Sei sulla pagina 1di 7

Broccoli

I broccoli, secondo recenti studi scientifici, hanno ottime proprietà terapeutiche che li collocano ai
primi posti tra gli alimenti antitumorali. Il loro consumo però apporta anche altri benefici, vediamo
quali

I broccoli sono una pianta appartenente alla famiglia delle Crocifere, il suo nome scientifico
è Brassica oleracea. Il broccolo appartiene alla stessa famiglia dei cavoli, cavolfiori e rape.

Broccoli: proprietà e benefici


Diversamente dagli altri vegetali appartenenti alla famiglia delle Crocifere ha un più alto contenuto
di vitamine e minerali.
I broccoli sono originari dell’area mediterranea e ad oggi vengono coltivati un po’ in tutte le zone
del mondo. Come il cavolo sono un ortaggio invernale e, anche se è possibile trovarlo in commercio
tutto l’anno, è nella stagione fredda che vi è una maggiore disponibilità ed i prezzi quindi sono più
bassi.
Indice
 Composizione Chimica
 Calorie
 Proprietà
 Antitumorali
 Malattie Cardiache
 Digestione
 Proprietà Disintossicanti
 Occhi
 Gravidanza
 Colesterolo
 Ossa
 Controindicazioni
 Curiosità
I broccoli sono stati considerati un alimento dalle grandi proprietà terapeutiche fin dai tempi degli
antichi romani. Anche la tradizione popolare da sempre sostiene che il suo consumo promuove
salute e longevità.
Oggi anche la ricerca scientifica associa il consumo di questo ortaggio con un gran numero
di benefici per la salute. I più importanti sono:
 Prevenzione dei tumori
 Proprietà anti invecchiamento
 Miglioramento della fertilità
 Salute delle ossa
 Protezione del fegato
 Benefici al cervello
 Regolazione della pressione sanguigna e del colesterolo LDL
Come altre verdure verdi anche i broccoli sono ritenuti un alimento molto importante per la
prevenzione dei tumori. Ci sono diversi studi che confermano le loro proprietà antitumorali.
Anche l’American Cancer Society raccomanda di mangiare più volte a settimana questo ed altri
ortaggi appartenenti alla famiglia delle  Crocifere. (1)
Composizione Chimica dei Broccoli

Composizione chimica per 100 g di prodotto

Acqua g 89,30

Proteine g 2,82

Carboidrati g 6,64

Grassi g 0,37

Fibre g 2,6

Zuccheri g 1,70

Ceneri g 0,87

Minerali

Calcio mg 47

Rame mg 0,049
Ferro mg 0,73

Magnesio mg 21

Manganese mg 0,210

Fosforo mg 66

Potassio mg 316

Selenio mcg 2,5

Sodio mg 33

Zinco mg 0,41

Vitamine

Vitamina A IU 623

Vitamina A, RAE mcg 31

B1 mg 0,071

B2 mg 0,117

B3 mg 0,639

B5 mg 0,573

B6 mg 0,175

Vitamina C mg 89,2

Vitamina E mg 0,78

Vitamina J mg 18,7

Vitamina K mcg 101,6

Beta Carotene mcg 361

Luteina Zeaxantina mcg 1403

Folati mcg 63

Fonte: Nutritionvalue
Aminoacidi: acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina,
fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, valina. prolina, metionina, serina, tirosina,
triptofano e treonina.
Calorie

Sono una verdura a basso apporto calorico, ogni 100 gr di parte edibile abbiamo 34 kcal.
Broccoli: Proprietà e Benefici
Proprietà Antitumorali

