Sei sulla pagina 1di 130

Camera di Commercio Industria Artigianato e

Agricoltura di SASSARI
Registro Imprese - Archivio ufficiale della CCIAA

In questa pagina viene esposto un estratto delle informazioni presenti in visura che non può essere considerato esaustivo,
ma che ha puramente scopo di sintesi

FASCICOLO SOCIETA' DI CAPITALE

AIR ITALY S.P.A. DATI ANAGRAFICI


Indirizzo Sede legale OLBIA (SS) CENTRO
DIREZIONALE AEROPORTO .
CAP 07026 COSTA
SMERALDA
Indirizzo PEC airitaly@pec.it
Numero REA SS - 170889
Codice fiscale e n.iscr. al 05763070017
Registro Imprese
Partita IVA 03184630964
Codice LEI 815600DB521210870D03
Forma giuridica societa' per azioni con socio
JHWX1H unico
Data atto di costituzione 26/05/1989
Il QR Code consente di verificare la corrispondenza tra questo Data iscrizione 26/02/2010
documento e quello archiviato al momento dell'estrazione. Per la
verifica utilizzare l'App RI QR Code o visitare il sito ufficiale del
Data ultimo protocollo 23/07/2019
Registro Imprese. Presidente Consiglio VIOLANTE FRANCESCO
Amministrazione Rappresentante dell'Impresa

ATTIVITA' L'IMPRESA IN CIFRE


Stato attività attiva Capitale sociale 133.913,25
Data inizio attività 23/10/1990 Valore della produzione 624.357.000
Attività prevalente trasporti aerei di linea di al 2011
passeggeri Utile/Perdita -104.831.000
Codice ATECO 51.10.1 Addetti al 31/03/2019 0
Codice NACE 51.1 Soci 1
Attività import export - Amministratori 5
Contratto di rete - Titolari di cariche 3
Albi ruoli e licenze - Sindaci, organi di 6
Albi e registri ambientali - controllo
Unità locali 2
Pratiche inviate negli 14
ultimi 12 mesi
Trasferimenti di sede 1
Partecipazioni (1) sì

CERTIFICAZIONE D'IMPRESA DOCUMENTI CONSULTABILI


Attestazioni SOA - Bilanci 2018 - 2017 - 2016 - 2015 -
Certificazioni di - 2014 - ...
QUALITA' Fascicolo sì
Statuto sì
Altri atti 264

(1) Indica se l'impresa detiene partecipazioni in altre società, desunte da elenchi soci o trasferimenti di quote

Servizio realizzato da InfoCamere per conto delle Camere di Commercio Italiane


Documento n . T 325296278 estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019
Camera di Commercio Industria Artigianato e
Agricoltura di SASSARI
Registro Imprese - Archivio ufficiale della CCIAA

Servizio realizzato da InfoCamere per conto delle Camere di Commercio Italiane


Documento n . T 325296278 estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019
Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Indice

1 Sede ........................................................................................ 3
2 Informazioni da statuto/atto costitutivo .................................... 3
3 Capitale e strumenti finanziari ................................................. 11
4 Soci e titolari di diritti su azioni e quote ................................... 12
5 Partecipazioni in altre società .................................................. 13
6 Amministratori ......................................................................... 14
7 Sindaci, membri organi di controllo ......................................... 17
8 Titolari di altre cariche o qualifiche .......................................... 19
9 Società o enti che esercitano attività di direzione e
coordinamento .............................................................................. 22
10 Trasferimenti d'azienda, fusioni, scissioni, subentri .............. 23
11 Attività, albi ruoli e licenze ..................................................... 24
12 Sedi secondarie ed unita' locali ............................................. 25
13 Aggiornamento impresa ........................................................ 26
14 Allegati ................................................................................... 26

1 Sede

Indirizzo Sede legale OLBIA (SS)


CENTRO DIREZIONALE AEROPORTO . CAP 07026
COSTA SMERALDA
Indirizzo PEC airitaly@pec.it
Partita IVA 03184630964
Numero repertorio economico SS - 170889
amministrativo (REA)

impresa di provenienza Provincia di provenienza: MILANO


Numero repertorio economico amministrativo: MI - 1336505
Data trasferimento: 23/02/2010
codice LEI 815600DB521210870D03
Data scadenza: 13/09/2019

2 Informazioni da statuto/atto costitutivo


Registro Imprese Codice fiscale e numero di iscrizione: 05763070017
Data di iscrizione: 26/02/2010
Sezioni: Iscritta nella sezione ORDINARIA
Estremi di costituzione Data atto di costituzione: 26/05/1989
Sistema di amministrazione
consiglio di amministrazione (in carica)

Oggetto sociale LA SOCIETA' HA PER OGGETTO PRINCIPALE L'ESERCIZIO DEL TRASPORTO AEREO
IN
COMBINAZIONE CON QUALSIASI ALTRA ATTIVITA' COMMERCIALE CHE COMPORTI, PER
SE O

Fascicolo societa' di capitale • 3 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

A FAVORE DI TERZI, L'ESERCIZIO, LA RIPARAZIONE O LA MANUTENZIONE DI


AEROMOBI-
...

Poteri da statuto L'ORGANO AMMINISTRATIVO, SIA ESSO UNIPERSONALE O COLLEGIALE, E' INVESTITO
DI
TUTTI I POTERI PER LA GESTIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DELLA SOCIETA' E
A TAL
FINE PUO' DELIBERARE O COMPIERE TUTTI GLI ATTI CHE RITERRA' NECESSARI O
UTILI
...

Altri riferimenti statutari Deposito statuto aggiornato, gruppi societari

Estremi di costituzione

iscrizione Registro Imprese Codice fiscale e numero d'iscrizione: 05763070017


del Registro delle Imprese di SASSARI
Data iscrizione: 26/02/2010

sezioni Iscritta nella sezione ORDINARIA il 26/02/2010

informazioni costitutive Data atto di costituzione: 26/05/1989

Sistema di amministrazione e
controllo

durata della società Data termine: 31/12/2050

scadenza esercizi Scadenza degli esercizi al 31/12


Giorni di proroga dei termini di approvazione del bilancio: 60

forme amministrative consiglio di amministrazione (in carica)

collegio sindacale Numero effettivi: 3


Numero supplenti: 2

Oggetto sociale LA SOCIETA' HA PER OGGETTO PRINCIPALE L'ESERCIZIO DEL TRASPORTO AEREO IN
COMBINAZIONE CON QUALSIASI ALTRA ATTIVITA' COMMERCIALE CHE COMPORTI, PER SE O
A FAVORE DI TERZI, L'ESERCIZIO, LA RIPARAZIONE O LA MANUTENZIONE DI AEROMOBI-
LI (IVI INCLUSE LA COSTRUZIONE, LAVORAZIONE, RIPARAZIONE, MANUTENZIONE E
REVISIONE DELLE PARTI E DEI COMPONENTI AERONAUTICI E DEI MOTORI, LE ATTIVITA'
DI VERNICIATURA DEGLI AEROMOBILI E DI PARTI DI ESSI, L'INSTALLAZIONE DI IN-
TERNI DI AEROMOBILI, NONCHE' L'ESERCIZIO DI SERVIZI DI INGEGNERIA, DI CONSU-
LENZA TECNICA E GESTIONE LOGISTICA DELLE PARTI DI RICAMBIO AERONAUTICHE), AT-
TIVITA' DI NOLEGGIO E DI ASSISTENZA A TERZI, DI GROUND HANDLING, ATTIVITA'
AERO-DIDATTICA, SERVIZI E LAVORI AEREI IN GENERE, SENZA NESSUNA ESCLUSIONE,
NONCHE' ATTIVITA' DI TRASPORTO DI PASSEGGERI VIA TERRA OVE STRUMENTALE ALLO
SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITA' DI TRASPORTO AEREO, IL TUTTO DIRETTAMENTE O A MEZ-
ZO DI SOCIETA' PARTECIPATE.
LA SOCIETA' PUO' COMPIERE TUTTE LE OPERAZIONI INDUSTRIALI, COMMERCIALI,
MOBILIARI, IMMOBILIARI E FINANZIARIE CHE SARANNO RITENUTE UTILI DALL'ORGANO
AMMINISTRATIVO PER IL CONSEGUIMENTO DELL'OGGETTO SOCIALE E PUO' ASSUMERE
PARTECIPAZIONI IN SOCIETA' O IMPRESE CHE SVOLGANO ATTIVITA' RIENTRANTI
NELLO SCOPO SOCIALE O COMUNQUE RISPETTO AD ESSO CONNESSE COMPLEMENTARI O
ANALOGHE, CON PARTICOLARE - BENCHE' NON ESCLUSIVO - RIFERIMENTO A QUELLE
OPERANTI NEL SETTORE DEL TURISMO.
E' ESCLUSA OGNI ATTIVITA' FINANZIARIA RISERVATA.

Fascicolo societa' di capitale • 4 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Poteri

poteri da statuto L'ORGANO AMMINISTRATIVO, SIA ESSO UNIPERSONALE O COLLEGIALE, E' INVESTITO DI
TUTTI I POTERI PER LA GESTIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DELLA SOCIETA' E A TAL
FINE PUO' DELIBERARE O COMPIERE TUTTI GLI ATTI CHE RITERRA' NECESSARI O UTILI
PER L'ATTUAZIONE DELL'OGGETTO SOCIALE, AD ECCEZIONE DI QUANTO RI-SERVATO DALLA
LEGGE E DALLO STATUTO ALL'ASSEMBLEA DEI SOCI.
IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E' INOLTRE COMPETENTE AD ASSUMERE, NEL RISPETTO
DELL'ART. 2436 COD. CIV., LE DELIBERAZIONI CONCERNENTI:
- FUSIONI O SCISSIONI C.D. SEMPLIFICATE AI SENSI DEGLI ARTT. 2505, 2505-BIS,
2506-TER, ULTIMO COMMA, COD. CIV.;
- ISTITUZIONE O SOPPRESSIONE DI SEDI SECONDARIE;
- TRASFERIMENTO DELLA SEDE SOCIALE NEL TERRITORIO NAZIONALE;
- INDICAZIONE DI QUALI AMMINISTRATORI HANNO LA RAPPRESENTANZA LE-GALE;
- RIDUZIONE DEL CAPITALE A SEGUITO DI RECESSO;
- ADEGUAMENTO DELLO STATUTO A DISPOSIZIONI NORMATIVE,
FERMO RESTANDO CHE DETTE DELIBERAZIONI POTRANNO ESSERE COMUNQUE ASSUNTE ANCHE
DALL'ASSEMBLEA DEI SOCI IN SEDE STRAORDINARIA.
IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE - NEI LIMITI DI LEGGE E DI STATUTO - PUO'
DELEGARE AL COMITATO ESECUTIVO PROPRI POTERI ED ATTRIBUZIONI. PUO', ALTRE-SI',
NOMINARE UNO O PIU' AMMINISTRATORI DELEGATI AI QUALI DELEGARE, NEGLI STESSI
LIMITI, I SUDDETTI POTERI ED ATTRIBUZIONI.
IN AGGIUNTA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PUO' ALTRESI' COSTITUIRE UNO O PIU'
COMITATI CON FUNZIONI CONSULTIVE, PROPOSITIVE O DI CONTROLLO IN CON-FORMITA'
ALLE APPLICABILI DISPOSIZIONI LEGISLATIVE E REGOLAMENTARI.
IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA INOLTRE LA FACOLTA' DI NOMINARE UNO O PIU'
DIRETTORI GENERALI.
GLI ORGANI DELEGATI SONO TENUTI A RIFERIRE AL CONSIGLIO DI AMMINISTRA-ZIONE ED
AL COLLEGIO SINDACALE CON PERIODICITA' ALMENO SEMESTRALE, NEL CORSO DELLE
RIUNIONI CONSILIARI, SULL'ATTIVITA' SVOLTA, SUL GENERALE ANDAMENTO DELLA
GESTIONE E SULLA SUA PREVEDIBILE EVOLUZIONE, NONCHE' SULLE OPERAZIONI DI
MAGGIOR RILIEVO PER LE LORO DIMENSIONI E CARATTERISTICHE EFFETTUATE DALLA
SOCIETA' E DALLE SUE CONTROLLATE.
LA RAPPRESENTANZA DELLA SOCIETA' NEI CONFRONTI DEI TERZI ED IN GIUDIZIO NONCHE'
LA FIRMA SOCIALE COMPETE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, SENZA
LIMITE ALCUNO, E, IN CASO DI SUA ASSENZA O IMPEDIMENTO, ANCHE TEMPORANEI, AL
VICE-PRESIDENTE O A CIASCUNO DEI VICE-PRESIDENTI, SE PIU' DI UNO, CON LA
PRECEDENZA DETERMINATA AI SENSI DELL'ART. 13; SPETTA ALTRESI'
ALL'AMMINISTRATORE DELEGATO O AGLI AMMINISTRATORI DELEGATI, SE NOMINATI, NEI
LIMITI DEI POTERI DELEGATI. NEGLI STESSI LIMITI VIENE CONFERITO IL POTERE DI
RAPPRESENTANZA AL PRESIDENTE DELL'EVENTUALE COMITATO ESECUTIVO.
LA RAPPRESENTANZA DELLA SOCIETA' SPETTA ANCHE AL DIRETTORE GENERALE, AI
DIRETTORI, AGLI INSTITORI E AI PROCURATORI, NEI LIMITI DEI POTERI LORO
CONFERITI NELL'ATTO DI NOMINA.
DI FRONTE AI TERZI LA FIRMA DEL SOSTITUTO FA PROVA DELL'ASSENZA O IMPEDI-MENTO
DEL SOSTITUITO.

poteri associati alla carica di CON VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN DATA 28 SETTEMBRE
2017, IN ESTRATTO AUTENTICO NOTAIO FILIPPO ZABBAN DI MILANO AL N. DI REP.
Consiglio D'amministrazione
70608, E' STATO DELIBERATO DI ATTRIBUIRE ALL'ESCLUSIVA COMPETENZA DEL CONSIGLIO
DI AMMINISTRAZIONE I SEGUENTI POTERI:
I. TUTTE LE DELIBERAZIONI (INCLUSE QUELLE DA PROPORRE ALL'ASSEMBLEA DEI SOCI)
INERENTI:
A) APPROVAZIONE DI QUALSIASI RICHIESTA DA PARTE DELLA SOCIETA' NEI CONFRONTI
DEI PROPRI SOCI DI APPORTARE CAPITALI E/O CONCEDERE FINANZIAMENTI PER IMPORTI
ECCEDENTI QUELLI EVENTUALMENTE PREVISTI DAL BUSINESS PLAN;
B) QUALSIASI MODIFICA DELLO STATUTO;
C) QUALSIASI ACQUISTO O ATTO DI DISPOSIZIONE, A QUALSIASI TITOLO (INCLUSO, A
TITOLO ESEMPLIFICATIVO, MEDIANTE CONFERIMENTO IN NATURA), DI:
I. PROPRIETA' IMMOBILIARI O DIRITTI SU TALI PROPRIETA';
II. PARTECIPAZIONI IN SOCIETA' O ALTRE ENTITA' E IMPRESE;
III. RAMI DI AZIENDA; E
IV. CESPITI PATRIMONIALI (INCLUSI AEROMOBILI),
PER UN IMPORTO ECCEDENTE EURO 500.000 = (CINQUECENTOMILA) PER SINGOLA
OPERAZIONE, OVVERO ESEGUITO MEDIANTE UNA SERIE DI OPERAZIONI ANALOGHE
NELL'AMBITO DI UN UNICO PROGETTO CHE, CONSIDERATE SINGOLARMENTE, NON
ECCEDEREBBERO TALE SOGLIA, MA CHE, CONSIDERATE NEL LORO INSIEME, ECCEDEREBBERO
LA SOGLIA STESSA;

Fascicolo societa' di capitale • 5 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

LA SOGLIA STESSA;
D) SOTTOSCRIZIONE E RISOLUZIONE DI ACCORDI RELATIVI A JOINT VENTURES E/O PATTI
PARASOCIALI; COSTITUZIONE DI SOCIETA', SOTTOSCRIZIONE O ACQUISTO, A QUALUNQUE
TITOLO, DI PARTECIPAZIONI; E COSTITUZIONE DI PATRIMONI DESTINATI AD UNO
SPECIFICO AFFARE;
E) ASSUNZIONE O CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI (INCLUSI, A TITOLO
ESEMPLIFICATIVO, FINANZIAMENTI SOCI, VERSAMENTI A FONDO PERDUTO, VERSAMENTI IN
CONTO CAPITALE E VERSAMENTI IN CONTO (FUTURO) AUMENTO DI CAPITALE), CONCESSIONE
DI GARANZIE; EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI, OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI, STRUMENTI
FINANZIARI PARTECIPATIVI, CONVERSIONE DI AZIONI E STRUMENTI FINANZIARI
PARTECIPATIVI;
F) QUALSIASI OPERAZIONE CON PARTI CORRELATE PER UN IMPORTO ECCEDENTE EURO
500,000 = (CINQUECENTOMILA) PER SINGOLA OPERAZIONE, OVVERO ESEGUITA MEDIANTE
UNA SERIE DI OPERAZIONI ANALOGHE NELL'AMBITO DI UN UNICO PROGETTO CHE,
CONSIDERATE SINGOLARMENTE, NON ECCEDEREBBERO TALE SOGLIA, MA CHE, CONSIDERATE
NEL LORO INSIEME, ECCEDEREBBERO LA SOGLIA STESSA;
G) QUALSIASI AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE, A PAGAMENTO O GRATUITO; QUALSIASI
RIDUZIONE DEL CAPITALE SOCIALE (SALVE QUELLE DI CUI AGLI ARTICOLI 2446 E 2447
DEL CODICE CIVILE);
H) QUALSIVOGLIA DELIBERAZIONE FUNZIONALE A QUALSIASI OFFERTA PUBBLICA INIZIALE
(INITIAL PUBLIC OFFERING) E ALL'AMMISSIONE ALLA QUOTAZIONE DELLE AZIONI;
I) QUALSIASI FUSIONE O SCISSIONE;
J) QUALSIASI MODIFICA IN MERITO ALLA DISTRIBUZIONE DI DIVIDENDI; ACQUISTO E
VENDITA DI AZIONI PROPRIE O PARTECIPAZIONI DI ENTITA' CONTROLLANTI;
K) COMPENSO SPETTANTE AI COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (IVI
INCLUSI GLI AMMINISTRATORI INVESTITI DI PARTICOLARI CARICHE AI SENSI
DELL'ARTICOLO 2389, TERZO COMMA, DEL CODICE CIVILE);
L) PROMOZIONE DI, E RINUNCIA A, PROCEDIMENTI RELATIVI ALLA RESPONSABILITA' DEI
COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO SINDACALE;
M) COMPENSO SPETTANTE AI SOGGETTI AI QUALI E' AFFIDATA LA REVISIONE LEGALE E
PROMOZIONE DELL'AZIONE DI RESPONSABILITA' NEI CONFRONTI DEGLI STESSI;
N) SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE VOLONTARIA; ACCORDI PRE-FALLIMENTARI E QUALSIASI
ACCORDO CON CREDITORI, INCLUSI A TITOLO MERAMENTE ESEMPLIFICATIVO GLI ACCORDI
DI RISTRUTTURAZIONE DI CUI ALL'ARTICOLO 182-BIS DEL R.D. N. 267 DEL 16 MARZO
1947 (LEGGE FALLIMENTARE) E GLI ACCORDI COLLEGATI AI PIANI DI CUI ALL'ARTICOLO
67, TERZO COMMA, LETTERA D), DEL R.D. N. 267 DEL 16 MARZO 1947 (LEGGE
FALLIMENTARE);
O) QUALSIASI PROCEDURA DI MOBILITA' O ALTRA PROCEDURA DI LICENZIAMENTO DI
GRUPPO O COLLETTIVO DI DIPENDENTI;
P) NEGOZIAZIONI CON SINDACATI O QUALSIVOGLIA AUTORITA' GOVERNATIVA, O
SOSTITUZIONE, DI CONTRATTI COLLETTIVI;
Q) NOMINA, COMPENSO E LICENZIAMENTO DEI DIRIGENTI "CHIAVE", QUALORA IL RELATIVO
COMPENSO ANNUALE LORDO SIA SUPERIORE A EURO 150.000 = (CENTOCINQUANTAMILA).
II. QUALSIASI OPERAZIONE ECCEDENTE I LIMITI DEI POTERI ATTRIBUITI AI SINGOLI
AMMINISTRATORI.

ripartizione degli utili e delle ARTICOLO 21

perdite tra i soci

Altri riferimenti statutari

clausole di recesso Informazione presente nello statuto/atto costitutivo

clausole di prelazione Informazione presente nello statuto/atto costitutivo

modifiche statutarie, atti e fatti CON VERBALE DEL 21/2/2012 SI E' STABILITO DETERMINARE IN 12 IL NUMERO DEI
COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, CHE DURERA' IN CARICA PER UN
soggetti a deposito
ESERCIZIO, A FAR TEMPO DALLA DATA DI ISCRIZIONE DELLA DELIBERA DI MODIFICA DEL
NUMERO DEI COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE POC'ANZI ASSUNTA PRESSO
IL REGISTRO DELLE IMPRESE, O DALLA ACCETTAZIONE DELLA CARICA DA PARTE DELLA
MAGGIORANZA DEI COMPONENTI MEDESIMI, PURCHE' SUCCESSIVA ALL'ISCRIZIONE DELLA
DELIBERA DI MODIFICA DEL NUMERO DEI COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
POC'ANZI ASSUNTA PRESSO IL REGISTRO DELLE IMPRESE, E SCADRA' ALLA DATA

Fascicolo societa' di capitale • 6 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

DELL'ASSEMBLEA CONVOCATA PER L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO RELATIVO ALL'ESERCIZIO


CHE AVRA' TERMINE IL 31 DICEMBRE 2012; OVVERO DALLA DATA DEL 27.02.2012 DATA IN
CUI E' AVVENUTA L'ISCRIZIONE DI CUI AL PROTOCOLLO 4319/2012.

deposito statuto aggiornato L'ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEL 5 DICEMBRE 2011 HA DELIBERATO DI AUMENTARE
ULTERIORMENTE IL CAPITALE SOCIALE, IN VIA SCINDIBILE, A PAGAMENTO, PER MASSIMI
NOMINALI EURO 71.100.000 MEDIANTE EMISSIONE, ANCHE IN PIU' RIPRESE, DI MASSIME
284.400.000 AZIONI ORDINARIE, PRIVE DI VALORE NOMINALE, CON PARITA' CONTABILE
DI EMISSIONE PARI AD EURO 0,25, CON GODIMENTO REGOLARE, DA RISERVARE
ALL'ESERCIZIO DEI WARRANT ABBINATI GRATUITAMENTE ALLE AZIONI ORDINARIE EMESSE
A SEGUITO DELL'AUMENTO DI CAPITALE DI CUI A PRECEDENTE PUNTO (I) DA ESEGUIRSI
ENTRO IL 30 GIUGNO 2013.
******************************************************************************
AVVISO DI OFFERTA DI OPZIONE
AI SENSI DELL'ARTICOLO 2441, SECONDO COMMA, COD. CIV.
1. IN DATA 5 DICEMBRE 2011, L'ASSEMBLEA STRAORDINARIA DI MERIDIANA FLY S.P.A.
("MERIDIANA FLY" O LA "SOCIETA'"), COME RISULTA DAL VERBALE REDATTO DAL DOT-
TOR FILIPPO ZABBAN, NOTAIO IN MILANO, REPERTORIO N. 62.864/10132, HA DELIBERA-
TO, INTER ALIA, DI AUMENTARE, A PAGAMENTO, IL CAPITALE SOCIALE IN VIA SCINDI-
BILE PER UN CONTROVALORE MASSIMO COMPLESSIVO DI EURO 142.200.000 (CENTO-
QUARANTADUEMILIONIDUECENTOMILA), COMPRENSIVO DI EVENTUALE SOVRAPPREZZO,
MEDIANTE EMISSIONE A PAGAMENTO, IN REGIME DI DEMATERIALIZZAZIONE, DI AZIONI
ORDINARIE PRIVE DI INDICAZIONE DEL VALORE NOMINALE, AVENTI LE MEDESIME
CARATTERISTICHE DI QUELLE IN CIRCOLAZIONE - GODIMENTO REGOLARE , DA OFFRIRE
IN OPZIONE AGLI AVENTI DIRITTO, IN PROPORZIONE AL NUMERO DI AZIONI POSSEDUTE E
CON ABBINATI WARRANT AZIONI ORDINARIE MERIDIANA FLY 2012 - 2013 DA ASSEGNARE
GRATUITAMENTE AI SOTTOSCRITTORI DEL MEDESIMO AUMENTO DI CAPITALE NEL NUMERO DI
1 WARRANT AZIONI ORDINARIE MERIDIANA FLY 2012 - 2013 PER OGNI AZIONE ORDINARIA
EMETTENDA.
E' STATO ALTRESI' STABILITO CHE IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI MERIDIANA
FLY DETERMINERA':
(I) IL PREZZO DI SOTTOSCRIZIONE (COMPRENSIVO DELL'EVENTUALE SOVRAPPREZZO) DEL-
LE AZIONI DI NUOVA EMISSIONE, NEI LIMITI DI LEGGE, ANCHE TENENDO CONTO DELLE
CONDIZIONI DEI MERCATI FINANZIARI, NONCHE' DELL'ANDAMENTO DELLE QUOTAZIONI
DELLE AZIONI DELLA SOCIETA', DELL'ANDAMENTO ECONOMICO, PATRIMONIALE E FINAN-
ZIARIO DELLA SOCIETA' E DEL GRUPPO AD ESSA FACENTE CAPO, NONCHE' DELLA PRASSI
DI MERCATO PER OPERAZIONI SIMILARI, EVENTUALMENTE APPLICANDO UNO SCONTO NELLA
MISURA CHE SARA' STABILITA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA BASE DELLE
CONDIZIONI DI MERCATO PREVALENTI, FERMO RESTANDO CHE IL PREZZO DI EMISSIONE
CHE SARA' DETERMINATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE NON POTRA' ESSERE IN-
FERIORE ALLA PARITA' CONTABILE IMPLICITA FISSATA, PER CIASCUNA AZIONE DI NUOVA
EMISSIONE, IN EURO 0,25, E CHE LE AZIONI DI NUOVA EMISSIONE POTRANNO ESSERE
LIBERATE, A SCELTA DEI SOTTOSCRITTORI, SIA IN DENARO, SIA MEDIANTE UTILIZZO DI
VERSAMENTI IN CONTO FUTURO AUMENTO CAPITALE COSTITUITI CON LA FINALITA' DI
LIBERARE AUMENTI DI CAPITALE A PAGAMENTO, SIA MEDIANTE COMPENSAZIONE DEGLI
EVENTUALI CREDITI A TAL FINE FRUIBILI VANTATI DAI SOTTOSCRITTORI NEI CONFRONTI
DELLA SOCIETA';
(II) IL NUMERO PUNTUALE DI AZIONI DI NUOVA EMISSIONE (NON SUPERIORE A
568.800.000) CHE SARANNO CONCRETAMENTE OFFERTE, IN CONSIDERAZIONE DI QUANTO
PREVISTO SUB (I) E DELL'AMMONTARE COMPLESSIVO DELL'AUMENTO DI CAPITALE, COME
SOPRA DEFINITA IN EURO 142.200.000, NONCHE' IL RAPPORTO DI SOTTOSCRIZIONE
NELL'ESERCIZIO DEL DIRITTO DI OPZIONE IN RELAZIONE ALLE AZIONI DA OFFRIRE IN
OPZIONE AGLI AZIONISTI.
2. CON PROVVEDIMENTO PROTOCOLLO N. 12019020 IN DATA 15 MARZO 2012, LA COMMIS-
SIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA - CONSOB HA AUTORIZZATO LA PUB-
BLICAZIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO RELATIVO ALL'AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE
A PAGAMENTO, IN VIA SCINDIBILE, COME DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA
DEI SOCI DI MERIDIANA FLY S.P.A DEL 5 DICEMBRE 2011, E ALL'AMMISSIONE A QUOTA-
ZIONE DEI WARRANT AZIONI ORDINARIE MERIDIANA FLY 2012 - 2013.
3. IN DATA 15 MARZO 2012, IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI MERIDIANA FLY, IN
ESECUZIONE DI QUANTO DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEL 5 DICEMBRE
2011 IN ORDINE ALL'AUMENTO SCINDIBILE DEL CAPITALE SOCIALE A PAGAMENTO E A
SEGUITO DEL RILASCIO DA PARTE DELLA CONSOB DEL PROVVEDIMENTO DI AUTORIZZAZIONE
ALLA PUBBLICAZIONE DEL PROSPETTO INFORMATIVO DI CUI AL PUNTO 2 CHE PRECEDE, HA
DELIBERATO, TRA L'ALTRO, DI DETERMINARE IL PREZZO UNITARIO DI SOTTOSCRIZIONE
DELLE AZIONI ORDINARIE DI NUOVA EMISSIONE IN EURO 1,275, DI CUI EURO 1,025 A
TITOLO DI SOVRAPPREZZO, STABILENDO IL NUMERO PUNTUALE DELLE AZIONI DA OFFRIRE
NELL'AMBITO DELL'AUMENTO DI CAPITALE IN MASSIME NUMERO 111.526.920 AZIONI
ORDINARIE, DA EMETTERSI IN VIA SCINDIBILE ED IN REGIME DI DEMATERIALIZZAZIO-

Fascicolo societa' di capitale • 7 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

NE, PRIVE DI INDICAZIONE DEL VALORE NOMINALE, AVENTI LE MEDESIME CARATTERI-


STICHE DI QUELLE IN CIRCOLAZIONE, GODIMENTO REGOLARE, E COSI' PER NOMINALI
EURO 27.881.730,00 , DA OFFRIRE IN OPZIONE, AL PREZZO UNITARIO DI EURO 1,275,
INCLUSIVO DI SOVRAPPREZZO PARI A EURO 1,025, PER UN CONTROVALORE COMPLESSIVO
MASSIMO, INCLUSIVO DI SOVRAPPREZZO, PARI A EURO 142.196.823,00, AGLI AVENTI
DIRITTO, TRANNE LA SOCIETA' STESSA PER LE AZIONI PROPRIE EVENTUALMENTE
DETENUTE, NEL RAPPORTO DI N. 20 NUOVE AZIONI OGNI N. 1 AZIONE POSSEDUTA.
4. LE MASSIME N. 111.526.920 AZIONI ORDINARIE DI NUOVA EMISSIONE DI MERIDIA-
NA FLY OGGETTO DEL PRESENTE AVVISO VENGONO OFFERTE IN OPZIONE ALLE SEGUENTI
CONDIZIONI:
- IL PREZZO DI SOTTOSCRIZIONE E' PARI A EURO 1,275 PER CIASCUNA NUOVA AZIONE
ORDINARIA, DI CUI EURO 1,025 A TITOLO DI SOVRAPPREZZO;
- LE AZIONI AVRANNO GODIMENTO REGOLARE;
- LE AZIONI DI NUOVA EMISSIONE AVRANNO LE MEDESIME CARATTERISTICH E E ATTRI-
BUIRANNO GLI STESSI DIRITTI DI QUELLE ATTUALMENTE IN CIRCOLAZIONE;
- I DIRITTI DI OPZIONE VALIDI PER LA SOTTOSCRIZIONE DELLE AZIONI ORDINARIE DI
NUOVA EMISSIONE SARANNO RAPPRESENTATI DALLA CEDOLA N. 1;
- AD OGNI AZIONE DI NUOVA EMISSIONE SARA' ABBINATO GRATUITAMENTE N. 1 WARRANT
AZIONI ORDINARIE MERIDIANA FLY 2012 - 2013;
- LE AZIONI DI NUOVA EMISSIONE SARANNO OFFERTE IN OPZIONE NEL RAPPORTO DI N.
20 NUOVE AZIONI OGNI N. 1 AZIONE POSSEDUTA, ESSENDO AUTORIZZATA, PER LA QUA-
DRATURA DELL'OPERAZIONE NEI TERMINI DI CUI SOPRA, LA RIDUZIONE, NELLA MINORE
MISURA NECESSARIA, DEL QUANTITATIVO DEI DIRITTI DI OPZIONE CHE SARANNO OGGET-
TO DI OFFERTA A MERIDIANA S.P.A. AI SENSI DELL'ARTICOLO 2441, PRIMO COMMA,
DEL CODICE CIVILE, CON PREDISPOSIZIONE A CURA DI MERIDIANA FLY, A MEZZO DI
SOGGETTO ABILITATO, DI UN SERVIZIO PER IL TRATTAMENTO DEI RESTI;
- IL PAGAMENTO INTEGRALE DELLE AZIONI DA EMETTERE IN ESECUZIONE DELL'AUMENTO
DI CAPITALE DOVRA' ESSERE EFFETTUATO, ALL'ATTO DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLE
STESSE, PRESSO L'INTERMEDIARIO AUTORIZZATO PRESSO IL QUALE E' STATA PRESENTA-
TA LA RICHIESTA DI SOTTOSCRIZIONE MEDIANTE ESERCIZIO DEL DIRITTO DI OPZIONE;
- LA LIBERAZIONE DELLE AZIONI DA EMETTERE IN ESECUZIONE DELL'AUMENTO DI
CAPITALE POTRA' AVVENIRE, A SCELTA DEI SOTTOSCRITTORI, OLTRE CHE MEDIANTE
VERSAMENTO IN DENARO DEL PREZZO DI SOTTOSCRIZIONE, ANCHE MEDIANTE UTILIZZO DI
VERSAMENTI IN CONTO FUTURO AUMENTO CAPITALE COSTITUITI CON LA FINALITA' DI
LIBERARE AUMENTI DI CAPITALE A PAGAMENTO, NONCHE' MEDIANTE COMPENSAZIONE DE-
GLI EVENTUALI CREDITI, A TAL FINE FRUIBILI, VANTATI DAI SOTTOSCRITTORI NEI
CONFRONTI DELLA SO-CIETA';- IL PERIODO DI OFFERTA IN OPZIONE DURANTE IL QUALE
POTRANNO ESSERE ESERCI-TATI I DIRITTI DI OPZIONE AVRA' INIZIO IL PROSSIMO 19
MARZO 2012 (INCLUSO) E TERMINERA' IL 5 APRILE 2012 (COMPRESO);
- I DIRITTI DI OPZIONE SARANNO NEGOZIABILI IN BORSA A FAR TEMPO DAL 19 MARZO
2012 (INCLUSO) FINO AL 29 MARZO 2012 (INCLUSO);
- DECORSO IL PERIODO DI OFFERTA IN OPZIONE, I DIRITTI DI OPZIONE NON ESERCI-
TATI SARANNO OFFERTI IN BORSA AI SENSI DELL'ARTICOLO 2441, TERZO COMMA, DEL
CODICE CIVILE ENTRO IL MESE SUCCESSIVO ALLA SCADENZA DEL PREDETTO PERIODO DI
OFFERTA;
- TRATTANDOSI DI AUMENTO DI CAPITALE IN FORMA SCINDIBILE, QUALORA L'AUMENTO
DI CAPITALE NON VENISSE INTERAMENTE SOTTOSCRITTO ENTRO IL 30 GIUGNO 2012, IL
CAPITALE RISULTERA' AUMENTATO DI UN IMPORTO PARI ALLE SOTTOSCRIZIONI RACCOL-
TE;
- L'OFFERTA IN OPZIONE DIVERRA' IRREVOCABILE A DECORRERE DALLA DATA DI DEPO-
SITO DEL PRESENTE AVVISO PRESSO IL REGISTRO DELLE IMPRESE DI SASSARI.
IL TUTTO CON RIFERIMENTO AL CITATO VERBALE E SECONDO LE MODALITA', CONDIZIONI
E TERMINI CHE SARANNO RESI AI SENSI DI LEGGE E SECONDO GLI USI DI NEGOZIAZIO-
NE NEI MERCATI REGOLAMENTATI.
*****************************************************************************
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO A SEGUITO DELLA MODIFICA DELL'ARTICOLO 14,
SECONDO COMMA, QUINTO PERIODO; MODIFICA ARTICOLO 17, SECONDO COMMA,
E INTRODUZIONE NELL'ARTICOLO 17 IN SOSTITUZIONE DELL'ATTUALE TERZO COMMA,
UN NUOVO TERZO COMMA.
*****************************************************************************
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO, IN DIPENDENZA DELL'EMISSIONE DI N.
100.797.657 AZIONI A SEGUITO DI PARZIALE SOTTOSCRIZIONE DELL'AUMENTO DI
CAPITALE, CHIUSO IL 30.06.2012, DELIBERATO SUB. I) DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA
IN DATA 5 DICEMBRE 2011, ED A SEGUITO DELLA PARZIALE SOTTOSCRIZIONE
DELL'AUMENTO DI CAPITALE DELIBERATO SUB II) DALLA MEDESIMA ASSEMBLEA; DETTA
ASSEMBLEA E' STATA VERBALIZZATA CON ATTO IN DATA 13.12.2011 A ROGITO NOTAIO
FILIPPO ZABBAN DI MILANO, REP. 62864/10132 ISCRITTA IL 15.12.2011
***************************************************************************
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO IN DIPENDENZA DELL'EMISSIONE DI N. 1.600
AZIONI A SEGUITO DELLA ULTERIORE PARZIALE SOTTOSCRIZIONE DELL'AUMENTO DI

Fascicolo societa' di capitale • 8 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

CAPITALE DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA IN DATA 05.12.2011 SUB (II)


DETTA ASSEMBLEA E' STATA VERBALIZZATA CON ATTO IN DATA 13 DICEMBRE 2011 A
ROGITO DOTT. FILIPPO ZABBAN, NOTAIO DI MILANO, REP. 62864/10132.
***************************************************************************
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO IN DIPENDENZA DELL'EMISSIONE DI N. 20
AZIONI A SEGUITO DELLA ULTERIORE PARZIALE SOTTOSCRIZIONE DELL'AUMENTO DI
CAPITALE, DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA IN DATA 5 DICEMBRE 2011 SUB
II); DETTA ASSEMBLEA E' STATA VERBALIZZATA CON ATTO IN DATA 13 DICEMBRE 2011 A
ROGITO NOTAIO FILIPPO ZABBAN DI MILANO, REP. 62864/10132.
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO IN DIPENDENZA DELL'EMISSIONE DI N. 1.040
AZIONI A SEGUITO DELLA ULTERIORE PARZIALE SOTTOSCRIZIONE DELL'AUMENTO DI
CAPITALE, DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA IN DATA 05.12.2011 SUB (II)
DETTA ASSEMBLEA E' STATA VERBALIZZATA CON ATTO IN DATA 13.12.2011 A ROGITO
NOTAIO FILIPPO ZABBAN, NOTAIO IN MILANO, N. DI REP. 62864/10132.
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO IN DIPENDENZA DELL'EMISSIONE DI N.
76.051.778 AZIONI A SEGUITO DELLA PARZIALE SOTTOSCRIZIONE, COMUNQUE OLTRE LA
SOGLIA DI INSCINDIBILITA' DELL'AUMENTO DI CAPITALE DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA
STRAORDINARIA IN DATA 29 APRILE 2013; DETTA ASSEMBLEA E' STATA VERBALIZZATA CON
ATTO IN DATA 2 MAGGIO 2013 A ROGITO NOTAIO STEFANO RAMPOLLA DI MILANO, REP.
46788/11612.
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO IN DIPENDENZA DELL'EMISSIONE DI N. 3.174602
AZIONI A SEGUITO DELL'ULTERIORE PARZIALE SOTTOSCRIZIONE, COMUNQUE OLTRE LA
SOGLIA DI INSCINDIBILITA', DELL'AUMENTO DI CAPITALE DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA
STRAORDINARIA IN DATA 29 APRILE 2013; DETTA ASSEMBLEA E' STATA VERBALIZZATA CON
ATTO IN DATA 02 MAGGIO 2013 A ROGITO NOTARIO STEFANO RAMPOLLA DI MILANO REP.
46788/11612.
******************************************************************************
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO IN DIPENDENZA DELL'EMISSIONE DI N.
1.058.201 AZIONI ORDINARIE A SEGUITO DELL'ULTERIORE PARZIALE SOTTOSCRIZIONE,
COMUNQUE OLTRE LA SOGLIA DI INSCINDIBILITA', DELL'AUMENTO DI CAPITALE
DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA IN DATA 29 APRILE 2013; DETTA ASSEMBLEA
E' STATA VERBALIZZATA CON ATTO IN DATA 2 MAGGIO 2013 A ROGITO NOTAIO STEFANO
RAMPOLLA DI MILANO REP. 46788/11612.
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO IN DIPENDENZA DELL'EMISSIONE DI N.
4.497.352 AZIONI ORDINARIE A SEGUITO DELLE ULTERIORI PARZIALI SOTTOSCRIZIONI,
COMUNQUE OLTRE LA SOGLIA DI INSCINDIBILITA', DELL'AUMENTO DI CAPITALE
DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA IN DATA 29 APRILE 2013; DETTA ASSEMBLEA
E' STATA VERBALIZZATA CON ATTO IN DATA 02.05.2013 A ROGITO NOTAIO STEFANO
RAMPOLLA DI MILANO, REPERTORIO 46788/11612.
DI APPROVARE UN NUOVO TESTO DI STATUTO SOCIALE CHE RECEPISCE ANCHE LA MODIFICA
DEGLI ARTICOLI: 6 E 21.
******************************************************************************
DEPOSITO STATUTO AGGIORNATO A SEGUITO DELL'INTERVENUTA PARZIALE SOTTOSCRIZIONE,
COMUNQUE OLTRE LA SOGLIA DI INSCINDIBILITA', DELL'AUMENTO DI CAPITALE
DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA IN DATA 29 APRILE 2013 (VERBALE A CURA
NOTAIO STEFANO RAMPOLLA DI MILANO, REPERTORIO 46788/11612 DEL 2 MAGGIO 2013),
QUALE RISULTANTE ALLA DATA DEL 31 GENNAIO 2014, TERMINE ULTIMO DI
SOTTOSCRIZIONE PREVISTO AI SENSI DELL'ART. 2439 C.C.
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO.
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO A SEGUITO DELL'INTERVENUTA EFFICACIA, CON
DECORRENZA DALLE ORE 00.01 UTC DEL GIORNO 1 MARZO 2018, DELLA DELIBERA ASSUNTA
CON L'ASSEMBLEA STRAORDINARIA IN DATA 21 FEBBRAIO 2018, A ROGITO NOTAIO FILIPPO
ZABBAN DI MILANO AL N. REP. 71014/13579, CON LA QUALE E' STATA MODIFICATA LA
DENOMINAZIONE SOCIALE.
DEPOSITO STATUTO SOCIALE AGGIORNATO.

modifica articoli dello statuto CON VERBALE DI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN DATA 15 MARZO 2013 A ROGITO
DOTT. FILIPPO ZABBAN, NOTAIO IN MILANO, N. DI REP. 64641/10757 VENGONO
MODIFICATI GLI ARTICOLI: 7 - 9 - 14 - 26.
L'ASSEMBLEA TENUTASI IN DATA 22 OTTOBRE 2013 A ROGITO DOTT. FILIPPO ZABBAN,
NOTAIO IN MILANO, N. DI REP. 65415/11044 HA DELIBERATO:
- DI PROROGARE IL TERMINE ULTIMO EX ARTICOLO 2439 CODICE CIVILE PER LA
SOTTOSCRIZIONE E LA LIBERAZIONE DELLE AZIONI DA EMETTERSI IN ESECUZIONE
DELL'AUMENTO DI CAPITALE SOCIALE DELIBERATO DALL'ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEL 29
APRILE 2013 - VERBALIZZATA CON ATTO IN DATA 2 MAGGIO 2013, REPERTORIO NOTAIO
STEFANO RAMPOLLA DI MILANO N. 46788/11612 - TERMINE GIA' FISSATO AL 31 OTTOBRE
2013, ALLA NUOVA DATA DEL 31 GENNAIO 2014, MODIFICANDO CONSEGUENTEMENTE
L'ULTIMO COMMA DELLA NORMA DELLO STATUTO SOCIALE CONCERNENTE IL CAPITALE
SOCIALE.

