Sei sulla pagina 1di 91

Mercedes-Benz

207 D 307 D Istruzione d'uso

La presente istruzione d'uso vi deve dare una risposta in forma chiara sulle pi importanti domande concernenti uso, cura e manutenzione. Inoltre in alcuni capitoli sono state impartite delle raccomandazioni per l'esercizio economico del vostro veicolo. Osservandole potrete dare un apporto efficace alla riduzione del consumo di carburante (consumo di energia). Per il mantenimento della sicurezza di esercizio e circolazione consigliamo caldamente di far eseguire per tempo i lavori di cura e manutenzione indicati nel nostro opuscolo di manutenzione. A questo scopo a vostra disposizione una fitta rete di stazioni di servizio MERCEDES-BENZ. Prima della prima messa in funzione del veicolo siete pregati di leggere il capitolo: Uso del veicolo. In questa istruzione d'uso sono stati inclusi pi prototipi che sono analoghi per ci che riguarda i componenti di base. Inoltre sono stati tenuti presenti molti equipaggiamenti speciali, per cui l'esecuzione del vostro veicolo si pu differenziare in alcune descrizioni ed illustrazioni. Ed ora, buon viaggio! Daimler-Benz Aktiengesellschaft

Pagina 5 Consigli in casi di guasti 5.1 5.2 5.3 5.4 5.5 5.6 5.7 6 Motore ed impianto d'alimentazione Frizione Sterzo Impianto freni Impianto elettrico Riscaldamento supplementare Rimorchio e traino del veicolo 71 71 72 73 74 74 75 76 78 78 78 79 80 80 80 81 81 81 82 83 87 88 90

Dati tecnici 6.1 6.2 6.3 6.4 6.5 6.6 6.7 6.8 6.9 6.10 6.11 Pesi Misure principali Motore Raffreddamento Frizione Cambio Sterzo Assale anteriore Assale posteriore Impianto frenante Impianto elettrico

7 8 9

Visione dei rifornimenti Coppie di serraggio - Visione Quadro dei servizi di cura e manutenzione

Tabella pressione pneumatici

1 Cartellino dati / Targhetta tipo


Assieme al veicolo vi vengono consegnati dei cartellini dati che contengono tutti i dati pi importanti del vostro veicolo. Cartellino 1 Per motivi di sicurezza questo cartellino non deve venir depositato nel veicolo. Esso contiene i numeri delle chiavi per eventuali ordinazioni in caso di smarrimento. Cartellino 2 Questo cartellino (senza numeri delle chiavi) si trova nel libretto di manutenzione. In caso di ordinazione di pezzi di ricambio nonch per domande concernenti argomenti tecnici si deve sempre indicare i N di telaio e motore completi.

1 Numero del telaio\o 2 Targhetta ti p /destro

Numero del motore sul lato sinistro del motore

Numero della carrozzeria sul montante anteriore di destra della cabina di guida

Uso dell'automezzo

2.1 Cabina di guida, interruttori, strumentazione


Porta girevole Porta scorrevole Porta posteriore Regolazione sedile Bloccaggio del sedile Sedile passeggero Poggiatesta Visione strumentazione Spie di controllo e interruttori Commutatore di accensione e bloccasterzo Interruttore combinato Tachigrafo Cintura di sicurezza Luci interne Radio Riscaldamento e ventilazione Sportello del motore Cofano motore 8 Porta girevole Azionamento porta esterno 1 Bloccata 2 Sbloccata Per l'apertura della porta premere blocchetto cilindrico della serratura

Porta girevole Comando porta e finestra all'interno 1 2 3 4 Sicura porta sbloccata Sicura porta bloccata Leva di apertura Manovella per alzacristallo

Porta scorrevole Comando porta all'esterno 1 2 Bloccata Sbloccata Comando porta dall'interno 1 2 3 Sicura porta sbloccata Sicura porta bloccata Leva di apertura

Apertura della porta: Schiacciare il cilindretto di apertura, poi spingere la porta verso il retro fino all'arresto. Chiusura della porta: Spingere la porta in avanti finch la serratura della porta aggancia.

Porta posteriore Comando porta dall'interno 1 Sicura porta sbloccata 2 Sicura porta bloccata 3 4 Leva di apertura della 1a porta Bloccaggio della 2a porta Per l'apertura spostare la maniglia verso l'alto. Angolo di apertura 90 1 Gancio di sicurezza Aprire la porta a 90, poi agganciare il gancio di sicurezza 2 Fermo Prima di chiudere la porta fissare gancio di sicurezza.

10

Angolo di apertura 180 1 Gancio di sicurezza 2 Limitatore apertura porta Sganciare il gancio di sicurezza, spostare il limitatore apertura porta verso l'interno. Aprire la porta di 180 ed agganciare il gancio di sicurezza. Prima di chiudere la porta agganciare il limitatore di apertura della porta. Fissare il gancio di sicurezza.

Angolo di apertura 270 1 Bloccaggio porta Sganciare il gancio di sicurezza e spostare il limitatore apertura porta verso l'interno. Aprire la porta di 270, agganciare il bloccaggio. Per lo sbloccaggio tirare in avanti il cursore nel dispositivo di bloccaggio della finestra. Prima di chiudere la porta agganciare il limitatore apertura porta. Poi fissare il gancio di sicurezza.

11

Regolazione sedile 1 Altezza anteriore del sedile 2 Avanti e indietro 3 Altezza posteriore del sedile 4 Schienale

Regolazione sedile (Bremshey) 1 Carico sedile 2 Scala per carico sedile 3 Altezza sedile anteriormente e posteriormente 4 Schienale 5 Avanti e indietro Bloccaggio sedile leva verso destra = bloccato leva verso sinistra = allentato

12

Bloccaggio del sedile Sedile passeggero 1 Sbloccaggio a destra Azionare il volantino e ribaltare il sedile avanti e indietro finch il bloccaggio ingrana. 1 Sbloccaggio a sinistra Azionare la leva, ribaltare il sedile in avanti o indietro finch il bloccaggio ingrana.

Poggiatesta (esempio) II poggiatesta pu essere regolato in altezza e nell'inclinazione,

13

Visione strumentazione 1 2 Bocchette di sbrinamento e ventilazione per cristalli laterali Interruttore per lampeggiatori 10 Presa di corrente 11 Posacenere 12 Cofano motore 13 Interruttore di preriscaldamento e di avviamento 14 Commutatore di avviamento e bloccasterzo 15 Contatore per le ore di esercizio 16 Interruttore combinato 17 Tirante per sportello del motore 18 Pompa a pedale/interruttore per l'impianto lavacristalli1

3 Termometro per liquido di raffreddamento 4 Spie di controllo 5 Tachimetro o tachigrafo 6 7 8 9 Riserva combustibile Bottone per la regolazione del minimo Interruttori Riscaldamento e ventilazione

Con l'azionamento dell'impianto lavacristalli vengono azionati contemporaneamente i tergicristalli. il comando dell'impianto lavafari (a richiesta) avviene in via supplementare con l'illuminazione del veicolo inserita.

14

15

Spie di controllo e interruttori L'illustrazione mostra i simboli con cui sono contrassegnate le spie e gli interruttori. Spie die controllo 1 2 3 4 5 Spia abbaglianti Spia lampeggiatori - motrice Spia lampeggiatori - rimorchio Preriscaldamento Fanalino antinebbia posteriore 6 Spia controllo carica 7 Liquido freni 8 Pressione olio nel motore 9 Lunotto riscaldarle

10 Riscaldamento supplementare

Interruttori 11 Ventilatore schiacciare a sinistra al centro schiacciare a destra Fari fendinebbia schiacciare a sinistra schiacciare a destra = disinserito = lento = veloce = disinserito = inserito = disinserito = lento = veloce = disinserito = inserito 17 18 16 Interruttore luci schiacciare in alto al centro schiacciare in basso

12

13 Tergicristalli schiacciare a sinistra al centro schiacciare a destra 14 Lunotto riscaldabile schiacciare a sinistra schiacciare a destra

= disinserito = luce di posiz. = abbaglianti o anabbaglianti Per la commutazione azionare l'interruttore combinato

Commutatore di accensione e bloccasterzo Interruttore per lampeggiatori di emergenza con spia di controllo Schiacciare una volta il pulsante = inserito (la spia nell'interruttore si illumina) Schiacciare una seconda volta il pulsante = disinserito (la spia di controllo nell'interruttore si spegne)

15

Fanalino antinebbia posteriore schiacciare a sinistra = disinserito schiacciare a destra = inserito

16

17

Commutatore di accensione e bloccasterzo 0 La chiavetta di accensione pu essere estratta solo in questa posizione. Veicoli con bloccasterzo: Con la chiave estratta lo sterzo bloccato. 1 Veicoli con bloccasterzo: Sterzo libero 2 Posizione di marcia La spia di carica si illumina. Il motore pu venir avviato con l'interruttore di preriscaldamento. La rotazione indietro della chiavetta di accensione nella posizione 1 o O possibile solo con l'interruttore di preriscaldamento completamente schiacciato.

Interruttore combinato 1 Anabbagliante 2 Abbagliante 3 Lampeggiante 4 Lampeggiatori a destra: Fino al punto di pressione = lampeggio breve Oltre il punto di pressione (inserimento) = lampeggio continuo 5 Lampeggiatori a sinistra: Fino al punto di pressione = lampeggio breve Oltre il punto di pressione (inserimento) = lampeggio continuo 6 Avvisatore acustico

Tachigrafo (esempio) 1 Commutatore dei gruppi di tempi 2 3 4 5 Tachimetro Spia di allarme della vecolit Contagiri (a richiesta) Controllo funzionamento meccanismo 6 Controllo funzione tachigrafo La spia di controllo si illumina quando non sia stato introdotto und dischetto per il diagramma oppure quando il tachigrafo difettoso. Una breve illuminazione della spia di controllo durante l'apertura e la chiusura de tachigrafo indica che la spia in ordine.

18

Cintura di sicurezza (esempio) Allacciare: 1. Tirare la cintura con la linguetta di chiusura (1) sopra la spalla ed il bacino. La cintura non deve essere attoreigliata e deve essere ben tesa. 2. Premere la linguetta di chiusura (1) nel bloccaggio (2) e farla inserire in modo percepibile ad orecchio. Allentare: 1. Premere il pulsante rosso nel bloccaggio (3). 2. Riportare linguetta di bloccaggio (1) nella posizione di uscita. Indicazioni: L'arrotolamento automatico della cintura di sicurezza blocca la fuoriuscita del nastro con decelerazioni in tutte le direzioni e con veloce estrazione della cintura.

Luci interne (esempio) Posizione 1 : inserita Posizione 2: disinserita Posizione 3: La luce viene inserita e disinserita mediante il contatto della porta

19

Radio 1 Inserimento - Disinserimento/Volume 2 Regolatore della tonalit 3 Tasti per la selezione delle stazioni emittenti e gamma d'onda 4 Manopola di sintonizzazione 5 Tasto per l'espulsione della cassetta 6 Avvolgimento rapido 7 Ritorno rapido 8 Alloggiamento per cassetta 9 Indicazione del campo d'onda

Radio con tasti selettivi delle stazioni

Radio con tasti selettivi della stazioni e dotata di giranastri

20

Inserire commutatore di accensione o bloccasterzo nella posizione di marcia. Inserimento - Disinserimento/Volume Ruotare la manopola (1) a destra sia per l'inserimento che per l'aumento del volume. La spia di controllo verde si illumina. Tono Mediante la rotazione del regolatore della tonalit (2) si pu variare la tonalit del suono. Selezione stazioni trasmittenti Registrare il campo d'onda premendo il corrispondente tasto (3). Il campo d'onda selezionato verr indicato dall'apposita indicazione (9). La stazione desiderata verr cercata ruotando la manopola (4). Per avere uno buona ricezone importante effettuare una precisa sintonizzazione. Per fissare stazioni trasmittenti con campi d'onda differenti estrarre il corrispondente tasto (3) fino a giungere in battuta, sintonizzarsi sulla stazione con la manopola (4) e premere nuovamente il tasto fino all'arresto.

Ascolto delle cassette Impiegate solo cassette di marca C 60 o C 90. La cassetta viene introdotta direttamente nell'apposito alloggiamento con la bobina di destra completamente avvolta e spinta fino a giungere in battuta. L'apparecchio commuta direttamente dall'ascolto radio all'ascolto su registratore. La cassetta viene automaticamente espulsa quando il nastro giunge alla fine. Per ascoltare l'altro lato la cassetta va rigirata e introdotta nuovamente nell'alloggiamento. Se durante l'ascolto la cassetta dovesse venir espulsa schiacciare il tasto di espulsione (5). Quando la cassetta espulsa l'apparecchio commuta automaticamente sull'ascolto radio. Per l'avvolgimento rapido nei due sensi schiacciare rispettivamente il tasto 6 o il tasto 7. Un breve schiacciamento del tasto agente inversamente da luogo al termine della fase di avvolgimento. Cura e manutenzione Poich dopo un lungo periodo di impiego i depositi sullla testina sono inevitabili quando peggiorano le caratteristiche del tono la testina deve essere pulta con una cassetta di pulitura. Dopo 500 ore di esercizio l'apparecchio deve venir controllato da una persona qualificata.

21

Riscaldamento e ventilazione Leve di comando regolabili in modo continuo 1 Interruttore della soffiante: schiacciare a sinistra = disinserito al centro = lento schiacciare a destra = veloce Esempi di registrazione: Per lo sbrinamento dei cristalli: 1 2 3 4 8 = = = = = a destra a destra a destra a sinistra ruotare le bocchette verso il cristallo laterale ed aprirle

2 Ventilazione del parabrezza o sbrinamento Posizione della leva: a sinistra = chiuso a destra = aperto 3 Rubinetto di regolazione per il riscaldamento Posizione della leva: a sinistra = freddo a destra = caldo

Per la massima potenza di riscaldamento 1 2 3 4 = = = = a destra a destra a destra a destra

4 Ventilazione o riscaldamento del vano piedi Posizione della leva: a sinistra = chiuso a destra = aperto 5 Interruttore riscaldamento supplementare schiacciare a sinistra = disinserito schiacciare a destra = inserito Bocchette di ventilazione e sbrinamento - Parabrezza Bocchette di ventilazione e riscaldamento - Vano piedi Bocchette di ventilazione e sbrinamento registrabili Le bocchette possono venire aperte o chiuse con la leva nella bocchetta stessa.

