Sei sulla pagina 1di 62

.... ... ...

Titolo originale: Hygiene intestino/e



Traduzione di Michelangela Cravero

© Editions Soleil 32, Av. Petit-Senn CH - 1225 Geneve

© Copyright 1992 by Edizioni Sarva via dell'Artigianato, 18/a - Imola - Bo "0542/641253-642610 Fax 0542/641707

SARVA-IGP

Pubblicazione mensile, gennaio 1997

Direttore responsabile: R. Mimuli Registrazione del Tribunale di Bologna n. 6187 del 17/4/93

:!{pta introduttiua

Siamo sempre ph:' numerosl a deslderare dl avvlclnarcl alia natura, dl dare magglor spazlo alia creatlvlta personale e dl vlvere plenamente In un mondo In costante camblamento. Per questo blsogna segulre I prlnclpl dl salute e armonla che cl permettono dl mlgllorare la retezlone con nol stessl, II nostro prosslmo e II mondo dl cui facclamo parte.

E posslblle svlluppare reslstenza, dlnamlsmo 0 glola dl vlvere, Imparando a concillare I placerl e gllimperatlvi dl oggl con modlflcazlonl progressive del sistema dl vita: possedlamo In nolll mlgllore del medici. Quando, con II nostro modo dl pensare, dl reaglre emotlvamente e dl aglre flslcamente, Impedlamo a questo medico Interlore dl svolgere II suo lovoro. cl esponlamo a disturb I.

7

I metodl per mantenerslln salute, sono. attualmente. moltepllc1: sla che provengano do antlche tradlzlonl 0 do studl sclentlflcl modeml, e Importante cogllere 10 loro complementarleta e lasclare che 10 propria scelta maturl dalla consapevolezza del proprio essere autentlco.

Introduzione

cfftdersl egll cltrl

Nei paesi occidentali, solo qualche secolo fa, all' origine di epidemie mortali c'ero un'inesistente igiene corpora Ie. l.'uso dell'acqua corrente, delle docce. dei bagni e del sapone ha permesso 10 scomparsa di innumerevoli malattie che affliggevano Ie popolazioni del passato.

dlpendere sempre plu do sa. stessl

Questo e II messagglo della FONDAZIONE SOLEIL: essa opera dol 1974 per 10 pedagogla della salute ed Informa II pubbllco su tutti I metod I della medlclna classlca come delle medicine dolcl che posslamo utlllzzare 00 soli. II prlnclplo e quello dl proporre senza Imporre, Informare senza partlto preso.

IlIbrl flrmatl "Dotter Solell· sono statl elaboratl do un grupp,? dl persone provenlentl do esperlenze diverse, rlunlte dol loro Interesse per 10 pedagogla dellq salute. Questa equlpe e dlretta dol dotter Christian Tal Schaller, medico ollstlco, che sl e dedlcato all'educazlone 0110 salute. I IIbrl dl questa collana non presentano solo 10 slntesl degll studl condottl su un dato argomento, ma vogllono soprattutto Incltarcl ad usc Ire dol mondo del limite per entrare In una cosclenza dl vita plu vasta, plu dlvertente, plu IIbera e palpltante.

II dotter Solell

E stata invece trascurata sempre piu l'igiene interna a vantaggio dei trattamenti sintomatici con Ie medicine chimiche. Eppure essa era consigliata do tutte Ie medicine tradizionali (cinese. indu, egiziana, islamica, essena 0 greco). Essa rappresenta una,delle chiavi per esSere in gran forma. 10 garanzia di una buona resistenza immunologlca. un modo efficace per evitare Ie malattie acute e croniche, COS! come un complemento ferapeutico per guarirsi dai plu diversi mali.

L'intestino crasso 0 colon ha 10 funzione, insieme 0110 pelle. i reni e i polmoni. di evacuare all'esterno del corpo i rifiuti e Ie tossine.

8

9

Se non riesce a svolgere iI suo compito, Ie sostanze indesiderabili ristagnano. Irritano Ie sue poreti e perturbano I' equilibrio della tlora intestinale, provocando dei disturbi locali e genera Ii.

Le sostanze tossiche che sono riassorbite nel sangue awelenano a poco l'insieme dell'organismo e possiamo dire che 10 maggior parte delle malattie e dei piccoli malesseri della vita quotidiana nascono in un lntestino ingombro.

Poiche non e sempre facile modificare sufficientemente Ie abitudini di vita alimentare, di sedentarieta e di stress, sfavorevoli per un buon funzionamento intestinale, e prezloso conoscere dei metodi semplici per intensificare I' eliminazione intestinale.

L'idea di pulire iI nostro intesrlno. suscita tuttavia in alcuni di noi delle reticenze. Un lavaggio non evoca torse una punizione? Non rischia forse di distruggere 10 flora intestinale o di parali~are l'lntestlno? La maggior parte delle persone che poria no dei cosiddetti pericoli dell'igiene intestinale non hanno mai provato questa tecnica! For scorrere delI' acqua nel colon non presenta maggiori rischi dello sclocquorsi 10 bocca 0 fare'dei gargarismilll colon non e sterile e i lavaggi intestinali non perturbano 10 flora intestinale, al contrario degli antibiotici e di certe medicine chimiche che 10 distruggono. In tutti gli ospedali del mondo. prima di un intervento chirurgico 0 di una radiografia del tubo digerente si praticano dei lavaggi, anche nei maloti gravi.

Dunque perche questa tecnica praticato corrente mente In ospedale dovrebbe essere pericolosa praticata do una persona in buona salute nella sua stanza do bagno?

Le splegazioni esposte in questo libro risponderanno a tutte Ie vostre domande e vi permetteranno di fare Ie vostre esperienze in tutta sicurezza. Troverete qui una sintesi degli studi e delle ricerche di innumerevoli persone che. do secoll, han no scoperto i benefici di un colon pulito.

I metodi di igiene intestinale sono 0110 portata di chlunque deslderi migliorare 10 propria vital ita e salute.lloro effetti beneficl sono moltepllcl e sl manifestano rapidamente: sensazlone dl benessere e di leggerezza, regolazione del peso, stimolazione delle focoltc intellettuali e miglioramento di tutte Ie funzioni fisiologiche. Un intestin~ che funziona bene e uno del fondamenti della salute.

10

11

Qjla[clie punto

di vista sull'intestino

" Bisogna tener presente che I'intestino non forma semplicemente un condotto poroso che assorbe Ie sostanze capaci di filtrare attraverso Ie mucose e rifiuta i residui. Queste mucose sono del tessuti viventi e quando sono sane hanno un Importante ruolo di difesa. II rivestimento interno epiteliale costitulsce un vero sbarramento intelligente centro Ie tossine e I rnlcrobl." Eric Nigelle.

"Quando la struttura della mucosa Intestlnale e anormaIe, la sua porcslto eccesslva, II passaggio del microorganisml e delle sostanze indeslderablli troppo abbondante, II potere disintosslcante del fegato e II potere filtrante dei gangli e sopraffatto.· Dr. Catherine Kousmlne.

"II cattivo funzlonamento intestinale e I' autointossicazlone permanente che provoca possono avere un effetto disastroso sui sistema nervoso.· Dr. Henry Picard.

12

13

"La stitichezza infiamma Ie mucose enteric he e provoco delle putrefazioni tossiche e distruttrici della flora intestlnale benefica. E responsablle del cancro al colon e perlomeno della tossiemia che mina la salute dell'individuo." Pro R. toutle.

STO'RlA D'ELv S'8. ~lANC,",l c. D'EL.. SUO CO L..ON O&TR.U ITO

~\ S'ENTO ~OLTo Si"ANCO QUESTI Lit., ..

TlMI iEMP'.'

yUO" . ;'.'

Al ul"A R..M , 1

"Un mtestlno insufficientemente sgombro e la fonte di tutti gil stati di malessere, malattia e intorpidimento mentale. Lo state di infezione intestinale e la causa di numerose malattie e disturbi cerebra Ii e gehitali. Non c'e organo nell' economia umana che sia al riparo dai danni della costlpazione.1 mali generati dalle stagnazioni intestinali sono infinitamente varl. Si manifestano in maniera diversa a seconda del temperamento Individuale, la resistenza organico. la natura degll errori commessl." Dr. Hanish.

"L'lnsutflclenzo di frutta e verdura cruda,la raffinazione eccessiva del pane e dei cereali sono la causa di una mancanza di cellulosa, responsablle dl un rallentamento del translto intestinale. Dunque, nel caso di stagnazione di materie, si svlluppano alcuni batteri che degradano i sali biliari in componenti cancerogeni e permettono un assorbimento massiccio delle tossine intestinali." Robert Masson.

~NDA Q.U'ES'TE T'R.,.'E.

MEDICINE, S\StJOR,.

:SlANCHI J

E RrroRN\ LA

S'ETT'MANA ~055IMA.S= NON vA MEa"", 0, i='o"R&"E. "B\50taNERA CONSU l..TA"R.E UN

NEUROLO&O ...

"Nella pratica terapeutica, che si tratti di prevenire la comparsa delle malattie, di curare stati acuti 0 cronici, dl dlrlgere delle cure di disintossicazione allmentare, di digiuno, di idroterapia, di elioterapia ecc .. una delle preoccupozlonl dominanti del rnedlcozdopo aver regolato correttamente la dieta e II budget orQanico, deve essere II modo In cui sl opera I' eliminazione dei rifiuti tramite I' emuntore intestinaIe." Dr. Paul Carton.

"Lo fermentazione batterica nel colon puc provocare la formazione di sastanze tossiche che possono intossicare I'organismo: N. Petrakis e E. King.

14

15

"se nell'intestino prevalgono sempre delle circostante sfavorevoli, iI potere di selezione delle pareti intestinali 0110 lunga diminuisce, provocando I'irruzione delle tossine intestinoli nel sangue e in tutto iI corpo e portando di conseguenza a delle affezioni molto gravi." Dr. Bircher-Benner.

\-\0 DEI MAl- 1:>\ TesTA

5'P~ -re NTOS1. PUO A\UTARM, ?

"Lo maggior parte delle malattie nascono nell'intestino.

Le miriadi di minuscoli organismi che ci vivono do saprofiti. in simbiosi con I'organismo umano 0 animale, possono essere benefici 0 perturbatori. a seconda dello stato dell' ornbiente intestinale. E 10 squilibrio intestinale che causa la trasformazione del microbo che vi si trova. Un'igiene alimentare e generale scorretta (fisicamente e psicologicamente) comporta 10 degradazione della salute intestinale, provocando 10 degradazione della salute generale." Andre Passebecq.

S\6. Ba\AKCHI) 1..E\ \-\A B'SOelNO D\ UN ESAMe NEUROkDEHCO. -=FO~e. HA UN" TUt-'\O - RE AL CE~"eu..o o DEI ~OSu:Ml P.5alCO&..OClCL S'506Ne~BBE eVENruAL1'1ErJTE CON'sUL"TAR,F.

uN'b

PSlCH lA"TRA.·.

"Lo stato e iI funzionamento del colon condlzionano la salute del corpo. n Dr. G. Crowle.

','

"II colon non e mai menzionato ne preso in conslderozlone. sia che una persona soffra di affezioni leggere come un reumatismo, un mal di testa. febbre. 0 che sia affetta do malattie gravi come II cancro.l'artrite 0 iI diabete. Eppure. per curioso che clo possa sembrare. 10 stato di salute e sempre influenzato. in un modo 0 neli'altro. do un colon malato; quest'ultimo puc essere 10 causa diretta 0 indiretta di qualunque disturbo. Secondo me c'e una sola malattia:

I' autointossicazione.1I corpo che avvelena se stesso. Sono Ie sostanze tossiche sparse nel nostro organismo che 10 uccidono, di conseguenza se non pulite iI vostro colon non sa rete mai in buona salute." V.E.lrons.

"Meta della gente che si dice in buona salute porta continuamente con se. sin dali'infanzia. parecchi chili di sostanze mai eliminate. Una buona evacuazione 01 giorno non significa niente." Arnold Ehret.

"Poiche non siamo fatti per stare in posizione verticale. possiamo constatare che iI tubo digerente non puc svuotarsi completamente. Ci sono delle tubature. delle pieghe, dei gomiti, che impediscono alia meccanlca di agire normalmente, coslccha e necessario fare di tanto in tanto una pulizia di coso." Dr. Tomatis.

16

17

"E stato riconosciuto che 10 principale fonte di autointossicazione ha 10 sua origine nell'intestino crasso. Molto spesso una stitichezza cronica viene migliorata per molto tempo con un solo lavaggio intestinale. Questo successo si spiega col fatto che i veleni prodotti dalle materie in putrefazione, che stazionano nell' intestino, agiscono come agenti paralizzanti delle fibre muscolari e inibiscono illavoro delle ghiandole della mucosa intestinale." Dr. Pfeiderer.

assorbito. II corpo umano e state costruito per eliminare Ie sue sostanze di scarto dopo ogni ingestione. Una sola evacuazione giornaliera non e sufficiente per pulire iI corpo e iI colon e generalmente pieno di cibo in decomposizione." Ann Wigmore.

"II cancro del colon e molto piu frequente in Europa e in America del Nord che in Asia, nell' America del Sud 0 nell' Africa Orientale. Non e 10 situazione geografica ad esserne responsabile. I Giapponesi che emigrano in California continuano ad essere poco colpiti dol cancro 01 colon finche conservano Ie lore abitudini alimentari. Invece quando occidentalizzano 10 loro alimentazione, che siano in California 0 in Giappone, vedono aumentare 10 frequenza del cancro 01 colon." Prof. Doll.

SlEiNOR ~\Ar(C~', e S\C\...lR.._o ])\ NoW' S(5F:FR.\ QE. :l) \ COMP\...ESS( ...

SUA ~AI:>Re ..• LA- SUA 'N~Nz\A

... \-\Ac CCNSU\..."TATo UNo SPEC.\A\... \ s:» TA I c--.r

MEt>\C\NA lNTERNA?

"Durante Ie 20 000 operazioni che ho praticato personalmente non ho mai incontrato un colon normale." Dr. Harvey Kellogg.

"II mio lavoro con i maloti di cancro ha provato senza

/

ombra di dubbio che iI colon e ilfpiu importante degli organi

di eliminazione. La stitichezza e il piu grande flagello della salute e molto spesso 10 causa stessa del cancro. La maggior parte delle costipazioni sono provocate do un eccesso di amidi e do una insufficienza di enzimi per digerire iI cibo

18

19

1

Sistema diqerente / ::;;-

L'intestino crasso 0 colon, rappresenta I'ultima parte del sistema digestiv~ che comprende anche la bocce. I' esofago, 10 stomaco e I'intestino tenue. Questo tubo flessibile lungo 1.50 rn. con un diametro da 3 a 8 cm., circonda I'intestino tenue ed e composto da diverse parti.

1) II eeee. dove si congiungono l'lntestino tenue e il colon, Una separazione,la valvola lIeo-cecale, impedisce aile sostanze di rifiuto di ritornare nell'intestino tenue.