Fascicolo societa' di capitale • 9 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

- DI MODIFICARE LA DATA DI CHIUSURA DEGLI ESERCIZI SOCIALI, FISSANDOLA AL 31


DICEMBRE DI OGNI ANNO, A DECORRERE DALL'ESERCIZIO CHE SI APRIRA' IL 1 NOVEMBRE
2013, MODIFICANDO CONSEGUENTEMENTE LA RELATIVA NORMA STATUTARIA.
- L'ASSEMBLEA IN DATA 27 FEBBRAIO 2014 A ROGITO DOTT. FILIPPO ZABBAN, NOTAIO IN
MILANO, N. DI REP. 66029/11291 HA DELIBERATO DI MODIFICARE LA DATA DI CHIUSURA
DEGLI ESERCIZI SOCIALI, FISSANDOLA AL 31 OTTOBRE DI OGNI ANNO, A DECORRERE
DALL'ESERCIZIO CHE SI E' APERTO IL 1 NOVEMBRE 2013, MODIFICANDO CONSEGUENTEMEN-
TE IL PRIMO COMMA DELL'ARTICOLO 21 DELLO STATUTO SOCIALE.
L'ASSEMBLEA STRAORINARIA DEL 20 LUGLIO 2017 DI CUI ALL'ATTO A ROGITO DR. MARCO
BORIO NOTAIO IN MILANO N.RI 1899/865 DI REP. HA DELIBERATO DI MODIFICARE DA 3
(TRE) A 2 (DUE) IL NUMERO MINIMO DEI MEMBRI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE,
SI' CHE LO STESSO POSSA ESSERE COMPOSTO DA UN NUMERO DI CONSIGLIERI VARIANTE DA
2 (DUE) A 13 (TREDICI) A DISCREZIONE DELL'ASSEMBLEA; MODIFICANDO
CONSEGUENTEMENTE L'ARTICOLO 11 (UNDICI) DELLO STATUTO SOCIALE.

effetti differiti L'ASSEMBLEA STRAORDINARIA TENUTASI IN DATA 29 APRILE 2013 E VERBALIZZATA IL 02


MAGGIO 2013 A ROGITO DOTT. STEFANO RAMPOLLA, NOTAIO IN MILANO, N. DI REP.
46788/11612 HA DELIBERATO: SOTTO LA CONDIZIONE SOSPENSIVA DEL RAGGIUNGIMENTO
DELLA SOGLIA DI INSCINDIBILITA', COME INFRA DEFINITA, LA COPERTURA DELLE
PERDITE AL 31 GENNAIO 2013, ANCHE MEDIANTE L'AZZERAMENTO DEL CAPITALE SOCIALE -
HA DELIBERATO DI RICOSTITUIRE IL CAPITALE SOCIALE, AUMENTANDOLO FINO
ALL'IMPORTO MASSIMO NOMINALE DI EURO 1.063.766,63
(UNMILIONESESSANTATREMILASETTECENTOSESSANTASEIVIRGOLA SESSANTATRE), MEDIANTE
EMISSIONE A PAGAMENTO, IN REGIME DI DEMATERIALIZZAZIONE, DI MASSIME N.
106.376.663 AZIONI ORDINARIE, PRIVE DI INDICAZIONE DEL VALORE NOMINALE, AVENTI
LE MEDESIME CARATTERISTICHE DI QUELLE IN CIRCOLAZIONE E GODIMENTO REGOLARE, AL
PREZZO UNITARIO DI SOTTOSCRIZIONE DI EURO 1,89, DI CUI EURO 0,01 A COPERTURA
DELLA PARITA' CONTABILE IMPLICITA, DI PARI IMPORTO, ED EURO 1,88 A TITOLO DI
SOVRAPPREZZO, DA OFFRIRE IN OPZIONE, AI SENSI DELL'ART. 2441 DEL CODICE CIVILE,
AGLI AVENTI DIRITTO, IN APPLICAZIONE DEL RAPPORTO DI SPETTANZA DI N. 1(UNA)
NUOVA AZIONE OGNI N. 1(UNA) AZIONE POSSEDUTA, STABILENDO, FRA L'ALTRO, CHE:
- IL TERMINE ULTIMO PER LA SOTTOSCRIZIONE E LA LIBERAZIONE DELLE AZIONI DA
EMETTERSI IN ESECUZIONE DEL MEDESIMO AUMENTO DI CAPITALE E' FISSATO AL 31
OTTOBRE 2013, TERMINE RICONOSCIUTO NON ECCEDENTE IL TEMPO NECESSARIO PER IL
REALIZZARSI DELLE CONDIZIONI PROCEDIMENTALI CHE L'ESECUZIONE DELL'AUMENTO
RICHIEDE;
DI APPROVARE FIN D'ORA CHE, IN CASO DI MANCATA SOTTOSCRIZIONE E LIBERAZIONE,
ENTRO IL PREDETTO TERMINE DEL 31 OTTOBRE 2013, DI N. 74.468.086 AZIONI
ORDINARIE, PER UN AMMONTARE NOMINALE COMPLESSIVO PARI A EURO 744.680,86, ED UN
CORRISPONDENTE AMMONTARE COMPLESSIVO DI SOVRAPPREZZO PARI A EURO
140.000.001,68, RIVENIENTI DALL'AUMENTO DI CAPITALE DI CUI AL PRECEDENTE PUNTO
3 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE STESSO ACCERTERA', A NORMA DELL'ARTICOLO 2484
CODICE CIVILE, LA CAUSA DI SCIOGLIMENTO DI CUI AL N. 4 DELLA NORMA PREDETTA, E
QUINDI, PER TALE IPOTESI:
A) DI NOMINARE QUALE ORGANO DI LIQUIDAZIONE UN COLLEGIO DI LIQUIDATORI COMPOSTO
DI 3 MEMBRI, PER IL CUI FUNZIONAMENTO SI APPLICHERANNO, NEI LIMITI DI
COMPATIBILITA', LE REGOLE VIGENTI IN TEMA DI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PER
LE SOCIETA' PER AZIONI; A COMPORRE DETTO COLLEGIO DI LIQUIDATORI SONO, PER
L'IPOTESI SOPRA DETTA NOMINATI I SIGNORI MARCO RIGOTTI (PRESIDENTE), ROBERTO
SCARAMELLA, E LUCA RAGNEDDA; LA LEGALE RAPPRESENTANZA DELLA SOCIETA' SARA' IN
TALE CASO ATTRIBUITA AL PRESIDENTE DEL COLLEGIO DEI LIQUIDATORI;
- L'AUMENTO DI CAPITALE SIA PARZIALMENTE INSCINDIBILE E IN PARTICOLARE CHE, IN
CASO DI MANCATA SOTTOSCRIZIONE E LIBERAZIONE, ENTRO IL PREDETTO TERMINE DEL 31
OTTOBRE 2013, DI N. 74.468.086 AZIONI ORDINARIE, PER UN AMMONTARE NOMINALE
COMPLESSIVO PARI A EURO 744.680,86 ED UN AMMONTARE COMPLESSIVO DI SOVRAPPREZZO
PARI A EURO 140.000.001,68 (LA SOGLIA DI INSCINDIBILITA') L'AUMENTO DI CAPITALE
SI INTENDERA' PRIVO DI EFFICACIA;
- IN CASO DI SOTTOSCRIZIONE E LIBERAZIONE, ENTRO IL PREDETTO TERMINE, DI UN
NUMERO DI AZIONI PARI O SUPERIORE ALLA SOGLIA DI INSCINDIBILITA', E QUINDI DI
ALMENO N. 74.468.086 AZIONI ORDINARIE, PER UN AMMONTARE NOMINALE COMPLESSIVO
PARI A EURO 744.680,86 ED UN CORRISPONDENTE AMMONTARE COMPLESSIVO DI
SOVRAPPREZZO PARI A EURO 140.000.001,68, IL CAPITALE SOCIALE RISULTERA'
AUMENTATO DI UN IMPORTO PARI ALLE SOTTOSCRIZIONI RACCOLTE, ANCHE SE INFERIORE
ALL'IMPORTO MASSIMO SOPRA PREVISTO, CON EFFETTO DALLA DATA DI CIASCUNA
SOTTOSCRIZIONE A DECORRERE DAL RAGGIUNGIMENTO DELLA SOGLIA DI INSCINDIBILITA'.
L'ASSEMBLEA STRAORDINARIATENUTASI IN DATA 29 APRILE 2015, HA DELIBERATO,
SUBORDINATAMENTE ALLA - E CON EFFICACIA DALLA - ESECUZIONE DELL'AUMENTO DI
CAPITALE NELLA MISURA STABILITA PER LA SOGLIA DI INSCINDIBILITA', COME INFRA
DEFINITA, LA COPERTURA DELLE PERDITE PREDETTE RISULTANTI DALL'APPROVATO

Fascicolo societa' di capitale • 10 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31 OTTOBRE 2014, ANCHE MEDIANTE L'AZZERAMENTO DEL


CAPITALE SOCIALE, HA DELIBERATO DI RICOSTITUIRE IL CAPITALE SOCIALE, CON
EFFICACIA CONTESTUALE AL MOMENTO DI EFFICACIA DEL SUO AZZERAMENTO, AUMENTANDOLO
FINO ALL'IMPORTO MASSIMO NOMINA-LE DI EURO 177.500,00 (CENTOSETTANTASETTEMILA
CINQUECENTO VIRGOLA ZERO ZERO), MEDIANTE EMISSIONE A PAGAMENTO, IN REGIME DI
DEMATERIALIZZAZIONE, DI MASSIME N. 17.750.000 (DICIASSETTE MILIONI
SETTECENTOCINQUANTAMILA) AZIONI ORDINARIE PRIVE DEL VALORE NOMINALE, AVENTI LE
MEDESIME CARATTERISTICHE DI QUELLE IN CIRCOLAZIONE E GODIMENTO REGOLARE, AL
PREZZO UNITARIO DI SOTTOSCRIZIONE DI EURO 8,00 (OTTO VIRGOLA ZERO ZERO), DI
CUI EURO 0,01 (ZERO VIRGOLA ZERO UNO) A COPERTURA DELLA PARITA' CONTABILE
IMPLICITA, DI PARI IMPORTO, ED EURO 7,99 (SETTE VIRGOLA NOVANTANOVE) A TITOLO
DI SOVRAPPREZZO, DA OFFRIRE IN SOTTOSCRIZIONE AL SOCIO UNICO, STABILENDO, FRA
L'ALTRO, CHE:
- IL TERMINE ULTIMO PER LA SOTTOSCRIZIONE E LA LIBERAZIONE DELLE AZIONI DA
EMETTERSI IN ESECUZIONE DEL MEDESIMO AUMENTO DI CAPITALE E' FISSATO AL 30
OTTOBRE 2015, TERMINE RICONOSCIUTO NON ECCEDENTE IL TEMPO NECESSARIO PER IL
REALIZZARSI DELLE CONDIZIONI SOSTANZIALI E PROCEDIMENTALI CHE L'ESECUZIONE
DELL'AUMENTO RICHIEDE.
- L'AUMENTO DI CAPITALE SIA PARZIALMENTE INSCINDIBILE E, IN PARTICOLARE, CHE,
IN CASO DI MANCATA SOTTOSCRIZIONE E LIBERAZIONE, ENTRO IL PREDETTO TERMINE DEL
30 OTTOBRE 2015, DI N. 13.162.500 (TREDICI MILIONI CENTOSESSANTADUEMILA
CINQUECENTO) AZIONI ORDINARIE, PER UN AMMONTARE NOMINALE PARI A EURO 131.625,00
(CENTOTRENTUNOMILA SEICENTOVENTICINQUE VIRGOLA ZERO ZERO), ED UN AMMONTARE DI
SOVRAPPREZZO PARI A EURO 105.168.375,00 (CENTOCINQUE MILIONI
CENTOSESSANTOTTOMILA TRECENTOSETTANTACINQUE VIRGOLA ZERO ZERO) (LA "SOGLIA DI
INSCINDIBILITA'") L'AUMENTO DI CAPITALE SI INTENDERA' PRIVO DI EFFICACIA;
- IN CASO DI SOTTOSCRIZIONE E LIBERAZIONE, ENTRO IL PREDETTO TERMINE, DI UN
NUMERO DI AZIONI PARI O SUPERIORE ALLA SOGLIA DI INSCINDIBILITA', E QUINDI DI
ALMENO N. 13.162.500 AZIONI ORDINARIE, PER UN AMMONTARE NOMINALE PARI A EURO
131.625,00 ED UN CORRISPONDENTE AMMONTARE DI SOVRAPPREZZO PARI A EURO
105.168.375,00, IL CAPITALE RISULTERA' AUMENTATO DI UN IMPORTO PARI ALLE
SOTTOSCRIZIONI RACCOLTE, ANCHE SE INFERIORE ALL'IMPORTO MASSIMO SOPRA
PREVISTO, CON EFFETTO DALLA DATA DI CIASCUNA SOTTOSCRIZIONE A DECORRERE DAL
RAGGIUNGIMENTO DELLA "SOGLIA DI INSCINDIBILITA'.";
CON ATTO IN DATA 21 FEBBRAIO 2018, A ROGITO NOTAIO FILIPPO ZABBAN DI MILANO AL
N. REP. 71014/13579, E' STATO TRA L'ALTRO DELIBERATO DI MODIFICARE LA
DENOMINAZIONE SOCIALE DA "MERIDIANA FLY S.P.A." IN "AIR ITALY S.P.A.", CON
DECORRENZA DALLE ORE 00.01 UTC DEL GIORNO 1 MARZO 2018 - PURCHE' ENTRO TALE
DATA SIA INTERVENUTA L'ISCRIZIONE DEL VERBALE SOPRA INDICATO AL REGISTRO DELLE
IMPRESE COMPETENTE, OVVERO, IN DIFETTO, CON EFFICACIA DAL GIORNO
DELL'ISCRIZIONE MEDESIMA - CON CONSEGUENTE MODIFICAZIONE DELL'ARTICOLO 1 DELLO
STATUTO SOCIALE.

gruppi societari SOCIETA' SOTTOPOSTA AD ALTRUI ATTIVITA' DI DIREZIONE E COORDINAMENTO DA PARTE


DI AQA HOLDING SPA

3 Capitale e strumenti finanziari

Capitale sociale in Euro Deliberato: 133.913,25


Sottoscritto: 133.913,25
Versato: 133.913,25
Azioni Numero azioni: 13.391.325
Valore: 133.913,25 Euro

Dati di bilancio
2011
Valore della produzione 624.357.000
Utile/perdita -104.831.000
Ricavi 594.203.000

strumenti finanziari previsti dallo Azioni ordinarie:


ARTICOLO 6
statuto

Fascicolo societa' di capitale • 11 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

4 Soci e titolari di diritti su azioni e quote


Sintesi della composizione societaria e degli altri titolari di diritti su azioni o quote sociali al 23/07/2019

Il grafico e la sottostante tabella sono una sintesi degli assetti proprietari dell’impresa relativa ai soli diritti di proprietà, che non
sostituisce l’effettiva pubblicità legale fornita dall’elenco soci a seguire, dove sono riportati anche eventuali vincoli sulle quote.

Socio N. azioni Valore % Tipo diritto


AQA HOLDING S.P.A. 13.391.325 100 % proprieta'
09597460964

Patti parasociali ACCORDO QUADRO CON CONTENUTI PARASOCIALI


----------------------------------------------
PRIMO ACCORDO MODIFICATIVO DELL'ACCORDO QUADRO E DEL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA
DEL 18 LUGLIO 2011
----------------------------------------------
SECONDO ACCORDO MODIFICATIVO DELL'ACCORDO QUADRO E DEL CONTRATTO DI
COMPRAVENDITA DEL 18 LUGLIO 2011
----------------------------------------------
IL PATTO PARASOCIALE E L'ACCORDO QUADRO RELATIVO A MERDIANA FLY SPA, SOTTO-
SCRITTO DA MERIDIANA S.P.A., MARCHIN INVESTMENTS B.V., PATHFINDER S.R.L. E
ZAIN HOLDING S.R.L. IN DATA 18 LUGLIO 2011, HA CESSATO DI AVERE EFFICACIA IL
15 FEBBRAIO 2013
----------------------------------------------
DISCIPLINA DELL'ESERCIZIO DEI WARRANT
Trasferimento azioni o partecipazioni:
TRASFERIMENTO AZIONI O PARTECIPAZIONI DEL 31/7/2012

Elenco dei soci e degli altri


titolari di diritti su azioni o
quote sociali al 23/07/2019
pratica con atto del 27/06/2019 Data deposito: 23/07/2019
Data protocollo: 23/07/2019
Numero protocollo: SS-2019-21741
L'impresa ha depositato, insieme al bilancio, dichiarazione che l'elenco dei soci e degli altri
titolari di diritti su azioni e quote sociali alla data dell'atto non è variato rispetto all'ultimo
depositato

Fascicolo societa' di capitale • 12 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

capitale sociale Capitale sociale dichiarato sul modello con cui è stato depositato l'elenco dei soci:
133.913,25 Euro

Proprieta' Quota composta da: 13.391.325 azioni ordinarie

AQA HOLDING S.P.A. Codice fiscale: 09597460964


Tipo di diritto: proprieta'

5 Partecipazioni in altre società

Società partecipate
Denominazione Dt inizio Quota Valore % Tipo diritto
C. Fiscale nominale possesso
WOKITA S.R.L. 11/03/2008 - 35.000,00 100 % proprieta'
02191440904

SAMEITALY S.R.L. - IN LIQUIDAZIONE 11/03/2008 - 95.000,00 100 % proprieta'


02274170907

MERIDIANA MAINTENANCE S.P.A. 28/09/2009 12.015.000 - 100 % proprieta'


02369690900

AIR ITALY HOLDING S.R.L. 17/10/2011 - 3.447.528,00 100 % proprieta'


03165830120

Società partecipate

proprieta'
WOKITA S.R.L. Codice fiscale: 02191440904
Forma giuridica: societa' a responsabilita' limitata con unico socio
estremi dell'ultimo adempimento nel Capitale sociale dichiarato: 35.000,00 euro
quale e' presente il socio Data atto: 28/02/2010 Data deposito: 22/04/2011
Data protocollo: 22/04/2011 Numero protocollo: SS-2011-7740
quota Quota di nominali: 35.000,00 euro
Tipo di diritto: proprieta'

estremi dell'adempimento di Capitale sociale dichiarato: 35.000,00 euro


ammissione nella compagine sociale Data atto: 11/03/2008 Data deposito: 13/03/2008
Data protocollo: 13/03/2008 Numero protocollo: SS-2008-4805
quota Quota di nominali: 17.500,00 euro
Tipo di diritto: proprieta'
Tipo ruolo acquirente

proprieta'
SAMEITALY S.R.L. - IN Codice fiscale: 02274170907
LIQUIDAZIONE Forma giuridica: societa' a responsabilita' limitata con unico socio
estremi dell'ultimo adempimento nel Capitale sociale dichiarato: 95.000,00 euro
quale e' presente il socio Data atto: 28/02/2010 Data deposito: 22/04/2011
Data protocollo: 22/04/2011 Numero protocollo: SS-2011-7739
quota Quota di nominali: 95.000,00 euro
Tipo di diritto: proprieta'

Fascicolo societa' di capitale • 13 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

estremi dell'adempimento di Capitale sociale dichiarato: 95.000,00 euro


ammissione nella compagine sociale Data atto: 11/03/2008 Data deposito: 13/03/2008
Data protocollo: 13/03/2008 Numero protocollo: SS-2008-4807
quota Quota di nominali: 47.500,00 euro
Tipo di diritto: proprieta'
Tipo ruolo acquirente

proprieta'
MERIDIANA MAINTENANCE Codice fiscale: 02369690900
S.P.A. Forma giuridica: societa' per azioni
estremi dell'ultimo adempimento nel Capitale sociale dichiarato: 4.012.500,00 euro
quale e' presente il socio Data atto: 27/06/2019 Data deposito: 19/07/2019
Data protocollo: 19/07/2019 Numero protocollo: SS-2019-21355
quota Quota composta da: 12.015.000 AZIONI ORDINARIE
Tipo di diritto: proprieta'

estremi dell'adempimento di Capitale sociale dichiarato: 10.000,00 euro


ammissione nella compagine sociale Data atto: 18/09/2009 Data deposito: 25/09/2009
Data protocollo: 28/09/2009 Numero protocollo: SS-2009-25635
quota Quota di nominali: 1.000,00 euro
Tipo di diritto: proprieta'

proprieta'
AIR ITALY HOLDING S.R.L. Codice fiscale: 03165830120
Forma giuridica: societa' a responsabilita' limitata con unico socio
estremi dell'ultimo adempimento nel Capitale sociale dichiarato: 3.447.528,00 euro
quale e' presente il socio Data atto: 27/06/2019 Data deposito: 09/07/2019
Data protocollo: 09/07/2019 Numero protocollo: VA-2019-38860
quota Quota di nominali: 3.447.528,00 euro
Tipo di diritto: proprieta'

estremi dell'adempimento di Capitale sociale dichiarato: 14.310.000,00 euro


ammissione nella compagine sociale Data atto: 14/10/2011 Data deposito: 14/10/2011
Data protocollo: 17/10/2011 Numero protocollo: VA-2011-42799
quota Quota di nominali: 2.146.500,00 euro
Tipo di diritto: proprieta'
Tipo ruolo acquirente
quota Quota di nominali: 2.146.500,00 euro
Tipo di diritto: proprieta'
Tipo ruolo acquirente
quota Quota di nominali: 10.017.000,00 euro
Tipo di diritto: proprieta'
Tipo ruolo acquirente

6 Amministratori

Presidente Consiglio VIOLANTE FRANCESCO Rappresentante dell'impresa


Amministrazione
Consigliere HO DANIEL HONG MAN
Consigliere AGUTTER GILS EDWARD
DEVENISH

Fascicolo societa' di capitale • 14 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Consigliere NADIN EP. FOURNOT CORINNE


Consigliere GUIDI FEDERICA

Forma amministrativa adottata


consiglio di amministrazione Numero amministratori in carica: 5

Elenco amministratori

Presidente Consiglio
Amministrazione
VIOLANTE FRANCESCO Rappresentante dell'impresa
Nato a BARI (BA) il 30/01/1951
Codice fiscale: VLNFNC51A30A662J
domicilio OLBIA (SS) CENTRO DIREZIONALE AEROPORTO . CAP 07026 COSTA SMERALDA

carica consigliere
Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019

carica presidente consiglio amministrazione


Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019
poteri CON VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN DATA 28 SETTEMBRE
2017, IN ESTRATTO AUTENTICO NOTAIO FILIPPO ZABBAN DI MILANO AL N. DI REP.
70608, VENGONO CONFERITI AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
FRANCESCO VIOLANTE I POTERI DI SEGUITO ELENCATI:
I. RAPPRESENTANZA LEGALE DELLA SOCIETA' DI FRONTE AI TERZI ED IN GIUDIZIO,
INCLUSO IL POTERE DI AGIRE IN GIUDIZIO A TUTELA DEGLI INTERESSI DELLA SOCIETA';
II. ESECUZIONE DI ACQUISTO AZIONI PROPRIE E DI OPERAZIONI SUL CAPITALE SOCIALE,
SULLA BASE DELLE DELIBERE ASSEMBLEARI;
III. CONVOCAZIONE, DIREZIONE DEI LAVORI E PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE; DIREZIONE DEI LAVORI E PRESIDENZA DELLE ASSEMBLEE DEI SOCI;
IV. DIREZIONE E SUPERVISIONE DELLA FUNZIONE INTERNAL AUDIT, OVE PRESENTE, PER
CONTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE;
V. GESTIONE DEI CONTATTI E DEI RAPPORTI CON L'AMBIENTE POLITICO, DI GOVERNO E
PIU' IN GENERALE ISTITUZIONALE A LIVELLO EXTRACOMUNITARIO, COMUNITARIO,
NAZIONALE, REGIONALE, PROVINCIALE E COMUNALE, IN COORDINAMENTO CON
L'AMMINISTRATORE DELEGATO (O IL VICE PRESIDENTE ESECUTIVO);
VI. RAPPRESENTANZA E GESTIONE DEI RAPPORTI CON ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA
NAZIONALI ED INTERNAZIONALI (FATTI SALVI I POTERI CONFERITI AL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE IN FORZA DELLA DELIBERA ADOTTATA DAL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE IN DATA 28 SETTEMBRE 2017);
VII. RAPPRESENTANZA E GESTIONE, IN COORDINAMENTO CON L'AMMINISTRATORE DELEGATO
(OVVERO CON IL VICE PRESIDENTE ESECUTIVO) DEI RAPPORTI CON ISTITUZIONI ED ENTI
TRA CUI A TITOLO ESEMPLIFICATIVO MA NON LIMITATIVO: DIREZIONE GENERALE
TRASPORTI E DIREZIONE GENERALE CONCORRENZA IN AMBITO UE, MINISTERO DEI
TRASPORTI, ENAC, ENAV, ASSOCLEARANCE, CONSOB, BORSA ITALIANA, AUTORITA' GARANTE
DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO, NONCHE' CON LA STAMPA ED I MEDIA IN GENERE;
VIII. GESTIONE, IN COORDINAMENTO CON L'AMMINISTRATORE DELEGATO (OVVERO CON IL
VICE PRESIDENTE ESECUTIVO) DEI RAPPORTI CON LE SOCIETA' CONTROLLATE,
CONTROLLANTI E COLLEGATE E CON I RISPETTIVI AZIONISTI;
IX. TENUTA DEI RAPPORTI CON I SOCI;
X. PRELIEVI E PAGAMENTI, SIA MEDIANTE ASSEGNI CHE MEDIANTE TRASFERIMENTI DAI
CONTI CORRENTI SOCIALI:
I. NEL LIMITE DI EURO 8.000.000,00=(OTTOMILIONI) CON FIRMA ABBINATA
ALL'AMMINISTRATORE DELEGATO (OVVERO AL VICE PRESIDENTE ESECUTIVO);
II. NEL LIMITE DI EURO 2.000.000,00=(DUEMILIONI) CON FIRMA ABBINATA AL CHIEF
FINANCIAL OFFICER DELLA SOCIETA';

Fascicolo societa' di capitale • 15 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

III. NEL LIMITE DI EURO 1.000.000,00=(UNMILIONE) CON FIRMA ABBINATA AD UNO


QUALUNQUE DEI SEGUENTI DIRIGENTI DELLA SOCIETA' (OVVERO SOGGETTI TITOLARI DI
CARICHE EQUIVALENTI): CHIEF OPERATING OFFICER, CHIEF CORPORATE OFFICER, CHIEF
COMMERCIAL OFFICER, CHIEF ACCOUNTANT, CHIEF OF STRATEGY, CHIEF OF STAFF;
XI. PRESENTAZIONE AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI TUTTE LE INIZIATIVE CHE
RITERRA' UTILI NELL'INTERESSE DELLA SOCIETA' CON RIFERIMENTO ALLA CORPORATE
GOVERNANCE.
RESTANO, IN OGNI CASO, ESPRESSAMENTE ESCLUSI DALL'ELENCAZIONE CHE PRECEDE TUTTI
I POTERI ATTRIBUITI ALLA COMPETENZA ESCLUSIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
CON DELIBERA ADOTTATA DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN DATA 28 SETTEMBRE
2017.

Consigliere
HO DANIEL HONG MAN Nato a HONG KONG HONG-KONG il 13/11/1961
Codice fiscale: HOXDLH61S13Z221I
Cittadinanza gran bretagna
domicilio OLBIA (SS) CENTRO DIREZIONALE AEROPORTO . CAP 07026 COSTA SMERALDA

carica consigliere
Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019

Consigliere
AGUTTER GILS EDWARD Nato a LONDRA GRAN BRETAGNA il 06/04/1979
DEVENISH Codice fiscale: GTTGSD79D06Z114W
Cittadinanza gran bretagna
domicilio OLBIA (SS) CENTRO DIREZIONALE AEROPORTO . CAP 07026 COSTA SMERALDA

carica consigliere
Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019

Consigliere
NADIN EP. FOURNOT Nata a CONDE' SUR NOIREAU FRANCIA il 02/05/1956
CORINNE Codice fiscale: NDNCNN56E42Z110M
Cittadinanza francia
domicilio OLBIA (SS) . CENTRO DIREZIONALE AEROPORTO . CAP 07026 COSTA SMERALDA

carica consigliere
Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019

Consigliere
GUIDI FEDERICA Nata a MODENA (MO) il 19/05/1969
Codice fiscale: GDUFRC69E59F257K
domicilio OLBIA (SS) CENTRO DIREZIONALE . CAP 07026 AEROPORTO COSTA SMERALDA

carica consigliere
Nominato con atto del 15/06/2018
Data iscrizione: 31/07/2018
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019

Fascicolo societa' di capitale • 16 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

7 Sindaci, membri organi di controllo

Presidente Del Collegio Sindacale GUERRA LUIGI


Sindaco Supplente RAI LUCIANO
Societa' Di Revisione DELOITTE & TOUCHE SPA
Sindaco MAGNONI ANDREA
Sindaco GIACOSA STEFANO
Sindaco Supplente COLNAGO GIAN PAOLO

Organi di controllo
collegio sindacale Numero in carica: 5
Durata in carica: 3 esercizi

Elenco sindaci, membri degli


organi di controllo

Presidente Del Collegio


Sindacale
GUERRA LUIGI Nato a MILANO (MI) il 08/03/1962
Codice fiscale: GRRLGU62C08F205U
domicilio MILANO (MI) VIA AGOSTINO BERTANI 6 CAP 20154

carica presidente del collegio sindacale


Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019
registro revisori legali Numero: 31 BIS
Data: 21/04/1995
Ente: MINISTERO DI GIUSTIZIA

registro revisori legali Numero: 29681


Data: 21/04/1995
Ente: MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Sindaco Supplente
RAI LUCIANO Nato a MILANO (MI) il 18/10/1954
Codice fiscale: RAILCN54R18F205U
domicilio MILANO (MI) VIA AGOSTINO BERTANI 6 CAP 20154

carica sindaco supplente


Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019
registro revisori legali Numero: 31BIS
Data: 21/04/1995
Ente: MINISTERO DI GIUSTIZIA

Fascicolo societa' di capitale • 17 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

registro revisori legali Numero: 48360


Data: 12/04/1995
Ente: MINISTERO DI GIUSTIZIA

Societa' Di Revisione
DELOITTE & TOUCHE SPA Codice fiscale: 03049560166
Numero repertorio economico amministrativo: MI-1720239
Data costituzione: 28/05/2003
sede MILANO (MI)
VIA OLONA 2 CAP 20123 PALAZZO CARDUCCI

carica societa' di revisione


Nominato con atto del 23/07/2018
Durata in carica: 3 esercizi
registro societa' di revisione Numero: 264848
Ente: COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA
Provincia: MI

Sindaco
MAGNONI ANDREA Nato a MILANO (MI) il 19/04/1969
Codice fiscale: MGNNDR69D19F205B
domicilio MILANO (MI) PIAZZA CASTELLO 26 CAP 20121

carica sindaco
Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019
registro revisori legali Numero: 92548
Data: 02/11/1999
Ente: MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Sindaco
GIACOSA STEFANO Nato a VARESE (VA) il 20/07/1965
Codice fiscale: GCSSFN65L20L682J
domicilio MILANO (MI) PIAZZA CASTELLO 26 CAP 20121

carica sindaco
Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019
registro revisori legali Numero: 92188
Data: 02/11/1999
Ente: MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

Sindaco Supplente
COLNAGO GIAN PAOLO Nato a MILANO (MI) il 14/08/1966
Codice fiscale: CLNGPL66M14F205Y
domicilio MILANO (MI) PIAZZA CASTELLO 26 CAP 20121

Fascicolo societa' di capitale • 18 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

carica sindaco supplente


Nominato con atto del 28/09/2017
Data iscrizione: 03/11/2017
Durata in carica: fino approvazione del bilancio al 31/12/2019
registro revisori legali Numero: 68281
Data: 05/04/1996
Ente: MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

8 Titolari di altre cariche o qualifiche

Socio Unico AQA HOLDING S.P.A.


Procuratore SARTI MARCO
Procuratore Speciale DIMITROV ROSSEN

Socio Unico
AQA HOLDING S.P.A. Codice fiscale 09597460964

sede MILANO (MI)


VIA AGOSTINO BERTANI 6 CAP 20154

carica socio unico


Iscritto nel libro dei soci dal 28/04/2017
Data iscrizione: 24/05/2017

Procuratore
SARTI MARCO Nato a ROMA (RM) il 07/01/1955
Codice fiscale: SRTMRC55A07H501R
domicilio OLBIA (SS) CENTRO DIREZIONALE AEROPORTO SN CAP 07026 COSTA
SMERALDA

carica procuratore
Nominato con atto del 01/02/2018
Data iscrizione: 19/02/2018
Durata in carica: fino alla revoca
poteri CON SCRITTURA PRIVATA IN AUTENTICA NOTAIO MARCO BORIO DI MILANO IN DATA 1
FEBBRAIO 2018 REP. N. 2279/1071, VIENE NOMINATO PROCURATORE IL DOTT. MARCO
SARTI, NATO A ROMA IL 7 GENNAIO 1955, CODICE FISCALE SRT MRC 55A07 H501R,
DOMICILIATO PER L'INCARICO PRESSO LA SEDE LEGALE DELLA SOCIETA', AFFINCHE' IN
NOME E PER CONTO DELLA SOCIETA' STESSA POSSA ESERCITARE I SEGUENTI POTERI, DA
RITENERSI TRA LORO CONNESSI PER ESSERE TUTTI RICONDUCIBILI ALL'ESERCIZIO DELLA
FUNZIONE CHE ESSO PROCURATORE ESERCITA NELL'AMBITO DELL'ORGANIZZAZIONE SOCIALE:
1) STIPULARE, SOTTOSCRIVERE, MODIFICARE, RISOLVERE, CEDERE, ACQUISTARE, FAR
TERMINARE PER RECESSO TUTTI I CONTRATTI INERENTI O COMUNQUE CONNESSI AI
RAPPORTI DI LAVORO ED ALLA GESTIONE DEL PERSONALE;
2) RAPPRESENTARE LA SOCIETA' IN TUTTI I SUOI RAPPORTI CON SOGGETTI PRIVATI,
AUTORITA', PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ED ENTI LOCALI, NAZIONALI, ESTERI O
SOVRANAZIONALI, RELATIVI O COMUNQUE CONNESSI ALLE MATERIE INERENTI I RAPPORTI
DI LAVORO, SOTTOSCRIVENDO ACCORDI, DICHIARAZIONI, COMUNICAZIONI, ISTANZE,
RICHIESTE, RECLAMI, DENUNCE, CORRISPONDENZA, ED IN GENERE COMPIENDO OGNI ATTO
NECESSARIO O OPPORTUNO;
3) RAPPRESENTARE IN GIUDIZIO LA SOCIETA' AVANTI A QUALSIASI SEDE E ORGANO
GIURISDIZIONALE, IN OGNI ORDINE, FASE E GRADO, COMPRESE LE MAGISTRATURE
SUPERIORI E LA CORTE EUROPEA, IN TUTTI I GIUDIZI ATTIVI E PASSIVI, PER TUTTE LE
CONTROVERSIE DI LAVORO PROMOSSE DA O NEI CONFRONTI DELLA SOCIETA', CONFERENDO

Fascicolo societa' di capitale • 19 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

ALLO STESSO OGNI PIU' AMPIO POTERE, IVI COMPRESO QUELLO DI RENDERE IL LIBERO
INTERROGATORIO, DI ACCETTARE LE RINUNZIE, TRANSIGERE E CONCILIARE IL GIUDIZIO
ENTRO E NON OLTRE IL LIMITE DI SPESA DI EURO 100.000,00 (CENTOMILA VIRGOLA ZERO
ZERO), FIRMANDO IL RELATIVO VERBALE ED EROGARE SOMME IN FAVORE DEI PREDETTI
DIPENDENTI IN NOME E PER CONTO DELLA SOCIETA', ELEGGERE DOMICILIO, E FARE TUTTO
QUELLO CHE SI RITERRA' UTILE E NECESSARIO, DANDO SIN D'ORA PER RATO, VALIDO E
FERMO IL LORO OPERATO;
4) NOMINARE PROCURATORI SPECIALI E AVVOCATI CHE RAPPRESENTINO E DIFENDANO LA
SOCIETA' MEDESIMA DINNANZI A QUALSIASI SEDE E ORGANO GIURISDIZIONALE IN OGNI
ORDINE, FASE E GRADO, IN TUTTI I GIUDIZI ATTIVI E PASSIVI, PER TUTTE LE
CONTROVERSIE IN MATERIA DI LAVORO PROMOSSE DA O NEI CONFRONTI DELLA SOCIETA',
CONFERENDO AGLI STESSI, ANCHE IN VIA DISGIUNTA, OGNI FACOLTA' DI LEGGE IVI
COMPRESA, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO E NON ESAUSTIVO, QUELLA DI CHIAMARE TERZI IN
CAUSA, CONCILIARE E TRANSIGERE ENTRO E NON OLTRE IL LIMITE DI SPESA DI EURO
100.000,00 (CENTOMILA VIRGOLA ZERO ZERO) RINUNCIARE AGLI ATTI, ACCETTARE
RINUNCE, SPIEGARE DOMANDA RICONVENZIONALE, DEFERIRE O RIFERIRE GIURAMENTI
DECISORI, FARSI SOSTITUIRE DA ALTRI AVVOCATI, NOMINARE CONSULENTI TECNICI,
PROCURATORI E DOMICILIATARI, RISCUOTERE SOMME E RILASCIARE QUIETANZE, ELEGGERE
DOMICILIO;
5) RAPPRESENTARE LA SOCIETA' NELLE PROCEDURE DI RISOLUZIONE EXTRAGIUDIZIALE
DELLE CONTROVERSIE IN MATERIA DI LAVORO, DINNANZI AI COLLEGI ARBITRALI, UFFICI
DI CONCILIAZIONE, ORGANISMI AMMINISTRATIVI E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA,
NAZIONALI E REGIONALI, STIPULARE E SOTTOSCRIVERE TRANSAZIONI, IN QUALSIASI SEDE
ENTRO E NON OLTRE IL LIMITE DI SPESA DI EURO 100.000,00 (CENTOMILA VIRGOLA ZERO
ZERO), SIA AL FINE DI EVITARE IL SORGERE DI CONTROVERSIE, SIA AL FINE DI
DEFINIRE CONTROVERSIE GIA' SORTE E QUINDI RENDERE E RICEVERE, IN NOME E PER
CONTO DELLA SOCIETA', TUTTE LE DICHIARAZIONI NEGOZIALI NECESSARIE A PORRE IN
ESSERE TRA LE PARTI LE RECIPROCHE CONCESSIONI CONSENTITE DALLA LEGGE;
6) RAPPRESENTARE LA SOCIETA' NELLA COSTITUZIONE DI PARTE CIVILE, ANCHE A MEZZO
DI PROCURATORI SPECIALI, PRESENTARE ESPOSTI E DENUNCE.
CON RATIFICA DELL'OPERATO POSTO IN ESSERE DA ESSO PROCURATORE FINO ALLA DATA
ODIERNA IN CONFORMITA' ALLA PRESENTE PROCURA E SOTTO GLI OBBLIGHI LEGALI.

Procuratore Speciale
DIMITROV ROSSEN Nato a PLOVDIV BULGARIA il 13/07/1971
Codice fiscale: DMTRSN71L13Z104J
Cittadinanza bulgaria
domicilio OLBIA (SS) CENTRO DIREZIONALE AEROPORTO SNC CAP 07026 FRAZIONE
COSTA SMERALDA

carica procuratore speciale


Nominato con atto del 15/05/2019
Data iscrizione: 07/06/2019
Durata in carica: fino alla revoca
poteri CON ATTO IN DATA 15 MAGGIO 2019, IN AUTENTICA NOTAIO FILIPPO ZABBAN DI MILANO
AL N. 72211/14148 DI REPERTORIO, E' STATA CONFERITA PROCURA SPECIALE AL SIGNOR
ROSSEN DIMITROV, QUALE CHIEF OPERATING OFFICER DELLA SOCIETA', CON RUOLO E
POTERI DA INTENDERSI ASSIMILABILI A QUELLI DI DIRETTORE GENERALE, CON
ATTRIBUZIONE ALLO STESSO, ANCHE NEL RISPETTO DELL'ARTICOLO 18 DELLO STATUTO
SOCIALE, DEI SEGUENTI POTERI:
1) POTERI DI RAPPRESENTANZA
A) RAPPRESENTANZA LEGALE DELLA SOCIETA' DI FRONTE AI TERZI ED IN GIUDIZIO,
INCLUSO IL POTERE DI AGIRE IN GIUDIZIO A TUTELA DEGLI INTERESSI DELLA SOCIETA';
B) GESTIONE DEI RAPPORTI CON ALTRI VETTORI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI;
C) RAPPRESENTANZA E GESTIONE DEI RAPPORTI CON ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA
NAZIONALI ED INTERNAZIONALI (FATTI SALVI I POTERI RISERVATI AL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE MEDESIMO IN FORZA DELLA DELIBERA ADOTTATA DAL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE IN DATA 28 SETTEMBRE 2017 E QUALI EMENDATI DAL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE IN DATA 15 MARZO 2019);
D) RAPPRESENTANZA E GESTIONE, IN COORDINAMENTO CON IL PRESIDENTE E IL VICE
PRESIDENTE, DEI RAPPORTI CON ISTITUZIONI ED ENTI ITALIANI ED ESTERI, TRA CUI A
TITOLO ESEMPLIFICATIVO MA NON LIMITATIVO: DIREZIONE GENERALE TRASPORTI E
DIREZIONE GENERALE CONCORRENZA IN AMBITO UE, MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E
DEI TRASPORTI, ENAC, ENAV, ASSOCLEARANCE, CONSOB, BORSA ITALIANA, AUTORITA'
GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO, NONCHE' DEI CONTATTI E DEI RAPPORTI
CON L'AMBIENTE POLITICO, DI GOVERNO E PIU' IN GENERALE ISTITUZIONALE A LIVELLO

Fascicolo societa' di capitale • 20 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

EXTRACOMUNITARIO, COMUNITARIO, NAZIONALE, REGIONALE, PROVINCIALE E COMUNALE;


E) GESTIONE DEI RAPPORTI CON LE SOCIETA' CONTROLLATE PER L'IMPLEMENTAZIONE DI
PROGETTI DEFINITI IN COORDINAMENTO CON LE LINEE GUIDA DELLA CAPOGRUPPO (FATTI
SALVI I POTERI RISERVATI AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN FORZA DELLA
DELIBERA ADOTTATA DAL MEDESIMO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN DATA 28
SETTEMBRE 2017 E QUALI EMENDATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN DATA 15
MARZO 2019);
2) RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE
F) ASSUNZIONE E LICENZIAMENTO DEL PERSONALE DIPENDENTE, INCLUSO IL PERSONALE
DIRIGENTE, (FATTI SALVI I POTERI EVENTUALMENTE RISERVATI AL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE) FISSANDO GLI STIPENDI E LE ATTRIBUZIONI SOTTO L'OSSERVANZA
DELLA LEGGE E DEI CONTRATTI DI LAVORO VIGENTI;
G) SOTTOSCRIZIONE DEI CONTRATTI DI LAVORO DEL PERSONALE DIPENDENTE CON LE
ORGANIZZAZIONI SINDACALI E PROFESSIONALI, CON ESCLUSIONE DI QUANTO RISERVATO AL
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IN FORZA DELLA DELIBERA ADOTTATA DAL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE IN DATA 28 SETTEMBRE 2017 COME EMENDATI DAL CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE IN DATA 15 MARZO 2019;
H) PROPOSTA AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL PIANO DI MBO DEI DIRIGENTI;
3) POTERI DI GESTIONE
I) GESTIONE ORDINARIA DELLA SOCIETA', FATTO SALVO QUANTO INDICATO CON
RIFERIMENTO ALLE OPERAZIONI DI CUI AI PUNTI DA (J) A (S), NEL LIMITE MASSIMO
PER CIASCUN IMPEGNO O GRUPPI DI IMPEGNI COORDINATI, FINO A EURO 1.000.000
(UNMILIONE) A FIRMA SINGOLA, NESSUN POTERE ESCLUSO OD ECCETTUATO, TRANNE QUELLI
DI COMPETENZA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E FATTO SALVO QUANTO PER LEGGE O
PER STATUTO SOCIALE E' RISERVATO INDEROGABILMENTE ALLA ASSEMBLEA DEI SOCI O AL
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE;
J) SOTTOSCRIZIONE DI TUTTI CONTRATTI RELATIVI A SERVIZI E ATTIVITA' DI
MANUTENZIONE DEGLI AEROMOBILI E DEI MOTORI, INCLUSI, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO E
NON ESAUSTIVO, ACCORDI RELATIVI A SERVIZI DI FORNITURA DI COMPONENTI, ACCORDI
RELATIVI A SERVIZI DI MANUTENZIONE, ETC., A FIRMA SINGOLA, NEL LIMITE MASSIMO
PER CIASCUN IMPEGNO O GRUPPI DI IMPEGNI COORDINATI, FINO AD EURO 5.000.000,00
(CINQUEMILIONI VIRGOLA ZERO ZERO);
K) LOCAZIONE E SUB-LOCAZIONE DI AEROMOBILI, INCLUSI CONTRATTI WET/DRY LEASE,
ACMI ATTIVI E PASSIVI, DI DURATA NON SUPERIORE AD 1 ANNO, A FIRMA SINGOLA, NEL
LIMITE MASSIMO PER CIASCUN IMPEGNO FINO A EURO 5.000.000,00 (CINQUEMILIONI
VIRGOLA ZERO ZERO);
L) LOCAZIONE E SUB-LOCAZIONE DI MOTORI DI AEROMOBILI, DI DURATA NON SUPERIORE
AD 1 (UN) ANNO, A FIRMA SINGOLA, NEL LIMITE MASSIMO PER CIASCUN IMPEGNO FINO A
EURO 5.000.000,00 (CINQUEMILIONI VIRGOLA ZERO ZERO);
M) SOTTOSCRIZIONE DI CONTRATTI COMMERCIALI, INCLUSI, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO E
NON ESAUSTIVO, CONTRATTI DI MARKETING, ACCORDI DI INCENTIVAZIONE, ACCORDI CON
TOUR OPERATOR, A FIRMA SINGOLA, NEL LIMITE MASSIMO PER CIASCUN IMPEGNO FINO A
EURO 3.000.000,00 (TREMILIONI VIRGOLA ZERO ZERO);
N) SOTTOSCRIZIONE DI CONTRATTI DI ACQUISTO DI BENI O SERVIZI STRUMENTALI ALLE
ATTIVITA' E ALLE OPERAZIONI DELLA SOCIETA', INCLUSI, A TITOLO ESEMPLIFICATIVO E
NON ESAUSTIVO, CONTRATTI DI HANDLING, ACCORDI RELATIVI ALL'UTILIZZO DI
INFRASTRUTTURE E SERVIZI AEROPORTUALI, CONTRATTI RELATIVI A SERVIZI ACCESSORI
ALLE OPERAZIONI DI VOLO E GROUND, SERVIZI DI ADDESTRAMENTO, CONTRATTI DI
FORNITURA, A FIRMA SINGOLA, NEL LIMITE MASSIMO PER CIASCUN IMPEGNO FINO A EURO
5.000.000,00 (CINQUEMILIONI VIRGOLA ZERO ZERO);
O) PARTECIPAZIONE A BANDI, GARE, APPALTI, ASSEGNAZIONE DI ROTTE E ACQUISIZIONI
DI FONDI PUBBLICI SENZA LIMITE DI IMPEGNO;
P) STIPULA DI CONTRATTI DI CONSULENZA AVENTI IMPORTO NON SUPERIORE A EURO
500.000,00 (CINQUECENTOMILA VIRGOLA ZERO ZERO);
Q) ASSUMERE AFFIDAMENTI BANCARI (CASSA, CREDITO DI FIRMA, HEDGING ECC.)
CONCESSI A TERMINE E/O A REVOCA E RICHIEDERE IL RILASCIO E/O LA PROROGA DI
FIDEIUSSIONI O ALTRE GARANZIE, SOTTOSCRIVENDO LA RELATIVA DOCUMENTAZIONE
CONTRATTUALE, IL TUTTO NEL LIMITE DI EURO 5.000.000,00 (CINQUEMILIONI VIRGOLA
ZERO ZERO) PER OPERAZIONE;
R) EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI NELLE SALE CAMBI RELATIVAMENTE A OPERAZIONI SU
VALUTE, CARBURANTE, TITOLI AZIONARI E SUI TASSI D'INTERESSE SEMPRE E COMUNQUE
NELL'AMBITO DELLE DELIBERE ASSUNTE DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PER TALI
OPERAZIONI;
S) ESECUZIONE, SOTTOSCRIZIONE E PRESENTAZIONE PER CONTO DELLA SOCIETA' DI
QUALSIASI MODULO, DOCUMENTO, CERTIFICATO, DICHIARAZIONE E ISTANZA CHE SI
RENDESSERO NECESSARI AI FINI DELL'OTTENIMENTO DI TUTTI I PERMESSI, LE
REGISTRAZIONI, LE AUTORIZZAZIONI E LE LICENZE PREVISTE DALLA LEGGE E DALLE
AUTORITA' LOCALI (INCLUSE A TITOLO ESEMPLIFICATIVO E NON ESAUSTIVO AUTORITA'
FISCALI, ENTI GOVERNATIVI E MINISTERIALI, AUTORITA' DOGANALI, AEROPORTI,
AUTORITA' DELL'AVIAZIONE CIVILE), RELATIVE ALLE OPERAZIONI DI AIR ITALY PRESSO

Fascicolo societa' di capitale • 21 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

GLI SCALI ESTERI;


T) DEFINIZIONE DELLE POLITICHE COMMERCIALI (NETWORK OPERATIVO, E POLITICHE DI
MARKETING, DISTRIBUZIONE, INTERMEDIAZIONE, TARIFFE E COMUNICAZIONE).
4) COMUNICAZIONE ESTERNA
U) SOVRINTENDERE ALL'ATTIVITA' DI INVESTOR RELATIONS E GESTIONE DELLE RELAZIONI
ESTERNE E STAMPA DELLA SOCIETA', IVI INCLUSA LA PUBBLICAZIONE DEI COMUNICATI
STAMPA;
V) GESTIONE E COORDINAMENTO DELLE ATTIVITA' DI PUBBLICHE RELAZIONI PER CONTO
DELLA SOCIETA'.
5) GOVERNANCE E COMPLIANCE
W) ASSICURARE IL PIENO RISPETTO DELLE NORME E DEI REGOLAMENTI E PIU' IN
GENERALE DI TUTTA LA NORMATIVA APPLICABILE IN MATERIA DI TUTELA DELLA
CONCORRENZA;
X) ASSICURARE IL PIENO RISPETTO DELLE NORME E DEI REGOLAMENTI IN MATERIA DI
"OWNERSHIP AND CONTROL" DEI VETTORI COMUNITARI;
Y) COMPIERE, AVVALENDOSI DI OPPORTUNA ORGANIZZAZIONE, TUTTI GLI ATTI NECESSARI
AD ASSICURARE IL COMPLETO RISPETTO DI TUTTE LE NORME CIVILI, PENALI ED
AMMINISTRATIVE VIGENTI IN MATERIA DI SICUREZZA, SALUTE DEI LAVORATORI SUL LUOGO
DI LAVORO, IGIENE DELL'AMBIENTE DI LAVORO E PREVENZIONE INCENDI, CURANDO
ALTRESI' CHE LE DISPOSIZIONI IMPARTITE VENGANO ESEGUITE E CHE QUESTE SIANO
COSTANTEMENTE AGGIORNATE SOTTO IL PROFILO TECNICO E GIURIDICO IN BASE ALLA
EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA.
6) SUB-DELEGA
Z) NOMINA E REVOCA DI UNO O PIU' DIPENDENTI DELLA SOCIETA' PER OPERARE SUI
CONTI CORRENTI BANCARI, SEMPRE CON FIRMA ABBINATA CON IL CHIEF OPERATING
OFFICER O CON IL PRESIDENTE, CON LE MODALITA' CHE DI VOLTA IN VOLTA LO STESSO
SPECIFICHERA' NELLA DELEGA E COMUNQUE NEI LIMITI DI EURO 2.000.000,00
(DUEMILIONI VIRGOLA ZERO ZERO);
AA) NOMINA E REVOCA DI PROCURATORI SPECIALI PER UNA SERIE DI AFFARI O PER
SPECIFICI AFFARI, ANCHE A FIRMA SINGOLA, OVE PRECISATO, OVVERO A FIRMA ABBINATA
TRA DI LORO NOMINATI PROCURATORI, IL TUTTO COMUNQUE ENTRO I LIMITI DEI POTERI
CONFERITI AL CHIEF OPERATING OFFICER.
7) ALTRO
IL CHIEF OPERATING OFFICER POTRA' ALTRESI':
- CURARE, FERME RESTANDO LE DISPOSIZIONI DELL'ARTICOLO 2381 DEL CODICE CIVILE
IN MERITO, CHE L'ASSETTO ORGANIZZATIVO, AMMINISTRATIVO E CONTABILE SIA ADEGUATO
ALLA NATURA E ALLE DIMENSIONI DELL'IMPRESA;
- RIFERIRE AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E AL COLLEGIO SINDACALE CON
PERIODICITA' ALMENO TRIMESTRALE SUL GENERALE ANDAMENTO DELLA GESTIONE E SULLA
SUA PREVEDIBILE EVOLUZIONE, SULLE OPERAZIONI DI MAGGIOR RILIEVO PER DIMENSIONI
E CARATTERISTICHE EFFETTUATE DALLA SOCIETA' E DALLE SUE CONTROLLATE NONCHE' IN
MERITO ALL'ASSETTO ORGANIZZATIVO, AMMINISTRATIVO E CONTABILE;
- PROPORRE AL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE TUTTE LE INIZIATIVE CHE RITERRA'
UTILI NELL'INTERESSE DELLA SOCIETA' CON RIFERIMENTO A:
-- LINEE GENERALI DI INDIRIZZO STRATEGICO, ORGANIZZATIVO ED OPERATIVO DELLA
SOCIETA' E DELLE CONTROLLATE;
-- LINEE GENERALI PER ACQUISTO, NOLEGGIO, LOCAZIONE ATTIVA E PASSIVA E VENDITA
DI AEROMOBILI;
-- LINEE GENERALI E D'INDIRIZZO RELATIVE ALLA COPERTURA/MITIGAZIONE DEI RISCHI
FINANZIARI (CARBURANTE TASSI DI CAMBIO, TASSI D'INTERESSE);
-- ELABORAZIONE DEL PIANO INDUSTRIALE PLURIENNALE (STRATEGIA, BASI OPERATIVE,
RELAZIONI INDUSTRIALI, INVESTIMENTI, ECC.);
-- IMMAGINE CORPORATE E CORPORATE GOVERNANCE;
-- ALLEANZE STRATEGICHE CON ALTRI VETTORI;
-- PROGRAMMI OPERATIVI E RELATIVO BUDGET SU BASE ANNUALE E/O DI MEDIO PERIODO.
LA SOCIETA' MANDANTE MANTIENE IL POTERE DI REVOCA DELLA PRESENTE PROCURA.

