Sei sulla pagina 1di 44

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Data

Release 1,0

DOCUMENTO DI IMPLEMENTAZIONE
Area Vendite e Distribuzione
Pastificio
PARTE IV

Autore:

Pagina

Ruolo

Data

Senior Consultant

$$ GIUGNO 2007

Modifiche:

Ruolo

Data

Approvazione:

Ruolo

Data

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

Data

Release 1,0

30/11/15

INDICE:

12.

INTEGRAZIONE. ............................................................................................................................................. 3

12.1.
INTEGRAZIONE PROVVIGIONI. .......................................................................................................................... 3
12.1.1.
Gerarchia Agente. .................................................................................................................................. 3
12.1.2.
Determinazione Agente. ......................................................................................................................... 3
12.1.3.
Rilascio in contabilit. ........................................................................................................................... 6
12.1.4.
Imponibile provvigionale. ...................................................................................................................... 8
12.1.5.
Aliquote provvigionali............................................................................................................................ 8
12.2.
INTEGRAZIONE BA2000. .................................................................................................................................. 9
12.2.1.
Processo funzionale. ............................................................................................................................ 10
12.2.1.1
12.2.1.2
12.2.1.3

12.2.2.
12.2.2.1
12.2.2.2
12.2.2.3
12.2.2.4
12.2.2.5

13.

Inserimento Ordini di vendita. ..........................................................................................................................10


Pianificazione della produzione ........................................................................................................................10
Pianificazione delle spedizioni. ........................................................................................................................10

La soluzione via BAPI. ......................................................................................................................... 13


Query tabelle SAP. ...........................................................................................................................................13
Aggiornamento tabelle custom. ........................................................................................................................13
Processazione Ordini. .......................................................................................................................................15
Processazione Consegne. ..................................................................................................................................22
Processazione Trasporti. ...................................................................................................................................24

REPORTISTICA AREA COMMERCIALE ................................................................................................. 26

13.1.
STATISTICHE. ................................................................................................................................................. 27
13.1.1.
Statistiche per gli Agenti. ..................................................................................................................... 27
13.1.2.
Statistiche per i Clienti. ........................................................................................................................ 30
13.1.3.
Statistiche PASTIFICIO. ...................................................................................................................... 30
13.2.
REPORT. ......................................................................................................................................................... 31
13.2.1.
Distinta di incasso. ............................................................................................................................... 31
13.2.2.
Elenco note ordine. .............................................................................................................................. 31
13.2.3.
Report Stato ordine. ............................................................................................................................. 31
13.2.4.
Report Confronto Prezzi di Vendita (Vendite del Molino). .................................................................. 32
13.2.5.
Report Pasta Vitaminizzata. ................................................................................................................. 32
13.3.
QUERY. .......................................................................................................................................................... 33
13.3.1.
Elenco Ordini di Vendita (Infoset ZSD-01). ......................................................................................... 33
13.3.2.
Report Daybreak (Infoset ZSD-02). ..................................................................................................... 34
13.3.3.
Elenco Clienti per Agente (Infoset ZSD-03)......................................................................................... 36
13.3.4.
Report per dichiarazione Intrastat (Infoset ZSD-04). .......................................................................... 37
13.3.5.
Scadenziario per Agente (Infoset ZSD-05). .......................................................................................... 39
13.3.6.
Elenco consegne per Trasporto (Infoset ZSD-06). ............................................................................... 40
13.3.7.
Elenco Fatture Intra-Extra (Infoset ZSD-07). ...................................................................................... 42
13.3.8.
Elenco condizioni ordine...................................................................................................................... 44
13.3.9.
Elenco consegne senza indicazione bolla doganale. ............................................................................ 44

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Argomento: area Vendite e Distribuzione


Autore:

Pagina

Data

Release 1,0

30/11/15

12. INTEGRAZIONE.
12.1. Integrazione Provvigioni.
12.1.1.

Gerarchia Agente.

E definita in PASTIFICIO una gerarchia agente a quattro livelli:


Business
Partner

Gerarchia
fornitore

Ruolo

Ruolo
superiore

Gruppo Conti

Descrizione

AGENTE

Y0

Y1

FAGE

Codice fornitore Agente che segue


commercialmente il cliente per conto
PASTIFICIO

Local Area
Manager

Y1

Y2

FAGE

Area Manager

Y2

Y3

FAGE

Direzione
Vendite

Y3

12.1.2.

FAGE

Determinazione Agente.

I diversi livelli Agente saranno determinati in fase di inserimento dellordine di vendita.


Nel modulo provvigioni sar gestita la assegnazione dellagente al cliente, con
relativa data di validit: utilizzando lampliamento V09A0003 sar possibile
determinare lagente sul documento di vendita a partire dalle tabelle di PV
(ZSICPVT_BAR001) dove la assegnazione cliente/agente soggetta ad una data
di validit
I livelli superiori (Local Area Manager, Area Manager, e Direzione Vendite) saranno
determinati sul documento di vendita in base alla gerarchia fornitore (lampliamento
V09A0003). Questi non saranno successivamente modificabili, e saranno riportati
automaticamente in fattura.
Di seguito si riporta la struttura della tabella ZSICPVT_BAR001, e la implementazione
effettuata dellampliamento.

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Data

Release 1,0

*&---------------------------------------------------------------------*
*& Include
ZXV09U03
*&---------------------------------------------------------------------*

DATA: agente
local_area_manager
area_manager
direzione_vendite

Pagina

LIKE
LIKE
LIKE
LIKE

lfa1-lifnr,
agente,
agente,
agente.

DATA: BEGIN OF lt_zsicpvt_bar001 OCCURS 0.


