Sei sulla pagina 1di 12

EDITORIALE

Con questo numero si conclude il quarto anno di attivit del giornalino della N. Romeo. Questanno, purtroppo luscita dei numeri stata ridotta e di questo la redazione si scusa con i lettori,si cercher di rimediare il prossimo anno scolastico con qualche numero in pi. La redazione ringrazia tutti coloro che hanno partecipato a vario titolo alla realizzazione del giornalino con il loro contributo personale. In particolar modo grata alla Dirigente Scolastica per aver dato lopportunit agli alunni e ai docenti di realizzare unattivit coinvolgente e formativa al tempo stesso. Si coglie, infine, loccasione per augurare agli alunni di terza che devono sostenere gli esami un... in bocca al lupo e a tutto il personale della scuola buone vacanze. La Redazione

MAGGIO-GIUGNO A.S. 2011/2012 PERIODICO BIMESTRALE n 12

Lanno scolastico si concluso con il musical Saranno famosi che ha visto impegnati 60 alunni e un cospicuo numero di docenti. stato un successo che ha raccolto i consensi del pubblico presente in sala. Lo spettacolo si fatto apprezzare per laffiatamento degli alunni, per la freschezza del racconto , per le vivaci coreografie preparate dalle docenti e per i memorabili numeri musicali Complimenti dalla redazione per lottimo lavoro di tutto lo staff e congratulazioni agli alunni per le brillanti esibizioni. Continua a pag.11

ATTUALITA
I MONUMENTI PIBELLI DEL MONDO
C. Baino e D. Zinno 3 C
Tutti noi abbiamo il desiderio di viaggiare, di conoscere il mondo. Per descriverlo ci vorrebbe un eternit, ma illustrare i dieci monumenti pi famosi del mondo e dirvi dove si trovano pu essere utile per soddisfare piccole curiosit geografiche. Colosso di Rodi: era un'enorme statua del dio Helios, situata nel porto di Rodi in Grecia nel III secolo a.C... una delle cosiddette sette meraviglie del mondo antico. Costruita da Caletus per la vittoria sui macedoni. Taj Mahal: situata ad Agra nellIndia settentrionale, un mausoleo costruito nel 1632 per la terza moglie dellimperatore Statua della Libert:monumento simbolo di New York e dellintera America,costruita da Frederic Auguste Bartholdi a Parigi e poi trasportata a New York Tour Eiffel: il monumento pi famoso di Parigi ed conosciuta in tutto il mondo come simbolo della citt stessa e della Francia. Fu chiamata cos dal nome del suo progettista, l'ingegnere Gustave Eiffel Grand Canyon: un'immensa gola creata dal fiume Colorado nell'Arizona settentrionale. lungo 446 chilometri circa, profondo fino a 1.600 metri e con una larghezza variabile dai 500 metri ai 27 chilometri. Muraglia Cinese: la costruzione pi lunga fatta dalluomo, si trova in Cina, secondo la leggenda essa visibile dallo spazio. Torre di Pisa: il campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta, nella celeberrima Piazza del Duomodi cui oggi il monumento pi famoso per via della caratteristica pendenza. Piramide di Giza: l'unica delle sette meraviglie del mondo antico che sia giunta sino a noi, nonch la pi grande piramide egizia e la pi famosa piramide del mondo. la pi grande delle tre piramidi della necropoli di Giza, vicino al Cairo in Egitto Colosseo: il pi famoso anfiteatro romano, ed situato nel centro della citt di Roma. Era usato per gli spettacoli di gladiatori e altre manifestazioni pubbliche (spettacoli di caccia, rievocazioni di battaglie famose, e drammi basati sulla mitologia classica). Monte Rushmore: un complesso scultoreo che si trova nel Dakota del Sud, sul massiccio montuoso delle Black Hills, formato da enormi blocchi granitici.

ATTUALITA
VILE ATTENTATO AD UNA SCUOLA
Giovanni Polise 1A Melissa: la vita di una ragazza con sogni normali stata stroncata! Perch? Qualcuno pensa che lattentato fatto alla scuola di Brindisi, a cui fu dato il nome MorvilloFalcone, sia opera della mafia. Tutta lItalia piange per questo delitto. Si dice che la bomba sia stata azionata a distanza con un telecomando. Solo ipotesi, ancora non si sa nulla di certo. Lattentato avvenuto il 19 maggio, alle otto e quando la bomba stata azionata, fortunatamente, fuori la scuola erano presenti solo due ragazze, Melissa e Veronica, che combatte ancora con la morte. Quel sabato tutte le persone di quella cittadina sono state svegliate dallo scoppio assordante e inquietante della bomba. Si presuppone che sia stata la mafia perch a Brindisi si stava organizzando la commemorazione a Giovanni Falcone. Comunque, non importa chi sia stato, lItalia addolorata di fronte allennesimo attentato, ma questa volta ancora pi addolorata perch lattentato stato fatto ad una scuola, luogo di cultura e di formazione per i giovani. Di questo attentato lItalia si vergognata e tutti sperano che il vile assassino sia arrestato e condannato allergastolo.

