive, fatelo in due momenti della giornata: al risveglio
e alla sera. Vi lascio una lista di domande che serviranno da spunto per
migliorare voi stessi nello studio:
Come posso migliorare lefficienza nello studio?
Con chi posso preparare un esame?
Conosco qualcuno che ha gi dato lesame? Se s, mi pu aiutare
67

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

nello studio?
Cosa chiede di solito il professore? Fa domande a piacere?
molto difficile lesame in questione? Lo sto sottovalutando o
sopravalutando?
Quanto vale la pena studiare per un voto in pi?
Come posso organizzarmi la giornata in modo tale da avere diverso
tempo libero?
Come posso procurarmi degli ottimi appunti su cui studiare?
Come posso migliorare lesposizione? Quali sono gli errori pi
comuni?
Il fatto che sto continuando a studiare legittimo o scaramanzia?
In quanto tempo posso preparare questo esame? Come posso
organizzare una tabella di marcia?
Queste sono le domande principali: ponetevele al risveglio e prima di
andare a dormire o dopo che avete eseguito una tecnica di rilassamento
in modo da essere pi concentrati. Ovviamente potrete aggiungerne altre
di personalizzate e, anzi, vi invito a farlo.
SEGRETO n. 28: fatevi le domande potenzianti per ottenere il meglio
da voi stessi in due momenti della giornata. Meglio al mattino e alla
68

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

sera. In questo modo il vostro cervello si impegner a cercare la


risposta a quelle domande dentro di voi e nel mondo circostante.
Per iniziare a creare delle convinzioni potenzianti dovete trovare dei
riferimenti che a volte non ci saranno, di conseguenza vi invito ad
abbandonare i pregiudizi e iniziare ad immaginare vividamente il
successo.
Migliorare la concentrazione
I fattori che permettono di apprendere al meglio sono linteresse per la
materia e la concentrazione, questultima pu essere migliorata mediante
la fase di preparazione allo studio. Per il primo punto spero vi venga in
aiuto il fatto che abbiate scelto una facolt che vi piaccia, altrimenti se
proprio la materia non vi va gi, potete affrontarla da altri punti di vista,
o studiando da altri libri o utilizzando riassunti. Inoltre dovete cercare di
smontare la convinzione che la materia non vi piaccia, magari trovando
qualche argomento interessante.
Questo spesso potr ravvivare linteresse e se proprio non funzionasse
dovete convincervi che una volta eliminata, una volta fatto quindi il
piccolo sforzo di studiarla, non torner pi. Anzi cercate di immaginare,
69

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

magari in silenzio e concentrandovi in una stanza in penombra e ad


occhi chiusi, la sensazione che proverete una volta superato lesame e
la leggerezza di non dover pi studiare la materia. Questo spesso dar la
forza per andare avanti e per sostenere il relativo esame il prima possibile.
Un concetto molto importante nellambito dello studio la concentrazione,
che pu essere migliorata mediante la fase di preparazione allo studio,
che a sua volta si suddivide in preparazione interiore e preparazione
esteriore. Per quanto riguarda la prima, questa prepara il vostro stato
danimo che servir a migliorare la vostra concentrazione durante lo
studio, mentre la seconda migliora lambiente nel quale studiate.
Questi sono alcuni consigli per migliorare il vostro ambiente di studio: se
la vostra casa rumorosa, prendete dei tappi per le orecchie per isolarvi
al meglio, non state in una stanza dove in genere fate altro o dove c
altra gente, non state in luoghi dove ci possono essere distrazioni e poi
un consiglio, forse il pi importante: spegnete il cellulare! Cellulare,
Facebook, Messenger o chat devono essere spenti! Secondo alcuni esperti
nellattuale societ veniamo interrotti da uno strumento elettronico (pc,
cellulare ecc.) ogni 11 minuti. Come potete trovare la concentrazione se
circa 6 volte allora siete distratti da qualcosaltro?

70

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Se siete di quelle persone che si distraggono facilmente e ci impiegano


molto tempo per ottenere la concentrazione vi consiglio di staccare
anche il telefono di casa specie per le telepromozioni, e di avvisare gli
altri coinquilini di non disturbarvi. In pi se avete paura di ricevere
chiamate urgenti impostate dei filtri e consentite le chiamate solo a certe
persone, o mettete la suoneria solo per certe persone. Vi prender un
po di tempo ma vi assicuro che se studiate mentre mandate SMS o
chattate non concluderete molto. Se non lo fate interromperete la vostra
la concentrazione ogni due minuti: come pretendete di studiare bene?
Se vi piace studiare in biblioteca assicuratevi che non sia rumorosa,
ma con i miei accorgimenti spesso sufficiente la casa come ambiente
di studio per avere la giusta concentrazione. Quindi ricapitolando:
compratevi dei tappi per le orecchie in farmacia e spegnete telefono e
pc. Se riuscite a studiare con la musica non ci vedo nulla di male, anzi
secondo alcuni studi la musica classica in sottofondo aiuta a sviluppare
lintelligenza, la memorizzazione e favorisce la concentrazione. Anche
se consiglierei di pi la musica in altre situazioni, come ad esempio
durante lo svolgimento di esercizi o se state scrivendo al computer o
comunque se state svolgendo dei compiti che non richiedono elevata
concentrazione. La musica consigliata quella strumentale, senza
71

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

parole in quanto, potrebbero interferire nellapprendimento. Valuterete


voi. Nel caso aveste altri pensieri per la testa fateli scivolare via, spesso
il metodo migliore eseguire 10-15 minuti di tecniche di rilassamento.
Fra queste vi consiglio il training autogeno o la meditazione. Comunque
ne trovate diverse su internet, anche su YouTube. Si tratta di video da
ascoltare con gli auricolari contenenti musiche rilassanti e voci che vi
guidano nellesercizio. Per quanto riguarda il training autogeno funziona
benissimo lesercizio della pesantezza che ridurr le tensioni. Inoltre vi
ricordo che la prima volta potr sembrare una perdita di tempo fare questi
esercizi, ma dopo alcune volte sar un ottimo investimento, fidatevi di
me.
Dopo che avrete eseguito lesercizio una volta al giorno per una
settimana sarete ogni volta sempre pi rilassati, rigenerati e concentrati.
Meglio perdere un quarto dora prima della seduta di studio che avere
continuamente i pensieri della vita di tutti i giorni a disturbarvi. Ci sono
alcuni piccoli accorgimenti per migliorare la concentrazione: eseguite
del movimento durante le pause, ossigenate bene la stanza tenendo una
finestra aperta, bevete molta acqua per mantenere il corretto equilibrio
idrico (siamo fatti per il 70% di acqua). Infine nella stanza ci deve essere
una temperatura leggermente fresca per evitare di sentirvi troppo a vostro
72

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

agio (il caldo favorisce il sonno).


