Sei sulla pagina 1di 13

Piccolo catalogo delle artiglierie sabaude

Giovanni Cerino-Badone

Museo d’artiglieria di Torino

1) Cannone Mod. 1702 da 32 1/2 libbre, Sagitta, 1715, Giovanni Battista Cebrano, Rubbi 318.18,
Forte di Demonte

2) Cannone Mod. 1760 da 32 libbre, Sanguinario, 30 maggio 1788, Giacomo Antonio Bianco,
Rubbi 365.18.6
3) Cannone Mod. 1760 da 32 libbre, Affrica, 1787, probabilmente Giacomo Antonio Bianco
[alesato, nome non originale, L’Archimede?]

4) Cannone Mod. 1702 da 16 libbre, Adaloaldo, 1724, Giovanni Battista Bianco, Rubbi 179.13,
Forte delle Valli, Fenestrelle

5) Cannone Mod. 1702 da 16 libbre, Oliastro, 1726, Giovanni Battista Cebrano, Rubbi 178.12.6,
Forte delle Valli, Fenestrelle

6) Cannone Mod. 1732 da 16 libbre colubrinato, Iuno, 1732, Francesco Antonio Cebrano, Rubbi
229.8.6, Forte delle Valli, Fenestrelle
7) Cannone Mod. 1757 da 16 libbre, Il Leggiero, 1757, G. Battista Cebrano, Rubbi 189.12.6, Forte
delle Valli, Fenestrelle

8) Cannone Mod. 1757 da 8 libbre, Catillo, 1759, Alessandro Bianco, Rubbi 112.15.6, Forte della
Brunetta

9) Cannone Mod. 1732 da 8 libbre curtò, La Balista, 1736, Francesco Antonio Cebrano, Rubbi
94.16, Forte delle Valli, Fenestrelle

10) Cannone Mod. 1732 da 8 libbre, Il Capone, 1739, Francesco Antonio Cebrano, Rubbi 111.18.6,
Cuneo

11) Cannone da montagna da 4 libbre, La Vallette, 1793, Francesco Bianco, Rubbi 9.14
12) Mortaio da 6 pollici, L’Epulone, 1760, G. Antonio Cebrano. Peso Rubbi 49.5.6, Torino

Scuola d’Applicazione d’Arma, Torino

13) Cannone Mod. 1760 da 16 libbre, Icaro, 23 luglio 1773, Giacomo Antonio Bianco, Rubbi
204.8, a Torino
14) Cannone Mod. 1760 da 16 libbre, Iuda, 5 agosto 1774, Giacomo Antonio Bianco, Rubbi
204.19, a Torino

15) Cannone Mod. 1757 da 8 libbre, Ascanio, 1759, Giovanni Battista Cebrano, R. 100.8, Forte di
Exilles

Monumento a Pietro Micca, Sagliano Micca

16) Cannone Mod. 1732 curtò da 8 libbre, La Catapulta, 1736, Francesco Antonio Cebrano, Rubbi
92.20, Forte delle Valli, Fenestrelle
17) Cannone Mod. 1732 curtò da 8 libbre, L’Andromede, 1738, Francesco Antonio Cebrano, Rubbi
93.17, Forte delle Valli, Fenestrelle

18) Cannone Mod. 1732 curtò da 8 libbre, Piramo, 1737, Francesco Antonio Cebrano, Rubbi 93.13,
Forte delle Valli, Fenestrelle
Heersgeschichtliches museum, Vienna

19) Cannone Mod. 1760 da 32 Libbre, L’Insolente, 2 settembre 1769, Giacomo Antonio Bianco,
Rubbi 357.11, a Torino

20) Cannone Mod. 1760 da 32 Libbre, Il Sanglante, 9 aprile 1782, Giacomo Antonio Bianco, Rubbi
369.16.6, A Torino

21) Cannone Mod. 1760 da 32 Libbre, L’Incredulo, 26 giugno 1783, Giacomo Antonio Bianco,
Rubbi 363.22, a Torino
22) Cannone Mod. 1760 da 32 Libbre, Etna, 21 giugno 1785, Giacomo Antonio Bianco, Rubbi
364.19
Reca la seguente iscrizione: “FERDINANDI IV. SICIL. RE. / ET REGIAE CONIUJIS
AUSTRIAC. FELICI ADVENTU / UT REGIEM VICT. AMED. III / ET REGINAM MARIAM
ANTONIAM / FERDINANDAM BORBONICAM / MULTIPLICI SANGUINIS VINCULO / SIBI
JUNCTOS AMPLECTERENTUR / DUM INTER MUTUA VERAE AMICITIAE / EFFUSIQ.
CAUDII ARGUMENTA / ARMAMENTARUM VISERUNT 7 UTROQ. REGE ADSTANTE /
FUNDEBAT / II. CAL. JULII. A. MDCCLXXXV / JACOBUS ANTONIUS / BIANCO”. A
Torino.

