Sei sulla pagina 1di 7

173

Lettera a Renjo
L
a scuola Zen afferma che, quando lO
norato dal Mondo era prossimo allen
trata nel nirvana, si mise a sedere, rigir un
fiore tra le dita e lo mostr allassemblea.
Sul volto di Mahakashyapa apparve un sor
riso e il Budda disse: Possiedo un insegna
mento sottile riguardo allocchio e tesoro
dellinsegnamento corretto, la meravigliosa
mente del nirvana, il vero aspetto [della
realt] che privo di caratteristiche. Esso
rappresenta una trasmissione separata, al
di fuori dei sutra, indipendente da parole o
scritti. Lo affido a Mahakashyapa.
Domanda: In quale sutra si trova que
sto passo?
La scuola Zen risponde: Il passo nel
Sutra sulle Risposte del Budda alle doman
de del grande re celeste Brahma.
Domanda: Quale maestro del Tripita-
ka tradusse questo sutra in cinese? Non
elencato nel catalogo delle scritture sacre
dellera Chen-yuan e nemmeno in quello
dellera Kai-yuan. Perch?
La scuola Zen risponde: Si tratta di un
sutra segreto e perci soltanto le sue parole
furono trasmesse
1
dallIndia alla Cina.
Domanda: Nellepoca di quale santo
o maestro buddista esso fu trasmesso in
Cina? Perch non c un resoconto della
trasmissione? Questo sutra non elenca
to nelle prime documentazioni delle sacre
1. Soltanto le sue parole furono trasmesse:
questa frase potrebbe voler dire che il sutra non
stato tramandato, ma il suo significato generale
stato trasmesso oralmente.
scritture, ma solo in quelle dei periodi pi
tardi. Se questo sutra la fonte degli inse
gnamenti della scuola Zen, dovrebbe esse
re elencato sin dalle pi antiche documen
tazioni delle scritture. ovvio dunque che
si tratta di un testo apocrifo.
La scuola Zen dice: Il secondo volume
del Sutra del Nirvana afferma: Ora pren
do questo insuperato insegnamento corret
to che io posseggo e lo affido interamente
a Mahakashyapa. Come interpreti questo
passo?
Risposta: Sebbene la parola insupe
rato sembri riferirsi agli insegnamenti ma-
hayana, qui indica gli insegnamenti hina-
yana. In confronto alle dottrine errate dei
non buddisti, gli insegnamenti hinayana
sono chiamati linsegnamento corretto.
Per esempio, il Gran Maestro Miao-lo,
nel suo commentario, quando spiega la fra
se il grande insegnamento si muove gra
dualmente verso est
2
afferma: Le parole
grande insegnamento si riferiscono agli
insegnamenti buddisti in generale
3
. Cio,
il Mahayana, lo Hinayana, gli insegnamenti
provvisori e quelli veri sono tutti inclusi nel
termine grande insegnamento. Quando
gli insegnamenti hinayana sono paragona
ti agli insegnamenti non buddisti vengono
chiamati Mahayana o grande insegnamen
to. come se una persona di umile con-
2. Prefazione di Chang-an a Il significato pro
fondo del Sutra del Loto di Tien-tai.
3. Annotazioni su Il significato profondo del
Sutra del Loto.
3
LETTERA A RENJO
dizione sociale venisse, in particolari circo
stanze, chiamata Maestro, o ci si rivol
gesse a lei come se fosse di rango elevato.
Il terzo volume del Sutra del Nirvana
afferma: Se il tesoro della Legge fosse affi
dato ad Ananda e agli altri discepoli mona
ci, non potrebbe durare a lungo. Perch?
Perch tutti gli ascoltatori della voce e gli
uomini come Mahakashyapa sono soggetti
al processo di cambiamento. Sono come
quel vecchio a cui vengono affidati gli ave
ri di unaltra persona, [il quale non sar in
grado di adempiere il suo compito]
4
.
