Sei sulla pagina 1di 12

EDITORIALE

di B. Puzone, A. Vitiello, D. Gatti 3A

SETTEMBRE/OTTOBRE A.S. 2012/2013 PERIODICO BIMESTRALE n 13 IL NOSTRO PRIMO GIORNO DI SCUOLA ALLA ROMEO

nome di tutta la redazione diamo un benvenuto agli alunni delle prime classi della primaria e della secondaria che questanno hanno iniziato un nuovo ciclo di scuola, Salutiamo, inoltre, i nuovi insegnanti , augurando a tutti un buon anno scolastico. La redazione al suo sesto anno di attivit e questo il tredicesimo numero del giornalino della N. Romeo, nonch il primo di questanno. In questo numero troverete articoli sulluso dellalcool e della droga, problemi che coinvolgono sempre di pi i ragazzi della nostra et. Si parla anche di lavoro e di crisi economica che ormai sta mettendo in serie difficolt molte famiglie italiane . Inoltre sempre pi frequente, lutilizzo di minori, i cosiddetti fattorini, per lo spaccio di droga. Infine , troverete allinterno un trafiletto su tale problematica trattata in modo esaustivo da S. Martone della 2A

di M. Grisolia e S. Piscopo 1A

opo tante emozioni, indecisioni, gioie e paure arrivato il momento del nostro primo giorno di scuola, avremmo avuto dei nuovi amici e insegnanti. Siamo entrati in classe con un groppo alla gola, cera nellaria una grossa tensione, ma dopo un po abbiamo capito che non cera nulla da preoccuparsi, infatti i professori ci hanno accolto con moltissima simpatia. Dopo un po ci siamo sciolti e abbiamo cos conosciuto i nostri nuovi compagni di classe, c stata subito intesa tra noi ed eravamo gi in sintonia con le prime sensazioni vissute in quel momento in aula. La nostra classe davvero bellissima: ampia, luminosa, ben arieggiata e molto accogliente. Dopo tutto stato molto bello il nostro primo giorno di scuola e siamo rimaste molto sorprese dell accoglienza ricevuta. Beh, ci aspettano ancora tre lunghi anni, in cui vivremo delle altre bellissime avventure piene di emozioni che saranno, sicuramente stupende grazie alla nostra Preside e ai nostri bravissimi Insegnanti che finora sono stati davvero gentili e accoglienti nei nostri confronti.

ATTUALIT
ALCOOL E DROGA: I PRINCIPALI PROBLEMI DEI GIOVANI di S. Martone 2A
uella di oggi, una societ molto complessa, caratterizzata da numerosi problemi che riguardano in particolar modo i giovani, spesso vittime della droga e dell' alcool. A questo bisogna aggiungere le difficolt che hanno i giovani nel trovare lavoro che uccide le loro aspirazioni per il futuro. Alcuni, i pi deboli, per allontanarsi dalla realt che li circonda fanno uso di sostanze stupefacenti, senza rendersi conto di farsi del male. Sia la droga, che l' alcool vengono distribuite e vendute soprattutto nelle discoteche, ma anche in zone molto degradate come quelle di Scampia, un quartiere napoletano situato nell' estrema periferia a nord di Napoli. A Scampia c' uno dei tassi di disoccupazione pi alti d' Italia e una massiccia presenza della criminalit organizzata che si manifesta soprattutto con il racket e il traffico di droga, le cui vittime sono soprattutto giovani. Si parla anche di baby gang, ovvero bande di giovani minorenni che compiono atti di violenza e di bullismo verso ragazzi della stessa et, ma pi deboli e insicuri. I bulli non rispettano le regole e manifestano un atteggiamento negativo verso la scuola e qualche volta , fanno abuso di sostanze stupefacenti. Il fenomeno del bullismo e della violenza minorile si potrebbe risolvere con forme di integrazione in diversi gruppi organizzati, anche a scuola, non isolando il bullo, ma rendendolo partecipe delle diverse attivit, nel pieno rispetto delle regole rendendo la scuola un luogo di aiuto reciproco insieme alla famiglia. Nel mare di confusione in cui navighiamo, i giovani hanno estremo bisogno di un faro che illumini la loro rotta. .

