Sei sulla pagina 1di 28

CREMASCO

Il

PICCOLO giornale del

Direttore responsabile: Sergio Cuti Societ editrice: Promedia Soc. Coop. via Del sale 19, Cremona Amministrazione e diffusione via S. Bernardo 37/a Cremona tel. 0372 435474 Direzione e redazione Piazza Premoli 7 Crema tel. 0373 83041 email cremasco@cuticomunicazione.it Stampa: SEL Societ Editrice Lombarda Cremona Pubblicit: Immagina srl tel. 0372 435474 direzione@immaginapubblicita.it Aut. del Tribunale di Crema n 165 del 31/05/2012 Poste Italiane S.p.a. Sped. in A.P.-45%-art. 2 comma 20/B legge 662/96 - Cremona Numeri Arretrati: http://www.immaginapubblicita.it

SABATO 26 GENNAIO 2013 ANNO II NUMERO 4

0,02 Copia Omaggio

Una novit balza subito agli occhi: mentre il centrosinistra ha molti cremaschi nelle liste e anche in buona posizione per poter essere eletti, il Pdl del territorio stato penalizzato. Cos la Lega. Le chances dei grillini. Monti, un nome di casa nostra: Martino Boschiroli
IL PUNTO DI VISTA/1

ELEZIONI: A CHI DARETE IL VOTO?


Monte dei Paschi un feudo rosso
di Simone Beretta simoneberetta@libero.it e candidature sono ufficiali. Mentre andiamo in stampa le forze politiche hanno cominciato a depositare presso i tribunali competenti le liste per le elezioni regionali. Per le politiche hanno provveduto settimana scorsa e ora il quadro praticamente chiuso. Da una prima lettura il dato che emerge che, almeno per il centrodestra, il Cremasco rischia di uscire penalizzato da questa competizione. Senza rappresentanti. Il Pdl schiera i suoi cremaschi in posizioni penalizzate o, peggio ancora, non li schiera affatto. Per la Camera dei Deputati viene candidato Gianni Rosoni, ma al quinto posto. Difficoltosa la sua elezione. Per il Senato il cremasco Antonio Agazzi: per lui il 30 posto. Peggio andata per le regionali. Il Pdl a Cremona schiera Carlo Malvezzi, vice di Perri. Poi seguono il sindaco di San Bassano, Cesira Bassanetti, e il cremonese Mino Jotta. Non va meglio in casa Lega Nord. Il cremasco candidato alla Camera luscente Alberto Torazzi, al quinto posto anche lui. Impossibile che venga eletto. Alle regionali, con candidato presidente Roberto Maroni, il Carroccio propone in lista Antonella Simonetta e Bernadette Bossi, due cremasche che per avranno vita difficile. Il super favorito Federico Lena, cremonese, vice presidente della Provincia di Cremona. Anche la civica a sostegno di Roberto Maroni propone un nome territoriale: Sara Villa. Imprenditrice del settore estetico, ha probabilmente risicate chance di sedere al Pirellone.

Politiche e regionali: gli uomini e le donne in lizza. Adesso tocca ai nostri concittadini fare il loro gioco

Imprese, Povert, Disoccupazione

IL PUNTO DI VISTA/2

he i miei soldi, perch alla fine sono i nostri soldi, siano stati usati per salvare la banca rossa del Monte dei Paschi di Siena mi lascia esterrefatto e preoccupato. Vorrei che i miei soldi fossero investiti per creare occupazione e per il futuro dei nostri figli. Ha ben da dire Bersani che il Pd fa il Pd e le banche fanno le banche. Dalle nostri parti nessuno fesso. Come si fa a dire che Monti e Bersani non hanno da sempre una passione particolare proprio per le banche! Oggi Fassino, si proprio quel Fassino, che ieri chiedeva Abbiamo una banca?, oggi dovrebbe gridare Abbiamo un buco per colpa nostra. Troppe ciance a sinistra. Produrranno leffetto contrario di quello sperato. Tutti sanno che la Banca del Monte dei Paschi di Siena in Toscana era un feudo rosso. Affermare il contrario sarebbe paradossale e scandaloso. Chi lo va a raccontare a chi fatica ad arrivare alla fine del mese che qualche suo euro stato speso e sar ancora speso per linsipienza di una classe dirigente politicamente targata che si messa a giocare con qualche derivato nel tentativo caso mai di coprire qualche buco di troppo. Cosa diranno tutti coloro che il Pd con un infantile moralismo di facciata dice di voler difendere. A sinistra sono molto bravi a riempiendosi la bocca di sociale e solidariet ma i fatti raccontano per ogni giorno una verit diversa, unaltra verit. Le banche sono importanti per il Paese e mi auguro che anche il Monte dei Paschi possa risollevarsi dalle sue difficolt. Il Pd non pu per lavarsene le mani quando chiaro a tutti che ha la responsabilit politica di avere per anni e anni nominato i suoi vertici. Troppo comodo lavarsi la coscienza per un disastro annunciato. Speriamo che il presidente Alessandro Profumo possa salvare la baracca e che alla sinistra torni la memoria, anche per gli F-35. Il doppiopesismo della sinistra noto a tutti. Le loro mani nella marmellata sono solo marachelle. Speriamo che il disastro e lo scandalo della banca rossa consenta loro di trovare definitivamente il senso della misura e del pudore. E costoro sarebbero allaltezza di governare il Paese?

Va decisamente molto meglio in casa Pd. Il partito democratico per tutte le competizioni punta sui suoi cavalli migliori. Alle regionali luscente Agostino Alloni va incontro a unelezione (quasi) sicura. Cosi come Cinzia Fontana, di Vailate, capolista nel collegio Lombardia 3 per la Camera dei Deputati. Altro favorito per Roma: Franco Bordo. Il coordinatore regionale di Sinistra Ecologia e Libert secondo solo a Nichi Vendola e sar sicuramente eletto nel collegio Lombardia 3 per la Camera dei Deputati. Inoltre sono tutti cremaschi i candidati di Sel alle regionali: Eleonora Ferrari, 46 anni, di Spino d'Adda, Attilio Galmozzi, 32 anni, medico allospedale di Crema, e Giovanni Cuccia, 29 anni, laureando in ingegneria informatica. La Federazione della Sinistra propone, infine, Piergiuseppe Bettenzoli come candidato per la corsa al Pirellone. Per le regionali c anche una lista civica di centro che appoggia Ambrosoli. Si chiama Centro Popolare Lombardo e oltre allex

presidente della Provincia, Giuseppe Torchio, schiera il cremasco Matteo Gramignoli, vicino a Gianni Risari e consigliere comunale di maggioranza a Crema. Nomi cremaschi dominano le liste del Movimento Cinque Stelle: per le regionali sono in campo Anna Sari, di Izano, Matteo Della Noce di Crema e Paride Crotti di Romanengo. Tre volti nuovi, tutti cremaschi, che si contenderanno un seggio al Pirellone. Danilo Toninelli di Ticengo, gi praticamente seduto alla Camera dei Deputati. Sondaggi alla mano, i Cinque Stelle dovrebbero portare a Roma almeno quattro deputati. Lui al secondo posto della lista. Fermare il Declino, il movimento di Oscar Giannino, candida sia per le politiche che per le regionali Letizia Sommariva, imprenditrice di Dovera. Anche la lista di Mario Monti propone per il Senato un nome di casa nostra: Martino Boschiroli; ex capogruppo Udc in lista per il Senato al 26 posto. Anche per lui, elezioni difficile Michela Bettinelli Rossi

di Enrico Tupone tuponee@alice.it rmai le statistiche sulle imprese che hanno chiuso i battenti nel 2012 mettono chiaramente in evidenza il livello di crisi profonda del nostro Paese. Nei primi nove mesi del 2012 hanno chiuso la loro attivit 216mila imprese artigiane e di servizi, dato non compensato dalla contemporanea apertura di 147mila nuove imprese che portano ad un saldo negativo di 70mila unit. Alcuni dati per capire bene e fino in fondo la situazione: il reddito degli italiani sta scendendo ai livelli del 1986, la pressione fiscale effettiva salita al 56%, 8milioni sono prossimi alla povert, vale a dire l11% delle famiglie, mentre in Europa solo Grecia ed Ungheria hanno tassi di occupazione inferiori ai nostri. E il 2013 non si presenta meglio in quanto tutti gli analisti concordano nel prevedere una ripresa lenta non solo per il nostro Paese ma per lEuropa intera. La politica sponsorizzata dalla Germania di abbattimento del debito pubblico attuata in molti Paesi, incluso il nostro, solo tramite aumenti della pressione fiscale sta dimostrando tutta la sua tragica inadeguatezza e sta costando lacrime e sangue senza dare in cambio nulla. Bisogna fare qualcosa, non c pi tempo; gli imprenditori e gli artigiani sono stati sino ad ieri gli artefici di un sistema Italia riconosciuto allestero come un sistema che funzionava, garantendo lavoro, reddito, welfare: ora necessario attuare misure urgenti per evitare che tale patrimonio sparisca. Basta chiedere soldi agli imprenditori e ai lavoratori per abbattere il debito pubblico: occorre incidere sui costi dello Stato e della politica, diminuire la pressione fiscale, diminuire la tassazione del lavoro, diminuire la burocrazia, aumentare la riconoscenza verso coloro che fanno impresa, ridare fiato ai consumi interni che sono stati la vittima principale di politiche dissennate.

via De Gasperi, 52

CREMA

Il piacere della conv enienza


3 pezzi
Pom al Kg. 0,52

0,78

gr. 100

1,75

al Kg

1,00
Spicchi Ananas Yoga Fruitesse al Kg. 1,59

gr. 210
Cioccolato Swiss deluxe al Kg. 7,80

Macedonia Yoga Fruitesse al Kg. 1,59

0,58 0,39
gr. 750

ml. 330
Latte Intero Bayerland

Pane Fresco di tutti i tipi TUTTI I GIORNI

1,00

gr. 210

Beck's Analcolica al lt. 1,21

3 pezzi

Ceres Top Pilsner al lt. 1,76

0,48

ml. 330

0,45
lt. 1

Aperto tutti i giorni dalle ore 8.00 alle 20.00


IL PIACERE DEL RISPARMIO

Latte P.S. Bayerland

PRESENTA ALLA CASSA

SCONTO - 15% SULLA SPESA


CREMA - Via Cresmiero (Angolo Via F.lli Bandiera)

QUESTO BUONO

TUTTO PER LA CASA E LA PERSONA

Suoceri invadenti? E motivo di divorzio


LAssociazione Matrimonialisti: In Italia una separazione su tre dovuta alle ingerenze dei genitori nella coppia
quante coppie capitato di trovarsi una cucina di colore diverso, al posto di quella scelta ed ordinata al negozio (magari dopo una ricerca durata mesi), perch qualcuno pensava che il colore non fosse abbastanza intonato? O di cercare qualcosa per tutta la casa, senza successo, perch sempre quel qualcuno aveva avuto la brillante idea di fare una sorpresa mettendo in ordine tutte le camere? Le ingerenze da parte dei familiari rappresentano la croce di numerose coppie. E spesso chi il responsabile? Ovviamente lei, quel mostro di suocera, stigmatizzato nellomonimo film di Robert Luketic. Dalla pellicola alla realt, ora si pu chiedere il divorzio a causa della suocera troppo invadente e impicciona. Lo ha stabilito la Cassazione, in una sentenza depositata nei giorni scorsi che ha subito circolato: si afferma che giusto pronunciare la separazione con addebito al marito (o alla moglie) nel caso di uninvadenza esasperante e insolubile da parte dei genitori di lui o di lei. Labbandono del tetto coniugale e la separazione possono dunque essere giustificate dalleccessiva ingerenza dei suoceri: dallinvadenza nel decidere qualsiasi dettaglio dellarredamento (talvolta pure allinsaputa della coppia, con lintenzione di fare una sorpresa agli sposini) fino alle interferenze nelleducazione dei nipoti e, non di rado, addirittura nelle baruffe tra moglie e marito (nelle quali, recita il noto proverbio, non si dovrebbe metter dito). I tempi cambiano, i rapporti si tra-

CREMONA

Sabato 26 Gennaio 2013

Una sentenza della Cassazione: s al divorzio a causa di familiari asfissianti


di Michele Scolari

La psicologa Paola Conti

sformano e se una volta i suoceri si ponevano come mediatori e, spesso, rifiutavano la stessa idea di separazione dei figli, oggi, a volte, giungono a parteggiare per la separazione, pagando addirittura le spese legali. Si parla comunque di casi limite, in cui lingerenza della madre di lui (o di lei) nella vita privata della coppia raggiunge livelli che sfiorano il parossismo e che comportano, si legge nella sentenza, reiterate manifestazioni di particolare disprezzo nei confronti della nuora (o del genero). Il numero di separazioni e divorzi causati da simili atteggiamenti in Italia in preoccupante aumento, come rileva Gian Ettore Gassani, presidente nazionale dellAmi, che lo definisce uno dei peggiori malcostumi italiani.

La psicologa Paola Conti: Frutto di dinamiche familiari complesse

Ma cosa c alla radice di siffatti comportamenti diffusi, stando alle stime europee, quasi unicamente nel nostro paese? Il problema ovviamente non sta solamente nel comportamento dei suoceri - commenta Paola Conti, psicologa e psicoterapeuta presso il Medicenter di Cremona - ma anche, e forse soprattutto, nel comportamento del figlio (o figlia, perch la faccenda riguarda entrambi i sessi senza distinzioni). Se questi sar pronto a tenere testa ai genitori e a difendere lunit familiare anche a costo di una dolorosa guerra con loro, allora sar in grado di evitare la catastrofe e di mostrarsi al partner come un compagno affidabile e responsabile. Ma in Italia succede spesso il contrario e in molti casi non dipende dalla situazio-

ne economica di molti giovani, costretti a rimanere in casa anche sino ai trentanni. Il punto un altro e riguarda determinate dinamiche familiari, nelle quali non si creato quel distacco dai genitori tipico del passaggio dalladolescenza allet semiadulta. Questo problema esistito anche in passato ma oggi, forse, la proiettivit di certi genitori dilaziona il tempo in cui il giovane deve acquisire la propria responsabilit. Talvolta - prosegue la specialista - liperpossessivit di un genitore pu essere causata dallassenza della propria dolce met: o per lavoro o per disinteresse. Allora si innesca un meccanismo (detto triangolazione) in cui il genitore devolve, pi o meno inconsapevolmente, al figlio le funzioni del coniuge assente. In ogni caso, la forte ingerenza dei genitori nella vita delle giovani coppie dipende soprattutto da dinamiche familiari che in Italia sono alquanto diffuse.

La Cassazione, tra i motivi per divorziare, prevede anche il fatto che la suocera sia troppo invadente, tanto da giustificare lallontanamento del coniuge, completamente succube della madre. A stabilirlo la sentenza 4550 a favore di una donna abruzzese residente nel Comune di Vasto (Abruzzo) che si era vista addebitare la separazione dopo aver lasciato il tetto coniugale, a causa dellatteggiamento a dir poco invadente della suocera. Questa infatti criticava la giovane sposa in tutto, dal trucco allalimentazione, sino al modo di educare la figlia. La Cassazione ha cos corretto una sentenza del tribunale de LAquila, stabilendo che le continue ingerenze della suocera nella vita matrimoniale possano generare un tale grado di stress emotivo e psicofisico da rendere possibile lallontanamento del coniuge per motivi di salute. E unaltra sentenza del medesimo tipo si avuta nei giorni scorsi, al termine di un processo durato una decina danni relativo alla guerra tra nuora e suocera scoppiata nella famiglia di un paesino lungo il Po. Insomma, la moglie ha il diritto che il marito la difenda (e viceversa) quando la presenza della suocera (o del suocero, giacch il vezzo diffuso anche tra gli uomini) si fa asfissiante, pena conseguenze non certo leggere. Nel caso di Vasto, infatti, la Cassazione ha condannato il marito mammone a mantenere la ex moglie, per averla costretta a smettere di lavorare dopo il matrimonio sotto la pesante insistenza della madre. E nel caso di pochi giorni fa, il marito ha perso laffidamento del bambino.

Si rischia di perdere laffidamento dei propri figli

Sanato 26 Gennaio 2013

Cronaca

Furto a Cappella Cantone in un locale: tre arresti

Sorpresi dai carabinieri dopo aver rubato le gomme e cerchi in lega da unauto in sosta nel piazzale delle ex Tramvie. A finire in manette per furto aggravato sono stati tre giovani cittadini indiani, tutti pregiudicati e residenti nel lodigiano: S.A. (nato nel 1991), S.H. (1987) e S.G. (1983). La vettura, unAudi A3, era stata addocchiata dai tre gi nella notte tra gioved e venerd, giunti in citt in possesso di un completo kit di smontaggio. Ma una pattuglia dellArma ha notato il trambusto e ha bloccato i tre giovani. Colti in flagranza di reato, per i tre sono scattate le manette e il trasporto a Ca del Ferro.

Rubano pneumatici Bertolotti (Fiab): Segno di un notevole cambiamento nello stile di vita in via Dante: arrestati

Capitale lombarda del pedale


C
di Michele Scolari remona citt del Torrone, dei Violini e, per il 2012, anche del pedale. Nella classifica stilata sui dati del rilevamento ciclisti condotto dalla Regione Lombardia in collaborazione con numerose associazioni (Fiab Biciclettando, Federazione italiana amici della bicicletta e i volontari della Federazione ciclistica italiana e dellAvis) la nostra citt si conquistata il titolo di capitale lombarda del pedale con ben 9.255 passaggi di ciclisti rilevati dalle postazioni (su un totale di 46.911) nellarco del 2012; al secondo posto si classificata Lodi, con 6.894 passaggi e al terzo Monza con 6.568. Questi dati servono a fornire indicazioni di progettualit di medio e lungo termine - ha commentato lassessore regionale alle Infrastrutture e mobilit, Andrea Gilardoni, durante la presentazione della ricerca, alla quale hanno partecipato Leonardo Salvemini, assessore all'Ambiente, e Filippo Grassia, assessore allo Sport. - AllExpo sarebbe pi facile portare due milioni di biker, invece di un milione di cinesi ha sostenuto Grassia. Mentre in corso la redazione del Piano regionale della mobilit ciclistica, la Regione ha stanziato 11,3 milioni di euro per 45 progetti di infrastrutture e servizi per ciclisti e ha aderito alla petizione Fiab per riconoscere linfortunio in itinere per chi va a lavoro in bicicletta. E anche i dati sulle vendite delle due ruote sembrano confermare il trend positivo. Il direttore del settore Bicicletta e statistiche di Confindustria Ancma, Associazione nazionale ciclo motociclo e accessori, Piero Nigrelli, ha affermato che negli ultimi quattro anni in Lombardia stato venduto un milione di biciclette. La tendenza all'aumento dei ciclisti trova conferma in ambito nazionale, nel confronto fra auto immatricolate e bici vendute nel 2011 in Italia: il secondo dato di quasi 2.000 unit superiore al primo, 1.748.143 contro 1.750.000. Comprensibilmente soddisfatto il presidente di Fiab Cremona, Piercar-

Cremona capolista nella classifica regionale con oltre 9mila passaggi di ciclisti nel 2012

Anche le vendite confermano il trend positivo in Regione

Un bar svaligiato a Cappella Cantone e tre arresti per furto aggravato e porto abusivo darmi: il bilancio dellintervento portato a termine la notte tra marted e mercoled dai carabinieri di Cremona. A finire nei guai per furto aggravato e porto darmi abusivo sono stati tre cittadini romeni: V.G., pregiudicato residente a Monticelli dOngina, D.F., residente a Cremona e N.M., in Italia senza fissa dimora. Lazione stata condotta dal Nucleo Investigativo, guidato dal maggiore Rosario Gemma, in collaborazione con il Nucleo Operativo e Radiomobile. Verso le 2 di notte il trio si introdotto nel bar La Taverna asportando cambiamonete e slot-machines. Ma mentre si allontanavano sono stati bloccati dai carabinieri appostati nelle vie limitrofe. Dalla perquisizione sono spuntati non solo i contanti (circa 1200 euro resi al legittimo proprietario) ma anche un kit di attrezzi da scasso e tre coltelli a serramanico. Il materiale finito sotto sequestro mentre per i tre scattato larresto e il trasporto al carcere di Ca del Ferro.

lo Bertolotti. Il primato cremonese conferma un trend in crescita che non dovuto solo alla crisi, ma anche ad un cambiamento negli stili di vita di tante persone che vogliono riappropriarsi della loro citt e viverla con maggiore consapevolezza e tranquillit. Quest'anno, e per i prossimi anni, i rilevamenti sono frutto di una collaborazione Regione Lombardia-Fiab per lo studio di un nuovo piano di mobilit regionale, riconoscendo cos alla nostra associazione un ruolo di interlocutore privilegiato sul grande tema della mobilit e della qualit dell'am-

Velocit e basso inquinamento tra i motivi dellutilizzo


Dove vanno i ciclisti con il loro mezzo di locomozione preferito? A quali esigenze di mobilit esso risponde prevalentemente? E quanta strada devono fare pedalando? Di questi quesiti si occupa il questionario redatto da Fiab. Dai risultati finali (calcolati su risposte preformulate tra le quali il rispondente poteva scegliere una o pi risposte) emerso che a Cremona per il 59% dei rispondenti la bici usata perch fa bene alla salute, risposta a pari merito con perch piacevole. Un 50% ha indicato per non inquinare mentre al 48,4% si piazza la risposta perch veloce. Proseguendo nella lista delle risposte, il vantaggio di evitare problemi di parcheggio conquista il 44%, mentre al 20% si piazza l'utilizzo per motivi di economicit e al 9,4% la bicicletta come unico mezzo di trasporto. L'analisi aggregata dei dati a livello nazionale, con numerosi approfondimenti tematici e alcune indicazioni anche a livello regionale per le domande pi direttamente legate alle differenze di contesto territoriale, pubblicata in un apposito e distinto report, disponibile sul sito web nazionale della FIAB dal settembre 2012.

biente. E se da un lato vero, come sottolineato da Colnago e Gimondi alla presentazione della ricerca, che serve pi educazione stradale per i ciclisti, daltra parte, prosegue il presidente di Fiab Cremona, per questo che continuiamo a chiedere all'Amministrazione comunale una maggiore attenzione al tema dell'educazione e della sicurezza. Nel 2012 la Giunta ha mostrato attenzione al neonato movimento #salvaicilisti ed ha deliberato a favore della petizione Fiab per sostenere la campagna a favore del riconoscimento dell'infortunio In itinere, e quindi ci aspettiamo che in questo anno cos ricco di eventi che permetteranno a Cremona di essere gustata anche da migliaia di turisti vengano adottate efficaci misure a tutela della sicurezza stradale. Due sono dunque i principi che dovrebbero prevalere in citt: la precedenza alle persone, alla loro salute, alla loro vita di cittadini e l'efficienza economica e sociale per il funzionamento della citt. La citt oggi si deve considerare come il luogo dove vivono e lavorano delle Persone e non un sistema di condotti per veicoli.

Cronaca Dopo la mozione approvata in Consiglio provinciale per tornare a una gestione in house, caduto il silenzio

Sabato 26 Gennaio 2013

Perch non si parla pi di acqua pubblica?


di Laura Bosio

entro il 31 gennaio

Biondi: Salini sta temporeggiando. Il Comitato: Lacqua un diritto di tutti, il servizio idrico deve tornare pubblico

Assicurazione contro infortuni domestici

l tema dell'acqua pubblica sembra messo in sordina: l'impressione derivante dal fatto che, dopo il Consiglio provinciale in cui la Lega aveva presentato e fatto approvare una mozione in cui si chiedeva all'Amministrazione provinciale di tornare sui suoi passi, rinunciando a una gestione mista del servizio idrico, per puntare invece su un modello "in house", della questione non si pi parlato. L'appuntamento per un nuovo Consiglio provinciale, da svolgersi il 15 gennaio, dedicato alla votazione del Piano d'ambito saltato, e sembra essere slittato a "data da destinarsi". Molto probabilmente, a dopo le elezioni. E' indubbio che si tratti di un argomento spinoso, soprattutto in periodo di campagna elettorale: se la Lega, come ha sempre dichiarato, non tornasse sui propri passi, si rischierebbe una nuova frattura nel centrodestra. Tuttavia questo silenzio viene accolto dalle altre parti in causa con un certo sospetto. Quello che pi mi lascia perplesso il silenzio caduto su tutta la faccenda sottolinea Giovanni Biondi, consigliere provinciale di opposizione. Gi dal giorno dopo quel Consiglio, l'Amministrazione avrebbe dovuto far "saltare" la operazione che doveva portare alla gestione mista. Invece, che stato fatto? La Lega si mossa per far rispettare a Salini quanto deciso dal Consiglio? Mi piacerebbe saperlo. La mia sensazione che non sia accaduto assolutamente nulla, e che il presidente

Giovanni Biondi

della Provincia abbia proseguito per la sua strada. Con il percorso intrapreso da Salini, con l'unificazione delle societ pubbliche esistenti sul territorio in un'unica "societ delle societ", non infatti possibile pensare a una gestione pubblica, in quanto essa dovrebbe essere subordinata alla creazione di una societ unica partecipata direttamente dai Comuni, e non dalle altre societ. E' chiaro che finch si porta avanti il modello di societ creato da Salini non si sta lavorando per andare verso una gestione "in house". E' facile fare appelli nelle direzione della gestione pubblica senza poi farli seguire da gesti concreti. A rigor di logica il percorso iniziato da Salini dovrebbe gi essersi interrotto, dal momento che esiste un preciso mandato del Consiglio provinciale, mentre invece si sta temporeggiando, aspettando di far passare il periodo della campagna elettorale. Di questo passo si inizier a parlare di far qualcosa quando ormai i buoi saranno scappati dal recinto. Il so-

spetto del consigliere che vogliano far passare le elezioni perch su questi temi la maggioranza rischierebbe di spaccarsi, e dopo finir per prevalere la linea di Salini. Biondi richiama quindi la Lega alle proprie responsabilit, chiedendo cosa hanno fatto in questo ultimo mese per portare avanti la partita della gestitone pubblica? Anche il Comitato acqua pubblica si sta facendo delle domande sulla situazione. Assurdo che non si parli pi di acqua pubblica, proprio in campagna elettorale sottolinea Mario Carotti, portavoce del Comitato. Il Consiglio provinciale ha fornito un indirizzo chiaro, secondo cui il Piano d'ambito cos com' non va bene e auspichiamo venga rifatto. Sembra proprio che invece Salini stia attendendo che passi il periodo elettorale, ben sapendo che la Lega non torner sui propri passi, dopo aver dichiarato con forza il suo sostegno all'acqua pubblica.

Del resto il Piano d'ambito dovr essere in ogni caso sottoposto a modifiche, perch anche la Regione, nel dare il suo benestare, ha imposto diverse prescrizioni al piano. Probabilmente, quindi, esso dovr tornare in discussione nel Cda dell'Ato, e passare quindi successivamente alla Conferenza dei Comuni. C' poi un'altra questione: visto che l'affidamento del servizio va fatto di anno in anno, attualmente le nostre aziende pubbliche stanno lavorando in maniera non regolare? Il mio dubbio che stiano gestendo la partita idrica senza poterlo fare. Il Comitato intanto esprime anche preoccupazione per la vicenda dei tagli delle utenze. Il Forum del Terzo settore ha realizzato un'iniziativa importante a sostegno di queste famiglie, ma dobbiamo ricordare che la beneficenza ha solo effetto di tamponare un problema, non certo risolutiva. Dobbiamo chiederci perch siamo arrivati a questo punto

chiede il Comitato in una lettera all'assessore Luigi Amore. Quello che noi chiediamo un cambio di rotta: occorre che gli amministratori ricomincino a mettere i problemi e le aspettative dei cittadini in cima alla loro agenda, occorre un nuovo modo di ragionare sul futuro che desideriamo nella nostra citt. E' in questo senso che il tema dell'acqua come diritto di tutti diviene fondamentale, cos come il diritto ad accedere a tutti gli altri beni fondamentali per condurre una vita dignitosa. Per questo ci battiamo perch a Cremona il servizio idrico ritorni saldamente in mano pubblica. La gestione pubblica crediamo sia l'unica che possa garantire, anche in momenti di crisi tremenda come quella attuale, l'accesso per tutti ai servizi fondamentali tutelando anche le fasce pi deboli. Quanto pi inermi sarebbero stati i oggi i cittadini se il servizio idrico fosse gi stato privatizzato, obiettivo che il suo sindaco vuole tuttora fortemente ottenere?.

Entro il 31 gennaio, come ogni anno, va rinnovata lassicurazione contro gli infortuni domestici. Il costo - fa sapere l'Inail di Cremona - pari a 12,91 euro e interessa donne e uomini, tra i 18 e i 65 anni, che si occupano a tempo pieno della cura della casa e del nucleo familiare, gratuitamente e senza subordinazione. Lassicurazione - da sempre focalizzata sul riconoscimento del valore sociale del lavoro domestico e sullimportanza di non sottovalutare i rischi a volte trascurati in casa - obbligatoria per le persone che hanno unet compresa tra i 18 e i 65 anni, che si occupano esclusivamente della cura della casa, a tempo pieno, gratuitamente e senza alcun rapporto di subordinazione. Il premio annuale pari a 12,91 euro deducibile ai fini fiscali e si possono utilizzare diversi strumenti e modalit di pagamento: bollettino postale; on-line, sul portale www.inail.it con carta di credito Visa o Mastercard; carta prepagata Postepay; tramite Bancoposta; servizio di c/c on line (home banking); bonifico bancario. Chi ha un reddito personale fino a 4.648,11 euro e fa parte di un nucleo familiare il cui reddito complessivo non superi i 9.296,22 euro ha diritto all'esenzione e il costo dell'assicurazione sostenuto dallo Stato.

Sabato 26 Gennaio 2013

Cronaca

Telefisco in Camera di Commercio


Si terr mercoled 30 gennaio 2013 il consueto appuntamento annuale con Telefisco, convegno promosso dal Sole 24 Ore ed organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona in collaborazione con la Banca Popolare di Sondrio che illustrer le principali novit fiscali per le imprese e i professionisti. La giornata di studio in collegamento satellitare avr inizio alle ore 9,30 presso lauditorium della Camera di Commercio con ingresso in via Solferino 31. Levento accreditato ai fini formativi dagli ordini dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Cremona e di Crema e dallOrdine dei consulenti del lavoro di Cremona.

in breve

Rc auto, rincari a due cifre


Curatti: Situazione insostenibile. Nota positiva: dal primo gennaio abolita la regola del tacito rinnovo
di Laura Bosio

La Croce Rossa cerca volontari

La Croce Rossa di Cremona sta avviando il corso 2013 per l'arruolamento di nuovi volontari. Il corso sar presentato il giorno 1 febbraio 2013 alle ore 20,30 presso l'aula magna dell'Ospedale di Cremona. Per qualsiasi informazione, ci si pu rivolgere alla sede del Comitato Locale di Cremona in Piazzale della Croce Rossa n. 6, personalmente o telefonando allo 0372 / 451444, oppure mandando una mail a cl.cremona@cri.it o visitando il sito www.cricremona.it.

ssicurazione Rc auto sempre pi cara, soprattutto per i neopatentati: lo rende noto Cittadinanzattiva, che ha diramato nei giorni scorsi i dati emersi dall'indagine Rc auto, quanto mi costi?, promosso in collaborazione con Adiconsum, Asso-Consum, Ctcu (Centro Tutela Consumatori e Utenti). Un dato preoccupante, anche se in Lombardia si paga meno rispetto alla media nazionale. A livello nazionale, i neopatentati pagano in media 2.828 euro allanno (in Lombardia 2.521), ma in casi limite le offerte possono arrivare a superare anche i 9.000 euro, come registrato a Salerno (9.307). La tariffa pi bassa per un neopatentato stata riscontrata invece ad Aosta (1.149 euro). Se per i giovani lassicurazione rappresenta un vero salasso, la situazione non va tanto meglio per un adulto in classe di massimo sconto: in 19 citt pagano non meno di 800. Sempre a livello nazionale, un adulto paga in media 661 euro (in Lombardia 525). Entrando nello specifico, in Lombardia le tariffe medie pi alte a livello regionale si trovano a Milano (sia per gli adulti che per i neopatentati) mentre quelle pi basse a Mantova, per gli adulti, e a Lecco, per i neopatentati. Infine, la distribuzione dei sinistri su scala nazionale vede il dato lombardo (17,1% del totale, fonte Isvap) come il migliore. Parallelamente, Adiconsum ha realizzato un'indagine cono-

Luca Curatti (Assoutenti)

scitiva per capire quanto gli utenti conoscano davvero le assicurazioni. Il risultato e che soltanto un terzo circa degli intervistati hanno riconosciuto nelle informazioni acquisite alla stipula del contratto quelle effettivamente necessarie per un acquisto consapevole ed adeguato alle proprie esigenze fa sapere l'associazione. Poca anche la conoscenza delle riforme inserite nel cresci Italia e nella

legge di stabilit, che sono per lo pi sconosciute ai cittadini, una carenza gravissima visto che con questo prodotto sicuramente tutte le famiglie italiane ci hanno a che fare. Meno del 20% di informati e purtroppo non bene informati. Grande preoccupazione per la situazione la esprime anche Assoutenti, come sottolinea il presidente provinciale Luca Curatti. Si tratta di un problema annoso, in realt, ma che quest'anno si inasprito particolarmente, con rincari che ormai sono a due cifre percentuali. A subire il colpo maggiore sono coloro che hanno provocato dei sinistri stradali, e che si vedono raddoppiare il costo della polizza, ma anche per i guidatori virtuosi l'incremento alto. Questo nonostante nel 2012 si siano percorsi meno chilometri che nel 2011. Siamo il Paese in cui, a livello assicurativo, si paga di pi.

