Sei sulla pagina 1di 9

PULIZIA DELLINTESTINO con lo YOGA: Shankhaprakshalana

Ecco la possibilit di lavare dall'alto (stomaco e intestino tenue incluso), tutto l'apparato digerente
in modo semplice e a costo minimo. Molto parziale, anche se valida alternativa
l'idrocolonterapia, un po macchinosa oltre che costosa e invasiva, occorre rivolgersi in un centro
specializzato.

Si tratta di usare l'acqua, della semplice acqua, ma impedendo che le pareti dell'apparato
digerente se la assorbano per osmosi: l'acqua calda va addizionata con sale (integrale e non
raffinato) nella misura di 6/8 grammi x litro: si ottiene cos una soluzione fisiologica che da sola
permette di lavare linterno. Questa pratica descritta dallo yoga, solo poche generazione fa era
conosciuta ed usata dai nostri nonni in caso di malattia, costipazione, febbre, malanni in genere: la medicina
popolare ci ricorda che si usava far bollire in un pentolone di acqua e sale delle verdure (cicoria, tarassaco,
lattuga etcetc) bevendsene il brodo di cottura in quantit fino ad arrivare ad evacuare. Un po di riposo
domestico, un po di sano tepore familiare, una bella dormita e andava tutto molto meglio.
--------------------------------------------------------

Per il lavaggio dell'apparato digerente, intestinale occorrono:

1) Mezza giornata libera da impegni esterni e da visite in casa;
2) Meglio al mattino appena alzati e senza aver mangiato nulla;
3) Circa 4 litri di acqua calda (pu essere semplice acqua o
quella di bollitura di porri, o finocchi o cicoria o lattuga... a volte
aggiungo del limone spremuto al bicchiere d'acqua semplice)
4) Circa 6/8 grammi di sale grezzo per ogni litro d'acqua. Il sale
l'elemento centrale del lavaggio, con l'esperienza capirete
esattamente quanto ne serve al vostro corpo per poter fare il
lavaggio senza fare assorbire all'apparato digerente l'acqua che
state usando per lavarlo. Assicuratevi che il sale sia grezzo , che
non sia cloruro di sodio. A volte lo sostituisco con il sale rosa
dell'himalaya, sempre a grani grossi.
5) L'acqua deve essere calda ma non da scottarvi .
6) Dividete in bicchieri da 350 grammi circa .
7) Bevete il primo bicchiere a sorsi rilassati ma spediti .

Fate scendere l'acqua ed iniziate la sequenza, se occorre massaggiandovi dolcemente la pancia,
stiracchiandovi. NON leggete, NON state al pc: dovete essere in movimento ampio ma rilassato, mai sotto
sforzo.







