Sei sulla pagina 1di 15

La prima apparizione Ritorniamo al 4 giugno 1947, data importantissima per te. Intanto, eri in vacanza?

Questo non lo ricordo, mi pare che la scuola finisse a fine maggio. Che giorno era della settimana? Mercoled, vigilia della festa del Corpus Domini. Cosa facevi quel giorno? Avevamo portato, come sempre, le mucche al pascolo. Era anche mia intenzione raccogliere fiori per la processione del Corpus Domini. o ero la pi! piccola di un gruppetto di ragazzini, che avevano da uno a tre anni pi! di me. uanti eravate? Dovevamo essere in cin"ue. Due #am#ine e tre #am#ini. Ricordi i loro nomi ? Corrispondono ad Angelo Accoliti, che aveva $$ anni. % andato ad a#itare a &oghera, ora ' deceduto. (uigi (eggi, di $$ o $) anni, vive a &oghera. (uisa Celasco, di $) anni, ' coniugata ed a#ita "ui a Casanova. *iovanni &olpini, $+ anni, mio parente alla lunga, che si ' trasferito anche lui a &oghera. Con Angelo e *iovanni ho sempre avuto un #uon rapporto, erano i pi! legati a me. *iovanni viene spesso al ,occo. (uisa invece si ' ritrovata con gli avversari del ,occo e ha fatto da controaltare. uanto distava il luogo di pascolo? Circa "uaranta minuti di cammino, con le mucche. !uoi evocare esattamente l"accaduto? -rima di tutto voglio dire che il luogo era stato scelto da noi perch. c/erano tre pini. Era un luogo o##ligato, dal momento che c/erano pochissime piante all/intorno, poich. il terreno serviva da pascolo. Cespugli ce n/erano, ma piante poche. -otevamo disporre solo di tre o "uattro posti per stare all/om#ra. Alle "uattro del pomeriggio noi stavamo facendo un gioco che consisteva nell/intrecciare fiori, come piccole ghirlande, e a chi riusciva meglio vinceva la giornata, aveva cio. il diritto di organizzare i giochi, i tempi e cos via. Eravamo seduti a cerchio, ognuno guardava il suo mazzetto di fiori, "uando all/improvviso mi sono sentita prendere in #raccio e #aciare sui capelli. 0on vedevo la persona che mi prendeva in #raccio, perch. stava dietro di me. 1entivo solo un corpo dietro a me, che mi teneva sollevata. n un primo tempo ho pensato a mia madre, ma il corpo era alto e snello, non poteva essere lei. 2o pensato a mia zia, che era alta e snella, e il gesto non mi sorprendeva pi!, perch. ogni tanto venivano a vedere cosa facevamo. 2o girato la testa per guardare mia zia ed invece mi sono trovata dinanzi il volto di una donna #ellissima. Mi distanziai per vederlo meglio3 era proprio il viso di una donna sconosciuta e di una #ellezza mai vista. 0on avevo mai neanche immaginato una #ellezza e dolcezza simile. #ai provato paura? 0on mi ha spaventato, perch. le cose #elle non mettono paura, ma dentro di me, e non so se anche fuori di me, ci fu un grido di meraviglia. l suo corpo era flessuoso e caldo, le sue #raccia mi sorreggevano teneramente, i miei occhi erano attoniti per lo stupore. $ngela, in che modo ti reggeva questa donna? 4enendomi da sotto le ascelle. uindi con le due mani. Mi ha sollevato con le due mani, poi mi ha girato verso di s. e tenuto in #raccio alla maniera solita in cui una mamma tiene un #am#ino, facendomi passare il suo #raccio sotto le natiche. %i ha chiamato per nome, prima di sollevarti? Questa prima volta no, ma lo ha fatto in altre occasioni. &"aspetto della 'adonna

Che et( si poteva dare a questa figura femminile? Era freschissima e #ellissima, per5 nella pienezza della maturit6 femminile, fra i trenta e i "uarant/anni. 0on era una ragazzina, ma una donna. Con tutte le forme femminili #en evidenziate. )on una tavola. 0o. (e sue forme le ho viste e sentite ed erano messe in risalto dal vestito. 4ant/' vero che "uando ne a##iamo realizzato l/immagine, a##iamo dovuto rinunciare a "uesto aspetto, perch. allora sem#rava sconveniente, dovendola collocare sopra un altare7 *ccupiamoci anche di cose secondarie, ma che + ,ello sapere- com"era vestita? Di una tunica rosa, per5 a##astanza aderente al corpo. 0e risultava una #ella immagine di maternit6. Aveva un manto azzurro sulle spalle, molto piccolo, "uasi una sciarpa, e raccolto all/indietro. l copricapo era #ianco, di forma triangolare, la cui punta corrispondeva alla fronte mentre gli altri due lem#i cadevano sulle spalle, una specie di costume sim#olico. (e tinte erano delicate, appena accennate. .asce ai fianchi, ne aveva? 0o, niente. !ortava addosso oggetti religiosi? 0eanche. Qualche volta la Madonna apparve con il rosario sul #raccio destro, ma normalmente non l/aveva. &a sua statura? 1uperiore alla normale. &"incarnato del viso? (/incarnato era europeo, pi! o meno come il nostro, non #runo. *li occhi erano scuri, come i capelli, che appena s/intravedevano. Aveva occhi grandi e luminosi. l naso era sottile e diritto, molto #ello. (a #occa piuttosto sottile, non carnosa. l volto molto ovale, le mani piccole ed affusolate. &a voce era ,ella? 8na voce molto calda. &a 'adonna era avvolta da un alone di luce? 0o, ma altre volte s, soprattutto il + otto#re $9+:. 8na luce, per5, senza colore, che emanava dal suo volto e la irradiava tutta. /edevi qualcosa sullo sfondo della sua persona? &edevo (ei e #asta. &e sue prime parole %i ha detto qualcosa, nel momento in cui ti reggeva in ,raccio? 0on parole, si ' trattato di una comunicazione interna. Mi ha parlato "uando mi ha rimesso a terra. Immagino che la percezione del tempo sfugga in questo tipo di relazione- si + potuto ricostruire per quanto tempo ti ha tenuto in ,raccio? 0o. uindi ti ha deposto. 0d ha continuato a guardarti? 1, mi guardava e mi ha parlato. %u eri sempre serena, non avvertivi alcun senso di paura? 0essuna paura. Cosa ti ha detto? (e prime parole sono state "ueste3 1ono venuta per insegnarvi la via della felicit6 sulla terra. -oi mi ha detto3 1ta/ #uona, prega, e io sar5 la salvezza del tuo paese. &1 + finita la comunicazione ver,ale? 1. Come si deve intendere la parola 2paese3?

