Sei sulla pagina 1di 26

PREMESSA

La presente pubblicazione stata espressamente realizzata per i tecnici del settore (Centri di assistenza autorizzata MALAGUTI, motoriparatori autonomi). In essa sono
riportati tutti gli interventi tecnici stabiliti dal Costruttore.
Alcune informazioni sono state omesse di proposito, poich (a nostro avviso) facenti parte dellindispensabile cultura tecnica di base.
Altre eventuali informazioni possono essere dedotte dal CATALOGO RICAMBI e dal MANUALE OFFICINA, sezione CICLISTICA.
importante leggere le informazioni introduttive di carattere generale, prima di consultare gli argomenti specifici dei vari interventi da effettuare sul motore, a sicuro beneficio
della razionale consultazione di ogni argomento trattato e dei concetti tecnici e di sicurezza.
Gli interventi di controllo, manutenzione, riparazione, sostituzione di parti, ecc... richiedono competenza ed esperienza da parte dei tecnici preposti sulle moderne
tecnologie, procedure rapide e razionali, caratteristiche tecniche, valori di taratura, coppie di serraggio, che, ovviamente, soltanto il Costruttore in grado di stabilire con
certezza.
molto importante attenersi scrupolosamente a quanto descritto. Interventi superficialmente eseguiti o addirittura omessi possono generare danni al motore o produrre, nella
pi semplice delle ipotesi, spiacevoli contestazioni.

MALAGUTI S.p.A. si riserva il diritto di apportare modifiche in qualunque momento, senza obbligo di darne tempestivo preavviso.
Per qualsiasi richiesta, ulteriori informazioni, ecc... interpellare il Servizio Assistenza Tecnica MALAGUTI S.p.A.

MALAGUTI S.p.A.
Via Emilia 498, 40068 - San Lazzaro di Savena (BO) - ITALY
Tel. 051.62.24.811 - Fax 051.69.47.782
e-mail: info@malaguti.com - http: // www.malaguti.com

05/07

NOTE DI CONSULTAZIONE
ABBREVIAZIONI

Cs
D

SIMBOLOGIA OPERATIVA

Coppia di serraggio
LOCTITE

Dado

Dx

Destro

Figura

Guarnizione

Pagina

Rondella

Sx

Sinistro

Tabella

Vite

Olio al bisolfuro di molibdeno

Olio motore

Grasso al sapone di litio

bar

Unit di misura della pressione

N*m

Unit di misura della coppia

Grasso speciale per paraoli

SIMBOLOGIA DI REDAZIONE
Per una lettura rapida e razionale, sono stati impiegati simboli che evidenziano situazioni di massima attenzione, consigli pratici o semplici informazioni.
Questi simboli possono trovare collocazione a fianco di un testo (sono riferiti quindi solo a tale testo), a fianco di una figura (sono riferiti allargomento illustrato in figura
ed al relativo testo), oppure in testa alla pagina (sono riferiti a tutti gli argomenti trattati nella pagina stessa).

NOTA - Prestare attenzione al significato dei simboli, in quanto la loro funzione quella di non dovere ripetere concetti tecnici o avvertenze di sicurezza.

05/07

ELENCO SIMBOLI DI REDAZIONE

OPERAZIONI DI
SMONTAGGIO E
SCOMPOSIZIONE

ATTENZIONE! Consigli
prudenziali ed informazioni
riguardanti la sicurezza del
motociclista (utente del
motoveicolo) e la salvaguardia dellintegrit del
motoveicolo stesso

OPERAZIONI DI
COMPOSIZIONE E
MONTAGGIO

ATTENZIONE! Descrizioni riguardanti interventi pericolosi per il tecnico manutentore


o riparatore, altri addetti allofficina o persone estranee, per
lambiente, per il motoveicolo e le attrezzature

