Sei sulla pagina 1di 40

SERIE GENERALE

abb.post.
Spediz. abb. post.- art.
45%1, -comma
art. 2,1 comma 20/b Anno 160° - Numero 293
Legge 27-02-2004,
23-12-1996,n.n.46662 - Filiale
- Filiale di Roma
di Roma

GAZZETTA UFFICIALE
DELLA REPUBBLICA ITALIANA
SI PUBBLICA TUTTI I
PA R T E P R I M A Roma - Sabato, 14 dicembre 2019 GIORNI NON FESTIVI
DIREZIONE E REDAZIONE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA - UFFICIO PUBBLICAZIONE LEGGI E DECRETI - VIA ARENULA, 70 - 00186 ROMA
DIREZIONE E REDAZIONE
AMMINISTRAZIONE PRESSO PRESSO
L’ISTITUTOIL POLIGRAFICO
MINISTERO EDELLA
ZECCAGIUSTIZIA - UFFICIO
DELLO STATO PUBBLICAZIONE
- VIA SALARIA, LEGGI
691 - 00138 ROMAE - DECRETI - VIA
CENTRALINO ARENULA
06-85081 70 - 00186
- LIBRERIA ROMA
DELLO STATO
AMMINISTRAZIONE
PIAZZA G. VERDI, 1 -PRESSO L'ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO - LIBRERIA DELLO STATO - PIAZZA G. VERDI 10 - 00198 ROMA - CENTRALINO 06-85081
00198 ROMA
La Gazzetta Ufficiale, Parte Prima, oltre alla Serie Generale, pubblica cinque Serie speciali, ciascuna contraddistinta
da autonoma numerazione:
1ª Serie speciale: Corte costituzionale (pubblicata il mercoledì)
2ª Serie speciale: Unione europea (pubblicata il lunedì e il giovedì)
3ª Serie speciale: Regioni (pubblicata il sabato)
4ª Serie speciale: Concorsi ed esami (pubblicata il martedì e il venerdì)
5ª Serie speciale: Contratti pubblici (pubblicata il lunedì, il mercoledì e il venerdì)
La Gazzetta Ufficiale, Parte Seconda, “Foglio delle inserzioni”, è pubblicata il martedì, il giovedì e il sabato

AVVISO ALLE AMMINISTRAZIONI


Al fine di ottimizzare la procedura di pubblicazione degli atti in Gazzetta Ufficiale, le Amministrazioni
sono pregate di inviare, contemporaneamente e parallelamente alla trasmissione su carta, come da norma,
anche copia telematica dei medesimi (in formato word) al seguente indirizzo di posta elettronica certificata:
gazzettaufficiale@giustiziacert.it, curando che, nella nota cartacea di trasmissione, siano chiaramente riportati gli
estremi dell’invio telematico (mittente, oggetto e data).
Nel caso non si disponga ancora di PEC, e fino all’adozione della stessa, sarà possibile trasmettere gli atti a:
gazzettaufficiale@giustizia.it

SOMMARIO
DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETO 2 dicembre 2019.
Dichiarazione dell’esistenza del carattere di
Ministero dell’economia
e delle finanze eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi
nella Regione Emilia-Romagna dal 27 ottobre
DECRETO 19 novembre 2019. 2018 al 2 novembre 2018. (19A07787) . . . . . . . . Pag. 4
Criteri, condizioni e modalità della garanzia
dello Stato che assiste gli interventi del Fondo
di garanzia di cui all’articolo 58, comma 1, della
legge 28 dicembre 2015, n. 221. (19A07835) . . . Pag. 1 DECRETO 2 dicembre 2019.
Dichiarazione dell’esistenza del carattere di
DECRETO 12 dicembre 2019.
eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi
Modifica del saggio di interesse lega- nella Regione Emilia-Romagna dal 2 al 3 febbra-
le. (19A07875). . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 2 io 2019. (19A07788) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 5
Ministero delle politiche agricole
alimentari e forestali
DECRETO 2 dicembre 2019.
DECRETO 2 dicembre 2019.
Dichiarazione dell’esistenza del carattere
Dichiarazione dell’esistenza del carattere di
di eccezionalità degli eventi calamitosi verifi-
eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi
nella Regione Emilia-Romagna dal 4 al 29 mag- catisi nella Regione Marche dal 9 al 10 luglio
gio 2019. (19A07786) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 2 2019. (19A07789) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 6
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

DECRETO 2 dicembre 2019. DETERMINA 2 dicembre 2019.


Dichiarazione dell’esistenza del carattere di Riclassificazione del medicinale per uso uma-
eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi no «Rabestrom», ai sensi dell’articolo 8, com-
nella Regione Lombardia dal 25 al 28 maggio ma 10, della legge 24 dicembre 1993, n. 537.
2019. (19A07790) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 7 (Determina n. 1800/2019). (19A07783) . . . . . . . . Pag. 19

DECRETO 2 dicembre 2019. DETERMINA 2 dicembre 2019.


Dichiarazione dell’esistenza del carattere di Riclassificazione del medicinale per uso uma-
eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi no «Siler», ai sensi dell’articolo 8, comma 10,
nella Regione Piemonte del 6 luglio 2019 e del della legge 24 dicembre 1993, n. 537. (Determina
27 luglio 2019. (19A07791) . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 8
n. 180/2019). (19A07784) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 22

DECRETO 2 dicembre 2019.


Università Vita-Salute San Raffaele
Dichiarazione dell’esistenza del carattere di
eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi
nella Regione Sardegna dal 1° ottobre 2018 al DECRETO RETTORALE 26 novembre 2019.
30 novembre 2018. (19A07792) . . . . . . . . . . . . . . Pag. 10 Emanazione del nuovo statuto. (19A07806) . Pag. 24

DECRETO 2 dicembre 2019.


Integrazione alla dichiarazione dell’esistenza ESTRATTI, SUNTI E COMUNICATI
del carattere di eccezionalità degli eventi cala-
mitosi verificatisi nella Regione Sicilia dal 5 al
10 gennaio 2017. (19A07793). . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 12 Agenzia italiana del farmaco

Autorizzazione all’immissione in commercio del


medicinale per uso umano «Acido Acetilsalicilico
DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ Aristo» (19A07766) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 30

Agenzia italiana del farmaco Autorizzazione all’immissione in commercio del


medicinale per uso umano «Titenur» (19A07767) Pag. 30
DETERMINA 2 dicembre 2019.
Autorizzazione all’immissione in commercio del
Riclassificazione del medicinale per uso uma- medicinale per uso umano «Colistimetato Sodico
no «Agemo», ai sensi dell’articolo 8, comma 10, Altan» (19A07768) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 31
della legge 24 dicembre 1993, n. 537. (Determina
n. 1788/2019). (19A07779) . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 13
Autorizzazione all’immissione in commercio del
medicinale per uso umano «Paracetamolo Farmali-
DETERMINA 2 dicembre 2019. der» (19A07769) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 32
Riclassificazione del medicinale per uso uma-
no «Chenpen», ai sensi dell’articolo 8, comma 10, Rettifica della determina n. 1613/2019 del 25 ot-
della legge 24 dicembre 1993, n. 537. (Determina tobre 2019, concernente l’autorizzazione all’immis-
n. 1789/2019). (19A07780) . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 15 sione in commercio del medicinale per uso umano
«Ezetimibe e Simvastatina Krka». (19A07785) . . Pag. 34
DETERMINA 2 dicembre 2019.
Riclassificazione del medicinale per uso uma- Corte suprema di cassazione
no «Hospasol», ai sensi dell’articolo 8, comma 10,
della legge 24 dicembre 1993, n. 537. (Determina Annuncio di una proposta di legge di iniziativa
n. 1790/2019). (19A07781) . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 16 popolare (19A07906) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 34

DETERMINA 2 dicembre 2019. Ministero degli affari esteri


Riclassificazione del medicinale per uso uma- e della cooperazione internazionale
no «Sodio Cloruro 0,9% Baxter», ai sensi dell’ar-
ticolo 8, comma 10, della legge 24 dicembre 1993, Cerimonia di presentazione di lettere credenzia-
n. 537. (Determina n. 1792/2019). (19A07782) . . Pag. 18 li (19A07816) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 34

— II —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Ministero dell’ambiente Ministero del lavoro


e della tutela del territorio e delle politiche sociali
e del mare
Approvazione della delibera dell’Ente nazionale
Riesame dell’autorizzazione integrata ambienta-
le rilasciata per l’esercizio dell’installazione della di previdenza per gli addetti e gli impiegati in agri-
società Hydrochem Italia S.r.l., in Pieve Vergon- coltura (ENPAIA) n. 15/2019 – adottata dal Comi-
te. (19A07812) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 34 tato amministratore della gestione separata agrotec-
nici, in data 10 settembre 2019. (19A07802). . . . . Pag. 35

Ministero dell’economia
e delle finanze Approvazione della delibera dell’Ente nazionale
di previdenza per gli addetti e gli impiegati in agri-
Nomina del Presidente dell’Ufficio del garante del coltura (ENPAIA) n. 18/2019 – adottata dal Comi-
contribuente per la Regione Puglia (19A07876) . . Pag. 35 tato amministratore della gestione separata agrotec-
nici, in data 25 settembre 2019. (19A07803). . . . . Pag. 35
Ministero dell’interno
Approvazione della delibera dell’Ente nazionale
Riconoscimento della personalità giuridica del di previdenza per gli addetti e gli impiegati in agri-
«Monastero di Nostra Signora del Perpetuo Soc- coltura (ENPAIA) n. 23/2019 – adottata dal Comi-
corso e del Santissimo Sacramento», in Cartoce-
to. (19A07809) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 35 tato amministratore della gestione separata periti
agrari, in data 25 settembre 2019. (19A07804) . . . Pag. 35

Trasferimento della sede della Congregazione


delle Suore Orsoline della Sacra Famiglia, in Sira- Approvazione della delibera dell’Ente nazionale
cusa. (19A07810) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 35 di previdenza per gli addetti e gli impiegati in agri-
coltura (ENPAIA) n. 18/2018 – adottata dal Comi-
Trasferimento della sede dell’Associazione delle tato amministratore della gestione separata periti
Missionarie Rogazioniste, in Trani (19A07811) . . Pag. 35 agrari, in data 5 dicembre 2018. (19A07805) . . . . Pag. 35

— III —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI


MINISTERO DELL’ECONOMIA Ritenuta la necessità di stabilire i criteri, le condizioni
E DELLE FINANZE e le modalità della garanzia dello Stato, quale garanzia di
ultima istanza, sugli interventi del Fondo di garanzia di
DECRETO 19 novembre 2019.
cui all’art. 58, comma 1 della predetta legge 28 dicembre
2015, n. 221;
Criteri, condizioni e modalità della garanzia dello Stato
che assiste gli interventi del Fondo di garanzia di cui all’ar- Decreta:
ticolo 58, comma 1, della legge 28 dicembre 2015, n. 221.

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA Art. 1.


E DELLE FINANZE Finalità
Vista la legge 28 dicembre 2015, n. 221, e successive 1. Il presente decreto stabilisce i criteri, le condizioni
modificazioni ed integrazioni, recante «Disposizioni in e le modalità della garanzia dello Stato, quale garanzia di
materia ambientale per promuovere misure di green eco- ultima istanza, sugli interventi del Fondo di garanzia di
nomy e per il conterimento dell’uso eccessivo di risorse cui all’art. 58, comma 1 della predetta legge 28 dicembre
naturali» ed, in particolare, l’art. 58 il quale, al comma 1, 2015, n. 221 (di seguito: «Fondo»).
prevede l’istituzione, a decorrere dall’anno 2016, presso
la Cassa conguaglio per il settore elettrico, senza nuovi Art. 2.
o maggiori oneri per la finanza pubblica, di un Fondo
di garanzia per gli interventi finalizzati al potenziamento Operatività della garanzia dello Stato
delle infrastrutture idriche, ivi comprese le reti di fogna- 1. A norma dell’art. 58, comma 1 della legge 28 dicem-
tura e depurazione, in tutto il territorio nazionale e a ga- bre 2015, n. 221, gli interventi di garanzia del Fondo,
rantire un’adeguata tutela della risorsa idrica e dell’am- sono assistiti dalla garanzia dello Stato, quale garanzia di
biente secondo le prescrizioni dell’Unione europea e ultima istanza.
contenendo gli oneri gravanti sulle tariffe, alimentato tra-
mite una specifica componente della tariffa del servizio 2. La garanzia dello Stato opera nel caso di inadempi-
idrico integrato, e che gli interventi del Fondo di garanzia mento da parte del Fondo in relazione agli impegni assun-
sono assistiti dalla garanzia dello Stato, quale garanzia ti a titolo di garante.
di ultima istanza, secondo criteri, condizioni e modalità 3. La garanzia dello Stato opera limitatamente a quanto
stabiliti con decreto del Ministero dell’economia e delle dovuto dal Fondo per la garanzia concessa, quantificato
finanze; sulla base della normativa che regola il funzionamento
Visto il comma 2 dell’art. 58 della predetta legge 28 di- della garanzia medesima e ridotto di eventuali pagamenti
cembre 2015, n. 221, il quale prevede che con decreto parziali effettuati dal Fondo.
del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del 4. La richiesta di escussione della garanzia dello Stato
Ministro delle infrastrutture e trasporti, di concerto con il va presentata al Ministero dell’economia e delle finanze -
Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del Dipartimento del Tesoro direzione VI ed alla Cassa per i
mare, con il Ministro dell’economia e delle finanze, con il servizi energetici ed ambientali (di seguito «CSEA») tra-
Ministro dello sviluppo economico previa intesa in sede di scorsi infruttuosamente sessanta giorni dalla richiesta di
Conferenza unificata, sentita l’Autorità per l’energia elet- pagamento al Fondo.
trica, il gas ed il sistema idrico, sono definiti gli interventi 5. Il Ministero dell’economia e delle finanze, sulla base
prioritari, i criteri e le modalità di utilizzazione del Fondo delle risultanze istruttorie e del parere motivato di CSEA,
di cui al comma 1, con priorità di utilizzo delle relative provvede al pagamento di quanto dovuto, dopo avere ve-
risorse per interventi già pianificati e immediatamente rificato che siano stati rispettati i criteri, le modalità e le
cantierabili, nonché gli idonei strumenti di monitoraggio procedure che regolano gli interventi del Fondo e l’escus-
e verifica del rispetto dei princìpi contenuti nel decreto; sione della garanzia dello Stato.
Vista la legge 27 dicembre 2017, n. 205, recante «Bi- 6. Le modalità di escussione della garanzia e di pa-
lancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario gamento dello Stato assicurano la tempestività di rea-
2018 e bilancio pluriennale 2018-2020», ed, in particola- lizzo dei diritti del creditore, con esclusione della facol-
re, l’art. 1, i commi 516, 521, 522, 524 e 528; tà per lo Stato di opporre il beneficio della preventiva
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei mi- escussione.
nistri in data 30 maggio 2019, pubblicato nella Gazzet- 7. Con l’avvenuta escussione della garanzia dello Sta-
ta Ufficiale della Repubblica italiana del 19 luglio 2019, to di cui al comma 1, lo Stato è surrogato nei diritti del
n. 168, con il quale, in attuazione dell’art. 58, comma 2 creditore nei confronti del debitore principale anche in
della 28 dicembre 2015, n. 221, sono definiti gli inter- relazione alle eventuali garanzie reali o personali acqui-
venti prioritari, i criteri e le modalità di utilizzazione del site a fronte dell’operazione assistita dall’intervento del
Fondo di cui all’art. 58, comma 1 della predetta legge Fondo. CSEA, in nome e per conto e nell’interesse dello
n. 221/2015; Stato, cura le procedure di recupero anche mediante il ri-

— 1 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

corso alla procedura di iscrizione a ruolo, ai sensi del de- DECRETO 12 dicembre 2019.
creto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, Modifica del saggio di interesse legale.
n. 602 e del decreto legislativo 26 febbraio 1999, n. 46 e
successive modificazioni.
IL MINISTRO DELL’ECONOMIA
E DELLE FINANZE
Art. 3.
Visto l’articolo 2, comma 185, della legge 23 dicembre
1996, n. 662, recante «Misure di razionalizzazione della
Monitoraggio finanza pubblica» che, nel fissare al 5 per cento il saggio
degli interessi legali di cui all’articolo 1284, primo com-
1. Ai fini del monitoraggio dei potenziali impatti sulla ma, del codice civile, prevede che il Ministro dell’eco-
garanzia dello Stato di ultima istanza, CSEA fornisce al nomia e delle finanze può modificare detta misura sulla
Ministero dell’economia e delle finanze ed al Ministe- base del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato
ro delle infrastrutture e dei trasporti entro il 28 febbraio di durata non superiore a dodici mesi e tenuto conto del
di ciascun anno, una relazione sull’equilibrio economi- tasso di inflazione registrato nell’anno;
co-finanziario del Fondo e sulla sua sostenibilità, con Visto il proprio decreto 12 dicembre 2018, pubblicato
particolare riferimento alla rischiosità degli interventi nella Gazzetta Ufficiale n. 291 del 15 dicembre 2018, con
ammessi alla garanzia, all’adeguatezza dei relativi ac- il quale la misura del saggio degli interessi legali è stata
cantonamenti ed alla congruità delle risorse disponibili fissata allo 0,8 per cento in ragione d’anno, con decorren-
sul Fondo. za dal 1° gennaio 2019;
Visto il decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385,
2. Il Ministero dell’economia e delle finanze può, concernente il testo unico delle leggi in materia bancaria
entro trenta giorni dalla ricezione della relazione di cui e creditizia;
al comma 1, acquisire ulteriori informazioni. Qualo- Tenuto conto del rendimento medio annuo lordo dei
ra dall’insieme delle informazioni acquisite emergano predetti titoli di Stato e del tasso d’inflazione annuo
squilibri economico-finanziari che possano compromet- registrato;
tere la sostenibilità del Fondo, il Ministero dell’econo- Ravvisata l’esigenza, sussistendone i presupposti, di
mia e delle finanze può proporre alla CSEA ed al Mi- modificare l’attuale saggio degli interessi;
nistero delle infrastrutture e dei trasporti, l’adozione di
misure finalizzate al contenimento dei potenziali impatti Decreta:
sulla garanzia dello Stato di ultima istanza e sulla finan-
za pubblica. La CSEA ed il Ministero delle infrastrutture Art. 1.
e dei trasporti, entro i successivi novanta giorni, forni-
scono al Ministero dell’economia e delle finanze, una La misura del saggio degli interessi legali di cui all’ar-
relazione in ordine alle misure adottate ed ai risultati ticolo 1284 del codice civile è fissata allo 0,05 per cento
conseguiti. in ragione d’anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2020.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Uffi-
3. Qualora le misure adottate ai sensi del comma 2 non ciale della Repubblica italiana.
fossero ritenute idonee a ristabilire l’equilibrio e la so- Roma, 12 dicembre 2019
stenibilità economico-finanziaria del Fondo con possibili
ripercussioni sulla garanzia dello Stato di ultima istan- Il Ministro: GUALTIERI
za e sulla finanza pubblica, il direttore generale del Te-
soro, sentita CSEA ed il Ministero delle infrastrutture e 19A07875
dei trasporti, può, con decreto, sospendere l’operatività
della garanzia dello Stato in relazione a nuovi interventi
da ammettere alla garanzia del Fondo, sino all’accertato
superamento dei citati squilibri. MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI
Il presente decreto sarà trasmesso ai competenti orga-
ni di controllo e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
DECRETO 2 dicembre 2019.
Repubblica italiana.
Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità
Roma, 19 novembre 2019 degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Emilia-Ro-
magna dal 4 al 29 maggio 2019.

Il Ministro: GUALTIERI IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE


ALIMENTARI E FORESTALI
Registrato alla Corte dei conti il 4 dicembre 2019
Ufficio di controllo sugli atti del Ministero dell’economia e delle
finanze, n. 1-1501 Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, con-
cernente, tra l’altro, gli interventi del Fondo di solidarietà
nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate
19A07835 da calamità naturali e da eventi climatici avversi;

— 2 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Visto il decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, di ai sensi del quale la denominazione: «Ministero delle po-
adeguamento della normativa del Fondo di solidarietà na- litiche agricole alimentari e forestali» sostituisce, ad ogni
zionale, di cui al decreto legislativo n. 102/2004, per la effetto e ovunque presente in provvedimenti legislativi e
conformità agli orientamenti comunitari per gli aiuti di regolamentari, la denominazione: «Ministero delle politi-
Stato nel settore agricolo e forestale 2007-2013 (2006/C che agricole alimentari, forestali e del turismo;
319/01) e al regolamento (CE) 1857/2006, della Commis- Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2014, regi-
sione, del 15 dicembre 2006; strato alla Corte dei conti in data 11 marzo 2015, reg.
Visto il decreto legislativo 26 marzo 2018, n. 32, con- ne provv. n. 623, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
cernente le modifiche al decreto legislativo 29 marzo n. 82 del 9 aprile 2015, riguardante le disposizioni di cui
2004 n. 102, in attuazione dell’art. 21 della legge 28 lu- al decreto legislativo n. 102/2004 attuabili alla luce del-
glio 2016, n. 154 recante deleghe al Governo e ulteriori la nuova normativa in materia di aiuti di stato al settore
disposizioni in materia di semplificazione, razionalizza- agricolo e forestale, nonché il relativo decreto direttoriale
zione e competitività dei settori agricolo e agroalimenta- applicativo 24 luglio 2015, pubblicato nel sito internet del
re, nonché sanzioni in materia di pesca illegale; Ministero;
Visti gli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo decreto legi- Vista la ricezione del numero di aiuto comunicato in
slativo n. 102/04, e successive modifiche e integrazioni, esenzione alla Commissione europea ai sensi del regola-
che disciplinano gli interventi di soccorso, compensativi mento (UE) n. 702/2014, relativamente al decreto ministe-
dei danni, nelle aree e per i rischi non assicurabili con riale 29 dicembre 2014 e decreto direttoriale applicativo
polizze agevolate, assistite dal contributo dello Stato; 24 luglio 2015 sopracitati, rubricata al n. SA.49425(2017/
Visto, in particolare, l’art. 6 che individua le procedure XA);
e le modalità per l’attivazione degli interventi di soccor- Esaminata la proposta della Regione Emilia-Romagna
so su richiesta della regione o provincia autonoma inte- di declaratoria degli eventi avversi di seguito indicati, per
ressata, demandando a questo Ministero la dichiarazio- l’applicazione nei territori danneggiati delle provvidenze
ne del carattere di eccezionalità degli eventi avversi, la del Fondo di solidarietà nazionale:
individuazione dei territori danneggiati e le provvidenze piogge alluvionali dal 4 maggio 2019 al 29 maggio
concedibili, nonché la ripartizione periodica delle risorse 2019 nella Provincia di Forlì-Cesena;
finanziarie del Fondo di solidarietà nazionale per consen- piogge persistenti dal 4 maggio 2019 al 29 maggio
tire alle regioni la erogazione degli aiuti; 2019 nelle Province di Modena, Reggio nell’Emilia;
Visto il regolamento (UE) della Commissione del Dato atto alla Regione Emilia-Romagna di aver ef-
25 giugno 2014, n. 702/2014, che dichiara compatibili fettuato i necessari accertamenti dai quali risulta che gli
con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107 eventi di cui alla presente richiesta di declaratoria hanno
e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea, assunto il carattere di eccezionalità di cui all’art. 1, com-
alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e forestale e ma 2 del decreto legislativo n. 102/2004 e successive mo-
nelle zone rurali e che abroga il regolamento della Com- difiche e integrazioni;
missione (CE) n. 1857/2006;
Ritenuto di accogliere la proposta della Regione Emi-
Esaminato in particolare l’art. 25 del suddetto reg. lia-Romagna di attivazione degli interventi compensativi
n. 702/2014, riguardante gli aiuti destinati a indennizzare del Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i
i danni causati da avversità atmosferiche assimilabili a danni alle strutture aziendali;
calamità naturali;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei mini- Decreta:
stri 8 febbraio 2019, n. 25, recante «Regolamento concer-
nente organizzazione del Ministero delle politiche agrico- Art. 1.
le alimentari, forestali e del turismo, a norma dell’art. 1,
comma 9, del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 86, conver- Declaratoria del carattere di eccezionalità
tito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 97»; degli eventi atmosferici
Visto il decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104 recan-
te «Disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e 1. È dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità
per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attivi- degli eventi calamitosi elencati a fianco delle sottoindica-
tà culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e te province per i danni causati alle strutture aziendali nei
del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri sottoelencati territori agricoli, in cui possono trovare ap-
e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e plicazione le specifiche misure di intervento previste del
dei trasporti e dell’ambiente e della tutela del territorio e decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, e successive
del mare, nonché per la rimodulazione degli stanziamenti modifiche e integrazioni:
per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compen- Forlì-Cesena: piogge alluvionali dal 4 maggio 2019
si per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle al 29 maggio 2019;
Forze armate e per la continuità delle funzioni dell’Auto- provvidenze di cui all’art. 5, comma 3 nel ter-
rità per le garanzie nelle comunicazioni» ed in particolare ritorio dei Comuni di Bagno di Romagna, Castrocaro
l’art. 1, comma 1 che ha trasferito le funzioni esercitate in Terme e Terra del Sole, Cesena, Civitella di Romagna,
materia di turismo dal Ministero delle politiche agricole Forlì, Meldola, Mercato Saraceno, Modigliana, Portico e
alimentari, forestali e del turismo al Ministero dei beni San Benedetto, San Mauro Pascoli, Santa Sofia, Sarsina,
culturali e il conseguente comma 16 dello stesso articolo, Verghereto.

