Sei sulla pagina 1di 583

MANUALE DELL'UTENTE

Sommario breve

Sommario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . i

Benvenuti nella suite grafica di CorelDRAW X4 . . . . . . . . . . . . . . . 1

CorelDRAW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27

Corel PHOTO-PAINT . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 309

Glossario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 489

CorelDRAW Indice . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 531

Corel PHOTO-PAINT Indice. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 551


Sommario
Sezione I: Benvenuti nella Suite grafica di CorelDRAW X4
Benvenuti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3
Applicazioni della Suite grafica CorelDRAW X4 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3
Novità della Suite grafica CorelDRAW X4 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4
Novità di Corel PHOTO-PAINT . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7
Installazione delle applicazioni della Suite grafica CorelDRAW X4 . . . . . . . . . . 10
Modifica della lingua . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
Registrazione dei prodotti Corel. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12
Aggiornamento dei prodotti Corel. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13
Servizi di assistenza Corel. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13
Utilizzo con installazioni di rete . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13
Informazioni su Corel Corporation. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 13
Risorse didattiche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .15
Uso della Guida, manuale dell'utente e descrizioni strumenti. . . . . . . . . . . . . . . 15
Uso dei suggerimenti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19
Schermata di benvenuto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21
CorelTUTOR . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22
Analisi degli esperti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22
Video di formazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23
Trucchi e suggerimenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23
Uso della guida alla programmazione di VBA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23
Uso delle risorse basate sul Web . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24
Uso delle risorse per la formazione e l'integrazione personalizzate. . . . . . . . . . . . 24

Sezione II: CorelDRAW


Presentazione dell'area di lavoro di CorelDRAW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .29
Termini di CorelDRAW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29
Finestra dell'applicazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 30
Strumenti dell'area di lavoro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 32

Sommario i
Nozioni di base relative a CorelDRAW . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .43
Bitmap e grafica vettoriale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 43
Creazione e apertura di disegni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 44
Ricerca di contenuto. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 48
Annullamento, ripristino e ripetizione di azioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 49
Funzioni di ingrandimento, panoramica e scorrimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 50
Salvataggio dei disegni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 53
Chiusura dei disegni e uscita dal programma CorelDRAW. . . . . . . . . . . . . . . . . 55
Esplorazione delle operazioni di base . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 55
Disegno di forme. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .57
Disegno di rettangoli e quadrati. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57
Disegno di ellissi, cerchi, archi e torte. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59
Disegno di poligoni e stelle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 61
Disegno di spirali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 64
Disegno di forme predefinite . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 65
Disegno mediante il riconoscimento forme . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66
Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello . . . . . . . . . . . . . . . .69
Disegno di linee . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 69
Disegno di linee preimpostate calligrafiche e sensibili alla pressione . . . . . . . . . . 74
Formattazione di linee e contorni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 77
Copia, conversione e rimozione di contorni. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 80
Applicazione di tratti pennello . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 81
Distribuzione di oggetti lungo una linea. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83
Disegno di quote e linee di flusso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 85
Operazioni con gli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .89
Selezione di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 89
Trasformazione degli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 91
Copia, duplicazione ed eliminazione di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 95
Creazione di oggetti da aree racchiuse . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 99
Creazione di un perimetro di delimitazione intorno agli oggetti selezionati . . . . . 99
Copia delle proprietà oggetto, trasformazioni ed effetti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 100
Posizionamento di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 102
Allineamento e distribuzione oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 104

ii Sommario
Aggancio di oggetti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 108
Uso delle guide dinamiche. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 110
Modifica dell'ordine degli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 111
Raggruppamento di oggetti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 112
Unione di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 114
Inserimento di codici a barre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 115
Modellazione di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .117
Uso di oggetti curva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 117
Selezione e spostamento dei nodi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 118
Modifica di segmenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 120
Aggiunta e rimozione di nodi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 121
Uso dei tipi di nodi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 122
Divisione del tracciato di oggetti curva . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 124
Applicazione di effetti di distorsione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 126
Modellazione di oggetti mediante gli involucri. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 127
Ritaglio, suddivisione e cancellazione di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 130
Sagoma, smerlatura e smusso di angoli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 136
Saldatura e intersezione di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 138
Creazione di oggetti PowerClip . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 140
Operazioni con il colore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .143
Scelta dei colori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 143
Creazione di tavolozze colori personalizzate . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 147
Riempimento di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .149
Applicazione di riempimenti uniformi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 149
Applicazione di riempimenti sfumati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 150
Applicazione di riempimenti a motivo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 153
Applicazione di riempimenti reticolo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 154
Applicazione di riempimenti alle aree . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 156
Operazioni con i riempimenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 158
Aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . .159
Applicazione di contorni agli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 159
Applicazione della prospettiva agli oggetti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 162

Sommario iii
Creazione di estrusioni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 163
Creazione di effetti smusso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 164
Creazione di ombre discendenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 167
Fusione di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 169
Modifica della trasparenza degli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .173
Applicazione di trasparenze . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 173
Operazioni con le pagine e gli strumenti di formato . . . . . . . . . . . . . . .175
Impostazione del formato pagina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 175
Scelta di uno sfondo per la pagina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 178
Inserimento, duplicazione, rinomina ed eliminazione di pagine. . . . . . . . . . . . . 178
Uso dei righelli. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 180
Impostazione della griglia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 181
Impostazione delle linee guida . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 182
Operazioni con le tabelle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .187
Aggiunta di tabelle a disegni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 187
Selezione, spostamento ed esplorazione di componenti di tabelle . . . . . . . . . . . 189
Inserimento ed eliminazione di righe e colonne di tabelle . . . . . . . . . . . . . . . . . 192
Ridimensionamento di celle, righe e colonne di tabelle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 194
Formattazione di tabelle e celle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 194
Operazioni con il testo nelle tabelle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 196
Conversione di tabelle in testo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 197
Unione e suddivisione di tabelle e celle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 198
Manipolazione di tabelle e oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 199
Aggiunta di immagini, grafica e sfondi alle tabelle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 199
Importazione di tabelle in un disegno. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 200
Operazioni con i livelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .203
Creazione di livelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 203
Modifica delle proprietà dei livelli. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 207
Spostamento e copia di oggetti tra i livelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 210
Aggiunta e formattazione del testo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .213
Aggiunta e selezione del testo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 213
Modifica dell’aspetto del testo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 217

iv Sommario
Ricerca, modifica e conversione del testo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 219
Allineamento e spaziatura del testo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 221
Spostamento e rotazione del testo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 226
Spostamento del testo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 227
Adattamento di testo a un tracciato. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 228
Formattazione del testo in paragrafi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 231
Unione e collegamento dei riquadri di testo in paragrafi . . . . . . . . . . . . . . . . . 234
Scorrimento del testo in paragrafi attorno agli oggetti e al testo. . . . . . . . . . . . 236
Inserimento dei codici di formattazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 238
Operazioni con le bitmap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .241
Conversione di grafica vettoriale in bitmap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 241
Ritaglio e modifica di bitmap. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 242
Raddrizzamento di bitmap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 244
Applicazione di effetti speciali alle bitmap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 245
Utilizzo di Laboratorio regola immagine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 245
Modifica di bitmap usando Corel PHOTO-PAINT . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 245
Tracciamento di bitmap e modifica dei risultati tracciati. . . . . . . . . . . .247
Tracciamento di bitmap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 247
Comandi PowerTRACE. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 251
Ottimizzazione dei risultati di tracciamento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 253
Regolazione dei colori nei risultati di tracciamento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 256
Impostazione delle opzioni di tracciamento predefinite . . . . . . . . . . . . . . . . . . 260
Suggerimenti per il tracciamento di bitmap e la modifica dei risultati . . . . . . . 262
Operazioni con i modelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .263
Ricerca di modelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 263
Creazione di modelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 266
Uso di modelli salvati per creare file. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 268
Modifica di modelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 268
Gestione del colore per visualizzazione, input e output . . . . . . . . . . . .271
Finestra di dialogo Gestione colore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 271
Operazioni con i profili colore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 274

Sommario v
Nozioni di base relative alla stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .279
Stampa del lavoro effettuato. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 279
Definizione del formato dei lavori di stampa. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 280
Anteprima dei lavori di stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 281
Unione di file . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 282
Operazioni con le stampanti commerciali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .289
Stampa degli indicatori di stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 289
Stampa delle separazioni colori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 292
Stampa su pellicola. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 294
Pubblicazione in PDF . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .297
Salvataggio di documenti come file PDF . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 297
Importazione ed esportazione di file . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .301
Importazione di file . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 301
Esportazione di file. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 303
Uso di CorelDRAW ConceptShare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .307

Sezione III: Corel PHOTO-PAINT


Presentazione dell'area di lavoro di Corel PHOTO-PAINT . . . . . . . . . . . .311
Termini di Corel PHOTO-PAINT. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 311
Esplorazione della finestra dell'applicazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 312
Barre degli strumenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 314
Casella degli strumenti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 316
Barra delle proprietà . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 321
Finestre mobili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 322
Tavolozza colori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 323
Barra di stato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 323
Importazione di immagini in Corel PHOTO-PAINT . . . . . . . . . . . . . . . . .325
Apertura di immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 325
Importazione di file . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 327
Acquisizione di immagini da scanner e fotocamere digitali . . . . . . . . . . . . . . . . 328
Creazione di immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 329

vi Sommario
Visualizzazione di immagini e informazioni sulle immagini. . . . . . . . . .331
Visualizzazione di immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 331
Ingrandimento e riduzione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 333
Per visualizzare informazioni sulle immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 334
Ritaglio e modifica dell'orientamento. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .337
Ritaglio di immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 337
Raddrizzamento di immagini. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 339
Rotazione e riflessione di immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 342
Operazioni con il colore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .345
Scelta dei colori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 345
Utilizzo dei canali di tinte piatte . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 348
Modifica delle modalità colore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .351
Modifica della modalità colore delle immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 351
Conversione di immagini in modalità colore tavolozza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 352
Regolazione del colore e del tono. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .355
Utilizzo del Laboratorio regola immagine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 355
Utilizzo di singoli effetti e strumenti di regolazione del colore . . . . . . . . . . . . . 362
utilizzo del filtro Curva tono . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 365
Operazioni con i canali del colore. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 369
Modifica delle dimensioni, della risoluzione e delle dimensioni foglio di
un'immagine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .373
Modifica delle dimensioni di un'immagine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 373
Modifica della risoluzione di un'immagine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 375
Modifica delle dimensioni foglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 376
Ritocco. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .379
Rimozione degli occhi rossi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 379
Rimozione di segni di polvere e graffi. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 379
Clonazione di aree dell'immagine. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 383
Aumento della nitidezza delle immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 385
Cancellazione di aree dell'immagine. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 388

Sommario vii
Operazioni con le lenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .391
Creazione di lenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 391
Modifica di lenti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 397
Unione di lenti allo sfondo dell'immagine. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 398
Operazioni con le maschere . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .401
Distinzione tra aree modificabili e aree protette . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 401
Definizione di aree modificabili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 402
Definizione di aree modificabili usando le informazioni sul colore . . . . . . . . . . . 405
Inversione e rimozione di una maschera . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 408
Ritaglio di immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 409
Applicazione di effetti speciali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .413
Operazioni con effetti speciali. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 413
Applicazione di effetti di colore e di tono . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 415
Gestione dei plug-in. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 416
Disegno e pittura. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .419
Disegno di forme e linee. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 419
Applicazione di tratti pennello . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 422
Distribuzione di immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 425
Uso di una penna sensibile alla pressione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 426
Riempimento delle immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .429
Applicazione di riempimenti uniformi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 429
Applicazione di riempimenti sfumati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 430
Applicazione di riempimenti bitmap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 431
Applicazione di riempimenti texture . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 433
Applicazione di riempimenti a gradiente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 435
Operazioni con gli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .437
Creazione di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 437
Raggruppamento e unione di oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 440
Modifica degli oggetti. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .445
Trasformazione degli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 445
Modifica dei bordi degli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 449

viii Sommario
Aggiunta di ombre discendenti agli oggetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 453
Operazioni con i file camera Raw . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .457
Uso dei file camera Raw . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 457
Importazione di file camera Raw in Corel PHOTO-PAINT. . . . . . . . . . . . . . . 458
Regolazione del colore e del tono di file camera Raw . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 461
Aumento della nitidezza e riduzione del disturbo in file camera Raw . . . . . . . . 465
Anteprima di file camera Raw e acquisizione di informazioni sulle immagini . . 467
Creazione di immagini per il Web . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .469
Esportazione e ottimizzazione di immagini per il Web . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 469
Creazione e modifica di rollover . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 471
Salvataggio e chiusura . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .477
Salvataggio di immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 477
Esportazione di immagini in altri formati file . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 479
Chiusura di immagini . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 481
Nozioni di base relative alla stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .483
Stampa del lavoro effettuato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 483
Definizione del formato dei lavori di stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 484
Anteprima dei lavori di stampa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 485
Glossario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .489

Indice CorelDraw . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .533

Indice Corel PHOTO-PAINT. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .553

Sommario ix
Section I: Welcome to
CorelDRAW Graphics Suite X4
Benvenuti
CorelDRAW® X4 offre un eccellente software di design grafico, impaginazione e
fotoritocco.
In questa sezione vengono illustrati:
• applicazioni della suite grafica CorelDRAW X4;
• novità della suite grafica CorelDRAW X4;
• installazione delle applicazioni della suite grafica CorelDRAW;
• modifica della lingua;
• registrazione dei prodotti Corel;
• aggiornamento dei prodotti Corel;
• Corel® Support Services™;
• operazioni con installazioni di rete;
• informazioni su Corel Corporation.

Applicazioni della Suite grafica CorelDRAW X4


In questa sezione vengono descritte le principali applicazioni incluse nella
Suite grafica CorelDRAW X4.

CorelDRAW
CorelDRAW è un'applicazione grafica intuitiva creata per rispondere alle esigenze dei
professionisti della grafica. CorelDRAW fornisce gli strumenti necessari per la
creazione di illustrazioni vettoriali precise e creative e formati pagina e progetti grafici
di qualità professionale nei settori più svariati, dalla pubblicità alla stampa,
dall'editoria all'ambito industriale.

Suite grafica CorelDRAW X4: Benvenuti 3


Corel PHOTO-PAINT
Corel PHOTO-PAINT® è un’applicazione di modifica di immagini completa, che
consente di ritoccare e migliorare le foto. Corel PHOTO-PAINT offre potenti
strumenti di uso semplice e veloce: dalla correzione degli occhi rossi ai problemi di
esposizione, dal ritaglio di aree dell'immagine alla creazione e alla preparazione di
immagini per la stampa e per il Web.

Novità della Suite grafica CorelDRAW X4


Questa sezione delinea le nuove funzioni della Suite grafica CorelDRAW X4.

Novità di CorelDRAW
Gli strumenti di formato avanzati, le ottimizzazioni di gestione del testo, le nuove
risorse di progettazione, l'interfaccia grafica riprogettata e il flusso di lavoro migliorato
possono aumentare la produttività e offrire un'esperienza di lavoro più godibile.

Livelli indipendenti
Ora è possibile controllare e modificare i livelli indipendentemente per ciascuna pagina
del documento. È possibile aggiungere linee guida locali indipendenti nelle singole
pagine, oppure linee guida principali nell'intero documento.

Tabelle
Le nuove tabelle interattive consentono la creazione e l'importazione di tabelle per
ottenere un formato strutturato per testo e grafica nei disegni. Le tabelle e le celle
possono essere allineate, ridimensionate o modificate facilmente per adattarle al layout.
Anteprima del testo dal vivo
L'anteprima del testo dal vivo consente di interagire direttamente con il testo sullo
schermo, provare le diverse impostazioni e valutare i risultati prima di applicare le
modifiche.

Facile identificazione dei caratteri


È possibile identificare rapidamente il carattere nel documento di un cliente catturando
l'immagine di un campione e inviandola alla pagina WhatTheFont™ del sito Web
MyFonts® (disponibile soltanto in lingua inglese). http://www.myfonts.com/
WhatTheFont.

4 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Riflettere il testo di paragrafo
Ora è possibile riflettere interattivamente il testo dei paragrafi in orizzontale o in
verticale, oppure in entrambe le direzioni, al momento della preparazione del testo per
l'output.

Miglior supporto per le virgolette


Le virgolette sono personalizzate in base alla lingua specifica. È possibile modificare gli
stili delle virgolette e scegliere quale stile inserire automaticamente quando si inserisce
del testo in altre lingue.
Supporto per i file camera Raw
Quando si importano i file Raw direttamente dalla fotocamera digitale, è possibile
visualizzare informazioni sulle proprietà dei file e sulle impostazioni della fotocamera,
regolare colore e tono e migliorare la qualità dell'immagine. I controlli interattivi
consentono di visualizzare rapidamente le modifiche in anteprima.

Compatibilità avanzata
I formati di file supportato includono ora Adobe® Illustrator® CS3 (AI); Photoshop®
CS3 (PSD); Acrobat® 8 (PDF); AutoCAD® (DXF™ e DWG™ ); Microsoft® Word
2007 (DOC o RTF, solo importazione); Microsoft® Publisher 2002, 2003 e 2007
(PUB, solo importazione); Adobe® Portable Document Format (PDF 1.7 e PDF/A,
inclusi i commenti PDF) e Corel® Painter™ X.

Modelli e funzionalità di ricerca dei modelli


Sono disponibili nuovi modelli che aiutano nelle operazioni con i progetti di design.
Quando si inizia un nuovo progetto, è possibile trovare facilmente il modello giusto sul
computer. È possibile sfogliare, visualizzare in anteprima o cercare i modelli per nome,
categoria, parole chiave o note. È inoltre possibile visualizzare informazioni utili sul
modello, come la categoria e lo stile.

Extra
Il disco della suite grafica CorelDRAW X4 contiene 4.000 immagini clipart nuove. Si
tratta di grafica vettoriale di alta qualità in formato CorelDRAW che può essere cercata
e adattata facilmente per l'utilizzo nei progetti.

Suite grafica CorelDRAW X4: Benvenuti 5


Nuovi caratteri
La nuova selezione estesa di caratteri include caratteri Single-Line Engraving e
OpenType® per tutte le piattaforme, per un supporto avanzato di lingue quali latino,
greco e cirillico.

Funzionalità di ricerca avanzata


È possibile ricorrere a parole chiave, note, tipo di file, data o testo per cercare file di
CorelDRAW X4 in Esplora risorse di Windows®. È possibile aggiungere o modificare
le proprietà dei file all'interno dell'applicazione oppure da Esplora risorse, con la
funzione Cerca di Windows, con Windows Desktop Search o con la ricerca di Windows
Vista®.

Interfaccia grafica aggiornata e miniature ottimizzate


Le icone, i menu e i controlli riprogettati nell'applicazione creano un nuovo look e
offrono un ambiente di lavoro più intuitivo. Le nuove miniature di qualità elevata
consentono l'anteprima dei documenti di CorelDRAW quando si cercano e si
organizzano i file.
Ottimizzazioni a Corel PowerTRACE
Il tracciamento a linea centrale con Corel® PowerTRACE™ produce curve o tratti più
accurati per il tracciamento di illustrazioni tecniche, disegni a matita o firme. Il
controllo agli angoli, l'attenuazione e il controllo colori migliorati consentono di
ottimizzare i risultati del tracciamento. Inoltre, è possibile controllare più facilmente i
colori dei risultati di tracciamento attraverso la modifica, l'unione o l'eliminazione di
colori.

Strumenti di revisione e collaborazione


CorelDRAW® ConceptShare™ è un prezioso strumento di collaborazione che consente
di condividere progetti e idee oppure di ricevere feedback in tempo reale dai clienti in
un ambiente basato sul Web. È possibile creare più aree di lavoro, caricare dei progetti
e invitare gli altri utenti a inserire commenti.

Funzionalità di stampa unione migliorata


Inviti, etichette e altri progetti che implicano testo personalizzato nello stesso layout ora
sono più facili da creare. La funzionalità di stampa unione ottimizzata offre un controllo
più preciso e semplifica la creazione e la modifica dei dati di unione.

6 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Funzionalità di ricerca al salvataggio e all'apertura di file
È possibile organizzare i progetti più facilmente aggiungendo parole chiave o note al
salvataggio dei file. All'apertura e al salvataggio dei file, gli utenti di Windows Vista
possono cercare per autore, soggetto, tipo di file, data, parole chiave e altre proprietà dei
file.

Gestione colore avanzata


È stato aggiunto il supporto di Adobe CMM (Adobe Color Management Module). Nel
sistema operativo Windows Vista, ora è possibile utilizzare Windows Color System
CMM.

Aggiornamenti automatici del prodotto


Ora è possibile ricevere messaggi e informazioni sui nuovi contenuti, service pack e
aggiornamenti del prodotto e accedere facilmente a un sito di registrazione del prodotto
direttamente dall'applicazione.

Novità di Corel PHOTO-PAINT


La modifica delle immagini è stata migliorata grazie a correzioni tono-curva più
flessibili, una funzione di raddrizzamento rapido dell'immagine, nuovi effetti lente,
aggiunta di feedback a istogrammi e possibilità di aprire e modificare i file camera Raw.
Inoltre, un flusso di lavoro più efficiente, un'interfaccia grafica riprogettata e la
compatibilità file avanzata possono aiutare a completare più rapidamente le operazioni
di design grafico.

Supporto per i file camera Raw


Quando si importano i file Raw dalla fotocamera digitale, è possibile visualizzare
informazioni sulle proprietà dei file e sulle impostazioni della fotocamera, regolare
colore e tono e migliorare la qualità dell'immagine. I controlli interattivi consentono di
visualizzare rapidamente le modifiche in anteprima.

Feedback a istogrammi
Nuove funzioni ed effetti offrono feedback a istogrammi in tempo reale per modificare
le immagini più efficacemente. È possibile vedere in anteprima le regolazioni apportate
alle immagini e confrontare i risultati quando si regola il tono nella finestra del
Laboratorio regola immagine o nella finestra Curva tono, o quando si elaborano i file
camera Raw.

Suite grafica CorelDRAW X4: Benvenuti 7


Manipolazione tono-curva ottimizzata
Le impostazioni interattive e un'interfaccia grafica riprogettata consentono di regolare
il tono dell'immagine con una maggiore flessibilità e un maggiore controllo. È possibile
eseguire delle correzioni tonali più precise selezionando, aggiungendo o eliminando nodi
lungo la curva del tono.

Raddrizzamento personalizzato dell'immagine


Le immagini acquisite mediante scanner o fotografate da un angolo possono essere
raddrizzate in modo semplice e veloce. I controlli interattivi consentono di correggere
l'orientamento dell'immagine e vedere i risultati in anteprima.

Nuovi effetti lente


Grazie ai nuovi effetti lente, è possibile convertire singoli colori in bianco e nero,
miscelare i canali dei colori per un effetto più creativo, mappare i colori delle sfumature
o applicare un filtro fotografico all'immagine.

Compatibilità avanzata
È possibile aprire o salvare file in formato Photoshop CS3, in modo da garantire un
perfetto flusso di lavoro nell'editing delle immagini. È inoltre possibile aprire file di
Corel Painter X o salvare file in formato PDF 1.7 o PDF/A.

Funzionalità di ricerca avanzata


Ora è possibile ricorrere a parole chiave, note, autore, soggetto, data o tipo di file
quando si visualizzano, si organizzano o si cercano file da Esplora risorse. È possibile
aggiungere o modificare le proprietà dei file all'interno dell'applicazione oppure da
Esplora risorse, con la funzione Cerca di Windows o con la ricerca di Windows Vista.

Interfaccia grafica aggiornata e miniature ottimizzate


Le icone, i menu e i controlli riprogettati nell'applicazione creano un nuovo look e
offrono un ambiente di lavoro più intuitivo. Le nuove miniature di qualità elevata
consentono l'anteprima dei documenti di Corel PHOTO-PAINT quando si cercano e si
organizzano i file.
Extra
Il disco della suite grafica CorelDRAW X4 include una selezione di foto di alta qualità
su diversi soggetti e temi per aiutare gli utenti a trovare la giusta ispirazione per i loro
progetti. È possibile condurre facilmente una ricerca fra le immagini ad alta risoluzione,
altresì adatte per la stampa di alta qualità.

8 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Strumenti di revisione e collaborazione
CorelDRAW ConceptShare è un prezioso strumento di collaborazione che consente di
condividere progetti e idee oppure di ricevere feedback in tempo reale dai clienti in un
ambiente basato sul Web. È possibile creare più aree di lavoro, caricare dei progetti e
invitare gli altri utenti a inserire commenti.

Funzionalità di ricerca al salvataggio e all'apertura di file


È possibile organizzare i progetti più facilmente aggiungendo parole chiave o note al
salvataggio dei file. All'apertura e al salvataggio dei file, gli utenti di Windows Vista
possono cercare per autore, soggetto, tipo di file, data, parole chiave e altre proprietà dei
file.

Aggiornamenti automatici del prodotto


Ora è possibile ricevere messaggi e informazioni sui nuovi contenuti e gli aggiornamenti
del prodotto e accedere facilmente a un sito di registrazione del prodotto direttamente
dall'applicazione.

Gestione colore avanzata


È stato aggiunto il supporto di Adobe CMM (Adobe Color Management Module). Nel
sistema operativo Windows Vista, ora è possibile utilizzare Windows Color System
CMM.

Per evidenziare le novità delle versioni precedenti di


Suite grafica CorelDRAW X4
• Fare clic su Guida Mostra novità e quindi su uno dei comandi seguenti:
• A partire dalla versione X3: evidenzia i comandi di menu e gli strumenti di
funzioni introdotte o ottimizzate nella versione X4.
• Dalla versione 12: evidenzia i comandi di menu e gli strumenti di funzioni
introdotte o ottimizzate nelle versioni X3 e X4.
• Dalla versione 11: evidenzia i comandi di menu e gli strumenti di funzioni
introdotte o ottimizzate nella versione 12 e successive.
• Dalla versione 10: evidenzia i comandi di menu e gli strumenti di funzioni
introdotte o ottimizzate nella versione 11 e successive.
• Dalla versione 9: evidenzia i comandi di menu e gli strumenti di funzioni
introdotte o ottimizzate nella versione 10 e successive.
• Nessuna evidenziazione: rimuove l'evidenziazione dai comandi di menu e dagli
strumenti nella casella degli strumenti.

Suite grafica CorelDRAW X4: Benvenuti 9


Installazione delle applicazioni della Suite grafica CorelDRAW X4
La procedura guidata semplifica l'installazione delle applicazioni e dei componenti della
Suite grafica CorelDRAW X4. La procedura guidata di installazione può essere
utilizzata per installare rapidamente le applicazioni con le impostazioni predefinite,
oppure è possibile personalizzare l'installazione scegliendo altre opzioni.
È anche possibile utilizzare la procedura guidata di installazione per effettuare le
operazioni seguenti:
• aggiungere ed eliminare componenti nell'installazione corrente
• riparare l'installazione corrente reinstallando tutte le funzioni delle applicazioni
• disinstallare la Suite grafica CorelDRAW X4

Per installare le applicazioni di Suite grafica CorelDRAW X4


1 Chiudere tutte le applicazioni, compresi tutti i programmi antivirus.
2 Inserire il disco nell'unità CD.
Se la procedura guidata di installazione non si avvia automaticamente, fare clic su
Start nella barra delle applicazioni di Windows e quindi su Esegui. Digitare
D:\Setup\Setup, dove D corrisponde alla lettera che designa il lettore di CD.
3 Leggere il contratto di licenza e poi attivare la casella di controllo Accetto i
termini del Contratto di Licenza.
4 Fare clic su Avanti.
5 Digitare il proprio nome nella casella di testo Nome utente.
6 Digitare il proprio numero di licenza nella casella di testo Numero di licenza.
Il numero di licenza non è sensibile alle maiuscole e i trattini sono facoltativi.
7 Fare clic su Avanti.
8 Seguire le istruzioni della procedura guidata di installazione per installare il
software.

Per aggiungere o eliminare componenti in un’installazione di


Suite grafica CorelDRAW X4
1 Chiudere tutte le applicazioni.
2 Nella barra delle applicazioni di Windows, fare clic su Start Pannello di
controllo.
3 Fare clic su Installazione applicazioni (Windows XP).

10 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Se il sistema operativo è Windows Vista, fare clic su Disinstalla un programma.
4 Nella finestra di dialogo Installazione applicazioni, scegliere
Suite grafica CorelDRAW dall'elenco, quindi fare clic su Cambia/Rimuovi.
Se si usa il sistema operativo Windows Vista, fare doppio clic su Suite grafica
CorelDRAW nella pagina Disinstalla o modifica programma.
5 Nella procedura guidata di installazione, fare clic sul pulsante Modifica .
6 Seguire le istruzioni visualizzate.

Per riparare un'installazione di Suite grafica CorelDRAW X4


1 Chiudere tutte le applicazioni.
2 Nella barra delle applicazioni di Windows, fare clic su Start Pannello di
controllo.
3 Fare clic su Installazione applicazioni.
Se il sistema operativo è Windows Vista, fare clic su Disinstalla un programma.
4 Nella finestra di dialogo Installazione applicazioni, scegliere
Suite grafica CorelDRAW dall'elenco, quindi fare clic su Cambia/Rimuovi.
Se si usa il sistema operativo Windows Vista, fare doppio clic su Suite grafica
CorelDRAW nella pagina Disinstalla o modifica programma.
5 Nella procedura guidata di installazione, fare clic sul pulsante Ripara.
6 Seguire le istruzioni visualizzate.

Per eseguire la disinstallazione della Suite grafica CorelDRAW X4


1 Nella barra delle applicazioni di Windows, fare clic su Start Pannello di
controllo.
2 Fare clic su Installazione applicazioni.
Se il sistema operativo è Windows Vista, fare clic su Disinstalla un programma.
3 Nella finestra di dialogo Installazione applicazioni, scegliere
Suite grafica CorelDRAW dall'elenco, quindi fare clic su Cambia/Rimuovi.
Se si usa il sistema operativo Windows Vista, fare doppio clic su Suite grafica
CorelDRAW nella pagina Disinstalla o modifica programma.
4 Seguire le istruzioni della procedura guidata.

Suite grafica CorelDRAW X4: Benvenuti 11


Modifica della lingua
Se un'applicazione è stata installata in più lingue, è possibile modificare la lingua
dell'interfaccia utente e della Guida in qualsiasi momento.
Se non è stata installata una lingua specifica per gli strumenti di scrittura alla prima
installazione del prodotto, è possibile farlo ora.

Per modificare la lingua dell'interfaccia utente e della Guida


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell'elenco delle categorie, fare clic su Globali.
3 Selezionare una lingua dalla casella di riepilogo Seleziona la lingua
dell'interfaccia utente.
4 Riavviare l'applicazione.

Per aggiungere una lingua per gli strumenti di scrittura


1 Chiudere tutti i programmi aperti.
2 Nella barra delle applicazioni di Windows, fare clic su Start Pannello di
controllo.
3 Fare clic sull'icona Installazione applicazioni.
Se il sistema operativo è Windows Vista, fare clic su Disinstalla un programma.
4 Scegliere Suite grafica CorelDRAW dall'elenco Programmi attualmente
installati.
Se si usa il sistema operativo Windows Vista, fare doppio clic su Suite grafica
CorelDRAW nella pagina Disinstalla o modifica programma.
5 Fare clic su Cambia/Rimuovi.
6 Nella scheda relativa alle funzioni, fare clic su Strumenti di scrittura e attivare la
casella di controllo accanto alla lingua che si desidera installare.
7 Seguire le istruzioni visualizzate nella procedura guidata.

Registrazione dei prodotti Corel


È importante registrare sempre i prodotti Corel. La registrazione consente di accedere
tempestivamente agli ultimi aggiornamenti dei prodotti, a utili informazioni sulle
versioni e a download gratuiti, articoli, suggerimenti, consigli e offerte speciali.

12 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile eseguire la registrazione nei modi seguenti:
• in linea: se, durante l'installazione dell'applicazione grafica Corel, è attivo il
collegamento a Internet, è possibile avviare la registrazione in linea. È inoltre
possibile effettuare la registrazione in linea in un secondo momento facendo clic su
Guida Registrazione. Se non viene rilevata alcuna connessione a Internet, viene
visualizzato un elenco di opzioni in una finestra di dialogo.
• per telefono: è possibile chiamare il più vicino centro del Servizio Clienti Corel.

Aggiornamento dei prodotti Corel


Durante l'installazione dei prodotti, è possibile scegliere l'opzione per scaricare i relativi
aggiornamenti e service pack. È inoltre possibile ricevere gli aggiornamenti dei prodotti
e i service pack facendo clic su Guida Aggiornamenti.

Servizi di assistenza Corel


I servizi di assistenza Corel possono fornire informazioni tempestive e accurate sulle
funzionalità, le specifiche, i prezzi, la disponibilità, i servizi e l'assistenza tecnica dei
prodotti Corel. Per le informazioni più aggiornate sui servizi di assistenza disponibili per
il prodotto Corel acquistato, visitare il sito Web www.it.corel.com/support.

Utilizzo con installazioni di rete


In caso di acquisto di più licenze di Suite grafica CorelDRAW X4, è possibile distribuire
le applicazioni sulla rete della propria organizzazione. La guida di distribuzione di
Suite grafica CorelDRAW X4 può fornire più informazioni sulle installazioni di rete. Per
ottenere una copia della guida di distribuzione di Suite grafica CorelDRAW X4,
contattare i Servizi di assistenza Corel.

Informazioni su Corel Corporation


Corel è uno sviluppatore leader di software per grafica, produttività e media digitali, con
più di 100 milioni di utenti in tutto il mondo. Il portafoglio di prodotti della società
include alcuni dei software più popolari e riconosciuti al mondo, fra cui CorelDRAW®
Graphics Suite, Corel® Paint Shop Pro®, Corel® Painter™, Corel DESIGNER®,
Corel® WordPerfect® Office, WinZip® e iGrafx®. Nel 2006, Corel ha acquisito

Suite grafica CorelDRAW X4: Benvenuti 13


InterVideo, produttrice di WinDVD®, e Ulead, uno sviluppatore leader di software
video, di imaging, e di authoring DVD. Progettati per aiutare le persone a essere più
produttive e a esprimere la loro potenziale creatività, i prodotti software e multifunzione
di Corel hanno definito un nuovo standard nella semplicità di apprendimento e di
utilizzo. Il settore ha risposto con centinaia di premi di riconoscimento della leadership
raggiunta da Corel nell'innovazione, nella progettazione e nel valore del software. I
prodotti Corel sono venduti in più di 75 Paesi mediante una solida rete di rivenditori
internazionali, commercianti, OEM (Original Equipment Manufacturer), fornitori
online e siti Web globali Corel. La società con sede a Ottawa, in Canada, ha sedi
principali anche negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania, Cina e Giappone. Le
azioni Corel sono quotate presso il NASDAQ con il simbolo CREL e presso il TSX con
il simbolo CRE.

14 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Risorse didattiche
È possibile imparare ad utilizzare CorelDRAW Graphics Suite X4 in vari modi:
leggendo il manuale dell'utente; accedendo alla Guida, ai suggerimenti e alle
descrizioni strumenti; completando le esercitazioni basate su un progetto ed infine
esaminando le risorse sul sito Web di Corel (www.corel.com). Sul sito Web, è possibile
accedere a suggerimenti, esercitazioni aggiuntive e risorse per la formazione e
l'integrazione. È anche possibile consultare il file Leggimi (readme.html) che viene
installato con il programma per conoscere le ultime novità sul software.
In questa sezione vengono illustrati:
• uso della Guida, manuale dell'utente e descrizioni strumenti;
• uso dei suggerimenti;
• schermata di benvenuto
• CorelTUTOR™:
• Analisi degli esperti
• video di formazione
• trucchi e suggerimenti
• uso della guida alla programmazione di VBA;
• utilizzo di risorse basate sul Web;
• uso delle risorse per la formazione e l'integrazione personalizzate.

Uso della Guida, manuale dell'utente e descrizioni strumenti


Il presente manuale dell'utente fornisce informazioni relative alle caratteristiche dei
prodotti più utilizzati. Questo manuale dell'utente è disponibile anche in formato PDF.
La Guida fornisce informazioni dettagliate sulle funzioni dei prodotti direttamente
all'interno del programma.È possibile scorrere l'intero elenco degli argomenti,
consultare l'indice o effettuare una ricerca nella Guida per individuare una frase o una
parola specifica. Dalla finestra della Guida, è anche possibile accedere alla Knowledge
Base™ di Corel® sul sito Web di Corel.

Suite grafica CorelDRAW X4: Risorse didattiche 15


Le descrizioni strumenti forniscono informazioni relative alle icone e ai pulsanti del
programma. Per visualizzare una descrizione strumenti, posizionare il puntatore su
un'icona, un pulsante o un altro comando dell'applicazione.

Convenzioni della documentazione


Nella tabella seguente vengono descritte importanti convenzioni adottate nel manuale
dell'utente e nella Guida.

Convenzione Descrizione Esempi

comando Menu Menu Voce e comando di menu che Fare clic su File Apri.
occorre selezionare in
sequenza

casella di riepilogo Elenco di opzioni a discesa Scegliere un valore dalla


visualizzato quando l'utente casella di riepilogo Campo
fa clic sul pulsante freccia in di forza nella barra
giù proprietà.

finestra mobile Finestra contenente i Fare doppio clic sul nome del
comandi e le impostazioni gruppo nella finestra mobile
disponibili e pertinenti a uno Gestore oggetti.
strumento o a un'operazione
specifica

Invio Tasto Invio Digitare un valore nella


casella relativa allo spessore
della gomma nella barra
delle proprietà e premere
Invio.

Nota contenente importanti Non è possibile copiare o


informazioni relative ai punti clonare una fusione
precedenti. Può descrivere le composta.
condizioni di esecuzione di
Se si fa clic sul pulsante
una procedura.
Margini identici, occorre
specificare un valore nelle
caselle Margini
alto/sinistro.

16 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Convenzione Descrizione Esempi

Un suggerimento contiene L'operazione di ritaglio di un


consigli sull'esecuzione dei oggetto riduce le dimensioni
punti precedenti. Può del file di disegno.
presentare alternative ai
È possibile creare
punti elencati o altri
collegamenti ipertestuali
vantaggi e usi della
anche utilizzando la barra
procedura descritta.
degli strumenti Internet.

Per utilizzare la Guida


1 Fare clic su Guida Guida in linea.
2 Fare clic su una delle schede seguenti:
• Sommario: consente di scorrere i diversi argomenti della Guida. Per aprire un
argomento, fare clic sulla sua intestazione nel riquadro sinistro.
• Indice: consente di ricercare gli argomenti a partire dall'indice analitico.
Utilizzare la barra di scorrimento per scorrerli o digitare una parola o una frase
nella casella di ricerca per trovare una determinata voce dell'indice.
• Cerca: consente di esplorare l'intero contenuto della Guida alla ricerca di un
termine specifico.

È inoltre possibile

Visualizzare la Guida sensibile al contesto in Fare clic sul pulsante Guida nella finestra di
una finestra di dialogo dialogo.

Stampare un argomento specifico della Aprire un argomento della Guida, fare clic
Guida sulla pagina da stampare, poi fare clic su
Stampa nella parte superiore della finestra
della Guida.

Accedere al Knowledge Base di Corel e ad Fare clic su Risorse nella parte superiore
altre risorse online della finestra della Guida e poi sul
collegamento di una delle risorse descritte in
"Uso delle risorse basate sul Web".

Per eseguire la ricerca nella Guida


1 Fare clic su Guida Guida in linea.

Suite grafica CorelDRAW X4: Risorse didattiche 17


2 Fare clic sulla scheda Cerca e digitare una parola o una frase nella casella di ricerca.
Ad esempio, se si stanno cercando informazioni sulla modalità di colore RGB, si
può digitare "RGB" per visualizzare un elenco di argomenti pertinenti. Per cercare
una frase, digitarla tra virgolette (ad esempio, digitare "guide dinamiche" o
"modalità colore").
3 Fare clic sul pulsante Argomenti.
4 Scegliere un argomento dall'elenco che viene visualizzato, quindi premere Invio.
Se i risultati di ricerca non includono argomenti pertinenti, verificare di aver
digitato correttamente la parola o la frase di ricerca. Notare che la versione in
lingua inglese della Guida utilizza l'ortografia americana (ad esempio, "color",
"favorite", "center" e "rasterize"), di conseguenza non si otterranno risultati
utilizzando l'ortografia del Regno Unito ("colour", "favourite", "centre" e
"rasterise").

È inoltre possibile

Eseguire la ricerca di una parola o frase in un Attivare la casella di controllo Cerca


elenco degli argomenti generato dalla ricerca risultati precedenti.
precedente

Eseguire la ricerca di tutte le forme di una Attivare la casella di controllo Trova parole
parola correlate.
Ad esempio, se si digita "fusione" e si attiva
questa casella di controllo, i risultati della
ricerca includono gli argomenti che
contengono le parole "fondere" e "fusioni".

Eseguire la ricerca solo dei titoli degli Attivare la casella di controllo Cerca solo
argomenti della Guida titoli.

Ripetere una ricerca eseguita di recente Nella casella di ricerca, fare clic sulla freccia
rivolta verso il basso e scegliere una parola o
una frase.

18 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Effettuare una ricerca utilizzando gli Digitare un termine di ricerca nella casella,
operatori booleani AND, OR, NEAR o quindi fare clic sulla freccia della bandierina
NOT rivolta a destra. Scegliere un operatore
booleano dall'elenco seguente, digitare un
altro termine di ricerca nella casella di ricerca
e premere Invio.
AND: consente di trovare argomenti che
contengono tutti i termini di ricerca immessi
nella casella di ricerca.
OR: consente di trovare argomenti che
contengono almeno una delle parole
immesse nella casella di ricerca.
NEAR: consente di trovare argomenti in cui
i termini di ricerca appaiono vicini. NEAR
fornisce più risultati rispetto a quelli ottenuti
con una ricerca basata su una sola frase, e
risultati più pertinenti rispetto a quelli
ottenuti con una ricerca basata su singole
parole.
NOT: consente di trovare argomenti che
contengono il termine di ricerca digitato
prima di NOT e che non contengono il
termine di ricerca digitato dopo NOT.

Per accedere al manuale dell'utente in formato PDF


• Nel menu Start di Windows, fare clic su Start Tutti i programmi
Suite grafica CorelDRAW X4 Documentazione Manuale utente PDF
Suite Grafica CorelDRAW X4.

Uso dei suggerimenti


I suggerimenti forniscono informazioni relative agli strumenti presenti nella casella
degli strumenti all'interno dell'applicazione. Quando si fa clic su uno strumento, viene
visualizzato un suggerimento che spiega come utilizzarlo. Per ulteriori informazioni su

Suite grafica CorelDRAW X4: Risorse didattiche 19


uno strumento, è possibile accedere a un argomento pertinente della Guida facendo clic
sul pulsante Guida nell'angolo superiore destro della finestra mobile Suggerimenti.
I suggerimenti vengono visualizzati per impostazione predefinita nella finestra mobile
Suggerimenti sul lato destro della finestra del programma, ma è possibile nasconderli
quando non sono più necessari.

Finestra mobile Suggerimenti

Per utilizzare i suggerimenti


Operazione Procedura

Visualizzare o nascondere i suggerimenti Fare clic su Guida Suggerimenti.


Quando viene abilitato il comando
Suggerimenti, viene visualizzata la finestra
mobile Suggerimenti che fornisce
informazioni relative allo strumento attivo
della casella degli strumenti.

Visualizzare le informazioni su uno Fare clic sullo strumento o eseguire un'azione


strumento con uno strumento già attivo.

20 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Ottenere informazioni aggiuntive sullo Fare clic sul pulsante Guida nell'angolo
strumento attivo superiore destro della finestra mobile
Suggerimenti.

Accedere ad argomenti precedentemente Fare clic sui pulsanti Indietro e Avanti nella
visualizzati parte inferiore della finestra mobile
Suggerimenti.

Schermata di benvenuto
La schermata di benvenuto consente di eseguire rapidamente operazioni comuni, come
l'apertura di file e la creazione di file da modelli. È possibile scoprire le nuove funzioni
di CorelDRAW Graphics Suite X4 e trarre ispirazione dai progetti grafici presentati
nella pagina Raccolta. Inoltre, è possibile accedere a esercitazioni e suggerimenti,
nonché recuperare gli aggiornamenti più recenti del prodotto.
La schermata di benvenuto viene visualizzata quando si avvia CorelDRAW o
Corel PHOTO-PAINT. È possibile accedere alla schermata di benvenuto anche facendo
clic su Guida Schermata di benvenuto.

Schermata di benvenuto

Suite grafica CorelDRAW X4: Risorse didattiche 21


Schermata di benvenuto

CorelTUTOR
CorelTUTOR fornisce una serie di esercitazioni basate su progetti che presentano le
funzionalità base e avanzate di CorelDRAW e Corel PHOTO-PAINT. È possibile
accedere alle esercitazioni dalla schermata di benvenuto.

Per accedere a CorelTUTOR


1 Fare clic su Guida CorelTUTOR.
Viene visualizzata la schermata di benvenuto.
2 Nella pagina Strumenti di apprendimento, fare clic su CorelTUTOR.

Analisi degli esperti


Manuale CorelDRAW: Analisi degli esperti contiene una serie di esercitazioni scritte
da professionisti di design che utilizzano CorelDRAW Graphics Suite X4
quotidianamente. Le esercitazioni mostrano il flusso di lavoro che gli autori hanno
seguito per creare i loro progetti con CorelDRAW Graphics Suite. Questo manuale è
disponibile sia nella versione stampata sia in formato PDF.

22 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per accedere a I consigli degli esperti
1 Fare clic su Guida I consigli degli esperti.
Viene visualizzata la schermata di benvenuto.
2 Nella pagina Strumenti di apprendimento, fare clic su I consigli degli esperti.

Video di formazione
Il DVD del software contiene video di formazione che consentono di fare la conoscenza
di una vasta gamma di strumenti e funzioni base in CorelDRAW e
Corel PHOTO-PAINT. È possibile creare design unici e interessanti seguendo le
esercitazioni basate su progetti e apprendere i flussi di lavoro specifici del settore, come
la creazione di loghi, l'incisione con il laser e la stampa serigrafica. Inoltre, è possibile
apprendere i principi e le linee guida base di design per preparare immagini per media
specifici, come per la stampa o per il Web.

Trucchi e suggerimenti
I suggerimenti rapidi mettono in evidenza strumenti e tasti di scelta rapida utili e
costituiscono un punto di partenza per esplorare alcune delle funzioni di
CorelDRAW Graphics Suite.

Per accedere a trucchi e suggerimenti


1 Fare clic su Guida Schermata di benvenuto.
Viene visualizzata la schermata di benvenuto.
2 Fare clic sulla scheda Strumenti di apprendimento, quindi su Trucchi e
suggerimenti.

Uso della guida alla programmazione di VBA


La nuova versione della Guida alla programmazione di VBA per la
suite grafica CorelDRAW X4 consente di automatizzare attività e creare soluzioni
personalizzate mediante Microsoft® Visual Basic® for Applications (VBA) in
CorelDRAW e Corel PHOTO-PAINT. Se l'installazione di
CorelDRAW Graphics Suite X4 include VBA, la guida è accessibile attraverso un
collegamento presente nella Guida di VBA di CorelDRAW o di Corel PHOTO-PAINT.

Suite grafica CorelDRAW X4: Risorse didattiche 23


Uso delle risorse basate sul Web
Le seguenti risorse basate sul Web possono consentire di ottenere il massimo da
CorelDRAW Graphics Suite:
• Knowledge Base di Corel: articoli scritti dal team dei Servizi di assistenza tecnica di
Corel in risposta a domande degli utenti della suite grafica CorelDRAW.
• CorelDRAW.com community: un ambiente online dove condividere le proprie
esperienze sul prodotto, porre domande e ricevere aiuto e suggerimenti da altri
utenti.
• Trucchi e suggerimenti sul sito Web di Corel: valide informazioni fornite dal team
di Documentazione Corel per consentire agli utenti di approfittare a pieno delle
funzioni dei prodotti.
• Esercitazioni sul sito Web di Corel: esercitazioni dettagliate in cui gli esperti della
suite grafica CorelDRAW condividono conoscenze e tecniche.
Per accedere alle risorse basate sul Web è necessaria una connessione a Internet attiva.

Uso delle risorse per la formazione e l'integrazione personalizzate


Corel Corporation collabora a livello formativo con altre aziende per fornire servizi
professionali per i suoi prodotti software.

Addestramento Corel personalizzato


Gli esperti formativi Corel possono offrire formazione personalizzata su misura per
ciascun ambiente di lavoro allo scopo di permettere di ottenere il massimo dal software
Corel installato. Questi esperti permetteranno di sviluppare un programma di studi
pratico e mirato alle specifiche esigenze aziendali. Per ulteriori informazioni, visitare il
sito Web www.corel.com/customizedtraining.

Partner formativi di Corel


Un partner formativo di Corel® (CTP, Corel Training Partner) è un'organizzazione
locale indipendente e ufficialmente riconosciuta che fornisce percorsi formativi sui
prodotti Corel. I CTP sono presenti in tutto il mondo. Per individuare il partner più
vicino, visitare il sito www.corel.com/trainingpartners.

Servizi professionali Corel


Corel Corporation si impegna a fornire soluzioni di workflow che permettano di
risparmiare tempo e denaro. Per semplificare il processo di implementazione delle

24 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


applicazioni Corel® a livello aziendale, Professional Services™ offre una gamma
completa di servizi economici ed efficaci in grado di soddisfare ogni esigenza
tecnologica. Questo gruppo riunisce esperti altamente qualificati capaci di trovare
soluzioni di massimo livello. Il nostro team di esperti è pronto a offrire assistenza in tutte
le fasi dei progetti degli utenti, dallo sviluppo e dal supporto di applicazioni
all'integrazione e alla formazione sui sistemi software.
Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il sito Web Corel Professional Services
all'indirizzo www.corel.com/proservices.

Partner tecnologici Corel


I partner tecnologici Corel sono aziende che incorporano la tecnologia Corel nei loro
prodotti, sviluppano applicazioni plug-in per il software Corel o integrano applicazioni
standalone nelle soluzioni dotate di tecnologia Corel. Questo programma completo è
volto in particolar modo agli sviluppatori e ai consulenti e include tutti i componenti
necessari per progettare, sviluppare, verificare e lanciare sul mercato soluzioni
personalizzate collegate ai prodotti Corel.
Per ulteriori informazioni sui Partner tecnologici Corel, inviare una e-mail a Corel
Corporation all'indirizzo techpartner@corel.com.

Suite grafica CorelDRAW X4: Risorse didattiche 25


Section II: CorelDRAW
Presentazione dell'area di lavoro di
CorelDRAW
Acquisire dimestichezza con la terminologia e l'area di lavoro di CorelDRAW
semplifica la comprensione dei concetti e delle procedure descritti nel presente
manuale.
In questa sezione vengono illustrati:
• termini di CorelDRAW
• la finestra dell'applicazione;
• gli strumenti dell'area di lavoro.

Termini di CorelDRAW
Prima di utilizzare CorelDRAW, è consigliabile acquisire familiarità con i seguenti
termini.

Termine Descrizione

Oggetto Elemento del disegno quale un'immagine, una forma,


una linea, un testo, una curva, un simbolo o un livello.

Disegno Il lavoro creato in CorelDRAW; ad esempio elementi


grafici personalizzati, loghi, poster e newsletter.

Grafica vettoriale Un'immagine generata da descrizioni matematiche


che determinano posizione, lunghezza e direzione delle
linee tracciate.

Bitmap Immagine composta da una griglia di pixel o punti.

Finestra mobile Finestra contenente i comandi e le impostazioni


relativi a un’operazione specifica o uno strumento
specifici.

CorelDRAW: Presentazione dell'area di lavoro di CorelDRAW 29


Termine Descrizione

Bandierina Pulsante che apre un gruppo di strumenti correlati o


voci di menu.

Testo grafico Tipo di testo al quale si possono applicare effetti


speciali, come le ombre.

Testo in paragrafi Tipo di testo al quale si possono applicare opzioni di


formattazione e che può essere modificato in grandi
blocchi.

Finestra dell'applicazione
All'avvio di CorelDRAW, viene visualizzata la finestra dell'applicazione, che contiene
una finestra di disegno. Sebbene sia possibile aprire più finestre di disegno, è possibile
applicare comandi alla sola finestra di disegno attiva.

30 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Di seguito viene visualizzata la finestra dell'applicazione CorelDRAW.

1 2 3 4 5 6 7

8 9 10 11 12 13

I numeri cerchiati corrispondono ai numeri elencati nella tabella seguente, che


descrivono i componenti principali della finestra dell'applicazione.

Parte Descrizione

1. Casella degli strumenti Barra mobile con strumenti per creare, riempire e
modificare gli oggetti nel disegno.

2. Barra del titolo Area che visualizza il titolo del disegno attualmente
aperto.

3. Barra dei menu Area contenente le opzioni dei menu a discesa.

4. Barra degli strumenti Barra separabile contenente scelte rapide per i menu e
altri comandi.

CorelDRAW: Presentazione dell'area di lavoro di CorelDRAW 31


Parte Descrizione

5. Finestra di disegno L'area esterna alla pagina di disegno, contornata da


barre di scorrimento e comandi dell'applicazione.

6. Barra delle proprietà Barra separabile con comandi relativi allo strumento o
all'oggetto attivo. Ad esempio, quando è attivo lo
strumento Testo, la barra delle proprietà del testo
visualizza i comandi per creare e modificare i testi.

7. Finestra mobile Finestra contenente i comandi e le impostazioni


relativi a un’operazione specifica o uno strumento
specifici.

8. Righelli I bordi orizzontali e verticali utilizzati per determinare


le dimensioni e la posizione degli oggetti in un
disegno.

9. Document navigator Area nella parte inferiore sinistra della finestra


dell'applicazione contenente i comandi per spostarsi
tra le pagine e aggiungere pagine.

10. Pagina di disegno L'area rettangolare all'interno della finestra di disegno.


Si tratta dell'area stampabile dell'area di lavoro.

11. Barra di stato Area nella parte inferiore della finestra


dell'applicazione contenente informazioni sulle
proprietà dell'oggetto come tipo, dimensioni, colore,
riempimento e risoluzione. La barra di stato visualizza
inoltre la posizione corrente del mouse.

12. Navigatore Pulsante nell'angolo inferiore destro che apre una


visualizzazione più piccola per semplificare lo
spostamento all'interno del disegno.

13. Tavolozza colori Barra mobile contenente i campioni di colore.

Per attivare e disattivare la visualizzazione della barra di stato, fare clic su


Finestra Barre degli strumenti Barra di stato.

32 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Strumenti dell'area di lavoro
I comandi dell'applicazione sono accessibili mediante la barra dei menu, le barre degli
strumenti, la casella degli strumenti, la barra delle proprietà e le finestre mobili. La barra
delle proprietà e le finestre mobili consentono di accedere ai comandi relativi allo
strumento attivo o all'operazione corrente. La barra delle proprietà, le finestre mobili, le
barre degli strumenti e la casella degli strumenti possono essere aperte, chiuse e spostate
in qualsiasi momento all'interno della schermata.
È possibile personalizzare molti degli strumenti dell'area di lavoro per adattarli alle
singole esigenze. Per ulteriori informazioni, consultare "Personalizzazione di
CorelDRAW" nella Guida.

Barra degli strumenti standard


La barra degli strumenti standard, visualizzata per impostazione predefinita, contiene
pulsanti e comandi di scelta rapida per numerosi comandi di menu. Per informazioni
sulla personalizzazione di posizione, contenuti e aspetto delle barre strumenti,
consultare "Personalizzazione delle barre degli strumenti" nella Guida.

Fare clic su questo pulsante Per

Creare un nuovo disegno

Aprire un disegno

Salvare un disegno

Stampare un disegno

Tagliare gli oggetti selezionati e copiarli negli Appunti

Copiare gli oggetti selezionati negli Appunti

Incollare il contenuto degli Appunti in un disegno

CorelDRAW: Presentazione dell'area di lavoro di CorelDRAW 33


Fare clic su questo pulsante Per

Annullare un'azione

Ripristinare un'azione precedentemente annullata

Importare un disegno

Esportare un disegno

Avviare le applicazioni Corel

Aprire la schermata di benvenuto

Impostare il livello di zoom

Attivare o disattivare l'allineamento automatico alla


griglia, alle linee guida, agli oggetti e alle guide
dinamiche

Aprire la finestra di dialogo Opzioni

Ulteriori informazioni sulle barre degli strumenti


Oltre alla barra degli strumenti standard, CorelDRAW dispone di altre barre degli
strumenti per eseguire operazioni specifiche. Ad esempio, la barra degli strumenti Testo
contiene i comandi relativi all'uso dello strumento Testo. Se si utilizza frequentemente
una barra degli strumenti, è possibile visualizzarla sempre nell'area di lavoro.
La tabella seguente descrive le barre degli strumenti (ad eccezione di quella standard).

Barra degli strumenti Descrizione

Testo Contiene i comandi per formattare e allineare il testo

34 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Barra degli strumenti Descrizione

Zoom Contiene i comandi per eseguire ingrandimenti e


riduzioni della pagina di disegno: specificare la
percentuale della vista originale, fare clic sullo
strumento Zoom e selezionare la visualizzazione della
pagina.

Internet Contiene i comandi per gli strumenti relativi al Web


che permettono di creare rollover e pubblicare i
documenti su Internet.

Stampa unione Contiene i comandi per la stampa unione degli


elementi che combinano testi e disegni, come creare e
caricare i file di dati, creare campi di dati per il testo
variabile e inserire i campi di stampa unione.

Trasformazione Contiene i comandi per inclinare, ruotare e riflettere


gli oggetti.

Macros Contiene i comandi per modificare, provare ed


eseguire le macro.

Per attivare e disattivare la visualizzazione di una barra degli strumenti, fare


clic su Finestra Barre degli strumenti, e selezionare il nome della barra
degli strumenti desiderata.

Esplorazione della casella degli strumenti


La casella degli strumenti contiene gli strumenti per disegnare e modificare le immagini.
Alcuni strumenti sono visibili per impostazione predefinita, mentre altri sono
raggruppati in bandierine. Le bandierine consentono di visualizzare una serie di
strumenti di CorelDRAW. La bandierina è indicata da una piccola freccia posta
nell'angolo inferiore destro dei pulsanti della casella degli strumenti. Per accedere agli
strumenti di una bandierina, fare clic sulla freccia. Dopo aver aperto un menu
bandierina, è possibile esaminare facilmente i contenuti degli altri menu bandierina
posizionando il puntatore del mouse sui pulsanti della casella degli strumenti che
dispongono della freccia nell'angolo inferiore destro. Analogamente alle barre degli
strumenti, anche le bandierine possono essere trascinate e allontanate dalla casella degli
strumenti. In tal modo, è possibile visualizzare tutti gli strumenti correlati mentre si
lavora.

CorelDRAW: Presentazione dell'area di lavoro di CorelDRAW 35


Pulsante
bandierina

Casella degli
strumenti

Bandierina

Se nell'area di lavoro si fa clic sul pulsante bandierina dello strumento


Modellazione, viene visualizzata la bandierina Strumenti di
modellazione.

Nella tabella seguente vengono presentate le descrizioni degli strumenti della casella
degli strumenti di CorelDRAW.

Strumenti

Strumento Puntatore

Lo strumento Puntatore consente di selezionare,


ridimensionare, inclinare e ruotare gli oggetti.

Strumenti di modellazione

Lo strumento Modellazione consente di modificare la


forma degli oggetti.

Lo strumento Pennello sfumino consente di


distorcere un oggetto vettoriale trascinandolo lungo il
contorno.

Lo strumento Pennello ruvido consente di distorcere


il contorno di un oggetto vettoriale trascinando luogo
il contorno.

Lo strumento Trasformazione consente di


trasformare un oggetto utilizzando gli strumenti
Rotazione libera, Riflessione angolo libero, Scala
libera e Inclinazione libera.

36 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Strumenti Ritaglia

Lo strumento Ritaglia consente di rimuovere aree


indesiderate da oggetti.

Lo strumento Coltello consente di ritagliare gli


oggetti.

Lo strumento Gomma consente di rimuovere aree del


disegno.

Lo strumento Elimina segmento virtuale consente di


eliminare porzioni di oggetti che si trovano tra due
intersezioni.

Strumenti Zoom

Lo strumento Zoom consente di modificare il livello


di ingrandimento nella finestra di disegno.

Lo strumento Mano consente di controllare quale


parte del disegno deve essere visibile nella finestra di
disegno.

Strumenti Curva

Lo strumento Mano libera consente di disegnare


segmenti rettilinei e curve.

Lo strumento Bézier consente di disegnare le curve un


segmento alla volta.

Lo strumento Supporto artistico consente l'accesso


agli strumenti Pennello, Distributore, Calligrafico e
Pressione.

Lo strumento Penna consente di disegnare le curve un


segmento alla volta.

Lo strumento Polilinea consente di disegnare linee e


curve in modalità anteprima.

Lo strumento Curva a 3 punti consente di disegnare


una curva definendone i punti di inizio, fine e centrale.

CorelDRAW: Presentazione dell'area di lavoro di CorelDRAW 37


Lo strumento Connettore consente di unire due
oggetti con una linea.

Lo strumento Quota consente di disegnare quote


verticali, orizzontali, inclinate o angolari.

Strumenti intelligenti

Lo strumento Riempimento assistito consente di


creare oggetti da aree racchiuse e di applicare un
riempimento agli oggetti.

Lo strumento Disegno assistito converte i tratti a


mano libera disegnati in forme di base e curve
morbide.

Strumenti Rettangolo

Lo strumento Rettangolo consente di disegnare


rettangoli e quadrati.

Lo strumento Rettangolo a 3 punti consente di


disegnare rettangoli inclinati.

Strumenti Ellisse

Lo strumento Ellisse consente di disegnare ellissi e


cerchi.

Lo strumento Ellisse a 3 punti consente di disegnare


ellissi inclinati.

Strumenti Oggetto

Lo strumento Poligono consente di disegnare poligoni


e stelle simmetriche.

Lo strumento Stella consente di disegnare stelle di


forma perfetta.

Lo strumento Stella complessa consente di disegnare


stelle complesse con intersezioni.

38 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Lo strumento Carta millimetrata consente di
disegnare una griglia di linee simile a quella della carta
millimetrata.

Lo strumento Spirale consente di disegnare spirali


simmetriche e logaritmiche.

Strumenti Forme esatte

Lo strumento Forme base consente di scegliere tra


una serie completa di forme, tra cui esagramma, smile
e triangolo rettangolo.

Lo strumento Forme freccia consente di disegnare


frecce di forma, direzione e numero di punte diverse.

Lo strumento Forme diagramma di flusso consente


di disegnare i simboli del diagramma di flusso.

Lo strumento Forme banner consente di disegnare


oggetti nastro e supernova.

Lo strumento Forme richiami consente di disegnare


richiami ed etichette.

Strumento Testo

Lo strumento Testo consente di digitare direttamente


le parole sullo schermo come testo grafico o in
paragrafi.

Strumento Tabella

Lo strumento Tabella consente di disegnare e


modificare le tabelle.

Strumenti interattivi

Lo strumento Fusione consente di fondere due


oggetti.

Lo strumento Contorno consente di applicare un


contorno a un oggetto.

CorelDRAW: Presentazione dell'area di lavoro di CorelDRAW 39


Lo strumento Distorsione consente di applicare a un
oggetto una distorsione Schiaccia o Allunga, una
distorsione Zipper o una distorsione Turbine.

Lo strumento Ombra discendente consente di


applicare un'ombra discendente a un oggetto.

Lo strumento Involucro consente di modellare un


oggetto trascinando i nodi dell'involucro.

Lo strumento Estrusione consente di applicare


l'illusione della profondità degli oggetti.

Lo strumento Trasparenza consente di applicare


trasparenze agli oggetti.

Strumenti Contagocce

Lo strumento Contagocce consente di selezionare e


copiare le proprietà dell'oggetto, quali riempimento,
spessore linea, dimensioni ed effetti, da un oggetto
nella finestra di disegno.

Lo strumento Secchio di vernice consente di


applicare le proprietà dell'oggetto, quali riempimento,
spessore linea, dimensioni ed effetti, da un oggetto
nella finestra di disegno dopo aver selezionato tali
proprietà mediante lo strumento Contagocce.

Strumento Contorno

Lo strumento Contorno apre una bandierina che


consente di accedere rapidamente a elementi, come le
finestre di dialogo Penna contorno e Colore
contorno.

Strumento Riempimento

Lo strumento Riempimento apre una bandierina che


consente di accedere rapidamente a elementi, come le
finestre di dialogo di riempimento.

40 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Strumenti Riempimento
interattivo

Lo strumento Riempimento interattivo consente di


applicare diversi riempimenti.

Lo strumento Reticolo reticolo consente di applicare


una griglia a reticolo a un oggetto.

Barra delle proprietà


La barra delle proprietà visualizza le funzioni utilizzate più di frequente relative allo
strumento attivo o all'operazione che si sta eseguendo. Sebbene il suo aspetto sia simile
a quello di una barra degli strumenti, il contenuto della barra delle proprietà varia a
seconda dello strumento o dell'operazione.
Per esempio, se si fa clic sullo strumento Testo nella casella degli strumenti, nella barra
delle proprietà vengono visualizzati solo i comandi relativi al testo. Nell'esempio
seguente, la barra delle proprietà mostra gli strumenti di formattazione, allineamento e
modifica del testo.

È possibile personalizzare i contenuti e la posizione della barra delle proprietà in base


alle singole esigenze. Per ulteriori informazioni, consultare "Personalizzazione della
barra delle proprietà" nella Guida.

Per attivare e disattivare la visualizzazione della barra delle proprietà, fare clic
Finestra Barre degli strumenti Barra delle proprietà.

Finestre mobili
Nelle finestre mobili vengono visualizzati gli stessi tipi di comandi delle finestre di
dialogo, come pulsanti di comando, opzioni e caselle di riepilogo. A differenza della
maggior parte delle finestre di dialogo, le finestre mobili possono rimanere aperte
mentre si lavora su un documento, in modo da poter rapidamente accedere ai comandi
per sperimentare effetti diversi. Le finestre mobili presentano caratteristiche simili alle
palette di altri programmi di grafica. Per accedere a una finestra mobile, fare clic su
Finestra Finestre mobili e selezionare una finestra mobile.

CorelDRAW: Presentazione dell'area di lavoro di CorelDRAW 41


Le finestre mobili possono essere agganciate o mobili. Agganciare un finestra mobile
significa fissarla al bordo della finestra dell'applicazione. Sganciare una finestra mobile
significa "staccarla" dall'area di lavoro, in modo da poterla spostare liberamente. Le
finestre mobili possono anche essere ridotte a icona per liberare spazio sullo schermo.
Se vengono aperte più finestre mobili, queste appaiono annidate e solo una viene
visualizzata interamente. È possibile visualizzare rapidamente una finestra mobile
nascosta facendo clic sulla rispettiva scheda.

A sinistra: finestre mobili agganciate e annidate. A destra: una finestra


mobile sganciata. Per agganciare una finestra mobile sganciata, fare clic sulla
barra del titolo della finestra mobile e trascinare il puntatore sul bordo della
finestra di disegno. Per chiudere una finestra mobile, fare clic sul pulsante X
nell'angolo superiore; per ridurre o espandere una finestra mobile, fare clic sul
pulsante freccia nell'angolo superiore.

Barra di stato
La barra di stato visualizza informazioni sugli oggetti selezionati (come colore, tipo di
riempimento e contorno, posizione del cursore e comandi correlati).

Per informazioni sulla personalizzazione dei contenuti e dell'aspetto della barra di stato,
consultare "Personalizzazione della barra di stato" nella Guida.

42 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Nozioni di base relative a
CorelDRAW
CorelDRAW consente di creare e modificare disegni.
In questa sezione vengono illustrati:
• grafica vettoriale e bitmap;
• creazione e apertura di disegni;
• ricerca di contenuto;
• annullamento, ripristino e ripetizione di azioni;
• funzioni di ingrandimento, panoramica e scorrimento;
• salvataggio dei disegni;
• chiusura dei disegni e uscita dal programma CorelDRAW
• esplorazione delle operazioni di base.

Bitmap e grafica vettoriale


I due tipi principali di grafica computerizzata sono bitmap e grafica vettoriale. La grafica
vettoriale è composta da linee e curve ed è generata da descrizioni matematiche che
determinano posizione, lunghezza e direzione delle linee tracciate. Le immagini bitmap,
note anche come immagini raster, sono composte da quadratini detti pixel, ciascuno dei
quali è mappato su una posizione specifica dell'immagine e contiene valori di colore
numerici.
La grafica vettoriale è ideale per logo e illustrazioni in quanto non è vincolata dalla
risoluzione e può essere scalata a qualsiasi dimensione o stampata e visualizzata con
qualsiasi risoluzione, mantenendo la qualità e la precisione del dettaglio. Inoltre, la
grafica vettoriale consente di produrre contorni netti e definiti.
Le immagini bitmap sono eccellenti per le fotografie e i dipinti digitali in quanto
consentono di riprodurre fedelmente le gradazioni di colore. Le immagini bitmap sono
vincolate alla risoluzione, ovvero presentano un numero fisso di pixel. Mentre appaiono

CorelDRAW: Nozioni di base relative a CorelDRAW 43


nitide alle dimensioni effettive, possono apparire frastagliate o perdere la qualità
dell'immagine quando vengono scalate o visualizzate o stampate con una risoluzione
maggiore rispetto a quella originale.
È possibile creare grafica vettoriale con CorelDRAW. È inoltre possibile importare in
CorelDRAW immagini bitmap (ad esempio file JPEG e TIFF) e integrarle nei propri
disegni. Per informazioni sulle operazioni con le immagini bitmap, consultare
"Operazioni con le bitmap" a pagina 241.

La figura in alto mostra grafica vettoriale composta da linee e riempimenti.


Nella versione in basso viene mostrata un'immagine bitmap composta da pixel.

Creazione e apertura di disegni


CorelDRAW permette di iniziare un nuovo disegno da una pagina vuota, da un modello
o da un disegno preesistente. Una pagina vuota offre tutta la libertà di definire ogni
singolo aspetto del disegno. Un modello fornisce un punto di partenza e garantisce
comunque un ampio margine di personalizzazione. Se si crea un nuovo disegno
partendo da un disegno esistente è possibile riutilizzare gli oggetti e le impostazioni
della pagina. CorelDRAW consente di aprire disegni esistenti salvati nel formato
CorelDRAW (CDR) nonché disegni e progetti salvati nei vari formati di file, come Corel
DESIGNER (DSF o DES), Adobe Illustrator (AI), Adobe Portable Document Format
(PDF), Encapsulated PostScript (EPS)® e Computer Graphics Metafile (CGM).