9 Società o enti che esercitano attività di direzione e coordinamento


Controllanti
Denominazione Codice Fiscale Tipo Dichiarazione
ALISARDA S.P.A. 05875940156 cessazione totale controllo
AQA HOLDING S.P.A. 09597460964 inizio controllo

Ultima dichiarazione

Fascicolo societa' di capitale • 22 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

dichiarazione di modifica controllo Data dichiarazione: 28/09/2017


Data protocollo: 30/10/2017
Numero protocollo: SS-2017-35970
Tipo elenco: modifica controllo
controllante ALISARDA S.P.A.
Codice fiscale: 05875940156
Numero repertorio economico amministrativo: SS 128928
Data riferimento direzione/coordinamento: 29/12/2014
Tipo dichiarazione cessazione totale controllo
Tipo direzione/coordinamento: maggioranza voti esercitabili
controllante AQA HOLDING S.P.A.
Codice fiscale: 09597460964
Numero repertorio economico amministrativo: MI 2101070
Data riferimento direzione/coordinamento: 28/09/2017
Tipo dichiarazione inizio controllo
Tipo direzione/coordinamento: maggioranza voti esercitabili

10 Trasferimenti d'azienda, fusioni, scissioni, subentri


Trasferimenti d'azienda e compravendite
Tipo di atto Data atto Nr protocollo Cedente Cessionario
conferimento 25/02/2010 SS-2010-4421 AIR ITALY S.P.A. MERIDIANA MAINTE[..]
C.F. 05763070017 C.F. 02369690900
conferimento 25/02/2010 SS-2010-4996 ALISARDA S.P.A. AIR ITALY S.P.A.
C.F. 05875940156 C.F. 05763070017
compravendita 21/02/2018 VA-2018-10170 AIR ITALY FLEET [..] AIR ITALY S.P.A.
C.F. 02509350126 C.F. 05763070017
cessione sotto 19/09/2018 SS-2018-24512 MERIDIANA MAINTE[..] AIR ITALY S.P.A.
condizione sospensiva C.F. 02369690900 C.F. 05763070017

accertamento di 15/11/2018 SS-2018-27352 MERIDIANA MAINTE[..] AIR ITALY S.P.A.


avveramento C.F. 02369690900 C.F. 05763070017
condizione

Trasferimenti di proprietà o
godimento d'azienda

conferimento Data atto: 25/02/2010 Data deposito: 10/03/2010


estremi della pratica Data protocollo: 10/03/2010 Numero protocollo: SS-2010-4421
estremi ed oggetto dell'atto Notaio: ZBBFPP57L05F205D
Numero repertorio: 60374/9300
Cedente: AIR ITALY S.P.A.
Codice fiscale: 05763070017
Denominazione del soggetto alla data della denuncia: MERIDIANA FLY S.P.A.
Cessionario: MERIDIANA MAINTENANCE S.P.A.
Codice fiscale: 02369690900

conferimento Data atto: 25/02/2010 Data deposito: 19/03/2010


estremi della pratica Data protocollo: 19/03/2010 Numero protocollo: SS-2010-4996
estremi ed oggetto dell'atto Notaio: ZBBFPP57L05F205D
Numero repertorio: 60375/9301
Cedente: ALISARDA S.P.A.
Codice fiscale: 05875940156
Denominazione del soggetto alla data della denuncia: MERIDIANA S.P.A.

Fascicolo societa' di capitale • 23 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Cessionario: AIR ITALY S.P.A.


Codice fiscale: 05763070017
Denominazione del soggetto alla data della denuncia: MERIDIANA FLY S.P.A.

compravendita Data atto: 21/02/2018 Data deposito: 01/03/2018


estremi della pratica Data protocollo: 01/03/2018 Numero protocollo: VA-2018-10170
estremi ed oggetto dell'atto Notaio: ZABBAN FILIPPO
Numero repertorio: 71016/13581
Cedente: AIR ITALY FLEET MANAGEMENT COMPANY S.P.A., IN FORMA
ABBREVIATA "AIFMC S.P.A."
Codice fiscale: 02509350126
Denominazione del soggetto alla data della denuncia: AIR ITALY S.P.A.
Cessionario: AIR ITALY S.P.A.
Codice fiscale: 05763070017
Denominazione del soggetto alla data della denuncia: MERIDIANA FLY S.P.A.

cessione sotto condizione Data atto: 19/09/2018 Data deposito: 17/10/2018


sospensiva
estremi della pratica Data protocollo: 17/10/2018 Numero protocollo: SS-2018-24512
estremi ed oggetto dell'atto Notaio: ZABBAN FILIPPO
Numero repertorio: 71488/13773
Cedente: MERIDIANA MAINTENANCE S.P.A.
Codice fiscale: 02369690900
Cessionario: AIR ITALY S.P.A.
Codice fiscale: 05763070017

accertamento di avveramento Data atto: 15/11/2018 Data deposito: 22/11/2018


condizione
estremi della pratica Data protocollo: 22/11/2018 Numero protocollo: SS-2018-27352
estremi ed oggetto dell'atto Notaio: ZBBFPP57L05F205D
Numero repertorio: 71637/13850
Cedente: MERIDIANA MAINTENANCE S.P.A.
Codice fiscale: 02369690900
Cessionario: AIR ITALY S.P.A.
Codice fiscale: 05763070017

11 Attività, albi ruoli e licenze

Data d'inizio dell'attività dell'impresa 23/10/1990


Attività prevalente TRASPORTI AEREI DI LINEA DI PASSEGGERI

Attività

inizio attività Data inizio dell'attività dell'impresa: 23/10/1990


(informazione storica)

attività prevalente esercitata TRASPORTI AEREI DI LINEA DI PASSEGGERI

dall'impresa

attivita' esercitata nella sede TRASPORTI AEREI NON DI LINEA DI PASSEGGERI, VOLI CHARTER (DI LINEA E NON DI LI-
NEA - DAL 23/10/1990); TRASPORTI AEREI DI LINEA DI PASSEGGERI, TRASPORTI AEREI
legale
DI MERCI (DAL 28/2/2010)

Fascicolo societa' di capitale • 24 di 130


Registro Imprese
Archivio ufficiale della CCIAA AIR ITALY S.P.A.
Documento n . T 325296278 Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

classificazione ATECORI 2007 Codice: 51.10.1 - trasporto aereo di linea di passeggeri


dell'attività Importanza: primaria Registro Imprese
(classificazione desunta dall’attività Data inizio: 28/02/2010
dichiarata)
Codice: 51.10.2 - trasporto aereo non di linea di passeggeri; voli charter
Importanza: secondaria Registro Imprese
Data inizio: 23/10/1990

Codice: 51.21 - trasporto aereo di merci


Importanza: secondaria Registro Imprese
Data inizio: 28/02/2010

Addetti Numero addetti dell'impresa rilevati nell'anno 2019


(elaborazione da fonte INPS) (Dati rilevati al 31/03/2019)

I trimestre
Collaboratori 2

12 Sedi secondarie ed unita' locali

Sede Secondaria n. SS/2 RM 275.194, JAMAICA, NY 11430 NEW YORK STATI UNITI
AMERICA
Unita' Locale n. VA/1 SOMMA LOMBARDO (VA) CAP 21019

Sede Secondaria n. SS/2


indirizzo NEW YORK
RM 275.194, JAMAICA, NY 11430 STATI UNITI AMERICA
JFK INTERNATIONAL AIRPORT TER4
preposto della sede secondaria FAVANO SANTO
Nato a REGGIO DI CALABRIA (RC) il 10/02/1966
Codice fiscale: FVNSNT66B10H224B
Domicilio: OLBIA (SS) CENTRO DIREZIONALE * 07026 AEROPORTO COSTA
SMERALDA

carica preposto della sede secondaria


Nominato con atto del 12/09/2005
Durata in carica: fino alla revoca
poteri AL PREPOSTO ALLA SEDE SECONDARIA VENGONO ATTRIBUITI TUTTI I POTERI DI
ORIDINARIA AMMINISTRAZIONE DELLA SEDE SECONDARIA MEDESIMA

Unita' Locale n. VA/1 Ufficio


informazioni estratte dal Registro Data apertura: 11/09/1995
Imprese di VARESE
indirizzo SOMMA LOMBARDO (VA)
CAP 21019
AEROPORTO MALPENSA
Telefono: 011 4704444
estremi di iscrizione Numero Repertorio Economico Amministrativo: VA - 242608
Classificazione ATECORI 2007 Codice: 51.10.1 - trasporto aereo di linea di passeggeri
dell'attività Importanza: prevalente svolta dall'impresa
(classificazione desunta dall’attività
dichiarata)

Fascicolo societa' di capitale • 25 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

13 Aggiornamento impresa
Data ultimo protocollo 23/07/2019

14 Allegati

Bilancio

Atto
711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO
Data chiusura esercizio 31/12/2018
AIR ITALY S.P.A.

Sommario

Capitolo 1 - NOTA INTEGRATIVA


Capitolo 2 - BILANCIO
Capitolo 3 - VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA
Capitolo 4 - RELAZIONE GESTIONE
Capitolo 5 - RELAZIONE DI CERTIFICAZIONE
Capitolo 6 - RELAZIONE SINDACI
Capitolo 7 - PROCURA

Fascicolo societa' di capitale • 26 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Capitolo 1 - NOTA INTEGRATIVA

NOTE ILLUSTRATIVE
BILANCIO SEPARATO
AL 31 DICEMBRE 2018

AIR ITALY S.P.A.


Società a Socio Unico assoggettata a direzione e coordinamento di AQA Holding S.p.A. ai sensi
dell'articolo 2497-bis C.C.
Sede legale in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda
Capitale Sociale Euro 133.913,25 i.v.
Partita IVA 03184630964
Codice Fiscale e n. iscrizione Registro Imprese di Sassari 05763070017
www.airitaly.com

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 1

Fascicolo societa' di capitale • 27 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

6. NOTE ILLUSTRATIVE AL BILANCIO SEPARATO DI AIR ITALY S.P.A.

6.1. Principi contabili e criteri di valutazione

6.1.1. Considerazioni generali

Il presente bilancio separato al 31 dicembre 2018 viene redatto in Euro che è la moneta di conto in cui opera la Società.
Esso è redatto secondo i principi contabili internazionali adottati dall’Unione Europea.

I prospetti di Conto Economico Complessivo e di Situazione Patrimoniale e Finanziaria sono presentati in unità di Euro,
tenuto conto degli arrotondamenti delle singole voci, mentre il Rendiconto Finanziario viene presentato in migliaia di
Euro, così come i valori riportati nelle Note Illustrative, salvo dove diversamente indicato.

Per quanto riguarda gli schemi di bilancio, la Società presenta il prospetto di Situazione Patrimoniale e Finanziaria con
la distinzione delle attività e passività tra correnti e non correnti, mentre il Conto Economico Complessivo prevede la
classificazione dei ricavi e dei costi per natura, forma ritenuta più rappresentativa rispetto alla forma cosiddetta “per
funzione”. Il prospetto delle variazioni di patrimonio netto include tutte le variazioni di patrimonio netto rilevate. Il
rendiconto finanziario è redatto utilizzando il metodo di esposizione “indiretto”.

Un’attività/passività è classificata come corrente quando soddisfa uno dei seguenti criteri:
- ci si aspetta che sia realizzata/estinta o si prevede che sia venduta o utilizzata nel normale ciclo operativo della
Società o
- sia posseduta principalmente per essere negoziata oppure
- si prevede che si realizzi/estingua entro 12 mesi dalla data di chiusura del bilancio.
In mancanza di tutte e tre le condizioni, le attività/passività sono classificate come non correnti.

Nelle note del conto economico complessivo sono commentati, ove del caso, proventi e oneri di natura straordinaria o
non ricorrente o che derivano da fatti che non si ripetono frequentemente nell’ordinaria gestione del Gruppo.

Con riferimento alla identificazione in linee separate dei rapporti con parti correlate non sono stati inseriti specifici schemi
di conto economico, stato patrimoniale e rendiconto finanziario con evidenza dei rapporti con parti correlate, in quanto
ritenuti non significativi allo scopo di rendere leggibile il bilancio.

Si precisa, in merito ai Prospetti Contabili, che il prospetto riepilogativo dei rapporti patrimoniali ed economici con parti
correlate relativi all’esercizio è riportato al successivo paragrafo 6.11 - Rapporti con parti correlate, con evidenza
dell’incidenza di tali rapporti rispetto alla voce di bilancio complessivamente considerata.

Si precisa che il bilancio separato è oggetto di revisione contabile da parte di Deloitte & Touche S.p.A..

6.1.2. Principi contabili, criteri di valutazione e uso di stime adottati nella redazione del
bilancio

Il presente bilancio separato chiuso al 31 dicembre 2018, è stato predisposto in conformità ai Principi Contabili
Internazionali IAS / IFRS emessi dall'International Accounting Standards Board (“IASB”) e omologati dall’Unione
Europea, nonché dei provvedimenti emanati in attuazione dell’art. 9 del D. Lgs. n. 38/2005. Con “IFRS” si intendono
anche gli International Accounting Standards (“IAS”) tuttora in vigore, nonché tutti i documenti interpretativi emessi
dall’International Financial Reporting Interpretations Committee (“IFRIC”).

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 86

Fascicolo societa' di capitale • 28 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Di seguito sono presentati i principi contabili, i criteri di valutazione e l’uso di stime adottati dalla Società ai fini della
redazione del bilancio separato al 31 dicembre 2018.

I più importanti principi contabili adottati sono i seguenti:

Attività non correnti


Attività immateriali

L’avviamento derivante da aggregazioni aziendali è inizialmente iscritto al costo alla data di acquisizione. L’avviamento
non è ammortizzato, ma viene sottoposto annualmente, o più frequentemente se specifici eventi o cambiamenti nelle
circostanze indicano una possibile perdita di valore, a verifiche per identificare eventuali riduzioni di valore (“impairment
test”). Dopo la rilevazione iniziale, l’avviamento è valutato al costo al netto delle eventuali perdite di valore accumulate.
Al momento della cessione di una parte o dell’intera azienda precedentemente acquisita e dalla cui acquisizione era
emerso un avviamento, nella determinazione della plusvalenza o della minusvalenza da cessione si tiene conto del
corrispondente valore residuo dell’avviamento.
Sono altresì iscritte tra le attività immateriali i costi, inclusivi degli oneri accessori, sostenuti per l’acquisizione di risorse
prive di consistenza fisica a condizione che il loro ammontare sia quantificabile in modo attendibile ed il bene sia
chiaramente identificabile e controllato dalla Società.
Sono iscritte al costo di acquisto o di produzione inclusivo degli oneri accessori ed assoggettate ad ammortamento in
base al loro periodo di utilità futura. Se risulta una perdita durevole di valore, l’attività immateriale viene
corrispondentemente svalutata secondo i criteri indicati nel successivo principio “perdita di valore di attività immateriali,
materiali e delle partecipazioni”.
Vengono di seguito indicati i periodi di ammortamento adottati per le varie voci delle immobilizzazioni immateriali:
-le concessioni licenze, marchi e diritti simili sono ammortizzati per un periodo di cinque/dieci anni;
-i costi relativi alla predisposizione del sito web sono ammortizzati in cinque anni.
La vita utile e il criterio di ammortamento sono rivisti periodicamente e, ove si riscontrassero rilevanti cambiamenti
rispetto alle assunzioni adottate in precedenza, la quota di ammortamento viene rettificata con il metodo “prospettico”.

Investimenti immobiliari
Gli investimenti immobiliari sono costituiti dai beni immobili detenuti al fine di conseguire canoni di locazione o per il relativo
apprezzamento.
Gli investimenti immobiliari sono inizialmente iscritti al costo comprensivo degli oneri accessori all’acquisizione.

Successivamente, il principio IAS 40 consente la valutazione dei cespiti facenti parte di tale categoria al fair value, rilevando a conto
economico, alla voce “Proventi e Oneri non operativi” gli effetti derivanti da variazioni del fair value dell’investimento immobiliare o al
costo (cost model).
Il costo è definito come l’esborso di cassa pagato o il fair value del corrispettivo pagato per acquistare un asset al momento della sua
acquisizione o costruzione.
La Società ha deciso di adottare il
cost model per la valutazione degli investimenti immobiliari. L’ammortamento viene calcolato a
quote costanti sulla base di un’aliquota pari al 2%.

Attività materiali

Le attività materiali relative agli aeromobili, alle manutenzioni incrementali e al materiale di rotazione di proprietà sono
iscritte all’interno della voce “Flotta” di cui si è ritenuto appropriato fornire un’esposizione separata in considerazione
della significatività della voce rispetto alla voce “Altri Immobili, Impianti e Macchinari” che accoglie tutte le altre attività
materiali.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 87

Fascicolo societa' di capitale • 29 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Le attività materiali sono iscritte a condizione che il costo sia attendibilmente determinabile e che i relativi benefici
economici futuri possano essere usufruiti dalla Società.
Sono iscritte al costo di acquisto o di produzione, comprensivo degli oneri accessori e dei costi diretti e indiretti per la
quota ragionevolmente imputabile al bene. I contributi ottenuti a fronte di investimenti sono rilevati nel conto economico
lungo il periodo necessario per correlarli con i relativi costi e sono dedotti direttamente dagli stessi. Qualora risulti una
perdita durevole di valore, l’attività materiale viene corrispondentemente svalutata secondo i criteri indicati nel successivo
principio “perdita di valore di attività immateriali e materiali”.

Le immobilizzazioni sono sistematicamente ammortizzate a quote costanti sulla base di aliquote economico-tecniche
determinate in relazione alle residue possibilità di utilizzo dei beni. I beni composti di componenti con vita utile differente
sono considerati separatamente nella determinazione dell’ammortamento. La vita utile ed il criterio di ammortamento
sono rivisti periodicamente e, ove si riscontrassero rilevanti cambiamenti rispetto alle assunzioni adottate in precedenza,
la quota di ammortamento viene rettificata con il metodo “prospettico”.
La vita utile del bene è oggetto generalmente di conferma annuale e viene modificata nel caso in cui nel periodo siano
effettuate manutenzioni incrementative o sostituzioni che varino la vita utile dell’investimento principale.

Le spese incrementative e di manutenzione che producono un significativo e tangibile incremento della capacità
produttiva o della sicurezza delle attività materiali o che comportano un allungamento della vita utile delle stesse,
vengono capitalizzate e portate ad incremento dell’attività materiale su cui vengono realizzate. I costi di manutenzione
aventi natura ordinaria sono imputati direttamente a conto economico.
Le aliquote applicate sono ridotte, per gli incrementi di periodo, in base all’effettiva entrata in funzione dei cespiti.
L’ammortamento comincia quando le attività sono pronte per l’uso.

In particolare, le aliquote di ammortamento utilizzate sono le seguenti:


- terreni non ammortizzati
- fabbricati 50 anni 2%
- costruzioni leggere 10 anni 10%
- impianti 10 anni 10%
- attrezzature 7 anni 14,3%
- aerei e motori di proprietà 25 anni 4%
- componenti rotabili 8,3 anni 12%
- macchine elaborazione dati 5 anni 20%
- mobili e macchine per ufficio 8,3 anni 12%
- mezzi di trasporti interno 5 anni 20%
- autovetture 4 anni 25%
- sistemi di comunicazione 5 anni 20%
- le modifiche, le standardizzazioni e le spese di riconsegna sugli aeromobili in flotta sono ammortizzate sulla base della durata del
contratto di locazione operativa.

In relazione in particolare alla flotta di proprietà i periodi di ammortamento sono i seguenti:

- Cellula / motori 25 anni

- Manutenzioni cellula / motori da 3 a 10 anni

- Materiale rotabile 8,3 anni

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 88

Fascicolo societa' di capitale • 30 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Le migliorie su beni di terzi sono classificate tra le immobilizzazioni materiali, in base alla natura del costo sostenuto. Il
periodo di ammortamento corrisponde al minore tra la vita utile residua dell’immobilizzazione materiale e la durata del
contratto.
I costi sostenuti per le revisioni periodiche effettuate sui motori e sulle cellule di proprietà sono rilevati ad incremento del
valore contabile del bene a cui si riferiscono, separatamente dalle parti fisiche e sono ammortizzati rispettivamente per
il periodo di validità della manutenzione ciclica o lungo la durata del contratto di locazione operativa dell’aeromobile.
L’eventuale valore contabile netto del costo della precedente verifica è eliminato contabilmente, indipendentemente dal
fatto che il costo della revisione precedente fosse esplicitamente menzionato nella transazione in cui l’elemento è stato
acquistato o costruito. In questo caso il costo stimato di un’analoga verifica futura è utilizzato come indicazione di quale
fosse il costo della revisione del componente esistente quando l’elemento fu acquistato o costruito.

L’ammortamento dell’aeromobile è determinato sulla base dell’approccio per componenti.


I contratti di locazione sono classificati come locazioni finanziarie ogni qualvolta i termini del contratto sono tali da
trasferire sostanzialmente tutti i rischi e i benefici della proprietà al locatario. Tutte le altre locazioni sono considerate
operative.
Le attività oggetto di contratti di locazione finanziaria sono rilevate come attività della Società al loro
fair value alla data
di stipulazione del contratto, rettificato degli oneri accessori alla stipula del contratto e degli eventuali oneri sostenuti per
il subentro nel contratto, oppure, se inferiore, al valore attuale dei pagamenti minimi dovuti per il contratto di locazione.
La corrispondente passività verso il locatore è inclusa nello stato patrimoniale come passività finanziaria. I pagamenti
per i canoni di locazione sono suddivisi fra quota capitale e quota interessi in modo da raggiungere un tasso di interesse
costante sulla passività residua. Gli oneri finanziari sono direttamente imputati al conto economico dell’esercizio.
I costi per canoni di locazione derivanti da locazioni operative sono iscritti a quote costanti in base alla durata del
contratto. I benefici ricevuti o da ricevere o corrisposti o da corrispondere a titolo di incentivo per entrare in contratti di
locazione operativa sono anch’essi iscritti a quote costanti sulla durata del contratto.

Partecipazioni

Le partecipazioni in imprese controllate collegate e in altre imprese sono iscritte al costo (in mancanza di un valore di
fair value ragionevolmente determinabile), rettificato in presenza di perdite di valore. La differenza positiva, emergente
all’atto dell’acquisto, tra il costo di acquisizione e la quota di patrimonio netto a valori correnti della partecipata di
competenza della Società è, pertanto, inclusa nel valore di carico della partecipazione. Eventuali svalutazioni di tale
differenza positiva (che rappresenta l’avviamento riconosciuto alla attività della partecipata all’atto della acquisizione)
non sono ripristinate negli esercizi successivi anche qualora vengano meno le condizioni che avevano portato alla
svalutazione. Qualora l’eventuale quota di pertinenza della Società delle perdite della partecipata ecceda il valore
contabile della partecipazione, si procede ad azzerare il valore della partecipazione e la quota delle ulteriori perdite è
rilevata come fondo nel passivo nel caso in cui la società abbia l’obbligo di risponderne.
I dividendi ricevuti sono riconosciuti a conto economico nel momento in cui è stabilito il diritto a riceverne il pagamento,
solo se derivanti dalla distribuzione di utili successivi all’acquisizione della partecipata. Qualora, invece, derivino dalla
distribuzione di riserve della partecipata antecedenti l’acquisizione, tali dividendi sono iscritti a riduzione del costo della
partecipazione stessa.
Nel caso di partecipazioni ad imprese a controllo congiunto (imprese su cui la Società ha la condivisione del controllo
stabilita contrattualmente, oppure per cui esistono accordi contrattuali con i quali due o più parti intraprendono un’attività
economica sottoposta a controllo congiunto) le stesse sono contabilizzate con il metodo del patrimonio netto a partire
dalla data in cui inizia il controllo congiunto fino al momento in cui lo stesso cessa di esistere.

Perdita di valore di attività materiali, immateriali e delle partecipazioni

A ogni data di riferimento, la Società rivede il valore contabile delle proprie attività materiali, immateriali e delle
partecipazioni per determinare se vi siano indicazioni che queste attività abbiano subìto riduzioni di valore. Qualora

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 89

Fascicolo societa' di capitale • 31 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

queste indicazioni esistano, viene stimato l’ammontare recuperabile di tali attività per determinare l’eventuale importo
della svalutazione. Qualora non sia possibile stimare il valore recuperabile di una attività separatamente identificata, la
Società effettua la stima del valore recuperabile della unità generatrice di flussi finanziari a cui l’attività stessa appartiene.
L’ammontare recuperabile è il maggiore fra il fair value al netto dei costi di vendita e il valore d’uso.
Il fair value è dato dal ricavo ottenibile dalla vendita in una libera transazione tra parti consapevoli e disponibili, al netto
degli oneri di diretta imputazione. A seconda dei casi, tale valore è determinato in base al prezzo pattuito se si è in
presenza di un accordo vincolante di vendita stabilito in una operazione tra parti indipendenti (al netto dei costi di
dismissione) ovvero al prezzo di mercato, dedotti i costi di vendita, se l’attività è commercializzata in un mercato attivo.
Un mercato può ragionevolmente considerarsi attivo in base alla frequenza delle operazioni ed in base ai volumi da
queste generate.
Nella determinazione del valore d’uso, i flussi di cassa futuri, riferiti ad una arco temporale non superiore a cinque anni,
sono stimati sulla base di assunzioni prudenziali basate sull’esperienza storica e operando previsioni cautelative circa
l’andamento futuro del settore di riferimento e sono scontati al loro valore attuale utilizzando un tasso al lordo delle
imposte che riflette le valutazioni correnti di mercato del valore del denaro e dei rischi specifici dell’attività; il valore
terminale è determinato sulla base della rendita perpetua.
Se l’ammontare recuperabile di un’attività (o di una unità generatrice di flussi finanziari) è stimato essere inferiore rispetto
al relativo valore contabile, esso è ridotto al minor valore recuperabile. Una perdita di valore è rilevata nel conto
economico immediatamente.
Quando una svalutazione non ha più ragione di essere mantenuta, il valore contabile dell’attività (o dell’unità generatrice
di flussi finanziari), ad eccezione dell’avviamento (che per le partecipazioni corrisponde alla differenza positiva,
emergente all’atto dell’acquisto, tra il costo di acquisizione e la quota di patrimonio netto a valori correnti della partecipata
di competenza della Società), è incrementato al nuovo valore derivante dalla stima del suo valore recuperabile, ma non
oltre il valore netto di carico che l’attività avrebbe avuto se non fosse stata effettuata la svalutazione per perdita di valore.
Il ripristino del valore è imputato al conto economico immediatamente.

Altre attività non correnti

Le altre attività finanziarie non correnti e gli altri crediti non correnti sono iscritti al valore nominale, coincidente con il
presunto valore di realizzo.

Attività e passività non correnti destinate alla vendita

Le attività non correnti (e i gruppi di attività destinati alla vendita) classificate come “detenute per la vendita” sono valutati
al minore tra il loro precedente valore di carico e il valore di mercato al netto dei costi di vendita.
Le attività non correnti (e i gruppi di attività destinati alla vendita) sono classificate come “detenuti per la vendita” quando
si prevede che il loro valore di carico sarà recuperato mediante un’operazione di cessione anziché tramite il loro utilizzo
nell’attività operativa dell’impresa. Questa condizione è rispettata solamente quando alla data di bilancio la vendita è
altamente probabile, l’attività (o il gruppo di attività) è disponibile per un’immediata vendita nelle sue condizioni attuali e
la Direzione ha preso un impegno per la vendita, che è destinata ad avvenire entro dodici mesi dalla data di
classificazione in questa voce.
Le attività non correnti (e i gruppi di attività destinati alla vendita) classificate come “detenute per la vendita” sono valutati
al minore tra il loro precedente valore di carico e il valore di mercato al netto dei costi di vendita. Dal momento in cui tali
attività vengono classificate come “detenute per la vendita”, le stesse non sono più ammortizzate.
Il risultato economico realizzato dall’esercizio delle attività e passività destinate alla vendita per i mesi intercorsi tra
l’ultimo bilancio di esercizio approvato e la data di cessione – in ottemperanza alle disposizioni dell’IFRS 5 – è classificato
nella linea “Risultato della dismissione di attività” unitamente agli effetti economici delle operazioni al netto degli oneri
accessori alla vendita.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 90

Fascicolo societa' di capitale • 32 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Attività e passività correnti

Rimanenze di magazzino

Le rimanenze, costituite dalle scorte di materiali tecnici, da materiali catering e dai biglietti di linea sono iscritte al costo
di acquisto specifico, ovvero al valore di realizzazione desumibile dall’andamento del mercato, se minore. Tale minor
valore non è mantenuto nei successivi esercizi se ne sono venuti meno i motivi e il ripristino di valore avviene, ove ne
ricorrano i presupposti, nei limiti del costo originario di acquisto.

Strumenti finanziari

Le attività e le passività finanziarie sono rilevate nel momento in cui la Società diviene parte delle clausole contrattuali
dello strumento.
Crediti commerciali

I crediti commerciali e gli altri crediti sono contabilizzati in base al metodo del costo ammortizzato e sono valutati sulla
base del modello di impairment introdotto dall’IFRS 9, basato sulla perdita attesa. Per i crediti commerciali il Gruppo
adotta un approccio alla valutazione di tipo semplificato (cd. “simplified approach”) che prevede la contabilizzazione di
una Expected Credit Loss (“ECL”) calcolata sull’intera vita del credito (cd. lifetime ECL).
Il valore dei crediti è esposto nella situazione patrimoniale-finanziaria al netto dei relativi fondi svalutazione. Le
svalutazioni effettuate ai sensi dell’IFRS 9 sono rilevate nel conto economico al netto degli eventuali effetti positivi legati
a rilasci o ripristini di valore.
Attività finanziarie

In accordo con quanto previsto dall’IFRS 9, le attività finanziarie del Gruppo sono classificate sulla base del modello di
business adottato per la gestione delle stesse e dei relativi flussi di cassa.

Le categorie identificate sono le seguenti:


d) Attività finanziarie valutate al costo ammortizzato: sono classificate in tale categoria le attività finanziarie per
le quali risultano verificati i seguenti requisiti: (i) l’attività è posseduta nel quadro di un modello di business il cui
obiettivo è il possesso dell’attività finalizzato alla raccolta dei flussi finanziari contrattuali; e (ii) i termini contrattuali
dell'attività prevedono flussi finanziari rappresentati unicamente da pagamenti del capitale e dell'interesse
sull'importo del capitale da restituire. Si tratta principalmente di crediti verso clienti, finanziamenti e altri crediti. I
crediti e i finanziamenti attivi sono inclusi nell’attivo corrente, ad eccezione di quelli con scadenza contrattuale
superiore ai dodici mesi rispetto alla data di bilancio che sono classificati nell’attivo non corrente. Ad eccezione
dei crediti commerciali che non contengono una componente finanziaria significativa, gli altri crediti ed i
finanziamenti sono inizialmente riconosciuti in bilancio al loro fair value incrementato di eventuali costi accessori
direttamente attribuibili alle transazioni che li hanno generati. I crediti commerciali che non contengono una
componente finanziaria significativa sono invece riconosciuti al prezzo definito per la relativa transazione
(determinato secondo il disposto del principio IFRS 15 Revenue from Contracts with Customers). In sede di
misurazione successiva, le attività appartenenti a tale categoria sono valutate al costo ammortizzato, utilizzando
il tasso di interesse effettivo. Gli effetti di tale misurazione sono riconosciuti tra i componenti finanziari di reddito.
Tali attività sono inoltre soggette al modello di impairment descritto al paragrafo “Crediti commerciali”.

e) Attività finanziarie al fair value con contropartita nel conto economico complessivo (“FVOCI”): sono
classificate in tale categoria le attività finanziarie per le quali risultano verificati i seguenti requisiti: (i) l’attività è
posseduta nel quadro di un modello di business il cui obiettivo è conseguito sia mediante la raccolta dei flussi
finanziari contrattuali che mediante la vendita dell’attività stessa; e (ii) i termini contrattuali dell'attività prevedono
flussi finanziari rappresentati unicamente da pagamenti del capitale e dell'interesse sull'importo del capitale da

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 91

Fascicolo societa' di capitale • 33 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

restituire. Tali attività vengono inizialmente riconosciute in bilancio al loro fair value incrementato di eventuali costi
accessori direttamente attribuibili alle transazioni che le hanno generate. In sede di misurazione successiva, la
valutazione effettuata in sede di iscrizione è riaggiornata ed eventuali variazioni di fair value sono riconosciute
all’interno del conto economico complessivo. Così come per la categoria precedente, tali attività sono soggette al
modello di impairment descritto al paragrafo “Crediti commerciali”.

f) Attività finanziarie al fair value con contropartita nel conto economico consolidato (“FVPL”): sono
classificate in tale categoria le attività finanziarie che non trovano classificazione in nessuna delle precedenti
categorie (i.e. categoria residuale). Trattasi principalmente di strumenti derivati e strumenti di capitale quotati e
non che il Gruppo non ha irrevocabilmente deciso di classificare come FVOCI al riconoscimento iniziale od in sede
di transizione. Le attività appartenenti a questa categoria sono classificate tra le attività correnti o non correnti a
seconda della loro scadenza e iscritte al fair value al momento della loro rilevazione iniziale. In particolare, le
partecipazioni in società non consolidate sulle quali il Gruppo non esercita un’influenza notevole risultano incluse
in tale categoria e iscritte nella voce Partecipazioni. I costi accessori sostenuti in sede di iscrizione dell’attività
sono imputati immediatamente nel conto economico consolidato. In sede di misurazione successiva, le attività
finanziarie FVPL sono valutate al fair value. Gli utili e le perdite derivanti dalle variazioni di fair value sono
contabilizzati nel conto economico consolidato nel periodo in cui sono rilevati, alla voce Altri proventi/(oneri) netti.

Le attività finanziarie non sono riclassificate successivamente all’iscrizione iniziale, a meno che la Società non cambi il
modello di business relativo alla gestione di tali attività.

Gli acquisti e le cessioni di attività finanziarie sono contabilizzati alla data di regolamento.

Le attività finanziarie sono rimosse dallo stato patrimoniale quando il diritto di ricevere i flussi di cassa derivanti dallo
strumento si è estinto e il Gruppo ha sostanzialmente trasferito tutti i rischi e i benefici relativi allo strumento stesso e il
relativo controllo.
Cassa e mezzi equivalenti

La voce relativa a “disponibilità liquide e mezzi equivalenti” include cassa e conti correnti bancari e depositi rimborsabili
a domanda e altri investimenti finanziari a breve termine ad elevata liquidità, che sono prontamente convertibili in cassa
e sono soggetti ad un rischio non significativo di variazione di valore.

Finanziamenti, mutui bancari e scoperti bancari

I finanziamenti, i mutui bancari fruttiferi e gli scoperti bancari sono inizialmente iscritti al fair value al netto dei costi
accessori di diretta imputazione e successivamente sono valutati al costo ammortizzato, applicando il criterio del tasso
effettivo di interesse. Se vi è un cambiamento dei flussi di cassa attesi il valore delle passività è ricalcolato per riflettere
tale cambiamento sulla base del valore attuale dei nuovi flussi di cassa attesi e del tasso interno di rendimento
inizialmente determinato. Tali debiti sono classificati tra le passività correnti, salvo che il Gruppo abbia un diritto
incondizionato a differire il loro pagamento per almeno 12 mesi dopo la data di riferimento.

I finanziamenti, i mutui bancari fruttiferi e gli scoperti bancari sono rimossi dal bilancio al momento della loro estinzione,
cioè quando tutti i rischi e gli oneri relativi allo strumento stesso, sono trasferiti, cancellati o estinti

Debiti commerciali

I debiti commerciali sono rilevati al valore nominale.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 92

Fascicolo societa' di capitale • 34 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Strumenti finanziari derivati

Nell’esercizio della propria attività la Società è esposta ai rischi di variazione dei tassi di cambio (prevalentemente
Euro/USD) e dei prezzi del carburante. Per minimizzare tali rischi, possono essere stipulati contratti derivati a copertura
sia di specifiche operazioni, sia di esposizioni complessive, avvalendosi degli strumenti offerti dal mercato.
Gli strumenti finanziari derivati sono valutati inizialmente al fair value. Dopo la rilevazione iniziale, i derivati sono valutati
al fair value e le relative variazioni sono solitamente contabilizzate nell'utile/(perdita) dell’esercizio.
La Società può designare alcuni strumenti finanziari derivati come strumenti di copertura per coprire la variabilità dei
flussi finanziari relativi a operazioni previste altamente probabili derivanti dalla fluttuazione dei tassi di cambio e dei
prezzi del carburante.

Fair value hedge – quando la copertura riguarda le variazioni di fair value di attività e passività iscritte in bilancio (“fair
value hedge”) sia le variazioni del fair value dello strumento di copertura sia le variazioni dell’oggetto della copertura
sono imputate al conto economico. Qualora la copertura non sia perfettamente efficace, ovvero siano rilevate
differenze tra le suddette variazioni, la parte “non efficace” rappresenta un onere/provento finanziario.

Cash flow hedge – Nel caso di coperture finalizzate a neutralizzare il rischio di variazioni nei flussi di cassa originati
dall’esecuzione futura di obbligazioni contrattualmente definite alla data di riferimento del bilancio (“Cash flow hedge”),
le variazioni del fair value dello strumento derivato registrate successivamente alla prima rilevazione sono
contabilizzate, limitatamente alla sola quota efficace, nel conto economico complessivo. Quando si manifestano gli
effetti economici originati dall’oggetto di copertura, la quota contabilizzata nel conto economico complessivo è riversata
nel conto economico. Qualora la copertura non sia perfettamente efficace, la variazione di fair value dello strumento
di copertura riferibile alla porzione inefficace dello stesso è immediatamente rilevata a conto economico. Se, durante
la vita di uno strumento derivato, il manifestarsi dei flussi di cassa previsti e oggetto della copertura non è più
considerato altamente probabile, la quota del conto economico complessivo relativa a tale strumento viene
immediatamente riversata nel conto economico dell’esercizio. Viceversa, nel caso lo strumento sia ceduto o non sia
più qualificabile come strumento di copertura efficace, la parte del conto economico complessivo rappresentativa delle
variazioni di fair value dello strumento, sino a quel momento rilevata, viene mantenuta quale componente del
patrimonio netto ed è riversata a conto economico seguendo il criterio di classificazione sopra descritto,
contestualmente al manifestarsi dell’operazione originariamente oggetto della copertura.

Al 31 dicembre 2018 il Gruppo non ha in essere operazioni che comportino l’utilizzo di strumenti finanziari derivati.

Benefici ai dipendenti successivi al rapporto di lavoro

I pagamenti per piani a contributi definiti sono imputati al conto economico nel periodo in cui essi sono dovuti.
Il “Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato” esprime il debito nei confronti dei dipendenti a fronte delle indennità
maturate alla data di riferimento in conformità alle leggi vigenti e agli accordi contrattuali in essere. Tale passività è
assimilata a un piano a benefici definiti, il cui costo è determinato utilizzando il metodo attuariale della proiezione
dell’unità di credito (Projected Unit Credit Method), effettuando le valutazioni attuariali alla fine di ogni esercizio. Gli utili
e le perdite attuariali sono riconosciuti nel prospetto di Conto Economico Complessivo, tra componenti di reddito quali
proventi e oneri definite “variazioni generate da transazioni con i non-soci”. Il costo relativo alle prestazioni di lavoro
passate è rilevato immediatamente nella misura in cui i benefici sono già maturati o altrimenti viene ammortizzato a
quote costanti entro il periodo medio nel quale si prevede che i benefici matureranno. La componente finanziaria relativa
ai suddetti piani è rilevata tra gli oneri e proventi finanziari.
Sino al 31 dicembre 2006 il fondo trattamento di fine rapporto (TFR) era considerato un piano a benefici definiti. La
disciplina di tale fondo è stata modificata dalla Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (“Legge Finanziaria 2007”) e successivi
Decreti e Regolamenti emanati nei primi mesi del 2007, che prevedono il versamento del TFR maturando a un’entità
separata (Fondi pensione o fondo tesoreria INPS). Alla luce di tali modifiche, e in particolare con riferimento alle società
con almeno 50 dipendenti, tale istituto è ora da considerarsi in base al principio IAS 19 un piano a benefici definiti
AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 93

Fascicolo societa' di capitale • 35 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

esclusivamente per le quote maturate anteriormente al 1° gennaio 2007 (e non ancora liquidate alla data di bilancio),
mentre successivamente a tale data esso è assimilabile ad un piano a contribuzione definita (c.d. defined contribution
plan).
Il diritto attribuito ai dipendenti ed agli ex dipendenti di acquistare un biglietto aereo a prezzi scontati rispetto al valore di
listino rappresenta un beneficio a lungo termine, la cui passività è valutata in bilancio secondo la metodologia di
valutazione attuariale prevista dallo IAS 19. Il fondo appositamente costituito (“Fondo biglietti agevolati”) viene rilasciato
periodicamente ad incremento del valore dei ricavi da vendita di biglietti ordinari.

Imposte

Le imposte sul reddito del periodo rappresentano la somma delle imposte correnti e differite.
Le imposte correnti sono basate sul risultato imponibile del periodo. Il reddito imponibile differisce dal risultato riportato
nel conto economico poiché esclude componenti positivi e negativi che saranno tassabili o deducibili in altri esercizi
(differenze temporanee di tassazione) ed esclude inoltre voci che non saranno mai tassabili o deducibili (differenze
permanenti di tassazione). La passività per imposte correnti è calcolata utilizzando le aliquote vigenti o di fatto vigenti
alla data di chiusura dell’esercizio.
Le imposte differite sono le imposte che la Società si aspetta di pagare o di recuperare sulle differenze temporanee fra
il valore contabile delle attività e delle passività e il corrispondente valore fiscale utilizzato nel calcolo dell’imponibile
fiscale. Le passività fiscali differite sono generalmente rilevate per tutte le differenze temporanee imponibili, mentre le
attività fiscali differite sono rilevate nella misura in cui si ritenga probabile che vi saranno imponibili fiscali in futuro sulla
base dei piani industriali approvati dalla Società. In particolare, il valore di carico delle attività fiscali differite è rivisto a
ogni data di riferimento e ridotto nella misura in cui non sia più probabile l’esistenza di sufficienti redditi imponibili tali da
consentire in tutto o in parte il recupero di tali attività.
Le imposte differite sono calcolate in base all’aliquota fiscale che la Società si aspetta sarà in vigore al momento del
realizzo dell’attività o dell’estinzione della passività. Le imposte differite sono imputate direttamente al conto economico
complessivo, ad eccezione di quelle relative alle transazioni generate con soci che sono rilevate direttamente a
patrimonio netto, nel qual caso anche le relative imposte differite sono anch’esse imputate al patrimonio netto.
Le attività e le passività fiscali differite sono compensate quando vi è un diritto legale a compensare le imposte correnti
attive e passive e quando si riferiscono a imposte dovute alla medesima autorità fiscale e la Società intende liquidare le
attività e le passività fiscali correnti su base netta.