-er me fu chiaro che la Madonna intendeva l/ talia. Cos"+ avvenuto, poi- hai continuato a vederla? % sparita. %u non hai visto pi4 nulla? 0o. %i sei ritrovata dinanzi i tuoi coetanei? 0on c/era pi! nessuno. ragazzi avendomi visto sollevata da terra, si sono spaventati e sono scappati a un centinaio di metri di distanza. uesto perch5 tu eri sollevata da terra e loro non vedevano chi ti reggesse? nfatti. 1i sono spaventati e la prima reazione ' stata "uella di allontanarsi. -oi, dal momento che eravamo distanti da casa, si sono fatti coraggio, sono tornati indietro ed hanno cominciato a prendermi per le gam#e e i vestiti per tirarmi gi!. 0on riuscendoci, sono corsi in paese a chiamare aiuto, dicendo a tutti che Angela ' morta in aria. Reazioni immediate 2'orta in aria3- un"espressione che solo dei ,am,ini potevano coniare6 Cos hanno raccontato. Ma in paese nessuno fece loro caso. miei genitori erano fuori, nella nostra campagna, che dista "uattro chilometri, e non potevano essere raggiunti, altrimenti mia mamma, che ' un po/ apprensiva, sare##e ritornata su#ito. 1iccome le persone che i miei compagni hanno trovato in paese non davano peso alle loro parole, sono tornati su dov/ero rimasta io. Mi hanno visto tran"uilla e mi hanno chiesto cosa mi fosse accaduto. 2o raccontato l/apparizione e loro ne hanno dedotto che non ero morta ma ero diventata matta7 n "uel momento ho capito che fra me e loro c/era di mezzo un/esperienza che non erano in grado di afferrare3 io capivo loro ma loro non capivano me. Questo ha segnato una mutazione radicale nella mia esistenza. 2o capito che non appartenevo pi! a "uel mondo. 7opo, siete ritornati a casa insieme? 1, e loro hanno diffuso ancor meglio la notizia, pur senza essere presi sul serio. %i sei resa conto di quanto tempo fosse trascorso? 0oi ritornavamo di solito alle otto di sera, perch. le mucche non rientravano dal pascolo prima di "uell/ora. Quando sono tutte disperse, se non ' il momento di mungerle non riesci a radunarle. ,isognava aspettare il loro orario. Dev/essere andata cos anche "uella volta. 8na volta in paese, hai raggiunto casa tua? 1, ma senza dire niente a mia madre ; che peraltro era gi6 stata informata ; perch. temevo di ricavarne la stessa impressione, comun"ue dolorosa, di non essere capita, com/era avvenuto con i miei amici. Questo ' durato un giorno o due. (a mamma per5, vedendomi strana, mi ha interrogato, e allora ho riferito "uello che mi era accaduto. Era la Madonna? )ei primi resoconti fatti alla mamma, hai detto di aver visto la 'adonna oppure una donna tutta speciale? (e ho detto che era la Madonna. 'a quando esattamente hai avuto la percezione che si trattasse della 'adre di 9es4- ad apparizione finita, oppure ripensandoci? Dentro l/apparizione, e prima che (ei mi parlasse, perch. la comunicazione ; non so dire a "uale livello ; ' stata complessiva. Cosa intendi dire? 0on si possono descrivere sensazioni come "uelle. <u un/esperienza totale, che mi prese la mente, lo spirito, ma anche il corpo con tutti i suoi sensi3 potevo toccare la Madre di *es!. Comprendevo che il volto di "uesta donna, che mi teneva in #raccio, era il volto della pienezza umana, il mio volto, il volto di ogni essere umano. Era il fine della vita umana, era tutte le

possi#ilit6 umane, ci5 che dava significato ad ogni esistenza umana, ed era la gioia del Creatore. Con molta approssimazione, posso dire che ho contemplato l/universale, attraverso gli occhi della Madonna ho visto tutta l/umanit6. &edevo gli uomini di oggi e "uelli del passato. nsomma, tutta la storia dell/umanit6. Ma c/era solo il #ene, non il male3 forse il 1ignore ha voluto evitarmi "uesto peso. -oi ho visto che la realt6 personale di "uesto volto, che io riconoscevo cos precisamente ed infinitamente, era "uella di Maria la Madre di *es!. E "uesta comunicazione avanzava in tutte le direzioni. l volto di Maria mi comunicava i suoi processi, come (ei ha fatto a diventare e cosa voleva dire essere Madre di *es!. Questa comunicazione ' molto difficile a tradursi in linguaggio3 ' come se io avessi visto le sue ansie, le sue paure, i suoi desideri mentre (ei li viveva. 0on era un racconto, ma un dono esperienziale. :tai dicendo cose grosse, tenuto conto che eri una ,am,ina di sette anni... <in dalla prima apparizione, nello stesso istante, ho capito il perch. di tante cose e il perch. viviamo. 1olo che allora ero piccola e non sapevo come esprimermi= ora lo posso fare, anche se ' difficile spiegare tutto. Dopo l/apparizione, tutto della Madonna si scolpiva nella mia mente3 le sue parole, i suoi lineamenti, e pian piano ricordavo, afferravo e trattenevo anche le grandi cose che mi rivelava spiritualmente. >itengo che "uesta esperienza a##ia maturato la mia psiche per il resto della mia vita. 4ant/' vero che, oggi, a ?@ anni, "uando devo parlare di Maria o di Dio, mi riferisco a "uel momento. 0on alla riflessione di adesso, ma a "uel momento. l mio punto di riferimento ' sempre "uello. 0e ho anche la prova nel fatto che dopo l/apparizione i miei amici non mi capivano pi!, ritenevano che fossi pazza, mentre io riuscivo a capirli. 1ul piano dei rapporti, dei giochi, dell/entusiasmo, io non ho perso la mia infanzia, ma sul piano della comprensione dello scopo della vita, dell/idea di Dio e di Maria, ' da allora che ' avvenuto in me un cam#iamento. Intendi dire, $ngela, che hai capito tutto in quel momento? % stato cos. 4utte le altre apparizioni posso considerarle un corollario della prima, come se la Madonna fosse venuta per tenermi compagnia, cio' per mantenere aperta la comunicazione, perch. io crescessi, perch. trovassi anche gli strumenti per comunicare agli altri "uello che (ei mi aveva detto. >i#adisco che tutto "uello che dico, per "uanto riguarda Maria e la vita dell/uomo in riferimento a Dio, fa capo sempre alla prima apparizione. uando ti ha deposto a terra e ti ha parlato, avevi gi( compreso nettamente che quella persona era la /ergine? 4i dir5 di pi!3 e##i la chiara sensazione che le primissime parole fossero la sintesi di tutta la comunicazione che intendeva darmi, e "uelle che seguirono servissero per mettermi dentro uno status. &e parole che si riferiscono al portare la felicit( sulla terra? Questa era la sintesi del messaggio. )on + avvenuto, come in altre apparizioni, che la scoperta + stata progressiva? C/' stata gradualit6 dentro l/esperienza mistica, ma sin dall/inizio ho visto Maria non solo come persona ma come umanit6 realizzata. /orrei rimarcare- hai mai du,itato che la figura della visione fosse la 'adonna? 0o, proprio mai, anche se il mio conoscere si ' realizzato come per se"uenze. Dapprima io mi sono resa conto della sua fisicit6, di una persona che mi prende in #raccio e sento il suo corpo dietro la mia schiena, poi io giro la testa per vederla ; anche (ei mi ha girato, ma prima l/ho fatto io ; e c/' l/incontro con un volto #ellissimo e dolcissimo, per5 umano, "uindi il riconoscimento che "uesto volto ' il volto dell/umanit6 realizzata, il mio volto e "uello di ogni uomo, almeno come possi#ilit6. l motivo per cui eravamo al mondo era diventare "uella persona che io stavo vedendo. 1ino a "uesto momento non sapevo che fosse Maria, ma che era la pienezza di ogni uomo, che io chiamo umanit6 realizzata, esattamente il mio fine e "uello dell/umanit6. Da ultimo, la consapevolezza che "uel volto era "uello di Maria, madre di Cristo, che ' la prima dell/umanit6 realizzata. 7i questo avremo modo di parlare ancora. '"interessa, e scusa se insisto, proprio un particolare importante- su,ito tu hai ritenuto e creduto che fosse la 'adre di 9es4? 1, appunto per il tipo di comunicazione che c/' stata, che ha avuto come tre passaggi. l primo passaggio3 che "uesta donna era l/umanit6 realizzata. l secondo3 che era la Madre di Cristo. l terzo3 come ha fatto a diventare Madre di Cristo. Ad un certo momento, prima che mi mettesse a terra e cominciasse il dialogo ver#ale, mi sono sentita pervadere da grande forza e luce, non vedevo pi! (ei e non sentivo pi! me stessa. Cessato "uesto stato sono ritornata a vedere (ei. Questo ' accaduto altre volte e di "uesta luceAforza che m/investiva ' rimasta poi traccia nelle fotografie. )e ho visto alcune e so che non si + trovata spiegazione al fenomeno$9. $ questo proposito- quando ha cominciato il fotografo a seguire i fatti che ti riguardano?

