Sei sulla pagina 1di 18

Prevenire la psoriasi

con una dieta corretta


Come ci che mangi
pu curare la psoriasi o peggiorarla

Cure per Psoriasi

http://psoriasicure.org/

Cosa la psoriasi sintomi e gravit


La psoriasi una malattia infiammatoria cronica,
ricorrente e debilitante che colpisce la cute, il
cuoio capelluto e le articolazioni. Nella sua forma
pi comune, si manifesta con placche eritematosquamose e pu variare da forme lievi a forme
gravi.
Le scaglie, se grattate, si staccano
facilmente; frequentemente la patologia
accompagnata da intenso prurito. Spesso
associata a un reumatismo infiammatorio cronico
o a disordini minerali.
Un terzo dei pazienti presenta anche alterazioni
nelle unghie, molti poi sonffrono di una tipica artropatia (artropatia psoriasica). Esistono diverse
tipologie di psoriasi: guttata, pustolosa, eritrodermica, inversa; ognuna costituisce una variante
distinta per morfologia e andamento.
In campo medico non viene ormai pi considerata una semplice malattia epidermica, ma una
malattia sistemica. Si possono infatti associare alla psoriasi diversi disturbi, oltre alla ben nota
artropatia, anche malattie infiammatorie croniche intestinali, patologie oculari, malattie
metaboliche, disturbi psicologici.

Frequenza
La psoriasi colpisce in egual modo entrambi i sessi. Generalmente si pu soffrirne dai 27 anni in su,
ma il range ampio, da pochi mesi fino ai 70 anni. Circa l1-2% della popolazione mondiale
colpita da questa malattia e c una predisposizione genetica nella razza caucasica che pi colpita
delle altre. .Non comune nei soggetti di origine afro-caraibica; gli indiani dAmerica non ne
soffrono.
Si stima che colpisca il 2,8% della popolazione italiana, con una maggiore frequenza di casi nel
sesso maschile; si pu dunque stimare che circa 1.500.000 italiani siano affetti da questa malattia.
Ad una minoranza provoca una particolare forma di artrite, con dolore e difcolt al movimento.

http://psoriasicure.org/

Gravit ed effetti
La gravit della psoriasi si valuta in base alla percentuale di superficie corporea coinvolta; ad
esempio, una psoriasi viene considerata grave se si estende per oltre il 10 % di superficie corporea.
I pazienti che presentano un grado di malattia moderato-severo provano un significativo
deterioramento della loro qualit di vita a causa dei sintomi specificamente cutanei (prurito
cronico, sanguinamento, coinvolgimento delle unghie), dei problemi legati ai trattamenti (cattivo
odore, disagio fisico, perdita di tempo, effetti collaterali sistemici, costi elevati), dei risvolti psicosociali secondari al dover convivere con una malattia della pelle molto visibile e deturpante
(difficolt nei rapporti umani interpersonali e sociali, riduzione delle possibilit di occupazione e
guadagno, riduzione dellautostima complessiva.
Nonostante la mortalit sia molto bassa (0,64 morti ogni 100 000 pazienti) pu aumentare il
rischio di mortalit per altre malattie.

Sintomi della psoriasi


Come detto si manifesta sullepidermide con chiazze ispessite, pruriginose, rossastre, ricoperte da
scaglie argentee costituite da cellule morte, soprattutto su gomiti, ginocchia, cuoio capelluto,
schiena, viso, palmi delle mani e piedi, ma si pu sviluppare in ogni parte del corpo. Lesordio della
psoriasi pu essere improvviso o graduale.