Un'altra categoria che viene fortemente colpita da questi aumenti quella dei pensionati che, pur essendo nelle prime classi di merito, sono anche coloro che denunciano il maggior numero di sinistri, e anche quelli pi lievi fa sapere l'avvocato Curatti. E se da un lato alcuni posizioni estreme chiedono una liberalizzazione che porti alla non obbligatoriet della polizza, Assoutenti avverte: Potrebbe essere un'arma a doppio taglio, perch verrebbe meno la tutela degli utenti nel caso di incidenti. Sarebbe invece auspicabile che si ridefinissero i prezzi della Rca, perch la situazione sta diventando insostenibile. Basterebbe gestire meglio la questione delle frodi assicurative, che sono sempre pi frequenti e i cui costi inevitabilmente ricadono sulle tasche di tutti. L'unica nota positiva in questa situazione l'abolizione, dal primo gennaio, della regola del

"tacito rinnovo". In questo modo il contratto di assicurazione non verr pi rinnovato automaticamente a scadenza. Una volta scaduto, terminer la sua efficacia, e il contraente sar libero di rinnovarlo oppure di farne uno nuovo presso altre compagnie. La speranza per le associazioni dei consumatori che questo porti le compagnie di assicurazione a diventare pi competitive e a mettere in atto delle strategie di marketing. A cosa deve fare attenzione l'utente che vuole stipulare l'assicurazione, per essere tranquillo? Innanzitutto sempre conveniente integrare la tradizionale Rca con altre forme di tutela, come la Casco spiega Curatti. In secondo luogo, ricordiamoci sempre di controllare il massimale: certe assicurazioni abbassano i prezzi imponendo per dei massimali limitati che, in caso di incidenti con pi vittime, rischiano di essere insufficienti a risarcire il danno. E' sempre meglio, quindi richiedere un massimale illimitato. Un'altra cosa a cui fare attenzione la clausola del diritto di rivalsa in caso di guida in stato di ebrezza, in base a cui l'assicurazione, in caso di incidente verificatosi in questo tipo di situazione, dopo aver risarcito il danno si rivalgono sul contraente. Infine Attenzione agli accordi tra assicurazioni: per essere certi di avere il giusto risarcimento, sempre meglio non passare attraverso l'intermediazione della propria assicurazione, ma aprire una causa direttamente nei confronti della compagnia assicurativa della controparte.

Cronaca

Sabato 19 Gennaio 2013

Centro popolare Lombardo, presentati i candidati


La lista civica Centro Popolare Lombardo, a sostegno di Ambrosoli, stata presentata nei giorni scorsi dal coordinatore Giovanni Biondi. Insieme a lui alcuni nomi noti della politica cremonese e non, che si candidano per le elezioni regionali. A partire dall'onorevole Giuseppe Torchio, attuale consigliere provinciale, con lunga esperienza politica; Clarita Milesi, consigliere provinciale ex Idv; Matteo Gramignoli (della lista civica Crema Futura). La Lista Civica unisce le esperienze dell'area centrale di Pezzotta, Marcora e Bettoni, dell'area laica di La Malfa e l'impegno di amministratori di liste civiche uniti a rappresentanti della societ civile per fornire ad Umberto Ambrosoli l'importante sostegno di un'area fondamentale della societ lombarda spiega Biondi. Ho accettato volentieri questa candidatura, perch sento che importante mettermi in gioco, soprattutto in campo sanitario, che il settore in cui opero da anni ha spiegato Matteo Gramignoli. Non pretendo di somministrare pillole di saggezza, ma voglio mettermi a disposizione. Sono entrata in questo progetto perch credo che Ambrosoli sia portatore di tutti quei valori in cui ho sempre creduto: onest e legalit ha detto Clarita Milesi. Inoltre mi ha colpito la volont di Ambrosoli di tenere in grande considerazione lo sviluppo sostenibile del territorio, tema su cui mi sono battuta per anni. Sono contento che mi sia stata offerta questa possibilit, che per me credo sia anche l'ultima. Mi rimetto in corsa ora, a vent'anni di distanza dal mio impegno a Roma, e a pochi anni dal termine del mio impegno come presidente della Provincia. Nel motto liberi e forti con cui il

In corsa Giuseppe Torchio, Matteo Gramignoli e Clarita Milesi. Biondi coordinatore

Da sinistra: Matteo Gramignoli, Giovanni Biondi, Giuseppe Torchio, Clarita Milesi e Gianni Risari

Centro Popolare Lombardo si presenta, ci riconosciamo. Esso indica una radicalit importante che ci impegna nell'etica e nel

dovere civico. Alla presentazione della lista era presente anche Gianni Risari, gi parlamentare cremasco. Laura Bosio

politica Ivana Cavazzini spiega i motivi della sua candidatura: Sono un sindaco e conosco lacune e ostacoli della nostra provincia

una squadra forte e compatta quella che sostiene ivana cavazzini. accanto al sindaco candidato, i suoi due colleghi: carlo Vezzini e ivan Scaratti, sindaci rispettivamente di Sesto ed uniti e di grontardo. ma anche il capogruppo del Pd in consiglio Provinciale, andrea Virgilio, Pier attilio Superti, e il presidente di Legautonomie giuseppe tadioli. ivana cavazzini

Bisogna riportare il territorio al centro


non il candidato di un territorio, ma di tutta la Provincia, ed per questo che ritengo giusto sostenerla ha detto andrea Virgilio presentando la candidata, durante una conferenza stampa svoltasi mercoled presso la sede del Pd. Dal canto suo la candidata ha spiegato i suoi principali "poli di attenzione": la valorizzazione del territorio, da sempre considerato sud della Lombardia, non solo geograficamente; un modello di Lombardia diverso da quello attuale, troppo milanocentrico; l'attenzione ai piccoli comuni, che sul territorio sono oltre cento su 115 che sono stati messi in secono piano dalla regione. ora serve una legge per il riordino territoriale che chiarisca i vari livelli di competenza istituzionale.

appuntamenti elettorali

Manca una legge che finanzi piste ciclabili e sistema turistico. Dobbiamo intercettare i fondi europei
di Vanni Raineri

nesperienza di nove anni da sindaco e di tre anni quale rappresentante dei piccoli Comuni in Anci Lombardia. Questo il bagaglio che Ivana Cavazzini intende portare con s da Drizzona al Pirellone milanese. Mi sono serviti per conoscere bene la Regione e anche le imprese e i cittadini del nostro territorio. Perch mi candido? Perch me lo ha chiesto il partito e considero la politica un servizio, quindi ho deciso di mettere al servizio della gente quello che so fare. Chiaro e conciso. Alla candidata del Pd chiediamo quali siano i punti caldi su cui confrontarsi per difendere il nostro territorio. Il nostro un territorio a sud, e non solo geograficamente. Abbiamo bisogno di riportarlo al centro delle dinamiche economiche e del lavoro, in modo da poter rilanciare le tante eccellenze che vanta, produttive, ambientali, culturali, cos poco riconosciute. Attraverso buone politiche di messa in rete, vedi Expo e altri eventi, possiamo attirare investimenti, capitali e interessi. Certo dobbiamo rafforzare la nostra rete di trasporti, quindi leconomia del territorio compresi la cucina, gli agriturismi. Vede, sono stata in Camargue e credo non abbiamo nulla da invidiare, con le reti dei nostri fiumi. Beh, dai francesi quanto a promozione c parecchio da imparare. Scusi la brutalit, ma queste cose le ho sentite nelle campagne elettorali degli ultimi decenni. Perch la nostra gente oggi dovrebbe credere che con lei possa essere la volta buona? Perch sono un sindaco, e vivendo nel territorio ne conosco lacune ed ostacoli. Purtroppo la legge sui PGT non valorizza chi virtuoso, non abbiamo una

Sabato 26 gennaio Ore 18 a Palazzo Cittanova - Incontro con Nichi Vendola. Sar l'occasione per discutere e confrontarsi con Vendola, capolista per la Camera anche nella nostra circoscrizione, sui programmi e sulle proposte di Sinistra Ecologia Libert per le prossime elezioni politiche e regionali di domenica 24 e luned 25 febbraio. Dalle ore 9 alle ore 13 in Corso Campi - Raccolta firme del Movimento 5 Stelle a sostegno della proposta popolare per modificare lo statuto del consiglio comunale e per dare il nome ad una via cittidina ad una vittima della mafia. Domenica 27 gennaio Dalle ore 15 alle 18.45 in Piazza Roma - Raccolta firme del Movimento 5 Stelle a sostegno della proposta popolare per modificare lo statuto del consiglio comunale e per dare il nome ad una via cittidina ad una vittima della mafia. LuneD 18 febbraio

Carlo Vezzini, Ivan Scaratti, Ivana Cavazzini, Andrea Virgilio, Pippo Superti e Giuseppe Tadioli

Ivana Cavazzini

legge che finanzi piste ciclabili e sistema turistico. Dobbiamo intercettare i fondi europei e sburocratizzare, anche per ridurre i costi ed abbattere barriere che fan s che i cittadini a volte si arrendano. Serve una riforma delle responsabilit con tempi certi e risposte precise. Perch i lombardi dovrebbero preferire Ambrosoli a Maroni? Ambrosoli una brava persona, ha un progetto di regione nuovo che sposo integralmente, mette al centro la persona, la famiglia, la buona politica fatta con tra-

sparenza e al centro la legalit. Un dato da non sottovalutare data la fine che ha fatto la precedente amministrazione. Maroni rappresenta un partito che ci governa da 17 anni. Cosa pensa dellobiettivo sbandierato dalla Lega Nord di trattenere in regione il 75% delle tasse raccolte? Partiamo dalla legge sul federalismo: avevano unampia maggioranza ma non lhanno portata a termine. Chi non sarebbe daccordo nel trattenere gran parte delle risorse? E vero che la Lombardia paga tanto, ma siamo in uno stato unitario con concetti di sussidiariet e solidariet nazionale da rispettare. Senn si va verso una politica di stampo egoistico. Pensare di potere andare avanti da soli fregandosene degli altri non giusto. Inoltre serve combattere sprechi a malgoverno, e la responsabilit della Lega in fatto di corruzione sotto gli occhi di tutti. Assieme a Pizzetti lei si schierata recentemente a difesa dellospedale Oglio Po. La spending review di fatto produce tagli lineari che non guardano alle eccellenze. Chi ha sprecato pu continuare a farlo e chi si dato da fare punito per questo. La stessa cosa avvenuta per i

comuni. La stessa Lega tolse lIci che era lunica tassa federale. Con la sanit avviene la stessa cosa. Lazienda di Cremona ha riceuto linput di tagliare le periferie, senza tenere conto delle eccellenze, e lOglio Po lo . Ad esempio lunico ospedale lombardo con certificazione antisismica, ed ha tanti requisiti di valore. Tra laltro i dipendenti hanno realizzato progetti di riconversione senza dedicarsi a difese a oltranza, mostrando grande senso di responsabilit. Non che col governo di centro sinistra ci saranno pi soldi, semplicemente li spenderemo meglio. Capitolo piccoli comuni: anche qui stiamo rispettando gli obblighi sulla gestione associata. Il nostro un territorio virtuoso. Quella che coinvolge Drizzona fu la prima unione cremonese e la seconda in Lombardia, dopo ne sono nate tante altre. Tutti i nostri comuni hanno cercato soluzioni ottimali, le stesse convenzioni (laddove non si proceduto alle unioni) sono un passaggio di tipo strumentale. Dobbiamo riuscire ad offrire servizi migliori ed estesi a tutti con minori costi, ottimizzando il lavoro dei dipendenti e limitando le dispersioni di risorse sia economiche che umane.

Ore 17 - Beppe Grillo a Cremona con lo Tsunami Tour. (Sede da definire)


Chiudiamo con lultimo caso. Dopo San Daniele Po, anche Torricella del Pizzo chiamata a restituire parte dei fondi utilizzati per lalluvione del 2000, e Martignana Po attende la stessa sorte. Ricordiamo tutti la grande paura, lemergenza del momento, la grande solidariet, il dramma della famiglie. A oltre 12 anni di distanza questo non conta pi nulla, conta laspetto bucorcatico. Le situazioni vanno valutate una per una, e mi sono gi mossa attraverso lAnci Lombardia per chiedere un incontro col funzionario responsabile. La Regione chiede soldi a cittadini che subirono danni, ed i sindaci rischiano di essere condannati in solido. Serve un confronto al pi presto, lasciando da parte la demagogia.

Per il Pdl certi Jotta e Malvezzi, mentre Bassanetti non ha ancora sciolto le riserve
Il Pdl cremonese schiera per la Regione Carlo Malvezzi e Mino Jotta, mentre ancora incerta Cesira Bassanetti. Laccordo stato chiuso nel tardo pomeriggio di gioved 24 gennaio, dopo una consultazione al tavolo regionale. Decisione presa anche per Italia dei Valori, che correr in Regione con Giancarlo Schifano (consigliere comunale e docente), Annalisa Prisio (docente) e Cesare Forti (pensionato). Sel ha invece presentato nei giorni scorsi i propri candidati: Eleonora Ferrari, 46 anni, impiegata amministrativa; Giovanni Cuccia, 29 anni, laureando in Ingegneria Informatica; Attilio Galmozzi, 32 anni, medico ospedaliero. Per Fratelli d'Italia si sono invece formalizzate le candidature di: Stefano Foggetti, Giuliana Botti e Davide Foppa Vicenzini (cremasco). Infine ieri in tribunale sono stati presentate le liste dei candidati cremonesi per il Movimento Lombardia Civica di Albertini: Roberto Vitali, Gianluca Pettinari e Fausta Galli.

Gli ultimi nomi per le Regionali

Siamo di fronte a scelte importanti per definire il futuro


Attraversiamo uno dei periodi pi difficili per il nostro Paese e per tutta quanta lEuropa. Siamo di fronte a scelte importanti per definire il futuro, abbiamo bisogno che la politica torni a proporre soluzioni e idee lungimiranti, evitando le facili promesse. Le prossime elezioni politiche e regionali segneranno il futuro della nostra Regione, dellItalia, dellEuropa scrive la diocesi. In questi anni il volto della nostra societ profondamente cambiato. Lattuale clima di antipolitica e di sfiducia che si respira nel Paese non aiuta; ma da cittadini e da credenti non ci rassegniamo a questa situazione, anzi la consideriamo una sfida a partecipare attivamente e responsabilmente, attraverso il diritto/dovere di voto, alla scelta di indirizzi politici coerenti con i valori fondamentali delluomo, non meno che alla scelta di persone oneste e competenti. Partecipare per cambiare non solo uno slogan, esigenza e salvaguardia di ogni democrazia. Non possiamo pi permetterci di delegare, occorre fare uno sforzo in pi. Il Paese ha bisogno di cittadini liberi e attenti, capaci di discernere e comprendere il bene comune e di agire di conseguenza. E' finita lepoca dei proclami e delle false promesse, adesso il tempo di mettere in gioco noi, le nostre vite, la nostra fede senza paure o reticenze.

La nota dellUfficio diocesano per la pastorale sociale e del lavoro

Sabato 26 Gennaio 2013

Cronaca

Museo del violino, open day sabato e domenica


Nonostante la stagione fredda non ci abbia ancora abbandonato, ci avviciniamo velocemente alla primavera. A questo proposito il Cta di Cremona propone una serie interessante di viaggi da fare in questi mesi. Dal 02 febbraio al 16 febbraio. Viaggio a Diano Marina presso lHotel Torino 4****. 10 febbraio. Una giornata dedicata al favoloso Carnevale di Venezia dove lo spettatore sar avvolto da un mosaico di arti, maschere, kimere e colori. 17 febbraio. Una giornata a Menton (Francia) in occasione della tradizionale Festa dei Limoni dove sfileranno carri decorati con agrumi in un tripudio di orchestre, gruppi folcloristici e majorettes. 2 marzo. Weekend dedicato alle bellezze naturali nello splendido percorso del Trenino del Bernina. 3 marzo. Viaggio a Ravenna con i suoi splendidi Tappeti di Pietra. 10 marzo. Una giornata dedicata alla suggestiva sfilata dei carri di Sanremo in Fiore. 24 marzo. Una giornata allinsegna dello shopping allOutlet di Serravalle Scrivia dove sono presenti oltre 180 negozi delle migliori marche. Dal 25 al 28 aprile. Viaggio a Saint Tropez e Isole Lerins alla scoperta di un angolo di Paradiso. Si Visiteranno: Cannes, Saint Tropez, Saint Paul de Vence, Isola di Saint Margherite e Isola di Saint Honorat. Dal 29 marzo al 03 aprile. Tour della Germania Strada Romantica. Si visiteranno: Augusta, Nordlingen, Dinkelsbuhl, Rotenburg, Wurzburg, Bamberga, Stoccarda, Ulm e Lindau. Dal 29 marzo al 4 aprile. Soggiorno per Pasqua a Garda presso lHotel Bisesti 3***. Dal 6 al 7 aprile. Weekend dedicato alla visita di Lubiana e delle Grotte di Postumia. Dal 13 al 19 aprile. Tour della Spagna centrale. Si visiteranno: Valencia, Madrid, Toledo, Segovia, Avila e Zaragoza. Dal 7 al 10 maggio. Pellegrinaggio a Lourdes. Le iscrizioni e tutte le informazioni relative agli eventi saranno fornite presso la sede di via Cardinale Massaia 22 o contattando i numeri di telefono 0372.800423-800429. Sito: www.ctacremona.it Sar la Orchestra 1813 diretta dal maestro Giuseppe La Malfa a concludere domenica alle 17 presso lauditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino lultima anteprima che preceder linaugurazione ufficiale. Lopen day gratuito si terr nelle giornate di sabato 26 gennaio, dalle ore 16 alle ore 19 e domenica 27 gennaio dalle ore 10 alle ore 16,45 con orario continuato. La nuova apertura stata decisa dal sindaco Oreste Perri e da Giovanni Arvedi a seguito delle numerose richieste giunte da cittadini del territorio che non erano riusciti a partecipare alle precedenti iniziative similari. Lorchestra proporr un programma in omaggio al bicenetenario della nascita di Giuseppe Verdi e Richard Wagner. Il programma di sala prevede lOuverture da Le nozze di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart; Sinfonia da LItaliana in Algeri di Gioachino Rossini; Sinfonia da Don Pasquale di Gaetano Donizetti: Preludio da Oro del Reno; Preludio da Valchiria; Preludio da Sigfrido; Mormorio della foresta da Sigfrido; Finale da Crepuscolo degli Dei di Richard Wagner; Preludio Atto I da La Traviata di Giuseppe Verdi; Preludio da Rigoletto di Giuseppe Verdi; Intermezzo da Cavalleria Rusticanadi Pietro Mascagni. Laccesso allauditorium avverr sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il secolo appena trascorso: un secolo fatto di grandi conflitti, di luci e di ombre, di grandi tragedie

Civilt e memoria sono sinonimi


di Laura Bosio cit che, pure, fanno parte della storia dell'umanit. La furia nazista si abbatt anche contro i tedeschi dissidenti, gli zingari, i Testimoni di Geova, i prigionieri di guerra, i partigiani, gli omosessuali, i portatori di handicap e una parte del clero; il fascismo italiano, con le leggi razziali del 1938 prima e con il collaborazionismo della repubblica di Sal, dopo, complice e corresponsabile di questo crimine. Il valore simbolico di questo giorno quindi molto importante, perch si strutturi e si consolidi la memoria storica della Shoah e della drammatica esperienza che ha contrassegnato il secolo appena trascorso: un secolo fatto di grandi conflitti, di luci e di ombre, di grandi tragedie. Ha detto Furio Colombo, promotore della legge istitutiva del Giorno della Memoria: "Si intravedono due aspetti, legati alla Shoah, che in qualche modo collidono drammaticamente nelle nostre menti e nelle nostre coscienze: da un lato, il senso di orrore, che fatalmente, da persone

on legge n. del 20 luglio 2000, il Parlamento italiano ha istituito il "Giorno della Memoria", in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. Si celebra il 27 gennaio di ogni anno, data in cui il campo di sterminio di Auschwitz fu liberato dallesercito sovietico. La Shoah un evento unico. Un crimine contro l'umanit, non contro gli Ebrei. La storia dell'umanit purtroppo costellata di eventi tragici, di guerre, massacri e distruzioni, ma la Shoah rappresenta qualcosa di unico, per una serie di fattori che si sono sommati: primo, la dimensione. I calcoli non sono esatti, ma ci parlano di una proporzione tra i 5 ed i 6 milioni e mezzo di ebrei sterminati nei campi sparsi in tutta Europa. Ma non questo il solo fattore che la rende unica: ce ne sono altri. La pianificazione di questo sterminio, la durata nel tempo, per lunghi anni, l'indifferenza che lo ha circondato, e che forse la causa, l'aspetto peggiore di questo tragico evento. Tutta l'Europa ne fu interessata e non solo perch gli ebrei deportati provenivano da quasi tutti i paesi europei, fatta eccezione per alcuni che rimasero ai margini, la Svizzera, il Portogallo, la Spagna. Tutti gli altri paesi dell'Europa centrale, meridionale, settentrionale, furono coinvolti da queste deportazioni di massa, ed i campi erano situati in una zona molto ampia, comprendente molti paesi, dall'Austria alla Germania, alla Polonia, alla Cecoslovacchia, e cos via. Tutti questi aspetti rendono questo evento storico lapice di una negativit, di una drammati-

Il Giorno della Memoria. Lesempio di Giovanni Barbareschi Giusto tra le nazioni

normali, abituate alla vita quotidiana, siamo portati a definire follia, e dallaltra la consapevolezza che, invece, al termine follia si deve sostituire, ed molto difficile farlo, il concetto di cultura, di razionalit, di organizzazione, di implacabile costruzione di un universo di morte fatto con lo stesso rigore scientifico con cui si creano fabbriche, strutture, organizzazioni, forme di vita. Questa contraddizione una delle cause che ha reso difficile cos a lungo ripercorrere gli itinerari della memoria". Una memoria difficile, quindi, contraddittoria, lacerata. Ma il presente che chiede memoria: c bisogno di una bussola per orientarsi in un oggi difficile da comprendere, ancorch conoscibile molto pi che nel passato. necessario che tutti noi presidiamo il diritto dovere a ricordare e a dare valore alle scelte che si compiono, in un mondo dove tutto appare labile, dettato dalla immediatezza, dalla superficie; un mondo in cui il giorno do-

po si dimentica quello che accaduto il giorno prima e tutto ricomincia da capo. Il rischio di una deriva, per cos dire, di un eterno presente, dominato dallinformazione di massa, dalla televisione, dai giornali, che pure fanno un servizio insostituibile alla democrazia, in cui tutto si attenua, tutto si annebbia, tutto si banalizza un rischio del nostro tempo, di cui tutti siamo testimoni, ad ogni livello e annulla ogni tipo di responsabilit, deresponsabilizza le persone. Al contrario, la memoria ha bisogno di un esercizio di volont, di una selezione, e ricordare deve essere una costante, un costante riferimento, un costante rimando, presente in ogni momento alla nostra coscienza, al nostro sguardo sul mondo. La memoria una funzione che struttura il presente e aiuta in maniera insostituibile a costruire il futuro, perch nella memoria noi cerchiamo risposte a domande che il presente ci pone Scrive il filosofo Galimberti: Distruggere la memoria equivale a distruggere la base stessa della propria storia, cio della propria identit e della propria continuit nel tempo. La memoria non una istantanea sul passato, perch non passiva, ma costruttiva. Nel momento stesso in cui ricorda, infatti, la memoria ricostruisce, seleziona, sceglie, trasforma, ricerca, in una parola fa storia ed apre la continuit sul futuro. Una memoria, quindi, non come passivo archivio del passato,

bens come selezione costruttiva che rivive il dramma di quellevento, ma in pari tempo ne ricostruisce la storicit. Noi dobbiamo, nel Giorno della la Memoria, guardare in faccia la drammaticit della Shoah come evento storico, perch solo un legame con la storicit di quanto accaduto d a noi tutti il senso della responsabilit, e quindi apre lo spiraglio sul futuro. Ci aiutano gli esempi. Ne abbiamo scelto uno, tra i tanti: una persona che non si fece catturare dalla zona grigia dellindifferenza, nella non responsabilit. Si tratta di Giovanni Barbareschi, milanese, classe 1922, presbitero, partigiano e antifascista, prete delle Brigate Fiamme Verdi, Giusto tra le nazioni e medaglia d'argento della Resistenza. Dopo l'8 settembre 1943, si impegn a portare in salvo, in Svizzera, ebrei, militari alleati e ricercati politici. Ordinato sacerdote nellagosto 1944, prosegu nella sua opera, tanto da venire arrestato dalle SS. Liberato, divenne cappellano dei partigiani in Valcamonica, e fu al loro fianco fino alla Liberazione. La memoria un obbligo. Se visitassimo, a Cremona, le ex caserme Sagramoso, Pagliari e La Marmora, potremmo ancora vedere alcune scritte in ebraico, che ricordano a permanenza di ottocento ebrei polacchi, ucraini e ungheresi, scampati, quasi tutti, da Auschwitz. Avevano attraversato ed erano sopravvissuti allorrore. Quelle scritte rimangono, a monito.

IN BREVE

Nuova sede per il Servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale


Nuova sede per il Servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale (Simt) del presidio Ospedaliero di Cremona, diretto da Umberto Bodini. Un risultato importante spiega Simona Mariani (Direttore Generale dellazienda ospedaliera, con lobiettivo di migliorare la qualit dei servizi ai cittadini, facilitare laccessibilit e garantire prestazioni di alto livello in un ambiente confortevole e umanizzato. Un risultato che desidero condividere con tutti gli operatori, che hanno partecipato e contribuito fattivamente allevoluzione della Medicina Trasfusionale, tra cui l'Avis. Un ringraziamento particolarmente sentito al Dr. Umberto Bodini che durante la sua lunga e autorevole carriera si fatto promotore e strenuo sostenitore di questo progetto come di tutte le attivit finalizzate al raggiungimento di risultati e obbiettivi aziendali. Il Servizio coordina tutta lattivit trasfusionale del territorio, soprattutto dopo lentrata in vigore (dicembre 2009) della convenzione tra le due aziende ospedaliere della Provincia (Cremona e Crema), che ha accentrato a Cremona tutta lattivit di produzione degli emocomponenti. Gli oltre 16.500 donatori cremonesi direttamente o indirettamente arrivano al nostro servizio trasfusionale. Il numero di prestazioni donazionali di poco inferiore a 40.000 unit. La nuova struttura ha consentito di accreditare

Un convegno al Seminario: La stoffa del futuro


E' in programma nel pomeriggio di sabato 26 gennaio - presso il Seminario Vescovile di Cremona (via Milano 5) - lannuale convegno diocesano di Pastorale giovanile. La stoffa del futuro. Trasmettere lumano nella generazione educativa, lo slogan scelto per il 2013 e che sar approfondito dal vescovo di Cremona, Dante Lafranconi, e dalla professoressa Vanna Iori, docente ordinario di pedagogia presso lUniversit Cattolica di Piacenza. Il pomeriggio di lavori avr inizio alle 15.15 con il momento di preghiera. Quindi spazio allintervento della professoressa Iori, incentrato sul tema cruciale della trasmissione dellumano nella generazione educativa, espressa nella metafora della stoffa, segno dellumanit che si tesse nellaccompagnamento e nella sintesi originale di ciascuno. La relazione della docente sar ripresa in gruppi di studio che tenteranno di calare gli elementi indicati in altrettanti spazi edu-

lattivit del laboratorio dedicato al congelamento e allo stoccaggio delle Cellule Staminali destinate al Trapianto di Midollo Osseo che ha trovato cos una collocazione idonea e qualificata in linea con le esigenze dettate da una attivit cos specifica e importante.

cativi, a cominciare dalla scuola, per passare allanimazione oratoriana, alla catechesi e al rapporto genitori-figli. Nel corso del pomeriggio non mancher la presenza di un angolo librario per consultare le ultime novit nel campo della formazione. La conclusione del convegno prevista per le 17.45 con un buffet.