Riconoscimento dei costi e ricavi


Le vendite relative al trasporto aereo sono contabilizzate nel momento in cui tale servizio viene fornito, al netto di
eventuali sconti riconosciuti ai client.
L’effettuazione del servizio è anche il momento in cui vengono contabilizzati i relativi costi, quali commissioni agli agenti,
commissioni di prenotazione e commissioni relative a carte di credito.
La parte di ricavi fatturata prima dell’effettuazione del servizio di trasporto è, pertanto, differita fino alla data di
effettuazione del volo.
Le provvigioni corrisposte alle agenzie per la vendita dei biglietti aerei sono addebitate al conto economico al momento
del riconoscimento del relativo ricavo.
I riaddebiti di costi sostenuti per conto di terzi sono rilevati a riduzione del costo cui si correlano. In particolare, le tasse
calcolate sulle vendite di biglietti per conto delle autorità aeroportuali e retrocesse dalla Società a queste ultime sono
contabilizzate su base netta secondo quanto previsto dall’IFRS 15.

Con riferimento ai biglietti per servizi di trasporto passeggeri di linea che, alla data di bilancio, risultano emessi ma non
ancora utilizzati o richiesti a rimborso, viene rilevato nella voce “Ricavi di Vendita” un provento (il c.d. “provento da
prepagato”) stimato sulla base della percentuale storicamente riscontrata di mancato utilizzo o rimborso da parte dei

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 94

Fascicolo societa' di capitale • 36 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

passeggeri dei medesimi biglietti emessi, al fine dell’integrale riconoscimento in bilancio dei ricavi secondo il criterio della
competenza temporale.
Gli interessi attivi e passivi sono rilevati in applicazione del principio della competenza temporale. I costi relativi
all’assunzione di prestiti sono imputati al conto economico nel momento in cui sono sostenuti. Gli oneri accessori
all’emissione di uno strumento finanziario o all’aumento di capitale sociale sono portati a diretta riduzione dell’ammontare
del finanziamento o dell’aumento di capitale a cui si riferiscono.

I dividendi sono riconosciuti quando sorge il diritto all’incasso da parte degli azionisti che normalmente avviene
nell’esercizio in cui si tiene l’assemblea della partecipata che delibera la distribuzione di utili.

Contributi

I contributi sono rilevati al fair value quando vi è la ragionevole certezza che saranno ricevuti e che saranno soddisfatte
le condizioni previste per l’ottenimento degli stessi. I contributi in conto esercizio sono rilevati integralmente a conto
economico nel momento in cui sono soddisfatte le condizioni di iscrivibilità. I contributi in conto impianti sono portati a
diretta riduzione del costo di acquisto del bene cui sono riferiti.

Accantonamenti a fondi rischi ed oneri

Gli accantonamenti a fondi rischi ed oneri sono effettuati quando la Società ha un’obbligazione presente (legale o
implicita) quale risultato di un evento passato ed è probabile che sarà richiesto l’impiego di risorse per adempiere
l’obbligazione. Gli accantonamenti sono stanziati quando può essere effettuata una stima attendibile sui costi richiesti
per adempiere l’obbligazione alla data di riferimento e sono attualizzati quando l’effetto è significativo.
Gli accantonamenti legati ai costi da sostenere al momento della riconsegna dell’aeromobile (quali verniciatura,
manutenzioni strutturali della cellula, etc) sono contabilizzati tra i fondi per rischi e oneri a partire dalla data di inizio del
contratto di locazione. La contropartita di tale fondo è iscritta tra le immobilizzazioni materiali ed è ammortizzata lungo
la durata del contratto di locazione.

Partite in moneta estera o soggette al “rischio cambio”

I crediti e i debiti espressi originariamente in valuta estera di Paesi non appartenenti all’area Euro sono convertiti in Euro
ai cambi in essere alla data delle relative operazioni. Le differenze cambio realizzate in occasione dell’incasso dei crediti
e del pagamento dei debiti in valuta estera sono iscritte al conto economico. Le immobilizzazioni in valuta sono iscritte
al tasso di cambio in essere al momento del loro acquisto o a quello inferiore alla data di chiusura del periodo se la
riduzione debba giudicarsi durevole.
Le attività e passività originariamente in valuta estera di Paesi non appartenenti all’area Euro ancora in essere a fine
esercizio, incluse anche le immobilizzazioni aventi natura monetaria, sono allineate al tasso di cambio a pronti alla data
di chiusura dell’esercizio e i relativi utili e perdite su cambi sono iscritti al conto economico e l’eventuale utile netto è
destinato in apposita riserva non distribuibile fino al realizzo.

Quote di emissione gas

Le quote di emissione gas assegnate alla Società, in seguito alle modifiche alla Direttiva 2003/87/CE e alla Delibera n.
27/2014 del Comitato Nazionale per la gestione della Direttiva, al fine di includere le attività di trasporto aereo nel sistema
comunitario di scambio delle quote di emissioni dei gas ad effetto serra - EU Emissions Trading System (“EU ETS”),
sono iscritte tra le Attività correnti al loro fair value alla data di bilancio, nel caso in cui la Società abbia un eccesso di
quote rispetto al fabbisogno determinato in relazione alle emissioni rilasciate nell’esercizio e vi sono le condizioni per il
riconoscimento di tale attività.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 95

Fascicolo societa' di capitale • 37 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Qualora invece il valore delle emissioni rilasciate ecceda, alla data di bilancio, quello delle emissioni assegnate, incluse
anche le eventuali emissioni acquisite, per l’eccedenza si stanzia un apposito fondo rischi. Le quote restituite
annualmente in relazione al quantitativo di emissioni di gas inquinanti rilasciate nell’atmosfera durante ciascun anno
civile saranno cancellate con contestuale utilizzo dell’eventuale fondo rischi stanziato nell’esercizio precedente.

Uso di stime

La redazione del bilancio separato e delle relative note illustrative richiede da parte della Direzione l’effettuazione di
stime, giudizi e di assunzioni che hanno effetto sui valori delle attività e delle passività di bilancio, sull’informativa relativa
ad attività e passività potenziali alla data di bilancio, nonché sul valore dei ricavi e dei costi riportati nel periodo
presentato. Le stime e le assunzioni utilizzate sono basate sull’esperienza e su altri fattori considerati rilevanti. I risultati
che si consuntiveranno potrebbero pertanto differire da tali stime. Le stime e le assunzioni sono riviste periodicamente
e gli effetti di ogni variazione a esse apportate sono riflesse a conto economico nel periodo in cui avviene la revisione di
stima se la revisione stessa ha effetti solo su tale esercizio, o anche negli esercizi successivi se la revisione ha effetti
sia sull’esercizio corrente, sia su quelli futuri. Le voci di bilancio principalmente interessate da tali situazioni di incertezza
sono le attività non correnti (attività immateriali e materiali), in particolare le partecipazioni, la flotta, oltre a crediti,
provento da prepagato, fondi rischi ed oneri, piani a benefici definiti e fiscalità differita.

Di seguito sono riepilogati i processi critici di valutazione e le assunzioni chiave utilizzate dalla Direzione nel processo
di applicazione dei principi contabili riguardo al futuro e che possono avere effetti significativi sui valori rilevati nel bilancio
o per i quali esiste il rischio che possano emergere rettifiche al valore contabile delle attività e passività nell’esercizio
successivo a quello di riferimento del bilancio.

Fondo svalutazione dei crediti

Il fondo svalutazione crediti riflette la stima della Direzione circa le perdite relative al portafoglio di crediti verso la clientela
finale.
La stima del fondo svalutazione crediti è basata sulle perdite attese da parte della Società determinate in funzione
dell’esperienza passata per crediti simili, degli scaduti correnti e storici, delle perdite e degli incassi, dell’attento
monitoraggio della qualità del credito e delle proiezioni circa le condizioni economiche e di mercato, in questo supportati
da pareri dei consulenti legali che rappresentano la Società nelle fasi pre-contenziose e contenziose.

Fondo rischi ed oneri

Il fondo rischi ed oneri è relativo alla stima della Direzione circa le probabili passività cui la Società stima di dover far
fronte nel contesto dei contenziosi in essere verso terze controparti, in particolare passeggeri, personale, fornitori e altre
parti.
La stima del fondo rischi ed oneri è basata sull’analisi puntuale delle differenti fattispecie al fine di determinare la
quantificazione del rischio di soccombenza per le cause più significative, con pareri forniti da consulenti legali che
rappresentano la Società nelle fasi pre-contenziose e contenziose, e per i minori contenziosi, vista la scarsa
significatività, anche sulla base dell’esperienza storica e di altre evidenze statistiche a supporto di valutazione del rischio.

Identificazione CGU e valore recuperabile delle attività non correnti

Le attività non correnti includono l’avviamento, la flotta e gli immobili, impianti e macchinari, altri beni e le attività
immateriali nonché le partecipazioni. La Direzione rivede periodicamente il valore contabile delle attività non correnti
detenute e utilizzate e delle attività che devono essere dismesse, quando fatti e circostanze richiedono tale revisione.
Tale attività è svolta utilizzando le stime dei flussi di cassa attesi e adeguati tassi di sconto per il calcolo del valore attuale
ovvero sulla stima del fair value delle medesime, al netto dei costi di vendita, basato anche su valutazioni effettuate con
il supporto di pareri di terzi esperti. Pertanto tale attività di revisione del valore contabile delle attività non correnti è
basata su un insieme di assunzioni ipotetiche relative a eventi futuri e azioni degli organi amministrativi della Società
che non necessariamente potrebbero verificarsi nei termini e nei tempi previsti.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 96

Fascicolo societa' di capitale • 38 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Attività per imposte anticipate e passività per imposte differite

La Società rileva le imposte correnti e differite/anticipate in funzione della normativa vigente. La rilevazione delle imposte
richiede l’uso di stime e di assunzioni in ordine alle modalità con le quali interpretare, in relazione alle operazioni condotte
nel corso dell’esercizio le norme applicabili ed il loro effetto sulla fiscalità dell’impresa. Inoltre, la rilevazione di imposte
anticipate/differite richiede l’uso di stime in ordine ai redditi imponibili prospettici e alla loro evoluzione oltre che alle
aliquote di imposta effettivamente applicabili. Tali attività vengono svolte mediante analisi delle transazioni intercorse e
dei loro profili fiscali, anche mediante il supporto, ove necessario, di consulenti esterni per le varie tematiche affrontate
e tramite simulazioni circa i redditi prospettici ed analisi di sensitività degli stessi.

Provento per mancata fruizione di biglietti (c.d. “provento da prepagato”)

La stima del provento connesso alla mancata fruizione dei biglietti emessi (il c.d. “provento da prepagato”) è effettuata
sulla base della percentuale storicamente riscontrata di mancato utilizzo o rimborso da parte dei passeggeri, al fine
dell’integrale riconoscimento in bilancio dei ricavi secondo il criterio della competenza temporale. Andamenti consuntivi
differenti rispetto a quelli storicamente riscontrati circa l’effettivo mancato utilizzo da parte dei passeggeri o l’effettiva
onerosità dei rimborsi dei biglietti non utilizzati potrebbero determinare ricavi differenti rispetto a quelli rilevati alla data
di bilancio sulla base delle stime effettuate dalla Direzione.

Piani a benefici definiti

Il Trattamento di Fine Rapporto (TFR) e il Fondo biglietti agevolati sono classificabili come piani a benefici definiti (il TFR
per la sola parte maturata fino al 31 dicembre 2006). La Direzione utilizza diverse assunzioni statistiche e fattori valutativi
con l’obiettivo di anticipare gli eventi futuri per il calcolo degli oneri, delle passività e della attività relative a tali piani. Le
assunzioni riguardano il tasso di sconto, il rendimento atteso delle attività a servizio del piano, i tassi dei futuri incrementi
retributivi. Inoltre, anche gli attuari consulenti della Società utilizzano fattori in parte soggettivi, come per esempio i tassi
relativi alla mortalità e alle dimissioni.

Passività potenziali

La Società è soggetta a cause legali e fiscali che possono derivare da problematiche complesse e difficili, che sono
soggette a un diverso grado di incertezza, inclusi i fatti e le circostanze inerenti a ciascuna causa, la giurisdizione e le
differenti leggi applicabili.
Stante le incertezze inerenti tali problematiche, è difficile predire con certezza l’esborso che potrebbe derivare da tali
controversie.
Conseguentemente, la Direzione, sentito il parere dei propri consulenti ed esperti in materia legale e fiscale, accerta una
passività a fronte di tali contenziosi quando ritiene probabile che si verificherà un esborso finanziario e quando
l’ammontare delle perdite che ne deriveranno può essere ragionevolmente stimato. Nel caso in cui un esborso finanziario
diventi possibile ma non ne sia determinabile l’ammontare, tale fatto è riportato nelle note di bilancio.

Nuovi principi contabili e interpretazioni


Principi contabili, emendamenti ed interpretazioni applicabili dal 1° gennaio 2018

Di seguito sono riportati i nuovi principi contabili, emendamenti ed interpretazioni che, in quanto applicabili dal 1 gennaio
2018, integrano a partire da tale data i principi contabili utilizzati nella redazione del bilancio separato.

Principio IFRS 15 – Revenue from Contracts with Customers (pubblicato in data 28 maggio 2014 e integrato con
ulteriori chiarimenti pubblicati in data 12 aprile 2016) in sostituzione dei principi IAS 18 – Revenue e IAS 11 – Construction
Contracts, nonché delle interpretazioni IFRIC 13 – Customer Loyalty Programmes, IFRIC 15 – Agreements for the

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 97

Fascicolo societa' di capitale • 39 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Construction of Real Estate, IFRIC 18 – Transfers of Assets from Customers e SIC 31 – Revenues-Barter Transactions
Involving Advertising Services. Il principio stabilisce un nuovo modello di riconoscimento dei ricavi, che si applica a tutti
i contratti stipulati con i clienti ad eccezione di quelli che rientrano nell’ambito di applicazione di altri principi IAS/IFRS
come i leasing, i contratti d’assicurazione e gli strumenti finanziari. I passaggi fondamentali per la contabilizzazione dei
ricavi secondo il nuovo modello sono:

o l’identificazione del contratto con il cliente;

o l’identificazione delle performance obligations del contratto;

o la determinazione del prezzo;

o l’allocazione del prezzo alle performance obligations del contratto;

o i criteri di iscrizione del ricavo quando l’entità soddisfa ciascuna performance obligation.

Tale principio ha determinato a partire dal presente bilancio alcune variazioni espositive sugli importi iscritti a titolo di
ricavi e sulla relativa informativa riportata nel bilancio separato della Società.

La Società ha applicato il principio secondo le previsioni del principio IAS 8 “Accounting Policies, Changes in Accounting
Estimates and Errors”, Il principio è stato applicato retroattivamente per ciascun periodo precedente la data di transizione.
La Società non si è avvalsa degli espedienti pratici consentiti dal principio.

Con riferimento ai principali impatti derivanti dall’applicazione del principio, il principale è relativo all’esposizione della
voce ricavi che non include, come avvenuto sino al precedente bilancio, l’importo relativo al recupero delle “tasse
passeggeri”. Tale voce è stata oggetto di compensazione con il relativo costo addebitato da parte dell’ente di riferimento
(es: aeroporto, erario, etc.) senza impatti sul risultato di esercizio e sul patrimonio netto. La riduzione dei ricavi e dei costi
legati alle “tasse passeggeri” nell’esercizio 2018 è pari a circa Euro 50,5 milioni. Sempre in ottemperanza al nuovo IFRS
15 i costi relativi al programma fedeltà frequent flyer nell’esercizio 2018 sono stati contabilizzati a diretta riduzione dei
relativi ricavi comportando una riduzione dei ricavi e dei costi di circa Euro 0,3 milioni.

L’introduzione del nuovo principio ha comportato una modifica nella modalità di contabilizzazione dei ricavi relativi a
servizi ancillary e delle issuing fees. Tali proventi, infatti, venivano contabilizzati al momento dell’acquisto del servizio da
parte del cliente. Tuttavia, gli stessi non presentano i requisiti richiesti dall’IFRS per essere considerati perfomance
obligation separate rispetto all’obbligazione principale legata al servizio di trasporto aereo e, pertanto, la data di
contabilizzazione del ricavo avverrà in base al volato. L’introduzione di tale modifica ha determinato una rettifica del
bilancio di apertura al 1° gennaio 2018 (riduzione del patrimonio netto) per un importo di Euro 546 migliaia, con
contropartita il conto di prepagato biglietti venduti ma non ancora volati.

Coerentemente con quanto prescritto dall’IFRS 15 i “voucher” emessi per disservizi sui voli effettuati nell’esercizio 2017
e non ancora fruiti alla data del primo gennaio 2018 sono stati valorizzati tenendo conto del loro valore nominale e della
probabilità storica di utilizzo. L’introduzione di tale modifica ha determinato una rettifica del bilancio di apertura al 1°
gennaio 2018 (riduzione del patrimonio netto) per un importo di Euro 207 migliaia.

Versione finale dell’IFRS 9 – Financial Instruments (pubblicato in data 24 luglio 2014). Il documento accoglie i risultati
del progetto dello IASB volto alla sostituzione dello IAS 39:

Il principio introduce dei nuovi criteri per la classificazione e valutazione delle attività e passività finanziarie. In particolare,
per le attività finanziarie il nuovo principio utilizza un unico approccio basato sulle modalità di gestione degli strumenti
finanziari e sulle caratteristiche dei flussi di cassa contrattuali delle attività finanziarie stesse al fine di determinarne il
criterio di valutazione, sostituendo le diverse regole previste dallo IAS 39. Per le passività finanziarie, invece, la principale
modifica avvenuta riguarda il trattamento contabile delle variazioni di fair value di una passività finanziaria designata
come passività finanziaria valutata al fair value attraverso il conto economico, nel caso in cui queste variazioni siano
dovute alla variazione del merito creditizio dell’emittente della passività stessa. Secondo il nuovo principio tali variazioni
devono essere rilevate nel prospetto “Other comprehensive income” e non più nel conto economico. Inoltre, nelle

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 98

Fascicolo societa' di capitale • 40 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

modifiche di passività finanziarie definite come non sostanziali non è più consentito spalmare gli effetti economici della
rinegoziazione sulla durata residua del debito modificando il tasso di interesse effettivo a quella data, ma occorrerà
rilevarne a conto economico il relativo effetto.

Con riferimento all’impairment, il nuovo principio richiede che la stima delle perdite su crediti venga effettuata sulla base
del modello delle expected losses (e non sul modello delle incurred losses utilizzato dallo IAS 39) utilizzando informazioni
supportabili, disponibili senza oneri o sforzi irragionevoli che includano dati storici, attuali e prospettici. Il principio prevede
che tale impairment model si applichi a tutti gli strumenti finanziari, ossia alle attività finanziarie valutate a costo
ammortizzato, a quelle valutate a fair value through other comprehensive income, ai crediti derivanti da contratti di affitto
e ai crediti commerciali.

Infine, il principio introduce un nuovo modello di hedge accounting allo scopo di adeguare i requisiti previsti dall’attuale
IAS 39 che talvolta sono stati considerati troppo stringenti e non idonei a riflettere le politiche di risk management delle
società.

L’applicazione dell’IFRS 9 ha determinato una rettifica del bilancio di apertura al 1° gennaio 2018 (riduzione del
patrimonio netto) per un importo di Euro 89 migliaia.

Emendamento all'IFRS 2 "Classification and measurement of share-based payment transactions" (pubblicato in


data 20 giugno 2016), che contiene alcuni chiarimenti in relazione alla contabilizzazione degli effetti delle vesting
conditions in presenza di cash-settled share-based payments, alla classificazione di share-based payments con
caratteristiche di net settlement e alla contabilizzazione delle modifiche ai termini e condizioni di uno share-based
payment che ne modificano la classificazione da cash-settled a equity-settled.

L'adozione di tale emendamento non ha comportato effetti sul bilancio separato della Società.

In data 8 dicembre 2016 lo IASB ha pubblicato il documento "Annual Improvements to IFRSs: 2014-2016 Cycle", che
integra parzialmente i principi preesistenti nell'ambito del processo annuale di miglioramento degli stessi. Le principali
modifiche riguardano:

o IFRS 1 First-Time Adoption of International Financial Reporting Standards - Deletion of short-term


exemptions for first-time adopters. La modifica è stata applicata a partire dal 1° gennaio 2018 e
riguarda l'eliminazione di alcune short-term exemptions previste dai paragrafi E3-E7 dell'Appendix E
di IFRS 1 in quanto il beneficio di tali esenzioni si ritiene ormai superato.

o IAS 28 Investments in Associates and Joint Ventures - Measuring investees at fair value through profit
or loss: an investment-by-investment choice or a consistent policy choice. La modifica chiarisce che
l'opzione per una venture capital organization o di altra entità così qualificata (come ad esempio un
fondo comune d'investimento o un'entità simile) di misurare gli investimenti in società collegate e joint
venture al fair value through profit or loss (piuttosto che mediante l'applicazione il metodo del
patrimonio netto) viene esercitata per ogni singolo investimento al momento della rilevazione iniziale.
La modifica è stata applicata dal 1° gennaio 2018.

o IFRS 12 Disclosure of Interests in Other Entities - Clarification of the scope of the Standard. La
modifica chiarisce l'ambito di applicazione dell'IFRS 12 specificando che l'informativa richiesta dal
principio, ad eccezione di quella prevista nei paragrafi B10-B16, si applica a tutte le quote
partecipative che vengono classificate come possedute per la vendita, detenute per la distribuzione
ai soci o come attività operative cessate secondo quanto previsto dall'IFRS 5. Tale modifica è stata
applicata dal 1° gennaio 2018.

L'adozione di tali emendamenti non ha comportato effetti sul bilancio separato della Società.

In data 8 dicembre 2016 lo IASB ha pubblicato l'emendamento allo IAS 40 "Transfers of Investment Property". Tali
modifiche chiariscono i presupposti necessari per trasferire un immobile ad, o da, investimento immobiliare. In particolare,
un'entità deve riclassificare un immobile tra, o da, gli investimenti immobiliari solamente quando c'è l'evidenza che si sia
AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 99

Fascicolo societa' di capitale • 41 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

verificato un cambiamento d'uso dell'immobile. Tale cambiamento deve essere ricondotto ad un evento specifico che è
già accaduto e non deve dunque limitarsi ad un cambiamento delle intenzioni da parte della Direzione di un'entità.

L'adozione di tali emendamenti non ha comportato effetti sul bilancio separato della Società.

In data 8 dicembre 2016 lo IASB ha pubblicato l’interpretazione “Foreign Currency Transactions and Advance
Consideration (IFRIC Interpretation 22)”. L’interpretazione ha l’obiettivo di fornire delle linee guida per transazioni
effettuate in valuta estera ove siano rilevati in bilancio degli anticipi o acconti non monetari (in contropartita della cassa
ricevuta/pagata), prima della rilevazione della relativa attività, costo o ricavo. Tale documento fornisce le indicazioni su
come un'entità deve determinare la data di una transazione, e di conseguenza, il tasso di cambio a pronti da utilizzare
quando si verificano operazioni in valuta estera nelle quali il pagamento viene effettuato o ricevuto in anticipo.

L’interpretazione chiarisce che la data di transazione è quella anteriore tra:

a) la data in cui il pagamento anticipato o l’acconto ricevuto sono iscritti nel bilancio dell’entità; e

b) la data in cui l’attività, il costo o il ricavo (o parte di esso) è iscritto in bilancio (con conseguente storno del
pagamento anticipato o dell’acconto ricevuto).

Se vi sono numerosi pagamenti o incassi in anticipo, una specifica data di transazione deve essere identificata per
ognuno di essi.

L’adozione di tale interpretazione non ha comportato effetti sul bilancio separato della Società.

Principi contabili, emendamenti ed interpretazioni IFRS ed IFRIC omologati dall’Unione Europea, non ancora
obbligatoriamente applicabili e non adottati in via anticipata dalla Società al 31 dicembre 2017

Principio IFRS 16 – Leases (pubblicato in data 13 gennaio 2016), in sostituzione del principio IAS 17 – Leases, nonché delle
interpretazioni IFRIC 4 Determining whether an Arrangement contains a Lease, SIC-15 Operating Leases—Incentives e
SIC-27 Evaluating the Substance of Transactions Involving the Legal Form of a Lease.

Il nuovo principio fornisce una nuova definizione di lease ed introduce un criterio basato sul controllo (right of use) di un bene
per distinguere i contratti di leasing dai contratti per servizi, individuando quali discriminanti: l’identificazione del bene, il
diritto di sostituzione dello stesso, il diritto ad ottenere sostanzialmente tutti i benefici economici rivenienti dall’uso del bene
e il diritto di dirigere l’uso del bene sottostante il contratto.

Il principio stabilisce un modello unico di riconoscimento e valutazione dei contratti di leasing per il locatario (lessee) che
prevede l’iscrizione del bene oggetto di lease anche operativo nell’attivo con contropartita un debito finanziario, fornendo
inoltre la possibilità di non riconoscere come leasing i contratti che hanno ad oggetto i “low-value assets” e i leasing con una
durata del contratto pari o inferiore ai 12 mesi. Al contrario, lo Standard non comprende modifiche significative per i locatori.

Il principio si applica a partire dal 1° gennaio 2019 ma è consentita un’applicazione anticipata.

La Società ha completato il progetto di assessment preliminare dei potenziali impatti rivenienti dall’applicazione del nuovo
principio alla data di transizione (1° gennaio 2019). Tale processo si è declinato in diverse fasi, tra cui la mappatura completa
dei contratti potenzialmente idonei a contenere un lease e l’analisi degli stessi al fine di comprenderne le principali clausole
rilevanti ai fini dell’IFRS 16. I contratti in scope comprendono prevalentemente i noli operativi di aeromobili e motori, le
locazioni di uffici, Hangar e spazi aeroportuali, i noli di autovetture Coerentemente con quanto previsto dal principio IFRS
16, non è stato effettuato alcun reassessment dei contratti detenuti in locazione finanziaria, che risultano già contabilizzati
coerentemente con le richieste del principio.

La Società ha scelto di applicare il principio retrospettivamente, iscrivendo però l’effetto cumulato derivante dall’applicazione
del principio nel patrimonio netto al 1° gennaio 2019, secondo quanto previsto dai paragrafi IFRS 16:C7-C13. In particolare,
la Società contabilizzerà, relativamente ai contratti di lease precedentemente classificati come operativi:

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 100

Fascicolo societa' di capitale • 42 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

a) una passività finanziaria, pari al valore attuale dei pagamenti futuri residui alla data di transizione, attualizzati
utilizzando per ciascun contratto l’incremental borrowing rate applicabile alla data di transizione;

b) un diritto d’uso pari al valore della passività finanziaria alla data di transizione, al netto di eventuali ratei e risconti
attivi/passivi riferiti al lease e rilevati nello stato patrimoniale alla data di chiusura del presente bilancio.

L’applicazione del principio IFRS 16 avrà un impatto significativo sul bilancio statutory della Società, in quanto la stessa
utilizza aeromobili non di proprietà ma presi in locazione, oltre ad ulteriori contratti di locazione sulle categorie “fabbricati”
e “autoveicoli”

Impatti stimati alla data di transizione

I principali cambiamenti legati all’introduzione dell’IFRS 16 sono i seguenti:

a) Iscrizione del diritto d’uso e della passività finanziaria in relazione alle locazioni operative degli aeromobili. Per tali
locazioni il periodo di locazione corrisponde al periodo non cancellabile del contratto. Il periodo di estensione, ove
previsto contrattualmente, è stato considerato solo nel caso in cui l’opzione di estensione sia ragionevolmente certa sulla
base di valutazioni effettuate caso per caso (per esempio, nel caso in cui la vita utile delle migliorie apportate
sull’aeromobile risulti notevolmente superiore rispetto alla durata residua del contratto).

b) Iscrizione del diritto d’uso e della passività finanziaria in relazione alle locazioni operative dei contratti immobiliari. Il
periodo di locazione corrisponde al periodo non cancellabile del contratto, essendo rare (e non considerate
ragionevolmente certe) le opzioni di estensione dello stesso. Per la determinazione della passività relativa al lease la
Società ha utilizzato l’incremental borrowing rate alla data di transizione, considerata l’impossibilità di determinare un
tasso di interesse implicito all’interno del contratto.

c) Iscrizione del diritto d’uso e della passività finanziaria in relazione alle locazioni di autoveicoli aziendali. Il periodo di
locazione corrisponde al periodo non cancellabile del contratto, essendo rare (e non considerate ragionevolmente certe)
le opzioni di estensione dello stesso. Per la determinazione della passività relativa al lease la Società ha utilizzato
l’incremental borrowing rate alla data di transizione, considerata l’impossibilità di determinare un tasso di interesse
implicito all’interno del contratto.

La tabella seguente riporta gli impatti stimati dall’adozione dell’IFRS 16 alla data di transizione.

Impatto alla data


di transizione

€/mln 01.01.2019

Diritto d'uso Aeromobili e motori 141


Diritto d'uso Fabbricati 3
Diritto d'uso Autoveicoli -
Attività non correnti 144
Risconti attivi (3)
Attività correnti (3)

TOTALE ATTIVITA' 141

Patrimonio netto -

Passività finanzarie per lease non correnti 99


Passività non correnti 99

Passività finanzarie per lease correnti 49


Debiti commerciali e altre passività correnti (7)
Passività correnti 42

TOTALE PATRIMONIO NETTO E PASSIVITA' 141


AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 101

Fascicolo societa' di capitale • 43 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Il valore delle attività non correnti relative a contratti di lease operativo è stato incrementato per il saldo dei risconti attivi
rilevati al 31 dicembre 2018 per un importo pari ad Euro 3 milioni.

Nell’adottare l’IFRS 16, la Società intende avvalersi dell’esenzione concessa dal paragrafo IFRS 16:5(a) in relazione agli
short-term lease.

Parimenti, la Società intende avvalersi dell’esenzione concessa dell’IFRS 16:5(b) per quanto concerne i contratti di lease
per i quali l’asset sottostante si configura come low-value asset (vale a dire che i beni sottostanti al contratto di lease non
superano Euro 5.000 quando nuovi). I contratti per i quali è stata applicata l’esenzione ricadono principalmente all’interno
delle seguenti categorie:

o Computers, telefoni e tablet;

o Stampanti;

o Altri dispositivi elettronici.

Per tali contratti l’introduzione dell’IFRS 16 non comporterà la rilevazione della passività finanziaria del lease e del relativo
diritto d’uso, ma i canoni di locazione saranno rilevati a conto economico su base lineare per la durata dei rispettivi contratti.

Inoltre, con riferimento alle regole di transizione, la Società intende avvalersi dei seguenti espedienti pratici disponibili in
caso di scelta del metodo di transizione retrospettivo modificato:

o Esclusione dei costi diretti iniziali dalla misurazione del diritto d’uso al 1° gennaio 2019;

o Utilizzo delle informazioni presenti alla data di transizione per la determinazione del lease term, con
particolare riferimento all’esercizio di opzioni di estensione e di chiusura anticipata.

La transizione all’IFRS 16 introduce alcuni elementi di giudizio professionale che comportano la definizione di alcune policy
contabili e l’utilizzo di assunzioni e di stime in relazione al lease term, alla definizione dell’incremental borrowing rate. Le
principali sono riassunte di seguito:

o la Società ha deciso di non applicare l’IFRS 16 per i contratti contenenti un lease che hanno come attività
sottostante un bene immateriale;

o la Società ha analizzato la totalità dei contratti di lease, andando a definire per ciascuno di essi il lease term,
dato dal periodo “non cancellabile” unitamente agli effetti di eventuali clausole di estensione o terminazione
anticipata il cui esercizio è stato ritenuto ragionevolmente certo. Nello specifico, per gli immobili e i motori di
aeromobili la Società ha generalmente ritenuto non probabile l’esercizio di eventuali clausole di estensione
o terminazione anticipata in considerazione della prassi abitualmente seguita dalla Società.

o per quanto riguarda il tasso di attualizzazione utilizzato per determinare la passività relativa al lease degli
aeromobili, la Società ha determinato il tasso di sconto implicito sulla base degli elementi contrattuali e del
valore residuo di mercato. Tale tasso è facilmente determinabile considerando la disponibilità dei valori di
mercato correnti e futuri in relazione agli aeromobili. Tale tasso è il tasso di sconto derivante dal valore attuale
aggregato dei pagamenti minimi futuri dovuti per il leasing al netto del valore residuo non garantito. Tale
valore attualizzato dev’essere equivalente alla somma del fair value dell’asset in leasing, al netto di eventuali
costi diretti iniziali.

o con riferimento alle altre categorie di attività in leasing, il tasso di attualizzazione utilizzato per determinare la
passività è rappresentato dall’incremental borrowing rate. L’incremental borrowing rate è il tasso che il
locatario pagherebbe per prendere in prestito somme al fine di acquistare l’attività sottostante in base a
condizioni contrattuali similari, garanzie similari e nell’ambito dello stesso ambiente economico.

In data 12 ottobre 2017 lo IASB ha pubblicato un emendamento all’IFRS 9 “Prepayment Features with Negative
Compensation”. Tale documento specifica che gli strumenti che prevedono un rimborso anticipato potrebbero rispettare il

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 102

Fascicolo societa' di capitale • 44 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

test Solely Payments of Principal and Interest (“SPPI”) anche nel caso in cui la “reasonable additional compensation” da
corrispondere in caso di rimborso anticipato sia una “negative compensation” per il soggetto finanziatore. La modifica si
applica dal 1° gennaio 2019, ma è consentita un’applicazione anticipata. Gli amministratori non si attendono un effetto
significativo nel bilancio consolidato del Gruppo dall’adozione di queste modifiche.

In data 7 giugno 2017 lo IASB ha pubblicato l’intepretazione “Uncertainty over Income Tax Treatments (IFRIC
Interpretation 23)” (pubblicata in data 7 giugno 2017). L’interpretazione affronta il tema delle incertezze sul trattamento
fiscale da adottare in materia di imposte sul reddito. In particolare, L’Interpretazione richiede ad un’entità di analizzare gli
uncertain tax treatments (individualmente o nel loro insieme, a seconda delle caratteristiche) assumendo sempre che
l’autorità fiscale esamini la posizione fiscale in oggetto, avendo piena conoscenza di tutte le informazioni rilevanti. Nel caso
in cui l’entità ritenga non probabile che l’autorità fiscale accetti il trattamento fiscale seguito, l’entità deve riflettere l’effetto
dell’incertezza nella misurazione delle proprie imposte sul reddito correnti e differite. Inoltre, il documento non contiene alcun
nuovo obbligo d’informativa ma sottolinea che l’entità dovrà stabilire se sarà necessario fornire informazioni sulle
considerazioni fatte dal management e relative all’incertezza inerente alla contabilizzazione delle imposte, in accordo con
quanto prevede lo IAS 1. La nuova interpretazione si applica dal 1° gennaio 2019, ma è consentita un’applicazione anticipata.
Gli amministratori non si attendono un effetto significativo nel bilancio consolidato del Gruppo dall’adozione di questa
interpretazione.

Principi contabili, emendamenti ed interpretazioni IFRS non ancora omologati dall’Unione Europea

Alla data di riferimento del presente Bilancio gli organi competenti dell’Unione Europea non hanno ancora concluso il
processo di omologazione necessario per l’adozione degli emendamenti e dei principi sotto descritti.

• In data 18 maggio 2017 lo IASB ha pubblicato il principio IFRS 17 – Insurance Contracts che è destinato a
sostituire il principio IFRS 4 – Insurance Contracts.

L'obiettivo del nuovo principio è quello di garantire che un'entità fornisca informazioni pertinenti che rappresentano
fedelmente i diritti e gli obblighi derivanti dai contratti assicurativi emessi. Lo IASB ha sviluppato lo standard per eliminare
incongruenze e debolezze delle politiche contabili esistenti, fornendo un quadro unico principle-based per tenere conto
di tutti i tipi di contratti di assicurazione, inclusi i contratti di riassicurazione che un assicuratore detiene.

Il principio si applica a partire dal 1° gennaio 2021 ma è consentita un’applicazione anticipata, solo per le entità che
applicano l’IFRS 9 – Financial Instruments e l’IFRS 15 – Revenue from Contracts with Customers. Gli amministratori non
si attendono un effetto significativo nel bilancio bilancio separato della Società dall’adozione di questo principio.

In data 12 ottobre 2017 lo IASB ha pubblicato il documento “Long-term Interests in Associates and Joint Ventures
(Amendments to IAS 28)”. Tale documento chiarisce la necessità di applicare l’IFRS 9, inclusi i requisiti legati
all’impairment, alle altre interessenze a lungo termine in società collegate e joint venture per le quali non si applica il
metodo del patrimonio netto. La modifica si applica dal 1° gennaio 2019, ma è consentita un’applicazione anticipata.

Gli amministratori non si attendono un effetto significativo nel bilancio separato della Società dall’adozione di queste
modifiche.

In data 12 dicembre 2017 lo IASB ha pubblicato il documento

“Annual Improvements to IFRSs 2015-2017 Cycle” che


recepisce le modifiche ad alcuni principi nell’ambito del processo annuale di miglioramento degli stessi. Le principali
modifiche riguardano:

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 103

Fascicolo societa' di capitale • 45 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

o IFRS 3 Business Combinations e IFRS 11 Joint Arrangements: l’emendamento chiarisce che nel momento
in cui un’entità ottiene il controllo di un business che rappresenta una joint operation, deve rimisurare
l’interessenza precedentemente detenuta in tale business. Tale processo non è, invece, previsto in caso di
ottenimento del controllo congiunto.

o IAS 12 Income Taxes: l’emendamento chiarisce che tutti gli effetti fiscali legati ai dividendi (inclusi i pagamenti
sugli strumenti finanziari classificati all’interno del patrimonio netto) dovrebbero essere contabilizzate in
maniera coerente con la transazione che ha generato tali profitti (conto economico, OCI o patrimonio netto).

o IAS 23 Borrowing costs: la modifica chiarisce che in caso di finanziamenti che rimangono in essere anche
dopo che il qualifying asset di riferimento è già pronto per l’uso o per la vendita, gli stessi divengono parte
dell’insieme dei finanziamenti utilizzati per calcolare i costi di finanziamento.

Le modifiche si applicano dal 1° gennaio 2019, ma è consentita un’applicazione anticipata. Gli amministratori non si
attendono un effetto significativo nel bilancio separato della Società dall’adozione di tali emendamenti.

In data 7 febbraio 2018 lo IASB ha pubblicato il documento “Plant Amendment, Curtailment or Settlement
(Amendments to IAS 19)”. Il documento chiarisce come un’entità debba rilevare una modifica (i.e. un curtailment o un
settlement) di un piano a benefici definiti. Le modifiche richiedono all’entità di aggiornare le proprie ipotesi e rimisurare
la passività o l’attività netta riveniente dal piano. Gli emendamenti chiariscono che dopo il verificarsi di tale evento,
un’entità utilizzi ipotesi aggiornate per misurare il current service cost e gli interessi per il resto del periodo di riferimento
successivo all’evento. Al momento gli amministratori stanno valutando i possibili effetti dell’introduzione di questi
emendamenti sul bilancio separato della Società.

In data 22 ottobre 2018 lo IASB ha pubblicato il documento “Definition of a Business (Amendments to IFRS 3)”.

Il documento fornisce alcuni chiarimenti in merito alla definizione di business ai fini della corretta applicazione del principio
IFRS 3. L’emendamento ha inoltre introdotto un test (“concentration test”), opzionale per l’entità, per determinare se un
insieme di attività/processi e beni acquistati non sia un business. A tal fine, l’emendamento ha aggiunto numerosi esempi
illustrativi al principio IFRS 3 al fine di far comprendere l’applicazione pratica della nuova definizione di business in
specifiche fattispecie. Le modifiche si applicano a tutte le business combination e acquisizioni di attività successive al 1°
gennaio 2020, ma è consentita un’applicazione anticipata.

Considerato che tale emendamento sarà applicato sulle nuove operazioni di acquisizione che saranno concluse a partire
dal 1° gennaio 2020, gli eventuali effetti saranno rilevati nei bilanci separati chiusi successivamente a tale data.

In data 31 ottobre 2018 lo IASB ha pubblicato il documento “Definition of Material (Amendments to IAS 1 and IAS
8)”. Il documento ha introdotto una modifica nella definizione di “rilevante” contenuta nei principi IAS 1 – Presentation of
Financial Statements e IAS 8 – Accounting Policies, Changes in Accounting Estimates and Errors. Tale emendamento
ha l’obiettivo di rendere più specifica la definizione di “rilevante” e introdotto il concetto di “obscured information” accanto
ai concetti di informazione omessa o errata già presenti nei due principi oggetto di modifica. L’emendamento chiarisce
che un’informazione è “obscured” qualora sia stata descritta in modo tale da produrre per i primari lettori di un bilancio
un effetto simile a quello che si sarebbe prodotto qualora tale informazione fosse stata omessa o errata.

Gli amministratori non si attendono un effetto significativo nel bilancio separato della Società dall’adozione di tale
emendamento.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 104

Fascicolo societa' di capitale • 46 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

In data 11 settembre 2014 lo IASB ha pubblicato un emendamento all’IFRS 10 e IAS 28 “Sales or Contribution of
Assets between an Investor and its Associate or Joint Venture”. Il documento è stato pubblicato al fine di risolvere
l’attuale conflitto tra lo IAS 28 e l’IFRS 10.

Secondo quanto previsto dallo IAS 28, l’utile o la perdita risultante dalla cessione o conferimento di un non-monetary
asset ad una joint venture o collegata in cambio di una quota nel capitale di quest’ultima è limitato alla quota detenuta
nella joint venture o collegata dagli altri investitori estranei alla transazione. Al contrario, il principio IFRS 10 prevede la
rilevazione dell’intero utile o perdita nel caso di perdita del controllo di una società controllata, anche se l’entità continua
a detenere una quota non di controllo nella stessa, includendo in tale fattispecie anche la cessione o conferimento di una
società controllata ad una joint venture o collegata. Le modifiche introdotte prevedono che in una cessione/conferimento
di un’attività o di una società controllata ad una joint venture o collegata, la misura dell’utile o della perdita da rilevare nel
bilancio della cedente/conferente dipenda dal fatto che le attività o la società controllata cedute/conferite costituiscano o
meno un business, nell’accezione prevista dal principio IFRS 3. Nel caso in cui le attività o la società controllata
cedute/conferite rappresentino un business, l’entità deve rilevare l’utile o la perdita sull’intera quota in precedenza
detenuta; mentre, in caso contrario, la quota di utile o perdita relativa alla quota ancora detenuta dall’entità deve essere
eliminata. Al momento lo IASB ha sospeso l’applicazione di questo emendamento. Gli amministratori non si attendono
un effetto significativo nel bilancio separato della Società dall’adozione di queste modifiche.

In data 30 gennaio 2014 lo IASB ha pubblicato il principio IFRS 14 – “Regulatory Deferral Accounts” che consente
solo a coloro che adottano gli IFRS per la prima volta di continuare a rilevare gli importi relativi alle attività soggette a
tariffe regolamentate (“Rate Regulation Activities”) secondo i precedenti principi contabili adottati. Non essendo la
Società un first-time adopter, tale principio non risulta applicabile.

6.1.3. Continuità aziendale

Si rimanda al paragrafo 2.15.6 - “Approvazione del Budget 2019, del Piano Industriale e continuità aziendale” per una
articolata analisi delle considerazioni sulla base delle quali gli Amministratori, pur in presenza di significative incertezze
che possono far sorgere seri dubbi sulla capacità della Società di continuare ad operare sulla base del presupposto della
continuità aziendale, hanno ritenuto che la Società operi in continuità aziendale nel prevedibile futuro di almeno 12 mesi
e, conseguentemente, considerano appropriata la redazione dell’informativa finanziaria adottando criteri di
funzionamento.

6.2. Stagionalità dell’attività

La domanda di trasporto aereo, soprattutto nel segmento leisure/vacanze, è caratterizzata da una rilevante
stagionalità. Infatti l’attività è concentrata nel terzo trimestre dell’anno di calendario ed è più limitata nel secondo e nel
quarto trimestre, fatta eccezione per i periodi in prossimità a festività (Natale/Capodanno, Pasqua e ponti). L’attività di
Medio Raggio è particolarmente rilevante nel periodo estivo, mentre quella leisure di Lungo Raggio è a inversa
stagionalità, essendo concentrata nel periodo invernale (novembre – aprile). Al riguardo si osserva che nell’ambito delle
azioni previste nel Piano Industriale, in applicazione delle linee strategiche del Gruppo AIR ITALY, la dipendenza dalla
stagionalità della domanda di trasporto aereo determinata dal segmento leisure è destinata a diminuire
progressivamente, tenuto conto della focalizzazione sul traffico di linea di lungo raggio, che non risente in misura così
marcata del fenomeno della stagionalità.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 105

Fascicolo societa' di capitale • 47 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

6.3. Comparabilità dei dati contabili

Per effetto dell’applicazione del nuovo principio contabile IFRS 15, a partire dal presente bilancio si sono determinate
alcune variazioni espositive sugli importi iscritti a titolo di ricavi. In particolare la voce “Ricavi di Vendita” non include, a
differenza del precedente bilancio, l’importo relativo al recupero delle “tasse passeggeri, così come la voce “Altri costi
operativi e wet lease” non accoglie, a differenza del precedente bilancio, i corrispondenti costi per tasse passeggeri
addebitati dagli enti di riferimento (es. aeroporti).

A miglior chiarimento e comparazione è stato rivisto il bilancio per l’esercizio 2017 (“bilancio comparativo 2017”) ove è
stata simulata l’applicazione retroattiva del suddetto principio, che ha comportato una equivalente riduzione di ricavi e
costi per tasse passeggeri per un importo di Euro 59.756 migliaia, senza modifica al risultato netto di esercizio.

Sempre per effetto del nuovo principio contabile IFRS 15 a partire dal 1° gennaio 2018 i costi relativi al programma
fedeltà frequent flyer sono stati contabilizzati a diretta riduzione dei relativi ricavi. Per garantire la comparabilità dei dati
di conto economico nell’esercizio 2017 è stata effettuata una riduzione dei “Ricavi di Vendita” e dei “Costi commerciali
di vendita” di Euro 259 migliaia.

Inoltre l’introduzione del nuovo principio ha comportato una modifica nella modalità di contabilizzazione dei ricavi relativi
a servizi ancillary e delle issuing fees. Tali proventi, infatti, venivano contabilizzati al momento dell’acquisto del servizio
da parte del cliente. Tuttavia gli stessi non presentano i requisiti richiesti dall’IFRS 15 per essere considerati perfomance
obligation separate rispetto all’obbligazione principale legata al servizio di trasporto aereo e, pertanto, la data di
contabilizzazione del ricavo avverrà in base al criterio del “volato”. L’introduzione di tale modifica ha determinato una
rettifica del bilancio comparativo al 31 dicembre 2017 (riduzione del patrimonio netto) per un importo di Euro 546 migliaia,
con contropartita alla voce “Debiti commerciali e altre passività correnti” (nello specifico fra i debiti per biglietti prepagati
,venduti ma non ancora volati).

Coerentemente con quanto prescritto dall’IFRS 15 i “voucher” emessi per disservizi sui voli effettuati nell’esercizio
2017 e non ancora fruiti alla data del 1° gennaio 2018 sono stati valorizzati tenendo conto del loro valore nominale e
della probabilità storica di utilizzo. L’introduzione di tale modifica ha determinato una rettifica del bilancio comparativo
al 31 dicembre 2017 (riduzione del patrimonio netto) per un importo di Euro 207 migliaia, con contropartita alla voce
“Debiti commerciali e altre passività correnti” (nello specifico fra i ratei e risconti passivi).

