Sei sulla pagina 1di 26

Schema di regolamento recante “Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di

apprendimento concernenti le attività e gli insegnamenti compresi nei piani degli studi previsti per i
percorsi liceali di cui all’articolo 10, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo
2010, n. 89, in relazione all’articolo 2, commi 1 e 3, del medesimo regolamento.”

LICEO MUSICALE E COREUTICO


SEZIONE MUSICALE

ESECUZIONE E INTERPRETAZIONE

LINEE GENERALI E COMPETENZE

Il profilo d’entrata, tramite l’accertamento previsto, individua nello studente il possesso di un


adeguato livello di competenze in ingresso in ordine alla formazione del suono, alle tecniche di base
che consentono di affrontare brani di media difficoltà, nonché al possesso di un basilare repertorio di
brani d’autore, per quanto attiene all'esecuzione e all'interpretazione con lo strumento scelto.
Nel corso del quinquennio lo studente sviluppa notevoli capacità tecnico-esecutive ed interpretative
mediante lo studio di un primo strumento integrato, a seconda delle caratteristiche monodiche o
polifoniche dello stesso, da un secondo strumento avente caratteristiche funzionali complementari
(polifoniche, ovvero monodiche).
Al termine del percorso liceale, lo studente avrà acquisito capacità esecutive e interpretative alle quali
concorreranno: lo sviluppo di un proprio adeguato metodo di studio e di autonoma capacità di
autovalutazione; l'acquisizione di un ricca specifica letteratura strumentale (autori, metodi e
composizioni), solistica e d’insieme, rappresentativa dei diversi momenti e contesti della storia della
musica (nell'evoluzione dei suoi linguaggi) fino all’età contemporanea; la progressiva acquisizione di
specifiche capacità analitiche a fondamento di proprie scelte interpretative consapevoli e
storicamente contestualizzabili; la maturazione progressiva di tecniche improvvisative (solistiche e
d’insieme) e di lettura/esecuzione estemporanea; la conoscenza dell'evoluzione storica delle tecniche
costruttive degli strumenti utilizzati e della principali prassi esecutive a loro connesse.

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

PRIMO BIENNIO
Lo studente acquisisce anzitutto un significativo rapporto tra gestualità e produzione del suono,
affiancato da una buona dimestichezza nell'uso dei sistemi di notazione e una graduale familiarità con
le principali formule idiomatiche specifiche dello strumento con riferimento a fondamentali nozioni

1
musicali di tipo morfologico (dinamica, timbrica, ritmica, metrica, agogica, melodia, polifonia,
armonia, fraseggio ecc.). Apprende essenziali metodi di studio e memorizzazione e la basilare
conoscenza della storia e tecnologia degli strumenti utilizzati. Al termine del primo biennio, in
particolare, lo studente deve aver sviluppato: per il primo strumento, adeguate e consapevoli capacità
esecutive di composizioni di epoche, generi, stili e tradizioni diverse, supportate da semplici
procedimenti analitici pertinenti ai repertori studiati; per il secondo strumento, gli essenziali elementi
di tecnica strumentale.

SECONDO BIENNIO
Lo studente sviluppa le capacità di mantenere un adeguato equilibrio psicofisico (respirazione,
percezione corporea, rilassamento, postura, coordinazione) in diverse situazioni di performance,
utilizzando anche tecniche funzionali alla lettura a prima vista, alla memorizzazione e all’esecuzione
estemporanea. Lo studente deve dare altresì prova di saper adattare metodologie di studio alla
soluzione di problemi esecutivi (anche in rapporto alle proprie caratteristiche), di maturare
autonomia di studio e di saper ascoltare e valutare se stesso e gli altri nelle esecuzioni solistiche e di
gruppo.
Più in particolare, al termine del secondo biennio lo studente avrà acquisito la capacità di eseguire
con scioltezza, anche in pubblico, brani di adeguato livello di difficoltà tratti dai repertori studiati per il
primo strumento. Per il secondo strumento dovrà invece dare prova di saper eseguire semplici brani
ed aver conseguito competenze adeguate e funzionali alla specifica pratica strumentale.

QUINTO ANNO
Oltre al consolidamento delle competenze già acquisite (in particolare nello sviluppo dell'autonomia
di studio anche in un tempo dato), per il primo strumento lo studente conosce e sa interpretare i
capisaldi (autori, metodi e composizioni) della letteratura solistica e d’insieme, rappresentativi dei
diversi momenti e contesti della storia della musica, fino all’età contemporanea. Dà prova di saper
mantenere un adeguato equilibrio psicofisico nell’esecuzione anche mnemonica di opere complesse e
di saper motivare le proprie scelte espressive. Sà altresì adottare e applicare in adeguati contesti
esecutivi, strategie finalizzate alla lettura a prima vista, al trasporto, alla memorizzazione e
all’improvvisazione, nonché all’apprendimento di un brano in un tempo dato. Sa utilizzare tecniche
adeguate all’esecuzione di composizioni significative di epoche, generi, stili e tradizioni musicali
diverse, dando prova di possedere le necessarie conoscenze storiche e stilistiche, nonché di aver
compreso le poetiche dei diversi autori presentati.

2
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
ARPA
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - M. Grossi: metodo completo
- E. Pozzoli: Studi di media difficoltà.
- J. Kastner, “25 studi”.
- N. Ch. Bochsa, “40 studi op 318”.
- E. Schuecker, “Scuola dell’Arpista op. 18” vol. 1.
- F. J.Naderman: 7 Sonatine (scelta).
- Composizioni facili di stili e periodi diversi tratti dal repertorio solistico, cameristico e orchestrale.
II biennio - N. Ch. Bochsa: “25 Studi op. 62”.
- E. Schuecker: “Scuola dell’Arpista op. 18” vol. 2.
- C. Salzedo: Metodo per arpa.
- N.C. Bochsa: 50 studi op. 34.
- F. J. Dizi: 48 Studi
- E. Schuecker: “Scuola dell’arpista” op. 18 vol. 3.
- Composizioni di media difficoltà di stili e periodi diversi tratti dal repertorio solistico, cameristico e
orchestrale.
- Esercitazioni di lettura a prima vista.
Classe V - F. Godefroid: 20 Etudes mélodiques.
- T. Labarre: Grande Etudes Op. 30.
- Posse: Sei studi.
- Composizioni e trascrizioni di stili e periodi diversi tratti dal repertorio solistico, cameristico e orchestrale.
- Esercitazioni di lettura a prima vista.

PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
ARPA CELTICA
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - Conoscere L’Arpa celtica: descrizione dello strumento (corde-levette).
- La postura, descrizioni e principi.
- Le tecniche di base, scale intervalli, accordi, arpeggi e armonici.
- La diteggiatura e le dinamiche del suono.
- Brevi cenni di improvvisazione.
- Metodo M.Grossi.
- Repertorio celtico con melodie del famoso arpista Turlough O’ Carolan
- Ensemble di Arpe celtiche

II biennio - Quaranta piccoli studi per Arpa di G.Frojo


- Utilizzo del metodo d’improvvisazione di Deborah Henson-Conant con l’arpa amplificata.
-Il repertorio dell’arpa celtica nei vari ambiti:
Musica medievale
Musica rinascimentale
Musica irlandese
Musica folk
Musica new age
Musica jazz-rock
Musica leggera
- Repertorio per arpe e vari strumenti.

