Sei sulla pagina 1di 40

Nuova modulistica 2018

Istruzioni per l’uso


Nuova modulistica

Nel momento in cui si va ad abitare in una nuova casa, fra le prime


cose da verificare è se sia presente il contatore dell’acqua.

In caso non vi fosse il contatore bisogna accertarsi quale casistica


sia: se il contatore manca perché manca l’allacciamento (di solito nelle
case nuove) si procede con la richiesta di preventivo;

se l’allacciamento c’è già ma il contatore è stato rimosso si dovrà


procedere con la richiesta di contratto.

2
Nuova modulistica
Nel momento in cui non esista un collegamento alla condotta principale
dell’acquedotto, è necessario procedere con la richiesta di un preventivo di
allacciamento, in quanto per verificare la fattibilità e i costi per tale allacciamento è
necessario che un preventivista effettui un sopralluogo.

A seguito di tale sopralluogo il preventivista produce un preventivo di spesa e come


accettazione dello stesso l’utente procede al pagamento dell’importo secondo le
indicazioni riportate sul preventivo stesso.

Al pagamento il preventivista organizza il lavoro, previo acquisizione delle necessarie


autorizzazioni.

Alla fine di tali lavori sarà possibile procedere con la richiesta di attivazione della
fornitura come in precedenza descritto.

Anche per l’allacciamento alla fognatura pubblica è necessario procedere con una
richiesta di preventivo, al termine solo per le utenze domestiche non sarà
necessario presentare ulteriore documentazione in quanto il relativo canone verrà
applicato d’ufficio (buona norma è sempre controllare che ciò avvenga).

Anche per modifiche agli allacciamenti esistente è necessario procedere con la


richiesta di preventivo sia per acqua che per fognatura.

3
Nuova modulistica

4
Richiesta preventivo allacciamento
idrico

Nella prima parte vi saranno sempre


da inserire i dati del cliente
(obbligatori), i dati di contatto del
cliente (obbligatori), l’indirizzo della
fornitura e i dati catastali (obbligatori)
e la dichiarazione del titolo di
detenzione dell’immobile

Va compilato il tipo di richiesta, per


allinearci a quanto richiesto dalla
655/15 abbiamo suddiviso in 2 macro
tipologie:
- Nuovo allaccio
- Modifica impianto esistente

La firma in fondo è obbligatoria

5
Richiesta preventivo
allacciamento idrico

Va sottolineato che alla posa del contatore,


MGI 08-31-02 nel preventivo per uso cantiere e per
antincendio, vi sarà anche l’attivazione
contestuale del contratto di fornitura (non
MGI 08-31-02 serve più quindi presentare modulo di
attivazione).

Per tutti gli altri casi è necessario sia


compilato il modulo MGI 08-31-02, e
presentato in un secondo momento, una
volta terminato il lavoro e quindi quando
sia stata posata la sagoma/contatore
sigillato

I dati dell’immobile devono essere compilati


e la firma in fondo è obbligatoria

Oggi non vengono richiesti allegati, ma


questo modulo è una autodichiarazione,
quindi solo se compilata e firmata, sarà
accettata.
Acque Veronesi procederà successivamente
alla verifica dei dati dichiarati.
6
Richiesta preventivo
allacciamento idrico

Le dichiarazioni obbligatorie devono


essere compilate

Se la fattura deve essere intestata a


soggetto diverso da chi presenta il
preventivo, deve essere compilata
l’apposita sezione

MGI 08-31-02

La firma in fondo è obbligatoria

7
Richiesta preventivo
allacciamento idrico

Come allegati obbligatori c’è


solo copia semplice del
documento d’identità, ma
gli altri allegati riportati
dovranno comunque
essere consegnati al
tecnico per poter
procedere con
l’elaborazione del
preventivo.

8
Richiesta preventivo allacciamento
alla fognatura

Nella prima parte vi saranno sempre da inserire


i dati del cliente (obbligatori), i dati di contatto
del cliente (obbligatori), l’indirizzo della
fornitura e i dati catastali (obbligatori) e la
dichiarazione del titolo di detenzione
dell’immobile

I CONTATTI servono soprattutto al


preventivista per sapere dove inviare sia
il preventivo che i successivi atti come il
nulla osta allo scarico.

