Sei sulla pagina 1di 22

A cura di Carla Fleischli Caporale

LE FASI LUNARI ALLA NASCITA

www.evolutivity.info
La Luna e noi
Una interessante interpretazione della fase lunare in cui cade la propria data di nascita permette di
individuare la propria Luna e di approfondire ulteriormente le caratteristiche personali. Per
calcolarla si deve innanzitutto prendere come punto di partenza la posizione del proprio Sole nel
grafico di nascita e quindi, procedendo in senso orario, calcolare di quanto la propria Luna dista
dal Sole.

Le distanze (andando appunto in senso orario!!) e le relative Lune corrispondenti, sono le seguenti.

0 - 44 Luna Nuova

45 - 89 Luna Crescente - germinazione

90 - 134 Primo Quarto

135 - 179 Luna Gobba - nutrimento

180 - 224 Luna Piena

225 - 269 Luna Calante - maturazione

270 - 314 Ultimo Quarto

315- 359 Luna Balsamica - sfrondare

Ricordate che sono periodi "delicati" quelli di passaggio da una fase all'altra.

Una buona descrizione delle personalità secondo la fase lunare di nascita viene riportata nel n.1
Anno X di Linguaggio Astrale del Centro Italiano Di Astrologia , ve la riporto qui di seguito.

Personalitàda luna nuova

Il Pioniere, il Leader, il Visionario, il tipo Capricorno

L'angolo tra 0° e 44°, con la Luna che dal punto di vista zodiacale si trova davanti al Sole,
comprende la congiunzione, il semisestile (30°) e arriva al semiquadrato (45°). La Luna Nuova si
ha immediatamente dopo la "Fase Oscura" e c'è una prova visibile molto scarsa della presenza
della Luna. Ora, all’inizio del nostro viaggio lunare, la Luna è scura e non visibile, immersa
profondamente nell’inconscio personale e collettivo. La luce esterna dell’ego sociale non è ancora
formata e così la luce riflessa dell’anima è concentrata totalmente all’interno e dà a questa fase
un’altissima visione interna e la saggezza intuitiva dell’antica memoria collettiva. Eppure la
connessione della Luna Nuova con il rinnovamento e la nascita di nuove forme dona anche a
questi tipi una certa innocenza e un certo potenziale creativo, in modo molto simile al Matto dei
Tarocchi che si incammina su sentieri sconosciuti.
Le persone della Luna Nuova a volte possono funzionare come medium che portano la corrente di
nuove idee nel mondo anche se magari non capiscono coscientemente ciò che stanno facendo o
dove li porterà il cammino intrapreso. La loro finestra aperta sul mondo dell’inconscio gli permette
di immergersi in un profondo pozzo di idee archetipiche che sono pronte a emergere nella
coscienza sociale.

Questi tipi di solito hanno bisogno di solitudine per fare il meglio del loro lavoro e spesso
esprimono il lato eremita della loro natura anche se la loro vita pubblica richiede loro gran parte
della loro attenzione (molto similmente ai Capricorno).

Le Lune Nuove possono mostrare una particolare genialità nell’essere sintonizzate con la psiche
collettiva, o politicamente o artisticamente, e hanno la capacità di capire dove sono indirizzate le
cose e di mettersi in testa alla parata. Spesso il pubblico le vede come specie di salvatori che
guideranno l’umanità verso nuove ere di progresso e speranza. Il loro ego pubblico e sociale è
modellato dalle proiezioni degli altri e dalla cultura in senso lato, e possono servire come potenti
figure archetipiche.

• La sfida più grande per questo tipo è quella di non permettere alle forze interiori dell’inconscio
di sopraffarli o di perdersi nella soggettività e nella depressione o quella di venir trascinati troppo
facilmente dagli altri. Al contrario, essi possono formarsi un forte e intuitivo senso di identità.

I i tipi pioneristici includono Sigmund Freud, B.F. Skinner e Rollo May; tutti quanti introdussero
nuove idee nella psicologia. Pablo Picasso, Georgia O’Keefe, Igor Stravinsky e Handel fecero la
stessa cosa per quanto riguarda le arti, così come Edgar Allan Poe, il primo scrittore di racconti
americano, e Benjamin Franklin, la cui lista di prime cose include l’ufficio postale e la biblioteca.
Nella sfera politica, sembra che all’America piacciano presidenti da Luna Nuova. Woodrow
Wilson, Dwight Eisenhower, Lyndon Johnson, Richard Nixon e Jimmy Carter furono tutti Lune
Nuove. Allo stesso modo lo sono state la First Lady Nancy Reagan e la regina d’Inghilterra
Vittoria. Cartesio, Marx e Darwin cambiarono tutti il mondo con le loro teorie rivoluzionarie. E
infine - sì, persino Elvis - il primo idolo del rock’n’roll era una Luna Nuova!

Personalità da luna crescente

Il ribelle, il genio creativo, l’individualista sociale, il tipo acquario/pesci

La Luna è davanti al Sole di 45°-89°. Questa distanza comprende il sestile, il quintile e si avvicina
al quadrato. La fase iniziata con la Luna Nuova sta ora prendendo slancio, la Luna sta crescendo e
la sua dimensione aumenta, quindi la persona è molto consapevole del futuro, anche più
desiderosa di farne esperienza, ha qualche intuizione su ciò che il futuro dovrebbe comportare,
inclusi i possibili tranelli.

Con questa fase il nostro quadro cambia drasticamente. fuori dalla fase scura, un sottile frammento
di luce è emerso, e con esso, una maggiore consapevolezza del tempo e del progresso. questa
nascita di luce e di forma simbolizza la coscienza della propria nascita individuale come evento
unico posto contro l’anonimità del tempo eterno e ciclico. questa fase è la prima che incontra le
polarità tra il sé e la società, l’oscurità e la luce, il dentro e il fuori, e così c’è più enfasi sulle
differenze individuali. la luce costante della luna crescente rappresenta una piccola vittoria
dell’eroe solare progressivamente conscio sulle tradizioni inconsce e collettive del passato. ora vi è
più di un’attenzione sulle possibilità future - ciò che idealmente potrebbe essere piuttosto che la
saggezza intuitiva dell’esperienza passata come nella fase della luna nuova. allo stesso modo, dove
la luna nuova cerca di dare espressione alle idee collettive di una particolare era, la luna crescente
è portata a scavarsi la sua speciale nicchia.

Questi tipi sembrano quasi forzati a celebrare la libertà dell’individuo a pensare e a creare in modi
nuovi che spesso sfidano i costumi sociali o le credenze. È come se all’ego fosse stato dato uno
spazio entro la psiche più ampia da cui la sua luce può lavorare più creativamente con i contenuti
dell’inconscio. così i tipi luna crescente possono spesso far vedere doni unici di genialità anche se
sono più avanti del loro periodo. (per esempio galileo, un tipo luna crescente, ebbe le sue
differenze di opinione con la chiesa!). queste sono anime curiose, che indagano, che posseggono il
dono della discriminazione consapevole e della riflessione ed è interessante notare quanti di
questo tipo abbiano raggiunto la notorietà con il loro lavoro intellettuale e le loro idee. potreste
affermare che a questo stadio l’ego indipendente si sente ancora come se fosse adolescente e il suo
più grande segreto è un senso di insicurezza che viene riportato indietro sotto l’influenza del
collettivo, dell’inconscio e della tradizione. questo è il motivo per cui devono continuamente
riaffermare la loro libertà di pensare e di agire in quanto individui.

• la sfida dell’anima della fase della luna crescente è imparare a padroneggiare i suoi talenti. essi
non devono permettere al loro ego di mordere la mano che lo nutre, per così dire, e diventare
semplicemente dei ribelli per amore della ribellione, dove le loro nuove idee radicali perdono la
loro prospettiva all’interno del più grande contesto sociale e politico.

(Una specie di hybris o pazzia di cui sfortunatamente cadde preda il filosofo nietzche, luna
crescente). perché, per quanto siano questi tipi degli individualisti, non sono degli eremiti; essi
hanno ancora bisogno del supporto e dell’accettazione di una comunità o di un gruppo. Questo
forte spirito indipendente è evidente in ribelli come Madame Blavatsky, l’antropologa Margaret
Mead, Fidel Castro, Bette Davis, il Generale Patton, Willie Nelson («la Fuorilegge») e Socrate che
scelse di bere la cicuta piuttosto che sottomettersi alle leggi dello stato greco. Artisti come Paul
Gauguin, Paul Cezanne e Joan Mirò svilupparono tutti forme di pittura altamente speciali. I
compositori Franz Liszt e Robert Schumann dispiegarono entrambi uno stile di tecnica del
pianoforte originale e romantica e l’architetto Frank Lloyd Wright sconcertò il mondo con un
nuovo design coraggioso. Altri tipi Luna Crescente idealisti includono gli scrittori Walt Whitman e
Ralph Waldo Emerson che condannarono tutti e due la schiavitù del diciannovesimo secolo. Negli
anni Sessanta, Martin Luther King e Robert Kennedy furono i leader progressivi di una nuova
generazione, così come il Beatle Paul McCartney.

Personalità da primo quarto

Il Costruttore, il Guerriero, l’Imprenditore, l’Eroe, il tipo Ariete/Toro

Questa fase (90°-134°) inizia con il quadrato e comprende il trigono. Di conseguenza questa
personalità varia dal tipo "aspetto difficile" al tipo "aspetto armonico".