3
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
CHITARRA

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio Scale maggiori e minori in tutte le tonalità e nella massima estensione dello strumento.
Scale per terze, seste, ottave, decime, maggiori e minori nelle tonalità più agevoli.
Studio dei 120 arpeggi di Mauro Giuliani.
Studi sulle legature o abbellimenti
.Studi ratti dalle opere diD. Aguado o M. Giuliani o di M. Carcassi o di N. Coste.
Tre studi scelti tra i primi dieci della raccolta Sor – Segovia.
Due studi tratti dall’op. 60 di M. Carcassi scelti fra i più impegnativi.
Composizioni scelte dal repertorio di vihuela, liuto rinascimentale o liuto barocco, chitarra barocca.
Composizioni, originali per chitarra, del secolo XIX, XX (Tarrega, H. Villa Lobos, Pujol, Ponce, Brouwer tra
cui alcune composizioni scelta tra le seguenti:
F. Tarrega: preludi o comp. originali; M. M. Ponce: preludi; H. V. Lobos: preludi;
C. Tedesco: appunti).
Composizioni, originali per chitarra, di autore contemporaneo, di media difficoltà.
Brani solistici o d’insieme tratti dal repertorio jazzistico.
Lavori per duo, trio o quartetto di chitarre o chitarra con altri strumenti ( flauto, violino, pianoforte,
violoncello).
II biennio Studi tratti dalla raccolta Sor – Segovia, scelti tra il n° 11 ed il n° 20 o dalle edizioni originali tratti dalle
opere 29, 31, 35, 6. Un tema con variazioni, fantasia o sonata,
originale per chitarra di autore ottocentesco.
Alcuni capricci di L. Legnani op. 20 o composizioni di N. Paganini. Studi di H. Villa Lobos.
Studio di lavori di importanti autori del '900 storico.
Pratica della lettura a prima vista
Pratica della musica d’insieme anche in collaborazione con classi di altri strumenti
Esercizi di improvvisazione sullo strumento.
Classe V Studio di una rilevante composizione del repertorio per vihuela, liuto rinascimentale o barocco, chitarra
barocca.
Studi tratti dall'opera 38 di n. Coste
Studi tratti dalla raccolta Sor – Segovia, scelti tra il n° 11 ed il n° 20 o dalle edizioni originali tratti dalle
opere 29, 31, 35, 6.
Alcuni capricci di L. Legnani op. 20 o composizioni di N. Paganini.
Studi di H. Villa Lobos.
Uno studio o composizione, originale per chitarra di autore contemporaneo.
Pratica della lettura a prima vista.
Pratica della musica d’insieme anche in collaborazione con classi di altri strumenti.
Esercizi di improvvisazione sullo strumento.
Studio della storia e della letteratura della chitarra della vihuela del liuto e strumenti similari con
riferimento alla tecnica dell’intavolatura e della trascrizione in notazione moderna.

4
PROGRAMMI/CONTENUTI
DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
CHITARRA

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio Scale maggiori e minori in tutte le tonalità.
Alcuni arpeggi scelti tra i 120 di Mauro Giuliani dal n. 31 al 70.
Uno studio sulle legature o abbellimenti.
Alcuni studi tratti dalle opere di D. Aguado o M. Giuliani o di M. Carcassi, Sor.
Due studi tratti dall’op. 60 di M. Carcassi.
Una composizione scelta dal repertorio di vihuela, liuto rinascimentale o liuto barocco,
chitarra barocca.
Studio di una facile composizione, originale per chitarra, del secolo XIX, XX.
Esercizini di lettura a prima vista proposti dall’insegnante.
Esecuzione di un brano solistico o d’insieme tratto dal repertorio jazzistico.
Una composizione per duo, trio o quartetto di chitarre o chitarra con altri strumenti (flauto, violino,
pianoforte, violoncello)
II biennio Scale maggiori e minori in tutte le tonalità e nella massima estensione dello strumento.
Scale per terze, seste, ottave, decime, maggiori e minori nelle tonalità più agevoli.
Studio dei 120 arpeggi di Mauro Giuliani (formule da 71 a 120)
Studi sulle legature o abbellimenti
.Studi tratti dalle opere di D. Aguado o M. Giuliani o di M. Carcassi o di N. Coste.
Una composizione del repertorio per vihuela, liuto rinascimentale o barocco, chitarra
barocca.
Due studi tratti dall’op. 60 di M. Carcassi scelti fra i più impegnativi.
Alcuni studi di Sor tratti dalle opere 29, 31, 35, 6.
Studio di lavori di difficoltà media/facile di importanti autori del '900 storico.
Uno studio o composizione, originale per chitarra, di autore contemporaneo.
Esecuzione di un brano solistico o d’insieme tratto dal repertorio jazzistico.
Pratica della lettura a prima vista.
Pratica della musica d’insieme anche in collaborazione con classi di altri strumenti.
Esercizi di improvvisazione sullo strumento.
Studio della storia e della letteratura della chitarra della vihuela del liuto e strumenti similari con
riferimento alla tecnica dell’intavolatura e della trascrizione in notazione moderna.

5
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
CLARINETTO

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - Cenni storici sull’ origine ed evoluzione dello strumento;
- Ascolto guidato sui “Passi d’orchestra” e i concerti importanti per clarinetto;
- Tecnica generale: respirazione e articolazione (attaccato, legato,staccato,)
- Scale maggiori e minori melodiche fino a 5 alterazioni;
- Arpeggi, salti maggiori e minori fino 3 alterazioni;
- Studi tratti dai seguenti metodi F.Demnitz, Studi Elementari- J.X.Lefefrè, Metodo vol.1-2
- A. Magnani, Metodo vol. 1 -V. Gambaro, 21 capricci)
- Quattro brani a scelta tra i seguenti: G.Donizetti, Concertino (per cl. e orchestra)-
E. Bozza, Aria, Idylle (per cl. e pianof.)- J.X.Lefevrè, Sonate n. 1,2,3,4,5(per cl.e pianof.)- J.Rheinberger,
Sonata (per cl. e pianof.) - H. Ferguson, Four Short Pieces (per cl.e pianof.) - Milhaud, Caprice (per cl. e
pianof.) - C.Baermann, Vontragsstuk op. 63, n. 15,18,46 (per cl. e pianof.) - C. Nielsen, Fantasystuke (per cl.
e pianof.) - P.M.Dubois, Romance (per cl. e pianof.) -F. Mendelssohn, Sonata (per cl.e pianof.) - Hindemit,
Sonata (per cl.e pianof.)- Rota, Sonata (per cl. e pianof.) - Poulenc, Sonata (per cl. e pianof.) - Gade,
Fantasystuke (per cl. e pianof.) - Busoni, Elegie (per cl e pianof.) - Gagnebin, Andante e Allegro(per cl. e
pianof.)- Finzi, 5 Bagatelle (per cl. e pianof.) - M.Mangani, Pagine d’Album (per cl. e pianof.) - Rabaud, Solo
de concours, op. 10(cl, pf)- Donizetti, Studio Primo (per cl. solo)
- Letteratura per orchestra: Prima vista, trasporto -Soli e “passi d’orchestra”.
II biennio - Ascolto guidato sui “Passi d’orchestra” e i concerti importanti per clarinetto;
- Analisi stilistico/interpretativa dei brani ascoltati;
- Trasporto in La e in Do;
- Tecnica generale: vibrato, glissando, frullato.
- Scale maggiori e minori melodiche fino a 7 alterazioni;
- Arpeggi, salti maggiori e minori fino 5 alterazioni
- Studi tratti dai seguenti metodi: - R.Stark, Metodo op 40 - H.E. Klosè, 20 studi di genere e di meccanismo
- H.E. Klosè, 20 studi caratteristici- Cavallini, 30 capricci- Baermann, 12 esercizi op.30- Stark, 24 studi op.
49- Gabucci, 60 divertimenti
- Quattro brani a scelta tra i seguenti: - C. Stamitz, Concerto in Mib (per cl. e orchestra) -
S. Mercadante, Concerto (per cl. e orchestra) - Busoni, Concertino (per cl. e orchestra) -
Rossini, Variazioni in Do (per cl.e orchestra) -R.Korsakoff, Concerto (per cl.e orchestra) - G.Donizetti,
Concertino (per cl. e orchestra) - Rabaud, Solo de concours, op. 10 (cl, pf), - J.B.Wanhal, Sonata in Mib (per
cl. e pianof.) - J.B.Wanhal, Sonata in Sib (per cl.e pianof.) F. Mendelssohn, Sonata (per cl.e pianof.) - Gade,
Fantasystuke (per cl.e pianof.) - Busoni, Elegie (per cl. e pianof.) - Finzi, 5 Bagatelle (per cl. e pianof.) -
Gagnebin, Andante e Allegro (per cl.e pianof.) - Arnold, Sonatina (per cl.e pianof.) - Saint-Saens, Sonata
(per cl.e pianof.) Martinù, Sonata (per cl.e pianof.) - Brahms, Sonate 1 e 2 (per cl. e pianof.) - Poulenc,
Sonata (per cl.e pianof.) - Schumann, Fantasystucke (per cl.e pianof.) - Weber, 7 variazioni (per cl.e
pianof.) - Milhaud, Caprice (per cl.e pianof.) - Milhaud, Duo concertante (per cl.e pianof.) - Sutermeister,
Capriccio (per cl. solo) - Donizetti, Studio Primo (per cl. solo)
- Letteratura per orchestra: Prima vista, trasporto -Soli e “passi d’orchestra
Classe V - Ascolto sui “Passi d’orchestra” e i concerti importanti per clarinetto;
- Tecnica generale: suoni multipli, slap, doppio staccato, respirazione circolare;
- Scale maggiori e minori melodiche fino a 7 alterazioni (velocità 120 M/T quartine semicrome);
- Arpeggi, salti maggiori e minori fino 7 alterazioni
- Studi tratti dai seguenti metodi: Cavallini, 30 capricci- Baermann, 12 esercizi op.30-
Stark, 24 studi op. 49- Marasco, 10 studi di perfezionamento - Stark, 24 studi di
virtuosismo vol. 1 e 2 - Magnani, 10 capricci - Gabucci, 60 divertimenti
- Due brani a scelta tra i seguenti: Weber, Concertino- Busoni, Concertino (per cl. e orchestra) - Rossini,
Variazioni in Do (per cl. e orchestra) - R.Korsakoff, Concerto (per cl. e orchestra) - Weber, Concerto n. 1
(per cl. e orchestra) - Weber, Concerto n. 2 (per cl. e orchestra) - Rossini, Introduzione, tema e variaz. (per
cl. e orch.) - Spohr, Concerto n.1,2,3, 4 (per cl. e orchestra) - Mozart, Concerto k622 (per cl e orchestra) -
A.Copland, Concerto (per cl. e orchestra) - Nielsen, Concerto (per cl. e orchestra) - Francoix, Concerto (per
cl. e orchestra) - Gade, Fantasystuke (per cl. e pianof.) - Finzi, 5 Bagatelle (per cl. e pianof.) - Rabaud, Solo
6
de concours, op. 10 (cl, pf) - Milhaud, Caprice (per cl. e pianof.) - Brahms, Sonate 1 e 2 (per cl. e pianof.) -
Poulenc, Sonata (per cl. e pianof.) - Schumann, Fantasystucke (per cl. e pianof.) - Debussy, Premiere
Rhapsodie (per cl. e pianof.) - Berstein, Sonata (per cl. e pianof.) - Saint-Saens, Sonata (per cl. e pianof.) -
Weber, Gran Duo Concertante (per cl. e pianof.) - Widor, Introduzione e rondò (per cl. e pianof.) - Berg,
Vier Stuke (per cl. e pianof.) - Castelnuovo-tedesco, Sonata (per cl. e pianof.) - Setaccioli, Sonata (per cl. e
pianof.) - Strawinsky, Tre pezzi (per cl. solo) - Bucchi, Concerto (per cl. solo) - Donatoni, Clair (per cl. Solo) -
Bettinelli, Studio da concerto (per cl. solo) - Berio, Lied (per cl. solo) - Berio, Sequenza (per cl. solo)
- Letteratura per orchestra: Prima vista, trasporto - Soli e “passi d’orchestra

PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
CLARINETTO

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - Caratteristiche strutturali dello strumento
- Modalità di assemblaggio pezzi, cura dell’ancia
- Respirazione “diaframmatica”
- L’articolazione: attaccato, staccato, legato
- Scale maggiori e minori melodiche fino a 3 alterazioni
- F.Demnitz, Studi Elementari
- J.X. Lefefrè, Metodo vol. 1
- Quattro brani facili (trascrizioni o/e originali) a scelta tra diversi proposti dall’insegnante

II biennio - Cenni storici sull’ origine ed evoluzione dello strumento


- Scale maggiori e minori melodiche fino a 5 alterazioni
- Scala cromatica ascendente e discendente
- J.X. Lefefrè, Metodo vol. 2
- A. Magnani, Metodo vol. 1
- Quattro brani di media difficoltà (trascrizioni o/e originali) a scelta tra diversi proposti dall’insegnante

7
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
CONTRABBASSO
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - Scale e arpeggi (1 ottava) con vari colpi d’arco
- I.Billè Metodo vol I-II
- L.Streicher Metodo vol I-II
- I.Billè 21 piccoli studi in tutti i toni
- F.Simandl 30 Studi(selezione)
- W.Sturm 110 studi vol I (selezione)
- Passi d’orchestra

II biennio - Scale e arpeggi (2 ottave) con vari colpi d’arco


- I.Billè Metodo vol III-IV
- L.Streicher Metodo vol III
- W.Sturm 110 Studi vol II (selezione)
- Introduzione alla tecnica del capotasto
- R.Kreutzer Studio n.1 (trascritto dal violino)con colpi d’arco
- F.Petracchi Tecnica Superiore (selezione)
- Studio di alcun i brani di facile esecuzione con l’accompagnamento del pianoforte
- Passi d’orchestra

Classe V - Scale e arpeggi (3 ottave) con colpi d’arco


- I.Billè Metodo vol V
- L.Streicher Metodo vol IV
- F.Simandl Nuovo Metodo parte II
- F.Petracchi Tecnica superiore
- Passi d’orchestra e “soli” tratti dal repertorio orchestrale
- Esecuzione di almeno 2 brani (o tempi di Sonata/Concerto) di media difficoltà tratto dal repertorio
solistico per contrabbasso e pianoforte

PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
CONTRABBASSO

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - Scale e arpeggi (1 ottava) con vari colpi d’arco
- I.Billè Metodo vol I-II
- L.Streicher Metodo vol I-II
- W.Sturm 110 studi vol I (selezione)
- Passi d’orchestra

II biennio - Scale e arpeggi (2 ottave) con vari colpi d’arco


- I.Billè Metodo vol III
- L.Streicher Metodo vol II
- W.Sturm 110 Studi vol II (selezione)
- Introduzione alla tecnica del capotasto
- F.Petracchi Tecnica Superiore (selezione)
- Studio di alcuni brani (o trascrizioni) di facile esecuzione con l’accompagnamento del pianoforte
- Passi d’orchestra

8
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
CORNO
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - The Dale Clevenger, French Horn Methods I, II by Dale Clevenger, Marc McDunn, Harold Rusch
- Barry Tuckwell, Fifty First Exercises for the horn
- Kopprasch, 60 Studies for horn, Book I
- F. Bartolini, Metodo per Corno a cilindri, I parte
- E. De Angelis, Metodo per Corno, I parte
- M. Ceccarelli, Scuola d’insegnamento del corno a macchina e del corno a mano
- Scale diatoniche e cromatiche
- Esercizi di lettura a prima vista di brani semplici
- Esecuzione di brani semplici di diverso genere e stile per corno solo o per 2 corni
con o senza accompagnamento di pianoforte
- Esecuzione di almeno un brano d’autore
- Nozioni sulla storia del corno
II biennio - Joseph Singer, Enbouchure Building for French Horn
-Barry Tuckwell, Playing the Horn
- Kopprasch, 60 Studies for horn, Book II
- O. Franz, Waldhorn-Schule
- F. Bartolini, Metodo per Corno a cilindri, II parte
- E. De Angelis, Metodo per Corno, II, III parte
- M. Ceccarelli, Scuola d’insegnamento del corno a macchina e del corno a mano
- Scale diatoniche e cromatiche
- Esercizi di lettura a prima vista di brani semplici
- Esercizi di trasporto
- Esecuzione di brani di repertorio con accompagnamento di pianoforte
- Esecuzione di brani di musica da camera di repertorio
- Nozioni sulla storia del corno
Classe V - Esecuzione di un pezzo con accompagnamento di pianoforte fra:
W. A. Mozart: Concerto Rondò KV371 - E. Moller, op. 66 - Carlo Matys, op.15
- Esecuzione dei seguenti studi: -Merk: Numeri 4, 10 e 11 dei 20 studi; -
Bartolini: (metodo parte 2a) n. 98; - Rossari: N. 4 dei 12 studi melodici; -
Gugel: N. 2 dei 12 studi; -De Angelis: (metodo parte 3a) numeri 5, 15, 16, 18; - Gallay: Numeri 5, 22
dei 30 studi.
- Lettura estemporanea e trasporti in tutti i toni, di un brano facile.
- Esecuzione di un brano melodico per corno a mano scelto dal candidato tra i seguenti:
Beethoven: op. 17 (dalla prima battuta alla quarantatreesima) –
Mendelssohn: Notturno in mi «Sogno di una notte di mezza estate». Il primo periodo del notturno
eseguito sul corno in fa -
Beethoven: Sesta sinfonia - Il brano del minuetto.
- Scale diatoniche e cromatiche a memoria
- Studio di “passi” e “soli” d’orchestra
- Esecuzione di brani di repertorio di differenti epoche e di brani di musica da camera.