Perci linsuperato insegnamento
buddista dovrebbe essere affidato ai bo-
dhisattva. I bodhisattva sono abili nelle do
mande e nelle risposte e, per tale ragione,
il tesoro della Legge potr durare a lungo,
prosperando e diventando sempre pi bril
lante, per innumerevoli migliaia di ere, re
cando beneficio e pace agli esseri viventi.
Essi sono come una persona nel fiore degli
anni alla quale, per questo motivo, giusto
affidare gli averi di qualcun altro. Per que
sta ragione [il tesoro della Legge] affidato
ai grandi bodhisattva, semplicemente per
ch sono abili nelle interrogazioni.
Da ci risulta chiaro che gli insegna
menti mahayana e gli insegnamenti hina-
yana furono affidati a persone differenti.
Il decimo volume dello stesso sutra af
ferma: Adesso, Manjushri, voi tutti dovete
esporre ampiamente il grande insegnamen
to per il bene dei quattro tipi di credenti.
Cos ora io affido questo insegnamento del
sutra a te, Manjushri. E se Mahakashyapa,
4. Il vecchio in questo paragrafo e la perso
na nel fiore degli anni in quello seguente si riferi
scono a una storia narrata nel Sutra del Nirvana. Un
ricco, costretto a recarsi in unaltra regione, affida a
un vecchio una grossa somma di denaro perch glie
la custodisca fino al suo ritorno. Ma il vecchio muore
e, poich non ha eredi, il denaro va perduto. Il sutra
fa notare che, se il denaro fosse stato affidato a un
giovane nel fiore degli anni, con genitori, moglie,
figli, servi e congiunti in grado di prendersi cura dei
suoi affari nel caso che fosse morto, il ricco sarebbe
riuscito a riavere indietro il suo denaro.
5. Trattato attribuito a Bodhidharma, il fon
datore della scuola Zen.
Ananda e gli altri verranno, affider allo
stesso modo il corretto insegnamento a
loro.
Da ci sappiamo che a Manjushri e Ma-
hakashyapa fu affidato un grande insegna
mento. Ma linsegnamento che il Budda
affid a questultimo era linsegnamento
hinayana.
Il Trattato sullilluminazione alla pro
pria natura
5
dice: Una persona che com
prende la mente pu raggiungere la via
dellilluminazione. Perci questa persona
chiamata un Budda.
Per, ci sono cinque tipi di illumina-
zione
6
. Che tipo di illuminazione sintende
qui? E ci sono vari modi di raggiungere la
via. A che tipo di via ci si riferisce qui?
Ci che viene spiegato nei sutra [diversi
dal Sutra del Loto] non la grande illumi
nazione ovvero linsuperata via. Il Budda
dice: In questi quarantanni e pi, non ho
ancora rivelato la verit
7
.
Domanda: Nel Sutra del Loto, che tipo
di via dellilluminazione acquisiscono le
persone eminenti e quelle umili, gli uomini
e le donne?
Risposta: [Il Sutra del Loto dice:]
Non appena avranno udito un solo verso,
senza dubbio conseguiranno tutti la Bud-
dit
8
. E dice ancora: Mettendo da parte
onestamente gli espedienti, esporr unica
mente linsuperata via
9
. Da ci sappiamo
che quella che si acquisisce la insuperata
o suprema illuminazione.
[Il sutra afferma inoltre]: Se qualcuno
li ascolta [coloro che predicano la Legge]
6. I cinque tipi di illuminazione si riferisco
no ai cinque stadi dellottenimento dellillumina
zione descritti nel Trattato sulla grande perfezione
della saggezza. Essi sono: 1) risvegliare laspira
zione allilluminazione; 2) sottomettere le illusio
ni e i desideri e portare a termine la pratica delle
paramita; 3) percepire la vera natura dei fenome
ni e ottenere la purezza della mente; 4) diventare
liberi dalle illusioni e dai desideri e conseguire
la completa conoscenza; 5) ottenere linsuperata
illuminazione.