0el novem#re $9+:. Dapprima il fotografo <agnola padre, che proveniva da ,o##io, poi il figlio Carlo, che in seguito si sta#il a &arzi. Che fosse la 'adre di Cristo, l"ha detto &ei o + quello che tu hai capito? % "uello che io ho capito. 4ante volte, in seguito, ha detto che era la Madre di *es!, ma non "uella prima volta. Mons. ,otti, a nome del &escovo, mi fece chiedere all/apparizione chi era. Credo di aver messo per iscritto tale richiesta e di averla letta prima della visione del + fe##raio $9+B. n "uell/occasione la Madonna mi disse3 Di/ ai preti che io sono Maria, la mamma di *es!, ed io ritenni che "uesta fosse la risposta alla domanda che avevamo fatto. uello che hai detto, specie a riguardo di questa 2comunicazione totale3 di 'aria, mi fa ricordare le parole di $lphonse de Ratis,onne, di famiglia e,rea e piuttosto ostile verso il cristianesimo, allorch5 entrato casualmente in :ant"$ndrea delle .ratte, a Roma, il ;< gennaio 1=4;, ne usc1 cattolico- 2)on mi ha parlato, ma io ho capito tutto63, disse riferendosi alla visione della :anta /ergine che aveva appena avuto. Primi accertamenti &a 'adonna ti ha dato appuntamento per altri incontri? Mi ha detto3 l "uattro del prossimo mese, vieni "ui alla stessa ora. % stata la conclusione del suo primo collo"uio. (/esperienza ' cominciata con la comunicazione interiore, di cui ho parlato, e si ' conclusa con "uesto invito. Il periodo che va dalla prima apparizione al 4 luglio successivo, immagino sia stato alquanto movimentato e non privo di pro,lemi. % stato tutto molto velocizzato. Mia madre, dopo che mi ha visto strana e dopo il mio racconto, mi ha fatto parlare con il parroco. Alle sue domande ho risposto3 2o visto la Madonna. E lui3 0on ci credo7. >eplico3 1e non ci crede, l/ho vista lo stesso7. -oi la mamma mi ha portato dal medico, che a sua volta mi ha interrogato. Ero molto restia a parlare, ma gli ho detto3 Mia madre dice che sono strana, ma io non lo sono, ho solo avuto una certa esperienza. :cusa se t"interrompo, ma preferirei che tu usassi le parole che erano sulla tua ,occa a quell"epoca, quando eri una ,am,ina. Con il tempo il linguaggio si ' modificato, ma la sostanza ' la stessa. Dopo il mio racconto, lui ha detto che non ci capiva niente ma che eventualmente mia mamma poteva portarmi al neuro di &oghera, perch. l avre##e trovato dei professori adatti per "ueste cose. E mia madre mi ci ha portato. 7opo quanti giorni? Dopo cin"ue o sei giorni. Da chi mi a##ia fatto vedere e come siano andate le cose non lo so. >icordo soltanto che si sono presi cura di me un certo dottor ,ar#ieri, e don Mongiardini, che era sacerdote e medico. Mi hanno portato in casa di "uest/ultimo e poi mi hanno messo dalle 1uore 1acramentine, a &oghera, che erano di clausura)@. 7irettamente, senza farti ritornare a casa? 2anno chiesto a mia madre di tenermi in osservazione "uel giorno stesso. Mi hanno trattenuto forse otto o dieci giorni, non ricordo pi! esattamente il tempo. l prete e il medico mi controllavano, le suore mi controllavano... ' stato il periodo pi! #rutto della mia vita, perch. non avevo mai visto una suora e non ero mai stata lontano dalla famiglia. (e suore poi erano velate, e non capivo cosa c/era sotto il velo. )on mi risulta che avessero il viso velato. Questo ' il mio ricordo. 1o che in "uel periodo erano ospitate suore il cui convento era stato distrutto dalla guerra. -ro#a#ilmente "ueste erano velate, ma io non potevo distinguere una Congregazione dall/altra. 0on ne comprendevo il perch., cos mi sono immaginata che sotto il velo dovevano nascondere "ualche mostruosit6. Avrei voluto scoprire loro il viso, ma non ne avevo il coraggio. Allora alzavo loro le gonne, per vedere se avevano almeno le gam#e. Ed esse si lamentavano3 Ci tira su le gonne7 % indemoniata7. % stato un periodo molto #rutto, che mi ha angosciato. ( ' venuto poi il &escovo. Lincontro con il vescovo

