Sei sulla pagina 1di 1101

ANNO L NUMERO 35

REPUBBLICA ITALIANA

BOLLETTINO UFFICIALE
DELLA REGIONE MOLISE
CAMPOBASSO 16 settembre 2019

PARTE I e III

Si pubblica normalmente il 1 ed il 16 di ogni mese

DIREZIONE, REDAZIONE ED AMMINISTRAZIONE – VIA GENOVA 11 - 86100 CAMPOBASSO TEL. 0874/4291

AVVERTENZE: il Bollettino Ufficiale della Regione Molise si pubblica a Campobasso e contiene: nella PARTE PRIMA lo
Statuto regionale, le sue modificazioni e le relative leggi di approvazione; le leggi ed i regolamenti regionali; le richieste di referendum
e la proclamazione dei relativi risultati; i decreti e le ordinanze del Presidente della Giunta regionale; i decreti degli Assessori
regionali; le deliberazioni della Giunta regionale limitatamente all'oggetto, alla data ed al numero, salvo richiesta di pubblicazione
integrale e/o per estratto; le deliberazioni del Consiglio regionale; le deliberazioni dell'Ufficio di presidenza del Consiglio regionale
limitatamente all'oggetto, alla data ed al numero, salvo richiesta di pubblicazione integrale e/o per estratto; le determinazioni
dirigenziali aventi rilevanza esterna limitatamente all'oggetto, alla data ed al numero, salvo richiesta di pubblicazione integrale e/o
per estratto; le circolari del Presidente della Giunta e degli Assessori in merito all'applicazione degli atti amministrativi, delle
leggi e dei regolamenti regionali – nella PARTE SECONDA le leggi dello Stato per le quali si renda necessaria la pubblicazione; i
dispositivi delle sentenze e delle ordinanze della Corte Costituzionale relativi a leggi della Regione Molise o a leggi statali o a
conflitti di attribuzione coinvolgenti la Regione Molise, nonché le ordinanze di organi giurisdizionali che sollevino questioni di
legittimità delle leggi regionali; gli atti di organi statali o di altri enti pubblici che rivestono particolare interesse per la Regione; i
provvedimenti del Presidente della Giunta regionale in veste di Commissario delegato alla Protezione civile; gli avvisi, i
comunicati ed ogni altra informazione sull'attività degli organi regionali e del Difensore civico regionale, la cui pubblicazione è
prevista espressamente da norme regionali o disposta dal Presidente della Giunta regionale – nella PARTE TERZA avvisi o bandi di
concorso a impieghi regionali o in altri enti pubblici o amministrazioni la cui pubblicazione è dagli stessi richiesta; bandi, avvisi
di gara, aste pubbliche e appalti pubblici; esiti di gara; annunzi legali; accordi di programma; conferenze di servizio;
comunicazioni di avvio del procedimento; statuti di enti locali. Per le modalità di inserzione si rinvia all’ultima pagina.
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - SOMMARIO 14379

SOMMARIO
PARTE PRIMA

DECRETI DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Decreto n. 43 del 31 agosto 2019


OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA QUADRO IN MATERIA DI "TRASPORTI ED
INFRASTRUTTURE VIARIE" - LAVORI DI "COLLEGAMENTO TRA F.V. TRIGNO E F.V.
BIFERNO ALL' ALTEZZA DEL COMUNE DI FROSOLONE - C.D. FRESILIA -COMPLETAMENTO
1° LOTTO 3° STRALCIO + 2° LOTTO. LAVORI DI ADEGUAMENTO FUNZIONALE". PROROGA
NOMINA COMMISSARIO STRAORDINARIO.
Pag. 14388

Decreto n. 44 del 2 settembre 2019


OGGETTO: SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA SPA. DESIGNAZIONE
AMMINISTRATORE UNICO.
Pag. 14390

Decreto n. 45 del 2 settembre 2019


OGGETTO: SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA. NOMINA COLLEGIO SINDACALE.
Pag. 14393

Decreto n. 46 del 9 settembre 2019


OGGETTO: PIANO DI ASSESTAMENTO FORESTALE DEL BOSCO IN LOCALITÀ MONTALTO
DI PROPRIETÀ DELLA FAMIGLIA MARCHIONNA UBICATO IN AGRO DEL COMUNE DI
RIONERO SANNITICO (IS) CURATO E REDATTO DAL DOTT. FOR. MARCO FACCHINI –
VALIDO PER IL PERIODO 2018-2032 – ESECUTIVITÀ DEL PIANO.
Pag. 14397

Decreto n. 47 del 9 settembre 2019


OGGETTO: NOMINA COMMISSARIO UNICO CON FUNZIONE LIQUIDATORIA DELL'ENTE
PROVINCIALE PER IL TURISMO DI CAMPOBASSO E DELL'ENTE PROVINCIALE PER IL
TURISMO DI ISERNIA.
Pag. 14400

DELIBERAZIONI ADOTTATE DALLA GIUNTA REGIONALE

Deliberazione della Giunta Regionale


Seduta del 14 giugno 2019, n. 215
OGGETTO: MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE N. 11 DEL 20 MAGGIO 2015: "DISCIPLINA
DEL SOSTEGNO ALL'EDITORIA LOCALE" E SS.MM.II.
Pag. 14403

Deliberazione della Giunta Regionale


Seduta del 23 luglio 2019, n. 284
OGGETTO: PIANO MOBILITÀ CICLISTICA REGIONALE, RECEPIMENTI LEGGE N. 2 DEL 31
GENNAIO 2018.
Pag. 14410
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - SOMMARIO 14380

Deliberazione della Giunta Regionale


Seduta del 9 agosto 2019, n. 315
OGGETTO: LEGGE 23 LUGLIO 2009, N. 99 E SS.MM.II. RECANTE "DISPOSIZIONI PER LO
SVILUPPO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE, NONCHÉ IN MATERIA DI
ENERGIA" – FONDO PREORDINATO ALLA PROMOZIONE DI MISURE DI SVILUPPO
ECONOMICO. APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL
MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE, IL MINISTERO DELLO SVILUPPO
ECONOMICO E LA REGIONE MOLISE (FONDO 2017 E 2018).
Pag. 14414

Deliberazione della Giunta Regionale


Seduta del 29 agosto 2019, n. 336
OGGETTO: AZIENDA SPECIALE REGIONALE "MOLISE ACQUE". CONSIGLIO DI
AMMINISTRAZIONE – PROVVEDIMENTI.
Pag. 14427

Deliberazione della Giunta Regionale


Seduta del 29 agosto 2019, n. 339
OGGETTO: SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA SPA. PRESA D'ATTO DEL BILANCIO
RELATIVO AGLI ESERCIZI 2017 - 2018. INDIRIZZI.
Pag. 14431

Deliberazione della Giunta Regionale


Seduta del 29 agosto 2019, n. 340
OGGETTO: SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA SPA. INIZIATIVA DIRETTA ALLA
RICOSTITUZIONE DELL'ORGANO AMMINISTRATIVO. PROVVEDIMENTI.
Pag. 14483

Deliberazione della Giunta Regionale


Seduta del 2 settembre 2019, n. 343
OGGETTO: INIZIATIVE DIRETTE ALLA RICOSTITUZIONE DELL'ORGANO DI CONTROLLO
DELLA SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA SPA.
Pag. 14488

Deliberazione della Giunta Regionale


Seduta del 2 settembre 2019, n. 344
OGGETTO: ART. 20 DELLA L. R. N. 10/1995. – DGR N. 416/2015 – DGR N. 555/2018 –
OFFERTA FORMATIVA ATTIVITÀ LIBERE – ISTANZE PRESENTATE ENTRO IL
30.06.2019.
Pag. 14494

CONSIGLIO REGIONALE

Deliberazione del Consiglio Regionale


Seduta del 7 agosto 2019, n. 243
COMUNE DI ISERNIA. VARIANTE PARZIALE AL VIGENTE PIANO REGOLATORE
GENERALE PER LA RICLASSIFICAZIONE URBANISTICA DI "UN'AREA BIANCA" SITA IN
LOCALITÀ "NUNZIATELLA" DI PROPRIETÀ DELLA DITTA PROGETTO CASA S.R.L.
(OGG. N. 89). APPROVAZIONE.
Pag. 14505
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - SOMMARIO 14381

DIPARTIMENTO I
DELLA PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE
DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL I DIPARTIMENTO N. 117 DEL 03-09-2019
OGGETTO: POR FESR FSE 2014/2020 - APQ MATESE APPROVAZIONE INTERVENTO
"SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE ASSOCIATO PER LA GESTIONE DEL
TERRITORIO DEI COMUNI DELL'AREA DEL MATESE MATESE MAP", CUP
E11D19000030002, COMUNE DI SAN GIULIANO DEL SANNIO.
Pag. 14593

SERVIZIO SUPPORTO ALL'AUTORITA' DI GESTIONE DEL POR FESR-FSE


IN MATERIA DI AIUTI

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4190 DEL 23-08-2019


OGGETTO: POR FESR FSE 2014-2020 - AZIONE 3.1.1 - AVVISO PUBBLICO "AIUTI PER
INVESTIMENTI IN MACCHINARI, IMPIANTI E BENI INTANGIBILI E ACCOMPAGNAMENTO
DEI PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E RISTRUTTURAZIONE AZIENDALE".
ATTIVAZIONE TERZA FASE CON SCORRIMENTO GRADUATORIA: VIII° SCORRIMENTO.
Pag. 14616

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4336 DEL 03-09-2019


OGGETTO: POR FESR FSE 2014-2020 - ASSE 4 ENERGIA SOSTENIBILE - AZIONE 4.2.1 –
II EDIZIONE "AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGRAMMI DI
INVESTIMENTO FINALIZZATI ALL'USO RAZIONALE ED EFFICIENTE DELL'ENERGIA NEI
CONTESTI PRODUTTIVI". PROCEDURA DI ATTIVAZIONE"PRATT 8332". APPROVAZIONE
SCHEMA DEL DISCIPLINARE DEGLI OBBLIGHI E DELLA MODULISTICA NECESSARIA
ALL'ATTUAZIONEDELL'AVVISO.
Pag. 14630

SERVIZIO COORDINAMENTO PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA FONDO FESR-FSE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4340 DEL 03-09-2019


OGGETTO: PROGRAMMA INTERREG V-A ITALIA-CROAZIA, PROGETTO READINESS –
SERVIZIO DI FORNITURA MATERIALE DI COMUNICAZIONE. AGGIUDICAZIONE – CUP
D19I18000040007 – CIG Z6E2963734.
Pag. 14633

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4380 DEL 04-09-2019


OGGETTO: PROGRAMMA INTERREG ITALIA-CROAZIA, PROGETTO READINESS –
TRASFERIMENTO SOMME AI PARTNER DI PROGETTO RELATIVE AL REPORT N. 2 –
CUP D19I18000040007.
Pag. 14635

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4468 DEL 11-09-2019


OGGETTO: ASSISTENZA TECNICA AL POR MOLISE FESR FSE 2014-2020 E AL PATTO
PER LO SVILUPPO DELLA REGIONE MOLISE RTI CONSEDIN SPA E ERNST & YOUNG
FINANCIAL -BUSINESS ADVISORS SPA IMPEGNO DI SPESA.
Pag. 14638

SERVIZIO POLITICHE CULTURALI, DI PROMOZIONE TURISTICA E SPORTIVARAPPORTI


CON MOLISANI NEL MONDO

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4346 DEL 03-09-2019


OGGETTO: PATTO PER LO SVILUPPO DELLA REGIONE MOLISE – FONDO SVILUPPO E
COESIONE 2014/2020 – AREA TEMATICA TURISMO CULTURA E VALORIZZAZIONE
DELLE RISORSE NATURALI – LINEA DI INTERVENTO PROGRAMMA INTEGRATO PER
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - SOMMARIO 14382

LO SVILUPPO E LA PROMOZIONE DEL TURISMO AVVISO PUBBLICO: LINEA DI


INTERVENTO A IMPRENDITORI DEL SISTEMA ALBERGO DIFFUSO, DI CUI ALLA L.R.
7/2014, DEL TURISMO RURALE E TITOLARI DI STRUTTURE DI MICRORICETTIVITÀ CASE
E APPARTAMENTI PER LE VACANZE E AFFITTACAMERE. APPROVAZIONE
GRADUATORIA CUP: D15J18000430001.
Pag. 14643

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4440 DEL 09-09-2019


OGGETTO: PATTO PER LO SVILUPPO DELLA REGIONE MOLISE - FONDO SVILUPPO E
COESIONE 2014-2020 - DELIBERE DEL CIPE 10 AGOSTO 2016 N.RI 25 E 26 E 22
DICEMBRE 2017 N. 95 - AREA TEMATICA "TURISMO CULTURA E VALORIZZAZIONE
DELLE RISORSE NATURALI" - LINEA D'INTERVENTO "PROGRAMMA INTEGRATO PER
LO SVILUPPO E LA PROMOZIONE DEL TURISMO" - AZIONE "MOLISE CHE INCANTA -
AZIONI DI PROMOZIONE, MARKETING, AUTONARRAZIONE E COMUNICAZIONE DEL
SISTEMA DELLA CULTURA E DEL TURISMO MOLISANI". AVVISO PUBBLICO "SPORT E'
TURISMO 2019" – CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO EX ART. 10 BIS LEGGE 241/90 -
APPROVAZIONE ELENCO ISTANZE INAMMISSIBILI.
Pag. 14653

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4445 DEL 10-09-2019


OGGETTO: PATTO PER LO SVILUPPO DELLA REGIONE MOLISE - FONDO SVILUPPO E
COESIONE 2014-2020 - DELIBERE DEL CIPE 10 AGOSTO 2016 N.RI 25 E 26 E 22
DICEMBRE 2017 N. 95 - AREA TEMATICA "TURISMO CULTURA E VALORIZZAZIONE
DELLE RISORSE NATURALI" - LINEA D'INTERVENTO "PROGRAMMA INTEGRATO PER
LO SVILUPPO E LA PROMOZIONE DEL TURISMO" - AZIONE "MOLISE CHE INCANTA -
AZIONI DI PROMOZIONE, MARKETING, AUTONARRAZIONE E COMUNICAZIONE DEL
SISTEMA DELLA CULTURA E DEL TURISMO MOLISANI". AVVISO PUBBLICO "SPORT E'
TURISMO 2019" – APPROVAZIONE ELENCO ISTANZE AMMISSIBILI.
Pag. 14657

DIPARTIMENTO II
RISORSE FINANZIARIE - VALORIZZAZIONE AMBIENTE E RISORSE
NATURALI - SISTEMA REGIONALE E AUTONOMIE LOCALI
SERVIZIO ECONOMIA DEL TERRITORIO, ATTIVITA' INTEGRATIVE, INFRASTRUTTURE
RURALI E SERVIZI ALLE IMPRESE - SOSTEGNO AL REDDITO E CONDIZIONALITA'

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4364 DEL 04-09-2019


OGGETTO: REGIONE MOLISE- PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014/2020 -
MISURA 7 "SERVIZI DI BASE E RINNOVAMENTO DEI VILLAGGI NELLE ZONE RURALI" -
SOTTOMISURA 7.5 "SOSTEGNO A INVESTIMENTI DI FRUIZIONE PUBBLICA IN
INFRASTRUTTURE RICREATIVE, INFORMAZIONI TURISTICHE E INFRASTRUTTURE
TURISTICHE SU PICCOLA SCALA" – APPROVAZIONE ELENCO ISTANZE NON
AMMISSIBILI.
Pag. 14662

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4375 DEL 04-09-2019


OGGETTO: REGIONE MOLISE - PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014/2020 -
MISURA 7 "SERVIZI DI BASE E RINNOVAMENTO DEI VILLAGGI NELLE ZONE RURALI" -
SOTTOMISURA 7.5 "SOSTEGNO A INVESTIMENTI DI FRUIZIONE PUBBLICA IN
INFRASTRUTTURE RICREATIVE, INFORMAZIONI TURISTICHE E INFRASTRUTTURE
TURISTICHE SU PICCOLA SCALA" - APPROVAZIONE GRADUATORIA ISTANZE
AMMISSIBILI E FINANZIABILI.
Pag. 14678
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - SOMMARIO 14383

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4425 DEL 09-09-2019


OGGETTO: PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE MOLISE 2014/2020 – MISURA
6 "SVILUPPO DELLE AZIENDE AGRICOLE E DELLE IMPRESE" SOTTOMISURA 6.2
"AIUTO ALL'AVVIAMENTO DI ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI PER ATTIVITÀ EXTRA –
AGRICOLE NELLE ZONE RURALI" – APPROVAZIONE DELLE DOMANDE NON
RICEVIBILI.
Pag. 14687

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4427 DEL 09-09-2019


OGGETTO: PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE MOLISE 2014/2020 – MISURA
6 "SVILUPPO DELLE AZIENDE AGRICOLE E DELLE IMPRESE" SOTTOMISURA 6.2
"AIUTO ALL'AVVIAMENTO DI ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI PER ATTIVITÀ EXTRA –
AGRICOLE NELLE ZONE RURALI" – APPROVAZIONE DELLE DOMANDE NON
AMMISSIBILI.
Pag. 14692

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4428 DEL 09-09-2019


OGGETTO: PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE MOLISE 2014/2020 – MISURA
6 "SVILUPPO DELLE AZIENDE AGRICOLE E DELLE IMPRESE" SOTTOMISURA 6.2
"AIUTO ALL'AVVIAMENTO DI ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI PER ATTIVITÀ EXTRA –
AGRICOLE NELLE ZONE RURALI" – APPROVAZIONE DELLE DOMANDE AMMISSIBILI.
Pag. 14703

SERVIZIO COORDINAMENTO E GESTIONE DELLE POLITICHE EUROPEE PER


AGRICOLTURA, ACQUACULTURA E PESCA-ATTIVITA' VENATORIA

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4411 DEL 06-09-2019


OGGETTO: BANDO P.O. - FEAMP 2014/2020 - MISURA 4.64 "ATTIVITÀ DI
COOPERAZIONE".
Pag. 14707

DIPARTIMENTO III
VALORIZZAZIONE DEL CAPITALE UMANO
DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL III DIPARTIMENTO N. 81 DEL 12-09-2019
OGGETTO: SERVIZIO DI ORGANIZZAZIONE INTEGRATA EVENTI - DETERMINAZIONI.
Pag. 14847

SERVIZIO INNOVAZIONE, RICERCA E UNIVERSITA'

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4264 DEL 30-08-2019


OGGETTO: L.R. N.1/1995 E SS.MM.II.; D.LGS N.68/2012 . FONDO DI DOTAZIONE E.S.U.
ED EROGAZIONE DEL GETTITO TASSA REGIONALE D.S.U. ANNO 2019. IMPEGNO DI
SPESA IN FAVORE ENTE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO.
Pag. 14852

SERVIZIO SISTEMA INTEGRATO DELL' ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE


PROFESSIONALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4265 DEL 30-08-2019


OGGETTO: L.448/98 - ART. 27 - FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI
TESTO NELLA SCUOLA DELL'OBBLIGO E NELLA SECONDARIA SUPERIORE- A.S.
2019/2020 - IMPEGNO DI SPESA.
Pag. 14854
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - SOMMARIO 14384

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4402 DEL 06-09-2019


OGGETTO: D.D. 80/17 AZIONE 6.1.1 "AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI
OPERAZIONI FORMATIVE FINALIZZATE ALL'INSERIMENTO E REINSERIMENTO NEL
MERCATO DEL LAVORO" – ENTE AGENZIA FORMATIVA PER LO SVILUPPO
SOSTENIBILE – CORSO "SERVICE TRANSITION - ANIMATORE SOCIO EDUCATIVO" –
SEDE SVOLGIMENTO: MONTENERO DI BISACCIA. NOMINA COMMISSIONE ESAMI.
Pag. 14856

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4404 DEL 06-09-2019


OGGETTO: D.G.R. N. 165/18 – ENTE CM PROTOS – CORSO LIBERO OPERATORE SOCIO
SANITARIO N. 2 – SEDE SVOLGIMENTO: ISERNIA. NOMINA COMMISSIONE ESAMI.
Pag. 14859

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4406 DEL 06-09-2019


OGGETTO: D.G.R. N. 165/18 – ENTE MOLI.FORM. – CORSO LIBERO N. 3 PER
"OPERATORE SOCIO SANITARIO" –SEDE SVOLGIMENTO: VENAFRO. NOMINA
COMMISSIONE ESAMI.
Pag. 14861

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4407 DEL 06-09-2019


OGGETTO: DGR 139/17 ENTE CHRIMAR – CORSO LIBERO PER "OPERATORE SOCIO
SANITARIO" – 3° EDIZIONE - SEDE SVOLGIMENTO: VENAFRO. NOMINA COMMISSIONE
ESAMI.
Pag. 14863

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4455 DEL 10-09-2019


OGGETTO: D.G.R. N. 165/18 – ENTE IAL MOLISE – CORSO LIBERO N. 4 PER
"OPERATORE SOCIO SANITARIO CON FORMAZIONE COMPLEMENTARE IN
ASSISTENZA SANITARIA" – SEDE SVOLGIMENTO: RIPALIMOSANI (CB). NOMINA
COMMISSIONE ESAMI.
Pag. 14865

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4511 DEL 12-09-2019


OGGETTO: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 533/2012 –
ACCREDITAMENTO E RICONOSCIMENTO IDONEITÀ SEDE DIDATTICA TEMPORANEA
DELL'ORGANISMO DI F.P. ARCADIA SOCIETÀ COOPERATIVA A R.L.
Pag. 14867

DIPARTIMENTO IV
GOVERNO DEL TERRITORIO

SERVIZIO PIANIFICAZIONE E GESTIONE TERRITORIALE E PAESAGGISTICA – TECNICO

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4310 DEL 02-09-2019


OGGETTO: VERIFICA DELLA PERMANENZA DEI REQUISITI PER L'ESERCIZIO DELLA
FUNZIONE AMMINISTRATIVA DI RILASCIO DELL'AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA -
COMMISSIONE LOCALE DEL PAESAGGIO DEL COMUNE DI AGNONE.
Pag. 14869

SERVIZIO PROGRAMMAZIONE POLITICHE ENERGETICHE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4345 DEL 03-09-2019


OGGETTO: DETERMINAZIONE DI CONCLUSIONE DELLA CONFERENZA AI SENSI
DELL'ART. 14-QUATER COMMA 1 L. 241/1990 PER LA COSTRUZIONE E L'ESERCIZIO DI
UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO NON INTEGRATO DA REALIZZARE NEL COMUNE DI
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - SOMMARIO 14385

CAMPOMARINO (CB) AL FOGLIO DI MAPPA 14 P.LLA 547, DELLA POTENZA NOMINALE


DI 972,240 KW. AUTORIZZAZIONE UNICA AI SENSI DELL'ART. 12 DEL D.LGS. N.387/2003
RILASCIATA ALLA DITTA BEVILACQUA ANNA ROSA.
Pag. 14870

SERVIZIO GEOLOGICO

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4449 DEL 10-09-2019


OGGETTO: AUTORIZZAZIONE AI SENSI DELL'EX ART. 2 DELLA LEGGE 02.02.1974 N. 64
– ART. 61 D.P.R. 380/20001 - PATTO PER LO SVILUPPO DELLA REGIONE MOLISE – FSC
2014/2020 – DETERMINA DIRETTORE IV DIPARTIMENTO N. 25 DEL 15.02.2018 "AVVISO
PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEGLI INTERVENTI RELATIVI ALL'AZIONE
IMPIANTISTICA SPORTIVA CON POLI INTEGRATI CON OFFERTA SCOLASTICA,
TURISTICA E QUALITÀ DELLA VITA, A CARICO DELLE RISORSE DEL FSC 2014-2020 –
DELIBERA CIPE 10.08.2016 N. 26" – REALIZZAZIONE DI UN COMPLESSO SPORTIVO
MULTIFUNZIONALE – IMPORTO FINANZIAMENTO € 800.000,00 (DI CUI 600.000,00 A
CARICO DEL FONDO FSC ED € 200.000,00 MUTUO DEL CREDITO SPORTIVO) - DITTA:
AMMINISTRAZIONE COMUNALE.
Pag. 14879

DIREZIONE GENERALE PER LA SALUTE

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 65 DEL 30-08-2019


OGGETTO: ADEMPIMENTI LEA. PRONTUARIO TERAPEUTICO OSPEDALIERO REGIONALE
(P.T.O.R.). AGGIORNAMENTO LUGLIO 2019.
Pag. 14885

SERVIZIO POLITICA DEL FARMACO. PROTESICA. INTEGRATIVA. CURE ALL'ESTERO.


INDENNIZZI. REGISTRO BLSD

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4349 DEL 03-09-2019


OGGETTO: D.LGS. N. 219/2006 - DD N. 42/1999 E S.M. E INTEGRAZIONI -
AUTORIZZAZIONE ALLA DISTRIBUZIONE ALL'INGROSSO DI MEDICINALI PER USO
UMANO. ALLIANCE HEALTHCARE ITALIA DISTRIBUZIONE SPA - DEPOSITO DI
CAMPOBASSO. REVOCA AUTORIZZAZIONE.
Pag. 15341

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4366 DEL 04-09-2019


OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALLA VENDITA ON LINE DI MEDICINALI SENZA OBBLIGO
DI PRESCRIZIONE, AI SENSI DEL D.LGS. N. 219/06 E S.I.M., ART. 112, COMMA 3-
FARMACIA TIBERIO SNC DI DI BLASIO PATRIZIA E TIBERIO ANDREA.
Pag. 15343

PARTE TERZA

AVVISI
REGIONE MOLISE
AVVISO PUBBLICO - MANTENIMENTO E/O MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI
ESSENZIALI NEI PICCOLI COMUNI.
Pag. 15346
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - SOMMARIO 14386

REGIONE MOLISE
PORTO DI TERMOLI - SUBINGRESSO ALLA CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA
N. 20/2015.
Pag. 15352

REGIONE MOLISE
VARIAZIONE DELLA CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA N. 08/2011
NELL’AMBITO PORTUALE DEL COMUNE DI TERMOLI. DITTA: COMUNE DI TERMOLI.
Pag. 15353

AUTORITÀ DI BACINO DISTRETTUALE DELL'APPENNINO CENTRALE


APPROVAZIONE DELLA I VARIANTE PARZIALE DEL PIANO STRALCIO DI BACINO
PER L'ASSETTO IDROGEOLOGICO - FENOMENI GRAVITATIVI E PROCESSI EROSIVI,
RIFERITO AI BACINI DI RILIEVO REGIONALE DELL'ABRUZZO E AL TERRITORIO
REGIONALE RICOMPRESO NEL BACINO INTERREGIONALE DEL FIUME SANGRO.
Pag. 15354

ASREM
DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 855 DEL 19-07-2019
OGGETTO: CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI FINALIZZATO ALLA
STABILIZZAZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 7 POSTI DI COLLABORATORE
PROFESSIONALE SANITARIO - FISIOTERAPISTA, CAT. D, PRESSO ASREM, AI SENSI
DEL D.L. N. 101 DEL 2013 CONVERTITO IN L. N. 125 DEL 2013 E L. N. 208 DEL 2015 -
INDETTO DALL'ASREM CON PROVVEDIMENTO DG N. 1192 DEL 25/10/2017, COME
RETTIFICATO DAL PROVVEDIMENTO DG N. 1196 DEL 30/140/2017 - PRESA D'ATTO
VERBALI - APPROVAZIONE GRADUATORIA.
Pag. 15355

ASREM
DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 856 DEL 19-07-2019
OGGETTO: CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI FINALIZZATO ALLA
STABILIZZAZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 2 POSTI DI COLLABORATORE
PROFESSIONALE SANITARIO - INFERMIERE PEDIATRICO, CAT. D, PRESSO ASREM,
AI SENSI DEL D.L. N. 101 DEL 2013 CONVERTITO IN L. N. 125 DEL 2013 E L. N. 208
DEL 2015 - INDETTO DALL'ASREM CON PROVVEDIMENTO DG N. 1190 DEL
25/10/2017 - PRESA D'ATTO VERBALI - APPROVAZIONE GRADUATORIA
Pag. 15361

ASREM
DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 1033 DEL 28-08-2019
OGGETTO: PROVVEDIMENTO DG N. 853 DEL 19/07/2019. RETTIFICA E
INTEGRAZIONE.
Pag. 15367

ASREM
DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 1056 DEL 30-08-2019
OGGETTO: INDIZIONE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DELL'INCARICO
DI RESPONSABILE DI STRUTTURA COMPLESSA - DIRETTORE U.O.C. "GINECOLOGIA
E OSTETRICIA".
Pag. 15386
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - SOMMARIO 14387

ASREM
DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 1058 DEL 30-08-2019
OGGETTO: INDIZIONE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DELL'INCARICO
DI RESPONSABILE DI STRUTTURA COMPLESSA - DIRETTORE U.O.C. MEDICINA E
CHIRURGIA D'ACCETTAZIONE E D'URGENZA.
Pag. 15409

ASREM
DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 1060 DEL 30-08-2019
OGGETTO: INDIZIONE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DELL'INCARICO
DI RESPONSABILE DI STRUTTURA COMPLESSA - DIRETTORE S.C. RIABILITAZIONE
FUNZIONALE - PRESSO IL P.O. "CARDARELLI" DI CAMPOBASSO.
Pag. 15434

ASREM
DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 1062 DEL 30-08-2019
OGGETTO: INDIZIONE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DELL'INCARICO
DI RESPONSABILE DI STRUTTRA COMPLESSA - DIRETTORE U.O.C. "CHIRURGIA
VASCOLARE".
Pag. 15453
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14388

REGIONE MOLISE
Presidenza della Giunta regionale

DECRETO
DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
N. 43 DEL 31-08-2019

OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA QUADRO IN MATERIA DI "TRASPORTI ED


INFRASTRUTTURE VIARIE" - LAVORI DI "COLLEGAMENTO TRA F.V. TRIGNO E F.V.
BIFERNO ALL' ALTEZZA DEL COMUNE DI FROSOLONE - C.D. FRESILIA -
COMPLETAMENTO 1° LOTTO 3° STRALCIO + 2° LOTTO. LAVORI DI ADEGUAMENTO
FUNZIONALE". PROROGA NOMINA COMMISSARIO STRAORDINARIO.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

VISTA la Costituzione della Repubblica Italiana;

VISTA la l.r. n.10 del 2010 e ss.mm. e ii.;

VISTO lo Statuto della Regione Molise;

VISTO, in particolare, l'art.33 dello Statuto della Regione;

VISTA la DGR n.409 del 12 agosto 2016 con relativi allegati;

VISTA la DGR n.411 del 29 agosto 2016 e relativo Allegato 1;

VISTA l’istruttoria espletata dal Servizio/Struttura proponente;

VISTI i pareri espressi;
RICHIAMATA la Deliberazione di Giunta Regionale n. 68 dell’8/2/2018 con cui è stato deciso, di nominare
l’Ing. Lino Mastronardi quale Commissario Straordinario per l’intervento complessivo “Collegamento tra
F.V. Trigno e F.V. Biferno all’altezza del comune di Frosolone – c.d. Fresilia – completamento 1° lotto 3°
stralcio + 2° lotto”;
CONSIDERATO:
che con D.P.G.R. n. 52 del 18.04.2018 è stato nominato l’Ing. Gavino Lastoria, in sostituzione dell’Ing.
Lino Mastronardi rinunciatario, quale Commissario Straordinario per l’intervento complessivo
“Collegamento tra F.V. Trigno e F.V. Biferno all’altezza del comune di Frosolone – c.d. Fresilia –
completamento 1° lotto 3° stralcio + 2° lotto”;

DPGR N. 43 DEL 31-08-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14389

che con il medesimo D.P.G.R. n. 52/2018 è stato deciso tra l’altro:
- di demandare al Commissario Straordinario le funzioni strettamente connesse al completamento
funzionale ed amministrativo dell’intervento, come definite dalla normativa concorrente, quali:
  a. azioni straordinarie, tipiche della funzione, per la velocizzazione delle procedure di interventi
incagliati;
  b. esercizio di tutti i poteri, ivi compresi quelli sostitutivi, di competenza della Stazione Appaltante;
  c. definizione delle riserve e di ogni contenzioso in essere, attraverso individuazione di motivate
ipotesi solutorie;
  d. definizione, liquidazione e pagamento dei crediti, mediante adozione degli atti finanziari necessari;
  e. ogni altra attività individuata mediante direttive ed atti di indirizzo regionali;
  f. funzioni di RUP, di collaudatore tecnico-amministrativo e revisore contabile, per quanto applicabili,
al fine di rendere funzionali i tratti stradali interessati dall’intervento;
- di stabilire in 12 mesi, a far data dal Decreto di nomina, con possibilità di proroga di ulteriori 6 mesi, la
durata della gestione commissariale
TENUTO CONTO dell’incontro tenutosi in data 04.04.2019 presso il IV Dipartimento finalizzato alla
risoluzione di alcune problematiche tecnico-amministrative riguardanti i lavori in oggetto;
VISTA la nota acquisita al protocollo regionale al n. 44260 dell’8.04.2019 con la quale l’Ing. Gavino
ribadiva la volontà di proseguire in qualità di Commissario Straordinario chiedendo altresì, data l’imminente
scadenza del 18.04.2019, il rinnovo di tale nomina;
DATO ATTO che in data 18.04.2019 è scaduto l’incarico di Commissario Straordinario conferito all’Ing.
Gavino Lastoria con il D.P.G.R. n. 52 del 18.04.2018;
VISTA la nota acquisita al protocollo regionale al n. 90563 del 19.07.2019, a firma dell’Ing. Gavino Lastoria
, con la quale si sollecitava la richiesta di riconferma dell’incarico di Commissario Straordinario per i lavori
in oggetto;
RITENUTO, pertanto, ai fini dell’espletamento di ogni attività residuale relativa ai lavori in oggetto, di dover
procedere alla proroga dell’incarico di Commissario Straordinario conferito all’Ing. Gavino Lastoria con il
citato D.P.G.R. n. 52/2018;
VISTO il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm.ii. concernente il “Riordino della disciplina riguardante gli
obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
VISTA, altresì, la Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise approvata con
Deliberazione della Giunta Regionale n. 376 del 1° agosto 2014;
 
DECRETA
 
1. di prorogare l’incarico di Commissario Straordinario conferito all’Ing. Gavino Lastoria con il D.P.G.R. n.
52/2018 al 31/12/2019, ai fini dell’espletamento di ogni attività residuale relativa ai lavori di “Collegamento
tra F.V. Trigno e F.V. Biferno all’altezza del comune di Frosolone - c.d. Fresilia - completamento 1° Lotto
3° stralcio + 2° lotto. Lavori di adeguamento funzionale”;
2. di assoggettare il presente atto al controllo di regolarità amministrativa, in esecuzione e conformità a
quanto disposto al punto 6 della Direttiva Regionale sui controlli interni (D.G.R. 1° agosto 2014, n. 376);
3. di assoggettare il presente atto agli obblighi in materia di trasparenza, di cui al D.lgs. n.33/2013;
4.di pubblicare integralmente il presente decreto sul sito web, nel BURM e all’Albo Pretorio on line della
Regione Molise.
 
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio VISTO DI LEGITTIMITA’ VISTO DI COERENZA CON GLI INDIRIZZI
SALVATORE CONCETTINI SERVIZIO INFRASTRUTTURE E DELLA POLITICA REGIONALE E GLI
LAVORI PUBBLICI OBIETTIVI ASSEGNATI ALLA DIREZIONE DEL
DIPARTIMENTO
IL DIRETTORE IV DIPARTIMENTO
GIUSEPPE ANTONIO. GIARRUSSO IL DIRETTORE
GIUSEPPE ANTONIO. GIARRUSSO
 
ALLEGATI N. 0    
 
 
   
Campobasso, 31-08-2019   
  IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
DONATO TOMA
   
 
Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi del D.Lgs. 07/03/2005, 82 ss.mm.ii.
 

DPGR N. 43 DEL 31-08-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14390

REGIONE MOLISE
Presidenza della Giunta regionale

DECRETO
DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
N. 44 DEL 02-09-2019

OGGETTO: SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA SPA. DESIGNAZIONE


AMMINISTRATORE UNICO.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

VISTA la Costituzione della Repubblica Italiana;

VISTA la l.r. n.10 del 2010 e ss.mm. e ii.;

VISTO lo Statuto della Regione Molise;

VISTO, in particolare, l'art.33 dello Statuto della Regione;

VISTA la DGR n.409 del 12 agosto 2016 con relativi allegati;

VISTA la DGR n.411 del 29 agosto 2016 e relativo Allegato 1;

VISTA l’istruttoria espletata dal Servizio/Struttura proponente;

VISTI i pareri espressi;

DPGR N. 44 DEL 02-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14391

PREMESSO CHE:

l'Esecutivo regionale con la deliberazione n. 340, del 29.08.2019, concernente "Sviluppo della Montagna
molisana spa. iniziativa diretta alla ricostituzione dell'organo amministrativo. Provvedimenti" ha disposto
quanto segue:

 
1.     Di revocare, per le motivazioni riportate nel documento istruttorio, la DGR n. 436, del 20.11.2017.
2.     Di designare, intuitu personae, Massimo Saluppo, nato a Campobasso il 15.04.1967, CF. SPLMSM67D15B519L il cui
curriculum vitae è agli atti, quale Amministratore unico della Sviluppo della Montagna molisana spa, per la durata di tre esercizi
sociali (2019 - 2021), assegnando, tra l'altro, allo stesso, nell'interesse del socio unico, il compito di verificare, accertare ed
eliminare l'integrarsi di eventuali violazioni poste in essere dalle pregresse gestioni nella conduzione aziendale.
3.     Di subordinare la presente designazione all’acquisizione della dichiarazione di sussistenza dei requisiti di onorabilità,
professionalità ed autonomia stabiliti con Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri ai sensi dell'art. 11, comma 1, del
D.lgs n. 175 del 2016, nonché di compatibilità e conferibilità agli incarichi presso le Pubbliche amministrazioni e gli enti privati
in controllo pubblico, a norma del D.lgs n. 39 del 2013.
4.     Di demandare al Presidente della Giunta regionale del Molise, ai sensi dell’art. 15 dello statuto sociale della Sviluppo della
Montagna molisana spa, la nomina, con proprio decreto, dell’Amministratore unico della società pubblica in parola, sulla scorta
di quanto indicato con la presente deliberazione.
5.     Di sottoporre la designazione di cui trattasi al vaglio dell’Assemblea dei Soci della società Sviluppo della Montagna
molisana Spa al fine di deliberare la nomina di cui trattasi.
6.     Di stabilire che, per la funzione svolta dall’Amministratore unico, sia riconosciuto in Assemblea dei soci della Sviluppo
della Montagna molisana spa, un compenso omnicomprensivo, fisso ed invariabile, pari ad Euro 10.920,00 per ciascun
esercizio della carica, anche in attuazione dell’art. 1, comma 554, della legge di stabilità 2014.
7.     Di dare mandato al Servizio Riforme istituzionali Controllo Enti locali e Sub regionali per l’esecuzione del presente
provvedimento.
 

VISTO l’art. 15 (Organo amministrativo) dello statuto societario della Sviluppo della Montagna molisana
Spa;

CONSIDERATO che con la citata DGR n. 340, del 29.08.2019, l'Esecutivo regionale ha provveduto a
designare Massimo Saluppo, nato a Campobasso il 15.04.1967, CF. SPLMSM67D15B519L quale
Amministratore Unico della Sviluppo della Montagna molisana spa;

CONSIDERATO ai sensi del punto 6) della citata DGR n. 340 , del 29.08.2019, la Giunta regionale ha 
stabilito, che all'Amministratore unico della Sviluppo della Montagna molisana Spa sia riconosciuto il
compenso annuo lordo ed omnicomprensivo di Euro 10.920,00 per ciascun esercizio della carica, spesa a
carico della società pubblica di cui trattasi;

VISTO il D.Lgs n. 39 del 2013 in materia di incoferibilità ed incompatibilità di incarichi presso le Pubbliche
amministrazioni e gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’art. 1, commi 49 e 50, della L. n. 190 del
2012;

VISTO il D.Lgs n. 33, del 14 marzo 2013, concernente il “Riordino della disciplina riguardante il diritto di
accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni”, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;

 
VISTA la Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise approvata giusta DGR n. 376, del
01.08.2014;

 
VISTO il provvedimento del Garante Privacy n. 243, del 15.05.2014, avente ad oggetto “Linee guida in
DPGR N. 44 DEL 02-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14392

materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per
finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati”;

 
RITENUTO pertanto che il provvedimento amministrativo scaturente dal presente documento istruttorio è
sottoposto:

·         agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica amministrazione di cui al D.
Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;
·         al controllo di regolarità amministrativa in quanto ricade nella fattispecie di cui al punto 6.1
della Direttiva di cui alla DGR n.376, del 01.08.2014;
·         agli obblighi di pubblicazione integrale sul Burm, sul sito Web, e nell’Albo Pretorio on-line della
Regione Molise;
 
OSSERVATO, inoltre, che il presente documento istruttorio è vagliabile rispetto alla normativa sulla privacy
e dei diritti dei terzi di cui al Regolamento (UE 2016/679), per quanto applicabili;

 
DECRETA
 

1) Di designare Massimo Saluppo, nato a Campobasso il 15.04.1967, CF. SPLMSM67D15B519L, quale


Amministratore Unico della Sviluppo della Montagna molisana Spa per gli esercizi 2019-2021, su
conforme deliberazione di Giunta regionale n. 340, del 29.08.2019.
2) Di stabilire che a Massimo Saluppo, quale Amministratore Unico della Sviluppo della Montagna
molisana spa, spetta un compenso annuo lordo ed omnicomprensivo di Euro 10.920,00 per ciascun
esercizio, spesa a carico della Sviluppo della Montagna molisana spa.
3) Di sottoporre il presente atto al vaglio dell’Assemblea dei Soci, della Sviluppo della Montagna molisana
spa , al fine di deliberare la nomina dell'Amministratore delegato così come innanzi designato.
4) Di precisare che la suddetta designazione è da intendersi intuitu personae con attribuzione di tutti poteri
previsti ex lege.
5) Di dare mandato al Servizio Controllo Strategico Riforme Istituzionali Controllo Enti locali e Sub regionali
per l’esecuzione del presente decreto.

6) Di stabilire che la pubblicazione del presente atto nel sito web della Regione Molise, ha valore di notifica
per gli interessati.

 
 
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio VISTO DI LEGITTIMITA’ VISTO DI COERENZA CON GLI INDIRIZZI
LUIGI SABELLA SERVIZIO RIFORME DELLA POLITICA REGIONALE E GLI
ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI OBIETTIVI ASSEGNATI ALLA DIREZIONE DEL
DIPARTIMENTO
LOCALI E SUB REGIONALI II DIPARTIMENTO
IL DIRETTORE IL DIRETTORE
MARILINA DI DOMENICO MASSIMO PILLARELLA
 
ALLEGATI N. 0    
 
 
   
Campobasso, 02-09-2019   
  IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
DONATO TOMA
   
 
Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi del D.Lgs. 07/03/2005, 82 ss.mm.ii.
 

DPGR N. 44 DEL 02-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14393

REGIONE MOLISE
Presidenza della Giunta regionale

DECRETO
DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
N. 45 DEL 02-09-2019

OGGETTO: SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA. NOMINA COLLEGIO SINDACALE

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

VISTA la Costituzione della Repubblica Italiana;

VISTA la l.r. n.10 del 2010 e ss.mm. e ii.;

VISTO lo Statuto della Regione Molise;

VISTO, in particolare, l'art.33 dello Statuto della Regione;

VISTA la DGR n.409 del 12 agosto 2016 con relativi allegati;

VISTA la DGR n.411 del 29 agosto 2016 e relativo Allegato 1;

VISTA l’istruttoria espletata dal Servizio/Struttura proponente;

VISTI i pareri espressi;

PREMESSO CHE:

l'Esecutivo regionale con la deliberazione n. 343, del 2.09.2019, concernente "Iniziative dirette alla
ricostituzione dell'Organo di controllo della Sviluppo della Montagna molisana Spa" ha disposto quanto
segue:

1) Di designare, per gli esercizi societari 2019 -2021, quali componenti del Collegio Sindacale della Sviluppo della Montagna molisana
Spa, i professionisti di seguito indicati:
DPGR N. 45 DEL 02-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14394

Fabrizio Cocola (Presidente);

Katia Gravelli (Componente effettivo);

Teresa Spina (Componente effettivo);

Clelia Petrocelli (Componente supplente);

Raffaele Busico (Componente supplente).

2) Di subordinare la presente designazione all’acquisizione della dichiarazione di sussistenza dei requisiti di onorabilità, professionalità
ed autonomia stabiliti con Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri ai sensi dell'art. 11, comma 1, del D.lgs n. 175 del 2016,
nonché di compatibilità e conferibilità agli incarichi presso le Pubbliche amministrazioni e gli enti privati in controllo pubblico, a norma del
D.lgs n. 39 del 2013.

3) Di demandare a susseguente decreto del Presidente della Giunta regionale la formale designazione "del Presidente" e "dei
Componenti effettivi e supplenti” della Sviluppo della Montagna molisana spa sulla scorta di quanto disposto al precedente punto 1).

4) Di sottoporre le designazioni di cui trattasi al vaglio dell’Assemblea dei Soci della società Sviluppo della Montagna molisana Spa al
fine di deliberare le nomine di cui trattasi.

5) Di precisare che la suddetta designazione è da intendersi effettuata, intuitu personae, con attribuzione di tutti poteri previsti ex lege.

6) Di proporre all’Assemblea dei soci di confermare il compenso, così come già previsto per analoghe società del comparto della
montagna molisana, nella misura lorda di Euro 4.500,00 (per ogni esercizio della carica) per la funzione di Presidente del Collegio
Sindacale, ed Euro 3.000,00 (per ogni esercizio della carica) per ciascuno dei Sindaci effettivi.

7) Di dare mandato al Servizio Riforme istituzionali Controllo Enti locali e Sub regionali per l’esecuzione del presente provvedimento.

VISTO l’art. 21 (Collegio sindacale - Controllo contabile) dello statuto societario della Sviluppo della
Montagna molisana Spa;

CONSIDERATO che con la citata DGR n. 343, del 2.09.2019, l'Esecutivo regionale ha provveduto a
 designare Fabrizio Cocola (Presidente), Katia Gravelli (Componente effettivo), Teresa Spina (Componente
effettivo), Clelia Petrocelli (Componente supplente), Raffaele Busico (Componente supplente) della
Sviluppo della Montagna molisana spa;

CONSIDERATO ai sensi del punto 6) della citata DGR n. 343, del 29.08.2019, la Giunta regionale ha
stabilito, per ciascun esercizio della carica, che al Presidente del Collegio sindacale della Sviluppo della
Montagna molisana Spa sia riconosciuto il compenso di Euro 4.500,00 ed Euro 3000,00 per i Sindaci
effettivi, spesa da imputarsi a totale carico della società pubblica di cui trattasi;

VISTO il D.Lgs n. 39 del 2013 in materia di incoferibilità ed incompatibilità di incarichi presso le Pubbliche
amministrazioni e gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’art. 1, commi 49 e 50, della L. n. 190 del
2012;

VISTO il D.Lgs n. 33, del 14 marzo 2013, concernente il “Riordino della disciplina riguardante il diritto di
accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni”, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;

 
VISTA la Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise approvata giusta DGR n. 376, del
DPGR N. 45 DEL 02-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14395

01.08.2014;

 
VISTO il provvedimento del Garante Privacy n. 243, del 15.05.2014, avente ad oggetto “Linee guida in
materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per
finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati”;

 
RITENUTO pertanto che il provvedimento scaturente dal presente documento istruttorio è sottoposto:

·         agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica amministrazione di cui al D.
Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;
·         al controllo di regolarità amministrativa in quanto ricade nella fattispecie di cui al punto 6.1
della Direttiva di cui alla DGR n. 376, del 01.08.2014;
·         agli obblighi di pubblicazione integrale sul Burm, sul sito Web, e nell’Albo Pretorio on-line della
Regione Molise;
 
OSSERVATO, inoltre, che il presente documento è vagliabile rispetto alla normativa sulla privacy e dei
diritti dei terzi di cui al Regolamento (UE 2016/679), per quanto applicabili;

 
DECRETA
 

1) Di nominare per gli esercizi 2019-2021, su conforme deliberazione di Giunta regionale n. 343, del
2.09.2019, quali componenti del Collegio Sindacale della Sviluppo della Montagna molisana Spa, i
professionisti di seguito indicati:

Fabrizio Cocola (Presidente);

Katia Gravelli (Componente effettivo);

Teresa Spina (Componente effettivo);

Clelia Petrocelli (Componente supplente);

Raffaele Busico (Componente supplente).

 
2) Di stabilire che sia riconosciuto, per ciascun esercizio della carica, al Presidente del Collegio sindacale
della Sviluppo della Montagna molisana Spa, il compenso di Euro 4.500,00, ed Euro 3000,00 per i Sindaci
effettivi, spesa da imputarsi a totale carico della società pubblica di cui trattasi.
3) Di sottoporre il presente atto al vaglio dell’Assemblea dei Soci, al fine di deliberare la nomina del
Presidente, dei Componenti effettivi e supplenti del Collegio sindacale della Sviluppo della Montagna
molisana spa.
4) Di precisare che la suddetta designazione è da intendersi intuitu personae con attribuzione di tutti poteri
previsti ex lege.
5) Di dare mandato al Servizio Controllo Strategico Riforme Istituzionali Controllo Enti locali e Sub regionali
per l’esecuzione del presente decreto.

6) Di stabilire che la pubblicazione del presente atto nel sito web della Regione Molise, ha valore di notifica
per gli interessati.

DPGR N. 45 DEL 02-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14396

 
 
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio VISTO DI LEGITTIMITA’ VISTO DI COERENZA CON GLI INDIRIZZI
LUIGI SABELLA SERVIZIO RIFORME DELLA POLITICA REGIONALE E GLI
ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI OBIETTIVI ASSEGNATI ALLA DIREZIONE DEL
DIPARTIMENTO
LOCALI E SUB REGIONALI II DIPARTIMENTO
IL DIRETTORE IL DIRETTORE
MARILINA DI DOMENICO MASSIMO PILLARELLA
 
ALLEGATI N. 0    
 
 
   
Campobasso, 02-09-2019   
  IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
DONATO TOMA
   
 
Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi del D.Lgs. 07/03/2005, 82 ss.mm.ii.
 

DPGR N. 45 DEL 02-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14397

REGIONE MOLISE
Presidenza della Giunta regionale

DECRETO
DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
N. 46 DEL 09-09-2019

OGGETTO: PIANO DI ASSESTAMENTO FORESTALE DEL BOSCO IN LOCALITÀ MONTALTO


DI PROPRIETÀ DELLA FAMIGLIA MARCHIONNA UBICATO IN AGRO DEL COMUNE DI
RIONERO SANNITICO (IS) CURATO E REDATTO DAL DOTT. FOR. MARCO FACCHINI –
VALIDO PER IL PERIODO 2018-2032 – ESECUTIVITÀ DEL PIANO

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

VISTA la Costituzione della Repubblica Italiana;

VISTA la l.r. n.10 del 2010 e ss.mm. e ii.;

VISTO lo Statuto della Regione Molise;

VISTO, in particolare, l'art.33 dello Statuto della Regione;

VISTA la DGR n.409 del 12 agosto 2016 con relativi allegati;

VISTA la DGR n.411 del 29 agosto 2016 e relativo Allegato 1;

VISTA l’istruttoria espletata dal Servizio/Struttura proponente;

VISTI i pareri espressi;

VISTI gli artt. nn. 10 e 130 del R.D. 30.12.1923, n. 3267, concernenti ilriordinamento e la riforma della
legislazione in materia di boschi e di terreni montani;

VISTI gli artt. nn. 22 e 139 del regolamento per l’applicazione di detto R.D. n.3267/23 e approvato con R.D.
16.06.1926 n. 1126;

DPGR N. 46 DEL 09-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14398

VISTO l’art. 69, 2° comma, del D.P.R. 616 del 24.07.1977 e l’art. 1 del D.P.R. n. 11/1972 concernente il
trasferimento alle Regioni delle funzioni esercitate dallo Stato  in materia di territori montani, foreste e
conservazione del suolo;

VISTO il D.Lgs 112/98, “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed ad altri
Enti locali in attuazione del Capo I della L. 15.03.1997 n. 59”;

VISTA la L.R. 18.01.2000 n. 6 “Legge forestale della Regione Molise”;
 
VISTO il D.Lgs n. 3 aprile 2018, n. 34 “Testo unico in materia di foreste e filiere forestali”;
 
VISTA la delibera di Giunta Regionale n. 1229 del 04.10.04, modificata e integrata con D.G.R. n. 57 del
08.02.05 recante “Normativa tecnico-amministrativa e prezziario per la redazione e revisione dei Piani di
Assestamento Forestale”;
 
VISTA la Deliberazione n. 290 del 29.07.2019, con quale la Giunta Regionale ha approvato il Piano,
allegato al richiamato provvedimento di cui ne fa parte integrante e sostanziale, di Assestamento Forestale
del Bosco in località Montalto di proprietà della Famiglia Marchionna ubicato in agro del Comune di
Rionero Sannitico (IS), valido per il periodo 2018-2032, redatto dal Dott. For. Marco Facchini;
 
CONSIDERATO che il richiamato provvedimento di Giunta 290/2019 ha demandato al II Dipartimento,
Servizio Tutela e Valorizzazione della Montagna e delle Foreste Biodiversità e Sviluppo Sostenibile la
predisposizione della proposta di Decreto di esecutività di suddetto Piano da sottoporre alla firma del
Presidente della Giunta Regionale del Molise;

DECRETA

·         di rendere esecutivo, ai sensi e per gli effetti del R.D. 30.12.1923, n. 3267, il Piano di
Assestamento Forestale del Bosco in località Montalto di proprietà della Famiglia Marchionna ubicato
in agro del Comune di Rionero Sannitico (IS), valido per il periodo 2018-2032, redatto dal Dott. For.
Marco Facchini, approvato dalla Giunta Regionale del Molise con Deliberazione n. 290 del 29.07.2019
e a cui è allegato facendone parte integrante e sostanziale;
 

·         di disporre la pubblicazione del presente atto nell’Albo pretorio on-line dell’Ente, nel sito web
istituzionale ai sensi delle disposizioni di cui al D.Lgs. n.33/2013 e s.m.i., come modificato ed integrato
dal D.Lgs. n.97/2016, per le esigenze di pubblicità e trasparenza e nel Bollettino Ufficiale della
Regione Molise
 
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio VISTO DI LEGITTIMITA’ VISTO DI COERENZA CON GLI INDIRIZZI
PIERLUIGI PARADISO SERVIZIO FITOSANITARIO DELLA POLITICA REGIONALE E GLI
REGIONALE- TUTELA E OBIETTIVI ASSEGNATI ALLA DIREZIONE DEL
DIPARTIMENTO
VALORIZZAZIONE DELLA II DIPARTIMENTO
MONTAGNA E DELLE FORESTE, IL DIRETTORE
BIODIVERSITA' E SVILUPPO MASSIMO PILLARELLA
SOSTENIBILE
IL DIRETTORE
NICOLINA DEL BIANCO
 
ALLEGATI N. 0    
 
 
   
Campobasso, 09-09-2019   
  IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

DPGR N. 46 DEL 09-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14399

DONATO TOMA
   
 
Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi del D.Lgs. 07/03/2005, 82 ss.mm.ii.
 

DPGR N. 46 DEL 09-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14400

REGIONE MOLISE
Presidenza della Giunta regionale

DECRETO
DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
N. 47 DEL 09-09-2019

OGGETTO: NOMINA COMMISSARIO UNICO CON FUNZIONE LIQUIDATORIA DELL'ENTE


PROVINCIALE PER IL TURISMO DI CAMPOBASSO E DELL'ENTE PROVINCIALE PER IL
TURISMO DI ISERNIA.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

VISTA la Costituzione della Repubblica Italiana;

VISTA la l.r. n.10 del 2010 e ss.mm. e ii.;

VISTO lo Statuto della Regione Molise;

VISTO, in particolare, l'art.33 dello Statuto della Regione;

VISTA la DGR n.409 del 12 agosto 2016 con relativi allegati;

VISTA la DGR n.411 del 29 agosto 2016 e relativo Allegato 1;

VISTA l’istruttoria espletata dal Servizio/Struttura proponente;

VISTI i pareri espressi;

VISTI

-           la l.r. n. 11 del 18 aprile 2014 e s.m.i.;

-         la legge regionale 10 maggio 2019, n. 4 “Legge di stabilità regionale 2019 – disposizioni varie”
ed in particolare:

l’art.8 (Soppressione degli Enti provinciali per il Turismo di Campobasso e di Isernia e riordino dell’assetto
istituzionale e organizzativo dell’Amministrazione regionale) che  di seguito si trascrive integralmente:

1. Per le finalità richiamate  al comma 1, lett. a) e c), dell'articolo 15 della legge regionale n. 11 del
DPGR N. 47 DEL 09-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14401

18 aprile 2014 e per la definizione di una strategia istituzionale di promozione  turistica regionale
improntata all’efficienza, al buon andamento dell’azione amministrativa  e al rispetto dei principi di
coordinamento della finanza pubblica, sono soppressi l’Ente Provinciale per il Turismo di
Campobasso e l’Ente Provinciale per il Turismo  di Isernia e le relative funzioni sono internalizzate
nella struttura regionale competente per materia.

2. La Regione Molise, per effetto delle disposizioni di cui al comma 1, subentra in tutti i rapporti
attivi e passivi dei soppressi Enti Provinciali per il Turismo e nei diritti reali di godimento e di
proprietà sui beni strumentali posseduti dagli stessi Enti per il Turismo.

3. La Giunta regionale è autorizzata ad adottare, entro 90 giorni dall’entrata in vigore della presente
legge, le deliberazioni necessarie per la messa in liquidazione dell’ l’Ente Provinciale per il Turismo
di Campobasso e l’Ente Provinciale per il Turismo  di Isernia  con previsione di gestione
commissariale unica con funzione liquidatoria, per le attività di ricognizione dei rapporti attivi e
passivi, per la redazione dei piani di conferimento e per la devoluzione delle competenze in materia
turistica.

4. L’Amministrazione regionale subentra altresì nei  rapporti di lavoro subordinato a tempo


indeterminato del personale dipendente degli EPT di Campobasso e Isernia in servizio alla data di
entrata in vigore della presente legge, con conservazione del trattamento giuridico ed economico in
godimento.

5. La Giunta regionale, con propria delibera, stabilisce la data del subentro dell’Amministrazione
regionale nei rapporti di lavoro subordinati a tempo indeterminato in essere presso gli Enti
Provinciali per il Turismo di Campobasso e Isernia.

6. Le risorse finanziarie occorrenti per assicurare le finalità del presente articolo, quantificate in
euro 20.000,00 e riferite alle attività liquidatorie, trovano  copertura nella missione 14, programma
05, titolo 1, del bilancio di previsione 2019-2021.

CONSIDERATO che con  deliberazione di Giunta regionale n. 258 del 2019 l’Esecutivo, in
attuazione del citato articolo 8 della L.R. n. 4 del 2019, ha indetto un pubblico avviso per
l’acquisizione di manifestazioni di interesse rivolto all’individuazione di un  professionista idoneo a
ricoprire il ruolo di Commissario unico con funzione liquidatoria  per gli EE.PP.T  di Campobasso e
Isernia, fatta salva la possibilità per la Giunta regionale di procedere comunque alla nomina di cui
trattasi secondo modalità fiduciarie e con riferimento a professionisti non inclusi nell’elenco
approvato;

PRESO ATTO della deliberazione di Giunta regionale n. 317 del 09/08/2019 avente ad oggetto:
“DGR. n. 258 del 10.07.2019 "Attuazione dell'art. 8 della legge regionale n. 4 del 2019
concernente: "Soppressione degli Enti provinciali per il turismo di Campobasso e di Isernia e
riordino dell'assetto istituzionale e organizzativo dell'Amministrazione regionale" - Presa d'atto
dell'elenco di professionisti e nomina commissario liquidatore degli Enti provinciali del turismo di
Campobasso e di Isernia” , con la quale è stato stabilito:

-          di individuare nella persona del Dottor Antonio Miccoli il Commissario unico con funzione
liquidatoria degli Enti provinciali per il Turismo di Campobasso e di Isernia, che dovrà
provvedere, tra l'altro, alla ricognizione dei rapporti attivi e passivi, alla redazione dei piani di
conferimento e alla devoluzione delle competenze in materia turistica;

-          di demandare a susseguente decreto del Presidente della Giunta regionale il formale
conferimento dell’incarico di Commissario unico con funzione liquidatoria degli Enti provinciali
per il Turismo di Campobasso e di Isernia, sulla scorta di quanto deliberato al punto
precedente;

-          la durata dell’incarico del Commissario unico con funzione liquidatoria è fissata in anni
uno, prorogabile per altri due anni;

-          il compenso previsto è pari ad €. 20.000,00 lordi ed omnicomprensivo e trova copertura


nel capitolo n. 74005 - Missione 14, Programma 5, Titolo1 del Bilancio di previsione
2019/2020;

PRESO ATTO, altresì, del curriculum vitae del Dott. Antonio Miccoli, da cui risulta il possesso dei
DPGR N. 47 DEL 09-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14402

requisiti di professionalità ed esperienza richiesti per l’espletamento del predetto incarico e della
dichiarazione di insussistenza di cause di incompatibilità ed inconferibilità ai sensi del D.lgs
8/04/2013 n.39, acquisiti agli atti del Servizio Politiche Culturali, di Promozione Turistica e Sportiva
- Rapporti con i Molisani nel Mondo;

RITENUTO pertanto di dover procedere alla nomina del Dott. Antonio Miccoli in qualità di


Commissario unico  con funzione liquidatoria;

DECRETA

Per i motivi espressi in narrativa, che qui si intendono integralmente ritrascritti e richiamati:

1. di nominare, come in effetti nomina ad ogni effetto di legge dall’emanazione del presente
provvedimento, il Dott. Antonio Miccoli,  Commissario unico con funzione liquidatoria degli Enti
Provinciali per il Turismo di Campobasso e Isernia;

2. Il Commissario unico  con funzione liquidatoria in parola dovrà provvedere, tra l’altro, alla
ricognizione dei rapporti attivi e passivi, alla redazione dei piani di conferimento e alla devoluzione
delle competenze in materia turistica;

3. la durata dell’incarico è fissata in anni uno prorogabile per altri due anni, a decorrere dalla data di
adozione e pubblicazione del presente provvedimento;

4. di attribuire in favore del suddetto Commissario unico con funzione liquidatoria  un compenso
lordo pari ad € 20.000,00 (euro ventimila/00) omnicomprensivo  con  copertura nel capitolo n.
74005- Missione 14, Programma 5, Titolo 1, del bilancio di previsione 2019-2021;

5. di sottoporre il presente atto agli obblighi di pubblicità e trasparenza di cui al D.lgs. n.33 del 2013
e ss.mm.ii.;

6. di notificare il presente atto all’interessato, agli Enti Provinciali per il Turismo di Campobasso e
Isernia e al Consiglio regionale del Molise;

7. di dare mandato al Servizio Politiche Culturali, di Promozione Turistica e Sportiva - Rapporti con
i Molisani nel Mondo per l’esecuzione del presente provvedimento e degli atti connessi e
conseguenti;

8. di sottoporre il presente atto agli obblighi in materia di pubblicità e trasparenza ai sensi del D.
Lgs. N. 33/2013 e s.m.i;

9.di pubblicare il presente atto nell’Albo pretorio on line, nella sezione Amministrazione
Trasparente e nella sezione Atti Amministrativi alla voce Decreti (D.P.G.R.) del sito web
istituzionale dell’Ente e nel B.U.R.M della Regione Molise.

