Sei sulla pagina 1di 25

Vibralog

Manuale duso

Vibralog

Vibralog
Copyright
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo manuale potr essere riprodotta, trasmessa, trascritta
o tradotta in un altro linguaggio, senza la preventiva autorizzazione della Mae.
La Mae si riserva il diritto di modificare ed apportare variazioni a questa pubblicazione senza per questo
doverne dare pubblica comunicazione.
Disclaimer
Il continuo miglioramento del prodotto da parte dellingegneria potrebbe creare difformit con quanto
specificato in questo documento.
Tutti i dati riportati sono da ritenersi puramente indicativi, la MAE si riserva di apportare variazioni ai
prodotti senza per questo doverne dare pubblica comunicazione.
Tutti i marchi citati sono registrati dai relativi produttori.

REVISIONE
DATA

1.5
Gennaio 2011

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
2/25

Vibralog

Vibralog
S i s m i c a

p a s s i v a

MANUALE DUSO

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
3/25

Vibralog

Indice
Capitolo 1. INTRODUZIONE.............................................................................................................5
AVVERTENZE E RESPONSABILIT .................................................................................................5
COMPATIBILIT .............................................................................................................................5
SPECIFICHE TECNICHE .................................................................................................................6
Capitolo 2. DESCRIZIONE DELLAPPARECCHIO E DEGLI ACCESSORI......................................7
USO DELLA TASTIERA ....................................................................................................................8
USO DELLA MEMORIA SD ............................................................................................................9
CARICAMENTO E SOSTITUZIONE DELLE PILE .............................................................................9
Capitolo 3. FUNZIONAMENTO......................................................................................................10
MENU PRINCIPALE ......................................................................................................................10
IMPOSTAZIONI TRIGGER ............................................................................................................12
CONFIGURAZIONE .....................................................................................................................13
AMPLIFICAZIONI..........................................................................................................................15
DIAGNOSTICA.............................................................................................................................16
ACQUISIZIONE EVENTI................................................................................................................17
REGISTRAZIONE CONTINUA ......................................................................................................19
Capitolo 4. CONVERSIONI DI FORMATO....................................................................................20
TABELLA DI RIFERIMENTO PER LE SOGLIE ....................................................................................22

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
4/25

Vibralog

Capitolo 1. INTRODUZIONE

AVVERTENZE E RESPONSABILIT

- Evitare forti pressioni sul monitor touch screen (se presente)


- Evitare il contatto con lacqua dei connettori della macchina
- La M.A.E. srl declina ogni responsabilit di cattivo funzionamento della macchina derivante da un errato
utilizzo della stessa.
- La manomissione di qualunque parte costituente la macchina, causa la perdita della garanzia.
- Si consiglia vivamente di portare sempre con s, specie in luoghi di lavoro poco accessibili o
difficilmente collegabili (come aperte campagne, discariche, etc..), una coppia mouse/tastiera per non
trovarsi spiazzati di fronte ad uneventuale mancanza di funzionamento del touch screen (se presente)
che si potrebbe verificare qualora lapparecchio fosse sottoposto a brusche sollecitazioni meccaniche o
a contaminanti (terra, fango, polvere e residui vari) pressoch inevitabili negli scenari di lavoro pi ostili.

COMPATIBILIT

Tutti i componenti della strumentazione e degli accessori sono conformi alla normativa
CE e rispettano la direttiva 2002/95/CE (RoHS)

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
5/25

Vibralog

SPECIFICHE TECNICHE

canali acquisibili

da 1 a 4

risoluzione dei convertitori

24 bit (tecnologia sigma-delta)

frequenze di campionamento

100, 500, 1000, 2000 campioni al secondo


250 campioni al secondo in registrazione continua

intervallo di campionamento

10.0, 2.0, 1.0, 0.5 ms

amplificazione

0, 6, 12, 18, 24, 30 o 36dB configurabile per ogni canale

lunghezza dell'acquisizione

da 512 a 21504 campioni (215sec. a 100c/s o 10,7sec. a 2000c/s)


dipendente solo dalla capacit dell'SD in registrazione continua

segnale di trigger

Complesso, con pre-trigger 1% - 49%

regolazione trigger

10 livelli di soglia per ogni canale

display

LCD monocromatico grafico 320 x 240 pixel

capacit batteria

2,9 Ah

alimentazione

12V c.c.