7unque, hanno interessato anche il /escovo? 1. Quando venne il &escovo, chiamato da don Mongiardini e dall/altro medico, i "uali avevano constatato che ero una #am#ina con normali reazioni, mi ha detto3 (e suore mi riferiscono che tu sei molto #iricchina, che vai sempre a tirargli su le sottane. 0on sta #ene. -erch. lo faiC. o gli ho esposto i timori di cui ho detto prima. A "uesto punto si ' messo a ridere, a non finire. Era intelligente, aveva capito cos/era passato nella mia mente di #am#ina. Chi era il /escovo di %ortona? Mons. Egisto Melchiori. A lui le suore hanno fatto un resoconto di com/ero, e che ero terrorizzata perch. andavano a pregare di notte. -er me che ero una #am#ina, alzarmi presto e stare in ginocchio era faticoso, ma anche il solo sentirle pregare in lontananza mi faceva paura. 1ceglievo allora di andare anch/io in chiesa, cos avevo meno paura. !artecipavi anche tu alla preghiera notturna? 1, per5 le avrei #ruciate, sinceramente7 Capisco. 'a riferisci dell"incontro col /escovo. l &escovo mi interrog5 a lungo e de##o dire che, dal tono delle domande, pensai che finalmente "ualcuno mi capiva. -rima per5 della fine del collo"uio mi disse3 4utto "uello che mi hai raccontato devi tenerlo per te. 4utto "uello che vedrai, sentirai e capirai lo dovrai riferire solo a me ed io ti dir5 "uello che potrai dire anche agli altri e "uello che ' #ene che resti riservato. 1e tu mi o##edirai, io ti creder5= e se no, non ti creder5. >estai molto stupita di tale richiesta e alla fine mi sem#r5 naturale rispondergli3 o ti ho chiesto di credermiC Allora, perch. tu mi chiedi di o##edirtiC. Aggiunsi3 4u non mi credere ed io non ti o##edisco7. l &escovo impallid, si sedette e dopo un po/ disse al medico e al prete3 (a #am#ina pu5 tornare a casa, io ho saputo tutto "uello che dovevo sapere. Questo episodio, nei suoi dettagli, me lo ricord5 il &escovo in uno dei nostri ultimi collo"ui, poco prima che morisse. Me lo ricord5 a proposito del decreto, con il "uale autorizzava l/erezione di una chiesa al ,occo. Ed aggiunse3 Questa chiesa, oltre che ad onore della Madonna, l/ho autorizzata anche per "uell/atto di li#ert6 che, #am#ina di sette anni, hai fatto dinanzi a me e dal "uale ho desunto che, "uando un/esperienza ' forte come la tua, non ha #isogno di approvazione o di fedeli, perch. #asta a se stessa. Mi hai fatto pensare alla li#ert6 dei figli di Dio. o ti ho provato, ti ho fatto esaminare attraverso un regolare processo, ma mi avvalgo della mia prima impressione3 tu non hai fatto nulla per convincermi, anzi, hai difeso la tua esperienza come un soldato, e non eri che una #am#ina di sette anni.... #ai anticipato cose importanti, su cui ritorneremo. uanto tempo si + trattenuto il /escovo? 8n pomeriggio, credo. 'i sem,ra di capire che del /escovo ti + rimasto un ,uon ricordo. l &escovo era una persona autentica, non tergiversava, mi parlava chiaramente e permetteva a me di fare altrettanto. !enso, inoltre, che ti a,,ia chiesto l"o,,edienza > senza ottenerla incondizionatamente > per mettere alla prova lo spirito che ti muoveva- l"o,,edienza, in queste faccende, + un elemento molto importante. % una via che ognuno pu5 sentirsi di percorrere, senza per "uesto farne una regola generale. 1e avessi capito che era una "uestione di carit6 o di cortesia nei confronti del &escovo, l/avrei fatto, ma non in "uanto vincolante la mia li#ert6 di coscienza. 7opo l"incontro col /escovo sei rimasta ancora presso le suore? 0o. 2a detto che potevo andare a casa. 0on ricordo se fu "uel giorno stesso. Dovevamo essere gi6 verso il )D o )+ di giugno. Lapparizione del 4 luglio 1947 8na volta a casa, mi sono venuti degli ascessi ai piedi, perch. camminavamo scalzi, "uindi facilmente si prendevano spine. Cosa normale per noi #am#ini, perch. d/estate ci facevano mettere le scarpe solo alla domenica. Mia madre, che mi aveva proi#ito di andare al ,occo, era "uasi contenta che io fossi costretta in casa dall/infezione, cos avre##e ottenuto con facilit6 "uello che gi6 si proponeva. Arrivato il + di luglio io ero a letto, chiusa in stanza, perch. i piedi mi facevano molto male e sotto uno dei talloni c/era una sacca in suppurazione, che una signora poi sare##e venuta ad incidere. Mia madre era andata al lavoro nei nostri campi e, per precauzione, mi aveva chiuso a chiave in camera. o ero a##astanza tran"uilla perch. non potendo camminare dovevo per forza stare a casa. Man mano per5 che si avvicinava l/ora

dell/apparizione, non resistevo pi!, finch. verso le "uindici mi sono calata dalla finestra. 0on era molto alta, ma era la prima volta che lo facevo e c/era un portichetto da cui #isognava saltare. Coi piedi che mi ritrovavo... nsomma, ce lo fatta e sono andata su al ,occo, dove ho trovato i miei amici ed una "uindicina di donne che, essendosi sparsa la voce del mio appuntamento, erano l6 convenute con la speranza di vedere la Madonna, nel caso si fosse davvero presentata. 8na ventina di persone in tutto, che stavano pregando. (a cosa mi distur#5 molto, perch. speravo di essere sola, non avrei voluto nessuno attorno. stintivamente sarei tornata indietro, ma alla fine sono rimasta ed ho avuto l/apparizione. %i sei raccolta un momento in preghiera? 0o, sono arrivata l e "uasi su#ito, mentre decidevo di restare anzich. di scappare, entrando anch/io nel gruppo delle donne in preghiera, mi sono trovata davanti a Maria. mprovvisamente. Mi ha guardato, mi ha accarezzato e mi ha parlato. 0on mi ha preso in #raccio, per5 rivissi con (ei la comunione, la conoscenza e la gioia della prima volta. &"aspetto e i vestiti erano uguali? 1. &e sue parole? Questa volta mi ha detto di recitare il >osario e di o##edire ai miei genitori ; per andare all/appuntamento, infatti, avevo diso##edito alla mamma ;, senza tuttavia negare me stessa. E##i la sensazione che in "ualche modo volesse parlare anche ai presenti. (/aspetto molto #ello di "uesto incontro ' stato che, mentre la prima volta appariva di pi! la mia persona e la nazione, ora in primo piano c/era la famiglia e il paese. Mi diede appuntamento per il "uattro del mese successivo e volgendosi ai "uattro punti cardinali, in atteggiamento #enedicente, se ne and5. Com"+ finita l"apparizione? Come ' apparsa, allo stesso modo la Madonna ' sparita. uanto + durata? (e donne hanno detto che sar6 durata dieci, dodici minuti. &e impronte della 'adonna ualche altra particolarit( di questa apparizione? Mentre la prima volta la comunicazione avveniva mentre ero in #raccio a (ei e non perdevo n. la mia coscienza, n. la consapevolezza della sua presenza, "uesta volta la comunicazione aveva momenti che prescindevano dal rapporto affettivo con (ei e dalle sue parole, come se (ei sparisse, e restasse solo un rapporto di illuminazione. Di "uesto non ho un ricordo diretto3 ho un ricordo di dopo, piuttosto che di durante. n "uesta seconda apparizione, la Madonna ha lasciato le sue orme sul terreno3 #ellissime, profonde, chiare. 0ra a piedi nudi? 1empre a piedi nudi. 0 ha lasciato impronte ,en visi,ili? Altroch.7 (e orme di due piccoli piedi, come scolpite. $desso mi spiego la cornice di ,ronzo alla cappellina, con la scritta- 2#ic /irgo 'aria suos pedes posuit3 ?qui la /ergine 'aria ha posato i suoi piedi@. C"era er,a o terra, sotto le impronte? C/era il terriccio secco di luglio, con un po/ d/er#a. &e impronte sono state notate anche dalle donne presenti? 0on solo le hanno viste, ma sono state loro ad esclamare3 (/orma dei piedi, l/orma dei piedi7 nel momento in cui io mi stavo ancora riavendo dalla partenza della Madonna. Mi hanno scosso loro, e mi sono come risvegliata al grido3 (e impronte7 (e impronte dei piedi7. E tutti a guardare "ueste #ellissime impronte. % una cosa che hanno testimoniato tutti. Mentre anch/io le guardavo, hanno cominciato a prendere la terra e in un attimoE &e hanno fatte sparire, asportando il terreno con il segno delle impronte? 1. o dicevo3 (asciatele stare7 <acciamo venire il parroco, o "ualcun altro, a vedere, ma nel giro di pochi minuti non c/era pi! traccia di "uello che sare##e stato un piccolo, simpatico segno a memoria dell/evento. n "uel momento ho detestato i fedelissimi7