— 3 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Modena: piogge persistenti dal 4 maggio 2019 al Visto il regolamento (UE) della Commissione del
29 maggio 2019; 25 giugno 2014, n. 702/2014, che dichiara compatibili
provvidenze di cui all’art. 5, comma 3 nel terri- con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107
torio dei Comuni di Bomporto, Castelvetro di Modena, e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea,
Fanano, Guiglia, Lama Mocogno, Marano sul Panaro, alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e forestale e
Montese, Palagano, Pavullo nel Frignano, Polinago, nelle zone rurali e che abroga il regolamento della Com-
Prignano sulla Secchia, Serramazzoni, Zocca. missione (CE) n. 1857/2006;
Reggio nell’Emilia: piogge persistenti dal 4 maggio Esaminato in particolare l’art. 25 del suddetto reg.
2019 al 29 maggio 2019; n. 702/2014, riguardante gli aiuti destinati a indennizzare
provvidenze di cui all’art. 5, comma 3 nel territo- i danni causati da avversità atmosferiche assimilabili a
rio dei Comuni di Baiso, Carpineti, Casina, Castelnovo calamità naturali;
ne’ Monti, Toano, Ventasso, Vetto, Viano.
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei mini-
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Uffi- stri 8 febbraio 2019, n. 25, recante «Regolamento concer-
ciale della Repubblica italiana.
nente organizzazione del Ministero delle politiche agrico-
Roma, 2 dicembre 2019 le alimentari, forestali e del turismo, a norma dell’art. 1,
comma 9, del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 86, conver-
Il Ministro: BELLANOVA tito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 97»;
19A07786
Visto il decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104 recan-
te «Disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e
per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attivi-
tà culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e
DECRETO 2 dicembre 2019. del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri
e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e
Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità dei trasporti e dell’ambiente e della tutela del territorio e
degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Emilia-Ro-
magna dal 27 ottobre 2018 al 2 novembre 2018. del mare, nonché per la rimodulazione degli stanziamenti
per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compen-
IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE si per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle
ALIMENTARI E FORESTALI Forze armate e per la continuità delle funzioni dell’Auto-
rità per le garanzie nelle comunicazioni» ed in particolare
Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, con- l’art. 1, comma 1 che ha trasferito le funzioni esercitate in
cernente, tra l’altro, gli interventi del Fondo di solidarietà materia di turismo dal Ministero delle politiche agricole
nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate alimentari, forestali e del turismo al Ministero dei beni
da calamità naturali e da eventi climatici avversi; culturali e il conseguente comma 16 dello stesso articolo,
Visto il decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, di ai sensi del quale la denominazione: «Ministero delle po-
adeguamento della normativa del Fondo di solidarietà na- litiche agricole alimentari e forestali» sostituisce, ad ogni
zionale, di cui al decreto legislativo n. 102/2004, per la effetto e ovunque presente in provvedimenti legislativi e
conformità agli orientamenti comunitari per gli aiuti di regolamentari, la denominazione: «Ministero delle politi-
Stato nel settore agricolo e forestale 2007-2013 (2006/C che agricole alimentari, forestali e del turismo;
319/01) e al regolamento (CE) 1857/2006, della Commis- Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2014, regi-
sione, del 15 dicembre 2006; strato alla Corte dei conti in data 11 marzo 2015, reg.
Visto il decreto legislativo 26 marzo 2018, n. 32, con- ne provv. n. 623, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
cernente le modifiche al decreto legislativo 29 marzo n. 82 del 9 aprile 2015, riguardante le disposizioni di cui
2004 n. 102, in attuazione dell’art. 21 della legge 28 lu- al decreto legislativo n. 102/2004 attuabili alla luce del-
glio 2016, n. 154 recante deleghe al Governo e ulteriori la nuova normativa in materia di aiuti di stato al settore
disposizioni in materia di semplificazione, razionalizza- agricolo e forestale, nonché il relativo decreto direttoriale
zione e competitività dei settori agricolo e agroalimenta- applicativo 24 luglio 2015, pubblicato nel sito internet del
re, nonché sanzioni in materia di pesca illegale; Ministero;
Visti gli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo decreto legi-
slativo n. 102/2004, e successive modifiche e integrazio- Vista la ricezione del numero di aiuto comunica-
ni, che disciplinano gli interventi di soccorso, compen- to in esenzione alla Commissione europea ai sensi del
sativi dei danni, nelle aree e per i rischi non assicurabili regolamento (UE) n. 702/2014, relativamente al decre-
con polizze agevolate, assistite dal contributo dello Stato; to ministeriale 29 dicembre 2014 e decreto direttoriale
Visto, in particolare, l’art. 6 che individua le procedure applicativo 24 luglio 2015 sopracitati, rubricata al n.
e le modalità per l’attivazione degli interventi di soccor- SA.49425(2017/XA);
so su richiesta della regione o provincia autonoma inte- Esaminata la proposta della Regione Emilia-Romagna
ressata, demandando a questo Ministero la dichiarazio- di declaratoria degli eventi avversi di seguito indicati, per
ne del carattere di eccezionalità degli eventi avversi, la l’applicazione nei territori danneggiati delle provvidenze
individuazione dei territori danneggiati e le provvidenze del Fondo di solidarietà nazionale:
concedibili, nonché la ripartizione periodica delle risorse
finanziarie del Fondo di solidarietà nazionale per consen- venti impetuosi dal 29 ottobre 2018 al 30 ottobre
tire alle regioni la erogazione degli aiuti; 2018 nella Provincia di Piacenza;

— 4 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

venti impetuosi dal 27 ottobre 2018 al 2 novembre Visto il decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, di
2018 nella Provincia di Reggio nell’Emilia; adeguamento della normativa del Fondo di solidarietà na-
Dato atto alla Regione Emilia-Romagna di aver ef- zionale, di cui al decreto legislativo n. 102/2004, per la
fettuato i necessari accertamenti dai quali risulta che gli conformità agli orientamenti comunitari per gli aiuti di
eventi di cui alla presente richiesta di declaratoria hanno Stato nel settore agricolo e forestale 2007-2013 (2006/C
assunto il carattere di eccezionalità di cui all’art. 1, com- 319/01) e al regolamento (CE) 1857/2006, della commis-
ma 2 del decreto legislativo n. 102/2004 e successive mo- sione, del 15 dicembre 2006;
difiche e integrazioni; Visto il decreto legislativo 26 marzo 2018, n. 32, con-
Ritenuto di accogliere la proposta della Regione Emi- cernente le modifiche al decreto legislativo 29 marzo
lia-Romagna di attivazione degli interventi compensativi 2004 n. 102, in attuazione dell’art. 21 della legge 28 lu-
del Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i glio 2016, n. 154 recante deleghe al Governo e ulteriori
danni alle strutture aziendali; disposizioni in materia di semplificazione, razionalizza-
zione e competitività dei settori agricolo e agroalimenta-
re, nonchè sanzioni in materia di pesca illegale;
Decreta:
Visti gli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo decreto le-
gislativo n. 102/2004, e successive modificazioni ed in-
Art. 1. tegrazioni, che disciplinano gli interventi di soccorso,
compensativi dei danni, nelle aree e per i rischi non as-
Declaratoria del carattere di eccezionalità sicurabili con polizze agevolate, assistite dal contributo
degli eventi atmosferici dello Stato;
1. È dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità Visto, in particolare, l’art. 6 che individua le procedure
degli eventi calamitosi elencati a fianco delle sottoindica- e le modalità per l’attivazione degli interventi di soccor-
te province per i danni causati alle strutture aziendali nei so su richiesta della regione o provincia autonoma inte-
sottoelencati territori agricoli, in cui possono trovare ap- ressata, demandando a questo Ministero la dichiarazio-
plicazione le specifiche misure di intervento previste del ne del carattere di eccezionalità degli eventi avversi, la
decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, e successive individuazione dei territori danneggiati e le provvidenze
modifiche e integrazioni: concedibili, nonché la ripartizione periodica delle risorse
Piacenza: venti impetuosi dal 29 ottobre 2018 al finanziarie del Fondo di solidarietà nazionale per consen-
30 ottobre 2018; tire alle regioni la erogazione degli aiuti;
Visto il regolamento (UE) della Commissione del
provvidenze di cui all’art. 5, comma 3 nel terri- 25 giugno 2014, n. 702/2014, che dichiara compatibili
torio dei Comuni di Bettola, Bobbio, Corte Brugnatella, con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107
Gropparello, Lugagnano Val d’Arda, Farini, Ferriere, e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea,
Morfasso. alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e forestale e
Reggio nell’Emilia: venti impetuosi dal 27 ottobre nelle zone rurali e che abroga il regolamento della Com-
2018 al 2 novembre 2018; missione (CE) n. 1857/2006;
provvidenze di cui all’art. 5, comma 3 nel territo- Esaminato in particolare l’art. 25 del suddetto reg.
rio dei Comuni di Toano, Villaminozzo. n. 702/2014, riguardante gli aiuti destinati a indennizzare
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Uffi- i danni causati da avversità atmosferiche assimilabili a
ciale della Repubblica italiana. calamità naturali;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio ministri
Roma, 2 dicembre 2019 8 febbraio 2019, n. 25, recante «Regolamento concernen-
Il Ministro: BELLANOVA te organizzazione del Ministero delle politiche agricole
alimentari, forestali e del turismo, a norma dell’art. 1,
comma 9, del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 86, conver-
19A07787 tito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 97»;
Visto il decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104 recan-
te «Disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e
DECRETO 2 dicembre 2019. per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attivi-
tà culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e
Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri
degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Emilia-Ro- e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e
magna dal 2 al 3 febbraio 2019.
dei trasporti e dell’ambiente e della tutela del territorio e
del mare, nonché per la rimodulazione degli stanziamenti
IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compen-
ALIMENTARI E FORESTALI si per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle
Forze armate e per la continuità delle funzioni dell’Auto-
Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, con- rità per le garanzie nelle comunicazioni» ed in particolare
cernente, tra l’altro, gli interventi del Fondo di solidarietà l’art. 1, comma 1 che ha trasferito le funzioni esercitate in
nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate materia di turismo dal Ministero delle politiche agricole
da calamità naturali e da eventi climatici avversi; alimentari, forestali e del turismo al Ministero dei beni

— 5 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

culturali e il conseguente comma 16 dello stesso articolo, Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta
ai sensi del quale la denominazione: «Ministero delle po- Ufficiale della Repubblica italiana.
litiche agricole alimentari e forestali» sostituisce, ad ogni
effetto e ovunque presente in provvedimenti legislativi e Roma, 2 dicembre 2019
regolamentari, la denominazione: «Ministero delle politi-
che agricole alimentari, forestali e del turismo»; Il Ministro: BELLANOVA
Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2014, regi-
strato alla Corte dei conti in data 11 marzo 2015, reg. 19A07788
ne provv. n. 623, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
n. 82 del 9 aprile 2015, riguardante le disposizioni di cui
al decreto legislativo n. 102/2004 attuabili alla luce del- DECRETO 2 dicembre 2019.
la nuova normativa in materia di aiuti di stato al settore
agricolo e forestale, nonché il relativo decreto direttoriale Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità
applicativo 24 luglio 2015, pubblicato nel sito internet del degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Marche dal
Ministero; 9 al 10 luglio 2019.
Vista la ricezione del numero di aiuto comunica-
to in esenzione alla Commissione europea ai sensi del IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
regolamento (UE) n. 702/2014, relativamente al decre- ALIMENTARI E FORESTALI
to ministeriale 29 dicembre 2014 e decreto direttoriale
applicativo 24 luglio 2015 sopracitati, rubricata al n. Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, con-
SA.49425(2017/XA); cernente, tra l’altro, gli interventi del Fondo di solidarietà
Esaminata la proposta della Regione Emilia-Romagna nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate
di declaratoria degli eventi avversi di seguito indicati, per da calamità naturali e da eventi climatici avversi;
l’applicazione nei territori danneggiati delle provvidenze Visto il decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, di
del Fondo di solidarietà nazionale: adeguamento della normativa del Fondo di solidarietà na-
piogge alluvionali dal 2 febbraio 2019 al 3 febbra- zionale, di cui al decreto legislativo n. 102/2004, per la
io 2019 nella Provincia di Bologna; conformità agli orientamenti comunitari per gli aiuti di
Stato nel settore agricolo e forestale 2007-2013 (2006/C
Dato atto alla Regione Emilia-Romagna di aver ef- 319/01) e al regolamento (CE) 1857/2006, della commis-
fettuato i necessari accertamenti dai quali risulta che gli sione, del 15 dicembre 2006;
eventi di cui alla presente richiesta di declaratoria hanno Visto il decreto legislativo 26 marzo 2018, n. 32, con-
assunto il carattere di eccezionalità di cui all’art. 1, com- cernente le modifiche al decreto legislativo 29 marzo
ma 2, del decreto legislativo n. 102/2004 e successive 2004 n. 102, in attuazione dell’art. 21 della legge 28 lu-
modificazioni ed integrazioni; glio 2016, n. 154 recante deleghe al Governo e ulteriori
Ritenuto di accogliere la proposta della Regione Emi- disposizioni in materia di semplificazione, razionalizza-
lia-Romagna di attivazione degli interventi compensativi zione e competitività dei settori agricolo e agroalimenta-
del Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i re, nonchè sanzioni in materia di pesca illegale;
danni alle strutture aziendali; Visti gli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo decreto le-
gislativo n. 102/2004, e successive modificazioni ed in-
Decreta: tegrazioni, che disciplinano gli interventi di soccorso,
compensativi dei danni, nelle aree e per i rischi non as-
sicurabili con polizze agevolate, assistite dal contributo
Art. 1. dello Stato;
Declaratoria del carattere Visto, in particolare, l’art. 6 che individua le procedure
di eccezionalità degli eventi atmosferici e le modalità per l’attivazione degli interventi di soccor-
so su richiesta della regione o provincia autonoma inte-
1. È dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità ressata, demandando a questo Ministero la dichiarazio-
degli eventi calamitosi elencati a fianco della sotto-indi- ne del carattere di eccezionalità degli eventi avversi, la
cata provincia per i danni causati alle strutture aziendali individuazione dei territori danneggiati e le provvidenze
nei sotto-elencati territori agricoli, in cui possono trovare concedibili, nonché la ripartizione periodica delle risorse
applicazione le specifiche misure di intervento previste finanziarie del Fondo di solidarietà nazionale per consen-
del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, e successi- tire alle regioni la erogazione degli aiuti;
ve modificazioni ed integrazioni: Visto il regolamento (UE) della Commissione del
Bologna: piogge alluvionali dal 2 febbraio 2019 al 25 giugno 2014, n. 702/2014, che dichiara compatibili
3 febbraio 2019; con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107
e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea,
provvidenze di cui all’art. 5, comma 3 nel territorio dei alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e forestale e
Comuni di Argelato, Castel Maggiore, Castello D’Argile, nelle zone rurali e che abroga il regolamento della Com-
Sala Bolognese, San Giorgio Di Piano. missione (CE) n. 1857/2006;

— 6 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Esaminato in particolare l’art. 25 del suddetto reg. Decreta:


n. 702/2014, riguardante gli aiuti destinati a indennizzare
i danni causati da avversità atmosferiche assimilabili a
calamità naturali; Art. 1.
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei mini- Declaratoria del carattere
stri 8 febbraio 2019, n. 25, recante «Regolamento concer- di eccezionalità degli eventi atmosferici
nente organizzazione del Ministero delle politiche agrico-
le alimentari, forestali e del turismo, a norma dell’art. 1, 1. È dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità
comma 9, del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 86, conver- degli eventi calamitosi elencati a fianco delle sotto-indi-
tito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 97»; cate province per i danni causati alle strutture aziendali
Visto il decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104 recan- nei sotto-elencati territori agricoli, in cui possono trovare
te «Disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e applicazione le specifiche misure di intervento previste
per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attivi- del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, e successi-
tà culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e ve modificazioni ed integrazioni:
del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri
e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e Ancona: venti impetuosi dal 9 luglio 2019 al
dei trasporti e dell’ambiente e della tutela del territorio e 10 luglio 2019;
del mare, nonché per la rimodulazione degli stanziamenti provvidenze di cui all’art. 5 comma 3 nel territorio
per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compen- dei Comuni di Ancona, Filottrano, Jesi, Loreto, Numana;
si per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle Macerata: venti impetuosi dal 9 luglio 2019 al
Forze armate e per la continuità delle funzioni dell’Auto-
rità per le garanzie nelle comunicazioni» ed in particolare 10 luglio 2019;
l’art. 1, comma 1 che ha trasferito le funzioni esercitate in provvidenze di cui all’art. 5 comma 3 nel territo-
materia di turismo dal Ministero delle politiche agricole rio dei Comuni di Fiastra, Recanati.
alimentari, forestali e del turismo al Ministero dei beni Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Uffi-
culturali e il conseguente comma 16 dello stesso articolo, ciale della Repubblica italiana.
ai sensi del quale la denominazione: «Ministero delle po-
litiche agricole alimentari e forestali» sostituisce, ad ogni Roma, 2 dicembre 2019
effetto e ovunque presente in provvedimenti legislativi e
regolamentari, la denominazione: «Ministero delle politi- Il Ministro: BELLANOVA
che agricole alimentari, forestali e del turismo»;
Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2014, regi- 19A07789
strato alla Corte dei conti in data 11 marzo 2015, reg.ne
provv. n. 623, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 82
del 9 aprile 2015, riguardante le disposizioni di cui al de-
creto legislativo n. 102/04 attuabili alla luce della nuova DECRETO 2 dicembre 2019.
normativa in materia di aiuti di stato al settore agrico-
lo e forestale, nonché il relativo decreto direttoriale ap- Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità
plicativo 24 luglio 2015, pubblicato nel sito internet del degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Lombardia
Ministero; dal 25 al 28 maggio 2019.
Vista la ricezione del numero di aiuto comunica-
to in esenzione alla Commissione europea ai sensi del IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
regolamento (UE) n. 702/2014, relativamente al decre- ALIMENTARI E FORESTALI
to ministeriale 29 dicembre 2014 e decreto direttoriale
applicativo 24 luglio 2015 sopracitati, rubricata al n. Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, con-
SA.49425(2017/XA); cernente, tra l’altro, gli interventi del Fondo di solidarietà
Esaminata la proposta della Regione Marche di decla- nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate
ratoria degli eventi avversi di seguito indicati, per l’ap- da calamità naturali e da eventi climatici avversi;
plicazione nei territori danneggiati delle provvidenze del Visto il decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, di
Fondo di solidarietà nazionale: adeguamento della normativa del Fondo di solidarietà na-
venti impetuosi dal 9 luglio 2019 al 10 luglio 2019 zionale, di cui al decreto legislativo n. 102/2004, per la
nelle Province di Ancona, Macerata; conformità agli orientamenti comunitari per gli aiuti di
Dato atto alla Regione Marche di aver effettuato i ne- Stato nel settore agricolo e forestale 2007-2013 (2006/C
cessari accertamenti dai quali risulta che gli eventi di cui 319/01) e al regolamento (CE) 1857/2006, della Commis-
alla presente richiesta di declaratoria hanno assunto il ca- sione, del 15 dicembre 2006;
rattere di eccezionalità di cui all’art. 1, comma 2, del de- Visto il decreto legislativo 26 marzo 2018, n. 32, con-
creto legislativo n. 102/2004 e successive modificazioni cernente le modifiche al decreto legislativo 29 marzo
ed integrazioni; 2004, n. 102, in attuazione dell’art. 21 della legge 28 lu-
Ritenuto di accogliere la proposta della Regione Mar- glio 2016, n. 154, recante deleghe al Governo e ulteriori
che di attivazione degli interventi compensativi del Fon- disposizioni in materia di semplificazione, razionalizza-
do di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i danni zione e competitività dei settori agricolo e agroalimenta-
alle strutture aziendali; re, nonché sanzioni in materia di pesca illegale;

— 7 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Visti gli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo decreto legi- Vista la ricezione del numero di aiuto comunica-
slativo n. 102/2004, e successive modificazioni ed integra- to in esenzione alla Commissione europea ai sensi del
zioni, che disciplinano gli interventi di soccorso, compen- regolamento (UE) n. 702/2014, relativamente al decre-
sativi dei danni, nelle aree e per i rischi non assicurabili to ministeriale 29 dicembre 2014 e decreto direttoriale
con polizze agevolate, assistite dal contributo dello Stato; applicativo 24 luglio 2015 sopracitati, rubricata al n.
Visto, in particolare, l’art. 6 che individua le procedure SA.49425(2017/XA);
e le modalità per l’attivazione degli interventi di soccor- Esaminata la proposta della Regione Lombardia di
so su richiesta della regione o provincia autonoma inte- declaratoria degli eventi avversi di seguito indicati, per
ressata, demandando a questo Ministero la dichiarazio- l’applicazione nei territori danneggiati delle provvidenze
ne del carattere di eccezionalità degli eventi avversi, la del Fondo di solidarietà nazionale:
individuazione dei territori danneggiati e le provvidenze piogge alluvionali dal 25 maggio 2019 al 28 maggio
concedibili, nonché la ripartizione periodica delle risorse 2019 nella Provincia di Pavia;
finanziarie del Fondo di solidarietà nazionale per consen- Dato atto alla Regione Lombardia di aver effettuato i
tire alle regioni la erogazione degli aiuti; necessari accertamenti dai quali risulta che gli eventi di
Visto il regolamento (UE) della Commissione del cui alla presente richiesta di declaratoria hanno assunto
25 giugno 2014, n. 702/2014, che dichiara compatibili il carattere di eccezionalità di cui all’art. 1, comma 2 del
con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107 decreto legislativo n. 102/2004 e successive modificazioni
e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea, ed integrazioni;
alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e forestale e
nelle zone rurali e che abroga il regolamento della Com- Decreta:
missione (CE) n. 1857/2006;
Esaminato in particolare l’art. 25 del suddetto regola- Art. 1.
mento n. 702/2014, riguardante gli aiuti destinati a inden- Declaratoria del carattere di eccezionalità
nizzare i danni causati da avversità atmosferiche assimi- degli eventi atmosferici
labili a calamità naturali;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei mini- 1. È dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità
stri 8 febbraio 2019, n. 25, recante «Regolamento concer- degli eventi calamitosi elencati a fianco della sottoindica-
nente organizzazione del Ministero delle politiche agrico- ta provincia per i danni causati alle infrastrutture connes-
le alimentari, forestali e del turismo, a norma dell’art. 1, se all’attività agricola nei sottoelencati territori agricoli,
comma 9, del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 86, conver- in cui possono trovare applicazione le specifiche misure
tito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 97»; di intervento previste del decreto legislativo 29 marzo
Visto il decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104, recan- 2004, n. 102, e successive modificazioni ed integrazioni:
te «Disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e Pavia:
per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attivi- piogge alluvionali dal 25 maggio 2019 al 28 mag-
tà culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e gio 2019;
del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri provvidenze di cui all’art. 5, comma 6, nel terri-
e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e torio dei Comuni di Golferenzo, Lirio, Pietra De’ Giorgi,
dei trasporti e dell’ambiente e della tutela del territorio e Santa Maria della Versa, Volpara.
del mare, nonché per la rimodulazione degli stanziamenti
per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compen- Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta
si per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle Ufficiale della Repubblica italiana.
Forze armate e per la continuità delle funzioni dell’Auto- Roma, 2 dicembre 2019
rità per le garanzie nelle comunicazioni» ed in particolare
l’art. 1, comma 1, che ha trasferito le funzioni esercitate Il Ministro: BELLANOVA
in materia di turismo dal Ministero delle politiche agrico-
le alimentari, forestali e del turismo al Ministero dei beni 19A07790
culturali e il conseguente comma 16 dello stesso articolo,
ai sensi del quale la denominazione: «Ministero delle po-
litiche agricole alimentari e forestali» sostituisce, ad ogni
effetto e ovunque presente in provvedimenti legislativi e DECRETO 2 dicembre 2019.
regolamentari, la denominazione: «Ministero delle politi- Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità
che agricole alimentari, forestali e del turismo; degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Piemonte
Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2014, regi- del 6 luglio 2019 e del 27 luglio 2019.
strato alla Corte dei conti in data 11 marzo 2015, reg.
ne provv. n. 623, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
n. 82 del 9 aprile 2015, riguardante le disposizioni di cui ALIMENTARI E FORESTALI
al decreto legislativo n. 102/2004 attuabili alla luce del-
la nuova normativa in materia di aiuti di stato al settore Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, con-
agricolo e forestale, nonché il relativo decreto direttoriale cernente, tra l’altro, gli interventi del Fondo di solidarietà
applicativo 24 luglio 2015, pubblicato nel sito internet del nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate
Ministero; da calamità naturali e da eventi climatici avversi;

