Sei sulla pagina 1di 28

Poste Italiane S.p.A. - Sped. in Abb. Postale - D.L. 253/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 n.46) art.1 comma 1, NO/Torino - n.

3 anno 2016

COLLEGAMENTO

GRUPPI
FAMIGLIA

Lesortazione Amoris laetitia


ESSERE FAMIGLIA OGGI
RIVISTA DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE
91

Medjugorie 2013. Foto: archivio Gruppi Famiglia


2 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

LETTERE ALLA RIVISTA dannato per sempre, perch questa


non la logica del Vangelo! (n. 297).
LE SITUAZIONI FAMILIARI FRAGILI Nel compito della pastorale di inte-
grare tutti, papa Francesco offre ai
Tre parole chiave: accompagnare, discernere e integrare pastori tre parole chiave: accompa-
Quando uscita AL, sembrava che i dellamore, in altre parole verso la co- gnare, discernere e integrare.
divorziati risposati avrebbero potuto munione piena con Dio, in Cristo. Essa Da questo punto di vista, non si pu
fare, a certe condizioni, la comunione. permette di operare un superamento racchiudere la prassi dellintegrazione
Poi non se ne pi parlato. vero? della logica separatista che distingue i in una nuova normativa generale di
Giulio giusti dai peccatori, i regolari dagli tipo canonico, applicabile a tutti i casi
irregolari. (n. 300). Di conseguenza, non ha
RISPONDE MONS. GIANCARLO GRANDIS, La metodologia pastorale che AL sug- senso la domanda, posta in generale,
DOCENTE DI TEOLOGIA MORALE gerisce quella di guardare allideale se i divorziati risposati possono o non
DEL MATRIMONIO partendo dal proprio vissuto, lasciando possono accedere ai sacramenti.
La sua domanda nasce dalla comuni- che esso eserciti su di noi quellattra- Si deve partire dalle singole situazioni
cazione distorta, o quanto meno ridut- zione che ci sollecita ad un progressivo concrete, incoraggiando ad un re-
tiva, diffusa dai mass-media durante i cammino di conversione. sponsabile discernimento personale
lavori dei due sinodi. nel contesto di questo orizzonte che che permetta di trovare la propria via
Certamente, rispetto al magistero pre- AL affronta il problema dell alla comunione con Dio, ricevendo a
cedente, AL intende rendere attuale e integrazione nella vita della Chiesa dei tale scopo laiuto della Chiesa (n.
vivibile nel tempo presente linsegna- credenti che oggettivamente non vi- 305), che in certi casi, potrebbe es-
mento del Vangelo sui valori perenni vono la forma ideale del matrimonio sere anche laiuto dei Sacramenti
dellamore coniugale attraverso un cristiano, a partire dalla consapevo- (nota 351).
nuovo linguaggio e una nuova pro- lezza che nessuno pu essere con- grandis.giancarlo@gmail.com
spettiva di analisi.
Il linguaggio non pi quello rigoroso DIALOGO TRA FAMIGLIE
proprio dellesposizione dottrinale, ma
quello che parte dal vissuto quotidiano IL VALORE DEL PER SEMPRE
della persona chiamata a un cammino La risposta ad unesigenza profonda di amore vero
di perfezione.
Papa Francesco ben attento a met- Mi sembra che Amoris laetitia sia arri- Pensa a quanta letteratura e musica
tere in guardia che questo non signi- vata un po in ritardo: ormai i giovani sono nate dalla sofferenza per un
fica rinunciare a proporre lideale convivono, che senso ha ancora par- amore perduto: questo ci dice quanto
pieno del matrimonio (cfr n. 307); ma lare di per sempre? il per sempre sia insito nel nostro
invitare ogni coppia, a partire dalla Teresa profondo poi ci sono le paure, le
propria situazione concreta, a trovare La verit del sogno di Dio sulla coppia mode, la scarsa catechesi, spesso las-
il proprio modo di partecipare alla vita umana non cambiata dal momento senza di testimonianza e di educazione
ecclesiale (cfr n. 297). della creazione: Dio cre luomo a alla Fede.
La nuova prospettiva di analisi mette in sua immagine, a immagine di Dio lo Temere un impegno riconosciuto e ri-
luce che la vita cristiana un cammino cre, maschio e femmina li cre, nunciare al Sacramento sono una per-
graduale verso la pienezza della verit (Gen 1,27) e i due saranno una carne dita, non una ricerca della gioia!
sola (Gen 2,24) non un prodotto a Anna Lazzarini
scadenza, qualunque siano le strade
GRUPPI FAMIGLIA che il peccato indica alle persone. Avete rinnovato il vostro
Se limmagine di Dio una comunione
TRIMESTRALE DI COLLEGAMENTO contributo alla rivista?
di persone chiaro che lunione tra
sito: www.gruppifamiglia.it
uomo e donna potr rompersi quando Potete farlo utilizzando il C.C.P.
blog: gruppifamiglia.wordpress.com
Redazione: Noris e Franco ROSADA si romper tale comunione, cio MAI! allegato a questo numero o con
via R. Pilo, 4 - 10143 Torino Oggi pare che laffermazione del pro- un bonifico allIBAN riportato
Tel. e Fax 011 759 978 prio io sia il percorso verso la felicit: sullo stesso bollettino. Vi ricor-
E-mail: formazionefamiglia@libero.it
Contributo liberale annuale: Euro 15,00
lesatto opposto di quanto propone il diamo che, dallanno scorso,
Contributo liberale sostenitore: Euro 30,00 Vangelo che non mai contro la gioia limporto del contributo liberale
da versarsi sul C.C.P. n. 36690287 intestato a: delluomo! suggerito passato a 15 euro.
Formazione e Famiglia Onlus, via Pilo 4 10143 Torino Il per sempre non parte da un co-
IBAN IT39 O076 0101 0000 0003 6690 287
Direttore Responsabile: Mario Costantino
mando esterno: un discorso di mi- Attenzione!
Autorizz. Tribunale di Torino n. 4125 del 20/12/89 stica, non di legge, che risponde alla Questo lunico numero
profonda esigenza dellamore vero,
N iscrizione ROC: 22263
Gruppi Famiglia - n. 91 - Settembre 2016 dellanno che viene spedito a co-
non di quello che, in realt, solo un
loro che ricevono la rivista in
Propriet: Associazione Formazione e Famiglia ONLUS
via R. Pilo, 4 - 10143 Torino
egoismo scambiato a due, dove
OMAGGIO con CAP compreso
Stampa: Flyeralarm Srl, via G. Galiei, 8/a - 39100

ognuno, in qualche modo, usa laltro


Bolzano - Bozen, www.flyeralarm.it

tra 31050 e 98199.


Leditore a disposizione degli aventi diritto per le fonti
iconografiche non identificate
per stare bene lui.
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 3

sentazione dellesortazione fatta da

ESSERE FAMIGLIA OGGI


EDITORIALE padre Antonio Spadaro, direttore di Ci-
vilt Cattolica, dal libro di don Mauri-
zio Gronchi, consultore al Sinodo, e
dalle catechesi che papa Francesco ha
tenuto sulla famiglia; tutto questo senza
Lesortazione Amoris laetitia dimenticare le catechesi di Giovanni
Paolo II sullo stesso tema e la sua Esor-
DI FRANCO ROSADA
tazione Familiaris consortio.
Come promesso nel numero prece-
Mi auguro che quanto contenuto in
dente, sono lieto di potervi presentare
questo numero possa essere uno stru-
lEsortazione apostolica Amoris laeti-
mento valido per il prossimo anno pa-
tia. Molti dei contributi presenti in que-
storale dei gruppi, anche se il mio
sto numero sono frutto di alcune
personale invito quello di prendere

Fonte: http://cultura.biografieonline.it/
fortunate coincidenze.
di petto lEsortazione e leggerla e
La prima legata allarcidiocesi di To-
pregarla dalla prima allultima pagina.
rino che, ad inizio maggio, ha organiz-
formazionefamiglia@libero.it
zato un incontro presso il Centro
congressi Santo Volto su Amoris laetitia.
P.S. Per ragioni di spazio le relazioni
In quelloccasione stato anche pre-
presentate in questo numero sono state
sentato il motu proprio Mitis Iudex Do-
molto sintetizzate. I testi integrali sono
minus Jesus sul nuovo processo di
per, fin da subito, disponibili sul sito
nullit matrimoniale.
dei gruppi famiglia allindirizzo:
I due argomenti sono legati, perch la
w w w. g r u p p i f a m i g l i a . i t / a n n o
revisione del processo, in termini di
2016/amorislaetitia.htm
semplificazione e maggiore accessibi-
lit, era una delle richieste dei padri si-
nodali.
La seconda legata ad uniniziativa
della commissione regionale del Pie-
LA CURA DELLE FAMIGLIE FERITE
monte e della Valle dAosta per la pa-
storale della famiglia sempre su Amoris Il Vangelo di Ges lannuncio pa- Il matrimonio indissolubile, ma il
laetitia. In questo secondo caso sono squale dellamore di Dio che chiama legame della Chiesa con i figli e le fi-
stati approfonditi il capitolo quarto e ot- alla sequela. Questo il cuore della glie di Dio lo ancora di pi: perch
tavo del documento. verit della fede. come quello che Cristo ha stabilito
Il primo il cuore dellEsortazione, la Purtroppo non mancano, anche fra i con la Chiesa, piena di peccatori che
parte pi pregante, il secondo la parte credenti, coloro che vorrebbero una sono stati amati quando ancora lo
pi problematica perch affronta il Chiesa che si presenti essenzialmente erano. E non sono abbandonati, nep-
tema della fragilit nelle relazioni co- come un tribunale della vita e della pure quando ci ricascano.
niugali. storia degli uomini. Il secondo segno la conseguente
La terza legata ai nostri amici romani, una visione unilaterale che dimen- piena consegna al vescovo di questa
che mi hanno reso partecipe del loro tica che la Chiesa stata impegnata responsabilit ecclesiale sapendo che
convegno pastorale diocesano, anche dal Signore ad essere coraggiosa e il supremo principio la salus anima-
questo incentrato su Amoris laetitia. forte proprio nella protezione dei de- rum (unaffermazione solenne che
Essendo Roma la diocesi del papa, il boli, nel riscatto dei debiti, nella cura chiude il Codice di Diritto Canonico,
discorso di apertura stato tenuto da delle ferite dei padri e delle madri, dei ma che spesso viene dimenticata). Il
papa Francesco. figli e dei fratelli. A cominciare da Vescovo giudice in quanto pastore.
A questi preziosi contributi segue, nel quelli che si riconoscono prigionieri E il pastore riconosce le sue pecore
numero, la presentazione sintetica dei delle loro colpe e disperati per aver anche quando hanno smarrito la
nove capitoli in cui si articola il docu- fallito la loro vita. La sintesi offerta dal strada.
mento. papa nel capitolo dellAmoris laetitia Il papa indica la pista di soluzione con
Qui mi sono fatto aiutare dalla pre- dedicato alle fragilit chiede un cam- tre verbi: accompagnare, discernere e
bio di passo e di stile che tocca la integrare. In verit, lintero testo deli-
forma stessa della Chiesa. nea un nuovo asse della vita pastorale
La redazione spedir gratuita- Questa trasformazione, se accolta della Chiesa che il papa iscrive nel-
mente a tuttti coloro che ne fa- con fede, destinata a trasformare lorizzonte della misericordia, sulla
ranno richiesta (gruppi, parroc- decisamente lo sguardo con il quale scia della Evangelii Gaudium: una
chie, ecc.) un certo numero di deve essere percepita la Chiesa dei Chiesa dedicata ad accompagnare e
copie della rivista. credenti nel passaggio dellepoca. integrare tutti, nessuno escluso.
Le potete richiedete via mail a: I segni forti di questo raddrizzamento Mons. Vincenzo Paglia
formazionefamiglia@libero.it di rotta sono almeno due: Sintesi della redazione
4 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

RIFLETTERE SULLA VITA DELLE NOSTRE FAMIGLIE


cos come sono e cos come si trovano
DI PAPA FRANCESCO*
Vorrei oggi recuperare insieme a voi al-
cune idee/tensioni-chiave emerse du-
rante il cammino sinodale, che ci
possono aiutare a comprendere meglio festa e ci ha sempre indicato la meta nel cuore palpitante dei quartieri ro-
lo spirito che si riflette nellEsortazione del cammino (AL 22). mani e, come artigiani, metterci a pla-
Amoris laetitia (AL). Questa presenta- Questo ci ricorda che le nostre fami- smare in questa realt il sogno di Dio,
zione di alcune idee/tensioni-chiave, mi glie, le famiglie nelle nostre parrocchie cosa che possono fare solo le persone
piacerebbe farla con tre immagini bi- con i loro volti, le loro storie, con tutte di fede, quelle che non chiudono il pas-
bliche che ci permettano di prendere le loro complicazioni non sono un pro- saggio allazione dello Spirito, e che si
contatto con il passaggio dello Spirito blema, sono una opportunit che Dio sporcano le mani. Riflettere sulla vita
nel discernimento dei Padri Sinodali. ci mette davanti. Opportunit che ci delle nostre famiglie, cos come sono e
sfida a suscitare una creativit missio- cos come si trovano, ci chiede di to-
Il roveto ardente naria capace di abbracciare tutte le si- glierci le scarpe per scoprire la pre-
Togliti i sandali dai piedi, perch il tuazioni concrete, nel nostro caso, delle senza di Dio. Questa una prima
luogo sul quale tu stai suolo santo famiglie romane. Non solo di quelle immagine biblica. Andare: c Dio, l.
(Es 3,5). Questo fu linvito di Dio a che vengono o si trovano nelle parroc- Dio che anima, Dio che vive, Dio che
Mos davanti al roveto ardente. chie questo sarebbe facile, pi o crocifisso ma Dio.
Il terreno da attraversare, i temi da af- meno , ma poter arrivare alle famiglie
frontare nel Sinodo, avevano bisogno dei nostri quartieri, a quelli che non La preghiera del fariseo
di un determinato atteggiamento. vengono. La seconda immagine biblica quella
Non si trattava di analizzare un argo- del fariseo, quando pregando diceva al
mento qualsiasi; non stavamo di fronte Le nostre famiglie non sono Signore: O Dio, ti ringrazio perch
a una situazione qualsiasi. Avevamo un problema ma non sono come gli altri uomini, ladri,
davanti i volti concreti di tante famiglie unopportunit ingiusti, adulteri, e neppure come que-
[... ]. sto pubblicano (Lc 18,11).
Ognuno di noi ha avuto unesperienza
che Dio ci mette davanti. Una delle tentazioni (cfr AL 229) alla
di famiglia. In alcuni casi sgorga il ren- quale siamo continuamente esposti
Questo incontro ci sfida a non dare
dimento di grazie con maggior facilit avere una logica separatista. Per difen-
niente e nessuno per perduto, ma a
che in altri, ma tutti abbiamo vissuto derci, crediamo di guadagnare in iden-
cercare, a rinnovare la speranza di sa-
questa esperienza. In quel contesto, tit e in sicurezza ogni volta che ci
pere che Dio continua ad agire allin-
Dio ci venuto incontro. La sua Parola differenziamo o ci isoliamo dagli altri,
terno delle nostre famiglie. Ci sfida a
venuta a noi non come una sequenza specialmente da quelli che stanno vi-
non abbandonare nessuno perch non
di tesi astratte, ma come una compa- vendo in una situazione diversa. Ma
allaltezza di quanto si chiede da lui.
gna di viaggio che ci ha sostenuto in lidentit non si fa nella separazione:
E questo ci impone di uscire dalle di-
mezzo al dolore, ci ha animato nella lidentit si fa nellappartenenza. La
chiarazioni di principio per addentrarci
mia appartenenza al Signore: questo
mi d identit. Non lo staccarmi dagli
altri perch non mi contagino.