2) L'appendlce fa parte del ceco. Lunga da 2 a 20 cm. con un diametro di 1 crn.. fa parte del sistema immunologico di difesa dell' organismo.

3) II colon ascendente risale sui fianco destro dell' addome e sl ferma sotto iI fegato abbozzando una curva di 90 gradi.

20

21

4) II colon traverso si abbassa leggermente, passa sotto I' ombelico e raggiunge iI fianco sinistro dove inizia 10 secondo curva a 90 gradi.

5) II colon discendente lungo iI fianco slnistro. fino 011'01- tezza della cresta iliaca, dove si piega a gomito in direzione del centro, divenendo cosi iI colon slgmolde.

Prima di arrivare nel colon gli alimenti seguono diverse tappe digestive. Prima c' e una predigestione che awiene nella bocca tramite 10 ptialina (succo digestiv~ che predigerisce gli amidi: cereali, patate, pane), poi questa poltiglia passa nello stomaco dove subisce I' azione del succhi digestivi (digestione soprattutto delle proteine) e passa infine nell'intestino tenue per 10 fase terminale della digestione.

II colon e un organa escretore, dunque non secerne

succhi digestlvi. La sua funzione principale e di portare verso I' esterno tutte Ie sostanze che non sono assimilabili doll' organismo.

II bolo alimentare che si chiama chlmo, durante iI suo passaggio nello stornoco. poi chilo quando attraversa l'inte7 stlno tenue, diventa bolo 'ecale 01 suo arrivo nel ceco, Do quando un alimento viene ingerito a quando viene evacuato tramite Ie feci. passano una ventina di ore.

In origine questo bolo fecale e liquido. Durante iI suo percorso lungo II colon, una parte dell' acqua che 10 costitui-

V'E.~CICOLA --4---.liJ---'irt ~IUA'kE

l=EEiOATO

~UQDENO--~~~-~ 'f"ANC-D ....... , _ _._...__, 1~~iiifc..,~?E--\-- COI.ON

'._,._. T1VIVEMO

ASCl!.fBi~~ ~~:'NJ)ENTE.

INTE!'>l'I .... O T E"t-hA E.

;~IDE

6) II refto e 10 parte terminale del colon; e sltuoto nella covlto del sacro. Sbocca all' esterno con I' ano.

22

23

sce viene riassorbita. Le materie fecali, quindi. restando nel colon si induriscono.

"II meccanismo di concentrazione delle feci e di una precisione impressionante. Perche Ie feci abbiano una consistenza normale 1'86% dell' acqua deve essere riassorbita. Se viene riassorbito 1'88%, sono troppo dure, e se e 1'82% a essere riassorbito sono troppo flulde" , spiega la dottoressa Kousmine.

II transito intestinale, che permette di veicolare Ie sostonze di rifiuto all' esterno dell' organismo, dipende dalle contrazioni muscolari della parete del colon e dal volume del bolo fecale.

(fibre vegetali su cui i succhi digestivi non hanno effetto) trasformandola in glucosio assimilabile. Sintetizzano anche delle vitamine (vitamine del gruppo Be vitamine K) e distruggono i microbi e i batteri patogeni. "La flora intestinale e nell'individuo, in un dato momento,lo specchio della sua salute fisica e psicologica. Qualsiasi alterazione di questa microflora segnala una perturbazione nelle condizioni di vita e un orientamento verso stati patologici pill 0 meno gravi" , afferma Andre Passebecq.

Dovremmo andare di corpo almeno una volta 01 giorno.

Le feci normali pesano da 100 a 150 grammi. sono di colore bruno (salvo se sono stati ingeriti alimenti come gli spinaci, i mirtilli, Ie barbabietole rosse, ecc.). Con poco odors. non dovrebbero sporcare I' ana passando. Secondo C. Kousmi~ ne: "Delle feci normali sono formate principalmente dalla desquamazione dell' epitelio intestinale, da una massa pill 0 meno importante di batt4~i. da sostanze di cui I' organismo si libera tramite la bile, il succo pancreatico e I'escrezione attraverso la mucosa intestinale. Contengono inoltre delle fibre vegetali formate da cellulosa molto resistente all' ozione dei batteri. Sono omogenee, eccezion fatta per Ie parti vegetali dure e non commestibili come 10 buccia degli acini. delle mandorle, scarti vegetali mal masticati ecc.'.

II colon tuttavia non e solo un tubo escretore, anche se questa funziono rappresenta gia una pesante responsabilita nei confronti della salute di tutto I' organismo; ospita inoltre una flora microbica che assolve numerosi compiti indispensabili. Questi batteri digeriscono una parte della cellulosa

24

25

2 Ma{attie de! colon.

"Nel mondo occidentale si constata un' accumulazione di diverticolosi del colon, di appendiciti, di tumori colici e rettali e di emorroidi. I fattori responsabili della maggior parte degli incidenti intestinali sono in relazione al tempo necessario al contenuto intestinale per attraversare iI tratto intestinaIe e al volume e alia consistenza delle feci," Raymond Dextreltx,

Un' alimentazione inadeguata perturba iI funzionamento deU'intestino crosso. Dapprima appaiono delle malattie acute (diarree, collte) che hanno 10 scopo di eliminare I'eccesso di tosslne. L'infiammazione delle mucose del colon e spesso dovuta aU'irritazione provocata da detriti duri che vi si strofinano e vi si incollano e aile fermentazioni e putrefazioni generate dalla stagnazione delle feci.

Se Ie cause della perturbazione non vengono corrette .te malattie acute fanno posto a malattie croniche (stitichezza, cancro del colon, ecc.).

26

27

Piu Ie malattie del colon persistono e si aggravano, piu Ie sue pareti si permeabilizzano, lasciando quindi passare delle sostanze tossiche che tramite il sangue vanno a inquinare gli altri organi, indebolendoli a loro volta. Secondo uno studio scandinavo apparso nel 1982, iI reumatismo articolare potrebbe essere provocato da una flora intestinale difettosa. II Dr. Carton afferma: "Bisogna mettersi bene in mente !'idea che tutto clo che non fuoriesce bene e facilmente per via

intestinale, resta in circolazione nel plasma, intossica e cerca di farsi luce tramite Ie uscite di soccorso. cloe gli altri organi emuntori. La maggior parte delle malattie della pelle, dei reni, delle infiammazioni acute del polmone, della gola, del naso, degli occhi. delle orecchie, ecc., provengono, prima, da irnpurito umorali che abbiamo accumulato in noi con sbagli igienici. e in seguito, dalla insufficiente eliminazione dalla porta principale: !'intestino.·

28

STITICHEZZA

Questa malattia sembra inoffensiva. Spesso si tratta del!'impossibilita di andare al gabinetto, ma anche di feci dure e difficili da eliminare.

. .

Non sempre viene stabilito un rapporto tra la stitichezza

e Ie emicranie, Ie nevralgie, addirittura i disturbi nervosi. Sorge perc una domanda: che cosa ne e delle tossine che soggiornano nel colon in attesa di un'evacuazione? Esse attraversano la parete intestinale diventando un vero pericolo per I' organismo. Molti casi di cancro hanno come origine una costipazione cronica che dura da 10, 15020 anni.

AII' origine della stitichezza ci sono uno 0 piu dei seguenti

fattori:

- mancanza di fibre alimentari (cellulosa);

- carenza di secrezione biliare;

- insufficlente idratazione del bolo alimentare;

- stress quotidiano e esaurimento nervoso;

- atonia dei muscoli addominali.

La diarrea sostituisce poi la stitichezza per lasciarla riapparire dopo qualche giorno e cos! di seguito. Raymond Dextreit spiega: "Una costipazione prolungata, provocando l'irritazione della mucosa intestinale, puc generare una ipersecrezione colica con una conseguente sovraidratazione delle feci. dando loro un aspetto liquido. Si arriva cos! a queste false diarree che sono delle feci inconsistenti. insufficienti e tardive.·

29

DIARREE

COLITE

La diarrea e caratterizzata do evacuazioni numerose e rapide di feclliquide. Possono presentarsi sotto diverse forme ma 10 loro causa e sempre 10 stessa. Costituiscono un meccanismo dl difesa dell'organlsmo per eliminare in uncolpo solo un eccesso di tossine che sl trovavano nel colon, irritandone Ie pareti.

Tra Ie numerose cause Ie principali sono: - sovraccarico allmehtare;

- alimenti non perfettamente digeriti;

- assunzione di medicinali aggressivi (10 maggior parte

dei lassativi irritano l'lntestlno):

- putrefazione e fermentazione dovute a comblnazioni alimentari sbagliate.

L'irritazione permanente del colon a causa delle tossine che vi ristagnano, provoca l'infiammazione delle poretl. to colite. SI puo locoazzore in diverse parti del colon e manifestarsi lasciando delle tracce di sangue 0 del pus nelle feci.

Se questa irritazione si prolunga, Ie pareti del colon si induriscono, si ulcerano, poi si necrotizzano e preparano cosl un terreno favorevole 01 cancro.

La colite puc essere provocata da medicine, soprattutto dagli antibiotici.

FLATULENZE

.. Se Ie feci hanno una consistenza leggermente vlschiosa e di colore giallo rossastro, e I' intestine tenue che e irritato. Se sono brunastre bisogna incriminare II colon sinistro. Infine Ie fermentazioni del ceco provocano delle feci spurnose. acide e giallastre. Le feci diarroiche verdi sono tipiche dei lattanti" , spiega Eric Nigelle.

Le flatulenze (gas) non sono una malattia, costituiscono piuttosto un sintomo. Sono iI risultato di putrefazionl e fermentazioni prodotte da una cattiva digestione degli alimenti .

Se Ie diarree perslstono, l'irritazione del colon si aggrava e iI problema si puc trasformare in colite.

Diarree occasion ali appaiono in seguito a un grave choc. uno spavento improwiso 0 uno stato di onsletc ...

30

31

Accompagnano diverse affezioni come la stltlchezzo. la diarrea e la colite. L'alterazione della flora intestinale e spesso all' origine delle flatulenze, ma possono anche esserne la causa iI nervosismo e I'aerofagia. II Dr. Bircher-Benner afferma che: "Errori di nutrizione prolungati per anni, un'alimentazione con un apporto regolare di spezle. molto sale, cofte. fritti, dolci. ma soprattutto l'olcool. la nicotina e un esercizio fisico insufficiente, con una circolazione sanguigna degli organi addominali difettosa, tutto clo e alia base delle flatulenze" .

APPENDICITE

L' appendice e composta da tessuti di difesa, i tessuti linfoidi (Ie cui cellule secernono degli anticorpi che attaccano i microorganismi pericolosi). Perciol' appendice viene irritata molto in fretta e si puo dunque infiammare.

Possono provocare I'appendicite I'assunzione di corpl estranei (noccioli dei frutti. per esempio) 0 I' irritazione provocata dalle tossine che ristagnano nel colon. Per iI Dr. BircherBenner "questa infiammazione e quasi sempre la conseguenza di una irritazione costante dell' intestlno crosse. della putrefazione e della stitichezza provocata da una alimentazione motsono".

32

PARASSITIINTESTINALI

Sono numerosi e provengono spesso da alimenti avariati, ma un colon indebolito e ingombro di rifiuti e un terreno molto propizio pure per la proliferazione dei vermi intestinali. Essi han no la portlcolorlto di nutrirsi del contenuto intestinale provocando cosi un disturbo che si manifesta con diarree, coliti e molti altri disturbi organici (emicranie, nausee, fatica, nervosismo). L'individuo portatore di parassitl intestinali si sente piu irritabile, collerico, subisce molteplici perturbazioni

A proposito di questi parassiti, A. Passebecq spiega:

"Rubano all'individuo una parte del nutrimento, secernono veleni pericolosi per I'organismo e iI suo sistema nervoso. irritano e ledono Ie mucose enteric he fino a provocare delle piccole emorragie che a lungo andare rendono anemici. Bisogna dunque evitarli. impedire che si stabiliscano negli intestini, fermare la lore proliferazione, espellerli il piu in fretta possibile senza ledere il sistema digestiv~ e infine medicare, cicatrizzare e fortificare quest' ultimo" .

33

OCCLUSIONE INTESTINALE

EMORROIDI

Le emorroidi corrispondono a una dilatazione delle vene del retto e dell' ano. Questo stato si puc aggravare e Ie vene possono divenire un focolaio di infiammazione. Le emorroidi sono accompagnate da emorragie e dolori intensi.

AlI'origine di questo disturbo spesso c'e la stitichezza.

Infatti il sangue venoso (carico di un eccesso di tossine) stagna nella regione del colon. Questo sovraccarico, alia lunga, provoca una dilatazione delle pareti venose.

Disturbo molto grave, e estremamente dolorosa e fatale se non si pratica in tempo I' operazione. Le materie contenute nell'intestino sono bloccate a causa di una paralisi dell'intestino, di uno strangolamento delle pareti 0 anche dell' ot.turazione dovuta ad un corpo estraneo.

POLiPI

I pollp! sono dei tumori generalmente benigni che si fissano nelle covltc. principalmente sulle mucose.

FESSURE E FISTOLE ANALI

"Quando nella massa fecale la quantit6 delle sostanze tossiche e irritanti e enorme, esse finiscono, con un contatto permonente e soprattutto al momento dell'espulsione, in caso di stitichezza, per irritare e tagliare la fragile mucosa intestinale". Robert Masson.

La fessura e un'ulcerazione stretta che si instaura tra Ie pieghe dell' ano. La fistola e un piccolo ascesso. La fessura e molto doloroso. causa spasmi dell'ano mentre la fistola non si fa quasi notare se non per qualche traccia di pus. Questi due disturbi costituiscono spesso una complicazione delle emorroidi.

DIVERTICOLI

I diverticoli sono delle piccole ernie all'interno del colon dove sl vanno a depositare tossine e detriti fecali. Possono preparare un terreno cancerogeno.

CANCRO DEL COLON

Questa malattia e iI risultato di un' alimentazione e dl un modo di vita difettoso, fonte di tossine. A forza di essere irritate dai detriti che vi soggiornano, Ie mucose del colon degenerano fino allo stadio cancerogeno. Degli studi hanno dimostrato, in particolare, che la causa principale del cancro al colon e un' alimentazione ricca di prodotti anima Ii e povera di fibre vegetali.

34

35

Tuttavia, polche iI processo di canceriuazione awiene durante parecchi onnl. e possibile intervenire agendo in tempo sulle cause.

3

S tato del colon.

Scoprire II cancro del colon can II test al galae

e consefuenze sulla saluie

II test del gaiac, messo a punto negli Stati Uniti dol professor Greegor, consiste nello scoprire con analisi microscopiche 10 presenza di sangue nelle feci. Un sanguinamento fisiologico normale e quotidiano espulso dalle feci e di 2 ml. Quando si supera questa citra ci possono essere delle coliti infiammatorie, dei polipi. delle emorroldi ulcerate, dei diverficoli 0 iI cancro del retto.