Per effetto dell’applicazione del nuovo principio contabile IFRS 9 il fondo svalutazione crediti è stato adeguato tenendo
conto che il nuovo principio richiede che la stima delle perdite su crediti venga effettuata sulla base del modello delle
expected losses (e non sul modello delle incurred losses utilizzato dallo IAS 39) utilizzando informazioni supportabili,
disponibili senza oneri o sforzi irragionevoli che includano dati storici, attuali e prospettici. L’applicazione dell’IFRS 9 ha
determinato una rettifica del bilancio comparativo al 31 dicembre 2017 (riduzione del patrimonio netto) per un importo di
Euro 89 migliaia, con contropartita alla voce “Crediti commerciali e altre attività correnti” (nello specifico all’interno del
fondo svalutazione crediti).

6.4. Analisi della situazione patrimoniale, finanziaria ed economica

Attività non correnti


Rif 1 Attività immateriali

Le attività immateriali ammontano a Euro 32.924 migliaia e si incrementano di Euro 32.471 migliaia rispetto al 31
dicembre 2017, in particolare per l’iscrizione del valore di “Avviamento-Goodwill” per un importo netto di Euro 32.593
migliaia.

Infatti si osserva al riguardo che a seguito dell’acquisto del ramo Aviation della controllata Air Italy Fleet Management
Company S.p.A. descritta nel paragrafo 2.11.2 della Relazione sulla Gestione, la società capogruppo AIR ITALY opera
con un unico COA ed è l’unica entità del Gruppo a svolgere attività di trasporto aereo. Infatti Air Italy Fleet Management

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 106

Fascicolo societa' di capitale • 48 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Company è ora unicamente dedicata alla gestione dei contratti di lease con i lessor, mentre Air Italy Holding è una mera
sub-holding. L’operazione suddetta, essendo realizzata tra società under common control, ha determinato nel 2018 la
rilevazione del ramo in capo alla società cessionaria AIR ITALY in continuità di valori, nel limite massimo del suo valore
di iscrizione del bilancio consolidato, così come previsto per analogia dal Documento Assirevi OPI N.1 (Revised).

Per effetto di tale operazione il plusvalore implicito nel valore della partecipazione in Air Italy Holding (e corrispondente
all’avviamento originatosi in sede di acquisizione del relativo business Aviation) è stato oggetto di riclassificazione nel
2018 nella voce Avviamento, sino al limite del valore di iscrizione del medesimo nel bilancio consolidato (Euro 63.894
migliaia), potendosi poi conservare il valore della partecipazione in Air Italy Holding ad un valore corrispondente al suo
patrimonio netto contabile.

L’Avviamento iscritto, originariamente per Euro 63.894 migliaia, è stato sottoposto a impairment test come di seguito
commentato.

Come già avvenuto nei precedenti test di impairment – quando tale test era svolto con riferimento alla voce
“partecipazioni” - si conferma che l’attività della Società ai fini dell’analisi di impairment test rappresenta un’unica CGU,
stante l’accentramento dei rapporti commerciali, di vendita e di tesoreria presso la capogruppo. Pertanto ai sensi dello
IAS 36, l’esercizio di impairment è stato svolto con riferimento all’unica CGU identificabile.

Secondo il principio IAS 36, il valore recuperabile (recoverable amount) è costituito dal valore più elevato tra il valore di
mercato (fair value) e il valore d’uso (value in use). Il fair value (valore equo) è dato dal ricavo ottenibile dalla vendita in
una libera transazione tra parti consapevoli e disponibili, al netto degli oneri di diretta imputazione. A seconda dei casi,
tale valore è determinato in base al prezzo pattuito se si è in presenza di un accordo vincolante di vendita stabilito in
una operazione tra parti indipendenti (al netto dei costi di dismissione) ovvero al prezzo di mercato, dedotti i costi di
vendita, se l’attività è commercializzata in un mercato attivo.

Per contro, il valore d’uso è dato dall’attualizzazione, mediante l’applicazione di un appropriato tasso (pari al costo medio
ponderato del capitale), dei flussi di cassa attesi in entrata e in uscita che deriveranno dall’utilizzo dell’attività/CGU fino
al termine della sua vita utile. La riduzione di valore conseguente al test di impairment è misurata dall’eccedenza del
valore contabile (carrying amount) dell’attività rispetto al suo valore recuperabile.

Anche per l’esercizio dell’impairment sull’Avviamento del bilancio separato, la società ha incaricato il medesimo esperto
indipendente (Dott. Paolo Codega), che in tale attività ha applicato alcuni accorgimenti metodologici ed aggiustamenti
(contingencies), operati sia al fine di riflettere sulla base delle ultime previsioni di fonte esterna disponibili le variabili di
scenario sia con l’obiettivo di tenere in opportuna considerazione alcuni rischi ed incertezze insiti nella esecuzione della
stategia di turnaround e riposizionamento della compagnia aerea delineata nel Piano, come già commentato nelle note
al bilancio consolidato (Rif. 1 “Attivita immateriali” del precedente Paragrafo 4.5).

Si conferma quindi anche il costo medio ponderato del capitale (WACC) determinato pari al 14,86%, che include un premio di
rischio specifico addizionale del 7,3%.

I risultati del test di impairment sono riportati nella seguente tabella.

€'000
Valore attuale dei Cash Flow operativi (156.961)
Terminal Value 167.222
Aggiustamenti e contingencies (19.642)
Value in use (B) (9.381)
Carrying amount della CGU (A) 21.920
Impairment (B)- (A) (31.301)

Alla luce delle risultanze sopra esposte, è emersa una perdita durevole di valore registrata sull’avviamento per Euro
31.301 migliaia.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 107

Fascicolo societa' di capitale • 49 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Come già commentato nelle note al bilancio consolidato, si rileva che il valore in uso risulta essere negativo, nonostante il
significativo contributo positivo apportato a tale stima (nella misura di Euro 167,2 milioni) dall’attualizzazione dei flussi di cassa che
compongono il Terminal Value (stimato sul sesto anno di previsione esplicita del piano), vale a dire flussi associati a periodi lontani
nel tempo, il cui conseguimento è contraddistinto da un profilo di rischio più elevato e maggiormente esposto ad andamenti delle
variabili esogene non controllabili difformi da quelli previsti nel Piano Industriale.

In tale contesto, si è proceduto ad effettuare un’analisi di sensitività per verificare la variazione del valore del capitale economico
aziendale della CGU oggetto di impairment test al variare del tasso di attualizzazione (il costo medio ponderato del capitale, WACC)
e del tasso di crescita (g) per le cui risultanze si rimanda alla citata nota del bilancio consolidato (Rif. 1 “Attivita immateriali” del
precedente Paragrafo 4.5). Le menzionate analisi di sensitività sopra esposte mostrano una significativa variabilità del “valore d’uso”
alla variazione dell’andamento di WACC e g.

Andamenti delle variabili di scenario non controllabili dalla Società e dal Gruppo difformi da quelli ipotizzati nel Piano
Industriale potrebbero determinare la rilevazione di svalutazioni ad oggi non prevedibili per effetto dell'aggiornamento
del test di impairment condotto al 31 dicembre 2018 ed ulteriori fabbisogni di sostegno patrimoniale da parte di AQA
Holding S.p.A. e degli azionisti di quest’ultima.

********

Oltre a quanto commentato sopra, gli altri investimenti nell’esercizio sono risultati pari a Euro 3 migliaia, mentre gli
ammortamenti sono pari a Euro 124 migliaia.

Includono il valore delle “Concessioni, licenze, marchi e diritti simili”, in particolare per l’uso delle licenze software,
l’implementazione/ aggiornamento della piattaforma sito web e l’acquisizione di software.

Rif 2 Flotta
Il valore netto contabile della flotta al 31 dicembre 2018 risulta pari a Euro 9.365 migliaia (Euro 536 migliaia al 31
dicembre 2017), il cui incremento è dato soprattutto dalla variazione di perimetro generata dall’acquisizione del materiale
di rotazione da Air Italy Fleet Management Company S.p.A. nell’ambito dell’acquisizione del ramo d’azienda avvenuta il
1° marzo 2018 per Euro 6.284 migliaia, oltre che dagli investimenti realizzati per Euro 3.711 migliaia, principalmente in
relazione all’acquisizione di materiale di rotazione per i nuovi aerei, al netto degli ammortamenti stanziati per Euro 1.065
migliaia. La dismissione della flotta MD-82 è stata completata nel corso dei primi mesi del 2018.

Rif 3 Altri immobili, impianti e macchinari


Gli “Altri immobili, impianti e macchinari” ammontano a Euro 16.845 migliaia con un aumento di Euro 11.639 migliaia in
confronto al 31 dicembre 2017.

Gli incrementi dell’esercizio sono risultati pari a Euro 14.290 migliaia, mentre gli ammortamenti sono stati di Euro 4.635
migliaia. L’acquisizione del ramo d’azienda Maintenance da Meridiana Maintenance S.p.A. avvenuta il 1° novembre
2018 ha determinato una variazione di perimetro che ammonta ad un valore netto contabile di Euro 1.960 migliaia,
mentre l’acquisizione del ramo d’azienda Aviation da Air Italy Fleet Management Company S.p.A. avvenuta il 1° marzo
2018 ha determinato una variazione di perimetro che ammonta ad un valore netto di Euro 24 migliaia.

Tale voce include in particolare:


- “Impianti su aeromobili di terzi” (Euro 9.522 migliaia), che si riferiscono in prevalenza al valore netto dei costi di
riconsegna degli aeromobili in leasing operativo e delle migliorie apportate alla flotta detenuta in leasing operativo.
L’incremento della voce registrato nell’esercizio è legato alla capitalizzazione dei costi di riconsegna degli aeromobili

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 108

Fascicolo societa' di capitale • 50 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

detenuti in leasing operativo con contropartita i fondi rischi ed oneri, correnti e non correnti.

- “Terreni, fabbricati e lavori su immobili di terzi” (Euro 5.445 migliaia). Tale voce si riferisce in larga misura al fabbricato
civile di via Ettore Bugatti n. 15, Milano, la cui ipoteca, pari a Euro 7.676, migliaia è stata oggetto di cancellazione nel
corso dell’esercizio. L’immobile risulta in gran parte locato a terzi. Il costo storico è pari a Euro 7,3 milioni, inclusivo del
valore dei terreni. Tale valore è ridotto per effetto della svalutazione contabilizzata nel corso degli esercizi precedenti
(pari a Euro 0,9 milioni) e del fondo ammortamento, pari a Euro 1,7 milioni, determinato mediante metodo a quote
costanti. Tale cespite rientra nella categoria degli investimenti immobiliari IAS 40, così come dettagliati all’interno del
paragrafo 6.1.2. La recuperabilità del valore è stata verificata nell’ambito del test di impairment dell’unica CGU di
Gruppo.

La variazione di perimetro intervenuta nell’anno si riferisce alle migliorie sugli hangar derivanti dall’acquisizione del
ramo d’azienda Maintenance da Meridiana Maintenance S.p.A (Euro 668 migliaia).

- “Impianti e Macchinari” (Euro 1.057 migliaia), che comprendono prevalentemente impianti specifici (di riscaldamento,
condizionamento, elettrici) su immobili di terzi oltre a macchinari specifici per l’attività di manutenzione degli aeromobili.
Sono in aumento rispetto al 31 dicembre 2017 per effetto delle variazioni di perimetro per Euro 804 migliaia per
acquisizione rami di azienda, oltre che per investimenti pari a Euro 123 migliaia, al netto degli ammortamenti stanziati
(Euro 61 migliaia).

- “Attrezzature industriali” (Euro 437 migliaia in aumento di Euro 371 migliaia rispetto al 31 dicembre 2017) riguardano
in prevalenza le attrezzature tecniche per la manutenzione degli aeromobili oltre alle attrezzature operative
(specialmente catering) in uso presso le basi e gli aeromobili della Società.

- “Altri beni” (Euro 270 migliaia in aumento di Euro 203 migliaia rispetto al 31 dicembre 2017), che includono il valore
netto contabile di complessi elettronici, oltre che il valore netto residuo di mobili, arredi, autoveicoli e altri beni in uso.

Di seguito si riporta il prospetto dei movimenti delle attività immateriali e materiali tra il 31 dicembre 2017 e il 31 dicembre
2018.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 109

Fascicolo societa' di capitale • 51 di 130


Registro Imprese

Prospetto riepilogativo dei movimenti delle attività immateriali e materiali


Documento n . T 325296278
Archivio ufficiale della CCIAA

(€/000) Costo Storico Ammortamenti Svalutazioni/ Rivalutazioni Valore netto contabile


Attività 31.12 Variazione 31.12 31.12 Variazione 31.12 31.12 31.12 31.12 31.12
Bilancio aggiornato al 31/12/2018

Incrementi Decrementi Incrementi Decrementi Incrementi


Immateriali 2017 di perimetro 2018 2017 di perimetro 2018 2017 2018 2017 2018

Fascicolo societa' di capitale • 52


Avviamento 56.371 63.894 - - 120.265 - - - - - (56.371) (31.301) (87.672) - 32.593
Costi di impianto e ampliamento - - - - - - - - - - - - - - -
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Costi di sviluppo - - - - - - - - - - - - - - -
Concessioni, licenze, marchi e diritti similari 702 3 - - 705 (250) (124) - - (374) - - - 452 331
Altre immobilizzazioni immateriali - - - - - - - - - - - - - - -
Totale 57.073 63.897 - - 120.970 (250) (124) - - (374) (56.371) (31.301) (87.672) 452 32.924
Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A.

di 130
(€/000) Costo Storico Ammortamenti Svalutazioni/ Rivalutazioni Valore netto contabile
Flotta 31.12 Variazione 31.12 31.12 Variazione 31.12 31.12 31.12 31.12 31.12
Incrementi Decrementi Incrementi Decrementi Incrementi
2017 di perimetro 2018 2017 di perimetro 2018 2017 2018 2017 2018
Aeromobili - - - - - - - - - - - - - - -
Manutenzione - - - - - - - - - - - - - - -
Materiale di rotazione 10.957 3.711 (347) 6.284 20.605 (8.812) (1.065) 246 - (9.631) (1.609) - (1.609) 536 9.365
Immobilizzazioni in corso - - - - - - - - - - - - - - -
Totale 10.957 3.711 (347) 6.284 20.605 (8.812) (1.065) 246 - (9.631) (1.609) - (1.609) 536 9.365
-

(€/000) Costo Storico Ammortamenti Svalutazioni/ Rivalutazioni Valore netto contabile


Altri immobili, impianti 31.12 Variazione 31.12 31.12 Variazione 31.12 31.12 31.12 31.12 31.12
Incrementi Decrementi Incrementi Decrementi Incrementi
e macchinari 2017 di perimetro 2018 2017 di perimetro 2018 2017 2018 2017 2018
Impianti su aeromobili di terzi - 13.828 - - 13.828 - (4.306) - - (4.306) - - - - 9.522
Terreni, fabbricati e lavori su immobili di terzi 6.512 73 - 901 7.486 (775) (178) - (233) (1.186) (855) - (855) 4.882 5.445
Impianti e macchinari 2.147 123 - 1.181 3.451 (1.956) (61) - (377) (2.394) - - - 191 1.057
Attrezzature industriali 2.185 30 - 4.905 7.120 (2.119) (48) - (4.516) (6.683) - - - 66 437
Altri beni 8.576 199 - 209 8.984 (8.509) (42) - (163) (8.714) - - - 67 270
Immobilizzazioni in corso - 37 - 77 114 - - - - - - - - - 114
Totale 19.420 14.290 - 7.273 40.983 (13.359) (4.635) - (5.289) (23.283) (855) - (855) 5.206 16.845
AIR ITALY S.P.A.
Codice Fiscale 05763070017

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 110


Codice fiscale: 05763070017
AIR ITALY S.P.A.
Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Rif 4 Imposte anticipate


Tale voce è invariata rispetto al 31 dicembre 2017.

L’importo deriva dall’iscrizione per crediti per imposte anticipate connesse alle prospettive di recupero delle perdite fiscali
registrate da AIR ITALY nel perimetro del consolidato fiscale del Gruppo Alisarda (cui AIR ITALY e le sue controllate
aderiscono dal 1° novembre 2015).

A tale riguardo si osserva che al consolidato fiscale del Gruppo Alisarda aderiscono anche le altre società controllate da
Alisarda S.p.A., ovvero Geasar, la società di gestione dell’Aeroporto di Olbia Costa Smeralda e le società dalla medesima
controllate (Cortesa, Eccelsa Aviation, Alisarda Real Estate). In particolare si osserva che il piano industriale 2019-2023 del
gruppo Geasar (approvato dal Consiglio di Amministrazione di Geasar in data 20 dicembre 2018), presenta significativi
imponibili fiscali che confluiranno nell’ambito del perimetro del consolidato fiscale del Gruppo Alisarda.

Pertanto, tenuto conto delle prospettive di contribuzione di imponibili fiscali al consolidato fiscale Alisarda desumibili dal
sopra menzionato piano industriale del gruppo Geasar – elemento supportato anche dai solidi risultati positivi registrati dal
Gruppo Geasar negli ultimi anni – nonché della riportabilità senza limiti delle perdite fiscali pregresse registrate da AIR ITALY
nel perimetro del consolidato fiscale Alisarda, si ritiene che il conseguimento dei benefici fiscali connessi al recupero di tali
perdite sia contraddistinto dal carattere di probabilità richiesto dal principio contabile di riferimento (IAS 12).

Si osserva peraltro che le perdite fiscali di AIR ITALY riportabili senza limiti e recuperabili in ambito di consolidato fiscale
Alisarda ammonta a complessivi Euro 135 milioni.

Oltre a tali perdite, si ricorda che l’importo totale delle perdite fiscali riportabili senza limiti ai fini IRES di AIR ITALY (ma
non recuperabili nell’ambito del consolidato fiscale Alisarda in quanto registrate antecedentemente al 1 novembre 2015)
ammonta a circa Euro 510 milioni. A fronte di tali perdite fiscali non risultano iscritti crediti per imposte anticipate.

Rif 5 Partecipazioni

Le partecipazioni ammontano a Euro 7.908 migliaia (Euro 72.305 migliaia al 31 dicembre 2017), come da seguente
prospetto.

31.12 31.12
Variazione
€/000 2018 2017
Air Italy Holding S.r.l. 3.441 67.334 (63.893)
Meridiana Maintenance S.p.A. 4.012 4.516 (504)
Same Italy S.r.l. in liquidazione 447 447 -
Wokita S.r.l. 8 8 -
Tot Partecipazioni in società controllate 7.908 72.305 (64.397)

La tabella seguente confronta il valore di carico delle partecipazioni controllate con la corrispondente frazione di patrimonio
netto.

Valore di carico Valore del PN


Differenza
€/000 31.12.2018 31.12.2018
Air Italy Holding S.r.l. 3.441 (3.698) 7.139
Meridiana Maintenance S.p.A. 4.012 4.012 -
Same Italy S.r.l. in liquidazione 447 446 1
Wokita S.r.l. 8 40 (32)
Tot Partecipazioni in società controllate 7.908 800 7.108

La variazione dell’esercizio relativamente alla partecipazione in Ait Italy Holding S.r.l. è relativa alla riclassifica del valore
della medesima partecipazione ad avviamento, nell’ambito dell’operazione di acquisizione del ramo Aviation da Air Italy

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 111

Fascicolo societa' di capitale • 53 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Fleet Management Company, come meglio descritto all’interno del paragrafo “Rif 1 Attività immateriali” del bilancio
separato di AIR ITALY e del paragrafo 2.11.2 “Integrazione delle attività Aviation in AIR ITALY” della Relazione.

La riduzione di valore della partecipazione in Meridiana Maintenance è dovuta alla svalutazione operata sulla stessa al
fine di adeguare il relativo valore al patrimonio netto della controllata al 31 dicembre 2018.

Il valore di carico della partecipazione in Air Italy Holding S.r.l., pari a Euro 3.441 migliaia, è stato determinato in misura
pari alla corrispondente frazione di patrimonio netto, tenendo conto della ricapitalizzazione di Euro 7,1 milioni avvenuta
mediante la rinuncia dei crediti finanziari vantati da AIR ITALY nei confronti della controllata. Tali crediti finanziari sono
stati corrispondentemente svalutati nel presente esercizio, come previsto dai principi contabili di riferimento, tenuto conto
che la rinuncia è stata formalizzata nel mese di giugno 2019.

In merito al valore delle partecipazioni, il medesimo è stato ritenuto recuperabile nell’ambito dell’impairment test
complessivo (cfr. Par. Rif 1 – Attività immateriali).

Rif 6 Altre attività non correnti


Le “Altre attività non correnti” sono pari a Euro 12.538 migliaia, in incremento di Euro 7.910 migliaia rispetto al valore di al
31 dicembre 2017. Sono in prevalenza rappresentate da depositi cauzionali verso fornitori di servizi.

L’incremento è correlato principalmente a nuovi depositi cauzionali versati per l’acquisizione in leasing operativo di
aeromobili, oltre che a maggiori depositi a garanzia corrisposti per servizi di terzi fornitori.

Attività correnti
Rif 7 Rimanenze

Le rimanenze ammontano a Euro 10.862 migliaia (Euro 457 migliaia al 31 dicembre 2017) per effetto dell’acquisizione del
ramo di azienda Maintenance. La giacenza è composta prevalentemente da materiali di consumo aeronautico, da materiali
dell’area catering, nonché da scorte di economato.

Sono esposte al netto di un fondo obsolescenza magazzino per la parte manutenzione aeromobili, per tenere conto del
rischio di svalutazione materiali a lenta rotazione e discontinuati, tenuto conto anche dell’utilizzo futuro e del valore di realizzo
sul mercato. La movimentazione del fondo obsolescenza magazzino è la seguente:

31.12 Incrementi / Variazione di 31.12


Altri movimenti
€/000 2017 decrementi perimetro 2018
Fondo svalutazione magazzino (69) 113 (6.033) (335) (6.325)

La variazione del fondo riflette gli utilizzi del periodo legati alle cessioni di materiali integralmente svalutati.

Rif 8 Crediti commerciali e altre attività correnti

31.12 31.12
Variazione
€/000 2018 2017
Crediti Commerciali 30.310 35.322 (5.012)
Fondo svalutazione crediti (5.406) (4.964) (442)
Totale crediti commerciali 24.904 30.358 (5.454)
Crediti per contributi continuità territoriale 5.750 6.995 (1.245)
Crediti per quote EUAA (diritti emissione Co2) 3.915 185 3.730
Crediti per anticipi CIGS 544 366 178
Ratei e risconti attivi 6.663 2.075 4.588
Crediti IVA 844 718 126
Anticipi a fornitori 4.360 2.120 2.240
Altre attività correnti 16.670 7.594 9.076
Fondo svalutazione altri crediti (110) (110) -
Totale altre attività correnti 38.636 19.943 18.693
Totale crediti commerciali e altre attività correnti 63.540 50.301 13.239

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 112

Fascicolo societa' di capitale • 54 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

I crediti commerciali sono rettificati dal fondo svalutazione crediti, il cui movimento è il seguente:

Variazione di
31.12.2017 Accantonamenti Utilizzi Adeguamento cambi 31.12.2018
€/000 perimetro
Fondo svalutazione crediti commerciali (4.964) (174) 8 (9) (267) (5.406)
Fondo svalutazione altri crediti (110) - - - - (110)
Totale fondo svalutazione crediti (5.074) (174) 8 (9) (267) (5.516)

I crediti commerciali includono i crediti verso parti correlate, che vengono esposti in dettaglio nel paragrafo 6.11 - Rapporti
con parti correlate. La riduzione dei crediti commerciali è prevalentemente legata alla riduzione dell’attività charter e dei
corrispondenti crediti verso Tour Operator.

A fronte dei contenziosi esaminati – con riferimento alle fattispecie più rilevanti - gli Amministratori ritengono che gli
stanziamenti al fondo svalutazione crediti riflessi nel presente bilancio separato siano congrui ed adeguati a rappresentare
il rischio di inesigibilità delle posizioni creditorie vantate verso le controparti.

I “Crediti per contributi continuità territoriale” sono relativi a crediti vantati la Regione Autonoma della Sardegna per saldi
contributi sulla continuità territoriale Sardegna (attualmente inerenti alla cosiddetta CT1 - tratte Olbia verso Milano / Roma).
Si segnala che si sono concluse nell’esercizio le attività di rendicontazione analitica insieme alla società di revisione
incaricata in relazione al secondo anno della CT1 (2014/2015), mentre è avvenuto nell’esercizio il rimborso del saldo
dovuto per il primo anno della CT1 (2013/2014).

Considerando il “fondo svalutazione altri crediti”, tali crediti sono esposti al valore di presumibile realizzo, tenuto conto
delle usuali procedure di verifica che la liquidazione di tali partite comporta in ottemperanza alle regole di rendicontazione
previste.

I “ Crediti per quote EUAA” si riferiscono al fair value (a valori di mercato) delle quote EUAA (diritti all’emissione di anidride
carbonica rilasciati dall’unione Europea) detenute al 31 dicembre 2018.

L’incremento di tale voce deriva dal saldo positivo tra assegnazione gratuita di diritti all’emissione di Co2 e il dato delle
emissioni effettive (fabbisogno dell’anno), stante la riduzione dell’attività registrata nell’ambito del perimetro ai fini della
normativa (ETS).

I “Crediti per anticipi CIGS” si riferiscono alle somme anticipate mensilmente ai dipendenti posti in CIGS a seguito della
riorganizzazione ancora in attesa di rimborso da parte del Fondo Speciale Trasporto Aereo.

I “Ratei e risconti attivi” si riferiscono prevalentemente a risconti di costi operativi quali ad esempio manutenzioni,
assicurazioni, noleggio software e costi commerciali per la quota di futura competenza. L’incremento dell’esercizio deriva
principalmente dalla quota di risconti attivi legati a canoni di leasing operativi relativamente ai nuovi aeromobili entrati in
flotta nel corso del 2018.

La voce “Altre attività correnti” include principalmente crediti verso Alisarda per proventi da consolidato fiscale a seguito
della cessione delle perdite fiscali (circa Euro 5,1 milioni per l’esercizio 2017, non ancora liquidati, ed Euro 5,5 milioni per
l’esercizio 2018), altri crediti verso società del gruppo (Euro 1,3 milioni), crediti verso intermediari per vendite con carte di
credito (Euro 4 milioni), crediti verso dipendenti per anticipi (Euro 0,3 milioni), nonché altri crediti vari a rimborso.

Rif 9 Attività finanziarie correnti

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 113

Fascicolo societa' di capitale • 55 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

31.12 31.12
Variazione
€/000 2018 2017
Depositi cauzionali attivi 1.142 813 328
Deposito bancario vincolato presso Intesa Sanpaolo S.p.A. 11 13 (2)
Finanziamenti attivi AIFMC S.p.A. 4.544 18.474 (13.930)
Finanziamenti attivi Air Italy Holding S.r.l. 2.620 9.771 (7.151)
Finanziamenti attivi Meridiana Maintenance S.p.A. 5.650 - 5.650
Totale attività finanziarie correnti 13.967 29.071 (15.105)

I finanziamenti attivi nei confronti delle controllate AIFMC, Air Italy Holding e Meridiana Maintenance fanno riferimento ad
importi concessi per il supporto patrimoniale e finanziario delle controllate.
Il finanziamento attivo verso Air Italy Holding è stato svalutato nel corso dell’esercizio per Euro 7.151 migliaia, somma
rinunciata in favore di Air Italy Holding per importo nel corso del mese di giugno 2019.
Il finanziamento attivo nei confronti di AIFMC è stato compensato con il debito derivante dall’acquisto del ramo Aviation da
parte di quest’ultima per un importo pari a Euro 14,0 milioni.

A settembre 2018 è stato formalizzato l’accordo di finanziamento tra AIR ITALY e Meridiana Maintenance per un valore
pari a Euro 5,6 milioni.

Rif 10 Disponibilità liquide e mezzi equivalenti

Le disponibilità liquide e mezzi equivalenti al 31 dicembre 2018 ammontano a Euro 3.524 migliaia con decremento di Euro
10.431 migliaia rispetto al 31 dicembre 2017.

Rif 11 Attività o gruppo di attività destinate alla vendita o a cessare

Tale voce ammonta a Euro 22 migliaia e accoglie alcuni beni (un motore MD80) destinati ad essere venduti nel corso
dell’esercizio 2019.
Rif 12 Patrimonio netto

Il Capitale Sociale al 31 dicembre 2018 di AIR ITALY S.p.A. è pari a 133.913,25 i.v., rappresentato da n. 13.391.325 azioni
ordinarie, senza valore nominale espresso.

Il patrimonio netto della Società è negativo per Euro 29.017 migliaia, per cui la società ricade alla data di bilancio nella
situazione ex art. 2447 C.C. (riduzione del capitale sociale al di sotto del minimo legale). Al riguardo si rimanda a quanto
illustrato al paragrafo 2.15.5 della Relazione sulla Gestione in merito al superamento di tale fattispecie grazie all’intervenuta
ricapitalizzazione da parte del socio AQA Holding S.p.A. tramite la rinuncia a finanziamenti soci per l’importo di Euro 90
milioni, che costituiscono una parte degli impegni finanziari e patrimoniali messi a disposizione dal medesimo socio AQA
Holding S.p.A. – in ciò supportato dagli azionisti Alisarda/AKFED e Qatar Airways Group – per complessivi Euro 240 milioni
a supporto della continuità aziendale.

Per dettagli sui movimenti del patrimonio netto si rimanda al paragrafo 6.6 - Analisi delle variazioni di Patrimonio netto.

Passività non correnti


Rif 13 Finanziamenti non correnti

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 114

Fascicolo societa' di capitale • 56 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

31.12 31.12
Variazione
€/000 2018 2017
Finanziamento HSBC 29.783 29.696 88
Finanziamento da AQA Holding S.p.A. 58 25.201 (25.143)
Totale finanziamenti non correnti 29.841 54.897 (25.055)

Il “Finanziamento HSBC” prevede un rimborso in unica soluzione a 60 mesi (settembre 2022), salvo cambi di controllo,
eventi di default ovvero in caso di rimborso volontario anticipato. Tale contratto prevede la maturazione di interessi a tassi
variabili con spread su Euribor a 3 mesi, da corrispondere su base trimestrale. Non è previsto il rispetto di covenants
finanziari. Il finanziamento in esame risulta assistito da garanzia fideiussoria fornita da Qatar Airways Group.

Il “Finanziamento AQA Holding”, pari a Euro 25,2 milioni nel 2017, è stato oggetto di conversione dal Socio, insieme ai
finanziamenti accesi e convertiti nel corso del 2018, come versamento a fondo perduto a copertura perdite a marzo 2018
(si veda il paragrafo 6.7).

La società non presenta pertanto debiti finanziari superiori a 5 anni.

Rif 14 Debiti commerciali e altre passività non correnti


Tale voce, che ammonta a zero a fine 2018, accoglie debiti per la parte scadente oltre 12 mesi; nel 2017 si riferiva in
particolare di debiti commerciali verso la consociata Geasar (Euro 7,9 milioni) il cui debito era stato riscadenziato con
accordo siglato tra le parti a fine novembre 2017, oltre alle rate non correnti per contributi mobilità del personale a seguito
della chiusura delle relative procedure (Euro 0,8 milioni).

Rif 15 TFR e altri fondi a benefici definiti

31.12 31.12
Variazione
€/000 2018 2017
Fondo trattamento di fine rapporto 8.258 6.154 2.104
Fondo biglietti agevolati 549 1.081 (532)
Totale 8.807 7.235 1.572
Tale voce subisce una variazione in aumento legata principalmente alla acquisizione del ramo d’azienda da Meridiana
Maintenance, avvenuta al 1° novembre 2018.

Si compone del “fondo TFR” del personale e del “fondo per biglietti agevolati” sulle rotte effettuate dalla Società concessi
a ex dipendenti della Società per raggiunto pensionamento o per accordi connessi alla risoluzione del rapporto di lavoro.

Entrambe tali passività sono considerate “defined-benefit plan” e pertanto determinate a fine esercizio, utilizzando metodi
attuariali in accordo con quanto previsto dal principio IAS 19.

Tale valutazione è stata effettuata tenendo conto delle norme in materia di TFR stabilite dalla Legge 27 dicembre 2006 n.
296.

Nella tabella sono indicati i movimenti intervenuti nel corso dell’esercizio nel “Fondo di trattamento fine rapporto” in
confronto al Bilancio chiuso al 31 dicembre 2018.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 115

Fascicolo societa' di capitale • 57 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Esercizio Esercizio
€/000 2018 2017
Passività netta iniziale 6.154 6.470
Trasferimenti 1.935 29
Costo corrente dell’esercizio - -
Interessi passivi (attivi) netti 109 62
(Utili) perdite attuariali 231 (63)
Costo dell’esercizio 340 (1)
(Prestazioni pagate) (171) (344)
Passività netta finale 8.258 6.154

Riguardo al “Fondo per biglietti agevolati”, sono indicati nella tabella seguente i movimenti di tale fondo.

Esercizio Esercizio
€/000 2018 2017
Passività netta iniziale 1.081 1.254
Costo corrente dell’esercizio 9 14
Interessi passivi (attivi) netti 17 12
(Utili) perdite attuariali (553) (191)
(Prestazioni pagate) (5) (8)
Passività netta finale 549 1.081

Si precisa che per entrambe le passività di cui sopra “gli utili attuariali” sono state rilevate nel “conto economico
complessivo” per un importo di Euro 322 migliaia.

In particolare le principali assunzioni alla base del calcolo attuariale sul fondo TFR sono le seguenti:

- basi tecniche demografiche in base alle tavole statistiche di fonte terza distinte per sesso;

- probabilità di richiesta anticipo del TFR a circa il 4% fino alla misura massima del 70% del maturato;

- età di collocamento a riposo in base alle vigenti disposizioni di legge;

- probabilità di liquidazione per turnover al 3,5%;

- tasso di inflazione annuo medio al 1,5% così come il tasso di crescita delle retribuzioni;

- tasso di sconto (attualizzazione) medio al 1,3%.

Rif 16 Fondi rischi ed oneri non correnti


I “Fondi rischi ed oneri non correnti” ammontano a 9.830 migliaia (nessun valore al 31 dicembre 2017).

Il movimento è riportato nella tabella seguente.

31.12.2017 Accantonamenti Utilizzi 31.12.2018


€/000
Fondo ripristino aeromobili Boeing in nolo - 4.830 - 4.830
Fondo ripristino aeromobili Airbus in nolo - 5.000 - 5.000
Totale Fondi rischi e oneri Non Correnti - 9.830 - 9.830

Gli accantonamenti del periodo sono dovuti alla capitalizzazione dei costi stimati per il ripristino degli aeromobili in leasing
operativo (in base alle condizioni di riconsegna contrattualizzate) e che verranno sostenuti alla riconsegna degli aeromobili
alla fine dei relativi contratti di leasing.
Rif 17 Passività per imposte differite

Nessun valore a fine 2018.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 116

Fascicolo societa' di capitale • 58 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Passività correnti
Rif 18 Finanziamenti correnti

I “Finanziamenti correnti” ammontano a Euro 2.136 migliaia, in aumento rispetto al 31 dicembre 2017 per Euro 102 migliaia.

Tale voce include unicamente scoperti di c/c bancari per necessità temporanee di cassa.

Rif 19 Fondi rischi ed oneri correnti

31.12.2017 Accantonamenti Utilizzi 31.12.2018


€/000
Fondo rischi per vertenze legali 10.092 5.088 (4.915) 10.265
Fondo contratti onerosi - 857 - 857
Fondo ripristino aeromobili Boeing in nolo - 2.641 - 2.641
Altri fondi rischi 1.549 6 (460) 1.095
Totale Fondi rischi e oneri Correnti 11.641 8.592 (5.375) 14.858

Tali fondi comprendono gli accantonamenti stanziati a fronte dei rischi derivanti dalla stima dei costi di ripristino degli
aeromobili in nolo secondo le condizioni contrattuali, oltre che gli stanziamenti per cause e controversie varie in corso con
passeggeri, personale, fornitori e altre controparti, come commentato nel Par. 2.13 – Contenziosi rilevanti.

Gli accantonamenti dell’esercizio sono relativi, oltre che ai probabili costi ai probabili costi da sostenere per la riconsegna
degli aeromobili e per contratti onerosi riferiti ad alcuni aeromobili messi a terra che saranno restituiti/dismessi nel corso
del 2019, all’andamento dei contenziosi con il personale, alla luce dei pronunciamenti dei diversi Tribunali coinvolti nei
procedimenti relativi al riconoscimento delle anzianità pregresse, alla stabilizzazione dei contratti di lavoro e alle procedure
di mobilità. Ulteriori accantonamenti sono relativi alle cause con i passeggeri (ritardi, smarrimento bagagli, etc).

Gli utilizzi coprono principalmente i costi sostenuti dal Gruppo per la risoluzione dei contenziosi con i dipendenti e con i
passeggeri, sulla base degli accordi stragiudiziali e delle sentenze emesse dai rispettivi giudici nel corso dell’esercizio.

Si ritiene - anche sulla base del supporto di pareri di legali esterni - che i fondi rischi ed oneri risultanti dal bilancio al 31
dicembre 2018 siano congrui e riflettano le passività probabili in capo alla Società secondo quanto previsto dal principio
contabile IAS 37.
Rif 20 Debiti commerciali e altre passività correnti

31.12 31.12
Variazione
€/000 2018 2017
Debiti verso fornitori 81.231 58.810 22.421
Debiti per biglietti e tasse prepagati/prefatturati 27.672 13.043 14.629
Debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale 3.536 2.332 1.204
Debiti tributari 2.149 1.632 517
Depositi cauzionali passivi 654 1.522 (868)
Ratei e risconti passivi 5.906 14.137 (8.231)
Acconti 94 16 78
Altri debiti 24.097 9.915 14.182
Totale Debiti commerciali e altre passività correnti 145.339 101.407 43.932

I “Debiti commerciali” includono i debiti verso parti correlate che vengono esposi in dettaglio nel paragrafo 6.11 - Rapporti
con parti correlate. L’incremento dei debiti verso fornitori è dovuto principalmente al riscadenziamento dei debiti verso parti
correlate.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 117

Fascicolo societa' di capitale • 59 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

I “Debiti per biglietti e tasse prepagati / pre-fatturati” sono riferiti alle vendite di linea realizzate e incassate ma con voli
ancora da effettuare. Il dato compartivo dell’esercizio 2017 è stato rettificato per tenere conto dell’applicazione del principio
contabile IFRS 15 così come commentato nel Par. 6.3. L’incremento della voce è legato al maggior numero e valore
unitario di biglietti venduti e non ancora volati al 31 dicembre 2018 per effetto della tipologia di offerta commerciale, in
particolare sulla linea di Lungo Raggio.

I ”Debiti tributari” riguardano in larga misura debiti per ritenute fiscali e per rate di debiti fiscali per accertamenti con
adesione.

I ”Depositi cauzionali passivi” sono connessi alle somme ricevute in garanzia per le attività charter da vari Tour operator.

La voce “Ratei e Risconti passivi” accoglie in particolare il pre-fatturato charter ai Tour Operator per attività di volo da
effettuarsi dopo la chiusura del 31 dicembre 2018, la cui diminuzione del periodo è legata al calo dell’attività charter.

La voce “Altri debiti” si riferisce principalmente a debiti verso i dipendenti per emolumenti, ferie non godute e mensilità
aggiuntive (totale debiti verso dipendenti per Euro 9,2 milioni in aumento di Euro 4,5 milioni per effetto delle acquisizione
dei rami d’azienda da AIFMC e Meridiana Maintenance), debiti verso parti correlate per IVA di Gruppo (Euro 4,6 milioni),
debiti verso Meridiana Maintenance per la regolazione de valore di cessione del ramo d’azienda avvenuto il 1° novembre
2018 (Euro 7,2 milioni), oltre ad altri debiti di diversa natura.

I debiti netti scaduti verso fornitori ammontano a Euro 36,4 milioni mentre erano al 31 dicembre 2017 pari a Euro 29 milioni.
Tali debiti scaduti sono inclusivi in prevalenza di scaduti verso parti correlate pari a circa Euro 19,1 milioni (Euro 17,3
milioni al 31 dicembre 2017).

6.5. Analisi dei risultati economici

Rif 21 Ricavi di vendita

Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Proventi di linea 186.653 203.612 (16.959)
Proventi charter 65.363 130.246 (64.883)
Ricavi per manutenzione di aeromobili 307 - 307
Proventi trasporto merci 4.526 969 3.557
Ricavi ACMI 4.002 - 4.002
Altri 82 66 16
Totale 260.933 334.893 (73.960)

I ricavi di vendita conseguiti nell’esercizio 2018 in decremento di Euro 73.960 migliaia dovuto alla inferiore attività effettuata
(ore volo: - 16,4% e passeggeri - 21,8%) a seguito della revisione del network operativo conseguente alla riorganizzazione
aziendale dopo la partnership con Qatar Airways Group.

Sono inclusivi dei ricavi dei voli diretti (linea / charter), dei proventi per attività in code-sharing, dei ricavi ACMI, dei ricavi
ancillary e degli altri ricavi accessori del traffico; in tale voce sono accolti anche i “proventi da prepagato” derivanti dalla
stima del provento connesso alla mancata fruizione dei biglietti emessi, effettuata sulla base delle evidenze di mancato
utilizzo o rimborso da parte dei passeggeri, al fine dell’integrale riconoscimento dei ricavi secondo il criterio della
competenza temporale.
Rif. 22 Altri ricavi

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 118

Fascicolo societa' di capitale • 60 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Contributi in conto esercizio 5.096 5.187 (91)
Proventi per servizi di promozione e pubblicità 5.739 2.492 3.247
Proventi per servizi vari a società del gruppo Alisarda 5.575 15.327 (9.752)
Proventi per quote EUAA (diritti emissione Co2) 3.730 185 3.545
Altri ricavi e sopravvenienze 2.684 2.249 435
Totale 22.824 25.440 (2.616)

La voce “Contributi in conto esercizio” è relativa ai contributi sulla Continuità Territoriale CT1 Sardegna (Olbia verso Milano-
Roma).

I “Proventi per quote EUAA” fanno riferimento al saldo positivo tra assegnazione gratuita di diritti all’emissione di Co2 e il
dato delle emissioni effettive (fabbisogno dell’anno), la cui eccedenza è stata valorizzata al Fair value sul mercato a fine
esercizio; tale eccedenza (provento) deriva dalla riduzione dell’attività registrata nell’ambito del perimetro ai fini della
normativa (ETS).

I “Ricavi per servizi di promozione e pubblicità” sono in aumento per nuovi accordi raggiunti con terze parti in ambito
marketing e pubblicità.

Sono compresi “Altri proventi verso parti Correlate” per servizi e prestazioni verso società del Gruppo meglio analizzati nel
paragrafo 6.11, il cui decremento è spiegato in larga misura dalle operazioni straordinarie di acquisizione dei rami d’azienda
da AIFMC e Meridiana Maintenance avvenute rispettivamente il 1° marzo e il 1° novembre 2018.

Rif. 23 Carburante
Il costo del carburante, pari a Euro 89.993 migliaia, subisce un incremento di Euro 393 migliaia (+0,4 %) rispetto al bilancio
comparativo 2017, in prevalenza per l’incremento del prezzo del jet fuel (pari in USD a circa il 30%) compensato dalla
riduzione delle ore volo, in particolare per voli di Medio Raggio.

Il peso sui ricavi è conseguentemente incrementato al 34,5% contro il 26,8% nel bilancio comparativo 2017.

Rif. 24 Materiali e servizi di manutenzione

Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Riserve di manutenzione 20.436 - 20.436
Manutenzioni aeromobili nette 20.856 5.621 15.235
Costi manutentivi per riconsegna aeromobili 4.658 229 4.429
Canoni di revisione motori e altri materiali aeronautici 2.456 - 2.456
Materiale per catering e pasti 10.235 9.897 338
Noli motori e materiali di rotazione 2.525 623 1.902
Altri materiali e servizi di manutenzione 2.825 1.239 1.586
Totale 63.991 17.609 46.383

L’incidenza di tali costi sui ricavi di vendita è al 24,5% contro 5,3% nel bilancio comparativo 2017. La variazione è correlata
soprattutto all’entrata di nuovi aeromobili in flotta come noleggio operativo sia direttamente che tramite la controllata Air
Italy Fleet Management Company S.p.A. sotto forma di sub-lease operativi.

Rif. 25 Noleggi operativi

Come anticipato, per effetto dell’entrata di nuovi aeromobili in flotta sia direttamente che tramite la controllata AIFMC (sotto
forma di sub-lease operativi), i noleggi operativi di aeromobili sono assommati a Euro 34.362 migliaia (nessun valore nel
precedente esercizio), con un’incidenza sui ricavi di vendita del 13,2%.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 119

Fascicolo societa' di capitale • 61 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Rif. 26 Costi commerciali di vendita


I costi commerciali di vendita, composti da commissioni e altri costi di intermediazione dei vari canali distributivi,
ammontano a Euro 16.896 migliaia, con lieve aumento di Euro 173 migliaia rispetto al bilancio comparativo 2017. In termini
di incidenza sui ricavi di vendita tale voce pesa per il 6,5% (5% nel bilancio comparativo 2017). Il dato dell’esercizio
comparativo 2017 è stato rettificato per tenere conto dell’applicazione del principio contabile IFRS 15 così come
commentato nel Par. 6.3.
Rif. 27 Altri costi operativi e di

wet lease

Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Handling 36.012 41.887 (5.875)
Tasse di rotta 22.316 28.145 (5.829)
Code sharing e Blocked space (acquisto posti da altri vettori ) 35 575 (540)
Wet lease 22.681 121.160 (98.479)
Assistenza passeggeri e rimborso danni 4.153 7.166 (3.013)
Altri 4.905 6.932 (2.027)
Totale 90.102 205.865 (115.763)

L’incidenza dei costi operativi e di wet lease sul fatturato risulta diminuita al 34,5% contro il 61,5% nel bilancio comparativo
2017.

La riduzione è principalmente dovuta all’operazione straordinaria di acquisizione di ramo d’azienda da AIFMC avvenuta il
1° marzo 2018 che ha comportato una riduzione dei costi di Wet lease da AIFMC, oltre alla contrazione proporzionale dei
costi operativi a causa della riduzione dell’attività di volo.

Rif. 28 Oneri diversi di gestione ed altri servizi


Gli “Oneri diversi di gestione ed altri servizi” sono pari a Euro 31.929 migliaia in incremento di Euro 17.485 migliaia,
mostrando un’incidenza del 12,2% in raffronto al 4,3% nel bilancio comparativo 2017.

Sono composti principalmente dai costi per pubblicità e promozione, spese di addestramento e formazione, premi
assicurativi, consulenze, affitti e locazioni, noleggi di beni, spese di trasporto, missioni del personale, compensi ad organi
sociali ed altri servizi di struttura.

Si rileva inoltre un aumento generalizzato dei costi legato alle operazioni straordinarie di acquisizione dei rami d’azienda
da AIFMC e Meridiana Maintenance.

Inoltre l’aumento in valore assoluto è correlato all’aumento delle spese di marketing e pubblicità per circa Euro 6,1 milioni,
all’incremento dei costi di addestramento e formazione legati all’ingresso in flotta di nuove tipologie di aeromobili per circa
Euro 3,7 milioni, a maggiori servizi di distacco per Euro 1,8 milioni, oltre a maggiori spese di trasporto di materiali per Euro
1,3 milioni e premi assicurativi legati a nuovi aeromobili per Euro 0,9 milioni.

