Sei sulla pagina 1di 6

Il ritmo di 7 e le previsioni

Diversi sono i sistemi di previsione in astrologia , i più noti sono i Transiti e le


Rivoluzioni solari.
Un sistema abbastanza sconosciuto è quello che segue il ritmo dei 7 anni.
L’ha sviluppato W.Dobereiner intorno agli anni 50 nella sua scuola di astrologia
chiamata “ Dottrina ritmica di Monaco”. Tale sua teoria si basa principalmente su tre
punti chiave:
1) L’Ascendente come predisposizione e comportamento
2) Il Sole come realizzatore
3) Il Medio Cielo come risultato.
Inoltre fondamentale per lui è l’uso delle case; ma l’aspetto più interessante, da cui
prende nome la sua teoria, è quello che riguarda un’attivazione ritmica conseguente a
modelli vibratori, cioè un oroscopo che sottostà alle leggi della frequenza vibratoria.
Forse un concetto difficile che Dobereiner spiega in una delle sue lezioni.
Purtroppo di questo prolifico astrologo abbiamo a disposizione solo tre testi in
inglese, il resto della sua bibliografia è in tedesco, testi che riprendono le registrazioni
delle sue lezioni, quindi molto complessi da interpretare!
Egli dice:”…se si getta un sasso in uno specchio d’acqua esso provocherà una serie di
onde circolari fino all’infinito, ma se nello stagno c’è ad un certo punto, una canna,
questa romperà la propagazione dell’onda che da quel punto in poi verrà modificata.

Quindi se nella nostra vita accadrà un evento (la canna dello stagno) il suo effetto non
sarà statico ma continuerà a vibrare in un ingrandimento ritmico come un’onda. Gli
eventi della prima fanciullezza si estenderanno più avanti nel tempo in un
ingrandimento ritmico, se continuamo a seguire l’onda allargarsi essi si estenderanno
all’infinito e allo stesso tempo i dettagli diverranno sempre più chiari….”
Come una lente di ingrandimento insomma!
La nostra carta astrologica (lo stagno) con i suoi pianeti(le canne) ed i suoi aspetti
può quindi essere allargata seguendo dei ritmi precisi che ci mostreranno più
dettagliatamente gli eventi cruciali della nostra vita.

Perché il ritmo di 7
Dobereiner usa il ritmo relativo alla Luna (come dice Boris Cristoff ne “La
prediccion astrologica por el sistema de Proluna y sus derivados” la proluna o
progressione lunare naturale ha un ciclo di 84 anni, quindi 7 anni per casa) che
considera come elemento scatenante in quanto le emozioni ed il sentire portano
all’accadimento dei fatti.
Non scordiamoci inoltre quanto sia importante la Luna in astrologia oraria!
Anche C. Carter per le direzioni simboliche usa un ritmo pari a 7 anni, Rudhyar
abbina il ciclo di rivoluzione di Urano pari a 84 anni al ciclo d’individuazione
dell’uomo e troviamo inoltre molto similare il sistema del “cerchio della vita” del
tedesco F.Glanh.
Quindi intero ciclo 84 anni, ogni casa pari a 7 anni.
Questo sistema è stato denominato da W.Dobereiner “Septari” e si può applicare sia
al tema natale individuale che, per analogia, alla Rivoluzione Solare relativa al ritmo
settennale che ci interessa, quest’ultima come ulteriore allargamento di visuale,
sempre per il concetto vibratorio esposto prima, una sorta di lente d’ingrandimento!
( es: per il periodo che va dai 35 ai 42 anni, per una nascita avvenuta nel 1950,
dovremo stilare una Rivoluzione Solare relativa al nostro quinto anno dopo la nascita
1955, 7 anni x 5° anno = 35° anno, cuspide dell’8^ casa.