Nel 2012 sparite 500 imprese


Luned 28 mobilitazione nazionale contro la crisi. Appuntamento alle 10 in Sala Mercanti (Camera di Commercio)

Cronaca

Sabato 26 Gennaio 2013

Le associazioni di categoria tramite Rete Imprese lanciano il loro grido dallarme: Per invertire la rotta serve una terapia durto
di Laura Bosio ni che rendono incerto il futuro delle aziende. Secondo le associazioni di categoria, la ripresa non pu che passare attraverso le Pmi, che a Cremona garantiscono il 60,8% della occupazione, un valore tra i pi alti della Regione. Su poco pi di trentamila imprese, in provincia, quelle del commercio sono quasi settemila, oltre duemila quelle di alloggio e ristorazione, oltre settemila negli altri servizi. Vano considerate anche le oltre tremilaseicento attivit manifatturiere e le oltre cinquemila del settore delle costruzioni. Un patrimonio che la crisi sta erodendo si lamentano le associazioni. Nei primi nove mesi del 2012 il saldo tra cessazioni, nel commercio, e nuove aperture negativo indica un passivo di 135 imprese, di cui 89 sono negozi di vicinato. Solo il comparto delle costruzioni ha dati peggiori (- 163 aziende). Nel settore della ristorazione e dellalloggio ci sono 54 imprese in meno che nel 2011, negli altri servizi 69. Sono scomparse anche 56 attivit manifatturiere. Complessivamente, il deficit, nel 2012 arriva quasi a 500 imprese. Per invertire la rotta serve una terapia durto, servono ambizione e determinazione. La situazione economica drammatica dice Claudio Pugnoli, presidente di Confcommercio Cremona. Le misure per la crescita che non sono state attuate n dai governi precedenti n e media impresa devono essere affrontati subito perch il sistema da troppo tempo sta vivendo una serie di criticit insostenibili come l'eccessiva pressione fiscale, il crollo dei consumi senza precedenti, un difficile e costoso accesso al credito, una burocrazia esasperante ed onerosa. Non hanno bisogno invece di essere prese di mira con balzelli nuovi che si aggiungono giorno dopo giorno e che destabilizzano anche gli investimenti e i sacrifici che le nostre imprese stanno facendo negli ultimi anni. Abbiamo accettato e pagato una politica di rigore e austerit, che ha aiutato lItalia a recuperare credibilit. Ora, dal nuovo Governo ci aspettiamo una politica di crescita e ripresa. I dati sullandamento dei costi del nostro Paese sono allarmanti aggiunge Massimo Rivoltini, presidente di Confartigianato Cremona. Nel 2012 -la pi alta crescita della pressione fiscale nell'ultimo decennio: 2,2 punti. Nel 2013 picco storico della pressione fiscale al 45,3% del Pil. Il debito pubblico supera i 2mila miliardi di euro, salito nel 2012 alla velocit di 187.008 euro al minuto. In otto anni le entrate fiscali crescono di 141,6 miliardi e "assorbono" pressoch interamente (97,3%) l'incremento del Pil nel periodo. E non solo: la spesa pubblica rappresenta pi della met della ricchezza prodotta. E una situazione decisamente terrificante per uno Stato moderno come il nostro. Un Paese "affamato" di riforme, che non ne pu pi di caste e lobbies. In tempo di prediche elettorali meglio che i partiti ne tengano conto. Noi non siamo pi disposti ad ulteriori esborsi per coprire i buchi di altri. L'auspicio, quindi, secondo Pierpaolo Soffientini (presidente dell'Autonoma Artigiani Cremaschi), che il mondo della politica legga questa manifestazione come un vero grido di allarme e un invito a mettere al centro le ragioni della piccola impresa, che anche in questo periodo di crisi ha dimostrato di essere lunica in grado a creare ancora ricchezza ed occupazione, e non solo quella di un sistema politico e pubblico troppo spesso auto referenziale. I nostri imprenditori hanno bisogno di prospettive e crescita, abbiamo bisogno di azioni serie e concrete e non possiamo pi permetterci di aspettare se vogliamo salvare il nostro tessuto economico e sociale. La condizione per tornare competitivi, allora, secondo Marco Bressanelli (presidente della Libera associazione artigiani di Crema), che la politica, finalmente, metta limpresa al centro del suo programma di governo, senza pi vincoli n pregiudizi. La politica non venga a tirarci la giacchetta solo in campagna elettorale. Serve subito un progetto a breve che scongiuri qualsiasi rischio di default; non bisogna, infatti, dimenticare che lemergenza in questo Paese non ancora finita. E serve un progetto a medio-lungo termine perch il manifatturiero in Italia torni ad essere vincente, non il malato da guarire.

inquecento aziende del territorio cremonese hanno chiuso i battenti solo nel 2012. Nello stesso anno, il reddito pro capite stato eroso quasi del cinque per cento e i consumi si sono ridotti di una percentuale analoga. Sono cresciute invece le tasse, con la pressione fiscale legale (quella calcolata su ogni euro di Pil dichiarato) che ha superato il 55%. E gli indicatori economici prevedono che, nel 2013, la situazione sia destinata ad un ulteriore peggioramento. A lanciare l'allarme Rete imprese, che per luned 28 proclama una giornata di mobilitazione nazionale. Confcommercio e Confesercenti, Cna e Confartigianato, Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi e Libera Associazione Artigiani, luned, alle 10, in Sala Mercanti della Camera di Commercio (via Baldesio), presenter il documento sulla giornata di mobilitazione corredato da dati macroeconomici sulla nostra Regione e sulla nostra Provincia. Vogliamo denunciare affermano i presidenti delle cinque associazioni di rappresentanza della piccola e media impresa la drammatica situazione che il nostro sistema di imprese da troppo tempo sta vivendo a causa di una eccessiva pressione fiscale, di un crollo dei consumi senza precedenti, di un difficile e costoso accesso al credito, di una burocrazia esasperante ed onerosa, per citare solo i punti di maggiore criticit. Ragio-

Da sinistra: Claudio Pugnoli, Massimiliano Montani, Pierpaolo Soffientini, Sotto: Ernesto Fervari,Massimo Rivoltini, Marco Bressanelli

Montani: Dal nuovo Governo ci aspettiamo una politica di crescita

dallesecutivo tecnico non possono pi attendere. Le nostre imprese, ogni giorno, hanno la sensazione di lavorare contro: contro uno Stato che impone una pressione fiscale da record mondiale, contro un credito sempre pi caro e rilasciato alle imprese con il contagocce, contro una burocrazia opprimente, contro un sistema che impone a noi i sacrifici ma che incapace di una vera riduzione della spesa, contro uno stato che, per noi e per le piccole e medie imprese non prevede, anche nella ultima riforma del lavoro, un qualche ammortizzatore sociale. Alla fine di un anno di austerit ci troviamo stretti tra un sempre pi sensibile impoverimento delle famiglie e un debito sempre

pi alto si lamenta Ernesto Fervari, presidente di Confesercenti. Si sta innescando una spirale di declino per l'intero Paese, da evitare assolutamente. In caso contrario, il debito pubblico diventer il totem a cui dovremo continuare a sacrificare tutte le nostre risorse: questo vuol dire che non avremo mai i margini necessari per investire nella crescita, nello sviluppo e quindi nel futuro dell'Italia. Il futuro dovr segnare un'inversione di marcia, con tagli ed ottimizzazioni adeguati, che permettano un calo significativo della pressione fiscale su famiglie e imprese. Anche Cna Cremona pronta a protestare, unendosi a tutte le altre categorie del territorio. Uniniziativa di quelle che devono lasciare il segno sottolinea il presidente Massimiliano Montani. I temi economici della piccola

10

Sabato 26 Gennaio 2013

Dopo Crema Citt del Natale, arriva, senza soluzione di continuit, Alegra: la rassegna di eventi con cui Asvicom ha pensato di accompagnare le settimane del Carnevale cremasco: da oggi, 26 gennaio, fino al prossimo 16 febbraio. L'obiettivo sempre uno solo: fare il possibile per sostenere i negozi del centro, animando le sue vie con diverse iniziative, in modo da attirare pi visitatori possibili. nostra intenzione dar vita a una progettualit che caratterizzi Crema negli anni a venire, ha sottolineato il presidente di Asvicom, Berlino Tazza, in occasione della conferenza stampa di venerd mattina, nella sala Ricevimenti del Comune. Vogliamo rendere la nostra citt un centro di attrazione turistico-commerciale proprio grazie a questi due nuovi strumenti di marketing territoriale: "Crema Citt del Natale" e "Alegra. La manifestazione patrocinata dal Comune - per cui era presente alla conferenza l'assessore al Commercio, Morena Saltini - dalla Provincia di Cremona e dalla Camera di commercio.

Molte le novit della rassegna per sostenere i commercianti in citt. L'altra novit: il Gagt Duls

CREMA

Alegra, Asvicom lancia una bevanda: il Gagettino

Inoltre, si avvale della collaborazione di numerosi partner, a cominciare dal Comitato del Carnevale Cremasco e dalla Fondazione San Domenico, presieduta da Giovanni Marotta, che ha commentato: Uno dei miei obiettivi, quando sono diventato presidente era proprio quello di lavorare con altre associazioni del territorio per la missione comune di vivacizzare la nostra citt da tutti i punti di vista, per cui non potevo non accettare la proposta di Asvicom. Tante le iniziative, tra cui evidenziamo lo spettacolo di giocolieri e acrobati il prossimo sabato 2 febbraio, alle 15, in piazza Duomo, in partnership con il Franco Agostino Teatro Festival; l'Expo di carrozze d'epoca presso l'Ersaf, il 9 febbraio, e lo spettacolo che porta il titolo della rassegna - Alegra - sabato

16 febbraio, alle 16.30, in piazza Duomo, in collaborazione con l'Accademia di Danza; la manifestazione presenta una novit assoluta. Ci siamo chiesti quali siano le caratteristiche di un'azienda sana, per cercare di imitarle e trasferirle sul nostro territorio, ha spiegato il segretario di Asvicom, Enrico Zucchi. L'elemento princi-

pale l'innovazione dei propri prodotti e servizi. Ecco perch abbiamo deciso di lanciare anche noi un esempio di innovazione di prodotto. Il risultato il Gagettino, dal nome della tipica maschera cremasca: una bevanda dal gusto di caff da diffondere sul territorio, la cui ricetta e preparazione merito di Antonio

Bonetti, delle Tavole Cremasche. L'ingrediente speciale l'Anesone triduo, un liquore all'anice nato nel 1875 a Orzinuovi e rilanciato di recente dalle Distillerie Franciacorta, con cui Asvicom ha stretto un accordo commerciale. Non basta: Asvicom intende rilanciare un dolce cremasco, il Gagt Duls, il biscotto della pasticceria Maiandi di Crema e delle Tavole Cremasche. Entrambi verranno proposti negli esercizi pubblici della citt, che verranno riforniti gratuitamente del liquore e di espositori pubblicizzanti la nuova bevanda, che si spera possa affermarsi come tipica del nostro territorio. Oltre alla rassegna, l'amministrazione apprezza il lancio di questo nuovo prodotto, commenta l'assessore Saltini. Uno dei progetti del mio assessorato proprio quello di valorizzare le eccellenze locali e, a breve, presenteremo il marchio "made in Crema", a cui abbiamo lavorato insieme a Reindustria. Mi auguro che anche il "Gagettino" possa beneficiarne. Gionata Agisti

Candidati per il Pdl anche Carlo Malvezzi e Cesira Bassanetti. Nomi che sono poco conosciuti dai cremaschi

ino Jotta, Cesira Bassanetti e Carlo Malvezzi. Tutti nomi che ai cremaschi dicono poco o nulla. Eppure, saranno loro tre i candidati del Pdl alle prossime regionali del 24 e 25 febbraio. Carlo Malvezzi il vice sindaco di Cremona. Esponente di Comunione e Liberazione il favorito per la corsa al Pirellone. Cesira Bassanetti il sindaco di San Bassano e membro di una grande famiglia di imprenditori. Il pi legato al mondo cremasco sicuramente Mino Jotta: il presidente dellAler di Cremona stato per anni il coordinatore provinciale di Forza Italia. A lui e alla sua gestione si devono anche le pi importanti vittorie elettorali dei berlusconiani come, ad esempio, lelezione di Bruno Bruttomesso a sindaco di Crema dopo il decennio di Claudio Ceravolo, lelezione di Massimiliano Salini a presidente della Provincia di Cremona e lelezione di Gianni Rossoni a vice presidente di regione Lombardia. Mino Jotta un ex democristiano e con Simone Beretta e Gianni Rossoni, fa parte della triade che ha portato il Pdl ad essere il primo partito della provincia di Cremona. Fonti ben informate, allinterno del coordinamento regionale del Pdl, sostengono che proprio Rossoni

Regionali, Jotta ha bisogno di Beretta


di Michela Bettinelli Rossi

Rimborsi al Pd dal Comune Pdl: Sindaco, fuori le carte

Mino Jotta

Cesira Bassanetti

Carlo Malvezzi

Simone Beretta

Gianni Rossoni

sia stato fondamentale nella scelta di Jotta, che avrebbe vinto la sfida con laltro nome sul piatto, quello di Gabriele Gallina, giovane vice sindaco di Soncino che ambiva ad essere candidato per il Pdl alle regionali lombarde. Proprio sullasse con Rossoni e Beretta, Jotta spera di poter guadagnare quei 7-8mila voti per garantirsi un seggio al Pirellone. Impresa non facile.

Il suo competitor pi forte Carlo Malvezzi. Il vice sindaco di Cremona poco conosciuto a Crema e nellalto Cremasco, ma ha ricoperto in passato il ruolo di responsabile enti locali provinciale di Forza Italia. Un ruolo che gli ha consentito di guadagnarsi la fiducia di tanti sindaci della provincia che adesso sono disposti a schierarsi per lui. Il fatto che Malvezzi sia legato a Comunione e Liberazione pu

essere di vantaggio a Jotta. I cremaschi non hanno ancora dimenticato il rumore scatenato dalla questione di Cascina Valcarenga. Per vincere Jotta ha per bisogno del totale appoggio di Simone Beretta. Luomo forte del Pdl cremasco era uno dei tanti papabili per queste regionali. Aveva presentato la sua candidatura, ma gli sarebbe stato preferito Jotta. Come lha presa? Nonostante tutto, molto serenamente. Ha sempre sostenuto: Io e Jotta siamo un ticket e si dice sia pronto a dimostrare anche sul campo il sostegno allamico di sempre e compagno di tanti successi politici, sperando, nonostante i sondaggi sfavorevoli, di poter ancora garantire i quasi 5mila voti del P d l c re m a s c o c h e a n c h e nellelezione di Gianni Rossoni sono stati fondamentali. Beretta pronto a scendere ancora in campo

Fuori le carte. E questo linvito che il Partito del Popolo della libert fa al sindaco Stefania Bonaldi. Al centro della polemica, ancora, i rimborsi pagati dal Comune di Crema al Pd. Chi pensava che la questione fosse rimandata a lunedi prossimo con la discussione della mozione di sfiducia a Matteo Piloni, si sbagliava. A fornire un assist al gruppo dei Cinque Stelle che ha chiesto la sfiducia di Piloni, ci pensa con una interpellanza il Pdl. Il gruppo consigliare dei berlusconiani, ha infatti presentato una interpellanza diretta al sindaco Bonaldi con cui la esorta a rendere pubblici, con tanto di presentazione in consiglio comunale, i rimborsi versati dal comune al Partito Democratico per le ore di assenza del suo dipendente Matteo Piloni. Scrivono Zanibelli, Ancorotti e Beretta: Siamo a chiedere la ragione per la quale il sindaco non abbia ancora prodotto quanto richiesto dal Movimento Cinque Stelle; se il sindaco non ritenga, che sia il caso di presentarsi, come solita fare, in consiglio comunale con tanto

di slide per togliere definitivamente dallimbarazzo i consiglieri comunali dimostrando la perfetta regolarit di quanto avvenuto per la richiesta dei rimborsi chiesti dal Pd al Comune. Insomma: un invito. Che il sindaco spieghi illustrando in consiglio comunale, come sono stati calcolati i rimborsi. Nessuno meglio del sindaco, purtroppo gi notevolmente in ritardo - fanno notare dal Pdl - in grado di chiarire e dipanare questa matassa esaudendo alla lecita richiesta dei grillini. Ma da palazzo comunale, tutto tace. Il gruppo di Beppe Grillo, aveva dichiarato la disponibilit a retrocedere sulla sfiducia a Matteo Piloni a fronte di chiarimenti sul calcolo dei rimborsi. A distanza di tre settimane per, il sindaco ha ritenuto di non dare ancora una risposta. Luned si avvicina e quindi la mozione di sfiducia a Matteo Piloni, verr votata. Con grandi probabilit solo la minoranza o parte di essa voter a favore. Piloni rimarr quindi al suo posto con la discriminante di non essere pi il presidente di tutti, ma solo delle forze che lo sostengono. mbr

Per la Lega due candidature cremasche


Anche la Lega Nord ha definito le sue candidature per le elezioni regionali del 24 e 25 febbraio. Il candidato alla presidenza noto da tempo, lex ministro dellinterno Roberto Maroni. Per il nostro territorio correranno il cremonese Federico Lena, vice presidente della provincia di Cremona e le cremasche Bernadette Bossi e Antonella Simonetta. Una scelta, quella di candidare le due cremasche e il vice presidente della Provincia, che rafforza la segreteria provinciale di Cremona, retta da Simone Bossi. Bossi e Simonetta sono due profili molto simili. Due donne che pescano nello stesso bacino di voti. Federico Lena invece il grande favorito. Vice di Massimiliano Salini, uomo di istituzioni e conosciuto e apprezzato in tutta la provincia, dai confini con il Bergamasco sino al Casalasco. In una competizione che, per quanto riguarda la provincia, elegger 3 consiglieri regionali, il leghista ha tutte le carte in regola per essere il favorito nel Carroccio e giocarsi senza troppa fatica lelezione al Pirellone. C poi la civica Roberto Maroni Presidente. Per il cremasco candidata la naturopata Sara Villa, in compagnia di Alberto Stati, ingegnere cremonese, e Giuseppina Mussetola, imprenditrice casalasca. Alle politiche il Carroccio cremasco destinato a possibile. Il territorio cremasco ha per buone chance di essere rappresentato a Roma da un lontano parente. Lonorevole mantovano Giovanni Fava, capolista nel collegio che comprende anche la provincia di Cremona, sar eletto. Uomo molto vicino a Maroni, Fava, imprenditore, ha legami con i Maroniani cremaschi. Dietro il mantovano, hanno trovato posto lex presidente di Regione Lombardia, il lodigiano Andrea Gibelli e Guido Guidesi, anchegli lodigiano. La ri-elezione sar sicura, ma al Senato, per la soncinese Silvana Comaroli, deputato, al quinto posto per Palazzo Madama. mbr

Bernardette Bossi e Antonella Simonetta in corsa con Federico Lena (assessore provinciale)

Federico Lena

rimanere a bocca asciutta. Luscente Alberto Torazzi piazzato al quinto posto per la lista della Camera. Sondaggi alla mano, lelezione praticamente im-

Crema
Duecento persone alla proiezione del film sugli ultimi due anni di attivit del candidato del Pd

Sabato 26 Gennaio 2013

Alloni ha aperto la campagna elettorale


di Gionata Agisti

Perch era stato chiuso

11

E ripartito il Punto Enel di via Cavalli: soddifazione

gostino Alloni, consigliere regionale uscente del Partito democratico, ha dato il via alla sua campagna elettorale per la ricandidatura al Pirellone, affidandosi alle mani di Giancarlo Molaschi. Quest'ultimo ha realizzato un film di 45 minuti, montando riprese degli ultimi due anni e mezzo di attivit di Alloni, che lo hanno visto impegnato in una serie di battaglie per la difesa del territorio cremonese e cremasco in particolare. La proiezione si tenuta nella sala 3 del cinema multisala Portanova, dopo che la serata si era aperta con una pizzata tra i sostenitori di Alloni, provenienti da tutto il Cremasco. All'appuntamento, erano presenti in sala circa 200 persone. stata una bella serata, davvero riuscita ha commentato il consigliere regionale. Grazie a tutti coloro che sono venuti e hanno voluto dimostrarmi il proprio sostegno. C molto lavoro da fare e siamo partiti con il piede giusto. Tanti i temi trattati nel corso del film: dalla battaglia per la bocciatura della cava di Caravaggio, a quella per il miglioramento del servizio ferroviario sulla tratta Cremona-Treviglio, per cui Alloni ha progettato un

treno diretto Crema-Milano, fino al salvataggio del Pergocrema, rinato in una nuova veste. Il vero e proprio pallino del consigliere del Pd comunque la mobilit sostenibile, in grado di ridurre non solo i problemi ambientali, ma anche i costi sociali ed economici. Per questo, una volta completate le infrastrutture preventivate, occorre concentrarsi sul ferro e sull'acqua. Abbiamo gi dimostrato che dal porto commerciale di Cremona si pu arrivare tranquillamente fino al mare e vi possono navigare anche chiatte in grado di trasportare materiale pesante, il che consentirebbe di avere meno tir sulle strade. E' convinzione

di Alloni, contrario al nucleare, che la provincia di Cremona possa diventare a "carbon zero", attraverso lo sfruttamento dell'energia solare e delle altre energie alternative. Mi rendo conto che una sfida al limite dell'utopia, ma ne serve sempre un po' per tendere verso il futuro. Di fronte ai recenti scandali sullutilizzo improprio dei soldi destinati alle attivit dei gruppi consiliari, Alloni ha voluto sottolineare che, in due anni, ha utilizzato queste risorse solo due volte: Per una cena e per un viaggio a Bologna, spendendo in tutto 62 euro. Inoltre, pur ammettendo di guadagnare tanto, forse troppo, come consigliere regionale, rivendica di

avere investito molta della sua retribuzione in progetti e iniziative volte al miglioramento del territorio, come il caso del treno diretto Crema-Milano, ricordato sopra. La mia intenzione completare il lavoro iniziato due anni e mezzo fa, un impegno che vede al centro tre priorit: il lavoro, perch senza di questo non c' dignit e, per ottenerlo, occorre rilanciare l'attivit produttiva; la sanit e i servizi sociali: nessuna famiglia deve essere lasciata indietro, mentre le strutture ospedaliere, dopo vent'anni di governo Formigoni, vanno ripensate; infine, l'ambiente e lo sviluppo sostenibile: meno strade e pi treni.

Progetto Crema Smart per portare il wi-fi in tutta la citt


Un progetto allinsegna dellinnovazione e della rivoluzione tecnologica quello presentato dal Movimento 5 Stelle cremasco: si chiama Crema Smart e intende garantire un collegamento wi-fi a tutta la citt. Elaborato con laiuto dellesperto di informatica del Movimento, Gianluca Silvestri, il progetto ha lambizione di mettere in rete i servizi pubblici, cos da accorciare la distanza tra cittadini e pubblica amministrazione, uno dei cavalli di battaglia del movimento che fa capo a Beppe Grillo. Di modernizzare la citt, tramite lo sfruttamento delle nuove tecnologie, se ne era gi parlato ma, finora, non era mai stato presentato un vero e proprio progetto articolato. Per fare solo alcuni esempi dei vantaggi che si potrebbero ottenere con questo tipo di tecnologia, basti immaginare telecamere wireless di sorveglianza, collocabili in qualunque punto della citt e connesse alla rete cittadina senza costi aggiuntivi oppure installate direttamente sulle auto delle forze dellordine, per permettere ai colleghi in centrale di valutare la situazione ed eventualmente mandare ulteriori rinforzi, oltre che di valutare loperato degli agenti sul campo. In ambito sanitario, sarebbe possibile la comunicazione telematica dei parametri vitali di un paziente da parte delle ambulanze, in modo che lunit operativa dellospedale possa predisporre al pi presto quanto necessario per far fronte allemergenza e risparmiare cos tempo prezioso ma anche un sistema di teleassistenza per anziani, che potrebbero essere dotati di dispositivi wireless, in grado di segnalare un malore nel pi breve tempo possibile. E poi la telegestione e il monitoraggio dellilluminazione pubblica, cos da ottimizzare i consumi o, ancora, la gestione dei semafori e del traffico. Purtroppo, la spesa necessaria per lattuazione di questo progetto lo scoglio principale a cui la citt di Crema dovrebbe far fronte. Si parla infatti di 900mila euro, forse 600mila, che sarebbe il minimo a cui si potrebbe scendere tramite una gara dappalto. Tuttavia, come fa notare Alessandro Boldi, consigliere comunale del movimento, ci sono altri modi per ridurre i costi. Non dimentichiamoci che esistono fondi regionali ed europei, che si potranno intercettare una volta che il progetto sar completato, visto che attualmente stiamo parlando solo di uno studio di fattibilit. La nostra idea stata presentata anche allamministrazione comunale che, in linea di massima, si detta disposta a collaborare, pur facendo notare la difficolt di riuscire a sostenere i costi necessari. Per quanto riguarda lamministrazione, nel giro di poco tempo, ha annunciato che attiver il wi-fi in piazza Duomo, con la collaborazione di Aemcom. Si tratta di un piccolo progetto, diverso rispetto a quello del Movimento 5 Stelle ma, come riconosce lo stesso Boldi, pur sempre utile per iniziare a far comprendere alla cittadinanza limportanza e la comodit di questo tipo di tecnologia. GA

Movimento 5 Stelle

Lultima volta che ci siamo occupati del Punto Enel, con sede in via Cavalli 19, stato lo scorso settembre. Avevamo sollevato la questione gi da alcuni mesi, per via della sua chiusura improvvisa, che ci era stata segnalata da alcuni cremaschi, trovatisi da un giorno con laltro davanti alle porte chiuse dellufficio, senza poter pi chiedere informazioni in merito ai problemi al proprio allacciamento. Nemmeno il Comune era stato avvisato di questa repentina chiusura, nonostante la collaborazione tra il punto Enel e lUfficio delle Relazioni col pubblico, dove si trova lo sportello Bonus elettrico, per garantire uno sgravio sulle bollette alle famiglie in difficolt. In assenza di spiegazioni da parte dellEnel, lunica ipotesi era quella di un taglio dovuto alla necessit di un risparmio sui costi ma, per avere una risposta ufficiale, il sindaco Stefania Bonaldi aveva preso carta e penna e inviato una protesta alla societ, lamentando la perdita di un importante presidio per il territorio. La sua azione non rimasta senza conseguenze, visto che lo scorso novembre il servizio stato riaperto. Sono a conoscenza che il punto Enel stato riaperto commenta il sindaco. Confermo anche che il mio ufficio ha ripetutamente sollecitato e inseguito i responsabili della societ per il ripristino di questo servizio, perch ritenevamo fosse doveroso un presidio in loco. Diversamente, l'alternativa sarebbe stata quella di andare a Treviglio. Non posso quindi che esprimere soddisfazione. A risolvere il giallo, riguardo alla chiusura e successiva riapertura del punto Enel, ci pensa il suo attuale responsabile, Gianpaolo Lunghi, della New Project srl: La societ che gestiva lufficio in precedenza lavorava in franchising, ma ha deciso di ritirarsi, per cui sono trascorsi alcuni mesi nei quali lEnel ha cercato altri collaboratori. Alla fine, siamo intervenuti noi della New Project srl, che ora gestiamo la sede cremasca direttamente per licenza dellEnel. Lufficio non ancora allestito al 100%, ma gi attivo e in grado di rispondere alle esigenze degli utenti. Tutto tornato alla normalit e perfino limpiegata sempre la stessa, ora assunta dalla nuova gestione. Ci fa piacere che venga evidenziata la riapertura dellufficio, perch in questo primo tempo abbiamo riscontrato che non tutti ne sono al corrente. La gente comincia a capire solo ora che siamo di nuovo operativi.

liniziativa
La Fondazione Crespi e Antonietti di Bagnolo Cremasco, dopo la mostra Cina Perduta organizzata a giugno 2012 in collaborazione col Pime di Milano e i concerti di gruppi tribali dal festival internazionale Lo spirito del Pianeta, promuove una nuova iniziativa volta a far conoscere nel territorio cremasco popoli e cul-

A Bagnolo Cremasco in mostra Madzi Ali Moyo, lacqua vita


ture lontane, sostenendo contemporaneamente attivit associative e progetti di solidariet. La mostra Madzi Ali Moyo, l'acqua vita, realizzata grazie alle splendide foto scattate da Laura Locatelli, Gabriele Bogo, Matteo Gaveni e Stefano Cappellini, ha lo scopo di presentare, attraverso un ampio reportage, la vita nei villaggi dello Zambia e il lavoro svolto dall'associazione Madzi Ali Moyo dal 2010 ad oggi. L'esposizione, oltre a documentare la costruzione dei pozzi per l'acqua realizzati nei tre anni di attivit, descrive uno spaccato dell'Africa attraverso i suoi volti e i suoi paesaggi incontaminati. Le foto in mostra affrontano temi importanti, come lemergenza idrica o le condizioni di estrema povert della popolazione dello Zambia, ma coinvolgono il pubblico anche negli aspetti pi propositivi legati alla loro cultura e al loro territorio, ricco di sorrisi, sole e panorami spettacolari. Il pubbli-

co potr inoltre partecipare alla raccolta fondi per la realizzazione di uno dei prossimi pozzi: in cambio di un piccolo contributo volontario, verranno messe a disposizione le stampe delle foto presentate, calendari e altri gadget dell'associazione. L'inaugurazione prevista per sabato 26 gennaio alle ore 18.

12

Sabato 26 Gennaio 2013

Crema

Incontro di musica ed emozioni con le associazioni di volontariato

Si sono date appuntamento a Soncino ben 23 associazioni di volontariato per dar vita, per la terza volta, a un bellissimo incontro di musica ed emozioni. Quella che sta ormai per diventare una tradizione, ha visto la sala della Filanda letteralmente gremita per ascoltare MagicaMusica, lorchestra diretta da Piero Lombardi e animata da un bel gruppo di ragazzi speciali. Una orchestra che ha coinvolto il pubblico con la propria energia e simpatia, accompagnandolo con 90 minuti di musica coinvolgente, da Ponchielli a Puccini, ai Queen, a Zucchero. Gigi Cappellini, delle Acli, ha introdotto la serata, ricordando le ragioni delliniziativa. Lidea nata tre anni fa dal desiderio di ricordare alcuni volontari scomparsi, protagonisti e figure di spicco del volontariato soncinese, e si pensato che la musica (per i primi due anni sono stati cori gospel) fosse il modo migliore per ricordarli con un sorriso. E diventata cos anche loccasione per iniziare il nuovo anno solare lanciando un forte messaggio: le associazioni di volontariato, pur nella specificit di ciascuna missione, vogliono collaborare fra di loro, mettendo in comune entusiasmo, idee, risorse. Un bel modo per dire che non sempre pensare al proprio specifico, al proprio orticello esaurisce le potenzialit di chi si mette a disposizione per alleviare qualche difficolt, per dare una mano a rendere i rapporti pi sereni e amichevoli, per migliorare, in una parola, la qualit della vita. E per coronare questo intento e sottolineare questo spirito di fraternit umana, durante la serata sono stati raccolti fondi per lAssociazione Cremasca Cure Palliative Alfio Privitera onlus che con dedizione si occupa ormai da dieci anni di sostenere i reparti di cure palliative del nostro territorio. Diverse associazioni che si mettono a disposizione di chi opera in modo gratuito e con sensibilit in un settore delicato e difficile. Unassociazione, lAlfio Privitera, che ci indica come il livello di civilt segnato dalla capacit di prendersi cura anche degli ultimi, delle persone in difficolt, di chi sta morendo.

Giornata della memoria, le iniziative


di Gionata Agisti
Nella foto da sinistra Massimo Guerci, Dario Leone, Paola Vailati, Pergiuseppe Bettenzoli

Per non dimenticare, il Comune far la sua parte: mostra, viaggi, spettacoli

Il Gruppo Deca sempre attivo nella Citt della terracotta


Sta per iniziare il nuovo corso di terracotta e ceramica organizzato dal Gruppo Deca nel suo laboratorio di via IV Novembre. Gli allievi sono una decina e provengono da diverse localit del circondario. Oramai sono anni che il Deca organizza questi corsi per rispondere alle finalit che i fondatori, nelloramai lontano 1977 posero alle basi della loro associazione: mantenere viva la tradizione artistica ed artigianale locale riguardante particolarmente la lavoraAlessandra Goffi, zione della terracotta e della ceramica e presidente del Deca di trasmetterne le tecniche alle nuove generazioni. Il borgo di Soncino mostra in ogni angolo la bravura con la quale,nei secoli, i soncinesi seppero esercitare larte della terracotta. Un paio di anni fa il Gruppo aveva proposto una grande mostra con il titolo di Soncino, citt della terracotta mostrando le grandi variet di realizzazioni a cui largilla pu adattarsi ad opera delle mani delluomo: le possenti mura di Soncino, limponente rocca, le chiese, i palazzi, i fregi delle case signorili e delle chiese, le sculture: tutto a Soncino parla di argilla. Meno nota, ma importante fu anche la produzione della ceramica considerando i numerosi frammenti rinvenuti. E la sede del gruppo diventata un richiamo turistico: nei giorni festivi sono numerosi i turisti che visitano, nella Villa Rossa, sia il laboratorio che la mostra delle opere realizzate dai soci. Ora il Deca ha realizzato anche un suo sito con notizie sul gruppo e con numerose immagini delle opere in terracotta ed in ceramica realizzate dai soci (www.decalaterracotta.it). Franco Occhio

uella di domani la Giornata della memoria, dedicata al ricordo del genocidio del popolo ebraico da parte del regime nazista. In questo mese e fino a febbraio, il Comune di Crema ha deciso di fare la sua parte con alcune iniziative, che offrono loccasione di riflettere e ricordare quello accaduto perch, come diceva Primo Levi: Chi dimentica il passato costretto a riviverlo. Oltre al contributo e al patrocinio per lallestimento della mostra fotografica di Francesco Pinzi, 19331945 - Lager Europa, inaugurata venerd scorso presso la sala Santa Maria di Porta Ripalta (in via Matteotti), il Comune contribuisce anche economicamente al viaggio della memoria, che questanno si svolger in Alsazia, presso quello che era il sistema concentrazionario dellEuropa dellOvest. Un viaggio di tre giorni: il 15, 16 e 17 aprile, con partenza da Strasburgo e visita al Memoriale dellAlsazia-Mosella, a Schirmeck, al Centro Europeo del resistente deportato e al campo di concentramento nazista di Natzweiler-Struthof. Al viaggio parteciperanno studenti di vari istituti superiori della citt, per un totale di circa 130 ragazzi. Sono state organizzate anche delle conferenze sul tema della storia europea, lultima delle quali, il prossimo 19 febbraio, presso la sala Alessandrini, sar dedicata al ricordo delle vittime delle foibe, dal titolo: Storie e memorie dal confine orientale dItalia. Presenti, Fiore Filippaz, testimone del Centro Raccolta Profughi di Padriciano, Trieste, e Roberto Spazzali, storico dellIrsml, nel Friuli Venezia Giulia. Stasera alle 21, invece, presso la sala Pietro da Cemmo del museo SantAgostino, andr in scena lo spettacolo Tutti nati in libert (articolo nella pagina della Cultura), grazie alla collaborazione

La Marcia dei Lumini in programma a Vaiano

dellassessore alla Cultura, Paola Vailati, alla partnership dellassociazione castelleonese Alice nella citt, presieduta da Massimo Guerci, che collabora allo spettacolo in qualit di tecnico delle luci e dello sponsor Associazione per una scuola pubblica democratica, laica e partecipata di Crema, guidata da Piergiuseppe Bettenzoli. Lo spettacolo, realizzato e interpretato da Dario Leone, al quarto anno di tourne e l'ultima data di questa stagione si terr ad Auschwitz, allinterno dell'ex lager nazista. Si tratta di unopera che allo stesso tempo teatro e canzone e che sviluppa la narrazione su due piani: uno storico, che si avvale di testimonianze e documenti: dalle leggi razziali e dal Manifesto della razza, alle testimonianze di chi sopravvissuto all'orrore. Laltro piano tende a mettere in risalto la ciclicit della storia, perch si possa imparare dagli errori. Se, infatti, la crisi del 1929 cre i presupposti per l'affermazione dell'ideologia nazi-fascista e la proclamazione delle leggi razziali, la crisi attuale e le nuove povert a cui sta dando origine potrebbero avere conseguenze da non sottovalutare, dal momento che, come sostiene Leone: Nel tentativo di trovare un capro espiatorio al disagio presente, lumanit tende ancora oggi a proteggersi, manifestando una particolare avversione al diverso o presunto tale.

