Sei sulla pagina 1di 2

17.1.

3 Cassa integrazione guadagni straordinaria per i dipendenti dello stabilimento di Limbiate


Alcuni dipendenti di Intercos Europe S.p.A., e in particolare la totalit del personale attualmente asse-
gnato allo stabilimento di Limbiate (Monza e Brianza), al netto dei lavoratori licenziati e dimessi,
nonch di quelli ricollocati negli stabilimenti di Agrate e Dovera, sono attualmente in Cassa Integrazione
Guadagni Straordinaria (CIGS).
Infatti, il 25 luglio 2013, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali italiano, Intercos
Europe S.p.A. ed i principali sindacati hanno firmato un verbale di accordo finalizzato allimplemen-
tazione di un piano di gestione degli esuberi dovuti alla cessazione dellattivit presso lo stabilimento
di Limbiate, a causa dellimpossibilit di continuare a produrre matite cosmetiche in legno in Italia
per la progressiva perdita di competitivit aziendale sul mercato mondiale rispetto alla concorrenza
americana e cinese.
Tale accordo ha fatto seguito ad un periodo di Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria di tre settimane,
dall8 aprile 2013 al 27 aprile 2013, e alla procedura di licenziamento collettivo avviata da Intercos Europe
S.p.A. con comunicazione del 27 maggio 2013, e definitasi in data 10 luglio 2013 in sede ministeriale con
la sottoscrizione di un verbale di accordo in base al quale Intercos Europe S.p.A. si tra laltro impegnata
a (i) formulare istanza di esame congiunto finalizzato al ricorso alla CIGS per crisi aziendale per cessazione
totale dellattivit svolta presso lunit produttiva di Limbiate per la durata di 24 mesi e per un numero
massimo di 146 lavoratori e (ii) collocare in mobilit entro il 31 agosto 2015 quei lavoratori collocati
in CIGS che manifestino la volont di non opporsi al licenziamento rinunciando allimpugnazione.
Conseguentemente, con lettera del 11 luglio 2013 Intercos Europe S.p.A. ha presentato istanza di esame
congiunto finalizzato al ricorso alla CIGS che si concludeva con laccordo ministeriale del 25 luglio
2013 nel quale le parti hanno concordato il ricorso alla CIGS per crisi aziendale per cessazione totale
dellattivit svolta presso lunit produttiva di Limbiate per la durata di 24 mesi, con decorrenza dal 1
settembre 2013 e sino al 31 agosto 2015, in favore di un numero massimo di 146 unit lavorative con
sospensione a zero dei lavoratori. Il medesimo accordo ha previsto un piano di gestione degli esuberi
basato su un processo di ricollocazione interna, politiche attive del lavoro, ricollocazione presso aziende
esterne e servizi di outplacement. Per quanto concerne le risorse non ricollocabili con lausilio dei pre-
detti strumenti, stato previsto il ricorso alla mobilit con il criterio della non opposizione al licenzia-
mento, quale criterio di scelta dei lavoratori in esubero.
In data 16 aprile 2014, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha approvato il programma di
CIGS finalizzato alla cessazione di attivit relativamente al periodo che va dal 1 settembre 2013 al 31
agosto 2014 prorogabile per ulteriori 12 mesi e Intercos Europe S.p.A. ha intimato alla data del presente
Documento di Registrazione il licenziamento a n. 14 dipendenti addetti allo stabilimento di Limbiate,
sulla base del predetto criterio della non opposizione al licenziamento, e previa sottoscrizione di un
verbale di conciliazione in sede sindacale in virt del quale i lavoratori licenziati hanno dichiarato di
rinunciare ad impugnare il licenziamento e hanno accettato un importo a titolo di incentivo allesodo
stabilito nellaccordo sottoscritto tra le parti.
I lavoratori ricollocati dallo stabilimento di Limbiate agli stabilimenti di Agrate e Dovera continuano a
beneficiare del medesimo trattamento economico dei dipendenti di Intercos Europe S.p.A.
Alla data del presente Documento di Registrazione, il numero di dipendenti dello stabilimento di Lim-
biate in CIGS di 93.
Intercos S.p.A. Documento di Registrazione
332
La tabella che segue riporta lo stato di tutti i dipendenti del sito di Limbiate a seguito della decisione
della cessazione dellattivit.
Numero dipendenti in CIGS 93
Numero dipendenti ricollocati stabilimenti Intercos 38
Numero dipendenti licenziati 14
Numero dipendenti dimessi 1
Totale 146
Con riferimento allimpatto della CIGS sulla situazione economico-finanziaria del Gruppo, si riporta
di seguito una tabella riepilogativa degli importi stanziati nel fondo straordinario a copertura dei costi
di CIGS e degli importi spesi alla data del presente Documento di Registrazione.
(In migliaia di Euro) Costi stanziati Totale erogato Saldo
Contributo Mobilit 184 184
Incentivo esodo 2.401 261 2.140
Costo Outplacement 130 62 68
Costo Consulenze Legali e sindacali 100 10 90
Totale fondo straordinario a bilancio 2.814 332 2.482
17.2 PARTECIPAZIONI AZIONARIE E STOCK OPTION
17.2.1 Partecipazioni detenute dai componenti del Consiglio di Amministrazione
Alla data del presente Documento di Registrazione, lAmministratore Delegato Dario Gianandrea Fer-
rari detiene, indirettamente per il tramite di Dafe 3000 S.r.l., Dafe 4000 S.p.A. e Dafe 5000 S.r.l., n.
90.891.900 azioni ordinarie dellEmittente.
La tabella che segue riporta le partecipazioni al capitale sociale dellEmittente detenute dagli altri mem-
bri del Consiglio di Amministrazione.
Nome e Cognome Numero di Azioni %
Ludovica Arabella Ferrari 40.510 0,044%
Paolo Valsecchi 51.160 azioni 0,056%
17.2.2 Partecipazioni detenute dai componenti del Collegio Sindacale
Alla data del presente Documento di Registrazione, n i componenti del Collegio Sindacale n i coniugi
non legalmente separati n i figli minori dei citati soggetti detengono direttamente o indirettamente una
partecipazione al capitale od opzioni per la sottoscrizione o lacquisto di azioni dellEmittente.
Intercos S.p.A. Documento di Registrazione
333