Sei sulla pagina 1di 16

GAETANO

e-mail:lattualita@yahoo.it
SALVEMINI www.movimentosalvemini.blogspot.it
una vita per la libertà

L’ISOLA CHE (FORSE) NON C’È UNA MINIENCICLOPEDIA “ON-LINE”


Ho appena terminato di leggere il pregevole libro di Franco Ferrarotti (nella foto) in- Navigando in Rete e digitando movimentosalvemini.blogspot.it
titolato “Un greco in via Po. Passeggiate silenziose con Nicola Abbagnano” (EDB 2017, potete documentarvi sulle proposte di riforma istituzionale avanzate dal
www.dehoniane.it). E’ un libro che, per chiarezza espositiva e onestà intellettuale, con- Movimento Salvemini. Il sito è anche una mini-enciclopedia di Scienze
siglio ai nostri lettori. E’ un inno all’Amicizia disinteressata “di cui oggi, in tempi di sin-
drome mafiosa diffusa, s’è persa perfino la nozione…”. Si tratta di un’Amicizia nata a politiche, economiche, sociali, religiose, letterarie e artistiche: oltre
Torino, in via Po, nella Facoltà di Lettere e Filosofia, durata per settant’anni.
Alcune frasi di questo libro sono degne di nota: “Il concetto di frontiera mi è del tutto
20.000 voci. Potete esprimere via e-mail le vostre opinioni.
estraneo; il pianeta Terra è la patria di tutti…E’ nella natura della vera amicizia accet- Il sito ha registrato finora circa 94.000 contatti.
tare le osservazioni anche ingiuste, purchè sincere…Non appartengo ad alcun partito po-
litico, non avrò mai in tasca una tessera di partito…La mia istintiva anti-partitocrazia
doveva trovare un alleato solo in Adriano Olivetti…I fascisti saranno giudicati e con-
dannati dalla Storia e da Dio che guida la Storia…Ma perché mi imbavagliate, perché GRILLINI O ESTREMA SINISTRA?
volete costringermi a quel colpevole silenzio che ci ha regalato il fascismo, a quel ser-
vile silenzio che bacia la pantofola per aprirsi la carriera?...” MA IL POPOLO NON SARÀ PIÙ
Leggere questo libro significa ricevere un’ enorme carica di energia morale. Ci esorta a
camminare tra la gente a fronte alta e con la schiena diritta, a non scendere mai a vili com- IL “BOVE” CHE SE LA BEVE!
promessi con la propria coscienza. E’, in sostanza, l’attuazione pratica della nota esor- Il 4 marzo ci sono state le elezioni politiche in Italia. La Nazione,
tazione salveminiana “Fà quel che devi, accada quel che può”. è impantanata perchè il grillino Luigi Di Maio, si erge a salvatore
Il Movimento Salvemini condivide pienamente l’Appello (pubblicato nel finale del libro) che Ferrarotti lanciò il 25 della Patria, superando persino i più estremisti rappresentanti del-
aprile 1945 a tutti coloro che, a qualsiasi partito appartenessero, si sentivano Italiani: riedificare uno Stato scardinato. l’estrema sinistra, lancia l’anatema contro Silvio Berlusconi -
Colgo l’occasione per rilanciare a tutti l’invito a rifondare questa Repubblica sulla demo-random-crazia (il modello non potuto candidarsi, ma questa è un’altra storia - e tutto il po-
polo azzurro di Forza Italia. In compenso, è disponibile all’ac-
democratico ateniese dell’età di Pericle, adattato ai nostri tempi): votare sui programmi, attribuire i seggi a cittadini- cordo con il Pd, che in quanto a parlamentari con condanne o
modello mediante sorteggio, porre un limite temporale ad ogni carica pubblica, divieto di essere risorteggiati. pendenze penali, ha la sua parte. Il Pd che, dimentica Di Maio, ha
So bene che questa Riforma costituzionale è considerata come un’utopia dalle potenti lobby, dai gestori degli appalti finora governato l’Italia, por-
pubblici, dai mercanti di voti e dai giocolieri di Palazzo. tandoci ai brillanti risultati che (segue a pag. 2) Vetriolo
Ma non mi do per vinto. Parafrasando una nota canzone, continuerò a cercare l’Isola che (forse) non c’è, perché “chi
mi ride alle spalle è più pazzo di me”. Cosmo G. Sallustio Salvemini
“RIVOLUZIONE FISIOLOGICA”
Il fondatore dell’etologia moderna Conrad Lorenz parla di an-
TENNIS AL VIA
In una giornata uggiosa si è svolta la conferenza stampa di pre-
DIRITTO DEI MINORI E INFORMAZIONE tagonismo armonico per illustrare la modalità secondo cui Madre
Natura risolve un arduo problema di cambiamento allorché si
trova a dover modificare anzitutto una struttura rigida. È il caso
Si è svolto a Roma, presso la sede del Consiglio Nazionale Fo-
sentazione della 75esima edizione degli Internazionali BNL d’Ita- rense il convegno in tema del “Diritto dei minori e Informazione”. dello sviluppo di un corpo di un vivente, specialmente umano:
lia di Tennis, con la speranza che le condizioni avverse del tempo Uno degli argomenti più delicati da trattare- a mezzo stampa - per mentre per le parti molli non vi sono particolari problemi, v’è, in-
si limitino a questa occasione, spesso nelle edizioni precedenti la i giornalisti. Ecco qui, a beneficio di tutti i lettori alcuni riferi- vece, quello della struttura ossea che costantemente deve mante-
pioggia è stata la protagonista negativa del torneo. Non cambiano menti normativi e suggerimenti da tener di conto per affrontare il nere la sua funzione di sostegno. Lo stesso autore assimila le due
i relatori rispetto allo scorso anno. Erano presenti: il presidente del tema dei minori sui media a disposizione. In primis, va citata la funzioni, rispettivamente: agli osteoclasti che rendono l’osso più
CONI Giovanni Malagò, il presidente della FIT Angelo Binaghi, Convenzione di New York del 1989, che ci ricorda e tutela i quat- elastico e gli osteoblasti che riproducono matrice ossea, ai rivo-
l’ambasciatore del tennis azzurro nel mondo Nicola Pietrangeli, tro principi fondamentali a protezione dei minori e tra cui il diritto luzionari e ai conservatori. Il tutto deve avvenire con un sincro-
il presidente BNL Luigi Abete e la Sindaca di Roma Virginia alla vita, alla sopravvivenza, allo sviluppo del minore, all’ascolto nismo perfetto, in modo da (segue a pag. 2) Pier Luigi Lando
Raggi. Ha aperto i lavori il presidente FIT che, come da consue- dell’opinione del minore. In secundis, il giornalista deve riferirsi consentire lo sviluppo delle parti
tudine, negli anni pari non espone attraverso slide o contributi fil- all’ex Carta dei doveri del giornalista, diventata il 27 gennaio
mati le rappresentazioni relative alla crescita inarrestabile del 2016 il T.U. dei doveri del giornalista. Due norme del Testo sono
torneo. Il presidente, si è limitato ad illustrare le novità. Su tutti
la possibilità di giocare le pre-qualificazioni a Piazza del Popolo
e l’assegnazione delle wild
importantissime: l’identità personale e il diritto all’oblio. Ad
esempio nei casi di minori vittime di violenza sessuale, si evita di
citare il nome dell’imputato per (segue a pag. 2) Lisa Biasci
INCAPACI DI GOVERNARE L’ITALIA
Più di 60 governi in 72 anni, tanti ne sono passati dal 1946. Con
card per gli italiani, sia per il (segue a pag. 2) Antonio Bartalotta non arrivare al nome della vit- i risultati di quel referendum l’Italia, allora in pieno Primo
Governo de Gasperi, passò dalla Monarchia alla Repubblica (un
MAFIA: L’ILLUSIONE È FINITA PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO paio di anni dopo entrerà anche in vigore la Costituzione. Per la
prima volta in una consultazione politica di livello nazionale,
poterono votare anche le donne. Umberto II lasciò l’Italia,
Abbiamo vissuto un periodo illusorio, in cui forse abbiamo ab-
bassato troppo la guardia, e creduto di combattere una battaglia
d’informazione (per l’esattezza di cronaca) contro le mafie e la
A SALVEMINI
Il Gen. Prof. Stefano Murace, Marchese di Costaviola della
rifugiandosi nel sud del Portogallo. Pochi giorni dopo Enrico de
Nicola, primo Presidente del Consiglio della Repubblica italiana,
nominò il Secondo Governo de Gasperi. Altri tempi, altre
criminalità organizza, credendo che stessero mollando o addirit- personalità politiche, altra dignità e, soprattutto, meno partiti
tura che non avrebbero più pensato di ideare piani assassini con- Magna Grecia, Presidente della Fondazione FUTURA Onlus politici. Facciamo un salto in avanti di 72 anni: 4 marzo del 2018.
tro istituzioni e giornalisti: ci siamo sbagliati! Il Borsellino quater, (Fondazione Biomedica e Scientifica), in occasione del 15° an- L’Italia ormai da anni è (segue a pag. 2) Emiliano F. Caruso
la Trattativa Stato - Mafia, le varie rivelazioni dei collaboratori e niversario della Fondazione, ha consegnato il Diploma con la se- diventata un’immensa torta fatta
testimoni di giustizia facevano presagire già che le ombre oscure, guente motivazione: “Acclarata la brillante carriera professionale
la maledetta “piovra”, è uno Stato parallelo che non vuole cedere che lo ha visto protagonista, a livello nazionale e internazionale,
e che tutto è disposto a fare per distruggere il nostro Stato l’“Ita-
lia”. Il problema più grande è che abbiamo disilluso noi stessi e
abbiamo percepito male il lavoro
nella sua attività di Accademico e di Educatore eccelso, con
sommo plauso anche per le sue doti umanitarie, in conformità alla
delibera unanimemente approvata dal Consiglio Direttivo, con-
IL REBUS DELLE COALIZIONI
Due mesi dopo le elezioni ci poniamo la domanda se sia o meno
svolto da molti eroi italiani: poli- (segue a pag. 2) Maurizio Inturri ferisce la nomina di Socio Onorario al Sen. Prof. Cosmo G. Sal- giusto il sistema elettorale, un quorum per “mandare” un deter-
lustio Salvemini, Presidente del Movimento Gaetano Salvemini, minato soggetto a governare il nostro paese. Di riflesso ci chie-
Direttore del giornale “L’Attualità” e della Scuola di Giornalismo diamo se le coalizioni sono corrette (non solo eticamente).
“Gaetano Salvemini”, nonché Vice Governatore dell’Unione Abbandoniamo i discorsi filo-anarchici che non contemplano de-
RIPARTIRE DA NOI STESSI Mondiale degli Stati, Autore di pregevoli libri sulla Storia delle
Dottrine Politiche e instancabile lottatore per l’affermazione del
leghe per le decisioni. Premesso questo, il quorum minimo per la
vittoria elettorale risulta deleterio perché gli italiani vivono un
In questo primo quadrimestre del corrente anno sono stata, per Libero Pensiero”. momento di sfiducia nella politica che, mischiato al disinteresse
motivi personali, assente dalle attività del giornale. A ciò si è ag- dei problemi sociali ed alla confusione mentale porta a frazionare
giunta una sorta di commistione composta da inedia ed incapacità e non di poco il voto. Primo (segue a pag. 2)
delle quali poco importa valutare la composizione matematica
delle percentuali di ognuna nell’ambito della miscela, nel descri- ERASMO DA ROTTERDAM, passo, dunque, se vogliamo la- Bruno Bertucci

vere la vita politica e sociale del Paese. Penso che fosse banale ri-
MAESTRO DI UMANESIMO
tenere che la politica tradizionale avesse fatto errori talmente
clamorosi da spingersi in un gorgo sempre più a spirale dal quale
dovessero per forza emergere forze nuove, o pseudo-tali, o forze
dalle dinamiche vecchie ma dai volti giovani. Il Paese ha scelto.
“Per colpa di politicanti
SONO PIÙ COMICI DEL CABART
Non una forza di governo, giacché allo stato attuale delle cose si presuntuosi le guerre di Gli italiani hanno votato e come al solito si sono dimostrati scissi,
contratta ancora per poterne formare uno, quindi su questo non religione hanno devastato disuniti. Se da un lato abbiamo un partito che ha preso una buo-
c’erano da parte dell’elettore le nissima porzione di voti, dall’altro abbiamo una singolare coali-
l’Europa per alcuni se- zione o meglio una triplice alleanza, che rivendica il proprio
idee chiare in riguardo alla
legge elettorale, ma di spac- coli”. “La Patria comune diritto di governare senza troppi giri di parole. La passerella ro-
PROGRAMMA carsi in due. Il Nord, che ha vo- di tutti gli umani è il pia- mana delle consultazioni diviene più fotografata di quella pari-
tato prevalentemente per la gina di Dior o Valentino. Ammettiamolo tutti quanti, da sinistra a
DEL neta Terra”. “Vi sono go- destra: una foto con il microfono del Quirinale fa sempre la sua
Lega, ha espresso il suo voto di
MAGGIO protesta innanzitutto contro vernanti posseduti dal figura, oggi sui social e sui giornali, domani stampata e incorni-
l’immigrazione incontrollata dèmone della Discordia e ciata, sopra la scrivania dell’ufficio o sulla parete del corridoio.
UNIACENSE che rende l’Italia sempre più Perché darsi una mossa, iniziare ad agire per trasformare in re-
assetati di Potere”. (Elo- altà le promesse sbandierate per anni (non mesi) di campagna
A PAGINA 5 insicura, cavallo di battaglia gio della pazzia, 1511). elettorale? Di tempo ce n’è, ora
(segue a pag. 2) Adalgisa Biondi bisogna prendersela comoda, cer- (segue a pag. 2) Matteo Gentili
L’ATTUALITÀ, pag. 2 N. 5 MAGGIO 2018

(segue da pag. 1) Grillini o estrema sinistra? Ma il popolo.... (segue da pag. 1) “Rivoluzione fisiologica”

sono sotto gli occhi di tutti, tranne chi ha una trave talmente molli del corpo assicurando il loro sostegno da parte della strut-
grande nel suo occhio che non riesce a vedere. Ma forse, a ben
guardare, anche nel M5S, c’è più di qualche trave che il garanti-
sta Di Maio finge di non vedere. Ora la palla torna nelle mani di
tura scheletrica. Per inciso, non è il solo caso di antagonismo ar-
monico: si pensi alle funzioni delle due porzioni del sistema
INFORMAZIONI AI LETTORI
nervoso autonomo (autonomo perché regola funzioni viscerali in-
Mattarella. Spetta infatti a lui nominare il Presidente del Consi- dipendentemente dalla volontà)i anatomicamente e funzional- Quote associative annuali. Ordinaria: euro 60,00 (solo per recapito a
glio. Certamente si tirerà a campare, sulle spalle degli italiani, mente distinte ma sinergiche. domicilio). Simpatizzante: euro 100,00 (per pubblicare un articolo per
perchè tanti disoccupati che hanno trovato un ottimo reddito, fa- I grandi rivoluzionari storici, da quelli francesi a quelli russi, in- numero). Benemerita: euro 180,00 (due articoli per numero). Sosteni-
ranno l’impossibile per mantenerselo per cinque lunghi anni, vece, dopo aver agito credendo che distruggendo tutto l’esistente,
come abbiamo visto nell’ultimo mandato elettorale. poi avrebbero ottenuto un cambiamento palingenetico, si ritrova- trice: euro 360,00 (quattro o più articoli per numero).
Ma non dimentichiamo che gli elettori si stanno svegliando e rono in balia di dittatori (v. pure articolo precedente nel n. del- Il versamento va effettuato tramite bollettino di c/c postale n°.
hanno buttato fuori dal parlamento molti grandi nomi della poli- l’attualità di marzo: “Un’adeguata preparazione del terreno 1032746719 intestato a Movimento Gaetano Salvemini, Fonte Nuova
tica che, purtroppo, grazie al “rosatellum” peggio del “porcel- umano garanzia per pregevoli iniziative”). Altrettanto disastrosa
lum”, sono riusciti a essere riammessi a prendere ancora soldi potrebbe risultare un’operazione di modificare una struttura edi- (Roma).
dagli italiani. E questa volta, le promesse elettorali di elemosine, lizia, non tendendo conto della funzione di sostegno di colonne Consigli utili: 1) rileggere attentamente gli articoli prima di inviarli alla
difficilmente imbroglieranno ancora il popolo, non più tanto e portanti. Se tali erano Bersani e Dalema, ciò corrisponderebbe al Direzione entro il 15 di ogni mese. 2) Gli articoli non devono superare
tutto bove.... che beve! Vetriolo significato del risultato delle appena compiute elezioni: il flop
drammatico del Partito Democratico sarebbe dovuto all’intento le 25 righe dattiloscritte e devono osservare la classica regola del Labo-
(segue da pag. 1) Tennis al via radicalmente rinnovatore del “rottomatore” Renzi che ha finito ratorio di Giornalismo sui cinque interrogativi: chi, come, dove, quando
per comportarsi da assoluto osteoblasta o come un cuculo nel e perchè. 3) confrontare il testo originario dei propri articoli con quello
torneo WTA che per l’ATP (Errani, Vinci, Seppi, Lorenzi e Ber- nido di altri uccelli.
rettini). Ha preso poi la parola la Sindaca Raggi che ha sottoli- Talmente deciso a “rinnovare” il partito di cui era segretario in poi pubblicato con le necessarie correzioni e abbreviazioni, al fine di
neato la grande sinergia che si è creata tra l’organizzazione del tempi brevissimi che, sia pure da ex scout, non tenne in debito non ripetere errori e prolissità negli articoli inviati successivamente. 4)
torneo ed il Comune. Ha espresso soddisfazione per il coinvolgi- conto neanche i moniti evangelici quali: - “Nessuno cuce una pubblicare almeno 80 articoli in 24 mesi consecutivi per chi vuole iscri-
mento delle periferie. Nella scorsa edizione fu allestito un campo toppa di panno grezzo su un vestito vecchio, altrimenti il rattoppo
dove gli abitanti del VI Municipio hanno potuto vedere da vicino nuovo squarcia il vecchio e si forma uno strappo peggiore; - nes- versi all’Albo dei Pubblicisti. 5) rivolgersi al consulente Patrizio Ales-
alcuni dei tennisti più famosi del ranking mondiale, quest’anno la suno versa vino nuovo in otri vecchi, ...” absit iniuria verbis! sandrini (via Monte Senario 14, Roma. Tel. 06.87195452) per far
stessa esperienza sarà ripetuta nel III Municipio. Aveva preteso di cambiare il PD a propria immagine e somi- calcolare le ritenute d’acconto da versare ogni quadrimestre all’Agenzia
Ha poi informato i presenti che il Comune si sta impegnando, in- glianza come un virus che utilizza il materiale di una
sieme al CONI, a risolvere i problemi legati alla copertura del cellula ospitante per il proprio accrescimento. delle Entrate. 6) Conservare ogni copia del giornale per poter compilare
Centrale affinché venga preservato, in caso di pioggia, il buon an- Così, non avendo, propedeuticamente, coope- l’elenco degli 80 articoli da consegnare all’Ordine. 7) Presentare al-
damento del torneo e, soprattutto, affinché il Centrale possa essere rato in sintonia con le storiche colonne por-
utilizzato anche nel corso dell’inverno per manifestazioni ed tanti del partito, queste, risentite e deluse, non l’Ordine la domanda d’iscrizione all’Albo firmata dal Direttore della te-
eventi sportivi. E’ stata poi la volta di Nicola Pietrangeli che si è essendosi più riconosciute nel PD di Renzi, stata. 8) Sono accettati solo testi dattiloscritti composti in RTF oppure
definito l’esperto dei “cenni storici” del torneo. lo abbandonarono. Vi sono momenti storici WORD 4/5 e inviati per E-mail: lattualita@yahoo.it.
Ha raccontato, suscitando molto interesse, il suo primo ingresso in cui si ha una forte esigenza di un capro
nello stadio, che oggi porta il suo nome, quando era ancora un espiatorio è destino degli umani farsi del male Coloro che entro il 20 di ogni mese non ricevono via mail la con-
giovane giudice di linea. Simpaticamente ha concluso il suo in- con le proprie stesse mani. Renzi ha assunto il ferma di avvenuta ricezione in Redazione sono tenuti a reinviare gli
tervento facendo riferimento al possibile posizionamento di una masochistico ruolo, appunto, di capro espiatorio. articoli entro il 21 di ogni mese.
sua statua… “dopo”, provocando sorrisi ed applausi pieni di af- Pier Luigi Lando
fetto nei suoi confronti. Anche dopo l’iscrizione all’Albo è opportuno pubblicare almeno un ar-
Ha preso poi la parola Luigi Abete evidenziando (segue da pag. 1) Incapaci di governare l’Italia ticolo su ogni numero e rinnovare la quota associativa annuale simpa-
che, con questa edizione, saranno dodici gli anni tizzante.
consecutivi che la BNL rappresenterà il main di ruberie, mafie, favoritismi, malagestione, crisi e Il giornalismo non è solo arte; è anche passione vissuta con entusiasmo
sponsor del torneo. Ha chiuso i lavori il pre- disoccupazione, le cui fette vengono spartite tra un numero
sidente Malagò che ha dichiarato di ritenersi impressionante di pariti politici. Qualcuno ne ha contati 85, ma in e con rettitudine morale. Il piombo, più che l’oro, ha modificato la Sto-
molto soddisfatto dei risultati che ha conse- verità è difficile avere una stima precisa, dal momento che, ria. E più che il piombo dei fucili, quello dei tipografi.
guito il torneo negli anni precedenti. essendo ormai un pretesto per evitare processi e arricchirsi sulle
La conferenza si è poi conclusa con le do- spalle del popolo, ne nascono in continuazione. In questo clima di
mande dei giornalisti. frammentarietà politica e confusione costituzionale, il 4 marzo
Non ci rimane che attendere il 7 maggio (il torneo gli italiani si sono recati a votare per l’ennesima volta, nel vano
si concluderà il 20 maggio ndr) per assistere a quello che viene tentativo di avere finalmente un Governo stabile e capace. AVVISO AI COLLABORATORI
definito l’appuntamento sportivo primaverile più importante della Amintore Fanfani guidò 6 esecutivi, Giulio Andreotti 7, Alcide
Capitale. Antonio Bartalotta Gli articoli che superano le 30 righe dattiloscritte
de Gasperi addirittura 8 e persino l’onnipresente Berlusconi ha
avuto i suoi 4 governi e ancora oggi, invece di ritirarsi a dignitosa non vengono presi in considerazione
pensione, vorrebbe tanto risalire i gradini del Palazzo dopo un per ovvie ragioni di spazio.
(segue da pag. 1) Diritto dei minori e informazione ventennio di violenze alla Costituzione, processi, leggi ad
tima. Si aggiunge, quindi, il Codice deontologico “Privacy dei personam, inciuci, intrallazzi mafiosi, escort e deliri di (segue da pag. 1) Ripartire da noi stessi
giornalisti” del 1998, in cui si ripetono il diritto all’anonimato per onnipotenza. L’incapacità di avere un Governo che duri più di un
i minori e quindi nei fatti di cronaca, vi è il divieto assoluto di ci- anno è il segnale perfetto della totale instabilità politica, del suo leader Salvini, mentre il Sud, da sempre fanalino di coda
tare nomi e dati di minori coinvolti, oltre che il fornire particolari legislativa, lavorativa, sociale in un paese ormai perso tra dell’economia nazionale, si è espressa in favore di un ritorno del-
in grado di condurre alla loro identificazione. favoritismi e inciuci provocati da dinosauri arroccati nelle loro l’assistenzialismo, il sogno di un reddito di cittadinanza o pre-
Ad esempio nei casi di affidamento. Il diritto dei minori alla ri- poltrone ormai da decenni. Già il referendum costituzionale del 4 sunto tale, che consenta di poter campare. Devo dire che il voto
servatezza -insomma- deve essere considerato primario rispetto al dicembre 2016 avrebbe dovuto portare a un totale svecchiamento è dovuto alle capacità dei due leaders di condurre la campagna
diritto di critica e di cronaca. Ed infine, il giornalista si attiene in della classe politica italiana, con “qualcuno” che aveva persino elettorale, ma anche alla incapacità di alcuni politici i cui errori
questo caso, alla “Carta di Treviso” (1990) che fa parte promesso che allora si sarebbe ritirato dalla scena sono stati talmente grossolani, che presumo che se si fossero pre-
del T.U e al quale viene allegata. politica (e noi a crederci pure). Le elezioni del 4 sentati anche Batman e Robin con tanto di maschera, avrebbero
I principi cardine che vanno ricordati sono, il di- marzo scorso hanno portato a un caos assoluto. preso più voti dei politici tradizionali. Fin qui mi è tutto facil-
ritto all’anonimato per il minore; il diritto a non E guarda se non finiamo ad avere un altro mente comprensibile. Quello che comprendo meno è la reazione
essere intervistato in trasmissioni e tv; il diritto Governo tecnico. Tutto grazie a quella di una parte di elettorato di già nuovamente scontento. Ci sono
a non veder enfatizzati particolari e eventi nei scellerata legge elettorale chiamata quelli che minacciano la Lega che non deve stare con il PD che a
casi di comportamenti lesivi o autolesivi del Rosatellum, persino peggiore dei vari sua volta non deve stare con i Cinquestelle che non deve stare con
minore. Italicum, Mattarellum, Consultellum e Legge Berlusconi. Poi ci sono quelli che si presentano negli uffici com-
Nel caso poi di minori malati, feriti o svantag- Calderoli (Porcellum). Un risultato politico petenti per ritirare i moduli per il reddito di cittadinanza o per
giati occorre apporre attenzione alla produzione incerto, ambiguo, in cui hanno vinto tutti e l’aumento della pensione, e quelli che basta sparare a tutti gli afri-
d’immagini. Lisa Biasci nessuno. Emiliano Federico Caruso cani che arrivano e si risolvono tutti i problemi.
Quasi che questo voto, indubbiamente di protesta, ma anche di
(segue da pag. 1) Il rebus delle coalizioni (segue da pag. 1) Mafia: l’illusione è finita
volontà di cambiamento, sia stato un voto di sovvertimento del-
l’attuale sistema politico. A mio avviso non è preoccupante che
sciare il sistema elettorale intatto è l’elisione del quorum. Adesso abbiano fatto man bassa di voti forze populiste che si stanno già
possiamo esaminare la correttezza o meno delle coalizioni, gi- ziotti, carabinieri, giudici ecc, che fino alle stragi del ‘92 con gli abituando invece all’essere forze di governo, ma che una parte
rando un’altra domanda collegata: se A ottiene 3 voti, B ottiene 4 assassini di Falcone e Borsellino stavano mettendo appunto stra- dell’elettorato abbia inteso questo voto come una sorta di capo-
voti e C ottiene 2 voti chi sarebbe più giusto vincesse? tegie e metodologie adatte a distruggerli e poterli sempre,ed ovun- volgimento del sistema democratico per il quale, una volta andati
E se unissimo A e C? Eticamente sarebbe corretto, solamente, se que, attaccare! Questo,secondo il mio punto di vista, è il grande alle urne, il giorno successivo, un dittatore più che un leader po-
A e B avessero uguali principi ed uguali risoluzioni ai problemi. patrimonio scritto con il sangue lasciatoci dai due famosi magi- tesse, con un atto di autoritarismo, sovvertire il potere preesistente
A voi, dunque, le conclusioni se siano o meno corrette le coali- strati, patrimonio che dobbiamo continuare a scrivere e a mettere e fare a modo proprio. Il desiderio di autoritarismo veloce mi pare
zioni politiche. in atto. Non possiamo aver dimenticato il senso delle parole “da più un fallimento dell’elettorato che della politica. In quanto cit-
Certo è che in questa maniera si crea più confusione ed in questo soli si muore”. In tanti subiamo aggressioni, minacce e denunce, tadini, non avremo piena soddisfazione se non ripartiremo da noi
momento si ha bisogno di certezze. ma solo in pochi finiscono in prima pagina o hanno solidarietà, mi stessi, ossia dal nostro senso di onestà, dal credere nelle nostre
Il primo cambiamento, però deve partire da noi, con voglia di mi- chiedo se la vita ha un costo diverso in base al titolo o numero di capacità di popolo che sa rimboccarsi le maniche, dal ritrovare lo
gliorare la situazione attuale. Bruno Bertucci tesserino. Lottare insieme significa non essere mai soli, e soprat- stile italiano anche nel riassaporare la nostra manifattura piutto-
tutto, chiedere più protezione e leggi che assicurano più garanzia sto che i facili entusiasmi che in questi anni hanno condotto im-
a chi con coraggio scrive informando i lettori che la mafia colpi- mensi capitali all’estero.
(segue da pag. 1) Sono più comici del cabaret sce, senza pensare ai poveri,ma solo al Potere, importando armi Se non ci ritroviamo come popolo con una propria identità fatta
care di uscirne nel miglior modo possibile. Scendere a patti, cer- e facendo affari in tutto il mondo a discapito di tutti noi. di eleganza anche morale, e di cultura, non basterà che un’uto-
care il bene del Paese e non quello personale. Rinunciare a qual- La mafia è un cancro da abbattere, con questi “malacarne” non bi- pia, che può anche diventare realtà, ci riempia la vita. Sarebbe
che propria pretesa per il bene di tutti. Troppo facile, troppo da sogna dialogare, bisogna rinchiuderli in carcere definitivamente l’ennesima delusione che creerebbe l’ennesima Italia del risenti-
deboli. Meglio imporsi per un altro po’. Passano i giorni e le set- come loro cercano di rinchiuderci definitivamente non con le mento, come l’ISTAT definisce l’Italia di oggi. Adalgisa Biondi
timane, tornano in mente le parole di Oriana Fallaci in una di- leggi dello Stato, ma con bombe e piombo! Maurizio Inturri
gressione dedicata al buffo dei politici, nata mentre andava ad
intervistare l’Imam (ossia l’Ayatollah) Khomeini, a sei mesi dalla
rivoluzione che lo aveva portato al potere in Iran. LA SCRITTRICE FUNARI CI RIPROVA “L’ANSIA DI SCRIVERE”
Mentre prendeva atto della situazione della nazione, la Fallaci ci
regalava un brano antologico, degno di essere letto e studiato nelle Annamaria Funari fine scrittrice, operatrice culturale e organizzatrice di eventi poetici e letterari ha pubblicato ancora rispettando
aule universitarie, da non dimenticare. Dietro la sua formalità, la sua passione, scrivere, ascoltando il cuore, come dice il titolo del suo ennesimo libro. Ora ha dato via al volume “l’isola dei gra-
dietro la sua cerimoniosità, dietro la sua falsa faccia rivoluziona- ziati” in se e per se, il libro è uno spy-story il cui protagonista è ben presentato in questa intervista un po’ sui generis e spiritosa, re-
ria, la politica riesce sempre a trasformarsi in una buffa storia tutta lativa alla prima edizione del 2010. Io ho conosciuto Anna Maria Funari attraverso Facebook. Abbiamo incominciato a parlare e
da ridere. Tuttavia gli italiani oggi fanno altro, invece di ridere a conoscerci meglio, dopo un fugace incontro ad una mia presentazione. Non ci siamo poi più incontrate se non sui social, con un “mi
crepapelle, alcuni si lamentano perché non hanno ancora un go- piace”qua e uno là o un commento su un post scritto. Poi ecco che scopriamo di avere una passione in comune: lo scrivere. Anna Maria
verno, altri perché ancora non hanno ricevuto la pensione, altri Funari lo fa molto più tempo di me e con grande soddisfazione. Ha incominciato a collaborare con un periodico laziale “L’Ortica” e
ancora perché questo reddito di cittadinanza tarda ad arrivare, altri la rivista “Strade Aperte”sul finire degli anni novanta. E’ stata un componente della giuria, per la sezione narrativa del “Concorso Let-
(numerosi) perché ancora vedono stranieri per le strade. terario Nazionale Memorial Miriam Sermoneta”, è la responsabile del sito www.eventiletterari.it. Ha inoltre scritte varie prefazioni
Come reagirebbero i “nostri” politici se tutti iniziassimo a ridere? per alcuni autori. Con i suoi scritti , “Lupi”, “La valle dell’unicorno”, “L’anima nella valigia”, “Amore nella rete”, “I colori della vita”,
Se ad ogni parola si ridesse più che allo spettacolo del miglior co- Profumo di pane”, “La casa di cartone”, “La voce del mare”, “Un Natale speciale”, “Fuoco che danza”, “L’ultimo ostacolo”, “Una
mico di cabaret? Cambierebbe qualcosa con questa inusuale notte per capire”, “Ascoltando il cuore”, ha partecipato a vari concorsi letterari, dove si è classificata in maniera egregia. Queste
forma di protesta dei cittadini? Ancora una volta Oriana Fallaci sono le parole di una collega, Elda Negra Mussolini che io sottoscrivo appieno. La sua passione, scrivere, è diventata un vero e pro-
aveva ragione, dimostrando di essere avanti di almeno venti anni prio “ lavoro”. Posso affermare, e penso di non venire smentita da nessun, che per lei mettere nero su bianco quei pensieri e quelle
rispetto al momento in cui l’inchiostro della sua macchina da scri- storie che le frullano nella mente, siano diventati un sogno che si trasforma in realtà. Un modo per comunicare agli altri quello che
vere macchiava il foglio bianco. Matteo Gentili abbiamo nel cuore e nella mente. Scriver è un’arte, come la vita. Mary Mazza
N. 5 MAGGIO 2018 TEMATICHE INTERNAZIONALI E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 3

