Sei sulla pagina 1di 16

PROSPETTO

RELATIVO ALL’OFFERTA PUBBLICA DI SOTTOSCRIZIONE DELLE OBBLIGAZIONI


ED ALLA CONTESTUALE AMMISSIONE A QUOTAZIONE SUL MERCATO TELEMATICO
DELLE OBBLIGAZIONI
DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO
«Barclays 2009/2015 “Tasso Fisso BancoPosta 4,40%”»
Codice ISIN IT0006707159
fino ad un ammontare nominale massimo di Euro 900.000.000

NOTA DI SINTESI

Redatta ai sensi della delibera CONSOB 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e
integrazioni e del Regolamento n. 809/2004/CE della Commissione del 29 aprile 2004 recante
modalità di applicazione della Direttiva 2003/71/CE

Responsabile del Collocamento


Poste Italiane S.p.A.

La nota di sintesi, depositata presso la CONSOB in data 16 ottobre 2009, a seguito dell’approvazione comunicata con nota n. 9086567 del 7 ottobre
2009, (la Nota di Sintesi) deve essere letta congiuntamente al documento di registrazione sull’Emittente depositato presso la CONSOB in data
16 luglio 2009 a seguito dell’approvazione comunicata con nota n. 9066137 del 15 luglio 2009 (il Documento di Registrazione), contenente infor-
mazioni sull’Emittente ed alla nota informativa sugli strumenti finanziari, depositata presso la CONSOB in data 16 ottobre 2009 a seguito dell’appro-
vazione comunicata con nota n. 9086567 del 7 ottobre 2009 (la Nota Informativa).
L’informativa completa sull’Emittente e sull’offerta e quotazione delle Obbligazioni può essere ottenuta solo sulla base della consultazione congiunta
del Documento di Registrazione, della Nota Informativa e della Nota di Sintesi.
Si veda inoltre il Capitolo “Fattori di Rischio” nel Documento di Registrazione e nella Nota Informativa per l’esame dei fattori di rischio che devono
essere presi in considerazione prima di procedere all’investimento negli strumenti finanziari offerti.
Il Documento di Registrazione, la Nota Informativa e la Nota di Sintesi costituiscono congiuntamente un prospetto ai sensi e per gli effetti della
Direttiva 2003/71/CE (il Prospetto).
L’adempimento di pubblicazione della Nota di Sintesi non comporta alcun giudizio della CONSOB sull’opportunità dell’investimento proposto e sul
merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi.
Il Prospetto, ivi inclusa la presente Nota di Sintesi, è disponibile sul sito internet www.barcap.com/financialinformation/italy e del Responsabile del
Collocamento www.poste.it.
Una copia cartacea del Prospetto verrà consegnata gratuitamente ad ogni potenziale investitore, che ne faccia richiesta, prima della sottoscrizione
delle Obbligazioni.
Gli strumenti finanziari non sono stati e non saranno registrati ai sensi dello United States Securities Act del 1933, così co-
me modificato, o ai sensi di alcuna regolamentazione finanziaria in ciascuno degli Stati Uniti d’America. Né la Securities and
Exchange Commission né altra autorità di vigilanza negli Stati Uniti ha approvato o negato l’approvazione agli strumenti fi-
nanziari o si è pronunciata sull’accuratezza o inaccuratezza del presente Prospetto.
La presente Offerta sarà effettuata esclusivamente in Italia. La presente Offerta non viene effettuata negli Stati Uniti o nei
confronti di alcun cittadino americano o soggetto residente negli Stati Uniti o soggetto passivo d’imposta negli Stati Uniti
ed il presente documento non può essere distribuito negli Stati Uniti.

AVVERTENZE
LA PRESENTE NOTA DI SINTESI CONTIENE LE PRINCIPALI INFORMAZIONI NECESSARIE AFFINCHÉ GLI INVESTITORI POSSANO
VALUTARE CON COGNIZIONE DI CAUSA LA SITUAZIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA, I RISULTATI ECONOMICI E LE PROSPET-
TIVE DELL’EMITTENTE NONCHÉ GLI STRUMENTI FINANZIARI OGGETTO DELLA PRESENTE OFFERTA. CIÒ NONOSTANTE, SI
AVVERTE ESPRESSAMENTE CHE:

1. LA PRESENTE NOTA DI SINTESI DEVE ESSERE LETTA COME UN’INTRODUZIONE AL PROSPETTO;

2. QUALSIASI DECISIONE, DA PARTE DELL’INVESTITORE, DI INVESTIRE NEGLI STRUMENTI FINANZIARI OGGETTO DI OFFERTA
DEVE BASARSI SULL’ESAME DEL PROSPETTO COMPLETO, COMPOSTO DALLA PRESENTE NOTA DI SINTESI, DAL DOCUMEN-
TO DI REGISTRAZIONE E DALLA NOTA INFORMATIVA SUGLI STRUMENTI FINANZIARI;

3. QUALORA VENGA INTRAPRESA UN’AZIONE LEGALE IN MERITO ALLE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL PROSPETTO DINANZI
ALL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA DI UNO DEGLI STATI DELL’AREA ECONOMICA EUROPEA, PRIMA DELL’INIZIO DEL PROCEDIMEN-
TO IL RICORRENTE POTREBBE DOVER SOSTENERE I COSTI DELLA TRADUZIONE DEL PROSPETTO, AI SENSI DELLA LEGIS-
LAZIONE NAZIONALE DELLO STATO NEL QUALE TALE AZIONE SIA STATA INTENTATA;

4. A SEGUITO DELL’ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI DELLA DIRETTIVA PROSPETTI IN OGNUNO DEGLI STATI MEMBRI DELL’A-
REA ECONOMICA EUROPEA, NESSUNA RESPONSABILITÀ CIVILE SARÀ ATTRIBUITA IN UNO QUALSIASI DI TALI STATI MEMBRI
ALLE PERSONE CHE SI SONO ASSUNTE LA RESPONSABILITÀ DEL PROSPETTO, CON RIFERIMENTO ALLA NOTA DI SINTESI,
IVI COMPRESA LA SUA TRADUZIONE, A MENO CHE LA STESSA NON RISULTI FUORVIANTE, IMPRECISA O INCOERENTE SE
LETTA INSIEME AD ALTRE PARTI DEL PROSPETTO.

I TERMINI E LE ESPRESSIONI ALTROVE DEFINITI NEL PROSPETTO AVRANNO LO STESSO SIGNIFICATO NELLA PRESENTE NOTA
DI SINTESI.

II
GLOSSARIO

Agente per il Calcolo Barclays Bank PLC con sede legale in 1 Churchill Place, Londra, E14 5HP, Regno
Unito.

Agente per il Pagamento BNP Paribas Securities Services, filiale di Milano, con sede in Via Ansperto 5, 20123
Milano.

Cedola a Tasso Fisso La cedola lorda a tasso fisso pagabile il 29 dicembre 2010, il 29 dicembre 2011, il 29
dicembre 2012, il 29 dicembre 2013, il 29 dicembre 2014 ed il 29 dicembre 2015 (cia-
scuna cedola fissa calcolata applicando la convenzione ICMA actual/actual).

Data di Emissione Il 29 dicembre 2009.

Data di Godimento Il 29 dicembre 2009.

Data di Pagamento Ciascuna data in cui saranno pagabili gli interessi sulle Obbligazioni, vale a dire il gior-
no 29 dicembre 2010, 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015.

Data di Scadenza Il 29 dicembre 2015.

Documento di Registrazione Documento di Registrazione sull’Emittente depositato presso la CONSOB in data 16


luglio 2009 a seguito di approvazione comunicata dalla CONSOB con nota n. 9066137
del 15 luglio 2009.
Giorno Lavorativo o
Giorno Lavorativo Bancario Indica un giorno (diverso dal sabato e dalla domenica) nel quale il Trans European Au-
tomated Real Time Gross Settlement Express Transfer (TARGET2) System è aperto.

Gross-Up Meccanismo non applicabile alle Obbligazioni di cui alla presente Nota di Sintesi, per
cui, qualora durante la vita di uno strumento finanziario, quale conseguenza di modifi-
che alla normativa applicabile, i pagamenti relativi a tale strumento finanziario fossero
assoggettati a ritenuta o altro tipo di imposta, contributo o onere, nel Regno Unito, in
Italia o in qualsiasi altra giurisdizione, da parte di qualsiasi competente autorità politi-
ca o tributaria, l’Emittente effettuerebbe i pagamenti agli investitori inerenti a tale stru-
mento finanziario maggiorati degli importi corrispondenti a tale imposta, onere o con-
tributo, e corrisponderebbe agli investitori l’importo aggiuntivo a compensazione di det-
te trattenute.

Gruppo Barclays Barclays Bank PLC, unitamente alle società che rientrano nel proprio perimetro di con-
solidamento.

Investitori Qualificati Gli investitori qualificati di cui all’art. 100 del D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 come suc-
cessivamente modificato ed integrato (il Testo Unico della Finanza o TUF) ed all’ar-
ticolo 34-ter, comma 1, lett. b) del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.
11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni (il Regolamento
Emittenti).

L’Emittente, Barclays Bank PLC o la Banca Barclays Bank PLC con sede legale in 1 Churchill Place, Londra, E14 5HP, Regno
Unito.