Nella ricorrenza del Giorno della memoria 27 gennaio 1945, (giorno dellabbattimento dei cancelli del campo di sterminio nazista di Auschwitz) i Marciatori della Pace di Vaiano, in collaborazione con la scuola media del paese, i Marciatori per la Pace di Soncino, le Marciatrici della Pace di Romanengo e le adesioni delle associazioni e partiti politici locali organizzano Illuminiamo la Memoria 3 e Marcia dei Lumini. La Marcia dei Lumini si snoder per le vie del paese, avr dei momenti di raccoglimento: presso il Parco Martiri di Cefalonia (proprio questanno ricorre il 70 anniversario delleccidio di Cefalonia dove alcuni vaianesi vi trovarono la morte e la deportazione). E presso il parco di via Pajardi, dove dal settembre 2010 i Marciatori della Pace di Vaiano chiedono che venga intitolato a ricordo del sacrificio di Goiseppe Fiano (fondatore della ditta Sacet) che mor ad Auschwitz il 6 agosto del 1944 a seguito dell'applicazione delle leggi razziali in Italia. E di pochi giorni fa, la comunicazione, che il Comune di Vaiano ha deliberato l'intitolazione del Parco a Giuseppe Fiano; si ora in attesa dell'autorizzazione del refetto di Cremona... perci lintitolazione non avverr nel corso della manifestazione. I momenti di raccoglimento saranno, mediante canti e letture, a cura di Angela Grossi e la partecipazione del gruppo teatrale Chi cerca trova delloratorio di Vaiano.

La scuola Rodari messa in sicurezza


Scuola primaria Rodari dei Sabbioni: il Comune, durante le vacanze natalizie, ha messo in sicurezza il giardino di accesso del vecchio asilo e spostato lentrata di qualche metro. I bambini cos, grazie alle bidelle che apriranno i cancelli 15 minuti prima dellentrata ufficiale, potranno accedere alla scuola in tutta sicurezza in uno spazio interno all edificio scolastico. Quello dellingresso e delluscita pericolosa dei bambini della scuola di via Cappuccini - afferma lassessore alla Viabilit e Mobilit, Giorgio Schiavini - era una delle richieste pi urgenti degli abitanti dei Sabbioni, incontrati durante il tour della giunta nei quartieri di Crema. Insieme ad alcuni problemi viabilistici della zona. Bene, a distanza di pochi mesi possiamo affermare, con soddisfazione, che abbiamo realizzato una minirotatoria, rendendo pi sicuro lincrocio tra via Camporelle, via Cappuccini e via Toffetti. Con questo secondo intervento che rende pi sicuro lingresso alla scuola abbiamo affrontato un altro dei nodi critici della zona.

Storia e arte al Lions Club di Soncino


La conviviale di venerd 18 gennaio del Lions Club di Soncino stata dedicata alla storia e allarte. Lospite era Matteo Facchi, studioso dellarte ed autore del volume La cattedrale di Crema. Il relatore ha proiettato alcune immagini ripercorrendo cos le trasformazioni architettoniche subite dalledificio nel corso della sua lunga storia. Lesposizione di Facchi si poi soffermata sulla descrizioni di preziosi dipinti, sculture, altari, mobili, strumenti musicali e oreficerie, alcuni dei quali rimasti nella Cattedrale, altri reimpiegati in altre chiese dove hanno continuato a svolgere la loro funzione, altri attualmente conservati presso il Museo civico di Crema e del Cremasco.

Meeting annuale dei Lions di Castelleone

Il 18 gennaio scorso, il Lions Club Castelleone si ritrovato per il quarto meeting annuale. Relatore Paolo Doldi, socio e past president del sodalizio. Il titolo della serata: La vita una maratona. Particolarmente emozionante stato condividere il percorso, illustrato con slides di mirabili fotografie e arguti commenti della maratona delle maratone, quella di New York, a cui Doldi ha partecipato. Da sempre vicino e supporto alla comunit locale, a febbraio vi sar la consegna di quanto raccolto per il service del Lions Club Castelleone, destinato allacquisto di una tenda attrezzata adatta ad ospitare i ragazzi impegnati in escursioni, sapientemente organizzate dalloratorio locale.

Crema

Sabato 26 Gennaio 2013

Nel week end entra nel vivo il classico appuntamento cremasco con sfilata di carri e Linsula dei bambini

13

a 27 edizione del Grande Carnevale Cremasco stata inaugurata sabato scorso con il concerto con danze di Strauss, Rossini, Verdi e Lehar dellOrchestra di fiati Il Trillo nella sala Pietro da Cemmo al SantAgostino. Ma ecco il programma della manifestazione, oltre alla sfilata dei carri. Sabato 26 Nel ristorante Le Comari in piazza Duomo, c lo Swap/Party. Un evento dedicato al baratto di vestiti di carnevale e altri abitini per bambini. Domenica 27 gennaio: in Piazza Duomo raduno ed esposizione di auto e moto depoca dalle 9 alle 19, in collaborazione con il Moto Club Crema. Piazza Giovanni XXIII ore 14.30: grande sfilata di carri a tema, mascheroni a piedi, bande musicali. Sei i carri giganti con meccanismo interno che favorisce il continuo movimento delle figure. A questi se ne aggiungo-

Gran Carnevale, un divertimento per tutti


Un successo il Gran concerto
nella sala pietro da cemmo
no altri realizzati da singoli gruppi rappresentativi di parrocchie o paesi del cremasco. Movimentano la sfilata bande e gruppi folkloristici professionisti provenienti dallItalia e dallestero, ingaggiati dal Comitato Carnevale. Domenica sfileranno anche: Le fruste infuocate (ambientazione retr con esibizione del Gruppo Frustratori, fiore allocchiello della tradizione fernese) e Le Dame del 700, accompagnati dalla musica del Gruppo bandistico di Pandino, del Gruppo Avionic, del Gruppo Ciapa la Cioca e dai Cuori Infranti. Carnevale dei bambini: tutte le domeniche in piazza Falcone e Borsellino, nel circuito del Carnevale, allestita LIsola dei bambini. Dove i piccoli possono giocare gratuitamente correndo sui gonfiabili giganti, creando figure con i palloncini in compagnia del Clown o trasformando il proprio volto in maschere con l'aiuto delle estetiste del Truccabimbi (animazione a cura delle studenti dello Sraffa). E poi c il trenino Beniamino, che ospita gli spettatori trasportandoli tra i carri per permettere ai piccoli ospiti di osservare la sfilata da vicino e fare un giro sul circuito. G.A.

Una sala Pietro da Cemmo gremita di pubblico ha seguito sabato 19 gennaio il Gran concerto di carnevale, promosso dal Comitato Carnevale Cremasco, in collaborazione con lassociazione musicale Il Trillo, orchestra di fiati di Crema, nata su iniziativa dellattuale presidente Paolo Enrico Patrini e del direttore artistico Denise Bressanelli.

trigolo: domenica i canti della merla e una messa per santangela merici
Si celebrer domani, con una messa celebrata alle ore 10.30 dal parroco don Giuseppe Ferri e animata dalla Schola Cantorum Monsignor Corrado Moretti diretta da Giovanna Stanga e accompagnata allorgano da Marco Dossena, la festa di S. Angela Merici, fondatrice dellistituto secolare che opera a Trigolo sin dal 1863 educando e formando, da ben 150 anni, generazioni di trigolesi e promuovendo numerose attivit formative e lavorative a favore della giovent femminile. Il Comune organizza inoltre i Canti della Merla per domenica 27 alle ore 18 in piazza Europa, con ingresso libero e gratuito. Sono ormai 32 anni che, ogni anno viene fatto rivivere uno dei riti salienti dell'antico calendario contadino. I riti propiziatori sono ancora oggi scanditi dagli stessi momenti che un tempo caratterizzavano lantica usanza: stornelli, fal, distribuzione di ciuchin, galete e cibi caldi della tradizione paesana, accompagnati dalla mescita di vin-brul contro il freddo. In caso di maltempo, la manifestazione si terr nei locali della biblioteca di via Roma.

presto verranno piantati nuovi alberi


Laddove cerano alberi abbattuti ora sorgeranno nuovi alberi. Cos lassessore ai Lavori Pubblici, Fabio Bergamaschi, in merito alla conclusione dellintervento di messa a dimora di 50 nuovi alberi in citt, da parte del Comune. La scelta delle piante non stata casuale ma ha risposto a criteri sia di salvaguardia ambientale sia di sicurezza. Le aree interessate dalla piantumazione sono: via Indipendenza, via Chiesa, viale Santa Maria, via Cadorna, via Carlo Urbino, via Gramsci, via Tadini, via Piacenza, via Crispi, Parco di via Rampazzini, scuola primaria di Ombriano, scuola primaria di Castelnuovo, area di via Camporelle.

primo esperimento a crema di living library


Domani nella biblioteca di via Civerchi andr in scena il primo esperimento cremasco di Living Library. Persone che si raccontano, esperienze che prendono vita. Sono diverse le associazioni che hanno aderito allinvito: Aima, Gas, Associazione Donne contro la violenza, Tartavela salute Da sinistra: Francesca Moruzzi, direttrice della mentale, Croce Rossa Italiana, No Libiblioteca comunale, Paola Vailati, assessore mits, Associazione Diabetici cremaalla Cultura, ed Elena Crotti (Cisvol) schi. Nei giorni scorsi, sotto la guida dellattore Nicola Cazzalini, i narratori si sono impegnati per cercare di rendere un racconto, e quindi un libro vivente, la loro storia. I fruitori di questi libri viventi avranno modo di vagare tra le varie sale della biblioteca, nella prima delle domeniche speciali di apertura, e di ascoltare quello che questi speciali libri hanno da narrare. Gli obiettivi della Living Library: educare i cittadini a una realt interculturale, promuovendo una convivenza basata sul rispetto delle diversit, sensibilizzare il tessuto sociale rispetto a tematiche legate alle identit multiple e alla costruzione e decostruzione degli stereotipi che da esse derivano e che si concretizzano spesso in atti di discriminazione, presentare la diversit come un valore aggiunto e come un arricchimento del tessuto sociale.

ce la volonta di salvare il velodromo


Il consigliere delegato allo Sport, Walter Della Frera, riguardo al Velodromo ha dichiarato che volont di questa amministrazione mantenere il vincolo sportivo alla struttura e allarea. E volont di questa amministrazione fare il possibile per utilizzare limpianto il pi presto possibile sia per il calcio che per il ciclismo. E volont di questa amministrazione, in caso di esito favorevole della trattativa, mantenere stretti rapporti con la Societ Pista e le Societ ciclistiche per potenziare lattivit della pista.

14

Sabato 26 Gennaio 2013

Speciale Edilizia

Da febbraio permessi pi facili


Una nuova norma snellisce e velocizza le procedure burocratiche
Pagine a cura di Martina Pugno La normativa permetter, inoltre, una pi serrata lotta ai ritardi e al dilazionamento delle tempistiche, un problema che molto spesso colpisce il settore dell'edilizia proprio per via della complessit delle operazioni burocratiche e per via dell'elevato numero degli organismi coinvolti per i permessi e le concessioni. In particolare, la legge stabilisce che sul sito internet istituzionale dellamministrazione comunale, per ciascun procedimento venga pubblicata lindicazione del soggetto a cui attribuito il potere sostitutivo e a cui linteressato pu rivolgersi affinch, entro un termine pari alla met di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario. Il medesimo soggetto, in caso di ritardo, deve comunicare il nominativo del responsabile che ha causato il ritardo, ai fini della valutazione dellavvio del procedimento disciplinare, secondo le disposizioni del proprio ordinamento e i dettami stabiliti dai contratti collettivi nazionali di lavoro. In caso di mancata ottemperanza a tale disposizione, il soggetto incaricato assume la sua medesima responsabilit oltre a quella propria. Semplificazione delle pratiche e contrazione dei tempi sono dunque i principali obiettivi della Riforma, che permetter al cittadino di potersi affidare ad un organo competente che svolger anche il ruolo di guida e supporto per quanto riguarda la richiesta di tutti i permessi necessari a seconda del tipo di intervento da realizzare, a tutto vantaggio dei cittadini e anche delle imprese.

Sono in arrivo nuove tutele contro i difetti e i vizi occulti in ambito edilizio: nasce infatti il Centro di ricerca dipartimentale Osservatorio Claudio Ceccoli, grazie alla collaborazione tra lUniversit di Bologna e il Tribunale. L'organo si pone come parte terza nei contenziosi civili e penali che riguardano gli immobili. Primo in Italia, l'Osservatorio si pone come obiettivo quello di costituire un valido strumento nella risoluzione di contenziosi che riguardano proprio i vizi e i difetti in campo edile, spesso occulti e riscontrati solamente a distanza di tempo dai lavori o dall'acquisto di un immobile. "Uno degli obiettivi dellOsservatorio - spiega il professore Tomaso Trombetti, docente di Tecnica delle costruzioni dellAlma Mater - quello di creare una conoscenza organizzata ed integrata del contenzioso in essere in materia di appalto e compravendita aumentando la consapevolezza degli attori che sono appaltatori, professionisti e committenti in relazione ai rischi espliciti e impliciti che si possono verificare nellattivit edilizia". Ne conseguirebbe dunque una maggiore trasparenza, ma anche la possibilit di poter

Osservatorio per ledilizia

ricorrere a una risorsa in continua fase di evoluzione e arricchimento, grazie all'analisi e al confronti dei casi via via svolti. "Questo - prosegue il docente - pu avvenire a nostro avviso attraverso lindividuazione di un unico linguaggio capace di dialogare con gli stessi riferimenti giuridici e tecnici e costituendo una conoscenza di base attraverso lanalisi dei casi gi svolti. Un ulteriore obiettivo di tipo scientifico-didattico quello di conoscere gli errori di tipo progettuale al fine cos di migliorare sia linsegnamento che le relative tecniche edilizie. Le procedure sviluppate dall'Osservatorio contribuiscono concretamente ad agevolare attraverso l'informatizzazione il rapporto fra gli addetti ai lavori e i cittadini e la pubblica amministrazione in linea con lidea di Bologna Smart City". Il progetto potrebbe quindi essere esteso e diffuso in tutta Italia, per un'organo al quale poter fare ricorso nel rispetto delle normative sia nazionali sia locali, per una maggiore chiarezza che andrebbe a vantaggio di tutte le categorie interessate dalla costruzione all'acquirente o utilizzatore finale.

volte, rincorrere la concessione edilizia e tutti i permessi necessari per costruire pu diventare un incubo: come districarsi nel complicato mondo delle burocrazia, conquistando la certezza di avere svolto tutte le operazioni necessarie nei modi e nei tempi adeguati? Come avere la certezza di avere fatto proprio tutto ci che necessario? In risposta a questi timori arriva a febbraio la nuova procedura di formazione del permesso di costruire, che si pone come obiettivo primario proprio la semplificazione a livello burocratico. L'entrata in vigore fissata al 12 febbraio, con l'articolo 13 della legge 7 agosto 2012, n. 134. Il provvedimento definisce con chiarezza ruoli e competenze dello Sportello Unico per l'Edilizia, che costituir l'unico canale di accesso per i privati relativamente a tutti gli interventi edilizi e i relativi titoli abilitativi, ed l'unico organo preposto alla comunicazione con il cittadino che fa richiesta del titolo abilitativo. Sar quindi compito dello sportello fornire tempestiva risposta in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni coinvolte nel procedimento, acquisendo gli atti di assenso di tutte le amministrazioni coinvolte, ovvero quelle preposte alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, del patrimonio storico-artistico, della salute e della pubblica incolumit. Gli altri uffici comunali e le amministrazioni interessate non potranno dunque fornire comunicazioni direttamente ai richiedenti.

Speciale Edilizia

Sabato 26 Gennaio 2013

Ancora poche settimane per aderire al Quinto Conto Energia, in via di esaurimento

ancano ormai poche settimane all'esaurimento del Quinto Conto Energia: il tetto dei 6,7 miliardi di spesa sta per essere raggiunto, ma molti sono ancora coloro che guardano con interesse al fotovoltaico. In risposta ai dubbi e alle domande di coloro che ancora non hanno fatto richiesta, pur avendone intenzione, il Gse ha pubblicato sul proprio sito ufficiale una comunicazione che chiarisce alcuni dettagli riguardo i termini e le condizioni per accedere agli utlimi fondi disponibili: "Come indicato nelle Regole Applicative per liscrizione ai registri e per laccesso alle tariffe incentivanti DM 5 luglio 2012 (QUINTO CONTO ENERGIA), manterranno il diritto ad essere valutate le richieste di incentivazione relative: agli impianti non soggetti allobbligo delliscrizione al Registro, che entrano in esercizio anche successivamente alla data di raggiungimento del limite, purch le stesse pervengano entro 30 giorni solari dalla data di accertamento del raggiungimento dei 6,7 miliardi di euro", si legge sul sito. Una volta raggiunto il tetto limite, dunque, ci saranno ancora 30 giorni a disposizione prima che il Quinto Conto Energia venga dichiarato definitivamente chiuso. Cosa succeder in seguito, al momento, difficile da dire: sar con tutta probabilit il nuovo Governo a trovarsi nelle condizioni di stabilire se aprire un Sesto conto energia oppure se mettere fine a questo tipo di incentivo. Coloro che non rientrano nelle categorie sopra descritte, o che non hanno o non faranno in tempo ad aderire al Quinto conto, hanno comunque ulteriori possibilit di

Fotovoltaico, s alle detrazioni al 50%

15

Al viA il piAno cittA per 28 comuni, in scAdenzA il censimento AmiAnto


Dopo un'accurata selezione dei 457 progetti presentati, entra nella piena operativit il Piano Citt, il programma del ministero delle Infrastrutture e Trasporti avviato lo scorso giugno dal primo decreto sviluppo e dedicato alla rigenerazione delle aree urbane degradate. Le amministrazioni comunali di tutta Italia hanno inviato al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti proposte di intervento edilizio e urbanistico sui propri territori, chiedendo di cofinanziare le risorse mancanti per lavvio dei lavori. Tra i progetti, ne sono stati selezionati 28 che usufruiranno di un cofinanziamento nazionale pari a 318 milioni di euro, ai quali vanno aggiunti i finanziamenti privati per un totale di 4,4 miliardi di euro. La selezione ha operato privilegiando le proposte capaci di generare un maggior volume di investimenti per interventi velocemente cantierabili. Accanto a questi, sono stati inoltre approvate ulteriori 24 proposte esclusivamente per quanto riguarda gli interventi di bonifica ambientale ed efficientamento energetico. Questa tipologia di interventi, in seguito a una successiva istruttoria, sar finanziata con risorse provenienti dal ministero dellAmbiente. Con la piena operativit del Piano Citt abbiamo mantenuto un impegno importante, rispettando i tempi che ci eravamo prefissati ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Corrado Passera. Per il ministro i vari livelli istituzionali - nazionale, regionale, comunale - hanno saputo fare sistema, dando vita a una leale e proficua collaborazione. Ora importante far partire al pi presto i progetti e gli investimenti, generando un vantaggio concreto nelleconomia e nelloccupazione del territorio. La Cabina di Regia, gi nei prossimi giorni, attiver con i Comuni i contratti necessari per aprire al pi presto i cantieri. Un altro importante tema mobilita il settore dell'edilizia in questo periodo: si avvicina infatti alla scadenza il censimento obbligatorio dell'amianto. Si rammenta che la legge regionale n. 14/2012, pubblicata sul b.u.r. del 03.08.12, ha introdotto lapplicazione di una sanzione amministrativa anche per la mancata effettuazione del censimento di materiali contenenti amianto in matrice compatta (es : tetti in cemento-amianto). Si invita pertanto chiunque (soggetto pubblico o privato) detenga tale materiale ad inviare all'Asl entro il 31 Gennaio 2013, copia del modulo na/1 notifica presenza di amianto in strutture o luoghi ( scaricabile sul sito web dell'Asl. Sul sito della struttura sanitaria inoltre presente un algoritmo per il calcolo dell'indice di degrado delle copertura in cemento-amianto, strumento semplificato ad uso dei soggetti che detengono tali manufatti, finalizzato a conoscere i provvedimenti da assumere (bonificare, pi o meno urgentemente, oppure monitorare nel tempo) Il documento da conservare, una volta eseguito il calcolo, a dimostrazione del fatto che si verificato lo stato di conservazione del manufatto.

detrazione: lo Stato concede infatti agevolazioni fiscali sotto forma di detrazione in dichiarazione dei redditi, con unaliquota unica al 50% per un limite di spesa di 96.000 euro per unit immobiliare, diluito in rate omogenee per 10 anni fino al 30 giugno 2013. La detrazione Irpef non pu per essere attuata in concomitanza con l'adesione al Quinto conto energia. Dalle recenti normative viene quindi chiarito che Il fotovoltaico non pu beneficiare della detrazione del 55% sul risparmio energetico, in quanto l'articolo 1, comma 346, Legge 27 dicembre 2006, n. 296, incentiva l'installazione di "pannelli solari" esclusi-

vamente "per la produzione di acqua calda", non rientrando tra gli interventi di riqualificazione energetica. In molti casi, come per gli impianti da 20kWp (non per quelli di piccola taglia da 3 kWp), il vantaggio potrebbe essere maggiore di quanto concesso dal Quinto Conto Energia, con l'ulteriore vantaggio di una burocrazia pi semplice. Occorre per ricordare che i requisiti per laccesso allagevolazione fiscale sono gli stessi richiesti per le altre ristrutturazioni edilizie: questo significa che necessario riuscire a certificare il risparmio energetico ottenuto con linstallazione dellimpianto fotovol-

taico. Serve infatti una idonea documentazione attestante il conseguimento di risparmi energetici in applicazione della normativa vigente in materia. Rimane ferma, dunque, la non cumulabilit delle detrazioni previste dal decreto Ministro dell'Economia e delle Finanze (di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico) del 19 febbraio 2007, con altre agevolazioni fiscali previste per i medesimi interventi dalle disposizioni finalizzate al risparmio energetico: a seconda del tipo di impianto che si progetta di realizzare, meglio informarsi in modo tale da scegliere la formula di incentivo pi conveniente. .

16

Sabato 26 Gennaio 2012

Speciale Motori

2012, lanno del gpl e del metano


pl e metano si rivelano la risposta automobilistica alla crisi: nel 2012 si sono registrate 256 conversioni al giorno, con un aumento del 50% rispetto all'anno precedente. E' un vero e proprio boom di vendite e di riconversioni quello che ha interessato il settore automobilistico delle auto a metano e a gpl, con una quota raggiunta del mercato nazionale dell'11,6% nonostante l'assenza di incentivi che spingano in questa direzione, ad esclusione dei 3,5 milioni di euro per la trasformazione a gas delle auto inquinanti (500 euro per il Gpl e 650 per il metano) che sono stati esauriti in due giorni. Due le principali ragioni, secondo Alessandro Tramontano, Presidente del Consorzio Ecogas: la possibilit di effettuare le riconversioni e la crescente offerta di automobili, che permette una maggiore scelta con una crescente possibilit di far incontrare le esigenze pratiche con il gusto e la ricercatezza estetica. Nei primi undici mesi dell'anno, secondo i dati diffusi dall'Unione Petrolifera, sono stati consumati in Italia 3,3 milioni di tonnellate di carburanti tradizionali in meno mentre nello stesso periodo i consumi di Gpl sono aumentati del 6,7%, con un'accelerazione all'8,7% nel mese di novembre. Perch comprano? Perch tutti ora vogliono risparmiare, conferma Piero Carlomagno, presidente dei concessionari Fiat in Italia. P Il trend risulta ancora pi sorprendente se confrontato con la media di mercato, che lo scorso anno ha visto un calo delle immatricolazioni vicino al 20%. Cos, l'effetto combinato dei due trend opposti porta la quota di mercato delle alimentazioni alternative al 13% del totale, quasi il triplo rispetto allo scorso anno, anche se ancora lontano dal record storico del 2009 (21,4%), exploit realizzato allora in presenza di robusti incentivi statali. Cambiamento nelle abitudini di consumo del resto ben visibile anche nell'utilizzo degli stessi carburanti, che registrano per la prima volta da decenni importanti cali. A favorire il trend decisamente positivo del consumo di gas e metano sono

Pi donne al volante e auto meno inquinanti


Donne al volante, in aumento costante potrebbe essere il nuovo motto che delinea l'identikit dei compratori d'auto del 2012. Secondo i dati raccolti dallultimo Book dellUnrae, lassociazione delle case automobilistiche straniere in Italia, negli ultimi anni in evoluzione il profilo degli acquirenti automobilistici: il primo dato significativo che, in linea con un trend iniziato gi sette anni fa, continua a crescere l'et media di chi pu sceglie o pu permettersi di acquistare un veicolo. Nello stesso arco di tempo sono aumentate le acquirenti donne, passate dal 36,6% al 40,4% del totale. La componente femminile cresciuta in tutte le aree geografiche, con maggiore rilievo nelle aree del Sud e delle isole maggiori. Cambiano le caratteristiche degli acquirenti e cambiano anche le modalit di scelta e di acquisto: sempre pi importante risulta essere il costo di gestione e di conseguenza anche i consumi del veicolo. L'esigenza di ridurre costi e consumi si tramuta in una valutazione attenta delle varie prospettive e delle alternative alla benzina offerte da un mercato che sempre pi punta su forme di alimentazione alternativa: da qui deriva la grande ascesa delle auto a gpl e a metano, cos come le vetture ibride, mentre calano le vendite dei mezzi a benzina e a gasolio. Gli acquisti di auto elettriche, ancora decisamente di nicchia, sono aumentati addirittura del 70,7%, passando da 307 a 524 unit. Per contenere i consumi cambiano anche le caratteristiche dell'auto e le sue dimensioni: nelle vendite rimangono in testa le utilitarie, ma si nota un effetto downsizing verso le citycar, mentre cedono terreno le auto di fascia alta. Complice la crisi, cambia quindi il volto dell'automobilista italiano, per un profilo al quale gi le case automobilistiche si stanno impegnando a soddisfare, combattendo cos anche la crisi delle vendite. Veicoli dai ridotti consumi e di conseguenza dai costi contenuti risulterebbero infatti pi appetibili anche per i tanti italiani affezionati alla propria vecchia auto: sulle strade del nostro Paese sono oltre 4.6 milioni le vetture che hanno pi di vent'anni di vita, per un notevole impatto ambientale, ma anche sul portafogli di chi ne alla guida.

Acquisti e conversioni in aumento per il risparmio sul carburante


Pagine a cura di Martina Pugno

state anche le applicazioni rivoluzionarie del metano liquido per i camion e le innovazioni tecnologiche che consentono di utilizzare un mix di gasolio e metano per abbattere la CO2. Per il metano, un ulteriore favore si rivelato fondamentale: si ridotto di molto lhandicap degli scarsi distributori, con un aumento che ha portato l'Italia a divenire uno dei Paesi europei con il maggior numero di pompe sul suo territorio. Un simile futuro potrebbe essere riservato anche alle auto elettriche: sempre pi aziende investono nel settore, offrendo modelli differenziati e migliorando le prestazioni dei veicoli, mentre dall'Europa arriva un monito: potenziare la presenza di colonnine di ricarica, ancora troppo esigue sul territorio e che non rendono sufficientemente pratico e agevole l'utilizzo di questo tipo di veicoli. Un adeguamento a quanto richesto dall'Unione, insieme ai passi avanti tecnologici compiuti dalle case produttrici, sapr fare la differenza?

Speciale Auto

Sabato 26 Gennaio 2013

Trasporti intelligenti, entro il 2018 mercato quadruplicato

17

Rc auto, le novit in vigore a partire da gennaio

on il nuovo anno, sono arrivate anche importanti novit per tutti gli automobilisti che riguardano l'Rc auto: con l'approvazione del decreto legge 179 del 18 ottobre 2012, molti cambiamenti interessano a partire da quest'anno le polizze assicurative, a partire dal rinnovo. E' stato infatti abolito il tacito rinnovo, per permettere una maggiore flessiblit e la possibilit di cambiare agenzia assicurativa con maggiore facilit. Applicato finora solo da alcune agenzie, il tacito rinnovo prevedeva la necessit di dare comunicazione alla propria agenzia tramite disdetta del contratto. Le compagnie di assicurazione hanno l'obbligo di comunicare la scadenza del contratto con un anticipo di almeno trenta giorni. Per le polizze stipulate precedentemente al decreto e che prevedevano tacito rinnovo, le compagnie devono comunicare il venir meno del tacito rinnovo per iscritto e con ampio anticipo. Nel caso in cui il consumatore dimentichi di stipulare la nuova polizza nei tempi previsti, l'assicurazione rimarr operativa fino al quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto; dopo a tale data non avr invece pi validit. Buone notizie anche dal punto di vista contrattuale: una maggiore chiarezza e trasparenza sar garantita dall'in-

Abolito il tacito rinnovo del contratto e delineato il ruolo degli intermediari

troduzione di un contratto standard. Sulla base del modello elaborato dal Ministero dello Sviluppo Economico, il nuovo contratto dovr essere reso disponibile dalle agenzie anche tramite il sito web, per una libera consultazione da parte dei clienti o potenziali tali. Le proposte contrattuali delle singole agenzie potranno poi essere arricchite da bonus ed offerte particolari, ma i costi dovranno essere indicati a parte. Le nuove offerte in linea con il contratto standard dovranno essere presentate dalle agenzie entro 180 giorni dall'entrata in vigore della norma, ovvero entro la fine del mese di aprile 2013.

Con la ridefinizione dei contratti, compare anche una ridefinizione dei ruoli e delle competenze specifiche,. Gli intermediari assicurativi di "primo livello" (in particolare agenti e broker) possono adottare forme di collaborazione reciproca nello svolgimento della propria attivit anche mediante l'utilizzo dei rispettivi mandati, posto che anche questa operazione avvenga nella pi totale trasparenza per i clienti. A tutela del consumatore, deve essere resa completa informativa sul fatto che l'intermediazione viene svolta in collaborazione tra pi intermediari, che rispondono peraltro in solido per gli

eventuali danni sofferti dal cliente. Al fine di incentivare lo sviluppo della collaborazione fra intermediari l'Ivass, sentite l'Ania e le principali associazioni degli intermediari e dei consumatori, dovr definire standard tecnici uniformi ai fini di una piattaforma di interfaccia comune per la gestione e conclusione dei contratti assicurativi. In questo modo, la normativa intende disincentivare la distribuzione di prodotti Rc ad opera di agenti assicurativi monomandatari, e dunque in grado di offrire un solo tipo di prodotto al proprio cliente, con una possibilit di scelta notevolmente ridotta. Con la presente norma si vuole rendere accessibili ai consumatori una pluralit di prodotti, senza che il consumatore debba necessariamente rivolgersi ad intermediari diversi e dovendo ogni volta fornire ex novo i propri dati. La collaborazione fra intermediari diventa cos una pi semplice risorsa ed possibile da subito, mentre per quanto concerne la piattaforma informatica comune l'Ivass definir gli standard entro 90 giorni dall'entrata in vigore del decreto, in modo tale da garantire, anche in questo caso, la massima trasparenza e un sistema che permette la diretta valutazione da parte dell'utente.