 
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio VISTO DI LEGITTIMITA’ VISTO DI COERENZA CON GLI INDIRIZZI
MARIA IVANA CIMA SERVIZIO POLITICHE CULTURALI, DI DELLA POLITICA REGIONALE E GLI
PROMOZIONE TURISTICA E OBIETTIVI ASSEGNATI ALLA DIREZIONE DEL
DIPARTIMENTO
SPORTIVA-RAPPORTI CON I DIPARTIMENTO
MOLISANI NEL MONDO IL DIRETTORE
IL DIRETTORE MARIOLGA MOGAVERO
MARIA RELVINI
 
ALLEGATI N. 0    
 
 
   
Campobasso, 09-09-2019   
  IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
DONATO TOMA
   
 
Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi del D.Lgs. 07/03/2005, 82 ss.mm.ii.
 

DPGR N. 47 DEL 09-09-2019
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14403

Modello D
REGIONE MOLISE (Proposta di
legge /
GIUNTA REGIONALE Progetto di
regolamento)

Seduta del 14-06-2019 DELIBERAZIONE N. 215

OGGETTO: MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE N. 11 DEL 20 MAGGIO 2015:


"DISCIPLINA DEL SOSTEGNO ALL'EDITORIA LOCALE" E SS.MM.II.

LA GIUNTA REGIONALE

Riunitasi il giorno quattordici del mese di Giugno dell’anno duemiladiciannove nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei Signori:

N. Cognome e Nome Carica Presente/Assente


1 TOMA DONATO PRESIDENTE Presente
2 COTUGNO VINCENZO VICE PRESIDENTE Presente
3 MAZZUTO LUIGI ASSESSORE Presente
4 CAVALIERE NICOLA ASSESSORE Presente
5 DI BAGGIO ROBERTO ASSESSORE Presente
6 NIRO VINCENZO ASSESSORE Presente

NON partecipa il SOTTOSEGRETARIO alla Presidenza della Giunta regionale PALLANTE QUINTINO  

SEGRETARIO: VINCENZO ROSSI

VISTA la proposta di deliberazione n. 289 inoltrata dal I DIPARTIMENTO;

PRESO ATTO del documento istruttorio ad essa allegato, comprensivo della relazione tecnica del Servizio
proponente, concernente l’argomento in oggetto, che costituisce parte integrante e sostanziale della
presente deliberazione;

PRESO ATTO, ai sensi dell’art. 8, comma 3, del Regolamento interno di questa Giunta:

lett. a): del parere, espresso dal Direttore del Servizio I DIPARTIMENTO - MARIOLGA MOGAVERO, in
ordine alla legittimità e alla regolarità tecnico-amministrativa del documento istruttorio;

lett. b): del parere di regolarità contabile, espresso dal Direttore del Servizio Risorse Finanziarie, Bilancio e
Ragioneria Generale, contenente il visto di conformità e di attestazione di copertura finanziaria;

lett. c): del parere dell’Avvocatura regionale attestante la legittimità della proposta di legge / progetto di
regolamento;

lett. d): del visto, del Direttore del I DIPARTIMENTO, di coerenza della proposta di deliberazione con gli
indirizzi della politica regionale e gli obiettivi assegnati al Dipartimento medesimo e della proposta al
PRESIDENTE TOMA DONATO d’invio del presente atto all’esame della Giunta regionale;

DGR N. 215 DEL 14-06-2019 1/6


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14404

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la normativa
attuativa della stessa;

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;

Con voto favorevole espresso all’unanimità dei presenti,


 
DELIBERA

1)     di prendere atto e condividere l’iniziativa illustrata nel documento istruttorio;


2)     di approvare la proposta di legge regionale concernente “Modifiche alla legge regionale n. 11
del 20 maggio 2015: “Disciplina del sostegno all’editoria locale”;

3)     di trasmettere la presente deliberazione al Consiglio regionale per i conseguenti adempimenti


necessari all’approvazione della proposta di legge di cui al precedente punto 2).
 
DOCUMENTO ISTRUTTORIO
OGGETTO: Modifiche alla legge regionale n. 11 del 20 maggio 2015: “Disciplina del sostegno
all’editoria locale” e ss.mm.ii.

PREMESSO che la Regione, con legge n. 5, del 20 maggio 2015, “Disciplina del sostegno all’editoria
locale” e ss.mm.ii.:

·            riconosce e garantisce il pluralismo nell’informazione locale quale promotore di crescita


        
sociale e culturale e di partecipazione dei cittadini alle attività di interesse generale;
·         promuove, altresì il sistema dell’informazione locale in quanto diffusore di conoscenza della
realtà territoriale regionale;
·         attua interventi volti a sostenere l’editoria molisana e a promuovere la professione giornalistica
in ambito regionale, sostenendo i livelli occupazionali e favorendo anche le piccole imprese
operanti nel settore;

RITENUTO opportuno proporre una modifica alla legge regionale n. 11/2015 che:
·         abroga il divieto di accesso ai contributi regionali previsti dalla L.R. 11/2015 in presenza di
altri contributi con l’obiettivo di garantire la sostenibilità dei livelli occupazionali alle società editrici
locali, in un quadro normativo nazionale che tende ad azzerare il contributo pubblico
·         stabilisce “date certe” e uguali per tutti i beneficiari per la determinazione della decorrenza
del termine per il mantenimento dei requisiti occupazionali previsti dalla legge favorendo la
semplificazione e la trasparenza del procedimento amministrativo ;

VISTO l’art. 117 comma terzo della Costituzione;


VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 250;
VISTA la Legge 7 giugno 200, n. 150;
VISTO il D.Lgs n. 33, del 14 marzo 2013, concernente il “Riordino della disciplina riguardante il diritto di
accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni”, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;

VISTA la Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise approvata giusta DGR n. 376, del
01.08.2014;
VISTO il provvedimento del Garante Privacy n. 243, del 15.05.2014, avente ad oggetto “Linee guida in
materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per
finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati”;
RITENUTO pertanto che il provvedimento amministrativo scaturente dal presente documento istruttorio è
sottoposto:
✓      agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica amministrazione di cui al D. Lgs.
14 marzo 2013, n. 33, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;
✓      agli obblighi di pubblicazione integrale sul Burm, sul sito Web, e nell’Albo Pretorio on-line della
Regione Molise;
RELAZIONE TECNICA DEL SERVIZIO PROPONENTE
(Art. 6 Legge Regionale 7 maggio 2002, n. 4
“Nuovo ordinamento contabile della Regione Molise”)
- ex D.G.R. n. 172 del 13 maggio 2014 e successive modifiche ed integrazioni-
DGR N. 215 DEL 14-06-2019 2/6
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14405

 
Le modifiche proposte intervengono su due articoli della legge regionale 20 maggio 2015, n. 11.
La prima modifica interviene sull’articolo 5, avente ad oggetto i casi di esclusione dal contributo,
prevedendo l’abolizione del comma 3 che pone il divieto di accesso al contributo medesimo da parte di
coloro i quali hanno già usufruito di altri contributi pubblici. La soppressione di tale previsione è dettata dal
mutato quadro normativo sui contributi all’editoria che tende, a livello nazionale, a ridurre fino addirittura ad
azzerare il contributo pubblico alle emittenti ed alla stampa locale. Resta naturalmente vigente ed invariata
la previsione di cui al comma 2 bis del successivo art. 6 che disciplina la non ammissibilità di quelle
spese che siano state già oggetto di contributo pubblico comunque denominato.
Le due modifiche successive intervengono invece sull’art.9 (revoca dei contributi) prevedendo, in entrambi i
casi, la fissazione di una data certa rispetto alla quale disporre l’obbligo del mantenimento dei requisiti da
parte dei soggetti beneficiari del contributo. All’attualità invece i due commi prevedono, quale data rispetto
alla quale far decorrere il tempo durante il quale mantenere il livello occupazionale, la data di percezione
del contributo nel primo caso e la data di concessione del contributo, nel secondo caso. Sia l’una che
l’atra data non sono predeterminate ed uguali per tutti i beneficiari.
Per tali ragioni si ritiene opportuno proporre una modifica alla legge regionale n. 11/2015, con l’obiettivo di
sostenere le attività delle emittenti e della stampa locale attraverso un ampliamento della possibilità di
partecipazione al beneficio e fissando tempi certi e prefissati in ordine all’obbligo di mantenimento dei
requisiti occupazionali in capo ai soggetti beneficiari del contributo regionale favorendo la semplificazione e
la trasparenza del procedimento amministrativo.
1.    ARTICOLAZIONE DELLA PROPOSTA DI LEGGE
(contenuti degli articoli, divisi eventualmente in titoli, ponendo attenzione agli articoli che hanno riflessi
sul bilancio regionale)

 Art 1
1.     Il comma 3 dell’art. 5 è soppresso;

2.     Il comma 1 dell’art. 9 è così sostituito: “Il contributo è revocato qualora il soggetto beneficiario,
nei due anni successivi alla data di presentazione della richiesta dello stesso, riduca il proprio
personale giornalistico al di sotto delle consistenze minime previste dall’art.4 comma 2 lettera e)”;

3.     Il comma 2 dell’art.9 è così sostituito: “Il contributo è altresì revocato qualora il beneficiario,
nell’anno successivo alla data di presentazione della richiesta dello stesso, receda anche nel corso
o al termine del periodo di prova, dai rapporti di lavoro subordinato per cause non imputabili al
lavoratore o per cause non derivanti da comprovata obiettiva necessità di riduzione del personale.”

      Art. 2
 
La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione sul Bollettino
Ufficiale della Regione Molise.
 

Presenza di articolo di legge / regolamento avente oneri finanziari a carico dell'Amministrazione regionale

 
2 . PRESENZA DI ONERI FINANZIARI A CARICO DEL BILANCIO REGIONALE:
X senza oneri a carico dell'Amministrazione regionale (ad es. modifiche procedure, decorrenze, termini ecc..)
con oneri a carico dell'Amministrazione regionale
Qualora la proposta comporti oneri finanziari per l’amministrazione regionale, indicare:
Intervento normativo proposto
X Nuova norma
Modifica di una norma precedente con riflesso contabile
 
Natura spesa
Corrente
conto capitale

 
DGR N. 215 DEL 14-06-2019 3/6
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14406

Tipo spesa
una tantum

pluriennale entro il triennio del bilancio di previsione vigente


pluriennale anche oltre il triennio del bilancio di previsione vigente
 
Tipo entrata
Entrata a valere su risorse regionali senza vincolo di destinazione
Entrata a valere su risorse statali
Entrata a valere su risorse comunitarie

Entrata a valere su risorse regionali per una percentuale pari ad ________%, statali per una percentuale pari
ad ________%, comunitarie per una percentuale pari ad ________%.

 
3. ONERI COMPLESSIVI PREVISTI NEL BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE IN VIGORE:

 
3.1. COPERTURA FINANZIARIA:
1)     Derivante da variazione compensativa, da variazione al bilancio con risorse reperite tramite
nuove entrate o incremento di quelle previste, ovvero da minori entrate con rispettiva
variazione in diminuzione di precedenti autorizzazioni di spesa:

MAGGIORE MINORE
  STANZIAMENTO STANZIAMENTO
Anno corrente Anno corrente
Miss. Progr Titolo Macroag. Cap. Importo Importo
             
    1        
 
MAGGIORE MINORE
  STANZIAMENTO STANZIAMENTO
Anno corrente +1 Anno corrente +1
Miss. Progr Titolo Macroag. Cap. Importo Importo
             
             
 
MAGGIORE MINORE
  STANZIAMENTO STANZIAMENTO
Anno corrente +2 Anno corrente +2
Miss. Progr Titolo Macroag. Cap. Importo Importo
             
             

MAGGIORE MINORE
  STANZIAMENTO STANZIAMENTO
Anno corrente Anno corrente
Titolo Tipologia Categoria Cap. Importo Importo
           
           

MAGGIORE MINORE
  STANZIAMENTO STANZIAMENTO
Anno corrente +1 Anno corrente +1
Titolo Tipologia Categoria Cap. Importo Importo
           
DGR N. 215 DEL 14-06-2019 4/6
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14407

           

MAGGIORE MINORE
  STANZIAMENTO STANZIAMENTO
Anno corrente +2 Anno corrente +2
Titolo Tipologia Categoria Cap. Importo Importo
           
           

METODOLOGIE DI QUANTIFICAZIONE DEGLI ONERI FINANZIARI:


(descrizione di fonti, dati, metodi, eventi utilizzati per la quantificazione degli oneri)
TUTTO CIO’ PREMESSO, SI PROPONE ALLA GIUNTA REGIONALE:
 
1.     di prendere atto e condividere l’iniziativa illustrata nel documento istruttorio;

2.     di approvare la proposta di legge regionale concernente “Modifiche alla legge regionale n. 11
del 20 maggio 2015: “Disciplina del sostegno all’editoria locale”;
3.     di trasmettere la presente deliberazione al Consiglio regionale per i conseguenti adempimenti
necessari all’approvazione della proposta di legge di cui al precedente punto 2).

I DIPARTIMENTO
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio Il Direttore
MARIOLGA MOGAVERO MARIOLGA MOGAVERO

DGR N. 215 DEL 14-06-2019 5/6


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14408

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
VINCENZO ROSSI DONATO TOMA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82
 

DGR N. 215 DEL 14-06-2019 6/6


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14409
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14410

Modello A

REGIONE MOLISE (Atto rimesso


all’esclusiva

GIUNTA REGIONALE discrezionalità


politica della
GIUNTA)

Seduta del 23-07-2019 DELIBERAZIONE N. 284

OGGETTO: PIANO MOBILITÀ CICLISTICA REGIONALE, RECEPIMENTI LEGGE N. 2 DEL


31 GENNAIO 2018

LA GIUNTA REGIONALE

Riunitasi il giorno ventitre del mese di Luglio dell’anno duemiladiciannove nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei Signori:

N. Cognome e Nome Carica Presente/Assente


1 TOMA DONATO PRESIDENTE Presente
2 COTUGNO VINCENZO VICE PRESIDENTE Presente
3 MAZZUTO LUIGI ASSESSORE Presente
4 CAVALIERE NICOLA ASSESSORE Presente
5 DI BAGGIO ROBERTO ASSESSORE Assente
6 NIRO VINCENZO ASSESSORE Presente

Non partecipa il SOTTOSEGRETARIO alla Presidenza della Giunta regionale PALLANTE QUINTINO

SEGRETARIO: MARIOLGA MOGAVERO

PRESO ATTO di quanto riferito dai relatori Presidente Toma e Assessore Niro, che di seguito si riporta:

RILEVATO che la legge quadro n. 2/2018, pubblicata nella GU del 31 gennaio 2018, ha come obbiettivo
quello di promuovere lo sviluppo della mobilità in bicicletta, anche attraverso la realizzazione di nuove
infrastrutture adeguate ad una migliore e più sicura fruizione, al fine di valorizzare i molteplici aspetti
positivi collegati all'utilizzo di questo mezzo di trasporto, tra cui la mobilità alternativa ed intermodale, e lo
sviluppo turistico culturale economico e sociale dei territori;
CONSIDERATO quindi che questo provvedimento si inserisce in un quadro normativo nazionale e
comunitario che individua nella mobilità sostenibile, non solo uno strumento di tutela dell'ambiente, ma
anche un mezzo di valorizzazione dei territori e di promozione delle bellezze paesaggistiche, culturali e
turistiche del nostro Paese;

PRESO ATTO dell’importanza che la norma vuole assegnare a questa forma di mobilità atteso che
l'articolo 3, della legge 2/2018 in particolare, prescrive che, entro sei mesi dalla data di entrata in vigore
della legge, debba essere approvato il Piano generale della mobilità ciclistica, attraverso il coinvolgimento
di vari Ministeri, previa intesa in sede di Conferenza unificata, ad integrazione del Piano generale dei
trasporti e della logistica ed inoltre la legge prevede anche l'istituzione, attraverso lo strumento del
regolamento di organizzazione ai sensi dell'articolo 17, comma 4-bis della legge n. 400/1988, della
Direzione generale per la mobilità ciclistica che, dall'interno della struttura ministeriale del MIT, dovrà
occuparsi della predisposizione di questo Piano strategico e del monitoraggio della realizzazione degli
obiettivi indicati da esso;

RILEVATO che la normativa in questione vede il coinvolgimento attivo oltre che del Ministero delle
DGR N. 284 DEL 23-07-2019 1/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14411

infrastrutture e dei trasporti e quello dell'economia e delle finanze, anche quelli dell'ambiente e della tutela
del territorio e del mare e dei beni culturali, a riprova che questo intervento normativo vuole perseguire
obbiettivi trasversali e di interesse strategico nazionale;

PRESO ATTO che il piano sarà articolato su una programmazione triennale, basata su due differenti settori
di intervento: da una parte, lo sviluppo della mobilità ciclistica in ambito urbano e metropolitano, e dall'altra,
lo sviluppo della stessa a livello regionale, nazionale ed europeo;

RILEVATO che il Piano, quindi, servirà per migliorare la programmazione delle opere, per fissare obbiettivi
e individuare gli interventi prioritari per promuovere l'adeguamento della Rete ciclabile nazionale,
denominata Bicitalia, in un quadro che deve vedere i temi della sicurezza, della sostenibilità e della
interconnessione con le altre strutture e modalità di trasporto, effettivamente al centro dell'attenzione delle
Istituzioni centrali e locali. La predisposizione di uno strumento di programmazione permetterà, finalmente,
di seguire passo a passo lo sviluppo dei progetti finanziati e incrementerà le opportunità di dialogo e di
coinvolgimento di tutte le Istituzioni, anche locali, nella programmazione, realizzazione e gestione
dell'intera rete cicloviaria;
CONSIDERATO altresì che le Regioni che, entro dodici mesi dalla approvazione del Piano generale della
mobilità ciclistica, saranno chiamate a predisporre i progetti necessari alla realizzazione e implementazione
delle strutture ciclabili regionali, ed i Comuni, dovranno predisporre e definire i Piani urbani della mobilità
ciclistica, anche chiamato Biciplan, attraverso i quali si potrà valutare lo stato attuale e pianificare tutti quei
piccoli interventi che sono necessari per mettere in sicurezza la rete ciclabile già a partire dal territorio
comunale;
RILEVATO che la Rete Bicitalia è collocata fra le infrastrutture di interesse strategico nazionale ed ha
come fine il completamento della rete ciclabile transeuropea chiamata Eurovelo, che si propone di
collegare ben quarantadue paesi, con oltre 70.000 chilometri di percorsi ciclistici;
PRESO ATTO che l’obiettivo della nuova norma è quello di creare una rete cicloviaria su scala nazionale,
di lunghezza non inferiore a 20.000 chilometri, articolata su tutto il territorio nazionale, al fine di garantire ai
cittadini la possibilità di usufruire di questi percorsi in piena sicurezza, attraverso la predisposizione di
misure adeguate ad integrare e connettere quest'ultima con le altre reti infrastrutturali di trasporto presenti
nel territorio. Integrazione, interconnessione e continuità: questi tre caratteri, che dovranno essere propri
della Rete Bicitalia, rappresentano un punto di svolta fondamentale per la programmazione futura e per il
recupero di tutte quelle infrastrutture stradali che risultano ad oggi dismesse o inutilizzate, al fine di
migliorare i collegamenti e portare ad una sempre maggiore penetrazione nei centri storici e nei luoghi di
interesse turistico-culturale, anche attraverso l'adozione di più stringenti provvedimenti di moderazione del
traffico dei mezzi motorizzati;

CONSIDERATO che nell’ottica del nuovo Piano dei Trasporti, la bicicletta, può e deve diventare anche uno
strumento di sviluppo di un turismo sostenibile, destinato ad implementare l'attrattività turistico-culturale
della nostra Regione e valorizzare gli ampi spazi verdi sparsi su tutto il territorio nazionale;
RILEVATO che lo sviluppo delle piste ciclabili deve passare necessariamente attraverso il coinvolgimento
di tutto il territorio regionale e delle altre regioni confinanti, atteso il collegamento delle ciclovie che avranno
quindi la seguente classificazione:

Ciclovie Urbane nell’ambito urbano


Ciclovie Interurbane se collegano due o più comuni fino ad un massimo
di 5 della stessa provincia
Ciclovie Provinciali se collegano più di 5 comuni della stessa provincia
se collegano più comuni di due provincie diverse
Ciclovie Interprovinciali fino ad un massimo di 5
Ciclovie Regionali se collegano più di 5 comuni di provincie diverse
se collegano
comuni molisani
Ciclovie Interregionali
con altri comuni
di regioni limitrofe
se inserite in un
Ciclovie Nazionali contesto
riconosciuto di
interesse nazionale
Ciclovie Transfrontaliere se collegate con paesi transfrontalieri dell’Adriatico

CONSIDERATO fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio promuovere accordi di programma e di
partenariato con le altre amministrazioni Comunali, Provinciali e Regionali confinanti con il nostro territorio,
al fine di assicurare lo sviluppo delle interconnessioni tra le piste ciclabili già esistenti e quelle da
programmare,

DGR N. 284 DEL 23-07-2019 2/4


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14412

RITENUTO di deliberare ai sensi dell’art. 6, comma 1, del proprio Regolamento interno, stante l’esclusiva
discrezionalità politica del provvedimento;

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la normativa
attuativa della stessa;

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;

Con voto favorevole espresso all’unanimità dei presenti;

D E L I B E RA
-   di prendere atto dell’importanza strategica che lo sviluppo delle ciclovie ha nell’ambito non solo della
mobilità sostenibile ma anche e soprattutto nel’ambito dello sviluppo Turistico, culturale, sociale,
nel’ambito della salvaguardia dell’ambiente, ed anche nel’ambito della salute, atteso che le ciclovie
stimolano di fatto l’attività motoria e quindi stili di vita più salutari;
-   di approvare la classificazione delle ciclovie come appresso riportate:

Ciclovie Urbane nell’ambito urbano


se collegano due o più comuni fino ad un massimo
Ciclovie Interurbane di 5 della stessa provincia
Ciclovie Provinciali se collegano più di 5 comuni della stessa provincia
se collegano più comuni di due provincie diverse
Ciclovie Interprovinciali fino ad un massimo di 5
Ciclovie Regionali se collegano più di 5 comuni di provincie diverse
se collegano
comuni molisani
Ciclovie Interregionali con altri comuni
di regioni limitrofe
se inserite in un
Ciclovie Nazionali contesto
riconosciuto di
interesse nazionale
Ciclovie Transfrontaliere se collegate con paesi transfrontalieri dell’Adriatico

-   di dare mandato al Presidente della Giunta Regionale di promuovere e sottoscrivere accordi di
programma con le altre amministrazioni Comunali Provinciali e Regionali di territori confinati anche
transfrontalieri, al fine di assicurare lo sviluppo delle interconnessioni tra le piste ciclabili già esistenti e
quelle da programmare.
 
Di dare mandato al Servizio Mobilità per l’esecuzione del presente provvedimento.

DGR N. 284 DEL 23-07-2019 3/4


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14413

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
MARIOLGA MOGAVERO DONATO TOMA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82

DGR N. 284 DEL 23-07-2019 4/4


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14414

Modello B
(Atto
REGIONE MOLISE d’iniziativa
delle Strutture

GIUNTA REGIONALE dirigenziali


che non ha
oneri
finanziari)

Seduta del 09-08-2019 DELIBERAZIONE N. 315

OGGETTO: LEGGE 23 LUGLIO 2009, N. 99 E SS.MM.II. RECANTE "DISPOSIZIONI PER


LO SVILUPPO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE, NONCHÉ IN MATERIA
DI ENERGIA" – FONDO PREORDINATO ALLA PROMOZIONE DI MISURE DI SVILUPPO
ECONOMICO. APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL
MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE, IL MINISTERO DELLO SVILUPPO
ECONOMICO E LA REGIONE MOLISE ( FONDO 2017 E 2018)

LA GIUNTA REGIONALE

Riunitasi il giorno nove del mese di Agosto dell’anno duemiladiciannove nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei Signori:

N. Cognome e Nome Carica Presente/Assente


1 TOMA DONATO PRESIDENTE Presente
2 COTUGNO VINCENZO VICE PRESIDENTE Presente
3 MAZZUTO LUIGI ASSESSORE Presente
4 CAVALIERE NICOLA ASSESSORE Presente
5 DI BAGGIO ROBERTO ASSESSORE Presente
6 NIRO VINCENZO ASSESSORE Presente

Partecipa il SOTTOSEGRETARIO alla Presidenza della Giunta regionale PALLANTE QUINTINO 

SEGRETARIO: VINCENZO ROSSI

VISTA la proposta di deliberazione n. 439 inoltrata dal I DIPARTIMENTO;

PRESO ATTO del documento istruttorio ad essa allegato, concernente l’argomento in oggetto, che
costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

PRESO ATTO, ai sensi dell’art. 7, comma 4, del Regolamento interno di questa Giunta:

lett. a): del parere, in ordine alla legittimità e alla regolarità tecnico-amministrativa del documento istruttorio,
espresso dal Direttore del I DIPARTIMENTO - MARIOLGA MOGAVERO, e della dichiarazione, in esso
contenuta, in merito agli oneri finanziari dell’atto;
lett. c): del visto, del Direttore del I DIPARTIMENTO, di coerenza della proposta di deliberazione con gli
indirizzi della politica regionale e gli obiettivi assegnati al Dipartimento medesimo e della proposta al
PRESIDENTE TOMA DONATO d’invio del presente atto all’esame della Giunta regionale;

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la normativa
attuativa della stessa;

DGR N. 315 DEL 09-08-2019 1/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14415

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;

Con voto favorevole espresso all’unanimità dei presenti,

DELIBERA

1.     di approvare lo schema di Protocollo di Intesa (Allegato A) tra il Ministero dell’Economia e delle
Finanze, il Ministero dello sviluppo economico e la Regione Molise e la relative scheda di
intervento (Allegato B);

2.     di proporne l’approvazione e la sottoscrizione al Ministero dell’Economia e delle Finanze ed al


Ministero dello Sviluppo Economico;

3.     di dare mandato al Presidente della Giunta regionale per la successiva sottoscrizione del
protocollo di Intesa tra la Regione Molise, il Ministero dell’economia e delle Finanze ed il Ministero
dello Sviluppo Economico all’esito dell’approvazione da parte dei Ministeri ferma restando la
possibilità di integrare e modificare il presente schema di protocollo purché le variazioni apportate
non determino modificazioni sostanziali;

4.     di incaricare il Direttore del Dipartimento Primo ad adempiere gli atti consequenziali
relativamente alla sottoscrizione del Protocollo d’Intesa;

5.     di demandare al Direttore del Servizio Programmazione delle Politiche Sociali la proposizione
alla Giunta regionale del bando per l’attivazione dell’intervento di cui all’allegato B della presente
deliberazione e a tutti gli atti successivi e consequenziali;

6.     di ottemperare agli obblighi di monitoraggio di cui al Protocollo d’Intesa e al rispetto del
cronoprogramma contenuto nella scheda intervento (allegato B)

7.     di sottoporre il presente provvedimento agli adempimenti previsti dall'art. 23 del D.lgs. n. 33 del
14/03/2013, concernente il "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità,
trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni", come modificato
ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97,e di assolvere agli obblighi di pubblicazione sul sito
web, sul Burm in forma integrale e nell’Albo Pretorio on line della Regione Molise;

8.      di considerare il presente atto soggetto al controllo di regolarità amministrativa previsto al


punto 6 della Direttiva sul Sistema dei Controlli Interni, approvata con deliberazione di Giunta
regionale n. 376 dell’01/08/2014.

DOCUMENTO ISTRUTTORIO
 
OGGETTO: Legge 23 luglio 2009, n. 99 e ss.mm.ii. recante “Disposizioni per lo Sviluppo e
l’internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia” – Fondo preordinato alla promozione
di misure di sviluppo economico. Approvazione dello schema di Protocollo di Intesa tra il Ministero
dell’Economia e delle Finanze, il Ministero dello sviluppo economico e la regione Molise ( Fondo 2017 e
2018)
PREMESSO CHE:
- la legge 23 luglio 2009, n. 99 e ss.mm.ii., reca “Disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione
delle imprese, nonché in materia di energia”;
- l'articolo 45 della citata legge, modificato dall’articolo 36, comma 2-bis, lettera a) del decreto legge

DGR N. 315 DEL 09-08-2019 2/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14416

12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, istituisce il
Fondo preordinato alla promozione di misure di sviluppo economico e all'attivazione di una social card per i
residenti nelle regioni interessate dalle estrazioni di idrocarburi liquidi e gassosi (di seguito “Fondo”);
- il comma 4 del citato articolo 45, secondo cui con decreto del Ministro dell'economia e delle
finanze, di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico, d'intesa con i Presidenti delle regioni
interessate, da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge, definisce le modalità
procedurali di utilizzo da parte dei residenti dei benefici previsti e i meccanismi volti a garantire la
compensazione finalizzata all'equilibrio finanziario del Fondo;
VISTO il decreto 25 febbraio 2016, pubblicato nella GURI del 2 maggio 2016, n. 101, a firma del Ministro
dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, recante le modalità
procedurali di utilizzo del Fondo, adottato a seguito di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le
Regioni e le province autonome di Trento e Bolzano del 26 novembre 2015, previa intesa delle Regioni
interessate;
CONSIDERATO che il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello
sviluppo economico, 15 marzo 2019 che, in attuazione dell’articolo 45, comma 5 della legge 23 luglio
2009, n. 99 e successive modifiche ed integrazioni, destina, sulla base delle disponibilità del Fondo, le
somme spettanti per le iniziative a favore dei residenti in ciascuna regione interessata calcolate in
proporzione alle produzioni ivi ottenute, che prevede per la Regione Molise per l’anno 2017 434.776 € (di
seguito Fondo 2017);
Vista la nota MISE.AOO.ENE.REGISTRO UFFICIALE: U.0012826.11-06-2019 con la quale il Direttore
Generale del MISE comunica alla Regione Molise, tra l’altro, che è in via di perfezionamento il Decreto di
ripartizione delle risorse afferenti alle produzioni 2018 e che il Ministero ha stanziato nel bilancio di
previsione 2019 270.000,00€ a favore della Regione Molise ( di seguito Fondo 2018)
Considerato che la somma complessivamente spettante ad oggi alla Regione Molise al Fondo 2017e
Fondo 2018 è pari a € 704.776,00
Tenuto conto della necessità di definire attraverso apposita intesa con il Presidente della Regione Molise le
modalità di utilizzo del Fondo previsto dal citato articolo 45 della legge 23 luglio 2009, n.99 e s.m. e i.;
Considerata l’opportunità di impiegare le risorse afferenti a più annualità del Fondo, al fine di garantire
maggior efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa;
Vista la necessità e la volontà di garantire i servizi per l’infanzia nei Comuni della regione a favore delle
famiglie con bambini di età compresa tra i 24 ei 36 mesi;
Vista la nota del Direttore del Servizio Programmazione delle Politiche Sociali prot. 99456/2019 agli atti
del Dipartimento, con la quale attesta la disponibilità della somma di €295.224,00 a valere sulle risorse
assegnate alla Regione Molise con il Fondo Nazionale Politiche sociali anno 2019, e disponibili in bilancio
di previsione 2019-2021 e utili a cofinanziare l’intervento a favore dei comuni della regione Molise che
attivano servizi per l’infanzia – Sezioni Primavera (24/36 mesi) per l’anno scolastico 2019/2020;
RITENUTO:
- che la quota complessiva dei Fondi 2017 e 2018, assegnata alla Regione Molise, risulta di modesta
entità, tale da non giustificare l’attivazione di una social card, per cui si intende utilizzare tutte le risorse per
interventi di sviluppo economico, inteso anche come coesione sociale, da riservare ai cittadini residenti;
- pertanto opportuno attribuire l’importo complessivo pari ad € € 704.776,00 all’intervento “INTERVENTO
IN FAVORE DEI COMUNI CHE ATTIVANO SERVIZI PER L’INFANZIA ( 24-36 MESI)” con modalità e
termini definiti nella scheda allegata ( allegato B) al presente provvedimento
TENUTO CONTO della necessità di definire attraverso apposita intesa con il Ministero dell’economia e
delle finanze e con il Ministero dello Sviluppoeconomico le modalità di utilizzo del Fondo previsto dal citato
articolo 45 della legge 23 luglio 2009, n.99 e s.m. e i., stabilendone anche i termini e le condizioni nonché
la schedadi intervento;
DGR N. 315 DEL 09-08-2019 3/5
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14417

TUTTO CIO’ PREMESSO, SI PROPONE ALLA GIUNTA REGIONALE:
1.       di approvare lo schema di Protocollo di Intesa (Allegato A) tra il Ministero dell’Economia
e delle Finanze, il Ministero dello sviluppo economico e la Regione Molise e la relative
scheda di intervento (Allegato B);

2.       di proporne l’approvazione e la sottoscrizione al Ministero dell’Economia e delle Finanze


ed al Ministero dello Sviluppo Economico;

3.       di dare mandato al Presidente della Giunta regionale per la successiva sottoscrizione
del protocollo di Intesa tra la Regione Molise, il Ministero dell’economia e delle Finanze ed il
Ministero dello Sviluppo Economico all’esito dell’approvazione da parte dei Ministeri ferma
restando la possibilità di integrare e modificare il presente schema di protocollo purché le
variazioni apportate non determino modificazioni sostanziali;

4.       di incaricare il Direttore del Dipartimento Primo ad adempiere gli atti consequenziali
relativamente alla sottoscrizione del Protocollo d’Intesa;

5.       di demandare al Direttore del Servizio Programmazione delle Politiche Sociali la


proposizione alla Giunta regionale del bando per l’attivazione dell’intervento di cui
all’allegato B della presente deliberazione e a tutti gli atti successivi e consequenziali;

6.       di ottemperare agli obblighi di monitoraggio di cui al Protocollo d’Intesa e al rispetto del
cronoprogramma contenuto nella scheda intervento (allegato B)

7.        di sottoporre il presente provvedimento agli adempimenti previsti dall'art. 23 del D.lgs.
n. 33 del 14/03/2013, concernente il "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di
pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni",
come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97,e di assolvere agli obblighi di
pubblicazione sul sito web, sul Burm in forma integrale e nell’Albo Pretorio on line della
Regione Molise;

8.        di considerare il presente atto soggetto al controllo di regolarità amministrativa previsto


al punto 6 della Direttiva sul Sistema dei Controlli Interni, approvata con deliberazione di
Giunta regionale n. 376 dell’01/08/2014.
 

I DIPARTIMENTO
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio Il Direttore
MARIOLGA MOGAVERO MARIOLGA MOGAVERO

DGR N. 315 DEL 09-08-2019 4/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14418

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
VINCENZO ROSSI DONATO TOMA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82
 

DGR N. 315 DEL 09-08-2019 5/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14419

SCHEMA DI PROTOCOLLO D’INTESA


TRA

IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

IL MINISTERO DELL’ECONOMIA E FINANZE

LA REGIONE MOLISE

Vista la legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3, recante modifiche al titolo V della parte seconda
della Costituzione;

Vista la legge 5 giugno 2003, n.131 contenente disposizioni per l'adeguamento dell'ordinamento
della Repubblica alla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3;

Visto il decreto legislativo 25 novembre 1996, n. 625, recante attuazione della direttiva 94/22/CE,
relativa alle condizioni di rilascio e di esercizio delle autorizzazioni alla prospezione, ricerca e
coltivazione di idrocarburi e successive integrazioni;
Vista la legge 15 marzo 1997, n. 59 di delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti
alle regioni ed enti locali, per la riforma della Pubblica Amministrazione e per la semplificazione
amministrativa;

Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 109, e successive modificazioni, concernente criteri
unificati di valutazione della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni sociali
agevolate;

Vista la legge 23 luglio 2009, n. 99, recante disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione
delle imprese, nonché in materia di energia e successive modifiche e integrazioni;

Visto l'articolo 45 della citata legge, modificato dall’articolo 36, comma 2-bis, lettera a), del decreto
legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n.
164, con il quale si istituisce il Fondo preordinato alla promozione di misure di sviluppo
economico e all'attivazione di una social card per i residenti nelle regioni interessate dalle estrazioni
di idrocarburi liquidi e gassosi (di seguito “Fondo”);

Visto il comma 4 del citato articolo 45, secondo cui con decreto del Ministro dell'economia e delle
finanze, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, d'intesa con i Presidenti delle regioni
interessate, da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono
definite le modalità procedurali di utilizzo da parte dei residenti dei benefici previsti e i meccanismi
volti a garantire la compensazione finalizzata all'equilibrio finanziario del Fondo;

Visto il decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 145 di attuazione della direttiva 2013/30/UE sulla
sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi e che modifica la direttiva
2004/35/CE;
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14420

Visto il decreto del Ministero dello sviluppo economico 12 luglio 2007 recante modalità di cessione
presso il mercato regolamentato di aliquote del prodotto di giacimenti di gas naturale dovute allo
Stato;

Visto il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello
sviluppo economico, 25 febbraio 2016, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
del 2 maggio 2016, n. 101, recante le modalità procedurali di utilizzo del Fondo, adottato a seguito
di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome di Trento e
Bolzano del 26 novembre 2015, previa intesa delle Regioni interessate;

Visto il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro dello
sviluppo economico, 15 marzo 2019 che, in attuazione dell’articolo 45, comma 5 della legge 23
luglio 2009, n. 99 e successive modifiche ed integrazioni, destina, sulla base delle disponibilità del
Fondo, le somme spettanti per le iniziative a favore dei residenti in ciascuna regione interessata
calcolate in proporzione alle produzioni ivi ottenute, che prevede per la Regione Molise per l’anno
2017 434.776 € (di seguito Fondo 2017);

Vista la nota mise.AOO.ENE.REGISTRO UFFICIALE: U.0012826.11-06-2019 con la quale il


Direttore Generale comunica, tra l’altro, che è in via di perfezionamento il Decreto di ripartizione
delle risorse afferenti alle produzioni 2018 e che il Ministero ha stanziato nel bilancio di previsione
2019 270.000,00€ a favore della Regione Molise ( di seguito Fondo 2018)

Considerato che le somme complessivamente spettanti ad oggi alla Regione Molise al Fondo 2017e
Fondo 2018 è pari a € 704.776,00

Tenuto conto della necessità di definire attraverso apposita intesa con il Presidente della Regione
Molise le modalità di utilizzo del Fondo previsto dal citato articolo 45 della legge 23 luglio 2009,
n.99 e s.m. e i.;

Considerata l’opportunità di impiegare le risorse afferenti a più annualità del Fondo, al fine di
garantire maggior efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa

Si conviene quanto segue:

Art.1

1. Il Ministero dell’economia e finanze, il Ministero dello sviluppo economico e la Regione Molise,


ciascuno nel quadro dei rispettivi ordinamenti e competenze, con il presente protocollo d’intesa
si impegnano a dare attuazione all’articolo 45 della legge 23 luglio 2009, n. 99 come modificato
dall’articolo 36, comma 2-bis, lettera a), del decreto legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito,
con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, con il quale è stato istituito il “Fondo
preordinato alla promozione di misure di sviluppo economico e all'attivazione di una social card
per i residenti nelle regioni interessate dalle estrazioni di idrocarburi liquidi e gassosi”,
individuando le modalità di utilizzo della quota di risorse del Fondo 2017 e Fondo 2018, pari a
€704.776,00, assegnati alla Regione Molise con gli atti in premessa richiamati.

Art.2
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14421

1. Il Ministero dello sviluppo economico ed il Ministero dell’economia e delle finanze si


impegnano, per la realizzazione del presente protocollo ad effettuare il trasferimento delle risorse
nei limiti delle disponibilità di bilancio ed entro i termini utili per la realizzazione degli
interventi.
2. Il Ministero dello sviluppo economico ed il Ministero dell’economia e finanze vigilano
sull’attuazione del presente protocollo di intesa affinché la dotazione finanziaria di cui al
presente protocollo sia utilizzata per i benefici da erogare ai destinatari ai sensi dell’articolo 45
della legge, n. 99 del 2009 ed adottano le misure di cui all’articolo 5, comma 3, lettera d), del
decreto 25 febbraio 2016 ritenute opportune a seguito di violazioni e/o inadempimenti degli
obblighi assunti con la presente intesa.
3. La Regione Molise si impegna a destinare le risorse trasferite agli interventi individuati con il
presente protocollo, ad attuarli, nel rispetto della disciplina europea in materia di aiuti di Stato,
attraverso l’utilizzo degli strumenti vigenti, ove compatibili, coordinandoli con le analoghe
iniziative nazionali e ad osservare il cronoprogramma riportato nelle schede allegate.

Art.3

1. Al fine di dare attuazione al seguente protocollo, la Regione Molise, ritenuto che la quota
complessiva del Fondo 2013-2014 e del Fondo 2016 ad essa assegnata risulta di modesta entità e
tale da non giustificare l’attivazione di una social card, intende utilizzare tutte le risorse per
interventi di sviluppo economico inteso anche come coesione sociale da riservare ai cittadini
residenti.
2. Il Ministero dello sviluppo economico, per la realizzazione del presente protocollo, provvede a
trasferire, compatibilmente con la relativa disponibilità di cassa e fatta salva l’applicazione di
eventuali misure di cui all’art. 5 comma 3 lettera d) del decreto 25 febbraio 2016, sul conto della
Regione Molise, le risorse ad essa spettanti entro il ___________mese _____________.

Art.4
1. Ai fini della presente intesa, la Regione Molise si impegna ad attribuire all’intervento
“INTERVENTO IN FAVORE DEI COMUNI CHE ATTIVANO SERVIZI PER L’INFANZIA ( 24-36 MESI)”
l’importo complessivo pari ad € 704.776,00. L’intervento avrà un valore complessivo di
1000.000,00€ prevedendo il cofinanziamento da parte della Regione a valere sul Fondo
politiche sociale di € 295.224,00
2. Nella scheda allegata alla presente intesa, sono specificate, altresì, nell’ambito della
dotazione finanziaria assegnata a ciascun progetto, le somme destinate ai costi di gestione,
di assistenza tecnica, rendicontazione, monitoraggio e valutazione. Le somme destinate ai
costi non possono comunque eccedere la percentuale del 3% della dotazione finanziaria
assegnata a ciascun progetto e, qualora non utilizzati, verranno destinati alla misura a cui
afferiscono.

Art.5

1. La Regione Molise si impegna a trasmettere semestralmente un rendiconto complessivo sullo


stato di attuazione dei progetti di cui all’articolo 4 al Ministero dello sviluppo economico ed al
Ministero dell’economia e delle finanze, evidenziando gli scostamenti rispetto al
cronoprogramma di ciascun progetto. Per gli interventi aventi natura di incentivi alle imprese,
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14422

che devono essere compatibili con la normativa dell’Unione Europea, la Regione Molise si
impegna ad alimentare la banca dati di cui all’articolo 52, comma 1 della legge 24 dicembre
2012, n. 234 istituita presso il Ministero dello sviluppo economico e denominata “Registro
nazionale degli aiuti di Stato”.
2. La Regione Molise si impegna altresì a trasmettere, a conclusione di ciascun progetto, al
Ministero dello sviluppo economico ed al Ministero dell’economia e delle finanze una relazione
finale con rendicontazione dei risultati conseguiti.
3. Ai sensi dell’articolo 5, comma 3, lettera d) del decreto 25 febbraio 2016, con riferimento a
ciascun singolo progetto e/o misura di cui all’articolo 4, la mancata assunzione dell’impegno
giuridicamente vincolante entro il termine massimo di 60 giorni dalla data indicata nel rispettivo
cronoprogramma, comporta una riduzione dello stanziamento assegnato al progetto e/o alla
misura medesima, pari al 10%. Tale percentuale sarà incrementata del 5% per ogni ulteriore
semestre di ritardo oltre il termine sopra indicato. Decorsi 24 mesi dalla data indicata nel
cronoprogramma per l’assunzione dell’impegno giuridicamente vincolante, il progetto è
interamente definanziato.
4. Le somme resesi disponibili a seguito delle riduzioni di cui al comma 3, sono riprogrammate con
le procedure di cui all’articolo 6.
5. Nel caso di integrale definanziamento di un progetto ai sensi del comma 3, le risorse da
assegnare alla regione Molise per gli esercizi successivi ai sensi dell’articolo 45, comma 5 della
legge n. 99 del 2009, sono ridotte per l’importo corrispondente a quello assegnato al progetto
definanziato. Le somme derivanti dai definanziamenti potranno essere riprogrammate e gestite a
livello nazionale, a beneficio, comunque, dello sviluppo economico e/o della coesione sociale dei
territori della regione Molise.

Art.6
1. La Regione Molise, acquisito il consenso, anche attraverso scambio di note, da parte dei
promotori degli interventi della presente intesa, può convenire di variare le percentuali di
finanziamento dei progetti di cui all’articolo 4 nonché di modificare e/o integrare i progetti
previsti, le relative dotazioni finanziarie assegnate e/o il cronoprogramma, nonché di ridefinire il
riutilizzo delle economie eventualmente maturate a valere sui singoli progetti, sempre nel
rispetto dell’ammontare complessivo della dotazione finanziaria assegnata al presente protocollo,
nonché delle finalità e degli obiettivi in esso previsti.
2. Ai fini di quanto previsto al comma 1, la Regione informa preventivamente il Ministero dello
sviluppo economico e il Ministero dell’economia e delle finanze, che sono chiamati ad esprimere
il proprio parere vincolante, entro 30 giorni dall’avvenuta notifica. Decorso tale termine senza
alcuna osservazione, la proposta si considera accettata.

Roma,
IL MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

LA REGIONE MOLISE
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14423
Scheda di intervento_allegato A

AREA DI INTERVENTO MISURE DI COESIONE SOCIALE


INTERVENTO IN FAVORE DEI COMUNI CHE ATTIVANO SERVIZI
INTERVENTO PER L’INFANZIA
STRATEGICO
( 24-36 MESI)

TITOLO INTERVENTO Servizi in favore della prima infanzia


Euro 1000.000,00 ( di cui 434.776,00€ a valere Decreto
interministeriale del Ministero dell’Economia e delle Finanza e
IMPORTO COMPLESSIVO del Ministero dello Sviluppo Economico del 15 marzo 2019( Fondo
2017) ; 270.000 ( Fondo 2018), ed Euro 295.224,00 a valere sul
Fondo nazionale per le politiche sociali.
SOGGETTO ATTUATORE REGIONE Molise

1. DESCRIZIONE INTERVENTO
L’intervento è finalizzato a sostenere attraverso, misure di conciliazione, l’incremento
dell’occupazione femminile e rispondere alla necessità di combinare i tempi di lavoro e gli impegni
familiari delle donne.
L’intervento prevede la concessione di voucher di conciliazione, rivolti alle famiglie con figli da 24
a 36 mesi d’età per l’acquisizione di servizi per la prima infanzia- Sezioni Primavera. I voucher sono
finalizzati all’acquisizione di servizi in favore della prima infanzia attraverso il sostegno di quota
parte dei costi relativi al servizio stesso, che contribuirà a favorire il miglioramento dei tempi di vita
lavoro ed al contempo a fare crescere la cultura dell’acquisizione di servizi per la prima infanzia
rispetto all’utilizzo del sistema parentale.

2. MODALITÀ DI ACCESSO AI CONTRIBUTI

La Regione emanerà un avviso pubblico rivolto ai Comuni prevedendo un finanziamento in conto


gestione (erogato attraverso voucher assegnato alle donne destinatarie come meglio più avanti
specificato) per il sostegno del sistema territoriale dei servizi socio-educativi per la prima infanzia –
Sezioni Primavera.
I Comuni molisani dovranno presentare uno o più progetti di realizzazione del servizio di “Sezione
Primavera” ricadenti nel proprio territorio. Il progetto deve consistere nella realizzazione di un
servizio educativo per la prima infanzia, rivolto a bambini dai 24 ai 36 mesi, che preveda una
ricettività minima e massima sia a tempo pieno che a tempo parziale, fissata rispettivamente in 5 e
20 posti bambino, secondo quanto stabilito al Titolo III “Strutture e servizi sociali riconosciuti”,
Capo II “Strutture e servizi per la prima infanzia” del Regolamento di attuazione della Legge
Regionale n.13 del 6 Maggio 2014 di "Riordino del sistema regionale integrato degli interventi e
servizi sociali" - Art. 38, approvato con Delibera di Giunta Regionale n. 59 del 10 Febbraio 2015 e

Pagina 1 di 4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14424
Scheda di intervento_allegato A

ss. mm. e ii ,per un funzionamento non inferiore a 5 giorni a settimana per almeno 6 ore al giorno per
8 mesi consecutivi nel periodo compreso dal 01 novembre 2019 al 31 Agosto 2020.
Il Comune dovrà garantire un cofinanziamento pari ad almeno il 20% dell’importo dei voucher
concessi per ciascun progetto candidato.
I Comuni per rispondere all’Avviso regionale dovranno avere precedentemente completato le
procedure di evidenza pubblica di individuazione dei soggetti erogatori (scuole private paritarie,
soggetti privati del terzo settore1, soggetti privati2) dei servizi per la prima infanzia - Sezioni
Primavera. L’espletamento della procedura è condizione di ammissibilità della/e proposta/e
presentata/e dal Comune
La procedura di evidenza pubblica effettuata dai Comuni prevedrà come condizione di
partecipazione dei soggetti erogatori l’acquisizione di pre-iscrizioni da parte delle destinatarie in
possesso delle caratteristiche di seguito riportate.
Le destinatarie dell’intervento sono le famiglie residenti in Molise che hanno figli che compiano
24 mesi al 30 aprile del 2019 (anno solare successivo a quello di iscrizione al servizio) o che non
compiano 36 mesi al 31 dicembre 2018 e che prescrivono il/i proprio/i figlio/i ad un servizio per la
prima infanzia – Sezione Primavera.
L’avviso pubblicato dalla Regione specificherà i parametri da utilizzare nella definizione dei soggetti
destinatari in rapporto all’ISEE.

3. OBIETTIVI E RISULTATI ATTESI

Favorire il miglioramento dei tempi di vita lavoro ed al contempo a fare crescere la cultura
dell’acquisizione di servizi per la prima infanzia

4. SOGGETTI BENEFICIARI
I beneficiari dell’Avviso sono i Comuni della regione Molise in forma singola o associata, titolari del
servizio educativo Sezioni Primavera rivolto a bambini di età compresa tra i 24 e i 36 mesi. Destinatari
dell’Avviso sono le famiglie residenti in Molise che hanno figli dai 24 ai 36 mesi e che prescrivono i loro
figli ad un servizio per la prima infanzia - Sezione Primavera.

5. QUADRO ECONOMICO

Contributo
TOTALE Dotazione Numero soggetti
massimo per
DOTAZIONE finanziaria annuale potenzialmente
soggetto
FINANZIARIA per beneficiari
beneficiario
(€) (€)
(€)
1000.000,00 1000.000,00 60 30.000

Contributo regionale assegnato sulla base delle seguenti fasce:


sezioni con 15-20 bambini: 25 mila euro per orario da 5 a 6 ore e 30 mila per orario da 7 a 9 ore;

Pagina 2 di 4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14425
Scheda di intervento_allegato A

sezioni con 10-14 bambini: 18 mila euro per orario da 5 a 6 ore e 22 mila per orario da 7 a 9 ore;
sezioni con 5-9 bambini: 10 mila euro per orario da 5 a 6 ore e 14 mila per orario da 7 a 9 ore.

Non sono previste spese di monitoraggio, assistenza tecnica, rendicontazione.

Pagina 3 di 4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14426
Scheda di intervento_allegato A

6. CRONOPROGRAMMA
Iter istruttorio Prevista Effettiva Note
Pubblicazione avviso pubblico selezione
01/09/2019
beneficiari

Scadenza presentazione domande di


30/09/2019
partecipazione

Approvazione graduatorie beneficiari 15/10/2019

A partire dal 1°
Provvedimenti di concessione I annualità
Novembre 2019

Avvenuto pagamento del saldo


Chiusura operazione 30/08/2020
finale ai soggetti beneficiari

Rendicontazione intervento 30/10/2020

Trasmissione relazione finale con


30/10/2020
rendicontazione dei risultati conseguiti

7. VALUTAZIONE MISURA

Risultato atteso
Unità di
INDICATORE Baseline espresso nell’unità di
misura
misura adottata
Di
N. comuni finanziati Numero 35 40
realizzazione
Da
rilevare
N. di famiglie che usufruiscono per i due
Di realizzazione Numero Incremento del 10%
del servizio precedent
i anni
scolastici
L’indicatore sarà
quantificato sulla base
N. di servizi garantiti nei territori
Di risultato Numero n.d. dei dati disponibili in
interessati
esito all’approvazione
dei progetti presentati

Pagina 4 di 4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14427

Modello B
(Atto
REGIONE MOLISE d’iniziativa
delle Strutture

GIUNTA REGIONALE dirigenziali


che non ha
oneri
finanziari)

Seduta del 29-08-2019 DELIBERAZIONE N. 336

OGGETTO: AZIENDA SPECIALE REGIONALE "MOLISE ACQUE". CONSIGLIO DI


AMMINISTRAZIONE – PROVVEDIMENTI.

LA GIUNTA REGIONALE

Riunitasi il giorno ventinove del mese di Agosto dell’anno duemiladiciannove nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei Signori:

N. Cognome e Nome Carica Presente/Assente


1 TOMA DONATO PRESIDENTE Presente
2 COTUGNO VINCENZO VICE PRESIDENTE Presente
3 MAZZUTO LUIGI ASSESSORE Presente
4 CAVALIERE NICOLA ASSESSORE Presente
5 DI BAGGIO ROBERTO ASSESSORE Assente
6 NIRO VINCENZO ASSESSORE Presente

Partecipa il SOTTOSEGRETARIO alla Presidenza della Giunta regionale PALLANTE QUINTINO 

SEGRETARIO: VINCENZO ROSSI

VISTA la proposta di deliberazione n. 461 inoltrata dal Servizio Segreteria della Giunta regionale;

PRESO ATTO del documento istruttorio ad essa allegato, concernente l’argomento in oggetto, che
costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

PRESO ATTO, ai sensi dell’art. 7, comma 4, del Regolamento interno di questa Giunta:

lett. a): del parere, in ordine alla legittimità e alla regolarità tecnico-amministrativa del documento istruttorio,
espresso dal Direttore del Servizio Segreteria della Giunta regionale - VINCENZO ROSSI, e della
dichiarazione, in esso contenuta, in merito agli oneri finanziari dell’atto;

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la normativa
attuativa della stessa;

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;

Con voto favorevole espresso all’unanimità dei presenti,

DELIBERA
DGR N. 336 DEL 29-08-2019 1/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14428

1.   di prendere atto della nota prot. n. 99951/2019 del 09/08/2019, con la quale il Presidente del Consiglio
regionale ha trasmesso, tra gli altri, il decreto n. 4, prot. n. 5604/2019, di nomina di due membri del
Consiglio di amministrazione dell’Azienda speciale regionale denominata “Molise Acque”;

2.   di dare atto che il Consiglio di amministrazione dell’Azienda speciale regionale “Molise Acque” è così
composto:
-     Giuseppe Santone nato a Campobasso (CB) il 23/06/1967 cod. fiscale n. SNTGPP67H23B519R (
Presidente - giusto DPGR n. 41 del 28/08/2019);
-     Donato Mastropietro, nato a ISERNIA (IS) il 22/10/1983, cod. fiscale n. MSTDNT83R22E335A (
Componente - giusto Decreto del Presidente del Consiglio Regionale n. 4/2019);
-     Carlo di Nicola, nato a CASTEL DI SANGRO (AQ) il 12/11/1963, cod. fiscale n. DNCCRL63S12C096F
(Componente - giusto Decreto del Presidente del Consiglio Regionale n. 4/2019);
3.   di stabilire che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 7, comma 3, del vigente Statuto dell’Azienda speciale
regionale “Molise Acque”, al Presidente ed ai Consiglieri di amministrazione sarà corrisposta da “Molise
Acque” un’indennità di funzione determinata applicando i seguenti criteri:
a.   le indennità spettanti al Presidente ed ai componenti del Consiglio di amministrazione dell’Azienda
speciale regionale “Molise Acque” non possono essere superiori, per il Presidente al 100% e per i
Consiglieri al 65%, delle indennità spettanti rispettivamente al Sindaco del Comune corrispondente ad una
fascia demografica (oltre 500.000 abitanti), ovvero a quella corrispondente al bacino di utenza dell’Azienda
speciale regionale, che di fatto coincide con l’intero territorio regionale implementato delle Regioni limitrofe
a cui l’Azienda speciale regionale eroga servizi;
b.   agli importi come innanzi determinati sono da applicarsi le riduzioni previste dall’ art 3, comma 5, della
L.R. n. 16/2010 e dall’art. 7, comma 2, della L.R. n. 2/2012;
c.   agli importi così definiti non si applicano gli incrementi derivanti dall’applicazione della tabella “D” del DM
n. 119 del 2000;
d.   per il rimborso delle spese di viaggio trova applicazione quanto previsto in merito dalla Direttiva di cui
alla DGR n. 447/2013;

4.   di dare mandato al Servizio Segreteria della Giunta regionale per la notifica all’Azienda speciale
regionale Molise Acque del presente provvedimento.

DOCUMENTO ISTRUTTORIO

Oggetto: Azienda speciale regionale “Molise Acque”. Consiglio di amministrazione – Provvedimenti.

PREMESSO CHE:
-     la Molise Acque è una Azienda speciale della Regione Molise, istituita in forza della Legge regionale
n. 37 del 1° dicembre 1999, in applicazione dell’art. 1, comma 4, della Legge regionale n. 5/1999, che
ha trasformato l’Ente Risorse Idriche del Molise “ERIM” in Azienda speciale regionale denominata
“Molise Acque”. L’Azienda speciale regionale “Molise Acque” è un ente pubblico economico dotato di
personalità giuridica, di autonomia imprenditoriale e di autonomia statutaria, esercita attività d’impresa
secondo i principi di efficienza, efficacia ed economicità, adotta i moduli organizzatori più conformi ai
richiamati principi ed è iscritta nel registro delle imprese;
-     l’articolo 1 del vigente Statuto aziendale, nel rispetto dell’autonomia d’impresa dell’Ente, consente
alla Regione Molise, attraverso atti di indirizzo e programmazione, di individuare obiettivi generali e di
approvare gli atti fondamentali posti in essere dall’organismo in questione;
-     all’articolo 7, comma 1, lettera b), della L.R. n. 8/2015, il legislatore regionale ha disposto quanto
segue: "Il Consiglio di amministrazione è composto da due membri eletti dal Consiglio regionale, oltre il
Presidente del Consiglio di amministrazione ..."; ed al comma 1), lett. c), del medesimo articolo ha
stabilito che: "Il Presidente del Consiglio di amministrazione è nominato con decreto del Presidente della
Giunta regionale su conforme deliberazione della Giunta stessa.";
ATTESO CHE:
-     l'Esecutivo regionale, con DGR n. 116 del 12/04/2019 ha designato, ai sensi dell’art. 9, comma 2,
della L.R. n. 37/1999 e ss.mm.ii., il signor Giuseppe Santone quale Presidente del Consiglio di
amministrazione dell’Azienda speciale regionale “Molise Acque”;
-     con il medesimo atto, al fine di garantire la funzionalità e l’operatività della gestione della “Molise
Acque” nelle more delle nomine dei componenti del Consiglio di amministrazione da parte del Consiglio
Regionale, ha nominato un Commissario straordinario fino alla costituzione dell’intero Consiglio di
DGR N. 336 DEL 29-08-2019 2/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14429

amministrazione composto, oltre che dal Presidente, da due membri eletti dal Consiglio regionale ai
sensi del comma 1 del sopra citato art. 9;

VISTA la nota prot. n. 99951/2019 del 09/08/2019, con la quale il Presidente del Consiglio regionale ha
trasmesso, tra gli altri, il decreto n. 4, prot. n. 5604/2019, di nomina di due membri del Consiglio di
amministrazione dell’Azienda speciale regionale denominata “Molise Acque”;

VISTO l’art. 7, comma 3, del vigente Statuto dell’Azienda speciale regionale “Molise Acque” che prevede: “
Al Presidente ed ai componenti del Consiglio di amministrazione e del Collegio sindacale è corrisposta
un’indennità di funzione, nella misura determinata sulla base dei criteri fissati con delibera di Giunta
regionale, nonché il rimborso delle spese di viaggio.”;

CONSIDERATO CHE:
-     con DGR n. 876/2006 l’Esecutivo regionale ha provveduto a tracciare dei criteri oggettivi per
determinare l’indennità di funzione da corrispondere agli organi istituzionali dell’Azienda speciale in
questione;
-     con DGR n. 620/2013 l’Esecutivo regionale, facendo propri i criteri di cui alla DGR n. 876/2006, ha
integrato gli stessi con l’applicazione di quanto disposto dalle successive leggi regionali e segnatamente
dall’art 3, comma 5, della L.R. n. 16/2010 e dall’art. 7, comma 2, della L.R. n. 2/2012, stabilendo di non
applicare gli incrementi derivanti dall’applicazione della tabella “D” del DM n. 119 del 2000;
-     per quanto riguarda il rimborso delle spese di viaggio trova applicazione quanto previsto in merito
dalla Direttiva di cui alla DGR n. 447/2013;

RITENUTO opportuno confermare quanto sopra considerato stabilendo che:


-     le indennità spettanti al Presidente ed ai componenti del Consiglio di Amministrazione dell’Azienda
speciale regionale “Molise Acque” non possono essere superiori, per il Presidente al 100% e per i
Consiglieri al 65%, delle indennità spettanti rispettivamente al Sindaco del Comune corrispondente ad
una fascia demografica (oltre 500.000 abitanti), ovvero a quella corrispondente al bacino di utenza
dell’Azienda speciale regionale, che di fatto coincide con l’intero territorio regionale implementato delle
Regioni limitrofe a cui l’Azienda speciale eroga servizi;
-     agli importi come innanzi determinati sono da applicarsi le riduzioni previste dall’ art 3, comma 5,
della L.R. n. 16/2010 e dall’art. 7, comma 2, della L.R. n. 2/2012;
-     agli importi così definiti non si applicano gli incrementi derivanti dall’applicazione della tabella “D” del
DM n. 119 del 2000;

VISTO il D.lgs. n. 39 del 2013 in materia di inconferibilità ed incompatibilità di incarichi presso le Pubbliche
amministrazioni e gli enti privati in controllo pubblico, a norma dell’art. 1, commi 49 e 50, della Legge n. 190
del 2012;
VISTO il D.lgs. 14 marzo 2013, n. 33, concernente il “Riordino della disciplina riguardante il diritto di
accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni”, come modificato e integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;

VISTA la Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise approvata giusta DGR n. 376
dell’01.08.2014;
VISTO il provvedimento del Garante Privacy n. 243 del 15.05.2014, avente ad oggetto “Linee guida in
materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per
finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati”;

RITENUTO, pertanto, che il provvedimento amministrativo scaturente dal presente documento istruttorio è
sottoposto:
ü agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica amministrazione di cui al D.lgs. 14
marzo 2013, n. 33, come modificato e integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;
ü al controllo di regolarità amministrativa in quanto ricade nella fattispecie di cui al punto 6.1 della
Direttiva di cui alla DGR n. 376 dell’01.08.2014;
ü agli obblighi di pubblicazione integrale sul BURM, sul sito Web, e nell’Albo Pretorio on-line della
Regione Molise;
OSSERVATO, inoltre, che il presente documento istruttorio è vagliabile rispetto alla normativa sulla privacy
e dei diritti dei terzi di cui al Regolamento (UE 2016/679), per quanto applicabili;

TUTTO CIO’ PREMESSO, SI PROPONE ALLA GIUNTA REGIONALE:


1.   di prendere atto della nota prot. n. 99951/2019 del 09/08/2019, con la quale il Presidente del Consiglio
regionale ha trasmesso, tra gli altri, il decreto n. 4, prot. n. 5604/2019, di nomina di due membri del
Consiglio di amministrazione dell’Azienda speciale regionale denominata “Molise Acque”;
DGR N. 336 DEL 29-08-2019 3/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14430

2.   di dare atto che il Consiglio di amministrazione dell’Azienda speciale regionale “Molise Acque” è così
composto:
-     Giuseppe Santone nato a Campobasso (CB) il 23/06/1967 cod. fiscale n. SNTGPP67H23B519R (
Presidente - giusto DPGR n. 41 del 28/08/2019);
-     Donato Mastropietro, nato a ISERNIA (IS) il 22/10/1983, cod. fiscale n. MSTDNT83R22E335A (
Componente - giusto Decreto del Presidente del Consiglio Regionale n. 4/2019);
-     Carlo di Nicola, nato a CASTEL DI SANGRO (AQ) il 12/11/1963, cod. fiscale n. DNCCRL63S12C096F
(Componente - giusto Decreto del Presidente del Consiglio Regionale n. 4/2019);
3.   di stabilire che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 7, comma 3, del vigente Statuto dell’Azienda speciale
regionale “Molise Acque”, al Presidente ed ai Consiglieri di amministrazione sarà corrisposta da “Molise
Acque” un’indennità di funzione determinata applicando i seguenti criteri:
a.   le indennità spettanti al Presidente ed ai componenti del Consiglio di amministrazione dell’Azienda
speciale regionale “Molise Acque” non possono essere superiori, per il Presidente al 100% e per i
Consiglieri al 65%, delle indennità spettanti rispettivamente al Sindaco del Comune corrispondente ad una
fascia demografica (oltre 500.000 abitanti), ovvero a quella corrispondente al bacino di utenza dell’Azienda
speciale regionale, che di fatto coincide con l’intero territorio regionale implementato delle Regioni limitrofe
a cui l’Azienda speciale regionale eroga servizi;
b.   agli importi come innanzi determinati sono da applicarsi le riduzioni previste dall’ art 3, comma 5, della
L.R. n. 16/2010 e dall’art. 7, comma 2, della L.R. n. 2/2012;
c.   agli importi così definiti non si applicano gli incrementi derivanti dall’applicazione della tabella “D” del DM
n. 119 del 2000;
d.   per il rimborso delle spese di viaggio trova applicazione quanto previsto in merito dalla Direttiva di cui
alla DGR n. 447/2013;

4.   di dare mandato al Servizio Segreteria della Giunta regionale per la notifica all’Azienda speciale
regionale Molise Acque del presente provvedimento.
 