Tutti abbiamo bisogno


Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia

di converntirci,
Tutti siamo peccatori.
Considero necessario fare un passo im-
portante: non possiamo analizzare, ri-
flettere e ancor meno pregare sulla
realt come se noi fossimo su sponde
o sentieri diversi, come se fossimo fuori
dalla storia. Tutti abbiamo bisogno di
convertirci, tutti abbiamo bisogno di
porci davanti al Signore e rinnovare
ogni volta lalleanza con Lui e dire in-
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 5

avere visioni. E rimangono fermi.


Non permette loro di fare progetti, dal
momento che il futuro genera insicu-
rezza, sfiducia, paura. Solo la testimo-
nianza dei nostri genitori, vedere che
Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia

stato possibile lottare per qualcosa che


valeva la pena, li aiuter ad alzare lo
sguardo. Come pretendiamo che i gio-
vani vivano la sfida della famiglia, del
matrimonio come un dono, se conti-
nuamente sentono dire da noi che un
peso? Se vogliamo visioni, lasciamo
che i nostri nonni ci raccontino, che
condividano i loro sogni, perch pos-
siamo avere profezie del domani [...].

Per concludere
Le tre immagini chi vi ho presentato ci
ricordano come la fede non ci toglie
Essere profeti dal mondo, ma ci inserisce pi profon-
La terza immagine biblica tratta dal damente in esso (AL 181). Non come
libro di Gioele: Gli anziani faranno quei perfetti e immacolati che credono
sogni profetici, i giovani avranno vi- di sapere tutto, ma come persone che
sioni (cfr Gl 3,1). Con questa terza im- hanno conosciuto lamore che Dio ha
sieme al pubblicano: Dio mio, abbi magine vorrei sottolineare limportanza per noi (cfr 1Gv 4,16).
piet di me che sono un peccatore! che i Padri sinodali hanno dato al va- E in tale fiducia, con tale certezza, con
Con questo punto di partenza, rima- lore della testimonianza come luogo in molta umilt e rispetto, vogliamo avvi-
niamo inclusi nella stessa parte non cui si pu trovare il sogno di Dio e la cinarci a tutti i nostri fratelli per vivere
staccati, inclusi nella stessa parte e ci vita degli uomini. In questa profezia la gioia dellamore nella famiglia. Con
poniamo davanti al Signore con un at- contempliamo una realt inderogabile: tale fiducia rinunciamo ai recinti che
teggiamento di umilt e di ascolto. nei sogni dei nostri anziani molte volte ci permettono di mantenerci a distanza
Giustamente, guardare le nostre fami- risiede la possibilit che i nostri giovani dal nodo del dramma umano, affinch
glie con la delicatezza con cui le abbiano nuove visioni, abbiano nuova- accettiamo veramente di entrare in
guarda Dio ci aiuta a porre le nostre mente un futuro, abbiano un domani, contatto con lesistenza concreta degli
coscienze nella sua stessa direzione. abbiano una speranza [...]. altri e conosciamo la forza della tene-
Laccento posto sulla misericordia ci rezza (AL 308). Questo ci impone di
mette di fronte alla realt in modo rea- Mancano modelli, sviluppare una pastorale familiare ca-
listico, non per con un realismo qual- Mancano testimonianze pace di accogliere, accompagnare, di-
siasi, ma con il realismo di Dio [...]. che aprano alla speranza. scernere e integrare. Una pastorale che
Il realismo evangelico si sporca le mani permetta e renda possibile limpalca-
perch sa che grano e zizzania cre- Come societ, abbiamo privato della tura adatta perch la vita a noi affidata
scono assieme, e il miglior grano in loro voce i nostri anziani questo un trovi il sostegno di cui ha bisogno per
questa vita sar sempre mescolato peccato sociale attuale! , li abbiamo svilupparsi secondo il sogno permet-
con un po di zizzania. Comprendo privati del loro spazio; li abbiamo pri- tetemi il riduzionismo secondo il
coloro che preferiscono una pastorale vati dellopportunit di raccontarci la sogno del pi anziano: secondo il
pi rigida che non dia luogo ad alcuna loro vita, le loro storie, le loro espe- sogno di Dio.
confusione. Ma credo sinceramente rienze. Li abbiamo accantonati e cos Papa Francesco
che Ges vuole una Chiesa attenta al abbiamo perduto la ricchezza della Discorso al Convegno Ecclesiale della
bene che lo Spirito sparge in mezzo alla loro saggezza. Scartandoli, scartiamo Diocesi di Roma, 16 giugno 2016
fragilit: una Madre che, nel momento la possibilit di prendere contatto con Sintesi della redazione
stesso in cui esprime chiaramente il suo il segreto che ha permesso loro di an-
insegnamento obiettivo, non rinuncia dare avanti. Ci siamo privati della testi-
al bene possibile, bench corra il ri- monianza di coniugi che non solo
schio di sporcarsi con il fango della hanno perseverato nel tempo, ma che
strada . Una Chiesa capace di assu- conservano nel loro cuore la gratitu-
mere la logica della compassione verso dine per tutto ci che hanno vissuto (cfr
le persone fragili e di evitare persecu- AL 38).
zioni o giudizi troppo duri e impazienti. Questa mancanza di modelli, di testi-
Il Vangelo stesso ci richiede di non giu- monianze, questa mancanza di nonni,
dicare e di non condannare (cfr Mt 7,1; di padri capaci di narrare sogni non
Lc 6,37) (AL 308) [...]. permette alle giovani generazioni di
6 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

Non possibile accedere


a come Dio vuole essere
conosciuto se non
passando dallimmagine
che ne offre la famiglia.
Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia

AMORIS LAETITIA
Uno sguardo dinsieme sullEsortazione Apostolica
di papa Francesco

DI ANDREA BOZZOLO* una necessaria combinazione di gioie pi familiare perch il bene della fa-
Amoris laetitia (AL) un testo ampio, e di fatiche, di tensioni e di riposo, di miglia decisivo per il futuro del
molto ricco e in alcuni punti abba- sofferenze e di liberazioni, di soddisfa- mondo e della Chiesa (n. 31).
stanza complesso, per cui mi limiter zioni e di ricerche, di fastidi e di pia- La famiglia non prima di tutto un pro-
quindi a fare unintroduzione su alcune ceri (n. 126). Come non sentire in blema a risolvere ma unenergia da at-
questioni fondamentali toccate dal do- queste parole il celebre inizio della GS? tivare, da far fiorire in tutte le sue
cumento. Infine c il riferimento al Giubileo della potenzialit.
misericordia di cui questa esortazione,
I criteri di lettura per larghi tratti, costituisce unespres- Alcune questioni fondamentali
Questi vanno trovati nel contesto in cui sione. Oggi nella nostra societ si soffre con-
nasce il documento (il Sinodo, il Con- temporaneamente di due cose che par-
cilio, il Giubileo) e nellintenzione fon- Il testo rebbero opposte: dal un lato (cfr n. 34)
damentale che lo attraversa. Il teologo Sequeri, parlando di AL af- si teme la solitudine, si desidera uno
AL non nasce dal niente ma lesito di ferma: questo testo un grande rac- spazio di protezione di fedelt ma poi,
un lungo cammino sinodale. signifi- conto, non un grande trattato, si nello stesso tempo, si ha paura del le-
cativo che il papa citi molti testi sinodali immerge nella realt umana della fa- game, si teme di essere catturati da una
facendoli propri. Come significativo miglia facendo lievitare da questa con- relazione che possa rimandare la rea-
che citi molti testi di conferenze episco- creta frequentazione la bellezza della lizzazione delle aspirazioni immediate.
pali. Tutto questo ci permette di indivi- scelta cristiana e della misericordia di- Di questo paradosso dobbiamo tenere
duare la chiave di lettura che Francesco vina. conto nella valutazione pastorale.
ci propone, fin dallinizio dellesorta- Lo stile del testo un po inedito per un
zione: limmagine del poliedro (cfr n. documento del magistero, colpisce per Amore coniugale e fecondo
4). laderenza al quotidiano, la capacit di Papa Francesco parla in maniera molto
Il papa fin dallinizio ci aiuta a superare nominare con freschezza e delicatezza saggia di un amore che non n ro-
la preoccupazione che uno ha ad ac- quello che la famiglia vive ogni giorno. mantico n puramente sentimentale.
costarsi ad un tema pastorale come la Avrebbe potuto commentare il Cantico
famiglia, poich in essa ne conflui- Lintenzione dei cantici, come tante volte facciamo
scono tanti altri, a riconoscere che la Questo ci conduce alla terza chiave di noi, e invece sceglie di commentare
realt pi complessa dellidea, che ci lettura che a mio giudizio costituisce lInno alla carit (1Cor 13), che forse
sono molte sfaccettature. lintenzione, forse lobiettivo pi signi- siamo meno abituati a mettere in circo-
Francesco fa riferimento anche al Vati- ficativo che questo documento porta lazione quando si tratta di educare al-
cano II dichiarando che il matrimonio con s: lintenzione verso una Chiesa lamore.
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 7

Questo proprio un tema centrale che La sapienza degli affetti che unesperienza gioiosa di appartenenza
ritorna in molte pagine ed il modo alla comunit. Non basta che gli inte-
con cui Francesco guarda alla realt non si comprano e non si ressati sappiano di far parte della
dicendo: c pi tempo che spazio (cfr vendono la dolce visione Chiesa ma possano, nelle relazioni
n. 3). Non si tratta di occupare spazi, del genio familiare. concrete, sperimentare questa apparte-
di tenere sotto controllo le situazioni, papa Francesco nenza.
ma camminare, innescare processi e lui Non per possibile integrare senza
legge questo come la caratteristica discernere perch le situazioni sono di-
dellamore. versissime. Bisogna quindi discernere
Lamore non fa impadronire dellaltro privato, ma devono irradiarsi al- ci che il Vangelo chiede di situazione
(da adesso tuo!) ma fa restare conti- lesterno, per immettere nella societ e in situazione e per discernere bene
nuamente aperti nel riconoscere la sua nella Chiesa lo spirito familiare come necessario accompagnare, farsi vicini.
irriducibile alterit, quella che ci ha af- autentico antivirus di quel peccato mor- Siamo chiamati come Chiesa ad ac-
fascinato allinizio, quella a cui ab- tale che lindividualismo, peccato compagnare le fragilit.
biamo dedicato la vita; lamore sa che oggi attanaglia il mondo. Il papa usa il termine fragilit perch il
rispettare il mistero che abita ogni per- linguaggio dellirregolarit, da solo,
sona. Accompagnare, discernere, integrare insufficiente a dire la verit sulle situa-
Ci sono persone che si sentono capaci la fragilit zioni, rischia di essere troppo sbriga-
di un grande amore solo perch hanno Su questo tema non in discussione la tivo, perch sotto un'unica etichetta
una grande necessit di affetto, hanno dottrina della Chiesa sul divorzio, che mette cose, esperienze, realt che sono
unemotivit accesa e pensano per non modificabile; si tratta invece di diversissime tra di loro.
questo di saper amare; in realt non assumere lorizzonte storico, rendersi Su questo tema sar necessario riflet-
sono in grado di lottare per la felicit conto che molto diverso vivere in una tere, interrogarsi, per cercare di tra-
degli altri, vivono rinchiusi nei propri societ come quella dellOttocento, in durlo nella realt secondo lo spirito del
desideri (cfr n. 145). cui non cerano leggi divorziste e tutta Vangelo e della misericordia.
Il papa propone una visione dellamore lorganizzazione sociale era a favore
molto intensa, carica di gioia, ma del legame, e loggi. Oggi siamo in un * salesiano, docente di Teologia
molto aderente alla realt senza voli contesto culturale completamente ca- Sistematica presso la Facolt
romantici n spiritualistici. povolto, la nostra forma di organizza- Teologica di Milano.
Le esperienze che si fanno in famiglia zione sociale penalizzante per Conferenza del 6 maggio 2016,
(coniugalit, fecondit, genitorialit) qualsiasi legame. Centro congressi Santo Volto, Torino
non sono fatte per essere vissute nel Lobiettivo allora integrare, far fare Testo non rivisto dallautore.
Sintesi della redazione.