OPERAZIONI
SIMMETRICHE

PERICOLO DINCENDIO

Operazioni da ripetere
sullaltro lato del gruppo o
del componente

PRESENTE MANUALE
Informazioni riguardanti
il manuale in oggetto

MANUALE OFFICINA
MOTORE
Informazioni deducibili da
quella documentazione

SVUOTARE IL CIRCUITO
GUANTI DA LAVORO
Interventi da non effettuare
a mani nude

IMPORTANTE
Argomento per il quale si
deve prestare particolare
attenzione

MANUTENTORE
GENERICO

Operazioni che potrebbero


innescare incendio

Operatore con buona


competenza elettro/
meccanica

PERICOLO DI
ESPLOSIONE

MANUTENTORE
MECCANICO

Operazioni che potrebbero


determinare una esplosione

Operazioni che prevedono


competenza in campo
meccanico/motoristico

ESALAZIONI TOSSICHE

MANUTENTORE
ELETTRICO

Evidenzia il pericolo di
intossicazione o infiammazione delle prime vie
respiratorie

Operazioni che prevedono


competenza in campo
elettrico/elettronico

CATALOGO RICAMBI

ATTENZIONE

NO!

Informazioni deducibili
da quella documentazione

Pericolo di schiacciamento
degli arti superiori

Operazioni da evitare

05/07

OLIO
LIQUIDO
REFRIGERANTE

SOSTITUIRE CON
COMPONENTE NUOVO,
ORIGINALE

MISURAZIONI
CON
CALIBRO

MISURAZIONI
CON
MICROMETRO

MISURAZIONI
CON COMPARATORE
CENTESIMALE

MISURAZIONI
CON
ALESAMETRO

NORME GENERALI DI LAVORO


Le raccomandazioni che seguono garantiscono interventi razionali nella massima sicurezza operativa, abbattendo notevolmente le probabilit di infortuni, danni di ogni natura
e tempi morti. Si consiglia, pertanto, di osservarli scrupolosamente.
Tenere sempre nella massima considerazione le impressioni del Cliente e le sue varie denunce di malfunzionamento del motore, formulando domande specifiche, in modo da
avere un quadro completo sui sintomi degli inconvenienti evidenziati e poter diagnosticare con approssimazione minima le cause effettive. Dal presente Manuale si potranno
attingere le informazioni tecniche e le indicazioni essenziali sulle modalit dintervento, ma non saranno sufficienti, senza la giusta dose di esperienza personale.
Pianificare gli interventi di riparazione, per evitare procedure dispersive e conseguenti tempi morti; i componenti da riparare vanno raggiunti limitandosi alle operazioni
essenziali.
Preparare componenti di cui si prevede la sostituzione e parti di ricambio originali.
Contrassegnare i particolari che potrebbero essere scambiati in fase di montaggio.
Utilizzare sempre attrezzature ed utensili di ottima qualit.
Mantenere, durante le operazioni, gli attrezzi a portata di mano, possibilmente secondo una sequenza predeterminata.
Mantenere ordinata e pulita la postazione di lavoro.
Per serrare viti e dadi, iniziare da quelli di diametro maggiore oppure quelli interni, procedendo a croce, con tirate successive.
I valori di coppia indicati nel Manuale si riferiscono al serraggio finale, che deve essere raggiunto progressivamente, con passate successive.
Limpiego pi corretto delle chiavi fisse (a forchetta), in tirata e non in spinta.
Se le operazioni prevedono limpegno di due tecnici, indispensabile che, preventivamente, essi si accordino per mansioni e sinergie.
Verificare sempre il corretto montaggio di ogni componente, prima di montarne un altro.
Le guarnizioni, gli anelli di tenuta, gli anelli elastici e le copiglie vanno sempre sostituiti, ad ogni loro smontaggio.
Utilizzare sempre cacciaviti di dimensioni adatte alle viti sulle quali si deve agire.

Non utilizzare mai fiamme libere, per nessuna ragione.


Pulire i vari componenti con detergente a basso grado di infiammabilit.
Non eseguire saldature in presenza di benzina.
Non riutilizzare mai una guarnizione o un anello elastico.
Non utilizzare un cacciavite come leva o scalpello.
Non svitare o avvitare viti e dadi con lausilio di pinze.
Non battere con martello (o altro) sulla chiave, per allentare o serrare viti e dadi.
Non aumentare il braccio di leva, infilando un tubo sulla chiave.
4

05/07

INDICE
DESCRIZIONE

1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234
1234

P.