INCLUDE STRUCTURE zsicpvt_bar001 .
DATA: END OF lt_zsicpvt_bar001 .
DATA lt_lfmh LIKE lfmh OCCURS 0 WITH HEADER LINE.
SELECT * FROM zsicpvt_bar001
APPENDING CORRESPONDING FIELDS OF TABLE lt_zsicpvt_bar001
WHERE kunnr = fif_origin_partner.
SORT lt_zsicpvt_bar001 BY dataini DESCENDING.
READ TABLE lt_zsicpvt_bar001 INDEX 1.
IF sy-subrc = 0.
agente = lt_zsicpvt_bar001-agente.
* fet_determinated_partners-parnr = lt_zsicpvt_bar001-agente.
* APPEND fet_determinated_partners.
* fef_new_partners = 'X'.
ELSE.
SELECT SINGLE lifnr FROM knvp INTO agente
WHERE kunnr = fif_origin_partner
AND
parvw = 'Y0'.
ENDIF.
CASE fif_parvw.
*___________________________________________________________
* Determinazione Agente
* --> Deve essere modificata per reperire nello step 1 il codice
*
dell'agente dalla anagrafica delle provvigioni
WHEN 'Y0'.
fet_determinated_partners-parnr = agente.
APPEND fet_determinated_partners.
fef_new_partners = 'X'.
*___________________________________________________________
* Determinazione Local Area Manager
WHEN 'Y1'.
READ TABLE lt_zsicpvt_bar001 INDEX 1.
IF sy-subrc = 0.
CALL FUNCTION 'MM_PARTNER_HIERARCHY_READ'
EXPORTING
pi_hityp
= 'A'
pi_lifnr
= agente
pi_ekorg
= 'A001'
pi_datum
= sy-datum
TABLES
t_e_lfmh
= lt_lfmh
EXCEPTIONS
no_data_found = 1
OTHERS
= 2.
.
IF sy-subrc <> 0.
MESSAGE ID sy-msgid TYPE sy-msgty NUMBER sy-msgno
WITH sy-msgv1 sy-msgv2 sy-msgv3 sy-msgv4.
ENDIF.
READ TABLE lt_lfmh INDEX 1.
local_area_manager = lt_lfmh-lifnr.
IF local_area_manager <> ''.
fet_determinated_partners-parnr = local_area_manager.
APPEND fet_determinated_partners.
fef_new_partners = 'X'.
ENDIF.
ENDIF.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

Data

Release 1,0

*___________________________________________________________
* determinazione Area Manager
WHEN 'Y2'.
READ TABLE lt_zsicpvt_bar001 INDEX 1.
IF sy-subrc = 0.
CALL FUNCTION 'MM_PARTNER_HIERARCHY_READ'
EXPORTING
pi_hityp
= 'A'
pi_lifnr
= agente
pi_ekorg
= 'A001'
pi_datum
= sy-datum
TABLES
t_e_lfmh
= lt_lfmh
EXCEPTIONS
no_data_found = 1
OTHERS
= 2.
.
IF sy-subrc <> 0.
MESSAGE ID sy-msgid TYPE sy-msgty NUMBER sy-msgno
WITH sy-msgv1 sy-msgv2 sy-msgv3 sy-msgv4.
ENDIF.
READ TABLE lt_lfmh INDEX 1.
area_manager = lt_lfmh-hlifnr.
IF area_manager <> ''.
fet_determinated_partners-parnr = area_manager.
APPEND fet_determinated_partners.
fef_new_partners = 'X'.
ENDIF.
ENDIF.
*___________________________________________________________
* Determinazione Direzione Vendite
WHEN 'Y3'.
READ TABLE lt_zsicpvt_bar001 INDEX 1.
IF sy-subrc = 0.
CALL FUNCTION 'MM_PARTNER_HIERARCHY_READ'
EXPORTING
pi_hityp
= 'A'
pi_lifnr
= agente
pi_ekorg
= 'A001'
pi_datum
= sy-datum
TABLES
t_e_lfmh
= lt_lfmh
EXCEPTIONS
no_data_found = 1
OTHERS
= 2.
.
IF sy-subrc <> 0.
MESSAGE ID sy-msgid TYPE sy-msgty NUMBER sy-msgno
WITH sy-msgv1 sy-msgv2 sy-msgv3 sy-msgv4.
ENDIF.
READ TABLE lt_lfmh INDEX 1.
area_manager = lt_lfmh-hlifnr.
CALL FUNCTION 'MM_PARTNER_HIERARCHY_READ'
EXPORTING
pi_hityp
= 'A'
pi_lifnr
= area_manager
pi_ekorg
= 'A001'
pi_datum
= sy-datum
TABLES
t_e_lfmh
= lt_lfmh
EXCEPTIONS
no_data_found = 1
OTHERS
= 2.
.
IF sy-subrc <> 0.
MESSAGE ID sy-msgid TYPE sy-msgty NUMBER sy-msgno
WITH sy-msgv1 sy-msgv2 sy-msgv3 sy-msgv4.
ENDIF.
READ TABLE lt_lfmh INDEX 1.
direzione_vendite = lt_lfmh-lifnr.
IF direzione_vendite <> ''.
fet_determinated_partners-parnr = direzione_vendite.
APPEND fet_determinated_partners.
fef_new_partners = 'X'.
ENDIF.
ENDIF.
*___________________________________________________________
WHEN OTHERS.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Data

Release 1,0

12.1.3.

Pagina

30/11/15

Rilascio in contabilit.

E necessario alimentare i campi XREF1 ed XREF2 nella testata del documento contabile
(segmento BSEG) con i valori di Agente e Capo Area.
In questo modo nella transazione standard FBL5N (scadenzario cliente) possibile
analizzare anche lo scadenziario per agente.
Fra le altre, le principali exit disponibili per gestire i campi supplementari delle strutture
XACCIT, eseguite al momento del rilascio in contabilit, sono le seguenti:
SDVFX001 User exit Posizione testata nel trasferimento alla contabilit
SDVFX002 User exit Posizione cliente nel trasferimento alla contabilit
SDVFX004 User exit Posizione conto Co.Ge. nel trasferimento alla contabilit
Quella che dobbiamo utilizzare noi ovviamente quella relativa alla posizione cliente. Di
seguito viene riportato il codice implementato:

*&---------------------------------------------------------------------*
*& Include
ZXVVFU02
*&---------------------------------------------------------------------*
* Definizione strutture di appoggio
FIELD-SYMBOLS <fs> TYPE ANY.
DATA: wa(60) TYPE c VALUE '(SAPMV60A)XVBPA[]'.
DATA: lt_vbpa LIKE STANDARD TABLE OF vbpa
INITIAL SIZE 0 WITH HEADER LINE.
* Valorizza la tabella lt_vbpa.
ASSIGN (wa) TO <fs>.
check sy-subrc = 0.
"Verifica che provengo da SAPMV60A
lt_vbpa[] = <fs>.
READ TABLE lt_vbpa WITH KEY posnr = '000000'
parvw = 'Y0'.
IF sy-subrc = 0.
xaccit-xref1 = lt_vbpa-lifnr.
ENDIF.
READ TABLE lt_vbpa WITH KEY posnr = '000000'
parvw = 'Y1'.
IF sy-subrc = 0.
xaccit-xref2 = lt_vbpa-lifnr.
ENDIF.

