Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I

CAPEZZANO P.re - MONTEGGIORI - S. LUCIA


Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961 e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it

Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.org

N 574

14 OTTOBRE 2012

XXVIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO - LITURGIA DELLE ORE IV SETTIMANA

IL GIOVANE RICCO DICE NO AL TESORO IN CIELO


Una grande domanda, quella dell'uomo ricco e senza nome: Maestro buono, cosa devo fare per trovare la vita? La risposta di Ges appare solenne, eppure quasi deludente: elenca cinque comandamenti che riguardano il prossimo. Ma l'uomo ricco non soddisfatto: tutto questo l'ho sempre osservato. Dovrei essere in pace e invece mi manca qualcosa. Ges lo fissa, poi parla: vendi tutto, dona ai poveri, segui me. L'uomo si spaventa e si rattrista per quelle tre parole. Era arrivato correndo, se ne va camminando. Se ne va muto. La vetta troppo lontana, ci vuole troppo coraggio. E non capisce che la felicit dipende non dal possesso ma dal dono. E per tutta la vita rester cos, onesto e triste, osservante e cupo. Quanti cristiani sono come lui, onesti e infelici. Osservano tutti i comandamenti, tutti i giorni, come lui, e non hanno la gioia: lo fanno per ottenere qualcosa, per avere e non per essere, lo fanno come dentro un universo carcerario dove quasi tutto proibito e il resto obbligatorio. Tutto sanzionato da premio o castigo. E il cuore assente, una morale senza amori. Ges propone all'uomo ricco la comunione, cento fratelli, ma egli preferisce la solitudine; propone un tesoro di persone, egli ne preferisce uno di cose. Propone se stesso: segui me, la mia vita sorgente di vita buona, bella e beata. Ma l'uomo segue il denaro. Tutto finito? No, a conclusione ecco un sussulto di speranza in una delle parole pi belle di Ges: tutto possibile presso Dio. Seguirti, Signore, stato il migliore affare della mia vita.

11 Ottobre 2012 - 24 Novembre 2013 ANNO DELLA FEDE


Carissimi, sta per iniziare lanno della fede, indetto da Benedetto XVI per dare rinnovato impulso alla missione di tutta la Chiesa di condurre gli uomini fuori dal deserto in cui spesso si trovano verso il luogo della vita, lamicizia con Cristo che ci dona la vita in pienezza. Questo anno di grazia inizier l11 ottobre 2012, nel cinquantesimo anniversario dellapertura del Concilio Ecumenico Vaticano II, e terminer il 24 novembre 2013, solennit di Ges Cristo Re dellUniverso. Lanno costituisce un dono prezioso per riscoprire la bellezza della buona notizia che Cristo e per vivere con gioia la fede in Lui che d alla nostra vita un nuovo orizzonte, la direzione decisiva e, nel mistero della sua morte e risurrezione, si dona a noi con un amore che salva. Ma lanno della fede ci chiede anche di annunciare lamore di Dio che colma i nostri cuori agli uomini del nostro tempo e fino agli estremi confini della terra. Come ho richiamato pi volte in questi ultimi tempi, il primo modo di essere testimoni dellamore di Dio e di rendere ragione della speranza che in noi passa attraverso uno stile di vita rinnovato dal vangelo; nessuna parola della Chiesa sar credibile se non mostriamo ai nostri fratelli come la fede in Cristo rende pi vera, pi giusta e pi bella la nostra vita personale, familiare e sociale, rinnova i rapporti di amicizia, d senso alla fatica del lavoro, allimpegno educativo e allazione sociale, sostiene nelle prove e nella malattia, ci aiuta a dare un senso pieno alla nostra vita. Il papa ci invita ad assumere come guida linsegnamento del Concilio che stato celebrato con lo scopo di rendere contemporaneo lannuncio del Vangelo per luomo di oggi e rimanda al catechismo della Chiesa cattolica come strumento per una comprensione non superficiale del messaggio cristiano. Nella lettera che ho scritto allinizio di settembre ho indicato un cammino di rinnovamento proprio in questo senso e chiedo ad ogni comunit di assumerla per divenire sempre pi luogo dove si vive e si condivide lesperienza di fede. Il solenne inizio dellanno della fede avverr nel giorno del Signore giornata missionaria mondiale in due momenti forti: sabato 20 ottobre in cattedrale: momento unitario di preghiera e annuncio diocesano, per il quale chiedo la partecipazione di tutti, a cominciare dai presbiteri. Domenica 21 ottobre: apertura nelle parrocchie con una principale o unica celebrazione della S. Messa secondo le indicazioni che saranno tempestivamente fornite di seguito.