IL LAVORO CHE NON C'


di M. Bertenni 2C E da mesi ormai che a Taranto , in Puglia, ci sono manifestazioni per protestare contro la chiusura dellIlva che la pi importante industria siderurgica italiana. Purtroppo chiuder i suoi altoforni , lasciando profondo sconforto nella popolazione. Molti giovani saranno costretti ad andare in altre citt o addirittura iallestero , lasciando i loro familiari e la loro terra dorigine con rimpianto e rammarico per essere obbligati ad adattarsi , loro malgrado , a nuove culture ed abitudini. Anche formare una famiglia ormai pi complicato; molti giovani vogliono dimostrare quanto valgono, ma non possono. Giovani che sono costretti ad andare in trasmissioni per avere visibilit, perch governo e istituzioni non ascoltano il loro grido d'aiuto, non capendo che il "lavoro" un diritto sancito anche dallarticolo 3 della Costituzione Italiana

ATTUALIT
GLI ADOLESCENTI E LA MANIA DEI TELEFONINI
di A. Monaco 3 C

ggi i ragazzi ricevono dagli adulti tutto ci che desiderano. I telefonini in particolare, sono degli oggetti molto amati dagli adolescenti, i cui costi si aggirano da un minimo di 100,00 a un massimo di 1.000,00 Ci sono famiglie che non possono permettersi di acquistare cellulari dalle cifre esorbitanti, cosicch i figli privati dell oggetto culto della nostra epoca si sentono inferiori e spesso diventano vittime dei compagni. I cellulari di oggi non svolgono solo la funzione del tradizionale telefono, ma anche quella di navigare in rete e sono provvisti di un sistema operativo che permette di scaricare applicazioni come giochi, musica e tanto altro. Nasce da questo fattore, l eccessivo utilizzo del cellulare, la telefonino-dipendenza che crea seri problemi dal punto di vista delle relazioni interpersonali e dellapprendimento. Secondo il rapporto dell ISTAT Infanzia e vita quotidiana 2011, in dieci anni abbiamo avuto una diffusione maniacale del cellulare da parte dei minori, negli ultimi anni cresciuto soprattutto luso del cellulare tra i giovanissimi (i cosiddetti nativi digitali): considerando gli 11-17enni tra il 2000 e il 2011 si passati dal 55,6% al 92,7%. Dal mio punto di vista bisogna porre un freno a questo enorme sperpero di denaro, limitando l uso del cellulare e incoraggiando i rapporti umani in contrapposizione a quelli virtuali sempre pi in voga tra i giovani.

BAR DE ROSA ANTONIO V. LE G. MARCONI N 51 CASAVATORE

tel 081 5734670


3

Al via i corsi PON


Cari ragazzi, questanno partir la seconda annualit del Piano Integrato, per cui si avvieranno altri moduli PON. E dal 2008 che il nostro Istituto, utilizzando fondi cofinanziati dall Unione Europea, ha la possibilit di garantire percorsi formativi che mirano allo sviluppo, al recupero, al consolidamento delle competenze chiave, rispondendo ai vostri bisogni e a quelli della scuola e del territorio. Tali percorsi contribuiranno allampliamento dellOfferta Formativa, quindi al completamento ed allo sviluppo del vostro curricolo. Molti di voi, sia della scuola primaria, sia della scuola secondaria di I grado, seguiti da docenti e da esperti esterni, sarete impegnati in attivit laboratoriali, che vi vedranno protagonisti attivi del vostro apprendimento. In particolare per voi ragazzini della primaria saranno attivati un corso di scrittura creativa ed uno di scienze, mentre per voi alunni della scuola secondaria di I grado inizieranno due corsi di Italiano, un corso di matematica, uno di Inglese ed uno di Francese, finalizzati, questi ultimi, alla certificazione europea. Buon lavoro a tutti! LA D. S. PROF. SSA M. E. MEGALE

Libreria TARCIO di Raffaella Tarcio


Libri nuovi ed usati - servizio fax - cartoleria Fotocopie e rilegature - gadget - merceria Via Campanariello, 6 Casavatore (Na) tel./fax 081/6584549