Il desiderio di appropriarsi di un ricordo + stato pi4 forte di loro. 0siste ancora un po" di quella terra ,enedetta? 1icuramente, ma non saprei dire chi ne ' in possesso. 1ono state fatte poi, letteralmente, delle #uche per portare a casa un po/ di terra7 (a cosa, comun"ue, prendeva pi! consistenza e significato, sia perch. la Madonna aveva raccomandato di dire il >osario, sia perch. le donne e i #am#ini dichiaravano di aver visto il segno delle impronte. :i puA ricavare dalla loro testimonianza com"eri nel momento dell"apparizione? %i hanno visto come fossi in estasi? 0o, piuttosto come morta. 0on rispondevo pi!, non reagivo. Ritta in piedi, ma come fuori dal mondo? -rima in piedi, poi rovesciata a terra. :iete scesi insieme in paese? 1ono tornata a casa preceduta dall/entusiasmo delle donne e dei #am#ini. 1i fece crocchio sulla piazza del paese e tutti erano scossi ed euforici, cosa che a me infastidiva, perch. avevo pensato all/incontro con la Madonna come a una cosa mia, piuttosto intima. Ero pi! ancora infastidita per la distruzione del segno che la Madonna aveva lasciato e che io sentivo come importante. 1ono stati, in ogni caso, "uesti primi testimoni a rendere credi#ile il mio racconto. Adesso non c/era pi! soltanto una #am#ina che vedeva una strana Madonna, che diceva cose incomprensi#ili7 I piedi guariti )aturalmente, il tutto sar( stato riferito alla mamma, una volta tornata dal lavoro. Arriva mia madre, inizia a sentire "uello che le dicono, ma piuttosto infuriata mi ricorda la proi#izione di andare al ,occo. Adesso dovr5 curarti io7 diceva, riferendosi ai miei piedi malati. Capii che, pur capitando raramente, "uesta era la volta delle sculacciate. (a mamma non prestava ascolto alla voce delle donne che le parlavano, era solo irritata. 0el momento in cui stava afferrandomi, mi ha fatto ricordare i piedi, di cui mi ero completamente dimenticata e guardandoli ho notato che non avevo pi! niente. *ridai3 -rima per5 guardami i piedi7. (ei osserv5 e trov5 i miei piedi sani, come non avessero mai avuto niente. (i guard5 meglio, sopra e sotto, ma di "uell/orrenda sacca di infiammazione non c/era pi! traccia. Mi guard5 negli occhi e mi disse3 Allora, "uello che raccontano le donne ' proprio veroC. 0on "uello che avevo visto io, era vero, ma "uello che dicevano le donne7 n realt6, aveva sempre avuto pudore a chiedermi se corrispondeva a verit6 "uello che affermavo di aver visto. ndu##iamente, ' rimasta shocFata alla vista dei miei piedi e non ' pi! entrata in antagonismo cos feroce con me. 2a aggiunto3 1appi per5 che io lotter5 fino in fondo contro "uesta faccenda. Credo intendesse dire3 essa ti toglie dal mondo e siccome io sono tua madre, ho il diritto di difendere mia figlia da un/esperienza che sar6 di sofferenza per lei, e sicuramente lo sar6 anche per noi. (e cose che dici sono strane, chi le capisce7 :entivi che la mamma era contro di te? 1e non proprio contro, ' certo che mia madre si schier5 spesso dalla parte di chi ostacolava la mia esperienza. %emeva che tu avessi troppo a soffrirne? n realt6 cos ' stato. 0e soffr anche tutta la mia famiglia, non solo perch. si trattava di un/esperienza straordinaria, soggetta a verifiche di ogni genere, ma anche perch., classica nella forma, era un po/ fuori dagli schemi nel contenuto. miei genitori non avevano strumenti migliori di altri per capirla e non sapevano n. difenderla, n. negarla. Mia madre, soprattutto, voleva che "uell/esperienza finisse il pi! presto possi#ile. Dur5 invece nove lunghi anni, e "uello che venne dopo fu ancora pi! doloroso per lei. Ricordi come hai trascorso i giorni che seguirono il 4 luglio? 2a incominciato a venire gente, che voleva sapere cosa avevo visto. 0e ero molto distur#ata e mi andavo sempre a nascondere. Mi recavo allora nella nostra campagna lontana e non pi! al pascolo, per far perdere le mie tracce. Ma "ualcuno arrivava lo stesso. 4anto che il + di agosto c/era una discreta folla al ,occo. Lapparizione del 4 agosto 1947

Come sapevi di avere ancora l"appuntamento il 4 di agosto? Questo me lo diceva ogni volta la Madonna. Il 4 di agosto non avevi pi4 alcuna proi,izione da parte della mamma? Il pap( che atteggiamento teneva? l + di agosto sono andata al ,occo, senza che venissero n. mia madre n. mio padre, il "uale aveva tenuto una posizione distaccata sino a "uel momento. C/' stata l/apparizione e la gente che assisteva, calcola#ile attorno alle due o trecento persone, ha incominciato ad entusiasmarsi per "uello che vedeva, cio' per il mio aspetto estatico. :ono state pronunciate parole da parte della 'adonna? 1, anche se in "uesto momento non le ricordo, nel senso che non vorrei confonderle con "uelle dette in altre circostanze. Ma le ho scritte e si possono vedere)$. C"+ qualcosa d"altro che vorresti dire su questa terza apparizione? Che da "uesto momento la stampa ha incominciato a parlarne, "uella locale ovviamente. (a gente che veniva a Casanova aumentava e la cosa m/infastidiva moltissimo. Quando andavo al pascolo cercavo di raggiungere posti in cui non potessero trovarmi, ma un po/ di gente mi raggiungeva ugualmente. >itengo che in "uesto periodo, per la prima volta, anche il parroco mi a##ia interrogato. 0on ricordo pi! "uello che mi ha detto, se non la proi#izione di parlare con i giornalisti. .ino a quel momento non era intervenuto? 0o. <orse avr6 anche provato, ma mia madre mi proteggeva e "uindi lui restava fuori gioco. -ro#a#ilmente avr6 ricevuto direttive dal &escovo. 1ta di fatto che io ho incontrato prima il &escovo del parroco. >icordo che dal parroco ogni tanto veniva una nipote, che era mia amica. Qualche volta andavo da lei in casa parrocchiale, ma appena lui arrivava io scappavo. Con i giornalisti che venivano a cercarti, almeno un po" avrai parlato. 0on ce l/ho pi! presente. 1o soltanto che arrivavano a casa e mi davano un gran fastidio, e che il + di settem#re, insieme ad una discreta folla, c/erano pure loro. Apparizione mancata :iamo al quarto appuntamento con 'aria. 1, e "uesta volta c/era anche mio padre, che mi ha portato al ,occo in #raccio. Ma io sono svenuta e non ho visto la Madonna. 1o che ero molto agitata alla vista di tutta "uella gente. %i metteva soggezione? M/impressionava, e nonostante la presenza rassicuratrice di mio padre, sono stata male lo stesso. %i hanno prestato qualche cura sul posto? 0on ricordo. I giornalisti sono rimasti delusi? 0aturalmente, ed hanno sottolineato la mancata apparizione. uindi sei stata riportata gi4 presto. 1. E un po/ per i giornalisti, un po/ perch. non ho avuto l/apparizione, mia madre ha detto3 ,asta, "uesta storia deve finire7. E si ' alleata col parroco, che a sua volta dichiar53 1ono d/accordo che "uesta storia finisca7. Mio padre, invece, che si era tenuto fuori dagli avvenimenti, cominci5 ad essere molto attento a "uesta esperienza e "uindi a proteggermi. 0on la sapeva valutare, ma volle difendermi, disapprovando l/alleanza di mia madre col parroco. Diceva3 % una cosa che non capiamo, osserviamola ma lasciamola andare come va... Lapparizione del 4 ottobre 1947. !enomeni solari Arrivati al + otto#re, mia madre manda il marito ad arare i campi, lontano. E dal momento che io volevo scappare al ,occo, per trattenermi fa chiamare il parroco. Dapprima hanno pensato che tutti e tre dovessimo restare in chiesa, a porte chiuse, poi venne loro l/idea di portarmi al cimitero. Chiusero anche il cancello. o ero arra##iatissima con mia madre e in