http://psoriasicure.org/

Altri sintomi sono dolore articolare e sensazione di bruciore, specie se la placca si localizza in zone
sensibili come occhio o inguine.
Sintomi pi generici di accompagnamento sono: avversione verso il calore, sete, sensazione di
amaro in bocca, mal di gola, febbricola, costipazione, diuresi ridotta con urine cariche, agitazione
psico-motoria.
La psoriasi sembra essere una malattia ereditaria. Normalmente la pelle richiede circa un mese per
la formazione di nuove cellule. In caso di psoriasi, questo processo richiede solo alcuni giorni, con
conseguente accumulo di cellule morte e formazione di squame spesse. Pur essendo dovuta a
fattori genetici, la malattia comunque scatenata da fattori esterni. Vedremo in dettaglio quali e
come nelle cause della psoriasi.

http://psoriasicure.org/

Tipologie di psoriasi: volgare, guttata, pustolosa, inversa


Si possono distinguere varie tipologie di psoriasi in base
a differenti elementi: morfologia delle lesioni (placche,
pustule etc.), il grado di infiammazione, la presenza in
una sola parte del corpo o in pi parti, lestensione e il
percorso della lesione, la velocit di propagazione etc.
La classificazione medica pi tipica distingue in base alla
morfologia delle lesioni. Su questa base le tipologie di
psoriasi
si
distinguono
in:
volgare,
guttata,
inversa, eritrodermica, pustolosa.

Psoriasi volgare o a placche


E' la forma pi comune di psoriasi (80% dei casi). Si presenta con placche ben delineate su palmo
della mano, pianta del piede, gomiti, ginocchia e zona interglutea, e solo occasionalmente sui
genitali. Le lesioni a carico della cute sono rosse o color salmone alla base e presentano scaglie
argentate alla sommit. La malattia insorge con la comparsa di piccole papule, che poi convergono
progressivamente in placche pi grandi.
Le lesioni hanno una dimensione superiore a 1 cm di diametro e i margini sono netti e ben definiti,
con distribuzione simmetrica, forma da rotonda a ovale e bordi irregolari. Le placche in remissione
diventano pi chiare, al centro prima e ai bordi poi; lungo i bordi di solito la placca permane pi a
lungo. Compaiono in tutto il corpo anche se con prevalenza sulle superfici estensorie di gomiti e
ginocchia, il cuoio capelluto, la regione sacrale e le unghie.

Psoriasi guttata o eruttiva


Pi rara della psoriasi volgare, caratterizzata, nelle fasi iniziali, da fenomeni di sfaldamento che
interessano il tronco e gli arti superiori. Le lesioni appaiono come piccole formazioni (da pochi
millimetri ad 1,5 centimetri) a forma di goccia, scarsamente desquamanti.
La psoriasi guttata si presenta nel 10% della popolazione dei pazienti e frequentemente compare in
giovanissima et (infanzia e adolescenza), soprattutto all'interno della stessa famiglia. La comparsa
delle prime lesioni spesso preceduta da infezioni delle vie respiratorie superiori da parte dello
streptococco-emolitico di gruppo A in un soggetto geneticamente predisposto alla psoriasi o, meno
frequentemente, da Herpes zoster. Nonostante tale correlazione, lantigene responsabile della
malattia non stato ad oggi identificato.
http://psoriasicure.org/

Pustolosa
E' caratterizzata dalla comparsa di lesioni bollose, con un diametro di circa 0.5 cm, che si formano
su placche eritematose preesistenti. Con il tempo le pustole diventano scure e desquamano. La
pelle si presenta localmente irritata, arrossata e sensibile. La comparsa delle pustole interessa pi
frequentemente il palmo della mano e la pianta del piede. In alcuni casi la psoriasi a pustole pu
progredire in psoriasi a placche, in forma localizzata o estesa. Linsorgenza di psoriasi pustolosa
correlata ad infezioni pregresse, stati protratti di stress o contatto con agenti chimici. Il 50% dei
pazienti affetti da psoriasi pustolosa presenta anche artrite.

Psoriasi eritrodermica
E' la forma pi severa di psoriasi, il processo infiammatorio a carico della cute pu interessare fino
al 100% della superficie corporea. La cute perde completamente le sue funzioni di barriera nei
confronti dellambiente esterno e di controllo della temperatura corporea. Se non trattata, lunica
forma di psoriasi che pu portare alla morte del paziente, solitamente per sepsi. I fattori associati
allinsorgenza di psoriasi eritrodermica includono lassunzione di corticosteroidi e la prolungata
esposizione ai raggi solari.

