Sei sulla pagina 1di 20
La super workstation Oasys rappresenta quanto di più potente sia mai stato realizzato nella storia delle
La super workstation Oasys rappresenta quanto di più potente sia mai stato realizzato nella storia delle
La super workstation Oasys rappresenta quanto di più potente sia mai stato realizzato nella storia delle

La super workstation Oasys rappresenta quanto di più potente sia mai stato realizzato nella storia delle workstation, destinato a diventare una pietra miliare con cui si dovranno confrontare tutti gli strumenti del futuro.

Lo strumento è disponibile in 2 versioni: quella a 76 tasti con calibratura del tasto “Synth action”, e quella ad 88 tasti con calibratura RH2 tipo pianoforte ( Real Hammered Action).

Il nome OASYS è l’acronimo di Open Architecture Synthesys Studio : questo significa che ci troviamo davanti ad una macchina che non è legata al suo hardware o ad un software scritto indelebilmente in un chip, ma che in base al software installato potrà fare qualsiasi cosa venga predisposta a fare. In altri termini non si dovrà installare più dell’hardware, o sostituire la scheda madre per aumentare o modificare le specifiche della macchina, ma avverrà tutto aggiornando il sistema operativo Open Architecture, basato principalmente su Linux. OASYS permette di aggiungere nuovi metodi di sintesi per la creazione dei suoni (EXi Expansion Instruments), nuovi effetti (EXf Expansion Effects) e librerie ROM addizionali (EXs Expansion Sample Libraries), il che ne assicura il ruolo di protagonista per qualsiasi viaggio musicale si decida di intraprendere nel futuro. Tutti i nuovi banchi di suoni, intere librerie PCM, nuovi sistemi di sintesi e quindi nuovi” virtual instruments”ecc, potranno essere aggiunti via software.

Display Il grande display a colori touch view da 10.4 pollici con angolatura regolabile dalla grande

Display

Il grande display a colori touch view da 10.4 pollici con angolatura regolabile dalla grande risoluzione grafica consente una via d’approccio per lavorare facilmente con tutte le funzioni offerte dallo strumento.

Controlli in tempo reale

Display Il grande display a colori touch view da 10.4 pollici con angolatura regolabile dalla grande

Ancora una volta Korg ha prodotto un interfaccia utente musicalmente intuitiva, elegante e totalmente comprensiva.

Una gran numero di controlli in tempo reale garantiscono il massimo dell’espressività per qualsiasi tipo di approccio esecutivo. Il tradizionale Korg Joystick, 2 switch e il ribbon, concepiti per la sintesi vettoriale, 8 potenziometri per il controllo in tempo reale, 16 switches, 9 cursori e 3 ingressi per pedali. Inoltre sono presenti 8 tasti denominati Drum pad sensibili alla dinamica per il trigger di note, chord voicing, un interfaccia completa per il controllo dei parametri dell’algoritmo Karma ed infine con la modalità Tone adjust sono disponibili 33 controlli realtime per la modifica dei parametri del suono in Combination mode, Sequencer mode, senza modificare il program originale. Tutti i controlli dello strumento possono essere mappati per controllare via MIDI, unità esterne come Computer, Synth, Moduli sonori, DAW ed altre unità Hardware provviste di interfaccia MIDI.

Oasys come mixer digitale

Avendo 8 ingressi audio, Oasys può essere usato come mixer digitale a 16 canali di cui 8 in ingresso simultaneo I 9 cursori e gli 8 potenziometri sono tutti illuminati da led che mostrano il valore corrente assunto dal controllo. I cursori possono funzionare anche come drawbars per l’emulazione dell’organo elettromeccanico. La superficie di controllo di Oasys ha in sostanza molti modi operativi, si può considerare un mixer midi a 16 canali o un mixer audio a 16 tracce con la possibilità di controllare il panpottaggio, la selezione di traccia, il” mute” di traccia o il “solo”, la mandata degli effetti e l’equalizzazione di canale. Il mixer multifunzionale infatti non serve esclusivamente alla programmazione della macchina ma funge anche da Remote Control essendo completamente programmabile. Per questo motivo verranno in seguito forniti dei preset per gestire in modo remoto altri dispositivi come Cubase, Logic, Stylus ecc.

3 motori di sintesi in uno strumento.

Oasys ospita al suo interno 3 sistemi avanzati per la sintesi del suono : la sintesi HD 1 Hight Definition basata sul PCM che ingloba anche 2 EXi ossia 2 Expansion Instruments; la sintesi AL-1 a modelli analogici e la sintesi CX-3 Modeled Tonewheel Organ, uno sviluppo della tecnica già implementata nel CX3 e nel BX3 per l’emulazione dell’organo elettromeccanico.

3 motori di sintesi in uno strumento. Oasys ospita al suo interno 3 sistemi avanza ti

Il motore di sintesi HD1 utilizza 627 MB di campioni non compressi residenti in ROM, dalla qualità superiore a quella del CD. Questa abbondante libreria è in grado di catturare tutte le sfumature espressive degli strumenti acustici. La presenza di campionamenti stereofonici consente di conservare la spazialità dei suoni acustici , soprattutto degli insiemi orchestrali e dei drum kits. I campioni sono molto lunghi per conservare tutta la variabilità nel tempo dello spettro sonoro col suo naturale decadimento ed hanno fino a 4 layer comutabili in dissolvenza incrociata con la key velocity per restituire la dinamicità dello spettro armonico in funzione del tocco : in altri termini, la forza con cui viene suonata la tastiera non determina soltanto il cambiamento di volume , ma anche quello dello spettro armonico, come negli strumenti acustici reali.

