Sei sulla pagina 1di 37

PREMESSA

La presente pubblicazione stata espressamente realizzata per i tecnici del settore (centri di assistenza autorizzata MALAGUTI, motoriparatori autonomi). In essa sono riportati tutti gli interventi tecnici stabiliti dal Costruttore. Alcune informazioni sono state omesse di proposito, poich (a nostro avviso) facenti parte dellindispensabile cultura tecnica di base. Altre eventuali informazioni possono essere dedotte dal CATALOGO RICAMBI. importante leggere le informazioni introduttive di carattere generale, prima di consultare gli argomenti specifici dei vari interventi da effettuare sul motociclo, a sicuro beneficio della razionale consultazione di ogni argomento trattato e dei concetti tecnici e di sicurezza. Gli interventi di controllo, manutenzione, riparazione, sostituzione di parti, ecc... su tutti i nostri motoveicoli richiedono competenza ed esperienza da parte dei tecnici preposti sulle moderne tecnologie, procedure rapide e razionali, caratteristiche tecniche, valori di taratura, coppie di serraggio, che, ovviamente, soltanto il Costruttore in grado di stabilire con certezza. molto importante attenersi scrupolosamente a quanto descritto. Interventi superficialmente eseguiti o addirittura omessi possono generare danni personali allacquirente, al motociclo, ecc... o produrre, nella pi semplice delle ipotesi, spiacevoli contestazioni.

MALAGUTI S.p.A. si riserva il diritto di apportare modifiche in qualunque momento, senza obbligo di darne tempestivo preavviso. Per qualsiasi richiesta, ulteriori informazioni, ecc... interpellare il Servizio Assistenza Tecnica MALAGUTI S.p.A.

MALAGUTI S.p.A. Via Emilia 498, 40068 - San Lazzaro di Savena (BO) - ITALY Tel. 051.62.24.811 - Fax 051.69.47.782 e-mail: info@malaguti.com - http: // www.malaguti.com

01/07

NOTE DI CONSULTAZIONE
ABBREVIAZIONI DIZIONARIO TECNICO

Cs D Dx F G P R Sx T V

Coppia di serraggio Dado Destro Figura Guarnizione Pagina Rondella Sinistro Tabella Vite

V = (DC) V ~ (AC) A : Ampere W : Watt : OHM

Tensione elettrica in corrente continua (alimentazione da batteria) Tensione elettrica in corrente alternata (alimentazione da volano) Unit di misura dintensit della corrente elettrica Unit di misura della potenza elettrica (prodotto di Volt e Ampere A x V = W) Unit di misura della resistenza elettrica Minore Minore o uguale Maggiore Maggiore o uguale Unit di misura della pressione Unit di misura della coppia

< >
bar N*m

SIMBOLOGIA DI REDAZIONE Per una lettura rapida e razionale, sono stati impiegati simboli che evidenziano situazioni di massima attenzione, consigli pratici o semplici informazioni. Questi simboli possono trovare collocazione a fianco di un testo (sono riferiti quindi solo a tale testo), a fianco di una figura (sono riferiti allargomento illustrato in figura ed al relativo testo), oppure in testa alla pagina (sono riferiti a tutti gli argomenti trattati nella pagina stessa).

NOTA - Prestare attenzione al significato dei simboli, in quanto la loro funzione quella di non dovere ripetere concetti tecnici o avvertenze di sicurezza.

01/07

ELENCO SIMBOLI

OPERAZIONI DI SMONTAGGIO E SCOMPOSIZIONE

ATTENZIONE! Consigli prudenziali ed informazioni riguardanti la sicurezza del motociclista (utente del motoveicolo) e la salvaguardia dellintegrit del motoveicolo stesso ATTENZIONE! Descrizioni riguardanti interventi pericolosi per il tecnico manutentore o riparatore, altri addetti allofficina o persone estranee, per lambiente, per il motoveicolo e le attrezzature

GUANTI DA LAVORO Interventi da non effettuare a mani nude

MOTORE AL MINIMO Operazioni da effettuare con il motore acceso, a regime minimo

IMPORTANTE Argomento per il quale si deve prestare particolare attenzione

MOTORE SPENTO Evidenzia interventi da effettuare assolutamente a motore spento

OPERAZIONI DI COMPOSIZIONE E MONTAGGIO

OPERAZIONI SIMMETRICHE Operazioni da ripetere sullaltro lato del gruppo o del componente

PERICOLO DINCENDIO Operazioni che potrebbero innescare incendio

MANUTENTORE GENERICO Operatore con buona competenza elettro/ meccanica

TOGLIERE TENSIONE Prima dellintervento descritto, scollegare il negativo della batteria

PRESENTE MANUALE Informazioni riguardanti il manuale in oggetto

PERICOLO DI ESPLOSIONE Operazioni che potrebbero determinare una esplosione

MANUTENTORE MECCANICO Operazioni che prevedono competenza in campo meccanico/motoristico