UNIONE MONDIALE DEGLI STATI LOST IN SPACE


Arriva su Netflix Lost in Space, la serie televisiva statunitense
Governatore: S. E. Sen. Pietro Fratantaro ideata da Matt Sazama e Burk Sharpless. Si tratta di un remake
dell’omonima serie telvisiva del 1965 che narra l vicende di una
V ice Governatore: Sen. Prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini famiglia di pionieri spaziali costretti ad atterrare su un pianeta
sconosciuto dopo la rottura della loro stessa astronave. Il tempo
www.unionemondialedeglistati.blogspot.it che passa è il vero nemico di questa serie.
Lo stesso Lost in Space che alla fine degli anni ’60 ha plasmato
la mente di intere generazioni di nerd. Sicuramente la serie di Net-
LA SIRIA FA GOLA A TUTTI I FRUTTI AMARI flix è stata modernizzata, soprattutto per quanto riguarda il ruolo
delle donne che dagli anni ’60 ad oggi è cambiato. Dopo 50 anni
il ritorno della famiglia Robinson dal 13 Aprile su Netflix ha già
In un Europa in stallo, tra crisi di identità politiche e di razza, tra
Stati che respingono gli immigrati da una parte all’altra e popo- DELLA GLOBALIZZAZIONE incantato milioni di telespettatori adolescenti e non. Sonia Cozza
lazioni che assistono agli attacchi terroristici anche oltre l’Europa, Dal 12 al 15 aprile si sono riunite a Fatima (Portogallo) due de-
siamo arrivati inorriditi all’ennesima guerra fuori le nostre na- legazioni del CCEE (Consiglio delle Conferenze Episcopali
zioni, quella in Siria. Iniziata nella notte tra il 13 e 14 aprile, USA
– Francia – Regno Unito, hanno deciso di bombardare Damasco
d’Europa) e del SECAM (Simposio delle Conferenze Episcopali
di Africa e Madagascar) per discutere sul tema della globalizza-
ESTATE 2018, MENO CALDA
scatenando (a parte la rabbia di Putin) una guerra mediatica su
tutti i social. Theresa May, primo ministro britannico, ha dichia-
zione. Il CCEE, presieduto dal cardinale Angelo Bagnasco, ar-
civescovo di Genova, include le attuali 33 Conferenze Episcopali
DI QUELLA PRECEDENTE
rato che la decisione di attaccare la Siria è un atto dovuto per pro- Europee. Il SECAM, presieduto da mons. Gabriel Mblingi, ar- Secondo gli studiosi uno dei motivi che hanno portato l’estate
teggere la popolazione siriana dagli attacchi dello stesso Stato civescovo di Lubango (Angola), comprende le 37 Conferenze scorsa d essere caldissima è stata l presenza di Nino, fenomeno ci-
siriano, che bombarderebbe i suoi connazionali con armi chimi- Episcopali Nazionali e le otto Conferenze Episcopali Regionali clico di surriscaldamento del Pacifico. Nel 2018 non sarà presente
che. La questione, è inverosimile, secondo fonti estere. Assad, del continente africano. Nel corso delle loro riflessioni, i Vescovi o almeno secondo le previsioni. Un altro elemento è la siccità. Se
sembra aver attaccato dei gruppi sparsi dell’ISIS, mentre alcune hanno analizzato la sostanziale ambivalenza del fenomeno della l’anno scorso è stata scarso di precipitazioni, questo inverno ap-
bombe,di cui alcune intercettate e distrutte, sarebbero state sgan- globalizzazione, che può, da un lato, generare solidarietà e svi- pena trascorso è stato ricco di pioggia.
ciate vicino la base siriana di Homs da parte di una terza entità tra luppo, mentre, dall’altro, può essere portatore di disumanità e L’ultimo punto preso in considerazione dagli studiosi è stato
il 3 e 4 aprile; sia USA – Francia – Regno Unito - Israele hanno conflitti, a seconda di come viene affrontato. «La globalizza- quello del’attività solare che risulta essere in calo. Per questo mo-
dichiarato di non essere stati loro gli autori, ma quell’attacco mis- zione è un processo dinamico – hanno sintetizzato i Vescovi in tivo, in base alle statistiche, per l’assenza del Nino, la siccità,
silistico di certo ha contribuito a questa guerra. un comunicato – e tocca tutti gli ambiti della vita individuale, l’estate 208 non dovrebbe essere da caldo record. Niente a ri-
Oggi, la domanda sorge spontanea, come è possibile che da una famigliare e sociale, incluse l’economia, la politica, la cultura e guardo può essere ancora sicuro, ma almeno per ora gli elementi
guerra al terrorismo contro l’ISIS, si sia passati ad una guerra con- la religione. Essa è ambivalente. Da una parte offre solidarietà tra presentati dagli studiosi del clima escludono la possibilità della
tro la Siria? Ed ancora, come possibile che organi internazionali nazioni e popoli; può servire la giustizia e la pace; può fare con- presenza dello stesso caldo della scorsa estate. Sonia Cozza
come ONU e NATO hanno censurato fino all’ultimo l’attacco im- dividere le ricchezze spirituali e materiali a livello locale e mon-
minente? Perché un attacco concentrato chirurgicamente,non si diale; può propagare idee e valori nobili e costruttivi.
può inventare nel giro di pochi minuti. Speriamo che questa volta
l’Italia ne resti fuori! Maurizio Inturri
Dall’altra parte, la globalizzazione, quando segnata dal peccato,
così come oggi spesso si presenta, tende a provocare un profondo
divario tra ricchi e poveri, tra potenti e deboli; rinforza la lotta
LE 10 ISOLE
per il potere, per il profitto crescente e l’edonismo; distrugge
l’eredità dell’alta cultura, della spiritualità e della dignità umana
PIÙ BELLE DELLA GRECIA
innescando una decostruzione delle fondamenta dell’esistenza». La Grecia è una delle tante destinazioni più quotate per le vacanze
La moltiplicazione dei conflitti armati e il dramma dei profughi estive. Il fascino delle isole greche è da sempre riconosciuto dai
e dei migranti sono i frutti amari della globalizzazione. La turisti italiani. La Grecia è affascinante perché raccoglie da sem-
Chiesa chiede il rispetto della creazione, dell’ecologia umana, pre la storia e la cultura oltre alla bellezza delle sue spiagge as-
dell’umanesimo integrale, dell’uomo creato a immagine e so- solate dal buon cibo, una cucina originale, paesaggi da
miglianza di Dio e dotato di una sua dignità intrinseca. sogno, gite in barca e passeggiate in riva alle
I Vescovi africani ed europei hanno quindi indirizzato un ap- acque del mare.
pello affinché venga svolta un’azione efficace a sostegno delle Le 10 isole più belle della Grecia da non per-
famiglie e del loro impegno educativo. dere e scegliere per le vacanze estive sono in
In questo accompagnamento delle famiglie è necessario pro- ordine secondo Skyscanner: Santorini, My-
muovere tanto il contatto personale quanto il buon uso dei mezzi konos, Corfù, Milos, Kos, Creta, Naxos,
di comunicazione. Senza dimenticare che la difesa dei poveri, Paros, Folegandros e Alonissos. Queste isole
dei malati, dei marginalizzati e dei deboli costituisce una priorità arroccate, con le tipiche abitazioni bianche a
inderogabile. Carmen Galoppo picco sul mar azzurro, ventose, le spiagge nere
sono, le destinazioni più amate dai giovani in cerca
di svago e divertimento. Sonia Cozza

I CINQUE CAPITOLI
DELL’ESORTAZIONE APOSTOLICA AlBIOCARBURANTE CON IL CAFFÈ
mattino sono molte persone che hanno bisogno della loro tazza
«È come se il Pontefice avesse preparato un “cibo adatto al mo- di caffè e ora, anche alcuni autobus di Londra verranno alimen-
mento”, con l’intento di soddisfare una “sete di luce”…». Con tati proprio grazie a questa miscela. La società tecnologica Bio-
queste parole mons. Angelo De Donatis, vicario della Diocesi di Bean ha creato un biocarburante derivato dal caffè che mescola
Roma, ha presentato, presso la Sala Stampa della Santa Sede, l’olio estratto dai residui del caffè con il gasolio. L’olio ricavato
l’esortazione apostolica “Gaudete et exsultate” di Papa France- viene trasformato in un biocarburante, perfetto per alimentare gli
sco. «Il Papa vuole puntare a ciò che è decisivo nella vita cri- autobus senza la necessità di ulteriori modifiche.
stiana, allargare lo sguardo, andare dove va la Chiesa, piuttosto Questa non è la prima volta che la società di Trasporti di Londra
che rimanere nelle pastoie delle discussioni teologico-dottrinali», ha fatto ricorso all’uso di biocarburanti per ridurre le emissioni.
ha sottolineato De Donatis. L’esortazione apostolica è una sorta In passato gli scarti come l’olio da cucina e o quelli provenienti
di nuovo documento programmatico che, da un lato, raccoglie i dalla lavorazione della carne sono già stati utilizzati in molti dei
principali spunti emersi in cinque anni di pontificato, mentre dal- 9.500 autobus della città. Antonella Vecchiariello
l’altro li rafforza inquadrandoli in una visione più ampia. «Il mio
umile obiettivo è far risuonare ancora una volta la chiamata alla
santità, cercando di incarnarla nel contesto attuale, con i suoi ri-
schi, le sue sfide e le sue opportunità», scrive Papa Francesco
nella premessa. Nel primo capitolo, intitolato appunto “La chia-
mata alla santità”, il Pontefice spiega che esiste una «santità della
RAFFREDDAMENTO RADIATIVO
Il calore fluisce in modo naturale dalle cose calde alle cose fredde
porta accanto», che si trova nei «genitori che crescono con amore e dato che esistono pochi posti più freddi del vuoto dello spazio,
i loro figli, negli uomini e nelle donne che lavorano per portare il questo diventa un ottimo luogo per trasmettere il calore in ec-
pane a casa, nei malati, nelle religiose anziane che continuano a cesso. Un team della Stanford University (USA) ha sviluppato
sorridere». Nel secondo capitolo, il Pontefice chiama in causa un sistema di raffreddamento montato sul tetto di un edificio. Il
«due sottili nemici della santità»: lo gnosticismo e il pelagiane- processo è chiamato raffreddamento radiativo verso l’alto ed il
simo, nelle versioni attuali, che non si discostano troppo dai mo- suo obiettivo è quello di raffreddare case ed edifici senza utiliz-
delli originali dei primi secoli della cristianità. «I neognostici zare alcuna fonte di energia esterna. Il pannello appositamente
usano la religione al servizio delle proprie elucubrazioni psicolo- progettato estrae la radiazione termica dall’edificio a una lun-
giche e mentali», mentre l’atteggiamento neopelagiano si carat- ghezza d’onda che gli consente di passare attraverso l’atmosfera
terizza per «il fascino di esibire conquiste sociali e politiche». terrestre e andare direttamente nello spazio. Il sistema viene uti-
Nel capitolo terzo, Papa Francesco indica gli strumenti virtuosi lizzato per raffreddare l’acqua. Il prossimo passo nello sviluppo
per un buon cammino di santità. sarà l’integrazione di questi pannelli di raffreddamento nei sistemi
La via maestra, sottolinea il Pontefice, sono le “Beatitudini” evan- di refrigerazione. Antonella Vecchiariello
geliche: il distacco verso i beni terreni, la virtù della compassione
e la fame di giustizia. Nel quarto capitolo il Santo Padre indivi-
dua i principali limiti della cultura contemporanea: «L’ansietà ner-
vosa e violenta che ci disperde e debilita; la negatività e la
tristezza; l’accidia comoda, consumista ed egoista; l’individuali-
smo, e tante forme di falsa spiritualità senza incontro con Dio».
CASCO DA CICLISTA DI CARTA
Gli attuali caschi da bicicletta sono formati da una calotta esterna,
Il capitolo quinto e conclusivo ricorda infine che «la vita cristiana solitamente in policarbonato e da una interna in poliuretano
è un combattimento permanente» contro le tentazioni del diavolo, espanso o schiumato. Se stai cercando un materiale resistente per
da cui solo Gesù ci può liberare. Silvia Iovine proteggere la tua testa immagino che l’ultimo materiale al quale
penseresti sia la carta. Isis Schiffer - Pratt Institute of Design di
CHE COS’È UN GRUPPO DI CAMMINO ?
È un’attività motoria organizzata e gratuita, nella quale un gruppo di
New York - ha invece fatto proprio questo: ha creato un casco di
carta pieghevole chiamato EcoHelmet, facile da trasportare e to-
talmente riciclabile. Il design si basa su un modello “a nido d’ape”
persone di qualsiasi età, in particolare anziani con patologie croniche, che distribuisce la forza dell’impatto in tutta la struttura. Fornisce
hanno la possibilità di camminare insieme lungo itinerari prestabi- una protezione completa, può essere piegato e trasportato anche
liti, assistiti da un istruttore e da un accompagnatore. Gli appunta- in una piccola borsa. EcoHelmet risolve un problema in modo
menti per le passeggiate con il Gruppo di cammino sono a cadenza elegante. La sua semplicità nasconde una quantità impressionante
settimanale, il sabato mattina dalle 9,30 alle 12,30 circa. Tutti pos- di ricerca e sviluppo. Antonella Vecchiariello
sono partecipare La partecipazione non richiede abilità particolari,
ma soltanto la voglia di fare movimento. La presenza dell’istruttore
e degli accompagnatori garantisce che l’attività venga svolta in con-
dizioni di sicurezza. Cosa serve per partecipare. Non è necessaria
un’attrezzatura particolare. Bisogna indossare scarpe da trekking e
“Se votare facesse qualche differenza
un abbigliamento comodo, possibilmente a più strati, in base alle
condizioni atmosferiche. E infine, uno zaino o un marsupio con al- non ce lo farebbero fare” (Mark Twain)
l’interno una bottiglietta d’acqua, un k-way, un ombrello e accessori
di protezione per il sole. Mary Mazza
L’ATTUALITÀ, pag. 4 TEMATICHE ETICO-SOCIALI N. 5 MAGGIO 2018

ARCHIVIO RICCARDI BULLISMO E CYBERBULLISMO Dialogo tra finanza e uomo:


“RICORDANDO ALDO MORO” studente
Legano l’insegnante alla sedia con lo scotch e la prendono a calci,
disabile picchiato, a Torino quindicenne si butta dal
il ruolo della consulenza
ponte per colpa dei bulli, picchiano e deridono una compagna, a Rubrica a cura di Giovanni Barnini
Mostra fotografica a cura di Mau- Brescia minaccia prof e compagni, diciasettenne denunciato per
rizio Riccardi e Giovanni Cur- aver perseguitato un disabile, questi sono solo alcuni titoli di gior-
rado, dal titolo “Aldo Moro,
Memoria Politica Democrazia, le
nale che dal 2018 hanno parlato e raccontato del cyberbullismo e
del bullismo. Non tutti sanno che l’argomento è oggetto di speci-
LA CRISI DEL SISTEMA PENSIONISTICO ITALIANO:
foto sono di Carlo Riccardi, Mauri-
zio Riccardi, Maurizio Piccirilli. Si
fico intervento normativo, nello specifico la legge 71 del 29 Mag-
gio 2017, ma vediamo di cosa si tratta: innanzitutto con il termine
L’IMPORTANZA DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA
era inaugurata mercoledì, 18 aprile cyberbullismo si intende “qualunque forma di pressione, ag- Abbiamo avuto modo di sottolineare precedentemente l’impor-
2018, presso lo Stadio di Domi- gressione, molestia, ricatto, ingiuria, denigrazione, diffamazione, tanza del ruolo della consulenza finanziaria nell’ esplicitare i ri-
ziano, Via di Tor Sanguigna 3, furto d’identità, alterazione, acquisizione illecita, manipolazione, schi che durante il ciclo di vita possono presentarsi e nel fornire,
Roma. Per ricordare Aldo Moro, la trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, rea- tramite la pianificazione, gli strumenti finalizzati a coprirli e a
sua vita ed il suo percorso, per po- lizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on raggiungere gli obiettivi finanziari prefissati.
terlo ricordare in modo diverso, dal line aventi ad oggetto anche uno o più componenti della famiglia Attualmente, uno dei rischi maggiormente presente nel ciclo della
suo lavoro svolto e non solo per del minore il cui scopo intenzionale e predominante sia quello di vita (soprattutto dei più giovani) è quello di non poter far affida-
come è stato trovato, insieme alla isolare un minore o un gruppo di minori ponendo in atto un serio mento, all’età pensionabile, dello stesso reddito pre-pensione. Il
sua scorta. E’ un triste anniversario, ma se ricordato in modo di- abuso, un attacco dannoso, o la loro messa in ridicolo”. rischio di veder compromesso il proprio ordinario tenore di vita
verso lascia un tassello ed informazioni, attraverso le foto, a chi Ma cosa prevede la legge’? L’oscuramento del web entro qua- ci porta a considerare il cosiddetto gap previdenziale, conse-
non ha vissuto quel periodo storico. In archivio, sono presenti rantottore dalla richiesta di istanza e la rimozione di qualsiasi dato guenza della progressiva evoluzione della struttura sociale ita-
800 scatti fatti ad Aldo Moro, realizzate da Carlo Riccardi (molte personale della vittima. Inoltre in caso di condotte di ingiuria, dif- liana. Negli ultimi anni si sono verificati fenomeni sociali che
sono color seppia) a partire dal dopoguerra. Si aggiungono le foto famazione, minaccia commessi mediante internet da minori ul- hanno modificato l’ equilibrio del sistema pensionistico: in parti-
di Maurizio Riccardi, presente in via Fani. L’Archivio Riccardi, traquattordicenni nei confronti di altro minorenne, fino a quando colare, si è verificato un progressivo aumento della vita media e
è iscritto presso la Soprintendenza Archivistica del Lazio in qua- non è proposta querela o non è presentata denuncia, è applicabile una contemporanea riduzione delle nascite, che significa meno
lità di Patrimonio di Interesse Nazionale Composto da oltre tre la procedura di ammonimento da parte del questore. La legge in- popolazione attiva in futuro, quindi meno lavoratori che versano
milioni di negativi originali, degli ultimi 70 anni di Storia Ita- terviene anche sul ruolo che deve avere la scuola, in ogni istituto contributi previdenziali e meno entrate per le casse di previdenza
liana, iniziato dal paparazzo Carlo Riccardi dal 1940 in poi e pro- tra i professori viene individuato un referente per le iniziative con- pubblica.
seguito e seguito con molta cura figlio Maurizio Riccardi. tro il bullismo e il cyberbullismo. Al preside spetta informare su- L’allungamento della vita media registrato negli ultimi trenta anni
Le immagini verranno presentate in Italia in altri spazi culturali, bito le famiglie dei minori coinvolti in atti di bullismo e, se del resto si traduce in un maggior numero di anni di rendita pen-
un modo da per divulgare alle nuove generazioni informazioni, i necessario, convocare tutti gli interessati per adottare misure di sionistica che vengono percepiti da ogni pensionato, quindi in una
millennials, (Millennials sono la generazione di utenti (denomi- assistenza alla vittima e sanzioni e percorsi rieducativi. maggior spesa previdenziale e maggiori uscite per le casse di pre-
nata anche Generazione Y) nati tra il 1980 ed il 2000), che non Ai singoli istituti è demandata l’educazione alla legalità e all’uso videnza pubblica. L’innalzamento dell’ età pensionabile e del-
avendo solo sentito parlare di Aldo Moro, da ora in poi avranno consapevole di internet. Alle iniziative in ambito scolastico col- l’anzianità contributiva minima, a seguito di un innalzamento
qualche informazione in più di quel momento storico. La mostra laborano anche la polizia postale e le associazioni territoriali, da dell’ aspettativa di vita , si è accompagnato ad un processo di ac-
fotografica ci ha fatto fare un tuffo nel passato, nella nostra me- parte di alcuni istituti vengono erogati anche corsi su come uti- cumulo finanziario ritardato e non costante, con dei buchi con-
moria, che senza foto erano solo ricordi sbiaditi ed ora li abbiamo lizzare i social network; cosa buona e giusta sarebbe l’ideazione tributivi (si pensi ai giovani che accedono tardi al mondo del
ritrovati, attraverso le loro foto. Anna Maria Ballarati di una sorta di patente “social” da prendere e pretendere per i gio- lavoro e spesso non continuativamente, con contratti di volta in
vani in modo che si faccia un utilizzo consapevole e giudizioso volta rinnovati). Il valore dell’assegno pensionistico che riceve-
del più potente mezzo di comunicazione che attualmente invade remo dipende da almeno tre variabili: i contributi versati (l’im-
le nostre vite. Arianna Paolucci porto della pensione viene calcolato sull’ammontare di tutti i
GERMANIA, RISCOPERTE contributi versati e non più solo sugli ultimi anni contributivi), la
loro rivalutazione annua e la trasformazione in rendita del mon-
DELL’ARCHEOLOGIA DEL PASSATO CAMBIAMENTO ARMONICO
tante complessivo. In particolare i contributi versati all’INPS si
rivalutano ogni anno in funzione dell’andamento dell’economia
Un adolescente di tredici anni ha compiuto una delle più impor- italiana, misurato attraverso il PIL. Migliore è l’ andamento del-
tanti scoperte archeologiche degli ultimi anni. si tratta di Luca
Malaschnichenko a ritrovare lo scrigno. Dentro monete, perle e
bracciali. Le monete risalgono al regno di Aroldo I, cosiddetto
E ROTTAMAZIONE RIVOLUZIONARIA l’economia, maggiore sarà il montante contributivo che avremo al
momento della pensione, e dunque maggiore sarà il valore dell’
assegno previdenziale.
“Dente azzurro”, I re di Danimarca. La storia, eccelsa MagistraVitae, ci insegna che tutto ciò che si ot- La rivalutazione del PIL è un tema che riguarda sia il passato che
La più grande novità è che si tratta delle figure che ispirò il nome tiene con reazioni da panza (mosse da rabbiosi risentimenti pri- il futuro e che purtroppo negli ultimi anni continua ad avere va-
della tecnologia Bluetooth. Sonia Cozza vati e socio-politici), oltre a risultati precari, pure ingannevoli: le lori non positivi : l’ Inps usa la media quinquennale del Pil ed in
grandi Rivoluzioni dopo aver eliminato i tiranni responsabili di anni di recessione anche le medie quinquennali ne hanno risentito,
oppressivo autoritarismo, magari in modi più sofisticati, appa- portando le rivalutazioni reali (al netto dell’inflazione) ad essere
rentemente diversi, se ne sono trovati altri leader che, in sostanza, negative. I nostri montanti hanno dunque subito in termini reali
COORDINATORI DELLE SEZIONI hanno finito per esercitare, il medesimo tipo di potere dispotico.
Riguardo al parere di alcuni politologi che questo sarebbe stato un
degli “shock”, proprio come accade nei mercati finanziari: le no-
stre pensioni future saranno un po’ più basse per via degli ultimi
REGIONALI DEL MOVIMENTO GAETANO voto di pancia, ciò che risulta dall’analisi ecopsicosociale in base
a quanto emerge da indagini compiute da enti che si occupano di
anni di recessione. Ma dopo aver versato i contributi, averli riva-
lutati per l’andamento del PIL e messo insieme un montante pen-
SALVEMINI PER IL TRIENNIO 2018-2020 statistica e dai comportamenti che appaiono prevalenti nella no- sionistico, è necessario trasformare tale valore in rendita vitalizia.
Lombardia: Ferruccio Ciavatta. Piemonte: Augusto Foglietto. stra popolazione. E la variabile che determina il rapporto tra pensione e montante
Liguria: Andrea Monteverde. Trentino Alto Adige: Tullio Dal- In proposito si rileva ancora una volta quanto riscontrato dalla contributivo è la speranza di vita: a parità di montante, più si vive,
lapiccola. Veneto: Eugenio Morelli. Toscana: Mauro Marrani. Ricerca ecopsicosociale una quarantina d’anno fa e cioè che, minore sarà la pensione, perché per più anni verranno media-
Marche: Matteo Gentili. Lazio: Emiliano Caruso. Abruzzo e mentre un nostro concittadino, di solito, cresce somaticamente e mente erogate le prestazioni.
Molise: Leda Panzone Natale. Campania: Giovanni Nigro. Ba- invecchi anagraficamente, per quel che riguarda l’evoluzione re- Facciamo un esempio: immaginiamo di avere accumulato
silicata: Giustino Setteducati. Puglia: Natale Ventrella. Calabria: lazionale, può rimanere (e pare che ciò avvenga in una conside- 100.000€ di montante; con una speranza di vita di 20 anni, la
Michele Biafora. Sicilia: Adalgisa Biondi. Sardegna: Anna Maria revole percentuale della nostra popolazione) allo stadio neonatale pensione sarà pari a un ventesimo (il 5%) del montante, quindi
Chirigoni. e, dal punto di vista neuropsichico, funzionante a quel livello di 5.000€ annui; se – come le previsioni di lungo periodo suggeri-
I Soci del Movimento sono invitati a proporre le varie forme di organizzazione cerebrale essenziale per la sopravvivenza e per scono – la speranza di vita tenderà a salire verso i 30 anni, lo
collaborazione ai predetti Coordinatori scrivendo alla e-mail lat- quelle mansioni di ordinaria amministrazione relative alla pro- stesso montante darebbe un trentesimo (il 3,3%) di rendita, pari
tualita@yahoo.it , con particolare riferimento agli eventi artistici fessione per la cui pratica sarà stato efficacemente stimolato: a 3.333€. Ma la speranza di vita, come visto in precedenza, ha un
e culturali del Maggio Uniacense. In effetti, ciò vale come per la memoria (v. la massima di Cice- impatto anche sulla data di pensionamento: più a lungo si vive,
rone: “Memoria minuitur nisi eam exerceas”) per tutte le funzioni più si spostano in avanti i requisiti per accedere alla pensione; in
dell’organismo. parallelo si ha un abbassamento dei coefficienti di trasformazione
Per la nostra specie di più di tutte le altre, giacché l’essere umano in rendita dei montanti contributivi, ma si lavora per più anni. Per
PAPA FRANCESCO A PIETRELCINA
Per la prima volta un Papa fa visita al paese natale di S. Pio: Pietrel-
nasce il più imperfetto di tutti gli altri viventi. In definitiva, l’os-
servazione dei metodi correnti, ritenuti educativi ma che, ordina-
riamente, sono non solo ben lontani dal significato etimologico
questi motivi è lecito attendersi una progressiva riduzione del co-
siddetto “tasso di sostituzione” cioè del rapporto tra l’ultimo sti-
pendio e la pensione pubblica percepita; una riduzione che sarà
cina. Papa Francesco il 17 marzo c.a. ha reso omaggio a Padre Pio, del termine educazione, bensì pure carenti e traumatici contri- progressiva e che avrà conseguenze pesanti soprattutto per chi è
semplice frate cappuccino, in occasione del 50° anniversario della buisce a spiegarci alcuni fondamentali motivici per cui abbiamo oggi giovane. Questo tasso indica il rapporto tra la prima pen-
sua morte,avvenuta il 23 settembre 1968. Il Papa, visitando il paese un quadro della situazione politica costituita: da una maggioranza sione ottenuta e l’ultimo salario ricevuto da lavoratore, rilevando
a del grande Santo, ha detto: “Questo umile frate cappuccino ha stu- politicamente analfabeta, mossa da motivazioni che vanno da at- quanto si perde nell’uscire dal mondo del lavoro.
pito il mondo con la sua vita tutta dedicata alla preghiera e al- tese magico-onnipotenti a malumori di vario genere a quelle di Chiaramente stimare un tasso di sostituzione dipende da tutte le
l’ascolto paziente dei fratelli sulle cui sofferenze riversava come voto di scambio, oltre che neuro-strutturalmente, psico-evolutivo variabili che abbiamo visto (tra cui crescita economica ed infla-
balsamo la carità di Cristo”. Non é la prima volta che Papa France- tale da apportare sostegno alla su menzionata tesi politologica. zione del Paese) ma stando agli ultimi rapporti mediamente è il
sco si rivolga a S. Pio, addirittura vuole che durante l’Anno della Mi- D’altro canto, per quel che riguarda il funzionamento di un si- 65/70% dell’ultimo reddito disponibile e se consideriamo che me-
sericordia il suo corpo venga a Roma insieme a quello di S. stema democratico in un contesto socio-culturalmente come su diamente (senza considerare eventuali buchi contributivi) le re-
Leopoldo. I tantissimi miracoli verificatisi tramite l’intercessione di delineato, si rilevano ancora una volta due aspetti da circolo vi- tribuzioni dei più giovani si attestano su 1100/1200 euro,
Padre Pio fanno sì che giovani ed anziani, ricchi e poveri, famosi e zioso: da una parte, le attese magico-onnipotenti di tanti cittadini; l’impatto è importante (il 70% di 1.100 euro fa 770 euro cioè poco
sconosciuti siano attratti dal Grande Santo Pio da Pietrelcina.Il Papa, dall’altra, le mire di concorrenti al successo politico che potranno sopra la pensione minima). I nodi arriveranno al pettine fra qual-
dopo aver visitato il paese natale di S. Pio, è andato lo stesso giorno contare sul successo delle promesse elettorali, appunto, su un ter- che decina d’anni, quando andranno in pensione i primi lavoratori
anche a S. Giovanni Rotondo, dove ha realizzato tante opere, di cui reno fertile grazie alle su menzionate attese magico-onnipotenti. a cui si applicherà il contributivo puro.
la più nota è l’ospedale Casa sollievo della Sofferenza dove ha ab- Circa; il criterio quantitativo riguardo all’affluenza al voto, ov- Ma prevenire è meglio che curare: una soluzione per colmare il
bracciato un giovane paziente, una donna africana e ul suo bambino viamente decisivo in un sistema elettorale, v. a pag. 4 nell’At- gap tra stipendio e pensione è la previdenza integrativa o com-
ricoverato. Sia alla visita di Pietrelcina che a quella di S. Giovanni tualità dello scorso febbraio l’articolo di Andrea Lando: “La plementare. Infatti la previdenza complementare è il sistema pri-
Rotondo sono stati presenti varie migliaia di fedeli di S. Pio e Papa qualità della democrazia”. Andrea e Pier Luigi Lando vato, ad adesione volontaria, di gestione dei risparmi al fine di
Francesco ha rivolto ai fedeli alcune domande: “Noi cristiani pre- integrare la copertura pensionistica offerta dalla previdenza pub-
ghiamo abbastanza? E le nostre preghiere sono di fede e adorazione blica obbligatoria (segue)
o si riducono a saltuarie chiamate di emergenza?” Il Papa ha detto
anche che nella scuola, che frequentò quando era studente, si diceva
che gli spartani buttavano dal monte i bambini nati con malforma-
zioni, ma oggi non si fa di meglio. Padre Pio, ha detto il Papa, rive-
CORSO DI GIORNALISMO INVESTIGATIVO
lava e rileva ancora al mondo che la vera sapienza non risiede
nell’avere grandi doti o nel rispondere al male con il male, ma nella
Disponibile il corso di giornalismo investigativo on
carità animata dalla fede, che ha il potere di disarmare le forze del line a cura della Free Lance International Press, aperto
male. Papa Francesco ha voluto visitare la cella di Padre Pio ed ha ve-
nerato le spoglie mortali di S. Pio, esposte in una teca trasparente ed a giornalisti, studenti, lavoratori, operatori dell’infor-
ha lasciato sull’urna, dove riposa il Santo, la sua stola a ricordo della
sua visita.Non va dimenticato che quest’anno è il centenario del-
mazione e a chiunque voglia intraprendere la strada
l’apparizione delle stimmate a Padre Pio, infatti si verificarono nel del giornalismo d’inchiesta.
1918. L’Arcivescovo di Manfredonia-Vieste-S. Giovanni Rotondo,
Michele Castoro, nel ringraziare il Papa per la sua visita tanto gra- Direttore del corso: Emiliano Federico Caruso. Pre-
dita, ha detto: “Lei ci ha fatto vivere una nuova stagione eccle-
siale,una nuova primavera dello spirito”. Si sono verificati momenti
sidente Free Lance International Press: Virgilio Violo.
di commozione quando il suddetto Arcivescovo ha rivelato la sua Per maggiori informazioni:
malattia al Papa, che subito gli si è avvicinato per confortarlo e rin-
graziarlo per ciò che aveva detto. Non ci dimentichiamo mai di pre- Cell. 324/6879903. Sito: http://mediaflip.org
gare ogni giorno il Santo più noto del mondo: S. Pio da Pietrelcina.
Mario Coletti
N. 5 MAGGIO 2018 INIZIATIVE CULTURALI L’ATTUALITÀ, pag. 5

PATROCINIO MORALE DELL’UNIONE MONDIALE DEGLI STATI, DEL MOVIMENTO


SALVEMINI, DEL PERIODICO L’ATTUALITÀ E DELL’UNIONE ITALIANA ASSOCIAZIONI CULTURALI

MAGGIO UNIACENSE - XXI Edizione - “UNIRE GLI ARTISTI PER AFFRATELLARE I POPOLI”
Presidente onorario: Giorgio Bosco. Presidente: Cosmo G. Sallustio Salvemini. Coordinatrice: Florinda Battiloro. Direttrice artistica: Liana Botticelli.
Segretario generale: Leonardo Zonno Capo Ufficio Stampa: Antonio Bartalotta.
PROGRAMMA
L’Unione Italiana tra le Associazioni Culturali non ha fini di lucro.
DEGLI EVENTI CULTURALI Opera allo scopo di tutelare giuridicamente e valorizzare moralmente gli artisti,
gli operatori culturali e sportivi, i volontari dell’assistenza sociale e risolvere le
problematiche relative alla donna, al minore e al disabile. Le Assocazioni ade-
“Fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e conoscenza”.
INGRESSO LIBERO renti non versano quote nè contributi di alcun genere. Il Maggio Uniacense si
svolge all’insegna della totale gratuità. Gli artisti si esibiscono gratis e il pubblico
Dante Alighieri (Eventuali diritti spettanti alla S.I.A.E. sono a cura assiste alle manifestazioni con ingresso libero.
e a carico dei singoli Artisti partecipanti)

27 aprile, venerdì, ore 10,00. Ipogeo Basilica Madre del Buon Consiglio, Torre del Greco (Napoli), Convegno sul Beato Giuseppe Toniolo e premiazione dei vincitori del concorso
promosso dalla Fondazione Studi Toniolani, Intervengono: Francesco Manca, Felicio Izo, mons. Nicola Longobardo, Giuseppe Blasi, Stefania Brancaccio, Domenico Falco, Pino
Imperatore, Antonio Iodice, Catello Maresca. Patrocinio Arcidiocesi di Napoli, del M.I.U.R., dell’Ordine Giornalisti, dell’AGE.

