Sei sulla pagina 1di 12

Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione

finanziaria e finanza comportamentale


Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 1

1 Per l'investitore il rendimento di una operazione pronti contro temine:


A: deriva dalla differenza tra il prezzo di vendita a termine e il prezzo di acquisto a pronti
B: deriva dalla differenza tra il prezzo di vendita a pronti e il prezzo di acquisto a termine
C: dipende dall'andamento dei prezzi di mercato dei titoli oggetti di scambio
D: è pari al rendimento dei BoT trimestrali

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO
2 Nel riporto di borsa:
A: il riportatore ha facoltà di estinguere anticipatamente l'operazione
B: la durata massima dell'operazione è di 18 mesi
C: il contratto è garantito da una fideiussione bancaria
D: il contratto può essere stipulato solo da agenti di cambio

Livello: 1
Sub-contenuto: Riporto di Borsa
Pratico: NO
3 Le accettazioni bancarie:
A: possono essere negoziate sul mercato secondario fino al momento della scadenza
B: possono essere negoziate sul mercato secondario solo se collocate dalla stessa impresa traente
C: sono una forma di copertura del fabbisogno finanziario dell’impresa traente alternativa al credito bancario a
lungo termine
D: sono quotate al corso secco

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO
4 In una operazione riguardante una polizza di credito commerciale:
A: deve essere emessa una garanzia fideiussoria da parte di una banca
B: il trasferimento avviene mediante girata con garanzia
C: la garanzia non è sempre richiesta
D: l'emissione avviene da parte di intermediari

Livello: 1
Sub-contenuto: Polizze di credito commerciale
Pratico: NO
5 La polizza di credito commerciale è:
A: un titolo garantito
B: uno strumento con taglio molto contenuto
C: uno strumento diretto di indebitamento a medio lungo termine
D: uno strumento di pagamento

Livello: 1
Sub-contenuto: Polizze di credito commerciale
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 2

6 Quale delle seguenti affermazioni riferite al riporto di borsa è corretta?


A: Un compratore a termine potrebbe accendere un riporto se la quotazione dei titoli oggetto dell’acquisto a
termine non ha raggiunto il limite previsto o non è giudicata conveniente
B: Un compratore a termine potrebbe accendere un riporto se la quotazione dei titoli oggetto dell’acquisto a
termine ha raggiunto il limite previsto o è giudicata conveniente
C: Il proprietario dei titoli ha necessità di procurarsi capitali per un lungo periodo ma non vuole privarsi in via
definitiva dei titoli
D: Il proprietario dei titoli ha necessità di procurarsi tempestivamente dei capitali liquidi e non è interessato a
detenere ulteriormente gli stessi titoli

Livello: 1
Sub-contenuto: Riporto di Borsa
Pratico: NO
7 La polizza di credito commerciale:
A: è un documento che contiene una dichiarazione di riconoscimento di un debito da parte di un'impresa nei
confronti di un'altra
B: non è un credito di firma
C: è un titolo di credito usato in ambito commerciale
D: è un titolo emesso da intermediari finanziari

Livello: 1
Sub-contenuto: Polizze di credito commerciale
Pratico: NO
8 Quali sono i titoli comunemente utilizzati nelle operazioni pronti contro termine?
A: Titoli di Stato
B: Titoli azionari
C: Titoli azionari e strumenti finanziari derivati
D: Titoli obbligazionari non quotati su un mercato ufficiale

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO
9 Si ipotizzi che una banca proponga ad un cliente un' operazione di pronti contro termine grazie alla
quale la banca potrà raccogliere fondi dal cliente. Data la natura dell'operazione, si dica quale delle
seguenti affermazioni è CORRETTA:
A: la banca è il soggetto che vende i titoli a pronti ed il prezzo a termine si ottiene capitalizzando il prezzo a
pronti sulla base del tasso di interesse convenuto tra le parti
B: la banca è il soggetto che vende i titoli a pronti ed il prezzo a termine dipende dall'aspettativa circa il valore
futuro dei titoli oggetto dell'operazione di compra-vendita
C: la banca è il soggetto che acquista i titoli a pronti ed il prezzo a termine dipende dall'aspettativa circa il
valore futuro assunto dai titoli oggetto dell'operazione di compra-vendita
D: la banca è il soggetto che acquista i titoli a pronti ed il prezzo a termine si ottiene capitalizzando il prezzo a
pronti sulla base del tasso di interesse convenuto tra le parti

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 3

10 Il tasso di interesse offerto dalle commercial paper:


A: riflette il livello di rischio dell'emittente
B: riflette il tasso dei BTp decennali
C: riflette il tasso dei BTp decennali maggiorato di un punto percentuale
D: è un tasso di interesse reale