NO! Operazioni da evitare

MANUALE OFFICINA MOTORE Informazioni deducibili da quella documentazione

ESALAZIONI TOSSICHE Evidenzia il pericolo di intossicazione o infiammazione delle prime vie respiratorie

MANUTENTORE ELETTRICO Operazioni che prevedono competenza in campo elettrico/elettronico

SVUOTARE IL CIRCUITO
OLIO LIQUIDO REFRIGERANTE CARBURANTE

CATALOGO RICAMBI

ATTENZIONE Pericolo di schiacciamento degli arti superiori

Informazioni deducibili da quella documentazione

CHIAVE DI ACCENSIONE INSERITA (pos. ON)

SOSTITUIRE CON COMPONENTE NUOVO, ORIGINALE

01/07

NORME GENERALI DI LAVORO


Le raccomandazioni che seguono garantiscono interventi razionali nella massima sicurezza operativa, abbattendo notevolmente le probabilit di infortuni, danni di ogni natura e tempi morti. Si consiglia, pertanto, di osservarli scrupolosamente. Tenere sempre nella massima considerazione le impressioni del cliente e le sue varie denunce di malfunzionamento del motociclo, formulando domande specifiche in modo da avere un quadro completo sui sintomi degli inconvenienti evidenziati e poter diagnosticare con approssimazione minima le cause effettive. Dal presente Manuale si potranno attingere le informazioni tecniche e le indicazioni essenziali delle modalit dintervento, ma non saranno sufficienti senza la giusta dose di esperienza personale. Pianificare gli interventi di riparazione per evitare procedure dispersive e conseguenti tempi morti; i componenti da riparare vanno raggiunti limitandosi alle operazioni essenziali. Preparare componenti di cui si prevede la sostituzione e parti di ricambio originali. Utilizzare esclusivamente ricambi originali. Contrassegnare i particolari che potrebbero essere scambiati in fase di montaggio. Utilizzare sempre attrezzature ed utensili di ottima qualit. Utilizzare, per il sollevamento del motoveicolo, attrezzatura conforme alle Direttive Europee. Mantenere, durante le operazioni, gli attrezzi a portata di mano, possibilmente secondo una sequenza predeterminata e comunque mai sul veicolo o in posizioni nascoste o poco accessibili. Mantenere ordinata e pulita la postazione di lavoro. Per serrare viti e dadi, iniziare da quelli di diametro maggiore oppure quelli interni, procedendo a croce, con tirate successive. I valori di coppia indicati nel Manuale si riferiscono al serraggio finale, che deve essere raggiunto progressivamente, con passate successive. Limpiego pi corretto delle chiavi fisse (a forchetta), in tirata e non in spinta. Le chiavi registrabili a rullino sono da utilizzare in condizioni di emergenza, quando cio si sprovvisti della chiave della giusta dimensione. Durante lo sforzo, infatti, la ganascia mobile tende ad aprirsi, con possibile danneggiamento del bullone; si ottiene inoltre un momento torcente non affidabile. Utilizzarle comunque come illustrato in Figura.

01/07

Prima di iniziare qualsiasi intervento sul motoveicolo, attendere il completo raffreddamento di ogni componente. Se le operazioni prevedono limpegno di due tecnici, indispensabile che, preventivamente, essi si accordino per mansioni e sinergie. Verificare sempre il corretto montaggio di ogni componente, prima di montarne un altro. Le guarnizioni, gli anelli di tenuta, gli anelli elastici e le copiglie vanno sempre sostituiti, ad ogni loro smontaggio. Utilizzare sempre cacciaviti di dimensioni adatte alle viti sulle quali si deve agire.

Non sostituire fusibili con altri di maggiore capacit, poich si potrebbe danneggiare gravemente limpianto elettrico ed innescare un incendio per corto circuito.

Non utilizzare mai fiamme libere, per nessuna ragione. Non abbandonare recipienti aperti o non adatti a contenere benzina in posizioni di passaggio, vicino a fonti di calore, ecc... Non utilizzare la benzina come detergente per la pulizia del motoveicolo o per lavare il pavimento dellofficina. Pulire i vari componenti con detergente a basso grado di infiammabilit. Non eseguire saldature in presenza di benzina. Non aspirare o soffiare nel tubo di alimentazione della benzina. Non lasciare il motore avviato in locali chiusi o poco aerati.

Non lavorare in condizioni disagiate o di precaria stabilit del motoveicolo. Non riutilizzare mai una guarnizione o un anello elastico. Non utilizzare un cacciavite come leva o scalpello. Non svitare o avvitare viti e dadi con lausilio di pinze, poich, oltre a non esercitare una forza di bloccaggio sufficiente, si pu danneggiare la testa della vite o lesagono del dado.