9) Se avvertite nausea o rigetto fermatevi ed aspettate che passi: passer quando l'acqua scende lacqua
scende meglio praticando le posizioni dello yoga sopra riportate. Se continua nonostante le posizioni
scaricate i talloni a terra dopo esser saliti sulle punte dei piedi, altres, massaggiatevi con moto circolare
orario laddome. Vedrete che proceder tutto naturalmente e con piacevolezza.
10) Bevete il secondo bicchiere e ripetete posizioni, con tanto di massaggini e movimento.
11) Tra un bicchiere e l'altro passano normalmente 3/5/7 minuti;
12) Se tutto va bene, le prime volte tra il sesto e l'ottavo bicchiere andrete in bagno per la prima scarica. Se
all'ottavo bicchiere non andate in bagno fermatevi dal bere fino a quando non andrete in bagno. Tutti vanno
in bagno!!!
13) Continuate a bere l'acqua anche dopo essere andati in bagno;
14) Da qui in poi comincerete a vedere l'acqua scendere, dapprima con le feci diluite e via via sempre pi
chiara. Il piloro si aperto, l'effetto sifone si attivato: tanto berrete, tanto espellerete.
Qui potreste bere dal succo di rapa rossa per vederne i tempi di espulsione!!!
15) Poi ad un certo punto uscir solo acqua PULITA. Questo indica che potete smettere di bere acqua e sale.
Sdraiatevi in shavasana ad ascoltare lo spazio interno e se possibile rimante a respirare con il diaframma e\o
praticate uno yoga nidra.
16) Dopo mezzora che avete smesso di bere e al massimo entro un'ora mangerete qualcosa, ma che non sia
aggressivo, condito con circa 20/30 grammi di burro ghee, o olio extra di olive e solo dopo aver mangiato
potete bere se avete sete.
---------------------------------------------
NOTA BENE:
- sentirete movimenti intestinali ma mai dolorosi
- non allontanatevi troppo dal bagno, verso la fine l'acqua potrebbe non chiedervi il permesso per uscire:
un buon modo per rinforzare i muscoli del perineo
- non fatelo regolarmente ma al bisogno, al cambio di stagione;
- Se, mentre fate il lavaggio fate molta pip, aumentate di un grammo a litro il sale nell'acqua.
- Se, mentre fate il lavaggio NON fate nessuna pip e quando avrete finito avete molta sete, diminuite di un
grammo il sale nell'acqua (la volta successiva, s'intende)
- Nessuno senza problemi di ulcere o pressione ha mai avuto effetti collaterali o problemi particolari.
- Man mano che si fa il lavaggio si riduce il tempo della prima scarica. C chi arriva e scarica al quarto
bicchiere, altri arrivano gi a scaricare al secondo bicchiere!!
- Potete anche non fare un lavaggio completo, se volete, ma fermarvi alla prima scarica: continuerete
comunque ad espellere tutto quello che avete bevuto.
- Il corpo impara automaticamente a modulare la discesa dell'acqua: a volte non serve nemmeno fare il
massaggio o le asana per farla scendere.
- Nessuno ha mai avuto problemi ad evacuare spontaneamente nei giorni e settimane successivi
- Vi riapproprierete del vostro apparato digerente: non sar pi la "caverna oscura" dove voi "quasi nulla
potevate" .

























L'esperienza stata molto omogenea in quanto risultati e sensazioni, indipendentemente dall'et.

----------------

Aggiungo queste altre considerazioni:

Vorrei sfatare dei miti:

- gli esercizi di yoga aiutano ma non sono obbligatori

- l'acqua salata calda o da brodo non orribile o imbevibile

- alla fine non ci si sente spossati o distrutti o stanchi o senza energie

- non siete obbligati sentirvi convalescenti nei giorni successivi

- non una pratica dolorosa in nessun modo

- non richiede spirito di sacrificio ed immolazione

- non siete costretti a mangiare scodelle di riso, ma qualsiasi cibo non aggressivo

- non sentirete le budella bruciare

-----------------------

Naturalmente ognuno responsabile del proprio corpo e deve valutare se una pratica potrebbe o meno
nuocergli/interessargli/trovarla utile o simpatica: se dopo aver letto quello che ho scritto avete delle
perplessit o un rifiuto o credete che il vostro stato di salute non compatibile NON DOVETE
PROVARLA: non fa per voi! Niente va bene per tutti. Queste sono semplici pratiche di buona cura del
nostro corpo, non sono pratiche mediche. Buoni lavaggi a chi si sente di trovare utile la pratica.

Riguardo al sale: molte cose riguardo al sale vanno riviste nell'ottica del sale che si usa: Viene chiamato
ugualmente sale anche il cloruro di sodio. Moltissime delle indicazioni circa la dannosit del sale si
riferiscono al cloruro di sodio associato alla sua presenza nei cibi industriali e ad una alimentazione
spazzatura.

Il sale integro di tutte le sue sostanze indispensabile al buon funzionamento del nostro corpo.