DATI TECNICI

DATI PER LIDENTIFICAZIONE N MOTORE

COPERCHIO POMPA ACQUA

POMPA ACQUA

SEQUENZA DI MONTAGGIO POMPA ACQUA

TESTA

PULIZIA

CILINDRO

10

PULIZIA E VERIFICHE

10

CONTROLLI DIMENSIONALI

10

PISTONE

10

VERIFICA E PULIZIA DEL PISTONE

11

VERIFICA SPINOTTO

11

VERIFICA GIOCO SPINOTTO/PISTONE

12

VERIFICA SEDE SEGMENTI

12

VERIFICA SEGMENTI

12

ASSEMBLAGGIO SEGMENTI

12

ACCOPPIAMENTO PISTONE/CILINDRO

12

TRASMISSIONE

13

COPERCHIO TRASMISSIONE

13

GRUPPO AVVIAMENTO A PEDALE

13

VERIFICHE DEL GRUPPO AVVIAMENTO A PEDALE

14

DESCRIZIONE

P.

PULEGGIA ANTERIORE FISSA

14

PULEGGIA ANTERIORE MOBILE

15

VERIFICHE

15

RUOTA LIBERA ED INGRANAGGI AVVIAMENTO

16

VERIFICHE

16

RIMONTAGGIO

16

FRIZIONE CENTRIFUGA

17

VERIFICHE

18

INGRANAGGI DELLA TRASMISSIONE

19

VERIFICHE

20

MOTORINO DAVVIAMENTO

21

VOLANO MAGNETE

21

ROTORE

21

STATORE

21

POMPA OLIO

21

INGRANAGGIO CONDUTTORE POMPA OLIO

22

SEPARAZIONE CARTER

22

VALVOLA LAMELLARE

23

VERIFICHE VALVOLA LAMELLARE

23

DISTANZIALE CARTER

23

ALBERO MOTORE

24

VERIFICHE ALBERO MOTORE - VERIFICHE IMBIELLAGGIO

25

05/07

DATI TECNICI
MOTORE 2 TEMPI:
tipo ............................................................................................................. 22MA
n cilindri ........................................................................................................... 1
alesaggio x corsa mm ....................................................................... 40 x 39,2
cilindrata cm3 .................................................................................................. 49
raffreddamento ....................................................................................... a liquido
sistema di avviamento ........................................ starter elettrico e/o kick starter
CANDELA
tipo ................................................................................................. NGK BR8 HS
TRASMISSIONE
Variatore automatico a pulegge espandibili, cinghia trapezoidale, frizione automatica centrifuga a secco, riduttore a ingranaggi.

F. 1

ALIMENTAZIONE
Carburatore marca / tipo: GURTNER/PY12 starter automatico a depressione.
Carburante: benzina verde senza piombo.
ACCENSIONE
Elettronica.
CAPACIT

Olio trasmissione Q8 OILS - T35 - 80W .................................................... cc 110

DATI PER LIDENTIFICAZIONE N MOTORE


I dati per lidentificazione del motore sono visibili sul carter sinistro del motore stesso (A).
F. 2

Lalterazione dei dati di identificazione punita ai sensi di Legge.

05/07

SCOMPOSIZIONE MOTORE
COPERCHIO
POMPA ACQUA

V2.

V3

Fascetta (A).
V3.

V3

V2
F. 3

F. 4

V3

Estrarre il perno (C).

POMPA
ACQUA

C
NEL RIMONTAGGIO:
il perno (C) dovr essere
inserito nella scanalatura (D).

Seeger (A).

Disco (B).

B
F. 5

F. 6

V3

V3.

Sfilare la girante (F).

Coperchio pompa acqua (E).

F
F. 8

F. 7
7

05/07

O-Ring (G).

Cuscinetti (I) (esterno ed interno


e relativo distanziale - L - F. 11).

Paraolio (H).

H
P
G

F. 9

F. 10

SEQUENZA DI MONTAGGIO POMPA ACQUA

E
V3

L
C
B
A
G
F
H

V3

I
F. 11
8

05/07

Candela (A) (non indispensabile).


D4.
Testa (B).

TESTA
NOTA - Rimuovendo la testa , la pressione del cilindro sulla guarnizione di
base del cilindro stesso diminuisce; pertanto necessario rimuovere la guarnizione e sostituirla. In
previsione di questa operazione,
estrarre il coperchietto (1).