7. Sutra degli Innumerevoli significati.
8. Il Sutra del Loto, cap. 2, p. 44.
9. Ibidem, cap. 2, p. 56.
4
LETTERA A RENJO
anche solo per un momento, conseguir
immediatamente la suprema perfetta illu-
minazione
10
. Questa illuminazione, dun
que, un beneficio che ottiene chi ascolta
questo insegnamento del Sutra del Loto
anche solo per un momento.
Domanda: Tu parli di un momento.
Si dice che trenta momenti costituiscano
un giorno e una notte.
11
Quando parli di
chi li ascolta anche solo per un momen
to, questo il genere di momento a cui
ti riferisci?
Risposta: S. Il secondo volume di
Grande concentrazione e visione profonda
di Tien-tai afferma: Non tralasciatela
nemmeno per un momento e Annotazioni
su "Grande concentrazione e visione profon
da afferma: Non ammesso tralasciarla
nemmeno per un breve tempo. Perci il
testo parla di un momento. Quindi
sappiamo che un momento significa un
breve lasso di tempo.
Domanda: Il campo della natura origi
nale ci che nella scuola Zen assumiamo
come modello sul quale basare la nostra
meditazione Zen. [Qual la tua opinione
in proposito?].
Risposta: Cosa intendi con campo del
la natura originale? In quale sutra compa
re questo termine?
Il Sutra del Loto il vero campo dei
benefici per gli esseri umani e celesti e ci
significa che linsegnamento usato per
istruire e convertire gli esseri umani e cele
sti. Per questo il Budda chiamato il mae
stro degli esseri celesti e umani
12
.
Le persone che ripongono fede in que
sto sutra sono in grado non soltanto di ve
dere il Budda innato nel loro stesso essere,
ma anche di vedere tutti i Budda delle tre
10. Ibidem, cap. 10, p. 209.
11. Momento corrisponde al termine giap
ponese shuyu che significa un breve lasso di tem
po. Qui shuyu considerato equivalente alla paro
la sanscrita muhurta, che significa un trentesimo
di un giorno completo di ventiquattro ore.
12. Uno dei dieci titoli onorifici del Budda.
13. Il Sutra del Loto, cap. 19. p. 347.
esistenze di passato, presente e futuro.
come guardare nel puro specchio di cristal
lo del re Yama, nel quale si possono vedere
tutte le forme e le immagini. Perci il sutra
dice: E sar come uno specchio puro e
splendente in cui si riflettono tutte le forme
e le immagini
13
.
La scuola Zen insegna che la mente
stessa il Budda, e il corpo non altro che
il Budda. [Qual la tua opinione in pro
posito?].
Risposta: Un sutra afferma: La mente
il supremo nemico e questo nemico opera
il maggiore dei mali. Questo nemico pu
legare le persone e inviarle l dove si trova il
re Yama. Quando bruci da solo nelle fiam
me dellinferno a causa della retribuzione
per le tue azioni malvagie, non puoi sperare
di salvare la moglie e i figli ai quali tenevi
tanto, i tuoi fratelli e i tuoi congiunti
14
. E
il Sutra del Nirvana dice: Possa io essere il
maestro della mia mente e non lasciare che
la mente diventi la mia maestra!.
Visto che la mente cos piena di illu
sioni e priva di vergogna, dichiarare che
la mente stessa il Budda non significa
forse essere una persona che crede di aver
conseguito ci che non ha conseguito, che
crede di aver compreso ci che non ha
compreso?
15
Domanda: Qual il punto di vista della
scuola del Loto?
Risposta: Il Sutra del Loto afferma: Se
[...] manifestate i trentadue segni quella
sar la vera estinzione
16
. E dice che [gli
esseri viventi] acquisiscano rapidamente
il corpo di un Budda
17
.
Ma la scuola Zen, nel riverire il Budda
che la natura essenziale dei fenomeni,
suppone che il s e il Budda [Shakyamu-
14. Sutra della Meditazione sul corretto inse
gnamento.