Esempio di un piano di studio
Ora vi porto un esempio di come mi sono organizzato lultimo anno
della mia laurea. In un solo anno ho studiato oltre 20 esami, praticato il
tirocinio e scritto (e ovviamente discusso) la tesi.
Dapprima ho creato in Excel un programma per organizzarmi le giornate
con lezioni e tirocini, poi ho calcolato il numero di pagine di ogni esame
e quanto tempo mi richiedeva studiarle e ho fatto dei programmi di studio
in cui scrivevo che esami dare ciascun mese e quanti argomenti studiare
ogni giorno. Se avevo un esame valutavo il programma, la difficolt e la
lunghezza e tenevo in conto di studiare lintero esame una volta e altre
due di ripasso. Distribuivo quindi gli impegni nel corso della giornata e
studiavo in ogni ritaglio di tempo libero, anche mentre facevo la fila alle
poste o subito dopo pranzo.
Mi sono distribuito in maniera omogenea gli argomenti da studiare nei
giorni prima dellesame e li ho divisi in argomenti da studiare la mattina
e la sera. La mattina mettevo un argomento ostico e a fine mattinata uno
facile. La sera gli argomenti di media difficolt, di primo pomeriggio i
73

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

pi semplici o il ripasso delle pagine studiate a fine sera. Unica regola era
non superare le quattro ore di studio e continuare ad andare in palestra e
uscire. Di solito mi svegliavo alle nove e iniziavo a studiare dalle dieci
fino alluna. Di sera altre due ore in completa concentrazione.
Ho usato quindi gli altri impegni come lallenamento in palestra, la corsa o
i tirocini per crearmi le condizioni di scarsit di tempo ed essere obbligato
a studiare pi veloce (un buon esempio di come sfruttare bene la legge
di Parkinson). Se avevo previsto un weekend con feste e\o impegni,
redistribuivo alcuni argomenti da studiare nei giorni precedenti per poi
avere il weekend libero. Non ho mai spostato gli orari dellallenamento
e alle 18:30 smettevo categoricamente di studiare in quanto la mente
meno recettiva e quindi meno efficiente. Quello che facevo era scrivere
al massimo una o due pagine di tesi prima di uscire la sera.
Inoltre se vanno male le cose e saltano i piani dovete trovare un piano B,
farvi le giuste domande e in qualche modo il come realizzare lobiettivo
lo troverete.
SEGRETO n. 29: aggiornate i vostri programmi e tenete conto degli
imprevisti. Nel caso avvengano dovete trovare un piano alternativo.
74

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Potete anche farvi come domande della sera: Come posso trovare
unalternativa? La notte spesso aiuta a trovare una soluzione,
soprattutto nella fase REM del sonno.
Vi confesso che diverse volte stavo per mollare ma aver comunicato
a tutti la data della mia laurea mi ha dato la forza per non cedere mai
sino a ottenere ci che volevo. Condividete i vostri obiettivi con i vostri
amici: il dispiacere di non realizzarli vi dar la forza per farcela. Le
risorse sono dentro di voi.
Come tecniche da utilizzare vi ricordo di informarvi sullesame che
dovete dare, sulla presenza di sbobinature, sulle date degli appelli. Inoltre
fatevi un piano di studio seguendo i seguenti dieci passaggi.
1.

fissate lappello;

2.

calcolate le pagine dellesame e il tempo che vi richiede studiare


il programma;

3.

andate a ritroso dalla data dellappello sino al giorno di studio


numero uno;

4.

fatevi una lista degli argomenti dellesame e mettetene alcuni ogni


giorno dividendoli equamente fra mattina e sera ricordando di
studiare al mattino i pi impegnativi;
75

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

5.

finite il programma dellesame la prima volta nella met del tempo


disponibile e dedicate laltra met dei giorni prima dellesame al
ripasso che sar pi veloce;

6.

calcolate eventuali giornate di riposo o in cui non volete studiare


per altri impegni e spostate gli argomenti di studio del giorno di
riposo ad altri giorni precedenti ripartendoli equamente;

7.

siate flessibili, se un giorno non avete voglia di studiare mettete


gli argomenti che vi restano al giorno successivo o viceversa se
vi sentite particolarmente in forma iniziate il programma di studio
del giorno dopo;

8.

inserite le pagine da studiare in base agli impegni della giornata (se


avete lezione di mattina studiate solo la sera e ovviamente meno
argomenti);

9.

ogni volta che finite un argomento cancellatelo dalla lista in modo


tale da poter vedere concretamente mentre vi avvicinate alla
realizzazione dellobiettivo;

10. se ci sono imprevisti cercate un piano b e sfruttate ogni momento


libero della giornata per studiare, anche alla fermata del pullman
o guardando le slide dal cellulare.
SEGRETO n. 30: prendete spunto dalla situazione da me esposta e
76

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

vissuta e dal decalogo per organizzare il piano di studio per poter


organizzare al meglio le vostre giornate ed avere pi tempo libero e
risultati pi evidenti.

77

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

RIEPILOGO DEL CAPITOLO 2:


SEGRETO n. 17: Uno dei segreti del successo nello studio
organizzare accuratamente un piano di studio dove sono contenute
le interrogazioni da sostenere e gli argomenti da studiare giorno per
giorno cos da poter organizzare la giornata al meglio.
SEGRETO n. 18: Non studiate a compartimenti stagni. molto
importante fare i giusti collegamenti fra una materia e laltra.
SEGRETO n. 19: Per riuscire a studiare entro la data prefissata
dovete fissare degli obiettivi. Ciascun obiettivo deve possedere delle
caratteristiche ben precise per essere raggiunto.
SEGRETO n. 20: Il metodo OSA si basa su obiettivo, scopo, azione.
La prima azione da fare sar creare un buon obiettivo con tutte le
caratteristiche descritte, la seconda trovare dentro di voi il motivo
per cui volete realizzarlo e la terza trovare gli strumenti-attrezzi che
vi servono per raggiungerlo e agire.
SEGRETO n. 21: Per realizzare un obiettivo necessario crederci
veramente. Le convinzioni sono ci che la nostra mente crede.
Non esistono convinzioni negative o positive ma solo convinzioni
potenzianti che permettano di migliorare voi stessi e realizzare i
vostri obiettivi.
SEGRETO n. 22: Calcolate il vostro PAGE RATE. Questo indice
78

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

esprime la vostra efficienza nello studio. Per calcolarlo vi baster


dividere il numero di pagine studiate per le ore di studio. Non superate
le due ore consecutive di studio nella prova.
SEGRETO n. 23: La legge di Parkinson recita che pi tempo si ha
a disposizione pi se ne spreca. In condizioni di scarsit di tempo si
tende ad apprendere prima.
SEGRETO n. 24: Provate a studiare un certo numero di pagine in
met tempo. In questo modo sfruttate la legge di Parkinson e abbattete
i vostri limiti mentali, migliorando la velocit di studio.
SEGRETO n. 25: Smontate le vostre convinzioni limitanti sullo
studio e sostituitele con convinzioni potenzianti mediante il metodo
a 5 passaggi.
SEGRETO n. 26: Il ciclo del successo parte da una convinzione
riguardo a qualcosa cui segue una prova reale di ci. Dopo la
prova si fanno le valutazioni e se il risultato positivo si rinforza
la convinzione iniziale. Sfruttatelo ogni volta per aumentare le
convinzioni potenzianti.
SEGRETO n. 27: Sfruttate il vostro sistema di attivazione reticolare
(SAR) per imparare a focalizzarvi in ci che di positivo avete. In
questo modo potete iniziare a ottenere sicurezza in voi stessi e a
tirare fuori le migliori risorse.
79

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

SEGRETO n. 28: Fatevi le domande potenzianti per ottenere il


meglio da voi stessi in due momenti della giornata. Meglio al mattino
e alla sera. In questo modo il vostro cervello si impegner a cercare
la risposta a quelle domande dentro di voi e nel mondo circostante.
SEGRETO n. 29: Aggiornate i vostri programmi e tenete conto degli
imprevisti. Nel caso avvengano dovete trovare un piano alternativo.
Potete anche farvi come domande della sera: Come posso trovare
unalternativa? La notte spesso aiuta a trovare una soluzione,
soprattutto nella fase REM del sonno.
SEGRETO n. 30: Prendete spunto dalla situazione da me esposta e
vissuta e dal decalogo per organizzare il piano di studio per poter
organizzare al meglio le vostre giornate ed avere pi tempo libero e
risultati pi evidenti.