Secondo uno studio svolto dal National Cancer Institute negli Stati Uniti, i broccoli sono uno dei
vegetali con proprietà antitumorali più spiccate. Contengono infatti un’alta percentuale di
antiossidanti che sono rappresentati dalla vitamina A, la vitamina C, i flavonoidi, il beta-carotene, la
criptoxantina, la luteina e la zeaxantina.
Gli studi hanno dimostrato che questi composti aiutano l’organismo a proteggersi da alcuni tipi di
tumore: seno, prostata, colon, vescica e polmone gli organi più interessati dai benefici dei broccoli.
Ci sono diversi studi che suggeriscono che il consumo di verdure crocifere è associato ad un ridotto
rischio di sviluppare tumori. Se vuoi approfondire questo argomento puoi consultare i seguenti studi
in lingua inglese: ( 2,  3,  4)
Quello che distingue le verdure crocifere dalle altre è la presenza di alcuni composti vegetali
chiamati isotiocianati.
Queste sostanze sono in grado di ridurre lo stress ossidativo, di diminuire l’infiammazione ed
inoltre stimolano il sistema immunitario. Queste proprietà sono quindi in grado di prevenire
l’insorgere di vari tipi di tumore. L’ isotiocianato principale dei broccoli è il sulforafano a cui si
attribuiscono spiccate proprietà antitumorali. Se vuoi approfondire questo argomento puoi
consultare i seguenti studi in lingua inglese: (5, 6, 7, 8)
Da notare che il sulforafano si trova in percentuali molto più elevate nei germogli piuttosto che
nell’ortaggio adulto.
Malattie Cardiache

L’abbondanza di acido folico (folati) è importante per la prevenzione della patologie legate


al cuore ed allo stesso tempo assicura il mantenimento di una buona condizione mentale ed emotiva.
Uno studio pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition dimostra che il consumo di
frutta e verdura, sopratutto quella appartenente alla Crucifere, è associato ad un minor rischio di
malattie cardiovascolari. (9)
L’alto contenuto di fibre è utile per ridurre i livelli di colesterolo cattivo in modo naturale e rapido.
Questo ortaggio inoltre ha un alto contenuto di oligoelementi che sono utili per proteggere la salute
cardiovascolare.

Anti Anemici

I broccoli sono una buona fonte di ferro che viene meglio assorbito dall’organismo grazie
all’abbondanza di vitamina C e di acido folico. Il consumo di questo ortaggio è quindi consigliato in
quelle situazioni in cui si è più a rischio di sviluppare l’anemia, come ad esempio le donne in
gravidanza e in allattamento.
Ritenzione Idrica

Sono ricchi di potassio, un minerale in grado di regolarizzare il livello di liquidi nel corpo e di
prevenire quindi la ritenzione idrica.
Proprietà Digestive

Il buon contenuto di fibre, in unione con la vitamina B6 che è necessaria per la formazione di alcuni
enzimi digestivi, aiuta il processo digestivo e previene la stipsi. Uno studio giapponese ha scoperto
che i topi nutriti con i broccoli riducono la colonizzazione batterica gastrica, l’infiammazione ed
aumentano l’attività antiossidante.
Disintossicanti

Le proprietà antiossidanti dei broccoli si rivelano utili anche per la disintossicazione del corpo. La


presenza di vitamina C, zolfo ed alcuni amminoacidi hanno proprietà disintossicanti sull’organismo.
Secondo uno studio del 2003 la loro attività aiuta ad eliminare i radicali liberi e le tossine come
l’acido urico.
In questo modo il sangue si purifica il sangue e si allontana il rischio di sviluppare diverse malattie.

Benefici per la Pelle

La vitamina A, insieme al beta-carotene, alla luteina e la zeaxantina coopera per mantenere in salute
le mucose e la pelle.
Salute degli Occhi

La vitamina A è necessaria per la salute degli occhi, in particolare previene la degenerazione


maculare della retina tipica dell’età avanzata. Anche la luteina e la zeaxantina sono state associate
ad un ridotto rischio di disturbi visivi legati all’età. Per approfondire puoi consultare questi due
studi in lingua inglese. (10, 11)
Gli studi suggeriscono inoltre che una carenza di vitamina A può causare la cecità al crepuscolo. I
broccoli contengono beta-carotene che viene convertito in vitamina A.