15. Questa frase si basa sulle parole del capito
lo Espedienti del Sutra del Loto: Credevano di
aver conseguito ci che non avevano conseguito,
credevano di aver compreso ci che non avevano
compreso (Il Sutra del Loto, cap. 2, p. 38).
16. Ibidem, cap. 7, p. 183.
17. Ibidem, cap. 16, p. 305.
5
LETTERA A RENJO
ni] siano uguali, cadendo cos nellerrore di
essere dominati dallarroganza. Chi fa cos
sar sicuramente condannato allinferno
Avichi. Per questo il Sutra del Loto dice: I
monaci dominati dallarroganza cadranno
in un abisso profondo
18
.
La scuola Zen dice: Va a calpestare
la testa di Vairochana
19
. Ma chi questo
vairochana?
Intendono riferirsi al corpo del Dharma
che esiste ovunque nellintero regno dei fe
nomeni? In tal caso allora le montagne, i
fiumi e la grande terra stessa sono il corpo
20

di Vairochana. Questo Vairochana inteso
come natura essenziale dei fenomeni. Que
sto corpo viene calpestato dai cani e dalle
volpi e, dunque, di certo non unicamente
propriet della scuola Zen.
O intendono calpestare concretamente
la testa del Budda [Shakyamuni]? Ma, se
perfino il dio Brahma non in grado di ve
dere la sommit del capo del Budda, come
potrebbero calpestarlo dei comuni mortali
di un livello inferiore?
Nella sua relazione con tutti gli esseri
viventi, il Budda manifesta le tre virt di
sovrano, maestro e genitore. Calpestare la
testa di un padre amorevole di cos vasta
gentilezza e virt comportarsi da persona
estremamente stupida e malvagia, colpevo
le dellassurdo crimine di tradire suo padre
e mancare di ogni rispetto filiale.
Perfino i sacri testi di Confucio con
dannano un simile comportamento, per
non parlare del corretto insegnamento del
Tathagata! Pu esserci qualcuno cos stu
pido da lodare un simile comportamento
sbagliato, un insegnamento tanto errato,
rendendosi in tal modo colpevole di un cri
mine dincalcolabile gravit?
Quando il Budda era nel mondo ci fu
detto che Mahakashyapa chinava il capo
in segno di obbedienza
21
. Ma ora che
18. Ibidem, cap. 2. p. 36.
19. Queste parole si trovano in La raccolta del
la roccia blu, una raccolta di koan compilata da
Yuan-wu allinizio del dodicesimo secolo. I koan
sono brevi enunciati dei maestri Zen che com
prendono domande e risposte dirette ai discepoli;
passato nel nirvana, questi ottenebrati cre
denti Zen dicono che calpesteranno la testa
del Budda. Che parole spaventose!
La scuola Zen dice di rappresentare
una trasmissione separata, al di fuori dei
sutra, indipendente da parole o scritti.
[Qual la tua opinione in proposito?].
Risposta: Parlando in generale, vi sono
tre tipi di insegnamento che vengono pro
pagati nel mondo. Il primo linsegnamen
to confuciano, del quale esistono ventisette
tipi. Il secondo linsegnamento taoista,
che comprende venticinque scuole. Il terzo
sono le dodici suddivisioni delle scritture
buddiste, o ci che Tien-tai definisce i
quattro insegnamenti e gli otto insegna
menti. La scuola Zen afferma forse di es
sere qualcosa che sta al di fuori di questi
insegnamenti?
consuetudine fra i medici chiamare
chi si discosta dalle pratiche basilari della
medicina un praticante delle vie esterne.
Nella societ umana si parla dei parenti
che hanno un cognome diverso dal pro
prio chiamandoli parenti esterni. E nel
Buddismo ci che si discosta dai sutra e dai
trattati viene detto via esterna.