A scopo di documentazione si rileva come sarebbe anche disponibile la definizione


BADI_SD_ACCOUNTING (in teoria riservata per utilizzo SAP) per realizzare questa
stessa implementazione, ma essendo inclusa in una definizione riservata, si decide di non
Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

Data

Release 1,0

30/11/15

utilizzarla.
Viene quindi realizzata a scopo di test la implementazione ZBADI_SD_ACCOUNTING, ed
allinterno di questa il metodo ACCOUNTING_HEAD_LINE, dove sono disponibili in
modalit changing tutte le strutture di testata del documento contabile.

Di seguito il codice implementato (che differisce da quello precedente per il solo utilizzo
della struttura di appoggio lv_vbpa):

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

Data

Release 1,0

30/11/15

METHOD if_ex_badi_sd_accounting~accounting_head_line.
* Definizione strutture di appoggio
FIELD-SYMBOLS <fs> TYPE ANY.
DATA: wa(60) TYPE c VALUE '(SAPLV60A)XVBPA[]'.
DATA: lt_vbpa TYPE TABLE OF vbpa
INITIAL SIZE 0.
DATA: lv_vbpa TYPE vbpa.
* Valorizza la tabella lt_vbpa.
ASSIGN (wa) TO <fs>.
lt_vbpa[] = <fs>.
READ TABLE lt_vbpa WITH

KEY

posnr = '000000'
parvw = 'Y0'

INTO lv_vbpa.

* Valorizza i campi XREF2 ed XREF3 con agente e capo area


IF sy-subrc = 0.
fxaccit-xref1 = lv_vbpa-lifnr.
ENDIF.
READ TABLE lt_vbpa WITH

KEY

posnr = '000000'
parvw = 'Y1'

INTO lv_vbpa.

IF sy-subrc = 0.
fxaccit-xref2 = lv_vbpa-lifnr.
ENDIF.
ENDMETHOD.

12.1.4.

Imponibile provvigionale.

Nello schema prezzo si associa al subtotale 1 (VBAP-KZWI1) limponibile provvigionale.

12.1.5.

Aliquote provvigionali.

Le aliquote provvigionali ZPV1, ZPV2, ZPV3, ZPV4 vengono inserite nello schema prezzo
come condizioni statistiche, e vengono memorizzate staticamente nelle tabelle dellordine
(VBAP) e della fattura (VBRP), associandole rispettivamente ai subtotali fisici KZWI1,
KZWI2, KZWI4, KZWI5.
Nel caso in cui i campi suddetti dovessero essere impegnati per altri scopi, possibile
ampliare il numero di subtotali fisici, definendo i campi ZZWI7, etc. seguendo la procedura
indicata nella nota OSS 155012.

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

Data

Release 1,0

30/11/15

12.2. Integrazione BA2000.


Nella figura seguente sono mostrati i macro flussi per lo scambio delle informazioni fra
SAP e BA2000 nellambito del processo logistico:

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

10

Data

Release 1,0

12.2.1.

Processo funzionale.

12.2.1.1

Inserimento Ordini di vendita.

30/11/15

I contratti quadro, e gli ordini di vendita saranno inseriti in SAP, e genereranno al


salvataggio un fabbisogno di produzione (a meno delle eccezioni discusse nel paragrafo
relativo al controllo del fido cliente).

12.2.1.2

Pianificazione della produzione

Sar utilizzato lMRP di SAP come input iniziale per avviare la produzione, i fabbisogni
sono generati dagli ordini di vendita, dallo stock di sicurezza e dai fabbisogni indipendenti
(Gestione della domanda).
Lesecuzione dellMRP in SAP genera gli ordini pianificati, che diventato il punto di
partenza per la generazione degli ordini di produzione su BA2000.
In BA2000 oltre alla creazione degli ordini di produzione viene anche definita la sequenza
di produzione per ogni singola fase (es. presse, silos e confezionamento).
Oltre a generare i dati per BA2000 lMRP SAP crea anche le richieste di acquisto delle
materie prime, visibili allufficio acquisti per lelaborazione degli ordini dacquisto.
Il secondo step prevede il passaggio da BA2000 a SAP degli ordini di produzione: un
successivo lancio dellMRP in SAP permetter la quadratura degli ordini pianificati e delle
richieste di acquisto, in base alla quantit degli ordini di produzione e degli ordini
dacquisto.
Successivamente BA2000 invier a SAP le informazioni relative allavanzamento degli
ordini di produzione (prelievo dei componenti dal magazzino, conferma delle attivit e
versamento del prodotto a magazzino): queste informazioni provengono dal campo ed
entrano in SAP tramite interfaccia con BA2000.

12.2.1.3

Pianificazione delle spedizioni.

Lultimo flusso tracciato riguarda lo scambio di informazioni tra BA2000 e SAP per la
determinazione degli ordini di vendita da spedire e la creazione delle consegne.
Questo processo viene definito in BA2000 come saturazione ordini di spedizione, e
consente di pianificare una sequenza di spedizione sulla base dei dati provenienti dalla
produzione.

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Argomento: area Vendite e Distribuzione


Autore:

Pagina

11

Data

Release 1,0

30/11/15

Inserimento Ordini
Lettura Ordini
da SAP

Inserimento
Ordini

Saturazione
Ordini

Creazione
consegne

Creazione
Trasporto

Schedulazione
Ordini

Modifica data
conseg na

Stampa
Distinta
trasporto

Missioni ai
carrellisti

Conferme
Picking

Registrazione
Entrata
Camion

Registrazione
Uscita Merce

Registrazione
uscita camion

Saturazione Ordini

Schedulazione Ordini

Magazzino

Uscita Merce

BA 2000

Saturazione ordini Creazione consegne e Trasporti.


Sullordine di vendita presente una data documento ed un data di consegna richiesta dal
cliente: il tool per la saturazione degli ordini in grado di leggere e modificare queste date,
secondo la disponibilit delle giacenze di magazzino, e secondo le logiche di priorit per
cliente delle spedizioni.
Loperazione di saturazione degli ordini, corrisponder in SAP alla creazione del
documento di consegna, ed al raggruppamento delle consegne in trasporti: il processo dei
trasporti da questo momento proseguir in modo indipendente.
Al salvataggio della consegna, SAP effettuer in automatico anche la conferma del
prelievo per tutta la quantit in consegna.
Schedulazione ordini Avanzamento consegne.
Successivamente BA2000 attiver il magazzino per il prelievo della merce ed il relativo
spostamento nella baia di carico: questa operazione ha in SAP il corrispondente nella
conferma del prelievo (lo spostamento fra magazzino prodotti finiti e magazzino
spedizione una fase opzionale su SAP, che non aggiunge contenuto informativo
determinante), e nella assegnazione del lotto.
Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