44 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Tuttavia, è possibile che non si riesca ad aprire determinati file, a seconda del tipo di file
e del contenuto. In tali casi, si può provare a importare questi file come oggetti in un
disegno aperto. Per informazioni relative ai formati di file che è possibile importare in
CorelDRAW, consultare "Formati di file supportati" nella Guida..
Se si apre un disegno salvato con una versione precedente di CorelDRAW contenente
del testo in una lingua diversa da quella del sistema operativo utilizzato, è possibile
selezionare le impostazioni della pagine codici per assicurarsi che il testo venga
correttamente convertito in caratteri Unicode™. Le impostazioni delle pagine codici
consentono di visualizzare correttamente il testo al di fuori della finestra di disegno,
come le parole chiave, i nomi dei file e le voci di testo, nelle finestre mobili Gestore
oggetti e Gestore dati oggetto. Per visualizzare correttamente il testo nel disegno è
necessario utilizzare le impostazioni di codifica. Per ulteriori informazioni, consultare
"Codifica del testo" nella Guida.
Se al disegno che si sta aprendo è stato incorporato un profilo ICC (International Color
Consortium®), è possibile estrarre e salvare tale profilo. È inoltre possibile mantenere
le pagine e i livelli di un disegno.
Se si utilizza Windows Vista, è possibile cercare i disegni in base a vari criteri, come il
nome del file, parte di testo all'interno del file e altre proprietà allegate al file. Per
ulteriori informazioni sulla ricerca di file in Windows Vista, consultare la Guida in linea
di Windows Vista. È inoltre possibile visualizzare versioni precedenti di un disegno.

Per avviare CorelDRAW


• Fare clic su Start Tutti i programmi CorelDRAW Graphics Suite X4
CorelDRAW X4.

Per creare un disegno


Operazione Procedura

Creare un disegno a partire da una pagina Effettuare una delle operazioni riportate di
bianca seguito.
•Nella schermata di benvenuto, fare clic su
Avvio rapido Nuovo documento
vuoto.
•Nella finestra dell'applicazione, fare clic su
File Nuovo.

CorelDRAW: Nozioni di base relative a CorelDRAW 45


Operazione Procedura

Creare un disegno a partire da un modello Fare clic su File Nuovo da modello,


selezionare un modello e fare clic su Apri.

I disegni creati da una pagina vuota si basano sul modello predefinito di


CorelDRAW.

È possibile specificare diverse impostazioni relative al formato della pagina. Per


ulteriori informazioni, consultare "Impostazione del formato pagina" a
pagina 175.

Per aprire un disegno


1 Fare clic su File Apri.
2 Individuare la cartella in cui è memorizzato il disegno.
3 Fare clic su un nome di file.
4 Fare clic su Apri.

È inoltre possibile

Incorporare il profilo ICC (International Attivare la casella di controllo Estrai profilo


Color Consortium) nella cartella dei colori in ICC incorporato.
cui è installata l'applicazione
Questa opzione non è disponibile per tutti i
formati di file.

Mantenere i livelli e le pagine all'apertura dei Attivare la casella di controllo Mantieni


file livelli e pagine.
Se si disattiva questa casella di controllo,
tutti i livelli vengono uniti in un solo livello.
Questa opzione non è disponibile per tutti i
formati di file.

46 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Visualizzare la miniatura di un disegno (Windows Vista) Fare clic sulla freccia


accanto al pulsante Vista e selezionare Icone
molto grandi, Icone grandi, Icone medie,
o Icone piccole.
(Windows XP) Effettuare una delle
operazioni riportate di seguito.
•Attivare la casella di controllo Anteprima.
•Fare clic su Visualizza e selezionare
Miniature.

Selezionare una pagina codici (Windows Vista) Selezionare una pagina


codici dalla casella di riepilogo Seleziona
tabella codici. Questa opzione non è
disponibile per tutti i formati di file.
(Windows XP) Selezionare una pagina codici
dalla casella di riepilogo Pagina codici.

Cercare un disegno (Windows Vista) Digitare una parola o una frase nella casella
di ricerca.
La ricerca viene eseguita solo nei file presenti
nella cartella corrente e nelle rispettive
sottocartelle. Per cercare un disegno in una
posizione diversa, è necessario selezionare
prima la cartella in cui il disegno è stato
salvato.

CorelDRAW: Nozioni di base relative a CorelDRAW 47


È inoltre possibile

Accedere a una versione precedente di un file Effettuare una delle operazioni riportate di
(Windows Vista) seguito.
•Fare clic sulla freccia accanto al pulsante
Apri e selezionare Mostra versioni
precedenti.
•Fare clic col pulsante destro del mouse su
un file e selezionare Ripristina versioni
precedenti.
È possibile accedere a una versione
precedente di un file solo se la protezione di
sistema è stata attivata.
Per informazioni dettagliate sull'accesso alle
versioni precedenti di un file, consultare la
Guida in linea di Windows Vista.

Per aprire un disegno si può anche fare clic sul pulsante Apri nella barra
degli strumenti.

Ricerca di contenuto
È possibile esplorare clipart, foto e altro contenuto utilizzando dati con tag aggiunti
dall'utente, come parole chiave, titolo, autore, note, oggetto, data di modifica o
classificazione. CorelDRAW è perfettamente integrato con le funzionalità di ricerca di
Windows Vista. Se si utilizza il sistema operativo Windows XP, è possibile utilizzare la
funzione Cerca per trovare i file.

Per cercare contenuti con Windows Vista


1 Effettuare una delle operazioni riportate di seguito.
• Fare clic su File Apri per aprire un file.
• Fare clic su File Importa per importare un file nel disegno corrente.
2 Digitare una parola o una frase nella casella di ricerca.
È possibile eseguire una ricerca in base al nome del file, al titolo, all'oggetto,
all'autore, a una parola chiave, al commento, ai nomi di bitmap o ai nomi degli

48 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


oggetti. Per ulteriori informazioni sulla ricerca, consultare la Guida in linea di
Windows Vista.

Per esplorare le immagini in linea, è necessario essere collegati a Internet.

Per cercare contenuti con Windows XP


1 Utilizzare la funzione Cerca di Windows per trovare il file.
2 Fare clic sul file e trascinarlo in CorelDRAW.

Annullamento, ripristino e ripetizione di azioni


È possibile annullare le azioni eseguite in un disegno, a partire da quella più recente.
Qualora il risultato dell'annullamento non fosse soddisfacente, si può sempre ripristinare
l'azione originale. È possibile, inoltre, ritornare all'ultima versione salvata del disegno
per rimuovere gli effetti di una o più azioni. Determinate azioni applicate agli oggetti,
quali allungamento, riempimento, spostamento e rotazione, possono essere ripetute al
fine di creare un effetto visivo più marcato.
La personalizzazione delle impostazioni di annullamento permette di aumentare o
ridurre il numero di azioni annullabili e ripristinabili.

Per annullare, ripristinare e ripetere le azioni


Operazione Procedura

Annullamento di un'azione Fare clic su Modifica Annulla.

Ripristino di un'azione Fare clic su Modifica Ripristina.

Annullare o ripristinare una serie di azioni Fare clic su Strumenti Annulla. Nella
finestra mobile Annulla, selezionare l'azione
che precede tutte le azioni da annullare
oppure scegliere l'ultima azione da
ripristinare.

Ripristinare l'ultima versione salvata di un Fare clic su File Ripristina.


disegno

Ripetere un'azione Fare clic su Modifica Ripeti.

CorelDRAW: Nozioni di base relative a CorelDRAW 49


Quando si annulla una serie di azioni dalla finestra mobile Annulla, vengono
annullate tutte le azioni elencate sotto l'azione selezionata.
Quando si ripristina una serie di azioni dalla finestra mobile Annulla, viene
ripristinata l'azione selezionata e tutte le azioni comprese tra questa e l'ultima
azione annullata.

Per ripetere un'azione su un altro oggetto o gruppo di oggetti, selezionare


l'oggetto o gli oggetti e fare clic su Modifica Ripeti.
Per annullare o ripristinare le azioni, è possibile anche fare clic sul pulsante
Annulla o Ripristina nella barra degli strumenti Standard.
Per annullare o ripristinare una serie di azioni è anche possibile fare clic sul
pulsante accanto ad Annulla o Ripristina nella barra degli strumenti
Standard e selezionare un'azione dall'elenco.

Funzioni di ingrandimento, panoramica e scorrimento


È possibile modificare la vista di un disegno ingrandendola per esaminare un'area da una
prospettiva più ravvicinata o riducendola per avere una panoramica più ampia. È
possibile sperimentare una serie di opzioni di ingrandimento per determinare la quantità
di dettagli desiderata. Un altro modo con cui è possibile visualizzare aree specifiche di
un disegno è mediante la panoramica. Infatti, quando si lavora a livelli di ingrandimento
elevati o con disegni di grandi dimensioni, talvolta non si riesce a visualizzare l'intero
disegno. La panoramica e lo scorrimento consentono di visualizzare le aree non visibili
mediante lo spostamento della pagina nella finestra di disegno.

50 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile usare lo strumento Mano per effettuare una panoramica attorno a
un'immagine di grandi dimensioni e visualizzare aree particolari.

Durante l'esecuzione della panoramica, è possibile effettuare ingrandimenti e riduzioni;


analogamente, è possibile eseguire panoramiche durante gli ingrandimenti. Ciò evita di
dover passare da uno strumento all'altro.

Nei mouse con rotella, la rotella viene utilizzata per impostazione predefinita
per ingrandire o ridurre la visualizzazione dell'immagine.
Per scorrere verticalmente con la rotella del mouse, premere Alt mentre si ruota
la rotella.
Per scorrere orizzontalmente, premere Ctrl mentre si ruota la rotella.

Per ingrandire o ridurre con lo strumento Zoom


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Zoom .
2 Nella barra delle proprietà, fare clic su uno dei pulsanti seguenti:
• Zoom avanti
• Zoom indietro
• Ingrandisci selezione
• Ingrandisci tutti gli oggetti
• Ingrandisci a pagina
• Ingrandisci alla larghezza pagina
• Ingrandisci all'altezza pagina

CorelDRAW: Nozioni di base relative a CorelDRAW 51


Il pulsante Ingrandisci selezione è disponibile solo se prima di fare clic sullo
strumento Zoom è stato selezionato uno o più oggetti.

Quando non si è in modalità di modifica testo è possibile accedere allo


strumento Zoom anche premendo il tasto Z.
È inoltre possibile ingrandire facendo doppio clic o trascinando in qualsiasi
punto della finestra di disegno con lo strumento Mano . Per ridurre lo zoom,
fare clic con il pulsante destro del mouse nella finestra di disegno.

Per eseguire una panoramica nella finestra di disegno


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Mano .
2 Trascinare nella finestra di disegno finché non viene visualizzata l'area desiderata.

Quando non si è in modalità di modifica testo è possibile accedere allo


strumento Mano anche premendo il tasto H.
Per effettuare una panoramica nella finestra di disegno durante lo zoom, fare
clic sul pulsante Navigatore nell'angolo inferiore destro della finestra di
disegno oppure premere il tasto N e trascinare il puntatore a croce nella finestra
pop-up Navigatore.
È possibile centrare rapidamente la pagina all'interno della finestra di disegno
facendo doppio clic sullo strumento Zoom nella casella degli strumenti.

Mediante il Navigatore, è possibile visualizzare qualsiasi parte del disegno


senza dover ridurre lo zoom.

52 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Salvataggio dei disegni
Per impostazione predefinita, i disegni vengono salvati nel formato file CorelDRAW
(CDR) e sono compatibili con la versione più recente dell'applicazione. È inoltre
possibile un disegno in modo tale che sia compatibile con una versione precedente di
CorelDRAW Graphics Suite. Ciò risulta particolarmente utile se si vuole utilizzare il
disegno con Corel R.A.V.E.™
È anche possibile salvare un disegno in altri formati di file vettoriali. Se si desidera
utilizzare il disegno in un'altra applicazione, è necessario salvarlo in un formato
supportato dall'applicativo di destinazione. Per informazioni dettagliate sui formati di
file supportati da CorelDRAW, consultare "Formati di file supportati" nella Guida.
Quando si salva un disegno, CorelDRAW consente di aggiungere informazioni di
riferimento che consentono di trovare e organizzare facilmente i disegni in un secondo
momento. In Windows Vista è possibile allegare tag (noti anche come proprietà), quali
titolo, oggetto e classificazione. In Windows XP è possibile assegnare note e parole
chiave a un disegno.
Se il disegno verrà visualizzato su un sistema che non dispone di tutti i caratteri
utilizzati, è possibile incorporarli per garantire che il testo appaia come creato
originariamente.
È inoltre possibile salvare gli oggetti selezionati nel disegno. Se si lavora su disegni di
grandi dimensioni, è possibile ridurre le dimensioni dei file salvando solo gli oggetti
selezionati e riducendo così il tempo di caricamento.
Un disegno può essere salvato anche come modello, per creare altri disegni che abbiano
le medesime proprietà. Per informazioni sul salvataggio di un disegno come modello,
consultare "Operazioni con i modelli" a pagina 263.

Per salvare un disegno


1 Fare clic su File Salva con nome.
2 Digitare un nome nella casella di riepilogo Nome file.
3 Individuare la cartella in cui salvare il file.
Se si desidera che il disegno sia compatibile con una versione precedente di
CorelDRAW, scegliere una versione dalla casella di riepilogo Versione.
Se si desidera salvare il disegno in un formato di file vettoriale diverso da
CorelDRAW (CDR), scegliere un formato dalla casella di riepilogo Salva come
tipo.

CorelDRAW: Nozioni di base relative a CorelDRAW 53


È inoltre possibile

Salvare solo gli oggetti selezionati Selezionare gli oggetti. Fare clic su File
Salva con nome.
Attivare la casella di controllo Solo
selezione. Individuare la cartella in cui
salvare il file. Digitare il nome del file nella
casella Nome file. Fare clic su Salva.

Aggiungere informazioni di riferimento Eseguire una delle operazioni seguenti:


(Windows Vista) •Digitare un titolo, un oggetto, un tag, un
commento, l'autore o il numero di
revisione nella casella corrispondente.
•Assegnare una classificazione al file.
•Aggiungere informazioni sul copyright.

Salvare note o parole chiave con il file Digitare le note o le parole chiave nella
(Windows XP) casella corrispondente.

Incorporare i caratteri in un disegno Attivare la casella di controllo Incorpora


caratteri usando TrueDoc (TM).

Il salvataggio di un disegno in una versione precedente di CorelDRAW


potrebbe comportare la perdita di determinati effetti non disponibili in tale
versione dell'applicazione.
Quando si salva in una versione precedente di CorelDRAW, il contenuto e
l'aspetto del documento vengono mantenuti, ma i livelli subiscono alcune
modifiche, come indicato di seguito:
• I nomi dei livelli vengono reimpostati ai nomi predefiniti di
CorelDRAW.
• Il numero di livelli per pagina viene impostato in base alla pagina con il
numero maggiore di livelli.
• I livelli principali vengono convertiti in livelli locali, a eccezione dei
livelli principali predefiniti (Guida, Griglia, Desktop).
• I livelli Guida locali sono convertiti in livelli regolari.
Per ulteriori informazioni sui livelli, consultare "Operazioni con i livelli" a
pagina 203.

54 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile salvare un disegno facendo clic su File Salva.

Chiusura dei disegni e uscita dal programma CorelDRAW


È possibile chiudere in qualsiasi momento uno o tutti i disegni aperti prima di uscire da
CorelDRAW.

Per chiudere i disegni


Operazione Procedura

Chiudere un disegno Fare clic su File Chiudi.

Chiudere tutti i disegni aperti Fare clic su Finestra Chiudi tutto.

Per uscire dall'applicazione CorelDRAW


• Fare clic su File Esci.

In alternativa, è possibile uscire da CorelDRAW premendo Alt + F4.

Esplorazione delle operazioni di base


CorelDRAW dispone di una serie praticamente illimitata di strumenti e funzionalità per
semplificare la creazione dei disegni. La tabella seguente riporta le funzioni di base di
CorelDRAW che aiutano l'utente ad acquisire dimestichezza con l'applicazione.

Per ulteriori informazioni su... Consultare

Disegno di linee "Operazioni con le linee, i contorni e i tratti


pennello" a pagina 69

Disegno di forme "Disegno di forme" a pagina 57

Creazione e modifica di oggetti "Operazioni con gli oggetti" a pagina 89

Aggiunta di colore agli oggetti "Riempimento di oggetti" a pagina 149

Aggiunta di testo a un disegno "Aggiunta e selezione del testo" a pagina 213

CorelDRAW: Nozioni di base relative a CorelDRAW 55


Per ulteriori informazioni su... Consultare

Creazione di disegni destinati al Web "Pubblicazione sul Web" nella Guida

Stampa di disegni "Nozioni di base relative alla stampa" a


pagina 279

Per ulteriori informazioni

La Guida CorelDRAW contiene ulteriori informazioni, utili per iniziare a


lavorare con il programma. Per accedere a queste informazioni, consultare
“Nozioni di base relative a CorelDRAW” nella sezione “Guida introduttiva”
della Guida.

56 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Disegno di forme
CorelDRAW consente di disegnare forme base modificabili mediante l'uso di effetti
speciali e strumenti di rimodellazione.
In questa sezione vengono illustrati:
• disegno di rettangoli e quadrati;
• disegno di ellissi, cerchi, archi e torte
• disegno di poligoni e stelle;
• disegno di spirali;
• disegno di forme predefinite;
• disegno mediante il riconoscimento forme

Disegno di rettangoli e quadrati


CorelDRAW consente di disegnare rettangoli e quadrati. È possibile disegnare un
rettangolo o un quadrato trascinando diagonalmente lo strumento Rettangolo o
specificando la larghezza e l'altezza con lo strumento Rettangolo a 3 punti. Lo
strumento Rettangolo a 3 punti consente di disegnare rapidamente rettangoli ruotati.
Una volta disegnato un rettangolo o un quadrato, è possibile rimodellarlo smussandone
uno o più angoli.

È possibile creare un rettangolo tracciando innanzitutto la riga di base e


successivamente l'altezza. Il rettangolo risultante è generalmente ruotato.

CorelDRAW: Disegno di forme 57


Per disegnare un rettangolo o un quadrato mediante trascinamento
diagonale
Operazione Procedura

Disegnare un rettangolo Nella casella degli strumenti, fare clic sullo


strumento Rettangolo . Trascinare nella
finestra di disegno finché la forma non
assume le dimensioni desiderate.

Disegnare un quadrato Nella casella degli strumenti, fare clic sullo


strumento Rettangolo . Tenere premuto
il tasto Ctrl e trascinare nella finestra di
disegno finché il quadrato non assume le
dimensioni desiderate.

Per disegnare un rettangolo dal centro verso l'esterno, tenere premuto il tasto
Maiusc mentre si trascina. Per disegnare un quadrato dal centro verso
l'esterno, tenere premuti i tasti Maiusc e Ctrl mentre si trascina.
È possibile disegnare un rettangolo che copra la pagina di disegno facendo
doppio clic sullo strumento Rettangolo.

Per smussare gli angoli di un rettangolo o di un quadrato


1 Fare clic su un rettangolo o un quadrato
2 Digitare i valori nelle aree Smusso angolo nella barra delle proprietà.
Per applicare lo stesso smusso a tutti gli angoli, fare clic sul pulsante Angoli
smussati assieme sulla barra delle proprietà.

È anche possibile arrotondare gli angoli di un rettangolo selezionato o di un


quadrato tramite sagoma. Per ulteriori informazioni, consultare "Sagoma,
smerlatura e smusso di angoli" a pagina 136.
È anche possibile smussare gli angoli di un rettangolo o di un quadrato
selezionato utilizzando lo strumento Modellazione per trascinare un nodo
angolo verso il centro dell'oggetto.
Per impostare lo smusso predefinito degli angoli, fare clic su Strumenti
Opzioni, quindi fare doppio clic su Casella degli strumenti dall'elenco delle

58 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


categorie Area di lavoro. Quindi, fare clic sullo strumento Rettangolo e
spostare il cursore o inserire un numero.

Disegno di ellissi, cerchi, archi e torte


È possibile disegnare un'ellisse o un cerchio trascinando in diagonale con lo strumento
Ellisse o disegnare un ellisse utilizzando lo strumento Ellisse a 3 punti per specificarne
la larghezza e l'altezza. Lo strumento Ellisse a 3 punti consente di creare rapidamente
un'ellisse già ruotata, senza dover realizzare e ruotare l'ellisse stessa.
Utilizzando lo strumento Ellisse, è possibile disegnare un nuovo arco o torta, oppure è
possibile disegnare un'ellisse o un cerchio e modificare successivamente l'oggetto in una
forma ad arco o a torta.

Mediante lo strumento Ellisse a 3 punti, è possibile disegnare un'ellisse


iniziando dalla linea centrale e proseguendo con l'altezza. Questo metodo
consente di disegnare ellissi già ruotate.

Per disegnare un'ellisse o un cerchio mediante trascinamento in diagonale


Operazione Procedura

Disegnare un'ellisse Nella casella degli strumenti, fare clic sullo


strumento Ellisse . Trascinare nella
finestra di disegno finché l'ellisse non assume
la forma desiderata.

Disegnare un cerchio Nella casella degli strumenti, fare clic sullo


strumento Ellisse . Tenere premuto il
tasto Ctrl e trascinare nella finestra di
disegno finché il cerchio non assume le
dimensioni desiderate.

CorelDRAW: Disegno di forme 59


Per disegnare un'ellisse o un cerchio dal centro verso l'esterno, tenere premuto
il tasto Maiusc mentre si trascina.

Per disegnare un'ellisse specificandone larghezza e altezza


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Ellisse a 3 punti .
2 Nella finestra di disegno, trascinare per disegnare la linea centrale dell'ellisse
inclinata dell'angolo desiderato.
La linea centrale attraversa il centro dell'ellisse e ne determina la larghezza.
3 Spostare il puntatore per definire l'altezza dell'ellisse e fare clic.

Per disegnare un arco o una torta


Operazione Procedura

Disegnare un arco Nella casella degli strumenti, fare clic sullo


strumento Ellisse. Fare clic sul pulsante
Arco della barra proprietà. Trascinare nella
finestra di disegno finché l'arco non assume
la forma desiderata.

Disegnare una torta Nella casella degli strumenti, fare clic sullo
strumento Ellisse. Fare clic sul pulsante
Torta sulla barra delle proprietà. Trascinare
nella finestra di disegno finché la torta non
assume la forma desiderata.

Per disegnare un arco, l'ellisse o il cerchio devono avere un contorno.

È possibile modificare la direzione di un arco o di una fetta di torta selezionati


facendo clic sul pulsante Torte e Archi orari/antiorari sulla barra delle
proprietà.
È possibile limitare il movimento del nodo a incrementi di 15 gradi tenendo
premuto Ctrl mentre si trascina.

60 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per utilizzare lo strumento Modellazione e creare una fetta di torta,
trascinare il nodo dell'ellisse (sinistra) all'interno della relativa ellisse
(centro). Per creare un arco, trascinare il nodo all'esterno dell'ellisse (a destra).

Disegno di poligoni e stelle


CorelDRAW consente di disegnare poligoni e due tipi di stelle: esatte e complesse. Le
stelle esatte hanno il tradizionale aspetto a stella ed è possibile applicare un riempimento
alla forma intera. Le stelle complesse contengono intersezioni e consentono di ottenere
effetti originali grazie all'applicazione di un riempimento.

Da sinistra a destra: un poligono, una stella esatta e una stella complessa,


ciascun oggetto con un riempimento sfumato applicato

È possibile modificare poligoni e stelle. Ad esempio, è possibile modificare il numero di


lati di un poligono o le punte di una stella, quindi aumentare la nitidezza delle punte

CorelDRAW: Disegno di forme 61


della stella. È anche possibile utilizzare lo strumento Modellazione per ridimensionare
poligoni e stelle complesse, allo stesso modo di un qualsiasi oggetto curva. Per ulteriori
informazioni sull'uso degli oggetti curva, consultare "Uso di oggetti curva" a
pagina 117.. Le stelle esatte possono anche essere rimodellate, ma con alcuni vincoli.

Per disegnare un poligono


• Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Poligono e trascinare
nella finestra di disegno fino a che il poligono assume le dimensioni desiderate.

Per disegnare un poligono dal centro verso l'esterno, tenere premuto il tasto
Maiusc durante il trascinamento.
Per disegnare un poligono simmetrico, tenere premuto il tasto Ctrl durante il
trascinamento.

Per disegnare una stella


Operazione Procedura

Disegnare una stella esatta Nella casella degli strumenti, fare clic sullo
strumento Stella e trascinare nella
finestra di disegno fino a che la stella assume
le dimensioni desiderate.

Disegnare una stella complessa Nella casella degli strumenti, fare clic sullo
strumento Stelle complesse e trascinare
nella finestra di disegno fino a che la stella
assume le dimensioni desiderate.

Per disegnare una stella dal centro verso l'esterno, tenere premuto il tasto
Maiusc durante il trascinamento.
Per disegnare una stella simmetrica, tenere premuto il tasto Ctrl durante il
trascinamento.

62 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per modificare un poligono
Operazione Procedura

Modificare il numero di lati di un poligono Selezionare un poligono, digitare un valore


nella casella Numero di punti o lati per
poligono, stella e stella complessa sulla
barra delle proprietà e premere Invio.

Rimodellazione di un poligono in una stella Selezionare un poligono, fare clic sullo


strumento Modellazione , quindi
trascinare un nodo sul poligono finché la
stella non assume la forma desiderata.

Da sinistra a destra: Lo strumento Modellazione è stato utilizzato per


modificare un poligono in una stella che può assumere la forma di un oggetto
curva. I segmenti linea della stella vengono quindi convertiti in curve e regolati
per realizzare la forma a stella marina.

Per modificare una stella


Operazione Procedura

Modificare il numero di punte di una stella Selezionare una stella, digitare un valore
nella casella Numero di punti o lati per
poligono, stella e stella complessa sulla
barra delle proprietà e premere Invio.

Nitidezza delle punte di una stella Selezionare una stella, quindi digitare un
valore nella casella Nitidezza stella o stella
complessa sulla barra delle proprietà.

CorelDRAW: Disegno di forme 63


Operazione Procedura

Rimodellare una stella Selezionare una stella, fare clic sullo


strumento Modellazione , quindi
trascinare un nodo sulla stella.

Quando si utilizza lo strumento Modellazione per ridimensionare una stella


esatta, lo spostamento del nodo è vincolato. Inoltre, non è possibile aggiungere
o eliminare nodi sulle stelle esatte, né convertire segmenti linea in curve.

Disegno di spirali
È possibile utilizzare due tipi di spirali: simmetrica e logaritmica. Le spirali simmetriche
si espandono in modo uniforme così che la distanza tra ciascuna rivoluzione della spirale
è costante. Le spirali logaritmiche si espandono invece in modo non uniforme, vale a dire
che la distanza tra ciascuna rivoluzione della spirale aumenta costantemente. È inoltre
possibile impostare la velocità di espansione verso l'esterno della spirale logaritmica.

Spirale simmetrica (a sinistra) e logaritmica (a destra)

Per disegnare una spirale


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Spirale .
2 Digitare un valore nella casella Rivoluzioni spirale nella barra proprietà.
3 Nella barra delle proprietà, fare clic su uno dei pulsanti seguenti:
• Spirale simmetrica
• Spirale logaritmica

64 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per modificare la velocità di espansione della spirale verso l'esterno, intervenire sul
dispositivo di scorrimento Fattore di espansione spirale.
4 Trascinare in diagonale nella finestra di disegno finché la spirale non assume le
dimensioni richieste.

Per disegnare una spirale dal centro verso l'esterno, tenere premuto il tasto
Maiusc mentre si trascina.
È inoltre possibile disegnare una spirale di pari dimensioni in orizzontale e in
verticale tenendo premuto il tasto Ctrl mentre si trascina.

Disegno di forme predefinite


Utilizzando la collezione Forme esatte™ è possibile disegnare forme predefinite, quali
forme base, frecce, banner e richiami contenenti glifi. Trascinare un glifo per modificare
l'aspetto di una forma.

Mediante lo strumento Modellazione, è possibile trascinare un glifo per


modificare una forma.

È possibile aggiungere il testo all'interno o all'esterno della forma. Ad esempio, è


possibile inserire un'etichetta all'interno di un simbolo o di un richiamo di un
diagramma di flusso.

Per disegnare una forma predefinita


1 Nella casella degli strumenti, fare clic su uno degli strumenti seguenti:
• Forme base
• Forme freccia

CorelDRAW: Disegno di forme 65


• Forme diagramma di flusso
• Forme banner
• Forme richiami
2 Aprire il selettore Forme esatte sulla barra delle proprietà, quindi fare clic su una
forma.
3 Trascinare nella finestra di disegno finché la forma non assume le dimensioni
desiderate.

Come per le altre forme, è possibile modificare le forme disegnate con uno
strumento Forme esatte.

Per modificare una forma predefinita


1 Selezionare una forma contenente un glifo.
2 Trascinare un glifo finché non si raggiunge la forma desiderata.

Le forme ad angolo retto, cuore, fulmine, esplosione e diagramma di flusso non


contengono glifi.

Per aggiungere testo a una forma predefinita


1 Fare clic sullo strumento Testo .
2 Posizionare il cursore all'interno del contorno della forma finché non si trasforma in
un cursore testo .
3 Scrivere all'interno della forma, scegliere un carattere e formattare il testo.

Disegno mediante il riconoscimento forme


Mediante lo strumento Disegno assistito è possibile disegnare tratti a mano libera che
possono essere riconosciuti e convertiti in forme base. Rettangoli ed ellissi vengono
trasformati in oggetti CorelDRAW; trapezi e parallelogrammi vengono trasformati in
oggetti Forme esatte; linee, triangoli, quadrati, rombi, cerchi e frecce vengono
trasformati in oggetti curva. È possibile rifinire un oggetto che non viene convertito in
una forma. È possibile modificare sia gli oggetti che le curve disegnati con il
riconoscimento forme, nonché impostare il livello in base al quale CorelDRAW

66 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


riconosce le forme e le converte in oggetti. È anche possibile specificare il livello di
rifinitura applicato alle curve.
È possibile impostare il periodo di tempo che deve trascorrere tra un tratto con la penna
e l'implementazione del riconoscimento delle forme. Ad esempio, se il timer è impostato
su un secondo e si disegna un cerchio, il riconoscimento delle forme viene effettuato un
secondo dopo che il cerchio è stato disegnato.
È possibile apportare correzioni mentre si disegna, ma anche modificare lo spessore e lo
stile della linea per le forme disegnate con il riconoscimento forme.

Le forme create con lo strumento Disegno assistito vengono riconosciute e


rifinite.

Per disegnare una forma o una linea mediante il riconoscimento forme


1 Fare clic sullo strumento Disegno assistito .
2 Scegliere un livello di riconoscimento dalla casella di riepilogo Livello di
riconoscimento forma nella barra delle proprietà.
3 Scegliere un livello di rifinitura dalla casella di riepilogo Livello di rifinitura nella
barra delle proprietà.
4 Disegnare una forma o una linea nella finestra disegno.

La barra proprietà Strumento Disegno assistito viene visualizzata soltanto se


è stato selezionato lo strumento Disegno assistito.

Per impostare un ritardo di riconoscimento forme


1 Fare clic su Strumenti Personalizzazione.

CorelDRAW: Disegno di forme 67


2 Nell'elenco delle categorie, fare clic su Casella degli strumenti e quindi fare clic
sullo strumento Disegno assistito.
3 Spostare il dispositivo di scorrimento Ritardo di riconoscimento.

Il ritardo minimo è pari a 10 millisecondi, quello massimo a 2 secondi.

Per apportare una correzione durante l'uso del riconoscimento forme


• Prima che trascorra il tempo a disposizione per il ritardo del riconoscimento, tenere
premuto Maiusc e trascinare lungo l'area da correggere.
È necessario iniziare a cancellare la forma o la linea dall'ultimo punto disegnato.

Se la forma disegnata a mano libera è composta da più curve, premere Esc per
eliminare l'ultima curva disegnata.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sul disegno di forme, consultare “Disegno di forme e


linee” nella sezione “Linee, forme e contorni” della Guida.

68 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazioni con le linee, i
contorni e i tratti pennello
CorelDRAW permette di aggiungere linee e tratti pennello utilizzando un'ampia
gamma di tecniche e strumenti. Una volta aggiunte le linee o applicati i tratti pennello
alle linee, si può procedere alla formattazione. Si possono formattare anche i contorni
che circondano gli oggetti.
CorelDRAW fornisce oggetti preimpostati che si possono distribuire lungo una riga. È
inoltre possibile creare quote e linee di flusso all'interno dei disegni.
È possibile anche disegnare delle linee mediante il riconoscimento forme. Per ulteriori
informazioni, consultare "Disegno mediante il riconoscimento forme" a pagina 66.
In questa sezione vengono illustrati:
• disegno di linee;
• disegno di linee preimpostate calligrafiche e sensibili alla pressione;
• formattazione di linee e contorni;
• copia, conversione e rimozione di contorni;
• applicazione di tratti pennello;
• distribuzione di oggetti lungo una linea;
• disegno di quote e linee di flusso.

Disegno di linee
Una linea è un tracciato che unisce due punti. Le linee possono essere costituite da più
segmenti e i segmenti di linea possono essere curvi o retti. I segmenti di linea sono
collegati da nodi, che hanno l'aspetto di quadratini. CorelDRAW fornisce numerosi
strumenti di disegno che consentono di tracciare linee curve e rette, nonché linee
contenenti segmenti curvi e retti.

Strumenti Mano libera e Polilinea


Gli strumenti Mano libera e Polilinea consentono di tracciare linee a mano libera
come se si stesse disegnando su un blocco da disegno. Se si fa un errore mentre si

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 69


disegna, è possibile cancellare immediatamente la parte sbagliata e proseguire con il
disegno. Quando si disegnano segmenti o linee rette, è possibile vincolarli a un linea
retta verticale o orizzontale.
Lo strumento Mano libera consente di regolare l'attenuazione della linea curva che si
sta disegnando e di aggiungere segmenti a una linea esistente. Tuttavia, lo strumento
Polilinea è più semplice da utilizzare per tracciare rapidamente una linea complessa
composta da un'alternanza di segmenti retti e curvi.

Strumenti Bézier e Penna


Gli strumenti Bézier e Penna consentono di disegnare linee un segmento alla
volta posizionando ogni nodo con precisione e controllando la forma di ogni segmento
curvo. Quando si utilizza lo strumento Penna, è possibile visualizzare un'anteprima dei
segmenti di linea tracciati.

È possibile disegnare linee composte da più segmenti utilizzando lo strumento


Bézier e facendo clic ogni volta che si intende modificare la direzione della
linea.

Strumento Curva a 3 punti


Lo strumento Curva a 3 punti consente di tracciare linee curve specificandone
larghezza e altezza. Utilizzare questo strumento per creare rapidamente forme ad arco
senza manipolare i nodi.

70 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Si può disegnare una linea curva specificandone la larghezza (a sinistra),
l'altezza e facendo clic sulla pagina (a destra).

Strumento Disegno assistito


Lo strumento Disegno assistito consente di utilizzare il riconoscimento forme per
tracciare linee curve e rette. Per ulteriori informazioni, consultare "Disegno mediante il
riconoscimento forme" a pagina 66.

Uso dei nodi e delle maniglie di controllo


Alcune linee dispongono di nodi e maniglie di controllo su cui si può intervenire per dar
forma alle linee. Per informazioni sui tipi di nodo, consultare "Uso di oggetti curva" a
pagina 117.

Per tracciare una linea utilizzando lo strumento Mano libera


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Mano libera .
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Disegnare una linea curva Fare clic nel punto in cui si desidera iniziare
la linea curva, quindi trascinare.

Disegnare una linea retta Fare clic sul punto in cui fare iniziare la linea
e fare di nuovo clic nel punto in cui farla
terminare.

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 71


Operazione Procedura

Regolare l'attenuazione di una linea curva Digitare un valore nella casella


Attenuazione Mano libera della barra delle
proprietà. I valori elevati producono curve
rifinite.

Aggiungere segmenti a una linea Fare clic sul nodo finale di una linea
preesistente selezionata, quindi fare clic sul punto finale
del nuovo segmento.

Creare una forma chiusa da due o più linee In una linea che contiene due segmenti, fare
collegate clic sul nodo finale, quindi sul nodo iniziale.

È possibile vincolare una linea creata con lo strumento Mano libera a un


angolo predefinito, denominato angolo vincolo, tenendo premuto il tasto Ctrl
durante il trascinamento. Questa funzione è utile per tracciare linee rette
verticali e orizzontali.
Si può cancellare parte di una linea curva a mano libera, prima di rilasciare il
pulsante del mouse, tenendo premuto il tasto Maiusc e trascinando verso la
linea.

Per tracciare una linea utilizzando lo strumento Polilinea


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Polilinea .
2 Effettuare una delle operazioni riportate di seguito.
• Per disegnare un segmento retto, fare clic nel punto in cui si desidera far iniziare
il segmento di linea, quindi sul punto in cui si desidera farlo terminare.
• Per disegnare un segmento curvo, fare clic nel punto in cui si desidera far iniziare
il segmento e trascinare attraverso la pagina di disegno.
È possibile aggiungere il numero di segmenti desiderati e alternare segmenti curvi e
retti.
3 Fare doppio clic alla fine della linea.

È possibile chiudere un oggetto aperto facendo clic sul pulsante Chiudi


automaticamente curva sulla barra delle proprietà.

72 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per tracciare una linea utilizzando lo strumento Bézier
1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Bézier .
2 Effettuare una delle operazioni riportate di seguito.
• Per disegnare un segmento curvo, fare clic nel punto in cui si desidera posizionare
il primo nodo, quindi trascinare la maniglia di controllo nel punto in cui si
desidera posizionare il nodo successivo. Rilasciare il pulsante del mouse e
trascinare la maniglia di controllo per creare la curva.
• Per disegnare un segmento retto, fare clic nel punto in cui si desidera far iniziare
il segmento di linea, quindi sul punto in cui si desidera farlo terminare.
È possibile aggiungere il numero di segmenti desiderati.
3 Premere la barra spaziatrice per terminare la linea.

È inoltre possibile

Disegnare un segmento curvo seguito da un Disegnare un segmento curvo, fare doppio


segmento retto clic sul nodo finale, quindi fare clic nel punto
in cui si desidera far terminare il segmento
retto.

Disegnare un segmento retto seguito da un Disegnare un segmento retto. Fare clic sul
segmento curvo punto finale del segmento, trascinare fino al
punto desiderato, quindi rilasciare il pulsante
del mouse. Trascinare per disegnare una
curva.

Modificare l'angolo della curva in incrementi Tenendo premuto il tasto Ctrl, trascinare
preimpostati mentre si disegna una maniglia di controllo.

Per tracciare una linea utilizzando lo strumento Penna


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Penna .
2 Effettuare una delle operazioni riportate di seguito.
• Per disegnare un segmento curvo, fare clic nel punto in cui si desidera posizionare
il primo nodo, quindi trascinare la maniglia di controllo nel punto in cui si
desidera posizionare il nodo successivo. Rilasciare il pulsante del mouse e
trascinare la maniglia di controllo per creare la curva desiderata.
• Per disegnare un segmento retto, fare clic nel punto in cui si desidera far iniziare
il segmento di linea, quindi sul punto in cui si desidera farlo terminare.

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 73


È possibile aggiungere il numero di segmenti desiderati e alternare segmenti curvi e
retti. Per ulteriori informazioni sull'alternanza di segmenti curvi e retti, vedere "Per
tracciare una linea utilizzando lo strumento Bézier" a pagina 73.
3 Fare doppio clic per terminare la linea.

È inoltre possibile

Visualizzare un'anteprima della linea mentre Abilitare il pulsante Modalità anteprima


si sta disegnando nella barra proprietà. Fare clic nella pagina
di disegno e rilasciare il pulsante del mouse.
Spostare il mouse e fare clic per terminare la
linea.

Aggiungere un nodo a una linea Abilitare il pulsante Aggiunta-


eliminazione automatica nella barra
proprietà. Scegliere il punto in cui si desidera
aggiungere un nodo sulla linea e fare clic
quando il cursore si trasforma nello stato
Aggiungi nodo .

Eliminare un nodo da una linea Selezionare un nodo e fare clic quando il


cursore si trasforma nello stato Elimina
nodo .

Per disegnare una curva specificandone larghezza e altezza


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Curva a 3 punti .
2 Fare clic sui punti in cui fare iniziare la curva e trascinare fino al punto in cui farla
terminare.
3 Rilasciare il pulsante del mouse e fare clic nel punto in cui collocare il centro della
curva.

Disegno di linee preimpostate calligrafiche e sensibili alla pressione


CorelDRAW permette di simulare l'effetto di una penna calligrafica per il tracciamento
delle linee. Lo spessore delle curve disegnate in modalità calligrafica varia in base alla
direzione della linea e all'angolo del pennino della penna. Per impostazione predefinita,
le linee calligrafiche vengono visualizzate come forme chiuse disegnate con una matita.
È possibile controllare lo spessore delle linee calligrafiche modificando l'angolo della
linea tracciata in relazione all'angolo calligrafico prescelto. Ad esempio, tracciando una

74 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


linea perpendicolare all'angolo calligrafico, la sua larghezza sarà quella massima
specificata dallo spessore della penna. Lo spessore delle linee tracciate in corrispondenza
dell'angolo calligrafico, tuttavia, è minimo o nullo.

Una penna calligrafica permette di tracciare linee di vario spessore.

CorelDRAW consente di creare linee sensibili alla pressione di spessore variabile. È


possibile creare questo effetto con il mouse o una penna sensibile alla pressione e una
tavoletta grafica. Entrambi i metodi producono linee con bordi curvi e spessore variabile
lungo un tracciato. Per ulteriori informazioni in merito all'uso di una penna sensibile alla
pressione su una tavoletta grafica, consultare le istruzioni del produttore.

Un fiore disegnato con tre diverse linee supporto artistico: linee calligrafiche (a
sinistra), linee sensibili alla pressione (al centro) e linee piatte predefinite
(destra).

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 75


CorelDRAW fornisce linee preimpostate che permettono di creare tratti spessi in una
vasta gamma di forme. Una volta disegnata una linea calligrafica o preimpostata, è
possibile applicarvi un riempimento come si farebbe con qualsiasi altro oggetto. Per
informazioni sull'applicazione dei riempimenti, consultare "Riempimento di oggetti" a
pagina 149.

Per disegnare una linea calligrafica


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Supporto artistico .
2 Fare clic sul pulsante Calligrafico nella barra proprietà.
Per impostare la larghezza della linea, digitare un valore nella casella Larghezza
strumento supporto artistico nella barra proprietà.
3 Digitare un valore nella casella Angolo calligrafico della barra proprietà.
Per attenuare i bordi della linea, digitare un valore nella casella Attenuazione
Mano libera nella barra proprietà.
4 Trascinare sino a che la linea non assume la forma desiderata.

La larghezza impostata rappresenta la larghezza massima della linea. L'angolo


della linea tracciata in rapporto all'angolo calligrafico determina la larghezza
effettiva della linea.

Per disegnare una linea sensibile alla pressione


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Supporto artistico .
2 Fare clic sul pulsante Pressione nella barra proprietà.
Se si utilizza il mouse, premere la freccia Su o Giù per simulare le variazioni della
pressione della penna e quindi dello spessore della linea.
3 Trascinare sino a che la linea non assume la forma desiderata.
Per modificare la larghezza della linea, digitare un valore nella casella Larghezza
strumento supporto artistico nella barra proprietà.

Per disegnare una linea preimpostata


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Supporto artistico .
2 Fare clic sul pulsante Preimpostazioni nella barra delle proprietà.

76 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


3 Scegliere una forma di curva preimpostata dalla casella di riepilogo Elenco tratti
preimpostati.
Per attenuare i bordi della linea, digitare un valore nella casella Attenuazione
Mano libera nella barra proprietà.
4 Trascinare sino a che la linea non assume la forma desiderata.
Per impostare la larghezza della linea, digitare un valore nella casella Larghezza
strumento supporto artistico nella barra proprietà.

Formattazione di linee e contorni


Le linee vengono considerate come contorni di forme chiuse, ad esempio ellissi e
poligoni. È possibile modificare l'aspetto di linee e contorni utilizzando i comandi della
finestra di dialogo Penna contorno, la pagina Contorno della finestra mobile
Proprietà oggetto e la barra proprietà. Ad esempio, è possibile specificare il colore, la
larghezza e lo stile delle linee e dei contorni.
È possibile scegliere uno stile per gli angoli per controllare la forma degli angoli nelle
linee e uno stile linea capolettera per modificare l'aspetto delle estremità di una linea.
Per impostazione predefinita, un contorno viene applicato sopra il riempimento di un
oggetto ma è altresì possibile applicarlo dietro il riempimento, che va quindi a
sovrapporsi al contorno. È inoltre possibile collegare lo spessore del contorno alle
dimensioni di un oggetto in modo che il contorno aumenti con l'aumentare delle
dimensioni dell'oggetto e diminuisca quando queste diminuiscono.
Quando un oggetto contiene linee che si intersecano ad angoli acuti, è possibile
impostare il limite di smusso per determinare la forma degli angoli. Gli angoli che si
trovano al di sopra della linea di smusso sono appuntiti (acuti); gli angoli che si trovano
al di sotto della linea di smusso sono smussati (squadrati).
È possibile creare contorni calligrafici. Lo spessore del contorno calligrafico non è sempre
lo stesso e l'effetto creato è quello di un disegno eseguito a mano. È inoltre possibile
aggiungere frecce a linee e curve. Si possono creare nuove frecce e modificare frecce
esistenti.
Le proprietà predefinite delle linee e dei contorni di un nuovo oggetto disegnato sono le
seguenti:
• larghezza filetto
• colore nero CMYK
• linea continua

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 77


• stili angolo smussato e capolettera
• nessuna freccia applicata
• contorno applicato sopra il riempimento di un oggetto
In alcuni programmi, i contorni vengono chiamati tratti o linee spesse.
Creazione di contorni tagliabili
Per creare un contorno tagliabile per dispositivi come plotter e sistemi di taglio in vinile,
che non possono interpretare lo spessore del contorno, è necessario convertire il contorno
in un oggetto. Per ulteriori informazioni, consultare "Copia, conversione e rimozione di
contorni" a pagina 80.
Un altro metodo per creare un contorno tagliabile consiste nell'usare un effetto
contorno. Per ulteriori informazioni, consultare "Per applicare un contorno a un
oggetto" a pagina 160.

Per specificare le impostazioni di linee e contorni


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contorno , quindi fare
clic su Penna contorno.
3 Aprire il selettore colore, quindi fare clic su un colore.
4 Digitare un valore nella casella Larghezza.
5 Selezionare uno stile linea nella casella Stile.

È inoltre possibile

Impostare la forma degli angoli Nell'area Angoli, selezionare uno stile per gli
angoli.

Impostare l'aspetto delle estremità nei Selezionare uno stile capolettera nell'area
tracciati aperti Estremità linee.

Applicare un contorno dietro il riempimento Attivare la casella di controllo Dietro il


di un oggetto riempimento.

Collegare lo spessore di un contorno alle Attivare la casella di controllo


dimensioni di un oggetto Ridimensiona con l'immagine.

78 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Creare uno stile linea Fare clic su Modifica stile e spostare il


dispositivo di scorrimento nella finestra di
dialogo Modifica stile linea. Fare clic nelle
caselle a sinistra del dispositivo di
scorrimento per specificare la posizione e la
frequenza dei punti nel nuovo stile linea
creato. Fare clic su Aggiungi.

Modificare uno stile linea Scegliere uno stile linea dalla casella di
riepilogo Stile e fare clic su Modifica stile.
Scegliere uno stile linea dalla finestra di
dialogo Modifica stile linea e fare clic su
Sostituisci.

Impostare il limite di smusso Digitare un valore nella casella Limite


smusso.

È possibile accedere rapidamente alla finestra di dialogo Penna contorno


facendo clic sull'icona Contorno della barra di stato.
È inoltre possibile modificare lo spessore del contorno di un oggetto selezionato
digitando un valore nella casella Spessore contorno nella barra delle
proprietà.

Per creare un contorno calligrafico


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contorno , quindi fare
clic su Penna contorno.
3 Nell'area Angoli, selezionare uno stile per gli angoli.
4 Nell'area Calligrafia, immettere un valore nella casella Allunga per modificare lo
spessore del pennino della penna.
È possibile impostare un valore compreso tra 1 e 100; l'impostazione predefinita è
100. Se si diminuisce il valore, i pennini quadrati diventano rettangolari e quelli
rotondi diventano ovali, creando un effetto calligrafico più accentuato.
5 Digitare un valore nella casella Angolo per modificare l'orientamento della penna
in base alla superficie di disegno.

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 79


Per ripristinare i valori originali di Allunga e Angolo, fare clic su Predefinito.
È inoltre possibile regolare i valori Allunga e Angolo mediante trascinamento
nella casella di anteprima Forma pennino.

Per aggiungere una freccia


1 Selezionare una linea o una curva.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contorno , quindi fare
clic su Penna contorno.
3 Nell'area Frecce, aprire il selettore Freccia iniziale e fare clic su una forma di
terminazione linea.
4 Aprire il selettore Freccia finale fare clic su una forma di terminazione linea.

Copia, conversione e rimozione di contorni


CorelDRAW consente di copiare le proprietà del contorno su altri oggetti. Per
informazioni sulla copia delle proprietà contorni, consultare "Per copiare le proprietà del
testo, del contorno o del riempimento da un oggetto a un altro" a pagina 100.
È inoltre possibile convertire un contorno in un oggetto e rimuovere un contorno. La
conversione di un contorno in un oggetto crea un oggetto chiuso non riempito con la
forma del contorno. È possibile applicare al nuovo oggetto riempimenti ed effetti
speciali. La conversione di un contorno in un oggetto può essere utilizzata per creare
contorni tagliabili per dispositivi come plotter, cesellatrici e sistemi di taglio in vinile,
che non possono interpretare lo spessore del contorno in file CorelDRAW.

Per convertire un contorno in un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Disponi Converti contorno in oggetto.
Il contorno diventa un oggetto chiuso senza riempimento, indipendente dal
riempimento dell'oggetto originale. Se si desidera applicare un riempimento al
nuovo oggetto, il riempimento viene applicato all'area, che era il contorno
dell'oggetto originale.

80 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Una stella con un contorno applicato (a sinistra); il contorno è stato convertito
in un oggetto indipendente dal riempimento originale (al centro); al nuovo
oggetto chiuso è stato applicato un riempimento sfumato.

Per rimuovere il contorno di un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella barra delle proprietà, selezionare Nessuno nella casella di riepilogo Spessore
contorno.

Per rimuovere il contorno di un oggetto si può anche selezionare l'oggetto e fare


clic con il pulsante destro del mouse su Nessun colore nella tavolozza colore.

Applicazione di tratti pennello


CorelDRAW consente di applicare una vasta gamma di tratti pennello preimpostati, che
vanno dai tratti con frecce ai tratti con riempimenti a motivi arcobaleno. Quando si
disegna un tratto pennello preimpostato, si possono specificare anche alcuni degli
attributi. Ad esempio, è possibile modificare la larghezza di un tratto pennello e
specificarne l'uniformità.
È inoltre possibile creare tratti pennello personalizzati utilizzando un oggetto o un
gruppo di oggetti vettoriali. Se lo si desidera, i tratti pennello personalizzati possono
essere salvati come preimpostazioni.

Per applicare un tratto pennello preimpostato


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Supporto artistico .

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 81


2 Fare clic sul pulsante Pennello nella barra proprietà.
3 Scegliere un tratto pennello dalla casella di riepilogo Elenco tratti pennello.
Per attenuare i bordi del tratto pennello, digitare un valore nella casella
Attenuazione Mano libera nella barra delle proprietà.
4 Trascinare sino a che la linea non assume la forma desiderata.
Per impostare la larghezza del tratto, digitare un valore nella casella Larghezza
strumento Supporto artistico nella barra proprietà.

È possibile applicare anche tratti pennello che non compaiono nella casella di
riepilogo Elenco tratti pennello facendo clic sul pulsante Sfoglia nella barra
proprietà per poi individuare il file del tratto pennello.

Per creare un tratto pennello personalizzato


1 Selezionare un oggetto o un gruppo di oggetti.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Supporto artistico .
3 Fare clic sul pulsante Pennello nella barra proprietà.
4 Fare clic sull'oggetto o sul gruppo di oggetti.
5 Fare clic sul pulsante Salva tratto supporto artistico nella barra proprietà.
6 Digitare un nome di file per il tratto pennello.
7 Fare clic su Salva.

È possibile accedere ai tratti pennello personalizzati facendo clic sulla casella di


riepilogo Elenco tratti pennello nella barra proprietà.

Per eliminare un tratto pennello personalizzato, selezionarlo dalla casella di


riepilogo Elenco tratti pennello nella barra delle proprietà e fare clic sul
pulsante Elimina .
È possibile creare tratti pennello personalizzati facendo clic su Effetti
Supporto artistico e specificando le impostazioni desiderate nella finestra
mobile Supporto artistico.

82 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Distribuzione di oggetti lungo una linea
CorelDRAW permette di distribuire una serie di oggetti lungo una linea. Oltre a oggetti
grafici e di testo, è possibile importare immagini bitmap e simboli e distribuirli lungo
una curva.
È possibile controllare l'aspetto della distribuzione intervenendo sulla spaziatura fra gli
oggetti in modo da disporli a una minore o maggiore distanza reciproca. È inoltre
possibile variare l'ordine degli oggetti nella linea. Ad esempio, se si distribuisce una serie
di oggetti tra cui una stella, un triangolo e un quadrato, è possibile modificarne l'ordine
in modo che compaia prima il quadrato, seguito dal triangolo e poi dalla stella.
CorelDRAW permette anche di modificare la posizione degli oggetti ruotandoli lungo
il tracciato o scostandoli in quattro direzioni diverse: alternante, a sinistra, casuale o a
destra. Ad esempio, è possibile scegliere la direzione di spostamento a sinistra per
allineare a sinistra del tracciato gli oggetti distribuiti.
È possibile creare un nuovo elenco di distribuzione con oggetti personalizzati.

Oggetti distribuiti lungo una linea curva (sinistra). Gli oggetti e la linea
possono essere modificati anche dopo la distribuzione (destra).

Per distribuire oggetti lungo una linea


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Supporto artistico .
2 Fare clic sul pulsante Distributore immagini nella barra proprietà.
3 Scegliere un elenco distribuzione dalla casella di riepilogo File Elenco
distribuzione nella barra proprietà.
Se l'elenco cercato non compare, fare clic sul pulsante Sfoglia nella barra proprietà
per selezionare la cartella in cui è ubicato il file.

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 83


4 Trascinare per disegnare la linea.

È inoltre possibile

Regolare il numero di oggetti da posizionare Digitare un valore nella parte superiore della
in ogni punto di spaziatura casella Tocchi/spaziatura degli oggetti da
distribuire nella barra
proprietà.

Regolare la spaziatura fra i tocchi sulla curva Digitare un valore nella parte inferiore della
casella Tocchi/spaziatura degli oggetti da
distribuire nella barra
proprietà.

Impostare l'ordine di distribuzione Scegliere l'ordine di distribuzione dalla


casella Scelta dell'ordine di distribuzione
nella barra proprietà.

Regolare le dimensioni degli oggetti da Digitare un valore nella parte superiore della
distribuire casella Dimensioni oggetti da distribuire
nella barra proprietà.

Aumentare o ridurre le dimensioni degli Digitare un valore nella parte inferiore della
oggetti da distribuire durante il progredire casella Dimensioni oggetti da distribuire
dell'operazione lungo la linea nella barra proprietà.

Ripristinare le impostazioni salvate di un Fare clic sul pulsante Ripristina valori


elenco di distribuzione. nella barra proprietà.

L'aumento del valore delle dimensioni degli oggetti da distribuire lungo la linea
fa sì che gli oggetti diventino più grandi man mano che vengono distribuiti
lungo il tracciato.
Gli elenchi di distribuzione composti da oggetti complessi utilizzano una
quantità maggiore di risorse di sistema. Se si utilizzano oggetti complessi,
CorelDRAW richiederà più tempo per produrre le linee e anche le dimensioni
dei file aumenteranno. L'uso di simboli per ogni gruppo dell'elenco contribuisce
a ridurre le dimensioni dei file e le risorse di sistema impiegate. Per ulteriori
informazioni sulla creazione di simboli, consultare l'argomento "Operazioni con
i simboli" nella Guida.

84 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per creare un nuovo distributore oggetti
1 Fare clic su Effetti Supporto artistico.
2 Selezionare un oggetto o un gruppo di oggetti o un simbolo.
3 Fare clic sul pulsante Salva nella finestra mobile Supporto artistico.
4 Attivare il Distributore oggetti.
5 Fare clic su OK.
6 Digitare un nome file nella casella Nome file.
7 Fare clic su Salva.

Gli elenchi di distribuzione vengono salvati come file CDR (CorelDRAW) e


sono accessibili dalla casella di riepilogo Distributore oggetti nella barra
proprietà Supporto artistico.

Disegno di quote e linee di flusso


È possibile creare linee di flusso per diagrammi di flusso e organigrammi, in modo da
collegare tra loro le forme contenute nel diagramma. Gli oggetti rimangono collegati
da queste linee anche quando li si sposta entrambi o individualmente. Per informazioni
sulle forme dei diagrammi di flusso, consultare "Disegno di forme predefinite" a
pagina 65.
Si possono disegnare linee di richiamo per attirare l'attenzione su oggetti.
Si possono inoltre disegnare quote, per indicare la distanza tra due punti del disegno o
le dimensioni degli oggetti. Per impostazione predefinita, le quote e le misurazioni
visualizzate sulle linee variano con il variare delle dimensioni degli oggetti.

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 85


Le quote possono mostrare le dimensioni di parti di un oggetto.

Per poter utilizzare linee di flusso, richiami e quote con precisione, è necessario
agganciarle a nodi specifici negli oggetti. Per ulteriori informazioni sull'aggancio e le
modalità di aggancio, consultare "Aggancio di oggetti" a pagina 108.

Per disegnare una linea di flusso fra due o più oggetti


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Connettore .
2 Nella barra delle proprietà, fare clic su uno dei pulsanti seguenti:
• Connettore angolato : consente di creare una linea di flusso contenente
angoli retti. La linea di flusso può essere rappresentata da una sequenza di
segmenti verticali o orizzontali oppure entrambi.
• Connettore rettilineo : consente di creare una linea di flusso retta con un
angolo qualsiasi
3 Trascinare dal nodo di un oggetto al nodo di un altro oggetto.

Per disegnare un richiamo


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Quota .
2 Fare clic sullo strumento Richiamo nella barra delle proprietà.
3 Fare clic sul punto in cui fare iniziare il primo segmento del richiamo.
4 Fare clic sul punto in cui fare iniziare il secondo segmento del richiamo.
5 Fare clic sul punto in cui far terminare il secondo segmento del richiamo.

86 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


All'estremità della linea di richiamo viene visualizzato un cursore testo che
indica il punto in cui immettere l'etichetta per l'oggetto.
6 Digitare il testo del richiamo.

Per disegnare quote


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Quota .
2 Nella barra delle proprietà, fare clic su uno dei pulsanti seguenti:
• Strumento Quote verticali : consente di creare una quota verticale che misura
la distanza verticale tra due nodi (lungo l'asse y).
• Strumento Quote orizzontali : consente di creare una quota orizzontale che
misura la distanza orizzontale tra due nodi (lungo l'asse x).
• Strumento Quote inclinate : consente di creare una quota inclinata che
misura la lunghezza dei segmenti di linea inclinati.
• Strumento Quote automatiche : consente di creare una quota verticale o
orizzontale.
3 Fare clic sui punti iniziale e finale della quota.
4 Fare clic nel punto in cui inserire il testo.

È inoltre possibile

Disegnare quote angolari Fare clic sul pulsante strumento Quote


angolari nella barra proprietà. Fare clic
sul punto nel quale si desidera che si
intersechino le due linee che formano
l'angolo. Fare clic sui punti in cui fare
terminare la prima e poi la seconda linea.
Fare clic sul punto in cui si desidera che
appaia l'etichetta dell'angolo.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con le linee, i contorno e i tratti


pennello, consultare “Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello” nella
sezione “Linee” della Guida.

CorelDRAW: Operazioni con le linee, i contorni e i tratti pennello 87


Operazioni con gli oggetti
Le operazioni con gli oggetti costituiscono una parte essenziale della creazione dei
disegni.
In questa sezione vengono illustrati:
• selezione di oggetti;
• trasformazione degli oggetti;
• copia, duplicazione ed eliminazione di oggetti;
• creazione di oggetti da aree racchiuse;
• creazione di un perimetro di delimitazione intorno agli oggetti selezionati;
• copia delle proprietà oggetto, trasformazioni ed effetti;
• posizionamento di oggetti;
• allineamento e distribuzione di oggetti;
• aggancio di oggetti;
• uso delle guide dinamiche;
• modifica dell'ordine degli oggetti;
• raggruppamento di oggetti;
• unione di oggetti;
• inserimento di codici a barre.

Selezione di oggetti
Prima di modificare un oggetto, è necessario selezionarlo. È possibile selezionare oggetti
visibili, oggetti la cui vista risulta nascosta da altri oggetti e un singolo oggetto che fa
parte di un gruppo o di un gruppo annidato. Inoltre, è possibile selezionare gli oggetti
nell'ordine di creazione, selezionare tutti gli oggetti contemporaneamente e
deselezionarli.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 89


Attorno all'oggetto selezionato viene visualizzato un perimetro di
delimitazione con una "X" al centro.

Per selezionare gli oggetti


Operazione Procedura

Selezionare un oggetto Fare clic sullo strumento Puntatore , poi


su un oggetto.

Selezionare più oggetti Fare clic sullo strumento Puntatore ,


tenere premuto Maiusc e fare clic su ogni
oggetto da selezionare.

Selezionare tutti gli oggetti Fare clic su Modifica Seleziona tutto


Oggetti.

Selezionare un oggetto in un gruppo Tenere premuto il tasto Ctrl, fare clic sullo
strumento Puntatore, quindi fare clic su un
oggetto in un gruppo.

Selezionare un oggetto in un gruppo Tenere premuto il tasto Ctrl, fare clic sullo
annidato strumento Puntatore , quindi fare clic su
un oggetto una o più volte, finché viene
visualizzata una casella di selezione attorno
all'oggetto.

90 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Selezionare un oggetto la cui vista risulta Tenere premuto il tasto Alt, fare clic sullo
nascosta da altri oggetti strumento Puntatore , quindi fare clic
sull'oggetto superiore una o più volte, finché
viene visualizzata una casella di selezione
attorno all'oggetto nascosto.

La barra di stato visualizza una descrizione dell'oggetto nascosto durante


l'operazione di selezione.

È inoltre possibile selezionare uno o più oggetti facendo clic sullo strumento
Puntatore e trascinandolo attorno all'oggetto. Questo metodo è noto come
perimetro di selezione.

Per deselezionare gli oggetti


Operazione Procedura

Deselezionare tutti gli oggetti Fare clic sullo strumento Puntatore ,


quindi su un'area vuota della finestra di
disegno.

Deselezionare un singolo oggetto tra più Tenere premuto il tasto Maiusc, fare clic
oggetti selezionati sullo strumento Puntatore , quindi fare
clic sull'oggetto.

Trasformazione degli oggetti


È possibile modificare l'aspetto degli oggetti nella finestra di disegno utilizzando le
trasformazioni che seguono.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 91


Trasformazione Esempio

Ridimensionamento consente di modificare


la larghezza e l'altezza di un oggetto.

Scalatura consente di ridimensionare un


oggetto a una percentuale delle sue
dimensioni originali.

Inclinazione consente di inclinare un


oggetto su un lato.

Allungamento consente di modificare in


modo non proporzionale l'altezza e la
larghezza di un oggetto.

92 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Trasformazione Esempio

Rotazione consente di ruotare un oggetto


intorno al suo asse centrale o intorno a un
punto relativamente alla sua posizione.

Riflessione consente di creare un'immagine


speculare orizzontale o verticale di un
oggetto.

Trasformazione interattiva degli oggetti


È possibile trasformare un oggetto in modo interattivo usando il mouse e lo strumento
Puntatore. Questo metodo è il più veloce, ma non è consigliato se si desidera
trasformare un oggetto con precisione.

Altri metodi per la trasformazione degli oggetti


È possibile trasformare un oggetto con uno dei metodi seguenti:
• Per ottenere risultati più precisi, è possibile selezionare un oggetto con lo strumento
Puntatore e regolare le impostazioni sulla barra delle proprietà. Per esempio, è
possibile specificare un angolo di rotazione preciso o specificare le dimensioni di un
oggetto.
• La finestra mobile Trasformazione consente di trasformare gli oggetti con
precisione e di applicare la trasformazione al duplicato di un oggetto, che viene
creato automaticamente. Questa funzionalità consente di effettuare delle prove con
le trasformazioni senza modificare l'oggetto originale. Per accedere alla finestra
mobile Trasformazione, fare clic su Disponi Trasformazioni e fare clic su un
comando.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 93


• Anche la barra degli strumenti Trasformazione consente di trasformare gli oggetti
con precisione. Per accedere alla barra degli strumenti Trasformazione, fare clic su
Finestra Barre degli strumenti Trasformazione.
Ognuno di questi metodi consente di applicare le trasformazioni a un singolo oggetto o
a più oggetti contemporaneamente.

Cancellazione e ripristino delle trasformazioni


Tutte le trasformazioni possono essere cancellate contemporaneamente in qualsiasi
momento.

Per trasformare un oggetto in modo interattivo


1 Selezionare un oggetto utilizzando lo strumento Puntatore.
Viene visualizzato il perimetro di delimitazione dell'oggetto, che ha otto maniglie di
selezione che è possibile usare per ridimensionare, allungare e riflettere l'oggetto. Se
si fa ancora clic sull'oggetto, vengono visualizzate altre maniglie che è possibile
usare per ruotare e inclinare l'oggetto.

1 2 3

Tipi di maniglie: selezione (1), rotazione (2) e inclinazione (3)

2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Ridimensionare o scalare un oggetto Trascinare una maniglia di selezione


d'angolo.

Allungare un oggetto Trascinare una maniglia di selezione centrale.

94 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Inclinare un oggetto Fare clic sull'oggetto per visualizzare le


maniglie di inclinazione e trascinare una
maniglia.

Ruotare un oggetto Fare clic sull'oggetto per visualizzare le


maniglie di rotazione e trascinare una
maniglia.

Riflettere un oggetto Tenere premuto Ctrl e trascinare una


maniglia di selezione verso il lato opposto
dell'oggetto.

Per cancellare tutte le trasformazioni applicate a un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Disponi Cancella trasformazioni.

Copia, duplicazione ed eliminazione di oggetti


CorelDRAW offre diversi modi per copiare gli oggetti. Quando l'oggetto non è più
necessario, è possibile eliminarlo.

Taglio, copia e incollaggio


È possibile tagliare o copiare un oggetto per collocarlo negli Appunti e poi incollarlo in
un disegno o in un'altra applicazione. Quando si taglia un oggetto, questo viene
collocato negli Appunti e viene rimosso dal disegno. Quando si copia un oggetto, questo
viene collocato negli Appunti ma l'originale viene mantenuto nel disegno.

Duplicazione
Quando si duplica un oggetto, la copia viene collocata direttamente nella finestra di
disegno, non negli Appunti. La duplicazione è più rapida delle operazioni di copia e
incolla. Inoltre, quando si duplica un oggetto, è possibile specificare la distanza tra
l'oggetto originale e il duplicato lungo le assi x e y. Tale distanza è nota come
spostamento.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 95


Copia di oggetti in una posizione specificata
È possibile creare più copie di oggetti simultaneamente specificandone la posizione,
senza utilizzare gli Appunti. Ad esempio, è possibile distribuire le copie degli oggetti
orizzontalmente, a sinistra o a destra dell'oggetto originale, o distribuire le copie degli
oggetti verticalmente, in alto o in basso rispetto all'oggetto originale. È possibile
specificare la spaziatura tra le copie degli oggetti o lo spostamento con cui vengono
create le copie degli oggetti in relazione l'una all'altra.

Per tagliare o copiare un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Modifica e scegliere una delle opzioni seguenti:
• Taglia
• Copia

Per incollare un oggetto in un disegno


• Fare clic su Modifica Incolla.

Questa procedura può essere utilizzata per incollare un oggetto da un'altra


applicazione.
Per incollare un oggetto da un formato di file non supportato o specificare le
opzioni per l'oggetto incollato, fare clic su Modifica Incolla speciale.

Per duplicare un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Modifica Duplica.
Quando si duplicano oggetti per la prima volta, viene visualizzata la finestra di
dialogo Duplica spostamento. Per specificare la distanza tra l'oggetto originale e il
duplicato lungo le assi x e y, digitare i valori nei riquadri Spostamento orizzontale
e Spostamento verticale.
• I valori di spostamento pari a 0 collocano il duplicato sopra l'originale.
• I valori di spostamento positivi collocano il duplicato nella parte superiore destra
dell'originale.
• I valori di spostamento negativi collocano il duplicato nella parte inferiore sinistra
dell'originale.

96 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


La duplicazione di un oggetto è utile per creare ombre discendenti tagliabili per
dispositivi come sistemi di taglio in vinile e plotter.

È possibile modificare lo spostamento con cui vengono creati i duplicati. Fare


clic su Strumenti Opzioni, poi fare clic su Generali nell'elenco delle
categorie Documento, quindi digitare i valori nei riquadri Spostamento
orizzontale e Spostamento verticale.

Per creare copie di un oggetto in una posizione specificata


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Modifica Annulla e ripeti.
3 Nella finestra mobile Annulla e ripeti, digitare un valore nella casella Numero di
copie.

Operazione Procedura

Distribuire orizzontalmente le copie degli Nell'area Impostazioni verticali,


oggetti selezionare Nessuna distanza dalla casella
di riepilogo Modalità. Nell'area
Spostamento orizzontale, selezionare
Spaziatura tra gli oggetti dalla casella di
riepilogo Modalità. Per specificare la
spaziatura tra le copie degli oggetti, digitare
un valore nella casella Distanza. Per
collocare le copie dell'oggetto destra o a
sinistra dell'originale, selezionare A destra o
A sinistra dalla casella di riepilogo
Direzione.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 97


Operazione Procedura

Distribuire verticalmente le copie degli Nell'area Impostazioni orizzontali,


oggetti selezionare Nessuna distanza dalla casella
di riepilogo Modalità. Nell'area
Spostamento verticale, selezionare
Spaziatura tra gli oggetti dalla casella di
riepilogo Modalità. Per specificare la
spaziatura tra le copie degli oggetti, digitare
un valore nella casella Distanza. Per
collocare le copie sopra o sotto l'originale,
selezionare Su o Giù dalla casella di riepilogo
Direzione.

Spostare tutte le copie degli oggetti in base a Nelle aree Spostamento orizzontale e
una distanza specificata Spostamento verticale, selezionare
Distanza dalla casella di riepilogo Modalità,
quindi digitare i valori nei riquadri
Distanza.

Più copie di un oggetto spostate in base a una distanza specificata.