3 maggio, giovedì, ore 17,30. Aula Magna Liceo classico “T. Tasso”, piazza S. Francesco, Salerno. Evento organizzato dal Lions Club Duomo. XI Edizione del Service “Magna Grae-
cia”. Esecuzione Inni Coro Polifonico Liceo Tasso: direzione e coordinamento del Maestro Romeo Pepe e della Prof. Rosanna Perna. Indirizzi di saluto della Prof. Carmela San-
tarcangelo, Dirigente Liceo Tasso, e della Dr.ssa Ersilia Messina Scuccimarra, Presidente Lions Club Duomo. Introduce e modera la Prof. Emilia Persiano, Presidente Comitato
Lions “Magna Graecia”. Relatori: Dott. Maria T. Granese, Responsabile Parco Archeologico Velia, On. Alfonso Andria, Presidente Centro Europeo Beni Culturali di Ravello. Con-
clusioni della Dott. Maria Pia Arcangelo, Presidente IV Circoscrizione. Performance degli Studenti sulla “Magna Graecia”. Componenti Comitato organizzatore: Franca Basile, Lia
Pepe, Linda Calabria, Loredana Bisogno, Lucia Carbone, Paola Gatto, Roberta D’Amato.

7 maggio, lunedì, ore 18,00. Sala conferenze dell’Ente Provinciale Turismo, via Velia 15, Salerno. L’Associazione “Caffè dell’Artista”, presieduta dalla Prof. Florinda Battiloro,
organizza il convegno per la presentazione del libro del Prof. Francesco D’Episcopo “In nome dell’ozio”, a cura della Prof. Lia Persiano.

9 maggio, mercoledì, ore 18,30. Sala conferenze in piazza Matteotti 2, Salerno. L’Associazione “Noi insieme per le Famiglie” organizza la presentazione del romanzo “L’uomo che
faceva volare i gabbiani” di Roberto Ricciardi, Magistrato del Tribunale di Salerno. L’incontro è moderato dalla Preside Lia Persiano. Il ricavato della vendita del libro sarà de-
voluto in favore delle Missioni di S. Caterina Volpicelli in Salerno.

10 maggio, giovedì, ore 19,30. Teatro del Centro sociale di Piano di Montoro (Avellino). Rappresentazione teatrale della commedia “’A mmericina”. Autore e Regista Prof. Franco
Di Giacomo. Compagnia Amatoriale Teatrale Montorese, Direttore artistico rag. Alfonso De Vita. Coordinatrice Teresa Pompa. Presentatori Maria Grazia Vietri e Antonio Na-
poli. Interpreti: Ilaria Cipolletta, Nando Cerenza, Alfonsina D’Amore, Annamaria Di Martino, Giuseppe Fratello, Giorgio Mauro, Antonietta Montanera, Gianluca Mor-
lano, Teresa Pompa, Giovanna Tortora, Rosanna Viggiano, Manuela Volpe. Scenografia: Giorgio Mauro e Gianluca Morlano. Oggettistica: Alfonsina D’Amore. Trucco: Ilaria
Cipolletta. Arredamento: Giovanna Tortora. Ricerca musicale: Manuela Volpe e Gianluca Morlano. Audio e luci: Alessio Zelinskyj.

15 maggio, martedì, ore 16,45. Roma. AUDITORIUM DELLA BANCA D’ITALIA CASC - Via del Mandrione, 190 (parcheggio interno), GRANDE CONCERTO LIRICO Mar-
cella Croce De Grandis - Soprano, Licia Falcone – Soprano, Errico Bonelli - Tenore Alessio Quaresima Escobar – Baritono Partecipazione straordinaria del violinista: Prof. Tonin
Xhanxafili - Maestro concertatore: Larissa Munatova Presenta l’attore Angelo Blasetti.

16 maggio, mercoledì, ore 18,00. Salerno L’Associazione artistico-culturale “Albatros”, presieduta da Giuseppe Messano, organizza il convegno-dibattito su due recenti libri del
Sen. Prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini, Vice Governatore dell’Unione Mondiale degli Stati, “Informazione manipolata dalle lobby” e “Democrazia degenerata”, presso il Chio-
stro del Convento dell’Immacolata, piazza San Francesco. Sarà presente l’Autore. Saranno disponibili alcune copie dei libri suindicati.

23 maggio, mercoledì, ore 9,30. Roma, Camera dei Deputati (30 maggio, ore 9,30 - Senato). Gruppo Atlante 2000: Gen. Antonio Pappalardo sul tema “Regolarità delle elezioni
2013 e 2018 ?”. Progetto Sicurezza di riorganizzazione Forze di Polizia di Stato per la rinascita dell’Italia. Altri relatori: avv. Massimo Aureli, arch. Daniele Bellu, prof. Maria Gra-
zia De Angelis, avv. Andrea Pistilli, arch. Mimmo Procopio, prof. Michele Bianchi. Moderatore dott. Claudio Falcone. Info: cell.3420140836.

26 maggio, sabato, ore 10,30. Aula Magna I.I.S.S. Luigi Vanvitelli, via Torino, Lioni (Avellino). Preside prof. Sergio Siciliano. Conferenza-dibattito del Sen. Prof:.Cosmo G. Sal-
lustio Salvemini sul suo libro “Non mollare è il nostro motto”. Parteciperanno la Sen. Prof. Florinda Battiloro, Presidente del Caffè dell’Artista di Salerno, il Dott. Giovanni Nigro,
autore del libro “Gaetano Salvemini, l’A-B-C- della Democrazia”, prof. Lorenzo Di Popolo. Saranno disponibili alcune copie dei libri suindicati. Nell’occasione sarà allestita la Mo-
stra d’Arte del pittore Virgilio Del Guercio.

28 maggio, lunedì, ore 18,00. Sala conferenze dell’Ente Provinciale Turismo, via Velia 15, Salerno. L’Associazione “Caffè dell’Artista”, presieduta dalla prof. Florinda Battiloro,
organizza una serata dedicata alla Storia dell’Arte, a cura della dott.ssa Matilde Romito.

10 giugno, domenica, ore 12,00. Circolo Ufficiali Casa dell’Aviatore, viale dell’Università 20, Roma. La Dr.ssa Liana Botticelli, Direttrice artistica del Maggio Uniacense, conse-
gnerà i Diplomi di Benemerenza agli Artisti (Pittori, Poeti, Fotografi, Narratori e Saggisti) che saranno brevemente intervistati per illustrare il loro curriculum. La cronaca del-
l’evento sarà pubblicata sul giornale “L’Attualità” e sul sito web movimentosalvemini.blog. Parteciperanno il Gen. Prof. Stefano Murace, Marchese di Costaviola della Magnagrecia,
il Prof. Giorgio Bosco, Ambasciatore e Presidente Onorario dell’Unione Italiana Associazioni Culturali, il Sen. Prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini, Vice Governatore dell’Unione
Mondiale degli Stati e Direttore “L’Attualità”, la Sen. Prof. Florinda Battiloro, Ambasciatrice dell’U.M.S., il Dott. Leonardo Zonno, Segretario Generale dell’UN.I.A.C. Ore 13,00:
brindisi augurale e pranzo conviviale presso la Mensa Ufficiali. Euro 25,00 a persona. E’ necessaria la prenotazione, entro il 3 giugno, al cell. 3394934678.

• Le opere pittoriche del Maestro Paolo INTINI sono im mostra permanente presso il Museo Diocesano di Monopoli (Bari), la Pinacoteca di Bari, il Museo Capitolino di Roma,
il Louvre di Parigi. (Info: www.monopolilive.com).
• Le opere pittoriche del Maestro Virgilio DEL GUERCIO sono in mostra permanente presso la Nuova Pinacoteca di Avellino, il Museo Schaezlerpalais di Augsburg (Austria),
la Haus der Kunst di Monaco di Baviera, la Badhammer di Hannover, il Museo medioevale di Dinkelbuehl. Info: virgiliodelguercio@gmail.it
• Le opere della celebre pittrice Maria Luisa BERGAMASCO, con particolare riferimento ai capolavori “L’infinito” e “L’abbraccio dell’Universo”,
sono visitabili sul sito www.movimentosalvemini.blog.it.
• Le opere d’arte del Maestro Antonio COSIMATO sono visitabili sul sito web movimentosalvemini.blog, sotto la voce TAG. Info: www.antoniocosimato.it
• Le opere d’arte del Maestro Pietro SARANDREA sono visitabili presso lo Studio di via Salvatore Negretti 50, Bracciano (Roma).
E mail: pietrosarandrea@gmail.com Cell.3356162835.
• Le opere d’arte del Maestro Vincenzo VAVUSO sono visitabili presso il Palazzo Fruscione di Salerno, la Galleria Rosso Cinabro di Roma, la Pergola Arte di Firenze,
il Trispace Gallery di Londra, l’Hotel Hilton di Dubai, il Chiyoda Art Center di Tokio. Info: www.vincenzovavuso.it
,
L’ATTUALITÀ, pag. 6 LETTERATURA E ATTUALITA VARIE N. 5 MAGGIO 2018

APPELLO AD ADERIRE AL COMITATO


EDITO-INEDITO DIMMI COME SCRIVI PER LA DEMO-RANDOM-CRAZIA
E...TI DIRÒ CHI SEI
(a cura di Gianfederico Brocco) Vi presento Antonella Feligetti
(nella foto), psicologa, psicotera-
peuta, grafologa, perito grafo-giu-
Isabella Michela Affinito - Insolite composizioni n.10 e 11 - Ce- diziario, si interessa di grafologia
nacolo Accademico Europeo Poeti nella Società. argomento, molto attuale e di
molta responsabilità. Lei si occupa
Le sillogi di poesia dal titolo “Insolite Composizioni” sono sud- di comprendere il carattere dello
divise in molti testi dedicati ai segni zodiacali. Il 10° e 11° vo- scrivente dalla sua scrittura, argo-
lume sono dedicati allo “Scorpione” e all’“Acquario”. I simboli mento importante in un momento
originalmente ricreati da Isabella Michela Affinito in copertina storico come questo, dove l’av-
sono sempre al femminile, con una figura preminente e il tutto vento dei computer, non si scrive
con affinità al cubismo. Molto belle le poesie che si ispirano ora quasi più. Prima si scrivevano let-
al mondo Greco classico ora agli atristi di tutte le epoche che la tere d’amore, bigliettini di auguri, appunti personali, ma ora
hanno particolarmente colpita. Tra i titoli di opere della nostra sembra che il tempo non basti mai e si registra tutto sul cellu-
autrice troviamo spesso richiami a questi due grandi aspetti della lare.Interessante il lavoro svolto dalla Dottoressa. Capire e
cultura: “A come arte, G come Grecia- Arte Greca”,”Da Sparta comprendere il carattere dello scrivente dalla scrittura diventa
ad Atene”- “Ettore e Andromaca” e ancora saggi su Gustav sempre più difficile, perché le persone scrivono meno. Rimane
Klimt, Amedeo Modigliani, e René Magritte e Michelangelo, e un argomento utile nelle varie situazione che si presentano. Mi
mi fermo qui, per ora. chiedo chi non vorrebbe capire se stesso per dare il meglio di
noi, oppure capire la persona con cui abbiamo deciso di vivere
RIVISTE RICEVUTE la nostra vita per riuscire ad avere una vita felice e senza con-
troversie? La Feligetti ci dice che “Sentire l’esigenza di scri-
*Nuova Impronta, Direttore Filippo Chillemi, casella post. 7-233, vere a mano corrisponde ad un moto dell’anima piuttosto che
- (00162) Roma. *Il Symposiacus, dir. resp. Pantaleo Mastrodo- ad un’esigenza pratica. Ognuno di noi ha sicuramente nel cas-
nato, via La Marina 51, 70052 Bisceglie (Bt) *Bacherontius, Dir. setto alcune pagine che ha scritto o ricevuto e le conserva ge-
Marco Delpino. via Belvedere 5, 16038 S.Margherita Ligure (Ge- losamente, ricordando l’emozione che esse hanno procurato sia
nova) tel. 0185.286167. *Presenza, diretta da Luigi Pumpo, via nello scriverle che nel rileggerle, spesso legata agli aspetti della
Palma 89, 80040 Striano (Na). *Poeti nella Società, presidente Pa- composizione grafica più che al contenuto. Quindi la psicologa
squale Francischetti via F. Parrillo 7, 80146 Napoli cell. i raccomanda “è importante farlo per riprendere i contatti con
347.5536446, email: francischetti@libero.it. *Verso il futuro, di- noi stessi e con gli altri”.
retto da Nunzio Menna, via Scandone 16, Avellino, tel. Per dirla con Max Pulver: “La scrittura disegna inconsciamente
0825.38269. *Il Convivio, diretto da A. Manitta, via Pietramarina la nostra natura interiore”. Quindi rivalutiamo la scrittura per
Verzella 66 95012 Castiglione di Sicilia. (Ct) *Fiorisce un Cena- riuscire ad avere una vita vera. La nostra intervistata continua
colo, fondato da Carmine Manzi 84085, Mercato S. Severino (Sa). a spiegarci che è importante “ Una dedica su un libro, dal testo
*Primo Piano, dir. resp. Andrea Italiano, via Madonna del Lume breve, ma scritta con eleganza e con una grafia delicata lascia
5 - 98057 Milazzo (Messina). *Emozioni 15 Via Doria 5 - 18100 nella nostra memoria un’impressione positiva e spesso indele-
Imperia (cell. 329.4905854 - e.mail: gdonaudi@yahoo.it) bile. Magari non ci ricordiamo il testo di quella dedica, ma la
forma con cui è stata scritta si imprime con forza nella nostra
mente, alla stregua di un disegno.
Parole gentili scritte in modo poco accurato su un foglio sporco
VETRINA LIBRARIA lasciano invece in noi una impressione di scarsa attenzione per
la nostra persona, al di là del loro contenuto”. Dovremmo cor-
OLTRE 50.000 ADESIONI
rere meno e soffermarci di più sulle cose che
facciamo, chissà se riprendere in mano la re- Fino ad oggi sono pervenuti alla redazione di questo Periodico
altà aiuta ad essere diversi con noi e con tutte 50.186 moduli di adesione al Comitato Nazionale per la Random-
le persone che ci circondano? crazia firmati da lettori residenti in Italia e all’estero.
Mi auguro di si. Prendiamo spunto dalla Fe- Li ringraziamo per la grande sensibilità dimostrata verso la madre
ligetti che nel suo lavoro che svolge lo fa di tutte le riforme istituzionali e li invitiamo a promuovere nuove
con tanto impegno, per cercare di ottenere adesioni.
sempre nuovi risultati e nuovi traguardi, e L’unico scopo di questa iniziativa del Movimento Salvemini è
non smette mai di fare ricerche, per poter aiu- quello di revisionare la Costituzione, obsoleta in molti articoli,
tare le persone che si rivolgono a lei ed anche a tutti gli altri. per edificare una società di cittadini onesti governati da galan-
La ringraziamo per il suo impegno e professionalità che mette tuomini. Il Consiglio Direttivo
nel suo lavoro. Anna Maria Ballarati

IL ROSARIO, STRUMENTO EFFICACE SCRITTORI SI DIVENTA


Il corso sulla scrittura che sto
Il Rosario nei secoli XI e XII trova un uso generalizzato e popolare svolgendo in una classe di
Esaurita la prima edizione di questi libri. È in corso di stampa la seconda edizione. della preghiera dell'Ave Maria. Favorirono la difusione del Rosario prima elementare di Roma mi
i Concili locali, che invitavano ad insegnarlo a tutti i fedeli. All'ini- ha suscitato molte riflessioni.
Per prenotazioni si consiglia di rivolgersi al cell. 347.0333846 zio nell'ambito monastico il Rosario veniva chiamato Salterio del- La prima è riguardo l’imposta-
l'Ave e vi era anche il Saltario del Pater. Il S.Rosario consisteva nel zione degli apprendimenti. Si
recitare 150 volte l'Ave Maria. Nel XIV secolo il Salterio dell'Ave fu parla ormai da moltissimi anni
IL MESSAGGIO DI SAN FRANCESCO D’ASSISI suddiviso in 15 decine,intervallate dalla recita del Pater Nostro. Nel
XV secolo il Salterio venne completata l'Ave Maria con la seconda
di un gap tra scuola e mondo
del lavoro; in antropologia cul-
Se un giorno battesse alla nostra porta S. Francesco che cosa potrebbe parte, cioè Santa Maria. Dopo moltissimi anni il Salterio mariano turale diversi autori hanno
succedere? Prima di tutto saremmo in grado di riconoscerlo in base venne chiamato Rosario della beata Vergine Maria. Nel 1569 Papa messo in evidenza come la ma-
alle notizie che abbiamo, alle cose che abbiamo letto, in base al- Pio V con una bolla Consueverunt romani ponticipes consacrò una tematica appresa a scuola non
l’enorme lettera che da otto secoli ricopre l’albero della sua figura? forma di Rosario, che è simile a quella che si usa oggi. Il 7 ottobre sia utilizzata fuori, ad esempio
Certo non saremmo in grado, soprattutto per quello che è stato detto. 1571 nella famosa battaglia navale di Lepanto i cristiani, prima di mentre si fa la spesa. La scuola
In effetti abbiamo costruito soltanto qualche impressione e abbiamo combattere contro la flotta degli ottomani, recitarono il S. Rosario e e gli apprendimenti scolastici tendono ad essere autoreferenziali.
un’immagine che corrisponde meglio alla nostra immagine, a quello così, pur con un numero inferiore di navi, riuscirono ad ottenere una Al di fuori del contesto scolastico le persone utilizzano altre stra-
che preferiremmo sapere di S. Francesco. strepitosa vittoria. Papa Pio V, dopo questa vittoria cristiana, istituì la tegie, delle euristiche più funzionali per fare delle scelte. Prima di
Ma ammettiamo che il Santo si metta a parlare di quelli che erano i memoria liturgica della nostra Signora del Rosario. Da questa data iniziare a parlare di scrittura ho chiesto ai bambini: “a cosa serve
suoi tempi, di ciò che aveva inteso fare, ebbene proprio allora co- storica in molti Paesi del mondo cristiano sio cominciò a festeggiare scrivere?”. Si tende ad insegnare la scrittura come se fosse un do-
mincerebbero le vere difficoltà. Noi entriamo in Chiesa per trovare solennemente la Madonna del S. Rosario. Nel periodo medievale si vere, non una ricchezza, un diritto acquisito, uno strumento evo-
la pace, S. Francesco per raddoppiare il suo desiderio di guerra con- pregava così la Madre Celeste: “Sotto il manto della misericordia lutivo prezioso. La scuola presa dalla burocrazia, dalle tante
tro sè stesso, contro tutto quanto gli avrebbe consentito un tempo di noi ci rifugiamo, Madre di Dio. Non rispingere le nostre richieste, ma problematiche e difficoltà sta perdendo così una delle sue mis-
rallentamento, di oblio e di sosta. Marina Giudicissi nella necessità salvaci dal pericolo, Tu sola casta e benedetta”. sioni più importanti. Paradossale. È come se un genitore fosse
Dalle fonti storiche si è appreso che il salterio dell'Ave venne intro- tanto impegnato a lavorare per dare il meglio per suo figlio, per
dotto nella liturgia della Chiesa occidentale nel VI secolo e precisa- il suo futuro, tanto da non avere tempo da passare con lui. La se-
LENTEZZA DEL SERVIZIO POSTALE mente nella celebrazione della IV domenica d'Avvento. Nella
Biblioteca comunale di Firenze è riportata la seguente Ave Maria del
conda riflessione è che non si può demandare alla buona volontà
Il Movimento Salvemini denuncia energicamente l’esasperante di quei maestri e maestre, che nonostante tutto, nonostante la fa-
XIV secolo: “Ave dulcissima et immaculata Virgo Maria, grazia tica, mettono in gioco le proprie risorse personali per insegnare in
lentezza con la quale Poste Italiane consegnano il Periodico plena, Dominicus Tecum benedicta tu in mulieribus et benedictus
“L’Attualità” al domicilio dei Soci. modo significativo. È stato già detto, ma si deve continuare a sot-
fructus ventris tui Jesus. Sancya Maria mater Dei et mater gratiae tolineare che il sistema si deve ripensare. È un mastodonte lento
Il ritardo lamentato da mesi dai Soci di Roma e di numerose et misericordiae ora pro nobis nunc et in hora mortis.Amen.”
altre città è dell’ordine di 25-30 giorni! la scuola, ma non penso sia giusto che i benefici ne traggano solo
L'Ave Maria, come si recita oggi, fu introdotta nel 1568 quale anti- quei pochi alunni i cui insegnanti non hanno ancora gettato la spu-
Chiede, pertanto, ai Dirigenti di Poste Italiane di spiegare al fona per la festa dell'Annunciazione da S. Pio V. La preghiera del-
più presto le ragioni di tale inammissibile ritardo. gna e fanno il loro lavoro con passione. Far appassionare ad ap-
l'Ave Maria è un vero ed efficace strumento del cristiano, che si sente prendere, far apprendere, far comprendere l’utilità delle materie,
risollevato dalle varie angustie quotidiane e lo fa sentire più vicino e soprattutto insegnarle in modo funzionale, dovrebbe essere per
alla Madre Celeste, che è anche Masdre dell'Umanità, che arreca tutti, rientra nel diritto alle pari opportunità. La terza riflessione
tanto conforto a chi ne ha bisogno e non fa sentire la solitudine a chi è che I bambini in prima elementare associano la scrittura alla
PRO LOCO FONTE NUOVA vive solo. Mario Coletti scuola. Quando li ho sollecitati a fare degli esempi sull’utilità
www.prolocofontenuova.com della scrittura era per loro un compito complesso, non tanto per
Tel/fax 06.90024555 l’età quanto perché associato in modo preminente ad un dovere
VOLETE INVESTIRE I RISPARMI scolastico e accettato come tale. Si tende ormai a vedere la scrit-
PROGRAMMA tura come qualcosa di naturale non una conquista dell’uomo che
LUNEDÌ ore 09.00 - Ginnastica: ore 11.00 - Ballo: ore
CON BUONI RENDIMENTI ? a seconda delle risorse disponibili, delle materie prime, delle fun-
17:00. zioni per cui è nata, si è sviluppata in modo specifico e adattivo,
MARTEDÌ ore 09.30 - Yoga: ore 18.00 - Computer. Il dott. Paolo Maria BONELLA dando vita a diverse forme: dalla scrittura fonetica (i diversi al-
MERCOLEDÌ ore 09.00 - Ginnastica: ore 11.00 - Ballo: fabeti) a quella ideografica (ad esempio il cinese). Consiglio (per
ore 16:30 - Bigiotteria Promoter Finanziario è a disposizione dei lettori chi volesse approfondire questo aspetto affascinante) il libro,
GIOVEDÌ ore 17.00 - Corso di pittura acquarello. del periodico L’ATTUALITÀ per fornire molto istruttivo sia per adulti che per bambini, “diSegni e di-
VENERDÌ ore 16:30 - Inglese: ore 18:00 - Ginnastica: Scritture” di Henny Boccianti della Lapis Edizioni. Scrivere è
Corso di taglio e cucito. * Consulenze sul modo più sicuro di investire i risparmi sempre più importante nel contesto attuale. Saper scrivere però
00013 Fonte Nuova (Rm) - Via delle Mimose, 1
* Consigli sulla previdenza integrativa (Piani Pensione) non è importante solo a livello lavorativo, rientra in quella “cas-
Tel. e Fax 06 90024555 - E-mail: prolocofontenuova@tiscali.it setta degli attrezzi” cognitiva di cui parla Bruner e non solo.
Per maggiori informazioni telefonare Parlando delle diverse scritture si fa intercultura; parlando di nar-
Sono aperte le iscrizioni al Corso di Acquerello. Rivolgersi rativa si può fare educazione socio-affettiva; parlando del potere
alla Pro Loco di Fonte Nuova (Roma), via delle Mimose 1
ai seguenti numeri: 06/684341 - 06/68434360 delle parole si può lavorare sull’empatia e sul contrasto al bulli-
(tel. 06.90024555) ogni giovedì dalle ore 17 alle ore 19. smo. L’arte dello scrivere è uno strumento importante da colti-
vare. Laura Cardia
N. 5 MAGGIO 2018 LETTERATURA E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 7