80

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

CAPITOLO 3:
Come sostenere un esame orale

La comunicazione
La comunicazione gioca un ruolo importante in ogni campo della vita,
difatti esistono diverse teorie della comunicazione che vengono studiate
in ambito psicologico. Lo scopo di questo capitolo di insegnarvi
come sostenere un adeguato colloquio desame. Vi ricordo che esistono
alcuni assiomi sulla comunicazione, uno dei pi importanti afferma che
impossibile non comunicare. Infatti, per comunicazione si intende il
rapporto che avete con altre persone. Immaginatevi una persona che
sta seduta in disparte in pullman, leggendo il suo giornale: ebbene
anche lui comunica di non voler comunicare. Quindi come prima regola
fondamentale si pu dire che ogni atto che noi facciamo un atto di
comunicazione.
SEGRETO n. 31: la comunicazione gioca un ruolo fondamentale nella
vita di tutti i giorni. Un importante assioma dice che impossibile
non comunicare. Di conseguenza migliorando la comunicazione si
pu migliorare lesito di un esame orale.
81

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Le comunicazione si pu suddividere in: comunicazione verbale,


paraverbale e comunicazione non verbale. Per quanto riguarda la prima
si intende una comunicazione effettuata mediante lutilizzo di parole; la
comunicazione paraverbale invece valuta il modo in cui vengono dette le
parole, ovverosia il timbro, la velocit, le pause, il tono di voce. Infine la
comunicazione non verbale riguarda il modo in cui ci disponiamo nello
spazio e i gesti che compiamo: in questo caso importante la postura,
la distanza che teniamo dal soggetto, le espressioni facciali e il modo in
cui muoviamo le mani.
molto importante sapere che le parole che si dicono contano solo
per un 7%, infatti spesso non importante CHE COSA diciamo ma
COME lo diciamo. Il restante 93% della comunicazione (che quello
su cui dovete puntare perch viene percepito molto di pi) dato dal
paraverbale con un 38% e il non verbale col 55%.
SEGRETO n. 32: la comunicazione si pu suddividere in verbale,
paraverbale e non verbale. In una conversazione la comunicazione
verbale conta per il 7%, quella paraverbale 38% e quella non verbale
55%. fondamentale concentrarsi su come vengono dette le parole
oltre che sulla sostanza.
82

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Quindi riassumendo: molto importante il tono di voce e la velocit con


cui si parla, ma ancora pi importante il modo di porsi, la gestualit
e le espressioni. Vi sar capitato di sentire parlare una persona e di non
trovarla sicura di quello che dice, oppure provate voi stessi a dire: Sono
allegrissimo! con un tono di voce triste o con le spalle abbassate e senza
sorridere, non sareste credibili!
Questo dovuto al fatto che il corpo umano recepisce come pi importanti
il linguaggio non verbale e paraverbale, e questo ci su cui dovrete
puntare allesame per sembrare pi sicuri o per evitare di sabotarvi.
Vi posso ricordare, infatti, che se partite molto sicuri a un colloquio
spesso dopo la prima domanda vi potrebbero liquidare con un bel voto: i
professori non hanno sempre tempo e voglia di interrogare, se vi vedono
veramente sicuri pu bastare anche una sola domanda per finire lesame.
Spesso quello che conta come vengono dette le cose. Quante volte vi
capitato di sentirvi dire dal professore che vi ha messo un voto pi
basso, nonostante abbiate risposto a tutto, perch vi ha trovati insicuri?
Il motivo di tutto questo perch vi siete impegnati nel linguaggio
verbale tralasciando il paraverbale e il non verbale, che invece il pi
importante.

83

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

SEGRETO n. 33: il linguaggio non verbale pu fare la differenza


fra uninterrogazione da 7 e una da 10, inoltre i professori spesso se
vedono che siete sicuri vi fanno una sola domanda e poi considerano
concluso lorale.
La comunicazione paraverbale
Ora andremo ad analizzare le caratteristiche richieste per migliorare
questi due aspetti. Partiamo dalla voce, che costituisce il paraverbale.
Questo consta di diversi elementi: tono, frequenza, ritmo e silenzio.
stato constatato che fra persone di diverso livello sociale quella con il
livello sociale pi elevato usa un tono pi grave. Sono importanti anche
le pause, che possono essere di due tipi: vuote, quando sono costituite
da un breve silenzio, piene quando si usano intercalari come ehm,
dicevamo, dunque, beh!
Una voce per essere definita sicura deve possedere alcune caratteristiche:
prima di tutto deve essere calda, deve prendere le giuste pause ed essere
allo stesso tempo leggermente spedita. Nel caso di un colloquio orale
spesso buona cosa avere un ritmo elevato ma comprensibile, quindi
senza esagerare; questo un indice di sicurezza che spesso viene
apprezzato. Inoltre vi consiglio di sottolineare con un cambio di tono di
84

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

voce le frasi pi importanti. Se possibile evitate di usare spesso pause


piene in quanto, possono indicare insicurezza, mentre usate leggermente
quelle vuote per enfatizzare limportanza di qualcosa a fine frase. Vi
potete esercitare a casa, magari vi fate ascoltare mentre ripetete. Quello
che conta che voi prepariate un discorso su ogni argomento e lo ripetiate
alcune volte per riuscire a rendere al meglio. Potete anche registrarvi e
analizzare i vostri errori nellesposizione.
SEGRETO n. 34: migliorate il vostro paraverbale usando le
caratteristiche di una voce sicura, abbastanza spedita, chiara e senza
tremolii. Sono importanti le pause al momento giusto e i cambi di
tono per sottolineare le frasi pi importanti. Esercitatevi con un
amico o registrando la vostra voce.
La comunicazione non verbale
Infine per quanto riguarda il non verbale esercitatevi a fare gesti mentre
esponete e allo stesso tempo mantenete una postura dritta ma rilassata che
deve comunicare sicurezza. Il linguaggio non verbale universalmente
riconosciuto da tutte le culture in quanto, nato prima del linguaggio
verbale. Esso conta di tre componenti: il sistema cinesico, la prossemica
e laptica. Il sistema cinesico che valuta gli atti comunicativi emessi dal
85

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

nostro corpo fra cui la mimica facciale, i gesti, la postura e il contatto


visivo. I nostri muscoli facciali hanno tantissime tipologie di movimento
e dalle loro combinazioni nasce la mimica facciale, molto importante
per comunicare in quanto, ad ogni emozione associata una determinata
espressione del nostro volto. Paul Elkman e la scuola di Palo Alto in
California hanno classificato ben 44 possibili movimenti facciali (es.
corrugare la fronte, alzare le sopracciglia, sbadigliare ecc.) dalla cui
combinazione nasce unespressione facciale.
Quando noi sorridiamo comunichiamo fiducia, sicurezza ed allegria, vi
consiglio di sfruttarlo a un colloquio orale. Limportante che il vostro
sorriso sia spontaneo e non sorridiate come ebeti!
SEGRETO n. 35: il sorriso unarma formidabile per dimostrare
sicurezza e creare empatia con linterlocutore. Usatelo ma in maniera
naturale!
Esiste una branca della psicologia, la prossemica, che valuta la distanza
fra due persone ai fini comunicativi. Si possono identificare cos quattro
zone: la zona intima, la zona personale, la zona sociale e la zona pubblica.
La prima ha una distanza compresa fra 0 e 50 cm ed riservata ai partner
86