23) Cannone Mod. 1760 da 32 Libbre, Anonimo, 9 novembre 1785, Giacomo Antonio Bianco,
Rubbi 364.11, a Torino nel 1792
24) Cannone Mod. 1760 da 32 Libbre, [Nome abraso], 9 novembre 1785, [Giacomo Antonio
Bianco], Rubbi 364.2

25) Cannone Mod. 1760 da 32 Libbre, L’Europeo, 15 ottobre 1789, Giacomo Antonio Bianco,
Rubbi 361.22

26) Cannone Mod. 1760 da 32 Libbre, Centurione, 30 aprile 1790, Giacomo Antonio Bianco, Rubbi
360.10.6
27) Cannone Mod. 1760 da 32 Libbre, [Nome abraso], 30 aprile 1790, [Giacomo Antonio Bianco],
Rubbi 367.9

28) Cannone Mod. 1757 da 8 libbre, Antimaco, 1759, Giovanni Battista Cebrano, Rubbi 107.22,
Forte di Serravalle

29) Cannone Mod. 1757 da 8 libbre [colubrinato], Egisto, 1759, Giovanni Battista Cebrano, Rubbi
107.12.6, Ivrea

30) Cannone Mod. 1757 da 8 libbre [colubrinato], Cithoro, 1759, Alessandro Bianco, Rubbi 115-
12-6, Pezzo da campagna. Prima a Torino, poi inviato ad Alessandria nel 1792
31) Cannone Mod. 1760 da 8 libbre [colubrinato], Mirtolo, 22 agosto 1761, Giovanni Battista
Cebrano, Rubbi 111.14, Valenza

32) Cannone Mod. 1760 da 8 libbre, Il Diletto, 8 agosto 1780, Giacomo Antonio Bianco, Rubbi
120.21, a Torino

33) Cannone Mod. 1760 da 8 libbre, Il Mago, 8 agosto 1780, Giacomo Antonio Bianco, Rubbi
121.11, a Torino

34) Cannone Mod. 1760 da 8 libbre, Il Pietoso, 8 agosto 1780, Giacomo Antonio Bianco, Rubbi
121.8, Tortona
35) Cannone Mod. 1760 da 8 libbre, Il Rospo, 25 aprile 1793, Francesco Bianco, Rubbi 121

36) Cannone Mod. 1760 da 8 libbre, L’Innocente, 25 aprile 1793, Francesco Bianco, Rubbi 121.13

37) Cannone Mod. 1760 da 8 libbre, Androgeo, 6 agosto 1795, Francesco Bianco, Rubbi 122.9

38) Cannone Mod. 1760 da 4 libbre, Il Filarmonico, 1793, Francesco Bianco, Rubbi 59.22.6

39) Cannone reggimentale alla Sassone Mod. 1754 da 4 libbre, Villa, 1757, N. 44, Giovanni
Battista Cebrano, Rubbi 24.4
Hadtorteneti Muzeum, Budapest

40) Cannone Mod. 1760 da 32 libbre, L’Anotomico, 22 maggio 1781, Giacomo Antonio Bianco,
Rubbi 360.17, a Torino

Musée de l’Armée, Paris

41) Cannone Mod. 1732 da 16 libbre, Achise, 1741, Francesco Antonio Cebrano, Rubbi 182,4, a
Ivrea.

Musée de l'Artillerie de Draguignan

42/43) 2 cannoni da montagna, datati 1709, calibro 4 libbre


NOTA.
Sono stati identificati i seguenti modelli di artiglieria: Mod. 1702, Mod. 1732, Mod. 1754
Reggimentale, Mod 1757, Mod. 1760. Il Mod. 1757 e il Mod. 1760 sono praticamente identici per
quel che riguarda le forme, mentre differente è il metodo di produzione (trapanatura dal pieno) e i
modelli prodotti (leggeri o pesanti). Per quel che riguarda il Mod. 1760 è in fase di realizzazione
una schedatura di dettaglio (solo il cannone Filarmonico sembra essere un modello “leggero”)
Nel 1760 viene introdotta la tenivella orizzontale. Immagine 360, Vol. XII