Oasys è anche fornito di 2 librerie di campioni supplementari pronte per l’uso l’EXs-1 Expansion ROM contiene i suoni preload con batterie stereofoniche e campionamenti di strumenti acustici e sintetici estremamente espressivi e avvincenti, l’ESX-2 Concert Grand, contiene uno splendido pianoforte grancoda campionato nota per nota con 4 livelli di dinamica differenti su ciascuna nota ! Sempre su ogni nota è disponibile un campione addizionale col naturale decadimento del suono nel tempo( senza loop), per un effetto damper realistico senza pari. Ogni oscillatore può impiegare fino a 2 filtri multimodo, 2 LFO, 2 generatori d’inviluppo ed una doppia sezione per la regolazione dell’ampiezza del segnale. Un addizionale “voice common” con LFO e generatore di inviluppo fornisce un altro livello di controllo sul timbro. Gli LFO possono raggiungere una velocità di oscillazione capace di modulare nell’ambito delle frequenze audio e fornisce ben 18 forme d’onda per la modulazione. Altrettanto agili sono gli EG (generatori di inviluppo) con 11 curve di inviluppo selezionabili per ciascun oscillatore che permettono una dettagliatissima ed accurata modifica dei parametri timbrici e volumetrici del suono nel tempo. La AMS (sorgente di modulazione alternata) rende disponibili 52 sorgenti di modulazione addizionali e combinato con AMS Mixer garantisce la possibilità di mixare e manipolare molte sorgenti di modulazione per un controllo estremamente flessibile.

3 motori di sintesi in uno strumento. Oasys ospita al suo interno 3 sistemi avanza ti

Ampliamento della struttura delle Combination.

Ampliamento della struttura delle Combination. La famosa struttura Combination introdotta da Korg con l’M1 è stata

La famosa struttura Combination introdotta da Korg con l’M1 è stata estesa raggiungendo fino a 16 Programs simultanei che possono essere distribuiti in layer su tutta l’estensione della tastiera o splittati in differenti zone. Questa caratteristica oltre ad offrire un arricchimento sonoro consente anche il salvataggio delle impostazioni della combi come le 16 parti di una MIDI sequencing template, per l’uso con un sequencer o computer esterno. All’interno della combination si possono liberamente collocare timbri realizzati con i 3 tipi di sintesi differente (HD1, AL1, CX3)senza vincoli o restrizioni per la creazione di una tessitura timbrica varia ed eterogenea. I suoni possono anche sovrapporsi sugli stessi tasti con la commutazione in base alla dinamica (velocy-switch). In Combi mode sono disponibili 33 parametri controllabili in tempo reale per ogni timbro e si può editare ciascuno dei 16 programs contenuti senza modificare i programs originali. In altri termini , modificando il program contenuto nella Combi con i 33 parametri in real time messi a disposizione dalla combi stessa, il programma nella sua locazione originale (accessibile dal modo program ) non viene modificato perchè la modifica effettuata sussiste solo nella combi. Se si considera una polifonia di 172 voci si può immaginare quale spessore sonoro è possibile ottenere nella riproduzione delle basi musicali.

Ampliamento della struttura delle Combination. La famosa struttura Combination introdotta da Korg con l’M1 è stata

La pagina Tone Adjust

Nel modo Combination o Sequencer è disponibile la pagina Tone adjust che consente il ritocco di ciascuno dei 16 programs mediante la variazione di moltissimi parametri, in maniera non distruttiva. Questo significa che la modifica del programma all’interno della combi o della song non va a modificare il program originale ma viene solo applicata all’interno della combination o della song del sequencer. In questo modo si effettua l’editing non distruttivo a posteriori sul program, modificandolo anche in maniera totale cambiando anche la forma d’onda utilizzata senza modificare il program originale.

Evoluzione del Wavestation Sound.

Evoluzione del Wavestation Sound. I fans Korg da lunga data, ricorderanno la rivoluzionaria Sintesi Vettoriale e

I fans Korg da lunga data, ricorderanno la rivoluzionaria Sintesi Vettoriale e la tecnologia Wave sequencing introdotta nel 1990 con la gloriosa Wavestation. Il Joystick vettoriale con un vettore di inviluppo ed uno di modulazione consentiva un regolare miscelazione tra 2 oscillatori in Program Mode. Ora questo è possibile anche in Combi Mode ed è qui che la sintesi vettoriale raggiunge la sua pienezza poiché è ora possibile miscelare 4 differenti combination ossia 4 differenti insiemi sonori ( di 16 programmi ciascuno,che a loro volta possono essere già assemblati in modalità vettoriale), con la creazione di evocativi ed inauditi timbri in continua evoluzione per ciò che riguarda il contenuto armonico.