Cum grano salis ... naturalmente

http://youtu.be/kKX8yYCpHLU
Ciao, conosco bene il metodo di cui parli, essendo qualche anno che lo pratico. Devo averlo imparato dallo stesso
libro che hai letto tu, visto che parla anche del metodo clark. Lascia stare i consigli di quello che devi mangiare prima,
ma attieniti a quello che dice Ehret. Per il resto la pulizia ottima, efficace, rispetta la flora batterica ed elimina
vecchie feci e parassiti. L'alimentazione descritta nel libro, l'ho praticata e, essendo terapeuta, l'ho fatta praticare.
Fidati che dopo diverse alimentazioni, collaudate, fatte collaudare e studiate a fondo, sono completamente
d'accordo con i principi di Ehret e il SDGSM l'unica alimentazione che capace di quadrare il cerchio ed avere
risultati naturalmente perfetti.. In 3 litri di acqua bisogna aggiungere 3 cucchiaini da caff di sale d'oceano integrale
(cos viene creata una soluzione fisiologica) e nel giro di due/tre ore bere a sorsi. Importante l'utilizzo del sale
integrale e non quello da cucina, oppure iodato o in altre forme, ma solo quello integrale. Il metodo avr avuto
successo se le ultime evacuazioni saranno di sola acqua, altrimenti ripetere nei giorni/settimana successivi...


Cerco di riassumere qu la mia esperienza delle pulizie che consiglia la dott.ssa Hulda Clark.
Tramite questi metodi si arriva a mio avviso a una condizione di salute ottimale pi velocemente che con il
"solo" sistema di guarigione di Ehret e in modo indolore ,in maniera semplice e casalinga (denti a parte).

La prima da farsi in ordine cronologico bonificare i denti dalle velenose otturazioni in amalgama.
Dopo numerose ricerche mi sono affidato con piena soddisfazione a un dentista di Milano veramente
competente e non trascurabile, il meno caro di tutti i preventivi...
Se volete informazioni dettagliate chiedetemi via mail.

Ci che riporto qui sotto in gran parte una ripetizione di ci che si sviluppato in questo post:
http://www.arnoldehret.it/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=3560&postdays=0&postorder=as
c&start=0

Per poter effettuare una disintossicazione del fegato consigliabile ripulire prima i reni e l'intestino,che sono
gli organi preposti a eliminare, una volta espulsi, i calcoli di varia grandezza da piccolissimi tipo sabbiolina
(a dir la verit io non l'ho notata delle mie urine ma non sono stato l col microscopio...) a un paio di
centimetri e pi!

La Clark recuperando antichi metodi erboristici e aggiungendo suoi accorgimenti, consiglia erbe e prodotti,
di non facile reperibilit (e abbastanza costosi) infatti come primo approccio e per pigrizia mi ero rivolto qui

RENI:
http://www.drclark.com/shop_de/shop/USER_ARTIKEL_HANDLING_AUFRUF.php?darstellen=1&Kateg
orie_ID=330&PEPPERSESS=208d395a7decac77fe523f2014ca22c8&kat_last=330&kat_aktiv=330

INTESTINO
http://www.drclark.com/shop_de/shop/USER_ARTIKEL_HANDLING_AUFRUF.php?darstellen=1&Kateg
orie_ID=335&PEPPERSESS=208d395a7decac77fe523f2014ca22c8&kat_last=335&kat_aktiv=335

ANTIPARASSITARIO
http://www.drclark.com/shop_de/shop/USER_ARTIKEL_HANDLING_AUFRUF.php?darstellen=1&Kateg
orie_ID=325&PEPPERSESS=208d395a7decac77fe523f2014ca22c8&kat_last=325&kat_aktiv=325

Su consiglio di un erborista in gamba ho provato invece dalla terza pulizia in poi questa soluzione, ben pi
pratica e pure pi economica.
A giudicare dalla regolarit intestinale dopo la terza pulizia e dalle foto dei calcoli dopo la quarta (che
poster) sembra pure una soluzione pi efficacie!