FERRAROTTI: “BISOGNA SAPER SALGADO ALLA REGGIA DI VENARIA


ASCOLTARE IL SILENZIO DEI MORTI” Fotografo brasiliano, fotoreporter, tra i più famosi e importanti del nostro tempo, fotografo del-
l’anno per World Press Photo: Sebastião Salgado. Le sue opere sono esposte alla Reggia di Vena-
ria, in cui presenta Genesi il suo ultimo e maggiore lavoro. Più di 200 opere e immagini, risultato
di un lavoro iniziato più di dieci anni fa, nel 2003. Gli scatti sono il risultato di una dura fatica che
«Nicola Abbagnano aveva imparato per tempo a rinunciare, in
parte almeno, alla vitalità in favore della serenità, all’emotività ha come protagonisti luoghi eccezionali, prospettive coinvolgenti ed emozionanti.
anche geniale per restare fedele all’imperativo della misura. In Un percorso lungo in cui possiamo riconoscere, sentire il richiamo di terre bellissime e lontane:
questo senso era un greco nell’accezione classica del termine, un l’Amazzonia, il Congo, l’Indonesia e la Nuova Guinea fino ai ghiacciai dell’Antartide, la taiga del-
greco apollineo/ e impertutbato, più che dionisiaco». l’Alaska, i deserti dell’America e dell’Africa fino alle montagne dell’America, del Cile e della Si-
Con questo ritratto del filosofo che fu tra i primi a diffondere in Ita- beria. Un viaggio sorprendente coronato da una location reale e antica, in cui è possibile fruire di
lia la conoscenza di Heidegger, Jaspers e Sartre, Franco Ferrarotti contenuti esotici, misteriosi senza dimenticare il problema etico che lo stesso Salgado affronta: la
conclude un’ideale “tetralogia dell’amicizia”, inaugurata con la fi- necessità di salvaguardare il nostro pianeta. Atanasia Fabbricatore
gura di Adriano Olivetti e proseguita con Cesare Pavese e Felice
Balbo. Gli incontri all’Università di Torino in anni «che sanno an-
cora di guerra», il confronto tra le aspirazioni e i metodi della: fi-
losofia e della sociologia, le lunghe silenziose passeggiate fianco
a fianco che solo una rara e raffinata intesa può spiegare. «È forse
KLIMT E L’ALBERO DELLA VITA
venuto il tempo - scrive Ferrarotti -per una riconsiderazione se- Quando Gustav Klimt fu incaricato di dipingere la sala da pranzo rettangolare di palazzo Stoclet
rena di quel nesso fra esistenza, progetto, ricerca sociale che non a Bruxelles, fece ricorso a una delle immagini più potenti dell’intera storia dell’uomo, ossia all’al-
ha nulla di artificioso o di occasionale, ma che al contrario si lega bero della vita, raffigurarto, specolarmente, su entrambi i mosaici che adornano le lunghe pareti
necessariamente all‘insieme del pensiero di Abbagnano come suo della stanza. Nell’albero della vita, realizzato fra il 1905 e il 1909, la figura femminile rappresenta
sbocco necessario». quella promessa d’amore che uomini e donne desiderano mantenere sin dal primo vagito. Su una
«È morto da qualche anno. Da quanti? Non lo so. Non voglio sa- striscia di terra si susseguono ciclicamente le stagioni: La donna in attesa appare contratta, sul punto
perlo. Per me è ancora qui, si aggira silenzioso fra noi./ Il dialogo di muoversi, cristallizzata di un passo di danza incompiuto. Le forme disegnate sulla sua veste sono
cominciato settant’anni fa è ancora aperto. Il silenzio dei morti è triangolari e spigolose, ma l’abbraccio mantiene la promessa. Marina Giudicissi
eloquente. Basta saperlo ascoltare».
Franco Ferrarotti, professore emerito di Sociologia all’Università di Roma La Sapienza e diret-
tore della rivista La Critica sociologica, è stato deputato indipendente al Parlamento italiano dal
1958 al 1963. Con EDB ha pubblicato: La religione dissacrante. Coscienza e utopia nell’epoca
“THE ART OF THE BRICK” A TORINO
della crisi (2013); Rivoluzione e trascendenza (2013); La concreta utopia di Adriano Olivetti Originalità nel titolo e non solo, originalità di una mostra che utilizza i lego come mezzo artistico
(52016); Scienza e coscienza. Verità personali e pratiche pubbliche (2014); Elogio del piromane ap- nella costruzione delle opere esposte. L’originalità e l’innovazione della mostra The art of the brick
passionato. Lettura e vita interiore nella società digitale (2015, Premio letterario internazionale arrivano a Torino. La mostra che interessa tutti, giovani e meno giovani, è allestita negli spazi
Eugenia Tantucci); Al Santuario con Pavese. Storia di un’amicizia (2016, Premio Cesare Pavese); della Promotrice delle Belle Arti di Torino. Sono esposte oltre ottanta opere d’arte, sculture, volute
Il conte di Vinadio. Felice Balbo e il marxismo come eresia cristiana (2016). e realizzate dall’artista degli U.S.A Nathan Sawaya. Sawaya è il primo a utilizzare i lego per le sue
Info: www.francoferrarotti.com - www.dehaniane.it performance artistiche.
Non solo è possibile fruire delle giocose e innovative opere d’arte, ma anche scatenarsi con i lego
e dare colore alla propria fantasia attraverso uno spazio interattivo. Atanasia Fabbricatore
LECTIO MAGISTRALIS
DI FERRAROTTI E SALVEMINI Una
Il 18 aprile u.s., presso il teatro della Federazione Unitaria Italiana Scrittori (F.U.I.S.), lungotevere
dei Mellini 33/a, Roma, ha avuto luogo un importante convegno di studi sul tema “Il valore della
sciocchezza,
Cultura”. Relatori: dott. Natale Rossi (presidente della Fuis), dott. Mario Sammarone (socio- anche se fa
logo), dott. Michele Bianchi (psicoterapeuta), dott. Luigi De Pascalis (scrittore). La lectio magi-
stralis è stata tenuta dal prof. Franco Ferrarotti (Professore Emerito di Sociologia presso
l’Università di Roma “Sapienza”) e dal prof. Cosmo G. Sallustio Salvemini (giornalista e scrittore). audience in Tv,
Il convegno ha messo in evidenza il fatto che la democrazia italiana è gravemente malata per molte
ragioni ma soprattutto perché gli oligarchi della Politica e i mass-media hanno distrutto le fonda-
menta della Cultura, facendo riemergere l’oscurantismo che caratterizzò i secoli del Medioevo.
resta
Oggi la Politica non viene considerata come una missione svolta al servizio del popolo ma come sempre una
mestiere lautamente retribuito e strumento per accaparrare privilegi. Non è un caso se nella Scuola
e nei mass-media sono state oscurate due grandiose personalità della Storia: Cincinnato (modello
dell’antica Roma) e Pericle (modello dell’antica Atene), Il convegno ha denunciato la mancata at- SCIOCCHEZZA
tuazione del principio costituzionale delle Pari Opportunità tra i cittadini in ogni settore sociale,
specialmente nelle campagne elettorali in cui i ricchi agiscono in situazioni di inammissibile van-
taggio. Sotto accusa anche il “metodo Caligola” nella scelta dei candidati alle cariche elettive e nel-
l’attribuzione delle poltrone istituzionali. Il messaggio centrale lanciato dal convegno all’opinione
pubblica consiste nell’affermare che la Cultura dovrebbe essere il primo pilastro sul quale fondare
la Democrazia autentica (non la parodìa che è davanti ai nostri occhi). TRE LACRIME(racconto)
PER UNA MAMMA
PROVITA PRESENTA AL SENATO: “PER LA SALUTE DELLE DONNE”. Sandra, dopo la telefonata di suo figlio che le chiedeva affettuosamente di trascorrere le feste di Na-
tale con la sua famiglia e di rivedere il nipotino tanto amato, si preparò felicemente per la partenza.
LE GRAVI CONSEGUENZE DELL'ABORTO SUL PIANO FISICO E PSICHICO Sapeva però che avrebbe visto uno solo dei suoi figli. Preparare una valigia cominciava a pesarle
un po’ perché era anziana; anzi, come giustamente diceva suo fratello, era nata prima.
Una importante iniziativa parlamentare e popolare, nella Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Il viaggio fu breve ma con qualche turbolenza. Sandra aveva pregato Dio di preservarla da qualche
Madama, sede del Senato, ha avuto luogo luogo la presentazione “Per la salute delle donne”. malore durante la traversata aerea. Quando rivide suo figlio non riuscì a trattenere le la-
La onlus, che recentemente ha lanciato una petizione (si può ancora sottoscrivere sul sito no- crime, di gioia. Pianse una seconda volta la sera di Natale perché l’altro figlio era
tizieprovita.it) «affinché il ministero della Salute garantisca che le donne vengano messe a co- assente. I figli sono come le dita di una mano: non può esistere un solo dito. I figli
noscenza delle conseguenze, provocate dall’aborto volontario sulla loro salute fisica e devono essere amati tutti in modo identico. In quella grande città del Nord San-
psichica», parlerà del tema salute della donna assieme a senatori della Lega, esperti in tema di dra vide tante cose, visitò quartieri che non conosceva benché fosse stata lì molto
sanità e salute. All’incontro parteciperà anche la senatrice Isabella Rauti di Fratelli d’Italia, tempo prima per ragioni di lavoro.
che diffonderà dati reali sugli aborti. Nella conferenza stampa, aperta da Gian Marco Centi- Versò la terza lacrima, ma di dolore questa volta, la sera prima della sua partenza
naio, capogruppo della Lega al Senato, Lorenza Perfori, autrice del libretto “Per la salute abbracciando quel figlio che viveva al Nord e che raramente poteva incontrare.
delle donne “(edito da ProVita), riassumerà i contenuti che sono stati trattati nella pubblica- Tuttavia aveva capito una cosa molto importante: bisogna accettare dai figli ciò
zione. La senatrice e psicologa Raffaella Marin (Lega) si concentrerà sul trauma post aborto che ti possono dare, non chiedere mai ciò che non potrebbero offrire. Si era resa conto
mentre la senatrice Maria Saponara (sempre della Lega) parlerà dei fondi della sanità mal che l’importante era stare bene in salute e pregare le Potenze celesti affinchè proteggessero fisica-
spesi, mentre poi ci si lamenta del calo demografico con più di 6 milioni di bambini abortiti che mente e moralmente i figli e i nipoti. Angela Libertini
mancano all’appello. Moderatore dell’incontro sarà il senatore Simone Pillon. La conferenza
stampa di ProVita al Senato conferma l’impegno della onlus a sostegno della vita, delle donne
e dei bambini, come ha dimostrato in numerose iniziative e prese di posizione. Non ultima, la
campagna del maxi manifesto di 7 metri per 11 con il bimbo a 11 settimane, affisso a Roma e
che tanto ha disturbato perché scuoteva le coscienze.
Una scritta non offensiva, anzi rispettosa della salute delle donne e dei bambini, che sono i più
STORIA DELL’ARTE: VALORIZZIAMOLA
deboli: «Tu eri così a 11 settimane. Tutti i tuoi organi erano presenti. Sembra di fare un discorso antico e fuori moda, eppure è necessario farlo. Noi italiani siamo igno-
Il tuo cuore batteva già dalla terza settimana dopo il concepimento. Già ti succhiavi il pollice. ranti sotto vari aspetti, uno di questi è la storia del patrimonio culturale che ci circonda ogni giorno
E ora sei qui perché la tua mamma non ha abortito», era il messaggio della gigantografia che e di cui non ci curiamo troppo, a volte quasi per niente. Il perché di questa ignoranza va ricercato
campeggiava nella capitale. Mary Mazza in tanti ambiti, ma in maniera più evidente va ricercato nella scuola. Nella scuola secondaria di
primo grado (le scuole medie) non esiste, almeno sembra, un monte orario da dedicare esclusiva-
mente alla didattica della storia dell’arte e tanti docenti danno più importanza alla produzione ar-
TAGLIARE LE RADICI tistica, mentre nella scuola secondaria di secondo grado (le vecchie scuole superiori) non tutti gli
VETRINA LIBRARIA DELLA CORRUZIONE istituti hanno nel loro curricolo l’insegnamento di storia dell’arte. Perché un ragazzo che frequenta
l’istituto tecnico agrario non dovrebbe godere consapevolmente della bellezza delle opere di Raf-
faello? Perché una ragazza di un istituto professionale ad indirizzo meccanico non dovrebbe co-
Il nostro sistema elettorale è un noscere, almeno a grandi linee, la magnificenza del Giudizio Universale di Michelangelo? Il
guazzabuglio che incoraggia il patrimonio artistico italiano è immenso e fa parte del nostro stesso essere italiani, eppure siamo
voto di scambio e brogli di vario noi i primi a non conoscerlo, a preferire sempre e in ogni caso un pomeriggio al centro commer-
genere. E’ fonte di corruzione ciale, piuttosto che una uscita ad un museo o ad una mostra o ad un monumento.
generalizzata. L’unico rimedio C’è che giustifica il fatto di non visitare chiese e simili perché ateo, agnostico o che so io. Certo,
potrebbe consistere nell’introdu- infatti tutti i vegetariani non entrano in supermercati che vendono carne e chi non mangia le fra-
zione nell’ordinamento giuridico gole non indossa abiti rossi perché, si sa, il colore è quello. Questo è un assurdo, una boutade, ma
del “modello ateniese” del- non del tutto. Il governo che finalmente inizierà a lavorare dovrebbe una volta per tutte porre in
l’epoca di Pericle, opportuna- atto strategie per educare il popolo all’arte e alla cultura, fare in modo che entrare in un museo non
mente adattato ai tempi moderni. sia solo un guardare ma un apprendere con piacere, dare ai giovani più possibilità la-
L’attribuzione dei seggi parla- vorative nel mondo della cultura.
mentari e locali Tuttavia siamo noi singoli individui che dovremmo prendere l’iniziativa di uscire
mediante sorteggio taglierebbe le dal nostro astio verso l’educazione, il vedere lo studio come semplice mezzo
radici della corruzione e del vile per raggiungere un diploma o un grado accademico. Dovremmo capire che stu-
mercato delle poltrone. Attue- diare l’arte del nostro Paese è studiare la nostra storia, le vicende della nostra
rebbe il principio delle Pari Op- grande famiglia. Ma forse è più semplice andare al centro commerciale, almeno
portunità tra Agiati e Disagiati. lì non dobbiamo sforzarci di vedere i particolari, provare emozioni inaspettate e
In ciò consiste la Democrazia au- sentire odori nuovi. Almeno lì tutto è uguale a tutto e Giotto e Caravaggio e Cima-
Esaurita la prima edizione di questi libri. È in corso di stampa la seconda edizione. tentica. Non può esistere la De- bue e Bramante e tutti gli altri al massimo sono nomi di cocktail o qualcos’altro. Più semplice,
Per prenotazioni si consiglia di rivolgersi al cell. 347.0333846 mocrazia senza Pari Opportunità meno sforzo. Più semplice, meno sforzo. Matteo Gentili
tra i cittadini. C.G.S.S
L’ATTUALITÀ, pag. 8 MEDICINA E ATTUALITA’ VARIE N. 5 MAGGIO 2018

RIFLESSO CONDIZIONATO AUTOBIOGRAFICO “IO C’È”: UN FILM DI ARONADIO DISABILITÀ:


NELL’ATTIVITÀ DIARISTICA Dopo il convincente e divertente “Orecchie” Alessandro Aro-
nadio ci riprova firmando la regia di “Io c’è”, una brillante paro- TRA ALLARMI E PROGRESSI
Sono circa 30 anni che tramite l’autobiografia cerco di conoscere dia di quel mercato delle religioni a cui sembra mettere capo la
me stesso e la psiche in generale. Senza presunzione, credo di es- Il 13 aprile le notizie Ansa informavano di uno stupro di
sere uno dei più noti e tenaci diaristi dell’attuale società contem- temperie post-moderna in cui attualmente viviamo. La sua, in- gruppo ai danni di una disabile e poco dopo anche di un padre
poranea occidentale avendo avuto riconoscimenti significativi in fatti, non è una livida accusa alla pseudo-religione nichilistica del che aveva ucciso la figlia, anche in questo caso disabile. Con-
questo settore sommerso della cultura non di elite ma popolare. consumo, che vede nei centri commerciali i suoi templi, ma cerca
di mettere in atto una diversa strategia non tragica, bensì tragico- tinuo ad affermare che si deve investire in una società più
Ho scritto anche nei momenti più difficili e di maggior disagio mica senza però che il fare umorismo sulle cose sante diventi mai sana. Se da un lato ci sono enormi progressi dall’altro c’è an-
nella mia vita e non sono stati pochi appartenendo a quella che il irrispettoso oppure insultante. Massimo (Edoardo Leo), affian- cora molta strada da fare e si deve investire nel coltivare
celebre e scomparso antipsichiatra Franco Basaglia definiva cato da sua sorella (Margherita Buy) e da un intellettuale poco l’umanità delle persone e contrastare il disagio, non solo
come maggioranza deviante. In termini pratici, i risultati rispetto credibile (Giuseppe Battiston), decide di inventarsi una nuova quello economico anche quello emotivo presente in tutti gli
alla montagna di parole scritte non sono un granchè ma da tempo religione così da adibire il suo bed & breakfast in declino a luogo strati sociali, quelli più abbienti compresi. In una conferenza
e tuttora sto lavorando intorno ad un fenomeno umano interes- di culto in modo da riscattarne le sorti evitando di pagare le tasse organizzata il 4 aprile da Soroptimist International d’Italia
sante che definisco come il riflesso condizionato autobiografico – ma il gioco gli prende la mano è quello che doveva restare una
In cosa consiste dal lato pratico? sul tema “Disabilità al femminile?”, il relatore, il dottor Fa-
Spero sempre che la diario-dipendenza, così da me definita per- finzione ed un inganno comincia a produrre effetti di senso ina- brizio Fea, neurologo e Direttore Sanitario dell’associazione
chè se si fa la stessa cosa più volte il cervello sembra sollecitarti spettati. A nostro modo di vedere il film non si limita solo alla de- Scuola Viva onlus, ha esposto diversi concetti interessanti. Il
a continuare a farla, crei, nella segnalazione di fatti e nell’intro- nuncia seppur ironica dell’attuale mercificazione del sacro, ma ci primo, generalizzabile e valido non solo parlando della disa-
spezione, sia consapevolmente che a livello inconscio, abbina- mette di fronte a qualcosa di molto più interessante che potremmo bilità, è quello connesso alla frase “niente su di noi senza di
mentali mentali efficaci ed attuali nelle situazioni più complesse, chiamare sacralizzazione della merce. noi”. Le persone di cui si tratta devono avere voce in capitolo
siano esse previste od impreviste. In altre parole,come l’ossigeno Infatti quella che all’inizio voleva essere una strumentalizzazione quando si discute dei temi a loro inerenti. Dal 2006 non si
esterno e l’emoglobina organica si combinano nel nostro organi- della religione alla fine si rivela come una religione possibile parla più di inclusione di soggetti con disabilità, ma di par-
smo secondo le necessità fisiologiche, così può essere l’accosta- anche se ai tempi della “morte di Dio”. La religione si chiama
“Ionismo” e mette al centro non tanto Dio quanto l’io di ognuno. tecipazione. Nel 1980 l’OMS (Organizzazione Mondiale
mento tempestivo tra una determinata situazione impegnativa e Solo su questo un appunto: la soluzione del problema del signifi- della Sanità) aveva ridefinito molti termini e significati ine-
difficile, per scelta o decisione, con uno o più fattori razionali e/o cato dell’esistenza non si trova centrandosi narcisisticamente sul renti al tema della disabilità; specificato ad esempio la diffe-
emotivi tenuti presenti, studiati ed analizzati quotidianamente proprio io, bensì sta tutta nel liberarsene. Stefano Valente renza tra un individuo nato con certe caratteristiche e chi
nella compilazione del proprio vissuto ritenuto più significativo, invece a seguito di malattie o incidenti si trovava ad affron-
per la sua correzione e miglioramento, in base all’esperienza per- tare dei cambiamenti di vita. Se un individuo è nato con certe
sonale di ciò e chi crea una serenità duratura e costruttiva e non
solo emozioni, effimere ed alla distanza motivo di ansia e de-
pressioneod addirittura di panico quando occorrono calma e lu-
cidità, magari per salvare la pelle. Può darsi che qualcuno o tanti
UNO STATO INDIFFERENTE caratteristiche ciò non è ascrivibile ad un concetto di disabi-
lità, quanto alla specificità e unicità di quella persona. Non
più quindi con un paragone verso una idea di norma che porta
muova l’obbiezione che queste sono solo parole campate per
aria,astratte ed inutili ma dopo tanti anni di autobiografia posso
assicurare, in base alla mia modesta quotidianità, che dà risultati
DI FRONTE ALL’AUTISMO al conseguente concetto di normale o anormale, quanto una
visione di rispetto della persona con le proprie caratteristi-
che. In un processo quindi di demedicalizzazione della disa-
Il 2 Aprile è stata la giornata mondiale della consapevolezza sul-
non da poco e comunque non li avremo e non li leggeremo mai l’autismo indetta dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite bilità. Il fattore medico entra solo quando si va a trattare altre
nè nella pubblicità che alla tv. Da quì la mia piccola rivoluzione nel 2007. Non si sa la causa, non si hanno certezze, non c’è gua- questioni, problematiche mediche. Inoltre si considera l’in-
culturale esposta finora in 50 interventi radiofonici e secondo cri- rigione, possiamo dire che oggi la strada è tutta in salita, sulla dividuo nel suo insieme, non solo il fattore personale, ma
teri in opposizione agli attuali valori decantati dai media e dalle carta sono stati conquistati dei diritti di uguaglianza che riman- anche quello ambientale, contestuale, in cui è inserito. Am-
istituzioni che vanno per la maggiore. Eugenio Morelli gono chimere quando si sbatte la faccia sulla realtà. biente, persona, società.
Bene che vada per una prima visita neuropsichiatrica passa circa Come afferma il dottor Fea senza considerare i fattori am-
un anno e mezzo, poi un susseguirsi di diagnosi e valutazioni che bientali oggi non si può parlare di disabilità. Nella conferenza
DIPENDENTI DALLA DIPENDENZA fanno passare altri mesi, ciò comporta, (vista l’urgenza di una dia-
gnosi precoce) rivolgersi in strutture private che per una valuta-
zione dei bambini chiedono dalle 200 alle 700 euro.
dove è stato relatore ha inoltre mostrato una panoramica di
come sia stata affrontata nel tempo la questione, passando
dall’istituzionalizzazione alla riabilitazione, all’integrazione,
Droga, sesso, alcool, cibo ecc… gli esseri umani sono circondati
da tentazioni e da fattori che possono far scaturire della dipen- Poi inizia il calvario delle terapie, altri due anni di attesa per cen- all’inclusione ed infine al concetto precedentemente citato di
denza. Quest’ultima è uno dei peggiori mali che possano capitare tri in convenzione, un vero scandalo tutto italiano. La vera con- partecipazione. Collegati a quest’ultima chiave di lettura c’è
alla popolazione, perché porta un individuo ad isolarsi ed a vi- sapevolezza ce l’hanno solo le famiglie che devono subire il il promuovere la competenza, la possibilità di scelta, di pre-
vere la sua vita e le sue giornate solamente su quella singola abi- peggiore trattamento possibile di fronte alla disabilità dei loro senza nella comunità, di dignità, di rispetto e la possibilità di
tudine. La dipendenza può portare ad interrompere rapporti figli: l’indifferenza della cosa pubblica. coltivare relazione sociali, io aggiungerei significative. La
importanti ed a sciogliere famiglie o a perdere posti di lavori im- Pochissime ASL possono offrire interventi abilitativi appropriati, convenzione sui diritti delle persone con disabilità approvata
portanti; e non stiamo parlando solo dell’alcool o delle sostanze intensivi e precoci .Troppo poche, pensare che un bambino su 68 nel dicembre del 2006 dall’Onu (Organizzazione delle Na-
stupefacenti ma anche, ad esempio, del cibo o dei “rapporti ma- è autistico o rientra nella sindrome dello spettro autistico. zioni Unite) sancisce nei suoi 50 articoli i diritti alle pari op-
lati” che possono sfociare in eccesso. Peraltro non succede ancora che all’interno della scuola i nostri portunità, all’accessibilità, all’autonomia e all’inserimento
Ed è proprio l’eccesso che porta alla dipendenza e che, quindi, bambini e ragazzi abbiano al loro fianco insegnanti preparati e sociale, alla libertà di opinione, all’educazione scolastica, alla
bisogna andare a limitare. Si gioca con i “veleni” a patto che non questo crea grosse difficoltà di apprendimento e integrazione. salute e alla riabilitazione.
si caschi nell’errore di rimanere vittima dei veleni. Le persone Mancano servizi competenti, attrezzati, manca tutto, per non pen- Siamo partiti da notizie preoccupanti, per parlare di diritti,
deboli o facilmente trasportabili sono le più soggette ad essere sare a che fine faranno gli adulti una volta deceduti i genitori,
soggiocate da questo sistema di sfruttamento. Sta a chi gli sta vi- manca il passaggio di consegne fra generazioni, non ci sono strut- di evoluzione concettuale per concludere parlando di alcune
cino limitarne le attività. Insieme si può uscire, insieme si può ture, tutto rimane lì dentro le mura familiari ad aspettare che qual- attività segnalate dall’Assessore Emiliano Monteverde che
non dipendere più dalla dipendenza. Bruno Bertucci cosa inutilmente cambi in meglio. Arianna Paolucci si sono svolte nel I Municipio, che le ha sostenute e patroci-
nate, come il Festival di Teatro al Limite dal titolo “Fuori
posto”; dove la disabilità diventa un cambio di
punto di vista. Inoltre è stato attivato uno spor-
MARI, LAGHI E FIUMI INQUINATI DALLA PLASTICA tello per accompagnare le famiglie per la
compilazione per l’iscrizione (aperta in tutti
i Municipi) per il servizio di trasporto sco-
Molti mari, fiumi e laghi italiani, come i laghi Maggiore e Bracciano, risultano inquinati da molta plastica, come attestano le inda- lastico per alunni con disabilità che scade il
gini svolte da Legambiente ed Enea. E’ stato constatato dalle suddette indagini che le microplastiche sono quelle più diffuse nei laghi. 15 Maggio e che quest’anno si deve fare
Si è venuto a sapere anche che la quantità di particelle di plastica per kmq nel lago di Como sono state di 157 mila, nel lago Mag- esclusivamente on line. Lo sportello è aperto
giore 123 mila, nel lago Bracciano 117 mila, nel lago di Garda 10 mila, il Trasimeno 8 mila. Questo grave danno, che subiscono i
mari, laghi e fiumi è causato, purtroppo, dall’uomo, che si comporta da incivile. Le microparticelle di plastica, che vanno il martedì e giovedì tra le 8:30/12:30 e
a finire nei fiumi, laghi e mari, sono frammenti di plastica, cordame e fibre tessili sintetiche. 14:30/16:30 in via Petroselli. La partecipazione e il rispetto
Purtroppo la plastica non si degrada mai completamente nell’ambiente, tende a decomporsi in frammenti sempre di tutti è una conquista per tutta la società. Laura Cardia
più piccoli, che, purtroppo, vengono ingeriti dai pesci e pertanto la plastica entra così nella catena alimentare ap-
portando gravi conseguenze e la relativa saturazione fa molto preoccupare. Loris Pietrelli, noto ricercatore del-
l’Enea, l’Agenzia nazionale per la nuova tecnologia, ha detto in un recente convegno che sono stati presentati
studi che “dimostrano la presenza di prodotti di degenerazione delle plastiche nel fegato del pesce spada ed è stato
calcolato che nel 2050 nel mare avremo in peso più plastica che pesci”.
Certamente non è colpa della plastica, che inquina mari, laghi e fiumi, ma di noi stessi, che produciamo tantissimi
C’È VERA DEMOCRAZIA IN ITALIA?
rifiuti e non sappiamo smaltirli. Dovremmo utilizzare poliesteri biodegradabili e biocompostabili. Speriamo che l’uomo
si sappia subito comportarsi meglio, evitando l’inquinamento dei mari, laghi e fiumi con la plastica. Mario Coletti È attraverso le modalità di elezione dei rappresen-
tanti del popolo che si misura il grado di demo-
BASI NEURONALI DELLE FORMAZIONI POLITICHE DI “DESTRA” E DI “SINISTRA” LUTTO craticità di uno Stato. Se un sistema elettorale è
manipolato da oligarchi che vogliono imporre i
Accenno anzitutto a quanto sostenni in un’intervista che rilasciai al dr. Enrico Cancellieri per il perio-
dico “L’Intervista Medica” del 1- gennaio. 1987 dove avevo distinto la funzione militare (assimilabile Nella notte fra il 12 ed il 13 candidati alle cariche istituzionali non nasce la De-
alla funzione parentale: protezione e accudimento della prole che, per la popolazione civile, si traduce aprile 2018 è deceduto Sal-
nei provvedimenti per assicurare una convivenza civile); dalla logica militarista che si basa su valori vatore Setteducati (unico mocrazia ma la Lobby-crazia. C.G.S.S.
corrispondenti ai modelli comportamentali di base da MacLean individuati come iscritti nel Rettliano, fratello del prof. Giustino
ma, alterate per ragioni attribuibili a inappropriate prestazioni parentali e a carenze e traumi subiti dal- Setteducati), nella camera
l’apparato neuro-psichico. La militanza in una Sinistra, che si ispira a valori umanitari, empatici nei con-
fronti dei più svantaggiati, di dialettica democratica, giustizia sociale, presuppone un armonico sviluppo
e funzionamento di elementi neuronali dalla ricerca ecopsicosociale indicati con la locuzione strutture e
umori umanizzanti, in primis: lobi orbito-frontali, neuroni specchio, endorfine, ossitocina, serotonina, do-
dell'Hotel ove alloggiava nel
centro abitato di Vasto. Il 18
aprile 2018 è stato celebrato
il funerale presso il duomo
VETRINA LIBRARIA
pamina. All’appartenenza formale e opportunista a quest’ultima formazione politica da parte di persone
non dotate delle relative connotazioni caratteriali come quelle appena su menzionate saranno attribuibili, di Rionero in Vulture (PZ).
poi, le delusioni, l’insoddisfazione e quindi l’abbandono degli elettori. Le conseguenze più negative si Salvatore Setteducati era di-
rischieranno se in una popolazione prevalgono persone con attese magico-onnipotenti corrispondenti a rettore di una industra del-
valori come quelli su menzionati, giacché tale modalità reattiva si potrà estendere a tutta la categoria dei l'indotto Fiat nell'area
politici, dando luogo al fenomeno del crescente scetticismo, dell’indifferenza nei confronti della politica, industriale di Melfi e diret-
quindi dell’assenteismo elettorale. Tra i motivi attribuibili a fattori e condizioni neuronali per cui for- tore anche di uno stabili-
mazioni di Destra hanno finito per scrivere le più drammaticamente tragiche pagine di storia potrebbero mento dello stesso gruppo,
essere presi in considerazione alcuni principi ideologici riferiti a istanze di base rettiliane come quelle
su indicate per la logica militarista, agiti da soggetti in cui tali istanze, naturalmente funzionali per la so- sito nei pressi di Vasto.
pravvivenza dell’individuo e la prosecuzione della specie, saranno state esasperate da prestazioni pa- Aveva svolto attività diri-
rentali ritenuti educativi; ma, essenzialmente, da “pedagogia nera”. Le conseguenze socio-politiche più genziale da molti anni in di-
controproducenti potranno essere dovute a condizioni caratteriali dei nostri rappresentanti politici che, verse industrie, con grande
secondo quanto emerge dalla Ricerca eco-psico-sociale, sarebbero dovute a fattori carenziali e psico- abilità organizzativa, rag-
traumatici subiti nelle prime fasi evolutive. Tali fattori potranno dar luogo alla prevalenza di connotazioni giungendo sempre buoni tra-
che, oltre alla possessiva esclusiva nei confronti della persona da cui dipende affettivamente, a: egocen- guardi. Era rispettato e
trismo, strumentalità nel senso che l’altro è considerato per quel che riguarda la soddisfazione immediata benvoluto da tutta la classe
dei propri bisogni, tendenza al dispotismo, al modello contro l’altro dalla Ricerca eco-psico-sociale in- operaia, sindacale e dalla di-
dicato anche come modello Caino. Tale modello è caratterizzato da valori, quali: prepotere gerarchico
militarista, sciovinismo, esasperata lotta territoriale, rigidità giustizialista, prevalenza di modelli di co- rigenza tutta. Esaurita la prima edizione di questi libri. È in corso di stampa la seconda edizione.
municazione extraverbale, ossia del corpo (della panza) gestiti dal su menzionato livello di organizza- Rocco Calabrese
zione cerebrale rettiliano. Pier Luigi Lando Per prenotazioni si consiglia di rivolgersi al cell. 347.0333846
N. 5 MAGGIO 2018 ARTI FIGURATIVE E VARIE L’ATTUALITÀ, pag. 9

AFFETTUOSI AUGURI Ancora alla ribalta il fotografo sannita

AL MAESTRO CAMPUS PERSONALE DI VINCENZO MAIO


Martedi 27 marzo 2018, Manuel Campus, (nella
foto) pittore e scultore della “NON VIOLENZA”
ALLA MILANO ART GALLERY
ha compiuto i suoi primi 90 anni. Bruno Bassan, Grande successo di critica e di pubblico ha ottenuto
suo ex collaboratore e organizzatore di tante sue la mostra personale dell’ artista di Benevento Vin-
mostre, ha pensato di fare una sorpresa al Maestro cenzo Maio, dal titolo “Fotografie”, organizzata dal
invitando a pranzo alcuni suoi amici. Ci siamo ri- manager della cultura Salvo Nugnes (con lui nella
trovati (compresa me, che ho lavorato per il M° per foto), inaugurata il 29 marzo 2018 nel capoluogo
trentacinque anni, come modella, come organizza- lombardo presso la Milano Art Gallery, ed aperta al
trice e presentatrice di eventi e mostre) al ristorante pubblico fino al 13 aprile 2018.
di Spoleto “LE DUE QUERCE”, per pranzare e fe- La Milano Art Gallery è stata fondata quasi 50 anni
steggiare il Maestro Campus. fa, ed è stata il luogo di riferimento del “Maurizio
E’ stato un incontro davvero bello ed emozionante, Costanzo Show”. Sede di importanti esposizioni, nel
son solo per l’evento ma, per aver incontrato tanti corso del tempo ha ospitato mostre di altissimo li-
amici che non vedevamo da tempo. Nel pomerig- vello, con protagonisti maestri dell’ arte contempo-
gio, la nipote Maria Elisabetta Governatori, ha ranea del calibro di Mario Schifano, Renato Guttuso,
organizzato, presso la Biblioteca Comunale di Spo- Sandro Chia, Fausto Pirandello, Gillo Dorfles, Gino
leto, Palazzo Mauri, un incontro a sopresa per De Dominicis, Amanda Lear e l’indimenticabile pre-
svolgere un importante momemto celebrativo isti- mio Nobel Dario Fo. Il Maio ha esposto 39 imma-
tuzionale, dove il Vice Sindaco di Spoleto, D.ssa gini scattate in tutto il mondo senza dimenticare la
Bececco, ha consegnato, a nome del Comune di natia Benevento. Ha valorizzato molto l’immagine
Spoleto, un regalo al Maestro, per premiare la sua femminile con ritratti realizzati a Montecarlo e a Massa Marittima (GR). Ha evidenziato inoltre il
lunga e intensa vita di artista. suo impegno nel mondo cattolico con fotografie di cardinali e di Cavalieri di Malta.
Ha iniziato a parlare la Sig.ra Governatori, poi la Nel suo articolato intervento l’artista sannita ha dichiarato: “Il vero artista ha la testa metà in terra
vice Sindaco, il M° Campus, commosso ha ringra- e metà in cielo. Se avesse la testa tutta in terra sarebbe un uomo qualsiasi. Se avesse la testa tutta
ziato tutti i presenti. E infine ha voluto dire due pa- in cielo sarebbe fuori di testa, uno squilibrato”. I presenti hanno apprezzato il catalogo di fotogra-
role anche il fratello Piergiovanni. fie dal titolo “Immagini e pensieri per il nostro tempo”, presentato dal Maio a Montecarlo nel 1995
Francesca Ferrara Foto di Giampaolo Napoletti e riproposto a Milano in una nuova edizione.
Ha preso poi la parola il Maestro di fotografia ing. Roberto Villa che ha affermato: “E’ facile par-
lar bene delle fotografie di Vincenzo Maio. In primo luogo perché pone dei soggetti gradevoli, ed
in secondo luogo perché sa porli. Lui lavora molto bene con il soggetto umano. Ha scelto delle
APPELLO AL SINDACO DI MONOPOLI donne bionde e gli uomini, come diceva un vecchio film, preferiscono le bionde. Devo dire che ha
fatto delle scelte corrette. Bisognerebbe discuterle una ad una. Ci sono delle interessanti composi-
Quadro del pittore monopolitano Paolo zioni che sono guidate dal drappeggio delle luci che ha gestito molto bene. I risultati che il Mae-
stro di fotografia Roberto Rocchi ha portato, attraverso la scuola che ha fatto al Maio, sono
Intini dal titolo “La Parisienne” eseguito evidenti”. Molto interessante è stata la recensione del direttore del Museo Modigliani prof. Alberto
nel 1982. D’Atanasio che ha scritto: “Vincenzo Maio è ciò che si può definire un cacciatore di bellezza. E la
Scorcio di Parigi con sua moglie, Odette bellezza non si fa trovare da tutti. La bellezza, quella rara, quella che univa interiore ed esteriore,
Martinet. soma e psiche, immanente e trascendente, è rarissima, difficile da trovare, complicata da com-
Cartone piegato “Collana –Guanti”. porre. Gli artisti hanno la possibilità di portare a termine la ricerca e di trovare bellezza. Vincenzo
Maio è uno di questi artisti, non fa ritratti né si può dire che i suoi paesaggi o i tramonti siano sol-
Stiamo aspettando che il Comune di Mo- tanto belle vedute. Lui compone alla stessa maniera di Leonardo Da Vinci, di Raffaello, di Dante
nopoli, ci dia una disponibilità per fare Gabriel Rossetti e di John Waterhouse”. (Info: cell. 347-3173288)
una esposizione con le sue opere, questo
grande Artista Italiano, che ha esposto
anche al Museo Carrousel al Louvre di
Parigi il 26/12/2002. Liana Botticelli Liana Botticelli
UN VESTITO DIPINTO A MANO
Pietro Sarandrea, in collaborazione con la sartoria “Albero in fiore”
Rita Perelli di Sutri (Vt), ha realizzato un abito di co- (olio su tela)
tone e chiffon (tg. 44 – 46) dipinto a mano.
La sarta Perelli ha fornito il tessuto; l’artista, con il suo Info:
tipico stile “action painting’’ con colori indelebili ha
realizzato una decorazione sobria ed elegante, visibile Tel. 06.66200020
soprattutto nei particolari. Cell. 339.4934678
Le parti in chiffon danno un tocco di femminilità e un
gradevole contrasto con l’abito, che denota un’ulte-
riore originalità. Il vestito è stato indossato per le foto
da una collaboratrice della sartoria. Paola Lamonica
(E mail: pietrosarandrea@gmail.com) ORIGINALI PITTO-SCULTURE
DI TULLIO DALLAPICCOLA
CONFERENZA E PERFORMANCE “Caseificio dentro,
DI SARANDREA “IL BELLO E L’ARTE” politica fuori”
Il M° Pietro Sarandrea è in piena attività Studio d’Arte:
creativa: il 15 aprile ’18, nella fattoria bio-
logica “Le Bricchiette” a Castel Giuliano – Via Due Laghi, 338042
Bracciano (Rm), si è svolta una sua confe-
renza intitolata “Il bello e l’arte”. L’artista Baselga di Pinè (TN)
parla della sua esperienza professionale, so-
prattutto del suo ultimo periodo dove si è av- Tel. 0461.557139
vicinato ad uno stile di vita meditativo ; fa
riferimento nella sua conferenza a filosofi Cell. 339.1259386
antichi, cita prima Platone e il suo “Mito
della caverna’’ per far comprendere al pub-
blico che l’artista deve trascendere la forma E-mail: tullio.dallapiccola@virgilio.it
così come comunemente si vede e interpre-
tarla con un proprio stile, prende poi in
esame il filosofo Pitagora con tutto il suo
studio matematico – geometrico. Sarandrea
lavora ultimamente su sezioni auree, ha por- IMPORTANTI SCOPERTE
tato per l’ occasione due quadri per com-
mentarli e, anche se diversi tra loro come DEL PROF. ROBERTO MANESCALCHI
metodo compositivo, uno è in action-pain-
ting e l’altro molto geometrico, dà una de- “La Gioconda” è il libro aggiornato dalle sue ricerche,
scrizione molto interessante della sua
ricerca. Infine, a conclusione della serata, di- una occasione per approfondire l’identità storica che si
pinge in pubblico una serie di piccoli car- cela, dietro il volto della Gioconda del Louvre, ma
toncini, anche questi a sezione aurea,
donandoli poi firmati ad ogni spettatore presente come ricordo dell’evento. Anche in questa occa- anche per scoprire l’opera di un famoso Artista Feltrino
sione Sarandrea da prova dell’emozione dell’arte. “Il morto da Feltre”. Lo stesso Manescalchi ha scoperto
Contatti: pietrosarandrea@gmail.com cell: 335/6162835 Paola Lamonica
nel 2004 delle grottesche attribuite “al morto da Fel-
Caro lettore, ricordati di rinnovare la quota tre”, all’interno del Convento dell’Annunziata di Fi-
renze. Questo insigne Storico dell’Arte è considerato
associativa a questo periodico che, essendo
uno dei principali, studiosi di Piero Della Francesca di
super partes, intende restare Giotto, Botticelli, Paolo Uccello, Feltre, Leonardo e
un libero organo di stampa. Rembrant. Franco Pichi
L’ATTUALITÀ, pag. 10 CINEMA, MODA E VARIE N. 5 MAGGIO 2018