Invertita (o inversa)
Le lesioni si presentano con localizzazione invertita rispetto alle forme pi comuni, ovvero a livello
delle pieghe cutanee come le ascelle, l'ombelico e le pieghe della pancia in sovrappeso, i genitali e i
glutei. In questo caso i sintomi, specie il bruciore ed il rossore, sono acuiti dalla sudorazione e
dall'attrito che si genera dal contatto con gli indumenti. Maggiori dettagli sulla psoriasi inversa.

In base alla zona colpita possiamo definire alcune particolari tipologie di psoriasi:
Delle mucose
Coinvolge la mucosa orale e la lingua (frequente nella psoriasi pustolosa ed eritrodermia, ma anche
nella psoriasi volgare).

http://psoriasicure.org/

Psoriasi delle unghie (ungueale)


Circa il 50% dei pazienti affetti da psoriasi viene colpito anche alle unghie. Solo nel 5% dei casi
rappresenta lunica manifestazione della patologia. Le mani sono pi colpite dei piedi. In genere
sono coinvolte pi dita, anche se pu limitarsi ad una sola unghia.
Altra zona frequentemente colpita la testa e il cuoio capelluto.
Artrite psoriasica
Lartrite psoriasica una condizione infiammatoria cronica associata alla malattia psoriasica
cutanea. Circa il 30% dei pazienti affetti da psoriasi sviluppano (o pi raramente presenta gi
all'inizio) la forma artropatica della patologia. Nella maggioranza dei casi quindi le lesioni cutanee
precedono linsorgenza della malattia articolare, anche se con modalit di presentazione che
variano da caso a caso.
I principali sintomi includono dolore, gonfiore e rigidit delle articolazioni affette, fino ad arrivare
a volte alla riduzione della mobilit articolare. Tipica la dattilite, ossia il gonfiore dellintero dito.
Possono inoltre essere presenti unentesite, nonch una spondilite e/o una sacroileite, e
malattie infiammatorie oculari, come iriti ed uveiti.

http://psoriasicure.org/

Cause della psoriasi - dalle cause ai rimedi


Perch cercare le cause della psoriasi?
Inizio subito con un consiglio ai malati di Psoriasi:
non preoccuparti eccessivamente dei sintomi, ma
piuttosto di cercarne con attenzione le cause.
Le manifestazioni cutanee non sono la malattia,
ma reazioni messe in moto dal nostro organismo.
Ogni malato reagisce in modo diverso sia alle cure
specifiche che ai singoli alimenti. E pertanto utile,
se non necessario, prendere nota di ogni reazione
e relazione tra l'assunzione di particolari cibi, stati
emotivi (stress, ansia etc.), periodi (fine settimana, stagione ...) e la manifestazione delle lesioni
sulla pelle.
provato che esistono alcuni fattori, abitudini di vita, alimenti che pi di altri sono in grado di
peggiorare una psoriasi latente. Quindi prima cerca le cause. Oggi infatti sappiamo che riduttivo
considerare la psoriasi solo una malattia dermatologica, in quanto associata a disturbi a carattere
sistematico, in particolare metabolici, come dislipidemia, obesit e diabete.
Ricorda che le manifestazioni del tuo corpo hanno sempre un legame di causa effetto. C sempre
stato un periodo pre, in cui non soffrivi di psoriasi. Ci che devi fare cercare le cause pi rilevanti
nel tuo caso. Certo, pi facile a dirsi che a farsi, ma un passo importante da fare. Cerca quindi di
individuare cosa scatena i sintomi della psoriasi.

