Sei sulla pagina 1di 11

Acqua

Il sommo bene come l'acqua: l'acqua ben giova alle creature e non contende, resta nel posto che gli uomini disdegnano. Per questo quasi simile al Tao. Nel ristare si adatta al terreno, nel volere s'adatta all'abisso, nel donare s'adatta alla carit, nel dire s'adatta alla sincerit, nel correggere s'adatta all'ordine, nel servire s'adatta alla capacit, nel muoversi s'adatta alle stagioni. Proprio perch non contende non viene trovata in colpa. [Lao Tsu - Tao Te Ching VIII]

[www.zentao.org] La vita, allo stato delle nostre conoscenze, possibile solo in presenza di acqua allo stato liquido. Dal nero abisso dellacqua emerge dunque la vita. Lelemento acqua nel Wu Xing (cinque movimenti o cinque elementi) rappresentato dal simbolo - Shu. Lacqua adattabilit, cambiamento, mutamento, mistero, vita. Lacqua il punto pi basso della materia, lo stato in cui le cose tornano quando muoiono. E anche detto lo stadio oscuro e nascosto della materia. Lideogramma (cinese: , pinyin: shu) contiene i significati di acqua, freschezza, freddo. Ecco che nel simbolo di questo elemento troviamo gi una delle pi importanti propriet dellacqua, ovvero la capacit di raffreddare, di rinfrescare, spegnere il fuoco. Nellequilibrio dello scambio energetico tra interno ed esterno del corpo-mente, lacqua fondamentale per calmare, sedare, attenuare, avvolgere. [stefano b.] Ladattabilit dellacqua non passivit, non restare indifferenti o lasciarsi semplicemente portare dalla corrente. Se pensiamo alla nostra vita come ad un fiume che scorre e si muove costantemente alle volte lento e placido altre volte turbolento ed impetuoso, ci rendiamo conto che vivere significa stare nella corrente. Non possiamo permetterci di puntare i piedi e cercare di fermare il fiume, verremmo sradicati e trascinati via in poco tempo. Non possiamo neppure pensare di stenderci a pancia in su nellacqua e lasciarci semplicemente portare, verremmo sballottati a destra e a sinistra dalla corrente. Stare nel fiume significa usare la giusta energia per nuotare nella corrente, significa non sprecare il nostro jing, la nostra vitalit per cercare di risalire il fiume o peggio ancora di fermarlo, significa avere la consapevolezza che se non mi piace come scorre il fiume e non posso fermarlo magari posso provare a modificarne il corso (magari con un po di aiuto). Nella filosofia Taoista si parla di wu-wei [Il TAO - La Via dellacqua che scorre Alan Watts] letteralmente non azione. Il principio quello della parabola del pino e del salice sotto la neve: il ramo del pino essendo rigido si spezza sotto il peso della neve, il ramo del salice invece si piega e lascia scivolare gi la neve. Il salice non floscio, elastico. Ladattabilit dellacqua quindi lelasticit che ci permette di comprendere in che momento siamo nel nostro percorso, la vitalit che ci permette di affrontare il cambiamento e la curiosit che ci spinge e cercarlo

Propriet dellacqua
Propriet intrinseche dellelemento Acqua sono: saggezza, flessibilit, morbidezza, accondiscendenza, comprensione; questo perch la forma dellacqua mutevole e in MTC (Medicina Tradizionale Cinese) ci sinonimo di adattabilit massima e di ritorno al punto pi basso denergia (perch lacqua tende a scendere verso il basso al migliore punto dequilibrio assoluto). Esso inoltre rappresenta la fase pi bassa (Yin massimo, ovvero punto pi vuoto o pi basso) della materia ovvero la quinta fase del Wu Xing (i cinque movimenti pi comunemente conosciuti come i cinque elementi). Il carattere Tao dellacqua Yin Massimo.

Il suo moto mutazione interna. Non c movimento tra esterno e interno, ma solo un grande mutamento allinterno. La sua energia minima, quiete. Il movimento energetico dellacqua tenuto nel basso perch il respiro nella profondit dellhara (in giapponese letteralmente: pancia), tenuto dentro per ossigenare tutti i tessuti e le cellule del corpo. LAcqua inoltre associata con: nord inverno morte venere (il pianeta) nero, blu adattabilit, flessibilit, accondiscendenza, svuotamento, calma, quiete Lemozione positiva laccettazione, laccoglienza. Lemozione o sensazione negativa la paura, langoscia. Nei movimenti: la terra controlla lacqua, lacqua controlla il fuoco, lacqua alimenta il legno, il metallo alimenta lacqua.