Per i Dottori Nadjari e 8alabaud: "Se questo test viene realiuato sullo popolazione che supera i 40 anni,la percentuale dei risultati positivi e di circa il3%. II che significa che su 100 persone che hanno ettettuato il test, 3 presentano un sanguinamento occulto (mentre essi non si lamentano di sintomo alcuno). Soltanto il30% proviene do polipi 0 do inizi di concro".

La diagnosi deve fornire iI piu possibile informazioni suii' 0- spetto generale interno del colon; e d'imporfanza capitale. La diagnosi conslstero dunque principalmente nello scoprire in quale misura iI tubo digerente del paziente e ingombro di detriti.

COME DETERMINARE LO STATO DEL COLON

La radlografJa permette di reperire Ie anomalie: tumori, pollpi. diverficoli, occlusioni intestinali. ecc., come pure i "calcoli fecall" , materie indurite che aderiscono aile pareti.

36

37

Dail'esterno, altri metodi danno importanti indicazioni.

L'iridologla e un metodo diagnostico che consiste in un esame della frama dell'iride, una delle localizzazioni della proiezione del corpo insieme alia pianta del plede. Ie orec-

.

chie, il colon, ecc. Le macchie, gli avallamenti 0 altre

anomalie scoperte sull'iride deil'occhio indicano all'iridologo i diversi problemi di salute di un individuo, dunque eventualmente i suoi problemi intestinali.

ANO

'/a. COLON T1'V\v."SO

... "paNJ)1 CE.

38

La rl1le$$Ologla plantare: iI corpo e anche prolettato sulla pianta dei piedi. Se iI colon presenta un problema, la zona corrispondente sulla pianta dei piedi, quando vi si esercita una presslone. e dolorosa.

COLON nv.V!"~O

COLoN A&CI!NJ)Iltn'E

COLON TJV>."'I!~O

COLO'" J)1~e£ND.""TI!.

fLo COLON NELLA l\\l=Lc.SSOLOGfA lJE' 'PIED\

La flslognomica studia la forma e i colori del vlso. Un terapeuta esperto puo scoprire da alcuni segni se iI paziente e affetto da problemi intestinali.

39

))

COLON SANO E COLON INGOMBRO

10 EL'ETTE

[ll]

Secondo Irons, in Occidente colon normali esistono solo piu nei libri di anatomia!

A causa della sua funzione eliminatoria, iI colon e sempre invaso da detriti da evacuare. Se I' evacuazione e regolare e si ha cura di ripulire II proprio colon di tanto in tanto, I detriti non si induriranno e non aderiranno alia parete intestinale.

~

'/", " .

'RE.STR.INSIMENT'o

Secondo Irons esiste un modo molto semplice per sapere se un colon lavora normalmente: "Perche iI nostro colon sia sono. dobbiamo andare di corpo due volte al giorno e avere delle feci di una buona consistenza. Ogni mattina dovremmo eliminare delle feci lunghe da 5 a 10 crn.. e plO tardi nella giornata delle feci con un volume diminuito della meta. Dovremmo poter andare in bag no facilmente e immediatamente. II colore delle feci varia leggermente a seconda di quel che abbiamo mangiato. Normalmente dovrebbero essere di colore bruno" .

E stata constatata una relazione anche tra la localizzazione di un tumore intestinale e alcuni punti deboli dell' organismo. Per esempio, un cancro all'intestino non si localizza dovunque, ma si instaura in alcuni siti che corrispondono a organi gia indebolitL oppure, se un organo funziona male, II punto riflesso corrispondente a questo organo nell'intestino. e anch'esso piO fragile.

~6ON,"IAMENTO

Tuttavia, anche quando pare che I' evacuazione sl effettui bene, spesso nelle pieghe intestinali restano delle materie dure e secche che finiscono, aderendo aile pareti, per insudiclare iI colon. Questo processo sensibilizza Ie mucose e provoca l'infiammazione (colite).

Arnold Ehret pensa che noi abbiamo tutti continuamente negli intestini almeno due chili di scorie non eliminate che awelenano II sangue e l'intero corpo. Egli afferma: "Gil spa-

40

41

cialisti delle autopsie dicono che dol 60 01 70% dei colon dissezionati contengono materie fecali dure come pietre che data no di decine d' onnl", I detriti che si vengono a incollare 0110 parete giorno dopo giorno possono raggiungere dai 5 ai 7 cm di spessore.

SE~IONE. l>I COLOr< IN 'l!>Uot-JA SALure.

SE.ii!.IONe. "01 COLON OST'RUlro

Anche una mancanza di esercizio fisico puc essere all' 0- rigine di un cattivo funzionamento intestinale. Gli esercizl addominall favoriscono iI transito intestinale agendo con un massaggio interno del colon.

Andare di corpo quotidianamente non significa necessariamente che !'intestino sia pulito e in buona salute, perche 10 materia fecale puc passare attraverso a dei restringimenti dovuti a detriti stratificati e nonostante questa avere un'apparenza normale 01 momento dell'evacuazlone.

CONSEGUENZE DELL'OSTRUZIONE DEL COLON

Secondo delle statistiche stabilite negli Stati Uniti partendo do persone che abbiano subito un intervento chirurglco, 70 milioni circa di Americani soffrono di problemi intestinali. Secondo Irons, sicuramente esistono ancora molte piu persone affette do problemi intestinali e che cercano dl curarsi con lassativi: "poche persone hanno un transito intestinale sane e norma Ie. Quest'affermazione d'altronde e confermota doll' aumento delle vendite di prodottllassativl e altri rimedi per l'lntestlno" .

CAUSE DELL'OSTRUZIONE DEL COLON

Un'alimentazione devitalizzata, raffinata e troppo ricca di prodotti anima Ii e 10 prima causa dei problemi intestinali. L' alimentazione modern a non fornisce all' organismo alimenti equilibrati a sufficienza, capaci di fornire aile cellule intestinoli Ie sostanze di cui hanno bisogno. Inoltre questa dieta poco appropriata e 10 causa di feci dure e del rallentamento del transito intestinale per mancanza di fibre vegetali.

La mancanza d'ocquo dissecca Ie feci. II fatto di trattenersi doll' andare di corpo e una delle cause possibili della secchezza. Piu Ie feci soggiornano nel colon, plu si induriscono polche I' acqua vlene riassorbita doll' organismo.

42

A3

L'accumularsi di scorie nel colon e fonte di numerosi disturbi. Le tossine prodotte dalle putrefazioni intestinali raggiungono per via sanguigna gli organi vicini. Ii intossicano e Ii insudiclano.

Non e dun que una sorpresa veder insorgere ronco. insonnia, problem! nervosi e mentali, ortrlte. dolori mestruali, ecc. Quante infiammazioni 0 infezioni degli organi genitali sono dovute alia presenza di una vicino cloaca persistente ? Si puc forse sperare di guarire una metrite, una salpingite, un 'infezione della prostoto. una congestione ovorlco. quando cos) vicino stazionano delle immondizie?" chiede Raymond Oextreit.

L'importanza dell'igiene del colon e fortemente misconosciuta, di qui iI moltiplicarsi degli stati patologici che 10 colpiscono. Un numero impressionante di persone subiscono ogni anne l'oblozione parziale del colon.

II cattivo funzionamento del transit6 intestinale puc sfociare in malattie cardiache e anche in cancri. A questa proposlto N. Petrakis e E. King. dell' Universita della California. hanno dimostrato recentemente che iI cancro 01 sene puc essere in relazione alia stitichezza. Hanno realizzato uno studio che si basava su 138 donne di ogni eta. II 25% quasi delle donne stitiche (cloe che andavano di corpo 2 volte 10 settimana 0 meno) presentavano delle cellule anormali 01 seno. Soltanto il5% di quelle che andavano 01 gabinetto una volta 01 giorno erano colpite. Non hanno trovato particolari differenze a secondo delletc delle donne. Essi hanno avanzato l'ipotesi che i batteri intestinali trasformerebbero alcune sostanze alimentari in sostanze cancerogene che

passano nel sangue e possono rendere cancerogene Ie cellule normali del seno. Questi batteri inoltre producono degli estrogeni (ormoni femminili) che possono essere nossorbltl. soprattutto nella donna stitica, stimolando 10 crescita delle cellule cancerogene.

STATO DEL COLON E INVECCHIAMENTO

Le teorie sulle cause dell'invecchiamento sono numerose; alcuni propongono delle cure. dei trattamenti. dei metodi per ritardarlo. Oggi si poria dell' influenza del colon suII' invecchiamento.

Un colon malato e intossicato e una causa ancora poco conosciuta dell'invecchiamento precoce. Le tossine invadono I'orqonlsrno. si diffondono nella pelle. nei denti. negli occhi. nel sistema nervoso, ecc; awelenando diversl tessuti. asfissiando Ie cellule e provocando cos) l'invecchiamento dell' intero organismo; Irons. che ha passato 10 soglia degli 80 anni e gode di una notevole vitalita. dichlara che: "10 vecchiaia incomincia nel colon. Se 10 gente vuole ritrovare l'enerqlo e 10 salute della gioventu, puc fa rio facilmente pulendo iI proprio colon e mantenendolo pulito".

45

44

"!

4 .9I_{imentazione e colon.

"Quando la fine membrana deU'intestino ha una struttura normale, siamo sufficientemente protetti centro I' eventuale riassorbimento di microbi e tossine, rna quando ci alimentiamo male (alimenti raffinafi. burro, panna) questa membrana delicata diventa anormalmente porosa e lascia passare in quantita batteri e vetenl", Dr. Catherine Kousmine.

IMPORTANZA DELL'ALIMENTAZIONE PER IL COLON

Lo stato del colon dipende dalla qualita e dalla quontlto degli alimenti ingeriti. Quando sono digeriti e assimilati, rimangono delle sostonze. cellulosa e detriti. (variabili a seconda della natura degli alimenti) che vengono elirni~ate passando attraverso iI colon. Se esso non riesce a evacuare queste materie fecali in breve tempo. esse irritano Ie sue pareti provocando dei disturb! (stitichezza, diarree, colite, ... ) e andando alia lunga a colpire altri organi in due modi.

46

47

Do una parte per via sanguigna: iI sangue carico di tossine Ie deposita 01 suo passaggio in diverse parti del corpo. e per via riflessa* doll' altra: Ie tossine si collocano in alcune parti del colon disturbando cosi iI funzionamento dell' organa corrispondente a questa parte.

Secondo alcuni recenti studio 10 flora intestinale puc essere modificata do uno squilibrio alimentare e diventare allora otto 0 produrre delle sostanze cancerogene. "I batteri della flora intestinale sono capaci di favorire 10 formazione di sostanze cancerogene a partire do alcune sostanze che si trovano nelle secrezioni digestive e particolarmente nella bile: Prof. Arias.

L'ALIMENTAZIONE Pill FAVOREVOLE

La risposta sara diversa a secondo dei metodi alimentari.

Alcuni privilegiano gli alimenti crudi: I'istintoterapia, il crud lvorismo, I' alimentazione viva biogenica, mentre altri. come 10 macrobiotica, preferiscono gli alimenti cotti. Sono perc tutti d'occordo sulle conseguenze nefaste degli alimenti raffinati. dello zucchero bianco, del coffe. dell'alcoo!. del coloranti. degli additivi alimentari. della carne e dei latticini.

• L'lnsleme del corpo e riflesso In alcune zone come Ie orecchle, II colon e 10 pianta del piedi ed e posslblle un'oaone a distanza della zona riflessa su queste localizzazlonl nelle partl del corpo corrispondentl. II fenomeno e utWzzoto nella riflessoterapla: con II massagglo si ottengono degll effettJ anesteticl. eccitantl ecc.

J)lGES""ONE ))'F1='IC Il..E

48

DIG'ESTIONE l='ACIL.E

49

E. Bordeaux Szekely presenta, una classificazione degli alimenti secondo tre criteri essenziali: illoro grado di vitalita, di digeribilita e illoro effetto intossicante suII' organismo:

1) alimenti biogenici che genera no la vita: germogli e giovani piante;

2) aliment; bioattivi che attlvano la vita: semi e vegetali crudi (frutta, verdure, legumi, cereali e semi oleaginosi);

, I I

Gli alimenti biogenici e bioattivi forniscono, per definizione, dell'energia, mentre gli alimenti biostatici e biocidici gliene sottraggono. Consumare in grande quonntc alimenti di queste ultime due categorie impone al nostro organismo un grosse lavoro di disintossicazione e mobilita per ore II suo sistema immunologico (globuli bianchi).

Non sl tratta perc di rinunciare completornente a questi alimenti. Se consumiamo dal 60 all' 80% di alimenti vlvl. posslorno tollerare senza difficolta dal 20 al 40% di alimenti biostatici e qualche % di alimenti biocidici.

Anche un'alimentazione troppo abbondante intossica I' organismo. Quando si diminuisce progressivamente la propria razione quotidiana, senza pertanto sottoalimentarsi, 10 spirito diventa pill lucldo. I' andatura pill vivace, I' aspetto fisico migliora, II bisogno di dormire dopo i pasti scompore. a lungo andare gli organi digestivi non si affaticano pill, I' eliminazione e pill facile e si ha una rivitalizzazione di tutto I' organismo.

".j - ALII-1ENTI .~~
, .
... - - -
SlO~eN\Cl '2ol0ATTIVI
aljJ lt7 J1'jd
& 'Y .". aPtJ8
~#. 1'Jt'#~
Q 3) alimenti biostatici che rallentano la vita: alimenti cotti;

4) alimenti biocidici che uccidono la vita: alimenti raffinati con additivi alimentari.

ALIMENT'

1!>IOSTATICI BloCIl)'C'

ALIMENTI NEMICI DEL COLON

- Lo zucchero bianco: e un prodotto morto, la cui utilizzazione causa numerosi disturbi. Paralizza l'immunita naturale e favorisce la proliferazione dei batteri noclvl che perturbano di conseguenza, nel tubo digerente, la flora intestinale.

50

51

- L' alcool: studi condotti in Norvegia hanno dimostrato che Ie bevande alcooliche, soprattutto 10 blrro. potevano essere in relazione con 10 frequenza del cancro 01 colon 0 01 retto.

una consumazione moderato di olii vegetali di prima spremitura a freddo, ricchi di acidi grassi polinsaturi. Questi ultiml non causano i disturbi imputabili ai grassl saturi (grassi animall. olii comuni, margarina).

- La carne: fa parte degli alimenti pill poveri di fibre vegetali. Polcne 10 carne non e sempre ben digerita dai succhl digestivi dell' organismo umano, possono quindi insorgere putrefazioni intestinali. "Abbiamo visto aumentare nei Giapponesi emigrati nelle Hawai 0 nei negri degli Stati Uniti il numero di casi di cancro 01 colon nella misura in cui 10 loro razione di carne aumentava." Prof. Lederer.