Le richieste possono essere:


Richiesta allaccio
Parere preventivo
Richiesta nulla osta allo scarico

Nella richiesta allaccio va indicato se nuovo


allaccio e che tipo o se modifica impianto
esistente

La firma in fondo è obbligatoria

9
Richiesta preventivo allacciamento
alla fognatura

La richiesta per il nulla osta allo


scarico, è contestuale solo per
l’uso domestico/civile

In questa pagina vi sono chiarimenti


ed istruzioni secondo la tipologia d’uso
per cui viene presentata la richiesta:
le sezioni sono distinte tra uso
domestico civile (SEZIONE A) e
assimilati ai civili o produttivi
(SEZIONE B)

Le dichiarazioni sono obbligatorie

La firma in fondo è obbligatoria

10
Richiesta preventivo allacciamento
alla fognatura

Vengono riportati i costi fissi delle


pratiche suddivisi per tipologia
richiesta, se monoutenza domestica,
multiutenza domestica, assimilati ai
domestici o produttivi

Se la fattura deve essere intestata a


soggetto diverso da chi presenta il
preventivo, deve essere compilata
l’apposita sezione, completa di firma

Come allegati obbligatori c’è solo


copia semplice del documento
d’identità e 1 marca da bollo PER LE
RICHIESTE DA PARTE DI UTENZE
DOMESTICHE (va applicata sul
nullaosta allo scarico che verrà
rilasciato), ma gli altri allegati riportati
dovranno comunque essere
consegnati al tecnico per poter
procedere con l’elaborazione del
preventivo.

11
Richiesta preventivo allacciamento
alla fognatura

La pagina 5 serve per indicare i dati di tutte


le utenze interessate alla richiesta, nel caso
di più utenze rispetto al richiedente.

Le pagine successive contengono gli schemi


per l’esecuzione corretta degli allacciamenti
di competenza del richiedente

12
Nuova modulistica

13
Richiesta ispezione per rilascio atto autorizzativo (nulla
osta/esonero temporaneo/modifica intestazione)

Nella prima parte vi saranno sempre da inserire i


dati del cliente (obbligatori), i dati di contatto del
cliente (obbligatori), l’indirizzo della fornitura e i dati
catastali (obbligatori) e la dichiarazione del titolo di
detenzione dell’immobile

I CONTATTI servono soprattutto al


preventivista per sapere dove inviare il nulla
osta allo scarico/esonero temporaneo.

Le richieste possono essere:


Richiesta rilascio NULLA OSTA
Richiesta rilascio ESONERO TEMPORANEO
Richiesta modifica intestatario per RINNOVO
NULLA OSTA

La firma in fondo è obbligatoria

14
Richiesta ispezione per rilascio atto autorizzativo (nulla
osta/esonero temporaneo/modifica intestazione)

Le dichiarazioni obbligatorie devono essere


compilate

La firma è obbligatoria

Vengono riportati i costi fissi delle pratiche


suddivisi per tipologia richiesta, se monoutenza
o multiutenza domestica

Come allegati obbligatori c’è solo copia


semplice del documento d’identità, 1 marca da
bollo (va applicata sul nullaosta allo scarico che
verrà rilasciato) e una planimetria.

15
Richiesta ispezione per rilascio atto autorizzativo (nulla
osta/esonero temporaneo/modifica intestazione)
In questa pagina vi sono chiarimenti ed
istruzioni per le richieste relative agli assimilati
ai civili o produttivi.

La tabella serve per indicare i dati di tutte le


utenze interessate alla richiesta, nel caso di più
utenze rispetto al richiedente.

16
Richiesta Cambio Contatore

Se il contatore è obsoleto, di difficile


lettura perché magari ancora con «gli
orologini», l’utente può richiederne la
sostituzione senza aggravio di spese.

