Sei sulla pagina 1di 4

Tabella Umago

Nella tabella sono rappresentati i dati ricavati dalle risposte delle educatrici alle quali ho
somministrato il questionario. A Umago nove educatrici hanno risposto che la maggior parte dei
bambini in grado di comunicare in croato, cinque che i bambini parlano l'istroveneto e nove l'italiano
standard. Le risposte sono state classificate come affermative in quanto le educatrici hanno risposto
alla domanda nel questionario segnando i numeri 3, 4 o 5 della scala Likert.

Alla domanda numero 2., nove educatrici hanno risposto che i bambini della loro sezione
comunicano in dialetto istroveneto e in italiano standard, tre educatrici hanno risposto che i bambini
con loro all'interno del gruppo comunicano esclusivamente in italiano standard.

Alla domanda numero 3., nove educatrici hanno risposto che nel loro gruppo i bambini tra di
loro comunicano in croato, cinque educatrici hanno ritenuto che i bambini tra di loro comunicano in
dialetto istroveneto e alla domanda che tratta la comunicazione reciproca da parte dei bambini in
italiano standard hanno risposto in modo affermativo dieci educatrici.

Sei educatrici hanno risposto che con i genitori dei bambini, durante le runioni, le
informazioni o altri contatti comunicano in croato standard, due educatrici comunicano con i genitori
in dialetto istroveneto e in italiano standard dodici educatrici.

Per avere un quadro migliore della situazione linguistica all'interno dell'ambito familiare, il
questionario ponne la domanda che interroga il parlato dei bambini a casa. Dodici educatrici
affermano che i bambini con i genitori parlano in croato, un'educatrice sostiene che i bambini a casa
parlano in dialetto ciaccavo, dieci educatrici affermano che i bambini con i genitori comunicano in
dialetto istroveneto e un'educatrice d'accordo che i bambini a casa parlano in italiano standard.

Durante le attivit pedagogico-didattiche con i bambini croatofoni tutte le educatrici


comunicano in italiano standard.

Durante le comunicazioni rivolte al singolo bambino croatofono otto educatrici comunicano in


croato e dodici in italiano standard.

Lo scopo principale della mia ricerca era di ottenere delle risposte sulla situazione della
minoranza nazionale italiana nella relativa istituzione prescolastica. Tutti i bambini che frequentano la
scuola dell'infanzia di Umago sono bilingui, se anche il dialetto viene considerato una lingua. La
lingua madre per la maggior parte dei bambini che frequentano la scuola d'infanzia di Umago il
croato e il dialetto istroveneto. Quindi, l'italiano standard la L2, la lingua acquisita alla scuola
d'infanzia. Nove educatrici su dodici hanno risposto che la maggior parte dei bambini comunica in
italiano standard.

Tabella Parenzo

Cinque educatrici rittengono che la maggior parte dei bambini in grado di comunicare in
croato, due educatrici hanno affermato che i bambini del loro gruppo comunicano in ciaccavo e tre
educatrici sono d'accordo che i bambini parlano in italiano standard.

Che i bambini con le educatrici parlano in croato sostengono cinque soggetti indagati, due
educatrici hanno risposto in modo affermativo che i bambini comunicano in dialetto ciaccavo con loro
e quattro educatrici hanno risposto che nelle comunicazioni rivolte a loro i bambini parlano in italiano
standard.
Cinque educatrici hanno risposto che i bambini tra loro comunicano in croato, due educatrici
hanno risposto che i bambini tra loro parlano in dialetto ciaccavo, invece, che i bambini parlano in
italiano standard, due educatrici hanno risposto in modo affermativo.

Con i genitori dei bambini durante le runioni, cinque educatrici comunicano in croato, cinque
educatrici hanno risposto che comunicano in italiano standard con i genitori e un'educatrice afferma di
comunicare in dialetto ciaccavo durante le runioni.

Quattro educatrici hanno risposto che i bambini a casa parlano in croato, due educatrici hanno
affermato che i bambini in ambito familiare parlano in dialetto ciaccavo, quattro educatrici hanno
risposto che i bambini a casa parlano in dialetto istroveneto e due educatrici che i bambini con i
genitori comunicano in italiano standard.

Durante le attivit con i bambini croatofoni cinque educatrici comunicano in croato e cinque in
italiano standard . Un'educatrice ha affermato di comunicare con i bambini in dialetto ciaccavo.

Durante le comunicazioni rivolte al singolo bambino croatofono cinque educatrici parlano in


italiano standard e tre educatrici parlano in croato.

A Parenzo i bambini nell'amito familiare parlano il croato il dialetto istroveneto nella


maggioranza dei casi. Tre educatrici su cinque affermano che i bambini comunicano in italiano
standard.

Tabella Cittanova

Tre educatrici rittengono che la maggior parte dei bambini in grado di comunicare in croato,
due educatrici hanno affermato che i bambini del loro gruppo comunicano in dialetto istroveneto e
quattro educatrici sono d'accordo che i bambini parlano in italiano standard.