maniera terri#ile con il parroco. 0ella mia mente attri#uivo "uesta macchinazione pi! al parroco che a mia madre. n realt6 non era vero, perch. era stata mia madre a chiedere aiuto al parroco. n "uesto giorno sono cominciati i fenomeni solari. In che cosa sono consistiti? Mentre noi eravamo all/interno del cimitero, ed erano le "uattro del pomeriggio, il sole ha cominciato a girare vorticosamente, come se stesse scendendo sulla terra e si vedevano come glo#i che si staccavano. 8n fenomeno strano e pauroso, l/unica volta che l/ho visto anch/io3 ti assicuro che era proprio da giudizio universale. 0on capivi pi! niente. &a mamma e il parroco l"hanno visto? 4utti l/hanno visto. 1entivi le grida da tutta la valle. Intendi dire di quelli che erano lass4 al Bocco? 0on solo delle persone che si trovavano al ,occo ma anche dai paesi della valle7 4i dico che sapeva di giudizio universale. 8rla dovun"ue, perch. sem#rava una cosa terri#ile. Mia madre, impaurita ma sempre dura, mi teneva forte, dicendomi3 E tu non vai via, tu non vai via7. Era terrorizzata anche lei, come in preda ad un attacco isterico, ed il prete continuava a girare attorno come impazzito. -ro#a#ilmente era stato preso dal panico. 1i ' trattato di un fenomeno tremendo. C durato parecchio il roteare del sole6 1, tant/' vero che ad un tratto a##iamo visto comparire mio padre, il "uale, vedendo la stranezza del sole, era rientrato dai campi. Dun"ue il tempo di consentire a mio padre di far ritorno, essendo distante almeno mezz/ora. Evidentemente l/intenzione di mio padre era "uella di portarmi al ,occo, ma la mamma ancora ferma sulla sua posizione ripeteva3 0on si muove la #am#ina di "ui7. A "uesto punto sentii mio padre apostrofare sua moglie con durezza. 0on l/avevo mai sentito insultare mia madre, ma "uella volta lo fece. Ed ha aggiunto3 1e tu vuoi morire, fai "uello che vuoi= io no7. Mi ha afferrato e mi ha portato via. l cimitero ' gi6 sulla strada per il ,occo, per cui, attraversando di corsa i prati, siamo arrivati presto lass!. 0 cosa accadde? Da uno dei glo#i comparsi in cielo, che sem#rava precipitare sul posto, tanto che fece emettere un ultimo grido ai presenti, ' uscita la Madonna. 8n glo,o luminoso? Molto luminoso. &a gente ha potuto seguire il glo,o? 1, videro tutto. Immagino che non a,,iano visto la 'adonna? nfatti. Questa volta la Madonna mi ha detto che ero in ritardo, e che dovevo essere molto fedele all/appuntamento che mi dava. &"hai sentito come un rimprovero? 0on un rimprovero aspro ma #enevolmente ironico. -oi mi ha detto anche "uesto3 Dal prossimo "uattro del mese, non verrai pi! alle "uattro ma alle due, perch. alle "uattro ' gi6 #uio. 0ra attenta, la 'adonna6 1, attenta a "ueste cose concrete3 &errai alle due e non pi! alle "uattro. !reghiera per i peccatori Mi ha detto di pregare, perch. la preghiera serve anche per convertire i peccatori che ci sono nel mondo e do##iamo essere sensi#ili verso "uesta gente che vive nell/infelicit6, vivendo nel peccato. -er la prima volta mi ha detto "uesto. Aggiungo che l/episodio del sole, ripreso da tutti i giornali, ha fatto diventare di dominio pu##lico la cosa. Il pap( ti ha riferito, in seguito, qualche sua impressione? Mi ha detto che vedendo il fenomeno del sole ha sentito una forza dentro di s. e non ha potuto non venirmi a prendere. 2a a##andonato perfino i #uoi nei campi7

%i ha detto qualcosa circa il tuo sem,iante durante l"apparizione? 1u "uesto mio padre non mi ha detto niente di particolare, ma che fossi come fuori dal mondo, lo vedevano tutti, era troppo evidente. 1o che i presenti avevano un po/ di paura. Dopo si sono tran"uillizzati, convinti dell/evento, ed anzi la gente, da Cegni, da Cignolo, da Castellaro, da Cella, ha cominciato ad andare tutte le sere al ,occo per dire il >osario. %i hanno chiesto se la 'adonna aveva detto qualcosa che li riguardasse? 0o. Del resto io gi6 riferivo le parole della Madonna. C"+ stato quindi un crescendo nell"afflusso delle persone? Con novem#re e dicem#re sono aumentate le persone, ma pure la stampa, le noie... (a cosa ormai era di pu##lico dominio. 'i pare che anche la fotografia giocA un ruolo importante. (e fotografie dello 1tudio <agnola, in particolare, vennero riportate su tutti i giornali. La Madonna parla in dialetto. Il suo pianto &a 'adonna, in che lingua si esprimeva? n dialetto, ma anche in italiano. Il dialetto locale? 1. !er la gran parte perA in dialetto? (/uno e l/altro. %u afferravi ,ene le parole? 1, s. *sservando le molte fotografie che ti riprendono durante l"apparizione, noto che tieni lo sguardo piuttosto verso l"alto, in posizione scomoda. Era dovuto alla vicinanza. o stavo "uasi attaccata alla Madonna e "uindi dovevo alzare #ene la testa, ma non mi costava. (ei non rimaneva sempre nella stessa posizione, a volte si spostava e prima che andasse via riuscivo a #aciarle i piedi. .acevi sempre questo gesto di venerazione? 2o #aciato i suoi piedi molte volte. #o dimenticato di chiederti se la 'adonna qualche volta si + mostrata afflitta. n due occasioni ha pianto. #ai capito il motivo? Era un pianto che si riferiva al futuro, alle possi#ilit6 e alle sofferenze dell/uomo. 0on ricordo, ora, se ci5 riguardasse anche fatti contingenti. La "ommissione diocesana al lavoro )aturalmente, l"eco di questi fatti sar( giunto all"autorit( ecclesiastica diocesana. % stata soprattutto la consistenza della folla a farla intervenire. uindi + stata formata una Commissione diocesana d"inchiesta? 1, per volont6 del &escovo, non so se a novem#re o a dicem#re, ma certo verso la fine dell/anno. 0ra composta solo di ecclesiastici o mista? Mista. >icordo #ene che la presiedeva mons. ,otti, che era anche presidente del 4ri#unale ecclesiastico. 8na figura austera, ma molto positiva, che a me andava #ene3 era rigido ma vero. -oi Mons. <errari e Mons. Macario, che diventeranno vescovi, Mons. (orenzo <errarazzo, che era direttore del settimanale diocesano, Don ,erri, professore nel seminario di 4ortona, Don Melchiori, che era nipote e segretario particolare del &escovo, -adre 0azareno <a##retti, francescano. Di professionisti, c/era il prof. Arturo Masini, che proveniva dagli ospedali psichiatrici di Cogoleto e *enova Quarto, una psiA chiatra infantile, di &ercelli, di cui non ricordo il nome, i gi6 menzionati <ederico ,ar#ieri, medico nell/ospedale psichiatrico di &oghera e Don Mongiardini, cappellano dello stesso istituto, che era anche medico, ed altri due o tre medici o psicologi.