CIAO FABRIZIO, MODA E… NON SOLO UN “BUFFET” DI TALENTI


AMICO DI NOI, FIGLI DEGLI ANNI ‘90 (a cura di Lucilla Petrelli)
È giunto alla 19° edi-
zione l’evento “I corti
free” organizzato dalla
Se n’è andato così. In punta di piedi. Silenzioso e malinconico Lucille, style coach! FICE (Federazione Ita-
come chi sa di stare per lasciare i suoi amici di sempre. E quegli liana Cinema d’Essai)
amici eravamo noi. Noi ragazzi di ieri, noi figli degli anni ‘90 che NEWS FASHION che si pone tra i suoi
ci ritroviamo a salutare – ancora una volta - la nostra infanzia. Ci Fashion pout-pourrì. Si va incontro alla bella stagione e le obiettivi quello di avvici-
ha lasciato Fabrizio Frizzi, l’amico perbene del varietà. La co- nuove tendenze per gli accessori, sono in primo piano. In parti- nare il pubblico ai nuovi
stante gentile e rassicurante della nostra quotidianità. L’amico colare le nuove calzature: sandali in pelle, plexi, con stoffa, tra- talenti del cinema ita-
perbene di una televisione che non riavremo più. Noi ragazzi di sparenti e dettagli preziosi. Ancora sandali con zeppa scultorea, liano. Tra questi vi vor-
ieri. Mi piace definire proprio così – ragazzi di ieri – chi ha visto, decorati con strass d’argento e lacci, ma anche ciabattine in rete remmo parlare del
ascoltato, toccato, vissuto appieno gli anni ’90. Ovvero, chi li ha con pietre preziose, sabot con tacco in paglia e maxi pietre, san- cortometraggio “Buffet” prodotto da Imago Produzioni in colla-
divorati intensamente fino all’ultimo fotogramma. E in uno di dali con tacco squadrato e stivaletti in pvc ricamato con decori a borazione con Vargo Film, Magiko produzioni, con la regia di
quelli – nitido, chiaro, colorato, garbato e sorridente – c’era lui: catenelle. Per il giorno, le trame intrecciate con pelle e paglia dai Santa De Santis e Alessandro D’Ambrosi che è stato proiettato
Fabrizio Frizzi. L’uomo della “televisione accanto”. L’amico dei colori caldi sabbiati e per la sera preziosismi tra l’argento e l’oro in anteprima il 10 Aprile al cinema Eden. Una sceneggiatura che,
bambini, poi ragazzi, diventati oggi adulti. L’uomo della quoti- con strass e gioielli come fermaglio. Calzature e borse vanno in come ha spiegato Santa De Santis, ha posto la sfida di girare 232
dianità di noi, ragazzi di ieri. E io ero una di loro. Fabrizio Frizzi armonia. inquadrature in 3 notti per la quale ci voleva proprio un direttore
è morto. Lo so, questo è un articolo di giornale e io sono una Fendi Vintage. Grande revival di un mito, la doppia F di Fendi. della fotografia come Daniele Ciprì. Le musiche che scandiscono
giornalista. Dovrei scrivere in modo neutro, impersonale e scio- Disegnata nel 1965 da Karl Lagerfeld, fece la sua apparizione il ritmo con coinvolgente efficacia sono di Andrea Remini. È un
rinare nomi, date, luoghi e situazioni. Ma oggi ho deciso di usare sul tessuto jacquard le due F hanno, nel tempo, foderato i bauli vero e proprio assalto quello rappresentato nel cortometraggio
l’arma della scrittura in un altro modo: renderla portavoce di tutti da viaggio e poi sono apparse anche sulle borse e accessori fino Buffet. Una spietata battaglia in cui 35 talentuosi attori si fron-
quegli adulti di oggi orgogliosi di essere cresciuti al ritmo degli agli anni ’80, quando il logo fu messo sugli abiti, pantaloni e teggiano senza esclusione di colpi; tra promettenti giovani attori
anni ‘90. Gli anni del varietà. Dei giochi e delle canzoni. Gli anni giacche. In clima di revival tornano le doppie F prepotentemente e quelli d’esperienza come Ciro Scalera, intenso ed eroico nel
di Scommettiamo Che e della Zingara. Gli anni di Per tutta la vita. con il bicolore classico tabacco e nero e la nuova versione opti- suo sacrificarsi per cercare di salvare i suoi compagni e Luciano
E poi ancora I soliti ignoti e l’Eredità. Mai titolo fu più profetico. cal in bianco e nero. Roffi, dall’altra parte della barricata, nella caricatura di un gene-
Fabrizio Frizzi ci ha lasciato in eredità leggerezza, colore, spen- Carpisa. Bel colpo messo a segno dall’azienda Carpisa che ha rale spietato e crudele. Sapientemente diretti da due giovani regi-
sieratezza. Con lui se ne va una televisione fatta di giochi e di arruolato l’attrice premio Oscar, Penèlope Cruz come stilista sti con cui abbiamo avuto il piacere di parlare.
canzoni. Una televisione, lo voglio dire, pulita. Come noi ragazzi d’eccezione. Grazie a questa collaborazione sono nate una col- Lo spettatore, nonostante il titolo, è spiazzato dalle prime scene.
di ieri. Noi figli degli anni ‘90 mai sguaiati, né sopra le righe. lezione di borse essenziali e raffinate, la “Cruz Collection”. Per Chi sono quei personaggi dentro quel veicolo? Cosa devono fare?
Proprio come lui. Come la sua televisione. Genuina, divertente e questa nuova campagna ci voleva un luogo d’eccezione come il La tensione sale finché il pubblico non si rilassa quando scopre il
mai volgare. Tanto è stato scritto su Fabrizio Frizzi da quel 26 Monastero di Santa Chiara di Napoli, dove l’attrice è stata im- loro ruolo, divertito dall’effetto, ma dura poco. Proprio quando si
marzo. Giorno della sua morte. Crudele e bastarda. Di chi ancora mortalata dal fotografo spagnolo Nico Bustos. sentono le risate in sala Luciano Roffi, il generale, stronca l’aspet-
sognava di avere tutta la vita davanti, nonostante il destino gli tativa di un film comico attraverso un gesto drammatico che san-
avesse serbato poche cartucce. Io vorrei solo dirgli grazie. Grazie NEWS BEST OF BEAUTY cisce la fine di quell’illusione e decreta l’inizio di una vera e
Fabrizio per averci regalato una bella storia da raccontare ai no- L’estate si avvicina, cominciamo a provare make up e cosme- propria guerra di trincea. Lasciati soli, ormai, il piccolo manipolo
stri figli. Limpida e schietta proprio come la tua televisione. Non tici, nuove ispirazioni e tendenze poi da copiare. di uomini delle scene iniziali non ha altra speranza di salvarsi che
so se sarà così anche per i figli dei nostri figli. Ma questa è un’al- Labbra. In primo piano un nuovo look tropical perfetto per la l’atto finale di un loro compagno interpretato da Ciro Scalera. Un
tra storia… forse… Ciao Fabrizio! Giusy Genovese stagione calda. Ben vengano gli allegri rossetti nelle nuances li- film grottesco che dà l’impressione di voler solo far ridere, men-
mone, adatti anche e soprattutto per la spiaggia. Da indossare con tre al contrario fa pensare.
la pelle abbronzata anche il color albicocca, sarà un must del- L’ingordigia, l’avidità, è espressa nei personaggi caricature estre-
“IMMAGINA DI ESSERE CANDIDATO A DIVENTARE MINI l’estate!
Maschere. Prepariamo la pelle all’esposizione al sole. Maschere
mizzate, anche se purtroppo talvolta non tanto lontani dalla vita
reale. Un’efficace critica agli istinti umani primordiali più bassi
che prende spunto da scene a volte visibili davanti ad un buffet.
SINDACO DI ARQUATA. PRESENTA IL TUO PROGRAMMA” a go go, per levigare, illuminare, idratare. Le maschere mono-
dose sono quelle più pratiche, efficaci e rapidissime per idratare
“Una rappresentazione parodica e caricaturizzata sintomatica
dell’abbrutimento, in questo caso del nostro paese, ma non solo”
Mi chiamo Sofia Firmani e frequento la classe 2C della Scuola Se- in profondità (Sephora) per rassodare “Triple Action Peptide come precisa il regista D’Ambrosi: “Nell’immagine finale i cibi,
condaria di I grado “A. Ruffini”di Arquata del Tronto. Come pre- “(Repechage) come antirughe al retinolo (Shiseido). Per i rituali i rimasugli sul tavolo, gli avanzi dello scempio prendono la forma
vede il progetto “Coloriamo il nostro futuro”, presento il mio di bellezza ci sono sempre le classiche, quelle ricche e sontuose dello stivale italiano con i tre colori della nostra bandiera. In Ita-
programma elettorale in merito ai seguenti punti: Problematiche gio- con texture e profumazioni ultrapiacevoli. Due in particolari, lia la cultura del cibo è molto sentita. Le grandi abbuffate sono
vanili; Politica ambientale; Sport; Tempo libero, giochi e rapporti l’esfoliante agli acidi di frutta che agisce sia da peeling sia da nell’immaginifico dell’iconografia italiana; ma come l’Italia po-
con l’associazionismo; Cultura e spettacolo; Pubblica Istruzione;As- gommage “Glow Better fresh Jelly Mask” di Dior. L’altra teva esserci qualunque altro paese”.
sistenza ai giovani e agli anziani. “Meso-Mask” di Filorga con quattro azioni, levigante illumi- Quali sono le chiavi di lettura di questo cortometraggio? “Ci
In questo programma elettorale vorrei elencare tutte le mie idee nel nante lenitiva ed antiage. Da posare almeno 15 minuti. Provata, sono molte chiavi di lettura, una serie di rimandi, di scatole ci-
caso in cui io venga eletta come minisindaco. Abito a Pretare di Ar- con successo, per voi! nesi; dal homo homini lupus, alla fattoria di Orwell. È una alle-
quata del Tronto, nella SAE, perchè come tutti saprete a Pretare Profumi. Lusso in bottiglia. Il nuovo profumo di Genny, “Pla- goria della voracità di chi sta al potere, che vede nella
poche case si sono salvate (giusto 2 o 3). Io e la mia famiglia siamo tinum” si presenta, già dal nome, in modo prezioso con il nuovo sopraffazione l’unica via. Nella guerra nessuno vince, perdono i
dovuti stare in albergo per quasi un anno intero, abbiamo passato il jus di note superfemminili, rosa, iris e mughetto avvolte da san- buoni, perdono cattivi, perdono di tutti”. Per chi volesse cono-
Natale li, il Capodanno li, insomma a causa di questo terremoto dalo e ambra. Simbolo di eleganza e purezza è la nuova fragranza scere le prossime proiezioni del cortometraggio può farlo andando
siamo stati costretti, noi come altre famiglie, a trascorrere le feste creata per la Maison italiana dal naso Pierre Kurzenne. Nuova sulla pagina Facebook “Buffet il film”. Laura Cardia
lontano dal nostro territorio, con la nostalgia dei nostri amati paesi. essenza anche per lo stilista Thierry Mugler, “Aura Mugler”,
Dopo un anno siamo riusciti a tornare, ma sento che ancora manca un profumo batticuore con note verdi e fresche (liana selvatica,
qualcosa, o forse più di qualcosa per tornare a vivere definitivamente
cone prima. E’ proprio per questo motivo che vorrei diventare il mi-
foglie di rabarbaro e fiori d’arancio) mischiate a sentori sensuali
come la vaniglia bourbon.
C’ERA UNA VOLTA UNA BANDIERA. OGGI NON C’È PIÙ.
nisindaco del Comune di Arquata del Tronto, per poter dare una
spinta in più per tornare alla normalità, alla vita che conducevamo
AMMAINATA, DETURPATA, QUELLA BANDIERA
prima che accadesse tutto ciò. Per cominciare, in ambito sportivo EVENTS SI CHIAMA ALESSANDRO DEL PIERO
proporrei la costruzione di una palestra per noi alunni della scuola Una bellissima mostra celebra vita, stile e film dell’attrice ro-
mana Monica Vitti, l’ultima grande attrice del cinema italiano. C’erano una volta le bandiere. Erano belle, forti, aitanti e generose. Svo-
“Specchio dei tempi”, che siamo costretti ad allenarci e a fare eser- lazzavano di campo in campo alla ricerca di un gol, di un contropiede o
cizi in alcune stanze libere all’interno della struttura, ma non adatte Simpatia e commozione sono rivolte a questa artista che da molti
anni convive con una grave malattia , ma che tra il vasto e tra- semplicemente per dare una mano (o forse sarebbe meglio dire un …
a giochi del tipo: calcio, pallavolo, basket...Infatti per praticare que- piede) al compagno più forte. Erano giallorosse, biancocelesti, neraz-
ste attività dobbiamo uscire fuori e giocare in un’area che dovrebbe sversale pubblico, è ancora tanto amata. “La Dolce Vitti”, Mo-
stra fotografica e multimediale, ideata e realizzata da Istituto zurre, rossonere, granata, ed erano lì più issate che mai. E poi c’era lei. Si-
essere un parcheggio, correndo anche dei pericoli nel momento in lenziosa e riservata, dai colori contrastanti, opposti. Bianco e nero. Chiaro
cui si gioca perchè la palla potrebbe provocare danni alle macchine Luce Cinecittà apre al pubblico, a Roma, al Teatro dei Dioscuri
in sosta o scappare in strada. Per non parlare di quando, purtroppo, al Quirinale, fino al 10 giugno ‘2018 e racconta 40 anni di spet- e scuro come le luci e le ombre che hanno attraversato il suo cammino.
il tempo non permette neanche di poter stare all’esterno, a questo tacolo, tra film, teatro, tv ecc. L’arte della Vitti si racconta in 70 Quella bandiera oggi non c’è più. Ammainata, lesa, ferita, deturpata.
punto si è costretti a rimanere in classe e saltare i “giochi” di Scienze magnifiche fotografie, accompagnate da un volume “La Dolce Dalla dirigenza prima. Dai tifosi dopo. Quella bandiera si chiamava Ales-
Motorie. Per realizzare questa struttura ci sarebbe uno spazio ade- sandro Del Piero. 19/10/2011: dichiarazione shock di Andrea
Vitti” edito da Edizioni Sabinae e Istituto Luce Cinecittà - un Agnelli: “Questo è l’ultimo anno di Del Piero con la maglia Bianco-
guato accanto alla scuola, La “nuova” palestra potrebbe, inoltre, es- racconto di 150 pagine in 10 tappe con oltre 100 immagini e pre-
sere utilizzata anche per gente al di fuori della scuola, quindi nera”. Ancora oggi non mi capacito del perché di questa dichiarazione ar-
ziose testimonianze - la Mostra è curata da De Pascalis, Dionisi rivata dopo poche partite di campionato. 13/04/18 – “Pezzente morto di
bisognerebbe fornirla di attrezzi professionali adatti ad ogni età. Per e Stefanutto.
concludere sarebbe utile costruire un centro sportivo centralizzato, fame”, “I soldi di sky sport fanno comodo”: perché “se non sei antiju-
FASHION BOOK. ventino non lavori”. Sono solo alcune delle frasi shock che girano sui
valido per tutte le frazioni di Arquata. Un altro problema è sviluppare La moda a parole. Fresco di libreria con oltre trentamila lemmi
l’economia. Io incentiverei l’apertura di alimentari, perchè adesso social contro Del Piero, reo di aver cercato di placare i torni e le pole-
e un vocabolario bilingue in sole 640 pagine, così si presenta il miche di Buffon dopo la partita contro il Real. Le leggo e non mi capa-
per fare la spesa dobbiamo recarci in altre città, di ristoranti, hotel e “Dizionario della Moda” di Mariella Lorusso –ed. Zanichelli.
B&B, con essi il territorio ripartirebbe alla grande e non serve che cito. Ad Andrea Agnelli e a tutti i tifosi non è bastato probabilmente
spieghi perchè: darebbero occupazione a tutte quelle persone che
Tutto quello che c’è da sapere e scoprire sulla moda. Curiosa- vedere Del Piero alzarsi dalla panchina e scendere in campo come un ra-
prima del sisma lavoravano dignitosamente in alcuni locali di tutte le mente interessante. gazzino. Un ragazzino che si divertiva. E anche tanto. Del Piero era il
frazioni terremotate, verrebbe poi gente da tutt’Italia, perchè le per- simbolo di chi ancora aveva tanta voglia, passione e cuore. Ad Andrea
sone sono curiose di vedere i paesi di cui si parla tanto dal 2016, oltre Agnelli e ai tifosi tutti non sono bastati quei gol pesanti, come quello
a turisti appassionati di montagna. Per finire si potrebbero aprire dei
negozietti di varia utilità e magari anche un cinema, alcune persone
potrebbero lavorarvi e questa sarebbe una cosa molto positiva. Per
CRESPI: “MORIRÒ PRESTO...” contro la Lazio che gli aveva fatto valere i 3 punti e aveva riaperto i gio-
chi. Non è bastato che nonostante tutto non avesse mai voluto rispon-
dere a tono, immolandosi per la sua squadra come ha fatto per ben 19
quanto riguarda gli anziani creerei un centro di assistenza, in questo “Io morirò presto e vi chiedo di sputare in faccia a tutti quelli anni. Ma soprattutto al Presidente della Juventus e ai tifosi tutti -che da
modo si avrebbe un importante servizio per questa fascia di popola- che minimamente in tv diranno che mi volevano bene”. E' uno ieri sputano veleno dai propri iphone- non bastano i ricordi. Eppure do-
zione che ha bisogno di molte cure e ciò darebbe lavoro a molte per- sfogo disperato quello che l'attore Lorenzo Crespi affida ai vremmo ricordarcelo bene. Fresco campione del mondo, mentre parte
sone; inoltre, costruirei un centro ricreativo per permettere loro di social, scagliandosi contro tutti coloro che, a sua detta, lo dei suoi compagni si lasciava accecare dalle sirene spagnole e non, lui an-
giocare e divertirsi come vogliono. Per migliorare l’aspetto del ter- hanno abbandonato a se stesso. “Tutti sanno come sto vi- dava in Serie B a sgambettare sui campi di Rimini, Crotone e Frosinone
ritorio, ma anche della sicurezza, toglierei tutte le macerie che im- vendo...ma se non possono usarmi...non possono aiutarmi”, come se fossero il Nou Camp o l’Old Trafford. O meglio ancora, al San-
pediscono a quelle persone che ne avrebbero la possibilità, di scrive su Instagram l'attore, raccontando di vivere “in condi- tiago Bernabéu – mela della discordia – con la stessa fame, la stessa vo-
rientrare nelle loro case e velocizzerei i tempi nel ricostruire quelle zioni pietose, da giorni senza luce, senza gas, una malattia ai glia, ma soprattutto lo stesso divertimento. E quell’eleganza e quello stile
che, invece, sono danneggiate o addirittura crollate. Vorrei creare un polmoni, totalmente congelato, abbandonato da tutti”. che da sempre lo hanno contraddistinto e che ancora oggi è stato trafitto,
parco pubblico con tanto di panchine, alberi per l’ombra, giochi e “Mi dispiace avervi mentito in tutti questi anni cercando di rinnegato, calpestato da chi non sa vedere oltre il suo naso. Già perché è
comodità varie. Per rendere ancora più bello il posto ci dovrebbe es- proteggere e difendere l'indifendibile - aggiunge, rivolgendosi più facile sputare veleno, cari leoni da tastiera, verso chi ha fatto del ri-
sere un sentiero che percorre tutto il comune (nelle zone dove si può ai fan – ma quando hai paura di restare totalmente solo fai spetto la propria cifra stilistica, piuttosto che togliersi i prosciutti dagli
passare) adibito al passaggio con le biciclette. Infine, sarebbe ma- pure questo, questa è la cruda realtà di quello che sto vivendo occhi. Quelli -si sa- pesano come macigni. Alessandro Del Piero è – an-
gnifico ripulire tutti i sentieri in zona, tabellarli per poi assumere in questi miei ultimi anni di vita perchè peggioro ogni giorno”. cora oggi – l’esempio di una bandiera ammainata dal cinismo e dall’in-
delle guide che, appunto, arricchirebbero il turismo. Per aiutare i E ancora, “la mia è una totale denuncia alle istituzioni. gratitudine. Un giocatore integro, rispettoso delle leggi e della morale,
bambini ed i ragazzi sarebbe utile istituire un corso per il potenzia- E a tutti quelli che in questi anni sapevano e mai una sbavatura né una dichiarazione sopra le righe. Un uomo che ha
mento della lingua inglese, la mia idea sarebbe quella di contattare hanno accettato in silenzio senza dire nulla voluto smorzare le polemiche sul rigore concesso al Real Madrid e sul-
una persona madrelingua. Successivamente proporrei dei corsi di che io vivessi in condizioni così disumane”, l’espulsione di Buffon con il suo consueto garbo, la sua consueta ele-
danza, teatro ecc, che permetterebbero ai ragazzi di divertirsi in modo aggiunge Crespi su twitter. ganza. La sua solita impeccabile classe. Di uomo riflessivo, educato.
sano e di praticare attività che non si potevano permettere prima. Per “Altra nottata al gelo – scrive infine l'at- Uomo che potrebbe essere un esempio per i vostri figli, per i vostri ni-
la cultura organizzerei degli eventi come quelli promossi dal FAI, tore in uno degli ultimi post pubblicati – poti, per i vostri fratelli. Voi che preferite osannare chi fa il gesto dei soldi,
con i quali illustrare e mettere in evidenza le peculiarità e le bellezze Siti, giornali, chiacchieranno tutti ma qui chi risponde a tono. Chi trova scuse e giustificazioni negli errori degli
del nostro territorio, il nostro amato territorio. Infine bisognerebbe non è venuto nessuno...non riesco a la- altri piuttosto che fare mea culpa e pensare ai propri di errori, ai propri
creare una sede utilizzabile solo ed esclusivamente per le associa- varmi...è questa è una vergogna vera”. “Sto rimpianti, che pesano proprio come quei macigni che avete sugli occhi. E
zioni del posto , le quali ci darebbero una mano a realizzare gran andando in ospedale. Il comandante mi sta fa- sulla coscienza probabilmente. C’era una volta una bandiera. Oggi non
parte delle cose delle precedentemente. cendo ricoverare...perchè oggi è dura – conclude – state tran- c’è più. Ammainata, deturpata, lesa, ferita da una platea dal core ‘ngrato.
Arquata del Tronto Sofia Firmani quilli, sono forte, supero anche questa”. Mary Mazza Quella bandiera si chiama Alessandro Del Piero. Giusy Genovese
N. 5 MAGGIO 2018 L’ATTUALITÀ, pag. 11

del tuo aiuto, mamma,/ per capire “VIOLA”