Servizio Segreteria della Giunta regionale
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio Il Direttore
VINCENZO ROSSI VINCENZO ROSSI

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
VINCENZO ROSSI DONATO TOMA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82

DGR N. 336 DEL 29-08-2019 4/4


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14431

Modello B
(Atto
REGIONE MOLISE d’iniziativa
delle Strutture

GIUNTA REGIONALE dirigenziali


che non ha
oneri
finanziari)

Seduta del 29-08-2019 DELIBERAZIONE N. 339

OGGETTO: SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA SPA. PRESA D'ATTO DEL


BILANCIO RELATIVO AGLI ESERCIZI 2017 - 2018. INDIRIZZI.

LA GIUNTA REGIONALE

Riunitasi il giorno ventinove del mese di Agosto dell’anno duemiladiciannove nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei Signori:

N. Cognome e Nome Carica Presente/Assente


1 TOMA DONATO PRESIDENTE Presente
2 COTUGNO VINCENZO VICE PRESIDENTE Presente
3 MAZZUTO LUIGI ASSESSORE Presente
4 CAVALIERE NICOLA ASSESSORE Presente
5 DI BAGGIO ROBERTO ASSESSORE Assente
6 NIRO VINCENZO ASSESSORE Presente

Partecipa il SOTTOSEGRETARIO alla Presidenza della Giunta regionale PALLANTE QUINTINO 

SEGRETARIO: VINCENZO ROSSI

VISTA la proposta di deliberazione n. 469 inoltrata dal SERVIZIO RIFORME


ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI LOCALI E SUB REGIONALI;

PRESO ATTO del documento istruttorio ad essa allegato, concernente l’argomento in oggetto, che
costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

PRESO ATTO, ai sensi dell’art. 7, comma 4, del Regolamento interno di questa Giunta:

lett. a): del parere, in ordine alla legittimità e alla regolarità tecnico-amministrativa del documento istruttorio,
espresso dal Direttore del SERVIZIO RIFORME ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI LOCALI E SUB
REGIONALI - MARILINA DI DOMENICO, e della dichiarazione, in esso contenuta, in merito agli oneri
finanziari dell’atto;
lett. c): del visto, del Direttore del II DIPARTIMENTO, di coerenza della proposta di deliberazione con gli
indirizzi della politica regionale e gli obiettivi assegnati al Dipartimento medesimo e della proposta al
PRESIDENTE TOMA DONATO d’invio del presente atto all’esame della Giunta regionale;

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la normativa
attuativa della stessa;

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;


DGR N. 339 DEL 29-08-2019 1/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14432

Con voto favorevole espresso all’unanimità dei presenti,

DELIBERA
1) Di prendere atto, ai sensi dell’art. 24.2 lett. c) dello Statuto della Sviluppo della Montagna molisana
spa, dei documenti trasmessi dall’Amministratore unico, allegati alla presente deliberazione, relativi al
bilancio di esercizio 2017 e 2018, tra cui: la relazione sulla gestione dell’Amministratore unico, la
relazione dell’Organo di controllo.
2) Di prendere atto di quanto riportato nella documentazione istruttoria relativamente all'esigenza di
acquisire chiarimenti sulla situazione deficitaria registrata nel bilancio 2018.
3) Di dare mandato al Presidente della Regione Molise, quale rappresentante del socio unico, per
l'acquisizione di chiarimenti da parte degli organi societari e per la formulazione in sede assembleare di
eventuali osservazioni sui rendiconti 2016 - 2017 - 2018, anche con riguardo agli indirizzi che si
intenderanno attuare rispetto al verificarsi delle condizioni di cui al 2447 del codice civile.
4) Di demandare al Presidente della Regione Molise la richiesta di differimento della trattazione dello
specifico punto 2) "Adempimenti ai sensi dell'articolo 2447 del codice civile" per le ragioni riportate nel
documento istruttorio.
 
DOCUMENTO ISTRUTTORIO

OGGETTO: Sviluppo della Montagna molisana spa.


Presa d’atto del bilancio relativo agli esercizi 2017 - 2018.
Indirizzi.

 
·         la Regione Molise con la DGR n. 1005, del 29 settembre 2009, ha approvato il piano industriale finalizzato
all’applicazione dell’art. n. 5, della Legge finanziaria regionale, n. 1, del 13 gennaio 2009;
·         dal predetto piano industriale si evince che la prosecuzione delle attività imprenditoriali relative alla gestione
degli impianti di risalita e dell’impianto di innevamento programmato della stazione di Campitello Matese, “…
dovessero  essere affidate a soggetti privati operativi a conclusione di un iter attraverso il quale occorrerà, tra l’altro
dismettere, attraverso procedure liquidatorie la società consortile per azioni, con successiva costituzione di un
nuovo organismo partecipato interamente dalla Regione Molise”;
·         per effetto dell’avvenuto scioglimento della suddetta società Consortile Campitello Matese, l’Esecutivo
regionale ha autorizzato la costituzione della Sviluppo Montagna molisana SpA, nella forma dell’in house providing,
partecipata al 100% dalla Regione, con la finalità di intraprendere una serie di iniziative per la promozione dello
sviluppo delle località di Campitello Matese, di San Massimo e più in generale dell’area montana del Matese, anche
mediante l’acquisizione di partecipazioni in società esercenti attività imprenditoriali rivolte alla gestione delle stazioni
sciistiche;
·         la Sviluppo Montagna molisana spa, a sua volta, in attuazione del piano industriale già indicato, ha costituito,
in data 4 novembre 2009, con atto del notar Giordano di Campobasso (Rep. n. 24.030 del 2009), la società Funivie
del Molise spa, a socio unico, avente ad oggetto la gestione degli impianti sciistici (anche giusta DGR n. 1057, del
28 ottobre 2009);
 
LETTO l’art. 24.2 lett. c) dello statuto sociale della Società Sviluppo della Montagna molisana Spa, che
testualmente recita: “la Giunta regionale controlla ed approva gli atti di gestione ed amministrazione
ordinaria e straordinaria della Società che devono essere preventivamente trasmessi …”;
DATO ATTO che la Sviluppo della Montagna molisana spa con la nota acquisita al protocollo della
Regione Molise n. 102539, del 22.08.2019, ha convocato l'Assemblea ordinaria dei soci per discutere, tra
l'altro, dei seguenti argomenti all'ordine del giorno: "1) Approvazione dei bilanci esercizi 2016-2017-
2018 - 2) Adempimenti ai sensi dell'art. 2447 del codice civile";
PRECISATO che segnatamente al bilancio d'esercizio 2016, l'Esecutivo regionale con la DGR n. 13, del
18.01.2018, ha già preso atto dei documenti riguardanti il bilancio d'esercizio 2016 tra cui, la relazione sulla
gestione dell'Amministratore unico e la relazione dell'organo di controllo, che per completezza espositiva i
dati basilari si riportano in sintesi:
1) il “bilancio” evidenzia una perdita d’esercizio 2016 pari ad € 34.938,00, consecutivo al precedente (l’esercizio 2015 con - €
34.919,34, l’esercizio 2014 chiudeva con - 32.289,08);
2) il patrimonio netto 2016 pari ad € 3.776.783,00 ha subito un lieve decremento rispetto al precedente esercizio (€ 3.811.720,59 al
2015);
3) l’andamento gestionale continua ad essere caratterizzato “dall’inattività operativa della Società” in quanto l’intero “valore della
produzione” è pari a zero;
4) i “costi della produzione” ammontano ad € 34.941,00, in linea con il precedente esercizio 2015 che totalizzavano un valore pari ad €
34.922,00.
5) i costi di produzione, così come evidenziato nella nota integrativa al bilancio, sono sostanzialmente
costituiti da:
DGR N. 339 DEL 29-08-2019 2/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14433

a) compensi, maturati e non corrisposti, in favore del Collegio sindacale, di € 15.600,00;


b) compenso, maturato e non corrisposto, in favore dell’Amministratore unico, di € 15.600,00;
6) Il Patrimonio netto “… risulta influenzato dalle perdite dell'anno in corso e da quelle degli esercizi precedenti. Le evidenze numeriche
fanno emergere perdite portate a nuovo per euro 286.279,41 cui sommare euro 34.937,69 per perdita attualmente in corso di
formazione, per un totale di euro 321.217,10.
La perdita di patrimonio risulta "coperta" dalle riserve maturate con i versamenti in conto futuro aumento capitale”.
7) il totale dei debiti della società ammontano ad € 776.350,00, di cui € 251.350,00 “esigibili entro l’esercizio successivo” (costituiti in
massima parte dai compensi non corrisposti al Collegio sindacale ed all’Amministratore unico); a questi si sommano € 525.000,00
“esigibili oltre l’esercizio successivo” per finanziamenti provenienti dal socio unico Regione Molise;
8) l’Amministratore unico della Sviluppo della Montagna molisana spa in house providing, segnatamente alla perdita d’esercizio
conseguita in considerazione della non operatività della Società, ha proposto nella nota integrative che “alla luce di quanto esposto nei
punti precedenti l'Organo Amministrativo propone di approvare il bilancio 2016 con il riporto a nuovo della perdita di esercizio”;
9) il Collegio sindacale ha espresso parere favorevole e per gli effetti “invita l’Assemblea ad approvare il bilancio consuntivo 2016 così
come predisposto dal Consiglio di Amministrazione e si associa alla proposta formulata da quest’ultimo in ordine alla destinazione del
risultato di esercizio” (rif. nota prot. n. 5857, del 15.01.2018);

CONSIDERATO che la Società pubblica in questione, giusta nota di trasmissione prot. n. 102774, del
3.08.2018, ha comunicato all'Amministrazione regionale i risultati ottenuti nel corso dell'esercizio 2017
da cui si evince quanto di seguito analiticamente riportato:
1) il “bilancio” evidenzia una perdita d’esercizio 2017 pari ad € 38.466,00, consecutivo all'esercizio 2016 con - € 34.938,00, e
all’esercizio 2015 con - € 34.919,00;
2) il patrimonio netto 2017 pari ad € 3.738.317,00 ha subito un lieve decremento rispetto al precedente esercizio (€ 3.776.783,00 al
2016);
3) l’andamento gestionale continua ad essere caratterizzato “dall’inattività operativa della Società” in quanto l’intero “valore della
produzione” è pari a zero;
4) i “costi della produzione” ammontano ad € 38.468,00 in linea con il precedente esercizio 2016 che totalizzavano € 34.940,47;
5) i costi di produzione, così come evidenziato nella nota integrativa al bilancio, sono sostanzialmente costituiti da:
a) compensi, maturati e non corrisposti, in favore del Collegio sindacale, di € 9.360,00;
b) compenso, maturato e non corrisposto, in favore dell’Amministratore unico, di € 15.600,00;
6) Il Patrimonio netto “… risulta influenzato dalle perdite dell'anno in corso e da quelle degli esercizi precedenti. Le evidenze numeriche
fanno emergere perdite portate a nuovo per € 321.217,10 cui sommare  € 38.466,00 per perdita attualmente in corso di formazione, per
un totale di € 359.682,98.
La perdita di patrimonio risulta "coperta" dalle riserve maturate con i versamenti in conto futuro aumento capitale”.
7) il totale dei debiti della società ammontano ad € 872.194,00, di cui € 197.194,00 “esigibili entro l’esercizio successivo” (costituiti in
massima parte dai compensi non corrisposti al Collegio sindacale ed all’Amministratore unico); a questi si sommano € 675.000,00
“esigibili oltre l’esercizio successivo”;
8) l’Amministratore unico della Sviluppo della Montagna molisana spa in house providing, segnatamente alla perdita d’esercizio
conseguita in considerazione della non operatività della Società, ha proposto nella nota integrative che “....alla luce di quanto esposto
nei punti precedenti l'Organo Amministrativo propone di approvare il bilancio 2017 con il riporto a nuovo della perdita di esercizio”
9) il Collegio sindacale ha espresso parere favorevole e per gli effetti “....invita l’Assemblea ad approvare il bilancio consuntivo 2017 così
come predisposto dal Consiglio di Amministrazione e si associa alla proposta formulata da quest’ultimo in ordine alla destinazione del
risultato di esercizio”;

CONSIDERATO che, con riferimento al bilancio d'esercizio 2018, la Sviluppo della Montagna molisana
spa, con la nota prot. n. 102539, del 22.08.2019, ha comunicato le risultanze gestionali di seguito riportate:
1) il “bilancio” evidenzia una perdita d’esercizio 2018 pari ad € 4.545.800,00, consecutivo ai precedenti esercizi: 2017 con - 38.466,00,
2016 con - € 34.938,00 e 2015 con - € 34.919,00;
2) il patrimonio netto al 31.12.2017 era pari ad € 3.738.317,00 e subisce un decremento, al 31/12/2018, pari a - € 108.304,00 a seguito
delle variazioni intervenute nella consistenza delle immobilizzazioni che passano da € 4.545.800,00 del 31.12.2017 ad € 812.300,00 al
31.12.2018;
3) l’andamento gestionale continua ad essere caratterizzato “dall’inattività operativa della Società” in quanto l’intero “valore della
produzione” è pari a zero;
4) i “costi della produzione” ammontano ad € 43.120,00 in linea con il precedente esercizio 2017 che totalizzavano € 38.468,00;
5) i costi di produzione, così come evidenziato nella nota integrativa al bilancio, sono sostanzialmente costituiti dai “costi fisiologici per la
sua esistenza invita; tali costi sono compensi agli amministratori e sindaci, legali e tenuta contabile”;
6) Il Patrimonio netto “… in via ordinaria e corrente, risulta influenzato dalle perdite dell’anno in corso e da quelle degli esercizi
precedenti. In via straordinaria, invece, risulta pesantemente influenzato dalla svalutazione integrale della partecipazione nella Funivie
Molise spa nostra controllata al 100 %. Le evidenze numeriche fanno emergere un patrimonio negativo di euro 108.303,13, che, nel
caso in cui il socio dovesse decidere di procedere alla cancellazione anche dei crediti verso la Funivie del Molise, per incapienza nel
bilancio di quest’ultima di tali debiti, il deficit  patrimoniale salirebbe fino ad euro 920.603,13 e potrebbe essere mitigato soltanto dalla
rinuncia, da parte della Regione stessa, al credito nei nostri confronti per anticipazioni pari ad euro745.000,00. In termini più sintetici, il
patrimonio negativo è di 108.303,13, ma esistono perdite latenti che possono condurre lo stesso a - 175.603,13.”;
7) la nota integrativa al bilancio 2018, in particolare, evidenzia che “Queste risultanze, comunque rilevate, impongono l'adozione dei
provvedimenti di cui all'art. 2447 c.c., che recita: "Se, per la perdita di oltre un terzo del capitale, questo si riduce al disotto del minimo
stabilito dall'articolo 2327, gli amministratori o il consiglio di gestione e, in caso di loro inerzia, il consiglio di sorveglianza devono senza
indugio convocare l'assemblea per deliberare la riduzione del capitale ed il contemporaneo aumento del medesimo ad una cifra non
inferiore al detto minimo, o la trasformazione della società."”
8) il totale dei debiti della società ammontano ad € 984.832,00, di cui € 239.832,00 “esigibili entro l’esercizio successivo” ed €
984.832,00 “esigibili oltre l’esercizio successivo”;

PRESO ATTO che l’Amministratore unico della Sviluppo della Montagna molisana spa in house
providing, segnatamente alla perdita d’esercizio conseguita dalla Società, ha proposto nella nota
integrativa che “....alla luce di quanto esposto nei punti precedenti (...) propone di approvare il bilancio
2018 e di adottare immediatamente, o meglio, contestualmente, una delle soluzioni previste dal codice
civile all'art. 2447.”
 
EVIDENZIATO che il Collegio sindacale ha preso atto che “L’azzeramento del patrimonio netto della
Società scaturisce dalla perdita generatasi a seguito della svalutazione integrale della partecipazione
detenuta nella società Funivie del Molise S.p.A.. Detta svalutazione si è resa necessaria, in quanto l'ultimo
bilancio presentato dalla società Funivie del Molise Spa evidenzia un deficit patrimoniale. Non sono stati
altresì oggetto di svalutazione i crediti, per complessivi 812.300 euro, vantati dalla Sviluppo Montagna
Molisana S.p.A. nei confronti della medesima partecipata. Considerata la remota possibilità di recupero dei
DGR N. 339 DEL 29-08-2019 3/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14434

summenzionati crediti, visti i persistenti risultati negativi di gestione e la situazione patrimoniale deficitaria
della società Funivie del Molise Spa, questo Collegio, in sede di predisposizione del bilancio 2018, ha
esortato l’Amministratore Unico ad operare anche una svalutazione integrale dei crediti in questione.” e
che pertanto “... non rileva motivi ostativi all’approvazione del bilancio di esercizio al 31/10/2018 ed
esorta l’Amministratore unico a convocare urgentemente l’assemblea ai sensi dell’art. 2447 c.c. per
i provvedimenti conseguenti”;
CONSIDERATO che di tutta evidenza la situazione prospettata nelle risultanze di bilancio 2018, necessità
di approfondimenti che allo stato, tra l'altro, non sono desumibili dalla nota integrativa al bilancio, nè
tantomeno oggetto di approfondimento da parte dell'organo di controllo nella propria relazione allegata al
bilancio, anche con riferimento alla necessità di chiarire come i persistenti risultati negativi di gestione
e la situazione patrimoniale deficitaria della società Funivie del Molise Spa non fossero
progressivamente noti alla controllante Sviluppo della Montagna molisana spa ed esplosi solo in
occasione del rendiconto 2018;
RITENUTO, pertanto, che segnatamente alla trattazione delle risultanze del bilancio 2016 - 2017 e 2018 è
fondamentale conferire ampio mandato al Presidente della Giunta regionale, quale rappresentate legale
del socio unico Regione Molise, per l'acquisizione dagli Organi societari degli opportuni chiarimenti sulle
problematiche innanzi evidenziate e per la eventuale formulazione in sede assembleare di ogni
osservazione ed analisi sui rendiconti innanzi indicati, anche con riguardo agli indirizzi che si intenderanno
attuare rispetto al verificarsi delle condizioni di cui al 2447 del codice civile;
 
RAVVISATO, inoltre, che per quanto attiene la trattazione dello specifico punto 2) "Adempimenti ai sensi
dell'articolo 2447 del codice civile" iscritto all'ordine del giorno della citata convocazione Prot. n. 102539,
del 22.08.2019, lo stesso sia aggiornato, attraverso una successiva convocazione di Assemblea
straordinaria dei soci, in quanto espressamente prevista nei casi di deliberazione di riduzione obbligatoria
per perdite del capitale sociale;

TUTTO CIO’ PREMESSO, SI PROPONE ALLA GIUNTA REGIONALE:

1) di prendere atto, ai sensi dell’art. 24.2 lett. c) dello Statuto della Sviluppo della Montagna molisana
spa, dei documenti trasmessi dall’Amministratore unico, allegati alla presente deliberazione, relativi al
bilancio di esercizio 2017 e 2018, tra cui: la relazione sulla gestione dell’Amministratore unico, la
relazione dell’Organo di controllo;
2) di prendere atto di quanto riportato nella documentazione istruttoria relativamente all'esigenza di
acquisire chiarimenti sulla situazione deficitaria registrata nel bilancio 2018;
3) di dare mandato al Presidente della Regione Molise, quale rappresentante del socio unico, per
l'acquisizione di chiarimenti da parte degli organi societari e per la formulazione in sede assembleare di
eventuali osservazioni sui rendiconti 2016 - 2017 - 2018, anche con riguardo agli indirizzi che si
intenderanno attuare rispetto al verificarsi delle condizioni di cui al 2447 del codice civile;
4) di demandare al Presidente della Regione Molise la richiesta di differimento della trattazione dello
specifico punto 2) "Adempimenti ai sensi dell'articolo 2447 del codice civile" per le ragioni riportate nel
documento istruttorio.

 
SERVIZIO RIFORME
ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI LOCALI E
SUB REGIONALI
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio Il Direttore
LUIGI SABELLA MARILINA DI DOMENICO

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
VINCENZO ROSSI DONATO TOMA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82

DGR N. 339 DEL 29-08-2019 4/4


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14435
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14436
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14437
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14438

Modello B
(Atto
REGIONE MOLISE d’iniziativa
delle Strutture

GIUNTA REGIONALE dirigenziali


che non ha
oneri
finanziari)
 
 
Seduta del 18-01-2018 DELIBERAZIONE N. 13
 
 
 
OGGETTO: SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA SPA IN HOUSE PROVIDING.
PRESA D'ATTO DEL BILANCIO D'ESERCIZIO 2016.
 
 
LA GIUNTA REGIONALE
 
Riunitasi il giorno diciotto del mese di Gennaio dell’anno duemiladiciotto nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei Signori:
 
 
N. Cognome e Nome Carica Presente/Assente
1 DI LAURA FRATTURA PAOLO PRESIDENTE Presente
2 FACCIOLLA VITTORINO VICE PRESIDENTE Presente
3 NAGNI PIERPAOLO ASSESSORE Presente
4 VENEZIALE CARLO ASSESSORE Presente
 
 
 
SEGRETARIO: MARIOLGA MOGAVERO
 
VISTA la proposta di deliberazione n. 19 inoltrata dal SERVIZIO CONTROLLO STRATEGICO, RIFORME
ISTITUZIONALI, CONTROLLO ENTI LOCALI E SUB-REGIONALI;

PRESO ATTO del documento istruttorio ad essa allegato, concernente l’argomento in oggetto, che
costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

PRESO ATTO, ai sensi dell’art. 7, comma 4, del Regolamento interno di questa Giunta:

lett. a): del parere, in ordine alla legittimità e alla regolarità tecnico-amministrativa del documento istruttorio,
espresso dal Direttore del SERVIZIO CONTROLLO STRATEGICO, RIFORME ISTITUZIONALI,
CONTROLLO ENTI LOCALI E SUB-REGIONALI - ANNA FRANCO, e della dichiarazione, in esso
contenuta, in merito agli oneri finanziari dell’atto;
lett. c): del visto, del Direttore del II DIPARTIMENTO, di coerenza della proposta di deliberazione con gli
indirizzi della politica regionale e gli obiettivi assegnati al Dipartimento medesimo e della proposta al
PRESIDENTE DI LAURA FRATTURA PAOLO d’invio del presente atto all’esame della Giunta regionale;

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la normativa
attuativa della stessa;

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;

Con voto favorevole espresso a Unanimità,


 
DGR N. 13 DEL 18-01-2018 1/5
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14439

DELIBERA

1. di prendere atto, ai sensi dell’art. 24.2 lett. c) dello Statuto della Sviluppo della Montagna molisana
spa in house providing, dei documenti trasmessi dall’Amministratore unico, allegati alla presente
deliberazione, relativi al bilancio di esercizio 2016, tra cui: la relazione sulla gestione
dell’Amministratore unico, la relazione dell’Organo di controllo;

2. di demandare al Presidente della Regione Molise, quale rappresentante del socio unico,
l’approvazione nel corso dell’Assemblea dei soci della Sviluppo della Montagna molisana spa,
all’uopo da convocarsi, del Bilancio d’esercizio 2016 e suoi allegati.

DGR N. 13 DEL 18-01-2018 2/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14440

DOCUMENTO ISTRUTTORIO
 
Oggetto: Sviluppo della Montagna molisana spa in house providing.
Presa d’atto del Bilancio d’esercizio 2016.

·         la Regione Molise con la DGR n. 1005, del 29 settembre 2009, ha approvato il piano
industriale finalizzato all’applicazione dell’art. n. 5, della Legge finanziaria regionale, n. 1, del 13
gennaio 2009;
·         dal predetto piano industriale si evince che la prosecuzione delle attività imprenditoriali relative
alla gestione degli impianti di risalita e dell’impianto di innevamento programmato della stazione di
Campitello Matese, “… dovessero  essere affidate a soggetti privati operativi a conclusione di un
iter attraverso il quale occorrerà, tra l’altro dismettere, attraverso procedure liquidatorie la società
consortile per azioni, con successiva costituzione di un nuovo organismo partecipato interamente
dalla Regione Molise”;
·         per effetto dell’avvenuto scioglimento della suddetta società Consortile Campitello Matese,
l’Esecutivo regionale ha autorizzato la costituzione della Sviluppo Montagna molisana SpA, nella
forma dell’in house providing, partecipata al 100% dalla Regione, con la finalità di intraprendere
una serie di iniziative per la promozione dello sviluppo delle località di Campitello Matese, di San
Massimo e più in generale dell’area montana del Matese, anche mediante l’acquisizione di
partecipazioni in società esercenti attività imprenditoriali rivolte alla gestione delle stazioni
sciistiche;
·         la Sviluppo Montagna molisana spa, a sua volta, in attuazione del piano industriale già
indicato, ha costituito, in data 4 novembre 2009, con atto del notar Giordano di Campobasso (Rep.
n. 24.030 del 2009), la società Funivie del Molise spa, a socio unico, avente ad oggetto la gestione
degli impianti sciistici (anche giusta DGR n. 1057, del 28 ottobre 2009);

LETTO l’art. 24.2 lett. c) dello statuto sociale della Società Sviluppo della Montagna molisana Spa, che
testualmente recita: “la Giunta regionale controlla ed approva gli atti di gestione ed amministrazione
ordinaria e straordinaria della Società che devono essere preventivamente trasmessi …”;
CONSIDERATO che la società in questione ha trasmesso la documentazione relativa al bilancio
d’esercizio 2016 tra cui: la relazione sulla gestione dell’Amministratore unico, la relazione dell’Organo di
controllo;

CONSIDERATO che dall’analisi dei documenti di cui trattasi si evincono gli elementi di seguito riportati:

1) il “bilancio” evidenzia una perdita d’esercizio 2016 pari ad € 34.938,00, consecutivo al precedente
(l’esercizio 2015 con - € 34.919,34, l’esercizio 2014 chiudeva con - 32.289,08);
2) il patrimonio netto 2016 pari ad € 3.776.783,00 ha subito un lieve decremento rispetto al precedente
esercizio (€ 3.811.720,59 al 2015);
3) l’andamento gestionale continua ad essere caratterizzato “dall’inattività operativa della Società” in
quanto l’intero “valore della produzione” è pari a zero;
4) i “costi della produzione” ammontano ad € 34.941,00, in linea con il precedente esercizio 2015 che
totalizzavano un valore pari ad € 34.922,00.
5) i costi di produzione, così come evidenziato nella nota integrativa al bilancio, sono sostanzialmente
costituiti da:
a) compensi, maturati e non corrisposti, in favore del Collegio sindacale, di € 15.600,00;
b) compenso, maturato e non corrisposto, in favore dell’Amministratore unico, di € 15.600,00;
6) Il Patrimonio netto “… risulta influenzato dalle perdite dell'anno in corso e da quelle degli esercizi
precedenti. Le evidenze numeriche fanno emergere perdite portate a nuovo per euro 286.279,41 cui
sommare euro 34.937,69 per perdita attualmente in corso di formazione, per un totale di euro 321.217,10.
La perdita di patrimonio risulta "coperta" dalle riserve maturate con i versamenti in conto futuro aumento
capitale”.
7) il totale dei debiti della società ammontano ad € 776.350,00, di cui € 251.350,00 “esigibili entro
l’esercizio successivo” (costituiti in massima parte dai compensi non corrisposti al Collegio sindacale ed
all’Amministratore unico); a questi si sommano € 525.000,00 “esigibili oltre l’esercizio successivo” per
finanziamenti provenienti dal socio unico Regione Molise;
PRESO ATTO che l’Amministratore unico della Sviluppo della Montagna molisana spa in house providing,
segnatamente alla perdita d’esercizio conseguita in considerazione della non operatività della Società, ha
proposto nella nota integrative che “alla luce di quanto esposto nei punti precedenti l'Organo
Amministrativo propone di approvare il bilancio 2016 con il riporto a nuovo della perdita di esercizio”
 
EVIDENZIATO che il Collegio sindacale ha espresso parere favorevole e per gli effetti “invita l’Assemblea
ad approvare il bilancio consuntivo 2016 così come predisposto dal Consiglio di Amministrazione e si
associa alla proposta formulata da quest’ultimo in ordine alla destinazione del risultato di esercizio” (rif.
nota prot. n. 5857, del 15.01.2018);
RITENUTO pertanto di dover sottoporre al vaglio dell’Esecutivo regionale tutta la documentazione, così
DGR N. 13 DEL 18-01-2018 3/5
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14441

come pervenuta, affinché provveda, ad esercitare i poteri di vigilanza, controllo della regolarità,
economicità, efficacia ed efficienza dell’amministrazione e gestione della società pubblica di cui trattasi;

RAVVISATA la necessità di provvedere ad una formale presa d’atto, da parte dell’Esecutivo regionale,
delle risultanze gestionali, così come indicate nella documentazione contabile di cui trattasi, anche sulla
scorta della presente relazione tecnica;

TUTTO CIO’ PREMESSO, SI PROPONE ALLA GIUNTA REGIONALE:


1)    di prendere atto, ai sensi dell’art. 24.2 lett. c) dello Statuto della Sviluppo della Montagna
molisana spa in house providing, dei seguenti documenti trasmessi dall’Amministratore unico,
allegati alla presente deliberazione, relativi al bilancio di esercizio 2016, tra cui: la relazione sulla
gestione dell’Amministratore unico, la relazione dell’Organo di controllo;
2)    di demandare al Presidente della Regione Molise, quale rappresentante del socio unico,
l’approvazione nel corso dell’Assemblea dei soci della Sviluppo della Montagna molisana spa,
all’uopo da convocarsi, il Bilancio d’esercizio 2016 e suoi allegati.

SERVIZIO CONTROLLO STRATEGICO,


RIFORME ISTITUZIONALI, CONTROLLO ENTI
LOCALI E SUB-REGIONALI
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio Il Direttore
LUIGI SABELLA ANNA FRANCO

DGR N. 13 DEL 18-01-2018 4/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14442

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
MARIOLGA MOGAVERO PAOLO DI LAURA FRATTURA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82

DGR N. 13 DEL 18-01-2018 5/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14443
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Bilancio di esercizio al 31-12-2016

Dati anagrafici
VIA GENOVA 11 - 86100
Sede in
CAMPOBASSO (CB)
Codice Fiscale 01624120703
Numero Rea CB 000000122800
P.I. 01624120703
Capitale Sociale Euro 350.000 i.v.
Forma giuridica Societa' per azioni
Settore di attività prevalente (ATECO) 841380
Società in liquidazione no
Società con socio unico si
Società sottoposta ad altrui attività di direzione e
si
coordinamento
Denominazione della società o ente che esercita l'attività di
REGIONE MOLISE
direzione e coordinamento
Appartenenza a un gruppo no

Gli importi presenti sono espressi in Euro

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 1 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14444
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Stato patrimoniale
31-12-2016 31-12-2015
Stato patrimoniale
Attivo
B) Immobilizzazioni
III - Immobilizzazioni finanziarie 4.453.800 4.203.000
Totale immobilizzazioni (B) 4.453.800 4.203.000
C) Attivo circolante
II - Crediti
esigibili entro l'esercizio successivo 56.543 55.312
Totale crediti 56.543 55.312
IV - Disponibilità liquide 42.790 28.209
Totale attivo circolante (C) 99.333 83.521
Totale attivo 4.553.133 4.286.521
Passivo
A) Patrimonio netto
I - Capitale 350.000 350.000
VI - Altre riserve 3.748.000 3.747.999
VIII - Utili (perdite) portati a nuovo (286.279) (251.360)
IX - Utile (perdita) dell'esercizio (34.938) (34.919)
Totale patrimonio netto 3.776.783 3.811.720
D) Debiti
esigibili entro l'esercizio successivo 251.350 224.801
esigibili oltre l'esercizio successivo 525.000 250.000
Totale debiti 776.350 474.801
Totale passivo 4.553.133 4.286.521

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 2 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14445
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Conto economico
31-12-2016 31-12-2015
Conto economico
A) Valore della produzione
5) altri ricavi e proventi
altri 0 1
Totale altri ricavi e proventi 0 1
Totale valore della produzione 0 1
B) Costi della produzione
7) per servizi 34.403 34.181
14) oneri diversi di gestione 538 741
Totale costi della produzione 34.941 34.922
Differenza tra valore e costi della produzione (A - B) (34.941) (34.921)
C) Proventi e oneri finanziari
16) altri proventi finanziari
d) proventi diversi dai precedenti
altri 3 2
Totale proventi diversi dai precedenti 3 2
Totale altri proventi finanziari 3 2
Totale proventi e oneri finanziari (15 + 16 - 17 + - 17-bis) 3 2
Risultato prima delle imposte (A - B + - C + - D) (34.938) (34.919)
21) Utile (perdita) dell'esercizio (34.938) (34.919)

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 3 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14446
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa al Bilancio di esercizio chiuso al 31-12-2016

Nota integrativa, parte iniziale

Si presentano le variazioni intervenute nella consistenza delle altre voci dell'attivo.

PREMESSA

Signor Azionista
il presente bilancio è stato redatto in modo conforme alle disposizioni del codice civile e si compone
dei seguenti documenti:
1) Stato patrimoniale;
2) Conto economico;
3) Nota integrativa.
Il bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2016 corrisponde alle risultanze di scritture contabili
regolarmente tenute ed è redatto in conformità agli art. 2423 e seguenti del codice civile.
Il bilancio di esercizio viene redatto con gli importi espressi in euro. In particolare, ai sensi dell'art.
2423, comma 5, c.c.:
- lo stato patrimoniale e il conto economico sono predisposti in unità di euro. Il passaggio dai saldi di conto,
espressi in centesimi di euro, ai saldi di bilancio, espressi in unità di euro, è avvenuto mediante
arrotondamento per eccesso o per difetto in conformità a quanto dispone il Regolamento CE. La quadratura
dei prospetti di bilancio è stata assicurata riepilogando i differenziali dello stato patrimoniale in una "Riserva
per arrotondamenti in unità di euro", iscritta nella voce A.VII Altre riserve e quelli del conto economico,
alternativamente, in E.20) Proventi straordinari o in E.21) Oneri straordinari;
- i dati della nota integrativa sono espressi in unità di euro in quanto garantiscono una migliore intelligibilità
del documento.

PRINCIPI DI REDAZIONE

Sono state rispettate: la clausola generale di formazione del bilancio (art. 2423 c.c.), i suoi principi di
redazione (art. 2423-bis c.c.) ed i criteri di valutazione stabiliti per le singole voci (art. 2426 c.c.).
In particolare:
- la valutazione delle voci è stata effettuata secondo prudenza e nella prospettiva della continuazione
dell'attività e tenendo conto della funzione economica di ciascuno degli elementi dell'attivo e del
passivo;
- i proventi e gli oneri sono stati considerati secondo il principio della competenza, indipendentemente
dalla data dell'incasso o del pagamento;
- i rischi e le perdite di competenza dell'esercizio sono stati considerati anche se conosciuti dopo la
chiusura di questo;
- gli elementi eterogenei ricompresi nelle singole voci sono stati valutati separatamente.

Si precisa inoltre che:

- ai sensi dell'art. 2435-bis, comma 1, del codice civile il bilancio è stato redatto in forma abbreviata;
- ai sensi del disposto dell'art. 2423-ter del codice civile, nella redazione del bilancio, sono stati
utilizzati gli schemi previsti dall'art. 2424 del codice civile per lo Stato Patrimoniale e dall'art. 2425
del codice civile per il Conto Economico. Tali schemi sono in grado di fornire informazioni sufficienti
a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale e finanziaria della
Società, nonché del risultato economico;
- non si sono verificati casi eccezionali che impongano di derogare alle disposizioni di legge;
- ai fini di una maggiore chiarezza sono state omesse le voci precedute da lettere, numeri arabi e
romani che risultano con contenuto zero;

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 4 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14447
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

- non vi sono elementi dell'attivo e del passivo che ricadono sotto più voci dello schema di stato
patrimoniale;
- la relazione sulla gestione è stata omessa in quanto ci si è avvalsi della facoltà prevista dall'art. 2435-
bis, comma 7, del codice civile:
1) non si possiedono azioni proprie, né quote o azioni di società controllanti, neanche per interposta persona o
società fiduciaria;
2) non si sono né acquistate, né alienate azioni proprie, né azioni o quote di società controllanti anche per
interposta persona o società fiduciaria.

La presente nota integrativa costituisce parte integrante del bilancio ai sensi dell'articolo 2423, comma
1, del codice civile.

ATTIVITA' SVOLTA

La società, come precisato anche in seguito, ha per oggetto lo svolgimento di tutte le attività
finalizzate allo sviluppo economico, alberghiero, turistico e sportivo di Campitello San Massimo e più
in generale dell'area territoriale del Matese e della montagna molisana attraverso la promozione di
un'offerta turistica integrata fondata sulla qualità dei servizi e dei prodotti, la valorizzazione del
turismo dei territori interessati in tutte le sue componenti, la promozione di progetti riguardanti il
sistema turistico nel suo complesso con particolare riferimento ai processi d'innovazione, la
promozione di attività imprenditoriali nel settore del turismo, sportivo e dei servizi alberghieri, la
valorizzazione e la tutela dell'ambiente e del paesaggio, del territorio montano, dell'agricoltura e dei
prodotti tipici, la salvaguardia dell'equilibrio territoriale, la difesa dell'ambiente e delle risorse
naturali, l'assunzione di partecipazioni in società anche unipersonali, e/o imprese aventi oggetto
sociale connesso al proprio e/o altresì costituito dallo svolgimento di tutte le attività imprenditoriali
volte alla gestione di stazioni sciistiche. In relazione a quanto sopra, la società, che svolgerà la parte
più importante e prevalente delle proprie attività con la Regione Molise, assumerà tutte le iniziative
necessarie, utili e/o opportune per procedere all'attuazione dell'oggetto sociale.
Durante l'esercizio l'attività si è svolta regolarmente; non si sono verificati fatti che abbiano
modificato in modo significativo l'andamento gestionale ed a causa dei quali si sia dovuto ricorrere
alle deroghe di cui all'art. 2423, comma 4, codice civile.

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 5 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14448
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, attivo

Si presentano le variazioni intervenute nella consistenza delle altre voci dell'attivo.

Immobilizzazioni
Movimenti delle immobilizzazioni
Immobilizzazioni finanziarie Totale immobilizzazioni

Valore di inizio esercizio

Costo 4.203.000 4.203.000

Valore di bilancio 4.203.000 4.203.000

Variazioni nell'esercizio

Incrementi per acquisizioni 250.800 250.800

Totale variazioni 250.800 250.800

Valore di fine esercizio

Valore di bilancio 4.453.800 4.453.800

Oneri finanziari capitalizzati

La società non ha imputato interessi passivi allo stato patrimoniale.

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 6 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14449
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, passivo e patrimonio netto


Patrimonio netto

Il patrimonio risulta influenzato dalle perdite dell'anno in corso e da quelle degli esercizi precedenti.
Le evidenze numeriche fanno emergere perdite portate a nuovo per euro 286.279,41 cui sommare euro
34.937,69 per perdita attualmente in corso di formazione, per un totale di euro 321.217,10.
La perdita di patrimonio risulta "coperta" dalle riserve maturate con i versamenti in conto futuro
aumento capitale.

Debiti
Suddivisione dei debiti per area geografica

Non si effettua la ripartizione per aree geografiche in quanto non significativa.

Debiti di durata superiore ai cinque anni e debiti assistiti da garanzie reali su beni sociali

La società non ha debiti assistiti da garanzie reali.

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 7 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14450
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, conto economico

I costi e i ricavi sono stati contabilizzati in base al principio di competenza indipendentemente dalla
data di incasso e pagamento, al netto dei resi, degli sconti, degli abbuoni e dei premi.
La società non ha conseguito ricavi.

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 8 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14451
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, altre informazioni


Dettagli sugli altri strumenti finanziari emessi dalla società

La società non ha emesso strumenti finanziari partecipativi.

Proposta di destinazione degli utili o di copertura delle perdite

Alla luce di quanto esposto nei punti precedenti l'Organo Amministrativo propone di approvare il
bilancio 2016 con il riporto a nuovo della perdita di esercizio.

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 9 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14452
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa, parte finale

La presente Nota integrativa costituisce parte inscindibile del bilancio di esercizio e le informazioni
contabili ivi contenute corrispondono alle scritture contabili della società tenute in ottemperanza alle
norme vigenti; successivamente alla data di chiusura dell'esercizio e fino ad oggi non sono occorsi,
inoltre, eventi tali da rendere l'attuale situazione patrimoniale-finanziaria sostanzialmente diversa da
quella risultante dallo Stato Patrimoniale e dal Conto economico o da richiedere ulteriori rettifiche od
annotazioni integrative al bilancio.
L'amministratore unico
Alfonso leggieri

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 10 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14453
v.2.5.4 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Dichiarazione di conformità del bilancio

Il sottoscritto Vittorio Del Cioppo, dottore commercialista, dichiara che il presente documento
informatico in formato XBRL è conforme a quello che verrà trascritto e sottoscritto a termini di legge
sui libri sociali tenuti dalla società ai sensi di legge.

Bilancio di esercizio al 31-12-2016 Pag. 11 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2016-11-14
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14454
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Bilancio di esercizio al 31-12-2017

Dati anagrafici
VIA GENOVA 11 - 86100
Sede in
CAMPOBASSO (CB)
Codice Fiscale 01624120703
Numero Rea CB 000000122800
P.I. 01624120703
Capitale Sociale Euro 350.000 i.v.
Forma giuridica Societa' per azioni
Settore di attività prevalente (ATECO) 841380
Società in liquidazione no
Società con socio unico si
Società sottoposta ad altrui attività di direzione e
si
coordinamento
Denominazione della società o ente che esercita l'attività di
REGIONE MOLISE
direzione e coordinamento
Appartenenza a un gruppo no

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 1 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14455
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Stato patrimoniale
31-12-2017 31-12-2016
Stato patrimoniale
Attivo
B) Immobilizzazioni
III - Immobilizzazioni finanziarie 4.545.800 4.453.800
Totale immobilizzazioni (B) 4.545.800 4.453.800
C) Attivo circolante
II - Crediti
esigibili entro l'esercizio successivo 8.514 1.817
imposte anticipate 54.726 54.726
Totale crediti 63.240 56.543
IV - Disponibilità liquide 1.471 42.790
Totale attivo circolante (C) 64.711 99.333
Totale attivo 4.610.511 4.553.133
Passivo
A) Patrimonio netto
I - Capitale 350.000 350.000
VI - Altre riserve 3.748.000 3.748.000
VIII - Utili (perdite) portati a nuovo (321.217) (286.279)
IX - Utile (perdita) dell'esercizio (38.466) (34.938)
Totale patrimonio netto 3.738.317 3.776.783
D) Debiti
esigibili entro l'esercizio successivo 197.194 251.350
esigibili oltre l'esercizio successivo 675.000 525.000
Totale debiti 872.194 776.350
Totale passivo 4.610.511 4.553.133

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 2 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14456
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Conto economico
31-12-2017 31-12-2016
Conto economico
B) Costi della produzione
7) per servizi 29.536 34.403
9) per il personale
b) oneri sociali 8.271 0
Totale costi per il personale 8.271 0
14) oneri diversi di gestione 661 538
Totale costi della produzione 38.468 34.941
Differenza tra valore e costi della produzione (A - B) (38.468) (34.941)
C) Proventi e oneri finanziari
16) altri proventi finanziari
d) proventi diversi dai precedenti
altri 2 3
Totale proventi diversi dai precedenti 2 3
Totale altri proventi finanziari 2 3
Totale proventi e oneri finanziari (15 + 16 - 17 + - 17-bis) 2 3
Risultato prima delle imposte (A - B + - C + - D) (38.466) (34.938)
21) Utile (perdita) dell'esercizio (38.466) (34.938)

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 3 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14457
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa al Bilancio di esercizio chiuso al 31-12-2017

Nota integrativa, parte iniziale

Si presentano le variazioni intervenute nella consistenza delle altre voci dell'attivo.

PREMESSA

Signor Azionista
il presente bilancio è stato redatto in modo conforme alle disposizioni del codice civile e si compone
dei seguenti documenti:
1) Stato patrimoniale;
2) Conto economico;
3) Nota integrativa.
Il bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2017 corrisponde alle risultanze di scritture contabili
regolarmente tenute ed è redatto in conformità agli art. 2423 e seguenti del codice civile.
Il bilancio di esercizio viene redatto con gli importi espressi in euro. In particolare, ai sensi dell'art.
2423, comma 5, c.c.:
- lo stato patrimoniale e il conto economico sono predisposti in unità di euro. Il passaggio dai saldi di conto,
espressi in centesimi di euro, ai saldi di bilancio, espressi in unità di euro, è avvenuto mediante
arrotondamento per eccesso o per difetto in conformità a quanto dispone il Regolamento CE. La quadratura
dei prospetti di bilancio è stata assicurata riepilogando i differenziali dello stato patrimoniale in una "Riserva
per arrotondamenti in unità di euro", iscritta nella voce A.VII Altre riserve e quelli del conto economico,
alternativamente, in E.20) Proventi straordinari o in E.21) Oneri straordinari;
- i dati della nota integrativa sono espressi in unità di euro in quanto garantiscono una migliore intelligibilità
del documento.

PRINCIPI DI REDAZIONE

Sono state rispettate: la clausola generale di formazione del bilancio (art. 2423 c.c.), i suoi principi di
redazione (art. 2423-bis c.c.) ed i criteri di valutazione stabiliti per le singole voci (art. 2426 c.c.).
In particolare:
- la valutazione delle voci è stata effettuata secondo prudenza e nella prospettiva della continuazione
dell'attività e tenendo conto della funzione economica di ciascuno degli elementi dell'attivo e del
passivo;
- i proventi e gli oneri sono stati considerati secondo il principio della competenza, indipendentemente
dalla data dell'incasso o del pagamento;
- i rischi e le perdite di competenza dell'esercizio sono stati considerati anche se conosciuti dopo la
chiusura di questo;
- gli elementi eterogenei ricompresi nelle singole voci sono stati valutati separatamente.

Si precisa inoltre che:

- ai sensi dell'art. 2435-bis, comma 1, del codice civile il bilancio è stato redatto in forma abbreviata;
- ai sensi del disposto dell'art. 2423-ter del codice civile, nella redazione del bilancio, sono stati
utilizzati gli schemi previsti dall'art. 2424 del codice civile per lo Stato Patrimoniale e dall'art. 2425
del codice civile per il Conto Economico. Tali schemi sono in grado di fornire informazioni sufficienti
a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale e finanziaria della
Società, nonché del risultato economico;
- non si sono verificati casi eccezionali che impongano di derogare alle disposizioni di legge;
- ai fini di una maggiore chiarezza sono state omesse le voci precedute da lettere, numeri arabi e
romani che risultano con contenuto zero;

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 4 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14458
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

- non vi sono elementi dell'attivo e del passivo che ricadono sotto più voci dello schema di stato
patrimoniale;
- la relazione sulla gestione è stata omessa in quanto ci si è avvalsi della facoltà prevista dall'art. 2435-
bis, comma 7, del codice civile:
1) non si possiedono azioni proprie, né quote o azioni di società controllanti, neanche per interposta persona o
società fiduciaria;
2) non si sono né acquistate, né alienate azioni proprie, né azioni o quote di società controllanti anche per
interposta persona o società fiduciaria.

La presente nota integrativa costituisce parte integrante del bilancio ai sensi dell'articolo 2423, comma
1, del codice civile.

ATTIVITA' SVOLTA

La società, come precisato anche in seguito, ha per oggetto lo svolgimento di tutte le attività
finalizzate allo sviluppo economico, alberghiero, turistico e sportivo di Campitello San Massimo e più
in generale dell'area territoriale del Matese e della montagna molisana attraverso la promozione di
un'offerta turistica integrata fondata sulla qualità dei servizi e dei prodotti, la valorizzazione del
turismo dei territori interessati in tutte le sue componenti, la promozione di progetti riguardanti il
sistema turistico nel suo complesso con particolare riferimento ai processi d'innovazione, la
promozione di attività imprenditoriali nel settore del turismo, sportivo e dei servizi alberghieri, la
valorizzazione e la tutela dell'ambiente e del paesaggio, del territorio montano, dell'agricoltura e dei
prodotti tipici, la salvaguardia dell'equilibrio territoriale, la difesa dell'ambiente e delle risorse
naturali, l'assunzione di partecipazioni in società anche unipersonali, e/o imprese aventi oggetto
sociale connesso al proprio e/o altresì costituito dallo svolgimento di tutte le attività imprenditoriali
volte alla gestione di stazioni sciistiche. In relazione a quanto sopra, la società, che svolgerà la parte
più importante e prevalente delle proprie attività con la Regione Molise, assumerà tutte le iniziative
necessarie, utili e/o opportune per procedere all'attuazione dell'oggetto sociale.
Durante l'esercizio l'attività si è svolta regolarmente; non si sono verificati fatti che abbiano
modificato in modo significativo l'andamento gestionale ed a causa dei quali si sia dovuto ricorrere
alle deroghe di cui all'art. 2423, comma 4, codice civile.

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 5 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14459
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, attivo

Si presentano le variazioni intervenute nella consistenza delle altre voci dell'attivo.

Oneri finanziari capitalizzati

La società non ha imputato interessi passivi allo stato patrimoniale.

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 6 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14460
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, passivo e patrimonio netto


Patrimonio netto

Il patrimonio risulta influenzato dalle perdite dell'anno in corso e da quelle degli esercizi precedenti.
Le evidenze numeriche fanno emergere perdite portate a nuovo per euro 321.217,10 cui sommare euro
38.465,88 per perdita attualmente in corso di formazione, per un totale di euro 359.682,98.
La perdita di patrimonio risulta "coperta" dalle riserve maturate con i versamenti in conto futuro
aumento capitale.

Debiti
Suddivisione dei debiti per area geografica

Non si effettua la ripartizione per aree geografiche in quanto non significativa.

Debiti di durata superiore ai cinque anni e debiti assistiti da garanzie reali su beni sociali

La società non ha debiti assistiti da garanzie reali.

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 7 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14461
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, conto economico

I costi e i ricavi sono stati contabilizzati in base al principio di competenza indipendentemente dalla
data di incasso e pagamento, al netto dei resi, degli sconti, degli abbuoni e dei premi.
La società non ha conseguito ricavi.

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 8 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14462
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, altre informazioni


Compensi, anticipazioni e crediti concessi ad amministratori e sindaci e
impegni assunti per loro conto

Nel bilancio è stata rilevata la quota dell'anno di compenso all'amministratore per € 15.600,00 e la
quota di compenso del collegio sindacale per € 9.360,00; questi compensi non sono stati corrisposti.
Nel corso dell'anno si è proceduto al pagamento del compenso al sindaco Digati per gli anni pregressi
per un importo di € 55.316,95 ed al pagamento di compensi per anni pregressi all'amministratore
Leggieri Alfonso per un importo netto di € 37.920,00 cui sommare € 8.271,49 di oneri sociali il cui
pagamento è stato rinviato.

Amministratori Sindaci

Compensi 15.600 9.360

Dettagli sugli altri strumenti finanziari emessi dalla società

La società non ha emesso strumenti finanziari partecipativi.

Proposta di destinazione degli utili o di copertura delle perdite

Alla luce di quanto esposto nei punti precedenti l'Organo Amministrativo propone di approvare il
bilancio 2017 con il riporto a nuovo della perdita di esercizio.

Si precisa che nella redazione del bilancio non è stato compiuto alcun raggruppamento di voci
precedute da numeri arabi, come facoltativamente previsto dall'art. 2423 ter del codice civile.
I ricavi e i proventi, i costi e gli oneri sono stati indicati al netto dei resi, degli sconti, degli abbuoni e
premi così come disposto dall'art. 2425 bis Codice Civile.
Si ritiene che non ci siano ulteriori informazioni da fornire, oltre a quelle richieste da specifiche
disposizioni di legge, al fine di dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione
patrimoniale e finanziaria della società e del risultato economico dell'esercizio.

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 9 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14463
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa, parte finale

La presente Nota integrativa costituisce parte inscindibile del bilancio di esercizio e le informazioni
contabili ivi contenute corrispondono alle scritture contabili della società tenute in ottemperanza alle
norme vigenti; successivamente alla data di chiusura dell'esercizio e fino ad oggi non sono occorsi,
inoltre, eventi tali da rendere l'attuale situazione patrimoniale-finanziaria sostanzialmente diversa da
quella risultante dallo Stato Patrimoniale e dal Conto economico o da richiedere ulteriori rettifiche od
annotazioni integrative al bilancio.
L'amministratore unico
Alfonso leggieri

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 10 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14464
v.2.7.2 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Dichiarazione di conformità del bilancio

Il sottoscritto Vittorio Del Cioppo, dottore commercialista, dichiara che il presente documento
informatico in formato XBRL è conforme a quello che verrà trascritto e sottoscritto a termini di legge
sui libri sociali tenuti dalla società ai sensi di legge.

Bilancio di esercizio al 31-12-2017 Pag. 11 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2017-07-06
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14465
SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA Codice fiscale 01624120703

SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA


Codice fiscale 01624120703 – Partita iva 01624120703
VIA GENOVA 11 - 86100 CAMPOBASSO CB
Numero R.E.A 122800
Registro Imprese di CAMPOBASSO n. 01624120703
Capitale Sociale € 350.000,00i.v.

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE


AL BILANCIO CHIUSO AL 31.12.2017
(in caso di controllo legale, amministrativo e contabile svolti dal Collegio sindacale)

Signori soci,
il bilancio relativo all’esercizio 2017, che viene sottoposto oggi alla vostra approvazione, è stato
redatto in conformità alle norme dettate in materia dal Codice Civile, come modificato dal D.Lgs.
127/91.
Il bilancio può riassumersi nelle seguenti sintetiche evidenze della situazione patrimoniale (valori
espressi in unità di EURO):

ATTIVITA’ 4.610.511
PASSIVITA’ 872.194
PATRIMONIO NETTO 3.738.317
UTILE (PERDITA) DELL’ESERCIZIO (38.466)

Il Risultato di esercizio trova conferma nel raffronto delle seguenti evidenze del conto economico:

Valore della produzione


Costi della produzione 38.468
Proventi e oneri finanziari 2
Rettifiche di valore
Proventi e oneri straordinari
Imposte di esercizio
Utile (perdita) di esercizio (38.466)

Per quanto di nostra competenza possiamo affermare che la predisposizione delle voci di bilancio è
avvenuta nel pieno rispetto delle norme dettate dal C.C. e dalle disposizioni fiscali in ordine al
contenuto formale e sostanziale.
I criteri di valutazione adottati non si discostano da quelli utilizzati nei precedenti esercizi, nel
rispetto dei principi di competenza e prudenza e nella prospettiva della continuazione dell’attività
aziendale.
Le IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE consistenti in partecipazioni sono iscritte al costo.
I DEBITI E I CREDITI sono iscritti in bilancio al valore nominale.
Tutte le voci esposte nella Situazione Patrimoniale e nel Conto Economico concordano
perfettamente con le risultanze della contabilità sociale regolarmente tenuta.
Lo Stato Patrimoniale ed il Conto Economico presentano, a fini comparativi, i valori dell’esercizio
precedente.
Nella Nota Integrativa sono state fornite le informazioni richieste:
• dall’articolo 2427 del Codice Civile
• dall’artico 10 della legge 72/83 sulle rivalutazioni;

Pagina 1 di 2
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14466
SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA Codice fiscale 01624120703

La Nota Integrativa, nel rispetto dell’artico 2427 del C.C., contiene le informazioni richieste dai nn. 3
e 4 dell’articolo 2428, e quindi correttamente non è stata redatta la relazione sulla gestione .
Nel corso dell’esercizio il Collegio ha provveduto ai periodici controlli sulla tenuta della contabilità e
sulla amministrazione effettuando le verifiche previste dall’articolo 2403 del Codice Civile; ha inoltre
vigilato sull’osservanza delle legge e dell’atto costitutivo partecipando alle riunioni delle Assemblee
e del Consiglio di Amministrazione.
Sulla scorta dei controlli effettuati questo Collegio attesta che la contabilità della SVILUPPO
MONTAGNA MOLISANA SPA è tenuta in conformità alla legge e alle regole di corretta
amministrazione e che la società esegue correttamente tutti gli adempimenti civilistici, fiscali e
previdenziali.
In considerazione di tutto quanto sopra questo Collegio invita l’Assemblea ad approvare il bilancio
consuntivo 2017 così come predisposto dal Consiglio di Amministrazione e si associa alla proposta
formulata da quest’ultimo in ordine alla destinazione del risultato di esercizio.
Campobasso, lì 5 luglio 2018 .
Il collegio sindacale

Dott. Salvatore Paolone

Pagina 2 di 2
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14467
SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA Codice fiscale 01624120703
Ditta 317 VIA GENOVA 11 Partita IVA 01624120703
86100 CAMPOBASSO CB Numero R.E.A CB - 122800
i.v
Registro Imprese di CAMPOBASSO n. 01624120703 Capitale Sociale Eur 350.000,00

BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2017 STATO PATRIMONIALE - ATTIVO

ESERCIZIO ESERCIZIO DIFFERENZA SCOST.


2017 2016

STATO PATRIMONIALE - ATTIVO

B) IMMOBILIZZAZIONI
III) IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE 4.545.800,00 4.453.800,00 92.000,00 2,065
09/05/005 PARTEC. IN IMPRESE CONTROLLATE 3.803.500,00 3.803.500,00 0,00
09/10/005 CREDITI V/IMPRESE CONTROLLATE 147.800,00 55.800,00 92.000,00 164,874
09/10/006 CRED.V/IMPR.CONTR.OLTRE ESER.SUC 594.500,00 594.500,00 0,00

B TOTALE IMMOBILIZZAZIONI 4.545.800,00 4.453.800,00 92.000,00 2,065

C) ATTIVO CIRCOLANTE
II) CREDITI :
1) Esigibili entro l'esercizio successivo 8.514,05 1.817,12 6.696,93 368,546
18/20/504 ERARIO C/IVA 586,32 586,32 0,00
48/05/040 ERARIO C/IVA 301,67 1.218,80 917,13- 75,248-
48/05/080 ERARIO C/RIT. LAVORO DIPENDENTE 7.614,06 0,00 7.614,06 100,000
48/05/085 ERARIO C/RIT. LAVORO AUTONOMO 12,00 12,00 0,00

3) Imposte anticipate 54.726,00 54.726,00 0,00


18/22/005 CREDITI PER IMPOSTE ANTICIPATE 54.726,00 54.726,00 0,00

II TOTALE CREDITI : 63.240,05 56.543,12 6.696,93 11,843

IV) DISPONIBILITA' LIQUIDE 1.470,68 42.790,22 41.319,54- 96,563-


24/05/001 BANCA C/C 1.469,37 42.788,91 41.319,54- 96,566-
24/15/005 DENARO IN CASSA 1,31 1,31 0,00

C TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE 64.710,73 99.333,34 34.622,61- 34,854-

TOTALE STATO PATRIMONIALE - ATTIVO 4.610.510,73 4.553.133,34 57.377,39 1,260

STATO PATRIMONIALE - PASSIVO

A) PATRIMONIO NETTO
I) Capitale 350.000,00 350.000,00 0,00
28/05/005 CAPITALE SOCIALE 350.000,00- 350.000,00- 0,00

VI) Altre riserve 3.748.000,00 3.748.000,00 0,00


28/35/022 VERSAMENTI IN C/AUMENTO CAPITALE 3.748.000,00- 3.748.000,00- 0,00

VIII) Utili (perdite) portati a nuovo 321.217,10- 286.279,41- 34.937,69- 12,204


28/40/015 PERDITE PORTATE A NUOVO 321.217,10 286.279,41 34.937,69 12,204

IX) Utile (perdita) dell' esercizio 38.465,88- 34.937,69- 3.528,19- 10,098


A TOTALE PATRIMONIO NETTO 3.738.317,02 3.776.782,90 38.465,88- 1,018-

D) DEBITI
1) Esigibili entro l'esercizio successivo 197.193,71 251.350,44 54.156,73- 21,546-
18/20/050 ERARIO C/RITENUTE SUBITE 2,03 1,57 0,46 29,299
18/20/503 RITENUTE SU INTERESSI ATTIVI 1,79 1,79 0,00
40/00000 DEBITI V/FORNITORI 753,80- 753,80- 0,00
41/05/005 FATTURE DA RICEVERE 6.075,13- 7.840,00- 1.764,87 22,511-
48/05/082 ERARIO C/RITENUTE COLLABORATORI 7.614,06- 0,00 7.614,06- 100,000
50/05/005 INPS C/CONTRIBUTI SOC. LAV. DIP. 8.271,49- 0,00 8.271,49- 100,000
52/05/005 AMMINISTRATORI C/COMPENSI 86.280,00- 108.600,00- 22.320,00 20,552-
52/05/010 SINDACI C/COMPENSI 88.203,05- 134.160,00- 45.956,95 34,255-

2) Esigibili oltre l'esercizio successivo 675.000,00 525.000,00 150.000,00 28,571


36/05/010 SOCI C/FINANZIAM. ESIG. OLTRE 675.000,00- 525.000,00- 150.000,00- 28,571

D TOTALE DEBITI 872.193,71 776.350,44 95.843,27 12,345

TOTALE STATO PATRIMONIALE - PASSIVO 4.610.510,73 4.553.133,34 57.377,39 1,260


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14468
SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA Codice fiscale 01624120703
Ditta 317 VIA GENOVA 11 Partita IVA 01624120703
86100 CAMPOBASSO CB Numero R.E.A CB - 122800
i.v
Registro Imprese di CAMPOBASSO n. 01624120703 Capitale Sociale Eur 350.000,00

BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2017 PASSIVO E PATRIMONIO NETTO

ESERCIZIO ESERCIZIO DIFFERENZA SCOST.