IMMAGINI DELLATTENTATO DI BRINDISI

OPEN DAY
SCUOLA APERTA AL TERRITORIO Terracciano e Coppeta 1C
Anche questanno l Open Day ha avuto un gran successo. Abbiamo aperto la scuola ai genitori per dare loro l opportunita di conoscere tutte le nostre attivit didattiche, che si svolgono nei vari laboratori. Quello di informatica dotato di computer e stampanti, quello linguistico per lapprendimento delle lingue straniere,di ceramica, artistico ed altri. Ai numerosi genitori in visita stato mostrato listituto con tutte le sue attrezzature e i vari sussidi di cui la scuola dotata. I genitori sono stati informati su tutte le attivit e i progetti extracurriculari che saranno sviluppati il prossimo anno scolastico. Sembra che abbiano apprezzato molto e si sono complimentati con la Dirigente, i docenti e gli alunni per lorganizzazione della manifestazione.

Redattori al lavoro

Aula dinformatica

I SUCCESSI DELLA ROMEO


EVENTI
Il 6 maggio, nellambito della 3 edizione del concorso Scuole in Festival, le allieve del laboratorio di ginnastica artistica e danze coreografiche si sono classificate al 1 posto tra le scuole pubbliche in concorso. Le coreografie presentate sono state: Rock di Capitano Uncino e Everybody dei Blues Brothers, questultima eseguita dalle allieve del 1 anno di corso. Tra i giurati era presente anche il coreografo di fama internazionale Steve La Chance che si complimentato con le allieve per lottima performance da loro eseguita.

Grande successo anche alla Giornata mondiale della danza dove le nostre allieve si sono esibite il 17 maggio al Teatro Politeama, classificandosi al 2 posto ottenendo gli apprezzamenti del pubblico e le congratulazioni del Dirigente Scolastico Prof.ssa M.E. Megale

Il 1 giugno si ripetuta la 2 edizione degli Oscar della Romeo. Nellambito della manifestazione sono stati premiati gli alunni meritevoli che si sono distinti per gare sportive, assidua frequenza scolastica, concorsi indetti dalla scuola e quelli promossi dagli enti locali. Complimenti da tutta la redazione agli alunni premiati.

Il1giugno presso la sala polifunzionale del nostro Istituto si esibito il Coro Stabile nel Concerto di fine anno . Il coro, composto da alunni dei tre ordini di scuola stato diretto magistralmente dal Maestro Fabiano Scognamiglio coadiuvato dalla docente Anna Iavarone. Sono stati eseguiti brani di musica leggera di grande successo. Questa iniziativa ha commosso il pubblico in sala che ha mostrato tutto il suo apprezzamento con applausi a scena aperta.

LA REDAZIONE

SCUOLA DELLINFANZIA UNA GIORNATA PARTICOLARE


In linea con le indicazioni del P.O.F., la scuola dellinfanzia,a conclusione dei progetti di educazione ambientale e alimentare, si recata presso lagriturismo Il Cerquetodi Marzano di Nola. I bambini sono stati coinvolti in attivit pratiche di:manipolazione della pasta di pane, semina e degustazione di alimenti di produzione artigianale. Gli alunni hanno vissuto una giornata a contatto con la natura riscoprendo i principi di una sana alimentazione.

Pronti per iniziare

Scopriamo la natura

Prepariamo le nostre pizze

Seminiamo con il contadino

SCUOLA PRIMARIA
A partire da questo numero, il nostro giornalino si arricchir di uno spazio interamente dedicato alle sezioni distaccate della scuola primaria e dellinfanzia, al fine di fornire una visione esaustiva dei percorsi educativi dei tre ordini di scuola che, pur nella loro specificit, costituiscono parte integrante del nostro istituto. Ci nellottica della continuit, cos come previsto dal curricolo.