Meridiani
I meridiani della MTC (Medicina Tradizionale Cinese) associati allelemento Acqua sono: Vescica Urinaria e Rene. Vescica Urinaria trattiene i liquidi necessari a trasportare i rifiuti, le tossine e gli scarti idrosolubili corporei. Il suo rapporto dunque ricevere in ingresso acqua e sostanze nocive disciolte dai reni per espellerla dal corpo. Uno squilibrio in vescica urinaria pu essere dovuto alla necessit di una impellente necessit di liberarsi da angosce e paure, trattenute nel corpo-mente, tossine e veleni della mente di cui siamo incapaci di liberarci. Parallelamente lurina di cui non riusciamo a liberarci nel caso di una infiammazione degli organi inerenti a vescica urinaria e alle linee energetiche del meridiano connesso, ci causa dolore e angoscia. Il meridiano del Rene laltro canale mastro dellacqua. Qui avviene laccettazione di ci che di pi sporco arriva dai nostri fluidi corporei, sangue e linfa, il carattere pi alto e nobile dellacqua. Nel rene avviene la purificazione, il lavaggio, possibile grazie alla purezza stessa dellelemento Acqua. La mancanza di equilibrio nel funzionamento di questorgano e linea di meridiano implica limpossibilit di purificarsi nel corpo e nella mente. Questo causa un lento accumulo, una sedimentazione di veleni del corpo-mente. La mancanza dacqua si accompagna a problemi nel meridiano della Vescica Urinaria. Leccesso di acqua si accompagna a problemi nel meridiano del Rene. LAcqua la via che trasporta gli alimenti nel nostro corpo, indispensabile per la vita e influenza il ritmo e lintensit della nostra energia vitale. Ad esempio un corretto apporto di acqua nel corpo indispensabile per apportare nutrimenti, sali, metalli, gas alle cellule. Moti preziosi sali e metalli per giunta si trovano disciolti solo in acqua. Ecco che lenergia vitale del corpo-mente legato indissolubilmente allequilibrio e alla purezza intrinseca dellelemento acqua. [Manuale di Diagnosi - S. Masunaga] I Reni danno energia a tutto il corpo regolando le componenti umorali e governando le secrezioni endocrine. Depurano ed eliminano le tossine corporee e lacidosi la quale riduce la capacit di

opporsi allo stress. Nel rene destro troviamo la funzione delle ghiandole surrenali, nel rene sinistro quella della produzione dellurina. *+ Le funzioni del canale della Vescica riguardano il mesencefalo (che collabora alle secrezioni interne dei reni), lipofisi e il complesso degli organi dellapparato urinario. Questi ultimi hanno rapporto con lattivit del sistema nervoso autonomo (neuro vegetativo) ed anche con la funzione procreativa. La Vescica infine elimina lurina , prodotto finale della purificazione dei liquidi.

Altre caratteristiche importanti


La persona caratterizzata dallacqua calma, materna, genitoriale, fiduciosa negli altri, accettante, cedevole, mutevole, instabile, orientata al viaggio e al movimento. Lindividuo in armonia con lacqua molto calmo, accomodante, determinato ma con lentezza, distaccato dal resto del mondo, profondo nelle riflessioni, saggio. Inoltre apprezza il cambiamento e la diversit, accumula e conserva energia quindi chi entra in contatto con persone Acqua pu attingerne risorse e vedere trasformare la propria vita. Lagitazione, la rabbia, la fretta, lattaccamento alle cose materiali, la mancanza di fiducia, la rigidit sono sintomi evidenti di una disarmonia con questo elemento. Abbiamo detto che lemozione negativa legata allAcqua la paura. Questo perch in inverno il vivente muore, rallenta, si iberna. I frutti della vita cessano di maturare e lo stesso elemento Acqua gela cambiando stato e diventando da mobile e adattabile a rigido e fragile. Questo repentino cambio di stato causa angoscia e paura, questo crollo verso lo stato pi basso denergia ci fa pensare che nulla possa tirarci su e rimettere in moto i meccanismi vitali (in genere a causa dellignoranza del fatto che gli altri elementi si controllano e si alimentano in un mutamento ciclico costante). Il colore il nero o il blu scuro, colore comunemente associato al buio degli abissi del mare o del vuoto cosmico, metaforicamente associato allelemento acqua (non a caso nello spazio vuoto siderale senza gravit si galleggia sospesi come in acqua). Occhiaie nere, minzioni scure, sono sintomi fisici evidenti di squilibri nellelemento Acqua e relativi meridiani. Lorgano di senso ludito, simbolo dascolto e ricettivit. Inoltre curioso che le orecchie hanno una somiglianza morfologica con i reni. La parte fisica solida sono le ossa mentre la parte fisica liquida collegata allurina. Lodore il marcio, il putrido, lodore di ammoniaca ed riferito alle malattie delle vie urinarie o allodore dellincontinenza. Il sapore il salato, sapore tipico delle acque minerali e della stessa acqua di mare; una persona che ama molto il salato in disarmonia con lelemento. Il clima freddo umido. Il picco energetico dei due meridiani : meridiano Yin il rene, dalle 15 alle 17 meridiano Yang la vescica urinaria, dalle 17 alle 19 Dunque la fase di accettazione legata al rene, che filtra i fluidi corporei mentre quella di espulsione naturalmente legata alla vescica urinaria. Il suono associato allacqua il gemito e su a salire fino allurlo, suoni tipici della paura e del terrore (sentimenti legati a questo elemento). Una voce gemente, ansiosa, urlante, carica di paura indica uno squilibrio pi o meno forte nellelemento acqua.