Per i reni:
CISTILEVE FORTE PLUS 30CPS NUTRA LI Prezzo unitario:16
2 capsule al d da ingoiare con lo sciroppo

LENICYST SCIROPPO 200ML 77 Prezzo unitario:19,5
20 ml in un litro di acqua (io ne prendevo 10 ml in 1/2...)

Per l'intestino / efficacie anche contro i parassiti
OLIO CRUSCA DI RISO 250ML Prezzo unitario:11,4
2 cucchiai a digiuno

Io ho trovato tutti i prodotti, qui
http://www.naturalgenerics.it/default.asp
oltre i 100 10% di sconto e estremamente veloci nella spedizione (6 - 48 ore)

Pulizia vera e proprio del fegato:

TRATTO DA " La cura di tutte le malattie" Hulda Clark (con qualche piccola aggiunta personale x renderlo
pi preciso sulle misurazioni e aggiunta si succo di mela)
n effetti no lo ritrovo pi con un semplice "cerca"
cmq con questi paramentri di ricerca vengono fuori
***********
Descrizione:CISTILEVE FORTE PLUS 30CPS NUTRA LI Codice Ministeriale:902484637 Prezzo unitario:16
Descrizione:LENICYST SCIROPPO 200ML (5136) NATU Codice Ministeriale:902780877 Prezzo unitario:19,5
Descrizione:OLIO CRUSCA DI RISO 250ML (I3/110) ERB Codice Ministeriale:900099476 Prezzo unitario:11,4
************
link diretti: (fino a che funzionano)

http://www.naturalgenerics.it/categoria3.asp?parola=OLIO+CRUSCA+DI+RISO+250ML&Submit=Ricerca#visualizza

http://www.naturalgenerics.it/categoria3.asp?parola=LENICYST+SCIROPPO+200ML+%285136%29+NATU&Submit=Ri
cerca#visualizza

http://www.naturalgenerics.it/categoria3.asp?parola=CISTILEVE+FORTE+PLUS+30CPS+NUTRA+LI&Submit=Ricerca#vi
sualizza
----------------------------
PULIZIA FEGATO (1 settimana di tempo totale)

Occorrente :
Ingredienti:
Sali Epsom: 4 cucchiai = 40 grammi
Olio doliva: tazza = 125 ml
( Aggiungere 2 gocce di HCL ) opzionale
Pompelmo rosa: almeno o tazza di succo = 125 - 150 ml
Ornitina: a 4 a 8 per dormire se si hanno difficolt di solito
Contenitore da 1/2 litro con coperchio
( Tintura di mallo di noce nera: 10 a 20 gocce per uccidere i parassiti prima che entrino nel fegato )
opzionale

*********************************************************

Preparazione:
Non si pu pulire il fegato se contiene dei parassiti viventi. Non si riuscir ad eliminare molti calcoli e ci si
sentir abbastanza male. ( Fate lo zapping tutti i giorni una settimana prima di fare la pulizia del fegato -
opzionale ) ed il programma antiparassitario ( e/o intestinale con l'assunzione dell'olio di crusca , aggiungo
io).
Se siete sul programma di mantenimento, siete sempre pronti a fare la pulizia del fegato. Fare prima la
pulizia dei reni consigliabile. I reni, la vescica e il tratto urinario devono funzionare a dovere, in modo che
possano eliminare qualsiasi sostanza indesiderabile che verr accidentalmente assorbito dallintestino mentre
la bile viene espulsa.
(Aggiungo ci che scritto nel libro e non sul sito) :
Non prendete alcuna medicina vitamina o pillola che potete evitare, dato che potrebbe impedire il successo
della pulizia.
Sospendete i programmi di pulizia intrapresi , reni,intestino,anitparassitario il giorno prima di iniziare col
fegato.