Per la massima ventilazione 1 2 3 4 = = = = a destra a destra a sinistra a destra

6 7 8

Riscaldamento supplementare II riscaldamento supplementare pu essere messo in funzione sia a motore fermo che a motore acceso. Inserimento riscaldamento supplementare: Azionare l'interruttore a bilancino. La spia controllo esercizio sulla plancia strumenti si illumina. Dopo circa 2 minuti entra in funzione l'apparecchio di riscaldamento. Disinserimento riscaldamento supplementare: Azionare l'interruttore a bilancino. La spia controllo esercizio si spegne. L'apparecchio di riscaldamento viene disinserito automaticamente dopo circa 2 minuti.

22

23

Sportello del motore Apertura dello sportello del motore 1 Tirante Chiusura dello sportello del motore 1 Sollevamento della sicura

Cofano motore Apertura del cofano motore 1 Staffa di ancoraggio

Avvertenza! Nei veicoli con sedile a panca ribaltabile o sedile ribaltabile per il secondo autista prima dello smontaggio del cofano motore si dovr smontare in precedenza il sedile autista.

24

2.2 Preparazione alla messa in marcia


Ogni giorno controllate: - Accessibilit e condizioni delle attrezzature di emergenza, per es. cassetta di pronto soccoroso, triangolo, estintore Prima di avviare il motore Riserva carburante Livello dell'olio nel motore Pressione pneumatici e condizione pneumatici Batterie, illuminazione veicolo e lampeggiatori
1 Serbatoio carburante - Veicoli cassonati (esempio)

- Livello acqua di raffreddamento, impianto lavacristalli Dopo l'avviamento del motore - Pressione dell'olio - Gioco allo sterzo - Funzionamento del tachigrafo

Riserva carburante Inserire commutatore di accensione o bloccasterzo nella posizione di marcia. Controllare riserva carburante eventualmente riempire. Prima del riempimento del serbatoio carburante spegnere motore e riscaldamento supplementare. Mantenere pulito lo spurgo vapori del serbatoio carburante. A causa della dilatazione dovuta al calore non riempire serbatoio carburante sino allo spigolo superiore. Carburante Diesel per esercizio estivo ed invernale vedi materiali di rifornimento.

1 Serbatoio carburante-Furgone

Livello dell'olio nel motore Controllare il livello nella coppa dell'olio a veicolo In posizione orizzontale. Il livello dell'olio deve essere fra il limite superiore ed inferiore dell'asta indicatrice; non riempire oltre il limite superiore. Attenzione! Impiegare solo oli delle classi SAE (campo di viscosit) prescritti. Vedi Rifornimenti. Pressione pneumatici e condizione pneumatici Controllare pressione pneumatici a freddo. La differenza di pressione tra i pneumatici di un asse non pu essere superiore a 0,1 bar (0,1 kp/cm2). Dopo una marcia veloce oppure con temperatura calda la pressione dei pneumatici pu aumentare di circa 1,0 bar (1,0 kp/cm2). In nessun caso lasciar defluire l'aria, poich altrimenti la pressione diventa troppo bassa. Pneumatici e pressione aria vedi Tabella pressione pneumatici.

Sportello motore aperto 1 Asta per il controllo livello olio 2 Bocchettone per riempimento olio

Batterie, illuminazione e lampeggiatori Controllare regolarmente livello acido nelle batterie, nella stagione estiva pi spesso. Eventualmente aggiungere acqua distillata. Controllare quotidianamente il funzionamento e la pulizia dei fari e delle luci di posizione e freni. Dovendo sostituire delle lampadine, assicurarsi dell'esatto voltaggio. Vedere Dati tecnici. Livello dell'acqua di raffreddamento II serbatoio di compensazione dell'acqua di raffreddamento deve essere riempito fino al riferimento nel bocchettone di adduzione. Rabboccare possibilmente a motore freddo (sotto 50C) e con le valvole di riscaldamento aperte. Con una temperatura dell'acqua di raffreddamento sopra i 90C non aprire tappo di chiusura. Dopo il riempimento del liquido di raffreddamento chiudere serbatoio

Sportello motore aperto Riempire mezzo di raffreddamento 1 Apertura di riempimento

26

di compensazione per acqua di raffreddamento. Avviare brevemente il motore. Controllare livello liquido di raffreddamento e se necessario rabboccare. Impiegare possibilmente acqua pulita, povera di sali e ben filtrata (qualit acqua potabile). Il liquido di raffreddamento miscelato con antigelo pu rimanere tutto l'anno nel sistema di raffreddamento. Vedi materiali di consumo. Impianto lavacristalli Dopo l'apertura dello sportello del motore si pu accedere al serbatoio per l'impianto lavacristalli. All'acqua addizionare il concentrato per il lavaggio dei cristalli MERCEDES-BENZ.

Sportello motore aperto 1 Serbatoio per l'impianto lavacristalli

27

2.3 Avviamento e arresto del motore


Prima di effettuare il primo avviamento di un motore che rimasto fermo per lungo tempo necessario osservare particolari precauzioni. Vedere Rimessa in esercizio del veicolo dopo un lungo periodo di inattivit. Mettere il cambio in folle (cambio automatico MB: posizione della leva seletrice P ovvero N). Azionare il freno a mano o il freno d'esercizio. Inserire la chiavetta di accensione oppure portare il bloccasterzo nella posizione di marcia. La spia controllo di carica si illumina. Estrarre l'interruttore d'avviamento ad incandescenza fino ad incontrare la prima resistenza - posizione B. Mantenere l'interruttore in questa posizione fino a quando la spia preriscaldamento si illumina. Questa operazione non necessaria a motore caldo. Tempi d'incandescenza a motore freddo: temperatura esterna: +20C circa 10 sec. temperatura esterna: 0C circa 20 sec. temperatura esterna: - 5C circa 30 sec. A temperature inferiori tempi pi lunghi - fino a circa 1 minuto. Estrarre l'interruttore d'avviamento ad incandescenza completamente-posizione C. Se dopo circa 5 secondi il motore non si avvia, schiacciare leggermente l'acceleratore. Se necessario interrompere la fase di avviamento dopo circa 30 secondi e riprovare dopo un minuto circa. Lasciare l'interruttore per il preriscaldamento dopo l'accensione del motore e regolare il minimo girando la manopola di regolazione del minimo. Dopo l'avviamento osservare la luce di controllo della pressione. Se la spia di controllo non si spegne, fermare subito il motore e ricercarne la causa. Spegnimento del motore spingendo fino in fondo l'interruttore per l'avviamento ad incandescenza- posizione A. Non spegnere subito il motore con l'acqua a temperatura alta (sopra i 90C). per es. dopo un viaggio in montagna, ma farlo girare circa 1 -2 minuti al minimo.
1 Manopola regolazione minimo

6752

A = Arresto B = Preaccensione

C = Avviamento D = Marcia

28

2.4 Comando freno a mano


Allentamento: Tirare leggermente la leva, premere pulsante sulla leva e quindi spostare la leva verso il basso. Trazione: Tirare la leva fino all'ultima tacca raggiungibile.

2.5

Partenza e cambio marce

Controllare dopo l'avviamento del motore il gioco dello sterzo e il funzionamento del tachigrafo. Non partire immediatamente dopo i primi giri del motore! 1. Fino ad una temperatura dell'acqua di 50C evitare di inserire il riscaldamento. 2. A veicolo fermo far girare il motore per breve tempo a medio regime di giri. 3. Nelle marce inferiori riscaldare il motore facendolo girare a medio regime di giri. 4. Richiedere al motore tutta la sua potenza solo quando si raggiunta la desiderata temperatura dell'acqua. Cambio automatico MB: Innestare la posizione di marcia desiderata solo con il motore al minimo. Lasciare il freno solo alla partenza. Con la posizione di marcia inserita esiste il pericolo che il veicolo parta anticipatamente (spostamento lento del veicolo). Innestare la marcia indietro solo a veicolo fermo. Attenzione! Immediatamente dopo la partenza effettuare una prova di frenatura su strada asciutta e ruvida (freno di servizio e freno a mano). Se i freni agiscono contemporaneamente ed uniformemente su tutte le ruote e provocano un efficace frenata, i freni sono in ordine. Questo esame semplice ed istintivo sufficiente per un controllo pratico nell'uso quotidiano. Le guarnizioni dei freni non devono mai essere imbrattate di acqua o olio. Se dell'acqua penetrata fino alle ganasce dei freni, frenare leggermente col freno a pedale fino a quando non sia nuovamente ripristinata la necessaria azione frenante. Se solamente anche un freno non dovesse funzionare, fermare il veicolo.
Leva del freno a mano

Schema di innesto sulla leva del cambio

29

Cambio meccanico Innestare tutte le marce corrispondentemente allo schema di innesto in ordine di successione. Cambio automatico MB II cambio automatico facilita e semplifica l'uso del veicolo. Un cambio del campo possibile con ogni velocit del veicolo. Il cambio delle singole marce, entro il campo scelto, avviene automaticamente in dipendenza della velocit di marcia e posizione del pedale gas. Innestare la posizione di marcia desiderata solo con il motore al minimo. Lasciare il freno solo alla partenza. Con la posizione di marcia inserita esiste il pericolo che il veicolo parta anticipatamente (spostamento lento del veicolo).
Cambio automatico MB Indicatore per leva selettrice sulla plancia strumenti

Posizione del pedale gas poco gas = veloce passaggio alla marcia superiore = poca accelerazione molto gas = lento passaggio alla marcia superiore = forte accelerazione Kickdown (posizione di sovragas): Premere il pedale gas oltre il punto di massimo = scalo marcia = massima accelerazione. Uno scalo marcia pu verificarsi solo quando la velocit del veicolo sotto la velocit massima della successiva marcia inferiore. Posizioni della leva cambio Con la leva cambio possibile adattare la successione automatica dei cambi marce alle condizioni singole di funzionamento. P Bloccaggio per parcheggio. Il bloccaggio per il parcheggio un'ulteriore sicura quando si effettua un parcheggio. Innestare la posizione P solo a veicolo complemente fermo. N Marcia folle. Il motore pu essere avviato solo con la leva cambio in posizione P ovvero N. Non c' nessuna trasmissione della potenza dal motore all'asse posteriore. Con i freni disinseriti, il veicolo si pu muovere liberamente. Non innestare N durante la marcia.

Cambio automatico MB Posizioni leva selettrice sulla cassa sedile 30

Posizione normale. Tutte le 4 marce vengono inserite automaticamente l'una dopo l'atra. 4 consente un ottimale comportamento di marcia in quasi tutte le condizioni di traffico, Scalo massimo fino alla 3. marcia. Conveniente per viaggi su salite medie, per evitare cambi tra la 3. e 4. marcia, come pure per utilizzare l'azione frenante del motore fino al numero di giri massimo consentito in 3. marcia. Vedi marcature sul tachimetro o sul tachigrafo.

2 Scalo massimo fino alla seconda marcia. Conveniente per viaggi su salite medie, per evitare cambi tra la 2. e 3. marcia, come pure per utilizzare l'azione frenante del motore fino al numero di giri massimo consentito in 2. marcia. Vedi marcature sul tachimetro o sul tachigrafo. 1 Vi disposizione solo la 1a marcia. Favorevole su percorsi con forti pendenze e come marcia di rallentamento nei campi di velocit consentiti della 1a su percorsi in discesa. R Retromarcia. Innesto e disinesto della retromarcia solo con veicolo completamente fermo e motore al minimo.

Importanti indicazioni Scalare con leva selettrice solo quando la velocit di marcia inferiore alla velocit massima ammessa della successiva marcia pi bassa. Nel manovrare in spazio ristretto, regolare la velocit dosando la pressione sui freni. Dare solo poco gas, non giocare con il pedale dell'acceleratore. Con una breve sosta, per es. presso una fermata oppure semaforo mantenere posizione di innesto marcia e bloccare il veicolo con i freni. Con una lunga sosta e motore in funzione inserire la posizione P ovvero N. Su lunghe salite, in particolare con carichi elevati (esercizio con rimorchio) scegliere per tempo un campo di innesto inferiore.
31

2.6 Rodaggio
Per la durata, sicurezza di marcia ed economicit del veicolo di decisiva importanza che il motore nel periodo di rodaggio non venga spinto al massimo della potenza.

Prescrizioni per il rodaggio Fino a 2.000 km Veicoli con cambio meccanico: Nel primo periodo di uso, evitare di richiedere al veicolo le massime prestazioni. Non superare in alcun caso i 3/4 delle velocit previste nelle singole marce. Vedi marcature sul tachimetro o sul tachigrafo.
Ir. i La alla

Carico: senza rimorchio. Veicoli con cambio automatico MB: Effettuare il rodaggio con cura. Evitare i sovracarichi (marcia a tutto gas), elevati regimi, possibilmente senza sovragas (kick-down). Non scalare le marce a mano per rallentare la marcia. Carico: senza rimorchio. Dopo 2.000 km Aumentare gradualmente la velocit fino a raggiungere le velocit massime.

Viti delle ruote Nei veicoli nuovi riserrare le viti delle ruote dopo 50 km, ci che tassativamente obbligatorio. Ruote a disco: serrare le viti delle ruote in croce. Osservare la coppia di serraggio!

v;t,

32

2.7 Marcia e frenata


II consumo di carburante e d'olio dipende molto dalle condizioni d'esercizio del veicolo e dal modo di guida. La marcia con rimorchio, i tragitti brevi e nelle grandi citt, i tragitti con-frequenti accelerate e frenate, i tratti di montagna, ecc., richiedono un maggiore consumo di carburante. Perci non possibile dare dei dati precisi sui consumi. Il consumo olio di 1 % rispetto al consumo carburante a seconda delle condizioni di impieg. Preoccuparsi sempre durante la marcia - specialmente in fuoristrada - della buona aderenza delle ruote di trazione. Se le ruote dell'asse traente slittano da un solo lato, sono inevitabili gravi danni al differenziale, perch in queste condizioni vengono sovraccaricati gli ingranaggi del ruotismo di compensazione. Durante la marcia osservare di tanto gli strumenti indicatori sul quadro strumenti. Il regolatore della pompa d'iniezione limita il massimo numero di giri del motore. ~ Lungo le discese il motore viene trascinato dal veicolo, cos che il regolatore non pu controllarne il numero di giri. In questo caso il conducente che deve badare a non superare nelle singole marce il massimo regime ammesso. Vedi segnali sul tachimetro o sul tachigrafo. Ne potrebbero derivare danneggiamenti del motore, della pompa d'iniezione e dell'albero di trasmissione.

Spia di controllo - Liquido freni La spia di controllo si illumina: 1. All'avviamento del motore 2. Quando il livello liquido nel serbatoio di riserva troppo basso. Il livello liquido pu essere troppo basso: - quando l'impianto idraulico non a tenuta - quando le guarnizioni di attrito sono consumate Far controllare immediatamente le guarnizioni di attrito dei freni! Verifica della spia di controllo: - Inserire la chiavetta del bloccasterzo o di accensione nella posizione di marcia - Premere poi la spina di controllo sul serbatoio di riserva 33

Andamento di marcia antieconomico

Tachigrafo Controllare e migliorare progressivamente la condotta di marcia con lo aiuto del diagramma del tachigrafo. Inserire nel tachigrafo solo dischidiagramma originali con l'adatto campo di misura. Controllare giornalmente il funzionamento. Il consumo di carburante tanto pi basso quanto maggiore la regolarit nella condotta di marcia del veicolo. Le brevi puntate a velocit elevata influiscono ben poco sulla velocit media.