EDUCAZIONE AMBIENTALE

Presso la sala polifunzionale di Via S. Pietro, per le classi quarte e quinte, si sono svolti incontri tenuti dagli esperti dellIstituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici che, in collaborazione con il Comune di Casavatore, ha organizzato per gli alunni delle scuole del territorio, attivit formative nellambito del Progetto Ambiente e salute. Si sono avvicendati esperti che hanno trattato, nel corso di quattro incontri, le seguenti tematiche: raccolta differenziata, inquinanti ambientali e sicurezza alimentare; gli alimenti tra ambiente e salute: il rischio chimico; igiene e microbiologia degli ambienti; ecosistemi marini.

EDUCAZIONE ALIMENTARE
Nel corso di questanno scolastico, ladesione al progetto Frutta nella scuola ha reso possibile la distribuzione di frutta fresca e la degustazione di spremute di succo darancia. In tal modo, la ditta fornitrice, Orogel, ha affiancato le scuole che ne hanno fatto richiesta nel percorso di educazione alimentare. Ci ha consentito a molti alunni di comprendere il valore nutritivo della frutta che, in alcuni giorni della settimana, ha

LOPERATORE DELLA OROGEL

INSIEME A TAVOLA...
Torta friabile F. Romeo 1A
Ingredienti per 8 persone 250g di burro morbido; 50g di zucchero; 10g di olio di semi; 1 uova (60g); 450g di farina tipo 00; 1 bustina di vanillina; 1 cucchiaino di lievito di polvere; 1 vasetto di (marmellata gusto a scelta o a cioccolato); (circa 320g); zucchero a velo quando basta; Accessori utili: pellicola,tortiera di 26cm, carta da forno. ESECUZIONE In un recipiente mettere il burro con lo zucchero e amalgamare bene, poi aggiungere l olio, l uovo, la farina, la vanillina e il lievito impastare fino ad ottenere una pasta frolla; avvolgere limpasto nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigo per due ore. Rivestire un tortiera con carta da forno bagnata e strizzata. Dividere in due met la pasta e sbriciolarne una met sul fondo della tortiera senza schiacciare, ricoprire con uno strado marmellata, prendere laltra met e sbriciolarla su di essa fino a coprirla. Cuocere in forno a 170 per 40 minuti.

UN INCONTRO IMPORTANTE
GRAZIE PADRE FLAVIO S. Martone 1A
L Africa un continente scarsamente abitato. Infatti, fino a pochi decenni fa, la popolazione africana stata decimata da molte malattie causate da denutrizione e quelle come la malaria provocata da insetti nocivi. Molto elevata la mortalit infantile. Infatti, la maggior parte della popolazione vive in condizione di grave povert, miseria, violenza e abbandono. Testimone di quanto accade in quei territori cos lontani dove la mia immaginazione non riesce ad arrivare, stato Padre Flavio Mazzata missionario Comboniano di Casavatore, che ci ha raccontato la storia di un bambino africano che viveva in condizioni economiche e salutari pessime,costretto alla sua giovane et a lavorare duramente per guadagnare un po di soldi per mantenersi agli studi. Tutto ci che lo rendeva felice e lo sollevava moralmente era lamore che Padre Flavio e i suoi amici di catechismo gli offrivano. In questo modo riusciva a sentirsi meno solo. Ascoltando questa triste storia che ha raccontato Padre Flavio a scuola mi sono reso conto che noi bambini italiani siamo fortunati, perch abbiamo tutto ci di cui abbiamo bisogno, per poter vivere, curarsi, studiare e giocare. In quell istante, mentre Padre Flavio raccontava, facevo fatica a pensare a quel mondo cos diverso dal mio, dove i bambini non conoscono nulla tranne che la miseria, il lavoro e la sofferenza e ai quali stato negato il sorriso, linfanzia e la voglia di giocare. A quei bambini poveri non posso fare altro che offrire un grande sorriso che parte dal mio cuore. So di non poter donare molto, ma lamore, l affetto e il mio pensiero riusciranno a farli sentire meno soli.

