Sei sulla pagina 1di 1

Il sindaco Furio Honsell ha lanciato il

suo appello ai parlamentari, a Roma gi


si lavora sull'emergenza profughi, ma
nella sala consiliare di Palazzo D'Aronco
l'ordine del giorno fermo, se ne deve
ancora discutere. Il consigliere della
Lega Nord Mario Pittoni, dopo aver visto
slittare la sua mozione durante la seduta
di marted, chiede la convocazione ur-
gente di un altro consiglio per affrontare
il tema dei richiedenti asilo. assurdo
che da luglio non si riesca a discutere
dell'emergenza clandestini, nonostante
l'allarme lanciato dallo stesso sindaco
commenta Pittoni, sconcertato che nean-
che nella seduto dell'altra sera si sia
fatto in tempo
ad affrontare
la questione
per i troppi
punti in di-
s c us s i o ne .
Occorrono -
spiega - pro-
poste condivi-
se da portare
in Europa e
anche gli enti locali possono fare la loro
parte. Noi qualche proposta su cui
trovare condivisione l'abbiamo. Va rivi-
sto d'urgenza il regolamento di Dublino
che vede l'Italia fortemente penalizzata
quale Paese di confine e di ingresso dei
flussi migratori. Evanno "fermati" sull'al-
tra sponda del Mediterraneo i richieden-
ti asilo - che possono dover attendere
anche un anno e mezzo (con possibilit
poi di ricorrere) il responso, nella stra-
grande maggioranza dei casi negativo
(ecco pronto un altro fronte) - aprendo
nei Paesi di transito gli uffici dove
presentare domanda". Il rischio trovar-
si a dover gestire centinaia di migliaia di
richiedenti asilo senza alcuna possibilit
di integrazione nel tessuto sociale, dal
momento che non data loro nemmeno
la possibilit di un lavoro. serve una
gestione condivisa dei campi profughi
presenti in Nord Africa aggiunge.
Li.Za.
riproduzione riservata
Lassessore alla cultura Pirone appoggia lipotesi
del teatronazionale insieme al Rossetti di Trieste
CULTURA
EMERGENZA PROFUGHI
Pittoni (Lega): Assurdo
nondiscutere inConsiglio
dopolappellodi Honsell
Occorrono
proposte unitarie
da portare in Europa
al pi presto
A Udine si trascrive il primo
matrimonio gay e subito si
scatena una bufera. A dare
notizia della disposizione
stata l'amministrazione comu-
nale dove il sindaco Furio
Honsell ha proceduto lo scor-
so 30 settembre alla trascrizio-
ne di due cittadine che si
erano unite in matrimonio in
Sudafrica.
il primo caso in regione
sulla scia di quanto fatto due
mesi fa dall'amministrazione
comunale, salvo vedersi poi
revocata la disposizione dal
Prefetto.
La decisione nasce da una
analisi giuridica specifica con-
dotta dai nostri uffici. Il nostro
non un atto che si sostituisce
a quello che un vuoto legisla-
tivo e che pu essere colmato
soltanto dal Parlamento, ma
vuole essere uncontributo con-
creto per spingere il Parla-
mento stesso ad armonizzare
la normativa italiana a quella
della maggior parte degli altri
Paesi europei, cos il sindaco
ha reso nota l'avvenuta trascri-
zione e lo ha fatto a poche ore
di distanza dalle precisazione
giunte dal ministro Alfano che
proprio due giorni fa aveva
dichiarato come nessuna di-
rettiva dei sindaci, in materia
di stato civile, pu prescinde-
re dal quadro normativo vigen-
te.
Al momento i mal di pancia
sono tutti in casa. Se la reazio-
ne del centrodestra cittadino
era prevedibile, altrettanto
non si pu dire per lo stizzo
del Pd. mancata la condivi-
sione - afferma Hosam Aziz -
sono rimasto stupito quando
l'ho saputo. La perplessit non
riguarda il caso specifico, ma
il fatto che sia mancato un
confronto. Il sindaco poteva
avvisarci della decisione.
Il partito aveva trovato la
quadra con Sel e, dopo una
lunga mediazione, era stata
condivisa la mozione che An-
drea Sandra aveva portato in
consiglio, poi non discussa, e
un emendamento con cui si
chiedeva di rimandare qualsia-
si decisione in sede di commis-
sione politiche sociali alla pre-