12

Data

Release 1,0

30/11/15

Questa fase avr termine con la eventuale rettifica del prelievo, nel caso in cui la quantit
prelevata sia inferiore alla quantit richiesta, ad esempio perch la merce non stata
trovata, o perch era danneggiata. Al termine di questa fase, BA2000 setter su
approntato lo stato del trasporto.
Registrazione Uscita Merce e Stampa bolla.
La fase finale del processo, registrazione scarico magazzino, stampa e consegna
documentazione al trasportatore, chiusura trasporto, verr effettuata direttamente in SAP.
La conferma dello stato inizio trasporto dar luogo alle operazioni registrazione uscita
merce, stampa bolle (dopo UM) e/o fatture accompagnatorie (automatismo fattura
accompagnatoria), distinta di trasporto, e lista incassi (da trasporto)
Nella tabella seguente il prospetto della responsabilit per le singole operazioni:
Operazione
Ordine
Saturazione
Trasporto BA2000
Creazione Consegna
Creazione Trasporto SAP
Creazione documento costi nolo
Invio missioni
Conferma Picking
Inserimento Pallet su consegna
Arrivo camion
Registrazione conducente
Carico camion
Registrazione UM su consegna
Stampa bolla / Fattura
Uscita Camion
Arrivo camion destinaz. Finale

Pastificio
Molino
SAP
BA2007
SAP
BA2007
Scrive
Legge
Scrive
Opera
Scrive
Opera NON NECESARIO
Scrive
Scrive
Scrive
Scrive
Legge
Scrive
Scrive
Opera
Legge
Scrive
Legge
Scrive
Scrive
Scrive
Scrive
Scrive
Scrive
Scrive
Legge
Legge
Scrive
Scrive
Scrive
Scrive
Legge
Scrive
Legge
Scrive

NOTE

Report cartaceo: quali ordini sono spedibili in quale data


La consegna impegna la merce su SAP (da giacenza, e ordine di produzione)
Creo camion ed associo le consegne ed il trasportatore
Rilevo il listino costi nolo ed imputo condizioni manuali
Inserisce magazzino sulla consegna e conferma le quantit
Li definisce BA2000 e li inserisce sulla consegna
Avanzamento stato su trasporto
Nome, cognome, targa, etc.
Questa operazione in SAP scatena la reg. UM
Scarico magazzino

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

13

Data

Release 1,0

12.2.2.

La soluzione via BAPI.

12.2.2.1

Query tabelle SAP.

30/11/15

E stata implementata la function ZZ_RFC_GET_TABLE, che consente di effettuare query


su qualsiasi tabella di SAP.

ZZ_RFC_GET_TABLE

12.2.2.2

Aggiornamento tabelle custom.

E stata implementata la BAPI di servizio ZZ_RFC_ZTABLE per consentire linserimento e


la modifica di record, esclusivamente in tabelle custom:

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

14

Data

Release 1,0

ZZ_RFC_ZTABLE

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Argomento: area Vendite e Distribuzione


Autore:

15

Data

Release 1,0

12.2.2.3

Pagina

30/11/15

Processazione Ordini.

Nella figura seguente sono riportati i potenziali flussi di scambio dati fra BA2000 e SAP
nellambito della processazione degli ordini.

12.2.2.3.1

Creazione Ordine di Vendita.

E stata creata la BAPI ZAPI_SALESORDER_CREATEFROMDAT2 in copia dalla


corrispondente BAPI standard, per aggiungere allo standard anche la funzione di
COMMIT.
Di seguito sono indicate le strutture ed i relativi campi da valorizzare:
Struttura ORDER_HEADER_IN.
Dati di testata ordine di vendita.
Campo

Descrizione

Ob

Tab

Lun

Note

DOC_TYPE

Tipo documento

4 Tipo documento ordine di vendita da creare in SAP (ZOSI Vendite Italia, ZOSE vendite
estero, etc.)

SALES_ORG

Organizzazione Commerciale

4 Organizzazione Vendite SAP (Z001 Vendite Italia, Z002 Vendite Estero, Z003
Vendite del Molino)

DISTR_CHAN Canale Distribuzione

2 Z1 Diretto, Z2 Agenti

DIVISION

Settore Merceologico

2 99 Settore Comune, per inserire nello stesso ordine articoli di settori diversi

REQ_DATE_H Data consegna richiesta

10 Data consegna richiesta dal cliente (formato dd.mm.yyyy)

PURCH_NO_C Ordine di acquisto presso il cliente

35 Protocollo ordine presso il cliente (suo numero ordine di acquisto)

Struttura SENDER
Campo

Descrizione

Ob

Tab

Lun

Note

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Argomento: area Vendite e Distribuzione


Autore:

Campo

Descrizione

16

Data

Release 1,0

LOG_SYSTEM Sistema logico che invia gli ordini

Pagina

Ob

Tab

Lun

30/11/15

Note

10 Sistema logico che invia lordine, default BA2000

Tabella ORDER_ITEMS_IN.
Dati di posizione: una riga per ciascun item dellordine da inserire.
Campo

Descrizione

Ob

Tab

Lun

Note

ITM_NUMBER Item Number

MATERIAL

18 Codice Articolo in SAP

TARGET_QTY Quantit di Vendita

17 Quantit Ordinata (con ,000 finale ). Lunit di misura la recupera dalla anagrafica SAP.

RNDDLV_QTY Quantit di consegna

17 Ripetere il valore inserito al passo precedente

Codice Articolo

6 Progressivo riga (000010, 000020, etc.)

Tabella ORDER_PARTNERS.
Una riga per ciascun partner da inserire (Committente, Destinatario merce, Pagatore,
etc.).
Campo

Descrizione

Ob

PARTN_ROLE Ruolo partner

PARTN_NUMB Codice Partner

DISTR_CHAN Canale Distribuzione

Tab

Lun

Note

2 AG Committente, WE Destinatario merce.


E sufficiente inserire una riga per il committente, ed una per ciascun partner che
differisce da questo (p.e. nel caso di un destinatario merce diverso dal committente).
10 Codice Partner in SAP
2 Z1 Diretto, Z2 Agenti

Tabella ORDER_SCHEDULES_IN.
Una riga per ciascun item di vendita. Serve per differenziare eventuali date di spedizione
diverse sulla stessa riga, cio per inserire un piano di consegna (p.e. il cliente ordina 100
CRT di BA5, ma poi ne vuole 40 al prima giugno, e 60 al primo luglio)
Campo

Descrizione

Ob

ITM_NUMBER Item number

SCHED_LINE

Schedule line

REQ_QTY

Quantit per la schedulazione corrente

Tab

Lun

Note

6 Item ordine cui fa riferimento la schedulazione (vedi struttura order_items_in)


4 Progressivo schedulazione (0001, 0002, etc.)
17 La somma delle quantit a parit di Item Number deve essere pari alla quantit inserita
nellitem

La tabella RETURN fornisce informazioni sullesito della operazione.