Cause della malattia


Le cause della psoriasi sono determinate dall'interazione tra pi geni predisponenti (genetica) e
fattori ambientali che ne scatenano o aggravano la predisposizione individuale o familiare.
Lereditariet (genetica)
La psoriasi una malattia familiare, ricorre infatti spesso in individui diversi della stessa famiglia.
E' quindi anzitutto una malattia genetica con trasmissione a dominanza. Se uno dei genitori
ammalato, c' una probabilit del 25% per ogni bambino; nel caso lo siano entrambi i genitori la
probabilit aumenta al 65%.

http://psoriasicure.org/

E' quindi una patologia con una componente genica ereditaria, sulla quale poi agiscono fattori di
vario tipo (infettivi o psicologici come stress, terapie farmacologiche, malattie concomitanti,
allergie etc.) che alterano il sistema immunitario e scatenano la lesione alla pelle. La patologia non
comunque contagiosa.

http://psoriasicure.org/

I fattori scatenanti
Si quindi in genere predisposti geneticamente alla psoriasi. La ricerca ha per dimostrato che
questa predisposizione pu essere attivata o aggravata da effetti esterni, i fattori scatenanti (ben
rappresentati nell'immagine precedente):

Stress: i fattori psicologici giocano un ruolo importante. La psoriasi pi frequente nei


soggetti ansiosi e stressati. Le crisi di psoriasi sono frequentemente legate a particolari
momenti di stress affettivo ed emozionale
Farmaci
Allergie: intolleranze alimentari e ambientali (inquinamento, sostanze tossiche inalate per
lavori in ambienti malsani)
Traumi della pelle: escoriazioni e traumi della pelle
Infezioni
Malattie sistemiche legate ad alimentazione e digestione dei cibi: dislipidemia, obesit,
diabete, colite.
Abuso di alcool e/ofumo

Per questo ricercare i legami e le relazioni causa-effetto consente di individuare ed eventualmente


eliminare alcune cause della psoriasi. Sul blog Cure per Psoriasi trovi pi in dettaglio la descrizione
dei fattori scatenanti e quindi alcune di queste cause.
Inizia comunque a tenerti una sorta di diario dove appuntare cosa successo prima che la psoriasi
migliorasse o peggiorasse (es. cosa hai mangiato, hai passato periodi di stress, hai assunto farmaci
etc.).

http://psoriasicure.org/

10

Come prevenire la psoriasi e l'infiammazione della pelle


Come ogni problema medico, anche la psoriasi si
pu prevenire. E' infatti un principio sempre
valido anche per questa malattia della pelle che,
pur essendo di natura genetica, recidiva e tende
a ripresentarsi non appena riappaiono le cause
scatenanti che abbiamo gi descritto.

Consigli e buone abitudini


Ecco alcuni consigli:

non grattare le lesioni


non strofinare la pelle umida o bagnata in quanto aumenta il grado di infiltrazione
fai attenzione ai detergenti di igiene personale che utilizzi, in particolare riduci quelli che
favoriscono la desquamazione della pelle
mantieni la pelle idratata
non esporti alla luce solare, specie nelle ore vicino al pranzo, ossia quelle pi calde
non indossare abiti che possono irritare la cute, per es. vestiti di lana o fibre sintetiche, o
abiti aderenti che non lasciano traspirare la pelle
non rimanere a lungo a contatto con l'acqua in quanto facilita lo sviluppo di infezioni
batteriche
evitare il contatto prolungato con l'acqua, che pu favorire lo sviluppo di infezioni
batteriche;
mantieni la tua linea evitando aumenti eccessivi di peso