— 8 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Visto il decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, di culturali e il conseguente comma 16 dello stesso articolo,
adeguamento della normativa del Fondo di solidarietà na- ai sensi del quale la denominazione: «Ministero delle po-
zionale, di cui al decreto legislativo n. 102/2004, per la litiche agricole alimentari e forestali» sostituisce, ad ogni
conformità agli orientamenti comunitari per gli aiuti di effetto e ovunque presente in provvedimenti legislativi e
Stato nel settore agricolo e forestale 2007-2013 (2006/C regolamentari, la denominazione: «Ministero delle politi-
319/01) e al regolamento (CE) 1857/2006, della Commis- che agricole alimentari, forestali e del turismo;
sione, del 15 dicembre 2006; Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2014, regi-
Visto il decreto legislativo 26 marzo 2018, n. 32, con- strato alla Corte dei conti in data 11 marzo 2015, reg.ne
cernente le modifiche al decreto legislativo 29 marzo provv. n. 623, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 82
2004, n. 102, in attuazione dell’art. 21 della legge 28 lu- del 9 aprile 2015, riguardante le disposizioni di cui al
glio 2016, n. 154, recante deleghe al Governo e ulteriori decreto legislativo n. 102/2004, attuabili alla luce del-
disposizioni in materia di semplificazione, razionalizza- la nuova normativa in materia di aiuti di stato al settore
zione e competitività dei settori agricolo e agroalimenta- agricolo e forestale, nonché il relativo decreto direttoriale
re, nonché sanzioni in materia di pesca illegale; applicativo 24 luglio 2015, pubblicato nel sito internet del
Visti gli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo decreto le- Ministero;
gislativo n. 102/2004, e successive modificazioni ed in- Vista la ricezione del numero di aiuto comunica-
tegrazioni, che disciplinano gli interventi di soccorso, to in esenzione alla Commissione europea ai sensi del
compensativi dei danni, nelle aree e per i rischi non as- regolamento (UE) n. 702/2014, relativamente al decre-
sicurabili con polizze agevolate, assistite dal contributo to ministeriale 29 dicembre 2014 e decreto direttoriale
dello Stato; applicativo 24 luglio 2015 sopracitati, rubricata al n.
Visto, in particolare, l’art. 6 che individua le procedure SA.49425(2017/XA);
e le modalità per l’attivazione degli interventi di soccor- Esaminata la proposta della Regione Piemonte di de-
so su richiesta della regione o provincia autonoma inte- claratoria degli eventi avversi di seguito indicati, per l’ap-
ressata, demandando a questo Ministero la dichiarazio- plicazione nei territori danneggiati delle provvidenze del
ne del carattere di eccezionalità degli eventi avversi, la Fondo di solidarietà nazionale:
individuazione dei territori danneggiati e le provvidenze grandinate del 6 luglio 2019 nella Provincia di
concedibili, nonché la ripartizione periodica delle risorse Vercelli;
finanziarie del Fondo di solidarietà nazionale per consen-
tire alle regioni la erogazione degli aiuti; piogge persistenti del 27 luglio 2019 nella Provincia
di Biella;
Visto il regolamento (UE) della Commissione del
25 giugno 2014, n. 702/2014, che dichiara compatibili Dato atto alla Regione Piemonte di aver effettuato i
con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107 necessari accertamenti dai quali risulta che gli eventi di
e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea, cui alla presente richiesta di declaratoria hanno assunto
alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e forestale e il carattere di eccezionalità di cui all’art. 1, comma 2 del
nelle zone rurali e che abroga il regolamento della Com- decreto legislativo n. 102/2004 e successive modificazio-
missione (CE) n. 1857/2006; ni ed integrazioni;
Esaminato in particolare l’art. 25 del suddetto regola- Ritenuto di accogliere la proposta della Regione Pie-
mento n. 702/2014, riguardante gli aiuti destinati a inden- monte di attivazione degli interventi compensativi del
nizzare i danni causati da avversità atmosferiche assimi- Fondo di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i
labili a calamità naturali; danni alle strutture aziendali e alle infrastrutture connesse
all’attività agricola;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei mini-
stri 8 febbraio 2019, n. 25, recante «Regolamento concer- Decreta:
nente organizzazione del Ministero delle politiche agrico-
le alimentari, forestali e del turismo, a norma dell’art. 1,
comma 9, del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 86, conver- Art. 1.
tito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 97»;
Declaratoria del carattere di eccezionalità
Visto il decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104, recan- degli eventi atmosferici
te «Disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e
per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attivi- 1. È dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità
tà culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e degli eventi calamitosi elencati a fianco delle sottoindi-
del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri cate province per i danni causati alle strutture aziendali
e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e e alle infrastrutture connesse all’attività agricola nei sot-
dei trasporti e dell’ambiente e della tutela del territorio e toelencati territori agricoli, in cui possono trovare appli-
del mare, nonché per la rimodulazione degli stanziamenti cazione le specifiche misure di intervento previste del
per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compen- decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, e successive
si per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle modificazioni ed integrazioni:
Forze armate e per la continuità delle funzioni dell’Auto-
rità per le garanzie nelle comunicazioni» ed in particolare Biella:
l’art. 1, comma 1, che ha trasferito le funzioni esercitate piogge persistenti del 27 luglio 2019;
in materia di turismo dal Ministero delle politiche agrico- provvidenze di cui all’art. 5, comma 6, nel territo-
le alimentari, forestali e del turismo al Ministero dei beni rio dei Comuni di Biella, Pollone;

— 9 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Vercelli: pea, alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e fore-


grandinate del 6 luglio 2019; stale e nelle zone rurali e che abroga il regolamento della
provvidenze di cui all’art. 5, comma 3, nel territo- Commissione (CE) n. 1857/2006;
rio dei Comuni di Asigliano Vercellese, Caresana, Lignana, Esaminato in particolare l’art. 25 del suddetto regola-
Salasco, Stroppiana, Vercelli. mento n. 702/2014, riguardante gli aiuti destinati a inden-
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Uffi- nizzare i danni causati da avversità atmosferiche assimi-
ciale della Repubblica italiana. labili a calamità naturali;
Roma, 2 dicembre 219 Visto il decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104, recan-
te «Disposizioni urgenti per il trasferimento di funzioni e
Il Ministro: BELLANOVA per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni e le attivi-
tà culturali, delle politiche agricole alimentari, forestali e
19A07791 del turismo, dello sviluppo economico, degli affari esteri
e della cooperazione internazionale, delle infrastrutture e
dei trasporti e dell’ambiente e della tutela del territorio e
del mare, nonché per la rimodulazione degli stanziamenti
DECRETO 2 dicembre 2019. per la revisione dei ruoli e delle carriere e per i compen-
Dichiarazione dell’esistenza del carattere di eccezionalità si per lavoro straordinario delle Forze di polizia e delle
degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Sardegna Forze armate e per la continuità delle funzioni dell’Auto-
dal 1° ottobre 2018 al 30 novembre 2018. rità per le garanzie nelle comunicazioni» ed in particolare
l’art. 1, comma 1 che ha trasferito le funzioni esercitate in
IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE materia di turismo dal Ministero delle politiche agricole
ALIMENTARI E FORESTALI alimentari, forestali e del turismo al Ministero dei beni
culturali e il conseguente comma 16 dello stesso articolo,
Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, con- ai sensi del quale la denominazione: «Ministero delle po-
cernente, tra l’altro, gli interventi del Fondo di solidarietà litiche agricole alimentari e forestali» sostituisce, ad ogni
nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate effetto e ovunque presente in provvedimenti legislativi e
da calamità naturali e da eventi climatici avversi; regolamentari, la denominazione: «Ministero delle politi-
che agricole alimentari, forestali e del turismo;
Visto il decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, di
adeguamento della normativa del Fondo di solidarietà na- Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2014, regi-
zionale, di cui al decreto legislativo n. 102/2004, per la strato alla Corte dei conti in data 11 marzo 2015, reg.
conformità agli orientamenti comunitari per gli aiuti di ne provv. n. 623, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
Stato nel settore agricolo e forestale 2007-2013 (2006/C n. 82 del 9 aprile 2015, riguardante le disposizioni di cui
319/01) e al regolamento (CE) 1857/2006, della Commis- al decreto legislativo n. 102/2004 attuabili alla luce del-
sione, del 15 dicembre 2006; la nuova normativa in materia di aiuti di stato al settore
Visto il decreto legislativo 26 marzo 2018, n. 32, con- agricolo e forestale, nonché il relativo decreto direttoriale
cernente le modifiche al decreto legislativo 29 marzo applicativo 24 luglio 2015, pubblicato nel sito internet del
2004, n. 102, in attuazione dell’art. 21 della legge 28 lu- Ministero;
glio 2016, n. 154, recante deleghe al Governo e ulteriori Vista la ricezione del numero di aiuto comunica-
disposizioni in materia di semplificazione, razionalizza- to in esenzione alla Commissione europea ai sensi del
zione e competitività dei settori agricolo e agroalimenta- regolamento (UE) n. 702/2014, relativamente al decre-
re, nonché sanzioni in materia di pesca illegale; to ministeriale 29 dicembre 2014 e decreto direttoriale
Visti gli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo decreto le- applicativo 24 luglio 2015 sopracitati, rubricata al n.
gislativo n. 102/2004, e successive modificazioni ed in- SA.49425(2017/XA);
tegrazioni, che disciplinano gli interventi di soccorso, Vista l’ordinanza della Protezione civile con la quale,
compensativi dei danni, nelle aree e per i rischi non as- tra l’altro, al comma 4, si stabilisce che in deroga alle di-
sicurabili con polizze agevolate, assistite dal contributo sposizioni di cui all’art. 1, comma 3, lettera b) del decreto
dello Stato; legislativo 29 marzo 2004, n. 102, le imprese agricole che
Visto, in particolare, l’art. 6 che individua le procedure hanno subito danni a produzioni, strutture e impianti pro-
e le modalità per l’attivazione degli interventi di soccor- duttivi compresi nel piano assicurativo agricolo 2018, ma
so su richiesta della regione o provincia autonoma inte- non assicurati, possono accedere agli interventi compen-
ressata, demandando a questo Ministero la dichiarazio- sativi previsti dalle pertinenti norme unionali e nazionali
ne del carattere di eccezionalità degli eventi avversi, la a carico del Fondo di solidarietà nazionale di cui all’art. 5
individuazione dei territori danneggiati e le provvidenze del citato decreto legislativo n. 102/2004. Le regioni e
concedibili, nonché la ripartizione periodica delle risorse Province autonome di Trento e Bolzano, anche in deroga
finanziarie del Fondo di solidarietà nazionale per consen- ai termini stabiliti dall’art. 6, comma 1 del decreto legi-
tire alle regioni la erogazione degli aiuti; slativo n. 102/2004, possono deliberare la proposta di de-
Visto il regolamento (UE) della Commissione del claratoria di eccezionalità degli eventi di cui alla presen-
25 giugno 2014, n. 702/2014, che dichiara compatibili te ordinanza, entro il termine perentorio centocinquanta
con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107 giorni dalla cessazione degli eventi calamitosi di cui in
e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione euro- premessa;

— 10 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Viste le delibere di giunta regionale di approvazione Sud Sardegna:


delle proposte di declaratoria dalle quali risulta, tra l’al-
tro, che la delimitazione risulta effettuata sulla base dei tromba d’aria del 28 ottobre 2018, provvidenze di
territori provinciali individuati ai sensi dell’assetto isti- cui all’art. 5, comma 2, lettere a), b), c), d), e comma 3 nel
tuzionale precedente al riordino del sistema delle autono- territorio del Comune di Narcao;
mie di cui alla legge regionale n. 2 del 4 febbraio 2016; tromba d’aria del 29 ottobre 2018, provvidenze di
Vista la nota della Regione Sardegna pervenuta in data cui all’art. 5, comma 3, nel territorio dei Comuni di Baru-
18 novembre 2019, con la quale sono stati trasmessi i do- mini, Furtei, Las Plassas;
cumenti tecnici sulla base dell’attuale suddivisione del
territorio regionale nelle varie province e Città metropo- piogge persistenti dal 1° ottobre 2018 al 30 no-
litane di Cagliari; vembre 2018;
Esaminata la proposta della Regione Sardegna di de- provvidenze di cui all’art. 5, comma 2, lettere a),
claratoria degli eventi avversi di seguito indicati, per l’ap- b), c), d) nel territorio dei Comuni di Arbus, Armungia,
plicazione nei territori danneggiati delle provvidenze del Ballao, Baradili, Barumini, Burcei, Castiadas, Collinas,
Fondo di solidarietà nazionale: Decimoputzu, Dolianova, Domus De Maria, Donori,
Escalaplano, Escolca, Esterzili, Furtei, Genuri, Gergei,
tromba d’aria del 28 ottobre 2018 nella Provincia di Gesico, Gesturi, Goni, Gonnosfanadiga, Guamaggiore,
Sud Sardegna; Guasila, Guspini, Isili, Las Plassas, Lunamatrona, Man-
tromba d’aria del 29 ottobre 2018 nella Provincia di das, Monastir, Muravera, Nuragus, Nurallao, Nuraminis,
Sud Sardegna; Nurri, Orroli, Ortacesus, Pabilonis, Pauli Arbarei, Pimen-
piogge persistenti dal 1° ottobre 2018 al 30 novem- tel, Sadali, Samassi, Samatzai, San Basilio, San Gavino
bre 2018 nella Provincia di Sud Sardegna; Monreale, San Niccolò Gergei, San Sperate, Sant’An-
drea Frius, San Vito, Sanluri, Sardara, Segariu, Selegas,
piogge alluvionali dal 10 ottobre 2018 all’11 ottobre Senorbi, Serdiana, Serri, Seulo, Siliqua, Silius, Siurgus
2018 nella Provincia di Sud Sardegna; Donigala, Soleminis, Sueli, Serramanna, Serrenti, Setzu,
piogge alluvionali dal 10 ottobre 2018 all’11 ottobre Siddi, Teulada, Tuili, Turri, Ussaramanna, Ussana, Valler-
2018 nella Città metropolitana di Cagliari; mosa, Villanovatulo, Villaptzu, Villasalto, Villasimiius,
Villasor, Villacidro, Vilamar, Villanovaforru, Villanova-
piogge alluvionali dal 1° ottobre 2018 al 30 novem- franca, Villaspeciosa;
bre 2018 nella Provincia di Oristano;
piogge persistenti dal 1° ottobre 2018 al 30 novem- piogge alluvionali dal 10 ottobre 2018 all’11 otto-
bre 2018, nella Città metropolitana di Cagliari; bre 2018;
grandinate e tromba d’aria dal 29 ottobre 2018 al provvidenze di cui all’art. 5, comma 3 nel territo-
1° novembre 2018, nella Provincia di Nuoro; rio dei Comuni di Castiadas, Muravera, San Vito, Siliqua,
Villaputzu;
grandinate del 29 ottobre 2018 e del 30 ottobre 2018,
nella Provincia di Sassari; Città metropolitana di Cagliari:
Dato atto alla Regione Sardegna di aver effettuato i
necessari accertamenti dai quali risulta che gli eventi di piogge alluvionali dal 10 ottobre 2018 all’11 ot-
cui alla presente richiesta di declaratoria hanno assunto tobre 2018;
il carattere di eccezionalità di cui all’art. 1, comma 2 del provvidenze di cui all’art. 5, comma 3, nel territo-
decreto legislativo n. 102/2004 e successive modificazio- rio dei Comuni di Assemini, Capoterra, Uta;
ni ed integrazioni;
piogge persistenti dal 1° ottobre 2018 al 30 no-
Ritenuto di accogliere la proposta della Regione Sarde- vembre 2018;
gna di attivazione degli interventi compensativi del Fon-
do di solidarietà nazionale nelle aree colpite per i danni provvidenze di cui all’art. 5, comma 2, lettere a),
alle produzioni ed alle strutture aziendali; b), c), d), nel territorio dei Comuni di: Assemini, Cagliari,
Capoterra, Decimomannu, Elmas, Maracalagonis, Mon-
Decreta: serrato, Pula, Quartu Sant’Elena, Quartucciu, Sarroch,
Selargius, Sestu, Setimo San Pietro, Sinnai, Uta, Villa
San Pietro;
Art. 1.
Declaratoria del carattere di eccezionalità Oristano:
degli eventi atmosferici
piogge alluvionali dal 1° ottobre 2018 al 30 novem-
1. È dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità bre 2018;
degli eventi calamitosi elencati a fianco delle sottoindi- provvidenze di cui all’art. 5, comma 2, lettere a),
cate province per i danni causati alle produzioni ed alle b), c), d), comma 3 e comma 6, nel territorio dei Comuni
strutture aziendali nei sottoelencati territori agricoli, in di Arborea, Cabras, Curcuris, Laconi, Marrubiu, Nurachi,
cui possono trovare applicazione le specifiche misure di Oristano, Paulilatino, Riola Sardo, Samugheo, San Nico-
intervento previste del decreto legislativo 29 marzo 2004, lò D’Arcidano, Santa Giusta, Santu Lussurgiu, Sedilo, Si-
n. 102, e successive modificazioni ed integrazioni: maxis, Siris, Solarussa, Terralba, Uras, Usellus, Zeddiani;

— 11 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Nuoro: Visto, in particolare, l’art. 6 che individua le procedure


grandinate dal 29 ottobre 2018 al 1° novembre e le modalità per l’attivazione degli interventi di soccor-
2018; so su richiesta della regione o provincia autonoma inte-
ressata, demandando a questo Ministero la dichiarazio-
provvidenze di cui all’art. 5, comma 2, provviden- ne del carattere di eccezionalità degli eventi avversi, la
ze a), b), c), d), e comma 3, nel territorio dei Comuni di individuazione dei territori danneggiati e le provvidenze
Borore, Silanus, Sindia;
concedibili, nonché la ripartizione periodica delle risorse
tromba d’aria dal 29 ottobre 2018 al 1° novembre finanziarie del Fondo di solidarietà nazionale per consen-
2018; tire alle regioni la erogazione degli aiuti;
provvidenze di cui all’art. 5, comma 3, nel territo-
rio dei Comuni di Borore, Silanus, Sindia; Visto il regolamento (UE) della Commissione del
25 giugno 2014, n. 702/2014, che dichiara compatibili
Sassari: con il mercato interno, in applicazione degli articoli 107
e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea,
grandinate dal 29 ottobre 2018 al 30 ottobre 2018; alcune categorie di aiuti nei settori agricolo e forestale e
provvidenze di cui all’art. 5 comma 2, provviden- nelle zone rurali e che abroga il regolamento della Com-
ze a), b), c), d), e comma 3 nel territorio dei Comuni di missione (CE) n. 1857/2006;
Alghero, Olmedo.
Esaminato in particolare l’art. 25 del suddetto regola-
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Uffi- mento n. 702/2014, riguardante gli aiuti destinati a inden-
ciale della Repubblica italiana.
nizzare i danni causati da avversità atmosferiche assimi-
Roma, 2 dicembre 2019 labili a calamità naturali;
Il Ministro: BELLANOVA Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei mi-
nistri 8 febbraio 2019, n. 25, recante «Regolamento
19A07792
concernente organizzazione del Ministero delle politi-
che agricole alimentari, forestali e del turismo, a norma
dell’art. 1, comma 9 del decreto-legge 12 luglio 2018,
n. 86, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto
DECRETO 2 dicembre 2019. 2018, n. 97»;
Integrazione alla dichiarazione dell’esistenza del caratte- Visto il decreto-legge 21 settembre 2019, n. 104, re-
re di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi nella cante «Disposizioni urgenti per il trasferimento di fun-
Regione Sicilia dal 5 al 10 gennaio 2017. zioni e per la riorganizzazione dei Ministeri per i beni
e le attività culturali, delle politiche agricole alimentari,
IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE forestali e del turismo, dello sviluppo economico, degli
ALIMENTARI E FORESTALI affari esteri e della cooperazione internazionale, delle in-
frastrutture e dei trasporti e dell’ambiente e della tutela
Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, con- del territorio e del mare, nonché per la rimodulazione de-
cernente, tra l’altro, gli interventi del Fondo di solidarietà gli stanziamenti per la revisione dei ruoli e delle carriere
nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate e per i compensi per lavoro straordinario delle Forze di
da calamità naturali e da eventi climatici avversi; polizia e delle Forze armate e per la continuità delle fun-
Visto il decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82, di zioni dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni»
adeguamento della normativa del Fondo di solidarietà na- ed in particolare l’art. 1, comma 1, che ha trasferito le
zionale, di cui al decreto legislativo n. 102/2004, per la funzioni esercitate in materia di turismo dal Ministero
conformità agli orientamenti comunitari per gli aiuti di delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo
Stato nel settore agricolo e forestale 2007-2013 (2006/C al Ministero dei beni culturali e il conseguente comma 16
319/01) e al regolamento (CE) 1857/2006, della Commis- dello stesso articolo, ai sensi del quale la denominazione:
sione, del 15 dicembre 2006; «Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali»
Visto il decreto legislativo 26 marzo 2018, n. 32, con- sostituisce, ad ogni effetto e ovunque presente in prov-
cernente le modifiche al decreto legislativo 29 marzo vedimenti legislativi e regolamentari, la denominazione:
2004, n. 102, in attuazione dell’art. 21 della legge 28 lu- «Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e
glio 2016, n. 154, recante deleghe al Governo e ulteriori del turismo»;
disposizioni in materia di semplificazione, razionalizza- Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2014, regi-
zione e competitività dei settori agricolo e agroalimenta- strato alla Corte dei conti in data 11 marzo 2015, reg.
re, nonché sanzioni in materia di pesca illegale; ne provv. n. 623, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
Visti gli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo decreto le- n. 82 del 9 aprile 2015, riguardante le disposizioni di cui
gislativo n. 102/2004, e successive modificazioni ed in- al decreto legislativo n. 102/2004 attuabili alla luce del-
tegrazioni, che disciplinano gli interventi di soccorso, la nuova normativa in materia di aiuti di stato al settore
compensativi dei danni, nelle aree e per i rischi non as- agricolo e forestale, nonché il relativo decreto direttoriale
sicurabili con polizze agevolate, assistite dal contributo applicativo 24 luglio 2015, pubblicato nel sito internet del
dello Stato; Ministero;

— 12 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Vista la ricezione del numero di aiuto comunica- Ritenuto di accogliere la richiesta integrativa;
to in esenzione alla Commissione europea ai sensi del
regolamento (UE) n. 702/2014, relativamente al decre- Decreta:
to ministeriale 29 dicembre 2014 e decreto direttoriale
applicativo 24 luglio 2015 sopracitati, rubricata al n.
SA.49425(2017/XA); Art. 1.
Visto il proprio decreto 30 ottobre 2017 pubblicato nel- Declaratoria del carattere di eccezionalità
la Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 263 del degli eventi atmosferici
10 novembre 2017, di declaratoria, tra l’altro, del carat-
tere di eccezionalità delle gelate dal 5 al 10 gennaio 2017 La dichiarazione di eccezionalità delle gelate dal 5 al
nella Provincia di Catania, per i danni alle produzioni ed 10 gennaio 2017, di cui al decreto 30 ottobre 2017 ri-
alle strutture aziendali; chiamato nelle premesse, è estesa ai Comuni di Militello
Vista la deliberazione n. 311 del 4 settembre 2019 con Val di Catania e Scordia in Provincia di Catania ai fini
la quale la Regione Sicilia chiede di inserire i Comuni dell’applicazione delle provvidenze di cui all’art. 5, com-
di Militello Val di Catania e Scordia in Provincia di Ca- ma 2, lettere a), b), c) e d) del decreto legislativo 29 mar-
tania che per mero errore non erano stati compresi nella zo 2004, n. 102.
proposta; Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Uffi-
Dato atto Regione Sicilia di aver effettuato i necessa- ciale della Repubblica italiana.
ri accertamenti dai quali risulta che gli eventi di cui alla Roma, 2 dicembre 2019
presente richiesta di declaratoria hanno assunto il carat-
tere di eccezionalità di cui all’art. 1, comma 2 del decre- Il Ministro: BELLANOVA
to legislativo n. 102/2004 e successive modificazioni ed
integrazioni; 19A07793