Livello: 1
Sub-contenuto: Commercial paper
Pratico: NO
11 I certificati di deposito sono emessi:
A: dalle banche
B: dalle banche, dal sistema postale e dalle SGR
C: dalle banche, dal sistema postale e dalle società assicurative
D: dalle banche e dalle SGR

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO
12 Come è definita una accettazione bancaria?
A: È una tratta emessa a carico di una banca contenente l’ordine di pagamento a una determinata data futura
e per un determinato importo a favore del portatore
B: È un prestito monetario a breve termine garantito, con scadenza determinata, dalla costituzione in pegno di
valori mobiliari, di merci, di crediti o di depositi di denaro.
C: È un titolo al portatore che documenta un deposito presso una banca e il relativo tasso di interesse
D: È un effetto rilasciato a favore di una banca

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO
13 Da chi sono emesse le commercial paper?
A: Da imprese di grandi dimensioni e alta solvibilità
B: Esclusivamente da banche e altri istituti di credito
C: Esclusivamente da banche commerciali
D: Da imprese di piccole dimensioni

Livello: 1
Sub-contenuto: Commercial paper
Pratico: NO
14 Le commercial paper sono strumenti finanziari:
A: a breve termine emessi dalle imprese
B: a medio lungo termine emessi dalle imprese
C: emessi da piccole imprese operanti in campo commerciale
D: emessi esclusivamente dalle banche commerciali

Livello: 1
Sub-contenuto: Commercial paper
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 4

15 Quali soggetti intervengono in una operazione riguardante una polizza di credito commerciale?
A: Impresa emittente, uno o più investitori, la banca garante, ed eventualmente un altro intermediario per il
collocamento sul mercato
B: Impresa emittente e una banca
C: Impresa emittente, uno o più investitori ed eventualmente un intermediario per il collocamento sul mercato
D: Impresa emittente e soggetto creditore

Livello: 1
Sub-contenuto: Polizze di credito commerciale
Pratico: NO
16 Le accettazioni bancarie:
A: sono tratte spiccate da un operatore economico su una banca
B: sono effetti rilasciati a favore di una banca
C: fruttano all'investitore un compenso che è soggetto a ritenuta fiscale del 12,50%
D: sono titoli al portatore che documentano un deposito e il relativo tasso di interesse

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO
17 Si dica quale degli strumenti qui di seguito indicati permette ad una impresa industriale di raccogliere
fondi sul mercato:
A: commercial paper
B: carta di debito
C: deposito presso la Banca Centrale Europea
D: swap

Livello: 1
Sub-contenuto: Commercial paper
Pratico: NO
18 Per quale ragione le accettazioni bancarie sono strumenti di finanziamento altamente garantiti e quindi
altamente sicuri per l'investitore?
A: Perché l'obbligato principale è rappresentato da una banca
B: Perché le accettazioni bancarie sono quotate sui mercati di borsa
C: Perché l'obbligato principale è rappresentato da una impresa di rating elevato
D: Perché in caso di insolvenza della controparte esiste la garanzia della Cassa di Compensazione e Garanzia

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO
19 L'accettazione bancaria è:
A: un ordine di pagamento a una determinata data futura e per un determinato importo a favore del portatore
B: un titolo non garantito
C: uno strumento finanziario a medio-lungo termine
D: quotata al corso secco

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 5

20 Quale dei seguenti esempi configura un caso di commercial paper?


A: La società X raccoglie risorse tramite l'emissione di titoli di debito con durata pari a 90 giorni
B: Un titolo denominato in dollari USA emesso e scambiato a Londra
C: Tizio si impegna a vendere una determinata quantità di titoli BTp a Caio con la promessa di riacquistarli a
un prezzo e una data futura prestabiliti
D: Un titolo denominato in euro emesso e scambiato a Londra

Livello: 1
Sub-contenuto: Commercial paper
Pratico: NO
21 Quali soggetti intervengono in una operazione riguardante una accettazione bancaria?
A: Impresa traente, banca accettante, uno o più investitori ed eventualmente un altro intermediario per il
collocamento sul mercato
B: Banca accettante e uno o più investitori
C: Impresa traente, banca garante, uno o più investitori ed eventualmente un altro intermediario per il
collocamento sul mercato
D: Impresa traente, un creditore e una banca garante

