Sei sulla pagina 1di 1

VI

MEZ Z OG IORNO EC O NO MIA

LUNED 7 MAGGIO 2007

1
Nomine esperta di corporate governance: il board passa da 11 a 7 componenti Piazza Affari e dintorni Puglia e Campania in Borsa

Natuzzi chiama una donna per governare il suo salotto


Primo fiocco rosa nel cda: arriva Iachino Leto di Priolo
DI MICHELANGELO BORRILLO

Apulia e La Doria ferme, Ciccolella ed Exprivia in calo


Continuano a sgonfiarsi le due azioni di Molfetta

n componente si era gi dimesso e non era stato sostiuito (Gianluca Monteleone, ex direttore marketing). Un altro aveva dato da poco le dimissioni dallazienda (Daniele Tranchini, ex direttore commerciale) e quindi era esclusa una riconferma. Un terzo (Pietro Gennaro) avrebbe dovuto comunque lasciare per sopraggiunti limiti di et ed Enrico Vitale perch impossibilitato a seguire le sorti della societ da Roma, sede del suo studio. Cos stato facile per la Natuzzi rendere pi snello il consiglio di amministrazione portando i componenti da 11 a 7, con una sola vera novit: la sostituzione del direttore generale operativo Giambattista Massaro con la prima donna consigliere della storia della societ di Santeramo in colle, Maurizia Iachino Leto di Priolo. Con luscita dal cda del direttore generale - a parte, ovviamente, lamministratore delegato Ernesto Greco e il fondatore Pasquale Natuzzi - i membri del consiglio sono tutti esterni: chi lavora in azienda prester la sua opera giornalmente, i consiglieri forniranno il loro contributo dal mondo circostante.

Tra questi, appunto, la Iachino Leto di Priolo, esperta soprattutto di corporate governance . Attualmente ricopre le cariche di membro dellAssociazione dei non executive directors, la NedCommunity, e di presidente di Save the Children Italia oltre che membro del cda del Teatro Parenti di Milano. Esperta di board practice (composizione cda, ricerca top manager) e laureata in Filosofia allUniversit Cattolica di Milano con specializzazione in Psicologia allIstituto Superiore di Psicologia di Milano, la Iachino Leto di Priolo ha fondato nel 1984 Athena consulenza direzionale - in cui stata responsabile dellexecutive search - e dal 1994 al 2001 stata partner e senior director di Spencer Stuart Italia ricoprendo il ruolo di membro del Comitato internazionale nomine. Lassemblea che ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione - in carica per un anno - ha anche approvato i risultati 2006, gi resi noti dal cda. Quello passato stato lanno del ritorno allutile, ma terminato con segnali preoccupanti. Perch se vero che il bilancio dello scorso anno si chiuso con un utile netto di 12,3 milioni di euro, altrettanto vero che nel quarto trimestre del 2006 la Natuz-

Iachino Leto di Priolo, Natuzzi e Greco zi ha registrato una perdita netta di 5,1 milioni di euro rispetto al rosso di 0,7 milioni dello stesso periodo del 2005. In realt - a fronte di un utile su cambi di 2,8 milioni e componenti straordinarie negative per 5,6 milioni - il dato pi significativo per il quarto trimestre 2006 quello di una perdita operativa di 3,4 milioni rispetto a quella di 5,4 milioni dello stesso periodo del 2005: un dato negativo ma non in peggioramento. Il problema che per il 2007 non arrivano segnali positivi: Siamo soddisfatti della performance positiva su base annuale delle vendite nette, del ritorno allutile ottenuto nel 2006 e dal consistente cash flow generato dalla gestione industriale. Tuttavia - ha commentato in una nota lamministratore delegato Greco al termine del cda che ha appprovato i dati di bilancio - la performance delle vendite stata sostenuta da ordini gi in portafoglio. Lo scenario di business stato debole e continua a dimostrarsi tale a causa della forte pressione sui prezzi e del rafforzamento delleuro nei confronti delle principali valute. Questa sfavorevole situazione di mercato, condivisa dai maggiori player del settore, si conferma anche nella prima parte del 2007 in cui, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, abbiamo registrato una riduzione percentuale a un cifra del flusso ordini e, a due cifre, delle vendite.