Fino a 5 posizioni possono essere definite per il Vettore ed il tempo di transizione tra una posizione e l’altra può essere definito da un clock interno o esterno via MIDI in valore assoluto o in funzione del valore di nota. In oltre il movimento del Vettore può anche essere messo in loop per mantenere lo spettro sonoro in continuo movimento, oppure indirizzato al controllo e alla modulazione di molti parametri della sintesi HD-1. La tecnologia Wave sequencing mette in successione temporale una serie di forme d’onda selezionate creando dei particolari ritmi o delle evoluzioni timbriche ( se la transizione tra un campione e l’altro avviene gradualmente nel tempo ). Con questa tecnica è possibile specificare il pitch (l’intonazione) di riproduzione per ogni step. In aggiunta alla tecnologia classica è ora possibile sincronizzare il tempo e modularlo in tempo reale.

Evoluzione del Wavestation Sound. I fans Korg da lunga data, ricorderanno la rivoluzionaria Sintesi Vettoriale e

Tutta la sequenza di forme d’onda può infine controllare i parametri di sintesi dei Programs come la frequenza di taglio del filtro, il panpottaggio,la velocità del LFO ecc. A sua volta, ciascuna sequenza di forme d’onda può essere controllata dalle sorgenti di modulazione alternata (AMS).

Sviluppo della sintesi Virtual Analog

Sviluppo della sintesi Virtual Analog La sintesi per modelli analogici è arrivata ora a 84note di

La sintesi per modelli analogici è arrivata ora a 84note di polifonia !! con ben 504 oscillatori che operano contemporaneamente !! Ma non si tratta solo di numeri poiché i nuovi oscillatori ultra-low aliasing, possono emulare la potenza e la gloria dei veri sintetizzatori analogici senza quegli artifici utilizzati fino ad ora nella modellazione analogica.

I 2 oscillatori principali offrono ciascuna 8 forme d’onda flessibili, ossia modificabili per una larga tavolozza di forme. Altre caratteristiche innovative sono il wave-shape morphing, il floor- thumping sub-oscillator ed una regolazione continua del “colore” del generatore di rumore ( rumore bianco, rosa ecc) .

Un parametro “drive” regolabile, genera un caratteristico “taglio” nella modellazione analogica mentre la funzione sync, la FM, il low-boost e una grande varietà di modulazioni ad anello offrono una potente manipolazione del materiale sonoro, incluso l’input audio esterno che può essere processato come una sorgente interna e restituito all’esterno modificato. Ciascuna voce può usare uno dei due filtri multimodo ( LP,BP,Notch,HP) provvisti di risonanza. Per una massima flessibilità i filtri possono essere connessi tra loro in serie o in parallelo per generare curve con la pendenza di 12dB o 24dB per ottava. Il nuovo MultiFilter effettua un crossfade in tempo reale tra uno dei 2 filtri e 21 tipi di filtro differente, inclusi quelli customizzati dall’utente miscelando tra le tipologie LP, HP,BP, Notch e l’ingresso diretto.

Sviluppo della sintesi Virtual Analog La sintesi per modelli analogici è arrivata ora a 84note di

La modulazione è fondamentale in tutti i synth analogici e la sintesi AL1 offre grande abbondanza. 5 generatori di inviluppo capaci di generare attacchi ultra rapidi e differenti curve di risposta temporale possono essere assegnate per ciascun inviluppo. 18 forme d’onda sono disponibili per modulare 4 LFO per voce. Ciascun LFO oltre ad essere sincronizzato nel tempo può essere regolato nella fase, nel valore di picco centrale e per un controllo completo controllo della curva di modulazione. Per modulare tutte le voci insieme invece c’è il Common LFO. Una capacità di modulazione aggiuntiva è fornita dalle 52 Alternate Modulation Sources (AMS); 2 AMS Mod Mixers; 2 generatori di key-traking ed un sequencer a 32 step per voce, il quale oltre a modulare il pitch può fissare il valore di ciascuno dei 32 step includendo il timing per la creazione di complesse figurazioni ritmiche. Il parametro smoothing addolcisce la transizione tra i vari steps del sequencer. La struttura dei program Standard Exi aggiunge molta potenza nella modulazione aggiungendo un timbro comune per lo Step Sequencer , 2 generatori key traking e l’inviluppo vettoriale.

La sintesi CX3 per l’emulazione dell’organo elettromeccanico .

La sintesi CX3 per l’emulazione dell’organo elettromeccanico . La sintesi CX3 è in grado di emulare

La sintesi CX3 è in grado di emulare le caratteristiche timbriche dell’organo elettromeccanico come distorsione armonica, i classici rumori dovuti al non perfetto contatto dei tasti (key click, regolabile sia per gli eventi di nota on che di nota off), e gli effetti percussivi regolabili. Questa tecnica di sintesi si basa sulla tecnologia del CX3 e prevede 2 set da 9 drawbars, controllabili dal pannello con gli sliders.