9
PROGRAMMI/CONTENUTI
DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
CORNO

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - The Dale Clevenger, French Horn Methods I, II by Dale Clevenger, Marc McDunn, Harold Rusch
- Barry Tuckwell, Fifty First Exercises for the horn
- Kopprasch, 60 Studies for horn, Book I
- F. Bartolini, Metodo per Corno a cilindri, I parte
- E. De Angelis, Metodo per Corno, I parte
- M. Ceccarelli, Scuola d’insegnamento del corno a macchina e del corno a mano
- Scale diatoniche e cromatiche
- Esercizi di lettura a prima vista di brani semplici
- Esecuzione di brani semplici di diverso genere e stile per corno solo o per 2 corni con o senza
accompagnamento di pianoforte
- Nozioni sulla storia del corno
II biennio -Barry Tuckwell, Playing the Horn
- Kopprasch, 60 Studies for horn, Book I
- O. Franz, Waldhorn-Schule
- F. Bartolini, Metodo per Corno a cilindri, II parte
- M. Ceccarelli, Scuola d’insegnamento del corno a macchina e del corno a mano
- Scale diatoniche e cromatiche
- Esercizi di lettura a prima vista di brani semplici
- Esercizi di trasporto
- Esecuzione di brani di repertorio con accompagnamento di pianoforte,
- Nozioni sulla storia del corno

10
PROGRAMMI/CONTENUTI
DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
FLAUTO
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio Studi
- M.Moyse: 24 Petite etudie melodique
- Gariboldi: 58 esercizi per flauto
- Kohler op. 93: 20 lezioni per flauto vol. 1 - 2
- Hugues: duetti per due flauti vol. 1 - 2
- Kohler op. 33: 15 studi facili
- Hugues op. 101: 40 esercizi per flauto
- Galli: 30 studi in tutte le tonalità

Tecnica, scale maggiori e minori fino a 4 diesis/4 bemolli, arpeggi e salti


Opere di riferimento:
T.Wye “practice book” vol. 5, Raichert esercizi giornalieri , Moyse “De la sonoritè”, Taffanel e Gaubert
“Grands exercices journalieres de mecanisme, Altes metodo completo per flauto.

Letteratura e repertorio flautistico


Adagi, sonate, concerti dal periodo barocco / classico / novecento scelti tra autori vai: B. Marcello,
A.Vivaldi, G.Handel, Telemann, Devienne, Boismotier, Purcell, Haydn, Mozart, Rota, Ibert, Bozzà, Demillac,
ecc.
Duetti, trii, musica d'insieme per flauto forniti dall'insegnante.

II biennio Studi
- Galli: 30 studi in tutte le tonalità
- Kohler op.33: 12 studi di media difficoltà
- Moyse: 100 studi progressivi vol.1
- Andersen op.41: 18 piccoli studi
- Hugues: duetti per due flauti vol. 3 - 4
- Hugues op. 101: 40 esercizi per flauto
- Kohler op 66: 25 studi romantici
- Andersen op. 37: 26 piccoli capricci

Tecnica, scale maggiori e minori in tutte le tonalità, arpeggi, cromatismi.


Opere di riferimento:
T.Wye “practice book” vol. 2-5, Raichert esercizi giornalieri, Moyse “De la sonoritè”, Taffanel e Gaubert
“Grands exercices journalieres de mecanisme, Altes metodo completo per flauto.

Letteratura e repertorio flautistico


Sonate e concerti dal periodo barocco / classico / novecento / romantico scelti tra autori vari: B. Marcello,
A.Vivaldi, G.Handel, Telemann, Devienne, Boismotier, Purcell, Haydn, Mozart, Beethoven, Rota, Ibert,
Bozzà, Enescu, Demillac, Carulli, Donizetti, Giuliani, Weber, Gaubert, ecc.
Duetti, trii, quartetti, ensemble, musica d'insieme per flauto forniti dall'insegnante.
Passi orchestrali e prove di lettura a prima vista dal metodo Moyse “Tone development phrough
interpretation”.
V Anno Studi
- Moyse: 100 studi progressivi Vol. 2
- Kohler op. 33: 8 studi difficili
- G. Briccialdi: 24 studi per flauto
- Andersen op. 30: 24 studi
- Furstenau op.107: 26 esercizi per flauto

Tecnica, scale maggiori e minori in tutte le tonalità, arpeggi, cromatismi


11
Opere di riferimento:
T.Wye “practice book” vol. 2-5, Raichert esercizi giornalieri, Moyse “De la sonoritè”, Taffanel e Gaubert
“Grands exercices journalieres de mecanisme, Altes metodo completo per flauto.

Letteratura e repertorio flautistico


Sonate per flauto solo, sonate o concerti per flauto e pianoforte/orchestra/ altri strumenti, di epoca e stili
diversi a scelta tra autori vari:
J.S. Bach, C.P.E. Bach, Telemann, Devienne, Vivaldi, Mozart, Beethoven, Casella, Chaminade, Cimarosa,
Mercadante, Doppler, Faurè, Gaubert, Hindemith, Ibert, Poulenc, Sancan, Schubert, Martinu, Honegger,
Bozza, Debussy, Karg-Elert, Roussel, ecc.
Duetti, trii, quartetti, ensemble, musica d'insieme per flauto forniti dall'insegnante.
Principali passi orchestrali e prove di lettura a prima vista e trasporto (fimo 1 tono sopra/sotto).

PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
FLAUTO
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio Studi
- M.Moyse: 24 Petite etudie melodique
- Gariboldi: 58 esercizi per flauto
- Kohler op. 93: 20 lezioni per flauto vol. 1
- Hugues: duetti per due flauti vol. 1

Tecnica, scale maggiori e minor fino 3 diesis/3 bemolli, arpeggi


Opere di riferimento: T.Wye “practice book” vol 2, Moyse “De la sonoritè”.

Letteratura e repertorio flautistico


Adagi dalle sonate del periodo barocco: B. Marcello, A.Vivaldi, G.Handel, Telemann, Devienne, Boismotier,
loeillet, Vinci, ecc.
Facili duetti, trii per flauto forniti dall'insegnante.

II biennio Studi
- Kohler op.93: 20 lezioni per flauto vol.2
- Kohler op.33: 15 studi facili
- Hugues: duetti per due flauti vol. 2

Tecnica, scale maggiori e minori fino a 4diesis/4 bemolli, arpeggi e salti


Opere di riferimento: T.Wye “practice book” vol. 3 - 5, Raichert, Moyse “De la sonoritè”.

Letteratura e repertorio flautistico


Facili sonate e concerti dal periodo barocco / classico / novecento / romantico scelti tra utori vari: B.
Marcello, A.Vivaldi, G.Handel, Telemann, Devienne, Boismotier, Purcell, Haydn, Mozart, Beethoven, Rota,
ecc.
Duetti, trii, quartetti, ensemble, musica d'insieme per flauto forniti dall'insegnante.