Alla domanda numero 2., quattro educatrici hanno risposto che i bambini della loro sezione
comunicano in croato e due in dialetto istroveneto, quattro educatrici hanno risposto che i bambini
con loro all'interno del gruppo comunicano esclusivamente in italiano standard.

Tre educatrici hanno risposto che i bambini tra loro comunicano in croato, tre educatrici hanno
risposto che i bambini tra loro parlano in dialetto istroveneto, invece, che i bambini parlano in italiano
standard, tre educatrici hanno risposto in modo affermativo.

Quattro educatrici hanno risposto che con i genitori dei bambini, durante le runioni, le
informazioni o altri contatti comunicano in croato standard, un' educatrice comunica con i genitori in
dialetto istroveneto e in italiano standard quattro educatrici.

Quattro educatrici hanno risposto che i bambini a casa parlano in croato, un' educatrice ha
affermato che i bambini in ambito familiare parlano in dialetto ciaccavo, tre educatrici hanno risposto
che i bambini a casa parlano in dialetto istroveneto e un' educatrice che i bambini con i genitori
comunicano in italiano standard.

Durante le attivit con i bambini croatofoni due educatrici comunicano in croato e quattro in
italiano standard . Due educatrici hanno affermato di comunicare con i bambini in dialetto istroveneto.
Durante le comunicazioni rivolte al singolo bambino croatofono quattro educatrici parlano in
italiano standard due educatrici parlano in croato e un'educatrice afferma di parlare con i bambini in
dialetto istroveneto.

I bambini della scuola d'infanzia di Cittanova a casa parlano il croato il dialetto istroveneto.
Tutte le educatrici sono d'accordo che i bambini comunicano in italiano standard all'interno del
gruppo.

Tabella Torre

Due educatrici rittengono che la maggior parte dei bambini in grado di comunicare in croato,
due educatrici hanno affermato che i bambini del loro gruppo comunicano in dialetto istroveneto e due
educatrici sono d'accordo che i bambini parlano in italiano standard.

Che i bambini con le educatrici parlano in croato sostengono due soggetti indagati, due
educatrici hanno risposto in modo affermativo che i bambini comunicano in dialetto istroveneto con
loro e due educatrici hanno risposto che nelle comunicazioni rivolte a loro i bambini parlano in
italiano standard.

Due educatrici hanno risposto che i bambini tra loro comunicano in croato, due educatrici
hanno risposto che i bambini tra loro parlano in dialetto istroveneto, invece, che i bambini parlano in
italiano standard, sempre due educatrici hanno risposto in modo affermativo.

Con i genitori dei bambini durante le runioni, due educatrici comunicano in croato, due
educatrici hanno risposto che comunicano in italiano standard con i genitori.

Due educatrici hanno risposto che i bambini a casa parlano il croato, due educatrici hanno
affermato che i bambini in ambito familiare parlano il dialetto istroveneto.

Durante le attivit con i bambini croatofoni un' educatrice comunica in croato e due in italiano
standard .

Durante le comunicazioni rivolte al singolo bambino croatofono due educatrici parlano in


italiano standard e due educatrici parlano in croato.

A Torre la lingua madre per i bambini il croato e il dialetto istroveneto, per quanto riguarda
la competenza linguistica dell'italiano standard, due educatrici su due hanno affermato che i bambini
della loro scuola d'infanzia comunicano in italiano standard.

Tabella Orsera

Due educatrici rittengono che la maggior parte dei bambini in grado di comunicare in croato,
due educatrici hanno affermato che i bambini del loro gruppo comunicano in dialetto ciaccavo e due
educatrici sono d'accordo che i bambini parlano in italiano standard.

Che i bambini con le educatrici parlano in croato sostiene un soggetto indagato, due educatrici
hanno risposto in modo affermativo che i bambini comunicano in italiano standard con loro.
Due educatrici hanno risposto che i bambini tra loro comunicano in croato, due educatrici
hanno risposto che i bambini tra loro parlano in dialetto ciaccavo, invece, che i bambini parlano in
italiano standard un' educatrice ha risposto in modo affermativo.

Con i genitori dei bambini durante le runioni, due educatrici comunicano in croato, due
educatrici hanno risposto che comunicano in italiano standard con i genitori.

Due educatrici hanno risposto che i bambini a casa parlano in croato, due educatrici hanno
affermato che i bambini in ambito familiare parlano in dialetto ciaccavo.

Durante le attivit con i bambini croatofoni un' educatrice comunica in croato e due in italiano
standard .

Durante le comunicazioni rivolte al singolo bambino croatofono due educatrici parlano in


italiano standard e due educatrici parlano in croato.

A Orsera i bambini a casa parlano il dialetto ciaccavo e il croato. Le risposte delle educatrici
sono affermative per quanto riguarda la comunicazione in italiano standard dei bambini croatofoni
della scuola d'infanzia a Orsera.