La dimensione erotica
dellamore un dono di Dio
che abbellisce lincontro
tra gli sposi.
Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia

papa Francesco

Questa riflessione pu essere


utile per il lavoro di gruppo.
La trovate in versione integrale
(sei pagine) su: www.gruppifami-
glia.it/2016/bozzolo.pdf
8 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

Lavventura dellamore il
vero viaggio di nozze della
vita di coppia.

LAMORE NEL MATRIMONIO scana.


Educare eros
Con fine sapienza pedagogica, il Papa
Un commento al capitolo IV della Amoris laetitia scava nei sentimenti dellamore e nel-
lamore come sentimento, per aprire il
varco alla grazia di agape, che in-
segna a lavorare leros in profondit.
Si tratta di un lavoro artigianale che
deve fondere insieme intuizione e atten-
zione, passione e dedizione. Egli ac-
Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia

compagna con mano paterna e parola


amica il cammino delluomo e della
donna di oggi. un testo che va cen-
tellinato perch apra il cammino della
coppia alla divina leggerezza della spe-
ranza.
Francesco cerca di stare lontano da
due estremi: da un lato, rifugge tutte le
idealizzazioni erotiche, fisiche, psichi-
che e spirituali dellamore; dallaltro,
educa il cuore e il gesto a percepire la
promessa dellaltro/a come orizzonte e
limite del proprio desiderio. Anzi come
territorio della sua liberazione dal go-
dimento consumistico e insaziabile.
Solo cos lamore porta la donna e
plasmato dalla grazia di agape.
luomo nel paese inesplorato della li-
di Franco Giulio Brambilla* LEsortazione svolge una riflessione af-
bert dellamore.
Per trovare il centro di gravit di Amoris fascinante sul lavoro dellamore sulla
Lagape lavora fin dal di dentro leros
Laetitia suggerisco unimmagine: traccia dellinno allagape di san Paolo
umano e lo porta verso vette insospet-
quando la donna apre la custodia che (1Cor 13). Parla dellamore umano
tate. Qui si snoda la sequenza dei verbi
contiene lanello di fidanzamento su cui prima che cristiano e suggerisce che
di agape. Nelle lingue moderne alcuni
incastonato un diamante, ammira lamore umano un labor un cam-
sono diventati predicati nominali (la ca-
anzitutto lo sfavillio del gioiello dincal- mino e una lotta che messo in moto
rit paziente, benigna la carit,
colabile valore. Il capitolo IV: Lamore dalla promessa dellagape cristiana.
non invidiosa, ecc.), ma nel testo ori-
nel matrimonio il diamante dellEsor- Il Papa attribuisce al soggetto (La carit
ginale sono tutti predicati verbali [p.e.
tazione Apostolica. ) i verbi e le azioni dei sentimenti
la carit pazienta]. Indicano azioni pas-
dellamore, perch trovino la via per
sive e attive, declinate in positivo e in
il lavoro dellamore essere lavorati dalla presenza della
negativo per inscenare il prodigioso
Papa Francesco inizia cos: Tutto grazia. Qui sta la magia del cam-
scambio di eros e agape. Lagape il
quanto stato detto [fino ad ora] non mino dellamore!
dono che rende paziente, benevolo,
sufficiente ad esprimere il vangelo del In tutte le lingue moderne la parola
non invidioso, non vanaglorioso lardi-
matrimonio e della famiglia se non ci amore significa sia la passione di eros
mento di eros. Gli lascia tutto il suo az-
soffermiamo in modo specifico a par- che il dono dellaltro. Francesco abita
zardo, la sua passione, il suo
lare dellamore (n. 89). Lamore va senza paura la parola amore, parlando
struggente desiderio di possedere, ma
portato alla parola e leco che vi ri- per trenta numeri de il nostro amore
lo libera dal sogno di consumare lal-
suona la promessa. La promessa quotidiano (90-119). un affasci-
tro, perch alla fine porterebbe alla
della grazia di agape [lamore disinte- nante affresco del prodigioso scam-
consunzione di s.
ressato] porta a compimento il lavoro bio di eros e agape, nel tessuto della
La pazienza, la benevolenza, la guari-
di eros [lamore di attrazione]. Il dono vita dogni giorno delluomo e della
gione dellinvidia, la lotta allorgoglio,
dellamore presente come promessa, donna. Questo il diamante di Amoris
lamabilit, il distacco generoso, il per-
ma assente come pieno compimento. Laetitia, che brilla della forza libera,
dono, la gioia condivisa, lempatia, la
Ha bisogno che il lavoro di eros sia sciolta e serena della laetitia france-
fiducia, la speranza nellaltro, laffronto
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 9

delle contrariet, sono come la scala di Secondo le parole di san


Giacobbe (cfr Gen 28,12) che unisce Bellarmino ci non pu ac- Ci si innamora di una persona intera
la terra delleros con il cielo dellagape cadere senza un grande con una identit propria, non solo di un
(nn. 91-119). Noi usiamo concetti mistero (n. 124) [...]. corpo, sebbene tale corpo, al di l del
astratti, Francesco guida con la parola Lo sguardo di papa France-
suadente a percorrere le vie del cuore sco sulla drammatica del-
logorio del tempo, non finisca mai di
e le strade della vita, perch quei sen- lamore arricchisce la esprimere in qualche modo quelliden-
timenti si lascino lavorare dalla gra- famiglia delleloquenza di tit personale che ha conquistato il
zia di agape []. gesti affascinanti. La vi- cuore. Quando gli altri non possono pi
Lavventura dellamore il vero viag- cenda di una coppia e la riconoscere la bellezza di tale identit, il
gio di nozze della vita di coppia. Il ca- generazione dei figli deve
pitolo IV il cuore dellEsortazione che viaggiare tra le false idea-
coniuge innamorato continua ad essere
fa brillare il diamante de il nostro lizzazioni e le cadute depri- capace di percepirla con listinto del-
amore quotidiano! menti. unarmonia di note lamore, e laffetto non scompare. Riaf-
che risuonano nella vita ferma la sua decisione di appartenere
La pi grande amicizia della famiglia []. ad essa, la sceglie nuovamente ed
[] Con realismo papa Francesco nel
seguito del capitolo svolge il cammino Le trasformazioni
esprime tale scelta attraverso una vici-
storico dellamore (nn. 120-162) e le dellamore nanza fedele e colma di tenerezza. La
sue trasformazioni (163-164). Egli af- Infine, corona questo capi- nobilt della sua decisione per essa, es-
ferma, infatti, che non si deve gettare tolo-gioiello un cenno (nn. sendo intensa e profonda, risveglia una
sopra due persone il tremendo peso di 163-164) sulle trasforma- nuova forma di emozione nel compi-
dover riprodurre in maniera perfetta zioni dellamore. Se
lunione che esiste tra Cristo e la sua lamore un labor, un
mento della missione coniugale.
Chiesa (n. 122). Tra lamore di Cristo cammino e una lotta, esso Amoris laetitia n. 164
per la sua Chiesa e il rapporto uomo soggetto alla trasforma-
donna esister sempre unasimmetria zione delle sue figure. Solo Proprio nelle trasformazioni dellamore
invalicabile e un insopprimibile ri- lassolutizzazione della forma roman- la grazia di agape capace di attivare
mando. tica dellinnamoramento, spesso con il lavoro di eros, attraverso la feconda
Per questo il Papa nel bel n. 123 sulla fantasmi fortemente adolescenziali, gestazione dellamicizia pi grande.
scorta di Tommaso definisce lamore produce unesaltazione e unidealizza- Eros, phila [amicizia] e agape cele-
coniugale come la pi grande amici- zione dei modi dellamore. brano la loro danza circolare nella fe-
zia (maxima amicitia). Nel rapporto Papa Francesco racconta le cose essen- condit di un cammino che sirradia sui
uomo donna la differenza assume i ziali sui cambiamenti dellamore. sentieri della vita. Questa sintesi del-
tratti della sponsalit esclusiva e del- Anzitutto, il prolungamento della vita lamore il riverbero della pericoresi
prospetta un mutamento trinitaria nella storia, non un suo facile
della relazione intima e del rispecchiamento, n solo un trionfale
senso di appartenenza per inveramento, ma la sua incarnazione
pi decenni successivi, spo- nella relazione tra luomo e la donna.
standosi dal desiderio ses- In sintesi, potremmo dire che charitas
suale al sentimento di salutis cardo [la carit il cardine della
complicit. Occorre svilup- salvezza].
pare altri tipi di appaga- Se allinizio Dio uomo e donna li
mento che rendono capaci cre nella tenerezza preveniente del
di godere le diverse et
Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia

dono, la misericordia di Cristo uomo


della vita, la generazione e donna li unir nel cammino con cui
dei figli, e la ripartenza con la grazia di agape porta a pienezza il
la venuta dei nipoti. lavoro di eros.
Infine, la fedelt al proprio Solo affidandosi alla relazione promet-
progetto di vita genera tente nellattraversamento del deserto
forme simboliche di condi- della vita, luomo e la donna entre-
visione che talvolta si sco- ranno nella terra promessa in cui scorre
prono soprattutto con la in abbondanza la gioia.
perdita del partner.
Un testo sintetico dice bene * Vescovo di Novara,
la capacit di realizzare la vicepresidente della Conferenza
totalit, talvolta debordante Episcopale Italiana
dellamore erotico, nella Tratto da: L'Osservatore Romano, 22
dedizione profonda del- aprile 2016 e 16-17 maggio 2016
lamore di benevolenza.
Rileggiamo questo brano:
10 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

ACCOMPAGNARE, DISCERNERE Nessuno pu essere

E INTEGRARE LA FRAGILIT
condannato per sempre,
perch questa non la logica
del Vangelo!
Amoris laetitia n. 297
Un commento al capitolo VIII della Amoris laetitia

di Eugenio Zanetti* Serve misericordia mente e solamente in vista dellaccesso


In Amoris laetitia sono diverse le situa- Laccoglienza di questi fratelli nella o meno ai sacramenti, ma pi global-
zioni familiari considerate e ritenute Chiesa deve essere animata dalla mi- mente in vista di un ripensamento della
complesse: dalle semplici convivenze sericordia di Dio, senza escludere nes- propria vita e del proprio cammino di
alle nuove unioni, anche se lattenzione suno, ma accompagnando tutti fede, in modo adeguato alle diverse si-
maggiore dedicata alle cosiddette si- tenendo presente le esigenze concrete, tuazioni; si tratta quindi di un discerni-
tuazioni irregolari, soprattutto quelle soprattutto in quest mento pratico (cfr n. 304).
dei divorziati risposati. anno giubilare della misericordia (cfr n. Questo discernimento deve saper arti-
309). colare sapientemente il rapporto fra
Serve consapevolezza Anche le persone che vivono in situa- norma generale/ideale/naturale e si-
Alcune situazioni non realizzano og- zioni cosidette irregolari non sono da tuazione particolare/concreta (cfr n.
gettivamente la concezione [cristiana] ritenersi degli scomunicati, ma conti- 298). Cos pure occorre valutare il
del matrimonio (n. 303). nuano ad essere membri della comu- grado di responsabilit o imputabilit
I fedeli che sono in queste situazioni di nit ecclesiale (cfr n. 299). avuto in rapporto alla situazione ogget-
vita sono chiamati a maturare la con- Come potremmo raccomandare a tivamente negativa perch: il grado di
sapevolezza (cfr n. 298) di essere in questi genitori di fare di tutto per edu- responsabilit non uguale in tutti i
condizioni non sempre, non del tutto o care i figli alla vita cristiana, dando loro casi (n. 300).
non ancora corrispondenti alla propo- lesempio di una fede convinta e prati- Nel discernimento quindi vanno tenute
sta evangelica, soprattutto quando si cata, se li tenessimo a distanza dalla in conto situazioni/condizionamenti che
tratta di situazioni irregolari. vita della comunit, come se fossero potrebbero evidenziare delle attenuanti
Scrive Francesco: Naturalmente biso- scomunicati? Si deve fare in modo di circa la responsabilit/imputabilit sog-
gna incoraggiare la maturazione di non aggiungere altri pesi oltre a quelli gettiva perch, come si sono bene
una coscienza illuminata [...] ma questa che i figli, in queste situazioni, gi si tro- espressi i Padri sinodali, possono esi-
coscienza pu riconoscere non solo vano a dover portare! (n. 246). stere fattori che limitano la capacit di
che una situazione non risponde obiet- decisione (n. 301).
tivamente alla proposta generale del Serve discernimento
Vangelo; pu anche riconoscere con La parola dordine del documento, Serve accompagnare
sincerit e onest ci che per il mo- oltre a quella dellaccompagnamento, Tutto questo cammino di discernimento
mento la risposta generosa che si pu quella del discernimento perso- deve dunque essere svolto con pa-
offrire a Dio (n. 303). nale e pastorale, che non diretta- zienza, seguendo la pedagogia di-
vina (cfr n. 78).
Il fine quello di aiutare i fedeli, attra-
verso un accompagnamento spirituale,
a maturare in loro la consapevolezza
della loro situazione e quindi ad indivi-
duare il bene che loro possibile ed
Campi estivi 2011. Foto: archivio Gruppi Famiglia

anche richiesto. Infatti il colloquio col


sacerdote, in foro interno, concorre alla
formazione di un giudizio corretto su
ci che ostacola la possibilit di una
pi piena partecipazione alla vita della
Chiesa e sui passi che possono favo-
rirla e farla crescere (n. 300).

Un discernimento dinamico
Il discernimento sulla propria situazione
a cui chiamato il fedele deve essere
svolto in modo dinamico seguendo al-
cuni criteri di rivisitazione del proprio
vissuto. Ci possono essere situazioni
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 11

lanalisi e allapprofondimento degli


orientamenti offerti dal Papa, a livello
nazionale o almeno regionale.
Il fine di tale accompagnamento/di-
scernimento non immediatamente
laccesso o meno ai sacramenti, ma
pi globalmente il proprio cammino di
fede, il proprio rapporto col Signore
Fonte: www.setieridimontagna.it

nella Chiesa: moralit e santit.