La sintesi CX3 per l’emulazione dell’organo elettromeccanico . La sintesi CX3 è in grado di emulare
La sintesi CX3 per l’emulazione dell’organo elettromeccanico . La sintesi CX3 è in grado di emulare
La sintesi CX3 per l’emulazione dell’organo elettromeccanico . La sintesi CX3 è in grado di emulare

La

visualizzazione

sul

display

dei

drawbars

controllati con gli sliders permette un monitoraggio della posizione e del valore corrispondente di ciascun drawbar. Oltre all’effetto di chorus e di vibrato , viene integrata una completa simulazione del effetto rotary speaker, basato sulla modellazione fisica dell’altoparlante e dell’amplificatore, con tutta una serie di parametri controllabili come il posizionamento del microfono di ricezione del segnale in uscita, la velocità di rotazione dello speaker ed il suo tempo di transizione da slow a fast .

Effetti. Oasys estende la quantità e la qualità degli effetti on board ad un nuovo livello,

Effetti.

Oasys estende la quantità e la qualità degli effetti on board ad un nuovo livello, offrendo 12 insert, 2 master e 2 effetti aggiuntivi (total effects) moltiplicando 6 volte la potenza di calcolo delle ultime workstation della serie Triton. E’ inclusa anche la modellazione fisica per l’emulazione del sound di alcuni amplificatori ed altoparlanti, già usata negli effetti toneworks (tecnologia di modellazione fisica REMS), dalla fedeltà sconvolgente. Non manca l’effetto Ensemble del Polisix , lO-Verd della Oasys PCI ed effetti tratti da altre glorie della produzione Korg più una miriade di nuovi effetti per un totale di 185 algoritmi.

Il processore di effetti utilizza infine anche 6 ingressi e 10 uscite, per il processing in tempo reale

  • di sorgenti esterne. Viene offerta così la possibilità non solo di registrare e campionare suoni diretti

fino ad 8 audio in più il resampling interno, ma anche di processare i suoni dalla linea effetti

proprietaria prima di registrarli in memoria. Una volta che il suono è satato campionato può essere ulteriormente rielaborato e ricampionato. I 32 equalizzatori a 3 bande, parametrici sui medi (cioè a frequenza media liberamente assegnabile ) possono essere utilizzati per ciascun timbro di synth o per ciascuna traccia audio di playback. In sostanza Oasys implementa una completa e complessa sezione di processori digitali con effetti insert sul canale , concatenabili tra loro in serie creando catene molto complesse. Si possono addirittura premixare più effetti su uno e così via. All’uscita di ogni effetto ci sono i comandi di Panpot e Send 1&2 per i Master FX. Oltre alle mandate Send, ogni canale, nella pagina di Routing, ha due mandate Rec e le mandate Rec servono per pilotare altri effetti quindi un qualsiasi suono può essere mandato in un canale REC per pilotare l’effetto che sta elaborando un altro segnale. In questo modo funziona anche il Vocoder: un segnale fa da Carrier e l’effetto fa da modulatore, il tutto sotto il controllo del MIDI. Infatti ogni effetto è sintonizzabile su di un canale MIDI e risponde nei suoi parametri ai controlli MIDI di quel canale. Alla fine troviamo anche una sezione Total Effect per effetti Master, tutto gestito da una Patch Bay virtuale semplificata da una grafica chiara ed efficace.

Qualità sonora.

Effetti. Oasys estende la quantità e la qualità degli effetti on board ad un nuovo livello,

La qualità sonora di Oasys è davvero impressionante. Il team dei sound designer di Korg ha lavorato per anni creando centinaia e centinaia di nuovi Programs, dai suoni acustici simulati con accuratezza di dettaglio, ai nuovi suoni synth “mozzafiato” fino ai suoni analogici realizzati con la tecnologia Al-1 e agli organi elettromeccanici scaturiti dal motore di sintesi CX3. Con 1664 Programs caricabili di cui 1192 preload ossia precaricati di defoult, 1792 Locazioni ( 14 banchi) per le Combination di cui 384

sono preload, 152 locazioni di memoria per i drumkit, (campionati stereofonicamente con velocity-switching a 4 vie ed equalizzatore a 3 bande per ciascun suono percussivo) di cui 49 preload lo strumento mette a disposizione dell’utente una quantità di suoni esorbitante. Questi suoni, siano programs che combination possono essere organizzati e classificati all’interno

  • di un database in base a categorie e sub-categorie definibili dall’utente per un facile richiamo in

base alla tipologia ( ad esempio , pianoforti, organi, pad ecc.).

KARMA al massimo.

KARMA al massimo. L’algoritmo Kay di architettura musicale in tempo reale ( Kay Algorithmic Realtime Music

L’algoritmo Kay di architettura musicale in tempo reale ( Kay Algorithmic Realtime Music Architecture), ha rivoluzionato l’approccio creativo di migliaia di musicisti ed ha specificato nuovi standard d’interattività e controllo come nessun altro strumento nella storia dell’industria musicale. Questo algoritmo è in grado di generare frasi dall’elevato impatto emotivo, groove ed altri effetti modificabili e randomizzabili in tempo reale, offrendo l’opportunità di riprodurre cascate di note incredibili, tecno-arpeggi, effetti, dense tessiture armoniche, glissando naturali, complicati pattern di strumming e fingerpicking chitarristici, portamento vertiginosi e travolgenti pitch bend. L’elemento più importante che offre è comunque l’ispirazione poiché suonando con questo algoritmo si ottiene che Oasys improvvisi con il musicista, espandendo e sviluppando le sue idee creative.