47
-50-40--

Andamento di marcia economico

Chiarimenti per gli esempi con diagrammi:

i.
60-

_4

-90

Andamento di marcia antieconomico - linee del diagramma ad ago. Il veicolo stato accelerato, subito frenato ed infine nuovamente accelerato. Andamento di marcia economico linee del diagramma arrotondate.

-30

Il veicolo stato accelerato fino alla velocit economica. La velocit del veicolo in moto stata abbassata in modo costante fino all'arresto.

34

Termometro per l'acqua di raffreddamento La temperatura di esercizio dell'acqua di raffreddamento con funzionamento continuo si trova tra i 70 e 95C a seconda delle condizioni d'impiego e temperatura esterna. Con una temperatura di 100C dell'acqua di raffreddamento si pu viaggiare ancora per breve tempo (max. 10 min.). Questa temperatura non deve essere superata in nessun caso. Freni Percorrendo in discesa lunghi pendii utilizzare l'effetto frenante del motore inserendo una marcia inferiore. Parcheggio Durante fermate e parcheggi su strade molto in pendenza e piane tirare sempre il freno a mano. Nei veicoli con cambio automatico MB portare anche le leva selettrice nella posizione P. Un veicolo carico oppure parcheggiato per lungo tempo deve venir assicurato contro spostamenti con almeno un cuneo. Nella notte assicurare il veicolo parcheggiato sulle strade pubbliche dei centri abitati con le luci di parcheggio o luci di posizione.

2.8

Rimorchio

Veicoli con giunto rimorchio (con collo sferico fisso) Assicurare il rimorchio contro spostamenti. Spostarsi indietro con la motrice finch l'occhione dei tiranti di traino possa venir agganciato nel gancio di traino. Assicurare i tiranti di traino. Veicoli con giunto rimorchio (con bocca d'accoppiamento) Agganciare il rimorchio prestando la massima cura e grandissima attenzione. Prima di attaccarlo, bloccare il rimorchio frenandolo e mettendo delle calzatoie sotto le ruote posteriori, poi portare la barra di traino all'altezza della presa della motrice. Fare attenzione nel manovrare la barra di traino al colpo di ritorno!

Giunto per rimorchio


1 L.6V3 di SICUr6ZZ3

2 Leva a mano 3 Presa di corrente

35

Quando la motrice si sposta a marcia indietro, fra il rimorchio e la motrice non ci deve essere nessuno! Dopo l'attacco del rimorchio controllare che il perno d'aggancio sieda nella posizione giusta con la corrispondente sicura oppure controllare la lampadina di spia (tasto o pulsante di sicurezza). Controllare regolarmente le viti di fissaggio dell'attacco per il rimorchio e, se necessario, stringerle. Pulire e lubrificare regolarmente l'attacco per il rimorchio secondo le norme date dal costruttore; Collegamento del cavo: II cavo deve essere disposto in modo che possa seguire tutti i movimenti in curva senza schiacciamenti e strisciamenti. Prima del collegamento del cavo fare attenzione alla tensione degli utilizzatori sul rimorchio. 2.9 Esercizio invernale

Protezione contro la corrosione L'uso sempre maggiore di sali antigelo su strade innevate o ghiacciate, mentre porta innegabili vantaggi alla sicurezza del traffico, danneggia d'altra parte i sottofondi dei veicoli e gli organi esposti agli spruzzi d'acqua. I sali antigelo sono corrosivi! In inverno lavare spesso il veicolo in modo che i sali scioglighiaccio rimasti attaccati ossia depositi di fanghiglia contenenti sali vengano allontanati dalla parte inferiore del veicolo, dalle parti laccate e cromate. Ispezionare periodicamente il veicolo contro i danni di eventuali corrosioni. Osservare con particolare cura le tubazioni dei freni, dell'aria e dell'olio. Come misura di sicurezza, spruzzare sottofondo del veicolo con sostanza di conservazione a base di cera. Con veicolo in esercizio ripetere di tanto in tanto un trattamento con sostanza di conservazione. Altre sostanze usate un tempo come il petrolio, la nafta o olio vecchio diluito non devono pi venire usate, perch queste sostanze rammorbidiscono l'anticorrosivo o lo sciolgono. Lubrificare Con neve e fanghiglia il telaio e l'impianto freni vengono particolarmente usurati. Il pulire e lubrificare accuratamente per tempo, in particolari-nodo snodi e teste forcelle

36

della tiranteria freni, gruppo freni nonch giunto rimorchio aiutano ad evitare un logorio prematuro ed aumentano la sicurezza di esercizio. Oli per motori Con l'inizio della stagione invernale eseguire per tempo il cambio olio motore facendo uso di un olio delle classi SAE (campo di viscosit) prescritti. Vedi Rifornimenti. Mezzo refrigerante Trascorrere l'inverno senza l'uso di antigelo pericolosissimo, un tale pericolo deve essere evitato assolutamente. Il liquido antigelo pu rimanere nel sistema di reffreddamento tutto l'anno. Prima e durante il periodo del gelo controllare alcune volte con un densimetro la costanza della miscela. Per gli antigelo e le miscele vedere Rifornimenti. Nafta Negli inverni rigidi usare solo nafta di qualit invernale con una sufficiente fluidit. In casi eccezionali, quando non possibilie ottenere carburante per motori Diesel per temperature sotto i -15C, al carburante pu essere aggiunto del petrolio. Vedere Rifornimenti. Marcia Non partire immediatamente dopo i primi giri del motore! Far girare il motore da fermo per un po' di tempo a medio regime di giri. Accelerare poi il veicolo nelle marce inferiori fino a circa met del regime massimo e riscaldare il motore evitando di sforzarlo fino a raggiungere la normale temperatura di funzionamento di 7095C. Solo dopo aver raggiunto questa temperatura si pu richiedere al motore tutta la sua potenza. Durante l'inverno usare solo pneumatici con profilo antisdrucciolevole. Appena le ruote motrici slittano in trazione, provvedere subito ad assicurare l'aderenza. Con fanghiglia di neve e ghiaccio applicare tempestivamente le catene alle ruote posteriori. Rispettare le prescrizioni di montaggio del costruttore. 37

Rifornimenti

3.1 Nafta
Le nafte devono avere almeno le qualit richieste secondo DIN 51601. Inoltre le qualit richieste possono venir prese in base alle note specificazioni internazionali, per esemplo quelle del ASTM americano D 975 No. 1-D e No. 2-D, come pure VV-F-800 a DF-A, DF-1, DF-2 e quelle del B.S. inglese 2869 A 1, in caso di necessit anche A 2. Tutte le marche di nafta normalmente in commercio nell'Europa centrale possiedono queste caratteristiche. Con nafta avente un contenuto di zolfo dello 0,5% rispetto al peso, eseguire il cambio olio del motore corrispondentemente al gruppo di manutenzione I. Qualit come Diesel marino, olio per riscaldamento e cos via non possono venir utilizzate. Travasando nafta da fusti nel serbatoio del veicolo, applicare al bocchettone del serbatoio stesso un filtro di travaso, una pelle di daino, oppure, in caso di necessit, una pezza di flanella pulita, per il filtraggio della nafta. Usare soltanto una pompa in cui il foro di aspirazione all'estremit del tubo pescante sia protetto con un filtro a rete a maglia fina. Tenere l'imbocco del tubo di aspirazione a distanza dal fondo del fusto, affinch i despositi (fanghi, morchie, acqua) non vengano aspirati. Se si revescia della nafta, le parti macchiate possono essere pulite con una miscela composta, secondo l'intensit della macchia, da 2550% di aceto e 75-50% di acqua. Questa miscela aiuta a togliere il fastidioso odore. Nafta con temperature rigide Con temperature esterne molto rigide, la capacit di flusso della nafta pu diventare insufficiente, in seguito alla dissociazione della paraffina. Per evitare disturbi al funzionamento nei mesi invernali, ci sono sul mercato la nafta con un pi basso Cloud-Point (punto di intorbidimento). La nafta invernale generalmente pu essere usata senza alcun inconveniente fino ad una temperatura di -15C. Temperature esterna C Ofino -10fino -15 fino -20 fino -10 -15 -20 -22 Nafta estiva 70 50 Con nafta estiva, con nafta non resistente al freddo, come pure con temperature sotto i -15C, mescolare alla nafta una determinata quantit di petrolio dipendente dalla temperatura esterna. Se in caso di emergenza deve essere impiegato un carburante per carburatori non addizionarne pi del 30% per la miscelazione! Non utilizzare carburanti superi Attenzione! In seguito al punto di accensione molto pi basso del carburante addizionato aumenta il pericolo di esplosione. In relazione alla percentuale del carburante addizionato la potenza del motore diminuisce proporzionalmente. Per questo motivo l'aggiunta di un altro carburante deve essere tenuta pi bassa possibile a seconda della temperatura esterna. Nafta , invernale 100 100 70 50

Supplemento 30 50

Supplemento

30 50

38

3.2

Oli motore Possono venir utilizzati anche oli universali. In nessun caso sono consentiti oli per motori non legati. Il motore nuovo od il motore di ricambio viene riempito in fabbrica o nella Stazione di Servizio assistenza MERCEDESBENZ con un olio di rodaggio. Questo un eccellente olio motore particolarmente studiato per le insolite condizioni d'esercizio durante i primi 500 fino a 1.000 km. Se il livello olio raggiunge il riferimento di minimo sull'asta prima della prima ispezione (5001.000 km), pu essere aggiunto un olio per motori consentito, se non c' a disposizione olio per la prima messa in funzione.

Gli oli motori vengono appositamente sottoposti a prove sulla loro idoneit ai nostri motori. Perci usare soltanto degli oli motori da noi approvati. Ogni Stazione di Servizio MERCEDESBENZ fornisce informazioni sulle marche di oli motori approvate. Attenzione! Per garantire una sufficiente lubrificazione dei componenti della trasmissione scegliere la viscosit dell'olio motore (Classi SAE) corrispondentemente alla temperatura esterna. In zone temperate (per esempio Europa centrale) raccomandiamo il SAE 30 a partire da aprile ed il SAE 10 W a partire da ottobre.

Temperatura esterna F
+ae
+77 +60 + 50 +32 +23 - +30 - + 25 - +20 - +10

Campo di viscosit Oli Oli unigrado multigrado

l i l i

+41

=
j

8 I- 1 i ;JJ -_ Z! ~_
10 15

+ 14 + 5 - 4

__
5W-20.5W-30

5W-40.15W-50

>

Per temperature esterne con lunghi periodi sopra +30C (86F) pu essere usato SAE 40.

39

G 19 500

20W-40.20W-5

3.3 Mezzo refrigerante


Acqua di raffreddamento Da parte dello stabilimento l'acqua di raffreddamento viene provvista per tutto l'anno (fino a -20C) con antigelo. Incrostazioni e corrosione, che riducono l'efficienza del sistema d raffreddamento e in certi casi possono produrre danni al sistema di raffreddamento stesso, non possono in tal modo formarsi. Se non necessario l'antigelo addizionare all'acqua di raffreddamento (qualit acqua potabile) l'1 % (10 cmVIitro) di anticorrosivo approvato.

Sostanze anticongelanti In inverno non correre mai il pericolo di far ghiacciare l'acqua nel radiatore, usare le sostanze anticongelanti! Se la sostanza anticongelante viene mantenuta tutto l'anno nel sistema di raffreddamento, controllare se la protezione contro il gelo sufficiente. Al pi tardi dopo ogni due anni sostituire la miscela acqua-sostanza anticongelante. Prima di usare una sostanza anticongelante, se necessario, sgrassare, pulire e togliere i depositi calcarei dal circuito di raffreddamento. Non impiegare pi del 60% di antigelo, poich con una percentuale maggiore di antigelo la protezione diminuisce. Durante il periodo del gelo controllare pi volte il limite di protezione della
40

miscela d'acqua e di sostanza anticongelante. Ogni stazione Servizio Assistenza MERCEDES-BENZ da informazioni sugli anticorrosivi e olio antigelo consentiti.

Rapporto di miscela Protezione contro il gelo fino a C -20 -30 -40 Sostanza anticongelante %
34 44 51

Acqua %
66 56 49

4 II veicolo, sua manutenzione ed assistenza


Come ogni macchina anche un veicolo ha bisogno di cura e di manutenzione. La frequenza ed il numero dei lavori di manutenzione dipende in prima linea dalle condizioni d'esercizio e d'uso del veicolo. In condizioni d'esercizio particolarmente sfavorevoli deve essere lubrificato con una maggiore frequenza. Lo stesso vale per i lavori di manutenzione. I lavori di cura e i lavori necessari per il mantenimento della sicurezza di circolazione sono contenuti nel libretto di manutenzione consegnato alla fornitura. Per l'esecuzione dei lavori di controllo e di manutenzione vengono richieste delle conoscenze specifiche che non possono essere date nel quadro di questo manuale. Si consiglia di far eseguire questi lavori da personale specializzato che a disposizione dei clienti nella fitta rete die Stazioni di Servizio assistenza MERCEDESBENZ. L'esperienza e le istruzioni tecniche inviate regolarmente dalla casa, le apparecchiature e gli attrezzi offrono la migliore garanzia per una assistenza specializzata al veicolo, corrispondente ai nuovi ritrovati della tecnica. Nel libretto di manutenzione la stazione di servizio MERCEDES-BENZ conferma i lavori eseguiti. Una piccola etichetta, che la stazione di servizio MERCEDES-BENZ applica sul montante porta autista, ricorda quando deve essere effettuato il prossimo servizio di cura e manutenzione. Se per motivi interni singoli lavori di cura e manutenzione devono essere eseguiti in proprio, l'olio carburante o liquido di raffreddamento sono da scaricare in appositi contenitori. Non scaricarli nelle canalizzazioni o all'aperto (pericolo di inquinamento). Non far funzionare il motore pi a lungo del necessario quando si fermi. Durante i lavori sul veicolo osservare le norme antinfortunistiche. Il martinetto di officina, la piattaforma di sollevamento o i blocchi di sostegno possono essere disposti solo sotto l'asse anteriore e sotto la scatola ponte posteriore ovvero sotto i tubi portanti dell'asse posteriore in prossimit delle molle. Se per la riparazione del veicolo si deve sollevare appoggiandosi al telaio si dovranno rispettare con precisione i punti di appoggio previsti.

