Sei sulla pagina 1di 3

AGRIMENSURA

Lagrimensura quella parte della topografia che si occupa del rilevamento, della
rappresentazione cartografica e della determinazione della superficie agraria dei terreni: la
disciplina comprende anche la divisione delle aree, lo spostamento e la rettifica dei confini.
Per superficie agraria sintende la proiezione della superficie fisica del terreno sul piano
orizzontale topografico di riferimento.
Le unit di misura della superficie agraria di un terreno sono:
- centiara (ca ! " mq
- ara (a ! "## mq
- ettaro (ha ! "#.### mq
- giornata piemontese ! $%"# mq
& sottomultipli della g.p. sono le tavole (" t ! $%" mq.
MISURA DELLE AREE
& metodi di misura delle aree sono i seguenti:
"- METODI NUMERICI: sono i pi' precisi in quanto utilizzano le misure del terreno
ricavate dal rilevo diretto dello stesso. (uesti metodi sono affetti dagli errori di misura.
)- METODI GRAFICI: la superficie del terreno viene misurata sulla rappresentazione
grafica dello stesso. *ono affetti da errori di misura e di graficismo.
$- METODI GRAFO-NUMERICI mediante calcoli effettuati con misure ricavate dalla
rappresentazione grafica del terreno
+- METODI MECCANICI: la superficie del terreni viene misurata con determinate
apparecchiature: reticole, planimetri,,
-- METODI DIGITALI: si utilizzano specifici comandi di un soft.are grafico per calcolare
la superficie di un terreno di cui si ha a disposizione una rappresentazione digitale.
1- METODI NUMERICI
- /rea triangolo rettangolo

* ! 0 a
.
1 * ! 0 c
)
sen)2 * ! 0 a
)
ctg2 * ! 0 a3(c
)
-a
)

- /rea triangolo qualunque
* ! 0 c hc * ! 0 a 1 sen4 * ! 35p(p-a(p-1(p-c6 * ! 0 a
)
(sen7sen48sen2
- /rea parallelogramma
* ! /9 hd * ! /9 :/ sen2
- /rea trapezio
* ! 0 (1ma;<1minh * ! 0 (1ma;<1min:asen2
- /rea quadrilatero
Larea del quadrilatero si determina scomponendo la figura in due triangoli secondo la
diagonale o in $ triangoli rettangoli e un rettangolo.
&noltre possono essere applicati i seguenti metodi:
per mezzo delle diagonali : * ! 0 /= 9: sen>
per camminamento : si applica quando di un quadrilatero sono noti tutti i lati meno
uno e gli angoli compresi tra i lati noti
* ! 5a 1 sen7 < 1 c sen4 - a c sen(7<4

=onsiste nella somma di tutte le com1inazioni di prodotti tra i lati noti per il seno
della somma degli angoli compresi tra i lati. *e il numero degli angoli dispari il
segno del prodotto positivo, al contrario negativo.
per mezzo delle coordinate cartesiane (metodo di GAUSS: devono essere note
tutte le coordinate di tutti i vertici
* ! 0 ?@A (;A-" < ;A<"

*i fissa come senso di percorrenza antiorario. & termini della formula possono
comparire sia col segno positivo sia con quello negativo.
- /rea poligono
PuB essere calcolato:
per camminamento , quando nel poligono sono noti + lati e tutti gli angoli compresi
tra i lati noti (vale la formula enunciata per i quadrilateri.
metodo di Causs : occorre conoscere tutte le coordinate dei vertici del poligono
2- METODI GRAFICI
DE/*FGEH/I&GJK &J LJ DE&/JCGLG K(L&M/LKJDK
K possi1ile trasformare una figura poligonale in un triangolo avente
la medesima are con una semplice costruzione grafica.
*e la figura esagonale occorre trasformarla prima in una figura
pentagonale e quindi in un triangolo.
&JDKCE/I&GJK CE/F&=/
*e si deve calcolare graficamente la superficie di una figura complessa o mistilinea si puB
utilizzare il metodo dellintegrazione grafica che consiste nella trasformazione della stessa in
un rettangolo equivalente.
Ksistono ) casi di integrazione grafica:
&N =/*G il lato /9 appoggia sullasse delle ascisse
&&N =/*G il lato /9 non appoggia sullasse ;
3- METODI GRAFO-NUMERICI
HKDG:G :& *&HP*GJ
*i deve dividere la figura mistilinea in un numero pari di strisce aventi la medesima larghezza.
&l calcolo viene eseguito per coppie di strisce misurando graficamente le ordinate della figura.
* ! d8$ 5@o < @n < +?@A-" < )?@A<"6
*impson importante perchO sfrutta una propriet geometrica per il calcolo del settore
para1olico che asserisce che la sua superficie uguale ai )8$ del parallelogramma inserito. *e
la figura appoggia sullasse ; le ordinate del primo e ultimo punto sono nulle.
Per cui la formula diventa:
* ! d5+8$ ?@A-" < )8$ ?@A<"6
4- METODI MECCANICI
*ono ormai metodi parzialmente superati in quanto il disegno tecnico gi digitale.
Possono essere eventualmente utilizzati per calcoli speditivi.
HKDG:G :KLL/ EKD&=GL/ (reticola di BAMBERG
=onsiste essenzialmente in un foglio trasparente di carta millimetrata che viene sovrapposto
allappezzamento di cui si deve misurare larea. =ontando il numero di quadratini compresi nel
perimetro e moltiplicando il numero degli stessi per la relativa superficie si ottiene quella
totale.
PL/J&HKDEG :& /H*LKE
K uno strumento da tavolo che permette il calcolo meccanico di una superficie.
"N F/*K: si mette il calcatoio nel centro della figura, lasta segnatrice deve formare un
angolo di P#N con lasse passante per il centro della rotella e il polo (questa
operazione necessaria perchO la posizione pi' sfavorevole per il planimetro.
)N F/*K: si porta il calcatoio sul punto della figura che viene marcato, si azzera la rotellaQ
si perimetra con il calcatoio tutto il contorno sino a ritornare al punto di
partenza. Derminata loperazione di esegue la lettura al contagiri e sulla rotella.
La lettura espressa in migliaia ed del tipo l" ! $+)-
La prima cifra il numero di giri completiQ le altre due cifre si leggono sulla
rotella integrante, mentre lultima si legge sul nonio.
Kffettuata la lettura si moltiplica la stessa per una costante che dipende dalla
scala del disegno.
Ksistono anche i PL/J&HKDE& :&C&D/L& che settati opportunamente danno il valore dellarea
digitale.
5- METODI DIGITALI
*e la rappresentazione dellappezzamento digitale, perimetrando il contorno con una polilinea
si puB con la funzione RProprietS avere evidenziato il valore della superficie chiusa.