Sei sulla pagina 1di 2

1

LA TOMBA DI ANTIGONE
By Frank
Alcune informazioni su Maria Zambrano

Filosofia dellEsilio. La filosofia della Zambrano risente molto del suo essere stata in esilio per quasi tutta la vita.
Diciamo che lesilio stata la sua patria.
La religione spagnola molto carnale, molto dionisiaca,
Carattere di penombra del suo pensiero ossia basato soprattutto sulla memoria ossia il ricordo di fatti,
avvenimenti ed esperienze poi messe su carta.
E stata influenzata da filosofi come Spinoza e Leibniz
Agonia del cristianesimo significa lotta del cristianesimo;
La Zambrano era molto cattolica. Aveva una fede carnale
Importanza della parola per la Zambrano
DISNASCERE un termine caro alla Zambrano. Disnascere significa rinascere e nella nostra vita noi disnasciamo
molte volte. In spagnolo Desnacer.
Funzione della poesia essenziale per la Zambrano in quanto per lei attraverso la poesia che la persona si crea.
Sapienza significa mettere il sale.
Alcune idee tratte da Irene Moraglio.
Nasce nel 1904 nel sud della Spagna
Colpita dalla tubercolosi da lei definita come malattia creativa in quanto ti costringeva a lunghi periodi di
sanatorio in cui potevi leggere e scrivere molto.
Con lavvento di Franco sei costretta ad andare in esilio per moltissimi anni; potr rientrare in Spagna solo nel
1984 dopo 45 anni di esilio
Il suo pensiero:
o Filosofa della penombra: significa che un tema a lei molto caro quello del ricordo e della ricostruzione
dei vissuti trascorsi;
o Cattolica. La Zambrano era molto cattolica.
o Comunista credo io infatti dovette andare in esilio quando Franco prese il potere;
o La parola una chiave della sua filosofia: significa che essa vuole analizzare e raccontare la realt da un
altro punto di vista ossia da quello che non immediatamente visibile. Pertanto non vuole cambiare il
mondo ma solo osservarlo da un altro punto di osservazione. E una antirazionalista e quindi la sua
indagine filosofica vuole andare a scavare dove la razionalit non riesce ad andare.
o Desnacer che significa disnascere che un neologismo per indicare che nella vita si pu rinascere, e
anche molte volte, al fine di acquisire ogni volta una maggiore consapevolezza e perfezionarci sotto ogni
punto di vista.
o Emancipazione della donna un tema che a lei sta molto a cuore soprattutto per mettere in evidenza la
ingiusta sudditanza della donna e il ruolo marginale che la societ vuole dare alle donne relegandole in
secondo piano.
o Fare filosofia quindi per lei un modo di emancipazione della donna in quanto quello della filosofia un
mondo tipicamente maschile.
La Zambrano rifiuta Sofocle e riscrive la conclusione della tragedia Antigone nella quale come sappiamo Antigone
morir suicida. Antigone con la Zambrano non muore suicida ma le verr concesso un tempo supplementare per
fare tutte le sue riflessioni. La Tomba di Antigone pu essere considerata contemporaneamente sia una correzione
e sia una riscrittura dellAntigone di Sofocle. Durante questo tempo supplementare Antigone si incontra con alcuni
personaggi significativi della sua vita.
Antigone sta facendo un suo percorso di crescita ( Desnacer) e lincontro con questi personaggi la aiuteranno a
crescere.
In antichit le citt:
Mondo celeste: gli dei
Mondo terreno: il nostro mondo
Mondo degli inferi: il mondo dei morti.

Temi
Scrittrice con un io femminile, riflessione sulla identit femminile e del rapporto uomo/donna;
Donna (Antigone) che non si sottomette al maschio n alle leggi fatte dai maschi.
La Zambrano parla per bocca di Antigone,
Antigone condannata da Sofocle a morire vergine e senza aver sperimentato lamore;
Creonte sicuramente ricorda la figura di Franco
2

Prologo: la Zambrano vuole dare ad Antigone un tempo supplementare, non poteva farla morire cos alla
svela come ha fatto Sofocle.