-Lo panna e il burro: gli acidi che contengono rendono Ie pareti del colon permeabili ai batteri che vi si trovano. Essi passano quindi nel sangue e si fissano nei luoghi di minore resistenza creandovi dei focolai di infiammazione cronica do cui nasceranno Ie malattie degenerative". Per iI Dr. Kuhl:

"Nel coso di un cancro 01 colon deve essere proibito illatte sotto qualsiasi forma; I' apporto continuo di prodotti caseari ricchi di proteine aggrava ancora di pill iI disordine della flora intestinale. Si consiglio di sostituirli con dei vegetali lattofermentati come ad esempio iI cavolo e iI suo succo ,I cetrioli e 1 fagioli verdi lattofermentati".

- I grassi saturi: noti per iI lora effetto nocivo sui sistema cardiovascolare, sono pericolosi anche per iI colon. "L'obbondanza di grassi stimola 10 secrezione di bile, di qui 10 presenza di una pill grande quonttto di acidi billari che si convertono facilmente in sostanze molto cancerogene.

-II glutine: nel chicco del grana crudo, dell'orzo, della segale.' dell' avena 0 del saraceno e equilibrato dalla vitamino E. Quando iI chicco e macinato in farina e cotto. 10 vitamina E viene distrutta.1I glutine allora forma una sostanza pastosa e appiccicosa che aderisce 0110 po rete intestinale. Rallenta iI passaggio degli alimenti (un'alimentazione ric co di glutine puc impiegare pill di 8 giorni per attraversare II tubo digestiv~ invece di 1 02 giorni come normalmente), favorisce Ie putrefazioni intestinali e impedisce I' assorbimento della vitamina del gruppo B.

D'altra parte 10 ricchezza di grassi della dieta modifica 10 flora intestinale e aumenta II suo contenuto di batteri che possono assicurare ancora di pill 10 conversione dei soli biliari in sostanze cancerogene", spiega II professor Lederer.

Per II buon funzionamento dell' organismo e necessaria

• Riferirsl agll studl della Doft.ssa C. Kousmlne.

52

53

CELLULOSA E TRANSITO INTESTINALE

IMPORTANZA DELL'ACQUA PER IL TRANSITO INTESTINALE

La cellulosa svolge 10 funzione dello spazzacamino. II colon per essere stimolato ha bisogno di una materia solido (fibre vegetali) che non sia stata assimilata durante iI passaggio nell'intestino tenue: questa materia, 10 cellulosa, si trova nella frutta, nelle verdure e nei cereali integrali. La fibra e 10 sostanza che forma 10 parete cellulare e 10 struttura rigida dei vegetali.

Un' alimentazione ricca di fibre vegetali evita molti problemi di salute ." Do qualche ann? dei lavori epidemiologici' hanno attirato I'attenzione sui rischi di un'alimentazione sprowista di fibre. II notevole rallentamento del transito intestinale che essa comporta favorirebbe la comparsa di diverticoli nel colon. D'altronde esiste una correlazione molto slgnificativa fro la frequenza crescenta dei casi di cancro 01 colon nei paesl industria Ii e I' alimentazione povera di fibre. La prevenzlone di questa malattia sembra consistere dunque nell'introdurre nell'alimentazione Ie fibre vegetali" (Dr. Arlette Mosse),

Grazie 0110 sua azione di ripulitore intestinale, 10 cellulosa permette di assicurare un ambiente propizio ai batterl utili che formano 10 flora intestinale. Inoltre un 'infima parte della cellulose e trasformata in zucchero assorbibile do questi batteri.

Le materie fecali devono essere composte do una parte d'ocquo per essere correttamente eliminate. Troppo secche si attaccano aile pareti intestinali (ved. capitolo 1). Dunque si consiglio di bere da uno a due litri di ocquo 01 giorno, pur restando sempre all'ascolto del proprio corpo per evitare qualsiasi eccesso. Con un'alimentazione obbondante di frutta e verdure questa quonttto d'ocquo viene quasi raggiunta. E necessario forse completare I' opporto liquido in estate e negli ambienti secchi a causa del riscaldamento.

Tuttavia, secondo ~aymond Dextreit, Ie evacuazioni intestinali necessitano di un opporto liquido ulteriore 0110 linfa nutritiva dei vegetali perche essa viene In gran parte assimilata. Ci vuole un liquido inorganico come I' acqua di sorgente, che passi soltanto, portando via i residui e i detriti. solidi 0 liquidi.

COME MAN GlARE

• Epldemlologia: ramo della medlclna che studio I dlversi fattorl. dipendentl daU'indivlduo 0 daU'amblente che 10 circonda, one inteNengono nell'lnsorgere e nell'evoluzione delle malattle.

Per favorire 10 digestione in tutte Ie sue tappe blsoqno distendersi prima di cominciare II posto. essere attenti a cia che si mangia, masticare bene. Per Michio Kushi Ie persone che hanno dei problemi intestinali devono masticare bene i loro alimenti e consumare il pasta sera Ie almeno 2 0 3 ore prima di coricarsi.

54

55

L'INTESTINO DEL NEONATO

5

Sembra che iI colostro ,liquido che precede la venuta del latte nella madre, faccia scattare armoniosamente nel neonato,a cui si do subito il sene .lo prima azione peristaltica deli'intestino; da qui J'importanza di allattare il proprio bambino.lliatte materno e importante perche. acidificando iI colon del bambino, permette l'installazione della flora batterica. Nel bambino non allattato dalla madre viene favorito 10 sviluppo dei coli bacilli che causa no numerosi problemi alia salute.

rI""A_~

~

Come tutti i visceri iI colon e posto sotto la dipendenza del sistema neuro-vegetativo (sistema nervoso autonomo). Noi non abbiamo un controllo cosciente di questa sistema, esso agisce di conseguenza a nostra insaputa sui colon.

L' alimentazione e un fattore importante per iI buon funzionamento del colon, ma non e iI solo. In caso di stress di origine fisica (surmenage per esempio) 0 emozionale, iI sistema nervoso autonomo si mette in moto e provoca tutta una serie di modificazioni fisiologiche, in particolare spasmi della muscolatura liscia del colon che impediscono una buona eliminazione. La pouro.l' angoscla,la collera e tutti gli altri fatti di tensione psichica sabotano Ie funzioni digestive e provocano dei disturbi intestinali (stitichezza, diarrea, flotulenze, colite, ecc.). O'altronde nutrirsi bene ed essere disgustati dal lavoro che si svolge quotidianamente nel colon e un modo di non accettarsi. E dunque importante analizzare la propria attitudine nei confronti dell' aliminazione fecale. L'escrezione delle tossine e vitale. Con questa

56

57

eliminazione partecipiamo ad uno scambio con 10 terra che ci ha dato iI nostro nutrimento, Ie restituiamo di che nutrire se stessa e continuare COS! a produrre. La corrispondenza tra il buon funzionamento del colon e I' attitudine psichica si rivela capitale gia sin dalla pill giovane eta. II bambino piccolo e felice sui suo vasino, e un gioco per lui. un piacere. Una delle sue prime scoperte e quella di poter agire sui suo corpo accettando 0 rifiutando di andare di corpo.

Molto spesso i genitori gli insegnano che Ie feci sene sporche. Eppure un bambino norma Ie ha voglia di sentire, toccare e anche giocare con Ie proprie materie fecali che considera come un prolungamento di se stesso. Impedirglie- 10 significa predisporlo in futuro a dei problemi nella sua maturazione psichica e nella sua relazione con iI mondo. Nella societe occidentale il cuore e l'intelletto sene privilegiati. Ie funzionl del ventre e del basso ventre (organi di eliminazione intestinali e urlnorl, attlvita sessuale) sene svalorizzate.

I blocchi psichici causati da questo tipo di educazione non naturale generano delle disarmonie nelle funzioni flslologiche del corpo e sono all' origine di numerosi disturbi intestinall. COS! iI bambino perturbato nell' acquisire un controllo armonioso degli sflnteri puc, per esempio, rifiutorsi. "di dorsi

58

01 rnondo" e diventare un costipato cronico. Sara egocentrico e poco generoso nella sua relazione con gli altri.

Per Andre Passebecq: "Quando II bambino diventa pullto. considera Ie sue evacuazioni come un'otterto che fa agli adulti: il valore ernozlonole che attribuisce lore non e sempre efficacemente sostituito plu tordi do altri valori come iI lovoro. la cooperozlone. il den oro 0 il talento artistico. Quando I' adulto e incapace di produrre quel che gli viene richiesto in uno di questi campi. prova angoscia 0 vergogna e regredisce verso un'attitudine infantile nei confronti delle sue evocuozlonl."

Le tecniche di igiene intestinale provocano talvolta degli stati psicologici intensi facendo riapparire a livello conscio paure, disgusti, ire e altre emozioni rimosse nel subconscio dalla pill tenera infanzia. Queste crisi "di eliminazione psichico" sene seguite, molto spesso. da un meraviglioso sense di benessere: ci si sente liberati do un peso, legger!. llbert. pieni di entusiasmo e di creativita. L'igiene intestinale puc dunque essere utilizzata con profitto come completamento di una cslcoteropic. polche ne accresce I' efficacia.

59

Le tecniche di equilibrazione generale dell' organismo e dello psichismo (rilassamento, sport, yoga, sofrologia, visualizzazione, meditazione, ecc.) esercitano un effetfo regolatore sulle funzioni intestinali perturbate. E prezloso dunque associarle ad un 'alimentazione sana ed aile tecniche di igiene intestinale per assicurarsi la "mens sana in corpore sono" che per i romani rappresentava I'ideale della vita individuale.

'Alladomanda: "CHECOS'EUNSAGGIO?" Buddaavrebbe risposto: "E qualcuno II cui intestino crasso funzlona molto benel"

n",\ . '}

~ \..Aeo Ct1t) e (.M1. "'ft1'D'.

QL(Qt'cu.1'W it cu",' ':"786i;no C1:a66~

~ionoc, ~ ~./~

In ~.: "!.~ rJ.: ~

... . ... ..

.

.

.

60

6 Intestino tenue

L'intestino tenue e composto dal duodeno (25 cm per 3 cm), poi dalle anse orizzontali del digiuno e verticali dell'ileo (5-6 cm per 1-2 ern). Situato tra 10 stomaco e il colon ha iI compito di ultimare la digestione degli alimenti e di assimilarIi. Compie questa fase terminale della digestione con I' aiuto del succhi digestivl del pancreas e della cistifellea.

IL..EO

t>I61Ul'lo

t.: INTESTINO 'TSNUa

61

--_-_-." ------ ______

l'intestino tenue puc anche subire un rallentamento del transito ed essere COSI soggetto all'invasione dei parassiti e 0110 stagnazione dei detriti che dovrebbero passare nel colon. Col tempo Ie pareti intestinali si ricoprono di depositi che di conseguenza impediscono I' assorbimento degli elementi assimilabili.

Secondo autopsie praticate su animali, a un organo malato corrispondono alcune localizzazioni di perturbazloni nell'intestino tenue; l'intasamento 0 I'assottigliarsi della sua parete, 0 ancora 10 presenza di parassiti. Sembra dunque che 10 stato dell'intestino tenue possa toccare per via riflessa (ved. pag. 46, nota) altre parti del coree.

62

7

Pulizia intestinale con lo 'YoSt;!

Due esercizi come il lavaggio 0 I'irrigazione colonica (presentati nelccpltolo seguente), che provengono dall'ontico tradizione dell'lndia, permettono di effettuare una pulizia dell'intero tubo digestiv~, e non solo del colon.

1. GRANDE PULIZIA (Shank Prakshalana)

Questa grande pulizia consiste nel bere acqua in grande quontlto finche non esca doll' ana pulita. II metodo e facil~ do imparare, non costa niente e ci vogliono 2 0 3 ore. Per chi si addice puc dare dei buoni risultati. perc alcune persone non sopportano l'ingestione di acqua salata in grandi quontlto,

63

Come fare

Scegliete prima di tutto un giorno in cui siete soli, tranquilli tutto iI giorno. La sera prima avrete tatto un bagno e mangiato un paste leggero per passare una buona notte.

II giorno stabilito vi alzate. Preparate 3 litri di acqua tiepida salata (il sale deve essere sale marino e ci vogliono 6 gr. ogni litro d'ocquo). come un brodo. mettete della buona musica e cominciate a bere un bicchiere. Pol praticate la serie di esercizi descritti nelle pagine seguenti. Poi bevete di nuovo un bicchiere. A questo punto andate in bagno. Continuate a bere. anche se non succede niente.

Quando I'acqua ovrc incominciato a possore. continuerc. flnche non smetterete di bere. Allora resisterete alia sete e fa rete cuocere del riso bianco che condirete con dell' olio di oliva e delle erbe. Per quel giorno abolirete gli esercizi sportivi e Ie bevande alcooliche 0 acide. Poi. per tre giorni. vi asterrete dai prodotti animali.

Vantaggl

Sono molteplici, dall' eliminazione di piccoli problemi passeggeri (foruncoli. stltlchezzo. mal di testa, lnsonnlo. mancanza di appetito, di concentrazione, fatica, ecc.) ai mali piu importanti 0 cronici.

Nell'ospedale yoga di Lanavla in India, con questa tecnica ripetuta quotidianamente, si curano i malati gravi. Questo esercizlo dlslncrosta alia lunga Ie villoslta Intestlnali,

64

J

ridando all' lntestino II suo potere di assimilazione tramite una superficie di contatto molto plu estesa tra gli alimenti e la mucosa rigenerata, liberata dai detritl che lo ingombrano talvolta da anni.

Controindicazioni e rischl

C' e iI rischio della non evacuazione dell' acqua dall' ano.

In questo caso blsoqnero aspettare pazientemente iI passaggio dalle vie urinarie. E roro. ma talvolta succede. Ci possono essere degli ostacoli meccanici 0 fisiologici: un leggero ipotiroidlsmo, una grossa massa di gas nel colon, una massa dl sostanze di rifiuto incrostate, un colon troppo dlsteso. I'acqua non abbastanza calda 0 salata, paura dell'ignoto 0 del tallimento, difflcolto psicologica a pratlcare I' esercizio.

Ci sono tuttavia delle soluzlonl: la poslzione della candela nello yoga, 10 yogging sui posto. la danza del ventre, dei massaggi vlgorosi, un lavaggio intestinale.

Le controindicazioni sono rare: ulcera operto. ipertensione 0 insufficienza renale grave.

65

Primo movlmento

Posizione di partenza: in piedi, i piedi separati di 30 cm circa, Ie dita intrecciate, i palmi rivolti verso I' alto. Raddrizzare bene if dorso. respirare normalmente.

Primo tempo: Senza for ruotare il busto, inchinarlo prima verso sinistra poi, senza ferrnorst raddrizzarsi per inchinarsi subito dall'altra parte. Questi movimenti aprono iI piloro e a ogni inclinazione una parte dell' acqua lascia 10 stomaco verso iI duodeno e l'lntesffno tenue.