D4

B
13 15

1
D4
F. 12

E
D

F. 13

V2
F. 15

V2.
Termostato (C).
O-Ring (D).
O-Ring (E).

V2

PULIZIA
Eliminare i depositi carboniosi con raschietto adeguato.

Non danneggiare la filettatura di alloggiamento della candela.

5 20%
F. 15

F. 14

05/07

Sfilare la guarnizione (A).

CILINDRO
Estrarre il cilindro con
cautela.

Non utilizzare alcun attrezzo per questa operazione.

A
F. 16

F. 17

PULIZIA E VERIFICHE
Eliminare i depositi carboniosi, in modo particolare nel condotto di scarico, utilizzando un raschietto adeguato.

Non utilizzare utensili particolarmente affilati.


Verificare la parte interna del cilindro. In caso di rigature o
usura eccessiva, procedere alla sostituzione.

F. 18

CONTROLLI DIMENSIONALI

PISTONE

Misurare il diametro interno del cilindro.


Rimuovere lanello di fermo
spinotto.

standard: 39,99 - 40,01 mm

Prima di rimuovere
lanello di fermo spinotto, coprire lapertura del carter motore
con un panno pulito,
onde evitare che lanello cada allinterno.

Limite usura: 40,1 mm


Conicit max: 0,05 mm
Ovalizzazione max: 0,01 mm

NOTA - Il cilindro fuori tolleranza deve essere sostituito (o rialesato); in ogni caso,
va sostituito anche il pistone con i relativi anelli.

F. 19
10

05/07

Sfilare lo spinotto senza


limpiego di alcun attrezzo.
Estrarre il pistone.

Estrarre lo spinotto dal


pistone.
Rimuovere lanello di fermo
rimanente.

Nel rimontaggio del


pistone, la freccia (A)
deve essere orientata
verso lo scarico.

F. 20

F. 21

VERIFICA E PULIZIA DEL


PISTONE

Estrarre il cuscinetto dalla


biella, verificandone la
corretta scorrevolezza.
Riscontrando durezze,
impuntamenti, attrito
anomalo, sostituire il
cuscinetto con altro nuovo,
originale.

Eliminare i residui carboniosi.


Verificare che non siano presenti rigature troppo marcate; in caso contrario, sostituire il pistone.

F. 22

F. 23

VERIFICA SPINOTTO
Se lo spinotto presenta rigature, graffi o una colorazione bluastra, deve essere
sostituito e deve essere controllato il sistema di lubrificazione.
Misurare il diametro (A); se
fuori tolleranza, sostituire lo
spinotto.

Rimuovere eventuali lievi


rigature, utilizzando carta
abrasiva grana: 600 - 800
(inumidita), agendo con
movimento incrociato.

A standard: 9,996 - 10,000 mm


F. 24

F. 25
11

05/07

VERIFICA GIOCO SPINOTTO/


PISTONE

VERIFICA SEDE
SEGMENTI

Misurare il diametro della


sede spinotto, sul pistone.
Se fuori tolleranza, sostituire
il pistone.

Verificare il gioco laterale


tramite spessimetro (1).
Il gioco eccessivo prevede
la sostituzione del pistone
e relativi segmenti.

Diametro sede spinotto,


standard: 10,004 - 10,015 mm

Gioco laterale standard:


0,03 - 0,05 mm

1
VERIFICA SEGMENTI

F. 26

F. 27

Inserire il segmento da controllare


allinterno del cilindro, spingendolo con la
parte inferiore del pistone in modo che
lanello risulti perfettamente ortogonale
rispetto al cilindro stesso.
Tramite uno spessimetro (1), misurare la
luce fra le due estremit del segmento.
Se fuori tolleranza, sostituire la coppia
dei segmenti.

ASSEMBLAGGIO
SEGMENTI
Inserire il segmento superiore (1) ed inferiore (2), sfalsati
come in figura e con lo
smusso rivolto verso lalto.

Luce segmento: 0,15 0,35 mm


F. 28

F. 29

ACCOPPIAMENTO
PISTONE/CILINDRO

Categoria di accoppiamento

NOTA - I pistoni ed i cilindri


sono classificati in
categorie, in funzione del diametro.
Misurare il diametro
esterno del pistone allaltezza riportata in F. 30.
Misurare il diametro
interno del cilindro.