n tutto almeno dieci o dodici persone)). uesta Commissione, dove ti ha convocato per la prima volta? (e prime volte a Casanova. M/incontravano "ualche volta a casa mia, pi! spesso in parrocchia, senza la presenza del parroco. Mi hanno portato anche in altre parrocchie, a Cegni e a Cor#esassi. Che ricordi hai di questa Commissione? Di alcune persone ricordo che erano dure ma #uone, altre no. %i sem,rava migliore l"atteggiamento dei chierici o quello dei laici? (a persona che mi ispirava di pi! era il presidente ,otti, #ene anche mons. <errarazzo e -adre <a##retti. *li altri preti non mi piacevano affatto. Erano carini anche il prete medico e il dottor ,ar#ieri. Degli altri medici non ho ricordi gradevoli. l dott. Masini era molto freddo. (ui assisteva sempre alle apparizioni, mi pungeva e faceva controlli, gli altri medici assistevano a turno= cos anche i preti. uante volte hai incontrato la Commissione? Diverse volte al mese. &eniva sempre il giorno prima o in "uello delle apparizioni, ma anche appena dopo o lungo il mese. /eniva tutta la Commissione o solo alcuni? A volte l/intera Commissione, a volte alcuni soltanto. uando ha finito i suoi lavori? % rimasta in carica, credo, sino alla fine delle apparizioni, cio' all/anno $9G?. -er5 dopo il $9GD ha diradato le sedute. 0el /G) o /GD ' morto il presidente, mons. ,otti. C stato sostituito? Questo non lo so. <ino al /GD c/' stato un rapporto organico con "uesta Commissione, poi divenne sporadico. 0el frattempo, oltre la morte di mons. ,otti, sono state necessarie sostituzioni e integrazioni. $ngela, la Commissione + mai riuscita a mandarti in crisi circa la realt( delle apparizioni? 0o, un/esperienza cos forte nessuno ha potuto scalfirla. Anche perch. io ho incontrato il mondo cristiano e cattolico a partire dalla mia esperienza e con la mia esperienza. -osso dire che l/ho incontrato prima di esserne stata formata. (a verit6 cristiana e la validit6 cattolica, soprattutto "uella dogmatica, l/ho appresa a partire dalla mia esperienza e "uesto mi dava sicurezza. :incerit( alla prova Riporto a questo punto una testimonianza scritta, dovuta a 7on Romeo Caldi, all"epoca parroco di $l,areto ?!R@, poi canonico a !ontremoli, familiare del Bocco, che riferisce di un colloquio con $ngela avvenuto la sera del 4 dicem,re 19D1, a Casanova :taffora. $ngela era una ,am,ina undicenne.
EIl mattino dovevo ripartire e allora volli sottoporre la piccola ad una dura prova, la prova del fuoco, imitando l"insinuazione maligna di satana. &a chiamai in disparte e cos1 cominciai a favellare. F $ngela, io domani partirA. !rima di partire, per il tuo ,ene e della famiglia tua, avrei un consiglio da darti. F !arli, 7on Romeo. F %u vedi e tocchi con mano quanto tram,usto, scompiglio, affanno ha recato in paese, in famiglia, la tua asserzione di avere visto la 'adonna. $nche il tuo !arroco + seccato di questo continuo andare e venire di curiosi, deve filare diritto perch5 controllato dai :uperiori. I tuoi genitori e specialmente la tua mamma + sempre in pianto... 0ssa teme che t"inganni e che tu dica quello che non risponde a verit(. %i consiglio, e mi pare la via pi4 spiccia, di dire che non hai visto nulla, ti sei ingannata, e tutto finisce e il mondo torna calmo e tranquillo. Cosa ne dici $ngela? F )on posso. F )on puoi? )on c"+ altro mezzo per uscire da questa im,rogliata matassa. F )on posso. F Come non puoi? 0 se i tuoi genitori dovessero su,ire per causa tua la prigionia e la carcere? )on ti commoveresti a vedere uscire di casa i tuoi amati genitori per avviarsi alla prigione? F )eppure dinnanzi a questa scena di dolore e di pianto non mi sentirei di mentire. F $ngela non fare l"ostinata, lo sai che io cerco il tuo ,ene e quello della tua famiglia. 7iscendi ad asserire che tutto fu una mera illusione e semplice fantasticheria, suscitata in te da racconti di altre apparizioni. !ensa che potre,,ero i rappresentanti dell"$utorit(, ad evitare assem,ramenti di persone, arrestarti e condurti via...

F :i faccia di me quello che si vuole, mai e poi mai mentirAG.

$ngela, ti riconosci in questa memoria lasciata dal canonico Caldi? A distanza di tanti anni non ricordo le esatte circostanze di "uesta conversazione, ma corrisponde certamente ad uno dei tanti dialoghi intercorsi fra me e lui. Mi parlava molto, a volte ne ero un po/ stanca. 4 marzo 194# !roseguiamo il discorso 2apparizioni3, sempre sul filo del ricordo, che in te + vivissimo. Di "uesto periodo c/' molto da dire, ma ovviamente non ' che io ricordi tutto. 2o presente le folle, che da dicem#re del /+: o forse da novem#re, hanno raggiunto le trentamila persone, nei giorni di apparizione. Anche a gennaio c/era tanta gente= a fe##raio eravamo in circa centomila. Centomila persone? Certo, e a marzo si ' parlato di centocin"uantaHduecentomila persone, e anche di trecentomila. Bene, siamo al 4 marzo 194=. Con questa folla enorme, come riuscivi a raggiungere il luogo dell"apparizione? Con l/aiuto della forza pu##lica, che da novem#re dell/anno precedente non ' mai mancata3 c/erano i cara#inieri di &arzi, di &oghera, di Alessandria, di -avia. A marzo c/erano anche reparti dell/esercito, perch. si era di fronte ad un pro#lema di ordine pu##lico non indifferente, non solo per il numero delle persone e dei mezzi ; macchine e torpedoni in particolare occupavano il greto dello 1taffora e la fila giungeva sin "uasi a &arzi ;, ma per la tensione politica che c/era nell/aria. Ero piccola, ma la tensione di "uel periodo la sentivo, poteva scoppiare di tutto. Mi ' capitato di avere le apparizioni in un momento assai #rutto per l/ talia7 Racconta com"+ andata il 4 marzo, con tutta quella folla e visto la piega che stava prendendo la cosa. 1ono stata accompagnata al ,occo tra un cordone di cara#inieri, di soldati e di volontari della valle3 un doppio cordone, che partiva da Casanova ed arrivava fin lass!. Con tutto "uesto, c/era chi riusciva a rompere lo s#arramento per toccarmi, riuscendo persino a strapparmi "ualche po/ di capelli7 0sageravano, evidentemente. o vedevo "uesta folla immensa, che mi ha lasciato il terrore per gli assem#ramenti. A tal punto che adesso, se li vedo, scappo via. -er fortuna non ' successo niente. E pensare che c/era neve e ghiaccio, in aggiunta alla ripidezza del luogo. (a montagna allora era senza al#eri, con molte rocce, su cui era facile cadere. Avevano portato su ammalati in slitta, che rischiavano di venire calpestati. -er ripararli la gente del posto aveva fatto un recinto di spine, ma "uelli davanti, poveretti, dovevano contenere la pressione di "uelli dietro, per non far rompere "uesta precaria protezione. -oteva uscirne un massacro, invece non c/' stata neanche una gam#a rotta. Che nessuno si sia fatto male, ' stato un vero miracolo7 0d erano giunti anche ammalati e ,arellati? 1, arrivavano anche con treni speciali, da diverse parti d/ talia. %i confesso, $ngela, che questo particolare, quando l"ho sentito la prima volta, mi + sem,rato incredi,ile, ma ho potuto appurarlo da testimoni oculari, i quali ricordavano le carrozze delle ferrovie dello :tato immesse sulla linea privata /ogheraF/arzi, che si distinguevano da quelle del 2trenino3 che allora vi faceva servizio. Riprendiamo- l"apparizione di quel giorno, ha avuto qualcosa di particolare? 1, il fenomeno del sole, che si era gi6 visto ad otto#re dell/anno precedente. Anche a fe##raio si era verificato molto forte. fatti del sole poi venivano divulgati dalla stampa3 sommati al momento politico spiegano l/afflusso di tanta gente. )on ha creato panico? 0o, anche perch. "uesto di marzo, avvenuto in contemporanea con l/apparizione, ' stato pi! modesto. uante volte si + verificato il fenomeno solare? 8na ventina di volte, per le ottanta apparizioni. l pi! straordinario ' stato "uello di otto#re del /+:, a motivo dei glo#i. (e altre volte il sole roteava, assumeva colori diversi e sem#rava precipitare sulla terra. Metteva paura. Cosa ci puoi dire quanto all"apparizione di questo mese? (a Madonna ha detto poche parole, come di solito. Mi ha affidato per5 anche un messaggio riservato, il terzo. )aturalmente, dovremo parlare anche di questo. !arlava sempre poco la 'adonna? -iuttosto poco, anche se la comunicazione con (ei era continuativa, ma in maniera diretta o interiore.