Il trasporto del futuro sempre pi intelligente, almeno per quanto riguarda i veicoli su strada: secondo quanto rilevato dalla recente indagine Smart Transportation Market - by Solutions (Ticketing Management, Parking Management, Passenger Information, Traffic Management), Services (Traditional, Advanced, Software) Worldwide Analysis and Forecasts (2012 2018), il settore sar interessato da una crescita del 23.6% annuo, per un mercato quadruplicato entro il 2018. Le previsioni confermano dunque un trend gi in corso, con la costante crescita del mercato gi registrata nel corso degli ultimi anni. Il giro d'affari complessivo del settore si aggirato quest'anno sui 26,7 miliardi di dollari, ma arriver a ben 102,31 miliardi di dollari entro il 2018, con una crescita vertiginosa entro i prossimi sei anni. Lo studio si sofferma sullanalisi delle opportunit offerte dai sistemi intelligenti di trasporto e sulle previsioni di mercato per i maggiori settori del trasporto quali gestione dei parcheggi, informazione allutenza, supervisione integrata, gestione del traffico, gestione della bigliettazione. Infine, lo studio include anche lanalisi delle tendenze di mercato e dei fattori di crescita del mercato stesso. Una crescita che far bene al settore e all'economia generale, ma non solo: a trarne grande vantaggio sar anche la sicurezza stradale, con un prevedibile miglioramento dell'efficienza delle strade nell'ottica di diminuzione degli incidenti, anche in vista di una tecnologia sempre pi precisa ed efficiente. Del resto, il settore dei trasporti intelligenti di grande interesse per l'Unione Europea, che nel 2008 si fatta promotrice di un piano per la sua diffusione, mentre nel 2010 ha adottato la direttiva 2010/40/EU per accelerare la diffusione di queste tecnologie innovative di trasporto in Europa, al fine di migliorare la sicurezza stradale e ridurre rischi e pericoli connessi ai trasporti.

ALFA ROMEO 147 1.6 16V GPL 5 PORTE PROGRESSION, 01/2008, 4/5-Porte, Nero, 80000 km, 77 kW/105CV, GPL, Manuale, E4 6.800

AUDI A1 1.4 TFSI S TRONIC AMBITION - CAMBIO AUTOMATICO - 06/2011 , 2/3-Porte, Blu, 24126 km, 90 kW/122CV, Benzina, Automatico, E5, Iva esposta - 15.900

AUDI A3 SPORTBACK 1.6 TDI 90 CV YOUNG EDITION - 06/2012 , 4/5-Porte, Nero, 15000 km, 66 kW/90CV, Diesel, Manuale, E5, Iva esposta - 17.800

AUDI A4 AVANT 2.0 TDI 143CV MULTITRONIC - 06/2009 , Station Wagon, Grigio scuro, 73000 km, 105 kW/143CV, Diesel, Automatico, E5, Iva esposta - 18.400

AUDI A4 AVANT 2.0 TDI 170CV FAP - 08/2011 , Station Wagon, Grigio scuro, 62000 km, 125 kW/170CV, Diesel, Manuale, E5, Iva esposta 23.800

AUDI A5 2.7 V6 TDI 190 CV S LINE MULTITRONIC - 10/2008 , Coup, Grigio, 97500 km, 140 kW/190CV, Diesel, Automatico, E5, Iva esposta 20.400

AUDI A5 COUPE' 2.7 V6 TDI AMBITION 05/2009 , Coup, Blu, 77000 km, 140 kW/190CV, Diesel, Manuale, E5, Iva esposta 23.400

AUDI A6 AVANT 2.0 TDI 170CV F . .AP AMBIENTE 09/2009 , Station Wagon, Grigio scuro, 30000 km, 125 kW/170CV, Diesel, Manuale, E5, Iva esposta - 22.800

AUDI A6 AVANT 2.7 V6 TDI 190CV MULTITRONIC - 12/2009 , Station Wagon, Nero, 100000 km, 140 kW/190CV, Diesel, Automatico, E5, Iva esposta - 20.700

AUDI Q7 3.0 V6 TDI 240CV QUATTRO TIPTRONIC - 05/2008 , Fuoristrada, Argento, 85000 km, 176 kW/239CV, Diesel, Automatico, E4 25.800

BMW 118 D 143 CV 5 PORTE ELETTA - 01/2009 , 4/5-Porte, Grigio scuro, 59000 km, 105 kW/143CV, Diesel, Manuale, E5, Iva esposta 13.400

BMW 120 D 184 CV 5 PORTE UNIQUE AUTOMATICA - 06/2012 , 4/5-Porte, Nero, 10000 km, 135 kW/184CV, Diesel, Automatico, E5, Iva esposta - 23.800

BMW 316 D 2.0 116CV TOURING, 11/2010 , Station Wagon, Nero, 77000 km, 85 kW/116CV, Diesel, Manuale, E5, Iva esposta 18.400

BMW 320 D 177 CV BERLINA FUTURA - 06/2009 , 4/5-Porte, Nero, 100000 km, 130 kW/177CV, Diesel, Automatico, E5, Iva esposta 15.800

BMW 320 D 177 CV TOURING FUTURA - 09/2009 , Station Wagon, Blu, 62300 km, 130 kW/177CV, Diesel, Manuale, E5, Iva esposta 17.800

BMW 320 D TOURING ELETTA AUTOMATICA, 09/2009 , Station Wagon, Argento, 98000 km, 130 kW/177CV, Diesel, Automatico, E5, Iva esposta - 16.400

BMW 320 I 170 CV COUPE' MSPORT 05/2008 , Coup, Grigio scuro, 100000 km, 125 kW/170CV, Benzina, Automatico, E4 16.800

BMW 325 D AUTOMATICA PELLE CARTIER CERCHI DA 17 - 03/2009, 4/5-Porte, Argento, 79220 km, 145 kW/197CV, Diesel, Automatico, E4 17.900

BMW Gran Turismo 530 D XDRIVE FUTURA - 03/2012 , 4/5-Porte, Nero, 14000 km, 180 kW/245CV, Diesel, Automatico, E5, Iva esposta 47.800

BMW X1 S DRIVE 18D ATTIVA - 08/2010 , Fuoristrada, Bianco, 49000 km, 105 kW/143CV, Diesel, Manuale, E5 22.800

BMW X1 XDRIVE 28i FUTURA 11/2009 , Fuoristrada, Marrone, 49000 km, 190 kW/259CV, Benzina, Automatico, E5 24.800

CITROEN C4 Grand Picasso 2.0 HDi 138 FAP CMP6 ELEGANCE 7 POSTI - 04/2009 , Monovolume, Argento, 97800 km, 100 kW/136CV, Diesel, Automatico, E4, Iva esposta 10.800

FIAT Ulysse 2.0 MJT DPF 136 CV ACTIVE , 06/2008 , Monovolume, Grigio scuro, 114000 km, 100 kW/136CV, Diesel, Manuale, E4, Iva esposta - 7.800

LANCIA Phedra 2.2 MJT 170 CV PLATINO AUTOMATICA - 09/2009, Monovolume, Grigio scuro, 100000 km, 125 kW/170CV, Diesel, Automatico, E4, Iva esposta - 13.300

LAND ROVER Discovery 3 2.7 TDV6 S - 01/2006 , Fuoristrada, Nero, 175000 km, 140 kW/190CV, Diesel, Manuale, E3 12.400

MERCEDES-BENZ ML 500 SPORT - 10/2009 , Fuoristrada, Nero, 30000 km, 285 kW/388CV, Benzina, Automatico, E4, Iva esposta 35.800

MINI Cooper Clubman 1.6 16V PEPPER - 04/2009 , Station Wagon, Verde, 50000 km, 88 kW/120CV, Benzina, Manuale, E4, Iva esposta 12.800

MINI Cooper D 1.6 16V 110 CV 07/2008 , 2/3-Porte, Rosso, 96000 km, 80 kW/109CV, Diesel, Manuale, E4 11.400

MITSUBISHI Outlander 2.0i 16V GPL 4WD COMFORT 12/2003 , Fuoristrada, Blu, 165000 km, 100 kW/136CV, GPL, Manuale, E4 6.400

OPEL Corsa 1.2 5 PORTE ENJOY 01/2007 , 4/5-Porte, Blu, 100000 km, 59 kW/80CV, Benzina, Manuale, E4 5.900

OPEL Insignia BERLINA 2.0 CDTI 160CV COSMO 09/2009 , 4/5-Porte, Grigio scuro, 99000 km, 118 kW/161CV, Diesel, Manuale, E5, Iva esposta - 13.300

PEUGEOT 207 1.6 HDi 90CV 5 PORTE XS 11/2007 , 4/5-Porte, Argento, 98000 km, 66 kW/90CV, Diesel, Manuale, E4 6.400

PORSCHE 911 CARRERA S COUPE' 04/2005 , Coup, Blu, 136000 km, 261 kW/355CV, Benzina, Automatico, E4 31.900

RENAULT Megane CABRIOLET EXCEPTION 1.5 DCI 105 CV, 04/2009 , Cabrio, Nero, 99500 km, 78 kW/106CV, Diesel, Manuale, E4 10.500

RENAULT Megane SPORTOUR 1.5 DCI 110CV DYNAMIQUE , 09/2010 , Station Wagon, Bianco, 91000 km, 81 kW/110CV, Diesel, Manuale, E5, Iva esposta 10.800

VOLVO C70 CABRIO 2.0i 20V 163 CV - 12/2002 , Cabrio, Argento, 134000 km, 120 kW/163CV, Benzina, Manuale, E3 6.800

Anche Torricella del Pizzo, come San Daniele Po, condannata a rimborsare la Regione. Martignana Po la prossima

ue salassi: 77mila euro per Torricella del Pizzo (gi sentenziati), 65mila euro per Martignana di Po (in attesa di decisione definitiva, ma con alte probabilit di conferma). Questo lesborso cui dovranno far fronte i due comuni, vicini di casa e di sventura, il caso di dirlo, dopo la decisione del Consiglio di Stato di ribaltare la sentenza in primo grado amministrativo del Tar. Quei soldi vanno restituiti alla Regione, perch non giustificati, dunque eccedenti. Il provvedimento lo stesso che ha colpito settimana scorsa San Daniele Po, nel cremonese, perch identico il contesto: dopo lalluvione dellottobre 2000, quando il Po ha invaso i terreni golenali e di fatto ha costretto molti privati a lavori di risistemazione di immobili (case o cascine), la Regione Lombardia ha stanziato un aiuto economico nellordine di centinaia di migliaia di euro per i tre comuni. Questi soldi venivano rimborsati dai comuni ai privati che ne avessero avuto necessit. Il problema linterpretazione della franchigia, posta a 4mila euro (allepoca 8 milioni di lire): in sostanza il privato che effettua lavori fino a 4mila euro non ha bisogno di fatture o di dimostrare lesborso; il privato che va oltre quella cifra ha invece necessit di dimostrare giusto leccedenza. Questa, almeno, la

Alluvione, i danni infiniti


di Giovanni Gardani

CASALMAGGIORE

Sabato 26 Gennaio 2013

19

LAVORI AL MUNICIPIO: ALTRI 145MILA EURO


CASALMAGGIORE - Nellordine del giorno del prossimo consiglio comunale di Casalmaggiore, convocato per mercoled prossimo, due punti meritano di essere approfonditi. Il primo riguarda il restauro del palazzo municipale: le veriche strutturali che hanno fatto seguito al terremoto del maggio scorso hanno evidenziato la presenza di un preoccupante quadro fessurativo negli archi a sesto acuto del porticato dingresso. Ecco perch, oltre al restauro gi avviato della facciata del municipio, lUfcio Tecnico ha elaborato un progetto di 145mila euro complessivi per gli interventi complementari. Cifra sostanziosa, che in parte potrebbe essere ammortizzata dal contributo di Fondazione Cariplo (bando in scadenza il 31 gennaio). Il Consiglio comunale verr chiamato anche a valutare la richiesta della sezione locale della Croce Rossa Italiana di assegnazione di unarea in zona Baslenga per la costruzione della nuova sede operativa. Un atto di indirizzo che, di fatto, il primo passo nel lungo iter che porter alla realizzazione della tanto attesa struttura.

LAPPLICAZIONE I-POM SUL SISTEMA ANDROID


Lapp di iPom ha registrato la bellezza di circa mille download in soli 30 giorni, ed ora si estende al sistema Android. Costantino Vaia, managing director del Consorzio Casalasco del Pomodoro, non nasconde la soddisfazione: Un vero successo, che conferma il nostro impegno volto ad attivare azioni dedicate al consumatore al quale vogliamo parlare in modo diretto attraverso i mezzi pi moderni. Il riscontro pi che positivo su tutto il territorio italiano ha spinto il marchio made in Italy, leader nel settore del rosso, a lanciare la app anche negli USA. Qui, attraverso un evento esclusivo al Bloomingdales di New York, lapplicazione stata presentata in collaborazione con ledizione americana de La Cucina Italiana che ha coinvolto lo chef Ivana Giuntoli. Anche oltre oceano iPom stata accolta con entusiasmo dai primi consumatori che ne hanno apprezzato la facilit di consultazione. Un risultato strategicamente ottenuto grazie alla scelta da parte di Pom di un ricettario per lo pi composto dalle idee culinarie dei food bloggers coinvolti nel web contest a maggio 2012.

Un angolo dInghilterra a Casalmaggiore


Inaugura oggi in citt il pub Tommas corner: birra artigianale, gastronomia e sport, il tutto in stile british
dotti italiani, tedeschi, belgi e anche scozzesi. In pi una discreta scelta di vini, con Chianti e Lugana a rappresentare lapice del gusto. Le serate evento saranno collegate a partite, non solo di calcio io per esempio amo molto il rugby e mi piacerebbe creare una compagnia di giro su questo sport con prevalenza sul campionato inglese, che mi entusiasma particolarmente. Ma ci saranno anche appuntamenti con sommelier, birrai o chef che presenteranno i loro prodotti. Verr proposto un men fisso su prenotazione in tali occasioni, mentre nelle serate normali, davanti al maxischermo sar possibile consumare un men facoltativo a prezzo ridotto (qualcosa del tipo pane, birra e salame spiega Comellini). Ogni settimana sar appeso allesterno del locale il programma degli eventi sportivi trasmessi. Il Tommas corner non osserver giorni di riposo e sar aperto dalle 6 alle 00.30 (o alle 21, in assenza di eventi), eccetto la domenica dove lapertura fissata per le 11.

prima interpretazione, poi corretta in corsa dal Pirellone, stando allaccusa dei tre comuni cremonesi-casalaschi. In seconda battuta, infatti, la Regione esige pezze giustificative sullintera somma da attribuire e non pi sulla cifra che supera la franchigia. Morale: tutti, allepoca, hanno fornito pezze giustificative in regola per la prima interpretazione della delibera, ma non per la seconda (che ne richiedeva in quantit maggiore). E oggi, tredici anni dopo, gli euro eccedenti sono molti di pi: 77mila euro per Torricella, 65mila per Martignana, appunto. Da restituire, ha detto il Consiglio di Stato (sentenza n. 68 del 2013) ribaltando il primo pronunciamento del Tar. A dire il vero Martignana ancora spera (la sentenza non ancora arrivata), ma il

sindaco Alessandro Gozzi non si fa illusioni: Se dovessero darci ragione sarebbe un miracolo. Ma avendo creato questi due precedenti, credo sia solo questione di tempo. Piuttosto stiamo gi pensando a come muoverci in caso di sconfitta probabile al Consiglio di Stato. La mia idea di creare un fronte comune e anche il sindaco Davide Persico di San Daniele Po daccordo. Dobbiamo muoverci a livello politico e chiedere spiegazioni e aiuto, proprio in Regione. Prima di tutto, per, prima dellazione comune, dovremo parlare con i sindaci dellepoca (Alessandro Farina per quanto concerne Torricella, Paolo Sbernardori per Martignana, ndr) per valutare cosa fare in concreto e cercare convergenze comuni. Al momento non abbiamo

altre chance. E mentre Torricella ha convocato ieri sera un consiglio comunale straordinario che ha affrontato il punto (La stessa cosa far Martignana se dovesse arrivare la sentenza a breve spiega Gozzi), il vero dilemma riguarda il modo in cui quei soldi verranno restituiti: se infatti la Regione non far sconti ( probabile che molto dipenda anche dalle prossime elezioni e dal nome del nuovo governatore), i comuni dovranno ingegnarsi per restituire la cifra. Non escluso che i soldi vengano chiesti agli stessi privati che li hanno ottenuti per i lavori del 2000, anche perch quelle cifre nelle casse comunali non sono mai entrate. Certo, sarebbe lennesima beffa della burocrazia verso i semplici cittadini.

CITTADINANZA ONORARIA AL TEATRO COMUNALE


CASALMAGGIORE Il Teatro Comunale ospiter mercoled 30 gennaio alle ore 10 due eventi speciali: il sindaco Claudio Silla e lassessore Ettore Gialdi consegneranno agli studenti di origine straniera un attestato di cittadinanza onoraria di Casalmaggiore, quindi verr proiettato il lm Il sole dentro, regia di Paolo Bianchini, che narra le vicende di due bambini che vogliono cambiare il mondo degli adulti afnch non incida pi negativamente sul loro futuro. Lincontro rivolto ai ragazzi delle prime due classi delle scuole medie inferiori, ed il Comune intende afdare proprio ai pi giovani il ruolo di ambasciatori del cambiamento. Va sottolineato come gli alunni stranieri costituiscano ormai un quarto della popolazione scolastica.

ASSEMBLEA PANATHLON E LIBRO INTERFLUMINA


Si terr luned 28 gennaio, alle ore 20 presso il Ristorante Trattobene di Vicobellignano, lassemblea ordinaria 2013 del Panathlon Club Casalmaggiore Viadana Oglio Po. Lordine del giorno prevede la relazione del presidente Corrado Lodi sullattivit svolta nel 2012, e tra le altre cose lapprovazione del bilancio consuntivo 2012 e le indicazioni programmatiche per il 2013. A seguire, si terr la conviviale con presentazione del libro Interumina, con la relazione del socio professor Carlo Stassano.

CASALMAGGIORE Un pub dal sapore, e dallispirazione, inglese in citt. Inaugura oggi, sabato 26 gennaio alle 17.30, con degustazione di birra artigianale offerta in quelloccasione dalla casa, il Tommas corner, presso ledificio che prima ospitava il Bar della Posta. Unavventura che il gussolese Roberto Comellini ha deciso di intraprendere assieme alla moglie: Non ho la possibilit di ricreare un pub inglese su misura, perch mancano la metratura e soprattutto larredamento - spiega Roberto - ma proveremo a riproporre latmosfera di quei meravigliosi luoghi, che mi hanno stregato. Lintenzione, come si evince dal logo del locale, di unire la gastronomia allo sport, con eventi ad hoc quasi ogni settimana. Il bar, strutturato su due piani, presenta un soppalco contornato da sciarpe di diverse squadre di calcio (e non solo), e due schermi: uno da 46 pollici, per chi osserver levento sportivo al piano di sopra e uno da 37 per chi preferisce restare al piano terra. Sar un bar

MOSTRA MAGNA GRECIA, ULTIMI DUE GIORNI


Si conclude domenica 27 gennaio la mostra Tesori della Magna Grecia by Cosimo Vinci Design presso il Museo del Bijou. Una mostra davvero suggestiva, oltre tutto ad ingresso gratuito. Gli orari di apertura: sabato 10-12 e 15-18, domenica 15-19.

GUSSOLA, TOMBOLATA AL CENTRO CULTURALE


GUSSOLA - L'associazione Coordinamento Popolare di Gussola invita tutti i suoi aderenti stasera, sabato 26 gennaio, a trascorrere una serata in compagnia giocando a tombola. Lappuntamento presso il Centro Culturale alle ore 21.

classico, che servir caff, t e colazioni, ma cercheremo di differenziarlo soprattutto in corrispondenza dei grandi eventi: avremo a disposizione 18 etichette di birra diverse, una decina artigianali, con la possibilit di scegliere tra pro-

20

Sabato 26 Gennaio 2013

Casalmaggiore
A San Giovanni in Croce irruzione nel magazzino dellUnione Palvareta

A MOTTA IL DRAMMA DI CHI PERDE IL LAVORO


La persona di fronte alla perdita del lavoro. Su questo delicato quanto attuale tema lassociazione Democratici nel mondo sta tenendo una serie di incontri-dibattito nel casalasco. Dopo il primo appuntamento a Scandolara Ravara, marted sera stata la volta di Motta Baluf. Qui, presso la sala consigliare, i relatori erano lo psicologo Giuseppe Sorini, che opera presso il Settore servizi sociali del Comune di Cremona, e Marco Pezzoni, coordinatore del Movimento Federalista Europeo. I due sono stati intervistati dal giornalista Vanni Raineri, dopo lintroduzione da parte di Fabrizio Aroldi, esponente dellassociazione che ha organizzato levento. La presenza di uno piscologo ha comportato un approccio particolarmente personalistico al tema della perdita del lavoro. Il dottor Sorini ha proiettato alcune slide, affrontando il tema attraverso la capacit della persona di metabolizzare quello che un vero e proprio trauma. Quindi quello che la societ, a partire dalla famiglia e dalla comunit locale, pu fare per sostenere chi colpito da questo dramma, che rischia di ripercuotersi proprio a chi vicino a chi ne soffre. Marco Pezzoni si poi soffermato sulla necessit di istituire anche in Italia il reddito di cittadinanza, come daltra parte ci chiede da tempo la comunit europea. Il proissimo incontro sul tema si terr il 12 febbraio a San Martino del Lago.

Doppio furto di attrezzi agricoli


nella mattinata di gioved da un addetto comunale, autista dello scuolabus. Giunto sul posto per iniziare la giornata lavorativa, il dipendente del comune di San Giovanni s reso subito conto del misfatto ed ha allertato le autorit: sul posto sono giunti la Polizia Municipale ed i Carabinieri di Solarolo Rainerio e Casalmaggiore. Secondo le prime ricostruzioni, i ladri dovevano essere ben attrezzati ed organizzati: si sono introdotti nel capannone sfilando una vetrata, poi hanno aperto lingresso e si sono preparati una via duscita sul retro. Rubati gli automezzi, hanno fatto incetta di strumenti (tosasiepi, compressori, trapani e altro) e

Nella notte fra mercoled e gioved, un gruppo di malviventi si introdotto nel magazzino dellUnione Palvareta Nova, a San Giovanni in Croce, ed ha rubato un furgone, unauto (poi ritrovata a San Matteo delle Chiaviche, nel viadanese), numerosi attrezzi e circa tremila litri di nafta. Un colpo notevole, scoperto

hanno svuotato la botte da pochi giorni riempita di nafta (circa 4mila euro il costo del rabbocco). Da segnalare che, nella notte precedente, un furto stato compiuto anche ai danni di un agricoltore di Commessaggio: asportati parecchi attrezzi agricoli custoditi in una cascina a poche centinaia di metri dall'abitazione.

A SABBIONETA IL GIORNO DELLA MEMORIA


Come ogni anno lAssociazione Pro Loco di Sabbioneta aderisce al Giorno della Memoria che il 27 gennaio ricorda lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. Il sodalizio sabbionetano, che gestisce le visite turistiche alla Sinagoga, si occupa del cimitero ebraico e ha attivato speciche lezioni didattiche dedicate allebraismo, partecipa attivamente alliniziativa anche per ricordare la straordinaria importanza che ha avuto la comunit ebraica per la storia della citt, oggi Patrimonio dellUmanit Unesco. Oltre la Sinagoga e il Cimitero, gi citati, ricordiamo anche la famosa stamperia del 500, il rilievo per leconomia locale delle famiglie ebraiche nell800, la donazione della Chiesa dellIncoronata alla parrocchia da parte dellebreo Donato Forti, le grandi personalit di famiglia ebraica nate a Sabbioneta: Pio Fo e Giuseppe Ottolenghi. Domenica lingresso in Sinagoga sar libero, nel book-shop dellUfcio del Turismo saranno in vendita, con sconto speciale, libri di storia, cultura e cucina ebraica; a richiesta e condizioni meteorologiche permettendo, sar possibile visitare il cimitero ebraico di Via Borgofreddo. La Giornata della Memoria organizzata in collaborazione con la Comunit Ebraica di Mantova e sar anche unoccasione per sensibilizzare istituzioni, cittadinanza e visitatori sui gravi danni subiti dalla Sinagoga (nella foto) a causa degli eventi tellurici del 2012.

i udir anche un lieve accento casalasco nel caso giudiziario che dovr accertare le effettive responsabilit di Giuseppe Dore (nella foto), neurologo di Ittiri (Sassari) e sedicente guaritore di demenze. Il caso rimbalzato di recente su giornali e tv nazionali e una delle parti in causa ha scelto come avvocato difensore il casalese Carlo Pellegri, 30 anni, del foro di Mantova. Questi i fatti contestati a Dore e, stando a quanto emerso negli ultimi giorni, anche a quattro suoi colleghi (Marinella DOnofrio, Gianfranco Dettori, Mario Piredda e Massimo Lai): i medici avrebbero testato su alcuni malati affetti dal morbo di Alzheimer la dottrina, lanciata dallo stesso Dore, della Psiconeuroanalisi, ossia un mix di neurologia, psicologia e Kaballah. Posto che il pm Gianni Caria, incaricato delle indagini, sta valutando leffettiva validit in campo medico di questa presunta innovativa cura, restano gravi i capi di

Avvocato casalese nel caso Dore S


di Giovanni Gardani accusa per i cinque dottori: da un lato la truffa ai danni del parenti dei malati, dallaltro, e questo il fatto pi grave, leventualit gi denunciata che gli stessi malati venissero addirittura picchiati durante le sedute di cura con la Psiconeuroanalisi. Lo choc provocato dalle botte, infatti, avrebbe avuto effetti tera-

Botte ai malati di Alzheimer - La giovane toga Carlo Pellegri difende uno degli imputati

peutici per provare a guarire la demenza. Tornando allambito locale, va ricordato che il procedimento ancora alla fase delle indagini preliminari, nel corso della quale il pm sta accertando se anche qualche parente delle vittime di questi abusi fosse in accordo con lo stesso Dore e con i suoi colleghi sui trattamenti rivoluzionari da imporre ai malati di Alzheimer. In particolare le indagini riguardano unassociazione onlus pro-Dore, sorta qualche anno fa su iniziativa di alcune donne, in gran parte parenti dei malati stessi. Tra le presunte fondatrici di questa associazione vi sarebbe anche lassistita dellavvocato casalese Pellegri, scelto come legale di fiducia dopo una prima nomina dufficio di Sabina Useli del foro di Sassari. Pellegri, che nonostante la giovane et si trova di fronte al primo caso importante della sua carriera, dovr difendere la donna certificandone lestraneit ai fatti, ovvero in prima battuta dimostrando che non rientra tra le fondatrici della onlus e, in secondo luogo, che non stata complice di Dore nelle presunte angherie subite dai malati.

Domani torna la Fsta dal Pipn


Appendice gustosa per la Fsta dal Pipn. Levento, parzialmente disturbato dal maltempo lo scorso week end, si ripete nella giornata di domenica. Non ci saranno gli stand, ma confermata la possibilit di gustare tanti piatti a base di maiale presso la Aula Magna, la grande tensostruttura posizionata in piazza Boldori in grado di accogliere diverse centinaia di persone. Sar ancora la Scuola di Cucina Einaudi di Cremona a preparare i piatti che potranno essere gustati a partire dalle ore 11. Non mancheranno spettacoli di intrattenimento, e stavolta pare che le previsioni meteo siano beneauguranti. Ripetuta anche, alle ore 16, la polenta pasticciata con pesto di maiale distribuita gratis a tutti i presenti. Sar possibile anche visitare i due musei posti presso lagriturismo Torretta di via Marconi, quello di storia naturale e quello di musica meccanica.

SABATO 26
10.05 10.55 11.10 12.00 13.30 14.00 14.30 17.00 17.15 17.45 18.50 20.00 20.35 21.10 24.00 10.20 10.30 11.00 13.00 14.00 15.30 17.05 18.05 19.35 20.30 21.05 22.35 22.50 23.45 00.30 09.20 10.10 11.00 11.30 12.00 14.00 14.55 16.35 17.20 19.00 20.00 20.15 21.05 23.10 23.30 LINEA VERDE ORIZZONTI. Att APRIRAI. Attualit IL TEMPO DELLA NEVE.Doc LA PROVA DEL CUOCO.Att TG1/TELEGIORNALE EASY DRIVER. Attualit LE AMICHE DEL SABATO.Att TG1/CHE TEMPO F A SUA IMMAGINE PASSAGGIO A NORD-OVEST L'EREDIT. Game show TG1 TELEGIORNALE AFFARI TUOI. Game I MIGLIORI ANNI. Variet S' FATTA NOTTE. . Attualit APRIRAI. Attualit SULLA VIA DI DAMASCO. Att MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA TG2 GIORNO / DRIBBLING THE LYING GAME. Telefilm NORA ROBERT'S. Film SERENO VARIABILE. Attualit 90MINUTO. Sport COPS. Telefilm TG2 NOTIZIE BODY OF PROOF. Telefilm TG2 NOTIZIE SABATO SPRINT. Sport TG2 DOSSIER TG2 STORIE DOC MARTIN.Telefilm L'ISPETTORE DERRICK. Tf TGR BELLITALIA TGR PRODOTTO ITALIA.Att TG3 Sport - Meteo / TGR TG REGIONE/METEO TV TALK. Attualit SQUADRA SPECIALE VIENNA.Tf PEGGIO DI COS SI MUORE. F TG3/REGIONE/METEO BLOB. Attualit SUPERSTORIA 2013. Att E SE DOMANI. Attualit TG3/TG REGIONE LA PIANISTA BAMBINA. Film

DOMENICA 27
09.30 10.05 10.30 10.55 12.00 12.20 13.30 14.00 16.30 16.35 18.50 20.00 20.40 21.30 23.40 06.30 09.25 10.10 10.50 11.30 13.00 13.45 15.40 17.10 18.10 19.35 20.30 21.00 21.45 22.35 10.45 11.30 12.00 12.25 12.55 13.25 14.00 14.30 15.10 18.00 19.00 20.00 21.30 23.45 TG1 L.I.S. MAXITALIA. Attualit A SUA IMMAGINE. Att SANTA MESSA RECITA DELL'ANGELUS LINEA VERDE. Attualit TG1 Telegiornale DOMENICA IN L'ARENA TG1 Telegiornale DOMENICA IN COS LA VITA L'EREDIT. Game show TG1 Telegiornale AFFARI TUOI. Game LA VITA BELLA. Film SPECIALE TG1. Attualit REAL SCHOOL. Att ALIEN SURF GIRLS. Tf RAGAZZI C' VOYAGER.Var A COME AVVENTURA. Att MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA TG2 GIORNO/METEO/MOTORI QUELLI CHE SPETTANO. Var QUELLI CHE. Variet STADIO SPRINT. Sport 90MINUTO. Sport COPS SQUADRA SPECIALE. Tf TG2 NOTIZIE NCIS. Telefilm ELEMENTARY. Telefilm LA DOMENICA SPORTIVA TGR ESTOVEST. Att TGR REGIONEUROPA. Att TG3 Sport - Meteo / TGR TELECAMERE. Attualit PRIMA DELLA PRIMA PASSEPARTOUT. Att TG3/REGIONE/METEO MINI RITRATTI. Att ALLE FALDE DEL KILIMANGIARO. Doc PER UN PUGNO DI LIBRI. Quiz TG3/REGIONE/METEO BLOB/PRESA DIRETTA PRESADIRETTA. Att SOSTIENE BOLLANI. Var 09.50 10.50 11.30 12.00 12.55 14.00 14.45 15.30 17.45 18.05 18.55 19.35 20.40 21.30 23.40

SABATO 26
CARABINIERI 2.Telefilm RICETTE DI FAMIGLIA. Att TG 4/METEO/NOTIZIE/TRAFFICO UN DETECTIVE IN CORSIA. Tf LA SIGNORA IN GIALLO. Tf TG4 TELEGIORNALE LO SPORTELLO DI FORUM.Att POIROT. Film DETECTIVE MONK. Tf PIANETA MARE. Att TG 4 - METEO 4 TEMPESTA D'AMORE. Soap WALKER TEXAS RANGER. TF SQUADRA ANTIMAFIA. Film LIFE. Telefilm Traffico/METEO TG5 MATTINA FINALMENTE ARRIVA KALLE.Tf MELAVERDE. Attualit FORUM. Attualit TG5 TELEGIORNALE/METEO 5 COUGAR TOWN. Telefilm AMICI. Talent VERISSIMO. Attualit AVANTI UN ALTRO. Game TG 5 telegiornale - METEO 5 STRISCIA LA NOTIZIA. Variet ITALIA'S GOT TALENT. Talent X STYLE. Variet TG5 NOTTE/METEO5

DOMENICA 27
07.50 09.20 09.45 11.00 11.30 12.00 12.45 14.00 14.40 15.25 18.55 19.35 21.30 00.10 02.10 SUPER PARTES.Att SLOW TOUR. Att SANTA MESSA LE STORIE DI VIAGGIO A...Att TG 4 TELEGIORNALE RICETTE DI FAMIGLIA. Att PIANETA MARE. Attualit TG4/COME SI CAMBIA. Reality DONNAVVENTURA. Att MAFALDA DI SAVOIA. Tf TG4 Telegiornale - METEO 4 IL COMANDANTE FLORENT.F DESTINI INCROCIATI. Film JACOB IL BUGIARDO. Film TG4 NIGHT NEWS 06.00 07.00 10.00 11.05 13.30 14.05 15.10 17.00 18.00 20.00 20.30 22.30 00.10 01.15