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ


AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio
2011, n. 111»;
DETERMINA 2 dicembre 2019. Visti il regolamento di organizzazione, del funziona-
Riclassificazione del medicinale per uso umano «Agemo»,
mento e dell’ordinamento del personale e la nuova dota-
ai sensi dell’articolo 8, comma 10, della legge 24 dicembre zione organica, definitivamente adottati dal consiglio di
1993, n. 537. (Determina n. 1788/2019). amministrazione dell’AIFA, rispettivamente con delibe-
razione 8 aprile 2016, n. 12 e con deliberazione 3 feb-
braio 2016, n. 6, approvate ai sensi dell’art. 22 del de-
IL DIRETTORE GENERALE creto 20 settembre 2004, n. 245 del Ministro della salute,
di concerto con il Ministro della funzione pubblica e il
Visti gli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 30 luglio Ministro dell’economia e delle finanze, della cui pubbli-
1999, n. 300; cazione nel proprio sito istituzionale è stato dato avviso
Visto l’art. 48 del decreto-legge 30 settembre 2003, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, Serie
n. 269, recante «Disposizioni urgenti per favorire lo svi- generale, del 17 giugno 2016, n. 140;
luppo e per la correzione dell’andamento dei conti pub- Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ru-
blici», convertito, con modificazioni, nella legge 24 no- bricato «Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle
vembre 2003, n. 326, che ha istituito l’Agenzia italiana dipendenze delle amministrazioni pubbliche» e successi-
del farmaco; ve modificazioni e integrazioni;
Visto il decreto 20 settembre 2004, n. 245 del Mini-
stro della salute, di concerto con i Ministri della funzione Vista la legge 15 luglio 2002, n. 145, intitolata «Dispo-
pubblica e dell’economia e delle finanze, avente ad og- sizioni per il riordino della dirigenza statale e per favori-
getto «Regolamento recante norme sull’organizzazione re lo scambio di esperienze e l’interazione tra pubblico e
ed il funzionamento dell’Agenzia italiana del farmaco, a privato»;
norma dell’art. 48, comma 13, del decreto-legge 30 set- Visti il decreto del Ministro della salute del 27 settem-
tembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla bre 2018, registrato, ai sensi dell’art. 5, comma 2, del de-
legge 24 novembre 2003, n. 326», così come modificato creto legislativo 30 giugno 2011, n. 123, dall’Ufficio cen-
dal decreto 29 marzo 2012, n. 53 del Ministro della salu- trale del bilancio presso il Ministero della salute in data
te, di concerto con i Ministri per la pubblica amministra- 4 ottobre 2018, al n. 1011, con cui il dott. Luca Li Bassi
zione e la semplificazione e dell’economia e delle finan- è stato nominato direttore generale dell’Agenzia italiana
ze, recante «Modifica al regolamento e funzionamento del farmaco e il relativo contratto individuale di lavoro,
dell’Agenzia italiana del farmaco (AIFA), in attuazione con decorrenza 17 ottobre 2018, data di effettiva assun-
dell’art. 17, comma 10, del decreto-legge 6 luglio 2011, zione delle funzioni;

— 13 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Vista la legge 24 dicembre 1993, n. 537, concernente Vista la determina AIFA n. 1758/2015 del 14 settembre
«Interventi correttivi di finanza pubblica», con particola- 2015, pubblicata, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale del-
re riferimento all’art. 8, comma 10, che prevede la clas- la Repubblica italiana, Serie generale, n. 220 del 22 set-
sificazione dei medicinali erogabili a carico del Servizio tembre 2015 con cui è stato autorizzato il trasferimento di
sanitario nazionale; titolarità della suddetta specialità medicinale dalla società
Teva Italia S.r.l. alla società Istituto biochimico nazionale
Visto l’art. 48, comma 33, legge 24 novembre 2003,
Savio S.r.l. (codice fiscale n. 07611511002);
n. 326, che dispone la negoziazione del prezzo per i
prodotti rimborsati dal Servizio sanitario nazionale tra Vista la determina AIFA n. 99/2017 dell’8 febbraio
agenzia e titolari di autorizzazioni; 2017, pubblicata, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale
Visto l’art. 5 della legge 29 novembre 2007, n. 222, della Repubblica italiana, Serie generale, n. 51 del 2 mar-
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica ita- zo 2017 con cui è stato autorizzato il trasferimento di tito-
liana del 30 novembre 2007, n. 279, recante «Interventi larità del farmaco «Agemo» (omega-3- trigliceridi) dalla
urgenti in materia economico-finanziaria, per lo sviluppo società Istituto biochimico nazionale Savio S.r.l. (codice
e l’equità sociale»; fiscale n. 07611511002) alla società I.B.N. Savio S.r.l.
(codice fiscale n. 13118231003);
Visto il decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219, pub-
blicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italia- Vista la domanda presentata in data 28 novembre 2018
na n. 142 del 21 giugno 2006, concernente l’attuazione con la quale la società I.B.N. Savio s.r.l. ha chiesto la ri-
della direttiva 2001/83/CE (e successive direttive di mo- classificazione, ai fini della rimborsabilità, del medicinale
difica) relativa ad un Codice comunitario concernente i «Agemo» (omega-3- trigliceridi) relativamente alle con-
medicinali per uso umano; fezioni con codice A.I.C. n. 042907030, n. 042907042 e
n. 042907129;
Vista la deliberazione CIPE del 1° febbraio 2001, n. 3;
Visti gli stampati allegati che costituiscono parte inte-
Vista la determina AIFA del 29 ottobre 2004 «Note grante della presente determina;
AIFA 2004 (Revisione delle note CUF)», pubblicata nel
Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Re- Visto l’art. 80, comma 1 del decreto legislativo 24 apri-
pubblica italiana del 4 novembre 2004, n. 259 e successi- le 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazio-
ve modificazioni; ni, relativo alla redazione in doppia lingua delle etichette
e del foglio illustrativo dei medicinali;
Vista la determina AIFA del 3 luglio 2006, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, Serie Visti gli atti d’ufficio;
generale, del 7 luglio 2006, n. 156, concernente «Elenco
Visto il parere espresso dalla Commissione consultiva
dei medicinali di classe a) rimborsabili dal Servizio sa-
tecnico-scientifica nella seduta del 3-5 marzo 2019;
nitario nazionale (SSN) ai sensi dell’art. 48, comma 5,
lettera c), del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269,
convertito, con modificazioni, nella legge 24 novem- Determina:
bre 2006, n. 326. (Prontuario farmaceutico nazionale
2006)»;
Art. 1.
Vista la determina AIFA del 27 settembre 2006 pub-
blicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, Classificazione ai fini della rimborsabilità
Serie generale, del 29 settembre 2006, n. 227, concernen-
te «Manovra per il governo della spesa farmaceutica con- Il medicinale AGEMO (omega-3- trigliceridi) nelle
venzionata e non convenzionata»; confezioni sotto indicate è classificato come segue:
Visti gli articoli 11 e 12 del decreto-legge 13 settembre confezioni:
2012, n. 158, recante «Disposizioni urgenti per promuo-
vere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di «1000 mg capsule molli» 30 capsule in blister PVC/
tutela della salute», convertito, con modificazioni, nella ACLAR/AL - A.I.C. n. 042907030 (in base 10);
legge 8 novembre 2012, n. 189, e successive modifica- classe di rimborsabilità: C;
zioni e integrazioni;
«1000 mg capsule molli» 3×10 capsule in blister
Vista la determina AIFA n. 469/2014 del 14 maggio PVC/ACLAR/AL - A.I.C. n. 042907042 (in base 10);
2014, pubblicata, per estratto, nella Gazzetta Ufficia-
le della Repubblica italiana, Serie generale, n. 127 del classe di rimborsabilità: C;
4 giugno 2014, Supplemento ordinario n. 42, di auto- «1000 mg capsule molli» 30 capsule in contenitore
rizzazione all’immissione in commercio del medicinale HDPE A.I.C. - A.I.C. n. 042907129 (in base 10);
«Agemo» (omega-3- trigliceridi), di titolarità della socie-
tà Teva Italia S.r.l.; classe di rimborsabilità: C.

— 14 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Art. 2. di concerto con il Ministro della funzione pubblica e il


Ministro dell’economia e delle finanze, della cui pubbli-
Classificazione ai fini della fornitura cazione sul proprio sito istituzionale è stato dato avviso
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, Serie
La classificazione ai fini della fornitura del medicinale generale, n. 140 del 17 giugno 2016;
«Agemo» (omega-3- trigliceridi) è la seguente: medicina-
le soggetto a prescrizione medica (RR). Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, re-
cante «Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle
dipendenze delle amministrazioni pubbliche» e successi-
Art. 3. ve modificazioni ed integrazioni;
Disposizioni finali Vista la legge 15 luglio 2002, n. 145, recante «Dispo-
sizioni per il riordino della dirigenza statale e per favori-
La presente determina ha effetto dal giorno successi- re lo scambio di esperienze e l’interazione tra pubblico e
vo alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della privato»;
Repubblica italiana e sarà notificata alla società titolare Visto il decreto del Ministro della salute del 27 set-
dell’autorizzazione all’immissione in commercio. tembre 2018, registrato, ai sensi dell’art. 5, comma 2, del
decreto legislativo 30 giugno 2011, n. 123, dall’Ufficio
Roma, 2 dicembre 2019 centrale del bilancio presso il Ministero della salute in
data 4 ottobre 2018, al n. 1011, con cui il dott. Luca Li
Il direttore generale: LI BASSI Bassi è stato nominato direttore generale dell’Agenzia
italiana del farmaco e il relativo contratto individuale di
19A07779 lavoro con decorrenza 17 ottobre 2018, data di effettiva
assunzione delle funzioni;
Vista la legge 24 dicembre 1993, n. 537, concernente
«Interventi correttivi di finanza pubblica» con particolare
DETERMINA 2 dicembre 2019. riferimento all’art. 8, comma 10 che prevede la classi-
Riclassificazione del medicinale per uso umano «Chen- ficazione dei medicinali erogabili a carico del Servizio
pen», ai sensi dell’articolo 8, comma 10, della legge 24 dicem- sanitario nazionale;
bre 1993, n. 537. (Determina n. 1789/2019). Visto l’art. 48, comma 33, legge 24 novembre 2003,
n. 326, che dispone la negoziazione del prezzo per i
IL DIRETTORE GENERALE prodotti rimborsati dal S.S.N. tra Agenzia e titolari di
autorizzazioni;
Visti gli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 30 luglio Visto l’art. 5 della legge n. 222/2007 pubblicata nella
1999, n. 300; Gazzetta Ufficiale n. 279 del 30 novembre 2007 recante
Visto l’art. 48 del decreto-legge 30 settembre 2003, «interventi urgenti in materia economico-finanziaria, per
n. 269, recante «Disposizioni urgenti per favorire lo svi- lo sviluppo e l’equità sociale»;
luppo e per la correzione dell’andamento dei conti pub- Visto il decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219, pub-
blici», convertito, con modificazioni, nella legge 24 no- blicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
vembre 2003, n. 326, che ha istituito l’Agenzia italiana n. 142 del 21 giugno 2006, concernente l’attuazione della
del farmaco; direttiva 2001/83/CE (e successive direttive di modifica)
relativa ad un codice comunitario concernente i medici-
Visto il decreto 20 settembre 2004, n. 245 del Mini- nali per uso umano nonché della direttiva 2003/94/CE;
stro della salute, di concerto con i Ministri della funzione
pubblica e dell’economia e delle finanze: «Regolamento Visto l’art. 14, comma 2 del decreto legislativo 24 apri-
recante norme sull’organizzazione ed il funzionamento le 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni;
dell’Agenzia italiana del farmaco, a norma dell’art. 48, Vista la deliberazione CIPE del 1° febbraio 2001, n. 3;
comma 13, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, Vista la determina 29 ottobre 2004 «Note AIFA 2004
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre (Revisione delle note CUF)», pubblicata nel supplemento
2003, n. 326», così come modificato dal decreto 29 mar- ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 259 del 4 novembre
zo 2012, n. 53 del Ministro della salute, di concerto con 2004 e successive modificazioni;
i Ministri per la pubblica amministrazione e la sempli- Vista la determina AIFA del 3 luglio 2006, pubblicata
ficazione e dell’economia e delle finanze: «Modifica al nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale n. 156 del 7 lu-
regolamento e funzionamento dell’Agenzia italiana del glio 2006, concernente «Elenco dei medicinali di classe
farmaco (AIFA), in attuazione dell’art. 17, comma 10, del a) rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale (SSN) ai
decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modi- sensi dell’art. 48, comma 5, lettera c), del decreto-legge
ficazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111»; 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni,
Visti il regolamento di organizzazione, del funziona- nella legge 24 novembre 2006, n. 326. (Prontuario farma-
mento e dell’ordinamento del personale e la nuova dota- ceutico nazionale 2006)»;
zione organica, definitivamente adottati dal consiglio di Vista la determina AIFA del 27 settembre 2006 pub-
amministrazione dell’AIFA, rispettivamente, con delibe- blicata nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale n. 227,
razione 8 aprile 2016, n. 12, e con deliberazione 3 feb- del 29 settembre 2006 concernente «Manovra per il
braio 2016, n. 6, approvate ai sensi dell’art. 22 del de- governo della spesa farmaceutica convenzionata e non
creto 20 settembre 2004, n. 245, del Ministro della salute convenzionata»;

— 15 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Visti gli articoli 11 e 12 del decreto-legge 13 settembre Sconto obbligatorio sul prezzo ex factory, da praticarsi
2012, n. 158, recante «Disposizioni urgenti per promuo- alle strutture sanitarie pubbliche, ivi comprese le strutture
vere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di sanitarie private accreditate con il Servizio sanitario na-
tutela della salute», convertito, con modificazioni, nella zionale, come da condizioni negoziali, relativamente alla
legge 8 novembre 2012, n. 189, e successive modifica- confezione da 2 siringhe, A.I.C. n. 040864062.
zioni ed integrazioni;
Vista la determina n. 40/2019 del 13 febbraio 2019, Art. 2.
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 28 febbraio
2019 con la quale la società Bioprojet Pharma ha otte- Classificazione ai fini della fornitura
nuto l’autorizzazione all’immissione in commercio del
medicinale «Chenpen» (adrenalina) e con cui lo stesso La classificazione ai fini della fornitura del medicinale
è stato collocato nell’apposita sezione della classe di cui «Chenpen» (adrenalina) è la seguente: medicinale sog-
all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre getto a prescrizione medica (RR).
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai far-
maci non ancora valutati ai fini della rimborsabilità, de- Art. 3.
nominata classe «C (nn)»; Disposizioni finali
Vista la domanda presentata in data 1° marzo 2019 con
la quale la società Bioprojet Pharma ha chiesto la riclas- La presente determina ha effetto dal giorno successivo
sificazione dalla classe C(nn) alla classe H del medicina- a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficia-
le «Chenpen» (adrenalina) relativamente alle confezioni le della Repubblica italiana e sarà notificata alla società
aventi A.I.C. nn. 040864050 e 040864062; titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio
Visto il parere espresso dalla Commissione consultiva del medicinale.
tecnico-scientifica nella seduta del 5-7 marzo 2019; Roma, 2 dicembre 2019
Visto il parere espresso dal Comitato prezzi e rimborso
nella seduta del 23-25 luglio 2019; Il direttore generale: LI BASSI
Vista la deliberazione n. 25 del 30 ottobre 2019 del
consiglio di amministrazione dell’AIFA adottata su pro- 19A07780
posta del direttore generale concernente l’approvazio-
ne delle specialità medicinali ai fini dell’autorizzazione
all’immissione in commercio e rimborsabilità da parte del
Servizio sanitario nazionale; DETERMINA 2 dicembre 2019.
Riclassificazione del medicinale per uso umano «Hospa-
Determina: sol», ai sensi dell’articolo 8, comma 10, della legge 24 dicem-
bre 1993, n. 537. (Determina n. 1790/2019).
Art. 1.
IL DIRETTORE GENERALE
Classificazione ai fini della rimborsabilità
Il medicinale CHENPEN (adrenalina) nelle confezioni Visti gli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 30 luglio
sotto indicate è classificato come segue: 1999, n. 300;
confezioni: Visto l’art. 48 del decreto-legge 30 settembre 2003,
500 microgrammi/0,3 ml soluzione iniettabile in si- n. 269, recante «Disposizioni urgenti per favorire lo svi-
ringa preriempita 1 siringa da 0,3 ml - A.I.C. n. 040864050 luppo e per la correzione dell’andamento dei conti pub-
(in base 10); blici», convertito, con modificazioni, nella legge 24 no-
vembre 2003, n. 326, che ha istituito l’Agenzia italiana
classe di rimborsabilità: H; del farmaco;
prezzo ex factory (IVA esclusa): euro 41,71;
Visto il decreto 20 settembre 2004, n. 245 del Mini-
prezzo al pubblico (IVA inclusa): euro 68,84; stro della salute, di concerto con i Ministri della funzione
500 microgrammi/ 0,3 ml soluzione iniettabi- pubblica e dell’economia e delle finanze: «Regolamento
le in siringa preriempita 2 siringhe da 0,3 ml - A.I.C. recante norme sull’organizzazione ed il funzionamento
n. 040864062 (in base 10); dell’Agenzia italiana del farmaco, a norma dell’art. 48,
classe di rimborsabilità: H; comma 13, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269,
prezzo ex factory (IVA esclusa): euro 75,07; convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre
2003, n. 326», così come modificato dal decreto 29 mar-
prezzo al pubblico (IVA inclusa): euro 123,90. zo 2012, n. 53 del Ministro della salute, di concerto con
Validità del contratto: ventiquattro mesi. i Ministri per la pubblica amministrazione e la sempli-
Sconto obbligatorio sul prezzo ex factory, da praticarsi ficazione e dell’economia e delle finanze: «Modifica al
alle strutture sanitarie pubbliche, ivi comprese le strutture regolamento e funzionamento dell’Agenzia italiana del
sanitarie private accreditate con il Servizio sanitario na- farmaco (AIFA), in attuazione dell’art. 17, comma 10, del
zionale, come da condizioni negoziali, relativamente alla decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modi-
confezione da 1 siringa, A.I.C. n. 040864050. ficazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111»;

— 16 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Visti il regolamento di organizzazione, del funziona- sensi dell’art. 48, comma 5, lettera c), del decreto-legge
mento e dell’ordinamento del personale e la nuova dota- 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni,
zione organica, definitivamente adottati dal consiglio di nella legge 24 novembre 2006, n. 326. (Prontuario farma-
amministrazione dell’AIFA, rispettivamente, con delibe- ceutico nazionale 2006)»;
razione 8 aprile 2016, n. 12, e con deliberazione 3 feb- Vista la determina AIFA del 27 settembre 2006 pub-
braio 2016, n. 6, approvate ai sensi dell’art. 22 del de- blicata nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale n. 227,
creto 20 settembre 2004, n. 245, del Ministro della salute del 29 settembre 2006 concernente «Manovra per il
di concerto con il Ministro della funzione pubblica e il governo della spesa farmaceutica convenzionata e non
Ministro dell’economia e delle finanze, della cui pubbli- convenzionata»;
cazione sul proprio sito istituzionale è stato dato avviso Visti gli articoli 11 e 12 del decreto-legge 13 settembre
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, Serie 2012, n. 158, recante «Disposizioni urgenti per promuo-
generale, n. 140 del 17 giugno 2016; vere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, re- tutela della salute», convertito, con modificazioni, nella
cante «Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle legge 8 novembre 2012, n. 189, e successive modifica-
dipendenze delle amministrazioni pubbliche» e successi- zioni ed integrazioni;
ve modificazioni ed integrazioni;
Vista la determina n. 99/2016 del 19 gennaio 2016,
Vista la legge 15 luglio 2002, n. 145, recante «Dispo- pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 46 del 25 febbraio
sizioni per il riordino della dirigenza statale e per favori- 2016 con la quale la società Gambro Lundia AB ha ot-
re lo scambio di esperienze e l’interazione tra pubblico e tenuto l’autorizzazione all’immissione in commercio del
privato»; medicinale «Hospasol» (sodio bicarbonato) e con cui lo
Visto il decreto del Ministro della salute del 27 set- stesso è stato collocato nell’apposita sezione della classe
tembre 2018, registrato, ai sensi dell’art. 5, comma 2, del di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 di-
decreto legislativo 30 giugno 2011, n. 123, dall’Ufficio cembre 1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata
centrale del bilancio presso il Ministero della salute in ai farmaci non ancora valutati ai fini della rimborsabilità,
data 4 ottobre 2018, al n. 1011, con cui il dott. Luca Li denominata classe «C (nn)»;
Bassi è stato nominato direttore generale dell’Agenzia Vista la domanda presentata in data 18 settembre 2019
italiana del farmaco e il relativo contratto individuale di con la quale la società Gambro Lundia AB ha chiesto la
lavoro con decorrenza 17 ottobre 2018, data di effettiva riclassificazione dalla classe C(nn) alla classe C del me-
assunzione delle funzioni; dicinale «Hospasol» (sodio bicarbonato) relativamente
Vista la legge 24 dicembre 1993, n. 537, concernente alle confezioni aventi A.I.C. nn. 036145050, 036145062,
«Interventi correttivi di finanza pubblica» con particolare 036145074 e 036145086;
riferimento all’art. 8, comma 10 che prevede la classi- Visto il parere espresso dalla Commissione consultiva
ficazione dei medicinali erogabili a carico del Servizio tecnico-scientifica nella seduta del 6-8 novembre 2019;
sanitario nazionale;
Visto l’art. 48, comma 33, legge 24 novembre 2003, Determina:
n. 326, che dispone la negoziazione del prezzo per i
prodotti rimborsati dal S.S.N. tra agenzia e titolari di
autorizzazioni; Art. 1.
Visto l’art. 5 della legge n. 222/2007 pubblicata nella Classificazione ai fini della rimborsabilità
Gazzetta Ufficiale n. 279 del 30 novembre 2007 recante
«interventi urgenti in materia economico-finanziaria, per Il medicinale HOSPASOL (sodio bicarbonato) nelle
lo sviluppo e l’equità sociale»; confezioni sotto indicate è classificato come segue:
Visto il decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219, confezioni:
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica «145 mmol/l soluzione per infusione» 3 sacche in
italiana n. 142 del 21 giugno 2006, concernente l’attua- poliolefina e elastomeri da 3000 ml - A.I.C. n. 036145050
zione della direttiva 2001/83/CE (e successive direttive (in base 10);
di modifica) relativa ad un codice comunitario concer- classe di rimborsabilità: C;
nente i medicinali per uso umano nonché della direttiva
2003/94/CE; «145 mmol/l soluzione per infusione» 2 sacche in
poliolefina e elastomeri da 5000 ml - A.I.C. n. 036145062
Visto l’art. 14, comma 2 del decreto legislativo 24 apri- (in base 10);
le 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni;
classe di rimborsabilità: C;
Vista la deliberazione CIPE del 1° febbraio 2001, n. 3;
«167 mmol/l soluzione per infusione» 3 sacche in
Vista la determina 29 ottobre 2004 «Note AIFA 2004 poliolefina e elastomeri da 3000 ml - A.I.C. n. 036145074
(Revisione delle note CUF)», pubblicata nel supplemento (in base 10);
ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 259 del 4 novembre
2004 e successive modificazioni; classe di rimborsabilità: C;
Vista la determina AIFA del 3 luglio 2006, pubblicata «167 mmol/l soluzione per infusione» 2 sacche in
nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale n. 156 del 7 lu- poliolefina e elastomeri da 5000 ml - A.I.C. n. 036145086
glio 2006, concernente «Elenco dei medicinali di classe (in base 10);
a) rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale (SSN) ai classe di rimborsabilità: C.

