Sei sulla pagina 1di 2

Wednesday 30 September 2015

Cartesio - Discorso sul Metodo


Parte prima - considerazioni sulle scienze

- Per Cartesio il buon senso il lume naturale, la capacit di distinguere il vero dal
falso, di giudizio, ed presente in tutti. Molti la usano male, tuttavia essa va seguita
sempre, al contrario dellistinto animale che a volte va evitato. Anche se gli uomini
desiderano avere pi ingegno, memoria ecc.. tutti ritengono di avere abbastanza buon
senso per esprimere opinioni a confronto con chiunque altro.

- La ragione ci che ci separa dagli animali. Non una qualit accidentale, bens fa
parte della natura umana.

- Lintenzione di Cartesio non di insegnare e imporre il proprio metodo, ma solo di


raccontarlo.

- La conoscenza della propria ignoranza il risultato che Cartesio assume dopo un


percorso di studi al livello dei dotti e lapprofondimento delle scienze in generale.

- Paragona lo studio dei testi antichi alla conoscenza di popoli diversi: bene viaggiare
per evitare di giudicare come sbagliato tutto ci che contrasta con le nostre usanze,
ma non bisogna finire per diventare stranieri nella propria terra. Allo stesso modo non
bisogna prendere per veri anche gli errori degli antichi con il rischio di vivere distaccati
dal presente.

- La poesia frutto di ingegno e immaginazione, piuttosto che dello studio e del


ragionamento.

- Allinizio pensa che la matematica esista solo in funzioni delle arti meccaniche: basi
solide sui cui non viene costruito niente di pi alto -> esempio inverso e critica agli
stoici: innalzano le virt ma non pongono le basi per riconoscerle.

- Guarda alla teologia e alleggerito rivelate come qualcosa che trascende lintelligenza
umana.

- Constata riguardo alla filosofia la moltitudine di opinioni riguardo qualsiasi argomento


e giudica in base alla verosimiglianza.

- Non ha bisogno di intraprendere la professione di scienziato; si occupato anche di


scienze fasulle(occulte) scartandole per invalidit.

- Abbandona lo studio letterario, comincia a viaggiare. interessato non alle


elucubrazione letterarie, carenti di verosimiglianza, bens alla ricerca della verit
(prima nel conoscere altri popoli per evitare di acquisire senso di troppa certezza da
date usanza, poi dentro s stesso).

Wednesday 30 September 2015