2017 2016

CONTO ECONOMICO

B) COSTI DELLA PRODUZIONE


7) per servizi 29.536,25 34.403,41 4.867,16- 14,147-
68/05/155 COMPENSI AMMIN.COCOCO(NON PAGATI 15.600,00 15.600,00 0,00
68/05/160 COMPENSI SINDACI-PROFESSIONISTI 9.360,00 9.360,00 0,00
68/05/310 SPESE LEGALI 2.633,90 0,00 2.633,90 100,000
68/05/370 ONERI BANCARI 382,35 407,41 25,06- 6,151-
68/05/386 TEN.PAGHE,CONT.,DICH.DA LAV.AUT. 1.560,00 1.600,00 40,00- 2,500-
68/05/407 ALTRI COSTI PER SERVIZI 0,00 7.436,00 7.436,00- 100,000-

9) per il personale:
b) oneri sociali 8.271,49 0,00 8.271,49 100,000
72/15/005 ONERI SOCIALI INPS 8.271,49 0,00 8.271,49 100,000

9 TOTALE per il personale: 8.271,49 0,00 8.271,49 100,000

14) oneri diversi di gestione 659,78 537,06 122,72 22,850


84/05/005 IMPOSTA DI BOLLO 100,01 100,00 0,01 0,010
84/05/070 DIRITTI CAMERALI 249,90 120,00 129,90 108,250
84/05/502 VIDIMAZIONE LIBRI SOCIALI 309,87 309,87 0,00
84/10/035 MULTE E AMMENDE INDEDUCIBILI 0,00 7,19 7,19- 100,000-

B TOTALE COSTI DELLA PRODUZIONE 38.467,52 34.940,47 3.527,05 10,094

A-B TOTALE DIFF. TRA VALORE E COSTI DI PRODUZIONE 38.467,52- 34.940,47- 3.527,05- 10,094

C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI


16) Altri proventi finanz. (non da partecipaz.)
d) proventi finanz. diversi dai precedenti:
d5) da altri 1,64 2,78 1,14- 41,007-
87/20/035 INT.ATT.SU DEPOSITI BANCARI 1,64- 2,78- 1,14 41,007-

d TOTALE proventi finanz. diversi dai precedenti: 1,64 2,78 1,14- 41,007-

16 TOTALE Altri proventi finanz. (non da partecipa 1,64 2,78 1,14- 41,007-

15+16-17+-17b TOTALE DIFF. PROVENTI E ONERI FINANZIARI 1,64 2,78 1,14- 41,007-

A-B+-C+-D TOTALE RIS. PRIMA DELLE IMPOSTE 38.465,88- 34.937,69- 3.528,19- 10,098

21) Utile (perdite) dell'esercizio 38.465,88- 34.937,69- 3.528,19- 10,098


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14469
SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA Codice fiscale 01624120703

SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA


Codice fiscale e Partita IVA n. 01624120703
Via Genova, 11 - 86100 CAMPOBASSO
Numero R.E.A 122800
Capitale Sociale € 350.000,00 i.v.

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE


AL BILANCIO CHIUSO AL 31.12.2018

Al Socio Unico della SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA S.p.A.


Parte prima
Relazione ai sensi dell’art. 14, primo comma, lettera a) del D.Lgs n. 39/2010

Abbiamo svolto la revisione legale dei conti del bilancio d'esercizio della società SVILUPPO
MONTAGNA MOLISANA S.p.A. chiuso al 31/12/2018. La responsabilità della redazione del
bilancio d'esercizio in conformità alle norme che ne disciplinano i criteri di redazione
compete all’organo amministrativo della società SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA
S.p.A.. È nostra la responsabilità del giudizio professionale espresso sul bilancio d'esercizio
e basato sulla revisione legale dei conti.
Il nostro esame è stato condotto secondo gli statuiti principi di revisione legale dei conti. In
conformità ai predetti principi, la revisione legale dei conti è stata pianificata e svolta al fine
di acquisire ogni elemento necessario per accertare se il bilancio d'esercizio sia viziato da
errori significativi e se risulti, nel suo complesso, attendibile. Il procedimento di revisione
legale dei conti è stato svolto in modo coerente con la dimensione della società e con il suo
assetto organizzativo. Esso comprende l'esame, sulla base di verifiche a campione, degli
elementi probativi a supporto dei saldi e delle informazioni contenuti nel bilancio, nonché la
valutazione dell'adeguatezza e della correttezza dei criteri contabili utilizzati e della
ragionevolezza delle stime effettuate dagli amministratori. Riteniamo che il lavoro svolto
fornisca una ragionevole base per l'espressione del nostro giudizio professionale.
A nostro giudizio, il sopra menzionato bilancio nel suo complesso è conforme alle norme
che ne disciplinano i criteri di redazione.
Il bilancio è stato redatto in forma abbreviata ricorrendo i requisiti di cui all’art. 2435 bis c.c.,
per cui non è stata redatta la Relazione sulla Gestione ex art. 2428 c.c.
Parte seconda
Relazione ai sensi dell’art. 2429 del Codice Civile
Nel corso dell’esercizio chiuso al 31/12/2018 la nostra attività è stata ispirata alle
disposizioni di legge e alle Norme di Comportamento del Collegio Sindacale emanate dal

Pagina 1 di 3
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14470
SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA Codice fiscale 01624120703

Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.


In particolare:
Abbiamo vigilato sull’osservanza della legge e dell’atto costitutivo e sul rispetto dei principi
di corretta amministrazione.
Con le informazioni ottenute dallo studio professionale tenutario della contabilità e
dall’esame della documentazione regolarmente messa a nostra disposizione, abbiamo
valutato e vigilato sull’adeguatezza del sistema amministrativo e contabile nonché
sull’affidabilità di quest’ultimo a rappresentare correttamente i fatti di gestione.
Nel corso dell’esercizio non sono pervenute al Collegio Sindacale denunce ai sensi
dell’articolo 2408 Codice Civile
Il Collegio Sindacale, nel corso dell’esercizio, non ha rilasciato pareri ai sensi di legge.
Abbiamo esaminato il progetto di bilancio d’esercizio chiuso al 31/12/2018, in merito al
quale riferiamo quanto segue:
L’azzeramento del patrimonio netto della Società scaturisce dalla perdita generatasi a
seguito della svalutazione integrale della partecipazione detenuta nella società Funivie del
Molise S.p.A.. Detta svalutazione si è resa necessaria, in quanto l'ultimo bilancio
presentato dalla società Funivie del Molise Spa evidenzia un deficit patrimoniale. Non sono
stati altresì oggetto di svalutazione i crediti, per complessivi 812.300 euro, vantati dalla
Sviluppo Montagna Molisana S.p.A. nei confronti della medesima partecipata. Considerata
la remota possibilità di recupero dei summenzionati crediti, visti i persistenti risultati negativi
di gestione e la situazione patrimoniale deficitaria della società Funivie del Molise Spa,
questo Collegio, in sede di predisposizione del bilancio 2018, ha esortato l’Amministratore
Unico ad operare anche una svalutazione integrale dei crediti in questione. Tuttavia, come
riportato nella nota di commento ai Movimenti delle Immobilizzazioni della Nota Integrativa
al bilancio chiuso al 31/12/2018, l’Amministratore Unico non ha inteso svalutare anche i
crediti vantati nei confronti della controllata in quanto: “essi corrispondono a debiti verso il
socio per finanziamenti ricevuti ai sensi di puntuali delibere regionali, pertanto, vista
l'assenza di procedure concorsuali in vigore, i crediti saranno oggetto di svalutazione
soltanto laddove il socio dovesse autorizzarlo”. Al riguardo questo Collegio ribadisce
comunque il proprio giudizio circa le scarsissime possibilità di realizzo dei suddetti crediti e
della necessaria svalutazione integrale degli stessi.
Comunque, la perdita rilevata nel corso dell’esercizio dalla Sviluppo Montagna Molisana
S.p.A. ha determinato la totale erosione del patrimonio netto della società, per cui risulta
urgente procedere ai sensi dell’art. 2447 c.c. affinché il Socio unico provveda all’adozione
delle deliberazioni necessarie.

Pagina 2 di 3
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14471
SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA Codice fiscale 01624120703

Per l’attestazione che il bilancio d’esercizio al 31/10/2018 rappresenta in modo veritiero e


corretto la situazione patrimoniale e finanziaria e il risultato economico della Vostra Società
ai sensi dell’articolo 14 del D.Lgs. n. 39/2010 rimandiamo alla prima parte della nostra
relazione.
Gli amministratori, nella redazione del bilancio, non hanno derogato alle norme di legge ai
sensi dall'art. 2423, quarto comma, del Codice Civile.
Il bilancio può riassumersi nelle seguenti sintetiche evidenze della situazione patrimoniale
(valori espressi in unità di EURO):

ATTIVITA’ 876.528

PASSIVITA’ 984.832

PATRIMONIO NETTO 3.738.316


(escluso il risultato d’esercizio)
UTILE (PERDITA) DELL’ESERCIZIO (3.846.620)

PATRIMONIO NETTO (108.304)


(incluso il risultato d’esercizio)

Il Risultato di esercizio trova conferma nel raffronto delle seguenti evidenze del conto
economico:
Valore della produzione 0

Costi della produzione 43.120

Proventi e oneri finanziari 0

Rettifiche di valore (3.803.500)

Proventi e oneri straordinari 0

Imposte di esercizio 0

Utile (perdita) di esercizio (3.846.620)

Per quanto precede, il Collegio Sindacale non rileva motivi ostativi all’approvazione del
bilancio di esercizio al 31/10/2018 ed esorta l’Amministratore unico a convocare
urgentemente l’assemblea ai sensi dell’art. 2447 c.c. per i provvedimenti conseguenti.

Campobasso, 31.07.2019
Il Collegio Sindacale
Dott. Salvatore Paolone

Pagina 3 di 3
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14472
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Bilancio di esercizio al 31-12-2018

Dati anagrafici
VIA GENOVA 11 - 86100
Sede in
CAMPOBASSO (CB)
Codice Fiscale 01624120703
Numero Rea CB 000000122800
P.I. 01624120703
Capitale Sociale Euro 350.000 i.v.
Forma giuridica Societa' per azioni
Settore di attività prevalente (ATECO) 841380
Società in liquidazione no
Società con socio unico si
Società sottoposta ad altrui attività di direzione e
si
coordinamento
Denominazione della società o ente che esercita l'attività di
REGIONE MOLISE
direzione e coordinamento
Appartenenza a un gruppo no

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 1 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14473
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Stato patrimoniale
31-12-2018 31-12-2017
Stato patrimoniale
Attivo
B) Immobilizzazioni
III - Immobilizzazioni finanziarie 812.300 4.545.800
Totale immobilizzazioni (B) 812.300 4.545.800
C) Attivo circolante
II - Crediti
esigibili entro l'esercizio successivo 8.514 8.514
imposte anticipate 54.726 54.726
Totale crediti 63.240 63.240
IV - Disponibilità liquide 988 1.471
Totale attivo circolante (C) 64.228 64.711
Totale attivo 876.528 4.610.511
Passivo
A) Patrimonio netto
I - Capitale 350.000 350.000
VI - Altre riserve 3.747.999 3.748.000
VIII - Utili (perdite) portati a nuovo (359.683) (321.217)
IX - Utile (perdita) dell'esercizio (3.846.620) (38.466)
Totale patrimonio netto (108.304) 3.738.317
D) Debiti
esigibili entro l'esercizio successivo 239.832 197.194
esigibili oltre l'esercizio successivo 745.000 675.000
Totale debiti 984.832 872.194
Totale passivo 876.528 4.610.511

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 2 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14474
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Conto economico
31-12-2018 31-12-2017
Conto economico
B) Costi della produzione
7) per servizi 43.120 29.536
9) per il personale
b) oneri sociali 0 8.271
Totale costi per il personale 0 8.271
14) oneri diversi di gestione 0 661
Totale costi della produzione 43.120 38.468
Differenza tra valore e costi della produzione (A - B) (43.120) (38.468)
C) Proventi e oneri finanziari
16) altri proventi finanziari
d) proventi diversi dai precedenti
altri 0 2
Totale proventi diversi dai precedenti 0 2
Totale altri proventi finanziari 0 2
Totale proventi e oneri finanziari (15 + 16 - 17 + - 17-bis) 0 2
D) Rettifiche di valore di attività e passività finanziarie
19) svalutazioni
a) di partecipazioni 3.803.500 0
Totale svalutazioni 3.803.500 0
Totale delle rettifiche di valore di attività e passività finanziarie (18 - 19) (3.803.500) 0
Risultato prima delle imposte (A - B + - C + - D) (3.846.620) (38.466)
21) Utile (perdita) dell'esercizio (3.846.620) (38.466)

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 3 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14475
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa al Bilancio di esercizio chiuso al 31-12-2018

Nota integrativa, parte iniziale

PREMESSA

Signor Azionista
il presente bilancio è stato redatto in modo conforme alle disposizioni del codice civile e si
compone dei seguenti documenti:

1. Stato patrimoniale;
2. Conto economico;
3. Nota integrativa.

Il bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2018 corrisponde alle risultanze di scritture


contabili regolarmente tenute ed è redatto in conformità agli art. 2423 e seguenti del codice
civile.
Il bilancio di esercizio viene redatto con gli importi espressi in euro. In particolare, ai sensi
dell'art. 2423, comma 5, c.c.:

lo stato patrimoniale e il conto economico sono predisposti in unità di euro. Il


passaggio dai saldi di conto, espressi in centesimi di euro, ai saldi di bilancio, espressi
in unità di euro, è avvenuto mediante arrotondamento per eccesso o per difetto in
conformità a quanto dispone il Regolamento CE. La quadratura dei prospetti di bilancio
è stata assicurata riepilogando i differenziali dello stato patrimoniale in una "Riserva
per arrotondamenti in unità di euro", iscritta nella voce A.VII Altre riserve e quelli del
conto economico, alternativamente, in E.20) Proventi straordinari o in E.21) Oneri
straordinari;
i dati della nota integrativa sono espressi in unità di euro in quanto garantiscono una
migliore intelligibilità del documento.

PRINCIPI DI REDAZIONE

Sono state rispettate: la clausola generale di formazione del bilancio (art. 2423 c.c.), i suoi
principi di redazione (art. 2423-bis c.c.) ed i criteri di valutazione stabiliti per le singole voci
(art. 2426 c.c.).
In particolare:
- la valutazione delle voci è stata effettuata secondo prudenza e nella prospettiva della
continuazione dell'attività e tenendo conto della funzione economica di ciascuno degli
elementi dell'attivo e del passivo;
- i proventi e gli oneri sono stati considerati secondo il principio della competenza,
indipendentemente dalla data dell'incasso o del pagamento;
- i rischi e le perdite di competenza dell'esercizio sono stati considerati anche se conosciuti
dopo la chiusura di questo;
- gli elementi eterogenei ricompresi nelle singole voci sono stati valutati separatamente.

Si precisa inoltre che:

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 4 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14476
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

- ai sensi dell'art. 2435-bis, comma 1, del codice civile il bilancio è stato redatto in forma
abbreviata;
- ai sensi del disposto dell'art. 2423-ter del codice civile, nella redazione del bilancio, sono
stati utilizzati gli schemi previsti dall'art. 2424 del codice civile per lo Stato Patrimoniale e
dall'art. 2425 del codice civile per il Conto Economico. Tali schemi sono in grado di fornire
informazioni sufficienti a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione
patrimoniale e finanziaria della Società, nonché del risultato economico;
- non si sono verificati casi eccezionali che impongano di derogare alle disposizioni di legge;
- ai fini di una maggiore chiarezza sono state omesse le voci precedute da lettere, numeri
arabi e romani che risultano con contenuto zero;
- non vi sono elementi dell'attivo e del passivo che ricadono sotto più voci dello schema di
stato patrimoniale;
- la relazione sulla gestione è stata omessa in quanto ci si è avvalsi della facoltà prevista
dall'art. 2435-bis, comma 7, del codice civile:

1. non si possiedono azioni proprie, né quote o azioni di società controllanti, neanche per
interposta persona o società fiduciaria;
2. non si sono né acquistate, né alienate azioni proprie, né azioni o quote di società
controllanti anche per interposta persona o società fiduciaria.

La presente nota integrativa costituisce parte integrante del bilancio ai sensi dell'articolo
2423, comma 1, del codice civile.

ATTIVITA' SVOLTA

La società, come precisato anche in seguito, ha per oggetto lo svolgimento di tutte le attività
finalizzate allo sviluppo economico, alberghiero, turistico e sportivo di Campitello San
Massimo e più in generale dell'area territoriale del Matese e della montagna molisana
attraverso la promozione di un'offerta turistica integrata fondata sulla qualità dei servizi e dei
prodotti, la valorizzazione del turismo dei territori interessati in tutte le sue componenti, la
promozione di progetti riguardanti il sistema turistico nel suo complesso con particolare
riferimento ai processi d'innovazione, la promozione di attività imprenditoriali nel settore del
turismo, sportivo e dei servizi alberghieri, la valorizzazione e la tutela dell'ambiente e del
paesaggio, del territorio montano, dell'agricoltura e dei prodotti tipici, la salvaguardia
dell'equilibrio territoriale, la difesa dell'ambiente e delle risorse naturali, l'assunzione di
partecipazioni in società anche unipersonali, e/o imprese aventi oggetto sociale connesso al
proprio e/o altresì costituito dallo svolgimento di tutte le attività imprenditoriali volte alla
gestione di stazioni sciistiche. In relazione a quanto sopra, la società, che svolgerà la parte
più importante e prevalente delle proprie attività con la Regione Molise, assumerà tutte le
iniziative necessarie, utili e/o opportune per procedere all'attuazione dell'oggetto sociale.
Durante l'esercizio l'attività si è svolta regolarmente; non si sono verificati fatti che abbiano
modificato in modo significativo l'andamento gestionale ed a causa dei quali si sia dovuto
ricorrere alle deroghe di cui all'art. 2423, comma 4, codice civile.

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 5 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14477
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, attivo


Si presentano le variazioni intervenute nella consistenza delle altre voci dell'attivo.

Immobilizzazioni
Movimenti delle immobilizzazioni

Si presentano di seguito le variazioni intervenute nella consistenza delle immobilizzazioni.


In particolare, si e proceduto alla svalutazione integrale della partecipazione detenuta nella
società Funivie del Molise Spa, in quanto l'ultimo bilancio presentato evidenzia un deficit
patrimoniale. La summenzionata svalutazione rappresenta un atto dovuto in presenza di
documenti e conteggi aventi rilevanza inoppugnabile.
La svalutazione non ha coinvolto anche i crediti nei confronti della controllata perché essi
corrispondono a debiti verso il socio per finanziamenti ricevuto ai sensi di puntuali delibere
regionali, pertanto, vista l'assenza di procedure concorsuali in vigore, i crediti saranno
oggetto di svalutazione soltanto laddove il socio dovesse autorizzarlo.

Immobilizzazioni finanziarie Totale immobilizzazioni

Valore di inizio esercizio

Costo 4.545.800 4.545.800

Valore di bilancio 4.545.800 4.545.800

Variazioni nell'esercizio

Incrementi per acquisizioni 70.000 70.000

Svalutazioni effettuate nell'esercizio 3.803.500 3.803.500

Totale variazioni (3.733.500) (3.733.500)

Valore di fine esercizio

Costo 812.300 812.300

Valore di bilancio 812.300 812.300

Oneri finanziari capitalizzati

La società non ha imputato interessi passivi allo stato patrimoniale.

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 6 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14478
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, passivo e patrimonio netto


Patrimonio netto

Il patrimonio, in via ordinaria e corrente, risulta influenzato dalle perdite dell'anno in corso e
da quelle degli esercizi precedenti.
In via straordinaria, invece, risulta pesantemente influenzato dalla svalutazione integrale
della partecipazione nella Funivie del Molise spa nostra controllata al 100%.
Le evidenze numeriche fanno emergere un patrimonio negativo di euro 108.303,13, che, nel
caso in cui il socio dovesse decidere di procedere alla cancellazione anche dei crediti verso
la Funivie del Molise, per incapienza nel bilancio di quest'ultima di tali debiti, il deficit
patrimoniale salirebbe fino ad euro 920.603,13 e potrebbe essere mitigato soltanto dalla
rinuncia, da parte della Regione stessa, al credito nei nostri confronti per anticipazioni pari
ad euro745.000,00.
In termini più sintetici, il patrimonio negativo è di 108.303,13, ma esistono perdite latenti che
possono condurre lo stesso a - 175.603,13.
Queste risultanze, comunque rilevate, impongono l'adozione dei provvedimenti di cui all'art.
2447 c.c., che recita: "Se, per la perdita di oltre un terzo del capitale, questo si riduce al
disotto del minimo stabilito dall'articolo 2327, gli amministratori o il consiglio di gestione e, in
caso di loro inerzia, il consiglio di sorveglianza devono senza indugio convocare l'assemblea
per deliberare la riduzione del capitale ed il contemporaneo aumento del medesimo ad una
cifra non inferiore al detto minimo, o la trasformazione della società.".

Debiti
Suddivisione dei debiti per area geografica

Non si effettua la ripartizione per aree geografiche in quanto non significativa.

Debiti di durata superiore ai cinque anni e debiti assistiti da garanzie reali su beni sociali

La società non ha debiti assistiti da garanzie reali.

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 7 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14479
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, conto economico

I costi e i ricavi sono stati contabilizzati in base al principio di competenza indipendentemente dalla data di
incasso e pagamento, al netto dei resi, degli sconti, degli abbuoni e dei premi.
La società non ha conseguito ricavi.
I trasferimenti derivanti dal socio Regione Molise in base a deliberazioni di Giunta, come negli anni
passati, sono stati contabilizzati nella voce debiti verso socio per finanziamenti esigibili oltre esercizio
successivo e, contemporaneamente, come crediti verso la società partecipata per finanziamenti; questa
operazione è stata effettuata a garanzia del socio ed alla luce del tenore letterale delle deliberazioni di
erogazione.

Costi della produzione

La società ha sopportato soltanto i costi fisiologici per la sua esistenza in vita; tali costi sono compensi
agli amministratori e sindaci, legali e tenuta contabilità.

Importo e natura dei singoli elementi di ricavo/costo di entità o incidenza


eccezionali

Di seguito si presentano i costi di entità o incidenza eccezionali.

Voce di costo Importo Natura

partecipazione in imprese contoll 3.803.500 partecipazione nella Funivie del Mo

Totale 3.803.500

Gli oneri di entità o incidenza eccezionali ammontano a euro 3.803.500,00 e si riferiscono


alla svalutazione totale della partecipazione nella Funivie del Molise Spa.

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 8 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14480
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa abbreviata, altre informazioni


Compensi, anticipazioni e crediti concessi ad amministratori e sindaci e
impegni assunti per loro conto

Nel bilancio è stata rilevata la quota dell'anno di compenso all'amministratore per € 15.600,00 e la quota di
compenso del collegio sindacale per € 9.360,00; questi compensi non sono stati corrisposti.

Dettagli sugli altri strumenti finanziari emessi dalla società

La società non ha emesso strumenti finanziari partecipativi.

Proposta di destinazione degli utili o di copertura delle perdite

Alla luce di quanto esposto nei punti precedenti l'Organo Amministrativo propone di approvare il bilancio
2018 e di adottare immediatamente, o meglio, contestualmente, una delle soluzioni previste dal codice
civile all'art. 2447.

Si precisa che nella redazione del bilancio non è stato compiuto alcun raggruppamento di voci precedute
da numeri arabi, come facoltativamente previsto dall'art. 2423 ter del codice civile.
I ricavi e i proventi, i costi e gli oneri sono stati indicati al netto dei resi, degli sconti, degli abbuoni e premi
così come disposto dall'art. 2425 bis Codice Civile.
Si ritiene che non ci siano ulteriori informazioni da fornire, oltre a quelle richieste da specifiche
disposizioni di legge, al fine di dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale
e finanziaria della società e del risultato economico dell'esercizio.

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 9 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14481
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Nota integrativa, parte finale

La presente Nota integrativa costituisce parte inscindibile del bilancio di esercizio e le informazioni
contabili ivi contenute corrispondono alle scritture contabili della società tenute in ottemperanza alle
norme vigenti; successivamente alla data di chiusura dell'esercizio e fino ad oggi non sono occorsi,
inoltre, eventi tali da rendere l'attuale situazione patrimoniale-finanziaria sostanzialmente diversa da
quella risultante dallo Stato Patrimoniale e dal Conto economico o da richiedere ulteriori rettifiche od
annotazioni integrative al bilancio.
L'amministratore unico
Alfonso leggieri

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 10 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14482
v.2.9.5 SVILUPPO MONTAGNA MOLISANA SPA

Dichiarazione di conformità del bilancio

Il sottoscritto Vittorio Del Cioppo, dottore commercialista, dichiara che il presente documento informatico
in formato XBRL è conforme a quello che verrà trascritto e sottoscritto a termini di legge sui libri sociali
tenuti dalla società ai sensi di legge.

Bilancio di esercizio al 31-12-2018 Pag. 11 di 11


Generato automaticamente - Conforme alla tassonomia itcc-ci-2018-11-04
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14483

Modello B
(Atto
REGIONE MOLISE d’iniziativa
delle Strutture

GIUNTA REGIONALE dirigenziali


che non ha
oneri
finanziari)

Seduta del 29-08-2019 DELIBERAZIONE N. 340

OGGETTO: SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA SPA. INIZIATIVA DIRETTA


ALLA RICOSTITUZIONE DELL'ORGANO AMMINISTRATIVO. PROVVEDIMENTI.

LA GIUNTA REGIONALE

Riunitasi il giorno ventinove del mese di Agosto dell’anno duemiladiciannove nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei Signori:

N. Cognome e Nome Carica Presente/Assente


1 TOMA DONATO PRESIDENTE Presente
2 COTUGNO VINCENZO VICE PRESIDENTE Presente
3 MAZZUTO LUIGI ASSESSORE Presente
4 CAVALIERE NICOLA ASSESSORE Presente
5 DI BAGGIO ROBERTO ASSESSORE Assente
6 NIRO VINCENZO ASSESSORE Presente

Partecipa il SOTTOSEGRETARIO alla Presidenza della Giunta regionale PALLANTE QUINTINO 

SEGRETARIO: VINCENZO ROSSI

VISTA la proposta di deliberazione n. 470 inoltrata dal SERVIZIO RIFORME


ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI LOCALI E SUB REGIONALI;

PRESO ATTO del documento istruttorio ad essa allegato, concernente l’argomento in oggetto, che
costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

PRESO ATTO, ai sensi dell’art. 7, comma 4, del Regolamento interno di questa Giunta:

lett. a): del parere, in ordine alla legittimità e alla regolarità tecnico-amministrativa del documento istruttorio,
espresso dal Direttore del SERVIZIO RIFORME ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI LOCALI E SUB
REGIONALI - MARILINA DI DOMENICO, e della dichiarazione, in esso contenuta, in merito agli oneri
finanziari dell’atto;
lett. c): del visto, del Direttore del II DIPARTIMENTO, di coerenza della proposta di deliberazione con gli
indirizzi della politica regionale e gli obiettivi assegnati al Dipartimento medesimo e della proposta al
PRESIDENTE TOMA DONATO d’invio del presente atto all’esame della Giunta regionale;

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la normativa
attuativa della stessa;

DGR N. 340 DEL 29-08-2019 1/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14484

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;

Con voto favorevole espresso all’unanimità dei presenti,

DELIBERA

1.     Di revocare, per le motivazioni riportate nel documento istruttorio, la DGR n. 436 del
20.11.2017.
2.     Di designare, intuitu personae, Massimo Saluppo, nato a Campobasso il 15-04-1967, C.F.:
SLPMSM67D15B519L, il cui curriculum vitae è agli atti, quale Amministratore unico della Sviluppo
della Montagna molisana spa, per la durata di tre esercizi sociali (2019 - 2021), assegnando, tra
l'altro, allo stesso, nell'interesse del socio unico, il compito di verificare, accertare ed eliminare
l'integrarsi di eventuali violazioni poste in essere dalle pregresse gestioni nella conduzione
aziendale.
3.     Di subordinare la presente designazione all’acquisizione della dichiarazione di sussistenza dei
requisiti di onorabilità, professionalità ed autonomia stabiliti con Decreto del Presidente del
Consiglio deiministri ai sensi dell'art. 11, comma 1, del D.lgs n. 175 del 2016, nonché di
compatibilità e conferibilità agli incarichi presso le Pubbliche amministrazioni e gli enti privati in
controllo pubblico, a norma del D.lgs n. 39 del 2013.
4.     Di demandare al Presidente della Giunta regionale del Molise, ai sensi dell’art. 15 dello statuto
sociale della Sviluppo della Montagna molisana spa, la nomina, con proprio decreto,
dell’Amministratore unico della società pubblica in parola, sulla scorta di quanto indicato con la
presente deliberazione.
5.     Di sottoporre la designazione di cui trattasi al vaglio dell’Assemblea dei Soci della società
Sviluppo della Montagna molisana Spa al fine di deliberare la nomina di cui trattasi.
6.     Di stabilire che, per la funzione svolta dall’Amministratore unico, sia riconosciuto in Assemblea
dei soci della Sviluppo della Montagna molisana spa, un compenso omnicomprensivo, fisso ed
invariabile, pari ad Euro 10.920,00 per ciascun esercizio della carica, anche in attuazione dell’art.
1, comma 554, della legge di stabilità 2014.
7.     Di dare mandato al Servizio Riforme istituzionali Controllo Enti locali e Sub regionali per
l’esecuzione del presente provvedimento.

DOCUMENTO ISTRUTTORIO

OGGETTO: Sviluppo della Montagna molisana spa.


Iniziativa diretta alla ricostituzione dell'Organo amministrativo.
Provvedimenti.

PREMESSO CHE:
 
      i.        la Regione Molise con la DGR n. 1005, del 29 settembre 2009, ha approvato il piano
industriale finalizzato all’applicazione dell’art. n. 5, della Legge finanziaria regionale, n. 1, del 13
gennaio 2009;
     ii.        dal predetto piano industriale si evince che la prosecuzione delle attività imprenditoriali
relative alla gestione degli impianti di risalita e dell’impianto di innevamento programmato della
stazione di Campitello Matese, “… dovessero essere affidate a soggetti privati operativi a
conclusione di un iter attraverso il quale occorrerà, tra l’altro dismettere, attraverso procedure
liquidatorie la società consortile per azioni, con successiva costituzione di un nuovo organismo
partecipato interamente dalla Regione Molise”;
    iii.        per effetto dell’avvenuto scioglimento della suddetta società Consortile Campitello Matese,
l’Esecutivo regionale ha autorizzato la costituzione della Sviluppo Montagna molisana SpA, nella
forma dell’in house providing, partecipata al 100% dalla Regione, con la finalità di intraprendere
una serie di iniziative per la promozione dello sviluppo delle località di Campitello Matese, di San
Massimo e più in generale dell’area montana del Matese, anche mediante l’acquisizione di
partecipazioni in società esercenti attività imprenditoriali rivolte alla gestione delle stazioni
sciistiche;
    iv.        la Sviluppo Montagna molisana spa, a sua volta, in attuazione del piano industriale già
indicato, ha costituito, in data 4 novembre 2009, con atto del notar Giordano di Campobasso (Rep.
DGR N. 340 DEL 29-08-2019 2/5
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14485

n. 24.030 del 2009), la società Funivie del Molise spa, a socio unico, avente ad oggetto la gestione
degli impianti sciistici (anche giusta DGR n. 1057, del 28 ottobre 2009);

CONSIDERATO CHE:

·         la Sviluppo della Montagna molisana spa è una società totalmente partecipata dalla Regione
ed opera esclusivamente per conto di quest’ultima quale strumento operativo per l’attuazione delle
politiche della montagna;
·         la Regione Molise, socio unico, esercita sulla società oltre che un'attività di direzione e
coordinamento, ai sensi e per gli effetti degli art. 2487 e ss. del Codice Civile, anche un controllo
analogo a quello esercitato sui propri servizi;
·         l'Organo amministrativo e quello di controllo della suddetta società, la cui scadenza era
prevista alla data dell'Assemblea dei soci convocata per l'approvazione del bilancio d'esercizio
2015, non risultano mai ricostituiti, né tantomeno si è provveduto, in sede assembleare, ad
approvare la documentazione di bilancio a far data dal suddetto esercizio;
·         i progetti di bilancio 2015 e 2016, seppur trasmessi all'Amministrazione regionale per la presa
d'atto da parte dell'Esecutivo regionale, che comunque ha provveduto in tal senso (cfr. DGR n.
609, del 21.12.2016 e DGR n. 13, del 18.01.2018), non risultano, allo stato formalmente approvati
in Assemblea dei soci;
·         la società pubblica in parola versa in una situazione gestionale che necessita di urgenti
provvedimenti da parte dell'Esecutivo regionale affinché sia ripristinata, con sollecitudine, la
normalizzazione delle attività statutariamente previste in capo alla stessa;
·         la continuata "inattività societaria”, ha assunto un carattere duraturo e continuativo tale da non
consentire nemmeno l’approvazione delle delibere fondamentali per la prosecuzione dell’attività
sociale, come l’approvazione del bilancio e la nomina/sostituzione degli amministratori;
           
CONSIDERATO che l’Esecutivo regionale con la DGR n. 436, del 20.11.2017, ha disposto quanto segue:

1)     di designare, intuitu personae, quale Amministratore unico della Sviluppo della Montagna molisana spa, per la durata di
tre esercizi sociali, la dott.ssa Rosanna Colecchia il cui curriculum vitae è agli atti;
2)     di demandare al Presidente della Giunta regionale del Molise, ai sensi dell’art. 15 dello statuto sociale della Sviluppo della
Montagna molisana spa, la nomina, con proprio decreto, dell’Amministratore unico della società pubblica in parola, sulla scorta
di quanto indicato con la presente deliberazione;
3)     di proporre che, per la funzione svolta dall’Amministratore unico, sia riconosciuto, in Assemblea dei soci della Sviluppo
della Montagna molisana spa, un compenso omnicomprensivo, fisso ed invariabile, pari ad Euro 10.920,00 per ciascun
esercizio della carica, anche in attuazione dell’art. 1, comma 554, della legge di stabilità 2014;
4)     di subordinare la presente designazione all’acquisizione della dichiarazione di compatibilità e conferibilità all’incarico resa
ai sensi e per gli effetti del Decreto legislativo n. 39 del 2013;
5)     di trasmettere il presente atto alla Sviluppo della Montagna molisana spa al fine di deliberare la nomina dell’Organo
amministrativo in argomento;

DATO ATTO che, a seguito della suddetta designazione (DGR n. 436, del 20.11.2017), non si è riusciti ad
addivenire, per la mancata convocazione dell'Assemblea dei soci, alla nomina dell’Amministratore unico
della società così come designato dall'anzidetta deliberazione giuntale;

CONSIDERATO CHE:

·         è pacifico ritenere che la designazione, quale atto di amministrazione consultiva con cui si
indicano fiduciariamente persone ritenute idonee a ricoprire una funzione, non acquisisce alcuna
efficacia fino al momento di emanazione dell'atto di nomina da parte dell'organo di amministrazione
attiva competente ad emanare il successivo atto di nomina;
·         per quanto esposto il citato atto giuntale di designazione non ha prodotto effetti, ne tantomeno
potrebbe produrli, in ragione di una mutata situazione di fatto connessa alle differenti valutazioni
che l'Esecutivo regionale intenderà operare rispetto alla designazione da effettuarsi nel caso di
specie, per ripristinare il regolare funzionamento della società pubblica di cui trattasi;

PRECISATO che la suddetta designazione è avvenuta attraverso una deliberazione ad esclusiva


discrezionalità politica della Giunta regionale data la natura unicamente fiduciaria dell’incarico de quo e
che, pertanto, in considerazione del fatto che la scelta dell’Amministratore unico di cui alla DGR n.
436/2017 è espressione della pregressa compagine dell’Esecutivo è opportuno provvedere ad una nuova
DGR N. 340 DEL 29-08-2019 3/5
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14486

designazione da parte della Giunta regionale attualmente in carica;

PRESO ATTO che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 15 dello Statuto sociale, l’iter ordinamentale stabilito
per la nomina in argomento non risulta perfezionato, e pertanto la Società in argomento è tuttora
sprovvista di una formale successione nelle funzioni, così come previste in capo all’Organo amministrativo;

EVIDENZIATO che l’empasse registrata nell’avvicendamento delle funzioni in argomento necessita di una
tempestiva risoluzione e, di conseguenza, è imprescindibile la proposizione della revoca della DGR n. 436,
del 20.11.2017 affinché vi sia la formulazione di nuove indicazioni da parte della Giunta regionale per dar
corso all’iter procedurale (rif. cit. art. 15 statuto societario) di nomina del nuovo Amministratore unico della
Sviluppo della Montagna molisana Spa che, in qualsiasi caso, saranno sottoposte al vaglio “
dell’Assemblea dell’azionista” previa adozione del decreto di nomina da parte del Presidente della giunta
regionale;

DATO ATTO CHE:

·         il Presidente della Regione Molise con la nota prot. n. 90742, del 19.07.2019, ha richiesto con
urgenza la convocazione dell'Assemblea dei soci per discutere, tra l'altro, sul seguente punto
all'ordine del giorno: "2. Nomina organi sociali", precisando che l'Assemblea dovrà essere tenuta
entro e non oltre l'8 agosto 2019 con preavviso che, in caso di inottemperanza, si provvederà ai
sensi e per gli effetti dell'art. 2367 cc. ad adire la competente autorità giudiziaria;
·         la società pubblica in questione con la nota acquisita al protocollo della Regione Molise, al n.
102539, del 22.08.2019, ha convocato l'Assemblea ordinaria dei soci, per il giorno 31 agosto
2019, alle ore 12,30, in prima, ed il giorno 2 settembre 2019, alle ore 16,30 in seconda, per la
trattazione, tra l'altro, del punto 3) all'ordine del giorno: "Nomina degli Organi sociali giunti a
scadenza";

CONSIDERATO essenziale quindi, procedere alla nomina del nuovo Organo Amministrativo in conformità
all’art. 15 dello Statuto sociale, affinché operi per il perseguimento delle finalità sociali dell’azienda pubblica
di cui trattasi;

RAVVISATO che un Amministratore unico, con riguardo al contesto aziendale di riferimento, possa
rappresentare la scelta più confacente al caso di specie, soprattutto in considerazione delle novellate
disposizioniintervenute in materia di limitazione delle composizioni degli Organi amministrativi e di
consequenziale contenimento della spesa pubblica (rif. art. 11, comma 2, del D.lgs n. 175 del 2016);

<spanstyle='font-size:10.0pt;>EVIDENZIATO che in considerazione di quanto innanzi indicato


relativamente alla perdurante inattività societaria che ha, tra l'altro, portato alla mancata "approvazione
del bilancio d'esercizio 2016 - 2017 - 2018" e alla incompiuta nomina/sostituzione degli organi, è
opportuno che il designando amministratore unico provveda ad ogni verifica del caso allo scopo di
accertare ed eliminare l'integrarsi di eventuali violazioni poste in essere dalle pregresse gestioni nella
conduzione aziendale, informando tempestivamente il socio dei relativi esiti; </spanstyle='font-
size:10.0pt;>

VISTO il D.Lgs n. 33, del 14 marzo 2013, concernente il “Riordino della disciplina riguardante il diritto di
accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni”, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;

VISTA la Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise approvata giusta DGR n. 376, del
01.08.2014;

VISTO il provvedimento del Garante Privacy n. 243, del 15.05.2014, avente ad oggetto “Linee guida in
materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per
finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati”;

RITENUTO pertanto che il provvedimento amministrativo scaturente dal presente documento istruttorio è
sottoposto:
DGR N. 340 DEL 29-08-2019 4/5
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14487

ü  agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica amministrazione di cui al D. Lgs.
14 marzo 2013, n. 33, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;
ü  agli obblighi di pubblicazione integrale sul Burm, sul sito Web, e nell’Albo Pretorio on-line della
Regione Molise;

OSSERVATO, inoltre, che il presente documento istruttorio è vagliabile rispetto alla normativa sulla privacy
e dei diritti dei terzi di cui al Regolamento (UE 2016/679), per quanto applicabili;

TUTTO CIO’ PREMESSO, SI PROPONE ALLA GIUNTA REGIONALE:

1)     Di revocare, per le motivazioni riportate nel documento istruttorio, la DGR n. 436 del
20.11.2017.
2)    Di designare, intuitu personae, l'Amministratore unico della Sviluppo della Montagna molisana
spa, per la durata di tre esercizi sociali (2019 - 2021) assegnando, tra l'altro, allo stesso,
nell'interesse del socio unico, il compito di verificare, accertare ed eliminare l'integrarsi di eventuali
violazioni poste in essere dalle pregresse gestioni nella conduzione aziendale.
3)     Di subordinare la presente designazione all’acquisizione della dichiarazione di sussistenza dei
requisiti di onorabilità, professionalità ed autonomia stabiliti con Decreto del Presidente del
Consiglio dei ministri ai sensi dell'art. 11, comma 1, del D.lgs n. 175 del 2016, nonché di
compatibilità e conferibilità agli incarichi presso le Pubbliche amministrazioni e gli enti privati in
controllo pubblico, a norma del D.lgs n. 39 del 2013.
4)     Di demandare al Presidente della Giunta regionale del Molise, ai sensi dell’art. 15 dello statuto
sociale della Sviluppo della Montagna molisana spa, la nomina, con proprio decreto,
dell’Amministratore unico della società pubblica in parola, sulla scorta di quanto indicato con la
presente deliberazione.
5)     Di sottoporre la designazione di cui trattasi al vaglio dell’Assemblea dei Soci della società
Sviluppo della Montagna molisana Spa al fine di deliberare la nomina di cui trattasi.
6)     Di proporre che, per la funzione svolta dall’Amministratore unico, sia riconosciuto, in
Assemblea dei soci della Sviluppo della Montagna molisana spa, un compenso omnicomprensivo,
fisso ed invariabile, pari ad Euro 10.920,00 per ciascun esercizio della carica, anche in attuazione
dell’art. 1, comma 554, della legge di stabilità 2014.

 
SERVIZIO RIFORME
ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI LOCALI E
SUB REGIONALI
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio Il Direttore
LUIGI SABELLA MARILINA DI DOMENICO
 

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
VINCENZO ROSSI DONATO TOMA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82
 

DGR N. 340 DEL 29-08-2019 5/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14488

Modello B
(Atto
REGIONE MOLISE d’iniziativa
delle Strutture

GIUNTA REGIONALE dirigenziali


che non ha
oneri
finanziari)

Seduta del 02-09-2019 DELIBERAZIONE N. 343

OGGETTO: INIZIATIVE DIRETTE ALLA RICOSTITUZIONE DELL'ORGANO DI


CONTROLLO DELLA SVILUPPO DELLA MONTAGNA MOLISANA SPA.

LA GIUNTA REGIONALE

Riunitasi il giorno due del mese di Settembre dell’anno duemiladiciannove nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei Signori:

N. Cognome e Nome Carica Presente/Assente


1 TOMA DONATO PRESIDENTE Presente
2 COTUGNO VINCENZO VICE PRESIDENTE Presente
3 MAZZUTO LUIGI ASSESSORE Presente
4 CAVALIERE NICOLA ASSESSORE Presente
5 DI BAGGIO ROBERTO ASSESSORE Presente
6 NIRO VINCENZO ASSESSORE Presente

Partecipa il SOTTOSEGRETARIO alla Presidenza della Giunta regionale PALLANTE QUINTINO 

SEGRETARIO: VINCENZO ROSSI

VISTA la proposta di deliberazione n. 471 inoltrata dal SERVIZIO RIFORME


ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI LOCALI E SUB REGIONALI;

PRESO ATTO del documento istruttorio ad essa allegato, concernente l’argomento in oggetto, che
costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

PRESO ATTO, ai sensi dell’art. 7, comma 4, del Regolamento interno di questa Giunta:

lett. a): del parere, in ordine alla legittimità e alla regolarità tecnico-amministrativa del documento istruttorio,
espresso dal Direttore del SERVIZIO RIFORME ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI LOCALI E SUB
REGIONALI - MARILINA DI DOMENICO, e della dichiarazione, in esso contenuta, in merito agli oneri
finanziari dell’atto;
lett. c): del visto, del Direttore del II DIPARTIMENTO, di coerenza della proposta di deliberazione con gli
indirizzi della politica regionale e gli obiettivi assegnati al Dipartimento medesimo e della proposta al
PRESIDENTE TOMA DONATO d’invio del presente atto all’esame della Giunta regionale;

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la normativa
attuativa della stessa;

DGR N. 343 DEL 02-09-2019 1/6


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14489

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;

Con voto favorevole espresso all’unanimità dei presenti,

DELIBERA

1) Di designare, per gli esercizi societari 2019 -2021, quali componenti del Collegio Sindacale della
Sviluppo della Montagna molisana Spa, i professionisti di seguito indicati:

FABRIZIO COCOLA Presidente;


KATIA GRAVELLI Componente effettivo;
TERESA SPINA Componente effettivo;
CLELIA PETROCELLI Componente supplente;
RAFFAELE BUSICO Componente supplente.

2) Di subordinare la presente designazione all’acquisizione della dichiarazione di sussistenza dei requisiti


di onorabilità, professionalità ed autonomia stabiliti con Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri ai
sensi dell'art. 11, comma 1, del D.lgs n. 175 del 2016, nonché di compatibilità e conferibilità agli incarichi
presso le Pubbliche amministrazioni e gli enti privati in controllo pubblico, a norma del D.lgs n. 39 del 2013.
3) Di demandare a susseguente decreto del Presidente della Giunta regionale la formale designazione "del
Presidente" e "dei Componenti effettivi e supplenti” della Sviluppo della Montagna molisana spa sulla
scorta di quanto disposto al precedente punto 1).
4) Di sottoporre le designazioni di cui trattasi al vaglio dell’Assemblea dei Soci della società Sviluppo della
Montagna molisana Spa al fine di deliberare le nomine di cui trattasi.
5) Di precisare che la suddetta designazione è da intendersi effettuata intuitu personae con attribuzione di
tutti poteri previsti ex lege.
6) Di proporre all’Assemblea dei soci di confermare il compenso, così come già previsto per analoghe
società del comparto della montagna molisana, nella misura lorda di Euro 4.500,00 (per ogni esercizio
della carica) per la funzione di Presidente del Collegio Sindacale, ed Euro 3.000,00 (per ogni esercizio
della carica) per ciascuno dei Sindaci effettivi.
7) Di dare mandato al Servizio Riforme istituzionali Controllo Enti locali e Sub regionali per l’esecuzione del
presente provvedimento.

DGR N. 343 DEL 02-09-2019 2/6


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14490

DOCUMENTO ISTRUTTORIO

OGGETTO: Iniziative dirette alla ricostituzione dell'Organo di controllo


della Sviluppo della Montagna molisana Spa.

PREMESSO CHE:

·         la Regione Molise con la DGR n. 1005, del 29 settembre 2009, ha approvato il piano industriale finalizzato
all’applicazione dell’art. n. 5, della Legge finanziaria regionale, n. 1, del 13 gennaio 2009;
·         dal predetto piano industriale si evince che la prosecuzione delle attività imprenditoriali relative alla gestione
degli impianti di risalita e dell’impianto di innevamento programmato della stazione di Campitello Matese, “…
dovessero essere affidate a soggetti privati operativi a conclusione di un iter attraverso il quale occorrerà, tra l’altro
dismettere, attraverso procedure liquidatorie la società consortile per azioni, con successiva costituzione di un
nuovo organismo partecipato interamente dalla Regione Molise”;
·         per effetto dell’avvenuto scioglimento della suddetta società Consortile Campitello Matese, l’Esecutivo
regionale ha autorizzato la costituzione della Sviluppo Montagna molisana SpA, nella forma dell’in house providing,
partecipata al 100% dalla Regione, con la finalità di intraprendere una serie di iniziative per la promozione dello
sviluppo delle località di Campitello Matese, di San Massimo e più in generale dell’area montana del Matese, anche
mediante l’acquisizione di partecipazioni in società esercenti attività imprenditoriali rivolte alla gestione delle stazioni
sciistiche;
·         la Sviluppo Montagna molisana spa, a sua volta, in attuazione del piano industriale già indicato, ha costituito,
in data 4 novembre 2009, con atto del notar Giordano di Campobasso (Rep. n. 24.030 del 2009), la società Funivie
del Molise spa, a socio unico, avente ad oggetto la gestione degli impianti sciistici (anche giusta DGR n. 1057, del
28 ottobre 2009);

CONSIDERATO CHE:

la Sviluppo della Montagna molisana spa è una società totalmente partecipata dalla Regione ed
opera esclusivamente per conto di quest’ultima quale strumento operativo per l’attuazione delle
politiche della montagna;
la Regione Molise, socio unico, esercita sulla società oltre che un'attività di direzione e
coordinamento, ai sensi e per gli effetti degli art. 2487 e ss. del Codice Civile, anche un controllo
analogo a quello esercitato sui propri servizi;
l'Organo di controllo della suddetta società, la cui scadenza era prevista alla data dell'Assemblea dei
soci convocata per l'approvazione del bilancio d'esercizio 2015, non risultano mai ricostituito, né
tantomeno si è provveduto, in sede assembleare, ad approvare la documentazione di bilancio a far
data dal suddetto esercizio;
·         la società pubblica in parola versa in una situazione gestionale che necessita di urgenti
provvedimenti da parte dell'Esecutivo regionale affinché sia ripristinata, con sollecitudine, la
normalizzazione delle attività statutariamente previste in capo alla stessa, tra cui la ricostituzione
del Collegio sindacale;

DATO ATTO che la società pubblica in questione con la nota acquisita al protocollo della Regione Molise,
al n.102539, del 22.08.2019, ha convocato l'Assemblea ordinaria dei soci, per il giorno 31 agosto 2019, alle
ore 12,30, in prima, ed il giorno 2 settembre 2019, alle ore 16,30 in seconda, per la trattazione, tra l'altro,
del punto 3) all'ordine del giorno: "Nomina degli Organi sociali giunti a scadenza";

ATTESO che l'art. 21.1 dello Statuto societario della Sviluppo della Montagna molisana spa testualmente
recita: "il Collegio sindacale è composto da tre membri, tra cui il presidente, tutti nominati, ai sensi dell'art.
2449 del codice civile, dal Presidente p.t. della Giunta regionale del Molise. Devono altresì essere
nominati, parimenti ai sensi dell'art. 2449 del codice civile, dal Presidente della Giunta regionale del Molise,
due sindaci supplenti. Il Collegio sindacale dura in carica tre esercizi e scade alla data dell'assemblea
convocata per l'approvazione del bilancio relativo all'ultimo esercizio del suo mandato. Tutti i sindaci
DGR N. 343 DEL 02-09-2019 3/6
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14491

devono essere iscritti nel registro dei revisori contabili", e che il successivo comma 2. del cit. art. 21,
stabilisce quanto segue: "il Compenso dei sindaci è determinato dall'Assemblea successivamente alla loro
nomina e prima della riunione di insediamento del Collegio. Ai Sindaci spetta altresì il rimborso delle spese
vive sostenute nell'espletamento dell'incarico";

CONSIDERATO necessario procedere alla designazione del Presidente, dei Componenti effettivi e
supplenti del Collegio Sindacale della Sviluppo Montagna molisana spa in conformità all’art. 21 dello
Statuto sociale attraverso la presente proposta di deliberazione ad esclusiva discrezionalità politica della
Giunta regionale data la natura unicamente fiduciaria degli incarichi de quibus;

RITENUTO che la designazione dei suddetti componenti dell’Organo controllo, di spettanza della Regione
Molise, debba operarsi in ossequio a quanto prescritto dall’art. 2, della legge n. 120 del 2011 nel rispetto
della parità di genere;

VISTO il D.Lgs n. 33, del 14 marzo 2013, concernente il “Riordino della disciplina riguardante il diritto di
accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni”, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;

VISTA la Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise approvata giusta DGR n. 376, del
01.08.2014;

VISTO il provvedimento del Garante Privacy n. 243, del 15.05.2014, avente ad oggetto “Linee guida in
materia di trattamento di dati personali contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per
finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati”;

RITENUTO pertanto che il provvedimento amministrativo scaturente dal presente documento istruttorio è
sottoposto:
ü  agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica amministrazione di cui al D.
Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n. 97;
ü  al controllo di regolarità amministrativa in quanto ricade nella fattispecie di cui al punto 6.1
della Direttiva di cui alla DGR n.376, del 01.08.2014;
ü  agli obblighi di pubblicazione integrale sul Burm, sul sito Web, e nell’Albo Pretorio on-line
della Regione Molise;

OSSERVATO, inoltre, che il presente documento istruttorio è vagliabile rispetto alla normativa sulla privacy
e dei diritti dei terzi di cui al Regolamento (UE 2016/679), per quanto applicabili;

TUTTO CIO’ PREMESSO, SI PROPONE ALLA GIUNTA REGIONALE:

1) di designare per gli esercizi societari 2019 - 2021, il Presidente, i Componenti effettivi ed i Componenti
supplenti del Collegio Sindacale della Sviluppo Montagna molisana spa ai sensi dell'art. 21 dello Statuto
societario;
2) di subordinare la presente designazione all’acquisizione della dichiarazione di sussistenza dei requisiti di
onorabilità, professionalità ed autonomia stabiliti con Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri ai
sensi dell'art. 11, comma 1, del D.lgs n. 175 del 2016, nonché di compatibilità e conferibilità agli incarichi
presso le Pubbliche amministrazioni e gli enti privati in controllo pubblico, a norma del D.lgs n. 39 del 2013;
3) di demandare a susseguente decreto del Presidente della Giunta regionale la formale designazione "del
Presidente" e "dei Componenti effettivi e supplenti” della Sviluppo della Montagna molisana spa sulla
scorta di quanto stabilito al precedente punto 1);
4) di sottoporre le designazioni di cui trattasi al vaglio dell’Assemblea dei Soci della società Sviluppo della
Montagna molisana Spa al fine di deliberare le nomine di cui trattasi;
5) di precisare che le suddette designazioni sono da intendersi effettuate intuitu personae con attribuzione
di tutti poteri previsti ex lege;
6) di proporre all’Assemblea dei soci di confermare il compenso, così come già previsto per analoghe
società del comparto della montagna molisana, nella misura lorda di Euro 4.500,00 (per ogni esercizio
della carica) per la funzione di Presidente del Collegio Sindacale, ed Euro 3.000,00 (per ogni esercizio
della carica) per ciascuno dei Sindaci effettivi;
DGR N. 343 DEL 02-09-2019 4/6
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14492

7) di dare mandato al Servizio Riforme istituzionali Controllo Enti locali e Sub regionali per l’esecuzione del
presente provvedimento.

SERVIZIO RIFORME
ISTITUZIONALI,CONTROLLO ENTI LOCALI E
SUB REGIONALI
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio Il Direttore
LUIGI SABELLA MARILINA DI DOMENICO

DGR N. 343 DEL 02-09-2019 5/6


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14493

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
VINCENZO ROSSI DONATO TOMA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82

DGR N. 343 DEL 02-09-2019 6/6


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14494

Modello B
(Atto
REGIONE MOLISE d’iniziativa
delle Strutture

GIUNTA REGIONALE dirigenziali


che non ha
oneri
finanziari)

Seduta del 02-09-2019 DELIBERAZIONE N. 344

OGGETTO: ART. 20 DELLA L. R. N. 10/1995. – DGR N. 416/2015 – DGR N. 555/2018 –


OFFERTA FORMATIVA ATTIVITÀ LIBERE – ISTANZE PRESENTATE ENTRO IL
30.06.2019.

LA GIUNTA REGIONALE

Riunitasi il giorno due del mese di Settembre dell’anno duemiladiciannove nella sede dell’Ente con la
presenza, come prevista dall’articolo 3 del proprio Regolamento interno di funzionamento, dei Signori:

N. Cognome e Nome Carica Presente/Assente


1 TOMA DONATO PRESIDENTE Presente
2 COTUGNO VINCENZO VICE PRESIDENTE Presente
3 MAZZUTO LUIGI ASSESSORE Presente
4 CAVALIERE NICOLA ASSESSORE Presente
5 DI BAGGIO ROBERTO ASSESSORE Presente
6 NIRO VINCENZO ASSESSORE Presente

Partecipa il SOTTOSEGRETARIO alla Presidenza della Giunta regionale PALLANTE QUINTINO 

SEGRETARIO: VINCENZO ROSSI

VISTA la proposta di deliberazione n. 449 inoltrata dal SERVIZIO SISTEMA INTEGRATO DELL'
ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE;

PRESO ATTO del documento istruttorio ad essa allegato, concernente l’argomento in oggetto, che
costituisce parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

PRESO ATTO, ai sensi dell’art. 7, comma 4, del Regolamento interno di questa Giunta:

lett. a): del parere, in ordine alla legittimità e alla regolarità tecnico-amministrativa del documento istruttorio,
espresso dal Direttore del SERVIZIO SISTEMA INTEGRATO DELL' ISTRUZIONE E DELLA
FORMAZIONE PROFESSIONALE - GABRIELLA GUACCI, e della dichiarazione, in esso contenuta, in
merito agli oneri finanziari dell’atto;
lett. c): del visto, del Direttore del III DIPARTIMENTO, di coerenza della proposta di deliberazione con gli
indirizzi della politica regionale e gli obiettivi assegnati al Dipartimento medesimo e della proposta
all’ASSESSORE DI BAGGIO ROBERTO d’invio del presente atto all’esame della Giunta regionale;

VISTA la legge regionale 23 marzo 2010 n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, nonché la normativa
attuativa della stessa;

VISTO il Regolamento interno di questa Giunta;


DGR N. 344 DEL 02-09-2019 1/5
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14495

Con voto favorevole espresso all’unanimità dei presenti,

DELIBERA

-Di approvare le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente atto;
- di prendere atto e approvare le risultanze della valutazione, effettuata dai
competenti uffici regionali, delle proposte progettuali presentate entro il termine del 30
giugno 2019, ai sensi dell’art. 20 della legge regionale n. 10 del 30 marzo 1995 e ss.mm. e
ii. e delle “Linee guida relative all’attuazione delle attività formative libere”, approvate con
deliberazione di Giunta regionale n. 416 del 03.08.2015 e modificate con deliberazioni di
G.R. nn. 373 del 16.10.2017 e 555 del 10.12.2018, da Organismi di formazione
professionale accreditati nel Sistema regionale ai sensi della Deliberazione di Giunta
regionale del 08.08.2012 n. 533 e ss.mm.ii;
- di autorizzare, con riserva, l’espletamento del corso di magazziniere presentato
dall’Ente Euroform , senza oneri a carico del bilancio regionale, con la prescrizione
indicata nell’Allegato 1(Corsi Ammissibili);
- di non autorizzare le attività di cui all’Allegato 2 per le motivazioni in esso contenute;
- di consentire la presentazione di progetti per la realizzazione di ulteriori edizioni dei
corsi di formazione soltanto dopo che gli Organismi interessati abbiano realizzato tutte le
edizioni approvate con precedenti deliberazioni di Giunta regionale;

- di confermare, sino a diversa valutazione, la limitazione, per i corsi di “Operatore Socio


Sanitario” e “Operatore Socio Sanitario con Formazione complementare in Assistenza Sanitaria”,
del numero massimo delle edizioni autorizzate a 4 (quattro) per ogni anno, a prescindere dal
numero di sedi operative ricadenti nella medesima località e riconducibili allo stesso organismo di
formazione, garantendo, qualora richiesto, ad ognuno dei citati organismi il predetto numero
tenendo conto delle edizioni precedentemente approvate e non ancora realizzate;

- di non consentire il trasferimento delle attività ricomprese nel suindicato Allegato 1 in


sedi diverse da quelle approvate;

- di ritenere gli Allegati 1 e 2 parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

- di disporre la pubblicazione del presente atto e gli Allegati “1 e 2” sul sito web
istituzionale della Regione Molise, nonché integralmente, sul Bollettino Ufficiale della
Regione Molise.

DOCUMENTO ISTRUTTORIO

Oggetto: Art. 20 della L. R. n. 10/1995.  – DGR n. 416/2015 – DGR n. 555/2018 –  Offerta


formativa attività libere – Istanze presentate entro il 30.06.2019.
 
VISTA la legge 21 dicembre 1978, n. 845 recante: “Legge quadro in materia di formazione professionale”;

VISTA la legge regionale n. 10 del 30 marzo 1995 e successive modifiche ed integrazioni recante “Nuovo
ordinamento della Formazione Professionale”, in particolare, l’art. 20 che attribuisce alla Giunta regionale
le competenze in materia di autorizzazione e controllo sulle attività libere di formazione professionale;
RICHIAMATE le deliberazioni di G.R.:
n. 752 del 15.07.2008 riguardante l’ISTITUZIONE del "Sistema Regionale delle Competenze
Professionali";
n. 859 del 29.07.2008 recante: Delibera di Giunta Regionale n. 752 del 15 luglio 2008: "Sistema
Regionale delle Competenze Professionali"— INTEGRAZIONE.
n. 533 dell’8 agosto 2012 e ss.mm.ii. di approvazione del Dispositivo per l’accreditamento degli
Organismi di Formazione Professionale;
n. 197 del 10 maggio 2013, recante “L.R. n. 10/1995, art. 17 – Accertamento acquisizione qualifica
professionale o specializzazione. Conferimento di delega alla costituzione di commissione esame al
Dirigente regionale del Servizio Formazione Professionale e Politiche Attive”;
n. 270 del 05.06.2015 relativa all’Aggiornamento del Repertorio delle Professioni della Regione
Molise di cui alle D.G.R. n. 752 del 15 luglio 2008 e n. 859 del 29 luglio 2008, le quali hanno
approvato il “Sistema regionale delle Competenze professionali” e ss.mm.ii.;
n. 416 del 03.08.2015 di approvazione, tra l’altro, delle Linee Guida - Allegato 3, che regolano in
modo strutturato e organico i requisiti e le modalità per la concessione di autorizzazioni e lo
svolgimento delle attività formative autofinanziate (corsi liberi);
DGR N. 344 DEL 02-09-2019 2/5
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14496

n. 182 del 23.05.2017 recante: Aggiornamento Repertorio delle Professioni della Regione Molise di
cui alla D.G.R. n. 270 del 5 giugno 2015. Recepimento nuove figure professionali di: Chef, Pizzaiolo,
Regista, Film Maker, Guida Turistica, Massaggiatore e capo bagnino degli stabilimenti idroterapici e
Massofisioterapista;
n. 373 del 16.10.2017 avente per oggetto: D.G.R. n. 416/2015: “Art. 20 della L.R. n. 10/1995 –
Approvazione Linee Guida e autorizzazione alle attività libere di formazione professionale.
Provvedimenti”;
n. 439 del 10.09.2018 recante: Aggiornamento Repertorio delle Professioni della Regione Molise di
cui alla D.G.R. n. 182 del 23 maggio 2017. Recepimento nuove figure professionali di: Educatore
Tiflologico, Operatore Tiflologico e Assistente di Studio Odontoiatrico;
n. 555 del 10.12.2018 ad oggetto: D.G.R. n. 416/2015: “Art. 20 della L. R. n. 10/1995. –
Approvazione Linee Guida e autorizzazione alle attività libere di formazione professionale.
Provvedimenti.”