Non battere con martello (o altro) sulla chiave, per allentare o serrare viti e dadi. Non aumentare il braccio di leva, infilando un tubo sulla chiave.

01/07

Prima di ogni intervento, accertarsi della perfetta stabilit del motoveicolo. La ruota anteriore deve risultare ancorata, preferibilmente, sullattrezzatura (A) solidale alla pedana di sollevamento.

assolutamente proibito salire sul sollevatore.

01/07

INDICE
DESCRIZIONE
DATI TECNICI DATI PER LIDENTIFICAZIONE: N TELAIO / N MOTORE PNEUMATICI TABELLA DI MANUTENZIONE TABELLA LUBRIFICANTI SPECCHI RETROVISORI CARENATURE COPRIMANUBRIO ANTERIORE PORTA CRUSCOTTO CRUSCOTTO ACCESSI (dopo la rimozione del coprimanubrio anteriore) SCUDO ANTERIORE GRUPPO FARI INDICATORI DI DIREZIONE ACCESSI (dopo la rimozione dello scudo) PUNTONE PEDANE COPERCHIO VANO BATTERIA BATTERIA DESCRIZIONE FUSIBILI SOSTITUZIONE FUSIBILI COPERCHIO VANO VASO DI ESPANSIONE ACCESSI (vano vaso di espansione) VASO DI ESPANSIONE PARAGAMBE SELLA DISPOSITIVO DI BLOCCAGGIO SELLA VANO PORTACASCO ACCESSI (dopo la rimozione del vano porta casco) SONDA LIVELLO CARBURANTE COPERCHIO DISPEZIONE ACCESSI (dopo la rimozione del coperchio dispezione) CARENATURA POSTERIORE PORTA TARGA TUNNEL CENTRALE

P.
8 9 9 10 11 12 12 12 12 12 13 13 14 14 15 16 16 16 16 17 17 17 17 17 18 19 19 19 20 20 20 20 21 22 22

4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 4321 1 4321 432

DESCRIZIONE
ACCESSI (dopo la rimozione della carenatura posteriore) SERBATOIO OLIO SERBATOIO CARBURANTE PARAFANGO POSTERIORE PARAFANGO ANTERIORE COMANDI AL MANUBRIO POMPE FRENI MANUBRIO COMMUTATORE A CHIAVE AVVISATORE ACUSTICO RUOTA ANTERIORE FRENO ANTERIORE VERIFICA USURA PASTIGLIE E DISCO FRENO SOSTITUZIONE PASTIGLIE PINZA FRENO SENSORE CONTACHILOMETRI FORCELLA STELO PORTARUOTA CONTROLLO LIVELLO OLIO (steli portaruota) SOSTITUZIONE OLIO (steli portaruota) FORCELLA COMPLETA RUOTA POSTERIORE FRENO POSTERIORE VERIFICA USURA PASTIGLIE E DISCO FRENO SOSTITUZIONE PASTIGLIE PINZA FRENO AMMORTIZZATORE MARMITTA RADIATORE FILTRO ARIA (Manutenzione) FILTRO ARIA (Rimozione) MOTORE VERIFICA DIMENSIONALE TELAIO POSIZIONAMENTO CABLAGGI, GIRO TUBI E UBICAZIONE FASCETTE DI ANCORAGGIO

P.
22 23 23 24 24 25 25 25 25 25 26 26 26 27 27 27 27 27 27 28 28 28 29 29 29 29 30 30 31 32 32 33 34 35

01/07

DATI TECNICI

cilindrata cm3 ................................................................................................. 49 raffreddamento ....................................................................................... a liquido sistema di avviamento ........................................ starter elettrico e/o kick starter CANDELA tipo ................................................................................................. NGK BR8 HS TRASMISSIONE D Variatore automatico a pulegge espandibili, cinghia trapezoidale, frizione automatica centrifuga a secco, riduttore a ingranaggi. ALIMENTAZIONE Carburatore marca / tipo: GURTNER/PY12 starter automatico a depressione. Carburante: benzina verde senza piombo. A B C ACCENSIONE Elettronica. FRENI

DIMENSIONI passo (A) m ................................................................................................ 1,300 lunghezza max (B) m .................................................................................. 1,830 larghezza max (C) m ................................................................................... 0,705 altezza max (D) m ...................................................................................... 1,160 massa in ordine di marcia kg ......................................................................... 105 carico max. pilota pi passeggero e bagaglio Kg ............................................ 175 CAPACIT olio miscelatore cc ..................................................................................... 1400* olio trasmissione cc ..................................................................................... 110* serbatoio carburante (complessiva) .............................................................. l9.5* MOTORE 2 TEMPI: tipo ............................................................................................................. 22MA n cilindri ........................................................................................................... 1 alesaggio x corsa mm ....................................................................... 40 x 39,2

Anteriore: Posteriore: TELAIO

a disco 190 mm con trasmissione e pinza idraulica. a disco 190 mm con trasmissione e pinza idraulica.