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

e ai familiari. La zona personale si allarga da 50 cm a un metro ed


riservata agli amici e a qualche conoscente. La zona sociale quella
nelle quali si svolgono le conversazioni formali e quindi anche i colloqui
di lavoro o un esame. La distanza varia da 1 a 3 metri.
Infine la zona pubblica quella fra due sconosciuti con una distanza
di oltre tre metri. Per lesame vi consiglio di avere una postura aperta,
quindi braccia e gambe leggermente divaricate ma che, allo stesso
tempo, non invada la zona del professore; quindi dovete rientrare fra
la zona sociale e quella personale, a seconda del grado di confidenza.
Spesso non ci saranno problemi in quanto, c la cattedra o la scrivania
a separarvi. Limportante non invadere comunque eccessivamente la
zona del professore.
Per quanto riguarda il contatto oculare (Eye Contact: EC) vi consiglio
di guardare il professore negli occhi ma di non esagerare. Spesso ci si
trova di fronte a due tipi di professori: quelli che hanno un atteggiamento
interessato al vostro discorso e quelli che rimangono impassibili.
Nel caso dei primi potete calibrare le vostre parole e cambiare il discorso
in base alle sue reazioni facciali, mentre per i cosiddetti professori
87

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

impassibili vi consiglio di non esagerare col contatto visivo e di lasciar


perdere interpretazioni di vari segnali di approvazione. soltanto una
perdita di tempo e vi distrae. Il contatto visivo ha due funzioni: quella di
mostrarvi sicuri e quella non sembrare eccessivamente concentrati nel
ripetere a memoria ma di rendere lesame una discussione a due e non
qualcosa di formale.
SEGRETO n. 36: durante lesame, se possibile, usate come feedback
le espressioni del volto del professore per valutare landamento della
vostra esposizione.
Il sistema prossemico valuta il contatto fisico fra due persone, come
ad esempio una pacca sulla spalla o una stretta di mano. Spesso non
richiesta in un esame orale, ma nel caso il professore vi stringa la
mano ricordatevi la caratteristica principale di una stretta di mano: deve
essere salda, abbastanza solida e sicura. Senza esagerare ovviamente,
calibratevi in base alla stretta del professore. Vi consiglio, nel caso
andiate a un appuntamento nello studio del professore per chiedere
chiarimenti, di stringere la mano con le caratteristiche appena esposte
e ringraziarlo; in questo modo spostate la cornice del discorso verso un
incontro fra pari piuttosto che verso un incontro dove lui il superiore.
88

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Dopo aver analizzato questi aspetti della comunicazione si pu passare


ad analizzare altri due argomenti: il canale di comunicazione e il rapport.
SEGRETO n. 37: per avere un ottimo linguaggio non verbale
mantenete una postura dritta e rilassata, sorridete e fate gesti per
spiegare al meglio il discorso. Mantenete inoltre il giusto contatto
visivo. La postura deve essere espansiva, occupando le giuste distanze
rispetto allinterlocutore.
Il sistema rappresentazionale: visivo, cinestico, auditivo
Secondo la PNL ogni persona possiede un canale preferenziale per
comunicare, questo varia col tempo e con le esperienze vissute dal
soggetto. I canali di comunicazione sono fondamentalmente tre: visivo,
auditivo, cinestesico. Il primo si basa sulla vista e sullutilizzo di termini
che ricordano la visione come: Vedo tutto pi chiaro, Ci sono molte
ombre, Il ragionamento non fa una piega. Le persone che utilizzano
questo linguaggio di solito parlano veloce, in quanto ragionano per
immagini e nella loro mente le immagini appaiono veloci e spesso
pensano pi velocemente delle persone normali.
Allo stesso tempo stato constatato che quando una persona si ricorda
89

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

un avvenimento, gli occhi si trovano o centrati oppure in alto verso


destra o verso sinistra. Queste persone spesso apprendono studiando per
immagini e con schemi e si trovano a loro agio con altre persone visive.
La seconda categoria quella delle personalit auditive: queste ultime
basano la percezione del mondo sul senso delludito, utilizzano modi di
dire che si rifanno al suono come Non mi suona bene, Ti sento forte
e chiaro, e hanno un tono di voce moderato e una velocit media.
la categoria pi equilibrata e si trova a proprio agio con categorie
simili. Il movimento degli occhi in questo caso a destra o sinistra.
Infine una terza categoria quella delle persone cinestesiche: queste
ultime utilizzano come sensi principali i restanti tre con particolare
considerazione per il tatto. Sono persone che parlano lentamente perch
vogliono gustarsi il momento e utilizzano locuzioni come dura,
Mi sfuggito di mano. Basano la percezione del loro mondo sulle
sensazioni, sia esteriori che interiori.
C da ricordare che ogni persona possiede tutti e tre i canali di
comunicazione, ma uno dei tre dominante. Il nostro scopo di scoprirlo
per poi utilizzarlo e per entrare in sintonia con il nostro interlocutore.
Per poter scoprire il tipo di personalit spesso basta far parlare un po
90

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

la persona e ascoltarla, sentire la velocit della sua voce e i termini che


utilizza. Un espediente che spesso viene utilizzato quello di ascoltare
il racconto che fa una persona e valutare la terminologia utilizzata.
SEGRETO n. 38: secondo la PNL esistono 3 tipi di persone: quelle
visive (V) che basano la loro realt sulle immagini, quelle auditive
(A) che la basano sullascolto dei suoni e quelle cinestesiche (K) sulle
sensazioni. Scoprite il canale comunicativo utilizzato dal professore
per creare empatia.
Una volta che avete appreso, seguendo anche le lezioni, il tipo di
personalit del professore potete utilizzare linformazione per ottenere
un notevole vantaggio durante il colloquio.
Spesso si potr utilizzare la velocit corrispondente alla sua personalit
e se possibile lutilizzo di termini che si basano sul suo sistema di
percezione. Ovviamente questultimo caso non sar sempre possibile,
pi facile magari nelle materie dove si pu argomentare. Di solito due
persone non vanno molto daccordo fra di loro se appartengono a due
categorie opposte.

91

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Cos una persona visiva si stancher presto della lentezza di una


cinestesica e, allo stesso modo, questultimo avr una vera e propria
difficolt a seguire il visivo. Al contrario le persone auditive sono quelle
considerate pi equilibrate in generale. Due personalit uguali invece
spesso si trovano molto daccordo fra loro perch ognuna rispetta i
tempi e i vocaboli. Un altro consiglio che posso dare quello di cercare
di capire la personalit del professore anche in altre occasioni: seguirlo
a dei congressi, chiedendo un appuntamento per delucidazioni ecc.
Un ulteriore modo quello di essere interessati alle loro ricerche e agli
argomenti di cui parlano, facendo domande intelligenti al momento
opportuno (senza interrompere la spiegazione in momenti critici).
Ovviamente tutto questo pi importante se siete in un piccolo corso di
studi: spesso i professori si ricorderanno di voi e, se vi mostrate brillanti a
lezione, magari sapendo rispondere alle domande durante le spiegazioni,
partite con una marcia in pi allesame.
SEGRETO n. 39: due persone dello stesso canale comunicativo si
trovano a proprio agio fra loro, mentre due persone con un canale
opposto spesso non vanno daccordo. Per capire il canale del
professore fate domande alle lezioni e ascoltate i termini che utilizza
92