— 17 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Art. 2. braio 2016, n. 6, approvate ai sensi dell’art. 22 del de-


creto 20 settembre 2004, n. 245, del Ministro della salute
Classificazione ai fini della fornitura di concerto con il Ministro della funzione pubblica e il
La classificazione ai fini della fornitura del medicinale Ministro dell’economia e delle finanze, della cui pubbli-
«Hospasol» (sodio bicarbonato) è la seguente: medicina- cazione sul proprio sito istituzionale è stato dato avviso
le soggetto a prescrizione medica limitativa, utilizzabile nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, Serie
esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad generale, n. 140 del 17 giugno 2016;
esso assimilabile (OSP). Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, re-
cante «Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle
Art. 3. dipendenze delle amministrazioni pubbliche» e successi-
ve modificazioni ed integrazioni;
Disposizioni finali
Vista la legge 15 luglio 2002, n. 145, recante «Dispo-
La presente determina ha effetto dal giorno successivo sizioni per il riordino della dirigenza statale e per favori-
a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficia- re lo scambio di esperienze e l’interazione tra pubblico e
le della Repubblica italiana e sarà notificata alla società privato»;
titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio Visto il decreto del Ministro della salute del 27 set-
del medicinale. tembre 2018, registrato, ai sensi dell’art. 5, comma 2, del
Roma, 2 dicembre 2019 decreto legislativo 30 giugno 2011, n. 123, dall’Ufficio
centrale del bilancio presso il Ministero della salute in
Il direttore generale: LI BASSI data 4 ottobre 2018, al n. 1011, con cui il dott. Luca Li
Bassi è stato nominato direttore generale dell’Agenzia
19A07781 italiana del farmaco e il relativo contratto individuale di
lavoro con decorrenza 17 ottobre 2018, data di effettiva
assunzione delle funzioni;
DETERMINA 2 dicembre 2019. Vista la legge 24 dicembre 1993, n. 537, concernente
«Interventi correttivi di finanza pubblica» con particolare
Riclassificazione del medicinale per uso umano «So- riferimento all’art. 8, comma 10 che prevede la classi-
dio Cloruro 0,9% Baxter», ai sensi dell’articolo 8, com- ficazione dei medicinali erogabili a carico del Servizio
ma 10, della legge 24 dicembre 1993, n. 537. (Determina sanitario nazionale;
n. 1792/2019).
Visto l’art. 48, comma 33, legge 24 novembre 2003,
IL DIRETTORE GENERALE n. 326, che dispone la negoziazione del prezzo per i
prodotti rimborsati dal S.S.N. tra agenzia e titolari di
Visti gli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 30 luglio autorizzazioni;
1999, n. 300; Visto l’art. 5 della legge n. 222/2007 pubblicata nella
Visto l’art. 48 del decreto-legge 30 settembre 2003, Gazzetta Ufficiale n. 279 del 30 novembre 2007 recante
n. 269, recante «Disposizioni urgenti per favorire lo svi- «interventi urgenti in materia economico-finanziaria, per
luppo e per la correzione dell’andamento dei conti pub- lo sviluppo e l’equità sociale»;
blici», convertito, con modificazioni, nella legge 24 no- Visto il decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219,
vembre 2003, n. 326, che ha istituito l’Agenzia italiana pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
del farmaco; italiana n. 142 del 21 giugno 2006, concernente l’attua-
Visto il decreto 20 settembre 2004, n. 245 del Mini- zione della direttiva 2001/83/CE (e successive direttive
stro della salute, di concerto con i Ministri della funzione di modifica) relativa ad un codice comunitario concer-
pubblica e dell’economia e delle finanze: «Regolamento nente i medicinali per uso umano nonché della direttiva
recante norme sull’organizzazione ed il funzionamento 2003/94/CE;
dell’Agenzia italiana del farmaco, a norma dell’art. 48, Visto l’art. 14, comma 2 del decreto legislativo 24 apri-
comma 13, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, le 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni;
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre
2003, n. 326», così come modificato dal decreto 29 mar- Vista la deliberazione CIPE del 1° febbraio 2001, n. 3;
zo 2012, n. 53 del Ministro della salute, di concerto con Vista la determina 29 ottobre 2004 «Note AIFA 2004
i Ministri per la pubblica amministrazione e la sempli- (Revisione delle note CUF)», pubblicata nel Supplemen-
ficazione e dell’economia e delle finanze: «Modifica al to ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 259 del 4 novembre
regolamento e funzionamento dell’Agenzia italiana del 2004 e successive modificazioni;
farmaco (AIFA), in attuazione dell’art. 17, comma 10, del Vista la determina AIFA del 3 luglio 2006, pubblicata
decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modi- nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale n. 156 del 7 lu-
ficazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111»; glio 2006, concernente «Elenco dei medicinali di classe
Visti il regolamento di organizzazione, del funziona- a) rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale (SSN) ai
mento e dell’ordinamento del personale e la nuova dota- sensi dell’art. 48, comma 5, lettera c), del decreto-legge
zione organica, definitivamente adottati dal consiglio di 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni,
amministrazione dell’AIFA, rispettivamente, con delibe- nella legge 24 novembre 2006, n. 326. (Prontuario farma-
razione 8 aprile 2016, n. 12, e con deliberazione 3 feb- ceutico nazionale 2006)»;

— 18 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Vista la determina AIFA del 27 settembre 2006 pub- Art. 2.


blicata nella Gazzetta Ufficiale, Serie generale n. 227,
del 29 settembre 2006 concernente «Manovra per il Classificazione ai fini della fornitura
governo della spesa farmaceutica convenzionata e non
convenzionata»; La classificazione ai fini della fornitura del medicinale
«Sodio Cloruro 0,9% Baxter» (elettroliti) è la seguente:
Visti gli articoli 11 e 12 del decreto-legge 13 settembre medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa,
2012, n. 158, recante «Disposizioni urgenti per promuo- utilizzabile esclusivamente in ambiente ospedaliero o in
vere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di struttura ad esso assimilabile (OSP).
tutela della salute», convertito, con modificazioni, nella
legge 8 novembre 2012, n. 189, e successive modifica-
zioni ed integrazioni; Art. 3.
Vista la determina n. 1195 del 18 dicembre 2018, pub- Tutela brevettuale
blicata nella Gazzetta Ufficiale n. 7 del 9 gennaio 2019
con la quale la società Baxter S.p.a. ha ottenuto l’auto- Il titolare dell’A.I.C. del farmaco generico è esclusi-
rizzazione all’immissione in commercio del medicinale vo responsabile del pieno rispetto dei diritti di proprietà
«Sodio Cloruro 0,9% Baxter» (elettroliti) e con cui lo industriale relativi al medicinale di riferimento e delle vi-
stesso è stato collocato nell’apposita sezione della classe genti disposizioni normative in materia brevettuale.
di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 di- Il titolare dell’A.I.C. del farmaco generico è altre-
cembre 1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata sì responsabile del pieno rispetto di quanto disposto
ai farmaci non ancora valutati ai fini della rimborsabilità, dall’art. 14, comma 2 del decreto legislativo n. 219/2006
denominata classe C (nn); che impone di non includere negli stampati quelle parti del
Vista la domanda presentata in data 8 luglio 2019 con riassunto delle caratteristiche del prodotto del medicinale
la quale la società Baxter S.p.a. ha chiesto la riclassifi- di riferimento che si riferiscono a indicazioni o a dosaggi
cazione dalla classe C(nn) alla classe C del medicinale ancora coperti da brevetto al momento dell’immissione in
«Sodio Cloruro 0,9% Baxter» (elettroliti) relativamente commercio del medicinale.
alla confezione avente A.I.C. n. 035715085;
Visto il parere espresso dalla Commissione consultiva Art. 4.
tecnico-scientifica nella seduta del 6-8 novembre 2019;
Disposizioni finali
Determina: La presente determina ha effetto dal giorno successivo
a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficia-
Art. 1. le della Repubblica italiana e sarà notificata alla società
Classificazione ai fini della rimborsabilità titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio
del medicinale.
Il medicinale SODIO CLORURO 0,9% BAXTER Roma, 2 dicembre 2019
(elettroliti) nella confezione sotto indicata è classificato
come segue: Il direttore generale: LI BASSI
confezione:
19A07782
«soluzione per infusione» 60 sacche viaflo da 100 ml
- A.I.C. n. 035715085 (base 10);
classe di rimborsabilità: C.
DETERMINA 2 dicembre 2019.
Qualora il principio attivo, sia in monocomponente che
in associazione, sia sottoposto a copertura brevettuale o Riclassificazione del medicinale per uso umano «Rabe-
al certificato di protezione complementare, la classifica- strom», ai sensi dell’articolo 8, comma 10, della legge 24 di-
zione di cui alla presente determina ha efficacia, ai sensi cembre 1993, n. 537. (Determina n. 1800/2019).
dell’art. 11, comma 1-bis del decreto-legge 13 settembre
2012, n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge IL DIRETTORE GENERALE
8 novembre 2012, n. 189, dal giorno successivo alla data
di scadenza del brevetto o del certificato di protezione Visti gli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 30 luglio
complementare, pubblicata dal Ministero dello sviluppo 1999, n. 300;
economico.
Visto l’art. 48 del decreto-legge 30 settembre 2003,
Sino alla scadenza del termine di cui al preceden- n. 269, recante «Disposizioni urgenti per favorire lo svi-
te comma, il medicinale «Sodio Cloruro 0,9% Baxter» luppo e per la correzione dell’andamento dei conti pubbli-
(elettroliti) è classificato, ai sensi dell’art. 12, comma 5, ci», convertito, con modificazioni, nella legge 24 novem-
del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito,
con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189, bre 2003, n. 326, che ha istituito l’Agenzia italiana del
nell’apposita sezione, dedicata ai farmaci non ancora farmaco;
valutati ai fini della rimborsabilità, della classe di cui Visto il decreto 20 settembre 2004, n. 245, del Mini-
all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre stro della salute, di concerto con i Ministri della funzione
1993, n. 537 e successive modificazioni, denominata pubblica e dell’economia e delle finanze: «Regolamento
classe C (nn). recante norme sull’organizzazione ed il funzionamento

— 19 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

dell’Agenzia italiana del farmaco, a norma dell’art. 48, Visto l’art. 14, comma 2 del decreto legislativo 24 apri-
comma 13, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, le 2006, n. 219 e successive modifiche ed integrazioni;
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre
2003, n. 326», così come modificato dal decreto 29 mar- Vista la deliberazione CIPE del 1° febbraio 2001, n. 3;
zo 2012, n. 53, del Ministro della salute, di concerto con
i Ministri per la pubblica amministrazione e la sempli- Vista la determina 29 ottobre 2004 «Note AIFA 2004
ficazione e dell’economia e delle finanze: «Modifica al (Revisione delle note CUF)», pubblicata nel Supplemen-
regolamento e funzionamento dell’Agenzia italiana del to ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 259 del 4 novembre
farmaco (AIFA), in attuazione dell’art. 17, comma 10, del 2004 e successive modificazioni;
decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modi- Vista la determina AIFA del 3 luglio 2006, pubblicata
ficazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111»; nella Gazzetta Ufficiale - Serie generale - n. 156 del 7 lu-
Visti il regolamento di organizzazione, del funziona- glio 2006, concernente «Elenco dei medicinali di classe
mento e dell’ordinamento del personale e la nuova dota- a) rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale (S.S.N.)
zione organica, definitivamente adottati dal consiglio di ai sensi dell’art. 48, comma 5, lettera c), del decreto-legge
amministrazione dell’AIFA, rispettivamente, con delibe- 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni,
razione 8 aprile 2016, n. 12, e con deliberazione 3 feb- nella legge 24 novembre 2006, n. 326. (Prontuario farma-
braio 2016, n. 6, approvate ai sensi dell’art. 22 del de- ceutico nazionale 2006)»;
creto 20 settembre 2004, n. 245, del Ministro della salute
di concerto con il Ministro della funzione pubblica e il Vista la determina AIFA del 27 settembre 2006 pub-
Ministro dell’economia e delle finanze, della cui pubbli- blicata nella Gazzetta Ufficiale - Serie generale - n. 227,
cazione sul proprio sito istituzionale è stato dato avviso del 29 settembre 2006 concernente «Manovra per il go-
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie verno della spesa farmaceutica convenzionata e non
generale - n. 140 del 17 giugno 2016; convenzionata»;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, re- Visti gli articoli 11 e 12 del decreto-legge 13 settembre
cante «Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle 2012, n. 158, recante «Disposizioni urgenti per promuo-
dipendenze delle amministrazioni pubbliche» e successi- vere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di
ve modifiche ed integrazioni; tutela della salute», convertito, con modificazioni, nella
legge 8 novembre 2012, n. 189, e successive modifiche
Vista la legge 15 luglio 2002, n. 145, recante «Dispo- ed integrazioni;
sizioni per il riordino della dirigenza statale e per favori-
re lo scambio di esperienze e l’interazione tra pubblico e Vista la determina n. 1358/2016 del 29 settembre 2016,
privato»; pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 251 del 26 ottobre
Visto il decreto del Ministro della salute del 27 set- 2016 con la quale la società «Ibsa Farmaceutici Italia
tembre 2018, registrato, ai sensi dell’art. 5, comma 2, del S.r.l.» ha ottenuto l’autorizzazione all’immissione in
decreto legislativo 30 giugno 2011, n. 123, dall’Ufficio commercio del medicinale «Rabestrom» (sildenafil) e
centrale del bilancio presso il Ministero della salute in con cui lo stesso è stato collocato nell’apposita sezione
data 4 ottobre 2018, al n. 1011, con cui il dott. Luca Li della classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della
Bassi è stato nominato direttore generale dell’Agenzia legge 24 dicembre 1993, n. 537 e successive modifica-
italiana del farmaco e il relativo contratto individuale di zioni, dedicata ai farmaci non ancora valutati ai fini della
lavoro con decorrenza 17 ottobre 2018, data di effettiva rimborsabilità, denominata classe «C(nn)»;
assunzione delle funzioni;
Vista la domanda presentata in data 12 aprile 2017 con la
Vista la legge 24 dicembre 1993, n. 537, concernente quale la società «Ibsa Farmaceutici Italia S.r.l.» ha chiesto
«Interventi correttivi di finanza pubblica» con particolare la riclassificazione dalla classe «C(nn)» alla classe A del
riferimento all’art. 8, comma 10, che prevede la classi- medicinale «Rabestrom» (sildenafil) relativamente alle
ficazione dei medicinali erogabili a carico del Servizio confezioni aventi A.I.C. numeri 044359154 e 044359038
sanitario nazionale; e contestualmente la riclassificazione dalla classe «C(nn)»
Visto l’art. 48, comma 33, legge 24 novembre 2003, alla classe C, relativamente alle confezioni aventi A.I.C.
n. 326, che dispone la negoziazione del prezzo per i numeri 044359026, 044359091, 044359077, 044359103,
prodotti rimborsati dal S.S.N. tra agenzia e titolari di 044359115, 044359139, 044359141, e 044359065;
autorizzazioni; Visto il parere espresso dalla Commissione consultiva
Visto l’art. 5 della legge n. 222/2007 pubblicata nella tecnico-scientifica nella seduta del 10-12 maggio 2017;
Gazzetta Ufficiale n. 279 del 30 novembre 2007 recante
«interventi urgenti in materia economico-finanziaria, per Visto il parere espresso dal Comitato prezzi e rimborso
lo sviluppo e l’equità sociale»; nella seduta del 29-31 gennaio 2019;
Visto il decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219, pub- Vista la deliberazione n. 25 del 30 ottobre 2019 del
blicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana consiglio di amministrazione dell’AIFA adottata su pro-
n. 142 del 21 giugno 2006, concernente l’attuazione della posta del direttore generale concernente l’approvazio-
direttiva 2001/83/CE (e successive direttive di modifica) ne delle specialità medicinali ai fini dell’autorizzazione
relativa ad un codice comunitario concernente i medicina- all’immissione in commercio e rimborsabilità da parte del
li per uso umano nonché della direttiva 2003/94/CE; Servizio sanitario nazionale;

— 20 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Determina: ne, dedicata ai farmaci non ancora valutati ai fini della


rimborsabilità, della classe di cui all’art. 8, comma 10, let-
tera c) della legge 24 dicembre 1993, n. 537 e successive
Art. 1. modificazioni, denominata classe «C(nn)».
Classificazione ai fini della rimborsabilità Le confezioni di cui all’art. 1, che non siano classifi-
cate in fascia di rimborsabilità ai sensi del presente arti-
Il medicinale RABESTROM (sildenafil) nelle confe- colo, risultano collocate, in virtù dell’art. 12, comma 5,
zioni sotto indicate è classificato come segue: del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito,
confezioni: con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189,
«25 mg film orodispersibile» 8 film orodispersibi- nell’apposita sezione, dedicata ai farmaci non ancora
li in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359038 (in base 10); valutati ai fini della rimborsabilità, della classe di cui
classe di rimborsabilità: «A»; all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre
1993, n. 537 e successive modificazioni, denominata
prezzo ex factory (IVA esclusa): euro 10,66; classe «C(nn)».
prezzo al pubblico (IVA inclusa): euro 20,00;
nota AIFA: 75. Art. 2.
«100 mg film orodispersibile» 8 film orodispersi- Condizioni e modalità di impiego
bili in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359154 (in base 10);
classe di rimborsabilità: «C». Prescrizione del medicinale soggetta a diagnosi - pia-
«25 mg film orodispersibile» 4 film orodispersibi- no terapeutico e a quanto previsto dall’allegato 2 e suc-
li in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359026 (in base 10); cessive modifiche, alla determina 29 ottobre 2004 - PHT
Prontuario della distribuzione diretta -, pubblicata nel
classe di rimborsabilità: «C». Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 259 del
«75 mg film orodispersibile» 2 film orodispersibi- 4 novembre 2004.
li in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359091 (in base 10);
classe di rimborsabilità: «C». Art. 3.
«50 mg film orodispersibile» 8 film orodispersibi- Classificazione ai fini della fornitura
li in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359077 (in base 10);
classe di rimborsabilità: «C». La classificazione ai fini della fornitura del medicinale
«Rabestrom» (sildenafil) è la seguente: medicinale sog-
«75 mg film orodispersibile» 4 film orodispersibi- getto a prescrizione medica (RR).
li in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359103 (in base 10);
classe di rimborsabilità: «C». Art. 4.
«75 mg film orodispersibile» 8 film orodispersibi-
li in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359115 (in base 10); Tutela brevettuale
classe di rimborsabilità: «C». Il titolare dell’A.I.C. del farmaco generico è esclusi-
«100 mg film orodispersibile» 2 film orodispersi- vo responsabile del pieno rispetto dei diritti di proprietà
bili in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359139 (in base 10); industriale relativi al medicinale di riferimento e delle vi-
genti disposizioni normative in materia brevettuale.
classe di rimborsabilità: «C».
Il titolare dell’A.I.C. del farmaco generico è altre-
«100 mg film orodispersibile» 4 film orodispersi- sì responsabile del pieno rispetto di quanto disposto
bili in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359141 (in base 10); dall’art. 14, comma 2 del decreto legislativo n. 219/2006
classe di rimborsabilità: «C». che impone di non includere negli stampati quelle parti
«50 mg film orodispersibile» 4 film orodispersibi- del riassunto delle caratteristiche del prodotto del medi-
li in bustina AL/PET - A.I.C. n. 044359065 (in base 10); cinale di riferimento che si riferiscono a indicazioni o a
classe di rimborsabilità: «C». dosaggi ancora coperti da brevetto al momento dell’im-
Validità del contratto: ventiquattro mesi. missione in commercio del medicinale.
Qualora il principio attivo, sia in monocomponente che in Art. 5.
associazione, sia sottoposto a copertura brevettuale o al cer-
tificato di protezione complementare, la classificazione di Disposizioni finali
cui alla presente determina ha efficacia, ai sensi dell’art. 11,
comma 1-bis del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, La presente determina ha effetto dal giorno successivo
convertito, con modificazioni, dalla legge 8 novembre a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficia-
2012, n. 189, dal giorno successivo alla data di scadenza le della Repubblica italiana e sarà notificata alla società
del brevetto o del certificato di protezione complementare, titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio
pubblicata dal Ministero dello sviluppo economico. del medicinale.
Sino alla scadenza del termine di cui al precedente Roma, 2 dicembre 2019
comma, il medicinale «Rabestrom» (sildenafil) è classi-
ficato, ai sensi dell’art. 12, comma 5, del decreto-legge Il direttore generale: LI BASSI
13 settembre 2012, n. 158, convertito, con modificazioni,
dalla legge 8 novembre 2012, n. 189, nell’apposita sezio- 19A07783

— 21 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

DETERMINA 2 dicembre 2019. Vista la legge 24 dicembre 1993, n. 537, concernente


Riclassificazione del medicinale per uso umano «Siler»,
«Interventi correttivi di finanza pubblica» con particolare
ai sensi dell’articolo 8, comma 10, della legge 24 dicembre riferimento all’art. 8, comma 10, che prevede la classi-
1993, n. 537. (Determina n. 180/2019). ficazione dei medicinali erogabili a carico del Servizio
sanitario nazionale;
IL DIRETTORE GENERALE Visto l’art. 48, comma 33, legge 24 novembre 2003,
n. 326, che dispone la negoziazione del prezzo per i
Visti gli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 30 luglio prodotti rimborsati dal S.S.N. tra agenzia e titolari di
1999, n. 300; autorizzazioni;
Visto l’art. 48 del decreto-legge 30 settembre 2003, Visto l’art. 5 della legge n. 222/2007 pubblicata nella
n. 269, recante «Disposizioni urgenti per favorire lo svi- Gazzetta Ufficiale n. 279 del 30 novembre 2007 recante
luppo e per la correzione dell’andamento dei conti pub- «interventi urgenti in materia economico-finanziaria, per
blici», convertito, con modificazioni, nella legge 24 no- lo sviluppo e l’equità sociale»;
vembre 2003, n. 326, che ha istituito l’Agenzia italiana
del farmaco; Visto il decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219, pub-
Visto il decreto 20 settembre 2004, n. 245, del Mini- blicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
stro della salute, di concerto con i Ministri della funzione n. 142 del 21 giugno 2006, concernente l’attuazione della
pubblica e dell’economia e delle finanze: «Regolamento direttiva 2001/83/CE (e successive direttive di modifica)
recante norme sull’organizzazione ed il funzionamento relativa ad un codice comunitario concernente i medici-
dell’Agenzia italiana del farmaco, a norma dell’art. 48, nali per uso umano nonché della direttiva 2003/94/CE;
comma 13, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, Visto l’art. 14, comma 2, del decreto legislativo 24 apri-
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre le 2006, n. 219 e successive modifiche ed integrazioni;
2003, n. 326», così come modificato dal decreto 29 mar-
zo 2012, n. 53, del Ministro della salute, di concerto con Vista la deliberazione CIPE del 1° febbraio 2001, n. 3;
i Ministri per la pubblica amministrazione e la sempli- Vista la determina 29 ottobre 2004 «Note AIFA 2004
ficazione e dell’economia e delle finanze: «Modifica al (Revisione delle note CUF)», pubblicata nel Supplemen-
regolamento e funzionamento dell’Agenzia italiana del to ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 259 del 4 novembre
farmaco (AIFA), in attuazione dell’art. 17, comma 10, del 2004 e successive modificazioni;
decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modi-
ficazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111»; Vista la determina AIFA del 3 luglio 2006, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale - Serie generale - n. 156 del 7 lu-
Visti il regolamento di organizzazione, del funziona- glio 2006, concernente «Elenco dei medicinali di classe
mento e dell’ordinamento del personale e la nuova dota- a) rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale (S.S.N.)
zione organica, definitivamente adottati dal consiglio di ai sensi dell’art. 48, comma 5, lettera c), del decreto-legge
amministrazione dell’AIFA, rispettivamente, con delibe- 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni,
razione 8 aprile 2016, n. 12, e con deliberazione 3 feb- nella legge 24 novembre 2006, n. 326. (Prontuario farma-
braio 2016, n. 6, approvate ai sensi dell’art. 22 del de- ceutico nazionale 2006)»;
creto 20 settembre 2004, n. 245, del Ministro della salute
di concerto con il Ministro della funzione pubblica e il Vista la determina AIFA del 27 settembre 2006 pub-
Ministro dell’economia e delle finanze, della cui pubbli- blicata nella Gazzetta Ufficiale - Serie generale - n. 227,
cazione sul proprio sito istituzionale è stato dato avviso del 29 settembre 2006 concernente «Manovra per il go-
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie verno della spesa farmaceutica convenzionata e non
generale - n. 140 del 17 giugno 2016; convenzionata»;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, re- Visti gli articoli 11 e 12 del decreto-legge 13 settembre
cante «Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle 2012, n. 158, recante «Disposizioni urgenti per promuo-
dipendenze delle amministrazioni pubbliche» e successi- vere lo sviluppo del Paese mediante un più alto livello di
ve modifiche ed integrazioni; tutela della salute», convertito, con modificazioni, nella
Vista la legge 15 luglio 2002, n. 145, recante «Disposi- legge 8 novembre 2012, n. 189, e successive modifiche
zioni per il riordino della dirigenza statale e per favorire lo ed integrazioni;
scambio di esperienze e l’interazione tra pubblico e privato»; Vista la determina n. 1356/2016 del 29 settembre
Visto il decreto del Ministro della salute del 27 set- 2016, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 251 del
tembre 2018, registrato, ai sensi dell’art. 5, comma 2, del 26 ottobre 2016 con la quale la società «Sofar S.p.a.» ha
decreto legislativo 30 giugno 2011, n. 123, dall’Ufficio ottenuto l’autorizzazione all’immissione in commercio
centrale del bilancio presso il Ministero della salute in del medicinale «Siler» (sildenafil) e con cui lo stesso è
data 4 ottobre 2018, al n. 1011, con cui il dott. Luca Li stato collocato nell’apposita sezione della classe di cui
Bassi è stato nominato direttore generale dell’Agenzia all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre
italiana del farmaco e il relativo contratto individuale di 1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai far-
lavoro con decorrenza 17 ottobre 2018, data di effettiva maci non ancora valutati ai fini della rimborsabilità, de-
assunzione delle funzioni; nominata classe «C(nn)»;