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO
22 Cosa sono le commercial paper?
A: Sono effetti (pagherò) non garantiti emessi dalle imprese con scadenza a breve termine
B: Sono effetti (pagherò) garantiti emessi dalle imprese con scadenza a medio-lungo termine
C: Sono effetti (pagherò) non garantiti emessi dalle imprese con scadenza a medio-lungo termine
D: Sono titoli al portatore emessi da una banca commerciale che documentano un deposito, il tasso di
interesse e la data di scadenza

Livello: 1
Sub-contenuto: Commercial paper
Pratico: NO
23 Qual è la scadenza massima delle commercial paper?
A: 270 giorni
B: 45 giorni
C: 90 giorni
D: 24 mesi

Livello: 1
Sub-contenuto: Commercial paper
Pratico: NO
24 Dal punto di vista dei flussi finanziari i certificati di deposito prevedono per il risparmiatore:
A: l'incasso degli eventuali interessi periodici e il rimborso alla scadenza
B: in ogni caso la possibilità di effettuare versamenti o prelievi
C: l'incasso degli interessi e il rimborso alla scadenza e la possibilità di effettuare versamenti o prelievi
D: solo il rimborso alla scadenza

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 6

25 Nelle operazioni pronti contro termine:


A: un soggetto si impegna a vendere una determinata quantità di titoli a un altro soggetto con la promessa di
riacquistarli a un prezzo e una data futura prestabiliti
B: un soggetto si impegna a vendere una determinata quantità di titoli a un altro soggetto con la promessa di
riacquistarli in una data futura al prezzo di mercato
C: è prevista la cessione di poste dell'attivo a un soggetto terzo che provvede a emettere i titoli
D: avviene una semplice operazione di compravendita, avente a oggetto titoli di credito, conclusa tra due
controparti

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO
26 Nelle operazioni pronti contro termine avviene:
A: una doppia transazione di titoli
B: un prestito di titoli non garantito
C: una singola transazione di titoli
D: una vendita di titoli con patto di riacquisto al prezzo di mercato

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO
27 In una operazione riguardante una polizza di credito commerciale il creditore:
A: può trattenere il documento fino alla scadenza oppure negoziarlo sul mercato
B: deve trattenere il documento fino alla scadenza
C: acquista il titolo alla pari
D: trasferisce il titolo mediante girata con garanzia

Livello: 1
Sub-contenuto: Polizze di credito commerciale
Pratico: NO
28 Ipotizzate che una impresa industriale voglia finanziarsi a breve termine. Quale delle seguenti
operazioni può essere effettuata allo scopo di perseguire tale obiettivo?
A: Emissione di una accettazione bancaria
B: Emissione di un assegno bancario
C: Emissione di un assegno circolare
D: Operazione di raccolta fondi presso il mercato interbancario dei depositi

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO
29 Per la banca l'accettazione bancaria è:
A: un credito di firma
B: una operazione di cartolarizzazione
C: un prestito a medio-lungo termine
D: una doppia transazione di titoli

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 7

30 Che cos'è il riporto di borsa?


A: Un contratto mediante il quale un soggetto vende a una controparte una certa quantità di titoli tipicamente
scambiati in borsa impegnandosi a ricomperarli a una certa scadenza a un determinato prezzo
B: Un semplice contratto di compravendita di titoli di borsa
C: Un contratto mediante il quale un soggetto vende a una controparte una certa quantità di titoli impegnandosi
a ricomperarlo a una certa scadenza al prezzo di mercato
D: Un contratto a bassa standardizzazione e con durata tipica di 270 giorni

Livello: 1
Sub-contenuto: Riporto di Borsa
Pratico: NO
31 Quale delle seguenti affermazioni, riferite al contratto di riporto di borsa, è corretta?
A: È un contratto in cui una parte (riportato) cede titoli a pronti ad una controparte (riportatore) e si impegna ad
acquistarli a termine
B: È un’operazione volta a soddisfare fabbisogni finanziari che nascono da investimenti in capitale fisso
C: È un contratto derivato non negoziato sui mercati regolamentati
D: È un contratto in cui una parte (riportato) cede titoli a pronti ad una controparte (riportatore), ma non è
obbligata ad acquistarli a termine

Livello: 1
Sub-contenuto: Riporto di Borsa
Pratico: NO
32 Cosa differenzia un certificato di deposito da un deposito a vista?
A: I certificati di deposito sono strumenti finanziari preposti a soddisfare esigenze di finanziamento di medio e
lungo periodo delle banche
B: I certificati di deposito sono sempre titoli al portatore
C: I certificati di deposito hanno una data di scadenza, sono quindi contratti a termine o forward
D: I certificati di deposito fruttano sempre un tasso di interesse variabile