Con questa fase arriviamo a un equinozio lungo il nostro viaggio e a un importante punto di
svolta. La Luna è ora per metà scura e per metà chiara, questo rappresenta una lotta tra il conscio e
l’inconscio, tra il personale e il collettivo, tra il passato e il futuro. La luce solare è ora in aumento e
deve usare i suoi poteri per portare ordine dal caos.
C’è una grande enfasi nel creare nuove strutture - politiche, economiche o intellettuali - che siano
innovative e che superino la prova del tempo. I tipi Primo Quarto sono spesso presi nella classica
crisi del fato contro il libero arbitrio - quanto arrendersi a forze più grandi di se stessi e quanto
provare e superare le forze del fato che si trovano tipicamente sul cammino del compito dell’eroe.

Come ci si potrebbe aspettare, questi tipi sono spesso molto determinati, posseggono personalità
potenti e lottano con grandi conflitti interiori. Le loro vere battaglie, comunque, sono sempre con il
mondo esterno e con la società, mentre cercano di stabilire nuove strutture contro i vecchi sistemi
che sono superati o troppo limitati. Il cammino del guerriero non è mai facile, ed è probabile che si
incontri con il suo lato oscuro sotto molteplici forme dal momento che il vecchio ordine non
rinuncia al proprio potere garbatamente. L’energia di cui queste personalità dispongono è
incredibile e sono spesso capaci di grande determinazione e di realizzazioni mitologiche così come
di estremi nell’umore e nel comportamento.

• La sfida della loro anima è quella di trovare un equilibrio tra queste due forze, di non usare male
il loro potere personale che viene vinto lottando con il destino, ma di temperare la loro forte
volontà con disciplina, pazienza e perseveranza - le vere ricompense del cammino del guerriero.

Molti costruttori di imperi vanno sotto questo tipo - il banchiere J.P. Morgan, John D. Rockefeller,
Charles de Gaulle, Stalin, la Regina Elisabetta e, probabilmente il più famoso, Cesare Augusto. Il
concetto del cammino del guerriero era anche una forte immagine nelle vite di Carlos Castaneda,
Shirley MacLaine e, naturalmente, di Joseph Campbell, che durante la sua vita produsse
gigantesche quantità di lavoro basate sul mito dell’eroe. Il grande attore Laurence Oliver è di
questo tipo. Ed è anche interessante notare quante figure degli anni ‘60 che furono leader nello
stabilire nuove tendenze sociali e culturali sono nate sotto il Primo Quarto - John Lennon, Pete
Towsend, Timothy Leary, Gloria Steinem, l’astronauta Neil Armstrong e John F. Kennedy.

Personalità da luna gobba (gibbosa)

Lo Scrittore, lo Studioso, lo Scienziato, il Vagabondo, il tipo Gemelli

Questa fase (135°-179°) comprende il quinconce e arriva fino all'opposizione. Si tratta di una fase in
cui si presta un'attenzione consapevole alla crescita personale e al tempo stesso acquistano rilievo
le relazioni con gli altri.

Questa è la prima delle fasi in cui il lato luminoso è ora più preminente. Perciò questa parte del
ciclo è più diretta all’esterno e occupata a stabilire collegamenti con il mondo attraverso idee così
come a sviluppare relazioni che facciano da supporto all’ego sociale piuttosto che a esplorare
l’inconscio personale o collettivo. Inoltre non pare esserci lo stesso senso di conflitto interiore che è
presente nei tipi Luna Crescente e Primo Quarto. Ora con la maggior parte della mappa illuminata,
queste anime sono guidate da una voglia di esplorare più territorio possibile, specialmente delle
lingua e delle idee.

Come la Luna Crescente, la Luna Gobba è anche una fase intellettuale, ma è più facile che esprima
idee puramente per la gioia di creare piuttosto che promuovere una causa o cambiare il mondo. Il
loro operato tende a essere più popolare culturalmente che controverso.

Questa è la fase precedente alla Luna Piena è vi è quasi questo senso di un approccio alla vita da
«raduno» come preparazione al raccolto. Queste persone hanno bisogno di gettare le reti al largo e
di sperimentare il più possibile della vita, di dipingere da una tavolozza multicolore e di esprimere
le idee in una varietà di forme.

C’è anche una vera e propria irrequietezza a esplorare ciò che al presente pare essere un orizzonte
limitato per il Sé e questo tipo spesso può essere un esploratore dal punto di vista geografico così
come da quello intellettuale.

• La loro sfida è quella di non essere intrappolati nelle loro reti di parole e di equilibrare il loro
intelletto con la riflessione e l’intuizione.

Possiamo vedere questa versatilità di talento in musicisti come Miles Davis, Henry Mancini,
George Gershwin e Chuck Berry che hanno tutti quanti esplorato vari stili musicali e hanno
goduto di estrema popolarità. Gli scritti collegati a viaggi di Rudyard Kipling, Jack Kerouac e,
naturalmente, di Ernest Hemingway riflettono la loro Luna Gobba. La cronista e intervistatrice
Barbara Walters così come la First Lady Hillary Clinton sono Lune Gobbe. Persino il diplomatico
da collegamento Henry Kissinger (Sole in Gemelli) e il corridore A.J. Foyt (Luna in Gemelli)
mostrano questo amore per il movimento e la velocità. Con una sola piccola parte rimanente di
oscurità, la luce conscia della ragione si sente destinata a usare la mente per analizzare e spiegare
l’ultimo angolo della coscienza dell’umanità e delle leggi della natura.

Questo tema è preminente nelle vite del fisico Newton (che praticamente da solo inaugurò il
Periodo dell’Illuminismo), il filosofo/ matematico Bertrand Russell e anche William Shakespeare,
le cui opere teatrali rivelano una visione acuta della psicologia e del comportamento umano secoli
prima di Freud. Uno dei pochi presidenti nati sotto questa fase è stato Franklin Roosevelt, il cui
stile popolare gli fece vincere quattro accordi e le cui ottimistiche «chiacchiere da caminetto»
ispirarono e sostennero una nazione in guerra. (Roosevelt fu il primo presidente a usare in modo
efficace la radio per comunicare le sue idee). Ma è soprattutto nella categoria degli scrittori che
questa fase fa veramente brillare la sua luce. Oltre a quelli citati prima, i seguenti scrittori sono tutti
Lune Gobbe: Gertrude Stein, Mark Twain, H.G. Wells, Norman Mailer, Goethe, John Milton, James
Joyce, John Irving, il drammaturgo Eugene O’Neill e i poeti Maya Angelou, E.E. Cummings e Lord
Byron. Questo tipo di anima è nato per interpretare il ruolo di cronista cosmico, come Barbara
Walters. Devono usare il loro intelletto creativo come uno specchio elevato a mente collettiva
dell’umanità.

Personalità da luna piena

L’Esecutore, l’Artista, il Bambino Divino, l’Amante, il tipo Cancro/Leone

La personalità di questo tipo (180°-224°) è in contatto con il mondo esteriorizzato degli altri.
Questa fase si vede molto chiaramente. La Luna si trova nella sua massima espansione prima di
cominciare la sua fase calante.

La Luna Piena rappresenta l’ego inconscio al suo apice di sviluppo. Si è assicurato un posto nel
mondo, fuori dall’oscurità dell’inconscio. Il compito della prima metà del viaggio è ora completo e
il Sé può raccogliere i frutti della sua fatica - fiducia in se stesso, un forte senso di identità sociale e
un magnetismo personale che rende questi tipi delle guide intorno a cui la gente si raduna. Gli
antichi festeggiamenti della Luna Piena hanno sempre incluso un raduno della comunità per i
raccolti, le feste e i riti religiosi. Allo stesso modo, questo tipo di anima è nato per brillare in modo
più luminoso quando è circondato dagli altri o come esecutore e come organizzatore sociale.
Questa capacità di lavorare con gli altri spesso porta le persone Luna Piena verso professioni in cui
si ha bisogno di abilità personali dinamiche come la consulenza, l’insegnamento o il lavoro sociale.

A questo punto nel ciclo di lunazione il Sole e la Luna paiono di uguale grandezza nel cielo.

Ciascuno fronteggia l’altro in piena consapevolezza e questo, ancora una volta, suggerisce
l’immagine alchemica del matrimonio sacro della Luna e del Sole, l’armonia e l’unione degli
archetipi femminile e maschile.

Così, naturalmente, le relazioni romantiche sono spesso una questione di notevole importanza
nella vita di queste persone. Molti non si sentono mai completi fino a che non hanno trovato la loro
metà mancante. Essere innamorati fa emergere le loro migliori qualità e potenzialità. C’è anche la
lunga associazione della Luna Piena con la gravidanza e la nascita, e qui si trova una delle più
importanti immagini per questo tipo nello svolgere il lavoro dell’anima.

Come il tipo Primo Quarto, quelli Luna Piena sono dotati di enorme abilità creativa, ma senza la
lotta interna che richiede risoluzione, spesso possono sciupare i loro talenti. Nel dare forma e nel
nutrire le loro energie creative, essi danno luce anche a se stessi. E questo non è un evento che
accade una volta, ma un processo continuo lungo la loro vita. C’è un brano dal Vangelo Gnostico
di San Tommaso che dice: «Se portate all’esterno ciò che è dentro di voi, ciò che è dentro di voi vi
salverà. Se non lo fate , vi distruggerà.»