In tale posta sono accolti i costi per consulenze e collaborazioni, i costi degli amministratori, sindaci e società di revisione,
pubblicità e promozione, spese di formazione, assicurazioni, utenze, locazioni, noleggi diversi, servizi di elaborazione dati
ed assistenza informatica e altri servizi, l’IMU, tasse minori varie, nonché minusvalenze e sopravvenienze passive.

Rif. 29 Costo del personale

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 120

Fascicolo societa' di capitale • 62 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Salari e stipendi 48.053 29.790 18.263
Oneri sociali 10.602 5.966 4.636
Accantonamento ad altri fondi a contributi definiti 2.547 1.760 787
Costi (proventi) benefit biglietti agevolati 9 14 (5)
Sopravvenienze (63) (86) 23
Totale 61.148 37.444 23.704

Il costo del personale mostra un’incidenza sui ricavi di vendita al 23,4% in confronto al 11,2% nel bilancio comparativo
2017.

L’incremento deriva in maggior misura dal maggior numero di addetti misurato in FTE (full time equivalent) pari a circa 408
addetti, stante l’acquisizione dei rami di azienda Aviation e Maintenance eseguiti nell’esercizio 2018 come illustrato ai Par.
2.11.2 e 2.11.3 della Relazione sulla Gestione.
Rif 30 Ammortamenti e svalutazioni

Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Ammortamenti immobilizzazioni immateriali 124 100 24
Ammortamenti immobilizzazioni materiali 5.700 2.562 3.138
Svalutazioni immobilizzazioni materiali - 835 (835)
Svalutazione avviamento 31.301 - 31.301
Totale Ammortamenti e Svalutazioni 37.125 3.497 33.628

L’aumento di tale voce deriva dalla svalutazione dell’avviamento per Euro 31,3 milioni e dall’acquisizione dei rami di
azienda da AIFMC e Meridiana Maintenance eseguiti nell’esercizio 2018, oltre ai maggiori ammortamenti legati alle
capitalizzazioni dei costi di ripristino degli aeromobili in nolo e agli acquisti di materiale di rotazione avvenuti nell’esercizio.

L’ammortamento dei cespiti classificati come investimenti immobiliari ai sensi dello IAS 40 è pari a Euro 118 migliaia (in
linea con l’ammortamento contabilizzato nel bilancio al 31 dicembre 2017).

Rif. 31 Stanziamento fondi rischi e oneri


Tale voce mostra un saldo di Euro 5.951 migliaia (Euro 5.938 migliaia nel bilancio comparativo 2017).

Gli stanziamenti effettuati nell’esercizio comprendono in maggior misura gli accantonamenti per far fronte alle controversie
legali di natura giuslavorista (Euro 4,2 milioni), per trasporto passeggeri (Euro 0,9 milioni), per contratti onerosi su
aeromobili in dismissione (Euro 0,8 milioni).
Rif. 32 Altri accantonamenti rettificativi

Gli “Altri accantonamenti rettificativi” ammontano a Euro 227 migliaia (Euro 1.369 migliaia nel bilancio comparativo 2017)
e riguardano gli accantonamenti a fronte di crediti considerati non più recuperabili in base ad una analisi dettagliata dei
crediti incagliati rivista con i propri legali, all’esperienza storica di recupero dei crediti stessi e alle informazioni prospettiche
disponibili alla data di bilancio.

Rif. 33 Proventi (Oneri) finanziari netti

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 121

Fascicolo societa' di capitale • 63 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Proventi finanziari
Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Interessi attivi bancari 2 2 -
Utili su cambi 2.647 821 1.826
Interessi attivi per crediti finanziari Vs AIFMC 59 84 (25)
Altri proventi 4 12 (8)
Totale 2.712 919 1.793

Oneri finanziari
Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Interest cost TFR e biglietti agevolati 126 74 52
Interessi passivi per finanziamento banche 651 652 (1)
Interessi passivi per finanziamenti da AQA Holding S.p.A. 757 201 556
Spese su cc bancari 384 341 43
Perdite su cambi 2.892 3.481 (589)
Commissioni su fideiussioni 133 191 (58)
Commissioni su fideiussioni da Alisarda S.p.A. 65 138 (73)
Sopravvenienze 1 (375) 376
Altri 451 509 (58)
Totale 5.460 5.212 248

Saldo netto (2.748) (4.293) 1.545

Il saldo degli “Oneri finanziari netti” presenta una riduzione di Euro 1.545 migliaia, in particolare per minori differenze
cambio passive nette in parte compensate da maggiori interessi passivi.

Rif 34 Rettifiche di valore di attività finanziarie


Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Svalutazione di partecipazioni in imprese controllate 11.422 - 11.422
Svalutazione di attività finanziarie non correnti 7.530 36.267 (28.737)
Totale 18.952 36.267 (17.315)

Tale voce è composta dalla svalutazione di crediti finanziari verso la controllata Air Italy Holding S.r.l. per Euro 7,1 milioni,
dalla svalutazione della partecipazione in Meridiana Maintenance per Euro 3,3 milioni, dalla svalutazione della
partecipazione in Air Italy Holding per Euro 8,1 milioni nonché dalla svalutazione di depositi cauzionali per Euro 0,4 milioni
perché considerati non recuperabili.
Rif. 35 Imposte

Esercizio Esercizio
Variazione
€/000 2018 2017
Aggiustamenti su imposte di esercizi precedenti - - -
Proventi da Consolidato fiscale (5.479) (5.017) (462)
IRES-IRAP differita/anticipata netta (2) (10.325) 10.323
Totale (5.481) (15.342) 9.861

Le imposte del periodo presentano un saldo positivo (provento) per effetto del provento da consolidato fiscale del Gruppo
Alisarda, rilevato per la cessione della perdite fiscali (provento di Euro 5,5 milioni nell’esercizio 2018).

Non si presentano tabelle di riconciliazione tra onere fiscale da bilancio e onere fiscale teorico in mancanza di onere
effettivo di imposta nell’esercizio.

6.6. Analisi delle variazioni di patrimonio netto

Il Capitale Sociale al 31 dicembre 2018 di AIR ITALY S.p.A. è pari a Euro 133.913,25 i.v., rappresentato da n. 13.391.325
azioni ordinarie, senza valore nominale espresso.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 122

Fascicolo societa' di capitale • 64 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Il patrimonio netto di apertura al 31 dicembre 2017 è stato diminuito di Euro 842 migliaia per tenere conto della prima
applicazione dei principi contabili IFRS 15 ed IFRS 9 così come commentato nel Par. 6.3.

Inoltre il patrimonio netto del bilancio separato si è movimentato per effetto (i) del riporto a nuovo della perdita del
precedente esercizio pari a Euro 57.373 migliaia, (ii) della rilevazione della perdita netta nell’esercizio pari a Euro 164.186
migliaia, (iii) degli utili attuariali sui fondi a benefici definiti (Euro 322 migliaia), oltre che (iv) per l’esecuzione di varie
operazioni di ricapitalizzazione per Euro 133.400 migliaia, le quali ultime si compendiano in:

 Conversione di crediti a riserve di versamenti a fondo perduto con effetto 31 marzo 2018 per Euro 25,2 milioni
(si veda Rif 13 “Finanziamenti non correnti”)

 Conversione di crediti a riserve di versamenti a fondo perduto con effetto 30 settembre 2018 per Euro 52,5
milioni

 Conversione di crediti a riserve di versamenti a fondo perduto con effetto 31 dicembre 2018 per Euro 55,7
milioni

Pertanto il patrimonio netto al 31 dicembre 2018 risulta negativo per Euro 29.017 migliaia, per cui la società ricade alla
data di bilancio nella situazione ex art. 2447 C.C. (riduzione del capitale sociale al di sotto del minimo legale). Al riguardo
si rimanda a quanto illustrato al paragrafo 2.15.5 della Relazione sulla Gestione in merito al superamento di tale fattispecie
grazie all’intervenuta ricapitalizzazione da parte del socio AQA Holding S.p.A. tramite la rinuncia a finanziamenti soci per
l’importo di Euro 90 milioni, che costituiscono una parte degli impegni finanziari e patrimoniali messi a disposizione dal
medesimo socio AQA Holding S.p.A. – in ciò supportato dagli azionisti Alisarda/AKFED e Qatar Airways Group – per
complessivi Euro 240 milioni a supporto della continuità aziendale.

Tenuto conto delle azioni emesse (n.13.391.325), la perdita per azione è risultata quindi di Euro 12,26 (Euro 4,28 nel
bilancio comparativo 2017).

Si riporta di seguito la tabella relativa alla disponibilità e distribuibilità delle voci componenti il patrimonio netto.

Possibilità Quota Quota


Importi in Euro/000 Importo di utilizzo disponibile distribuibile Riepilogo degli utilizzi
Natura / Descrizione effettuati nei due precedenti esercizi
per copertura perdite per altre ragioni
Capitale sociale 134 B - - - -
Riserve di Capitale:
Riserva Sovrapprezzo Azioni 1.878 A,B 1.878 1.878 - -
Riserve di Utili:
Riserva Legale - B - - - -
Riserva Statutaria - B,C - - - -
Riserve da FTA IAS/IFRS (842) -
Riserve da valutazione attuariale IAS19 748 -
Riserve per versamenti in conto aumento di capitale 106.101 A - - - -
Riserve per versamenti a fondo perduto 173.400 A,B,C
Perdite a Nuovo (146.250) - - - -
Risultato dell'esercizio (164.186)
Totale (29.017) 1.878 1.878 - -

Legenda
A: per aumento di capitale
B: per copertura perdite
C : per distribuzione ai soci

6.7. Gestione patrimoniale e finanziaria

Come evidenziato dallo schema del rendiconto finanziario, che illustra la variazione nell’esercizio della cassa e delle altre
disponibilità liquide con metodo indiretto, l’esercizio 2018 è stato caratterizzato da una diminuzione di liquidità, al netto dei
finanziamenti bancari correnti (assimilabili a scoperti bancari), pari a Euro 10.533 migliaia.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 123

Fascicolo societa' di capitale • 65 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Esercizio Esercizio
2018 2017
€/000

Cassa e altre disponibilità liquide nette iniziali 11.921 3.759


Cassa ed equivalenti di cassa 13.955 4.947
Finanziamenti bancari correnti (2.034) (1.188)

Cassa e altre disponibilità liquide nette finali 1.388 11.921


Cassa ed equivalenti di cassa 3.524 13.955
Finanziamenti bancari correnti (2.136) (2.034)

Le principali variazioni dei flussi finanziari sono di seguito analizzate.

- Flussi finanziari assorbiti dall’attività operativa

Nell’esercizio l’attività operativa ha determinato un assorbimento di Euro 100.286 migliaia, in particolare in relazione alla
perdita di esercizio prima delle imposte, rettificata delle poste non numerarie e compensata dalla variazione positiva del
capitale circolante netto.

- Flussi finanziari assorbiti dall’attività di investimento

Tale area ha determinato un assorbimento di flussi per Euro 12.616 migliaia, dovuta principalmente agli investimenti in
attività materiali ed alla costituzione di nuovi depositi cauzionali non correnti.

- Flussi finanziari assorbiti dall’attività finanziaria

Nell’esercizio i flussi di liquidità assorbiti dall’attività finanziaria sono stati pari a Euro 5.131 migliaia, in particolare per la
variazione dei finanziamenti. In particolare sono stati erogati nell’esercizio nuovi finanziamenti alla controllata Meridiana
Maintenance per Euro 5,7 milioni.

- Flussi finanziari generati da operazioni sul capitale

Nell’esercizio i flussi generati da operazioni sul capitale hanno riguardato i finanziamenti soci erogati e convertiti a riserve
di patrimonio netto per Euro 107,5 milioni.

6.8. Posizione finanziaria netta

La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2018 è negativa per Euro 15.639 migliaia (posizione finanziaria netta negativa
di Euro 14.731 migliaia al 31 dicembre 2017). Le variazioni sono di seguito evidenziate.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 124

Fascicolo societa' di capitale • 66 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

€/000 31.12.2018 31.12.2017 Variazione

A Cassa e c/c bancari attivi (1) 3.524 13.955 (10.431)


B. Contratti derivati inclusi nelle disponibilità liquide (1) - - -
C. Disponibilità liquide (A) + (B) 3.524 13.955 (10.431)
D. Crediti finanziari correnti 12.814 28.245 (15.431)
E. Debiti bancari correnti (1) (2) 2.136 2.034 102
F. Parte corrente dell'indebitamento non corrente - - -
G. Altri debiti finanziari correnti - - -
H. Indebitamento finanziario corrente (E) + (F) + (G) 2.136 2.034 102
I. Indebitamento finanziario corrente netto (H) - (D) - (C) (14.202) (40.166) 25.964
J. Debiti bancari non correnti 29.783 29.696 87
K. Obbligazioni emesse - - -
L. Altri debiti finanziari non correnti 58 25.201 (25.143)
M. Indebitamento finanziario non corrente (J) + (K) + (L) 29.841 54.897 (25.056)
N. Indebitamento finanziario netto (I) + (M) 15.639 14.731 908

Riconciliazione con prospetto del rendiconto finanziario e con lo stato patrimoniale:


(1) Disponibilità liquide e mezzi equivalenti netti 1.388 11.921 (10.533)
(2) Debiti verso banche correnti 2.136 2.034 102

C - Disponibilità liquide

Le disponibilità liquide sono costituite dai valori in cassa e dai saldi di conti correnti bancari attivi.

D – Crediti finanziari correnti

Tale voce,include i finanziamenti attivi erogati alle società controllate (in particolare Air Italy Fleet Management Company
S.p.A. per Euro 4.544 migliaia, Air Italy Holding S.r.l. per Euro 2.620 migliaia e Meridiana Maintenance S.p.A. per Euro
5.650 migliaia).

H – Indebitamento finanziario corrente

E’ rappresentato da debiti verso banche per scoperti di c/c temporanei.

M – Indebitamento finanziario non corrente

E’ composto (i) dal finanziamento a medio termine di circa Euro 29,8 milioni concesso da HSBC – Milano, garantito da
Qatar Airways Group e (ii) dal residuo dei finanziamenti erogati da AQA Holding S.p.A. (Euro 0,1 milioni).

6.9. Garanzie, impegni e altre passività potenziali

Fidejussioni e altre garanzie prestate


Al 31 dicembre 2018 le fideiussioni prestate a terzi dalle banche per conto della Società ammontano a circa Euro 4 milioni.
Tali fideiussioni bancarie si riferiscono prevalentemente a garanzie rilasciate per le rotte in continuità territoriale, alle
società aeroportuali e di
handling e ad altri fornitori di servizi operativi e finanziari per gli adempimenti commerciali in base
a contratto.

E’ in essere una fidejussione assicurativa a favore del Ministero della Difesa a garanzia del contratto di trasporto (per un
valore complessivo di Euro 0,8 milioni).

Infine si segnala che la Società ha prestato formale garanzia per l’adempimento delle obbligazioni di pagamento ad alcuni
lessor di Air Italy Fleet Management Company, e segnatamente per n. 1 737-700, n. 6 737-800 e n. 1 767-300; l’impegno

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 125

Fascicolo societa' di capitale • 67 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

complessivo di tali contratti di leasing alla data del 31 dicembre 2018, considerando le scadenze di leasing fino a termine
contrattuale, si stimano in Euro 23,5 milioni.

Impegni e altri accordi


Gli impegni complessivi per contratti di locazione immobiliare della Società ammontano a circa Euro 1,4 milioni.

Passività potenziali
Nel contesto dei contenziosi in essere e della situazione relativa a tali procedimenti, come illustrati nel paragrafo 2.13 -
Contenziosi rilevanti, pur essendo possibile che la Società sia chiamata a pagare importi superiori a quanto stanziato nei
fondi rischi, non è possibile prevedere ragionevolmente l’esito delle cause stesse e valutare la probabilità di oneri aggiuntivi
a carico della società.

6.10. Informativa di settore

Con riferimento all’informativa di settore, come già evidenziato nei precedenti esercizi, i segmenti operativi ritenuti
necessari al management per valutare l’andamento della gestione e prendere conseguenti decisioni, sono individuati
nell’attività della Società nel suo complesso, per cui non si ha necessità di fornire ulteriore informativa di settore.

6.11. Rapporti con parti correlate

Con riferimento alle operazioni con parti correlate - così come definite dal Principio IAS 24 – le medesime riguardano
essenzialmente prestazioni di servizi e operazioni di natura finanziaria e operativa con Alisarda e Qatar Airways Group,
con AQA Holding, con imprese controllate, con le altre imprese collegate o consociate (in particolare Geasar e Alisarda
Real Estate), oltre che con altre imprese facenti riferimento al gruppo AKFED.

Le transazioni rientrano nella ordinaria gestione della Società, sono effettuate a condizioni di mercato cioè alle condizioni
che si sarebbero applicate fra due parti indipendenti e sono state compiute nell’interesse della Società. Si rimanda inoltre
al paragrafo 2.15.6 per la descrizione degli impegni di AQA Holding (controgarantiti pro-quota da Alisarda/AKFED e Qatar
Airways Group) a supporto della continuità aziendale.

Vengono fornite di seguito le tabelle riepilogative dei rapporti con parti correlate al 31 dicembre 2018, oltre che alcuni
dettagli sui principali rapporti operativi e commerciali con le parti correlate medesime.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 126

Fascicolo societa' di capitale • 68 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Attività e passività verso parti correlate


Eccelsa Aviation Meridiana Maintenance
Geasar S.p.A. Alisarda S.p.A. Alisarda Real Estate S.r.l. Cortesa S.r.l. AIFMC S.p.A.
S.r.l. S.p.A.
Totale al 31.12.2018
Valore Valore Valore Valore Valore Valore
% % % Valore assoluto % % % %
€/000 assoluto assoluto assoluto assoluto assoluto assuluto
Altre attività finanziarie correnti 13.967 - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% 5.650 40,5% 4.544 32,5%
Crediti commerciali e altre attività correnti 63.540 224 0,4% 10.980 17,3% 146 0,2% 18 0,0% 157 0,2% 230 0,4% 6.159 9,7%
Finanziamenti non correnti 29.841 - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0%
Debiti commerciali e altre passività correnti 145.339 20.492 14,1% 94 0,1% 48 0,0% 196 0,1% - 0,0% 9.507 6,5% 4.690 3,2%

QATAR Airways Group Air Italy Holding Same Italy S.r.l. In


AKFED Finaircraft AQA Holding S.p.A. Wokita S.r.l. Totale parti correlate
(Q.C.S.C.) S.r.l. liquidazione
Valore Valore Valore Valore Valore Valore Valore
% % % % Valore assuluto % % % %
€/000 assoluto assoluto assoluto assoluto assuluto assuluto assoluto
Altre attività finanziarie correnti - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% 2.620 18,8% - 0,0% - 0,0% 12.814 91,7%
Crediti commerciali e altre attività correnti - 0,0% - 0,0% - 0,0% 24 0,0% 443 0,7% - 0,0% 73 0,1% 18.454 29,0%
Finanziamenti non correnti - 0,0% - 0,0% 58 0,2% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% 58 0,2%
Debiti commerciali e altre passività correnti - 0,0% - 0,0% 53 0,0% 14.112 9,7% - 0,0% 252 0,2% 6 0,0% 49.450 34,0%

Ricavi e costi verso parti correlate

Eccelsa Aviation Meridiana Maintenance


Geasar S.p.A. Alisarda S.p.A. Alisarda Real Estate S.r.l. Cortesa S.r.l. AIFMC S.p.A.
Totale Esercizio S.r.l. S.p.A.
2018
Valore Valore Valore Valore Valore Valore
% % % Valore assoluto % % % %
€/000 assoluto assoluto assoluto assoluto assoluto assuluto
Ricavi 260.933 - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0%
Altri ricavi 22.824 69 0,3% 460 2,0% - 0,0% 30 0,1% 4 0,0% 779 3,4% 4.232 18,5%
Materiali e servizi di manutenzione (63.991) (101) 0,2% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (14.357) 22,4% (9.479) 14,8%
Noleggi operativi (34.362) - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (16.956) 49,3%
Costi commerciali di vendita (16.896) (14) 0,1% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0%
Altri costi operativi e wet lease (90.102) (5.047) 5,6% - 0,0% - 0,0% (28) 0,0% - 0,0% - 0,0% (13.397) 14,9%
Oneri diversi di gestione ed altri servizi (31.929) (288) 0,9% (114) 0,4% (736) 2,3% (119) 0,4% - 0,0% (874) 2,7% - 0,0%
Proventi (Oneri) finanziari Netti (2.748) (250) 9,1% (65) 2,4% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% 59 -2,1%
Imposte del periodo 5.481 - 0,0% 5.479 100,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0%
#RIF! #RIF! #RIF! #RIF! #RIF!

QATAR Airways Group Air Italy Holding Same Italy S.r.l. In


AKFED Finaircraft AQA Holding S.p.A. Wokita S.r.l. Totale parti correlate
(Q.C.S.C.) S.r.l. liquidazione

Valore Valore Valore Valore Valore Valore Valore


% % % % Valore assuluto % % % %
€/000 assoluto assoluto assoluto assoluto assuluto assuluto assoluto
Ricavi - 0,0% - 0,0% - 0,0% 86 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% 86 0,0%
Altri ricavi - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% 1 0,0% 5.575 24,4%
Materiali e servizi di manutenzione - 0,0% - 0,0% - 0,0% (9.476) 14,8% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (33.413) 52,2%
Noleggi operativi - 0,0% 0,0% - 0,0% (15.241) 44,4% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (32.197) 93,7%
Costi commerciali di vendita - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (36) 0,2% (51) 0,3%
Altri costi operativi e wet lease - 0,0% - 0,0% - 0,0% (6.533) 7,3% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (25.004) 27,8%
Oneri diversi di gestione ed altri servizi - 0,0% - 0,0% (13) 0,0% (1.745) 5,5% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (3.889) 12,2%
Proventi (Oneri) finanziari Netti - 0,0% - 0,0% (757) 27,5% (13) 0,5% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (1.027) 37,4%
Imposte del periodo - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% 5.479 100,0%
#RIF! #RIF! #RIF! #RIF!
Flussi finanziari verso parti correlate

Eccelsa Aviation Meridiana Maintenance


Geasar S.p.A. Alisarda S.p.A. Alisarda Real Estate S.r.l. Cortesa S.r.l. AIFMC S.p.A.
Totale Esercizio S.r.l. S.p.A.
2018
Valore Valore Valore Valore Valore Valore
% % % Valore assoluto % % % %
€/000 assoluto assoluto assoluto assoluto assoluto assoluto
Flussi finanziari derivanti dall'attività operativa (100.286) (11.011) 11,0% 60 -0,1% (833) 0,8% (39) 0,0% (87) 0,1% (5.138) 5,1% (53.390) ns
Flussi finanziari derivanti dall'attività di investimento (12.616) - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0%
Flussi finanziari derivanti dall'attività finanziaria (5.131) - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (5.650) 110,1% - 0,0%
Flussi finanziari generati da operazioni sul capitale 107.500 - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0%

QATAR Airways Group Air Italy Holding Same Italy S.r.l. In


AKFED Finaircraft AQA Holding S.p.A. Wokita S.r.l. Totale parti correlate
(Q.C.S.C.) S.r.l. liquidazione
Valore Valore Valore Valore Valore Valore Valore
% % % % Valore assuluto % % % %
€/000 assoluto assoluto assoluto assoluto assuluto assuluto assoluto
Flussi finanziari derivanti dall'attività operativa - 0,0% - 0,0% 40 0,0% (18.857) 18,8% (46) 0,0% - 0,0% (464) 0,5% (89.764) ns
Flussi finanziari derivanti dall'attività finanziaria - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% (5.650) 110,1%
Flussi finanziari generati da operazioni sul capitale - 0,0% - 0,0% 107.500 100,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% - 0,0% 107.500 100,0%

 Crediti /Debiti

Tra i principali si segnalano:


Alisarda
I crediti commerciali verso Alisarda sono pari a Euro 11 milioni (dovuti in prevalenza a proventi da consolidato fiscale già
descritti in precedenza), mentre i debiti sono pari a Euro 94 migliaia, riferiti a operazioni per servizi come meglio indicati in
seguito.
Qatar Airways Group
I debiti commerciali verso Qatar Airways Group pari a Euro 14,1 milioni attengono a debiti da saldare per noleggio operativo
e riserve di manutenzione di aeromobili, per servizi di distacco di personale e altri servizi.

AQA Holding
I debiti per Euro 0,1 milioni sono rappresentati da residui finanziamenti fruttiferi erogati dal Socio.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 127

Fascicolo societa' di capitale • 69 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Air Italy Fleet Management Company (AIFMC)


Le altre attività finanziarie correnti al 31 dicembre 2018, pari a Euro 4.544 migliaia, riguardano finanziamenti temporanei
erogati per supporto finanziario corrente.
I crediti maturati per Euro 6.159 migliaia attengono a riaddebiti per servizi quali staff, paghe, ICT, Operations, Tesoreria,
distacchi di personale ecc., mentre i debiti per Euro 4.690 migliaia si riferiscono in maggior misura ai canoni di noleggio
degli aeromobili in sub-locazione.
Air Italy Holding
I crediti per Euro 2.620 migliaia riguardano operazioni di finanziamento, oltre a Euro 443 migliaia relativi a crediti di varia
natura.
Geasar
I crediti nei confronti di Geasar per Euro 224 migliaia riguardano addebiti per servizi pubblicitari e amministrativi (paghe),
mentre i debiti per Euro 20.492 migliaia sono dovuti ai servizi aeroportuali presso la scalo di Olbia (Handling, concessioni
spazi e aree, ecc.). Con la stessa è stato ridefinito il piano di dilazione dei debiti pregressi.

Meridiana Maintenance
I crediti per Euro 5.650 migliaia riguardano operazioni di finanziamento, mentre i crediti verso tale società per Euro 230
migliaia sono relativi ad addebiti per servizi di staff, paghe, ICT ecc. I debiti per complessivi Euro 9.507 migliaia sono
connessi principalmente alla passività derivante dall’acquisizione del ramo di azienda di manutenzione aeronautica
eseguito a fine ottobre 2018.
Altri parti correlate
Gli altri crediti e debiti verso società correlate si riferiscono essenzialmente a crediti-debiti commerciali maturati per i servizi
resi o ricevuti alla diverse società correlate secondo il dettaglio dei rapporti in essere esposto successivamente.

 Ricavi / costi di acquisto e prestazioni servizi


I ricavi verso parti correlate ammontano complessivamente a Euro 5.661 migliaia, dovuti principalmente ad addebiti per
servizi di distacco di personale, oltre che a servizi di centralizzati alle varie consociate (es. staff, gestione paghe, ICT,
Operations, Tesoreria, ecc.), e riaddebiti di servizi diversi (es. costi generali).

I costi operativi, pari a un totale di Euro 94.554 migliaia, sono determinati principalmente dalle attività per ACMI passivi e
sub-lease operativi effettuati da Air Italy Fleet Management Company, da noleggi operativi (dry –lease e ACMI / wet lease)
e distacchi di personale da Qatar Airways Group, oltre che dalle attività di manutenzione prestate da Meridiana
Maintenance, dalle attività di handling e altri servizi sullo scalo di Olbia prestate da GEASAR, dalle locazioni immobiliari
verso Alisarda Real Estate per la sede di Olbia.
Negli oneri e proventi finanziari sono inclusi costi verso parti correlate per Euro 1.085 migliaia, relativi a interessi e
commissioni, oltre a proventi per interessi attivi per Euro 59 migliaia.

Nelle imposte di periodo è incluso il provento da consolidato fiscale di Gruppo nei confronti della consolidante Alisarda
(Euro 5,5 milioni).

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 128

Fascicolo societa' di capitale • 70 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Di seguito si descrivono i rapporti di natura patrimoniale, finanziaria ed economica intrattenuti dalla Società nell’esercizio.

Rapporti con Alisarda

I rapporti con la controllante Alisarda riguardano in maggior misura accordi di tipo finanziario (ad esempio finanziamenti
passivi di cassa, garanzie sui crediti di firma verso le banche).

Alisarda addebita le commissioni inerenti le garanzie prestate a terzi, oltre ad altri servizi minori svolti a beneficio della
medesima.

I rapporti attivi con Alisarda concernono servizi di gestione amministrativa, servizi paghe e altri servizi generali, oltre che
crediti per finanziamenti attivi minori.

Rapporti con AKFED

AKFED ha trasferito alla controllata Alisarda S.p.A. le risorse finanziarie – in forma di finanziamenti e/o versamenti in conto
aumento di capitale – necessarie per supporto finanziario del Gruppo.

Rapporti con Qatar Airways Group

Le transazioni commerciali con Qatar Airways Group hanno riguardato, dal lato dei ricavi, le vendite “interline” e dal lato
dei costi operativi, i noleggi operativi di aeromobili forniti nell’esercizio, le spese per fornitura di servizi di ACMI /

wet lease,
nonché addebiti per distacchi di personale e altri servizi.

Inoltre Qatar Airways Group ha concesso la garanzia fidejussoria a HSBC sul finanziamento di Euro 30 milioni erogato a
AIR ITALY.

Rapporti con AQA Holding


I rapporti con il Socio Unico si riferiscono a finanziamenti soci fruttiferi.

Rapporti con Air Italy Fleet Management Company (AIFMC)

Nel corso dell'esercizio la Società ha intrattenuto rapporti con Air Italy Fleet Management Company in relazione alle
rispettive attività legate al trasporto aereo, in particolare nella modalità ACMI e modalità sub dry lease in particolare dal 1
marzo 2018. Le operazioni effettuate sono state in prevalenza di natura passiva. Sono in essere accordi per la fornitura di
vari servizi centralizzati, quali “Staff”, “ICT” “Payroll” , Operations.

Sono stati inoltre concordati in alcuni periodi accordi temporanei di distacco di personale attivi al fine di ottimizzare l’utilizzo
delle risorse, creando le necessarie sinergie nell’ottica di interesse generale e beneficio di Gruppo.

Infine, allo scopo di supportare l’operatività della controllata, sono stati definiti alcuni accordi di finanziamento.

Rapporti con Geasar

I rapporti attivi con Geasar (controllata da Alisarda) sono relativi alle seguenti attività:

 servizi di natura pubblicitaria e contributi commerciali;

 servizi gestione paghe dipendenti (payroll);

 servizi di gestione informatica.

I rapporti passivi sono relativi alle seguenti attività svolte da Geasar:

 servizi di “Handling”/“Catering” per aeromobili e passeggeri presso l’aeroporto di Olbia;

 utilizzo di uffici e altri spazi (es. Vip Lounge) presso l’aeroporto di Olbia;

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 129

Fascicolo societa' di capitale • 71 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

 concessione di spazi pubblicitari e aree presso l’aeroporto di Olbia.

Rapporti con Meridiana Maintenance

I rapporti passivi in essere con Meridiana Maintenance riguardano i servizi di manutenzione, di gestione tecnica e altri
servizi connessi alla gestione di particolari contratti di manutenzione relativi alla flotta della Società.

Sono in essere rapporti attivi relativi a Staff, ICT, Payroll e altri costi generali.

Rapporti con Alisarda Real Estate

I rapporti passivi con Alisarda Reale Estate S.r.l. sono relativi alla locazione di uffici e accessori presso il Centro Direzionale
di Olbia e ad altri spazi presso l’aeroporto di Olbia, mentre quelli attivi riguardano vari servizi amministrativi svolti dalla
Società.

Rapporti con Cortesa

I rapporti passivi con Cortesa sono relativi all’uso di parcheggi aeroportuali, mentre quelli attivi riguardano servizi di
gestione paghe dipendenti.

Rapporti con Eccelsa Aviation

I rapporti attivi con Eccelsa Aviation sono relativi ai servizi amministrativi di gestione paghe dipendenti.

6.12. Elenco delle partecipazioni

Si riportano di seguito le partecipazioni detenute in società in via diretta con i dati economici e patrimoniali dell’ultimo
bilancio approvato (esercizio chiuso al 31 dicembre 2017), oltre che con il valore contabile di carico nel presente bilancio.

Patrimonio Risultato
Valore contabile
Denominazione Sede Legale netto esercizio esercizio 2017
(€/000)
2017 (€/000) (€/000)

Air Italy Holding S.r.l. (1) Somma Lombardo (VA) (32.518) (50.677) 3.441
Wokita S.r.l. (1) Olbia (OT) 50 11 8
Meridiana Maintenance S.p.A. (1) Olbia (OT) 4.665 (3.438) 4.012
Sameitaly S.r.l in liquidazione (2) Olbia (OT) na na 447
(1) dati da ultimo bilancio approvato al 31 dicembre 2017 secondo IT GAAP
(2) società attualmente inoperativa

6.13. Compensi a Amministratori, Sindaci e Revisori

Di seguito vengono riportati a livello aggregato (bilancio consolidato e separato) i compensi maturati per competenza dai
membri del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale nell’esercizio 2018.

Esercizio Esercizio
2018 2017
€/000 Capogruppo Società controllate TOT Capogruppo Società controllate TOT
Consiglio di amministrazione 511 133 644 336 247 583
Collegio sindacale 108 79 187 146 110 257
Totale 619 212 831 482 357 840

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 130

Fascicolo societa' di capitale • 72 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

La tabella seguente riporta i compensi corrisposti alla Società di revisione Deloitte & Touche S.p.A. per i servizi di audit e
altri servizi.

Esercizio Esercizio
2018 2017
€/000 Capogruppo Società controllate TOT Capogruppo Società controllate TOT
Servizi di revisione 162 45 207 141 112 253
Altri servizi 4 6 10 16 4 20
Totale 166 51 217 157 116 273

6.14. Informativa sui rischi finanziari

La Società è esposta ai seguenti rischi finanziari connessi alla sua operatività:


- il rischio di credito: col quale si evidenzia la possibilità di insolvenza (default) di una controparte o l’eventuale
deterioramento del merito creditizio assegnato;
- i rischi di mercato: derivante dall’esposizione alle fluttuazione dei tassi di interesse e dei tassi di cambio;
- il rischio di liquidità: che esprime il rischio di disponibilità di risorse finanziarie e di accesso al mercato del credito.

Come richiesto dall’IFRS 7, di seguito si riporta il dettaglio delle attività e passività finanziarie individuate ai fini della
presente analisi al 31 dicembre 2018.

31.12
2018
€/000

Altre attività non correnti 12.538

Attività finanziarie non correnti 12.538

Crediti commerciali e altre attività correnti 63.540


Attività finanziarie correnti 13.967
Attività finanziarie correnti 77.506

Totale Attività finanziarie 90.044

Finanziamenti non correnti 29.841


Interessi futuri 1.181

Passività finanziarie non correnti 31.022


Finanziamenti correnti 2.136
Interessi futuri 395
Debiti commerciali e altre passività correnti 145.339

Passività finanziarie correnti 147.871

Totale Passività finanziarie 178.893

Rischio di credito
Il massimo rischio di credito teorico è rappresentato dal valore contabile delle attività finanziarie, correnti e non correnti,
realizzate nell’ambito del processo di vendita a terzi o per la costituzione di garanzie a terze controparti. La Società realizza
attualmente la maggior parte del proprio fatturato attraverso l’attività di vendita di biglietti per voli di linea e di posti per voli
charter con la conseguenza che la clientela ordinaria è rappresentata sia da soggetti privati che tour operator e agenzie di

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 131

Fascicolo societa' di capitale • 73 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

viaggio. Nel caso di voli charter il rischio di mancato incasso del credito viene affrontato, a livello contrattuale, prevedendo
il pagamento anticipato rispetto alla data di effettuazione dei voli e richiedendo fideiussioni o depositi a garanzia degli
adempimenti previsti dai contratti mentre, a livello gestionale, viene costantemente monitorato il rispetto dei termini di
pagamento.

La Società adotta inoltre una policy particolarmente restrittiva circa i ritardati pagamenti, selezionando e valutando la
propria clientela in relazione all’affidabilità e alla solidità finanziaria oltre che commerciale.

Inoltre, la Società apporta adeguate svalutazioni individuali sulle posizioni di credito incagliate o a inesigibilità totale o
parziale, oltre che svalutazioni su base generale tenuto conto dell’esperienza storica o di dati statistici.

La tabella sottostante fornisce informazioni circa l’esposizione della Società al rischio di credito al 31 dicembre 2018.

Totale a Scaduto tra 0 Scaduto tra 30 Scaduto tra 60 Scaduto tra 90 Scaduto oltre Totale 31.12.2018
scadere e 30 giorni e 60 giorni e 90 giorni e 120 giorni 120 giorni scaduto
€/000

Crediti commerciali 21.626 288 750 293 30 7.323 8.684 30.310

Totale 21.626 288 750 293 30 7.323 8.684 30.310


Fondo svalutazione crediti (5.406)
Totale 24.904
I crediti commerciali scaduti oltre i 120 giorni includono i crediti commerciali in contenzioso

Con riferimento ai crediti scaduti da oltre 120 giorni non coperti dal fondo svalutazione crediti, tenuto conto dell’esperienza
storica, dello stato di avanzamento dei contenziosi e dei pareri legali ad essi relativi nonché dell’esistenza di garanzie
rilasciate dai clienti, il rischio di credito è considerato mitigato.

Rischi di mercato
Rischio di cambio

La Società è esposta ai rischi derivanti dalla fluttuazione dei tassi di cambio. Nel loro complesso i principali flussi
commerciali in valuta estera riguardano il Dollaro - USD, che costituisce circa il 23,2% dei crediti commerciali, il 65,5%
delle “Altre attività non correnti” e il 29,4% dei debiti commerciali verso fornitori a fine esercizio.

31.12.2018
€/000 Euro USD Altre Tot

Crediti commerciali 21.724 7.024 1.562 30.310


Fondo svalutazione crediti (5.160) (246) - (5.406)
Attività finanziarie correnti 12.884 786 297 13.967
Altre attività non correnti 4.284 8.215 39 12.538

Finanziamenti correnti e non correnti (31.978) - - (31.978)


Debiti commerciali (56.615) (23.877) (739) (81.231)

Esposizione netta (54.861) (8.098) 1.159 (61.800)

Per quanto concerne la gestione dei rischi derivanti dalle variazioni dei tassi di cambio, va ricordato che:

• Il costo dei biglietti aerei inerenti i voli di linea contiene una componente variabile (cd. fuel surcharge) a carico del
cliente.

• I contratti charter stipulati dalla Società con i Tour Operator prevedono la possibilità di adeguamento dei prezzi
concordati in funzione dell’andamento del cambio Euro / USD secondo i voli programmati.

Rischio prezzo

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 132

Fascicolo societa' di capitale • 74 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Non sono stati attivati nell’esercizio specifici contratti di hedging a copertura della variabilità del prezzo del carburante.
Tuttavia si segnala che la copertura della fluttuazione del rischio prezzo del carburante è avvenuta principalmente in via
indiretta tramite gli adeguamenti previsti dalle clausole dei contratti charter e a mezzo della variazione della fuel surcharge
a carico del cliente sui voli di linea.

L’uso di strumenti derivati di copertura è regolato da politiche approvate dal Consiglio di Amministrazione, coerentemente
con le strategie di Risk Management.

Gli strumenti derivati di copertura, coerentemente con quanto stabilito dall’IFRS 9, sono contabilizzati secondo le modalità
stabilite per l’hedge accounting.

Le variazioni del fair value dei derivati che non soddisfano le condizioni per essere qualificati come di copertura sono
rilevate a conto economico.

Rischio di tasso di interesse


Talune passività finanziarie della Società sono a tasso variabile, per cui la Società risulta esposta ai rischi derivanti dalla
crescita dei tassi di interesse. Al 31 dicembre 2018 la Società non ha in essere contratti di copertura del rischio della
variazione del tasso di interesse.
Rischio di liquidità
Il rischio di liquidità è rappresentato dalla incapacità di reperire risorse finanziarie sufficienti, a condizioni economiche, a
coprire tutti gli obblighi in scadenza.

Di seguito viene presentato il prospetto riportante il profilo temporale delle passività finanziarie della Società in base ai
pagamenti contrattuali non attualizzati, oltre che l’esposizione debitoria commerciale della Società al 31 dicembre 2018.

Valore Flussi finanziari 6 mesi Oltre


€/000 contabile contrattuali o meno 6-12 mesi 1-2 anni 2-5 anni 5 anni 5 anni

Passività finanziarie non derivate

Finanziamenti correnti (2.136) (2.136) (1.068) (1.068) - - - -


Finanziamenti non correnti (29.841) (30.000) - - - (30.000)
Altre passività non correnti - - - -
Debiti commerciali e altre passività correnti* (145.339) (111.761) (74.507) (37.254) - - - -
Passività finanziarie correnti -
Interessi su finanziamenti (1.576) (197) (198) (397) (784) - -

Totale (177.317) (145.473) (75.772) (38.520) (397) (30.784) - -


* i flussi finanziari contrattuali non includono i debiti in contenzioso, le passività per biglietti prepagati e i ratei e risconti passivi

Totale a Scaduto tra 0 e 30 Scaduto tra 30 e Scaduto tra 60 Scaduto tra 90 Scaduto oltre Totale 31.12.2018
€/000 scadere giorni 60 giorni e 90 giorni e 120 giorni 120 giorni scaduto
Debiti verso fornitori* 44.806 4.163 7.532 3.925 2.712 18.093 36.425 81.231

Totale 44.806 4.163 7.532 3.925 2.712 18.093 36.425 81.231


* i debiti scaduti oltre i 120 giorni includono i debiti in contenzioso o oggetto di dilazione concordata

Al 31 dicembre 2018 i debiti netti scaduti verso fornitori erano pari a Euro 36,4 milioni (Euro 29 milioni al 31 dicembre
2017). In particolare si osserva che i debiti netti scaduti verso fornitori terzi (ad esclusione quindi delle parti correlate) erano
pari a Euro 17,3 milioni (Euro 11,7 milioni al 31 dicembre 2017), sostanzialmente coperti da piani di dilazione ovvero
derivanti da controversie legali.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 133

Fascicolo societa' di capitale • 75 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

6.15. Informativa sui contributi da amministrazioni pubbliche o soggetti equiparati

Le previsioni della legge 4 agosto 2017, n. 124, nota come “Legge annuale per il mercato e la concorrenza”, ha introdotto
per le imprese nuovi obblighi informativi relativi a “sovvenzioni, contributi, incarichi retribuiti e comunque a vantaggi
economici di qualunque genere” ricevuti da amministrazioni pubbliche e da enti a queste equiparate.

Ai fini dell’applicazione della legge i soggetti eroganti devono, quindi essere:


- le amministrazioni pubbliche di cui al Decreto Legislativo n. 165/2001;
- le società controllate, di diritto o di fatto, direttamente o indirettamente, da pubbliche amministrazioni, comprese le società
con azioni quotate in mercati regolamentati e le loro partecipate;
- le società a partecipazione pubblica, comprese quelle che emettono azioni quotate in mercati regolamentati e le loro
partecipate.
L’introduzione degli obblighi informativi è in vigore a partire dal bilancio di esercizio 2018 e prevede l’esposizione dei
contributi ricevuti nell’esercizio secondo un criterio di informazione per “cassa”. Di seguito viene riportata una tabella
riepilogativa dei contributi ricevuti da amministrazioni pubbliche o soggetti equiparati per l’anno 2018.

€/000
Contributo ricevuto
Soggetto Erogante Causale
per cassa
Regione autonoma della Sardegna 6.015 Contributi per oneri di servizio per la Continuità territoriale sulle tratte Olbia-Milano e Olbia-Roma
Totale 6.015

La modalità di incasso dei contributi sulla continuità territoriale prevede l’incasso corrente del 70% dei contributi maturati
e l’incasso differito a saldo del rimanente 30%.
I contributi incassati nell’anno 2018 differiscono dai contributi rilevati per competenza nel conto economico dell’esercizio
per effetto degli incassi dei saldi sui contributi degli anni 2013-14 al netto dei saldi maturati sui contributi nell’anno.

Il presente bilancio separato è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società nella riunione tenutasi a
Somma Lombardo in data 21 giugno 2019.

Somma Lombardo, 21 giugno 2019

Per il Consiglio di Amministrazione

Il Presidente

F.to Francesco Violante

Il presente documento in formato PDF/A è conforme all’originale depositato agli atti della società

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 134

Fascicolo societa' di capitale • 76 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Capitolo 2 - BILANCIO

BILANCIO SEPARATO
AL 31 DICEMBRE 2018

AIR ITALY S.P.A.


