Sei sulla pagina 1di 6

Facciamo pulizia alle nostre attrezzature

Togliere la ruggine con l'elettrolisi


Tutte le informazioni che vi do sono informazioni di un dilettante che le usa con successo per diversi mesi. Anche se il campo di applicazione di tutte queste manipolazioni richiede un minimo di cura.

Non fumare durante l'elettrolisi perch vi un rilascio di idrogeno.


Indossare guanti e occhiali di protezione e lavarsi le mani dopo ogni manipolazione,.

Un po 'di teoria sulla corrosione


Generalmente corrosione (ruggine per materiali ferrosi), su metalli provengono da due fenomeni: L'oggetto del contatto con l'ossigeno in aria e una dose pi o meno umidit. La presenza dell'oggetto in un ambiente come la terra (che serve come l'elettrolito) creando cos una batteria galvanica. Promemoria: Anodo: elettrodo in cui avviene la reazione di ossidazione. Catodo: elettrodo in cui avviene la reazione di riduzione. Ossidazione: Una combinazione con l'ossigeno o pi in generale di reazione in cui un atomo perde uno di ioni o di elettroni. Riduzione: reazione in cui una parte dell'ossigeno viene rimosso da un corpo, e pi in generale, in cui un atomo o ione guadagni in elettroni.

Come si forma la ruggine La ruggine un idrossido formato da ferro ed ossigeno. Si tratta di un prodotto generato da una forma di corrosione, laddove l'ossidazione del ferro avviene grazie alla presenza di acqua, la quale mette a disposizione parte dell'ossigeno necessario alla reazione chimica. Vi sono diverse forme di ruggine, alla quale corrispondono diverse reazioni (indicate dalla freccia) ed altrettante formule chimiche:

2Fe + O2 + 2H2O 2Fe(OH)2 4Fe + 3O2 + 6H2O 4Fe(OH)3 4Fe + 3O2 + 2H2O 2Fe2O3H2O 6Fe + 4O2 2Fe3O4
Pu essere eliminata tramite spazzole o agenti chimici. Viene utilizzato per colorare il vetro di verde-azzurro.

Facciamo pulizia alle nostre attrezzature Che cosa l'elettrolisi ? L'elettrolisi un processo che trasforma energia elettrica in energia chimica. il processo inverso a quello della pila. Con la pila infatti si sfrutta una reazione chimica per produrre energia elettrica, con l'elettrolisi invece si usa l'energia elettrica per far decorrere una reazione chimica che non avverrebbe spontaneamente. Sono due le azioni dell'elettrolisi prodotte nella pulizia: 1. La prima riduzioni di ioni metallici nei prodotti di corrosione (ruggine). 2. La seconda effetto meccanico delle bolle di idrogeno che strofinano il metallo. Si tratta, infatti, di invertire i ruoli in relazione al fenomeno sopracitato. L'oggetto da pulire il catodo. Per l'anodo si utilizza acciaio inossidabile . Ma ora passiamo alla pratica.

E 'meglio provare per la prima volta con gli oggetti senza valore, n troppo grandi n troppo piccoli.
L'attrezzatura necessaria: Alimentatore con una tensione regolabile da 0 a 20V e corrente100mA, 2A o un caricabatterie moto o auto (12V) o 12 V una corrente di almeno 500 mA.

Una vaschetta di vetro o di plastica (preferibile) grande abbastanza per lasciare abbastanza spazio tra i l'elettrodo e l'oggetto da pulire.

Due pinze , con due buoni conduttori di sezione 1,5 mm2.

Facciamo pulizia alle nostre attrezzature Filo di ferro zincato per sostenere il pezzo.

Una piastra di acciaio inossidabile.

Alcuni litri di acqua distillata o acqua piovana.

Soda caustica ( NaOH )


L'idrossido di sodio (talvolta denominato impropriamente idrato di sodio) una base minerale forte, solido a temperatura ambiente, estremamente igroscopico spesso venduto in forma di gocce biancastre dette perle o pasticche; la sua formula chimica NaOH. Commercialmente noto anche come soda caustica. molto solubile in acqua (oltre 1 kg per litro a 20C). La sua dissoluzione accompagnata da un consistente sviluppo di calore. Viene conservato in recipienti sigillati perch igroscopico (tende ad assorbire l'umidit dell'aria). Una soluzione di 50 g/l in acqua a 20C ha pH circa 14. molto usato inoltre in elettronica per la produzione di PCB mediante la fotoincisione; indispensabile per rimuovere il photoresist impressionato dai raggi UV. Un pennello, uno spazzolino, guanti, occhiali protettivi.

Facciamo pulizia alle nostre attrezzature Preparazione vaschetta per elettrolisi

Agire in un luogo ben areato. Mettere l'elettrodo da un lato della vaschetta per l'anodo in acciaio inossidabile e il catodo con il pezzo da pulire dall'altro. Versare acqua distillata a coprire interamente l'oggetto da pulire e aggiungere soda (un cucchiaio per litro di acqua) e mescolare fino a quando ben sciolto. Posizionare le pinze sulla piastra e sull'oggetto da pulire. Ora che tutto pronto, collegare i fili dell'alimentatore; Anodo (piastra in acciaio inox) al positivo e il catodo (pezzo da pulire), al negativo. Accendete. Dovete vedere piccole bolle sul catodo.
Note: Se ci sono solo poche bollicine, pu essere che l'alimentatore non fornisca la potenza dovuta o gli elettrodi non conducano abbastanza. L'alimentatore deve essere in grado di fornire una tensione di 12V e una corrente almeno di 500mA. Se elettrolito non sufficientemente conduttivo, aggiungere un po di soda. L'elettrolito dovrebbe essere leggermente denso al tatto (comunque non esagerare!). Il fermento (le bollicine ) deve essere regolare perch importante per una buona riuscita. Sarebbe opportuno avere un alimentatore che consentisse di agire sul flusso di corrente. Se, l'alimentatore fisso, poi si pu giocare sulla distanza tra anodo e catodo. Pi si avvicinano l'intensit aumenta (elettrolisi a bassa resistenza) e viceversa, ma soprattutto non fare toccare gli elementi tra di loro (attenzione al corto circuito).

Facciamo pulizia alle nostre attrezzature

Sorveglianza
Sorvegliare regolarmente il bagno per verificare l'avanzamento dei lavori, delicatamente con il pennello aiutate a togliere le incrostazioni del pezzo. Siate pazienti! Una buona elettrolisi pu richiedere ore o anche giorni interi a seconda della natura dell'oggetto e della sua dimensione. Non appena, vediamo che la ruggine stata rimossa abbastanza , rimuovere l'oggetto e poi lavare accuratamente in acqua pulita, e per essere rigorosi immergere l'oggetto per tutta la notte in acqua distillata. Alla fine del procedimento asciugarlo. Pu essere utile per proteggere il pezzo per prevenire la corrosione di ritorno, bisognerebbe trattare di nuovo il pezzo con dei rivestimenti chimici o con delle vernici o semplicemente con olio.

Conclusione

Vista del pezzo finito 5

Facciamo pulizia alle nostre attrezzature Elettrolisi un metodo affidabile, richiede un po' di pazienza e di attrezzature.

necessario cambiare l'elettrolito a ogni nuova pulizia.

Riferimenti: http://it.wikipedia.org/wiki/Ruggine http://militaria.collector.free.fr/Restauration/Restauration.htm http://www.sordalab.com/catalogue/famille.php?num=37&lettre=all