Monotrave in tubo di acciaio sdoppiato allaltezza della pedana poggiapiedi. SOSPENSIONI Anteriore: Posteriore: BATTERIA Tipo 12V, 5Ah. PNEUMATICI Anteriore: 130/60 - 13 Posteriore: 140/60 - 13 53 J 57 J forcella teleidraulica, con due steli 30 mm; corsa: 88 mm.; ammortizzatore idraulico; corsa: 60 mm.

* Valore indicativo
8 01/07

DATI PER LIDENTIFICAZIONE: N TELAIO / N MOTORE


Il numero di identificazione del veicolo (VIN) (A) posizionato nella zona posteriore del telaio sotto il vano portacasco. I dati per lidentificazione del motore sono visibili sul carter sinistro del motore stesso (B).

Lalterazione dei dati di identificazione punita ai sensi di legge.

PNEUMATICI
Tipo: Tubeless

Spessore minimo del battistrada: mm 2 Sul fianco del pneumatico e lungo la circonferenza sono presenti marcature T.W.I. in corrispondenza delle quali, nel solco del battistrada, si trovano indicatori di consumo del pneumatico; quando non si riscontra differenza di spessore tra questi indicatori ed il battistrada stesso, il pneumatico da sostituire.

Possono essere installati pneumatici con indici di carico e velocit maggiori o uguali a quelli indicati. importante che gli indici di velocit siano gli stessi per entrambi i pneumatici. Montare soltanto pneumatici omologati.

La pressione dei pneumatici deve essere regolata con gomma a temperatura ambiente.
9 01/07

TABELLA DI MANUTENZIONE

Nr.

: tagliando : controllo : pulizia : regolazione : sostituzione

NOTA - Eseguire le operazioni di manutenzione pi frequentemente, se il veicolo viene utilizzato in zone piovose, polverose o su percorsi accidentati. Le operazioni di controllo non contrassegnate dallasterisco, per la loro maggiore semplicit, possono essere effettuate anche da tecnici non autorizzati MALAGUTI, sotto la loro diretta responsabilit.
10 01/07

TABELLA LUBRIFICANTI
NOTA - Utilizzare esclusivamente i prodotti indicati.

LUBRIFICANTI OLIO TRASMISSIONE MOTORE OLIO PER MISCELA T35 - 80W CITY BIKE ULTRA (sintetico) DAILY SUPER (semi-sintetico) AIR FILTER OIL TOP FLUID BRAKE FLUID DOT 4 FORK OIL

LUBRIFICANTE PER FILTRI DARIA LIQUIDO RADIATORE CIRCUITO FRENANTE OLIO PER STELI FORCELLA

Per rifornire il serbatoio dellolio, rimuovere il tappo (A), tirando sullorecchietta laterale.

11

01/07

SPECCHI RETROVISORI
Scoprire ed allentare il dado (D). Svitare il braccio porta specchio.

CARENATURE
COPRIMANUBRIO ANTERIORE V3 -

V3

V3

1 10%

V3
F. 2

F. 1

PORTA CRUSCOTTO V3 -

V3
Rimuovere il coprimanubrio anteriore, comprensivo di cruscotto. Scollegare il connettore cruscotto.

V3
CRUSCOTTO V4 -

1 10%

V4
F. 3 12 01/07 F. 4

ACCESSI
(dopo la rimozione del coprimanubrio anteriore) 1) Connettore cruscotto 2) Interruttore stop freno anteriore 3) Interruttore stop freno posteriore 4) Connettore commutatore destro 5) Connettore commutatore sinistro 6) Raccordo oleodinamico pompa freno anteriore 7) Raccordo oleodinamico pompa freno posteriore
F. 5

5 4

2 6 7

SCUDO ANTERIORE Posizionare un supporto adeguato, sotto il motociclo.

NOTA - Rimuovere preventivamente: - Parafango anteriore (p. 24) - Ruota anteriore (p. 26).
V6 F. 6

V V3 -

V6
V V3

2 10%

V6

V V3

5 20%

2 10%

F. 7 13 01/07

F. 8

Divaricare con moderazione lo scudo e scollegare il connettore (A).

Rimuovere lo scudo, comprendente fari anteriori ed indicatori di direzione.

