Sei sulla pagina 1di 4

Comitato Cittadino “ VILLAGGIO DEL LAVORATORE “

Circoscrizione II San Paolo – Stanic B A R I

Associazione dei cittadini per la promozione della qualità della vita nell’area urbana
denominata “Villaggio del Lavoratore”.
ORG
COSTITUZIONE COMITATO CITTADINO

In data 25/07/2009 si è svolta a Bari in Via Martin Lutero s.n. nella sala della Parrocchia Santa
Famiglia, un’assemblea volontaria di cittadini per costituire un comitato che abbia lo scopo di
promuovere miglioramenti della qualità della vita nell’area urbana di Bari, denominata Villaggio del
Lavoratore. A tale fine, civile e sociale, si intende promuovere ogni iniziativa utile e necessaria volta a
perseguire lo scopo prefissato ed in particolare:

 operare con ogni mezzo legittimo per informare, coinvolgere e mobilitare l’opinione pubblica;
 assumere iniziative nei confronti di tutti gli Organi Istituzionali, in particolare quelli che sono
direttamente preposti alla tutela dei diritti dei cittadini.

L’Assemblea ha eletto il seguente Consiglio Direttivo:


ATLANTE Vittorio – BUONAMICO Francesco – DI TARANTO Luigi – LORUSSO Massimo –
LOMBARDI Saverio – DINAPOLI Angelo – CAROFIGLIO Leonardo – CASSANO Michele – BOZZI Sergio.

Atto di Costituzione della Associazione denominata:


“COMITATO VILLAGGIO DEL LAVORATORE”
Cod. Fiscale __________________

Noi sottoscritti:

1. ATLANTE VITTORIO – PRESIDENTE -

2. BUONAMICO FRANCESCO – Vice Presidente -

3. DI TARANTO LUIGI – Segretario Tesoriere -

4. LORUSSO ONOFRIO MASSIMO – Consigliere -

5. LOMBARDI SAVERIO – Consigliere -

6. DINAPOLI ANGELO – Consigliere -

7. CAROFIGLIO LEONARDO – Consigliere -

8. CASSANO MICHELE - Consigliere –

9. BOZZI SERGIO - Consigliere –


9
9
DETERMINIAMO di costituire una associazione di cittadini con impegno civile denominata:“ COMITATO
Villaggio del Lavoratore ” che avrà sede in Via Martin Lutero n. 11/M BARI, ed opererà
prevalentemente nell’ambito territoriale comunale.

1.SCOPI ED OBIETTIVI

L’associazione è apartitica e senza fini di lucro. Tutti gli incarichi e le funzioni di iscritti e aderenti alla
associazione sono svolti secondo spirito di volontariato, di impegno civile e sociale. Allo stesso modo
ogni attività è prestata in forma volontaria, libera e gratuita dai propri associati.

1
Il comitato è un centro permanente di vita associativa a carattere volontario e democratico la cui
attività è espressione di partecipazione e pluralismo.

L’associazione così come sopra denominata si propone di promuovere e sostenere tutte le iniziative,
attività ed interventi che sono finalizzati a migliorare la qualità della vita nell’area urbana del Villaggio
del Lavoratore in Bari e più precisamente:

 Orientare la propria attività prevalentemente per la salvaguardia e rivalutazione del territorio


appartenente alla II Circoscrizione, proponendosi di stimolare le Autorità competenti alla
risoluzione dei problemi concernenti l’attuale stato di degrado e predisponendo appositi piani di
miglioramento ambientale.

 Recare sostegno a quanti si propongano di perseguire i medesimi fini sul piano civile, sociale,
scientifico e tecnologico.

 Promuovere iniziative sociali, culturali, sanitarie e scientifiche finalizzate allo scopo collettivo.

 Sviluppare forme di collaborazione con altre associazioni, gruppi di cittadini, enti ed altri, che
perseguono analoghi obiettivi.

 Sviluppare dibattito, forme di impegno civile, confronti con le istituzioni connessi agli obiettivi
sopra esplicitati. Accrescere di conseguenza la partecipazione civile alla vita istituzionale.

 Effettuare raccolte pubbliche di adesioni, di firme e di fondi.

 Richiedere occasionalmente prestazioni di lavoro autonomo o dipendente, anche ricorrendo ai


propri associati tutti, comprese le cariche associative.

 Organizzare attività culturali di informazione, quali convegni, dibattiti e riunioni.

 Promuovere provvedimenti giudiziari e ricorsi avversi a tutela dei cittadini, singoli o associati,
per il loro diritto alla salute e a tutela dell’ambiente.

2. RISORSE ASSOCIATIVE

Le risorse della associazione sono:

 Q
 uote sociali.
 Eredità, donazioni e legati testamentari.
 Contributi dello stato, delle regioni, degli enti locali, degli enti e delle istituzioni e delle imprese
pubbliche, nonché dell’Unione Europea e di organismi internazionali.
 Erogazioni liberali degli associati e dei terzi, (società, imprese, associazioni, ecc...) che
perseguano finalità, obiettivi ed attività non in conflitto con gli scopi statutari richiamati
all’articolo 1 del presente statuto.
 Entrate derivanti da iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento, quali feste e
sottoscrizioni anche a premi.

Il fondo comune costituito con le risorse di cui al comma precedente non può essere ripartito fra i soci
né durante la vita del Comitato, né all’atto del suo scioglimento.
Ogni altra elargizione consentita dalle norme di Legge.