12
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
OBOE
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - R. Scozzi “Esercizi preliminari per lo studio dell'oboe”
- J. Sellner “Metodo per oboe”, prima parte, studi elementari
- J. Sellner “Metodo per oboe” seconda parte, studi progres. di articolazione
- G. Hinke “Elementary Method for oboe”
- L. Bleuzet “La Technique du Hautbois” scale ed esercizi di meccanismo
- C. Salviani “Metodo per oboe”, prima parte, duetti semplici
- Scale diatoniche e cromatiche
- Altri metodi di pari difficoltà
- Esercizi di lettura a prima vista di brani semplici
- Esecuzione di brani semplici di diverso genere e stile, anche duetti o trii
- Esecuzione di almeno un brano d'autore
- Nozioni sulla storia e tecnologia dell'oboe
II biennio - G. Prestini “Esercizi giornalieri”
- J. Sellner, “Metodo per oboe” seconda parte, studi progres. di articolazione
- C. Salviani “Metodo per oboe”, prima e seconda parte
- L. Wiedemann, “45 studi per oboe solo”
- Ferling “Studi per oboe”
- Paessler “24 larghi per oboe”
- L. Bleuzet “la technique du Hautbois”
- Scale diatoniche e cromatiche usando tutte le articolazioni
- Altri metodi di pari difficoltà
- Esercizi di lettura a prima vista
- Esecuzione di brani semplici di diverso genere e stile
- Esecuzione di brani di repertorio con accompagnamento di pianoforte
- Esecuzione di brani di musica da camera di repertorio
- Primi rudimenti sullo scarto dell'ancia
- Nozioni sulla storia e tecnologia dell'oboe
Classe V - M. Mule: Etudes variees;
- J.H. Luft “24 studi per oboe” (studi a scelta fra cui nn. 12, 13 e 16)
- F. Richter “10 studi per oboe” (studi a scelta fra cui nn. 2 e 5)
- G. Prestini “12 studi su difficoltà ritmiche in autori moderni” (studi a scelta
fra cui nn. 4 e 12)
- A. Pasculli “15 studi” (studi a scelta fra cui nn.1,3 e 7)
- L. Bleuzet “La technique du Hautbois”
- Scale diatoniche e cromatiche usando tutte le articolazioni (anche a memoria)
- Studi di alcuni “soli” d'orchestra e di brani di repertorio (per oboe solo e con
accompagnamento di pianoforte), studio del repertorio di musica da camera,
esecuzione di brani di varie epoche
- Esercizi di lettura a prima vista di brani di media difficoltà ed esercizi di
trasporto non oltre un tono sopra e un tono sotto
- Saper costruire l'ancia (legatura e scarto)
- Conoscere il Corno Inglese
- Nozioni sulla storia e tecnologia dell'oboe

13
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
OBOE

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - R. Scozzi “Esercizi preliminari per lo studio dell'oboe”
- J. Sellner “Metodo per oboe”, prima parte, studi elementari
- G. Hinke “Elementary Method for oboe”
- C. Salviani “Metodo per oboe”, prima parte, duetti semplici
- Scale diatoniche e cromatiche
- Altri metodi di pari difficoltà
- Esercizi di lettura a prima vista di brani semplici
- Esecuzione di brani semplici di diverso genere e stile, anche duetti o trii
o con accompagnamento di pianoforte
- Nozioni sulla storia e tecnologia dell'oboe
- Primi rudimenti sulla costruzione dell'ancia
II biennio - G. Prestini “Esercizi giornalieri”
- J. Sellner, “Metodo per oboe” seconda parte, studi progres. di articolazione
- C. Salviani “Metodo per oboe”, prima e seconda parte
- W. Ferling “Studi per oboe”
- L. Bleuzet “la technique du Hautbois”
- Scale diatoniche e cromatiche usando tutte le articolazioni
- Altri metodi di pari difficoltà
- Esercizi di lettura a prima vista
- Esecuzione di brani semplici di diverso genere e stile
- Esecuzione di brani di repertorio con accompagnamento di pianoforte
- Esecuzione di brani di musica da camera di repertorio;
- Primi rudimenti sullo scarto dell'ancia
- Nozioni sulla storia e tecnologia dell'oboe

14
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
STRUMENTI A PERCUSSIONE

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - Tamburo: Gene Krupa, Cirone, Goldenberg, Stick Control
40 Rudiments, Repertorio Orchestrale
- Tastiere: Scale e Arpeggi Maggiori e Minori,
Repertorio Orchestrale
- Xilofono: Goldenberg, Mallet Control
- Vibrafono: Schulter, Samuel
- Timpani: Goodman, Buonomo, Repertorio Orchestrale
- Accessori: Payson
Tecniche di Esecuzione, Repertorio Orchestrale
- Batteria: Coordinazione, Sincopation, Dante Agostini 1 e 2 volume,
Leonardo Eurodrum, Jim Chapin
- Principali accompagnamenti ritmici
II biennio - Tamburo: Cirone, Vic Firth, Delécluse, Wilcoxon,
Repertorio Orchestrale
- Tastiere: Scale e Arpeggi per 3°, 6°, 8°, moto contrario
Repertorio Orchestrale
- Marimba: Pachla, Goldenberg, Bach, Paganini,
- Vibrafono: Friedman, Schulter, Samuel,
- Timpani: Goodman, Buonomo, Vic Firth, Delècluse,
Repertorio Orchestrale
- Accessori: Repertorio Orchestrale, Histoire Du Soldat,
- Batteria: Teonardo Eurodrum, Jim Chapin, Rick Latham, D. Agostini II e III Vol.
- Accompagnamenti ritmici nei vari stili musicali
Classe V - Tamburo: Wilcoxon, N.A.R.D., Delécluse, Vic Firth,
Le Train(D.Agostini), Beckam,
- Tastiere: Scale e Arpeggi, Repertorio Orchestrale
- Vibrafono: Friedman, Schulter, Rosauro, Burton,
- Marimba: Pachla,
Rosauro, Bach, Stuot, Abe,
- Timpani: Vic Firth, Delécluse,
Repertorio Orchestrale
- Accessori: Repertorio Orchestrale, Milhaud, Bartòk,
- Batteria: Studi tratti dai metodi utilizzati, Accompagnamenti e soli nei vari stili
- Cultura Generale e Storia delle Percussioni
- Prove a prima vista su tutti gli strumenti
Concerto con Pianoforte

15
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
STRUMENTI A PERCUSSIONE

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - Tamburo: Goldenberg, Stick control, Gene Krupa
- Tastiere: Scale e Arpeggi, tecniche di base
- Timpani: Goodman
- Accessori: Tecniche di base
- Batteria: accompagnamenti ritmici, coordinazione

II biennio - Tamburo: Goldenberg, Gene Krupa,


Repertorio Orchestrale
- Tastiere: Scale e Arpeggi maggiori e minori
Repertorio Orchestrale
- Marimba: Goldenberg,
- Vibrafono: Schulter, Buonomo,
- Timpani: Goodman, Repertorio Orchestrale
- Accessori: Tecniche di base, Repertorio Orchestrale
- Batteria: Accompagnamenti principali nei vari stili, D. Agostini 1° vol.,
Leonardo Eurodrum, Sincopation
- Cultura Generale e Storia delle Percussioni
- Lettura Prima Vista facile
- Piccolo Concerto

16
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
PIANOFORTE
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - Scale maggiori e minori per moto retto e contrario su due e quattro ottave e arpeggi maggiori e minori
- Brani polifonici a due e tre voci (da Frescobaldi alla musica contemporanea).
Canoni di Kunz, Pozzoli, Trombone, J.S. Bach: 23 pezzi facili, Invenzioni a due e tre voci, Suites Francesi,
Suites Inglesi
- Forme pianistiche brevi (dallo stile galante alla musica contemporanea) (Schubert, Schumann, Chopin etc)
- Sonate (dallo stile galante alla musica contemporanea): (Clementi, Mozart, Beethoven, etc)
- Studi di tecniche differenti di livello pari o superiore a Czernyana Fasc. 3 e 4, 5, Czerny op. 849 , 299, 335,
Duvernoy op. 120 e 176, Heller op. 45, 46 e 47,
Cramer- 60 studi, Clementi- Preludi ed Esercizi, Pozzoli – Studi, Bertini– studi
Bartok III e IV vol. o studi di pari difficoltà.
- Brani per pianoforte a quattro mani
- Accompagnamento di attività di musica d’insieme
- Lettura a prima vista ed eventuali brani contemporanei editi o inediti
II biennio - Scale maggiori e minori a moto retto e contrario e in terze e seste e arpeggi maggiori e minori
- Scelta di Preludi e Fughe dal Clavicembalo ben Temperato di J.S. Bach Vol. 1 e 2 Suites Inglesi, Invenzioni
a tre voci.
- Studi di tecniche differenziate di livello pari o superiore a: Clementi: Gradus ad Parnassum, Czerny op.
740, Cramer 60 studi, Chopin – Studi op. 10 e op. 25, Mendelssohn – Preludi e Studi op. 104, Moscheles –
Studi op. 70, Liszt – 12 Studi op. 1 o studi di pari difficoltà.
- Sonate di Beethoven, Mozart, Haydn e Scarlatti
-Una o più composizioni del repertorio romantico, moderno e/o contemporaneo
- Brani per pianoforte a quattro mani
- Accompagnamento di attività di musica d’insieme
- Lettura a prima vista ed eventuali brani contemporanei editi o inediti
Classe V - Scale maggiori e minori a moto retto e contrario e in terze e seste e arpeggi maggiori e minori
- Scelta di tre Preludi e Fughe dal Clavicembalo ben Temperato di J.S. Bach Vol. 1 e 2
- Perfezionamento di sei studi di tecniche differenziate di livello pari o superiore scelti tra: Clementi:
Gradus ad Parnassum, Chopin – Studi op. 10 e op. 25, Mendelssohn‐
Preludi e Studi op. 104, Moscheles – Studi op. 70
- Una Sonata di Bethoven o Mozart, Clementi, Haydn
- Una importante composizione tratta dal repertorio romantico, moderno contemporaneo
- Brani per pianoforte a quattro mani
- Accompagnamento di attività di musica d’insieme
- Lettura a prima vista ed eventuali brani contemporanei editi o inediti