Per eliminare un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Modifica Elimina.

98 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per recuperare un oggetto eliminato, è necessario utilizzare il comando
Annulla. Per ulteriori informazioni, consultare "Annullamento, ripristino e
ripetizione di azioni" a pagina 49.

Creazione di oggetti da aree racchiuse


È possibile creare oggetti da aree racchiuse da altri oggetti. Ad esempio, se si traccia una
linea a mano libera che interseca ripetutamente se stessa per creare cicli continui, è
possibile creare un oggetto dalla forma di ciclo continuo. È possibile creare un oggetto
della forma di un'area, se l'area è completamente racchiusa, indipendentemente dal
numero di forme e linee circostanti.
Per ulteriori informazioni sulla creazione di oggetti da aree racchiuse, vedere
"Applicazione di riempimenti alle aree" a pagina 156.

Lo strumento Riempimento assistito viene usato per racchiudere le aree


formate da due oggetti a spirale (a sinistra) in modo da creare nuovi oggetti
dalle aree racchiuse. In questo esempio, gli oggetti a spirale originali (a destra)
vengono eliminati, mentre gli oggetti appena creati vengono conservati.

Creazione di un perimetro di delimitazione intorno agli oggetti


selezionati
Per creare un perimetro di delimitazione, è possibile creare automaticamente un
tracciato attorno agli oggetti selezionati su un livello. Tale perimetro di delimitazione
può essere utilizzato per diversi scopi, ad esempio per produrre linee chiave o linee di
taglio.
Il perimetro di delimitazione viene creato da un tracciato chiuso che segue la forma degli
oggetti selezionati. Le proprietà predefinite del riempimento e del contorno vengono
applicate all'oggetto creato dal perimetro di delimitazione.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 99


È possibile creare un perimetro di delimitazione attorno agli oggetti selezionati
(a sinistra). Il perimetro di delimitazione viene creato come un nuovo oggetto
(al centro) che può essere utilizzato come linea di taglio o come linea chiave per
il logo creato (a destra).

Per creare un perimetro di delimitazione attorno agli oggetti selezionati


1 Selezionare gli oggetti che si desidera circondare con un perimetro di delimitazione.
2 Fare clic su Effetti Crea limite.

Copia delle proprietà oggetto, trasformazioni ed effetti


CorelDRAW consente di copiare gli attributi di un oggetto in un altro. È possibile
copiare le proprietà di un oggetto come contorno, riempimento e testo. È possibile
copiare le trasformazioni di un oggetto come dimensionamento, rotazione e posizione.
È anche possibile copiare gli effetti applicati ad un oggetto.

Per copiare le proprietà del testo, del contorno o del riempimento da un


oggetto a un altro
1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contagocce .
2 Selezionare Attributi oggetto nella casella di riepilogo della barra delle proprietà.
3 Fare clic sulla bandierina Proprietà nella barra proprietà e attivare una delle caselle
di controllo seguenti:
• Contorno
• Riempimento
• Testo

100 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


4 Fare clic sul bordo dell'oggetto di cui si desidera copiare le proprietà.
5 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Secchio di vernice .
6 Fare clic sul bordo dell'oggetto a cui applicare le proprietà copiate.

Quando si copiano le proprietà, vengono applicate anche le opzioni attive nelle


bandierine Trasformazioni ed Effetti nella barra proprietà.

Per copiare le dimensioni, la posizione o la rotazione da un oggetto a un


altro
1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contagocce .
2 Selezionare Attributi oggetto nella casella di riepilogo della barra delle proprietà.
3 Fare clic sulla bandierina Trasformazioni nella barra proprietà e attivare una delle
caselle di controllo elencate di seguito:
• Dimensioni
• Rotazione
• Posizione
4 Fare clic sul bordo dell'oggetto di cui si desidera copiare le trasformazioni.
5 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Secchio di vernice .
6 Fare clic sul bordo dell'oggetto a cui applicare le trasformazioni copiate.

Per copiare gli effetti da un oggetto a un altro


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contagocce .
2 Selezionare Attributi oggetto nella casella di riepilogo della barra proprietà.
3 Fare clic sulla bandierina Effetti nella barra proprietà e attivare una delle caselle di
controllo seguenti:
• Prospettiva
• Involucro
• Fusione
• Estrusione
• Contorno
• Lente
• PowerClip
• Ombra discendente
• Distorsione

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 101


4 Fare clic sul bordo dell'oggetto di cui si desidera copiare gli effetti.
5 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Secchio di vernice .
6 Fare clic sul bordo dell'oggetto a cui applicare gli effetti copiati.

Posizionamento di oggetti
È possibile posizionare gli oggetti trascinandoli nella nuova collocazione, mediante
un'operazione di scostamento, oppure specificandone le coordinate orizzontale e
verticale.
Lo scostamento consente di spostare un oggetto in incrementi premendo i tasti freccia.
Il valore di incremento è noto come distanza di scostamento. Un micro scostamento
consente di spostare un oggetto di una frazione della distanza di scostamento. Un super
scostamento consente di spostare un oggetto di un multiplo della distanza di
scostamento. Per impostazione predefinita, è possibile operare lo scostamento degli
oggetti in incrementi di 0,1; tuttavia, questi parametri possono essere modificati in base
alle singole esigenze. È inoltre possibile modificare i valori di micro scostamento e super
scostamento.
Per posizionare un oggetto, è possibile indicare le coordinate orizzontali e verticali in
relazione al punto di ancoraggio centrale o a un altro punto di ancoraggio dell'oggetto.
È inoltre possibile spostare un oggetto su un'altra pagina. Per ulteriori informazioni,
consultare "Per spostare un oggetto in un'altra pagina" a pagina 180.

Per spostare un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Posizionare il puntatore al centro del perimetro di delimitazione.
3 Quando appare il puntatore di posizionamento, trascinare l'oggetto in una nuova
posizione nel disegno.

Per spostare un oggetto in un'altra pagina è possibile trascinare l'oggetto sulla


scheda del numero di pagina nella parte inferiore della finestra del documento,
quindi nella finestra del documento.

Per spostare un oggetto mentre si disegna


1 Iniziare a disegnare un forma, ad esempio un rettangolo, un'ellisse o un poligono.

102 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


2 Tenere premuto il pulsante destro del mouse senza rilasciare il pulsante sinistro,
quindi trascinare l'oggetto incompleto nella nuova posizione.
3 Rilasciare il pulsante destro del mouse e continuare il disegno.

Spostamento di un oggetto mentre si sta disegnando

Per eseguire lo scostamento di un oggetto


Operazione Procedura

Spostare l'oggetto selezionato della distanza Premere un tasto Freccia.


di scostamento.

Spostare l'oggetto selezionato di una frazione Tenere premuto Ctrl e premere un tasto
della distanza di scostamento (micro Freccia.
scostamento).

Spostare l'oggetto selezionato di un multiplo Tenere premuto Maiusc e premere un tasto


della distanza di scostamento (super Freccia.
scostamento).

Per impostare le distanze di scostamento


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell'elenco delle categorie Documento, fare clic su Righelli.
3 Digitare un valore nella casella Scostamento.
4 Digitare un valore in una delle seguenti caselle:
• Super scostamento
• Micro scostamento

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 103


È inoltre possibile specificare la distanza di scostamento anche deselezionando
tutti gli oggetti e digitando un valore nella casella Distanza scostamento
nella barra proprietà.
Per salvare le nuove distanze di scostamento che si desidera utilizzare nei nuovi
disegni, fare clic su Strumenti Salva impostazioni come predefinite.

Per posizionare un oggetto in base alle sue coordinate x e y


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella barra proprietà, digitare valori nelle seguenti caselle:
• x: consente di posizionare l’oggetto sull’asse x.
• y: consente di posizionare l’oggetto sull’asse y.
3 Premere Invio.

Allineamento e distribuzione oggetti


CorelDRAW consente di allineare e distribuire con precisione gli oggetti in un disegno.
È possibile allineare gli oggetti reciprocamente e a parti della pagina di disegno, come
il centro, i bordi e la griglia. Se si allineano oggetti ad altri oggetti, è possibile allinearli
al centro o ai bordi.
È possibile allineare più oggetti al centro della pagina di disegno in senso orizzontale o
verticale. È possibile disporre uno o più oggetti anche lungo il bordo della pagina e al
punto più vicino della griglia.
La distribuzione automatica degli oggetti aggiunge una spaziatura tra un oggetto e
l'altro in base alla larghezza, all'altezza e ai punti centrali degli oggetti stessi. È possibile
distribuire gli oggetti in modo tale che i loro punti centrali o i bordi selezionati (ad
esempio, quello superiore o quello di destra) appaiano in modo uniforme. È inoltre
possibile distribuire gli oggetti in modo tale che la distanza tra un oggetto e l'altro sia
uguale. Gli oggetti possono essere distribuiti lungo tutto il perimetro di delimitazione
che li circonda o sull'intera pagina di disegno.

104 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Oggetti sparpagliati (a sinistra) allineati verticalmente e distribuiti in modo
uniforme (a destra).

Per allineare un oggetto a un altro


1 Selezionare gli oggetti.
L'oggetto utilizzato come riferimento per l'allineamento a sinistra, a destra, in alto o
in basso è determinato dall'ordine di creazione o dall'ordine di selezione. Se si
selezionano gli oggetti con un perimetro di selezione prima di allinearli, viene
utilizzato l'ultimo oggetto creato. Se si selezionano gli oggetti uno per volta,
l'ultimo oggetto selezionato è il punto di riferimento per l'allineamento degli altri.
2 Fare clic su Disponi Allinea e distribuisci Allinea e distribuisci.
3 Fare clic sulla scheda Allinea.
4 Specificare l'allineamento verticale, orizzontale o entrambi:
• Per allineare oggetti lungo l'asse verticale, attivare la casella di controllo A
sinistra, Al centro o A destra.
• Per allineare oggetti lungo l'asse orizzontale, attivare la casella di controllo In
alto, Al centro o In basso.
5 Dalla casella di riepilogo Allinea gli oggetti, selezionare Oggetti attivi.
Se si allineano oggetti di testo, scegliere una delle opzioni seguenti dalla casella di
riepilogo Per gli oggetti sorgente testo:
• Prima riga: consente di utilizzare la riga di base della prima riga del testo come
punto di riferimento.
• Ultima riga: consente di utilizzare la riga di base dell’ultima riga del testo come
punto di riferimento.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 105


• Perimetro di delimitazione: consente di utilizzare il perimetro di delimitazione
di un oggetto di testo come punto di riferimento.

È anche possibile allineare rapidamente gli oggetti con un altro oggetto, senza
utilizzare la finestra di dialogo Allinea e distribuisci, facendo clic su Disponi
Allinea e distribuisci e poi facendo clic su uno dei primi sei comandi per
l'allineamento. La lettera accanto al nome dei comandi indica il tasto di scelta
rapida che è possibile utilizzare per allineare gli oggetti. Ad esempio, la lettera
L accanto al comando Allinea a sinistra indica che è possibile premere la
lettera L per allineare gli oggetti al punto più a sinistra dell'oggetto che viene
usato come punto di riferimento.

Per allineare un oggetto con il centro della pagina


1 Selezionare un oggetto.
Per allineare più oggetti, selezionarli con il perimetro di selezione.
2 Fare clic su Disponi Allinea e distribuisci e quindi su una delle opzioni
seguenti:
• Centra sulla pagina: allinea tutti gli oggetti con il centro della pagina,
verticalmente e orizzontalmente.
• Centra sulla pagina in verticale: allinea gli oggetti con il centro della pagina
lungo un asse verticale.
• Centra sulla pagina in orizzontale: allinea gli oggetti con il centro della pagina
lungo un asse orizzontale.

È inoltre possibile allineare tutti gli oggetti con il centro della pagina,
verticalmente e orizzontalmente, premendo il tasto P.

Per distribuire oggetti


1 Selezionare gli oggetti.
2 Fare clic su Disponi Allinea e distribuisci Allinea e distribuisci.
3 Fare clic sulla scheda Distribuisci.
4 Per distribuire gli oggetti orizzontalmente, attivare una delle seguenti opzioni dalla
riga superiore destra:
• A sinistra: distanzia il bordo sinistro degli oggetti in maniera uniforme.
• Al centro: distanzia il punto centrale degli oggetti in maniera uniforme.

106 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


• Spaziatura: posiziona intervalli uniformi tra gli oggetti selezionati.
• A destra: distanzia il bordo destro degli oggetti in maniera uniforme.
5 Per distribuire verticalmente gli oggetti, attivare una delle seguenti opzioni dalla
colonna sinistra:
• In alto: distanzia il bordo superiore degli oggetti in maniera uniforme.
• Al centro: distanzia il punto centrale degli oggetti in maniera uniforme.
• Spaziatura: posiziona intervalli uniformi tra gli oggetti selezionati.
• In basso: distanzia il bordo inferiore degli oggetti in maniera uniforme.
6 Per indicare l'area sulla quale vengono distribuiti gli oggetti, attivare una delle
seguenti opzioni:
• Selezione: distribuisce gli oggetti sull’area del perimetro di delimitazione che li
circonda.
• Pagina: distribuisce gli oggetti sulla pagina di disegno.

1 2

3 4

Riga in alto: opzioni per la distribuzione orizzontale degli oggetti. 1)


L'opzione A sinistra distanzia i bordi a sinistra in maniera uniforme. 2)
L'opzione Al centro distanzia i punti centrali in maniera uniforme. Riga in
basso: opzioni per la distribuzione verticale degli oggetti. 3) L'opzione In alto
distanzia i bordi superiori in maniera uniforme. 4) L'opzione Al centro
distanzia i punti centrali in maniera uniforme.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 107


Aggancio di oggetti
Mentre si sposta o si disegna un oggetto, è possibile agganciarlo a un altro oggetto del
disegno. È possibile agganciare un oggetto a vari punti di aggancio sull'oggetto
obiettivo. Quando si sposta il puntatore vicino a un punto di aggancio, questo viene
evidenziato per indicare che si tratta dell'obiettivo a cui verrà agganciato il puntatore.
Per agganciare un oggetto a un altro oggetto con maggiore precisione, è necessario
innanzitutto agganciare il puntatore ad un punto di aggancio dell'oggetto e quindi
agganciare l'oggetto ad un punto di aggancio nell'oggetto obiettivo. Ad esempio, è
possibile agganciare il puntatore al centro di un rettangolo, trascinare il rettangolo dal
centro, quindi agganciarlo al centro di un altro rettangolo.

Il puntatore è stato agganciato ad un nodo terminale della vite (a sinistra) e


successivamente la vite è stata trascinata per agganciarla al centro dell'ellisse
(a destra).

Le modalità di aggancio determinano quali punti di aggancio possono essere utilizzati


all'interno dell'oggetto. La tabella di seguito riportata comprende le descrizioni di tutte
le modalità di aggancio disponibili.

Indicatore
Modalità di della
Descrizione
aggancio modalità di
aggancio

Nodo Consente l'aggancio a un nodo di un oggetto

Intersezione Consente l'aggancio ad un'intersezione geometrica degli


oggetti

108 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Indicatore
Modalità di della
Descrizione
aggancio modalità di
aggancio

Punto mediano Consente l'aggancio al punto mediano del segmento di


una linea

Quadrante Consente l'aggancio ai punti che si trovano ad


angolazioni di 0°, 90°, 180° e 270° in un cerchio, ellisse o
arco.

Tangente Consente l'aggancio ad un punto sul bordo esterno di un


arco, cerchio o ellisse dove una linea è a contatto con
l'oggetto senza tuttavia intersecarlo.

Perpendicolare Consente l'aggancio a un punto sul bordo esterno di un


segmento dove una linea è perpendicolare all'oggetto.

Bordo Consente l'aggancio ad un punto che tocca il bordo


esterno di un oggetto

Al centro Consente l'aggancio al centro dell'oggetto più vicino


(arco, poligono regolare o centroide di curva)

Riga di base del Consente l'aggancio a un punto di una riga di base del
testo testo grafico o in paragrafi.

È possibile scegliere tra diverse opzioni di aggancio. Ad esempio, è possibile disattivare


alcune o tutte le modalità di aggancio per fare in modo che l'applicazione funzioni più
velocemente. È inoltre possibile impostare una soglia di aggancio, che specifica la
distanza dal puntatore che renderà attivo un punto di aggancio. È anche possibile
attivare e disattivare l’aggancio.

Per attivare o disattivare l'aggancio


• Fare clic su Visualizza Aggancia agli oggetti.
Un segno di spunta accanto al comando Aggancia agli oggetti indica che la
funzione di aggancio è attivata.

È anche possibile premere Alt + Z per attivare o disattivare la funzione di


aggancio.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 109


Per agganciare gli oggetti
1 Selezionare l'oggetto che si desidera agganciare all'oggetto obiettivo.
2 Spostare il puntatore sull'oggetto fino a quando il punto di aggancio risulta
evidenziato.
3 Trascinare l'oggetto vicino all'oggetto obiettivo fino a quando il punto di aggancio
dell'oggetto obiettivo viene evidenziato.

Per agganciare un oggetto durante il disegno, trascinarlo nella finestra di


disegno fino a quando il punto di aggancio nell'oggetto obiettivo risulta
evidenziato.

Uso delle guide dinamiche


È possibile visualizzare guide dinamiche per spostare, allineare e disegnare oggetti in
modo più preciso rispetto ad altri oggetti. Le guide dinamiche sono guide provvisorie
che è possibile visualizzare nei seguenti punti di aggancio degli oggetti: centro, nodo,
quadrante e riga di base del testo. Per ulteriori informazioni sui punti di aggancio e le
modalità di aggancio, consultare "Aggancio di oggetti" a pagina 108.
Mentre si trascina un oggetto lungo una guida dinamica, è possibile visualizzare la
distanza dell'oggetto dal punto di aggancio utilizzato per creare la guida dinamica, che
consente di posizionare l'oggetto con precisione. È possibile utilizzare le guide
dinamiche per posizionare gli oggetti rispetto ad altri oggetti in fase di disegno. È anche
possibile visualizzare le guide dinamiche intersecanti e quindi posizionare un oggetto al
punto di intersezione.

Per attivare o disattivare le guide dinamiche


• Fare clic su Visualizza Guide dinamiche.

La presenza di un segno di spunta a fianco del comando Guide dinamiche


indica che le guide dinamiche sono attivate.

Per visualizzare le guide dinamiche


1 Dopo aver attivato le guide dinamiche, fare clic su uno strumento di disegno.

110 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


2 Spostare il puntatore su di esso e quindi su un possibile punto di aggancio di un
oggetto.
3 Ripetere il passaggio 2 con gli altri oggetti per visualizzare altre guide dinamiche.
I punti di aggancio vengono registrati in una coda e utilizzati per creare le guide
dinamiche.

I possibili punti di aggancio (nodo, centro, quadrante e riga di base) vengono


visualizzati soltanto quando si attivano le corrispondenti modalità di aggancio.
Per ulteriori informazioni sui punti di aggancio e le modalità di aggancio,
consultare "Aggancio di oggetti" a pagina 108.

Per evitare che vengano visualizzate troppo guide dinamiche, è possibile


svuotare in qualsiasi momento la coda dei punti facendo clic all'interno della
finestra di disegno o premendo Esc.

Modifica dell'ordine degli oggetti


È possibile cambiare l'ordine di sovrapposizione degli oggetti in qualsiasi livello,
collocandoli in primo piano o sullo sfondo oppure davanti o dietro un altro oggetto. È
inoltre possibile posizionare gli oggetti con precisione nell'ordine di sovrapposizione,
nonché invertire l'ordine di sovrapposizione di più oggetti.

Per modificare l'ordine di un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Disponi Ordina e quindi su una delle opzioni seguenti:
• Porta in primo piano nella pagina: colloca l’oggetto selezionato davanti a tutti
gli altri oggetti contenuti nella pagina.
• Porta sullo sfondo della pagina: colloca l’oggetto selezionato dietro a tutti gli
altri oggetti contenuti nella pagina.
• Porta in primo piano sul livello: colloca l’oggetto selezionato davanti a tutti gli
altri oggetti presenti sul livello attivo.
• Porta sullo sfondo del livello: colloca l’oggetto selezionato dietro a tutti gli
altri oggetti presenti sul livello attivo.
• Porta sopra: sposta l’oggetto selezionato in avanti di una posizione. Se l'oggetto
selezionato si trova davanti a tutti gli altri oggetti presenti sul livello attivo, viene
spostato sul livello superiore.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 111


• Porta sotto: sposta l’oggetto selezionato indietro di una posizione. Se l'oggetto
selezionato si trova dietro a tutti gli altri oggetti presenti sul livello attivo, viene
spostato sul livello sottostante.
• Davanti: sposta l’oggetto selezionato davanti all’oggetto su cui si è fatto clic
nella finestra di disegno.
• Dietro: sposta l’oggetto selezionato dietro l’oggetto su cui si è fatto clic nella
finestra di disegno.

Un oggetto non può essere spostato su un livello bloccato (non modificabile),


ma viene spostato sul livello modificabile più vicino. Ad esempio, quando si
applica il comando Porta in primo piano nella pagina e il livello superiore è
bloccato, l'oggetto viene spostato sul livello superiore modificabile. Gli oggetti
che si trovano sul livello bloccato rimangono davanti all'oggetto.
Per impostazione predefinita, tutti gli oggetti nella pagina principale vengono
visualizzati sopra gli oggetti in altre pagine. Per informazioni sul riordinamento
dei contenuti nei livelli della pagina principale, consultare "Per spostare un
livello" a pagina 210.
Se l'oggetto selezionato si trova già nell'ordine di sovrapposizione specificato, il
comando di ordine non è disponibile. Ad esempio, il comando Porta in primo
piano nella pagina non è disponibile se l'oggetto si trova già davanti a tutti gli
altri oggetti contenuti nella pagina.

Per invertire l'ordine di sovrapposizione di più oggetti


1 Selezionare gli oggetti.
2 Fare clic su Disponi Ordina Inverti ordine.

Raggruppamento di oggetti
Gli oggetti raggruppati vengono gestiti come se si trattasse di una singola unità ma
conservano i loro attributi. Il raggruppamento consente di applicare la stessa
formattazione, le stesse proprietà e altre modifiche a tutti gli oggetti del gruppo
contemporaneamente. Consente inoltre di evitare modifiche accidentali alla posizione di
un oggetto in relazione agli altri oggetti. È anche possibile creare gruppi annidati
raggruppando gruppi esistenti.

112 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Gli oggetti singoli conservano gli attributi quando sono raggruppati.
È possibile aggiungere o rimuovere oggetti da gruppi ed eliminare oggetti che fanno
parte di un gruppo. È inoltre possibile modificare un oggetto singolo del gruppo senza
separare gli oggetti. Se si desidera modificare più oggetti di un gruppo
contemporaneamente, è necessario prima separarli. Se un gruppo contiene gruppi
annidati, è possibile separare contemporaneamente tutti gli oggetti dei gruppi annidati.

Per raggruppare oggetti


1 Selezionare gli oggetti.
2 Fare clic su Disponi Raggruppa.

La barra di stato indica che è selezionato un gruppo di oggetti.


È possibile selezionare gli oggetti da livelli diversi e raggrupparli; tuttavia, una
volta raggruppati, gli oggetti risiedono tutti sullo stesso livello e vengono
sovrapposti.

È possibile creare un gruppo annidato selezionando due o più gruppi di oggetti


e facendo clic su Disponi Raggruppa.
Inoltre è possibile raggruppare oggetti facendo clic su Finestra Finestre
mobili Gestore oggetti e trascinando il nome di un oggetto nella finestra
mobile Gestore oggetti sul nome di un altro oggetto.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 113


Per aggiungere un oggetto a un gruppo
1 Fare clic su Finestra Finestre mobili Gestore oggetti.
2 Nella finestra mobile Gestore oggetti, trascinare il nome dell'oggetto sul nome del
gruppo.

Per separare oggetti raggruppati


1 Selezionare uno o più gruppi.
2 Fare clic su Disponi, quindi su una delle opzioni seguenti:
• Separa: suddivide un gruppo in singoli oggetti o un gruppo annidato in più
gruppi.
• Separa tutto: suddivide uno o più gruppi in singoli oggetti, compresi gli oggetti
in gruppi annidati.

Unione di oggetti
Unendo due o più oggetti si crea un oggetto singolo con attributi comuni di contorno
e riempimento. È possibile unire rettangoli, ellissi, poligoni, stelle, spirali, grafici o testo
in modo che vengano convertiti in un unico oggetto curva. Se è necessario modificare
gli attribuiti di un oggetto formato da oggetti separati, è possibile separarli. È possibile
estrarre un sottotracciato da un oggetto unito in modo da creare due oggetti separati.
È anche possibile saldare due o più oggetti per creare un oggetto unico. Per ulteriori
informazioni sulla saldatura di oggetti, consultare "Saldatura e intersezione di oggetti"
a pagina 138.

I due oggetti (a sinistra) sono uniti per creare un unico oggetto (a destra). Il
nuovo oggetto assume gli attributi di dell'ultimo oggetto selezionato.

114 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per unire oggetti
1 Selezionare gli oggetti che si desidera unire.
2 Fare clic su Disponi Unisci.

Gli oggetti testo uniti vengono convertiti in blocchi di testo di dimensioni


maggiori.

Per dividere un oggetto unito


1 Selezionare un oggetto unito.
2 Fare clic su Disponi Dividi curva.

Se si divide un oggetto unito contenente testo grafico, il testo si divide prima


in righe, quindi in parole. Il testo in paragrafi può essere diviso in paragrafi
separati.

Per estrarre un sottotracciato da un oggetto unito


1 Fare clic sullo strumento Modellazione , quindi selezionare un segmento, un
nodo o un gruppo di nodi su un oggetto combinato.
2 Fare clic sul pulsante Estrai sottotracciato nella barra proprietà.

Una volta estratto il sottotracciato, le proprietà di riempimento e contorno del


tracciato vengono rimosse dall'oggetto unito.

Inserimento di codici a barre


L'Autocomposizione Codici a barre di CorelDRAW consente di aggiungere codici a
barre ai disegni. Un codice a barre è un insieme di barre, spazi e a volte numeri
progettato per essere letto da un apposito scanner ed essere quindi gestito da un
computer. I codici a barre vengono utilizzati principalmente per identificare merci,
inventari e documenti.

Per inserire un codice a barre


1 Fare clic su Modifica Inserisci codice a barre.

CorelDRAW: Operazioni con gli oggetti 115


2 Seguire le istruzioni visualizzate nell'Autocomposizione Codici a barre.
Se occorre aiuto per la scelta delle opzioni, fare clic sul pulsante Guida
nell'Autocomposizione Codici a barre.

Un codice a barre viene inserito nel disegno sotto forma di oggetto.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con gli oggetti, consultare “Operazioni
con gli oggetti” nella sezione “Oggetti, simboli e livelli” della Guida.

116 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Modellazione di oggetti
CorelDRAW consente di modellare gli oggetti in vari modi.
In questa sezione vengono illustrati:
• uso di oggetti curva;
• selezione e spostamento dei nodi;
• modifica di segmenti;
• aggiunta e rimozione di nodi di tracciato;
• uso dei tipi di nodi;
• divisione del tracciato di oggetti curva;
• applicazione di effetti di distorsione;
• modellazione di oggetti mediante involucri;
• ritaglio, suddivisione e cancellazione di oggetti;
• sagoma, smerlatura e smusso di angoli;
• saldatura e intersezione di oggetti;
• creazione di oggetti PowerClip™.

Uso di oggetti curva


Un oggetto curva contiene nodi e maniglie di controllo, che è possibile utilizzare per
modificare la forma degli oggetti. Un oggetto curva può essere di qualsiasi forma,
incluse le linee rette o quelle curve. I nodi di un oggetto sono rappresentati da
quadratini visualizzati lungo il contorno dell'oggetto. La linea tra due nodi è
denominata segmento. I segmenti possono essere curvi o retti. Ciascun nodo contiene
una maniglia di controllo per ciascun segmento curvo ad esso collegato. Le maniglie di
controllo consentono di regolare la curva di un segmento.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 117


Maniglie di controllo

Segmento

Nodi

I componenti di una curva: Maniglie di controllo, segmenti e nodi

Gli oggetti curva creati in CorelDRAW seguono un tracciato che conferisce la loro
forma caratteristica. Un tracciato può essere aperto (ad esempio, una linea) o chiuso (ad
esempio, un'ellisse) e, a volte, può includere sottotracciati. Per ulteriori informazioni sui
tracciati e i sottotracciati, consultare "Divisione del tracciato di oggetti curva" a
pagina 124.
La maggior parte degli oggetti aggiunti a un disegno non sono oggetti curva, eccetto le
spirali, le linee a mano libera e le linee Bézier. Quindi, per personalizzare la forma di un
oggetto o un oggetto di testo, si consiglia di convertirlo in un oggetto curva.

Per convertire gli oggetti in oggetti curva


1 Selezionare l'oggetto.
2 Fare clic su Disponi Converti in curve.

È possibile convertire il testo grafico in curve in modo da modellare i singoli


caratteri.
Le bitmap non possono essere convertite in oggetti curva.

Selezione e spostamento dei nodi


È possibile selezionare nodi singoli, più nodi o tutti i nodi di un oggetto. La selezione di
più nodi permette di modellare diverse parti dell'oggetto contemporaneamente. È
possibile selezionare più nodi racchiudendoli in un perimetro di selezione rettangolare

118 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


oppure in un perimetro di selezione di forma irregolare. La funzione di selezione con
perimetro a mano libera è utile se si desidera selezionare nodi specifici in curve
complesse.
Quando si seleziona un nodo su segmenti curvi, vengono visualizzate le maniglie di
controllo. È possibile regolare la forma dei segmenti curvi spostando i nodi e le maniglie
di controllo.

In genere, le maniglie di controllo vengono visualizzate come frecce blu


(sinistra). Se le maniglie di controllo si sovrappongono a un nodo, queste
vengono visualizzate sotto forma di frecce blu vuote accanto al nodo (destra).

Lo strumento Modellazione è lo strumento standard da utilizzare per spostare i nodi.


È anche possibile impostare un'opzione che consente di utilizzare gli strumenti
Puntatore e Bézier per selezionare e spostare i nodi.

Per selezionare un nodo


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Modellazione .
2 Selezionare un oggetto curva.
3 Fare clic su un nodo.

È inoltre possibile

Selezionare più nodi con un perimetro di Sulla barra delle proprietà, scegliere l'opzione
selezione Rettangolare dalla casella di riepilogo delle
modalità di selezione, quindi trascinare
attorno ai nodi da selezionare.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 119


È inoltre possibile

Selezionare più nodi con un perimetro di Sulla barra delle proprietà, scegliere l'opzione
selezione a mano libera Mano libera dalla casella di riepilogo delle
modalità di selezione, quindi trascinare
attorno ai nodi da selezionare.

Selezionare più nodi Tenere premuto Maiusc, quindi fare clic su


ciascun nodo.

Selezionare tutti i nodi su un oggetto curvo Fare clic su Modifica Seleziona tutto
selezionato Nodi.

Selezionare il primo o l'ultimo nodo di un Premere Home o Fine.


oggetto curva

Selezionare il nodo che segue o precede un Premere Tab o Maiusc + Tab.


nodo selezionato

Deselezionare un nodo Tenere premuto Maiusc, quindi fare clic su


un nodo selezionato.

Deselezionare più nodi Tenere premuto Maiusc, quindi fare clic su


ciascun nodo selezionato.

Deselezionare tutti i nodi Fare clic in uno spazio inutilizzato nella


finestra di disegno.

Per spostare un nodo o una maniglia di controllo


1 Selezionare un oggetto mediante lo strumento Modellazione .
2 Fare clic su un nodo.
3 Trascinare il nodo o le maniglie di controllo per modellare i segmenti su entrambi i
lati.
Per modellare un segmento è possibile modificare l'angolo di una maniglia di
controllo e la distanza dal nodo.

Modifica di segmenti
È possibile spostare segmenti curvi per modificare la forma di un oggetto e controllare
l'attenuazione dei rispettivi segmenti curvi.

120 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile modificare la direzione di un oggetto curva invertendo la posizione dei
relativi nodi iniziali e finali. L'effetto è evidente solo se sono i nodi finali dell'oggetto
curva sono diversi. Ad esempio, se al nodo finale di un oggetto curva viene applicata una
freccia, modificando la direzione la freccia verrà spostata sul nodo iniziale.

Per modificare i segmenti di un oggetto curva


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Modellazione .
2 Fare clic su un oggetto curva.
3 Trascinare un segmento fino a ottenere la forma desiderata.

È inoltre possibile

Raddrizzare un segmento curvo Fare clic su un segmento curvo e fare clic sul
pulsante Converti curva in linea nella
barra delle proprietà.

Curvare un segmento rettilineo Fare clic su un segmento rettilineo e fare clic


sul pulsante Converti linea in curva
nella barra delle proprietà.

Attenuare un segmento Fare clic su un nodo, quindi spostare il


dispositivo di scorrimento Attenuazione
curva sulla barra delle proprietà. Per
attenuare tutti i segmenti di un oggetto
curva, selezionare tutti i nodi dell'oggetto
prima di spostare il dispositivo di
scorrimento Attenuazione curva.

Modificare la direzione di un oggetto curva Fare clic su un segmento, quindi fare clic sul
pulsante Inverti direzione curva nella
barra delle proprietà.

Aggiunta e rimozione di nodi


Aggiungendo dei nodi, aumenta il numero di segmenti e, di conseguenza, il controllo
esercitato sulla forma dell'oggetto. È possibile eliminare i nodi selezionati per
semplificare la forma di un oggetto.
Gli oggetti curva che contengono un numero troppo elevato di nodi sono difficili da
modificare e stampare su dispositivi quali sistemi di taglio in vinile, plotter e cesellatori

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 121


rotanti. È possibile ridurre automaticamente il numero di nodi in un oggetto curva.
Riducendo il numero di nodi, è possibile rimuovere i nodi sovrapposti e smussare un
oggetto curva. Questa funzione è particolarmente utile per ridurre il numero di nodi in
oggetti importati da altre applicazioni.

Per aggiungere o eliminare un nodo


Operazione Procedura

Aggiungere un nodo Nella casella degli strumenti, fare clic sullo


strumento Modellazione , selezionare un
oggetto curva, quindi fare doppio clic sul
punto in cui aggiungere un nodo.

Eliminare un nodo Nella casella degli strumenti, fare clic sullo


strumento Modellazione, selezionare un
oggetto curva, quindi fare doppio clic su un
nodo.

Per ridurre il numero di nodi in un oggetto curva


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Modellazione .
2 Fare clic su un oggetto curva, quindi eseguire una delle seguenti operazioni:
• Per ridurre il numero di nodi in tutto l'oggetto, fare clic sul pulsante Seleziona
tutto sulla barra delle proprietà.
• Per ridurre il numero di nodi in una parte di un oggetto curva, selezionare con un
perimetro di selezione la parte che si desidera modificare.
3 Effettuare una delle operazioni riportate di seguito.
• Fare clic su Riduci nodi sulla barra delle proprietà per rimuovere
automaticamente nodi sovrapposti e superflui.
• Spostare il dispositivo di scorrimento Attenuazione curva per controllare il
numero di nodi rimossi. La rimozione di molti nodi consente di rimodellare gli
oggetti curva.

Uso dei tipi di nodi


I nodi di un oggetto curva possono essere trasformati in uno di questi quattro tipi:
cuspide, attenuato, simmetrico, o linea. Le maniglie di controllo di ciascun tipo di nodo
si comportano in modo diverso.

122 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


I nodi cuspide consentono di creare transizioni precise, quali angoli o angoli acuti in un
oggetto curva. È possibile spostare le maniglie di controllo in un nodo cuspide in modo
indipendentemente, modificando soltanto la linea su un lato del nodo.
Nei nodi regolari, le linee che attraversano il nodo assumono la forma di una curva,
producendo transizioni attenuate tra segmenti di linea. Le maniglie di controllo di un
nodo attenuato sono tra loro direttamente opposte, ma possono trovarsi a distanze
diverse dal nodo.
I nodi simmetrici sono simili ai nodi attenuati. Questi nodi creano una transizione
regolare tra segmenti di linea, ma consentono di modellare entrambi i lati di un nodo
con lo stesso aspetto a curva. Le maniglie di controllo dei nodi simmetrici sono tra loro
opposte e situate alla stessa distanza dal nodo.
L'applicazione permette di modellare gli oggetti curva modificando la forma dei relativi
segmenti. È possibile raddrizzare un segmento curvo oppure curvare un segmento retto.
Curvando un segmento retto non si modifica notevolmente l'aspetto del segmento, ma
vengono visualizzate le maniglie di controllo che è possibile spostare per modificare la
forma del segmento.

Da sinistra a destra: nodi cuspide, attenuati, simmetrici e linea

Per modellare un oggetto curva utilizzando nodi cuspide, attenuati o


simmetrici
1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Modellazione .
2 Fare clic su un nodo.
3 Nella barra delle proprietà, fare clic su uno dei pulsanti seguenti:
• Rendi nodo una cuspide
• Rendi nodo attenuato
• Rendi nodo simmetrico

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 123


4 Trascinare le maniglie di controllo dei nodi.

Per modificare la tipologia di un nodo preesistente è possibile utilizzare anche


i tasti di scelta rapida. Per trasformare un nodo attenuato in un nodo cuspide o
viceversa, fare clic sul nodo utilizzando lo strumento Modellazione e premere
C. Per trasformare un nodo simmetrico in un nodo attenuato o viceversa, fare
clic sul nodo con lo strumento Modellazione e premere S.

Divisione del tracciato di oggetti curva


Tracciati
I tracciati rappresentano il contorno della forma di un oggetto e sono spesso visualizzati
sotto forma di uno o più segmenti rettilinei o curvi. È possibile scollegare i segmenti di
linea per creare sottotracciati. Anche se non sono collegati, i sottotracciati fanno
comunque parte del tracciato di definizione dell'oggetto originale; tuttavia, è possibile
estrarre un sottotracciato per creare due oggetti separati: l'oggetto estratto e quello da
cui è stato estratto.

Sottotracciati
I sottotracciati sono curve e forme di base su cui viene costruito un singolo oggetto
curva. Ad esempio, un oggetto curva singolo dotato di sottotracciati viene spesso creato
quando il testo viene trasformato in curve. La lettera "O", ad esempio, è composta da
due ellissi: l'ellisse esterna che definisce la forma della lettera e l'ellisse interna che
definisce il "foro". Le ellissi sono sottotracciati che compongono l'oggetto curvo singolo
"O". È consigliabile creare oggetti con i sottotracciati per ottenere oggetti contenenti
fori. Nell'esempio seguente, è possibile visualizzare gli oggetti sottostanti al centro della
lettera "O".

124 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


1 2 3

1) La lettera "O" viene convertita in curve. 2) I sottotracciati risultanti


corrispondono all'ellisse esterna che definisce la forma della lettera e dall'ellisse
interna (di colore grigio) che definisce il foro. 3) Contrariamente, l'ellisse nera
consiste in un singolo tracciato e non può contenere un "foro".

Per dividere un tracciato


Operazione Procedura

Dividere un tracciato Nella casella degli strumenti, fare clic sullo


strumento Modellazione . Selezionare un
nodo del tracciato e fare clic sullo strumento
Dividi curva nella barra delle proprietà.

Estrarre un tracciato da un oggetto Nella casella degli strumenti, fare clic sullo
strumento Modellazione. Fare clic con il
pulsante destro del mouse su Dividi.
Selezionare un segmento, un nodo o un
gruppo di nodi che rappresenti la porzione di
tracciato da estrarre, quindi fare clic sul
pulsante Estrai sottotracciato nella
barra delle proprietà.

Quando si divide un tracciato di un oggetto curvo, i sottotracciati risultanti


faranno parte dello stesso oggetto. Quando si estrae un tracciato da un oggetto
vengono creati due oggetti separati.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 125


Applicazione di effetti di distorsione
Tre effetti di distorsione consentono di modificare la forma degli oggetti:

Effetto di distorsione Descrizione

Schiaccia e allunga Permette di schiacciare i bordi dell'oggetto o


di allungarli verso l'esterno.

Zipper Consente di creare contorni appuntiti e


dentellati per i bordi dell'oggetto. Per questo
effetto è possibile definire i parametri di
ampiezza e frequenza.

Turbine Permette di ruotare l'oggetto e creare un


effetto vortice. È possibile scegliere la
direzione del turbine, nonché l'origine, il
grado e la quantità di inclinazione.

Quando si applica una distorsione ad un oggetto, per modificare l'oggetto è sufficiente


variare il centro di distorsione. Questo punto è identificato da una maniglia a forma di
rombo attorno al quale appare la distorsione. È simile a un compasso, con la mina che
si muove attorno a una punta fissa. Il centro della distorsione può essere collocato in
qualsiasi punto della finestra di disegno, oppure al centro dell'oggetto in modo che la
distorsione risulti distribuita uniformemente e la forma dell'oggetto vari in relazione al
centro.
Per creare un effetto ancora più marcato, applicare una nuova distorsione a un oggetto
distorto in precedenza. L'effetto della distorsione originale verrà mantenuto anche se si
applica, ad esempio, una distorsione Zipper su una distorsione Turbine. CorelDRAW
permette inoltre di rimuovere e copiare gli effetti di distorsione.

Per distorcere un oggetto


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Distorci .
2 Nella barra delle proprietà, fare clic su uno dei pulsanti seguenti e specificare le
impostazioni desiderate:
• Distorsione Schiaccia e allunga
• Distorsione Zipper
• Distorsione Turbine
3 Fare clic nel punto in cui posizionare il centro della distorsione e trascinare finché
l'oggetto non assume la forma desiderata.

126 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile riapplicare l'effetto a oggetti distorti.

Per centrare una distorsione, fare clic sul pulsante Centra distorsione nella
barra delle proprietà.

È possibile utilizzare i comandi vettoriali interattivi per modificare un effetto


di distorsione. Parte superiore sinistra: effetto Zipper applicato al cerchio.
Parte superiore destra: effetti zipper applicati con frequenza superiore (più
picchi). In basso: risultato dell'applicazione degli effetti Zipper.

Per rimuovere una distorsione


1 Selezionare un oggetto distorto.
2 Fare clic su Effetti Cancella distorsione.

Rimuovendo la distorsione con questo sistema si cancella l'ultima distorsione


applicata.

È inoltre possibile rimuovere una distorsione facendo clic sul pulsante Cancella
distorsione nella barra delle proprietà.

Modellazione di oggetti mediante gli involucri


CorelDRAW permette di modellare gli oggetti, comprese le linee, il testo grafico e i
riquadri di testo in paragrafi mediante l'applicazione di involucri. Gli involucri sono

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 127


costituiti da più nodi che è possibile posizionare per modellare l'involucro e di
conseguenza modificare la forma dell'oggetto. È possibile applicare un involucro di base
corrispondente alla forma di un oggetto oppure optare per un involucro preimpostato.
Dopo aver applicato un involucro ad un oggetto lo si può modificare oppure si può
inserire un nuovo involucro per proseguire le modifiche alla forma dell'oggetto.
CorelDRAW consentee rimuovere gli involucri.
È possibile modificare l'involucro mediante l'aggiunta e il posizionamento dei relativi
nodi. L'aggiunta di nodi garantisce un maggior controllo sulla forma dell'oggetto
contenuto nell'involucro. CorelDRAW permette di eliminare i nodi, spostare più nodi
contemporaneamente, cambiare il tipo di nodi e trasformare il segmento di un involucro
da linea a curva. Per ulteriori informazioni sui diversi tipi di nodi, consultare "Uso di
oggetti curva" a pagina 117.
È possibile modificare la modalità di mappatura di un involucro per specificare le
modalità di adattamento dell'oggetto all'involucro. Ad esempio, si può allungare un
oggetto per adattarlo alle dimensioni base dell'involucro, quindi applicare la modalità
di mappatura orizzontale per comprimerlo in orizzontale in modo che si adatti alla
forma dell'involucro.

Per applicare un involucro


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Involucro .
3 Nella barra delle proprietà, fare clic su uno dei pulsanti seguenti:
• Modalità involucro linea retta : consente di creare involucri basati su linee
rette e aggiunge una dimensione prospettica agli oggetti.
• Modalità involucro arco singolo : consente di creare involucri con una forma
ad arco su un lato, conferendo agli oggetti un aspetto concavo o convesso.
• Modalità involucro arco doppio : consente di creare involucri con una forma
a S su uno o più lati.
• Modalità involucro non vincolata : consente di creare involucri di forma
libera che permettono di modificare le proprietà dei nodi, aggiungerli ed
eliminarli.
4 Fare clic sull'oggetto.
5 Trascinare i nodi per modellare l'involucro.
Per ripristinare l'involucro, premere Esc prima di rilasciare il mouse.

128 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Applicare un involucro preimpostato Fare clic sul pulsante Aggiungi


preimpostazione nella barra proprietà e
fare clic su una forma involucro.

Applicare un involucro ad un oggetto che Fare clic sul pulsante Aggiungi nuovo
possiede già un involucro involucro nella barra proprietà e
trascinare i nodi per modificare la forma
dell'involucro.

Rimuovere un involucro Fare clic su Effetti Cancella involucro.

Per impedire la conversione in curve delle linee rette dell'oggetto, attivare il


pulsante Conserva linee nella barra delle proprietà.

Per modificare i nodi e i segmenti di un involucro


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Involucro .
2 Fare clic su un oggetto a cui è applicato un involucro.
3 Fare doppio clic sull'involucro per aggiungere un nodo, oppure fare doppio clic su
un nodo per eliminarlo.

È inoltre possibile

Spostare diversi involucri Fare clic sul pulsante Modalità involucro


contemporaneamente non vincolata nella barra delle
proprietà, selezionare con il perimetro di
selezione i nodi da spostare e trascinare i nodi
nella nuova posizione.

Selezionare più nodi con un perimetro di Sulla barra delle proprietà, scegliere l'opzione
selezione Rettangolare dalla casella di riepilogo delle
modalità di selezione, quindi trascinare
attorno ai nodi da selezionare.

Selezionare più nodi con un perimetro di Sulla barra delle proprietà, scegliere l'opzione
selezione a mano libera Mano libera dalla casella di riepilogo delle
modalità di selezione, quindi trascinare
attorno ai nodi da selezionare.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 129


È inoltre possibile

Spostare nodi opposti fra loro della stessa Premere Ctrl, selezionare due nodi opposti e
distanza e nella stessa direzione trascinarli in una nuova posizione.

Spostare nodi opposti fra loro della stessa Fare clic sul pulsante Modalità involucro
distanza e nella stessa direzione arco singolo o Modalità involucro arco
doppio nella barra delle proprietà in
modo che appaia sollevato, tenere premuto
Maiusc e trascinare uno dei nodi nella nuova
posizione.

Modificare un tipo di nodo dell'involucro Fare clic sul pulsante Modalità involucro
non vincolata nella barra delle proprietà in
modo che appaia premuto e fare clic sul
pulsante Rendi nodo una cuspide ,
Rendi nodo arrotondato , o Rendi
nodo simmetrico .

Trasformare un segmento di involucro in una Fare clic sul pulsante Modalità involucro
linea retta o in una curva non vincolata nella barra proprietà in modo
che appaia premuto, fare clic su un segmento
di linea, quindi fare clic sul pulsante
Converti curva in linea o sul pulsante
Converti linea in curva .

Ritaglio, suddivisione e cancellazione di oggetti


È possibile ritagliare, suddividere e cancellare parti di oggetti.

Ritaglio di oggetti
La funzione di ritaglio consente di rimuovere aree indesiderate da oggetti e immagini
importate, eliminando la necessità di separare oggetti raggruppati, dividere gruppi
collegati o convertire oggetti in curve. È possibile ritagliare oggetti vettoriali e bitmap.

130 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Ritaglio di oggetti

Durante un'operazione di ritaglio degli oggetti, si definisce un'area rettangolare (area di


ritaglio) da mantenere. Le parti di oggetto esterne all'area di ritaglio vengono rimosse.
È possibile specificare la posizione e le dimensioni esatte dell'area di ritaglio, nonché
ruotarla, ridimensionarla o rimuoverla definitivamente.
È possibile ritagliare solo gli oggetti selezionati senza influenzare altri oggetti all'interno
del disegno oppure ritagliare tutti gli oggetti presenti sulla pagina di disegno. In
entrambi i casi, il testo modificato e gli oggetti modellati vengono automaticamente
convertiti in curve.

Suddivisione di oggetti
È possibile suddividere un oggetto bitmap o vettoriale in due e rimodellarlo
completamente ridisegnandone il tracciato. È possibile suddividere un oggetto chiuso
lungo una linea retta o dentellata. CorelDRAW consente di scegliere se suddividere un
oggetto in due, oppure mantenerlo come oggetto unico composto da due o più
sottotracciati. È possibile specificare se chiudere i tracciati automaticamente o se tenerli
aperti.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 131


Lo strumento Coltello consente di creare due oggetti separati tagliando l'ellisse
a metà (sinistra). I due oggetti sono separati e utilizzati per formare la parte
alta della vite (destra).

Cancellazione di parti di oggetti


CorelDRAW consente di cancellare le parti indesiderate di oggetti bitmap e vettoriali.
La cancellazione automatica chiude i tracciati interessati e converte gli oggetti in curve.
Se si cancellano linee di collegamento, CorelDRAW non crea nuovi oggetti, ma
semplicemente sottotracciati separati.
È inoltre possibile eliminare segmenti di linee virtuali, corrispondenti a parti di oggetti
che si trovano tra intersezioni. Ad esempio, si può eliminare un ciclo in una linea che
interseca se stessa o cicli in segmenti di linee su cui si sovrappongono due o più oggetti.

Per ritagliare oggetti


1 Selezionare gli oggetti da ritagliare.
Se non viene selezionato alcun oggetto nella pagina di disegno, verranno ritagliati
tutti gli oggetti.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Ritaglia .
3 Trascinare per definire un'area di ritaglio.
4 Fare doppio clic all'interno dell'area di ritaglio.

È inoltre possibile

Specificare la posizione esatta dell'area di Digitare i valori nelle caselle Posizione sulla
ritaglio barra delle proprietà, quindi premere Invio.

132 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Specificare le dimensioni esatte dell'area di Digitare i valori nelle caselle Dimensioni


ritaglio sulla barra delle proprietà, quindi premere
Invio.

Ruotare l'area di ritaglio Digitare i valori nella casella Angolo di


rotazione.

Rimuovere l'area di ritaglio Fare clic sul pulsante Cancella area di


ritaglio.

Gli oggetti posti su livelli bloccati, nascosti, Griglia o Guide non possono essere
ritagliati. Inoltre, non è possibile ritagliare oggetti OLE e Internet, rollover o il
contenuto degli oggetti PowerClip.
Durante un'operazione di ritaglio, i gruppi collegati coinvolti, come contorni,
fusioni ed estrusioni vengono automaticamente separati.

È possibile spostare, ruotare e ridimensionare l'area di ritaglio in modo


interattivo analogamente a qualsiasi altro oggetto. Per spostare l'area di
ritaglio, trascinarla in una nuova posizione. Per ridimensionare l'area di ritaglio,
trascinare una delle maniglie . Per ruotare l'area di ritaglio, fare clic al suo
interno e trascinare una maniglia di rotazione .
Premere Esc, per rimuovere l'area di ritaglio.

Per suddividere un oggetto


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Coltello .
2 Posizionare lo strumento Coltello sul contorno dell'oggetto in cui fare iniziare il
taglio.
Il puntatore dello strumento Coltello assume una posizione verticale se posizionato
correttamente.
3 Fare clic sul contorno per iniziare il taglio.
4 Posizionare lo strumento Coltello nel punto del contorno dell'oggetto in cui
terminare il taglio e fare di nuovo clic.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 133


È inoltre possibile

Suddividere un oggetto lungo una linea a Fare clic nel punto in cui fare iniziare il taglio
mano libera e trascinare fino al punto in cui farlo
terminare.

Suddividere un oggetto lungo una linea Tenere premuto Maiusc, fare clic nel punto
Bézier in cui si desidera iniziare a tagliare un
oggetto, trascinare la maniglia di controllo
nel punto in cui si desidera posizionare il
nodo successivo, quindi fare clic. Continuare
a fare clic per aggiungere altri segmenti retti
alla linea. Per aggiungere un segmento
curvo, posizionare il puntatore del mouse nel
punto desiderato, fare clic e trascinare per
modellare la curva. Per vincolare la linea ad
incrementi di 15 gradi, tenere premuto
Maiusc + Ctrl.

Suddividere un oggetto in due sottotracciati Fare clic sul pulsante Lascia come singolo
oggetto nella barra delle proprietà.

Suddividere un oggetto mantenendo solo Fare clic sul contorno dell'oggetto da cui
una parte iniziare a tagliare, quindi fare clic sul punto
in cui terminare il taglio. Premere una volta
Tab oppure due volte finché non viene
selezionata solo la parte dell'oggetto da
conservare, quindi fare clic.

Per impostazione predefinita, gli oggetti vengono suddivisi in due e i tracciati


vengono chiusi automaticamente.
L'uso dello strumento Coltello su un oggetto selezionato rende l'oggetto stesso
un oggetto curva.

Per cancellare parti di un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Gomma .
3 Trascinare sull'oggetto.

134 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Modificare le dimensioni della punta della Digitare un valore nella casella relativa allo
gomma spessore della gomma nella barra delle
proprietà e premere Invio.

Modificare la forma della punta della gomma Fare clic sul pulsante Cerchio/Quadrato
nella barra delle proprietà.

Mantenere tutti i nodi dell'area cancellata Disattivare il pulsante Autoriduzione alla


cancellazione nella barra delle proprietà.

Alla cancellazione di parti degli oggetti, tutti i tracciati interessati vengono


chiusi.

È possibile cancellare linee rette facendo clic nel punto iniziale e nel punto finale
da cancellare. Tenere premuto Ctrl per vincolare l'angolazione della linea.
È inoltre possibile cancellare un'area dell'oggetto selezionato facendo doppio
clic sull'area con lo strumento Gomma.

Per eliminare un segmento di linea virtuale


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Elimina segmento virtuale
.
2 Posizionare il puntatore sul segmento di linea da eliminare.
Il puntatore dello strumento Elimina segmento virtuale assume una posizione
verticale se posizionato correttamente.
3 Fare clic sul segmento di linea.
Per eliminare più segmenti di linea contemporaneamente, fare clic e trascinare con
il puntatore per definire un perimetro di selezione intorno a tutti i segmenti di linea
da eliminare.

Lo strumento Elimina segmento virtuale non ha effetto sui gruppi collegati,


come le ombre discendenti, il testo o le immagini.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 135


Eliminazione dei segmenti di linee virtuali

Sagoma, smerlatura e smusso di angoli


È anche possibile modellare un oggetto attraverso la sagoma, la smerlatura o lo smusso
degli angoli. La sagoma produce angoli arrotondati, la smerlatura arrotonda e inverte
l'angolo per creare un intaglio, infine lo smusso consente di smussare un angolo fino a
farlo apparire piatto.

Da sinistra a destra, è possibile visualizzare angoli standard senza modifiche,


angoli sagomati, smerlati e smussati.

È possibile sagomare, smerlare o smussare gli angoli di un oggetto curva, sia che derivi
da una forma, da linee, da testo o bitmap. Selezionando una forma che non è stata
convertita in curve, viene visualizzata una finestra di dialogo contenente l'opzione per
convertire le forme automaticamente. Gli oggetti testo devono essere convertiti in curve
manualmente mediante il comando Converti in curve. Se non vengono selezionati nodi
singoli, le modifiche verranno applicate a tutti gli angoli. Non è possibile sagomare,
smerlare o smussare una curva attenuata o simmetrica; l'angolo deve essere creato da
due segmenti dritti o curvi che si intersecano in un angolo inferiore a 180 gradi.

136 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per smussare gli angoli di un oggetto mediante sagoma
1 Utilizzando lo strumento Puntatore , selezionare l'oggetto.
2 Fare clic su Finestra Finestre mobili Sagoma/Smerlatura/Smusso.
3 Nella finestra mobile Sagoma/Smerlatura/Smusso, scegliere Sagoma dalla casella
di riepilogo Operazione.
4 Digitare un valore nella casella Raggio.
Il raggio viene utilizzato per creare un arco circolare, con il centro equidistante da
entrambi i lati di un angolo. Valori superiori producono angoli più smussati.

Raggio

5 Fare clic su Applica.

Se non vengono selezionati oggetti o nodi validi, il pulsante Applica è


disattivato.

Per selezionare nodi singoli, utilizzare lo strumento Modellazione .


È inoltre possibile smussare tutti gli angoli di un rettangolo o di un quadrato
selezionato facendo clic sullo strumento Modellazione e trascinando il nodo
di un angolo verso il centro dell'oggetto. Utilizzando questo metodo, la forma
dell'oggetto non viene convertita in curve.

Per smerlare angoli di oggetti


1 Utilizzando lo strumento Puntatore , selezionare l'oggetto.
2 Fare clic su Finestra Finestre mobili Sagoma/Smerlatura/Smusso.
3 Nella finestra mobile Sagoma/Smerlatura/Smusso, scegliere Smerlatura dalla
casella di riepilogo Operazione.
4 Digitare un valore nella casella Raggio.
Il valore del raggio viene calcolato dal punto dell'angolo originale per creare un arco
ondulato.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 137


Raggio

5 Fare clic su Applica.

Per smussare gli angoli di un oggetto mediante smussatura


1 Utilizzando lo strumento Puntatore , selezionare l'oggetto.
2 Fare clic su Finestra Finestre mobili Sagoma/Smerlatura/Smusso.
3 Nella finestra mobile Sagoma/Smerlatura/Smusso, scegliere Smusso dalla casella
di riepilogo Operazione.
4 Digitare un valore nella casella Distanza per impostare il punto di inizio dello
smusso rispetto all'angolo originale.

Distanza

5 Fare clic su Applica.

Saldatura e intersezione di oggetti


Le funzioni di saldatura e intersezione di oggetti permettono di creare forme insolite e
irregolari. Possono essere utilizzate su tutti gli oggetti, compresi i cloni, gli oggetti su
livelli diversi e i singoli oggetti con linee di intersezione. Tuttavia, non è possibile saldare
o intersecare testo in paragrafi, quote, oppure originali di cloni.
La saldatura degli oggetti permette di ottenere un oggetto con un singolo contorno. Il
nuovo oggetto utilizza il perimetro degli oggetti saldati come contorno e adotta le
proprietà di riempimento e contorno dell'oggetto obiettivo. Tutte le linee di intersezione
scompaiono.
È possibile saldare gli oggetti indipendentemente dall'eventuale sovrapposizione tra
questi ultimi. Se si saldano oggetti che non si sovrappongono, si può formare un gruppo
di saldatura che funge da singolo oggetto. In entrambi i casi, l'oggetto saldato assume
gli attributi di riempimento e contorno dell'oggetto obiettivo.
È possibile saldare oggetti singoli con linee intersecanti in modo che l'oggetto si divida
in diversi sottotracciati ma che il suo aspetto rimanga immutato.

138 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Le foglie sono saldate alla mela in modo da formare un singolo contorno oggetto.

L'intersezione crea un nuovo oggetto da un'area in cui due o più oggetti si


sovrappongono. La forma di questo nuovo oggetto può essere semplice o complessa, a
seconda delle forme intersecate. Gli attributi di riempimento e contorno del nuovo
oggetto dipendono dall'oggetto definito come oggetto obiettivo.

Per saldare gli oggetti


1 Selezionare l'oggetto o gli oggetti sorgente.
2 Tenere premuto Maiusc e fare clic sull'oggetto obiettivo.
3 Fare clic su Disponi Modellazione Salda.

È inoltre possibile saldare gli oggetti selezionando con un perimetro di selezione


gli oggetti sorgente e obiettivo e facendo clic sul pulsante Salda nella barra
delle proprietà.

Per intersecare gli oggetti


1 Selezionare l'oggetto sorgente.
2 Tenere premuto Maiusc e selezionare l'oggetto obiettivo.
3 Fare clic su Disponi Modellazione Interseca.

È inoltre possibile intersecare gli oggetti selezionando gli oggetti sorgente e


destinazione e facendo clic sul pulsante Interseca nella barra delle
proprietà.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 139


Per intersecare più oggetti
1 Con il perimetro di selezione, selezionare l'oggetto o gli oggetti sorgente.
2 Tenere premuto Maiusc e fare clic su ciascun oggetto obiettivo.
3 Fare clic su Disponi Modellazione Interseca.

È inoltre possibile intersecare gli oggetti selezionando con il perimetro di


selezione gli oggetti sorgente e destinazione e facendo clic sul pulsante
Interseca nella barra delle proprietà.

Creazione di oggetti PowerClip


CorelDRAW consente di posizionare oggetti vettoriali e immagini bitmap, ad esempio
le foto, in altri oggetti o contenitori. È possibile creare un contenitore da qualsiasi
oggetto, come un testo grafico o un rettangolo. Quando si colloca nel contenitore un
oggetto più grande di questo, l'oggetto, denominato anche contenuto, viene ritagliato
per adattarsi alla forma del contenitore. In questo modo si crea un oggetto PowerClip.

Oggetti prima di essere convertiti in oggetto PowerClip: testo grafico e una bitmap

È possibile creare oggetti PowerClip più complessi collocando un oggetto PowerClip


all'interno di un altro oggetto PowerClip per produrre un oggetto PowerClip annidato.

140 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Nell'oggetto PowerClip, il testo grafico è il contenitore, mentre la bitmap è il
suo contenuto. La bitmap è modellata sulle lettere del testo grafico.

Dopo aver creato un oggetto PowerClip, è possibile modificare sia il contenuto che il
contenitore. CorelDRAW permette inoltre di estrarre il contenuto da un oggetto
PowerClip, in modo da poter eliminare il contenuto o modificarlo senza incidere sul
contenitore.

Per creare un oggetto PowerClip


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Effetti PowerClip Inserisci nel contenitore.
3 Fare clic sull'oggetto da utilizzare come contenitore.
Per creare un oggetto PowerClip annidato, tenere premuto il pulsante destro del
mouse, trascinare l'oggetto PowerClip in un contenitore e fare clic su PowerClip
all'interno.

Per modificare il contenuto di un oggetto PowerClip


1 Selezionare un oggetto PowerClip.
2 Fare clic su Effetti PowerClip Modifica contenuto.
3 Modificare il contenuto dell'oggetto PowerClip.
4 Fare clic su Effetti PowerClip Fine modifica di questo livello.

Durante l'operazione di modifica, il contenitore appare nella modalità Struttura


e non può essere selezionato.

CorelDRAW: Modellazione di oggetti 141


Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulla modellazione di oggetti, consultare “Modellazione


di oggetti” nella sezione “Linee, forme e contorni” della Guida.

142 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazioni con il colore
CorelDRAW consente di scegliere e creare colori utilizzando un'ampia varietà di
tavolozze colori, miscelatori e modelli colore standard. È possibile creare e modificare
tavolozze colori personalizzate per memorizzare colori di uso frequente da poter
riutilizzare rapidamente in futuro.
È inoltre possibile personalizzare la modalità di visualizzazione delle tavolozze colori
sullo schermo modificando la dimensione dei campioni, il numero di righe e altre
proprietà.
In questa sezione vengono illustrati:
• scelta dei colori;
• creazione di tavolozze colori personalizzate;

Scelta dei colori


Per la scelta dei colori di riempimento e contorno si possono utilizzare le tavolozze colori
fisse o personalizzate, i visualizzatori colore, le armonie di colore o le fusioni colore. Se
si desidera utilizzare un colore già esistente in un oggetto o in un documento, è possibile
campionare il colore per ottenere una corrispondenza esatta.
Per ulteriori informazioni sull'applicazione dei colori scelti, consultare "Applicazione di
riempimenti uniformi" a pagina 149 e "Formattazione di linee e contorni" a pagina 77.

Tavolozza colori predefinita


Una tavolozza colori è una raccolta di campioni di colore. In alcuni programmi le
tavolozze colori vengono chiamate "tavolozze di campioni".
È possibile scegliere i colori di riempimento e contorno utilizzando la tavolozza colori
predefinita, che contiene 99 colori del modello colore CMYK .
I colori di riempimento e contorno selezionati vengono visualizzati nei campioni di
colore sulla barra di stato.

CorelDRAW: Operazioni con il colore 143


Tavolozze colori fisse o personalizzate
Le tavolozze colori fisse sono fornite da terze parti. Esempi di queste tavolozze sono
PANTONE®, HKS Colors e TRUMATCH®. Può essere utile disporre della raccolta
di campioni di colore del produttore, che mostra con precisione quale sarà l'aspetto di
ciascuno dei colori al momento della stampa.
Alcune tavolozze fisse (PANTONE, HKS Colors, TOYO, DIC®, Focoltone® e
SpectraMaster®) sono raccolte di tinte piatte. Se si creano separazioni di colore in fase
di stampa, ciascun colore di queste tavolozze richiede una lastra di stampa separata. Ciò
può incidere sensibilmente sul costo del lavoro di stampa. Se di desidera utilizzare questi
colori ma non le tinte piatte, è necessario convertire queste ultime in quadricromia al
momento della stampa. Per ulteriori informazioni, consultare "Stampa delle separazioni
colori" a pagina 292.
Una tavolozza personalizzata può includere colori di qualsiasi modello colore o tavolozza
fissa. È inoltre possibile memorizzare una tavolozza personalizzata per un utilizzo
futuro.

La tavolozza PANTONE Solid Coated è un esempio di tavolozza fissa.

È anche possibile scegliere dei colori utilizzando fusioni di colore, armonie di colore e
visualizzatori colore. Per ulteriori informazioni, consultare "Scelta dei colori" nella
Guida.

144 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Campionatura dei colori
Quando si desidera utilizzare un colore già esistente in un disegno, è possibile
campionare il colore per ottenere una corrispondenza esatta. Per impostazione
predefinita, la campionatura viene eseguita su un singolo pixel dalla finestra di disegno.

Per scegliere un colore utilizzando la tavolozza colori predefinita


Operazione Procedura

Selezionare un colore di riempimento per un Fare clic su un campione di colore.


oggetto selezionato

Selezionare un colore di contorno per un Fare clic con il pulsante destro del mouse su
oggetto selezionato un campione di colore.

Scegliere tra diverse sfumature di un colore Fare clic su un campione di colore e tenere
premuto il pulsante del mouse per
visualizzare un selettore colore a comparsa,
quindi fare clic su un colore.

Visualizzare più colori nella tavolozza Fare clic sulle frecce di scorrimento all'inizio
predefinita e alla fine della tavolozza.

Per visualizzare i nomi dei colori, posizionare il puntatore del mouse sul relativo
campione.

Una tavolozza colori a comparsa

Per scegliere un colore mediante una tavolozza colori fissa o personalizzata


1 Selezionare un oggetto.

CorelDRAW: Operazioni con il colore 145


2 Nella casella degli strumenti, effettuare una delle seguenti operazioni:
• Per scegliere un colore di riempimento, fare clic sullo strumento Riempimento e
selezionare Riempimento uniforme .
• Per scegliere un colore di contorno, fare clic sullo strumento Contorno e
selezionare Colore contorno .
3 Fare clic sulla scheda Tavolozze.
4 Scegliere una tavolozza fissa o personalizzata dalla casella di riepilogo Tavolozza.
5 Spostare la barra di scorrimento colori per impostare la gamma di colori visualizzata
nell'area di selezione dei colori.
6 Fare clic su un colore nell'area di selezione dei colori.

Ogni campione di colore di una tavolozza fissa è contraddistinto da un


quadratino bianco.
Si consiglia di utilizzare lo stesso modello di colore per tutti i colori di un
disegno; i colori saranno uniformi e sarà possibile prevedere i colori dell'output
finale con maggiore precisione. Si consiglia di utilizzare lo stesso modello di
colore adottato per l'output finale. Per ulteriori informazioni sulla riproduzione
accurata dei colori, consultare "Gestione del colore per visualizzazione, input e
output" a pagina 271.

Per visualizzare o nascondere i nomi dei colori fissi o personalizzati, fare clic su
Opzioni Mostra nomi colori.
7 Nella casella degli strumenti, effettuare una delle seguenti operazioni:
• Per scegliere un colore di riempimento, fare clic sullo strumento Riempimento e
selezionare Riempimento uniforme .
• Per scegliere un colore di contorno, fare clic sullo strumento Contorno e
selezionare Colore contorno .
8 Nella casella degli strumenti, effettuare una delle seguenti operazioni:
• Per scegliere un colore di riempimento, fare clic sullo strumento Riempimento e
selezionare Riempimento uniforme .
• Per scegliere un colore di contorno, fare clic sullo strumento Contorno e
selezionare Colore contorno .
9 Nella casella degli strumenti, effettuare una delle seguenti operazioni:
• Per scegliere un colore di riempimento, fare clic sullo strumento Riempimento e
selezionare Riempimento uniforme .

146 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


• Per scegliere un colore di contorno, fare clic sullo strumento Contorno e
selezionare Colore contorno .

Per campionare un colore


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contagocce .
2 Scegliere Esempio colore dalla casella di riepilogo della barra delle proprietà.
3 Fare clic sulla bandierina Dimensioni esempio nella barra proprietà e attivare una
delle opzioni seguenti:
• 1×1: consente di scegliere il colore del pixel su cui si fa clic.
• 2×2: consente di scegliere il colore medio di un’area campione di 2 × 2 pixel. Il
pixel su cui si fa clic si trova al centro dell'area campione.
• 5×5: consente di scegliere il colore medio in un’area campione di 5 × 5 pixel.
Se si desidera campionare un colore al di fuori della finestra di disegno, fare clic su
Seleziona dal desktop.
4 Fare clic sul colore che si desidera campionare.
Se si desidera applicare a un oggetto il colore campionato, fare clic sullo strumento
Secchio di vernice , quindi sull'oggetto nella finestra di disegno. Il cursore si
trasforma quando si posiziona su un'area, a indicare la selezione di un'area di
riempimento o un contorno. Ad esempio, se si posiziona nella parte centrale di un
quadrato, il cursore visualizza un campione di colore uniforme; se si posiziona sul
contorno del quadrato, il cursore visualizza la forma di un contorno.

In alcuni casi, il campione di colore potrebbe essere l'equivalente di un colore


RGB o CMYK più vicino al colore originale, anziché l'esatta corrispondenza del
colore.

Il colore campionato viene visualizzato nel campione Colore riempimento


nell'angolo inferiore destro della finestra di disegno. Se si desidera modificare il
colore di riempimento o del contorno di un oggetto nel colore campionato, è
possibile trascinare sull'oggetto il campione Colore riempimento.

Creazione di tavolozze colori personalizzate


Le tavolozze colori personalizzate sono raccolte di colori salvate dall'utente. Sono
disponibili diverse tavolozze personalizzate preimpostate, oppure è possibile crearne di

CorelDRAW: Operazioni con il colore 147


completamente nuove. Le tavolozze personalizzate sono utili quando si selezionano
frequentemente gli stessi colori, oppure quando si desidera lavorare con un determinato
accostamento di colori.
Per creare una tavolozza colori personalizzata, è possibile scegliere ciascun colore
manualmente oppure utilizzare i colori in un oggetto o un'intera area.

