Sei sulla pagina 1di 3

VENE

POLMONARI
Portano il
sangue
arterioso dai
polmoni
all'atrio
sinistro del
cuore. Sono 4,
due per lato,
una superiore
e una
inferiore.
Hanno parete
sottile ed
elastica, sono
prive di
valvole.
Sfociano nella
parete

posterosuperiore dell'atrio SX, avvolte a spirale dalle fibre del pericardio.

ANT: vena cava superiore, n. frenico, atrio DX


POST: aorta toracica
Le vene SUPERIORI decorrono anteroinferiormente all'arteria polmonare e al bronco.
Le vene INFERIORI decorrono inferiormente al bronco.

GRANDE CIRCOLAZIONE
TRE vene giungono al cuore, nell'atrio destro:
-Vena cava superiore
-Vena cava inferiore
-Seno coronario (non dimenticare sennoò Sbarby ti incula con la sabbia)

VENA CAVA SUPERIORE

Lunga circa 7 cm, si forma dietro al margine inferiore della prima articolazione condrosternale
di destra dalla confluenza dei due tronchi brachiocefalici. Termina a livello dell’estremo
sternale della terza cartilagine costale di destra nella parete posterosuperiore dell’atrio destro
del cuore.

PORZIONE EXTRAPERICARDICA

LAT: nervo frenico di destra


ANTEROLAT: polmone di destra e pleura mediastinica
ANT: timo e residui
MED: aorta ascendente e origine del tronco brachiocefalico
POST: origine del bronco destro, trachea, nervo vago di destra
PORZIONE INTRAPERICARDICA

LAT: nervo frenico di destra


ANT: secondo spazio intercostale, pericardio, polmone DX
MED: aorta ascendente
POST: arteria polmonare destra, vena polmonare superiore destra, bronco di destra

Raccoglie il sangue venoso dalla porzione sovradiaframmatica del corpo.

Rami affluenti:

VENA AZIGOS

Di tipo propulsivo, impari, drena il sangue refluo dalle pareti del torace, dal midollo spinale e
da alcune strutture del mediastino posteriore. Origina sotto al diaframma come continuazione
della VENA LOMBARE ASCENDENTE DI DESTRA, entra nella cavitaò toracica tra i pilastri
mediale destro e intermedio del diaframma, decorre cranialmente, davanti alle arterie
intercostali destre (a destra dell'aorta e dietro l'esofago) e a livello di T4 si dirige in avanti in
un arco e, scavalcando il bronco principale destro raggiunge la parte posteriore della vena
cava superiore.

RAMI AFFLUENTI PARIETALI:

1. Vene intercostali.
Dodici per lato. A destra le prime sboccano nell’intercostale suprema, le altre nell’azygos.
A sinistra si gettano nella vena emiazygos (prime 5-6) o emiazygos accessoria (ultime 6-7).
Originano dalla confluenza del ramo intercostale propriamente detto e del ramo dorsospinale,
che drena cute del dorso, muscoli delle docce vertebrali, vertebre, meningi e midollo spinale. Il
propriamente detto anteriormente comunica con la toracica interna. Le vene costoascellari
uniscono le intercostali con l’ascellare, nei primi 6-7 spazi.

2. Vena intercostale suprema di destra.

In cui confluiscono le prime 2-3 intercostali destre, tributaria della vena azygos.

3. Vena emiazygos.

Origina come continuazione della lombare ascendente sinistra, con decorso simile all’azygos,
passando tra pilastro mediale sinistro e intermedio del diaframma. A livello di T8 passa dietro
ad aorta ed esofago incrociando la colonna vertebrale verso destra per raggiungere la azygos.
Vi affluiscono le ultime 5-6 intercostali di sinistra, anastomizza con vena iliaca comune, renale,
genitale, surrenali.

4. V. emiazygos accessoria.

Origina dalla confluenza delle ptime 6-7 intercostali di sinistra. Discende sul lato sinistro della
colonna e la incrocia per sboccare nella azygos a livello di T7 (le prime 2-3 intercostali a volte
possono confluire in un intercostale suprema sinistra che sbocca nel tronco brachiocefalico)
RAMI AFFLUENTI VISCERALI

Vene bronchiali posteriori


Vene esofagee Drenano le rispettive strutture e terminano in azygos, emiazygos
Vene mediastiniche ed emiazygos accessoria.
Vene freniche superiori