BOOKASFACE Diamo un volto ai libri

a Biblioteca dellIstituto Comprensivo Nicola Romeo inaugura con questa pagina un nuovo modo di far vivere i libri, e lo fa mostrando le immagini di copertina dei testi che i nostri giovani lettori hanno scelto. I ragazzi che avranno ben compilato la scheda di lettura, da questanno diversa, del libro saranno scelti e la loro foto con il commento al libro verr pubblicato. Allora, via cosa aspettate a partecipare? Vi aspetto ogni luned dalle 9.00 alle 10.00 ed ogni mercoled dalle10.00 alle 11.00. A presto, la responsabile della biblioteca, prof.ssa Rosa Armellino

Il libro scelto Eleonora e le altre, di Pietro Gargano. Emanuela Parisi, classe 3a A, afferma: grazie a questo libro, consigliatomi dalla responsabile della biblioteca, ho approfondito le mie conoscenze storiche e ho appreso di pi sulla rivoluzione napoletana, che ho studiato in storia. Il libro parla di Eleonora ed altre donne senza nome, senza tombe, senza memoria, ed a loro che dedicato. Sono donne che non avevano alcun diritto e che pagarono [la loro voglia di libert] con il patibolo, il carcere e lesilio, fra queste Eleonora Fonseca Pimentel e Luisa Sanfelice.

Daniela Saccardi, classe 3a B, ha letto Avventure di corte e di cortile di Giovanni Arpino. un libro che consiglierei dice Daniela perch un libro che tratta di argomenti di vita quotidiana anche se sotto forma di metafora. Spiega che bisogna scendere a compromessi se si vuole vivere pacificamente e che non bisogna giudicare le persone e le loro azioni senza sapere i motivi che hanno spinto loro a fare quello che hanno fatto. un libro che mi ha appassionato, perch mi sono immedesimata in ognuno dei personaggi e grazie a questo libro ho vissuto unavventura viaggiando con la mente ad ogni pagina che sfogliavo.

Marika Pezzella, della classe 2a B, ha letto il libro La famiglia cercaguai di Christine Nstlinger. Consiglio di leggere questo libro ai miei amici perch parla di avvenimenti reali come i litigi fra genitori, i nonni che diventano baby-sitter, il troppo lavoro dei genitori che cos trascurano i figli Mi piaciuto molto il libro, perch molto realistico e poi mi sono moto simpatici i fratellini, Any, Karli e Speedi, che si comportano in modo divertente, soprattutto Speedi.

Alessandra Centore, classe 2a C, ha scelto il libro La giostra dei sogni di Andre Chedid. Omar-Jo, il protagonista, invitato a Parigi da qualche suo parente, perch nel suo paese in corso una guerra, in cui ha perso i suoi genitori. Makine, unamica di Omar-Jo vorrebbe affrontare unav-ven-tura, un sogno Questo libro mi ha fatto capire che ogni sogno si pu realizzare.
5

SCUOLA DELLINFANZIA

2 OTTOBRE FESTA DEI NONNI


A cura delle docenti Daniela Orefice e Rosa Visone

n occasione della festa del 2 Ottobre, i bambini della Scuola dellInfanzia hanno invitato i nonni a trascorrere un po di tempo nelle proprie sezioni. Nonni e nipoti hanno collaborato nella realizzazione di attivit su proposta delle docenti. Lentusiasmo e limpegno mostrato sia dai piccoli che dagli adulti nel realizzare le loro opere, stato emozionante, direi quasi commovente.

Chi dice che gli angeli esistono solo in cielo ed hanno le ali? Io li ho visti in terra e al posto delle ali hanno due braccia pronte a stringere forte

SCUOLA PRIMARIA
In questo nuovo anno scolastico gli alunni della scuola primaria sono stati accolti in un ambiente completamente ritinteggiato con colori pastello. Genitori, alunni e docenti sono riconoscenti alla Preside per aver dato seguito alle loro richieste, adoperandosi affinch fossero realizzate.