Tutto ci esige quindi la proposta (della
Chiesa) e ladesione (di questi fedeli)
ad itinerari spirituali non solo ordinari
(in parrocchia), ma anche specifici (es.:
percorsi prematrimoniali adatti a con-
viventi o sposati solo civilmente; per-
corsi per separati, divorziati o risposati,
come gi avviene in tante diocesi). Non
si tratta di imporre nuovi fardelli, ma di
dare seriet allazione pastorale e di
venire incontro alle domande profonde
ed effettive di questi fratelli, col tempo
che ci esige.
pi positive ed altre pi negative, sia 351. Cfr. Evangelii gaudium n. 47).
Durante questi itinerari, da calibrarsi a
circa il passato (separazione) sia circa Il ruolo della comunit
seconda delle situazioni e delle con-
il presente (convivenza o nuova Unaltra parola chiave del cap. VIII
crete possibilit, si pone anche la valu-
unione), sia in rapporto alla vita perso- integrare la fragilit; ovviamente in ri-
tazione circa laccesso ai sacramenti
nale o familiare, sia in rapporto alla ferimento al ruolo di questi fedeli nella
(Confessione e Comunione), come
vita ecclesiale. comunit.
mezzi/aiuti nel proprio cammino di
Una cosa una seconda unione con- Scrive Francesco: nessuno pu essere
fede che deve continuare sempre.
solidata nel tempo, con nuovi figli, con condannato per sempre, perch questa
Sta qui il chiarimento pi nuovo offerto
provata fedelt, dedizione generosa, non la logica del Vangelo! Non mi ri-
dallEsortazione, che certamente tiene
impegno cristiano, consapevolezza del- ferisco solo ai divorziati che vivono una
conto del valore dei mezzi sacramentali
lirregolarit della propria situazione e nuova unione, ma a tutti, in qualunque
necessari per un cammino di fede, per
grande difficolt a tornare indietro situazione si trovino (n. 297).
evitare di perderne limportanza o di
senza sentire in coscienza che si ca- Strettamente collegato al tema dellin-
avviare delle vie per cos dire alterna-
drebbe in nuove colpe [...]. tegrazione in comunit largomento
tive.
Altra cosa invece una nuova unione degli incarichi ecclesiali: nella disci-
*Vicario giudiziale della diocesi di
che viene da un recente divorzio, con plina vigente per i divorziati risposati vi
Bergamo, responsabile
tutte le conseguenze di sofferenza e di sono alcune limitazioni.
del gruppo La casa.
confusione che colpiscono i figli e fa- LEsortazione non d ulteriori precisa-
Sintesi redazionale
miglie intere, o la situazione di qual- zioni, anche se fa intendere che vi pos-
cuno che ripetutamente ha mancato ai sano essere delle revisioni; in ogni caso
suoi impegni familiari (n. 298). anche questi fedeli possono svolgere
Tale cammino di discernimento, pro- servizi utili per la comunit ( cfr n. 299).
prio perch rivolto a tutto il proprio vis- Per quanto riguarda i separati/divorziati
suto e posto nella prospettiva che permangono nella fedelt al loro Una cosa una seconda unione
fondamentale del cammino di fede, matrimonio, vi poi limportanza di ri- consolidata nel tempo,
non mai concluso, anzi apre la co- conoscere e valorizzare la loro testimo-
scienza ad una maturazione sempre nianza e insieme di sostenere il loro
altra cosa invece una nuova
maggiore (cfr n. 303). cammino (cfr n. 242). unione che viene da un recente
divorzio.
Gli aiuti ecclesiali In conclusione
Nel cammino di crescita della fede, at- Il dato fondamentale e ormai acquisito
traverso un serio ed equilibrato discer- latteggiamento ecclesiale da avere
nimento sul proprio vissuto, questi nei confronti di questi fratelli: carit
fedeli ricevono dalla Chiesa gli aiuti nella verit; e quindi attenzione ed ac-
necessari, in cui potrebbero essere compagnamento che ormai deve far lEucaristia non un premio
compresi anche quelli sacramentali. parte dei capitoli della pastorale fami- per i perfetti, ma un generoso
Papa Francesco, infatti, ricorda che liare. In questi termini concreti si rea-
lEucaristia non un premio per i per- lizza un vero spirito di misericordia.
rimedio e un alimento
fetti, ma un generoso rimedio e un ali- Questo tempo, dopo la pubblicazione per i deboli.
mento per i deboli (n. 305, nota n. dellEsortazione, dovrebbe servire al- Evangelii gaudium n. 47
12 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

IL SIGNORE GES
giudice misericordioso
Il nuovo processo di nullit matrimoniale

minus Jesus, che entr in vi- Le novit entrate in vigore


gore l8 dicembre scorso. La prima di queste costituita dallin-
Largomento fu cos sottratto troduzione, a fianco delle due proce-
Pollaiolo: Allegoria della giustizia, Galleria degli Uffizi, Firenze

alle successive discussioni dure esistenti il processo ordinario e


del Sinodo, e se ne trova il processo documentale del processo
cenno solo nel n. 244 del- pi breve. Questa la pi grande e si-
lesortazione postsinodale gnificativa novit della riforma.
Amoris laetitia. Ma si capi- Si applica quando entrambe le parti
sce la riforma del processo siano concordi nel chiedere tale proce-
di nullit solo se la si legge dura e la nullit sia evidente, cio non
nellinsieme del percorso si- siano necessari particolari approfondi-
nodale che ha portato al- menti istruttori.
lAmoris laetitia. Ha tempi e soggetti ben determinati. Lo
La riforma risponde, quindi, accetta il Vicario Giudiziale del tribu-
allo stesso sguardo sulla ric- nale competente, che lo affida a un
chezza del matrimonio e istruttore incaricato di raccogliere le
della famiglia, e sulla ne- prove in ununica sessione e di espri-
cessit di formazione, custo- mere il suo parere sulla fondatezza
dia, accoglienza e vicinanza della nullit, insieme a quello di un as-
che muove lazione pasto- sessore. Raccolto anche il parere del
rale della Chiesa verso le Difensore del Vincolo, il Vescovo come
coppie e le famiglie. giudice emette la sentenza, la scrive e
la notifica alle parti.
DI ALESSANDRO GIRAUDO*
I principi della riforma Se il Vescovo non convinto della nul-
Un matrimonio nullo un fatto di par- Il motu proprio riscrive ben 21 canoni lit, non emette una sentenza negativa,
ticolare gravit che non coincide con la del Codice, quelli del titolo dedicato ai ma rinvia la causa al processo ordina-
semplice constatazione che quel matri- processi per la dichiarazione di nullit rio, cos che siano approfonditi i punti
monio sia fallito. del matrimonio, per cui non si affianca complessi o incerti.
semplicemente alla normativa prece- La durata del processo pu andare da
Come si giunti alla riforma dente, ma la riforma del tutto. un minimo di circa 60 giorni, fino a
Con la consultazione voluta da France- I principi intorno a cui ruota la riforma pochi mesi a seconda dei tempi di la-
sco tra la fine del 2013 e linizio del del processo sono sostanzialmente voro dellistruttore, del Difensore del
2014 in vista del Sinodo sulla famiglia, due: la preoccupazione della salvezza vincolo e del Vescovo.
emersero da diverse parti richieste per delle anime, e lenorme numero di fe-
una semplificazione del processo e una deli che, pur desiderando provvedere La preparazione della richiesta di
maggiore accessibilit, oltre alleven- alla propria coscienza, troppo spesso una causa
tuale gratuit, delle cause. Tali posi- sono distolti dalle strutture giuridiche Nelle Regole procedurali si dedica
zioni furono raccolte e sintetizzate nei della Chiesa a causa della distanza fi- ampio spazio allazione di accompa-
n. 48 e 49 della Relatio finale dellAs- sica o morale. gnamento delle coppie separate e al
semblea straordinaria del Sinodo del- Le nuove disposizioni sono state ema- percorso, chiamato indagine pre-giu-
lottobre 2014. nate non per favorire la nullit del ma- diziale o pastorale, che, con laiuto di
Nel frattempo, il 27 agosto 2014 Papa trimonio, ma per garantire la celerit figure diverse che vanno dal parroco
Francesco istitu una nuova commis- dei processi, non meno che una giusta agli specialisti del diritto, possa con-
sione con il compito di studiare la ri- semplicit. Non si introducono, durre alla presa di coscienza dei motivi
forma del processo di nullit da cui quindi, nuovi capi di nullit. della nullit e alla formulazione del-
scatur il motu proprio Mitis Iudex Do-
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 13

listanza (libello) per introdurre la causa del legittimo desiderio di giustizia di Si capisce la riforma del processo
al tribunale competente. molti fedeli, e sia capace di un vero di nullit solo se la si legge
Limportanza di questo percorso ri- servizio di giustizia e di carit alle fa-
chiamata al n. 244 dellAmoris laetitia, miglie.
nellinsieme del percorso
dove si ribadisce la necessit di met- Accanto, quindi, alla preparazione di sinodale che ha portato
tere a disposizione delle persone sepa- un personale sufficiente, composto di allAmoris laetitia.
rate o delle coppie in crisi, un servizio chierici e laici, che si consacri in modo
dinformazione, di consiglio e di me- prioritario a questo servizio ecclesiale
diazione, legato alla pastorale fami- (Amoris laetitia, n. 244), sar necessa-
liare, che potr pure accogliere le rio pensare a una variegata formazione
persone in vista dellindagine prelimi- rivolta a diversi operatori.
nare al processo matrimoniale. Penso ai sacerdoti nella loro forma-
zione permanente; penso, allo stesso Si passati dal sospetto (Codice del
La formazione degli operatori modo, ai tanti laici che sono impegnati 1917), per cui le affermazioni delle
La formazione non una novit anche nella pastorale familiare, oppure in parti non facevano prova perch inte-
se lapplicazione di una riforma cos ra- forme pi specialistiche di accompa- ressate, alla benevolenza (Codice del
dicale richiede un profondo rinnova- gnamento, come coloro che mettono a 1983), per cui potevano fare prova
mento in tutti gli operatori, nellambito disposizione tempo e competenze nei laddove supportate anche solo da in-
giuridico e pastorale, perch lo stesso consultori di ispirazione cattolica. dizi, alla possibilit che da sole fac-
Francesco ha ribadito che i provvedi- ciano prova piena, quando non ci
menti da lui voluti hanno un obiettivo Il tribunale competente siano elementi che le confutino e sia
eminentemente pastorale: mostrare la Nella riforma voluta da Papa Francesco provata la credibilit delle parti stesse.
sollecitudine della Chiesa verso quei fe- cambiano i criteri di individuazione del Questo cambiamento risponde alla
deli che attendono una rapida verifica tribunale competente. Ora il nuovo giusta attenzione alle persone, che
sulla loro situazione matrimoniale. can. 1672 pone sullo stesso piano il tri- sono chiamate a loro volta a rispon-
Si tratta di attuare una rinnovata azione bunale del luogo del matrimonio, del dere in coscienza delle proprie afferma-
giuridica che non perda di vista la sua domicilio o quasi-domicilio canonico di zioni e che dovrebbero accostare la
natura ecclesiale, si spogli di tutto ci una delle due parti, il luogo dove si do- causa di nullit per vedere accertata la
che diventa ostacolo allaccoglienza vranno cercare la maggior parte delle verit sostanziale, di cui sono loro in
prove. Questa scelta ri- primo luogo i soli protagonisti e testi-
sponde al principio della moni, senza cedere alla tentazione di
prossimit tra i fedeli e il deformare tale verit per lottenimento
giudice, cos che non ci di un interesse personale.
siano troppi impedimenti Proprio lattuazione dei percorsi di ac-
allaccesso al tribunale pi compagnamento e di indagine pre-giu-
vicino e sia possibile speri- diziale sar un valido strumento per
mentare un fattivo collega- aiutare le parti a prendere coscienza
mento tra il tribunale e la della propria vicenda e del valore della
pastorale familiare dioce- nullit, creando occasioni per smorzare
sana. le contrapposizioni e per giungere a
purificare le intenzioni e gli interessi che
Il valore delle dichiara- motivano la scelta di rivolgersi al tribu-
Eugeniusz Kazimirowski: La Divina Misericordia

zioni delle parti nale ecclesiastico.


Tra le tante novit pi tecni- * docente di Diritto canonico alla
che previste dalla riforma Facolt Teologica di Torino e vicario
segnalo il cambiamento in- giudiziale al Tribunale ecclesiastico
trodotto dal nuovo can. del Piemonte.
1678 riguardo al valore Conferenza del 6 maggio 2016,
delle dichiarazioni delle Centro congressi Santo Volto, Torino.
parti. Sintesi della redazione.

Un argomento da conoscere
perch coinvolge la pastorale
familiare.
14 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

Beato chi teme il Signore


e cammina nelle sue vie.
Della fatica delle tue mani
ti nutrirai, sarai felice
e avrai ogni bene.
Fonte: www.villabertacchi.it

La tua sposa come vite feconda


nell'intimit della tua casa;
i tuoi figli come virgulti d'ulivo
intorno alla tua mensa.
Ecco com' benedetto
l'uomo che teme il Signore.
Ti benedica il Signore da Sion.