Utensili di bordo a destra nel retro del veicolo, nei veicoli cassonati sotto il sedile del passeggero

41

Possono essere impiegate solo attrezzature da noi approvate. Per ci che concerne i punti di appoggio e le attrezzature qualsiasi stazione di assistenza MERCEDES-BENZ pu darVi informazioni in merito. Per la lubrificazione usare solo pompe ingrassanti la cui pressione di lubrificazione non superi i 400 bar (400 kp/cm2). Con le pompe per ingrassare non provviste di sicura durante l'ingrassaggio si possono danneggiare i cuscinetti, gli snodi sferici, le guarnizioni ecc. Prima di effettuare la lubrificazione pulire accuratamente le testine di lubrificazione a pressione e i tappi filettati. Tutti i punti che devono venire lubrificati regolarmente sono riportati nel libretto di manutenzione. A seconda delle condizioni di esercizio lubrificare pi spoesso gli alberi di trasmissione. Nel caso di carrozzerie, ed attrezzature speciali, eseguire la lubrificazione secondo le istruzioni del costruttore delle stesse. I pezzi rinnovati devono essere sottoposti a manutenzione dopo 500-1.000 km come previsto dal libretto di manutenzione. Se per lavori sul veicolo oltre alle dotazioni di utensili normalmente in commercio e chiavi dinamometriche fossero necessari attrezzi speciali MERCEDES-

BENZ, questi possono essere ordinati presso il reparto pezzi di ricambio di ogni stazione di assistenza MERCEDESBENZ. Ogni stazione di servizio MERCEDESBENZ ha in magazzino i pezzi di ricambio originali MERCEDES-BENZ peri lavori di manutenzione e riparazione. Inoltre in tutto il mondo vi una rete di punti di assistenza adibiti alla rapida fornitura di pezzi di ricambio originali MERCEDES-BENZ. Oltre 200.000 diversi pezzi di ricambio, anche per tipi di veicoli molto vecchi, sono sempre pronti nei magazzini centrali dello stabilimento. Con l'impiego di pezzi di ricambio originali MERCEDES-BENZ, i quali vengono sottoposti ai pi severi controlli, viene garantito un massimo di affidabilit, sicurezza e conservazione del valore nel tempo del veicolo. Ogni pezzo stato progettato solamente per i veicoli MERCEDES-BENZ, quindi prodotto oppure scelto ed adattato. Per questo motivo impiegare solo pezzi di ricambio originali MERCEDES-BENZ! Le cavit del veicolo sono state trattate di serie nello stabilimento con una cera di conservazione. Affinch il veicolo possa conservare un elevato valore dell'usato si raccomanda di far ripetere la conservazione nel corso del primo anno. Ogni stazione di servizio MERCEDES-BENZ da informazioni a proposito.

42

4.1

Motore

4.1.1 Sostituzione olio e pulizia filtro olio Ad ogni cambio dell'olio per principio sostituire la cartuccia filtrante. Osservazione: fino al primo cambio dell'olio (5001.000 km) vi montato un filtro speciale per il rodaggio. Effettuare il cambio dell'olio dopo un lungo viaggio, quando l'olio ancora ben caldo e ben fluido. Lasciar defluire l'olio dal motore. Prima dello smontaggio del filtro olio disporre lamiera paraolio sotto il filtro. Allentare i dadi di fissaggio del coperchio filtro olio, non svitare. Estrarre coperchio dalla scatola filtro in modo che l'olio possa defluire. Poi svitare i dadi di fissaggio e prelevare il coperchio. Rinnovare l'elemento filtrante e tutti gli anelli di tenuta. Applicare il coperchio, fare attenzione al giusto alloggiamento della guarnizione e serrare i dadi. Osservare la coppia di serraggio. Serrare scrupolosamente la vite di scarico del filtro olio. Riempire il motore con olio. Far ruotare il motore con il motorino di avviamento senza preriscaldare finch la spia dell'olio si spegne. Avviare il motore, lasciarlo girare brevemente al minimo e quindi controllare la tenuta del filtro olio. Spegnere il motore, dopo circa 5 minuti controllare livello olio nel motore e riempire fino al riferimento superiore.
1 Vite di scarico olio del motore

Filtro olio (esempio) 1 Dadi di fissaggio 2 Coperchio delfiltro olio

Filtro olio (esempio) 1 Elemento filtrante 2 Scatola filtro 43

4.1.2 Pulizia del filtro dell'aria a bagno d'olio Controllare regolarmente il contenuto del filtro dell'aria a bagno d'olio. Se si viaggia su strade molto polverose effettuare il controllo settimanalmente, in condizioni estreme giornalmente. Il livello dell'olio deve reggiungere sempre il limite minimo prescritto ed essere almeno 5 mm sopra l'eventuale deposito di polvere (fango). Se il filtro dell'aria a bagno d'olio molto sporco pulirlo e sostituire l'olio. Dell'aria aspirata impura causa una prematura usura dei pistoni e dei cilindri.
Filtro dell'aria a bagno d'olio (esempio) 1 Livello dell'olio 2 Elemento filtrante 3 Parte superiore del filtro

Lavare con nafta il corpo del filtro ed il suo involucro, pulirlo con aria compressa e lasciarlo asciugare bene. Versare di nuovo dell'olio motore nell'involucro del filtro, ma solo fino al limite segnato. Durante il montaggio del filtro dell'aria controllare se le guarnizioni sono in perfetto stato, se necessario, sostituirle. I depositi di polvere nei canali d'aspirazione sono un sicuro segno che nel sistema d'aspirazione vi una fuga. Questa deve essere eliminata subito.

4.1.3 Smontaggio e montaggio coperchio testata Pulire il coperchio testata imbrattato. Staccare il condotto di sfiato del motore. Sganciare la tiranteria di regolazione. Svitare il condotto di depressione. Prelevare bocchettone per adduzione olio. Svitare i dadi di fissaggio e prelevare il coperchio testata. Controllare se la guarnizione danneggiata, eventualmente rinnovarla. In fase di montaggio fare attenzione al giusto alloggiamento della guarnizione. Osservare la coppia di serraggio dei dadi di fissaggio.

44

4.1.4

Registrazione gioco valvole dado a cappello registrare il gioco valvola. Bloccare il dado a cappello mediante il serraggio del dado esagonale e controllare nuovamente il gioco valvola. Per il gioco valvole vedi Dati tecnici. Se il gioco valvole non dovesse venire registrato, verificare il bloccaggio dei dadi a cappello e dei dadi esagonali. Attenzione: Verificare la superficie di appoggio dei dadi esagonali. I dadi esagonali fortemente usurati vanno sostituire unitamente ai dadi a cappello. Altezza minima dei dadi esagonali: 5 mm.

Misurare gioco valvole tra superficie di scorrimento del bilanciere e dell'albero a camme a motore caldo o freddo mediante l'impiego di uno spessore calibrato. In fase di misurazione la punta della camma deve essere rivolta verso l'alto. Ruotare il motore sull'albero a gomiti (non sull'albero a camme) in senso di rotazione normale. Per la registrazione delle valvole impiegare gli attrezzi speciali. Applicare la chiave di fermo sull'esagono dello scodellino molla valvola per evitare che la valvola giri assieme. Allentare il dado esagonale sulla valvola, durante questa operazione bloccare dado a cappello. Mediante la rotazione del

Leva oscillante Albero a camme Spessimetro

Utensile speciale Utensile speciale Utensile speciale

45

4.2 Impianto alimentazione carburante


La pompa di iniezione regolata sul massimo rendimento ed ottimale economicit da parte dello stabilimento. Far eseguire il controllo generale della pompa d'iniezione e del momento d'inizio dell'alimentazione solo presso una Stazione di Servizio assistenza MERCEDES-BENZ. Se l'impianto d'alimentazione si sporca si hanno dei disturbi agli ugelli d'iniezione: il motore espelle un fumo nero e gira irregolarmente.
Pompa di iniezione 1 Vite di controllo del livello d'olio 2 Filtro dell'aria svitato, punto di riempimento olio

Pulire o sostituire un ugello guasto. Poich questo lavoro richiede delle conoscenze specifiche, farlo eseguire solo presse una Stazione di Servizio assistenza MERCEDES-BENZ. Prima del montaggio pulire bene all'interno tubazioni dell'iniezione, per questo farvi passare della nafta e soffiare con aria compressa.

4.2.1 Controllo dell'olio


Controllare ad intervalli regolari il livello dell'olio nella pompa d'iniezione. Svitare la vite di controllo del livello dell'olio. Se nella pompa d'iniezione c' troppo olio, questo esce da un'apposita apertura. Se deve essere aggiunto, svitare il filtro di spurgo e versare lentamente nell'apertura fino a quando l'olio esce dal foro di controllo. Quindi avvitare di nuovo la vite di controllo ed il filtro di scarico.

4.2.2 Prefiltro carburante Controllare regolarmente imbrattamento del prefiltro carburante (controllo a vista). Se il caso lo richiede, sostituire. Attenzione! La freccia sulla scatola filtro deve essere rivolta in direzione di marcia.

1 46

Prefiltro del carburante

4.2.3

Rinnovo del filtro carburante

Svitare la vite di fissaggio del filtro e prelevare il filtro. Rinnovare l'anello di tenuta della vite di fissaggio e montare il nuovo filtro.

Infine spurgare dall'aria l'impianto di alimentazine del carburante.

4.2.4

Scarico dell'aria dell'impianto d'alimentazione carburante

Presupposto per un perfetto funzionamento del motore un impianto d'alimentazione completamente libero da bollicine d'aria. Durante il funzionamento l'aria viene scaricata in continuazione per mezzo di una apposita conduttura. Dopo lavori all'impianto di alimentazione o dopo aver vuotato completamente il serbatoio del carburante, da tutto l'impianto deve essere spurgata manualmente l'aria.

Svitare la vite di sfiato sulla pompa d'iniezione e con la pompa a mano (sulla pompa d'alimentazione) pompare carburante fino a quando la nafta esce completamente esente da bollicine d'aria. Riavvitare la vite di sfiato. Prima di azionare la pompa a mano allentare la manopola (ruotare in senso antiorario). Dopo ogni utilizzo serrare nuovamente.

1 Vite di fissaggio 2 Filtro del combustibile (filtro da gettare via al cambio)

1 Vite di sfiato della pompa di iniezione 2 Pompa a mano 47

4.3

Raffreddamento sufficientemente oppure i termostati che non lavorano bene possono essere le cause di questo aumento di temperatura. Controllare regolarmente tenuta del sistema di raffreddamento e riscaldamento, se necessario sostituire i tubi flessibili. Sostituire i tubi flessibili del liquido di raffreddamento e del riscaldamento, se necessario sostituire i tubi dopo un lungo periodo di esercizio (circa 4 anni). Usare solo tubazioni flessibili e fascette stringitubo collaudate ed approvate!

Attenzione! Lasciar libera l'entrata aria. Non applicare coperture, placchette o altre decorazioni nel settore davanti al radiatore. La regolazione della temperatura del liquido di raffreddamento viene effettuata mediante un termostato. Se la temperatura del liquido di raffreddamento aumenta oltre il valore consueto significa che vi un difetto nel sistema di raffreddamento. Troppo poco liquido di raffreddamento, imbrattamento del radiatore, cinghie trapezoidali non tese 4.3.1

64

Scaricare liquido di raffreddamento e riempire Riempimento: Riempire liquido di raffreddamento possibilmente con una temperatura del motore sotto 50C. Applicare il coperchio di chiusura del serbatoio di compensazione per liquido di raffreddamento. Far funzionare il motore fino al raggiungimento della temperatura di esercizio (termostato aperto). Spegnere il motore e rabboccare con liquido di raffreddamento.

Scarico: 1. Prelevare coperchio di chiusura del serbatoio di compensazione per liquido di raffreddamento. 2. Aprire rubinetto di regolazione del riscaldamento. 3. Aprire le viti di scarico. Esse si trovano: - sul fondo del radiatore - sulla parte destra del motore Dopo lo scarico del liquido di raffreddamento controllare se le aperture di scarico sono intasate da depositi. Poi chiuderle.

1 Vite di scarico dei motore 48

4.3.2 Pulizia dell'impianto di raffreddamento e di riscaldamento Pulizia del radiatore Soffiare il radiatore dal lato del motore con aria compressa a spruzzarlo con acqua fino a quando la lamelle sono completamente ripulite da corpi estranei (polvere, insetti, ecc). Sgrassaggio 1. Scaricare liquido di raffreddamento. 2. Riempire acqua con sgrassante (p. es. P 3 - Croni o Grisiron 7220, 50 g/l). 3. Far riscaldare il motore ad un regime medio e con riscaldamento aperto (temperatura del liquido di raffreddamento circa 80C). Quindi far funzionare il motore per circa 5 minuti a questa temperatura. 4. Spegnere il motore e lasciarlo raffreddare. A 50C circa scaricare soluzione. 5. Infine sciacquare almeno 2 volte sistema di raffreddamento con acqua. Riempire sistema di raffreddamento. Far funzionare il motore per circa 5 minuti. Poi scaricare nuovamente acqua. 6. Ora riempire sistema di riscaldamento e raffreddamento con il liquido di raffreddamento. Controllare a tenuta l'impianto. Allontanamento del depositi calcare) Se necessario allontanare dall'impianto di raffreddamento dei depositi calcarei, far effettuare questo lavoro solamente presso una Stazione di Servizio assistenza MERCEDES-BENZ.

Apparecchio di misurazione Krikit 1 Pulsante

4.3.3 Cinghie trapezoidali Controllo tensione cinghie trapezoidali Impiego dell'apparecchio di misurazione Krikit 1. Affondare il braccio di indicazione nell'apparecchio di misurazione. 2. Applicare l'apparecchio di misurazione al centro tra due puleggie cinghie. La battuta deve appoggiare al lato della cinghia trapezoidale. Premere il pulsante uniformemente e perpendicolarmente finch la molla stacca in modo udibile o percepibile. Non premere ulteriormente poich altrimenti si rilever un valore errato!
49

4. Togliere con attenzione l'apparecchio di misurazione senza variare la posizione del braccio di indicazione. 5. Rilevare il valore della tensione delle cinghie trapezoidali nel punto di intersezione tra scala KG e braccio di indicazione. Valori per cinghie rodate Larghezza profilo cinghie: 12,5 mm = 40-45 sulla scala KG 6. Se necessario correggere la tensione delle cinghie.
Tenditura della cinghia trapezoidale del geni tore 1 Vite di bloccaggio 2 Dado di tensione

Sostituzione delle cinghie trapezoidali Impiegare solo cinghie trapezoidali collaudate ed approvate. 1. Controllare superfici di rotolamento delle pulegge cinghie e pulirle da impurit e ruggine. 2. Ruotare indietro il dado di tensione in modo da permettere l'applicazione delle cinghie. 3. Ruotare il dado di tensione finch si sia raggiunta la tensione prevista Valori per cinghie trapezoidali nuove Larghezza profilo cinghie 12,5 mm = 50 sulla scala KG 4. Dopo 10-15 minuti di funzionamento del motore controllare ancora la tensione delle cinghie. Si dovranno raggiungere i valori prescritti per cinghie rodate. Se non vi a disposizione un apparecchio di misurazione tendere provvisoriamente le cinghie nuove. Le cinghie si devono abbassare dalla retta solo di circa 6 mm esercitando una pressione con il pollice. La tensione delle cinghie dovr poi venir corretta sul valore prescritto per cinghie rodate il pi presto possibile.