66

Secondo movimento

Questo movimento fa progredire rocouo f')ell'intestino tenue. In pied;' piedi separati. distendere if braccio destro orizzontale e piegare iI sinistro in modo che !'indice e if pollice tocchino 10 clavicola destra. Poi effettuare una rotazione del tronco dirigendo if braccio disteso indietro, if piu lontano possibife: guardare 10 punta delle dita. Non terrnorsl 0110 fine del movimento, ma tomore subito 0110 posizione di partenza, poi eseguire if movimento dall'altra parte.

67

Terzo movimento

L'acqua adesso progredira nell'intestino tenue. Solo Ie punte delle dita e Ie palme toccano iI suoto. Ie cosce stanno sopro iI tappeto senza toccarlo. I piedi sono 0110 distanza di 30 cm circa (importante). Quando avete assunto 10 posizione. fate ruotare 10 testa, Ie spalle e il tronco finche potete vedere iI tallone opposto (dunque se si incomincia a desrro. guardare iI tallone sinistro). Non immobilizzatevi. torn ate sub ito 0110 posizione di partenza e ricominciate doll' altra

parte.

68

Quarto movimento

L' acqua. raggiunta I' estremrto dell' mtestlno tenue, deve essere condotta attraverso il colon:

a) partire accovacciati. i piedi 0110 distanza di 30 cm circa, i talloni soranno verso I' esterno delle cosce e non sotto Ie natiche: Ie mani sono posate sulle ginocchia separate di 50 cm circa;

b) for ruotare iI tronco e appoggiare iI ginocchio sinistro 01 suolo. davanti 01 piede opposto. Le palme spingono alternativamente 10 coscia destra verso iI lato sinistro e 10 sinistra verso illato destro. in modo do comprimere una meta del ventre per schiacciare il colon. Guardare dietro di se per accentuare 10 torsione del tronco e fare pressione sull' addome. (E meglio comprimere prima illato destro per schiacciare prima iI colon ascendente).

Le persone che hanno male aile ginocchia eseguiranno il movimento con dolcezza facendo eventualmente scivolore un cuscino tra 10 coscia e I'addome.

69

Frequenza

Questa pulizia puc essere fatta 4 volte all'anno durante i cambiamenti di stagione. Pill si va avanti con I'eta, pill e utile praticarla. Se la vostra prima esperienza vi ha affaticato significa che I' effetto e state profondo e che forse bisogna rlcomlnciare dopo 1-2 mesi. Con la pratica la disintossicazione sara sempre pill dolce.

Perche II sale?

Un tempo questa pulizia si praticava con I' acqua del mare. II sale mantiene I'acqua nel tubo digestiv~ e impedisce che sia assorbita dalla parete dell'intestino. La concentrazione salina dell' acqua deve essere almeno quella del

lasma sanguigno per evitare la perdita di sali minerali per

p .

osmosi.1I sale ha un potere battericida e disinfettante. lnfine

I' acqua salata e un eccellente emolliente per rammollire Ie sostanze di rifiuto che incrostano Ie delicate villosita intesti-

nali.

In caso di insufflcienza rena Ie grave 0 di problemi cardio-

vascolari. ci si potro accontentare di far bollire una buona quantita di porri in 3,5 litri d'acqua non solotoe utilizzare

quest' acqua.

70

2. PICCOLA PULIZIA (Lagoo Shank Prakshalana)

Questa piccolo pulizia puc essere praticata per lunghi periodi, appena scesi dalletto.

Consiste nel bere, al risveglio, due bicchieri di acqua tiepida sctoto. come un brodo. poi praticare gli esercizi secondo i disegni. poi due bicchieri. gli esercizi, due bicchierl. gli esercizi. In tutto sei bicchieri intervallati da tre serie di esercizi. Fare colazione dopo una mezz' ora.

Avrete la sorpresa di vedere che Ie vostre feci si regolarlzzano in qualche glorno. Le stitichezze ostinate, vecchie anche di 30 anni. diminuiscono 0 spariscono. II ventre non e piu gonfio.1I colorlto diventa pili fresco, 10 sguardo brillante, la pelle si schiarisce. Questo esercizio, dolce e tranquillo, puc preparare iI terreno per una nuova prova della "grande pulizia· se avete lncontroto qualche difficolta. La muscolatura intestinale riprende tono. i rigonfiamenti poco a poco si riducono. Molti colon sono atoni per distensione a causa di gas. Quando questi spariscono per un periodo abbastanza lungo, iI tone muscolare ritorna. Nella "plccoto pulizia· l'ccqua salata s'inflltra a poco a poco lungo !'intestino ammorbidendo Ie incrostazioni e disinfettando II bolo intestinale. Rimangono solo i batteri benefici; a lungo andare tutti i parassiti saranno scacciati. Per evitare I' eccesso di sale ,10 si puc praticare per qualche volta con acqua non salata.

Non bisogna seguire nessuna dieta. Ma piu sane mangerete e pill la mucosa intestinale ossorblro Ie vitamine, gli oligoelementi e i sali minerali.

(Trotto dogli orticoll dl John e Taro Gietelen, consigllerl dl solute e professorl dl yogo a Gin,evro).

71

72

8 Pufizia de! colon.

POSIZIONE ADEGUATA AL MOMENTO DELL'EVACUAZIONE FECALE

La posizione sed uta impedisce gli sforzi di evacuazione e favorirebbe di piu Ie ernie. Invece 10 posizione accovacciato, creando una pressione energica dei muscoli inferiori centro l'oddorne. determina un movimento di espulsione delle materie fecali. Per ottenere questa posizione restando sed uti sullo tazza del water, basta sistemare sotto i piedi una panchetta alta 20 0 30 cm.

"Accovacciarsi sullo tazza dovrebbe essere una posizione naturale, particolarmente se soffrite di ernorroldl dovute agli sforzi fatti per espellere. dilatando, Ie vene nel retto. I vasi si riempiono di sangue e 10 membrana diventa tutta irritata e dolorante. Con 10 posizione accovacciata Ie feci vengbno espulse facilmente e Ie emorroidi tendono 0 scornponre." spiega Irons.

73

LASSATIVI E LORO EFFETTI

Ilassativi chimici presentano per I' organismo un~ toss~~i-

t' . bile a secondo dei prodotti e irritano Ie poref dell Inavana " d I testino. Non si puc vera mente parlore dell"'azione e

lassativo.lnfatti e I'intestino che "reoqisce" perche il prodotto 10 aggredisce. Deve espellerlo brutalmente, espellendo nello stesso tempo Ie materie fecali. IIlassativo ha dunque

Ito 10 sua missione perche iI colon e ripulito. II risultato a

NO .

prima vista e soddisfacente. Ma se II colon ha dovuto reaglre

tt ceo e' positivo? A forzo di ripetersi. queste aggres-

auna a ' , . .

sioni creano una disfunzione intestinale che puo sfoclare In

I.te un'ulcera 0 nella cancerizzazione delle cellule

una COl , .

della mucosa intestinale. Prendere ripetutamente del lassa-

tivi comporta di conseguenza un indebolimento del colon e I'installarsi di una dipendenza che puc diventare una vera

tossicomania.

74

Quando per lottore centro 10 stitichezza si sostituiscono i lassativi con dei prodotti naturali. II problema non e risolto. Se mal scelti. possono essere altrettanto irritanti. Un esempio: l'olio di paraffina, un corpo minerale che non e digerito doll' organismo umano. Questo olio assorbe rapldamente Ie vitamine A. D, E, K, che sene solubili nei grassi e Ie espelle con Ie materie fecali. E irritante per Ie mucose intestinali e si potrebbe anch; dire che e cancerogeno.

Piuttosto di ricorrere ai lassativi sarebbe meglio cercare di avere una quontlto sufficiente di cellulosa (fibre vegetali) nella propria alimentazione quotidiana.

PURGHE E LORO USO

Un lassativo e un medicinale chimico che diventa spesso indispensabile per andare quotidianamente di corpo. Una purga invece e una pozione utilizzata periodicamente sotto forma di cura per eliminare un eccesso di tossine. Puc essere associata a altri trattamenti di disintossicazione come iI digiuno, illavagglo intestinale e I'irrigazione colonica.

II Dr. Bertholet di Losanna consigliava per esempio ai suoi pazienti. durante un digiuno, 10 purga seguente. E una delle pill conosciute e I' esperienza vi dira se e adatta per voi ." Per ottenere I' effetto desiderato amministriamo, a secondo dei cost. una purga composta do 40 a 65 gr. di citrato dl magnesio effervescente, do 10 a 15 grammi di solfato di sodio secco; questi soli sene disciolti in tre quarti dl litro d' acqua tiepida: ci aggiungiamo talvolta del magnesio

75

calcinato, del solfato di magnesio, del bicarbonato di sodio in ragione di da 3 a 5 grammi 0 pill, secondo il bisogno. Questa limonata purgativa viene amministrata in due dosi successive, con un intervallo di venti 0 trenta minuti. Dopo aver ingerito la purga ,ogni volta, si fa ancora bere al paziente una grossa tazza di tisana coldo. diuretica 0 stomachica. Riassumendo, la dose totale di liquido e di tisana assorbita dal paziente nello spazio di una mezz' ora deve rappresentare almeno un litro. Una forte purga ben dosata, amministrata in quonrlto sufficiente, incomincia iI suo effetto do po una 0 due ore per durare poi dalle sei aile otto ore; si ottiene COSI qualche copiosa evacuazione, assolutamente indolore."

DOCCIA REnALE

La doc cia rettale e un piccolo lavaggio di 3 - 5 dl d'ocquo. che si pratica con una peretta 0 introducendo nell' ana una cannula lunga da 3 a 4 cm collegata con una sacca per i lavaggi. Essa permette di evacuare i detriti che si trovano nel retto. Provoca onche. tramite una stimolazione riflessa, I' evacuazione dei detriti fecali che si trovano nel sigmoide, ctoe I' ultima parte del colon (ved. disegno pag. 21). La doccia rettale si puc effettuare tutti i giomi. 2 0 3 volte di seguito, con dell'acqua tiepida, del cotte (1 dl) 0 ancora delle essenze di pi ante (3 gocce massimo ogni doccia

rettale).

Questo metodo si rivela molto efficace per sopprimere i

"tappi rettali" che causano la stitichezza.

76

LAVAGGI

... c.. J)o'Po LA J:)OCC'A 1~,:c."'T A L:E.

II lavaggio intestinale consiste nel lasciare entrare delI'acqua all'intemo del colon allo scopo di pulirlo.

Nella nostra epoca questa tecnica e un po' dimenticata mentre ai tempi dei nostrl nonni illavaggio era un rimedio molto utllizzato per alleviare i mali pill diversi. Troviamo del tutto normale e necessario occuparci della nostra Igiene corpora Ie esterno. ma facciamo fatica ad ammettere che anche II colon ha bisogno di una pullzia periodica. Luigi XIV aveva paura di lavarsi ogni giomo, non dimentichiamolo; i tempi cambiano!

Eppure la storia dei lavaggi intestinali risale alia notte dei tempi. Nel "Vangelo della Pace di Gesll Cristo U del Discepo- 10 Giovanni. opera che Edmond Bordeoux-Szekelv ha ritro-

77

vato nella biblioteca del Vaticano, leggiamo: "In verite vi dico l'impurite interiore e ancora piu grande detl'irnpurlto esteriore. Ora colui che si purifica esteriormente pur restando impuro nel suo Interno, assomiglia ai sepolcri che, fuori sono rivestiti di disegni sgargianti. Cosl vi dico onche. in verite, permettete che I' angelo dell' acqua vi battezzi anche all'interno perc he siate liberati da tutti i peccati del passato; allora sarete puri come la spuma del ruscello che gioca nel raggio di sole:

II modo di procedere e cosl indicato: "Per fare questo procuratevi una grossa zucca con uno stelo rampicante della lunghezza di un uorno. svuotate la zucco del suo contenuto e riempitela con dell' acqua di fiume scaldata dal sole. Appendete la zucca al ramo di un albero, inginocchiatevi al suolo davanti all' angelo dell' acqua e permettete che I' estrernlto dello stelo penetri nel vostro posteriore perche I'acqua possa fluire in tutti i vostri visceri. Poi restate in ginocchio, sui suolo. davanti all'angelo dell'acqua e pregate II Dio della vita che perdoni tutti i vostri peccati passati e chiedete all'angelo dell'acqua di liberare II vostro corpo da tutte Ie sue lrnpurlto e malattie. Allora lasciate che I' acqua scoli dal vostro corpo in modo che venga eliminato dal vostro interno tutto cio che procede da Satana, tutto clo che e impuro e maleodorante. E vedrete con i vostri occhi e sentirete con II vostro naso tutte Ie aberrazioni e Ie impurite che sporcavano II tempio del vostro corpo e 0110 stesso tempo vi renderete conto di tutti i peccati che abitavano in voi e vi tormentavano con ogni sorta di mali. In verite vi dico. il battesimo d' acqua vi libera do tutti questi mali. •

Materiale necessario per effeHuare un lavagglo

Basta un materia Ie semplice, facilmente trasportablle: - una borsa di coucclu morbida 0 una bacinella di plastica che contenga all'incirca 2litrl. da sospendere al muro. - un tubo con una chtovetto.

- una cannula" in coucclu morbida, lunga da 60 a 80

cm con un diametro di 6 mm.

78

79

80

Dopo ogni impiego lavare iI tubo flessibile con deu'ccqua calda saponata passandovi un cotton-fioc attraverso Ie due aperture, poi sciacquare bene e lasciar asciugare cnorlo.

Non e necessario utilizzare dell' acqua sterile per fare i lavaggi. Alcuni consigliano acqua bollita, poi tiepida, ma non 10 maggioranza degli autort perche iI colon non e piu sterile della bocca 0 della gola.

Come effeHuare un lavagglo

Riempire 10 sacca di couccio di acqua 0110 temperatura del corpo. per non irritore Ie mucose intestinali. Per facilitore II passaggio della cannula si consiglio di spalmare I' estremlta e anche I' ano con vaselina 0 olio. Poi lasciar colore un po' d' ocouo fuori dol tubo pervuotore I' aria, introdurre qulndi 10 cannula di qualche centimetro nell' ano. Rllassarsi per lascior penetrore I'acqua, pur continuando progressivamente a introdurre 10 cannula flessibile in tutta 10 sua lunghezza.

Le posizioni piu correnti sono a carponi,' 0 sui dorso coricati sullato sinistro sotevondo iI bacino. Durante IIlavaggio si consiglio di ~assaggiare iI ventre effattuando delle respirazionl profonde.

Ogni volta che una contrazione peristaltica e seguita dol bisogno di evacuare, interrompere 10 scorrere dell'acqua per qualche secondo e rilassarsi. poi continuare IIlavaggio. Sa II bisogno di evacuare e troppo intenso, 0 doloroso. allora e meglio interrompere 10 scorrere dell' acqua, ritirar~ la cannula, andare 01 gabinetto, poi ricominciare.

Quando I' acqua e scolata tutta, evacuare senza attendere. Cercare di trottenere I' acqua e inutile e doloroso.

Frequenza conslgllata per Ilavaggi

• Questa cannula e una sonda esofogea che 51 trova In farmacia. Evita II blsogno Immedlato di andare In bag no permettendo olr ocquc dl colore nel colon pluttosto che fermarsl nel retto.