1. Alla luce della Parola


Possa tu vedere il bene
di Gerusalemme tutti i giorni
della tua vita!
Possa tu vedere i figli dei tuoi
figli!
uesto salmo ci presenta un deli-
La Bibbia popolata da famiglie,
da generazioni, da storie di amore
Q zioso idilio pieno di semplicit e
di freschezza. un quadro di felicit
Pace su Israele!
Sal 128,1- 6
e di crisi familiari, fin dalla prima familiare di una famiglia modesta nel
pagina, dove entra in scena la fa- suo intimo: in essa si vive nella piet,
miglia di Adamo ed Eva, con il nel lavoro manuale, e nellamore filiale
suo carico di violenza ma anche e coniugale.
con la forza della vita che conti- Per Israele luomo giusto destinato la felicit di ogni famiglia dIsraele.
nua (cfr Gen 4), fino allultima pa- ad essere felice e ricompensato gi in Nessuna persona, nessuna famiglia
gina dove appaiono le nozze della questa vita con la sua piena realizza- deve costruire la propria felicit contro
Sposa e dellAgnello (cfr Ap zione umana. quella degli altri.
21,2.9). Si tratta di una felicit troppo terra La dimensione sociale dellesistenza
Papa Francesco AL n.9 terra? Se pensiamo cos perch vi- umana costantemente sottolineata
viamo uno spiritualismo disincarnato. nella Bibbia: io prego per il mio paese,
Il pensiero biblico invece molto reali- per la citt nella quale vivo, per i miei
Nel primo capitolo della AL papa Fran- sta e afferma che Dio ci ha fatto per la concittadini.
cesco inizia la sua riflessione partendo gioia, fin da quaggi. Questo salmo ci invita a riscoprire la
dalle narrazioni della Bibbia sulla fami- Entriamo ora nel cuore del salmo. lode e le preghiera gioiosa: la pre-
glia. ghiera che si rallegra perch le cose
Ne emerge che la famiglia non un vanno bene e sa dire grazie.
ideale astratto ma un compito artigia-
Beati coloro che ascoltano
nale (AL16) che si esprime nella tene- la Parola di Dio
rezza (cfr AL28) ma che si confrontato e la mettono in pratica
con il peccato fin dallinizio, quando la Lc 11,28b
relazione di amore si trasformata in
dominio (cfr AL19). Lamore umano una cosa buona,
Allora la Parola di Dio non si mostra creata e voluta da Dio.
come una sequenza di tesi astratte, Si pu pregare questo salmo in dialogo
bens come una compagna di viaggio con la persona amata, pregare per la
anche per le famiglie che sono in crisi sua felicit, pregare perch essa ami.
o attraversano qualche dolore, e indica Le due immagini, la vite e lulivo, sono
loro la meta del cammino (AL22). evocatrici di gioia: sono i due alberi da
Fonte: www.ilmarionio.it

Antonio Spadaro frutto tipici del vicino oriente, che


danno il vino e lolio.
Per guidare i lettori alla riflessione pro- Limmagine dei figli intorno alla ta-
poniamo un commento al salmo 128, vola pu aiutarci a pregare per i nostri
che fa da filo conduttore a tutto il capi- figli, per la loro unione fraterna, perch
tolo. non si inaspriscano i conflitti tra figli e
Ci serviamo del commento di Nol genitori.
Quesson: Il messaggio dei salmi, edito La felicit di Gerusalemme condiziona
da Borla negli anni 80.
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 15

2. LA REALT
Fonte: www.ilfont.it

e le sfide delle famiglie


Nel secondo capitolo il Papa considera IL PRIMATO
Il ritmo della vita attuale, lo stress, la situazione attuale delle famiglie, te-
lorganizzazione sociale e lavora- nendo i piedi per terra e affrontando
DELLA COSCIENZA
tiva, sono fattori culturali che met- alcune sfide: dal fenomeno migratorio La coscienza la capacit che con-
tono a rischio la possibilit di alla negazione ideologica della diffe- sente all'uomo di emettere un giudizio
scelte permanenti (AL33). renza di sesso; dallattenzione alle per- pratico circa la moralit dei suoi atti in-
Si teme la solitudine, si desidera sone con disabilit al rispetto degli dividuali.
uno spazio di protezione e di fe- anziani; dalla decostruzione giuridica In altre parole, la coscienza fa sentire
delt, ma nello stesso tempo cre- della famiglia alla violenza nei con- la soddisfazione per il bene compiuto e
sce il timore di essere catturati da fronti delle donne. E lo fa insistendo il rimorso per il male fatto.
una relazione che possa riman- sulla concretezza e sul realismo. La coscienza per va educata e for-
dare il soddisfacimento delle aspi- Antonio Spadaro mata. Conta molto l'educazione rice-
razioni personali (AL34). vuta, lambiente in cui si cresciuto e
Come cristiani non possiamo ri- LA DECOSTRUZIONE le scelte di vita fatte.
nunciare a proporre il matrimonio Cosa vuol dire quindi agire secondo
allo scopo di non contraddire la DELLA FAMIGLIA coscienza per la Chiesa?
sensibilit attuale (AL35). Decostruire, smontare, fare a pezzi: Quanto pi gli sposi cercano di ascol-
Al tempo stesso dobbiamo essere queste sembrano le parole dordine di tare nella loro coscienza Dio e i suoi
umili e realisti, per riconoscere che parte della cultura contemporanea. comandamenti (cfr Rm 2,15) e si fanno
a volte il nostro modo di presen- Si decostruito il linguaggio: quindi accompagnare spiritualmente, tanto
tare le convinzioni cristiane e il meglio p.e. parlare di salute della pi la loro decisione sar intimamente
modo di trattare le persone hanno donna anzich di aborto, di qualit libera da un arbitrio soggettivo e dal-
aiutato a provocare ci di cui oggi della vita anzich di eutanasia. ladeguamento ai modi di comportarsi
ci lamentiamo (AL36). Si decostruita la persona: chi sono del loro ambiente (AL222).
Abbiamo difficolt a presentare il io? Maschio, femmina o un po luno e
matrimonio pi come un cammino un po laltro? la questione del gen-
dinamico di crescita e realizza- der e del transgender ma, molto pi
zione che come un peso da sop- banalmente, vivere una sessualit
portare per tutta la vita. mordi e fuggi.
Stentiamo anche a dare spazio Si decostruita la famiglia: ci si sta in-
alla coscienza dei fedeli che tante sieme finch va bene e poi ci si lascia,
volte rispondono quanto meglio i figli sono un optional, meglio un cane
possibile al Vangelo in mezzo ai o due gatti. E, se ci sono figli, questi im-
loro limiti [...] pareranno ad avere due pap, op-
Siamo chiamati a formare le co- pure due mamme, nuovi fratelli, Se il Signore
scienze, non a pretendere di sosti- una complicata rete parentale e, non costruisce la casa,
tuirle (AL37). quando va male, essere contesi tra i
due genitori. FR
invano si affaticano i costruttori.
Sal 127,1a
16 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

3. LO SGUARDO RIVOLTO A GES:


la vocazione della famiglia
SITUAZIONI partecipano alla vita [della Chiesa] in
Davanti alle famiglie e in mezzo modo imperfetto e a cui la Chiesa
ad esse deve sempre nuovamente IMPERFETTE chiamata a volgersi con amore. FR
risuonare il primo annuncio [lan- I semina Verbi sono i semi che
nuncio pasquale], che il pi lazione di Cristo sparge nella storia. LEDUCAZIONE
bello, pi grande, pi attraente e Il Verbo si manifestato in pienezza in
allo stesso tempo il pi necessa- Ges di Nazareth ma presente da DEI FIGLI
rio (AL58). sempre: per mezzo di Lui tutte le cose La vita oggi diventata avara di tempo
Il nostro insegnamento sul matri- sono state create recita il Credo. per parlare, riflettere, confrontarsi.
monio e la famiglia non pu ces- Questa idea, presente nei Padri della Molti genitori sono sequestrati dal la-
sare di ispirarsi e di trasfigurarsi Chiesa, permise al Cristianesimo di in- voro [...] e si trovano come paralizzati
alla luce di questo annuncio di culturarsi presso le societ pagane del dal timore di sbagliare.
amore e di tenerezza, per non di- tempo, cogliendo gli elementi positivi Il problema, per, non solo parlare.
ventare mera difesa di una dot- in esse presenti. Anzi, un dialoghismo superficiale non
trina fredda e senza vita. Ma, nel tempo, questo concetto cadde porta a un vero incontro della mente e
Infatti, non si pu neppure com- in disuso, perch si ritenne che extra del cuore. Chiediamoci piuttosto: cer-
prendere pienamente il mistero ecclesia nulla salus, che solo nella chiamo di capire dove i figli vera-
della famiglia cristiana se non alla Chiesa ci poteva essere salvezza. mente sono nel loro cammino? Dov
luce dellinfinito amore del Padre, A partire dal Vaticano II il concetto dei realmente la loro anima, lo sappiamo?
che si manifestato in Cristo, il semina Verbi stato rivalutato (cfr Ad E soprattutto: lo vogliamo sapere?
quale si donato sino alla fine ed Gentes, n.11). Siamo convinti che essi, in realt, non
vivo in mezzo a noi. Francesco lo usa in questo capitolo per aspettano altro?
Perci desidero contemplare Cri- parlare di quelle realt familiari che Papa Francesco, 20 maggio 2015
sto vivente che presente in tante
storie damore, e invocare il fuoco
dello Spirito su tutte le famiglie del
mondo (AL59).
Di fronte a situazioni difficili e a fa-
miglie ferite, occorre sempre ricor-
dare un principio generale:
Sappiano i pastori che, per
amore della verit, sono obbligati
Raffaello, Sacra famiglia Canigiani. Alte Pinakothek, Monaco (D)
a ben discernere le situazioni (Fa-
miliaris consortio, 84). Il grado di
responsabilit non uguale in tutti
i casi, e possono esistere fattori
che limitano la capacit di deci-
sione (AL79).
Il discernimento della presenza
dei semina Verbi nelle altre
Il terzo capitolo dedicato ad alcuni culture (cfr Ad gentes, 11) pu
elementi essenziali dellinsegnamento essere applicato anche alla
della Chiesa circa il matrimonio e la fa-
miglia.
realt matrimoniale e familiare.
Questo capitolo importante perch il- Amoris laetitia n.77
lustra in maniera sintetica, in 30 para-
grafi, la vocazione alla famiglia
secondo il Vangelo come stata
recepita dalla Chiesa nel tempo, so-
prattutto riguardo al tema dellindisso-
lubilit e alle situazioni imperfette.
Antonio Spadaro
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 17

La carit paziente,
benevola la carit;
non invidiosa,
non si vanta,
Bernardo Strozzi, La carit cristiana. Palazzo Rosso, Genova

non si gonfia dorgoglio,


non manca di rispetto,
non cerca il proprio interesse,
non si adira,
non tiene conto del male ricevuto,
non gode dellingiustizia
ma si rallegra della verit.
Tutto scusa,
tutto crede,
tutto spera,
tutto sopporta.
1 Cor 13,4-7

4. LAMORE N EL MATRIMONIO
EROS E AGAPE LA TRASFORMAZIONE
Dopo lamore che ci unisce a Dio, Il Cantico dei cantici ci parla in modo DELLAMORE
lamore coniugale la pi autentico del voto umano delleros, ma
grande amicizia. ununione che La vita delle persone cambia nel
anche dei suoi limiti e del suo termine. tempo, le situazioni familiari si modifi-
possiede tutte le caratteristiche di Il libro ci presenta la ricerca piena di
una buona amicizia [...] a cui ag- cano, lamore stesso si trasforma.
nostalgia e il reciproco ritrovarsi degli Alcuni, un po ingenuamente, sognano
giunge unesclusivit indissolubile, sposi. Ci porta loro gioia e quiete e
che si esprime nel progetto stabile un amore che rimanga quello del
ad un tempo sembra indurli ad una primo incontro, e faticano ad accettare
di condividere e costruire insieme nuova, continua ricerca.
tutta lesistenza [...] Nella stessa che lidillio dellinnamoramento ceda il
Si ha l'impressione che giungendo a se passo alla naturale evoluzione del-
natura dellamore coniugale vi stessi, sperimentando la propria vici-
lapertura al definitivo (AL123). lamore nella perseveranza della quo-
nanza, gli sposi continuino incessante- tidianit.
Perch tale amore possa [...] man- mente a tendere a qualcosa che
tenersi fedele nonostante tutto, si Il rimedio avere un progetto di vita
sovrasti il contenuto transitorio dellin- condiviso, la cui tenuta dipende in mi-
richiede il dono della grazia che lo contro e oltrepassi i limiti dell'eros.
fortifichi e lo elevi (AL124). sura proporzionale da quanto ognuno
L'amore sembra mostrarsi pi grande di disposto, nel tempo, ad investire.
ci che il corpo in grado di espri- Con il passare del tempo il forte desi-
mere, con uninquietudine che accom- derio sessuale dellinizio si trasformer
Il quarto capitolo tratta dellamore nel
pagna la coscienza del reciproco in pi pacata intimit, fatta di cura e di
matrimonio, e lo illustra a partire dal-
appartenersi e chiama, in certo senso, tenerezza; lentusiasmo per grandi pro-
linno dalla carit di 1Cor 13,4-7.
lo sposo e la sposa a pervenire a ci getti assumer la forma quotidiana di
Il capitolo una vera e propria esegesi
che costituisce il nucleo stesso del dono fare cose belle insieme; farsi compa-
puntuale, ispirata e poetica del testo
di persona a persona. gnia diventer il modo sereno con cui
paolino. Potremmo dire che si tratta di
Seguendo i sentieri delle parole trac- sentirsi sostenuti e protetti, soprattutto
una collezione di frammenti di un di-
ciate dalle strofe del Cantico ci avvici- nelle difficolt.
scorso amoroso che attento a descri-
niamo alla dimensione in cui l' eros La trasformazione del sentimento amo-
vere lamore umano in termini
cerca di integrarsi in un'altra verit del- roso non sar avvertita come deca-
assolutamente concreti.
l'amore, che invita ad un'altra comu- denza e allontanamento dallamore di
Si resta colpiti dalla capacit di intro-
nione. un tempo nella misura in cui ci si man-
spezione psicologica che segna tale
Questo amore stato denominato terr fedeli al progetto damore consa-
esegesi, introspezione che entra nel
agape, che porta a compimento, puri- crato da Dio e sostenuto dalla sua
mondo delle emozioni dei coniugi - po-
ficandolo, l'eros. grazia (cfr AL 163-164).
sitive e negative - e nella dimensione
Giovanni Paolo II Maurizio Gronchi
erotica dellamore.
Sintesi della redazione
Antonio Spadaro
18 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