L’ANGOLO DELLA POESIA
POESIA, VECCHIA AMICA MIA
il baccano di questa vita/ e prego Se fossi fortunato,/ nel mio piccolo
Dio con te/ per la pace e la com- giardino,/ avrei un fiore profu-
RISORGERE prensione tra le famiglie e tutte le mato./ gli darei acqua pura, cri-
A festa le trombe squillino/ per il genti in questo pazzo mondo! stallina e fresca,/ ogni giorno, lo
Virginia Di Filippo Caiazza proteggerò dal vento,/ dal freddo Donna poesia, da vent'anni o forse più,/
ricordo della risurrezione di Gesù/ sei stata me vicina, con te ho dimenti-
e i fedeli tanto preghino./ A Gesù d’inverno, dal caldo d’estate./ se
con affetto chiediamo che venga TRAINING fossi fortunato, darei tanto amore,/ cato/ tristezze, pungenti affanni. Amica
presto scongiurata/ una guerra nu- Il bagliore della luce su di me. al fiore che il Signore mi ha dato./ mia,/ non mi lasciare. I cupi tramonti
cleare, che non vogliamo./ Apporti L’azzurro nel cuore/ che mi acca- Affido queste parole, che gliele m'inseguono/ io mi nascondo, non mi
Gesù ai giovani/ il desiderato la- rezza/ agguanta/ raccoglie/ nella porti l’amico vento,/ temevo gli faccio afferrare./ L'ultima Poesia vor-
voro quotidiano/ così il loro desi- soavità/ dell’oblio./ Senza un n rubasse i petali, / ma, in realtà, un rei poter cantare, la/ chitarra mi ri-
esso senza una logica./ Sola con amico non lo farà. In mente Viola/
derio non sarà invano./ Le chiese me./ Luce d’incanto!/ Batto le ali e sponde no! Le corde sono/ stanche,
son piene di fedeli per pregare, sento questo colore/ vedo Viola/ suonare non si può! Poesia, rimani/ ac-
cantare, riflettere ed eliminare dal le ciglia../ Questo riposo/ di follia/ cuore si colora…
che mi avvolge/ come la goccia sa- Fabiano Di Nuccio canto a me ancora un po'!/ Vagando col
cuore dei veli./ L’evento storico lata alla vela del mare./ Ricordo di pensiero ramingo, ti porterò/ lontano in
importantesusciti gioia, solidarie-
tàe la fede diventi esaltante./ Ri- ciò che fui: ma solo/ quando sarò POESIA cima al colle, sogneremo insieme/ sotto
sorgano in ogni persona/ gli pronta mio diletto/ ragione di esi- Io, Signore, andai vagando come il chiaro di luna, le stelle conteremo/ ad
autentici valori morali. stenza. Marina Giudicissi una pecorella smarrita, cercandoti/ una ad una, finché la neve dal cielo/
Mario Coletti di fuori di me con ansiosi ragiona- non cadrà. Quel lieve lenzuolo bianco/
LA PENNICHELLA menti, mentre tu eri dentro di
Alla casta politica è concesso ci coprirà, insieme a te, poesia, an-
VITE IN BILICO HANNIBAL me…/ Io vagai per strade e piazze dremo/ forse ancora a poetar. Elena Andreoli Grasso
Hanno affidato ad un malconcio “Hannibal Amilcaris filius odium tutto, solo diritti, questa è bella, si della città/ di questo mondo cer-
barcone/ tutti i sogni di una vita/ aeternum/ in Romanos iuravit”./ scopre che subiamo un salasso/ di cando te/ e non ti trovai perchè in-
perduti, esausti e tribolati/ nel Seconda media Sezione C/ ed ho euro, per cura- sonno o penni- vano/ io cercavo al di fuori di
mare dell’ingiustizia/ dove si
vende la dignità per un forestiero./
creduto/ di possedere il mondo.../
Oh si potesse ritrovare/ la fre-
chella.../ pare che serva a frenar la
nevrosi scatenata dal pur intenso
colui/ che era al di dentro di me.
Marina Giudicissi
ELENA ANDREOLI,
Gli occhi gonfi di pianto, simili a
specchi/ trasmettono emozioni
schezza di quegli anni./ Vivere
lontani dal bisogno e dall’amore!
“lavoro”, curata con tranquillanti
o ipnosi,/ o test di personalità per
ristoro .../ In un tempo di gravi sa- SORELLE
POETESSA DELL’ANIMA
perdute/ nel vento di chissà quale Antonietta De Angelis Altro tempo è il mio,/ non il tuo
spiaggia./ Mani che tendono/ ad crifici, per la gente gravata dalle avaro e gretto,/ io guardo la luce,/il Con Elena frequentavo, tanti anni fa, il Centro letterario del Lazio,
allontanare la miseria./ Volti, OCEANO DI LUCE tasse, la casta non rinuncia ai be- sole, amo la gente,/ aiuto gli altri./ in via Merulana 88, Roma. Paolo Diffidenti sapeva entusiasmare
espressioni della nostra passata Un oceano di Luce accoglie i ri- nefici,/ ottenuti tutti a spese delle Altro tempo è il mio,/ non ho più con le sue letture. In quel tempo l’Amicizia era un valore da cu-
tracotanza,/ attendono inermi il chiami d’amore/ da chi vuole sal- masse .../ fanghi, massaggi, oc- voglia di aspettare un tuo cenno,/ stodire. Elena era sempre presente nelle serate di poesie e rac-
proprio destino./ Per i sopravvis- varsi dagli abissi,/ ove rischia di chiali da vista, tutto per servire il
popolo sovrano, assicurazioni, uf- un tuo messaggio,/ io non rubo conti letti con applausi calorosi e scroscianti. Quelle letture
suti noi siamo mete ritrovate,/ spe- cadere/ trascinato dall’ignominia niente./ Se non vuoi più vedermi,/ infondevano pace nei nostri cuori. Elena aveva molte amicizie
ranze di una quiete dopo la di coloro che,/ con verga di fuoco,/ fici, auto con autista e tanta gente va bene,/ anche io non penserò più
tempesta./ E noi attoniti cer- che vive nel guano .../ E mentre sincere, si metteva sempre a confronto perché amava sapere sem-
avanzano nello squallore più scon- loro discettano dal potere/ su ri- a te, mia sorella./ Altro tempo è il pre di più nel campo letterario. Il Direttore di questo periodico, da
chiamo risposte vaghe/ a simili ne- certante./ I giusti,/ nutriti alla gio- mio, altri affetti,/ altri amori. avrò/
fandezze compiute. iosa Mensa del Signore,/ si cette per deficit pubblico e riprese, molti anni, pubblica le sue poesie e i suoi racconti perché pos-
chi il sonno ha perso, cerca intrav- E’ inutile chiedere/ tu non sai
Florinda Battiloro elevano a quella sublime Dimen- dare./ Neanche una carezza./ “So- seggono una grande capacità educativa e manifestano una in-
sione,/ gioiscono/ e gustano i vedere/ l’occasione di mandarli a crollabile fede in Dio e nella Madre santa. Elena è sempre
quel ... paese.... rella chi sei?”/ Io, la mia strada,/
I SOGNI DELLA VITA frutti/ dal giardino dell’Amore Di- Gerardo Moscariello tu, la tua./ Sono stanca di chie- disponibile al dialogo; il suo stile poetico arricchisce ogni per-
Un amore cosi grande,/ un vino. dere,/ io non sono nata per sba- sona che legge le sue opere. I personaggi dei suoi racconti ap-
amore cosi puro,/ se ne va di- Marcella Croce De Grandis DOLCEZZA glio,/ altrimenti sarei morta già da partengono a fatti realmente accaduti a Viterbo, sua città natale.
retto al cuore/ di ogni essere si- Dolce è/ vederti ogni mattina/ pic- un pezzo./ E’ il mio Padre Celeste In conformità alle sue nobili origini, il comportamento di Elena
curo, / della propria libertà,/ di LA FESTA DELLA MAMMA cola batuffolina,/ il tuo pelo arruf- che ha voluto/ che nascessi su que- è stato sempre aristocratico. E’ devotissima a Santa Rosa. Am-
Eccomi, mamma, davanti alla tua fato e morbido/ mi fa venire in sta terra./ Ma ora non posso conti-
pensare! di sognare!/ di creare tomba con rose per te. Perdona le nuare/ a sentirmi di troppo,/ quasi
mira la bellezza dell’universo. Si lascia sedurre dal tramonto del
un mondo nuovo/ ove gli an- spine!/ Ho raccolto i fiori nel no- mente di tuffarmi subito,/ aggiro sole, dal canto degli usignoli, dalla luna che gioca a nascondino.
lentamente ogni ostacolo/ t’affer un peso,/ ad odiarmi,/ altra strada è
geli sono scesi/ senza odii,a stro giardino, un giardino... arido la mia ,/ altri lidi,/ altre spiagge,/ Come l’acqua delle sorgenti, le sue poesie zampillano dal suo
governar/ con amore e cuor senza te/ e l’unica pianta di rose ha ro ti coccolo ti bacio, che dirti mi- cuore. La sua penna è sempre in fremente attesa di essere usata
cetta cara/ sei la dolcezza/ di una tu ne sarai fuori per sempre./ Io
sincero,/ come un cantico se- troppe spine:/ la tua pianta con una vita intera! Francesca Pagano non rubo nulla,/ volevo presente per descrivere sentimenti ispirati dalle Potenze celesti. Elena in-
greto,/ che il mio cuore fa so- vita di fatiche e un messaggio una sorella. Cristina Di Maio vita l’odierna gioventù ad ammirare la soavità di tempi lontani. La
gnar/ Il mio sogno ormai d’amore!/ ...Ma come possiamo ALLA MAMMA DI TUTTI Luna, sempre paziente, aspetta che Elena si affacci dalla sua fi-
svanito/ dalla dura realtà, il disgiungere le rose dalle spine?/ Aspetto la sera con impazienza/ INTROSPEZIONE nestrella e continui a poetare, per lanciare al mondo intramonta-
Non è l’amore un dono speciale/ per restare con te, nel silenzio, in Seduta sul gradino/ di una
Governo/ già impazzito, non di cui siamo dotati/ che conduce al bili messaggi di Amore e di Pace. Francesco Rocco Arena
riesce a governar/ Fame, morte discernimento e ad una pace gio- preghiera; ti porgo la mano, ti chiesa/ è notte…/ Le mani che
e corruzione,/ solo questo, ci iosa?/ E cosa è questa strana forza/ parlo in confidenza/ e, se ti chiedo mi stringono le tempie,/ gli
aiuto, sono davvero sincera./Sem-
sta a dar./ Io ti prego mio Si-
gnore/ Non ci devi abbando-
nare,/ solo tu li puoi fermare.
che uccide l’amore e rende gli uo-
mini ciechi?/ ...e nella cecità, il
mondo è lacerato tra guerre e sde-
bra guardarmi il tuo viso/ e il
manto aprirai per racchiudermi in
occhi chiusi per non pensare a
niente/ e invece vedo te/ inter-
mittente che/ appari e scom-
SKY
gnosa ira! Che tristezza!/ Rose e un abbraccio;/ io piango e tu ac- Since when we believe/ in the spiritual future/ of heavens?/ The
Liana Botticelli cenni un sorriso./ Insieme a te non pari/ dalla mia folle mente./ Ti
spine... amore e collera, lo scon- sono più in cima al crepaccio!/ amo ancora/ e più di prima/ ti sky is still romantic/ for lovers and poets, / but puts questions/ to
VIVENTE forto delle passioni umane!/ Mi Nella cappella del piccolo villag- our ignorance./ Truth is: the sky/ is the field for/ interplanetary
chiedo.../ come possiamo evitare amo come chi non ha futuro/
Quando t’inchini ad un mesto par-
pretestuose contese? Eppure è gio sommersa di rose, fiori di sei un incubo presente e/ pur- flights/ and the highway/ in which aliens/ will come to discover/
lare MADRE, io vedo gli occhi montagna e pini sembri proteggere troppo ricorrente./ Ti amo the inhabitants of Earth. Teresinka Pereira
tuoi lucenti nel viso che mi esorta forte il desiderio di pace e di leti- l’intero paesaggio/ e benedire
ad amare.../ Quando l’ultima ora zia. Mi sento smarrita in questa grandi e piccini. come un’estasi raggiunta,/ poi
sarà volata, MADRE, allora io con
occhi piangenti... da me sarai ar-
dentemente amata! Velio Cilano
confusione .../ e in una tempesta di
sensazioni e pensieri, qui in que-
sta Sacra Cappella,/ davanti alla
Leda Panzone Natale persa, ritrovata/ e poi sfuggita/
tra le mie sottili dita./ Mio CIELO
tua fredda pietra,/ sento il bisogno MAMMA sogno, mio incubo, mia realtà,/
Mamma/ il tuo nome/ è più grande acerrimo nemico,/ il più cru- Da quando crediamo/ nel futuro spirituale/ dei
dell’immenso./ Chiudo gli occhi/ dele/ senza alcuna pietà. cieli?/ Il cielo è ancora romantico/ per gli
e sento la tua voce. Vedo il tuo Marcella di Nallo Martino amanti e i poeti,/ ma pone domande/ alla nostra
ARGUZIE POETICHE volto / che mi guarda./ Oh!
mamma, quanto/ il tuo amor/ mi
manca. Vittorio Pesca ALLA MADRE
ignoranza./ La verità è: il cielo/ è il campo per/
voli interplanetari/ e l'autostrada/ in cui gli alieni/
veranno a scoprire/ gli abitanti della Terra. Teresinka Pereira
DELL’UMANITÀ
LINGUAGGIO SPAZIO-TEMPO IN LETTERATURA PAROLE
(Traduzione di Giovanna Guzzardi)
“Interminati spazi di là da quella siepe e sovrumani silenzi io nel Ferite brucianti sulla pelle Cica- Madre dell'umanità/ sei, oh Ver-
pensier mi fingo… Per queste piagge ove non altro che lieti colli e trici attenuate dal tempo/ Sferza gine Maria,/ perchè elargisci ca-
spaziosi campi m’aprì alla vista” (Leopardi). “Gli altri e spazi al-
beri negli orridi monti dalla Natura produtti” (Sannazzaro). “La Ba-
crudele/ Lacci insidiosi/ Lusinghe/
/ Blandizie ambigua Sostegni
rità./ Sei anche tanto
misericordiosa/ verso i moltissimi
peccatori/ e pertanto sei gloriosa./
LE OPINIONISTE SI QUERELANO
dessa, nello spazio di un giorno, s’era ammalata ed era spirata”
(Calvino). “L’espace d’un matin…(F. de Malherbe). “Né so che
spazio mi si desse il cielo quando novellamente io venissi in Terra”
provvidi Rugiada/ Rete dorata Ca-
rezze languide Velluto/ Fiori e Pu-
gnali Veleno e Miele Parole.
La prece del S. Rosario mariano/ è
ottimo strumento del cristiano,/
perchè accresce la fede del-
IN... BALLANDO
(Petrarca). “Non sapendo fra me stesso stimare quanto stato fusse lo Grazia Maria Tordi l'umano./ Maggio ed ottobre son Al via su Rai 1 la nuova edizione di Ballando con le stelle, il
spazio ch’io sotterra dimorato era” (Sannazzaro). “Ella sapendo Don dedicati/ al tanto recitato S. Rosa- talent dedicato alla danza condotto ancora una volta dalla ve-
Pietro esser preso, avendo spazio di poter fuggire, non so perché se “I FRUTTI PERSI”
Il silenzio, un boato,/ gli alberi e le rio,/ che dona conforto ai fedeli terana Milly Carlucci. Calato il sipario della scorsa edizione
ne restò” (Matteo Bandello). Mariannina Sponzilli sfortunati./ Maggio è anche il non si sono spente le scintille, i battibecchi in diretta tv e le di-
stelle barcollano, / ritorna il silen- mese dei fiori,/ che danno tanta
TRA CASTE E CARITAS zio./ Il pianto di un bambino, /poi scussioni online sui social tra la Lucarelli e la Parietti.
un altro, mille pianti/ i frutti son gioia nel vederli/ e il suo calore al- Lo scontro è nato in quanto la Lucarelli non ha mai rispar-
Eterno accomodamento, sia per estensione (Antico Testamento ap- caduti./ Ora, seppur provati,/ pro- levia i dolori./ Sei sempre pre-
miato critiche verso l’opinionista, ma a infiammare gli animi
plicato a santi del Nuovo) vecchio sistema medioevale con falsi giu- veremo a costruire una casa più gata,stimata ed amata,/ perchè
ramenti oligarchici, sia per allusione (letteralmente Arte). “Portava sei una vera madre celeste/ del- delle due donne è stato l’attacco della giornalista “a scialba
forte,/ sperando, che gli destini, / l'umanità, che necessita della tua Parietti qualcuno dovrebbe raccontare la teoria del gatto spiac-
essa in collo una bambina di forse nov’anni morta, ma tutta ben ac- lunga vita, la sorte…
comodata, coi capelli divisi sulla fronte…” (Manzoni). “L’uomo è Fabiano Di Nuccio carità. Mario Coletti cicato in autostrada:anche quello lo guardiamo tutti passando
soprattutto un animale accomodativo” (D’Annunzio). “Bianca, se con le macchine, ma non perché ci piace”, ha dichiarato du-
m’ami, io t’accomando i figli” (Alfieri). “Ed or, Melisenda, acco- rante un giudizio.
mando un bacio lo spirto che muor” (Carducci). “Accomandato Ovviamente la showgirl non è stata più clemente replicando
bene l’uno dei capi della fune a un forte bronco” (Boccaccio). “Ac- che è una mitomane pericolosa e una buffona.
comanda il nervo alla cocca” (D’Annunzio). Onde l’oikonohìa: Nonostante il tentativo di fare pace tra le due, alla fine il giu-
òikos-nòmos… permane. Res immobiliare nella terra. dice del talent ballerino ha deciso di querelare in sede penale
Mariannina Sponzilli e civile la Parietti con una richiesta di risarcimento danni pari
a 300 mila euro. La ex coscia lunga di telemontecarlo, non si
CLAVIS è fatta scrupolo e al contempo ha contro querelato avanzando
“Io son colui che tenne ambo le chiavi del cor di Federico” (Dante). al livello penale e civile analoga richiesta. Mary Mazza
“Le Termopili erano la chiave della Grecia; Gibilterra è la chiave del
Mediterraneo; le fortezze di Pietrasanta erano come chieve del do-
minio fiorentino” (Guicciardini). Posizione-chiave. Industria-
chiave. Settore-chiave. Posti-chiave. Mistero-chiave.
Valutazione-chiave. Chiave di lettura. Chiave telegrafica. Chiave di
protezione. Parola-chiave. Libri a chiave. Mariannina Sponzilli
DOKTOR ZIVAGO
Romanzo di Boris Leonidovic Pasternak, Mosca 1890-Peredelkino
1960). Autore cresciuto in ambiente familiare di intellettuali. Aderì
al Futurismo, al Simbolismo, all’Individualismo, collaborando con
ricerche etiche (opera: “La grande malattia”) e aderendo ai filosofi
europei. Raccolte poetiche: “Oltre le barriere”, “Mia sorella vita”,
“La seconda nascita”, “Sui treni del mattino”, “La vastità terrestre”.
Da codeste esperienze nel 1957 scaturì la pubblicazione italiana del
romanzo, con Premio Nobel del 1958: sfida solidale con l’Occidente,
ricco di gran valore linguistico-complesso nella storicità del suo mo-
mento. Espressione profonda di dubbi sulla situazione rivoluziona-
ria non compresa dal Pasternak. “Caso ambientale che non dovrebbe
ripetersi per partecipazione univoca già avvenuta tra Autore-Editore-
Tipografia; per la critica letteraria la personalità del Pasternak è de-
terminante nel presente”. Mariannina Sponzilli Opera della Prof. Mariannina Sponzilli, artisticamente Anna.
L’ATTUALITÀ, pag. 12 PROBLEMATICHE STORICHE E SOCIALI N. 5 MAGGIO 2018

UN VOTO DI SPERANZA SICILIA, È ABUSO DI 104 MOSTRA SULLA STORIA


DELLA POLIZIA DI STATO
E DI PAURA
Come è ben noto la percentuale di disoccupati e di poveri è altis-
Il governatore della Sicilia Nello Musmeci denuncia in Regione
un abuso dell’utilizzo della legge 104. Nello specifico la legge
104 del 1992, sacrosanta, da diritto al lavoratore di assentarsi dal
DAL 1852 AD OGGI
sima, specialmente nel sud d’Italia, perciò gli elettori, soprattutto posto di lavoro per 3 giorni al mese al fine di assistere parenti di- È stata inaugurata l’aprile scorso, dal Sig. Questore di Cosenza,
nel sud d’Italia, hanno votato per il Movimento 5 Stelle, che sabili. Ora, che in regione Sicilia su 13.000 dipendenti ben 2350 dr. Giancarlo Conticchio una mostra dedicata alla storia della
hanno promesso la rendita di cittadinanza, che sarebbe lo stru- usufruiscano di questa legge, e pare che alcuni si siano fatti per- polizia di Stato del 1852 ad oggi presso il Museo delle Arti e Me-
mento di salvezza per molte persone e famiglie. Coloro che te- sino adottare da anziani, pare esagerato, soprattutto se si confronta stieri di Cosenza. Presenti diverse cariche dello stato e personaggi
mono il numero eccessivo degli emigrati, presenti in Italia, hanno la media nazionale che si attesta al 6% contro il dato siciliano del pubblici. Erano presenti all’evento il Prefetto di Cosenza, dr.
votato, soprattutto nel nord Italia, per la Lega di Matteo Salvini. 18% di diritto alla 104. Gianfranco Tomao, il Procuratore della Repubblica dr. Mario
Il 24 marzo il Parlamento, dopo l’accordo raggiunto tra Centro- Non stupiamoci neanche al nord, pare che a Trento, una dirigente Spagnuolo, il Presidente della Provincia di Cosenza, dr. Franco
destra e Movimento 5 Stelle, ha eletto quale Presidente del Se- Regionale attualmente indagata sia andata alle Hawai e alle Mal- Iacucci, il Presidente del Consiglio Comunale di Cosenza Ing.
nato, seconda Carica costituzioonale, la Sen.Prof/ssa Maria dive durante i periodi di permesso. Ma come mai nel privato l’uso Pierluigi Caputo, in rappresentanza del Sindaco di Cosenza
Elisabetta Alberti Casellati, mentre è stato eletto quale nuovo della 104 è a dir poco inesistente? Pare che non se ne usufruisca Arch. Mario Occhiuto, il Comandante Prov.le dell’Arma dei Ca-
Presidente della Camera, terza carica costituzionale, il Dott. On. per la paura di perdere il posto di lavoro, il licenziamento infatti rabinieri Col. Piero Sutera, il Comandante del 1° Reg. Bersa-
Roberto Fico del Movimento 5 Stelle, mentre la Presidente del in aziende piccole e medie è molto più semplice rispetto al set- glieri di Cosenza Col. Luigi Orio, il Magnifico Rettore dr.
Senato è di Forza Italia. tore pubblico ma da ambe le parti ogni abuso andrebbe punito e Mirocle Crisci, il Presidente dell’Ufficio Scolastico Regionale
Dopo la S. Pasqua il Capo dello Stato Sergio Mattarella, ha ini- soprattutto prima accertato. Arianna Paolucci dr. Luciano Greco. Moltissime le scolaresche presenti che sono
ziato l’incontro con tutte le forze politiche e di conseguenza va- state coinvolte ed interessate grazie alla proiezione un video-do-
glierà quale parte politica potrà assicurare un Governo stabile, cumentario sulla storia e sull’attuale attività effettuata della Poli-
cioè che abbia il numero necessario di parlamentari per ottenere
la fiducia e quindi operare per il bene del popolo italiano. Il P.D.
resterà all’opposizione,perchè solo in quella posizione potrà pian
I RISCHI DELL’ESSERE AVVANTAGGIATI
“Ah mia beltà funesta!”; “Muor giovane colui ch’al cielo é caro” (sen-
zia di Stato nel nostro Paese. Una mostra che vuole essere una
testimonianza del passato proiettata nel futuro più prossimo, un
futuro fatto di valori, di fedeltà e di grande sacrifico da parte degli
piano risalire la china, mentre se facesse da stampella al Movi- uomini e delle donne del corpo di polizia. Atanasia Fabbricatore
mento 5 Stelle si realizzerebbe, a mio avviso, un suicidio poli- tenza di Menandro ripresa da Giacomo Leopardi in: “Amore e Morte”).
tico. Stando all’opposizione il P.D., il popolo italiano, provando Contrariamente alla convinzione comune che sia una fortuna l’essere
meglio e avere di più degli altri, le due su riportate sentenze danno a in-
una delusione dai vincitori che non hanno realizzato quanto pro-
messo durante la campagna elettorale, riprenderà a votarlo.
Staremo a constatare se il Centrodestra e il Movimento 5 Stelle
tendere che, così come stanno le cose, invece, potrebbero risultare con-
troproducenti. L’esclamazione: “Ah mia beltà funesta” è della
pucciniana Manon Lescout che incorse in disavventure e in una pes-
IL VERO FUNZIONAMENTO
riusciranno a realizzare un Governo di collaborazione reciproca.
Se ciò non si realizzasse il Presidente della Repubblica Sergio
Mattarella realizzerà un Governo del Presidente per approvare
sima fine proprio a causa della sua avvenenza. In un mio datato scritto
spiegavo perché i buoni subiscono micidiali violenze, perfino uccisi: si
sentono incompresi e inibiti per la loro impellente esigenza di scarica
DEL MARKETING
una nuova legge elettorale e dopo si tornerebbe a votare e proba- di insopportabili tensioni. A parte questo episodio prelevato dal mondo Vi siete mai chiesti perché alcune aziende riescono ad essere più
bilmente nella primavera del 2019 insieme all’elezioni europee. dell’arte, basti ricordare la tragica vicenda della soppressione cruenta efficaci e più efficienti e riescono ad avere un maggiore successo
Per il bene dell’Italia sarebbe opportuno che si realizzasse presto della ragazza da parte della cugina micidialmente gelosa perché, più agli occhi dei consumatori? Una delle spiegazioni sta nel fatto di
un nuovo Governo. Mario Coletti carina, le aveva “rubato” il ragazzo. Riguardo alla seconda sentenza, se aver intuito il vero funzionamento di una delle scienze più diffi-
l’esser caro al Cielo presuppone l’essere buono, nel senso evangelico: cili ed affascinanti: il marketing. Molti imprenditori pensano che
“mite e umile di cuore”, dal punto di vista tecnico, lo potrà essere per- investendo ed incrementando la conoscenza della propria azienda
ché, sia pur dotato di “strutture e umori umanizzanti”, cioè di elementi o brand possa avere effetti positivi da solo, nulla di più sbagliato.
ALDO MORO E PAOLO VI neuro-cellulari e neurormonali che, natujralmentge, consentono un’ot-
timale economia bio-energetica, un buon carattere lo si può avere per
L’epicentro risiede, invece, nella percezione dei clienti e non. Bi-
sogna insediarsi nella mente dei costumers e riuscire a prendere
IL GIORNO DOPO educazione. Ebbene, per le condizioni del freudiano disagio della civiltà
che più o meno tutti noi subiamo, le su menzionate qualità caratteriali
positive le si sarà potute ottenere grazie a metodi educativi che com-
una fetta del “proprio cervello”.
Il target di riferimento deve avere sempre in mente il brand che
vogliamo valorizzare. Prendiamo ad esempio Facebook, gli utenti
Il 9 maggio 1978 viene ritrovato esanime il corpo di Aldo Moro. portano l’inibizione di reazioni come natura comanderebbe. Di conse- associano alla parola “social” l’azienda di Zuckemberg e questo
Terminavano giorni di angoscia e apprensione, inutili trattative e guenza, quasi automaticamente, più o meno cospicue cariche di tensioni solo perché il giovane imprenditore è riuscito a lavorare sulla
giochi di palazzo. Sono passati quaranta anni, tante cose sono psico-emotive, potranno andare a finire nella pattumiera di aree cere- mente delle persone e non solo sull’incremento della propria im-
cambiate, tanti protagonisti della scena politica di quegli anni non brali sottocorticali inaccessibili alla consapevolezza; ma, in modo per-
turbante, patogene . Persone così dotate, però, in un contesto di rapporti presa. Proprio in questo modo bisognerebbe lavorare per riuscire
ci sono più. Tutti oggi conoscono lo stretto legame fra lo statista a coniugare marketing e successo. Bruno Bertucci
e l’allora pontefice Paolo VI. Tutti ricordano l’ardore dell’anziano in cui prevalgano soggetti particolarmente “inquinati e in tensione”, ri-
Papa per salvare l’amico ostaggio dei brigatisti, così come l’ome- schiano di accumulare ulteriori tensioni fungendo da spugna degli in-
lia dello stesso alla messa in suffragio di Moro, celebrata il 13 quinamenti e da accumulatori delle altrui tensioni, con effetti
maggio successivo al ritrovamento, immortalate dalla televisione
a colori dell’epoca. Ma come passò Montini la mattina del 10
particolarmente patogeni. È appunto dalla pratica di imaging (evoca-
zione di immagini psico-emotivamente pregnanti) del training auto-
geno che ho desunto la tesi della patogenesi di una condizione di
PREVALE ANCORA NEL NOSTRO SISTEMA
maggio 1978, all’indomani del ritrovamento? Quali furono le pa-
role che pronunciarono quelle labbra «chiuse come da un enorme
ostacolo, simile alla grossa pietra rotolata all’ingresso del sepol-
overloading (sovraccarico di tensione patogena) dovuta alla tendenza
delle quote energetiche che, non impiegate secondo il piano economico
dell’organismo, tenderebbero ad accumularsi come tensione patogena
DI CONTROLLO SOCIALE IL “MODELLO CAINO”?
cro di Cristo»? Si può dire che sono passate circa ventiquattro ore La Ricerca eco psico sociale considera tre fondamentali modelli relazio-
nelle strutture sottocorticali del cervello, in particolare in quelle con- nali: Con l’altro; Senza l’altro; Contro l’altro o “modello Caino”.
da quando in via Caetani è calato il sipario sull’atroce fattaccio, nesse con il sistema d’allarme. La su menzionata tesi appare confer-
quando quattromila fra bambini e ragazzi entrano nella Basilica Ovviamente la qualità dei nostri rapporti dipende dalla prevalenza di uno
mata dal fatto che una salutare scarica di dette tensioni la si può ottenere dei suddetti modelli messi in atto dall’apparato neuro psichico, in base a
di San Pietro, accompagnati da insegnanti e parenti. mediante una prudente, graduale attivazione della”funzione eidetica,”
Nonostante il dolore per quanto avvenuto, Montini (o chi per lui) precedenti esperienze. Esse potranno avere un ruolo determinante sul
(l’evocazione di materiale psico-emotivo rimosso o represso nei me- tipo di comportamento evocato da specifici stimoli chiave. Auspicabile
non annulla l’appuntamento. Si può immaginare da un lato la le- andri della mente) per cui dallo stato di oscuramente perturbante, me-
tizia dei giovani nel poter vedere in carne ed ossa quell’uomo diante le fantasie guidate, dette tensioni, investendosi nella sarebbe la prevalenza del primo modello che corrisponde a una relazio-
esile e solenne visto solo alla televisione o sulle foto, dall’altra i configurazione di immagini pregnanti, potranno giungere alla luce della nalità evoluta a livello di Homo autenticamente sapiens Grosso modo, il
pensieri oscuri che dovevano riempire la mente del pontefice, che consapevolezza della corteccia cerebrale, scatenando reazioni emotive funzionamento del nostro apparato neuropsichico dipende dal grado di
di lì a poco sarebbe morto. L’incontro si apre con il ricordo del- liberatorie, cioè la catarsi. È appunto per “dribblare” il rischio che il sviluppo (maturazione), catalizzato da appropriate prestazioni parentali;
l’onorevole, una persona «di grande autorità, un uomo politico di surplus tensivo provochi ansiogene resistenze e una crisi di identità - in di strutture neuronali quali: lobi orbito-frontali, neuroni specchio; dalla
molta importanza e di carattere buono e tranquillo». C’è il ricordo seguito al venir meno dell’autostima fondata su un’immagine buona di dotazione umorale, cioè di neurormoni quali: endorfine, dopamina, se-
dei momenti condivisi e dell’impressione che il prelato bresciano sé – che la trasformazione di dette cariche in immagini catartiche la si rotonina, ossitocina. Alcuni aspetti fenomenologici che si mostrano fun-
ne aveva avuto: «Noi lo abbiamo conosciuto fino dagli anni della attiva gradualmente, suggerendo immagini che vanno da quelle più zionali per la sopravvivenza ci offrono un quadro del funzionamento
sua giovinezza, fino a quando era studente all’Università. Era emotivamente neutre, sino a quelle più vicine al probabile evento trau- della nostra popolazione in cui appaiono prevalenti comportamenti delle
uomo buono e savio, incapace di fare male ad alcuno». matico, dopo che il soggetto, espletati gli esercizi di base, abbia rag- prime fasi evolutive (tratti orali quali bulimia, anoressia, tossicodipen-
L’elogio termina con una preghiera ai ragazzi che ascoltano: « giunto un sufficiente grado di rilassamento. Poiché, come ogni denze alcol e fumo compresi, dipendenza simbiotica, cioè da una sola
(…) sollevate il vostro pensiero con noi, e recitate, ora, all’inizio processo vitale, anche la divisione cellulare (mitosi) avviene su base persona; egocentrismo, strumentalità, nel senso che l’altro esiste per la
della nostra breve cerimonia, una preghiera per Aldo Moro, per la energetica, appare presumibile che tale momento sia quello in cui le soddisfazione immediata dei propri bisogni, possessività esclusiva per
sua desolata Famiglia e per tutta la Nazione». Il passaggio in Sala cellule siano più vulnerabili, giacché, appunto in tale stadio, eccessive cui risulta intollerabile il rapporto oltre quello duale, quindi gelosia e
Nervi, in tarda mattinata, espone Paolo VI al contatto con nume- tensioni potrebbero costituire un alto rischio di degenerazione perfino invidia, coatta tendenza all’appropriazione e incapacità di godere di ciò
maligna, ossia cancerosa. In proposito sarei molto grato a chi mi vorrà che già si ha. Se l’impressione della prevalenza di fattori carenziali e
rosissimi fedeli. Una mattinata impegnativa quella di Paolo VI ragguagliare circa la tesi che uno specifico cromosoma ci protegge-
all’indomani della morte dell’amico, una mattinata che oggi noi traumatici (attribuibile all’inappropriatezza dei correnti metodi di alle-
rebbe da cellule cancerogene. (Ringrazio per la collaborazione la Dr.ssa vamento di buona parte della nostra popolazione in età evolutiva) corri-
ancora ricordiamo, dopo quarant’anni. Matteo Gentili Silvia Miccoli). Pier Luigi Lando sponde alla realtà, sarebbe pure alto il rischio di una prevalenza del
“modello Caino” anche negli operatori di giustizia.
Una tale pregiudizievole condizione spiegherebbe il prevalente orienta-

SULLO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI LA SVIZZERA È UN ESEMPIO DA SEGUIRE mento per la sicurezza dei cittadini fondata sulla logica della elimina-
zione delle cosiddette “mele marce” (v. omonimo mio scritto su la pag.
fb: ecologia psicosociale e sul blog: movimentosalvemini.blogspot.com)
Si può ripartire per l’ambiente e creare un anno 0? Il Comitato di Quartiere “Trionfalmente 17” insieme a Accademia Kronos e il Mo- con il ricorso a misure contentive carcerarie o, previa medico-psichia-
vimento di Proposta Non Uccidete Cappuccetto Rosso hanno creato il 1 febbraio scorso un incontro presso il Centro Giovani del Mu- trizzazione del caso, ad equivalenti di tali misure, ossia a ”camicia di
nicipio I per mostrare come ciò sia fattibile, presentando realtà attive virtuose e prospettando nuovi scenari. Sono intervenuti anche forza farmacologica”. L’ottica da cui muove la Ricerca ecopsicosociale,
l’avvocato Anna Vincenzoni Assessore alle Politiche, Mobilità, Ambiente e Rapporti con AMA del I Municipio, e il Dottor Marco essenzialmente coincide con il pensiero di Tiziano Terzani: "Il pro-
Ricceri Segretario Generale dell’Eurispes (Istituto di Studi Politici Economici e Sociali). La Direttiva Europea 2008/98 ha indicato blema del terrorismo non si risolve uccidendo i terroristi, ma eliminando
le ragioni che li rendono tali". Purtroppo, poiché una considerevole per-
la necessità impellente di occuparsi del tema dei rifiuti, sottolineando inoltre la necessità di distinguere i termini inerenti (per es. re- centuale degli abitanti del mondo vive di lavoro salariato e le relative
cupero, smaltimento). È stato sottolineato come sia importante considerare i rifiuti sotto una prospettiva nuova quella di risorse. Per possibilità di impiego si trovano in settori in cui prevalgono problemi,
definire meglio il tema così critico dell’inquinamento e delle problematiche ad esso attinenti è stata delineata anche una gerarchia, la motivazione per la prevenzione si mostra in pratica alquanto debole,
un ordine di priorità nella prevenzione e gestione dei rifiuti che parte dalla prevenzione fino allo smaltimento: a) prevenzione; b) pre- in quanto prevenire problemi fonte di guadagno risulterebbe contropro-
parazione per il riutilizzo; c) riciclaggio; d) recupero di altro tipo (per esempio di energia); e) smaltimento. ducente. Pier Luigi Lando
L’ingegnere Marco Baudino ha detto che il grande problema è che la plastica in pratica non si può riciclare. Sono prodotte all’anno
GIOVANNI AZZARO
280 milioni di tonnellate di plastica, di cui solo il 3% viene riciclato. Il restante quantitativo va in discarica o al termovalorizzatore
(di fatto un inceneritore di rifiuti). Tutti i prodotti riciclati inoltre sono “energivori”, consumano energia. Baudino ha invece fatto
l’esempio St.Moritz, dove è stato creato nel 2005 un impianto mini-biogas a umido che tratta fino a 2000 tonnellate all’anno di scarti
provenienti dalla ristorazione turistica e produce circa 800.000 kwh di energia elettrica ogni anno; che mette a disposizione circa Forniture grafiche - Carta
560.000 kwh di energia termica ad utenze limitrofe. Ricordando e sottolineando di non trascurare che anche le piccole scelte negli Accessori per composizione.
acquisti incidono sull’ambiente. Nei supermercati per risparmiare la coda si utilizzano i prodotti già preparati in confezioni di poli- Allestimento.Partecipazioni.
stirolo invece che acquistare presso il banco. Sono comodi, certo, ma l’80% vengono buttati. Un assurdo spreco di cibo che aumenta
anche l’inquinamento e la problematica della gestione del packaging di scarto. Viale Glorioso,9/11 - 00153 Roma
È importante ricordare che le scelte che effettuiamo ogni giorno come consumatori sono vitali, siamo gocce che determinano un Dal lunedì al venerdì 8,30 - 13,00 / 15,30 - 18,30
flusso. In Svizzera, ad esempio, invece che utilizzare i sacchetti di platica vengono usati dei sacchetti a retina, riutilizzabili e lavabili Tel/Fax 06/5812341
a 30°. Alcuni produttori biologici hanno scelto di commercializzare latte crudo attraverso il rapporto diretto con il consumatore. Il
latte che serve quindi, unito ad una politica di valorizzazione del territorio. Un obiettivo ritenuto possibile quindi è arrivare a produrre
solo rifiuti organici. Non è più utopistico, ma al contrario deriva dall’analisi di dati ed esperienze, da statistiche e esempi di buone
pratiche. Il guscio del riso per esempio, in gergo la lolla di riso, che corrisponde al 20% del peso del chicco, risulta essere un’ottima Caro lettore, ricordati di rinnovare
soluzione per creare dei bicchieri, evitando così la produzione di miliardi di vasi di platica inquinante e dando vita ad una economia la quota associativa a questo periodico che,
circolare. Attualmente invece è una problematica di smaltimento. Quel che in Italia viene buttato, il derivato delle potature, in Sviz- essendo “super partes”, intende restare un
zera viene trasformato in energia. Si potrebbe quindi prendere esempio dalle buone pratiche internazionali e anche dalle riuscite spe- libero organo di stampa.
rimentazioni nazionali per creare un’economia virtuosa. Laura Cardia
N. 5 MAGGIO 2018 PROBLEMATICHE STORICHE E SOCIALI L’ATTUALITÀ, pag. 13