Questo processo non sar attivato.
12.2.2.3.2

Modifica Ordine di Vendita.

E stata creata la BAPI ZAPI_SALESORDER_CHANGE in copia dalla corrispondente


BAPI standard, per aggiungere allo standard anche la funzione di COMMIT.
Per ciascuna struttura logica sono sempre presenti due strutture fisiche quasi gemelle.
La prima deve essere valorizzata con i soli campi da modificare.
La seconda (il cui nome differisce dalla prima solo per una X finale) composta dal campo
Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Argomento: area Vendite e Distribuzione


Autore:

Pagina

17

Data

Release 1,0

30/11/15

UPDATEFLAG, e campi flag in rapporto di uno ad uno con i campi della struttura padre: il
campo UPDATEFLAG deve essere valorizzato con una U Update, mentre va inserita
una X nei campi da modificare, cio i campi valorizzati a livello di struttura padre.
Di seguito sono indicate le strutture ed i relativi campi da valorizzare:
Struttura ORDER_HEADER_IN.
Dati di testata ordine di vendita.
Campo
SALES_ORG

Descrizione
Organizzazione Commerciale

Ob

Tab

Lun

DISTR_CHAN Canale Distribuzione

DIVISION

Settore Merceologico

Note

Struttura ORDER_HEADER_INX.
Dati di testata ordine di vendita.
Campo

Descrizione

Ob

Tab

Lun

Note

UPDATEFLAG Update Flag

1 Valorizzare ad U anche se non ci sono valori di testata da modificare, ma solo valori di


posizione da modificare.

1 X su tutti i campi inseriti in testata, da modificare durante la elaborazione

A livello di riga il camp UPDATEFLAG pu essere valorizzato con una U se si deve


modificare una riga esistente, con una I se si deve inserire una nuova riga, un nuova
schedulazione, od un nuovo partner.
La tabella RETURN fornisce informazioni sullesito della operazione.
Questo processo sar utilizzato per consentire a BA2000 di modificare i campi seguenti:
VBAK-VDATU data consegna richiesta. Per default viene valorizzata su testata e
posizioni secondo le regole commerciali di PASTIFICIO (cinque giorni lavorativi data
inserimento per lItalia, e quindici giorni lavorativi data inserimento per lestero).
Abbiamo visto in data 25-01-2007 che quella non va bene. Scegliamo quindi BSTDK_E
(vedi documentazione BAPI, struttura di comunicazione BAPISDH1
PO_DAT_S.
Nella interfaccia SAP BA2000 sar utilizzata per indicare la data di messa in
partenza dellordine da parte di BA2000.
VBAK-AUDAT data documento. Sar messa via exit pari alla data di consegna
richiesta in fase di creazione dellordine, e non sar pi modificata dal sistema, ma
rester modificabile manualmente.
Nella interfaccia SAP BA2000 sar utilizzata per indicare lordine di priorit
temporale con cui il sistema a data con cui il sistema saturer gli ordini di messa in
partenza dellordine da parte di BA2000.
Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Argomento: area Vendite e Distribuzione


Autore:

Pagina

18

Data

Release 1,0

30/11/15

FORM userexit_save_document_prepare.
[]
* LM Integrazione BA2000
* In fase di creazione della testata del documento valorizza
*
VBAK-AUDAT con lo stesso valore di VBAK-VDATU
IF T180-TRTYP = 'H'.
vbak-audat = vbak-vdatu.
ENDIF.
* LM Integrazione BA2000
[]
ENDFORM.

"USEREXIT_SAVE_DOCUMENT_PREPARE

VBAK-ABRVW codice rilascio ordine di vendita. BA2000 utilizzer questo campo per
indicare che lordine stato schedulato in produzione, e che quindi non pu pi
essere modificato.
*---------------------------------------------------------------------*
*
FORM USEREXIT_READ_DOCUMENT
*
*---------------------------------------------------------------------*
*
This userexit can be used to read data in additional tables
*
*
when the program reads a sales document.
*
*
*
*
This form is called at the end of form BELEG_LESEN.
*
*
*
*---------------------------------------------------------------------*
FORM userexit_read_document.
* LM --> controllo rilascio ordine cliente
* --> Inibiscp il controllo successivo per super user sicdev
CHECK sy-uname NE 'SICDEV'.
IF vbak-abrvw = 'Z1' AND t180-trtyp NE 'H'.
MESSAGE ID 'ZPASTIFICIO' TYPE 'E' NUMBER 100 WITH vbak-vbeln.
ENDIF.
* LM --> controllo rilascio ordine cliente
ENDFORM.

12.2.2.3.3

"USEREXIT_READ_DOCUMENT

Visualizza stato Ordine di Vendita.

Pu essere utilizzata la BAPI BAPI_SALESORDER_GETSTATUS.


Di seguito sono indicate le strutture ed i relativi campi da valorizzare:
Parametri di import.
Campo

Descrizione

SALESDOCUMENT Numero ordine da visualizzare

Ob Tab Lun
x

Note

10

La tabella STATUSINFO fornisce informazioni sullesito della operazione.


Un livello maggiormente dettagliato pu essere raggiunto interrogando le tabelle degli
ordini di vendita, con la function ZZ_RFC_GET_TABLE:
VBAK Testata ordini di vendita
VBAP Posizioni ordini di vendita
Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pagina

19

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Data

Release 1,0

30/11/15

VBEP Schedulazione ordini di vendita


VBBE Fabbisogni schedulazione ordini di vendita
VBPA Partner commerciali
KONV condizioni ordini di vendita
VBFA Flusso documenti commerciali (legame ordine consegna fattura)
12.2.2.3.4

Visualizza Lista Ordini di Vendita.

Pu essere utilizzata la BAPI BAPI_SALESORDER_GETLIST.


Di seguito sono indicate le strutture ed i relativi campi da valorizzare:
Parametri di import.
Campo
CUSTOMER_NUMBER

Descrizione
Codice cliente

Ob Tab Lun
x

10

SALES_ORGANIZATION Organizzazione commerciale

MATERIAL

Articolo

18

DOCUMENT_DATE

Data da

10 Data inizio ricerca (formato dd.mm.yyyy)

DOCUMENT_DATE_TO

Data a

PURCHASE_ORDER

Ordine di acquisto

Note

10 Data fine ricerca (formato dd.mm.yyyy)


20 Ordine di acquisto presso il cliente

La tabella RETURN fornisce informazioni sullesito della operazione (viene riempita con
eventuali messaggi di errore).
La tabella SALES_ORDERS contiene gli ordini che soddisfano i criteri di ricerca impostati:
per ciascuno di questi disponibile un certo livello di dettaglio.
Un livello maggiormente dettagliato pu essere raggiunto interrogando le tabelle degli
ordini di vendita, con la function ZZ_RFC_GET_TABLE.
12.2.2.3.5

Visualizza stato Ordini di Vendita.