Vi saluto nel Signore e vi attendo in cattedrale per professare insieme, come Chiesa diocesana intorno al Vescovo e testimoniare nella citt, la fede che ci salva. + Italo Castellani
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SIGNORE, MI AFFIDO A TE
Signore, mi hai afferrato, e non ho potuto resisterti. Sono corso a lungo, ma tu m'inseguivi. Prendevo vie traverse, ma tu le conoscevi. Mi hai raggiunto. Mi sono dibattuto. Hai vinto! Eccomi, o Signore, ho detto s, all'estremo del soffio e della lotta, quasi mio malgrado; ed ero l, tremante come un vinto alla merc del vincitore, quando su di me ha posato il Tuo sguardo di Amore. Ormai fatto, Signore, non potr pi scordarti. In un attimo mi hai conquistato, in un attimo mi hai afferrato. I mie dubbi furono spazzati, i miei timori svanirono; perch ti ho riconosciuto senza vederti, Ti ho sentito senza toccarti, Ti ho compreso senza udirti. Segnato dal fuoco del tuo Amore, ormai fatto, Signore, non potr pi scordarti. Ora, ti so presente, al mio fianco, ed in pace lavoro sotto il tuo sguardo di Amore. Non conosco pi lo sforzo di pregare: mi basta alzare gli occhi dell'anima verso di te per incontrare il tuo sguardo. E ci comprendiamo. Tutto chiaro. Tutto pace. In certi momenti, grazie o Signore, tu m'invadi irresistibile, come il mare lentamente inonda la spiaggia; oppure improvvisamente tu mi afferri, come l'innamorato stringe tra le braccia il suo amore. E non posso pi nulla, bisogna che mi fermi. Sedotto, trattengo il respiro; svanisce il mondo, sospendi il tempo. Vorrei che questi minuti durassero ore Quando ti ritrai, lasciandomi di fuoco e sconvolto da gioia profonda, non ho un'idea di pi, ma so che tu mi possiedi maggiormente. Signore, tu crei ancora il vuoto attorno a me, ma in un modo diverso questa volta. Per il fatto che sei troppo grande ed eclissi ogni cosa. Quello che amavo mi sembra inezia, e sotto il fuoco del tuo Amore si sciolgono i miei desideri umani come cera al sole. Che m'importano le cose! Che m'importa il mio benessere! Che m'importa la mia vita! Non desidero pi altro che te, non voglio pi altro che te.

CALENDARIO DELLA SETTIMANA


DOMENICA 14 OTTOBRE SANTE MESSE: A CAPEZZANO: ORE 7 - 9 - 11 A SANTA LUCIA: ORE 10 - A MONTEGGIORI: ORE 18 MARTEDI 16 - ORE 17 - RITROVO DEL GRUPPO I COLORI DEL CIELO ORE 21 - RIUNIONE DEL GRUPPO LITURGICO E MINISTRI STRAORDINARI DELLEUCARESTIA MERCOLEDI 17 - ORE 15 - RITROVO DEL GRUPPO I COLORI DEL CIELO VENERDI 19 - ORE 16,30 - RITROVO DEL GRUPPO I COLORI DEL CIELO ORE 21 - CONFESSIONE COMUNITARIA PER I RAGAZZI DELLA CRESIMA, I LORO GENITORI E I PADRINI SABATO 20 ORE 14,30 PULIZIA DELLA CHIESA ORE 16,30 CONFESSIONI ORE 18 MESSA FESTIVA DOMENICA 21 OTTOBRE SANTE MESSE: A CAPEZZANO: ORE 7 - 9 - 11 ORE 10 A SANTA LUCIA - ORE 18 A MONTEGGIORI

N. B. - Alle Sante Messe delle 9 e delle 11 sar presente il nostro Arcivescovo per il conferimento della Cresima a 52 ragazzi della nostra Comunit
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

HANNO RICEVUTO IL SACRAMENTO DEL BATTESIMO: Biagioni Maria Chiara - Boni Camilla Dati Lorenzo Frasca Mattia Lari Aurora - Maffei Giacomo - Massei Luca
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

OFFERTE
260,00 Per le Missioni. In suffragio di Alberta 50,00 da B. B. B.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

RITIRO SPIRITUALE P E R

T U T T I

Nei giorni 4 5 - 6 7 Novembre, ci recheremo presso le Figlie di Nostra Signora, a Marina di Massa, per un tempo di riflessione e di preghiera. Vi invito ad essere presenti numerosi. Ci ritroveremo a Marina di Massa, domenica 4 Novembre, alle ore 18. Il rientro per il pomeriggio di mercoled 7 novembre. E bene comunicare, quanto prima, la propria adesione.