Il quinto capitolo tutto concentrato vivere in societ. Forse non sempre ne


Tutte le mamme e tutti i pap sulla fecondit e sulla generativit siamo consapevoli, ma proprio la fa-
hanno sognato il loro figlio per dellamore. Si parla in maniera spiri- miglia che introduce la fraternit nel
nove mesi. [] Non possibile tualmente e psicologicamente pro- mondo! A partire da questa prima
una famiglia senza il sogno. fonda dellaccogliere una nuova vita, esperienza di fraternit, nutrita dagli af-
Quando in una famiglia si perde dellattesa propria della gravidanza, fetti e dalleducazione familiare, lo stile
la capacit di sognare, i bambini dellamore di padre e di madre. della fraternit si irradia come una pro-
non crescono e lamore non cre- Ma anche della fecondit allargata e messa sullintera societ e sui rapporti
sce, la vita si affievolisce e si spe- della vita della famiglia in senso ampio, tra i popoli.
gne (AL169). con la presenza di zii, cugini e anche Papa Francesco, 18 febbraio 2015
Le madri sono lantidoto pi forte dei vicini.
al dilagare dellindividualismo LEsortazione auspica che la famiglia GIOVANI E ANZIANI
egoistico. [] Sono esse a testi- sia al centro di una rete di relazioni Una volta da bambino, la nonna ci rac-
moniare la bellezza della vita (AL ampie. La stessa mistica del sacra- contava una storia di un nonno an-
174). mento del matrimonio ha un profondo ziano che nel mangiare si sporcava
I figli hanno bisogno di trovare un carattere sociale (cfr AL186). E allin- perch non poteva portare bene il cuc-
padre che li aspetta quando ritor- terno di questa dimensione sociale il chiaio con la minestra alla bocca.
nano dai loro fallimenti (AL177). Papa sottolinea in particolare sia il rap- E il figlio, ossia il pap della famiglia,
Nessuna famiglia pu essere fe- porto tra giovani e anziani, sia la rela- aveva deciso di spostarlo dalla tavola
conda se si concepisce come zione tra fratelli come tirocinio alla comune e ha fatto un tavolino in cu-
troppo differente o separata (AL crescita nella relazione con gli altri. cina, dove non si vedeva, perch man-

5. LAMORE CHE DIVENTA FECONDO


182). Antonio Spadaro giasse da solo. E cos non avrebbe fatto

una brutta figura quando venivano gli


TRA FRATELLI amici a pranzo o a cena.
Il legame di fraternit che Pochi giorni dopo, arriv a casa e tro-
si forma in famiglia tra i vando suo figlio pi piccolo che gio-
figli, se avviene in un clima cava con il legno e il martello e i chiodi,
di educazione allapertura faceva qualcosa l, disse: Ma cosa fai?
agli altri, la grande Faccio un tavolo, pap. Un tavolo,
scuola di libert e di pace. perch? Per averlo quando tu diventi
In famiglia, tra fratelli si anziano, cos tu puoi mangiare l.
impara la convivenza I bambini hanno pi coscienza di noi!
umana, come si deve con- Papa Francesco, 4 marzo 2015
Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia

Le tue mani sono la mia carezza


i miei accordi quotidiani
ti amo perch le tue mani
si adoperano per la giustizia.
Se ti amo perch sei
il mio amore la mia complice e tutto
e per la strada fianco a fianco
siamo molto pi di due.
Mario Benedetti
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 19

IL PROCESSICOLO Non si vive insieme per essere


Ricordo un ritornello che diceva
che lacqua stagnante si cor- Da anni tengo corsi di preparazione al sempre meno felici,
rompe, si guasta. quanto ac- matrimonio e mi sento in dovere, alla ma per imparare ad essere felici
cade quando la vita dellamore fine del corso, di parlare del processi- [ogni giorno] in modo nuovo.
nei primi anni del matrimonio ri- colo, cio di quella serie di domande
che il sacerdote tenuto a fare ai futuri
Amoris laetitia n.232
stagna (AL219).
La storia di una famiglia solcata sposi e da cui dipende lOK per le
da crisi di ogni genere, che sono nozze in chiesa.
anche parte della sua drammatica Oltre alla presentazione delle domande
bellezza. Bisogna aiutare a sco- esistenti mi permetto di aggiungerne
due, entrambe legate allindissolubilit

6. ALCUNE PROSPETTIVE
prire che una crisi superata non
porta ad una relazione meno in- del vincolo matrimoniale.
tensa, ma a migliorare, a sedi-
mentare e a maturare il vino
dellunione (AL232).

PASTORALI
A volte le persone hanno bisogno
di realizzare a quarantanni una
maturazione arretrata che avreb-
bero dovuto raggiungere alla fine
CRISI E FIGLI
delladolescenza (AL239). Nella famiglia, tutto legato assieme:
quando la sua anima ferita in qual-
che punto, linfezione contagia tutti.
Nel sesto capitolo il Pontefice affronta Se durante il viaggio di nozze tua mo- E quando un uomo e una donna, che
alcune vie pastorali che orientano a co- glie fuggisse con lanimatore del villag- si sono impegnati ad essere una sola
struire famiglie solide e feconde se- gio vacanze ti sentiresti comunque carne e a formare una famiglia, pen-
condo il piano di Dio. Ma da chiarire sposato per sempre? sano ossessivamente alle proprie esi-
subito che il Papa preferisce lasciare la Se durante il viaggio di nozze vi do- genze di libert e di gratificazione,
pastorale familiare pi pratica alla vesse capitare un gravissimo incidente questa distorsione intacca profonda-
creativit delle Chiese locali. Per questo stradale e tuo marito rimanesse inva- mente il cuore e la vita dei figli.
non pretende di presentare una pasto- lido permanente su una carrozzina ti Tante volte i bambini si nascondono per
rale della famiglia ma si limita a rac- sentiresti comunque sposata per sem- piangere da soli Dobbiamo capire
cogliere alcune delle principali sfide pre?. bene questo. Marito e moglie sono una
pastorali (cfr AL 199). Ribadisce che le I fidanzati oggi non si fanno smon- sola carne. Ma le loro creature sono
famiglie sono soggetto di evangelizza- tare facilmente ma di fronte a queste carne della loro carne [...]
zione e rileva che ai ministri ordinati due domande qualche coppia (poche) Quando luomo e la donna sono di-
manca spesso una formazione ade- ha rinunciato al matrimonio. ventati una sola carne, tutte le ferite e
guata per trattare i complessi problemi Carlo Miglietta tutti gli abbandoni del pap e della
attuali delle famiglie. Testo tratto dal blog: mamma incidono nella carne viva dei
Antonio Spadaro gruppifamiglia.wordpress.com figli.
vero, daltra parte, che ci sono casi
in cui la separazione inevitabile. A
volte pu diventare persino moral-
mente necessaria [...]
Non mancano, grazie a Dio, coloro
che, sostenuti dalla fede e dallamore
per i figli, testimoniano la loro fedelt
La cattedrale di Pinerolo. Foto: Patrizio Righero

ad un legame nel quale hanno cre-


duto, per quanto appaia impossibile
farlo rivivere. Non tutti i separati, per,
sentono questa vocazione. Non tutti ri-
conoscono, nella solitudine, un appello
del Signore rivolto a loro. Attorno a noi
troviamo diverse famiglie in situazioni
cosiddette irregolari - a me non piace
questa parola - e ci poniamo molti in-
terrogativi. Come aiutarle? Come ac-
compagnarle? Come accompagnarle
perch i bambini non diventino ostaggi
del pap o della mamma?
Papa Francesco, 24 giugno 2015
20 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

Il settimo capitolo tutto dedicato al-


leducazione dei figli: la loro forma-
zione etica, il valore della sanzione
come stimolo, il paziente realismo,

Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia


leducazione sessuale, la trasmissione
della fede e, pi in generale, la vita fa-
miliare come contesto educativo.
Interessanti sono la saggezza pratica
C sempre bisogno di vigilanza. che traspare da ogni paragrafo e so-
Labbandono non fa mai bene. pratutto lattenzione alla gradualit e ai
(AL260). piccoli passi che possono essere com-
[Tuttavia] Lossessione non edu- presi, accettati e apprezzati (AL271).
cativa e non si pu avere il con- Antonio Spadaro
trollo di tutte le situazioni in cui un
figlio potrebbe trovarsi a passare. PASSO DOPO PASSO
Qui vale il principio per cui il I figli devono crescere senza scorag-
tempo superiore allo spazio. giarsi. Se voi genitori dite ai figli: Sa-
Vale a dire, si tratta di generare liamo su quella scaletta e prendete ceviamo, a dominare laggressivit o

7. RAFFORZARE
processi pi che dominare spazi. loro la mano e passo dopo passo li fate lavidit, e a chiedere scusa quando
facciamo qualcosa di male. Questi pic-
coli gesti di sincera cortesia aiutano a

leducazione dei figli


costruire una cultura della vita condi-
visa e del rispetto per quanto ci cir-
conda.
Papa Francesco, Laudato sii, n. 213

SCUOLA PER GENITORI


Da autodidatta mi viene da dire che il
salire, le cose andranno bene. Ma se
Se un genitore ossessionato di mestiere di genitori non il pi difficile
voi dite: Vai su! Ma non posso
sapere dove si trova suo figlio e del mondo, semplicemente perch non
Vai!, questo si chiama esasperare i
controllare tutti i suoi movimenti, un mestiere.
figli, chiedere ai figli le cose che non
cercher solo di dominare il suo E forse, ma dico forse, i figli non sono
sono capaci di fare.
spazio. In questo modo non lo un progetto educativo, ma una vicenda
Per questo, il rapporto tra genitori e figli
educher, non lo rafforzer, non della vita, imprevedibile e irresistibile.
deve essere di una saggezza, di un
lo preparer ad affrontare le sfide. Impari a cambiare i pannolini e i pan-
equilibrio tanto grande.
Quello che interessa principal- nolini sono gi da archiviare, impari a
Figli, obbedite ai genitori, ci piace a
mente generare nel figlio, con decifrare il pianto e il bimbo gi parla,
Dio. E voi genitori, non esasperate i
molto amore, processi di matura- impari le regole del gioco, appena in
figli, chiedendogli cose che non pos-
zione della sua libert, di prepara- tempo per vedertele cambiare sotto il
sono fare.
zione, di crescita integrale, di naso.
E questo bisogna fare perch i figli cre-
coltivazione dellautentica autono- E allora non il problema di quale
scano nella responsabilit di s e degli
mia (AL261). voce ascoltare, se quella dellistinto o
altri.
del tutor autorevole, dei nonni esperti
Papa Francesco, 20 maggio 2015
o delle tate modello.
Perch non ci sono corsi che tengano,
PER UNEDUCAZIONE a imparare a fare i genitori te lo inse-
INTEGRALE gnano solo i figli.
Nella famiglia si coltivano le prime abi- Enrica Tesio,
Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia

tudini di amore e cura per la vita, come La Stampa, 12 gennaio 2016


per esempio luso corretto delle cose,
lordine e la pulizia, il rispetto per leco-
sistema locale e la protezione di tutte le
creature. La famiglia il luogo della
formazione integrale, dove si dispie- Voi figli, obbedite ai genitori in
gano i diversi aspetti, intimamente re- tutto; ci gradito al Signore.
lazionati tra loro, della maturazione
personale. Nella famiglia si impara a
Voi, padri, non esasperate
chiedere permesso senza prepotenza, a i vostri figli, perch
dire grazie come espressione di sen- non si scoraggino.
tito apprezzamento per le cose che ri- Col 3, 20-21e
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 21

Luomo [] conosce, ama


e compie il bene morale
Livia Marin: Roba rotta, Fonte: http://www.freshlandmag.com/

secondo tappe di crescita.


Familiaris consortio, n.34

DOTTRINA E FRAGILIT
Il realismo evangelico si impegna con
laltro, con gli altri e non fa degli ideali
e del dover essere un ostacolo per in-
contrarsi con gli altri nelle situazioni in
cui si trovano.
Non si tratta di non proporre lideale
evangelico ma di viverlo allinterno

8. Accompagnare, discernere
della storia, con tutto ci che com-

e integrare la fragilit porta. E questo non significa non essere


chiari nella dottrina, ma evitare di ca-
dere in giudizi e atteggiamenti che non
Lottavo capitolo un capitolo delicato, assumono la complessit della vita.
I divorziati che vivono una nuova per leggere il quale occorre ricordare Comprendo coloro che preferiscono
unione possono trovarsi in situa- che spesso il lavoro della Chiesa as- una pastorale pi rigida che non dia
zioni molto diverse (AL298). somiglia a quello di un ospedale da luogo ad alcuna confusione. Ma credo
Il grado di responsabilit non campo (AL291). sinceramente che Ges vuole una
uguale in tutti i casi, le conse- Qui il Papa riassume ci che stato Chiesa attenta al bene che lo Spirito
guenze o gli effetti di una norma frutto della riflessione del Sinodo su te- sparge in mezzo alla fragilit: una
non necessariamente devono es- matiche ampiamente discusse. Ribadi- Madre che, nel momento stesso in cui
sere sempre gli stessi (AL300). sce cos il matrimonio cristiano e esprime chiaramente il suo insegna-
La Chiesa possiede una solida ri- aggiunge che altre forme di unione mento obiettivo, non rinuncia al bene
flessione circa i condizionamenti e contraddicono radicalmente questo possibile, bench corra il rischio di
le circostanze attenuanti. Per que- ideale, mentre alcune lo realizzano al- sporcarsi con il fango della strada. Una
sto non pi possibile dire che meno in modo parziale e analogo. Chiesa capace di assumere la logica
tutti coloro che si trovano in qual- La Chiesa dunque non manca di va- della compassione verso le persone
che situazione cosiddetta irrego- lorizzare gli elementi costruttivi in quelle fragili e ad evitare persecuzioni o giu-
lare vivano in stato di peccato situazioni che non corrispondono an- dizi troppo duri e impazienti.
mortale, privi della grazia santifi- cora o non pi al suo insegnamento sul Papa Francesco
cante (AL301). matrimonio (AL292). Discorso al Convegno Ecclesiale della
In determinate circostanze le per- Antonio Spadaro Diocesi di Roma, 16 giugno 2016
sone trovano grandi difficolt ad
agire in modo diverso [...] Anche
le conseguenze degli atti compiuti
Livia Marin: Roba rotta, Fonte: http://www.freshlandmag.com/

non sono necessariamente le


stesse in tutti i casi (AL302)
A causa dei condizionamenti o dei
fattori attenuanti, possibile che,
entro una situazione oggettiva di
peccato che non sia soggettiva-
mente colpevole o che non lo sia
in modo pieno si possa vivere in
grazia di Dio, si possa amare, e si
possa anche crescere nella vita di
grazia e di carit, ricevendo a tale
scopo laiuto della Chiesa (AL
305).
22 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