Viene implementata la BAPI custom Z_STATO_ORDINE per consentire al sistema legaci


di avere una visibilit completa sullo stato di avanzamento dellordine:

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

20

Data

Release 1,0

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

FUNCTION z_stato_ordine.
*"---------------------------------------------------------------------*"*"Interfaccia locale:
*" IMPORTING
*"
VALUE(VBELN) LIKE LIKP-VBELN
*" TABLES
*"
XVBAK STRUCTURE ZVBAK_SATURAZIONE
*"
RETURN STRUCTURE BAPIRET2
*" EXCEPTIONS
*"
NO_VBELN
*"---------------------------------------------------------------------TYPE
TYPE
TYPE
TYPE

21

Data

Release 1,0

DATA: lv_vbak
lv_vbap
lv_vbep
lv_vbfa

Pagina

vbak,
vbap,
vbep,
vbfa.

REFRESH xvbak.
CLEAR xvbak.
SELECT * FROM vbap APPENDING CORRESPONDING FIELDS OF TABLE xvbak
WHERE vbeln = vbeln.
IF sy-subrc NE 0.
CLEAR return.
return-type = 'E'.
APPEND return.
RAISE no_vbeln.
ENDIF.
LOOP AT xvbak.
*

Data prima schedulazione da VBEP-EDATU in EDATU


SELECT SINGLE edatu FROM vbep INTO xvbak-edatu
WHERE vbeln = xvbak-vbeln
AND
posnr = xvbak-posnr
AND
etenr = 1.

Quantit confermata da VBEP-BMENG in BMENG - UM vendita


SELECT SUM( bmeng ) FROM vbep INTO xvbak-bmeng
WHERE vbeln = xvbak-vbeln
AND
posnr = xvbak-posnr.

Quantit in consegna da VBFA-RFMNG in ZMENG1 - UM base


SELECT SUM( rfmng ) FROM vbfa INTO xvbak-zmeng1
WHERE vbelv = xvbak-vbeln
AND
posnv = xvbak-posnr
AND
vbtyp_n = 'J'
AND
vbtyp_v = 'C'.

Quantit in consegna da VBFA-RFMNG in ZMENG2 - UM base


SELECT SUM( rfmng ) FROM vbfa INTO xvbak-zmeng2
WHERE vbelv = xvbak-vbeln
AND
posnv = xvbak-posnr
AND
vbtyp_n = 'R'
AND
vbtyp_v = 'C'.

Quantit fabbisogno da VBBE-VMENG in ZMENG3 - UM base


SELECT SUM( vmeng ) FROM vbbe INTO xvbak-zmeng3
WHERE vbeln = xvbak-vbeln
AND
posnr = xvbak-posnr.
MODIFY xvbak.
ENDLOOP.

ENDFUNCTION.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Argomento: area Vendite e Distribuzione


Autore:

22

Data

Release 1,0

12.2.2.4

Pagina

30/11/15

Processazione Consegne.

Nella figura seguente sono riportati i potenziali flussi di scambio dati fra BA2000 e SAP
nellambito della processazione delle consegne.

12.2.2.4.1

Creazione Consegne.

E disponibile la function BAPI_ DELIVERY_PROCESSING_EXEC, per la creazione di


una consegna da un sistema esterno.
Di seguito sono indicate le strutture ed i relativi campi da valorizzare:
Struttura REQUEST.
Campo

Descrizione

Ob Tab Lun

Note

DOCUMENT_NUMB

Numero ordine di vendita

10 Codice ordine di vendita da spedire

DOCUMENT_ITEM

Posizione ordine di vendita

6 Posizione ordine di vendita da spedire

SHIP_TO

Destinatario Merce

10 Destinatario merce su posizione ordine

SOLD_TO

Committente

10 Committente ordine

SALES_ORGANISATION

Organizzazione commerciale

DISTRIBUTION_CHANNEL

Canale di distribuzione

DIVISION

Settore

PLANT

Divisione

QUANTITY_SALES_UOM

Quantit da spedire

SALES_UNIT

UM Vendita

BASE_UOM

UM Base

MATERIAL

Codice Articolo

18 Codice articolo da spedire

TRANSP_PLAN_DATE

Data pianificata inizio trasporto

10 Formato dd.mm.yyyy

4
17 In unit di misura di vendita
3
3

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

23

Data

Release 1,0

Campo

Pagina

Descrizione

Ob Tab Lun

LOADING_DATE

Data pianificata inizio carico

10 Formato dd.mm.yyyy

GOODS_ISSUE_DATE

Data pianificata uscita merce

10 Formato dd.mm.yyyy

DELIVERY_DATE

Data pianificata consegna

10 Formato dd.mm.yyyy

DELIVERY_TIME

Orario pianificato consegna

8 Formato hh:mm:ss

DOCUMENT_TYPE

1 A

Tipo documento

DOCUMENT_TYPE_PREDECESSOR Tipo documento

1 A

DOCUMENT_TYPE_DELIVERY

4 LF

Tipo documento consegna

30/11/15

Note

Questo processo sar utilizzato per consentire a BA2000 di creare le consegne a valle
della saturazione.
12.2.2.4.2

Modifica Consegne.

Questo processo sar utilizzato per consentire a BA2000 di modificare i campi seguenti:
LIKP-WADAT data pianificata uscita merce.
LIPS-LFIMG, LIPS-PIKMG quantit prelevata. Per default questo campo sar
pareggiato da SAP alla quantit di consegna. A valle delle missioni dei carrellisti
BA2000 potrebbe modificare al ribasso sia la quantit di consegna che la quantit
prelevata.
Viene implementata la BAPI custom ZZBAPI_CHANGE_DELIVERY per consentire di:
Modificare le quantit confermate per il prelievo
Inserire la suddivisione in partite
Cancellare righe di consegna
Inserire la posizione Pallet
[]
12.2.2.4.3

Visualizza stato Consegne.

E disponibile la function ZZ_RFC_GET_TABLE, per la visualizzazione dei dettagli relativi


alla consegna.
Le tabelle relative alle consegne sono:
LIKP Testata consegne
LIPS Posizione consegne
VBFA Flusso documento
12.2.2.4.4

Visualizza Lista Consegne.