%u le chiedevi qualcosa? 0o, mai niente. Certo, nell/incontro del marzo /+B, ho portato con me tutte le sensazioni della gente, il senso del pericolo, il timore di perdere la li#ert6 e cos via. (a Madonna, nella sua comunicazione senza parole, mi aveva assicurato che non ci sare##e stato alcun pro#lema per l/ talia, n. di violenza n. di perdita di li#ert6. !roprio senza parole? Me lo ha fatto sentire, ma senza parole. Ed io, riservatamente, ho portato a conoscenza della Commissione la sensazione che avevo ricevuto, cio' che l/ talia non aveva nulla da temere. Questo era in connessione con le prime parole dette dalla Madonna.. 7el resto, + stato poi cos1. 'i pare che il 4 marzo 194= si + registrata la punta massima di presenze alle apparizioni. nfatti. $d aprile hai avuto l"apparizione? Ad aprile ero segregata presso il Casone Meardi e l/apparizione l/ho avuta l6. 7i che si tratta? Era la casa del dottor Meardi, l/avvocato di fiducia della Curia. $allavvocato Meardi 7ov"era questa casa? &icino a &oghera. 4ra il marzo e l/aprile del /+B vi sono rimasta per circa un mese, a disposizione della Commissione voluta dal &escovo. 0ri una ,am,ina, chi pensava a te? C/era appositamente una #am#inaia. -er il resto ero in isolamento, separata dalla famiglia e senza vedere nessuno, tranne "uelli della Commissione. Diversi giorni, per un #uon tratto della giornata e della notte ero tenuta chiusa in una stanza, illuminata artificialmente, per farmi perdere la nozione del tempo. uesto per decisione della Commissione? 1. E "ui gli interrogatori sono stati pesanti. All/inizio erano previsti addirittura "uaranta giorni. (a storia s/interruppe "uando mio padre, ritenendo eccessiva la segregazione, dietro sollecito della mamma, venne a riprendermi. E lo fece in modo al"uanto #rusco, dal momento che incontr5 la resistenza di "ualcuno della Commissione, per il "uale sem#rava aver perso la patria potest6. Ci fu anche un mezzo litigio col &escovo. %"interrogavano tutti i giorni? 4ante volte al giorno7 con stesura di ver#ali. Mentre dormivo, poich. mi praticavano una specie di ipnosi, non so se con l/aiuto di farmaci o meno, cam#iavano le mie risposte messe a ver#ale, per vedere se io modificavo "uanto avevo detto. >icordo lo psicologo che, mentre cercava di farmi dormire, mi diceva3 0on ' vero che hai visto la Madonna= e mentre mi stavo addormentando mi suggeriva3 0on ' vero che ho visto la Madonna. >ipeti con me3 0on ' vero che ho visto la Madonna. Questo ' stato molto #rutto. 2o capito poi da grande che si ' trattato di una forma di lavaggio del cervello7 0rano certo mossi dal desiderio di far emergere la verit(, perA il ricorso a questi metodi nei confronti di una ,am,ina di otto anni + decisamente eccessivo e dev"essere stato assai penoso per te. Ci5 nonostante, il giorno + ho visto la Madonna. Lapparizione del 4 aprile 194# 'entre eri 2sequestrata3? E senza sapere che era il giorno +7 :tiamo parlando di che mese? Del + aprile $9+B. In quel momento eri li,era dai tuoi inquirenti?

C/erano anche loro7 0on tutti, perch. c/era chi andava e chi veniva. n genere era prevalente la presenza dei medici. 7ove ti trovavi? 0ella stanza illuminata artificialmente. uando ti sei riavuta, chi hai visto vicino a te? Quando ' finita l/apparizione, mi sono accorta che mons. ,otti e lo psichiatra Masini erano in ginocchio e piangevano. C/erano altri, ma loro due piangevano perch. avevano avuto il risultato della prova da loro stessi chiesta o sperata3 io non sapevo niente, "uanto al giorno e all/ora, e avevo avuto l/apparizione proprio il giorno +, alle due del pomeriggio7

$rra,,iata con la 'adonna &a 'adonna non ti ha detto nulla riguardo alla strana circostanza in cui ti eri venuta a trovare? 0on mi ha detto niente, e "uesto mi ha fatto arra##iare. Dopo, per5, non durante l/apparizione, perch. in "uei momenti non avevo #isogno di niente7 8na cosa mi ha detto3 l prossimo + ti aspetto al ,occo. 1e (ei mi ha detto cos, vuol dire che mi li#erano, ho pensato. -er5 non me l/ha detto esplicitamente, per cui dopo che se n/' andata mi sono im#ronciata con (ei. -er la prima volta mi sono proprio arra##iata con la Madonna. )on ha avuto parole di ,iasimo per i tuoi controllori? 0on mi ha detto altro. &"incu,o di Casa 'eardi e,,e finalmente termine? 1, con un epilogo #urrascoso, come ti ho detto. (a casa c/' ancora, propriet6 degli eredi, ed ogni volta che ci passo dinanzi mi ricordo del periodo che ho passato l. Aggiungo che, tra le persone che mi osservavano in "uei giorni, c/era l/avvocato Meardi, un sostituto del -refetto, se non il -refetto stesso, e ogni tanto anche rappresentanti della stampa, perch. l/iniziativa ' stata presa per intervento di -io I e di De *asperi.