RETE 4

SABATO 26
TG LA7 OMNIBUS. Attualit BOOKSTORE. Attualit JOSEPHINE ANGE GARDIEN. Telefilm TG LA7 TUTTA LA VITA DAVANTI. Tel L'ULTIMO APACHE.F THE DISTRISCT. Telefilm L'ISPETTORE BARNABY. Tel TG LA7 IN ONDA. Attualit LA VENDETTA DI DIANE. Film OMNIBUS NOTTE. Attualit TG LA7 SPORT

DOMENICA 27
06.00 07.00 07.30 09.50 11.15 11.35 13.30 14.05 18.00 20.00 20.30 21.30 00.20 01.20 01.30 TG LA 7 - METEO - OROSCOPO OMNIBUS. Attualit TG LA 7 TI CI PORTO IO. Attualit TI CI PORTO IO...IN CUCINA JOSEPHINE ANGE GARDIEN.Tf TG LA7 EXODUS. Film L'ISPETTORE BARNABY.Tel TG LA7 IN ONDA. Attualit FUGA DA SOBIBOR. Film OMNIBUS NOTTE. Attualit TG LA7 SPORT NON VI HO DIMENTICATO. F

07.55 08.00 09.05 09.55 11.00 13.00 13.40 14.10 16.00 CANALE 5 18.50 20.00 20.40 21.10 00.20 01.20

07.55 TRAFFICO - METEO 5 08.00 TG5 MATTINA 08.50 LE FRONTIERE DELLO SPIRITO. Attualit 10.00 IL MIO PRIMO BACIO. Film 12.00 MELAVERDE. Att 13.00 TG5 Telegiornale - METEO 5 13.40 L'ARCA DI NO. Variet 14.00 DOMENICA LIVE. Variet 18.50 AVANTI UN ALTRO. Game show 20.00 TG 5 - METEO 5 20.40 STRISCIA LA DOMENICA.Var 21.30 CENTOVETRINE. Soap 23.30 DISTRETTO DI POLIZIA 10. Fic 01.30 TG5 NOTTE/METEO5 07.00 08.05 10.35 12.25 14.00 16.00 17.45 18.30 19.00 19.25 21.25 00.25 01.30 01.55 02.25 SUPERPARTES. Attualit CARTONI ANIMATI SABRINA. Film STUDIO APERTO - METEO ROBIN HOOD. Telefilm GEORGE AND THE DRAGON. F LA VITA SECONDO JIM. Sitcom STUDIO APERTO COS FAN TUTTE. Sitcom LARA CROFT. Film LE IENE SHOW. Variet CALIFORNICATION. Telefilm SPORT MEDIASET STUDIO APERTO MISSIONE CROCIERA. Film

LA 7

06.30 CHANTE! Telefilm 07.00 I PINGUINI DI MADAGASCAR Cartoni animati 11.00 ROBIN HOOD. Telefilm 12.25 STUDIO APERTO - METEO 13.40 MATRIX REVOLUTION. Film 16.00 SKYRUNNERS. Film 18.00 LA VITA SECONDO JIM. Sitcom 18.30 STUDIO APERTO/METEO ITALIA 1 19.00 MR. BEAN. Telefilm 19.15 IO, LEI E I SUOI BAMBINI. F 21.10 MISSIONE TATA. Film 23.00 FIRST STRIKE. Film 00.45 SPORT MEDIASET 01.10 STUDIO APERTO

07.30 08.30 12.00 20.00 20.30

LE NOSTRE REGIONI ROTOCALCO SPECIALE DI PIU LE NOSTRE REGIONI RUBRICA RELIGIOSA: IL GIORNO DEL SIGNORE 21.15 SPECIALE DI PIU 00.00 VIAGGIO SENTIMENTALE NELL ITALIA DEI DESIDERI Vittorio Sgarbi ci porta a conoscere le nostre citt e a scoprire le bellezze artistiche anche attraverso storie e aneddoti

07.30 09.30 10.00 11.00 12.00 13.00 20.00 21.15 22.15 00.00

ROTOCALCO SPECIALE DI PIU NEVESPORT S. MESSA IN DIRETTA DAL DUOMO DI CREMONA LE NOSTRE REGIONI RUBRICA RELIGIOSA : IL GIORNO DEL SIGNORE ROTOCALCO SPECIALE DI PIU:VACANZE IN MONTAGNA SPECIALE DI PIU VIAGGIO SENTIMENTALE NELLITALIA DEI DESIDERI con Vittorio Sgarbi

Anga Lombardia verso il Piano di Sviluppo rurale


LAnga regionale, presieduta da Francesca Picasso, ha pianificato lattivit per il 2013 con lintenzione di mettere in pratica le conoscenza acquisite e di dare contenuto ad unazione sindacale da parte dei giovani. Da qui la decisione di affrontare un percorso di studio e valutazione sulla futura programmazione del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020. Lintenzione quella di entrare nel processo decisionale quando questo ancora in atto ed attuare quindi unazione pi incisiva. Il primo appuntamento stato luned 14 gennaio a Milano con il professor Danilo Bertoni del dipartimento di economia dellUniversit degli Studi di Milano che collabora con la Regione nellanalisi delle priorit strategiche del PSR dettate dallUE e nella stesura delle bozze applicative a livello nazionale e soprattutto regionale. Una dettagliata e approfondita panoramica ha permesso ai numerosi giovani presenti di farsi unidea sullo stato dellarte per poter elaborare in un successivo momento formativo proposte concrete di miglioramento delle bozze da presentare, in fase conclusiva, alla Regione. Nel contempo si riunito anche il direttivo di Anga Cremona per analizzare la situazione esistente relativa ai principali problemi dellagricoltura cremonese e non solo. Si portata lattenzione su alcune iniziative da mettere in cantiere, quali incontri di aggiornamento e convegni, attivit sindacali con i giovani di altre categorie economiche, nonch per valutare la situazione politica complessiva e soprattutto quella interna allAnga, visto che nel corso dellannata si dovr provvedere al rinnovo delle cariche sociali in ambito nazionale, regionale e provinciale. Come sempre molto buona e propositiva la partecipazione dei giovani agricoltori cremonesi alla vita della associazione, con interventi, idee e commenti.

Mercati agricoli, primi segnali positivi L


Latte e carni suine stanno facendo registrare quotazioni in ripresa; i cereali mantengono buone posizioni
A cura di Libera Agricoltori inizio danno per i mercati dei principali prodotti agricoli si presenta con prospettive incoraggianti: latte e carni suine stanno facendo registrare quotazioni in ripresa. Non invece cos per i cereali, che si mantengono comunque su buone posizioni. Tutto questo non sufficiente per fare pronostici sul 2013, ma i segnali sono positivi. Cominciamo dal latte. Solo qualche settimana fa stato sottoscritto il contratto di fornitura tra i produttori ed il principale gruppo di riferimento lombardo, Italatte. Fino ad aprile il prezzo di 40 centesimi al litro; stato un prezzo fissato in crescita rispetto al momento della sottoscrizione. Previsioni in crescita che sembrano avverarsi, dal momento che sul mercato mondiale i principali indicatori mostrano segni positivi: in Olanda il prezzo del latte spot sta segnando un pi 2,86 per cento; in Europa il dato medio tra est ed ovest della polvere di latte intera si colloca a pi 3,75 per cento, quello della polvere di latte scremata a pi 2,08 per cento. Da questi dati si pu dire che sul fronte internazionale il mercato del latte e derivati sta subendo una tensione benefica. Il latte spot si mosso allins anche sul mercato nazionale, con valori che si attestano sui 42 centesimi al litro. Un anno fa lo stesso prodotto veniva quotato meno di 39 centesimi. Per i formaggi tipici italiani, quali grana e parmigiano, la situazione leggermente diversa: mentre le quotazioni del grana sulla piazza di Mantova sono in leggera contrazione, quelle del parmigiano sono in risalita. In entrambi i casi le mercuriali sono comunque nettamente sopra i livelli veramente bassi degli anni 2009/2010. Segnali che sembrano interessanti. Per quanto riguarda i suini, dopo una fine danno con un dicembre in netto calo, le quotazioni dei primi tre rilevamenti di gennaio presso la Cun di Mantova hanno mostrato sui grassi uninversione di tendenza, passando da 1,5 euro/kg a 1,534 euro per chilo. Non certamente un valore importante in senso assoluto, ma sembra giusto registrare il cambiamento. Nel mese di dicembre la redditivit della fase allevatoriale era in perdita di oltre il sette per cento rispetto al mese precedente, e di ben il 22 per cento rispetto ad un anno prima. Dati certamente influenzati pesantemente dal forte aumento del costo delle materie prime, ma anche dalla discesa dei prezzi dei grassi. Sul versante dei cereali il trend stato opposto: le quotazioni sulle principali piazze hanno segnato un andamento al ribasso, anche se le quotazioni espresse in valori assoluti rimangono su valori decisamente buoni: per il grano tenero ci si attesta tra i 27 ed i 28 euro al quintale, per il grano duro tra i 28,5 ed i 30 euro al quintale. Le quotazioni del mais tra la borsa di Bologna e quella di Milano oscillano intorno ai 25 euro/ quintale. La soia viaggia sempre su valori superiori ai 50 euro per quintale.

Agricoltura

Sabato 26 Gennaio 2013

21

A Cremona presto convegni e incontri di aggiornamento

UN LABORATORIO CHE PUNTO DI RIFERIMENTO PER LANALISI DELLE MATRICI


Il prossimo gioved 31 gennaio, alle ore 17, prevista linaugurazione del Laboratorio della Fabbrica della Bioenergia che ha sede presso il Polo cremonese del Politecnico. Il laboratorio vuole porsi come punto di riferimento per lanalisi delle matrici impiegate per la produzione di energia, negli impianti a biogas, con una particolare attenzione alla valorizzazione dei sottoprodotti. Il laboratorio attrezzato con strumenti ed impianti pilota, atti ad effettuare analisi chimico-fisiche e studi di ampio spettro inerenti la caratterizzazione di matrici di varia natura, la loro dige-

La Fabbrica della Bioenergia inaugura al Politecnico


civile ed ambientale del Politecnico. Fabbrica della Bioenergia un partenariato guidato dalla Provincia di Cremona che nasce per rispondere ad un fabbisogno territoriale, attraverso listituzione di un centro di competenze per il supporto del settore delle bioenergie e delle fonti rinnovabili, con servizi concreti e personalizzabili supportati da attivit di ricerca e formazione. Coordina inoltre le attivit dellOsservatorio, volto a recepire, interpretare e supportare i bisogni del territorio, monitorando lo sviluppo del settore e proponendo azioni risolutive.

Cordoglio per la Scomparsa di Franco Bodini


Ha suscitato vasto cordoglio sia a Cremona che in provincia la scomparsa di Franco Bodini, ex presidente del Consorzio Grana Padano e del Consorzio Provolone, ai vertici anche della Fiera di Cremona e storico direttore della Latteria di Soresina. Figura di spicco nel panorama industriale caseario e conosciutissimo in tutto il territorio, scomparso a 91 anni. Originario di Pieve dOlmi e ultimo di nove fratelli, Bodini cresciuto nellazienda agricola di famiglia. Nonostante le difficolt e le conseguenze della guerra, era riuscito a conseguire una laurea con specializzazione in casearia a Zurigo: uno dei pochi a quei tempi a possedere quella qualifica, grazie alla quale ha iniziato a muovere i primi passi nel settore in cui ha lavorato sino alla pensione ottenendo tanti successi professionali. Alla fine degli anni Sessanta ha scalato i vertici dirigenziali allinterno della storica cooperativa lattiero casearia di Soresina. Ha iniziato come direttore tecnico per poi diventare vice direttore e, infine, direttore generale, incarico che ha ricoperto per 12 anni (dal 1973 al 1985), ed in quel periodo si era anche trasferito con la moglie a Soresina. Sempre attivo nel mondo del volontariato, stato anche presidente dellUnitre, lUniversit della terza et. Se ne andato un grande uomo e un manager- imprenditore lungimirante (uomo dal grandissimo carisma e con una non comune capacit di interpretare il presente ed anticipare il futuro) come hanno ricordato i vertici degli agricoltori e della cooperazione cremonese: Pietro Mondini, Tiziano Fusar Poli, Cesare Baldrighi, Antonio Piva e Renzo Nolli.

stione anaerobica, il monitoraggio e lottimizzazione del processo. Al servizio di aziende, professionisti ed enti interessati a realizzare analisi di potenziale produzione di metano (BMP), caratterizzazioni di prodotti e sottoprodotti ed altre misure, la nuova struttura collaborer con il laboratorio Lisa, gi operativo, del Dipartimento di ingegneria

I MERCATI AGRICOLI - TABELLA AGGIORNATA A GIOVEDI 24 GENNAIO 2013


PRODOTTO
FRUMENTO tenero buono mercantile GRANOTURCO ibrido naz.14% um. SEMI di SOIA Nazionale ORZO naz. Peso spec. 55-60 peso spec. 66-68 CEREALI MINORI CRUSCA Alla rinfusa FIENO Maggengo Agostano PAGLIA press. (rotoballe)

UNITA DI MISURA
Tonn.

CREMONA
245-249

MILANO
n.q.

MANTOVA
n.q.

BOLOGNA (27 dicembre)


(fino) 268-271 buono m. n.q. 243-247 495-503 (p.spec. 62-64) n.q. (p.spec. 66-67) 255-261 Sorgo nazionale 265-269

PRODOTTO
VACCHE Frisone 1 qualit peso vivo VACCHE Frisone 2 qualit peso vivo VACCHE Frisone 3 qualit peso vivo MANZE SCOTTONE 24 mesi VITELLI BALIOTTI p.vivo (50-60kg ) frisona VITELLI BALIOTTI p.vivo (50-60 kg) pie blue belga

UNITA DI MISURA
kg. Kg. kg.

CREMONA
p.v. 1,06-1,24 p.m 2,40-2,70 pv 0,84-0,92 pm 2,00-2,15 pv 0,64-0,76 pm 1,65-1,85 pm 2,50-3,00

MONTICHIARI
1,05-1,25 0,75-0,85 0,50-0,60

MANTOVA
da macello 1,11-1,21 0,92-1,02 0,76-0,86

MODENA

Tonn. Tonn. Tonn.

233 -235 n.q. 226-230 232-237

247-248 512-515 n.q. 265-267

238-242 498-503 Fino a 65 251256 Fino a 70 257262

kg.

1,30-1,40

1,44-1,61

Vitelloni femm. da macello pez. nere (kg. 450-500) p.v. 1,481,63 pm 2,85-3,15 (45-55 kg) 0,75-1,35 (pregiate 70 kg) 3,56-4,50

Tonn.

Triticale 270-272 Sorgo 271-273 189191 n.q. loietto: n.q. n.q. 182183 141-151 145-150 80-92 in sacchi 210-213 Mag. 1 t. 140-145 Paglia di frum. casc. 45-50

kg. kg.

1,00-1,10

MONTICHIARI (1 q. 56/60 kg) 1,00-1,10 MONTICHIARI 3,85-4,00

(da 46 a 55 kg) 0,80-1,10 3,05-3,60

3,00-4,00

Tonn. Tonn.

172-173

PRODOTTO
BURRO pastorizzato

UNITA DI MISURA
kg.

CREMONA
2,95 (dolce) 5,05-5,20 (piccante) 5,25-5,50 6,90-7,20

MILANO
past. 2,60 centr. 3,30 5,05-5,20

MANTOVA
2,30

MODENA
Zangolato di creme X burrificaz. 2,00 -PARMIGIANO REGGIANO 12 mesi 8,60-8,90 PARMIGIANO REGGIANO fino a 24 m 10,70-11,10 PARMIG. REGG. 30 mesi e oltre 12,55-12,95

Tonn.

PRODOTTO
SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI Lattonzoli locali SUINI da macello SUINI da macello SUINI da macello

UNITA DI MISURA
15 kg

CREMONA
3,830

MILANO
3,850

MANTOVA
3,850

MODENA
3,840

PROVOLONE VALPADANA fino a 3 mesi PROVOLONE VALPADANA oltre 3 mesi GRANA scelto stag. 9 mesi GRANA scelto stag. 12-15 mesi

kg.

n.q. n.q.

kg.

5,25-5,50

25 kg 30 kg 40 kg 156 kg 176 kg

2,770 2,460 2,100 1,475 1,535

2,840 2,525 2,150 1,535 1,535

2,780 2,460 2,070 n.q. n.q.

2,760 2,480 2,100 (da 144 a 156 kg) 1,455 (da 156 a 176 kg) 1,510 (da 11,49480 kg) 1,494

kg.

6,80-7,25

6,85-7,05

kg.

8,00-8,25

8,00-9,00

8,05-8,25

Oltre 176 kg

1,505

1,510

n.q.

N.B. Le quotazioni del bestiame bovino e del foraggio sul mercato di Cremona avvengono il 1 e il 3 mercoled del mese. Le quotazioni del mercato di Milano avvengono, per la Granaria, il marted (comparto dei cereali e derivati). Per la zootecnia da latte si porta come riferimento anche Montichiari, che quota il venerd. Il mercato di Mantova avviene il gioved. Modena il luned. Il mercato di Bologna, che con la Granaria di Milano fa da riferimento per i cereali, quota il gioved. Tutti gli aggiornamenti della tabella mercati, insieme ai collegamenti alle principali borse, sono sul sito: www.cremona.coldiretti.it.

22

Sabato 26 Gennaio 2013

Salute
PRESIDIO OSPEDALIERO DI CREMONA
CENTRO DIABETOLOGICO Dove: piano 6, corpo H (lato destro), monoblocco ospedaliero. Orari: da luned a venerd dalle 08.00 alle 13.30 (prima visita per inquadramento diagnostico-terapeutico e visita di controllo per monitoraggio metabolico e screening delle complicanze croniche). Per le prime visite preferibile che la prenotazione avvenga di persona comunque possibile prenotare telefonicamente da luned a venerd, dalle 11.00 alle 13.30. Telefono: 0372 405715. CENTRO PRELIEVI - LABORATORIO ANALISI accesso diretto da parte dei cittadini, con la richiesta del Medico di famiglia o dello specialista. Dove: Centro Prelievi all'ingresso dell'ospedale. Orario: da luned a venerd dalle ore 07.30 alle 10.30. Telefono: 0372 405663 - 0372 405452 CENTRO EMOSTASI E TROMBOSI Monitoraggio delle terapie anticoagulanti. previsto accesso con prenotazione al numero 0372 405666 - 0372 405663. Dove: Presso la palazzina del Cup Orario: dalle 07.30 alle 12.00 da luned a venerd. CENTRO AZIENDALE DI ALLERGOLOGIA Dove: presso la Medicina del Lavoro, Padiglione 10 Accesso avviene mediante impegnativa del medico curante. Le prenotazioni vengono effettuate telefonando allo 0372 408178 da luned a venerd dalle 10.30 alle 13.00; oppure personalmente presso lAmbulatorio di Allergologia da luned a venerd dalle 09.00 alle 13.00. IMMUNOEMATOLOGIA E MEDICINA TRASFUSIONALE: Emotrasfusioni, salassi, autotrasfusioni, terapia marziale endovenosa, preparazione di nuovi emocomponenti ad utilizzo non trasfusionale: Gel Piastrinico, Concentrato Leucopiastrinico. Dove: Piano terra, corpo D, monoblocco ospedaliero. Tel: 0372 435887 - 0372 405461 dalle 10.00 alle 17.00 da luned a venerd GENETICA Dove: piano 2 lato destro del monoblocco ospedaliero. Prenotazioni telefoniche: 0372 405783 da luned a venerd dalle 13.00 alle 14.30. MEDICINA LEGALE Prenotazioni presso Direzione Medica di Presidio piano Rialzato monoblocco ospedaliero. Tel: 0372 405200. PSICOLOGIA Dove: settimo piano a sinistra. Prenotazioni da luned a venerd dalle ore 09.00 alle ore 10.00 presso il servizio di Psicologia, oppure anche telefonicamente agli stessi orari al numero 0372 405409. ONCOLOGIA MEDICA Dove: Piano 4 ala Destra Prenotazione in reparto da luned a venerd dalle ore 8.00 alle ore 17.00. Tel: 0372 405248. TERAPIA DEL DOLORE Dove: palazzina n. 9 La prenotazione pu essere effettuata telefonicamente al numero 0372 405330 dalle 11.00 alle 15.00, da luned a venerd. Negli altri orari possibile chiamare lo stesso numero lasciando un messaggio in segreteria telefonica con il nome e numero di telefono: al pi presto sarete richiamati.

GLI ORARI
CUP Centro Unificato di Prenotazione Dove: padiglione n. 12, a fianco del Centro Prelievi, prospiciente Largo Priori Orari di apertura al pubblico: luned - venerd dalle 7.30 alle18.00 orario continuato, il sabato dalle 8.00 alle 12.00; Prenotazioni telefoniche: possibile telefonare al numero verde 800.638.638, da luned a sabato dalle 08.00 alle 20.00.

La Psicologa Risponde...
Gentile Dott.ssa, mio figlio ha 7 anni e frequenta la seconda elementare. Linsegnante ha riscontrato a scuola, ed anche io ho osservato a casa, una grossa difficolt nella lettura che risulta lenta, con molti errori ed alcune volte fa fatica a capire ci che ha appena letto. Pu essere dislessico?Cosa posso fare per aiutarlo? Sara Cara Sara, pu succedere che qualche bambino in seconda elementare non abbia ancora automatizzato il processo di lettura e quindi faccia fatica a decodificare il codice scritto. Questa difficolt nellaspetto strumentale della lettura lo porta ad essere lento, poco corretto ed a far fatica ad accedere al significato di ci che sta leggendo, in quanto molto concentrato alla qualit della propria lettura piuttosto che a coglierne il senso. Bisogna considerare che nella fascia det compresa tra la prima e la se-

A cura della dottoressa Benedetta Pedroni, psicologa. Esperta in psicopatologia dell'apprendimento te del materiale scritto in stampato maiuscolo, per poi passare allo stampatino, ma che non abbia dimensioni troppo ridotte e ci sia una certa spaziatura tra le righe. Altre attivit che possono facilitare lapprendimento alla lettura possono essere giochi che prevedono la composizione e scomposizione di parole, far leggere testi scritti da lui stesso, far leggere al computer. Durante queste attivit ricordati di gratificare tuo figlio per limpegno che sta dimostrando, sottolinea limportanza dellesercizio di lettura e aumenta la convinzione in lui che pu migliorare. Affiancalo durante lesecuzione dei compiti leggendogli il materiale ad alta voce, in particolar modo se lungo e complesso. Cerca inoltre di promuovere la lettura silente che permette al bambino di accedere pi facilmente al significato di ci che sta leggendo. Cara Sara per qualsiasi altro dubbio contattami pure ai riferimenti che trovi sotto riportati.

PRENOTAZIONI CHE NON SI EFFETTUANO AL CUP Attraverso il CUP si prenotano tutte le prestazioni ad eccezione delle seguenti, che devono essere prenotate direttamente presso le singole unit operative o servizi come indicato di seguito: ANATOMIA PATOLOGICA secreti e agoaspirati (non Tac e non Ecoguidati) Dove: Poliambulatori, piano Terra. Orario: gioved dalle 15 alle 16. Per prenotare contattare la segreteria dellAnatomia Patologica dal luned al venerd, dalle 10.30 alle 16.00. Telefono: 0372 405477, dalle 9.30 alle 16.00. Consegna campioni istologici e citologici La consegna dei campioni citologici urinari prevista, presso il padiglione 5, da luned a venerd, dalle 08.00 alle 09.30; per gli altri esami da luned a venerd dalle 08.00 alle 16.00 (accesso diretto). RADIOLOGIA Dove: piano 1, corpo H (ala destra). TC, risonanza magnetica, ecografie urgenti e richiesta di prestazioni con bollino verde Le prenotazioni vanno effettuate di persona o via fax. Orario: da luned a venerd dalle 08.00 alle 13.00, sabato dalle 08.00 alle 12.00. Tel: 0372 405760. Angiografia Le prenotazioni vanno effettuate di persona. Orario: da luned a venerd dalle 08.00 alle 15.30. Telefono: 0372 405367. SENOLOGIA: Screening mammografico preventivo biennale Asl Cremona (45-69 anni) Tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30, il mercoled dalle 14 alle 16. La prenotazione va effettuata al CUP dell'Asl 800 318 999. Prestazioni con carattere di urgenza, risonanze alla mammella, agoaspirati, ecografie Dove: piano 1, corpo M. Ora: da luned a venerd dalle 11.00 alle 13.00. Telefono: 0372 405614. Per ulteriori informazioni stata inoltre attivata una nuova linea telefonica dotata di risponditore automatico in funzione 24 ore su 24: 0372 405612. RADIOTERAPIA E MEDICINA NUCLEARE Dove: piano Cantina, (utilizzare la scala o ascensore a sinistra vicino l'Ufficio Informazioni nell'atrio di ingresso) corpo M, monoblocco ospedaliero. Orario:da luned a venerd dalle 07.30 alle 17.30. Telefono: 0372 405485. MEDICINA DEL LAVORO: Dove: Medicina del Lavoro, padiglione 10 Impegnativa del medico curante. Allergologia per sospetti professionali Tel. 0372 408178 da luned a venerd, dalle 10.30 alle 13.00; oppure, personalmente presso lAmbulatorio di Allergologia dalle 09.00 alle 13.00 da luned a venerd. Visite specialistiche di medicina del lavoro Tel: 0372 405777 da luned a venerd, d alle 08.00 alle 15.30; oppure, personalmente presso lAmbulatorio Specialistico di Medicina del Lavoro negli stessi orari.

conda elementare, esiste unelevata variabilit inter-individuale nei tempi di acquisizione di queste capacit. Non quindi opportuno parlare di Dislessia a questet ed possibile effettuare diagnosi di tale disturbo con il termine del secondo anno di scuola primaria. E comunque suggerito, di fronte a difficolt cospicue e persistenti, avviare sin da subito una valutazione specialistica, contattando uno psicologo o neuropsichiatra infantile esperto in psicopatologia dellapprendimento. Ci permetter di constatare, attraverso lutilizzo di test standardizzati, se le difficolt manifestate sono significative, al fine di individuarle e trattarle precocemente. Cara Sara, ti consiglio di aumentare le attivit che possono promuovere lesercizio e la motivazione alla lettura, partendo da materiali semplici, di particolare interesse per tuo figlio, alternando momenti in cui leggi tu, a momenti in cui legge lui stesso. Potrebbe essere utile scegliere inizialmen-

STUDIO ASSOCIATO DI NEUROPSICHIATRIA INFANTILE E PSICOLOGIA di DOTT. LOCCI GRAZIELLA, DOTT.BARBIERI MICHELA & ASSOCIATI Orari: Lun-ven:15.30-19.30 - Sab: 9.30-12.30/ 14.00-19.00 tel 0372 429208 Castelverde (CR) Via Manzoni 12 - Loc. Castelnuovo del Zappa - Tel. 0372 429208 - mail: studioassociatocastelnuovo@gmail.com

Giovani calciatori, prevenire i traumi N


ello sport in generale, soprattutto nel calcio, la prevenzione degli infortuni viene spesso trascurata. Negli ultimi anni si osservato un incremento del numero di infortuni di qualsiasi tipo. Molti atleti svolgono la propria attivit sportiva senza porsi il problema di prevenire l'infortunio, molti studi scientifici mostrano con ragionevole certezza che, chi pratica sport a livello agonistico, prima o poi va incontro ad infortunio. Questo accade in particolar modo nel calcio. La prevenzione pertanto lo strumento necessario per ridurre l'incidenza degli infortuni nello sport. La forma pi importante di prevenzione quella che permette all'atleta di venire adeguatamente preparato affinch diminuiscano le possibilit di infortunio. Nei calciatori infatti si osservano spesso recidive di pregressi infortuni dovute ad un trattamento terapeutico non idoneo al momento dell'incidente. La propriocezione di fondamentale importanza nel controllo del movimento da parte dell'organismo stesso, essa rappresenta la capacit di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo nello spazio e lo stato di contrazione dei muscoli, anche senza il supporto della vista. Lallenamento delle capacit propriocettive viene utilizzato nellallenamento post-traumatico; durante le fasi di preparazione atletica e nella prevenzione di infortuni. E importante far precedere la fase iniziale dellallenamento da un adeguato riscaldamento che serve sia a creare uno stato di preparazione psicofisico e cinestesico-coordinativo ottimale sia alla prevenzione degli infortuni. Le fasi del riscaldamento sono molto importanti ai fini della prevenzione degli infortuni; se effettuate nella giusta maniera possono rappresentare la "difesa" pi efficace contro le possibili lesioni muscolari. In questo articolo, non potendo fare un analisi approfondita di tutti i possibili traumi, ci concentreremo sulla forma pi diffusa di trauma non da contatto. Piede piatto. Consiste in un cedimento dellarco interno e di un alterato rapporto fra le varie ossa del piede, in particolare vi uno scivolamento dellastragalo sul calcagno. Questo tipo di piede piatto viene diagnosticato oltre che con una visita con delle radiografie in carico. Fino allet di 9/10 anni pu essere tentata una terapia con plantari. Se dopo questa et vi una evoluzione in peggioramento riconosciuta attraverso successive visite e radiografie e presenza di sintomatologia dolorosa, vi la possibilit della correzione chirurgica che viene effettuata di norma tra gli 10 e i 13 anni. Morbo di Hanglund e Serverblanke. Queste patologie insorgono tra gl 8 e i 13 anni spesso in soggetti che crescono in altezza rapidamente. Il paziente avverte dolore nella regione posteriore del piede (calcagno), dalla radiografia emerge un centro di ossificazione secondario su cui si inserisce il tendine d'Achille. L'evoluzione benigna, ma la durata di circa 2/3 anni. Durante questo periodo necessario limitare il carico calcaneare con un plantare e contemporaneamente della ginnastica, mentre nei periodi di maggior dolore somministrazione di antiflogistici. Morbo di Kohler 1. Il kohler 1 si manifesta in un'era compresa tra 3/9 anni pi frequenti nei maschi. Il piccolo paziente avverte fastidio/dolore nella zona del mesopiede che pu essere accompagnato da zoppia e appoggi sbagliati del piede. La radiografia mostra uno scafoide tarsale appiattito, sottile e sclerotico. La prognosi risolutiva in un paio d'anni con una ricostruzione spontanea di tale osso. Nel frattempo importante l'utilizzo di plantare correttivo (fase non acuta) oppure di uno stivaletto gessato per poche settimane (fase acuta), tutto questo per evitare la genesi di un piede piatto doloroso. Morbo di Kohler 2. Oosteocondrosi della 2/3' testa metatarsale colpisce maggiormente le femmine tra i 15/30 anni, ma si acquisisce in et giovanile. Poich le 2/3 testa metatarsale sono fisse, per cui sono sottoposte a grandi forze di carico che si verificano

La prevenzione fondamentale per ridurre lincidenza degli infortuni per chi pratica sport agonistico

Nelle foto da sinistra Il dottor Eneo Meminaj, podologo Nicole Scaravaggi e Andrea Laterza (centro salute Raini)

durante la deambulazione, il salto, la corsa ecc... Dalla radiografia le TMT si presentano tumefatte, appiattite, deformate e frammentate. La cura l'utilizzo di un plantare con lo scarico mirato alla 2-3 TMT e l utilizzo di antiflogistici. Il morbo di Osgood-Schlatter. E' una patologia che interessa femmine (8 -13 anni il processo di ossificazione dellapofisi tibiale inizia pi precocemente) e maschi (11-15 anni). La sintomatologia caratterizzata da dolore localizzato sul tendine rotuleo, ed presente alla palpazione e alla contrazione del quadricipite. Lapproccio terapeutico consiste nella sospensione dell'attivit sportiva che, a seconda della gravit, pu protrarsi per diverse settimane o alcuni mesi; nella fase acuta possibile ricorrere all'applicazione locale del ghiaccio, a farmaci di tipo analgesico locali o sistemici oppure alle terapie fisiche come laser, ultrasuoni o magnetoterapia. Tranne in rarissimi casi, da chirurgia. Superata la fase acuta, consigliato procedere con un programma rieducativo che avr lo scopo di rinforzare la muscolatura agonista e antagonista dellarto inferiore. Eneo Meminaj Nicole Scaravaggi e Andrea Laterza

Diplomata presso la scuola di Naturopatia dell'istituto RIZA

di Ermanna Allevi

Iscritta alla FINR (federazione italiana naturopati RIZA)

Ermanna Allevi risponde alle vostre domande scrivendo a: info@naturopatia-cremona.com Oppure a: ilpiccolocremona@fastpiu.it Riceve a Cremona in via Pallavicino 6 tel. 0372-412372. Riceve a Crema telefonando al 388 9037275.