E disponibile la function ZZ_RFC_GET_TABLE, per la visualizzazione di una lista


Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

24

Data

Release 1,0

30/11/15

consegne.
Le tabelle relative alle consegne sono:
LIKP Testata consegne
LIPS Posizione consegne
VBFA Flusso documento

12.2.2.5

Processazione Trasporti.

Nella figura seguente sono riportati i potenziali flussi di scambio dati fra BA2000 e SAP
nellambito della processazione dei trasporti.

12.2.2.5.1

Creazione Trasporto.

E disponibile la function BAPI_SHIPMENT_CREATE, per la creazione di un trasporto da


un sistema esterno.
Di seguito sono indicate le strutture ed i relativi campi da valorizzare:
Struttura $$$$$.
Campo

Descrizione

Ob Tab Lun

Copyright 2006

Note

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

25

Data

Release 1,0

30/11/15

Questo processo sar utilizzato per consentire a BA2000 di creare i trasporti a valle della
saturazione ordini, e di inserire in questi le consegne.
12.2.2.5.2

Visualizza stato Trasporto.

E disponibile la function ZZ_RFC_GET_TABLE, per la visualizzazione dei dettagli relativi


al trasporto.
Le tabelle relative ai trasporti sono:
VTTK Testata consegne
VTTP Posizione trasporto
12.2.2.5.3

Visualizza Lista Trasporto.

E disponibile la function ZZ_RFC_GET_TABLE_ENTRIES, per la visualizzazione di una


lista di trasporti.
Le tabelle relative ai trasporti sono:
VTTK Testata consegne
VTTP Posizione trasporto

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

26

Data

Release 1,0

30/11/15

13. REPORTISTICA AREA COMMERCIALE


Durante la fase di implementazione sar svolta una analisi di dettaglio sui layout che
dovranno avere i report elencati nel seguito.
Sar ancora possibile in quella fase specificare meglio quali debbano essere i parametri di
analisi e gli indicatori per ciascuna delle liste indicate nel seguito.
Tutti i report implementati per la Pastificio, e descritti nel documento corrente, vengono
accorpati nel menu Area Z_REPORT (transazione SE43N), e nel ruolo REPORTISTICA
COMMERCIALE.

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

27

Data

Release 1,0

30/11/15

13.1. Statistiche.
Devono essere implementati tre report di fatturato che riportino informazioni rilevanti per:
ZSTATAGE01 statistiche per gli agenti
ZSTATCLI01 statistiche per i clienti
ZSTATPASTIFICIO01 statistiche direzionali Pastificio
Per tutte le statistiche descritte nel seguito di questo documento viene richiesto di avere a
disposizione il confronto anno su anno.

13.1.1.

Statistiche per gli Agenti.

Deve essere definito un report con dati di fatturato che consenta agli agenti di valutare
landamento del proprio business.
Il report (ZSTATAGE01) deve avere i seguenti parametri di selezione (caratteristiche o
parametri di analisi):
Periodo di analisi
Agente
Cliente
Destinatario Merce
Caratteristiche commerciali articolo (Marchio, Categoria Merceologica, Materia Prima,
Famiglia, Pezzatura, Formato) cos come definite per Pastificio
Articolo
Deve infine essere inserito un ulteriore parametro di selezione, sul tipo fattura, che
consenta di escludere (su richiesta) particolari documenti commerciali (p.e. tipo
documento B4 per accordi bonus).

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

28

Data

Release 1,0

30/11/15

Il report dovr avere come informazioni di output tutte le caratteristiche di estrazione (cio
tutti gli assi di analisi), ed i seguenti indicatori:
Fatturato Importi
Fatturato Volumi
Accredito/Addebito Volumi
Prezzo Medio (Importi/Volumi)
Ed il confronto con lo stesso periodo dellanno precedente.

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Pagina

29

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Argomento: area Vendite e Distribuzione


Autore:

Data

Release 1,0

30/11/15

Devono rientrare nel nostro calcolo le fatture con il seguente valore del campo TVFKVBTYP:
M

Fattura

Storno Fattura

Accredito

Addebito

Storno nota di credito

Il fatturato volumi e importi deve essere espresso al netto delle note credito ed al lordo
delle note debito emesse, con la precisazione che Note Credito e Note debito
se emesse con lindicazione degli articoli nettizzano il fatturato per articolo
se emesse senza questa indicazione, nettizzano il fatturato per cliente.
Perch questo sia possibile si conviene che i documenti di accredito/addebito, ed i relativi
storni accumulino il fatturato in volumi nella colonna Quantit Accredito/Addebito.
Questa distinzione sar essenziale per una corretta determinazione del prezzo medio, che
deve essere calcolato come rapporto fra il totale fatturato/accreditato (storni inclusi) ed il
totale delle quantit effettivamente spedite/rese.
Nel primo valore sono inclusi anche i fatturati derivanti da accrediti/addebiti e relativi storni,
mentre nel secondo caso sono incluse solo le quantit di spedizione o di reso.
Questo significa che i tipi documento di fatturazione devono cos essere computati:
Tipo documento

Tipo fattura

Descrizione

Quantit fatturata

Quantit Accredito
/Addebito

Fatturato

F2

Fattura

RE

Reso

G2

Accredito

L2

Addebito

B1, B1Z, B3, B3Z, B4

Documenti bonus

Discorso diverso invece per quanto riguarda i documenti di storno: questi devono avere un
comportamento uguale e contrario a quello del documento di origine:
Tipo documento
storno

Tipo documento
origine

Descrizione

Quantit fatturata

S1

F2

Fattura

S2

RE

Reso

S2

G2

Accredito

S1

L2

Addebito

Non previsto lo storno dei documenti di bonus.


Copyright 2006

Quantit Accredito
/Addebito

Fatturato

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

30

Data

Release 1,0

13.1.2.

Pagina

30/11/15

Statistiche per i Clienti.

Le statistiche da implementare per i clienti ha le stesse caratteristiche definite al passo


precedente, con la eccezione dellAgente, ma con i seguenti indicatori:
Fatturato Volumi
Fatturato Importi
Prezzo Medio (Importi/Volumi)
PFA incondizionato % maturato
Promozionale % maturato
Listing % maturato
PFA a target % maturato
Prezzo Medio Netto (calcolato come (Importi PFA)/Volumi ).
I PFA, Promozionali e Listing a valore sono espressi nel fatturato, con appositi tipi
documento.
Il fatturato volumi e importi deve essere espresso al netto delle note credito ed al lordo
delle note debito emesse, con la precisazione che segue:
Note Credito e Note debito se emesse con lindicazione degli articoli nettizzano il fatturato
per articolo. Se emesse senza questa indicazione, nettizzano il fatturato per cliente.
Nella fase successiva di analisi di dettaglio si individueranno quali tipi documento devono
rientrare o meno in questo calcolo.