Queste sono alcune abitudini per un buono stile di vita che possono aiutarti a lenire i sintomi
della psoriasi:

fare il bagno quotidianamente (preferibilmente con farina d'avena colloidale, Sali da bagno
di alt qualit e sale del mar morto aggiunto all'acqua)
usare tutti i giorni una crema idratante , pomata o olio apposito
non fumare e bere alcol
controllare il tuo stress (puoi utilizzare tecniche di rilassamento e respirazione profonda ed
esercizi di yoga)

http://psoriasicure.org/

11

Prodotti utili
L infiammazione cutanea trova giovamento dall'utilizzo di terapie topiche che aiutano a calmare la
cute arrossata. Le quotidiane abitudini digiene possono essere loccasione per aiutare la pelle ma
anche un momento delicato in cui si corre il rischio di indebolire ulteriormente la cute.
importante mantenere inalterata la naturale barriera protettiva della pelle, che la difende dagli
attacchi esterni. Bisogna innanzitutto evitare di utilizzare prodotti che contengono sostanze
sintetiche come i parabeni, i PEG, detergenti a base di laurethsolfati o profumi che possono
scatenare reazioni allergiche. Puoi fare molto anche con trattamenti decongestionanti e lenitivi, da
applicare sulla pelle irritata.
Lolio vegetale e i cosmetici che sono ricavati dalle bacche di olivello rigenerano la pelle
difendendola in ogni stagione e rallentandone linvecchiamento. Lolivello contiene principalmente
vitamina C ma anche notevoli quantit di vitamina A, vitamina E, vitamine del gruppo B e vitamina
P. Sono presenti anche minerali come ferro, calcio, magnesio e rame. Le creme e gli oli a base di
olivello spinoso hanno propriet lenitive, decongestionanti, emollienti e ristrutturanti. Sono
utilizzati per ustioni, dermatiti, eczema e rosacea. Utilizzare tutti i giorni una crema a base di
olivello spinoso consente di restituire alla pelle morbidezza ed elasticit, calma le irritazioni, anche
di origine allergica, e decongestiona, con una notevole efficacia antiage.
Se hai il viso arrossato, per colpa del sole, del vento e delle intemperie, puoi preparare una veloce
maschera decongestionante. Basta un gambo di sedano, da frullare con un po dacqua tiepida.
Elimina con un colino leccesso di liquido e crea un composto denso aggiungendo farina.
Se la pelle molto arrossata puoi utilizzare, al posto dellacqua del rubinetto, degli infusi di erbe
realizzati con acqua distillata. Questa, priva di sali e calcare che possono seccare e irritare, viene
arricchita dalle propriet delle erbe.
Lolio essenziale di ginepro depurativo e astringente, adatto per la cute acneica o colpita da
eczemi o dermatite. Viene ottenuto dalla distillazione di globuli, aghi e legno e ha anche un ottimo
cicatrizzante.
Su questa pagina del blog http://psoriasicure.org/cure-psoriasi/come-prevenire-la-psoriasi-elinfiammazione-della-pelle/ , trovi consigli anche su dove acquistare ai migliori prezzi creme, Sali
del mar Morto, Olio vegetale allolivello spinoso, olio di ginepro e altri consigli.

http://psoriasicure.org/

12

Gli alimenti da evitare se hai la psoriasi

E ormai evidente come esista un


legame tra ci che mangiamo e i
disturbi del nostro corpo. Una
dieta sana e bilanciata di vari
nutrienti sicuramente importante
anche per la cura della psoriasi.
Ma

anche
importante
determinare quali cibi possano
avere
un
collegamento
con
linsorgere o il peggioramento dei
sintomi della psoriasi. In questo
articolo
sono
riepilogati gli
alimenti che possono far male (qui
invece trovi la dieta per curare la
psoriasi), ma preciso che
opportuno fare dei test (escludendo o includendo dalla dieta un particolare alimento) per
determinare quali cibi possano effettivamente avere effetti per te.