RILEVATO che la Giunta regionale, con la suindicata deliberazione n. 555/2018, ha, tra l’altro,:
- modificato il punto 3 - Rispondenza del progetto alle priorità indicate – delle Linee Guida
relative all’attuazione delle attività formative libere di cui all’Allegato 3 della delibera di Giunta
regionale n. 416 del 03.08.2015, nella sezione riguardante i tempi di approvazione da parte
dell’Amministrazione regionale e il riferimento al Piano annuale dell’offerta formativa, come di
seguito riportato:
“Entro il 31 luglio e 31 dicembre di ciascun anno, il competente Servizio regionale proporrà alla
Giunta Regionale il provvedimento di autorizzazione allo svolgimento di quei corsi che avranno
superato l’istruttoria di merito svolta dal Servizio citato.”;
- modificato il punto 5. Presentazione progetti formativi e relativa istruttoria - Piano annuale
dell’offerta formativa libera - delle predette Linee Guida, esclusivamente nel titolo e nell’ultimo
capoverso relativo alla data di presentazione delle istanze, come appresso riportato:
“5. Presentazione progetti formativi e relativa istruttoria -
Le istanze possono essere presentate al competente Servizio dell’Assessorato regionale alla
Formazione Professionale entro il 30 giugno e 30 novembre di ogni anno.”;

DATO ATTO che entro il termine del 30 giugno c.a. sono stati presentati, da parte di n. 12 Organismi di
Formazione Professionale accreditati nel Sistema regionale n. 16 progetti finalizzati all’approvazione di n.
65 edizioni di corsi liberi;

ATTESO che i competenti uffici regionali, sulla base di quanto previsto dal su richiamato punto 5 delle
Linee Guida di cui alla D.G.R. n. 416/2015, in base alle richieste pervenute, hanno provveduto ad
effettuare la dovuta istruttoria documentale e la valutazione progettuale di merito, quest’ultima riportata su
specifica scheda custodita agli atti degli uffici regionali, attribuendo, ad ogni singola iniziativa progettuale
ammissibile, un punteggio massimo pari a 7,5 punti, derivante dall’analisi dei seguenti tre obiettivi:
1. Finalizzazione dell’attività
2. Qualità progettuale
3. Rispondenza del progetto alle priorità indicate;

EVIDENZIATO che, a seguito degli accertamenti effettuati, è emerso che l’Organismo “EUROFORM”,
interessato all’attuazione di un corso libero, in sede di presentazione dell’ istanza, ha omesso, così come
prescritto al punto 5 delle richiamate Linee Guida – Allegato 3 alla DGR n. 416/2015:
A. di presentare dichiarazione sostitutiva di certificazione di assenza di condanne penali relativa al legale
rappresentante della struttura formativa, ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000;
RITENUTO, in analogia a quanto stabilito con precedenti deliberazioni n. 384 del 03.08.2016, n. 139 del
24.04.2017, n. 165 del 25.02.2018 e n. 77 dell’11.03.2019, di poter proporre l’approvazione del progetto
presentato dal suindicato organismo, tenuto conto della valutazione positiva in termini istruttori in quanto ha
totalizzato il punteggio minimo pari a 6 punti e che per ognuno dei predetti tre obiettivi di valutazione, ha
raggiunto un punteggio pari almeno alla metà di quello massimo previsto, condizionando tuttavia il rilascio
del previsto nulla osta, a cura del Servizio regionale preposto, all’acquisizione della dichiarazione
mancante;
RITENUTO altresì dover ancora confermare, fino a diversa valutazione, la limitazione, per i corsi di
“Operatore Socio Sanitario” e “Operatore Socio Sanitario con Formazione complementare in Assistenza
Sanitaria”, del numero massimo delle edizioni autorizzate a 4 (quattro) per ogni anno, a prescindere dal
numero di sedi operative ricadenti nella medesima località e riconducibili allo stesso organismo di
formazione, garantendo, qualora richiesto, ad ognuno dei citati organismi il predetto numero tenendo conto
delle edizioni precedentemente approvate e non ancora realizzate;
RICHIAMATA in proposito la deliberazione n. 373 del 16.10.2017 con la quale la Giunta regionale ha
disposto che “I corsi approvati con delibera di Giunta Regionale non sono soggetti a decadenza, salvo
evoluzione/ introduzione di normativa specifica nazionale o regionale nonché modifica del profilo
professionale all’interno del Repertorio delle Professioni della Regione Molise, in tal caso il soggetto
attuatore dovrà presentare una nuova progettazione. I competenti uffici regionali, in sede di riproposizione
di ulteriori attività progettuali riferite agli stessi percorsi formativi, effettueranno la valutazione inerente la
DGR N. 344 DEL 02-09-2019 3/5
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14497

congruità del numero dei progetti precedentemente approvati e non ancora attivati/completati
dall’organismo formativo”;

PRESO ATTO delle risultanze della valutazione effettuata e dei relativi allegati riguardanti:
- Allegato 1 – Corsi Ammissibili, con riserva, proposte formative che hanno totalizzato il punteggio minimo
pari a 6 e che per ognuno dei tre obiettivi di valutazione, hanno raggiunto un punteggio pari almeno alla
metà di quello massimo previsto;
- Allegato 2 – Corsi NON Ammissibili;
RISCONTRATO che le iniziative formative libere approvate con precedenti atti giuntali nonché quelle
ritenute ammissibili e ricomprese nell’ Allegato 1 del presente provvedimento, risultano adeguatamente
distribuite sull’intero territorio regionale, in sede di loro attuazione, non è consentito il trasferimento di
attività in sedi diverse da quelle approvate;
TUTTO CIO’ PREMESSO, SI PROPONE ALLA GIUNTA REGIONALE:
- di prendere atto e approvare le risultanze della valutazione, effettuata dai
competenti uffici regionali, delle proposte progettuali presentate entro il termine del 30
giugno 2019, ai sensi dell’art. 20 della legge regionale n. 10 del 30 marzo 1995 e ss.mm. e
ii. e delle “Linee guida relative all’attuazione delle attività formative libere”, approvate con
deliberazione di Giunta regionale n. 416 del 03.08.2015 e modificate con deliberazioni di
G.R. nn. 373 del 16.10.2017 e 555 del 10.12.2018, da Organismi di formazione
professionale accreditati nel Sistema regionale ai sensi della Deliberazione di Giunta
regionale del 08.08.2012 n. 533 e ss.mm.ii;
- di autorizzare, con riserva ,l’espletamento del corso di magazziniere presentato
dall’Ente Euroform , senza oneri a carico del bilancio regionale, con la prescrizione
indicata nell’Allegato 1(Corsi Ammissibili);

- di non autorizzare le attività di cui all’Allegato 2 per le motivazioni in esso contenute;

- di consentire la presentazione di progetti per la realizzazione di ulteriori edizioni dei


corsi di formazione soltanto dopo che gli Organismi interessati abbiano realizzato tutte le
edizioni approvate con precedenti deliberazioni di Giunta regionale;

- di confermare, sino a diversa valutazione, la limitazione, per i corsi di “Operatore


Socio Sanitario” e “Operatore Socio Sanitario con Formazione complementare in
Assistenza Sanitaria”, del numero massimo delle edizioni autorizzate a 4 (quattro) per
ogni anno, a prescindere dal numero di sedi operative ricadenti nella medesima località e
riconducibili allo stesso organismo di formazione, garantendo, qualora richiesto, ad
ognuno dei citati organismi il predetto numero tenendo conto delle edizioni
precedentemente approvate e non ancora realizzate;

- di non consentire il trasferimento delle attività ricomprese nel suindicato Allegato 1 in


sedi diverse da quelle approvate;
- di ritenere gli Allegati 1 e 2 parte integrante e sostanziale del presente
provvedimento;
- di disporre la pubblicazione del presente atto e gli Allegati “1 e 2” sul sito web
istituzionale della Regione Molise, nonché integralmente, sul Bollettino Ufficiale della
Regione Molise.

SERVIZIO SISTEMA INTEGRATO DELL'


ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE
PROFESSIONALE
L’Istruttore/Responsabile d’Ufficio Il Direttore
GABRIELLA GUACCI GABRIELLA GUACCI

DGR N. 344 DEL 02-09-2019 4/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14498

Il presente verbale, letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE
VINCENZO ROSSI DONATO TOMA

Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, 82
 

DGR N. 344 DEL 02-09-2019 5/5


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14499

Regione Molise Servizio Sistema Integrato dell'Istruzione e della Formazione Professionale Allegato 1 - Corsi Ammissibili

Soggetto N. Durata oraria N. max Certificazione da punteggio


Denominazione corso Sede svolgimento corso Note o eventuali prescrizioni
proponente edizioni complessiva allievi rilasciare attribuito

Con Deliberazione n. 416 del 3.08.2015 e ss.mm. e ii. la Giunta


Regionale ha disposto, tra l'altro, di limitare, per il corso di
"Operatore Socio Sanitario" le autorizzazioni a numero 4 edizioni
Operatore Socio Sanitario Via Ciccaglione, 22
Asec Formazione 2 1000 24 Qualifica 6 per anno. Tenuto conto che allo stato attuale risultano non avviate
(O.S.S.) Campobasso
n. 2 edizioni del percorso approvato con con DGR 165 del
25.02.2018, si prescrive di ridurre il numero delle edizioni a 2 a
fronte delle 4 richieste.

Con Deliberazione n. 416 del 3.08.2015 e ss.mm. e ii. la Giunta


Regionale ha disposto, tra l'altro, di limitare, per il corso di
Operatore Socio Sanitario
"Operatore Socio Sanitario" le autorizzazioni a numero 4 edizioni
con formazione
Via S. Ippolito, snc - Centro per anno. Tenuto conto che con DGR n. 346 del 15.07.2013
CM PROTOS s.r.l. complementare in 3 300 12 Qualifica 6
Commerciale - Isernia all'organismo CM PROTOS sono stati approvati n. 4 edizioni del
assistenza sanitaria
corso di cui trattasi di cui n. 1 edizione non ancora avviata, si
(O.S.S.S.)
prescrive la riduzione del numero delle edizioni a 3 a fronte delle 4
richieste.

Accolto con riserva. L'ente ha omesso di presentare dichiarazione


Località Pagliarone Fornelli sostitutiva di certificazione di assenza di condanne penali relativa al
EUROFORM Magazziniere 2 600 18 Qualifica 6
(IS) legale rappresentante della struttura formativa, ai sensi dell’art. 46
del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000.Il Corso potrà svolgersi solamente
dopo l’acquisizione da parte degli Uffici competenti della suddetta
certificazione

INNOVATION
CONSULTING- Operatore Socio Sanitario Via Kennedy, 13 Palata
4 1000 22 Qualifica 6
GRUPPO ITALIA (O.S.S.) (CB)
SCUOLE SRL

Con Deliberazione n. 416 del 3.08.2015 e ss.mm. e ii. la Giunta


Regionale ha disposto, tra l'altro, di limitare, per il corso di
"Operatore Socio Sanitario" le autorizzazioni a numero 4 edizioni
Terminus S.r.l. Operatore Socio Sanitario Via Asia, 3/V Termoli (CB) 2 1000 25 Qualifica 7,5 per anno. Tenuto conto che con DGR n. 77 dell'11.03.2019 all'Ente
(O.S.S.) TERMINUS, per la sede operativa secondaria di Termoli, sono
state autorizzate n. 2 edizioni del corso di cui trattasi, si prescrive di
ridurre il numero delle edizioni a 2 a fronte delle 4 richieste.

1 di 2
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14500

Regione Molise Servizio Sistema Integrato dell'Istruzione e della Formazione Professionale Allegato 1 - Corsi Ammissibili

Soggetto N. Durata oraria N. max Certificazione da punteggio


Denominazione corso Sede svolgimento corso Note o eventuali prescrizioni
proponente edizioni complessiva allievi rilasciare attribuito
Si autorizza solamente 1 edizione del corso a fronte delle 4 richieste.
Con Deliberazione n. 416 del 3.08.2015 e ss.mm. infatti, . la Giunta
Regionale ha disposto, tra l'altro, di limitare, per il corso di
"Operatore Socio Sanitario" le autorizzazioni a numero 4 edizioni
per anno. Si evidenzia che con DGR n. 77 dell'11.03.2019 all'Ente
Operatore Socio Sanitario Via Duca d'Aosta TERMINUS, per la sede accreditata di Campobasso, sono state
Terminus S.r.l. 1 1000 14 Qualifica 7,5
(O.S.S.) Campobasso (CB) autorizzate n. 2 edizioni del corso di cui trattasinon ancora espletate
e che allo stato risulta non avviata neppure 1 edizione autorizzata con DGR
n.165 del 25/2/2018.

WAC
(Welcome Agenzia di Operatore Socio Sanitario Via D'Amato 5/C 4 1000 18 Qualifica 6,5
Comunicazione e (O.S.S.) Campobasso
Lavoro)

Operatore Socio Sanitario


WAC
con Formazione
(Welcome Agenzia di Via D'Amato 5/C
Complementare in 4 300 18 Qualifica 6,5
Comunicazione e Campobasso
Assistenza Sanitaria
Lavoro)
(O.S.S.S.)

WAC
(Welcome Agenzia di Via D'Amato 5/C
Mediatore Interculturale 4 600 18 Qualifica 6,5
Comunicazione e Campobasso
Lavoro)

2 di 2
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14501

Regione Molise Servizio Sistema Integrato dell'Istruzione e della Formazione Professionale Allegato 2 - Corsi NON AMMISSIBILI

Soggetto Denominazione Sede svolgimento N. Durata oraria N. max Certificazione da


Motivazione Progettista
proponente corso corso edizioni complessiva allievi rilasciare

Premesso che la figura da formare non è ricompresa nel Repertorio delle


Professioni della Regione Molise né tantomeno nel Regolamento Regionale n. 1
del 27 febbraio 2015 recante: Regolamento attuazione L.R. n. 13 del 6.05.2014
"Riordino del Sistema regionale Integrato degli interventi e Servizi Sociali", la
proposta progettuale redatta prevede genericamente quale titolo in ingresso per i
destinatari : "aver compiuto il 18° anno di età alla data di inizio dell'attività,
Diploma di Scuola Media Superiore( per gli stranieri si fa
riferimento alla DGR n. 416/2015) Non è ricompresa alcuna specifica in merito a
conoscenze-e capacità pregresse che andrebbero accertati prima
dell’avvio delle azioni formative

Con una durata oraria di 300 ore il titolo in uscita indicato è quello di Qualifica, Giuseppe De
Operatore In merito alla spendibilità di tale titolo, la proposta formativa non Paola
Educativo per Via Cavour, 26/D individua, nel dettaglio, alcuna struttura regionale operante in ambito sociale che
ARCADIA 4 300 12 Qualifica abbia manifestato interesse all’inserimento.
l'Autonomia e la Campobasso Tanto premesso e tenuto conto del ruolo e delle funzioni descritte per tale
Comunicazione figura (vedasi pag. 3 - Modello B della scheda progetto)
che dovrebbe, tra l'altro, essere in grado di "facilitare l'integrazione scolastica
dell'alunno con disabilità" (ruolo attualmente assegnato ai docenti specializzati sul
sostegno - art. 13, comma 3, legge 5 febbraio 1992 n. 104 "Legge quadro per
l'Assistenza e l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate"), si
ritiene che prima di procedere all'approvazione del progetto sia indispensabile che
il Servizio regionale Istruzione e Formazione Professionale proceda, attraverso i
propri Uffici competenti in materia, ad una istruttoria ed eventuale validazione di tale
profilo e quindi che l’Organismo Arcadia avanzi formale richiesta di inserimento di tale
figura nel repertorio delle professioni, ai sensi del deliberato Di G.R n.182 del 23/5/2017.
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14502

1 di 3
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14503

Regione Molise Servizio Sistema Integrato dell'Istruzione e della Formazione Professionale Allegato 2 - Corsi NON AMMISSIBILI

Soggetto Denominazione Sede svolgimento N. Durata oraria N. max Certificazione da


Motivazione Progettista
proponente corso corso edizioni complessiva allievi rilasciare

La proposta progettuale presenta carenze in ordine ai prerequisiti di ingresso


degli allievi: a pag. 6 del formulario "Requisiti di accesso dei partecipanti (Es. età, possesso
titolo di studio, ecc., viene indicato
"17 anni compiuti e assolvimento obbligo scolastico alla data di iscrizione”

la D.G.R. n. 270 del 5.06.2015 "Aggiornamento delle Professioni


della Regione Molise" - Scheda codice 4.15.47.04 - ATTORE - prevede quali
Requisiti in entrata: - Cittadini maggiorenni italiani con diploma di istruzione
Associazione
V.le delle Industrie, snc secondaria superiore; Inoltre, considerato il 5° livello EQF individuato per la figura
Culturale Momento Attore Pozzilli (IS) 5 600 25 Qualifica da formare, il titolo in uscita dovrebbe essere di specializzazione e non di qualifica Biagio Testa
Formativo come indicato a pag. 7 della proposta elaborata. Infine, la sezione 3- Analisi del
fabbisogno nella Scheda progetto presentata, si limita ad enunciare quelle che
sono le competenze e il ruolo della figura dell'Attore,;nessuna descrizione viene
effettuata in merito a: "Analisi del fabbisogno - indicazione delle motivazioni
/finalità alla base del progetto (descrizione delle problematiche che nel contesto
sociale, tecnico-aziendale, economico di riferimento si intendono affrontare con
l’iniziativa formativa allegando documentazione di riferimento e/o citando le fonti)".

Premesso che la regione ha recepito la figura del ”Massaggiatore e


Capo Bagnino degli Stabilimenti Idroterapici” con deliberazione di G.R. n. 182 del
23.05.2015 e nella scheda A.O1 - Sub allegato - Codice 7.22.74.03 - nessuna
previsione di riconoscimento crediti viene evidenziata, la proposta formulata
Massaggiatore
dall'ente ATHENA non può essere accolta. Inoltre, ai sensi di quanto disposto con
ATHENA SRL Capo bagnino Via G. Marconi, 69 5 600 25 Specializzazion DGR n. 77 dell'11 marzo 2019, è consentita la presentazione di progetti per la Ester Berardi
degli stabilimenti Macchia d'Isernia (IS) e
realizzazione di ulteriori edizioni dei corsi di formazione soltanto dopo che gli
idroterapici
Organismi interessati abbiano realizzato tutte le edizioni approvate con precedenti
deliberazioni di Giunta Regionale. Allo stato attuale risultano non avviate n. 2
edizioni del percorso avente una durata oraria di n. 1200 approvatato con DGR
724/2011.

2 di 3
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14504

Regione Molise Servizio Sistema Integrato dell'Istruzione e della Formazione Professionale Allegato 2 - Corsi NON AMMISSIBILI

Soggetto Denominazione Sede svolgimento N. Durata oraria N. max Certificazione da


Motivazione Progettista
proponente corso corso edizioni complessiva allievi rilasciare

Premesso che la figura da formare non è ricompresa nel Repertorio delle


Professioni della Regione Molise, il Ministro della Sanità in concerto con il Ministro
della Pubblica Istruzione con Decreto Ministeriale del 5 luglio 1975 ha provveduto
alla "Determinazione delle materie fondamentali di insegnamento per la figura del
Massaggiatore Sportivo" demandando alle Regioni, in collaborazione con il
Comitato Olimpico Nazionale Italiano, la definizione dei requisiti delle sedi e dei
ATHENA SRL Massaggiatore Via G. Marconi, 69 5 150 Specializzazion docenti. Tanto premesso si ritiene che prima di procedere all'approvazione del Ester Berardi
sportivo Macchia d'Isernia (IS) e progetto sia indispensabile che il Servizio regionale Istruzione e Formazione
Professionale proceda, attraverso i propri Uffici competenti in materia e in
collaborazione con il C.O.N.I., ad una istruttoria e validazione di tale profilo e
quindi è indispensabile che l'organismo ATHENA SRL avanzi, ai sensi della
deliberazione di G.R. n. 182 del 23.05.2017 - richiesta di inserimento di tale figura
nel Repertorio delle Professioni della Regione Molise.

Con Deliberazione n. 416 del 3.08.2015 e ss.mm. e ii. la Giunta Regionale ha


disposto, tra l'altro, di limitare, per il corso di "Operatore Socio Sanitario" le
Operatore Socio
Centro Molisano di autorizzazioni a numero 4 edizioni per anno. Tenuto conto che con DGR n. 77 Miriam
Sanitario Viale Unità d'Italia, 10 4 1000 20 Qualifica Fasolino
Studi Cooperativi dell'11.03.2019 all'organismo Centro Molisano di Studi Cooperativi sono stati già
(O.S.S.)
approvati n. 4 edizioni del corso di cui trattasi di cui, peraltro, n. 2 edizioni non
ancora avviate, la richiesta avanzata non è ammissibile.

Con Deliberazione n. 416 del 3.08.2015 e ss.mm. e ii. la Giunta Regionale ha


disposto, tra l'altro, di limitare, per il corso di "Operatore Socio Sanitario" le
Miriam
Operatore Socio Via A. de Gasperi n. 26 autorizzazioni a numero 4 edizioni per anno. Tenuto conto che con DGR n. 77 Fasolino
ENDASFORM 4 1000 25 Qualifica
Sanitario (O.S.S.) Ripalimosani (CB) dell'11.03.2019 all'organismo ENDASFORM Molise sono stati già approvati n. 4
edizioni del corso di cui trattasi di cui, peraltro, n. 3 edizioni non ancora avviate, la
richiesta avanzata non è ammissibile.

Con Deliberazione n. 416 del 3.08.2015 e ss.mm. e ii. la Giunta Regionale ha


disposto, tra l'altro, di limitare, per il corso di "Operatore Socio Sanitario" le
Istituto Politecnico Operatore Socio Via Tremiti, 5 Termoli
4 1000 25 Qualifica autorizzazioni a numero 4 edizioni per anno. Tenuto conto che con DGR n. 77 Paco Manes
Keplero Sanitario (O.S.S.) (CB)
dell'11.03.2019 all'organismo Keplero sono stati già approvati n. 4 edizioni del
corso di cui trattasi, la richiesta avanzata non è ammissibile.

3 di 3
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14505

REGIONE MOLISE
Consiglio Regionale
 
    XII Legislatura
Seduta del 07-08-2019 Deliberazione n. 243 ex verbale n. 32/2019
COMUNE DI ISERNIA. VARIANTE PARZIALE AL VIGENTE PIANO REGOLATORE GENERALE PER LA
RICLASSIFICAZIONE URBANISTICA DI "UN'AREA BIANCA" SITA IN LOCALITÀ "NUNZIATELLA" DI PROPRIETÀ
DELLA DITTA PROGETTO CASA S.R.L. (OGG. N. 89). APPROVAZIONE.
Oggetto n. 89
   
Presidenza del Presidente Consiglieri Segretari
SALVATORE MICONE MATTEO PAOLA E VITTORIO NOLA
 
 
L’anno duemiladiciannove, il giorno sette del mese di Agosto, si è riunito il Consiglio Regionale presso la sede di Via IV
Novembre n.87 in Campobasso, a seguito di convocazione n. 5763/2019 del 31 luglio 2019.
 
Componenti del Consiglio Regionale nell’esercizio delle funzioni

Consiglieri Regionali:
Calenda Filomena Fontana Valerio Pallante Quintino Vincenzo
Cefaratti Gianluca Greco Andrea Primiani Angelo
D’Egidio Armandino Iorio Angelo Michele Romagnuolo Aida
De Chirico Fabio Manzo Patrizia Romagnuolo Nicola Eugenio
Di Lucente Andrea Matteo Paola Scarabeo Massimiliano
Facciolla Vittorino Micone Salvatore Tedeschi Antonio
Fanelli Micaela Nola Vittorio
 
Presidente della Giunta Regionale:
Toma Donato
 
Assessori in carica:  
Cavaliere Nicola Cotugno Vincenzo Di Baggio Roberto Niro Vincenzo  
 

Assessore, non consigliere Regionale, in carica:

Mazzuto Luigi
 
 
 Assiste il Dirigente: Pasquale Iammarino
 
 
 

Deliberazione Consiglio Regionale n. 243  del 07-08-2019 1/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14506

 
 
 
  
 
 
IL CONSIGLIO REGIONALE
VISTE  le deliberazioni della Giunta regionale n. 336 del 13 luglio 2018 (Comune di Isernia.
Variante parziale al vigente piano regolatore generale per la riclassificazione urbanistica di
“un’area bianca” sita in località “Nunziatella” di proprietà della ditta Progetto Casa Srl. Fase
istruttoria. Proposta al Consiglio. Art. 2 l.r. n. 7/73) e n. 512 del 19 novembre 2018 (Comune
di Isernia. Variante parziale al vigente piano regolatore generale per la riclassificazione
urbanistica di “un’area bianca” sita in località “Nunziatella” di proprietà della ditta Progetto
Casa Srl. Fase istruttoria. Proposta al Consiglio. Art. 2 l.r. n. 7/73. Modifica.), con le quali si
propone l’approvazione della variante parziale al vigente Piano Regolatore Generale del
Comune di Isernia per la riclassificazione urbanistica di una “area bianca” censita in catasto al
foglio 79, particella 48 (in parte), sita in località “Nunziatella”, già adottata con deliberazione
del Commissario straordinario del Comune di Isernia n. 52 del 2 ottobre 2012, con la
prescrizione contenuta nel parere della Direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici
del Molise prot. n. 4469 del 23 ottobre 2013;
 
VISTI gli allegati alla richiamata deliberazione della Giunta regionale n. 512/2018 e, in
particolare, la deliberazione del Commissario straordinario della Città di Isernia n. 52 del 2
ottobre 2012 (Adozione della variante al PRG limitatamente alla riclassificazione urbanistica
di una “area bianca” sita in località “Nunziatella”, censita in catasto al fg. N. 79, p.lla n. 48 (in
parte), di proprietà della ditta Progetto Casa srl), con i suoi allegati;
 
ATTESO che la Terza Commissione consiliare permanente, nella seduta del 1 aprile 2019, ha
espresso parere – n.ro 8 – favorevole all’approvazione della predetta variante parziale per
riclassificazione nei termini proposti dalla Giunta regionale e sulla base della documentazione
fornita dalla Giunta stessa, così come descritta ed elencata nelle premesse del parere;
 
UDITA la relazione svolta, per la Terza Commissione consiliare permanente, dal consigliere
Tedeschi;
 
UDITO il consigliere Greco, che annuncia astensione, anche a nome del Gruppo politico di
sua appartenenza;
 
ATTESO che la seduta resta sospesa dalle ore 19:50 alle ore 19:52;
 
UDITO il consigliere Greco, il quale, anche a nome dei consiglieri Fontana e De Chirico,
chiede che la votazione abbia luogo per appello nominale;
 
UDITO il Presidente, il quale dà lettura del testo del dispositivo che si pone in votazione;
 
ATTESO il seguente esito della votazione per appello nominale:
 
CALENDA                           ASSENTE
CEFARATTI                         SI
D’EGIDIO                             ASSENTE
DE CHIRICO                       ASTENUTO
DI LUCENTE                       SI
Deliberazione Consiglio Regionale n. 243  del 07-08-2019 2/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14507

FACCIOLLA                        ASSENTE
FANELLI                              ASSENTE
FONTANA                            ASTENUTO
GRECO                                ASTENUTO
IORIO                                    ASSENTE
MANZO                                ASSENTE
MATTEO                               SI
MICONE                               SI
NOLA                                    ASSENTE
PALLANTE                          ASSENTE
PRIMIANI                             ASTENUTO
ROMAGNUOLO A.             ASSENTE
ROMAGNUOLO N. E.        SI
SCARABEO                        ASSENTE
TEDESCHI                          SI
TOMA                                               SI
 
-           presenti  11; favorevoli  7; astenuti  4;
 
a maggioranza dei voti espressi mediante appello nominale dai componenti il Consiglio
presenti in Aula, con 7 voti favorevoli e 4 astenuti,
 
DELIBERA
 
condiviso il parere n. 8 emesso dalla Terza Commissione consiliare permanente nella seduta
del 1° aprile 2019,
-          di approvare la variante parziale al Piano regolatore generale del Comune di
Isernia limitatamente alla riclassificazione urbanistica di una “area bianca” censita in
catasto al foglio 79, particella n. 48 (in parte) sita in località “Nunziatella”, di proprietà
della Ditta Progetto Casa Srl, alla quale si riferisce la richiesta di riclassificazione
urbanistica al Comune di Isernia prot. n. 12359/1482 del 7 aprile 2010, comportante
l’attribuzione a tale porzione di suolo della zonizzazione urbanistica <<Zona c/2.2 –
“Zona di espansione della Nunziatella”>>, conformemente a quanto adottato dal
Commissario straordinario del Comune di Isernia con deliberazione n. 52 del 2 ottobre
2012 e a quanto proposto dalla Giunta regionale con deliberazione n. 336 del 13 luglio
2018 e, definitivamente, con deliberazione n. 512 del 19 novembre 2018, con la
prescrizione contenuta nel parere della Direzione regionale per i Beni culturali e
paesaggistici del Molise prot. n. 4469 del 23 ottobre 2013;
-          di dare mandato alla Giunta regionale ed ai suoi competenti uffici per la
pubblicazione della predetta riclassificazione in variante nel Bollettino ufficiale della
Regione Molise nonché nel Sito ufficiale della Regione stessa per gli adempimenti in
materia di trasparenza di cui al decreto legislativo n. 33 del 2013.
 
 
 
[per quanto non riportato si rimanda al resoconto agli atti]
 
ALLEGATI alla presente deliberazione:
-           deliberazione della Giunta regionale n. 336 del 13 luglio 2018;
-           deliberazione della Giunta regionale n. 512 del 19 novembre 2018;
-           parere della Terza Commissione consiliare permanente n. 8 del 1 aprile 2019.

Deliberazione Consiglio Regionale n. 243  del 07-08-2019 3/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14508

 
 
Letto e approvato, viene sottoscritto come in appresso:
 
IL PRESIDENTE I CONSIGLIERI SEGRETARI
Salvatore Micone Paola Matteo e Vittorio Nola
   

IL DIRIGENTE
Pasquale Iammarino
 
 
 
Documento informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’Art.24 del D.Lgs. 07/03/2005, n.82
 

Deliberazione Consiglio Regionale n. 243  del 07-08-2019 4/4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14509
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14510
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14511
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14512
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14513
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14514
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14515
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14516
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14517
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14518
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14519
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14520
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14521
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14522
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14523
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14524
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14525
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14526
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14527
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14528
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14529
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14530
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14531
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14532
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14533
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14534
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14535
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14536
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14537
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14538
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14539
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14540
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14541
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14542
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14543
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14544
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14545
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14546
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14547
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14548
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14549
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14550
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14551
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14552
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14553
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14554
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14555
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14556
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14557
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14558
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14559
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14560
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14561
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14562
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14563
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14564
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14565
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14566
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14567
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14568
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14569
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14570
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14571
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14572
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14573
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14574
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14575
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14576
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14577
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14578
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14579
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14580
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14581
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14582
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14583
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14584
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14585
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14586
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14587
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14588
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14589
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14590
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14591
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14592
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14593
DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE DEL I DIPARTIMENTO N. 117 DEL 03-09-2019
OGGETTO: POR FESR FSE 2014/2020 - APQ MATESE APPROVAZIONE INTERVENTO
"SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE ASSOCIATO PER LA GESTIONE DEL
TERRITORIO DEI COMUNI DELL'AREA DEL MATESE MATESE MAP", CUP
E11D19000030002, COMUNE DI SAN GIULIANO DEL SANNIO.

VISTI
· il Regolamento (UE) n.1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013,
recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul
Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari
marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale
europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il
Regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio;
· il Regolamento (UE) n. 1301/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013,
relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e che abroga il Regolamento (CE) n.
1080/2006 del Consiglio;
· il Regolamento (UE) n. 1304/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013,
relativo al Fondo sociale europeo (FSE) e che abroga il Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Consiglio;
· il Regolamento (UE) n. 1305/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013,
sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e
che abroga il Regolamento (CE) n. 1698/2005 del Consiglio;
· il Decreto del Presidente della Repubblica n. 22 del 5.02.2018 contenente il Regolamento recante
i criteri sull’ammissibilità delle spese per i programmi cofinanziati dai Fondi strutturali di investimento
europei (SIE) per il periodo di programmazione 2014/2020, pubblicato sulla GURI n. 71 del 26.03.2018;
· il Regolamento UE, Euratom) 2018/1046 del 18 luglio 2018 di modifica dei regolamenti (UE) n.
1296/2013, (UE) n. 1301/2013, (UE) n. 1303/2013, (UE) n. 1304/2013, (UE) n. 1309/2013, (UE) n.
1316/2013, (UE) n. 223/2014, (UE) n. 283/2014 e la decisione n. 541/2014/UE e abroga il regolamento
(UE, Euratom) n. 966/2012;

VISTE, in particolare, le disposizioni del Regolamento (UE) n. 1303/2013 sopra citato relative alla
programmazione integrata territoriale finanziata dai fondi comunitari SIE 2014-2020 e, in particolare:
· l’articolo 36 “Investimenti territoriali integrati” che definisce e disciplina lo Strumento di attuazione
denominato ITI;
· l’articolo 96, comma 4 e l’articolo 126 in merito rispettivamente alle zone geografiche
particolarmente colpite dalla povertà e alle zone caratterizzate da svantaggi naturali o demografici;
· l’allegato I, punto 3.3 e punto 6 in merito rispettivamente alla Promozione di approcci integrati e
alle Modalità per fronteggiare le principali sfide territoriali;
VISTI altresì:
· il Documento “Metodi e Obiettivi per un uso efficace dei fondi comunitari 2014-2020”, presentato
dal Ministro per la Coesione Territoriale, d’intesa con i Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali e
delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali il 27 dicembre 2012, che individua la strategia per le
“Aree Interne”, unitamente all’Agenda Urbane e al Mezzogiorno, quale una delle opzione strategiche
per la programmazione dei fondi comunitari 2014-2020;
· l’Accordo di Partenariato tra Stato Italiano e Unione Europea, adottato dalla Commissione Europea
in data 29 ottobre 2014 con decisione C(2014) 8021;
RICHIAMATA, nello specifico, la Sezione 3 dell’Accordo di Partenariato recante “Approccio integrato allo
sviluppo territoriale da realizzare mediante i fondi SIE”, che, tra l’altro:
stabilisce “le coordinate principali delle due direttrici strategiche territoriali della programmazione
2014-2020 dedicate rispettivamente alle aree urbane ed alle aree interne, soprattutto per chiarirne i
contorni e le differenze” e “gli indirizzi e le disposizioni per l’utilizzo delle due principali modalità di
intervento previste dal Regolamento generale dei Fondi SIE (ITI e CLLD)”;
definisce le Aree interne quali “aree oggi particolarmente fragili, sovente geograficamente interne, che
hanno subito nel tempo un processo di marginalizzazione e declino demografico e le cui significative
potenzialità di ricchezza naturale, paesaggistica e di saper fare vanno recuperate e valorizzate con
politiche integrate sul lato dello sviluppo economico e su quello dell’adeguatezza dei servizi alle
comunità” e le Aree urbane quali “i contesti in cui convivono in maniera più esplicita che altrove
risorse e criticità, asset rilevanti e nodi irrisolti per lo sviluppo regionale (…) il luogo collettivo principale
della diversificazione dei percorsi di intere comunità in cui spesso gli effetti di un rapido sviluppo
economico convivono con situazioni di emarginazione e disagio”;
con riferimento alle Aree Interne, recepisce l’istituzione della “Strategia Nazionale per le Aree Interne del
Paese” – parte integrante del Piano Nazionale di Riforma (PNR) – alla quale concorrono i diversi Fondi
SIE, secondo un approccio proprio a ciascun Fondo e sulla base dell’analisi dei fabbisogni specifici
individuati nell’ambito di ciascun Programma, attraverso progetti di sviluppo locale, integrati da un
intervento nazionale (finanziato con Legge di Stabilità) volto ad assicurare alle comunità coinvolte un
miglioramento dei servizi essenziali di istruzione, salute e mobilità;

VISTE, con riguardo alla Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI):


· la Legge 147/2013 del 27 dicembre 2013, “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e
pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2014)”, all’art 1, commi 13 e 14, individua le risorse per la
Strategia Nazionale Aree Interne - triennio 2014/2016 per un totale di 90 milioni di euro;
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14594

· la Legge 190/2014 del 23 dicembre 2014, “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e
pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2015)”, individua, all’art 1, commi 674 e 675, ulteriori risorse
per la Strategia Nazionale Aree Interne – triennio 2015/2017 - per un totale di 90 milioni,
incrementando a 180 milioni di euro la dotazione complessiva prevista dalla precitata Legge 147/2013;
· la Legge 208/2015 del 28 dicembre 2015, “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e
pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)”, individua, all’art 1, commi 611 e 612, ulteriori risorse
per la Strategia Nazionale Aree Interne – triennio 2016/2018 - per un totale di 10 milioni,
incrementando a 190 milioni di euro la dotazione complessiva prevista dalla precitata Legge 147/2013;
· la Delibera CIPE n. 9 del 28 Gennaio 2015 “Programmazione dei fondi strutturali di investimento
europei 2014-2020. Accordo di partenariato - strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne del
Paese: indirizzi operativi”, nella quale è stabilito tra l’altro, il riparto delle sole risorse finanziarie
stanziate della succitata legge di stabilità 2014 sopra richiamata a favore di 23 aree progetto, pari ad
una dotazione di 3,74 M€ per ciascuna area;
· la Delibera Cipe n. 43 del 10 agosto 2016 “Accordo di partenariato Strategia nazionale per lo
sviluppo delle aree interne del Paese. Ripartizione delle risorse stanziate con la legge 23 dicembre
2014, n. 190 (Legge di Stabilita' 2015)”, pubblicata nella GU n.301 del 27/12/2016, che disciplina il
riparto delle risorse alle 23 aree progetto individuate a livello nazionale nonché la governance, le
modalità di trasferimento e il monitoraggio;
· la Legge n. 205 del 27/12/2017 “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e
bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020” pubblicata nella G.U. del 29/12/2017 che stabilisce che
l’autorizzazione di spesa di cui all’articolo 1, comma 13, della legge 27 dicembre 2013, n. 147, relativa
agli interventi a favore dello sviluppo delle aree interne, è incrementata di 30 milioni di euro per
ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021 e che, per effetto di tale disposizione, l’autorizzazione di spesa
a favore delle aree interne, a valere sulle dotazioni del Fondo di rotazione di cui alla legge n. 183 del
1987, è pari, complessivamente, a 281,18 milioni di euro;
· la delibera Cipe n. 52 del 25.10.2018 (pubblicata in GU il 17.5.2019) che ha assegnato risorse pari
a circa 91 milioni di euro alla Strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne del Paese, riparto
delle risorse recate dalla legge di bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio
pluriennale per il triennio 2018-2020 (Accordo di partenariato 2014-2020);

RICHIAMATI
· il Programma Operativo Molise FESR – FSE 2014-2020, approvato con Decisione di Esecuzione
della Commissione Europea C(2015) 4999 del 14 luglio 2015; successivamente integrato e modificato
con Decisione di Esecuzione della Commissione Europea C(2018) 3705 del 20.06.2018 e C(2018)
8984 del 19.12.2018;
· i criteri di selezione delle operazioni riferiti a ciascuna Azione del Programma, sono stati approvati
dal Comitato di Sorveglianza del POR FESR FSE 2014/2020, istituito con DGR n. 535/2015, con
procedura scritta n.2/2016, successivamente integrati e modificati con procedura scritta n. 1/2018 e n.
4/2018 e procedura scritta 5/2018 dal Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo (POR)
FESR FSE Molise 2014-2020;
· il Programma di Sviluppo Rurale Molise 2014-2020 approvato con Decisione di esecuzione della
Commissione Europea C(2015) 4623 del 2 luglio 2015, come modificato con Decisione C(2016) 5470
final del 19 agosto 2016;
· il Sistema di Gestione e Controllo (SIGECO) POR MOLISE FESR – FSE 2014/2020, di cui alla
DGR n. 626 del 28/12/2016 integrato e modificato con DD del I° Dipartimento n.146/2018, n. 17 del
29.03.2017 n.34/2018, n. 48/2018, n.54/2018, n. 171 del 18.12.2018 e n. 62 del 28.06.2019;
· la Determinazione del Direttore del I° Dipartimento n. 141 del 26.11.2018 ad oggetto “Interventi
Infrastrutturali - Approvazione Disciplinare di Finanziamento e Manuale di Rendicontazione”, come
integrato e modificato con la DD. n. 81 del 22.07.2019 “Por Molise Fesr Fse 2014/2020 – approvazione
disciplinari.” e n. 107 del 13.08.2019 “por molise fesr fse 2014/2020 – attuazione di interventi pubblici.
aggiornamento. ai sensi della dgr n. 278/2019, Approvazione Manuale i Rendicontazione e
Disciplinari.”;
· la DGR n. 8 del 23.01.2019 che da ultimo ha preso d'atto della decisione di esecuzione c(2018)
8984 final, che ha modificato la decisione esecutiva c(2015) 4999 e approva la versione aggiornata del
POR MOLISE FESR FSE 2014-2020;
· il Programma Operativo Complementare Molise 2014-2020 approvato con DGR n 168 del
20.05.2019 unitamente alla definizione coperture finanziarie "POR-POC" delle Strategie Urbane e delle
Aree Interne Snai;
· l’esito della seduta del 24 luglio 2019, durante la quale il CIPE ha approvato, ai sensi della
delibera del CIPE n. 10 del 28 gennaio 2015, il Programma operativo complementare (POC) 2014-
2020 presentato dalla Regione Molise;
VISTA la Deliberazione n. 140 del 26 marzo 2015, recante: "Strategia Nazionale Aree Interne SNAI
–Rapporto di istruttoria Comitato Tecnico SNAI. Individuazione delle aree progetto e delle aree pilota.
Definizione percorsi successivi”, con la quale la Giunta Regionale ha preso atto del “Rapporto di istruttoria
per la Selezione delle Aree Interne – Regione Molise” elaborato dal Comitato Tecnico Nazionale per le
Aree Interne; ha individuato, in riferimento agli esiti delle valutazioni presenti nel Rapporto di istruttoria,
quale “area pilota”, per l’accesso alle risorse della Legge di stabilità 2014, l’area MATESE, e come
seconda area pilota, in relazione alla legge di Stabilità 2015, l’area FORTORE da attivare, a seguito
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14595

dell’approvazione della strategia d’area nei termini stabiliti dal CIPE;

VISTA, a tal riguardo, la Deliberazione n. 133 dell’11 aprile 2017 recante “Programmazione dei Fondi
Strutturali e di Investimento Europei 2014-2020. «Strategia Aree Interne». Area pilota Matese.
Condivisione quadro interventi”; con la quale Giunta Regionale, tra l’altro, ha:
· preso atto dello stato di attuazione del processo di definizione della Strategia di Area per l’Area
Interna Pilota Matese, condividendone gli obiettivi, le procedure e i modelli attuativi da ricondurre alle
esigenze temporali attuative del Programma;
· approvato, per le finalità proprie di partecipazione della Regione Molise alla attuazione degli
interventi costituenti la Strategia per l’Area Interna Matese, il quadro finanziario della bozza di
Strategia, trasmesso con nota dell’11 aprile 2017 da parte del Sindaco capofila dell’Area SNAI Matese,
che contiene, per singola Azione territorializzata, la ripartizione delle risorse finanziarie del POR FESR
FSE 2014-2020;
· rinviato l’attribuzione finanziaria alle strategie territoriali ammissibili alla partecipazione del PSR
solo a valle della complessiva definizione del quadro di interventi previsti dai Piani di Azione Locale
attivati in attuazione dell’approccio LEADER ed approvati con Determina dirigenziale n. 1625 del 3
aprile 2017 nonché all’esito delle procedure delle singole misure eventualmente attivate nell’ambito
della Strategia d’Area;

VISTA anche la Deliberazione n. 282 del 21 luglio 2017 recante “Strategia Nazionale Aree Interne. Area
pilota Matese. Approvazione strategia d’area”; con la quale la Giunta Regionale ha approvato la Strategia
di Area per l’Area Pilota Matese, corredata dalle schede intervento, dal quadro logico della strategia e dalla
sintesi del quadro finanziario, demandando l’Autorità di Gestione del POR FESR-FSE Molise 2014-20 ad
adottare tutti i successivi adempimenti propedeutici alla sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro;

RILEVATO che la Deliberazione n. 76 del 19/02/2018 recante “Programmazione dei Fondi Strutturali e di
Investimento Europei 2014-2020 “Strategie territoriali”". Aree selezionate nell’ambito della Strategie
Nazionale Aree Interne (SNAI). Indirizzi operativi” ha approvato il quadro finanziario e la ripartizione delle
risorse finanziarie territorializzate per azione del POR FESR FSE 2014- 2020 alle quattro Aree SNAI
stabilendo, altresì’, che per l’area SNAI pilota del Matese, si prosegua nella fase di concertazione con
l’Agenzia per la Coesione territoriale e con i Ministeri competenti per materia finalizzata alla approvazione
dell’APQ e delle rispettive modalità di attuazione degli interventi, da sottoporre all’esame del Comitato di
Sorveglianza del POR FESR FSE Molise 2014-2020;

ACCERTATO che con DGR n. 452 del 3.10.2018 ad oggetto: “Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI).
approvazione dello schema di accordo di programma quadro "Area Interna Matese", con la quale si è
provveduto:
· approvare lo Schema di Accordo di Programma Quadro (Allegato A) tra la Regione Molise e il
Comune di Spinete, l’Agenzia per la Coesione Territoriale, il Ministero dell’Istruzione, Università e
Ricerca, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali,
Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e Ministero della Salute relativo all’Area Matese
unitamente ai seguenti allegati che costituiscono parte integrante e sostanziale dell’Accordo di
Programma Quadro:
o Strategia d’area (allegato 1);
o Quadro degli interventi (allegato 2);
o Relazioni tecniche (allegato 2a);
o Piano Finanziario per annualità (allegato 2b);
o Interventi cantierabili (allegato 3)
· di dare mandato al Direttore del I Dipartimento Ing. Mariolga Mogavero, di procedere alla
sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro “Area interna Matese” redatto in conformità con lo
schema fornito dall’Agenzia per la Coesione Territoriale (Allegato A);
· di stabilire che il Direttore del I Dipartimento, in qualità di Responsabile Unico dell’Attuazione
(RUA) garantirà il coordinamento e la vigilanza sull’attuazione del presente Accordo e opererà per
quanto di competenza, in raccordo con la Direzione Generale Salute, con la Direzione del IV
Dipartimento “Governo del territorio, mobilità e risorse naturali” e con le direzioni dei Servizi regionali
individuati nella governance del POR FESR FSE, del PSR, del FEAMP con il supporto tecnico degli
esperti dell’Assistenza Tecnica del POR FESR FSE 2014-2020 “Area Programmazione e Valutazione”,
per le specifiche competenze e attività realizzate in relazione alla “Strategia delle aree interne”;
· di demandare al Direttore del I Dipartimento l’approvazione di eventuali modifiche/integrazioni
funzionali che si renderanno necessarie sulla base delle eventuali richieste formulate da parte dei
Ministeri sottoscrittori dell’Accordo di Programma Quadro;
· di demandare al Direttore del I Dipartimento la notifica del presente provvedimento all’Agenzia per
la Coesione Territoriale, al sindaco del Comune di Spinete e al Direttore del Servizio di Coordinamento
Programmazione Comunitaria Fondi FESR – FSE;
VERIFICATO che l’Agenzia per la Coesione Territoriale con nota (Alct - Alct Apq Regione Molise "area
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14596

interna - Matese") n. 1541 - del 31/01/2019, acquisita al protocollo regionale al n.13453 del 01.02.2019, nel
comunicare la conclusione della procedura di sottoscrizione attraverso la modalità digitale ha trasmesso
l’Accordo di Programma Quadro firmato da tutti i sottoscrittori;

ACQUISITA la documentazione trasmessa dal comune di San Giuliano del Sannio, soggetto
attuatore/beneficiario dell’intervento “Sistema informativo territoriale associato per la gestione del territorio
dei comuni dell’area del Matese” codificato in APQ G1 Matese MAP, CUP E11D19000030002, giusti
protocolli n. 82027/2019 del 03.07.2019 e n. 92451/2019 del 24.07.2019 del valore complessivo di €
189.930,00 (documentazione agli atti del Servizio di Coordinamento Programmazione Comunitaria Fondi
FESR – FSE);
RILEVATO che per l’intervento in questione è stata predisposta la scheda di Sintesi Progettuale allegato B
al disciplinare di “Concessione del finanziamento e degli obblighi relativi alle fasi di attuazione per contratti
pubblici di beni e servizi” di cui alla DD n. 81/2019 e ss.mm.ii. per gli interventi pubblici inerenti
l’acquisizione di bene e servizi;

DATO ATTO che nella suindicata scheda di sintesi progettuale il comune ha erroneamente indicato la
codifica POR “Azione 2.2.1” anziché “Azione 2.1.1”, ma che tale discordanza può essere rubricata quale
“mero errore materiale” che non pregiudica la corretta imputazione dell’intervento al POR;
VALUTATO che, la documentazione trasmessa dal Comune di San Giuliano del Sannio contiene tutti gli
elementi utili e necessari a valutare la congruità dell’intervento in termini di coerenza al POR Molise Fesr
Fse 2014-2020 e all’Accordo di Programma Quadro sottoscritto;

RILEVATO che il progetto in questione:


· si inserisce nell’ambito del POR FESR-FSE 2014-2020 obiettivo specifico 2.1.1 Soluzioni
tecnologiche per la realizzazione di servizi di e-Government interoperabili, integrati (joined-up s ervices
) e progettati con cittadini e imprese, soluzioni integrate per le smart cities and communities di cui
all’Ob. Specifico 2.1 “Digitalizzazione dei processi amministrativi e diffusione di servizi digitali
pienamente interoperabili (RA 2.2 Adp)” contribuendo alla realizzazione di applicativi e sistemi
informativi ;
· è attuativo dell’intervento in APQ classificato Intervento G1 “Matese Map” contribuendo alla
digitalizzazione dei processi amministrativi e diffusione di servizi digitali nei 14 Comuni Area Matese;

OSSERVATO che dall’attività di verifica di ammissibilità del progetto “Matese Map” emerge che lo stesso è
pienamente coerente sia con l’Azione 2.1.1 del POR FESR FSE Molise 2014-2020 che con l’intervento
APQ G1 “Matese Map”;

DATO ATTO che nel SIGECO al POR Molise 2014-2020, per la categoria di intervento “Realizzazione di
lavori pubblici - Acquisizione di beni e/o servizi stipula convenzioni - Macroprocessi diversi dagli aiuti
modalità di gestione: a regia regionale”, nel cui campo di applicazione, rientra l’Azione 2.1.1 il servizio
regionale di riferimento è il Servizio Supporto all'AdG del POR FESR-FSE per procedure di appalto ed altri
macroprocessi diversi dagli aiuti;

ACCERTATO che la presente procedura è posta a carico del seguente quadro finanziario:
· capitolo 13301 - Fesr 2014/2020- finanziamenti UE sviluppo economico e competitività contributi
agli investimenti a amministrazioni locali,
· capitolo 13371 - Fesr 2014/2020- finanziamenti Stato- sviluppo economico e competitività-
contributi agli investimenti a amministrazioni locali,
· capitolo 13393 - Fesr 2014/2020- finanziamenti regione-sviluppo economico e competitività-
contributi agli investimenti a amministrazioni locali;

RILEVATO che la DGR n. 58 dell’8.2.2018 aveva disposto, tra l’altro, che per ciascun capitolo di spesa
possano essere individuati uno o più “Responsabili di budget” che operano secondo quanto riportato ai
punti a) b) c) d) e) del documento istruttorio della stessa DGR:
a) per ciascun capitolo di spesa potranno essere individuati uno o più “Responsabili di budget” afferenti alla
medesima Struttura dipartimentale a cui fa riferimento il Servizio regionale/Direzione dipartimentale
assegnatari del capitolo di spesa, previo assenso scritto da parte del titolare della responsabilità del
capitolo;
b) L’attribuzione della responsabilità del budget è conferita con Determinazione del Direttore di
Dipartimento a cui afferisce il Servizio regionale assegnatario del capitolo di spesa.
c) L’assegnazione della responsabilità del budget potrà avvenire anche tra Dipartimenti differenti, in tal
caso l’assenso al conferimento della responsabilità di budget (extra dipartimentale) dovrà essere espressa
in forma scritta anche dal Direttore del Dipartimento a cui afferisce organicamente il “Responsabile di
budget” individuato.
d) Il Responsabile del budget potrà gestire le risorse allo stesso assegnate in piena autonomia rispetto a
ciascuna delle fasi endoprocedimentali del preimpegno, dell’impegno e della liquidazione.
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14597

e) Il Responsabile del capitolo provvede, nel caso in cui le risorse assegnate non coincidano con
documentate ragioni di spesa, alla variazione delle risorse assegnate, nei limiti dello stanziamento del
capitolo, con proprio atto dirigenziale, previo assenso scritto reso dal Direttore del Dipartimento, dal
Direttore generale della Salute e/o dall’Autorità/Organismo di gestione dei Fondi cofinanziati con risorse
statali o comunitarie, a cui lo stesso organicamente afferisce;
RITENUTO dover attribuire al direttore del servizio regionale di riferimento, l’assegnazione della
responsabilità di budget per l’attuazione nell’ambito dell’APQ Area Interna Matese da parte del
beneficiario/soggetto attuatore Comune di san Giuliano del Sannio, ripartito negli esercizi 2019, 2020 e
2021 - sulla base del crono programma indicato dal soggetto attuatore; acquisito “de facto” l’assenso del
direttore del servizio “Coordinamento programmazione comunitaria Fondo FESR FSE” titolare dei capitoli
di spesa, proponente il presente atto, secondo la seguente assegnazione:

 Importo  Servizio
Azione procedura regionale  Fabbisogno 2019 (euro)  Fabbisogno 2020 (euro)
(euro) competente

capitolo capitolo capitolo capitolo capitolo capitolo


13301 13371 13393 13301 13371 13393
Servizio
Supporto 174.930,00
all'Autorità di 15.000,00
POR
2,1,1 - Gestione del Por
APQ 189.930,00 Fers - Fse per
G.1 Procedure di
Appalto ed altri
Macroprocessi 9.000,00 4.200,00 1.800,00 104.958,00 48.980,00 20.992,00
diversi dagli Aiuti

PRESO ATTO:
· della Delibera del Consiglio regionale n.104 del 27/04/2019 con la quale è stato approvato il
Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) 2019-2021;
· della Legge Regionale 10 Maggio 2019 n. 4 “Legge di Stabilità regionale 2019”;
· della Legge Regionale 10 Maggio 2019 n. 5 “Bilancio di previsione pluriennale per il triennio 2019 -
2021”;
· della DGR n. 158 del 14.05.2019 con la quale è stato approvato il “Documento Tecnico di
Accompagnamento al "Bilancio Di Previsione Pluriennale della Regione Molise per i Triennio
2019/2021",
· della DGR n. 159 del 14.05.2019 con la quale è stato approvato il “Bilancio Finanziario Gestionale
di Previsione della Regione Molise per il triennio 2019/2021 - art. 39, comma 10 del d.lgs. n.118/2011 e
ss.mm.ii.”;

OSSERVATO che le predette assegnazioni di budget sono coerenti con gli stanziamento al Bilancio di
previsione 2019-2021 specifiche per POR FERS – FSE 2014/2020;

ACQUISITO l’esito favorevole del pertinente controllo di I° livello, disciplinati, nello specifico, dal “Manuale
delle procedure dell’AdG”del POR FESR FSE 2014/2020 (SIGECO), ex art. 72 del Regolamento (UE)
1303/2013, con la normativa comunitaria, nazionale e regionale e con i criteri di selezione approvati (giusta
nota n. 104059 del 28.08.2019);

RITENUTO di poter esprimere parere positivo in ordine all’ammissibilità dell’intervento denominato


“Sistema informativo territoriale associato per la gestione del territorio dei comuni dell’area del Matese”
Matese MAP, CUP E11D19000030002, del valore complessivo di € 189.930,00 trasmesso dal comune di
San Giuliano del Sannio, beneficiario/soggetto attuatore dell’intervento di cui all’APQ Matese, (prot
regionale al n. 92451/2019) allegato al presente atto quale parte integrante e sostanziale del presente atto;
VALUTATO:
· di non assoggettare il presente atto ai controllo di regolarità amministrativa previsto al punto 6
dalla Direttiva sul Sistema dei Controlli Interni, approvata con Delibera di Giunta 376 del 01 agosto
2014;

· di assoggettare il presente atto agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica
amministrazione previsti nel D.lgs n. 33 del 14/03/2013 concernente il “Riordino della disciplina
riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni”;
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14598

DETERMINA
1. di considerare le premesse parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2. di esprimere parere positivo in merito alla verifica di ammissibilità al POR FESR FSE 2014/2020,
dell’intervento denominato “Sistema informativo territoriale associato per la gestione del territorio dei
comuni dell’area del Matese” Matese MAP, CUP E11D19000030002, del valore complessivo di
€189.930,00 trasmesso dal Comune di SAN GIULIANO DEL SANNIO, beneficiario/soggetto attuatore
dell’intervento previsto nell’APQ Matese, (prot. regionale n. 92451/2019) di cui alla Scheda di Sintesi
Progettuale allegata al presente atto quale parte integrante e sostanziale;
3. di dare atto che per il proseguo delle procedure di competenza della Regione Molise inerenti il
presente Intervento, il responsabile è il Direttore del Servizio Supporto all'Autorità di Gestione del Por
Fers- Fse per Procedure di Appalto ed altri Macroprocessi diversi dagli Aiuti;
4. di procedere all’attribuzione del budget, per i sotto indicati capitoli afferenti il FESR come da
seguente schema:

 Importo  Servizio
Azione procedura regionale  Fabbisogno 2019 (euro)  Fabbisogno 2020 (euro)
(euro) competente

capitolo capitolo capitolo capitolo capitolo capitolo


Servizio 13301 13371 13393 13301 13371 13393
Supporto
all'Autorità di 15.000,00 174.930,00
POR
2,1,1 - Gestione del Por
APQ 189.930,00 Fers - Fse per
G.1 Procedure di
Appalto ed altri 9.000,00 4.200,00 1.800,00 104.958,00 48.980,00 20.992,00
Macroprocessi
diversi dagli Aiuti

5. per gli adempimenti di rispettiva competenza, notificare il presente provvedimento al:


· beneficiario/Soggetto attuatore Comune di San Giuliano del Sannio;
· direttore del Servizio Supporto all'Autorità di Gestione del Por Fers - Fse per Procedure di Appalto
ed altri Macroprocessi diversi dagli Aiuti;
· direttore del Direttore del Servizio Risorse Finanziarie, Bilancio e Ragioneria Generale;

6. di pubblicare il presente atto, sull’albo pretorio on line, nella sezione atti amministrativi del sito web
regionale, sul BURM e nella sezione “Area Urbana Interne Matese” del sito regionale
http://moliseineuropa.regione.molise.it dedicato al POR FESR FSE 2014/2020;

7. di assoggettare il presente atto agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica
amministrazione previsti nel D.lgs n. 33 del 14/03/2013 concernente il “Riordino della disciplina
riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni”;
8. di non assoggettare il presente atto al controllo di regolarità amministrativa previsto al punto 6 dalla
Direttiva sul Sistema dei Controlli Interni, approvata con Delibera di Giunta 376 del 01 agosto 2014.
IL DIRETTORE DEL I DIPARTIMENTO
MARIOLGA MOGAVERO
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14599

REGIONE MOLISE
POR FESR-FSE 2014-2020

SCHEDA DI SINTESI PROGETTUALE


ALLEGATO B

alla Determina di concessione del finanziamento


degli interventi finanziati dal POR FESR FSE 2014-2020
Contratti Pubblici di beni e servizi
G.1 Matese Map
“Il sistema informativo territoriale associato per la gestione
del territorio dei comuni dell’area del Matese”

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14600
SEZIONE A -ASPETTI GENERALI

A.1 – TIPOLOGIA DI SOGGETTO PROPONENTE

1. Denominazione: COMUNE DI SAN GULIANO DEL SANNIO

2. Indirizzo: PIAZZA DELLA LIBERTA’ N. 21 – 86010 SAN GIULIANO DEL SANNIO (CB)

3. Titolo del progetto: MATESE MAP, IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE ASSOCIATO PER LA GESTIONE
DEL TERRITORIO DEI COMUNI DELL’AREA DEL MATESE

4. Importo complessivo € 189.930,00

Di cui € 189.930,00 a carico del POR FESR-FSE 2014-2020 e € 0 di cofinanziamento a carico dell’Ente

5. Telefono: 0874.79.204 Fax: 0874.79566 E- mail: ufficioprotocollo@pec.comune.sangiulianodelsannio.cb.it

6. Localizzazione intervento: Comune SAN GULIANO DEL SANNIO Provincia: CAMPOBASSO

7. Linea d’intervento del progetto:

ASSE II
AZIONE 2.2.1
TITOLO INTERVENTO: SOLUZIONI TECNOLOGICHE PER LA REALIZZAZIONE DI SERVIZI DI E-GOVERNMENT
INTEROPERABILI, INTEGRATI (JOINED-UP SERVICE) E PROGETTATI CON CITTADINI E IMPRESE, SOLUZIONI
INTEGRATE PER LE SMART CITIES AND COMMUNITIES (NON INCLUSE NELL’OT4)

Riferimenti dell’operazione:

CUP: E11D19000030002

Responsabile Unico del Procedimento di cui all’art. 31 D. L.vo n. 50/2016:

Cognome e Nome FRATANGELO NICOLA Tel.087479204 fax …………… e-mail


nicola.fratangelo@tin.it – ufficioprotocollo@pec.comune.sangiulianodelsannio.cb.it cell
3383018257

Codice Identificativo della Gara di appalto lavori (CIG): ………………………..

Referente interno all'Amministrazione Comunale: DOTT. ING. NICOLA FRATANGELO

Tel 087479204; e-mail nicola.fratangelo1@gmail.com; mail PEC


ufficioprotocollo@pec.comune.sangiulianodelsannio.cb.it;

Cell 3383018257;

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14601
SEZIONE B - FATTIBILITA’ TECNICO-AMMINISTRATIVA

B.1 – TIPOLOGIA DI INTERVENTO

Interventi di …………………………………….(es….. Interventi di organizzazione turistica


integrata tra operatori pubblici e privati per creare strumenti di rete ecc….);

Intervento per la realizzazione di una Sistema Informativo Territoriale che costituirà la piattaforma
software per l’implementazione di servizi di pianificazione, gestione e valorizzazione del territorio dei
Comuni dell’Area del Matese

Identificazione degli interventi


L’INTERVENTO PREVEDE LA REALIZZAZIONE DI UN PIATTAFORMA TECNOLOGICA, DENOMINATA “MATESEMAP”,
FINALIZZATA ALLO SVILUPPO DI SERVIZI PER LA PIANIFICAZIONE, LA GESTIONE E LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO
DELL’INTERA AREA DEL MATESE.

LA PIATTAFORMA SARÀ POSTA A DISPOSIZIONE DEGLI UFFICI TECNICI DEI COMUNI DELL’AREA DEL MATESE, CHE
POTRANNO AVVALERSI DI UN SISTEMA TECNOLOGICAMENTE AVANZATO PER L’IMPLEMENTAZIONE DEI
PROCEDIMENTI DI GESTIONE DEL TERRITORIO, DELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI, CHE POTRANNO
IMPLEMENTARE POLITICHE DI VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO, NONCHÉ DEI CITTADINI, DEI PROFESSIONISTI E
DELLE IMPRESE A FAVORE DEI QUALI SI PROCEDERÀ VERSO IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI OFFERTI.