Non ci sono regole generali; ogni individuo deve trovare 10 frequenza adatta: per alcune persone e necessario un lavaggio quotidlano e 10 sopportano molto bene, mentre per altre un lavaggio 0110 settimana e piu che sufflciente. Si puoonche ricorrereai lavaggi solo durante un 'indisposizione.

81

IIlovoggio intestinole e odetto 0 tuHi?

z
9
0
0
.J
~
III ~
i ~
l4:
ff.
UJ
'Z
~

~ ::i
8 t
~ 0
s
% Z
QJ i
i
I Anche qui ognuno costituisce un caso particolare.

Per i bambini un lavaggio di tanto in tanto non puc essere nocivo, a condizione di spiegargliene iI funzionamento, di lasciargli seguire illoro lntestino e fermarsi quando ne sentono la necesstto: "Tutte Ie persone al di sopro dei 6 anni dovrebbero cominciare a pulire iI proprio colon. E evidente che un bambino ha bisogno di un programma meno rigoroso di un adulto', spiega Irons.

Per la donna incinta iI solo pericolo e I' esagerazione: mettere per esempio due litri d' acqua nell'intestino e volerli tenere per venti minuti. Dei piccoli lavaggi di un litro 0 di mezzo litro evacuati subito non creane alcun problema per I' organismo della donna ne per quello del bambino. Tuttavia una donna incinta che si alimenta in modo equilibrato e elimina bene non ha bisogno di ricorrere di frequente ai lavaggi.

Secondo I' esperienza di Irons che ha superato gli 80 anni e pratica un lavaggio tutti i giorni da una trentina d'anni. iI lavaggio quotidiano non presenta alcun peri colo per Ie persone anziane.

(Per i casi di colon irritati e di malattie intestinali riferirsi pill avdnti al paragrafo dedicato aile irrigazioni coloniche).

82

83

Efficacia di un lavaggio intestinale

II lavaggio permette di evacuare rapidamente gran parte delle materie fecali. iI che e importante. Come obblomo vlsto. un soggiorno troppo lungo di questi detriti nel colon intossica per via sanguigna tutto I' organismo. IIlavaggio si rivela un rimedio molto efficace in numerose malattie correnti: fatica, emicranie, nausea, influenza, emorroidi ... Per esempio: in caso di emorroidi. Rudolph Breuss consiglia di fare per 8 giorni. una 0 due volte al giorno, un lavaggio con acqua fredda (1/4 di litro circa), lasciando partire subito iI lavaggio.

uN'RJMEDIO

cost SEM'PlICE

E COS! I

EFFICACE. .

L'eliminazione dei detriti con un lavaggio intestinale evlta I' installazione di focolai microbici pericolosi.1 germi. causa della maggior parte degli attacchi di diarrea (reazione dell'organismo per eliminare Ie tossine pericolose), anche se muoiono molto rapidomente lasciano dietro dl sa dei veleni che continuano a irritare Ie mucose dell'intestino.

84

Ilavaggi hanno anche un' azione a lungo termine. Stimolando la rnotrlclto del colon 10 rieducano in maniera do permettergli di esercitare correttamente la sua funzione escretoria. Questa ginnastica della muscolatura del colon e uno degli effetti plu salutari dei lavoggi intestinali.

Le mucose del colon sono sede di zone riflesse (vedi nota pag. 46). Quindi II nostro corpo e proiettato all'interno del colon come sullo pionto dei piedi 0 Ie orecchie per esemplo. La stimolazione di queste zone riflesse produce degli effetti interessanti. Per effettuarla si ricorre ollavaggio, tecnica che e I' equivalente di un massaggio riflesso della pianta del piedi. Per esernplo. persone che hanno disturbi alia vista possono provare dei dolori nella regione intestinale corrlspondente agli occhi. Durante i lavaggi la stimolazione di questa zona puc migliorare la loro visione talvolta in modo spettacolare.

Specie di lavaggl

II lavaggio con I'acqua tiepida e efficace, ma non sempre basta. Per effettuare un'evacuazione ancora rnlgliore puc essere utile utilizzare alcuni prodottl, ma iI sopone. degno rappresentante della pulizia, non deve essere ossolutamente usato. E pericoloso, perche ha un'azione Irritante sulle mucose del colon.

Bisogna essere dunque molto prudenti quando si decide di oggiungere un prodotto nell'acquo del lovoggio per ottenere un'eliminazione migliore.

85

Lovoggio al caffe

d' ocquo. rimestare e lasciar riposare qualche ora. Mescolare in seguito con un litro d' acqua calda e mettere nel sacchetto per illavaggio.

2. Utilizzare Ie stesse proporzlonl. ma lasciare riposare la terra al fondo del recipiente. Questo secondo modo dislntossica rneno. ma possiede comunque degli effettl purificatori e batterlcldi.

Queste preparazioni si devono fare con degli utenslli di /egno.

Questo lavagglo permette di evacuare una plu grande quantita di detriti aumentando Ie contrazioni Intestinali. Pu6 essere Indicato come complemento a una cura di disintosslcazione (digluno, cura dell'uva, cura di succhi dl frutta, per esempio). Ha effetti meravlgliosi in caso di nausea, di cattiva digestione, di pesantezza, ecc.

Si mette una tazza di corte ogni IItro d'acqua calda. E inutile trattenere I' acqua perche 10 scopo e di stimolare la peristalsi non di assorbire iI corte, L' esperienza vi lndlchero la frequenza che vi e adatta. Un lavaggio quotidlano al caffe pu6 per6 irrltare la mucosa intestinale. Questa tecnica e conslgllata all'inlzlo per Ie persone che nonno tendenza a evacuare male I' acqua dei lavaggi.

Infusi, decoHi, essenze dl plante

86

Si possono effettuare dei lavaggi con infusi 0 decotti dl diverse plonte a seconda delle loro proprleto. Le piante plu utilizzate sono la camomilla 0 il tiglio per il loro effetto calmante e cicatrizzante; II tirno. la salvia, iI rosmarino, la lavanda per la loro azione stimolante, disinfettante e battericida. Un esempio: in caso di prolasso rettale (rilassamento e caduta del retto), I'applicazione di un lavaggio con un decotto di mele cotogne puo rilevarsi molto utile.

E possibile aggiungere queste stesse plante all' acqua dellavaggio sotto forma di essenze (aromaterapia).ln questo caso non superore mai la dose di da 2 a 4 gocce per litro d'ocquo. per non alterare Ie mucose.

Lavagglo oll'argilla

IIlavagglo con I' argilla permette una buona dlsintossicazlone: I' argilia dislncrosta I detriti Incollati aile paretl senza Irritarle. Tuttavia alcune persone hanno constatato alia lunga un effetto costlpante. CI sono anche delle controlndicazionl in caso di emorroidi. Questa tecnica e adatta pluttosto come complemento di una cura di disintossicazione, In periodo di dlgluno, per esempio.

CI sono due metodi per procedere a un lavagglo con I'argilla.

1. Dilulre due cucchiai da minestra di argilla in un litro

87

Lavaggio al succo d' erba di grano

II succo di grana (ottenuto dalla spremitura delle giovani piante) non viene mai utilizzato nei lavaggi. ma puo com pletare questi ultimi sotto forma di irrigazione.

Dopo aver effettuato un lavaggio 0 una irrigazione colonlco. introdurre nel colon 1/4 di litro di succo di grana leggermente riscaldato e trattenerlo per una trentina di min uti. Questa irrigazione ha un eccellente effetto disintossicante sull'intero organismo perc he permette di drenare i veleni e Ie tossine che si sono accumulate. Si dimostra quindi molto utile come complemento di altre tecniche in caso di malattie gravi.Ann Wigmore considera i lavaggi e Ie irrigazioni di succo di grano essenziali per i malati di cancro.

\

88

IRRIGAZIONE COLONICA

L'irrigazione colonica e un lavaggio, con molta acqua, di tutto iI colon, per mezzo di un opporecchlo inserito sull'ocqua corrente che passa attraverso un filtro. Quest'acqua e introdotta nel colon dal retto grazie a una cannula a due circuiti che Ie permettono di entrare e uscire senza che la persona debba muoversi.

Questo trattamento deve essere effettuato da un terapeuta competente. Dura circa un' ora e permette iI passaggio di un centinaio di litri d' acqua alia temperatura del corpo. II terapeuta puo interrompere I' uscita dell' acqua per favorire la sua penetrazione nelle slnuoslto del colon provocondocost una migliore evacuazione.

L'irrigazione colonic a e una tecnica eccellente. Per trarne tutto il beneficio, sarebbe bene farla precedere da un massaggio rilassante. Infatti paure 0 pregiudizi nei riguardi della tecnica possono, in effetti. dare origine a spasmi per cui I' acqua non scorrero con ·facilita.

Efficacia dl una irrigazione colonica

Un'irrigazione colonico. facendo circolare I' acqua nella totalita del colon, pulisce e disintossica in profondita Ie mucose. Stacca i vecchi rifiuti e Ie pelli morte nascoste neUe pieghe 0 incrostate sulla parete e Ie fa evacuare come pure Ie materie dure che rammoUisce. Libera iI colon da detriti che vi ristagnano talvolta da decine d' anni.

89

I lavaggi e Ie irrigazioni coloniche non sono una panacea, ma e interessante ricorrervi come complemento di altre tecniche 0 trattamenti.

Che coso esce dal colon durante una Irrigazlone colonlca?

E difflcile immaginare la quantita di detriti contenuta nel colon e Ie forme sotto cui si presentano, finche non si e fatta I' esperienza di un lavaggio 0 di un'irrigazione colonica. Bisogna fare qualche irrigazione colonica prima di poter credere alia descrizione di Irons: "AlI'inizio vedrete uscire delle mucosita grigie 0 brune. Esse possono avere la consistenza di una medusa 0 del bianco d'uovo. Si distendono come il coucciu e hanno un cattivissimo odore. Talvolta si possono scorgere dei vermi minuscoli e dei parassiti. Eliminerete finalmente Ie materie fecali secche e putride che vi portate dentro do numerosi anni. Sono nere come l'lnchiostro. T alvolta formano dei pezzi lunghi parecchi metri. Le feci

90

piu lunghe che ho visto misuravano 8 metri ed erano nere come il carbone. Alcune persone anziane eliminano delle enormi quontlto che possono riempire una bacinella da 10 litri ... Una vita intera di detriti non eliminati. Le persone non smettono di stupirsi di tutto quello che trasportano all' interno delloro corpo."

Rlschl dell'lrrigazlone colonic a

Praticate senza eccessi e da un terapeuta esperto. Ie irrigazioni coloniche non presentano alcun pericolo per I' organismo. Appena il paziente provo una sensazione dolorosa, iI terapeuta fa evacuare I'acqua, evitando ogni problema.

Non c: e neppure iI rischio di distruggere la flora intestinale di cui solo una parte e evacuata con i detriti intestinali. I bacilli che restano, ospiti delle villosita intestinali, ricolonizzano iI colon in qualche ora (al contrario di quel che succede

91

Le irrigazioni coloniche sono indicate per gli adulti senza limitazione d'eto. Poiche un bambino a in genere meno intossicato basta qualche lavaggio 0 qualche doc cia rettaIe per ristabilire la situazione. E consigliabile effettuarne uno o parecchi (come cura) a ogni cambiamento di stagione. Tuttavia non si tratta di una regola generale polche ognuno dovrebbe essere in grado di valutare iI proprio bisogno a seconda del suo stato di salute in quel momento.

quando si prende un antibiotico orale: uccide tutti i bacilli del tratto gastro-intestinale per parecchi giorni 0 settimane).

Polche la pressione deil'acqua non e mai forte, non si rischia di perforare la parete del colon in un punto di minor resistenza. t.'ocquo circola nel retto, nel sigmoide, nel colon discendente, nel colon traverso. nel colon ascendente e nel ceco. senza penetrare nell'intestino tenue che e protetto contro ogni riflusso dalla valvola ileo-cecale.

Le malattie intestinali non costituiscono una controindicazione. La colite per esempio a dovuta ail'irritazione delle mucose intestinali a causa di feci dure non evacuate 0 di altri detriti in stato di putrefazione. Ilavaggi 0 Ie irrigazioni coIonic he liberano l' organismo da queste feci dure e da questi detriti putrefatti e riportano cosi la pace nel colon. La colite sporiro per incanto e non rtopporlro plu. a condizione di riequilibrore anche Ie abitudini alimentari che ne sono la causa prima.

Preparazione per una irrigazione colonic a

92

E preferibile non mangiare durante Ie 24 ore che precedono l'irrigazione colonica. Prendere eventualmente qualche frutto 0 delle erudite. In ogni caso a importante essere a digiuno 12 ore prima dell'irrigazione.

Dopo a bene mangiare molto poco evitando gli alimenti che hanno tendenza a fermentare nel colon come i fagioli, i farinacei. i cavoli cotti e Ie cipolle.

Per rammollire meglio Ie vecchie materie fecali che stagnano nel colon si consiglia di seguire una cura di psillio dai sette ai dieci giorni prima dell'irrigazione. Ricchi di mucillagini i semi di psillio gonfiano nell' acqua. Quando questo miscuglio molle e vischioso attraversa I'intestino, aderisce alia parete del colon, vi ritiene l'urnldlto. rammollisce e stacca Ie materie fecali e il muco indurito e incollato. La dose a di un cucchiaio da corte per 2 dl docquo. Lasciare a bagno per un'oro, Bere il miscuglio 3 ore circa prima del pasto della sera (minimo 2 ore) e il mattino a digiuno, lora prima del primo pasta 0 2 ore dopo.

Eta e frequenza per effeHuare una irrigazione colonic a

93

Questa preparazione permette una eliminazione migliore. pur evitando una eventuale irritazione delle mucose intestinali.

Fare dei lavaggi prima e dopo un'irrigazione colonlco. come preparazione e continuazione del trattamento, e ottimo.

I semi di psillio possono essere sostituiti da altri prodotti di origine americana che si trovano sui mercato. Sono dei ripulitori intestinali composti di bentonite (terra argillosa), di psillio e di pectin a (mucillagine estratta dai semi delle mele).

Diversa efficacia Ira un lavagglo e una irrigazione colonic a

IIlavaggio costituisce un mezzo di prevenzione, permette di ottenere dei buoni risultati rispetto a malattie poco importanti, passeggere, a crisi acute che in reotto sono dei segnali d'ollorrne. La sua ozlone. anche se rinforzata dal cofte. non e profonda come quella di una irrigazione colonica. Quest'ultima e piu efficace grazie alia quontlto d'ocqua utilizzata e alia durata del trattamento, che Ie permettone di intervenire in casi di malattie talvolta gravi.

Effetto della depurazione del colon sulla salule generale

'Per godere di una buona salute, iI colon deve essere svuotato dai detriti accumulati e la parete intestinale liberata dalle materie escrementizie che awelenano tutto I' orga-

94

nismo con i plasma circolanti e i germi infettivi che filtrano attraverso Ie membrane po rose come carta assorbente, 0 che passano direttamente attraverso Ie lesioni causate dall'infiammazione", afferma iI Dr. Ferrandiz.