V
F. 9

V1

GRUPPO FARI
Connettori (B) V2 V - (F. 10) (vite regolazione fascio luminoso) Aprire fermacavo (C) V2a Grondaia (D)

F. 10

V2 B

INDICATORI DI DIREZIONE
Cuffia (E) Faston (F) V1 - (F. 10)

V2a

F. 11 14 01/07

ACCESSI
(dopo la rimozione dello scudo)

B
NOTA - Recidere la fascetta (A - F. 12) e sfilare la guaina (B), per accedere ai connettori (F. 12/a).
1) Connettore trasmissione contachilometri 2) Connettore commutatore chiave 3) Connettore predisposizione antifurto 4) Connettore fari anteriori 5) Connessioni scatola portafusibili 6) Ghiere di regolazione gioco sterzo 7) Vaso di espansione (liquido refrigerante) 8) Avvisatore acustico 9) Forcella
F. 12

2
Dopo una eventuale rimozione del cablaggio, riposizionare ed ancorare i cavi con nuove fascette, come descritto in figura.

3 1 8

4
F. 12/a

15

01/07

PUNTONE V2 V3 (F. 14)

V2

PEDANE (dopo avere rimosso il puntone) V V2 -

V2

V2 V3

2 10%

V2

5 20%

V3 V2

F. 13

F. 14

COPERCHIO VANO BATTERIA V Coperchio (A)

BATTERIA A
V1 Arresto batteria (B) Estrarre batteria Scollegare tubo di sfiato (C) Scollegare i cavi; prima, il cavo collegato a massa

C B V1

V
F. 15 F. 16

BATTERIA Collegare i cavi come illustrato in figura; collegare prima il cavo positivo +

Nel rimontaggio della batteria, non dimenticare di inserire il tubo di sfiato. Verificare che fuoriesca dal vano senza piegature o strozzature.

Non invertire il collegamento dei cavi.

F. 17 16 01/07

F. 18

DESCRIZIONE FUSIBILI
A) 10 A - Protezione Generale/ Ricarica B) 5 A - Protezione Stop/ Indicatori di direzione/ Avvisatore acustico. C) 7,5 A - Protezione Luci/Starter

COPERCHIO VANO VASO DI ESPANSIONE V Coperchio (A).

B A

SOSTITUZIONE FUSIBILI
Sostituire sempre il fusibile con uno di uguale capacit. Una capacit maggiore pu causare gravi danni allimpianto elettrico, fino a provocare incendio.

F. 19

F. 20

ACCESSI
(vano vaso di espansione) Presa ricarica batteria (B) (max. 5 Ah). Vaso di espansione (liquido refrigerante) (C).

VASO DI ESPANSIONE
Con una pinza, liberare la fascetta (D - F. 21) e scollegare il tubo. Aprire la fascetta passatubo (E). V2 R2 -

R2

5 20%

V2

3 10%

V2

R2

C
F. 21 17 01/07 F. 22

PARAGAMBE V - (F. 21 - p. 17) V1 -

Estrarre il coperchietto (A) del commutatore a chiave.

V1

V1

5 20%

F. 23

F. 24

Scollegare i faston (B) nel retro della scatola portafusibili.

Aprire le due fascette fermacavo (C).

B C

Annotare preventivamente la posizione dei faston, prima di scollegarli.

F. 25

F. 26

Sfilare dalla parte anteriore, il cablaggio della batteria.

Divaricare moderatamente il paragambe e scollegare il connettore (D) della presa per ricarica.

F. 27 18 01/07

F. 28

NOTA - Nel rimontaggio del paragambe, i tubi (A - B) devono essere posizionati, in riferimento al telaio, come illustrato in figura.

SELLA A
D2 -

D2

D2
B

3 20%

F. 30

DISPOSITIVO DI BLOCCAGGIO SELLA


V2 F. 29

V2
VANO PORTACASCO VV4 Tappo (A). Guarnizione (B). Tappo (C). Guarnizione (D).

3 20%

V2

D2 R2 F. 32

V4

C R2 V4

V V4

5 20%

D2 D
F. 31 19 01/07 F. 33

ACCESSI
(dopo la rimozione del vano porta casco) Sonda livello carburante (A) Sonda olio miscelatore (B) Sensore spia riserva carburante (C) Connettore sonda olio miscelatore (D) Connettore sensore spia riserva (E) Connettore sonda livello carburante (F) Connettore faro posteriore (G)

B G F

E D

B A
F. 34

V4 V

SONDA LIVELLO CARBURANTE


V4 - (F. 34)

COPERCHIO DISPEZIONE V-

V4

1
2 10%
F. 36

NOTA - Nella fase di rimontaggio, inserire il galleggiante (1) in modo tale che il connettore della sonda risulti rivolto come in F. 35.

ACCESSI
(dopo la rimozione del coperchio dispezione)
F. 35 F. 37 20 01/07

A B

Centralina elettronica (A) Regolatore di tensione (B) Intermittenza (C) Relais avviamento (D) Capi corda masse (E).

CARENATURA POSTERIORE V2 Cornice fanale posteriore (A).

V2 -

V2
V2 V

5 20%

NOTA - In questa condizione, possibile sostituire la lampada. Per la sostituzione delle lampade degli indicatori di direzione, svitare le viti (V).