Antigone. Antigone chiusa nella sua tomba e parla da sola con interlocutori immaginari quali il fratello
e gli dei. Ella convinta che la sua vita andr avanti cos: in modo che non n vita n morte. Ad un
certo punto Antigone scorge unombra di donna ma non la riconosce come la sua ombra.

Notte Antigone si rivolge alla sua tomba e la paragona ad una culla nella quale lei rinascer. Ecco un
tema della Zambrano il Desnacer.

Sogno della sorella. Le appare in sogno la sorella Ismene. Il rapporto tra le due sorelle appare qui
diverso rispetto alla tragedia sofoclea. Qui sembrano pi vicine, quasi amiche. Comunque vi sempre la
differenza caratteriale ossia Antigone sempre colei che anche giocando rompe le righe che significa
che va contro le regole. Mentre Ismene si adegua alle regole.

Edipo. Antigone chiede al padre sei tu luomo? La parola uomo rimanda allindovinello della sfinge che
Edipo aveva saputo indovinare, la cui soluzione era appunto uomo. Ma la sapienza di Edipo non lo ha
aiutato nella vita, visto la fine che ha fatto. E la sventura di Edipo si ripercossa anche su di lei. Antigone
rimprovera il padre di essere stato un cattivo padre per non averle detto della sventura di questa famiglia.

Anna, la nutrice Adesso partire da Anna (figura che non c nella tragedia di Sofocle) sfileranno una
serie di personaggi che sono stati significativi per la vita di Antigone; queste persone le servono per
aiutarla a riacquistare la sua personalit, la sua identit. Ecco allora che la Tomba non il suo luogo di
morte ma quello di una rinascita (El Disnacer!). I personaggi femminili a differenza di quelli maschili non
vogliono portare via Antigone ma solo consolarla.
Anna si ricorda che Antigone da bambina aveva sempre sete e questo simboleggia la sete di sapere di
Antigone.

Lombra della madre Non c un dialogo tra Antigone e la madre e un monologo di Antigone che
immagina di parlare alla mamma.
Larpia. (figura che non c nella tragedia di Sofocle). Antigone condivide con larpia la posizione di
transito tra la terra dei vivi e quella dei morti. Luna dice allaltra di essere un ragno che tesse la tela.
Antigone viene anche a sapere della morte di Emone.
I fratelli qui emerge la consapevolezza per Antigone della differenza tra uomo e donna e del diverso
modo di rapportarsi alla vita e alla morte tra i due sessi. I due fratelli iniziano subito a litigare e poi
tentano di buttare sul padre Edipo tutte le colpe; la Zambrano vuole mostrare la propensione dei maschi
ad uccidere per trovare la propria identit.
Poi i due fratelli rappacificatosi tentato di portare via Antigone dalla tomba ma lei non accetta di seguirli
perch convinta che deve continuare il suo percorso di crescita (Desnacer) da sola.
Arriva Emone a differenza di Sofocle La Zambrano permette ad Emone di dichiarare il suo amore ad
Antigone, sua sposa mancata; Emone si lamenta del fato che delle sue opinioni nessuno ha tenuto
conto: n il padre Creonte e n Antigone. Anche qui c il tema della rinascita o Desnacer. Gli altri come
Eteocle e Polinice hanno trovato la morte per i loro interessi ma io Emone sono morto per il tuo amore.
Anche Emone chiede ad Antigone di seguirlo ma Antigone decide di non seguire n i fratelli n Emone e
di rimanere sola.
Creonte. Creonte invita Antigone ad uscire dalla tomba ma lei mostra disprezzo nei suoi confronti.
Creonte in realt vuole salvare Antigone anche per cercare di riparare allerrore commesso.
Antigone il sole inizia a tramontare e Antigone comincia a riflettere sul fatto che Creonte voleva che
uscisse dalla tomba non tanto per affetto ma quanto per interessi personali ossia liberarsi dalla sventura
e sperando che Emone ritorni in vita.
Gli sconosciuti Antigone cede ed accetta di seguire il secondo sconosciuto.