Quando il colon ha eliminato gran parte dei vecchi detriti che 10 incrostovono. I' organismo ne beneficia immediatamente. Assorbe meglio Ie sostanze nutritive indispensabili, e nello stesso tempo la corrente sanguigna non e piu invasa da una quontito di tossine provenlenf dal colon.

II miglioramento dello stato di salute ottenuto con la depurazione del colon si manifesta con numerosi segni:

- sensazione di gran benessere che risulta dall' eliminazione di rnuco. gas, particelle alimentari non digerite, tossine batteriche deU'intestino;

- sensazione di leggerezza dovuta alia scomparsa della pressione esercitata sugli organi vicini dall'intestino ostruito;

95

- miglioramento degli edemi e degli stati infiammatori localizzati ottenuto con I' eliminazione delle sostanze irritanti; - scomparsa dei parassiti e altri ospiti indesiderabili del colon;

- perdita di peso e dimagramento, ma anche aumento di peso per Ie persone troppo magre;

- aumento della toniclto addominale;

- cistitl, ovariti e dismenorree migliorano sempre e spesso

vengono definitivamente guarite;

- miglioramento della funzione eliminatoria renale;

- miglioramento dello state genera Ie e del funziona-

mente del tubo digestivo;

- prevenzione del cancro del colon che sembra essere in stretto rapporto con iI suo stato di intasamento;

- un'ozlone interessante in geriatria, grazie all'effetto disintossicante che comporta una rigenerazione globale; - miglioramento delle funzioni intellettuali e riequilibrio della vita emozionale;

- iI corpo disintossicato diventa pill sensibile aile nuove sostanze tossiche che vi penetrano 0 vi si forma no e si difende dunque meglio. Ed e allo stesso tempo maggiormente in grado di beneficiare delle sostcnze benefic he e reagisce pill in fretta ai rimedi.

Le tecniche di igiene intestinale, tuttavia, non costltulscono una panacea. Non bisogna cadere nell' eccesso e credere che esse da sole potranno risolvere tutti i problemi e guarire tutti i mali. E invece estremamente interessante integrarle a una ricerca individuale di apprendimento della salute.

La natura ci ha affidato un corpo meraviglioso, capace di autoequilibrarsi ogni istante in modo ammirevole. Quando impediamo aile sue funzioni di regolazione, di difesa e di autoguarigione di fare iI loro lavoro con un modo di vivere non naturale, appaiono dei sintomi. poi delle malattie. Poiche Ie abitudini sociali e alimentari del 20 secolo si spingono verso Ie malattie della civllto. e essenziale che ognuno impari a gestire la sua salute.

Allorqse assumendoci la responsabilita del nostro benessere e della nostra salute reagiamo, modificando la nostra alimentazione e facilitando I' eliminazione delle tossine (speclalmente con l'igiene intestinale), possiamo raddrizzare rapidamente la situazione.

-

-

/

96

97

9 Complementi

di iqiene intestinale

DIGITOPRESSIONE

La digitopressione e una tecnica ispirata 0110 medicina tradizionale deU'agopuntura. Mentre quest'ultima e una terapla essenzialmente del terreno. 10 digitopressione permette un effetto diretto sui sintomi.

Possiamo dunque agire sui colon stimolando qualche punta di agopuntura con 10 pressione dei pollici.

In coso di dlsturbi intestinali e indicato iI punto Gill. Per 10 stitichezza possono essere stimolati parecchi punti: il36E. il37E. il39E.1I4GI e i112VB. .

98

99

])1 GlTO'PUNTURA

ESERCIZIO FISICO

1161

E stata dimostrata l'importanza dell' esercizio fisico per la prevenzione delle malattie cardiovascolari e per la salute in generale. La mobilitazione dei muscoli addominali can la marcia, 10 yoga, iI nuoto ... , favorisce la rieducazione intestinale.

IDROTERAPIA

L' alternarsi dell' acqua calda e fredda possiede un' azlone stimolante sui muscoli addominali e Indlrettamente sui buon funzionamento intestinale. "I mezzi idroterapeuticl freddi: compressa fredda addominale, frizlone fresca al mattina, camminare sulla rugiada, bagni freddl ai piedl, ecc., costitulscono del buoni eccitanti del peristaltismo intestinale. Compresse calde applicate sui perinea a ora fissa passon a aiutare I'espulsione delle materie, per I grandl nevrastenlci. I soggetti plu vlgorosi possono fare, prima di mettersi aletta, un'abluzione del perinea e delle parti sessuali (semicupi) della durata di circa 5 minuti. sed uti sui bidet e can I' aiuto di un tela immerso nell' acqua ben fredda della vaschetta. Queste abluzioni prolungate risvegliano la tonicitodell'intestino e sono malta stimolanti per I' intero organismo.

Secondo Pierre Crepon: "Dlzlonario pratico di agopuntura e dl agropresslone" Ed. Retz.

100

101

DIGIUNO

MASSAGGIO ADDOMINALE

II digiuno, accompagnato da qualche lavaggio, agisce in protondlto sui colon e sulle sue pareti. La loro associazione permette una evacuazione eccellente delle tossine e dei detriti che si sono accumulati negli anni. Arnold Ehret ha constatato che durante un digiuno alcuni malati grassi eliminavano da 25 a 30 kg di detriti di cui 3 04 provenivano dal colon.

Inoltre nil digiuno ristabillsce I' ambiente intestinale acidificandolo, il che permette uno sviluppo normale dei microorganismi indispensabili che impediscono allo stesso tempo iI pullulare di certi germi nocivi come quelli della putrefazione. responsabili di ogni sorta di gonfiori e flatulenze", spiega iI Dr. Yves Vivini.

Questo massaggio effettuato giornalmente per qualche minuto, preferibilmente al mattino, respirando profondamente, facilita I'evacuazione mattutina. Si pratica seguendo il tragitto del colon: cominciare dalla fossa iliaca destra, risalire verso iI fegato, attraversare I'addome fino al fianco sinistro, poi scendere fino alia fossa iliaca sinistra.

MEDICINE DOLCI

Agopuntura, aromaterapia, omeopatia, massaggi. fitoterapia, psicoterapie dolcl. ecc.: praticati da terapeuti qualificati. questi metodi aiutano a riequilibrare l'intero organismo e agiscono, dunque, in modo favorevole sulle funzioni intestinali.

MAGN~SIO

OLiGOTERAPIA

Questo minerale preso sotto forma di cloruro di magnesio e noto per essere un purgante efficace perche non e assimilato dall' organismo. PUQ essere preso sotto forma liquida: 20 grammi di cloruro di magnesio diluiti in un litro d'acqua. II magnesio possiede anche un'azione sull'odore delle feci: 'Un altro effetto dell'assorbimento regolare e continuo del cloruro di magnesio e la deodorazione delle materie fecali. E un fenomeno che colpisce: Ie materie fecali perdono ogni odore sgradevole. Forse e solo dovuto a una modificazione della flora intestinale, ma non sono riuscito a constatare in cosa consista." Prof. Delbet.

Per iI buon funzionamento intestinale possono essere consigliati diversi oligoelementi; la prescrizione dipende dal terreno dell'individuo.

- manganese-cobalto: colitici dal temperamento piut-

tosto ansioso;

- manganese-rame: coliti sinistre;

- nickel-cobalto: coliti che fermentano con feci grasse;

- manganese-zolfo: coliti destre dovute a un'insufficien-

za epatica.

102

103

contrazioni nervose deU'intestino

santoreggia

"Gii oligoelementi possono aiutare notevolmente i colitici a condizione di utilizzarli con infinita attenzione. Nessuna altra malattia sembra richiedere tanta sensibilita nella prescrizione dei catalizzatori: Ie collti. infatti si incontrano su terreni diversi e con modalit6 molto varie." Dr. Henry Picard.

disinfettante

aglio, croutl.

noce rnoscoto. mela

diarrea

carota. mirtillo. pimpinella

dissenteria

mirtillo. pimplnella

enterite

zucca

fermentazioni intestinali

ginepro

emorroidi

zucca

vermifugo

cannella. corvl. garofano. finocchio, santoreggia.

FRUTTA, VERDURA E PlANTE

aerofagia

angelica. anice verde corvl. coriandolo. cumino. finocchio. menta.

POLLINE

prugna

Grazie a un agente antibiotico iI polline lotta centro la pullulazione microbica patogena. pericolosa per II colon. 5i oppone aile putrefazioni intestinali e riequilibra la flora batterica. 5i fa una cura di 3 0 4 settimane. iI mattino a digiuno. due cucchiai da rnnestro.

stitichezza

carota. corvl. cassia

104

105

RIFLESSOLOGIA PLANTARE

Testimonianze tie{ 'Dr. So{ei{

Questa tecnica consiste in un massaggio della pianta dei piedi. Massaggiate sui due piedi 10 zona corrispondente 01 colon con il pollice per uno 0 due rnlnutl. cominciando dol piede destro (riferirsi 01 disegno di pag. 37 ). Questo massaggio stimola iI colon per via riflessa.

5ig. B" 47 annl. Colite cronica con dolore acuto a livello del ceco. questo dalla guerra d' Algeria. AI suo rltorno In Francia viene operato per appendicite, ma iI suo stato non si modifica, inoltre, dl frequente, aile 3 del mattino e svegliato do un dolore molto vivo a livello del ceco.

Dopo una prima seduta si sente molto piu leggero, 10 spirito meno confuse. incomincia a ritrovare iI gusto degli alimentl,l'incarnato diventa piu roseo. 10 pelle del viso piu setosa e iI dolore 01 ceco e diminuito dl Intenslta. Dopo quattro sedute II dolore 01 ceco e scornporso. II viso ha cambiato completamente colore, Ie feci sono regolarl e durante 10 quarto seduta ha sentito etfetto liberatorio a livello del bronchi.

Un' altra sed uta ha consolidato questa stato dl benessere restltuendo all' organlsmo tutto II suo potenzlale Immunitario.

CI'R,.CUITO 1\l1=L'ESSO

5lg.na C., 16 onnl, venne a consultarmi per uno scolo dl umore vitreo a livello oculare e 10 comparsa dl una pelilcina suII' occhio dopo ognl doc cia 0 sfregamento. Questo fenemeno e apparso in seguito a un morbillo all'eta di 7 anni e mezzo. " suo oddorne e molto duro ed e atfetta do una stitlchezza persistente. La sua alimentazione e motto tradiziono Ie. Vive in uno state di costante stanchezza. Dopo 6 sed ute iI suo dinamismo vitale e completamente ritornato,le

106

107

feci sene regolari. non c' e piu nessun scolo di umore vitreo a livello degli occhi e piu nessuna pellicina e riapparsa sugli occhi. Ha modificato completamente iI suo sistema alimentare.

rrestimonianze dirette

Sig.ra B., 42 anni. durante 10 sua prima visita mi dice:

"Sono uno stroccto. non riesco piu a tirarmi fuori do questo stato: sene stanco, costipata, passe dei periodi in cui so no completamente orono. ho 10 gola secco. ho male ai rent. ho delle psorlosl. Ie mie articolazioni sene doloranti e soprattutto ho dei dolori terribili durante Ie rnestruoztonl". Dopo una lunga serie di otto sedute, tutti questi mali sene solo piu un cattivo rlcordo. iI suo comportamento pslchico e completamente cambiato ." AI mattino mi oJzo in piena forma: e do tanto tempo che non dormivo COS! bene. e poi ho perso alcuni chili, posso rimettere dei vestiti che non speravo piu di indossare ancora. Ho ritrovato iI mio incarnato di pesco. Ie feci sene regolari e soprattutto i miei dolori mestruali sene completamente scomparsi".

Alia mia prima irrigazione colonica ero quasi disperata perche pensavo che non avrei mai trovato un modo per "alleggerirmi" e svuotarmi. Avevo infatti I'Impressione di essere continuamente piena, di conservare tutto dentro, di essere invas~ di scorie inutili di cui ero incapace di liberarmi.

Dopo l'irrigazione colonica e stato straordinario: avevo l'impressione di rivivere. Do alloro fro una irrigazione colonico e I' altra faccio quasi giornalmente dei lavaggi intestinali.

Oggi per me tutto e cambiato: 10 mia pelle e tomato dolce e pulita, non piu foruncoli sui dorso ne sui viso. E riapparsa 10 mia enerqio. mi sento pie no di vita, 01 mattino mi alzo senza difficolte: chi I'avrebbe mal immaginatol ... Durante 10 giornata vivo allegra, felice, in piena forma. E veramente formidabile! E poi, incoraggiata dol mio benessere, ho anche cambiato alimentazione. E come un fiorire verso iI benessere, verso qualcosa di positive in me, che accetto e mantengo.

Sig. D.R" 30 onnl. molto sportive. un maratoneta, venne a consultarmi per una stitichezza cronica malgrado un' alimentazione sana e equilibrata.

Durante 10 prima seduto. evacuazione di una grandissima quonntc di materia bruno scuro. che stava a indicare un'alimentazione a base di molta came in possoto. fatto che egli mi conferm6. Dope quattro sedute I' attivlte intestinale ritoma completamente norma Ie ed egli constata che durante 10 maratona ha molta piu resistenza di prima.

Francesco

Dopo 10 mia prima irrigazione colonica ebbi una buona evacuazlone e sentii una sensazione di benessere. La mla co lite riapparve, ma sembrava piuttosto esprimere illavoro delcorpo.

sel giomi dopo. 10 secondo irrigazione colonlca scatena

108

109

uno grossa evacuazione seguita do uno sensazione di benessere.

Dopo un mese, durante iI quale a coso ogni settimana e state fatto qualche lavaggio intestinale, effettuo 10 terzo irrigazione colonica che questa volta e fonte di dolori. E seguita tuttavia do uno sensazione di benessere che. stimola iI corpo.

La quarto irrigazione colonic a dieci giorni piu tardi scatena un'evacuazione molto importante, risultato di un lavoro in profondlto.

Do allara Ie mie feci sono diventate piu regolari.

Gian Moria

If 'Ilangefo Esseno

E tutto clo che era impuro e maleodorante si allontanero do vol, come Ie impurito degli abitllavati nell'acqua si allontanano e si perdono nella corrente del fiume. In verlto vi dico, santo e I' angelo dell' acqua che purifica tutto clo che e impuro e rende in odore soave ogni coso maleodorante. Nessun uomo puc presentorsi 01 cospetto di Dlo. se I' angelo dell' acqua non 10 lascia passare.

Tutto deve essere rinnovato dall'acqua e dalla verite. poiche iI vostro corpo si bagna nel fiume della vito terrena e iI vostro spirito sl bagna nel fiume della vito eterna. Polche voi ricevete iI vostro sangue dalla nostra Madre Terra e 10 verito dol nostro Padre celeste.