corrente assorbita

170 mA

dimensioni

24,5x14x6,5 cm

peso

3,6 Kg (cavi e sensori esclusi)

supporto di registrazione

memorie SD da 256MB, 512MB, 1GB o 2GB

formato di scrittura dei dati

SEG-2 standard
binario in registrazione continua

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
6/25

Vibralog

Capitolo 2. DESCRIZIONE DELLAPPARECCHIO E DEGLI ACCESSORI


Vibralog un sismografo digitale, dotato di display grafico, tastiera a sfioramento e supporto di
memorizzazione di tipo Secure Digital (SD).
Il contenitore in polipropylene, molto robusto e a chiusura ermetica, ne consente l'uso anche in
ambienti e in condizioni poco favorevoli.
Lo strumento pu acquisire, registrare e visualizzare graficamente fino a 4 segnali analogici.
L'architettura basata su un convertitore A/D a guadagno programmabile dedicato per ogni canale,
l'elevata risoluzione di campionamento utilizzata (24 bit) e l'elaborazione con aritmetica a 32 bit
assicurano stabilit e accuratezza superiori delle misure.
La registrazione su memorie SD, oggi largamente disponibili, garantisce una disponibilit di
spazio praticamente illimitata e semplifica enormemente il trasferimento delle misure su
personal computer per la loro analisi successiva.

Tasti
direzione e
funzione

LED attivit
SD

Fessura per
memoria SD

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
7/25

Vibralog

USO DELLA TASTIERA

Gli strumenti M.A.E. della serie Vibralog dispongono di una pratica tastiera con tecnologia a
trasferimento di carica, che consente la digitazione con il semplice contatto del dito, senza la
necessit di esercitare alcuna pressione.
Nei paragrafi successivi saranno descritte le funzioni assunte dai tasti in base al contesto.
Quando occorre digitare del testo, viene attivata automaticamente una tastiera software, visibile
nella parte bassa dello schermo, che consente di digitare tutti i caratteri alfanumerici, pi alcuni
simboli.
Mentre attiva la tastiera software i tasti assumono le funzioni descritte in tabella:
tasti

funzione
inserimento del carattere selezionato

conferma e salvataggio delle modifiche

spostamento orizzontale tra i caratteri inseribili

spostamento verticale tra i caratteri inseribili

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
8/25

Vibralog

USO DELLA MEMORIA SD

Lo strumento di misura registra su una memoria di tipo SD, che deve essere inserita nell'apposito
alloggiamento presente sul lato destro. Al termine della registrazione, per elaborare i dati
acquisiti ed archiviarli, sufficiente estrarre la scheda dall'alloggiamento, collegarla ad un PC
dotato di analogo lettore e trasferire i file con le usuali operazioni di copia e incolla messe a
disposizione dai sistemi operativi per PC (Windows, Linux, MacOS,...).
Sia per l'estrazione che per l'inserimento della memoria basta spingere leggermente la scheda
verso l'interno, fino ad udire un leggero suono di sgancio o di ritenzione, rispettivamente.
La memoria fornita con lo strumento gi pronta all'uso e non richiede alcuna preparazione.
Se si rende necessaria una riformattazione del supporto o si vuole usare una nuova scheda SD,
necessario eseguire da PC la formattazione con file system di tipo FAT16 o semplicemente FAT.
Non sono supportati formati diversi, come FAT12, FAT32 o NTFS.

CARICAMENTO E SOSTITUZIONE DELLE PILE

Vibralog fornito con un pacco di n.10 pile ricaricabili NI-MH formato stilo AA e relativo
caricatore. Le pile sono inserite allinterno dello strumento.
L'autonomia garantita dalle pile variabile in base al tempo di attivazione del display e
allamplificazione utilizzata. Infatti, come si vedr, il display pu essere tenuto spento durante la
registrazione. Durante le acquisizioni, un apposito indicatore in alto a destra dello schermo
segnala il livello di carica delle pile ed inizia a lampeggiare quando quest'ultimo diventato
insufficiente per il corretto funzionamento dello strumento.
Per ricaricare le pile occorre collegare il caricatore alla rete elettrica AC 240V e al connettore
charge presente sul pannello posteriore, accanto all'interruttore di accensione. Per la ricarica
completa occorrono circa 14 ore. Dopo questo tempo indispensabile scollegare il
caricatore dallo strumento per evitare il suo possibile danneggiamento.