Tendere cinghie trapezoidali Cinghia trapezoidale del generatore 1. Allentare la vite di bloccaggio. 2. Ruotare il dado di tensione finch si sia raggiunta la tensione prevista. 3. Infine serrare la vite di bloccaggio. 4. Serrare il dado di tensione da 1A a Vi giro. Cinghia trapezoidale della pompa sterzo 1. Allentare la viti di fissaggio. 2. Spostare la pompa sterzo verso l'esterno finch si sia raggiunto il valore prescritto. 3. Infine serrare la viti di fissaggio.

Tendere cinghia trapezoidale della pompa sterzo 1 Viti di fissaggio 50

4.4 Frizione
La regolazione della frizione avviene automaticamente. Una registrazione di base dell'azionamento della frizione necessaria per es. dopo lavori sulla pedaliera oppure dopo il rinnovo del cilindro di mandata. Questi lavori richiedono particolari conoscenze tecniche, per cui dovrebbero essere eseguiti solo in una stazione del servizio assistenza MERCEDES-BENZ.

4.4.1 Parti idrauliche frizione, implanto freni - Controllo livello liquido II serbatoio trasparente di compensazione si trova nel vano motore davanti a sinistra. Si pu accertare il livello di liquido senza svitare il coperchio. Il serbatoio di compensazione deve sempre essere riempito sufficientemente. Non riempire oltre il riferimento superiore (riferimento massimo). Una spia di controllo sulla plancia strumenti si illumina quando il livello liquido nel serbatoio troppo basso. Il funzionamento della spia di controllo pu essere verificato. Inserire la chiavetta di accensione ovvero il bloccasterzo nella posizione di marcia. Schiacciare la spina di controllo sul serbatoio di riserva. Se il liquido freni deve essere rabboccato controllare a tenuta l'impianto idraulico e verificare lo spessore delle guarnizioni di attrito. Avvitare sempre saldamente il coperchio di chiusura del recipiente di compensazione.

Sportello motore aperto 1 Serbatoio di compensazione 2 Spina di controllo

4.4.2 Spurgo aria dal comando idraulico della frizione Questo lavoro richiede una particolare conoscenza specifica e dovrebbere essere eseguito solo in una Stazione di Assistenza MERCEDES-BENZ.

51

4.5 4.5.1

Cambio Cambio meccanico

4.5.1.1 Controllo livello olio e cambio olio Pulire accuratamente tutt'intorno alla vite di scarico prima di svitare. Eseguire cambio olio subito dopo un lungo viaggio, finch ancora caldo e fluido. Pulire la vite di scarico olio. Controllo del livello olio: II cambio riempito bene quando il livello olio giunge fino allo spigolo inferiore dell'apertura di adduzione nella scatola cambio. Se necessario rabboccare attraverso l'apertura di adduzione. Se il controllo del livello olio viene effettuato a cambio caldo non scaricare l'olio che tende ad uscire. Scarico dell'olio: Svitare la vite di scarico e la vite di adduzione. Riempimento dell'olio: Attraverso l'apertura di adduzione nella scatola cambio finch l'olio raggiunge lo spigolo inferiore dell'apertura di adduzione.

Cambio meccanico 1 Apertura per adduzione olio - Livello olio 2 Vite scarico olio

4.5.1.2 Pulire spurgo aria Pulire spurgo aria sulla scatola del cambio esternamente, poich altrimenti a causa della pressione che si viene a formare si possono avere perdite d'olio.

4.5.2 Cambio automatico MB Durante l'esecuzione di tutti i lavori sul veicolo con cambio automatico e motore in funzione, tirare il freno di stazionamento e mettere il cambio in folle (posizione di innesto P).

52

4.5.2.1 Controllo del livello olio Controllare II livello dell'olio a veicolo in posizione orizzontale. Prima del controllo livello olio far funzionare il motore circa 1 -2 minuti. Con il motore in moto controllare livello olio sull'asticella. Prestare attenzione alla pulizia! Per pulire l'asta di controllo olio, non impiegare stoffe di lana (cascame), ma un pezzo di pelle. Riempire l'olio solo attraverso uno staccio a maglie molto fini. Gi la pi piccola impurit pu cuasare disturbi al funzionamento. I livello olio nel cambio varia al variare della temperatura. Col cambio alla temperatura di esercizo (90 C) il livello olio deve essere compreso tra i riferimenti inferiore e superiore dell'asticella. Non riempire oltre il riferimento superiore. A cambio freddo (da 20 a 30 C) il livello massimo dell'olio si trova a circa 35 mm sotto il riferimento di minimo.

Tubo adduzione olio - Cambio automatico (esempio) 1 Asticella livello olio

4.5.2.2 Cambio olio e cura del filtro Eseguire cambio olio subito dopo un lungo viaggio, finch ancora caldo e fluido. Scarico olio dal cambio: Svitare vite di fissaggio del tubo adduzione olio dalla coppa olio. Scaricare olio. Scarico olio dal convertitore: Ruotare convertitore finch sia visibile la vite di scarico nell'apertura della scatola convertitore. Svitare vite di scarico. Lasciar defluire l'olio. Sostituire anello di tenuta. Poi avvitare vite scarico e serrare. Osservare coppia di serraggio. Sostituzione del filtro: Prelevare coppa olio del cambio. Svitare viti di fissaggio del filtro e sostituire quest'ultimo. Poi avvitare viti di fissaggio e serrare. Osservare coppia di serraggio. Montare coppa olio. Avvitare viti di fissaggio della coppa olio e serrare. Osservare coppia di serraggio. Avvitare vite di fissaggio del tubo adduzione olio e serrare. Sostituire anelli di tenuta. Riempire con olio: Dapprima versare circa 4 litri di olio attraverso il tubo di adVite di fissaggio-Tubo adduzione olio Vite scarico olio - Convertitore

53

duzione. Assicurare il veicolo contro spostamenti. Avviare il motore e far girare al minimo. Cambio in posizione folle (posizione leva selettrice P). Riempire l'olio mancante con motore in funzione. Inserire tutte le marce del cam-

bio e poi riportare nuovamente in folle (posizione di innesto P). Controllare livello olio a motore in funzione. Aggiungere l'eventuale olio mancante. Controllare a tenuta cambio e tubazioni.

1 Filtro olio 2 Viti di fissaggio

4.6 Assale anteriore


4.6.1 Controllo cuscinetti ruote anteriori Questo lavoro richiede una particolare conoscenza specifica e dovrebbe essere eseguito solo in una Stazione di Servizio MERCEDES-BENZ.

54

4.7 Assale posteriore


4.7.1 Controllo livello olio e cambio olio Pulire accuratamente tutt'intorno alla vite di scarico prima di svitare. Eseguire cambio olio subito dopo un lungo viaggio, finch ancora caldo e fluido. Controllo livello olio: il ponte posteriore riempito bene quando il livello olio giunge fino allo spigolo inferiore dell'apertura di adduzione nel differenziale. Se necessario rabboccare l'olio attraverso l'apertura di adduzione. Se il controllo olio viene effettuato sul ponte posteriore caldo non scaricare l'olio che tende a fuoruscire. Scarico olio: Svitare la vite di scarico e la vite adduzione olio. Riempimento olio: Attraverso l'apertura di adduzione nel differenziale finch l'olio giunge allo spigolo inferiore-dell'apertura di adduzione.

4.7.2 Pulizia del disareatore Pulire esternamente il disareatore sul tubo portante del ponte posteriore poich altrimenti in seguito alla pressione che si viene a creare si possono verificare delle perdite.

1 Vite scarico olio

55

4.8

Sterzo Servosterzo: In caso di emergenza il veicolo pu essere guidato con una forza maggiore della mano qualora venisse messa fuori funzione l'idraulica, poich la parte meccanica ancora efficiente.

Per motivi di sicurezza eseguire regolamente i lavori di manutenzione. Questi lavori richiedono particolari conoscenze tecniche per cui dovrebbero venir esguiti solo in una stazine di servizio MERCEDES-BENZ.

4.8.1 Controllo della tiranteria dello sterzo


1 Estrattore

Controllare regolarmente il gioco delle test tiranti sterzo e della barra di accoppiamento. Sollevare assale anteriore. Le teste sferiche devono girare nei loro scodellini senza gioco. Le guarnizioni ed i

coperchi delle teste sferiche devono tenere bene e non essere danneggiati. Verificare il serraggio di tutte le viti e dadi di fissaggio.

4.8.2 Controllo del gioco dello sterzo Sterzo meccanico: Se nello sterzo vi gioco, farlo eliminare in una Stazione di servizio MERCEDESBENZ. Servosterzo: Controllare il gioco al volante solo con motore in moto! A motore fermo (impianto idraulico del servosterzo fuori
56

servizio) viene rilevato un gioco fittizio (maggiore). Con una rotazione del volante di circa 30 mm le ruote devono sterzare. Se ci non avviene far controllare la tiranteria dello sterzo in una Stazione di Servizio MERCEDES-BENZ.

4.8.3

Controllo livello olio Srvosterzo Controllare regolarmente il livello olio nel serbatoio del servosterzo. Il serbatoio riempito bene quando lo specchio d'olio giunge fino al riferimento nel serbatoio. Non viene richiesto un cambio dell'olio.

Sterzo meccanico Controllare periodicamente il livello dell'olio. Esso deve raggiungere il bordo inferiore della bocchetta di rabbocco. Prima di svitarla pulire bene la vite di chiusura ed i suoi dintorni! Non viene richiesto un cambio dell'olio.

4.8.4

Controllo convergenza rare la distanza fra i punti segnati sul cerchio ottenendo cos l distanza dietro l'assale. La convergenza delle ruote anteriore data dalla differenza fra la distanza misurata dietro l'assale-meno la distanza misurata davanti all'assale. Veicoli con tirante rettilineo: II tirante regolabile a piacere dopo il disinnesco del manicotto di fissaggio. Veicoli con tiranti incurvati: Per regolare la convergenza delle ruote anteriri spingere un lato della barra di accoppiamento dalla sua leva di comando per mezzo di una apparecchiatura di spinta (attrezzo speciale). Fare attenzione nell'avvitare alla coppia di serraggio!
Sportello vano motore aperto 1 Contenitore olio per servosterzo Sterzo meccanico 1 Vite di riempimento e controllo

Per tutte le misurazioni da eseguire sull'avantreno il veicolo deve stare su terreno liscio e piano. I pneumatici devono essere gonfiati ad ugual pressione. I cuscinetti delle ruote e teste sferiche della barra di accoppiamento e del tirante lingitudinale comando sterzo non devono denunciare alcun gioco. Il controllo della convergenza pu essere effettuato sia con veicolo vuoto che carico. Per la misurazione della convergenza (sterzo nella posizione intermedia) contrassegnare i punti di misurazione sul cerehione con gesso e matita colorata all'altezza del centro ruota davanti all'asse. Dopo aver fatto i segni sui punti prima dell'assale misurarne la distanza. Spostare in avanti od indietro il veicolo di esattamente mezzo giro di ruota e misu-

57

4.9 Ruote e pneumatici


4.9.1 Posizione della ruota di scorta Tenere fermo il supporto della ruota di riserva. Svitare completamente i dadi a destra. 3 Abbassare il supporto della ruota di scorta. Svitare la vite di bloccaggio e prelevare la ruota di riserva.

Ruota di scorta sotto il pianale di carico: Svitare le viti di bloccaggio. Estrarre la ruota di scorta di lato e svitarla dal supporto. Ruota di riserva sotto l'estremit posteriore del telaio: 1 . Estrarre cappuccio di protezione della filettatura. Svitare completamente i dadi a sinistra.
Ruota di scorta sotto il pianale di carico 1 Vite di fissaggio 2 Traversa per ruota di scorta

Ruota di riserva sotto l'estremit posteriore del telaio 1 Cappuccio di protezione della filettatura 2 Dado di fissaggio 3 Traversa per ruota di scorta

Ruota di riserva sotto l'estremit posteriore del telaio 1 Vite di fissaggio

58

4.9.2

Sostituzione delle ruote

Attenzione! Nella sostituzione delle ruote osservare la prescritta portata (PR) e la pressione del pneumatici! Vedere la Tabella pressione pneumatici. Bloccare il veicolo in modo che non possa mettersi in moto. Innestare il martinetto anteriormente: sotto la corrispondente balestra proprio davanti al corpo dell'avantreno. Posizionamento nella parte posteriore del martinetto di sollevamento: Dev'essere effettuato sul tubo portante dell'assale posteriore. In nessun caso sotto la scatola del differenziale.

Per evitare il grippaggio delle viti delle ruote ricoprire le filettature con un po' di pasta di grafite. Per il serraggio delle viti delle ruote vedi capitolo 2.6. Le viti di una ruota sostituita vanno riserrate dopo 50 km e poi controllare regolarmente se sono bloccate, eventualmente riserrarle. Serrare le viti in croce.

Cricco - asse anteriore

:
Cricco asse posteriore

59

4.10

Impianto freni

4.10.1 Controllo delle tubazioni freni Controllare regolarmente tenuta e stato delle tubazioni del freni. Se vengono riscontrati dei sintomi di corrosione, del punti strofinati, delle ammaccature, ecc., sostituire le tubazioni del freno. Nel controllo essere piuttosto severi. Per i veicoli che trasportano sostanze chimiche, in particolar modo materiali caustici ovvero prodotti chimicamente attivi oppure liquidi, il pericolo che le tubazioni dei freni vengano intaccate molto elevato. Inoltre anche i veicoli che trasportano cemento, calce, animali e pelli, veicoli adibiti al trasporto di birra, ecc. sono soggetti a questo pericolo.