Molte nuove caratteristiche sono apportate ora a questo algoritmo passato ora alla sua seconda generazione. Una grande innovazione è l’utilizzo della wave-sequencing per controllare l’algoritmo con il risultato di una variabilità sia nel fraseggio che nel timbro inaudite. Il tutto può essere effettuato rapidamente e facilmente senza effettuare l’ edit dei programmi. Il remapping delle note apporta profonde trasformazioni ai drum grooves nelle differenti variations, sostituendo ciascuno dei migliaia di drum sound disponibili in un altro mediante la wave.sequencing. Può ovviamente essere usato anche per la trasformazione melodica delle note generate dall’algoritmo. In program mode si può assegnare un GE (Karma generated effect) per ciascun suono. I GE gestiscono lo sviluppo delle note generate ed il tipo di controllo da adottare per la ritmica, la struttura degli accordi, la velocity, i MIDI CC e diversi altri parametri. Sono disponibili all’interno dello strumento 2048 GE. In modo Combi e Sequencer si possono utilizzare fino a 4 GE contemporaneamente. In questo modo ciascuno dei 4 moduli Karma ha ora il suo Module layer dove con 16 cursori, 8 interruttori, e 8 tasti di “scena” è possibile controllare i singoli GE. Premendo il tasto Module Control e selezionando un altro layer si accede al controllo di una altro layer con i suoi cursori e controlli fisici assegnati per la modifica dei parametri. Oltre ai 4 Module Layers c’è il Master Layer che può fornire il controllo (mediante cursori, interruttori e tasti di scena) di tutti e 4 i moduli contemporaneamente. Con 8 scene in ogni modulo più 8 Master scene le possibilità diventano pressoché infinite. Lo strumento mette a disposizione dell’utente 13 modelli di controllo in tempo reale (Real Time Control) ottimizzati per ciascun GE dagli esperti programmatori Korg.

Sequencer

Sequencer Il sequencer oltre alle 16 tracce MIDI , integra 16 tracce audio ed una traccia

Il sequencer oltre alle 16 tracce MIDI, integra 16 tracce audio ed una traccia master; può memorizzare fino a 200 songs per un massimo di 400.000 eventi MIDI e 300.000 eventi audio. La risoluzione temporale raggiunge 1/100 di BMP in un range metronomico che va da 40 a 240 BMP mentre la risoluzione delle note raggiunge 1/192 ppq . Ogni song può disporre di 150 preset e 100 user patterns ritmici mentre sono disponibili 16 template song di preset ed altre 16 user. Si può porre in loop ciascuna traccia individualmente. Oltre a incidere gli eventi MIDI sulle tracce è anche possibile registrare e modificare interi pattern ed inserirli sulle tracce stesse o riprodurli con la semplice pressione di un tasto grazie alla funzione RPPR (Realtime Pattern Play/Recording). L’accesso alle funzioni del sequencer può essere effettuato da diverse modalità. La funzione Auto Song Setup permette ad esempio di applicare automaticamente le impostazioni di un Program o di una Combination ad una Song. Ciò risulta molto utile nei casi in cui si renda necessario accedere velocemente alla modalità Sequencer per fermare un idea o un riff particolarmente ispirato. La funzione One touch record automatizza e semplifica numerose operazioni per la registrazione e la regolazione dei parametri di registrazione . Tutti gli effetti generati dall’algoritmo Karma possono essere registrati nel sequencer. Le diverse parti di un brano musicale possono essere facilmente assemblate utilizzando la Cue List, ed è anche possibile creare catene di song per la riproduzione continua ed ininterrotta. I dati possono essere salvati come file SMF in formato 0 o 1. Gli stessi file possono in seguito essere ricampionati come file wav e masterizzati sul Cd.

Le 16 Tracce Audio Come prima accennato il sequencer MIDI è integrato con 16 tracce audio

Le 16 Tracce Audio

Come prima accennato il sequencer MIDI è integrato con 16 tracce audio di cui fino a 4 possono essere registrate contemporaneamente

con una risoluzione di 16 bit e una frequenza di campionamento di 48 kHz senza alcuna compressione per una qualità audio superiore a quella del CD. La registrazione viene memorizzata nell HD interno di 40 GB. E’ possibile scegliere l’ingresso sorgente che può essere microfonico (con o senza alimentazione phantom) o lineare bilanciato o non bilanciato +4dbu, o addirittura l’ingresso digitale

S/PDIF.

Tutti gli effetti possono essere disponibili al momento della registrazione per processare direttamente il segnale in ingresso ( oppure per processare il segnale una volta registrato), compresi gli effetti di modellazione microfonica o di modellazione fisica degli amplificatori e degli altoparlanti, gli effetti di spazializzazione ecc ..

Si possono importare ed esportare le tracce audio in formato WAV per la massima compatibilità con tutti gli altri sistemi di registrazione. Tutto quello che si realizza nella macchina, anche con il MIDI, può essere ricampionato in Resampling, importato quindi nelle tracce audio, creando così una serie infinita di premix che danno la possibilità di gestire e registrare suoni di grande complessità. Infatti le tracce MIDI, (Programs e Combinations) e quelle audio possono essere mixate e reimpostate nelle tracce audio lasciate libere, permettendo di cancellare e rinnovare le tracce già premiate in audio, avendo a disposizione così illimitati premix. Tutte queste operazioni rimangono sempre nel domnio digitale per assicurare la massima qualità, con la possibilità comunque di tornare sempre indietro destinando ad ogni premix ad una nuova song.