Per creare una tavolozza colori personalizzata


1 Fare clic su Finestra Tavolozze colore Editor tavolozza.
2 Fare clic su Nuova tavolozza .
3 Specificare un nome di file.
4 Fare clic su Salva.
5 Nella finestra di dialogo Editor tavolozza, fare clic su Aggiungi colore.
6 Scegliere un colore dalla finestra di dialogo Seleziona colore e fare clic su
Aggiungi a tavolozza.

Per creare una tavolozza da un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Finestra Tavolozze colore Crea tavolozza da selezione.
3 Specificare un nome di file.
4 Fare clic su Salva.

Per creare una tavolozza colori da un documento


1 Fare clic su Finestra Tavolozze colore Crea tavolozza da documento.
2 Specificare un nome di file.
3 Fare clic su Salva.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con il colore, consultare “Operazioni


con il colore” nella sezione “Colore e riempimenti” della Guida.

148 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Riempimento di oggetti
All'interno degli oggetti o di altre aree racchiuse, è possibile inserire riempimenti
colorati, a motivi, texturizzati e di altro tipo. È possibile personalizzare i riempimenti e
impostarli come opzione predefinita, in modo che tutti gli oggetti disegnati abbiano lo
stesso riempimento.
In questa sezione vengono illustrati:
• applicazione di riempimenti uniformi;
• applicazione di riempimenti sfumati;
• applicazione di riempimenti a motivo;
• applicazione di riempimenti reticolo;
• applicazione di riempimenti alle aree;
• operazioni con i riempimenti.

Applicazione di riempimenti uniformi


È possibile applicare un riempimento uniforme agli oggetti. I riempimenti uniformi
sono colori in tinta unita predefiniti o creabili ex novo utilizzando i modelli colore e le
tavolozze. Per informazioni sulla creazione di colori, consultare "Operazioni con il
colore" a pagina 143.

Per applicare un riempimento uniforme


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento interattivo
.
3 Scegliere Riempimento uniforme dalla casella di riepilogo Tipo riempimento
nella barra delle proprietà.
4 Specificare le impostazioni desiderate nella barra proprietà e premere Invio.

CorelDRAW: Riempimento di oggetti 149


È inoltre possibile riempire un oggetto selezionato facendo clic su un colore
nella tavolozza colore.
Per miscelare i colori di un riempimento uniforme, selezionare un oggetto
riempito, premere Ctrl e fare clic su un altro colore della tavolozza colori.
È possibile applicare un riempimento uniforme anche facendo clic sullo
strumento Riempimento uniforme nella casella degli strumenti.

Applicazione di riempimenti sfumati


Un riempimento sfumato è un riempimento che presenta una progressione fra due o più
colori e aggiunge profondità all'oggetto. I riempimenti sfumati sono anche detti
riempimenti a gradiente.
Sono disponibili quattro tipi di riempimenti sfumati: lineare, radiale, conico e quadrato.
Il passaggio del riempimento lineare ha luogo lungo una linea retta attraverso l'oggetto,
il riempimento conico crea l'illusione della luce che colpisce un cono, quello radiale
procede in raggi che partono dal centro dell'oggetto, mentre il riempimento sfumato
quadrato procede in quadrati concentrici che partono dal centro dell'oggetto.

I quattro tipi di riempimenti sfumati (da sinistra a destra): lineare, radiale,


conico e quadrato.

Si possono inoltre applicare agli oggetti riempimenti sfumati preimpostati, a due colori,
nonché personalizzati. I riempimenti sfumati personalizzati possono essere costituiti da
due o più colori, posizionabili in un punto a piacere della progressione del riempimento.

150 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Se lo si desidera, i riempimenti sfumati personalizzati possono essere salvati come
preimpostazioni.
All'applicazione dei riempimenti sfumati, è possibile specificare gli attributi del tipo di
riempimento, ad esempio, la direzione della fusione colore del riempimento, nonché
l'angolo, il punto centrale, il punto intermedio e i colori esterni del riempimento. Si può
inoltre regolare la qualità della visualizzazione e della stampa del riempimento sfumato
specificando il numero di passaggi della sfumatura. Per impostazione predefinita,
l'impostazione dei passaggi sfumatura è bloccata in modo che la qualità di stampa del
riempimento sia determinata dal valore specificato nelle impostazioni di stampa e la
qualità della visualizzazione sia determinata dal valore predefinito impostato. Tuttavia,
è possibile sbloccare le impostazioni dei passaggi all'applicazione del riempimento
sfumato e specificare un valore applicabile sia alla qualità della stampa che a quella della
visualizzazione del riempimento. Per ulteriori informazioni sull'impostazione dei
passaggi dei riempimenti sfumati per la stampa, consultare "Ottimizzazione dei lavori
di stampa" nella Guida.

Per applicare un riempimento sfumato preimpostato


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sul pulsante Riempimento sfumato .
3 Scegliere un riempimento dalla casella di riepilogo Preimpostazioni.
4 Specificare le impostazioni desiderate.

Per applicare un riempimento sfumato a due colori


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento interattivo
.
3 Scegliere un riempimento sfumato dalla casella di riepilogo Tipo riempimento
nella barra delle proprietà.
4 Aprire il selettore Lista a discesa Riempimento della barra delle proprietà, quindi
fare clic su un colore.
5 Aprire il Selettore ultimo riempimento della barra delle proprietà, quindi fare
clic su un colore.
6 Specificare le impostazioni desiderate.

CorelDRAW: Riempimento di oggetti 151


Per miscelare i colori in un riempimento sfumato a due colori, selezionare una
delle maniglie vettoriali interattive, tenere premuto Ctrl e fare clic su un colore
della tavolozza.
È possibile aggiungere un colore al riempimento sfumato trascinando il colore
dalla tavolozza verso la maniglia vettoriale interattiva dell'oggetto.

Per applicare un riempimento sfumato personalizzato


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sul pulsante Riempimento sfumato .
3 Scegliere un tipo di riempimento sfumato dalla casella di riepilogo Tipo.
4 Attivare l'opzione Personalizzata.
5 Fare clic sulla casella a un'estremità dell'area, subito sopra alla banda di colore e fare
clic su un colore nella tavolozza.
6 Fare clic sulla casella all'estremità opposta dell'area, subito sopra alla banda di
colore e fare clic su un colore.
7 Specificare gli attributi desiderati.

È inoltre possibile

Aggiungere un colore intermedio Fare doppio clic tra le due estremità dell'area
posta sopra alla banda di colore e fare clic su
un colore nella tavolozza colore.

Regolare il punto mediano tra i colori Fare doppio clic tra due colori sulla banda
colore per aggiungere un nuovo marcatore.
Trascinare il marcatore per regolare il punto
di transizione tra i due colori.

Modificare un colore Fare clic sul marcatore posto sopra al colore


che si desidera modificare, quindi su un
colore della tavolozza colore.

Eliminare un colore Fare doppio clic sul marcatore posto sopra al


colore che si desidera eliminare.

Modificare la posizione di un colore Trascinare in una nuova posizione il


marcatore posto sopra al colore.

152 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Salvare il riempimento come Digitare un valore nella casella di riepilogo


preimpostazione Preimpostazioni e fare clic sul pulsante
Aggiungi preimpostazione .

Inoltre, è possibile applicare un riempimento sfumato personalizzato facendo


clic sullo strumento Riempimento interattivo nella casella degli strumenti
e trascinando i colori dalla tavolozza colore nella finestra di disegno sulle
maniglie vettoriali interattive dell'oggetto.

Applicazione di riempimenti a motivo


Si possono inserire negli oggetti riempimenti a motivo a due colori, a colori pieni o
bitmap.
Un riempimento a motivo a due colori è composto da due soli colori, selezionabili
dall'utente. Un riempimento a motivo a colori pieni è un elemento di grafica vettoriale
che può essere composto da linee e da riempimenti. Un riempimento a motivo bitmap
è un'immagine bitmap la cui complessità viene determinata dalle dimensioni, dalla
risoluzione dell'immagine e dalla profondità di bit.
CorelDRAW mette a disposizione una serie di riempimenti a motivo preimpostati
applicabili agli oggetti, ma è anche possibile crearne di personalizzati. Si possono ad
esempio creare riempimenti a motivo a partire dagli oggetti disegnati o dagli elementi
grafici importati.
Inoltre, è possibile modificare le dimensioni della porzione dei riempimenti a motivo. Si
può anche specificare con precisione in che punto fare iniziare i riempimenti impostando
l'origine della porzione. CorelDRAW consente anche di spostare le porzioni di un
riempimento. Quando si regola la posizione orizzontale o verticale del primo motivo, in
relazione alla parte superiore dell'oggetto, tali regolazioni influenzano il resto del
motivo.
Si possono definire le modalità di visualizzazione del riempimento a motivo in modo che
le porzioni alterne si riflettano reciprocamente. Se si desidera che il riempimento a
motivo vari in base alle azioni eseguite sull'oggetto con riempimento, si può specificarne
la trasformazione assieme all'oggetto. Ad esempio, se si allarga un oggetto con un
riempimento a motivo che si trasforma, il motivo assume dimensioni maggiori, mentre
il numero di porzioni non aumenta.

CorelDRAW: Riempimento di oggetti 153


Per applicare un riempimento a motivo a due colori
1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento interattivo
.
3 Scegliere Motivo a due colori dalla casella di riepilogo Tipo riempimento nella
barra delle proprietà.
4 Aprire il selettore Lista a discesa Riempimento e fare clic su un motivo.
5 Aprire il selettore Colore in primo piano, quindi fare clic su un colore.
6 Aprire il selettore Colore di sfondo, quindi fare clic su un colore.

Per miscelare i colori in un riempimento a motivo a due colori, premere Ctrl e


fare clic su un colore nella tavolozza.

Per applicare un riempimento a motivo bitmap o a colori pieni


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento interattivo
.
3 Scegliere una delle seguenti opzioni dalla casella di riepilogo Tipo riempimento
nella barra delle proprietà:
• Motivo a colori pieni
• Motivo bitmap
4 Aprire il selettore Lista a discesa Riempimento e fare clic su un motivo.

Applicazione di riempimenti reticolo


Quando si utilizza un riempimento reticolo per riempire un oggetto, è possibile creare
effetti esclusivi. Ad esempio, è possibile creare transizioni semplici di colori in qualsiasi
direzione senza dover creare fusioni o contorni. Mentre si applica un riempimento
reticolo, si può specificare il numero di colonne e di righe della griglia e i relativi punti
di intersezione. Una volta creato l'oggetto reticolo, si può modificarne la griglia
aggiungendo o rimuovendo nodi o intersezioni. Il reticolo può anche essere rimosso.
È possibile applicare un riempimento reticolo solo a oggetti chiusi o a un tracciato
singolo. Per applicare un riempimento a reticolo a un oggetto complesso, occorre prima
creare un oggetto con riempimento a reticolo e poi combinarlo all'oggetto complesso

154 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


per formare un oggetto PowerClip. Per ulteriori informazioni sulle operazioni con gli
oggetti PowerClip, consultare "Creazione di oggetti PowerClip" a pagina 140.
È possibile aggiungere colore a un riquadro del riempimento reticolo o ai singoli nodi di
intersezione. Inoltre, si può scegliere di miscelare i colori per conferire un aspetto di
fusione.

A sinistra: aggiunta di un colore a un riempimento reticolo. A destra: lo


spostamento di un nodo di intersezione in un riempimento reticolo permette di
regolare la progressione dei colori.

Per applicare un riempimento reticolo ad un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento reticolo .
3 Immettere il numero di colonne nella parte superiore della casella Dimensioni
griglia nella barra delle proprietà.
4 Immettere il numero di righe nella parte inferiore della casella Dimensioni griglia
nella barra delle proprietà e premere Invio.
5 Regolare i nodi della griglia visualizzata sull'oggetto.

Se l'oggetto reticolo contiene dei colori, la regolazione dei nodi di intersezione


dentro il reticolo incide sulle modalità di miscelazione di tali colori.

Per aggiungere colore a un riquadro in un riempimento reticolo


1 Selezionare un oggetto con riempimento reticolo.

CorelDRAW: Riempimento di oggetti 155


2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento reticolo .
3 Trascinare un colore dalla tavolozza colore al riquadro dell'oggetto reticolo.

È possibile trascinare un colore dalla tavolozza colori su un nodo di intersezione.

Applicazione di riempimenti alle aree


È possibile applicare riempimenti a qualsiasi area racchiusa utilizzando lo strumento
Riempimento assistito. A differenza degli altri strumenti di riempimento che si
applicano solo agli oggetti, lo strumento Riempimento assistito rileva i bordi di
un'area e crea un tracciato chiuso consentendo il riempimento dell'area. Ad esempio, se
si traccia una linea a mano libera che interseca ripetutamente se stessa per creare cicli
continui, è possibile riempirli rilevandone i bordi mediante lo strumento Riempimento
assistito. È possibile riempire un'area a condizione che sia completamente racchiusa
all'interno dei tracciati di uno o più oggetti.

Nell'esempio riportato sopra, l'oggetto spirale originale è stato duplicato e


spostato, consentendo l'applicazione di riempimenti alle aree racchiuse mediante
lo strumento Riempimento assistito.

Poiché lo strumento Riempimento assistito delinea un tracciato intorno all'area, si crea


un nuovo oggetto che può essere riempito, spostato, copiato o modificato. Pertanto,
questo strumento può essere utilizzato in due modi: per riempire un'area o per creare un
nuovo oggetto da un'area.

156 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Sebbene venga utilizzato principalmente per il riempimento di aree, lo
strumento Riempimento assistito può anche essere utilizzato per creare nuovi
oggetti. Nell'esempio precedente, gli oggetti originali, ovvero le due spirali (a
sinistra), vengono eliminati (a destra) ma il riempimento viene conservato
poiché ogni area con riempimento è in realtà un oggetto.

Per applicare un riempimento a un'area racchiusa


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento assistito .
2 Nella barra delle proprietà, scegliere una delle opzioni seguenti dalla casella di
riepilogo Opzioni di riempimento:
• Specifica: consente di riempire l’area con un colore uniforme scegliendolo dal
selettore Colore riempimento nella barra delle proprietà.
• Usa valori predefiniti: consente di riempire l’area con l’impostazione
predefinita dello strumento Riempimento.
• Nessun riempimento: non applica alcun riempimento all’area.
3 Dalla casella Opzioni contorno, scegliere una delle opzioni seguenti:
• Usa valori predefiniti: consente di applicare l’impostazione di contorno
predefinita.
• Specifica: consente di scegliere la larghezza della linea dalla casella Spessore
contorno e il colore della linea dal selettore Colore contorno.
• Nessun contorno: non applica alcun contorno all’area.
4 Fare clic all'interno dell'area racchiusa che si desidera riempire.
Dall'area racchiusa viene creato un nuovo oggetto al quale vengono applicati gli
stili di contorno e riempimento correnti. Il nuovo oggetto viene visualizzato sopra
gli oggetti esistenti sul livello.

Se si fa clic all'esterno di un'area racchiusa, dagli oggetti presenti nella pagina


viene creato un nuovo oggetto al quale vengono applicate le proprietà di
contorno e riempimento.
Lo spessore del contorno è centrato sul tracciato dell'oggetto. Poiché lo
strumento Riempimento assistito rileva i tracciati e non i contorni, i contorni

CorelDRAW: Riempimento di oggetti 157


spessi appaiono parzialmente coperti dal nuovo oggetto. È possibile scoprire i
contorni originali modificando l'ordine di sovrapposizione degli oggetti. Per
informazioni sulla modifica dell'ordine di sovrapposizione degli oggetti,
consultare"Per modificare l'ordine di un oggetto" a pagina 111.

Operazioni con i riempimenti


Alcune operazioni sono comuni a tutti i tipi di riempimenti. È possibile scegliere un
colore di riempimento predefinito in modo che tutti gli oggetti aggiunti al disegno
abbiano lo stesso riempimento. Inoltre, è possibile rimuovere un riempimento applicato,
copiarlo su un altro oggetto o usarlo per riempire l'area racchiusa da una curva aperta.

Per scegliere un colore di riempimento predefinito


1 Fare clic su un'area vuota della pagina di disegno per deselezionare tutti gli oggetti.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento uniforme
.
3 Nella finestra di dialogo Riempimento uniforme, attivare una delle caselle di
controllo seguenti:
• Grafica: applica il colore di riempimento predefinito alle forme disegnate.
• Testo grafico: applica il colore di riempimento predefinito al testo grafico
aggiunto.
• Testo in paragrafi: applica il colore di riempimento predefinito al testo in
paragrafi aggiunto.
4 Specificare le impostazioni di riempimento.

Per rimuovere un riempimento


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sul pulsante Nessun riempimento .

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sull'applicazione di riempimenti agli oggetti,


consultare “Riempimento di oggetti” nella sezione “Colore e riempimenti” della
Guida.

158 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Aggiunta di effetti
tridimensionali agli oggetti
È possibile creare l'illusione della tridimensionalità negli oggetti usando gli effetti
contorno, prospettiva, estrusione, smusso o ombra discendente.
In questa sezione vengono illustrati:
• applicazione di contorni agli oggetti;
• applicazione della prospettiva agli oggetti;
• creazione di estrusioni;
• creazione di effetti di smusso;
• creazione di ombre discendenti;
• fusione di oggetti.

Applicazione di contorni agli oggetti


È possibile applicare un contorno a un oggetto per creare linee concentriche che si
sviluppano verso l'interno o l'esterno dell'oggetto. CorelDRAW consente inoltre di
impostare il numero e la distanza delle linee di contorno.
Oltre che per creare interessanti effetti tridimensionali, i contorni possono essere usati
per creare contorni tagliabili per dispositivi come plotter, cesellatrici e sistemi di taglio
in vinile.
Dopo aver applicato un contorno a un oggetto, è possibile copiare o clonare le sue
impostazioni su altri oggetti. Si possono modificare i colori di riempimento compresi tra
le linee di contorno e quelli delle stesse linee di contorno. È inoltre possibile impostare
una progressione cromatica nell'effetto contorno, ovvero una fusione progressiva dei
colori. La progressione cromatica può seguire un tracciato in linea retta, in senso orario
o antiorario attraverso la gamma di colori prescelta.

CorelDRAW: Aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti 159


All'oggetto qui sopra è stato applicato un contorno centrale. È possibile
modificare sia il numero delle linee del contorno che la distanza tra le stesse.

All'oggetto qui sopra è stato applicato un contorno esterno. Il contorno esterno


sporge dal bordo esterno dell'oggetto.

Per applicare un contorno a un oggetto


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contorno .
2 Fare clic su un oggetto o su un gruppo di oggetti, quindi trascinare la maniglia di
inizio verso il centro per creare un contorno interno, oppure lontano dal centro per
creare un contorno esterno.
3 Spostare il dispositivo di scorrimento per impostare il numero di passi di contorno.

160 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Aggiungere linee di contorno al centro Fare clic sul pulsante Al centro .


dell'oggetto selezionato

Specificare il numero di linee del contorno Fare clic sul pulsante Interno o Esterno
della barra delle proprietà e digitare un
valore nella casella Contorno - Passaggi
della barra delle proprietà.

Specificare la distanza tra le linee del Digitare un valore nella casella Contorno -
contorno Distanza della barra proprietà.

Accelerare la progressione della linea del Fare clic sul pulsante Accelerazione colore
contorno e oggetto della barra delle proprietà e
regolare il dispositivo di scorrimento
oggetto.

È possibile creare contorni facendo clic su Effetti Contorno e specificando le


impostazioni desiderate nella finestra mobile Contorno.

Per impostare il colore di riempimento per un oggetto contorno


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contorno .
2 Selezionare un oggetto contorno.
3 Aprire il selettore Colore riempimento della barra delle proprietà, quindi fare clic
su un colore.
Se l'oggetto originale contiene un riempimento sfumato, viene visualizzato un
secondo selettore colore.

È possibile accelerare la progressione cromatica del riempimento facendo clic


sul pulsante Accelerazione colore e oggetto della barra proprietà.
È possibile modificare il colore centrale del contorno trascinando un colore dalla
tavolozza colore alla maniglia di riempimento finale.

Per definire un colore di contorno per l'oggetto contorno


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Contorno .

CorelDRAW: Aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti 161


2 Selezionare un oggetto contorno.
3 Aprire il selettore Colore contorno della barra delle proprietà, quindi fare clic su
un colore.

Applicazione della prospettiva agli oggetti


È possibile creare un effetto prospettiva riducendo uno o due lati di un oggetto. Una
volta applicato questo effetto, l'oggetto sembra ritirarsi dalla vista in una o due
direzioni, creando pertanto una prospettiva a un punto oppure una prospettiva a due
punti.
È possibile aggiungere gli effetti prospettiva a singoli oggetti o gruppi di oggetti, ma
anche a gruppi collegati quali contorni, fusioni, estrusioni e oggetti creati con lo
strumento Supporto artistico. Tuttavia, gli effetti prospettiva non possono essere
aggiunti a testo in paragrafi, bitmap o simboli.

L'immagine grafica originale (a sinistra) con prospettive a un punto (al


centro) e a due punti (a destra) applicate.

Per applicare un effetto prospettiva


Operazione

Applicare una prospettiva a un punto Fare clic su Effetti Aggiungi prospettiva.


Premere Ctrl e trascinare un nodo.

162 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione

Applicare una prospettiva a due punti Fare clic su Effetti Aggiungi prospettiva.
Trascinare i nodi all'esterno della griglia per
applicare l'effetto desiderato.

Tenendo premuto Ctrl si vincola lo spostamento del nodo agli assi orizzontali
o verticali per creare una prospettiva a un punto.

Per spostare nodi opposti alla stessa distanza in direzioni opposte, premere Ctrl
+ Maiusc durante il trascinamento.

Creazione di estrusioni
È possibile conferire agli oggetti un aspetto tridimensionale usando le estrusioni. È
possibile creare estrusioni proiettando i punti da un oggetto e unendoli per produrre
un'illusione di tridimensionalità. CorelDRAW consente inoltre di applicare
un'estrusione vettoriale a un oggetto all'interno di un gruppo.

Per creare un'estrusione


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Estrusione .
2 Scegliere un tipo di estrusione dalla casella di riepilogo Tipo effetti estrusione
sulla barra delle proprietà.
3 Selezionare un oggetto.
4 Trascinare le maniglie di selezione dell'oggetto per impostare la direzione e la
profondità dell'estrusione.
Per ripristinare l'estrusione, premere Esc prima di rilasciare il pulsante del mouse.

CorelDRAW: Aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti 163


Per modificare la forma di un'estrusione vettoriale
Operazione Procedura

Ruotare un'estrusione Selezionare un oggetto estruso. Fare clic sul


pulsante Rotazione estrusione della
barra proprietà. Trascinare l'estrusione nella
direzione desiderata.

Modificare la direzione di un'estrusione. Utilizzando lo strumento Estrusione ,


fare clic su un'estrusione. Fare clic sul punto
di fuga e trascinare nella direzione
desiderata.

Modificare la profondità di un'estrusione Utilizzando lo strumento Estrusione ,


fare clic su un'estrusione. Trascinare il
dispositivo di scorrimento sulle maniglie
vettoriali interattive.

Applicare uno smusso agli angoli di un Nella casella degli strumenti, fare clic sullo
rettangolo o di un quadrato estruso strumento Modellazione . Trascinare un
nodo d'angolo lungo il contorno del
rettangolo o del quadrato.

Creazione di effetti smusso


L'effetto smusso aggiunge profondità tridimensionale a un oggetto di grafica o di testo
facendo apparire i relativi bordi inclinati (tagliati su un angolo). Gli effetti smusso
possono contenere sia tinte piatte sia colori in quadricromia (CMYK); ciò li rende ideali
per la stampa.

Stili di smusso
È possibile scegliere tra i seguenti stili di smusso:
• Bordo sfumato: consente di creare superfici smussate che possono apparire
sfumate in alcune aree
• Rilievo: rende l’oggetto simile a un rilievo

164 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Da sinistra a destra: logo senza effetto Smusso, con effetto Bordo sfumato e con
effetto Rilievo

Superfici smussate
È possibile controllare l'intensità dell'effetto smusso specificando la larghezza della
superficie smussata.

Luce e colori
Un oggetto con un effetto smussato appare illuminato da luce ambiente bianca
(circostante) e da un riflettore. La luce ambiente è caratterizzata da una lieve intensità e
non può essere modificata. Per impostazione predefinita, la luce del riflettore è di colore
bianco, ma è possibile modificarne il colore, l'intensità e la posizione. Modificando il
colore del riflettore, è possibile influire sulle superfici smussate. Modificando l'intensità
del riflettore, è possibile schiarire o scurire le superfici smussate. Modificando la
posizione del riflettore, è possibile stabilire le superfici smussate illuminate.
È possibile modificare la posizione del riflettore specificando la relativa direzione e
altitudine. La direzione consente di determinare la posizione della sorgente luminosa nel
piano dell'oggetto (ad esempio, a sinistra o a destra dell'oggetto). L'altitudine consente
di determinare a che altezza è posizionato il riflettore rispetto al piano dell'oggetto. Ad
esempio, è possibile posizionare il flusso luminoso del riflettore orizzontalmente
(altitudine di 0°) oppure direttamente sopra l'oggetto (altitudine di 90°).
È anche possibile modificare il colore delle superfici smussate in ombra specificando un
colore ombra.

CorelDRAW: Aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti 165


Per creare un effetto smusso Bordo sfumato
1 Selezionare un oggetto chiuso e con riempimento applicato.
2 Fare clic su Effetti Smusso.
3 Nella finestra mobile Smusso, scegliere Bordo sfumato dalla casella di riepilogo
Stile.
4 Attivare una delle opzioni Distanza smusso riportate di seguito:
• Al centro: consente di creare delle superfici smussate che convergono al centro
dell’oggetto
• Distanza: consente di specificare la larghezza delle superfici smussate. Digitare
un valore nella casella Distanza.

È inoltre possibile

Modificare il colore delle superfici smussate Scegliere un colore dal selettore Colore
in ombra ombra.
Le superfici smussate vengono modificate in
sfumature del colore ombra specificato.

Scegliere il colore del riflettore Scegliere un colore dal selettore Colore luce.

Modificare l'intensità del riflettore Spostare il dispositivo di scorrimento


Intensità.

Specificare la posizione del riflettore Spostare i seguenti dispositivi di


scorrimento:
•Direzione
•Altitudine
I valori di direzione variano da 0° a 360°; i
valori di altitudine sono compresi tra 0° e
90°.

Impostando l'altitudine sul valore minimo (0°), il riflettore viene posizionato


sul piano dell'oggetto. Impostando il valore di altitudine massimo (90°), il
riflettore viene posizionato direttamente sopra l'oggetto.

Per creare un effetto Rilievo


1 Selezionare un oggetto chiuso e con riempimento applicato.
2 Fare clic su Effetti Smusso.

166 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


3 Nella finestra mobile Smusso, scegliere Rilievo dalla casella di riepilogo Stile.
4 Nella casella Distanza, digitare un valore basso.
5 Per modificare l'intensità del riflettore, spostare il dispositivo di scorrimento
Intensità.
6 Per specificare la direzione del riflettore, spostare il dispositivo di scorrimento
Direzione.
7 Fare clic su Applica.
Per creare un effetto smussato più pronunciato, digitare un valore superiore nella
casella Distanza, quindi riapplicare l'effetto.

È inoltre possibile

Scegliere un colore ombra Scegliere un colore dal selettore colore


Ombra.

Scegliere il colore del riflettore Scegliere un colore dal selettore colore Luce.

È possibile ottenere l'effetto smusso Rilievo creando i duplicati dell'oggetto. I


duplicati vengono spostati nelle direzioni opposte: uno verso la sorgente
luminosa e l'altro lontano da questa. Il colore dell'oggetto duplicato,
posizionato verso il riflettore, è una combinazione dei colori prodotti dal
riflettore e dagli oggetti, e dipende dall'intensità della luce. Il colore
dell'oggetto duplicato, posizionato lontano dal riflettore, è una combinazione
al 50 per cento dei colori ombra e dei colori degli oggetti.

Creazione di ombre discendenti


Le ombre discendenti simulano la luce che cade su un oggetto da una delle cinque
possibili prospettive: piatta, da destra, da sinistra, dal basso e dall'alto. È possibile
aggiungere ombre discendenti alla maggior parte degli oggetti o gruppi di oggetti, fra
cui testo grafico, testo in paragrafi e immagini bitmap.
Quando si aggiunge un'ombra discendente, si può modificarne la prospettiva e
regolarne gli attributi quali colore, opacità, livello di sfumatura, angolo e morbidezza.

CorelDRAW: Aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti 167


Ombra discendente applicata ad un oggetto

Separando un'ombra discendente dal relativo oggetto, si acquisisce un maggior


controllo sulla stessa ombra discendente. Ad esempio, è possibile modificare l'ombra
discendente allo stesso modo di una trasparenza. Per informazioni sulla modifica di una
trasparenza, consultare "Applicazione di trasparenze" a pagina 173.
Come con le trasparenze, è possibile applicare una modalità di fusione a un'ombra
discendente per verificare la fusione del colore dell'ombra discendente con il colore
dell'oggetto sottostante. Per ulteriori informazioni sulle modalità di unione, consultare
"Applicazione delle modalità di unione" nella Guida.
È anche possibile regolare la risoluzione di rendering di un'ombra discendente. Ad
esempio, è possibile aumentare la risoluzione di rendering per ottimizzare l'aspetto
dell'ombra discendente. Tuttavia, l'aumento della risoluzione di un'ombra discendente
potrebbe aumentare le dimensioni del file di un disegno.

Per aggiungere un'ombra discendente


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Ombra discendente .
2 Fare clic su un oggetto.
3 Trascinare a partire dal centro o dal lato dell'oggetto sino a che l'ombra discendente
assume le dimensioni desiderate.
4 Specificare gli attributi necessari nella barra proprietà.

168 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Non è possibile aggiungere ombre discendenti a gruppi collegati quali oggetti
a cui siano stati applicati fusione, contorno, estrusione e quelli creati con lo
strumento Supporto artistico o altre ombre discendenti.

Per separare un'ombra discendente da un oggetto


1 Selezionare l'ombra discendente di un oggetto.
2 Fare clic su Disponi Dividi Gruppo ombra discendente.
3 Trascinare l'ombra.

Fusione di oggetti
CorelDRAW permette di creare fusioni, quali fusioni in linea retta, fusioni lungo un
tracciato e fusioni composte. Le fusioni vengono spesso utilizzate per creare ombre e luci
realistiche negli oggetti.
La fusione in linea retta visualizza una progressione nella forma e nelle dimensioni da un
oggetto a un altro. I colori di contorno e riempimento degli oggetti intermedi si
modificano in progressione lungo un tracciato in linea retta che percorre lo spettro dei
colori. I contorni degli oggetti intermedi presentano progressioni graduali fra spessori e
formati diversi.
Dopo aver creato una fusione, è possibile copiarne o clonarne le impostazioni su altri
oggetti. Quando si esegue una copia, gli oggetti assumono tutte le impostazioni
concernenti la fusione, ad eccezione dei relativi attributi dei contorni e riempimenti.
Quando si esegue una clonazione, le modifiche apportate alla fusione originale (definita
anche principale) sono applicate anche al clone.

CorelDRAW: Aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti 169


Le fusioni in linea retta si possono utilizzare per creare elementi grafici con un
aspetto simile al vetro. Il pulsante rollover (a sinistra) contiene una fusione di
oggetti strettamente sovrapposti.

È possibile modificare l'aspetto di una fusione regolando il numero e la spaziatura dei


suoi oggetti intermedi, la progressione del colore della fusione, i nodi su cui la fusione
viene mappata, il tracciato della fusione e gli oggetti iniziale e finale. È possibile fondere
i componenti di una fusione composta o divisa per creare un singolo oggetto.
Le fusioni possono anche essere suddivise e rimosse.

Per fondere gli oggetti


Operazione Procedura

Eseguire una fusione lungo una linea retta Nella casella degli strumenti, fare clic sullo
strumento Fusione . Selezionare il primo
oggetto e trascinare sul secondo oggetto. Per
ripristinare la fusione, premere Esc durante il
trascinamento.

Eseguire la fusione di un oggetto lungo un Nella casella degli strumenti, fare clic sullo
tracciato a mano libera strumento Fusione. Selezionare il primo
oggetto. Tenere premuto Alt e trascinare il
puntatore per disegnare una linea verso il
secondo oggetto.

170 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Adattare una fusione a un tracciato Nella casella degli strumenti, fare clic sullo
strumento Fusione. Fare clic sulla fusione.
Fare clic sul pulsante Proprietà tracciato
nella barra proprietà. Fare clic su Nuovo
tracciato. Utilizzando la freccia curva, fare
clic sul tracciato al quale adattare la fusione.

Estendere la fusione all'intero tracciato Selezionare una fusione già adattata a un


tracciato. Fare clic sul pulsante Altre
opzioni fusione nella barra proprietà e
attivare la casella di controllo Fondi lungo il
tracciato.

Creare una fusione composta Con lo strumento Fusione, trascinare verso


l'oggetto iniziale o finale di un'altra fusione.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sull'aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti,


consultare “Aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti” nella sezione “Effetti
speciali” della Guida.

CorelDRAW: Aggiunta di effetti tridimensionali agli oggetti 171


Modifica della
trasparenza degli oggetti
È possibile applicare una trasparenza a un oggetto in modo da fare apparire tutti gli
oggetti che si trovano dietro di esso. CorelDRAW permette inoltre di stabilire come
combinare il colore dell'oggetto trasparente e il colore dell'oggetto sottostante.
In questa sezione vengono illustrati:
• applicazione di trasparenze;

Applicazione di trasparenze
Quando si applica la trasparenza a un oggetto, si rendono parzialmente visibili gli
oggetti sottostanti. Le trasparenze utilizzano gli stessi tipi di riempimenti che si
applicano agli oggetti, vale a dire uniforme, sfumato, texture e a motivo. Per ulteriori
informazioni su questi riempimenti, vedere "Riempimento di oggetti" a pagina 149.
Per impostazione predefinita, CorelDRAW applica tutte le trasparenze al riempimento
e al contorno dell'oggetto, ma si può specificare di applicare l'operazione al solo
contorno dell'oggetto oppure al suo riempimento.
È possibile anche copiare una trasparenza da un oggetto ad un altro.
Quando si posiziona la trasparenza su un oggetto è possibile congelarlo, per fare in modo
che la vista dell'oggetto si muova con la trasparenza.

Per applicare una trasparenza uniforme


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Trasparenza .
3 Nella barra delle proprietà, scegliere Uniforme dalla casella di riepilogo Tipo
trasparenza.
4 Digitare un valore nella casella Trasparenza iniziale della barra delle proprietà,
poi premere Invio.

CorelDRAW: Modifica della trasparenza degli oggetti 173


È possibile fare clic su un colore nella tavolozza colore per applicarlo alla
trasparenza.

Per applicare una trasparenza sfumata


1 Selezionare un oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Trasparenza .
3 Nella barra delle proprietà, scegliere una delle trasparenze sfumate dalla casella di
riepilogo Tipo trasparenza:
• Lineare
• Radiale
• Conica
• Quadrata
4 Riposizionare le maniglie vettoriali interattive che compaiono oppure scegliere il
punto in cui fare iniziare la trasparenza per l'oggetto e trascinare fino al punto in cui
farla terminare.
Per resettare la trasparenza, premere Esc prima di rilasciare il pulsante del mouse.
5 Digitare un valore nella casella Trasparenza punto intermedio della barra delle
proprietà, poi premere Invio.

Per creare una trasparenza sfumata personalizzata, trascinare i colori, le cui


tonalità vengono convertite in scala di grigi, dalla tavolozza colore alle maniglie
vettoriali interattive dell'oggetto .

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni modifica della trasparenza degli oggetti, consultare


“Modifica della trasparenza degli oggetti” nella sezione “Effetti speciali” della
Guida.

174 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazioni con le pagine
e gli strumenti di
formato
CorelDRAW consente di specificare dimensioni, orientamento, unità di scala e sfondo
della pagina di disegno. È possibile personalizzare e visualizzare le griglie e le linee
guida delle pagine per organizzare gli oggetti e collocarli nei punti desiderati. Ad
esempio, se si sta progettando una newsletter, è possibile impostare le dimensioni delle
pagine e creare linee guida per il posizionamento di colonne e intestazioni. Se invece si
lavora su materiale pubblicitario, è possibile allineare gli elementi grafici e il testo
lungo le linee guida e disporre gli elementi grafici all'interno di una griglia. I righelli
consentono di posizionare con precisione griglie, linee guida e oggetti lungo una scala
utilizzando le unità prescelte. È inoltre possibile aggiungere ed eliminare pagine.
Le impostazioni e gli strumenti di formato pagina sono completamente personalizzabili
e possono essere utilizzati come impostazioni predefinite per altri disegni.
In questa sezione vengono illustrati:
• impostazione del formato pagina;
• scelta di uno sfondo per la pagina;
• inserimento, duplicazione, assegnazione di un nuovo nome ed eliminazione di
pagine;
• uso dei righelli;
• impostazione della griglia;
• impostazione delle linee guida;

Impostazione del formato pagina


Per iniziare a lavorare su un disegno è necessario specificare le impostazioni di
dimensioni, orientamento e stile formato della pagina. Le opzioni scelte per il formato
della pagina possono essere utilizzate come impostazione predefinita per tutti i nuovi
disegni creati. È anche possibile regolare le impostazioni di dimensioni e orientamento
della pagina per farle corrispondere alle impostazioni di stampa standard.

CorelDRAW: Operazioni con le pagine e gli strumenti di formato 175


Dimensioni della pagina
Per specificare le dimensioni della pagina sono disponibili due opzioni: scegliere
dimensioni preimpostate oppure crearne di personalizzate. È possibile scegliere tra
numerose dimensioni pagina preimpostate, dal formato legale e dalle buste ai poster e
alle pagine Web. Se non si trova il formato pagina desiderato tra quelli preimpostati, è
possibile creare e salvare un formato personalizzato specificando le dimensioni del
disegno ex novo.
È possibile salvare i formati personalizzati per le pagine come preimpostazioni per un
uso futuro, ed eliminare i formati personalizzati preimpostati non più necessari.

Orientamento della pagina


L'orientamento della pagina può essere orizzontale o verticale. Nel primo caso la
larghezza del disegno è maggiore della sua altezza, mentre nel secondo è l'altezza del
disegno ad essere maggiore della sua larghezza. Le pagine aggiunte a un disegno
assumono l'orientamento corrente; tuttavia, è possibile assegnare un'impostazione
diversa alle singole pagine del progetto.
Stili di formato
Quando si utilizza lo stile di formato predefinito (Pagina intera), ogni pagina del
documento viene considerata come una pagina singola e viene stampata su un foglio. È
possibile scegliere stili di formato per pubblicazioni composte da più pagine, ad esempio
opuscoli e brochure. Gli stili per documenti multipagina, quali Libro, Pieghevole
grande, Pieghevole piccolo, Quartino piega lato, Quartino piega alto e Brochure piega
in tre, dividono la pagina in due o più parti uguali. Ogni parte viene considerata una
pagina separata. Il vantaggio di lavorare con parti separate consiste nel poter modificare
ogni pagina in posizione verticale e in ordine sequenziale nella finestra di disegno,
indipendentemente dal formato richiesto per la stampa del documento. Al momento
della stampa, l'applicazione dispone automaticamente le pagine nell'ordine richiesto per
la stampa e la rilegatura.

Per impostare le dimensioni e l'orientamento della pagina


1 Fare clic su Formato Imposta pagina.
Viene visualizzata la finestra di dialogo Opzioni, con la pagina Dimensioni
visualizzata.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

176 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Scegliere un formato preimpostato per la Scegliere un tipo di carta dalla casella di


pagina riepilogo Carta.

Abbinare le dimensioni e l'orientamento Fare clic su Usa dimensioni pagina della


della pagina alle impostazioni della stampante.
stampante

Specificare un formato personalizzato per la Digitare i valori nelle caselle Larghezza e


pagina Altezza.

Impostare l'orientamento della pagina Attivare l'opzione Orizzontale o Verticale.

Impostare dimensioni e orientamento di una Verificare che la pagina da modificare sia


singola pagina in un documento multipagina visualizzata nella finestra di disegno,
scegliere le dimensioni e l'orientamento della
pagina e attivare la casella di controllo
Applica modifiche solo a pagina corrente.

Per aggiungere ed eliminare dimensioni di pagina preimpostate


personalizzate
1 Fare clic su Formato Imposta pagina.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Aggiungere dimensioni di pagina Specificare le dimensioni di pagina


preimpostate personalizzate personalizzate e fare clic su Salva
dimensioni pagina.
Le dimensioni della pagina preimpostate
personalizzate vengono visualizzate nella
casella di riepilogo Carta.

Eliminare un formato preimpostato per la Scegliere un tipo di carta dalla casella di


pagina riepilogo Carta e fare clic su Elimina
dimensioni pagina.

CorelDRAW: Operazioni con le pagine e gli strumenti di formato 177


Scelta di uno sfondo per la pagina
È possibile scegliere il colore e il tipo di sfondo per il disegno. Ad esempio, se si desidera
uno sfondo uniforme è possibile utilizzare un colore uniforme.

Uso di un colore uniforme come sfondo


1 Fare clic su Formato Sfondo pagina.
2 Attivare l'opzione Uniforme.
3 Aprire il selettore Colore e fare clic su un colore.

Inserimento, duplicazione, rinomina ed eliminazione di pagine


CorelDRAW consente di aggiungere pagine a un disegno o di duplicare pagine esistenti.
È anche possibile rinominare le pagine ed eliminare una singola pagina o un intero
intervallo di pagine. È anche possibile spostare un oggetto da una pagina all'altra.
Quando si duplica una pagina, è possibile copiare soltanto la struttura di livelli della
pagina o copiare i livelli e i relativi oggetti. Per ulteriori informazioni sui livelli,
consultare "Operazioni con i livelli" a pagina 203.
È possibile usare la Vista Classificazione pagine per gestire le pagine durante la
visualizzazione del loro contenuto. La Vista Classificazione pagine consente di
modificare l'ordine delle pagine nonché copiare, aggiungere, rinominare ed eliminare le
pagine.

Per inserire una pagina


1 Fare clic su Formato Inserisci pagina.
2 Digitare il numero di pagine da inserire nella casella Inserisci pagina.
3 Attivare una delle opzioni seguenti:
• Prima
• Dopo
Se si desidera inserire una pagina prima o dopo la pagina corrente, digitare il
relativo numero di pagina nella casella Pagina.

Se ci si trova nella prima o nell'ultima pagina, per inserire pagine extra è anche
possibile fare clic sul pulsante Aggiungi pagina nella finestra del documento.

178 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per scegliere dove aggiungere la pagina, è anche possibile fare clic con il
pulsante destro del mouse sulla scheda pagina nella finestra del documento,
quindi fare clic su Inserisci pagina dopo o Inserisci pagina prima.

Per duplicare una pagina


1 Nella finestra mobile Gestore oggetti, fare clic sul nome della pagina che si
desidera duplicare.
Se Gestore oggetti non è aperto, fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Fare clic su Formato Duplica pagina.
3 Nell'area Inserisci nuova pagina della finestra di dialogo Duplica pagina,
scegliere una delle seguenti opzioni:
• Prima della pagina selezionata
• Dopo la pagina selezionata
4 Nella parte inferiore della finestra di dialogo, scegliere una delle seguenti opzioni:
• Copia solo livelli: consente di duplicare la struttura di livelli senza copiare i
contenuti dei livelli.
• Copia livelli e relativi contenuti: consente di duplicare i livelli e tutti i loro
contenuti.

È possibile duplicare una pagina anche facendo clic con il pulsante destro del
mouse sul nome della pagina e selezionando Duplica pagina.

Per rinominare una pagina


1 Fare clic su Formato Rinomina pagina.
2 Digitare il nome della pagina nella casella Nome pagina.

Per eliminare una pagina


1 Fare clic su Formato Elimina pagina.
2 Nella finestra di dialogo Elimina pagina, digitare il numero della pagina da
eliminare.

Per eliminare un intervallo di pagine, attivare la casella di controllo Fino a


pagina e digitare il numero dell'ultima pagina da eliminare nella casella Fino
a pagina.

CorelDRAW: Operazioni con le pagine e gli strumenti di formato 179


Per modificare l'ordine delle pagine
• Trascinare le schede pagina sul Document Navigator posto in fondo alla finestra di
disegno.

Per spostare un oggetto in un'altra pagina


1 Trascinare l'oggetto sulla scheda con il numero della pagina di destinazione (nella
parte inferiore della finestra del documento).
Nella finestra del documento viene visualizzata la pagina di destinazione.
2 Senza rilasciare il pulsante del mouse, trascinare l'oggetto nella posizione desiderata
all'interno della pagina.

Uso dei righelli


Nella finestra di disegno è possibile visualizzare i righelli per disegnare, ridimensionare
e allineare gli oggetti con precisione. È possibile nascondere oppure spostare i righelli in
un'altra posizione della finestra di disegno. È inoltre possibile personalizzare le
impostazioni dei righelli in base alle singole esigenze. Ad esempio, è possibile impostare
il righello origine, scegliere un'unità di misura e specificare quanti indicatori o segni di
graduazione visualizzare tra ogni indicatore di unità completa.
Per impostazione predefinita, CorelDRAW applica le stesse unità utilizzate per i righelli
alle distanze duplicate e alle distanze di scostamento. È possibile modificare
l'impostazione predefinita in modo da specificare unità diverse per queste e altre
impostazioni. Per ulteriori informazioni sullo scostamento, consultare "Posizionamento
di oggetti" a pagina 102.

Per nascondere o visualizzare i righelli


• Fare clic su Visualizza Righelli.
La presenza di un segno di spunta accanto al comando Righelli indica che i righelli
sono visualizzati.

Per spostare un righello


• Tenere premuto il tasto Maiusc e trascinare il righello in una nuova posizione della
finestra di disegno.

180 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Impostazione della griglia
La griglia consiste di una serie di punti o linee tratteggiate secanti che possono essere
utilizzati per allineare e posizionare con precisione gli oggetti nella finestra di disegno.
È possibile impostare la distanza tra le linee griglia o i puntini specificando la frequenza
o la spaziatura. La frequenza si riferisce al numero di linee o punti della griglia che
vengono visualizzati tra ogni unità orizzontale e verticale. La spaziatura si riferisce alla
distanza esatta tra ogni linea o puntino. Valori di frequenza elevati o di spaziatura ridotti
consentono di allineare e posizionare gli oggetti con maggiore precisione.
È possibile fare in modo che gli oggetti si aggancino alla griglia così che al loro
spostamento essi passino da una linea della griglia all'altra.

Per visualizzare o nascondere la griglia


• Fare clic su Visualizza Griglia.
Un segno di spunta a fianco del comando Griglia indica che la griglia è
visualizzata.

Per impostare la distanza fra le linee della griglia


1 Fare clic su Visualizza Imposta Imposta griglia e righello.
2 Attivare una delle opzioni seguenti:
• Frequenza: specifica la spaziatura della griglia come numero di linee per unità di
misura.
• Spaziatura: specifica la spaziatura della griglia come distanza tra ogni linea della
griglia.
3 Digitare valori nelle caselle seguenti:
• Orizzontale
• Verticale

L'unità di misura utilizzata per la spaziatura della griglia è la stessa impiegata


per i righelli. Per informazioni sulle impostazioni dei righelli,consultare
l'argomento "Per personalizzare le impostazioni dei righelli" nella Guida.

Per impostare gli oggetti in modo che si aggancino alla griglia


1 Fare clic su Visualizza Aggancia alla griglia.
2 Spostare gli oggetti con lo strumento Puntatore .

CorelDRAW: Operazioni con le pagine e gli strumenti di formato 181


Impostazione delle linee guida
Le linee guida sono linee collocabili in qualsiasi punto della finestra di disegno come
ausilio per il posizionamento degli oggetti. In alcune applicazioni le linee guida vengono
dette semplicemente guide.
Sono disponibili tre tipi di linee guida: orizzontali, verticali e oblique. Per impostazione
predefinita, l'applicazione visualizza le linee guida da aggiungere alla finestra di disegno,
ma è possibile nasconderle in qualsiasi momento. È anche possibile utilizzare degli
oggetti come guide.
È possibile impostare linee guida per singole pagine o per l'intero documento. Per
ulteriori informazioni sulle linee guida locali e principali, consultare "Livelli locali e
principali" a pagina 203.
È possibile aggiungere una linea guida in qualsiasi punto sia necessaria, tuttavia è anche
possibile aggiungere le linee guida preimpostate. Sono disponibili due tipi di linee guida
preimpostate: Preimpostazioni Corel e preimpostazioni definite dall'utente. Gli esempi
di preimpostazioni Corel comprendono le linee guida che sono visualizzate a margini di
un pollice e quelle che vengono visualizzate sui bordi delle colonne delle newsletter. Le
preimpostazioni definite dall'utente sono linee guida per le quali è possibile specificare
la posizione. Ad esempio, è possibile inserire linee guida preimpostate che visualizzino i
margini alla distanza specificata, oppure che definiscano il formato di una colonna o
della griglia. Una volta aggiunta una linea guida, è possibile selezionarla, spostarla,
ruotarla e bloccarla oppure eliminarla.
È possibile fare in modo che gli oggetti si aggancino alle linee guida, così che quando
un oggetto viene spostato vicino a una linea guida, esso possa essere solo centrato sulla
linea guida o allineato a uno dei sui lati.
Le linee guida utilizzano l'unità di misura specificata per i righelli. Per informazioni sulle
impostazioni dei righelli,consultare l'argomento "Per personalizzare le impostazioni dei
righelli" nella Guida.

182 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Le linee guida possono essere collocate in qualsiasi punto della finestra di
disegno come ausilio per il posizionamento degli oggetti.

Per visualizzare o nascondere le linee guida


• Fare clic su Visualizza Linee guida.
Un segno di spunta a fianco del comando Linee guida indica che le linee guida
sono visualizzate.

Per aggiungere una linea guida orizzontale o verticale


1 Fare clic su Visualizza Imposta Imposta linee guida.
2 Nell'elenco delle categorie, fare clic su una delle opzioni seguenti:
• Orizzontale
• Verticale
3 Specificare le impostazioni desiderate per le linee guida.
4 Fare clic su Aggiungi.

Per aggiungere una linea guida è anche possibile trascinare dal righello
orizzontale o verticale nella finestra di disegno.

Per usare un oggetto come guida


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Nella finestra mobile Gestore oggetti, fare clic sul livello Guida nella pagina
desiderata.

CorelDRAW: Operazioni con le pagine e gli strumenti di formato 183


3 Disegnare e posizionare l'oggetto che si desidera usare come guida.

Per impostare linee guida per l'intero documento


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Nella finestra mobile Gestore oggetti, fare clic su Guida nella Pagina principale.
3 Aggiungere le linee guida desiderate nella finestra di disegno.

Le linee guida impostate sul livello Guida della Pagina principale vengono
visualizzate in tutte le pagine del documento. Queste linee guida vengono
visualizzate in aggiunta alle linee guida impostate per le singole pagine.

Per modificare le linee guida


Operazione Procedura

Selezionare una linea guida singola Fare clic sulla linea guida con lo strumento
Puntatore .

Selezionare tutte le linee guida di una pagina Fare clic su Modifica Seleziona tutto
Linee guida. Vengono selezionate le linee
guida locali e principali.

Spostare una linea guida Trascinare una linea guida nella nuova
posizione della finestra di disegno.

Ruotare una linea guida Utilizzando lo strumento Puntatore , fare


clic due volte sulla linea guida, quindi
ruotare la linea guida quando vengono
visualizzate le maniglie di inclinazione.

Bloccare una linea guida Fare clic su una linea guida con lo strumento
Puntatore, quindi su Disponi Blocca
oggetto.

Sbloccare una linea guida Fare clic su una linea guida con lo strumento
Puntatore, quindi su Disponi Sblocca
oggetto.

Eliminare una linea guida Fare clic su una linea guida con lo strumento
Puntatore poi premere Elimina.

184 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Eliminare una linea guida preimpostata Fare clic su Visualizza Imposta


Imposta linee guida, quindi su
Preimpostazioni nell'elenco delle categorie.
Disattivare la casella di controllo accanto alla
linea guida preimpostata che si desidera
eliminare.

Per agganciare gli oggetti alle linee guida


1 Fare clic su Visualizza Aggancia alle linee guida.
2 Trascinare l'oggetto su una linea guida.
Per agganciare il centro di un oggetto a una linea guida, selezionare l'oggetto e
spostarlo lungo la linea guida finché il suo centro di rotazione non si aggancia alla
linea guida.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle pagine e gli strumenti di formato, consultare


“Operazioni con le pagine e gli strumenti di formato” nella sezione “Pagine e
formato” della Guida.

CorelDRAW: Operazioni con le pagine e gli strumenti di formato 185


Operazioni con le tabelle
Una tabella fornisce una struttura che consente di presentare testo o immagini
all'interno di un disegno. Le tabelle possono essere create da zero o partendo da
paragrafi di testo. L'aspetto di una tabella può essere facilmente cambiato modificando
le proprietà e la formattazione della tabella. Inoltre, dato che le tabelle sono oggetti, è
possibile manipolarle in vari modi. È anche possibile importare delle tabelle esistenti da
un file di testo o da un foglio di calcolo.
In questa sezione vengono illustrati:
• aggiunta di tabelle a disegni;
• selezione, spostamento ed esplorazione di componenti di tabelle;
• inserimento ed eliminazione di righe e colonne di tabelle;
• ridimensionamento di celle, righe e colonne di tabelle;
• formattazione di tabelle e celle;
• operazioni con il testo nelle tabelle;
• conversione di tabelle in testo;
• unione e suddivisione di tabelle e celle;
• manipolazione di tabelle e oggetti;
• aggiunta di immagini, grafica e sfondi alle tabelle;
• importazione di tabelle in un disegno.

Aggiunta di tabelle a disegni


CorelDRAW permette di aggiungere una tabella a un disegno per creare una struttura
che contiene testo e immagini. Le tabelle possono essere create da zero o partendo da
testo esistente.

CorelDRAW: Operazioni con le tabelle 187


Una tabella consente di creare un formato strutturato per testo ed elementi
grafici.

Per aggiungere una tabella a un disegno


1 Fare clic sullo strumento Tabella .
2 Digitare dei valori nelle caselle Numero di righe e colonne nella barra delle
proprietà.
Il valore digitato nella parte superiore indica il numero di righe, mentre il valore
immesso nella parte inferiore indica il numero di colonne.
3 Trascinare in senso diagonale per disegnare la tabella.

È possibile creare una tabella anche facendo clic su Tabella Crea nuova
tabella, quindi digitando dei valori nelle caselle Numero di righe, Numero
di colonne, Altezza e Larghezza nella finestra di dialogo Crea nuova tabella.

Per creare una tabella da un testo


1 Fare clic sullo strumento Puntatore .
2 Selezionare il testo che si desidera convertire in una tabella.
3 Fare clic su Tabella Converti testo in tabella.
4 Nell'area Crea colonne in base al seguente separatore, scegliere una delle
opzioni seguenti:
• Virgole: consente di creare una colonna dove appare una virgola e una riga dove
appare un segno di paragrafo.

188 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


• Tabulazioni: consente di creare una colonna dove appare una tabulazione e una
riga dove appare un segno di paragrafo.
• Paragrafi: consente di creare una colonna dove appare un segno di paragrafo.
• Definito dall'utente: consente di creare una colonna dove appare un carattere
specificato e una riga dove appare un segno di paragrafo.
Se si attiva l'opzione Definito dall'utente, è necessario digitare un carattere nella
casella Definito dall'utente.

Se non si digita un carattere nella casella Definito dall'utente, viene creata una
sola colonna, e ogni paragrafo di testo crea una riga di tabella.
È anche possibile convertire una tabella in testo. Per ulteriori informazioni,
consultare "Per convertire una tabella in testo" a pagina 197.

Selezione, spostamento ed esplorazione di componenti di tabelle


È necessario selezionare una tabella, delle righe, delle colonne o delle celle della tabella
prima di poter inserire righe o colonne, modificare le proprietà del bordo della tabella,
aggiungere un colore di riempimento allo sfondo o modificare altre proprietà di una
tabella. All'interno di una tabella, le righe o le colonne selezionate possono essere
spostate in una nuova posizione. È anche possibile copiare o tagliare una riga o una
colonna da una tabella e incollarla in un'altra tabella. Inoltre, è possibile spostarsi da una
cella di tabella a un'altra durante la modifica del testo al loro interno, nonché impostare
l'ordine di tabulazione per spostarsi in una tabella.

Per selezionare una tabella, riga o colonna


1 Fare clic sullo strumento Tabella , poi fare clic su una tabella.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Selezionare una tabella Fare clic su Tabella Seleziona Tabella.

Selezionare una riga Fare clic su una riga, quindi su Tabella


Seleziona Riga.

Selezionare una colonna Fare clic su una colonna, quindi su Tabella


Seleziona Colonna.

CorelDRAW: Operazioni con le tabelle 189


Operazione Procedura

Selezionare tutto il contenuto di una tabella Posizionare il puntatore dello strumento


Tabella sull'angolo superiore sinistro della
tabella fino a quando viene visualizzata una
freccia diagonale , quindi fare clic.

Utilizzare un tasto di scelta rapida per Con il puntatore dello strumento Tabella
selezionare una tabella posizionato in una cella, premere Ctrl + A
+ A.

Selezionare una riga facendo clic in una Posizionare il puntatore dello strumento
tabella Tabella sul bordo della tabella, in
corrispondenza del lato sinistro della riga da
selezionare. Quando viene visualizzata una
freccia orizzontale , fare clic sul bordo per
selezionare la riga.

Selezionare una colonna facendo clic nella Posizionare il puntatore dello strumento
tabella Tabella sul bordo superiore della colonna da
selezionare. Quando viene visualizzata una
frecia verticale , fare clic sul bordo per
selezionare la colonna.

Per selezionare una cella di tabella


1 Fare clic sullo strumento Tabella , poi fare clic su una tabella.
2 Fare clic in una cella, quindi su Tabella Seleziona Cella.

È possibile selezionare una cella anche con lo strumento Modellazione o


collocando il puntatore dello strumento Tabella in una cella e premendo Ctrl
+ A.

Per spostare una riga o colonna di tabella


1 Selezionare la riga o la colonna da spostare.
2 Trascinare la riga o la colonna in un'altra posizione della tabella.

190 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per spostare una riga di tabella in un'altra tabella
1 Selezionare la riga di tabella da spostare.
2 Fare clic su Modifica Taglia.
3 Selezionare una riga nell'altra tabella.
4 Fare clic su Modifica Incolla.
5 Scegliere una delle opzioni seguenti:
• Sostituisci riga selezionata
• Inserisci sopra riga selezionata
• Inserisci sotto riga selezionata

Per spostare una colonna di tabella in un'altra tabella


1 Selezionare la colonna di tabella da spostare.
2 Fare clic su Modifica Taglia.
3 Selezionare una colonna nell'altra tabella.
4 Fare clic su Modifica Incolla.
5 Scegliere una delle opzioni seguenti:
• Sostituisci colonna selezionata
• Inserisci a sinistra della colonna selezionata
• Inserisci a destra della colonna selezionata

Per spostarsi nella successiva cella di tabella


• Con il puntatore dello strumento Tabella posizionato in una cella, premere Tab.
Se si preme Tab all'interno di una tabella per la prima volta, occorre scegliere un
ordine di tabulazione dalla casella di riepilogo Ordine di tabulazione.

Il tasto Tab può essere utilizzato per spostarsi nella cella successiva solo se
l'opzione Sposta nella cella successiva è attivata nella finestra di dialogo
Opzioni tasto Tab.

Per modificare l'ordine di tabulazione


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell’elenco di categorie Area di lavoro, Casella degli strumenti, fare clic su
Strumento Tabella.

CorelDRAW: Operazioni con le tabelle 191


3 Attivare l'opzione Sposta nella cella successiva.
4 Dalla casella di riepilogo Ordine di tabulazione, scegliere una delle opzioni
seguenti:
• Da sinistra a destra, dall'alto in basso
• Da destra a sinistra, dall'alto in basso

È possibile programmare il tasto Tab per inserire un carattere di tabulazione


nel testo della tabella attivando l'opzione Inserisci carattere di tabulazione
nel testo.

Inserimento ed eliminazione di righe e colonne di tabelle


È possibile inserire ed eliminare le righe e le colonne in una tabella.

Per inserire una riga di tabella


1 Selezionare una riga nella tabella.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Inserire una riga sopra la riga selezionata Fare clic su Tabella Inserisci Riga
sopra.

Inserire una riga sotto la riga selezionata Fare clic su Tabella Inserisci Riga
sotto.

Inserire più righe sopra la riga selezionata Fare clic su Tabella Inserisci Inserisci
righe, digitare un valore nella casella
Numero di righe e poi attivare l'opzione
Sopra la selezione.

Inserire più righe sotto la riga selezionata Fare clic su Tabella Inserisci Inserisci
righe, digitare un valore nella casella
Numero di righe e poi attivare l'opzione
Sotto la selezione.

Quando si utilizza il comando Riga sopra o Riga sotto dal menu Tabella
Inserisci, il numero di righe inserite dipende da quante righe sono state

192 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


selezionate. Ad esempio, se sono state selezionate due righe, nella tabella
vengono inserite due righe.

Per inserire una colonna di tabella


1 Selezionare una colonna.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Inserire una colonna a sinistra della colonna Fare clic su Tabella Inserisci Colonna a
selezionata sinistra.

Inserire una colonna a destra della colonna Fare clic su Tabella Inserisci Colonna a
selezionata destra.

Inserire più colonne a sinistra della colonna Fare clic su Tabella Inserisci Inserisci
selezionata colonne, digitare un valore nella casella
Numero di colonne e poi attivare l'opzione
A sinistra della selezione.

Inserire più colonne a destra della colonna Fare clic su Tabella Inserisci Inserisci
selezionata colonne, digitare un valore nella casella
Numero di colonne e poi attivare l'opzione
A destra della selezione.

Quando si utilizza il comando Colonna a sinistra o Colonna a destra dal


menu Tabella Inserisci, il numero di colonne inserite dipende da quante
colonne sono state selezionate. Ad esempio, se sono state selezionate due
colonne, nella tabella vengono inserite due colonne.

Per eliminare una riga o una colonna da una tabella


1 Selezionare la riga o la colonna da eliminare.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Eliminare una riga Fare clic su Tabella Elimina Riga.

CorelDRAW: Operazioni con le tabelle 193


Operazione Procedura

Eliminare una colonna Fare clic su Tabella Elimina Colonna.

Ridimensionamento di celle, righe e colonne di tabelle


È possibile ridimensionare celle, righe e colonne di tabelle. In alternativa, se è stata
modificata la dimensione di una riga o di una colonna, è possibile distribuirla per fare in
modo che tutte le righe o le colonne siano della stessa dimensione.

Per ridimensionare una cella, riga o colonna di tabella


1 Fare clic sullo strumento Tabella , poi fare clic sulla tabella.
2 Selezionare la cella, la riga o la colonna da ridimensionare.
3 Nella barra proprietà, digitare valori nelle seguenti caselle:
• Larghezza
• Altezza

Per distribuire righe e colonne di tabelle


1 Selezionare le celle di tabella da distribuire.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Proporzionare l'altezza di tutte le righe Fare clic su Tabella Distribuisci


selezionate Distribuisci righe uniformi.

Proporzionare la larghezza di tutte le Fare clic su Tabella Distribuisci


colonne selezionate Distribuisci colonne uniformi.

Formattazione di tabelle e celle


L'aspetto di una tabella può essere cambiato modificando i bordi della tabella e delle
celle. Ad esempio, è possibile modificare la larghezza o il colore del bordo della tabella.
Inoltre, è possibile modificare i margini della cella e la spaziatura dei bordi delle celle
nella tabella. I margini della cella consentono di aumentare lo spazio tra i bordi della

194 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


cella e il testo al suo interno. Per impostazione predefinita, i bordi delle celle in una
tabella si sovrappongono formando una griglia. È tuttavia possibile aumentare la
spaziatura dei bordi delle celle per distanziare i bordi. Il risultato è che le celle non
formeranno più una griglia, ma appariranno come caselle distinte (questa disposizione
è detta anche a “bordi separati”).

Per modificare i bordi della tabella e i bordi delle celle


1 Selezionare la tabella o le celle di tabella da modificare.
Un'area di tabella può includere una cella, un gruppo di celle, righe o colonne
oppure l'intera tabella.
2 Fare clic sul pulsante Bordo nella barra delle proprietà e scegliere i bordi da
modificare.
3 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Modificare lo spessore del bordo Scegliere uno spessore del bordo dalla casella
di riepilogo Larghezza sulla barra delle
proprietà.

Modificare il colore del bordo Fare clic sul selettore colore della barra delle
proprietà, quindi fare clic su un colore nella
tavolozza.

Modificare lo stile di linea del bordo Fare clic sul pulsante Penna contorno
nella barra delle proprietà e impostare le
proprietà del contorno nella finestra di
dialogo Penna contorno.

Per modificare i margini della cella nelle tabelle


1 Fare clic sullo strumento Tabella , poi fare clic sulla tabella.
2 Selezionare le celle da modificare.
3 Fare clic su Margini nella barra delle proprietà.
4 Digitare un valore nella casella Margine superiore.
Per impostazione predefinita, il valore della casella Margine superiore viene
applicato a tutti i margini in modo da creare margini identici.

CorelDRAW: Operazioni con le tabelle 195


Per applicare valori differenti ai margini, fare clic sul pulsante Blocca per rendere
indipendenti i margini, quindi digitare dei valori nelle caselle Margine superiore,
Margine inferiore, Margine sinistro e Margine destro.
5 Premere Invio.

Per modificare la spaziatura dei bordi delle celle nelle tabelle


1 Fare clic sullo strumento Tabella , poi fare clic sulla tabella.
2 Fare clic su Opzioni nella barra delle proprietà.
3 Attivare la casella di controllo Bordi di cella separati.
4 Digitare un valore nella casella Spaziatura orizzontale celle.
Per impostazione predefinita, la spaziatura verticale delle celle è uguale a quella
orizzontale.
Per impostare delle spaziature orizzontale e verticale differenti, fare clic sul pulsante
Blocca per sbloccare la casella Spaziatura verticale celle, quindi digitare dei valori
nelle caselle Spaziatura orizzontale celle e Spaziatura verticale celle.
5 Premere Invio.

Operazioni con il testo nelle tabelle


Aggiungere del testo alle celle di tabella è facile. Il testo nelle celle di tabella è trattato
come testo in paragrafi. Di conseguenza, è possibile modificarlo così come si farebbe con
dei normali paragrafi di testo. Ad esempio, è possibile modificare il carattere,
aggiungere indicatori di riga o rientri. Per ulteriori informazioni sulla formattazione del
testo, consultare "Aggiunta e formattazione del testo" a pagina 213. È inoltre possibile
aggiungere delle tabulazioni nelle celle di tabella per fare allontanare il testo dai margini
della cella.
Quando si digita del testo in una nuova tabella, è inoltre possibile scegliere di regolare
automaticamente la dimensione delle celle di tabella.

Per digitare del testo in una cella di tabella


1 Fare clic sullo strumento Tabella .
2 Fare clic su una cella.
3 Digitare del testo nella cella.

196 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile selezionare il testo in una cella premendo Ctrl+A.

Per inserire una tabulazione in una cella di tabella


• Fare clic su Testo Inserisci codice formattazione Tab.

È possibile utilizzare questo metodo per inserire tabulazioni quando il tasto Tab
è programmato per passare da una cella della tabella a un'altra. In alternativa,
è possibile inserire una tabulazione premendo Tab. Per ulteriori informazioni
sulla modifica delle opzioni del tasto Tab, consultare "Per modificare l'ordine di
tabulazione" a pagina 191.

Per ridimensionare automaticamente le celle di tabella durante la digitazione


1 Fare clic sullo strumento Tabella , poi fare clic sulla tabella.
2 Fare clic su Opzioni nella barra delle proprietà e attivare la casella di controllo
Ridimensiona automaticamente celle durante la digitazione.

Questa opzione può essere applicata solo alle nuove tabelle che non hanno
ancora testo o altro contenuto.

Conversione di tabelle in testo


Per fare in modo che il testo non appaia più in una tabella, è possibile convertire il testo
della tabella in normali paragrafi di testo. Per ulteriori informazioni sulla conversione
del testo in una tabella, consultare "Per creare una tabella da un testo" a pagina 188.

Per convertire una tabella in testo


1 Fare clic sullo strumento Tabella , poi fare clic sulla tabella.
2 Fare clic su Tabella Converti tabella in testo.
3 Nell'area Separa testo cella con, scegliere una delle opzioni seguenti:
• Virgole: sostituisce ogni colonna con una virgola e ogni riga con un segno di
paragrafo.
• Tabulazioni: sostituisce ogni colonna con una tabulazione e ogni riga con un
segno di paragrafo.

CorelDRAW: Operazioni con le tabelle 197


• Paragrafi: sostituisce ogni colonna con un segno di paragrafo.
• Definito dall'utente: sostituisce ogni colonna con un carattere specificato e ogni
riga con un segno di paragrafo.
Se si attiva l'opzione Definito dall'utente, è necessario digitare un carattere nella
casella Definito dall'utente.

Se non si digita un carattere nella casella Definito dall'utente, ogni riga di


tabella viene divisa in paragrafi, mentre le colonne di tabella vengono ignorate.

Unione e suddivisione di tabelle e celle


È possibile modificare la configurazione di una tabella unendo celle, righe e colonne
adiacenti. Se si uniscono delle celle di tabella, la formattazione della cella superiore
sinistra viene applicata a tutte le celle unite. In alternativa, è possibile dividere le celle
precedentemente unite.
È anche possibile dividere celle, righe o colonne di tabelle. La suddivisione consente di
creare nuove celle, righe o colonne senza modificare la dimensione della tabella.

Per unire celle di tabella


1 Selezionare le celle da unire.
La selezione deve essere rettangolare.
2 Fare clic su Tabella Unisci celle.

Per dividere celle di tabella


1 Selezionare la cella da dividere.
2 Fare clic su Tabella Dividi celle.

Per dividere celle, righe o colonne


1 Fare clic sullo strumento Tabella .
2 Selezionare la cella, la riga o la colonna da dividere.
3 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

198 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Dividere una selezione orizzontalmente Fare clic su Tabella Dividi in righe e


digitare un valore nella casella Numero di
righe.

Dividere una selezione verticalmente Fare clic su Tabella Dividi in colonne e


digitare un valore nella casella Numero di
colonne.

Manipolazione di tabelle e oggetti


È possibile manipolare le tabelle come si farebbe con altri oggetti.
La seguente tabella elenca i vari modi utilizzabili per manipolare una tabella come se
fosse un oggetto.