Fedeli alla forma, i Luna Piena spesso hanno dei tratti della personalità che naturalmente
colleghereste a quell’immagine - eccessivi, nel loro splendore, imprevedibili, emotivi, persino un
po’ picchiatelli a volte. Ma sono anche capaci di grande compassione, calore e di entusiasmo per la
vita contagioso. L’ego sociale è ora pienamente illuminato ed ha l’intera personalità sotto il suo
comando conscio. Possono percorrere l’intera gamma dei sentimenti, scegliendo liberamente
l’umore che meglio esprime se stessi in quel momento. Inoltre, creare un’identità sociale o un ruolo
è un processo obiettivo che comprendono molto bene. Ecco perché molti tipi Luna Piena sono
anche attratti dal teatro e dalle arti dello spettacolo che spesso diventa il cammino di grazia che
redime di cui parlò San Tommaso. Poiché il segreto di maneggiare questo potente ego e questa
energia creativa senza avere un’implosione o senza auto-distruggersi è quello di non cercare di
attaccarsi ad essi, ma di donarli e di ispirare gli altri. Queste anime imparano ad onorare i loro
doni creativi condividendoli non egoisticamente con un pubblico. Il cammino di un personaggio
dello spettacolo è dove vi è dono ed apprezzamento, dove l’attore e il pubblico diventano uno.

• La loro sfida è quella di non perdere il contatto con la ricca fonte creativa interiore, ma di portare
le immagini interiori ad una forma reale piuttosto che rimanere come meri potenziali.

La nostra lista di tipi Luna Piena include alcuni dei nostri più leggendari personaggi dello
spettacolo ed intrattenitori e mostra chiaramente un modello archetipico al lavoro - Charlie
Chaplin, Harpo Marx, Pablo Casals, Chopin, Peter Fonda, Jack Lemmon, Robert De Niro, Richard
Dreyfuss, Carrie Fisher, Jimi Hendrix, Abbie Hoffman, Eric Clapton, Tina Turner, Cat Stevens,
David Bowie, Keith Emerson, Bonnie Raitt, Graham Nash, Robin Williams, Roseanne, Beverly Sills
e Lily Tomlin.

Personalità da luna calante

Il Pellegrino, l’Insegnante, il Servitore, il Mistico, il tipo Vergine


Questa è una fase (225°-269° davanti al Sole) di distribuzione, comunicazione ed illuminazione.

Quando il Principe Siddharta, il futuro Budda, era un ragazzino, suo padre voleva essere sicuro
che l’espressione reale del volto di suo figlio guardasse solo le cose che fossero belle e piacevoli.
Così circondò Siddharta di tutti i tipi di regali dispendiosi, di cibo, musica e donne. A Siddharta
era stato proibito di lasciare i confini del palazzo, prigioniero della sua stessa ricchezza.
Comunque, come voleva il destino, un giorno la curiosità di Siddharta ebbe la meglio ed egli
esortò il suo cocchiere ad aiutarlo ad andar via di soppiatto e a entrare nel paese. Lì, cavalcando tra
le affollate strade del contadiname, il principe vide per la prima volta la vecchiaia, la malattia e la
morte.

L’impatto sulla sua psiche fu così forte che egli fece voto immediatamente di impegnarsi a
risolvere il problema della sofferenza dell’umanità. Luna Calante o di Semina, con questa fase
raggiungiamo un altro punto di svolta nel nostro viaggio. Fino a questo momento, per l’anima il
compito è stato creare un senso di identità personale o di ego al di là del materiale grezzo
dell’inconscio ed ottenere così una maggiore individualità e la libertà di scelta. Questo processo ha
raggiunto il suo culmine con la Luna Piena. Ora la Luna comincia la sua parte calante del ciclo e il
riemergere della porzione scura rappresenta la prima consapevolezza dell’ego della sua mortalità,
dell’impermanenza di tutte le forme e dell’esistenza della sofferenza.

Il Sé deve ora prepararsi al suo viaggio di ritorno all’inconscio collettivo, la fonte da cui è
pervenuto.

L’ego avendo collezionato e raccolto esperienza individuale attraverso le prime quattro fasi, ora
comincia una fase di ‘svuotamento’ in cui cerca di condividere quelle esperienze con il mondo.

Come la sua fase opposta, quella Crescente, la Luna da Semina è attratta da ricerche intellettuali,
ma invece di focalizzarsi sullo sviluppo dello stile dell’individuo, questi tipi dirigono le loro menti
all’applicazione della conoscenza che è utile agli altri. Essi hanno una naturale capacità intuitiva a
scoprire verità universali e poi a portare queste informazioni «a livello terreno» e a comunicarle
alla società nella loro veste pratica. Questo riflette la natura della Vergine di questa fase - un
‘raccolto di conoscenza’, così come l’archetipo dell’insegnante.

Questa apertura al lato universale e collettivo della psiche porta con sé la questione filosofica del
significato, non come individui, ma in relazione al proprio scopo e alla propria funzione all’interno
del più grande insieme della società. Anche questo si collega al concetto della Vergine di servizio
agli altri o a quello che in India è conosciuto come karma yoga, dove il cammino verso
l’illuminazione include il lavoro ed il servizio alla propria comunità. Uno dei più conosciuti
esempi di questo tipo è Madre Teresa (che ha anche il Sole in Vergine).

Da un’altra angolazione, sin dai tempi antichi il segno della Vergine è stato collegato alle dee
Demetra e a sua figlia Persefone da cui miti nacquero i misteri eleusini - i riti sacri della morte e
della rinascita. Ed è questo motivo che sembra formare una parte centrale del lavoro dell’anima
della Luna da Semina. Il confronto dell’ego con l’impermanenza di tutta la vita e il puzzle
universale della sofferenza umana spesso motiva i tipi Luna da Semina a domandarsi in
profondità sul significato della loro vita in tal modo da sperimentare spesso una qualche sorta di
conversione spirituale a metà strada nella loro vita - una morte simbolica e una rinascita in cui essi
lasciano alle spalle la loro vecchia vita e cambiano completamente la loro direzione.

Questo è simile a ciò che ha scritto Joseph Campbell a proposito ‘dell’iniziazione dell’eroe o
richiamo all’avventura’.
• Proprio come il raccolto della Vergine include la separazione del grano dalla pula, così anche
questi tipi, la sfida consiste nell’imparare a separare la loro vecchia identificazione con i loro corpi
o con le loro personalità a favore del loro vero Sé spirituale.

Lune da Semina: Ken Kesey, Alan Watts, Allen Ginsberg, Aldous Huxley così come il «Beatle
mistico» George Harrison, il cui album «All Things Must Pass» («Tutte le cose devono passare»)
riflette perfettamente i temi di questa fase. Inoltre, le figure di Yogananda, Meher Baba, e
Krishnamurti appartengono a questo tipo che passò anche attraverso una trasformazione
spirituale. Allo stesso modo il Reverendo Jesse Jackson. Temi mistici hanno svolto un ampio ruolo
nella vita e nelle opere dei poeti W.B. Yeats, Robert Bly, Herman Hesse (che scrisse «Siddharta») e
del pittore Vincent Van Gogh. Persino il fisico Albert Einstein appartiene a questa categoria la cui
affermazione «Non sono arrivato alla comprensione delle leggi fondamentali dell’universo con la
mia mente razionale» mostra l’influenza intuitiva e cosmica di questa fase.

Personalità da ultimo quarto

Lo Sciamano, il Terapeuta, il Riformatore, il tipo Bilancia/Scorpione

In questa fase (270°-314° dietro al Sole), il quadrato calante o di chiusura è simile a quello del
Primo Quarto ma ad un livello più sociale.

Con questa fase raggiungiamo nuovamente un equinozio, non diversamente dall’autunno, dove il
giorno diventa più corto e gli elementi solare e lunare sono temporaneamente equilibrati in
porzioni uguali. Dal Primo Quarto l’enfasi è stata sulla coltivazione di un’identità sociale e sullo
strutturare il mondo esterno oggettivo. L’attenzione ora comincia a rivolgersi dentro verso il
subconscio, l’intuizione e l’immaginazione. E in linea con la parte calante del ciclo non è soltanto il
subconscio personale che viene esplorato ma anche a psiche collettiva. Questa fase si sente legata
al mondo in senso lato attraverso dinamiche interne piuttosto che esterne.

Come per il Primo Quarto, vi è una grande intensità qui all’Ultimo Quarto, creata dalla tensione
delle forze opposte di oscurità e di luce. Ma invece della battaglia che viene giocata nel mondo
circostante della politica e degli imperi, il conflitto viene vissuto all’interno di se stessi come una
battaglia tra ego e subconscio, tra le forze del bene e del male, tra la vita e la morte. Mentre il tipo
Luna da Semina tratta con il suo lato oscuro a livello intellettuale, il tipo Ultimo Quarto lo
confronta psicologicamente. Inoltre, come per il Primo Quarto, c’è l’archetipo dell’eroe in questa
fase, ma ad un diverso stadio del viaggio.

Questo è il noto mito dello sciamano o quello che Joseph Campbell chiama ‘l’attraversamento della
soglia di ritorno’, dove l’eroe fa una discesa nel mondo sotterraneo allo scopo di salvare o di
riportare indietro qualche dono o conoscenza che servirà a guarire gli altri. Giona e la balena, il
ratto di Persefone da parte di Plutone o il viaggio di Gilgamesh al fondo del mare sono tutte
variazioni su questo tema mitologico.

Ciò che questo tipo di anima porta indietro dalla sua personale discesa è una nuova comprensione
delle forze dell’inconscio - che le spinte interiori, le paure e i conflitti sono essenzialmente gli stessi
per tutti noi.

Essi devono usare la loro metà solare per dare forma e strutturare l’inconscio, per «diffondere
luce» sulle immagini archetipiche e sui simboli che servono come guida sugli altri.
• Una delle lezioni più importanti che ci insegna questa fase è che il lato oscuro, le nostre ombre
personali e collettive, non si possono reprimere o estinguere ma si possono soltanto trasformare ed
incorporare nel tutto.

Non dovrebbe sorprendere che lo stesso Jung fosse un Ultimo Quarto così come il suo collega
Alfred Adler. Lo psicologo della Gestalt Fritz Perls è nato in questa fase anche Art Janov che ha
fondato la tecnica della Terapia Primaria che riflette fortemente il tema della discesa e della
rinascita. Artisticamente, i lavori di Henry Miller, George Bernard Shaw, Anaïs Nin e Tennessee
Williams trattano tutti di tematiche psicologiche e del lato oscuro dell’umanità.