GLI ELEMENTI COSTITUTIVI DI MATESEMAP SONO RAPPRESENTATI DA UNA BASE DI DATI (GEODATABASE), CHE SARÀ
REALIZZATA CON TECNOLOGIA GIS (GEOGRAPHIC INFORMATION SYSTEM), E DA UNA COMPONENTE SOFTWARE PER
L’INTERFACCIAMENTO UTENTE, CHE SARÀ REALIZZATA CON TECNOLOGIA WEB ORIENTED.

IL SISTEMA INFORMATIVO, NELLE SUE COMPONENTI SOFTWARE, SARÀ OSPITATO ALL’INTERNO DI UNA SERVER FARM
DI UN CLOUD SERVICE PROVIDER (CSP) CERTIFICATO CHE FORNIRÀ UN SERVIZIO DI TIPO INFRASTRUCTURE AS A
SERVICE (IAAS).

LE ATTIVITÀ DI REALIZZAZIONE DI MATESEMAP AVRANNO LUOGO PRESSO I LABORATORI DELL’IMPRESA


APPALTATRICE CHE DOVRÀ DAR LUOGO:
- ALL’ANALISI, DI DETTAGLIO, DELLO STATO DELL’ARTE DELLE BANCHE DATI (ANAGRAFE, STRADARIO
COMUNALE, TOPONOMASTICA, NUMERAZIONE CIVICA, ICI, TARSU, COMMERCIO, SUAP, ETC.) PRODOTTE DAI
SOFTWARE GESTIONALI IN USO PRESSO LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI CHE COSTITUISCONO L’AREA DEL
MATESE;
- ALLA PROGETTAZIONE E SUCCESSIVA REALIZZAZIONE DELLA BASE DI DATI CHE COSTITUIRÀ IL MODELLO
RAPPRESENTATIVO DEL CONTESTO TERRITORIALE;
- AL POPOLAMENTO/DATA ENTRY DI TALE MODELLO RAPPRESENTATIVO CON I DATI REALI DESCRIVENTI IL
TERRITORIO;
- ALLO SVILUPPO DELLE PROCEDURE PER L’INTEGRAZIONE CON I SOFTWARE DI GESTIONE UTILIZZATI
ALL’INTERNO DEI COMUNI DELL’AREA DEL MATESE;
- ALLO SVILUPPO, CON TECNOLOGIA WEB ORIENTED, DELL’INTERFACCIA UTENTE CHE ESPORTERÀ
FUNZIONALITÀ UTILI ALLA INTERROGAZIONE E ALLA MANIPOLAZIONE DEI DATI;
- AI TEST INTERNI PER LA VERIFICA DEL CORRETTO FUNZIONAMENTO DELLA PIATTAFORMA;
- AL DEPLOYMENT DELLA PIATTAFORMA;

IL DEPLOYMENT DELLA PIATTAFORMA AVRÀ LUOGO SUI SOLI SISTEMI DEL CSP. NON SARÀ NECESSARIO DAR LUOGO
AD ATTIVITÀ DI INSTALLAZIONE SOFTWARE PRESSO GLI UFFICI DEI COMUNI INTERESSATI IN QUANTO L’APPLICAZIONE,
ESSENDO REALIZZATA CON TECNOLOGIA WEB ORIENTED, SARÀ FRUIBILE PER IL TRAMITE DELLA CONNESSIONE
INTERNET ATTRAVERSO I PIÙ COMUNI SOFTWARE PER LA NAVIGAZIONE (BROWSER WEB).

RAPPRESENTERANNO INFINE ATTIVITÀ A CARICO DELL’IMPRESA APPALTATRICE:

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14602
- LA FORMAZIONE DEL PERSONALE, CHE DOVRÀ ESSERE FINALIZZATA A GARANTIRE L’AUTONOMA GESTIONE
DELLA PIATTAFORMA SOFTWARE DA PARTE DEGLI UFFICI TECNICI DEI COMUNI;
- IL SUPPORTO OPERATIVO DURANTE LA FASE DI DISSEMINAZIONE DEL PROGETTO.

DATA LA NATURA DELL’INTERVENTO L’APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO DI DECOMPOSIZIONE MODULARE NON


CONDUCE ALLA IDENTIFICAZIONE DI PIÙ SOTTOSISTEMI FUNZIONALMENTE INDIPENDENTI. NON SARÀ POSSIBILE
PERTANTO PROCEDERE NELLA PROGETTAZIONE PER LOTTI FUNZIONALI COSÌ COME DEFINITI DALL’ART. 3, COMMA 1,
LETTERA QQ DEL D.LGS. 50/2016 RECANTE “CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI”.

Conformità normativa
LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO NON RICHIEDE AUTORIZZAZIONI O NULLA OSTA DA PARTE DI ENTI PREPOSTI.

LA PIATTAFORMA SOFTWARE CHE SI ANDRÀ A REALIZZARE DOVRA ESSERE CONFORME ALLE DIRETTIVE DI CUI:
- ALL’ALLEGATO N. 2 DELLE LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE SICURO PUBBLICATE DALL’AGID IN
HTTPS://WWW.AGID.GOV.IT/IT/SICUREZZA/CERT-PA/LINEE-GUIDA-SVILUPPO-DEL-SOFTWARE-SICURO
- ALLE LINEE GUIDA SULL’ACQUISIZIONE E IL RIUSO DEL SOFTWARE NELLA PA DEL 09 MAGGIO 2019, PUBBLICATE
DALL’AGID IN HTTPS://WWW.AGID.GOV.IT/SITES/DEFAULT/FILES/REPOSITORY_FILES/LG-ACQUISIZIONE-E-RIUSO-
SOFTWARE-PER-PA-DOCS_PUBBLICATA.PDF
L’INFRASTRUTTURA CLOUD CHE OSPITERÀ LA PIATTAFORMA SOFTWARE DOVRÀ ESSERE CONFORME A QUANTO
SPECIFICATO DALL’AGID NELLE CIRCOLARI N. 2 E N. 3 DEL 9 APRILE 2018.

B.2 – LIVELLO DI PROGETTAZIONE

L'operazione proposta è composta da più lotti funzionali:


SI NO
Specificare numero di lotti: ……………..
Denominazione Lotto 1: ………………………………………………………………………..
Denominazione Lotto 2: ………………………………………………………………………..
Denominazione Lotto n: ………………………………………………………………………..

Livello di progettazione unico (Art. 23, co. 14 e 15 del D. L.vo n. 50/2016)


Documentazione tecnica del progetto esecutivo:
Upload - relazione tecnico-illustrativa del contesto in cui è inserito il servizio;

Upload - documentazione inerente indicazioni e disposizioni per la stesura dei documenti inerenti alla
sicurezza di cui all'articolo 26, comma 3, del decreto legislativo n. 81 del 2008;

Upload - documentazione contenente il calcolo degli importi per l'acquisizione dei servizi, con indicazione
degli oneri della sicurezza non soggetti a ribasso;

Upload - prospetto economico degli oneri complessivi necessari per l'acquisizione dei servizi;

Upload - capitolato speciale descrittivo e prestazionale, comprendente le specifiche tecniche,


l'indicazione dei requisiti minimi che le offerte devono comunque garantire e degli aspetti che possono
essere oggetto di variante migliorativa e conseguentemente, i criteri premiali da applicare alla valutazione

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14603
delle offerte in sede di gara, l'indicazione di altre circostanze che potrebbero determinare la modifica delle
1
condizioni negoziali durante il periodo di validità, fermo restando il divieto di modifica sostanziale .

Upload - Atto deliberativo del soggetto richiedente di approvazione del progetto

Per i servizi di gestione dei patrimoni immobiliari, ivi inclusi quelli di gestione della manutenzione e della
1

sostenibilità energetica, i progetti devono riferirsi anche a quanto previsto dalle pertinenti norme tecniche .

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14604
SEZIONE C) – CONTENUTI DELL’OPERAZIONE

e
C.1- CONTENUTI STRATEGICI

Grado di integrazione dell'operazione


GLI OBIETTIVI DELL’INTERVENTO, TESI A VALORIZZARE IL TERRITORIO NONCHÉ A GARANTIRE IL MIGLIORAMENTO
DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI OFFERTI DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE A FAVORE DI CITTADINI, PROFESSIONISTI ED
IMPRESE, SONO COMPATIBILI CON I CONTENUTI DEL DOCUMENTO DI STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE
SVILUPPATO NELL’AMBITO DEL PROGRAMMA DI INTERVENTO SNAI (STRATEGIA NAZIONALE AREE INTERNE) CON IL
SUPPORTO DEL COMITATO AREE INTERNE, LA REGIONE MOLISE ED I RAPPRESENTANTI DELLE AMMINISTRAZIONI
LOCALI.

IN TALE DOCUMENTO È, INFATTI, INDIVIDUATA QUELLA DEL MATESE COME AREA DI INTERVENTO PER LA
REALIZZAZIONE, ANCHE DI SERVIZI DELLA TECNOLOGIA E DELL’INFORMAZIONE, FINALIZZATI AL RILANCIO DEL
TERRITORIO ED AL CONTRASTO DELLO SPOPOLAMENTO CON AZIONI ORIENTATE A RAFFORZARE IL BENESSERE DELLA
POPOLAZIONE LOCALE ED I FATTORI DI SVILUPPO LOCALE.

Caratteristiche del progetto (Descrivere le caratteristiche dell'operazione in termini di qualità


dell'opera, dei suoi costi e prestazioni) – max 2000 caratteri

NON APPLICABILE

C.2 - CONTENUTI SPECIFICI PER L'AZIONE

Coerenza con gli strumenti di programmazione


L’INTERVENTO SI PONE COME OBIETTIVO LA REALIZZAZIONE DI UNA SOLUZIONE TECNOLOGICA CHE IMPLEMENTERÀ
PROCEDURE DI E-GOV ORIENTATE ALLA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO ED AL MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI
OFFERTI DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE A FAVORE DI CITTADINI, IMPRESE E PROFESSIONISTI.
IN TAL SENSO SARÀ REALIZZATO UN SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE CHE RIPRODURRÀ LE AREE DI INTERESSE
TURISTICO E PROMUOVERÀ LA RELATIVA PROPOSTA TURISTICA ATTRAVERSO STRUMENTI DI RAPPRESENTAZIONE
VIRTUALE.
SARANNO INOLTRE REALIZZATI SERVIZI A SUPPORTO DELLA GESTIONE DEGLI EVENTI DI PROTEZIONE CIVILE DELL’AREA
(CENSIMENTO ED UBICAZIONE MEZZI, AREE DI RACCOLTA IN CASO DI EVENTI, CENSIMENTO DI IMMOBILI PUBBLICI
SENSIBILI A CALAMITÀ), NONCHÉ SERVIZI TESI A SEMPLIFICARE, ATTRAVERSO L’APPLICAZIONE DI METODI DI
AUTOMATIZZAZIONE, I PROCEDIMENTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CHE HANNO COME RIFERIMENTO LA
GESTIONE DEL TERRITORIO.

Requisiti specifici
IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE RAPPRESENTERÀ IL CONTENITORE DI SERVIZI ORIENTATI ALLA
VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO ED AL MIGLIORAMENTO DEI SERVIZI OFFERTI DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
A FAVORE DI CITTADINI, IMPRESE E PROFESSIONISTI.
NELL’AMBITO DEL PRESENTE INTERVENTO SI PROCEDERÀ ALLA RIPRODUZIONE SU MAPPA, ATTRAVERSO STRUMENTI
DI RAPPRESENTAZIONE VIRTUALE, DEI TRATTURI E DEI PERCORSI NATURALISTICI PRESENTI NELL’AREA DEL MATESE,
NONCHE’ DELLE PISTE DELLA STAZIONE SCIISTICA E DEI PERCORSI MOTOSLITTA SITUATI IN LOCALITA’ CAMPITELLO
MATESE.

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14605
SARÀ QUINDI REALIZZATA UNA AREA TEMATICA IL CUI ACCESSO SARA’ PUBBLICO, OSSIA APERTO A QUALSIASI
SOGGETTO ATTRAVERSO LA RETE INTERNET, ED ATTRAVERSO ESSA IL TURISTA POTRA’ VALUTARE, GIÀ DA REMOTO, LA
PROPOSTA TURISTICA DEL TERRITORIO ED ORGANIZZARE IL PROPRIO PERCORSO DI VISITA.
SARANNO ALTRESÌ REALIZZATI SERVIZI TESI A SEMPLIFICARE, ATTRAVERSO L’APPLICAZIONE DI METODI DI
AUTOMATIZZAZIONE, I PROCEDIMENTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CHE HANNO COME RIFERIMENTO LA
GESTIONE DEL TERRITORIO ED OFFERTI A CITTADINI, PROFESSIONISTI ED IMPRESE
SARANNO REALIZZATI SERVIZI DI GESTIONE DEGLI EVENTI DI PROTEZIONE CIVILE DELL’AREA: CENSIMENTO ED
UBICAZIONE MEZZI, AREE DI RACCOLTA IN CASO DI EVENTI, CENSIMENTO DI IMMOBILI PUBBLICI SENSIBILI A
CALAMITÀ. SARÀ INOLTRE IMPLEMENTATO UN SISTEMA DI GESTIONE DELLE SCIA CHE PERMETTERÀ AI
PROFESSIONISTI, AI TITOLARI DELLE ABITAZIONI ED AI TECNICI DEGLI UFFICI COMUNALI DI GESTIRE
TELEMATICAMENTE LE FASI CHE COSTITUISCONO IL PROCEDIMENTO DI SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ.
NEL COMPLESSO, SARANNO PERTANTO SVILUPPATE AZIONI IL CUI RISULTATO ATTESO È RAPPRESENTATO DALLA
DIGITALIZZAZIONE DEI PROCESSI AMMINISTRATIVI E DALLA DIFFUSIONE DI SERVIZI DIGITALI INTERATTIVI.

C.2.1 - Indicatori di output

ASSE II - AZIONE 2.2.1 - SOLUZIONI TECNOLOGICHE PER LA REALIZZAZIONE DI SERVIZI DI E-


GOVERNMENT INTEROPERABILI, INTEGRATI (JOINED-UP SERVICE) E PROGETTATI CON CITTADINI E
IMPRESE, SOLUZIONI INTEGRATE PER LE SMART CITIES AND COMMUNITIES (NON INCLUSE NELL’OT4)

Unità di Valore previsto per la


Indicatore Valore target
misura presente operazione
REALIZZAZIONE DEL GEODATABASE E
DIGITALIZZAZIONE DELLA DOTAZIONE N. 1 1
CATOGRAFICA DEI COMUNI
REALIZZAZIONE DEGLI APPLICATIVI N. 1 1
DEPLOYMENT DELL’APPLICAZIONE SI SI
ATTIVITÀ DI DISSEMINAZIONE DEL PROGETTO SI SI
COMUNI CON SERVIZI PIENAMENTE
% 6,30 100
INTERATTIVI

Contributo agli obiettivi specifici dell'azione


L’INTERVENTO CONCORRE AL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI SPECIFICI DELL’AZIONE 2.2.1 SOLUZIONI
TECNOLOGICHE PER LA REALIZZAZIONE DI SERVIZI DI E- GOVERNMENT INTEROPERABILI, INTEGRATI (JOINED-UP
SERVICE) E PROGETTATI CON CITTADINI E IMPRESE, SOLUZIONI INTEGRATE PER LE SMART CITIES AND COMMUNITIES
(NON INCLUSE NELL’OT4)

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14606
SEZIONE D) – CRONOPROGRAMMA E CANTIERABILITA'

D.1 – PROGRAMMAZIONE DELLE OPERE (Art. 21 D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.)

Operazione inserita nel Programma biennale di forniture e servizi


SI NO
dell’Ente

Anni di riferimento del Programma biennale di forniture e servizi

Estremi atto di approvazione del Programma biennale di forniture


e servizi

Riferimento dell'operazione nel Programma biennale di forniture


e servizi

Riferimento dell'operazione nell’elenco annuale

Upload - Atto di approvazione Programma triennale dei lavori pubblici con evidenza dell’avvenuto
inserimento dell'operazione nel Programma ed eventualmente nel relativo Elenco annuale.

D.2 - QUADRO DI SINTESI DEGLI EVENTUALI ATTI AMMINISTRATIVI NECESSARI ALL'AVVIO E ALLA
REALIZZAZIONE DELL’OPERAZIONE DI COMPETENZA DI ENTI TERZI (SE PERTINENTE)

Soggetto Da emanare
Atto Emanato
competente (data prevista)

Si prevede il ricorso alla Conferenza di servizi:

SI

NO

Se SI, indicare la data prevista e gli Enti coinvolti

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14607
D.3 - CRONOPROGRAMMA DI ATTUAZIONE DELL'OPERAZIONE

Upload - Cronoprogramma dettagliato dell'operazione (Diagramma di Gantt, file .pdf sottoscritto


digitalmente)

Cronoprogramma di sintesi dell’operazione con cadenza trimestrale:

(2)
2 trim 2019

3 trim 2019

4 trim 2019

1 trim 2020

2 trim 2020

3 trim 2020

4 trim 2020

1 trim 2021

2 trim 2021

3 trim 2021

4 trim 2021
Operazione

oltre
PB

AP

EF

CO

ES
(2)
Le operazioni ammesse a finanziamento devono concludersi entro il 31.12.2020

Legenda:

Progetto di beni e servizi (PB)

Procedure per l’aggiudicazione dell’appalto (AP)

Esecuzione del contratto fornitura di beni e servizi (EF)

Collaudo o verifica di conformità (CO)

In esercizio (ES)

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14608
SEZIONE E) – DATI ECONOMICO-FINANZIARI

E.1 – PIANO DI INVESTIMENTO

ACQUISIZIONE DI UNA PIATTAFORMA SOFTWARE PER LO SVILUPPO DI SERVIZI ORIENTATI ALLA DIGITALIZZAZIONE DEI
PROCESSI AMMINISTRATIVI ED ALLA DIFFUSIONE DI SERVIZI DIGITALI INTERATTIVI CORREDATA:
- DA UN’AREA TEMATICA PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO CHE RIPRODURRÀ SU MAPPA, CON
STRUMENTI DI RAPPRESENTAZIONE VIRTUALE, I TRATTURI ED I PERCORSI NATURALISTICI PRESENTI
NELL’AREA DEL MATESE, NONCHE’ DELLE PISTE DELLA STAZIONE SCIISTICA E DEI PERCORSI MOTOSLITTA
SITUATI IN LOCALITA’ CAMPITELLO MATESE;
- DA UN SERVIZIO PER LO SVILUPPO E LA SUCCESSIVA PUBBLICAZIONE SU MAPPA DEGLI ELEMENTI CHE
COSTITUISCONO IL PIANO DI PROTEZIONE CIVILE;
- DA UN SERVIZIO PER LA GESTIONE DEI PIANI REGOLATORE;
- DA UN SERVIZIO ORIENTATO A FORNIRE AL CITTADINO INFORMAZIONI SUGLI ONERI TRIBUTARI CHE
INCIDONO SULLE SUE PROPRIETÀ.
- DA UN SISTEMA DI GESTIONE DELLE SCIA.

E.1.1 – Quadro economico

QUADRO ECONOMICO DELL'OPERAZIONE


Servizi e forniture € 140.500,00

Oneri di sicurezza € 2.500,00

A - Totale Servizi e forniture € 143.000,00

Spese di progettazione e direzione dell’esecuzione € 10.000,00

IVA sui servizi e forniture € 31.460,00

IVA su progettazione e direzione dell’esecuzione € 2.200,00

Spese generali € 3.270,00

Imprevisti 0

B - Totale somme a disposizione € 46.930,00


Totale quadro economico (A+B) € 189.930,00

E.1.2 – Piano generale dei costi di investimento

Imponibile IVA(3) Importo TOTALE


COSTI DI INVESTIMENTO
[A] (quota NON detraibile) [C] =[A + B]
FORNITURE DI BENI E SERVIZI 143.000,00 31.460,00
[B] 174.460,00
ALTRE SOMME A DISPOSIZIONE 13.270,00 2.200,00 15.470,00
TOTALE (T1) 156.270,00 33.660,00 189.930,00
Altri costi previsti nel quadro economico (NON FINANZIABILI)

10

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14609
IVA recuperabile relativa a costi ammissibili
Spese generali
Spese ed opere in economia (IVA inclusa)
Imprevisti
Spese tecniche
Altro……………………(IVA inclusa)
TOTALE ALTRI COSTI PREVISTI NEL QUADRO ECONOMICO (T2) 0,00
TOTALE QUADRO ECONOMICO (T3 = T1 + T2) 189.930,00
(3)
L'IVA rappresenta un costo ammissibile se non recuperabile dall'Ente richiedente, ovvero parzialmente ammissibile se l'Ente è in regime di pro-
rata.

E.1.3 – Riepilogo investimento (tabella da riempire solo se pertinente)

SPESE DI INVESTIMENTO

Investiment
Investimento TOTALE
Tipologie di spese o NON
AMMISSIBILE INVESTIMENTO
ammissibile
Tipologia T1 189.930,00 0,00 189.930,00
Totale altri costi (T2) 0,00 0,00
Totale
QUADRO ECONOMICO 189.930,00 0,00 189.930,00
(T3)

(tabella da riempire solo se pertinente)


COFINANZIAMENTO

Cofinanziamento richiesto per l'operazione (se pertinente) 0,00 %

Entrate nette (Indicare se, dopo il completamento dell'operazione, sono previsti flussi finanziari in
entrata pagati direttamente dagli utenti per i beni e/o servizi offerti dall’operazione – ad esempio:
tariffe per l’utilizzo della struttura, locazione di terreni o immobili, pagamenti per servizi) – max 2000
caratteri

E.1.4 - Piano temporale di spesa

Fornire il cronoprogramma delle spese che si prevede di sostenere per la realizzazione


dell'operazione.

Annualità 2019 2020 2021 2022 oltre TOTALE


Spesa
prevista 15.000,00 174.930,00 189.930,00

11

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14610
SEZIONE UPLOAD

Upload – Eventuali altri documenti ritenuti utili (specificare………………………….)

CRONOPROGRAMMA REALIZZAZIONE
Data inizio fase Data fine fase Soggetto
Progettazione livello competente
Progettista
unico di beni e servizi ed Agosto 2019 Ottobre 2019
approvazione RUP

Aggiudicazione dei beni e


Novembre 2019 Dicembre 2019 RUP
servizi
Esecuzione del contratto
Gennaio 2020 Settembre 2020 Ditta appaltatrice
fornitura di beni e servizi
Direttore Esecuz.
Verifica di conformità Ottobre 2020 Novembre 2020 Ditta appaltatrice
RUP
Durata complessiva
Agosto 2019 Novembre 2020
dell’intervento

SINTETICA DESCRIZIONE TECNICA DELL’INTERVENTO

(lavori, forniture e/o servizi dell’intervento da realizzare, con riferimento specifico alle
tipologie previste….

L’INTERVENTO HA COME OBIETTIVO LA CREAZIONE DI UN SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE (SIT), CHE OPERI
SULL’INTERO TERRITORIO CHE COSTITUISCE L’AREA DEL MATESE E FAVORISCA, COINVOLGENDO I COMUNI AD ESSA
APPARTENENTI, UNA GESTIONE ASSOCIATA DEL TERRITORIO.

L’INTERVENTO RAPPRESENTERA’ UNA FORNITURA DI BENI E SERVIZI.

RIENTRERA’ NELLA PRIMA FATTISPECIE LA FORNITURA DELLA PIATTAFORMA SOFTWARE, MATESEMAP, CHE
IMPLEMENTERÀ LE FUNZIONALITÀ PROPRIE DI UN SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE.

MATESEMAP IMPLEMENTERA’ FUNZIONALITÀ DI LOCATION INTELLIGENCE, NONCHE’ DI CONSULTAZIONE, DI


ANALISI E DI INCROCIO DEI DATI TERRITORIALI.

ESSA DESCRIVERÀ GLI ELEMENTI DEL TERRITORIO MEDIANTE INFORMAZIONI DI TIPO GEOMETRICO, TOPOLOGICO
ED INFORMATIVO CHE SARANNO RACCOLTE IN UN GEODATABASE, CHE RAPPRESENTERA’ QUELLA BASE DELLE
CONOSCENZE SULLA QUALE SARANNO SVILUPPATI I SERVIZI A SUPPORTO DELLA PIANIFICAZIONE E LA GESTIONE
DEL TERRITORIO, I SERVIZI UTILI PER LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO, NONCHE’ I SERVIZI DIGITALI A FAVORE DEL
CITTADINO, DEI PROFESSIONISTI E DELLE IMPRESE.

IL GEODATABASE CONTERRA’ PERTANTO I DATI RAPPRESENTATIVI DELL’INTERO TERRITORIO DELL’AREA DEL


MATESE, CHE SARÀ RAPPRESENTATO ATTRAVERSO UN APPROCCIO VISUALE MEDIANTE L’UTILIZZO DI MAPPE ED
ELEMENTI GEOMETRICI AL FINE DI GARANTIRE UNA MAGGIORE INTERPRETABILITÀ DEI DATI RISPETTO AD UNA
RAPPRESENTAZIONE DI TIPO TABELLARE CON CONTENUTO ESCLUSIVAMENTE TESTUALE.

12

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14611
SARANNO IMPLEMENTATI SERVIZI ORIENTATI ALLA GESTIONE DEL TERRITORIO ED A TAL FINE SARANNO
SVILUPPATE PROCEDURE AUTOMATIZZATE UTILI PER:
- LO SVILUPPO E LA SUCCESSIVA PUBBLICAZIONE SU MAPPA DEGLI ELEMENTI CHE COSTITUISCONO IL PIANO
DI PROTEZIONE CIVILE;
- LA GESTIONE DEI PIANI REGOLATORE;
- FORNIRE AL CITTADINO INFORMAZIONI SUGLI ONERI TRIBUTARI CHE INCIDONO SULLE SUE PROPRIETÀ.

MATESEMAP SARA’ INOLTRE CARATTERIZZATA DA UNA AREA TEMATICA DEDICATA ALLA PROMOZIONE TURISTICA
DEL TERRITORIO, ALL’INTERNO DELLA QUALE SARANNO RAPPRESENTATI SU MAPPA I TRATTURI ED I PERCORSI
NATURALISTICI PRESENTI NELL’AREA DEL MATESE, NONCHE’ LE PISTE DELLA STAZIONE SCIISTICA ED I PERCORSI
MOTOSLITTA SITUATI IN LOCALITA’ CAMPITELLO MATESE.
L’ACCESSO ALL’AREA DEDICATA ALLA PROMOZIONE TURISTICA SARA’ PUBBLICO, OSSIA APERTO A QUALSIASI
SOGGETTO ATTRAVERSO LA RETE INTERNET. IL TURISTA INTERESSATO POTRA’ COSI’ VALUTARE, GIÀ DA REMOTO,
LA PROPOSTA TURISTICA DEL TERRITORIO E STABILIRE UN PROPRIO PERCORSO DI VISITA.

MATESEMAP IMPLEMENTERA’ INFINE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLE SCIA, UN SERVIZIO DI E-GOV FINALIZZATO A
MIGLIORARE I SERVIZI OFFERTI AL CITTADINO, CHE PERMETTERÀ AI PROFESSIONISTI, AI TITOLARI DELLE ABITAZIONI
ED AI TECNICI DEGLI UFFICI COMUNALI DI GESTIRE TELEMATICAMENTE LE FASI CHE COSTITUISCONO IL
PROCEDIMENTO DI SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ.

AL FINE DI GARANTIRE LA MASSIMA FRIUBILITÀ DEL SISTEMA, MATESEMAP SARÀ DOTATA DI UN LIVELLO ALTO DI
VERSATILITÀ CHE PERMETTERÀ LA FORMULAZIONE DA PARTE DELL’UTENTE DI INTERROGAZIONI COMPOSITE CHE
CONSENTIRANNO UNA RICERCA AFFINATA CHE ASSECONDERÀ LE MOLTEPLICI ESIGENZE DEGLI UTENTI FINALI E
PERMETTERÀ LA CONSULTAZIONE INTEGRATA CON I DATI (ANAGRAFE COMUNALE, TRIBUTI, ETC.) PRODOTTI DAI
SOFTWARE GESTIONALI IN USO PRESSO GLI UFFICI COMUNALI.

L’INTERFACCIA UTENTE DI MATESEMAP SARÀ SVILUPPATA CON TECNOLOGIA WEB ORIENTED. VERRÀ PERTANTO
REALIZZATO UN PORTALE CHE SARÀ ATTESTATO SU UN INDIRIZZO PUBBLICO E STATICO, ACCESSIBILE ATTRAVERSO
LA RETE INTERNET E FRUIBILE ATTRAVERSO I COMUNI SOFTWARE DI NAVIGAZIONE (WEB BROWSER).

IL PORTALE SARÀ OSPITATO SU UN CLOUD DI TIPO IAAS FORNITO DA UN CSP CERTIFICATO.

RIENTRERANNO NELLA FATTISPECIE DELLA FORNITURA DI SERVIZI, LE SEGUENTI ATTIVITÀ CHE SARANNO EROGATE
DALLA DITTA APPALTATRICE:
- FORMAZIONE DEL PERSONALE, CHE DOVRÀ ESSERE FINALIZZATA A GARANTIRE L’AUTONOMA GESTIONE
DELLA PIATTAFORMA SOFTWARE DA PARTE DEGLI UFFICI TECNICI DEI COMUNI;
- IL SUPPORTO OPERATIVO DURANTE LA FASE DI DISSEMINAZIONE DEL PROGETTO;
- L’IMPORTAZIONE DELLA DOTAZIONE CARTOGRAFICA DEI COMUNI DELL’INTERA AREA DEL MATESE;
- IL DEPLOYMENT DELL’APPLICAZIONE

DOCUMENTAZIONE ALLEGATA

NESSUNA

COERENZA CON GLI OBIETTIVI DEL POR FESR-FSE 2014-2020

operazione inclusa nelle x SI


procedure relative all'asse
II
□ NO
L’intervento è coerente con l’azione 2.1.1 del POR FESR MOLISE 2014-2020 in
quanto esso è finalizzato a realizzare una piattaforma tecnologica che favorisce
l’associazione, in termini operativi, dei Comuni dell’Area del Matese e permetterà
13

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14612
l’implementazione di servizi di e-Gov:
- che supporteranno gli uffici tecnici dei Comuni dell’Area del Matese nei
procedimenti di pianificazione e gestione del proprio territorio, migliorando
l’efficienza dei servizi;
- utili per lo sviluppo di politiche per la valorizzazione del territorio;
orientati a migliorare la qualità dei servizi offerti dalla P.A. verso cittadini,
professionisti e imprese.

Le informazioni contenute nella presente scheda sono attestate dal Responsabile Unico del Provvedimento:

Data ________________ Il R.U.P._______________________________


Documento sottoscritto digitalmente

14

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14613
SEZIONE F) – DICHIARAZIONI OBBLIGATORIE

MODULO 1 – Dichiarazione relativa al regime IVA in cui opera il soggetto richiedente

Il/La sottoscritto/a CODAGNONE ANGELO nato/a a LANCIANO (CH) il 29.08.1951 CF


CDGNGL51M29E435Q tel 087479204 fax ………………… e-mail
ufficioprotocollo@pec.comune.sangiulianodelsannio.cb.it, in qualità di legale
rappresentante dell’Ente Comune di San Giuliano del Sannio (CB), avente sede legale nel
Comune di San Giuliano del Sannio Piazza Libertà e n. 21 CAP 86010 Provincia CB,
Partita IVA 00222840704 – Codice Fiscale 80001610700, consapevole delle
responsabilità penali, derivanti dal rilascio di dichiarazioni mendaci, di formazione o uso di
atti falsi, e della conseguente decadenza dai benefici concessi sulla base di una
dichiarazione non veritiera, richiamate dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445 del 28 dicembre
2000, in merito alla operazione denominata POR FESR-FSE 2014-2020 ed inserita nel
Progetto di ASSE II -AZIONE 2.2.1 denominato Soluzioni tecnologiche per la
realizzazione di servizi di e-government interoperabili, integrati (joined-up service) e
progettati con cittadini e imprese, soluzioni integrate per le smart cities and communities
(non incluse nell’OT4), proposta dall’Ente sopra identificato
DICHIARA

che i costi di investimento relativi all’intervento sopra identificato sono comprensivi di IVA,
in quanto la stessa è totalmente indetraibile e risulta pertanto realmente e definitivamente
sostenuta dall’Ente sopra identificato;

che i costi di investimento relativi all’intervento sopra identificato sono comprensivi di IVA
nella percentuale del ………..% per effetto dell’applicazione del pro-rata di detraibilità (come
risultante dall’ultima dichiarazione IVA presentata dall’Ente sopra identificato), per un totale di €
…………………..,00;

che i costi di investimento relativi all’intervento sopra identificato NON sono comprensivi di
IVA, in quanto la stessa è totalmente detraibile da parte dall’Ente sopra identificato.

Documento sottoscritto digitalmente

15

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14614
MODULO 2 – Dichiarazione relativa alla qualità di legale rappresentante ed alla situazione finanziaria
dell'Ente

Il/La sottoscritto/a CODAGNONE ANGELO nato/a a LANCIANO (CH) il 29.08.1951 CF


CDGNGL51M29E435Q tel 087479204 fax ………………… e-mail
ufficioprotocollo@pec.comune.sangiulianodelsannio.cb.it, in qualità di legale rappresentante
dell’Ente Comune di San Giuliano del Sannio (CB), avente sede legale nel Comune di San
Giuliano del Sannio Piazza Libertà e n. 21 CAP 86010 Provincia CB, Partita IVA 00222840704 –
Codice Fiscale 80001610700, consapevole delle responsabilità penali, derivanti dal rilascio di
dichiarazioni mendaci, di formazione o uso di atti falsi, e della conseguente decadenza dai benefici
concessi sulla base di una dichiarazione non veritiera, richiamate dagli artt. 75 e 76 del D.P.R. 445
del 28 dicembre 2000, in merito alla operazione denominata POR FESR-FSE 2014-2020 ed
inserita nel Progetto di ASSE II -AZIONE 2.2.1 denominato Soluzioni tecnologiche per la
realizzazione di servizi di e-government interoperabili, integrati (joined-up service) e progettati con
cittadini e imprese, soluzioni integrate per le smart cities and communities (non incluse nell’OT4),
proposta dall’Ente sopra identificato

DICHIARA
di ricoprire la carica di Sindaco dell’Ente Comune di San Giuliano del Sannioa far data dal

01.06.2015 per effetto di verbale delle operazioni elettorali del 01.06.2015 e di averne, pertanto, la

legale rappresentanza fino al 31.05.2020

DICHIARA ALTRESI'
che il comune/Ente non si trova in stato di dissesto finanziario ai sensi della normativa di

riferimento vigente.

Documento sottoscritto digitalmente

16

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14615
MODULO 3 – Dichiarazione di consenso ai sensi art. 13 D. Lgs. N. 196/2003 e ss.mm.ii

Informativa ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice in materia di protezione
dei dati personali”) (modificato dal d.lgs 10 agosto 2018, n. 101 Il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003
e ss.mm.ii., prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati
personali. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza,
liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza dei dati e dei diritti degli interessati.
Ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 196/03 “Codice in materia di dati personali”:
 i dati forniti saranno trattati dalla Regione Molise per le finalità previste dal procedimento in
oggetto e potranno, inoltre, essere comunicati ad ogni soggetto che vi abbia interesse ai sensi
della legge n. 241/90 e s.m.i;
 la raccolta e il trattamento dei dati saranno effettuati in forma scritta e su supporto cartaceo,
informatico, telematico;
 il conferimento dei dati è obbligatorio;
 i dati saranno trattati secondo quanto previsto dal D. Lgs. n. 196 del 30/06/2003 e diffusi
(limitatamente ai dati anagrafici del richiedente ed agli esiti delle fasi di ammissibilità e
valutazione) in forma di pubblicazione secondo le norme regolanti la pubblicità degli atti
amministrativi presso l'Amministrazione competente, nonché sul sito internet
dell’Amministrazione competente, per ragioni di pubblicità circa gli esiti finali delle procedure
amministrative;
 Titolare del trattamento dei dati conferiti è l’Ente Regione Molise, con sede in Campobasso,
via Genova, 11, cap. 86100, nella persona del Presidente della Giunta regionale pro-tempore,
quale Rappresentante legale (dati di contatto disponibili sul sito www.regione.molise.it).
 I dati di contatto del Responsabile della Protezione dei Dati Personali (RPD - DPO), giusta
Deliberazione della Giunta regionale n. 243 del 24 maggio 2018, pubblicata in BURM n. 35del
1° giugno 2018, sono:email dpo@regione.molise.it, telefono 0874 4291).
 in ogni momento l'interessato potrà esercitare i suoi diritti nei confronti del titolare del
trattamento, ai sensi dell'art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003.

DICHIARAZIONE DI CONSENSO
(ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e ss.mm.ii.)

Ai sensi dell’art. 23 del D.Lgs. n. 196/03, presa visione della suindicata informativa, il/la
sottoscritto/a CODAGNONE ANGELO nato/a a LANCIANO (CH) il 29.08.1951 CF
CDGNGL51M29E435Q tel 087479204 fax ………………… e-mail
ufficioprotocollo@pec.comune.sangiulianodelsannio.cb.it, in qualità di legale rappresentante
dell’Ente Comune di San Giuliano del Sannio (CB), avente sede legale nel Comune di San
Giuliano del Sannio Piazza Libertà e n. 21 CAP 86010 Provincia CB, Partita IVA 00222840704 –
Codice Fiscale 80001610700,

AUTORIZZA
la Regione Molise. a trattare i dati personali inviati in relazione all’operazione denominata POR
FESR-FSE 2014-2020 ed inserita nel Progetto di ASSE II -AZIONE 2.2.1 denominato
Soluzioni tecnologiche per la realizzazione di servizi di e-government interoperabili, integrati
(joined-up service) e progettati con cittadini e imprese, soluzioni integrate per le smart cities and
communities (non incluse nell’OT4), proposta dall’Ente sopra identificato.

Documento sottoscritto digitalmente

17

Comune di San Giuliano del Sannio Prot. n.0003397 24-07-2019 Tipo prot.:partenza
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14616

SERVIZIO SUPPORTO ALL'AUTORITA' DI GESTIONE DEL POR FESR-FSE IN MATERIA DI AIUTI

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4190 DEL 23-08-2019


OGGETTO: POR FESR FSE 2014-2020 – AZIONE 3.1.1 - AVVISO PUBBLICO "AIUTI PER
INVESTIMENTI IN MACCHINARI, IMPIANTI E BENI INTANGIBILI E
ACCOMPAGNAMENTO DEI PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E RISTRUTTURAZIONE
AZIENDALE". ATTIVAZIONE TERZA FASE CON SCORRIMENTO GRADUATORIA: VIII°
SCORRIMENTO.
VISTI · Il Regolamento (UE) m. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre
2013 recante “disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale
europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo
europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generale sul Fondo europeo di sviluppo
regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari
marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio”;
· Il Regolamento (UE) n. 1301/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre
2013 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale e a disposizioni specifiche concernenti
l’obiettivo “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” e che abroga il regolamento
(CE) n. 1080/2006 del Consiglio;
· il Regolamento (UE) n 1304/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 dicembre
2013 relativo al Fondo Sociale Europeo e che abroga il regolamento (CE) n 1081/2006 del
Consiglio;
· Il Regolamento (Ue, Euratom) 2018/1046 Del Parlamento Europeo E Del Consiglio che
stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell’Unione, che modifica i
regolamenti (UE) n. 1296/2013, (UE) n. 1301/2013, (UE) n. 1303/2013, (UE) n. 1304/2013, (UE) n.
1309/2013, (UE) n. 1316/2013, (UE) n. 223/2014, (UE) n. 283/2014e la decisione n. 541/2014/UE e
abroga il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012;
· l'Accordo di Partenariato (AP), adottato dalla CEcon DecisioneC(2014) 8021 del 29 ottobre
2014 e successivamente aggiornato con Decisione C(2018) 598 del 8 febbraio 2018, con cui l'Italia
stabilisce gli impegni per raggiungere gli obiettivi dell'Unione attraverso la programmazione dei
Fondi Strutturali e di Investimento Europei (SIE) e rappresenta il vincolo di contesto nell'ambito del
quale ciascuna Regione è chiamata a declinare i propri Programmi Operativi;
· il Programma Operativo Molise FESR – FSE 2014-2020, approvato con Decisione di
Esecuzione della Commissione Europea C(2015) 4999 del 14 luglio 2015, come modificato con
Decisione della Commissione Europea C (2018) 3705 final del 20.06.2018 e, da ultimo, con
Decisione della Commissione Europea C (2018) 8984 final del 19.12.2018;
· la Deliberazione di Giunta Regionale n. 8 del 23/01/2019 con la quale si prende atto della
modifica della Decisione esecutiva C(2015) 4999 final di adozione del POR FESR FSE Molise
2014-2020 così come adottata con Decisione di Esecuzione della Commissione Europea C(2018)
8984 final, e della versione aggiornata del Programma Operativo FESR-FSE 2014-2020;

VISTI, altresì,

· la Deliberazione di Giunta Regionale n. 626 del 28/12/2016 con la quale si è provveduto ad


approvare il Sistema di Gestione e Controllo (SIGECO) POR MOLISE FESR – FSE 2014/2020,
modificato e integrato con Determinazione del Direttore del I° Dipartimento n. 54 del 11.05.2018;
· la Determinazione del Direttore del I Dipartimento n. 146/2016 con la quale si è provveduto ad
approvare il “Manuale delle Procedure dell’AdG”, modificato e integrato con Determinazione del
Direttore del I° Dipartimento n. 54 del 11.05.2018;
· i criteri di selezione delle operazioni riferiti a ciascuna Azione del Programma, sono stati
approvati dal Comitato di Sorveglianza del POR FESR FSE 2014/2020, istituito con DGR n.
535/2015, con procedura scritta n.2/2016, come integrati e modificati con procedura scritta n.
1/2018;
· la Strategia di Specializzazione Intelligente (Smart SpecialisationStrategy – S3) regionale,
approvata nell’ultima versione con DGR n. 309 del 22.06.2016;

RILEVATO che con:


· la Delibera n. 341 del 19/09/2017 la Giunta Regionale ha provveduto ad attivare l’Azione
3.1.1 del POR FESR FSE 2014/2020 “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni
intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale (3.1.1
AdP)”;
· in esito alla suindicata DGR n. 341/2017 con la Determina n. 62 del 29.09.2017 del Direttore
del I° Dipartimento della Giunta Regionale nonché Autorità di Gestione del POR Molise FESR-
FSE 2014-20 è stato approvato, l’Avviso pubblico “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e
beni intangibili, e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale”
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14617

, successivamente integrato e modificato con DD n. 15 del 28.02.2018, per un totale complessivo


di € 14.000.000,00;
· con la DGR n. 134 del 25.02.2018 la Giunta Regionale ha, tra l’altro, dispostoin applicazione
dell’articolo 3, commi 5 e 6, dell’Avviso di cui alla DD. n.62 del 29.09.2017, di considerare attivata
l’Azione 3.4.1 dall’Avviso in parola prevedendo un’attribuzione finanziaria pari ad € 4.236.040,00,
destinata, in via prioritaria alle iniziative imprenditoriali che non rientrano nei criteri di ammissibilità
previsti dall’Azione 3.1.1 del POR Molise FESR-FSE 2014/2020, in quanto non coerenti con gli
ambiti prioritari di specializzazione stabiliti dalla RIS3 Molise;
· la Determinazione del Direttore del Servizio di Supporto all’Autorità di Gestione del POR
FESR-FSE in materia di aiuti n. 622 del 26.02.2018 con la quale:
· sono stati approvati i n. 4 elenchi trasmessi da Sviluppo Italia Molise relativi alle
proposte progettuali, ordinate per punteggio conseguito, ammesse alla terza fase, così
come previsto all’art. 11, c. 3 dell’Avviso pubblico, di seguito specificati:
1) imprese esistenti con unità operativa localizzata nel territorio
dell’area di crisi complessa (all. A);
2) nuove imprese con unità operativa localizzata nel territorio dell’area
di crisi complessa (all. B);
3) impreseesistenticonunitàoperativalocalizzataaldifuoridelterritorio
dell’area di crisi complessa (all. C);
4) nuove imprese con unità operativa localizzata al di fuori del territorio
dell’area di crisi complessa (all. D);
· si prende atto dei seguenti elenchi:
1) elenco delle proposte progettuali rinunciatarie (all. E),
2) elenco delle proposte progettuali non ricevibili (all. F);
· con D.D. n. 15 del 28.02.2018 il Direttore del Dipartimento ha dispostola modifica delle
modalità di invio della documentazione che i soggetti proponenti delle domande collocate in
posizione utile in graduatoria in base alle risorse disponibili ed ammesse alla terza fase
dell’Avviso dovranno trasmettere ai sensi dell’art. 11, Co. 4, prevedendo che la stessa deve
essere trasmessa, entro i termini previsti dall'Avviso, utilizzando la procedura informatica messa a
disposizione sul sito internet https://mosem.regione.molise.it/mosem, anziché sulla PEC come
previsto inizialmente dall'Avviso;
· con D.D. n. 63 del 25.05.2018 con la quale si è provveduto ad integrare e modificare l’Avviso
pubblico “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, e accompagnamento dei
processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale" approvato con Determinazione n. 62 del
29/09/2017 del Direttore del I Dipartimento, Autorità di Gestione del POR FESR FSE 2014/2020,
integrato e modificato con successiva DD n. 15 del 28.02.2018 nei seguenti articoli:
-       l’art.11 c.4 - aggiungere il seguente capoverso “Al fine di accelerare l'iter procedurale di
assegnazione di eventuali risorse che dovessero rendersi disponibili,la presente
comunicazione è inviata, senza alcun impegno da parte della Regione Molise, anche ai
soggetti proponenti di "domande di ammissione alle agevolazioni e piano d'impresa"
collocati in graduatoria di cui all'articolo 11, comma 3 dell'Avviso, ma al momento non
finanziabili per carenza di risorse , che seguono in graduatoria, per unapercentuale parial
20 %delle domandeammesse sulla basedelle risorse disponibili.
-       art.12 comma 1 – modificare ed integrare il testonel seguente modo “I soggetti ammessi
alle agevolazioni dovranno sottoscrivere un Disciplinare degli Obblighi che regolamenta i
tempi e le modalità di erogazione delle agevolazioni. La stipula del Disciplinare degli
Obblighi è subordinata all’assenza di morosità a qualsiasi titolo nei confronti della Regione
Molise e dei soggetti appartenenti al Sistema Regione Molise da parte del soggetto
beneficiario. Il Provvedimento dirigenziale di concessione degli aiuti, unitamente al
Disciplinare degli Obblighi, firmato dal RUP, viene trasmesso via PEC al soggetto giuridico
beneficiario.La sottoscrizione per accettazione, con firma digitale, di entrambi i documenti
da parte del rappresentante legale determina l’efficacia della concessione. A pena di
esclusione dai benefici, la restituzione dei citati documenti sottoscritti digitalmente deve
intervenire via PEC entro 15 giorni (quindici) dalla loro ricezione.
· in esito alla DGR n. 134 del 25.02.2018 con Determina n.22 del 07.03.2018 del Direttore del
I Dipartimento nonché Autorità di Gestione del POR Molise FESR-FSE 2014-20 si è preso atto
dell’incremento delle risorse appostate sull’Avviso“Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e
beni intangibili, e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale”
(ex DD n. 62 del 29.09.2017)”;
· con la DGR n. 275 del 15.06.2018 la Giunta Regionale, tra l’altro, ha stabilito di incrementare
la dotazione dell’Avviso “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili” (ex DD n.
62 del 29.09.2017) di un importo pari a euro 4.000.000,00 a valere sull’Azione 3.1.1 del POR
FESR FSE Molise 2014-2020 – il cui piano finanziario presenta una capienza residua adeguata,
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14618

alla luce dello stato di attuazione delle procedure già attivate e delle relative previsioni di tiraggio –
e scorrere - in applicazione della previsione di cui al comma 6 dell’articolo 3 dell’Avviso (…La
Regione Molise si riserva la possibilità di incrementare la dotazione finanziaria dicui al comma
1…) - le graduatorie approvate con DD 622/2018 e s.m.i., oltre i limiti costituiti dalla dotazione
complessiva originaria dell’Avviso, pari a euro 14 milioni, successivamente incrementata di euro
4.236.040,00 a valere sull’Azione 3.4.1, in conformità alle ripartizioni di cui all’Articolo 3,comma 4
dell’Avviso medesimo, con riguardo alle sole candidature afferenti agli ambiti S3 – criterio di
ammissibilità dell’Azione 3.1.1 - secondo l’ordine di punteggio;
· con Determina del Direttore del I Dipartimento n. 84 del 09.07.2018 si è provveduto a
prendere atto di quanto disposto dalla Deliberazione di Giunta Regionale n. 275 del 15.06.2018 e,
per l’effetto, di incrementare la dotazione dell’Avviso “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti
e beni intangibili” (ex DD n. 62 del 29-09-2017) di un importo pari a euro 4.000.000,00 a valere
sull’Azione 3.1.1 del POR FESR FSE Molise 2014-2020, e per l’effetto scorrere, in applicazione
della previsione di cui al comma 6 dell’articolo 3 dell’Avviso, le graduatorie approvate con DD
622/2018 e s.m.i., oltre i limiti costituiti dalla dotazione complessiva originaria dell’Avviso, pari a
euro 14 milioni, successivamente incrementata di euro 4.236.040,00 a valere sull’Azione 3.4.1, in
conformità alle ripartizioni di cui all’Articolo 3, comma 4 dell’Avviso medesimo, con riguardo alle
sole candidature afferenti agli ambiti S3 secondo l’ordine di punteggio;

CONSIDERATE, altresì, le seguenti Determinazionidel Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di


Gestione del POR FESR-FSE in materia di aiuti:

- n. 871 del 13.03.2018con la quale si è proceduto ad attivare la terza fase nei limiti della dotazione
finanziaria con riferimento ai soggetti proponenti di cui agli Allegati A), B), C), D), le cui domande sono
collocate in posizione utile in graduatoria nei limiti della dotazione finanziaria(complessivi € 14.000.000,00
) così ripartita:
a) imprese esistenti con unità operativa localizzata nel territorio dell’area di crisi complessa: €
7.000.000,00 (Allegato A);
b) nuove imprese con unità operativa localizzata nel territorio dell’area di crisi complessa: €
3.000.000,00 (Allegato B);
c) imprese esistenti con unità operativa localizzata al di fuori del territorio dell’area di crisi complessa:
€ 3.000.000,00 (Allegato C);
d) nuove imprese con unità operativa localizzata al di fuori del territorio dell’area di crisi complessa:
€ 1.000.000,00 (Allegato D);

- n. 977 del 20.03.2018 con la quale, in attuazione della Determina del Direttore del I Dipartimento n. 22
del 07.03.2018 di presa d'atto attivazione azione 3.4.1 e destinazione risorse, con utilizzo delle graduatorie
relative all'avviso 3.1.1, si è proceduto ad attivare la terza fase con scorrimento della graduatoria di cui alla
D.D. n.622 del 26.02.2018, rettificata ed integrata con la D.D. n.1256, con riferimento agli elenchi c) e d)
nei limiti della dotazione finanziaria di euro 4.236.040,00 così ripartita:
a) “imprese esistenti con unità operativa localizzata al di fuori del territorio dell’area di crisi complessa” :
€ 3.177.030;
b) “nuove imprese con unità operativa localizzata al di fuori del territorio dell’area di crisi complessa”: €
1.059.010;

- n. 38 del 09.04.2018con la quale è stata approvata e pubblicata la graduatoria aggiornata “nuove


imprese con unità operativa localizzata nel territorio dell’aria di crisi complessa” (all. B) ,integrata con
l’inserimento della proposta progettuale della ditta “Fratelli Di Menna & Figli Srl”, ritenuta ricevibile con nota
del soggetto gestore Sviluppo Italia Molise S.p.A. n. 42201 del 26.03.2018;

- n. 3494 del 13.07.2018 con la quale, a seguito dell’incremento di dotazione dell’Avviso di euro
4.000.000,00 di cui alla Determina del Direttore del I Dipartimento n. 84 del 09.07.2018 si è provveduto a:
a) ripartire l’incremento di dotazione finanziaria di euro 4.000.000,00 nel modo seguente:
-territorio area di crisi complessa € 2.857.142,86 con riserva per le nuove imprese per €
857.142,86;
-restante territorio regionale € 1.142.857,14 con riserva per le nuove imprese per € 285.714,29;
b) attivare la terza fase dell'Avviso con riferimento ai soggetti proponenti, inclusi nello scorrimento,
riportati agli Allegati A,B e D della Determina;

- n. 4217 del 22.08.2018 con la quale, tra l’altro:


a) si è proceduto alla cancellazione dell’istanza del soggetto proponente Farrocco Romano
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14619

identificativo MOSEM 17009MP000000460 dalla graduatoria “Nuove imprese con unità


operativa localizzata al di fuori del territorio dell’Area di Crisi complessa” ed il contestuale
inserimento nella graduatoria “Nuove imprese con unità operativa localizzata nel territorio
dell’Area di Crisi complessa” con il punteggio già attribuito, comportando una variazione della
disponibilità di € 67.062,50 tra le due graduatorie in questione;
b) si è proceduto alla cancellazione dell’istanza del soggetto proponente Ciampittiello Group Srl
identificativo MOSEM17009MP000000545 dalla graduatoria “Imprese esistenticon
unitàoperativa localizzata al di fuori del territorio dell’Area di Crisi complessa” ed il contestuale
inserimento nella graduatoria “Imprese esistenti con unità operativa localizzata nel territorio
dell’Area di Crisi complessa” con punteggio già attribuito, comportando una variazione della
disponibilità di € 400.000,00 tra le due graduatorie in questione;
c) si è preso atto delle seguenti economie:
- azione 3.1.1 euro 3.665.794,44
- azione 3.4.1 euro 865.212,57;
d) è stata attivata la terza fasedell'Avviso con riferimento ai soggetti proponenti di cui agli Allegati
A,B,C e D della determina n. 622 del 26.02.2018, invitando i soggetti proponenti le cui domande
sono collocate in posizione utile in graduatoria, nei limiti delle disponibilità finanziarie derivanti: dai
provvedimenti di non ammissione, dalle economie generate dagli scorrimenti delle graduatorie,
dalle disponibilità derivanti dallo spostamento di graduatoria delle suddette proposte progettuali,
tenuto conto dei criteri di utilizzo delle economie suindicate, a presentare la documentazione
necessaria per la fase successiva;

-       n. 4862 del 24.09.2018 con la quale:


a) si è preso atto che a seguito della fase istruttoria delle domande ammesse alla terza fase, e
“verifica della sussistenza dei requisiti per l’ammissibilità alle agevolazioni”, secondo quanto
disposto dall’Articolo 4 dell’Avviso, e la “valutazione di merito” secondo i “Criteri di valutazione”
previsti per l’Azione 3.1.1 ed approvati dal Comitato di Sorveglianza dal POR Molise FESR FSE
2014-2020, risultano realizzate le seguenti economie:
TOTALE ECONOMIE 3.1.1 € 1.087.712,20
TOTALE ECONOMIE 3.4.1 € 675.240,57

b) è stata attivata la terza fase dell’Avviso con riferimento ai soggetti proponenti di cui agli allegati
A, B, C, D della Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di Gestione del POR
FESR-FSE in materia di aiuti n. 622 del 26.02.2018, modificata con Determina n. 4217 del
22.08.2018, nei limiti delle disponibilità riportate nella seguente tabella, comprensiva oltre che delle
somme riportate nel precedente puntodelle economie generatesi nelle vari fasi della procedura di
scorrimento:

Economie per
“non Residuo
Residuo ammissione” o Residuo proveniente Risorse
proveniente
n. non “mancata da DD n. 84 utilizzabili per
da allegati
allegato utilizzato presentazione CeD
del 09-07- scorrimento
(tabella d) della 2018 graduatoria
(tabella e)
documentazione” (tabella b1)
(Tabella e)
A € € 223.127,40 € € 145.386,83 € 1.265.548,74
291.825,15 605.209,36
€ €
B € 0,00 € 179.268,49 € 729.835,69
291.191,76 259.375,44
C (Azione
3.1.1) € 0,00 € 0,00 € 0,00 € 0,00 € 0,00
C (Azione € €
€ 509.890,57 € 0,00 € 830.716,36
3.4.1) 155.475,79 165.350,00
D (Azione € 0,00 € 0,00 € 0,00 € 0,00 € 0,00
3.1.1)
D (Azione € 0,00 € 0,00 € 0,00 € 0,00 € 0,00
3.4.1)

-       n. 6806 del 06.12.2018 con la quale, tra l’altro,:


a) si è preso atto che, a seguito della fase istruttoria delle domande ammesse alla terza fase,
e “verifica della sussistenza dei requisiti per l’ammissibilità alle agevolazioni”, secondo quanto
disposto dall’Articolo 4 dell’Avviso, e “la valutazione di merito” secondo i “Criteri di valutazione”
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14620

previsti per l’Azione 3.1.1 ed approvati dal Comitato di Sorveglianza dal POR Molise FESR
FSE 2014-2020, risultano realizzate le seguenti economie:

TOTALE ECONOMIE ALLEGATO A AZIONE € 1.402.212,42


3.1.1
TOTALE ECONOMIE ALLEGATO C AZIONE € 204.500,00
3.4.1
TOTALE ECONOMIE ALLEGATO D AZIONE € 30.373,70
3.1.1
TOTALE ECONOMIE ALLEGATO D AZIONE € 130.993,23
3.4.1

b) è stata attivata la terza fase dell’Avviso con riferimento ai soggetti proponenti di cui agli
allegati A, B, C, D della Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di
Gestione del POR FESR-FSE in materia di aiuti n. 622 del 26.02.2018, modificata con
Determina n. 4217 del 22.08.2018, nei limiti delle disponibilità riportate nella seguente tabella:

Economie per Risorse


“non Residuo utilizzabili per
n. Residuo ammissione” o proveniente scorrimento
allegato non “mancata da allegato graduatoria
utilizzato presentazione D
della
documentazione”
A € € 1.402.212,42 € 21.261,59 € 1.554.934,77
131.460,76
B € € 91.12,11 € 218.947,80
209.835,69
C
(Azione
3.1.1)
C € 37.754,99 € 373.248,22
(Azione € 204.500,00 €
3.4.1) 130.993,23
D
(Azione € 30.373,70
3.1.1)
D
(Azione € 130.993,23
3.4.1)

-       n. 735 del 24.12.2018 con la quale, si è disposto la cancellazione dell’istanza del soggetto
proponente “F.lli Palumbo di Palumbo Mario e Michele s.n.c.”, identificativo MoSEM
17009MP000000215 dalla graduatoria “Imprese esistenti con unità operativa localizzata nel territorio
dell’Area di Crisi complessa (all. A)” ed il contestuale inserimento nella graduatoria “Imprese
esistenti con unità operativa localizzata al di fuori del territorio dell’Area di Crisi complessa (all. C)”
con il punteggio già attribuito;

-       n. 50 del 04.02.2019 con la quale, tra l’altro:


a) si è preso atto che, a seguito della fase istruttoria delle domande ammesse alla terza fase,e
“verifica della sussistenza dei requisiti per l’ammissibilità alle agevolazioni”, secondo quanto
disposto dall’Articolo 4 dell’Avviso, e “la valutazione di merito” secondo i “Criteri di valutazione”
previsti per l’Azione 3.1.1 ed approvati dal Comitato di Sorveglianza dal POR Molise FESR
FSE 2014-2020, risultano realizzate economie pari ad € 2.866.056,81;
b) si è preso atto che l’importo complessivo della economie disponibili risulta essere pari a
complessivi € 2.540.147,31;
c) è stata attivata la terza fasedell’Avviso con riferimento ai soggetti proponenti di cui agli
allegatiA, B, C, D della Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di
Gestione del POR FESR-FSE in materia di aiuti n. 622 del 26.02.2018, modificata con
Determina n. 4217 del 22.08.2018, nei limiti delle disponibilità di € 2.540.147,31;
d) sono stati approvati gli elenchi allegati “A - V SCORRIMENTO”, “B - V SCORRIMENTO” e
“C - V SCORRIMENTO”, dei soggetti proponenti le cui domanderisultanocollocate in posizione
utile in graduatoria a seguito dello scorrimento;
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14621

-       n. 240 del 24.05.2019 con la quale, tra l’altro:


a) si è preso atto delle economie realizzate pari ad € 2.760.927,20,in seguito all’espletamento
della fase istruttoria delle domande ammesse alla terza fase e “verifica della sussistenza dei
requisiti per l’ammissibilità alle agevolazioni”, secondo quanto disposto dall’Articolo 4
dell’Avviso, e “la valutazione di merito” secondo i “Criteri di valutazione” previsti per l’Azione
3.1.1 ed approvati dal Comitato di Sorveglianza dal POR Molise FESR FSE 2014-2020, e a
seguito di rinunce/revoche delle imprese precedentemente ammesse a finanziamento;
b) si è preso atto delle economie finali derivanti dal precedente scorrimento di graduatoria,
disposto con Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di Gestione del
POR FESR-FSE in materia di aiuti n. 50 del 04.02.2019 pari ad € 94.840,19 di cui € 37.620,07
per l’allegato A e € 57.220,12 per l’allegato B, da utilizzare per un ulteriore scorrimento;
c) è stata applicata la modifica apportata all’art. 11 c.4 dell’Avviso conD.D. n. 63 del
25.05.2018, al fine di accelerare l'iter procedurale di assegnazione di eventuali risorse che
dovessero rendersi disponibili, tramite l’invio della comunicazione propedeutica alla terza fase
dell’Avviso, ai beneficiari collocati in posizione utile in graduatoria al momento non finanziabili
per carenza di risorse, che seguono in graduatoria, per una percentuale pari al 20 % delle
domande ammesse(n. 1 impresa per l’allegato A e n. 3 per l’allegato B);
d) è stata attivata la terza fase dell’Avviso con riferimento ai soggetti proponenti di cui agli
allegati A, B, C, D della Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di
Gestione del POR FESR-FSE in materia di aiuti n. 622 del 26.02.2018, modificata con
Determina n. 4217 del 22.08.2018, nei limiti delle disponibilità di € 2.855.267,39 (€
2.760.927,20+€ 94.840,19);
e) sono stati approvati gli elenchi allegati “A VI SCORRIMENTO”, “B VI SCORRIMENTO” e “C
VI SCORRIMENTO”, parte integrante del presente provvedimento, dei soggetti proponenti le
cui domande sono collocate in posizione utile in graduatoria a seguito dello scorrimento;

-       n. 266 del 30.05.2019 con la quale, tra l’altro:


a) si è preso atto delle economie realizzate pari ad € 14.242,88 a seguito di rinuncia alle
agevolazionida parte di un’impresa precedentemente ammessa a finanziamento;
b) si è preso atto delle economie finali derivanti dal precedente scorrimento di graduatoria,
disposto con Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di Gestione del
POR FESR-FSE in materia di aiuti n. 240 del 24.05.2019 pari ad € 48.181,77 di cui €
17.009,13 per l’allegato A e € 31.172,64 per l’allegato B, da utilizzare per un ulteriore
scorrimento;
c) si è preso atto delle economie derivanti dalle istruttorie delle proposte progettuali per le
quali il quadro economico con le relative spese ammissibili è stato rideterminato generando
così una differenza tra il contributo richiesto ed il contributo concesso oltre alle economie
derivanti dal minor contributo concesso in considerazione della necessità di rispettare quanto
previsto dal regime de minimis pari ad € 1.510.901,35;
d) è stata applicata la modifica apportata all’art. 11 c.4 dell’Avviso con D.D. n. 63 del
25.05.2018, al fine di accelerare l'iter procedurale di assegnazione di eventuali risorse che
dovessero rendersi disponibili, tramite l’invio della comunicazione propedeutica alla terza fase
dell’Avviso, ai beneficiari collocati in posizione utile in graduatoria al momento non finanziabili
per carenza di risorse, che seguono in graduatoria, per una percentuale pari al 20 % delle
domande ammesse (n. 01 impresa per l’allegato A e n. 01 per l’allegato B);
e) è stata attivata la terza fase dell’Avviso con riferimento ai soggetti proponenti di cui agli
allegati A, B, C della Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di Gestione
del POR FESR-FSE in materia di aiuti n. 622 del 26.02.2018, modificata con le Determine n.
4217 del 22.08.2018,n. 38 del 09.04.2018 e n. 735 del 24.12.2018, nei limiti delle disponibilità
di € 1.573.326,00 (€ 14.242,88 + € 48.181,77 + € 1.510.901,35);
f) sono stati approvati gli elenchi allegati “A VII SCORRIMENTO”, “B VII SCORRIMENTO” e
“C VII SCORRIMENTO”, parte integrante del presente provvedimento, dei soggetti proponenti
le cui domande sono collocate in posizione utile in graduatoria a seguito dello scorrimento;

CONSIDERATO che a seguito di una ulteriore fase istruttoria delle domande ammesse alla terza fase,
e“verifica della sussistenza dei requisiti per l’ammissibilità alle agevolazione”, secondo quanto
dispostodall’Articolo 4 dell’Avviso, e “la valutazione di merito” secondo i “Criteri di valutazione” previsti per
l’Azione3.1.1 ed approvati dal Comitato di Sorveglianza dal POR Molise FSE FSE 2014-2020, si sono
verificate leseguenti esclusioni/rinunce:

Numero e data
Numero Soggetto Contributo Determinazione
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14622

Allegato proponente richiesto Azione Dirigenziale di non


ammissione
C Petti Enzo 10.562,50 3.4.1 3821 del 30/07/2019
C Petti Pasqualino 23.435,00 3.4.1 4027 del 07/08/2019

C Martino Daniele 30.100,00 3.4.1 4028 del 07/08/2019


TOTALE ECONOMIE 64.097,50

RITENUTO necessario:
-       l’utilizzo delle economie che si sono generate in seguito all’adozione degli atti di concessione in
favore dei beneficiari dell’Avviso e quelle derivanti dalla fase di valutazione dell’ammissibilità della
spesa pari a € 1.521.547,90;
-       l’utilizzo delle economie derivanti dal precedente scorrimento di graduatoria, disposto con
Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di Gestione del POR FESR-FSE
2014/2020 in materia di aiuti n. 266 del 30.05.2019 pari a € 73.708,42 di cui € 50.330,99 per
l’Allegato A e € 23.377,43 per l’allegato B, per l’ulteriore scorrimento delle graduatorie approvate
con Determinazione del Direttore del Servizio di supporto all’Autorità di Gestione del POR FESR-
FSE in materia di aiuti n. 622 del 26.02.2018 e ss.mm.ii.;

RITENUTO opportuno avvalersi della modifica apportata all’art. 11 c.4 dell’Avviso con D.D. n. 63 del
25.05.2018, in virtù della quale, al fine di accelerare l'iter procedurale di assegnazione di eventuali risorse
che dovessero rendersi disponibili, si può procedere all’invio della comunicazione propedeutica alla terza
fase dell’Avviso, senza alcun impegno da parte della Regione Molise, anche ai soggetti proponenti di
“domande di ammissione alle agevolazioni e piano di impresa” collocati in graduatoria di cui all’art. 11 c. 3
dell’Avviso, ma al momento non finanziabili per carenza di risorse, che seguono in graduatoria, per una
percentuale pari al 20 % delle domande ammesse sulla base delle risorse disponibili (n. 1 proposta
progettuale per l’allegato A e n. 3proposte progettuali per l’allegato B)

DETERMINA

1) di considerare le premesse parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;


2) di prendere atto delle economie derivanti:
-     dalla fase istruttoria delle domande ammesse alla terza fase, e “verifica della sussistenza dei
requisiti per l’ammissibilità alle agevolazione”, secondo quanto disposto dall’Articolo 4 dell’Avviso, e
“la valutazione di merito” secondo i “Criteri di valutazione” previsti per l’Azione 3.1.1 ed approvati
dal Comitato di Sorveglianza dal POR Molise FESR-FSE 2014-2020 pari a € 64.097,50;
-       dall’adozione degli atti di concessione in favore dei beneficiari dell’Avviso e dalla fase di
valutazione dell’ammissibilità della spesa pari a € 1.521.547,90;
-       dal precedente scorrimento di graduatoria, disposto con Determinazione del direttore del
Servizio Supporto all’Autorità di Gestione del POR FESR-FSE in materia di aiuti n. 266 del
30.05.2019 pari ad € 73.708,42 di cui € 50.330,99 per l’Allegato A e € 23.377,43 per l’allegato B,
per l’ulteriore scorrimento delle graduatorie approvate con Determinazione del Direttore del
Servizio di supporto all’Autorità di Gestione del POR FESR-FSE in materia di aiuti n. 622 del
26.02.2018 e ss.mm.ii.;
3) della modifica apportata all’art. 11 c.4 dell’Avviso con D.D. n. 63 del 25.05.2018, in virtù della
quale, al fine di accelerare l'iter procedurale di assegnazione di eventuali risorse che dovessero
rendersi disponibili, si può procedere all’invio della comunicazione propedeutica alla terza fase
dell’Avviso, senza alcun impegno da parte della Regione Molise, anche ai soggetti proponenti di
“domande di ammissione alle agevolazioni e piano di impresa” collocati in graduatoria di cui all’art.
11 c. 3 dell’Avviso, ma al momento non finanziabili per carenza di risorse, che seguono in
graduatoria, per una percentuale pari al 20 % delle domande ammesse sulla base delle risorse
disponibili (n. 1 proposta progettuale per l’allegato A e n. 3 proposte progettuali per l’allegato B);
4) di considerare ammesse alla terza fase dell’Avviso, conseguentementeallo scorrimento delle
graduatorie disposto dal presente provvedimento, le imprese ammesse con riserva, per le quali si
era disposto l’invio della Comunicazione propedeutica alla terza fase dell’Avviso con D.D. n. 266
del 30.05.2019 per effetto della modifica disposta dalla suddetta D.D. n. 63 del 25.05.2018;
5) di attivare la terza fase dell’Avviso con riferimento ai soggetti proponenti di cui agli allegati A e
B della Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all’Autorità di Gestione del POR FESR-
FSE in materia di aiuti n. 622 del 26.02.2018, modificata con Determina n. 4217 del 22.08.2018,
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14623

con Determina n. 38 del 09.04.2018 e con Determina n. 735 del 24.12.2018, nei limiti delle
disponibilità di € 1.659.353,82 (€ 64.097,50+ € 1.521.547,90 + € 73.708,42);
6) di approvare gli elenchi allegati “A VIII SCORRIMENTO” e “B VIII SCORRIMENTO”, parte
integrante del presente provvedimento, dei soggetti proponenti le cui domande sono collocate in
posizione utile in graduatoria a seguito dello scorrimento;
7) di invitare pertanto i soggetti proponenti di cui agli allegati “A VIII SCORRIMENTO” e “B VIII
SCORRIMENTO” alla presente Determina alla trasmissione, entro 20 giorni dal ricevimento di
apposita comunicazione, la documentazione di cui all'art 11 c.4 utilizzando la procedura informatica
messa a disposizione sul sito internet https://mosem.regione.molise.it/mosem;
8) di notificare il presente provvedimento a Sviluppo Italia Molise S.p.A. in qualità di Soggetto
gestore;
9) di pubblicare il presente provvedimento all'Albo Pretorio, e nella sezione “Avvisi e Bandi ” del
sito regionale http://moliseineuropa.regione.molise.it;
10)  di considerare il presente atto assoggettato alla normativa in materia di “Riordino della
disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte
delle pubbliche amministrazioni” di cui al D.Lgs. n. 33 del 14/03/13.