Open Sampling

Open Sampling L’Open Sampling System permette di esegui re il campionamento direttamente in modalità Sequencer. Utilizzando

L’Open Sampling System permette di eseguire il campionamento direttamente in modalità Sequencer. Utilizzando la funzione In-Track Sampling, è infatti possibile campionare sul sequencer mentre questo è in riproduzione, per poter aggiungere alla song parti vocali, frasi di chitarra e qualsiasi altro strumento audio. Oltre al file del campione registrato in RAM, il sequencer crea automaticamente un evento di trigger che al momento i cui si fa ripartire il brano musicale ordina la riproduzione del campione audio. I campioni possono essere successivamente modificati usando le classiche operazione di Time Slice o Time Stretch.

La configurazione Open sampling System dunque permette il campionamento anche in modalità Karma,Combi o Program sfruttando le funzioni offerte da ciascuna di esse ( filtri, effetti, arpeggiatori, loop, per il ricampionamento della performance o della sorgente audio esterna). E’ perfino possibile mixare la performance eseguita sullo strumento alla sorgente audio in ingresso campionando il risultato oppure utilizzare la song del sequencer come base sulla quale campionare una parte audio.

Con la funzione Tone Adjust parameter, i suoni possono ora essere modificati senza influire sulle impostazioni originali presenti in memoria. La memoria per il campionamento supera i 200 MB ma può essere estesa a 512 MB senza aggiungere RAM addizionale, semplicemente scegliendo di non caricare i dati dell EXs1 Expansion ROM). Oltre a caricare i campioni nel formato nativo Korg può caricare il formato AIFF, WAV ed AKAI (S100-3000 con la conversione dei programmi multisamples). I campioni interni possono essere esportati in formato AIFF e WAV.

Connessioni.

Connessioni. Oasys offre un grande numero di connessioni analogiche e digitali per gli studi di registrazione

Oasys offre un grande numero di connessioni analogiche e digitali per gli studi di registrazione professionali. Oltre alle uscite stereo principali sono presenti 8 uscite separate a cui si possono indirizzare le tracce audio o MIDi del sequencer oppure i timbri della Combination per un trattamento individuale in fase di registrazione con registratori esterni o per il processamento con effetti esterni. Su tutte le uscite è applicata una conversione digitale-analogica a 24 bit ed i suoni in uscita possono, prima di uscire, essere processati con gli effetti insert.

Connessioni. Oasys offre un grande numero di connessioni analogiche e digitali per gli studi di registrazione

Gli ingressi sono 4 : 2 Combo ( XRL/Jack da ¼ di pollice) con la commutazione per l’alimentazione phantom, ed altri 2 jack da ¼ di pollice. Oltre a questi ci sono gli ingressi digitali ottici S/PDIF a 24 bit che supportano le frequenze di campionamento 48kHz e 96kHz.

Connessioni. Oasys offre un grande numero di connessioni analogiche e digitali per gli studi di registrazione
Connessioni. Oasys offre un grande numero di connessioni analogiche e digitali per gli studi di registrazione

E’ possibile in oltre installare la scheda EXB-DI opzionale per aggiungere 8 canali Input/Output a 24 bit ADAT compatibili . Ancora: 4 USB 2 ad alta velocità per il supporto di HD esterni, flash memory e altri supporti di memorizzazione esterni, e per la comunicazione con Computers.

Connessioni. Oasys offre un grande numero di connessioni analogiche e digitali per gli studi di registrazione

Il drive CDR/RW interno consente la masterizzazione di CD audio o CD dati per il back up di suoni, songs,dati del HD e consente la lettura dei campioni direttamente da CD. I 3 ingresssi per i pedali consento la connessione con pedali damper ( con funzione anche di mezzo pedale) e pedali interruttore o a controllo continuo a cui possono essere assegnate tantissime funzioni compreso il Punch in recording e tante altre.

OASYS VIRTUAL GUI

OASYS VIRTUAL GUI Nel sito www.korg.com è disponibile la Virtual Interface di Oasys che consente di

Nel sito www.korg.com è disponibile la Virtual Interface di Oasys che consente di visualizzare tutte le schermate della macchina “cliccando” sui pulsanti virtuali e sulle varie sezioni dello schermo touch screen fedelmente riprodotto, come se si avesse a disposizione lo strumento reale.

In questo modo tutti i menu e sotto-menu, tutte le funzioni e i parametri di controllo dello strumento possono essere visualizzati on-line.