Va evidenziato che questa richiesta,


nel momento in cui vi fossero
consumi anomali, non verrà
accettata se non previo definizione
delle anomalie (perdite occulte o
presunto malfunzionamento contatore)

La richiesta va sempre firmata e va


allegata copia semplice del documento
d’identità del firmatario

17
Nuova modulistica
Nel momento in cui si va ad abitare in una nuova casa, fra le prime cose da verificare è se sia
presente il contatore dell’acqua. In caso non vi fosse il contatore bisogna accertarsi quale casistica
sia: se il contatore manca perché manca l’allacciamento (di solito nelle case nuove) si procede con la
richiesta di preventivo; se l’allacciamento c’è già ma il contatore è stato rimosso si dovrà
procedere con la richiesta di contratto.

È obbligatorio sottoscrivere il contratto di fornitura dell’acqua, sia che l’acqua sia già disponibile,
sia che il contatore sia chiuso.
Allo stesso tempo, se già intestatari di un contratto nella precedente abitazione, dovrà essere
presentata la richiesta di disdetta.

Si ricorda che l’attivazione di un nuovo contratto non significa in automatico chiudere il


precedente, così come indicato nel contratto che si sottoscrive, al punto 5. «CESSIONE DEI
LOCALI», l’Utente che vende, affitta, cede o abbandona a qualsiasi titolo i locali per i quali è in corso
la fornitura, è tenuto a darne immediato avviso al Gestore al fine di consentire la lettura finale e la
chiusura dei contatori; mancando a tale obbligo egli assume la responsabilità solidale per i
consumi eventualmente effettuati da terzi senza regolare contratto, nonché per qualsiasi
altro conseguente danno.

SI RACCOMANDA DI COMPILARE TUTTI I DATI IN MANIERA CHIARA E LEGGIBILE,


POSSIBILMENTE IN STAMPATELLO.

Nelle prossime pagine analizzeremo passo-passo la modulistica e le varie parti in cui si compone.

18
Nuova modulistica

19
Nuova fornitura

La nuova modulistica è
stata concepita come
una richiesta già
completa, ossia contiene
tutti i dati
autocertificabili per
legge.
Nella prima parte vi
saranno sempre da
inserire i dati del cliente
(obbligatori)

La modulistica può
essere utilizzata sia per il
servizio idrico
(collegamento alla rete
idrica pubblica) che per
l’approvvigionamento da
pozzo (privato)

20
Nuova fornitura

Nella prima parte vi


saranno sempre da
inserire i dati di contatto
del cliente (obbligatori),
l’indirizzo della fornitura
e i dati catastali
(obbligatori)
Oltre che dichiarare il
titolo di possesso
dell’immobile

La firma a fondo
pagina è obbligatoria,
in assenza la richiesta
non viene neppure
accettata

21
Nuova fornitura

Nella seconda pagina va indicato il tipo di richiesta, e in base al tipo di richiesta deve poi essere
compilata la relativa sezione, nello specifico:

prima attivazione = si tratta di richiedere un contratto su un contatore «nuovo», cioè che non è
mai stato utilizzato da nessuno, o su nuova utenza pozzo

riattivazione/subentro = si tratta di richiedere un contratto su un contatore che è già stato


utilizzato da precedente Utente e che è sigillato

voltura = si tratta di richiedere un contratto su un contatore che è già stato utilizzato da precedente
Utente, ma che è ancora aperto: concordando la lettura (e quindi facendo controfirmare il modulo
dal precedente utilizzatore) si risparmia il costo dell’uscita del tecnico.

Obbligatoria la firma sulla pagina

22
Nuova fornitura
Prima attivazione = sezione A, obbligatorio indicare la matricola del contatore o il numero della sagoma, nel caso
di nuova fornitura da pozzo ove non esiste un contatore per il rilievo dei consumi è necessario indicare il numero dei
componenti il nucleo familiare. La richiesta non viene accettata in mancanza dei dati minimi per l’identificazione
della fornitura o della firma del richiedente.

Riattivazione (subentro) = sezione B, obbligatorio indicare la matricola del contatore/precedente intestatario.


Attenzione: nel caso il contatore fosse stato rimosso, deve essere richiesta la posa di nuovo contatore: l’ufficio
Credito Aziendale procederà a verificare e autorizzare la richiesta.
La richiesta non viene accettata in mancanza dei dati minimi per l’identificazione della fornitura o della firma
del richiedente.