Tutta la vita della famiglia un


GES IN FAMIGLIA Allora Ges gli disse:
pascolo misericordioso. Ognu- La presenza di Ges allinterno di una Che cosa vuoi che
no, con cura, dipinge e scrive famiglia segreta, intima, discreta. io faccia per te?
nella vita dellaltro (AL322). Specialmente quando si presentano le Mc 10,51a
una profonda esperienza spiri- prove si avverte lurgenza di ricorrere a
tuale contemplare ogni persona Lui: I dolori e i problemi si sperimen-
cara con gli occhi di Dio e ricono- tano in comunione con la Croce del Si-
scere Cristo in lei. Questo richiede gnore, e labbraccio con Lui permette
una disponibilit gratuita che per- di sopportare i momenti peggiori. Nei
metta di apprezzare la sua dignit. giorni amari della famiglia c una
Cos fiorisce la tenerezza, in grado unione con Ges abbandonato che
di suscitare nellaltro la gioia di pu evitare una rottura (AL317). COME PREGARE
sentirsi amato. Essa si esprime in La preghiera in famiglia un mezzo Pongo al Papa unultima domanda sul
particolare nel volgersi con atten- privilegiato per esprimere e rafforzare suo modo di pregare preferito. Prego
zione squisita ai limiti dellaltro, la fede pasquale [...] lUfficio ogni mattina. Mi piace pregare
specialmente quando emergono Con parole semplici questo momento con i Salmi. Poi, a seguire, celebro la

9. Spiritualit coniugale
in maniera evidente (AL323). di preghiera pu fare tantissimo bene Messa. Prego il Rosario. Ci che dav-
vero preferisco lAdorazione serale,
anche quando mi distraggo e penso ad

e familiare
altro o addirittura mi addormento pre-
gando. La sera quindi, tra le sette e le
otto, sto davanti al Santissimo per
unora in adorazione. Ma anche prego
alla famiglia (AL318). mentalmente quando aspetto dal den-
Naturalmente non sempre facile tro- tista o in altri momenti della giornata.
vare il momento perch, in un certo E la preghiera per me sempre una
Il nono capitolo dedicato alla spiri-
senso, si tratta di scoprire la propria in- preghiera memoriosa, piena di me-
tualit coniugale e familiare, fatta di
timit, ma attraverso questa ricerca e moria, di ricordi, anche memoria della
migliaia di gesti reali e concreti
disponibilit possibile verificare lo mia storia o di quello che il Signore ha
(AL315). Con chiarezza dice che co-
stato di salute spirituale di una famiglia. fatto nella sua Chiesa o in una parroc-
loro che hanno desideri spirituali pro-
Non si tratta di essere bigotti, n di co- chia particolare. [...] Ma soprattutto io
fondi non devono sentire che la
stringere i figli a ritualit formali. so anche che il Signore ha memoria di
famiglia li allontana dalla crescita nella
A volte sufficiente il segno di croce me. Io posso dimenticarmi di Lui, ma io
vita dello Spirito, ma che un percorso
prima dei pasti e una preghiera prima so che Lui mai, mai si dimentica di me
che il Signore utilizza per portarli ai ver-
di addormentarsi per respi- [...] questa memoria che mi fa figlio
tici dellunione mistica (AL317).
rare un clima diverso: laria e che mi fa essere anche
Si parla quindi della preghiera alla luce
fresca dello Spirito soffia tra padre.
della Pasqua e infine della spiritualit
le mura domestiche anche Antonio Spadaro
dellamore esclusivo e libero nella sfida
attraverso piccoli spiragli. Tratto dallintervista dellau-
e nellanelito di invecchiare e consu-
Maurizio Gronchi tore a papa Francesco
marsi insieme, riflettendo la fedelt di
Dio (cfr AL318).
Antonio Spadaro Fonte: http://parrocchia.valdocco.it/
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 23

La grazia del sacramento


del matrimonio destinata
prima di tutto a perfezionare

Prime indicazioni
lamore dei coniugi.
Amoris laetitia n. 89

ATTUATIVE
e in particolare ai sacerdoti, a coloro
che animano i corsi prematrimoniali, ai
gruppi famiglia, ai gruppi sposi.
Un altro lorganizzazione di corsi spe-
cifici sullesortazione attivati dallIstituto
di Scienze Religiose.
A questo si aggiungeranno la pubbli-
opo una lettura veloce della AL, elle indicazioni che aveva dato il cazione di sussidi, la creazione di una
D vorremmo condividere alcuni pen-
sieri ed esigenze pastorali che la lettera
N Sinodo, e che il Papa ha ripreso,
si parla in modo esplicito di valutare
rubrica fissa sul settimanale diocesano,
e infine inserti, semplici ma chiari, sui
ci ha suscitato. quali delle diverse forme di esclusione diversi capitoli dellesortazione da pub-
Ci sembra chiaro che questo non un attualmente praticate in ambito litur- blicare sui bollettini parrocchiali.
manuale! gico, pastorale, educativo e istituzio- Lesortazione dovrebbe infine diventare
Questo dato ha due risvolti, uno posi- nale possano essere superate. oggetto di riflessione nei gruppi sposi e
tivo, cio che questo testo di una ric- Non si danno delle risposte apoditti- nei corsi prematrimoniali.
chezza tale che ogni parola va che: s, sempre, no, mai, perch il cam- Il prossimo sar quindi un anno pasto-
sviscerata. Ma anche un limite, poi- mino di accompagnamento e rale particolarmente intenso per
ch tutti noi, laici e preti, siamo abituati discernimento per le persone coinvolte laccoglienza e lo studio di questo do-
al "pane affettato" e questo testo in- in situazioni irregolari dovr essere cumento, ma spero anche positivo per
vece un impasto di lievito madre che va fatto direttamente dalla chiesa locale, quanto attiene al rapporto tra le par-
lavorato con pazienza e impegno; pur- dal vescovo. rocchie e le coppie e le famiglie del ter-
troppo non siamo pi abituati a met- In pratica, cosa fare? ritorio.
tere le mani in pasta. Questo sar argomento del prossimo Non riduciamo lesortazione alla sola
Ci ha anche colpito che nell'analisi consiglio episcopale piemontese, ma questione della comunione ai divor-
della societ e della cultura odierna, a intanto lUfficio Famiglia diocesano si ziati-risposati!
differenza dei documenti precedenti, impegnato a far conoscere capillar- Aiutiamo le famiglie a riscoprire la bel-
pur nell'accertare gli aspetti negativi ve- mente il documento papale nel pros- lezza del loro matrimonio, valorizzia-
niamo stimolati nel ricercare sempre il simo anno pastorale. mone le loro potenzialit!
risvolto positivo e le opportunit che Credo che si debba agire su pi fronti: + Mons. Cesare Nosiglia,
sempre si presentano. uno di questi la creazione di equipes arcivescovo di Torino
Abbiamo colto poi il passaggio da un formate da sposi e consacrati, oppor-
concetto ideale a uno sguardo reale tunamente formate, che si mettano a Testo raccolto in occasione dellincon-
sulla coppia e sulla famiglia e un me- disposizione delle unit pastorali per far tro del 6 maggio 2016 presso il Cen-
todo: accompagnamento, discerni- conoscere al meglio lesortazione apo- tro congressi Santo Volto di Torino.
mento, integrazione che ci chiede di stolica e il valore della famiglia a tutti Testo non rivisto dallautore.
entrare anima e corpo nella storia delle
coppie e famiglie che incontriamo.
Crediamo quindi che la formazione
degli sposi, del clero, dei religiosi e di
tutti i laici sia innanzitutto un fare espe-
rienza di famiglia per poter compren-
Parrocchia del Santo Volto, Torino. Foto: Roberto Bonis

dere la famiglia e il sacramento del


matrimonio, non solo dal punto di vista
morale e giuridico, ma anche da quello
teologico, spirituale e pastorale, fa-
cendo in modo che queste diverse dot-
trine non si contraddicano, ma si
integrino offrendo uno sguardo di pie-
nezza sulla coppia, sul matrimonio e
sulla famiglia.
Ileana e Luca Carando
Segretari della commissione regionale
del Piemonte e della Valle dAosta
per la pastorale della famiglia
24 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

UOMINI E DONNE NELLA BIBBIA

ANNA E GIOACCHINO,

Giotto: Incontro tra Gioacchino e Anna sotto la Porta doro, Cappella degli Scrovegni, Padova
una crisi di coppia a lieto fine
Il culto dei santi genitori della Vergine E dal cuore di Anna sgorga una pre-
Maria inizi timidamente in Occidente, ghiera al Signore: donami un figlio o
a partire dal 900-1000, mentre nel- una figlia, e io te lo consacrer.
lOriente cristiano era gi diffuso a par- Da questa preghiera nasce una conso-
tire dal VI secolo. lazione; le appare un angelo del Si-
Di essi non vi traccia nei Vangeli ca- gnore che le dice: la tua discendenza
nonici mentre se ne parla diffusamente nel consiglio di Dio, genererai.
nei Vangeli apocrifi. Se non chiedo aiuto resto nel mio do-
Il testo di cui disponiamo oggi il van- lore, se so aprire il cuore un angelo
gelo dello pseudo Matteo, derivato da mi potr consolare, aprirmi alla spe-
un testo precedente: il Libro sulla na- ranza. E di angeli in carne ed ossa
scita della Beata Vergine. ne abbiamo intorno tanti!
Non intendo qui fare alcuna riflessione Anche Gioacchino si rode e, incontrato
sui vangeli apocrifi ma trarre da essi un giovane, si sfoga: perch dovrei ri-
una storia esemplare come quella di tornare da lei, una volta che sono stato
Anna e Gioacchino. respinto e disprezzato?.
Gioacchino era una persona bene- Gioacchino non se la sente di fare il
stante, secondo i canoni del tempo, e primo passo, lumiliazione subita pesa
generosa: di tutte le cose che posse- troppo!
deva, egli faceva tre parti, una per i Quel giovane lo stesso angelo che
poveri, una per il Tempio e una per la apparso ad Anna e si rivela dicendo: Ferma alla porta della citt Anna alz
sua casa. Fa un buon matrimonio: sappi che [tua moglie] dal tuo seme gli occhi e vide lontano Gioacchino
sposa Anna, della trib di Giuda, della concep una figlia e lo rimprovera: tu che veniva con le bestie. Gli corse in-
stirpe di Davide. l'hai lasciata ignorandola. contro, si appese al suo collo rendendo
Il testo ci fornisce uninformazione che Cosa possono fare le malelingue! So- grazie a Dio e dicendo: "Ero vedova ed
ci colpisce: anche Maria, e non solo spetti che tua moglie ti tradisca? Vai ecco non lo sono pi; ero sterile ed
Giuseppe, per gli apocrifi di discen- dallavvocato! Siamo capaci di ascol- ecco ho gi concepito" .
denza davidica. tare anche coloro che ci dicono che Ecco la gioia dellincontro, della ri-
Ma questo matrimonio, nato sotto i mi- forse un po di torto labbiamo anche conciliazione, quello che era perso
gliori auspici, infruttuoso: dopo noi? stato ritrovato, quello che non si spe-
ventanni di convivenza Anna non an- Gioacchino allora fa una cosa impor- rava pi di avere stato ottenuto.
cora riuscita a dare a Gioacchino una tante: prima di tornare a casa da Anna con labbraccio tra gli sposi si con-
discendenza. E questo viene rinfac- decide di offrire un sacrificio a Dio e, clude questa storia. Non sono due gio-
ciato al marito pubblicamente dal sa- mentre lo compie, sia l'angelo sia il vani che si ritrovano ma due persone
cerdote: Non ti lecito stare tra quelli profumo del sacrificio salgono in con ventanni di matrimonio alle spalle.
che offrono sacrifici a Dio, poich Dio cielo. Anna e Gioacchino ci ricordano che,
non ti ha benedetto dandoti una di- Serve aver fede, credere negli angeli, per le crisi di coppia, let non conta.
scendenza in Israele. e saper dire grazie non solo alle per- Franco Rosada
Il nostro ne resta cos umiliato che non sone, ma anche a Colui che ce le ha Fonte: Marcello Craveri (a cura di):
torna pi dalla moglie e si ritira in un fatte incontrare. I Vangeli apocrifi, Einaudi, Torino 2014
luogo lontano, con il bestiame. Il ritorno non veloce, servono trenta
Oggi unaccusa cos non avrebbe giorni perch il gregge deve pascolare.
alcun effetto, ma ve ne sono altre che Quando allinterno di una coppia c
possono disturbare molto come: tua una ferita non si pu pretendere che
moglie ti tradisce. tutto si sistemi dalloggi al domani,
Cos Anna resta sola, sterile e ve- serve tempo. Il Signore ha aperto
dova. Piange, prega e fra le lacrime Gioacchino torna e, quando vicino le sue orecchie alle nostre
esclama: Non so neppure se morto! alla citt, langelo avvisa Anna: fatti preghiere e ha allontanato
Se lo sapessi morto gli darei la sepol- incontro a tuo marito, oggi infatti verr da noi la gioia di tutti
tura. da te.
Questa una cosa che ferisce molto Per riconciliarsi bisogna essere in due,
i nostri nemici.
anche oggi: il matrimonio finito, bisogna sapersi incontrare a met Pseudo Matteo V,1
morto ma laltro vive ancora, ha strada, trovare un punto di equilibrio
una nuova famiglia, nuovi legami. tra torti e ragioni.
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 25

PER APPROFONDIRE IL TEMA


I libri usati per realizzare questo numero
PAPA FRANCESCO, AMORIS LAETITIA (CON GUIDA ALLA riflessione, di cui si sentiva la necessit a 35 anni
LETTURA DI PADRE ANTONIO SPADARO SJ), NCORA EDI- di distanza dalla Familiaris consortio.
TRICE, MILANO 2016. Se la dottrina non cambiata, lo senzaltro il
Per tutti coloro che si occupano, a vario titolo, di modo di vivere la famiglia e, di conseguenza,
pastorale familiare, lEsortazione apostolica di lapproccio con cui Francesco affronta le temati-
papa Francesco un documento che va cono- che familiari.
sciuto, letto e approfondito. Fanno da introduzione a questo volume le rifles-
Se rinunciamo alla pretesa di voler avere risposte sioni di padre Spadaro, gesuita e direttore di Ci-
esaustive e definitive sui temi relativi alle fragilit, vilt cattolica, da cui abbiamo attinto per
questo documento si rivela una preziosa fonte di presentare brevemente i singoli capitoli.