Struttura di KORG OASYS

Struttura di KORG OASYS ESOUND s.r.l. 15

SPECIFICHE TECNICHE

SPECIFICHE TECNICHE SISTEMA : OA (Open Architecture) Synthesis System TASTIERA: OASYS 88: 88-tasti pesati (Real Weighted

SISTEMA: OA (Open Architecture) Synthesis System

TASTIERA: OASYS 88: 88-tasti pesati (Real Weighted Hammer Action2), OASYS 76: 76-tasti synth- action

GENERAZIONE SONORA

Metodi di sintesi: Internal:PCM (HD-1 High Definition Synthesizer); EXi (Expansion Instruments):

Analog Modeling (AL-1 Analog Synthesizer), Tonewheel organ modeling (CX-3 Tonewheel Organ)

Polifonia massima *1: HD-1: 172 voices (172 oscillators), AL-1: 84 voices, CX-3: 172 voices

Preset PCM: 306MB ( 1,472 multisamples, 1,372 drum samples)

Espansioni mediante PCM Libraries: 310 MB (EXs 1 ROM Expansion: 138 multisamples, 1,484 drum samples), 511MB (EXs 2 Concert Grand Piano: 5 stereo multisamples)

Capacità della PCM RAM: 512MB *2

Wave Sequence: 374 user memory, 150 preload

*1 La polifonia massima dipende dal tipo di sintesi impiegata e dal numero di effetti utilizzato.

*2 La capacità della PCM RAM cambia in base all’uso di Expansion PCM libraries; la totale capacità della RAM può essere incrementata con future aggiornamenti del software.

PCM Program

Advanced Vector Synthesis: Possibilità di controllare il volume di ciascun oscillatore, I parametric di sintesi e degli effetti mediante il vector joystick e il vector envelope (sincronizzabile col MIDI clock)

Struttura di sintesi: Single: only OSC1, Double: OSC1 and OSC2

Oscillatori: 4-stage velocity switch/crossfade/layer per oscillatore

Filtri: 2 multi-mode filters (low-pass, high-pass, band-pass and band-reject) per voice con 4 modi di filter routings (single, serial, parallel and 24dB mode)

Driver: Un driver non lineare ed 1 circuito low boost per voce

EQ: 3-band EQ (mid-band: variable center frequency)

Modulazione: 3 generatori d’inviluppo, 2 LFOs per voce, common LFO, 4 key tracking generator, AMS (Alternate Modulation Source), 2 AMS mixers

Drumkit: Possibilità di assegnare stereo/mono drum samples, 4-stage velocity switch/crossfade

EXi Program Advanced Vector Synthesis:

Controllo di volume per ciascun oscillatore, parametri di sintesi e degli effetti controllabili tramite vector joystick e vector envelope (sincronizzabile tramite MIDI clock)

Modulazione: Common step sequencer, AMS (Alternate Modulation Source), Common LFO, 2 key tracking generators

EQ: EQ a 3 bande (mid-band: variable center frequency)

AL-1 Analog Synthesizer

Oscillatori: OSC1, OSC2, Sub-oscillator e Noise generator; Ring modulation e possibilità di modulazione tra oscillatori

Audio Input: Possibilità di modificare la sorgente audio esterna con ring modulator, filters, driver, amps, EQ, etc.

Filtri: 2 multi-mode filter (low-pass, high-pass, band-pass and band-reject) con 4 tipi di filter routings (single, serial, parallel and 24dB mode), multi-filter-mode (solo Filter-A; possibilità di mixing/morphing in uscita con filtri low-pass, high-pass, band-pass and direct)

Driver: un driver non-lineare e un circuito low boost per voce

Modulazione: 5 envelope generators, 4 LFOs per voice, 2 key tracking generators, 2 AMS mixers, step sequencer per voce

CX-3 Tonewheel Organ Tonewheel Organ Modeling: Clean/Vintage mode, percussion, key click, wheel brake

EX Mode: 4 variable frequency ratio drawbars e percussion

Effetti interni: Rotary speaker, vibrato/chorus, amp modeling, 3-band EQ

Drawbar Control: Controllabili tramite i 9 sliders del pannello frontale (Tone Adjust function)

Split : Upper, Lower (anche in EX mode)

Modulazione: 2 AMS mixers

Combination

Numero di Timbri, Master Keyboard Functionality: Max 16 timbri, keyboard/velocity split/layer/crossfade, editing program setup con Tone Adjust function, controllabili anche dell’esterno con unità MIDI

Advanced Vector Synthesis: possibilità di controllare il volume di ciascun oscillatore, parametric di sintesi e degli effetti tramite il vector joystick ed il vector envelope (sincronizzabile tramite MIDI clock)

Numero di Program/Combination/Drumkit: 1,664 user memory programs (896 (640 PCM+256EXi) preload), 1,792 user memory combinations (384 preload), 152 user memory drumkit (40 preload), 256 GM Level2 preset programs+ 9 GM Level2 drum preset programs

Sampling

System: Open Sampling System (resampling, In-Track sampling), 16bit/48kHz stereo/mono samping, maximum 500MB memory, 4,000 samples/1,000 multisamples (128 indici per ciascun multisample), direct sampling (ripping) da audio CD (CD-DA), caricamento di campioni in Korg format, AKAI S1000/S3000 data, AIFF, WAVE format

EFFETTI

Insert Effects: 12 insert effects, stereo in/out

Master Effects: 2 master effects, stereo in/out

Total Effects: 2 total effects, stereo in/out

Timbre EQ: Un 3-band EQ per timbro

Effect Types: 185 tipi (Tutti I tipi di effetti possono essere usati come insert, master e total effect)

Modulazione: Dynamic modulation, common LFO

Effect Control Buss: Stereo side chain (per compressor, gate, vocoder, etc.)