È possibile Per ulteriori informazioni consultare

Ridimensionare una tabella "Trasformazione degli oggetti" a pagina 91

Ruotare una tabella "Trasformazione degli oggetti" a pagina 91

Riflettere una tabella "Trasformazione degli oggetti" a pagina 91

Bloccare una tabella "Bloccaggio di oggetti" nella Guida

Convertire una tabella in una bitmap "Conversione di grafica vettoriale in bitmap"


a pagina 241

Dividere una tabella "Per convertire gli oggetti in oggetti curva" a


pagina 118

Aggiunta di immagini, grafica e sfondi alle tabelle


Se è necessario disporre immagini bitmap o grafica vettoriale in modo ordinato, è
possibile aggiungere questi elementi a delle tabelle. È inoltre possibile modificare
l'aspetto di una tabella aggiungendo un colore di sfondo.

CorelDRAW: Operazioni con le tabelle 199


Per inserire un'immagine o della grafica in una cella di tabella
1 Copiare un'immagine o della grafica.
2 Fare clic sullo strumento Tabella e selezionare la cella in cui si desidera inserire
l'immagine o la grafica.
3 Fare clic su Modifica Incolla.

È inoltre possibile inserire della grafica o un'immagine tenendo premuto il


pulsante destro del mouse sull'immagine, trascinando l'immagine su una cella,
rilasciando il pulsante destro del mouse e selezionando Inserisci nella cella.

Per aggiungere un colore di sfondo a una tabella


1 Fare clic sullo strumento Tabella , poi fare clic sulla tabella.
2 Aprire il selettore colore Sfondo e fare clic su un colore nella tavolozza.

Per modificare il colore di sfondo di celle, righe o colonne specifiche, fare clic
sul selettore colore Sfondo nella barra delle proprietà e fare clic su un colore
nella tavolozza.

Importazione di tabelle in un disegno


CorelDRAW consente di creare tabelle importando contenuto da file Quattro Pro®
(.qpw) e Microsoft® Excel® (.xls). È inoltre possibile importare tabelle create in un
elaboratore di testi come WordPerfect o Microsoft Word.

Per importare una tabella da Quattro Pro o Excel


1 Fare clic su File Importa.
2 Scegliere l'unità e la cartella in cui è memorizzato il foglio di calcolo.
3 Fare clic sul file per selezionarlo.
4 Fare clic su Importa.
Viene visualizzata la finestra di dialogo Importa/Incolla.
5 Dalla casella di riepilogo Importa come, scegliere Tabella.
6 Scegliere una delle opzioni seguenti:

200 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


• Mantieni caratteri e formattazione: importa tutti i caratteri e la formattazione
che sono applicati al testo.
• Mantieni solo la formattazione: importa tutta la formattazione applicata al
testo.
• Scarta caratteri e formattazione: ignora tutti i caratteri e la formattazione che
sono applicati al testo.

Per importare una tabella dal documento di un elaboratore di testo


1 Fare clic su File Importa.
2 Scegliere l'unità e la cartella in cui è memorizzato il file di testo.
3 Fare clic sul file.
4 Fare clic su Importa.
5 Scegliere Tabelle dalla casella di riepilogo Importa tabelle come.
6 Scegliere una delle opzioni seguenti:
• Mantieni caratteri e formattazione: importa tutti i caratteri e la formattazione
che sono applicati al testo.
• Mantieni solo formattazione: importa tutta la formattazione applicata al testo.
• Scarta caratteri e formattazione: ignora tutti i caratteri e la formattazione che
sono applicati al testo.

CorelDRAW: Operazioni con le tabelle 201


Operazioni con i livelli
I livelli consentono di organizzare e disporre gli oggetti di illustrazioni complesse.
In questa sezione vengono illustrati:
• creazione di livelli;
• modifica delle proprietà dei livelli;
• spostamento e copia di oggetti tra i livelli.

Creazione di livelli
Tutti i disegni di CorelDRAW sono formati da oggetti sovrapposti. L'ordine verticale di
tali oggetti, ovvero il loro ordine di sovrapposizione, contribuisce all'aspetto del disegno.
È possibile organizzare gli oggetti avvalendosi di piani invisibili chiamati livelli.
La suddivisione in livelli garantisce ulteriore flessibilità per organizzare e modificare gli
oggetti in disegni complessi. È possibile suddividere un disegno in più livelli, ciascuno
contenente una parte dei contenuti del disegno. Ad esempio, è possibile utilizzare i livelli
per organizzare il progetto architettonico di un edificio. È possibile organizzare i vari
componenti dell'edificio (per esempio impianto idraulico, impianto elettrico, struttura)
collocandoli su livelli separati.

Livelli locali e principali


Tutto il contenuto viene posizionato su un livello per impostazione predefinita. Il
contenuto relativo a una pagina specifica viene posizionato su un livello locale, mentre
il contenuto relativo a tutte le pagine di un documento può essere posizionato su un
livello globale, denominato livello principale. I livelli principali vengono memorizzati su
una pagina virtuale chiamata pagina principale.

CorelDRAW: Operazioni con i livelli 203


Nella finestra mobile Gestore oggetti viene visualizzata la struttura di
livelli predefinita.

Ogni nuovo file viene creato con una pagina predefinita (Pagina 1) e una pagina
principale. La pagina predefinita contiene un livello Guida e il Livello 1. Nel livello
Guida vengono memorizzate le linee guida specifiche della pagina (locale). Il Livello 1
è il livello locale predefinito. Gli oggetti disegnati sulla pagina vengono aggiunti a
questo livello, a meno che non si scelga un livello diverso.
La pagina principale è una pagina virtuale che contiene le informazioni relative a tutte
le pagine di un documento. In una pagina principale è possibile aggiungere uno o più
livelli per i contenuti, come intestazioni, piè di pagina o sfondo statico. Una pagina
principale contiene i livelli seguenti per impostazione predefinita:
• Guida: questo livello contiene le linee guida utilizzate per tutte le pagine del
documento.
• Desktop: questo livello contiene gli oggetti che si trovano all'esterno dei bordi
della pagina di disegno. Questo livello consente di memorizzare oggetti che
possono essere inclusi nel disegno in un secondo momento.
• Griglia: questo livello contiene la griglia utilizzata per tutte le pagine del
documento. La griglia rappresenta sempre il livello più basso.
Non è possibile eliminare né copiare i livelli predefiniti della pagina principale. I livelli
aggiunti alla pagina principale vengono visualizzati all'inizio dell'elenco a meno che non
si modifichi l'ordine di sovrapposizione con la funzione Vista gestore livelli della
finestra mobile Gestore oggetti.
Per aggiungere contenuto a un livello è necessario prima selezionare il livello in modo
da renderlo attivo.

Visualizzazione di livelli, pagine e oggetti


È possibile scegliere fra diverse viste che consentono di vedere le pagine, i livelli o tutti
gli oggetti del documento. La vista selezionata dipende dalla complessità del documento

204 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


e dall'operazione che si sta eseguendo. Per esempio, in un documento lungo formato da
più pagine, è possibile scegliere di visualizzare solo le pagine in modo da poter lavorare
più facilmente e visualizzare una pagina alla volta. L'opzione Vista gestore livelli
consente di visualizzare e riordinare tutti i livelli relativi alla pagina corrente, inclusi i
livelli principali.
Per ulteriori informazioni su come le pagine affiancate incidono sui livelli, consultare
"Per visualizzare pagine affiancate" nella Guida.
Per informazioni sull'impatto sui livelli quando si salva un file in una versione precedente
di CorelDRAW, consultare "Per salvare un disegno" a pagina 53.

Per creare un livello


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Creare un livello Nell'angolo superiore destro della finestra


mobile Gesto oggetti, fare clic sul pulsante
bandierina , quindi fare clic su Nuovo
livello.

Creare un livello principale Fare clic sul pulsante bandierina, quindi fare
clic su Nuovo livello principale.

Per usare un livello del disegno è necessario innanzitutto renderlo attivo


facendo clic sul rispettivo nome nella finestra mobile Gestore oggetti. Il nome
del livello viene visualizzato in rosso e in grassetto per indicare che è attivo.
Quando si inizia un disegno, il livello predefinito (Livello 1) è il livello attivo.
I livelli principali vengono sempre aggiunti alla pagina principale. Il contenuto
aggiunto a questi livelli è visibile in tutte le pagine del documento.

È inoltre possibile trasformare qualsiasi livello in livello principale facendo clic


con il pulsante destro del mouse sul nome del livello e selezionando Principale.

Per attivare un livello


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.

CorelDRAW: Operazioni con i livelli 205


2 Nella finestra mobile Gestore oggetti, fare clic sul nome del livello.
Il nome del livello viene visualizzato in rosso e in grassetto per indicare che è attivo.

Il livello attivo per impostazione predefinita è il Livello 1.


Il nome del livello attivo, insieme all'oggetto selezionato, viene visualizzato
sulla barra di stato nella parte inferiore della finestra dell'applicazione.

Per visualizzare pagine, livelli e oggetti nella finestra mobile Gestore oggetti
1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Visualizzare le pagine Fare clic sul pulsante bandierina , quindi


fare clic su Mostra pagine.

Visualizzare tutti i livelli di una pagina Fare clic sul nome di una pagina, quindi fare
clic sul pulsante Vista gestore livelli .
Per disattivare la Vista gestore livelli, fare
di nuovo clic sul pulsante.

Visualizzare gli oggetti Fare clic sul pulsante bandierina , quindi


fare clic su Espandi per mostrare
selezione.

Il nome del livello attivo, insieme all'oggetto selezionato, viene visualizzato


sulla barra di stato nella parte inferiore della finestra dell'applicazione.

Per eliminare un livello


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Fare clic sul nome del livello.
3 Fare clic sul pulsante bandierina , quindi fare clic su Elimina livello.

Quando si elimina un livello, si eliminano anche tutti gli oggetti in esso


contenuti. Per mantenere un determinato oggetto è necessario spostarlo su un
altro livello prima di eliminare il livello corrente.

206 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile eliminare qualsiasi livello non bloccato, a eccezione dei livelli
predefiniti seguenti: Griglia, Desktop e Guida.

Modifica delle proprietà dei livelli


Per ciascun nuovo livello, le proprietà di visualizzazione, modifica, stampa ed
esportazione sono attivate per impostazione predefinita. È possibile modificare tali
proprietà in qualsiasi momento. È possibile attivare o disattivare l'impostazione del
livello principale per un livello. Per ulteriori informazioni sui livelli principali,
consultare"Creazione di livelli" a pagina 203.

Mostra o nasconde il
livello

Attiva o disattiva la
stampa e l'esportazione Rende un livello
di un livello modificabile o lo blocca
per impedire eventuali
modifiche

Le icone sulla sinistra del nome di un livello consentono di modificare le


proprietà del livello.

Visualizzare e nascondere i livelli


È possibile scegliere di visualizzare o nascondere i livelli di un disegno. Se si nasconde un
livello è possibile identificare e modificare gli oggetti sugli altri livelli. Consente inoltre
di ridurre il tempo necessario per ridisegnare l'immagine durante la modifica.

Stampare ed esportare i livelli


È possibile impostare le proprietà di stampa ed esportazione di un livello per definire se
un livello deve essere visualizzato nel disegno stampato o esportato. Se sono state
attivate le proprietà di stampa ed esportazione i livelli nascosti verranno visualizzati
nell'output finale. Non è possibile stampare né esportare il livello Griglia.

Impostare le proprietà di modifica di un livello


È possibile consentire la modifica degli oggetti in tutti i livelli o limitare la modifica in
modo da poter modificare solo gli oggetti del livello attivo. È anche possibile bloccare

CorelDRAW: Operazioni con i livelli 207


un livello per impedire modifiche accidentali agli oggetti. Quando si blocca un livello,
non è possibile selezionare né modificare i relativi oggetti.

Rinominare i livelli
È possibile rinominare i livelli per indicarne i contenuti, la posizione nell'ordine di
sovrapposizione o il rapporto con gli altri livelli.

Utilizzare i colori dei livelli per visualizzare gli oggetti


È possibile modificare il colore dei livelli in modo da visualizzare gli oggetti di un livello
con lo stesso colore del livello quando si utilizza la vista Struttura. Per esempio, se si
inseriscono i vari elementi di un progetto architettonico (impianto idraulico, impianto
elettrico, struttura) su livelli separati, è possibile utilizzare il colore dei livelli per
identificare l'elemento di appartenenza di ogni oggetto. Per ulteriori informazioni sulla
vista Struttura, consultare "Selezione della modalità di visualizzazione" nella Guida.

Per visualizzare o nascondere un livello


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Fare clic sull'icona Mostra o nasconde visualizzata accanto al nome del livello.
Quando l'icona Mostra o nasconde è selezionata, il livello risulta nascosto.

Se sono state attivate le proprietà di stampa ed esportazione gli oggetti su un


livello nascosto vengono visualizzati nel disegno stampato o esportato.

Per attivare o disattivare la stampa e l'esportazione di un livello


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Fare clic sull'icona Attiva o disattiva stampa ed esportazione visualizzata
accanto al nome del livello.

Se la funzione di stampa o esportazione di un livello è disattivata, il contenuto


non verrà visualizzato nel disegno stampato o esportato né nelle anteprime a
schermo intero.

Per impostare le proprietà di modifica di un livello


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.

208 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


2 Nella finestra mobile Gestore oggetti, fare clic sul nome del livello che si desidera
modificare.
Il nome del livello viene visualizzato in rosso e in grassetto per indicare che è attivo.
3 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Bloccare o sbloccare un livello Fare clic sull'icona Blocca o sblocca


accanto al nome del livello.

Consentire la modifica di tutti i livelli Fare clic sul pulsante bandierina , quindi
fare clic su Modifica su livelli diversi.

Limitare la modifica solo al livello attivo Fare clic sul pulsante bandierina e
deselezionare il pulsante Modifica su livelli
diversi.

Se si disattiva il pulsante Modifica su livelli diversi , è possibile lavorare


solo sul livello attivo e sul livello Desktop. Non è possibile selezionare o
modificare oggetti sui livelli non attivi. Per esempio, se si utilizza lo strumento
Puntatore per tracciare sulla pagina di disegno un perimetro di selezione che
include più oggetti, verranno selezionati solo gli oggetti sul livello attivo.
Non è possibile bloccare o sbloccare il livello Griglia.

Per rinominare un livello


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del livello e selezionare
Rinomina.

Se un file CorelDRAW Graphics Suite X4 viene salvato in una versione


precedente i nomi dei livelli non vengono mantenuti.

Per modificare il colore di un livello


• Nella finestra mobile Gestore oggetti, fare doppio clic sul campione di colore che
appare a sinistra del nome del livello e selezionare un colore.

CorelDRAW: Operazioni con i livelli 209


Gli oggetti presenti nel livello verranno visualizzati con lo stesso colore del livello
quando si seleziona la vista Struttura (Visualizza Struttura).

Nella vista Struttura è anche possibile scegliere di visualizzare solo gli oggetti
di un livello specifico facendo clic con il pulsante destro del mouse sul nome del
livello, selezionando Proprietà e attivando la casella di controllo Ignora vista
a colori pieni nella finestra di dialogo visualizzata.

Spostamento e copia di oggetti tra i livelli


È possibile spostare o copiare i livelli su una singola pagina o fra più pagine. È anche
possibile spostare o copiare gli oggetti selezionati su nuovi livelli, inclusi i livelli della
pagina principale.
Lo spostamento e la copia dei livelli incide sull'ordine di sovrapposizione. Se si sposta o
si copia un oggetto su un livello inferiore a quello corrente, l'oggetto diventa l'oggetto
superiore del nuovo livello. Analogamente, se si sposta o si copia un oggetto su un livello
superiore a quello corrente, l'oggetto diventa l'oggetto inferiore del nuovo livello.

Per spostare un livello


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Nell'elenco dei livelli, trascinare il nome di un livello in una nuova posizione.

Nell'ordine di sovrapposizione i livelli principali appaiono sopra i livelli locali


per impostazione predefinita. Per modificare l'ordine dei livelli principali
rispetto ai livelli locali fare clic sul nome di una pagina, attivare il pulsante
Vista gestore livelli nella parte superiore della finestra mobile Gestore oggetti
e trascinare il nome di un livello in una nuova posizione nell'elenco.

Per copiare un livello


1 Fare clic su Strumenti Gestore oggetti.
2 Nell'elenco dei livelli fare clic col pulsante destro del mouse sul livello che si
desidera copiare.
3 Nel menu contestuale selezionare Copia.

210 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


4 Fare clic col pulsante destro del mouse sul livello sopra il quale si desidera inserire il
livello copiato.
5 Nel menu contestuale selezionare Incolla.
Il livello e gli oggetti in esso contenuti vengono incollati sopra il livello selezionato.

Per spostare o copiare un oggetto in un altro livello


1 Fare clic su un oggetto nella finestra mobile Gestore oggetti.
2 Fare clic sul pulsante bandierina e selezionare una delle opzioni seguenti:
• Sposta al livello
• Copia al livello
3 Fare clic sul livello di destinazione.

Quando si spostano gli oggetti su o da un livello, è necessario che il livello sia


sbloccato.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con i livelli, consultare “Operazioni con
i livelli” nella sezione “Oggetti, simboli e livelli” della Guida.

CorelDRAW: Operazioni con i livelli 211


Aggiunta e formattazione del testo
CorelDRAW consente di utilizzare il testo per creare documenti o per annotare i
disegni.
In questa sezione vengono illustrati:
• aggiunta e selezione del testo;
• modifica dell’aspetto del testo;
• individuazione, modifica e conversione del testo;
• allineamento e spaziatura del testo;
• spostamento e rotazione del testo;
• spostamento del testo;
• adattamento del testo a un tracciato;
• formattazione del testo in paragrafi;
• unione e collegamento dei riquadri di testo in paragrafi;
• scorrimento del testo in paragrafi attorno agli oggetti e al testo;
• inserimento dei codici di formattazione;

Aggiunta e selezione del testo


È possibile aggiungere due tipi di testo ai disegni: testo grafico e testo in paragrafi. È
possibile aggiungere brevi righe di testo grafico alle quali applicare una vasta gamma di
effetti, come le ombre discendenti o un contorno. Il testo in paragrafi, noto anche come
"testo in blocchi", può essere usato per blocchi di testo estesi con maggiori requisiti in
termini di formattazione. È possibile aggiungere il testo artistico e in paragrafi
direttamente dalla finestra di disegno.
Il testo grafico può essere inserito lungo tracciati chiusi o aperti. È anche possibile
adattare il testo grafico e in paragrafi a un tracciato. Per ulteriori informazioni,
consultare "Adattamento di testo a un tracciato" a pagina 228.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 213


Quando si inserisce del testo in paragrafi, occorre prima creare un riquadro di testo. I
riquadri di testo in paragrafi mantengono per impostazione predefinita le stesse
dimensioni a prescindere dalla quantità di testo contenuta. Le parti del testo che
eccedono il bordo inferiore destro del riquadro rimangono nascoste finché non si
provvede ad allargare il riquadro o a collegarle a un altro riquadro di testo. È possibile
adattare il testo a un riquadro, in modo da regolare automaticamente le dimensioni in
punti del testo per adattarlo perfettamente al riquadro. Per informazioni
sull'adattamento del testo a un riquadro, consultare "Per adattare il testo a un riquadro
di testo in paragrafi" a pagina 232. È inoltre possibile fare in modo che i riquadri di testo
in paragrafi si espandano e restringano automaticamente durante la digitazione, in
modo che il testo si adatti perfettamente al riquadro.
Se si inserisce un riquadro di testo in paragrafi in un oggetto grafico, è possibile
utilizzare gli oggetti come contenitori del testo e avere a disposizione più forme che
possono essere usate come riquadri di testo. Il testo può essere separato dall’oggetto. In
questo caso, il testo conserva la sua forma ed è possibile spostare o modificare testo e
oggetto separatamente.

Testo in paragrafi inserito all’interno di un oggetto. L’oggetto è reso invisibile


mediante la rimozione del contorno.

Quando si importa o incolla il testo, è possibile scegliere di conservarne la formattazione,


i caratteri e la formattazione oppure di rimuovere sia i caratteri che la formattazione. Se
si sceglie di mantenere i caratteri, il testo importato o incollato manterrà il tipo di
carattere originale. Se invece si sceglie di mantenere la formattazione, verranno
mantenute le informazioni di formattazione, quali punti elenco, colonne, grassetto o
corsivo. È inoltre possibile mantenere il colore del testo oppure scegliere di importare il
testo nero come nero CMYK. Se si sceglie di ignorare i caratteri e la formattazione, il
testo importato o incollato assumerà le proprietà dell’oggetto di testo selezionato

214 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


oppure, se non viene selezionato nessun oggetto, le proprietà di carattere e
formattazione predefinite. Per ulteriori informazioni sull’importazione di file, consultare
"Importazione di file" a pagina 301. Per ulteriori informazioni sul comando Incolla,
consultare "Per incollare un oggetto in un disegno" a pagina 96.
Infine, è possibile assegnare collegamenti ipertestuali al testo. Per ulteriori informazioni,
consultare "Per assegnare al testo un collegamento ipertestuale" nella Guida.
Per modificare il testo, occorre innanzi tutto selezionarlo. È possibile selezionare interi
oggetti di testo o solo caratteri specifici.

Per aggiungere testo grafico


• Selezionare lo strumento Testo , fare clic in un punto qualsiasi della finestra di
disegno e digitare.

Per aggiungere testo in paragrafi


Operazione Procedura

Aggiungere testo in paragrafi Fare clic sullo strumento Testo .


Trascinare nella finestra di disegno per creare
il riquadro di testo in paragrafi e digitare il
testo.

Aggiungere testo in paragrafi all’interno di Fare clic sullo strumento Testo. Posizionare
un oggetto il puntatore sul contorno dell’oggetto e,
quando il puntatore assume la forma di un
punto di inserimento, fare clic. Digitare il
testo all’interno del riquadro.

Separare un riquadro di testo in paragrafi da Selezionare l'oggetto con lo strumento


un oggetto Puntatore e fare clic su Disponi
Dividi testo in paragrafi all’interno di un
tracciato.

Adattare automaticamente i riquadro di Fare clic su Strumenti Opzioni.


testo in paragrafi al testo inserito Nell’elenco delle categorie, fare doppio clic
su Testo e selezionare Paragrafo. Attivare la
casella di controllo Espandi e riduci
riquadri di testo in paragrafi per adattarli
al testo.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 215


L’attivazione della casella di controllo Espandi e riduci riquadri di testo in
paragrafi per adattarli al testo della schedaParagrafo nella finestra di
dialogo Opzioni ha effetto solo sui riquadri di testo nuovi. I riquadri di testo
esistenti contenenti testo in paragrafi manterranno le loro dimensioni.

È possibile usare lo strumento Puntatore per regolare la dimensione di un


riquadro di testo in paragrafi. Fare clic sul riquadro di testo e trascinare una
delle maniglie di selezione.

Per impostare le opzioni di importazione o incollaggio del testo


1 Copiare o tagliare il testo.
Per importare il testo, fare clic su File Importa e selezionare il file di testo che si
desidera importare.
2 Fare clic su Modifica Incolla.
3 Nella finestra di dialogo Importazione/Incollaggio testo, attivare una delle
opzioni seguenti:
• Mantieni caratteri e formattazione
• Mantieni solo la formattazione
• Scarta caratteri e formattazione
Per applicare il nero CMYK al testo nero importato, attivare la casella di controllo
Forza nero CMYK. Questa casella di controllo è disponibile quando si sceglie
un’opzione che mantiene la formattazione del testo.

Fare clic su Annulla per annullare l’operazione di importazione o incollaggio.


Se si sceglie di mantenere i caratteri e uno dei caratteri richiesti non è installato
sul computer, il sistema di corrispondenza dei caratteri PANOSE procederà a
sostituirlo automaticamente.

Per selezionare il testo


Operazione Procedura

Selezionare un intero oggetto di testo Fare clic sull'oggetto di testo con lo


strumento Puntatore .

216 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Selezionare caratteri specifici Fare clic e trascinare sul testo con lo


strumento Testo .

È possibile utilizzare lo strumento Puntatore per selezionare più oggetti di


testo. Tenere premuto Maiusc e fare clic su ciascun oggetto di testo.

Modifica dell’aspetto del testo


È possibile modificare lo stile di testo predefinito, in modo che tutto il nuovo testo
grafico o in paragrafi creato abbia le stesse proprietà. È possibile ottimizzare il testo
grafico e il testo in paragrafi modificando le relative proprietà dei caratteri. Ad esempio,
è possibile modificare il tipo di carattere e le sue dimensioni, oppure rendere il testo
grassetto o corsivo. È anche possibile modificare la posizione del testo in pedice o apice,
soluzione che risulta utile se il disegno contiene notazioni scientifiche. È possibile
aggiungere al testo lo stile sottolineato, lo stile barrato e le soprallineature. Inoltre è
possibile modificare lo spessore di tali linee, nonché la distanza tra le linee e il testo. È
possibile modificare anche il colore del testo. Per informazioni sull'anteprima dei
caratteri, consultare "Visualizzazione in anteprima e identificazione dei caratteri" nella
Guida..
È possibile modificare gli attributi maiuscolo/minuscolo del testo senza dover eliminare
o sostituire lettere. È possibile aumentare o diminuire le dimensioni del carattere di un
valore di incremento specificato. L'unità di misura predefinita è il punto. È possibile
modificare questa impostazione per il disegno attivo e per tutti i disegni creati
successivamente. Quando si modifica l’unità di misura, tutte le impostazioni dei
caratteri vengono visualizzate con il nuovo valore.
La "simulazione" del testo aumenta la velocità di ridisegno in quanto il testo viene
rappresentato con delle linee. Questa opzione è utile per la visualizzazione dei prototipi
di documenti o disegni. Per rendere di nuovo leggibile il testo ridurre il valore di
simulazione oppure utilizzare la funzione zoom.

Per modificare lo stile di testo predefinito


1 Selezionare lo strumento Puntatore e fare clic in un'area vuota della finestra di
disegno.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 217


2 Nella finestra mobile Formattazione carattere, specificare le proprietà desiderate.
Se la finestra Formattazione carattere non è aperta, fare clic su Testo
Formattazione carattere.
Dopo ogni modifica di proprietà effettuata, è necessario specificare per
impostazione predefinita se le modifiche devono essere applicate al testo grafico, in
paragrafi o a entrambi.

Per fare in modo che le modifiche apportate allo stile di testo predefinito
vengano applicate ai documenti creati in seguito, fare clic su Strumenti
Salva impostazioni come predefinite.
È possibile impostare come stile predefinito lo stile di un riquadro o di un
oggetto di testo esistente, facendo clic su Strumenti Stili grafica e testo e
trascinando il riquadro o l’oggetto di testo sull’icona Testo grafico
predefinito o Testo in paragrafi predefinito nella finestra mobile Grafica e
testo.

Per modificare le proprietà del carattere


1 Selezionare il testo.
2 Nella finestra mobile Formattazione carattere, specificare gli attributi di carattere
desiderati.
Se la finestra Formattazione carattere non è aperta, fare clic su Testo
Formattazione carattere.

È possibile applicare al testo la formattazione in grassetto, corsivo o


sottolineato facendo clic sul pulsante Grassetto , Corsivo o Sottolineato
nella barra delle proprietà.

Per modificare il colore del testo


1 Selezionare il testo con lo strumento Testo .
2 Fare clic su un colore nella tavolozza colori.

Per modificare il colore di un intero oggetto di testo, selezionare l’oggetto con


lo strumento Puntatore e trascinare un campione di colore dalla tavolozza
colori all’oggetto di testo.

218 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per ridimensionare il testo
Operazione Procedura

Aumentare le dimensioni del testo Premere Bloc Num, selezionare il testo con
lo strumento Testo , tenere premuto Ctrl
e premere 8 sul tastierino numerico.

Ridurre le dimensioni del testo Premere Bloc Num, selezionare il testo con
lo strumento Testo, tenere premuto Ctrl e
premere 2 sul tastierino numerico.

Specificare la quantità di ridimensionamento Fare clic su Strumenti Opzioni.


del testo Nell’elenco delle categorie, fare clic su Testo
e digitare un valore nella casella Incremento
testo tastiera.

Modificare l’unità di misura predefinita Fare clic su Strumenti Opzioni.


Nell’elenco delle categorie Area di lavoro,
fare clic su Testo, quindi scegliere un’unità
dalla casella di riepilogo Unità di testo
predefinite.

Ricerca, modifica e conversione del testo


È possibile trovare il testo all’interno di un disegno e sostituirlo automaticamente. È
inoltre possibile trovare caratteri speciali quali una lineetta o una sillabazione
facoltativa. È possibile modificare il testo direttamente nella finestra di disegno o in una
finestra di dialogo.
CorelDRAW consente di convertire il testo grafico in testo in paragrafi qualora fossero
necessarie altre opzioni di formattazione, oppure il testo in paragrafi in testo grafico per
applicare effetti speciali.
È inoltre possibile convertire in curve sia il testo in paragrafi che il testo grafico. La
conversione del testo in curve trasforma i caratteri in linee singole e oggetti curva,
consentendo così di aggiungere, eliminare o spostare i nodi di un carattere per alterarne
la forma. Per ulteriori informazioni, consultare "Uso di oggetti curva" a pagina 117.
Quando si converte il testo in curve, viene mantenuto l’aspetto del testo, compresi
carattere, stile, posizione e rotazione dei caratteri, spaziatura e qualsiasi altra
impostazione ed effetto del testo. Vengono convertiti in curve anche tutti gli oggetti di
testo collegati. Se si converte in curve il testo in paragrafi di un riquadro a dimensioni

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 219


fisse, l’eventuale testo eccedente verrà eliminato. Per ulteriori informazioni
sull’inserimento di testo in un riquadro, consultare "Formattazione del testo in
paragrafi" a pagina 231.

Per trovare il testo


1 Fare clic su Modifica Trova e sostituisci Trova testo.
2 Digitare il testo da trovare nella casella Trova.
Per individuare la forma esatta del testo specificato, attivare la casella di controllo
Maiuscole/minuscole.
3 Fare clic su Trova successivo.

Per cercare caratteri speciali, fare clic sulla freccia a destra della casella Trova,
scegliere un carattere speciale e fare clic su Trova successivo.

Per trovare e sostituire il testo


1 Fare clic su Modifica Trova e sostituisci Sostituisci testo.
2 Digitare il testo da trovare nella casella Trova.
Per individuare la forma esatta del testo specificato, attivare la casella di controllo
Maiuscole/minuscole.
3 Digitare il testo sostitutivo nella casella Sostituisci con.
4 Fare clic su uno dei pulsanti seguenti:
• Trova successivo: trova l'istanza successiva del testo specificato nella casella
Trova.
• Sostituisci: sostituisce l'istanza selezionata del testo specificato nella casella
Trova. Se non sono state selezionate istanze del testo cercato, la funzione
Sostituisci trova l'istanza successiva.
• Sostituisci tutto: sostituisce ogni istanza del testo specificato nella casella Trova.

Per modificare il testo


1 Selezionare il testo.
2 Fare clic su Testo Modifica testo.
3 Apportare le modifiche al testo nella finestra di dialogo Modifica testo.

220 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Non è possibile modificare il testo convertito in curve.

È anche possibile modificare il testo nella finestra di disegno selezionandolo con


lo strumento Testo e modificandolo.

Per convertire il testo


Operazione Procedura

Convertire testo in paragrafi in testo grafico Selezionare il testo con lo strumento


Puntatore e fare clic su Testo
Converti in testo grafico.

Convertire da testo grafico a testo in Selezionare il testo con lo strumento


paragrafi Puntatore e fare clic su Testo Converti in
testo in paragrafi.

Convertire testo grafico o in paragrafi in Selezionare il testo con lo strumento


curve Puntatore e fare clic su Disponi
Converti in curve.

La conversione di testo in paragrafi in testo grafico non è possibile quando il


testo in paragrafi è collegato a un altro riquadro, se sono stati applicati effetti
speciali oppure se il testo è di dimensioni eccessive rispetto al riquadro in cui è
contenuto.

Per convertire il testo in curve è anche possibile utilizzare lo strumento


Puntatore. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul testo e selezionare
Converti in curve.

Allineamento e spaziatura del testo


È possibile allineare orizzontalmente sia il testo in paragrafi che il testo grafico.
L’allineamento del testo in paragrafi allinea il testo rispetto al riquadro di testo in
paragrafi. È possibile allineare orizzontalmente tutti i paragrafi o solo i paragrafi
selezionati nel riquadro di testo in paragrafi. Inoltre, è possibile allineare verticalmente

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 221


tutti i paragrafi di un riquadro di testo in paragrafi. Il testo può anche essere allineato a
un altro oggetto.

È possibile allineare un oggetto di testo ad altri oggetti utilizzando come bare


la prima riga, l’ultima riga o il contorno del perimetro di delimitazione del
testo.

Il testo grafico può essere allineato orizzontalmente, ma non verticalmente. Quando si


allinea il testo grafico, viene allineato l’intero oggetto di testo rispetto al perimetro di
delimitazione. Se i caratteri non sono stati spostati in orizzontale e non si applica nessuna
opzione di allineamento, il testo verrà allineato a sinistra.

222 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Il testo grafico viene allineato al perimetro di delimitazione, indicato da otto
maniglie di selezione (quadrati neri). Il testo superiore è allineato a sinistra e
il testo inferiore a destra.

È possibile modificare la spaziatura fra i caratteri e le parole nei paragrafi selezionati


oppure in un intero riquadro di testo in paragrafi oppure oggetto di testo grafico. La
modifica dello spazio fra coppie di caratteri è nota anche come "crenatura", mentre la
modifica della spaziatura fra i caratteri di un gruppo di caratteri o un intero blocco di
testo è nota come "tracking". È possibile modificare anche la spaziatura tra le righe del
testo, detta anche "interlinea". Quando si modifica l’interlinea del testo grafico si applica
la spaziatura alle righe di testo che sono divise tra loro da un ritorno a capo. Nel caso di
testo in paragrafi, l’interlinea viene applicata solo alle righe di testo all’interno dello
stesso paragrafo. Nel testo in paragrafi è anche possibile modificare la spaziatura prima
e dopo i paragrafi ed effettuare la crenatura dei caratteri selezionati. La crenatura del
testo bilancia lo spazio ottico tra le lettere.

Per allineare il testo orizzontalmente


1 Selezionare l’oggetto di testo con lo strumento Puntatore .
2 Nell’area Allineamento della finestra mobile Formattazione paragrafo, scegliere
un’opzione di allineamento dalla casella di riepilogo Orizzontale.
Se la finestra mobile Formattazione paragrafo non è aperta, fare clic su Testo
Formattazione paragrafo.

Infine, per allineare il testo in senso orizzontale, fare clic sul pulsante
Allineamento orizzontale sulla barra delle proprietà, quindi scegliere uno

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 223


stile di allineamento dalla casella di riepilogo. Sulla barra delle proprietà viene
visualizzata l’icona di allineamento corrispondente allo stile di allineamento
corrente.
Per allineare determinati paragrafi di un riquadro di testo in paragrafi,
selezionarli con lo strumento Testo .

Per allineare verticalmente il testo in paragrafi in un riquadro


1 Selezionare il testo in paragrafi.
2 Nell’area Allineamento della finestra mobile Formattazione paragrafo, scegliere
un’opzione di allineamento dalla casella di riepilogo Verticale.
Se la finestra mobile Formattazione paragrafo non è aperta, fare clic su Testo
Formattazione paragrafo.

Per allineare il testo a un oggetto


1 Tenendo premuto Maiusc, selezionare il testo e l’oggetto.
2 Fare clic su Disponi Allinea e distribuisci Allinea e distribuisci.
3 Scegliere una delle opzioni seguenti dalla casella di riepilogo Per gli oggetti
sorgente testo:
• Prima riga: consente di allineare il testo alla linea di base della prima riga di
testo.
• Ultima riga: consente di allineare il testo alla linea di base dell’ultima riga di
testo.
• Perimetro di delimitazione: consente di allineare il testo al relativo perimetro
di delimitazione.
4 Attivare una delle caselle di controllo di allineamento orizzontale seguenti:
• A sinistra
• A destra
• Al centro
5 Attivare una delle caselle di controllo di allineamento verticale seguenti:
• In alto
• In basso
• Al centro
6 Fare clic su Applica.

224 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


L’oggetto utilizzato per allineare a sinistra, a destra, in alto e in basso è
determinato dall’ordine di creazione o dall’ordine di selezione. Se si selezionano
gli oggetti con un perimetro di selezione prima di allinearli, viene utilizzato
l’ultimo oggetto creato. Se si selezionano gli oggetti uno per volta, l’ultimo
oggetto selezionato sarà il punto di riferimento per l’allineamento degli altri.
Se al testo è stata applicata una trasformazione lineare, ad esempio una
rotazione, e viene allineato a una linea di base, gli oggetti saranno allineati al
punto della linea di base del bordo iniziale dell’oggetto di testo.

È inoltre possibile allineare gli oggetti selezionandoli e facendo clic sul pulsante
Allinea e distribuisci nella barra delle proprietà.

Per modificare la spaziatura del testo


1 Selezionare il testo.
Se la finestra mobile Formattazione paragrafo non è aperta, fare clic su Testo
Formattazione paragrafo.
2 Fare clic sulla freccia della casella Spaziatura nella finestra mobile Formattazione
paragrafo e digitare i valori desiderati in una delle caselle.

La spaziatura di caratteri e parole può essere applicata solo a interi paragrafi


oppure a un intero riquadro di testo in paragrafi o a un oggetto di testo grafico.
I valori rappresentano una percentuale del carattere spazio. I valori dell'opzione
Carattere sono compresi tra -100 e 2000%. Tutti gli altri valori sono compresi
tra 0 e 2000%.

È anche possibile usare lo strumento Modellazione per modificare la


spaziatura tra le parole e i caratteri in modo proporzionale. Selezionare
l'oggetto di testo e trascinare la freccia Spaziatura orizzontale interattiva
nell'angolo inferiore destro dell'oggetto di testo. Trascinare la freccia di
Spaziatura verticale interattiva nell’angolo inferiore sinistro dell’oggetto di
testo per modificare in modo proporzionale la spaziatura tra le righe.

Per crenare il testo


1 Selezionare i caratteri con lo strumento Testo .

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 225


Se la finestra Formattazione carattere non è aperta, fare clic su Testo
Formattazione carattere.
2 Nella finestra mobile Formattazione carattere, digitare un valore nella casella
Campo crenatura.

Spostamento e rotazione del testo


Lo spostamento in senso verticale e orizzontale del testo grafico e in paragrafi consente
di creare un effetto interessante. È inoltre possibile ruotare i caratteri. È inoltre possibile
riflettere il testo grafico e il testo in paragrafi.

Caratteri ruotati

Per spostare o ruotare un carattere


1 Selezionare il carattere o i caratteri desiderati con lo strumento Testo .
2 Fare clic sulla freccia della casella Spostamento carattere nella finestra mobile
Formattazione carattere, digitare un valore in una delle seguenti caselle:
• Angolo: un valore positivo consente di ruotare i caratteri in senso antiorario,
mentre un valore negativo in senso orario.
• Spostamento orizzontale: un valore positivo consente di spostare i caratteri
verso destra, mentre un valore negativo verso sinistra.
• Spostamento verticale: un valore positivo consente di spostare i caratteri verso
l’alto, mentre un valore negativo verso il basso.
Se la finestra Formattazione carattere non è aperta, fare clic su Testo
Formattazione carattere.

226 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per spostare o ruotare i caratteri è anche possibile utilizzare lo strumento
Modellazione . Selezionare il nodo o i nodi dei caratteri e digitare i valori
desiderati nella casella Spostamento orizzontale , Spostamento verticale
o Angolo nella barra delle proprietà.

Per riflettere il testo


1 Utilizzando lo strumento Testo , selezionare il testo grafico o un riquadro di testo
in paragrafi.
2 Nella barra delle proprietà, fare clic su uno dei pulsanti seguenti:
• Rifletti in orizzontale : consente di riflettere i caratteri del testo da sinistra
verso destra.
• Rifletti in verticale : consente di riflettere i caratteri del testo da sinistra verso
destra.

È inoltre possibile riflettere il testo adattato a un tracciato. Per ulteriori


informazioni, consultare "Per riflettere il testo adattato a un tracciato" a
pagina 230.

Da sinistra a destra: testo originale, il testo riflesso verticalmente e il testo


riflesso orizzontalmente

Spostamento del testo


CorelDRAW permette di spostare il testo in paragrafi tra riquadri e il testo grafico tra
oggetti di testo grafico. È anche possibile spostare il testo in paragrafi in un oggetto di
testo grafico e un testo grafico in un riquadro di testo in paragrafi.

Per spostare il testo


1 Selezionare il testo con lo strumento Testo .
2 Trascinare il testo in un altro riquadro di testo in paragrafi oppure in un oggetto di
testo grafico.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 227


È inoltre possibile

Spostare il testo all’interno dello stesso Selezionare il testo e trascinarlo in una nuova
riquadro oppure oggetto posizione.

Spostare o copiare il testo selezionato in un Fare clic con il pulsante destro del mouse,
nuovo oggetto di testo trascinare il testo in una nuova posizione e
fare clic su Copia qui o Sposta qui.

Adattamento di testo a un tracciato


È possibile aggiungere testo grafico lungo il tracciato di un oggetto aperto (ad esempio
una linea) o di un oggetto chiuso (ad esempio un quadrato). È anche possibile adattare
il testo esistente a un tracciato. Il testo grafico può essere adattato a un tracciato chiuso
o aperto. Il testo in paragrafi può essere adattato solo a tracciati aperti.
Dopo avere inserito il testo su un tracciato, è possibile regolare la posizione del testo
rispetto al tracciato. Ad esempio, è possibile riflettere il testo in senso orizzontale,
verticale o in entrambe le direzioni. Mediante la spaziatura segni di graduazione, è
possibile specificare la distanza esatta tra testo e tracciato.
CorelDRAW tratta il testo adattato a un tracciato come un unico oggetto, ma è
sempre possibile separare il testo dall’oggetto qualora non si desideri che faccia più
parte del tracciato. Quando si separa un testo da un tracciato a curve o chiuso, il testo
mantiene la forma dell’oggetto a cui era stato precedentemente adattato.

Testo e curva come oggetti separati (in alto a sinistra); selezione di un tracciato
con lo strumento Testo sul tracciato (in alto al centro); allineamento del testo
quando viene adattato al tracciato (in alto a destra); testo adattato al
tracciato (in basso a sinistra); risposta interattiva durante l’impostazione
della distanza di spostamento (in basso al centro); e allungamento del testo e
della curva del 200% in orizzontale (in basso a destra).

228 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per aggiungere testo lungo un tracciato
1 Selezionare un tracciato utilizzando lo strumento Puntatore .
2 Fare clic su Testo Testo sul tracciato.
Il cursore di testo viene inserito nel tracciato. Se il tracciato è aperto, il cursore di
testo viene inserito all’inizio del tracciato. Se, invece, il tracciato è chiuso il cursore
viene inserito al centro del tracciato.
3 Digitare lungo il tracciato.

È possibile aggiungere testo al tracciato di un altro oggetto di testo.

È inoltre possibile adattare il testo a un tracciato facendo clic sullo strumento


Testo e spostando il puntatore su un tracciato. Quando il puntatore si
trasforma nel puntatore Adatta al tracciato, fare clic nel punto iniziale del
testo e digitare.

Per adattare il testo a un tracciato


1 Selezionare l’oggetto di testo con lo strumento Puntatore .
2 Fare clic su Testo Testo sul tracciato.
Il puntatore si trasforma nel puntatore Testo sul tracciato . Spostando il
puntatore sul tracciato, è possibile visualizzare l'anteprima del punto in cui verrà
adattato il testo.
3 Fare clic su un tracciato.
Se il testo viene adattato a un tracciato chiuso, verrà centrato lungo il tracciato,
mentre se viene adattato a un tracciato aperto scorre a partire dal punto di
inserimento.

Il testo grafico può essere adattato a tracciati chiusi o aperti. Il testo in paragrafi
può essere adattato solo a tracciati aperti.
Non è possibile adattare il testo al tracciato di un altro oggetto di testo.

Per regolare la posizione del testo su un tracciato


1 Con lo strumento Puntatore , selezionare il testo adattato a un tracciato.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 229


2 Nella barra proprietà, scegliere un’impostazione da una delle seguenti caselle di
riepilogo:
• Orientamento testo: l’angolazione del testo sul tracciato.
• Distanza dal tracciato: la distanza tra il testo e il tracciato.
• Spostamento orizzontale: la posizione orizzontale del testo lungo il tracciato.

È inoltre possibile

Utilizzare la spaziatura segni di graduazione Selezionare il testo. Sulla barra delle


per aumentare la distanza tra il tracciato e il proprietà, fare clic su Aggancio tacche,
testo con incrementi specifici. attivare l’opzione Aggancio tacche attivato,
quindi digitare un valore nella casella
Spaziatura segni di graduazione.
Il testo verrà così spostato rispetto al
tracciato dell'incremento specificato nella
casella Spaziatura segni di graduazione.
Mentre si effettua lo spostamento, sotto il
testo originale viene visualizzata la distanza
dal tracciato.

È inoltre possibile modificare la posizione orizzontale del testo adattato


selezionandolo con lo strumento di Modellazione e trascinando i nodi dei
caratteri da riposizionare.
Utilizzando lo strumento Puntatore, è possibile spostare il testo lungo o fuori
dal tracciato trascinando il glifo rosso visualizzato accanto al testo. Mentre si
trascina il glifo lungo il tracciato, viene visualizzata un’anteprima del testo. Se
si trascina il glifo fuori dal tracciato, viene visualizzata la distanza tra
l’anteprima del testo e il tracciato.

Per riflettere il testo adattato a un tracciato


1 Utilizzando lo strumento Puntatore , fare clic sul testo adattato a un tracciato.
2 Nell’area Rifletti testo della barra delle proprietà, fare clic su uno dei seguenti
pulsanti:
• Rifletti in orizzontale : consente di riflettere i caratteri del testo da sinistra
verso destra.
• Rifletti in verticale : consente di riflettere i caratteri del testo capovolti.

230 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per applicare una rotazione di 180° al testo adattato a un tracciato, fare clic sui
pulsanti Rifletti in orizzontale e Rifletti in verticale.
È anche possibile riflettere i riquadri di testo grafico e testo in paragrafi. Per
ulteriori informazioni, consultare "Per riflettere il testo" a pagina 227.

Per separare il testo da un tracciato


1 Selezionare il tracciato e il testo adattato con lo strumento Puntatore .
2 Fare clic su Disponi Dividi il testo.

Formattazione del testo in paragrafi


CorelDRAW offre diverse opzioni di formattazione per il testo in paragrafi. È possibile
ad esempio adattare il testo a un riquadro di testo in paragrafi. In questo modo, si
aumenta o si diminuisce la dimensione in punti del testo, in modo che si adatti
perfettamente al riquadro. È possibile utilizzare le colonne per realizzare progetti
contenenti molto testo, come bollettini, riviste e giornali. È possibile creare colonne di
larghezza e distanza uguali o variabili.
Applicando il capolettera a un paragrafo, la lettera iniziale del paragrafo viene
ingrandita e posizionata all’interno del corpo del testo. Un capolettera può essere
personalizzato mediante la modifica delle relative impostazioni. Ad esempio, è possibile
modificare la distanza tra un capolettera e il corpo del testo o specificare il numero di
righe che vengono visualizzate accanto a un capolettera. È anche possibile rimuovere il
capolettera senza eliminarlo.
Gli elenchi puntati possono essere utilizzati per la presentazione di informazioni. Si
possono aggiungere indicatori di riga attorno al testo oppure spostare un indicatore dal
testo per creare un rientro sporgente. CorelDRAW consente di personalizzare gli
indicatori di riga modificandone dimensioni, posizione e distanza dal testo. Dopo
l’inserimento, un indicatore di riga può essere rimosso senza cancellare il testo.
È possibile aggiungere tabulazioni per far rientrare il testo in paragrafi, rimuovere le
tabulazioni e modificare l'allineamento delle tabulazioni. Inoltre è possibile impostare
tabulazioni con caratteri iniziali, in modo da inserire automaticamente dei puntini
davanti alle tabulazioni.
Quando si aggiungono capolettera, elenchi puntati, tabulazioni e colonne, è possibile
guadagnare tempo visualizzando l'anteprima di tutte le modifiche prima di applicarle.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 231


In fase di anteprima le modifiche vengono applicate temporaneamente al testo nella
finestra di disegno. Ciò consente di vedere esattamente in che modo le nuove
impostazioni incidono sul disegno se applicate.
Applicando dei rientri è possibile modificare lo spazio tra il riquadro di testi in paragrafi
e il relativo testo. È possibile applicare un rientro a un intero paragrafo, alla prima riga
di un paragrafo, a tutte le righe di un paragrafo tranne la prima (rientro sporgente),
oppure applicare il rientro dal lato destro del riquadro. È inoltre possibile rimuovere un
rientro senza eliminarlo o ridigitarlo.
È possibile modificare la formattazione dei riquadri di testo in paragrafi selezionati o dei
riquadri selezionati più i riquadri ai quali sono collegati. Per informazioni
sull’impostazione di tali opzioni, consultare la sezione “Per scegliere le opzioni di
formattazione per il riquadro di testo in paragrafi” nella Guida.

Per adattare il testo a un riquadro di testo in paragrafi


1 Selezionare un riquadro di testo in paragrafi.
2 Fare clic su Testo Riquadro testo in paragrafi: Adatta testo al riquadro.

Quando si adatta il testo a riquadri collegati, l’applicazione regola le dimensioni


del testo in tutti i riquadri collegati.

Per aggiungere colonne ai riquadri di testo in paragrafi


1 Selezionare un riquadro di testo in paragrafi.
2 Fare clic su Testo Colonne.
Se si desidera visualizzare l'aspetto delle colonne una volta applicate al testo,
attivare la casella di controllo Anteprima.
3 Digitare un valore nella casella Numero di colonne.
4 Specificare le impostazioni e le opzioni desiderate.

È possibile modificare le dimensioni delle colonne e le distanze usando lo


strumento Testo per trascinare una maniglia di selezione laterale nella
finestra di disegno.

232 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per aggiungere un capolettera
1 Selezionare il testo in paragrafi.
2 Fare clic su Testo Capolettera.
Se si desidera visualizzare l'aspetto del capolettera una volta applicato al testo,
attivare la casella di controllo Anteprima.
3 Attivare la casella di controllo Usa capolettera.

È possibile aggiungere un capolettera (a sinistra) o un capolettera con rientro


sporgente (a destra).

È inoltre possibile

Specificare il numero di righe che vengono Digitare un valore nella casella Numero di
visualizzate accanto a un capolettera linee rilasciate.

Specificare la distanza tra il capolettera e il Digitare un valore nella casella Spazio dopo
corpo del testo capolettera.

Rimuovere i capilettera Disattivare la casella di controllo Usa


capolettera.

Spostare il capolettera dal corpo del testo Attivare la casella di controllo Usa stile
rientro sporgente per capolettera.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 233


Unione e collegamento dei riquadri di testo in paragrafi
È possibile unire i riquadri di testo in paragrafi oppure dividerli in componenti
secondari, come colonne, paragrafi, elenchi puntati, righe, parole e caratteri. Ogni volta
che si divide un riquadro, i componenti secondari vengono posizionati in riquadri
separati.
Collegando i riquadri di testo in paragrafi, è possibile dirigere il flusso di scorrimento del
testo da un riquadro all’altro qualora la quantità di testo superi le dimensioni del
riquadro di origine. Quando si riduce o si estende un riquadro collegato oppure si
modificano le dimensioni del testo, la quantità di testo del riquadro successivo viene
regolata automaticamente. È possibile collegare i riquadri di testo in paragrafi prima o
dopo la digitazione del testo.
Non è possibile collegare il testo grafico. Tuttavia, è possibile collegare un riquadro di
testo in paragrafi a un oggetto chiuso o aperto. Quando si collega un riquadro di testo
in paragrafi a un oggetto aperto (ad esempio una linea), il testo scorre lungo il tracciato
della linea. Quando si collega un riquadro di testo a un oggetto chiuso (ad esempio un
rettangolo), viene inserito un riquadro di testo in paragrafi in modo che il testo scorra
all’interno dell’oggetto. Se il testo supera il tracciato chiuso o aperto, è possibile
collegarlo a un altro riquadro oppure un altro oggetto. È inoltre possibile effettuare il
collegamento a riquadri di testo e oggetti su pagine diverse.
Una volta collegati i riquadri di testo in paragrafi, è possibile trasferire lo scorrimento
del testo in un altro riquadro di testo in paragrafi o in un altro oggetto. Quando si
seleziona il riquadro di testo o l’oggetto, viene visualizzata una freccia blu che indica la
direzione dello scorrimento. Queste frecce possono essere visualizzate o nascoste.

È possibile far scorrere il testo tra riquadri e oggetti diversi mediante il


collegamento del testo.

234 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile rimuovere i collegamenti tra più riquadri di testo in paragrafi e tra i riquadri
di testo in paragrafi e gli oggetti. Quando sono presenti solo due riquadri collegati e si
rimuove il collegamento, il testo continua a scorrere nel riquadro rimanente. Se, invece,
sono presenti più collegamento e si rimuove un collegamento, il testo scorre nel riquadro
di testo in paragrafi o nell’oggetto successivo.
Per impostazione predefinita, CorelDRAW applica la formattazione dei paragrafi, come
colonne, capolettera e indicatori di riga, solo ai riquadri di testo selezionati; tuttavia è
possibile modificare le impostazioni in modo che la formattazione venga applicata a tutti
i riquadri collegati o a tutti i riquadri selezionati e successivamente collegati. Ad
esempio, se si applicano le colonne al testo in un riquadro, è possibile scegliere se anche
tutti i riquadri collegati dovranno essere formattati in colonne. Per informazioni sulla
formattazione dei paragrafi, consultare "Formattazione del testo in paragrafi" a
pagina 231.

Per unire o separare i riquadri di testo in paragrafi


1 Selezionare un riquadro di testo.
Per unire i riquadri di testo, tenere premuto Maiusc e selezionare i riquadri di testo
desiderati utilizzando lo strumento Puntatore .
2 Fare clic su Disponi e scegliere una delle opzioni seguenti:
• Unisci
• Dividi

Non è possibile unire i riquadri di testo con involucri, testo adattato a un


tracciato e riquadri collegati.
Se si seleziona per primo un riquadro di testo con colonne, anche nel riquadro
unito saranno presenti le colonne.

Per collegare riquadri di testo in paragrafi e oggetti


1 Selezionare il riquadro di testo iniziale con lo strumento Testo .
2 Fare clic sulla scheda Scorrimento testo nella parte inferiore del riquadro di
testo o dell'oggetto.
Se il riquadro non riesce a contenere tutto il testo, la scheda contiene una freccia .
3 Quando il cursore si trasforma nel puntatore Collega a , fare clic sul riquadro o
sull’oggetto in cui far proseguire lo scorrimento del testo.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 235


Se il riquadro o l’oggetto sono su una pagina diversa, fare prima clic sulla scheda
Pagina corrispondente nel Document Navigator.

Se un riquadro di testo è collegato, la scheda Scorrimento testo cambia e


viene visualizzata una freccia blu che indica la direzione dello scorrimento. Se il
testo collegato si trova su un’altra pagina, vengono visualizzati il numero di
pagine e una linea blu tratteggiata.
Per collegare i riquadri di testo in paragrafi, non è possibile procedere al
ridimensionamento automatico dei riquadri. Per informazioni, consultare
"Aggiunta e selezione del testo" a pagina 213.

Per modificare lo scorrimento del testo in un altro riquadro di testo in


paragrafi o in un altro oggetto
1 Con lo strumento Puntatore , fare clic sulla scheda Scorrimento testo nella
parte inferiore del riquadro di testo o dell’oggetto di cui si desidera modificare un
collegamento.
2 Selezionare il nuovo riquadro di testo o l’oggetto in cui deve continuare a scorrere il
testo.

Scorrimento del testo in paragrafi attorno agli oggetti e al testo


È possibile modificare la forma del testo facendo scorrere il testo in paragrafi attorno a
un oggetto, al testo grafico o a un riquadro di testo in paragrafi. È possibile far scorrere
il testo utilizzando gli stili di scorrimento contorno o quadrato. Gli stili di scorrimento
contorno seguono la curva dell’oggetto, mentre quelli quadrati seguono il riquadro di
delimitazione dell’oggetto. È anche possibile regolare la quantità di spazio tra il testo in
paragrafi e l’oggetto o il testo, nonché rimuovere qualsiasi stile di scorrimento del testo
applicato in precedenza.

236 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Scorrimento del testo attorno a un oggetto utilizzando lo stile di scorrimento
contorno (a sinistra) e lo stile di scorrimento quadrato (a destra)

Per far scorrere il testo in paragrafi attorno a un oggetto o a un testo


1 Selezionare l’oggetto o il testo attorno ai quali far scorrere il testo.
2 Fare clic su Finestra Finestre mobili Proprietà.
3 Nella finestra mobile Proprietà oggetto, fare clic sulla scheda Generali.
4 Scegliere uno stile di scorrimento dalla casella di riepilogo Avvolgi testo in
paragrafi.
Per regolare la quantità di spazio tra il testo che deve scorrere e l’oggetto o il testo,
modificare il valore inserito nella casella Distanza scorrimento testo.
5 Fare clic sullo strumento Testo e trascinare per creare un riquadro di testo in
paragrafi sull’oggetto o sul testo.
6 Digitare il testo nel riquadro di testo in paragrafi.

È possibile far scorrere un testo in paragrafi esistente attorno a un oggetto


selezionato applicando uno stile di scorrimento intorno all’oggetto e
trascinando il riquadro di testo in paragrafi sull’oggetto.

Per rimuovere uno stile di scorrimento del testo


1 Selezionare il testo a cui è stato applicato lo scorrimento o l’oggetto intorno al quale
scorre il testo.
2 Fare clic su Finestra Finestre mobili Proprietà.
3 Nella finestra mobile Proprietà oggetto, fare clic sulla scheda Generale.
4 Scegliere Nessuno dalla casella di riepilogo Avvolgi testo in paragrafi.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 237


Inserimento dei codici di formattazione
È possibile inserire codici di formattazione quali trattini e spazi unificatori. In alcuni
programmi i codici di formattazione sono noti anche come "simboli". Sono disponibili i
seguenti caratteri di formattazione:
• trattino lungo • spazio corto • trattino di unione
opzionale
• trattino corto • ¼ spazio lungo • spazio unificatore
• spazio lungo • trattino unificatore • interruzione di
colonna/riquadro
• Tabulazioni

È possibile trovare e sostituire i codici di formattazione.

Per inserire un codice di formattazione


1 Utilizzando lo strumento Testo , fare clic per posizionare il cursore sul punto in
cui inserire un carattere o uno spazio.
2 Fare clic su Testo Inserisci codice formattazione, quindi scegliere un codice di
formattazione dal menu.

Se lo strumento Testo non è attivo, il menu Inserisci codice formattazione


non è disponibile.
I tasti di scelta rapida per i codici di formattazione sono tutti personalizzabili.
I codici di formattazione sono disponibili nella categoria di comandi Testo.

È possibile inserire altri caratteri non elencati nel menu Inserisci codice
formattazione facendo clic su Testo Inserisci simbolo e selezionando il
carattere da inserire nella finestra mobile Inserisci carattere.

238 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con il testo, consultare “Aggiunta e


formattazione del testo” nella sezione “Testo” della Guida.

CorelDRAW: Aggiunta e formattazione del testo 239


Operazioni con le bitmap
È possibile convertire un elemento di grafica vettoriale in bitmap. Inoltre, è possibile
importare e ritagliare le bitmap in CorelDRAW.
È possibile anche aggiungere maschere colore, filigrane, effetti speciali e modificare il
colore e il tono delle immagini.
In questa sezione vengono illustrati:
• conversione di grafica vettoriale in bitmap;
• ritaglio e modifica di bitmap;
• raddrizzamento di bitmap;
• applicazione di effetti speciali alle bitmap;
• utilizzo di Image Adjustment Lab;
• modifica di bitmap con Corel PHOTO-PAINT.

Conversione di grafica vettoriale in bitmap


La conversione di un'immagine vettoriale o un oggetto in una bitmap consente di
applicare effetti speciali all'oggetto usando CorelDRAW. Il processo di conversione di
un'immagine vettoriale in una bitmap è anche chiamato "rasterizzazione".
Durante la conversione della grafica vettoriale, è possibile selezionare la modalità colore
della bitmap. La modalità colore determina il numero e il tipo di colori che costituiscono
la bitmap e influisce sulle dimensioni del file.
È anche possibile specificare impostazioni per comandi quali dithering, anti-alias, nero
in sovrastampa, trasparenza dello sfondo e profilo colore.

Per convertire un elemento di grafica vettoriale in bitmap


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic su Bitmap Converti in bitmap.

CorelDRAW: Operazioni con le bitmap 241


3 Scegliere una risoluzione dalla casella di riepilogo Risoluzione.
4 Scegliere una modalità colore dalla casella di riepilogo Modalità colore.
5 Attivare una delle caselle di controllo seguenti:
• In dithering: simula un numero maggiore di colori rispetto a quelli disponibili.
Questa opzione è disponibile per immagini con un numero di colori pari o
inferiore a 256.
• Nero sempre in sovrastampa: sovrastampa il nero quando è il colore
sovrastante. L'attivazione di questa opzione quando si stampano le bitmap
consente di evitare la comparsa di spazi vuoti tra gli oggetti neri e gli oggetti
sottostanti.
• Applica profilo ICC: applica i profili colore ICC (International Color
Consortium) per standardizzare i colori tra dispositivi e spazi colore.
• Anti-alias: attenua i bordi della bitmap.
• Sfondo trasparente: rende trasparente lo sfondo della bitmap.

Se si rende trasparente lo sfondo di una bitmap, è possibile vedere immagini o


uno sfondo altrimenti oscurati dallo sfondo della bitmap.

Ritaglio e modifica di bitmap


Una volta aggiunta un'immagine bitmap a un disegno, è possibile ritagliarla, ridefinirla
e ridimensionarla. L’operazione di ritaglio consente di rimuovere le aree non desiderate
di una bitmap. Per ritagliare un'immagine bitmap in una forma rettangolare, è possibile
utilizzare lo strumento Ritaglia. Per ulteriori informazioni, consultare "Per ritagliare
oggetti" a pagina 132. Per ritagliare un'immagine bitmap in una forma irregolare, è
possibile usare lo strumento Modellazione e il comando Ritaglia bitmap.
Quando si ridefinisce un'immagine bitmap, è possibile modificare l'immagine, la
risoluzione o entrambe mediante l'aggiunta o la rimozione di pixel. Se si ingrandisce
un'immagine senza modificare la risoluzione, l'immagine potrebbe perdere dei dettagli
perché i pixel vengono distribuiti su un'area maggiore. Con la ridefinizione, è possibile
aggiungere pixel per conservare quanto più dettaglio possibile dell'immagine originale.
Con il ridimensionamento dell'immagine si mantiene lo stesso numero di pixel su una
superficie di dimensioni diverse. L'aumento della definizione aggiunge pixel per
mantenere alcuni dettagli dell'immagine originale.

242 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Ridimensionamento di un'immagine

Per ritagliare una bitmap


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Modellazione .
2 Selezionare una bitmap.
3 Trascinare i nodi d'angolo per rimodellare la bitmap.
Se si desidera aggiungere un nodo, fare doppio clic sul limite del nodo (linea
tratteggiata) usando lo strumento Modellazione nel punto in cui si desidera
visualizzare il nodo.
4 Fare clic su Bitmap Ritaglia bitmap.

Non è possibile ritagliare una bitmap costituita da più di un oggetto.

È inoltre possibile ritagliare una bitmap selezionata dopo aver trascinato i nodi
angolari facendo clic sul pulsante Ritaglia bitmap nella barra delle
proprietà.

Per ridefinire una bitmap


1 Selezionare una bitmap.
2 Fare clic su Bitmap Ridefinisci.
3 Nell'area Risoluzione, digitare i valori in una delle caselle seguenti:
• Orizzontale
• Verticale

CorelDRAW: Operazioni con le bitmap 243


Per mantenere le proporzioni della bitmap, attivare la casella di controllo Mantieni
proporzioni.
Per mantenere le dimensioni del file, attivare la casella di controllo Mantieni
dimensioni originali.

Per ridefinire la bitmap selezionata, è anche possibile fare clic sul pulsante
Ridefinisci nella barra proprietà.
Attivare la casella di controllo Anti-alias per ridurre l'aspetto frastagliato delle
curve.

Per ridimensionare una bitmap


1 Selezionare una bitmap.
2 Fare clic su Bitmap Ridefinisci.
3 Scegliere un'unità di misura dalla casella di riepilogo accanto alle caselle Larghezza
e Altezza.
4 Digitare valori in una delle caselle seguenti:
• Larghezza
• Altezza
Per ridurre l'aspetto frastagliato delle curve, attivare la casella di controllo Anti-
alias.

Per mantenere intatte le proporzioni della bitmap, attivare la casella di


controllo Mantieni proporzioni e digitare un valore nella casella Larghezza o
Altezza.
È inoltre possibile ridefinire la bitmap come percentuale delle sue dimensioni
originali digitando i valori nelle caselle %.

Raddrizzamento di bitmap
La finestra di dialogo Raddrizza immagine consente di raddrizzare le immagini
bitmap velocemente. Si tratta di un'utile funzione per raddrizzare fotografie scattate o
acquisite tramite scanner.

244 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per accedere alla finestra di dialogo Raddrizza immagine, fare clic su Bitmap
Raddrizza immagine. Per ulteriori informazioni sulla finestra di dialogo Raddrizza
immagine, consultare "Raddrizzamento di immagini" a pagina 1.

Applicazione di effetti speciali alle bitmap


È possibile applicare una vasta gamma di effetti speciali alle bitmap, come gli effetti
tridimensionali (3D) e artistici.

Per applicare un effetto speciale


1 Selezionare una bitmap.
2 Fare clic su Bitmap, scegliere un tipo di effetto speciale, quindi fare clic sull'effetto.
3 Regolare le eventuali impostazioni dell'effetto speciale.

Utilizzo di Laboratorio regola immagine


Laboratorio regola immagine consente di correggere il colore e il tono della maggior
parte delle foto in modo semplice e rapido. Per accedere a Image Adjustment Lab, fare
clic su Bitmap Laboratorio regola immagine. Per informazioni dettagliate su
Laboratorio regola immagine, consultare "Utilizzo del Laboratorio regola immagine" a
pagina 355.

Modifica di bitmap usando Corel PHOTO-PAINT


È possibile accedere a Corel PHOTO-PAINT, un programma di modifica di immagini
completo, direttamente dall'applicazione CorelDRAW. Dopo aver apportato alla bitmap
le modifiche desiderate, è possibile tornare rapidamente alla sessione di lavoro in
CorelDRAW.
Per inviare una bitmap a Corel PHOTO-PAINT, è possibile fare clic sul pulsante
Modifica bitmap sulla barra delle proprietà, oppure utilizzare il comando Modifica
bitmap del menu Bitmap. È anche possibile attivare un'opzione che consente di
accedere a Corel PHOTO-PAINT facendo doppio clic su una bitmap.
È possibile copiare oggetti selezionati da Corel PHOTO-PAINT e incollarli nel disegno.
Gli oggetti selezionati vengono incollati come un gruppo di bitmap.

CorelDRAW: Operazioni con le bitmap 245


Per ulteriori informazioni sulla modifica di immagini con Corel PHOTO-PAINT, fare
clic su Guida Guida in linea dalla barra dei menu di Corel PHOTO-PAINT.

Per modificare una bitmap con Corel PHOTO-PAINT


1 Mediante lo strumento Puntatore , selezionare la bitmap che si desidera
modificare.
2 Sulla barra delle proprietà, fare clic su Modifica bitmap per avviare
Corel PHOTO-PAINT.
La bitmap selezionata viene visualizzata nella finestra immagine di
Corel PHOTO-PAINT.
3 Modificare la bitmap.
4 Sulla barra degli strumenti standard, fare clic su Completamento modifica per
chiudere Corel PHOTO-PAINT.
La bitmap modificata viene visualizzata nella pagina di disegno di CorelDRAW.

Per accedere a Corel PHOTO-PAINT facendo doppio clic su una bitmap


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell'elenco delle categorie Area di lavoro, fare clic su Modifica.
3 Nella pagina Modifica, attivare la casella di controllo Fare doppio clic per
modificare bitmap.
L'attivazione di questa casella di controllo consente di accedere a
Corel PHOTO-PAINT facendo doppio clic sulla bitmap in CorelDRAW.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con le bitmap, consultare “Operazioni


con le bitmap” nella sezione “Bitmap” della Guida.

246 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Tracciamento di bitmap e modifica
dei risultati tracciati
CorelDRAW consente di tracciare bitmap per convertirle in grafica vettoriale
completamente modificabile e scalabile. È possibile tracciare elementi grafici, foto,
bozze acquisite mediante scansione o logo e integrarli facilmente nelle proprie
immagini.
Per informazioni sulla differenza tra grafica vettoriale e bitmap, consultare "Bitmap e
grafica vettoriale" a pagina 43.
In questa sezione vengono illustrati:
• tracciamento di bitmap;
• comandi PowerTRACE;
• ottimizzazione dei risultati di tracciamento;
• regolazione dei colori nei risultati di tracciamento;
• impostazione delle opzioni di tracciamento predefinite.
• suggerimenti per il tracciamento di bitmap e la modifica dei risultati di
tracciamento.

Tracciamento di bitmap
È possibile tracciare una bitmap con un'unica operazione utilizzando il comando Traccia
veloce. In alternativa, è possibile scegliere un metodo di tracciamento e uno stile
preimpostato adatti, quindi usare i comandi di PowerTRACE per visualizzare in
anteprima e regolare i risultati del tracciamento. CorelDRAW offre due metodi per
tracciare bitmap: Traccia a linea centrale e Traccia contorno.

Scelta di un metodo di tracciamento


Il metodo Traccia a linea centrale utilizza curve aperte e chiuse senza riempimento
(tratti) ed è adatto per tracciare illustrazioni tecniche, mappe, disegni a tratteggio e
firme. Questo metodo viene anche chiamato "tracciamento a tratto".

CorelDRAW: Tracciamento di bitmap e modifica dei risultati tracciati 247


È stato usato il metodo Traccia a linea centrale per convertire la bitmap
originale (in alto) in un’immagine vettoriale (in basso).

Il metodo Traccia contorno utilizza oggetti curva senza contorni ed è adatto per tracciare
clipart, logo e immagini fotografiche. Questo metodo viene anche chiamato
"riempimento" o "tracciamento contorno".

Scelta di uno stile preimpostato


Uno stile preimpostato è un insieme di impostazioni appropriate al tipo specifico di
bitmap che si desidera tracciare (ad esempio, immagini fotografiche di alta qualità o al
tratto). Ogni metodo di tracciamento ha determinati stili preimpostati.
Il metodo Traccia a linea centrale offre due stili preimpostati: uno per le illustrazioni
tecniche e un altro per i disegni a tratteggio.

Illustrazione tecnica Disegno a tratteggio

Il metodo Traccia contorno offre gli stili preimpostati indicati di seguito, adatti a
immagini al tratto, logo, clipart e immagini fotografiche.