Cinque giorni di sola frutta e verdura e preferibilmente aggiungere il pi possibile succo di mela limpido
(serve per ammorbidire i calcoli)

Per gli ultimi due giorni procedo cos:
Il 5 giorno pranzo e cena solamente con succo di mela limpido ( elimini materia fecale in eccesso e saltano
all'occhio i calcoli! )

Il 6 giorno pranzo sempre con solo succo di mela poi :

Ore 14:00 non mangiare pi. Se trasgredite questa legge, potreste stare abbastanza male dopo. Mescolate i 4
cucchiai sali epsom in 3 tazze dacqua. = 780 ml = 3 x 260 ml circa Queste sono 4 porzioni di tazza
ciascuna = 195 ml . Mettete in frigorifero( si riesce a berlo pi facilmente in questo modo)
Ore 18:00 Bevete la PRIMA porzione di tazza. Si pu aggiungere la punta di un cucchiaino di Vit. C per
migliorare il gusto. Si pu anche risciacquare oppure bere qualche boccata dacqua dopo
Ore 20:00 Bevete la SECONDA porzione di tazza. Non avete mangiato dalle 14:00 ma non avrete fame.
E vitale seguire lorario con precisione per garantire la buona riuscita
Ore 21:45 Versate tazza olio doliva 125 ml con tazza o pi 125 150 ml di succo pompelmo. Se si
vuole si pu usare un po di limone. ( Opzionale: mettete 2 gocce di HCI per sterilizzare e la tintura di noce
nera ) Scuotere fortemente finch il composto diventi ammalgamato (succede solo se il succo fresco!) .
Ora visitate il bagno una o due volte, anche se questo possa ritardare la bevuta delle dieci; non ritardatevi
per pi di 15 minuti, altrimenti pochi calcoli verranno espulsi
Ore 22:00 Bevete la pozione (olio-pompelmo) che avete preparato. Prendete 4 capsule di ornitina con i primi
sorsi per accertarvi di riuscire a dormire. Prendetene 8 se soffrite di insonnia.
Bevete stando in piedi. Bevetela tutta in 5 minuti meglio se tutta d'un fiato (15 minuti per gli anziani o gli
ammalati gravi). Sdraiatevi immediatamente in modo da far uscire i calcoli. Prima che vi sdraiate e pi
calcoli usciranno. Sdraiatevi sulla schiena con la testa su un cuscino alto. Pensate a quello che succede nel
vostro fegato. Non muovetevi per almeno 20 minuti. Potreste sentire i calcoli che scendono come biglie
attraverso i dotti biliari. Non c nessun dolore perch le valvole dei dotti biliari sono aperte grazie ai sali
Epsom. Addormentatevi o potreste impedire i calcoli ad uscirne.