Rec Buss: 2 stereo busses (for setting up of sampling, recording)

KARMA KARMA Module: 1 modulo in Program mode, 4 moduli in Combination e Sequencer mode

GE: 2,000 preset

Controller: ON/OFF, LATCH, CHORD, ASSIGN, MODULE, CONTROL, KARMA REALTIME CONTROL SLIDERS [1] – [8], KARMA SCENE [1] – [8], KARMA SWITCHES [1] – [8], KARMA Waveform Control function, GE Sub-Category function, Auto RTC (Real Time Control) setup function

SEQUENCER / HDR

Tracce: 16-track MIDI sequencer + 16-track hard disk recorder + a master track

Numero di songs: 200 songs

Risoluzione: 1/192 tick per quarter note

Tempo: 40.00 – 240.00 (1/100 BPM resolution)

Memoria massima: 400,000 MIDI events (only MIDI data) or 300,000 audio events (audio data only)

Tracce MIDI : 16 tracks and a master track, 150 preset/100 user pattern (per song), 16 preset/16 user template song, format: Korg (OASYS) format, SMF format 0 e 1

Tracce audio: 16 track playback (max.), 4 tracce simultanee in registrazione (max.), WAVE file format, tempo Massimo di registrazione: 80 minuti (mono), automation: volume, pan, EQ, send 1/2, 5,000 regions (max.), Event Anchor function, BPM Adjust function

RPPR: Un pattern set disponibile per song

DISK MODE: Load, save, utility, audio CD burning, audio CD playback, data filer function (save/load of MIDI System Exclusive data), CD-R/RW (UDF format read/write), ISO9660 Level 1

CONTROLLI:

Vector joystick, joystick, ribbon controller, SW [1], [2], pad [1] – [8] (velocity sensitive),

control surface (knob [1]-[8], master slider, switch [1]-[8] (upper), switch [1]-[8] (lower), slider [1]-[8], master slider),

KARMA (ON/OFF, LATCH, CHORD ASSIGN, MODULE CONTROL)

DISPLAY: TouchView graphical user interface, 10.4 inch TFT, 640x480 dots, con angolatura regolabile

USCITE:

L/Mono, R, Individual 1-8 (1/4” phone jacks, output impedance: 1.1k ohm (stereo), 550 ohm (mono, L/MONO only), max. level: less than +18.5dBu (quando la load impedance è 100k ohm)),

Cuffie (1/4” stereo phone jack, output impedance: 33 ohm, max. level: 72mW (quando load impedance è 33 ohm)),

S/P DIF (optical, 24bit, IEC60958, EIAJCP-1201, 48kHz/96kHz)

INGRESSI:

Audio Inputs 1 e 2 (XLR-1/4” phone combi jacks (balanced), MIC/LINE switches, level control knobs, phantom power switches, input impedance: 10k ohm, nominal level: +4dBu to –36.5dBu (LINE, level control knob=min. to max.), -19.5dBu to –62dBu (MIC, level control knob=min. to max.), maximum level: +16dBu to –24.5dBu (LINE, level control knob=min. to max.), -7.5dBu to –50dBu (MIC, level control knob=min. to max.), source impedance: 600 ohm),

Audio Inputs 3 e 4 (1/4” phone jacks (unbalanced), input impedance: 10k ohm, max. level: +16dBu, source impedance: 600 ohm), S/P DIF (optical, 24bit, IEC60958, EIAJCP-1201, 48kHz/96kHz)

CONTROL INPUT: Damper pedal (half damper supported), assignable switch, assignable pedal

INTERFACCIA digitale:

MIDI : In, Out, Thru .4 USB (per external USB devices, USB2.0 supported)

DISK DRIVES: HDD (2.5”), CD-R/RW

CONSUMO: 130W

DIMENSIONI:

OASYS (76-key): 1,266 (W) x 484 (D) x 135 (H) mm / 49.84” (W) x 19.06” (D) x 5.31” (H),

OASYS (88-key): 1,458 (W) x 484 (D) x 135 (H) mm / 57.40” x 19.06” (D) x 5.31” (H)

PESO:

OASYS (76-key): 25.6 kg / 56.44 lbs., OASYS (88-key): 32.2 kg / 70.99 lbs.

ACCESSORI: Cavo di alimentazione, CD-ROM per effettuare il ripristino dei dati originali

OPZIONI:

EXB-DI Digital Interface Board XVP-10 Expression/Volume Pedal EXP-2 Foot Controller DS-1H Damper Pedal PS-1 Pedal Switch EXs Expansion Samples: Expansion PCM Libraries EXi Expansion Instruments: Expansion Instrument Libraries EXf Expansion Effects: Expansion Effect Libraries

* Suono elaborato con INFINITY. * Specifiche soggette a variazione senza ulteriore preavviso. * ADAT è un marchio registrato da Alesis Corp.

*KARMA(R) (Kay Algorithmic Realtime Music Architecture) e il logo KARMA sono registrati da Stephen Kay, Karma Lab LLC, www.karma-lab.com.