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA PER NON DIMENTICARE


Il 24 e 25 marzo ci sono state le giornate FAI di primavera, in tutte le località d’Italia milioni di persone hanno visto luoghi di privi-
legio chiusi al pubblico e restaurati dal Fai. A Roma io mi sono recata a Villa Torlonia. La visita guidata del Fai riguardava il teatro
di Villa Torlonia, aperto una sola volta nel 1905. Sposando nel 1840, Teresa Colonna, Alessandro Torlonia entrò a far parte della no- (a cura di Vincenzo Calò)
biltà romana, essendo l’origine di Torlonia mercantile. Per l’occasione, come testimoniano gli stemmi di famiglia “Cometa con fasci
di rose per Alessandro, e la colonna per Teresa”, venne iniziata la costruzione di un teatro progettato da Raimondi terminato nel 1874 ✸ Il 24/1 un gruppo di kamikaze ha lanciato un attacco contro
a causa dalla morte dell’ideatore e dei problemi di salute di Teresa. La costruzione sfrutta i diversi livelli di terreno e presenta due la sede dell’organizzazione non governativa Save The Children
facciate a quote diverse” l’entrata meridionale è una grande esedra luminosa contraddistinta da una gradinata e da grandi serre in ghisa, a Jalalabad, capitale della provincia orientale afghana di Han-
ferro e vetro, mentre quella settentrionale è formata da tre porticati semicircolari. garhar. Ci sono stati almeno 14 feriti secondo il governo locale,
Il pubblico accedeva al teatro dall’ingresso nord raggiungendo subito la platea, oltre la quale vi era il palcoscenico. Ai lati della pla- due morti fra gli assalitori. Quel giorno l’attacco era cominciato
tea e del palcoscenico furono costruite due ali simmetriche dedicate allo sposo Alessandro “ala di Marco Aurelio, e alla sposa Te- alle 9:10 ora locale (all’alba italiana), quando un kamikaze a
resa” ala della Madonna con Bambino”. Appena entrati nel Teatro gli spettatori potevano accedere agli ambienti dell’ala ovest o est, bordo di una vettura imbottita di esplosivo si è fatta esplodere al-
sebbene decorati diversamente, si accedeva ad un vestibolo, alla sala gotica ad ovest, sala moresca ad est, saletta di passaggio, grande l’entrata dell’edificio da dove poi è entrato nel compound un
galleria, salone foyer, piccola galleria, salottino ottagono, e qui alla grande esedra della facciata meridionale con la vetrata e le serre. numero non precisato di terroristi per sparare all’impazzata.
Grazie ad un congegno meccanico, il palcoscenico poteva sollevarsi allo stesso livello degli ambienti laterali. La decorazione pitto- L’Isis aveva rivendicato l’attacco.
rica degli ambienti viene attribuita a Costantino Brumidi, che appose due volte la firma nel 1844-45.
Qualche anno più tardi Brumidi partirà per Washiigton per affrescare la cupola del United States Capitol. Un re- ✸ Comunque, poco più di tre mesi fa le truppe americane della
cente restauro delle volte e delle pareti ha permesso il recupero delle pitture “Brumidi vi raffigura le stagioni, coalizione anti-Isis in Iraq hanno cominciato a ritirarsi, dopo la
ma anche storie mitologiche greche” il ratto d’Europa, episodi dell’Iliade “Incontro tra Paride ed Elena, il sconfitta (…) dello Stato islamico. Due funzionari iracheni
giudizio di Paride, Cassandra, Aiace Oileo”. Purtroppo è andato perso parecchio mobilio di questi ambienti, hanno riferito ch’è stato raggiunto un accordo in questo senso
così come le statue delle sale, sono rimaste statue in stucco e in gesso. con le autorità di Baghdad. Contractor della base americana in
La volta del palcoscenico è decorata con un motivo suddiviso in riquadri dove sono rappresentati Apollo e Iraq hanno confermato di vedere che i militari hanno iniziato a
le Dodici Ore, mentre nei soffitti delle gallerie compaiono figure danzanti e maschere teatrali.Si ha notizia di lasciare il Paese. Si tratta della prima riduzione di contingente
un’unica rappresentazione in questo spazio nel 1905, vi si inscenò “Il profilo di Agrippina” per volere del- dall’inizio della guerra conto l’Isis, oltre tre anni fa.
l’ultimo erede di Torlonia, Giovanni. Nel 1925 questi si ritirò a vivere nella Casina delle Civette ora bellissimo
museo, e affittò la villa a Mussolini e alla sua famiglia. Le devastazioni della guerra, anni di abbandono e van- ✸ Eh già, a definirli sconfitti ce ne vuole… la Dda di Reggio
dalismo avevano ridotto il teatro Torlonia in condizioni di totale rova in, ma un lungo e difficile restauro lo ha ri- Calabria, a seguito d’indagini del Comando provinciale della
consegnato alla città grazie al FAI. Vale la pena di farsi un giro intorno alla villa immersa in un verde florido tra statue e fontane ville Gdf e in collaborazione con l’ufficio antifrode della dogana di
museo e teatro, si rimane folgorati da siffatta bellezza e trasportati in un epoca rococò. Francesca Pagano Gioia Tauro, a novembre dell’anno scorso ha ordinato il seque-
stro di 24 milioni di compresse di tramadolo, la cosiddetta droga
del combattente. Il farmaco proveniva dall’India ed era diretto
Verso il benessere: sentieri naturalistici da percorrere
MENO TASSE A OFFIDA insieme nei territori dei colli Albani e del litorale latino.
in Libia. Avrebbe fruttato in nord Africa e Medio Oriente circa
50 mln di euro. Il traffico di tramadolo sarebbe gestito diretta-
mente dall’Isis per finanziare le attività terroristiche nel mondo.
Interessante questa iniziativa del Sindaco Valerio Lucciarini del
paese di Offida, (poco più di 5.000 abitanti) ha deciso di lanciare
AL VIA IL GRUPPO DI CAMMINO L’operazione si è avvalsa anche della collaborazione della Dea
Usa, della Direzione centrale dei servizi antidroga e del Co-
il progetto “Zero per 10”, niente tasse per dieci anni ai nuovi
cittadini, questa ed altre decisioni son state prese, perché nel paese “ANDANTE MODERATO” mando generale della Gdf.
ci sono sempre meno abitanti. “Meno oneri Più case”. Sindaco e
È dimostrato che una regolare attività fisica produce benefici si- ✸ Intanto, il vicecapo delle guardie rivoluzionarie iraniane, il
amministrazione comunale, hanno deciso di non far pagare le generale di brigata Hossein Salami, ha avvertito che se l’Eu-
tasse a chi decide di trasferirsi nel Comune. Questo gnificativi sulla salute complessiva: aiuta a tenere sotto controllo ropa minaccerà Teheran i pasdaran aumenteranno la portata dei
provvedimento dovrebbe contrastare lo spopolamento con sconti il peso e influisce positivamente sul benessere psicologico, ridu- loro missili oltre i duemila km. Lo hanno riportato i media in-
gli fiscali per chi deciderà di trasferirsi nel borgo medievale cendo il rischio di patologie croniche (come malattie cardiova- ternazionali. “Se abbiamo mantenuto la portata dei nostri mis-
marchigiano. Nel 1831 diventa “città”, ad opera di Papa Grego- scolari, diabete, osteoporosi). Per questo la Asl Roma 6 ha attivato sili a duemila km non è per mancanza di tecnologia: seguiamo
rio XVI. Offida è uno dei più affascinanti borghi medievali. Il il Gruppo di cammino “Andante moderato”, con la collaborazione una dottrina strategica”, ha detto Salami. “Finora l’Europa non
provvedimento prevede l’esenzione della Iuc (Imposta Unica di Aics (Associazione italiana cultura e sport) e Sci club Les Cha- ci è parsa una minaccia, ma se vuole diventarla aumenteremo
Comunale), Tari compresa, tutto è già stato inserito nel bilancio teaux di Rocca Priora (aderenti al Tavolo misto di partecipazione la portata dei nostri missili”.
di previsione per il triennio dal 12 marzo 2018 al 2020, così i aziendale). Alla prima passeggiata, che si è svolta il 7 aprile
politici del luogo hanno deciso di impegnarsi direttamente con le (lunga circa 7 km, da Rocca Priora alle Rovine del Tuscolo) ✸ Inoltre, la premier britannica Theresa May ha annunciato la
loro idee per accentuare lo sviluppo per le sue aree interne. “Esiste hanno partecipato 49 persone provenienti dai diversi territori della sospensione delle relazioni bilaterali con Mosca, affermando
già la legge Barca, che prevede aiuti importanti per lo sviluppo Asl Roma 6. Il Gruppo di cammino, organizzato dalla Casa della che lo Stato russo è colpevole del tentato omicidio dell’ex spia
per le sue aree interne, al netto di questi finanziamenti. Salute di Rocca Priora, ha l’obiettivo di offrire un’occasione di russa Skripal e della figlia Yulia sul suolo britannico. Alla Ca-
Ci saranno anche per il progetto del Piceno grazie alla Regione. socializzazione e benessere attraverso una moderata attività fi- mera dei Comuni, May ha annunciato che saranno cancellati i
L’obiettivo è aumentare lo sviluppo del territorio. Per chi decide sica a contatto con la natura: “La responsabilità primaria di una contatti ad alto livello con Mosca. Annullato l’invito a Londra
di costruire una nuova casa, oppure per chi decide di ristrutturare azienda sanitaria pubblica”, commenta il Direttore Generale della al ministro russo degli Esteri, Lavrov: né i reali né alcuna auto-
un immobile. Riducendo sensibilmente gli oneri di Asl Roma 6, Narciso Mostarda, “è quella di promuovere stili di rità britannica sarà ai mondiali di calcio in Russia, ha detto.
urbanizzazione, si spera di far rilanciare un borgo, che è uno dei vita sani e percorsi di tutela della salute. Prima che curare le ma- “Nessun disaccordo col popolo russo, ma è tragica la scelta di
più belli in Italia. Inoltre per stimolare ulteriormente le nascite, il lattie abbiamo l’obbligo di facilitare comportamenti virtuosi, eleggere Putin”. Espulsi 23 dei 59 diplomatici russi accreditati.
Comune metterà a disposizione un “bonus bebè” di 500 euro, e come un’attività motoria programmata”. Mary Mazza Alta tensione alla riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu.
per tutti i cittadini, la riduzione dell’aliquota Irpef allo 0,78 per ✸ E senza dimenticare che, a seguito delle notizie sui lotti di
mille. Offida si trova vicino a Ascoli Piceno ed facilmente
raggiungibile. Noto il centro storico dove si sviluppano molti QUEGLI EDUCATORI CHE AIUTANO formule per l’infanzia prodotti in Francia dalla ditta Lactalis che
risultavano contaminati da salmonelle, in pieno gennaio le au-
argomenti culturali ed artistici, dagli eventi all’arte del Merletto
a Tombolo, pregiato ricamo del luogo, attualmente utilizzato per AD ESSERE GENITORI torità francesi non hanno comunicato l’esistenza di lotti spediti
verso il nostro Paese. Così il ministero della Salute che, a tutela
abiti importanti. Se non desiderate trasferirvi potreste visitare un Raccontiamo un servizio che Arché Onlus svolge da anni a Mi- del consumatore, aveva precisato di aver dapprima avviato a ti-
luogo dalle tante caratteristiche piacevoli. lano e Roma. Ci sono case dove il disagio dei genitori è così forte tolo precauzionale interlocuzioni con la Commissione europea
Il centro storico è racchiuso all’interno delle Mura Castellane che riesce a piegare anche la gioia spontanea di un bimbo. Pen- e con le autorità francesi, per sollecitare ulteriori informazioni
risalenti al XII Sec, potrete vedere il Palazzo Comunale dell’XI seresti di trovarlo pieno di vitalità, nonostante tutto, e invece è su Paesi e lotti interessati.
secolo, il Teatro Serpente Aureo del 1820, Chiesa della Collegiata nella sua stanza, spento anche lui. Ci sono case dove si vive il
con all’interno della quale troverete la ricostruzione della grotta conflitto, la fatica di andare avanti, la difficoltà di integrarsi. È in
di Lourdes, Chiesa di Santa Maria della Rocca del trecento. queste case che, spesso, entrano gli educatori di Arché. A Milano
L’altitudine è di m. 293, ci sono 5230 abitanti (916 nel borgo). si chiama ADM (Assistenza Domiciliare Minori) e a Roma si
chiama Sismif (Servizio Integrato a Sostegno del Minore in Fa-
Interessanti queste informazioni trovate sul sito del comune e del
turismo di Offida, tanto che ho deciso di divulgarle, sperando che
possano essere utili. Anna Maria Ballarati
miglia): è un servizio che Arché svolge da sempre attraverso l’im-
portante figura degli educatori. Una figura che viene riconosciuta
come significativa per il bambino e per il ragazzo, ma anche per
UN SEVERO MONITO
i genitori, perché raccoglie bisogni e domande presenti nel nu-
cleo familiare ma spesso inespressi per via delle incombenti dif- RIMASTO INASCOLTATO
MUCCINO DIRIGE IL VIDEO ficoltà. Il suo compito è quello di attivare o supportare le risorse
interne o vicine alla famiglia, creando ponti con i servizi del ter-
ritorio. L’educatore non svolge il suo lavoro da solo: all’interno “La norma che maggiormente mi piaccedella
“MIO FRATELLO” della Onlus è supportato dalla figura del coordinatore che super-
visiona il progetto sul nucleo familiare ed è la figura a cui, in pri-
mis, l’educatore a sua volta si riferisce. “Ci sono molti fattori, Costituzione è quella che consente la sua revi-
Beppe e Rosario Fiorello all’interno di una famiglia, che riducono le capacità genitoriali
con Biagio Antonacci sul degli adulti – dice padre Giuseppe Bettoni, fondatore e presi- sione”. (Gaetano Salvemini, 1949)
set del video del nuovo dente di Arché – ci sono genitori che hanno fragilità personali,
singolo del cantautore mi- difficoltà economiche, o che vivono un momento di malattia do-
vendosi districare tra mille difficoltà pratiche. Sono tutti elementi
lanese. Il brano che è in che interferiscono, spesso negativamente, nel rapporto con il bam-
rotazione radiofonica è
estratto dall’album Dedi-
che e Manie uscito a fine
bino e può succedere per esempio che i figli abbiano bisogno di
una maggiore attenzione e cura” . “L’educatore attraverso le vi-
site domiciliari si occupa – continua padre Bettoni – anzitutto del
FAR CONVERTIRE
novembre dello scorso sostegno scolastico del bambino e della sua socializzazione, ma
anno. Il pezzo vede la col-
laborazione di Mario In-
aiuta anche i genitori nell’organizzazione pratica di una giornata.
Per esempio accompagna il bimbo a fare visite mediche o va a
I MODERNI EPULONI
cudine, giovane prenderlo a scuola. È un supporto quotidiano che ha un suo pre- Bisogna trasformare i deserti in foreste e le spade in
esponente della musica popolare siciliana che duetta con Biagio ciso obiettivo: arrivare ad una maggiore autonomia del genitore.
nel dialetto della sua regione utilizzando la storica tecnica del Gli educatori non sono mai soli nel loro lavoro quotidiano in- aratri. Bisogna dialogare guardandosi negli occhi per
sieme alle famiglie: a loro volta si confrontano con un coordina-
cunto, una specie di filastrocca cantata. La storia del brano è tore interno di Arché: è necessariamente un lavoro di équipe”. A costruire ponti. Innalzare muri significa rafforzare
quella di due fratelli che si separano quando uno dei due, mosso Milano e a Roma, sono diversi i nuclei familiari presi in carico da sciocchi pregiudizi e accentuare l’egoismo dei ricchi
dall’ambizione e dall’egoismo lascia la famiglia. Quando questo Arché e che sono segnalati normalmente dai Servizi sociali. A
ritorna e bussa alla porta, la certezza del perdono è così forte da Roma, in particolare è attivo il progetto dedicato ai minori affetti Epuloni. Il bene comune non dev’essere perseguito a
scacciare via il passato e sarà un momento di ritrovata speranza e da Hiv, nato dal Dipartimento delle Politiche Sociali Sussidiarietà scapito di un solo umano abbandonato nella sua po-
fratellanza. Il brano è quindi la metafora di una festa, perché e Salute di Roma Capitale, per il quale abbiamo in carico 8 nuclei
quando si perdona qualcuno è sempre un giorno felice, che pre- familiari. Il lavoro da fare è importante. Anzitutto per entrare in vertà. C.G.S.S
lude al cambiamento e che elimina ogni dolore. Biagio Antonacci una casa è sempre necessario un atteggiamento rispettoso e at-
ha voluto e ottenuto che a recitare nel video fossero due fratelli tento, scevro da pregiudizi e capace di accogliere anchel’impre-
veri, Beppe e Rosario Fiorello, peraltro siciliani. Ad accompa- vedibile. A volte si deve far fronte a un’atmosfera pesante per il
gnare la canzone è un piccolo film diretto dal regista italiano,
amatissimo negli Usa, Gabriele Muccino. L’artista milanese è in
trepidante attesa per continuare quanto di straordinario fatto nel
grave problema dello sfratto, oppure per un genitore che vive un
momento di depressione e comunque occorre avere un’attenzione
particolare per il bambino o i bambini che magari cercano rifugio
da tanto dolore chiusi e zitti nella loro stanza. Il lavoro dell’edu-
LIBERI DI SCEGLIERE MA...
precedente 2017. A grande richiesta torna in tour in tutta Italia catore avviene proprio all’interno della famiglia: egli fa da ponte
con doppia date il 23 e 25 maggio al Palalottomatica di Roma per Ogni umano cammina tra due campi di gravitazione:
con il mondo esterno, aiuta i genitori ad orientarsi tra i servizi del
esibire dal vivo le sue canzoni. Mary Mazza territorio, ha un ruolo di “vigilanza” nel prevenire i disagi del mi- il Bene e il Male, l’Amore e l’Odio. E’ libero di sce-
nore, di sostegno all’inclusione sociale, di prevenzione dei con-
flitti. Per ciascun bambino, o ragazzo, viene definito con i Servizi gliere il campo dal quale vuole essere attratto.
La collaborazione al periodico sociali un Piano Educativo Individualizzato (PEI) che viene pe-
riodicamente verificato dai Servizi sociali e discusso da una Ma un giorno sarà interrogato dal Supremo Giudice
“L’Attualità” è aperta a tutti. équipe interna di Arché. Mary Mazza per dar conto delle sue libere scelte.
,
L’ATTUALITÀ, pag. 14 EVENTI DI ATTUALITA N. 5 MAGGIO 2018

RICETTE ANTICHE IL DIGIUNO


Gli anziani, ci hanno insegnato a non sprecare mai nulla e a cer-
care di riciclare sempre tutto. I miei genitori dicevano, “per ri-
spetto alle persone che non avevano nulla”. Nella nostra famiglia
PROLUNGATO FA BENE
c’erano spesso ospiti a pranzo. Allora ecco, la madre o la sorella “Quando viene privato del cibo, il sistema tenta di risparmiare
di mio padre che si inventano tanti piatti, con il pane rimasto. Mia energia, e una delle cose che può fare per risparmiare energia è
madre lo usava nelle sue zuppe toscane…anche se era catalana. quello di riciclare un sacco di cellule immunitarie che non sono
Lei preferiva piatti veloci, tranne la paella. Tostava il pane e met- necessarie, in particolare quelle che possono essere danneggiate”,
teva le varie zuppe sopra…a noi con l’aglio e olio a mio padre afferma il Prof. Valter Longo lo scienziato italiano che è tra i
no..niente aglio, ne per lui ne per nessuno dei miei zii. Invece mia maggiori esperti mondiali sul digiuno. “Ciò che abbiamo notato
zia, che passava ore intere in cucina, preparava un piatto molto sia nel nostro lavoro sugli animali che su umani è che il numero
elaborato, ma il risultato finale era ottimo. Lo chiamava fiordi- di globuli bianchi scende con il digiuno prolungato. Poi, quando
latte in carrozza, non mi domandate il perché…non lo so, ma vi si riprende ad alimentarsi, le cellule del sangue tornano.”
spiego la ricetta. Lei prendeva del pane raffermo e lo passava nel Il Prof. Longo sta ora studiando se questi stessi effetti di rigene-
latte, dopo nelle uova che aveva in precedenza sbattuto, poi nella razione funzionano con altri sistemi e organi oltre che con il si-
farina, dopo friggeva il tutto. A parte preparava un'altra padella e stema immunitario. Uno studio pubblicato su Cell Stem Cell, da
ci metteva il fiordilatte, poi lo prendeva e lo metteva sopra il un gruppo di scienziati americani, mostra che cicli di digiuno pro-
pane…dopo prendeva delle acciughe e le faceva sciogliere nella lungato non solo proteggono contro i danni al sistema immunita-
padella (dove prima aveva messo il fiordilatte) insieme a del burro rio, ma inducono la rigenerazione del sistema immunitario,
…e dopo versava tutto sul pane che ora aveva un aspetto appeti- spostando le cellule staminali da uno stato inattivo a uno stato di
toso e dal sapore favoloso. auto-mantenimento.
Dovete provare per avere conferma di quello che vi ho raccon- La scoperta potrebbe essere particolarmente utile per le persone
tato. Capisco che siamo prigionieri del nostro tempo, forse la ri- che soffrono di sistemi immunitari danneggiati,come ad esempio
cetta di mia madre Spagnola è quella più semplice ed anche le persone sottoposte a chemioterapia o per quanto riguarda l’in-
l’aspetto del piatto è molto appetitoso. La zia sapeva preparare vecchiamento, in cui il declino del sistema immunitario contri-
molte pietanze ed era bravissima ad organizzare un pranzo al- buisce ad un aumento della suscettibilità alle malattie come per le
l’improvviso con poche cose, per chi si presentava senza invito al- persone in età avanzata. Prolungati cicli di digiuno – periodi di
l’ora di colazione. A lei bastavano… uova, farina, marmellata, astensione dal cibo dai due a quattro giorni alla volta nel corso di
frutta, etc …così faceva le sue famose fettuccine al sugo, poi una sei mesi – uccidono le cellule immunitarie più vecchie e danneg-
crostata (dove metteva due uova intere, un cucchiaino di bicar- giate generando così nuove cellule. Daisy Alessio
bonato e un pizzico di coltello di cremor di tartaro, strutto e farina)
ed infine fragole al limone. Preparare qualcosa con un pochino di
fantasia, aiuta a non stressarsi.
Mi ritengo fortunata, ho avuto madre, padre, nonni e zii che sa-
pevano “almeno a fare un piatto ottimo in cucina” e quindi ho im-
TUTTI CONTRO TUTTI
parato molto. Mi piaceva osservare, analizzare i sapori ed Può sembrare un para-
inventarmi nuove ricette. Trovo divertente e rilassante, miscelare dosso... In ogni partito ci
i vari ingredienti e i vari sapori. Consiglio di provare a cimentarvi sono tante correnti, quanto è
in cucina all’inizio con cose semplici e dopo potrete spaziare con il numero dei candidati
piatti più elaborati. Mia madre da anziana andava a cucinare per eletti, e tutti non fanno altro
i poveri alla Chiesa Santa Lucia, un giorno andò perfino con un
nostro amico lo Chef Gianfranco Rossetti, ed hanno preparato la
che buttare fango addosso
all’altro, anche se sono dello
stesso partito. Pensano ai
NUOVA SEDE PER LAVAZZA:
Paella per i senza fissa dimora. Anna Maria Ballarati
loro personali privilegi e
nessuno si è accorto dei
LA NUVOLA
grandissimi cambiamenti
CANTARE RENDE FELICI
Studi scientifici hanno dimostrando che cantare fa bene alla salute
che le tecnologie e la natura
stessa, hanno provocato. Camminando per le strade non si sente
dire altro, si incolpa di tutto gli zingari, per qualche piccolo fur-
Lavazza, storica azienda italiana e torinese, tra i leader al mondo
per la produzione di caffè ha inaugurato la sua nuova sede nella
capitale sabauda. Una sede straordinaria, originale, contempora-
nea ma che non scorda la storia di un brand così famoso fondato
e farlo in gruppo produce ancora più benefici. Non importa se lo tarello e per la loro sporcizia, altri grandi “colpevoli” sono quei da Luigi Lavazza nel 1895. La nuova sede progettata dall’archi-
si fa su un palco o sotto la doccia. Ovunque e comunque, cantare poveretti che terrorizzati dalle armi, dalla fame, dalla siccità, ri- tetto Cino Zucchi è stata aperta lo scorso 12 aprile con un pre-
stimola il cervello a rilasciare endorfine ed ossitocina, gli “or- schiano il più delle volte la vita, per mano degli stessi scafisti che sentatore eccezionale ed eccezione: Pierfrancesco Favino.
moni della felicità” che ci fanno sentire più creativi e felici. Il li trasportano e per la fatiscenza delle barche, spessissimo per l’in- Sul palco insieme al presentatore sono intervenuti anche Alberto
canto allevia l’ansia, lo stress e la depressione e rafforza la nostra clemenza della natura. I russi danno la colpa di tutto agli ameri- Lavazza e i figli Giuseppe e Marco. La sede, meglio conosciuta
creatività quando è in connessione con la parte destra dell’emi- cani. Gli americani danno la colpa di tutto ai russi. I russi con la come “nuvola Lavazza” è un quadrilatero polifunzionale di
sfero celebrale, dove l’intuizione e la fantasia hanno origine. scusa della difesa costruiscono armi sempre più potenti e deva- circa 18.500 metri quadrati, costruito dopo un’opera di riqualifi-
Cantare non reca solamente benefici psichici ed emotivi ma anche stanti, gli americani costruiscono armi che basta premere un bot- cazione dell’ex area industriale Enel. La sede ospiterà gli uffici,
alla salute fisica, in particolare al cuore. tone e tutto il pianeta va in frantumi. il museo, l’archivio storico e poi ancora una grande area verde
Inoltre quando si canta, il modo di respirare cambia più o meno Mentre loro fanno questa gara, nessuno si è accorto che il go- aperta ai cittadini, il bistrot dedicato alla mensa aziendale, con il
allo stesso modo di quando si effettuano esercizi di respirazione verno cinese con il sorriso sulle labbra, facendo lavorare notte e ristorante diretto dallo chef Federico Zanasi.
nello yoga. Molti studi hanno anche dimostrato che cantare, spe- giorno i suoi sudditi, si è appropriato del commercio mondiale e Atanasia Fabbricatore
cialmente in gruppo, migliora il nostro sistema immunitario so- ha riempito il pianeta di immondizia. Forse avevano ragione i
prattutto nei pazienti malati di cancro. Chiunque può farlo. Non protagonisti “reali” dei miei libri, “La ricchezza di essere po-
c’è bisogno di essere bravo per ottenere i benefici che superano
di gran lunga la possibilità di vergogna. Antonella Vecchiariello
veri” e “La povertà di essere ricchi”. Ne voglio citare alcuni: Il
prof. Valerio Candela, neuropsichiatra. Chiamato nei tribunali a
giudicare i pregiudicati, ad un certo punto si è rifiutato di farlo
UNA APP PER PREGARE
dicendo che lui non aveva il diritto di giudicare nessuno. Rifiu- È nata l’applicazione in italiano per smartphone e tablet “Click

SALVINI E ISOARDI, VACANZE A ISCHIA


Davide Maestripieri, Direttore dell’Albergo della Regina Isabella
tando di toccare il denaro ha messo ogni suo avere nelle mani di
Monsignor Storti, che ospitando nella sua casa e con i suoi averi
aiutava degli studenti poveri. Forse aveva ragione l’amico Willy
Herteleer, che ha lasciato la sua casa e la sua famiglia ad An-
to pray”, la piattaforma digitale gratuita promossa dalla Rete
mondiale di preghiera del Papa già attiva in 210 Paesi del
mondo con 900mila utenti nelle lingue portoghese, spagnolo,
di Lacco Ameno a Ischia, dove hanno passato le vacanze di Pa- versa per dormire per anni sotto Ponte Matteotti, e rovistando francese, inglese e tedesco. “La Rete aiuta ogni mese a pre-
squa Matteo Salvini ed Elisa Isoardi, a Un Giorno da Pecora, su nei rifiuti recuperava tutto quello che poteva riciclare. Forse gare per le sfide dell’umanità e la missione della Chiesa”- dice
Rai Radio1, ha raccontato alcuni particolari di questo soggiorno, aveva ragione il geometra Arturo, a lasciare ogni cosa e abitare padre Fornos, direttore della rete mondiale di preghiera del
'svelando' il modo in cui il leader leghista ama rilassarsi. "Da noi sotto i portici di Piazza Pio XII per anni. Forse aveva ragione papa-. “A gennaio,- ha proseguito-, si è pregato per la libertà
la coppia ha vissuto un momento di sano relax: la Isoardi ha fatto Maria la vagabonda, così voleva essere chiamata, che dopo aver religiosa, in particolare per le minoranza religiosa in Asia, a
dei massaggi, mentre Salvini si è dedicato alla pesca, una cosa dedicato la sua vita ai bambini negli asili nido in Francia, lascia Febbraio contro la corruzione, un cancro della società che pre-
che ha meravigliato un po' tutti”. La canna da pesca l'ha portata ogni suo avere ad un ente di beneficenza e parte a piedi per vo- occupa molto il Papa e a Marzo preghiamo per la formazione
da casa? “No, gliela ha prestata un suo amico, è stata una sua ri- lere arrivare ed essere sepolta nella terra che/ fu di Cristo. Que- al discernimento spirituale, un tema molto importante perchè
chiesta particolare”. Salvini è andato spesso a pescare? “Tutti i sti personaggi reali non li ho mai sentiti parlare male del il mondo oggi soffre di un grave analfabetismo spirituale”.
giorni, da solo - ha detto a Rai Radio1 Maestripietri - si è preso i prossimo. Gilberto La Scala
suoi momenti di relax, pescando, in silenzio, ogni tanto col suo L’obiettivo del papa che per parlare ai giovani è dovuto di-
cagnolino e altre volte senza. E senza cellulare”. Dove si posi- ventare “social”, è quello di avvicinare i ragazzi e non alla pre-
zionava? "Stava sul molo di attracco dell'hotel, dove peraltro ci
sono molti pesci”. Ci ha parlato? “Sì, e mi ha impressionato: è
molto carino ed educato, ha un modo di porsi davvero elegante”.
SENZA SOLDI ghiera, preoccupato dall’ateismo e dall’indifferenza del mondo
verso i valori cristiani, il pontefice si fa promotore di questa
applicazione per creare gruppo, per essere vicino allo spirito e
Hanno fatto il pranzo di Pasqua insieme? “Sì, gli abbiamo fatto
anche trovare l'uovo”. Che camera hanno preso? “Una Junior
Suite, non la migliore camera che abbiamo, ma con una bellis-
NON SI...COMPRANO VOTI promuovere la conoscenza delle preghiere che sono il fonda-
mento del dialogo con Dio. Click to pray, propone tre momenti
Se il Movimento Salvemini fosse proprietario di tre canali televisivi di preghiera al giorno con testi brevi, che invitano a entrare in
sima terrazza sul mare”. Quanto costa per notte la stanza in que- potrebbe attuare una campagna elettorale mediatica finalizzata a ot- un’esperienza spirituale con l’orizzonte delle intenzioni di pre-
stione? “Costa 430 euro a notte, per tre notti, nel loro caso”. Chi tenere milioni di voti. In termini più espliciti, chi è più ricco può con- ghiera del Papa.
ha pagato il soggiorno? “Ha pagato tutto Salvini, si è comportato quistare (cioè acquistare) più voti. Il Movimento, pertanto, è
da vero gentleman”, ha concluso il direttore. Mary Mazza orgoglioso di essere un potere (finanziariamente) debole ma intel- All’interno dell’applicazione esistono varie sezioni: “preghiere
lettualmente e moralmente forte. Ecco perchè sta proponendo da al- quotidiane”, “muro di preghiere”, dove ogni persone può ag-
cuni anni l’introduzione nel nostro ordinamento giuridico il “modello giungere le sue intenzioni personali e invitare tutti gli utenti a
pregare e le “intenzioni del Papa”. Una novità piacevole che
LIBERARE L’INFORMAZIONE ateniese, imperniato sul metodo Pericle” (oggi denominato “random-
crazia” dai docenti della Stanford University di Califonia). L’asse- rompe con i contenuti approssimativi della rete, considerando
gnazione di ogni carica istituzionale mediante sorteggio (tra cittadini il crescendo della pornografia on line e delle fake news che
DAGLI USURPATORI professionalmente competenti e moralmente irreprensibili) assicure-
rebbe realmente pari opportunità tra soggetti politici concorenti. Vale
ultimamente creano dibattito. Arianna Paolucci
Il periodico “L’Attualità” dà voce a coloro che non hanno a dire, ricchi e poveri gareggerebbero alla pari avendo eguali pro-
voce. Denuncia “apertis verbis” le potenti lobby che ma-
nipolano l’Informazione. Applica lo stile salveminiano nel
URGE TAGLIARE LE RADICI
babilità di accedere alle cariche pubbliche.

riferire gli eventi della Storia, antica e moderna.