on si smuove. Anche nella settimana di approvazione del bilancio da parte dellassemblea, la quotazione di Apulia Prontoprestito non si schioda da quota 1,92 euro (lincremento dallinizio dellanno pari al 5,5%). La societ sanseverese quotata in Borsa e specializzata nei finanziamenti a lavoratori dipendenti ha chiuso lesercizio 2006 con un utile netto di 7,2 milioni di euro, in crescita del 21,83% rispetto ai 5,9 milioni del 2005, mentre i ricavi totali sono stati pari a 24,7 milioni di euro (pi 77,15% rispetto ai 13,9 milioni di euro di fine 2005). La consistenza dei finanziamenti, al valore nominale, in essere al 31 dicembre 2006 stata pari a 700,3 milioni di euro, con un incremento di oltre il 73% rispetto ai 403,8 milioni di fine 2005, di cui il 66% realizzati attraverso contratti di cessione del quinto e il 34% attraverso delegazioni di pagamento. I finanziamenti riguardano in particolare le regioni del Nord e del Centro, ognuna con una quota del 20%, e del Sud con il 60%, mentre la ripartizione per tipologia di datore di lavoro la seguente: statali, pubblici e municipalizzati con una quota complessiva

del 75%, privati 25%. Tali volumi sono originati da circa 42.000 contratti in essere a fine dicembre (25.900 contratti a fine 2005), che hanno confermano Apulia prontoprestito tra i principali operatori italiani del settore. Secondo i dati Assofin, la quota di mercato di Apulia prontoprestito nel 2006 salita all11% dal 7,5% del 2005. Lassemblea ha quindi approvato la distribuzione agli azionisti di un dividendo lordo di 0,02926 euro, pari a un pay out del 95% dellutile . continuata anche nella settimana terminata il 4 maggio la lenta discesa delle azioni Ciccolella , dopo il boom dei primi tre mesi dellanno: si sono attestate a quota 6,25 euro dopo aver raggiunto a febbraio quota 7,889 euro in rialzo di oltre il 250% rispetto ai 2,246 euro dellultima seduta del 2006. Analogo anche landamento dellaltra societ di Molfetta quotata in Borsa, Exprivia , che dopo i fasti di inizio anno (boom fino a oltre 3 euro) hanno continuato la discesa, fermatasi per il momento a 2,16 euro (ma solo a fine 2006 valevano 0,879 euro). Situazione stabile per le azioni della salernitana La Doria (2,5 euro) e quotazioni in rialzo per Natuzzi (quota 8).
M. Bor.

Its time for SLK.

Con Light-Lease, da 239* al mese.


*Lesempio riferito a una SLK 200 Kompressor. Prezzo chiavi in mano 39.570 IVA compresa (esclusa IPT): anticipo 13.850 o eventuale permuta e 47 canoni mensili di 239 e possibilit di riscatto 16.473. Spese distruttoria 242 (T.A.N. 2,35% - T.A.E.G. 2,96%). Iniziativa valida fino al 30 giugno 2007. Salvo approvazione della DaimlerChrysler Servizi Finanziari S.p.A. Consumo (l/100 Km.): urbano 12,9 - extraurbano 7,1 - combinato 9,2. Emissioni di CO2: 221 g/Km.

SMV
A U T O
Concessionaria Ufficiale Mercedes-Benz Vendita e Assistenza Vetture - Fuoristrada - Van Officina autorizzata smart Capodrise - Caserta Sud (adiacente Novotel) Infoline 0823 83 81 81 SMV Auto una Concessionaria del Gruppo Funari