La scuola primaria, da sempre sensibile alla tematica ambientale, ha partecipato allattivit prevista dal Progetto di Legambiente Puliamo il mondo, patrocinata dal Comune di Casavatore. Venerd 28 settembre, gli alunni delle classi quinte, guidati da docenti e volontari di Legambiente, hanno contribuito alla pulizia della Villa Comunale di Piazza XXX Luglio. Dotati di apposito Kit contenente una pettorina, un cappellino con visiera e guanti gommati, dopo che un operatore ecologico aveva provveduto a rimuovere oggetti pericolosi dallo spazio pubblico, si sono dati da fare per raccogliere fogliame e cartacce fino a lasciare la zona completamente pulita. Lattivit svolta ha consentito ai bambini di prendere parte attiva nella salvaguardia e nella tutela dellambiente, offrendo lo spunto per riflettere sullimportanza della raccolta differenziata.

ATTUALIT
TANTI MODI PER CONOSCERE LA MUSICA
di A. Centore, F. Russo, I. De Rosa 2C

Anche oggi la musica in tutte le sue forme e secondo i gusti individuali, un importante mezzo per distrarsi, rilassarsi e soprattutto per gli adolescenti, unoccasione per confrontarsi e conoscersi . La maggior parte dei ragazzi predilige la musica pop, rock, rap, e tanti altri generi, mentre la musica classica, purtroppo sempre meno ascoltata fra i giovani. In Italia,ogni anno viene trasmesso in televisione il Festival della Canzone Italiana, una manifestazione musicale che ha luogo a Sanremo, che rappresenta uno dei maggiori eventi mediatici italiani, trasmesso in diretta sia alla televisione sia alla radio. attualmente giunto alla sua sessantaduesima edizione. Mentre in passato era il tramite pi importante per far conoscere la propria musica e diventare famosi, oggi la popolarit assicurata da un altro tipo di programmi televisivi, quelli che oltre alla musica permettono di conoscere la vita privata dei giovani artisti. Un importante mezzo di diffusione diventato il web, dove possibile scegliere la musica che si vuole ascoltare, guardare i video clip ed avere tutte le informazioni sui vari artisti e soprattutto comprare subito la musica che pi piace.

ari lettori vi voglio consigliare il film Basta guardare il cielo tratto dal libro omonimo per indurvi a riflettere sull importanza della lettura, del coraggio e della fantasia. Questa storia scritta nel 1993 da PETER CHELSON in America, ha vinto il premio come miglior libro per ragazzi e nel 1998 vince la miglior regia al Giffoni Film Festival. Kevin il protagonista, affetto da una patologia degenerativa ma ha un cervello straordinario: passa tutto il tempo a leggere libri complessi e a inventare originali congegni meccanici. La storia comincia quando Kevin insieme a sua madre si trasferisce vicino alla casa di Max, un ragazzone con un cervello un po ristretto che vive con i suoi nonni a causa di vicende familiari molto tristi. I due ragazzi si conoscono nellora di recupero perch Max quasi analfabeta e Kevin lo aiuta ad innamorarsi della lettura e dei fantastici racconti su Re Art.
8

BASTA GUARDARE IL CIELO di M. Patierno 2C

ATTUALIT
SALVIAMO GLI ANIMALI : GLI ESPERIMENTI AIUTANO NOI O DANNEGGIANO SOLO LORO???
di F. Romeo 2 A

DALL ILLUSIONE ALLA VERIT


di A. Alborino 3E

arissimi lettori, il problema della sperimentazione sugli animali diventato di drammatica attualit da quando si diffusa la notizia che i cani dellallevamento green hill venivano venduti alle case farmaceutiche per la vivisezione. Nella nostra societ ci sono persone che pur di avere successo e fama fanno del male ai nostri migliori amici gli animali, facendo provare loro sofferenze indicibili che segnano la loro esistenza . La notizia di cui vi dicevo, viene da Montichiari in provincia di Brescia in un allevamento o meglio lager chiamato GREEN HILL, dove le vittime, dei poveri beagle, una razza adatta per le sperimentazioni perch docile e dal temperamento gentile che piace ai laboratori veniva usata come cavia. Secondo me gli animali non dovrebbero essere trattati come cavie perch le sperimentazioni non sempre aiutano luomo, anzi viene chiesto loro un inutile sacrificio che, spesso, non ha alcun riscontro sulluomo. Per ora tutto e auguriamoci che in futuro non si debba pi parlare di vivisezione perch solo cos si possono salvare migliaia di poveri animali indifesi.

e qualcuno pensa che Dio non esiste, che l aldil sia solo un buon argomento per un film o che con la morte tutto finisca, inizier a riflettere dopo aver letto la testimonianza della scrittrice Gloria Polo che ha vissuto l esperienza del coma in seguito ad un gravissimo incidente stradale. Nel libro Dallillusione alla verit, la scrittrice narra di essersi trovata alle porte del cielo e dellinferno dove la dimensione della premorte da lei vissuta aveva rafforzato la sua fede che fino a quel momento era stata piuttosto debole. Oggi Gloria Polo va in giro per il mondo a raccontare la sua esperienza per dare la sua testimonianza dellesistenza di Dio

SIAMO TENERI CON LORO !!!!!!!