L’Alice di Lewis Carroll ha fatto la sua discesa nel Paese delle Meraviglie, Jules Verne ci ha portati
per 20.000 Leghe sotto i Mari, la scomparsa di Ammelia Earhart nel Pacifico rimane un oscuro
mistero e i cartoni animati di Walt Disney hanno sempre trattato della morte e della lotta tra il
bene e il male, persino «Bambi»! Nel mondo politico, troviamo un miscuglio di elementi dello
Scorpione e della Bilancia in questo tipo di anima. Vi è un desiderio scorpionico di presentare la
corruzione e distruggere vecchi sistemi che sono ingiusti e repressivi. Gli scritti di Upton Sinclair e
di Charles Dickens hanno presentato le brutture sociali del loro tempo così come il classico film di
Orson Wells Citizen Kane. E vi è anche un senso bilancino di diretto coinvolgimento politico e di
lotta per gli emarginati che si vede nella vita della First Lady Eleanor Roosevelt, del Mahatma
Gandhi (che era anche un Bilancia), del russo Lenin e dell’attivista per la pace Phillip Berrigane.

Personalità da luna balsamica

Il Filosofo, il Profeta, il Narratore di Storie, il tipo Sagittario

In questa fase (315°-359°) il ciclo volge alla fine. Si tratta di una fase di transizione e di
preparazione alla trasformazione.

Siamo ora alla fine del mese lunare in cui è rimasta solo una sottile mezzaluna di luce - ciò che
nelle tradizioni popolari viene chiamata ‘la parte oscura della Luna’. Tra le culture antiche questo
era un periodo molto propizio; la Grande Dea era svanita dal cielo notturno e c’era un periodo di
digiuno, di preghiera e di riti per assicurarsi il suo ritorno tre giorni dopo. Si crede che questa fase
prese il nome dal balsamo di abete che era comunemente impiegato come incenso in questi rituali.
Dal momento che questa è l’ultima fase, si è tentati dal descrivere i tipi Luna Balsamica come
anime vecchie, suggerendo così che questa fase è spiritualmente più evoluta delle altre. Ma è
importante ricordare che trattiamo di un cerchio con nessun vero inizio o fine e che ciascuna fase si
trova ad una distanza uguale dal centro, ciascuna con il suo ruolo unico da interpretare.

Sarebbe forse più accurato dire che, sempre che il tema dell’età di un’anima sia rilevante o meno,
certamente questi tipi si sentono più vecchi o con più esperienza degli altri (anche a un’età
giovanile) e spesso possiedono un senso di ‘essere già stati qui, di aver fatto quella cosa’. La parte
oscura più grande di questa Luna dà a questi individui l’accesso ai ricordi e alle esperienze raccolti
di tutta l’umanità, una specie di biblioteca dell’inconscio collettivo. Non possono fare a meno di
guardare la vita da una prospettiva storica da gran quadro, in modo molto simile al Sagittario. E
spesso mostrano un forte interesse nello studio della storia, dell’antropologia e della filosofia.

In verità, vi è una natura duale in questa fase, molto simile al dio romano Giano le cui due facce
guardavano sia nel passato che nel futuro. C’è una qualità di ‘raccogliere’ simile alla Luna Gobba,
ma invece di focalizzarsi sulla diversità di idee, la Luna Balsamica si sforza di dare significato alla
saggezza accumulata e alle esperienze di un’era. Mentre il lato filosofico guarda indietro verso ciò
che sta finendo e riflette su dove siamo stati, il lato profetico guarda nella sfera di cristallo del
futuro - nell’oscuro inconscio collettivo che contiene i semi germoglianti di ‘ciò che sarà’.

• Probabilmente la sfida più dura per questo tipo di anima è quella di non soccombere all’oscurità
crescente e venir preso nel pessimismo e nella depressione, ma di ricordare che proprio come nei
tempi antichi, i cicli della vita si rinnovano sempre, portando nuove possibilità e l’occasione di
cominciare daccapo. Come per il tipo Luna Nuova, queste persone hanno bisogno periodicamente
di ritirarsi dal mondo al fine di riconnettersi al loro centro spirituale e alla fonte di ispirazione. E
mentre il loro senso di essere distinti dal resto della società dà loro una prospettiva unica da cui
ottenere una visione della condizione umana, essi devono ricordare il compito delle fasi calanti -
quello di non isolarsi nella torre d’avorio ma di restituire al mondo qualcosa di quello che hanno
imparato al fine di aiutare a girare la ruota del dharma. Il pericolo di perdere la prospettiva.

È interessante che l’astrologo e filosofo Dane Rudhyar, che scrisse uno dei primi libri
sull’argomento delle fasi lunari, fosse egli stesso un tipo Luna balsamica, così come i filosofi Kant e
William James. Anche il presidente/saggio Abramo Lincoln, che previde un periodo in cui tutta la
gente sarebbe stata uguale, appartiene a questo tipo. Lo scrittore Wendell Berry filosofeggia sui
pericoli della nostra società industriale e sulla visione di un’epoca più ecologica. Il libro di
Elizabeth Kubler Ross sulla morte ci ha aiutato a vedere la morte in un modo più compassionevole
e spirituale e la medium Jane Roberts (il materiale su Seth) ci ha aperto nuove prospettive sulla
reincarnazione.

Questa qualità profetica/poetica è anche evidente nei lavori di Rod Serling, dei registi Spielberg e
Fellini, di Salvador Dalì, di Bob Dylan e di Beethoven le cui prime sinfonie servirono come summa
dell’Età Classica, mentre la sua famosa Nona Sinfonia indirizzò verso l’Età Romantica.

Una Luna Balsamica che ben esprime il sentimento di questo tipo di anima per la nostra Era
dell’Acquario è l’astronauta Russell Scheickart. Riflettendo sulla missione Apollo, Scheickart
scrisse: “E ora lui si guarda indietro (dalla Luna) e vede la Terra come una piccola cosa là fuori. È
così piccola e fragile... e vi rendete conto che su quel piccolo punto, quella piccola cosa azzurra e
bianca c’è tutto ciò che significa qualcosa per voi - tutta la storia e la musica e la poesia e l’arte e la
morte e la nascita e l’amore. E vi renderete conto che quella prospettiva che siete cambiati, che la
relazione non è più quella che era”.

Bibliografia

C.G. Jung Memories, Dreams, Reflections, New York, Vintage Press, 1965, p. 158.

Joseph Campbell, Primitive Mythology, New York, Penguin, 1976, p. 375.


Il significato delle fasi lunari
Linda Reid ha scritto un’altra buona descrizione delle personalità secondo l'influsso della fase
lunari. Qui di seguito vi riporto le sue spiegazioni.

Personalità da luna nuova

L'angolo tra 0° e 44°, con la Luna che dal punto di vista zodiacale si trova davanti al Sole,
comprende la congiunzione, il semisestile (30°) e arriva al semiquadrato (45°). La Luna Nuova si
ha immediatamente dopo la "Fase Oscura" e c'è una prova visibile molto scarsa della presenza
della Luna. E' qui che la Luna inizia a "crescere" fino ad arrivare alla Luna Piena, quando
comincerà a "calare" o a "decrescere" nella sua dimensione apparente. La Luna Nuova rappresenta
un inizio netto, come un nuovo seme che viene alla luce rompendo la superficie dopo un periodo
trascorso al buio. Essa preannuncia un tempo di movimento verso il futuro ed ha un particolare
tipo di sensibilità. Immaginiamo questo seme come sottoposto a una prova - esso può
sopravvivere come può restare alla mercé degli elementi naturali. Tutto ciò si riflette nella natura
dell'individuo nato in quel tempo. Significa vitalità e stimolo a sopravvivere, ma anche una certa
vulnerabilità.

Le persone del tipo Luna Nuova tendono a vivere le esperienze del mondo in un modo molto
soggettivo. C'è sempre un approccio personale nel loro atteggiamento verso la vita e quando
entrambi i Luminari sono nello stesso segno c'è un po' di confusione nella loro modalità di
espressione interiore ed esteriore. La loro consapevolezza di sé si riflette facilmente nel mondo e
può apparire che il mondo lanci molte sfide. Queste persone affrontano le sfide nel tentativo di
crescere e di sopravvivere. Una parola chiave può essere "entusiasmo". I segni Yin (con Luna
Nuova in quei segni) tenderanno verso la soggettività e la crescita interiore, mentre i segni Yang
tenderanno verso le realizzazioni materiali. La persona è ottimista, fiduciosa e quasi incapace di
vedere il lato negativo della vita, estremamente impaziente di sperimentare se stesso e la sua vita.
Egli è venuto al mondo con una visione positiva innata e la mantiene nonostante i rovesci,
riprendendosi dalle difficoltà per affrontare nuove sfide.

Questa prima fase consiste nello stimolo a fare esperienze di vita, crescere e iniziare, acquisire
slancio, prevedendo o immaginando di conseguire un risultato. Andando avanti a partire dalla
Fase Oscura che, simbolicamente, è quella dell'incubazione e della fertilità, la personalità non è più
a livello embrionale, ma piena di vitalità, oltre che di una certa sensibilità e fragilità in quanto
"emerge" nel mondo. Queste persone sembrano sapere che devono sopravvivere meglio che
possono ed hanno la consapevolezza di dover affrontare molte sfide. Esse sono fortemente
indipendenti e considerano le sfide come facenti parte delle loro attese di vita. Spesso, tuttavia,
queste persone si spingono più in là di quanto dovrebbero, dato che dimenticano di essere "nuove"
(e quindi "naive") e si buttano nella vita senza pensarci, confidando nella fortuna. E spesso ce
l'hanno!