4.10.2 Controllo delle guarnizioni di attrito dei freni


Freno ruota anteriore 1 Spessore delle guarnizioni di attrito

Freni ruote anteriori (Freni a disco) Spessore minimo della guarnizione di attrito: 2,0 mm. Quando si raggiunge lo spessore minimo delle guarnizioni di attrito provvedere immediatamente alla loro sostituzione. Verificare lo spessore delle guarnizioni di attrito attraverso una delle aperture delle ruote a disco (controllo a vista, uti-

lizzare una lampada). Se necessario girare le ruote. Per un corretto controllo delle guarnizioni di attrito, prelevare le ruote anteriori e smontare le pastiglie freni. Questo lavoro richiede una particolare conoscenza spedivica e dovrebbe essere eseguito solo in una Stazione di Servizio della MERCEDES-BENZ.

Freno ruota posteriore 1 Foro di controllo - Spessore delle guarnizioni di attrito

Freno della ruota di scorta (freno a tamburo) Controllare regolarmente lo spessore le guarnizioni di attrito devono venir sodelle guarnizioni di attrito delle ruote stituite immediatemente. posteriori attraverso i fori di controllo Spessore minimo delle guarnizioni freni: (interno ruota - piastra portante freno). 3,0 mm. Se stato raggiunto lo spessore minimo

60

Per un appropriato controllo delle ganasce dei freni a delle relative guarnizioni, smontare i tamburi dei freni. Durante questa operazione controllare anche il buon funzionamento degli attacchi delle ganasce. 4.10.3 Registrazione freno di servizio

Questo lavoro richiede una particolare conoscenza specifica e dobrebbe essere eseguito solo in una Stazione di Servizio MERCEDES-BENZ.

Freno ruota anteriore (freno a disco) La registrazione del freno avviene automaticamente. Freni delle ruote posteriori (freni a tamburo) Prima della registrazione controllare le 2. guarnizioni di attrito. La registrazione avviene con i tamburi freni freddi. Sollevare il veicolo ed appoggiare con cavalietti finch le ruote girano liberamente. Effettuare la registrazione dei freni secondo il seguente ordine di successione: 1. Allentare la vite di fissaggio del dispositivo di registrazione sulla piastra portante dei freni.

Prelevare il tappo di chiusura. Attraverso l'apertura con l'ausilio di un cacciavite registrare il rocchetto dentato finch i ceppi freni appoggiano sul tamburo freno.

Freno ruota posteriore 1 Tappo di chiusura 2 Vite di fissaggio per dispositivo di registrazione

3. Serrare vite di fissaggio del dispositivo di registrazione. Coppia di serraggio 40 Nm (4,0 kpm). 4. Ruotare indietro il rocchetto dentato finch la ruota possa girare liberamente. Infine introdurre tappo di chiusura.

4.10.4

Registrazione del freno a mano tensione sui cavi di trazione a sinistra e a destra. Eseguire la registrazione del freno a mano nel seguente ordine di successione:

La registrazione del freno a mano va effettuata quando la corsa della leva di comando troppo elevata. La registrazione si effettua con i dadi di

Freno ruota posteriore Registrazione del ceppi freni

61

1. Tirare la leva del freno a mano fino alla prima tacca. 2. Allentare i controdadi sui cavi di trazione. 3. Ruotare il dado di tensione sulla leva di compensazione finch le ruote

posteriori possano essere girate ancora a mano. Bloccare il controdado. 4. Allentare la leva del freno a mano. Le ruote posteriori devono potersi girare liberamente.

4.10.5

Registrazione del correttore di frenata e controllo del supporto per leva doppia del comando per correttore di frenata eseguito solo in una Stazione di Servizio MERCEDES-BENZ.

Questo lavoro richiede una particolare conoscenza specifica e dovrebbe essere


Registrazione del freno a mano (esempio) 1 Dado di fissaggio 2 Controdado 3 Leva di compensazione

4.10.6

Parti idrauliche frizione, impianto freni - Controllo livello liquido controllare a tenuta l'impianto idraulico e verificare lo spessore delle guarnizioni di attrito. Avvitare sempre saldamente il coperchio di chiusura del recipiente di compensazione. Per il rabbocco o la sostituzione del liquido freni utilizzare solo marche collaudate ed approvate, fare attenzione al punto di ebollizione (DOT 4)! Far rinnovare il liquido freni una volta all'anno, possibilmente in primavera. Una piccola etichetta, che la stazione di servizio MERCEDES-BENZ incolla sul montante della porta, ha il compito di ricordare quando si deve effettuare il prossimo cambio del liquido freni.

Sportello motore aperto 1 Serbatoio di compensazione 2 Spina di controllo

II serbatoio trasparante di compensazione si trova nel vano motore davanti a sinistra. Si pu accertare il livello di liquido senza svitare il coperchio. Il serbatoio di compensazione deve sempre essere riempito sufficentemente. Non riempire oltre il riferimento superiore (riferimento massimo). Una spia di controllo sulla plancia strumenti si illumina quando il livello liquido nel serbatoio troppo basso. Il funzionamento della spia di controllo pu essere verificato. Inserire la chiavetta di accensione ovvero il bloccasterzo nella posizione di marcia. Schiacciare la spina di controllo sul serbatoio di riserva. Se il liquido freni deve essere rabboccato

62

4.10.7 Spurgo aria dall'impianto freni Se premendo il pedale del freno a fondo non si incontra una certa resistenza, un segno evidente che nell'impianto dei freni c' dell'aria. Dalla parte idraulica dell'impianto dei freni effettuare subito lo spurgo dell'aria. Durante la fase di disereazione riempire i due serbatoi sempre fino a %. Disareare implanto freni con un apparecchio di spurgo oppure a mano secondo l'ordine di successione che segue: - Prelevare la calotta antipolvere dalla rispettiva vite di sfiato. - Collegare condotto flessibile di sfiato - Introdurre l'estremit del condotto flessibile in un recipiente riempito fino a met con liquido freni. - Azionare il pedale freni finch sia percepibile una pressione. Tenere il pedale in questa posizione. - Aprire la vite di sfiato di ca. Vi giro. - Premere ulteriormente il pedale fino a giungere in battuta. - Tenere il pedale in questa posizione e far defluire il liquido freni. - Chiudere la vite di sfiato e lasciare il pedale freni. Scaricare l'impianto dall'aria in questa posizione finch il liquido freni esce senza produrre bollicine. - Togliere il condotto flessibile di sfiato, applicare la calotta antipolvere. - Ripristinare il livello liquido freni. Eseguire la disareazione dell'impianto freni molto accuratamente per motivi di sicurezza stradale.

Pinza freno 1 Viti di sfiato

1 Chiave ad anello 2 Tubo di sfiato

63

4.11

Impianto elettrico

4.11.1 Generatore II Generatore si distingue nettamente nelle sue caratteristiche di funzionamento dalla dinamo, ragion per cui devono assolutamente essere osservati i punti seguenti: 1. Il generatore a corrente alternata mentre in servizio deve rimanere costantemente collegato con la batteria. Fino a che il motore in moto, perci, n i cavi del generatore n i morsetti della batteria n la spina del regolatore possono essere allentati, staccati o scambiati. 2. Il traino del veicolo pu avvenire solo con batteria collegata. 3. Caricare le batterie con apparacchiature per carica rapida, solo dopo che sono state staccate dalla rete del veicolo. I morsetti pi e meno devono essere staccati. 4. Con lavori di saldatura mediante l'impiego di una saldatrice elettrica il morsetto di massa deve essere collegato direttamente con la parte da saldare. Staccare morsetto positivo e negativo delle batterie! 5. Lavori di controllo e riparazioni alla dinamo possono essere eseguiti solamente dal personale qualificato presso una Stazione di Servizio assistenza MERCEDES-BENZ.

Riscaldamento supplementare 1 Fusibile nella scatola batteria

4.11.2 Schema delle valvole fusibili Tutti i punti di collegamento devono fare buon contatto. Per il filo di ritorno della corrente elettrica fare particolare attenzione ad un buon collegamento a massa. Proteggere i punti scoperti o danneggiati dei cavi con del nastro isolante. Le valvole fusibili non devono essere riparate. Per tutti i casi portare con s nel veicolo alcune valvole fusibili e lampadine.
64

Prima di sostituire una valvola fusa ricercare ed eliminare la causa del corto circuito. Prima di ogni lavoro all'impianto elettrico staccare dalle batterie i collegamenti ai poli negativi (-). A causa del pericolo di corti circuiti non mettere mai sulle batterie degli oggetti conduttori d'elettricit (attrezzi).

Scatola fusibili No. Utilizzatore Abbagliante sinistro, spia abbaglianti Abbagliante destro Anabbagliante sinistro Anabbagliante destro Luce di coda sinistra, luce di posizione anteriore sinistra, illuminazione quadro controllo 6 7 8 9 10 Luce di coda destra, luce di posizione anteriore destra Interruttore lampeggiatori, lampade interne Avvisatore acustico, interruttore luci di arresto Indicatori di direzione, tergicristallo, pressione olio, spia di controllo del liquido freni Interruttore ventilatore, termometro acqua di raffreddamento, riserva carburante
Scatola fusibili a destra se 1 Maniglia di chiusura Per l'apertura ruotare cruscotto

1-10 Fusibili

65

4.11.3 Controllo della registrazione dei fari L'esatta registrazione dei fari estremamente importante per motivi di sicurezza del traffico. Essa viene controllata con un apparecchio per la registrazione dei fari. Controllare singolarmente ogni proiettore. Oscurare durante il controllo il secondo proiettore e tutte le altre luci. Veicolo carico: II limite della fascia illuminata dagli anabbaglianti (distanza 10 m) si ottiene sot1 2 3 4 Serraggio calotta di chiusura Allentamento calotta di chiusura Vite di registro in senso verticale Vite di registro in senso orizzontale

traendo dall'altezza del proiettore (misurata della mezzeria del proiettore fino al suolo) 10 cm. Veicolo scarico: (con un conducente o 75 kg di carico) il limite della fascia illuminata dagli anabbaglianti (distanza 10 m) si ottiene sottraendo dall'altezza del proiettore (misurata della mezzeria del proiettore fino al suolo) 30 cm.

4.11.4 Sostituzione della lampadina proiettore Ruotare a sinistra la calotta di chiusura del contenitore proiettore e prelevarla. Staccare la connessione a spina, sganciare il portalampada dall'innesto a baionetta mediante schiacciamento e rotazione a sinistra. Estrarre la lampadina a doppio filamento con il suo portalampada. Non toccare la nuova lampadina con le dita bagnate o sporche d'olio, ma usare della carta velina o qualcosa di simile. Introdurre la lampadina in modo che le due guide si infilino nelle apposite scanalature ricavate sul fondo del proiettore. Montare il portalampada ed innestarlo premendolo e girandolo verso destra. Montare il raccordo a spina, applicare la calotta di chiusura e serrare verso destra. Quindi controllare l'orientamento del proiettore. Per le lampade ad incandescenza, vedere Dati tecnici.

1 Lampada a filamento - luce di posizione 2 Proiettore con lampada a filamento

66

4.11.5 Controllare ed eseguire manutenzione delle batterie Pulire batterie solo con i tappi chiusi. Per la pulitura non far uso di benzina, benzolo, petrolio o simili. Ingrassare leggermente morsetti di collegamento, in particolare parte inferiore, con grasso resistente agli acidi. I fori di spurgo dei tappi di chiusura devono essere liberi, ovvero i tubi flessibili per lo spurgo delle celle non devono essere otturati. Non appoggiare oggetti metallici sulle batterie (pericolo di corto circuito). Per l'illuminazione delle batterie non far uso di fiamme, a causa del pericolo di esplosione che potrebbero dar luogo i gas ivi formatisi, ma impiegare solo lampade elettriche. In ogni cella l'acido deve stare circa 15 mm al di sopra dello spigolo superiore delle piastre. Rabboccare solo con acqua distillata. L'acqua evapora durante la carica con il veicolo in esercizio. Nel corso del riempimento non far uso di un imbuto di metallo. La capacit di funzionamento delle batterie riconoscibile dalla densit dell'acido. L'acido fuoriuscito deve essere compensato con acido chimico puro per batterie avente lo stesso peso specifico. Durante la carica, la corrente non deve superare Viodella capacit. La batteria carica, quando tutte le celle danno luogo ad una fitta formazione di bollicine. Attenzione I In estate e nelle zone calde controllare almeno una volta alla settimana il livello dell'elettrolito.

Controllo della densit 1 Pipetta per acido

67

4.12 Pulizia e cura del veicolo


Lavare il veicolo abbondantemente con acqua. Evitare di esperio direttamente ai raggi del sole. Eliminare eventuali macchie di grasso accuratamente con benzina solvente (non benzina per motori). Non trattare la vernice a base di resina artificiale con olio grezzo o con grasso. Con queste sostanze lo strato protettivo che si trova sulla vernice viene distrutto dopo poco tempo. Non pulire trasparenti dei fanalini di coda per lampeggiatori con diluente alla nitro, bens con benzina rettificata di lavaggio. Pulire il volante, la leva di innesto marce, le imbottiture sporche nella cabina di guida solo con acqua calda alla quale sia stato addizionato un detergente per lavastoviglie o una polvere per il lavaggio di indumenti delicati. Non impiegare polveri abrasive. Togliere macchie di grasso dalle imbottiture con della benzina pura. Spalmare le guide dei finestrini e le guarnizioni delle porte e dei finestrini con un po' di talco. Prima di eseguire dei grandi lavori di manutenzione effettuare una pulizia ed un controllo generale del telaio. Dopo la pulitura, in particolare con il dispositivo a getti di vapore oppure con una sostanza detergente ingrassare autotelaio secondo il piano di manutenzione. Tutti i pezzi del veicolo sono sottoposti all'azione meccanica (proiezione di sassi, ghiaia) e chimica (fanghiglia, sali scioglighiaccio). Effettuare il pi presto possibile l'eliminazione di danni e punti arrugginiti. Ritoccare la vernice ed applicare la protezione anticorrosione. Eseguire i lavori di saldatura prima del trattamento di conservazione. I liquidi per spruzzatura usuali quali petrolio, nafta o simili, non possono essere impiegati. Ogni Stazione di Servizio MERCEDES-BENZ pu fornire informazione su sostanze protettive contro la corrosione collaudate e approvate. Le tubazioni dei freni non devono essere verniciate e nemmeno trattate con benzina, benzolo, petrolio od oli minerali. Eliminare lo sporco formatosi sopra esclusivamente con l'acqua. Nello spruzzare o nel lubrificare il veicolo fare attenzione che le tubazioni del freno non vengano a contatto con il grasso o con la sostanza spruzzata.