Meccanismo di Acquisto sul MOT Meccanismo di cui vengono fornite le informazioni previste dalla Comunicazione
CONSOB n. 9053316 dell’8 giugno 2009 al Capitolo 2, Paragrafo 2.6 ed al Capitolo 6,
Paragrafo 6.3 della Nota Informativa, secondo il quale, fino a concorrenza di un am-
montare massimo pari al 15% dell’ammontare collocato, il Prezzo di Acquisto formula-
to dal Price Maker a spread di emissione (come di seguito definito) rifletterà il merito
creditizio dell’Emittente al momento dell’emissione, fermo restando che alla determi-
nazione del Prezzo di Acquisto contribuiranno le altre variabili di mercato rilevanti.

Nota Informativa La Nota Informativa redatta in conformità allo schema previsto dall’Allegato V del Re-
golamento 809/2004/CE.

Nota di Sintesi La presente Nota di Sintesi, redatta in conformità all’Articolo 5, secondo comma, del-
la Direttiva Prospetti.

Obbligazioni Le Obbligazioni «Barclays 2009/2015 “Tasso Fisso BancoPosta 4,40%”».


Il codice ISIN è IT0006707159.

Offerta L’offerta delle Obbligazioni di cui alla Nota Informativa.

Periodo di Offerta Dal 19 ottobre 2009 al 23 dicembre 2009, salvo revoca o ritiro, proroga o chiusu-
ra anticipata.

Prestito Obbligazionario o Prestito Il Prestito Obbligazionario «Barclays 2009/2015 “Tasso Fisso BancoPosta
4,40%”» emesso dell’Emittente per un ammontare nominale massimo pari ad
Euro 900.000.000.

1
Price Maker Intermediari designati da Poste Italiane – tra le controparti che hanno concluso
con l’Emittente i contratti swap di copertura delle Obbligazioni – per sostenere la
liquidità delle stesse e che potranno essere sostituiti o affiancati da ulteriori Price
Maker, nominati da Poste Italiane durante la vita delle Obbligazioni.

Price Maker a Spread di Emissione Price Maker che si sono impegnati ad acquistare le Obbligazioni fino ad una per-
centuale pari al 15% dell’ammontare collocato al prezzo che riflette, in termini di
spread di tasso d’interesse, il merito creditizio dell’Emittente al momento dell’e-
missione.

Price Maker a Mercato Price Maker presenti sul relativo mercato di negoziazione che si sono impegnati
a formulare relativamente alle Obbligazioni prezzi di acquisto che riflettono tutte
le condizioni di mercato incluso il merito creditizio dell’Emittente.

Prospetto Il prospetto composto dal Documento di Registrazione, dalla Nota Informativa e


dalla Nota di Sintesi.

Quotazione L’Emittente ha presentato presso Borsa Italiana S.p.A. domanda di ammissione


alla quotazione delle Obbligazioni presso il Mercato Telematico delle Obbligazio-
ni (MOT). Con provvedimento n. 6451 del 6 ottobre 2009 Borsa Italiana S.p.A. ha
disposto l’ammissione alla quotazione del Prestito Obbligazionario sul MOT.

Con successivo avviso Borsa Italiana S.p.A. determinerà la data di inizio delle ne-
goziazioni delle Obbligazioni ai sensi dell’articolo 2.4.3 del Regolamento di Bor-
sa. La data di inizio delle negoziazioni è prevista successivamente alla Data di
Emissione ed indicativamente tra l’8 febbraio 2010 e l’8 marzo 2010.

Regolamento CONSOB o Regolamento Il Regolamento adottato da CONSOB con delibera 11971 del 14 maggio 1999,
Emittenti come successivamente modificato.

Regolamento del Prestito Obbligazionario Il regolamento del Prestito Obbligazionario contenuto nella Nota Informativa, di
cui costituisce parte integrante.

Regolamento di Borsa Regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A. deliberato
dall’Assemblea di Borsa Italiana del 15 gennaio 2009 e approvato dalla CONSOB
con delibera n. 16848 del 25 marzo 2009.

Responsabile del Collocamento Poste Italiane S.p.A., con sede in Viale Europa 190, 00144 Roma.

2
DESCRIZIONE SINTETICA DELLE CARATTERISTICHE DELLO STRUMENTO FINANZIARIO

Il Prestito Obbligazionario «Barclays 2009/2015 “Tasso Fisso BancoPosta 4,40%”» è costituito da un numero massimo di 900.000
Obbligazioni del valore nominale di Euro 1.000 cadauna.

Il rimborso delle Obbligazioni avverrà alla pari e per tutto il loro valore nominale il 29 dicembre 2015.

L’Obbligazione prevede il pagamento di cedole annuali a tasso fisso il cui ammontare è predeterminato alla Data di Emissione ed è
pari al 4,40% lordo per tutti e sei gli anni di vita dell’Obbligazione.

Non è previsto il rimborso anticipato delle Obbligazioni, nè a favore dell’Emittente nè a favore dei possessori delle Obbligazioni.

Il rendimento effettivo annuo lordo e netto1 delle Obbligazioni è rispettivamente pari al 4,40% ed al 3,85%.

RISCHI ASSOCIATI AL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO «Barclays 2009/2015 “Tasso Fisso BancoPosta 4,40%”»

Le Obbligazioni presentano i seguenti fattori di rischio:

1. RISCHIO EMITTENTE E RISCHIO CONNESSO ALL’ASSENZA DI GARANZIE SPECIFICHE PER LE OBBLIGAZIONI


2. RISCHIO DI PREZZO
3. RISCHIO CONNESSO ALLA PRESENZA DI COMMISSIONI IMPLICITE NEL PREZZO DI EMISSIONE
4. RISCHIO CONNESSO ALL’ATTIVITÀ DI ACQUISTO DELLE OBBLIGAZIONI SUL MERCATO SECONDARIO DA PARTE DEL PRICE MAKER
4.1.A RISCHIO CONNESSO ALLA POSSIBILTÀ CHE IL PREZZO DELLE OBBLIGAZIONI SUL MERCATO SECONDARIO VENGA INFLUENZATO IN MANIERA PRE-
VALENTE DALL’ATTIVITÀ DEL PRICE MAKER
4.1.B RISCHIO CONNESSO AI LIMITI QUANTITATIVI RELATIVI AGLI ACQUISTI DEL PRICE MAKER
4.1.C RISCHIO CONNESSO ALLA POSSIBILITÀ CHE L’ATTIVITÀ DI RIACQUISTO DELLE OBBLIGAZIONI SUL MERCATO SECONDARIO VENGA INTERROTTA
O SOSPESA O AVERE TERMINE
5. RISCHIO DI LIQUIDITÀ
6. RISCHIO CONNESSO AL FATTO CHE L’EMITTENTE NON COMPENSERÀ GLI INVESTITORI QUALORA DEBBA DEDURRE IMPOSTE FISCALI DAI PAGAMENTI
RELATIVI ALLE OBBLIGAZIONI E CHE I VALORI NETTI RELATIVI AL TASSO DI INTERESSE ED AL RENDIMENTO DELLE OBBLIGAZIONI SONO STATI CALCO-
LATI SULLA BASE DEL REGIME FISCALE IN VIGORE ALLA DATA DELLA PRESENTE NOTA INFORMATIVA
7. RISCHI CONNESSI AL CONFLITTO D’INTERESSI
7.1 RISCHIO CONNESSO AL FATTO CHE BARCLAYS BANK PLC, IN QUALITÀ DI AGENTE PER IL CALCOLO, AVRÀ L’AUTORITÀ DI PROCEDERE A DE-
TERMINAZIONI CHE POTREBBERO INFLUIRE SUL PREZZO DI MERCATO DELLE OBBLIGAZIONI
7.2 RISCHIO CONNESSO AL FATTO CHE UNA SOCIETÀ APPARTENENTE AL GRUPPO BARCLAYS POSSA SVOLGERE IL RUOLO DI PRICE MAKER
8. RISCHIO CONNESSO ALL’ASSENZA DI RATING ASSEGNATO ALLE OBBLIGAZIONI E AL FATTO CHE LE VARIAZIONI DEL RATING DI CREDITO DI BARCLAYS
BANK PLC POSSANO INFLUIRE SUL PREZZO DI MERCATO DELLE OBBLIGAZIONI
9. ASSENZA DI INFORMAZIONI SUCCESSIVE ALL’EMISSIONE DA PARTE DELL’EMITTENTE

Per maggiori informazioni sui fattori di rischio si veda il Capitolo 2 della Nota Informativa.

RISCHI RELATIVI ALL’EMITTENTE

La presente Sezione è relativa ai rischi connessi all’Emittente.

Si invitano gli investitori a leggere la Nota Informativa al fine di comprendere i rischi connessi all’investimento nelle Obbligazioni.

Nell’assumere una decisione di investimento, gli investitori sono invitati a valutare gli specifici fattori di rischio relativi all’Emittente e
ai settori di attività in cui essa opera, che potrebbero incidere sulla capacità dell’Emittente di adempiere alle proprie Obbligazioni, non-
ché agli strumenti finanziari proposti. Conseguentemente, i presenti fattori di rischio devono essere letti congiuntamente alle informa-
zioni contenute nel Documento di Registrazione, nonché ai fattori di rischio ed alle altre informazioni di cui alla Nota Informativa.