Gioco al
montaggio

Sigla

Cilindro

Pistone

- 0,007 - 0

- 0,043 - 0,037

- 0,001 + 0,006

- 0,036 - 0,030

5 mm

+ 0,007 + 0,012

- 0,029 - 0,023

12

05/07

F. 30

0,029 0,042

TRASMISSIONE

Guarnizione (B).
Non rimuovere le boccole
di centraggio (C).

COPERCHIO
TRASMISSIONE
Rimuovere dallalbero (1) la
leva della messa in moto.
V12.
Rimuovere il coperchio (A)
senza lausilio di alcun
attrezzo.

V12

C
F. 31

V 12

F. 32

12

GRUPPO AVVIAMENTO A PEDALE


Estrarre lingranaggio scorrevole (D).

Anello seeger (E).


Rondella (F).

F. 33

F. 34

G
Sfilare con moderazione
lalbero della messa in
moto (G), prestando
attenzione alla molla (H) la
quale si scaricher, sganciandosi istantaneamente.

Molla (H).
Boccola (I).

F. 36

F. 35
13

05/07

VERIFICHE DEL GRUPPO AVVIAMENTO


A PEDALE

Verificare il grado di elasticit della molla di ritorno messa in moto; se risulta snervata, sostituirla.

Verificare lo stato di usura dellalbero


messa in moto; nel caso di segni evidenti
di usura eccessiva, sostituirlo.

F. 37

F. 38

Tramite un dinamometro,
misurare la tensione della
molla/ingranaggio.
Se risulta fuori tolleranza,
sostituirla.

Verificare lo stato di usura dellingranaggio scorrevole messa in moto. Nel caso


di segni evidenti di usura eccessiva,
sostituirlo.

F. 40

Tensione standard: 150 - 250 g


F. 39

PULEGGIA ANTERIORE
FISSA

Rimuovere i componenti posti allesterno della puleggia anteriore fissa (A).

D.

33

D
D
F. 41

F. 42
14

05/07

PULEGGIA ANTERIORE
MOBILE

Estrarre la puleggia anteriore mobile (C), senza l'ausilio


di alcun attrezzo.

Sfilare la rondella (A) ed il


distanziale (B).

B
C
A

F. 43

F. 44

D
VERIFICHE

Capovolgere la puleggia anteriore mobile (C).


Rimuovere il cappellotto (D)
ed estrarre i tre tasselli di traino (E).
Estrarre dalla puleggia (C) la
boccola (F) e le sei masse
centrifughe (G).

Pulire le sedi delle masse centrifughe, con getto di


aria compressa.
Verificare l'assenza di eccessivi segni di usura di
tutti i componenti.
Nel caso di rigature anomale o usura eccessiva, sostituire i componenti.
Verificare la corretta scorrevolezza della boccola (F).
F. 45

G
Verificare lo stato di usura della
cinghia di trasmissione (1); in
caso di usura eccessiva, tagli,
fessurazioni, sostituirla con altra nuova, originale.
Misurare la larghezza (2); se fuori
limite, sostituire la cinghia.

Verificare il diametro esterno delle


masse centrifughe; se fuori limite, sostituirle.
Diametro standard: 15 mm
Limite max: 14,5 mm

Larghezza standard: 16,8 mm


Limite max: 15,5 mm

F. 46

F. 47

15

05/07

V2
RUOTA LIBERA ED INGRANAGGI
AVVIAMENTO

V2.
Piastrina di fermo (B).
Rondella (C).
Ingranaggio intermedio (D).
Rondella (C1).
Distanziale (E).
Corona dentata (F).
Gabbia a rulli (G).

Sfilare la ruota libera completa (A).

C1

G
B

E
F. 49

1
F. 48

VERIFICHE
Agire sui rulli (1) in senso antiorario; in caso di
scorrevolezza anomala, sostituire il gruppo completo.

Perno (H).
Boccola flangiata per corona avviamento (I).