senza di Honsell per approfon-
dire la questione e fugare ogni
dubbio.
Adesso la situazione si fa
difficile - conclude Aziz - all'in-
terno del nostro stesso partito
c' una componente cattolica,
Honsell sapeva che si poteva
creare qualche mal di pancia,
ma non ha tenuto conto di
questo.
Duro il commento del cen-
trodestra affidato a Enrico
Berti: Potremmo parlare an-
che di abuso d'ufficio e su
questo valuteremo tutte le for-
me pi urgenti e pressanti,
coinvolgendo anche enti supe-
riori, per far evidenziare che
questo un atto nullo.
riproduzione riservata
LE REAZIONI
E stata calpestata la Costituzione
intervengail prefettoa rimediare
MATRIMONIO GAY Il sindaco Honsell: Un contributo per spingere il Parlamento a legiferare
Trascrivere le nozze, una provocazione
Ma Aziz (Pd): E mancata la condivisione. Il centrodestra: E anche unabuso dufficio
Lisa Zancaner
NOSTRO SERVIZIO
TEATRO Il "Giovanni da Udine"
(L.Z.) Le reazioni alla trascrizione del
matrimonio omosessuale arrivano da
pi parti. La prima a intervenire la
Lega Nord, Honsell si preoccupi di
dare risposte concrete a tutti i cittadini
in merito all'emergenza sicurezza che
sta vivendo Udine e non di tutelare solo
alcune persone ha affermato il capo-
gruppo del Carroccio alla Camera e
segretario del Fvg, Massimiliano Fedri-
ga. Tranchant anche il commento del
parlamentare GianLuigi Gigli (Per l'Ita-
lia): Honsell ha scelto di calpestare
sia le indicazioni del Ministro dell'Inter-
no sia, soprattutto, la Costituzione ri-
chiamata opportunamente dallo stesso
Alfano. Ne prendiamo atto. Chiediamo
ora ad Alfano di dare puntuali disposi-
zioni al Prefetto di Udine per un
coerente intervento correttivo. A Udi-
ne, invece, si chiede l'intervento del
Prefetto, credo che quanto fatto dal
sindaco non sia in regola con la legge
attuale, chiedo cortesemente di interve-
nire e sanare questa strana situazione
e se del caso segnalare il tutto all'autori-
t giudiziaria, richiesta a firma del
consigliere Maurizio Vuerli.
Riteniamo che lipotesi di crea-
zione di un Teatro nazionale del
Friuli Venezia Giulia, con la
collaborazione tra Css, Nico Pe-
pe e Rossetti, sia un riconosci-
mento della qualit e del ruolo
di due dei soggetti udinesi chia-
mati a partecipare, e allo stesso
tempo uno stimolo affinch lin-
tero sistema teatrale cittadino
possa trarre beneficio a vantag-
gio di tutti i singoli enti, ma
anche e soprattutto nei confron-
ti del pubblico. Cos lassesso-
re comunale alla Cultura, Fede-
rico Pirone, riassume lesito
dellincontro convocato nei gior-
ni scorsi a palazzo Morpurgo
alla presenza di Alberto Bevilac-
qua, presidente del Css Teatro
Stabile di Innovazione del Fvg,
di Diana Barillari, referente
per lAccademia dArte Dram-
matica Nico Pepe, di Tarcisio
Mizzau, Marco Feruglio e Giu-
seppe Bevilacqua, rispettiva-
mente presidente, sovrintenten-
de e direttore artistico per la
prosa del Teatro Nuovo Gio-
vanni da Udine e di Alessan-
dro Malcangi e Renato Manzo-
ni, presidente e direttore artisti-
co dellEnte Regionale Teatra-
le. Lamministrazione comuna-
le spiega Pirone segue con
attenzione lipotesi di una candi-
datura del Friuli Venezia Giulia
tra i teatri nazionali e chiedia-
mo alla Regione di svolgere una
funzione di garanzia e di equili-
brio affinch questo percorso
non sia il risultato di una som-
matoria tra le due citt, Udine e
Trieste, ma assuma il profilo di
qualcosa di innovativo nel pano-
rama culturale della regione.
Il riferimento al progetto di
creazione di un unico teatro
nazionale del Fvg con la co-par-
tecipazione di tre realt, Css e
Nico Pepe per Udine e lo stabile
Il Rossetti per Trieste.
UdineCronaca
POLEMICHE
Ha suscitato
molte
polemiche,
trasversali agli
schieramenti
politici la
decisione di
Honsell di
trascrivere il
matrimonio gay
di due donne
II UD Venerd 3 ottobre 2014