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

mentre spiega.
Le strategie
stato dimostrato, inoltre, che lo sviluppo di ogni singola sensazione
segue un percorso e un ordine ben preciso. Ogni passaggio corrisponde
a un canale sensoriale differente. Questo processo viene chiamato
strategia. Il numero di passaggi necessari variabile ed tanto maggiore
quanto pi difficile ottenere il risultato; in ogni caso ognuno di questi
passaggi termina con una sensazione cinestesica interiore che fa provare
quel determinato stato danimo. Inoltre ognuna di queste sensazioni pu
essere interna o esterna, avendo cos sei possibili combinazioni: visivo
interno (Vi) e visivo esterno (Ve), auditivo interno (Ai) e auditivo esterno
(Ae), cinestesico esterno (Ke) e cinestesico interno (Ki).
Un esempio pu essere la strategia di innamoramento che spesso parte
da una sensazione esterna, prosegue con una interna e termina con
cinestesica interna. Un esempio pu essere una ragazza che sente prima
la voce di un uomo che le piace, poi passa a valutarlo dal punto di vista
fisico, successivamente si immagina lei che fa un viaggio con lui o come
potrebbe essere la vita con lui, la sua voce interna poi dice: S mi trovo
proprio bene con lui, luomo adatto a me e, infine, prova la sensazione
interiore di innamoramento. In questo caso prima ha una sensazione
93

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

uditiva esterna, poi una visiva esterna, poi una visiva interna, una
auditiva interna e il tutto termina con la sensazione cinestesica interna
di avvenuto innamoramento.
Il tutto pu essere schematizzato in: Ae Ve Vi Ai Ki. molto
importante imparare a riconoscere sia le strategie dellinterlocutore sia
le proprie. Baster riflettere e ripercorrere a ritroso la sequenza di eventi
che vi fa innamorare o che vi permette di essere sicuri.
Consiglio di sfruttare le strategie pi per essere sicuri di voi stessi che
per scatenare stati danimo in un professore in quanto questa procedura
sarebbe eccessivamente laboriosa da applicare per un esame orale.
In ogni caso un utilizzo adeguato del paraverbale e del non verbale e
lutilizzo del giusto canale di comunicazione fanno parte delle strategie
di rapport.
SEGRETO n. 40: le strategie sono una sequenza ordinata di
percezioni (V, A, K) esterne e interne che scatenano, se vissute,
uno stato danimo. Sfruttate le vostre strategie per innescare stati
danimo produttivi.

94

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Il rapport
Con rapport, in PNL, si intende una particolare situazione nelle quale
due persone instaurano un rapporto di affinit e fiducia che sfocia in
empatia. Oltre alle precedenti tecniche esistono altre due tecniche
importanti per creare rapport e quindi fiducia e sensazioni di benessere
nellinterlocutore. Una il cosiddetto mirroring, rispecchiamento.
Come dice il nome stesso, questa strategia consiste nel rispecchiare gli
stessi atteggiamenti del vostro interlocutore. Se ci fate caso, due persone
normalmente a loro agio quando parlano tendono a imitarsi a vicenda
per creare maggiore empatia: questo avviene inconsciamente ma voi
potete sfruttare questo comportamento in maniera conscia per creare
situazioni di maggiore comfort. Provate a vedere un gruppo di amici
molto affiatati al bar, rispecchiano spesso le stesse posizioni: se uno ha
le gambe incrociate anche gli altri tendono a disporsi cos, quando uno
tamburella con le dita spesso anche un altro si mette a tamburellare,
addirittura respirano allo stesso modo.
Questo meccanismo potete applicarlo anche agli esami orali imitando
lievemente la posizione, il tono di voce e quello che fa il vostro professore.
95

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Ovviamente non esagerate altrimenti potete cadere in situazioni ridicole,


ma vi assicuro che se imitate uno o due comportamenti il professore o
pi genericamente linterlocutore non si accorge di niente. Se lui sposta
il braccio sinistro voi potete spostare quello destro, o la spalla destra. Il
mirroring corretto si fa ricalcando piccoli comportamenti e modificandoli
leggermente. Le persone simili cercano altri simili, questa una delle
strategie pi adatte.
SEGRETO n. 41: per rapport si intende una situazione di profonda
empatia fra due o pi persone. Una delle tecniche migliori per crearlo
il cosiddetto mirroring che consiste nel rispecchiare leggermente i
movimenti del vostro interlocutore.
Le fasi per creare il rapport sono tre: calibrazione, mirroring e leading.
La prima consiste nel valutare il sistema rappresentazionale del vostro
interlocutore e il linguaggio verbale, paraverbale e non verbale. una
fase di osservazione. La fase successiva il mirroring di cui ho gi
parlato, che pu essere o verbale, imitando cio le locuzioni e i modi di
dire dellinterlocutore (sarebbe ottimo utilizzare parole del suo sistema
rappresentazionale) o non verbale, andando a imitare quindi il tono di
voce, le pause e la postura.
96

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

La terza fase infine quella di leading, dove sarete voi a condurre il gioco:
provate a cambiare postura o tono di voce, se il vostro interlocutore vi
segue significa che siete entrati pienamente in rapport.
SEGRETO n. 42: la prima fase del rapport la calibrazione, in cui
osservate il vostro interlocutore. La seconda fase il mirroring in cui
rispecchiate i suoi movimenti e le sue espressioni verbali e infine la
terza fase quella di leading, nella quale sarete voi ad essere imitati
in caso di riuscito rapport.
Il meccanismo con cui si instaura lempatia stato spiegato nel 1995 da
alcuni ricercatori delluniversit di Parma che hanno scoperto un nuovo
tipo di neuroni: i neuroni mirror (a specchio). Questi ultimi si trovano in
unarea detta area di Broca che fondamentale per il linguaggio.
I neuroni mirror si attivano in maniera inconscia osservando una persona
che si muove e sono fondamentali nellapprendimento motorio per
imitazione. Hanno quindi funzione motoria ma si attivano tramite input
visivi e spiegano perch le persone tendono ad assumere posizioni simili
durante un discorso. La parte conscia del cervello funge da controllo e
97

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

inibisce questo movimento di rispecchiamento nei casi in cui non ci


troviamo a nostro agio. Il meccanismo appena citato secondo alcune
teorie ha permesso ai primati di sviluppare il linguaggio nel corso
dellevoluzione.
SEGRETO n. 43: il segreto del rapport sta in un gruppo di neuroni,
detti a specchio, che si attivano con losservazione e permettono di
imitare i comportamenti dellinterlocutore.
Tecniche di gestione dellansia
Questi sono i fondamenti della comunicazione: c anche da ricordare
che lesame orale spesso crea preoccupazione nello studente e lansia
pu giocare brutti scherzi facendo rendere molto meno gli studenti. Di
conseguenza ho deciso di parlare brevemente di alcune tecniche per
rendere al massimo agli esami orali; sono tecniche conosciute sia dagli
esperti di PNL che dagli sportivi. Fra queste possiamo citare diverse
tecniche di rilassamento, che permettono di ottenere stati danimo
positivi e che possono essere applicate per arrivare rilassati allesame.
Ce ne sono di diversi tipi, dallo yoga allautoipnosi al tranining autogeno.
Io consiglio questultima tecnica in quanto, mi ha davvero aiutato in
certe situazioni di stress. Il training autogeno stato ideato da Schultz
98