Con riferimento all’Emittente, sussistono i seguenti fattori di rischio dettagliatamente descritti nel Documento di Registrazione, al
Capitolo 3 “Fattori di Rischio”:

• Rischio di credito
• Rischio di mercato
• Rischio di liquidità
• Rischio di capitale
• Rischio operativo
• Rischio legato al crimine finanziario
• Rischio legale e regolamentare
• Rischio legale
• Rischio Assicurativo
• Rischio commerciale
• Rischio di concorrenza
• Rischio fiscale del Gruppo

1
Il rendimento effettivo annuo netto è stato calcolato ipotizzando l’applicazione dell’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nella misura del 12,50%.

3
I – CARATTERISTICHE ESSENZIALI DELL’EMIT- 5. Informazioni sui principali azionisti
TENTE
La totalità del capitale sociale emesso, rappresentato da azio-
1. Descrizione dell’Emittente ni ordinarie, dell’Emittente è posseduto da Barclays PLC, che
è la controllante ultima del Gruppo ed una delle più grandi so-
Barclays Bank PLC (l’Emittente) è una società a responsabi- cietà di servizi finanziari del mondo in termini di capitalizzazio-
lità limitata (public limited company) costituita in Inghilterra e ne del mercato.
Galles con numero di registrazione 1026167. La sede legale
dell’Emittente è in 1 Churchill Place, Londra, E14 5HP, Regno 6. Società di revisione
Unito. La Banca è stata costituita in Gran Bretagna e in data 4
ottobre 1971 è stata iscritta quale società per azioni ai sensi I bilanci di esercizio consolidati e non consolidati dell’Emitten-
del Companies Act del 1948 fino al 1967. Ai sensi del Barclays te per i due anni chiusi al 31 dicembre 2008 e 31 dicembre
Bank Act del 1984, in data 1 gennaio 1985 Barclays Bank è 2007 sono stati sottoposti a revisione contabile da parte di Pri-
stata nuovamente registrata quale società a responsabilità li- cewaterhouseCoopers di Southwark Towers, 32 London Brid-
mitata (public limited company), e la sua denominazione è sta- ge Street, Londra SE1 9SY, Regno Unito.
ta modificata da “Barclays Bank International Limited” a “Bar-
clays Bank PLC”. 7. Principali informazioni economico-finanziarie dell’Emit-
tente
L’intero capitale sociale ordinario emesso dell’Emittente è de-
tenuto da Barclays PLC, che è la controllante ultima del Grup- Dati Finanziari Consolidati selezionati
po ed una delle più grandi società di servizi finanziari del mon-
do in termini di capitalizzazione del mercato. I dati finanziari consolidati di seguito riportati sono estratti dal
bilancio consolidato del gruppo dell’Emittente contenuto nel
2. Panoramica delle attività aziendali Barclays Bank PLC Annual Report relativo all’esercizio fiscale
2008.
Barclays PLC, insieme con l’Emittente e le società da queste
controllate, è uno dei maggiori operatori su scala globale nel Conto economico consolidato
settore dei servizi finanziari, prestando servizi bancari retail e
commerciali, di carte di credito, di investment banking, di ge- Per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2008.
stione dei grandi patrimoni e di gestione degli investimenti.
Il Gruppo
3. Rating dell’Emittente Note2 2008 2007
£m £m
Alla data della presente Nota di Sintesi sono stati assegnati i
seguenti rating di credito all’Emittente dalle principali agenzie Operatività corrente
di rating globali per debiti non garantiti. Tali rating non rifletto- Interessi attivi e proventi assimilati 2 28.010 25.308
no prospettive che possono essere espresse da agenzie di ra-
ting di volta in volta. Interessi passivi ed oneri assimilati 2 (16.595) (15.707)
Margine di interesse 11.415 9.601

Agenzia Debiti Debiti Data Commissioni attive 3 9.489 8.682


di Rating a breve a lungo del giudizio
Commissioni passive 3 (1.082) (970)
termine termine di rating
Commissioni nette 8.407 7.712
S&P’S A-1+ AA- 31 MARZO 2009
Risultato netto dell’attività di
negoziazione (net trading income) 4 1.260 3.759
Moody’s P-1 AA3 23 MARZO 2009
Risultato netto degli investimenti
Fitch F1+ AA- 28 GENNAIO 2009 (net investment income) 4 680 1.216
Risultato netto dell’attività di
negoziazione e degli investimenti
Si rinvia al Capitolo 7, Paragrafo 7.5 della Nota Informativa, (principal transactions) 1.940 4.975
per una spiegazione dettagliata del significato attribuito ai giu-
dizi di rating da parte della citata agenzia. Premi netti da contratti di assicurazione 5 1.090 1.011
Altri proventi 6 454 224
4. Organi sociali
Totale ricavi 23.306 23.523
Il Consiglio di Amministrazione dell’Emittente è composto da: Richieste di risarcimento e benefici
Marcus Agius, John Varley, Robert E. Diamond Jr., Christo- netti relativi a contratti di assicurazione 5 (237) (492)
pher Lucas, Frederik (Frits) Seegers, David Booth, Sir Richard
Broadbent, Richard Leigh Clifford AO, Fulvio Conti, Reuben Totale ricavi al netto delle richieste
Jeffrey III, Simon Fraser, Sir Andrew Likierman, Sir Michael di risarcimento 23.069 23.031
Rake, Stephen Russell e Sir John Sunderland. Impairment e altri accantonamenti
per rischi su crediti 7 (5.419) (2.795)
I membri del Comitato di Controllo Interno (audit committee)
sono Sir Michael Rake (Presidente del Comitato di Controllo Ricavi netti 17.650 20.236
Interno), Stephen Russell, Fulvio Conti, Simon Fraser e Sir Spese per il personale 8 (7.779) (8.405)
Andrew Likierman.

2
Le Note si riferiscono alle Notes al Condensed Consolidated Interim Financial Statements (Rendiconto di Gestione semestrale consolidato)

4
Spese amministrative e spese generali 9 (5.662) (4.141) liquidità su titoli
di credito mutuati 16 130.354 183.075 128.815 186.554
Rettifiche di valore nette su attività
materiali 23 (630) (467) Altre attività 17 6.302 5.153 4.429 2.898
Rettifiche di valore nette su attività Attività fiscali correnti 389 518 234 803
immateriali 22 (291) (186)
Partecipazioni
Costi operativi (14.362) (13.199) in società collegate
e joint venture 19 341 377 112 112
Quota di risultati al netto delle imposte
di collegate e joint venture 19 14 42 Partecipazioni
Utili derivanti dall’alienazione di in società controllate 20 - - 16.922 14.992
controllate, collegate e joint venture 39 327 28 Avviamento 21 7.625 7.014 3.574 3.593
Ricavi sulle operazioni di acquisizione 40 2.406 - Attività immateriali 22 2.777 1.282 546 368
Utile (perdita) al lordo delle imposte 6.035 7.107 Immobili, impianti e
Imposte 10 (786) (1.981) attrezzature 23 4.674 2.996 1.790 1.549

Utile (perdita) al netto delle imposte 5.249 5.126 Attività fiscali


anticipate 18 2.668 1.463 867 785
Utile (perdita) di pertinenza di terzi 34 403 377
Totale attivo 2.053.029 1.227.583 1.987.542 1.105.807
Utile (perdita) di pertinenza della
capogruppo 4.846 4.749 Passivo

5.249 5.126 Debiti verso banche 114.910 90.546 127.551 105.174


Voci in corso di
riscossione dovute
Stato patrimoniale consolidato ad altre banche 1.635 1.792 1.558 1.791
Debiti verso
Per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2008. la clientela 335.533 295.849 444.844 359.061
Passività finanziarie
Il Gruppo La Banca di negoziazione 11 59.474 65.402 39.428 44.054
Note3 2008 2007 2008 2007
Passività finanziarie
£m £m £m £m
valutate al fair value 24 76.892 74.489 70.658 73.905
Attivo
Passività verso clienti
Liquidità e saldi presso ricollegate a contratti
banche centrali 30.019 5.801 24.867 1.919 di investimento 12 69.183 92.639 - -
Voci in corso di Strumenti finanziari
riscossione presso derivati 13 968.072 248.288 989.097 257.194
altre banche 1.695 1.836 1.466 1.909
Titoli di debito
Attività finanziarie in via di emissione 153.426 120.228 84.899 56.408
detenute per
Pronti contro termine
la negoziazione 11 185.646 193.726 116.522 141.969
e riserva liquidità
Attività finanziarie su titoli finanziati 16 182.285 169.429 148.950 153.649
valutate al fair value:
Altre passività 25 12.640 10.514 15.295 10.635
- detenute
Passività fiscali
per conto proprio 12 54.542 56.629 34.098 36.313
correnti 1.215 1.311 651 842
- detenute in relazione
Passività relative
a passività verso
a contratti
clienti collegate
di investimento,
a contratti
incluse passività
di investimento 12 66.657 90.851 - -
unit-linked 26 2.152 3.903 - -
Strumenti finanziari
Passività subordinate 27 29.842 18.150 29.168 17.987
derivati 13 984.802 248.088 1.003.685 260.754
Passività fiscali
Crediti verso banche 14 47.707 40.120 37.824 26.443
differite 18 304 855 20 -
Crediti verso clientela 14 461.815 345.398 553.889 399.264
Accantonamenti 28 535 830 390 809
Attività finanziarie
disponibili per Passività per
la vendita 15 65.016 43.256 57.902 25.582 benefici
di pensionamento 30 1.357 1.537 1.154 1.381
Pronti contro termine
attivi e riserva Totale passivo 2.005.455 1.195.762 1.953.663 1.082.890