248 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Al tratto Logo

Logo dettagliato Clipart

Immagine con qualità


bassa
Immagine con qualità
alta

Regolazione dei risultati di tracciamento


È possibile regolare i risultati del tracciamento usando i comandi della finestra di dialogo
PowerTRACE. Per ulteriori informazioni, consultare "Ottimizzazione dei risultati di
tracciamento" a pagina 253 e "Regolazione dei colori nei risultati di tracciamento" a
pagina 256..

Per tracciare una bitmap usando Traccia veloce


1 Selezionare una bitmap.
2 Fare clic su Bitmap Traccia veloce.

CorelDRAW: Tracciamento di bitmap e modifica dei risultati tracciati 249


È inoltre possibile tracciare una bitmap con un'unica operazione facendo clic sul
pulsante bandierina Traccia bitmap della barra delle proprietà, quindi su
Traccia veloce.
È possibile modificare le impostazioni utilizzate dal metodo Traccia veloce. Per
ulteriori informazioni, consultare "Impostazione delle opzioni di tracciamento
predefinite" a pagina 260.

Per tracciare una bitmap usando il metodo Traccia a linea centrale


1 Selezionare una bitmap.
2 Fare clic su Bitmap Traccia linea centrale, quindi su una delle opzioni seguenti:
• Illustrazione tecnica: consente di tracciare illustrazioni in bianco e nero con
linee sottili e leggere.
• Disegno al tratto: consente di tracciare bozze in bianco e nero con linee spesse
ed evidenti.
Se necessario, regolare i risultati del tracciamento usando i comandi della finestra di
dialogo PowerTRACE.

È possibile accedere a PowerTRACE anche dal pulsante bandierina Traccia


bitmap della barra delle proprietà.

Per tracciare una bitmap usando il metodo Traccia contorno


1 Selezionare una bitmap.
2 Fare clic su Bitmap Traccia contorno, quindi su una delle opzioni seguenti:
• Al tratto: consente di tracciare bozze e illustrazioni in bianco e nero.
• Logo: consente di tracciare logo semplici con una quantità minima di dettagli e
colori.
• Logo dettagliato: consente di tracciare logo contenenti numerosi dettagli e
colori.
• Clipart: consente di tracciare grafica pronta all’uso che varia in base alla quantità
di dettagli e di colori.
• Immagine bassa qualità: consente di tracciare foto prive di piccoli dettagli o
contenenti dettagli che si desidera ignorare.
• Immagine alta qualità: consente di tracciare foto dettagliate di alta qualità.
Se necessario, regolare i risultati del tracciamento usando i comandi della finestra di
dialogo PowerTRACE.

250 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Comandi PowerTRACE
La finestra di dialogo PowerTRACE contiene i controlli utili per visualizzare in
anteprima e modificare i risultati di tracciamento.

1 2 3 4 5 6 7

8 9 10 11

I numeri cerchiati corrispondono ai numeri elencati nella tabella seguente, che


descrive i controlli principali di PowerTRACE.

Comando Descrizione

1. Finestra di anteprima Consente di visualizzare l'anteprima del


risultato di tracciamento e di confrontarla
con la bitmap sorgente.

CorelDRAW: Tracciamento di bitmap e modifica dei risultati tracciati 251


Comando Descrizione

2. Casella di riepilogo Anteprima Consente di scegliere una delle opzioni di


anteprima seguenti:
•Prima e dopo: consente di visualizzare sia
la bitmap sorgente che il risultato del
tracciamento.
•Anteprima grande: consente di
visualizzare l'anteprima di un risultato di
tracciamento in una finestra di anteprima
singola.
•Sovrapposizione struttura: consente di
visualizzare la struttura (contorno) del
risultato di tracciamento sopra la bitmap
sorgente.

3. Dispositivo di scorrimento Trasparenza Consente di controllare la visibilità della


bitmap sorgente sotto la struttura quando
viene selezionata l'opzione Sovrapposizione
struttura.

4. Strumenti di ingrandimento e panoramica Consentono di ingrandire e ridurre


un'immagine visualizzata nella finestra di
anteprima, di effettuare la panoramica di
un'immagine visualizzata a un livello di
zoom maggiore del 100% e adattare
un'immagine alla finestra di anteprima.

5. Pagina Colori Contiene dei comandi per modificare i colori


dei risultati di tracciamento. Per ulteriori
informazioni, consultare "Regolazione dei
colori nei risultati di tracciamento" a
pagina 256.

6. Casella di riepilogo Tipo traccia Consente di cambiare il metodo di


tracciamento.

7. Casella di riepilogo Tipo di immagine Consente di scegliere uno stile preimpostato


adatto all'immagine da tracciare. Gli stili
preimpostati a disposizione cambiano in base
al metodo di tracciamento selezionato.

252 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Comando Descrizione

8. Pulsanti Annulla e Ripristina Consentono di annullare e ripristinare


l'ultima azione eseguita.

9. Pulsante Ripristina Consente di ripristinare le prime


impostazioni utilizzate per tracciare la
bitmap sorgente.

10. Pulsante Opzioni Consente di accedere alla pagina di opzioni


di PowerTRACE nella finestra di dialogo
Opzioni per impostare le opzioni di
tracciamento predefinite. Per ulteriori
informazioni, consultare "Impostazione delle
opzioni di tracciamento predefinite" a
pagina 260.

11. Pagina Impostazioni Contiene dei comandi per regolare i risultati


del tracciamento. L'area Dettagli risultati
tracciamento della pagina Impostazioni
consente di visualizzare il numero di oggetti,
nodi e colori nel risultato di tracciamento
durante l'effettuazione delle regolazioni.
Per ulteriori informazioni sulla regolazione
dei risultati di tracciamento, consultare
"Ottimizzazione dei risultati di
tracciamento" a pagina 253.

Ottimizzazione dei risultati di tracciamento


PowerTRACE consente di effettuare le regolazioni indicate di seguito per ottimizzare i
risultati di tracciamento.

Regolazione dei dettagli e attenuazione


È possibile regolare la quantità di dettagli nel risultato del tracciamento e attenuare
linee curve. Quando si regolano i dettagli, il numero di oggetti nel risultato del
tracciamento cambia. Se per tracciare la bitmap è stato utilizzato il metodo Traccia
contorno, la regolazione del risultato di tracciamento cambia anche il numero di colori.
L'attenuazione cambia il numero di nodi presenti nel risultato di tracciamento. È anche

CorelDRAW: Tracciamento di bitmap e modifica dei risultati tracciati 253


possibile controllare l'aspetto degli angoli nel risultato di tracciamento impostando la
soglia per l'attenuazione degli angoli.

Tracciamento contorno con un valore di dettaglio basso (a sinistra);


tracciamento contorno con un valore di dettaglio alto (a destra)

Completamento di una traccia


Per impostazione predefinita, la bitmap sorgente viene conservata dopo il tracciamento
e gli oggetti del risultato vengono raggruppati automaticamente. È possibile fare in
modo che la bitmap sorgente venga eliminata automaticamente al termine del
tracciamento.
Rimozione e conservazione dello sfondo
È possibile rimuovere o conservare lo sfondo nel risultato di tracciamento. Con il metodo
Traccia contorno è anche possibile specificare il colore di sfondo da rimuovere. Se si
rimuove il colore dello sfondo attorno all'immagine ma lo stesso colore è ancora presente
in alcune aree dell'immagine, è possibile rimuovere tale colore dall'intera immagine.

Impostazione di altre opzioni di Traccia contorno


Per impostazione predefinita, le aree degli oggetti nascoste dagli oggetti sovrapposti
vengono rimosse dal risultato del tracciamento. È però possibile conservare le aree
sottostanti. Questa funzionalità è utile per i risultati di tracciamento da stampare con
sistemi di taglio in vinile e stampanti serigrafiche.
Per ridurre il numero di oggetti nel risultato di tracciamento, è possibile combinare
oggetti adiacenti dello stesso colore. È anche possibile raggruppare oggetti dello stesso
colore per poterli modificare più facilmente in CorelDRAW.

254 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Annullamento e ripristino di azioni
È possibile regolare le impostazioni in PowerTRACE e ritracciare più volte una bitmap
fino a ottenere un risultato soddisfacente. In caso di errore, è possibile annullare o
ripristinare un'azione oppure tornare al primo risultato di tracciamento.

Per ottimizzare i risultati di tracciamento


1 Selezionare una bitmap.
2 Effettuare una delle operazioni riportate di seguito.
• Fare clic su Bitmap Traccia linea centrale, quindi su un comando.
• Fare clic su Bitmap Traccia contorno, quindi su un comando.
3 Nella pagina Impostazioni, spostare uno dei dispositivi di scorrimento seguenti:
• Dettagli: consente di controllare la quantità dei dettagli originali conservati nel
risultato di tracciamento. I valori elevati conservano una maggiore quantità di
dettagli e generano un maggior numero di oggetti e colori; i valori bassi
eliminano alcuni dettagli e generano meno oggetti.
• Attenuazione: consente di attenuare le linee curve e di controllare il numero di
nodi presenti nel risultato di tracciamento. I valori elevati generano meno nodi e
producono curve che non seguono con precisione le linee nella bitmap sorgente. I
valori bassi generano più nodi e producono risultati di tracciamento più accurati.
• Attenuazione angolo: questo dispositivo di scorrimento funziona in
combinazione con il dispositivo di scorrimento Attenuazione e consente di
controllare l'aspetto degli angoli. Valori bassi mantengono l'aspetto degli angoli,
mentre valori alti attenuano gli angoli.

È inoltre possibile

Cambiare il metodo di tracciamento Scegliere un metodo dalla casella di riepilogo


Tipo traccia.

Modificare lo stile preimpostato Scegliere uno stile preimpostato dalla casella


di riepilogo Tipo di immagine.

Conservare la bitmap sorgente dopo un Nell'area Opzioni, disattivare la casella di


tracciamento controllo Elimina immagine originale.

Eliminare o conservare lo sfondo nel risultato Attivare o disattivare la casella di controllo


di tracciamento Rimuovi sfondo.

CorelDRAW: Tracciamento di bitmap e modifica dei risultati tracciati 255


È inoltre possibile

Specificare il colore dello sfondo da Attivare l'opzione Specifica colore, fare clic
rimuovere (Traccia contorno) sullo strumento Contagocce e
selezionare un colore nella finestra di
anteprima. Per specificare un altro colore di
sfondo da rimuovere, tenere premuto
Maiusc e fare clic su un colore nella finestra
di anteprima.
L'ultimo colore specificato viene visualizzato
accanto allo strumento Contagocce.

Rimuovere un colore dello sfondo dall'intera Attivare la casella di controllo Rimuovi


immagine (Traccia contorno) colore da immagine.

Conservare le aree degli oggetti nascoste Disattivare la casella di controllo Rimuovi


dagli oggetti sovrapposti (Traccia contorno) sovrapposizione oggetti.

Raggruppare oggetti per colore (Traccia Attivare la casella di controllo Raggruppa


contorno) oggetti per colore.
Questa casella di controllo è disponibile
soltanto quando la casella di controllo
Rimuovi sovrapposizione oggetti è
disattivata.

Unire oggetti adiacenti dello stesso colore Attivare la casella di controllo Unisci
(Traccia contorno) oggetti adiacenti dello stesso colore.

Annullare o ripristinare un'azione Fare clic sul pulsante Annulla o


Ripristina .

Ripristinare il primo risultato di Fare clic su Ripristina.


tracciamento

Regolazione dei colori nei risultati di tracciamento


Quando si traccia una bitmap sorgente, l'applicazione genera una tavolozza colore per
il risultato tracciato. Tale tavolozza usa la modalità colore della bitmap sorgente (ad
esempio, RGB o CMYK). Il numero di colori della tavolozza è determinato dal numero
di colori presenti nella bitmap sorgente e dallo stile preimpostato selezionato.

256 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile modificare la modalità colore e ridurre il numero di colori nel risultato di
tracciamento.

Grafica tracciata contenente 152 colori (sinistra); grafica tracciata contenente


5 colori (destra)

Ordinamento dei colori


Per modificare con più facilità la tavolozza colore, è possibile ordinare i colori in base alla
somiglianza o alla frequenza. L'ordinamento in base alla somiglianza consente di
disporre i colori in base alla loro tonalità e brillantezza. I colori di tonalità e brillantezza
simili vengono visualizzati uno accanto all'altro nella tavolozza. L'ordinamento in base
alla frequenza consente di disporre i colori in base a quanto vengono utilizzati nei
risultati di tracciamento. I colori più usati vengono visualizzati nella parte superiore
della tavolozza.

Selezione di colori
È possibile selezionare un colore facendo clic sul colore nella tavolozza colore del
risultato di tracciamento o nella finestra di anteprima. È anche possibile selezionare più
colori.

Modifica, unione ed eliminazione di colori


Quando si modifica un colore, è possibile scegliere un colore da un modello diverso da
quello degli altri colori della tavolozza. Ad esempio, in una traccia RGB, è possibile
modificare un colore in tinta piatta, creando una tavolozza colore mista. Questa
funzione è utile per la preparazione di un risultato di tracciamento per la stampa
commerciale.
Con il metodo Traccia contorno è anche possibile unire ed eliminare colori.

CorelDRAW: Tracciamento di bitmap e modifica dei risultati tracciati 257


Per impostazione predefinita, quando si fondono due o più colori, dalla media dei loro
valori viene prodotto un nuovo colore che sostituisce l'unione dei colori originali.
Tuttavia, è possibile modificare l'impostazione predefinita in modo da sostituire i colori
da unire con il primo colore selezionato. Per informazioni sulla modifica
dell'impostazione predefinita, consultare "Impostazione delle opzioni di tracciamento
predefinite" a pagina 260.
Quando si elimina un colore dalla tavolozza colore, il colore eliminato viene sostituito
dal colore successivo della tavolozza.

Uso e creazione di tavolozze colore


Se si desidera che il risultato del tracciamento contenga solo colori di una tavolozza
specifica, è possibile aprire quella tavolozza in PowerTRACE. I colori del risultato di
tracciamento vengono sostituiti con la migliore approssimazione possibile nella
tavolozza.
Dopo aver modificato la tavolozza colore dell'immagine tracciata, è possibile salvarla per
creare una tavolozza personalizzata per un uso futuro.

Per regolare i colori di un risultato di tracciamento


1 Selezionare una bitmap.
2 Effettuare una delle operazioni riportate di seguito.
• Fare clic su Bitmap Traccia a linea centrale, quindi su un comando.
• Fare clic su Bitmap Traccia contorno, quindi su un comando.
3 Fare clic sulla scheda Colori ed eseguire una delle operazioni elencate di seguito.

Operazione Procedura

Modificare la modalità colore Scegliere una modalità colore dalla casella di


riepilogo Modalità colore.

Ridurre il numero di colori in un risultato di Digitare un valore nella casella Numero di


tracciamento (Traccia contorno) colori e fare clic su un punto al di fuori della
casella.

258 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Selezionare un colore Effettuare una delle operazioni riportate di


seguito.
•Fare clic su un colore nella tavolozza
colore. Il pulsante del campione di colore
selezionato appare premuto.
•Fare clic sullo strumento Contagocce ,
quindi fare clic su un colore nella finestra
di anteprima. Intorno al colore selezionato
appare un perimetro di selezione. Per
selezionare un altro colore, tenere premuto
Maiusc e fare clic su un colore nella
finestra di anteprima. Per deselezionare un
colore, tenere premuto Ctrl e fare clic sul
colore.

Selezionare un intervallo di colori adiacenti Tenere premuto Maiusc e fare clic sul primo
e sull'ultimo campione di colore
dell'intervallo da selezionare nella tavolozza.

Selezionare più colori non adiacenti Tenere premuto Ctrl e fare clic sui campioni
di colore non adiacenti nella tavolozza colore.

Modificare un colore Selezionare il colore da modificare, fare clic


su Modifica e modificare le impostazioni
nella finestra di dialogo Seleziona colore.

Unire colori (Traccia contorno) Selezionare i colori da unire e fare clic su


Unisci.
Se si desidera specificare la modalità di
unione dei colori, fare clic su Opzioni per
accedere alla finestra di dialogo omonima,
quindi attivare un'opzione nell'area Unisci
colori.

Eliminare un colore da un risultato di Selezionare un colore e fare clic sul pulsante


tracciamento (Traccia contorno) Elimina colore .
Il colore eliminato viene sostituito dal colore
successivo nella tavolozza.

CorelDRAW: Tracciamento di bitmap e modifica dei risultati tracciati 259


Operazione Procedura

Utilizzare una tavolozza colore Fare clic sul pulsante Apri tavolozza colore
personalizzata , individuare la cartella in cui è
memorizzata la tavolozza e fare clic su un
nome di file.
Le tavolozze colore hanno l'estensione .cpl.
Ciascun colore dell'immagine tracciata viene
convertito in un colore simile nella tavolozza
personalizzata.

Creare una tavolozza colore personalizzata Fare clic sul pulsante Salva tavolozza colore
dalla tavolozza modificata di un risultato di . Nella finestra di dialogo Salva tavolozza
tracciamento con nome, digitare un nome nella casella
Nome file.

Quando viene utilizzato il metodo Traccia a linea centrale, il numero di colori


non può essere ridotto e i colori non possono essere uniti.

Per aumentare il numero di colori in un risultato di tracciamento, è necessario


modificare lo stile preimpostato o aumentare la quantità di dettagli. Per
informazioni sulla modifica dello stile preimpostato e sulla quantità di dettagli,
consultare "Per ottimizzare i risultati di tracciamento" a pagina 255.

Impostazione delle opzioni di tracciamento predefinite


È possibile attivare una delle opzioni di tracciamento che seguono.
• Metodo Traccia veloce: consente di modificare le impostazioni Traccia veloce
predefinite a qualsiasi stile preimpostato o alle impostazioni più recenti.
• Prestazioni: questa opzione determina come vengono gestite le bitmap sorgente di
dimensioni comprese tra 1 e 5 megapixel, e come viene modificata la qualità dei
risultati di tracciamento. Le prestazioni di PowerTRACE dipendono dalle
dimensioni e dalla profondità di colore delle bitmap sorgente, oltre che dalla
memoria di sistema disponibile. Risultati di tracciamento di alta qualità richiedono
bitmap sorgente di alta qualità, che spesso sono piuttosto grandi. Più la bitmap
sorgente è grande, più risorse sono necessarie. La definizione delle bitmap troppo
grandi deve essere ridotta prima del tracciamento, operazione che potrebbe ridurre

260 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


la qualità dell'immagine. Per tracciare bitmap di grandi dimensioni senza sacrificare
la qualità, è possibile impostare PowerTRACE in modo che tracci le immagini fino a
5 megapixel (se la RAM è sufficiente). Per ottenere le massime prestazioni, è
possibile impostare PowerTRACE in modo che chieda di ridurre la definizione delle
bitmap più grandi di 1 megapixel.
• Unisci colori: è possibile scegliere se unire i colori in un risultato di tracciamento
calcolando la media dei loro valori o sostituendo i colori da unire con il primo colore
selezionato.

Per impostare le opzioni di tracciamento predefinite


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell'elenco delle categorie Area di lavoro, fare clic su PowerTRACE.
3 Eseguire una delle operazioni elencate di seguito.

Operazione Procedura

Scegliere un metodo Traccia veloce Dalla casella di riepilogo Traccia veloce,


scegliere uno stile preimpostato o le
impostazioni più recenti.

Determinare il livello di prestazioni e la Spostare il dispositivo di scorrimento


qualità di un risultato di tracciamento Prestazioni verso sinistra per migliorare le
prestazioni o verso destra per aumentare la
qualità dei risultati di tracciamento. Il valore
più basso richiede la riduzione della
definizione di tutte le bitmap che superano 1
megapixel. Il valore più alto richiede la
riduzione della definizione di tutte le bitmap
che superano 5 megapixel.

Scegliere la modalità di unione dei colori in Attivare un'opzione nell'area Unisci colori.
un risultato di tracciamento L'opzione Unione colori media sostituisce i
colori da unire con un colore corrispondente
alla media dei loro valori. L'opzione Unisci a
primo colore selezionato sostituisce i colori
da unire con il primo colore selezionato.

CorelDRAW: Tracciamento di bitmap e modifica dei risultati tracciati 261


Suggerimenti per il tracciamento di bitmap e la modifica dei risultati
I suggerimenti che seguono consentono di ottenere risultati di tracciamento di alta
qualità.
• Utilizzare bitmap sorgenti di alta qualità. Se è stato usato il dithering o la
compressione JPEG nella bitmap sorgente, è possibile che questa contenga
elementi aggiuntivi di disturbo. Per ottenere i migliori risultati, rimuovere gli
elementi di disturbo prima del tracciamento della bitmap.
• Evitare di applicare l'anti-alias alla bitmap sorgente.
• Per ottenere risultati ottimali quando si usa il metodo Traccia a linea centrale,
convertire la bitmap nella modalità colore Bianco e nero prima del tracciamento. In
questo caso non è possibile regolare i dettagli.
• Quando si tracciano illustrazioni tecniche e bozze con linee leggere, è possibile
migliorare i risultati applicando l'effetto speciale Trova bordi alla bitmap sorgente.
A tale scopo, fare clic su Bitmap Contorno Trova bordi.
• Per il tracciamento contorno, ridurre la profondità di colore della bitmap
cambiando la modalità colore, quindi regolare il colore e il contrasto.
• È possibile regolare in qualsiasi momento i risultati del tracciamento, anche durante
l'esecuzione del tracciamento stesso, modificando le impostazioni di PowerTRACE.
• Per tracciare un'area specifica in una bitmap, utilizzare lo strumento Modellazione
per definire l'area, quindi fare clic su Bitmap Traccia bitmap.
• Se sono stati rimossi dettagli importanti dai risultati di tracciamento, è possibile
disattivare la casella di controllo Rimuovi sfondo nella pagina Impostazioni di
PowerTRACE. Inoltre, è possibile attivare l'opzione Specifica colore nella pagina
Impostazioni e campionare il colore desiderato per lo sfondo.
• Se il colore dello sfondo viene rimosso ai bordi dell'immagine ma rimane nelle aree
interne, attivare la casella di controllo Rimuovi colore da immagine.
• Se vengono persi troppi colori o dettagli, spostare il dispositivo di scorrimento
Dettaglio nella pagina Impostazioni.
• Per conservare dettagli in bitmap contenenti numerosi particolari e linee sottili e
nelle quali l'anti-alias non è applicato, selezionare Al tratto dalla casella di riepilogo
Tipo di immagine nella pagina Impostazioni.

262 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazioni con i modelli
Un modello consiste in un insieme di stili e impostazioni per il formato della pagina che
determinano l'aspetto di un disegno.
Si può utilizzare il modello predefinito oppure sceglierne uno tra la vasta gamma di
modelli preimpostati disponibili nell'applicazione.
In questa sezione vengono illustrati:
• ricerca di modelli;
• creazione di modelli;
• uso di modelli salvati per creare file;
• modifica di modelli;

Ricerca di modelli
CorelDRAW offre un modo semplice per trovare modelli memorizzati sul computer. È
possibile effettuare la ricerca in base a nome, categoria o informazioni di riferimento
associate a un modello. Quando si digita un termine nel campo di testo e si avvia una
ricerca, tutti i modelli corrispondenti vengono visualizzati sotto forma di miniature
nell'area di visualizzazione delle miniature. Per esempio, se nel campo di testo si digita
"contemporaneo", l'applicazione filtra ed esclude automaticamente tutti i file che non
corrispondono, e saranno visualizzati soltanto i file contenenti la parola
"contemporaneo" nel nome del modello, nella categoria o nelle note del creatore allegate
al file.
Ingrandendo le miniature diventa più semplice e veloce riconoscere un determinato
modello. È possibile limitare i risultati della ricerca usando criteri diversi, per esempio il
tipo di documento (come brochure, volantino, newsletter, poster o biglietto) e settore
(come ospitalità, vendita al dettaglio o servizi). È possibile visualizzare soltanto i modelli
creati dall'utente o tutti i modelli (i modelli inclusi in CorelDRAW, forniti da creatori
terzi e creati dall'utente). Quando si seleziona un modello nell'area di visualizzazione,
vengono visualizzate altre informazioni relative a categoria, stile, impaginazione e

CorelDRAW: Operazioni con i modelli 263


opzioni di piegatura del modello, oltre a eventuali note del creatore relative all'utilizzo
previsto.
Per impostazione predefinita, l'applicazione cerca in tutte le posizioni indicizzate da
Windows Desktop Search (su Windows XP) o Instant Search (su Windows Vista). È
anche possibile cercare modelli in altre posizioni non indicizzate da Windows Desktop
Search o Instant Search. Per ulteriori informazioni su Windows Desktop Search, visitare
il sito Web di Microsoft. Per ulteriori informazioni sulla configurazione della ricerca in
Windows Vista, consultare la Guida in linea di Windows Vista.
È possibile annullare una ricerca in qualsiasi momento.

Per cercare modelli


1 Fare clic su File Nuovo da modello.
2 Nella finestra di dialogo Nuovo da modello, eseguire una delle operazioni
seguenti:
• Digitare una parola nella casella di testo di ricerca.
• Se si usa Windows XP senza Windows Desktop Search, digitare una parola nella
casella di testo di ricerca e premere Invio.
Le miniature che corrispondono al termine di ricerca vengono visualizzate nel
riquadro Modelli.
3 Nella casella di riepilogo Visualizza per del riquadro Filtro, scegliere una delle
categorie seguenti:
• Tipo: ordina i modelli in base al tipo di documento, come brochure, volantino,
poster o newsletter.
• Settore: ordina i modelli in base al settore per cui è stato progettato il modello
(per esempio ospitalità, vendita al dettaglio o servizi).
4 Fare clic su una categoria nell'elenco di categorie.
Per visualizzare tutti i modelli (vale a dire i modelli inclusi in CorelDRAW, creati da
terzi, dall'utente o da altri utenti), fare clic su Tutto. Per visualizzare soltanto i
modelli creati dall'utente, fare clic su Modelli personali.

264 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Visualizzare dettagli dei modelli Fare clic su una miniatura nel riquadro
Modelli. I dettagli del modello vengono
visualizzati nel riquadro Dettagli modello.
Se il riquadro Dettagli modello è nascosto,
fare clic sul pulsante Mostra/nascondi
dettagli modello per visualizzarlo.

Visualizzare le note del creatore Fare clic su una miniatura nel riquadro
Modelli. Le note del creatore vengono
visualizzate nel riquadro Note creatore.

Stampare le note del creatore Fare clic sul pulsante Stampa note creatore
nell'angolo inferiore sinistro del riquadro
Note creatore.
Se non esistono note del creatore associate al
modello, il pulsante Stampa note creatore
non è attivo.

Cercare modelli in altre posizioni del Fare clic su Sfoglia. Individuare la cartella in
computer cui è memorizzato il modello. Fare doppio
clic sul nome del file del modello.

Interrompere una ricerca Effettuare una delle operazioni riportate di


seguito.
• Fare clic sul pulsante Annulla accanto
al campo di testo Cerca.
• Cancellare il termine di ricerca dal campo
di testo Cerca (e premere Invio se viene
usato Windows XP e non è stato installato
Windows Desktop Search).

I modelli che non contengono alcuna informazione sulla categoria vengono


raggruppati in una categoria chiamata Non specificata.
Se i componenti di integrazione della shell di CorelDRAW non sono stati
installati (vale a dire, se durante un'installazione personalizzata è stata
disattivata l'opzione relativa all'estensione della shell di Windows nella
sezione Utilità della procedura guidata di installazione ), è possibile cercare

CorelDRAW: Operazioni con i modelli 265


modelli soltanto secondo il nome del file, non secondo nome, parole chiave o
altre informazioni di riferimento.
Se si usa Windows XP e Windows Desktop Search non è stato installato,
l'applicazione effettua la ricerca secondo il nome del file soltanto nelle cartelle
e sottocartelle seguenti:
• X:\Programmi\Corel\CorelDRAW Graphics Suite X4\Draw\Template,
dove la X indica l'unità in cui è stata installata la suite grafica
CorelDRAW X4
• cartelle di modelli associate a CorelDRAW 12 e CorelDRAW X3
• cartella Documenti
• Desktop
Se si usa Windows XP e Windows Desktop Search viene installato dopo
CorelDRAW, è necessario aggiungere la posizione dell'installazione della suite
grafica CorelDRAW X4 alle posizioni indicizzate di Windows Desktop Search.
Per ulteriori informazioni sulla modifica di opzioni di ricerca in Windows
Desktop Search, consultare l'argomento relativo all'impostazione delle
posizioni di ricerca nella Guida in linea di Windows Desktop Search.
Windows Desktop Search può essere scaricato gratuitamente dal Microsoft
Download Center.

Per ingrandire o ridurre le miniature visualizzate, trascinare il dispositivo di


scorrimento Zoom verso destra o sinistra.
Se viene usato Windows XP, è possibile iniziare una ricerca anche inserendo un
termine di ricerca nella casella di testo di ricerca e facendo clic sul pulsante
Inizia ricerca .

Creazione di modelli
Se i modelli preimpostati non soddisfano le esigenze dell'utente, è possibile creare un
modello basato sugli stili creati dall'utente o su stili prelevati da altri modelli. Ad
esempio, se si crea regolarmente una newsletter, è possibile salvare in un modello le
impostazioni e gli stili del formato di pagina.
Quando si salva un modello, CorelDRAW consente di aggiungere informazioni di
riferimento, per esempio impaginazione, piegature, categoria, settore e altre note
importanti. Nonostante l'aggiunta di informazioni sul modello sia facoltativa, consente
di semplificare l'organizzazione dei modelli e la loro individuazione in un secondo

266 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


momento. Per esempio, l'aggiunta di note descrittive a un modello consente di cercare
in seguito tale modello inserendo del testo delle note.

Per creare un modello


1 Fare clic su File Salva come modello.
2 Digitare un nome nella casella di riepilogo Nome file.
3 Individuare la cartella in cui salvare il modello.
4 Fare clic su Salva.
5 Nella finestra di dialogo Proprietà modello, specificare le opzioni desiderate.
• Nome: consente di assegnare un nome al modello. Questo nome sarà visualizzato
insieme alla miniatura nel riquadro Modelli.
• Lati: scegliere un'opzione di impaginazione.
• Pieghe: scegliere una piegatura dall'elenco o scegliere Altro e digitare il tipo di
piegatura nella casella di testo accanto alla casella di riepilogo Pieghe.
• Tipo: scegliere un'opzione dall'elenco o scegliere Altro e digitare il tipo di
modello nella casella di testo accanto alla casella di riepilogo Tipo.
• Settore: scegliere un'opzione dall'elenco o scegliere Altro e digitare il settore per
cui è stato creato il modello.
• Note del creatore: digitare le informazioni importanti relative all'uso previsto
del modello.

Se si fa clic su Annulla, la finestra di dialogo Proprietà modello viene chiusa


senza salvare il modello.
Se un modello viene salvato in una versione precedente della suite grafica
CorelDRAW (13.0 o precedente), non è possibile aggiungere informazioni di
riferimento.

Se non si desidera aggiungere informazioni di riferimento, fare clic su OK senza


specificare alcuna opzione.
È possibile inserire note del creatore anche copiando del contenuto da un altro
documento e incollandolo nella casella di testo Note del creatore.

CorelDRAW: Operazioni con i modelli 267


Per formattare il testo nella casella di testo Note del creatore, usare i tasti di
scelta rapida seguenti:
• Ctrl + B: applica il grassetto al testo selezionato
• Ctrl + I: applica il corsivo al testo selezionato
• Ctrl + U: sottolinea il testo selezionato
• Ctrl + K: assegna un collegamento ipertestuale al testo selezionato

Uso di modelli salvati per creare file


Quando si crea un nuovo disegno utilizzando un modello, CorelDRAW formatta la
pagina utilizzando le impostazioni del formato di pagina del modello e carica gli stili del
modello nel nuovo file.

Per creare un nuovo file da un modello salvato


1 Fare clic su File Apri.
Se viene usato Windows XP, scegliere CDT - Modello CorelDRAW dalla casella di
riepilogo Tipo di file.
2 Individuare la cartella in cui è memorizzato il modello.
3 Fare doppio clic sul nome del file del modello.
4 Attivare la casella di controllo Nuovo da modello nella finestra di dialogo Apri.
Se oltre a caricare gli stili del modello si desidera anche caricare le impostazioni
delle pagine e gli oggetti, attivare la casella di controllo Con contenuto.

Modifica di modelli
È possibile modificare un modello apportando modifiche agli stili, alle impostazioni del
formato della pagina o agli oggetti. Ad esempio, se si seleziona un modello ma si
desidera renderlo più versatile, si possono aggiungere degli stili creati dall'utente o
prelevati da un altro modello. Per informazioni sull'impostazione delle opzioni del
formato pagina, consultare "Impostazione del formato pagina" a pagina 175.

Per modificare un modello


1 Fare clic su File Apri.

268 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Se viene usato Windows XP, scegliere CDT - Modello CorelDRAW dalla casella di
riepilogo Tipo di file.
2 Individuare la cartella in cui è memorizzato il modello.
Se viene usato Windows XP, è possibile visualizzare in anteprima i contenuti di un
modello attivando la casella di controllo Anteprima.
3 Fare doppio clic sul nome del file del modello.
4 Nella finestra di dialogo Apri, attivare la casella di controllo Apri per modifica.

CorelDRAW: Operazioni con i modelli 269


Gestione del colore per
visualizzazione, input e
output
È possibile che i colori visualizzati sul monitor non corrispondano ai colori di
un'immagine stampata o acquisita mediante scanner. La gestione del colore consente di
riprodurre accuratamente i colori utilizzando i profili colore e visualizzando i colori per
i diversi tipi di output.
In questa sezione vengono illustrati:
• finestra di dialogo Gestione colore;
• operazioni con i profili colore;

Finestra di dialogo Gestione colore


La gestione del colore è il procedimento necessario a garantire la corrispondenza dei
colori tra i vari dispositivi, come scanner, fotocamere digitali, stampanti e monitor.
L'applicazione contiene comandi di gestione del colore progettati appositamente per
consentire i migliori abbinamenti di colore possibili.
La seguente immagine mostra l'aspetto predefinito della finestra di dialogo Gestione
colore.

CorelDRAW: Gestione del colore per visualizzazione, input e output 271


Finestra di dialogo Gestione colore

È possibile attivare i seguenti elementi visivi:


• icona Scanner/fotocamera digitale ;
• icona Stampante separazioni ;
• icona Monitor ;
• icona Stampante composita ;
• icona Importazione/esportazione ;
• icona RGB interno ;
• frecce .
Fare clic sulle icone Monitor, Importazione/esportazione, RGB interno e sulle
frecce per scegliere le opzioni di gestione del colore e le impostazioni avanzate.
Fare clic sulla didascalia al di sotto delle icone per scegliere i profili colore per ciascun
dispositivo. È possibile scegliere tra altri profili colore dal CD dell'applicazione oppure
online. Per ulteriori informazioni, consultare "Operazioni con i profili colore" a
pagina 274. Per scegliere il profilo adatto, consultare la documentazione fornita dal
produttore unitamente al dispositivo in questione.
Inoltre, è possibile fare clic sulle frecce tra le icone dei dispositivi per attivare o
disattivare i profili colore. Le frecce attive appaiono in arancione, a indicare che il profilo
è stato attivato. Le frecce disattivate appaiono in grigio e spezzate, a indicare che il

272 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


profilo è stato disattivato. Le frecce permettono di correggere i colori tra dispositivi
diversi e di controllare le modalità di visualizzazione dei colori.
Durante la procedura di correzione del colore di un dispositivo, sono necessari almeno
due profili, uno per ciascun dispositivo. Ad esempio, se i colori della stampante vengono
corretti con RGB interno, sono necessari i profili RGB interno e stampante. Se si utilizza
il monitor per simulare i colori così come appaiono su stampa, vengono utilizzati tre
profili: RGB interno, stampante e monitor. È possibile scegliere se utilizzare la modalità
colore RGB o CMYK per gli effetti, ad esempio le trasparenze.
La tabella seguente descrive le situazioni corrispondenti allo stato di attivazione o
disattivazione di una freccia.

Freccia Attivata Disattivata

Da Scanner/fotocamera I profili scanner/fotocamera I profili non vengono


digitale a RGB interno digitale e RGB interno utilizzati.
vengono utilizzati per la
correzione del colore.

Da RGB interno a Monitor I colori sono calibrati per la Il profilo non viene
visualizzazione mediante i utilizzato.
profili RGB interno e
Monitor.

Da RGB interno a I profili Stampante e RGB Il profilo non viene


Stampante composita interno vengono utilizzati utilizzato.
per la correzione del colore.

Da Stampante composita a Il monitor simula l'output di Il monitor non simula


Monitor una stampante composita. l'output di una stampante
composita.

Da RGB interno a I profili Stampante I profili Stampante


Stampante separazioni separazioni e RGB interno separazioni e RGB interno
vengono utilizzati per la non vengono utilizzati
correzione del colore. (questa impostazione può
essere modificata
intervenendo nella finestra di
dialogo Stampa).

Da Stampante separazioni Il monitor simula l'output di Il monitor non simula


a Monitor una stampante separazioni l'output di una stampante
colore. separazioni colore.

CorelDRAW: Gestione del colore per visualizzazione, input e output 273


Freccia Attivata Disattivata

Da Stampante separazioni La stampante composita La stampante composita non


a Stampante composita visualizza una simulazione visualizza una simulazione
delle separazioni di colore delle separazioni di colore

Da RGB interno a I profili RGB interni I profili ICC non vengono


Importazione/esportazio vengono incorporati. incorporati.
e

Da Vengono utilizzati i profili I profili ICC vengono


Importazione/esportazion ICC incorporati. ignorati.
e a RGB interno

Operazioni con i profili colore


La correzione del colore consente di visualizzare i colori di un gran numero di dispositivi
il più accuratamente possibile. La prima tra le operazioni di configurazione del sistema
di gestione del colore consiste nella scelta dei profili colore per la visualizzazione sul
monitor di tutti i dispositivi utilizzati, ad esempio, scanner, fotocamere digitali e
stampanti.

Uso della gestione colore


Ciascun dispositivo utilizza una gamma di colori, detta modalità colore (oppure spazio
cromatico). Per esempio, un monitor visualizza una gamma di colori diversa rispetto a
quella che può essere riprodotta da una stampante. È quindi possibile visualizzare sullo
schermo dei colori che non possono essere riprodotti su stampa. Il sistema di gestione
del colore consente di trasferire i colori da un dispositivo a un altro. I profili colore
definiscono la modalità colore per il monitor e per i dispositivi di input e output
utilizzati.
Per ulteriori informazioni sull'uso della gestione colore nell'applicazione, consultare
"Finestra di dialogo Gestione colore" a pagina 271.

Scelta dei profili colore


Monitor, scanner, fotocamere digitali e stampanti di marche diverse presentano diverse
modalità colore e richiedono quindi diversi profili colore. Questa applicazione contiene
installati profili colore largamente utilizzati.

274 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Essa utilizza profili colore conformi allo standard ICC (International Color Consortium).
È possibile scegliere i profili colore per i seguenti dispositivi:
• monitor;
• scanner/fotocamera digitale;
• stampante composita;
• stampante separazioni;
• modalità colore RGB interno.
Aggiunta di altri profili colore
Ulteriori profili o aggiornamenti sono disponibili nel CD dell'applicazione o sono
scaricabili da Internet.

Per scegliere un profilo colore


1 Fare clic su Strumenti Gestione colore.
2 Fare clic sul nome di un profilo sotto una delle icone seguenti:
• Scanner/fotocamera digitale
• Stampante separazioni
• Monitor
• Stampante composita
• RGB interno
3 Scegliere un profilo dalla casella di riepilogo.

Per impostazione predefinita, i profili colore sono memorizzati all'interno della


cartella Color dell'applicazione.

È possibile accedere anche ad altri profili colore..

Per copiare un profilo colore dal disco


1 Fare clic su Strumenti Gestione colore.
2 Sotto l'icona di un dispositivo, fare clic su una casella di riepilogo dei profili colore e
scegliere Carica profilo dal disco.
3 Inserire il disco dell'applicazione.
4 Nella finestra di dialogo Sfoglia cartella, scegliere la cartella contenente i profili.

CorelDRAW: Gestione del colore per visualizzazione, input e output 275


È possibile caricare i profili colore memorizzati in rete o sul disco fisso.
5 Nella finestra di dialogo Installa dal disco, scegliere il profilo colore che si desidera
copiare.
6 Fare clic su Scegli.

Per scaricare un profilo colore


1 Fare clic su Strumenti Gestione colore.
2 Sotto l'icona di un dispositivo, fare clic su una casella di riepilogo dei profili colore e
scegliere Scarica profili.
3 All'interno della finestra di dialogo, attivare la casella di controllo per ciascun
profilo che si desidera scaricare.
4 Fare clic su Scarica.
5 Nella finestra di dialogo Salva con nome, scegliere una destinazione per il profilo
colore.
Se si desidera memorizzare il nuovo profilo colore con i profili già esistenti, scaricare
il nuovo profilo nella cartella Color dell'applicazione.

È inoltre possibile

Scegliere un tipo di profilo colore diverso Fare clic sulla casella di riepilogo Tipo
profilo e scegliere un tipo.

Specificare la velocità di connessione Fare clic sulla casella di riepilogo Velocità di


connessione e scegliere una velocità.
Maggiore è la velocità di connessione,
minore è il tempo necessario per lo
scaricamento.

Aggiornare l'elenco dei profili Fare clic su Aggiorna.

Ritornare alla finestra di dialogo principale Fare clic su Annulla.


Gestione colore

276 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con la gestione colore, consultare


“Gestione del colore per visualizzazione, input e output” nella sezione “Colore e
riempimenti” della Guida.

CorelDRAW: Gestione del colore per visualizzazione, input e output 277


Nozioni di base relative alla stampa
CorelDRAW fornisce una vasta gamma di opzioni di stampa per ogni tipo di lavoro.
In questa sezione vengono illustrati:
• stampa del lavoro effettuato;
• definizione dei lavori di stampa;
• anteprima dei lavori di stampa;
• unione di file;

Stampa del lavoro effettuato


Nell'applicazione CorelDRAW, è possibile stampare una o più copie dello stesso
disegno. È inoltre possibile specificare quali elementi o parti del disegno stampare; ad
esempio, è possibile stampare solo gli oggetti vettoriali, le bitmap, il testo o i livelli
selezionati. Per ulteriori informazioni sulla stampa dei livelli, consultare "Per attivare o
disattivare la stampa e l'esportazione di un livello" a pagina 208.
Prima di stampare un disegno, è possibile specificare le proprietà della stampante,
inclusi il formato del foglio e le opzioni della periferica.

Per impostare le proprietà della stampante


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Generali.
3 Fare clic su Proprietà.
4 Impostare le proprietà nella finestra di dialogo.

Stampa del lavoro effettuato


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Generali.

CorelDRAW: Nozioni di base relative alla stampa 279


3 Scegliere una stampante dalla casella di riepilogo Nome.
4 Digitare un valore nella casella Numero di copie.
Per fascicolare le copie, attivare la casella di controllo Fascicola.
5 Attivare una delle opzioni seguenti:
• Documento corrente: consente di stampare il disegno attivo.
• Pagina corrente: consente di stampare la pagina attiva.
• Pagine: consente di stampare le pagine specificate.
• Documenti: consente di stampare i documenti specificati.
• Selezione: consente di stampare gli oggetti selezionati.

Definizione del formato dei lavori di stampa


È possibile definire un lavoro di stampa specificandone le dimensioni, la posizione e la
scala. La suddivisione in porzioni di un lavoro di stampa permette di stampare porzioni
di ogni pagina su fogli separati che possono poi essere uniti in un unico foglio. La
suddivisione in porzioni è utile, ad esempio, se il lavoro di stampa è di dimensioni
maggiori di quelle del foglio.
Se l'orientamento di un lavoro di stampa è diverso da quello specificato nelle proprietà
della stampante, appare un messaggio in cui si chiede se si vuole regolare l'orientamento
del foglio. È possibile disattivare questo messaggio consentendo così alla stampante di
regolare automaticamente l'orientamento del foglio.

Per specificare le dimensioni e la posizione di un lavoro di stampa


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Formato.
3 Attivare una delle opzioni seguenti:
• Come nel documento: consente di mantenere le dimensioni dell’immagine
impostate nel documento.
• Adatta alla pagina: consente di ridimensionare e posizionare il lavoro di stampa
in modo da adattarlo alla pagina stampata.
• Riposiziona l’immagine a: consente di riposizionare il lavoro di stampa
scegliendo una posizione dalla casella di riepilogo.

Attivando l'opzione Riposiziona l'immagine a è possibile specificare le


dimensioni, la posizione e la scala nelle rispettive caselle.

280 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per suddividere in porzioni un lavoro di stampa
1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Formato.
3 Attivare la casella di controllo Stampa pagine affiancate.
4 Digitare i valori desiderati nelle caselle seguenti:
• Sovrapposizione porzioni: consente di specificare il numero di pollici di
sovrapposizione delle porzioni.
• % di larghezza pagina: consente di specificare la percentuale della larghezza
della pagina occupata dalle porzioni.

Attivare la casella di controllo Indicatori porzioni per includere gli indicatori


di allineamento delle porzioni.

Per modificare il messaggio relativo all'orientamento della pagina


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell'elenco delle categorie, fare doppio clic su Globale e selezionare Stampa.
3 Scegliere Prompt orientamento pagina dall'elenco delle opzioni.
4 Scegliere una delle opzioni seguenti opzioni dalla casella di riepilogo
Impostazione:
• Inattivo - Confronta sempre orientamento
• Attivo - Chiede se l'orientamento differisce
• Inattivo - Non modifica l'orientamento

Anteprima dei lavori di stampa


È possibile visualizzare l'anteprima del lavoro per esaminare la posizione e le dimensioni
sul foglio. Per ottenere una vista più dettagliata, è possibile ingrandire l'area. È anche
possibile visualizzare l'aspetto delle singole separazioni dei colori sul foglio stampato e
aumentare la velocità di un'anteprima di stampa nascondendo le immagini.
Prima di stampare il lavoro, è possibile visualizzare un riepilogo dei problemi relativi al
lavoro di stampa. Ad esempio, è possibile controllare gli errori di stampa del lavoro
corrente, rilevare eventuali problemi e ottenere suggerimenti su come risolverli.

CorelDRAW: Nozioni di base relative alla stampa 281


Per visualizzare l'anteprima di un lavoro di stampa
• Fare clic su File Anteprima di stampa.

Per ingrandire la pagina di anteprima


1 Fare clic su File Anteprima di stampa.
2 Fare clic su Visualizza Zoom.
3 Attivare l'opzione Percentuale e digitare un valore nella casella.

Per visualizzare l'anteprima delle separazioni colori


1 Fare clic su File Anteprima di stampa.
2 Nella barra delle proprietà, fare clic sul pulsante Attiva separazioni colore .

È possibile visualizzare l'anteprima del composito facendo clic su Visualizza


Anteprima separazioni Composita.
Per visualizzare l'aspetto delle singole separazioni di colore, fare clic sulle schede
nella parte inferiore della finestra dell'applicazione.

Unione di file
CorelDRAW consente di unire il testo proveniente da un'origine dati con un disegno.
Quando si uniscono i documenti vengono generate diverse copie di un disegno. Ogni
copia contiene informazioni specifiche provenienti da un record di un'origine dati, per
esempio un file di testo o un'origine dati ODBC (file di Microsoft Excel o Microsoft®
Access™).
Quando si uniscono i documenti, si unisce un documento modulo a un'origine dati. Il
documento modulo offre la disposizione e il formato di un documento unito. L'origine
dati fornisce le informazioni per un disegno durante l'unione. CorelDRAW supporta le
seguenti origini dati: file di testo (TXT), file CSV (valori separati da-virgola), file RTF
(Rich Text Format) e file che possono essere aperti tramite un'origine dati ODBC.

282 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Documento origine dati (1), documento modulo (2) e documenti uniti (3)

Creazione di un'origine dati


Le informazioni in un file di origine dati sono organizzate in campi e record. Un campo
può contenere uno o più caratteri. I campi possono contenere dati alfanumerici o solo
valori numerici. Per esempio, un record potrebbe contenere il nome, il cognome,
l'indirizzo e altre informazioni di contatto. Ogni voce all'interno del record, come il
nome, il cognome o l'indirizzo, viene riconosciuta come campo. Un record può
contenere uno o più campi.
È possibile creare un'origine dati oppure importarne una esistente. È possibile creare un
file di testo utilizzando CorelDRAW o un editor di testo. È possibile modificare i dati di
un'origine dati in qualsiasi momento.

Creazione di un documento modulo


La creazione di documenti modulo è simile alla creazione di normali disegni. Per i
documenti modulo, tuttavia, è necessario inserire i campi unione che verranno sostituiti
dalle informazioni provenienti dall'origine dati durante l'unione.

Associazione di un documento modulo a un'origine dati


Se si usa CorelDRAW per creare un file di dati o se si importa un file di dati esistente in
CorelDRAw, il file viene associato al documento modulo. L'associazione viene sempre
memorizzata insieme al documento e non può essere modificata.

Eseguire un'unione
CorelDRAW offre diverse opzioni di output per i documenti uniti. È possibile stampare
un documento unito o salvarlo in un nuovo documento. Quando si stampa un
documento unito, il documento modulo viene unito all'origine dati. Quando si salva il
documento unito in un nuovo file, l'applicazione unisce il documento modulo alle
informazioni dell'origine dati in un nuovo file di CorelDRAW. È possibile usare questo

CorelDRAW: Nozioni di base relative alla stampa 283


file per visualizzare l'anteprima dell'output finale e apportare piccole modifiche prima
della stampa. Per modifiche di maggiore entità, come l'aggiunta o il riposizionamento
dei campi unione o l'aggiunta di nuovi record, è necessario lavorare nel documento
modulo.

Per creare un'origine dati usando CorelDRAW


1 Fare clic su File Stampa unione Crea/Carica campi unione per avviare la
procedura guidata Stampa unione.
2 Attivare l'opzione Crea nuovo testo e fare clic su Avanti.
3 Nella scheda Aggiungi campi, eseguire una delle operazioni seguenti:
• Per creare un campo di testo, digitare un nome nella casella Campo testo, fare
clic su Aggiungi, quindi fare clic su Avanti.
• Per creare un campo numerico, digitare un nome nella casella Campo numerico,
fare clic su Aggiungi, quindi fare clic su Avanti.
4 Nella finestra Aggiungi o modifica record della procedura guidata Stampa
unione eseguire una delle operazioni seguenti:
• Per aggiungere un record, fare clic su Nuovo, quindi fare clic su Avanti.
• Per aggiungere dati in un campo, fare clic nel campo, digitare i dati, quindi fare
clic su Avanti.
• Per modificare i dati di un campo, fare clic nel campo, modificare i dati, quindi
fare clic su Avanti.
5 Attivare l'opzione Salva impostazioni dati.
6 Digitare un nome per il file, selezionare il disco e la cartella in cui salvare il file,
quindi fare clic su Fine.

È inoltre possibile

Applicare la formattazione ai dati di un Nella finestra Aggiungi campi della


campo numerico procedura guidata Stampa unione, fare clic
su un campo numerico nell'elenco e
selezionare un formato dalla casella di
riepilogo Formato numerico.
In CorelDRAW sono disponibili diversi
formati numerici. Ad esempio, il formato
X,0 rappresenta il valore 1 come 1,0; il
formato 00X rappresenta il valore 1 come
001.

284 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Incrementare automaticamente il valore di Attivare l'opzione Incremento progressivo


un campo numerico del campo numerico e specificare i valori
iniziali e finali nelle caselle appropriate.

Eliminare un record Nella finestra Aggiungi o modifica record


della procedura guidata Stampa unione,
fare clic su Elimina.

Visualizzare i record Nella finestra Aggiungi o modifica record


della procedura guidata Stampa unione
selezionare una delle opzioni seguenti dalla
casella di riepilogo Vista corrente:
•Tutti i record: consente di visualizzare
tutti i record di un'origine dati.
•Record singolo: consente di visualizzare
un record alla volta.

Far scorrere i record Nella finestra Aggiungi o modifica record


della procedura guidata Stampa unione fare
clic su uno dei pulsanti seguenti:
•Primo record
•Record successivo
•Record precedente
•Ultimo record

Trovare testo in un file di dati Nella finestra Aggiungi o modifica record


della procedura guidata Stampa unione,
digitare un termine da cercare e premere
Invio.

È possibile modificare i campi e i record di un'origine dati facendo clic su File


Stampa unione Modifica campi unione e seguendo le istruzioni della
procedura guidata Stampa unione.

Per importare un'origine dati


1 Fare clic su File Stampa unione Crea/Carica campi unione.
2 Nella procedura guidata Stampa unione, attivare l'opzione Importa testo da un
file o un'origine dati ODBC e fare clic su Avanti.

CorelDRAW: Nozioni di base relative alla stampa 285


3 Attivare l'opzione File, selezionare il disco e la cartella in cui è stato memorizzato il
file di dati, selezionare il file e fare clic su Avanti.
4 Seguire le istruzioni della procedura guidata Stampa unione.

Per importare un'origine dati ODBC


1 Fare clic su File Stampa unione Crea/Carica campi unione.
2 Nella procedura guidata Stampa unione, attivare l'opzione Importa testo da un
file o un'origine dati ODBC e fare clic su Avanti.
3 Attivare l'opzione Origine dati ODBC e fare clic su Seleziona origine dati
ODBC.
4 Nella finestra di dialogo Seleziona origine dati, fare clic sulla scheda Origine dati
macchina.
5 Nella casella Nome origine dati, selezionare File di Excel e fare clic su OK.
6 Nella casella Seleziona cartella, selezionare il database da importare e fare clic su
OK.

Per creare un documento modulo


1 Aprire un disegno in cui si desidera inserire i campi unione.
2 Fare clic su File Stampa unione Crea/Carica campi unione.
3 Seguire le istruzioni della procedura guidata Stampa unione per associare il
disegno a un'origine dati, quindi chiudere la procedura guidata.
Viene visualizzata la barra degli strumenti Stampa unione.
4 Nella barra degli strumenti Stampa unione, selezionare il nome di un campo
dall'elenco dei campi e fare clic su Inserisci.
CorelDRAW inserisce il campo unione al centro della vista corrente. Per
riposizionare il campo unione, trascinarlo in una nuova posizione nella pagina di
disegno.
5 Ripetere il passaggio 4 per inserire altri campi.

Per eseguire un'unione e stampare il documento


1 Effettuare una delle operazioni riportate di seguito.
• Fare clic su File Stampa unione Esegui unione.

286 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


• Fare clic su File Stampa. Nella finestra di dialogo Esegui unione, attivare
l'opzione Esegui unione e fare clic su OK.
• Nella barra degli strumenti Stampa unione, fare clic su Unisci, quindi fare clic
su Stampa.
2 Specificare le impostazioni di stampa. Fare clic su Stampa.
Per stampare tutti i record e le pagine, attivare l'opzione Documento corrente.

Per eseguire un'unione e salvare il documento in un nuovo file


• Fare clic su File Stampa unione Unisci in nuovo documento.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulla stampa, consultare “Nozioni di base relative alla
stampa” nella sezione “Stampa” della Guida.

CorelDRAW: Nozioni di base relative alla stampa 287


Operazioni con le stampanti
commerciali
CorelDRAW consente di preparare un lavoro di stampa destinato alla stampa
commerciale.
In questa sezione vengono illustrati:
• stampa degli indicatori di stampa;
• stampa delle separazioni colori;
• stampa su pellicola;

Stampa degli indicatori di stampa


Gli indicatori di stampa consentono di inserire sulla pagina le informazioni sulle
modalità di stampa del lavoro. È possibile specificare la posizione degli indicatori di
stampa nella pagina.
Sono disponibili i seguenti indicatori di stampa:
• Indicatori taglio/piegatura: rappresentano le dimensioni della carta e vengono
stampati sugli angoli della pagina. Gli indicatori di taglio e piegatura possono
essere stampati per essere usati come guide di ritaglio della carta. Se si stampano
più pagine per foglio (ad esempio, due righe per due colonne), è possibile scegliere
di stampare gli indicatori di taglio/piegatura sul bordo esterno della pagina in modo
che vengano rimossi dopo l'operazione di ritaglio o di aggiungere gli indicatori di
taglio attorno a ogni riga e colonna. Gli indicatori di taglio/piegatura garantiscono
l'inserimento di indicatori su ciascuna lastra di un file CMYK separato.
• Limite di sbordatura: determina di quanto un'immagine può estendersi oltre gli
indicatori di taglio. Quando viene usata una sbordatura per estendere il lavoro di
stampa fino al bordo della pagina, è necessario impostare un limite di sbordatura.
La sbordatura richiede che la carta usata per la stampa sia di formato maggiore
della carta finale e che il lavoro di stampa si estenda oltre il bordo del formato della
carta finale.

CorelDRAW: Operazioni con le stampanti commerciali 289


• Crocini di registro: consentono di allineare la pellicola per la verifica delle lastre di
stampa su una macchina tipografica a colori. Vengono stampati su ogni foglio di
una separazione colori.
• Barre di calibrazione colore: sono scale di colori che vengono stampate su ogni
foglio di una separazione colori e garantiscono una riproduzione accurata dei colori.
Per visualizzare le barre di calibrazione, le dimensioni della pagina del lavoro di
stampa devono essere superiori a quelle del lavoro che si sta stampando.
• Scala del densitometro: consiste in una serie di riquadri grigi che vanno dal chiaro
allo scuro. Questi riquadri servono per verificare la densità delle immagini
mezzetinte. È possibile posizionare la scala del densitometro in un punto qualsiasi
della pagina. È inoltre possibile personalizzare i livelli di grigio che appaiono in
ognuno dei sette quadrati della scala del densitometro.
• Numeri di pagina: risultano utili nella fascicolatura di materiale che non contiene
numeri di pagina nel documento o quando i numeri di pagina del documento non
corrispondono a quelli effettivi.
• Informazioni sul file: stampa informazioni sul file, tra cui il profilo colore
utilizzato, le impostazioni dei retini, il nome dell'immagine, la data e l'ora di
creazione del lavoro, il numero di lastra e il nome del lavoro.

Per stampare gli indicatori di taglio e piegatura


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Prestampa.
3 Attivare la casella di controllo Indicatori taglio/piegatura.
Per stampare solo gli indicatori di taglio e piegatura esterni, attivare la casella di
controllo Solo esterni.

Per stampare indicatori di taglio/piegatura, la carta su cui stampare deve essere


più grande di circa 1,5 cm su tutti i lati rispetto al formato del documento
finale.

Per l'impostazione degli indicatori di taglio e piegatura, consultare "Stampa


degli indicatori di stampa" a pagina 289.

Per stampare indicatori di taglio e piegatura compositi


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.

290 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


2 Nell'elenco delle categorie, fare doppio clic su Globale e quindi su Stampa.
3 Scegliere Indicatori di taglio compositi dall'elenco Opzione.
4 Scegliere Output su tutte le lastre dalla casella di riepilogo Impostazione.

Per stampare le barre di calibrazione colore e le scale del densitometro


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Prestampa.
3 Nell'area Barre di calibrazione, attivare una delle caselle di controllo seguenti:
• Barra di calibrazione Colore
• Scale del densitometro
Per personalizzare i livelli di grigio in uno dei quadrati della scala del densitometro,
scegliere il relativo numero nell'elenco Densità (valori più bassi rappresentano
quadrati più chiari) e digitare una nuova densità per il quadrato.

Per stampare i numeri di pagina


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Prestampa.
3 Attivare la casella di controllo Stampa numeri di pagina.
Attivare la casella di controllo Posiziona nella pagina per posizionare la
numerazione all'interno della pagina.

Per stampare le informazioni sul file


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Prestampa.
3 Attivare la casella di controllo Stampa informazioni sul file.
4 Digitare un nome del lavoro nella casella Nome lavoro/lista di attesa.
Per posizionare le informazioni sul file all'interno della pagina, attivare la casella di
controllo Posiziona nella pagina.

Per posizionare gli indicatori di stampa


1 Fare clic su File Anteprima di stampa.
2 Fare clic sullo strumento Posizione indicatori .

CorelDRAW: Operazioni con le stampanti commerciali 291


3 Fare clic sul pulsante Posizione automatica rettangolo indicatori nella barra
delle proprietà.
4 Digitare valori nelle caselle Rettangolo allineamento indicatori.

È inoltre possibile modificare la posizione degli indicatori di stampa facendo clic


sull'icona degli indicatori di stampa nella finestra Anteprima di stampa e
trascinando il perimetro di delimitazione.
Per posizionare gli indicatori di stampa sul perimetro di delimitazione
dell'oggetto invece che su quello della pagina, fare clic sulla scheda Prestampa
nella finestra di dialogo Stampa e attivare la casella di controllo Indicatori
sugli oggetti.

Stampa delle separazioni colori


Quando si invia un lavoro a colori ad un centro servizi o ad una tipografia, l'utente o il
centro servizi devono creare le separazioni dei colori. Le separazioni dei colori sono
necessarie perché le normali macchine tipografiche applicano soltanto un colore di
inchiostro per volta a ciascun foglio di carta. È possibile specificare le separazioni dei
colori, compreso il loro ordine di stampa.
Le macchine tipografiche producono il colore utilizzando la quadricromia, le tinte piatte
o entrambe. Al momento della stampa è possibile convertire le tinte piatte in
quadricromia. Per ulteriori informazioni sulle tinte piatte e la quadricromia, consultare
"Scelta dei colori" a pagina 143.
Corel supporta anche PANTONE Hexachrome®, un tipo di processo di stampa che
permette di aumentare la gamma di colori stampabili. Rivolgersi al centro servizi per
sapere se è opportuno usare i colori PANTONE Hexachrome.
Quando si impostano i retini mezzetinte per la stampa delle separazioni dei colori, si
consiglia si utilizzare le impostazioni predefinite; in caso contrario, i retini potrebbero
essere impostati in modo improprio e dare luogo a risultati indesiderati quali motivi
moiré e scarsa qualità di riproduzione dei colori. Tuttavia, se viene usata una
fotocompositrice, la tecnologia di retinatura deve essere impostata in modo da adattarsi
al tipo di unità di fotocomposizione utilizzata dal centro servizi. Prima di personalizzare
un retino mezzetinte, consultare il centro servizi per determinare le impostazioni
corrette.

292 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


In caso di aree in sovrastampa, è possibile sceglierne la modalità di stampa. Per ulteriori
informazioni sulla sovrastampa, consultare l'argomento "Operazioni con il trapping dei
colori e la sovrastampa" nella Guida.

Per stampare le separazioni colori


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Separazioni.
3 Attivare la casella di controllo Stampa separazioni.
Per stampare solo separazioni colori specifiche, attivare la casella di controllo
corrispondente nell'elenco delle separazioni colori.

Anche se si tratta di un'operazione non consigliata, è possibile stampare le


separazioni a colori attivando la casella di controllo Stampa separazioni a
colori nell'area Opzioni.
Per modificare l'ordine di stampa delle separazioni dei colori, attivare la casella
di controllo Usa impostazioni avanzate, fare clic su Avanzate e scegliere
l'ordine dalla casella di riepilogo Ordine.

Per convertire le tinte piatte in quadricromia


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Separazioni.
3 Attivare la casella di controllo Converti tinte piatte in quadricromia.

La conversione delle tinte piatte in quadricromia non influisce sul file originale
CorelDRAW, ma solo sul modo in cui i coloro vengono inviati alla stampante.

Per usare la quadricromia PANTONE Hexachrome


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Separazioni.
3 Attivare la casella di controllo Stampa separazioni.
4 Attivare la casella di controllo Lastre Hexachrome nell'area Opzioni.

CorelDRAW: Operazioni con le stampanti commerciali 293


Per personalizzare un retino mezzetinte
1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Separazioni.
3 Attivare la casella di controllo Stampa separazioni.
4 Attivare la casella di controllo Usa impostazioni avanzate nell'area Opzioni.
5 Fare clic su Avanzate.
6 Modificare le impostazioni seguenti:
• Tecnica di retinatura
• Risoluzione
• Retino base
• Tipo mezzatinta

È possibile impostare la frequenza del retino, l'angolo di retinatura e le opzioni


di sovrastampa per le tinte piatte oltre che per la quadricromia. Ad esempio, se
si dispone di un riempimento sfumato composto di due tinte piatte, è possibile
impostarne uno per la stampa a 45 gradi e l'altro a 90 gradi.

Stampa su pellicola
Il lavoro di stampa può essere configurato in modo da produrre immagini negative.
Un'unità di fotocomposizione produce immagini su pellicola che può essere necessario
ottenere come negativi, a seconda del dispositivo di stampa usato. Consultare il centro
servizi o la tipografia per determinare se è possibile produrre immagini su pellicola.
È possibile specificare di stampare il lato emulsione rivolto verso il basso. La stampa con
lato emulsione rivolto verso il basso produce un'immagine rovesciata.

Per stampare un negativo


1 Fare clic su File Stampa.
2 Fare clic sulla scheda Prestampa.
3 Attivare la casella di controllo Inverti.

Non scegliere la pellicola negativa se si stampa su una stampante desktop.

294 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulla preparazione di un lavoro di stampa per la stampa


commerciale, consultare “Stampa commerciale” nella sezione “Stampa” della
Guida.

CorelDRAW: Operazioni con le stampanti commerciali 295


Pubblicazione in PDF
PDF è un formato di file concepito per conservare i caratteri, le immagini, la grafica e
la formattazione del file creato nell'applicazione originale.
In questa sezione vengono illustrati:
• salvataggio di documenti come file PDF;

Salvataggio di documenti come file PDF


È possibile salvare un documento come file PDF. I file PDF possono essere visualizzati,
condivisi e stampati su qualsiasi piattaforma a condizione che sul computer sia installato
Adobe Acrobat, Adobe® Reader® o un lettore PDF compatibile. È anche possibile
caricare un file PDF su una intranet o sul Web. È possibile esportare una selezione
oppure un file PDF intero.
Al salvataggio di un documento come file PDF, è possibile scegliere tra diversi stili PDF
preimpostati che applicano impostazioni specifiche. Ad esempio, scegliendo lo stile
predefinito Web, la risoluzione delle immagini del file PDF verrà ottimizzata per il Web.
È possibile creare uno stile PDF nuovo oppure modificare gli stili preimpostati. Le
impostazioni di protezione dei file PDF non vengono salvate insieme agli stili PDF. Per
informazioni relative alle opzioni di protezione dei file PDF, consultare "" a pagina 300.
I simboli utilizzati all'interno di un documento vengono supportati nel file PDF.

Per salvare un documento come file PDF


1 Fare clic su File Pubblica su PDF.
2 Dalla casella di riepilogo Preimpostazione PDF scegliere una delle opzioni
seguenti:
• Archiviazione (CMYK): consente di creare un file PDF/A-1b adatto per scopi di
archiviazione. Rispetto ai file PDF tradizionali, i file PDF/A-1b sono più adatti
per la memorizzazione a lungo termine dei documenti, perché sono più completi
e più indipendenti dai dispositivi. I file PDF/A-1b includono caratteri

CorelDRAW: Pubblicazione in PDF 297


incorporati, colori indipendenti dal dispositivo e una descrizione come metadati
XMP. Questo stile PDF mantiene le tinte piatte e i colori Lab inclusi nel
documento originale, ma converte tutti gli altri colori, come i colori in scala di
grigio o RGB, nella modalità colore CMYK. Questo stile incorpora, inoltre, un
profilo colore che specifica come devono essere interpretati i colori CMYK sul
dispositivo di rendering.
• Archiviazione (RGB): come per lo stile precedente consente di creare un file
PDF/A-1b che mantiene le tinte piatte e i colori Lab. Tutti gli altri colori
vengono convertiti nella modalità colore RGB.
• Distribuzione documento: consente di creare un file PDF che può essere
stampato su una stampante laser o desktop ed è ideale per la distribuzione
generale di documenti. Questo stile attiva la compressione delle immagini
bitmap JPEG e può includere segnalibri e collegamenti ipertestuali.
• Modifica: consente di creare un file PDF di alta qualità destinato all'invio su una
stampante o fotocopiatrice digitale. Questo stile attiva la compressione LZW,
incorpora i caratteri e include collegamenti ipertestuali, segnalibri e miniature.
Visualizza il file PDF con tutti i caratteri, tutte le immagini a risoluzione piena e i
collegamenti ipertestuali, per consentire la modifica del file in un momento
successivo.
• Prestampa: consente di attivare la compressione delle immagini bitmap ZIP,
incorporare i caratteri e mantenere le opzioni delle tinte piatte, particolarmente
adatte per una stampa di qualità high-end. Consultare il centro servizi per avere
consigli sulle impostazioni più indicate.
• Web: consente di creare un file PDF destinato alla visualizzazione online, ad
esempio un file PDF che deve essere distribuito tramite e-mail o pubblicato sul
Web. Questo stile abilita la compressione delle immagini bitmap JPEG,
comprime il testo e include collegamenti ipertestuali.
• PDF/X-1a: consente di attivare la compressione delle immagini bitmap ZIP,
converte tutti gli oggetti in CMYK, incorpora il profilo stampante delle
separazioni e mantiene le opzioni delle tinte piatte. Questo stile contiene le
impostazioni di base per la prestampa ed è il formato standard per la
distribuzione di annunci.
• PDF/X-3: si tratta di una sottocategoria dello stile PDF/X-1a. Consente l'uso di
dati CMYK e non (quali Lab e Scala di grigi) nel file PDF.
3 Individuare la cartella in cui si desidera salvare il file.
4 Digitare il nome del file nella casella Nome file.

298 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Se si desidera creare un file PDF per scopi di archiviazione conformi agli
standard PDF/A-1b, la funzione di incorporamento deve essere attiva per tutti
i caratteri del documento. Per verificare se sono presenti caratteri che non
possono essere incorporati, visualizzare il riepilogo Preliminari del file PDF.È
possibile sostituire i caratteri che non possono essere incorporati oppure
convertire tutto il testo in curve selezionando la casella di controllo Esporta
tutto il testo come curve nella scheda Oggetti della finestra di dialogo
Pubblica su PDF - Impostazioni.
Per verificare se un carattere può essere incorporato, è possibile visualizzare le
informazioni sulla licenza e i limiti relativi all'incorporamento utilizzando uno
strumento gratuito, per esempio OpenType Font File Font Properties
Extension disponibile sul sito Web di Microsoft.

Per salvare più documenti come file PDF


1 Fare clic su File Pubblica su PDF.
2 Fare clic su Impostazioni.
3 Fare clic sulla scheda Generali.
4 Attivare l'opzione Documenti.
5 Attivare la casella di controllo per ciascun documento che si desidera salvare.

Per creare una preimpostazione PDF


1 Fare clic su File Pubblica su PDF.
2 Fare clic su Impostazioni.
3 Specificare le impostazioni nella finestra di dialogo Pubblica su PDF -
Impostazioni.
4 Fare clic sulla scheda Generali.
5 Fare clic sul pulsante Aggiungi preimpostazione PDF accanto alla casella di
riepilogo Preimpostazione PDF.
6 Digitare un nome per lo stile nella casella Salva preimpostazione PDF come.