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

negli anni 30 e consiste di diversi esercizi. Come dice la parola stessa,


training, questa tecnica si basa su un allenamento continuo mediante
una o due sedute al giorno per riuscire a rendere permanenti le modifiche
neurofisiologiche.
Invece, il termine autogeno si riferisce gli stati che vengono riprodotti
a livello fisico, e quindi sul soma (il corpo), e che si ripercuotono
sullautopercezione che a sua volta si ripercuote sul corpo. La respirazione,
la nostra posizione, lo stato della muscolatura, il battito cardiaco e la
pressione vanno a costituire la fisiologia del nostro corpo che costituisce
un binomio indissolubile con la mente: se abbiamo una fisiologia rilassata
questo si ripercuoter nella nostra mente che ricevendo gli stimoli del
nostro stesso corpo rilassato potr ottenere uno stato danimo rilassato.
Allo stesso tempo, se siamo tristi o felici questo si ripercuoter in una
particolare fisiologia del nostro organismo.
Secondo gli studi di Daniel Goleman (nel suo libro Intelligenza emotiva)
le emozioni sono dei programmi preimpostati che servono a metterci nella
condizione di agire in un determinato modo. La rabbia quindi ci prepara
a uno scontro aumentando il battito cardiaco, scatenando il rilascio di
glucosio e quindi energie nel sangue e cambiando la respirazione. Di
99

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

conseguenza da tristi noi avremo una fisiologia abbattuta, al contrario se


siamo felici il nostro corpo si adatter di conseguenza. Si pu interrompere
questo circolo modificando uno dei due stati: ad esempio se siete tristi,
potete provare a saltare battendo le mani e urlando Sono triste! Piano
a piano vi accorgerete di non essere tristi perch quello che il vostro
cervello riceve dal corpo in totale contraddizione con quello che prova
e si adatter di conseguenza. Il training autogeno sfrutta in parte questi
principi e, a differenza dellipnosi, non necessita dello psicoterapeuta
ma pu essere appreso e utilizzato a proprio piacimento. Esistono diversi
corsi sul training autogeno che durano alcune ore: io vi consiglio di
svolgere gli esercizi col training autogeno guidato che potete reperire
online o comprando le registrazioni o in maniera gratuita su YouTube.
Questa tecnica consta di sei esercizi ma baster effettuarne anche solo
uno basilare per ottenere notevoli benefici.
SEGRETO n. 44: lansia non permette di rendere al massimo.
Sfruttate le tecniche di rilassamento come il training autogeno per
ridurre il livello di ansia e rendere al meglio.
Gli esercizi basilari sono quello della pesantezza e quello del calore.
Il primo ha il compito di portare il rilassamento nella muscolatura
100

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

striata, il secondo quello di scatenare una vasodilatazione periferica


generando cos una sensazione di calore. Gli altri quattro esercizi detti
complementari sono: del respiro, del plesso solare, del battito cardiaco
e della fronte fresca. Gli esercizi si possono eseguire in tre posizioni:
sdraiati, in poltrona e con la posizione a cocchiere.
Io vi consiglio di farli da sdraiati nel letto, scalzi e senza abiti o accessori
(come orologi ecc.) che vi creino disturbo, isolati dal suono e in penombra
o al buio e con gli occhi chiusi. Inoltre spegnete cellulare e pc in quanto,
per i venti minuti dellesercizio dovete essere rilassati. Gli esercizi potete
anche leggerli su internet, in ogni caso sfruttano delle frasi che dovrete
ripetere per generare quel particolare stato danimo. La respirazione
deve essere lenta e controllata ma soprattutto spontanea. Allenatevi a
eseguire una corretta respirazione addominale: il modo migliore di farlo
respirare lentamente e pensando di spostare con laddome che si gonfia
un oggetto che posato sopra di esso. Il modo migliore resta comunque
quello di eseguire il training autogeno tramite degli audio guidati.
SEGRETO n. 45: eseguite il training autogeno con un audio guidato
nella vostra posizione preferita. Scegliete un posto calmo, caldo, con
luci soffuse e utilizzate degli auricolari per essere isolati.
101

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Per quanto riguarda altri esercizi di rilassamento posso ricordare lo yoga


del quale esistono diversi corsi e diverse varianti. Cercate nella vostra
citt quella pi adatta a voi. Anche queste tecniche di meditazione hanno
un discreto successo. Esistono delle tecniche di rilassamento che si
possono effettuare in luoghi rumorosi e ad occhi aperti. Una di queste si
basa sulla ripetizione di frasi che sono percepite come vere, i cosiddetti
truismi, associate poi a frasi di suggestione.
Questa tecnica pu essere eseguita in qualsiasi posto, anche in treno o
durante una riunione o in viaggio. Si parte pensando circa sette otto frasi
assolutamente vere che vengono ricavate dallambiente: se siete seduti
ad una riunione su una poltrona mentre parla un vostro collega, potete
ad esempio iniziare a pensare: Sento la sensazione della poltrona sulla
mia schiena Sento la voce del mio collega che parla ecc. continuate
cos sino ad utilizzare sette o pi frasi ricavate dallambiente esterno
e che appartengono a tutti e tre i sistemi rappresentazionali. Nel caso
precedente le due frasi provengono dal canale cinestesico e auditivo.
Una volta ripetute le sette frasi passate a ripeterne sei e la settima sar
una frase di suggestione del tipo: Sento una sensazione di calma
scendere, Sono sempre pi sicuro di me, Mi sento pi riposato.
102

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Una volta finita questa seconda ripetizione, dovrete ripetere solo 5 frasi
che provengono dallesterno e introdurne unaltra oltre alla precedente
di suggestione. Procedete cos eliminando un truismo ed introducendo
una frase di suggestione.
Lo schema sar il seguente: 7 truismi dallambiente utilizzando i tre canali
comunicativi; 6 truismi dallambiente e 1 suggestione di rilassamento; 5
truismi e 2 suggestioni; 4 truismi e 3 suggestioni; 3 truismi e 4 suggestioni;
2 truismi e 5 suggestioni; 1 truismo e 6 suggestioni; 7 suggestioni.
In questo modo, ingannate progressivamente il cervello mescolando
frasi vere a frasi non vere in modo tali da confonderle e raggiungere
lo stato danimo desiderato. Ricordate che se il rumore presente vi
disturba potete inglobarlo nelle vostre frasi di suggestione utilizzando
dei connettivi come ma, pi...pi, e.
Ad esempio nel caso di un rumore circostante potete inglobarlo
utilizzando una suggestione del genere: e pi sento il rumore e pi
mi sento calmo, oppure: Ho la sensazione che la sedia sia molto dura,
ma pi sento la sedia dura pi mi sembra sia morbida come un sof. Il
vantaggio di questa tecnica che pu essere fatta in qualsiasi momento,
la consiglio prima dellesame se siete particolarmente agitati.
103

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Tecniche per rievocare stati danimo positivi


Prima dellesame pu essere usata unaltra tecnica: lo scarico. Poco
prima di iniziare lesame potete immaginare di avere la tensione in tutto
il corpo: cercate di incanalarla in una sola pallina e di tenere questa
pallina fra le mani. Una volta che la tenete fra le mani e la vedete, la
sentite vividamente, stringete forte la mano e fatela sparire, facendo cos
sparire anche le emozioni associate ad essa. La stretta con la mano deve
essere eseguita realmente, in questo modo con questo gesto scaricate le
emozioni poco prima di parlare.
Vi consiglio, a proposito di questi gesti, la tecnica dellancoraggio
emotivo. Questa una tecnica che permette di associare a uno stato
emotivo un particolare gesto fisico. Sfrutta i principi del condizionamento
classico studiato da Pavlov. Vi capiter di vederlo spesso negli sportivi,
che prima di eseguire una battuta a tennis o prima di giocare un rigore
eseguono un gesto per darsi forza. Lo scopo di questo rievocare uno stato
danimo potenziante. Prima per, di poter utilizzare unancora bisogna
crearla ed necessario conoscere le caratteristiche di unancora emotiva.
Prima di tutto immaginate una particolare situazione nella quale avete
provato lo stato danimo che volete ottenere, ad esempio la sicurezza.
104