Società a Socio Unico assoggettata a direzione e coordinamento di AQA Holding S.p.A. ai sensi
dell'articolo 2497-bis C.C.
Sede legale in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda
Capitale Sociale Euro 133.913,25 i.v.
Partita IVA 03184630964
Codice Fiscale e n. iscrizione Registro Imprese di Sassari 05763070017
www.airitaly.com

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 1

Fascicolo societa' di capitale • 77 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

5. AIR ITALY S.P.A. - BILANCIO SEPARATO AL 31 DICEMBRE 2018

5.1. Situazione patrimoniale e finanziaria AIR ITALY S.p.A.

31.12 31.12
2018 2017 Variazione
Note €

1 Attività immateriali 32.923.565 452.432 32.471.133


2 Flotta 9.365.015 535.919 8.829.096
3 Altri immobili, impianti e macchinari 16.844.917 5.206.261 11.638.656
4 Imposte anticipate 10.300.000 10.300.000 -
5 Partecipazioni 7.908.312 72.305.401 (64.397.089)
6 Altre attività non correnti 12.537.507 4.627.323 7.910.184

Attività non correnti 89.879.316 93.427.336 (3.548.020)

7 Rimanenze 10.862.383 457.198 10.405.185


8 Crediti commerciali e altre attività correnti 63.539.778 50.300.860 13.238.918
9 Attività finanziarie correnti 13.966.701 29.071.382 (15.104.681)
10 Disponibilità liquide e mezzi equivalenti 3.524.276 13.954.897 (10.430.621)
Attività correnti 91.893.138 93.784.337 (1.891.199)

11 Attività o gruppo di attività destinate alla vendita o a cessare 22.433 155.697 (133.264)

TOTALE ATTIVITA' 181.794.887 187.367.370 (5.572.483)

12 Capitale sociale 133.913 133.913 -


12 Riserve e utili (perdite) portati a nuovo 135.035.134 58.686.098 76.349.036
12 Risultato del periodo (164.186.373) (57.372.640) (106.813.733)

Patrimonio netto (29.017.326) 1.447.371 (30.464.697)

13 Finanziamenti non correnti 29.841.356 54.896.837 (25.055.481)


14 Debiti commerciali e altre passività non correnti - 8.703.826 (8.703.826)
15 TFR e altri fondi a benefici definiti 8.807.168 7.235.112 1.572.056
16 Fondo rischi ed oneri non correnti 9.829.938 - 9.829.938
17 Passività per imposte differite - 2.014 (2.014)

Passività non correnti 48.478.462 70.837.789 (22.359.327)

18 Finanziamenti correnti 2.136.343 2.034.052 102.291


19 Fondi rischi ed oneri correnti 14.857.992 11.641.203 3.216.789
20 Debiti commerciali e altre passività correnti 145.339.416 101.406.955 43.932.461

Passività correnti 162.333.751 115.082.210 47.251.541

Totale Passività correnti e non correnti 210.812.213 185.919.999 24.892.214

TOTALE PATRIMONIO NETTO E PASSIVITA' 181.794.887 187.367.370 (5.572.483)

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 82

Fascicolo societa' di capitale • 78 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

5.2. Conto Economico complessivo di AIR ITALY S.p.A.

Esercizio % su ricavi Esercizio % su ricavi


2018 di vendita 2017 di vendita Variazione
Note €

21 Ricavi di vendita 260.933.485 100,0% 334.893.283 100,0% (73.959.798)


22 Altri Ricavi 22.823.594 8,7% 25.440.091 7,6% (2.616.497)
Totale ricavi 283.757.079 108,7% 360.333.374 107,6% (76.576.295)

23 Carburante (89.992.981) -34,5% (89.600.376) -26,8% (392.605)


24 Materiali e servizi di manutenzione (63.991.219) -24,5% (17.608.666) -5,3% (46.382.553)
25 Noleggi operativi (34.361.633) -13,2% - 0,0% (34.361.633)
26 Costi commerciali di vendita (16.895.842) -6,5% (16.722.854) -5,0% (172.988)
27 Altri costi operativi e wet lease (90.101.867) -34,5% (205.865.283) -61,5% 115.763.416
28 Oneri diversi di gestione ed altri servizi (31.928.531) -12,2% (14.443.348) -4,3% (17.485.183)
29 Costo del personale (61.148.479) -23,4% (37.444.344) -11,2% (23.704.135)
30 Ammortamenti e svalutazioni (37.125.317) -14,2% (3.497.060) -1,0% (33.628.257)
31 Stanziamento fondi rischi e oneri (5.950.824) -2,3% (5.937.770) -1,8% (13.054)
32 Altri accantonamenti rettificativi (227.450) -0,1% (1.368.761) -0,4% 1.141.311
Risultato Operativo (147.967.064) -56,7% (32.155.088) -9,6% (115.811.976)

33 Proventi (Oneri) finanziari Netti (2.747.953) -1,1% (4.293.073) -1,3% 1.545.120


34 Rettifiche di valore di attività finanziarie (18.951.990) -7,3% (36.266.505) -10,8% 17.314.515

Risultato prima delle imposte (169.667.007) -65,0% (72.714.666) -21,7% (96.952.341)

35 Imposte del periodo 5.480.634 2,1% 15.342.026 4,6% (9.861.392)


Risultato netto (164.186.373) -62,9% (57.372.640) -17,1% (106.813.733)
Componenti non riclassificabili a Conto Economico (*) :
15 Utili/(Perdite) da valutazioni attuariali (IAS 19) 321.675 0,1% 253.983 0,1% 67.692
Effetto fiscale relativo ad utili/ (perdite) derivanti da valutazioni
15 attuariali - 0,0% - 0,0% -

Risultato Complessivo (163.864.698) -62,8% (57.118.657) -17,1% (106.746.041)

(*) Componenti che non possono essere riclassificate a conto economico a seguito dell’emendamento allo IAS 1 – Presentazione del bilancio,
che richiede alle imprese di raggruppare tutti i componenti presentati nella parte di conto economico complessivo dopo il risultato netto a
seconda che essi possano o meno essere riclassificati successivamente a conto economico

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 83

Fascicolo societa' di capitale • 79 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

5.3. Prospetto delle variazioni di patrimonio netto di AIR ITALY S.p.A.

Riserva
Riserve e utili (perdite) a Risultato Patrimonio
Capitale Sociale sovrapprezzo Altre riserve
nuovo dell'esercizio Netto
€ azioni
Saldo al 31 dicembre 2016 133.913 1.877.948 85.770.407 (57.324.040) (31.553.327) (1.095.099)

- Risultato esercizi precedenti - - - (31.553.327) 31.553.327 -


- Versamenti in conto futuro Aumento di capitale 60.502.915 60.502.915
- Risultato complessivo - - 253.983 - (57.372.640) (57.118.657)

Saldo al 31 dicembre 2017 133.913 1.877.948 146.527.303 (88.877.367) (57.372.640) 2.289.158

- IFRS15 First Time Adoption (841.787) (841.787)

Saldo al 31 dicembre 2017 restated 133.913 1.877.948 145.685.517 (88.877.367) (57.372.640) 1.447.371

- Risultato esercizi precedenti - - - (57.372.640) 57.372.640 -


- Versamenti a fondo perduto 133.400.000 133.400.000
- Risultato complessivo - - 321.675 - (164.186.373) (163.864.698)

Saldo al 31 dicembre 2018 133.913 1.877.948 279.407.192 (146.250.006) (164.186.373) (29.017.326)

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 84

Fascicolo societa' di capitale • 80 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

5.4. Rendiconto finanziario di AIR ITALY S.p.A.

Esercizio Esercizio
2018 2017
€/000
Disponibilità liquide nette e mezzi equivalenti di inizio periodo 11.921 3.759

Effetto cessione ramo AIFMC


Plusvalori da cessione ramo 8.098 -
Altre attività non correnti 7.195 -
Attività correnti (13.988) -
Passività non correnti (186) -
Passività correnti (1.119) -
Flussi finanziari connessi alla cessione del ramo di AIFMC - -
Effetto cessione ramo Meridiana Maintenance
Plusvalori da cessione ramo 2.821 -
Altre attività non correnti 2.044 -
Attività correnti 13.724 -
Passività non correnti (1.749) -
Passività correnti (16.840) -
- -
Flussi finanziari connessi alla cessione del ramo di Meridiana Maintenance

Perdita prima delle imposte (169.667) (72.715)


Rettifiche per:
- Ammortamenti e svalutazioni dell'esercizio 5.824 3.497
- Svalutazione dell'avviamento 31.301 -
- oneri finanziari netti 2.748 4.293
- (Plusvalenze)/ minusvalenze da alienazione cespiti (97) (527)
- Svalutazioni di partecipazioni in società controllate 11.422 -
- Svalutazioni di altre attività finanziarie immobilizzate 7.530 36.267
Totale rettifiche non monetarie 58.728 43.530
Variazione crediti commerciali ed altre attività correnti e altri crediti non (3.858) 14.851
Variazione del magazzino (583) 19
Variazione dei debiti commerciali ed altri debiti (incl . fondi rischi) 16.325 (44.178)
Totale variazioni del capitale circolante 11.884 (29.308)
Pagamento interessi e altri oneri finanziari (1.231) (817)

Flussi finanziari generati/(assorbiti) dall'attività operativa (100.286) (59.310)


Variazione netta immobilizzazioni:
* immateriali (3) (229)
* investimenti in attività materiali (5.530) (158)
* valore di cessione delle immobilizzazioni materiali 234 1.599
* altre attività non correnti (7.317) (253)
Flussi finanziari generati/(assorbiti) dall'attività di investimento (12.616) 959

Altre variazioni finanziamenti 845 -


Variazione altre attività finanziarie correnti (5.976) (38.188)
Flussi finanziari generati/(assorbiti) dall'attività finanziaria (5.131) 16.512
Versamenti aumento capitale sociale/ copertura perdite 107.500 50.000

Flussi finanziari generati da operazioni sul capitale 107.500 50.000


Incremento/(decremento) delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti (10.533) 8.162
Disponibilità liquide nette e mezzi equivalenti di fine periodo 1.388 11.921

Il presente documento in formato PDF/A è conforme all’originale depositato agli atti della società

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 85

Fascicolo societa' di capitale • 81 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Capitolo 3 - VERBALE ASSEMBLEA ORDINARIA

Verbale assemblea ordinaria

L'anno duemiladiciannove, il giorno ventisette del mese

di giugno alle ore 18.45, presso lo Studio Rai&Partners

in Milano, via Bertani 6, si è riunita l'assemblea della

Società

"AIR ITALY S.p.A."

capitale sociale Euro 133.913,25 (centotrentatremilanove-

centotredici virgola venticinque) interamente versato,

iscritta al Registro delle Imprese di Sassari, al numero

di iscrizione e codice fiscale 05763070017, Repertorio

Economico Amministrativo n. 170889, società soggetta ad

altrui attività di direzione e coordinamento, di cui

all'art. 2497-bis c.c., (di seguito anche la "Società").

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Francesco

Violante assume la presidenza dell'assemblea ai sensi

dell'articolo 10 dello statuto sociale e chiama il dott.

Edoardo Rossi a fungere da segretario.

Quindi il Presidente dichiara:

- che, ai sensi dell'articolo 9 dello statuto sociale, la

presente assemblea è stata indetta per oggi in questo

luogo, come da avviso di convocazione trasmesso in data

19 Giugno 2019 al Socio Unico AQA Holding S.p.A.;

- che è presente l'unico socio AQA HOLDING S.p.A. in per-

sona del legale rappresentante Marco Rigotti, portante

tutte le numero 13.391.325 (tredicimilionitrecentonovan-

tunomilatrecentoventicinque) azioni ordinarie aventi di-

ritto al voto, senza indicazione del valore nominale, in

cui è attualmente suddiviso il capitale sociale di Euro

Fascicolo societa' di capitale • 82 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

133.913,25 (centotrentatremilanovecentotredici virgola

venticinque);

- che è stata accertata la legittimazione all'intervento;

- che per il Consiglio di Amministrazione, oltre ad esso

Presidente, non sono presenti altri Amministratori;

- che, per il Collegio Sindacale, è presente il Presiden-

te Luigi Guerra, mentre partecipano tramite audio confe-

renza i Sindaci effettivi Stefano Giacosa e Andrea Magno-

ni.

Il Presidente dichiara validamente costituita l'assemblea

in prima convocazione per discutere e deliberare sul se-

guente

ORDINE DEL GIORNO

1. Approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2018; deli-

berazioni inerenti e conseguenti.

2. Esame della situazione patrimoniale al 31 Dicembre

2018 e adozione di possibili provvedimenti ai sensi

dell’art. 2447 del Cod. civile.

Aperta la seduta,

il Presidente presenta all'assemblea (i) il bilancio di

esercizio chiuso al 31 dicembre 2018, corredato di tutti

gli allegati e le relazioni di legge, bilancio che evi-

denzia una perdita complessiva di Euro 164.186.373 e un

patrimonio netto negativo di Euro 29.017.326, e (ii) il

bilancio consolidato al 31 dicembre 2018.

Prende la parola il dott. Marco Rigotti, rappresentante

del Socio unico AQA HOLDING S.p.A., al fine di chiedere

Fascicolo societa' di capitale • 83 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

di omettere la lettura della documentazione di bilancio,

in quanto già nota agli intervenuti.

Il Presidente, preso atto della richiesta del rappresen-

tante del Socio unico AQA HOLDING S.p.A, prosegue quindi

l’esposizione ed evidenzia come la Società, alla data del

31 dicembre 2018, versava nella fattispecie di cui

all’art. 2447 del Cod. civile. A tale riguardo, il Presi-

dente comunica agli intervenuti che in data 20 giugno

2019, il Socio unico AQA Holding S.p.A. ha effettuato,

mediante rinuncia irrevocabile ai crediti vantati verso

la Società per l’importo complessivo di Euro 90.000.000,

un versamento a fondo perduto di Euro 90.000.000.

Per effetto di tale versamento, si è quindi determinato

un incremento del patrimonio netto della Società che ri-

sulta pertanto superiore rispetto al deficit patrimoniale

risultante dalla situazione patrimoniale al 31 dicembre

2018. Il Presidente segnala altresì che, come spiegato

nella Relazione sulla Gestione, in ottica prudenziale il

Consiglio di Amministrazione della Società ha altresì ap-

provato una situazione patrimoniale aggiornata alla data

del 31 marzo 2019, da cui risulta confermata l’adeguatez-

za del predetto versamento a ripristinare l’equilibrio

patrimoniale della Società e il superamento della fatti-

specie di cui all’art. 2447 del Cod. civile.

Il Presidente dichiara infine che il Consiglio di Ammini-

strazione della Società provvederà al monitoraggio della

situazione patrimoniale al fine di accertare con tempe-

stività l'eventuale necessità di adozione di provvedimen-

ti ai sensi degli artt. 2446 e ss. del codice civile.


3

Fascicolo societa' di capitale • 84 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Soddisfatte tutte le richieste di chiarimento, l'assem-

blea, con manifestazione orale del voto da parte del rap-

presentante dell'unico socio,

- preso atto della documentazione presentata dal Presi-

dente e delle sue dichiarazioni,

DELIBERA

1. di approvare il bilancio di esercizio della Società

al 31 dicembre 2018 che evidenzia una perdita com-

plessiva di Euro 164.186.373;

2. di coprire la perdita di esercizio pari a Euro

164.186.373 con la “riserva versamenti a fondo per-

duto”;

3. di prendere atto del versamento a fondo perduto ef-

fettuato dal Socio unico AQA Holding S.p.A. in data

20 giugno 2019, per Euro 90.000.000 e, per l’effet-

to, essendosi determinato un complessivo incremento

del patrimonio netto della Società che risulta per-

tanto superiore rispetto al deficit patrimoniale ri-

sultante dalla situazione patrimoniale riportata nel

bilancio al 31 dicembre 2018,

4. di soprassedere alla trattazione del secondo punto

all’ordine del giorno, non ravvisandosi più la ne-

cessità di adottare provvedimenti né ai sensi

dell’art. 2447 del codice civile né ai sensi

dell’art. 2446 del codice civile.

Fascicolo societa' di capitale • 85 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Il Presidente invita inoltre l'Assemblea a prendere atto

del bilancio consolidato al 31 dicembre 2018.

***

Null'altro essendovi a deliberare, la seduta è sciolta

alle ore 19.00.

Il Presidente Il Segretario

F.to Francesco Violante F.to Edoardo Rossi

La presente copia in formato PDF/A è conforme all’origi-

nale depositato agli atti della società

Fascicolo societa' di capitale • 86 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Capitolo 4 - RELAZIONE GESTIONE

RELAZIONE SULLA GESTIONE


BILANCIO
AL 31 DICEMBRE 2018

AIR ITALY S.P.A.


Società a Socio Unico assoggettata a direzione e coordinamento di AQA Holding S.p.A. ai sensi
dell'articolo 2497-bis C.C.
Sede legale in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda
Capitale Sociale Euro 133.913,25 i.v.
Partita IVA 03184630964
Codice Fiscale e n. iscrizione Registro Imprese di Sassari 05763070017
www.airitaly.com

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 1

Fascicolo societa' di capitale • 87 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

SINTESI DEI RISULTATI


Ove non diversamente specificato, €/000 Dati consolidati Dati consolidati Dati individuali Dati individuali

Indicatori significativi Esercizio 2018 Esercizio 2017 Esercizio 2018 Esercizio 2017

Flotta commerciale a fine periodo 15 14 15 2


Ore volo complessive 42.283 50.592 n.s. n.s.
Passeggeri imbarcati 1.908.256 2.440.338 n.s. n.s.
ASK (/000) (5) 5.687.460 6.616.669 n.s. n.s.

Conto economico sintetico Esercizio 2018 Esercizio 2017 Esercizio 2018 Esercizio 2017

Ricavi di vendita 263.331 343.911 260.933 334.893


Ricavi totali 282.287 355.593 283.757 360.333
EBITDAR (1) (78.647) (8.018) (76.253) (27.289)
EBITDA (2) (112.598) (27.228) (110.614) (27.289)
EBIT (3) (159.987) (55.088) (147.967) (32.155)
Risultato dell'esercizio (158.169) (39.349) (164.186) (57.373)

Stato patrimoniale sintetico 31.12.2018 31.12.2017 31.12.2018 31.12.2017

Totale attività non correnti 87.164 118.636 89.879 93.427


Totale attività correnti 84.725 81.522 91.893 93.784
Totale attività destinate alla vendita 10.852 1.092 22 156
Totale attivo 182.741 201.250 181.795 187.367

Patrimonio netto (28.983) (4.665) (29.017) 1.447


Totale passività non correnti 48.554 76.788 48.478 70.838
Totale passività correnti 158.640 129.127 162.334 115.082
Totale passività destinate alla vendita 4.530 - - -
Totale patrimonio netto e passività 182.741 201.250 181.795 187.367

Investimenti Esercizio 2018 Esercizio 2017 Esercizio 2018 Esercizio 2017

Investimenti in immob. immateriali e materiali 20.290 3.963 18.004 387

Altri dati 31.12.2018 31.12.2017 31.12.2018 31.12.2017


Posizione finanziaria netta (4) (32.157) (51.544) (15.639) (14.731)
Numero medio dipendenti 1.268 1.266 1.012 603

EBITDAR: Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation, Amortization and Aircraft Rentals (ossia l’EBIT al lordo dei costi di
noleggio operativo degli aeromobili – esclusi i noleggi wet – degli ammortamenti, delle svalutazioni di attività non correnti nonché
della voce “Altri accantonamenti rettificativi”, quest’ultima non inclusiva degli “Stanziamenti fondi rischi ed oneri”).(2) EBITDA:
Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation, Amortization. Anche con riferimento all’EBITDA si precisa che tale indicatore e
le relative misurazioni comparative sono stati determinati considerando gli “Stanziamenti fondi rischi ed oneri” come già indicato
con riferimento all’EBITDAR. (3) EBIT: Earnings Before Interest and Taxes. (4) Rispetto alla voce “Cassa ed altre disponibilità
liquide nette”, la posizione finanziaria netta include le componenti dettagliate nel paragrafo “Posizione finanziaria netta”. (5)
ASK:Available Seat Kilometres, ovvero posti offerti per chilometri percorsi.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 2

Fascicolo societa' di capitale • 88 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

1. ORGANI SOCIALI (*)

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Presidente Francesco VIOLANTE

Consigliere Corinne FOURNOT

Consigliere Daniel HO

Consigliere Giles AGUTTER

Consigliere Federica GUIDI

COLLEGIO SINDACALE

Presidente Luigi GUERRA

Sindaci Effettivi Stefano GIACOSA


Andrea MAGNONI

Sindaci Supplenti Luciano RAI


Gian Paolo COLNAGO

SOCIETA' DI REVISIONE DELOITTE & TOUCHE S.p.A.

(*)
Alla data della presente Relazione

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 5

Fascicolo societa' di capitale • 89 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

2. RELAZIONE SULLA GESTIONE

Signor Socio Unico,

nell’anno 2018 si conferma la crescita del trasporto aereo a livello mondiale in generale (+6,5%), nonostante il rialzo
registrato dei prezzi del petrolio. In particolare il traffico passeggeri in Europa registra una crescita del +6,1% rispetto al
2017 facendo segnare un nuovo record di passeggeri che hanno volato da/per gli aeroporti europei.

Anche il sistema aeroportuale italiano, in linea con il trend positivo registrato negli ultimi anni, è continuato a crescere e
chiude il 2018 con 185,7 milioni di passeggeri (+5,9% in più rispetto al 2017 - fonte Assoaeroporti).

Nel corso del 2018 il cambio Euro/Dollaro ha registrato mediamente un apprezzamento, attestandosi su un valore
medio di 1,1815 contro 1,1294 nel 2017 ma con un cambio di chiusura a fine anno pari a 1,1450 (contro 1,1993 a fine
2017).

Cambio medio 2018 2017 Dic 2018 Dic 2017 Var % 12 m Var % Dic
EUR/USD 1,1815 1,1294 1,1384 1,1836 4,62% -3,82%

Per quanto riguarda i mercati petroliferi, la quotazione media annua del FOB MED Italy si è incrementata di oltre il 30%,
ma con una tendenza al ribasso nell’ultima parte dell’anno.

Jet Fuel - Medie


Importi espressi in Tonnelata metrica
2018 2017 Dic 2018 Dic 2017 Var % 12 m Var % Dic
FOB MED Italy in USD 669,57 512,95 570,54 594,92 30,53% -4,10%
FOB MED Italy in EUR 567,49 454,13 501,18 502,64 24,96% -0,29%

In tale contesto economico di riferimento e in considerazione anche delle prospettive del settore del Trasporto Aereo, il
Gruppo AIR ITALY ha continuato l’importante processo di ristrutturazione e sviluppo grazie alla partnership con Qatar
Airways conclusa a fine settembre 2017, che ha consentito nell’anno 2018 di mettere in atto il re-branding del gruppo, il
lancio di nuove rotte di Lungo Raggio, la modernizzazione della flotta con l’acquisizione in leasing di nuovi aeromobili,
una maggiore efficienza operativa e regolarità, oltre che il miglioramento del servizio alla clientela ai vari livelli.

Presentazione di un'unica relazione sulla gestione per bilancio separato e consolidato

Come consentito dall’articolo 40 del D. Lgs. 9 aprile 1991, n. 127 comma 2 – bis, ai fini della redazione del presente
bilancio, la relazione sulla gestione che correda il bilancio consolidato e quella relativa al bilancio separato della
capogruppo sono presentate congiuntamente, dando nel presente Capitolo 2, ove opportuno, adeguato rilievo alle
questioni che sono rilevanti per il complesso delle imprese incluse nel consolidamento, come richiesto dalla citata norma.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 6

Fascicolo societa' di capitale • 90 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

2.1. Principali risultati economici e finanziari dell’esercizio

Consolidato di Gruppo

Per effetto dell’applicazione del nuovo principio contabile IFRS 15, a partire dal presente bilancio si sono determinate
alcune variazioni espositive sugli importi iscritti a titolo di ricavi. In particolare la voce “Ricavi di Vendita” non include, a
differenza del precedente bilancio, l’importo relativo al recupero delle “tasse passeggeri, così come la voce “Altri costi
operativi e wet lease” non accoglie i corrispondenti costi per tasse passeggeri addebitati dagli enti di riferimento (es.
aeroporti). Infatti tali voci a partire dal 1° gennaio 2018 sono gestite a livello patrimoniale e non transitano più nel conto
economico in virtù della posizione di agent ricoperta dal Gruppo in relazione a tali transazioni.

A miglior chiarimento e comparazione è stato rideterminato l’impatto di tale cambiamento sul bilancio dell’esercizio 2017
(“bilancio compativo 2017”) in virtù dell’applicazione retroattiva del suddetto principio, che ha comportato principalmente
un’equivalente riduzione di ricavi e costi per tasse passeggeri per un importo di Euro 59,8 milioni, senza modifica al
risultato netto di esercizio.

Pertanto da ora in poi i commenti sulle variazioni dell’andamento economico rispetto all’esercizio precedente faranno
riferimento al suddetto conto economico comparativo.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 7

Fascicolo societa' di capitale • 91 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Viene esposto di seguito il Conto Economico Riclassificato su base consolidata secondo criteri gestionali, comparato
con il Conto Economico dell’anno precedente, rivisto per tener conto degli impatti derivanti dall’adozione del nuovo
principio contabile IFRS 15.

Esercizio % su ricavi Esercizio % su ricavi


2018 di vendita 2017 di vendita Variazione
€/000 %
Ricavi di vendita 263.331 100,0% 343.911 100,0% (80.580) -23,4%
Altri Ricavi 18.956 7,2% 11.682 3,4% 7.274 62,3%
Totale ricavi 282.287 107,2% 355.593 103,4% (73.306) -20,6%

Carburante (89.993) -34,2% (91.048) -26,5% 1.055 1,2%


Materiali e servizi di manutenzione (56.822) -21,6% (48.838) -14,2% (7.984) -16,3%
Costi commerciali di vendita (17.146) -6,5% (16.834) -4,9% (312) -1,9%
Altri costi operativi e wet lease (76.756) -29,1% (100.427) -29,2% 23.671 23,6%
Oneri diversi di gestione ed altri servizi (36.938) -14,0% (24.343) -7,1% (12.595) -51,7%
Costo del personale (77.459) -29,4% (74.698) -21,7% (2.761) -3,7%
Stanziamento fondi rischi e oneri (5.820) -2,2% (7.423) -2,2% 1.603 21,6%
EBITDAR (78.647) -29,9% (8.018) -2,3% (70.629) ns

Noleggi operativi (33.951) -12,9% (19.210) -5,6% (14.741) -76,7%


EBITDA (112.598) -42,8% (27.228) -7,9% (85.370) ns

Ammortamenti e svalutazioni (47.064) -17,9% (23.649) -6,9% (23.415) -99,0%


Altri accantonamenti rettificativi (325) -0,1% (4.211) -1,2% 3.886 92,3%
EBIT (159.987) -60,8% (55.088) -16,0% (104.899) ns

Oneri finanziari Netti (3.581) -1,4% (702) -0,2% (2.879) ns


Rettifiche di valore di attività finanziarie (379) -0,1% (455) -0,1% 76 16,7%

Risultato prima delle imposte (163.947) -62,3% (56.245) -16,4% (107.702) ns

IImposte
ricavi del periodo
totali 5.778 migliaia
dell’esercizio ammontano a Euro 282.287 contro Euro16.896
2,2% (11.118)
4,9%del periodo
355.593 migliaia -65,8%
comparativo,
Risultato
con netto
una conseguente (158.169)
variazione in diminuzione pari al 20,6%.-60,1% (39.349) -11,4% (118.820) ns

I ricavi di vendita, inclusivi dei ricavi generati dal traffico di linea e charter, unitamente ad altri ricavi accessori,
presentano un decremento del 23,4%, derivante in particolare dalla riduzione di attività complessiva (ore volo -16,4 %).

Il costo del carburante mostra una maggiore incidenza sui ricavi, pari al 34,2%, in aumento rispetto al 26,5% del periodo
comparativo, soprattutto per l’effetto prezzo sfavorevole (aumento del prezzo in USD del Jet Fuel sul mercato di circa
30%).

I costi per acquisti di materiali e servizi di manutenzione presentano un’incidenza sui ricavi di vendita al 21,6% contro
il 14,2% nel periodo comparativo, in relazione alle necessità di approvvigionamento e manutenzione legate alle variazioni
nella flotta.

Gli altri costi operativi e wet lease hanno un rapporto sui ricavi di vendita stabile intorno al 29% circa, essendo gli
stessi legati al volume di attività.

Il costo del personale evidenzia un peso sui ricavi di vendita al 29,4% contro il 21,7% nel periodo comparativo, per
effetto del decremento di attività registrato a fronte di una sostanziale stabilità dell’organico in termini di FTE oltre che

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 8

Fascicolo societa' di capitale • 92 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

per minori agevolazioni contributive nel 2018 sulle indennità di volo corrisposte al personale navigante del comparto
trasporto aereo.

Gli stanziamenti a fondi per rischi e oneri riguardano gli accantonamenti aggiuntivi per fronteggiare i rischi legati a
controversie legali, del personale e altri rischi.

In virtù delle variazioni precedentemente descritte, l’EBITDAR è negativo per Euro 78,6 milioni (contro un saldo negativo
di Euro 8 milioni nel periodo comparativo), con un’incidenza sui ricavi al -29,9% (-2,3% nel bilancio comparativo).

I noleggi operativi mostrano un significativo aumento, dovuto in particolare alla modernizzazione della flotta con l’entrata
di aeromobili in leasing operativo di più recente generazione (A330 / B737 Max).

Per effetto di quanto sopra, l’EBITDA è negativo per Euro 112,6 milioni contro un valore negativo di Euro 27,2 milioni nel
periodo comparativo, con un’incidenza sui ricavi -42,8% del contro il -7,9% nel comparativo 2017.

Gli ammortamenti e svalutazioni includono anche alcune svalutazioni non ricorrenti, tra cui la svalutazione
dell’avviamento per Euro 31,3 milioni e la parziale svalutazione di flotta e materiali di rotazione per circa Euro 1,9 milioni
a seguito della decisione di dismissione di taluni aeromobili, al fine di allineare il valore di carico al net realizable value.

Il risultato operativo - EBIT – presenta un saldo negativo per Euro 160 milioni contro un saldo negativo di Euro 55,1
milioni nel periodo comparativo 2017, con un’incidenza sui ricavi del -60,8% contro -16% nel periodo comparativo 2017.

Il saldo delle imposte è positivo in relazione al beneficio derivante dal provento da consolidato fiscale del Gruppo
Alisarda, rilevato per la cessione della perdita fiscale della Società stimata per l’esercizio 2018.

L’esercizio chiude pertanto con una perdita netta di Gruppo di Euro 158.169 migliaia (perdita di Euro 39.349 migliaia
nel periodo comparativo).

L’Indebitamento Finanziario Netto al 31 dicembre 2018 è pari a Euro 32.157 migliaia rispetto al valore di Euro 51.544
migliaia del 31 dicembre 2017, la cui variazione è connessa principalmente alla conversione dei finanziamenti concessi
da AQA Holding in riserva di patrimonio netto.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 9

Fascicolo societa' di capitale • 93 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Bilancio separato

Come descritto in precedenza in relazione al bilancio consolidato, l’applicazione del nuovo principio IFRS 15 ha
comportato una riduzione della voce “Ricavi di Vendita” (relativamente al recupero delle tasse passeggeri) e,
simultaneamente, della voce “Altri costi operativi e wet lease” (contenente i costi per tasse passeggeri addebitati dagli
enti di riferimento, es. aeroporti). Infatti, a partire dal 1° gennaio 2018, tali voci sono gestite a livello patrimoniale e non
transitano più nel conto economico.

L’adozione dell’IFRS 15 ha comportato il restatement del bilancio 2017 (“bilancio comparativo 2017”) con una riduzione
di ricavi e costi per tasse passeggeri per un importo di Euro 59,8 milioni, senza impatti sul risultato netto di esercizio.

Pertanto da ora in poi i commenti sulle variazioni dell’andamento economico rispetto all’esercizio precedente faranno
riferimento al suddetto conto economico comparativo.

Viene esposto di seguito il Conto Economico Riclassificato della capogruppo AIR ITALY S.p.A. secondo criteri gestionali,
comparato con il conto economico dell’anno precedente, rivisto per tener conto degli impatti derivanti dall’adozione del
nuovo principio contabile IFRS 15.

Esercizio % su ricavi Esercizio % su ricavi


2018 di vendita 2017 di vendita Variazione
€/000 %
Ricavi di vendita 260.933 100,0% 334.893 100,0% (73.960) -22,1%
Altri Ricavi 22.824 8,7% 25.440 7,6% (2.616) -10,3%
Totale ricavi 283.757 108,7% 360.333 107,6% (76.576) -21,3%
Carburante (89.993) -34,5% (89.600) -26,8% (393) -0,4%
Materiali e servizi di manutenzione (63.991) -24,5% (17.609) -5,3% (46.383) ns
Costi commerciali di vendita (16.896) -6,5% (16.723) -5,0% (173) -1,0%
Altri costi operativi e wet lease (90.102) -34,5% (205.865) -61,5% 115.763 56,2%
Oneri diversi di gestione ed altri servizi (31.929) -12,2% (14.443) -4,3% (17.485) ns
Costo del personale (61.148) -23,4% (37.444) -11,2% (23.704) -63,3%
Stanziamento fondi rischi e oneri (5.951) -2,3% (5.938) -1,8% (13) -0,2%
EBITDAR (76.253) -29,2% (27.289) -8,1% (48.963) ns
Noleggi operativi (34.362) -13,2% - 0,0% (34.362) ns
EBITDA (110.614) -42,4% (27.289) -8,1% (83.325) ns

Ammortamenti e svalutazioni (37.125) -14,2% (3.497) -1,0% (33.628) ns


Altri accantonamenti rettificativi (227) -0,1% (1.369) -0,4% 1.141 83,4%
EBIT (147.967) -56,7% (32.155) -9,6% (115.812) ns
Oneri finanziari Netti (2.748) -1,1% (4.293) -1,3% 1.545 36,0%
Rettifiche di valore di attività finanziarie (18.952) -7,3% (36.267) -10,8% 17.315 47,7%
Risultato prima delle imposte (169.667) -65,0% (72.715) -21,7% (96.952) ns

Imposte del periodo 5.481 2,1% 15.342 4,6% (9.861) -64,3%


Risultato netto (164.186) -62,9% (57.373) -17,1% (106.814) ns

I ricavi totali dell’esercizio di AIR ITALY ammontano a Euro 283.757 migliaia contro Euro 360.333 migliaia nel periodo
comparativo, con un decremento del 21,3%.

I ricavi di vendita, inclusivi dei ricavi generati dal traffico di linea e charter, unitamente ad altri ricavi accessori,
presentano un decremento del 22,1%, derivante dalla riduzione di attività complessiva (ore volo -16,4%).

Il costo del carburante mostra una maggiore un’incidenza sui ricavi di vendita, pari al al 34,5%, in aumento rispetto al
26,8% del periodo comparativo 2017, per effetto soprattutto del prezzo sfavorevole (aumento di circa il 30% della
quotazione in USD del Jet Fuel).

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 10

Fascicolo societa' di capitale • 94 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

I costi per acquisti di materiali e servizi di manutenzione presentano un’incidenza sui ricavi di vendita pari al 24,5%
(5,3% nel bilancio comparativo 2017). La variazione è correlata alle necessità di approvvigionamento e manutenzione
dovute a seguito della variazione della flotta ed all’acquisizione del ramo di azienda Aviation dalla controllata Air Italy
Fleet Management Company S.p.A., avvenuto a fine febbraio 2018.

Gli altri costi operativi e wet lease sono in significativo decremento per il minor ricorso al servizio ACMI, in particolare
dalla controllata Air Italy Fleet Management Company, oltre che di altri vettori terzi.

La voce costo del personale mostra un peso sui ricavi di vendita pari al 23,4% contro l’11,2% del periodo comparativo,
per effetto soprattutto dell’aumento del numero medio dei dipendenti avvenuto a seguito dell’acquisizione del ramo di
azienda Aviation dalla controllata Air Italy Fleet Management Company S.p.A. a fine febbraio 2018 e del ramo di azienda
Maintenance dalla controllata Meridiana Maintenance S.p.A. a fine ottobre 2018.

Gli stanziamenti a fondi per rischi e oneri rivestono carattere prevalentemente non ricorrente per fronteggiare le
controversie e rischi legali verso il personale, con passeggeri e altre controparti.

L’EBITDAR è negativo per Euro 76,3 milioni contro un saldo negativo di Euro 27,3 milioni nel periodo comparativo, con
un rapporto sui ricavi di vendita del -29,2% contro -8,1% nel periodo comparativo.

L’incremento dei noleggi operativi è dovuto agli accordi di sub-leasing operativo degli aeromobili dalla controllata Air
Italy Fleet Management Company S.p.A., oltre che all’ingresso in flotta di nuovi aeromobili in leasing operativo (A330 /
B737 Max).

L’EBITDA è negativo per Euro 110,6 milioni contro Euro 27,3 milioni nel periodo comparativo. Tale grandezza presenta
un’incidenza sui ricavi dal -42,4% (-8,1% nel periodo comparativo).

La voce ammortamenti e svalutazioni aumenta rispetto al precedente esercizio in virtù di svalutazioni non ricorrenti,
tra cui la svalutazione dell’avviamento per Euro 31,3 milioni e la parziale svalutazione della flotta per circa Euro 1,6
milioni a seguito della decisione di dismissione di taluni aeromobili, al fine di allineare il valore di carico al net realizable
value.

Per effetto di quanto sopra commentato, il risultato operativo - EBIT - presenta un saldo negativo per Euro 148 milioni
(saldo negativo di Euro 32,2 milioni nel periodo comparativo), con un’incidenza sui ricavi del -56,7% contro -9,6% nel
periodo comparativo.

Gli oneri finanziari netti sono in diminuzione principalmente in relazione al migliore saldo positivo delle differenze
cambio.

Assumono valore significativo le rettifiche di valore di attività finanziarie, che mostrano un saldo di Euro 18.952
migliaia (Euro 36.267 migliaia nel periodo comparativo), in virtù dell’adeguamento del valore delle partecipazioni detenute
al patrimonio netto delle controllate (Euro 11,4 milioni), della svalutazione di crediti finanziari verso Air Italy Holding (Euro
7,1 milioni) e della svalutazione di depositi cauzionali non più recuperabili (Euro 0,4 milioni).

Il saldo delle imposte è positivo in relazione al beneficio derivante dal provento da consolidato fiscale del Gruppo
Alisarda, rilevato per la cessione della perdita fiscale della Società stimata per l’esercizio 2018.

L’esercizio al 31 dicembre 2018 chiude pertanto con una perdita netta del bilancio separato pari a Euro 164.186
migliaia contro una perdita di Euro 57.373 migliaia nel periodo comparativo.

Tenuto conto di n. 13.391.325 azioni ordinarie al 31 dicembre 2018, la perdita netta per azione è risultata di Euro 12,26.

Dopo le ricapitalizzazioni eseguite nell’esercizio per un totale di Euro 133,4 milioni, il patrimonio netto del bilancio
separato è negativo per Euro 29.017 migliaia, per cui la società ricade alla data di bilancio nella situazione ex art. 2447
C.C. (riduzione del capitale sociale al di sotto del minimo legale). Al riguardo si rimanda a quanto illustrato al paragrafo
2.15.5 della Relazione sulla Gestione in merito al superamento di tale fattispecie grazie all’intervenuta ricapitalizzazione
da parte del socio AQA Holding S.p.A. tramite la rinuncia a finanziamenti soci per l’importo di Euro 90 milioni, che

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 11

Fascicolo societa' di capitale • 95 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

costituiscono una parte degli impegni finanziari e patrimoniali messi a disposizione dal medesimo socio AQA Holding
S.p.A. – in ciò supportato dagli azionisti Alisarda/AKFED e Qatar Airways Group – per complessivi Euro 240 milioni a
supporto della continuità aziendale.

L’Indebitamento Finanziario Netto al 31 dicembre 2018 è pari a Euro 15.639 migliaia nel bilancio separato (contro un
indebitamento finanziario netto di Euro 14.731 migliaia nel bilancio separato al 31 dicembre 2017).

2.2. La flotta

Al 31 dicembre 2018 il Gruppo AIR ITALY opera con una flotta commerciale operativa di 15 aeromobili, composta da:

- 5 Airbus A330-200

- 1 Boeing 767-300

- 5 Boeing 737-800

- 1 Boeing 737-700

- 3 Boeing 737 Max 8

La composizione della flotta e le variazioni intervenute nell’esercizio sono evidenziate nella seguente tabella. mag-18
gen-18

mar-18

ago-18

nov-18
apr-18
feb-18

giu-18

lug-18

set-18

dic-18
ott-18
Marca di Proprietà, Leasing operativo, Entrata in
registrazione Tipo Leasing finanziario flotta

I-AIGG Boeing B767-300 Leasing finanziario ott-11


I-AIGJ Boeing B767-300 Leasing finanziario ott-11
EI-FMR Boeing B767-300 Leasing operativo dic-15
EI-FDS Boeing B737-800 Leasing operativo mar-14
EI-FFM Boeing B737-700 Leasing operativo giu-14
EI-FFW Boeing B737-800 Leasing operativo lug-14
EI-FFK Boeing B737-800 Leasing operativo lug-14
EI-FLM Boeing B737-800 Leasing operativo giu-15
EI-FNU Boeing B737-800 Leasing operativo giu-15
EI-FNW Boeing B737-800 Leasing operativo giu-15
D-AIRI Boeing B737-800 Leasing operativo lug-17
EI-GFX Airbus A330-202 Leasing operativo mag-18
EI-GGP Airbus A330-202 Leasing operativo giu-18
EI-GGO Airbus A330-202 Leasing operativo ago-18
EI-GGN Airbus A330-202 Leasing operativo ott-18
EI-GGR Airbus A330-202 Leasing operativo nov-18
EI-GFY Boeing B737 Max 8 Leasing operativo mag-18
EI-GGK Boeing B737 Max 8 Leasing operativo lug-18
EI-GGL Boeing B737 Max 8 Leasing operativo nov-18
Totale 11 11 11 10 12 12 13 14 14 15 16 15

Nell’esercizio sono intervenuti significativi cambiamenti della flotta commerciale in uso, relativi all’acquisizione in dry
lease tramite Qatar Airways Group di aeromobili di nuova generazione e con configurazione a bordo di elevata qualità
effettiva per i passeggeri, a cui si aggiunge, in relazione al Lungo Raggio, un servizio altamente personalizzato,
connettività WiFi, cucina accuratamente preparata e un'ampia scelta di intrattenimento.

In particolare sono entrati in flotta:

 5 aeromobili Airbus A330-200, dotati di 24 posti in Business Class e 228 posti in Economy Class;

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 12

Fascicolo societa' di capitale • 96 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

 3 nuovi aeromobili 737 Max 8 di ultimissima generazione, configurati a 186 posti. Come riferito più oltre, al
paragrafo 2.15.2, si segnala che l'EASA e ENAC hanno disposto in data 12 marzo 2019 la sospensione per
motivi precauzionali dell'operatività degli aeromobili Boeing 737-8 MAX e Boeing 737-9 MAX.

2.3. Network e attività commerciale

Il Gruppo svolge attività di trasporto aereo nazionale ed internazionale ed opera sia nel mercato “Scheduled” (Linea) che
nel comparto “Charter”, con focus strategico sulla clientela “leisure” e una selezionata offerta “business”, con principali
basi di armamento a Malpensa e Olbia.

Le attività del Gruppo si distinguono in due aree specifiche:

 attività di Medio Raggio: attività che include tradizionalmente voli di durata inferiore alle 5 ore con destinazioni
prevalentemente nazionali (tra cui i voli in continuità territoriale della Sardegna), europee e nel bacino del Mediterraneo
(es.
attività
Spagna,
di Lungo
Grecia,Raggio:
Egitto, ecc.).
attività
 che include tradizionalmente i voli di durata superiore alle 5 ore con destinazioni
prevalentemente intercontinentali. Le principali destinazioni di Lungo Raggio attualmente operate dal Gruppo
concernono in particolare Stati Uniti, India, Thailandia, Africa e Oceano Indiano, Caraibi.

Oltre a nuove rotte operate sul Lungo Raggio nel 2018 con multifrequenza settimanale da Malpensa (New York, Miami,
New Delhi, Mumbai, Bangkok), il Gruppo è impegnato nel lancio dell’offerta di nuove destinazioni di Lungo raggio da
Milano Malpensa (ad esempio nel primo semestre 2019 sono state avviate le rotte per Los Angeles, San Francisco, e
Toronto), il tutto nell’ambito del progetto di rapida espansione del network di Air Italy dall'hub di Milano Malpensa quale
pilastro del piano di sviluppo della Compagnia.

Al fine di consentire ai passeggeri la massima connettività verso Malpensa, AIR ITALY ha messo in operativo convenienti
voli nazionali di connessione da Roma, Palermo, Catania, Napoli, Cagliari, Olbia e Lamezia Terme.

Attività in regime di “continuità territoriale”

AIR ITALY svolge anche attività in regime di “continuità territoriale” relativa ai collegamenti tra la Sardegna e Milano
Linate e Roma Fiumicino (cosiddetta “CT1”), assumendo oneri di servizio pubblico secondo le gare pubbliche indette
dalla Regione Sardegna.

2.4. Dati statistici

Di seguito sono presentati i dati statistici sull’attività di volo effettuata nel corso dell’anno 2018 in comparazione con gli
analoghi dati del precedente esercizio comparativo.

Analisi ore volo


Dati espressi in ore di volo
2018 % 2017 % Var Var %

Medio Raggio 22.573 53,4% 29.104 57,5% (6.530) -22,4%

Lungo Raggio 19.710 46,6% 21.488 42,5% (1.778) -8,3%

Ore volo totali 42.283 100,0% 50.592 100,0% (8.308) -16,4%

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 13

Fascicolo societa' di capitale • 97 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Passeggeri imbarcati - Linea e charter


2018 % 2017 % Var Var %

Medio Raggio 1.529.139 80,1% 1.984.733 81,3% (455.594) -23,0%

Lungo Raggio 379.117 19,9% 455.605 18,7% (76.488) -16,8%

Passeggeri totali 1.908.256 100,0% 2.440.338 100,0% (532.082) -21,8%

Si evidenzia una contrazione sulle rotte di Medio Raggio per effetto della maggiore focalizzazione dell’attività sul Lungo
Raggio, in linea con le linee guida strategiche del Gruppo.

2.5. Risorse umane

Il numero dei dipendenti medi in organico e effettivamente utilizzati nell’attività viene riportato nella seguente tabella, con
l’avvertenza che i dati sono espressi in FTE, full time equivalent, ossia numero dipendenti riparametrato in base alle ore
piene contrattuali.

Media FTE 2018 2017 Var Var % 2018 2017 Var Var %
Consolidato Consolidato Separato Separato
Dirigenti 15,7 14,0 1,7 11,8% 14,7 13,0 1,7 13,2%
Impiegati / operai 604,7 588,7 16,0 2,7% 406,8 299,1 107,8 36,0%
Tot. Terra 620,4 602,7 17,7 2,9% 421,5 312,1 109,5 35,1%
Comandanti e Piloti 219,7 223,1 (3,4) -1,5% 202,5 105,9 96,6 91,2%
Assistenti di volo 427,6 440,5 (12,9) -2,9% 387,5 185,5 202,0 108,9%
Tot. Volo 647,3 663,6 (16,3) -2,5% 590,0 291,3 298,6 102,5%
Tot. Gruppo 1.267,7 1.266,3 1,4 0,1% 1.011,5 603,4 408,1 67,6%

Il numero medio dei dipendenti del Gruppo espresso in FTE è in linea con l’anno precedente, mentre la capogruppo AIR
ITALY ha registrato un aumento nel numero dei dipendenti pari a 408 unità per effetto delle operazioni di integrazione
delle attività Aviation e di Maintenance nella capogruppo, eseguite nel 2018.

In termini di numero dipendenti (teste) a dicembre 2018 il Gruppo annoverava 1.456 dipendenti.

Per quanto attiene alle iniziative di formazione, sono stati svolti, in aggiunta ai corsi di addestramento obbligatorio di tipo
“tecnico” sia per il Personale di Terra che per il Personale Navigante, nuove importanti attività di addestramento per il
Personale Navigante, finalizzate alla riqualificazione e all’ottenimento delle necessarie abilitazioni per le attività di volo
sui nuovi aeromobili di tipologia Boeing 737 e Airbus A330.

Il costo complessivo delle spese di addestramento di piloti e assistenti di volo rilevato nel bilancio consolidato al 31
dicembre 2018 è stato pari a circa Euro 4,5 milioni.

2.6. Ambiente

La flotta impiegata dal Gruppo è adeguata ai requisiti ambientali attualmente in vigore, sia in termini di inquinamento
atmosferico che acustico. Il Gruppo, pertanto, non ritiene che sussistano significativi rischi connessi al rispetto
dell’ambiente che possano influire sull’utilizzo degli aeromobili.

Riguardo alla Direttiva sulle quote di emissioni dei gas a effetto serra (Emission Trading Scheme – ETS), non si
evidenziano nell’esercizio particolari cambiamenti nella normativa e nelle modalità applicative; si rileva invece un forte
rialzo dei prezzi riscontrato sul mercato delle quote EUAA.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 14

Fascicolo societa' di capitale • 98 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

2.7. Andamento della società Capogruppo e delle società controllate

Per una più completa informativa viene esposta di seguito la struttura del Gruppo AIR ITALY al 31 dicembre 2018.

I principali risultati economico-finanziari delle società del Gruppo AIR ITALY per l’esercizio 2018 sono esposti nella tabella
seguente.

Dati Esercizio 2018 Air Italy S.p.A. Air Italy AIFMC S.p.A. Meridiana Maintenance Same Italy S.r.l. Wokita S.r.l.
€/000 Holding S.r.l. S.p.A. (*) In liquidazione

Ricavi di vendita 260.933 - 39.812 21.077 - 488


EBIT (147.967) (28) (8.797) (3.367) - 3
% su ricavi ricavi di vendita -56,7% n.d. -22,1% -16,0% n.d. 0,6%
Risultato netto del periodo (164.186) (7.180) (9.162) (3.474) - (10)
Patrimonio netto (29.017) (3.698) 7.756 4.013 447 44
Posizione finanziaria netta (15.639) (11.004) (7.627) (5.226) 128 59
Investimenti 18.004 - 1.407 881 - -
(*) Secondo ITA GAAP

AIR ITALY S.p.A.