V2
F. 38 F. 39

Divaricare (con moderazione) i fianchetti laterali.

Sfilare i fianchetti laterali, facendoli scorrere verso la parte posteriore del motociclo.

F. 40

F. 41

V-

5 20%

Liberare i dentelli di ancoraggio (A) della carenatura; quindi, rimuovere (con moderazione) la carenatura stessa, prestando attenzione al cablaggio del fanalino posteriore.

A
F. 42 21 01/07 F. 43

Scollegare il connettore (B) e rimuovere definitivamente la carenatura, comprensiva di porta targa.

PORTA TARGA V2 -

V2 B
F. 44

F. 45

TUNNEL CENTRALE V4 Liberare il tunnel (A) dagli agganci, facendo scorrere nel senso della freccia.

ACCESSI
(dopo la rimozione della carenatura posteriore) Serbatoio carburante (A). Serbatoio olio (B). Connettore starter (C). Connettore Checke Control (D). Checke Control (E).

V4

V4

A B

E
F. 46

C
F. 47 22 01/07

SERBATOIO OLIO
Con una pinza, liberare la fascetta (A) e scollegare il tubo (B). Inserire una vite (che funger da tappo) allinterno del raccordo di uscita del serbatoio. Scollegare il connettore (C). V3 -

D C

SERBATOIO CARBURANTE
Dopo aver rimosso il serbatoio olio: Scollegare il connettore (D - F. 48). Scollegare il connettore (E). Scollegare il tubo di alimentazione benzina. V4 -

A B V3

V4
E

5 20%

V4

V3

2 20%

F. 48

F. 49

NOTA - Nel caso si renda necessario sostituire il tubo (B) dellolio miscelatore, posizionarlo ed ancorarlo come nelle seguenti illustrazioni. Il tubo, non correttamente fissato, potrebbe interferire con il condotto gas di scarico.

F. 49/a

F. 49/b 23 01/07

F. 49/c

PARAFANGO POSTERIORE V2 -

V2 A
Piastrina (A).

Nel rimontaggio, non dimenticare di inserire i componenti illustrati in figura (sia allesterno, che allinterno del parafango).

V2

5 20%

F. 50

F. 50/a

F. 51

V2 Boccole (B2).

PARAFANGO ANTERIORE V2 -

V2

V2

3 20%

V2

V2

3 20%

V2
F. 52

B2
F. 53

24

01/07

COMANDI AL MANUBRIO
V2 Scollegare i connettori (A). Scollegare la trasmissione acceleratore (T).

V2/a

V2

1,6 20%

V2/b B V

POMPE FRENI
V2/a Cavallotto (B). Vite / raccordo (V). Scollegare i faston (C).

20 20%

V2/a

V1
28 20%

MANUBRIO
Rimuovere preventivamente: - Coprimanubrio anteriore (p. 12) - Scudo anteriore (p. 13). V2/b -

V2/b

10 10%

V2
50 20%

V2 A C
F. 54

V1 Allentare il dado (D - F. 55) e sfilare il manubrio, prestando attenzione a non danneggiare cablaggi e tubazioni.

A AVVISATORE ACUSTICO B
Scollegare i faston (A). V-

COMMUTATORE A CHIAVE
Divaricare lo scudo anteriore (p. 13). Aprire la fascetta (A). Scollegare il connettore (B), dopo aver rimosso la guaina di protezione (P. 15 - F. 12). V3 - (viti antimanomissione).

7 10%

F. 57

V3

10 15%
F. 55

V3

F. 56 25 01/07

RUOTA ANTERIORE
Verificare la perfetta stabilit del ciclomotore ed inserire sotto al puntone un supporto adeguato.

Rimuovere il parafango anteriore (p. 24). Svitare il dado (D), trattenendo con una chiave il perno ruota.

45 15%

F. 58

F. 59

Sfilare il perno ruota (P).

Non azionare la leva del freno, con la ruota rimossa.

NOTA - Nel rimontaggio del perno ruota, inserire il distanziale (A).

A FRENO ANTERIORE
VERIFICA USURA PASTIGLIE E DISCO FRENO ogni 2.000 km Verificare lo stato di usura delle pastiglie, osservando dalla parte anteriore della forcella. In caso di dubbi sulla loro validit rimuoverle e sostituirle. Verificare inoltre lo stato di conservazione del disco freno. In caso di usura eccessiva o anomalia, sostituirlo.
F. 61

P
F. 60

NOTA - Nel rimontaggio del perno ruota, inserire il distanziale (B).

Lo spessore minimo delle pastiglie di mm 2. Lo spessore minimo del disco di mm 3,5.