— 22 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Vista la domanda presentata in data 6 aprile 2017 con «75 mg film orodispersibile» 8 film orodispersibili
la quale la società «Sofar S.p.a.» ha chiesto la riclassi- - A.I.C. n. 044358113 (in base 10);
ficazione dalla classe «C(nn)» alla classe A del medici- classe di rimborsabilità: «C».
nale «Siler» (sildenafil) relativamente alle confezioni «75 mg film orodispersibile» 12 film orodispersi-
aventi A.I.C. numeri 044358036 e 044358152 e conte- bili - A.I.C. n. 044358125 (in base 10);
stualmente la riclassificazione dalla classe «C(nn)» alla
classe C relativamente alle confezioni aventi A.I.C. nu- classe di rimborsabilità: «C».
meri 044358024, 044358048, 044358051, 044358063, «100 mg film orodispersibile» 2 film orodispersi-
044358075, 044358087, 044358099, 044358101, bili - A.I.C. n. 044358137 (in base 10);
044358113, 044358125, 044358137, 044358149, classe di rimborsabilità: «C».
044358164 e 044358012; «100 mg film orodispersibile» 4 film orodispersi-
Visto il parere espresso dalla Commissione consultiva bili - A.I.C. n. 044358149 (in base 10);
tecnico-scientifica nella seduta del 10-12 maggio 2017; classe di rimborsabilità: «C».
Visto il parere espresso dal Comitato prezzi e rimborso «100 mg film orodispersibile» 8 film orodispersi-
nella seduta del 1°-3 luglio 2019; bili - A.I.C. n. 044358152 (in base 10);
Vista la deliberazione n. 25 del 30 ottobre 2019 del classe di rimborsabilità: «C».
consiglio di amministrazione dell’AIFA adottata su pro- «100 mg film orodispersibile» 12 film orodisper-
posta del direttore generale concernente l’approvazio- sibili - A.I.C. n. 044358164 (in base 10);
ne delle specialità medicinali ai fini dell’autorizzazione classe di rimborsabilità: «C».
all’immissione in commercio e rimborsabilità da parte del
«25 mg film orodispersibile» 2 film orodispersibili
Servizio sanitario nazionale; - A.I.C. n. 044358012 (in base 10);
Determina: classe di rimborsabilità: «C».
«25 mg film orodispersibile» 12 film orodispersi-
bili - A.I.C. n. 044358048 (in base 10);
Art. 1. classe di rimborsabilità: «C».
Classificazione ai fini della rimborsabilità «50 mg film orodispersibile» 2 film orodispersibili
- A.I.C. n. 044358051 (in base 10);
Il medicinale SILER (sildenafil) nelle confezioni sotto classe di rimborsabilità: «C».
indicate è classificato come segue:
Validità del contratto: ventiquattro mesi.
confezioni:
Qualora il principio attivo, sia in monocomponente che
«25 mg film orodispersibile» 8 film orodispersibili in associazione, sia sottoposto a copertura brevettuale o
- A.I.C. n. 044358036 (in base 10); al certificato di protezione complementare, la classifica-
classe di rimborsabilità: «A»; zione di cui alla presente determina ha efficacia, ai sensi
prezzo ex factory (IVA esclusa): euro 12,18; dell’art. 11, comma 1-bis del decreto-legge 13 settembre
2012, n. 158, convertito, con modificazioni, dalla legge
prezzo al pubblico (IVA inclusa): euro 20,00; 8 novembre 2012, n. 189, dal giorno successivo alla data
nota AIFA: 75. di scadenza del brevetto o del certificato di protezione
«25 mg film orodispersibile» 4 film orodispersibili complementare, pubblicata dal Ministero dello sviluppo
- A.I.C. n. 044358024 (in base 10); economico.
classe di rimborsabilità: «C». Sino alla scadenza del termine di cui al precedente
«50 mg film orodispersibile» 4 film orodispersibili comma, il medicinale «Siler» (sildenafil) è classificato,
ai sensi dell’art. 12, comma 5, del decreto-legge 13 set-
- A.I.C. n. 044358063 (in base 10); tembre 2012, n. 158, convertito, con modificazioni, dalla
classe di rimborsabilità: «C». legge 8 novembre 2012, n. 189, nell’apposita sezione, de-
«50 mg film orodispersibile» 8 film orodispersibili dicata ai farmaci non ancora valutati ai fini della rimbor-
- A.I.C. n. 044358075 (in base 10); sabilità, della classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c)
classe di rimborsabilità: «C». della legge 24 dicembre 1993, n. 537 e successive modi-
ficazioni, denominata classe «C(nn)».
«50 mg film orodispersibile» 12 film orodispersi-
Le confezioni di cui all’art. 1, che non siano classifi-
bili - A.I.C. n. 044358087 (in base 10); cate in fascia di rimborsabilità ai sensi del presente arti-
classe di rimborsabilità: «C». colo, risultano collocate, in virtù dell’art. 12, comma 5,
«75 mg film orodispersibile» 2 film orodispersibili del decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito,
- A.I.C. n. 044358099 (in base 10); con modificazioni, dalla legge 8 novembre 2012, n. 189,
classe di rimborsabilità: «C». nell’apposita sezione, dedicata ai farmaci non ancora
valutati ai fini della rimborsabilità, della classe di cui
«75 mg film orodispersibile» 4 film orodispersibili all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre
- A.I.C. n. 044358101 (in base 10); 1993, n. 537 e successive modificazioni, denominata
classe di rimborsabilità: «C». classe «C(nn)».

— 23 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Art. 2. Visto il regio decreto 30 settembre 1938, n. 1652 e suc-


cessive modificazioni;
Condizioni e modalità di impiego
Vista la legge 11 aprile 1953, n. 312;
Prescrizione del medicinale soggetta a diagnosi - pia- Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 lu-
no terapeutico e a quanto previsto dall’allegato 2 e suc- glio 1980, n. 382;
cessive modifiche, alla determina 29 ottobre 2004 - PHT Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168;
Prontuario della distribuzione diretta -, pubblicata nel
Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 259 del Vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;
4 novembre 2004. Visto lo statuto dell’Università vita-salute S. Raffaele
approvato con decreto del Ministro dell’università e della
Art. 3. ricerca scientifica e tecnologica 2 agosto 1996 e successi-
ve modifiche ed integrazioni;
Classificazione ai fini della fornitura Visto il comma 95, art. 17 della legge 15 maggio 1997,
La classificazione ai fini della fornitura del medicinale n. 127;
«Siler» (sildenafil) è la seguente: medicinale soggetto a Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240;
prescrizione medica (RR). Viste le delibere del consiglio di amministrazione
dell’8 aprile 2019, del 10 giugno 2019 e del 16 ottobre
Art. 4. 2019;
Tutela brevettuale Vista la nota del Ministero dell’istruzione, dell’univer-
sità e della ricerca del 25 novembre 2019, prot. n. 17434.
Il titolare dell’A.I.C. del farmaco generico è esclusi- Considerato che l’Università Vita-Salute S. Raffaele
vo responsabile del pieno rispetto dei diritti di proprietà si qualifica quale innovante istituzione di alta formazio-
industriale relativi al medicinale di riferimento e delle ne basata sulla conoscenza dell’Uomo - quid e quis est
vigenti disposizioni normative in materia brevettuale. homo: persona integrata di corpo - mente - spirito.
Il titolare dell’A.I.C. del farmaco generico è altre-
sì responsabile del pieno rispetto di quanto disposto Decreta:
dall’art. 14, comma 2 del decreto legislativo n. 219/2006
che impone di non includere negli stampati quelle parti Di emanare il nuovo statuto di autonomia dell’Univer-
del riassunto delle caratteristiche del prodotto del medi- sità vita-salute S. Raffaele nel testo che di seguito viene
cinale di riferimento che si riferiscono a indicazioni o a riportato integralmente, in sostituzione di quello indivi-
dosaggi ancora coperti da brevetto al momento dell’im- duato nelle premesse.
missione in commercio del medicinale.
Art. 1.
Art. 5.
1.1 È istituita la Libera Università vita-salute S. Raf-
Disposizioni finali faele (denominata anche «UniSR»), con sede centrale in
Milano, via Olgettina, 58.
La presente determina ha effetto dal giorno successivo
a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficia- Obiettivo principale di tale Università è la incentiva-
le della Repubblica italiana e sarà notificata alla società zione alla conoscenza dell’Uomo, nelle sue componenti
titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio biologica-intellettuale-spirituale mediante l’insegnamen-
del medicinale. to e l’approfondimento delle varie discipline, tra le quali
la biomedicina deve brillare quale crocevia della cultura
Roma, 2 dicembre 2019 globale. A tal fine la Università vita-salute S. Raffaele
Il direttore generale: LI BASSI favorisce ed incrementa collaborazioni con istituzioni
universitarie ed enti di ricerca di alto profilo scientifico
19A07784 nazionali e straniere.
1.2 Per il perseguimento dei propri compiti istituzio-
nali l’insegnamento delle neuroscienze cognitive integra-
te nei programmi didattici di ogni facoltà e la diffusione
UNIVERSITÀ VITA-SALUTE dei principii culturali dell’Università costituiscono valori
SAN RAFFAELE ispiratori delle relative attività.
DECRETO RETTORALE 26 novembre 2019. Art. 2.
Emanazione del nuovo statuto. 2.1 L’Università è promossa dalla Associazione Mon-
te Tabor, con sede a Milano in via Olgettina n. 46, rico-
IL RETTORE nosciuta con decreto del Presidente della Repubblica del
19 gennaio 1962, dalla Associazione Sigilli, con sede a
Visto il testo unico delle leggi sull’istruzione superiore Illasi, via Sammonte n. 45, eretta in ente morale dal Mini-
approvato con regio decreto 31 agosto 1933, n. 1592 e stero degli interni (pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale
successive modificazioni ed integrazioni; n. 189 del 13 agosto 1993), dall’Ospedale San Raffaele
Visto il regio decreto-legge 20 giugno 1935, n. 1071, S.r.l., con sede a Milano in via Olgettina n. 60 e dalla
convertito nella legge 2 gennaio 1936, n. 73; Fondazione centro San Raffaele, con sede a Milano in

— 24 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

via Olgettina n. 60, riconosciuta con provvedimento del In caso di cessazione per qualsivoglia ragione di taluno
Prefetto di Milano in data 19 aprile 2012 e iscritta nell’ap- dei componenti dei predetti organi sarà cura del Presiden-
posito registro della Prefettura di Milano al n. 1262, pag. te del consiglio di amministrazione o in sua assenza del
5610, vol. 6°. vice presidente o in sua assenza del consigliere più an-
Al suo sviluppo potranno concorrere enti ed imprese ziano invitare i soggetti competenti a provvedere alla sua
interessati a sostenere l’impegno dei promotori. sostituzione. Il componente che subentra rimane in carica
fino alla scadenza naturale dell’organo di appartenenza.
2.2 Al mantenimento dell’Università sono destinate
tasse, contributi e diritti versati dagli studenti nonché tutti 3.3 L’Università favorisce il coinvolgimento degli stu-
i beni ed i fondi che ad esso saranno conferiti, a qualun- denti negli organi collegiali dell’Ateneo, limitatamente
que titolo. alle materie di preminente interesse degli stessi, attraver-
È vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili e so le proprie rappresentanze secondo modalità definite in
avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale du- un regolamento istituzionale approvato dal consiglio di
rante la vita dell’Università, in favore di amministratori, amministrazione.
soci, partecipanti, lavoratori o collaboratori, a meno che Essi non entrano nel computo delle maggioranze ri-
la destinazione o la distribuzione non siano imposte per chieste per la validità della seduta e della deliberazione.
legge. Gli eventuali utili e avanzi di gestione sono obbli-
gatoriamente reinvestiti esclusivamente per lo sviluppo Art. 4.
delle attività funzionali al perseguimento dello scopo isti-
tuzionale di solidarietà sociale. 4.1 Il consiglio di amministrazione dell’Università è
2.3 L’Università è autonoma a norma dell’art. 33 del- composto da dieci membri, incluso il Rettore, membro
la Costituzione ed ha personalità giuridica ed autonomia di diritto, di cui sette nominati da Ospedale San Raffaele
didattica, scientifica, organizzativa, amministrativa e di- S.r.l. e due nominati da Associazione Monte Tabor.
sciplinare, secondo il presente statuto e nel rispetto dei 4.2 Il rettore dell’Università è nominato dal consiglio
principi di cui alle leggi vigenti in materia universitaria. di amministrazione e viene scelto tra una terna di nomina-
2.4 Per realizzare i propri obiettivi l’Università svi- tivi di professori ordinari in servizio presso l’Università,
luppa la ricerca prevalentemente in collaborazione con proposta dal senato accademico.
l’Ospedale San Raffaele S.r.l., la Fondazione centro San 4.3 Il presidente del consiglio di amministrazione è
Raffaele e l’Associazione Monte Tabor, e svolge attività nominato dal consiglio con votazione a maggioranza as-
didattiche sperimentali nonché attività a queste collega- soluta dei suoi componenti. Su proposta del presidente,
te, anche con la collaborazione e il supporto di soggetti il consiglio nomina altresì, con votazione a maggioran-
sia pubblici che privati italiani e stranieri. Per assicurare za assoluta dei suoi componenti, il vice presidente ed il
il costante miglioramento dei propri livelli qualitativi e segretario, il quale può essere scelto anche tra soggetti
l’ottimale gestione delle risorse disponibili, l’Università esterni al consiglio. Il vice presidente sostituisce il pre-
procede alla sistematica valutazione delle attività scienti- sidente in caso di assenza o impedimento. Ai membri del
fiche, didattiche e amministrative. consiglio di amministrazione potranno essere affidati in-
Per favorire il confronto su problemi connessi all’attua- carichi speciali, ivi inclusi ai membri nominati dall’As-
zione dei propri fini istituzionali l’Università garantisce sociazione Monte Tabor, ai quali ultimi potranno essere
la circolazione delle informazioni all’interno e all’esterno affidati compiti relativi alle materie di rispettiva compe-
della propria sede. tenza professionale.
2.5 È negli obiettivi dell’Università attivare le facoltà 4.4 I membri del consiglio di amministrazione durano
secondo lo spirito programmatico dell’art. 1. in carica un anno e sono rieleggibili, secondo le regole
previste nello statuto.
Art. 3. 4.5 In caso di dimissioni o decadenza del presidente o
3.1 Sono organi dell’Università: del vice presidente, ovvero di quattro consiglieri, si in-
tenderà decaduto l’intero consiglio di amministrazione e
a) il consiglio di amministrazione; si procederà alla nomina dei suoi componenti secondo le
b) il presidente; regole previste nello statuto.
c) il collegio dei revisori; 4.6 Il consiglio di amministrazione è convocato dal
d) il nucleo di valutazione interno; presidente a mezzo fax o messaggio di posta elettronica
e) il rettore; da inviare a tutti i consiglieri e ai membri del collegio dei
f) il senato accademico; revisori con un preavviso di almeno cinque giorni libe-
ri. Le riunioni del consiglio di amministrazione si pos-
g) i presidi di facoltà; sono tenere anche a mezzo teleconferenza a condizione
h) i consigli di facoltà; che tutti i partecipanti possano essere identificati, sia loro
i) i consigli di corso di studio; consentito di seguire la discussione ed intervenire in tem-
j) il collegio di disciplina; po reale alla trattazione degli argomenti affrontati. Veri-
ficandosi tali requisiti, il consiglio di amministrazione si
k) il presidio di qualità di Ateneo. considera tenuto nel luogo dove si trova il presidente del-
3.2 Gli organi dell’Università esercitano le funzioni la riunione e il segretario al fine di procedere alla stesura
previste dal presente Statuto. ed alla sottoscrizione del verbale sul relativo libro.

— 25 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Art. 5. t) nominare il direttore amministrativo dell’Univer-


sità al quale sono preposte le funzioni indicate dal suc-
5.1 Il consiglio di amministrazione è il massimo orga- cessivo art. 23;
no di Governo dell’Università.
5.2 Spetta in particolare al consiglio di amministrazione: u) approvare eventuali ulteriori regolamenti per il
funzionamento di organi previsti dalla normativa vigente.
a) determinare l’indirizzo generale di sviluppo
dell’Università in funzione delle finalità istituzionali; 5.3 Le sedute del consiglio sono considerate valide se è
presente la maggioranza dei componenti. Le deliberazio-
b) approvare il bilancio di previsione ed il conto ni del consiglio sono assunte a maggioranza assoluta dei
consuntivo dell’Università; presenti. In caso di parità di voti prevale il voto espresso
c) nominare il rettore, secondo le regole stabilite dal presidente del consiglio di amministrazione.
nell’art. 4 dello statuto; 5.4 Il consiglio di amministrazione è convocato alme-
d) nominare i presidi delle facoltà su proposta dei no ogni due mesi ed ogni qualvolta il presidente ne ravvi-
consigli di ciascuna facoltà; si la necessità, ovvero su richiesta di almeno un terzo dei
e) nominare, tra i professori di prima fascia, i presi- suoi componenti.
denti dei consigli di corso di laurea su proposta dei rispet- 5.5 Il consiglio di amministrazione può nominare
tivi consigli; nell’ambito dei suoi componenti uno o più consiglieri de-
f) deliberare in ordine al regolamento didattico di legati stabilendone i relativi poteri.
Ateneo, agli ordinamenti didattici dei corsi di studio non-
ché in ordine ai regolamenti didattici dei corsi di studio Art. 6.
proposti dalle facoltà e dal senato accademico e discipli-
nati secondo la normativa vigente, nonché deliberare l’at- 6.1 Il presidente del consiglio di amministrazione:
tivazione o disattivazione dei singoli corsi di studio; a) provvede a garantire l’adempimento delle finali-
g) deliberare, a norma della legislazione vigente, tà statutarie e la formazione ideale e professionale delle
in merito all’attivazione di procedure per il reclutamen- nuove leve universitarie;
to di professori e ricercatori universitari, alle nomine b) ha, con firma libera, la rappresentanza dell’Uni-
dei professori di ruolo e dei ricercatori universitari, non- versità di fronte ai terzi ed in giudizio con facoltà di pro-
ché il conferimento degli incarichi di docenza previsti muovere azioni ed istanze giudiziali, ed amministrative,
dall’art. 13.5 lettera a); per ogni grado di giurisdizione ed anche per giudizi di
h) deliberare sulle assunzioni del personale non do- revocazione e cassazione, e di nominare all’uopo avvoca-
cente con qualifica dirigenziale; ti e procuratori alle liti;
i) deliberare il regolamento per il funzionamento dei c) convoca e presiede le adunanze del consiglio di
servizi amministrativi e contabili dell’Università, nonché amministrazione;
quello per la disciplina dello stato giuridico e del tratta- d) assicura l’esecuzione delle deliberazioni e dei
mento economico del personale non docente; provvedimenti del consiglio di amministrazione;
j) deliberare, sentite le facoltà interessate, l’attiva- e) adotta, nei casi di necessità e urgenza, i provvedi-
zione di eventuali sedi decentrate nel rispetto della nor- menti di competenza del consiglio di amministrazione, al
mativa vigente; quale gli stessi sono sottoposti per la ratifica nella prima
k) determinare, sentito il consiglio di facoltà, il nu- riunione successiva;
mero massimo di studenti da ammettere per ciascun anno f) convoca e presiede le eventuali adunanze del co-
accademico e fissare le relative modalità di ammissione; mitato operativo salvo quanto previsto all’art. 7 circa la
l) deliberare sulle tasse di iscrizione, sui contributi e nomina di un suo delegato;
sugli eventuali esoneri; g) ha facoltà di nominare procuratori speciali ad ne-
m) deliberare sul conferimento dei premi, borse di gotia nell’ambito dei poteri allo stesso spettanti per statuto
studio e di perfezionamento; o dei poteri conferitigli dal Consiglio di amministrazione.
n) deliberare, a maggioranza dei propri componenti,
in ordine alle modifiche del presente statuto; Art. 7.
o) deliberare su ogni altro argomento di interesse 7.1 Il consiglio di amministrazione può nominare un
dell’Università che non sia demandato ad altri organi; comitato operativo composto dal presidente del consiglio
p) nominare i membri del nucleo di valutazione in- di amministrazione o, in sua assenza dal vice presidente
terno e approvare il regolamento di funzionamento; o in assenza anche di quest’ultimo dal consigliere più an-
q) nominare due membri del comitato operativo, se ziano e da altri due consiglieri nominati dal consiglio di
istituito; amministrazione.
r) conferire al presidente del consiglio di ammini- Il comitato operativo è presieduto dal presidente o in
strazione ogni ulteriore potere rispetto a quelli previsti sua assenza dal vice presidente o in assenza anche di
all’art. 6 del presente statuto; quest’ultimo dal consigliere più anziano.
s) nominare il direttore generale stabilendone fun- Partecipa alle sedute del comitato operativo anche il
zioni e poteri; direttore generale con ruolo consultivo.

— 26 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

7.2 Il consiglio di amministrazione potrà delegare al d) rappresenta l’Università nelle cerimonie e nel
comitato operativo alcuni suoi poteri di cui all’art. 5, conferimento dei titoli accademici;
comma 2. e) esercita tutte le altre funzioni ad esso demanda-
te dalle leggi sull’istruzione universitaria, fatte salve le
Art. 8. competenze degli altri organi previsti dal presente statuto;
8.1 Il collegio dei revisori dei conti dell’Università è f) nomina tra i professori di ruolo di prima e seconda
composto da tre membri effettivi e da due supplenti, scelti fascia, i coordinatori dei corsi di dottorato di ricerca non-
tra gli iscritti nel registro dei revisori contabili. I membri ché soggetti che assumeranno la responsabilità di iniziati-
del collegio dei revisori sono nominati dall’Ospedale San ve formative previste dalla normativa vigente.
Raffaele S.r.l., che ne indica anche il Presidente.
I componenti del collegio dei revisori durano in carica Art. 11.
tre anni e sono rieleggibili secondo le modalità previste 11.1 Il senato accademico è composto:
nel presente statuto. a) dal rettore, che lo presiede;
Il collegio dei revisori è l’organo indipendente che vigi- b) dai pro-rettori;
la sulla regolarità della gestione amministrativa, contabi-
le, economico-patrimoniale e finanziaria dell’Università. c) dai presidi delle facoltà attivate;
In particolare il collegio dei revisori: d) dai presidenti dei corsi di laurea.
a) accerta la regolare tenuta delle scritture contabili; 11.2 Alle riunioni del senato accademico partecipano
il direttore generale, se nominato, oppure il consigliere
b) esamina le proposte del bilancio di previsione e delegato dal consiglio di amministrazione alla gestione
del conto consuntivo, redigendo apposite relazioni da sot- amministrativa e il direttore amministrativo, quest’ultimo
toporre al consiglio di amministrazione; con funzioni di segretario. Le sedute del senato accademi-
c) effettua le verifiche periodiche; co sono considerate valide se è presente la maggioranza
d) procede alla verifica della correttezza degli atti di dei componenti. Le deliberazioni del senato sono assunte
natura amministrativa. a maggioranza assoluta dei presenti. In caso di parità di
voti prevale il voto espresso dal rettore.
Al collegio dei revisori compete un compenso determi-
nato dal consiglio di amministrazione per l’intero periodo 11.3 Il senato accademico è convocato dal rettore al-
di durata del loro incarico. meno quattro volte durante l’anno accademico.
11.4 L’ordine del giorno delle sedute del senato acca-
Art. 9. demico è comunicato al presidente del consiglio di ammi-
nistrazione dell’Università.
9.1 L’Università vita-salute S. Raffaele adotta un siste-
ma di valutazione interna della gestione amministrativa, 11.5 Il senato accademico esercita tutte le attribuzio-
delle attività didattiche e di ricerca, degli interventi di so- ni in materia di coordinamento e impulso scientifico e
stegno al diritto allo studio. Le funzioni di valutazione di didattico.
cui sopra sono svolte da un organo collegiale denominato In particolare il senato:
nucleo di valutazione interno composto da un numero di a) formula proposte ed esprime pareri sui program-
membri determinato entro i limiti e secondo criteri stabi- mi di sviluppo dell’Università;
liti dalle norme vigenti e dal regolamento che sarà adot- b) esprime pareri su ogni argomento che gli altri or-
tato dagli organi accademici e approvato dal consiglio di gani dell’Università intendano rimettere alla sua valuta-
amministrazione. L’Università assicura al nucleo di valu- zione e formula proposte in ordine alla migliore attuazio-
tazione Interno l’autonomia operativa, nonché il diritto di ne dei programmi di sviluppo;
accesso ai dati e alle informazioni necessarie e la pubbli-
cità e la diffusione degli atti nel rispetto della normativa e c) elabora relazioni di sintesi sull’attività scientifica
tutela della privacy. e didattica svolta nell’Università, sulla base delle relazio-
ni predisposte dalle competenti strutture didattiche e di
ricerca;
Art. 10.
d) sottopone all’approvazione del consiglio di am-
10.1 Il rettore viene nominato secondo le regole pre- ministrazione il regolamento didattico di Ateneo;
viste nell’art. 4 dello statuto, dura in carica un triennio e e) sottopone all’approvazione del consiglio di am-
può essere rieletto. ministrazione gli ordinamenti didattici dei corsi di studio
10.2 Il rettore: e i regolamenti didattici dei corsi di studio;
a) riferisce con relazione annuale al consiglio di f) propone al consiglio di amministrazione l’istitu-
amministrazione sull’attività scientifica e didattica zione dei corsi che portano al conferimento dei titoli di
dell’Università; cui al successivo art. 16;
b) cura l’osservanza di tutte le norme concernenti la g) sottopone all’approvazione del consiglio di am-
materia scientifica e didattica; ministrazione i regolamenti in materia di didattica e di
c) provvede all’esecuzione delle deliberazioni del ricerca;
consiglio di amministrazione in materia scientifica e h) propone al rettore la nomina dei componenti del
didattica; collegio di disciplina.