Percorso dei Meridiani


[Shiatsu Teory and Practice - Carola Berensford-Cooke] Meridiano del Rene

Meridiano della Vescica Urinaria

[ZEN per Immagini - S. Masunaga] Nella tradizione, i meridiani di Rene e Vescica Urinaria sono stati associati alle ossa, ai denti, alle pupille, agli organi riproduttivi e ai capelli. La condizione di questi meridiani anche chiaramente rispecchiata nella funzione delle orecchie. Nei libri classici cinesi i Reni sono considerati ministri forti e capaci, dai quali derivano abilit tecnica ed esperienza. Cos i Reni venivano intesi come organi che facilitano il lavoro degli altri organi.

La Vescica paragonata ad un governatore della capitale di uno stato da cui fluisce lacqua. Cos si pensava che questorgano era come un governatore locale che lavorava per regolare la fornitura e la domanda di acqua delle varie aree. In questo senso R e VU fungono da supervisori delle funzioni degli altri organi. Quando lazione di questi due meridiani descritta in termini di una particolare postura o movimento, quella di prepararsi per la partenza di una corsa sembra la pi appropriata. Squilibrio del meridiano del Rene Fobie, paure eccessive, facile trasalire Ansia, lavoro compulsivo ma con poca perseveranza Esagerazione nel fare, reazioni eccessive Pelle scura, manca di tono ed incline al gonfiore Parte inferiore di addome e schiena spesso fredde Crampi alle gambe Pesantezza alla testa Mancanza di sonno, difficolt a dormire profondamente Sapore amaro in bocca, alito pesante Perdita di sangue da naso Squilibrio del meridiano di Vescica Urinaria Eccessiva tensione nervosa, reazioni esagerate Muscoli della schiena troppo rigidi, parte bassa del dorso debole Sensazioni di dolore nellangolo interno degli occhi Mal di testa o pulsazioni nella parte posteriore del capo Cistite, dolore al basso addome con la vescica piena e sensazione di ritenzione delle urine

Esercizi per stimolare i meridiani di Rene e Vescica Urinaria [ZEN per Immagini - S. Masunaga] Stiramento in posizione D

Spinte con le gambe in posizione T

Stiramento in posizione j

Stiramento in posizione d

Esercizio in posizione H

Stiramento in posizione o

Altri possibili esercizi Camminare a passo sostenuto Nordic walking Sci di fondo

Consigli Macrobiotici
[Zen Shiatsu e Terapie Orientali - David Sergel] [Il Medico di Se Stesso - Naboru Muramoto] I problemi di reni e vscica sono o uneccessiva contrazione o una eccessiva espansione. Troppo sale la causa principale della eccessiva contrazione, ma anche troppo grasso, muco e rifiuti del metabolismo di grassi e proteine, soprattutto i grassi saturi e duri del cibo animale. Una condizione di debolezza o eccessiva espansione pu derivare dallaccumulo di rifiuti tossici, sempre da proteine e grassi, da medicine, troppi fluidi quali acqua, succhi di frutta e alcol. Il caff pu indebolire seriamente i reni e le bevande ghiacciate possono contribuire alla formazione di calcoli. I cibi che fanno bene ai reni e alla vescica, sia in condizioni yin che yang sono il grano saraceno, i legumi in genere (soprattutto gli azuki) e le alghe (in particolare arame e hijiki). Tali cibi possono essere preparati in modo pi yin o pi yang a seconda della condizione da trattare. Per una condizione yin: bene usare cotture prolungate un po meno acqua un gusto moderatamente salato Rimedi esterni per la condizione yin t shigyauto fagioli azuki Per una condizione yang: i metodi di cottura dovrebbero essere pi leggeri e brevi uso moderato del sale pi liquido Rimedi esterni per la condizione yang: t goraisan funghi shitake con latte di riso bevanda di ravanello o di cocomero infuso di barbe di mais fagioli azuki

Nulla al mondo pi molle e pi debole dell'acqua eppur nell'abradere ci che duro e forte nessuno riesce a superarla, nell'uso nulla pu cambiarla. La debolezza vince la forza, la mollezza vince la durezza: al mondo non v' nessuno che non lo sappia, ma nessuno v' che sia capace di attuarlo. Per questo il santo dice: chi prende su di s le sozzure del regno signore dell'altare della terra e dei grani,chi prende su di s i mali del regno sovrano del mondo. Un detto esatto che appare contraddittorio.

[Lao Tsu - Tao Te Ching LXXVIII]