Il Sutra del Nirvana afferma: Se c
una persona che non si conforma a ci che
il Budda ha esposto, dovresti comprendere
che questa persona una serva del demo
ne. E il volume nove di Su Grande con
centrazione e visione profonda dice: Pri
ma del Sutra del Loto, erano discepoli di
una via esterna [non buddista].
La scuola Zen si definisce qualcosa di
non trasmesso dal Budda e dai patriarchi
[Qual la tua opinione in proposito?]
Risposta: Se cos, come mai la scuola
Zen parla dei ventotto patriarchi dellIn
dia e dei sei patriarchi della Cina? Se
parli in questo modo, stai refutando la tua
stessa asserzione che gli insegnamenti furo-
vengono usati come oggetti di meditazione per
sviluppare la propria consapevolezza.
20. Corpo (anche nelloccorrenza successiva):
lett. shindo = corpo-terra.
21. Il Sutra del Loto, cap. 4, p. 122.
6
LETTERA A RENJO
no affidati a Mahakashyapa, non ti pare?
Come spieghi questa contraddizione nelle
tue stesse parole?
La scuola Zen dice: Questa nostra via
superiore non stata trasmessa dai santi del
passato.
Risposta: Se cos, allora anche la scuo
la Zen dei nostri giorni non pu avere una
reale comprensione di questa via superio
re. E se non ne ha una reale comprensio
ne, non vero Zen!
Tutto ci che fa la scuola Zen celebra
re questa via superiore, adagiata nellar
roganza, senza mai correggere questa sua
fede cieca, ma invece vantandosi di per
cepire la propria vera natura. Il suo pi
grande errore creare un divario fra le ca
pacit delle persone e gli insegnamenti del
Budda. Cos facendo essa ostacola la fun
zione illuminante degli insegnamenti del
Budda e cade sempre pi profondamente
nellerrore.
I seguaci dello Zen parlano di una dot
trina al di fuori dei sutra e praticano que
sta cosa al di fuori dei sutra; essi afferma
no che la loro dottrina indipendente da
parole o scritti, eppure amano prendere i
loro pennelli e scrivere su di essa. Le loro
parole e i loro cuori non corrispondono;
che altro potrebbero essere se non segua
ci del demone celeste, discepoli di una via
non buddista?
attraverso luso di parole, dette e
scritte, che il Budda salva gli esseri viventi.
Domanda: Quale prova hai di questo?
Risposta: Il quindicesimo volume del
Sutra del Nirvana afferma: Il mio deside
rio che tutti gli esseri viventi accettino e
sostengano le parole e le lettere degli inse
gnamenti buddisti. E il Sutra sulla Risolu
zione dei dubbi riguardanti il Medio giorno
della Legge dice: attraverso luso di pa
role e lettere che gli esseri viventi vengono
salvati e possono ottenere lilluminazione.
Se si rifiuta luso di parole e lettere
come si pu realizzare lopera del Budda?
La scuola Zen sostiene forse di non
usare parole nellinsegnare alle persone?
Se questo ci che sostiene, come giusti
fica il fatto che Bodhidharma, dellIndia
meridionale, abbia scritto un commentario
di cinque volumi sul Sutra Lankavatara di
quattro volumi? Quando lo trasmise al suo
discepolo Hui-ko disse: Osservando la
terra della Cina, vedo che solo questo sutra
adatto a salvare le persone. Perci devi
usare questo per salvare il mondo.
Se questo resoconto vero, allora come
puoi persistere nella tua irragionevole as
serzione che la vostra una trasmissione
separata al di fuori dei sutra?
Poi, riguardo allaffermazione che lo
Zen qualcosa di non trasmesso dal Bud-
da e dai patriarchi, [Bodhidharma forse
non] disse: Caldo o freddo: sperimenta
teli voi stessi!? Non forse una ingiun
zione espressa a parole? E dopo che tale
ingiunzione stata trasmessa dal maestro al
discepolo, questultimo pu capire da solo
caldo e freddo.