Se si desidera eliminare uno stile PDF, selezionare lo stile e fare clic sul pulsante
Elimina preimpostazione PDF accanto alla casella di riepilogo
Preimpostazione PDF.

CorelDRAW: Pubblicazione in PDF 299


Per modificare una preimpostazione PDF
1 Fare clic su File Pubblica su PDF.
2 Fare clic su Impostazioni.
3 Specificare le impostazioni nella finestra di dialogo Pubblica su PDF -
Impostazioni.
4 Fare clic sulla scheda Generali.
5 Fare clic sul pulsante Aggiungi preimpostazione PDF accanto alla casella di
riepilogo PDF.
6 Scegliere uno stile dalla casella di riepilogo Salva preimpostazione PDF come.

Se si salvano le modifiche apportate alle impostazioni di stile predefinite, le


impostazioni originali verranno sovrascritte. Per evitare questa eventualità,
salvare con un nuovo nome le modifiche apportate allo stile preimpostato.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con i file PDF, consultare


“Pubblicazione in PDF” nella sezione “Formati di file” della Guida.

300 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Importazione ed esportazione di
file
L'applicazione contiene filtri in grado di convertire i file da un formato a un altro
durante l'importazione o l'esportazione.
In questa sezione vengono illustrati:
• Importazione di file;
• esportazione di file.

Importazione di file
È possibile importare file creati in altre applicazioni. Ad esempio, è possibile importare
file PDF (Adobe Portable Document Format), JPEG o AI (Adobe Illustrator). Si può
importare un file e collocarlo nella finestra dell'applicazione attiva come un oggetto.
Durante l'importazione è anche possibile ridimensionare e centrare un file. Il file
importato diventa parte del file attivo. Durante l'importazione di una bitmap è possibile
ridefinire il file per ridurne le dimensioni oppure ritagliarlo per eliminare aree della foto
non utilizzate. È inoltre possibile ritagliare un'immagine bitmap per selezionare solo
l'area e le dimensioni di immagine da importare.

Per importare un file in un disegno attivo


1 Fare clic su File Importa.
2 Scegliere la cartella in cui è contenuto il file.
Se necessario, è possibile cercare un'immagine utilizzando la casella di ricerca. È
possibile eseguire una ricerca in base a nome file, titolo, oggetto, autore, parola
chiave, commento, nomi di bitmap, nomi di oggetti e così via.
3 Scegliere un formato di file dalla casella di riepilogo accanto alla casella Nome file
(Windows Vista) o dalla casella di riepilogo Tipo di file (Windows XP).
Se il formato del file non è noto, scegliere Tutti i formati di file.

CorelDRAW: Importazione ed esportazione di file 301


4 Fare clic sul nome del file.
Se il file contiene del testo in una lingua diversa da quella del sistema operativo in
uso, scegliere l'opzione corrispondente dalla casella di riepilogo Seleziona tabella
codici (Windows Vista) o Pagina codici (Windows XP) per garantire che nomi
degli oggetti, parole chiave e note vengano visualizzati correttamente.
Queste opzioni non sono disponibili per tutti i formati di file.
5 Fare clic su Importa, quindi effettuare una delle operazioni seguenti:
• Fare clic sulla pagina del disegno per mantenere il file originale e posizionare
l'angolo superiore sinistro nel punto in cui si fa clic.
• Fare clic e trascinare sulla pagina del disegno per ridimensionare il file. Durante
l'operazione di trascinamento sulla pagina, il cursore di importazione mostra le
dimensioni del file ridimensionato.
• Premere Invio per centrare l'immagine sulla pagina di disegno.
Al file importato vengo applicate le opzioni di aggancio attive.

È inoltre possibile

Collegare una bitmap esternamente anziché Fare clic sul pulsante Importa, quindi su
incorporarla Importa come immagine collegata
esternamente (Windows Vista) o attivare la
casella di controllo Collega bitmap
esternamente (Windows XP).

Creare un collegamento a un file ad alta Fare clic sul pulsante Importa, quindi su
risoluzione per output con OPI (Open Importa come file ad alta risoluzione per
Prepress Interface) output con OPI (Windows Vista) o attivare
la casella di controllo Collega al file ad alta
risoluz. per output con OPI (Windows
XP).
Questa procedura consente di inserire in un
documento una versione a bassa risoluzione
di un file TIFF o Scitex® Continuous Tone
(CT). La versione a bassa risoluzione è
collegata all'immagine ad alta risoluzione,
che si trova in un server OPI (Open Prepress
Interface).

Unire livelli in una bitmap importata Attivare la casella di controllo Unisci


bitmap multi-formato.

302 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Salvare il profilo International Color Attivare la casella di controllo Estrai profilo


Consortium (ICC) incorporato ICC incorporato per salvare il profilo ICC
nella cartella Colori dell'applicazione.
Questa opzione non è disponibile per tutti i
formati di file.

Verificare la presenza di filigrane o Attivare la casella di controllo Controlla


informazioni sul copyright filigrana.
Questa opzione non è disponibile per tutti i
formati di file.

Utilizzare le impostazioni predefinite del Attivare la casella di controllo Non


filtro senza aprire la finestra di dialogo mostrare la finestra di dialogo filtro.
Questa opzione non è disponibile per tutti i
formati di file.

Mantenere livelli e pagine in un file Attivare la casella di controllo Mantieni


importato livelli e pagine. Se si disattiva la casella di
controllo, tutti i livelli vengono uniti in un
solo livello.
Questa opzione non è disponibile per tutti i
formati di file.

Apri solo una parte dell’immagine (solo Nella finestra di dialogo Carica file
Windows Vista) parziale, digitare l'intervallo di fotogrammi
da aprire nella casella Carica fotogrammi.

Non tutte le opzioni di importazione sono disponibili per tutti i formati di file.

È possibile importare più file contemporaneamente: tenere premuto Maiusc e


fare clic su file adiacenti in un elenco di file. Per selezionare file non adiacenti,
tenere premuto Ctrl e fare clic sui file.

Esportazione di file
È possibile utilizzare il comando File Esporta per esportare file in una varietà di
formati di file bitmap e vettoriali utilizzabili all'interno di altre applicazioni. Ad

CorelDRAW: Importazione ed esportazione di file 303


esempio, è possibile esportare un file nel formato AI (Adobe Illustrator) o GIF. È anche
possibile esportare un file per renderlo utilizzabile con dei pacchetti software per ufficio,
come ad esempio Microsoft Word o Corel WordPerfect Office.
Quando si esporta un file, il file originale rimane aperto nel suo formato esistente
all'interno della finestra di disegno.
È possibile utilizzare il comando File Salva con nome per salvare i file in vari formati
vettoriali. Una volta salvato un file in un altro formato, il file salvato viene visualizzato
immediatamente nella finestra di disegno. Si consiglia di salvare prima il file come file
CorelDRAW (CDR) perché alcuni formati di file non supportano tutte le caratteristiche
presenti in un file CorelDRAW.

Per esportare un file


1 Fare clic su File Esporta.
2 Scegliere la cartella in cui salvare il file.
3 Scegliere un formato di file dalla casella di riepilogo Salva come tipo.
4 Digitare un nome file nella casella di riepilogo Nome file.
5 Attivare una delle caselle di controllo attive seguenti:
• Esporta solo questa pagina: consente di esportare solo la pagina corrente di un
file con più pagine.
• Solo selezione: salva soltanto gli oggetti selezionati nel disegno attivo.
• Non mostrare la finestra di dialogo filtro: disattiva la visualizzazione delle
finestre di dialogo che forniscono opzioni di esportazione più avanzate.
Queste opzioni non sono disponibili per tutti i formati di file.
6 Fare clic su Esporta.
Se viene aperta una finestra di dialogo relativa al formato di esportazione, definire le
opzioni desiderate. Per informazioni dettagliate sui formati di file, consultare la
sezione “Formati file supportati” nella Guida

È inoltre possibile

Comprimere un file al momento Scegliere un formato di compressione dalla


dell'esportazione. casella di riepilogo Tipo compressione.

Specificare le informazioni riguardanti un Immettere un commento nella casella Note.


file.

304 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per esportare un file in Microsoft Office o WordPerfect Office
1 Fare clic su File Esporta per Office.
2 Dalla casella di riepilogo Esporta a, scegliere uno dei seguenti sistemi:
• Microsoft Office: consente di impostare le opzioni per soddisfare le diverse
necessità di stampa delle applicazioni di Microsoft Office
• WordPerfect Office: consente di ottimizzare l'immagine per Corel WordPerfect
Office convertendola in un file WPG (WordPerfect Graphics).
3 Se si sceglie Microsoft Office, scegliere una delle seguenti opzioni dalla casella di
riepilogo Grafica più adatta per:
• Compatibilità: consente di salvare il disegno come bitmap PNG (Portable
Network Graphic). Questa opzione consente di conservare l'aspetto del disegno
anche durante l'importazione in un'applicazione Office.
• Modifica: consente di salvare il disegno nel formato EMF (Extended Metafile
Format). Ciò consente di conservare la maggior parte degli elementi modificabili
nei disegni vettoriali.
4 Se si sceglie Microsoft Office e Compatibilità, scegliere una delle seguenti opzioni
dalla casella di riepilogo Ottimizzata per:
• Presentazione: consente di ottimizzare il file per riproduzioni quali
presentazioni o documenti online (96 dpi).
• Stampa desktop: consente di mantenere una buona qualità dell'immagine per la
stampa desktop (150 dpi).
• Stampa commerciale: consente di ottimizzare il file per la stampa di alta qualità
(300 dpi).
Nell'angolo inferiore sinistro della finestra di dialogo vengono visualizzate le
dimensioni presunte del file.
5 Fare clic su OK.
6 Individuare la cartella in cui si desidera salvare il file.
7 Digitare un nome file nella casella di riepilogo Nome file.
8 Fare clic su Salva.

È inoltre possibile

Ingrandire o ridurre nella finestra di Con lo strumento Ingrandisci o Riduci


anteprima , fare clic nella finestra di anteprima.

CorelDRAW: Importazione ed esportazione di file 305


È inoltre possibile

Eseguire una panoramica per visualizzare Utilizzando lo strumento Panoramica ,


un'altra area del disegno trascinare nella finestra di anteprima finché
non diventa visibile l'area da visualizzare.

Ad esempio, le opzioni Grafica più adatta per e Ottimizzata per sono


disponibili solo se vengono selezionate le opzioni Microsoft Office e
Compatibilità.
Quando vengono esportati in formato Microsoft Office o Corel WordPerfect
Office, i livelli dei disegni vengono uniti.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sull'importazione e l'esportazione di file, consultare


“Importazione ed esportazione di file” nella sezione “Formati di file" della Guida.

306 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Uso di CorelDRAW ConceptShare
CorelDRAW ConceptShare è uno strumento di collaborazione grafica che consente la
condivisione di strutture e idee con clienti e colleghi in un ambiente basato sul Web. È
possibile creare più aree di lavoro, caricare dei progetti e invitare gli altri utenti a
inserire commenti.

Per accedere a CorelDRAW ConceptShare da CorelDRAW è necessario aprire un


account CorelDRAW ConceptShare. Dopo aver effettuato l'accesso all'account e creato
una o più aree di lavoro, è possibile caricare i documenti in una delle aree di lavoro
create. Ciascuna area di lavoro può contenere più documenti o progetti. È possibile
quindi invitare gli altri utenti in una o più aree di lavoro personali. Ciascuna area di
lavoro prevede autorizzazioni utente separate e gli utenti che hanno accesso a un'area di
lavoro possono accedere a tutti i documenti in essa contenuti.
Gli utenti che dispongono dell'autorizzazione di accesso all'area di lavoro possono
visualizzare e valutare gli elementi inseriti. Possono inoltre scrivere commenti o
rispondere ai commenti inseriti da altri. Se più utenti sono connessi simultaneamente,
possono interagire in tempo reale, fornendo un feedback immediato. Per ulteriori
informazioni, visitare il sito Web di CorelDRAW ConceptShare.

Per aprire un account CorelDRAW ConceptShare


1 Fare clic su Finestra Finestre mobili ConceptShare.
Viene visualizzata la finestra mobile di ConceptShare.
2 Fare clic sul pulsante Iscriviti ora.
3 Seguire le istruzioni.

Il contenuto online di ConceptShare potrebbe non essere disponibile in tutte le


lingue. Alcune lingue attualmente non disponibili potrebbero esserlo in futuro.

CorelDRAW: Uso di CorelDRAW ConceptShare 307


Per effettuare l'accesso a CorelDRAW ConceptShare
1 Fare clic su Finestra Finestre mobili ConceptShare.
Viene visualizzata la finestra mobile di ConceptShare.
2 Digitare e-mail e password nelle caselle di testo.
3 Fare clic sul pulsante Inoltra.

Il contenuto online di ConceptShare potrebbe non essere disponibile in tutte le


lingue. Alcune lingue attualmente non disponibili potrebbero esserlo in futuro.

È anche possibile accedere al proprio account CorelDRAW ConceptShare


online dal sito Web di ConceptShare.

Per pubblicare la pagina corrente in un'area di lavoro di ConceptShare


1 Assicurarsi di aver effettuato l'accesso al proprio account CorelDRAW
ConceptShare.
Se è stato effettuato l'accesso da un browser e si desidera pubblicare un documento
da CorelDRAW, sarà necessario effettuare di nuovo l'accesso da CorelDRAW.
2 Fare clic su Finestra Finestre mobili ConceptShare.
Viene visualizzata la finestra mobile di ConceptShare.
3 Selezionare un'area di lavoro e fare clic sul collegamento Pubblica pagina.

In CorelDRAW, è anche possibile pubblicare singole pagine o documenti a più


pagine una pagina alla volta. Ogni pagina viene caricata come concetto
separato all'interno dell'area di lavoro. Se si effettua l'accesso al proprio account
CorelDRAW ConceptShare da un browser, è possibile pubblicare un intero
documento a più pagine ma non le singole pagine.

È anche possibile pubblicare la pagina corrente in un'area di lavoro


selezionando File Pubblica pagina in ConceptShare, facendo clic col
pulsante destro del mouse sulla scheda pagina in basso allo schermo e
selezionando Pubblica pagina in ConceptShare, oppure facendo clic col
pulsante destro del mouse sulla pagina nel Gestore oggetti e selezionando
Pubblica pagina in ConceptShare.

308 Manuale dell’utente suite grafica CorelDRAW X4


Section III: Corel PHOTO-PAINT
Presentazione dell'area di lavoro di
Corel PHOTO-PAINT
Acquisire dimestichezza con la terminologia e l'area di lavoro di
Corel PHOTO-PAINT consente di seguire i concetti e le procedure presentate nel
manuale dell'utente e nella Guida disponibile nella finestra dell'applicazione.
In questa sezione sono presentati gli argomenti seguenti:
• termini di Corel PHOTO-PAINT;
• finestra dell'applicazione;
• barre degli strumenti;
• casella degli strumenti;
• barra delle proprietà;
• finestre mobili;
• tavolozza colori;
• barra di stato.

Termini di Corel PHOTO-PAINT


Prima di iniziare a lavorare con Corel PHOTO-PAINT, è opportuno acquisire
familiarità con i termini seguenti.

Termine Descrizione

Canale Immagine a 8 bit in scala di grigi in cui sono


memorizzate informazioni sui colori o sulle maschere
di un'immagine.

Area modificabile In una maschera, consente l'applicazione di grafica


pittorica ed effetti a un'area selezionata di
un'immagine.

Immagine File aperto o creato in Corel PHOTO-PAINT.

Corel PHOTO-PAINT: Presentazione dell'area di lavoro di Corel PHOTO-PAINT 311


Termine Descrizione

Lente Livello di oggetto che protegge parzialmente o


integralmente un'immagine quando si eseguono
correzioni di colore e tonalità.

Maschera Può essere applicata a un'immagine durante la


modifica per definire aree protette e aree modificabili.

Oggetto Bitmap indipendente posta in un livello superiore


all’immagine di sfondo.

Tracciato Serie di segmenti di segmenti rettilinei e curvi


collegati da punti finali regolabili chiamati nodi.

Miniature Versione in formato ridotto di un'immagine a bassa


risoluzione.

Per ulteriori termini e definizioni, consultare il glossario contenuto nella Guida.

Esplorazione della finestra dell'applicazione


La finestra dell'applicazione Corel PHOTO-PAINT contiene elementi che consentono
di accedere agli strumenti e ai comandi necessari per visualizzare e modificare le
immagini. I comandi dell'applicazione sono accessibili mediante la barra dei menu, la
casella degli strumenti, la barra delle proprietà, le barre degli strumenti o le finestre
mobili.

312 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Di seguito viene visualizzata la finestra dell'applicazione.

1 2 3 4 5

6 7 8 9 10

I numeri cerchiati corrispondono ai numeri elencati nella tabella seguente, che


descrivono i componenti principali della finestra dell'applicazione.

Parte Descrizione

1. Casella degli strumenti Barra contenente gli strumenti per la modifica, la


creazione e la visualizzazione delle immagini. La
casella degli strumenti contiene inoltre l'area di
controllo colore in cui è possibile selezionare colori e
riempimenti.

2. Barra del titolo Area della finestra dell'immagine in cui è indicato il


titolo dell'immagine.

3. Barra delle proprietà Barra separabile contenente i comandi correlati allo


strumento attivo.

Corel PHOTO-PAINT: Presentazione dell'area di lavoro di Corel PHOTO-PAINT 313


Parte Descrizione

4. Barra dei menu Area contenente menu a discesa con comandi


raggruppati per categoria.

5. Barra degli strumenti (standard) Barra contenente pulsanti di scelta rapida di alcuni
menu e altri comandi di base, quali l'apertura, il
salvataggio e la stampa.

6. Finestra dell'immagine Area in cui viene visualizzata l'immagine. Sebbene sia


possibile aprire più finestre dell'immagine
contemporaneamente, i comandi possono essere
applicati soltanto alla finestra dell'immagine attiva.

7. Barra di stato Area che visualizza le informazioni dell'immagine, le


informazioni di sistema e i suggerimenti.

8. Navigatore Pulsante che consente di visualizzare una miniatura


dell'intera immagine in modo da potere evidenziare
un'area specifica nella finestra dell'immagine. Il
Navigatore è disponibile solo se sono presenti aree di
dimensioni superiori a quelle della finestra
dell'immagine.

9. Finestra mobile Finestra che consente di accedere a ulteriori comandi e


informazioni sull'immagine. Alcune finestre mobili
offrono un'area di visualizzazione grafica. Per
impostazione predefinita, vengono visualizzate le
finestre mobili Suggerimenti e Oggetti.

10. Tavolozza colori Barra mobile contenente i campioni di colore.

È possibile personalizzare molti degli elementi della finestra dell'applicazione in base alle
esigenze specifiche del flusso di lavoro. Per informazioni sulla personalizzazione di
Corel PHOTO-PAINT, consultare "Personalizzazione di Corel PHOTO-PAINT" nella
Guida.

Barre degli strumenti


Le barre degli strumenti sono costituite da pulsanti di scelta rapida per i comandi di
menu. La barra degli strumenti standard contiene i comandi di uso più comune. La
tabella seguente mostra i pulsanti della barra degli strumenti standard.

314 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Premere il pulsante Per

Creare una nuova immagine

Aprire un'immagine

Salvare un'immagine

Stampare un'immagine

Tagliare gli oggetti selezionati e copiarli negli Appunti

Copiare gli oggetti selezionati negli Appunti

Incollare il contenuto degli Appunti in un'immagine

Annullare l'ultima azione

Ripristinare l'ultima azione

Importare un'immagine

Esportare un'immagine

Modificare il livello di zoom

Visualizzare un'anteprima a schermo intero

Mostrare o nascondere la griglia di suddivisione in


porzioni dell'immagine

Mostrare o nascondere il perimetro di selezione


maschera

Corel PHOTO-PAINT: Presentazione dell'area di lavoro di Corel PHOTO-PAINT 315


Premere il pulsante Per

Mostrare o nascondere il perimetro di selezione


oggetto

Annullare una maschera

Invertire una maschera

Avviare le applicazioni Corel

Aprire la schermata di benvenuto

Oltre alla barra degli strumenti standard, Corel PHOTO-PAINT dispone di altre barre
degli strumenti per eseguire operazioni specifiche. Ad esempio, se si usano spesso le
maschere, è possibile visualizzare la barra degli strumenti Maschera/oggetto. A
differenza della barra delle proprietà, il contenuto delle barre degli strumenti rimane
invariato.
Per informazioni sullo spostamento e il ridimensionamento delle barre degli strumenti
e l'impostazione delle barre degli strumenti visualizzate per impostazione predefinita,
consultare "Per personalizzare la posizione e la visualizzazione delle barre degli
strumenti" nella Guida. È inoltre possibile creare una barra degli strumenti
personalizzata contenente gli strumenti e i comandi usati con maggiore frequenza. Per
informazioni sulla creazione di barre degli strumenti personalizzate, consultare
"Personalizzazione delle barre degli strumenti" nella Guida.

Per visualizzare o nascondere una barra degli strumenti


• Fare clic su Finestra Barre degli strumenti e selezionare una barra degli
strumenti.
Un segno di spunta accanto al nome della barra degli strumenti indica che la barra
è visualizzata nella finestra dell'immagine.

Casella degli strumenti


La casella degli strumenti contiene gli strumenti per la modifica, la creazione e la
visualizzazione delle immagini. Alcuni strumenti sono visibili per impostazione

316 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


predefinita, mentre altri sono raggruppati in bandierine. L'apertura di una bandierina
rivela un gruppo di strumenti correlati.
La bandierina è indicata da una piccola freccia posta nell'angolo inferiore destro dei
pulsanti della casella degli strumenti. L'ultimo strumento usato in una bandierina viene
visualizzato nella casella degli strumenti. È possibile accedere agli strumenti di una
bandierina facendo clic sulla freccia nera nell'angolo inferiore destro di un pulsante della
casella degli strumenti. Dopo aver aperto un menu bandierina, è possibile esaminare
facilmente i contenuti degli altri menu bandierina posizionando il puntatore del mouse
sui pulsanti della casella degli strumenti che dispongono della freccia nell'angolo
inferiore destro.
Analogamente alle barre degli strumenti, anche le bandierine possono essere trascinate
e allontanate dalla casella degli strumenti. In tal modo, è possibile visualizzare tutti gli
strumenti correlati mentre si lavora.

Pulsante
bandierina

Casella degli
strumenti

Bandierina

Se nell'area di lavoro si fa clic sul pulsante bandierina dello strumento


Rimozione occhi rossi, viene visualizzata la bandierina Ritocco.

Oltre agli strumenti, la casella degli strumenti include anche l'area di controllo colore.
Quest'area consente di scegliere colori e riempimenti.
Nelle tabelle seguenti vengono descritte bandierine, gli strumenti e l'area di controllo
colore della casella degli strumenti:

Strumenti

Strumenti Selezione

Lo strumento Puntatore oggetto consente di


selezionare un oggetto.

Corel PHOTO-PAINT: Presentazione dell'area di lavoro di Corel PHOTO-PAINT 317


Lo strumento Trasforma maschera consente di
modificare l'aspetto di aree modificabili.

Strumenti Maschera

Lo strumento Maschera rettangolo consente di


definire aree modificabili rettangolari.

Lo strumento Maschera ellisse consente di definire


aree modificabili ellittiche.

Lo strumento Maschera mano libera consente di


definire aree modificabili di forma irregolare o
poligonale.

Lo strumento Maschera lazo consente di definire aree


modificabili di forma irregolare circondate da pixel di
colori simili.

Lo strumento Maschera magnetica consente di


individuare i bordi degli elementi nell'immagine, ossia
il contorno delle aree di colore diverso da quello delle
aree circostanti, e di inserire un perimetro di selezione
maschera lungo tali bordi.

Lo strumento Maschera bacchetta magica consente


di definire aree modificabili di forma irregolare
comprendenti tutti i pixel adiacenti di colore simile a
quello del pixel inizialmente selezionato.

Lo strumento Maschera pennello consente di definire


un'area modificabile "pitturando" su un'area.

Strumento Ritaglia

Lo strumento Ritaglia consente di rimuovere aree


indesiderate e raddrizzare le immagini.

Strumenti Zoom

Lo strumento Zoom consente di modificare il livello


di ingrandimento nella finestra dell'immagine.

318 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Lo strumento Panoramica consente di trascinare aree
di un'immagine in modo che siano visibili quando le
dimensioni dell'immagine sono maggiori della finestra
di visualizzazione.

Strumento Contagocce

Lo strumento Contagocce consente di selezionare i


colori da un'immagine.

Strumento Gomma

Lo strumento Gomma consente di cancellare aree


dell'immagine o dell'oggetto in modo da rivelare
l'oggetto o lo sfondo sottostante.

Strumento Testo

Lo strumento Testo consente di aggiungere testo a


un'immagine e di modificare il testo esistente.

Strumenti Ritocco

Lo strumento Rimozione occhi rossi consente di


rimuovere l'effetto occhi rossi dagli occhi dei soggetti
delle fotografie.

Lo strumento Clona consente di duplicare parte di


un'immagine e di applicarla a un'altra parte
dell'immagine stessa o a un'altra immagine.

Lo strumento Pennello per ritocchi consente di


rimuovere da un'immagine imperfezioni, quali
lacerazioni, segni di graffi e increspature, fondendo
texture e colori.

Strumenti di Modellazione

Lo strumento Rettangolo consente di disegnare forme


quadrate o rettangolari.

Lo strumento Ellisse consente di disegnare forme


circolari o ellittiche.

Corel PHOTO-PAINT: Presentazione dell'area di lavoro di Corel PHOTO-PAINT 319


Lo strumento Poligono consente di disegnare
poligoni.

Lo strumento Linea consente di disegnare segmenti di


linee rette singole o unite mediante l'uso del colore di
primo piano.

Lo strumento Tracciato consente di creare e


modificare tracciati.

Strumenti Riempimento

Lo strumento Riempimento consente di riempire le


aree con quattro tipi di riempimento: uniforme,
sfumato, bitmap e texture.

Lo strumento Riempimento interattivo consente di


applicare un riempimento a gradiente all'intera
immagine, a un oggetto o a una selezione.

Strumenti Pennello

Lo strumento Grafica pittorica consente di pitturare


un'immagine con il colore di primo piano.

Lo strumento Effetti consente di eseguire correzioni di


colore e di tono localizzate nell'immagine.

Lo strumento Distributore immagini consente di


caricare una o più immagini e applicarle sull'immagine
con cui si sta lavorando.

Lo strumento Annulla pennello consente di


ripristinare l'aspetto delle aree dell'immagine
precedente all'ultima applicazione del tratto pennello.

Lo strumento Pennello sostituzione colore consente


di sostituire il colore di primo piano dell'immagine con
il colore di sfondo.

Strumenti Interattivi/
Trasparenza

Lo strumento Ombra discendente interattiva


consente di aggiungere ombre agli oggetti.

320 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Lo strumento Trasparenza oggetto interattiva
consente di ottenere la dissolvenza graduale dei colori
di un oggetto verso il colore di sfondo di un'immagine.

Lo strumento Trasparenza colore consente di rendere


trasparenti i pixel dotati di un valore di colore specifico
in un oggetto.

Lo strumento Pennello trasparenza oggetto


consente di pitturare aree di un oggetto in modo da
renderle più trasparenti.

Strumento Suddividi immagine


in porzioni

Lo strumento Suddividi immagine in porzioni


consente di suddividere una grossa immagine in
sezioni più piccole modificabili per il Web.

Area di controllo colore

Quest'area consente di scegliere colori e riempimenti.


È composta da tre campioni: un campione di colore
Primo piano, un campione di colore Sfondo e un
campione di colore Riempimento. La freccia consente
di alternare tra il colore di primo piano e il colore di
sfondo, mentre l’icona Ripristina colori consente di
ritornare ai colori predefiniti.

Barra delle proprietà


La barra delle proprietà visualizza i comandi comunemente usati correlati allo
strumento attivo. A differenza delle barre degli strumenti, il contenuto della barra della
proprietà cambia a seconda dello strumento attivo. Ad esempio, quando viene usato lo
strumento Testo, il contenuto della barra delle proprietà cambia in modo da visualizzare
impostazioni relative al testo, quali tipo di carattere, dimensioni e allineamento.
La barra delle proprietà estesa fornisce opzioni più avanzate per lo strumento attivo. Un
pulsante con doppia freccia all'estremità finale della barra delle proprietà consente di
aprire e chiudere la barra delle proprietà estesa.

Corel PHOTO-PAINT: Presentazione dell'area di lavoro di Corel PHOTO-PAINT 321


Per aprire o chiudere la barra delle proprietà estesa
Operazione Procedura

Aprire la barra delle proprietà estesa Fare clic sul pulsante Apri opzioni avanzate
.

Chiudere la barra delle proprietà estesa Fare clic sul pulsante Chiudi opzioni
avanzate
.

Finestre mobili
Le finestre mobili visualizzano elementi quali pulsanti di comando, opzioni e caselle di
riepilogo. Alcune finestre mobili includono anche informazioni visive aggiuntive sugli
strumenti o sugli elementi dell'immagine. È possibile tenere le finestre mobili aperte
mentre si lavora su un'immagine.
È possibile agganciare le finestre mobili ai lati della finestra dell'applicazione o
sganciarle e lasciarle mobili in modo da poterle spostare all'interno della finestra mentre
si lavora. Le finestre mobili possono inoltre essere ridotte a icona per ottenere più spazio
sullo schermo. Se vengono aperte più finestre mobili contemporaneamente, le finestre
vengono sovrapposte ed è possibile usare le relative schede per accedere alle finestre
mobili desiderate.
Un esempio è la finestra mobile Oggetti. La finestra mobile Oggetti visualizza le
miniature dello sfondo dell'immagine e di ciascun livello di oggetti, oltre ai pulsanti di
comando e alle opzioni correlate agli oggetti.

Per aprire una finestra mobile


• Fare clic su Finestra Finestre mobili e selezionare una finestra mobile.

322 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Tavolozza colori
Una tavolozza colori è una raccolta di campioni di colore. È possibile scegliere i colori di
riempimento e contorno utilizzando la tavolozza colori predefinita, che contiene 99
colori del modello colore CMYK. I colori di riempimento e contorno selezionati
vengono visualizzati nei campioni di colore sulla barra di stato.

Barra di stato
La barra di stato mostra informazioni sull'immagine, sulla memoria di sistema e sullo
strumento attivo. È possibile modificare il tipo di informazioni visualizzate in funzione
dell'esecuzione dell'operazione corrente. Ad esempio, se si usano immagini di dimensioni
diverse, è possibile visualizzare le dimensioni dell'immagine corrente.
È inoltre possibile personalizzare la barra di stato aggiungendo pulsanti di comando. Per
informazioni sulla personalizzazione della barra di stato, consultare "Personalizzazione
della barra di stato" nella Guida.

Per modificare il tipo di informazioni visualizzate sulla barra di stato


• Fare clic sulla freccia della barra di stato e selezionare uno degli elementi
seguenti:
• Dimensioni file
• Strumento corrente
• Dimensioni del documento
• Modalità colore
• Memoria

Corel PHOTO-PAINT: Presentazione dell'area di lavoro di Corel PHOTO-PAINT 323


Importazione di
immagini in
Corel PHOTO-PAINT
È possibile importare immagini in Corel PHOTO-PAINT in diversi modi.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• apertura di immagini
• importazione di file
• acquisizione di immagini da scanner e fotocamere digitali;
• creazione di immagini;
Per informazioni sull'importazione di file camera Raw in Corel PHOTO-PAINT,
consultare "Importazione di file camera Raw in Corel PHOTO-PAINT" a pagina 458.

Apertura di immagini
Corel PHOTO-PAINT consente di aprire la maggior parte delle immagini bitmap.
Ciascuna immagine aperta viene visualizzata in un'apposita finestra dell'immagine.

Per aprire un'immagine


1 Fare clic su File Apri.
2 Individuare la cartella in cui è memorizzato il file.
3 Fare clic su un nome di file.
Se necessario, è possibile cercare un'immagine utilizzando la casella di ricerca. È
possibile eseguire una ricerca in base al nome del file, al titolo, all'oggetto,
all'autore, a una parola chiave o al commento.
Per cercare tag identificati dall'utente con Windows XP, è necessario che sul
computer sia installato Windows Desktop Search.
4 Fare clic su Apri.

Corel PHOTO-PAINT: Importazione di immagini in Corel PHOTO-PAINT 325


È inoltre possibile

Rilevare una filigrana Attivare la casella di controllo Controlla


filigrana.
Questa opzione non è disponibile per tutti i
formati di file.

Rimuovere aree non desiderate da (Windows Vista) Nella casella di riepilogo


un'immagine mentre viene aperta Apri, fare clic su Ritaglia e carica.
(Windows XP) Nella casella di riepilogo
Tipo di file, fare clic su Ritaglia.

Diminuire le dimensioni di un'immagine (Windows Vista) Nella casella di riepilogo


mentre viene aperta Apri, fare clic su Ridefinisci e carica.
(Windows XP) Nella casella di riepilogo
Tipo di file, fare clic su Ridefinisci.

Accedere a una versione precedente di un file Effettuare una delle operazioni riportate di
(Windows Vista) seguito.
•Fare clic sulla freccia accanto al pulsante
Apri e selezionare Mostra versioni
precedenti.
•Fare clic col pulsante destro del mouse su
un file e selezionare Ripristina versioni
precedenti.
È possibile accedere a una versione
precedente di un file solo se la protezione di
sistema è stata attivata.
Per informazioni dettagliate sull'accesso alle
versioni precedenti di un file, consultare la
Guida in linea di Windows Vista.

326 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Visualizzare correttamente nomi di oggetti e (Windows Vista) Selezionare l'opzione


note in un'immagine creata con una versione corrispondente dalla casella di riepilogo
precedente di Corel PHOTO-PAINT Seleziona tabella codici.
(Windows XP) Selezionare l'opzione
corrispondente dalla casella di riepilogo
Pagina codici.
Questa opzione non è disponibile per tutti i
formati di file.

Importazione di file
Corel PHOTO-PAINT è dotato di filtri che consentono di convertire i file da un
formato all'altro durante l'importazione. Si può importare un file e collocarlo nella
finestra dell'applicazione attiva come un oggetto. Il file importato diventa parte
dell'immagine attiva.

Per importare un file in un'immagine attiva


1 Fare clic su File Importa.
2 Individuare la cartella in cui è memorizzato il file.
Se necessario, è possibile cercare un'immagine utilizzando la casella di ricerca. È
possibile eseguire una ricerca in base al nome del file, al titolo, all'oggetto,
all'autore, a una parola chiave, al commento, al nome della bitmap o al nome
dell'oggetto.
Per cercare tag identificati dall'utente con Windows XP, è necessario che sul
computer sia installato Windows Desktop Search.
3 Scegliere un formato di file dalla casella di riepilogo accanto alla casella Nome file
(Windows Vista) o dalla casella di riepilogo Tipo di file (Windows XP).
Se non si è certi del formato del file da importare, selezionare Tutti i formati di
file.
4 Fare clic su un nome di file.
5 Fare clic su Importa.
6 Fare clic nella finestra dell'immagine.

Corel PHOTO-PAINT: Importazione di immagini in Corel PHOTO-PAINT 327


È inoltre possibile

Salvare il profilo International Color Attivare la casella di controllo Estrai profilo


Consortium (ICC) incorporato ICC incorporato per salvare il profilo ICC
nella cartella Color dell'applicazione.

Verificare la presenza di filigrane o Attivare la casella di controllo Controlla


informazioni sul copyright filigrana.

Utilizzare le impostazioni predefinite del Attivare la casella di controllo Non


filtro senza aprire la sua finestra di dialogo mostrare la finestra di dialogo filtro.

Acquisizione di immagini da scanner e fotocamere digitali


È possibile acquisire immagini e caricare foto da fotocamere digitali in
Corel PHOTO-PAINT.
Corel PHOTO-PAINT supporta scanner e fotocamere digitali compatibili con
Microsoft® Windows® Image Acquisition (WIA), che fornisce un'interfaccia standard
per il caricamento delle immagini.
Se lo scanner o la fotocamera digitale non supportano il formato WIA, è possibile
acquisire le immagini utilizzando il software dello scanner o della fotocamera digitale e
il driver TWAIN. Le interfacce e le opzioni del software possono variare. Per
informazioni sull'uso del software dello scanner e della fotocamera digitale, consultare
la documentazione del produttore.
Per informazioni dettagliate sull'importazione di file camera Raw, consultare
"Importazione di file camera Raw in Corel PHOTO-PAINT" a pagina 458.

Per eseguire la scansione di immagini


1 Fare clic su File Acquisizione immagine Seleziona sorgente.
2 Scegliere uno scanner dall'elenco Sorgenti.
Lo scanner potrebbe supportare il formato WIA e, al contempo, disporre di un
driver TWAIN. Se si acquisiscono immagini a 48 bit a colori, è necessario
selezionare il driver TWAIN.
3 Fare clic su Seleziona.
4 Fare clic su File Acquisizione immagine Acquisizione.

328 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Se lo scanner non supporta il formato WIA, viene visualizzata l'interfaccia dello
scanner relativa al caricamento di immagini. Le opzioni possono variare in base allo
scanner.
5 Visualizzare l'immagine in anteprima, quindi selezionare l'area che si desidera
acquisire.
6 Fare clic su Scansione.
Sull'interfaccia dello scanner, questo pulsante potrebbe avere un nome diverso, ad
esempio OK o Invia.

Per caricare foto da una fotocamera digitale


1 Collegare una fotocamera digitale al computer.
2 Fare clic su File Acquisisci immagine Seleziona sorgente.
3 Scegliere una fotocamera digitale dalla casella Sorgenti.
Una fotocamera digitale può supportare sia WIA che il driver TWAIN.
4 Fare clic su File Acquisisci immagine Acquisizione.
5 Selezionare le immagini che si desidera caricare dalla finestra di dialogo visualizzata.
Se lo scanner non supporta il formato WIA, viene visualizzata l'interfaccia dello
scanner relativa al caricamento di immagini. Le opzioni possono variare in base alla
fotocamera digitale.
6 Fare clic su Carica immagini.
Sull'interfaccia della fotocamera digitale, questo pulsante può avere un nome
diverso.

Creazione di immagini
È possibile creare illustrazioni originali completamente nuove o ottenute duplicando
immagini esistenti. È inoltre possibile usare dati copiati negli Appunti da un'altra
finestra dell'immagine o da un'altra applicazione.

Per creare un'immagine completamente nuova


1 Fare clic su File Nuovo.
2 Scegliere una modalità colore dalla casella di riepilogo Modalità colore.
3 Aprire il selettore Colore sfondo e fare clic su un colore per lo sfondo.

Corel PHOTO-PAINT: Importazione di immagini in Corel PHOTO-PAINT 329


4 Scegliere una dimensione dalla casella di riepilogo Dimensioni.
5 Attivare una delle opzioni seguenti:
• Verticale
• Orizzontale
6 Scegliere un valore dalla casella di riepilogo Risoluzione.
7 Fare clic su OK.

Per creare un'immagine duplicandone una esistente


1 Fare clic su Immagine Duplica.
2 Immettere un nome di file nella casella Come.
Se si desidera unire gli oggetti e lo sfondo nella nuova immagine, attivare la casella
di controllo Unisci oggetti allo sfondo.

Per creare un'immagine con il contenuto degli Appunti


• Fare clic su File Nuovo dagli Appunti.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sull'importazione di immagini in


Corel PHOTO-PAINT, consultare “Importazione di immagini in
Corel PHOTO-PAINT” nella sezione “Guida introduttiva” della Guida.

330 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Visualizzazione di immagini e
informazioni sulle immagini
È possibile modificare l'aspetto delle finestre e il livello di ingrandimento di
un'immagine. La modifica del livello di ingrandimento consente di visualizzare aree
specifiche dell'immagine per facilitarne la modifica.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• visualizzazione di immagini;
• ingrandimento e riduzione;
• visualizzazione di informazioni sulle immagini;

Visualizzazione di immagini
È possibile visualizzare le immagini in vari modi. È possibile nascondere le finestre, la
casella degli strumenti e le barre degli strumenti per visualizzare solo la barra dei menu
e le finestre delle immagini. È possibile visualizzare la rappresentazione estesa di
un'immagine in un'anteprima a schermo intero.
È possibile visualizzare aree di un'immagine che non rientrano nella finestra
dell'immagine. Ad esempio, se si usano livelli di ingrandimento elevati o immagini di
grosse dimensioni, è possibile effettuare una panoramica o passare direttamente a
un'area dell'immagine diversa senza dovere regolare il livello di ingrandimento.

Corel PHOTO-PAINT: Visualizzazione di immagini e informazioni sulle immagini 331


È possibile selezionare l'area dell'immagine da visualizzare nella finestra
dell'immagine usando il menu a comparsa Navigatore.

Per nascondere le finestre, la casella degli strumenti e le barre degli


strumenti
• Fare clic su Finestra Nascondi finestre.
Per tornare alla visualizzazione normale, fare clic con il pulsante destro del mouse
sull'area di lavoro e quindi su Mostra finestre.

Per visualizzare l'anteprima a schermo intero di un'immagine


• Fare clic su Visualizza Anteprima a schermo intero.
Per ritornare alla visualizzazione normale, premere un tasto o fare clic sullo
schermo.

Per visualizzare un'area di immagine non compresa nella finestra


dell'immagine
Operazione Procedura

Eseguire una panoramica di Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento
un'altra sezione dell'immagine Panoramica . Trascinare nell'immagine fino a
quando non viene visualizzata l'area dell'immagine
desiderata.

332 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Passare a un'altra area Fare clic sul Navigatore a comparsa nell'angolo


dell'immagine inferiore destro della finestra dell'immagine. Trascinare
il rettangolo nell'area dell'immagine da visualizzare.

Se il mouse è dotato di una rotella o di un dispositivo simile, è possibile scorrere


verticalmente premendo Alt mentre si sposta la rotella, oppure
orizzontalmente premendo Ctrl mentre si sposta la rotella.

Le aree dell'immagine non comprese nella finestra dell'immagine possono essere


trascinate nella visualizzazione con lo strumento Panoramica. Questa foto è
stata trascinata dalla posizione originale della prima immagine alla posizione
a destra della seconda immagine. Nel riquadro qui sotto viene mostrata
l'intera immagine.

Per determinare le impostazioni predefinite della rotella del mouse


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell'elenco delle categorie, fare clic su Area di lavoro, quindi fare clic su
Visualizza.
3 Per specificare l'azione predefinita della rotella del mouse, scegliere Zoom o Scorri
dalla casella di riepilogo Azione predefinita rotellina del mouse.
4 Fare clic su OK.

Ingrandimento e riduzione
Per impostazione predefinita, le immagini vengono visualizzate al 100% di
ingrandimento; tuttavia, è possibile ingrandire per ottenere una vista più ravvicinata di

Corel PHOTO-PAINT: Visualizzazione di immagini e informazioni sulle immagini 333


un dettaglio dell'immagine o ridurre per visualizzare una porzione maggiore
dell'immagine. È inoltre possibile specificare il livello di ingrandimento per l'apertura
delle immagini.

Per ingrandire o ridurre con lo strumento Zoom


• Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Zoom .

Operazione Procedura

Ingrandire Fare clic nell'immagine sul punto da ingrandire.

Ingrandire un'area specifica Trascinare nell'area da ingrandire.

Ridurre l'ingrandimento Fare clic con il pulsante destro del mouse nella finestra
dell'immagine.

Passare tra il livello corrente di Fare clic sul pulsante Zoom al livello precedente
ingrandimento e i livelli nella barra delle proprietà.
precedenti.

Ingrandire o ridurre di un livello Scegliere un livello di ingrandimento dalla casella di


preimpostato riepilogo Zoom nella barra delle proprietà.

È inoltre possibile ingrandire o ridurre la visualizzazione dell'immagine


utilizzando la rotella del mouse.

Per visualizzare informazioni sulle immagini


È possibile visualizzare le proprietà dell'immagine, ad esempio il nome, il formato del
file e le dimensioni del file.
Durante l'elaborazione dell'immagine, è possibile visualizzare informazioni su aree
specifiche, ad esempio le coordinate del puntatore. È possibile visualizzare le variazioni
della coordinata x (X) o della coordinata y (Y) mentre il puntatore viene spostato nella
finestra dell'immagine. È inoltre possibile prendere nota dell'angolo (A) e della distanza
(D) relativi allo spostamento del puntatore nella finestra dell'immagine mentre viene
disegnata una forma o definita un'area modificabile. Inoltre, è possibile ottenere
statistiche relative alle coordinate x e y della posizione centrale (C) e del raggio (R)
quando si crea o si seleziona un'area modificabile o una forma circolare.

334 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È anche possibile visualizzare le informazioni sul colore di un'area dell'immagine
corrispondente alla posizione del puntatore. Per impostazione predefinita, vengono
visualizzati i valori RGB, Esa e CMYK. È possibile scegliere di visualizzare
contemporaneamente le informazioni sul colore in due modelli colore. Ad esempio, è
possibile visualizzare sia i valori scala di grigi sia i valori RGB di una particolare area
dell'immagine.

Per visualizzare informazioni sull'immagine


• Fare clic su File Proprietà documento.

Per visualizzare informazioni su aree dell'immagine


• Fare clic su Finestra Finestre mobili Info.

È inoltre possibile

Scegliere un nuovo modello colore Fare clic sulla freccia della bandierina superiore ,
scegliere un livello di colore e fare clic su un modello
colore.

Modificare le unità di misura usate Fare clic sulla freccia della bandierina inferiore e quindi
per visualizzare le informazioni su un'unità di misura.
sull'immagine

Per impostazione predefinita, l'elenco della tavolozza Informazioni


sull'immagine contiene un elenco dei valori RGB, Esa e CMYK, visualizzati
dall'alto al basso.

È inoltre possibile visualizzare informazioni sulle modalità colore facendo clic


sullo strumento Contagocce e posizionando il puntatore su un'area
dell'immagine.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulla visualizzazione di immagini e delle relative


informazioni, consultare “Visualizzazione di immagini e informazioni sulle
immagini” nella sezione “Guida introduttiva” della Guida.

Corel PHOTO-PAINT: Visualizzazione di immagini e informazioni sulle immagini 335


Ritaglio e modifica
dell'orientamento
È possibile ritagliare un'immagine per rimuovere aree indesiderate, oppure unire più
immagini per crearne una sola di grandi dimensioni. È inoltre possibile modificare
l'orientamento di un'immagine riflettendola o ruotandola.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• ritaglio di immagini;
• raddrizzamento di immagini;
• rotazione e riflessione di immagini.

Ritaglio di immagini
È possibile ritagliare un'immagine per rimuovere aree dell'immagine indesiderate e
migliorarne la composizione. L'operazione di ritaglio consente di selezionare un'area
rettangolare che si vuole conservare e di eliminare il resto dell'immagine. Di
conseguenza, le dimensioni del file dell'immagine vengono ridotte mentre la risoluzione
rimane invariata.

Il ritaglio consente di rimuovere aree non desiderate dell'immagine.

Corel PHOTO-PAINT: Ritaglio e modifica dell'orientamento 337


Corel PHOTO-PAINT consente inoltre di ritagliare il contorno dell'area modificabile
di una maschera; tuttavia, l'immagine risultante è sempre rettangolare. Per ulteriori
informazioni sulle maschere, consultare "Operazioni con le maschere" a pagina 401.

Per ritagliare un'immagine


1 Fare clic sullo strumento Ritaglia .
2 Trascinare per selezionare un'area dell'immagine.
3 Fare doppio clic all'interno dell'area di ritaglio.

È inoltre possibile

Ingrandire o ridurre l'area di ritaglio Trascinare le maniglie di ritaglio.

Spostare l'area di ritaglio Fare clic all'interno dell'area di ritaglio e


trascinarla in una nuova posizione.

Ruotare l'area di ritaglio per raddrizzarla Fare clic all'interno dell'area di ritaglio per
visualizzare le maniglie di rotazione .
Trascinare le maniglie di rotazione per
allineare l'area di ritaglio con l'area
dell'immagine da ritagliare.

Espandere l'area di ritaglio all'esterno Fare clic su Immagine Ritaglia


dell'immagine originale. Espandi, quindi trascinare una maniglia di
ritaglio fuori dall'immagine.

È inoltre possibile ritagliare un'area dell'immagine facendo clic sullo strumento


Ritaglia e digitando valori nelle caselle Dimensioni e Posizione nella barra
delle proprietà.

Per ritagliare un'area modificabile di una maschera


1 Definire un'area modificabile in un'immagine.
2 Fare clic su Immagine Ritaglia Ritaglia maschera.

338 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Raddrizzamento di immagini
La finestra di dialogo Raddrizza immagine consente di raddrizzare le immagini
bitmap velocemente. Si tratta di un'utile funzione per raddrizzare fotografie scattate o
acquisite tramite scanner.

1 2 3 4 5 6

7 8 9 10

Finestra di dialogo Raddrizza immagine

1. Finestra di anteprima 6. Opzioni per il ritaglio e la ridefinizione


2. Strumenti Rotazione 7. Pulsante Ripristina
3. Strumento Mano 8. Griglia
4. Strumenti Zoom 9. Suggerimento per il comando attivo
5. Comandi per la rotazione delle immagini 10. Comando della griglia
La finestra di dialogo Raddrizza immagine consente di ruotare un'immagine
trascinando un dispositivo di scorrimento, immettendo il valore dell'angolo di rotazione,

Corel PHOTO-PAINT: Ritaglio e modifica dell'orientamento 339


oppure utilizzando i tasti freccia. È possibile specificare un angolo di rotazione
personalizzato compreso tra -15° e 15°.
La finestra di anteprima consente di visualizzare dinamicamente in anteprima le
regolazioni effettuate. Per modificare l'orientamento dell'immagine prima di
raddrizzarla, iniziare ruotando l'immagine di 90° in senso orario e antiorario.
Nella finestra di anteprima viene visualizzata una griglia per semplificare il
raddrizzamento dell'immagine. È possibile effettuare regolazioni più precise
controllando le dimensioni delle celle nella griglia. Per potenziare il contrasto della
griglia in base ai colori dell'immagine, è possibile cambiare il colore della griglia. Inoltre,
è possibile nascondere la griglia se si preferisce visualizzare in anteprima il risultato
finale senza le linee della griglia. Inoltre, è possibile ingrandire e ridurre la
visualizzazione, oppure effettuare una panoramica dell'immagine nella finestra di
anteprima per valutare meglio i risultati.
Per impostazione predefinita, l'immagine raddrizzata viene ritagliata all'area di ritaglio
visualizzata nella finestra di anteprima. L'immagine finale avrà le stesse proporzioni
dell'immagine originale, ma dimensioni inferiori. È tuttavia possibile mantenere
l'altezza e la larghezza originali dell'immagine ritagliandola e ridefinendola.
È anche possibile produrre un'immagine ruotata disattivando il ritaglio automatico e
ricorrere quindi allo strumento Ritaglia per ritagliare l'immagine nella finestra di
disegno. Disattivando il ritaglio automatico, l'immagine raddrizzata apparirà
sovrapposta a un rettangolo che utilizza il colore di sfondo.

Immagine originale (a sinistra); immagine raddrizzata e ritagliata (a


destra)

Per raddrizzare un'immagine


1 Selezionare Regola Raddrizza immagine.

340 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


2 Trascinare il dispositivo di scorrimento Ruota immagine, oppure immettere un
valore compreso tra 15 e -15 nella casella Ruota immagine.
3 Se necessario, spostare il dispositivo di scorrimento Griglia per regolare le
dimensioni delle celle nella griglia.
4 Per ritagliare e raddrizzare l'immagine, attivare la casella di controllo Ritaglia
immagine.
L'immagine viene ritagliata per preservare le proporzioni dell'originale; ciò significa
che l'immagine finale è più piccola di quella originale.
Se si desidera mantenere la larghezza e l'altezza dell'immagine originale, attivare la
casella di controllo Ritaglia e ridefinisci alle dimensioni originali. L'immagine
finale viene ridefinita.

È inoltre possibile

Modificare il colore della griglia Scegliere un colore dal selettore colore


Griglia.

Allineare un'area dell'immagine alle linee Con lo strumento Panoramica ,


della griglia trascinare l'immagine fino a quando l'area è
allineata alle linee della griglia.
Lo strumento Panoramica può essere
utilizzato soltanto dopo aver ingrandito
l'immagine.

Ruotare l'immagine di 90° in qualsiasi Fare clic sul pulsante Ruota in senso
direzione antiorario o Ruota in senso orario .

Nascondere o visualizzare la griglia Attivare o disattivare la casella di controllo


Griglia.

Regolare la rotazione su incrementi di 0,1 Fare clic nella casella Ruota immagine e
gradi premere la freccia Su o Giù.

Ripristinare l'orientamento originale Fare clic su Ripristina.


dell'immagine

Ingrandire o ridurre Con lo strumento Ingrandisci o Riduci


, fare clic nella finestra di anteprima.

Adattare un'immagine nella finestra di Fare clic sul pulsante Dimensioni visibili
anteprima .

Corel PHOTO-PAINT: Ritaglio e modifica dell'orientamento 341


È inoltre possibile

Visualizzare un'immagine alle dimensioni Fare clic sul pulsante 100% .


reali

Sebbene le immagini in bicromia siano visualizzate in scala di grigi nella


finestra di anteprima della funzione Raddrizza immagine, l'immagine finale
sarà in bicromia.

Rotazione e riflessione di immagini


È possibile modificare l'orientamento delle immagini riflettendole o ruotandole nella
finestra dell'immagine. Si può riflettere un'immagine in orizzontale o in verticale per
riposizionare le immagini sottoposte a scansione o per creare effetti unici.

È possibile ottenere una copia speculare di un'immagine mediante riflessione.

Quando si ruota un'immagine, è possibile specificare l'angolo e la direzione di rotazione,


oltre al colore carta da visualizzare dopo la rotazione.

Per riflettere un'immagine


• Fare clic su Immagine Rifletti e scegliere una delle opzioni seguenti:
• Rifletti in orizzontale
• Rifletti in verticale

342 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per ruotare un'immagine
1 Fare clic su Immagine Rotazione Rotazione personalizzata.
2 Digitare un valore nella casella Angolo.
3 Attivare una delle opzioni seguenti:
• Senso orario
• Senso antiorario
4 Attivare una delle caselle di controllo seguenti:
• Mantieni dimensioni immagine originale: consente di conservare le
dimensioni originali dell'immagine.
• Anti-alias: attenua i bordi dell'immagine.
5 Aprire il selettore Colore sfondo e fare clic su un colore.

È possibile ruotare un'immagine facendo clic su Immagine Rotazione,


quindi facendo clic su 90° senso orario, 90° senso antiorario o 180°.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sul ritaglio, la cucitura e la modifica dell'orientamento,


consultare "Ritaglio, cucitura e modifica dell'orientamento" nella sezione
"Modifica di immagini" nella Guida.

Corel PHOTO-PAINT: Ritaglio e modifica dell'orientamento 343


Operazioni con il colore
Corel PHOTO-PAINT consente di scegliere e creare colori utilizzando un'ampia
varietà di tavolozze colori, miscelatori e modelli colore standard. È possibile creare e
modificare tavolozze colori personalizzate per memorizzare colori di uso frequente da
poter riutilizzare rapidamente in futuro.
In questa sezione vengono illustrati:
• scelta dei colori;
• utilizzo dei canali di tinte piatte.

Scelta dei colori


È possibile scegliere i colori di sfondo, primo piano e riempimento utilizzando l'area di
controllo colori, le tavolozze colori, i visualizzatori colore, le armonie di colore o le
fusioni colore.

Area di controllo colori


Nell'area di controllo colori è possibile visualizzare i colori di primo piano, sfondo e
riempimento selezionati ed è possibile scegliere nuovi colori.

Tavolozza colori predefinita


Una tavolozza colori è una raccolta di campioni di colore. È possibile scegliere i colori di
primo piano, sfondo e riempimento utilizzando la tavolozza colori predefinita, che
contiene 99 colori del modello colore RGB.

Tavolozze colori fisse o personalizzate


Le tavolozze colori fisse sono fornite da terze parti. Esempi di queste tavolozze sono HKS
Colors, Focoltone, PANTONE e TRUMATCH. Può essere utile disporre della raccolta
di campioni di colore del produttore, che mostra con precisione quale sarà l'aspetto di
ciascuno dei colori al momento della stampa.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con il colore 345


Una tavolozza personalizzata può includere colori di qualsiasi modello colore o tavolozza
fissa. È inoltre possibile memorizzare una tavolozza personalizzata per un utilizzo
futuro. Per ulteriori informazioni sulle operazioni con tavolozze colori personalizzate,
consultare “Creazione di tavolozze colore personalizzate” e “Apertura e modifica di
tavolozze colori personalizzate” nella Guida.
È anche possibile scegliere dei colori utilizzando fusioni di colore, armonie di colore e
visualizzatori colore. Per ulteriori informazioni, consultare "Scelta dei colori" nella
Guida.
Campionatura dei colori
Quando si desidera utilizzare un colore già esistente in un oggetto o in un'immagine, è
possibile campionare il colore per ottenere una corrispondenza esatta. Per impostazione
predefinita, la campionatura viene eseguita su un singolo pixel dalla finestra immagine.
Quando si campiona un colore da una foto, è possibile che un'area apparentemente di
colore uniforme sia invece leggermente sfumata o in dithering. In questo caso, è utile
ottenere una media dei colori dei pixel ricavati da un'area campione di maggiori
dimensioni. È possibile impostare l'area campione su 3 x 3 pixel oppure su 5 x 5 pixel
per immagini ad alta risoluzione. È inoltre possibile eseguire la campionatura di pixel in
un'area selezionata.

Per scegliere un colore utilizzando l'area di controllo colori


1 Nell'area di controllo colori della casella degli strumenti, fare doppio clic su uno dei
seguenti campioni:
• Campione di colore Primo piano
• Campione di colore Sfondo
2 Spostare la barra di scorrimento colori per impostare la gamma di colori visualizzata
nell'area di selezione dei colori.
3 Fare clic nell'area di selezione dei colori per scegliere un colore.

Per scegliere un colore utilizzando la tavolozza colori predefinita


Operazione Procedura

Selezionare un colore di primo piano Fare clic su un campione di colore.

Selezionare un colore di sfondo Tenere premuto Ctrl e fare clic su un


campione di colore.

346 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazione Procedura

Selezionare un colore di riempimento Fare clic con il pulsante destro del mouse su
un campione di colore.

Per scegliere un colore mediante una tavolozza colori fissa o personalizzata


1 Nell'area di controllo colori della casella degli strumenti, fare doppio clic su uno dei
seguenti campioni:
• Campione colore Primo piano
• Campione di colore Sfondo
2 Fare clic sulla scheda Tavolozze.
3 Scegliere una tavolozza fissa o personalizzata dalla casella di riepilogo Tavolozza.
4 Spostare la barra di scorrimento colori per impostare la gamma di colori visualizzata
nell'area di selezione dei colori.
5 Fare clic su un colore nell'area di selezione dei colori.

È consigliabile utilizzare lo stesso modello di colore per tutti i colori di


un'immagine; i colori saranno uniformi e sarà possibile prevedere i colori
dell'output finale con maggiore precisione. Si consiglia di utilizzare lo stesso
modello di colore adottato per l'output finale.

Per campionare un colore


1 Fare clic sullo strumento Contagocce .
2 Fare clic sull'immagine per scegliere un colore di primo piano.
Le dimensioni predefinite del campione sono 1 pixel.

È inoltre possibile

Aumentare le dimensioni del campione Fare clic sul pulsante Contagocce 3 × 3


nella barra delle proprietà.

Aumentare le dimensioni del campione per Fare clic sul pulsante Contagocce 5 × 5
un'immagine ad alta risoluzione nella barra delle proprietà.

Eseguire la campionatura da un'area Fare clic sul pulsante Selezione contagocce


selezionata nella barra delle proprietà.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con il colore 347


Utilizzo dei canali di tinte piatte
I canali di tinte piatte consentono di visualizzare, modificare e mantenere le
informazioni relative alle tinte piatte contenute nei file. Se si sta importando un file che
utilizza le tinte piatte o se si stanno aggiungendo tinte piatte in Corel PHOTO-PAINT,
i canali di tinte piatte garantiscono che le informazioni sul colore vengano mantenute
con la stampa del file. Le tinte piatte vengono memorizzate in un canale in scala di grigi
a 8 bit che mantiene informazioni relative al colore da utilizzare, al punto in cui
applicare l'inchiostro e alla densità che si desidera selezionare.
È possibile creare un nuovo canale di tinte piatte, assegnare ad esso un colore e un nome,
quindi aggiungervi un contenuto. Ad esempio, è possibile pitturare, disegnare forme,
applicare effetti o incollare il contenuto al canale. Quando si incolla un oggetto o si
seleziona un canale di tinte piatte, esso viene aggiunto come area modificabile. È
possibile modificare quest'area prima di associarla al canale di tinte piatte. Per ulteriori
informazioni sulla creazione di aree modificabili, consultare "Operazioni con le
maschere" a pagina 401.
Quando si visualizza un'anteprima dell'immagine, è possibile scegliere se miscelare le
tinte piatte con i colori sottostanti (sovrastampa) o se coprirli. Questa operazione è utile
per simulare gli inchiostri opachi o trasparenti.
È anche possibile selezionare, modificare e cambiare le proprietà dei canali di tinte piatte
esistenti. Per esempio, se si apre o si importa un'immagine che contiene canali di tinte
piatte, è possibile modificare il contenuto del canale, rinominarlo o modificare la tinta
piatta di un canale.
Il lavoro può essere salvato nel formato file CPT se si ha intenzione di apportarvi
ulteriori modifiche. È inoltre possibile salvare il lavoro nel formato file PSD o esportarlo
nei formati DCS, PDF o EPS se si desidera stamparlo.

Per creare un canale di tinte piatte


1 Nella finestra mobile Canali, fare clic sulla freccia della bandierina e scegliere
Nuovo canale tinta piatta.
Se la finestra mobile Canali non è aperta, fare clic su Finestra Finestre mobili
Canali.
2 Nella finestra di dialogo Nuovo canale tinta piatta, selezionare un colore dal
selettore colore.
3 Se non si desidera utilizzare il nome della tinta piatta per il canale, digitare un nome
per il canale nella casella Nome.

348 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


4 Nella casella Proprietà inchiostro, selezionare una delle proprietà seguenti:
• Solido: i colori sottostanti non incidono sul colore dell’inchiostro a meno che la
densità dell’inchiostro sia inferiore a 100%.
• Trasparente: i colori sottostanti sono visibili. Questa opzione consente di
visualizzare un'anteprima della sovrastampa.
5 Attivare una delle opzioni seguenti:
• Canale vuoto: crea un canale vuoto (l’inchiostro non viene applicato).
• Riempi con colore: crea un canale riempito con il colore dell'inchiostro.
6 Fare clic su OK.
Il nuovo canale di tinta piatta viene visualizzato nella finestra mobile Canale sotto i
canali correnti. Viene visualizzato il nuovo canale di tinte piatte mentre gli altri
canali vengono nascosti.

Per selezionare un canale di tinte piatte


• Nella finestra mobile Canali, fare clic su un canale di tinte piatte nell'elenco
Canali.
Attorno alla miniatura del canale selezionato viene visualizzato un contorno rosso.

Per modificare le proprietà di un canale di tinte piatte


1 Nella finestra mobile Canali, selezionare un canale di tinte piatte dall’elenco
Canali.
2 Fare clic sul pulsante bandierina nell'angolo superiore destro della finestra
mobile, quindi fare clic su Proprietà canale.
3 Nella finestra di dialogo Proprietà canale tinta piatta, eseguire una delle
operazioni elencate nella seguente tabella.

Operazione

Modificare la tinta piatta Scegliere un colore dal selettore colore.

Rinominare il canale Digitare un nome nella casella Nome.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con il colore 349


Operazione

Modificare le proprietà dell'inchiostro Nella casella Proprietà inchiostro,


selezionare una delle proprietà seguenti:
•Solido: i colori sottostanti non incidono
sul colore dell’inchiostro a meno che la
densità dell’inchiostro sia inferiore a
100%.
•Trasparente: i colori sottostanti sono
visibili. Questa opzione consente di
visualizzare un'anteprima della
sovrastampa.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con il colore, consultare “Operazioni


con il colore” nella sezione “Colore e riempimenti” della Guida.

350 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Modifica delle modalità colore
La conversione di un'immagine in un'altra modalità colore, per esempio RGB, CMYK
o Scala di grigi, modifica la struttura del colore e le dimensioni dell'immagine e può
influire sulle modalità di visualizzazione e di stampa dell'immagine.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• modifica della modalità colore di immagini;
• conversione di immagini in modalità colore tavolozza;

Modifica della modalità colore delle immagini


In Corel PHOTO-PAINT, i colori delle immagini sono definiti dalle modalità colore. I
monitor dei computer visualizzano le immagini nella modalità colore RGB; in
Corel PHOTO-PAINT le immagini vengono create in questa modalità per
impostazione predefinita.
Le modalità colore sono descritte dai colori che le compongono e dalla profondità di bit.
Per esempio, la modalità RGB (24 bit) è composta dai canali rosso, verde e blu ed ha
una profondità di 24 bit. Analogamente, la modalità CMYK (32 bit) è composta dai
canali ciano, magenta, giallo e nero ed ha una profondità di 32 bit. Ogni canale ha una
profondità di 8 bit.
Anche se la differenza tra un'immagine in modalità colore CMYK ed una in modalità
colore RGB può non essere percettibile sullo schermo, le due immagini sono comunque
molto diverse tra loro. I colori dello spazio colore RGB racchiudono una porzione
maggiore dello spettro visivo (hanno una gamma più estesa) rispetto a quelli dello spazio
colore CMYK. A parità di dimensioni di immagini, un file di un'immagine CMYK
presenta dimensioni maggiori rispetto a un file analogo di un'immagine RGB, ma
contiene i canali necessari per la stampa di inchiostri standard.
Ogni volta che si converte un'immagine, è possibile che vengano perse informazioni sui
colori. Per tale motivo, terminare le modifiche quindi salvare l'immagine prima di
convertirla in una nuova modalità colore.

Corel PHOTO-PAINT: Modifica delle modalità colore 351


Corel PHOTO-PAINT supporta le modalità colore seguenti:
• Bianco e nero (1 bit) • Scala di grigi (8 bit)
• Bicromia (8 bit) • Tavolozza (8 bit)
• Colore RGB (24 bit) • Colore Lab (24 bit)
• Colore CMYK (32 bit) • Multicanale
• Scala di grigi (16 bit) • Colore RGB (48 bit)
• NTSC RGB (video) • PAL RGB (video)

Per modificare la modalità colore di un'immagine


• Fare clic su Immagine e scegliere una delle opzioni seguenti:
• Converti in scala di grigi (8 bit)
• Converti in RGB (24 bit)
• Converti in CMYK (32 bit)
• Converti in Colore Lab (24 bit)
• Converti in Multicanale
• Converti in Scala di grigi (16 bit)
• Converti in Colore RGB (48-bit)
• Converti in NTSC RGB
• Converti in PAL RGB

Conversione di immagini in modalità colore tavolozza


La modalità colore Tavolozza, detta anche modalità colore indicizzata, è di uso frequente
per le immagini GIF destinate al Web. Quando si converte un'immagine complessa in
modalità colore Tavolozza, ad ogni pixel viene assegnato un valore di colore fisso. Tali
valori vengono memorizzati in una tabella o tavolozza colore compatta. L'immagine in
modalità colore Tavolozza contiene quindi meno dati dell'originale e il file
dell'immagine è di dimensioni inferiori. La modalità colore Tavolozza è una modalità a
8 bit che memorizza e visualizza le immagini usando sino a 256 colori.

Scelta, modifica e salvataggio di una tavolozza colori


Quando si converte un'immagine nella modalità colore Tavolozza, si usa una tavolozza
colori predefinita o personalizzata e si modifica quindi la tavolozza sostituendo singoli
colori. Se si sceglie la tavolozza colore Ottimizzata, è anche possibile modificare la

352 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


tavolozza specificando un colore di sensibilità di gamma. La tavolozza colori usata per
convertire l'immagine è denominata tavolozza elaborata e può essere salvata per un
utilizzo futuro.

Dithering
Le immagini in modalità colore Tavolozza possono essere costituite da un massimo di
256 colori. Se l'immagine originale contiene molti colori, è possibile usare il dithering
per dare la percezione visiva di un'immagine formata da più di 256 colori. Il dithering
crea colori e sfumature supplementari da una tavolozza esistente miscelando pixel di
colori diversi. Il rapporto tra i singoli pixel colorati crea una miscela ottica che dà la
percezione di colori supplementari.
Il dithering può essere eseguito distribuendo i colori in modo ordinato o casuale. Il
dithering ordinato approssima le fusioni di colori usando motivi di punti fissi; pertanto
i colori uniformi vengono accentuati e i bordi appaiono più netti. La diffusione di errore
distribuisce i pixel in modo irregolare, attenuando bordi e colori. Jarvis, Stucki e Floyd-
Steinberg sono metodi di diffusione errore.
Se l'immagine contiene un numero limitato di colori e sfumature semplici, non è
necessario usare il dithering.

Per convertire un'immagine in modalità colore Tavolozza


1 Fare clic su Immagine Converti in tavolozza (8 bit).
2 Fare clic sulla scheda Opzioni.
3 Scegliere una delle tavolozze colori seguenti dalla casella di riepilogo Tavolozza:
• Uniforme: fornisce una gamma di 256 colori con parti uguali di rosso, verde e
blu.
• VGA standard: fornisce una tavolozza a 16 colori VGA standard.
• Adattata: fornisce colori fedeli all'immagine e conserva i singoli colori (l'intero
spettro dei colori) dell'immagine.
• Ottimizzata: crea una tavolozza in base alla percentuale di colori presenti
nell'immagine. È possibile selezionare un colore di sensibilità di gamma per la
tavolozza.
• Corpo nero: contiene colori basati sulla temperatura. Ad esempio, il nero
rappresenta le temperature fredde, mentre rosso, arancio, giallo e bianco
rappresentano le temperature calde.
• Scala di grigi: fornisce 256 sfumature di grigio, dal nero (0) al bianco (255).
• Sistema: fornisce una tavolozza colori Web-safe e in scala di grigi.
• Web-safe: fornisce una tavolozza di 216 colori comuni ai browser Web.

Corel PHOTO-PAINT: Modifica delle modalità colore 353


4 Scegliere un'opzione di dithering nella casella di riepilogo Dithering.
5 Spostare il dispositivo di scorrimento Intensità dithering per regolare la quantità
di dithering.

È inoltre possibile

Salvare le opzioni di conversione come Fare clic sul pulsante Aggiungi


preimpostazioni preimpostazione , quindi digitare un
nome nella casella Salva preimpostazioni.

Modificare la tavolozza colori elaborata Fare clic sulla scheda Tavolozza elaborata,
quindi fare clic su Modifica. Modificare la
tavolozza colori nella finestra di dialogo
Tavola colori.