Gentile Naturopata buongiorno e complimenti per le sue rubriche, che leggo sempre molto volentieri. Desideravo sapere quale funzione ha la pelle, non come difesa, non nel modo medico, ma nella una lettura psicosomatica e se s quale. come Naturopata pu fare qualcosa? La ringrazio. Erica

La pelle definisce e delimita la nostra individualit, la parte di noi visibile e tangibile che entra in relazione con gli altri, il nostro confine: dentro noi- fuori gli altri. Nessuno meglio della pelle, attraverso il dentro e fuori, ci pu parlare in modo sincero di come ognuno viva le proprie emozioni, le proprie relazioni, i propri disagi, ma la pelle ci racconta anche dei meccanismi di difesa che ogni persona mette in atto in relazione al tipo

di minaccia che viene avvertita. Il linguaggio attraverso cui la pelle esprime le problematiche profonde, un linguaggio silenzioso, ma difficilmente ignorabile; invece delle parole la pelle usa rossori, pustole, eczemi, bruciori, pruruti, dolori, gonfiori, irritazioni, ispessimenti, ecc. Nella mia pratica di naturopata ho constatato la validit dell'utilzzo dei fiori nell'approccio delle problematiche riguardanti la pelle.

Cultura Spettacoli &


Planetario musicale al Ponchielli
Domenica 27 gennaio alle 21, il Teatro Ponchielli ospita i Deproducers che, con lastrofisico Fabio Peri, annunciano il tour del pi innovativo e coinvolgente dei set live: Planetario musica per conferenze spaziali. Un live che mostra pianeti, stelle che bruciano in equilibrio tra energia e gravit, stazioni spaziali internazionali, il viaggio di un raggio di luce e tanto altro, grazie alla partnership con lAgenzia Spaziale Europea che ha fornito materiale ed immagini esclusive.

Marted 29 gennaio alle ore 21, al Teatro Comunale di Casalmaggiore, la Compagnia Corrado Abbati porta in scena Bulli & Pupe, il celebre, divertente e colorato musical di Broadway, dalintreccio perfetto dove tutto funziona grazie al simpatico libretto di Abe Burrows e alle vivaci ed immortali musiche di Frank Loesser. Si tratta della nuova produzione, in esclusiva per lItalia su licenza di Music Theatre International Show New York, con ladattamento e la regia di Corrado Abbati e la direzione musicale curata da Maria Galantino. Bulli & Pupe debutt a Broadway il 24 novembre 1950, totalizzando ben 1200 repliche, quasi 5 anni ininterrotti e gi nel 1951 si aggiudic il premio come miglior musical. Il successo dello spettacolo teatrale ispir, in un secondo momento, lomonimo film, famoso in tutto il mondo, con Marlon Brando e Frank Sinatra. Bulli e Pupe da molti considerato come il musical perfetto, in quanto in esso vi si ritrova il classico spirito dei grandi successi di Broadway dove, ad una variegata ambientazione (dalla pittoresca Times Square, alle calde notti nei bar di Cuba; dalle velate atmosfere dei night - club alla rigida moralit dell'Esercito della Salvezza...), si unisce una musica sempre varia e vivace, in un crescendo dove il ritmo dello spettacolo si fa sempre pi incalzante e travolgente. Elegante, energico, spensierato, comico e romantico, Bulli e Pupe ci catapulta in un mondo di belle donne e giovani bulli che amano il gioco e le scommesse E cos, quando una bella ragazza mette su bottega nel quartiere, Nathan scommette che il suo amico Sky non riuscir a sedurla, ma tutte le poste in palio perdono di valore quando Sky si innamora perdutamente

Bulli & Pupe in scena marted a Casalmaggiore

Serata dedicata al balletto stasera a Castelleone


di Federica Ermete

La rassegna Sifasera propone al Teatro del Viale La vera storia di Zorba il greco

tasera alle ore 21, al Teatro di Castelleone nellambito di Sifasera, la rassegna promossa da Teatro del Viale, va in scena il balletto La vera storia di Zorba il greco, con Raffaele Paganini e i ballerini della Compagnia Nazionale Raffaele Paganini e Almatanz. Dopo il grande successo dello scorso anno con Un americano a Parigi, il celebre Etoile torna con una nuova produzione, un viaggio attraverso il mondo della danza che vede linterprete fondersi con il personaggio. Alle soglie del matrimonio un uomo, assalito dai dubbi e dai timori, si allontana dalla sua amata e dalla sua terra, la Grecia, per iniziare un viaggio attraverso il mondo e attraverso se stesso. Nei suoi vagabondaggi visita terre lontane, luoghi dincantevole bellezza e citt pittoresche. Le diversit di atmosfere culturali e di civilt lo conducono a vivere sconosciute espe-

Un momento della spettacolo

rienze di vita tra sogni, speranze, delusioni, dolori, e forti sentimenti damore e di amicizia. I quadri si succedono con la rapidit necessaria, trovando il giusto ritmo nella coreografia messa a punto da Luigi

Martelletta, che ci offre uno spaccato della vita del protagonista, puntando il riflettore sullessenza intima delleroe, rappresentato da Raffaele Paganini. Il balletto, cavallo di battaglia dellEtoile sin dallini-

zio della sua carriera (ogni volta un successo clamoroso), mai come in questi anni di maturit, si fregia della sua esperienza artistica e del bagaglio culturale maturato in centinaia di repliche da lui effettuate in tutta Europa. E proprio in questo momento che Raffaele Paganini luomo e Zorba il Greco il personaggio si fondono, mettendo a disposizione, luno dellaltro, le rispettive esperienze, riversandole sul palcoscenico. La scenografia e i costumi realizzate per il balletto ci fanno assaporare i colori e le culture dei popoli che via via si susseguono nei vari quadri, mentre le musiche originali di Marco Schiavoni e gli inserti musicali tradizionali greci - sirtaki compreso ci danno lopportunit di valorizzare, oltre allaspetto artistico, anche quello culturale ed epico che la storia di Zorba ha sempre offerto al grande pubblico. Zorba il greco un balletto trascinante dove Paganini dispiega tutte le sue doti ed energie fisiche.

Nuovo appuntamento con la rassegna Il Sipario organizzata dal Teatro Primo Ferrari di Castelverde. Stasera il Gruppo Teatro Tempo porta in scena Gli allegri chirurghi di Ray Cooney e la regia di Andrea Oldani. Mancano tre giorni a Natale e allospedale S. Andrea fervono i preparativi per la consueta recita ma anche per limportante conferenza Ponsonby, trampolino di lancio per il dott. David Mortimere, stimato chirurgo. Tutto pronto quando irrompe lex infermiera Jane Tate con una sorpresa che rischia di mandare allaria le aspirazioni professionali del chirurgo. Inizia cos una serie convulsa di bugie, travestimenti e reciproci inganni per cercare di salvare la situazione, in unesilarante girandola di battute e gags... Il Gruppo Teatro Tempo, pur prediligendo il genere brillante, spaziano anche dalla drammaturgia classica al giallo, fino alle commedie brillanti.

Gli allegri chirurghi al Ferrari Il capolavoro di Neil Simon al Bellini


Stasera alle 21, il Teatro Bellini di Casalbuttano porta in scena A piedi nudi nel parco di Neil Simon, per la regia di Stefano Artissunch. La nota commedia, da cui stato tratto lomonimo film del 1967 con Robert Redford e Jane Fonda, racconta la storia di Paul e Corie Bratter, una coppia di sposi novelli reduci da unappassionata luna di miele trascorsa nel lussuoso Hotel Plaza di New York. La loro vita coniugale inizia con il sospirato ingresso nella loro prima casa, un piccolo

e spoglio appartamento allultimo piano di un vecchio palazzo senza ascensore. Le storie e i personaggi che si incontrano e si scontrano sono esempi di vita vissuta, raccontati con battute irresistibili, episodi spassosi ed una spiritosa deformazione dellattualit, in una lucida disamina della nevrosi delluomo contemporaneo, solo e fragile nella gestione dei rapporti che lo circondano. In scena, oltre a Stefano Artissunch, Gaia De Laurentis, Valeria Ciangottini e Federico Fioresi.

Un classico sul palco del San Domenico


In scena marted Un tram che si chiama desiderio di Tennesee Williams
l teatro San Domenico di Crema, marted 29 gennaio alle ore 21 viene rappresentato un classico della letteratura teatrale: Un tram che si chiama desiderio di Tennesee Wiliams . La rappresentazione sar anticipata e preparata domani alle ore 18 dalla proiezione della trasposizione cinematografica della commedia sempre al Teatro San Domenico (il celebre film di Elia Kazar del 1947 ed interpretato da Marlon Brando e da Vivien Leigh). Nella New Orleans degli anni 40 una coppia, con la moglie (Stella) fortemente dominata dal marito di origine polacca (Stanley), dal carattere forte e possessivo, viene a poco a poco

Una scena dello spettacolo

messa in crisi dallarrivo nella convivenza della sorella di lei, una donna (Blanche) psicologicamente fragile rimasta vedova. Scatta la tentazione del sadismo e della violenza psicologica, con Blanche che scivola progressivamente nella pazzia. Stella incolpa di questo il marito e la coppia giunge ad un punto di rottura proprio quando sembra essere allietata dalla nascita di un bambino. Il classico testo teatrale (per la traduzione di Masolino dAmico) viene interpretato da Laura Marinoni, Vinicio Marchioni, Elisabetta Valgoi ed inoltre da Giuseppe Lanino, Annibale Pavone e Rosario Tedesco. La regia di Antonio Latella. Tiziano Guerini

Un sabato sera dedicato al balletto con un gal

Al Teatro San Domenico, mercoled 30 gennaio alle ore 10 la compagnia Nudo e crudo teatro presenta uno spettacolo per le scuole (Stagione Junior bimbi e ragazzi dagli 8 ai 12 anni) con Barbabl. Un classico della letteratura per linfanzia riscritto in modo da essere interpretato da un coro Tutti nati in libert il teatro-canzone che Dario Leone presenta - col patrocinio del comune di Crema, per la giornata della memoria nel ricordo della prigionia e delleccidio razziale conto gli ebrei nellultima guerra mondiale - nella sala Pietro da Cemmo presso il Museo Civico in piazzetta W. Terni de Gregory stasera alle ore 21. Dedica: unanalisi delloggi attraverso ci che stato, e che non dovr succedere mai pi. Sempre in occasione della giornata della memoria aperta

Un classico della letteratura dellinfanzia mercoled al San Domenico


di voci narranti che si rincorrono, si ostacolano, lavorano allunisono, si fanno suono per regalare allo spettatore uno spettacolo tutto da ascoltare. Circondato dai corpi e dalle voci degli attori, lo spettatore ne intravede le sagome, spia i loro gesti, i loro sguardi, insegue le mani del regista

(Alessandra Pasi) che come un direttore di orchestra, dirige e chiama in causa voci, timbri, suoni variando volumi e tempi per costruire un flusso sonoro unico e irripetibile. Spettacolo con le voci di:Franz Casanova, Angela Lariccia, Andrea Negri, Diego Palladino, Roberto Sau e Chiara Stablumdi.

- in modo speciale per le scuole - fino al 28 gennaio nella sala Santa Maria di Porta Ripalta in via Matteotti a Crema, la mostra fotografica di Francesco Pinzi intitolata Lager Europa - viaggio nel sistema dei campi di concentramento nazi-fascista. ALICE Questa sera alle ore 22 ad Alice nella citt in via Cappi 26 a Castelleone, L

Tutti nati in libert per non dimenticare

Min presenta il repertorio di Mina rivisto in chiave maschile dalla voce di Diego Pallavera con gli arrangiamenti e le musiche di Marco Zanatta e Manuel Landi. La musica di Mina unantologia dei pi grandi autori della canzone italiana e permette di abbracciare cinque decenni e oltre di storia sonora e di modelli culturali del nostro Paese.

Sabato allinsegna della danza. Stasera alle 21, appuntamento al San Domenico con il Gal del balletto. Spettacolo in due parti con la Compagnia Balletto Classico di Liliana Cosi e Marinel Stefanescu. Questo spettacolo propone al pubblico alcuni capolavori del repertorio del balletto classico e altri creati appositamente su musica sinfonica di pi recente creazione. Leccezionale espressivit e variet del linguaggio ballettistico in ogni suo genere - si legge sul sito del teatro - dal puro classico al neo-classico e moderno, rappresenta di per s uno spettacolo di grande forza comunicativa. Come in ogni espressione dellarte, ma soprattutto nella musica, anche nel ballet-

to il virtuosismo stesso suscita negli spettatori un forte impatto emotivo. La Compagnia Balletto Classico in questa serata offre al pubblico alcuni di questi brani basati proprio sul puro virtuosismo e altri invece ispirati a tematiche pi particolari suscitate dai sentimenti che arricchiscono i diversi aspetti della vita. Nei due casi lobiettivo del coreografo raggiungere e parlare allintimo degli spettatori per suscitare gioia, poesia, stupore, speranza. La serata, nel suo complesso, anche un mezzo capace di far apprezzare e riscoprire al pubblico capolavori di ogni tempo sia nel campo musicale che della danza. Unesperienza che avvicina la cultura al grande pubblico.

24
"

Sabato 26 Gennaio 2013

Per dire la vostra, scrivete a: lettere@ilpiccologiornale.it cremasco@cuticomunicazione.it

Lettere & Opinioni


politica che, a sua volta, preferisce farsi gli affari propri, oltre che ovviamente accondiscendere a continui attacchi contro di noi per guadagnarsi qualche facile voto in pi, invece che rappresentare un preciso esempio da seguire nella vita comune ed istituzionale. E comunque lo Stato, che sia apparato o comunit, fatto dagli italiani, quegli stessi italiani che nelle stanze del potere optano per iniziative e provvedimenti che cos poco si curano di uomini e donne in divisa, e che nelle strade ne aggrediscono almeno 2.290 in un solo anno. Ufficio stampa coisp nazionale ***

mezzo ecologico

grazie al FreeDuck si pu contribuire a salvare lambiente

Infortunio in itinere Ecco quando lInail lo risarcisce


Buongiorno avvocato, vorrei sapere qual la documentazione necessaria perch lInail dia seguito al risarcimento per infortunio sul lavoro avvenuto per incidente stradale lungo il tragitto azienda- esidenza del lavoratore. Linail, infatti, non ritiene sufficiente il certificato del pronto soccorso, esige anche la compilazione di un questionario. michele *** Linfortunio sul lavoro avvenuto durante il tragitto azienda - residenza del lavoratore rappresenta un tipico caso di infortunio in itinere disciplinato dallart. 12 del Dlgs 38/2000. Per individuare quali sono gli infortuni in itinere e quindi il campo di applicazione della copertura Inail, necessario tenere presente che si tratta soltanto degli incidenti stradali che accadono al lavoratore assicurato in tre ipotesi: 1) durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di abitazione a quello di lavoro (sono esclusi dalla tutela gli infortuni occorsi entro labitazione, comprensiva delle pertinenze e delle parti condominiali); 2) durante il normale percorso

A cura di Emilia Rosemarie Codignola*


che collega due luoghi di lavoro se il lavoratore ha pi rapporti di lavoro; 3) durante il normale percorso di andata e ritorno dal luogo di lavoro a quello di consumazione abituale, purch non sia presente un servizio di mensa aziendale. Le eventuali interruzioni e deviazioni del normale percorso non rientrano nella copertura assicurativa ad eccezione dei seguenti casi: interruzioni/deviazioni effettuate in attuazione di una direttiva del datore di lavoro; interruzioni/deviazioni necessitate, ossia dovute a causa di forza maggiore (es. guasto meccanico) o per esigenze essenziali ed improrogabili (es. soddisfacimento di esigenze fisiologiche) o nelladempimento di obblighi penalmente rilevanti (es. prestare soccorso a vittime di incidente stradale); le brevi soste che non alterano le condizioni di rischio per lassicurato (es. il lavoratore che recandosi al lavoro, interrompe il viaggio per pochi minuti per consumare un caff continua a beneficiare della copertura assicurativa). Lassicurazione opera anche nel caso di utilizzo di un mezzo di trasporto privato, a condizione che sia necessitato luso. In particolare, la giurisprudenza ha ritenuto meritevole di tutela luso del mezzo privato finalizzato al soddisfacimento di esigenze di natura oggettiva, nelle quali il ricorso al mezzo proprio funzionale ad un corretto adempimento dei compiti lavorativi (ad es. assenza di mezzi pubblici o copertura parziale del percorso che collega labitazione del lavoratore al luogo di lavoro, orario di lavoro non compatibile con quello dei mezzi pubblici); ovvero al soddisfacimento di esigenze soggettive di vita sociale e familiare (Cass. n. 10750/2001 che ha valorizzato il pasto in famiglia per mantenere un pi stretto legame familiare; Cass. 14715/2000 che ha valorizzato i vantaggi di un pi rapido rientro a casa per gli impegni di madre). Sono invece esclusi da qualsiasi indennizzo gli infortuni in itinere dovuti al rischio elettivo, che consiste in unazione pericolosa, deli-

Gentile direttore, nel 2012 i principali centri urbani del nostro Paese hanno sforato i livelli di polveri sottili emesse (Pm10). Tra le prime 10 citt della classifica Pm10 ti tengo docchio c anche Cremona, la quale ha sforato di 118 giorni il limite consentito dalla legge in ambito di emissioni inquinanti. Anche il 2013 non per iniziato nel migliore dei modi: ben quindici giorni di aria irrespirabile! Un prezioso contributo alla soluzione di questo problema per stato offerto da una nota impresa nazionale, che ha deciso di adottare mezzi ecologici ad emissioni zero. Tale impresa Poste Italiane spa, la quale ha aderito ad un progetto europeo denominato Green Post. Questo progetto interessa anche citt quali Bruxelles e Budapest e coinvolge un pool composto da PostEurop (associazione europea degli operatori postali pubblici), Legambiente, Ducati Energia, La Poste/De Post (operatore postale del Belgio), Magyar Posta (operatore postale dellUngheria) e lUniversit di Rousse (Bulgaria), il tutto con ladesione dellAgenzia europea per lenergia Ieea. Il mezzo denominato FreeDuck, sviluppato in casa Ducati Energia in collaborazione con lUniversit di Perugia, un innovativo quadriciclo elettrico leggero in grado di far fronte alle problematiche connesse alla mobilit, nel pieno rispetto dellambiente. Attualmente in citt circolano solamente due FreeDuck nelle vie del nostro centro storico, non senza suscitare sguardi e domande curiose rivolte ai postini entusiasti del nuovo mezzo. Si pensa che lobiettivo di lungo periodo sia la completa sostituzione dei mezzi a due ruote per ladempimento del servizio postale, poich non solo garantiscono la sicurezza dei dipendenti di Poste Italiane spa, ma riducono sensibilmente le emissioni inquinanti e quelle acustiche, non di secondaria importanza. Federico miglioli cremona ***

beratamente messa in atto dal lavoratore senza alcuna necessit o nesso con lattivit lavorativa. Ricorre detta ipotesi quando il lavoratore, senza alcuna esigenza o necessit di tipo lavorativo (essendo la distanza tra labitazione e il luogo di lavoro percorribile a piedi), ma solo per propria comodit, decide di recarsi al lavoro utilizzando un mezzo di trasporto privato (Cass. n. 15617/2001 e Cass. n. 15059/2012). La documentazione richiesta dallInail, ai sensi dellart. 53 DPR 1124/65, consiste nella denuncia dinfortunio alla quale pu seguire lapposito questionario integrativo che in queste ipotesi lInail richiede per conoscere a fondo le cause e circostanze in cui gli incidenti si sono verificati. *Avvocato stabilito e mediatore civile emiliacodignola@libero.it

"

polemicA

perch il servizio cimiteriale deve essere privatizzato?


Gentile direttore, Il cimitero cittadino, luogo sacro e caro a tutti i cremonesi, non certo un peso per le casse comunali, essendo fonte di entrate in grado di rispondere alle esigenze di ampliamento, manutenzione e riqualificazione delle strutture e di gestione del servizio. In Comune sono presenti le risorse umane in grado di svolgere le funzioni di programmazione e di controllo sia dal punto di vista della progettazione che della gestione ammnistrativa. Perch dunque lassessore Demicheli parla di privatizzazione come unica via? Non ci risulta che quello cimiteriale sia un servizio in perdita. Si chiariscano quali sono le criticit dal punto di vista gestionale, prima di arrivare a discutibili soluzioni. Il problema quello del'implementazione del personale? Si provveda con un progetto ad hoc se il Comune non pu assumere altro personale; sono necessarie collaborazioni per la gestione di componenti particolari, ad esempio per il nuovo forno crematorio? Si proceda in tal senso, ma che centra questo con la privatizzazione dellintero servizio? Lassessore parla gi della costituzione di una nuova societ, non bastano le partecipate esistenti, i cui consigli di amministrazione non sono ancora stati adeguati, tra laltro, alle norme previste dalla spending rewiev? Ci auguriamo che la Commissione di vigilanza di gioved possa far chiarezza sui molti punti che ad oggi risultano oscuri maura ruggeri Capogruppo del Pd in Consiglio comunale ***

"

slow FooD cremonese

Anche da noi manca il dibattito sulla tematica agroalimentare


Egregio direttore, Slow Food Cremonese rileva che anche a livello locale appare totalmente assente nel dibattito elettorale la tematica agroalimentare. Da sempre Slow Food mette il cibo al centro della sua visione nella convinzione che affrontare il tema alimentare significhi affrontare un sistema complesso ed occuparsi di conseguenza di agricoltura, ambiente, educazione, salute, economia, sviluppo, industria, economia, turismo. Per questo motivo ritiene che i temi di politica alimentare debbano avere un ruolo di rilievo nellagenda dei governi nazionale e regionale. In particolare Slow Food Cremonese chiede ai partiti ed ai candidati del territorio di esprimersi su alcuni punti che ritiene di particolare importanza: la salvaguardia del territorio ed il recupero dei suoli agricoli, fermando la cementificazione, riducendo i rischi idrogeologici e rivedendo i criteri di pianificazione urbanistica; adozione di precise scelte strategiche e formative che facilitino laccesso delle nuove generazioni alla terra, rendendo latti-

vit agricola redditizia ed attrativa e semplificandone le norme fiscali e burocratiche; la protezione della biodiversit, approvando una legge sui semi che protegga le variet locali e tradizionali; il no definitivo alla possibilit di coltivazioni geneticamente modificate e creando una filiera produttiva per lalimentazione animale interamente italiana per eliminare la presenza di alimenti di derivazione ogm; regolamentazione delle agrobioenergie, in particolare il biogas; tutela dellagricoltura di piccola e media scala ed a basso impatto ambientale. La richiesta in particolar modo rivolta ai candidati al Consiglio regionale, ai quali Slow Food Cremonese chiede un impegno ad appoggiare un nuovo modo di pensare lagricoltura, settore da cui pu certamente partire la rinascita economica del Paese. La condotta di Slow Food attraverso i propri rappresentanti si rende sin da ora disponibile a confronti pubblici per affrontare i temi indicati , convinta che se si fa politica per il cibo e lagricoltura si fa politica per tutti e si tutela il bene comune . slow Food cremonese ***

gno generalizzato di questa forza politica, anche in caso di una loro vittoria alle elezioni politiche, non riuscendo ad esprime nessun, a causa delle loro posizioni molto arretrate nelle rispettive liste. Devo per registrare due fatti che colpevolmente investono le responsabilit oggettive dei candidati cremaschi. Le loro consumate storie politiche che affondano le radici nel passato remoto con pi di trentanni alle spalle in ruoli politicamente rilevanti e responsabili. Se poi devo registrare, come disse anche lo stesso Monti, che la prima preoccupazione del candidato Agazzi la cancellazione di questa legge elettorale, la cosa mi fa un poco tristezza. Quando invece i bisogni primari della gente non ammettono pi rinvii. A loro e ai loro bisogni pi intimi necessario guardare, al Porcellum possiamo, per il momento dire, ma chi se ne frega Alvaro Dellera Coordinatore di Sel di Crema e del Cremasco ***

"

sinDAcAto Di poliziA

"

come previsto sono aumentate le aggressioni alle forze dellordine


Gentile direttore, le aggressioni subite da appartenenti alle forze di polizia nel 2012 sono aumentate rispetto allanno precedente. Non siamo certamente meravigliati di aver azzeccato il pronostico quando lo scorso anno abbiamo detto che sarebbe accaduto e non siamo affatto contenti di aver avuto ragione, tuttaltro. Ci pare per di non aver sentito alcun dotto e titolato intervento in merito, n di aver visto alcuna petizione a nostro sostegno, n di aver letto alcun titolo importante, n di aver ascoltato una trasmissione televisiva in proposito, di quelle tanto seguite e articolate, con esperti e commentatori e studiosi della materia, n soprattutto di aver registrato il rammarico o le scuse di alcuno In realt un poliziotto aggredito non fa notizia, perch scontato e perch viene pagato (pochi insufficienti spiccioli) per questo, vero? S, cos che in tanti la pensano, anche perch questo atteggiamento viene pervicacemente mantenuto dalle istituzioni nei nostri confronti e anche in questo avevamo ragione prima e labbiamo tuttora. E il commento di Franco Maccari, se-

AnAlisi politicA

il centrodestra si disinteressa del nostro territorio


Gentile direttore, ho letto con interesse le considerazioni del centrodestra (Pdl) in merito alle posizioni nelle liste Camera e Senato per le elezioni amministrative del 24-25 febbraio prossimo. Non posso che esprimere piena solidariet alle loro critiche per come il territorio Cremasco sia stato declassato ad un ruolo subalterno rispetto ad altri territori. Se la posizione dei rappresentanti cremaschi nelle liste decise dallalto, esprimono anche lindifferenza che il partito di Berlusconi ha verso il nostro territorio, la cosa non pu che aumentare la critica verso questo atteggiamento fortemente discriminatorio verso la nostra realt socio-economica e produttiva. Essendo Sinistra Ecologia Libert una forza antagonista alle politiche neoliberiste del centrodestra, non pu, con onest, non riconoscere che questa posizione di disinteresse verso persone espressione del territorio, da noi molto distanti politicamente, crea i presupposti per un disimpe-

gretario generale del Coisp, sindacato indipendente di polizia, in merito ai dati diffusi dal-lAsaps, lassociazione sostenitori della Polstrada, che da un decennio analizza - con losservatorio Sbirripikkiati - gli eventi nei quali a fare le spese della brutalit e della violenza sono gli pperatori di polizia. Dati che parlano di 2.290 aggressioni a forze di polizia compiute nel 2012 in Italia e cio un numero pi alto del 2,7% rispetto al 2011, quando le aggressioni refertate erano state 2.230. E monotono e quasi fastidioso - insiste Maccari - aggiungere che avevamo ragione anche quando avvertivamo che sarebbero cresciuti anche i dati relativi alle aggressioni compiute da soggetti non italiani, specialmente se immigrati clandestini, a causa dei continui ed oramai insostenibili scoppi di violenza che si verificano soprattutto presso i centri che li ospitano. Ma quel che peggio, avevamo ragione quando parlavamo di questo atteggiamento nei confronti delle forze dellordine come di una triste, tristissima fotografia dellimbarbarimento che sfigura ormai i pi disparati contesti sociali, nei quali la vita conta molto meno dellultimo modello di tablet in circolazione. Appena ieri abbiamo registrato un tentato omicidio ai danni di un collega in servizio a Napoli da parte di giovani, giovanissimi, che una volta bloccatogli il braccio da dentro una minicar, lo hanno a lungo trascinato sbattendolo contro le auto in sosta al grido di uccidi il poliziotto. I componenti della baby-gang poi identificati hanno 13, 15 e 16 anni e gi questo fa cadere le braccia. Ma c unaltra cosa che lascia letteralmente inorriditi e cio che durante la fuga il 13enne abbia attirato lattenzione di alcuni altri ragazzi lungo la strada che, senza pensarci un attimo, lo hanno raggiunto e caricato in sella facendolo cos fuggire dagli agenti. Tutti componenti della baby-gang? Macch, si trattava solo di balordi che chiacchieravano fuori da una sala giochi. Inutile aggiungere altro. Lo sconforto tanto, persino peggio ed anzi non disgiunto da quello che proviamo quando subiamo un provvedimento o un qualsiasi altro trattamento che calpesta la nostra dignit, il nostro impegno, il nostro lavoro. Perch i ragazzi sono lo specchio della nostra societ, la nostra societ lo specchio di una

"

QUArtiere sAntA mAriA

invitiamo i cittadini a esporre tutti i loro problemi


Gentile direttore, presso la sala del Comitato di quartiere di Santa Maria stiamo attuando dal mese di dicembre, in qualit di consiglieri comunali, una presenza settimanale nella giornata di marted dalle ore 17 alle 18. Abbiamo assunto questo impegno con spirito di servizio, con lintento di offrire ai cittadini un punto di ascolto e di interlocuzione con lamministrazione comunale per meglio affrontare i problemi del quartiere. Fino ad ora non vi stata una grande affluenza, ma attraverso le persone incontrate, abbiamo tratto utili indicazioni per il proseguimento dellattivit amministrativa. In particolare sono emersi in quartiere i problemi legati alla viabilit, ovvero alla necessit di rallentare la velocit delle auto, di realizzare alcune opere al cimitero, di affrontare con determinazione la questione della farmacia, oltre che promuovere iniziative culturali e sociali per vivacizzare la vita del quartiere, soprattutto nella bella stagione, utilizzando i parchi. Invitiamo gli abitanti del quartiere a rivolgersi a noi per qualsiasi questione, indipendentemente dal loro orientamento politico, perch diamo al nostro impegno un carattere istituzionale, svincolato dalle logiche di appartenenza. Ci faremo interpreti dei problemi e delle osservazioni, anche le pi critiche nei confronti di questa amministrazione, che ci verranno segnalate. mario lottaroli e sebastiano guerrini Consiglieri comunali a Crema

lo
TENNIS

SPORT

Responsabile Fabio Varesi

Djokovic-Murrey la finale maschile degli Errani e Vinci lianEOpen. Lo scozzese, sempre pi in forma, Austraha piegato in 5 set leterno Federer e ora minaccia la leadertrionfano ship del serbo, vittorioso nelle ultime edizioni del torin Australia neo australiano. In campo femminile, fuori a sorpresa

Serena Williams e Sharapova, si sfidano per il titolo Azarenka e Li Na. Soddisfazioni azzurre nel doppio, con il successo di Sara Errani e Roberta Vinci. SCI ALPINO Il norvegese Aksel Lund Svindal vince il super G di Kitzbhel (terzo Innerhofer).

sono riusciti a fare comunque risultati imporTurno molto delicato in vetta alla classifica, tanti. Vedremo se riusciranno a piegare anche il che potrebbe avere un peso determinante nella Chievo, che in contropiede pu fare male a una lotta allo scudetto. Sulla carta la Juve ha il squadra incompleta. Pi impegnacompito pi agevole, contro un tivo il compito che attende il Genoa in grande difficolt e costretNapoli, atteso a Parma da una to ad affidarsi al terzo allenatore squadra che ha messo alla frusta della stagione (Ballardini). Difficile tutte le grandi: ha pareggiato con pensare ad un risultato diverso dal Juve, Milan e Fiorentina e ha battusuccesso bianconero; malgrado il to Inter e Roma. Se i partenopei pareggio in Coppa Italia, la squadra dovessero perdere altro terreno nei ha mostrato di aver ritrovato una Donadoni (Parma) confronti della Juve, potrebbero buona condizione atletica e il risulgi dire addio a sogni di gloria. Interessante tato con la Lazio (1-1) bugiardo. Del resto, i anche il derby lombardo tra Atalanta e Milan, biancazzurri di Petkovic da alcune settimane molto importante per gli obiettivi (diametralsono in calo e solo grazie a un po di fortuna