Come visualizzarlo.
Partendo in senso orario, sul nostro tema natale, ipotizziamo che l’Ascendente si
muova in questo verso. A riposo l’Ascendente indicherà il momento della nascita,
dopo 7 anni toccherà la cuspide della 12^casa, a 14 anni la cuspide dell’11^ e così
via. Quindi ad ogni casa diamo valore temporale pari a 7 anni per il tema di nascita
mentre se tale sistema viene applicato ad un tema di Rivoluzione Solare settennale,
ogni casa varrà 7 mesi.

Come interpretarlo.
Per Dobereiner grande importanza è riservata ai Governatori delle case e alle case
stesse, considerate da lui “fasi di evoluzione” che pertanto andranno vissute
sfruttando l’energia in esse contenuta e non subite, il segno zodiacale “colora” il
modo di agire, di vivere e sentire; privilegia le case in quanto esse sono personali,
sono l’esperienze terrestri, mentre i segni sono generali, per tutti!!
Quindi consideriamo il Governatore della casa, da quale casa proviene, il significato
della casa che governa, i pianeti collocati in quest’ultima, che potranno agire solo
come il Governatore richiede ed infine gli aspetti tra tutti!
Supponiamo di voler analizzare il periodo che va dai 21 ai 28 anni: spostiamo
idealmente l’Ascendente sulla cuspide della X^ casa, la cuspide di tale casa è nel
Leone, andiamo allora a vedere dove si colloca il Sole, governatore di questa fase e
periodo, magari sarà in 6^ in Toro! Il soggetto in questo periodo inizierà ad esternare
il suo bisogno di esprimersi, di realizzarsi in modo stabile nell’ambito della 6^ casa,
adattamento, ragionevolezza, lavoro e perché no salute ( se uno mal si adatta si
ammala!) Nella decima casa poi troviamo, per dire, il pianeta Marte che interviene
dando il via all’evento.
Come si potrà vedere se in tale periodo il soggetto ha trovato magari lavoro o
addirittura si è ammalato! E come sapere quando ciò è avvenuto o avverrà?
Calcolo del tempo.
Prendiamo la cuspide della Decima casa (il risultato) a 20° del Leone (21 anni) e la
cuspide della Nona a 15° in Cancro, Marte sta a 5° Leone. La differenza tra queste
due cuspidi è pari a 35°che corrisponde a 7 anni. Ogni anno a quanti gradi
corrisponde? Facciamo una proporzione 35°:7 anni= x°: 1 anno, 1 anno sarà perciò
pari a 5°.
Abbiamo detto che Marte si trova a 5° del Leone, si manifesterà perciò, partendo dal
MC in senso orario, dopo 15° che sono pari a 3 anni, quindi verso i 24 anni.

Il Sole, che abbiamo detto in Sesta, supponiamo a 6°in Toro, quando si manifesterà?
Rifacciamo la stessa operazione considerando la differenza tra la cuspide della
Settima casa a 10°Toro e la Sesta a 19° Ariete, differenza 21°:7 anni= 1 anno pari a
3°.
Il Sole si manifesterà (partendo dalla cuspide della Settima casa in senso orario) dopo
2 anni, quindi il bisogno di esprimersi del soggetto inizierà verso i 23 anni per
concretizzarsi verso i 24 con Marte.
Potrà aver trovato un lavoro, o magari aver subito un problema di salute (visto
l’aspetto di quadratura tra Sole e Marte).
Andando dempre più a fondo possiamo vedere gli aspetti che fanno sia il Sole che
Marte nel nostro tema analizzando in modo sempre più preciso l’evento, la
motivazione ed il risultato.
Ma questo modello non esaurisce qui il suo operato in quanto, sempre per la sua
ritmicità, si proporrà di nuovo, con altri significati ma con modalità simili magari
intorno ai 49 anni, quando vivrà effettivamente la Sesta casa (cuspide in Ariete e
quindi governata da Marte) di nuovo si ripresenterà la problematica Marte/Sole,
Decima/Sesta.