F. 62 26 01/07 F. 63

SOSTITUZIONE PASTIGLIE Rimuovere coperchietto (A). Rimuovere seeger (B). Sfilare perno (C) e la molla (D). Per rimontare i componenti, operare in senso inverso. PINZA FRENO V2 R-

FORCELLA V2 V1
STELO PORTARUOTA Rimuovere preventivamente: - Parafango anteriore (p. 24) - Ruota anteriore (p. 26) - Pinza freno (per stelo sx) (p. 27) - Sensore contachilometri (per stelo sx) (p. 27). B Allentare (V)
F. 65

V A

V2
SENSORE CONTACHILOMETRI

30 20% 20 20%

R
F. 64

V1 -

Sollevare di qualche millimetro lo stelo (A). Estrarre lanello elastico (B). Sfilare verso il basso lo stelo (A).

30 20%

V1

10 20%

CONTROLLO LIVELLO OLIO Bloccare in morsa lo stelo portaruota, in posizione verticale. Rimuovere: - Tappo (A) - Anello seeger (B) - Cappellotto (C) completo di anello O-Ring (D) - Molla (E) (lasciarla sgocciolare dallolio) Portare a fondo corsa lo stelo (F).

Inserire un metro o un calibro e verificare che lolio risulti ad una profondit, dal bordo superiore dello stelo, di 110 mm. Se necessario, rabboccare con olio: FORK OIL ~ 90 cc per stelo

F. 66 27 01/07

F. 67

SOSTITUZIONE OLIO Con lo stelo bloccato in morsa, in posizione verticale, posizionare un contenitore sotto la vite (V). V Lasciare defluire lolio per qualche minuto. Scomporre lo stelo portaruota come descritto in precedenza. Capovolgere lo stelo e svuotarlo dallolio residuo.

FORCELLA COMPLETA Per estrarre la forcella completa, rimuovere preventivamente: Scudo (p. 13). Parafango anteriore (p. 24). Ruota anteriore (p. 26). Pinza freno (p. 27). Sensore contachilometri (p. 27). Manubrio (p. 25).

A B

Non disperdere lolio nellambiente, ma smaltirlo secondo le vigenti normative.


Riavvitare la vite (V) con relativa guarnizione. Versare (con cautela) lolio nuovo nello stelo: ~ 90 cc (dx - sx) Controllare il livello come descritto in precedenza. Rimontare i componenti rimossi.

Per liberare la forcella: Ghiera superiore (A) Ghiera inferiore (B).

F. 69

NOTA - Durante lestrazione del gruppo forcella, prestare attenzione alla fuoriuscita delle sfere (S).
Sgrassare le sedi delle calotte (C). Controllare il grado di usura ed eventualmente sostituirle.

Ingrassare e rimontare il gruppo forcella.


Sfere superiori 22 ( 3/16) Sfere inferiori 19 ( 1/4)
F. 70

24 10%
F. 68

RUOTA POSTERIORE
NOTA - Per rimuovere la ruota posteriore, necessario rimuovere la marmitta (p. 30) e la pinza (p. 29).
Posizionare il motoveicolo sul cavalletto ed inserire un supporto adeguato sotto il motore. Rimuovere il tappo (A).
F. 71

D Sfilare la ruota con cautela, verificando leffettiva stabilit del veicolo.

100 20%

F. 72 28 01/07

FRENO POSTERIORE
VERIFICA USURA PASTIGLIE E DISCO FRENO
ogni 2.000 km

SOSTITUZIONE PASTIGLIE Togliere il seeger (A), sfilare il perno (B) e la mola (C). Per rimontare il tutto, operare in senso inverso.

Verificare lo stato di usura delle pastiglie. In caso di dubbi sulla loro validit rimuoverle e sostituirle. Verificare inoltre lo stato di conservazione del disco freno. In caso di usura eccessiva o anomalia, sostituirlo.

Lo spessore minimo delle pastiglie di mm 2. Lo spessore minimo del disco di mm 3,5.

PINZA FRENO V2 R-

F. 73

V2 R

30 20%

20 20%

V2 R

F. 73/a

29

01/07

AMMORTIZZATORE
D V-

MARMITTA
Le operazioni che seguono vanno effettuate a marmitta fredda.
V2 - (vedere rimozione parafango posteriore p. 24).

V2

D V

D
40 20%

24 20%

F. 75

F. 74

V2/a Guarnizione (da sostituire con altra nuova).

V2/a

Rimuovere la fascetta (A) e scollegare il tubo (B) dimmissione aria secondaria. V2/b -

B V2/b

8 15%

V2/b
V2/a
F. 76

30 20%

A
F. 76/a

30

01/07

RADIATORE
NOTA - La rimozione del radiatore va effettuata a motore freddo.
Svuotare il circuito di raffreddamento, procedendo come segue: Rimuovere il tappo del vaso di espansione. Posizionare un contenitore superiore a lt. 1,5 di capacit, sotto la pompa liquido refrigerante (A). Allentare la fascetta (B). Scollegare il tubo (C) dalla pompa, inserirlo nel contenitore di raccolta e lasciare defluire il liquido refrigerante.