La personalità Luna Nuova brilla per impazienza. Ci si può aspettare una natura impulsiva, in
funzione del segno, ed anche i segni introversi avranno un vivo interesse per la vita e le sue sfide.
La persona può essere particolarmente emotiva e reattiva nei confronti degli altri, ma per sua
natura è particolarmente interessato ai suoi problemi personali. Studia la vita come se il mondo
fosse una nuova landa da esplorare e potessero essere fatte nuove scoperte alle quali legare il suo
nome. A causa della sua natura soggettiva, è presente una certa impazienza riguardo alla
posizione ed alle necessità degli altri, con una certa tendenza a esercitare prepotenze ed a fare
scorrerie nella vita. Tutto ciò non è voluto, ma è il risultato dell'entusiasmo che accompagna la sua
energia. Una Luna Nuova nelle personalità dei segni Yin potrebbe agire ad un livello inconscio,
essere estremamente soggettiva e inconsapevole dei suoi effetti sugli altri. Invece una Luna Nuova
nei segni Yang sarebbe invece più obiettiva e assertiva, nella misura in cui le persone di questo tipo
sono capaci di dominare senza preoccuparsi troppo delle conseguenze sugli altri! In tutti i casi,
spesso c'è poca premeditazione o volontà di autorestrizione, in quanto l'impulso a fare esperienze
di vita è altamente spontaneo. Considerando i Luminari come Genitori Interiori, possiamo scoprire
che questi genitori sono visti come una coppia, molto unita nelle relazioni, oppure può capitare
che un genitore è visto come dominante mentre l'altro è visto come inaccessibile nel suo rapporto
con la persona di cui si studia il tema. Molto dipenderà naturalmente dagli aspetti verso la Luna
Nuova.

Le persone del tipo Luna Nuova iniziano le cose da soli, anche senza stimoli esterni, raccolgono le
sfide ed anzi le creano per se stessi. Sono orientati verso un obiettivo spesso senza avere in vista
alcuna finalità particolare, semplicemente perché si divertono ad intraprendere cose nuove. Di
conseguenza, le cose che iniziano non sempre le concludono! Hanno bisogno della disciplina del
tempo - proprio come il seme nuovo ha bisogno di tempo per allignare e crescere, così all'inizio la
loro vita è ingombra di sfide e progetti andati a male o rimasti incompiuti. Più avanti nel corso
della vita, queste persone diventano molto produttive, quando il loro ciclo progresso coincide col
ciclo di Saturno e fanno esperienza della Lunazione Progressa più o meno nello stesso periodo in
cui Saturno ritorna sulla sua posizione natale.

La distinzione tra mondo cosciente e mondo interiore inconscio è sottile, perciò spesso essi sono
visti dagli altri come "un tutt'uno" o "focalizzati". Essi esprimono la natura elementare del segno in
cui si trova la congiunzione. Quelli che hanno la Luna nel segno davanti al Sole differiscono nella
modalità di espressione. Dato che stiamo considerando una fase piuttosto che una congiunzione
esatta, capita spesso che la Luna sia nel segno successivo (ma meno di 45° davanti al Sole). In tal
caso la Luna si troverà in un elemento differente e si potrebbero considerare la qualità e l'elemento
dei due Luminari allo scopo di individuare qual è quello che regola l'espressione della personalità.
I segni Yang fuoco e aria prevalgono sui segni Yin terra e acqua, perciò se la Luna è Yang ed il Sole
è Yin avrà la prevalenza il lato emotivo su quello razionale e la persona sarà più "reattiva", cioè
stimolata e attivata dalle emozioni.

Se invece il Sole è Yang e la Luna è Yin, allora l'azione avrà la precedenza sul sentimento e le
emozioni tendono a essere trascurate nell'urgenza dell'azione.

Personalità da luna crescente

La Luna è davanti al Sole di 45°-89°. Questa distanza comprende il sestile, il quintile e si avvicina
al quadrato. La fase iniziata con la Luna Nuova sta ora prendendo slancio, la Luna sta crescendo e
la sua dimensione aumenta, quindi la persona è molto consapevole del futuro, anche più
desiderosa di farne esperienza, ha qualche intuizione su ciò che il futuro dovrebbe comportare,
inclusi i possibili tranelli. La personalità Luna Nuova spesso non ha la più pallida idea riguardo ai
possibili problemi, mentre la personalità Crescente ha un senso innato del positivo e del negativo
e, pur non essendo meno entusiasta, è tuttavia più prudente e soppesa le cose prima di prendere
l'iniziativa. A causa di ciò può mancare di lucidità e spesso mostra sia impazienza che resistenza,
l'impulso a muoversi in avanti e al tempo stesso a rimanere comodo nella zona di sicurezza
dell'ambiente familiare.
Insita in questo tipo di persone c'è una certa insicurezza, un approccio esitante, ma anche una certa
curiosità. La necessità di esplorare la vita è molto forte e in grado di dare forti motivazioni. Il seme
metaforico, che abbiamo visto spuntare fuori dal buio della terra, ora ha le sue prime foglioline, è
sopravvissuto ai primi pericoli e ai primi temporali ed ha affidato allegoricamente questi pericoli
alla memoria, ammesso che si possa immaginare che le piante abbiano una memoria! La psiche ce
l'ha! In questo caso le parole chiave potrebbero essere "anticipazione ed esitazione". Queste
persone sembrano consapevoli del fatto che ci sono sfide e tensioni che devono essere superate.

Per questo motivo, le persone nate in questa fase possono avere un problema a definire gli obiettivi
e la direzione nella vita, "in caso le cose vadano male". Ma una volta che avranno stabilito una
qualche direzione, faranno una scelta netta e si muoveranno in avanti a tutto vapore! Allora, dopo
le prime apparenti esitazioni, sorprenderanno tutti per la fiducia e la risolutezza dimostrate.
Questo lo vediamo con coloro che rompono con la tradizione, con le attese dei genitori e spesso
con il paese di nascita! Essi, implicitamente, hanno fiducia nelle loro capacità di sopravvivenza,
mostrano un candore e una fede che sono alquanto affascinanti ma "si buttano" molto meno dei
loro cugini Luna Nuova, pur essendo non meno entusiasti.

Talvolta queste persone sembrano avere "un riccio spinoso sotto la sella" e sono alquanto
determinati nella loro esigenza di conseguire un risultato nella vita. Secondo la natura Yang o Yin
del segno implicato nella personalità Crescente, esse tenderanno ad essere un po' mutevoli, ma una
volta che una decisione è presa partono e non si fermano più. Questa fase comprende gli aspetti di
sestile e di quintile, entrambi "realizzatori" e "creativi", sicchè la personalità non può rimanere
statica ma avanza con decisione con gli obiettivi bene in vista e li porta a compimento, anche se
strada facendo essi possono perdere interesse.

In previsione di un lungo viaggio, allo scopo di acquisire una crescita futura, la personalità
corrispondente a questa fase è simile a quella di un bambino che lascia la sua casa per andare in un
vasto mondo di adulti. Spesso per avere successo egli ha bisogno di realizzare una rottura
definitiva, non solo con il mondo fisico, ma anche con la moralità, le differenze culturali, le
tradizioni e le abitudini. La familiarità rende difficile l'abbandono della sicurezza, ma per sua
natura egli è portato a farlo. Può sembrare a volte che queste persone indugino sul limite della
decisione da prendere e dell'azione e che abbiano bisogno di un incoraggiamento per iniziare
l'esplorazione, però raramente rimangono bloccate per troppo tempo! Spesso mantengono un
comportamento giovanile e anche quando sono vecchi possono mostrare un candore ed
un'innocenza affascinanti.

L'andare avanti, senza bisogno di giustificare le loro azioni, o il farsi sopraffare dalla paura di
questo avanzamento, sono le sfide che queste personalità devono prendere di petto se vogliono
ottenere il meglio dalla vita. Spesso sembra che esse abbiano bisogno di dare spiegazioni o di
chiedere permesso per agire assertivamente, tuttavia hanno una forza sorprendente quando la
lasciano trapelare! Spesso hanno bisogno di tempo per assimilare e stabilire la sfida da affrontare o
per determinare la direzione verso cui andare, così può sembrare che stiano per vacillare. Vivono
anticipando le cose e imparano attraverso l'esperienza, così che, quando maturano, diventano più
coraggiose e più assertive. Esse nascono con un potenziale enorme, ma hanno bisogno di tempo
per attivarlo. Si ergeranno ad affrontare la sfida, per ritrarsi solo se bloccati.

Spesso questa capacità di recedere risulta utile perché così possono raccogliere le loro forze e
riprendere a combattere dopo averle riorganizzate.
Personalità da primo quarto

Questa fase (90°-134°) inizia con il quadrato e comprende il trigono. Di conseguenza questa
personalità varia dal tipo "aspetto difficile" al tipo "aspetto armonico". E' necessario tenere in
mente questo concetto e modificare l'interpretazione secondo l'aspetto effettivo della fase. Tuttavia
le personalità nate in questo periodo manterranno uno stile di espressione simile - cioè l'impulso
alla crescita attraverso il cambiamento - e arriveranno a questo obiettivo seguendo vie diverse.

In che modo queste persone riusciranno a realizzare il cambiamento dipende in larga misura dal
segno implicato perché al quadrato, e si sa che i "problemi" archetipici possono essere assai
impegnativi. Ad esempio il Sole in Ariete e la Luna in Cancro potrebbero essere causa di tensione
nei modelli relativi alla famiglia e all'autonomia personale.