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

La situazione deve essere immaginata vividamente e deve essere molto


intensa. Una volta che lavete pensata, poco prima di raggiungere il
picco dello stato danimo, eseguite un gesto da associare a questo stato
danimo, ad esempio stringere il pugno. Ripetete questo procedimento
diverse volte, sempre eseguendo lo stesso tipo di ancora. Vi consiglio di
ripeterlo una decina di volte. Se lancora stata creata accuratamente,
dovreste riuscire a rievocare quello stato danimo semplicemente
eseguendo quel gesto.
Potete creare diverse ancore, ognuna associata a un innesco (trigger)
diverso. Lancora deve avere alcune caratteristiche particolari:
1.

lesperienza pensata deve essere intensa;

2.

il gesto deve essere fatto un attimo prima del raggiungimento del


picco;

3.

il gesto deve essere univoco e associato ad una sola ancora;

4.

deve essere ripetuto nel tempo per essere rafforzato ma soprattutto


nella fase di elaborazione per renderlo pi duraturo ed efficace;

5.

infine deve essere unico e non essere eseguito spesso, quindi vi


consiglio di fare gesti che fate raramente nel corso della giornata,
andando a ricercare aree del vostro corpo poco stimolate come
lorecchio o lo sterno;
105

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

6.

il gesto inoltre deve essere il pi semplice e preciso possibile per


evitare che altri movimenti lo rendano meno specifico per quello
stato danimo;

7.

cercate infine gesti semplici da fare, che si possano eseguire in


qualsiasi momento voi vogliate ottenere quello stato danimo senza
apparire dei pagliacci (non mettetevi a eseguire un urlo saltando).

Se volete maggiori informazioni sullancoraggio potete leggere diversi


testi di PNL o reperire gli articoli su internet. Vi anticipo solamente che
si possono creare catene di ancore che permettono di passare da uno stato
danimo negativo a diversi stati danimo positivi attivando in sequenza
ancore diverse (ad esempio una nel pugno, unaltra nellavambraccio e
una nel braccio).
Infine se volete estinguere unancora, baster ripetere continuamente
lo stimolo in stati danimo opposti rispetto a quello che vi genera. In
questo modo desensibilizzate il trigger stesso. Esercitatevi con le ancore
gi da adesso e ripetetele pi volte al giorno, in questo modo arriverete
allesame rilassati e con la capacit di evocare immediatamente uno
stato danimo di sicurezza e tranquillit che vi servir per rendere al
meglio. Potete eseguire un ancoraggio emotivo prima di studiare, magari
106

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

rievocando una situazione in cui vi siete sentiti particolarmente veloci


nello studio. Ancora, per ottenere concentrazione potete eseguire un
training autogeno o unaltra tecnica di rilassamento prima di studiare in
modo da essere lucidi e riposati.
SEGRETO n. 46: sfruttate la tecnica dellancoraggio emotivo per
rievocare stati danimo positivi che vi permettono di dare il meglio
sia prima di una sessione di studio che prima di un esame orale.
Unultima tecnica consiste nella visualizzazione di ci che volete
ottenere. Ricordate che il cervello non distingue unesperienza vissuta
da una vividamente immaginata! In questo modo se siete in ansia per
lesame perch immaginate di fare scena muta o di entrare nel pallone c
una buona possibilit che ci accada perch voi stessi, immaginandolo
ripetutamente, siete diventati esperti nel fare scena muta. Per evitare che
questo si verifichi, iniziate a cambiare mentalit, a cercare di concentrarvi
su cosa volete ottenere. Spesso, infatti, la gente pensa a ci che non
vuole che accada, ma cos facendo riprodurr nella sua mente proprio
quelle immagini. Il NON non viene letto dal cervello perch questo
funziona per immagini che non possono essere negate. Siete scettici?
Non pensate assolutamente a un maiale che entra nella vostra stanza e
107

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

inizia a ballare. Scommetto che ve lo state gi immaginando, per quanto


vi sforziate di non farlo. Magari subito dopo lo modificate cancellandolo
o pensando ad altre cose, ma per un istante lo vedete. Se voi iniziate a
pensare: Non devo entrare nel panico vi immaginerete entrare nel
panico e sar proprio quello che accadr con buone probabilit. Iniziate
a ragionare quindi pensando a quello che volete ottenere.
Prima di andare a dormire o nei momenti in cui pensate con ansia
allesame iniziate a pensare di passarlo, visualizzate vividamente voi
stessi che rispondete alle domande. Cercate di sentire la sensazione di
sicurezza mentre parlate, la felicit che provate nel vedere che avete
preso un bel voto. Pu sembrare un atteggiamento ridicolo, specie per
chi magari non prende bei voti.
Ma vi ricordo che le credenze vengono rafforzate di continuo da quello
che immaginate, se sapete che immaginare certe scene vi porta ad avere
ansia e che lansia vi rovina perch continuare a pensare a questa ipotesi
che nella maggior parte dei casi remota? Iniziate a pensare positivo, al
meglio. Molti la chiamano legge dattrazione, per gli psicologi si chiama
incapacit appresa o profezia che si auto-avvera.

108

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

SEGRETO n. 47: prima di andare a dormire o nei momenti in cui


siete meno coscienti visualizzate situazioni positive. In questo modo
il vostro cervello ricever le informazioni senza filtri dovuti alla
ragione.
Consiglio in definitiva di iniziare a sostituire le situazioni di panico che
vi immaginate con situazioni di vittoria: pu sembrare ridicolo allinizio,
ma fatelo e piano piano vi sentirete pi sicuri, e se non sarete pi sicuri in
ogni caso sicuramente non proverete quegli stati danimo depotenzianti
che spesso rovinano le vostre esposizioni allesame orale. Ho parlato
quindi in questo capitolo di due tipologie di tecniche: quelle che possono
essere applicate a casa e quelle che possono essere applicate poco prima
dellesame.
Le tecniche da svolgere a casa sono il training autogeno, il rilassamento
ad occhi aperti con truismi, gli ancoraggi e le visualizzazioni. Poco prima
dellesame potrete usare sia il rilassamento ad occhi aperti con truismi
che gli ancoraggi. Inoltre potete aggiungere, pochi secondi prima di
essere chiamati per sostenere lesame, la tecnica dello scarico emotivo.
Infine vi consiglio di svolgere gli esercizi di visualizzazione dopo il
training autogeno: in questo modo potete avere la mente libera e pronta
109

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

a ricevere le informazioni senza avere il filtro della mente conscia e


quindi pronta a prendere per buone le visualizzazioni.
Inoltre sarete pi concentrati e visualizzerete al meglio il successo.
Ricordo che gli esercizi e le tecniche spiegate in questo capitolo
richiedono costanza, quindi dovrete iniziare ad applicarle da subito. Per
quanto riguarda il rapport e il mirroring potete iniziare ad allenarvi anche
mentre fate le commissioni e siete in giro o anche con i vostri amici e
inizierete a notare i cambiamenti nella comunicazione e a migliorarla
sempre pi.
SEGRETO n. 48: sfruttate le tecniche di rilassamento e il training
autogeno prima degli esami e utilizzate lancoraggio emotivo prima
di una sessione di studio e prima di un esame orale. Allenatevi a
migliorare la comunicazione durante la vita di tutti i giorni.