SERVIZIO SUPPORTO ALL'AUTORITA' DI


GESTIONE DEL POR FESR-FSE IN MATERIA DI
AIUTI
Il Direttore
MARIOLGA MOGAVERO
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14624

Allegato A

POR FESR FSE MOLISE 2014/2020


ASSE III – COMPETITIVITÀ DEI SISTEMI PRODUTTIVI
Obiettivo specifico 3.1 “Rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo”
Azione 3.1.1 “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale”

ART. 11, COMMA 3 - GRADUATORIA IMPRESE ESISTENTI CON UNITA' OPERATIVA LOCALIZZATA NEL TERRITORIO DELL'AREA DI CRISI COMPLESSA

Codice ATECO coerente con i Piano di spesa per il quale Punteggio Totale
Data e ora
N.Prog. Soggetto proponente Coerenza RIS3 Molise comparti di cui all'allegato 2 Rating di legalità si richiedono le ULA incrementali Contributo richiesto (Articolo 11,
presentazione
dell'Avviso agevolazioni comma 3)
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
prioritari di SI - SEZIONE M - Attività
2017-12-05
17009MP000000644 Pompeo Domenico specializzazione della professionali, scientifiche e tecniche - NO 128.358,00 € 2,00 77.014,80 € 16,00
11:56:21.799
RIS3 Molise - TUTTA LA SEZIONE
Innovazione nel sistema
ICT
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
prioritari di SI - SEZIONE M - Attività
2017-12-05
17009MP000000636 Lombardi Fernanda specializzazione della professionali, scientifiche e tecniche - NO 26.610,00 € 1,50 15.966,00 € 16,00
11:52:19.226
RIS3 Molise - TUTTA LA SEZIONE
Innovazione nel sistema
ICT
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
SI - SEZIONE I - Attività dei servizi di
2017-11-21 prioritari di
17009MP000000103 Deluxe Srls alloggio e di ristorazione - TUTTA LA NO 157.706,00 € 2,00 94.623,60 € 15,50
18:05:57.506 specializzazione della
SEZIONE
RIS3 Molise - Sistema
agroalimentare
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14625

Codice ATECO coerente con i Piano di spesa per il quale Punteggio Totale
Data e ora
N.Prog. Soggetto proponente Coerenza RIS3 Molise comparti di cui all'allegato 2 Rating di legalità si richiedono le ULA incrementali Contributo richiesto (Articolo 11,
presentazione
dell'Avviso agevolazioni comma 3)

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
SI - SEZIONE I - Attività dei servizi di
2017-12-03 prioritari di
17009MP000000266 Yo Gold di Luzzi Fabrizio alloggio e di ristorazione - TUTTA LA NO 187.805,20 € 2,00 112.683,12 € 15,50
19:08:35.664 specializzazione della
SEZIONE
RIS3 Molise - Sistema
agroalimentare

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
SI - SEZIONE C DIVISIONE 10 -
2017-12-05 prioritari di Scorrimento "con
17009MP000000624 Cinquini Srl Industrie alimentari - TUTTA LA NO 189.000,00 € 2,00 113.400,00 € 15,50
11:46:13.866 specializzazione della riserva" in
DIVISIONE
RIS3 Molise - Sistema applicazione
agroalimentare dell'art. 11 c. 4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14626

Allegato B

POR FESR FSE MOLISE 2014/2020


ASSE III – COMPETITIVITÀ DEI SISTEMI PRODUTTIVI
Obiettivo specifico 3.1 “Rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo”
Azione 3.1.1 “Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili, e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale”

ART. 11, COMMA 3 - GRADUATORIA IMPRESE ESISTENTI CON UNITA' OPERATIVA LOCALIZZATA NEL TERRITORIO DELL'AREA DI CRISI COMPLESSA

Piano di spesa per il quale


Data e ora Codice ATECO coerente con i comparti di Punteggio Totale
N.Prog. Soggetto proponente Coerenza RIS3 Molise Rating di legalità si richiedono le ULA incrementali Contributo richiesto
presentazione cui all'allegato 2 dell'Avviso (Articolo 11, comma 3)
agevolazioni
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
prioritari di
2017-11-24 SI - SEZIONE F - Costruzioni - TUTTA LA
17009MP000000124 Stinziani Nazario specializzazione della NO 28.628,00 € 1,00 17.176,80 € 15,00
18:46:34.882 SEZIONE
RIS3 Molise -
Innovazione nel sistema
ICT
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-11-15 prioritari di SI - SEZIONE C DIVISIONE 10 - Industrie
17009MP000000060 Sebastiano Rosa NO 31.724,89 € 1,00 19.034,93 € 14,75
22:41:26.26 specializzazione della alimentari - TUTTA LA DIVISIONE
RIS3 Molise - Sistema
agroalimentare

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-12-04 prioritari di SI - SEZIONE C DIVISIONE 10 - Industrie
17009MP000000346 Michela Cordone NO 41.021,00 € 1,00 24.612,60 € 14,75
16:58:58.481 specializzazione della alimentari - TUTTA LA DIVISIONE
RIS3 Molise - Sistema
agroalimentare
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-11-14 prioritari di SI - SEZIONE Q - Sanità e assistenza sociale -
17009MP000000035 Rossi Carla NO 49.200,00 € 1,00 29.520,00 € 14,75
12:40:51.693 specializzazione della TUTTA LA SEZIONE
RIS3 Molise - Scienze
della vita
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-11-15 prioritari di SI - SEZIONE Q - Sanità e assistenza sociale -
17009MP000000053 De Bella Tommaso NO 42.035,00 € 1,00 25.221,00 € 14,75
17:50:06.133 specializzazione della TUTTA LA SEZIONE
RIS3 Molise - Scienze
della vita
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14627

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
prioritari di
2017-12-02 SI - SEZIONE J - Servizi di informazione e
17009MP000000240 Catolino Luigi specializzazione della NO 48.833,59 € 1,00 29.300,00 € 14,75
16:43:49.763 comunicazione - TUTTA LA SEZIONE
RIS3 Molise -
Innovazione nel sistema
ICT
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-12-04 di specializzazione della SI - SEZIONE I - Attività dei servizi di alloggio
17009MP000000446 Di Re Teresa NO 32.000,00 € 1,00 19.200,00 € 14,75
22:57:17.58 RIS3 Molise - Industrie e di ristorazione - TUTTA LA SEZIONE
culturali, turistiche e
creative

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-11-21 di specializzazione della SI - SEZIONE I - Attività dei servizi di alloggio
17009MP000000102 Cordisco Marzia NO 68.664,63 € 1,00 41.198,77 € 14,50
17:45:23.335 RIS3 Molise - Industrie e di ristorazione - TUTTA LA SEZIONE
culturali, turistiche e
creative
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-11-25 prioritari di SI - SEZIONE M - Attività professionali,
17009MP000000126 Terranova Giulietta NO 57.286,14 € 1,00 34.371,68 € 14,50
09:36:03.496 specializzazione della scientifiche e tecniche - TUTTA LA SEZIONE
RIS3 Molise - Scienze
della vita
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
prioritari di NO - L'iniziativa imprenditoriale proposta
2017-11-24
17009MP000000120 D'Alessio Luigi specializzazione della NON rientra in uno dei comparti contenuti NO 45.289,25 € 2,00 35.241,00 € 14,00
10:41:29.716
RIS3 Molise - nell'allegato 2 dell'Avviso
Innovazione nel sistema
ICT
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14628

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-12-02 prioritari di SI - SEZIONE Q - Sanità e assistenza sociale -
17009MP000000230 Codella Valentina NO 145.550,00 € 1,00 71.581,00 € 14,00
12:05:51.412 specializzazione della TUTTA LA SEZIONE
RIS3 Molise - Scienze
della vita
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
prioritari di NO - L'iniziativa imprenditoriale proposta
2017-12-05
17009MP000000497 De Sanctis Marianna specializzazione della NON rientra in uno dei comparti contenuti NO 259.245,00 € 3,00 155.574,00 € 13,75
06:21:53.63
RIS3 Molise - nell'allegato 2 dell'Avviso
Innovazione nel sistema
ICT
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
prioritari di NO - L'iniziativa imprenditoriale proposta
2017-11-06
17009MP000000014 Lancellotta Marialucia specializzazione della NON rientra in uno dei comparti contenuti NO 79.700,00 € 2,00 47.820,00 € 13,50
16:38:40.918
RIS3 Molise - nell'allegato 2 dell'Avviso
Innovazione nel sistema
ICT
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-12-04 prioritari di SI - SEZIONE C DIVISIONE 10 - Industrie
17009MP000000376 D'Angelo Domenico NO 279.618,52 € 1,00 167.771,11 € 13,25
18:31:06.014 specializzazione della alimentari - TUTTA LA DIVISIONE
RIS3 Molise - Sistema
agroalimentare

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
Di Niro Paola 2017-12-04 prioritari di SI - SEZIONE C DIVISIONE 10 - Industrie
17009MP000000436 NO 293.835,70 € 1,00 176.301,42 € 13,25
Giuseppina 22:16:50.77 specializzazione della alimentari - TUTTA LA DIVISIONE
RIS3 Molise - Sistema
agroalimentare
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14629

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-12-05 di specializzazione della SI - SEZIONE I - Attività dei servizi di alloggio
17009MP000000527 Fiorucci Giuseppina NO 270.918,52 € 1,00 162.551,11 € 13,25
09:39:24.024 RIS3 Molise - Industrie e di ristorazione - TUTTA LA SEZIONE
culturali, turistiche e
creative

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
NO - L'iniziativa imprenditoriale proposta
2017-12-05 prioritari di
17009MP000000478 Iannone Silvana NON rientra in uno dei comparti contenuti NO 337.500,00 € 3,00 200.000,00 € 13,00
01:24:21.882 specializzazione della
nell'allegato 2 dell'Avviso
RIS3 Molise - Sistema
agroalimentare

SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-12-05 prioritari di SI - SEZIONE C DIVISIONE 10 - Industrie Scorrimento "con
17009MP000000488 Cantine Gualteiri Srls NO 90.500,00 € 0,00 49.500,00 € 13,00
03:16:28.44 specializzazione della alimentari - TUTTA LA DIVISIONE riserva" in
RIS3 Molise - Sistema applicazione
agroalimentare dell'art. 11 c. 4
SI - L'iniziativa è
coerente con gli ambiti
2017-12-05 di specializzazione della SI - SEZIONE I - Attività dei servizi di alloggio Scorrimento "con
17009MP000000554 Lisio Federico NO 277.771,00 € 0,00 129.880,00 € 13,00
10:30:29.288 RIS3 Molise - Industrie e di ristorazione - TUTTA LA SEZIONE riserva" in
culturali, turistiche e applicazione
creative dell'art. 11 c. 4
NO - L'iniziativa
imprenditoriale non è NO - L'iniziativa imprenditoriale proposta Scorrimento "con
2017-12-04
17009MP000000398 Colarusso Gianna coerente con gli ambiti NON rientra in uno dei comparti contenuti NO 478.948,00 € 11,00 287.368,80 € 11,00 riserva" in
19:36:34.443
di specializzazione della nell'allegato 2 dell'Avviso applicazione
RIS3 Molise dell'art. 11 c. 4
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14630

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4336 DEL 03-09-2019


OGGETTO: POR FESR FSE 2014-2020 - ASSE 4 ENERGIA SOSTENIBILE - AZIONE 4.2.1
– II EDIZIONE "AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGRAMMI DI
INVESTIMENTO FINALIZZATI ALL'USO RAZIONALE ED EFFICIENTE DELL'ENERGIA
NEI CONTESTI PRODUTTIVI". PROCEDURA DI ATTIVAZIONE"PRATT 8332".
APPROVAZIONE SCHEMA DEL DISCIPLINARE DEGLI OBBLIGHI E DELLA
MODULISTICA NECESSARIA ALL'ATTUAZIONEDELL'AVVISO.

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO


VISTI:

· il Programma Operativo Molise FESR – FSE 2014-2020, approvato con Decisione di Esecuzione
della Commissione Europea C(2015) 4999 del 14 luglio 2015, come modificato con Decisione della
Commissione Europea C (2018) 3705 final del 20.6.2018 e, da ultimo, con Decisione della Commissione
Europea C (2018) 8984 final del 19.12.2018;

· la Deliberazione di Giunta Regionale n. 8 del 23/01/2019 con la quale si prende atto della modifica
della Decisione esecutiva C(2015) 4999 final di adozione del POR FESR FSE Molise 2014-2020 così come
adottata con Decisione di Esecuzione della Commissione Europea C(2018) 8984 final, e della versione
aggiornata del Programma Operativo FESR-FSE 2014-2020;

· la Determinazione del Direttore del I Dipartimento n. 54 del 11/05/2018 avente il seguente oggetto
“POR Molise FESR FSE 2014.2020 – Descrizione del Sistema di Gestione e Controllo (SI.GE.CO) –
Manuale delle procedure dell’Autorità di Gestione" – Proposta di integrazione e modifica - Approvazione;

VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n. 36 del 08/02/2018 con la quale:


· è stata attivata nell’ambito del POR FESR-FSE 2014-2020 l’Azione 4.2.1- Incentivi finalizzati
alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle
aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile
per l'autoconsumo, dando priorità all'alta efficienza (4.2.1 AdP) ed è stata approvata, di
conseguenza, le scheda tecnica contenente gli elementi essenziali dell'Avviso pubblico “Incentivi
finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e
delle aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte
rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità all'alta efficienza”;
· si è dato mandato all’Autorità di Gestione del POR FESR-FSE 2014-2020 affinché proceda,
per il tramite del Servizio “Coordinamento programmazione comunitaria Fondo FESR FSE” nel
rispetto di quanto prescritto dal SIGECO e dalla pertinente pista di controllo, alla predisposizione
dell’Avviso pubblico;
VISTA la Determinazione del Direttore del I Dipartimento n. 25 del 09/03/2018 con la quale:
· è stato approvato, in attuazione dell’Azione 4.2.1 del POR FESR FSE Molise 2014-2020,
l’Avviso Pubblico “Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas
climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione
di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità all'alta efficienza”, comprensivo
dei relativi allegati;
· è stato imputato l’onere finanziario complessivo del suddetto Avviso Pubblico pari ad €
3.177.028,00 (già posto a carico del quadro finanziario dell’Asse prioritario 4 del POR FESR-FSE
2014-2020) sui pertinenti capitoli del bilancio regionale: FESR cap. n.13305 (quota UE), cap. n.
13377 (quota Stato) e cap. n. 13398 (quota Regione);
DATO ATTO CHE:
· con DGR n. 276 del 15.06.2018 è stato disposto di:
-      confermare la dotazione finanziaria già assegnata con la DGR n.36 dell’8.2.2018 agli interventi a
valere sull’Azione 4.2.1 “Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas
climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione di
energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità all'alta efficienza e di conseguenza”
nell’importo complessivo di € 3.177.028,00;
-      confermare il contenuto della scheda tecnica contenente gli elementi essenziali dell'avviso pubblico
come approvata con la DGR n. 36/2018;
-      finanziare un nuovo avviso pubblico avente i medesimi contenuti, prescrizioni e modalità operative
dell’Avviso di cui alla DD n. 25/2018 con le economie comunicate dal Direttore del Servizio Supporto
all'AdG del POR FESR FSE in materia di aiuti (giusta nota n. 76297 dell’11.06.2018), pari ad €
1.535.243,95, nonché con le ulteriori eventuali economie derivanti dall’istruttoria delle domande
ammesse a finanziamento di cui alla Determinazione del Direttore del Servizio Supporto all'AdG del
POR FESR FSE in materia di aiuti n.2460 del 05.06.2018;
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14631

PRESO ATTO CHE:


· con Determinazione del Direttore del I Dipartimento n. 77 del 28.06.2018 è stata approvata:
-      la II EDIZIONE dell’“AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGRAMMI DI
INVESTIMENTO FINALIZZATI ALL'USO RAZIONALE ED EFFICIENTE DELL'ENERGIA NEI
CONTESTI PRODUTTIVI", a valere sul POR FESR-FSE 2014-2020 ASSE 4 ENERGIA SOSTENIBILE
AZIONE 4.2.1;
-      l’imputazione dell’onere finanziario complessivo della II edizione dell’Avviso Pubblico pari ad
1.535.243,95 oltre alle ulteriori eventuali economie derivanti dall’istruttoria delle domande ammesse a
finanziamento, sulla base della D.D. di ricevibilità della I edizione dell’avviso n.2460 del 05.06.2018, sui
pertinenti capitoli del bilancio regionale - FESR n. 13305 (quota UE) n. 13377 (quota Stato) e n. 13398
(quota Regione);
· con Determinazione del Direttore del I Dipartimento n. 107 del 10-08-2018 è stato disposto di
prorogare alle ore 12:00 del 3 settembre 2018 il termine ultimo per la presentazione delle istanze a
valere sulla II EDIZIONE dell’avviso di che trattasi;

VISTO CHE:
· con Determinazione Dirigenziale n. 5266 del 10/10/2018 del Servizio “Supporto all’AdG del POR
FESR-FSE in materia di aiuti”, in relazione all’azione 4.2.1 - II EDIZIONE dell’avviso, sono stati
pubblicati n. 4 elenchi provvisori, contenenti le proposte progettuali per le quali la verifica della prima
fase di ricevibilità ha avuto esito positivo, ordinati ognuno per la relativa classe di intervento in funzione
del valore TEP (T) conseguito di cui agli allegati A-B-C-D e l’elenco delle domande dichiarate irricevibili,
con le relative motivazioni di cui all’allegato E, così come disposto dall’art. 12, comma 7 dell’Avviso;
· con Determinazione Dirigenziale n. 218 del 23/01/2019 è stata nominata un’apposita Commissione
di Valutazione per la verifica formale e di merito delle domande di agevolazione, così come previsto
dall’art. 10, comma 3 dell’Avviso pubblico;

· Con determinazione dirigenziale n. 2213 del 23-05-2019, in relazione alla II edizione dell’avviso in
parola, è stata disposta l’approvazione degli elenchi ordinati per classi di intervento e la graduatoria
provvisoria degli ammessi e degli esclusi ai sensi dell’art. 14 c. 11 dell’avviso ed è stato altresì ratificato
l’elenco che riporta, per ogni candidatura ammessa, il costo dell’investimento proposto, del contributo
richiesto nonché il totale ammissibile ed il contributo concedibile a valere sull’avviso in questione;

CONSIDERATO che le agevolazioni sono concesse ed erogate dalla Regione Molise sulla base di
un“Disciplinare degli Obblighi” stipulato con il beneficiario, che regolamenta i tempi e le modalità di
erogazione delle agevolazioni e ne comprende la pertinente manualistica e modulistica di rendicontazione;

RITENUTA la propria competenza nell’approvazione del citato “Disciplinare”, così come previsto dal
SIGECO, approvato con DGR n. 626 del 28/12/2016 e come modificato ed integrato con Determinazione
del direttore del I dipartimento n. 62/2019;

VISTO lo schema di “Disciplinare degli Obblighi” allegato al presente atto, che regolamenta i tempi e le
modalità di erogazione delle agevolazioni, corredato dalla pertinente modulistica e manualistica che ne
costituiscono parte integrante e sostanziale;
RITENUTO CHE:
-          che il presente atto è assoggettato alla normativa in materia di “Riordino della disciplina
riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazione delle pubbliche
amministrazioni” di cui al D.Lgs. n. 33 del 14/03/2013;
-          il presente atto non è soggetto al controllo di regolarità amministrativa previsto dal punto 6 della
Direttiva sul sistema dei Controlli Interni, approvata con Delibera di Giunta Regionale n. 376 del 01
agosto 2014;

DETERMINA

1. di considerare le premesse parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2. di approvare l’allegato schema di "Disciplinare degli Obblighi" che regolamenta i tempi e le modalità
di erogazione delle agevolazioni di cui all’Azione 4.2.1 – II EDIZIONE "Avviso pubblico per la
presentazione di programmi di investimento finalizzati all'uso razionale ed efficiente dell'energia nei
contesti produttivi" - del POR Molise FESR-FSE 2014- 2020, unitamente agli allegati A – Piano di
spesa, allegato B – dichiarazione assenza di morosità e al conferimento Mandato, quali parti integranti
e sostanziali dello stesso "Disciplinare";

3. di approvare la manualistica e modulistica di rendicontazione, necessaria per l’attuazione


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14632

dell’Azione 4.2.1 – II EDIZIONE "Avviso pubblico per la presentazione di programmi di investimento


finalizzati all'uso razionale ed efficiente dell'energia nei contesti produttivi"- del POR Molise FESR-FSE
2014- 2020;

4. di provvedere ad implementare il sistema informativo MoSEM con l’inserimento della presente


determinazione e della documentazione ad essa allegata;

5. di considerare il presente atto non soggetto al controllo di regolarità amministrativa previsto dal
punto 6 dalla Direttiva sul Sistema dei Controlli Interni, approvata con Delibera di Giunta n.376 del 1
agosto 2014;

6. di considerare il presente atto assoggettato alla normativa in materia di “Riordino della disciplina
riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche
amministrazioni” di cui al D.Lgs. n. 33 del 14/03/13 e ss.mm.ii..

7. di pubblicare il presente provvedimento all’Albo pretorio e nella sezione del sito regionale
Moliseineuropa.
SERVIZIO SUPPORTO ALL'AUTORITA' DI
GESTIONE DEL POR FESR-FSE IN MATERIA DI
AIUTI
Il Direttore
MARIOLGA MOGAVERO
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14633

SERVIZIO COORDINAMENTO PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA FONDO FESR-FSE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4340 DEL 03-09-2019


OGGETTO: PROGRAMMA INTERREG V-A ITALIA-CROAZIA, PROGETTO READINESS –
SERVIZIO DI FORNITURA MATERIALE DI COMUNICAZIONE. AGGIUDICAZIONE – CUP
D19I18000040007 – CIG Z6E2963734.

PREMESSO CHE

· il Parlamento e la Commissione Europea hanno approvato il Regolamento (UE) n. 1299 del 17


dicembre 2013 recante disposizioni specifiche per il sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo
Regionale – FESR - all'Obiettivo “Cooperazione Territoriale Europea – CTE”;

· il Programma Interreg V-A Italia – Croaziaintende perseguire l’obiettivo generale di “aumentare la


prosperità ed il potenziale di crescita blue dell’area, stimolando partenariati transfrontalieri capaci di
conseguire cambiamenti tangibili”, contribuendo alla strategia Europa 2020 per una crescita
intelligente, sostenibile ed inclusiva;

· con il Decreto del Direttore dell’Unità Organizzativa ADG Italia-Croazia n. 124 del 30 ottobre 2017
sono stati approvati i progetti nell’ambito della call Standard plus del Programma Interreg V-A Italia-
Croazia, tra cui anche il progetto “Resilience Enhancement of ADriaticbasiN from
firEandSeiSmichazards – READINESS” che rientra nell’Asse 2 “Sicurezza e resilienza” di cui la
Regione Molise è beneficiario capofila;

· il finanziamento complessivo del progetto ammonta ad € 1.176.000,00 (euro un


milionecentosettantasei/00) di cui € 215.000,00 (euro duecentoquindicimila/00) assegnati alla Regione
Molise;

RICHIAMATA la Deliberazione di Giunta Regionale n. 53 del 08/02/2018 con la quale si è provveduto alla
presa d’atto dell’approvazione del progetto READINESS;

VISTA la nota prot. interno regionale n. 30072/2018 del 02-03-2018 con la quale il Direttore del III
Dipartimento ha individuato nel Servizio Coordinamento Programmazione Comunitaria fondo FESR FSE la
struttura preposta al coordinamento delle attività previste nel progetto Readiness e all’adozione delle
procedure amministrative ad esso connesse;
CONSIDERATO CHE nell’ambito delle attività progettuali di READINESS, il cui obiettivo è quello di
aumentare la sicurezza nel bacino italiano e croato dell’Adriatico, promuovendo attività in grado di mitigare
gli effetti provocati da incendi boschivi e da terremoti, è previsto l’acquisizione di materiale di
comunicazione e sensibilizzazione contro il rischio incendi e terremoti;
RICHIAMATA la propria precedente determinazione n. 3871 del 31-07-2019 con la quale si è stabilito di
procedere, nell’ambito del progetto READINESS e con riferimento alla acquisizione della fornitura del
materiale e attrezzature di comunicazione e sensibilizzazione, all’affidamento sotto soglia, ai sensi dell’art.
36 comma 2 lettera a) del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., con richiesta di offerta ad almeno cinque ditte (RdO) sul
Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, secondo il criterio del prezzo più basso ed in base al
capitolato tecnico allegato alla suddetta determinazione dirigenziale;

CONSIDERATO che allo scadere del termine ultimo di presentazione delle offerte della gara sul MEPA,
RDO n. 2365814, l’unica offerta è risultata essere quella della ditta G.L. SERVIZI S.R.L. per un importo pari
ad € 19.750,00 oltre IVA;

RITENUTO che l’offerta risulta congrua e dettagliata per le singole voci di costo nel relativo capitolato
tecnico inviato in allegato all’offerta stessa;

VISTO il documento di stipula del contratto tra la REGIONE MOLISE e la ditta G.L. SERVIZI S.R.L. relativo
alla RDO n. 2365814, prodotto direttamente sul MEPA e perfezionato con la firma digitale tra le parti;

RITENUTO necessario prendere atto e confermare l’affidamento della gara sul MEPA, RDO n. 2365814,
relativa al servizio di acquisizione del materiale di comunicazione e sensibilizzazione contro il rischio
incendi e terremoti nell’ambito del progetto Readiness, alla ditta G.L. SERVIZI S.R.L. via Ferrari 70, 86010
Campobasso – P.IVA 01605610706 per l’importo di € 19.750,00 oltre IVA;

DATO ATTO che la spesa sarà imputata sui capitoli n. 6470, 6472 e 6473 del bilancio 2019;

VERIFICATO che il presente atto è soggetto alle norme in materia di tracciabilità dei flussi finanziari negli
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14634

appalti ed affidamenti pubblici, di cui all’art. 3 della L. n. 136/2010 e ss.mm.ii., per cui si indicano di seguito
CUP e CIG relativi alla presente procedura: CUP: D19I18000040007 – CIG: Z6E2963734;
VISTI, infine:

· il D. Lgs. 23/06/2011, n. 118 recante “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi


contabile degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli
articoli 1 e 2della legge 5 maggio 2009, n. 42”;

· la legge Regionale n. 5 del 10 maggio 2019 “Bilancio finanziario gestionale della Regione Molise
per il triennio 2019-2021”;

RITENUTO di poter provvedere in merito;

DETERMINA

1. di assumere le premesse quali parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2. di prendere atto e confermare l’affidamento della gara sul MEPA, RDO n. 2365814, relativa al
servizio di acquisizione del materiale di comunicazione e sensibilizzazione contro il rischio incendi e
terremoti nell’ambito del progetto Readiness, alla ditta G.L. SERVIZI S.R.L. via Ferrari 70, 86010
Campobasso – P.IVA 01605610706 per l’importo di € 19.750,00 oltre IVA;

3. di stabilire che la spesa prevista per l’acquisizione dei servizi anzidetti pari ad € 19.750,00 oltre IVA
sarà imputata sui capitoli n. 6470, 6472 e 6473 del bilancio 2019 attinente al presente provvedimento;

4. di considerare il presente affidamento soggetto agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui
alla L. n. 136/2010 e s.m.i. e, quindi, si riportano di seguito CUP ed il CIG relativi alla presente
procedura: CUP: D19I18000040007–CIG: Z6E2963734;

5. di dare atto che il presente provvedimento è assoggettato al D. L. vo n. 33 del 14/03/20134.


concernente il “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di
informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” che ha abrogato l’art.18 del D.L. 83/2012
convertito in legge n. 134/2012 concernente gli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella
pubblica amministrazione;

6. di considerare il presente atto soggetto al controllo di regolarità amministrativa previsto al punto 6


dalla Direttiva sul Sistema dei Controlli Interni, approvata con Delibera di Giunta 376 del 01 agosto
2014.

SERVIZIO COORDINAMENTO
PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA FONDO
FESR-FSE
Il Direttore
NICOLA PAVONE
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14635

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4380 DEL 04-09-2019


OGGETTO: PROGRAMMA INTERREG ITALIA-CROAZIA, PROGETTO READINESS –
TRASFERIMENTO SOMME AI PARTNER DI PROGETTO RELATIVE AL REPORT N. 2 –
CUP D19I18000040007

PREMESSO CHE

· il Parlamento e la Commissione Europea hanno approvato il Regolamento (UE) n. 1299 del 17


dicembre 2013 recante disposizioni specifiche per il sostegno del Fondo Europeo di Sviluppo
Regionale – FESR - all'Obiettivo “Cooperazione Territoriale Europea – CTE”;

· il Programma Interreg V-A Italia – Croazia intende perseguire l’obiettivo generale di


“aumentare la prosperità ed il potenziale di crescita blue dell’area, stimolando partenariati
transfrontalieri capaci di conseguire cambiamenti tangibili”, contribuendo alla strategia Europa 2020
per una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva;

· con il Decreto del Direttore dell’Unità Organizzativa ADG Italia-Croazia n. 124 del 30 ottobre
2017 sono stati approvati i progetti nell’ambito della call Standard plus del Programma Interreg V-A
Italia-Croazia, tra cui anche il progetto “Resilience Enhancement of ADriatic basiN from firEand
SeiSmic hazards – READINESS” che rientra nell’Asse 2 “Sicurezza e resilienza” di cui la Regione
Molise è beneficiario capofila;

· il finanziamento complessivo del progetto ammonta ad € 1.176.000,00 (euro un


milionecentosettantasei/00) di cui € 215.000,00 (euro duecentoquindicimila/00) assegnati alla
Regione Molise;

RICHIAMATA la Deliberazione di Giunta Regionale n. 53 del 08/02/2018 con la quale si è provveduto alla
presa d’atto dell’approvazione del progetto READINESS;

VISTA la nota prot. interno regionale n. 30072/2018 del 02-03-2018 con la quale il Direttore del III
Dipartimento ha individuato nel Servizio Coordinamento Programmazione Comunitaria fondo FESR FSE la
struttura preposta al coordinamento delle attività previste nel progetto Readiness e all’adozione delle
procedure amministrative ad esso connesse;

CONSIDERATO che la Regione Molise, nella sua qualità di lead partner, è tenuta ad accreditare le somme
ricevute dall’ADG a ciascun partner, successivamente alla chiusura e validazione dei report finanziari;

DATO ATTO che la Regione Veneto, Autorità di Gestione del programma Italia-Croazia, ha accreditato alla
Regione Molise gli importi relativi ai rimborsi dei partner del report n. 2 suddivisi nel seguente modo:

· € 245.070,63 rimborso quota FESR da corrispondere a tutti i partner, provvisorio di entrata n.


5592 del 19/08/2019;

· € 24.016,82 rimborso quota nazionale da corrispondere ai soli partner Italiani, provvisorio di


entrata n. 5593 del 19/08/2019;

CONSIDERATO che per la Regione Molise gli importi trasferiti dall’ADG Regione Veneto a titolo di
rimborso del report n. 2 ammontano ad € 58.942,54 per la quota FESR e ad € 10.401,63 per la quota
nazionale;

RITENUTO necessario procedere al rimborso delle somme rendicontate e certificate dai partner relative al
Report n. 2 come di seguito riportato:

IMPORTO
IMPORTO FESR IMPORTO
QUOTA
NOME BENEFICIARIO DA TOTALE DA
NAZIONALE DA
RIMBORSARE RIMBORSARE
RIMBORSARE

DUBROVNIK AND
€ 33.612,34 - € 33.612,34
NERETVA REGION

REGIONE MARCHE € 77.152,69 € 13.615,19 € 90.767,88


16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14636

SPLIT DALMATIA € 39.919,80 -


€ 39.919,80
COUNTY

EURELATIONS GEIE € 31.260,86 - € 31.260,86

ZADAR COUNTY € 4.182,40 - € 4.182,40

RITENUTO pertanto liquidare ed emettere mandato in favore dei partner di progetto come di seguito
indicato, per la somma totale di € 199.743,28:

NOME IMPORTO PIANO


CAP. IMP. MISS. PROGR. TITOLO MACR.
BENEFICIARIO (€) FIN.

DUBROVNIK
AND NERETVA 33.612,34 57806 1844 19 02 1 104 1.4.5.99
REGION

77.152,69 57807 1845 19 02 1 104 1.4.1.02


REGIONE
MARCHE
13.615,19 57807 1845 19 02 1 104 1.4.1.02

SPLIT
DALMATIA 39.919,80 57806 1844 19 02 1 104 1.4.5.99
COUNTY

EURELATIONS
31.260,86 57808 1846 19 02 1 104 1.4.3.99
GEIE

ZADAR
4.182,40 57806 1844 19 02 1 104 1.4.5.99
COUNTY

VISTI, infine:

· il D. Lgs. 23/06/2011, n. 118 recante “Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi


contabile degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli
articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42”;

· la legge Regionale n. 5 del 10 maggio 2019 “Bilancio finanziario gestionale della Regione
Molise per il triennio 2019-2021”;

DETERMINA

1. di assumere le premesse quali parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

2. di liquidare ed emettere mandato in favore dei partner di progetto relativo al report n. 2, come di
seguito indicato, per la somma totale di € 199.743,28:

NOME IMPORTO PIANO


CAP. IMP. MISS. PROGR. TITOLO MACR.
BENEFICIARIO (€) FIN.

DUBROVNIK
AND NERETVA 33.612,34 57806 1844 19 02 1 104 1.4.5.99
REGION

77.152,69 57807 1845 19 02 1 104 1.4.1.02


REGIONE
MARCHE
13.615,19 57807 1845 19 02 1 104 1.4.1.02

SPLIT
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14637

DALMATIA 39.919,80 57806 1844 19 02 1 104 1.4.5.99


COUNTY

EURELATIONS
31.260,86 57808 1846 19 02 1 104 1.4.3.99
GEIE

ZADAR
4.182,40 57806 1844 19 02 1 104 1.4.5.99
COUNTY

3. di dare atto che il presente provvedimento è assoggettato al D. L. vo n. 33 del 14/03/20134.


concernente il “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di
informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” che ha abrogato l’art.18 del D.L. 83/2012
convertito in legge n. 134/2012 concernente gli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella
pubblica amministrazione;

4. di considerare il presente atto non soggetto al controllo di regolarità amministrativa previsto al punto
6 dalla Direttiva sul Sistema dei Controlli Interni, approvata con Delibera di Giunta 376 del 01 agosto
2014.

SERVIZIO COORDINAMENTO
PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA FONDO
FESR-FSE
Il Direttore
NICOLA PAVONE
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14638

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4468 DEL 11-09-2019


OGGETTO: ASSISTENZA TECNICA AL POR MOLISE FESR FSE 2014-2020 E AL PATTO
PER LO SVILUPPO DELLA REGIONE MOLISE RTI CONSEDIN SPA E ERNST & YOUNG
FINANCIAL -BUSINESS ADVISORS SPA IMPEGNO DI SPESA

VISTO il Reg. (CE) n.1303/2013 recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale,
sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e
sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo
regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e
la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio,

VISTO il Reg. (CE) n. 1301/2013 relativo al Fondo Europeo di Sviluppo regionale e che abroga il
regolamento (CE) n. 1080/2006 del Consiglio ;

VISTO il Reg. (CE) n. 1304/2013 relativo al Fondo sociale europeo e che abroga il regolamento (CE) n.
1081/2006 del Consiglio;

VISTO il Reg. (UE ,Euratom) n.1046/2018 del 18/07/2018 che stabilisce le regole finanziarie applicabili al
bilancio generale dell’Unione, che modifica i regolamenti (UE) n. 1296/2013, (UE) n. 1301/2013, (UE) n.
1303/2013, (UE) n. 1304/2013, (UE) n. 1309/2013, (UE) n. 1316/2013, (UE) n.223/2014 UE) n. 283/2014
e la decisione n. 541/2014/UE e abroga il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012;

VISTO il Programma Plurifondo POR Molise FESR-FSE 2014-2020–CCI 2014IT16M20P001, approvato


dalla Commissione Europea con decisione C(2015) 4999 del 14.7.2015 e modificato con Decisioni
C(2018) 3705 final del 20/06/2018 e C(2018) 8984 final del 19/12/2018;

VISTI
-           il Patto per lo Sviluppo della Regione Molise, con il relativo Allegato A, sottoscritto in
data 26 luglio 2016 fra il Presidente del Consiglio dei Ministri e il Presidente della Regione
Molise;
-           la deliberazione n. 93 del 22 febbraio 2018, con cui la Giunta regionale ha preso atto e
approvato, a seguito delle decisioni assunte dal Comitato di Indirizzo e Controllo del Patto
nella riunione del 26 gennaio 2018, nonché dell’esito positivo dell’iter istruttorio del
Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri
comunicato con la nota prot. n. DPCOE-678-P del 22 febbraio 2018, il nuovo Allegato A al
Patto Molise;
-           l’Atto modificativo del Patto per lo Sviluppo della Regione Molise, a seguito della
Deliberazione della Giunta regionale n. 93/2018, sottoscritto in data 13 marzo 2018 dalle
Autorità Politiche, Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno e Presidente della
Regione Molise;
-           il secondo Atto modificativo del Patto per lo Sviluppo della Regione Molise, sottoscritto
in data 28 marzo 2019 dalle Autorità Politiche, Ministro per il Sud e Presidente della Regione
Molise, recante il nuovo Allegato A ritematizzato;
-           la deliberazione n. 113 del 12 aprile 2019, con cui la Giunta regionale ha preso atto
dell’Atto modificativo del Patto per lo Sviluppo della Regione Molise del 28 marzo 2019 di
cui al punto precedente e del nuovo Allegato A ritematizzato che sostituisce quello
previgente;

DATO ATTO che il Patto per lo sviluppo della Regione Molise vigente, a seguito dell’Atto modificativo
del 28 marzo 2019, ha valore finanziario complessivo aggiornato di 819,96 milioni di euro, di cui 422,00
milioni di risorse FSC 2014-2020 assegnate al Molise e 76,60 milioni di risorse FSC 2014-2020 dei Piani
Operativi “Infrastrutture” e “Ambiente”, conservando la medesima articolazione in Azioni e Linee di
intervento riferite alle seguenti Aree tematiche:
- Infrastrutture
- Ambiente
- Sviluppo economico e produttivo
- Turismo Cultura e Valorizzazione delle Risorse Naturali
- Occupazione Inclusione sociale e lotta alla povertà, Istruzione e Formazione
- Rafforzamento PA

VISTA, nell’ambito dell’Area Tematica “Rafforzamento PA”, la Linea d’Intervento: Fondo di progettazione
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14639

per interventi infrastrutturali - Assistenza Tecnica alle Attività che prevede, tra l’altro, - Azione “
Assistenza tecnica alle attività” Patto per lo Sviluppo del Molise, finanziata dal Fondo per lo Sviluppo e
la Coesione 2014/2020 per un importo di € 661.700,00;

VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n.72del 26/02/2016 con la quale, ai sensi dell’art. 44 comma 1
della L.R. n. 8/2015,è stato approvato l’atto di organizzazione delle strutture dirigenziali apicali regionali
denominate Dipartimenti;

VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n.153 del 11/04/2016 avente ad oggetto “ POR MOLISE
FESRFSE 2014-2020. Approvazione organigramma Autorità di Gestione .Approvazione Ripartizione
Risorse per Azioni;

VISTA la Deliberazione di Giunta regionale n. 409 del 12/08/2016 con la quale si è definito il nuovo
assetto organizzativo dell’apparato burocratico delle strutture dirigenziali della Giunta regionale affidando
, tra l’altro, all’Ing. Mariolga Mogavero l’incarico di Direzione del 1° Dipartimento della Presidenza della
Giunta Regionale al quale sono affidate ,tra l’altro, le competenze in materia di coordinamento delle
politiche di sviluppo regionale e le successive modifiche e integrazioni ,

VISTA la Deliberazione della Giunta regionale n. 415 del 29/08/2016 con la quale si è designata quale
ADG del POR Molise FESR-FSE 2014-2020– l’Ing. Mariolga Mogavero;

DATO ATTO che con Decreto del Presidente della Repubblica n. 22 del 5.02.2018 è stato emanato il
Regolamento recante i criteri sull’ammissibilità delle spese per i programmi cofinanziati dai Fondi
strutturali di investimento europei (SIE) per il periodo di programmazione 2014/2020, pubblicato sulla
GURI n. 71 del 26.03.2018;

VISTA la Deliberazione di Giunta Regionale n. 626 del 28/12/2016 di approvazione del Sistema di
Gestione e Controllo (SIGECO) POR MOLISE FESR – FSE 2014/2020, modificato e integrato con
Determinazioni del Direttore del I Dipartimento n. 17 del 29/03/2017 ,n. 54 del 11/05/2018 e n.62 del
28/06/2019;

VISTA la Determinazione del Direttore del I Dipartimento n. 146/2016 di approvazione del Manuale delle
Procedure dell’AdG, modificato e integrato con Determinazioni del Direttore del I Dipartimento n. 17
del29/03/2017, n. 34 del 03/04/2018, n. 54 del 11/05/2018, n.171 del 18/12/2018 e n. 62 del 28.06.2019;

VISTA la Deliberazione di Giunta Regionale n. 297 del 29/07/2019 con la quale è stato approvato il
Sistema di Gestione e Controllo”del Patto riferito alla programmazione del FSC2014-2020,

RICHIAMATA
-          la Delibera n. 260 del 07.07.2017 con la quale la Giunta Regionale ha attivato la Procedura
di Gara per l’affidamento dei Servizi di Assistenza Tecnica al Por Molise Fesr Fse 2014-2020 e
al Patto Per lo Sviluppo della Regione Molise”;

-          la Determinazione del Direttore del I° Dipartimento della Giunta Regionale n. 46 del
18.07.2017, con la quale, in recepimento della citata D.G.R. n. 260/2017, e in conformità della
relativa scheda tecnica sono stati approvati gli atti di gara dando mandato nel contempo al
Servizio Centrale Unica di Committenza l’indizione e l’espletamento della procedura aperta ex
art.60delD.Lgs.50/2016;

VISTA la Determinazione Dirigenziale N. 5887 del 29-11-2017 a firma del Direttore del Servizio Centrale
Unica di Committenza con la quale in esito all’espletamento della procedura aperta innanzi citata si è
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14640

aggiudicato l’appalto di Servizi di assistenza tecnica al POR MOLISE FESR FSE 2014-2020 e al PATTO
PER LO SVILUPPO DELLA REGIONE MOLISE, in favore del RTI tra Consedin S.p.a. e Ernst & Young
Financial - Business Advisors S.p.a. per la somma complessiva di€.1.683.478,00,così ripartita tra le
diverse fonti di finanziamento ;

Asse 9 – Capacità istituzionale Azione 9.1.1 - € 336.560,80;


Asse 10 Assistenza Tecnica FESR Azione 10.1.1 - € 591.927,19;
Asse 11 Assistenza tecnica FSE Azione 11.1.1 - € 198.234.31;
Azione “ Assistenza Tecnica alle attività “ patto per lo Sviluppo del Molise €.556.755,70

VISTA la nota prot. n.18300/2018 del 06.02.2018 in cui si attesta la copertura finanziaria ai fine della
stipula di contratto per l’espletamento dei servizi in oggetto;

VISTO il contratto sottoscritto in data 02.03.2018 con la Società Consedin S.p.A mandataria del R.T.I;

EVIDENZIATO che il CUP assegnato all’operazione è il seguente : D31H17000060009

DATO ATTO che ’art. 7 del Contratto prevede che “ Il pagamento dei corrispettivi contrattuali verrà
disposto sulla base dell’avanzamento delle attività risultante nelle suddette relazioni trimestrali di Sal ed
in ragione della valorizzazione economica dei prodotti e servizi forniti, espressa nell’offerta di gara;

DATO ATTO che con precedente propria Determinazione Dirigenziale n. 3726 del 25/07/2019 si è
provveduto alla liquidazione del 1° SAL presentato dal R.T.I per un importo totale pari a €.
116.397,previa assunzione di apposito impegno di spesa avvenuta con Determinazione Dirigenziale n.
2438 del 03-06-2019

VISTA la documentazione relativa alle attività svolte dal RTI nel periodo 1 Febbraio 2019 – 30 Aprile
2019 , oggetto di SAL n. 2 acquisito al protocollo regionale al n. 00089540 del 17-07-2019 , in
sostituzione di quello in precedenza trasmesso con comunicazione del 30/05/2019 dal quale si evince
che il corrispettivo da liquidare al raggruppamento di imprese ammonta complessivamente ad €.
129.875,10

CONSIDERATO che in sede di predisposizione del Bilancio di Previsione 2019/2021 si è provveduto ad


appostare sui pertinenti capitoli di spesa le somme necessarie a coprire il fabbisogno finanziario (stimato)
relativo all’anno 2019 per il pagamento dei SAL riferiti alle prestazioni di A.T fornite e rendicontate dal RTI
citato;

CONSIDERATO che per liquidare al RTI non solo l’ammontare del 2° SAL già pervenuto ma anche le
ulteriori somme che verranno fatturate e che potranno essere pagate entro fine anno ( stimate in
relazione al 1° SAL e tenuto conto delle disponibilità di Bilancio) è necessario procedere all’impegno di €.
364.309,26 prelevando le somme necessarie sulle disponibilità dei seguenti capitoli del Bilancio
regionale 2019-2021 (competenza 2019):

· €. 85.164,63 sul Cap 61010 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato


103 Piano finanziario 1.3.2.13
· €. 59.615,24 sul Cap 61011 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato 103
Piano finanziario 1.3.2.13;
· €. 25.549,39 sul Cap 61012 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato 103
Piano finanziario 1.3.2.13;
· €. 41.733,15 sul Cap 13318 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato 103
Piano finanziario 1.3.2.10;
· €. 29.213,21 sul Cap 13391 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato 103
Piano finanziario 1.3.2.10;
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14641

· €. 12.519,95 sul Cap 13409 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato 103


Piano finanziario 1.3.2.10;
· €. 110.513,70 sul Cap 57755 - Missione 14-Programma 05 –Titolo 2 Macroaggregato
103 Piano finanziario 2.3.1.02

VISTE le Determinazioni Dirigenziali n. 2172 del 22/05/2019 e 1232 del 09/04/2018 con le quali si è
proceduto all’accertamento delle entrate in riferimento al pagamento oggetto della presente determinazione
riferito alle risorse finanziarie a valere sul POR FESR –FSE 2014-2020;

VISTA altresì la Determinazione Dirigenziale n. 1263 del 09/04/2018 con la quale si è proceduto
all’accertamento delle entrate in riferimento al pagamento oggetto della presente determinazione riferito
alle risorse finanziarie a valere sul Patto per lo Sviluppo del Molise – Fondo FSC

VISTA la Legge Regionale n. 5 del 10 maggio 2019 “Bilancio di previsione pluriennale per il triennio
2019-2021 ;
VISTE le deliberazioni della Giunta regionale n.158 “Bilancio Finanziario Gestionale di Previsione della
Regione Molise per il Triennio 2019/2021 - Art. 39, comma 10 del D.Lgs. N.118/2011
ss.mm.ii..Determinazioni“e n.159 “Bilancio Finanziario Gestionale di Previsione della Regione Molise per
Il Triennio 2019/2021 - Art. 39,comma 10 del D.Lgs.n.118/2011 e ss.mm.Ii..Determinazioni” del
14/05/2019

VISTO il D.Lgs.n. 33 del 14/03/2013 concernente il” Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di
pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”

VISTA la D.G.R. n. 376 del 01/08/2014 con cui è stata adottata la Direttiva sul “Sistema dei controlli
interni della regione Molise

Per le motivazioni riportate in premessa assume la seguente

DETERMINAZIONE

1) di impegnare, nel rispetto delle modalità previste dal principio applicato della contabilità
finanziaria di cui all’allegato n. 4.2 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 e successive
modificazioni, la somma complessiva di € 364.309,26 per il pagamento delle competenze
spettanti ,per il Servizio di A.T reso e da rendere nell’anno 2019, al RTI tra Consedin S.p.a. e
Ernst & Young Financial - Business Advisors S.p.a aggiudicatario del Servizio di Assistenza
Tecnica al POR MOLISE FESR FSE 2014-2020 e al PATTO PER LO SVILUPPO della Regione
Molise sui capitoli di seguito indicati;
· €.85.164,63 sul Cap 61010 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato
103 -Piano finanziario 1.3.2.13
· €. 59.615,24 sul Cap 61011 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato
103 –Piano finanziario 1.3.2.13;
· €. 25.549,39 sul Cap 61012 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato
103 Piano finanziario 1.3.2.13;
· €. 41.733,15 sul Cap 13318 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato
103 – Piano finanziario 1.3.2.10;
· €. 29.213,21 sul Cap 13391 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato
103 Piano finanziario 1.3.2.10;
· €. 12.519,95 sul Cap 13409 - Missione 01-Programma 12-Titolo 1- Macroaggregato
103 Piano finanziario 1.3.2.10;
· €. 110.513,70 sul Cap 57755 - Missione 14-Programma 05 –Titolo 2 Macroaggregato
103 Piano finanziario 2.3.1.02
2) di dichiarare che i capitoli di spesa di cui alla tabella che precede sono stati istituiti
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14642

coerentemente con la natura della spesa da sostenere e nel rispetto della classificazione
prevista dal piano dei conti di cui all’allegato 6 del D.Lgs 118/2011 raccordato con l’art. 4,
comma 3, lett. a) del D.Lgs 91/2011.
3) di richiedere il nulla osta al Servizio Coordinamento Fondo per lo Sviluppo e la Coesione
titolare del capitolo di spesa 57755 per la quota a valere sul Patto per lo Sviluppo del Molise –
Fondo FSC

4) di attestare, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 9 del decreto legge n. 78/2009 (conv. in
legge n. 102/2009), che il programma dei pagamenti conseguenti agli impegni da assumere
riportati nella tabella che precede è compatibile con gli stanziamenti di bilancio e con i vincoli di
finanza pubblica;
5) di non assoggettare il presente atto al controllo di regolarità amministrativa in quanto non
ricadente nella fattispecie di cui al punto 6 della Direttiva approvata con D.G.R. n. 376 del
01/08/2014;
6) di non assoggettare il presente atto agli obblighi in materia di pubblicità, trasparenza e
diffusione delle informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni , di cui al D.Lgs. n.33/2013
poiché non ricadente nelle fattispecie di cui agli art. 23-26 del citato Decreto;
7) di pubblicare la presente determinazione sul B.U.R.M., e sull’Albo Pretorio on-line della
regione Molise
Parere Favorevole del Direttore del Servizio per nulla osta.