F. 51

RIMONTAGGIO

V2

F. 50

E
I

Controllare il livello di usura dei denti della corona di avviamento. In caso di usura
eccessiva, sostituirla. Verificare anche lingranaggio intermedio.
Inserire nella corona dentata la gabbia a
rulli (G) e la boccola flangiata. Verificare
la corretta scorrevolezza della gabbia a
rulli e, nel caso di attrito anomalo o durezze, sostituirla.

A
C1

D
C
H

B
V2

F. 53

F. 52
16

05/07

FRIZIONE CENTRIFUGA

Estrarre il gruppo frizione (B).

Trattenere la campana frizione (A) e svitare il dado (D).

40

A
F. 54

F. 55

Tramite lapposito attrezzo,


comprimere la molla e svitare il dado di fissaggio gruppo
frizione (D1).

D1

Allentare con cautela e rimuovere


lattrezzo di compressione molla.
Scomporre il gruppo frizione.

50
F. 56

D1

F. 57

1) Disco porta ceppi


2) Molla puleggia secondaria
mobile
3) Puleggia fissa

Estrarre il reggimolla (5) e la molla.

4) Rullino guida variatore

5) Reggimolla
6) Puleggia secondaria
mobile
F. 58

F. 59
17

05/07

Rimuovere il rullino di guida.

Separare le due
pulegge.

F. 61

F. 60

VERIFICHE

Controllare che le due pulegge


non presentino segni di usura
evidenti. In caso contrario, sostituirle.
Verificare, nello stesso modo, il
rullino di guida e la corrispondente asola di scorrimento.
Verificare lo stato di usura del paraolio posteriore (A) ed inferiore
(B) ed eventualmente sostituirli.

B
Dopo il rimontaggio delle due pulegge, verificarne la corretta scorrevolezza.
Sostituire gli anelli O-Ring (C) e
lubrificare.

F. 62

F. 63

Verificare visivamente lo stato del materiale di attrito dei ceppi frizione. Se


necessario, ravvivare la superficie con
carta abrasiva a grana grossa.
Misurare lo spessore del materiale
di attrito. Se fuori tolleranza, sostituire il disco porta ceppi completo.

Misurare la lunghezza libera della


molla (puleggia secondaria). Se
fuori limite, sostituirla.
Lunghezza standard: 121,7 mm
Limite: 106,7 mm

Spessore standard: 4,0 mm


Limite usura: 2,5 mm
F. 64

F. 65

18

05/07

Misurare il diametro interno (a) della campana frizione.


Se fuori tolleranza, sostituire la campana.

INGRANAGGI DELLA
TRASMISSIONE
V6.

Diametro standard: 105,0 mm


Limite usura: 105,4 mm

V6

12

F. 66

V6
F. 67

Rondella (A).
Molla a disco (B).

NOTA
Nel rimontaggio, la
molla a disco va
inserita con la parte
bombata in appoggio
allingranaggio.

Coperchio ingranaggi,
comprensivo di albero
trasmissione.

A
F. 68

F. 69

Guarnizione (C).
Albero uscita moto.

NOTA - Non rimuovere i grani (D)


di riferimento coperchio.

D
F. 70

F. 71
19

05/07

Ingranaggio doppio intermedio.

VERIFICHE
Controllare lo stato di usura dei cuscinetti (C2).
In caso di durezze o attrito
anomalo, sostituirli.

C2
F. 72

F. 73

Verificare lo stato di usura dellalbero di trasmissione. Nel caso di


usura eccessiva, sostituirlo.

Verificare, nello stesso modo, lingranaggio


doppio intermedio.

Verificare la corretta scorrevolezza del cuscinetto (A). Nel caso di


attrito anomalo, sostituirlo.

A
F. 75
F. 74

Verificare inoltre lalbero uscita


moto e, in caso di usura eccessiva, sostituirlo.

Dalla parte opposta del carter, verificare il


grado di scorrevolezza del cuscinetto (C)
e, se necessario, sostituirlo liberandolo dal
seeger (A).

F. 76

C
F. 77
20

05/07

S
MOTORINO DAVVIAMENTO

Rimuovere il motorino
davviamento.
Verificare lo stato di usura
dellanello O-Ring (C) ed
eventualmente sostituirlo.

Inserendo una
chiave esagonale
attraverso il foro (A),
svitare la vite (V).