Questo ci che intende il Sutra del
Loto quando dice: Allontana i cattivi ami
ci e cerca la compagnia di buoni amici
22
.
Grande concentrazione e visione profonda
afferma: Se una persona non incontra un
maestro, la sua saggezza perversa crescer
giorno dopo giorno e la sua immersione
nelle sofferenze di nascita e morte diverr
ogni mese pi profonda. Come una perso
na che trascina un tronco curvo attraverso
una fitta foresta, quando potr mai sperare
di uscirne?.
Anche quando si incontrano i proble
mi della vita quotidiana, necessario con
sultarsi con gli altri e, a maggior ragione,
quando si cerca di comprendere i profondi
princpi del Buddismo. Come si pu spe
rare di afferrarli con facilit da soli? Come
dice il sutra [del Nirvana]: Vicino, ma non
puoi vederlo, come le tue ciglia; lontano,
ma non puoi vederlo, come la scia del volo
di un uccello nel cielo.
Lasciando da parte la meditazione se
duta Zen delle persone di facolt superiori
22. Ibidem, cap. 3, p. 99.
7
LETTERA A RENJO
e capacit superiore, i seguaci della scuola
Zen dei giorni nostri stanno seduti di fron
te al muro come se avessero un vaso di ter
racotta sulla testa. Come dice il Sutra [del
Loto]: Come ciechi non riescono a vedere
nulla. Non ricercano il Budda con la sua
grande potenza, n la Legge che pu porre
fine alle loro sofferenze, ma si addentrano
profondamente in concezioni erronee, spe
rando di parare la sofferenza con sofferen
ze ancora maggiori
23
.
Su Grande concentrazione e visione
profonda afferma: Non comprendono
nemmeno le parole chiare della vita quo
tidiana, e ancor meno i profondi princpi
della Via di mezzo. Come potrebbero com
prendere gli insegnamenti mistici, che sono
perfetti ed eternamente immutabili?.
I credenti Zen dellepoca presente
sono tutti sostenitori di dottrine immensa
mente errate. In particolare si basano sulle
raccolte di detti delle persone comuni che
non si sono ancora liberate dalle tre cate
gorie di illusione e disprezzano le parole
e gli insegnamenti del Tathagata, il pos
sessore dei quattro tipi di saggezza, dalla
perfetta comprensione. Pu esserci follia
pi grande? Per la malattia non hanno al
cuna medicina da offrire e non hanno in
segnamenti adatti alle capacit degli esseri
viventi. Perfino i bodhisattva allo stadio
dellilluminazione quasi perfetta si basa
no ancora sugli insegnamenti del Budda;
perch queste persone ignoranti che si
trovano al livello pi basso della pratica
non ripongono fede nei sutra?
Cos, quando la scuola Zen assunse ri
levanza in Cina, quel paese cadde rapida
mente in declino. E adesso, come un presa
gio dellimminente caduta del nostro stesso
paese, vediamo dappertutto questi maestri
Zen con la loro comprensione ottenebrata.
Grande concentrazione e visione profonda
23. Ibidem, cap. 2, p. 53.
24. Poich non vi distinzione fra queste due
Leggi, dice il Sutra Lankavatara, il Budda non pre
dic mai nemmeno una sola parola diversa dalla
Legge originale e immutabile. Tuttavia, poich il
sutra non spiega la Legge che il Budda comprese, il
dice: Questo un sinistro spettro della di
struzione della Legge, questo un sinistro
spettro dellepoca.
La scuola Zen dice: La scuola del Loto
sembra respingere la nostra affermazione
di essere un insegnamento indipenden
te da parole e scritti. Ma allora perch il
Budda dice Io non ho mai predicato una
sola parola?
