Sei sulla pagina 1di 1

2

Primo Piano

MESSAGGERO VENETO MERCOLED 28 OTTOBRE 2015

la sentenza del consiglio di stato


di Maria Berlinguer
ROMA

La nozze gay celebrate allestero


non sono valide in Italia. Il Consiglio di Stato ribalta la sentenza
del Tar e respinge i ricorsi contro
gli annullamenti disposti dai
prefetti che avevano annullato
le trascrizione di diversi sindaci
della nozze tra gay. Ma polemica sulla sentenza redatta dal giudice Carlo Deodato, ex consulente di Palazzo Chigi, defenestrato da Matteo Renzi, simpatizzante delle Sentinelle in piedi
e vicino a Cl. Twitter a inguaiare Deodato. E non tanto per il
profilo nel quale il magistrato si
definisce giurista cattolico, sposato, padre di due figli, uomo libero e osservatore di politica
etc, etc. Sono soprattutto i
retweet a svelare di pi. Deodato ha infatti ritwittato diversi
contenuti delle Sentinelle in
piedi, gruppi informali che si ritrovano sulle strade per protestare contro il progetto di legge
anti omofobia, ma anche da
Tempi, settimanale diretto da
Luigi Amicone. La nuova resistenza si chiama difesa della famiglia. Gender a scuola
lemendamento del Pd e le firme
per fermarlo, sono solo alcuni
esempi di tweet rilanciati dal
giudice sul suo profilo. Estensore sentenza Consiglio di Stato
trascrizione matrimoni allestero fan delle Sentinelle in piedi. Luomo giusto al posto giusto, il caustico tweet dellex presidente dellarcigay, Sergio Lo
Giudice oggi membro della commissione Affari costituzionale
dove si combattuta la battaglia
sulle unioni civili.
Viste le sue posizioni avrebbe dovuto astenersi dal giudicare su una questione riguardante
i matrimoni tra persone dello
stesso sesso, aggiunge Maria
Grazia Sangalli delle Rete Lenford, specializzata in diritti Lgbt.
La Sangalli in ogni caso promette di ricorrere alla Corte europea
dei diritti umani. Deodato per
si difende. Ho solo applicato la
legge in modo a-ideologico e rigoroso, lasciando fuori le convinzioni personali che non hanno avuto alcun influenza, dice.
Quanto al suo profilo Twitter il
magistrato assicura: Mi ero persino dimenticato di averlo, non
lo consulto mai.
La sentenza in ogni caso indica la diversit di sesso dei nubendi quale prima condizione
di validit e efficacia del matrimonio in coerenza con la concezione afferente alla millenaria
tradizione giuridica e culturale
dellistituto, oltre che allordine
naturale costantemente inteso
che indica come legittimante la
sola unione tra un uomo e una

Nozze gay, scontro sul giudice


Applica posizioni personali
Rovesciato il giudizio del Tar e rigettati i ricorsi contro gli annullamenti dei prefetti
Tweet sospetti del magistrato. E i dem vogliono accelerare sulle unioni civili
donna. Il matrimonio omosessuale deve ritenersi incapace nel
vigente sistema di regole, di costituire tra le parti lo status giuridico di persone coniugate. La
sentenza interviene poi anche
sulla legittimit del prefetto di
Roma (allepoca Giuseppe Pecoraro) di annullare le trascrizioni
delle unioni omosessuali disposte dal sindaco di Roma, Ignazio
Marino. Il Tar aveva negato al
prefetto questo potere ma il
Consiglio di Stato ha ribaltato la
decisione, ricordando che il pre-

La ma
1 Udine
2

4 3
7

3
4

UDINE

10
6

11
7
8
9 Fano
10 Roma
11

fano. La vera frontiera impedire che nuove leggi rendano possibili i matrimoni omosessuali
in Italia o inducano al loro riconoscimento per via giurisprudenziale, avverte Gaetano Quagliariello.
Alfano si rassegni lItalia sar
un Paese civile, ribatte da Sel,
Arturo Scotto. Le sentenze si rispettano e non si commentano.
Il Parlamento deve fare presto le
unioni civili, scrive in un tweet
Monica Cirinn, (Pd).
RIPRODUZIONERISERVATA

Il giudice Carlo Deodato

Esultano Fedriga (Lega) e Gigli (Pi-Cd)


De Monte (Pd): dobbiamo adeguarci allEuropa

fetto agisce come ufficiale di Governo e deve garantire losservanza delle regole del ministro
dellInterno.
Gi il ministro dellInterno.
dal ricorso di Angelino Alfano
contro il Tar che nasce questa
sentenza. La pi alta magistratura amministrativa del Paese ci
ha dato ragione sostenendo che
nel nostro Paese non esistono il
turismo nuziale e il federalismo
matrimoniale: non puoi andarti
a sposare allestero e trovare un
sindaco che ti registri, esulta Al-

Il capogruppo alla Camera della Lega Nord, Massimiliano Fedriga, sta con il giudice che ha
pronunciato la sentenza contro la trascrizione dei matrimoni gay e non lo nasconde. Vergognoso lattacco che sta subendo Carlo Deodato ha
cinguettato sul proprio profilo Twitter semplicemente per
aver emanato una sentenza
conforme alla legge dello Stato
#iostocondeodato.
E sta con Deodato anche
Gian Luigi Gigli, deputato di
Per lItalia-Centro democratico e componente della commissione Affari costituzionali.

Con la sonora bocciatura delle


trascrizioni delle nozze gay celebrate allestero vince la Costituzione, con buona pace di tutti quei sindaci che in questi mesi hanno organizzato finte cerimonie come fossero eventi mediatici e rilasciato documenti
che avevano solo il valore di un
autografo su un assegno a vuoto. Sulla necessit che il matrimonio, per essere legittimo,
debba essere contratto da un
solo uomo e una sola donna
continua Gigli forse nemmeno i sindaci aperturisti nutrivano dubbi, ma hanno preferito
piegare il loro ruolo di ufficiali
di stato civile a fini ideologici e
propagandistici. Per quanto ri-

guarda in particolare Roma, si


tratta dell'ennesima brutta figura di un sindaco inconsistente come Marino. Per quanto riguarda Udine, forse il caso
che ora il sindaco Furio Honsell faccia autocritica e, come
Tony Blair sullIraq, ammetta
di aver fatto carte false.
Posizioni diametralmente
opposte a quella delleurodeputata Isabella De Monte. Vista
dallEuropa ha commentato
quella sulle unioni civili e le
nozze gay una querelle che toglie credibilit e autorevolezza
allItalia. Sul tema dobbiamo
andare avanti e legiferare in
modo chiaro: una questione
di civilt. Secondo De Monte

Il ministro Angelino Alfano

senza entrare nel merito della


sentenza, ritengo che questo
pronunciamento debba fungere da stimolo per procedere rapidamente e senza paura su un
tema che non pu pi rimanere materia esclusiva dei tribunali. Perch da lungo tempo che dallEuropa arrivano
sollecitazioni allItalia nel senso di una presa di posizione
netta sul tema delle unioni civili tra persone di sesso uguale o
diverso e non farlo significa
condannare le persone a vivere
a colpi di sentenze e gli amministratori locali ad agire nel caos, e non mi sembra un bel ritratto di civilt per il nostro Paese. Per De Monte, infine, visto
che siamo lunica grande democrazia occidentale a non disporre di norme che tutelino le
coppie omosessuali ormai
arrivato il momento di prendere atto della realt.
RIPRODUZIONERISERVATA