— 27 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Art. 12. Art. 14.


12.1 L’Università è articolata in facoltà cui sono attri- 14.1 Il collegio di disciplina è composto da tre profes-
buite le funzioni finalizzate allo svolgimento delle attività sori di prima fascia, tra i quali uno assume le funzioni di
didattiche, formative, della ricerca scientifica e della terza presidente, due professori di seconda fascia e due ricerca-
missione. tori, tutti in regime di tempo pieno. Il collegio, ove possi-
12.2 I presidi di facoltà sono proposti fra i professori bile, è composto prevalentemente da componenti esterni.
di ruolo di prima fascia della facoltà medesima e sono Il presidente ed i componenti del collegio di disciplina
nominati dal consiglio di amministrazione dell’Universi- sono nominati, con le modalità previste in un apposito
tà; durano in carica tre anni e possono essere confermati. regolamento, dal rettore nel rispetto delle pari opportunità
tra uomini e donne e rimangono in carica per tre anni.
12.3 I presidi rappresentano la facoltà, convocano e I componenti appartenenti all’Ateneo sono individuati
presiedono il consiglio di facoltà, curano l’attuazione del- a seguito di elezioni alle quali partecipa il corpo accade-
le delibere di propria competenza, hanno il compito di mico. I componenti esterni vengono proposti dal senato
vigilare sulle attività didattiche e i servizi che fanno capo accademico.
alla facoltà.
14.2 Il collegio di disciplina svolge funzioni istruttorie
Salvo quanto stabilito dal regolamento didattico di Ate- nell’ambito dei procedimenti disciplinari avviati su pro-
neo i presidi possono nominare le commissioni di esame posta del rettore nei confronti dei professori e dei ricerca-
di profitto. tori, per ogni fatto che possa dar luogo all’irrogazione di
una sanzione più grave della censura ed esprime in merito
Art. 13. parere conclusivo. Il procedimento disciplinare si conclu-
13.1 Il consiglio di facoltà si compone del preside, che de con delibera del consiglio di amministrazione. In caso
lo presiede, e di tutti i professori di ruolo e fuori ruolo che di illeciti commessi dal rettore, la titolarità del potere di-
vi appartengono, fatti salvi i casi di deliberazioni riservate sciplinare è in capo al decano dell’Ateneo.
dalla legge ai soli professori ordinari. 14.3 Il collegio opera secondo il principio del giudizio
fra pari, nel rispetto del contraddittorio e in composizione
13.2 Partecipano alle sedute tre rappresentanti dei ricer- limitata al presidente e alla fascia corrispondente a quella
catori. Partecipano altresì due studenti in corso, designati del docente sottoposto ad azione disciplinare.
secondo le modalità stabilite con regolamento approvato
dal consiglio di amministrazione, i quali potranno inter- Art. 15.
venire sulle materie di interesse degli studenti riguardanti
il percorso formativo. 15.1 L’Università istituisce il comitato unico di garan-
13.3 In occasione della discussione di argomenti rela- zia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere
tivi all’organizzazione didattica il preside ha facoltà di di chi lavora e contro le discriminazioni.
allargare la partecipazione al consiglio a tutti i professo- Il predetto comitato è costituito in base alle vigenti dispo-
ri a contratto, supplenti o affidatari, con diritto di voto sizioni normative. Il funzionamento del comitato è discipli-
consultivo. nato da apposito regolamento dell’Università. Il comitato
13.4 Il consiglio di facoltà esercita le attribuzioni a tale ha compiti propositivi, consultivi e di verifica previsti dalla
organo demandate dalla normativa vigente, fatte salve le normativa vigente e rimane in carica quattro anni.
competenze degli altri organi previsti dal presente statuto.
Art. 16.
13.5 Spetta in particolare al consiglio di facoltà:
16.1 Nel rispetto delle finalità indicate all’art. 1, l’Uni-
a) proporre al consiglio di amministrazione l’attiva- versità, per ogni singola facoltà, può rilasciare i seguenti
zione di procedure per il reclutamento di professori e ri- titoli di primo e di secondo livello:
cercatori universitari, la nomina di professori e ricercatori
universitari, nonché l’attribuzione di incarichi di docenza a) laurea (L);
mediante supplenze/affidamenti o contratti; b) laurea specialistica o magistrale (LS - LM);
b) dare pareri sul numero massimo di studenti da c) diploma di specializzazione (D.S.);
ammettere per ciascun anno accademico e sulle relative d) dottorato di ricerca (D.R.);
modalità; e) può istituire altresì i corsi previsti dall’art. 6 della
c) proporre alla approvazione del consiglio di ammi- legge 19 novembre 1990, n. 341 in materia di formazione
nistrazione il regolamento didattico di facoltà; finalizzata e di servizi didattici integrativi nonché ogni
altra iniziativa formativa di ogni ordine e grado che la
d) avanzare proposte sulla istituzione e attivazione legge attribuisce alle Università;
di corsi di studio nonché iniziative formative previste dal-
la normativa vigente. f) in attuazione dell’art. 1, comma 15, della legge
14 gennaio 1999 n. 4, l’Università vita-salute S. Raffae-
13.6 Laddove per qualsiasi motivo non si sia costituito le può attivare, disciplinandoli nel regolamento didattico
il consiglio di corso di studio le relative competenze ven- di Ateneo, corsi di perfezionamento scientifico e di alta
gono assunte dal Consiglio di facoltà. formazione permanente e ricorrente, successivi al conse-
13.7 Al consiglio di corso di studio spettano le compe- guimento delle lauree o della laurea specialistica o magi-
tenze previste dalla legge e dal regolamento didattico di strale, alla conclusione dei quali sono rilasciati i master
Ateneo. universitari di primo e di secondo livello.

— 28 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Art. 17. trattamento di quiescenza dei dipendenti civili e militari


approvato con decreto del Presidente della Repubblica
17.1 L’Università istituisce e promuove attività di for- 29 dicembre 1973, n. 1092 e successive modificazioni e
mazione, di aggiornamento e di perfezionamento, cultu- integrazioni.
rali, scientifiche, tecniche, rivolte anche a soggetti esterni.
I professori di ruolo sono iscritti, ai fini del trattamen-
17.2 L’Università favorisce anche attività di ricerca, di to di previdenza, all’Istituto nazionale di previdenza per
consulenza professionale e di servizi a favore di terzi, sul- i dipendenti dell’amministrazione pubblica (INPDAP).
la base di appositi contratti e convenzioni. Ai fini dell’applicazione delle disposizioni di cui al pre-
17.3 L’Università promuove, in collaborazione con sente articolo si applicano le norme previste dalla legge
enti pubblici e privati, iniziative dirette ad assicurare agli n. 243/1991, ed eventuali successive modificazioni ed
studenti i servizi culturali, ricreativi, di assistenza per integrazioni, a decorrere dalla data di entrata in vigore
l’inserimento nell’ambiente di studio e di lavoro. della norma citata. In caso di trasferimento alla Università
17.4 L’Università promuove attività finalizzate alla vita-salute S. Raffaele di professori di ruolo appartenenti
gestione del processo di autovalutazione, valutazione e ad altre Università non statali, saranno applicate le dispo-
accreditamento. sizioni vigenti in materia per i professori delle Università
statali.
Art. 18.
Art. 21.
18.1 L’Università collabora con organismi nazionali e
internazionali alla definizione e alla realizzazione di pro- 21.1 I docenti svolgono le attività di insegnamento e di
grammi di cooperazione scientifica e di formazione. accertamento coordinate nell’ambito delle strutture didat-
Al fine di realizzare la cooperazione internazionale tiche al fine di perseguire gli obiettivi formativi prefissati.
l’Università può stipulare accordi e convenzioni con Uni- 21.2 L’attività di ricerca è compito qualificante di ogni
versità e istituzioni culturali e scientifiche di altri paesi, docente e ricercatore universitario.
può promuovere e incoraggiare scambi internazionali di
docenti, ricercatori e studenti, anche con interventi di Art. 22.
natura economica; infine può provvedere a strutture per
l’ospitalità anche in collaborazione con altri enti spe- 22.1 Nel caso di attivazione di una nuova facoltà, le
cialmente con quelli preposti ad assicurare il diritto allo attribuzioni che le norme legislative vigenti e quelle del
studio. presente statuto demandano al consiglio di facoltà sono
esercitate da un apposito comitato ordinatore composto
Art. 19. da cinque professori universitari di ruolo e fuori ruolo di
discipline afferenti ai raggruppamenti o ai settori scienti-
19.1 Gli ordinamenti didattici dei corsi di studio sono fico-disciplinari nei quali siano compresi gli insegnamen-
disciplinati dal regolamento didattico di Ateneo dell’Uni- ti previsti all’ordinamento didattico della facoltà. Di essi
versità e dai regolamenti didattici di corso di studio. il presidente e due membri devono essere scelti fra i pro-
19.2 Il regolamento didattico di Ateneo, gli ordina- fessori universitari di ruolo o fuori ruolo di prima fascia
menti didattici di corsi di studio e i regolamenti didattici e due tra professori universitari di ruolo o fuori ruolo di
di corsi di studio sono deliberati, su proposta del senato seconda fascia. Il presidente e gli altri membri del comita-
accademico e dei consigli di facoltà, dal consiglio di am- to ordinatore sono nominati dal consiglio di amministra-
ministrazione dell’Università, secondo le modalità del- zione, sentito il senato accademico.
la legge vigente e di scelte autonome nel rispetto degli
atti di indirizzo del Ministero dell’istruzione università e Art. 23.
ricerca. 23.1 Tutta l’attività amministrativa e contabile, nonché i
19.3 Il consiglio di amministrazione in relazione alla servizi di segreteria, sono di competenza del direttore am-
compatibilità economica, delibera anche in merito alla ministrativo nominato dal consiglio di amministrazione.
attivazione ed eventuale disattivazione di corsi di studio.
Art. 24.
Art. 20.
24.1 Qualora l’Università vita-salute San Raffaele do-
20.1 Gli insegnamenti sono impartiti da professori di vesse per qualsiasi motivo cessare le sue attività, essere
ruolo e da professori a contratto, sulla base di criteri pre- privata della sua autonomia o estinguersi, il patrimonio e
determinati dal consiglio di amministrazione su proposta ogni sua attività saranno devoluti dal consiglio di ammi-
del senato accademico. nistrazione alla Fondazione centro San Raffaele.
20.2 Per la durata dei contratti e la possibilità di
rinnovo si applicano le disposizioni vigenti per i pro- Art. 25.
fessori a contratto delle università statali. Le deroghe
al limite dei rinnovi sono concesse dal consiglio di 25.1 Il presente statuto entrerà in vigore alla data di
amministrazione. emanazione del decreto rettorale che sarà pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale.
20.3 Per l’assunzione, lo stato giuridico ed il trattamen-
to dei professori di ruolo saranno osservate le norme legi- Milano, 26 novembre 2019
slative e regolamentari vigenti in materia per i professori
di ruolo delle Università dello Stato. Ai fini del trattamen- Il rettore: GHERLONE
to di quiescenza si applica la disciplina prevista per i di-
pendenti civili dello Stato dal testo unico delle norme sul 19A07806

— 29 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

ESTRATTI, SUNTI E COMUNICATI


AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO Classificazione ai fini della fornitura
Per tutte le confezioni sopracitate è adottata la seguente classifica-
Autorizzazione all’immissione in commercio del medicinale zione ai fini della fornitura:
per uso umano «Acido Acetilsalicilico Aristo» classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto
a prescrizione medica.
Estratto determina AAM/AIC n. 214 del 25 novembre 2019
Stampati
Procedura europea n. SE/H/1803/002/DC. Le confezioni del medicinale devono essere poste in commercio
Descrizione del medicinale e attribuzione n. A.I.C. con etichette e fogli illustrativi conformi al testo allegato alla determina,
È autorizzata l’immissione in commercio del medicinale: ACIDO di cui al presente estratto.
ACETILSALICILICO ARISTO nella forma e confezioni alle condizio- È approvato il riassunto delle caratteristiche del prodotto allegato
ni e con le specificazioni di seguito indicate: alla determina, di cui al presente estratto.
titolare A.I.C.: Aristo Pharma Gmbh In ottemperanza all’art. 80, commi 1 e 3 del decreto legislativo
24 aprile 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni il fo-
confezioni: glio illustrativo e le etichette devono essere redatti in lingua italiana
«100 mg compresse gastroresistenti» 30 compresse in blister e, limitatamente ai medicinali in commercio nella Provincia di Bolza-
pvc/al - A.I.C. n. 046280018 (in base 10) 1D4CBL (in base 32); no, anche in lingua tedesca. Il titolare dell’A.I.C. che intende avvalersi
dell’uso complementare di lingue estere, deve darne preventiva comu-
«100 mg compresse gastroresistenti» 100 compresse in blister nicazione all’AIFA e tenere a disposizione la traduzione giurata dei testi
pvc/al - A.I.C. n. 046280020 (in base 10) 1D4CBN (in base 32); in lingua tedesca e/o in altra lingua estera. In caso di inosservanza delle
«100 mg compresse gastroresistenti» 60 compresse in blister disposizioni sull’etichettatura e sul foglio illustrativo si applicano le
pvc/al - A.I.C. n. 046280032 (in base 10) 1D4CC0 (in base 32); sanzioni di cui all’art. 82 del suddetto decreto legislativo.
forma farmaceutica: compresse gastroresistenti. Tutela brevettuale
Validità prodotto integro: tre anni.
Il titolare dell’A.I.C., nei casi applicabili, è esclusivo responsabi-
Condizioni particolari di conservazione: le del pieno rispetto dei diritti di proprietà industriale relativi al medi-
conservare a temperatura inferiore a 30°C; cinale di riferimento e delle vigenti disposizioni normative in materia
conservare le compresse nei blister per proteggere il medicinale brevettuale.
dall’umidità. Il titolare dell’A.I.C. è altresì responsabile del pieno rispetto di
quanto disposto dall’art. 14, comma 2 del decreto legislativo 24 aprile
Composizione: 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni, in virtù del
principio attivo: acido acetilsalicilico 100 mg; quale non sono incluse negli stampati quelle parti del riassunto delle
caratteristiche del prodotto del medicinale di riferimento che si riferi-
eccipienti: scono a indicazioni o a dosaggi ancora coperti da brevetto al momento
nucleo della compressa: lattosio monoidrato, cellulosa micro- dell’immissione in commercio del medicinale.
cristallina, silice colloidale anidra, amido di patata;
rivestimento: talco, triacetina, acido metacrilico - copolimero Rapporti periodici di aggiornamento sulla sicurezza - PSUR
etil acrilato (1:1).
Al momento del rilascio dell’autorizzazione all’immissione in
Produttore responsabile del rilascio dei lotti: G.L. Pharma GmbH commercio, la presentazione dei rapporti periodici di aggiornamento
Schloßplatz 1, A-8502 Lannach, Steiermark, Austria. sulla sicurezza non è richiesta per questo medicinale. Tuttavia, il tito-
Indicazioni terapeutiche: lare dell’autorizzazione all’immissione in commercio deve controllare
periodicamente se l’elenco delle date di riferimento per l’Unione eu-
prevenzione secondaria dell’infarto del miocardio; ropea (elenco EURD), di cui all’art. 107-quater, par. 7) della diretti-
prevenzione della morbilità cardiovascolare in pazienti affetti da va 2010/84/CE e pubblicato sul portale web dell’Agenzia europea dei
angina pectoris stabile; medicinali, preveda la presentazione dei rapporti periodici di aggior-
namento sulla sicurezza per questo medicinale. In tal caso il titolare
anamnesi di angina pectoris instabile, eccetto durante la fase dell’autorizzazione all’immissione in commercio deve presentare i rap-
acuta; porti periodici di aggiornamento sulla sicurezza per questo medicinale
Prevenzione dell’occlusione dei by-pass dopo by-pass aorto- in accordo con l’elenco EURD.
coronarico (Coronary Artery Bypass Grafting, CABG); Decorrenza di efficacia della determina: dal giorno successivo a
angioplastica coronarica, eccetto durante la fase acuta; quello della sua pubblicazione, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale del-
la Repubblica italiana.
prevenzione secondaria degli attacchi ischemici transitori (TIA)
e degli accidenti ischemici cerebrovascolari (CVA), purché sia stata 19A07766
esclusa la presenza di emorragie intracerebrali.
«Acido acetilsalicilico Aristo» non è raccomandato in situazioni Autorizzazione all’immissione in commercio del medicinale
di emergenza. L’uso è limitato alla prevenzione secondaria con tratta- per uso umano «Titenur»
mento cronico.

Classificazione ai fini della rimborsabilità Estratto determina AAM/AIC n. 215 del 25 novembre 2019

Per tutte le confezioni sopracitate è adottata la seguente classifica- Procedura europea n. PT/H/1866/001-002/DC.
zione ai fini della rimborsabilità: Descrizione del medicinale e attribuzione n. A.I.C.
classe di rimborsabilità: apposita sezione della classe di cui È autorizzata l’immissione in commercio del medicinale: TITE-
all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre 1993, n. 537 e NUR, nella forma e confezioni alle condizioni e con le specificazioni
successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora valutati ai fini di seguito indicate:
della rimborsabilità, denominata Classe C (nn). titolare A.I.C.: Farma Group S.r.l.;

— 30 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

confezioni: Stampati
«5 mg compresse rivestite con film» 10 compresse in blister
pvc/pe/pvdc/al - A.I.C. n. 046176018 (in base 10) 1D15SL (in base 32); Le confezioni del medicinale devono essere poste in commercio
con etichette e fogli illustrativi conformi al testo allegato alla determina,
«5 mg compresse rivestite con film» 20 compresse in blister di cui al presente estratto.
pvc/pe/pvdc/al - A.I.C. n. 046176020 (in base 10) 1D15SN (in base 32);
È approvato il riassunto delle caratteristiche del prodotto allegato
«5 mg compresse rivestite con film» 30 compresse in blister alla determina, di cui al presente estratto.
pvc/pe/pvdc/al - A.I.C. n. 046176032 (in base 10) 1D15T0 (in base 32);
In ottemperanza all’art. 80, commi 1 e 3 del decreto legislativo
«5 mg compresse rivestite con film» 10 compresse in blister 24 aprile 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni il fo-
al/al - A.I.C. n. 046176044 (in base 10) 1D15TD (in base 32); glio illustrativo e le etichette devono essere redatti in lingua italiana
«5 mg compresse rivestite con film» 20 compresse in blister e, limitatamente ai medicinali in commercio nella Provincia di Bolza-
al/al - A.I.C. n. 046176057 (in base 10) 1D15TT (in base 32); no, anche in lingua tedesca. Il titolare dell’A.I.C. che intende avvalersi
«5 mg compresse rivestite con film» 30 compresse in blister dell’uso complementare di lingue estere, deve darne preventiva comu-
al/al - A.I.C. n. 046176069 (in base 10) 1D15U5 (in base 32); nicazione all’AIFA e tenere a disposizione la traduzione giurata dei testi
in lingua tedesca e/o in altra lingua estera. In caso di inosservanza delle
«10 mg compresse rivestite con film» 10 compresse in blister disposizioni sull’etichettatura e sul foglio illustrativo si applicano le
pvc/pe/pvdc/al - A.I.C. n. 046176071 (in base 10) 1D15U7 (in base 32); sanzioni di cui all’art. 82 del suddetto decreto legislativo.
«10 mg compresse rivestite con film» 20 compresse in blister
pvc/pe/pvdc/al - A.I.C. n. 046176083 (in base 10) 1D15UM (in base Tutela brevettuale
32);
«10 mg compresse rivestite con film» 30 compresse in blister Il titolare dell’A.I.C., nei casi applicabili, è esclusivo responsabi-
pvc/pe/pvdc/al - A.I.C. n. 046176095 (in base 10) 1D15UZ (in base 32); le del pieno rispetto dei diritti di proprietà industriale relativi al medi-
cinale di riferimento e delle vigenti disposizioni normative in materia
«10 mg compresse rivestite con film» 10 compresse in blister brevettuale.
al/al - A.I.C. n. 046176107 (in base 10) 1D15VC (in base 32);
Il titolare dell’A.I.C. è altresì responsabile del pieno rispetto di
«10 mg compresse rivestite con film» 20 compresse in blister quanto disposto dall’art. 14, comma 2 del decreto legislativo 24 aprile
al/al - A.I.C. n. 046176119 (in base 10) 1D15VR (in base 32); 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni, in virtù del
«10 mg compresse rivestite con film» 30 compresse in blister quale non sono incluse negli stampati quelle parti del riassunto delle
al/al - A.I.C. n. 046176121 (in base 10) 1D15VT (in base 32). caratteristiche del prodotto del medicinale di riferimento che si riferi-
Forma farmaceutica: compresse rivestite con film. scono a indicazioni o a dosaggi ancora coperti da brevetto al momento
dell’immissione in commercio del medicinale.
Validità prodotto integro: trentasei mesi.
Condizioni particolari di conservazione: questo medicinale non ri- Rapporti periodici di aggiornamento sulla sicurezza - PSUR
chiede alcuna condizione particolare di conservazione.
Composizione: Al momento del rilascio dell’autorizzazione all’immissione in
commercio, la presentazione dei rapporti periodici di aggiornamento
principio attivo: sulla sicurezza non è richiesta per questo medicinale. Tuttavia, il tito-
«Titenur 5 mg»: ogni compressa contiene 5 mg di solifenacina lare dell’autorizzazione all’immissione in commercio deve controllare
succinato, equivalente a 3,8 mg di solifenacina; periodicamente se l’elenco delle date di riferimento per l’Unione eu-
«Titenur 10 mg»: ogni compressa contiene 10 mg di solifena- ropea (elenco EURD), di cui all’art. 107-quater, par. 7) della diretti-
cina succinato, equivalente a 7,5 mg di solifenacina; va 2010/84/CE e pubblicato sul portale web dell’Agenzia europea dei
medicinali, preveda la presentazione dei rapporti periodici di aggior-
eccipienti: namento sulla sicurezza per questo medicinale. In tal caso il titolare
nucleo della compressa: lattosio monoidrato, amido di mais, dell’autorizzazione all’immissione in commercio deve presentare i rap-
amido (di mais), (parzialmente) pregelatinizzato, magnesio stearato, ac- porti periodici di aggiornamento sulla sicurezza per questo medicinale
qua per preparazioni iniettabili; in accordo con l’elenco EURD.
rivestimento 5 mg: ipromellosa 5cp, titanio diossido (E171), Decorrenza di efficacia della determina: dal giorno successivo a
macrogol 8000, talco, ferro ossido giallo (E172), acqua per preparazioni quello della sua pubblicazione, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale del-
iniettabili; la Repubblica italiana.
rivestimento 10 mg: ipromellosa 5cp, titanio diossido (E171),
macrogol 8000, talco, ferro ossido rosso (E172), ferro ossido giallo 19A07767
(E172), acqua per preparazioni iniettabili.
Produttore responsabile del rilascio dei lotti: Genepharm S.A. 18 Autorizzazione all’immissione in commercio del medicinale
km Marathon Avenue, Pallini Attiki, 15351 Grecia. per uso umano «Colistimetato Sodico Altan»
Indicazioni terapeutiche:
trattamento sintomatico dell’incontinenza da urgenza e/o au- Estratto determina AAM/AIC n. 216 del 25 novembre 2019
mento della frequenza urinaria e dell’urgenza che si possono verificare
in pazienti con sindrome della vescica iperattiva. Procedura europea n. ES/H/0468/001/DC.
Descrizione del medicinale e attribuzione n. A.I.C.
Classificazione ai fini della rimborsabilità È autorizzata l’immissione in commercio del medicinale: COLI-
STIMETATO SODICO ALTAN nella forma e confezione alle condizio-
Per tutte le confezioni sopracitate è adottata la seguente classifica- ni e con le specificazioni di seguito indicate:
zione ai fini della rimborsabilità:
titolare A.I.C.: Altan Pharma Limited.
classe di rimborsabilità: apposita sezione della classe di cui
all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre 1993, n. 537 e confezione: «1.000.000 I.U. polvere per soluzione iniettabile o
successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora valutati ai fini per infusione» 10 flaconcini in vetro - A.I.C. n. 045972015 (in base 10)
della rimborsabilità, denominata Classe C (nn). 1CUYKH (in base 32);
forma farmaceutica: polvere per soluzione iniettabile o per
Classificazione ai fini della fornitura infusione.
Validità prodotto integro: ventiquattro mesi.
Per tutte le confezioni sopracitate è adottata la seguente classifica-
zione ai fini della fornitura: Composizione:
classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto principio attivo: colistimetato sodico;
a prescrizione medica. eccipienti: non presenti.