Non pensate c.he sia sufficiente che I' angelo dell' acqua vi abbracci soltanto esternamente. VI oleo. in verlto ,l'impurlto Interna e di gran lunga piu grande dell'impurito esterna. E colui che purifica se stesso esternamente, ma internamente rimane impure. e simile aile tombe che fuari sono ben dipinte, ma dentro sono piene di ogni sorta di orribili impurito e sozzura. Percle. io vi dico in verlto.Josclote che I'angelo dell' acqua vi battezzl anche Internamente e che anche Internamente vol posslate dlventare purl come 10 schluma del flume che gioca nella luce del sole.

Procuratevi. dunque, uno grande zucco ramplcante aven-

110

111

te un gambo della lunghezza di un uomo; vuotate !'interno e riempitela con I' acqua del fiume che iI sole ovro riscaldato. Appendetela al ramo di un albero e inginocchiatevi sulla terra davanti all' angelo dell' acqua e attraverso I' estrernlto del gambo della zucca fate penetrare I' acqua nella parte interna del vostro corpo in modo che I' acqua possa scorrere attraverso tutti i vostri visceri. Poi riposatevL inginocchiati al suolo davanti all' angelo dell'acqua, e pregate il Dio vivente di perdonarvi tutti i vostri peccati possotl. e pregate I' angelo dell' acqua di liberare iI vostro corpo da ogni irnpurlto e da ogni malattla. Allora lasciate che I' acqua scorra fuori dal vostro corpo affinche possa portar via dall'interno Ie impurita e tutte Ie cose maleodoranti di Satana. E voi vedrete con I vostri occhi e sentirerte con il vostro odorato tutte Ie sozzure e Ie irnpurlto che contaminavano iI templo del vostro corpo, come pure tutti i peccati che dimoravano nel vostro corpo tormentandovi con ogni sorta di dolorLlo vi dico inverlto. iI battesimo con I'acqua vi libera da tutti i maiL Rinnovate iI vostro battesimo con I' acqua ogni giorno durante iI vostro dlgluno fino al giorno in cui vedrete che I' acqua che fluisce fuori dal vostro corpo e pura come la schiuma del fiume. Poi gettate il vostro corpo nell' acqua corrente del fiume e la tra Ie braccia dell' angelo dell' acqua rendete grazie al Dio vivente che vi ha liberato dai vostri peccati. E questa santo battesimo dell' angelo dell' acqua sara rinasclta In una vita nuova. Perche i vostri occhi d' ora in avanti vedranno e i vostri orecchi sentiranno. Non peccate plu. dunque, dopo iI vostro batteslmo e che gli angeli dell' aria e dell' acqua possano dimorare eternamente in voi e servirvl per sempre.

'Brevi biografie

Dr. Bertholet. Medico svizzero dell'inizio del secolo, partigiano del digiuno, sensibile all'importanza delle purghe e dei lavaggi per pulire il colon.

Max Bircher-Benner. Medico svizzero-tedesco. uno dei plonieri del crudivorismo. Creo a Zurigo una ciinica di medicina naturale che esiste ancora oggi.

Paul Carton. Medico francese dell'inizio del secolo. porto un soffio nuovo alia naturopatia. Era un igienista convinto.

Raymond Dextrelt. Naturopata francese. autore di numerose opere.

Arnold Ehret. Naturopata tedesco. partigiano della terapia del digiuno.

Dr. Ferrandlz. Medico spagnolo che pratica Ie medicine dolcl. autore di parecchie opere. Si e interessato particolarmente alia pulizla intestinale.

V. E.lrons. Naturopata americano. specialista di probleml del transito intestlnale e fervente partigiano dei lavaggl. A plu di 80 annl offre un bell'esemplo dl vltalita.

112

113

Dr. Catherine Kousmine. Di origine russa, opera in Svizzera. Cura malattie gravl partendo da una alimentazlone completa. Mette I'accento sull'igiene del colon e la tosslclto degli allmenti che dannegglano Ie paretl intestlnall.

tBib{iografia

/n francese: .

Andre Passebecq. Naturopata francese, creatore dl "Vita e Aztone" ,insegna da numerosl annll prlncipl dell'iglene vitale.

- DR EDOUARD BERTHOLET: Le retour a /0 sante et a /0 vie saine par Ie jeOne, Ed. Pierre Genillard, Lausanne, 1974.

Edmon Bordeaux-Szekely. Autore di numerosllibrl sulla salute. Creo negli Stati Uniti un centro di rivitallzzazione basandosi sui princlpi di vita degll Esseni.

- DR BIRCHER-BENNER: Pour /es ma/ades de i'estomac et de /'intestin. Ed. Victor Attinger. Neuchotel. 1957.

Ann Wigmore. Creatrice dell'lstituto Ippocrate dl Boston (Stati Uniti). Cura Ie malattie gravi con I' alimentazlone viva. II succo di grano. i lavaggl intestinall e altre tecniche naturali.

- DR PAUL CARTON: Troite de ttieaectne naturiste. Ed. Maloine.

Paris. 1931.

- JEAN-Luc DARRIGOL: Traitement naturel de /0 constipation.

Ed. Dangles, St-Jean de Braye. 1980.

- RAYMOND DEXTREIT: La constipation vaincue. Ed. Vivre en Harmonie. Paris. 1977.

- RAYMOND DEXTREIT: De 10 vesicu/e a /'Intestin. Ed. Vivre en Harmonie. Paris. 1977.

- CAMILLE DROZ: La nature - mervellieux garde-manger. Ed. a compte d'auteur.les Geneveys-Sur-Coffrane, 1976.

- ARNOLD EHRET: Sante et Guerison par Ie JeOne. Ed. Aryana.

Paris. 1937.

114

115

- DR HANISH: Principes alimentaires et oteceotes d'hyglene generale, Ed. Mozdeennes. Paris, 1959.

- ANDRE PASSEBECQ: Traltements naturels des troubles digestifs, Ed. Dangles, St-Jean de Braye, 1984.

- DR CATHERINE KOUSMINE: Soyez bien dans vostre assiette jusqu'a 80 ans et plus, Ed. Ichou. Paris, 1980.

- DR HENRY P,CARD: Utilisation therapeutique des oligoelements, Ed. Maloine, Paris, 1975.

- MiCHIO KUSHI: La sante par t' alimentation, Ed. KI, Paris, 1979

- DR SOLEIl: Apprendre a se nourrlr, Ed. Solell, Geneve, 1983.

- JEAN LEDERER: Alimentation et cancer, Ed. Malolne, Paris, 1982.

- DR SOLEll: Apprendre a se detoxiquer, Ed. Solell, Geneve, 1984.

- DR ROBERT MASSON: La Sante par /'argile, Ed. M.A. Paris, 1983.

- DR SOLEIl: Guide des regimes, Ed. Soleil, Geneve, 1987.

- LUCIEN MONOD: La pierre que Ie batisseur a rejetee ... , Les publications de I' Union pour 10 defense de I' espsce. Paris, 1946.

DR E. BORDEAUX-SzEKELY: La Vie Biogenlque, Ed. Soleil, Geneve, 1985.

- DR. YVES V,V,N,: Le jeOne et les traltements naturels.

- DR ARLETTE MOSSE: 101 reponsessurles regimes, Ed. Hachette, Paris.

In Inglese:

- NADJAN-BALABAUD: Gardez votre bonne sante, Ed. RTLHachette, Paris.

- ROBERT GREY: The colon health handbook, Rockrldge Pub, Oakland eCA), 1982.

ERIC N,GELlE: Comment defendre sont intestln ou Ie reeduquer, Ed. Andrillon, Solssons. 1980.

- BERNARD JENSEN: Tissue cleanIng through bowel management, Ed. par I'auteur, Escondido eCA), 1981.

- ERIC N,GELLE: Pouvoirs mervel/leux de t' argile, Ed. Andrlllon, Solssons, 1976.

- NORMAN W. WALKER: Colon health, O'Sullivan Woodside & Co, Phoenix (AZ), 1979.

116

117

- ANN WIGMORE: Be your own doctor, Hemisphere Press, New York, s.d.

Indice

NOTAINTRODUTIlVA pag. 7

INTRODUZIONE » 9

QUALCHE PUNTO DI VISTASULL'INTESTINO )) 13

1.SISTEMADIGERENTE )) 21

2.MALATIlEDELCOLON )) 27

Stitichezza' )) 29

Diarrea ' " .. , , ,., , .. , ,.,,, ,,, ,,. )) 30

Colite.,., " ".,.,."" .. , , .. ,."",,,., ,.,.,,,., .. ,,, ,,)) 31

Flatulenza .. ,.,." .. ,.,., .. ,., "., ..... " ",.,., ,,,.,,,,.)) 31

Appendicite ,., .. ,,,., .. ,., ,,.,,, .. , .. ,.,.,,,., ,., .. , )) 32

Parassiti intestinali .,.:".,.,,,.,.,,,,.,,.,,, ..... ,.,.,,,,.,, .;» 33

Emorroidi .. , .. , ...... ,,,., ..... , .. , .. ,.,,, ,.,.,.,,,,, .. , ,.,.)) 34

Fessure efistole anali ,., .. ,., .. "" """",.,.".,., .. ",.,)) 34

Occlusione intestinale .",,,,.,,., .. ,, .. ,.,,,,,, ... ,., ,.,,.,)) 35

Polipi .,',., ... ,"" .... ,,,.,,.,,.,,.,,.,,,, ,,,.,,,.,.,,,.,,.,., ,.,.)) 35

Diverticoli ".",." .. "., .. "." .... ,., " .. ,.",.,.,.,.,,, .. , ,.,)) 35

. Cancroalcolon ..... " .. ""." , .. ,., ..... ,., ... ".,,,., .. ,.,) 35

3. STATODEL COLON ...... ,."." .... ,."""" .. ", .. , "" .. ,.".)) 37

Colon sane .".".,.,.,." .. ,." ...... , .. , .... ,., ... , ... ,.,." ...... , .. )) 41

Cause dell'ostruzione del colon.i.c.. .. , ,,,.,. "" " .. ,.,.)) 42

Conseguenza dell'ostruzione del colon" )) 43

Stato del colon e invecchiamento ,.,'" .. ,.""." )) 45

4.ALlMENTAZIONEECOLON ." " "" ,.,.)) 47

Importanza dell'alimentazione " " " )) 47

L'alimentazione piu favorevole " ,,,,,.,,,, )) 49

Alimenti nemici del colon " .. ""." .. , )) 51

Cellulosa e trans ito intestinale ,,,,, ..;» 54

118 119

IImportanza dell'acqua net transito

intestinale '''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''',','''','''''' poq. 55

Come mangiare '"'''''''''''".,''',,''''''''''''''''''''',,'',''' » 55

L'intestino del neonate """"",,"'''''''''''''''''''',,'''''' » 56

ILVANGELOESSENICO """.""", .. ", ... """."""",pag, 111 BREVI BIOGRAFIE ''''''''''''''''''''''''''''''',.,''''''''''''''',.» 113

5, PSICOLOGIA E COLON,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 57

BIBLIOGRAFIA """"",,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,;,,,,,,,,» 115

6, INTESTINO TENUE ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 6 1

7, PULIZIA INTESTINALE CON LOYOGA "'," """""",» 63

1 , Grande pulizia ''''''''''''''',',',,''''',''''','','','''''''''''' » 63

2, Piccola pulizia "",,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,, » 71

8, PULIZIADELCOLON ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,.,,,,,,,,,,,,,,,,» 73

Posizione adeguata al momento dell'evacuazione

fecale .", "" "''''''''''''''', ,, ,,', .. ,,» 73

Lassativi e loro effetti ",,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 74

Purghe e loro uso ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,.,,,,,,,,,,,,,» 7 5

Doccia retale ",.""'''''''''''',.,',.,''''', .... , .... ,,',.,,,.,,',,» 76

Lavaggi (materiale, rnetodo. frequenza) """"",,» 77

Irrigazione colonica (efficacia, frequenza,

preparazione) """""",,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 89

9, COMPLEMENTI DELL'IGIENE INTESTINALE """"",,» 99

Digitopressione """",,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 99

Eserciziofisico '"'''''''''''''''''' ,,"",",""',,',"'" ",,,,,,,,,» 101 Idroterapia ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 1 0 1

Digiuno ",,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 1 02

Magnesio ,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 1 02 Massaggio addominale """''''''''''','',',,'',','''''''''' » 1 03 Medicine dolci ''''''''''''''''',,'''''''''''''''',''',''','''''''''' » 1 03 Oligoterapia "'"'''''''''''''''''' ,,"'''''''''''','','' ,.,"'''''''' » 1 03 Frutta, verduraepiante "'" """"",,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 104

Polline ,,,,,,,,,,,,,,,,,.,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 1 05

Riflessologia plantare ".,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 1 06

'TESTIMONIANZE """"",,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,» 1 07

120 121

Della stessa collana

u

- M. FRISARI, Sani con rastrologia medica e la macrobiotica

- M. FRISARI, La salute e gli astri

- M. FRISARI, RAM V ALM1, Geobiologia

- L. BAJARDI, Guida aI/a medicina alternativa

- G. LIE-SOU, La vera agopuntura cinese

- S. HANNHEMANN, Omeopatia

- DR SOLEIL, Alimentazione viva

- DR SOLEIL, Disintossicarsi

- DR SOLEIL, Guarire

- C.T. SCHALLER, Ridere e salute

- S. DE GREGORIO, Le terapie naturali

- S. DE GREGORIO, Guida al parto naturale

- S. DE GREGORIO, Diete dimagranti, diete ingrassanti

- S. DE GREGORIO, Zucchero, caffe, tobacco, alcool

- S. DE GREGORIO, Digiuno e salute

- S. DE GREGORIO, Dieci regole per vivere sani

senza medicine

- S. DE GREGORIO, Dimmi cia che mangi e ti dira chi sei

S. DE GREGORIO, Sesso senza segrefi

- A. ROSCIANO, Biorisonanza, medicina del futuro

- A. BALDASSARRE, Guida aI/a reflessologia faoisfa

- R. V ALMl, Migliora la tua vita ...

- S.MAGNANO, Mostrami gli occhi ... (manuale di

iridologia psicologica)

L'altra scienza

Un discepolo chiese 01 suo maestro chi fosse un uomo saggio - pare che gli abbia risposto: "e qualcuno iI cui intestino crasso funziona molto bene".

Questa frase dice molto sull'importanza del buon funzionamento del nostro lntesflno.

Eliminare bene e importante perche 10 maggior parte delle malattie nascono in un lntesflno ingombro.1 rifiuti che vi ristagnano sana all'origine delle pili diverse affezioni e avvelenano a poco a poco I'intero organismo.

I risultati dell'igiene intestinale sana rapidi e molteplici: sensazione di benessere e di leggerezza, regolazione del peso, stimolazione delle facolta intelieHuali, miglioramento degli stati infiammatori, ringiovanimento tramite I'eliminazione delle tossine, ecc.

L.9.900 (Iva inc1usa)

ISBN 88-85220-29-0

I I III

9 788885 220294