Sei sulla pagina 1di 2

IL VECCHIO MONDO Affaticamento

I Personaggi e la Fatica
In questa parte del Compendio trattiamo un opzione aggiuntiva in grado di rendere la vita dei personaggi pi difficile ma anche pi realistica: laffaticamento. Combattere, marciare, correre ed effettuare sforzi fisici affaticano i personaggi rendendo gli scontri pi realistici e difficoltosi, tutte queste azioni logorano il fisico del personaggio che deve fare i conti con la stanchezza e la fatica, soprattutto quando gli scontri e le azioni faticose diventano molteplici durante la giornata, deve fare anche i conti con la mancanza di cibo e sonno, elementi essenziali per il recupero dallaffaticamento.

Punti Fatica (PFa)


Ogni personaggio possiede un ammontare di Punti Fatica Giornalieri che possono essere perduti durante una giornata ma che si ripristinano ad ogni nuovo giorno, rispettando alcune regole di sopravvivenza. Per calcolare il totale di Pfa bisogna sommare i seguenti valori: Costituzione/2 (arrotondata per difetto) + Tempra. Lunico metodo per aumentare i propri Pfa rimane quello di aumentare la Tempra con l avanzare dei livelli o lacquisizione di talenti che aumentino il valore di Tempra.

Perdere & Guadagnare Punti Fatica


La perdita di punti Fatica viene differenziata tra il combattimento (pi adrenalinico e sicuramente pi stressante e dispendioso in termini di fatica) e fuori dal combattimento. Fuori dal combattimento il DM a decidere quando un personaggio perde uno dei suoi punti Fatica giornalieri, ad esempio Correre per un lungo periodo, spostare un carro a mani nude, saltare un grosso crepaccio con rincorsa, nuotare trasportando un ferito, lavorare per una giornata, sono tutte azioni che spossano e stancano, il DM deve decidere quanti Pfa perdono i personaggi dopo aver compiuto azioni faticose. Consigliamo la perdita di 1 Pfa per ogni azione faticosa. in combattimento la perdita dei punti Fatica funziona in questo modo differente: ogni personaggio deve diminuire di 1 punto i propri punti Fatica ad ogni fine turno, ogni volta che finisce di agire, rimuove uno dei suoi punti Fatica. Quando i punti Fatica arrivano a 1 il personaggio risulter Affaticato (-2 a tutte le prove e impossibilit di correre), quando i punti Fatica raggiungono lo zero significa che il personaggio Esausto (-4 ai tiri di dado e impossibilit di corsa, la prossima Azione fisica fa svenire il personaggio). In combattimento possibile recuperare 1 punto Fatica temporaneo effettuando un Azione di Recuperare il fiato sacrificando o un Azione di Movimento o un Azione Standard oppure entrambe per recuperarne 2. Al termine del combattimento tutti i personaggi che hanno partecipato allo scontro perdono 1 punto Fatica giornaliero, questo comporta un affaticamento continuo e duraturo per coloro che combattono pi volte durante una giornata. Effettuare un buon pasto permette di recuperare 1 punto Fatica giornaliero, ogni ora di sonno fa recuperare 2 punti Fatica giornalieri. Durante una giornata sono necessari due pasti, per ogni pasto saltato ci si ritrover il giorno seguente con due Pfa giornalieri in meno. Esempio: Udo un guerriero alle prime armi, avendo Costituzione 12 (modificatore +1) e un bonus +2 alla Tempra per essere un guerriero, Udo avr in fase di creazione ben 9 Punti Fatica. Durante una giornata allavventura affronta ben tre combattimenti arrivando a sera con 6 Punti Fatica (1 in meno per ogni combattimento concluso) accorciando cos la sua resistenza.

Consigli sul conteggio dei Pfa


Vi sono due metodi molto efficaci per tener conto dei Punti Fatica durante uno scontro, si possono utilizzare dei piccoli dadi (ogni dado rappresenta un singolo Pfa e ad ogni fine turno se ne prende uno e lo si butta in un contenitore comune, al posto dei dadi potete usare qualsiasi cosa: monete, pietruzze, token, fagioli, ecc..) oppure potete prendere un dado a 20 facce (minore se avete pochi Pfa) e mettere la faccia in alto sul punteggio attuale di Pfa e ogni fine turno girare il dado sul valore degli attuali Pfa, a voi la scelta.