17
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
PIANOFORTE

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - Scale maggiori a moto retto e contrario
- F. Beyer op. 101 Scuola preparatoria del pianoforte o altri metodi
- Czernyana Vol. 1 e 2 o altri metodi
- J. Bastien
– Metodo di pianoforte per adulti o altri metodi
- Sonatine facili
- Brani a quattro mani
- Trascrizioni
- Facili pezzi caratteristici
- Lettura a prima vista
- Accompagnamento di attività di musica d’insieme

II biennio - Scale maggiori e minori a moto retto e contrario


- Czernyana Vol. 3 e 4 o altri studi di media difficoltà ( Heller op. 45 e 47)
Duvernoy op.120 o altri)
- Sonatine e sonate facili
- Composizioni di media difficoltà del periodo romantico o moderno
- J.S.Bach: Il quaderno di A.Maddalena,
- J.S.Bach: 23 pezzi facili
- Lettura a prima vista
- Accompagnamento di attività di musica d’insieme

18
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
SAXOFONO
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - J .M. Londeix: Il Saxofono nella nuova didattica vol. I
- M. Mule: 24 studi facili;
- H. Klosé: 25 studi giornalieri;
- Guy Lacour: Cinquante Etudes facile et progressjves;
- L. Niehaus: Patterns for Jazz vol.1 Basic.
- S. Bichon: Jouez Du Saxophone I vol. (ed. Choudons).
- Testi ausiliari:J. M. Londeix: Les Gammes; J. M. Londeix:esercizi meccanici;
J. M. Londeix: Le Detachè.
- Brani progressivi per saxofono e pianoforte e/o più saxofoni.
II biennio - J. M. Londeix: Il saxofono nella nuova didattica II Vol.;
- M. Mule: 18 studi per saxofono;
- H. Klosè: 25 studi di genere e meccanismo;
- H. Klosè: 15 studi concertanti;
- Guy Lacour: vingt-quatre etudes atonales faciles;
- Ferling: 48 studi per saxofono;
- Senon: 32 studi;
- S. Bichon: Jouez du saxophone II vol. ;
- L. Niehaus: Patterns for Jazz vol. intermediate.
- testi didattici ausiliari - J. M. Londeix: Les Gammes;
J. M. Londeix “100 Dechifrages” per lettura a prima vista.
- Brani progressivi per saxofono e pianoforte e/o più saxofoni.
Classe V - M. Mule: Etudes variees;
- G. Lacour:28 studi;
- Ferling: 48 studi per saxofono;
- M. Meriot: douze monodies atonales – op.41;
- G. senon: Techni Sax (16 studi ritmici).
- testi didattici ausiliari - J. M. Londeix: Les Gammes; J. M. Londeix: tavola dei sovracuti.
- Brani progressivi per saxofono e pianoforte e/o più saxofoni.

PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
SAXOFONO
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - J .M. Londeix, Il Saxofono nella nuova didattica vol .I;
- M. Meriot: quinze petites pieces en forme d’etudes;
- Autori vari: Pieces classiques celebres;
- M. Meriot: trente-deux pieces variees (dal n°1 al 12)
- L. Niehaus: Patterns for Jazz vol.1 Basic.
- Brani progressivi per saxofono e pianoforte e/o più saxofoni.
II biennio - J. M.Londeix:Il Saxofono nella nuova didattica vol.II;
- M. Meriot: vingt-huit pieces (ED. Combre);
- M. Meriot: trente-deux pieces varies;
- Klosè: 15 Etudes Chantates;
- Snidero: Jazz Conception for saxophone.
- testi didattici ausiliari - J. M. Londeix: Les Gammes; J. M. Londeix: Le detachè.
- Brani progressivi per saxofono e pianoforte e/o più saxofoni.

19
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
TROMBA

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - Scale Maggiori e minori (tutte)
- Esecuzione di 2 studi tratti da: Arban da pag 18 a 25
- Esecuzione di 2 studi tratti da: Clarcke esercizi n° 1 e n° 2 ( tempo adagio)
- Esecuzione di 2 studi tratti da: Colin volume I°
- Esecuzione di passi d'orchestra : Beethoven Leonora - Mahler 1°Sinfonia "Titano
II biennio - Scale legate e staccate
- Esecuzione di studi dell'Arban
- Esecuzione di studi del Clarcke n° 1 e n° 2 ( tempo allegro)
- Esecuzione Peretti prima parte n° 1-3-10-14
- Esecuzione di studi del Colin secondo volume
- Esecuzione di un brano per Tromba e Pianoforte
- Trasporto in Do - re - e Mib
- Esecuzione di Passi d'orchestra: Beethoven 9 Sinfonia - Mahler 5 Sinfonia - Ravel- Mussorgsky quadri di
un esposizione

Classe V - Esecuzione dei concerti per Tromba e Pianoforte di Brandt - Aratunian -


- Esecuzione di 2 studi tratti da Peretti Volume 2 e dal J. Fuss
- Esecuzione di un brano che prevede il trasporto in varie tonalità
- Esecuzione di vari passi d'orchestra da Mahler a Stravinsky

PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
TROMBA

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - Scale maggiori e minori con una alterazione in chiave
- Esecuzione di pezzi facili tratti da : gatti e peretti
- Esecuzione di studi tratti da : Arban pag 11 a 25
- Esecuzione di studi tratti da Clarcke e Colin: I Volume studio n° 1
- Esecuzione di un semplice brano per Tromba e Pianoforte

II biennio - Scale Maggiori e Minori fino a 3 alterazioni in chiave


- Esecuzione di 2 studi tratti da Arban da pag 18 a 49
- Esecuzione Tempo Allegro di degli studi del Clarcke n° 1 e 2
- Esecuzione di un brano per Tromba e Pianoforte