La mattina dopo prendete la TERZA dose di sali epsom non prima delle ore 06:00. Se avete nausea o
indigestione potete aspetter con i sali epsom. Si pu ritornare a letto.
Dopo due ore prendete la QUARTA ed ultima dose di sali epsom. Potete ritornare a letto
Due ore dopo potete mangiare iniziando con succo di frutta. Dopo 1/2 ora potete mangiare un frutto. Dopo
un'ora un pasto leggero. Per cena dovreste sentirvi completamente bene.
********************************************************************************
Avete eliminato i vostri calcoli senza bisogno di un intervento!
Questa procedura in contrasto con molte vedute mediche. Si pensa che i calcoli biliari vengono formati
nella cistifellea e non nel fegato. Pensano che siano solo poche e non migliaia e che causano dolori solo
nella cistifellea. E facile capire questa veduta: quando si hanno attacchi acuti, calcoli fniscono nella
cistifellea, causando una infiammazione. Sono di calcificati e di grandezza a sufficienza per poter essere
visti dai raggi X. Una volta rimossa la cistifellea, gli attacchi acuti spariscono ma i borsiti e altri dolori e
problemi digestivi rimangono.
La verit evidente. Le persone che rimuovono la cistifellea hanno ancora tanti calcoli coperti di bile di
color verde e chiunque pu sezionare i propri calcoli e confrontare linterno di cristalli e cerchi di
colesterolo con i libri di testo
********************************************************************************
Ripulire il fegato dai calcoli biliari migliora enormemente la digestione che alla base dellintera salute.
Potete aspettarvi di veder sparire le vostre allergie, e la situazione migliorer sempre di pi ad ogni pulizia
del fegato che effettuerete. Incredibilmente elimina anche il dolore alle spalle, alla parte superiore del
braccio e alla parte alta della schiena. Avrete pi energia e un senso di benessere generale. La depurazione
dei dotti biliari il procedimento pi potente cui possiate sottoporvi per migliorare la salute del vostro
corpo. Ma non lo dovete fare prima del programma antiparassitario e per ottenere risultati migliori dovrebbe
seguire la pulizia dei reni. Il lavoro del fegato di produrre bile, 1 litro al giorno. Il fegato pieno di canali
(tubi biliari) che fanno confluire la bile in un condotto pi largo (il dotto biliare comune). La cistifellea
collegata al dotto biliare comune e funge da serbatoio di deposito. Quando si mangiano dei grassi o delle
proteine, la cistifellea si svuota dopo circa venti minuti e la bile immagazzinata attraversa il dotto biliare
comune e finisce nellintestino.
Per molte persone, tra cui i bambini, il dotto biliare ostruito dai calcoli biliari. Alcuni sviluppano allergie
oppure lorticaria, ma in altri non si manifesta alcun sintomo. Quando la cistifellea viene esaminata tramite
un esame oppure con i raggi X non appare nulla, perch non sono nella cistifellea. Inoltre, la maggior parte
sono troppo piccoli e non calcificati, un requisito per la visibilit con i raggi X. Ci sono circa una decina di
tipi di calcoli biliari, molti contengono cristalli di colesterolo. Possono essere neri, rossi, bianchi, verdi o di
colore marrone-rossiccio. Quelli verdi hanno questo colore poich sono ricoperti di bile. Notate nelle foto
quanti contengono delle sostanze non identificabili. Sono forse delle rimanenze di parassiti? Notate quanti
hanno la forma di un turacciolo con degli incavi longitudinali al di sotto dellestremit superiore. Possiamo
visualizzare i dotti biliari bloccati da queste forme. Altri calcoli sono compositi fatti da calcoli pi piccoli -
dimostrando che si sono raggruppati nei dotti biliari dopo lultima pulizia del fegato.. Al centro di ogni
calcolo si trova un ammasso di batteri, secondo gli scienziati, suggerendo che un pezzo morto di parasita sia
il responsabile della formazione iniziale del calcolo.
Man mano che i calcoli crescono e divengono pi numerosi la pressione posteriore sul fegato fa s che
questo produca meno bile. Si suppone anche che rallenti il flusso del fluido linfatico. Immaginate la
situazione se la vostra canna da giardino contenesse delle biglie. Sicuramente fluir una quantit minor
dacqua che a sua volta diminuir la capacit della canna di gettare fuori le biglie. Nel caso dei calcoli,
molto meno colesterolo lascia il corpo e a quel punto sale il suo livello. I calcoli biliari, essendo porosi
possono incamerare tutti i batteri, le cisti, i virus, i parassiti che passano attraverso il fegato. In questo modo
si formano dei covi di infezioni che forniscono continuamente al corpo dei nuovi batteri. Nessuna infezione
allo stomaco come lulcera o il gonfiore intestinale pu essere curata definitivamente senza rimuovere questi
calcoli biliari dal fegato.


Considerazioni personali :
Per rendere considerevolmente migliore il sapore dei sali che comunque restano un poco amari io utilizzo
1/3 o mezzo cucchiaino di vitamina C (ascorbato di sodio , in polvere )

pu essere utile fare un clistere leggero, acqua e sale dopo il pranzo del 6 giorno, rimuove eventuale
materia fecale , ma che sar comunque compito dei sali.

Occorre aspettare almeno 2 settimane prima di ripetere la pulizia, io ne aspetto 3 4, pi che altro per la
mancanza di tempo...