MAURIZIO GRONCHI, AMORIS LAETITIA. UNA LETTURA sinodali sulla famiglia in qualit di esperto.
DELLESORTAZIONE APOSTOLICA POST SINODALE SUL- In questo suo lavoro Gronchi ci accompagna nel
LAMORE NELLA FAMIGLIA, EDIZIONI SAN PAOLO, CINI- progressivo svilupparsi della riflessione di France-
SELLO BALSAMO (MI) 2016. sco, passo dopo passo, capitolo dopo capitolo.
Non si pu affrontare seriamente un testo come Il suo non un riassunto e neanche una rifles-
lEsortazione Amoris laetitia senza una guida au- sione sul documento papale ma un vero e pro-
torevole. prio accompagnamento. Devo ringraziare
Ce la pu fornire don Maurizio Gronchi, docente Luciano Moia, responsabile del mensile Noi, fa-
di Cristologia e consultore della Segreteria del Si- miglia & vita, per aver presentato questo libro nel
nodo, che ha seguito ad entrambe le assemblee numero di maggio della rivista.

DIOCESI DI ROMA, CONVEGNO PASTORALE DIOCESANO lavorare come famiglie e come gruppi sul docu-
2016, LA LETIZIA DELLAMORE: IL CAMMINO DELLE FAMI- mento papale. I temi trattati sono:
GLIE A ROMA, S.E. Educare allamore nel tempo delladolescenza.
Si tratta di un breve documento suddiviso in due Il fascino dellamore vero verso il matrimonio.
parti. La prima legata strettamente allevento, Sostenere la fedelt degli sposi.
con preghiere e canti. La seconda contiene La gioia di dare la vita e di far crescere la vita.
spunti, riflessioni e domande sulla pastorale fa- La famiglia: scuola di socialit e stile di fraternit.
miliare prendendo le mosse dallEsortazione Il documento reperibile in Rete allindirizzo:
Amoris laetitia. Sono solo dodici pagine ma cre- http://www.vicariatusurbis.org/wp-content/the-
diamo che possano comunque tornare utili per mes/abba/PDF/ConvegnoDiocesano2016.pdf

DIOCESI DI ROMA, CENTRO PER LA PASTORALE FAMILIARE, semplici: padre, madre, figli, fratelli, nonni, bam-
LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO ALLE FAMIGLIE. LE UDIENZE bini, educazione, maschio e femmina, matrimo-
GENERALI DEL MERCOLED DAL 17 DICEMBRE 2014 AL 24 nio, povert, malattia, lutto, ferite.
GIUGNO 2015, S.E. Da esse abbiamo tratto piccoli spunti per com-
La diocesi di Roma ha raccolto in un e-book le mentare alcuni capitoli dellEsortazione Amoris
meditazioni sulla famiglia che papa Francesco ha laetitia e crediamo che possano essere molto utili
tenuto durante le udienze generali nellarco di per aiutare la riflessione di coppia e di gruppo.
tempo a cavallo dei due sinodi. Sono riflessioni Il documento reperibile in Rete allindirizzo:
semplici, com nello stile di Bergoglio, ma che http://www.familiam.org/pcpf/allegati/11508/Pa
vanno al cuore dei problemi. Anche i temi sono pa_Francesco_alle_famiglie.pdf

GIOVANNI PAOLO II, UOMO E DONNA LO CRE, CITT razione da parte delle famiglie e dei gruppi.
NUOVA EDITRICE, ROMA 1985. Scriveva infatti il papa: "L'uomo non pu vivere
Trentacinque anni fa, a seguito del Sinodo del senza amore. Egli rimane per se stesso un essere
1980 sulla famiglia cristiana, veniva pubblicata incomprensibile, la sua vita priva di senso, se
lEsortazione Familiaris consortio. non gli viene rivelato l'amore, se non si incontra
Papa Wojtyla inizi gi nel 1979 a tenere una con l'amore, se non lo sperimenta e lo fa proprio,
serie di catechesi sullamore umano, che termi- se non vi partecipa vivamente".
narono nel 1984. Il libro non al momento disponibile ma gran
Si tratt quindi di un lavoro importante e artico- parte dei testi sono reperibili in Rete allindirizzo:
lato, ancora oggi degno di attenzione e conside- http://www.careware.it/cwdif/services/catGPII/
26 GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016

A proposito dei campi estivi

Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia


ANIMATORI: che bella gente!
Molti di noi, da giovani, si sono presi
cura di bambini pi piccoli, come ani-
matori in parrocchia, in oratorio, e
spesso abbiamo vissuto questespe-
rienza con fatica ed entusiasmo. Nello scambio a guadagnarci sono si- alle loro nozze, ricordando le vecchie
Non sempre i genitori di questi bambini curamente i genitori che possono vivere serate ai campi ma anche la curiosit
hanno colto il valore di questo servizio lesperienza del campo con quella li- con cui scrutavano le altre famiglie in
e i grazie sovente sono stati di circo- bert che mai potrebbero avere se as- unet in cui ci si chiede chi essere nella
stanza. sillati dai figli, ma anche i figli: per loro vita e come poter essere felici.
Ma quando si partecipa ad una setti- vengono costruiti dei veri e propri per- Quante amicizie sono nate fra famiglie
mana estiva come famiglia e si speri- corsi, attivit a loro misura cos ben vis- e animatori, che resistono anche nel
menta il servizio di alcuni giovani suti che spesso diventano il motivo tempo!
nellanimazione dei nostri figli, si capi- per cui molte famiglie ritornano. Nei gruppi famiglia se una o due cop-
scono tante cose. Il cuore si riempie di pie si dedica con costanza a loro, tutti
gratitudine verso di loro e si apprez-
Come convincere un figlio ne beneficeranno; vale la pena fare
zano a fondo. di 15-20 anni a passare questa fatica, non fosse altro per la sin-
In famiglia normale che i fratelli mag- una settimana cera amicizia che si riceve.
giori si adoperino per accudire i pi con i propri genitori Questa attenzione significa preparare
piccoli, perci se questo compito viene con loro le attivit per i figli piccoli
vissuto con altri ragazzi (gli animatori) Il modello non quello del mini club come anche discutere con loro di fede,
si crea una forte complicit e amicizia. dei villaggi vacanze, ma lo svolgere di scelte, di amore, di educazione
Infatti, nel corso delle nostre settimane con gli animatori attivit su misura per anche questo un modo per seminare.
estive la cosa che colpisce il legame le varie et, facendo divertire e riflet- Grazie a tutti i giovani che si occupano
che si crea tra gli animatori, tanto da tere, per crescere insieme. dei nostri figli, dei figli degli altri per
motivare la loro presenza con la pro- bellissimo vedere nei momenti di noi non c carit pi grande!
pria famiglia in una et (15-20 anni) in scambio i ragazzi scoprire che anche i Un abbraccio forte a ciascuno di loro,
cui normalmente tutto accade, tranne loro genitori hanno parlato delle stesse anche nella preghiera.
che si vada in vacanza con i propri ge- cose di cui hanno parlato loro, ed Renato e Antonella
nitori. Perch? questa la conferma che le cose che si
Molto lo dobbiamo allo spirito di servi- fanno non sono i soliti giochi per tenerli
zio che anima lambiente familiare e buoni.
che contagia anche i figli, ma molto di- Mai abbiamo visto arrabbiati gli ani-
pende anche dal rapporto che si in- matori quanto quella volta che i geni- Chi contattare
staura tra gli animatori e gli adulti, tori pretendevano, anche pagando,
Alcune coppie sono a vostra dispo-
della stessa et dei loro genitori. che loro fossero i baby-sitters dei loro
sizione per ogni necessit legata
Potersi, come giovane, confrontarsi alla figli! Preferiscono essere trattati da
allesperienza dei Gruppi Fa-
pari con adulti, venire a contatto con grandi, da fratelli pi grandi che si oc-
miglia.
altre esperienze di famiglia permette un cupano dei pi piccoli.
prendere coscienza di s e della pro- Noi siamo anche testimoni della grati- Trovate i loro nominativi sul WEB
pria storia familiare difficilmente riscon- tudine del tutto inattesa di questi gio- allindirizzo http://www.gruppifami-
trabili in altre esperienze. vani che, a distanza di anni, ci invitano glia.it/contatti.htm
GRUPPI FAMIGLIA settembre 2016 27

LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME


DI RENATO E ANTONELLA I bambini piccoli possono solo come dei diabolici disturbatori?
Perch vero: proprio durante lome-
Si prova una certa sofferenza quando
andare a Messa con lia, oppure nei momenti di silenzio
si parla di portare i figli agli incontri e i genitori? (vedi consacrazione) i bambini si met-
tono a parlare!
alle celebrazioni, perch spesso sono Cosa fare quando Quando ci accade, le reazioni di noi
inopportuni.
Cogliamo una certa difficolt ad acco- disturbano? adulti sono quanto mai strane: genitori
gliere e creare le condizioni perch imbarazzatissimi, preti che improvvisa-
tutta la famiglia partecipi alle celebra- mente ammutoliscono minacciosi,
zioni o agli incontri: meglio ricorrere a aspettando limmediata uscita dei
baby-sitter o nonni, ma non sempre ci bimbi, gente che si gira con sorriso bef-
sono. Allora ci tocca rinunciare. fardo, giudicandoci genitori incapaci...
Forse opportuno ripensare le moda-
lit delle celebrazioni, sempre pi fret-
tolose ed esclusive.

Imparare ad accogliere
Crediamo che proprio queste occasioni
aiutino tutti ad esercitarsi nella pa-
zienza, ma soprattutto nellaccoglienza
dei piccoli senza farne dei piccoli
Campi estivi 2015. Foto: archivio Gruppi Famiglia

adulti.
Crediamo nella missione che le fami-
glie con bimbi piccoli hanno, che le fa-
miglie numerose hanno: ricordarci che
Ges stesso ha chiesto ai suoi, tentati
dalle cose serie, di lasciare che i bam-
bini andassero a sedersi ai suoi piedi,
ai piedi dellaltare della celebrazione.
Pensiamo forse che Ges abbia perso
fascino? Che non sia pi capace di
prenderli in braccio oppure interrom-
pere un discorso serio per prenderne
uno e porlo al centro, dicendo: se non
ritornerete come lui non entrerete nel
regno dei cieli?
Ci piacerebbe che qualcuno volesse
condividere su questo tema la propria
esperienza.
ren-anto@libero.it
Il valore dellesempio messa. Non mi meraviglierei che qual-
Per non dire del valore in cui crediamo, cuno suggerisse giochi sul cellulare...
che lesempio vale pi di molte parole: ovviamente ispirati dal catechismo.
partecipare insieme ben diverso dal A noi sembra che la questione sia al-
portare o mandare. Ma qual lacco- quanto seria: in modo elegante mo-
glienza dei piccoli? striamo ai bambini che la messa, gli

x
Nella nostra parrocchia alcuni genitori, incontri sono esclusiva degli adulti, che
con laiuto di qualche giovane, hanno lincontro con Ges e la comunit non Associazione
creato una stanza per i bambini in ca- alla loro portata. Formazione e Famiglia
nonica, mentre i genitori sono a messa;
altrove vi sono delle sacrestie adattate Essere comunit
e insonorizzate per i bambini (del resto Dunque, che i bambini continuino a 5
i bimbi sono rumorosi e chiassosi!), altri giocare, ma quando impareranno a
allentrata propongono libretti adatti fare la fatica di stare con gli altri anche
1.000
alle et prescolari per far passare il in chiesa? Quando la comunit si ac-
tempo ai bimbi mentre vivono la corger di loro, e non li considerer Codice fiscale 97571710017
Bronzino: Sacra famiglia con SantAnna e San Giovannino, Kunsthistorisches Museum, Vienna
Preghiera alla Santa Famiglia

Ges, Maria e Giuseppe,


in voi contempliamo
lo splendore del vero amore,
a voi, fiduciosi, ci affidiamo.
Santa Famiglia di Nazaret,
rendi anche le nostre famiglie
luoghi di comunione e cenacoli di preghiera,
autentiche scuole di Vangelo
e piccole Chiese domestiche.
Santa Famiglia di Nazaret,
mai pi ci siano nelle famiglie
episodi di violenza, di chiusura e di divisione;
che chiunque sia stato ferito o scandalizzato
venga prontamente confortato e guarito.
Santa Famiglia di Nazaret,
fa che tutti ci rendiamo consapevoli
del carattere sacro e inviolabile della famiglia,
della sua bellezza nel progetto di Dio.
Ges, Maria e Giuseppe,
ascoltateci e accogliete la nostra supplica.
Amen.

In caso di mancato recapito inviare allufficio CMP NORD


di TORINO per la restituzione al mittente previo pagamento dei resi.