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO
33 I certificati di deposito:
A: hanno una durata che non può essere superiore a 5 anni
B: possono essere solo nominativi
C: non possono mai essere rimborsati prima della scadenza
D: possono essere rimborsati prima della scadenza solo con un preavviso di almeno 15 giorni

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 8

34 Nei contratti di riporto di borsa:


A: il trasferimento dei titoli non comporta il trasferimento dei diritti accessori e degli obblighi inerenti ai titoli
stessi dal riportato al riportatore
B: il prestito mira a coprire fabbisogni nascenti da investimenti in capitale fisso
C: il trasferimento dei titoli comporta il trasferimento dei diritti accessori e degli obblighi inerenti ai titoli stessi
dal riportato al riportatore
D: le due operazioni di trasferimento dei titoli vengono concluse con un doppio contratto

Livello: 1
Sub-contenuto: Riporto di Borsa
Pratico: NO
35 Le operazioni pronti contro termine sono:
A: dal punto di vista economico prestiti equivalenti ai depositi interbancari assistiti da garanzia
B: tipici contratti di compravendita avente a oggetto una data quantità e tipologia di titoli
C: operazioni di finanziamento che prevedono l’emissione di titoli strutturati
D: dal punto di vista economico prestiti equivalenti ai depositi interbancari ma senza garanzia

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO
36 Si ipotizzi che una impresa abbia intenzione di finanziarsi a breve termine (a 60 giorni). Quale delle
seguenti operazioni è utile allo scopo di soddisfare questa necessità?
A: Emissione di una polizza di credito commerciale
B: Uso della carta di debito
C: Erogazione di un mutuo
D: Emissione di una obbligazione subordinata

Livello: 1
Sub-contenuto: Polizze di credito commerciale
Pratico: NO
37 Grazie al riporto di borsa il riportatore può:
A: ottenere la disponibilità temporanea di titoli
B: raccogliere risorse finanziarie a breve termine
C: bloccare il prezzo di acquisto a termine di un titolo quotato
D: effettuare una vendita allo scoperto

Livello: 1
Sub-contenuto: Riporto di Borsa
Pratico: NO
38 Cosa sono i certificati di deposito?
A: Sono titoli nominativi o al portatore emessi da una banca che documentano un deposito, il tasso di
interesse e la data di scadenza
B: Sono titoli nominativi o al portatore emessi da una banca che documentano un deposito e il relativo tasso di
interesse ma non la data di scadenza
C: Sono titoli nominativi emessi da una banca che documentano un deposito a vista
D: Sono prestiti equivalenti ai depositi interbancari

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 9

39 Quali sono le durate tipiche delle accettazioni bancarie?


A: Tra i 3 e i 12 mesi
B: Tra i 12 e i 24 mesi
C: Quelle di importo più rilevante hanno durata di 20 o 30 giorni
D: Da 24 mesi a 5 anni

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO
40 Nell'ambito di un'operazione riguardante una polizza di credito commerciale, la banca garante:
A: rilascia una fideiussione con la quale si impegna per il buon fine del credito a favore del creditore
B: si occupa del collocamento delle polizza sul mercato
C: autorizza il proprio cliente a spiccare o a far spiccare tratte su di essa e si impegna ad accettarle
D: emette un documento di riconoscimento di debito nei confronti del debitore del proprio cliente

Livello: 1
Sub-contenuto: Polizze di credito commerciale
Pratico: NO
41 Le operazioni pronti contro termine con durata inferiore a una settimana:
A: hanno importi medi elevati
B: hanno importi medi contenuti
C: sono di importanza trascurabile rispetto al complesso delle altre operazioni pronti contro termine
D: identificano il comparto "special repo"

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO
42 Quali sono le scadenze dell'accettazione bancaria?
A: Ha in genere scadenze a breve termine comprese tra i 3 e i 12 mesi, anche se non sono rare emissioni con
scadenze a 30 e 60 giorni
B: Ha in genere scadenze a brevissimo termine inferiori ai 30 giorni
C: Ha in genere scadenze a medio termine comprese tra i 12 e i 18 mesi
D: Ha in genere scadenze a medio-lungo termine oltre i 18 mesi

Livello: 1
Sub-contenuto: Accettazioni bancarie
Pratico: NO
43 Riguardo la periodicità degli interessi corrisposti dalla banca si possono individuare certificati di
deposito:
A: con cedola e certificati di deposito zero coupon
B: esclusivamente con cedola
C: esclusivamente zero coupon
D: che non fruttano interessi

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 10

44 I certificati di deposito sono:


A: titoli di credito personalizzati di taglio non predefinito
B: titoli obbligazionari il cui taglio minimo è pari a 10.000 euro
C: titoli nominativi emessi in serie da una banca che documentano un credito di firma
D: strumenti finanziari standardizzati negoziati sul mercato di borsa