20
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
TROMBONE
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - Conoscenza basilare dello strumento.
- Approccio a studi ed esercizi del repertorio propedeutico del trombone.
- Impostazione di base: postura, respirazione, imboccatura.
- Esecuzione dei suoni armonici nelle 7 posizioni.
- Sviluppo della tecnica e studio delle principali articolazioni
- Esecuzione di scale maggiori e minori fino 2 alterazioni.
Selezione di esercizi da:
- M. Schlossberg Daily Drills and Technical Studies for trombone, ed. M. Baron Co.
- S. Verzari Studi di tecnica per lo sviluppo degli armonici.
- Branimir Slokar Die Flexibilität editions Marc Reift.
- Arban's, Famous Method for trombone, ed. Carl Fischer, New York.
- Jean Douay L’A.B.C. du jeune Tromboniste, vol. I e II ed. Billaudot, Paris.
- Jérôme Naulais Études variées sur la souplesse et le legato, ed. Billaudot, Paris.
- Jean François Michel Ecole de Lecture, Editions Marc Reift.
- Sigmund Hering 40 Progressive Trombone Etudes, ed. Carl Fischer, New York.
- Yves Bordères 40 exercices récréatifs sur les gammes, ed. Billaudot, Paris.
- Steiner Posaune-trombone. harsona, Edito Musica Budapest Z14144
- Gatti Gran Metodo teorico pratico progressivo, parte I, ed. Ricordi.
II biennio - Consolidamento della tecnica strumentale fino a questo punto affrontata.
- Aumento della resistenza muscolare.
- Aumento dell’estensione verso il registro acuto e verso il grave.
- Aumento della flessibilità delle labbra.
- Miglioramento della qualità del suono dell’intonazione e delle varie articolazioni.
- Esecuzione di scale maggiori e minori fino 4 alterazioni
- Selezione di esercizi da:
- S. Verzari Studi di tecnica per lo sviluppo degli armonici.
- Branimir Slokar Warm ups- technical routines, editions Marc Reift.
- Bai Lin lip flexibility ed. Carl Fischer, New York.
- Charles Colin 100 warm up, ed. Carl Fischer, New York.
- Arban's, Famous Method for trombone, ed. Carl Fischer, New York.
- Jean Douay L’A.B.C. du jeune Tromboniste, vol. I e II ed. Billaudot, Paris.
- Muller Technical Studies for trombone (keith Brown)Vol.1 International M.Company New York
- Sigmund Hering 40 Progressive Trombone Etudes, ed. Carl Fischer, New York.
- Steiner Posaune-trombone. harsona, Edito Musica Budapest Z14144
- G. Pichaureau Trente Récréations en forme d’Etudes, pour trombone, ed. Leduc
- Miller Ernest 60 Studies for Trombone, ed. Robert King
- Marco Bordogni Melodius Etudes for trombone (trascr. J. Rochut), ed. Carl Fischer
- C. Kopprasch Sessanta Studi, vol. 1, ed. F. Hofmeister
- Peretti Nuova scuola d’insegnamento del trombone tenore a macchina, parte.II,ed.Ricordi.
- Esecuzione di brani semplici per trombone e pianoforte.
- Lettura estemporanea e trasporto nei toni usati per il Trombone.
- Nozioni sulla storia e tecnologia del trombone.
Classe V - Consolidamento e perfezionamento della tecnica strumentale.
- Approfondimento di vari generi e stili attraverso i più significativi esercizi del repertorio
- Studio “a prima vista” dei brani di adeguata difficoltà.
- Esecuzione di scale maggiori e minori in tutte le tonalità.
- Selezione di esercizi da:
- S. Verzari Studi di tecnica per lo sviluppo degli armonici.
- Branimir Slokar Warm ups- technical routines, editions Marc Reift.
- Bai Lin lip flexibility ed. Carl Fischer, New York.
- Charles Colin 100 warm up, ed. Carl Fischer, New York.
- Arban's, Famous Method for trombone, ed. Carl Fischer, New York.
21
-Muller Technical Studies for trombone (keith Brown)Vol.1 International M.Company New York
- G. Pichaureau Trente Récréations en forme d’Etudes, pour trombone, ed. Leduc
- Miller Ernest 60 Studies for Trombone, ed. Robert King
- Marco Bordogni Melodius Etudes for trombone (trascr. J. Rochut), ed. Carl Fischer
- C. Kopprasch Sessanta Studi, vol. 1, ed. F. Hofmeister
- Peretti Nuova scuola d’insegnamento del trombone tenore a macchina,partII,ed.Ricordi.
- Gatti Gran Metodo teorico pratico progressivo, parte II, ed. Ricordi.
- H. Busser Douze études mélodiques, pour trombone tenor, ed. Leduc, Paris.
- Gilles Senon 23 Esquisse, ed. Billaudot, Paris.
- Derek Bourgeois Bone of Contention – Studies for trombone, 1990 Brass WindPublications
- Cesare Dorigoni Sei grandi Esercizi d’agilità per Trombone (rev. cura di Antonio Sicoli), ed. Master
Symphony, Laterina (AR);
- Lettura estemporanea e trasporto nei toni usati per il Trombone.

PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
TROMBONE
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio - Conoscenza basilare dello strumento.
- Approccio a studi ed esercizi del repertorio propedeutico del trombone.
- Impostazione di base: postura, respirazione,
imboccatura.
- Esecuzione dei suoni armonici nelle 7 posizioni.
- Sviluppo della tecnica e studio delle principali articolazioni.
- Esecuzione di scale maggiori e minori aventi fino a 1 alterazione(diesis e bemolle)
Selezione di esercizi da:
- M. Schlossberg Daily Drills and Technical Studies for trombone, ed. M. Baron Co
- Arban's, Famous Method for trombone, ed. Carl Fischer, New York.
- Jean Douay L’A.B.C. du jeune Tromboniste, vol. I e II ed. Billaudot, Paris.
- Jérôme Naulais Études variées sur la souplesse et le legato, ed. Billaudot, Paris.
- Jean François Michel Ecole de Lecture, Editions Marc Reift.
- Yves Bordères 40 exercices récréatifs sur les gammes, ed. Billaudot, Paris.
- Steiner Posaune-trombone. harsona, Edito Musica Budapest Z14144
- Gatti Gran Metodo teorico pratico progressivo, parte I, ed. Ricordi.
II biennio -Consolidamento della tecnica strumentale fino a questo punto affrontata.
- Miglioramento della qualità del suono.
- Educazione all’intonazione.
- Approfondimento dello studio sulle varie articolazioni.
- Esecuzione di scale maggiori e minori aventi fino a 3 alterazioni(diesis e bemolli)
- Selezione di esercizi da:
- M. Schlossberg Daily Drills and Technical Studies for trombone, ed. M. Baron Co.
- Branimir Slokar Die Flexibilität editions Marc Reift.
- Arban's, Famous Method for trombone, ed. Carl Fischer, New York.
- Jean Douay L’A.B.C. du jeune Tromboniste, vol. I e II ed. Billaudot, Paris.
- Jérôme Naulais Études variées sur la souplesse et le legato, ed. Billaudot, Paris.
- Jean François Michel Ecole de Lecture, Editions Marc Reift.
- Yves Bordères 40 exercices récréatifs sur les gammes, ed. Billaudot, Paris.
- Steiner Posaune-trombone. harsona, Edito Musica Budapest Z14144
- Gatti Gran Metodo teorico pratico progressivo, parte I, ed. Ricordi.
- Sigmund Hering 40 Progressive Trombone Etudes, ed. Carl Fischer, New York.
- Marco Bordogni Melodius Etudes for trombone (trascr. J. Rochut), ed. Carl Fischer
- Esecuzione di 1 brano semplice per trombone e pianoforte
- Lettura di semplici brani in chiave di tenore e contralto
- Nozioni sulla storia e tecnologia del trombone

22
PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

primo strumento
VIOLINO
annualità Contenuti (repertorio)
I biennio ‐ Scale e arpeggi a due ottave abbinate ai principali colpi d’arco:detachè,legato,
balzato, martellato: Schininà, Polo.
‐ Scale a doppie corde (terze): Polo.
‐ Studi in I –II – III – IV posizione: Curci, Sitt, Sevcik, Ladureux I-II-III vol.
‐ Esecuzione di brani, sonate, concerti per violino e basso continuo, violino
e pianoforte, duo‐trio‐quartetto d’archi:
Vivaldi, Corelli, Telemann.
‐ Attività di musica d’insieme.
‐ Lettura a prima vista.
II biennio - Scale e arpeggi a tre ottave abbinate ai principali colpi d’arco;scale a
doppie corde (terze, seste): Schininà, Polo, Flesh.
- Studi dalla I alla VII posizione Sitt, Mazas, Kreutzer, Fiorillo.
- Esecuzione di brani, sonate, concerti per violino e basso continuo, violino e pianoforte,
duo‐trio‐quartetto d’archi: Locatelli, Geminiani, Viotti, Bach, Haendel.
- Attività di musica d’insieme.
- Lettura a prima vista.
Classe V - Scale e arpeggi a tre ottave abbinate ai principali colpi d’arco; scale a doppie corde
(terze, seste,ottave): Schininà, Polo, Flesch.
- Studi : Fiorillo, Rode, Dont.
- Studio di brani tratti dalle Sonate e Partite per violino solo di J.S.Bach
- Esecuzione di sonate per violino e pianoforte, concerti per violino ed orchestra con cadenza,
duo‐trio‐quartetto d’archi: Bach, Haydn, Mozart.
- Attività di musica d’insieme.
- Lettura a prima vista e trasporto di un tono sopra e sotto dalla tonalità originale del
brano dato.
- Lettura e studio di passi orchestrali tratti dal repertorio sinfonico del periodo classico.

