Sei sulla pagina 1di 2

TRUCCHI E CONSIGLI

PAROLE UTILI
FISSATIVO: prodotto a base di resine viniliche che rende omogenea lassorbenza del muro; fissa al supporto la pittura precedentemente stesa e migliora laderenza e laspetto della pittura finale. IDROPITTURA: prodotto specifico per pareti e soffitti, disponibile in moltissime tonalit ed in alcune versioni: traspirante (adatta a bagni e cucine), lavabile, semilavabile, ecc. Laspetto finale pu essere opaco, satinato, vellutato ecc. SMALTO ALLACQUA: si diluisce con acqua ed quasi del tutto inodore; pu essere usato sui metalli ferrosi (la ghisa dei termosifoni, ad esempio) solo se la superficie viene preventivamente trattata con antiruggine; aderisce con tenacia su supporti difficili (termosifoni in alluminio).

PITTURA
COME DIPINGERE PARETI E SOFFITTI

PER PROTEGGERE I MOBILI dalla polvere e dalle sgocciolature, opportuno riunirli al centro della stanza e ricoprirli con un telo, mentre il pavimento pu essere protetto con giornali o teli di plastica.

PER NON SPORCARE I CONTORNI di porte, finestre e serramenti consigliabile utlizzare il nastro adesivo di carta, un prodotto usa e getta che permette di seguire con un notevole grado di precisione anche contorni curvi o comunque articolati.

SMALTO SINTETICO: prodotto verniciante di finitura che si diluisce di solito con acquaragia; emana un odore caratteristico e penetrante.

GLI ATTREZZI

470/4

PRENDI LE SCHEDE BRICOFARE SULLA PITTURA


QUANDO SI VERNICIA, E OPPORTUNO AREARE IL LOCALE per favorire lessicazione del prodotto. In caso di pareti e soffitto nuovi e sani, si consiglia pittura traspirante, lavabile o superlavabile, non ha odore, non ingiallisce nel tempo, secca in trenta minuti e gli attrezzi vengono puliti con acqua. Se il supporto presenta macchie ed aloni, si dovr utilizzare la pittura specifica secondo i casi (antiumidit, antismog, antimacchia) o unidropittura traspirante. In caso di fessure e crepe, infine, si utilizzer la pittura acrilica, che copre le micro fessure e asciuga in 20 minuti.
1. COME PREPARARE LE SUPERFICI 2. COME APPLICARE SMALTI, PITTURE E VERNICI SUL LEGNO 3. COME DIPINGERE SUPERFICI METALLICHE 4. COME DIPINGERE PARETI E SOFFITTI 5.COME CONOSCERE SILICONI, SIGILLANTI E COLLE 6. COME PREPARARE LE SUPERFICI DI LEGNO

BRICOFARE
UN AIUTO TECNICO A CHI FA DA S

LA SCELTA DEL TIPO E DELLA DIMENSIONE DEL PENNELLO (o del rullo) determinante per ottenere i migliori risultati: esistono ad esempio pennelli specifici per smalti allacqua, per smalto sintetico, ecc.

TEMPERA O IDROPITTURA?
Le tempere sono adatte solo per interni, sono la versione pi economica, tende a sfarinare nel tempo, per questo occorre utilizzare un buon fissativo prima della pittura finale. Le idropitture hanno una formulazione pi complessa, possono essere per interno o esterno, ed essere traspirante ideale per bagni e cucine, lavabile, extra lavabile. Sono pi costose della tempera ma hanno una resa significativa e un ottimo risultato estetico. Se la parete tappezzata , va rimosso il supporto con uno stacca parati che attraverso il getto di vapore riesce a sciogliere la colla, oppure con speciali prodotti da stendere sulla carta con una pennellessa.

PARETI E SOFFITTI

IL LAVORO DI TINTEGGIATURA DEVE INIZIARE profilando le pareti in corrispondenza del soffitto, degli angoli, degli stipiti e degli zoccoli con un pennello piatto piccolo; anche le zone in cui stato applicato dello stucco da muri ( base gesso e quindi molto assorbente) vanno pitturate prima di iniziare la parete, in modo da ricevere pi mani.

QUANDO IL MURO E GIA VERNICIATO bisogner individuare con una spugna bagnata se la vecchia pittura sia Tempera o Idropittura. Se si gonfia e si dissolve tempera, va rimossa completamente con una spatola, quindi stuccare e isolare con un fissativo. Se la vecchia pittura non si rigonfia con la spugna bagnata si tratta di Idropittura, quindi basta carteggiare eventuali rilievi, stuccare buchi di eventuali chiodi, spolverare e applicare la pittura.

INIZIA LA TINTEGGIATURA VERA E PROPRIA, cominciando dal soffitto per poi procedere verso le pareti, in modo da evitare che gocce di pittura cadano su superfici gi trattate. Utilizzare una pennellessa, che va immersa soltanto fino a met delle setole e scolata sul bordo del barattolo, per togliere la pittura eccessiva, lavorando su riquadri di circa mezzo metro quadrato per volta e pennellando prima in senso orizzontale e poi verticale.

VERNICIARE A TAMPONE
IN ALTERNATIVA AI SOLITI PENNELLI SI POSSONO UTILIZZARE degli speciali tamponi in mohair, che non producono colature e lasciano una traccia uniforme e ben definita. Questo sistema, che elimina la necessit di mascherature protettive, prevede una vaschetta nella quale si versa il prodotto verniciante ed un rullo erogatore, sul quale si passa il tampone per caricarlo di vernice. Le spazzole sono disponibili in tre misure diverse e quella pi grande dotata di un attacco snodato a bicchiere nel quale inserire una pertica telescopica per imbiancare i soffitti senza utilizzare la scala.

PER DIPINGERE IL SOFFITTO INIZIARE SEMPRE dagli angoli per poi procedere verso il centro e dare lultima mano nella direzione della fonte di luce per evitare striature. Nel dipingere le pareti, partire sempre dalla fonte di luce e muoversi verso la parete opposta , passando lultima mano in direzione della fonte della luce. E molto importante dare il tempo alla pittura per asciugare tra una mano e laltra.