Malattie
Abbiamo gi visto come alcune malattie sistemiche legate ad alimentazione e digestione
(dislipidemia, obesit, diabete, colite) siano cause della psoriasi.
Lassociazione tra psoriasi e obesit documentata in vari recenti studi. In uno di questi si
analizzato il tessuto adiposo addominale di due gruppi di pazienti (46 con psoriasi e 46 senza). Dal
confronto dei risultati emerso che i pazienti con psoriasi avevano una maggiore quantit di
grasso, nonch un rapporto grasso viscerale/grasso sottocutaneo pi elevato.
Difficile capire se lobesit sia una causa o l'effetto. Le ricerche infatti hanno rilevato una difficolt
dei malati di psoriasi nel metabolizzare i grassi saturi. I grassi saturi si trovano soprattutto nelle
carni rosse, per questo vengono spesse limitate o sconsigliate nelle diete di chi soffre di psoriasi.

http://psoriasicure.org/

13

Alimenti da evitare o limitare


Lo zucchero, specie se raffinato, ha un effetto
negativo sul nostro sistema immunitario, perci va
ridotto. Cerca di sostituirlo con miele, melassa e
fruttosio.
Carne: la carne, specie quella rossa, contiene
grassi saturi che rallentano il metabolismo e
aumentano le infiammazioni corporee. Perci
riducine lassunzione rimpiazzandola con altre
fonti di proteine (soia, frutta secca, uova ). In
merito alle uova attenzione per se si
intolleranti.
Formaggi: numerosi studi e evidenziano gli
effetti dannosi derivati dall'assunzione di latticini in genere e, in particolare di formaggi stagionati.
Una dieta opportuna per il malato di psoriasi dovrebbe escludere tutti i formaggi stagionati con
un'assunzione moderata di formaggi freschi.
Verdure: consigliabile unalimentazione ricca di verdure anche per i malati di psoriasi. Ci
nonostante, si potuto accertare una qualche relazione tra l'accentuarsi della malattia e
l'assunzione di alcune verdure. In particolare si sconsiglia al malato di Psoriasi l'assunzione di quei
vegetali verso i quali potrebbe manifestare una intolleranza:

melanzane
pomodori crudi
peperoni e peperoncino, crudi e cotti
alimenti particolarmente speziati
patate

Insaccati (salumi): sono da evitare tutti gli alimenti derivati dal maiale e specificatamente tutti gli
insaccati.
Alimenti fritti: consigliato evitare tutte le pietanze fritte (carne, pesce, verdure, dolciumi) o
comunque, assumerne con particolare moderazione.
Il grano una delle principali cause di intolleranza alimentare. In un prossimo articolo vedremo
infatti gli studi sui possibili legami fra intolleranza al glutine (presente in tutti gli alimenti
graminacei come pane, pasta, biscotti etc.) e psoriasi.
http://psoriasicure.org/

14

Alcol: diverse ricerche dimostrano il collegamento fra lalcol e peggioramento dei sintomi della
psoriasi. Un recente studio condotto su donne americane mostra che quelle che bevono pi di 5
bicchieri di birra alla settimana hanno il doppio delle possibilit di soffrie di psoriasi. Inoltre
lassunzione di alcolici aggrava nel 72% dei casi il fenomeno.

http://psoriasicure.org/

15

La dieta alimentare corretta per curare la psoriasi


Dieta alimentare e salute sono strettamente collegate. Ormai sappiamo che le malattie possono
essere provocate o alleviate grazie anche all'alimentazione. Dopo aver visto gli alimenti da evitare,
ora vediamo quelli utili per curare la psoriasi.
Come sempre preciso che opportuno fare dei test (escludendo o includendo dalla dieta un
particolare alimento) per determinare quali cibi abbiano realmente effetti positivi per la tua salute
e la malattia. Ci che funziona per alcune persone potrebbe non avere effetti per te, la chiave
sempre testare introducendo o eliminando lentamente un certo tipo di alimento dalla tua dieta.