13.1.3.

Statistiche PASTIFICIO.

Oltre le caratteristiche definite nello step precedente, devono essere aggiunte le


caratteristiche di classificazione commerciale dei clienti, cos come definite in fase di
analisi:
Area vendite
Gruppo Clienti (GDO, Tradizionale, Industria, Trader, Catering, )
Tipologia di Punto Vendita (Cash & Carry, Ipermercato, Supermercato, Superette,
Specializzato, Discount, )
Insegna (PAM, Panorama, INS, etc.)

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

31

Data

Release 1,0

30/11/15

Dovranno inoltre essere inseriti gli indicatori relativi allordinato:


Ordinato Volumi
Ordinato Importi
Prezzo Medio (Importi/Volumi)

13.2. Report.
13.2.1.

Distinta di incasso.

Viene richiesta una lista che a fronte di un numero di trasporto, fornisca lelenco delle
fatture (accompagnatorie) che richiedono un incasso alla consegna da parte del
trasportatore.
Nella figura seguente il layout del report, che pu essere importato successivamente in
excel.

13.2.2.

Elenco note ordine.

Nel caso di blocco ordini per controllo fido possibile che a fronte di segnalazioni
dellagente, venga effettuato lo sblocco dellordine.
E disponibile un report standard che mostra lelenco degli ordini rilasciati a fronte di un
controllo fido, con indicazione dello stato successivo (spedito fatturato).
E poi possibile esaminare ciascuno di questi ordini e verificare la presenza di eventuali
note inserite dalloperatore che ha effettuato lo sblocco.

13.2.3.

Report Stato ordine.

Deve essere definito un report sullo stato dellordine che includa, fra le altre le seguenti
informazioni:
Codice Ordine
Sales Area
Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pagina

32

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Data

Release 1,0

30/11/15

Committente
Destinatario Merce
Data ordine cliente
Data inserimento ordine
Data consegna richiesta originale
Data consegna richiesta
Data sblocco dopo i controlli commerciali
Data sblocco fido (se lordine nasce bloccato per fido)
Data inizio approntamento (data creazione consegna)
Data prelievo merce
Data richiesta Uscita merce
Data Uscita merce (intesa come scarico del magazzino)
Data Trasporto (intesa come data ed ora di uscita del mezzo del cliente dallo
stabilimento PASTIFICIO)
Quantit ordinata
Quantit spedita
Numero stralci
Dovranno inoltre essere espressi i delta sui tempi e sulle quantit, ed espressi i totali per
Cliente e per Marchio.
Su questo report sar possibile misurare anche la efficienza delle spedizioni, in quanto
sono incluse le informazioni sulla evoluzione logistica dellordine.

13.2.4.

Report Confronto Prezzi di Vendita (Vendite del Molino).

Deve essere implementato un report che per cliente e per articolo di vendita del Molino,
presenti il confronto fra i prezzi di vendita ufficiali pubblicati dalla AGER, ed i prezzi di
vendita praticati da PASTIFICIO, al netto dei costi del trasporto.
Il dettaglio del report sar analizzato in fase di implementazione.

13.2.5.

Report Pasta Vitaminizzata.

Deve essere possibile estrarre periodicamente un report che riporti le seguenti


informazioni:
Numero autorizzazione produzione pasta vitaminizzata
Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

33

Data

Release 1,0

30/11/15

Quantit autorizzata
Quantit prodotta
Residuo autorizzato
Quantit effettivamente esportata
Il dettaglio del report sar analizzato nella successiva fase di implementazione.

13.3. Query.
E disponibile in SAP un tool utente, Abap Query, che consente di estrarre dati da una o
pi tabelle, e generare semplici liste di output.
Questo tool consente di strutturare le query in librerie legate a gruppi utenti.
Per ciascuna libreria sono definiti gli infoset, cio quali siano le tabelle coinvolte nella
estrazione, ed i legami fra queste, e di queste tabelle quali campi si voglia utilizzare.
Basate sugli infoset, sono definite dagli utenti finali le query, cio le liste di output, con la
eventuale aggiunta di campi calcolati algebricamente, le regole di ordinamento delle righe,
e le regole di annodamento per le totalizzazioni dei campi quantit.

13.3.1.

Elenco Ordini di Vendita (Infoset ZSD-01).

Join.

Gruppi campo.

Copyright 2006

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

34

Data

Release 1,0

Query.

13.3.2.

Pagina

Report Daybreak (Infoset ZSD-02).

Join.

Gruppi campo.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

35

Data

Release 1,0

Codifiche.

Query.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

36

Data

Release 1,0

13.3.3.

Pagina

Elenco Clienti per Agente (Infoset ZSD-03).

Join.

Gruppi campo.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

37

Data

Release 1,0

Query.

13.3.4.

Pagina

Report per dichiarazione Intrastat (Infoset ZSD-04).

Join.

Gruppi campo.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

38

Data

Release 1,0

Codifiche.

Query.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

39

Data

Release 1,0

13.3.5.

Pagina

Scadenziario per Agente (Infoset ZSD-05).

Join.

Gruppi campo.

Codifiche.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

40

Data

Release 1,0

Query.

13.3.6.

Pagina

Elenco consegne per Trasporto (Infoset ZSD-06).

Join.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

41

Data

Release 1,0

Gruppi campo.

Codifiche.

Query.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

42

Data

Release 1,0

13.3.7.

Pagina

Elenco Fatture Intra-Extra (Infoset ZSD-07).

Join.

Gruppi campo.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

43

Data

Release 1,0

Codifiche.

Copyright 2006

30/11/15

Oggetto:

Society / Project

Modulo SD / Implementazione

mySAP.ERP
Documento

Argomento: area Vendite e Distribuzione

Pastificio_Implementazio
ne_SD IV v01.doc

Autore:

Pagina

44

Data

Release 1,0

30/11/15

Query.

13.3.8.

Elenco condizioni ordine.

Deve essere resa disponibile una query che elenchi per ciascun documento di vendita
tutte le condizioni applicate sul pricing (prezzo, sconti, maggiorazioni, etc.).

13.3.9.

Elenco consegne senza indicazione bolla doganale.

Deve essere identificato un campo sulla consegna per inserire il numero della bolla
doganale.
Deve essere possibile estrarre una lista con lindicazione di tutte le bolle extra CEE che
non hanno il campo Bolla doganale valorizzato.

Copyright 2006