Alcuni esempi
Oscar Wilde

Esaminiano la fase di vita che si riferisce al periodo che va dai 21 ai 28 anni, la


Decima Casa, la carriera, le norme, la struttura. Governatore è Mercurio, opposto ad
Urano, quadrato alla Luna e trigono a Nettuno, che si colloca nella Terza casa, la casa
degli scritti,dell’ambiente circostante, dell’autorappresentazione, della
comunicazione.Mercurio è quindi molto importante perché oltretutto governa
l’Ascendente, la sua predisposizione e carattere e Wilde era un osservatore molto
profondo e acuto specialmente del suo ambiente circostante (il Mercurio in 3^casa).
Le sue idee erano molto intuitive, oscillavano tra innovazioni e poesia, (Mercurio al
trigono con Nettuno), tra estremismi anticonvenzionali e ragionevolezza (Mercurio in
opposizione ad Urano in 9^casa) che si condensano poi sia nei suoi scritti che nel suo
modo di vivere.
Le sue speculazioni sociali e filosofiche, troppo anticonvenzionali ed avanguardiste,
se da un lato attraggono l’opinione pubblica dall’altro entrano nettamente in conflitto
con l’ambiente puritano dell’epoca.
Ora dopo questa premessa vediamo il periodo che volevamo considerare, dai 21 ai 28
anni.
Mercurio governa la Decima casa, la cui cuspide è nei Gemelli, quindi diventa il
governatore dei prossimi 7 anni.
Tra la decima e la nona casa intercorrono circa 35°, quindi ogni anno sarà pari a 5°,
qui troviamo anche Urano a 15°proveniente dalla sesta casa, mentre Mercurio, che si
colloca in terza è a 13°; quindi prima si manifesterà Mercurio, poco prima dei 25 anni
e poi Urano proprio a 25 anni e nel 1879 egli si laurea ed ottiene un importante
premio per la poesia.
Ma c’è un altro pianeta molto importante nel suo tema ed è Nettuno, l’illusione, il
dissolvimento, la poesia che sta sulla cuspide delle settima casa, le relazioni con gli
altri, i nemici pubblici, l’incontro con le idee.
Gli aspetti che forma sono un sestile con Urano, ed è questa l’occasione offerta alla
poesia, alla sua arte, un trigono con Mercurio, che gli dà una mente utopica e
romantica ed anche, se vogliamo leggerlo in maniera classica, un’unione con un
partner giovane, un quinconce con la Luna in dodicesima, uno squilibrio emotivo che
lo porta ad isolarsi ma soprattutto una quadratura con Saturno proveniente dalla
quinta casa, i frutti del suo lavoro, i figli che si colloca in decima, l’ordine, le norme,
le figure parentali che cercherà di eludere e dissolvere.
Quando si manifesterà Nettuno?
Già ad occhio vediamo che inizierà a farlo verso la fine dei suoi 41 anni.Ed è proprio
in questo periodo che vive l’apice della sua vita sia per la fama che per l’infamia.
Il rapporto con gli altri, specialmente con i partner è romantico ma dà adito a scandali
per la sua natura e per i sentimenti fuori della norma:Nettuno in settima casa dà una
visione degli altri poco realistica, il suo estremismo nelle opinioni e l’insofferenza
delle regole dettate dalla società lo porta a subire danni per calunnia ed errori
giudiziari da cui non si difende se non confidando negli altri che invece da amici
diventano i suoi più acerrimi nemici.
Alla fine del 1895 subisce un processo per omosessualità e viene condannato a due
anni di carcere (Nettuno quadrato a Saturno in decima).
Oltre a perdere il partner, settima casa, perde il prestigio sociale, Saturno in decima
ed i figli, vergognandosi di lui, cambiano addirittura il loro nome, Saturno che
governa la quinta.

Tale sistema di previsione, i septari, può essere affiancato ai transiti e a un’eventuale


Rivoluzione solare, inoltre può essere utile per rettificare l’ora di nascita.