— 31 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Produttore del principio attivo: Xellia Pharmaceuticals ApS Dal- ropea (elenco EURD), di cui all’art. 107-quater, par. 7) della diretti-
slandsgade 11, Kobenhavn S, 2300 Danimarca. va 2010/84/CE e pubblicato sul portale web dell’Agenzia Europea dei
Produttore responsabile del rilascio dei lotti: medicinali, preveda la presentazione dei rapporti periodici di aggior-
namento sulla sicurezza per questo medicinale. In tal caso il titolare
Altan Pharmaceuticals S.A. Avda de la Constitución 198-199, dell’autorizzazione all’immissione in commercio deve presentare i rap-
Polígono Industrial Monte Boyal, Casarrubios del Monte (Toledo) porti periodici di aggiornamento sulla sicurezza per questo medicinale
45950, Spagna; in accordo con l’elenco EURD.
Alfasigma Spa, Via Enrico Fermi 1, Alanno (PE) 65020, Italia. Decorrenza di efficacia della determina: dal giorno successivo a
Indicazioni terapeutiche: prodotti iniettabili o per infusione. quello della sua pubblicazione, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale del-
«Colistimetato Sodico Altan» è indicato negli adulti e nei bambini, la Repubblica italiana.
neonati inclusi, per il trattamento di infezioni gravi dovute a determinati
patogeni Gram-negativi in pazienti per i quali le opzioni terapeutiche 19A07768
sono limitate (vedere paragrafi 4.2, 4.4, 4.8 e 5.1 del riassunto delle
caratteristiche del prodotto (RCP)). Autorizzazione all’immissione in commercio del medicinale
Prestare attenzione alle linee guida ufficiali per l’uso corretto degli per uso umano «Paracetamolo Farmalider»
agenti antibatterici.
Estratto determina AAM/AIC n. 217 del 25 novembre 2019
Classificazione ai fini della rimborsabilità
Procedura europea n. UK/H/6441/001-002/DC ora procedura n.
Confezione: A.I.C. n. 045972015 - 1.000.000 I.U. polvere per DE/H/6226/001-002/DC.
soluzione iniettabile o per infusione - 10 flaconcini in vetro; classe di Descrizione del medicinale e attribuzione numero A.I.C.: è auto-
rimborsabilità: apposita sezione della classe di cui all’art. 8, comma 10, rizzata l’immissione in commercio del medicinale PARACETAMOLO
lettera c) della legge 24 dicembre 1993, n. 537 e successive modifica- FARMALIDER nella forma e confezioni alle condizioni e con le speci-
zioni, dedicata ai farmaci non ancora valutati ai fini della rimborsabilità, ficazioni di seguito indicate.
denominata Classe C (nn)/C/C-bis. Titolare A.I.C.: Farmalider SA.
Classificazione ai fini della fornitura Confezioni:
«500 mg compresse» 1 compressa in blister AL/PVC/PVDC -
Confezione: A.I.C. n. 045972015 «1.000.000 I.U. polvere per so- A.I.C. n. 045523014 (in base 10), 1CF826 (in base 32);
luzione iniettabile o per infusione» 10 flaconcini in vetro; Classe di for- «500 mg compresse» 12 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
nitura: RNRL - Medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa A.I.C. n. 045523026 (in base 10), 1CF82L (in base 32);
vendibile al pubblico su prescrizione di centri ospedalieri o di speciali- «500 mg compresse» 16 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
sta internista, infettivologo, pneumologo, pediatra. A.I.C. n. 045523038 (in base 10), 1CF82Y (in base 32);
«500 mg compresse» 20 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
Stampati A.I.C. n. 045523040 (in base 10), 1CF830 (in base 32);
Le confezioni del medicinale devono essere poste in commercio «500 mg compresse» 30 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
con etichette e fogli illustrativi conformi al testo allegato alla determina, A.I.C. n. 045523053 (in base 10), 1CF83F (in base 32);
di cui al presente estratto. «1000 mg compresse» 1 compressa in blister AL/PVC/PVDC -
A.I.C. n. 045523065 (in base 10), 1CF83T (in base 32);
È approvato il riassunto delle caratteristiche del prodotto allegato
alla determina, di cui al presente estratto. «1000 mg compresse» 8 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
A.I.C. n. 045523077 (in base 10), 1CF845 (in base 32);
In ottemperanza all’art. 80, commi 1 e 3 del decreto legislativo
24 aprile 2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni il fo- «1000 mg compresse» 10 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
glio illustrativo e le etichette devono essere redatti in lingua italiana A.I.C. n. 045523089 (in base 10), 1CF84K (in base 32);
e, limitatamente ai medicinali in commercio nella Provincia di Bolza- «1000 mg compresse» 18 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
no, anche in lingua tedesca. Il titolare dell’A.I.C. che intende avvalersi A.I.C. n. 045523091 (in base 10), 1CF84M (in base 32);
dell’uso complementare di lingue estere, deve darne preventiva comu- «1000 mg compresse» 30 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
nicazione all’AIFA e tenere a disposizione la traduzione giurata dei testi A.I.C. n. 045523103 (in base 10), 1CF84Z (in base 32);
in lingua tedesca e/o in altra lingua estera. In caso di inosservanza delle «1000 mg compresse» 32 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
disposizioni sull’etichettatura e sul foglio illustrativo si applicano le A.I.C. n. 045523115 (in base 10), 1CF85C (in base 32);
sanzioni di cui all’art. 82 del suddetto decreto legislativo. «1000 mg compresse» 100 compresse in blister AL/PVC/PVDC
- A.I.C. n. 045523127 (in base 10), 1CF85R (in base 32);
Tutela brevettuale «1000 mg compresse» 6 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
A.I.C. n. 045523139 (in base 10), 1CF863 (in base 32);
Il titolare dell’A.I.C., nei casi applicabili, è esclusivo responsabi-
le del pieno rispetto dei diritti di proprietà industriale relativi al medi- «1000 mg compresse»12 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
cinale di riferimento e delle vigenti disposizioni normative in materia A.I.C. n. 045523141 (in base 10), 1CF865 (in base 32);
brevettuale. «1000 mg compresse» 20 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
A.I.C. n. 045523154 (in base 10), 1CF86L (in base 32).
Il titolare dell’A.I.C. è altresì responsabile del pieno rispetto di
quanto disposto dall’art. 14, comma 2 del decreto legislativo 24 aprile Forma farmaceutica: compresse.
2006, n. 219 e successive modificazioni ed integrazioni, in virtù del Validità prodotto integro: cinque anni.
quale non sono incluse negli stampati quelle parti del riassunto delle Condizioni particolari di conservazione: questo medicinale non ri-
caratteristiche del prodotto del medicinale di riferimento che si riferi- chiede alcuna precauzione particolare per la conservazione.
scono a indicazioni o a dosaggi ancora coperti da brevetto al momento Composizione:
dell’immissione in commercio del medicinale. principio attivo:
Rapporti periodici di aggiornamento sulla sicurezza - PSUR «Paracetamolo Farmalider» 500 mg compresse: ciascuna
compressa contiene 500 mg di paracetamolo;
Al momento del rilascio dell’autorizzazione all’immissione in «Paracetamolo Farmalider» 1000 mg compresse: ciascuna
commercio, la presentazione dei rapporti periodici di aggiornamento compressa contiene 1000 mg di paracetamolo;
sulla sicurezza non è richiesta per questo medicinale. Tuttavia, il tito- eccipienti: amido pregelatinizzato (mais), povidone, acido stea-
lare dell’autorizzazione all’immissione in commercio deve controllare rico, crospovidone, cellulosa microcristallina e magnesio stearato (fonte
periodicamente se l’elenco delle date di riferimento per l’Unione eu- vegetale).

— 32 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

Produttore responsabile del rilascio dei lotti: Classificazione ai fini della fornitura
Toll Manufacturing Services, S.L., c/ Aragoneses, 15, 28108
Alcobendas (Madrid), Spagna; «500 mg compresse» 1 compressa in blister AL/PVC/PVDC -
A.I.C. n. 045523014.
Frosst Ibérica, S.A., Vía Complutense, 140, 28805 Alcalá de He- Classificazione ai fini della fornitura: OTC - Medicinale non sog-
nares, (Madrid), Spagna. getto a prescrizione medica da banco o di automedicazione;
Indicazioni terapeutiche: «Paracetamolo Farmalider» è indicato «500 mg compresse» 12 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
per il trattamento sintomatico del dolore da lieve a moderato (ad es. A.I.C. n. 045523026.
cefalea, mal di denti, dismenorrea) e della febbre.
Classificazione ai fini della fornitura: OTC - Medicinale non sog-
Classificazione ai fini della rimborsabilità getto a prescrizione medica da banco o di automedicazione;
«500 mg compresse» 16 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
Confezioni: A.I.C. n. 045523038.
«500 mg compresse» 1 compressa in blister AL/PVC/PVDC - Classificazione ai fini della fornitura: OTC - Medicinale non sog-
A.I.C. n. 045523014; classe di rimborsabilità: C-bis; getto a prescrizione medica da banco o di automedicazione;
«500 mg compresse» 12 compresse in blister AL/PVC/PVDC - «500 mg compresse» 20 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
A.I.C. n. 045523026; classe di rimborsabilità: C-bis; A.I.C. n. 045523040.
Classificazione ai fini della fornitura: OTC - Medicinale non sog-
«500 mg compresse» 16 compresse in blister AL/PVC/PVDC - getto a prescrizione medica da banco o di automedicazione;
A.I.C. n. 045523038; classe di rimborsabilità: C-bis;
«500 mg compresse» 30 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
«500 mg compresse» 20 compresse in blister AL/PVC/PVDC - A.I.C. n. 045523053.
A.I.C. n. 045523040; classe di rimborsabilità: C-bis;
Classificazione ai fini della fornitura: OTC - Medicinale non sog-
«500 mg compresse» 30 compresse in blister AL/PVC/PVDC - getto a prescrizione medica da banco o di automedicazione;
A.I.C. n. 045523053; classe di rimborsabilità: C-bis;
«1000 mg compresse» 1 compressa in blister AL/PVC/PVDC -
«1000 mg compresse» 1 compressa in blister AL/PVC/PVDC A.I.C. n. 045523065.
- A.I.C. n. 045523065; classe di rimborsabilità: apposita sezione della Classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto a
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre prescrizione medica;
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn); «1000 mg compresse» 8 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
A.I.C. n. 045523077.
«1000 mg compresse» 8 compresse in blister AL/PVC/PVDC
- A.I.C. n. 045523077; classe di rimborsabilità: apposita sezione della Classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto a
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre prescrizione medica;
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora «1000 mg compresse» 10 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn); A.I.C. n. 045523089.
«1000 mg compresse» 10 compresse in blister AL/PVC/PVDC Classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto a
- A.I.C. n. 045523089; classe di rimborsabilità: apposita sezione della prescrizione medica;
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre «1000 mg compresse» 18 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora A.I.C. n. 045523091.
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn); Classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto a
«1000 mg compresse» 18 compresse in blister AL/PVC/PVDC prescrizione medica;
- A.I.C. n. 045523091; classe di rimborsabilità: apposita sezione della «1000 mg compresse» 30 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre A.I.C. n. 045523103.
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora Classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto a
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn); prescrizione medica;
«1000 mg compresse» 30 compresse in blister AL/PVC/PVDC «1000 mg compresse» 32 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
- A.I.C. n. 045523103; classe di rimborsabilità: apposita sezione della A.I.C. n. 045523115.
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora Classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto a
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn); prescrizione medica;
«1000 mg compresse» 32 compresse in blister AL/PVC/PVDC «1000 mg compresse» 100 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
- A.I.C. n. 045523115; classe di rimborsabilità: apposita sezione della A.I.C. n. 045523127.
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre Classificazione ai fini della fornitura: OSP - Medicinale soggetto a
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora prescrizione medica limitativa utilizzabile esclusivamente in ambiente
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn); ospedaliero o in ambiente ad esso assimilabile;
«1000 mg compresse» 100 compresse in blister AL/PVC/PVDC «1000 mg compresse» 6 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
- A.I.C. n. 045523127; classe di rimborsabilità: apposita sezione della A.I.C. n. 045523139.
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre Classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto a
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora prescrizione medica;
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn); «1000 mg compresse» 12 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
«1000 mg compresse» 6 compresse in blister AL/PVC/PVDC A.I.C. n. 045523141.
- A.I.C. n. 045523139; classe di rimborsabilità: apposita sezione della Classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto a
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre prescrizione medica;
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora «1000 mg compresse» 20 compresse in blister AL/PVC/PVDC -
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn); A.I.C. n. 045523154.
«1000 mg compresse» 12 compresse in blister AL/PVC/PVDC Classificazione ai fini della fornitura: RR - Medicinale soggetto a
- A.I.C. n. 045523141; classe di rimborsabilità: apposita sezione della prescrizione medica.
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora Stampati
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn);
«1000 mg compresse» 20 compresse in blister AL/PVC/PVDC Le confezioni del medicinale devono essere poste in commercio
- A.I.C. n. 045523154; classe di rimborsabilità: apposita sezione della con etichette e fogli illustrativi conformi al testo allegato alla determina,
classe di cui all’art. 8, comma 10, lettera c) della legge 24 dicembre di cui al presente estratto.
1993, n. 537 e successive modificazioni, dedicata ai farmaci non ancora È approvato il riassunto delle caratteristiche del prodotto allegato
valutati ai fini della rimborsabilità, denominata classe C (nn). alla determina, di cui al presente estratto.

— 33 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

In ottemperanza all’art. 80, commi 1 e 3, del decreto legislativo Disposizioni finali


24 aprile 2006, n. 219 e successive modificazioni e integrazioni il foglio
illustrativo e le etichette devono essere redatti in lingua italiana e, limi- Il presente estratto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
tatamente ai medicinali in commercio nella Provincia di Bolzano, anche Repubblica italiana, mentre la relativa determina sarà notificata alla
in lingua tedesca. Il titolare dell’A.I.C. che intende avvalersi dell’uso società titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio del
complementare di lingue estere, deve darne preventiva comunicazione medicinale.
all’AIFA e tenere a disposizione la traduzione giurata dei testi in lingua
tedesca e/o in altra lingua estera. In caso di inosservanza delle disposi- 19A07785
zioni sull’etichettatura e sul foglio illustrativo si applicano le sanzioni di
cui all’art. 82 del suddetto decreto legislativo.

Tutela brevettuale CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE


Il titolare dell’A.I.C., nei casi applicabili, è esclusivo responsabi- Annuncio di una proposta di legge di iniziativa popolare
le del pieno rispetto dei diritti di proprietà industriale relativi al medi-
cinale di riferimento e delle vigenti disposizioni normative in materia Ai sensi degli articoli 7 e 48 della legge 25 maggio 1970 n. 352,
brevettuale. si annuncia che la cancelleria della Corte suprema di cassazione, in
data 13 dicembre 2019, ha raccolto a verbale e dato atto della dichiarazio-
Il titolare dell’A.I.C. è altresì responsabile del pieno rispetto di ne resa da tredici cittadini italiani, muniti di certificati comprovanti la loro
quanto disposto dall’art. 14, comma 2, del decreto legislativo 24 aprile iscrizione nelle liste elettorali, di voler promuovere ai sensi dell’art. 71
2006, n. 219 e successive modificazioni e integrazioni, in virtù del quale della Costituzione una proposta di legge di iniziativa popolare dal titolo:
non sono incluse negli stampati quelle parti del riassunto delle caratte-
ristiche del prodotto del medicinale di riferimento che si riferiscono a «Piano straordinario per la formazione e l’occupazione di
indicazioni o a dosaggi ancora coperti da brevetto al momento dell’im- 100.000 giovani»
missione in commercio del medicinale. Dichiarano, altresì, di eleggere domicilio presso Studio Legale
dell’Avv. Franco Gaetano SCOCA, via Giovanni Paisiello n. 53 - 00198
Rapporti periodici di aggiornamento sulla sicurezza - PSUR – Roma.

Il titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio deve 19A07906


fornire i rapporti periodici di aggiornamento sulla sicurezza per questo
medicinale conformemente ai requisiti definiti nell’elenco delle date di
riferimento per l’Unione europea (elenco EURD) di cui all’art. 107-qua-
ter, par. 7) della direttiva 2010/84/CE e pubblicato sul portale web MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
dell’Agenzia europea dei medicinali. E DELLA COOPERAZIONE
Decorrenza di efficacia della determina: dal giorno successivo a INTERNAZIONALE
quello della sua pubblicazione, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale del-
la Repubblica italiana. Cerimonia di presentazione di lettere credenziali
19A07769 Il 5 dicembre 2019 il sig. Presidente della Repubblica ha ricevuto
al Palazzo del Quirinale S.E. sig. Ahmed Boutache, Ambasciatore della
Rettifica della determina n. 1613/2019 del 25 ottobre 2019, Repubblica algerina democratica e popolare, S.E. sig.ra Lendita Ha-
concernente l’autorizzazione all’immissione in commer- xhitasim, Ambiasciatore della Repubblica del Kosovo, S.E. sig.ra Ana
cio del medicinale per uso umano «Ezetimibe e Simvasta- Maria Reyes Castillo, Ambiasciatore della Repubblica di Panama e S.E.
tina Krka». sig. Luis Fernando Carranza Cifuentes, Ambasciatore della Repubblica
del Guatemala, i quali gli hanno presentato le lettere credenziali che li
accreditano presso la Repubblica italiana.
Estratto determina n. 1796/2019 del 2 dicembre 2019
19A07816
È rettificata, nei termini che seguono, la determina n. 1613 del
25 ottobre 2019, concernente l’autorizzazione all’immissione in com-
mercio del medicinale EZETIMIBE E SIMVASTATINA KRKA (eze-
timibe e simvastatina), il cui estratto è stato pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 269 del 16 novembre 2019. MINISTERO DELL’AMBIENTE
Dove è scritto: E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO
confezione: E DEL MARE
«10 mg/10 mg compresse» 50 compresse in blister OPA/AL/ Riesame dell’autorizzazione integrata ambientale rilasciata
PVC/AL - A.I.C. n. 044727493 (in base 10); per l’esercizio dell’installazione della società Hydrochem
confezione: Italia S.r.l., in Pieve Vergonte.
«10 mg/20 mg compresse» 50 compresse in blister OPA/AL/
PVC/AL - A.I.C. n. 044727505 (in base 10); Si rende noto che, con decreto del Ministro dell’ambiente e del-
la tutela del territorio e del mare n. DEC-MIN-0000264 dell’11 set-
confezione: tembre 2019, si è provveduto al riesame dell’autorizzazione integrata
«10 mg/40 mg compresse» 50 compresse in blister OPA/AL/ ambientale rilasciata con decreto n. DEC/MIN/221 del 12 dicembre
PVC/AL - A.I.C. n. 044727517 (in base 10); 2012, alla società Hydrochem Italia S.r.l., identificata dal codice fiscale
leggasi: 09921480159, con sede legale in largo Arturo Toscanini n. 1 - 20122
Milano (MI), per l’esercizio dell’installazione della Società Hydrochem
confezione: Italia S.r.l., sita nel Comune di Pieve Vergonte (VB), ai sensi del de-
«10 mg/10 mg compresse» 50 compresse in blister OPA/AL/ creto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e successive modificazioni ed
PVC/AL - A.I.C. n. 044787493 (in base 10); integrazioni.
confezione: Copia del provvedimento è messa a disposizione del pubblico per
la consultazione presso la direzione generale per le valutazioni ambien-
«10 mg/20 mg compresse» 50 compresse in blister OPA/AL/ tali del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare
PVC/AL - A.I.C. n. 044787505 (in base 10); - via C. Colombo 44 - Roma, e attraverso il sito web del Ministero, agli
confezione: indirizzi www.minambiente.it e https://va.minambiente.it/it-IT
«10 mg/40 mg compresse» 50 compresse in blister OPA/AL/
PVC/AL - A.I.C. n. 044787517 (in base 10). 19A07812

— 34 —
14-12-2019 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 293

MINISTERO DELL’ECONOMIA delibera dell’ENPAIA n. 15/2019, adottata dal Comitato amministratore


della gestione separata agrotecnici in data 10 settembre 2019, concer-
E DELLE FINANZE nente l’aggiornamento della tabella «A», allegata al regolamento della
gestione separata, relativa ai coefficienti di trasformazione del montante
Nomina del Presidente dell’Ufficio del garante contributivo, per le età da cinquantasette a ottanta anni, in vigore dal
del contribuente per la Regione Puglia 1° gennaio 2019.

Il Presidente della Commissione tributaria regionale della Puglia ha


nominato, con decreto n. 69/P/2019 del 28 ottobre 2019, il dott. Ennio At- 19A07802
tilio Sepe titolare dell’Ufficio del garante del contribuente per la Regione
Puglia per il quadriennio 2020-2023, con decorrenza dal 1° gennaio 2020.
Approvazione della delibera dell’Ente nazionale di pre-
Per la consultazione del testo integrale del predetto decreto, si rin- videnza per gli addetti e gli impiegati in agricoltura
via al sito del Ministero dell’economia e delle finanze: www.mef.gov.it
(ENPAIA) n. 18/2019 – adottata dal Comitato ammi-
nistratore della gestione separata agrotecnici, in data
19A07876 25 settembre 2019.

Con nota del Ministero del lavoro e delle politiche sociali


n. 36/0014444/ENP-AGR-L-82 del 21 novembre 2019 è stata approva-
MINISTERO DELL’INTERNO ta, ai sensi dell’art. 3, comma 2, del decreto legislativo 30 giugno 1994,
n. 509, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, la
Riconoscimento della personalità giuridica del «Monastero delibera dell’ENPAIA n. 18/2019, adottata dal Comitato amministratore
di Nostra Signora del Perpetuo Soccorso e del Santissimo della gestione separata agrotecnici in data 25 settembre 2019, concer-
Sacramento», in Cartoceto. nente la determinazione del contributo di maternità per l’anno 2019, in
misura pari a euro 9,27 pro-capite.
Con decreto del Ministro dell’interno in data 27 novembre 2019,
viene riconosciuta la personalità giuridica civile della «Monastero di
Nostra Signora del Perpetuo Soccorso e del Santissimo Sacramento», 19A07803
con sede in Cartoceto (PU).
Approvazione della delibera dell’Ente nazionale di pre-
19A07809 videnza per gli addetti e gli impiegati in agricoltura
Trasferimento della sede della Congregazione delle Suore (ENPAIA) n. 23/2019 – adottata dal Comitato ammi-
nistratore della gestione separata periti agrari, in data
Orsoline della Sacra Famiglia, in Siracusa. 25 settembre 2019.
Con decreto del Ministro dell’interno in data 27 novembre 2019,
viene approvato il trasferimento della sede della Congregazione delle Con nota del Ministero del lavoro e delle politiche sociali
Suore Orsoline della Sacra Famiglia da Siracusa a Roma. n. 36/0014347/ENP-PA-L-81 del 20 novembre 2019 è stata approvata,
ai sensi dell’art. 3, comma 2, del decreto legislativo 30 giugno 1994,
19A07810 n. 509, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, la
delibera dell’ENPAIA n. 23/2019, adottata dal Comitato amministratore
Trasferimento della sede dell’Associazione della gestione separata periti agrari in data 25 settembre 2019, concer-
delle Missionarie Rogazioniste, in Trani nente la determinazione del contributo di maternità per l’anno 2019, in
misura pari a euro 0,98 pro-capite.
Con decreto del Ministro dell’interno in data 27 novembre 2019,
viene approvato il trasferimento della sede dell’Associazione delle Mis-
sionarie Rogazioniste da Trani (BT) a Roma. 19A07804

19A07811 Approvazione della delibera dell’Ente nazionale di pre-


videnza per gli addetti e gli impiegati in agricoltura
(ENPAIA) n. 18/2018 – adottata dal Comitato ammini-
stratore della gestione separata periti agrari, in data 5 di-
MINISTERO DEL LAVORO cembre 2018.
E DELLE POLITICHE SOCIALI
Con nota del Ministero del lavoro e delle politiche sociali
Approvazione della delibera dell’Ente nazionale di pre- n. 36/0014348/ENP-PA-L-70 del 20 novembre 2019 è stata approvata,
videnza per gli addetti e gli impiegati in agricoltura ai sensi dell’art. 3, comma 2, del decreto legislativo 30 giugno 1994,
(ENPAIA) n. 15/2019 – adottata dal Comitato ammi- n. 509, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, la
nistratore della gestione separata agrotecnici, in data delibera dell’ENPAIA n. 18/2018, adottata dal Comitato amministratore
10 settembre 2019. della gestione separata periti agrari in data 5 dicembre 2018, concernen-
te la determinazione, per l’anno 2015, del tasso di rivalutazione premia-
Con nota del Ministero del lavoro e delle politiche sociali le dei montanti previdenziali.
n. 36/0013306/ENP-AGR-L-80 del 28 ottobre 2019 è stata approvata,
ai sensi dell’art. 3, comma 2, del decreto legislativo 30 giugno 1994,
n. 509, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, la 19A07805

M ARIA C ASOLA , redattore DELIA CHIARA, vice redattore

(WI-GU-2019-GU1-293) Roma, 2019 - Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.

— 35 —
€ 1,00

*45-410100191214*