9

INSIEME A TAVOLA...
Torta di cioccolato con le mandorle
di I. De Rosa 2C Ingredienti 280 gr. di cioccolato fondente, 150 gr. di mandorle macinate, 6 cucchiai di acqua 5 uova i tuorli separati dagli albumi gli albumi montati a neve soda 300gr di zucchero 130gr. di burro ammorbidito e tagliato a pezzettini 80gr. di farina. Preparazione Sciogliete il cioccolato a bagnomaria .Togliete dal fuoco e aggiungetevi uno alla volta i tuorli, poi lo zucchero e il burro. Quando il burro si sar sciolto , unite le mandorle , la farina e , per ultimo gli albumi montati a neve. Versate il composto in uno stampo bene imburrato e cuocetelo in forno preriscaldato a 180 C per 40-50 minuti o finch uno spiedino infilato al centro ne usci-

Bucatini al peperone
di F. Russo 2C Ingredienti per 4 persone: 3 peperoni grandi - 300gr di bucatini -3 uova - formaggio grattugiato 1 melanzana -1 confezione di besciamella 300gr di provola pangrattato Preparazione: Arrostire 2 peperoni ,spellarli e dividerli a met .Tagliare a cubetti la melanzana e il peperone e friggere .Tagliare la provola a cubetti. Sbattere in un recipiente le uova con il formaggio . Cuocere i bucatini ,salarli e una volta scolati aggiungere tutti gli ingredienti e la besciamella ,mescolare tutto . Prendere una teglia da forno mettere un filo dolio e appoggiare i peperoni arrostiti , riempire ogni peperone con la pasta e mettere una spolverata di pangrattato. Cuocere in forno per 20 min. a 200 circa.

10

LA ROMEO IN...FORMA
Hanno collaborato a questo numero gli alunni: Antonella Alborino 3E Alessio Monaco 3c Ginevra Saviano 3C Matteo Bertenni 2A Salvatore Martone 2A Federica Romeo 2A Biagio Puzone 3A Angela Vitiello 3A Davide Gatti 3A Martina Grisolia 1A Sara Piscopo 1A Alessandra Centore 2C Isabella De Rosa 2C Fabiana Russo 2C Emanuela Parisi 3A Daniela Saccardi 3B Marika Pezzella 2B Editore I.C. N. Romeo Via Campanariello n3 Casavatore Coordinamento di redazione Prof. ssa Maria Giovanna Di Palo Hanno collaborato a questo numero: Le docenti: Rosa Armellino Daniela Orefice Rosa Visone Segreteria di redazione Ginevra Saviano 3C Federica Stravato 2c

Sito della scuola www.istitutocomprensivoromeo.it

Gli articoli vanno inviati a: noielaromeo@gmail.com

Abbiamo anche un blog: www.gliasininonesistono.com


GLI ANNUNCI PUBBLICITARI OSPITATI IN QUESTO NUMERO SONO OMAGGIO DI DITTE, ENTI E PRIVATI CITTADINI CHE OFFRO-

Indirizzo della scuola : Via Campanariello n3 Tel: 081/7380264

NO UN CONTRIBUTO BENEMERITO PER LA REALIZZAZIONE DEL GIORNALINO SCOLASTICO

11

FACCIAMO LA DIFFERENZ...IATA

SE AD OGNI RIFIUTO FACCIAMO PRENDERE LA GIUSTA DIREZIONE CONTRIBUIREMO ALLA SALVAGUARDIA E ALLA TUTELA DELLAMBIENTE E DELLE SUE RISORSE, PERMETTENDO ALLE GENERAZIONI FUTURE DI VIVERE IN UNA NATURA SANA E PULITA

12