Risposta: Suppongo che tu stia citan
do un passo del Sutra Lankavatara. Ma
evidentemente non comprendi i due con
cetti, della Legge originale e immutabile
e della Legge che il Budda comprese da
solo
24
. Se questi due princpi non ti sono
familiari, dovresti studiarli. Inoltre il su-
tra a cui ti riferisci gi stato invalidato
dal Budda con le parole: In questi qua-
rantanni e pi non ho ancora rivelato la
verit. Perch usare come tuo metro di
giudizio un sutra simile?
Domanda: Il Sutra sulla Risoluzione
dei dubbi riguardanti il Medio giorno della
Legge afferma: Non ho mai visto il Tatha-
gata predicare una sola frase della Legge.
Come spieghi questo?
Risposta: Queste sono parole del Bo-
dhisattva Donazioni Costanti
25
. Il Sutra
del Loto afferma: Allorch i bodhisattva
udranno questa Legge, saranno liberati dai
grovigli del dubbio. Tutti i milleduecento
arhat otterranno anchessi la Buddit
26
.
Sappiamo cos che gli ottantamila bodhi-
sattva e i milleduecento arhat sedettero tut
ti nellassemblea e ascoltarono la Legge con
gioia. Ma solo Donazioni Costanti non era
in quel gruppo; dunque su quali afferma
zioni dovremmo basarci? Il nome di Do
nazioni Costanti non elencato fra quelli
delle guide dei bodhisattva che sedettero in
assemblea quando fu predicato il Sutra del
Loto, quindi del tutto naturale che abbia
parlato cos.
Daishonin dice che si tratta di un insegnamento nel
quale il Budda non ha ancora rivelato la verit.
25. Un bodhisattva al quale si rivolge il Sutra
sulla Risoluzione dei dubbi riguardanti il Medio
giorno della Legge.
26. Il Sutra del Loto, cap. 2, p. 56.
8
LETTERA A RENJO
E, per di pi, il Sutra sulla Risoluzione
dei dubbi riguardanti il Medio giorno della
Legge prosegue affermando: Ma, veden
do come gli esseri viventi vengano al mon
do e poi scompaiano, egli predic la Legge
allo scopo di salvare le persone. Perch
attaccarsi allaffermazione che il Budda
non predic una sola frase della Legge, e
trascurare il fatto che in realt egli predic
una verit meravigliosa?
Ognuno dei princpi che hai descritto
rappresenta un enorme errore. Dovresti
abbandonare queste credenze errate e in
vece riporre fede nel Sutra del Loto. Se non
fai cos, non aspiri davvero allilluminazio
ne, non ti pare?
CENNI STORICI - Nichiren Daishonin
scrisse questa lettera nel 1255, circa due
anni dopo aver proclamato pubblica
mente il suo insegnamento. Il Daishonin
afferma che il Sutra del Loto rappresen
ta il nucleo di tutti gli insegnamenti del
Budda Shakyamuni e la sua essenza
Nam-myoho-renge-kyo; questo linse
gnamento che meglio si addice alla ca
pacit delle persone dellUltimo giorno
della Legge e che permette loro di conse
guire la Buddit.
Inoltre il Daishonin confuta le dottri
ne delle scuole religiose pi affermate del
suo tempo, quali le scuole della Pura terra
(Nembutsu), Zen, della Vera parola e dei
Precetti, che si basavano su sutra diversi
da quello del Loto.
In questa lettera il Daishonin confuta
i princpi fondamentali della scuola Zen,
la quale sosteneva che le proprie dottrine
erano state trasmesse separatamente, al di
fuori dei sutra, e che eranoindipendenti
da parole o scritti, definendo tale inse
gnamento estraneo al Buddismo, il quale
viene tramandato attraverso parole e scrit
ti, sotto forma di sutra.
A quel tempo lo Zen si era diffuso
ampiamente allinterno della classe dei sa
murai, e alcuni personaggi influenti dello
shogunato di Kamakura avevano generosa
mente finanziato la costruzione di templi,
invitando a dirigerli eminenti preti Zen
provenienti da Kyoto e dalla Cina.
Questa lettera indirizzata a Renjo, di
cui si hanno scarse notizie.
9