L’esercizio finanziario termina il 31 Dicembre di ogni anno.

Al termine di ogni esercizio il Consiglio Direttivo redige il bilancio consuntivo e lo sottopone


all’approvazione dell’Assemblea dei Soci entro 120 giorni.

3. ADESIONE ED ORGANI DELLA ASSOCIAZIONE

2
Sono organi del Comitato:

 L’Assemblea dei Soci;


 il Consiglio Direttivo;
 il Vicepresidente;
 il Presidente;
 il Segretario con funzioni di tesoriere.

Le cariche associative vengono ricoperte a titolo gratuito ed hanno la durata di cinque anni.
Le cariche associative possono essere riaffermate.

Ai componenti dimissionari e/o revocati del Direttivo, non verranno riconosciute le spese sostenute
(quote di adesione ecc.) che hanno versato nella costituzione del comitato.

4. COMPITI DEGLI ORGANI DELLA ASSOCIAZIONE

Tutte le cariche previste dal punto 3 del presente atto sono elettive e democratiche.

L’Assemblea dei Soci viene convocata almeno una volta all’anno ed è valida se interviene la
maggioranza qualificata dei soci. Sono ammesse per ogni socio non più di due deleghe.
Sono compiti dell’Assemblea:
 Nomina i componenti del consiglio Direttivo.
 Approva il bilancio consuntivo e prende atto dell’eventuale bilancio previsionale.
 Delibera sul valore della quota sociale per l’anno in corso.
 Delibera sulle modifiche dell’atto costitutivo e dello statuto.

Il Direttivo è eletto dall’Assemblea dei Soci; è composto da un numero di membri non inferiore a 5 e
non superiore a 9 e svolge le seguenti funzioni:
 Elegge il Presidente, Vicepresidente e Segretario.
 Convoca l’Assemblea Generale dei Soci.
 Rappresenta i Soci unitamente al Presidente per la gestione ordinaria dell’Associazione.
 Esegue il mandato dell’Assemblea dei Soci.
 Delibera l’esclusione e il recesso dei Soci.
 Propone il programma annuale con proposte operative.
 Esprime il suo consenso su eventuali spese da sostenere.

Il Presidente ha il compito di:


 Presiedere il Consiglio Direttivo e l’Assemblea dei soci.
 Al Presidente è attribuita la rappresentanza legale del comitato di fronte a terzi e in giudizio. In
caso di sua assenza e impedimento le sue funzioni spettano al Vicepresidente.
 Per ogni spesa è obbligato a chiedere parere del Direttivo che si esprime in maggioranza.

Il Vicepresidente ha il compito di:


 Sostituire il Presidente quando assente sempre rispettando le sue direttive.
 Coadiuvare il Presidente nelle sue attività sociali.

Il Segretario ha il compito di:


 Predispone il bilancio preventivo e consuntivo.
 Gestisce i verbali delle riunioni
 Predispone le lettere di convocazione dell’Assemblea.
 Gestisce l’archivio dei Soci.

5. SOCI

Il numero degli aderenti è illimitato.


Possono essere soci tutti i soggetti, persone fisiche, che abbiano compiuto il diciottesimo anno d’età e
che risiedono nel quartiere “Villaggio del Lavoratore” presso la II Circoscrizione di Bari oppure tutti gli
esercenti attività commerciali, professionali nel quartiere medesimo.

3
L’ammissione a socio è subordinata alla presentazione di apposita domanda scritta, inoltrata con
qualunque mezzo idoneo (fax, posta elettronica, ecc…) da parte degli interessati.
Sulle domande di ammissione si pronuncia il Direttivo e le eventuali reiezioni debbono essere motivate.
L’esclusione dei soci è deliberata dal Direttivo anche per:
• Mancato versamento della quota associativa
• Comportamento contrastante con gli scopi del Comitato.
• Persistenti violazioni degli obblighi statuari.
I Soci non possono vantare, in nessun momento, alcun diritto nei confronti del fondo comune, né di
altri cespiti di proprietà del Comitato.

6. DURATA DELLA ASSOCIAZIONE

La durata della associazione è a tempo indeterminato fino a diversa decisione espressa


dall’Assemblea e al suo estinguersi, il patrimonio viene devoluto alle associazioni di volontariato di
zona.

7. NORME DI RIFERIMENTO

Per quanto non previsto dal presente atto, si fa riferimento alle norme di legge del Codice Civile ed
al regolamento Comunale di Bari vigenti in materia.

8. INFORMAZIONI SULLO STATUTO

Copia del presente atto viene inviata al sindaco di Bari, al presidente della II Circoscrizione San
Paolo-Stanic-Villaggio del Lavoratore ed alla stazione dei Carabinieri Bari San Paolo.

FIRMATO in Bari il giorno 06 Settembre 2009

1) __________________ PRESIDENTE - Atlante Vittorio

2) __________________ Vice Presidente - Buonamico Francesco

3) __________________ Segretario Tesoriere - Di Taranto Luigi

4) __________________ Consigliere - Lorusso Onofrio Massimo

5) __________________ Consigliere - Lombardi Saverio

6) __________________ Consigliere - Dinapoli Angelo

7) __________________ Consigliere - Carofiglio Leonardo

8) __________________ Consigliere – Cassano Michele

9) __________________ Consigliere – Bozzi Sergio