Campobasso, 06-09-2019 SERVIZIO COORDINAMENTO FONDO PER LO


SVILUPPO E LA COESIONE
Il Direttore
ANGELA AUFIERO

SERVIZIO COORDINAMENTO
PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA FONDO
FESR-FSE
Il Direttore
NICOLA PAVONE
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14643

SERVIZIO POLITICHE CULTURALI, DI PROMOZIONE TURISTICA E SPORTIVA-


RAPPORTI CON MOLISANI NEL MONDO
DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 4346 DEL 03-09-2019
OGGETTO: PATTO PER LO SVILUPPO DELLA REGIONE MOLISE – FONDO SVILUPPO
E COESIONE 2014/2020 – AREA TEMATICA TURISMO CULTURA E VALORIZZAZIONE
DELLE RISORSE NATURALI – LINEA DI INTERVENTO PROGRAMMA INTEGRATO PER
LO SVILUPPO E LA PROMOZIONE DEL TURISMO AVVISO PUBBLICO: LINEA DI
INTERVENTO A IMPRENDITORI DEL SISTEMA ALBERGO DIFFUSO, DI CUI ALLA L.R.
7/2014, DEL TURISMO RURALE E TITOLARI DI STRUTTURE DI MICRORICETTIVITÀ
CASE E APPARTAMENTI PER LE VACANZE E AFFITTACAMERE. APPROVAZIONE
GRADUATORIA CUP: D15J18000430001
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14644

RICHIAMATE le proprie determinazioni n. 2342 e n. 2343 del 29.05.2019 riguardanti l’approvazione degli
elenchi delle istanze ricevibili e non ricevibili, individuati come “Allegato A” alle predette determinazioni” , di
cui ne costituiscono parte integrante e sostanziale, a valere sull’ Avviso Pubblico – Linea di intervento A –
Imprenditori del Sistema Albergo Diffuso, di cui alla L.R. n. 7/2014, del Turismo Rurale e titolari di strutture
di microricettività case e appartamenti per le vacanze e affittacamere;
TENUTO CONTO che ai sensi dell’Art. 3 dell’Avviso Pubblico la dotazione finanziaria dedicata alla linea di
intervento A è pari a 16,00 milioni di Euro;
CONCLUSA la seconda fase di tipo esclusivamente quantitativo che prevede per ogni domanda ricevibile
l’attribuzione di punteggi secondo quanto stabilito nella griglia di cui all’Art. 10 Comma 4 dell‘Avviso di che
trattasi;
TENUTO CONTO dei criteri previsti all’Art. 10 Comma 4 dell’Avviso in caso di parità di punteggio;
TENUTO CONTO ALTRESI’ della propria determinazione n. 2719 del 12.06.2019 con la quale si è
proceduto all’approvazione della graduatoria, ordinata per punteggio conseguito troncato alla terza cifra
decimale, individuata come “Allegato A” al predetto provvedimento, di cui ne costituisce parte integrante e
sostanziale, a valere sull’ Avviso Pubblico – Linea di intervento A – Imprenditori del Sistema Albergo
Diffuso, di cui alla L.R. n. 7/2014, del Turismo Rurale e titolari di strutture di microricettività case e
appartamenti per le vacanze e affittacamere, così definita:
dal n. 1. al n. 295, istanze collocate in graduatoria, di cui:
Ø dal n. 1 al n. 91, istanze AMMISSIBILI alla terza fase di valutazione collocate in posizione utile
in graduatoria in base alle risorse disponibili;
Ø al n. 92, istanze AMMISSIBILI CON RISERVA alla terza fase di valutazione in quanto in questa
posizione sono collocate, in condizione di parità di punteggio, n. 9 domande che assorbono risorse in
parte eccedenti la dotazione finanziaria prevista dall’Avviso Pubblico – da sottoporre alla successiva
valutazione di ammissibilità e di merito;
Ø dal n. 93 al n. 295 istanze collocate in graduatoria che non hanno accesso alla terza fase di
valutazione per carenza di risorse;
RICHIAMATA la propria determinazione n. 2859 del 17.06.2019, relativa alla approvazione e
pubblicazione delle integrazioni inerenti la graduatoria delle domande ammissibili alla terza fase di
valutazione ed individuate nell’“Allegato A” della propria determinazione n. 2719 del 12.06.2019, con la
rappresentazione dettagliata del punteggio attribuito secondo quanto stabilito nella griglia ai sensi dell’art.
10 Comma 4 dell’Avviso pubblico di che trattasi, individuato come “Allegato A INTEGRAZIONE”;
PRESO ATTO della deliberazione di Giunta regionale n. 245 del 03.07.2019, mediante la quale è stato
disposto di modificare, secondo le indicazioni del Presidente, la propria deliberazione n. 463 dell’11 ottobre
2018 con riferimento al riparto della dotazione finanziaria dell’Azione “Completamento funzionale Sistema
Albergo Diffuso e micro-ricettività”, originariamente previsto in: 1) 16,00 milioni di euro destinati a “progetti
di investimento presentati da imprenditori del "sistema albergo diffuso", del turismo rurale e dai titolari di
strutture di micro-ricettività, case e appartamenti per le vacanze e affittacamere” – Linea di intervento A; 2)
4,00 milioni di euro destinati a “progetti di investimento presentati dai Comuni molisani, ad esclusione delle
Autorità Urbane (Campobasso, Isernia e Termoli) così come definite dal POR Molise FESR/FSE 2014-
2020, nei quali sono già presenti attività ricettive organizzate in forma di albergo diffuso, di turismo rurale e
di microricettività e che abbiano nel loro territorio una ricettività di almeno 14 posti letto presso strutture
micro ricettive extralberghiere” – Linea di intervento B; sopprimendo quest’ultima e implementando di pari
importo la dotazione finanziaria della Linea A che si attesta a 20,00 milioni di euro;
RICHIAMATA la propria determinazione n.71 del 10.07.2019 relativa alla presa d’atto della sopraindicata
deliberazione di Giunta regionale, con la quale è stata prevista la soppressione della Linea B del valore
finanziario di 4,00 milioni di euro e l’incremento della dotazione finanziaria della Linea A, e quindi del
relativo Avviso pubblico, per pari importo, stante la consistente partecipazione allo stesso e l’ammissione
alla fase di valutazione di merito di sole 125 istanze su un totale di 490 “istanze ricevibili” per mancanza di
disponibilità finanziaria;
CONSIDERATO che a seguito della pubblicazione della graduatoria sono pervenute n. 18 istanze di
riesame delle quali:
n. 9 sono state ritenute non accoglibili e precisamente quelle riportanti i seguenti protocolli con le
motivazioni a fianco di ciascuna:
Prot. n.83739 del 04.07.2019 si conferma il punteggio attribuito con D.D. n. 2719/2019;
Prot. n.76490 del 19.06.2019 si conferma il punteggio attribuito con D.D. n. 2719/2019;
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14645

Prot. n.80308 del 28.06.2019 si conferma il punteggio attribuito con D.D. n. 2719/2019;.
Nota del 22.07.2019 si conferma il punteggio attribuito con D.D. n. 2719/2019;
Prot. n. 101805 del 20.08.2019 si conferma il punteggio attribuito con D.D. n. 2719/2019;
Prot. n.101487 del 19.08.2019 si conferma quanto già riportato nell’all.A della D.D. n. 2343/2019;
Prot. n.101427 del 19.08.2019 si conferma quanto già riportato nell’all.A della D.D. n. 2343/2019;
Prot. n.101228 del 16.08.2019. si conferma quanto già riportato nell’all.A della D.D. n. 2343/2019;
Prot. n. 102212 del 21.08.2019 si conferma quanto già riportato nell’all. A della D.D. n. 2343/2019;
mentre n. 09 sono state accolte e hanno determinato una modifica dei punteggi attribuiti nella prima fase
istruttoria del che si è redatto apposito verbale in data 2 Settembre 2019
TENUTO CONTO:
Ø       del verbale di riesame redatto in data 2 Settembre 2019, e allegato;
Ø       dei n. 23 richiedenti che non hanno perfezionato, nei termini previsti dal bando, la
documentazione inerente le domande di aiuto dichiarate ammissibili e finanziabili;
Ø       altresì di n. 2 comunicazioni di rinuncia di accesso alla terza fase di valutazione da parte di
richiedenti le cui domande di aiuto erano tra quelle dichiarate ammissibili e finanziabili;
RITENUTO pertanto, di procedere all’approvazione della graduatoria ordinata per punteggio conseguito,
troncato alla terza cifra decimale, individuata come “Allegato A – Esito riesame” rettificando l’Allegato A
INTEGRAZIONE” contenente la rappresentazione dettagliata del punteggio attribuito secondo quanto
stabilito nella griglia ai sensi dell’Art. 10 Comma 4,al presente provvedimento di cui ne costituisce parte
integrante e sostanziale a valere sull’Avviso pubblico – Linea di intervento A Imprenditori del Sistema
Albergo diffuso di cui alla L.R. n. 7/2014 del Turismo Rurale e titolari di strutture di micro-ricettività case e
appartamenti per le vacanze e affittacamere così definita:
dal n. 1. al n. 284, istanze collocate in graduatoria, di cui:
Ø dal n. 1 al n. 107, istanze AMMISSIBILI alla terza fase di valutazione collocate in posizione utile
in graduatoria in base alle risorse disponibili;
Ø dal n. 108 al n. 284 istanze collocate in graduatoria che non hanno accesso alla terza fase di
valutazione per carenza di risorse;
RIBADITO che:
Ø   la pubblicazione della graduatoria, sul sito internet della Regione Molise, assume valore di
notifica ad ogni effetto di Legge;
Ø   che l’inclusione in tale graduatoria non fa nascere diritti di merito all’effettiva concedibilità delle
agevolazioni;
VISTO il D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 concernente “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di
pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”;
VISTA la Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise approvata con deliberazione della
Giunta regionale n. 376 del 1 agosto 2014;
DETERMINA

le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

1. di prendere atto del verbale di riesame del 2 Settembre 2019 e allegato, ove si evince che
sono pervenute n. 18 istanze di riesame, delle quali, per le motivazioni riportate, n. 09 sono
state ritenute non accoglibili, mentre n. 09 sono state accolte e hanno determinato una modifica
dei punteggi attribuiti nella prima fase istruttoria;
2. di prendere atto che n. 23 richiedenti non hanno perfezionato, nei termini previsti dal bando,
la documentazione inerente le domande di aiuto dichiarate ammissibili e finanziabili;
3. di prendere atto che n. 2 richiedenti le cui domande di aiuto erano tra quelle dichiarate
ammissibili e finanziabili hanno fatto pervenire comunicazione di rinuncia di accesso alla terza
fase di valutazione;
4. di rettificare l’Allegato A INTEGRAZIONE” contenente la rappresentazione dettagliata del
punteggio attribuito secondo quanto stabilito nella griglia ai sensi dell’Art. 10 Comma 4
dell’Avviso pubblico,
5. di approvare, per l’effetto, la nuova graduatoria, che sostituisce la precedente approvata con
D.D. n 2719 del 12.6.2019, delle domande ammissibili presentate a valere sull’Avviso Pubblico –
Linea di intervento A – Imprenditori del Sistema Albergo Diffuso, di cui alla L.R. n. 7/2014, del
Turismo Rurale e titolari di strutture di microricettività case e appartamenti per le vacanze e
affittacamere, allegata al presente atto quale “ALLEGATO A – “ di cui ne costituisce parte
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14646

integrante e sostanziale, così definita:


dal n. 1. al n. 284, istanze collocate in graduatoria, di cui:
Ø dal n. 1 al n. 107, istanze AMMISSIBILI alla terza fase di valutazione collocate in posizione utile
in graduatoria in base alle risorse disponibili;
Ø dal n. 108 al n. 284 istanze collocate in graduatoria che non hanno accesso alla terza fase di
valutazione per carenza di risorse;
6. di disporre la pubblicazione integrale del presente atto sul portale della Regione Molise nella
nell’area tematica TURISMO, sul sito web, sul BURM, nonché all’Albo Pretorio on line della Regione
Molise;
7. che il presente atto assume efficacia al momento della sua pubblicazione ai sensi del D.
Lgs. n. 33 del 14/03/2013, art. 26, comma 1;
8. di assoggettare il presente atto agli obblighi di pubblicità in tema di trasparenza nella pubblica
amministrazione previsti nel D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33, concernente il “Riordino della disciplina
riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni
da parte delle pubbliche amministrazioni”, come modificato ed integrato dal D.lgs. 25 maggio 2016, n.
97;
9. di assoggettare il presente provvedimento al controllo di regolarità amministrativa in quanto ricade
nella fattispecie di cui al punto 6.1 della Direttiva sul sistema dei controlli interni della Regione Molise
approvata con deliberazione di G.R. n.376 del 01.08.2014;
10. di dare atto che il presente provvedimento soggiace al rispetto della normativa sulla privacy
e dei diritti dei terzi (Regolamento UE 2016/679), per quanto applicabili.

SERVIZIO POLITICHE CULTURALI, DI


PROMOZIONE TURISTICA E SPORTIVA-
RAPPORTI CON MOLISANI NEL MONDO
Il Direttore
MARIA RELVINI
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14647
REGIONE MOLISE

I DIPARTIMENTO
Servizio Politiche Culturali di Promozione Turistica e
Sportiva Rapporti con i Molisani in Mondo

LINEA DI INTERVENTO A Imprenditori del sistema albergo diffuso, di cui alla L.R. 7/2014, del Turismo Rurale e Titolari di strutture di
microricettività case e appartamenti per le vacanze e affittacamere.

ALLEGATO A

RIDUZIONE
TEMPISTICA
CONTRIBUTO CONTRIBUTO DOTAZIONE TIPOLOGIA LOCALIZZAZIONE RATING PATRIMONIO INTENSITA TUTELA INCREMENTO TOT.
POSIZIONE SOGGETTO PROPONENTE ESITO PUNTI COMPLETAMENTO PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI COMPAGINE SOCIALE PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI
RICHIESTO CONCEDIBILE FINANZIARIA D'INIZIATIVA INVESTIMENTO LEGALITA' ENTI PUBBLICI MASSIMA AMBIENTALE OCCUPAZIONALE PUNTI
INVESTIMENTO
AIUTO
AGRICOLA CHRISTIAN 125.877,81 € 125.877,81 € 125.877,81 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 LUCITO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 20 6 CLASSE A 4 14 14 46,000
1
RAINELLI EMILIANA 125.861,59 € 125.861,59 € 251.739,40 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 CIVITACAMPOMARANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 20 6 CLASSE A 4 14 14 46,000
2 RAINELLI ALESSANDRA 125.805,00 € 125.805,00 € 377.544,40 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 GUARDIALFIERA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 20 6 CLASSE A 4 14 14 45,000
MY DREAMS SRL DI
3 200.000,00 € 200.000,00 € 577.544,40 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 RIONERO SANNITICO 3 SI 1 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 14 14 40,000
FIORITTO GIULIA
4 RESORT NUVOLA SRLS 180.000,00 € 180.000,00 € 757.544,40 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 RIPABOTTONI 4 NO 0 SI 3 NESSUNA PREMIALITA 0 4 1,2 CLASSE A 4 8 14 39,200
5 FERRITTO DANIELA 156.895,55 € 156.895,55 € 914.439,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 RIONERO SANNITICO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 10 14 39,000
6 SCAVELLI ANTONELLA 200.000,00 € 200.000,00 € 1.114.439,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 ISERNIA 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 9 2,7 CLASSE A 4 7 12,25 36,950

7 ARCOBALENO SOC COOP 200.000,00 € 200.000,00 € 1.314.439,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 RIONERO SANNITICO 3 SI 1 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE B 2 45 14 36,000

8 RUSSO DOLORES 200.000,00 € 200.000,00 € 1.514.439,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 MACCHIA DI ISERNIA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 5 6,25 34,250
9 RICCI MARCO 72.315,00 € 72.315,00 € 1.586.754,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTAQUILA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 4 7 33,500
10 PRIORIELLO NENZI 74.721,11 € 74.721,11 € 1.661.476,06 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 13 3 BOIANO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 5 10 33,000
PAPILLON SRL DI
11 125.650,42 € 89.750,30 € 1.751.226,36 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 CASTEL DEL GIUDICE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0,6 0 CLASSE A 4 5 6,25 32,850
VIRTUOSO MANUELA
12 LEPORE KEVIN 154.500,00 € 154.500,00 € 1.905.726,36 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 5 7,5 32,500

13 ZARLENGA FRANCESCHINA 72.315,00 € 72.315,00 € 1.978.041,36 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 PIETRABBONDANTE 4 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 5 1,5 CLASSE A 4 4 7 32,500

14 VOLPE MASSIMO 72.315,00 € 72.315,00 € 2.050.356,36 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CASTEL SAN VINCENZO 4 NO 0 SI 3 NESSUNA PREMIALITA 0 5 1,5 CLASSE A 4 4 7 32,500
15 TAMASI LUCA 200.000,00 € 200.000,00 € 2.250.356,36 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 PETTORANELLO DEL MOLISE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 5 6,25 32,250

16 PASQUARELLI FEDERICA 200.000,00 € 200.000,00 € 2.450.356,36 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CASTEL SAN VINCENZO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 20 6 CLASSE A 4 1 0,25 32,250

17 GAMMIERI MAURIZIO 200.000,00 € 200.000,00 € 2.650.356,36 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOMARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 18 5,4 CLASSE A 4 4 3 31,400
GIANCOLA DORA
18 200.000,00 € 200.000,00 € 2.850.356,36 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 PESCHE 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 5,5 8,25 31,250
ANTONIETTA
19 LETIZIA ANGELA 198.147,53 € 198.147,53 € 3.048.503,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SESTO CAMPANO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 5 6,25 31,250
CAPALDI FABIO 28.800,00 € 28.800,00 € 3.077.303,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FILIGNANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 2 3,5 31,000
20
GUALANO MATILDE 31.761,00 € 31.761,00 € 3.109.064,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 13 3 CASTEL SAN VINCENZO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 2 3,5 31,000
21 SPINA GIOVANNA 80.000,00 € 80.000,00 € 3.189.064,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 16 3 PETTORANELLO DEL MOLISE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 4,5 30,500
SERRICCHIO JENNIFER 79.600,00 € 79.600,00 € 3.268.664,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SANT'AGAPITO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 2 2,5 30,500
22
COLAVITA PAOLA 69.334,53 € 69.334,53 € 3.337.999,42 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SANT'ELIA A PIANISI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 2 2,5 30,500
23 ZEOLI FILOMENA 194.793,87 € 194.793,87 € 3.532.793,29 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE A 4 4 5 30,300
LIMONGIOVA MARIA
24 199.799,97 € 199.799,97 € 3.732.593,26 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 5,5 8,25 30,250
JENCOVA
CIALONE GIANFRANCA 172.277,86 € 172.277,86 € 3.904.871,12 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FORNELLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 4 5 30,000
25
INTREVADO TERESA 173.764,12 € 173.764,12 € 4.078.635,24 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 URURI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 4 5 30,000
26 SCARPITTI ANTONIO 156.212,00 € 156.212,00 € 4.234.847,24 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 ROCCASICURA 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE B 2 3 3 30,000
PACITTI ADUA 72.315,00 € 72.315,00 € 4.307.162,24 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FILIGNANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 2 2,5 30,000
27 APPRUZZESE
28.800,00 € 28.800,00 € 4.335.962,24 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FORNELLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 2 3,5 30,000
MARIAROSARIA
28 DEL GRECO MARIO 155.000,00 € 155.000,00 € 4.490.962,24 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 36 0 BARANELLO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 5 7,5 29,500
29 BATTISTA MARTINA 105.587,27 € 105.587,27 € 4.596.549,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CIVITANOVA DEL SANNIO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 4,5 29,500

30 PAGGIOTTA PASQUALINO 170.000,00 € 170.000,00 € 4.766.549,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE RIQUALIFICAZIONE 5 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 11 3,3 CLASSE A 4 6 9 29,300

31 PETRARCA SERAFINA 72.350,00 € 72.350,00 € 4.838.899,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FORLI' DEL SANNIO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 3 1,75 29,250
32 DI PILLA CLARA 39.080,00 € 39.080,00 € 4.877.979,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SANT'AGAPITO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 1 1,25 29,250
CELENZA MICHELE 200.000,00 € 200.000,00 € 5.077.979,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 4 4 29,000
33
LA VECCHIA ALESSIA 85.340,00 € 85.340,00 € 5.163.319,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FERRAZZANO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 4 7 29,000
34 COLUCCI FRANCESCO 197.500,00 € 197.500,00 € 5.360.819,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CASTEL SAN VINCENZO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 3 29,000
35 VOLPE EVELINA 72.315,00 € 72.315,00 € 5.433.134,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTAQUILA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 2 2,5 29,000
36 NERI CARMEN 80.000,00 € 80.000,00 € 5.513.134,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FILIGNANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 0 0 29,000
37 IZZI CARLO 200.000,00 € 80.000,00 € 5.593.134,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 ISERNIA 0 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE B 2 8,01 14 29,000
38 NORELLI ROSIDA 98.000,00 € 98.000,00 € 5.691.134,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 20 1 SAN FELICE DEL MOLISE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE A 4 3 4,5 28,800
39 PARENTE ANGELA 60.019,00 € 60.019,00 € 5.751.153,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 3 0,9 CLASSE A 4 1,75 2,625 28,525

40 PIETRAROIA ANTONELLA 112.000,00 € 112.000,00 € 5.863.153,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 20 1 CERCEPICCOLA 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 4,5 28,500

41 BARONE PIETRO 110.756,96 € 110.756,96 € 5.973.910,47 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 MACCHIAGODENA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 2 2 28,500
PORCELLI MARIO
42 175.780,00 € 175.780,00 € 6.149.690,47 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 3 0,9 CLASSE A 4 2,5 2,5 28,400
FRANCESCO
CERESETTO ALFREDO 50.824,00 € 50.824,00 € 6.200.514,47 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN GIULIANO DI PUGLIA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 3 5,25 28,250
43
VALIANTE ROSANNA 103.938,48 € 103.938,48 € 6.304.452,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 30 1 JELSI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 3 3,75 28,250
44 LEMME FRANCESCA 119.415,00 € 119.415,00 € 6.423.867,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 11 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 20 6 CLASSE A 4 1 0,25 28,250
45 SERAGO CHIARA 200.000,00 € 200.000,00 € 6.623.867,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 13 3,9 CLASSE A 4 3 2,25 28,150
PERRINO TERESA
46 200.000,00 € 200.000,00 € 6.823.867,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN GIULIANO DEL SANNIO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 4 1,2 CLASSE A 4 2,58 1,935 28,135
INCORONATA
47 DI BENEDETTO BEATRICE 95.000,00 € 95.000,00 € 6.918.867,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 14 3 MIRANDA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 2 0,6 CLASSE A 4 2 2,5 28,100

VALERIO DI PIETRO 150.591,00 € 150.591,00 € 7.069.458,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 9 3 RIONERO SANNITICO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 3 28,000
48
GRIFFO PAOLO 199.956,00 € 199.956,00 € 7.269.414,95 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN MASSIMO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 3 28,000
49 SOC. COOP. L'ULIVO 145.677,34 € 145.677,34 € 7.415.092,29 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 LIMOSANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 2 28,000
50 TAGLIENTI ERNESTO 58.000,00 € 58.000,00 € 7.473.092,29 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 CERRO AL VOLTURNO 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE B 2 5 10 28,000
51 GENTILE BARBARA 200.000,00 € 200.000,00 € 7.673.092,29 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 9 2,7 CLASSE A 4 3 2,25 27,950

52 MOLINARO ALESSIA PIA 130.887,50 € 130.887,50 € 7.803.979,79 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 TRIVENTO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 3,75 27,750
PROMUOVER S.R.L. DI
53 121.441,10 € 121.441,10 € 7.925.420,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE AMPLIAMENTO 6 18 3 SAN MASSIMO 3 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 5 8,75 27,750
BRUNO ROSALBA
LIBERATORE
54 200.000,00 € 200.000,00 € 8.125.420,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FROSOLONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE B 2 4 4 27,500
IMMACOLATA
Fe. Di. SERVICE SRL DI
88.250,00 € 88.250,00 € 8.213.670,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 7 3 MACCHIA DI ISERNIA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 2,5 27,500
FERRARA ASCANIO
55 200.000,00 € 200.000,00 € 8.413.670,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 MIRABELLO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 2 1 27,500
CIOCCA ROBERTO
M2VITALAB 100.000,00 € 100.000,00 € 8.513.670,89 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 CAMPODIPIETRA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 2,5 27,500
56 CIARLA SAMANTHA 30.761,68 € 30.761,68 € 8.544.432,57 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 RIPABOTTONI 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1,5 27,500
57 MARTINO MARIA 101.357,00 € 101.357,00 € 8.645.789,57 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 GILDONE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 0 0 27,500
58 DI MARIO MARIANNINA 181.440,00 € 181.440,00 € 8.827.229,57 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FROSOLONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 2 0,6 CLASSE A 4 2,75 2,75 27,350
59 PIETRAROIA STEFANIA 192.500,00 € 192.500,00 € 9.019.729,57 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 20 1 CERCEPICCOLA 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 3 27,000
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14648
RIDUZIONE
TEMPISTICA
CONTRIBUTO CONTRIBUTO DOTAZIONE TIPOLOGIA LOCALIZZAZIONE RATING PATRIMONIO INTENSITA TUTELA INCREMENTO TOT.
POSIZIONE SOGGETTO PROPONENTE ESITO PUNTI COMPLETAMENTO PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI COMPAGINE SOCIALE PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI
RICHIESTO CONCEDIBILE FINANZIARIA D'INIZIATIVA INVESTIMENTO LEGALITA' ENTI PUBBLICI MASSIMA AMBIENTALE OCCUPAZIONALE PUNTI
INVESTIMENTO
AIUTO
FLOCCO CAMILLA 118.939,36 € 118.939,36 € 9.138.668,93 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 8 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 2 2 27,000
D'ORIANO MARIKA 150.000,00 € 150.000,00 € 9.288.668,93 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CERRE AL VOLTURNO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 2 27,000
PETRARCA DOMENICA 149.750,00 € 149.750,00 € 9.438.418,93 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 FORNELLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 2 27,000
60
MOGAVERO ANNA 150.000,00 € 150.000,00 € 9.588.418,93 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 PETRELLA TIFERNINA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 2 27,000
IANNOTTA ANNARITA 28.800,00 € 28.800,00 € 9.617.218,93 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 CASTEL SAN VINCENZO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 2 3,5 27,000
D'UGO NICOLETTA 74.250,00 € 74.250,00 € 9.691.468,93 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN MARTINO IN PENSILIS 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 3 27,000
LOMBARDI CARMELINA 75.000,00 € 75.000,00 € 9.766.468,93 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FORLI' DEL SANNIO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1 27,000
61
GRAZIANO MARIA 53.813,30 € 53.813,30 € 9.820.282,23 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN POLO MATESE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1 27,000
62 COLANERI FABRIZIO 185.940,00 € 185.940,00 € 10.006.222,23 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 DURONIA 4 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 3 3 27,000
63 CIANFAGNA VINCENZO 113.402,00 € 113.402,00 € 10.119.624,23 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 ACQUAVIVA COLLECROCE 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 4 6 27,000
S.O.L. GROUP DI VILENO
64 199.653,15 € 199.653,15 € 10.319.277,38 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE RIQUALIFICAZIONE 5 18 3 CAMPOMARINO 1 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 8 14 27,000
LINO
65 D'ALESSIO MICHELINA 95.050,00 € 95.050,00 € 10.414.327,38 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAPRACOTTA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 2,5 3,75 26,750
RICCI & Co di RICCI
66 117.000,00 € 117.000,00 € 10.531.327,38 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 16 3 MONTAQUILA 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 5 1,5 CLASSE A 4 3,5 5,25 26,750
ANGELO
CAPURSO TERESA 86.898,65 € 86.898,65 € 10.618.226,03 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 4,5 26,500

67 CAMPOPIANO ALBERTO 104.998,00 € 104.998,00 € 10.723.224,03 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 4,5 26,500

FATICA ANTONIO 107.250,00 € 107.250,00 € 10.830.474,03 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 20 1 VINCHIATURO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 4,5 26,500
PELUSO MARCO 200.000,00 € 200.000,00 € 11.030.474,03 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SESTO CAMPANO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 1,5 26,500
68
ROSSI NICOLA GIUSEPPE 200.000,00 € 200.000,00 € 11.230.474,03 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTAQUILA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 1,5 26,500

MEDARDO IRMA 32.157,33 € 32.157,33 € 11.262.631,36 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SANT'ELIA A PIANISI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1,5 26,500
69 LEVA MARIA 32.046,61 € 32.046,61 € 11.294.677,97 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FORNELLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1,5 26,500
IASENZA ANTONIETTA 31.900,00 € 31.900,00 € 11.326.577,97 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 PALATA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1,5 26,500
DE MARINIS MARCO
70 90.563,50 € 90.563,50 € 11.417.141,47 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 3 4,5 26,500
FRANCO
71 SANTORO LEO 185.297,00 € 185.297,00 € 11.602.438,47 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 16 3 SAN MARTINO IN PENSILIS 2 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 5 7,5 26,500
72 FABRIZIO RAIMONDO 28.800,00 € 28.800,00 € 11.631.238,47 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FILIGNANO 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 5 1,5 CLASSE A 4 2 4 26,500
73 DI CERA CAROLA 131.217,52 € 131.217,52 € 11.762.455,99 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 SAN MARTINO IN PENSILIS 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE A 4 2 2 26,300
74 CATABBO MICHELA 46.392,50 € 46.392,50 € 11.808.848,49 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN MARTINO IN PENSILIS 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1,5 2,25 26,250
MASTROBERARDINO
39.852,97 € 39.852,62 € 11.848.701,11 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 14 3 GUARDIALFIERA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1,25 26,250
75 GIUSEPPE
GALASSO LIDIA 200.000,00 € 200.000,00 € 12.048.701,11 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 GUARDIAREGIA 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 26,250

MARONDA CAMPING SAS DI


76 123.589,41 € 123.589,41 € 12.172.290,52 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE RIQUALIFICAZIONE 5 18 3 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 7,5 13,125 26,125
MERLA MARIO & C.

77 DI PAOLA SERAFINO 162.893,65 € 162.893,65 € 12.335.184,17 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 RICCIA 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 2 0,6 CLASSE A 4 2 1,5 26,100
78 ULIANO MANUELA 200.000,00 € 200.000,00 € 12.535.184,17 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 VINCHIATURO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 6 1,8 CLASSE B 2 3 2,25 26,050
79 PONTONE ROSSELLA 199.211,57 € 199.211,57 € 12.734.395,74 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 15 3 SESTO CAMPANO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 3 3 26,000
MASTRANDREA
80 63.798,68 € 63.798,68 € 12.798.194,42 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 11 3 LARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 3 26,000
ANTONELLA
DEL BALSO MARIA
81 105.461,52 € 105.461,52 € 12.903.655,94 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 10 3 GILDONE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE B 2 1 0,5 26,000
CARMELA
TAMBURRINO
82 400.538,56 € 400.538,56 € 13.304.194,50 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 RIONERO SANNITICO 3 SI 1 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 26,000
IMMOBILIARE
DE FRANCESCO MARIA
100.608,50 € 100.608,50 € 13.404.803,00 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 GUARDIAREGIA 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 26,000
CRISTINA
83 PRIOLO DANIELA 196.000,00 € 196.000,00 € 13.600.803,00 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN MASSIMO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 1 CLASSE A 4 0 26,000
COLOZZA PIERA 47.750,00 € 47.500,00 € 13.648.303,00 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 TORELLA DEL SANNIO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 26,000
G.F.A. DI FIORUCCI G 89.836,76 € 89.836,76 € 13.738.139,76 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 LIMOSANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 26,000
DONATELLI RITA
84 (CRISTOFALO 145.677,34 € 145.677,34 € 13.883.817,10 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 LIMOSANO 4 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 2 2 26,000
ADDOLORATA)
AZIENDA AGRICOLA
85 PRINCIPE PIGNATELLI SRL 159.845,90 € 159.845,90 € 14.043.663,00 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTERODUNI 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 10 3 CLASSE B 2 4 5 26,000
DI ANTONIO VALERIO

86 ARMENTI SIMONA 122.499,51 € 122.499,51 € 14.166.162,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 13 3 CASTELPETROSO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE A 4 1 0,5 25,800
87 LOMBARDI IOLANDA 69.835,00 € 69.830,00 € 14.235.992,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 14 3 ROCCASICURA 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1,4 1,75 25,750
DI SILVESTRO PIERO 99.480,00 € 99.480,00 € 14.335.472,51 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 7 3 ROCCHETTA AL VOLTURNO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,75 25,750
88
D'ORAZIO SILVIA 90.608,50 € 90.558,50 € 14.426.031,01 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,75 25,750
89 BARANELLO CHIARA 134.400,00 € 134.400,00 € 14.560.431,01 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FERRAZZANO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 2 0,6 CLASSE A 4 1,5 1,125 25,725
90 LOMBARDI DOMENICO 25.420,11 € 25.420,11 € 14.585.851,12 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAROVILLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1,5 2,625 25,625
91 CUSANO GIUSEPPE 200.000,00 € 200.000,00 € 14.785.851,12 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE A 4 1 0,25 25,550
92 D'ERMES ASSUNTA 186.945,00 € 186.945,00 € 14.972.796,12 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 LARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2,5 2,5 25,500
93 DI FILIPPO MARTA 200.000,00 € 200.000,00 € 15.172.796,12 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 14 3 AGNONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 1,5 25,500
FARNESE GIANPIERO 110.000,00 € 110.000,00 € 15.282.796,12 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 TUFARA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,5 25,500
94
VALENTE TERESA 108.850,00 € 108.850,00 € 15.391.646,12 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN GIULIANO DEL SANNIO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,5 25,500

95 SANTOPUOLI MARIAPINA 153.686,61 € 153.686,61 € 15.545.332,73 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 RICCIA 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 0 0 25,500

96 SBROCCO ENRICO 197.000,00 € 197.000,00 € 15.742.332,73 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 14 3 RIONERO SANNITICO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1,5 0,375 25,375
97 FALCIONE NICOLO' 80.846,25 € 80.846,25 € 15.823.178,98 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 10 3 PESCOPENNATARO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 2 0,6 CLASSE B 2 1 0,75 25,350
CIAFARDINI LIDIA 49.999,50 € 49.999,50 € 15.873.178,48 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 13 3 CIVITACAMPOMARANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 1,25 25,250
LC SRL DI LOMBARI
200.000,00 € 200.000,00 € 16.073.178,48 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 SESTO CAMPANO 3 NO 0 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 25,250
CHRISTIAN
ZILEMBO SAMANTHA 193.177,00 € 193.177,00 € 16.266.355,48 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 11 3 IELSI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 25,250

MOFFA GIANDOMENICO 178.296,00 € 178.296,00 € 16.444.651,48 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 16 3 GAMBATESA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 25,250
PIETRONIGRO
98 174.590,00 € 174.590,00 € 16.619.241,48 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 PIETRACATELLA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 25,250
MARIANTONIETTA
MONTI SERENA BICE 133.152,53 € 133.152,53 € 16.752.394,01 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 9 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 1 0,25 25,250
TORZILLO ALDA 199.700,00 € 199.700,00 € 16.952.094,01 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 13 3 SAN GIULIANO DI PUGLIA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 25,250

CAMPELLONE MASSIMO 22.500,00 € 22.500,00 € 16.974.594,01 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 ISERNIA 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 1 1,75 25,250

MEMEO GIULIA 150.837,68 € 150.837,68 € 17.125.431,69 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 9 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 1 0,25 25,250
DE LUCA GIUSEPPINA 46.000,00 € 46.000,00 € 17.171.431,69 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CASALCIPRANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 1,25 25,250
99 SICUR CONSULTING 63.000,00 € 63.000,00 € 17.234.431,69 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 3 5,25 25,250
100 GENTILE ELIO 39.080,00 € 39.080,00 € 17.273.511,69 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 FORLI' DEL SANNIO 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 10 3 CLASSE A 4 1 1,25 25,250
101 PATULLO ANTONELLA 200.000,00 € 200.000,00 € 17.473.511,69 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 BOJANO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 4 1,2 CLASSE A 4 2 1 25,200
102 DURANTE LUCIA 107.824,52 € 107.824,52 € 17.581.336,21 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 16 3 SANT ELENA SANNITA 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 2,5 3,125 25,125
POTITO FRANCESCA 200.000,00 € 200.000,00 € 17.781.336,21 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 PETRELLA TIFERINIA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0,5 0,125 25,125
103
BERARDI ESTER 100.000,00 € 100.000,00 € 17.881.336,21 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 POZZILLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0,5 0,125 25,125
CERVIERO ANTONELLO 199.250,00 € 199.250,00 € 18.080.586,21 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 30 1 MONACILIONI 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 3 3 25,000
104 DI BARTOLOMEO
169.335,50 € 169.335,50 € 18.249.921,71 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 3 3 25,000
CARMELA
TADDEO MIRKO 50.975,00 € 50.975,00 € 18.300.896,71 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 SANTA MARIA DEL MOLISE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 2 3 25,000
105 LIMONGI MARIA 78.000,00 € 71.890,00 € 18.372.786,71 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 6 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 3 25,000
NADALINI LUIGI 112.500,00 € 112.500,00 € 18.485.286,71 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 7 3 CARPINONE 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 2 2 25,000

106 VERNACCHIA FRANCESCO 70.200,00 € 70.200,00 € 18.555.486,71 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1 25,000

PASTORE MARIA 100.608,50 € 100.608,50 € 18.656.095,21 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 13 3 ORATINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 25,000
TIBERIO CRISTIANA 167.748,40 € 167.748,40 € 18.823.843,61 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 16 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000

107
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14649
RIDUZIONE
TEMPISTICA
CONTRIBUTO CONTRIBUTO DOTAZIONE TIPOLOGIA LOCALIZZAZIONE RATING PATRIMONIO INTENSITA TUTELA INCREMENTO TOT.
POSIZIONE SOGGETTO PROPONENTE ESITO PUNTI COMPLETAMENTO PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI COMPAGINE SOCIALE PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI
RICHIESTO CONCEDIBILE FINANZIARIA D'INIZIATIVA INVESTIMENTO LEGALITA' ENTI PUBBLICI MASSIMA AMBIENTALE OCCUPAZIONALE PUNTI
INVESTIMENTO
AIUTO
TIBERIO MARIA ASSUNTA 141.158,00 € 141.158,00 € 18.965.001,61 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 16 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000

TUNNO FRANCESCA 108.200,00 € 108.200,00 € 19.073.201,61 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 16 3 MIRABELLO SANNITICO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000
IULIANI SIMONA 133.188,58 € 133.188,58 € 19.206.390,19 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 POZZILLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000
107 POTITO MICHELA 155.487,50 € 155.487,50 € 19.361.877,69 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 17 3 PETRELLA TIFERININA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000
DI MELLA EMILIO 166.143,97 € 166.143,97 € 19.528.021,66 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 16 3 CAMPOCHIARO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000
IZZI ANTONIO 25.000,00 € 25.000,00 € 19.553.021,66 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 POZZILLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000
PANETTA ROSETTA 200.547,50 € 200.000,00 € 19.753.021,66 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 18 3 GAMBATESA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000
CIRELLA GIUSEPPINA 80.115,34 € 80.115,34 € 19.833.137,00 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 14 3 GUARDIALFIERA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000
CIVETTA MODESTINA 100.608,50 € 100.608,50 € 19.933.745,50 € AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE IN POSIZIONE UTILE ATTIVAZIONE 10 12 3 MIRABELLO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 25,000

E.A.T.U.R. ESERCIZI
108 ALBERGHIERO TURISTICI 152.500,00 € 152.500,00 € 20.086.245,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 4 5 25,000
GILOTTI NADIA & CO.

109 GRAZIANI TOMMASO 28.800,00 € 28.800,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 PESCHE 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 5 1,5 CLASSE A 4 2 3,5 25,000

110 BERTOLINO BERNARDETTA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE RIQUALIFICAZIONE 5 17 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE A 4 5 5 25,000

111 CAPUSSI ANTONIO 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 36 0 BOJANO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 6 1,8 CLASSE A 4 3 3 24,800
112 DI NUCCI CARMELA 96.360,00 € 96.360,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 CAPRACOTTA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 6 1,8 CLASSE B 2 0 0 24,800
IONATA SANDRA 88.550,00 € 88.550,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,75 24,750
113
FAZIOLI SONIA 94.000,00 € 94.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 FROSOLONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,75 24,750
114 GILOTTI MARISA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 36 0 FROSOLONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 2 0,6 CLASSE A 4 3 3 24,600
115 VALENTE LUCA 89.000,00 € 89.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 24 1 CASALCIPRANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 3 4,5 24,500
116 RISI GIUSEPPE 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 BOJANO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 1,5 24,500
LOMBARDI ALBERTO 46.750,00 € 46.750,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 ROCCAMANDOLFI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 2 3,5 24,500

ACV SERVICE SRL DI PACE


117 155.050,00 € 155.050,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTAQUILA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 2 1,5 24,500
CARLO GIANNI GAETANO
TUTOLO DI BELLO
200.000,00 € 100.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 2,5 24,500
ANGELINA
CAROLLA FRANCO 111.929,37 € 111.929,37 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 RICCIA 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,5 24,500
TESTA ASSUNTA 111.929,37 € 111.929,37 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 VINCHIATURO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,5 24,500
118
SASSANI ANGELINA 101.284,00 € 101.284,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 GILDONE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 0,5 24,500
CAPORICCI TIZIANA 35.118,75 € 35.118,75 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 10 3 LARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1,5 24,500
119 MORRICA CLARA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 CAMPOMARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 0 0 24,500
BIZZARRO BARBARA 95.999,52 € 95.999,52 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 LARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 2 0,6 CLASSE A 4 1 0,75 24,350
120 CODIANNI ANNARITA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 7 2,1 CLASSE A 4 1 0,25 24,350
URBANO GIANNINA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 7 2,1 CLASSE A 4 1 0,25 24,350
ROCCO CARLA 48.510,00 € 48.510,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 FERRAZZANO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE A 4 0 0 24,300
121
D'ANGELO DAVIDE 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 COLLE D'ANCHISE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE B 2 0 24,300
LIMONINO ANTONIO 88.743,62 € 88.743,62 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 1 0,75 24,250
REALE FRANCA 72.576,00 € 72.576,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 RICCIA 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE B 2 1 0,75 24,250
HULEA OANA 39.999,60 € 39.999,60 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 CLASSE B 2 1 1,25 24,250
ZAMPINI FRANCESCO 189.530,00 € 189.530,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 FROSOLONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 24,250
122 BARONE MARIA 197.500,00 € 197.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 RIPALIMOSANI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 24,250
VALERIO ANGELO 149.881,63 € 149.881,63 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 FERRAZZANO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 24,250

CARRINO MARIAGRAZIA 84.825,00 € 84.825,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 FROSOLONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE B 2 1 0,75 24,250

VITANTONIO ANTONIETTA 127.561,63 € 127.561,63 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 RIPALIMOSANI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 24,250

123 RICO FRANCESCO 44.160,00 € 44.160,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 BOIANO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 4 1,2 CLASSE A 4 0 24,200

124 DI TOMMASO GIOVANNA 100.000,00 € 100.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0,5 0,125 24,125

125 PALUMBO MARIO 110.000,00 € 110.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 CANTALUPO DEL SANNIO 4 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 0,3 0,075 24,075
126 BOTTONE ALESSANDRA 183.920,00 € 183.920,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 6 1,8 CLASSE A 4 1 0,25 24,050
CIANCI PAOLA 149.500,00 € 149.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 2 24,000
127
LISIO FEDERICO 74.500,00 € 74.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 BOIANO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 2 3 24,000
128 ZUNICA MONICA 60.000,00 € 60.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 CERRO AL VOLTURNO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 1 24,000
GULTIERI LUCIA 91.972,78 € 91.972,78 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CONCA CASALE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 24,000
SPINA MICHELE 104.500,00 € 104.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 CERCEMAGGIORE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 24,000
D'AMBRA EMILIA 79.275,00 € 79.275,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 24,000
VENDITTI GIUSEPPE 199.886,70 € 199.886,70 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 VINCHIATURO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 24,000
ARIELLI PIERA 109.924,92 € 105.924,93 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 24,000
SUGLIO FABRIZIO 97.029,00 € 97.029,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 24,000
LILLI MARIACRISTINA 109.578,93 € 109.578,93 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 24 1 PIETRACUPA 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 24,000
ZUCARO MARIA LINA 109.500,00 € 109.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 PETACCIATO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 24,000
129
CIARLITTO MARIA 158.775,00 € 158.775,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 SAN MARTINO IN PENSILIS 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 24,000
DEL PESCHIO ADAMO 195.643,50 € 195.643,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 24,000
IANNETTA ANDREA 100.000,00 € 100.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 FERRAZZANO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 24,000
FUSCO CONCETTA 199.700,00 € 199.700,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 SANTA CROCE DI MAGLIANO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 24,000
PECORARO MARTINA 48.273,00 € 48.273,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 FORLI DEL SANNIO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 24,000

D'ALESSANDRO FABIANO 114.995,00 € 114.995,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 GUARDAREGIA 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 24,000

IANNACONE CHIARA 55.500,00 € 55.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 AGNONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 24,000
CAPPUCCILLI VITTORIA 107.000,00 € 107.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 RIPABOTTONI 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 24,000

130 MONTECARLO FRANCESCO 199.740,00 € 199.740,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 TRIVENTO 2 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 4 5 24,000
MOLISE FOOD SRLS -
131 265.732,50 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 12 3,6 CLASSE A 4 1,5 0,375 23,975
FORNARO COSMO
132 BOZZELLI VALENTINA 149.363,64 € 149.363,64 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 19 1 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 9 2,7 CLASSE A 4 1 0,25 23,950
133 MERLO DANIELA 178.750,00 € 178.750,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOMARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1,5 0,75 23,750

134 DI GIROLAMO ANTONELLA 89.562,50 € 89.562,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 PETRELLA TIFERNINA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 0,75 23,750

135 DE FELICE GIULIA 29.450,00 € 29.450,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 15 3 ROTELLO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1,5 2,625 23,625
136 AVOLIO ROSA 43.500,00 € 43.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTAQUILA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 2 0,6 CLASSE B 2 0 0 23,600
CHIACCHIARETTA
200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 1,5 23,500
MORENA ROSA
137 DON GUGLIELMO SRL DI
175.000,00 € 175.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 1,5 23,500
MASCIOLI GUGLIELMO

AUTORINO DANILO 81.500,00 € 81.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAPRACOTTA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 2 2,5 23,500
GEREMIA ANNA 37.500,00 € 37.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 ROCCHETTA AL VOLTURNO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0,5 0,5 23,500
138
FANTACONE CARMELA 35.630,00 € 35.630,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MIRABELLO SANNITICO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0,5 0,5 23,500
GRAZIANO NICOLETTA 72.827,69 € 72.827,69 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 SAN GIOVANNI IN GALDO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 INFERIORE B 0 0 23,500

139 MANNA ROSA 59.413,80 € 59.413,80 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 9 3 LUCITO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 INFERIORE B 0 0 0 23,500
DI DOMENICO PIER
94.908,38 € 94.908,38 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 RICCIA 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE B 2 0 23,500
SALVATORE
140 TOMASSO ANTONIO 90.000,00 € 90.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 VENAFRO 0 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 5 1,5 CLASSE B 2 4 7 23,500
141 DI PLACITO RAFFAELE 99.500,00 € 99.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 9 3 PIETRABBONDANTE 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 2 2,5 23,500
142 RUSCIANO GIANCARLO 28.800,00 € 28.800,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 18 3 ACQUAVIVA COLLECROCE 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 5 1,5 CLASSE A 4 2,5 5 23,500
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14650
RIDUZIONE
TEMPISTICA
CONTRIBUTO CONTRIBUTO DOTAZIONE TIPOLOGIA LOCALIZZAZIONE RATING PATRIMONIO INTENSITA TUTELA INCREMENTO TOT.
POSIZIONE SOGGETTO PROPONENTE ESITO PUNTI COMPLETAMENTO PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI COMPAGINE SOCIALE PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI
RICHIESTO CONCEDIBILE FINANZIARIA D'INIZIATIVA INVESTIMENTO LEGALITA' ENTI PUBBLICI MASSIMA AMBIENTALE OCCUPAZIONALE PUNTI
INVESTIMENTO
AIUTO
143 BERARDINELLI COSTANZA 96.876,00 € 96.876,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 10 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 4 1,2 CLASSE A 4 0,5 0,125 23,325

144 CARUSO CAROLINA 40.000,00 € 40.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 3 0,9 CLASSE A 4 0,5 0,375 23,275
SBROCCA FERDINANDO 254.500,00 € 127.250,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 MONTAGANO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 0,25 23,250

LANCELLOTTA PATRIZIO 50.000,00 € 50.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 ISERNIA 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1,25 23,250
145
WALKEWICZ AGNIESZKA 46.517,03 € 46.517,03 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 ACQUAVIA COLLECROCE 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 1,25 23,250

D'ASCANIO ROBERTO 151.441,00 € 151.441,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 23,250

DA MAMMA ROMA DI
146 60.000,00 € 60.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0,5 0,25 23,250
VITONE VERONICA & CO.

147 BERTONE GIUSEPPE 40.814,31 € 40.814,31 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 6 3 SANTA MARIA DEL MOLISE 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1,5 2,25 23,250
148 SCIARRETTA GIOVANNI 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 3 0,9 CLASSE A 4 1 0,25 23,150
149 SABATINO ALMERINDO 163.500,00 € 163.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0,4 0,1 23,100
150 PASQUALE PAOLO 199.000,00 € 199.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 PIETRACATELLA 3 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 0,34 0,085 23,085
151 D'OTTAVIO MARIANNA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 4 4 23,000
152 TESTA GRAZIELLA 187.360,96 € 187.360,96 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 FERRAZZANO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 3 3 23,000
DIANA ROSA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 VENAFRO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 1 23,000
153 IACURTO GIUSEPPINA 135.950,00 € 135.950,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 BOIANO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 2 2 23,000
PETRARCA PASQUALE 112.189,00 € 112.189,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 FORNELLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 2 2 23,000

CANDELORO ELISABETTA 57.500,00 € 57.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 9 3 PETACCIATO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 1 23,000

LAMANDA IVANA 69.652,00 € 69.651,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 1 23,000
GUALTIERI PATRIZIA
154 62.750,00 € 62.750,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 AGNONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 1 23,000
GIOVANNA
IAMONICO MICHELINA 55.050,00 € 55.050,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1 23,000
DI ROLLO MARIA 71.349,50 € 71.349,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 ISERNIA 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1 23,000
TRENTALANCE IVAN 65.500,00 € 65.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1 23,000

ANTONECCHIA DOMENICO 37.850,00 € 37.850,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 15 3 BARANELLO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 23,000

D'URZO ANNAMARIA 136.211,63 € 136.211,63 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 POZZILLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 23,000
TRAVAGLINI DOMENICO
81.250,00 € 81.250,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOMARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 23,000
PIO
RUBINO MARIA 74.415,00 € 74.415,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 15 3 MATRICE 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 23,000
ROCCIO LUCIA 129.837,40 € 129.837,40 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 15 3 POZZILLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 23,000
BELLI CLAUDIA 54.955,00 € 54.955,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 15 3 BARANELLO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 23,000
PONTARELLI CLOTILDE 129.500,00 € 129.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 ROCCHETTA AL VOLTURNO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 23,000
155 ANTONELLI ALFONSINA 62.954,00 € 62.954,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 RIONERO SANNITICO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 23,000
DRAGANI LOREDANA 136.250,00 € 136.250,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 23,000
CARBONE ANGELA 50.000,00 € 50.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 POZZILLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 23,000
FERRANTE GIANNI 40.490,00 € 40.490,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 RIONERO SANNITICO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 23,000
GATTO ROSALIDA 92.829,75 € 92.829,75 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 SAN GIULIANO DEL SANNIO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 23,000
IAFELICE ANTONIO 60.250,00 € 60.250,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 ORATINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 23,000
IOFFREDI ANNA 49.000,00 € 49.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 ORATINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 23,000
LA SORGENTE ALTA DI
LIMONGELLO 131.750,00 € 131.750,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 ROCCHETTA AL VOLTURNO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 23,000
MARIAROSARIA
156 ZUCHEGNA ADELMINA 75.000,00 € 75.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MONTENERO VAL COCCHIARA 4 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE B 2 1 1 23,000
157 ROSELLI MICHELE 60.000,00 € 60.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 GUARDIALFIERA 3 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 0 0 23,000
158 ROCCHI PASQUALE 199.740,00 € 199.740,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 CAMPOMARINO 1 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 4 5 23,000
ATELIER VACANZE SRL DI
159 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 36 0 CASTEL SAN VINCENZO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 12 3,6 INFERIORE B 0 1 0,25 22,850
AMATO FEDERICA
160 FERRANTE ROBERTO 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 30 1 MIRANDA 3 NO 0 SI 3 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 2 0,6 CLASSE B 2 1 0,25 22,850
DI GNEO ANTONIO 99.480,00 € 99.480,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 8 3 ISERNIA 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,75 22,750
161 PETILLO TERESA 76.000,00 € 76.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 VINCHIATURO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 0,75 22,750
PETRARCA ROSSANA 42.592,50 € 42.592,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 11 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE B 2 1 1,25 22,750
162 CASTALDI VINCENZO 25.000,00 € 25.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 FORNELLI 3 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE B 2 1 1,75 22,750
163 VICENZO DEBORA 190.000,00 € 190.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE A 4 1 0,25 22,550
164 CINQUEMANI LUISA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 36 0 CASTELPIZZUTO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 2 1,5 22,500
MAISON TULLO SAS 59.758,25 € 59.758,25 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 9 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE B 2 1 1 22,500
PIACQUADIO UMBERTO 100.658,50 € 100.658,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,5 22,500
LANGIANO MAURIZIO 128.500,00 € 106.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 11 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,5 22,500
165
DI CARLO MARINELLA 104.837,56 € 104.837,56 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 10 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 0,5 22,500
ORSATTI CHRISTIAN 108.752,50 € 108.752,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 31 0 CARPINONE 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,5 22,500
LIBERATORE GIUSEPPE 43.736,35 € 43.236,35 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 CASACALENDA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 1,5 22,500
MASCIOLI SRL DI
166 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 CAMPOMARINO 1 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 2 1,5 22,500
MASCIOLI GUGLIELMO
167 PALANGIO ANGELA 65.961,70 € 65.961,70 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 13 3 FROSOLONE 2 SI 1 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 CLASSE A 4 0 0 22,500
168 ADRIA CAM SRL 99.000,00 € 94.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 10 3 VINCHIATURO 2 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 3 4,5 22,500
169 GAROFALO LAURA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE RIQUALIFICAZIONE 5 18 3 PESCHE 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 7 2,1 CLASSE B 2 3 2,25 22,350
170 DE SANCTIS MARIANNA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 FROSOLONE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE B 2 0 0 22,300
MASTRONUNZIO
143.495,00 € 143.495,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 22,250
GIOVANNA
PALO SIMONA 199.740,00 € 199.740,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 22,250
171 BAFFI ALFREDO 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 19 1 GUARDIALFIERA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 10 3 INFERIORE B 0 1 0,25 22,250
DI VAIRA ETTORE 46.125,00 € 46.125,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 28 1 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1,25 22,250
ROSA ALESSANDRA 155.000,00 € 155.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 22,250
GIANFRANCESCO MARIA
172 112.561,02 € 112.561,02 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 15 3 VINCHIATURO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0,5 0,125 22,125
LUISA
173 SANTILLI MONICA 132.500,00 € 132.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 ISERNIA 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 2 2 22,000

CARLUCCIO COSTANTINO 43.500,00 € 43.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 22,000

DEL CIOPPO ANGELINA 135.000,00 € 135.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 31 0 BARANELLO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 22,000
LOMBARDI CAROLE 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 VENAFRO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 22,000
SALOME ROCCO 39.000,00 € 39.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 TEMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 22,000
MILANO CONCETTA 26.137,50 € 26.137,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 LIMOSANO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 22,000
BARONE RAIMONDO
40.000,00 € 40.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 22,000
GIULIA PIA
174 ATTARDI CARMELA 143.495,00 € 143.495,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 22,000
ACQUA DI LUNA DI
BEVILAQUA 104.477,15 € 104.477,15 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 SAN MARTINO IN PENSILIS 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 22,000
LUISANTONELLA
DI MASSA ELISABETTA 47.025,00 € 47.025,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 22,000
DI SOCCIO MARIELLA 48.000,00 € 48.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 FERRAZZANO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 22,000

CIAMPITTI ALESSANDRO 114.253,00 € 114.253,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 22,000

CORSI PAOLO 131.237,08 € 131.237,08 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN GIOVANNI IN GALDO 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 22,000
175 LARICCIA ASSUNTA 59.800,00 € 59.800,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 10 3 CLASSE B 2 1 1 22,000
176 PALOMBO ANTONIO 30.000,00 € 30.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 2 4 22,000
177 DI PAOLO AMEDEO 72.500,00 € 72.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 8 3 PIETRABBONDANTE 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1 1 22,000
16.09.2019 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE MOLISE - N. 35 - PARTE PRIMA 14651
RIDUZIONE
TEMPISTICA
CONTRIBUTO CONTRIBUTO DOTAZIONE TIPOLOGIA LOCALIZZAZIONE RATING PATRIMONIO INTENSITA TUTELA INCREMENTO TOT.
POSIZIONE SOGGETTO PROPONENTE ESITO PUNTI COMPLETAMENTO PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI COMPAGINE SOCIALE PUNTI PUNTI PUNTI PUNTI
RICHIESTO CONCEDIBILE FINANZIARIA D'INIZIATIVA INVESTIMENTO LEGALITA' ENTI PUBBLICI MASSIMA AMBIENTALE OCCUPAZIONALE PUNTI
INVESTIMENTO
AIUTO
178 RUFO STEFANO 197.862,22 € 197.862,22 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 18 3 ROCCHETTA AL VOLTURNO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 3 3 22,000
179 DI PARDO STEFANIA 30.839,79 € 30.839,79 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE B 2 1 1,5 21,800
180 FANALE ILARIA 93.602,00 € 86.011,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 11 3 MONTENERO DI BISACCIA 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 0,75 21,750
PICANZA ANTONIO 84.775,00 € 84.775,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN GIULIANO DI PUGLIA 3 SI 1 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1 0,75 21,750
181 CAPRA SALVATORE
87.490,60 € 87.490,60 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN POLO MATESE 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1 0,75 21,750
PEPPINO ANTONIO
182 GAG DOMUS SRL 10.000,00 € 10.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 30 1 TAVENNA 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 10 3 CLASSE B 2 1,25 1,5625 21,563

183 FASANO GIOVANNA MARIA 173.665,80 € 173.665,80 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 24 1 MIRANDA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE B 2 1 0,25 21,550

184 COLOCCIA GIOVANNI 49.999,50 € 49.999,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 2 3,5 21,500

COLAVECCHIO FILOMENA 35.000,00 € 35.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1 1,5 21,500
185
LORITO GIULIA 32.925,74 € 32.925,74 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 PETACCIATO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 1,5 21,500
FONTANA ANTONELLO 122.146,41 € 122.146,41 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 CERCEMAGGIORE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 INFERIORE B 0 0 0 21,500
186
FONTANA CONCETTINA 117.885,76 € 117.885,76 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 RICCIA 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 INFERIORE B 0 0 21,500

IACOVANTUONO MARCO 99.999,50 € 99.999,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 DURONIA 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE B 2 2 2,5 21,500
187
MARRO LIBERATO 50.000,00 € 50.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 BOIANO 1 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 2 3,5 21,500
MASSERIA CECCONE DI
188 ALBANESE PIERINA 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE RIQUALIFICAZIONE 5 24 1 CAMPOCHIARO 4 SI 1 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 1,5 21,500
CRISTINA
189 DE GREGORIO NOEMI 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 SAN MASSIMO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1,5 0,375 21,375

190 SAVASTANO RAFFAELLA 54.091,00 € 54.091,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 BUSSO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 INFERIORE B 0 0 0 21,300

GIANCOLA ANTHONY 197.850,00 € 197.850,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MACCHIAGODENA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 0,25 21,250
191 HE DIANA 129.675,00 € 129.675,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 MONTAGANO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 0,25 21,250
CENTRITTO PAOLO 153.837,34 € 153.837,34 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 MIRABELLO SANNITICO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 0,25 21,250
192 ANTONILLI GIANCARLO 39.080,00 € 39.080,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 ISERNIA 0 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 10 3 CLASSE A 4 1 1,25 21,250
193 DI VITA NUNZIO 125.585,16 € 125.585,16 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 18 3 PIETRACATELLA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 21,250

COSTRUZIONI
194 77.655,19 € 77.655,19 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 TORELLA DEL SANNIO 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 0,5 0,125 21,125
D'ALESSANDRO RENATO
BEVILACQUA ELIANA
195 115.753,01 € 115.753,01 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 2 0,6 CLASSE B 2 1 0,5 21,100
FRANCESCA
196 MARRONI GIOVANNI SRLS 190.543,46 € 190.543,46 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 3 3 21,000

197 GIACOMO DONATO LUCA 42.584,35 € 42.548,35 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 CASACALENDA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1,5 0 21,000

198 IALONARDI CONCETTA 67.650,00 € 67.650,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN MARTINO IN PENSILIS 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 1 21,000
IANNACONE ERNESTA 59.507,65 € 59.507,65 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 POZZILLI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 21,000
CHIARULLO DENISE
70.000,00 € 70.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 BARANELLO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 21,000
DESIRE'
VENTRUDO CHIARA 135.117,00 € 135.117,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 28 1 CAMPOMARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 0 0 21,000
D'ADDARIO GIUSEPPINA 81.878,50 € 81.878,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 SANT'ELIA A PIANISI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 21,000

199 CORDONE GIUSEPPE 110.510,00 € 110.510,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 11 3 PIETRACATELLA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 21,000
PASSARELLI LUISANA 45.000,00 € 45.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 JELSI 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 21,000
CORVO DOMENICO 112.250,00 € 112.250,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 SEPINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 21,000
BARANELLO GLORIA 55.350,00 € 55.350,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 15 3 PETRELLA TIFERNINA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 21,000
COLELLA MASSIMO 26.657,75 € 26.657,75 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 7 3 CASTELMAURO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 0 21,000
ANTONOF MIRELA 86.450,00 € 86.450,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 ORATINO 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 0 21,000
200 DE ANGELIS CARLO 105.500,00 € 105.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 CAMPOLIETO 3 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 INFERIORE B 0 2 2 21,000
201 PALLADINO ANTONIO 57.789,50 € 57.789,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 14 3 GUARDIALFIERA 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1 1 21,000
MUSTO CARMINE 53.600,00 € 53.600,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 POZZILLI 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 10 3 CLASSE B 2 0 0 21,000
MUSTO GIUSEPPE 53.000,00 € 53.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 POZZILLI 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 10 3 CLASSE B 2 0 0 21,000
202 BERTOLI LORENZO 193.872,00 € 193.872,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 PORTO CANNONE 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 10 3 CLASSE B 2 0 21,000
PACITTI PIERLUIGI 30.200,00 € 30.200,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 FILIGNANO 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 0 21,000
CREDICO DOMENICO 104.500,00 € 104.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 SAN GIOVANNI IN GALDO 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 0 0 21,000
203 GESUALDO ELIANA 71.199,47 € 71.199,47 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 24 1 CERCEMAGGIORE 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 3 0,9 CLASSE B 2 0 0 20,900
204 FERRETTI MARIO 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 36 0 TORELLA DEL SANNIO 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 6 1,8 CLASSE A 4 2 1 20,800
VALLE VINCENZO 43.470,00 € 43.470,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 9 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 5 1,5 INFERIORE B 0 1 1,25 20,750
205
BUDELLI ROSANNA 140.408,80 € 87.755,50 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 PETACCIATO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 0,75 20,750

CENTRO TARTUFI MOLISE


206 88.500,00 € 88.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 1 0,75 20,750
SRL DI PALUMBO VITTORIO

207 GUALTIERI PASQUALINO 82.500,00 € 82.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 BARANELLO 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1 0,75 20,750

208 CASSETTA ANTONIO 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN GIULIANO DEL SANNIO 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 1 0,3 CLASSE A 4 1,5 0,375 20,675
209 MAURIZIO ELEONORA 178.468,80 € 111.539,75 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 PETACCIATO 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 0,5 20,500
210 DE LELLIS FULVIO 200.000,00 € 191.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 25 1 VASTO GIRARDI 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 2 1,5 20,500
211 PINTI WILLIAM 35.000,00 € 35.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE RIQUALIFICAZIONE 5 6 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 2 3,5 20,500
212 DI BELLO GIANFRANCO 97.965,00 € 97.965,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 SAN MARTINO IN PENSILIS 2 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1,4 1,4 20,400
213 FIACCHINO SILVERIO 198.500,00 € 198.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 36 0 MONTAQUILA 3 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 1,41 0,3525 20,353
PINTO CARMEN 150.739,13 € 150.739,13 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 RIPOLIMOSANI 2 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 INFERIORE B 0 1 0,25 20,250
214 RAGNI ANTONIO 149.445,00 € 149.445,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 27 1 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 20,250
DARIENZO GIANLUIGI 142.004,12 € 142.004,12 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 27 1 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 20,250
MASELLA CINZIA MICHELA
215 163.341,92 € 163.341,92 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 SAN MASSIMO 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 20,250
SRL
STAR MOLISE SRL DI
216 131.060,08 € 131.060,08 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 18 3 COLLE D'ANCHISE 4 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 10 3 CLASSE A 4 1 0,25 20,250
LUCARELLI MICHELINO
SEA GARDEN ROOMS -
217 62.916,00 € 62.916,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 13 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 1 0,3 CLASSE A 4 1,5 1,875 20,175
VENDITTI DOMENICO
218 ROMANO MANUELA 140.725,00 € 140.725,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 36 0 BOJANO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 2 2 20,000

219 TRIMARCHI SEBASTIANA 104.246,57 € 104.246,57 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 20,000

220 TROTTA EMILIANA 199.700,00 € 199.700,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 13 3 CAMPOBASSO 0 NO 0 NO 0 MAGGIORANZA NUM E QUOTE ENTRO 40 E DONNE 3 0 0 CLASSE A 4 0 0 20,000
221 ROVEDA ENRICO 200.000,00 € 182.500,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 11 3 TERMOLI 0 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 3 3 20,000
222 MADDALENA SETTIMIO 63.000,00 € 63.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 VINCHIATURO 2 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1 1 20,000
SELVAGGI RITA 57.230,66 € 57.230,66 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 SAN MASSIMO 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 0 0 20,000

CHIACCHIARI GIANCARLO 199.000,00 € 199.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 ROCCHETTA AL VOLTURNO 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 0 0 20,000
223
DI MEO FRANCESCO
127.237,08 € 127.237,08 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 12 3 PETRELLA TIFERNINA 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 0 0 20,000
GIUSEPPE
SAYONARA SRL 140.400,00 € 140.400,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 ISERNIA 0 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 10 3 CLASSE A 4 0 0 20,000
224 GLAVE LAURA 65.000,00 € 65.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 6 3 CAMPOMARINO 1 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE A 4 1 1 20,000
ALMA MATER DI ANGELA
225 25.000,00 € 25.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 15 3 VASTOGIRARDI 4 NO 0 NO 0 TOTALMENTE GIOVANI ENTRO 40 ANNI E DONNE 5 0 0 CLASSE B 2 0 0 20,000
DI SALVO
226 VERTE PASQUALE 200.000,00 € 200.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 FORNELLI 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 3 0,9 INFERIORE B 0 3 3 19,900
227 TRAINI ANNA 113.459,79 € 113.459,79 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 BOIANO 1 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE B 2 3 3,75 19,750
228 VARRIANO PIETRO 199.400,00 € 199.400,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 18 3 SAN GIULIANO DEL SANNIO 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 9 2,7 CLASSE A 4 2 1 19,700
229 ADRIA CAM SRL 99.000,00 € 94.000,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE AMPLIAMENTO 6 10 3 VINCHIATURO 2 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 3 4,5 19,500
VERDE CARMINE 185.800,00 € 185.800,00 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 18 3 FERRAZZANO 2 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE A 4 1 0,25 19,250
DI VITO ENRICO 48.886,35 € 48.886,35 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 17 3 CASACALENDA 3 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLASSE B 2 1 1,25 19,250
230
CICCAGLIONE GIUSEPPE 199.817,60 € 199.817,60 € NON AMMISSIBILE ALLA TERZA FASE PER CARENZA DI RISORSE ATTIVAZIONE 10 16 3 GUGLIONESI 2 NO 0 NO 0 NESSUNA PREMIALITA 0 0 0 CLA