Alcune foto della prima e quarta pulizia
quest'ultima stata uno schock ! giudicate voi stessi

Tengo a sottolineare che non sono feci ,come in un primo momento anche io ho pensato , per vari motivi:

colore verde scuro (anche se non si percepisce alla perfezione ,non ho avuto il tempo di
fotografare al meglio ) indicano che sono vecchi : verde chiaro,recenti ; verde ,scuro pi vecchi; marroni i
pi vecchi.
consistenza al tatto...
galleggiavano
non sono io che scrivo ma il tutto tratto dal libro della Clark come specifico e dal sito
http://www.drclarkinfocenter.com/ita/cleanses_clean-ups/liver_cleanses.php
io ho riassunto solo e aggiunto alcune precisazioni ed esperienze personali

se leggi un suo libro o visiti il sito vedrai che si parla anche di zapping cio un apparecchio elettronico che si pu
anche autocostruire per eliminare attraverso cicli di deboli scariche elettriche parassiti ecc...
io non lo possiedo n lo sperimentato, mancanza di tempo...per ora.
quindi i risultati ottenuti nelle mie foto sono con la sola depurazione reni - intestino - fegato che avvengono nella
stessa settimana.
Nulla vieta, anzi...di allungare a pi giorni la preventiva pulizia di reni e intestino e concludere poi col fegato
grazie rolen!
un ultima domanda...
pulizia di reni e intestino vengono fatte contemporaneamente?
cio,si possono prendere i prodotti tutti insieme(prima di fare quella del fegato ovviamente)o
bisogna fare 3 settimane per ogni trattamento?

ciao


si, contemporaneamente ( io prendevo l'olio la mattina e il resto pomeriggio sera)
i tempi li scegli tu, pu essere una settimana come facevo io oppure pi giorni.
La Clark consiglia di sospendere il trattamente reni/intestino/antiparassitario il giorno prima dell'inizio col
fegato
Ho appena aggiunto al post sopra questa precisazione che in effetti presente solo sul libro e non sul sito.
cusa rolen, ma non ho capito molto bene, quindi ti chiedo:

- ma per la pulizia dei reni si devono assumere le capsule con lo sciroppo per una settimana?..ed
in che momento della giornata?
- mentre per la pulizia dell'intestino assumere l'olio sempre nella stessa settimana?

Ti ringrazio


ciao,
s, necessario prendere l'olio a digiuno (esempio la mattina) per l'intestino e pastiglie pi sciroppo meglio
se lontano dai pasti la sera (esempio prima o dopo cena).
in contemporanea la stessa settimana
Entrambi per una settimana o pi ( io l 'ho fatto anche x 10 giorni)
lasciare quindi un giorno senza questi prodotti e il giorno successivo inziare la procedura del fegato
per ho notato una cosa, hai scritto che prima delle 14 bisogna pranzare con solo succo di mela,
per ho letto nella versione piu completa che bisogna pranzare normalmente, piu si mangia e piu
il fegato ha pressione per buttare fuori i calcoli e quindi piu si mangia e piu calcoli vengono
espulsi, bisogna stare a digiuno solo dopo le 14.

Una cosa non mi chiara, durante il programma antiparassitario, depurativo reni e intestino, gli
altri tipi di integratori si possono prendere?


io consiglio di pranzare solo con succo di mela per due motivi:
- stare pi leggeri (secondo la Clark e secondo l'intuito meglio non affaticare il corpo prima di uno sforzo
di pulizia no ?! )
- non introdurre pi cibo solido
la frutta da come ho letto sulle mie fonti (non ho ancora letto il libro il lavaggio epatico) ammorbidisce i
calcoli
Ovvio che il digiuno poi tassativo dopo le 14
mangiare di pi = pi calcoli secondo me sbagliato

Integratori - vitamine ecc.. sarebero da evitare gi qualche giorno prima , cos consiglia la Clark, dice che
potrebbero verificarsi minori espulsioni di calcoli