F. 79

13

V2

F. 78

VOLANO MAGNETE

STATORE

Liberare il gommino (A), per


consentire il passaggio del
cablaggio attraverso il carter.
Svitare le viti (V2).
Estrarre lo statore (S),
compreso di piatto (P).

ROTORE

NOTA - Rimuovere il dado (D - F. 78) e la sottostante rondella (R - F. 80), mantenendo bloccato


il rotore (B).
Avvitare lattrezzo estrattore e rimuovere il
rotore.

V2
B

38

F. 80

F. 81

T
C
POMPA OLIO

Chiavetta (C).
Guarnizione (G).

Estrarre il coperchietto (1).


Liberare il tubo (T).

G
1
F. 82

F. 83
21

05/07

F. 83/a

V2.

Estrarre la pompa olio


completa.

V2

V2

5 20%

Quando viene sostituita la


pompa olio, occorre effettuare sempre lo spurgo
tramite lapposita vite (V).

V2
F. 84
F. 85

I
INGRANAGGIO
CONDUTTORE POMPA
OLIO

Perno ingranaggio conduttore


(P).
V.
Piastrina ritegno paraolio (B).

Seeger (A).
Ingranaggio conduttore
pompa olio (I).

F. 86

F. 87

SEPARAZIONE CARTER
NOTA - Dopo aver smontato la pompa dellolio
ed il relativo ingranaggio conduttore,
continuare nella rimozione dei componenti del carter destro, di seguito
descritti. Per rimuovere la biella completa di albero motore, necessario
separare i due carter, dopo aver preventivamente rimosso il gruppo collettore di aspirazione, la valvola lamellare ed il distanziale attacco carter.

C
Paraolio (C).

P
A

Rimuovere il seeger (A).


F. 88

F. 89
22

05/07

VALVOLA LAMELLARE
V4.
Collettore di aspirazione (A).

V4

Valvola lamellare (B) comprensiva


di guarnizione in carta.

B
F. 90

F. 91

VERIFICHE VALVOLA LAMELLARE

Verificare il limite di curvatura (1) della


valvola lamellare. Se fuori tolleranza,
sostituire il gruppo.

Verificare il gruppo valvola lamellare.


In presenza di danni, sostituirlo.

Curvatura standard: 0,2 mm


F. 92

DISTANZIALE CARTER

Misurare laltezza blocco (2). Se fuori


tolleranza, sostituire il gruppo.

Sfilare il distanziale (A), dopo averlo liberato dai


seeger (S).

Altezza standard: 4,0 4,4 mm

F. 93
F. 94
23

05/07

ALBERO MOTORE

Separare i due carter utilizzando un


estrattore; oppure, con leggeri colpi
di martello in plastica, in vari punti
(rinforzati) in modo omogeneo, senza
lausilio di nessun altro utensile.

V6

V6

10 12

Serrare le viti con sequenza


ad X in ordine numerico.

Durante la separazione, i due


carter vanno mantenuti perfettamente in asse.

2
4

Nellaccoppiamento dei due


carter, applicare un prodotto
sigillante su entrambe le
superfici.
F. 96

1
5

F. 95

Verificare che i grani di riferimento


(A) siano correttamente inseriti.
Estrarre lalbero motore (B).

NOTA - Il cuscinetto lato carter destro


(C) rimane, dopo la rimozione
del gruppo biella, allinterno del
carter stesso.

Estrarre il cuscinetto (C).

A
F. 98

F. 97

24

05/07

VERIFICHE ALBERO MOTORE

Dallaltro lato del carter sinistro, estrarre il paraolio (D).

Verificare la corretta scorrevolezza


dei cuscinetti.
In caso di attrito anomalo, durezze,
ecc... sostituire i cuscinetti.

Misurare eccentricit
Limite max: 0,03 mm
Se fuori limite, sostituire lalbero motore.

D
F. 99

F. 100

Controllare il gioco radiale


della biella, mantenendo
fermo manualmente lalbero
motore.

VERIFICHE IMBIELLAGGIO
Con uno spessimetro lamellare, misurare
il gioco assiale della biella.
Gioco standard: 0,20 - 0,70 mm

Gioco standard: 0,004 - 0,017 mm


F. 101

F. 102

25

05/07