Ci si può anche aspettare che il Sole in Bilancia e la Luna in Capricorno siano fonte di
contraddizione tra status pubblico e vita intima. In presenza del quadrato, il cambiamento viene
realizzato per forza, deliberatamente e volutamente. Perciò in questa personalità è radicato il
desiderio di crescita, ma c'è anche la tendenza a crescere a spese della pace interiore - la persona
cioè è consapevole del possibile dilemma di una relazione ma, inconsciamente potrebbe trovare a
forza una via d'uscita allo scopo di liberarsi di ciò che essa percepisce come un fattore limitante.

La fase in questione comprende l'ambizione ma talvolta a un certo costo. Il seme metaforico non
soltanto è emerso dalla superficie della terra, ma ora sta anche sviluppando le sue foglie e cercando
di arrivare al sorgere del Sole - però è esposto al vento e alla pioggia, al gelo e alla calura e di
conseguenza attraversa una fase critica - sia che viva o che muoia - e non dovrebbe competere con
gli altri semi della sua specie per guadagnare un posto al sole? Questa personalità potrebbe anche
subire una forma di rifiuto da parte della famiglia o almeno sentire che non va d'accordo. Questa
potrebbe essere, dal punto di vista emotivo, una cosa difficile da gestire, tuttavia la lascerebbe
libera di esplorare il suo mondo e, in un modo o nell'altro, una crisi può costituire il catalizzatore
di questo processo.

La tensione che è insita nella personalità si riflette spesso nelle tensioni nell'ambito dei rapporti
parentali, che sono visti dalla persona come disarmonici. Pertanto essa si dovrà occupare dei
sentimenti relativi al "prendere posizione" - non solamente nei rapporti parentali, ma anche in altre
relazioni nel corso della vita. Si potrà trovare in situazioni dove sarà costretta a fare delle scelte tra
forze opposte. Potrà diventare indipendente in età precoce. Il suo dilemma interiore è che molto
spesso le conquiste sono fatte a spese delle emozioni e d'altra parte una piena espressione delle
emozioni la lascia con la sensazione di averne perduto il controllo. Ciò costituisce un "ponte" tra il
Sole conscio e la Luna inconscia, dove oggettività e soggettività si scontrano in modo tale che la
personalità riesce a esprimere un modello comportamentale imprevedibile e reattivo.

Azione, istinto, crisi, reazione, l'insieme degli obiettivi decisi, la costruzione di un'intelaiatura e lo
slancio in avanti, l'indipendenza del pensiero e dell'azione, tutto ciò può creare una certa
spietatezza in questa personalità che si trova ad essere fortemente radicata nel condizionamento
parentale, disposta a correre rischi per rispondere alle "problematiche" parentali. Quando la
persona viene a patti con i propri impulsi si stabilisce un grandissimo senso di fermezza e di
chiarezza di direzione. Quindi troviamo il potenziale grande realizzatore. E' una personalità che ha
il senso del sé, ma deve combattere per adattarlo alla società in cui vive. Alcune delle lotte e delle
crisi che questa personalità vive consistono nel trovare una sua nicchia nella vita.

Dal momento che questa fase comprende il trigono crescente o di apertura (e possiamo supporre
che al trigono si abbia una migliore comprensione o, perlomeno, una migliore accettazione e un
minore stress), la persona nata alla fine di questa fase gestisce i problemi in maniera più calma e
risoluta, riprendendosi dalle difficoltà più velocemente e accettando quelle cose che non può
cambiare. Dunque per quelli che nascono con il trigono può essere più facile convivere con lo
stress. Il Sole e la Luna sono nello stesso elemento, così che l'energia fluisce facilmente e si
intensifica lo sviluppo di sè. Il paradosso, in tutta questa fase, è che, mentre uno attraversa crisi e
stress per il desiderio di cambiare, un altro realizzerà la sua transizione con facilità. Ma desiderio e
stimoli non sono meno intensi. Con il trigono c'è accettazione dei conflitti e gestione più facile delle
sfide.

Personalità da luna gobba (gibbosa)

Questa fase (135°-179°) comprende il quinconce e arriva fino all'opposizione. Si tratta di una fase in
cui si presta un'attenzione consapevole alla crescita personale e al tempo stesso acquistano rilievo
le relazioni con gli altri. Questa personalità è pienamente cosciente del suo potenziale e desiderosa
di capire e di svilupparsi. Essa non cerca di farlo in un modo caratterizzato dalla crisi ma si
dimostra più paziente e al tempo stesso con maggiore tendenza all'accumulazione. Cerca di
acquisire particolari capacità e comprende la necessità della discussione e della ponderatezza
quando si vuole conseguire un certo risultato nella vita. Questo soggetto ha il dono di una capacità
di intuizione che non è impulsiva, ma equilibrata tra scopi soggettivi personali e la consapevolezza
di come gli altri possono aiutarlo a raggiungere questi scopi.

Rispetto alle fasi precedenti, il soggetto è meno sollecitato o costretto. La persona in questione è
vivamente consapevole delle norme e delle attese sociali, prende quello che per lei ha valore e
rifiuta il resto. Fa questo perché intuitivamente capisce che accumulando materiale, conoscenza e
informazione, dopo guadagnerà altra vita. E' più un "raccoglitore" che un cacciatore, con un
approccio diretto, una visione ottimistica e progressista e la volontà di utilizzare qualsiasi mezzo e
materiale gli capiti tra le mani, per ottenere un risultato.

Il racconto della pianta ora riguarda pienamente la sopravvivenza - questa fase è una tappa di
accumulazione, quella in cui la nostra pianta comincia a mostrare il suo potenziale - ma è una
petunia o un melo? Essa lo sa e comincia a prendere la futura forma - alimentandosi e crescendo a
grande velocità - mentre le sue radici sono saldamente attaccate al terreno dal quale essa trae il suo
sostentamento. La personalità gibbosa è così. Sa chi è ed ha un'idea ferma di ciò che vuole!

Il soggetto sa che tra i suoi desideri personali e le esigenze degli altri devono essere fatti degli
accomodamenti e perciò egli è generalmente abile nei compromessi. Comunque, nel fare questo,
egli non perde di vista la sua direzione personale, ma ha le idee chiare su ciò che vuole all'interno
della cornice della sua cultura, della società e delle sue richieste, delle regole politiche e delle
opportunità creative che gli si presentano.

Egli ha sviluppato in massimo grado la capacità di essere coerente e perseverante.

Pertanto egli può sembrare tranquillo, ma in realtà è flessibile, ferrato e risoluto. Può non essere
completamente disponibile a fare compromessi sulle sue aspirazioni, ma se segue i suoi obiettivi a
lungo termine alla fine troverà l'arte per sembrare che li faccia. Può essere bellicoso se in questo
non vede svantaggi. Ha le idee chiare su chi è e su cosa vuole. Questa fase apporta obiettività come
atteggiamento predominante e la persona è dipendente meno dagli istinti per la sopravvivenza e
più dal darsi da fare per trovare i mezzi per sopravvivere.

Egli è capace di fare piani per il futuro (e lo fa), industriandosi per la propria sopravvivenza.
Parte dello schema di vita per una personalità come questa, specialmente da giovane, è scoprire
che la vita è "gerarchia sociale". Egli è piuttosto deciso nella propria crescita e di conseguenza
potrebbe tendere a prevaricare su quelli che stanno sulla sua strada. Tuttavia, intuitivamente, egli
impara ad evitare quelli che potrebbero costituire una minaccia ed a tenersi amici quelli che
possono metterlo in grado di trovare la sua nicchia. Potremmo dire che questa personalità ha tutte
le qualità di un animale politico, in contatto con la società e le altre persone e tuttavia capace di
utilizzare quel tipo di rapporti per raggiungere i suoi obiettivi.

Ha un forte senso d'identità, ma spesso si basa sugli altri per riflettere il senso dell'io. Durante
l'infanzia la retroazione da parte degli altri è importante ed ha bisogno di essere continua. Se gli
aspetti ai luminari sono incoraggianti, questo soggetto è capace di esprimersi in modo affabile e
socievole. Altrimenti, può essere assalito dal desiderio di crescere prestando scarsa attenzione ai
metodi leciti attraverso i quali soddisfare le sue necessità. Egli è capace di scriversi da solo le
regole da seguire.

Ha la capacità di analizzare le direttive future e le imprudenze passate, ricordandosene bene in


prospettiva e imparando così dai propri errori… Questi è colui che "marcia al suono di un tamburo
diverso", ma è perfettamente consapevole di ciò e può utilizzarlo per favorire i suoi piani!
L'impulso a riformare e a migliorare è forte. Perciò noi troveremo questa persona fuori nel mondo,
estroversa piuttosto che introversa, non esitante ma che cerca di andare avanti raccogliendo e
accumulando tutto quello che gli può tornare utile dopo, lungo la strada! Questa persona è spesso
un deposito di conoscenze e di esperienze che vanno dalle banalità alla comprensione più
profonda.

Personalità da luna piena

La personalità di questo tipo (180°-224°) è in contatto con il mondo esteriorizzato degli altri.
Questa fase si vede molto chiaramente. La Luna si trova nella sua massima espansione prima di
cominciare la sua fase calante. Le relazioni con gli altri e con il mondo in generale sono in primo
piano nell'esperienza di vita di queste persone. Esse nascono in previsione di essere quello che
sono, la loro vita dipende largamente dagli altri, perciò esiste il problema di bilanciare l'”io” con il
“tu”. Sono capaci alternativamente di calpestare i bisogni degli altri o di esserne così attenti da
trascurare i propri.