Vedi
Donne in Gravidanza

Gli studi hanno dimostrato che mangiare broccoli e verdure ricche di folati è d’aiuto alle donne
in gravidanza in quanto contribuisce a prevenire difetti al tubo neurale del figlio che deve nascere.
Prevengono le Infezioni

I broccoli hanno proprietà antinfettive dovute alla presenza di alcune sostanze, vitamine A e C in


particolare, che rafforzano il sistema immunitario. Consumare con regolarità questi ortaggi equivale
a prevenire eventuali infezioni dell’apparato respiratorio.
Regolano la Pressione

Calcio, potassio e magnesio contribuiscono, con le loro proprietà, a regolare la pressione arteriosa.


Abbassano il Colesterolo

Come abbiamo visto i broccoli hanno un buon contenuto di fibra alimentare. Questa non solo è utile
per la digestione ma è anche d’aiuto per l’eliminazione del colesterolo in eccesso. Infatti legandosi
al colesterolo ne facilitano l’espulsione delle quantità in eccesso. (12)
Questa proprietà dei broccoli, secondo un recente studio, è stata associata con un minor rischio di
malattie cardiache e tumori.

Allergie 

I broccoli sono una buona fonte di un  un flavonoide chiamato kempferolo, recenti studi hanno
rilevato come questa sostanza sia in grado di ridurre gli effetti degli allergeni sul nostro organismo.
Benefici alle Ossa

Quest’ortaggio è una buona fonte di vitamina K, calcio, magnesio e potassio. Alti livelli di vitamina
K e ferro sono importanti per il mantenimento della densità ossea. Alcuni studiosi affermano anche
che la vitamina K sia più importante del calcio per la formazione di ossa sane.
Una sola porzione di broccoli fornisce il 270 % del fabbisogno giornaliero di vitamina K.
Secondo recenti studi la vitamina K influisce positivamente sull’equilibrio del calcio.
Controindicazioni

A causa del contenuto di fibre insolubili, possono provocare gas intestinali e quindi gonfiori
addominali. Si consiglia un utilizzo moderato di questo ortaggio ai soggetti con problemi
di gastrite o gastrointestinali.
Se consumati crudi aumentano il fabbisogno di iodio da parte dell’organismo per cui potrebbero
causare qualche problema alla tiroide.
Secondo l’Ohio University Medical Center il consumo di broccoli è sconsigliato alle persone che
assumono farmaci anti coagulanti. La presenza di vitamina K può interferire con tali farmaci.
Curiosità

Il miglior modo per attingere alle proprietà ed i benefici dei broccoli è quello di consumarli crudi.


Il miglior modo di consumarlo cotto è al vapore, con questo tipo di cottura il broccolo ha una
minima perdita di proprietà organolettiche rispetto agli altri tipi di cottura. Lo stesso vale per
la cottura al microonde che preserva gran parte delle loro proprietà.
Il nome pare derivare dalla parola latina brachium che significa letteralmente braccio ma che può
essere utilizzato anche come ramo, probabilmente ad indicare la forma cespitosa dei broccoli che
ricorda quella degli alberi.
I broccoli sono stati introdotti negli Stati Uniti durante il periodo coloniale ad opera dei migranti
italiani che lo portarono con loro e lo coltivarono per averlo sempre disponibile.
Forse Non Tutti Sanno Che

Il 90 % dei broccoli consumati negli Stati Uniti sono prodotti in California.


La Cina è al primo posto nel mondo per quanto riguarda la produzione di broccoli. Seguono l’India,
l’Italia, il Messico, la Francia e la Polonia.
Un certo Tom Landers detiene il record del mondo per quanto riguarda il consumo di questo
ortaggio. In 92 secondi pare sia riuscito a mangiare 1 chilogrammo di broccoli.