3
Le Note si riferiscono alle Notes al Condensed Consolidated Interim Financial Statements (Rendiconto di Gestione semestrale consolidato)

5
Patrimonio netto Al dicembre 2008, il Risk Asset Ratio del Gruppo era pari
all’13,6% e il Tier 1 Ratio del Gruppo era pari al 8,6%. In con-
Capitale sociale
formità agli obiettivi di gestione del capitale del Gruppo, i re-
richiamato 31 2.398 2.382 2.398 2.382
quisiti di patrimonio di vigilanza minimo di Barclays PLC sono
Riserva sovrapprezzo stati superati in ogni momento dell’anno.
azioni 31 12.060 10.751 12.060 10.751
Altro patrimonio netto 32 1.723 (170) 371 228 RATIOS4 31.12.2008 31.12.2008 31.12.2007 31.12.2007
Altre riserve 33 2.564 2.687 2.628 2.751 Equity Tier one 5,8% 5,8% 5,1% 5,1%
Utili non distribuiti 32 22.457 14.222 16.422 6.805 Tier one
Patrimonio netto capital ratio 8,6% 8,6% 7,60% 7,60%
escluso il patrimonio Total capital ratio 13,6% 13,6% 11,2% 11,2%
di pertinenza di terzi 41.202 29.872 33.879 22.917
Capitale 58.493 78.550 41.768 56.873
Patrimonio netto di Vigilanza5 £ Euro £ Euro
di pertinenza di terzi 34 2.372 1.949 - (Regulatory (in milioni) (in milioni) (in milioni) (in milioni)
Totale patrimonio capital)
netto 43.574 31.821 33.879 22.917 Nota:
Totale passivo Tasso di cambio al 31.12.2008: £1= €1.34289
Tasso medio di cambio per l’anno chiuso al 31.12.2008: £1 = €1.33769
e patrimonio netto 2.053.029 1.227.583 1.987.542 1.105.807 Tasso di cambio al 31.12.2007: £1= €1.36164
Tasso medio di cambio per l’anno chiuso al 31.12.2007: £1 = €1.46255

I dati finanziari di cui sopra devono essere letti congiuntamen-


te alle Note contenute nel Barclays Bank PLC Annual Report Il bilancio consolidato di Barclays PLC al 31 dicembre 2008
2008 incluso mediante riferimento nel Documento di Registra- (Barclays PLC Annual Report 2008), sottoposto a revisione,
zione, come indicato ai Capitoli 11 e 14. non contiene i seguenti dati analitici che diano conto delle sof-
ferenze:
Si riporta di seguito una sintesi degli indicatori patrimoniali di
Barclays PLC. • il rapporto tra sofferenze lorde ed impieghi,

Per maggiori dettagli in merito alle informazioni finanziarie • il rapporto tra sofferenze nette ed impieghi,
consolidate dell’Emittente, si veda la pagina 285 e ss. della
Relazione Annuale al 31 dicembre 2008, depositata presso la • il rapporto tra partite anomale ed impieghi.
SEC con il Form 20-F.
Il bilancio di Barclays PLC contiene nella tabella relativa al
Rapporti di capitale di vigilanza conto economico consolidato la seguente voce:

Barclays PLC è soggetto ai requisiti patrimoniali minimi impo-


sti dalla Financial Service Authority (FSA), che seguono le li- Gruppo
nee guida sviluppate dal Comitato di Basilea per la Vigilanza
2008 2007
Bancaria (Basel Committe on Banking Supervision) (Basel
£m £m
Committe o Comitato di Basilea) e attuate nel Regno Unito tra-
mite Direttive dell’Unione Europea. Ai sensi dell’Accordo di Oneri per crediti in sofferenza
Basilea II, con effetto dal 1 gennaio 2008, il Gruppo ha ricevu- e altri accantonamenti per
to l’approvazione da parte della FSA per l’utilizzo di modalità rischi su crediti 5.4196 (2.795)
avanzate di gestione del rischio di credito e del rischio opera-
tivo. I requisiti di capitale di cui al Pilastro 1 saranno soddisfat-
ti utilizzando i modelli di rischio del Gruppo. Ai sensi del Pila- Si riproducono alcuni valori riportati nel bilancio consolidato
stro 2 di Basilea II, il Gruppo è soggetto ad un requisito di pa- (Barclays PLC Annual Report 2008); per maggior chiarezza, in
trimonio di vigilanza complessivo basato sulla c.d. individual parentesi è indicata la corrispondente voce in inglese riporta-
capital guidance (ICG) ricevuta dalla FSA. L’ICG impone ulte- ta nel bilancio.
riori requisiti di capitale in aggiunta ai requisiti di patrimonio mi-
nimo del Pilastro 1. Il Gruppo gestisce le proprie risorse di ca- Tali valori non sono stati oggetto di revisione contabile (nean-
pitale per garantire che i soggetti del Gruppo, sottoposti alla che limitata) da parte di una società di revisione e, ai fini del
regolamentazione locale relativa all’adeguatezza del capitale presente documento, sono elencati a scopo meramente indi-
in singoli paesi, rispettino i requisiti di capitale minimo. Il Ma- cativo. Si rappresenta inoltre che tali valori potrebbero essere
nagement locale gestisce la conformità ai requisiti di patrimo- non comparabili con i valori patrimoniali forniti da altri emitten-
nio di vigilanza minimo della controllata con una rendiconta- ti. Conseguentemente, l’investitore, al fine di avere una preci-
zione ai Comitati Attività e Passività (Asset and Liability Com- sa e completa comprensione dei medesimi, deve far riferimen-
mittes) locali ed al Comitato della Tesoreria (Treasury Com- to al complesso delle informazioni finanziarie sull’Emittente in-
mittee), come richiesto.

4
I ratios patrimoniali per agli anni 2007 e 2008, sono calcolati sulla base di Basilea II.
5
I requisiti patrimoniali fanno parte del quadro normativo che stabilisce la gestione delle banche e degli istituti di credito. I ratios patrimoniali esprimono il capitale della
banca come una percentuale delle proprie attività ponderate per il rischio. Il capitale Tier 1 viene identificato dalla UK FSA (United Kingdom Financial Services Autho-
rity) nell’Equity Tier 1 che generalmente è costituito da fondi tangibili degli azionisti all'interno del Tier 1.
6
Di tale ammontare pari a £ 5.419m, £ 5.116m concerne oneri per crediti in sofferenza su impieghi ed anticipi (si veda la Nota 7 del bilancio consolidato); tale ammonta-
re pari a £ 5.116m di oneri per crediti in sofferenza contribuisce ad un accantonamento oneri per crediti in sofferenza pari a £ 6.574m (si veda la Nota 47 del bilancio
consolidato); di tale ammontare pari a £ 6.574m, £ 4.698m costituisce un accantonamento a fronte di £ 12.747m di partite anomale singolarmente considerate (si veda
la Nota 47 del bilancio consolidato).
I dati finanziari di cui sopra devono essere letti congiuntamente alle Note Integrative al bilancio consolidato, contenute nel bilancio consolidato per l'anno 2008 e incor-
porate tramite riferimento nel Documento di Registrazione, come indicato ai Capitoli 11 e 14.