68

4.13

Misure preventive per un lungo periodo di inutilizzazione del veicolo


riscaldamento aperto e versare il mezzo refrigerante (acqua, antigelo ed 1% di anticorrosivo). Avviare il motore e con riscaldamento aperto, riscaldare il motore con carico parziale, finch il regolatore dell'acqua di raffreddamento apre (ca. 80C temperatura acqua). Infine spegnere il motore e controllare livello acqua. Portare leva di registrazione dell'asta di regolazione per pompa di iniezione nella posizione di stop. Inoltre, staccare il filo di trazione sulla leva di registrazione. Per la conservazione delle camere di combustione svitare candele d'incandescenza. Far fare al motore circa 15 giri con il motorino d'avviamento in modo che i gas di combustione rimasti escano dalle camere di combustione. In ogni foro per candela d'incandescenza spruzzare olio anticorrosivo (non versare). Azionare per breve tempo il motorino d'avviamento per far s che le superfici di scorrimento dei cilindri e valvole vengano bagnate dall'olio. Infine avvitare nuovamente candelette di incandescenza. Riempire completamente il serbatoio carburante. Togliere le cinghie trapezoidali e conservarle. Nei veicoli con filtro aria di carta smontare corpo filtrante, spruzzare parte superiore e inferiore filtro con olio anticorrosivo. Disossidare e spruzzare con olio anticorrosivo tutte le superfici lucide sugli aggregati, come pure tiranti, leve, condutture, ecc. Chiudere tutte le aperture (filtro aria, asta di controllo olio, scarichi aria sugli aggregati, tubo marmitta) a tenuta d'aria, escluso serbatoio benzina, scarico aria! Ricoprire con carta oliata dinamo, filtro aria, motorino d'avviamento e pulegge per cinghie trapezoidali. Mettere il veicolo su cavalietti. Portare i pneumatici, inclusa la ruota di scorta, ad una pressione di circa 0,51,5 bar (0,51,5 kp/cm2) e ripararli dai raggi solari e umidit. Liberare il freno a mano. Disinnestare di qualcosa la frizione (si evita l'incollaggio del disco frizione) e fissare il pedale in questa posizione. Nei veicoli con azionamento idraulico delia frizione, fissare la leva di disinnesto

Applicare le misure preventive descritte per un periodo di inutilizzazione di circa 6 mesi. Periodi pi brevi richiedono solo una parte delle misure elencate. Ogni Servizio Assistenza Clienti MERCEDES-BENZ da informazioni. Pulire il veicolo completamente all'interno e all'esterno, e porlo in garage asciutto e areato. Anticorrosione: Addizionare olio anticorrosione approvato al carburante nel serbatoio (benzina 5%, gasolio 10% di olio antocorrosione oppure olio per la prima messa in funzione SAE 10 W). Scaricare olio dal motore, rinnovare l'elemento filtrante olio. Riempire motore con olio anticorrosione approvato SAE 30, in caso di emergenza anche SAE 20 W/20 oppure SAE 10 W. Pulire filtro aria a bagno d'olio e riempire con olio anticorrosivo prescritto. Controllare livello olio nello sterzo, gruppi riduttori ed assi motori, se necessario rabboccare con olio prescritto. Applicare un'etichetta sul volante con la scritta Prima della massa in esercizio scaricare olio anticorrosivo dal motore e riempire olio prescritto. Scaricare l'acqua di raffreddamento con

69

nella carcassa frizione. Lubrificare tutti i punti da lubrificare secondo piano di manutenzione. Controllare se le parti verniciate della sovrastruttura sono danneggiate e in tal caso migliorarle. Ricoprire le parti cromate con pasta protettiva. Controllare

se anche la verniciatura dell'autotelaio danneggiata. Spruzzare il sottofondo con un elemento di protezione. Batterie non in funzione abbisognano di una regolare manutenzione. Smontare le batterie e caricarle. Ricoprire le teste dei poli e collegamenti celle con grasso

antiacido. Conservarle in ambiente fresco, senza gelo e asciutto. Scaricare e caricare nuovamente una volta al mese, in nessun caso sovracaricare. Controllare livello acido. La durata delle batterie limitata anche con la migliore manutenzione.

4.14

Messa in funzione dopo lungo tempo di sosta del veicolo


Sistemare cinghie trapezoidali sulle pulegge e tendere. Montare batterie e controllare funzione dell'impianto elettrico. Allentare pedale nella frizione meccanica ovvero leva di disinnesto nella frizione ad azionamento idraulico. Scaricare l'aria dall'impianto combustibile. Nei veicoli con regolatore pneumatico, agganciare il filo di trazione sulla leva di registrazione dell'asta regolatrice pompa di iniezione. Controllo lubrificazione motore: Portare la leva arresto motore nella posizione di stop. Controllare la leva di registrazione sulla pompa di iniezione, se questa sta effettivamente sulla posizione di stop. Tirare l'interruttore di preriscaldamento e tenerlo fermo. Non schiacciare il pedale del gas; contemporaneamente staccare la frizione e far girare il motore finch la spia di controllo della pressione olio si spegne. Avviare il motore. Controllare se i vari tubi flessibili e condutture sono screpolati e a tenuta. Durante il giro di prova controllare effetto dei freni.

Per rimettere in moto il veicolo dopo lungo tempo osservare le seguenti misure: Scoprire i pneumatici e portarli alla pressione prescritta. Abbassare veicolo. Scaricare olio di protezione dal motore e filtro aria a bagno d'olio quindi riempire con gli oli prescritti. Controllare livello olio nello sterzo, gruppi riduttori ed assi motori, se necessario rabboccare con olio prescritto. Togliere coperture e masse di assorbimento suoni dalla marmitta, asta controllo olio, filtro aria, scarichi aria dagli aggregati, dinamo, motorino di avviamento e pulegge per cinghie trapezoidali. Nei veicoli con filtro aria di carta, montare corpo filtrante.
70

Consigli in casi di guasti


assistenza MERCEDES-BENZ. Le indicazioni qui riportate vogliono aiutare a ricercare la causa del guasto, ma non possono supplire le conoscenze della persona qualificata. Non pretendono nemmeno di essere complete.

La presente stesura vuoi essere un aiuto per riparare guasti al veicolo fino a raggiungere una Stazione di Servizio 5.1

Motore ed impianto d'alimentazione


Causa Indicazione

Per indicazioni pi precise vedere capitolo

II motore non si avvia

II serbatoio del carburante quasi o completamente vuoto.

Fare rifornimento e spurgare l'aria dall'impianto

2.2 4.2.4

La tubazione del carburante, il filtro nel serbatoio o il prefiltro sono otturati. Pulire e spurgare l'aria dall'impianto Filtro del carburante otturato Rinnovare elemento filtrante, disareare impianto L'impianto d'alimentazione perde Chiudere ermeticamente le tubazioni e spurgare l'aria dall'impianto Temperature esterne sotto i 0C Osservare le misure per l'uso invernale del veicolo II motore si accende male oppure si spegne subito Filtro del carburante otturato Presa d'aria del serbatoio del carburante otturata La valvola di sovrapressione nella pompa di iniezione non mantiene la pressione Carburante non adatto Mancanza di carburante Rinnovare elemento filtrante, disareare impianto Pulire la presa d'aria Portare in officina Scaricare e riempire con un carburante di marca oppure fare attenzione all'uso invernale Controllare il passaggio di carburante per il filtro

4.2.4 4.2.3 4.2.4

4.2.4 2.8 3.1 4.2.3 4.2.4

II motore ha una cattiva erogazione di potenza

3.1 2.8 4.2.2


71

Causa

Indicazione

Per indicazioni pi precise vedere capitolo

Il motore emette del fumo nero

I motore riscalda eccessivamente

L'arresto di pieno carico non viene raggiunto II motore riceve agii alti regimi di giri poca aria Filtro aria a bagno d'olio sporco Gli ugelli d'iniezione sono guasti II punto d'inizio dell'alimentazione si spostato La quantit d'alimentazione della pompa ad iniezione troppo grande Insufficenza acqua di raffreddamento Termostato difettoso Cinghie trapezoidali allentate oppure strappate Impianto di raffreddamento sporco Radiatore molto sporco esternamente

Registrare arresto di pieno carico, recarsi in officina Pulire il filtro aria a bagno d'olio Pulire Portare in officina Portare in officina Portare in officina Aggiungere acqua, controllare la tenuta del sistema di raffreddamento Sostituire il termostato Tendere cinghie trapezoidali oppure sostituire Eseguire la pulizia Pulire il radiatore esternamente 4.1.2 4.1.2

2.2

4.3.3 4.3.2 4.3.2

5.2

Frizione Guarnizione sporca d'olio oppure consumata Corsa di disinnesto sul cilindro ricevente troppo breve Vi aria nell'impianto idraulico Livello liquido nella parte idraulica troppo basso Portare in officina Portare in officina Portare in officina Controllare tenuta impianto, rabboccare, disarare

La frizione slitta La frizione non stacca esattamente

4.4.1

72

5.3

Sterzo
Causa

Sterzo duro

Fusi a snodo asciutti Sterzo senza olio Scarsit d'olio nell'impianto Cinghie trapezoidali allentate oppure difettose Aria nell'impianto idraulico

Indicazione Lubrificare Controllare la tenuta dell'impianto, aggiungere olio Controllare la tenuta dell'impianto, aggiungere olio Tendere cinghie trapezoidali oppure sostituire Controllare la tenuta dell'impianto, aggiungere olio Controllare la tenuta dell'impianto, aggiungere olio Controllare la tenuta dell'impianto, aggiungere olio

Per indicazioni pi precise vedere capitolo

4.8.3 4.8.3

Servosterzo duro

4.3.3 4.8.3

II servosterzo idraulico ronza sterzando a fondo

Aria nel sistema idraulico Scarsit d'olio nell'impianto

4.8.3 4.8.3

Su strada diritta non si riesce a sterzare bene il veicolo

Fusi a snodo asciutti Lo sterzo ha troppo gioco Insufficiente pressione nei pneumatici Convergenza sbagliata I cuscinetti delle ruote anteriori non sono regolati esattamente Troppo poco olio nell'impianto Vi aria nell'impianto idraulico

Lubrificare Portare in officina Ripristinare la pressione nei pneumatici Mettere a posto la convergenza 4.8.4 Portare in officina Controllare la tenuta dell'impianto, riempire d'olio Controllare la tenuta dell'impianto, aggiungere olio

4.8.3 4.8.3

73

5.4

Impianto freni
Causa indicazione

Per indicazioni pi precise vedere capitolo

Azione frenante non uniforme

Cattivi pneumatici Insufficiente pressione nei pneumatici I freni sono regolati male Guarnizione del freno sporca d'olio Guarnizioni dei freni consumate non in modo eguale Difetto nell'impianto idraulico

Sostituire i pneumatici consumati Ripristinare la pressione nei pneumatici Regolare esattamente i freni 4.10.3 Cambiare la guarnizione del freno, pulire il tamburo, per questo portare in officina Cambiare le guarnizioni dei freni per questo portare in officina Portare in officina Portare in officina Controllare la tenuta dell'impianto idraulico, riempire di liquido per i freni, spurgare l'aria Riempire con liquido per freni, disareare impianto Applicare nuove guarnizioni ricorrendo ad un'officina Portare in officina Portare in officina 4.10.1 4.10.6 4.10.7 4.10.6 4.10.7

Effetto frenante nullo o scarso

Servofreno a depressione difettoso Nel sistema idraulico non c' pi liquido per i freni Aria nella parte idraulica Le guarnizioni del freno sono consumate o sporche d'olio Cilindri dei freni difettosi Fune del freno a mano bloccata

L'azione frenante non si lascia regolare II freno a mano non si allenta

5.5 Impianto elettrico


Inserendo il motorino d'avviamento, questo non gira Batteria scarica Batteria difettosa Morsetti batteria allentati o ossidati Conduttore allentato o difettoso Motorino d'avviamento diffetoso Ricaricare Sostituire la batteria Pulire i morsetti, spalmarli con grasso protettivo e serrarli a fondo Serrare o sostituire Ricorrere all'officina 4.11.5 4.11.5 4.11.5

74

Causa

Indicazione

Per indicazioni pi precise vedere capitolo

La spia di carica non si accende (a motore fermo) La spia carica dinamo non si spegne (con il motore in funzione)

II controllo dell'incandescenza si accende troppo in fretta II controllo dell'incandescenza non si accende

Lampadina bruciata Collegamenti interrotti Regolatore oppure alternatore difettoso Cinghie trapezoidali allentate oppure strappate Resistenza preriscaldamento difettosa Cavo di massa o cavo conduttore allentato Resistenza candeletta d'incandescenza difettosa Candeletta (candelette) d'incandescenza difettosa Insufficiente carica della batteria

Sostituire Serrare o sostituire Cercare l'officina pi vicina Tendere cinghie trapezoidali oppure sostituire Portare in officina Stringere il cavo di massa o il cavo conduttore Sostituire la resistenza della candeletta d'incandescenza Sostituire la candeletta (candelette) Ricaricare la batteria

4.3.3

4.11.5

5.6 Riscaldamento supplementare


II riscaldamento non accende, l'apparecchio di comando disinserisce automaticamente La candela bruciata Portare in officina Portare in officina Osservare istruzioni per l'esercizio invernale Portare in officina Ricaricare Rinnovare fusibile Portare in officina Pulire 4.11.5 4.11.2

La candela collegata a massa


o sporca Temperatura esterna sotto 0C La pompa di alimentazione non pompa

2.8

II motore dell'apparecchio di riscaldamento non parte

L'impianto diventa troppo caldo

Batteria scarica Fusibile difettoso Collettore o spazzole consumate Le aperture d'uscita nelle cabine sono ostruite

75

5.7 Rimorchio e traino del veicolo Traino


Con danni al motore Traino su una distanza di 50 km Veicolo con cambio meccanico: II veicolo pu essere rimorchiato senza limitazione. Veicolo con cambio automatico MB: 1. Portare il cambio in folle (posizione N della leva selettrice)
1 Gancio rimorchio davanti

Con danni sugli assali posteriori Sollevare assale. Con danni all'assale anteriore Sollevare assale. Nel trainare fuori un veicolo impantanato, le cui ruote motrici sono sprofondate in terreno cedevole o fangoso, si deve agire con grande attenzione, specialmente se il veicolo carico. Per disincagliare un veicolo evitare il traino a strappi e la trazione obliqua specie laterale - dato che altrimenti pu venir danneggiato il telaio. Mai disincagliare un veicolo con rimorchio accoppiato. Un buon consiglio: estrarre i veicoli muniti di aggancio posteriore per rimorchio, se possibile, lungo la loro stessa traccia, in retromarcia.