Chiede l’abolizione della legge Gasparri e della legge Frat-
AVVISO UTILE PER FAMIGLIE E AZIENDE DELLA CORRUZIONE
* Ristrutturazione di appartamenti. Il nostro sistema elettorale è un guazzabuglio che incoraggia il
tini che, in sostanza, hanno affidato la gestione della RAI
* Manutenzione straordinaria di edifici. voto di scambio e brogli di vario genere. E’ fonte di corruzione
(azienda pubbhlica) ai partiti politici (associazioni private).
generalizzata. L’unico rimedio potrebbe consistere nell’introdu-
C.G.S.S. * Progetto e calcolo di strutture di nuova realizzazione. zione nell’ordinamento giuridico del “modello ateniese” del-
* Valutazione della vulnerabilità di strutture esistenti. l’epoca di Pericle, opportunamente adattato ai tempi moderni.
* Progetto di impianti fotovoltaici (pannelli solari per produrre L’attribuzione dei seggi parlamentari e locali
Caro lettore, ricordati di rinnovare la quota associativa energia elettrica a basso costo, usufruendo di incentivi statali) mediante sorteggio taglierebbe le radici della corruzione e del
vile mercato delle poltrone. Attuerebbe il principio delle Pari Op-
a questo periodico che, essendo super partes, * Certificazione energetica di edifici. Per informazioni: Ing.
portunità tra Agiati e Disagiati. In ciò consiste la Democrazia au-
Valentina Cerenza e-mail: vcerenza@unisa.it
intende restare un libero organo di stampa. Cell. 345. 8843131 - Tel.-fax: 089.2967454
tentica. Non può esistere la Democrazia senza Pari Opportunità
tra i cittadini. C.G.S.S.
,
N. 5 MAGGIO 2018 PROBLEMATICHE RELIGIOSE E DI ATTUALITA L’ATTUALITÀ, pag. 15

DIALOGO ECUMENICO IL PAPA A MOLFETTA LA RUBRICA DEL PADRE


(a cura di Pierluigi Vignola)
(a cura di Aurora Simone Massimi)
CHIAMATI ALLA “SANTITÀ”
QUANDO LA SPERANZA FA 50 L’esortazione apostolica di Papa Francesco “Gaudete et exul-
tate” era proprio attesa. Il messaggio principale del vaticano
Correva l’anno 1968 e II è “La vocazione universale alla Santità” che rappresenta la
in quel di Nuovo Sala- base su cui si articola tutto il resto, eppure è stato celebrato il
rio c’era poco. Qual- cinquantesimo anniversario di quel Concilio e con stupore ab-
che condominio, biamo notato che nessuno ha sottolineato che quella che era la
qualche casa sparsa, base dell’uguaglianza reale di tutti i figli di Dio: la possibilità
pochissime le scuole, di diventare tutti santi. Prima non era così. Fino al terzo se-
molti, invece, erano i colo santi erano considerati soltanto i martiri, dopo furono ri-
cantieri aperti, pronti conosciuti anche i monaci, con San Francesco anche i frati e
ad essere conclusi per con Sant’Ignazio anche i religiosi. I preti diocesani potevano
allargare l’area urbana
romana che vedeva santificarsi cercando di imitare i monaci o i frati. Basta pensare
una popolazione sem- che il patrono dei parroci, il Curato d’Ars, cercò di scappare
pre più in crescita. dalla parrocchia per andare in certosa a farsi santo. Per gli spo-
C’era, da pochi anni, sati non c’era nessuna possibilità. Due erano le strade della
un’università: il Pontificio Ateneo Salesiano. Unico centro cultu- santità: il martirio o il celibato. Il Vaticano II dice “Tutti i fe-
rale del quartiere, non solo chiamava a sé coloro interessati a studi deli di ogni stato e condizione sono chiamati dal Signore,
teologici, ma con la sua cappella svolgeva anche il compito di ac- ognuno per la sua via, ad una santità la cui perfezione è quella
compagnare i fedeli nel loro cammino nella Chiesa. Tutti i vicini del Padre Celeste” (L G 11). Proclamiamo nella Messa che
accorrevano ogni domenica per partecipare alla Parola Domeni- uno solo è il Santo: “Tu solo il Santo, tu solo il Signore, Tu
cale, anche i pastori delle zone limitrofe venivano a celebrare la solo L’altissimo Gesù Cristo” e si diventa Santi soltanto vi-
Santa Messa nell’Ateneo. Per questo motivo, il 3 aprile del 1968 vendo uniti a Lui, condividendo la sua vita come un tralcio
Angelo dell’Acqua, Vicario Generale di Papa Paolo VI, decretò il
passaggio da cappella a parrocchia di quella comunità definendo unito alla vita e in conseguenza comportandosi come Lui. Il
anche il nome della futura chiesa che di lì a poco sarebbe stata Papa nella sua esortazione apostolica ci dice “Dio ci vuole
Il 20 aprile u.s. Papa Francesco ha celebrato la Santa Messa a santi e non si aspetta che ci accontentiamo di una esistenza
costruita: “Santa Maria della Speranza”. Sono quindi passati
50 anni dall’istituzione canonica della Parrocchia, un obiettivo Molfetta (Bari) per celebrare il 25° anniversario della scomparsa mediocre, annacquata, inconsistente” e alla domanda come si
molto importante per il quale tutta la comunità parrocchiale ha del Servo di Dio don Tonino Bello. Ciò significa che è immi- fa per essere buoni cristiani risponde “fare quello che Gesù
festeggiato con grande partecipazione per ben tre giorni, dal 6 nente la proclamazione della beatificazione dell’allora Vescovo dice nel discorso delle beatitudini”. Chi vive delle beatitudini
all’8 aprile con il titolo: “Quando la Speranza fa 50!”. L’8 aprile si dice “Beato” che è sinonimo di Santo, perché è la persona
la festa è iniziata con la celebrazione della II Domenica di Pasqua di Molfetta, amatissimo in Italia e nel mondo. fedele a Dio. Quando Gesù le pronuncia è autobiografico per
con un invitato “speciale”, Mons. Angelo De Donatis, pastore cui vivere le beatitudini vuol dire vivere in comunione con
diocesano, presente in quanto rappresentante del Papa, allo scopo Gesù che ci concede la grazia di imitarlo. In questa enciclica
di certificare ancora una volta la vicinanza del Sommo Pontefice
ad una Parrocchia in cui i papi sono venuti in visita più volte. La GLI ANGELI ESISTONO! c’è il segreto per cambiare il mondo: che ciascuno senta la sua
vocazione alla santità, che cioè abbia davanti a se soltanto un
parrocchia da sempre affidata alla guida pastorale dei Salesiani,
non ha alcuna intenzione di smettere di rinnovarsi e di lasciarsi ideale, un modello, una immagine da imitare: Cristo Gesù che
rinnovare dallo Spirito di Dio, per questo nella lettera aperta ai MAMMA SONO BELLISSIMI! il Padre ci ha dato per camminare nella luce. Diversi anni fa
parrocchiani, Don Alvaro Forcellini (parroco) ha voluto ricor- La dottoressa Diane Kop rammenta la morte per leucemia di una in una abbazia per la festa di Tutti i Santi fu esposto un bellis-
dare il punto n° 28 dell’Evangelii Gaudium; “La parrocchia non sua piccola paziente di soli 7 anni in presenza dei genitori. Qual- simo graduale miniato. Fu grande lo stupore quando nella
è una struttura caduca; può assumere forme molto diverse che ri- che minuto prima di lasciarli, la piccola, aveva trovato la forza di prima lettera dell’ufficio della Solennità, anziché esserci rap-
chiedono la docilità e la creatività missionaria del pastore e della mettersi a sedere sul letto, esclamando: ”gli angeli! Sono bellis- presentato il Paradiso, c’era un grande volto di Cristo. Un mo-
comunità. […] se è capace di riformarsi e adattarsi costantemente, simi! Mamma li vedi? Li senti cantare? Non ho mai sentito dei naco che notò lo stupore dei presenti spiegò che quello è il
continuerà a essere “la Chiesa stessa che vive in mezzo alle case canti cosi belli. (Dal dossier “vita dopo la morte”, Life, marzo volto di tutti i santi. Tutti i santi hanno il volto di Cristo.
dei suoi figli e delle sue figlie” (Giovanni Paolo II). La festa si è 1992).
conclusa con un grande pranzo in cui erano invitati tutti i parroc- IL DIFFICILE RAPPORTO TRA RAGIONE E FEDE
chiani. Auguro a questa comunità un cammino sicuro verso il ANGELI PER LE SCALE
Regno del Padre. Protagonista di questo episodio fu un paziente affetto da tuber- Ci impressiona sempre quanto certe persone troppo attaccate
colosi polmonare, il quale, poco prima di spirare, gridò: “guar- alle proprie idee si meraviglino (e talora si indispettiscano) di
date, gli angeli stanno scendendo le scale!” Tutti i presenti si fronte ad altre persone altrettanto attaccate alla proprie! Più o
voltarono e su uno dei gradini videro, un istante più tardi, un bic- meno dovette essere accaduto questo agli Apostoli, quel giorno
PRESTO BEATI chiere che parve esplodere senza alcuna ragione apparente, riem-
piendo la stanza di vetri. (OSIS & HARALDSSON “quello che
videro nell’ora della morte”, Armenia Milano 1988).
dopo la Risurrezione, quando si trovarono davanti Gesù in
carne e ossa dopo averlo visto morto. “Sconvolti e pieni di
paura” scrive l’evangelista Luca. Ma quale “pensiero” sog-
I MARTIRI TRAPPISTI PERCEZIONI ACCADUTE A LEONARDO CICALA
Un giorno di tanti anni fa, camminando sopra un marciapiede che
giaceva allora a queste emozioni di spavento? Quali idee ave-
vano in testa capaci di ostacolare l’accettazione di una realtà
che avevano davanti ai loro occhi? Facile la risposta. “Non
1996. Tibhirine, Algeria. 90 chilometri da Algeri, zona montuosa. si andava stringendo man mano che io camminavo, una voce mi
Notte fra il 26 e il 27 marzo. Un commando di venti integralisti dice: Fermati! E nel frattempo penso! Ma se passa una vespa con credo ai miei occhi”… sarebbe stata forse l’esclamazione più
islamici entra nel monastero trappista della città, sequestrando un grosso bagaglio, io come mi vengo a trovare? Nell’attimo di consona alla spiritualità del momento… ed invece… “Oddio,
sette dei nove monaci che vi risiedono. 21 maggio. Circola la no- questo pensiero, mi vedo la vespa che mi cade ai piedi sfioran- un fantasma!” Ed allora cosa insegna a noi oggi questo
tizia che i sette monaci siano stati uccisi dai terroristi. 30 mag- domi!, per me, questi fenomeni di preveggenza è soltanto l’aiuto “evento” unico e che, come tale, diventa indicativo dell’unico
gio. Le teste dei monaci vengono ritrovate nei dintorni del degli angeli, che, ci salvano dai pericoli. Ne voglio raccontare modo di relazionarsi con le “strategie” misteriose di Dio? In-
capoluogo Médéa. I corpi non vengono più ritrovati. una ancora più strana, mi trovavo con mio cugino in piscina, per segna soprattutto una cosa semplicissima, quella di non pen-
I trappisti, o più completamente Cistercensi della stretta osser- fare alcune vasche, la solita voce mi dice: esci subito, come esco sare troppo (patologia dell’uomo post-illuminista ubriacato dal
vanza, nascono nella Francia del XVII secolo come riforma al- crollo a terra colpito da malore, per cattiva digestione certamente suo stesso pensare…) e di contemplare di più. Insegna a veri-
l’interno del monachesimo cistercense. Totalmente dediti ad una se fossi rimasto in acqua sarei affogato. Liana Botticelli ficare con umiltà la veridicità di quel che si pensa, insegna a
vita di contemplazione e di vita comune, i trappisti giungono in non fidarsi troppo della propria intelligenza razionale. Inse-
Tibhirine nel 1938. Nulla fa presagire una fine così tragica della gna quindi a vivere il momento degli eventi a mente libera,
presenza trappista nel villaggio fino all’inizio degli anni Novanta,
quando i disordini interni al paese fanno presagire una deriva in-
tegralista. Tanti gli interrogativi che ancora oggi circondano la
memoria di questa atroce vicenda. Tante le contraddizioni che si
STURZO: MAESTRO pacificata (Gesù infatti, non appena apparso in mezzo ai suoi,
li saluta con quel “pace”… che tradotto per noi equivale a
“tranquilli”), senza appesantirla di sospetti, paure, turbamenti,
vorrebbero comprendere. Chi ha ucciso i monaci? Chi sono stati
i mandanti del commando che ha fatto irruzione nella clausura
del monastero? Che fine hanno fatto i corpi? Perché, secondo al-
DI MORALITÀ congetture, interpretazioni… Il modo di agire di Dio non de-
lude mai, non spaventa, non impaurisce… a meno che noi lo
si “pensi” capace di ciò! Gesù, che ha imparato tutto dal Padre,
cune fonti, le autorità algerine volevano nascondere la macabra “Non è farina del mio sacco: devo tutto al Vangelo e alla Rerum fa altrettanto in versione umana ed è capace solo di dare la
decapitazione, riempiendo le casse di sabbia, pur di nascondere la novarum” (Don Luigi Sturzo) quiete del cuore, la pace dell’anima, l’igiene e la pulizia della
mancanza del resto dei corpi? Domande che trovano nuovo vi- Il 24 novembre 2017 si è concluso positivamente la causa di bea- mente… e talvolta anche la salute del corpo. Se veramente si
gore dal momento che papa Francesco ha manifestato, alla fine di tificazione di Don Luigi Sturzo con il passaggio alla Congrega- vuole applicare alla quotidianità questo insegnamento, occorre
gennaio 2018, la sua intenzione di procedere con il processo di zione dei Santi della voluminosa documentazione e delle ascoltare più attentamente le parole di Gesù anziché il fra-
beatificazione dei trappisti barbaramente uccisi. testimonianze raccolte in ben 22 anni di lavoro. Ma prima desi- stuono autocompiacente del proprio pomposo pensare. Senza
Non manca bibliografia prodotta da ventidue anni a questa parte dero sottolineare altre caratteristiche di questo eccezionale Servo dire dei pregiudizi che spesso e volentieri rifiutano, negano o
per approfondire l’argomento, ma i meno amanti della lettura non di Dio. Per tutta la sua vita attiva (e fu molto lunga) Don Sturzo
debbono disperarsi. Il film del regista Xavier Beauvois che narra addirittura uccidono la verità. Ricordava Einstein: “E’ più fa-
si è sempre battuto per diffondere e radicare nella politica e nel- cile dividere un atomo che distruggere un pregiudizio”.
della storia dei monaci di Tibhirine è “Uomini di Dio”, uscito l’economia il “soffio della moralità”. Di qui l’accusa di essere
nelle sale cinematografiche nel 2010. La bravura degli attori e un sacerdote scomodo da parte di chi non capiva la grande im-
l’intensità della colonna sonora assicurano il pathos che la vi- portanza di quel “soffio”. Nelle “ Testimonianze sull’uomo di Dio” Mons. Luigi Giuliani scriveva: “Don Luigi Sturzo è stato un prete
cenda richiede e pongono in giusta luce il coraggio di questi uo-
mini che, pur di non lasciare il loro monastero e la terra che li scomodo e un politico scomodo, come lo stesso Gesù fu scomodo per i farisei, per i sadducei e per i dottori della legge; il suo mes-
ospitava, decisero di rimanere e andare incontro ai pericoli che saggio onora stupendamente la Chiesa.” E lo storico Marco Vitale scrisse: “Sturzo, che subì tante sconfitte nella vita politica, è oggi
l’integralismo islamico prospettava chiaramente ai loro occhi. La un vincente, perché ha ancora tanto da dire oggi a noi e domani ai giovani che verranno. I suoi avversari, invece, nulla ci hanno la-
pellicola è risultata vincitrice del Grand Prix Spécial du Jury ed sciato, se non i loro errori, le loro distrazioni e, talora, i loro orrori.” Don Luigi Sturzo ha sempre avuto un profondo Amore per la
è stata osannata dalla critica. In conclusione giova ricordare il Verità, Amore in Dio e nel prossimo. Ha voluto trasmettere questo Amore con la sua azione e con la sua” Opera Omnia”: di qui la
breve testamento spirituale di uno dei monaci di Tibhirine, Chri- grande attualità del suo pensiero. Il sacerdote siciliano ha avuto una grande dote: è stato sia un uomo di pensiero che un uomo di
stian de Chergé, redatto fra il 1993 e 1994. In un passo di questo azione. Di solito si è l’uno o l’altro. Come uomo di azione ha potuto sperimentare, nei 15 anni come pro-sindaco di Caltagirone, i
testo il monaco chiede che qualora la sua morte avvenga a causa grandi vantaggi di essere guidato dal pensiero vincente, ossia dalla buona cultura, a lui fornita dal Vangelo e dalla Rerum novarum.
dei terroristi, essa venga associata alle tante morti violente ma la- È bene ricordare che egli fu il primo a tradurre in termini pratici la Dottrina sociale della Chiesa, seguito poi da Adenauer in Ger-
sciate nell’indifferenza e nell’oblio. Un grande atto di umiltà. Si mania. Era convinto che lavorare per il bene comune fosse possibile, che non fosse una utopia. E lo dimostrò con i fatti, fornendo a
spera che con la loro beatificazione, si propaghi maggiormente Caltagirone le soluzioni giuste per il suo sviluppo. Decise di entrare nel mondo politico soprattutto per un fine spirituale.
nelle nostre terre il modello di questo piccolo gruppo di uomini, E il lungo esilio (1924-1946) imposto dal fascismo, che vedeva in lui un pericoloso nemico, servì non solo a salvargli la vita, ma anche
che invece di scappare e mettersi in salvo, sono rimasti ed hanno a fornirgli il tempo per arricchire il suo prezioso “bagaglio” culturale e spirituale. Gaetano Salvemini nel suo libro au-
resistito, a modo loro. Matteo Gentili tobiografico “Memorie di un fuoriuscito” scrisse: “Don Sturzo, uno dei migliori acquisti della mia vita, è un Hili-
malaya di certezze. Egli crede nella esistenza di Dio, un Dio - badiamo bene - che non solo esiste chissà mai dove,
ma che è sempre presente a tutto quello che Don Sturzo fa”. Nel libro di Don Sturzo “La vera vita” tutto parte dal
rapporto interiore dell’anima con Dio.
LA VERA RICCHEZZA Da qui per Don Sturzo il carattere “rivoluzionario” del cristianesimo, che egli definisce come unica, vera e posi-
tiva rivoluzione, che senza distruggere edifica, senza violenza rinnova, senza dividere unisce, senza guerra paci-
La vera ricchezza è di natura morale, non pecuniaria. fica. Concludo con il ricordo della pubblicazione, da parte del Corriere della Sera, di un opuscolo sulla figura di Don
Pertanto, meritano più stima i poveri Lazzari onesti Luigi Sturzo: “La modernità di Don Sturzo spicca a 140 anni dalla sua nascita.
che i ricchi Epuloni disonesti. Il sacerdote di Caltagirone è stato tra i protagonisti nel processo di liberazione della Chiesa dal potere temporale, nell’as-
sunzione di responsabilità dei cattolici verso la cosa pubblica.” Maria Rosa Nicastri
L’ATTUALITÀ, pag. 16 N. 5 MAGGIO 2018

L’ATTUALITÁ Comitato d’Onore


Editore: Movimento G. Salvemini, fondato nel 1962
Direzione: Via Lorenzo il Magnifico 25
00013 Fonte Nuova (Roma)
del periodico “L’Attualità”
(in ordine alfabetico)
Direttore responsabile Sen. Dott. Bruno Amoroso; Dott. Antonietta Anzalone (pubblici-
sta); On. Alfredo Arpaia (Presidente Lega Italiana Diritti del-
Sen. Prof. C. G. S. Salvemini l’Uomo); Prof. Giuseppe Bellisario (cardiologo); Prof. Giorgio
(Vice Governatore Bosco (Ambasciatore); Dott. Liana Botticelli (Dama Comm. S.
Sepolcro); Dott. Filippo Chillemi (Dir. “Nuova Impronta”); Prof.
dell’Unione Mondiale degli Stati) Ferruccio Ciavatta (Docente universitario); Conte Prof. Fernando
(cell. 347.0333846) Crociani Baglioni; Prof. Francesco D’Episcopo (Doc. Università
Federico II, Napoli); Prof. Claudio De Rose (Presidente Emerito
Condirettore Corte dei Conti); Prof. Francesca Ferragine (psichiatra-psicotera-
Sen. Prof. Florinda Battiloro peuta); Prof. Franco Ferrarotti (sociologo); Sen. Pietro Fratantaro
(Unione Mondiale degli Stati) (Governatore dell’U.M.S.); Sen. Diego Gattuccio; Don Riccardo
Giordani (Duca di Willemburg); Prof. Pierluigi Lando (psichia-
Vice direttori: tra); Amm. Stefano Madonna; Prof. Alessandro Massimi (Doc.
Adalgisa Biondi, Dottrine giuridico-economiche); Dott. Eugenio Morelli (scrittore)
Sen. Col. Giancarlo Martini; Dott. Carmelo Monello di Borsod
Emiliano F. Caruso (pubblicista);Sen. Gen. Prof. Stefano Murace (Marchese di Co-
Paolo Macali, staviola della Magna Grecia); Gen. Enrico Muzi (Guardia di Fi-
Liliana Speranza nanza); Gen. C. A. Rocco Panunzi; Comm. Dott. Rodolfo Ricottini
(medico chirurgo); Prof. Tito Lucrezio Rizzo (Consigliere Capo
Capo redattore: Servizi del Quirinale); Prof. Natale Santucci (neurochirurgo);
Enrico Forlani Comm. Giancarlo Serafini (Lions Roma Palatinum); Sen. Prof.
Giustino Setteducati (U.M.S.); Gen. C.A. Bruno Simeone; Prof.
COMITATO DI REDAZIONE Aurora Simone Massimi (Cavaliere O.M.R.I. e giornalista); Prof.
Elena Andreoli, Antonio Bartalotta, Giulio Tarro (Scienziato, PhD-Md); Gen. CC. Raffaele Vacca;
Lisa Biasci, Liana Botticelli, Gianfederi- Dott. Salvatore Veltri (Direttore Attualita.it).
co Brocco, Emiliano Caruso, Valentina
Cerenza, Mario Coletti, Antonietta Del-
Bue Prencipe, Nicoletta Di Bello,
Michele Forte, Diego e Ignazio Gattuc-
cio, Marina Giudicissi, Fiorella Ialongo,
BUON COMPLEANNO, TORO ! I MISTERI DI MITHRA
Andrea Lando, Antonluca Lando, Pier Il Toro è un segno di terra, femminile e fisso: pratico, concreto,
Luigi Lando, Giovanni Maggi, Alessan- non ama i cambiamenti, nè i sovvertimenti della sua vita, ma vor-
dro Massimi, Eugenio Morelli, Maria Le fonti di storia del mitraismo (religione di origine iranica trapiantata sul terreno della cultura
rebbe che tutto rimanesse come è. L’amore è importante per tutti ellenistica) sono i testi iranici pertinenti alla religione di Zarathustra (Zoroastro), anteriore di
Rosa Nicastri, Lucilla Petrelli, Aurora i nativi di questo segno perchè ricercano la sicurezza e la stabilità
Simone Massimi, Liliana Speranza, in ogni aspetto della vita e anche in amore desiderano un rapporto molti secoli al mitraismo e ai bassorilievi dei santuari mitraici, relativamente abbondanti ma
Stefano Valente, Nico Valerio, Caterina solido e duraturo. La delcezza interiore, la tendenza muti, le cui figurazioni sono ancora avvolte dal mistero.
Zonno, Leonardo Zonno. I testi iranici contengono la grande riforma che, in opposizione al paganesimo naturistico del-
alla passività privano il Toro di aggressività nel
rapporto interpersonale e lo rendono vulnera- l’Iran (patrocinato dalla potente casta dei Magi), fu predicata nel VII secolo a. C. da Zarathu-
Collaboratori Regionali bile, tuttavia la sua concretezza lo presenva stra: riforma di tendenza monoteistica che pose il riformatore in contrasto con la classe
Lombardia: Ferruccio Ciavatta. sacerdotale imperante ma che riuscì ad imporsi in Iran in base ad un compromesso con il vec-
Piemonte: Nino Nemo. da salti nel buio e gli impedisce di cacciarsi
Valle D’Aosta: Pietro Buttiglieri. in situazioni complicate e poco chiare. I na- chio naturismo.
Trentino-Alto Adige:G. Giordani, Lara Cavaliere. tivi del segno sono sono spinti a costruire Secondo Zarathustra il supremo re è Ahura Mazda, il Signore sapiente in cui sono concentrati
Friuli-Venezia Giulia: Pietro Jacono
sempre qualche cosa, perciò anche il rapporto gli attributi divini . Egli è il “sapientissimo” che possiede la conoscenza perfetta, per la quale
sentimentale è inteso come la lenta, pacata co- è il vindice della Verità contro l’errore, del Bene contro il Male. Tutta la creazione proviene da
Veneto: Raffaele Cecconi, Mattia N. Scavo. struzione di una vita a due, di una famiglia, di un
Liguria: Carmela De Nitto. lui mediante la sua parola onnipossente. L’uomo deve seguire la sua legge e la deve mettere in
punto fermo e stabile dell’esistenza. Marina Giudicissi pratica con buoni pensieri, con buone parole e con buone azioni. Maria Luisa Marcilli
Emilia Romagna:Maurizio Bellavista
Toscana: Silvia Renzi.
Marche: Ivo Costamagna.
Umbria: Cosimo Roberto Vento
Lazio: Lucilla Petrelli, Antonio Bartalotta.
LA RICETTA DEL MESE: LA RUBRICA DELLA SALUTE
Campania: Florinda Battiloro.
Abruzzo: Maria Assunta dé Frassine.
PIZZA MARGHERITA I BENEFICI DELL’ORTICA
Molise: Maria Cristina Bernardo. Mettete la farina in una terrina fate un buco in mezzo e versarvi L’ortica è una pianta della famiglia delle urticacee, e nasce copiosa in molti giardini, le sue proprietà
Puglia:Mariannina Sponzilli. il lievito di birra sciolto in un po’ di acqua tiepida. Aggiungere il molto benefiche sono: diuretiche, antinfiammatorie intestinali, ed è molto usata nella cosmesi. Fare
Basilicata: Giustino Setteducati. resto dell’acqua secondo le necessità salare e lavare il tutto fino un buon risotto con le loro cime tenere, prima che facciano i semi, con due o tre etti delle loro cime
Calabria:Antonio Bartalotta, Michele Biafora. ad ottenere una pasta morbida. Coprite con uno strofinaccio da lavatele tritatele e nella cottura del vostro riso aggiungetele man mano che versate il brodo, per il
Sicilia: Giuseppe Canale. cucina e stenderlo ad uno spessore di circa 1/2 centimetro infari- vostro riso in bianco a cottura ultimata aggiungete del parmigiano e una noce di burro. Per i vostri
Sardegna: Annamaria Chirigoni. nare una teglia e stendere una pasta quindi distributivi sopra bene capelli è miracolosa! Prendete gli steli lavateli asciugateli e con un mixer ricavatene del succo, fri-
i pomodori. Spargetevi sopra bene i pomodori: Spargetevi un piz- zionate la vostra cute con il liquido la sera e il giorno dopo lavate la testa questa cura va fatta per
CORRISPONDENTI DALL’ESTERO almeno tre volte, i vostri capelli non cadranno più, e saranno folti e belli. Se ancora
Argentina: Rosa Cecconi zico dei sale e coprite per circa 10 minuti. Nel frattempo tagliare
la mozzarella a dadini poi distribuirla uniformemente sulla pizza qualche persona di campagna alleva i suoi polli per la salute dei medesimi tritare
Belgio:Francis e Richard Dessart, Francoise Vercruysse l’ortica nel loro pastone li preserverà anche dalla pellagra.
Bolivia: Emma Rosario Imanà infornare per altri 5 minuti. Marina Giudicissi
Cina: Pietro Fiocchi
Costarica: Olga Coll
POLPETTE DI SARDE ALLA SICILIANA
Pulite e diliscate 4 etti di sarde tritatele e aggiungete un uovo 20 gr. di pinoli,
Croazia: Sania Mihalina
Federazione Russa e C.S.I.: Pietro Fiocchi AV V I S O U T I L E 2 cucchiai di pangrattato, 3 cucchiai di cacio cavallo grattugiato, del prezze-
molo tritato un poco di origano e aglio a piacere, un pizzico di sale e pepe fa-
Francia: Franco Pichi, Jean Claude Leroy Vuoi che il tuo messaggio culturale coltativo, il tutto tritato, fate delle polpettine e stringetele nel pangrattato e
Germania: Giancarlo Sordon o commerciale venga letto friggetele in olio di semi, potete anche coprirle in una salsa di pomodoro frullato
Gran Bretagna: E. Caprarella, C. Di Massimo con del basilico olio e un pizzico di sale.
Olanda: Teresa Van Der Hallen, Tosca Poggialini da oltre 90.000 persone? E buon appetito. La sarda contiene Omega 3 speciale anticolesterolo. Liana Botticelli
Portogallo: Maria Rego Chiama il cell. 347.0333846
Romania: Giovanni Maggi
Serbia: Dubravka Stegnjaic
Spagna: Maria Josè Vidal Vidal
Slovacchia: Marina Hostacna
LO SPORT ITALIANO VA AMMODERNATO
Ucraina: Nataliya Kudryk Ci poniamo il seguente quesito ormai da tempo: la Juventus riflette il periodo socio-economico del-
Usa: Teresinka Pereira l’Italia? Cerchiamo di spiegare meglio questo concetto. La compagine bianconera è l’eccellenza
dello sport più popolare dello Stivale, sembra avere una (se non addirittura due, tre) marce in più
Stampa:
rispetto alle altre squadre. All’interno del nostro Paese viene presa come esempio ed è l’obiettivo
a cui puntare per migliorarsi, ma quando mettiamo il naso fuori dai confini italiani, tutti gli sforzi
digitaledigitale srl e gli sfarzi bianconeri sembrano non avere l’adeguato riconoscimento. Prendiamo ad esempio lo sta-
Via Emilio Salgari 14/16 - Roma dio di proprietà: i campioni d’Italia sono stati la prima squadra italiana ad avere ufficialmente un
Attività editoriale di natura impianto di proprietà dove disputare i match casalinghi (oltre che diverse attività connesse o meno
non commerciale al calcio). Questo ha dato un vantaggio economico a questa squadra, rispetto alle società rivali co-
(art. 4, D.P.R. 26/10/72, strette a pagare l’affitto del campo da gioco (chi al CONI e chi ai comuni di residenza).
n 633 e successive modifiche)
Il problema è che all’estero quasi tutte le squadre di calcio hanno questo vantaggio. In parallelo pos-
Gli articoli firmati e le foto, inediti ed esenti
siamo prendere l’esempio della costruzione della metropolitana in Inghilterra, che coincide in Ita-
da vincoli editoriali, esprimono le opinioni lia con l’incontro di Garibaldi e Vittorio Emanuele a Teano. In parole povere qui si girava con i
personali degli autori che ne assumono diret- cavalli e lì con la metro… Riflettiamo e speriamo di riuscire a fare questi 2 passi in avanti non solo
tamente la responsabilità. La Direzione, in
base agli spazi disponibili, si riserva la facoltà all’interno dei nostri confini, ma anche nei confronti del resto del mondo. Ricordiamoci che vi-
di selezionare ed abbreviare gli articoli perve- viamo nel periodo della globalizzazione. Bruno Bertucci
nuti. In linea di massima la collaborazione è a
titolo gratuito. È prevista una retribuzione
solo per i praticanti pubblicisti e per i corri-
ANCHE SERVIZIO A DOMICILIO
spondenti dall’estero.
Punto di distribuzione del periodico
Tiratura programmata:
100.000 copie L’Attualità

AVVISO UTILE
Il periodico “L’Attua-
lità”, fin dal primo nu-
mero pubblicato nel
1991, è consultabile
presso la Biblioteca
Nazionale di Roma
(Castro Pretorio).