Che cosa è capitato al nostro albero? Ora si erge alto e scoperto. Sfida il vento a soffiare contro di
lui, il sole a bruciarlo, l'acqua a inondarlo - e quando questo capita sopravvive perché ha la forza di
resistere agli elementi. Il suo scopo adesso non è tanto la conservazione di sé quanto la
conservazione della sua specie e perciò dà frutti e semi - e i suoi primi semi sono immaturi e
richiedono tempo per svilupparsi. Alcuni lo faranno, altri no. Quelli che sono fertili resistono,
quelli che non lo sono cadranno a terra. C'è dunque un senso di vita e di morte, di fertilità e di
aridità che, riflesso nella personalità, può spingere in una direzione o nell'altra.

Si verifica una forma di polarizzazione così che spesso questa personalità sembra spinta in due
direzioni opposte. La persona può agire in una maniera che può essere definita dalla parola
"estremista". Equilibrio e costanza richiedono un continuo spostamento di prospettive nella vita e
la persona deve trovare il modo di stare "al centro della strada". Ciò provoca molti eccessi nella
loro vita. Dal momento che Sole e Luna sono opposti l'uno all'altra, non c'è ostacolo alla
illuminazione e la persona possiede una consapevolezza innata del proprio "ego" e della propria
"anima", per cui si trova lacerata tra le necessità di entrambi. L'attrazione costante dell'esperienza
oggettiva del mondo e di quella interiore soggettiva è, per la personalità Luna Piena, nel caso
peggiore tormentosa e, in quello migliore, un dilemma permanente. Per un momento queste
persone si sentono tranquille e sicure della loro direzione materiale e intellettuale, ma un momento
dopo precipitano in un tumulto emotivo e relazionale. I due poli sono chiaramente separati.
Idealmente questa è la premessa per una personalità matura e senza spigoli, capace di un senso
innato delle parti sacre e profane di sé, ma la pura dinamica dell'opposizione vuol dire anche che
essa è in uno stato di continuo mutamento e adattamento - come se camminasse su una fune.
Raramente si raggiungerà uno stato di equilibrio per la soddisfazione della persona.

Questa è la personalità “piena”. Come la sua partner “Luna Nuova” essa è altamente motivata, ma
ha il problema della “realizzazione”, perciò è spesso impaziente di arrivare alla fine e di passare
all'obiettivo successivo. Altamente creative, naturalmente espressive, capaci di essere anche
autodistruttive e di provare emozioni assai delicate, queste persone sono viste (vogliono essere
viste) come se fossero alla continua ricerca dell'approvazione degli altri, in un modo o nell'altro, e
questo desiderio di approvazione è proiettato nel mondo delle loro relazioni.

Venendo dopo la fase gibbosa dove il “feedback” è una risorsa necessaria alla crescita, per la
personalità Luna Piena tale approvazione è un bene che deve scorrere in un flusso costante, poiché
l'autostima può andare da un estremo all'altro. Questa persona può essere massimamente
fiduciosa nel suo approccio alla vita, per poi cadere in momenti di grande incertezza su di sé.
Perciò il suo modello di vita tende a saltare da un estremo all'altro. Essa è per se stessa il suo
miglior amico e il suo peggiore nemico. Ciò sarà proiettato nelle relazioni con gli altri per cui chi
ama una Luna Piena o è da essa amato non deve aspettarsi vita facile, perché il confine tra amore e
odio è molto sottile!

La motivazione è forte, però può essere trattenuta da forze emotive. Norme sociali e istinti primari
gareggiano per guadagnare l'attenzione del soggetto che, di conseguenza, è spesso lacerato tra il
bisogno di conformarsi alle esigenze delle relazioni sociali e l'impulso interiore alla libertà e
all'anarchia! C'è un vivo senso di risolutezza e la necessità di esprimere la propria vita in modo
"pieno". La maturità permette a questa persona di mantenere l'innata promessa di auto-sviluppo
personale insieme alla realizzazione esteriore. La persona diviene capace di utilizzare ciò a suo
vantaggio, sicché il bambino incostante andando avanti negli anni si trasforma in un forte
realizzatore, ma prima di arrivare a questo risultato dovrà attraversare tumultuose esperienze che
gli insegneranno qualche dura lezione sulla cooperazione con gli altri.

Il matrimonio dei genitori può essere vissuto come una dinamica contrapposta ma
interdipendente. Il Padre e la Madre possono essere percepiti come individui separati, ciascuno
legato all'altro all'interno della struttura matrimoniale ma tuttavia desideroso di libertà.

Questo favorisce lo sviluppo di una personalità ragguardevole poiché in questo modo il soggetto
emula le due parti distinte della sua psiche. Egli può incorporare le problematiche dei genitori fino
a restarne turbato ed a soffrire una perdita d'identità. Questa dualità degli opposti si vede
chiaramente nella personalità, poiché il soggetto cerca di "focalizzarsi" e di "trovare" se stesso.
Come egli può polarizzare le sue energie, così ha la capacità di ottenere il "meglio dei due mondi"
se ne comprende la dinamica. C'è nella sua natura una deliziosa incoerenza - una generosità e un
fascino irresistibili e attraenti per gli altri. Ci può essere anche un'assoluta crudeltà e un rifiuto
ostinato ad adeguarsi. Questa è una personalità che sente che la vita dev'essere vissuta "qui ed ora"
- e si dimostra naturalmente impaziente, decisa, capace di realizzazioni ad alto livello.
Personalità da luna calante

Questa è una fase (225°-269° davanti al Sole) di distribuzione, comunicazione ed illuminazione. La


persona Luna Disseminante ha un bisogno innato di diffondere la parola, di annunciare la sua
presenza ed anche vantarsi del suo valore! Il soggetto è capace di pubblicizzare le sue idee ed è
fortemente motivato a livello sociale. Le strutture e i gruppi sociali beneficiano largamente di
questa personalità ed essa beneficia di loro, ma con il rischio di farsi travolgere dal suo stesso
entusiasmo. il soggetto si sente desideroso di stimolare riforme sociali, ma a volte ha bisogno di
fermarsi e rendersi conto del fatto che il mondo può non essere pronto per lui! Egli è un visionario
e la sua visione del futuro non lascia spazio per strutture e tradizioni limitanti. Egli sposta la linea
di confine e, come il suo cugino Gibboso, lo fa in modo quasi amorale, ma lo fa più per la "causa" e
meno per il suo interesse personale, facendo suo il motto "il fine giustifica i mezzi"!

Adesso l'albero ha frutti e semi in abbondanza. Esso diffonde i semi che sono maturi con uno
slancio ben definito negli obiettivi. Si diletta degli elementi naturali in quanto è in sintonia con loro
e realizza il loro scopo. Questo è un momento felice per spargere quei semi che gli assicureranno
che la vita ha un significato e che la sua specie sopravviverà! Disseminare vuol dire diffondere in
lungo e in largo e il nostro albero utilizza la natura per fare questo.

Questo tipo di persone sono coinvolte nella comunicazione, spesso insegnano, hanno a che fare
con la legge e con le norme strutturali della società e sono estroversi per natura. Esse esprimono se
stesse con facilità se la fase è intorno al trigono, ma dopo, quando si avvicina il quadrato di
chiusura, hanno delle difficoltà, perciò la più grande lezione di tale fase è di non prendere le
attitudini del soggetto come garantite ma di rifocalizzarle in modo collettivo. E' questa una
personalità con una potenziale leadership sociale, in grado di trasmettere i bisogni del gruppo, di
agire a fini protettivi, modificando il pensiero e il comportamento della collettività.

Questo soggetto può essere un po' dittatoriale e aver la pretesa di essere sempre nel giusto. Ha il
senso innato del fatto che tutte le cose cambiano, sono precarie e in continuo movimento. Ha
un'inclinazione visionaria e chiarezza di focalizzazione, ma anche un certo senso dei "tempi", e
sembra che abbia bisogno di afferrare un'esperienza di vita mentre gli conviene! Quei concetti che
riguardano personalmente l'individuo egli li utilizza a beneficio di tutti. Troviamo quindi una
persona orientata a sostenere determinate cause o ad aiutare certe professioni, dove si possa
esprimere la sua capacità innata di comunicare. Questa è la posizione di chi vuole informare ed
educare quelli con cui si trova in contatto. E' altruista, ma può avere un taglio troppo ciarliero e
alla ricerca di riconoscimenti sociali. Può sembrare che agisca d'impulso, ma raramente lo fa. La
sua sfida sta nello stabilire le priorità per le quali può spendere le sue energie e mettere troppa
carne al fuoco. Egli vuole essere tutto per tutti.

Da ragazzi questi tipi sono "teste vecchie su spalle giovani". Come insegnanti, legislatori, fornitori
di informazione maturano presto. Queste persone possono motivare gli altri verso le riforme e
sono spesso i portavoce della società. L'immobilismo, l'accettazione senza discussione e il riposo
sugli allori sono per loro un anatema. La vita sembrerà loro senza senso finché non avranno i
mezzi per diffondere, condividere, sperimentare ed esplorare. Perciò essi possono generare sistemi
di fede semplicemente per amore dell'azione. Hanno bisogno di prudenza e di capire quali aspetti
della vita hanno per loro un vero significato, prima di farsi coinvolgere in attività frivole o
mondane, giusto per il piacere dell'eccitazione.
Personalità da ultimo quarto

In questa fase (270°-314° dietro al Sole), il quadrato calante o di chiusura è simile a quello del
Primo Quarto ma ad un livello più sociale.