PROGRAMMI/CONTENUTI - DISCIPLINA ESECUZIONE ED INTERPRETAZIONE

secondo strumento
VIOLINO

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio - Scale e arpeggi a due ottave abbinate ai principali colpi d’arco: detachè, legato,
balzato, martellato: Schininà, Polo.
- Studi in I – II – III‐ posizione: Curci, Sitt, Ladureux I-II vol.
- Esecuzione di facili brani, sonate, concerti per violino solo, violino e basso continuo,
violino e pianoforte, duo‐trio‐quartetto d’archi: Vivaldi , Corelli, Telemann.
- Attività di musica d’insieme
- Lettura a prima vista.
II biennio - Scale e arpeggi a due e a tre ottave abbinate ai principali colpi
d’arco:Schininà, Polo, Flesch.
- Studi dalla I alla V posizione: Sitt, Mazas, Kreutzer.
- Esecuzione di brani, sonate, concerti per violino e basso continuo, violino e
pianoforte, duo‐trio‐quartetto d’archi: Locatelli, Geminiani, Haendel, Bach.
- Attività di musica d’insieme.
- Lettura a prima vista.

23
Schema di regolamento recante “Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di
apprendimento concernenti le attività e gli insegnamenti compresi nei piani degli studi previsti per i
percorsi liceali di cui all’articolo 10, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo
2010, n. 89, in relazione all’articolo 2, commi 1 e 3, del medesimo regolamento.”

LICEO MUSICALE E COREUTICO


SEZIONE MUSICALE

MUSICA D’INSIEME

LINEE GENERALI E COMPETENZE

Nel corso del quinquennio lo studente si esercita nell'esecuzione/interpretazione di composizioni


vocali e strumentali di musica d'insieme, diverse per epoche, generi, stili e tradizione musicale, e
acquisire elevata padronanza: sia in contesti esclusivamente musicali, sia in forma scenica (ovvero in
rapporto ad altre forme espressive artistiche performative quali la danza, il teatro ecc.). In particolare,
al termine del percorso liceale, lo studente avrà maturato elevate capacita sincroniche e sintoniche
(nella condivisione espressiva degli aspetti morfologici: ritmici, metrici, agogici, melodici, timbrici,
dinamici, armonici, di fraseggio), nonché elevate capacita di ascolto, di valutazione e autovalutazione,
nelle esecuzioni di gruppo.
Lo studente dovrà infine possedere appropriati strumenti di lettura e di interpretazione critica (anche
filologica) delle partiture studiate, nonché adeguate capacita improvvisative nella musica d'insieme.
Una maggiore e più pertinente specificazione degli Obiettivi Specifici di Apprendimento del
Laboratorio di Musica d’insieme non può prescindere dalla definizione delle quattro sottosezioni che
tale materia necessariamente presuppone:
1. Canto ed esercitazioni corali
2. Musica d’insieme per strumenti a fiato
3. Musica d’insieme per strumenti ad arco
4. Musica da camera
Dette sottosezioni saranno specificate, nell’ambito del Piano dell’offerta formativa e della
collaborazione con le Istituzioni di Alta formazione musicale, tenendo conto della composizione delle
classi e della maturazione delle competenze strumentali degli studenti.

24
OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

PRIMO BIENNIO
Lo studente acquisisce principi e processi di emissione vocale nell’attività corale, nonché le
conoscenze dei sistemi notazionali, in partitura, di adeguati brani di musica vocale e strumentale
d’insieme, utilizzando tecniche funzionali alla lettura a prima vista e all’esecuzione estemporanea e
applicando semplici procedimenti analitici pertinenti ai repertori studiati. Al termine del primo
biennio lo studente esegue e interpreta semplici brani di musica d’insieme, vocale e strumentale,
seguendo in modo appropriato le indicazioni verbali e gestuali del direttore.

SECONDO BIENNIO
Lo studente sviluppa le conoscenze e abilita gia acquisite con particolare riferimento, nelle esecuzioni
e interpretazioni di gruppo, all'appropriata padronanza tecnica, all'adeguatezza stilistica e
all'applicazione di procedimenti analitici pertinenti ai repertori studiati (anche al fine di sviluppare la
consapevolezza esecutiva degli elementi che connotano generi e stili diversi). Mediante strategie di
miglioramento, sviluppa le capacita di ascolto e valutazione (di se e degli altri) anche in rapporto ad
abilita esecutive estemporanee ed improvvisative.

QUINTO ANNO
Lo studente sviluppa strategie atte alla conduzione di ensemble nella preparazione di un brano.
Nell'affinare le proprie capacita di ascolto e di autovalutazione, e sulla base della comprensione degli
elementi che connotano generi e stili diversi nonché della contestualizzazione storico-stilistica dei
repertori studiati, lo studente acquisisce un elevato grado di autonomia nello studio (individuale e in
gruppo) e nella concertazione di composizioni cameristiche o comunque scritte per organici ridotti.

25
PROGRAMMI/CONTENUTI
DISCIPLINA LABORATORIO DI MUSICA D’INSIEME

annualità Contenuti (repertorio)


I biennio -Lettura della notazione in partitura nella musica d’insieme, di repertori accademici e non.
-Principi e processi dell’emissione vocale nell’attività corale.
-Procedure di analisi ed elementi essenziali connotanti generi e stili diversi, relativa contestualizzazione
storico-stilistica dei repertori studiati nonché agli aspetti ritmici, metrici, agogici, melodici, timbrici,
dinamici, armonici, fraseologici, formali.
-Semplici composizioni musicali strumentali e vocali di diverse epoche, generi, stili e provenienze
geografiche
-Tecniche funzionali alla lettura a prima vista e alla esecuzione estemporanea di brani elementari di musica
vocale e strumentale d’insieme.
-Tecniche funzionali allo studio di semplici brani di musica vocale e strumentale di insieme con particolare
riferimento all’intonazione e agli aspetti dinamici, ritmici e timbrici.
-Esecuzione e interpretazione di semplici repertori di musica d’insieme, vocale e strumentale, con
consapevolezza stilistica e adeguata padronanza strumentale e vocale.
-Esecuzione e interpretazione di semplici repertori d’insieme, corali e orchestrali, seguendo le indicazioni
verbali e gestuali del direttore.
II biennio -Controllo della emissione vocale nell’attività corale.
-Applicazione di diversi approcci analitici ai repertori studiati.
-Contestualizzazione storico-stilistica dei repertori studiati.
-Tecniche funzionali alla lettura a prima vista e alla esecuzione estemporanea di brani di musica vocale e
strumentale d’insieme di media difficoltà.
-Tecniche funzionali allo studio di brani di musica vocale e strumentale di insieme di media difficoltà con
particolare riferimento all’intonazione e agli aspetti dinamici, ritmici e timbrici.
-Esecuzione e interpretazione di repertori di media difficoltà di musica d’insieme, vocale e strumentale, di
epoche e formazioni diverse con consapevolezza stilistica e adeguata padronanza strumentale e vocale.
-Esecuzione e interpretazione repertori d’insieme di media difficoltà, corali e orchestrali, seguendo le
indicazioni verbali e gestuali del direttore.
Classe V -Controllo della emissione vocale nell’attività corale di repertori difficili.
-Applicazione approfondita di diversi approcci analitici ai repertori studiati.
-Contestualizzazione storico-stilistica dei repertori studiati.
-Lettura a prima vista ed esecuzione estemporanea di brani di musica strumentale
-Corretta esecuzione di composizioni assegnate con autonoma capacità di studio su tempo dato.
-Guida dello studio di un ensemble nella preparazione di un brano in un tempo dato.
-Esecuzione e interpretazione, con padronanza strumentale e/o vocale di repertori di musica d’insieme.
-Elaborazione di progetti strumentali con una formazione di propria scelta.
-Esecuzione e interpretazione di repertori d’insieme, corali e orchestrali, di media difficoltà, seguendo le
indicazioni verbali e gestuali del direttore.

26