110

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

RIEPILOGO DEL CAPITOLO 3:


SEGRETO n. 31: La comunicazione gioca un ruolo fondamentale
nella vita di tutti i giorni. Un importante assioma dice che impossibile
non comunicare. Di conseguenza migliorando la comunicazione si
pu migliorare lesito di un esame orale.
SEGRETO n. 32: La comunicazione si pu suddividere in verbale,
paraverbale e non verbale. In una conversazione la comunicazione
verbale conta per il 7%, quella paraverbale 38% e quella non verbale
55%. fondamentale concentrarsi su come vengono dette le parole
oltre che sulla sostanza.
SEGRETO n. 33: Il linguaggio non verbale pu fare la differenza
fra uninterrogazione da 7 e una da 10, inoltre i professori spesso se
vedono che siete sicuri vi fanno una sola domanda e poi considerano
concluso lorale.
SEGRETO n. 34: Migliorate il vostro paraverbale usando le
caratteristiche di una voce sicura, abbastanza spedita, chiara e senza
tremolii. Sono importanti le pause al momento giusto e i cambi di
tono per sottolineare le frasi pi importanti. Esercitatevi con un
amico o registrando la vostra voce.
SEGRETO n. 35: Il sorriso unarma formidabile per dimostrare
sicurezza e creare empatia con linterlocutore. Usatelo ma in maniera
111

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

naturale!
SEGRETO n. 36: Durante lesame, se possibile, usate come feedback
le espressioni del volto del professore per valutare landamento della
vostra esposizione.
SEGRETO n. 37: Per avere un ottimo linguaggio non verbale
mantenete una postura dritta e rilassata, sorridete e fate gesti per
spiegare al meglio il discorso. Mantenete inoltre il giusto contatto
visivo. La postura deve essere espansiva, occupando le giuste
distanze rispetto allinterlocutore.
SEGRETO n. 38: Secondo la PNL esistono 3 tipi di persone: quelle
visive (V) che basano la loro realt sulle immagini, quelle auditive
(A) che la basano sullascolto dei suoni e quelle cinestesiche (K) sulle
sensazioni. Scoprite il canale comunicativo utilizzato dal professore
per creare empatia.
SEGRETO n. 39: Due persone dello stesso canale comunicativo si
trovano a proprio agio fra loro, mentre due persone con un canale
opposto spesso non vanno daccordo. Per capire il canale del
professore fate domande alle lezioni e ascoltate i termini che utilizza
mentre spiega.
SEGRETO n. 40: Le strategie sono una sequenza ordinata di
percezioni (V, A, K) esterne e interne che scatenano, se vissute, uno
112

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

stato danimo. Sfruttate le vostre strategie per innescare stati danimo


produttivi.
SEGRETO n. 41: Per rapport si intende una situazione di profonda
empatia fra due o pi persone. Una delle tecniche migliori per crearlo
il cosiddetto mirroring che consiste nel rispecchiare leggermente i
movimenti del vostro interlocutore.
SEGRETO n. 42: La prima fase del rapport la calibrazione, in cui
osservate il vostro interlocutore. La seconda fase il mirroring in cui
rispecchiate i suoi movimenti e le sue espressioni verbali e infine la
terza fase quella di leading, nella quale sarete voi ad essere imitati
in caso di riuscito rapport.
SEGRETO n. 43: Il segreto del rapport sta in un gruppo di neuroni,
detti a specchio, che si attivano con losservazione e permettono di
imitare i comportamenti dellinterlocutore.
SEGRETO n. 44: Lansia non permette di rendere al massimo.
Sfruttate le tecniche di rilassamento come il training autogeno per
ridurre il livello di ansia e rendere al meglio.
SEGRETO n. 45: Eseguite il training autogeno con un audio guidato
nella vostra posizione preferita. Scegliete un posto calmo, caldo,
con luci soffuse e utilizzate degli auricolari per essere isolati.
SEGRETO n. 46: Sfruttate la tecnica dellancoraggio emotivo per
113

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

rievocare stati danimo positivi che vi permettono di dare il meglio


sia prima di una sessione di studio che prima di un esame orale.
SEGRETO n. 47: Prima di andare a dormire o nei momenti in cui
siete meno coscienti visualizzate situazioni positive. In questo modo
il vostro cervello ricever le informazioni senza filtri dovuti alla
ragione.
SEGRETO n. 48: Sfruttate le tecniche di rilassamento e il training
autogeno prima degli esami e utilizzate lancoraggio emotivo prima
di una sessione di studio e prima di un esame orale. Allenatevi a
migliorare la comunicazione durante la vita di tutti i giorni.

114

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Conclusione

Nel libro ho parlato di tre argomenti fondamentalmente: il primo il


metodo di studio attivo che vi permetter di studiare impiegando il tempo
in modo divertente e pi efficace e spendendo meno energie. Ricordo che
lapprendimento, se svolto mettendo in pratica quello avete studiato,
aumenta in modo vertiginoso; ci permette di memorizzare sino al 95%
delle informazioni studiate.
In secondo luogo ho discusso di come gestire al meglio il tempo e come
essere pi efficienti, di come organizzare le vostre giornate e arrivare
pronti allesame. Infine il terzo argomento trattato riguarda limportanza
della comunicazione negli esami, che si esplica a tre livelli: linguaggio
verbale, paraverbale e non verbale. Con questi strumenti siete in grado
di padroneggiare delle armi potentissime che potranno aiutare sia chi
ha avuto sempre difficolt nello studio sia chi gi esperto e vuole
migliorarsi.
Consiglio di rileggere le parti meno chiare del libro e di eseguire con
costanza gli esercizi. Solo dal sodalizio tra teoria e pratica nasce la
115

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

comprensione pi profonda di ci che avete studiato. Anche se allinizio


potrete trovare delle difficolt negli esercizi e nelle abitudini che vi
ho illustrato vi ricordo che affinch avvengano cambiamenti tangibili
necessario attendere almeno 21 giorni. Trasformate questo corso in
unabitudine, iniziate sin da ora a preparare i piani di studio, a porvi le
domande potenzianti e a migliorare la vostra comunicazione, vi sar utile
in ogni ambito. Potete inoltre copiare i segreti dal riepilogo e appenderli
nei posti della casa dove andate pi frequentemente: questo vi permetter
di iniziare sin da subito questo percorso volto al vostro miglioramento.
Insistete in questi esercizi sino a renderli unabitudine e i risultati non
tarderanno ad arrivare. Limportante che non vi arrendiate alle prime
difficolt.
Vi ricordo che a ragionare in questo modo alternativo spesso vi sentirete
a disagio nei primi giorni: niente di pi normale, semplicemente
uscire dalla zona di confort. Presto la espanderete e tutto quello che
avete imparato vi sembrer naturale. Il mio solo un ebook tratto dalla
mia esperienza e dalla mia formazione personale, ma pu essere un
trampolino di lancio per iniziare ad approfondire queste materie. Se
volete approfondire largomento, seguite corsi, leggete libri sulla lettura
rapida 3x, sulla comunicazione e sulle tecniche di rilassamento.
116

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

Tipico della natura umana il volersi migliorare: questo vostro primo


passo la vostra opportunit per fare della vostra vita un capolavoro,
sono sicuro che ci riuscirete. Buona vita!

117

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook

PROGRAMMA DI AFFILIAZIONE

Ti piaciuto questo ebook?


Rivendilo e guadagna con le commissioni
Clicca qui per maggiori informazioni
Per il Catalogo aggiornato visita il sito
WWW.BRUNOEDITORE.IT

118

Tutti i Diritti Riservati - Vietata qualsiasi riproduzione del presente ebook