23
Nuova fornitura
Voltura = sezione C, obbligatorio indicare la matricola del contatore/precedente intestatario.

Per non pagare l’uscita del tecnico è necessario che vi sia la lettura concordata e la firma del precedente
intestatario.

Nel caso non vi fosse la firma del precedente intestatario, l’Azienda procederà comunque con la verifica lettura e
l’addebito al nuovo Utente dei costi dell’uscita del tecnico.
La richiesta non viene accettata in mancanza dei dati minimi per l’identificazione della fornitura o della firma del
richiedente.

24
Nuova fornitura

DICHIARAZIONI OBBLIGATORIE

FONDAMENTALE che vengano completati


tutti i dati relativi alla fornitura, vanno
segnati con una «X» i dati corretti e
compilati dove necessario

La richiesta non viene accettata in


mancanza della corretta compilazione
delle DICHIARAZIONI OBBLIGATORIE o
della firma del richiedente.

25
Nuova fornitura

DATI IMMOBILE
Nel SOLO caso di PRIMA ATTIVAZIONE
o di VOLTURA DA USO CANTIERE A
USO DOMESTICO è obbligatorio compilare
l’autodichiarazione che si trova a pagina 4.

La richiesta non viene accettata in


mancanza della corretta compilazione
della dichiarazione obbligatoria DATI
IMMOBILE o della firma del richiedente.

26
Nuova fornitura
DICHIARAZIONE OBBLIGATORIA
ASSENZA INSOLUTI
FONDAMENTALE che venga completata la
dichiarazione, va segnata con una «X» la
dichiarazione corretta e compilati dove
necessario
La richiesta non viene accettata in
mancanza della corretta compilazione
della DICHIARAZIONE o della firma del
richiedente.

È possibile richiedere l’attivazione ad una


data posticipata, valida se firmata

Nel caso il contatore non fosse


accessibile è possibile fornire una
preferenza attraverso cui l’Azienda
procederà ad inviare gli avvisi dei tentativi
di raccolta delle letture ed eventuali altre
successive comunicazioni

FONDAMENTALE che il richiedente sia


consapevole che quanto dichiara deve
essere veritiero, quindi la richiesta non
viene accettata in mancanza di firma del
richiedente

27
Nuova fornitura

ATTENZIONE ALLE SPECIFICHE INDICAZIONI


PER CONTRATTI DI ASSIMILATI AI
DOMESTICI O PRODUTTIVI

Gli ALLEGATI OBBLIGATORI sono:

Documento di identità in copia semplice


per tutti i casi
Conformità dell’impianto per le prime
attivazioni

In caso di morosità, l’Azienda si riserva il


diritto di chiedere copia della documentazione
necessaria per verificare eventuali pregresse
competenze del richiedente, in caso di esito
positivo il richiedente dovrà procedere al
pagamento del proprio debito, in
assenza del quale Acque Veronesi ha facoltà
di non accettare la richiesta di
attivazione.

28
Nuova fornitura
per decesso del precedente intestatario

Come per la richiesta di attivazione


nuova fornitura, nella prima parte
vi saranno sempre da inserire i dati
del cliente (obbligatori), i dati di
contatto del cliente (obbligatori),
l’indirizzo della fornitura e i dati
catastali (obbligatori)

La modulistica può essere utilizzata


sia per il servizio idrico
(collegamento alla rete idrica
pubblica) che per
l’approvvigionamento da pozzo
(privato)

29
Nuova fornitura
per decesso del precedente intestatario

La dichiarazione è obbligatoria,
in assenza della corretta
compilazione e senza la firma
a fondo pagina, la richiesta
non viene neppure accettata.

30
Nuova fornitura
per decesso del precedente intestatario

Vale come
autocertificazione della
data del decesso

La richiesta va compilata e la
dichiarazione è obbligatoria

in assenza della corretta compilazione e


senza la firma a fondo pagina, la
richiesta non viene accettata.