Quelle prime tensioni venivano sentite in un modo attivo, soggettivo, personale e diretto, mentre
questo quadrato calante presenta un diverso gruppo di stimoli, quelli dati dalla tensione nella
coscienza sociale o nella consapevolezza ideologica. Questa persona è carica dello stress provocato
dalla verifica delle opinioni e delle ideologie, le proprie, quelle degli altri e quelle della società.
Essa mette in questione la validità di ogni cosa. Tende ad avere un punto di vista molto obiettivo
ed è capace di essere molto esigente nella ricerca della soluzione delle questioni che pone. Le
persone nate in questa fase devono far fronte a molte tensioni tra le ideologie e le convinzioni
personali e la realtà dei sistemi e dei fatti obiettivi.

Questo soggetto è il portavoce della collettività, ma rischia anche di fare il passo più lungo della
gamba. La sua sfida consiste nello stabilire quanto di sé egli è pronto a sacrificare per le esigenze
della collettività. Questa collettività può andare dai suoi parenti prossimi - spesso i genitori e la
gerarchia familiari più ampia - alla struttura "tribale" della comunità. Egli è lacerato tra i valori
tradizionali e le tendenze futuristiche. Può vedere i valori in entrambi e pertanto è spesso preso in
un dilemma di coscienza. Sente vivamente le sollecitazioni dei gruppi e di quelli con i quali si
associa ed ha bisogno di adeguarsi alle norme strutturali, anche fondendo i propri ideali con quelli
del gruppo. Perciò, a un livello positivo, può realizzare attraverso il gruppo le sue ambizioni
personali o convincere il gruppo a perseguire i suoi scopi! Nell'uno o nell'altro caso è legato alla
fibra morale degli altri.

Qui si trovano i filosofi del mondo, che non agiscono necessariamente per fare avvenire le riforme
ma, da una posizione più "manageriale" spingono gli altri a farlo. I tipi con questa personalità
richiedono un riconoscimento da parte del sistema e spesso lavorano e vivono senza limiti stretti.
La loro dicotomia sta nel fatto che vorrebbero che le cose fossero diverse. Spesso si chiedono
"perché sono qui", " qual è il mio scopo nella vita". In questo modo possono sentirsi nel loro
ambiente di giorno nel mondo degli affari e di notte in quello esoterico! Se dobbiamo dire la verità,
veramente egli si sente più a suo agio di notte!

Che ne è dell'albero? In preparazione del letargo, è tempo di riposo per la sua capacità di dar frutti
e per la diffusione dei suoi semi. Gli elementi della natura hanno ferito i rami, alcuni di questi rami
non sono più capaci di fruttificare e perciò l'albero viene potato dalla vita. I rami avvizziti cadono
quando un forte vento soffia tra loro. L'albero rimane di nuovo alla mercé degli elementi naturali,
non allo stesso modo del quadrato crescente, ma in un modo più maturo, perché le foglie morte
cominciano a cadere e tutto quello che si rivela inutile in vista della prossima stagione viene
rimosso. L'intervento umano nella forma della vita può anche modellarla in modo che essa si
adatti e mantenga la stessa immagine delle altre forme dello stesso genere.

Da un punto di vista negativo, la persona può essere travolta dall'inerzia o paralizzata dalla paura
di perdere. Può essere inflessibile e così subirà la perdita poiché ha una tendenza naturale a essere
pronta al fallimento se non è disponibile ad assumere nuovi atteggiamenti e a cambiare i suoi
profili comportamentali. Può oscillare tra il sicuro e lo sperimentato, tuttavia nell'intimo sa che
deve cambiare oppure sarà lasciata indietro nello scorrere sempre più veloce della vita. Questo
soggetto può avere la tendenza a diventare pessimista se la sua filosofia è ostacolata, intrappolata
nei sistemi e negli obblighi della vita, finché non acquisisce una nuova coscienza filosofica del
futuro. La sua carriera e le altre associazioni spesso entrano in crisi e alcune relazioni devono
essere abbandonate o modificate in qualche modo.
Questa persona nasce con un senso di vocazione. Spesso ci vuole molto tempo perché essa possa
scuotersi di dosso il desiderio a conformarsi, in modo da rispondere alla sua vera "vocazione".

Il matrimonio dei genitori potrebbe aver visto uno dei genitori completamente dominante
sull'altro. Perciò la persona è presa dal bisogno o di sopprimere il suo sé emotivo oppure di
esercitare un certo dominio sulla sua vita interiore ed ha quindi difficoltà a vivere nel "qui ed ora".
Questa è una posizione di tensione e come la sua controparte, il primo quadrato, porta a una
personalità sottoposta a stress. Conflitti interiori, insicurezze e lotte sono spesso non distinte. Lo
stress a livello interiore aumenta e il rischio di esplosioni e di comportamenti reazionari e
rivoluzionari è pari all'apparenza esterna che sembra calma.

Personalità da luna balsamica

In questa fase (315°-359°) il ciclo volge alla fine. Si tratta di una fase di transizione e di
preparazione alla trasformazione.

Questa personalità fa esperienza di una vita caratterizzata dalla conoscenza e dalla anticipazione
di un cambiamento radicale, ma sa istintivamente che questo avverrà solo dopo un sacrificio o una
morte rituale. La società e i gruppi gerarchici, cioè i gruppi di potere, non stanno a loro agio con
queste persone. Tuttavia esse non si ribellano. Si tratta di persone introverse che lasciano che ogni
cosa della vita si insinui profondamente nella loro psiche, dove sarà sottoposta ad analisi e
trasformazione. Spesso sono esitanti a prendere impegni a lungo termine nelle attività sociali come
se pensassero che "non c'è abbastanza tempo" da perdere!

Perciò sono meglio attrezzati a prendere impegni in settori meno orientati al risultato e più "dietro
le quinte", dove esse possono mettere in dubbio, sondare, ipotizzare, postulare e investigare le
future potenzialità. Sono dei profeti e dei

“sensitivi”, con una intelligenza intuitiva e una specie di chiaroveggenza del futuro.

Questi soggetti subiscono dure lezioni nella vita, quando sono costretti a lasciare la scena, a
rinunciare a qualcosa o subire perdite a diversi livelli, sia dentro che fuori. Tuttavia essi sono ben
attrezzati ad affrontare queste prove e non si fermano, poiché hanno un senso innato della
precarietà e della trasformazione della vita, delle relazioni e di se stessi. Sono spesso coinvolti in
progetti a breve termine, sembrano socievoli, tuttavia sono fortemente separati dagli altri, e non si
sentono mai a loro agio con le associazioni di gruppo anche se sono spinti a unirsi a loro per le
comodità e i vantaggi che le associazioni comportano.

Il loro senso di “non appartenenza” è sentito acutamente, così che vanno alla ricerca di altri con
mentalità simile - quelli che vivono la vita a un livello interiore ed hanno una forte "persona" che
protegge il loro Sé interiore. La solitudine è comune. Le persone Luna Balsamica hanno molto da
offrire in saggezza ed esperienza se riescono a superare il loro pessimismo. Nella loro esperienza e
intelligenza c'è una profondità non utilizzata, una fertilità volta al futuro, che può essere foriera di
trasformazioni se applicata a beneficio degli altri. Le loro convinzioni e la loro conoscenza
sembrano provenire da una sorgente collettiva e la loro funzione psichica intuitiva è forte. Sono
inclini ai sistemi filosofici religiosi, sebbene spesso li respingano. Credono nella fortuna, sia buona
che cattiva, nel destino e nel “Karma”.
Profonde e istintive, queste persone sono attrezzate a fare esperienza del livello animale
dell'esistenza, come pure dei più alti livelli di elevazione spirituale e perciò mettono insieme la
psiche e il soma. Spesso sono dei guaritori intuitivi, il loro corpo è spesso sensibile ai cambiamenti
e si possono trovare negli istituti che si prendono cura dei bisognosi, spesso a rischio della propria
salute. Hanno un basso livello di fiducia in se stessi ed esitano ad esprimere apertamente la loro
natura intuitiva, sicché la profondità della loro evoluzione psichica viene scoperta raramente,
tranne quando la vita li costringe a forza nelle fasi oscure.

L'albero entra nel suo periodo di letargo, fiducioso che a tempo debito e nella stagione giusta si
sveglierà di nuovo. Ora le sue foglie cadono e diventano cibo per il futuro. Esso può sembrare
triste e spento nell'inverno della sua vita ma dentro la terra, in profondità, ha luogo una crescita
feconda. I suoi semi, sparsi in precedenza, cominciano a scaldarsi e a nutrirsi di concime organico:
l'albero aspetta pazientemente che le stagioni trascorrano. Questa è la personalità balsamica. Sa che
ogni cosa avviene secondo la sua stagione ed è contenta che sia così.

La persona balsamica deve spesso mettere da parte i suoi bisogni soggettivi in modo da sentire
pienamente un senso di identità con il collettivo. Questi soggetti sono dei tipi "solitari". Possono
essere lavoratori affabili e disponibili, però non sono mai completamente a loro agio in un mondo
di sfide e competizioni. Sono alla ricerca di un miglioramento culturale e intellettuale, a causa di
un senso di imperfezione molto sviluppato e una forte potenzialità di rinnovamento spirituale.

Il Sé è un tempio pronto a ricevere l'illuminazione e questa ricerca è un tema continuamente


attuale. Di conseguenza seguono un certo percorso spirituale e vogliono acquistare saggezza dal
più terreno dei compiti. Ricercano la trasformazione attraverso il servizio per gli altri e, qualche
volta, attraverso il martirio. Spesso possono essere visti prendersi cura della propria salute con un
impulso quasi ossessivo alla perfezione, poi attraversano periodi di trascuratezza senza
precedenti. Lavorano in modo tranquillo in ricerche che si svolgono nelle retrovie piuttosto che in
attività dirette e, mentre acquisiscono molta conoscenza e profonda intuizione delle cose,
raramente si espongono alle critiche o corrono dei rischi con la conoscenza acquisita.