Padre Flavio, missionario Comboniano durante lincontro con gli alunni della scuola
9

ATTUALITA`
NON MALTRATTIAMO GLI ANIMALI C. Baino e D. DAuria 3C
Cari lettori, assistendo a scene di abbandono e di maltrattamenti dei cani, abbiamo provato ad immedesimarci in loro per capire fino in fondo la sofferenza degli animali maltrattati. Alcuni dei nostri compagni pi aggressivi vengono incatenati e tenuti ad un guinzaglio, venendo privati della loro libert, altri invece vengono sterilizzati per poi essere abbandonati. Un altro problema la mancanza di parchi e piazze per noi animali , d altronde anche noi abbiamo bisogno di un nostro spazio per correre liberi. Altri, vengono rinchiusi in canili lager, dove le condizioni igieniche sono pessime , lalimentazione insufficiente e di qualit scadente. Non dimentichiamoci poi dei nostri poveri amici innocenti che vengono prelevati e portati in laboratori adibiti a sperimentazioni e poi uccisi. La maggior parte dei nostri padroni ci abbandona in strada, soprattutto in partenza per le vacanze perch probabilmente siamo di troppo. Vi assicuriamo, molto triste per noi essere lasciati per strada alla merc di auto in corsa che prima o poi ci ammazzeranno. Editore I.C. N. Romeo Via Campanariello n3 Casavatore Coordinamento di redazione Prof.ssa Maria Giovanna Di Palo Hanno collaborato a questo numero: Gli alunni della redazione Le docenti: Daniela Orefice, Rosa Visone, Elisabetta Magliulo Segreteria di redazione Maria Ranieri 3E Ginevra Saviano 2C Progetto grafico e impaginazione Raffaele Sodano 2 C Francesco Tammaro 2 C
GLI ANNUNCI PUBBLICITARI OSPITATI IN QUESTO NUMERO SONO OMAGGIO DI DITTE, ENTI E PRIVATI CITTADINI CHE OFFRONO UN CONTRIBUTO BENEMERITO PER LA REALIZZAZIONE DEL GIORNALE.

Gli articoli vanno inviati a: noielaromeo@gmail.com Abbiamo anche un blog: www.gliasininonesistono.com

Sito della scuola www.istitutocomprensivoromeo.it

Indirizzo della scuola : Via Campanariello n3 Tel: 081/7380264


10

A cura della prof.ssa E. Magliulo


Lotto giugno scorso nel piccolo auditorium del nostro Istituto sito in via San Pietro, si tenuto il consueto spettacolo di fine anno scolastico Sessantadue alunni dei laboratori extra curriculari di canto, di ginnastica artistica e danze coreografiche si sono esibiti in uno spettacolo che ha miscelato il lavoro, le esperienze e le competenze acquisite durante lanno scolastico trascorso. Questanno stato proposto il Musical Fame nel nostro paese conosciuto col titolo Saranno Famosi. I Protagonisti sono un gruppo di giovani studenti della Fame School Scuola di arte scenica. Un duro esame di ammissione, i problemi personali degli studenti sono lo sfondo dellargomento su cui si discusso e che un messaggio spesso divulgato dai mass media:essere famosi ad ogni costo. Il messaggio, invece, che si inteso trasmettere e che ha animato il musical forte e positivo: ci che conta non il traguardo ma la strada che si percorre per raggiungerlo e porter una crescita non solo artistica ma soprattutto personale e nel rapporto con gli altri. Tutti gli alunni sono stati bravissimi nellinterpretazione dei vari personaggi, dei canti e delle coreografie proprio come dei veri professionisti. Peccato solo non aver potuto, ancora una volta, rappresentare questo Musical nellauditorium del nostro Istituto di via Campanariello dove i grandi spazi per ospitare un maggior numero di spettatori e il grande palcoscenico avrebbero reso il lavoro presentato ancora pi bello. Erano presenti in sala la nostra Dirigente Scolastica, Prof.ssa Maria Evelina Megale, il Sindaco Salvatore Sannino, il vice-Sindaco Dott.ssa Lorenza Orefice, il Presidente del Consiglio dIstituto sig. Brescia oltre ai tanti docenti e familiari degli alunni. Al termine della rappresentazione i ragazzi hanno ricevuto i complimenti del Sindaco, del Dirigente Scolastico e dei presenti in sala, per la bravura e limpegno dimostrato. I ringraziamenti alla Dirigente Scolastica prof.ssa Maria Evelina Megale che ha consentito la realizzazione del musical che si complimentata anche con tutti i docenti, il personale della scuola, e quanti hanno lavorato al progetto offrendo lopportunit a tutti gli alunni di partecipare a questo percorso di crescita dove tutti sono stati veri protagonisti.
11

FACCIAMO LA DIFFERENZ...IATA
SE AD OGNI RIFIUTO FACCIAMO PRENDERE LA GIUSTA DIREZIONE CONTRIBUIREMO ALLA SALVAGUARDIA E ALLA TUTELA DELLLAMBIENTE E DELLE SUE RISORSE, PERMETTENDO ALLE GENERAZIONI FUTURE DI VIVERE IN UNA NATURA SANA E PULITA

12

Interessi correlati