31
Nuova fornitura
per decesso del precedente intestatario

Nel caso il contatore non fosse


accessibile è possibile fornire una
preferenza attraverso cui l’Azienda
procederà ad inviare gli avvisi dei tentativi
di raccolta delle letture ed eventuali altre
successive comunicazioni

Gli ALLEGATI OBBLIGATORI sono:


Documento di identità in copia semplice

FONDAMENTALE che il richiedente sia


consapevole che quanto dichiara deve
essere veritiero, quindi la richiesta non
viene accettata in mancanza di firma del
richiedente

32
Disdetta contratto
LA DISDETTA DI UN CONTRATTO VIENE ACCETTATA
SEMPRE, SE PRESENTATA DALL’INTESTATARIO O SUO
DELEGATO, E ANCHE IN PRESENZA DI MOROSITA’

Nella prima parte vi


saranno sempre da
inserire i dati del cliente
(obbligatori), i dati di
contatto del cliente
(obbligatori), l’indirizzo
della fornitura

La modulistica può
essere utilizzata sia per il
servizio idrico
(collegamento alla rete
idrica pubblica) che per
l’approvvigionamento da
pozzo (privato)

33
Disdetta contratto

FONDAMENTALE completare la
RICHIESTA con i dati
CODICE SERVIZIO E
MATRICOLA CONTATORE

In assenza della corretta


compilazione delle
DICHIARAZIONI
OBBLIGATORIE e senza la
firma a fondo pagina, la
richiesta non viene accettata.

Gli ALLEGATI
OBBLIGATORI sono:
Documento di identità in
copia semplice

34
Disdetta contratto

IN CASO DI DECESSO
DELL’INTESTATARIO,
compilare la relativa
dichiarazione.

I tempi per eseguire una


sigillature per disdetta
sono 7 gg. lavorativi. È
possibile richiedere che la
disdetta venga effettuata in
data posticipata, ma va
compilata l’apposita sezione.

In assenza della corretta


compilazione e senza la firma
a fondo pagina, la richiesta
non viene accettata.

Gli ALLEGATI
OBBLIGATORI sono:
Documento di identità in
copia semplice

35
Riattivazione fornitura disattivata
per morosità

SOLO A FRONTE DELLA DIMOSTRAZIONE


DEL PAGAMENTO DEL DEBITO

Viene accettata la richiesta di riattivazione,


che tecnicamente è un subentro su sé
stesso.
Come per la richiesta di attivazione nuova
fornitura, nella prima parte vi saranno
sempre da inserire i dati del cliente
(obbligatori), i dati di contatto del cliente
(obbligatori), l’indirizzo della fornitura e i
dati catastali (obbligatori)

Obbligatorio firmare la richiesta.

36
Riattivazione fornitura disattivata
per morosità

La richiesta va compilata e
la dichiarazione è
obbligatoria

in assenza della corretta


compilazione e senza la
firma a fondo pagina, la
richiesta non viene
accettata.

Gli allegati obbligatori


sono documento di identità
in copia semplice e
attestazione avvenuto
pagamento

Acque Veronesi ha facoltà


di non accettare la pratica
fino al pagamento delle
competenze pregresse

37
Nuova modulistica

38
Rettifica fatturazione
Nella prima parte vi saranno sempre da inserire
i dati del cliente obbligatori (codice
cliente/servizio) e i dati di contatto del
cliente (obbligatori)

La richiesta è legata a una rettifica di


fatturazione, ossia a una tariffa errata
(esempio non residente quando invece la
residenza è stata correttamente modificata) o
un addebito errato di fognatura e
depurazione (dichiarazione che comunque
l’azienda verifica con uscita di un tecnico) o
una lettura errata (se disponibile una foto si
può procedere subito, eventualmente se i dati
sono troppo incongruenti l’azienda verifica con
uscita di un tecnico)

La firma in fondo è obbligatoria

39
Rettifica fatturazione

Se dall’operazione risulta un credito


superiore a 50,00 € l’importo viene restituito,
va quindi indicato se assegno (scelta di default
se non vi sono altre indicazioni) o se con
bonifico bancario.

Va allegata copia semplice documento d’identità


del firmatario

40