Sei sulla pagina 1di 5

Reincarnazione

Vite Precedenti
Tante storie sono documentate su persone che asseriscono di aver
vissuto vite diverse, vite del passato il cui ricordo è sepolto
nella nostra memoria e talvolta riemerge a seguito di qualche
evento casuale o
indotto. Alla base di
tali fenomeni vi è la
credenza fondamentale
che l'uomo abbia
un'anima e questa
prosegue il suo
viaggio nonostante la
morte del corpo per
ripresentarsi sotto
nuove sembianze
fisiche.

Tra le religioni,
l'Induismo è quello che maggiormente si fonda sulla credenza
nella reincarnazione e molto probabilmente trae origine in India
nel VI sec a.c.
Karman
Il concetto fondamentale del credo Indu` è il Karman, secondo cui
ogni rinascita può essere una
punizione o un premio per la condotta
osservata nella vita precedente.
Richard Cavendish scrisse: "..Cio` che
capita di buono o di cattivo all'uomo
e' la conseguenza delle sue azioni
anteriori; quest'ultime costituiscono
gli anelli della catena che lo
collegano al ciclo ininterrotto di
nascita-morte-rinascita".L'anima puo`
cosi` via via purificarsi durante le esistenze successive fino a
raggiungere un mondo paradisiaco e infine il
"Brahman",l'Assoluto.

Storia di reincarnazione
Numerosi sono i casi di rivelazioni di vite passate, come ad
esempio la piccola Shanti Devi che raccontava con la massima
naturalezza a tutte le persone con cui aveva
occasione di parlare, di aver un marito e dei
bambini. La descrizione fornita dalla bambina
fu alquanto accurata, a tal punto che la
madre, perplessa, decise di chiederle chi fu
questo marito che ella spesso raccontava. La
fanciulla rispose "Mio marito si chiama
Kendornath. Vive a Muttra. La nostra casa e`
intonacata di giallo con grandi porte ad arco
e finestre a graticcio. Abbiamo un grande
giardino fiorito di calendole e gelsomini.
Le buganville si arrampicano a formare un
grande pergolato sopra la casa. Spesso ci sediamo sulla veranda a
guardare il nostro figlioletto che gioca sul pavimento di
piastrelle. I nostri figli sono ancora la` con il loro papa`". La
descrizione cosi` fornita non è una trascrizione puntuale delle
parole fornite dalla bambina, vista la tenera eta`, ma risulta
una costruzione fedele del pensiero della bambina fornito dalla
stampa indiana. Da li` passo` del tempo e la bambina forni`
ulteriori particolari tali che spinsero i genitori a rintracciare
il presunto marito. Kendannath, il nome del marito, con il figlio
incontrarono la famiglia Devi. Shanti si comportò come se non
avesse mai cessato di essere la moglie devota e la madre
affettuosa di suo figlio. Sottoposero la bambina a dei tests,
come riconoscere le strade per giungere alla casa nella sua vita
precedente: ella disse " Ai miei tempi era gialla, ora e`
bianca". Tutte le informazioni cosi` fornite furono scandagliate
trovando continui riscontri positivi. Questo caso diventò famoso
in tutta l'India e suscitò la speranza di una vita oltre la vita.

Riferimenti Storici
In Grecia, la credenza nelle reincarnazioni potrebbe essersi
sviluppata attraverso contatti con l'India ed era gia`
notevolmente affermata molti secoli prima della nascita di
Cristo. Si raccontava che Pitagora abbia detto ad un uomo che
molestava un cucciolo: " Non lo colpire, e` l'anima di un mio
amico. L’ho riconosciuto appena l'ho sentito guaire". Ducasse
spiego` le idee di Platone sulla reincarnazione, riassumendo il
messaggio contenuto nel Fedro: " L'anima che ha visto la moggior
parte delle verità andra` nel seme di un uomo che si consacri al
culto della sapienza, della bellezza o della muse o dell` amore;
quella che viene dopo ,in quella di un Re giusto o guerriero e
degno di imperare; la terza in quello di uno statista, di un buon
reggitore di famiglia, di un nobile uomo di affari; la quarta in
quello di un nobile uomo laborioso, di un atleta o di un
medico....." L'ultimo, o nono grado dell'anima, secondo Platone, è
quello del tiranno. Nelle conclusioni del professor Ducasse,
interpretando le idee di Platone aggiunse che "tutti questi stati
sono periodi di prova durante i quali colui che vive rettamente
migliora il suo destino, mentre colui che vive iniquamente lo
peggiora". Ducasse osservò inoltre che nel pensiero di Platone
l'anima umana "puo` passare nel corpo di un animale, o
dall'animale di nuovo nell'uomo".

Ipnosi regressiva
Ai giorni nostri le tecniche usate dai cultori del paranormale
per raccogliere informazioni sui presunti casi di reincarnazione
sono rappresentate dall'uso di varie droghe, l'ipnosi e la
meditazione. La tecnica della regressione ipnotica è comunque la
piu` utilizzata sopratutto con la funzione terapeutica: mediante
l'ipnosi è possibile portare i pazienti a periodi gia` trascorsi
della loro esistenza affinché possano ricordare eventi
dimenticati o rimossi, magari di natura traumatica. Per far
questo il terapeuta deve indurre il paziente in uno stato di
torpore fino a un sonno profondo; dopodiché il praticante deve
con una serie di istruzioni e suggestioni far affiorare i ricordi
al paziente. Il bisogno di credere che la vita non si esaurisce in
un'unica esistenza ma che prosegua con un suo percorso
prestabilito, fornisce l'appiglio su cui aggrapparci per poter
dire che l'anima e` immortale e ci protegge dalla paura di una
vita consumata e mai piu` ripetibile.

Riepilogo puntate precedenti


Civiltࠥgizia:
Pitagora, filosofo, mago e scienziato
Principe Raimondo
Mondi in collisione
Simon Mago e la Cabala
Cornelio Agrippa il principe dei maghi
John Dee il Mago d'Inghilterra
Cagliostro e la Pietra Filosofale
Poteri extrasensoriali
Esperienze extracorporee
Guarigioni miracolose
Il biofeedback e i fenomeni PSI del
cervello
Un mondo nuovo
I tarocchi
Chiromanzia
Indiani d'America e lo sciamanesimo
Il cercatore d`acqua
Teoria sui vampiri
Astrologia