Relativamente ai commenti sulla situazione economica e finanziaria della società si fa riferimento a quanto già in dettaglio
indicato nel Paragrafo 2.1 ove vengono ripresi i dati del bilancio separato.

Di seguito viene invece commentato l’andamento delle controllate oggetto di consolidamento.

Air Italy Holding S.r.l.

Air Italy Holding è una sub-holding, che ha come unico asset il 100% della partecipazione in AIFMC. Nell’esercizio 2018
la società ha registrato una perdita netta di Euro 7,2 milioni, determinata dalla svalutazione apportata alla partecipazione
in AIFMC a seguito dell’adeguamento del relativo valore di carico al suo patrimonio netto. La società presenta al 31
dicembre 2018 un Patrimonio Netto negativo di Euro 3,7 milioni e pertanto ricade nella fattispecie rilevante ai sensi
dell’art. 2482-ter C.C. (Riduzione del capitale sociale al di sotto del limite legale). Al riguardo il Consiglio di

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 15

Fascicolo societa' di capitale • 99 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Amministrazione ha deliberato di dare mandato al Presidente di convocare l'Assemblea dei Soci per l'adozione dei
provvedimenti di cui al citato articolo del C.C.. Peraltro si osserva che AIR ITALY ha provveduto a rinunciare a crediti
finanziari per un importo di Euro 7,1 milioni come da lettera del 21 giugno 2019 con conversione dei medesimi in
versamenti a fondo perduto al fine di ripristinare in capo alla società condizioni di equilibrio patrimoniale in ottemperanza
alle prescrizioni del Codice Civile.

Air Italy Fleet Management Company S.p.A. (AIFMC)

Per effetto dell’operazione di cessione del ramo di azienda Aviation alla capogruppo AIR ITALY, avvenuto a fine febbraio
2018, l’attività operativa della società è limitata alla gestione della flotta del Gruppo, mediante le attività di leasing e sub-
leasing di alcuni aeromobili della tipologia Boeing.

Meridiana Maintenance S.p.A.

Fino al 31 ottobre 2018, Meridiana Maintenance S.p.A. ha svolto le attività di manutenzione aeronautica principalmente
ai clienti “captive” del Gruppo, tramite contratti specifici di manutenzione a condizioni di mercato, sulla base di
certificazioni emesse dall’ENAC, dall’EASA, e dalle altre autorità aeronautiche estere. A partire dal 1 novembre 2018, in
seguito alla cessione ramo maintenance alla capogruppo AIR ITALY, la società è specializzata nella fornitura di servizi
di consulenza in ambito aeronautico (in particolare tramite le certificazioni D.O.A. - EASA).

La società ha svolto la propria attività di fornitura di servizi di manutenzione principalmente ai clienti “captive” del Gruppo,
tramite contratti specifici di manutenzione a condizioni di mercato.

Wokita S.r.l.

Wokita, società costituita per promuovere lo sviluppo del “business” del “tour operating on line” nell’ambito del Gruppo,
opera nella creazione e commercializzazione dei pacchetti turistici e nella vendita, diretta al consumatore finale, di servizi
singoli attraverso il proprio portale www.wokita.com. Oltre alla vendita attraverso “internet”, Wokita ha anche un punto
vendita diretto presso l’Aeroporto di Olbia.

Sameitaly S.r.l. in liquidazione

Per Sameitaly S.r.l. in liquidazione sono in fase di completamento le procedure di liquidazione. La società non ha
conseguito nessun risultato significativo nel corso dell’anno.

2.8. Sedi sociali

La sede legale e amministrativa di AIR ITALY S.p.A. è ubicata a Olbia, presso il Centro Direzionale Aeroporto Costa
Smeralda; è altresì presente una sede locale operativa a Malpensa presso il Terminal T1.

AIR ITALY ha una sede secondaria (branch) a New York (USA) presso lo scalo JFK e una branch a Rio de Janeiro
(Brasile) funzionale anche all’assegnazione dei diritti di traffico.

2.9. Attività di ricerca e sviluppo

Anche per la natura dell’attività svolta, la Società e il Gruppo non hanno effettuato nel periodo attività significative di
ricerca e sviluppo in senso stretto.

2.10. Investimenti

Sono stati effettuati nuovi investimenti in “attività materiali” per un importo complessivo di Euro 20,3 milioni così formati:

 migliorie e lavori vari su aeromobili in leasing per complessivi Euro 15,2 milioni;

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 16

Fascicolo societa' di capitale • 100 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

 materiali di rotazione relativi alla flotta per Euro 3,8 milioni;

 impianti, attrezzature e altri beni Euro 1,3 milioni.

Non si consuntivano investimenti in “attività immateriali” di natura significativa.

2.11. Fatti di rilievo avvenuti nel corso dell’esercizio

Di seguito vengono evidenziati i principali fatti di rilevo dell’esercizio 2018, oltre a quelli già commentati in altri parti della
presente Relazione.

2.11.1. Ricapitalizzazioni di AIR ITALY

Allo scopo di rafforzare la struttura patrimoniale e finanziaria e coprire le perdite emergenti nell’esercizio 2018, AQA
Holding S.p.A., attuale controllante totalitaria di AIR ITALY, ha rinunciato a crediti per finanziamenti esistenti verso AIR
ITALY per complessivi Euro 133,4 milioni (Euro 25,2 milioni con effetto 31 marzo 2018, Euro 52,5 milioni con effetto 30
settembre 2018 e Euro 55,7 milioni con effetto 31 dicembre 2018), con conversione degli stessi in riserva di patrimonio
netto.

2.11.2. Integrazione delle attività Aviation in AIR ITALY

Per mezzo di atto notarile del 21 febbraio 2018, con effetto 1 marzo 2018, è stato ceduto il ramo di azienda di trasporto
aereo (Aviation) di Air Italy (ora Air Italy Fleet Management Company) a Meridiana fly (ora AIR ITALY), costituito in
particolare da materiali di rotazione e altre attrezzature tecniche, da alcuni depositi cauzionali, dal personale navigante
e di terra con le relative passività maturate per TFR e ratei, dai vari contratti afferenti il ramo, ad esclusione degli
aeromobili detenuti in proprietà e in leasing operativo / finanziario, che vengono concessi a AIR ITALY tramite accordi di
sub-lease operativo a condizioni di mercato a partire dal 1 marzo 2018.

A supporto di tale operazione è stata redatta da un esperto allo scopo nominato una perizia che ha stimato il valore del
ramo di azienda (data di riferimento 31 dicembre 2017) pari a circa Euro 14,2 milioni, salvo conguaglio contabile. Tale
valore, determinato secondo una metodologia patrimoniale complessa, è inclusivo di beni intangibili per Euro 8,1 milioni,
relativi al valore “intrinseco” dei beni immateriali (Avviamento) corrispondente al know-how tecnico del personale
dipendente trasferito, all’organizzazione operativa avviata e alle licenze / autorizzazioni in capo al Venditore, oltre che
del valore dei relativi marchi “Air Italy” trasferiti con il ramo Aviation.

Trattandosi di operazione realizzata tra società under common control, la rilevazione del ramo in capo alla società
cessionaria AIR ITALY è stata effettuata in continuità di valori, nel limite massimo del suo valore di iscrizione del bilancio
consolidato, così come previsto per analogia dal Documento Assirevi OPI 1 (Revised).

Si precisa che non sono stati trasferiti i crediti e debiti alla data di cessione che saranno oggetto di regolazione fino ad
esaurimento, nonché i vari fondi rischi ed oneri, oltre che i rapporti di natura finanziaria e i depositi cauzionali costituiti a
fronte di contratti di leasing di aeromobili.

In base agli accordi, la cessione del ramo di azienda ha comportato un conguaglio di natura contabile sulla base della
situazione patrimoniale al momento dell’effetto della cessione (1 marzo 2018), rideterminando il valore del ramo di
azienda in Euro 14 milioni (conguaglio di Euro 0,2 milioni circa), come da seguente tabella riepilogativa.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 17

Fascicolo societa' di capitale • 101 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Cessione - Perizia -
€'000 01.03.2018 31.12.2017 Differenza
Marchio 5.222 5.222 0
Avviamento 2.865 2.865 0
Materiale di Rotazione 6.284 6.496 (212)
Impianti, attrezzature e altri beni 34 34 (0)
Depositi cauzionali 888 888 0
Fondo TFR (186) (199) 13
Ratei ferie /mensilità aggiuntive (1.120) (1.107) (13)
Totale 13.988 14.200 (212)

Tale cessione si inquadra nell’ambito della strategia di riorganizzazione e razionalizzazione industriale del Gruppo
nell’ambito della partnership con Qatar Airways, che ha previsto, tra gli altri, l’unificazione della compagnia aerea tramite
un unico certificato di operatore aereo (COA) con effetto dal 1 marzo 2018.

A seguito delle Assemblee Straordinarie tenutesi in data 21 febbraio 2018, sono state deliberate inoltre le modifiche alle
rispettive denominazioni sociali con decorrenza 1 marzo 2018.

In particolare:

• Meridiana fly ha assunto la denominazione di “AIR ITALY S.p.A.”

• Air Italy ha assunto la denominazione di “Air Italy Fleet Management Company S.p.A.” (AIFMC).

mantenendo invariati tutti gli altri dati societari (es. sede legale, codice fiscale, P.IVA).

2.11.3. Integrazione delle attività Maintenance in AIR ITALY

Per mezzo di atto notarile del 19 settembre 2018, con effetto 1 novembre 2018 così come stabilito da ENAC, è stato
ceduto il ramo di azienda “Maintenance” afferente al complesso dei beni organizzati per l’esercizio e la gestione
dell’attività di manutenzione aeronautica di Meridiana Maintenance ad AIR ITALY.

Il suddetto ramo comprende in particolare il personale addetto alle attività di manutenzione aeronautica e di staff con
relative passività per ferie maturate e non godute, per TFR, ratei di mensilità, oltre che varie immobilizzazioni materiali,
rimanenze, depositi cauzionali, crediti e debiti commerciali, contratti attivi e passivi di pertinenza del ramo.

Non sono stati oggetto di cessione e rimangono in capo a Meridiana Maintenance il personale addetto alle attività
denominate DOA (Design Organization Approval) e GSE (General Service Equipment - manutenzione di mezzi
aeroportuali) e le relative passività, i crediti e debiti per imposte, i debiti verso dipendenti per retribuzioni correnti, gli altri
debiti di natura tributaria e previdenziale, i rapporti attivi e passivi con banche, i debiti di natura non commerciale, i fondi
per rischi e oneri per controversie legali, oltre che le immobilizzazioni materiali e i contratti di pertinenza delle attività non
trasferite.

A tale scopo è stata redatta una perizia volontaria da un esperto allo scopo nominato che ha stimato il valore del ramo
di azienda pari a circa Euro 5,6 milioni con riferimento alla situazione patrimoniale al 31 dicembre 2017, che poi è stato
oggetto di conguaglio contabile, in base agli accordi, sulla base della situazione patrimoniale al momento dell’effetto della
cessione (1 novembre 2018), rideterminando il valore del ramo di azienda in Euro 7,2 milioni (conguaglio di Euro 1,6
milioni circa), come da seguente tabella riepilogativa.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 18

Fascicolo societa' di capitale • 102 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Cessione Perizia Differenza


€'000 1 Nov 2018 31 Dic 2017
Immobilizzazioni immateriali 744 515 229
Immobilizzazioni materiali 1.236 843 393
Rimanenze 9.822 7.527 2.296
Depositi cauzionali 84 85 (1)
Crediti commerciali ed altri crediti diversi 3.902 1.875 2.027
Debiti commerciali ed altri debiti diversi (8.714) (5.655) (3.059)
Debiti verso il personale (2.712) (2.400) (312)
Avviamento 2.800 2.800 -
Totale 7.163 5.590 1.573

La suddetta perizia è stata redatta secondo una metodologia patrimoniale complessa, che include un valore di beni
intangibili per Euro 2,8 milioni, relativi al valore “intrinseco” dei beni immateriali (Avviamento) corrispondente al valore
delle certificazioni del personale, all’organizzazione operativa avviata e alle licenze / autorizzazioni in capo al Venditore.

Trattandosi di operazione realizzata tra società under common control, la rilevazione del ramo in capo alla società
cessionaria AIR ITALY è stata effettuata in continuità di valori, nel limite massimo del suo valore di iscrizione del bilancio
consolidato, così come previsto per analogia dal Documento Assirevi OPI 1 (Revised).

Anche tale operazione si inserisce nell’ambito della strategia di riorganizzazione e razionalizzazione industriale del
Gruppo che prevede la semplificazione della struttura e delle procedure operative, unificando ove possibile i processi
nella capogruppo AIR ITALY, ottenendo in tal modo risparmi di costi e sinergie industriali.

2.11.4. Lancio di nuove destinazioni

Nel corso dell’esercizio 2018, in linea con la strategia del Gruppo che prevede una maggiore focalizzazione sulle rotte
di Lungo Raggio, sono state lanciate nuove destinazioni di linea con multifrequenza settimanale come segue:

 Milano-Malpensa / New York dal 1 giugno 2018 con 7 voli settimanali

 Milano-Malpensa / Miami dal 8 giugno 2018 con 4 voli settimanali

 Milano-Malpensa / Bangkok dal 9 settembre 2018 con 4/5 voli settimanali (fino a marzo 2019)

 Milano-Malpensa / New Delhi dal 6 dicembre 2018 con 3 voli settimanali (fino a marzo 2019)

 Milano-Malpensa / Mumbai dal 13 dicembre 2018 con 3 voli settimanali (fino a febbraio 2019)

I voli sono stati operati con i nuovi Airbus A330-200, con 24 posti nell'esclusiva cabina Business Class e 228 posti in
Economy Class, con servizio altamente personalizzato, Wi-Fi e un'ampia scelta di intrattenimento a bordo.

2.12. Attività di direzione e coordinamento e rapporti con parti correlate

Dopo il perfezionamento del Closing con Qatar Airways Group, AIR ITALY è soggetta ad attività di direzione e
coordinamento da parte di AQA Holding S.p.A..

A norma dell’articolo 2497-bis e sexies del Codice Civile, sono di seguito riportati i principali dati dell’ultimo bilancio
disponibile di AQA Holding S.p.A. chiuso al 31 dicembre 2017.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 19

Fascicolo societa' di capitale • 103 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Esercizio 2017 €'000


Attivo fisso 95.951
Attivo circolante 13.003
Totale Attivo 108.954
Patrimonio netto 79.887
Debiti 29.067
Totale Passivo 108.954

Valore della Produzione 0


Costi della Produzione (119)
Differenza tra Valore e Costi della Produzione (119)
Proventi(oneri) finanziari netti 14
Altre rettifiche (40.000)
Utile(perdita) del periodo (40.105)

Riguardo alle operazioni compiute dal Gruppo con parti correlate, si precisa che le stesse si sostanziano essenzialmente
rapporti commerciali, prestazioni di servizi e operazioni di natura finanziaria con la Alisarda S.p.A. e con AKFED, con
AQA Holding, con Qatar Airways, oltre che con imprese controllate da Alisarda S.p.A. (in particolare Geasar S.p.A.) e
con altre parti correlate del Gruppo.

Le operazioni suddette, concluse a valori di mercato, rientrano nell’ordinaria gestione e sono state compiute nell’interesse
della Società e del Gruppo.

Per ulteriori informazioni sui rapporti con parti correlate, si rimanda ai paragrafi 4.12 e 6.11 inclusi nelle Note Illustrative
del bilancio consolidato e separato.

2.13. Contenziosi rilevanti

Contenziosi commerciali verso fornitori e altre controparti commerciali

Risulta in essere una causa intentata da North American Airlines (NAA) per richiesta di restituzione di un importo di circa
USD 2,7 milioni oltre a danni, a titolo di rimborso spese sostenute per la manutenzione di un aeromobile concessole in
“leasing”, le cui possibili conseguenze economiche della causa ricadrebbero sulla controllata Air Italy Fleet
Management Company S.p.A. divenuta successivamente il beneficiario finale dell’aeromobile B767-304ER. Secondo
quanto indicato dai consulenti legali della società, il rischio di soccombenza è da ritenersi probabile e pertanto risulta
accantonato un apposito fondo in bilancio, stimato sulla base della miglior stima in cui si ritiene possa incorrere il Gruppo.

Contenzioso sul lavoro

Con riferimento ai contenziosi di natura giuslavorista, si segnala che una parte rilevante di tali controversie riguarda il
riconoscimento dei contratti a tempo indeterminato da parte di dipendenti più volte assunti a tempo determinato e la
richiesta delle anzianità pregresse per il personale già stabilizzato. Si ricorda che per effetto della legge 183/2010 sono
stati mitigati gli effetti economici della trasformazione dei rapporti a termine in rapporti a tempo indeterminato,
introducendo, con l’art.32, un’indennità onnicomprensiva con funzione risarcitoria. Detta norma è stata anche oggetto
d’interpretazione autentica nel 2012 (art. 1, comma 13, L. 92/2012). Si segnala che per tali argomenti, nonostante
l’evoluzione normativa suddetta, sussistono ancora pronunciamenti non univoci da parte della giurisprudenza di merito
ai vari livelli.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 20

Fascicolo societa' di capitale • 104 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

In riferimento ai licenziamenti collettivi (procedura di mobilità 2016), sono attualmente in corso numerosi giudizi. Nella
quasi totalità i Tribunali interessati hanno emesso le prime decisioni ed i giudizi proseguono per le fasi ed i gradi
successivi. Il Tribunale di Tempio Pausania, che giudica circa la metà delle cause sulla mobilità, ha deciso la piena
legittimità della procedura, mentre i Tribunali di Busto Arsizio e Cagliari hanno invece accolto in taluni casi il ricorso di
alcuni lavoratori decidendo il reintegro in servizio. A fronte di ciò, il Gruppo conferma la correttezza delle procedure
eseguite nel rispetto delle leggi applicabili, continuando a valutare il rischio soccombenza meramente possibile.

I fondi per vertenze con il personale stanziati in bilancio riflettono la migliore stima delle passività che si ritiene, anche
con il supporto del parere dei consulenti legali della Società, potrebbero derivare al Gruppo in caso di soccombenza nelle
controversie in corso, pur essendo lo stato di avanzamento del contenzioso in essere estremamente diversificato e,
come detto, in continua evoluzione e pertanto tale da non consentire di escludere ulteriori rischi al momento non
determinabili, in presenza di contrastanti interpretazioni giurisprudenziali in materia e della mancanza quindi di
giurisprudenza univoca in materia.

Contenziosi con passeggeri

Il Gruppo è coinvolto in altri procedimenti legali riguardanti azioni di richiesta danni da parte di passeggeri, per le quali il
Gruppo, pur nell’alea di incertezza propria di qualsiasi giudizio, ha stanziato fondi rischi che ritiene adeguati a fronteggiare
le passività stimate sulla base dell’onerosità storicamente dimostrata da tale tipologia di contenziosi.

Contenziosi fiscali

I principali contenziosi di natura fiscale in essere riguardano gli accertamenti per i periodi di imposta 2009-2010-2012 di
Air Italy Fleet Management Company con cui si contesta l’anti-economicità delle operazioni di cessione del contratto
di locazione dell’aeromobile Boeing 767-304ER I-AIGG stipulato con la società Locat S.p.A. (ora Unicredit Leasing
S.p.A.) e, quindi, l’indeducibilità, per difetto del requisito dell’inerenza, della quota di costo dedotto dalla società in
eccesso rispetto al canone di leasing originariamente previsto, accertando per i periodi in esame maggiori imposte e
sanzioni per complessivi Euro 1,2 milioni. In sede di Commissione Tributaria Provinciale la società ha ottenuto giudizi
favorevoli per tutti i periodi accertati, giudizio favorevole confermato in appello (sentenza della Commissione Tributaria
Regionale del 11 ottobre 2018) per l’anno di imposta 2009 (imposte e sanzioni accertate per circa Euro 0,9 milioni, per
cui rappresenta l’accertamento più significativo in termini di valore). Tuttavia per l’anno di imposta 2010 (accertamento
per un valore di Euro 0,2 milioni) la Commissione Tributaria Regionale nel mese di dicembre 2018 ha al contrario
pronunciato parere sfavorevole alla società. Al solo scopo di chiudere il contenzioso evitando ulteriori rischi e spese, la
società si è avvalsa della facoltà di definizione agevolata ai sensi del D.L. 119/2018 (“definizione liti pendenti”) in data 3
maggio 2019 con la determinazione di un onere complessivo di circa Euro 109 migliaia da corrispondere con pagamento
rateale.

2.14. Principali rischi e incertezze per l’anno in corso

Nell’effettuazione delle proprie attività, la Società e il Gruppo sono esposti a rischi e incertezze, derivanti da fattori
esogeni connessi al contesto macroeconomico generale o specifico dei settori operativi in cui vengono sviluppate le
operations, nonché rischi derivanti da scelte strategiche e a rischi interni di gestione.

L’individuazione e mitigazione di tali rischi è stata sistematicamente effettuata dalle funzioni interessate, consentendo un
presidio tempestivo delle rischiosità manifestatesi.

Nell’ambito dei rischi d’impresa, i principali rischi identificati, monitorati e gestiti dal Gruppo sono i seguenti:

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 21

Fascicolo societa' di capitale • 105 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

 Rischi connessi alla realizzazione del piano industriale

Il raggiungimento dei risultati previsti dal piano industriale, dipende da assunzioni ipotetiche relative ad eventi futuri che
potrebbero anche non verificarsi (o verificarsi solo in parte o in modo difforme da quanto ipotizzato), nonché da azioni
del management che potrebbero determinare effetti differenti da quelli attesi.

Tra le variabili non controllabili dalla Società o dal Gruppo vi sono l’andamento della domanda, gli eventi politici esterni
o fattori di crisi internazionali, il tasso di cambio Euro / Dollaro Statunitense, il costo del carburante, il fattore di
riempimento degli aeromobili (“load factor”), il livello dei ricavi medi (yield); altri fattori ed eventi inclusi nel piano
industriale non risultano sotto il pieno controllo della Società o del Gruppo, l’efficace ed efficiente implementazione delle
azioni di contenimento e ottimizzazione dei costi, la revisione dei contratti, il rinnovo delle gare pubbliche per
l’assegnazione delle tratte in continuità territoriale, nonché l’andamento dei contenziosi, la solvibilità delle controparti,
ovvero alle condizioni di credito di fornitura e di gestione degli scaduti verso i fornitori.

La Società e il Gruppo, pur disponendo di alcuni meccanismi contrattuali e commerciali (per esempio adeguamenti
tariffari previsti negli accordi con i tour operator o fuel surcharge sui voli di linea) volti a contenere alcuni rischi di
oscillazioni di variabili esogene, risultano comunque in parte esposti agli effetti derivanti dallo sfavorevole andamento
delle suddette variabili.

Qualora, nell’arco del piano, dovessero emergere fabbisogni finanziari superiori a quelli stimati anche per effetto di tali
fattori, non vi è garanzia che la controllante continui a supportare finanziariamente la Società e il Gruppo, con possibili
ripercussioni sulla verifica del presupposto della continuità aziendale, ovvero sull’esito dell’annuale test di impairment. Il
supporto assicurato dal socio AQA Holding S.p.A. per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2018, indispensabile
per far fronte ai fabbisogni patrimoniali e finanziari consente di mitigare il rischio in esame, pur nel contesto di significativa
incertezza circa il mantenimento delle condizioni di continuità aziendale.

 Rischi di continuità aziendale

La continuità aziendale risulta esposta a significative incertezze tali da far sorgere seri dubbi sulla capacità della Società
e del Gruppo di continuare ad operare sulla base di tale presupposto nel prevedibile futuro di 12 mesi, tenuto conto dei
rischi connessi al ripristino delle condizioni di equilibrio economico, patrimoniale e finanziario previste dal budget e dal
piano industriale.

Sotto il profilo economico-reddituale negli ultimi anni, la Società ed il Gruppo hanno riportato perdite significative che
hanno richiesto numerosi interventi di ricapitalizzazione. Inoltre tale andamento economico ha generato un rilevante
assorbimento di risorse finanziarie ed una situazione di deficit di capitale circolante. Non si può escludere che l’eventuale
perdurare di esiti reddituali non positivi, tenuto altresì conto dei rischi connessi alla realizzazione del piano industriale,
possa avere ripercussioni sulla verifica del presupposto della continuità aziendale della Società e del Gruppo.

A tale proposito gli Amministratori, tenuto conto degli impegni in essere, ritengono che la Società ed il Gruppo dispongano
delle risorse patrimoniali e finanziarie idonee alla verifica del presupposto della continuità aziendale.

 Rischi finanziari

Per quanto riguarda in modo specifico i rischi finanziari, si rimanda a quanto indicato nei paragrafi 4.14 e 6.14 -
Informativa sui rischi finanziari delle note illustrative circa l’esposizione della Società e del Gruppo al rischio di credito, di
mercato e di liquidità.

 Rischio legato alla competitività

Il trasporto aereo è caratterizzato da forte concorrenza, accresciuta dal processo di progressiva liberalizzazione delle
tratte aeree e del peso elevato delle attività dei vettori c.d. “low-cost ”, in particolare sul segmento di corto-medio raggio.
Nel recente contesto economico e politico il settore ha evidenziato ancora un’accentuata competizione sui prezzi e, di
conseguenza, sui margini operativi. In tale scenario competitivo la Società ed il Gruppo hanno messo in atto le azioni

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 22

Fascicolo societa' di capitale • 106 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

strategiche e tattiche per meglio posizionarsi sul mercato ed hanno pianificato ulteriori azioni di breve e medio termine
nell’ambito della strategia prevista nel piano industriale. Sussiste tuttavia il rischio eventuali ulteriori riduzioni
generalizzate delle tariffe determinino effetti negativi sui risultati previsti nel piano industriale, ancorché il rischio è mitigato
dalla maggiore focalizzazione sulle rotte di Lungo Raggio ivi previste.

 Rischi connessi ai rapporti con le organizzazioni sindacali

In linea generale, l’attività di trasporto aereo può risentire significativamente di astensioni dal lavoro o altre manifestazioni
di conflittualità che possono determinare interruzioni di servizi o disservizi.

Il settore è storicamente soggetto a ripetuti periodi di tensione sindacale. Non si può escludere che nel futuro possano
verificarsi interruzioni dei servizi del Gruppo causati da agitazioni di carattere sindacale con conseguenti effetti negativi
sull’attività operativa e sui risultati previsti nel piano industriale.

 Rischi legati ad attentati / calamità / eventi politici o incidenti gravi

Il verificarsi di calamità naturali, epidemie, attentati o altri eventi politici negativi, può determinare, in genere nel breve-
medio periodo (a seconda della gravità degli accadimenti), una contrazione della domanda di trasporto aereo. La Società
e il Gruppo, che pur diversifica la propria offerta in termini di aree geografiche raggiunte, sono esposti al rischio che il
manifestarsi di tali eventi possa comportare effetti risultati previsti nel piano industriale. Esiste per ultimo, connaturato
all’attività del trasporto aereo, l’eventualità, seppur remota, del verificarsi di incidenti più o meno gravi relativi alla flotta,
con possibili ripercussioni sulla verifica del presupposto della continuità aziendale.

 Rischi di natura commerciale

La Società e il Gruppo risultano esposti alle possibili evoluzioni delle modalità di vendita e intermediazione commerciale
(come la tendenza alla disintermediazione del business del turismo verso logiche “fai da te” o alla concentrazione tour
operator, diventati progressivamente meno numerosi). La Società ed il Gruppo hanno attuato strategie di concentrazione
con i tour operator più importanti e affidabili che maggiormente garantiscono il rispetto dei contratti (peraltro coperti in
genere da depositi cauzionali o fideiussioni e da clausole che prevedono l’incasso prima del volo ed eventualmente la
possibilità di sospendere il volo in caso di mancato pagamento). A fronte dei benefici della focalizzazione verso i maggiori
tour operator, si deve evidenziare il rischio legato alla possibile interruzione dei rapporti con uno di questi clienti, con
possibili impatti sui risultati previsti nel Piano Industriale. Va rilevato che tale rischio viene sostanzialmente mitigato dal
fatto che nel piano industriale la componente tour operating ha un peso molto inferiore, in quanto viene privilegiato il
canale di vendita di linea (“scheduled”).

 Rischio relativo alla continuità territoriale

Alcuni collegamenti effettuati da e verso la Sardegna sono regolati dal regime della c.d. continuità territoriale, strumento
legislativo finalizzato a garantire, per specifiche categorie di utenti, condizioni favorevoli di accesso ai servizi di trasporto
aereo su determinate tratte, anche a fronte di contributi pubblici erogati alle compagnie che effettuano tali collegamenti.

L’eventuale esito sfavorevole del processo di rinnovo delle gare di assegnazione delle tratte in continuità territoriale,
nonché eventuali cambiamenti relativi alla normativa applicabile e alle relative disposizioni da parte dell’ENAC o delle
Regioni interessate potrebbero avere influenze negative sulla attività programmata dalla Società e dal Gruppo, nonché
sui risultati previsti nel piano industriale.

 Rischi connessi al verificarsi di disguidi operativi ed alla dipendenza dai sistemi informativi

La Società e il Gruppo sono esposti al rischio del verificarsi di disguidi operativi, che possono riferirsi sia a problematiche
riguardanti la flotta – con il rischio della temporanea sospensione del normale svolgimento delle attività – che alla
mancata o parziale esecuzione di servizi / forniture da terzi operatori. Si ricorda a tale proposito che la Società ed il
Gruppo si avvalgono di servizi forniti da soggetti esterni (controllo di traffico aereo, gestione di servizi aeroportuali e di
assistenza a terra, catering, servizi di manutenzione ecc.) per lo svolgimento di alcune operazioni a terra, che consistono
nelle attività preparatorie al volo per passeggeri, bagagli e merci in ambito aeroportuale, oltre che per l’efficiente

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 23

Fascicolo societa' di capitale • 107 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

manutenzione degli aeromobili. Esiste quindi un rischio di mancato o inadeguato presidio sull’output del servizio reso da
terzi. L’insorgere di ulteriori complicazioni operative e commerciali, che possono essere accentuate dalla stagionalità
della attività, può rendere difficoltosa la gestione dell’evento, anche i termini di costi di riprotezione dei passeggeri. Al
fine di mitigare tali rischi sono in essere accordi con altri vettori e fornitori cha garantiscono il loro supporto in casi di
disguidi operativi, soprattutto negli aeroporti esteri. La Società ed il Gruppo sono altresì esposti al rischio di dipendenza
dai sistemi informativi per la garanzia di una adeguata ed efficiente continuità del servizio di trasporto aereo per cui sono
state implementate procedure di back up e assistenza continua anche con l’ausilio di provider specializzati.

 Rischi connessi alla evoluzione del quadro normativo

La Società ed il Gruppo sono esposti al rischio che una variazione significativa nel prossimo futuro del quadro normativo
di riferimento, sia nazionale che internazionale, nel settore del trasporto aereo possa comportare limitazioni alla propria
capacità operativa e commerciale, oppure tradursi in aggravi di costo o necessità di ulteriori investimenti. In particolare,
si sono rivelate critiche per il settore le assegnazioni dei diritti di traffico e degli “Slot” aeroportuali, l’evoluzione delle
tasse aeroportuali e le tasse di navigazione, la normativa sulla “continuità territoriale”, le ulteriori tassazioni di natura
“indiretta”, le normative sulle condizioni di impiego del personale navigante, le cui modifiche possono condizionare in
maniera significativa l’offerta e i risultati delle compagnie aeree.

 Rischi ambientali e di sicurezza

Per quanto riguarda il rischio ambientale si rimanda al paragrafo 2.6 – Ambiente.

Relativamente ai temi della sicurezza sul lavoro, la Società e il Gruppo tutelano tale aspetto sia ai sensi del D.Lgs 9
aprile 2008 n.81 (Testo Unico sulla Sicurezza), sia delle normative specifiche, anche attraverso l’avvio del modello di
organizzazione, gestione e controllo previsto dal D.Lgs 8 giugno 2001 n. 231.

2.15. Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio

2.15.1. Riscatto e cessioni di aeromobili 767-300

Nel mese di marzo 2019 sono state eseguite le opzioni di riscatto di due aeromobili Boeing 767-300 detenuti in locazione
finanziaria (I-AIGG e I-AIGJ) da AIFMC S.p.A. con successiva cessione degli stessi a terze parti al prezzo di vendita
complessivo pari a USD 12,4 milioni, oltre alla costituzione di un deposito collaterale a garanzia della controversia legale
in essere con NAA – USA (cfr. Par. 2.13 Contenziosi rilevanti).

2.15.2. Sospensione attività Boeing 737 Max 8

Si segnala che l'EASA e ENAC hanno disposto in data 12 marzo 2019 la sospensione per motivi precauzionali
dell'operatività degli aeromobili Boeing 737-8 MAX e Boeing 737-9 MAX.

AIR ITALY conferma comunque che tutti gli aeromobili presenti nella propria flotta sono sempre pienamente conformi
con le istruzioni delle autorità di regolamentazione e con le procedure operative della casa costruttrice. AIR ITALY
continua a dialogare costantemente con le autorità e con Boeing in relazione al B737 Max 8 e segue tutte le direttive per
continuare a garantire il massimo livello di sicurezza e protezione per i propri passeggeri e equipaggi.

Nel contempo ha provveduto alle opportune riprogrammazioni dei voli con l’obiettivo di ridurre al minimo i disservizi per
i propri clienti passeggeri, fornendo le informazioni necessarie nel rispetto dei regolamenti comunitari di riferimento.

Sono state inoltre avviate le opportune verifiche legali e commerciali atte a proteggere gi interessi della Società e del
Gruppo.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 24

Fascicolo societa' di capitale • 108 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

2.15.3. Continuità territoriale Olbia

In relazione al regime di continuità territoriale tra la Sardegna e Milano Linate e Roma Fiumicino (cosiddetta “CT1”), dopo
il risultato del bando di gara pubblico indetto dalla Regione Sardegna, che ha avuto in prima battuta a gennaio 2019
come assegnataria Alitalia in amministrazione straordinaria, per le rotte Olbia / Milano Linate e Olbia / Roma Fiumicino,
AIR ITALY, con il supporto di Alisarda/AKFED e Qatar Airways Group e allo scopo di difendere gli investimenti storici in
Sardegna, sì è avvalsa dell’opzione contenuta nel bando di svolgere la suddetta continuità territoriale rinunciando ai
contributi pubblici previsti dal bando stesso.

A seguito di analoga opzione espressa da Alitalia e di successive negoziazioni occorse nel primo semestre 2019 con la
Regione e Alitalia, è stato raggiunto a fine maggio 2019 un accordo complessivo con la Regione Sardegna che prevede
che AIR ITALY svolga effettivamente tale servizio di continuità in esclusiva per l’esercizio in corso, ad eccezione del
periodo 8 giugno – 31 agosto 2019 in cui è prevista la compartecipazione di Alitalia limitata a 1/2 frequenze giornaliere.

2.15.4. Lancio di nuove destinazioni

Come anticipato, il Gruppo ha previsto l’offerta di nuove destinazioni di Lungo raggio da Milano-Malpensa nell’ambito del
progetto di rapida espansione del network di AIR ITALY dall'hub di Milano Malpensa come segue:

 Milano-Malpensa / Los Angeles dal 3 aprile 2019 con 4 voli settimanali

 Milano-Malpensa / San Francisco dal 11 aprile 2019 con 4 voli settimanali

 Milano-Malpensa / Toronto dal 6 maggio 2019 con 4/6 voli settimanali

I nuovi voli saranno operati utilizzando gli Airbus A330-200.

2.15.5. Ricapitalizzazione di AIR ITALY

Nonostante le ricapitalizzazioni eseguite nell’esercizio per un totale di Euro 133,4 milioni, il patrimonio netto del bilancio
separato al 31 dicembre 2018 è negativo per Euro 29 milioni, anche a seguito della rilevazione di una svalutazione
dell’avviamento pari ad Euro 31,3 milioni, a seguito dell’effettuazione del test di impairment, approvato dal Consiglio di
Amministrazione in data 14 giugno 2019, per il quale si rimanda all’informativa fornità nelle note al bilancio consolidato
e separato (Rif. 1 Attività immateriali).

Pertanto alla data di bilancio la Società ricade alla data di bilancio nella situazione ex art. 2447 C.C. (riduzione del capitale
sociale al di sotto del minimo legale). Al fine di verificare la consistenza patrimoniale della Società è stata predisposta
una situazione patrimoniale infrannuale alla data del 31 marzo 2019, ultima data per la quale risulta disponibile una
situazione patrimoniale idonea alla misurazione della consistenza patrimoniale della Società.

In tale contesto, in data 21 giugno 2019 il Consiglio di Amministrazione ha preso atto dell’intervenuta ricapitalizzazione
da parte del socio AQA Holding S.p.A. tramite la rinuncia a finanziamenti erogati fino a maggio 2019 per l’importo di Euro
90 milioni, che costituiscono una parte degli impegni finanziari e patrimoniali messi a disposizione dal medesimo socio
AQA Holding S.p.A. – in ciò supportato dagli azionisti Alisarda/AKFED e Qatar Airways Group – per complessivi Euro
240 milioni a supporto della continuità aziendale.

A seguito di tale ricapitalizzazione, il Consiglio di Amministrazione ha approvato la situazione patrimoniale della Società
alla data del 31 marzo 2019 dalla quale emerge che, tenendo conto dell’intervenuta ricapitalizzazione, la Società non
versa nella fattispecie di cui all’art. 2447 del Codice Civile, avendo ripristinato - grazie all’intervento dell’Azionista - una
situazione di equilibrio patrimoniale in accordo con le previsioni del Codice Civile. Si rimanda al successivo paragrafo
per quanto concerne la valutazione del presupposto della continuità aziendale.

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 25

Fascicolo societa' di capitale • 109 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

2.15.6. Approvazione del Budget 2019, del Piano Industriale e continuità aziendale

Dopo l’intervenuta approvazione del Budget per l’esercizio 2019 avvenuta in data 15 marzo 2019, il Consiglio di
Amministrazione del 14 giugno 2019 ha approvato il Piano Industriale per il periodo di 6 anni 2019-2024, ritenuto
necessario al fine di dispiegare in modo completo la strategia del Gruppo. Il Piano prevede la graduale sostituzione della
flotta con aeromobili “narrow body” più moderni e rinnovati (in particolare della famiglia Airbus, puntando sulla sostanziale
omogeneità tecnica), la rilevante revisione del network con un feederaggio efficiente sul nuovo Hub di Malpensa, il lancio
di nuove rotte (specie di Lungo Raggio) a multifrequenza settimanale, con effetto anche di ridurre la stagionalità del
business, oltre la conferma delle rotte storiche tradizionali.

Sulla base di quanto previsto nel Budget, l’esercizio 2019 chiuderà con un risultato ancora in significativa perdita di entità
similare a quella registrata nel 2018, anche in considerazione dei costi derivanti dalla precauzionale messa a terra degli
aeromobili Boeing 737-Max in flotta disposta dalle autorità competenti, delle importanti spese commerciali e operative
per il lancio delle nuove rotte, per le maggiori spese connesse al miglioramento del servizio alla clientela, sia a terra che
a bordo, per il completamento della riorganizzazione delle attività operative e industriali. È previsto che il sostenimento
di tali azioni determini il conseguimento dei benefici attesi su un orizzonte temporale di medio-lungo termine, quando le
linee guida strategiche della compagnia aerea potranno trovare piena realizzazione con una significativa crescita in
termini dimensionali e incremento di efficienza.

In tale contesto si osserva che, a seguito della perdita complessiva registrata nell’esercizio 2018 dal Gruppo, pari a Euro
157,7 milioni (perdita complessiva della Società pari a Euro 163,9 milioni), il Totale Passività eccede il Totale Attività per
Euro 29,0 milioni sia a livello di bilancio consolidato che a livello di bilancio separato, mentre le Passività Correnti
eccedono le Attività Correnti per Euro 73,9 milioni (Euro 70,4 milioni a livello di bilancio separato).

Anche per effetto di tali circostanze, oltre che in considerazione delle difficoltà di esecuzione implicite nella strategia
delineata nel Piano che prevede un importante turnaround per la Società e per il Gruppo nel contesto estremamente
competitivo del mercato di riferimento, nonché della previsione di una perdita significativa anche per l’esercizio 2019,
sussistono significative incertezze che possono far sorgere dubbi significativi sulla capacità della Società e del Gruppo
di operare in continuità aziendale, tenuto altresì conto della dipendenza dei risultati futuri (i) dall’efficace implementazione
delle azioni previste nel Budget 2019 e nel Piano, i cui benefici, come detto, si potranno manifestare con piena efficacia
solo nel medio-lungo periodo, (ii) dall’andamento di variabili esogene non controllabili (tra cui in particolare l’andamento
della domanda, il tasso di cambio Euro / Dollaro Statunitense, il costo del carburante, il load factor e il ricavo medio per
passeggero), nonché (iii) dall’esito dei contenziosi, dalla solvibilità delle controparti, ovvero dalle condizioni di credito di
fornitura e di gestione degli scaduti verso i fornitori.

In considerazione dei fabbisogni patrimoniali e finanziari derivanti dal Budget per il 2019 e del Piano Industriale, la
controllante AQA Holding, in ciò supportata per le rispettive quote di partecipazione da AKFED/Alisarda e Qatar Airways
Group, ha assunto impegni per complessivi Euro 240 milioni, come di seguito descritti:

 impegno irrevocabile assunto in data 9 maggio 2019 ad erogare nuove risorse finanziarie fino ad Euro 150
milioni, di cui già erogate nei primi cinque mesi del 2019 per l’importo complessivo di Euro 90 milioni (con
successiva intervenuta conversione in riserve di patrimonio netto);

 impegno irrevocabile assunto di data 20 giugno 2019 a (i) erogare ulteriori risorse finanziarie fino ad Euro 15
milioni nel contesto della copertura dei costi operativi addizionali originati dalla precauzionale messa a terra
degli aeromobili B737 Max disposta dalle autorità competenti e (ii) mettere a disposizione, nei tempi necessari
al rispetto delle condizioni di equilibrio patrimoniale previste dal Codice Civile, ulteriori risorse finanziarie fino ad
Euro 75 milioni.

Sulla base degli impegni in essere, tali risorse finanziarie, erogabili originariamente nella forma di finanziamento soci
fruttifero, possono alltresì essere destinate alla ripatrimonializzazione della Società e del Gruppo sulla base delle

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 26

Fascicolo societa' di capitale • 110 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

esigenze di patrimonializzazione determinate dagli andamenti reddituali consuntivati, al fine del mantenimento
dell’equilibrio patrimoniale.

Pertanto, pur in presenza delle significative incertezze descritte, si ritiene appropriato l’utilizzo del presupposto della
continuità aziendale per la predisposizione del bilancio separato e consolidato dell'esercizio chiuso al 31 dicembre 2018.

2.16. Prevedibile evoluzione della gestione

L’anno 2019 si presenta come un periodo di continuo e profondo cambiamento, come già testimoniato dalle azioni tattiche
e strategiche intraprese finora dopo la partnership con Qatar Airways.

Pur nel difficile contesto del settore, il rilancio strategico ed operativo della compagnia aerea verrà perseguito a tutti i
livelli - commerciali, operativi e organizzativi - allo scopo di raggiungere un efficace riposizionamento nel mercato locale
e internazionale, operando con un modello incentrato su un servizio di eccellenza per i passeggeri, su un’adeguata
connettività operativa e commerciale, su prezzi di vendita competitivi in relazione al servizio offerto, oltre che sul
miglioramento della produttività e efficienza sul lato costi.

Nonostante la rilevante entità degli investimenti programmati e delle perdite iniziali attese, risulta di particolare importanza
il confermato supporto di AQA Holding S.p.A. e dei suoi Azionisti Alisarda/AKFED e Qatar Airways Group per
implementare il progetto di rilancio della compagnia in modo da farla diventare la compagnia di riferimento e di eccellenza
per il mercato italiano nel medio-lungo periodo.

Somma Lombardo, 21 giugno 2019

Per il Consiglio di Amministrazione

Il Presidente

F.to Francesco Violante

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 27

Fascicolo societa' di capitale • 111 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

2.17. Proposte del Consiglio di Amministrazione all’Assemblea degli Azionisti

Il bilancio dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018 di AIR ITALY S.p.A. determina una perdita netta di esercizio per Euro
164.186.373 e un patrimonio netto negativo di Euro 29.017.326.

Il Consiglio di Amministrazione propone di:


- approvare il Bilancio separato al 31 dicembre 2018 che evidenzia una perdita netta di Euro 164.186.373;
- coprire la perdita di esercizio pari a Euro 164.186.373 con la riserva di versamenti a fondo perduto.

Somma Lombardo, 21 giugno 2019

Per il Consiglio di Amministrazione

Il Presidente

F.to Francesco Violante

La presente copia in formato PDF/A è conforme all’originale depositato agli atti della società

AIR ITALY - Bilancio al 31 dicembre 2018 – 28

Fascicolo societa' di capitale • 112 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Capitolo 5 - RELAZIONE DI CERTIFICAZIONE

Fascicolo societa' di capitale • 113 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 114 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 115 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 116 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Capitolo 6 - RELAZIONE SINDACI

Fascicolo societa' di capitale • 117 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 118 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 119 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Registro Imprese - Archivio Ufficiale delle C.C.I.A.A. AIR ITALY S.P.A.


Bilancio aggiornato al 31/12/2018
Codice fiscale: 05763070017

Capitolo 7 - PROCURA

Fascicolo societa' di capitale • 120 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Statuto

Sommario

Parte 1 - Protocollo del 01-03-2018 - Statuto completo

Fascicolo societa' di capitale • 121 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

AIR ITALY S.P.A.


Statuto aggiornato al 01-03-2018
Codice fiscale: 05763070017

Parte 1 - Protocollo del 01-03-2018 - Statuto completo

Fascicolo societa' di capitale • 122 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

AIR ITALY S.P.A.


Statuto aggiornato al 01-03-2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 123 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

AIR ITALY S.P.A.


Statuto aggiornato al 01-03-2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 124 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

AIR ITALY S.P.A.


Statuto aggiornato al 01-03-2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 125 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

AIR ITALY S.P.A.


Statuto aggiornato al 01-03-2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 126 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

AIR ITALY S.P.A.


Statuto aggiornato al 01-03-2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 127 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

AIR ITALY S.P.A.


Statuto aggiornato al 01-03-2018
Codice fiscale: 05763070017

Fascicolo societa' di capitale • 128 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

AIR ITALY S.P.A.


Statuto aggiornato al 01-03-2018
Codice fiscale: 05763070017

Copia su supporto informatico conforme all'originale cartaceo


ai sensi dell'art. 22 D.lgs. 7 marzo 2005 n. 82, che si tra-
smette ad uso Registro delle Imprese.
Milano, data dell'apposizione della firma digitale

Imposta di bollo assolta in modo virtuale tramite la Camera di


Commercio di Sassari, autorizzata dalla Direzione Regionale
delle Entrate D.R.E. - prot. n. 4157 del 26 maggio 1977 - In-
tendenza di Finanza di Sassari.

Fascicolo societa' di capitale • 129 di 130


Registro Imprese AIR ITALY S.P.A.
Archivio ufficiale della CCIAA
Documento n . T 325296278
Codice Fiscale 05763070017
estratto dal Registro Imprese in data 14/08/2019

Totale diritti di segreteria versati alla Camera di Commercio euro 10,00


anticipati da Infocamere S.C.p.A. in nome e per conto dell'Utente

Fascicolo societa' di capitale • 130 di 130