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
9/25

Vibralog

Capitolo 3. FUNZIONAMENTO

MENU PRINCIPALE

Portando la levetta di accensione sulla posizione 'ON', dopo qualche secondo, si accede al menu
principale dello strumento, dal quale possibile passare ad una qualsiasi delle funzioni
implementate.

Segue una descrizione sintetica del significato delle voci disponibili:


1 - Acquisizione eventi
fa entrare nella modalit di registrazione automatica di eventi ogni qualvolta si verifica
una condizione di trigger.
2 - Impostazioni trigger
permette di configurare le opzioni di rilevamento degli eventi, attraverso soglie di allarme
e coincidenza di canali.
3 - Configurazione
consente di modificare le impostazioni di base dello strumento.
4 - Amplificazioni
fa accedere alla regolazione delle amplificazioni per ogni canale di acquisizione.
5 - Diagnostica
permette di verificare le funzionalit di base dello strumento
MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
10/25

Vibralog

6 - Registrazione continua
fa entrare nella modalit di acquisizione continua dei segnali provenienti dai geofoni.

Prima di spegnere Vibralog consigliabile uscire da ogni altra funzione e riportarsi su questo
menu.

I tasti attivi sono:


tasti

funzione
scorrimento ciclico delle voci del menu

scelta della voce correntemente selezionata

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
11/25

Vibralog

IMPOSTAZIONI TRIGGER
Un evento di trigger definito come il superamento contemporaneo della soglia di segnale
fissata per uno o pi canali. Due superamenti di soglia su canali diversi si intendono
contemporanei se si verificano a meno di 10 secondi l'uno dall'altro.
In questa funzione possibile definire fino a tre distinte combinazioni di canali, che lo strumento
controller continuamente per rilevare un evento di trigger. Ad ogni canale associato un livello
di segnale (soglia), variabile tra 1 e 10, ovvero tra il 10% ed il 100% del fondo scala.
Per la corrispondenza dei livelli di soglia con l'ampiezza di segnale ricevuto dal sensore,
consultare il paragrafo Tabella di riferimento per le soglie nel seguito.
Tali livelli di soglia vanno regolati in base alle caratteristiche dei sensori e alla rumorosit di
fondo del sito di installazione.

Nell'esempio in figura sono definite tre combinazioni di trigger. Con queste impostazioni si avr
la registrazione:
quando sul canale 1 viene superata la soglia 2 e sul canale 2 la soglia 2 (combinazione 1);
oppure
quando sul canale 4 viene superata la soglia 1 (combinazione 2) ;
oppure
quando sul canale 3 viene superata la soglia 2 (combinazione 3).
Per modificare un parametro utilizzare il tasto ENTER. Per passare da un parametro all'altro
usare i tasti di direzione del cursore. Un canale si intende inserito in una combinazione di trigger
quando il quadratino all'incrocio tra la riga del sensore e la colonna della combinazione appare
pieno.
MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
12/25

Vibralog

CONFIGURAZIONE

I parametri sui quali possibile intervenire sono:




il numero di sensori da leggere: compreso tra 1 e 4. Se impostato su un numero n minore


di 4, si intendono utilizzati i primi n canali. Se impostato su un numero maggiore di
quello dei sensori effettivamente collegati, si otterr la registrazione di valori casuali per i
canali lasciati scollegati;

la percentuale di campioni riservata al pre-trigger, variabile tra 1% e 49%;

la frequenza di campionamento, selezionabile tra 100, 500, 1000 e 2000 campioni al


secondo;

il numero di campioni da acquisire per ogni evento, che, insieme alla frequenza di
campionamento, determina la durata di ogni registrazione (riportata in secondi, accanto al
numero di campioni);

la data e l'ora di sistema: lo strumento mantiene data e ora anche per diversi mesi di
inattivit, tuttavia possibile che, dopo un lasso di tempo considerevole, queste
impostazioni non siano pi accurate. Per apportare delle correzioni possibile variare
singolarmente giorno, mese, anno, ore, minuti e secondi;

Per completezza si riporta l'elenco dei tasti attivi:


tasti

funzione
uscita dalla funzione di configurazione generale e ritorno al menu principale

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
13/25

Vibralog

attivazione modifica del campo selezionato dal cursore

passaggio al campo a sinistra o a destra di quello corrente

passaggio al campo al di sopra o al di sotto di quello corrente

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
14/25

Vibralog

AMPLIFICAZIONI

Per ogni canale di acquisizione possibile impostare un fattore di guadagno scelto tra 0dB, 6dB,
12dB, 18dB, 24db, 30dB o 36dB. Accanto al valore di guadagno viene riportato il corrispondente
fondo-scala dell'acquisitore (in Volt), ovvero il pi alto livello di segnale che lo strumento pu
registrare da quel canale. Oltre tale livello il segnale campionato apparir come cimato.
Variando il guadagno per un canale si spostano corrispondentemente le soglie di trigger (livelli),
secondo quanto riportato nel paragrafo Tabella di riferimento per le soglie nel seguito.
Per modificare un'impostazione utilizzare il tasto ENTER. Per passare da un canale all'altro
usare i tasti di direzione verticale del cursore.