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO
45 Le polizze di credito commerciale sono:
A: strumenti diretti di indebitamento a breve termine emessi dalle imprese
B: titoli emessi da banche commerciali
C: strumenti diretti di indebitamento a medio-lungo termine emessi dalle imprese
D: titoli di credito usati in ambito commerciale

Livello: 1
Sub-contenuto: Polizze di credito commerciale
Pratico: NO
46 Si ipotizzi che il trader di una banca, allo scopo di allungare la durata di una posizione ribassista su
titoli, decida di effettuare un'operazione che gli permetta di ottenere la disponibilità temporanea dei titoli.
A tale scopo egli potrà:
A: effettuare una operazione di riporto di borsa nella posizione di riportatore
B: effettuare una operazione di riporto di borsa nella posizione di riportato
C: effettuare una operazione di pronti contro termine nella posizione di venditore a pronti dei titoli
D: effettuare una operazione di factoring

Livello: 1
Sub-contenuto: Riporto di Borsa
Pratico: NO
47 Da cosa è rappresentata la garanzia (collateral) nei contratti pronti contro termine?
A: Dai titoli sottostanti al contratto
B: Da una garanzia fideiussoria
C: Dai titoli sottostanti al contratto o da una garanzia fideiussoria
D: Nessuna delle altre alternative è corretta; i pronti contro termine sono prestiti non garantiti

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO
48 Per la banca l'emissione di certificati di deposito rappresenta:
A: una forma di raccolta di risorse finanziarie
B: una forma di impiego di risorse finanziarie
C: un credito di firma
D: un prestito personale a breve termine

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 11

49 Nelle operazioni pronti contro termine, quando il trasferimento dei titoli sottostanti viene effettuato con la
modalità delivery vs. payment:
A: i titoli vengono trasferiti dal venditore al compratore a pronti contestualmente al pagamento del prezzo
B: le parti si avvalgono di una banca depositaria; quest'ultima dispone fisicamente dei titoli e si limita a
spostarli dal conto di una controparte al conto di un'altra
C: i titoli non vengono trasferiti e il venditore a pronti esercita la funzione di depositario dei titoli per conto della
controparte
D: i titoli vengono trasferiti dal venditore al compratore a pronti contestualmente alla stipula del contratto

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO
50 Nelle operazioni pronti contro termine la scadenza:
A: viene definita alla stipula del contratto e non è modificabile
B: non viene definita alla stipula del contratto
C: viene definita alla stipula del contratto ma è modificabile
D: è solitamente superiore ai 12 mesi

Livello: 1
Sub-contenuto: Pronti contro termine
Pratico: NO
51 Se un investitore desidera disinvestire le sue commercial paper:
A: potrà rivolgersi alla banca collocatrice, dato che non esiste un vero e proprio mercato secondario
B: dovrà comunque aspettare la scadenza dei titoli
C: potrà rivenderle direttamente sul mercato secondario
D: dovrà rivenderle a una banca specializzata nel collocamento di commercial paper, differente da quella dalla
quale le ha comprate

Livello: 1
Sub-contenuto: Commercial paper
Pratico: NO
52 Con quale modalità vengono emessi i certificati di deposito?
A: Con la modalità a rubinetto
B: Con la modalità a fermo
C: Mediante asta competitiva
D: Mediante asta marginale

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO
53 Le cedole dei certificati di deposito:
A: possono essere a tasso fisso e a tasso variabile
B: sono sempre a tasso fisso
C: sono sempre a tasso variabile
D: sono sempre indicizzate al tasso dei BoT semestrali

Livello: 1
Sub-contenuto: Certificati di deposito
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari
Materia: Nozioni di matematica finanziaria e di economia del mercato finanziario; pianificazione
finanziaria e finanza comportamentale
Contenuto: Strumenti di mercato monetario
Pag. 12

54 Quale delle seguenti affermazioni riferite al riporto di borsa è vera?


A: È un’operazione che, nella prospettiva del riportato, è destinata a coprire i fabbisogni di breve periodo
B: È una forma tecnica di prestito che copre i fabbisogni nascenti da investimenti in capitale fisso
C: I titoli sono dati in pegno ma restano di proprietà del riportato
D: Nessuna delle precedenti affermazioni è corretta

Livello: 1
Sub-contenuto: Riporto di Borsa
Pratico: NO

Copyright © OCF - Organismo di vigilanza e tenuta dell'albo unico dei Consulenti Finanziari