2. Non superare la velocit di 40 km/h durante il traino Con distanze superiori ai 50 km smontare alberi di trasmissione. Con danni al cambio Smontare motori! alberi cardanici agli assi

76

Messa in moto con traino


Cambio meccanico: Inserire chiavetta di accensione ovvero portare bloccasterzo nella posizione di marcia. Azionare l'interruttore di preriscaldamento all'avviamento finch laspiadi controllo del preriscaldamento si accende. Schiacciare pedale frizione, innestare 2a o 3a, rimorchiare il veicolo, lasciare lentamente il pedale della frizione ed azionare acceleratore finch il motore si avvia. Cambio automatico MB: Inserire chiavetta di accensione ovvero portare bloccasterzo nella posizione di marcia. Innestare leva selettrice in folle (posizione di innesto N). Rimorchiare il veicolo. Mantenere una velocit di traino di 25 km/h a cambio freddo e di 40 km/h a cambio caldo per circa 2 minuti, affinch si stabilisca una sufficiente pressione olio nel cambio. Azionare l'interruttore di preriscaldamento all'avviamento finch laspiadi controllo del preriscaldamento si accende. Portare leva selettrice marce nella posizione 2. Azionare l'acceleratore solo quando il motore viene mosso dal cambio. Se il motore si avvia, portare immediatamente le leva selettrice del cambio nella posizione di folle (posizione di innesto N). Attenzione: Se dopo alcuni secondi il motore non si avvia innestare nuovamente cambio in folle e ripetere fase di rimorchio.

77

Dati tecnici

6.1 Pesi (kg)


2070 Peso ammissibile asse anteriore Peso ammissibile asse posteriore Peso complessivo ammissibile 1.350 1.400 2.550 207D 307D
1.350 2.030 3.200

307D
1.500 2.030 3.200

307D
1.500 2.210 3.500

1.350 1.680 2.800

6.2

Misure principali (mm)

207D/307D Passo Diametro minimo sterzata Carreggiata anteriore Carreggiata posteriore


78

ca. ca.

3.050 10,9 m 1.600 1.610

3.350 11,8 m 1.600 1.610

3.700 12,7 m 1.600 1.610

6.3

Motore

Modello veicolo Tipo motore Funzionamento Disposizione cilindri Messaggio Corsa Cilindrata totale Compressione ca Compressione minima misurata a motore caldo Potenza utile' DIN Coppia massima Nm (kpm)

207D/307D OM 616 Diesel quattro tempi 4 cilindri verticali in linea 91 mm 92,4 mm 2.376 cm3 21 16,7 bar (17 kp/cm2) 48 kW (65 CV) 137 (14) a 2.400/min

Regime minimo Sequenza iniezione Pressione d'iniezione degli iniettori Iniettori nuovi Iniettori usati Inizio di mandata (registrazione di base) La potenza indicata secondo le norme DIN 70 020
quella effettivamente disponibile alla frizione essendo le potenze secondarie gi detratte.

700800/min 1 342 108-118 bar (110-120 kp/cm2) almeno 98 bar (100 kp/cm2) 24 p. PMS sospese. 1 valvola di aspirazione ed una
di scarico per Cilindro

Disposizione valvole

79

Gioco valvole a motore freddo Gioco valvole a motore caldo (60 15 C)

r Aspirazione I Scarico Aspirazione Scarico

0,101 mm 0,30 mm 0,151 mm 0,35 m m a circolazione forzata a ingranaggi Filtro flusso principale di carta almeno 0,5 bar (0,5 kp/cm2)

Sistema lubrificazione ............... Pompa olio ......................... Filtro olio .......................... Pressione olio Al minimo ................. . ...... .-.

6.4

Raffreddamento

Sistema raffreddamento ........... . . . Regolazione temperatura .......... ... Temperatura acqua raffreddamento . . . .

a circolazione forzata termostato a dilatazione 70 95C

6.5

Frizione

Tipo .......................... Comando ..................

>

.... ....... .

Monodisco a secco idraulico

6.6

Cambio

Costruzione ........................ Numero della marce ................. Rapporti ...........................

Cambio sincronizzato G1/17-4 4 avanti, 1 retromarcia i = 4,628/2,462/1,473/1,0; RM = 4,348 A richiesta: Cambio automatico MB W 4 A 018 4 avanti, 1 retromarcia i = 4,007/2,392/1,463/1,0; RM = 5,495

1 Per temperature esterne con lunghi periodi sotti 20C +0,05 mm 80

6.7 Sterzo

Costruzione Comando per pompa servosterzo

Sterzo meccanico L 1,5 Z A richiesta: Servosterzo LS 2 A Cinghia trapezoidale sottile 12,5x750 207D Assale rigido VLO/1C1,3 A richiesta: Assale rigido VLO/2C-1,5 307D Assale rigido VLO/2C 1,5 tirante rettilineo 00,5 mm tirante incurvato 0+2 mm 1 5 2 30' Per i dati in gradi dell'inclinazione ruote, inclinazione fusi e incidenza ruote permessa una tolleranza massima di 20' 207D Assale ipoide HL 0/11,7 i = 4,4 A richiesta: i =4,9 Assale ipoide HL 0/2-2,2 i =4,9 307D Assale ipoide HL 0/2-2,2 i = 4,9 81

6.8 Assale anteriore

Tipo veicolo Costruzione

Tipo veicolo /.,. Costruzione ........ Convergenza (misurata sul cerchio delle ruote) Inclinazione ruote Inclinazione fusi Incidenza ruote

6.9 Assale posteriore

Tipo veicolo Costruzione Rapporto

Tipo veicolo Costruzione Rapporto

6.10

Impianto frenante

Veicoli cassonati e furgonati: 1. Circuito 2. Circuito = freni ruote anteriori (freni a disco) = freni ruote posteriori (freni a tamburo)

Veicolo combinato per il trasporto di persone: 1. Circuito = freni ruote anteriori (freni a disco, pistoni inferiori delle pinze freni) e freni posteriori (freni a tamburo) = freni ruote anteriori (freni a disco, pistoni superiori delle pinze freni)

2. Circuito

82

6.11

Impianto elettrico

Generatore Costruzione Potenza Azionamento del generatore

Corrente alternata 14 V / 55 A Cinghia trapezoidale stretta veicoli con cambio meccanico 12,5X1.030 veicoli con cambio automatico 12,5X1.000 Indotto spinto 12 V / 2,0 kW 12 V 766 Ah Zoccolo lampada A 12 V 45/40 W A richiesta: H 4/12 V 60/55 W lampade sferiche HL12V4W j J
sferjche

Motorino avviamento Tipo Potenza Batteria Lampade (DIN 72601) Proiettori

P 45 t-41 DIN 49737 P 431 DIN 49737 BA9 s DIN 49715

Luci anteriori di posizione Luci di direzione . Lue, postenon d, arresto Faro antinebbia posteriore Luci posteriori di posizione Veicoli cassonati Veicoli furgonati Luci targa . nominazione interna

P 25-1 12 V 21 W BA 15 s DIN 49720 lampade sferiche G12V10W lampade sferiche G12V5W lampade tubolari
L12V5W

BA 15 s DIN 49720 BA 15 s DIN 49720


SV 8,5-8 DIN 49705

SV 8,5-8 DIN 49705 Mluminazione strumenti .. .. 1 sfer|che Segnalatore superamento limite velocit. w BA 4g715 Spie di controllo J Spia funzionamento lampeggiatore di emergenza lampada con zoccolo di vetro W 2x4,6 d Fusibili di protezione 8 A, 16 A, 25 A 83

lampade tubolari K12V10W

Schema elettrico Componenti dello schema elettrico 1 Lampeggiatore sinistro 2 Faro sinistro 56a = abbagliante 56b = anabbagliante 58 = luce di posizione 31 = massa 3 Faro fendinebbia sinistro 4 Segnale acustico 5 Faro fendinebbia destro 6 Faro destro 56a = abbagliante 56b = anabbagliante 58 = luce di posizione 31 = massa 7 Lampeggiatore destro 8 Relais per fari fendinebbia 9 Motorino per tergicristalli 10 Luce cabina di guida 11 Tachigrafo 12 Tachimetro 13 Termometro per liquido di raffreddamento 14 Indicatore livello carburante 15 Trasduttore per livello carburante 16 Trasduttore per temper. liquido di raffreddamento 17 Presa di corrente 18 Interruttore per contatto porta 19 Motorino per soffiante riscaldamento 20 Interruttore per la soffiante del riscaldamento 21 Interruttore per fari fendinebbia 22 Interruttore per fanale antinebbia post. 23 Interruttore per lunotto riscaldab. 24 Interruttore luci 25 Interruttore tergicristalli 26 Fusibili 27 Interruttore per lampeggiatori di emergenza 28 Interruttore per luci freni (stop) 29 Connessione a spina 30 Candele a incandescenza di preriscaldamento 31 Interruttore combinato 32 Intervallatore per lampeggiatori 33 Luce interna 34 Spie di controllo a = spia per il controllo lampeggiatori rimorchio b = spia per il controllo lampeggiatori motrice

35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49

50 51 52 53 54

liquido freni spia abbaglianti pressione olio lunotto riscaldatane fanalino antinebbia posteriore h = spia controllo carica batteria Luce interna Relais per lunotto riscaldatane Relais per liquido freni Spia controllo preriscaldamento Resistenza preselezione Trasduttore per liquido freni Interruttore incandescenza all'avviamento Interruttore per luci retromarcia Connettore per cavi Bloccasterzo Generatore Motorino di avviamento Interruttore per controllo pressione olio Batteria Luci di coda a destra a = luce retromarcia b = luce freno (stop) e = luce di coda d = lampeggiatore Lunotto riscaldatane Luce targa Presa per rimorchio Luce antinebbia posteriore Luci di coda a sinistra a = luce retromarcia b = luce freno (stop) e = luce di coda d = lampeggiatore A richiesta lill rosso rosa nero bianco

e d e f g

= = = = =

Colori dei cavi elettrici bl = blu li = br = marrone rt = el = avorio rs = g = giallo sw = gn = verde ws = gr = grigio

Esempio: Designazione cavo 1,5 gr/rt Sezione cavo 1,5 = 1,5 mm2 Colore di fondo gr = grigio Colore di ricon. rt = rosso

Componenti dello schema elettrico Cambio automatico 1. 2. 3. 4. 5. 6. Illuminatione Tachimetro Rel Scatola portafusibili Motonino di avviamento Indicatore leva selecione Cambio automatico a Interrutore antiripetitore b Interrutore per luci retromarcia e Valvola magnetica per sovragas (kick-down) d Valvola magnetica (1. marcia) Connessione aspina Luce retromarcia Interruttore per sovragas Sunda per indicatore leva di selezione

nL| r-Igr/gn
1

7. 8. 9. 10.

86

7 Visione dei rifornimenti


La costruzione ed i lubrificanti devono essere armonizzati. Usare quindi solo marche provate ed approvate. Ogni stazione di servizio MERCEDES-BENZ vi dar esaurienti informazioni. Rifornimento Motore con filtro olio Filtro aria a bagno di olio Cambio Cambio automatico MB HL 0/1-1,7
HL 0/2-2,2

Materiale di consumo Olio per motori Olio liquido per ingranaggi (ATF) tipo A Suffix A Olio liquido per ingranaggi (ATF) Dexron Campo di viscosit vedere capitolo 3.2 -

max. 6,5 I min. 5,0 I 0,5! ca. 1,71 ca. 7 1 ca. 1,41 ca. 1,61 ca. 0,5 1 ca. 1,25 I ciascuno 50 g ca. 0,75 I

Olio per ingranaggi ipoidali Olio liquido per ingranaggi (ATF) tipo A Suffix A Grasso universale Liquido freni Grasso universale Bosch Ft 40 v 1

SAE 90, 85 W/90

Sterzo meccanico Servosterzo Mozzo ruote anteriori Frizione, impianto freni parte idraulica Oliatori del telaio e della carrozzeria Morsetti batteria Serbatoio carburante Impianto raffreddamento Impianto lavavetro

ca. 70 I ca. 10,5 I ca. 1,51

Nafta Mezzo di raffreddamento Acqua con detersivo MB

87

Coppie di serraggio - Visione in Nm (kpm)


Cambio 15(1,5) Coperchio scatola Cambio automatico MB Coppa olio Filtro olio Vite scarico olio-Convertitore . . . Vite di fissaggio-Tubo adduzione 7 (0,7) 4 (0,4)
+ 2(1^0,2)

Motore Coperchio testata cil. . . Coppa olio M6 M8 Coperchio del filtro olio Fascetta stringitubo . . . Telaio Braccio portante motore su basamento Albero di trasm. - Flangia
55 (5,5) 35 (3,5)

25 (2,5)

11(1,1) 30(3)
20 (2,0) 6 (0,6)

35+

88

Freni Pinze dei freni adisco

Ruote

210(21)

Viti delle ruote a disco .

160-180(16-18)

Assale anteriore Staffa molla anter.

Sterzo

80(8)

Fissaggio leva comando sterzo L1,52 . . . LS2A . . . Manicotto di bloccaggio sulla barra di accoppiamento

360 (36) 360 (36)


45-55 (4,5-5,5)

Assale posteriore Archetto molla poster Coperchio assale posteriore

80(8) 40-50(4-5)

Collegamenti conici - barra di accoppiamento

90-100(9-10)

Quadro dei servizi di cura e manutenzione


(Per i particolari vedi libretto di manutenzione) In condizioni di esercizio gravose In normali condizioni di esercizio Cambio olio Cambio Cambio Assale meccanico automatico posteriore

Motore1

Filtro aria a bagno d'olio

Ispezione

dopo 500-1.000 km Ore di Flusso esercizio carburante (h) Litri

dopo 500-1.000 km Tragitto km 7.000 14.000 20.000 27.000 34.000 40.000 47.000 54.000 60.000 67.000 74.000 80.000 Ore di esercizio (h) 140 280 400 540 680 800 940 1.080 1.200 1.340 1 .480 1.600

'Cura Cura Manutenzione Cura Cura Manutenzione Cura Cura Manutenzione Cura Cura Manutenzione ecc.

70
140

800
1.600

200 270 340 400 470 540 600 670 740 800

2.400 3.200 4.000 4.800 5.600 6.400 7.200 8.000 8.800 9.600

Eseguire il cambio olio almeno 2 volte all'anno.

90

Tabella pressione pneumatici


Pressione pneumatici in bar = kp/cm z

Pneumatici

PR

Assale anteriore Assale posteriore Carichi sugli assali (kg) Carichi sugli assali (kg) 1.350 1.500 1.400 1.680 2.030

2.210

175R14C/M 6 185R14C/M 8 205R14C/M 8 215R14C/M 8

3,75 3,25 2,75

3,0 2,75

4,0 4,5

4,5 4,5

4,5 4,5

- 4,5

Pneumatici estivi, velocit massima 130 km/h Pneumatici invernali (M + S) velocit massima 120 km/h Informazioni sui pneumatici invernali vengono impartite da tutte le stazioni di servzio MERCEDES-BENZ.

802 584 03 98 6500 6083 Italienische Ausgabe B/3

Daimler-Benz AG Stuttgart-Untertuerkheim
Zentralkundendienst