6
cluse mediante riferimento nel Documento di Registrazione, Interessi passivi ed oneri assimilati (6.312) (8.195)
come ivi indicato ai Capitoli 11 e 14. Margine di interesse 5.475 5.161
Commissioni attive 4.807 3.482
Al 31 Dicembre IFRS
Commissioni passive (680) (548)
2008 2008 2007 2007
£m €m £m €m Commissioni nette 4.127 2.934
Impieghi in sofferenza Risultato netto dell’attività di
(Impaired loans) 12.264 16.469 8.574 11.661 negoziazione (net trading income) 4.117 1.768
Impieghi fruttiferi insoluti, Risultato netto degli investimenti
in linea capitale o interessi, (net investment income) 98 345
da oltre 90 giorni
Risultato netto dell’attività di
(Accruing loans which are
negoziazione e degli investimenti
contracctually overdue
(principal transactions) 1 4.215 2.113
90 days or more as to
principal or interest) 2.953 3.966 794 1.080 Premi netti da contratti di assicurazione 602 568
Impieghi anomali Altri proventi 1.299 197
e ristrutturati (Impaired
Totale ricavi 15.718 10.973
and restructured loans) 483 649 273 371
Richieste di risarcimento e
Impieghi a rischio
benefici netti relativi
(Credit risk loans) 15.700 21.084 9.641 13.112
a contratti di assicurazione (421) (101)
Nota: Totale ricavi al netto
Tasso di cambio al 31.12.2007: £1= €1.36164
Tasso medio di cambio per l’anno chiuso al 31.12.2007: £1 = €1.46255
delle richieste di risarcimento 15.297 10.872
Tasso di cambio al 31.12.2008: £1= €1.34289 Impairment e altri accantonamenti
Tasso medio di cambio per l’anno chiuso al 31.12.2008: £1 = €1.33769
per rischi su crediti 2 (4.556) (2.448)
Ricavi netti 10.741 8.424
Nel 2008, gli Impieghi a rischio (Credit risk loans) sono au-
mentati del 63% fino a £ 15.700 milioni (2007: £ 9.641 milio- Spese per il personale (4.815) (3.535)
ni). I saldi sono aumentati in tutte le attività in quanto le condi-
Spese amministrative e spese generali (2.627) (2.344)
zioni di credito sono peggiorate nelle diverse aree in cui ope-
ra Barclays e il totale degli impieghi e dei prestiti è aumentato. Rettifiche di valore nette su attività
Gli aumenti maggiori si sono registrati in Barclays Capital e materiali (379) (263)
nelle divisioni non-UK di Global Retail e Commercial Banking.
Rettifiche di valore nette su attività
Si veda inoltre la tabella n. 15 contenuta a pagina 140 del Bar-
immateriali (228) (87)
clays PLC Annual Report 2008 incorporato mediante riferi-
mento nel Documento di Registrazione, come indicato ai Ca- Costi operativi 3 (8.049) (6.229)
pitoli 11 e 14.
Quota di risultati al netto delle
imposte di collegate e joint venture 13 23
Per ulteriori dettagli sulle informazioni finanziarie dell’Emitten-
te, si veda il Capitolo 11 e 14 del Documento di Registrazione. Utili derivanti dall’alienazione
Si segnala che l’Emittente non ha pubblicato informazioni tri- di controllate, collegate e joint venture 21 -
mestrali dalla data dell’ultimo bilancio sottoposto a revisione.
Ricavi sulle operazioni di acquisizione - 89
In data 7 maggio 2009 Barclays PLC ha pubblicato l’Interim Utile (perdita) al lordo delle imposte
Management Statement contenente i risultati finanziari relativi derivante da operatività corrente (532) 2.307
al Gruppo per il primo trimestre del 2009, chiuso il 31 marzo
Imposte su operatività corrente 4 2.726 (465)
2009 e incorporato mediante riferimento nel Documento di Re-
gistrazione, come indicato ai Capitoli 11 e 14. Utile (perdita) al netto delle imposte
derivante da operatività corrente 2.194 1.842
In data 3 agosto 2009 l’Emittente ha pubblicato la relazione
Utile (perdita) di pertinenza di terzi
semestrale Interim Results Announcement (il Barclays Bank
derivante da operatività dimesse
PLC Interim Results Announcement) contenente i risultati fi-
(discontinued operations) 20 125 322
nanziari relativi all’Emittente per il semestre concluso il 30 giu-
gno 2009 a disposizione del pubblico e incorporata mediante Utile netto del periodo 2.319 2.164
riferimento nella Nota Informativa come indicato al Capitolo 8.
Attribuibile a 1
Partecipazioni di terzi
Conto economico consolidato (Non sottoposto a revisione) (Minority interests) 144 96
Azionisti della capogruppo 2.175 1968
Note Semestre Semestre
Utile (perdita) al lordo delle imposte
concluso concluso
derivante da operatività corrente 2.726 2.307
in data in data
30.06.09 30.06.08 Utile (perdita) al lordo delle imposte
£m £m derivante da operatività dimesse
(discontinued operations) 20 239 477
Operatività corrente
Utile (perdita) al lordo
Interessi attivi e proventi assimilati 11.787 13.356
delle imposte 2.965 2.784

7
Imposte (646) (620) e joint venture 284 341
2.319 2.164 Avviamento 7.253 7.625-
Utile netto del periodo 2.319 2.164 Attività immateriali 2.479 2.777
Altri ricavi generali Immobili, impianti e attrezzature 4.138 4.674
Differenze date da cambi monetari Attività fiscali anticipate 2.569 2.668
(Currency translation differences) (1.522) (2.164)
Attivo di gruppo in via di
Attività finanziarie disponibili dismissione
per la vendita (Available for sale (Assets of disposal group) 20 66.392 -
financial assets) 649 (713)
Totale attivo 1.545.528 2.053.029
Copertura di cash flow
(Cash flow hedges) 167 (573) Passivo

Altro (6) 22 Debiti verso banche 105.776 114.910

Imposte relative alle componenti Voci in corso di riscossione


di altri ricavi generali (44) 369 dovute ad altre banche 2.060 1.635

Ricavi relativi a operatività dimesse Debiti verso la clientela 319.132 335.533


(discontinued operations) 4 (137) 26 Passività finanziarie di negoziazione 44.737 59.474
Altri ricavi generali per Passività finanziarie valutate
l’anno al netto delle imposte (893) (1.386) al fair value 64.521 76.892
Totale ricavi generali per l’anno 1.426 778 Passività verso clienti ricollegate
Attribuibile a a contratti di investimento 1.881 69.183
Partecipazioni di terzi Strumenti finanziari derivati 534.966 968.072
(Minority interests) 237 (45)
Titoli di debito in via di emissione 142.263 153.426
Azionisti della capogruppo 1189 823
Pronti contro termine e riserva
1426 778 liquidità su titoli finanziati 175.077 182.285
Altre passività 10.745 12.640
Passività fiscali correnti 1.068 1.215
Stato patrimoniale consolidato (Non sottoposto a revisione)
Passività relative a contratti di
investimento, incluse passività
Note Semestre Semestre unit-linked 2.032 2.152
concluso concluso Passività subordinate 10 25.269 29.842
in data in data
30.06.09 30.06.08 Passività fiscali differite 539 304
£m £m Accantonamenti 481 535
Attivo Passività per benefici
Liquidità e saldi presso di pensionamento 11 1.523 1.357
banche centrali 21.423 30.019 Passività di gruppo in via
Voci in corso di riscossione presso di dismissione
altre banche 1.995 1.695 (Liabilities of disposal group) 20 64.612 -

Attività finanziarie detenute per Totale passivo 1.496.682 2.009.455


la negoziazione 154.063 185.646
Attività finanziarie valutate al fair value: Patrimonio netto
- detenute per conto proprio 43.797 54.542 Capitale sociale richiamato 12 2.402 2.398
- detenute in relazione a passività Riserva sovrapprezzo azioni 12.074 12.060
verso clienti collegate a contratti
di investimento 1.504 66.657 Altre riserve 708 1.723

Strumenti finanziari derivati 556.045 984.802 Altro patrimonio netto 2.598 2.564

Crediti verso banche 7,9 52.944 47.707 Utili non distribuiti 28.531 22.457

Crediti verso clientela 8,9 411.804 461.815 Patrimonio netto escluso il


patrimonio di pertinenza di terzi 46.313 41.202
Attività finanziarie disponibili
per la vendita 66.864 65.016 Patrimonio netto di pertinenza di terzi 2.533 2.372

Pronti contro termine attivi e riserva Totale patrimonio netto 48.846 43.574
liquidità su titoli di credito mutuati 144.978 130.354 Totale passivo e patrimonio netto 1.545.528 2.053.029
Altre attività 6.612 6.302
Attività fiscali correnti 384 389 Il Barclays Bank PLC Interim Results Announcement contiene
Partecipazioni in società collegate
nella nota 2 Impairment Charges and Other Credit Provisions
la seguente voce:

8
Prima metà Prima metà dei fondi CVC delle iShares, annunciato il 9 aprile 2009 (l’O-
dell’anno dell’anno perazione CVC).
conclusasi conclusasi
il 30.06.09 il 30.06.08 In data 16 giugno 2009 Barclays PLC ha annunciato di accet-
£m £m tare l’Offerta BlackRock e ha deciso di sottoporla all’approva-
zione dell’Assemblea Generale degli azionisti indetta a tale
Oneri per crediti in sofferenza scopo, che ha avuto luogo all’inizio di agosto 2009. Relativa-
e altri accantonamenti per rischi mente all’accettazione dell’Offerta Black Rock Blue Sparkle ha
su crediti (Impairment Charges and accettato di terminare l’Operazione CVC senza esercitare il di-
Other Credit Provisions) 4.556 2.448 ritto di fare una proposta alternativa all’Offerta BlackRock. Bar-
clays PLC pagherà le commissioni di Blue Sparkle che am-
montano a $ 175 milioni (£ 106 milioni) ai sensi dell’accordo
Si veda inoltre la nota 2 Impairment Charges and Other Credit firmato con Blue Sparkle il 9 aprile 2009.
Provisions contenuta a pagina 29 del Barclays Bank PLC Inte-
rim Results Announcement, incorporato mediante riferimento In data 6 agosto 2009 Barclays PLC ha annunciato che l’As-
nella Nota Informativa come indicato al Capitolo 8. semblea Generale degli azionisti ha deliberato la cessione del-
la divisione Barclays Global Investor (BGI) e dei relativi accor-
In data 3 agosto 2009 Barclays PLC ha pubblicato la relazio- di accessori da parte Barclays PLC a BlackRock, in conformi-
ne semestrale Interim Results Announcement (il Barclays tà al Contratto di Cessione BGI.
PLC Interim Results Announcement) contenente i risultati
finanziari relativi a Barclays PLC per il semestre concluso il Per maggiori informazioni sull’operazione relativa a BGI, si ve-
30 giugno 2009 a disposizione del pubblico e incorporata me- da il comunicato pubblicato da Barclays PLC in data 6 agosto
diante riferimento nella Nota Informativa come indicato al Ca- 2009 incluso mediante riferimento nella Nota Informativa co-
pitolo 8. me indicato al Capitolo 8;
Si riporta di seguito una sintesi di alcuni indicatori patrimonia- b) non si sono verificati cambiamenti negativi sostanziali delle
li di Barclays PLC. prospettive dell’Emittente dalla data della pubblicazione del-
l’ultimo bilancio sottoposto a revisione, relativo all’esercizio fi-
scale chiuso il 31 dicembre 2008;
Pro forma7
RATIOS 30.06.2009 30.06.2009 31.12.2008
c) non sono state registrate informazioni su tendenze, incer-
tezze, richieste, impegni o fatti noti che potrebbero ragionevol-
Core Tier 1 ratio 8,8% 7,1% 5,6%
mente avere ripercussioni significative sulle prospettive dell’E-
mittente;
Tier 1 ratio 11,7% 10,5% 8,6%
d) alla data di approvazione del Documento di Registrazione,
Risk asset ratio 15,3% 14,5% 13,6%
non si sono verificati cambiamenti significativi della situazione
finanziaria o commerciale del Gruppo a partire dalla data del-
l’ultimo bilancio sottoposto a revisione, relativo all’esercizio
Si veda inoltre la tabella Capital and Bilance Sheet contenuta chiuso al 31 dicembre 2008.
a pagina 2 del Barclays PLC Interim Results Announcement,
incorporato mediante riferimento nella Nota Informativa come Ragioni dell’Offerta ed impiego dei proventi
indicato al Capitolo 8.
Le Obbligazioni saranno emesse nell’ambito dell’ordinaria at-
tività di raccolta dell’Emittente.
31.12.2008 30.06.2009
Impieghi a rischio (Credit risk loans) 15.700 19.945 L’Emittente intende utilizzare i proventi derivanti dalla vendita
delle Obbligazioni descritte nel Prospetto, al netto delle com-
missioni di collocamento, sia per scopi generici di copertura
Si veda inoltre la tabella Loans and Advances at Amortised (hedging) sia per scopi di carattere societario.
Cost contenuta a pagina 50 del Barclays PLC Interim Results
Announcement, incorporato mediante riferimento nella Nota
Informativa come indicato al Capitolo 8.
II – CARATTERISTICHE ESSENZIALI DEL RESPON-
8. Attestazioni dell’Emittente SABILE DEL COLLOCAMENTO
L’Emittente attesta che: Poste Italiane agisce in qualità di collocatore unico e di Re-
sponsabile del Collocamento. Le Obbligazioni saranno collo-
a) Il 12 giugno 2009 Barclays PLC ha pubblicato un comuni- cate da Poste Italiane attraverso la rete di distribuzione rap-
cato per annunciare di aver ricevuto un’offerta da parte di presentata dai propri Uffici Postali dislocati su tutto il territorio
BlackRock Inc. (BlackRock) per l’acquisto della divisione Bar- nazionale.
clays Global Investors (BGI), per un ammontare di circa $ 13,5
miliardi (£ 8,2 miliardi) (l’Offerta BlackRock). Poste Italiane ha sede legale in V.le Europa 190, 00144 Ro-
ma, numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Roma n.
Barclays PLC ha considerato l’Offerta BlackRock superiore 97103880585/1996, codice fiscale 97103880585, partita IVA
rispetto all’operazione concordata con Blue Sparkle, L.P. 01114601006.
(Blue Sparkle), il veicolo CVC Capital Partners SICAV-FIS
S.A. (CVC), fondato in connessione alla proposta di acquisto Il capitale sociale di Poste Italiane risultante dall’ultimo bilan-

7
I dati inclusi nella presente tabella mostrano l'impatto della vendita di Barclays Global Investors business a BlackRock Inc simulandone il perfezionamento in data 16 giu-
gno 2009

9
cio approvato al 31 dicembre 2008 è di Euro 1.306.110.000,00 Tutte le Obbligazioni prenotate prima della data di pubblicazio-
e le riserve legali sono pari ad Euro 148.350.908,12 dopo la ne dell’avviso di chiusura anticipata saranno assegnate ai ri-
destinazione dell’utile 2008 a seguito della delibera assem- chiedenti mentre alle prenotazioni effettuate dopo il raggiungi-
bleare del 27 aprile 2009. mento della quota di Euro 850 milioni e fino al giorno effettivo
di chiusura anticipata dell’Offerta, sarà destinato l’importo re-
siduo di Euro 50 milioni, rispetto al totale autorizzato pari a 900
milioni. Ove tale importo non fosse tuttavia sufficiente a soddi-
III – DESCRIZIONE SINTETICA DEL PRESTITO OB- sfare le richieste di prenotazione eccedenti l’ammontare di Eu-
BLIGAZIONARIO «BARCLAYS 2009/2015 “TAS- ro 850 milioni, le Obbligazioni verranno assegnate con criterio
SO FISSO BANCOPOSTA 4,40%”» cronologico fino ad esaurimento delle medesime.

CODICE ISIN: IT0006707159 Il Responsabile del Collocamento potrà altresì, al ricorrere di


un ragionevole motivo, procedere in qualsiasi momento du-
Descrizione sintetica delle caratteristiche dello strumento rante il Periodo di Offerta alla chiusura anticipata dell’Offerta
finanziario delle Obbligazioni, anche laddove l’ammontare massimo
delle Obbligazioni non sia già stato interamente collocato,
Il Prestito Obbligazionario è denominato «Barclays 2009/2015 dandone comunicazione al pubblico ed alla CONSOB me-
“Tasso Fisso BancoPosta 4,40%”» ed è costituito da un mas- diante apposito avviso da pubblicarsi sul sito internet dell’E-
simo di n. 900.000 Obbligazioni al portatore emesse alla pari, mittente www.barcap.com/financialinformation/italy e sul sito
vale a dire al prezzo di Euro 1.000 cadauna di pari valore no- di Poste Italiane www.poste.it e, contestualmente, trasmesso
minale. alla CONSOB.

Il rimborso delle Obbligazioni avverrà alla pari e per tutto il lo- Le domande di adesione all’Offerta dovranno essere presen-
ro valore nominale il 29 dicembre 2015. tate esclusivamente presso gli Uffici Postali, ai soli fini della
sottoscrizione, per quantitativi minimi di n. 1 Obbligazione (il
L’Obbligazione prevede il pagamento di cedole annuali a tas- Lotto Minimo) o per suoi multipli interi.
so fisso, il cui ammontare è predeterminato alla Data di Emis-
sione, pari al 4,40% lordo per tutti gli anni di vita dell’Obbliga- Le domande di adesione all’Offerta dovranno essere presen-
zione. tate mediante la consegna dell’apposito modulo, disponibile
esclusivamente presso gli Uffici Postali, debitamente compila-
Non è previsto il rimborso anticipato delle Obbligazioni, nè a to e sottoscritto dal richiedente. Le domande di adesione do-
favore dell’Emittente nè a favore dei possessori delle Obbliga- vranno essere presentate esclusivamente di persona presso
zioni. un Ufficio Postale. È esclusa un’Offerta delle Obbligazioni fuo-
ri sede od on-line o comunque mediante tecniche di comuni-
Il rendimento effettivo annuo lordo e netto8 delle Obbligazioni cazione a distanza.
è rispettivamente pari al 4,40% ed al 3,85%.
Fermo restando quanto sopra indicato, le domande di adesio-
1. Importo ne sono revocabili sottoscrivendo l’apposito modulo disponibi-
le presso gli Uffici Postali entro i cinque giorni di calendario de-
Il Prestito Obbligazionario «Barclays 2009/2015 “Tasso Fisso correnti dal giorno successivo alla data di sottoscrizione del
BancoPosta 4,40%”» è costituito da un numero massimo di modulo di adesione. Nel caso in cui il quinto giorno coincida
900.000 Obbligazioni del valore nominale di Euro 1.000 ca- con un giorno festivo, la revoca è ammessa il giorno di calen-
dauna. dario non festivo successivo. Le adesioni effettuate negli ulti-
mi cinque giorni dell’Offerta sono revocabili fino alla data di
2. Destinatari dell’Offerta, periodo di validità dell’Offerta e chiusura dell’Offerta ovvero, in caso di chiusura anticipata, fi-
descrizione delle procedure di adesione no alla data di quest’ultima. Decorsi i termini applicabili per la
revoca, l’adesione all’offerta diviene irrevocabile. Fermo re-
Le Obbligazioni saranno offerte al pubblico indistinto in Italia stando quanto precede, le domande di adesione non possono
(con esclusione pertanto degli investitori qualificati di cui al- essere sottoposte a condizioni.
l’art. 100 del TUF ed all’art. 34-ter del Regolamento Emitten-
ti) (gli Investitori Qualificati) fino ad un massimo del 100% Si precisa inoltre che, in caso di pubblicazione di un supple-
dell’importo nominale massimo dell’Offerta, ovvero sino ad mento al Prospetto, gli investitori avranno la facoltà di revoca-
Euro 900 milioni (comprensivo dell’importo di Euro 50 milio- re le loro adesioni entro il termine indicato nel supplemento,
ni che sarà destinato all’assegnazione delle Obbligazioni anche qualora le stesse siano diventate definitive ai sensi di
prenotate (i) l’ultimo giorno dell’Offerta o (ii) nel caso di chiu- quanto sopra specificato.
sura anticipata, nel periodo compreso tra la pubblicazione
dell’avviso di chiusura anticipata dell’Offerta e l’ultimo giorno Il Responsabile del Collocamento e l’Emittente avranno la fa-
di Offerta effettivo ed eccedenti la quota di Euro 850 milioni). coltà, d’intesa fra loro, di ritirare e non dare inizio all’Offerta,
L’Offerta prenderà avvio alle ore 9.00 (ora italiana) del 19 ot- ovvero di revocare l’Offerta, qualora essa sia già iniziata, e la
tobre 2009 e terminerà alle ore 15.00 (ora italiana) 23 dicem- stessa dovrà ritenersi annullata e le domande di adesione al-
bre 2009 (il Periodo di Offerta) salvo proroga ovvero chiu- l’Offerta pervenute s’intenderanno per ciò stesso nulle e prive
sura anticipata. di ogni effetto, senza necessità di alcuna ulteriore comunica-
zione, al ricorrere delle circostanze indicate nel Capitolo 5,
Il Responsabile del Collocamento provvederà alla chiusura Paragrafo 5.1.3 della Nota Informativa. Tali decisioni verranno
anticipata dell’Offerta ove sia stato raggiunto l’importo di Euro comunicate al pubblico, entro, rispettivamente, la data di inizio
850 milioni e ne darà comunicazione al pubblico con apposito dell’Offerta o la Data di Emissione, mediante avviso da pubbli-
avviso pubblicato sul sito dell’Emittente www.barcap.com/fi- carsi sul sito dell’Emittente www.barcap.com/financialinforma-
nancialinformation/italy e sul sito di Poste Italiane tion/italy e sul sito di Poste Italiane www.poste.it e, contestual-
www.poste.it e trasmesso contestualmente alla CONSOB. mente, trasmesso alla CONSOB.