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
15/25

Vibralog

DIAGNOSTICA

Questa sezione destinata principalmente all'uso in fase di taratura e verifica dello strumento in
laboratorio. All'utente pu essere richiesto dal personale M.A.E. di controllare in essa alcuni
parametri in caso di richiesta di assistenza.

Nella parte bassa dello schermo possibile controllare la tensione di batteria e lo stato della
memoria SD.

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
16/25

Vibralog

ACQUISIZIONE EVENTI

Attivando questa funzione si pone lo strumento nello stato di attesa di eventi sismici transitori da
registrare. Nella parte bassa del display dello strumento sono disponibili alcuni comandi. La
selezione della voce attiva indicata da un marcatore, che pu essere spostato con il tasto .
Per agire sulla voce attiva toccare il tasto ENTER.
Spostando il marcatore in corrispondenza della casella ATTIVO e premendo ENTER possibile
interrompere momentaneamente il monitoraggio. Per riavviarlo premere nuovamente ENTER.
Lo stato corrente dell'acquisizione viene mostrato sullo schermo.

Quando viene rilevato un evento di trigger, lo strumento acquisisce i segnali provenienti dai
sensori per il tempo e con le modalit specificate in configurazione.
Terminata l'acquisizione, se nel lettore presente una memoria SD, i dati acquisiti sono scritti
automaticamente in un file in formato SEG-2, il cui nome composto utilizzando data e ora della
registrazione.
Evitare di estrarre la memoria durante le operazioni di scrittura, indicate dall'accensione
dell'apposito LED, in quanto ci potrebbe provocare una perdita delle informazioni contenute
sulla memoria stessa. Prima di estrarre la memoria SD consigliabile mettere in pausa la
registrazione o ritornare al men principale.
Su una scheda SD lo strumento pu salvare fino a 510 eventi, indipendentemente dalla loro
durata. Successivamente necessario copiare altrove i file registrati e svuotare la scheda (tramite
un PC o un palmare) oppure sostituirla con una vuota.
MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
17/25

Vibralog

Nella parte bassa dello schermo, nella casella centrale, viene aggiornato un contatore degli eventi
effettivamente registrati. Il contatore pu essere azzerato spostandovi il marcatore e toccando poi
il tasto ENTER.
Con il marcatore posizionato nella prima casella, il tasto ENTER consente di spegnere il display.
Questa funzione utile per estendere la durata della batteria. Per riaccendere il display toccare
nuovamente ENTER.
Con il marcatore nella quarta casella si cambia invece la selezione del canale per il quale
visualizzata limpostazione di guadagno nellultima casella.
Segue un riepilogo dei tasti attivi:

tasti

funzione
uscita dalla funzione di misura e ritorno al menu principale

spostamento del marcatore tra le caselle dei comandi.

attivazione del comando correntemente indicato dal marcatore.

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
18/25

Vibralog

REGISTRAZIONE CONTINUA

In questa modalit di funzionamento possibile registrare su memoria SD un flusso continuo di


segnali provenienti dai sensori collegati. L'uso principale della funzionalit la registrazione di
rumore ambientale o di microtremori. Generalmente per tale uso utile impostare le
amplificazioni a 30 o 36dB.
La durata della registrazione limitata unicamente dallo spazio disponibile sulla memoria SD
inserita nel lettore dello strumento.