D C V3 A

Scollegare il connettore (A). Svitare la vite di massa (V). Recidere la fascetta (B). Allentare la fascetta (C). Scollegare il tubo (D). Allentare la fascetta (E). Scollegare il tubo (F). Allentare la fascetta (G). Scollegare il tubo (H).

E B

F A D
F. 78

NOTA - Sostituire le fascette con altre nuove.

Non disperdere il liquido refrigerante nellambiente, ma smaltirlo secondo le vigenti normative.


M

B
F. 77

Per la rimozione della pompa completa, scollegare anche il tubo (D) e svitare le viti (V3).

Il radiatore fissato nella parte inferiore del telaio, dalle viti (V4), accessibili attraverso i fori (F4) posti sulle pedane.

V4

V4
5 20%

Dopo il rimontaggio del radiatore ed il rifornimento del liquido refrigerante, effettuare lo spurgo del circuito.
F. 79 31 01/07

F4

FILTRO ARIA (Manutenzione)


Laccesso al filtro aria possibile rimuovendo il puntone (p. 16). Liberare la molla (A) sul carburatore.

V3 Rimuovere: - Coperchio (A). - Elemento filtrante (B). Immergere lelemento filtrante in soluzione: solvente per filtri, per alcuni minuti. Spremere il filtro (utilizzando guanti in gomma) fino alla completa eliminazione di ogni traccia di solvente. Applicare, su tutta la superficie del filtro, olio per filtri aria, eliminando eventuale eccedenza; il filtro dovr infatti, risultare impregnato unifomeF. 81 mente e senza sgocciolamenti di olio. Se lelemento filtrante risulta danneggiato, sostituirlo con altro nuovo, originale.

F. 80

In fase di rimontaggio del gruppo filtro aria, verificare che le superfici di contatto del contenitore risultino perfettamente aderenti, per evitare aspirazione di aria non filtrata.

(Rimozione)
V2 Liberare la molla (A) sul carburatore. Rimuovere cassa filtro (C).

V2

V2
10 15%

C
F. 82

32

01/07

MOTORE
Rimuovere la carenatura posteriore (p. 21) e puntone (p. 16). Scollegare in connettore (A) del motorino di avviamento. Scollegare il cavo massa (B) del motorino di avviamento. Serbatoio olio miscelatore (p. 23). Impianto di raffreddamento.

F. 83

F. 84

Scollegare il tubo di mandata olio miscelatore (C) e tapparlo (con una vite). Agendo sulla molla (D), liberare il filtro aria dal carburatore. Rimuovere il gruppo filtro aria (p. 32). Sfilare la pipetta candela (E). Scollegare il cavo acceleratore dal carburatore.

C E D

F. 85

F. 86

Scollegare i tubi (F) dalla pompa del liquido di raffreddamento. Rimuovere la pinza del freno posteriore (p. 29), lasciandola collegata al circuito oleodinamico. Svitare la vite inferiore di fissaggio dellammortizzatore. Ruotare lammortizzatore verso lalto ed ancorarlo al telaio del motociclo. Rimuovere la marmitta (p. 30). Rimuovere la ruota posteriore (p. 28). Rimuovere il cavalletto.

F. 87 33 01/07

Svitare il dado (D) e sfilare il perno (A).

Prima di sfilare il perno motore (A), necessario sollevare il motociclo dalla parte posteriore. Per questa operazione, consigliabile avvalersi dellaiuto di un secondo operatore.

62 15%

La rimozione del motore dal telaio una operazione che va eseguita con cautela e massima attenzione, al fine di evitare schiacciamento alle mani ed agli arti inferiori e salvaguardare lintegrit del motore stesso.

D
F. 88 F. 89

La rimozione delle parti e componenti che consentono la separazione del motore dal telaio prevede che vengano recise una certa quantit di fascette, le quali dovranno essere sostituite e posizionate come in origine. A tale scopo, consultare le illustrazioni delle pagine che seguono.

VERIFICA DIMENSIONALE TELAIO


In caso di sospetta deformazione (anche lieve) del telaio a seguito di un incidente, effettuare un controllo dimensionale del telaio stesso. Quota di controllo A = 1026 mm (tolleranza 2 mm) Nel caso venga riscontrata una quota fuori tolleranza, procedere alla sostituzione del telaio.

assolutamente vietato deformare il telaio, per ripristinare la quota (A) come in origine.

F. 90 34 01/07

POSIZIONAMENTO CABLAGGI, GIRO TUBI E UBICAZIONE FASCETTE DI ANCORAGGIO

F. 91

F. 92 35 01/07

F. 93

F. 94

F. 95

F. 96 36 01/07

F. 97