8
Il rendimento effettivo annuo netto è stato calcolato ipotizzando l’applicazione dell’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nella misura del 12,50%.

10
L’Offerta sarà effettuata per il tramite di Poste Italiane, secon- Commissione media attesa
do quanto indicato al Capitolo 5, Paragrafo 5.4 della Nota In- di collocamento 29,80 2,98%
formativa, esclusivamente in Italia, con conseguente esclusio-
ne di qualsiasi mercato internazionale. Pertanto il Prospetto Di cui: costi legati agli accordi
non costituisce offerta, invito ad offrire, attività promozionale di acquisto delle Obbligazioni
relativa alle Obbligazioni nei confronti di alcun cittadino o sog- sul mercato secondario 0,00 0,00%
getto residente o soggetto passivo di imposta negli Stati Uniti Commissioni di strutturazione implicite
d’America, in Canada, Australia, Giappone o in qualsiasi altro o esplicite 0,00 0,00%
paese nel quale tali atti non siano consentiti in assenza di spe-
cifiche esenzioni o autorizzazioni da parte delle competenti Prezzo di emissione 1.000,00 100,00%
autorità (gli Altri Paesi).

Le Obbligazioni non sono state né saranno registrate ai sensi ll valore totale della componente obbligazionaria, determina-
del Securities Act del 1933, e successive modifiche, vigente to attualizzando il valore delle cedole fisse corrisposte an-
negli Stati Uniti d’America né ai sensi delle corrispondenti nor- nualmente e del capitale corrisposto a scadenza sulla base
mative in vigore in Canada, Giappone, Australia e negli Altri dei fattori di sconto calcolati sulla curva relativa ai tassi di in-
Paesi e non potranno conseguentemente essere offerte, ven- teresse associati ad attività a basso rischio emittente (risk
10
dute o comunque consegnate, direttamente o indirettamente, free) , nonché del merito creditizio dell’Emittente, è pari a
negli Stati Uniti d’America, in Canada, Giappone, Australia o 970,20.
negli Altri Paesi.
4. Durata e godimento
Per l’adesione all’Offerta è necessario essere titolari di un con-
to corrente BancoPosta, ovvero di un libretto postale nomina- La durata del Prestito Obbligazionario è di sei anni, a partire
tivo, nonché di un deposito titoli acceso presso Poste Italiane. dal 29 dicembre 2009 (la Data di Godimento) e fino al 29 di-
Al momento della ricezione del modulo di adesione relativo al- cembre 2015 (la Data di Scadenza).
le Obbligazioni ed al fine di garantire la disponibilità dei fondi
a ciò necessari, Poste Italiane provvede ad apporre, sul rela- 5. Agente per il Calcolo
tivo conto di regolamento, un vincolo di indisponibilità pari al-
l’importo nominale delle Obbligazioni prenotate, fino alla data L’Agente per il Calcolo del presente Prestito Obbligazionario al
di regolamento della prenotazione. L’importo su cui è apposto momento dell’Emissione è Barclays Bank PLC con sede in 1
il vincolo di indisponibilità rimane fruttifero fino alla stessa da- Churchill Place, Londra, E14 5HP, Regno Unito.
ta di regolamento.
6. Descrizione del tasso di interesse e date di pagamento
Per ogni prenotazione soddisfatta Poste Italiane invierà, entro degli interessi
il primo Giorno Lavorativo Bancario successivo alla Data di
Emissione, apposita “nota informativa” attestante l’avvenuta Le Obbligazioni maturano interessi annuali (gli Interessi) ed
assegnazione delle Obbligazioni e le condizioni di aggiudica- in particolare prevedono il pagamento di una Cedola a Tasso
zione delle stesse. Fisso il 29 dicembre di ciascun anno (la Data di Pagamento),
vale a dire, dal 2010 al 2015 (ciascuna una Data di Paga-
Saranno assegnate con criterio cronologico tutte le Obbliga- mento).
zioni richieste dai sottoscrittori durante il Periodo di Offerta fi-
no al raggiungimento dell’importo massimo dell’Offerta, come Qualora una Data di Pagamento non coincida con un Giorno
più ampiamente precisato nel Capitolo 5, Paragrafo 5.2.2. del- Lavorativo Bancario (come di seguito definito), il pagamento
la Nota Informativa. verrà effettuato il primo Giorno Lavorativo Bancario succes-
sivo, senza che l’investitore abbia diritto ad interessi aggiun-
3. Prezzo delle Obbligazioni e Data di Emissione tivi.

Le Obbligazioni sono emesse ad un prezzo pari al 100% del Per Giorno Lavorativo Bancario si intende un giorno in cui il
valore nominale, vale a dire al prezzo di Euro 1.000 (il Prezzo Trans European Automated Real Time Gross Settlement Ex-
di Emissione) per ogni Obbligazione di valore nominale di press Transfer (TARGET2) System è aperto.
Euro 1.000 il 29 dicembre 2009 (la Data di Emissione) senza
aggravio di commissioni o spese a carico del richiedente. Il pagamento degli interessi delle Obbligazioni sarà effettuato
mediante accredito o bonifico su un conto di regolamento indi-
Il Prezzo di Emissione che include una commissione implicita cato dal beneficiario, per il tramite degli intermediari autorizza-
di collocamento, è scomponibile, sotto il profilo finanziario, nel- ti italiani od esteri aderenti al sistema di gestione accentrata
le componenti di seguito riportate, riferite al taglio di Euro 1.000 presso Monte Titoli S.p.A.
e su base percentuale alla data di valutazione del 09/10/2009.
7. Interessi

Valore componente obbligazionaria 970,20 97,02% Le Obbligazioni corrisponderanno una cedola annua lorda a
tasso fisso (la Cedola a Tasso Fisso) di ammontare pari al
Di cui: valore della componente relativa 4,40% del valore nominale dell’Obbligazione il 29 dicembre
agli accordi di acquisto delle Obbligazioni 2010, 2011, 2012, 2013, 2014 e 2015 (ciascuna calcolata ap-
9
sul mercato secondario 0,00 0,00% plicando la convenzione ICMA actual/actual).

9
Il valore della componente relativa agli accordi di acquisto delle Obbligazioni sul mercato secondario viene espresso come zero (0) in quanto non quantificabile utilizzan-
do i modelli matematici comunemente adoperati dagli operatori del mercato di riferimento, ivi inclusi l'Emittente e Poste Italiane. Ne consegue che tale valore risulta in-
corporato nella componente obbligazionaria del prezzo, calcolata sulla base del merito creditizio dell'Emittente, e non può essere individuato come voce autonoma.
10
La Curva risk free rappresenta i tassi di interesse, relativi alle diverse scadenze temporali, associati ad attività prive di rischio.