Nella parte bassa dello schermo sono indicati il numero di canali che saranno registrati (da
impostare in 'Configurazione generale') e la frequenza di campionamento, che fissata a 250Hz.
L'acquisizione deve essere iniziata e terminata manualmente dall'utente posizionando il
marcatore nella seconda casella da sinistra e toccando il tasto ENTER. Per evitare una possibile
perdita di informazioni estrarre la memoria SD dal lettore solo quando nella casella compare la
scritta 'PAUSA' o dopo essere ritornati al men principale. Quando si inizia una nuova
acquisizione, lo strumento crea sulla memoria SD un nuovo file, il cui nome basato su data e
ora correnti e viene riportato sullo schermo per futuro riferimento.
Il formato interno del file binario, non direttamente leggibile con i pi diffusi software di
elaborazione. Per questo motivo viene fornita un'utility software di conversione (SEG2conv), da
installare su un PC, che consente di leggere i dati dalla memoria SD ed esportarli in formato
ASCII.
Durante la registrazione, per risparmiare la batteria, possibile spegnere l'illuminazione dello
schermo premendo ENTER quando il marcatore sotto la scritta DISPLAY .

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
19/25

Vibralog

Capitolo 4. CONVERSIONI DI FORMATO


La figura che segue mostra la finestra dell'utility SEG2conv, che consente di convertire i file dal
formato SEG-2 o BIN al formato ASCII.

E' possibile scegliere tra alcune opzioni:

'Valori in milliVolt': provoca la scrittura nel file dei campioni registrati espressi in mV
anzich in valori di conteggio dei convertitori A/D. I valori in milliVolt misurano il segnale
emesso direttamente dal sensore e tengono conto del livello di amplificazione utilizzato.

'Aggiungi intestazione': consente di far scrivere all'inizio del file esportato alcune
informazioni relative alle modalit di acquisizione (nome strumento, frequenza di
campionamento, amplificazioni, ecc.).

'Crea un file per ogni canale': normalmente i dati esportati sono scritti in un unico file sotto
forma di colonne separate da tabulazioni. Con questa opzione si richiede la scrittura di un file
diverso per ogni canale.

'Apri il file dopo la conversione': permette di visualizzare automaticamente il risultato della


conversione.

Per eseguire una conversione:


1) Copiare il file .BIN o .SG2 in una cartella del PC in uso.
MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
20/25

Vibralog

2) Premere il tasto 'Apri' e selezionare il file. Come destinazione dei dati da esportare verr
automaticamente selezionata la stessa cartella contenente il file di origine.
3) Se si desidera cambiare il file di destinazione, premere il bottone 'Esporta in'.
4) Spuntare le opzioni di conversione che interessano.
5) Premere il bottone 'Converti'.
Il completamento dell'operazione potrebbe richiedere alcuni minuti. Il tempo necessario dipende
essenzialmente dalla durata della registrazione e dalla velocit di elaborazione del PC usato.

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
21/25

Vibralog

TABELLA DI RIFERIMENTO PER LE SOGLIE

Nella tabella che segue sono riportate le ampiezze di segnale, espresse in Volt, corrispondenti ai
possibili livelli di trigger e diversificate per fattore di guadagno.
LIVELLI

V
1
A
M
P
0dB 0,500
L
I
F 6dB 0,250
I
C
A 12dB 0,125
Z
I
O 18dB 0,063
N
I

10

1,000

1,500

2,000

2,500

3,000

3,500

4,000

4,500

5,000

0,500

0,750

1,000

1,250

1,500

1,750

2,000

2,250

2,500

0,250

0,375

0,500

0,625

0,750

0,875

1,000

1,125

1,250

0,125

0,188

0,250

0,313

0,375

0,438

0,500

0,563

0,625

24dB 0,031

0,062

0,094

0,125

0,156

0,187

0,218

0,250

0,281

0,312

30dB 0,016

0,013

0,020

0,027

0,034

0,040

0,047

0,054

0,060

0,067

36dB 0,008

0,016

0,023

0,031

0,039

0,047

0,055

0,062

0,070

0,078

Per la conversione dell'ampiezza di segnale nella corrispondente velocit di oscillazione del


sensore occorre fare riferimento alle curve di risposta del sensore stesso.

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
22/25

Vibralog

File:\\Server\tecnico\Doc_Tecnica_Esterna\Geofisica\Apparecchiature\Vibralog\Manuale Vibralog.doc
Rev. 1.5

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
23/25

Vibralog

Molisana Apparecchiature Elettroniche s.r.l.


Zona Industriale Fresilia - 86095 FROSOLONE (IS)
Per assistenza contattare il nostro supporto tecnico allindirizzo
www.forum.mae-srl.it o support@mae-srl.it

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
24/25

Vibralog

MEMO

MAE Molisana Apparecchiature Elettroniche srl - www.mae-srl.it

Pagina
25/25