Esame verit per il Napoli a Parma

SERIE A Turno molto delicato e forse decisivo per il vertice della classifica
mente opposti) della due squadre. 22 GIORNATA (27-1 h 15) Atalanta-Milan, Bologna-Roma (h 12.30), Cagliari-Palermo, Catania-Fiorentina, Inter-Torino (h 20.45), Juventus-Genoa (26-1 h 20.45), Lazio-Chievo (26-1 h 18), Parma-Napoli, Sampdoria-Pescara, Udinese-Siena. CLASSIFICA Juventus 48; Napoli (-2), Lazio 43; Inter 39; Fiorentina 36; Milan 34; Roma 33; Catania 32; Parma 31; Udinese 30; Torino (-1) 26; Chievo 25; Atalanta (-2) 23; Sampdoria (-1) 21; Cagliari, Pescara 20; Genoa 17; Palermo 16; Siena (-6) 14. Fabio Varesi fabiovaresi16@libero.it

SERIE B Il Padova cerca

punti playoff col Livorno

LEGA PRO Il ritorno del grande ex nelle vesti di direttore tecnico deve dare la svolta ai grigiorossi
di Matteo Volpi AlbinoLeffe-Cuneo Cremonese-Carpi Lecce-Treviso Pavia-San Marino Portogruaro-Como Reggiana-Feralpi Sal SudTirol-Lumezzane Trapani-Virtus Entella Riposa: Tritium Trapani Lecce Carpi SudTirol Virtus Entella Pavia San Marino* Lumezzane* Cuneo Cremonese (-1) Feralpi Sal* AlbinoLeffe (-6) Como (-1) Portogruaro (-2) Reggiana Tritium* Treviso (-1) 35 34 31 30 30 29 28 26 23 22 21 20 20 20 18 9 8

La Cremo si aggrappa a Simoni


21 Giornata
Il recupero della gara rinviata contro la Langhiranese (domenica scorsa causa neve) stato fissato per mercoled 6 febbraio, alle ore 20.30 sotto i riflettori della Baslenga. Nellimmediato, la Casalese dovr affrontare domani limpegnativa trasferta a Brescello. I reggiani non evocano ricordi felici ai maggiorini: il primo successo stagionale biancoceleste arriv proprio contro il Brescello, in Coppa, passato presto in secondo piano per dopo la scoppola rimediata dalla Casalese a poche settimane di distanza. Lultimo precedente parla infatti molto chiaro: 5-1 reggiano a Casalmaggiore, con pokerissimo in un solo tempo ed evidenti imbarazzi difensivi dei locali. Allepoca i biancocelesti erano Mister Agazzi ancora una formazione sperimentale, una delle prime impostate da Thanasi e ben diversa da quella pi collaudata disegnata da mister Agazzi. Reduce da due ko consecutivi, il team maggiorino dovr provare limpresa se vorr mantenersi non lontano dalla zona playout, ultimo appiglio per continuare a sperare nella salvezza in Promozione. CLASSIFICA (17 giornata) Arcetana 34; Castellana, Meletolese 33; Montecchio 28; Castelnovese 27; Povigliese 26; Cadelbosco, Medesanese 23; Borgonovese, Brescello, Falk 22; Ciano 21; Carignano 20; Langhiranese 18; Bobbiese, Fabbrico, Traversetolo 17; Casalese 15. Simone Arrighi

Il match pi interessante si gioca a Padova, dove la squadra di casa ospita il lanciatissimo Livorno. Per i veneti sono in palio punti molto pesanti per restare aggrappati al treno dei playoff. 23 GIORNATA (26-1 h 15) Bari-Ascoli, Cesena-Vicenza, Crotone-Sassuolo (25-1 h 20.45), Empoli-Novara, GrossetoCittadella, Juve Stabia-Brescia (28-1 h 20.45), ModenaTernana, Padova-Livorno, Pro Vercelli-Reggina, SpeziaVerona, Varese-Virtus Lanciano. CLASSIFICA Sassuolo 51; Livorno 47; Verona 43; Varese (-1) 36; Empoli 33 (-1); Modena 32 (-2); Brescia 31; Juve Stabia, Padova, Cittadella 30; Spezia, Ascoli 28 (-1); Ternana 25; Bari 24 (-7); Reggina (-2) 23; Novara (4), Crotone (-2), Virtus Lanciano 22; Cesena 21; Vicenza 19; Pro Vercelli 15; Grosseto (-6) 11.

entornato caro vecchio Gigi. Simoni il grande, quello dellanglo-italiana e dello scudetto scippato allInter, torna in via Persico nelle vesti di direttore tecnico. Sar lui, dunque, a supervisionare loperato di Zocchi (sin qui decisamente da rivedere...), a valutare il da farsi sul mercato e provare a fare tornare la Cremona calcistica nella dimensione che merita. Una sorta di salvatore della patria, sebbene nelle vesti dirigenziali. Ma andiamo con ordine. Tutto accaduto nella giornata di marted scorso, giorno nel quale Simoni, oltre a festeggiare i 74 anni, ha incontrato Giovani Arvedi per ascoltare lennesima corte del patron grigiorosso e alla fine laccordo arrivato. Simoni torna dunque in sella per dare una mano a quella Cremonese che lo rese cos famoso con il compito, di fatto, di fare da consulente diretto al patron grigiorosso, formalmente come direttore tecnico. In buona sostanza un ruolo simile a quello che qualche anno fa fu ricoperto da Randazzo. Gente di esperienza, che non intende arricchirsi sulle spalle di Arvedi, ma vuole principalmente il bene dei colori grigiorossi. A Simoni spetter anche lingrato compito di supervisionare queste ultime giornate di mercato, sfruttando anche la domenica di pausa prevista dalla Lega Pro, ma soprattutto quello di fare da tramite tra la propriet e la squadra, ruolo troppe volte lasciato scoperto e invece di importanza cruciale per tutto lambiente. Quanto ai giocatori, in attesa che Eusepi finisca di sfogliare la margherita (e questo la dice gi lunga sulle motivazioni del giocato-

La Casalese cerca limpresa col Brescello


PROMOZIONE

Classifica

Le Noci in campo a Sal (foto Ivano Frittoli)

re...), la figura di Simoni speriamo serva a responsabilizzare i nuovi e al tempo stesso a tenere certi furbetti svogliati lontani da via Persico. La chiamata di Simoni da intendersi come un segnale importante, lennesimo, attraverso cui il Cavalier Arvedi vuole rilanciare la sua avventura in grigiorosso, senza darsi per vinto e rimbalzando le stupide preghiere di tanti tifosi che vorrebbero che si levasse di torno. Ma dico: do-

ve lo troviamo un presidente come Arvedi con i tempi che corrono? Ora per serve coerenza nelloperato e basta sperperi, di certo dare retta ad un uomo vero ed esperto come Simoni potr consentire allo stesso presidente di fare meno errori di valutazioni su cifre e uomini e, perch no, un po di pulizia allinterno di un ambiente societario in cui da troppo tempo c poca chiarezza.

Il maltempo ha ancora una volta bloccato il campionato di Eccellenza. Si giocato solo il match tra Real Milano e Cisarano (0-1), mentre tutti gli altri incontri sono stati rinviati. Domani si torna in campo, con il Crema di Lucchetti impegnato proprio contro il Real Milano, con lobiettivo di continuare positivamente la scalata alla zona playoff. Pi complicato limpegno della Rivoltana, in piena bagarre per evitare i playout, che impegnata sul campo del Cavenago. Alla formazione di Castellani serve un risultato positivo per dare morale, dopo un finale danno non certo facile. CLASSIFICA (18 giornate) Giana 45; Ciserano 40; Sancolombano 34; Cavenago 32; Crema 30; Sondrio, Trevigliese 29; Base 96 25; Ardor Lazzate 24; Desio 23; Mariano 22; Arcellasco 19; Valle Brembana, Rivoltana 18; Real Milano 17; Zanconti 10; Giussano 7; Cant 2.

Crema a caccia di punti playoff


ECCELLENZA

SERIE D Importante turno casalingo prima del big-match di mercoled con il Pontisola
Sosta obbligata domenica scorsa per la Pergolettese, che a causa dellimpraticabilit del campo di Ponte San Pietro, ha dovuto rinunciare allo scontro di vertice con la capolista Pontisola. Rinvio che stato ben accettato dalla compagine di casa, che avrebbe dovuto schierare una formazione senza lattaccante Risi (squalificato) e il portiere Natali (infortunato). Giocare in queste condizioni sarebbe stato molto difficile - ha commentato Venturato - una partita di questo livello merita di essere giocata su un campo il migliore possibile, se larbitro avesse fatto iniziare lincontro avremmo assistito a una battaglia molto lontana dal calcio e magari dacisa da qualche episodio fortuito. Oltretutto sarebbe stata messa a rischio lincolumit dei giocatori. La Lega di serie D ha comunicato che la partita dovr propriet (da Roveda a Quartiroli), la dirigenza ha effettuato una mini rivoluzione lasciando liberi di accasarsi altrove Patrini, Marchesetti, Martignoni, Bigatti e Lanini e tesserando un nuovo gruppo di giovani calciatori, oltre allespero attaccante Giglio e a Denis Mazzei. Amedeo Tacchinardi ci presenta cos lincontro di domani: La sfida con il SantAngelo non sicuramente da sottovalutare, sar una partita molto calda anche per il tifo che ci sar allo stadio. E sempre bello vivere un avvenimento sportivo con una bella cornice di pubblico, poi ci concentreremo sul recupero col Pontisola, che io reputo lavversario pi attrezzato per contenderci il primato in campionato. Se non sbaglio la compagine che ha fatto pi punti nellanno solare ed quella che assieme da pi tempo, senza tralasciare la Caronnese (che

La Pergolettese va allassalto del SantAngelo

essere recuperata mercoled 30 gennaio alle ore 14.30. Intanto, prima del recupero col Pontisola, in programma domani allo stadio Voltini la sfida con il SantAngelo, che come sempre scender a Crema per vendere cara la pelle e sar seguito da un nutrito gruppo di supporter. Dopo il cambio di

contro di noi ha dimostrato di possedere un ottimo possesso palla), Olginatese e Lecco. Ma adesso siamo concentrati solo sulla partita di domenica, sapendo che ci spetta un tour de force molto importante. Domani tra i gialloblu dovrebbero dare forfait Avanzini, che alle prese con un virus influenzale non ancora smaltito e Zoppetti che lamenta un risentimento muscolare che non gli permette ancora di allenarsi con regolarit. CLASSIFICA (23 giornata) Pontisola 48; Pergolettese 45; Caronnese 44; Olginatese 41; Lecco, Voghera 38; Castellana 34; Montichiari 33; MapelloBonate, Caravaggio 31; Seregno 29; A. Seriate, Alzano Cene 28; Darfo Boario (-1) 27; St. Georgen, Pro Sesto 21; Fersina P. 20; Mezzocorona, SantAngelo 13; Trento 11 (-1). dalla redazione

26

Sabato 26 Gennaio 2013

Sport
BASKET DNC

BASKET A2

Perdere ad Alghero ci sta, purtroppo siamo partite un po molli, subendo il loro ritmo lento e cadenzato, ma dal 2 quarto in poi la partita labbiamo fatta noi, alzando il ritmo, raddoppiando e correndo. E una buona prestazione, dobbiamo continuare a lavorare come fatto negli ultimi tempi. Cos coach Anilonti commenta lultimo ko e si d coraggio in vista del match casalingo di stasera con il Valmadrera,

La Tec-Mar ci prova con la capolista LErogasmet cerca conferme in Veneto


assolutamente da vincere. Reduce dal ko di Milano, la Tec-Mar vuole tornare a correre, ma battere domani a Crema la capolista Venezia sar dura. CLASSIFICA (17 giornata) Venezia 30; San Martino di Lupari 28; Milano 24; Tec-Mar Crema 22; Udine 20; Marghera, Alghero 18; Broni, San Salvatore 14; Valmadrera 12; Muggia 10; Assi Manzi Cremona, Virtus Cagliari 6; Biassono 2. Rinfrancata dal successo contro la corazzata Montichiari, gi battuta allandata, lErogasmet Crema torna sul parquet a San Bonifacio per non interrompere il feeling con la vittoria. Del resto, la squadra che ha battuto due volte la capolista non sembra la stessa che uscita sconfitta contro avversari dai nomi meno altisonanti. Per questo motivo la trasferta di stasera e quella di Lissone

ci diranno quanto vale la squadra di coach Galli, che senza gli infortuni sarebbe sicuramente molto pi in alto in classifica. CLASSIFICA (14 giornata) Montichiari 24; MgK Vis Piadena, Orzinuovi 20; Erogasmet Crema, San Bonifaci 18; Milanotre Basiglio, Lissone, Cant 16; Pisogne 14; Bernareggio 12; Bergamo, Cittadella 10; Bancole 2; Arzignano 0.

Con linnesto di Brian Chase la squadra ancora pi competitiva, ma contro il team di Sacripanti non sar facile

LEGA A Dopo due successi esterni consecutivi sarebbe molto importante battere anche Caserta
di Giovanni Zagni

La Vanoli vuole calare il tris


Avellino-Varese Brindisi-Siena Cant-Roma Cremona-Caserta Milano-Bologna Pesaro-Biella Reggio Emilia-Venezia Sassari-Montegranaro Varese Sassari Siena Cant Roma Milano Reggio Emilia Venezia Brindisi Caserta Bologna Cremona Montegranaro Avellino Pesaro Biella 28 26 24 22 22 18 16 16 16 14 12 12 10 8 6 6
della Saie3 che a 45 dalla sirena era avanti di un punto: 92-91, nonostante le prodezze balistiche dei citati Jackson e Chase. Ma ancora lultimo arrivato, con 3 allenamenti nelle gambe, il fuso orario da smaltire ed il volo transoceanico, ha inventato una penetrazione vincente con arresto e tiro appena sotto la linea del tiro libero. Era il trionfo, suo e di una squadra che ha avuto tutti gli uomini in campo a dare tutto quel che si poteva per firmare una grande impresa. Per chi vuol trovare sempre qualcosa da ridire, sottolineiamo come se non per 5 del secondo quarto, la Vanoli non ha difeso male ed stata esaltante in attacco

rima delle due trasferte consecutive, da Biella a Bologna, anche il pi accanito dei tifosi si sarebbe accontentato di un successo o almeno di far belle figura. La sorprendente Vanoli, invece lha combinata grossa conquistando il massimo possibile: 4 punti. Se la vittoria di Biella andava annoverata tra quelle possibili, quella di Bologna, stante il momento dei felsinei, la tradizione ed il fattore campo, si poteva ipotizzare proibitiva. Ed invece a Casalecchio di Reno, Andrea Conti e compagni sono usciti dal campo (Aldo Vanoli in mezzo a loro) a braccia levate. Una prestazione, offensivamente parlando, non da squadra in lotta per la salvezza, ma di un complesso sfavillante, in lizza per un posto al sole. Trentatre punti segnati in un quarto, il primo, sono record stagionale del campionato, ma diremmo che gli ultimi canestri della contesa, le due triple di Jackson ed i 5 punti filati del nuovo arrivato Chase, saranno ricordati nella storia della Vanoli come uno dei momenti pi esaltanti della pallacanestro cremonese. Come si intuisce dal punteggio (92-93) non stata una passeggiata, perch la Vanoli dopo aver dominato sino a met secondo quarto, s dimenticata asso-

lutamente di difendere il vantaggio, che era al momento di 13 punti, facendosi rimontare da una Virtus finalmente decisa. Cos allintervallo lungo si andava sul 53-51 per Bologna. Terzo quarto in assoluto equilibrio, di nuovo grande vantaggio dei cremonesi e recupero bolognese sino alle battute finali, con sorpasso

CICLISMO

Chiusa la stagione della tattica, si apre la fase del coraggio, attesa e invocata da tutti con nel cuore la vecchia signora del ciclismo: lUnione Ciclistica Cremasca del presidente Albino Ferla. Difendo i virgulti che ci fanno divertire, senza affanno, argomenti tecnici che accompagnano i primi ottantanni della societ leggendaria, che ha cresciuto e lanciato nel mondo dei professionisti atleti del calibro di Piero Baffi, Remo Tamagni, Alfredo Zagano, Marco Villa, Francesco Arazzi, Corrado Serina e Piero Baffi, nipote di Pierino e figlio di Adriano (tanto per citarne qualcuno). Chiusa lenfasi delle celebrazioni, con larrivo del nuovo anno, stata ufficializzata la notizia, che lex professionista Ivan Quaranta, campione del mondo della velocit Juniores su pista, maglia rosa al Giro

Ivan Quaranta sale sullammiraglia della Cremasca Una mostra di Adriano Baffi
nica della squadra Allievi 2013. Quaranta ha cominciato i primi test, parso motivato, con un progetto incoraggiante, fatto di esperienza e capacit tecniche. Il tempo non nemico, con Ivan ci sono le basi per andare lontano. ESPLODE IN OLANDA IL CASO RABOBANK Non merita di essere maltrattato, ridate gioia e amore al ciclismo. Hanno tolto 7 Tour allamericano, ma li hanno tolti anche a tutti quei tifosi che chiedono sogni per questo sport squassato dallo scandalo Armostrong e non solo, perch come avevamo esternato, in Olanda si aperto il capitolo Rabobank, con una decina di ciclisti fra i quali Thomas Dekker, che avrebbero raccontato che in squadra si faceva uso del doping dal 1996. Fortunato Chiodo

Lex velocista cremasco di livello internazionale seguir con grande entusiasmo la squadra Allievi nel 2013

Classifica

17 Giornata

Lance Harris al tiro (foto Castellani)

(grande Harris, ma da citare anche uno splendido Johnson), ma s trovata contro una Virtus ispirata e vogliosa di riprendere a vincere dopo un periodo buio. Ora arriva Caserta, domani alle 18.15 al PalaRadi e sar una bella gatta da pelare, perch i campani pur tra mille difficolt economiche e di assetto, sono reduci da una grande prova dorgoglio con Milano ed in classifica sono in vantaggio di 2 punti sulla Vanoli. Ci attendiamo un PalaRadi colmo di tifosi entusiasti, perch questa Vanoli merita lappoggio di tutti gli ammalati di basket, che la vogliono accompagnare verso una tranquilla salvezza, pur sapendo che il cammino ancora lungo e non bisogna mollare la presa. VANOLI CREMONA 4 Hrvoje Peric, 9 Stefano Fontana, 11 Tuukka Kotti, 13 Jarrius Jackson, 14 Francesco Belloni, 19 Brian Chase, 20 Fabio Ruini, 21 Aaron Johnson, 22 Lance Harris, 25 Andrea Conti, 31 Andrija Stipanovic, 33 Roberto Cazzaniga. All.: Luigi Gresta JUVE CASERTA: 7 Giuliano Maresca, 8 Zygimantas Jonusas, 9 Marco Mordente, 10 Domenico Marzaioli, 12 Giovanni Marian, 14 Antonio Salzillo, 15 Andrea Michelori, 16 Dan Mavraides, 17 Jeleel Akindele, 20 Luigi Sergio, 22 Stefano Gentile, 31 Stevan Jelovac. All.: Stefano Sacripanti.

Viene inaugurata oggi alle 15 al Centro Sportivo Stradivari

Ivan Quaranta

dItalia, velocista capace di battezzare le ruote dei pi forti velocisti del mondo, salir sullammiraglia della Uc Cremasca, con limpegno finalizzato alla preparazione tec-

Si pu visitare, presso il Centro Sportivo Stradivari di via Milano a Cremona, una mostra allestita da Franco Grandi con documenti storici che ripercorrono gli anni dellex professionista Adriano Baffi (nella foto), figlio primogenito di Pierino Baffi, velocista di Vailate che ha scritto storia leggendarie del ciclismo, con una settantina di vittorie di prestigio in una carriera longeva conclusa a 40 anni, alla Sei Giorni di Grenoble in Francia Poi ha intrapreso la carriera di direttore sportivo della Leopard Trek, nel team in cui nel 2013 far lesordio nel mondo dei pro il figlio darte Piero. La mostra inaugurata oggi alle ore 15 e rimarr aperta sino a marted 29 gennaio. GAVAZZI TORNA A GAREGGIARE Scontata la condanna di due anni per positivit, Mattia Gavazzi, figlio darte e velocista bresciano di Provaglio dIseo, a 29 anni tornato a gareggiare con il team AndroniVenezuola di Gianni Savio al Tour di Sant Luis in Argentina (corsa che si conclude il 27 gennaio).

om Casalmaggiore vincente anche in Coppa Italia. Nella rivincita del recente match di campionato, valevole quale gara andata dei quarti di finale di Coppa Italia, Bisonte San Casciano e Pom Casalmaggiore si sono affrontate in un match ricco di spunti e di motivi di interesse. A prevalere, stata ancora una volta la formazione di Casalmaggiore al termine di quattro set ben giocati. Grazie al successo per 3-1 in trasferta, alle ragazze di Gianfranco Milano baster aggiudicarsi almeno due set nella gara di ritorno in programma domani al Pala Farina alle 18 per accedere alla semifinale di coppa. Secondo set a parte, nel quale le casalasche hanno offerto il fianco alle padrone di casa, la prova della Pom stata di ottimo livello. Protagonista indiscussa stata Vittoria Repice, che dopo essere stata eletta Mpv della gara casalinga di campionato contro il Marsala, ha sfoderato unaltra prestazione super con 17 punti realizzati (11 palle vincenti in attacco, cinque muri ed un ace). E stata una nuona prova da parte della mia squadra commenta il tecnico Gianfranco Milano sia dal punto di vista tattico che da quello tecnico. San Casciano, come al solito, non stato a guar-

La Pom splende anche in Coppa Italia


VOLLEY A2 Le casalasche si sono imposte 3-1 a San Casciano e domani nella gara di ritorno cercano il pass per le semifinali
SAN CASCIANO-POMI 1-3
(18-25, 25-17, 23-25, 20-25) BISONTE SAN CASCIANO: Giogoli 4, Biccheri 2, Mastrodicasa 10, Bertone 7, Bianchini 15, Pietrelli 13, Lussana (L), Ward 14, Mazzini ne, Giovannelli ne, Savelli ne. All.: Vannini-Gentile. POM CASALMAGGIORE: Corna 3, Zago 12, Nardini 4, Repice 17, Bacchi 14, Beier 15, Gibertini (L), Agrifoglio, Guatelli 3, Malvestito 6, DAmbros (L), Nasari ne. All.: Milano-Bolzoni. NOTE: spettatori 150. Durata set 25, 26, 27, 28, totale 106. Aces: Bisonte 7, Pom 2. Battute sbagliate: Bisonte 9, Pom 7. Muri vincenti: Bisonte 10, Pom 12. Ricezione: Bisonte 73%, Pom 60%.

Sport

Sabato 26 Gennaio 2013

27

Anche Modena si ritira dal campionato di A1


IL CASO

Le ragazze della Pom Casalmaggiore

dare e ci ha messo in seria difficolt specialmente nel secondo set che ci ha visto giocare un po molli. Positivo lesordio di Serena Malvestito. Serena non ha ancora una intera gara nelle gambe ed per questo che ho deciso di schierarla dal secondo set. Mi ha positivamente impressionato, giocando per la squadra e senza patire alcuna emozione per lesordio. Qualificazione in discesa. Per nien-

te, dovremo vincere almeno due set per avere la certezza del passaggio alla semifinale e con un avversario come la formazione toscana, abile in difesa e grintosa in attacco, non c da stare tranquilli. Servir una prestazione perfetta ed per questo che da qui a domenica lavoreremo sodo. Negli altri quarti di finale, lunica squadra ad ottenere un successo pieno stata la Siamo Energia

Ornavasso, che passata 3-0 sul campo della Sanitars Metalleghe Mazzano. Al PalaScoppa di Soverato, invece, la squadra di casa ha ceduto 1-3 contro il Frosinone, che ha cos ipotecato il passaggio del turno. Vittoriosa anche la capolista Novara, che ha per dovuto lottare per strappare il risultato di 3-1 sul parquet di una combattiva e mai doma Puntotel Sala Consilina.

Dopo Crema, il volley femminile perde unaltra grande protagonista della massima serie, lUniversal Volley Modena, che annunciato il ritiro dal campionato. Ecco le parole del presidente Astarita apparse sul sito della societ emiliana: Dopo una lunga riflessione e dopo essermi consultato con tutti i miei dirigenti e collaboratori, ho preso purtroppo la decisione di ritirare la squadra dal campionato. Purtroppo in un giorno va in fumo il lavoro di 8 anni e vi assicuro che in particolare questanno, con la squadra che abbiamo allestito e con lattuale posizione di classifica, mi si spezza il cuore. La rassegna stampa di oggi, ovviamente tralascia gli onori e gli obiettivi raggiunti e mi dipinge come un traditore che vi assicuro non sono. Tutti noi abbiamo lavorato assiduamente per mettere insieme sponsor sufficienti per affrontare il campionato ma, limponderabile evento del terremoto, sommato a numerose inadempienze di sponsor che avevano sottoscritto con noi impegni precisi, poi disattesi, ci impediscono di concludere il campionato. Ringrazio i miei collaboratori, la citt di Modena, tutti i tifosi e tutti coloro che ci hanno sostenuto in questi otto anni in cui abbiamo raccolto anche tanti successi. Polemiche a parte, quello che resta il terzo ritiro di una squadra di A1 negli ultimi due anni. Un dato che deve far riflettere.

SERIE B1

La Reima a muro

Non certo un momento facile per la pallavolo cremasca. Questioni extra-sportive a parte, sul campo la Reima Crema continua a faticare, malgrado il cambio di allenatore. Nellultimo turno i blues sono inciampati nella delicata trasferta di Cisano Bergamasco, dove sono stati sconfitti per 3-1 dalla formazione bergamasca, diretta concorrente della salvezza e sono xtati agganciati in classifica dagli orobici di Marchesi. Un brutto tonfo che lascia la Reima del nuovo allenatore Marco Gazzotti allultimo posto in classifica, ma lo staff tecnico e la squadra non si danno per vinti e ad inizio settimana sono tornati in palestra per preparare al meglio la prossima gara di campionato contro lIglesias, in program-

La Reima dopo Cisano tornata a tremare


ma domenica 3 febbraio. Tornando al match di Cisano, nei primi due set la Reima stata in balia degli avversari, senza mai entrare veramente in partita (25-16 e 25-12 i parziali). La reazione arrivata nel terzo set, quando i cremaschi si sono imposti dautorit per 18-25. Tuttavia nel quarto parziale, il Cisano Bergamasco ha ripreso in mano le redini del gioco, chiudendo la contesa a proprio favore per 25-20. NEWS Lassemblea in programma per mercoled scorso, stata spostata per questioni organizzative alla settimana prossima. La societ comunicher la data esatta. Come comunicato, i dirigenti, i soci e lo staff blues si riuniranno in una assemblea allargata presieduta dal patron Perci-

valdi per fare il punto della situazione societaria, anche alla luce delle recentissime notizie rese pubbliche dallo sponsor Gruppo Ferla. Sar loccasione per un concorso di idee e per la valutazione di nuove strategie per il futuro. In un momento storicamente molto difficile per il nostro Paese - ribadisce la societ - la Reima vuole progettare attentamente il proprio futuro e la propria attivit e si auspica che lincontro possa portare utili riflessioni al movimento blues. CLASSIFICA (13 giornata) Cant 32; Bergamo 28; Genova 25; Milano 24; Asti 23; S. Antioco 22; Cagliari 21; Mondov 18; Iglesias, Olbia, Brugherio, Brescia 15; Reima Crema, Cisano Bergamasco 10.

JUDO

Ottima performance di Claudio Panizza del Kodokan Cremona, che ha dominato a Bergamo il Campionato Regionale Under 18 di judo, categoria -60 kg, conquistando una medaglia doro che vale la qualificazione alle finali nazionali. Per andare a Roma era sufficiente il 7 posto, ma Panizza non ha fatto sconti e ha vinto tutti e cinque gli incontri disputati, di cui tre prima del limite e senza mai subire punti dagli avversari in tutta la gara. Favorito alla vigilia, in quanto vincitore del Gran Prix Regionale 2012, latleta del Kodokan non ha sentito la tensione, dimostrando una superiorit tecnica e tattica notevole. Lobiettivo ora il Campionato Italiano Under 18, in scena al Palafijkam di Ostia Lido il 9 e 10 febbraio, dove Panizza prover la scalata al podio tricolore. Niente qualificazione, invece, per Alessandro Toncelli (-55 kg) e Giulia Gasparini (-52 kg): al debutto tra gli Under 18, i due giovani atleti del Kodokan, classe 98, hanno comunque condotto unesperienza positiva.

Panizza oro ai Regionali Il Videoton torna alla vittoria col Melgrate


Nonostante le assenze importanti di De Freitas e Marazzi, il Videoton ha piegato non senza problemi i biancoazzurri lecchesi, mantenendo cos il contatto con la capolista Saints Pagnano in vista del big match di marted prossimo contro il Pavia. Se guardando la classifica, quello con il Malgrate poteva sembrare un incontro facile, in realt il successo dei cremaschi stato agguantato solo grazie alla determinazione di cui la squadra dispone. Lo stop subto la scorsa settimana ed il conseguente sorpasso inflitto dal Saints Pagnano a tempo quasi scaduto, avrebbe potuto condizionare non poco la prestazione dei cremaschi, alla luce, inoltre, di una crescita importante degli ospiti capitanati da Olivieri, capaci di fermare nelle ultime due giornate lAurora Milano e sconfiggere il quadratissimo Bellinzago. Il successo per 3-1 si rivelato quindi tuttaltro che scontato, ma una ottima iniezione di fiducia per ripartire alla caccia dellobiettivo fissato a quota 40 punti il prima possibile. RUGBY Dopo lo stop imposto del maltempo, domani tornano in campo sia il Rugby Crema (contro lOrobic a Urgnano) che il Cremona Rugby a Codogno. Derby ad Asola, invece, per il Rugby Casalmaggiore.

CALCIO A 5

BOCCE

Lannata boccistica cremasca ha preso il via come era terminato il 2012: un Mattia Visconti regale con avversari che faticano a trovare le contromisure e sono costretti ad assoggettarsi alla bravura di questo giovane vaianese. Questo lepisodio principale del 3 trofeo Mcl Capergnanica, gara individuale ben organizzata dalla bocciofila capergnanichese e che ha visto la partecipazione di 224 giocatori. Secondo lo scorso anno in questa manifestazione (battuto 12-11 da Zucchelli!), ecco pronta la vendetta di Visconti che

Mattia Visconti e Vailati trionfano a Capergnanica Al Palabosco sfida Flora-Codognese


ancora una prova autorevole per Morrys Vailati, protagonista e meritato vincitore. Dopo aver superato nei quarti di finale il beniamino di casa Franco Capetti, Vailati si sbarazzava del milanese Palmiro Rossetti (12-3) ed in finale infliggeva un cappotto a Gabriele Nichetti. Quarto posto per Piergiorgio Cabrini, eliminato (12-7) in semifinale dal bocciofilo del Bar Bocciodromo. Ha diretto la gara Franco Stabilini, coadiuvato dagli arbitri di finale Francesco Lanzi ed Evaristo Padovani. Massimo Malfatto Prende il via il campionato italiano per societ 2013 con gli incontri di andata del primo turno della fase regionale, una manifestazione nazionale che con il passare degli anni sta sempre pi calando di partecipazioni e di importanza con un disimpegno delle societ. Questa repulsione la si sta riscontrando anche nelle nostre bocciofile: cinque lo scorso anno e solamente tre, due di Cremona e una di Crema, iscritte a questa edizione. La prima formazione grigiorossa a scendere in corsia (questo pomeriggio) sar la canottieri Flora (categoria C) che affronter la Codognese. Impegno severo quello della formazione rivierasca che cercher di migliorare il

I vincitori

non fa sconti; inizia la fase finale eliminando nello spareggio Angelo Macchi, quindi supera il soresinese Giuseppe Mametti, elimina il pieranichese Mattia Lotti (12-7) ed in

finale simpone (con lidentico punteggio) su Paolo Guglieri. Quarto posto per Pierantonio Comizzoli battuto in semifinale dal trescorese per 12-9. Nella categoria C/D

trend dello scorso anno dove fu eliminata al secondo turno: avversari lodigiani conosciuti sulle corsie cremonesi in quanto lo scorso anno eliminarono (al primo turno) la Soms. La squadra del Flora, guidata da Primo Massarini, sar formata da Bernuzzi, Carotti, Dalmiani, Gerevini e Pollastri. Appuntamento per gli appassionati alle 14.30 al bocciodromo del Palabosco, lincontro di ritorno previsto per sabato 2 febbraio. Laltra bocciofila cremonese iscritta (seconda categoria) il Fadigati che esordir sabato 9 febbraio a San Donato Milanese contro la Madon-nina, stessa formazione con cui dovr vedersela la Vis Trescore nella prima