Alimenti che fanno bene alla pelle


La vitamina D ha un ruolo centrale nella proliferazione delle cellule, lapoptosi e langiogenesi. La
vitamina D ha inoltre effetti benefici sulle malattie infiammatorie, inclusa la psoriasi. Infatti i
pazienti a cui stata somministrata oralmente per il trattamento dell osteoporosi hanno avuto
miglioramenti anche per la psoriasi.
Questa vitamina scarsa tra gli alimenti, quelli che ne sono pi ricchi sono: l'olio di fegato di
merluzzo, pesci grassi (salmoni, aringhe etc.), latte e derivati, uova, fegato e verdure verdi.
Acidi grassi essenziali. Visto quanto detto in
precedenza sugli effetti positivi della vitamina D, non
stupisce che gli acidi grassi presenti per esempio nel
pesce abbiano effetti benefici.
Non tutti i grassi infatti fanno male, in particolare i
grassi essenziali come Omega 3 e 6 che possono
portare un leggero miglioramento della malattia (ma
con alcune evidenze di possibili peggioramenti
nelleczema). I dati non sono sempre positivi, ma nel 61% dei casi il paziente ha avuto
miglioramenti, nel restante nessun beneficio significativo.
Una dieta basata su pochi carboidrati e molti vegetali pu migliorare i sintomi, cos come una
dieta ricca di grassi insaturi come appunto quelli del pesce (omega 3). La National Psoriasis
Foundation consiglia nella dieta funzionale: soia, noci, cioccolato e mirtilli, oltre a bere molta
acqua.

http://psoriasicure.org/

16

Sono utili anche i minerali, in particolare quelli antiossidanti. Purtroppo oggi sono sempre pi
scarsi negli alimenti a causa della conservazione e della raffinazione dei cibi che consumiamo a
tavola.
La tabella seguente mostra la perdita dei principali minerali nella frutta e verdura che acquistiamo
al supermercato o dal fruttivendolo. Come si vede si va dal 32% fino a quasi il 100% di perdita di
sodio, rame, magnesio, calcio, ferro, fosforo, potassio.

Tra i minerali segnalo in particolare il selenio (presente anche in vari integratori alimentari) in
quanto la ricerca scientifica ne ha certificato il legame positivo per la pelle, tanto che esiste una
forte correlazione tra bassi livelli di selenio e malattie infiammatorie della pelle come il cancro alla
pelle, il melanoma maligno e il linfoma.
Anche il silicio importante. Lessere umano nasce con un quantitativo di silicio organico
fondamentale per la crescita e la difesa immunitaria. Questo quantitativo diminuisce
inesorabilmente con l'invecchiamento, opportuno quindi integrarlo nei cibi.
La carenza di zinco associata alla presenza di placche di psoriasi. Non ci sono per al momento
riscontri sul fatto che lassunzione orale di integratori dia benefici. Altri validi integratori sono la
lecitina e l'acido folico.
Zinco, selenio o altri integratori puoi comprarli online risparmiando. Vedi
http://psoriasicure.org/cure-psoriasi/la-dieta-alimentare-corretta-per-curare-la-psoriasi/

http://psoriasicure.org/

qua:

17

Conclusioni cosa fare ora


Abbiamo visto in questa breve guida come sia fondamentale scoprire le cause che scatenano e
peggiorano le reazioni cutanee e quindi la psoriasi. E quindi importante che tu tenga traccia di
cosa successo prima di un peggioramento. Hai mangiato o bevuto qualcosa di particolare? Stai
affrontando un periodo piuttosto difficile o stressante? Stai seguendo una cura con farmaci?
Una buona dieta un ottimo punto di partenza cos come sapere gli alimenti da evitare o
comunque ridurre (come detto potrebbero non avere effetti negativi nel tuo caso specifico, per cui
prova sempre tenendo traccia delle conseguenze).
Questo approccio lho imparato dal libro Psoriasi Mai Pi di Barbara Brown. Il suo metodo di
cura completamente naturale e indica i cibi utili e dannosi (con maggiore dettaglio rispetto a
quanto sopra), gli integratori e i prodotti da bagno da utilizzare. E soprattutto un sistema di cura
in 7 fasi spiegato passo per passo.
Ti rimando a questa pagina per maggiori dettagli:

http://psoriasicure.org/psoriasimaipiu/

http://psoriasicure.org/

18