11
Cedole a Tasso Fisso: n. 917, come successivamente modificato ed integrato (il
TUIR).

Anni Cedola a Tasso Fisso lorda Tassazione delle plusvalenze: al netto di eventuali redditi di
capitale, diverse da quelle conseguite nell’esercizio di imprese
2010 4,40%
commerciali, realizzate mediante cessione a titolo oneroso ov-
2011 4,40% vero rimborso delle Obbligazioni (articolo 67 del TUIR come
successivamente modificato ed integrato) sono soggette ad
2012 4,40%
imposta sostitutiva delle imposte sui redditi con l’aliquota at-
2013 4,40% tualmente del 12,50%. Le plusvalenze e minusvalenze sono
determinate secondo i criteri stabiliti dall’articolo 68 del TUIR
2014 4,40%
come successivamente modificato ed integrato e secondo le
2015 4,40% disposizioni di cui all’articolo 5 e dei regimi opzionali di cui al-
l’articolo 6 (risparmio amministrato) e all’articolo 7 (risparmio
gestito) del Decreto Legislativo 461/1997.

8. Rimborso del Prestito Obbligazionario 11. Reclami

Il rimborso delle Obbligazioni avverrà alla pari e per tutto il lo- Eventuali reclami riguardanti l’operatività di Poste Italiane
ro valore nominale alla Data di Scadenza 29 dicembre 2015 e nell’attività di collocamento delle Obbligazioni devono esse-
potrà essere effettuato per il tramite di soggetti incaricati a ta- re inviati, in forma scritta, unicamente a “Poste Italiane S.p.A.
le scopo dall’Emittente (l’Agente per il Pagamento) che, fin- - BancoPosta - Regolamentazione Processi e Procedure -
tantoché le Obbligazioni siano accentrate presso Monte Titoli Gestione reclami, Viale Europa 175 - 00144 Roma” oppure
S.p.A., vi provvederanno esclusivamente per il tramite degli in- trasmessi, allo stesso destinatario, a mezzo fax al n. 06 5958
termediari autorizzati italiani ed esteri aderenti al sistema di 6382. Entro i successivi novanta giorni di calendario, in
gestione accentrata presso Monte Titoli S.p.A. conformità a quanto previsto dalla normativa CONSOB in
materia, l’esito del reclamo sarà comunicato al Cliente per
Le Obbligazioni cesseranno di essere fruttifere dalla Data di iscritto.
Scadenza.
12. Foro Competente
Qualora la Data di Scadenza del capitale non coincida con un
Giorno Lavorativo Bancario, le Obbligazioni saranno rimborsa- Le Obbligazioni saranno emesse e create in Italia ed il Rego-
te il Giorno Lavorativo Bancario immediatamente successivo lamento del Prestito Obbligazionario è sottoposto alla, e deve
senza che ciò dia luogo ad interessi aggiuntivi. Per Giorno essere interpretato secondo la, legge italiana.
Lavorativo Bancario si intende un giorno in cui il Trans European
Automated Real Time Gross Settlement Express Transfer Per le controversie relative alle Obbligazioni sarà competente
(TARGET2) System è aperto. il Foro di Milano; tuttavia, ove l’Obbligazionista rivesta la qua-
lifica di consumatore ai sensi e per gli effetti dell’art. 1469 bis
Non è prevista la facoltà di rimborso anticipato del Prestito Ob- del Codice Civile e degli artt. 33 e 63 del D. Lgs. 206/2005
bligazionario né da parte dell’Emittente né dei possessori del- (c.d. Codice del Consumo), il Foro competente sarà quello di
le Obbligazioni. residenza o domicilio elettivo di quest’ultimo.

9. Informazioni concernenti la Quotazione 13. Documenti accessibili al pubblico

L’Emittente ha presentato presso Borsa Italiana S.p.A. do- Il Prospetto è disponibile sul sito internet dell’Emittente
manda di ammissione alla Quotazione delle Obbligazioni pres- www.barcap.com/financialinformation/italy e sul sito internet
so il Mercato Telematico delle Obbligazioni (MOT). del Responsabile del Collocamento www.poste.it.

Con provvedimento n. 6451 del 6 ottobre 2009 Borsa Italiana L’Accordo di Agenzia è disponibile sul sito internet dell’Emit-
S.p.A. ha disposto l’ammissione alla Quotazione del Prestito tente www.barcap.com/financialinformation/italy.
Obbligazionario di cui alla presente Nota di Sintesi sul MOT.
Una copia cartacea del Prospetto verrà consegnata gratuita-
Con successivo avviso Borsa Italiana S.p.A. determinerà la mente ad ogni potenziale investitore, che ne faccia richiesta
data di inizio delle negoziazioni delle Obbligazioni ai sensi del- prima della sottoscrizione delle Obbligazioni.
l’articolo 2.4.3 del Regolamento di Borsa. La data di inizio del-
le negoziazioni è prevista successivamente alla Data di Emis- Sono, inoltre, a disposizione del pubblico, presso la sede lega-
sione ed indicativamente tra l’8 febbraio 2010 e l’8 marzo le dell’Emittente (ove saranno depositati, salvo ove in futuro di-
2010. versamente comunicato, i documenti che, ai sensi della nor-
mativa e regolamentazione applicabile all’Emittente ed alle of-
10. Regime Fiscale ferte di strumenti finanziari, dovranno essere messi a disposi-
zione del pubblico dall’Emittente), nonché sul sito internet
Sono a carico dell’Obbligazionista tutte le imposte, presenti o dell’Emittente www.barcap.com/financialinformation/italy (ove,
future che per legge colpiscano le Obbligazioni ed o i relativi fatta eccezione per l’atto costitutivo, sono messi a disposizio-
interessi, premi ed altri frutti. ne tutti i documenti richiesti dalla normativa e regolamentazio-
ne applicabile all’Emittente), i documenti incorporati mediante
Redditi di capitale: agli interessi ed agli altri frutti delle Obbli- riferimento indicati al Capitolo 11 e al Capitolo 14 del Docu-
gazioni non conseguiti nell’esercizio di un’attività di impresa, mento di Registrazione, nonché i documenti indicati al Capito-
è applicabile – nelle ipotesi e nei modi e termini previsti dal lo 8 della Nota Informativa.
Decreto Legislativo 1 aprile 1996, n. 239, come successiva-
mente modificato ed integrato – l’imposta sostitutiva attual- Ciascun investitore può richiedere gratuitamente al Responsa-
mente pari al 12,50%. I redditi di capitale sono determinati in bile del Collocamento la consegna di una copia cartacea del
base all’articolo 45 comma 1 del D.P.R. 22 dicembre 1986, Prospetto.

12
Per ulteriori informazioni relative ai documenti a disposizione vita dell’Obbligazione un rendimento pari al 26,40% lordo ov-
del pubblico si veda anche il Capitolo 11 ed il Capitolo 14 del vero al 23,10% netto.
Documento di Registrazione.
Il rendimento può essere confrontato con il rendimento effet-
Si invitano i potenziali investitori a leggere la documenta- tivo su base annua, al netto dell’effetto fiscale, di un titolo a
zione a disposizione del pubblico al fine di ottenere mag- basso rischio emittente quale il BTP 01/08/2015 (ISIN
giori informazioni in merito alle condizioni finanziarie e al- IT0003844534), pari al 3,05% lordo corrispondente al 2,59%
l’attività dell’Emittente. netto, calcolato alla data del 09/10/2009.

14. Varie La commissione di collocamento di Poste Italiane, implicita ed


inclusa nel Prezzo di Emissione, è calcolata come importo
Tutte le comunicazioni agli Obbligazionisti saranno valida- percentuale sull’ammontare nominale collocato ed è pari indi-
mente effettuate, salvo diversa disposizione normativa appli- cativamente al 2,98%.
cabile, mediante avviso da pubblicare sul sito dell’Emittente
www.barcap.com/financialinformation/italy. Fermo restando Si segnala altresì che le commissioni implicite costituiscono
quanto precede il Responsabile del Collocamento si riserva di una componente del Prezzo di Emissione delle Obbligazioni
comunicare tali avvisi sul proprio sito www.poste.it a benefi- che, tuttavia, non partecipa alla determinazione del prezzo
cio della propria clientela. delle Obbligazioni in sede di mercato secondario. Si tenga
quindi presente che in sede di mercato secondario il valore
delle commissioni implicite verrà scontato dal prezzo di mer-
cato delle Obbligazioni (si veda il Capitolo 2, Paragrafo 2.12
IV – ESEMPLIFICAZIONI E SCOMPOSIZIONE DELLO ed il Capitolo 5, Paragrafi 5.3 e 5.4.2 della Nota Informativa).
STRUMENTO FINANZIARIO
Per una migliore comprensione delle Obbligazioni si fa quindi
Le Obbligazioni «Barclays 2009/2015 “Tasso Fisso BancoPo- rinvio al Paragrafo 2.12 della Nota Informativa), ove è fornito,
sta 4,40%”» sono Obbligazioni a tasso fisso che prevedono il tra l’altro il c.d. unbundling delle varie componenti costitutive lo
pagamento di cedole annuali a tasso fisso. Il rendimento effet- strumento finanziario delle Obbligazioni (vale a dire la valoriz-
tivo lordo annuo sarà pari al 4,40% – corrispondente al 3,85% zazione della componente obbligazionaria e della commissio-
netto. Complessivamente il titolo assicura nell’arco dell’intera ne implicita di collocamento).

III