Salvare la tavolozza colori elaborata Fare clic sulla scheda Tavolozza elaborata,
quindi fare clic su Salva. Scegliere la cartella
in cui si desidera salvare la tavolozza colori
elaborata e digitare un nome di file.

L'opzione di dithering Ordinato viene applicata in modo più rapido rispetto


alle opzioni di diffusione errore Jarvis, Stucki e Floyd-Steinberg, ma il
risultato è meno preciso.

Per scegliere una tavolozza colori personalizzata fare clic sulla scheda Opzioni,
quindi fare clic su Apri, individuare il file della tavolozza colore desiderata e
fare doppio clic sul nome del file.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulla modifica della modalità colore, consultare


“Modifica delle modalità colore” nella sezione “Colore e riempimenti” della
Guida.

354 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Regolazione del colore e del tono
Per migliorare la qualità di un'immagine, è possibile ottimizzare il colore e il tono della
stessa. È possibile correggere le sfumature di colore, bilanciare i punti eccessivamente
scuri o chiari, oppure alterare colori specifici.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• utilizzo del Laboratorio regola immagine;
• utilizzo di singoli effetti e strumenti di regolazione del colore;
• utilizzo del filtro Curva tono;
• operazioni con i canali del colore.

Utilizzo del Laboratorio regola immagine


Il Laboratorio regola immagine consente di corrIl Laboratorio regola immagineeggere
il colore e il tono della maggior parte delle foto in modo semplice e rapido.
Il Laboratorio regola immagine contiene comandi automatici e manuali, organizzati in
ordine logico per la correzione delle immagini. Partendo dall'angolo superiore destro e
proseguendo verso il basso, è possibile selezionare solo i comandi necessari per la
correzione dei problemi specifici dell'immagine. È opportuno ritagliare o ritoccare le
aree dell'immagine prima di iniziare le operazioni di correzione del colore e del tono. Per
informazioni sulle procedure di ritaglio e ritocco delle immagini, consultare "Ritaglio di
immagini" a pagina 337 e "Ritocco" a pagina 379.
All'interno del Laboratorio regola immagine, è possibile utilizzare le seguenti funzioni:
• Crea istantanea: consente di catturare la versione corretta di un'immagine in una
"istantanea" in qualsiasi momento. Le miniature delle istantanee vengono
visualizzate in una finestra sotto l'immagine. Le istantanee agevolano il confronto
tra le varie versioni corrette per scegliere la versione più adatta per l'immagine.
• Annulla, Ripristina e Ripristina originale: la possibilità di annullare e ripristinare
le correzioni apportate è importante, dal momento che la correzione delle immagini
può essere un processo di prova ed errori. Il comando Ripristina originale

Corel PHOTO-PAINT: Regolazione del colore e del tono 355


consente di eliminare le correzioni apportate in modo da poter ripetere la
procedura.

1 2 3 4 5 6

7 8 9 10

1. Strumenti Rotazione 5. Impostazione del punto 9. Dispositivi di scorrimento


bianco
2. Strumento Panoramica 6. Impostazione del punto nero 10. Suggerimento per lo
strumento corrente
3. Strumenti Zoom 7. Annulla, Ripristina e 11. Istogramma
Ripristina originale
4. Modalità Anteprima 8. Istantanee

Uso dei comandi automatici


È possibile iniziare utilizzando i comandi automatici per la correzione:
• Regolazione automatica: corregge automaticamente il contrasto e il colore di
un'immagine rilevando le aree più chiare e più scure e regolando la gamma tonale
per ogni canale colore. In alcuni casi, è possibile migliorare la qualità di
un'immagine utilizzando solo questo comando. Altrimenti, è possibile annullare le
modifiche e procedere con altri comandi per risultati più precisi.

356 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


• Strumento Seleziona punto bianco: regola automaticamente il contrasto di
un’immagine in base al punto di bianco impostato. Ad esempio, è possibile
utilizzare lo strumento Seleziona punto bianco per schiarire un'immagine troppo
scura.
• Strumento Seleziona punto nero: regola automaticamente il contrasto di
un'immagine in base al punto di nero impostato. Ad esempio, è possibile utilizzare
lo strumento Seleziona punto nero per scurire un'immagine troppo chiara.

Uso dei comandi per la correzione del colore


Dopo aver utilizzato i comandi automatici, è possibile correggere le sfumature di colore
nelle immagini. Le sfumature di colore sono determinate solitamente dalle condizioni di
illuminazione durante lo scatto della foto e possono dipendere dal processore dello
scanner o dalla fotocamera digitale.
• Dispositivo di scorrimento Temperatura: consente di correggere le sfumature nelle
immagini rendendo i colori "più freddi" o "più caldi" per compensare le condizioni
di illuminazione al momento dello scatto della foto. Ad esempio, per correggere
una sfumatura gialla causata da condizioni di scarsa illuminazione in ambienti
interni, è possibile spostare il dispositivo di scorrimento verso l'estremità blu per
aumentare i valori della temperatura (espressa in gradi Kelvin). I valori bassi
corrispondono a condizioni di illuminazione ridotta, quali il lume di una candela o
una lampadina incandescente; tali condizioni causano una sfumatura di colore
arancio. I valori elevati corrispondono a condizioni di illuminazione intensa, ad
esempio la luce solare; tali condizioni causano una sfumatura di colore blu.
• Dispositivo di scorrimento Tinta: consente di correggere le sfumature di colore
regolando il verde o il magenta nelle immagini. Spostare il dispositivo di
scorrimento verso destra per aggiungere verde, verso sinistra per aggiungere
magenta. Spostare il dispositivo di scorrimento Tinta, dopo aver utilizzato il
dispositivo Temperatura, per perfezionare l'immagine.
• Dispositivo di scorrimento Saturazione: consente di regolare la vivacità dei colori.
Ad esempio, spostando il dispositivo di scorrimento verso destra, è possibile
aumentare la vivacità di un cielo blu in un'immagine. Spostando il dispositivo di
scorrimento verso sinistra, è possibile ridurre la vivacità dei colori. È possibile creare
l'effetto di una foto in bianco e nero spostando il dispositivo di scorrimento
completamente a sinistra, in modo da rimuovere tutti i colori dell'immagine.

Regolazione della luminosità e del contrasto sull'intera immagine


È possibile schiarire, scurire o migliorare il contrasto in un'immagine utilizzando i
seguenti comandi:

Corel PHOTO-PAINT: Regolazione del colore e del tono 357


• Dispositivo di scorrimento Luminosità: consente di schiarire o scurire un’intera
immagine. Attraverso questo comando, è possibile correggere i problemi di
esposizione causati da un livello di illuminazione eccessivo (sovraesposizione) o
insufficiente (sottoesposizione) al momento dello scatto della foto. Se si desidera
schiarire o scurire aree specifiche di un'immagine, è possibile utilizzare i dispositivi
di scorrimento Luci, Ombre e Mezzitoni. Le regolazioni apportate mediante il
dispositivo di scorrimento Luminosità non sono lineari, quindi i valori correnti del
punto bianco e del punto nero rimangono inalterati.
• Dispositivo di scorrimento Contrasto: consente di aumentare o diminuire la
differenza nei toni tra le aree scure e le aree chiare dell’immagine. Spostare il
dispositivo a destra per schiarire le aree chiare e scurire le aree scure. Ad esempio, è
possibile aumentare il contrasto per rendere più nitido il dettaglio di un'immagine
con toni grigi e opachi.

Attraverso la regolazione della luminosità e del contrasto, è possibile


visualizzare un'immagine più dettagliata.

Regolazione di luci, ombre e mezzitoni


È possibile schiarire o scurire aree specifiche di un'immagine. In molti casi, a causa della
posizione e dell'intensità della luce al momento dello scatto della foto, alcune aree
appaiono troppo scure e altre troppo chiare.
• Dispositivo di scorrimento Luci: consente di regolare la luminosità nelle aree più
chiare dell'immagine. Ad esempio, se si scatta una foto con il flash e gli oggetti in
primo piano risultano sbiaditi, è possibile spostare il dispositivo Luci verso sinistra
per scurire le aree sbiadite dell'immagine. Utilizzare il dispositivo Luci insieme ai
dispositivi Ombre e Mezzitoni per bilanciare l'illuminazione nell'immagine.
• Dispositivo di scorrimento Ombre: consente di regolare la luminosità nelle aree più
scure dell'immagine. Ad esempio, se quando si scatta la foto il soggetto si trova in
controluce, è possibile che appaia in ombra. Per correggere la foto, spostare il
dispositivo di scorrimento Ombre verso destra per schiarire le aree scure e
visualizzare una maggiore quantità di dettagli. Utilizzare il dispositivo di
scorrimento Ombre insieme ai dispositivi Luci e Mezzitoni per bilanciare
l'illuminazione nell'immagine.

358 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


• Dispositivo di scorrimento Mezzitoni: consente di regolare la luminosità dei toni
medi nell'immagine. Dopo aver regolato luci e ombre, utilizzare il dispositivo
Mezzitoni per perfezionare l'immagine.

I dispositivi Luci e Ombre consentono di schiarire o scurire aree specifiche di


un'immagine.

Uso dell'istogramma
È possibile visualizzare la gamma tonale di un'immagine utilizzando un istogramma per
valutare e regolare il colore o il tono. Per ulteriori informazioni sull'istogramma,
consultare "Uso di istogrammi" a pagina 362.
Visualizzazione di immagini nell'Laboratorio regola immagine
Gli strumenti del Laboratorio regola immagine consentono di visualizzare le immagini
in diversi modi, in modo da poter valutare le regolazioni di colore e tono apportate. Ad
esempio, è possibile ruotare un'immagine, effettuare la panoramica di una nuova area,
ingrandire o ridurre un'immagine e scegliere la modalità di visualizzazione della versione
corretta nella finestra di anteprima.

Uso di altri filtri di regolazione


Sebbene il Laboratorio regola immagine consente di correggere colore e tono nella
maggior parte delle immagini, a volte è necessario un filtro di regolazione specifico.
Utilizzando i potenti filtri di regolazione in Corel PHOTO-PAINT, è possibile eseguire
regolazioni precise nelle immagini. Ad esempio, è possibile regolare le immagini
utilizzando un istogramma o una curva del tono. Per ulteriori informazioni sui filtri di
regolazione, consultare "Utilizzo di singoli effetti e strumenti di regolazione del colore"
a pagina 362.

Per utilizzare il Laboratorio regola immagine


1 Fare clic su Regola Laboratorio regola immagine.
2 Fare clic su Regolazione automatica.

Corel PHOTO-PAINT: Regolazione del colore e del tono 359


Regolazione automatica consente di regolare automaticamente il colore e il
contrasto impostando il punto del bianco e il punto del nero dell'immagine.
Per verificare più precisamente il punto del bianco e del nero, fare clic sullo
strumento Seleziona punto bianco e fare clic sull'area più chiara
dell'immagine. Quindi fare clic sullo strumento Seleziona punto nero e fare
clic sull'area più scura dell'immagine.
3 Eseguire una o più operazioni fra quelle elencate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Correggere i colori nell'immagine Regolare il dispositivo di scorrimento


Temperatura per rendere i colori più caldi o
più freddi, quindi perfezionare la correzione
dell'immagine mediante il dispositivo Tinta.

Rendere i colori più o meno vividi Spostare il dispositivo di scorrimento


Saturazione verso destra per aumentare la
quantità di colore nell'immagine e verso
sinistra per diminuirla.

Schiarire o scurire un'immagine Spostare il dispositivo di scorrimento


Luminosità verso destra per schiarire
l'immagine e verso sinistra per scurirla.

Ottimizzare la nitidezza dell'immagine Spostare il dispositivo di scorrimento


mediante la regolazione del tono Contrasto verso destra per schiarire
ulteriormente le aree chiare e scurire
maggiormente quelle scure.

Schiarire o scurire aree specifiche Regolare il dispositivo di scorrimento Luci


per schiarire o scurire le aree di un'immagine
più luminose. Quindi, regolare il dispositivo
di scorrimento Ombre per schiarire o scurire
le aree più scure di un'immagine. Infine,
regolare il dispositivo di scorrimento
Mezzitoni per regolare con precisione i toni
medi di un'immagine.

Fare clic sul pulsante Crea istantanea per catturare la versione corrente
dell'immagine. Le miniature delle istantanee vengono visualizzate in una
finestra sotto l'immagine. Ogni istantanea è numerata in ordine sequenziale; è

360 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


possibile eliminare un'istantanea facendo clic sul pulsante di chiusura
nell'angolo superiore destro della barra del titolo dell'istantanea.
Fare clic sul pulsante Annulla o Ripristina per annullare o ripetere
l'ultima correzione apportata. Per annullare tutte le correzioni, fare clic sul
pulsante Ripristina originale.

Per visualizzare immagini nell'Laboratorio regola immagine


1 Fare clic su Regola Laboratorio regola immagine.
2 Eseguire una delle operazioni riportate nella seguente tabella.

Operazione Procedura

Ruotare l'immagine Fare clic sul pulsante Ruota a sinistra o


Ruota a destra .

Eseguire una panoramica di un'altra area Con lo strumento Panoramica ,


dell'immagine trascinare l'immagine fino a visualizzare
l'area interessata.

Aumentare e ridurre lo zoom Con lo strumento Ingrandisci o Riduci


, fare clic nella finestra di anteprima.

Adattare un'immagine nella finestra di Fare clic sul pulsante Dimensioni visibili
anteprima .

Visualizzare un'immagine alle dimensioni Fare clic sul pulsante 100% .


reali

Visualizzare l'immagine corretta in una Fare clic sul pulsante Anteprima intera .
finestra di anteprima singola

Visualizzare l'immagine corretta in una Fare clic sul pulsante Anteprima intera
finestra e l'immagine originale nell'altra prima e dopo .

Visualizzare l'immagine in una finestra con Fare clic sul pulsante Anteprima suddivisa
un divisore posto tra la versione originale e la prima e dopo . Spostare il puntatore
corretta sulla linea di divisione tratteggiata, quindi
trascinare per spostare il divisore su un'altra
area dell'immagine.

Corel PHOTO-PAINT: Regolazione del colore e del tono 361


Utilizzo di singoli effetti e strumenti di regolazione del colore
Corel PHOTO-PAINT offre filtri (effetti di regolazione) e strumenti per apportare
correzioni al colore e al tono delle immagini. Quando si apportano correzioni al colore e
al tono di un'immagine, si regolano elementi quali la tonalità, la saturazione, la
luminosità, il contrasto e l'intensità. Per regolare il colore e il tono dell'intera immagine,
è possibile applicare un filtro di regolazione direttamente all'immagine oppure usare una
lente di un livello oggetto separato che può essere modificata senza cambiare l'immagine
originale. Per informazioni sulle lenti, consultare "Operazioni con le lenti" a pagina 391.
È possibile regolare parte di un'immagine modificando le dimensioni e la forma di una
lente o creando un'area modificabile prima di applicare un filtro di regolazione. Per
informazioni sulle aree modificabili, consultare "Operazioni con le maschere" a
pagina 401.
Prima di iniziare a utilizzare filtri singoli, provare con la funzione Laboratorio regola
immagine. Per ulteriori informazioni su Laboratorio regola immagine, consultare
"Utilizzo del Laboratorio regola immagine" a pagina 355.

Scelta dei filtri colore e tono


Alcuni filtri regolano un'immagine automaticamente, mentre altri offrono diversi livelli
di controllo. Ad esempio, il filtro Regolazione automatica consente di regolare
automaticamente la gamma tonale in tutti i canali colore, mentre il filtro Curva tono
consente di utilizzare canali colore separati per rilevare e regolare il tono o il colore. Il
filtri più avanzati, quali Curva tono e Ottimizzazione contrasto, sono precisi e in
grado di correggere una vasta gamma di problemi; tuttavia, per utilizzarli è necessaria
molta pratica.

Uso di istogrammi
È possibile visualizzare la gamma tonale di un'immagine utilizzando un istogramma per
valutare e regolare il colore o il tono. Ad esempio, un istogramma consente di
determinare la presenza di dettagli nascosti in una foto troppo scura perché sottoesposta
(una foto scattata in condizioni di poca luce).
L'istogramma è un grafico a barre orizzontali che traccia il valore della luminosità dei
pixel di un'immagine su una scala da 0 (scuro) a 255 (chiaro). La parte sinistra
dell'istogramma rappresenta le ombre dell'immagine, la parte centrale i mezzitoni e la
parte destra le luci. L'altezza dei picchi indica il numero di pixel di ogni livello di
luminosità. Ad esempio, un numero elevato di pixel nelle ombre (parte sinistra
dell'istogramma) indica la presenza di dettagli nelle aree scure dell'immagine.

362 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Ciascuna foto sopra riportata ha un'esposizione diversa: media (in alto),
sovraesposta (centro), sottoesposta (in basso). Gli istogrammi di ciascuna foto
sulla destra mostrano la distribuzione dei pixel, da scuro a chiaro. In una foto
media, i pixel sono distribuiti in modo più uniforme su tutta la gamma tonale.

Un istogramma è disponibile con i seguenti filtri:


• Ottimizzazione contrasto
• Equalizzazione istogramma
• Bilanciamento esempio/destinazione
• Curva tono

Regolazione del colore e del tono con effetti pennello


È possibile regolare luminosità, contrasto, tonalità e saturazione in parte di
un'immagine applicando effetti pennello. Ad esempio, per schiarire un oggetto in una
foto, utilizzare lo strumento Luminosità per schiarire l'area desiderata senza influire
sull'area circostante l'oggetto.

Corel PHOTO-PAINT: Regolazione del colore e del tono 363


È inoltre possibile utilizzare pennelli preimpostati o creare un pennello personalizzato.
Per ulteriori informazioni, consultare "Creazione di pennelli personalizzati" nella Guida.

Per regolare il colore e il tono di un'immagine


1 Fare clic su Regola, quindi su un filtro di regolazione.
2 Definire le impostazioni desiderate nella finestra di dialogo.

Per regolare il colore e il tono di un'immagine mediante gli effetti pennello


1 Selezionare un oggetto o l'immagine dello sfondo.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Effetti .
3 Nella barra delle proprietà, aprire il selettore Strumento Effetti e fare clic su uno
dei seguenti strumenti:
• Strumento Luminosità : schiarisce o scurisce l'immagine.
• Strumento Contrasto : aumenta o diminuisce il contrasto.
• Strumento Tonalità : sposta tutte le tonalità lungo la ruota colore in base al
numero di gradi specificato nella casella Quantità.
• Strumento Sostituzione tonalità : mantiene la luminosità e la saturazione dei
colori originali ma sostituisce tutte le tonalità del colore di grafica pittorica
corrente.
• Strumento Spugna : satura o desatura i colori.
• Strumento Schiarisci/Scurisci : schiarisce (sovraespone) o scurisce
(sottoespone) l'immagine.
• Strumento Tinta : utilizza il colore di grafica pittorica corrente per pitturare
l'immagine.
4 Scegliere un pennello preimpostato dalla casella di riepilogo Tipo pennello della
barra delle proprietà.
Per personalizzare un pennello, specificare le impostazioni desiderate sulla barra
delle proprietà.
5 Trascinare nella finestra dell'immagine.

364 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Aumentare l'effetto di un pennello senza Nella finestra mobile Impostazioni


dover fare clic più volte pennello, fare clic sul pulsante Cumulativa
della barra Attributi tratto. Questa
opzione è disponibile solo per alcuni
strumenti Effetti. Se la finestra mobile
Impostazioni pennello non è aperta, fare
clic su Finestra Finestre mobili
Impostazioni pennello.

Applicare l'effetto a un oggetto e allo sfondo Nella finestra mobile Impostazioni


contemporaneamente pennello, fare clic sul pulsante Sorgente
unione della barra Attributi tocco
pennello. Questa opzione è disponibile
soltanto quando il pulsante Cumulativa è
disattivato.

utilizzo del filtro Curva tono


Il filtro Curva tono consente di eseguire correzioni di colore e di tono mediante la
regolazione di singoli canali colore o del canale composito (tutti i canali combinati). I
singoli valori pixel vengono tracciati lungo una curva tono visualizzata in un grafico che
rappresenta il bilanciamento tra ombre (parte inferiore del grafico), mezzitoni (parte
centrale del grafico) e luci (parte superiore del grafico). L'asse x del grafico rappresenta
i valori tonali dell'immagine originale, mentre l'asse y rappresenta i valori tonali
regolati.

Corel PHOTO-PAINT: Regolazione del colore e del tono 365


Luci

Mezzitoni
Anteprima dinamica
dei valori originali e di
quelli regolati

Ombre

La curva tono mostra il bilanciamento tra le ombre, i mezzitoni e le luci in


un'immagine. I valori pixel originali (x) e regolati (y) vengono mostrati uno
accanto all'altro quando si trascina la curva tono. L'esempio mostra una
piccola regolazione alla gamma tonale, in cui i valori pixel 152 vengono
sostituiti con valori pixel 141.

Per correggere le aree problematiche, aggiungere nodi alla curva tono e trascinarla. Se
si desidera regolare aree specifiche di un'immagine, è possibile utilizzare lo strumento
Contagocce e selezionare le aree d'interesse nella finestra dell'immagine. Quindi,
trascinare i nodi visualizzati sulla curva tono fino a ottenere l'effetto desiderato.

Da sinistra a destra: immagine originale; immagine con gamma tonale


regolata.

366 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


L'istogramma consente di visualizzare la gamma tonale regolata e di valutare i risultati.
Per ulteriori informazioni sugli istogrammi, consultare "Uso di istogrammi" a
pagina 362.
Per perfezionare le regolazioni, è possibile scegliere uno stile di curva dalla casella di
riepilogo Stile. Per esempio, è possibile tracciare nuovamente la curva utilizzando linee
a mano libera oppure segmenti di linee rette.
È possibile regolare il colore e il tono di un'immagine applicando una preimpostazione.
Per accedere a una preimpostazione, fare clic sul pulsante Apri a destra della casella
Preimpostazioni. È anche possibile salvare le impostazioni dei toni come
preimpostazioni in modo da utilizzarle anche in altre immagini.
Inoltre, è possibile equalizzare la gamma tonale di un'immagine facendo clic su
Bilanciamento automatico tono. Per specificare i pixel esterni (pixel ritagliati) alle
estremità della gamma tonale, fare clic su Impostazioni e immettere i valori nella
finestra di dialogo Gamma auto regolazione.
Il filtro Curva tono consente di eseguire correzioni di colore e di tono mediante la
regolazione di singoli canali colore o del canale composito (tutti i canali combinati). I
singoli valori pixel vengono tracciati lungo una curva tono visualizzata in un grafico che
rappresenta il bilanciamento tra ombre (parte inferiore del grafico), mezzitoni (parte
centrale del grafico) e luci (parte superiore del grafico). L'asse x del grafico rappresenta
i valori tonali dell'immagine originale, mentre l'asse y rappresenta i valori tonali
regolati.

Luci

Mezzitoni
Anteprima dinamica
dei valori originali e di
quelli regolati

Ombre

La curva tono mostra il bilanciamento tra le ombre, i mezzitoni e le luci in


un'immagine. I valori pixel originali (x) e regolati (y) vengono mostrati uno
accanto all'altro quando si trascina la curva tono. L'esempio mostra una

Corel PHOTO-PAINT: Regolazione del colore e del tono 367


piccola regolazione alla gamma tonale, in cui i valori pixel 152 vengono
sostituiti con valori pixel 141.

Per correggere le aree problematiche, aggiungere nodi alla curva tono e trascinarla. Se
si desidera regolare aree specifiche di un'immagine, è possibile utilizzare lo strumento
Contagocce e selezionare le aree d'interesse nella finestra dell'immagine. Quindi,
trascinare i nodi visualizzati sulla curva tono fino a ottenere l'effetto desiderato.

Da sinistra a destra: immagine originale; immagine con gamma tonale


regolata.

L'istogramma consente di visualizzare la gamma tonale regolata e di valutare i risultati.


Per ulteriori informazioni sugli istogrammi, consultare "Uso di istogrammi" a
pagina 362.
Per perfezionare le regolazioni, è possibile scegliere uno stile di curva dalla casella di
riepilogo Stile. Per esempio, è possibile tracciare nuovamente la curva utilizzando linee
a mano libera oppure segmenti di linee rette.
È possibile regolare il colore e il tono di un'immagine applicando una preimpostazione.
Per accedere a una preimpostazione, fare clic sul pulsante Apri a destra della casella
Preimpostazioni. È anche possibile salvare le impostazioni dei toni come
preimpostazioni in modo da utilizzarle anche in altre immagini.
Inoltre, è possibile equalizzare la gamma tonale di un'immagine facendo clic su
Bilanciamento automatico tono. Per specificare i pixel esterni (pixel ritagliati) alle
estremità della gamma tonale, fare clic su Impostazioni e immettere i valori nella
finestra di dialogo Gamma auto regolazione.

368 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazioni con i canali del colore
È possibile regolare il colore e il tono di un'immagine apportando le modifiche
direttamente sui canali colore dell'immagine. Il numero di canali colore di un'immagine
dipende dal numero di componenti nella modalità colore associata all'immagine. Ad
esempio, le immagini nelle modalità Bianco e nero, Scala di grigi, Bicromia e Tavolozza
hanno un solo canale colore; le immagini RGB e Lab hanno tre canali colore, mentre le
immagini CMYK hanno quattro canali colore. Per ulteriori informazioni sui modelli
colore, consultare "Modelli di colore" nella Guida. È possibile utilizzare altri canali per
conservare le tinte piatte di un'immagine. Per informazioni sui canali di tinte piatte,
consultare "Utilizzo dei canali di tinte piatte" a pagina 348.

Visualizzazione, miscelazione e modifica di canali colore


Anche se i canali colore rappresentano i componenti colorati di un'immagine, per
impostazione predefinita essi vengono visualizzati nella finestra dell'immagine come
immagini in scala di grigi. È comunque possibile visualizzare questi canali anche nei
rispettivi colori, in modo cioè che il canale rosso abbia tinta rossa, quello blu tinta blu,
e così via.
È possibile miscelare i canali colore per bilanciare i colori di un'immagine. Se ad esempio
un'immagine ha troppo rosso, si può regolare il canale rosso in un'immagine RGB per
migliorarne la qualità.
I canali colore possono essere modificati come una qualsiasi immagine in scala di grigi.
Ad esempio, all'interno del canale dell'immagine è possibile selezionare aree, applicare
grafica pittorica e riempimenti, aggiungere effetti speciali o filtri nonché tagliare e
incollare oggetti.

Suddivisione e unione di immagini utilizzando i canali colore


È possibile suddividere un'immagine in una serie di file immagini in scala di grigi a 8
bit, uno per ogni canale colore della modalità colore. La suddivisione di un'immagine in
canali separati consente di modificare un canale senza alcun effetto sugli altri, di salvare
le informazioni sul canale prima di convertire l'immagine in un'altra modalità o di
associare i canali di una modalità con un'altra modalità ai fini di apportare modifiche.
Per esempio, per un'immagine RGB sovrasatura è possibile ridurre la saturazione
suddividendo l'immagine in modalità HSB e riducendo il canale di saturazione (S). Al
termine della modifica delle immagini, queste possono essere unite in un'immagine
unica. Le immagini vengono unite automaticamente usando valori uguali.
È possibile suddividere un'immagine nei seguenti canali colore.

Corel PHOTO-PAINT: Regolazione del colore e del tono 369


Modalità di suddivisione Canali colore creati

RGB Rosso (R), verde (G), blu (B)

CMYK Ciano (C), magenta (M), giallo (Y), nero (K)

HSB Tonalità (H), saturazione (S), luminosità (B)

HLS Tonalità (H), brillantezza (L), saturazione (S)

YIQ Brillanza (Y), due valori di cromaticità (I, Q)

Lab Luminosità (L), verde/magenta (a), blu/giallo


(b)

Per visualizzare i canali colore


• Fare clic su Finestra Finestre mobili Canali.

È possibile visualizzare i canali colore utilizzando i rispettivi colori. Fare clic su


Strumenti Personalizzazione. Nell'elenco delle categorie Area di lavoro,
fare clic su Visualizza e attivare la casella di controllo Canali colore tinta
retino.

Per miscelare i canali colore


1 Fare clic su Regola Mixer canali.
2 Scegliere una modalità colore dalla casella di riepilogo Modello colore.
3 Scegliere un canale di output dalla casella di riepilogo Canale output.
4 Regolare i dispositivi di scorrimento nell'area Canali di input.

Per modificare un canale colore


1 Nella finestra mobile Canali , fare clic sul canale da modificare.
Se la finestra mobile Canali non è aperta, fare clic su Finestra Finestre mobili
Canali.
2 Modificare l'immagine.

370 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per suddividere un'immagine mediante i canali colore
• Fare clic su Immagine Suddividi canali in e fare clic su una modalità di colore.

Le immagini nelle modalità colore CMYK e Lab devono essere suddivise nei
canali componenti originali.

Per suddividere un'immagine mediante i canali colore


1 Fare clic su Immagine Unisci canali.
2 Nell'area Modalità, scegliere un'opzione modalità colore.
3 Nell'area Canale scegliere un'opzione per il canale e fare clic su un nome di file
nella casella di riepilogo Immagini per associare il canale ad un file.
4 Ripetere il punto 3 finché tutti i canali nell'area Canale sono stati associati a
un'immagine dell'elenco Immagini.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulla regolazione del colore e del tono delle immagini,
consultare "Regolazione del colore e del tono" nella sezione "Modifica di
immagini" nella Guida.

Corel PHOTO-PAINT: Regolazione del colore e del tono 371


Modifica delle dimensioni, della
risoluzione e delle dimensioni
foglio di un'immagine
È possibile modificare le dimensioni e la risoluzione di un'immagine. È inoltre possibile
modificare le dimensioni del bordo che circonda l'immagine.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• modifica delle dimensioni di un'immagine;
• modifica della risoluzione di un'immagine;
• modifica delle dimensioni foglio.

Modifica delle dimensioni di un'immagine


È possibile modificare le dimensioni fisiche di un'immagine aumentandone o
riducendone l'altezza e la larghezza. Quando si aumentano le dimensioni di
un'immagine, l'applicazione inserisce nuovi pixel fra quelli esistenti, assegnando il colore
in base ai colori dei pixel adiacenti. Se l'incremento delle dimensioni è rilevante,
l'immagine può apparire allungata e mostrare un effetto pixel.

Corel PHOTO-PAINT: Modifica delle dimensioni, della risoluzione e delle dimensioni foglio di un'immagine 373
È possibile cambiare l'altezza e la larghezza di un'immagine senza modificare
la risoluzione. L'immagine centrale è l'originale, la prima immagine presenta
dimensioni minori, mentre la terza presenta dimensioni maggiori. Si noti
l'effetto pixel nell'immagine più grande.

Per modificare le dimensioni di un'immagine


1 Fare clic su Immagine Ridefinisci.
2 Attivare una delle caselle di controllo seguenti:
• Anti-alias: attenua i bordi dell'immagine.
• Mantieni proporzioni: conserva il rapporto fra larghezza e altezza
dell'immagine.
3 Nell'area Dimensioni immagine, digitare i valori in una delle coppie di caselle
seguenti:
• Larghezza e Altezza: consentono di specificare le dimensioni dell'immagine.
• % Larghezza e % Altezza: consentono di ridimensionare l'immagine in base a
una percentuale delle sue dimensioni originali.

Quando si modificano le dimensioni di un'immagine, si ottengono risultati


migliori applicando valori di larghezza e altezza multipli dei valori originali. Ad
esempio, una riduzione del 50 percento produce un'immagine migliore rispetto
ad una riduzione del 77 percento. Se si riduce un'immagine del 50 percento,
l'applicazione esegue la rimozione a pixel alterni; per ridurre le dimensioni del
77 percento, l'applicazione rimuove i pixel in modo irregolare.

374 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Modifica della risoluzione di un'immagine
È possibile modificare la risoluzione di un'immagine per aumentarne o ridurne le
dimensioni file. La risoluzione è determinata dal numero di punti per pollice (dpi)
dell'immagine stampata. La risoluzione prescelta dipende dal tipo di output.
Generalmente, le immagini create per la sola visualizzazione sul monitor del computer
hanno una risoluzione di 96 o 72 dpi, mentre le immagini destinate al Web hanno una
risoluzione di 72 dpi. Le immagini che devono essere stampate su stampanti desktop
presentano in genere una risoluzione di 150 dpi, mentre le stampe professionali hanno
una risoluzione di 300 dpi o superiore.

Aumento della risoluzione


Nelle immagini ad alta risoluzione i pixel sono più piccoli e più densi rispetto alle
immagini con una risoluzione inferiore. L'aumento della definizione aumenta la
risoluzione di un'immagine aggiungendo più pixel per unità di misura. Tuttavia, questo
metodo riduce la qualità dell'immagine in quanto i nuovi pixel vengono interpolati in
base ai colori dei pixel adiacenti; l'informazione originale non viene mantenuta.
L'aumento della definizione non consente di creare gradazioni sottili di colore, se assenti
nell'immagine originale. Quando si aumenta la risoluzione, aumentano le dimensioni
dell'immagine a video, mentre, per impostazione predefinita, l'immagine stampata
conserva le dimensioni originali.

Riduzione della risoluzione


La riduzione della definizione diminuisce la risoluzione dell'immagine rimuovendo un
numero specifico di pixel per unità di misura. In tal modo si ottengono risultati migliori
rispetto al metodo inverso. I risultati migliori sono garantiti quando la riduzione della
definizione viene eseguita dopo aver corretto il colore e il tono dell'immagine, ma prima
di ottimizzarne la nitidezza. Per ulteriori informazioni sulle procedure di correzione e
ottimizzazione della nitidezza delle immagini, consultare "Regolazione del colore e del
tono" a pagina 355 e "Ritocco" a pagina 379.

Corel PHOTO-PAINT: Modifica delle dimensioni, della risoluzione e delle dimensioni foglio di un'immagine 375
È possibile modificare contemporaneamente la risoluzione e le dimensioni di
un'immagine. L'immagine centrale è l'originale, la prima immagine è stata
sottoposta a riduzione della definizione e la terza ad aumento della
definizione.

Per modificare la risoluzione di un'immagine


1 Fare clic su Immagine Ridefinisci.
2 Attivare una delle caselle di controllo seguenti:
• Valori uguali: imposta lo stesso valore nelle caselle Orizzontale e Verticale.
• Anti-alias: attenua i bordi dell'immagine.
• Mantieni dimensioni originali: mantiene invariate le dimensioni del file salvato
sul disco fisso quando la risoluzione dell'immagine viene modificata.
3 Nell'area Risoluzione, digitare i valori nelle caselle seguenti:
• Orizzontale
• Verticale

Modifica delle dimensioni foglio


Cambiando le dimensioni del foglio è possibile modificare le dimensioni dell'area
stampabile, che comprende sia l'immagine che il foglio. Quando si ridimensiona il
foglio, si aumenta o si diminuisce il bordo color carta, ma non le dimensioni
dell'immagine originale. Tuttavia, se si riducono le dimensioni del foglio in modo tale
che la sua altezza e larghezza risultino inferiori alle dimensioni dell'immagine originale,
quest'ultima verrà ritagliata.

376 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile modificare le dimensioni del foglio che circonda l'immagine
originale.

Per modificare le dimensioni foglio


1 Fare clic su Immagine Dimensioni foglio.
2 Scegliere un'unità di misura dalla casella di riepilogo a lato della casella Larghezza.
3 Digitare valori nelle caselle seguenti:
• Larghezza
• Altezza
È possibile bloccare il rapporto fra le dimensioni del foglio facendo clic sul pulsante
Blocca .

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulla modifica delle dimensioni, della risoluzione e delle
dimensioni foglio di un'immagine, consultare "Modifica delle dimensioni, della
risoluzione e delle dimensioni foglio di un'immagine" nella sezione "Modifica di
immagini" nella Guida.

Corel PHOTO-PAINT: Modifica delle dimensioni, della risoluzione e delle dimensioni foglio di un'immagine 377
Ritocco
Corel PHOTO-PAINT consente di ritoccare le immagini per migliorarne la qualità o
modificarne il contenuto.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• rimozione degli occhi rossi;
• rimozione di segni di polvere e graffi;
• clonazione di aree dell'immagine;
• aumento della nitidezza delle immagini;
• cancellazione di aree dell'immagine;

Rimozione degli occhi rossi


È possibile rimuovere l'effetto occhi rossi dagli occhi dei soggetti delle fotografie.
L'effetto occhi rossi si verifica quando la luce del flash viene riflessa dalla retina degli
occhi del soggetto.

Per rimuovere gli occhi rossi


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Rimozione occhi rossi .
2 Digitare un valore nella casella Dimensioni per adattare le dimensioni del pennello
a quelle dell'occhio.
3 Fare clic sull'occhio per rimuovere i pixel rossi.

Rimozione di segni di polvere e graffi


Corel PHOTO-PAINT fornisce diversi modi per migliorare l'aspetto di un'immagine
contenente segni di polvere e graffi. È possibile applicare un filtro all'intera immagine
oppure, se l'immagine presenta uno o più graffi in una zona specifica, creare una
maschera intorno ai graffi e applicare il filtro alle aree modificabili.

Corel PHOTO-PAINT: Ritocco 379


Il filtro elimina il contrasto tra i pixel che superano la soglia di contrasto impostata. È
possibile impostare un raggio per determinare il numero di pixel interessati dalle
modifiche. Le impostazioni scelte dipendono dalle dimensioni dell'imperfezione e
dall'area circostante. Ad esempio, se è presente un graffio bianco con una larghezza di 1
o 2 pixel su sfondo scuro, è possibile impostare un raggio di 2 o 3 pixel e una soglia di
contrasto più alta rispetto a una situazione in cui lo stesso graffio appare su uno sfondo
chiaro.
È possibile rimuovere da un'immagine imperfezioni quali lacerazioni, segni di graffi e
increspature, fondendo le texture e i colori dell'immagine. Funziona come un filtro: si
seleziona la gamma di pixel necessari per ritoccare l'immagine a seconda delle
dimensioni di correzione e dell'area circostante.
Se l'estensione del graffio o dell'imperfezione è alquanto ampia o si trova in un'area
dell'immagine con vari colori e texture, ad esempio le foglie di un albero, è possibile
ottenere risultati migliori attraverso la clonazione di aree dell'immagine. Per ulteriori
informazioni sulla clonazione, consultare "Clonazione di aree dell'immagine" a
pagina 383.

Per rimuovere piccoli segni di polvere e graffi dall'intera immagine


1 Fare clic su Immagine Correzione Riduzione imperfezioni.
2 Spostare i seguenti dispositivi di scorrimento:
• Raggio: consente di impostare l'intervallo di pixel usati per produrre l'effetto. Per
mantenere i dettagli dell'immagine, impostare il raggio sul valore più basso
possibile.
• Soglia: consente di impostare la quantità di riduzione del disturbo. Per
mantenere i dettagli dell'immagine, impostare la soglia sul valore più alto
possibile.

380 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile rimuovere piccoli segni di polvere e graffi da un'immagine mediante
l'applicazione del filtro Riduzione imperfezioni.

Per rimuovere segni di graffi da una parte dell'immagine


1 Definire un'area modificabile contenente i segni di graffi.
2 Fare clic su Immagine Correzione Riduzione imperfezioni.
3 Spostare i seguenti dispositivi di scorrimento:
• Raggio: consente di impostare l'intervallo di pixel usati per produrre l'effetto. Per
mantenere i dettagli dell'immagine, impostare il raggio sul valore più basso
possibile.
• Soglia: consente di impostare la quantità di riduzione del disturbo. Per
mantenere i dettagli dell'immagine, impostare la soglia sul valore più alto
possibile.

Corel PHOTO-PAINT: Ritocco 381


È possibile rimuovere graffi da aree specifiche mediante la creazione di una
maschera intorno ai graffi prima di applicare il filtro Riduzione
imperfezioni. Una linea tratteggiata o uno strato di colore rosso sovrapposto
all'immagine indica la presenza di una maschera.

È possibile usare lo strumento Maschera pennello per definire un'area


modificabile che includa un graffio. Scegliere una dimensione di pennino più
larga del segno di graffio in modo da coprire facilmente quest'ultimo con il
tratto pennello. Per ulteriori informazioni sullo uso dello strumento Maschera
pennello, consultare "Per definire un'area modificabile utilizzando lo
strumento Maschera mano libera" a pagina 404..

L'Per rimuovere le imperfezioni da un'immagine fondendo texture e colori


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Pennello per ritocchi .
2 Scegliere un pennino dal selettore Forma pennino.
3 Digitare un valore nella casella Dimensioni per specificare le dimensioni del
pennino.
4 Scegliere un valore dalla casella Intensità per impostare l'intensità dell'effetto.
5 Applicare dei tocchi con il pennello nella finestra dell'immagine per applicare
l'effetto.

382 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile rimuovere imperfezioni da un'immagine fondendo texture e colori
mediante lo strumento Pennello per ritocchi.

È inoltre possibile

Applicare l'effetto all'oggetto e allo sfondo Fare clic sul pulsante Attiva/disattiva
contemporaneamente origine unita.

Modificare le dimensioni del pennello Tenere premuto Maiusc mentre si trascina


nella finestra dell'immagine. Rilasciare il
tasto una volta raggiunte le dimensioni del
pennino desiderate.

Lo strumento Pennello per ritocchi può essere applicato alle immagini nelle
modalità colore Scala di grigi, Bicromia, Lab, RGB e CMYK.

Clonazione di aree dell'immagine


È possibile copiare pixel da un'area dell'immagine a un'altra per coprire elementi
danneggiati o indesiderati dell'immagine. Ad esempio, è possibile riparare uno strappo
o rimuovere un soggetto da un'immagine mediante l'applicazione di pixel clonati
all'area da rimuovere. È inoltre possibile clonare particolari elementi dell'immagine e
applicarli a un'altra area della stessa immagine o di una seconda immagine. Se viene

Corel PHOTO-PAINT: Ritocco 383


clonato un oggetto, le ultime aree clonate vengono aggiunte all'oggetto attivo. È inoltre
possibile creare immagini astratte basate sui pixel campionati dall'immagine originale.
Quando viene eseguita la clonazione, nella finestra dell'immagine vengono visualizzati
due pennelli: un pennello del punto di origine e un pennello di clonazione che applica i
pixel copiati dal punto di origine. Il pennello del punto di origine è dotato di un
puntatore a croce che lo distingue dal pennello di clonazione. Mentre si trascina
sull'immagine, il pennello del punto di origine si sposta in relazione al pennello di
clonazione.

Lo strumento Clona è stato usato per rimuovere la collana della donna.

Per clonare un'area dell'immagine o un oggetto


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Clona .
2 Nella barra delle proprietà, aprire il selettore Clona e fare clic su Clona.
3 Scegliere un pennello dalla casella di riepilogo Tipo pennello.
4 Fare clic sull'immagine per impostare un punto di origine per la clonazione.
Per ripristinare il punto di origine, fare clic con il pulsante destro del mouse
sull'area da clonare.
5 Trascinare il pennello di clonazione nella finestra dell'immagine per applicare i pixel
copiati dal punto di origine.

384 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Creare immagini astratte basate su pixel Fare clic su Clona impressionista o


campionati dal punto di origine Clona divisionista nel selettore Clona
prima di trascinare nella finestra
dell'immagine.

Creare più cloni di un oggetto Fare clic sul pulsante Cumulativa nella
barra Attributi tratto presente nella finestra
mobile Impostazioni pennello. Questa
opzione è disponibile soltanto per alcuni
strumenti Effetti e per lo strumento Clona.
Se la finestra mobile Impostazioni
pennello non è aperta, fare clic su Finestra
Finestre mobili Impostazioni
pennello.

Clonare un oggetto e lo sfondo Fare clic sul pulsante Attiva/disattiva


contemporaneamente origine unita nella barra Attributi
tocco pennello presente nella finestra
mobile Impostazioni pennello. Questa
opzione è disponibile soltanto quando il
pulsante Cumulativa è disattivato.

Aumento della nitidezza delle immagini


È possibile rendere più nitide le immagini per aumentare il contrasto, migliorare i bordi
o ridurre le ombreggiature. Per rendere più nitida un'immagine o un'area modificabile
di un'immagine, è possibile usare i filtri o i tratti pennello. I filtri possono essere applicati
mediante una lente. Per ulteriori informazioni sulle lenti, consultare "Operazioni con le
lenti" a pagina 391. L'aumento della nitidezza viene in genere eseguito dopo la
regolazione del colore e delle tonalità dell'immagine e il ricampionamento o
ridimensionamento.

Corel PHOTO-PAINT: Ritocco 385


È possibile visualizzare un'immagine più dettagliata aumentandone la
nitidezza.

Per aumentare la nitidezza dell'immagine mediante l'applicazione di un filtro


1 Fare clic su Immagine Correzione Regola nitidezza.
2 Spostare il dispositivo di scorrimento Percentuale per impostare la quantità di
aumento della nitidezza applicata ogni volta che si fa clic sul pulsante di una
miniatura.
3 Fare clic su uno dei pulsanti di miniatura seguenti:
• Maschera nitidezza dettagli: consente di accentuare il dettaglio del bordo e di
mettere a fuoco le aree sfocate dell'immagine senza rimuovere le aree a bassa
frequenza.
• Nitidezza dettagli adattata: consente di accentuare il dettaglio del bordo
analizzando i valori dei pixel adiacenti. Il filtro mantiene la maggior parte dei
dettagli dell'immagine, ma l'effetto risulta evidente soprattutto nelle immagini
ad alta risoluzione.
• Più nitido: consente di accentuare i bordi dell'immagine mettendo a fuoco le
aree sfocate e aumentando il contrasto tra pixel adiacenti. Spostare il dispositivo
di scorrimento Sfondo per impostare la soglia dell'effetto. I valori bassi
aumentano il numero di pixel modificati dall'effetto di aumento della nitidezza.
• Nitidezza direzionale: consente di migliorare i bordi dell'immagine senza
generare un effetto granuloso.

386 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Rimuovere l'ombreggiatura Fare clic su Effetti Più nitido


Passaggio superiore. Il filtro Passaggio
superiore rimuove il dettaglio dell'immagine
e l'ombreggiatura in modo da creare un
effetto incandescente attraverso
l'accentuazione delle luci e delle aree
luminose. Tuttavia, questo filtro può
modificare anche il colore e il tono
dell'immagine.

Il filtro Maschera nitidezza dettagli offre i risultati migliori per la maggior


parte delle foto.
Gran parte dei filtri di aumento della nitidezza supportano tutte le modalità
colore tranne RGB a 48 bit, scala di grigi a 16 bit, Tavolozza e Bianco e nero.
Il filtro Più nitido supporta tutte le modalità colore tranne le modalità
Tavolozza e Bianco e nero.

È possibile accedere ai singoli filtri di aumento della nitidezza facendo clic su


Effetti Più nitido e facendo clic su un filtro.
È possibile usare questa procedura per rendere più nitida un'area modificabile
di un'immagine.

Per aumentare la nitidezza di aree selezionate mediante l'applicazione di


tratti pennello
1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Effetti .
2 Nella barra delle proprietà, aprire il selettore dello strumento Effetti e fare clic
sullo strumento Più nitido .
3 Scegliere un pennello dalla casella di riepilogo Tipo pennello.
4 Scegliere un pennino dal selettore Forma pennino.
5 Digitare un valore nella casella Dimensioni per specificare le dimensioni del
pennino.
6 Trascinare in un'area dell'immagine.

Corel PHOTO-PAINT: Ritocco 387


Cancellazione di aree dell'immagine
È possibile modificare immagini e oggetti mediante la cancellazione di aree specifiche.
Ad esempio, è possibile cancellare una parte di un oggetto per modificarne la forma o
per visualizzare una maggiore quantità del livello sottostante. È inoltre possibile
cancellare aree dell'immagine per visualizzare il colore di sfondo o annullare una parte
dell'ultima azione eseguita sull'immagine.
Gli strumenti usati per la cancellazione presentano molte impostazioni simili a quelle
dei pennelli; ciò significa che è possibile determinare le dimensioni, la forma e la
trasparenza per ottenere effetti originali. Ad esempio, è possibile applicare un
riempimento bitmap per l'intera immagine, aumentare il valore di trasparenza dello
strumento Gomma e creare un effetto di sovrapposizione cancellando parzialmente il
riempimento (l'ultima azione eseguita). È inoltre possibile cancellare aree dell'immagine
in base al colore. Il colore di sfondo sostituisce il colore di primo piano cancellato.

Per cancellare l'oggetto è stato utilizzato lo strumento Gomma.

Per cancellare parti di un oggetto


1 Selezionare un oggetto.
2 Fare clic sullo strumento Gomma .
3 Specificare le impostazioni desiderate nella barra delle proprietà.
4 Trascinare nell'area da cancellare.

Per cancellare aree dell'immagine e visualizzare il colore di sfondo


1 Fare clic sullo strumento Gomma .

388 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


2 Specificare le impostazioni desiderate nella barra delle proprietà.
3 Trascinare nell'area dell'immagine da cancellare.

Per cancellare l'ultima azione applicata a un'immagine


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Annulla pennello .
2 Specificare le impostazioni desiderate nella barra delle proprietà.
3 Trascinare nell'area da cancellare.

Per annullare completamente l'ultima azione, fare clic sul pulsante Annulla
nella barra degli strumenti standard. Per ulteriori informazioni
sull'annullamento delle azioni, consultare "Annullamento, ripristino,
ripetizione e dissolvenza di azioni" nella Guida.

Per sostituire un colore di primo piano con un colore di sfondo


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Pennello sostituzione
colore .
2 Nella barra delle proprietà scegliere una forma del pennino dal selettore Forma
pennino.
3 Digitare un valore nella casella Tolleranza per specificare la tolleranza del colore in
base ai colori simili.
4 Nell'area di controllo colore della casella degli strumenti, fare doppio clic sul
campione di colore Primo piano e scegliere un colore.
5 Trascinare nella finestra dell'immagine.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sul ritocco delle immagini, consultare “Ritocco” nella
sezione “Modifica di immagini” della Guida.

Corel PHOTO-PAINT: Ritocco 389


Operazioni con le lenti
Le lenti consentono di visualizzare effetti speciali, correzioni o regolazioni su un livello
di oggetto separato prima dell'applicazione delle modifiche all'immagine. In alcuni
programmi le lenti sono note anche come livelli di regolazione.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• creazione di lenti;
• modifica di lenti
• unione di lenti allo sfondo dell'immagine.

Creazione di lenti
Le lenti consentono di visualizzare le regolazioni e gli effetti speciali da applicare a
un'immagine. Quando si crea una lente, le modifiche apportate non vengono applicate
ai pixel dell'immagine ma sono visualizzate attraverso la lente. La lente viene creata
come oggetto separato su un livello sopra lo sfondo dell'immagine per consentire la
modifica separata della lente e dello sfondo.
È possibile creare una lente con cui coprire l'intera immagine o creare una lente dall'area
modificabile di una maschera.
Corel PHOTO-PAINT consente di creare le lenti seguenti:

Tipo di lente Descrizione

Aggiungi disturbo Consente di creare un effetto granuloso che


aggiunge texture a un'immagine piatta o
caratterizzata da eccessiva fusione. È
possibile specificare il tipo e la quantità di
disturbo aggiunto all'immagine.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le lenti 391


Tipo di lente Descrizione

Bianco e nero Consente di creare un'immagine in bianco e


nero da una foto a colori tramite la
regolazione della gamma tonale dei canali di
colore.

Luminosità-Contrasto-Intensità Consente di modificare la luminosità, il


contrasto e l'intensità di un'immagine
spostando i valori dei pixel in alto o in basso
nella gamma tonale.

Mixer canali Consente di regolare canali di colore specifici


di un'immagine per creare effetti fotografici
unici.

Bilanciamento colori Consente di regolare il bilanciamento dei


colori di un'immagine spostando i colori fra
coppie complementari di colori primari RGB
e secondari CMY.

Ottimizzazione contrasto Consente di regolare il tono, il colore e il


contrasto di un'immagine mantenendo i
dettagli di ombre e luci.

Desatura Consente di creare un'immagine in scala di


grigio senza cambiare modalità di colore.
Questa operazione riduce automaticamente
la saturazione di ciascun colore a zero,
rimuove il componente tonalità e converte
ciascun colore nella scala di grigi
equivalente.

Gamma Consente di visualizzare il dettaglio in


un'immagine a basso contrasto senza incidere
in modo significativo sulle ombre o sulle
zone di luce. La correzione tonale
dell'immagine si basa sulla percezione dei
toni relativi all'area circostante.

Mappa riempimento gradiente Consente di applicare il colore a


un'immagine in bianco e nero o di modificare
i colori in un'immagine a colori.

392 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Tipo di lente Descrizione

Tonalità/Saturazione/Brillantezza Consente di modificare i valori di tonalità,


saturazione e brillantezza di un'immagine o
di un canale. La tonalità rappresenta il
colore, la saturazione rappresenta la
profondità del colore o la sua ricchezza,
mentre la brillantezza rappresenta la
percentuale complessiva di bianco di
un'immagine.

Inverti Consente di invertire i colori di un'immagine


per creare l'aspetto di un negativo
fotografico.

Effetto dentellato Consente di distribuire i colori in


un'immagine per creare un effetto attenuato
e sfocato con distorsione minima. Questa
lente è particolarmente adatta per rimuovere
i bordi frastagliati che appaiono in immagini
ad alto contrasto o al tratto.

Filtro fotografico Consente di applicare una tinta a


un'immagine. È possibile regolare l'intensità
della tinta e scegliere se mantenere o
rimuovere l'impostazione di luminosità
dell'immagine.

Effetto pixel Consente di suddividere un'immagine in


celle quadrate, rettangolari o circolari.

Posterizza Consente di ridurre il numero di valori di


tono di un'immagine in modo da rimuovere
gradazioni e creare aree più ampie di colore
piatto.

Psichedelico Consente di trasformare i colori


dell'immagine in colori accesi ed elettrici,
come arancione, rosa shocking, ciano e verde
limone.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le lenti 393


Tipo di lente Descrizione

Rimuovi disturbo Consente di rimuovere pixel casuali sulla


superficie di un'immagine, simile ai disturbi
visibili su uno schermo televisivo, tramite la
regolazione del valore di colore dei pixel in
base ai valori di colore minimi dei pixel
adiacenti.

Sostituisci colori Consente di sostituire un colore


dell'immagine con un altro colore. Viene
creata una maschera colore per definire il
colore da sostituire. In base alla gamma
impostata, è possibile sostituire un solo
colore oppure spostare l'intera immagine da
una gamma di colore ad un'altra. È inoltre
possibile impostare tonalità, saturazione e
brillantezza del nuovo colore.

Bilanciamento esempio/destinazione Consente di spostare la gamma tonale di


un'immagine campionando aree specifiche
dell'immagine stessa. È possibile prelevare
campioni dalle aree di ombra, mezzitoni e
luci e impostare valori tonali di destinazione
scegliendo i colori da un modello colore. È
anche possibile modificare la gamma tonale
di un canale colore specifico. La gamma
tonale è visualizzata come un istogramma.

Dispersione Consente di distorcere un'immagine


disperdendo i pixel. È possibile specificare la
direzione della dispersione.

394 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Tipo di lente Descrizione

Colore selettivo Consente di cambiare colore modificando la


percentuale dei componenti della
quadricromia (valori CMYK) in uno spettro
di colori (rossi, gialli, verdi, ciani, blu e
magenta). Consente inoltre di aggiungere
colore in quadricromia alla componente
tonale in scala di grigi di un'immagine. Le
modifiche selettive dei colori aumentano o
diminuiscono la percentuale di pixel ciano,
magenta, gialli e neri che costituiscono
ciascun colore primario dello spettro colori.

Più nitido Consente di accentuare i bordi dell'immagine


mettendo a fuoco le aree sfocate e
aumentando il contrasto tra pixel adiacenti.

Attenua Consente di ridurre le differenze tra pixel


adiacenti per attenuare l'immagine senza
perdita di dettaglio. È particolarmente utile
per rimuovere il dithering generato quando
si converte un'immagine dalla modalità
Tavolozza alla modalità RGB. La lente
Attenua produce un effetto più accentuato
rispetto alla lente Sfuma.

Sfuma Consente di attenuare e abbassare i toni dei


bordi netti delle immagini senza perdita di
importanti dettagli. La differenza fra le lenti
Attenua e Sfuma è minima ma appare spesso
evidente quando le immagini vengono
visualizzate ad alta risoluzione.

Solarizza Consente di trasformare i colori di


un'immagine invertendone i toni.

Soglia Consente di specificare una valore di soglia


per la luminosità. I pixel con un valore di
luminosità superiore o inferiore al valore di
soglia saranno visualizzati in bianco o in
nero, a seconda dell'opzione Soglia
specificata.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le lenti 395


Tipo di lente Descrizione

Curva tono Consente di eseguire correzioni di colore e di


tono mediante la regolazione di singoli canali
di colore o il canale composito (tutti i canali
combinati).

Quando si crea una lente, è necessario scegliere il tipo di lente in base alla modifica da
applicare. Tuttavia, i tipi di lente vengono determinati dalla modalità colore
dell'immagine. Ad esempio, non è possibile usare una lente a colori su un'immagine in
scala di grigi dato che non vi sono colori da modificare. Per correggere o regolare il tono
e il colore di un'immagine, scegliere un tipo di lente che corrisponda ai filtri di
regolazione e trasformazione. Per applicare un effetto speciale con cui migliorare la
qualità delle immagini o trasformare notevolmente un'immagine, scegliere un filtro per
effetti speciali. Per ulteriori informazioni sugli effetti speciali, consultare "Applicazione
di effetti speciali" a pagina 413.

L'uomo raffigurato è un oggetto immagine ritagliato da un'immagine più


scura. È stata applicata una lente per rendere più chiaro l'oggetto
dell'immagine senza modificare in modo permanente l'oggetto né lo sfondo
dell'immagine.

Per creare una lente


1 Fare clic su Oggetto Crea Nuova lente.
2 Scegliere una lente dall'elenco dei tipi di lente.
3 Digitare un nome nella casella Nome lente.

396 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


4 Fare clic su OK.
Se viene visualizzata una finestra di dialogo, specificare le proprietà della lente.

Per creare una lente da un'area modificabile


1 Definire un'area modificabile.
2 Fare clic su Oggetto Crea Nuova lente.
3 Attivare la casella di controllo Crea lente da maschera.
4 Scegliere una lente dall'elenco dei tipi di lente.
5 Digitare un nome nella casella Nome lente.
6 Fare clic su OK.
7 Nella finestra di dialogo, specificare le proprietà della lente.

Modifica di lenti
Dopo avere creato una lente, è possibile modificarla. Ad esempio, è possibile aggiungere
o rimuovere aree dalla lente.
Le lenti possono essere selezionate e trasformate con la stessa procedura adottata per la
selezione e la trasformazione di oggetti. Per informazioni sulla selezione e la
trasformazione di oggetti, consultare "Operazioni con gli oggetti" a pagina 437 e
"Modifica degli oggetti" a pagina 445. È inoltre possibile modificare la forma di una
lente usando un filtro per effetti speciali. Per ulteriori informazioni sugli effetti speciali,
consultare "Applicazione di effetti speciali" a pagina 413.

Per aggiungere un'area a una lente


1 Fare clic sullo strumento Selettore oggetto .
2 Selezionare una lente.
3 Fare clic su una delle opzioni seguenti:
• Strumento Grafica pittorica
• Strumento Rettangolo
• Strumento Ellisse
• Strumento Poligono
• Strumento Linea

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le lenti 397


4 Nella barra delle proprietà, specificare gli attributi dello strumento.
Accertarsi che il pulsante Nuovo oggetto della barra delle proprietà estesa sia
disattivato.
5 Trascinare sulle aree da aggiungere alla lente.

Quando si aggiungono aree a una lente, il valore nella scala di grigi del colore
in primo piano o del colore di riempimento influisce sull'opacità della lente. Il
bianco aggiunge aree alla lente e il nero rende trasparenti le aree della lente.
Per ulteriori informazioni, consultare la sezione "Operazioni con la trasparenza
degli oggetti" nella Guida.

Per rimuovere un'area da una lente


1 Fare clic sullo strumento Selettore oggetto .
2 Selezionare una lente.
3 Fare clic sullo strumento Gomma .
4 Nella barra delle proprietà, specificare gli attributi dello strumento Gomma.
5 Trascinare sulle aree da rimuovere dalla lente.

Per modificare la forma di una lente mediante un filtro degli effetti speciali
1 Fare clic sullo strumento Selettore oggetto .
2 Selezionare una lente.
3 Fare clic su Effetti, quindi fare clic su un effetto speciale.
4 Specificare le impostazioni del filtro per effetti speciali.

Unione di lenti allo sfondo dell'immagine


Per applicare la regolazione e gli effetti speciali di una lente ai pixel di un'immagine,
unire la lente allo sfondo dell'immagine. L'unione di una lente allo sfondo di
un'immagine riduce le dimensioni del file e permette di salvare l'immagine in un
formato di file non nativo. Una volta unita allo sfondo dell'immagine, la lente non può
più essere selezionata né modificata.

398 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per unire una lente allo sfondo dell'immagine
1 Fare clic sullo strumento Selettore oggetto .
2 Selezionare una lente.
3 Nella finestra mobile Oggetti, scegliere una modalità unione dalla casella di
riepilogo Modalità unione.
Se la finestra mobile Oggetti non è aperta, fare clic su Finestra Finestre mobili
Oggetti.
4 Fare clic su Oggetto Unisci e scegliere una delle opzioni seguenti:
• Unisci oggetti allo sfondo: unisce la lente selezionata allo sfondo
dell'immagine.
• Unisci tutti gli oggetti allo sfondo: unisce la lente selezionata e tutti gli altri
oggetti allo sfondo dell'immagine.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle operazioni con le lenti, consultare “Operazioni con
le lenti” nella sezione “Modifica di immagini” della Guida.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le lenti 399


Operazioni con le maschere
In Corel PHOTO-PAINT, è possibile utilizzare le maschere per isolare aree di
un'immagine da modificare e proteggere dalle modifiche le altre aree. Grazie all'unione
di aree modificabili e protette, le maschere consentono di modificare le immagini con
precisione. In alcuni programmi le aree modificabili sono note anche come selezioni.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• distinzione tra aree modificabili e aree protette;
• definizione di aree modificabili;
• definizione di aree modificabili usando informazioni sul colore;
• inversione e rimozione di una maschera;
• ritaglio di immagini.
Per informazioni sulle maschere di ritaglio, consultare "Uso delle maschere di ritaglio
per modificare la trasparenza degli oggetti" nella Guida.

Distinzione tra aree modificabili e aree protette


Le maschere consentono di apportare modifiche avanzate alle immagini. Le maschere
funzionano come uno stencil applicato all'immagine: Le aree protette, la grafica
pittorica e gli effetti non vengono applicati all'immagine sottostante, contrariamente a
quanto avviene nelle aree modificabili. Quando si definisce l'area modificabile di
un'immagine, si definisce anche la corrispondente maschera o area protetta di
quell'immagine.
Sovrapposizione maschera
È possibile visualizzare una sovrapposizione maschera che viene visualizzata solo nelle
aree protette in modo da agevolare la distinzione tra aree protette e aree modificabili.
La sovrapposizione maschera è un foglio trasparente di colore rosso. Se si regola la
trasparenza di una maschera in aree specifiche, il livello di rosso visualizzato dalla
sovrapposizione maschera varierà in modo appropriato.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le maschere 401


È possibile nascondere la sovrapposizione maschera.

Perimetro di selezione maschera


Il bordo che separa l'area modificabile e la corrispondente area protetta è indicato da un
contorno tratteggiato, denominato perimetro di selezione maschera. È possibile
visualizzare il perimetro di selezione maschera solo se la sovrapposizione maschera è
nascosta. È possibile modificare il colore del perimetro di selezione maschera in modo da
renderlo chiaramente visibile rispetto ai colori dell'immagine.

Per visualizzare o nascondere una sovrapposizione maschera


• Fare clic su Maschera Sovrapposizione maschera.
Un segno di spunta accanto al comando di menu indica che la sovrapposizione
maschera è visibile.

Per visualizzare o nascondere il perimetro di selezione maschera


• Fare clic su Maschera Perimetro di selezione visibile.
Un segno di spunta accanto al comando di menu indica che il perimetro di selezione
maschera è visibile.

Il perimetro di selezione maschera non viene visualizzato se si usa una


sovrapposizione maschera o se si regola la trasparenza di una maschera.

Definizione di aree modificabili


Esistono numerosi modi per definire un'area modificabile di un'immagine senza usare le
informazioni sul colore dell'immagine.
Aree modificabili definite mediante testo, oggetti o il contenuto degli Appunti
È possibile definire un'area modificabile utilizzando gli oggetti. Quando si crea un'area
modificabile che ha la forma di uno o più oggetti, è necessario allontanare gli oggetti
dall'area modificabile prima di apportare le modifiche.
È possibile definire un'area modificabile utilizzando il testo. L'area modificabile creata
durante la digitazione ha gli stessi caratteri e lo stesso stile specificati per il testo. È anche
possibile creare un'area modificabile da un testo esistente.

402 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È possibile definire un'area modificabile incollando le informazioni contenute negli
Appunti nella finestra dell'immagine come area modificabile. L'area creata è un'area
modificabile mobile, che può essere modificata e spostata senza alterare i pixel
dell'immagine sottostante.

Aree modificabili definite mediante lo strumento Maschera mano libera


È possibile definire un'area modificabile contornando l'area dell'immagine come se si
usassero carta e matita o facendo clic su diversi punti dell'immagine per ancorare
segmenti rettilinei.
Aree modificabili formate da bordi
È possibile definire un'area modificabile formata da bordi di un'area modificabile
esistente per racchiudere parti di un'immagine con un colore, una texture o un effetto
speciale. Per definire un'area modificabile formata da bordi viene inserito un nuovo
perimetro di selezione maschera su uno dei lati di un perimetro di selezione maschera
esistente.

Aree modificabili composte dall'intera immagine


È inoltre possibile definire l'intera immagine come area modificabile. Questa funzione si
rivela molto utile quando si desidera creare un effetto speciale che richiede l'applicazione
di una maschera all'intera immagine. Per ulteriori informazioni sugli effetti speciali,
consultare "Applicazione di effetti speciali" a pagina 413.

Per definire un'area modificabile usando il testo, gli oggetti o il contenuto


degli Appunti
Operazione Procedura

Definire un'area mediante il testo Fare clic sullo strumento Testo e


specificare gli attributi del testo nella barra
delle proprietà. Fare clic sul pulsante Crea
maschera testo nella barra delle
proprietà, digitare il testo e fare clic in
qualsiasi punto nella casella degli strumenti
per applicare le modifiche.

Definire un'area mediante gli oggetti Selezionare uno o più oggetti e fare clic su
Maschera Crea Maschera da oggetti.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le maschere 403


Operazione Procedura

Definire un'area mediante il contenuto degli Fare clic su Modifica Incolla Incolla
Appunti come nuova selezione.

Per definire un'area modificabile utilizzando lo strumento Maschera mano


libera
1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Maschera mano libera .
2 Fare clic sul pulsante Normale nella barra delle proprietà.
3 Fare clic nei punti iniziale e finale di ogni segmento di linea nella finestra
dell'immagine.
4 Fare doppio clic per completare il contorno.

È inoltre possibile definire un'area modificabile trascinando lo strumento


Maschera mano libera nella finestra dell'immagine e facendo doppio clic per
completare il contorno.

Area modificabile creata con lo strumento Maschera mano libera

Per definire un'area modificabile formata da bordi


1 Nella casella degli strumenti, fare clic su uno strumento maschera.
2 Definire un'area modificabile.
3 Fare clic su Maschera Contorno maschera Bordo.
4 Digitare un valore nella casella Larghezza.

404 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


5 Scegliere un tipo di bordo dalla casella di riepilogo Bordi.

Per definire l'intera immagine come area modificabile


• Fare clic su Maschera Seleziona tutto.

Se è attiva la funzione Sovrapposizione maschera, il perimetro di selezione


maschera non viene visualizzato.

Definizione di aree modificabili usando le informazioni sul colore


È possibile definire le aree modificabili e protette di una maschera utilizzando le
informazioni sul colore di un'immagine. Quando si usano le informazioni sul colore,
occorre specificare i colori origine e un valore di tolleranza colore. Un colore origine è il
colore di base utilizzato per definire le aree modificabili o protette. Il valore di tolleranza
del colore definisce la percentuale di variazione del colore rispetto al colore origine
consentita nella maschera; i valori elevati aggiungono più colore alle aree protette o
modificabili. La tolleranza del colore dipende dalla somiglianza del colore.

Aree modificabili con colori uniformi


È possibile definire un'area modificabile di colore uniforme o un'area modificabile
circondata da colori uniformi. Se l'area è circondata da colori uniformi, è possibile
definire un contorno poco preciso che si restringe per adattarsi all'area da modificare o
un'area modificabile basata sui confini tra i colori uniformi.

Aree modificabili in tutta l'immagine


È possibile definire aree modificabili in tutta l'immagine usando una maschera di colore.
Una maschera di colore consente di selezionare i colori origine in tutta l'immagine
anziché in un'area specifica.
La soglia colore consente di affinare ulteriormente la gamma dei colori inclusi nell'area
modificabile. Il valore soglia calcola la luminosità di ciascun colore origine e determina
quali pixel siano inclusi nell'area modificabile. La regolazione della soglia colore
consente di attenuare o rendere più nitidi i pixel sul bordo dell'area modificabile. Per
regolare i livelli di soglia di una maschera di colore, è possibile utilizzare un'anteprima
in scala di grigi dell'immagine per visualizzare le aree mascherate in nero e quelle
modificabili in bianco.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le maschere 405


Per definire un'area modificabile di colore uniforme
1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Maschera bacchetta
magica .
2 Fare clic sul pulsante Normale nella barra delle proprietà.
3 Digitare un valore di tolleranza nella casella Tolleranza.
4 Fare clic su un colore nell'immagine.

Per modificare un'immagine di forma complessa su uno sfondo semplice, è


possibile definire lo sfondo come area modificabile di colore uniforme, quindi
invertire la maschera per rendere la forma modificabile. Per ulteriori
informazioni sull'inversione delle maschere, consultare "Inversione e rimozione
di una maschera" a pagina 408.
Il colore del primo pixel selezionato determina il colore origine; tutti i pixel
adiacenti con colori compresi nella gamma di tolleranza colore vengono inclusi
nell'area modificabile. L'area modificabile si estende fino a raggiungere i pixel
con colori al di fuori della tolleranza di colore specificata.

Per definire un'area modificabile circondata da colore uniforme


1 Nella casella degli strumenti, selezionare uno degli strumenti seguenti:
• Strumento Maschera lazo : consente di tracciare il contorno di un'area
particolare dell'immagine e di limitare il perimetro di selezione maschera intorno
a una gamma di colori all'interno dell'area specifica; viene utilizzato un colore
origine iniziale.
• Strumento Maschera magnetica : consente di definire un perimetro di
selezione maschera lungo un confine tra i colori di un'immagine; vengono
utilizzati più colori origine.
2 Fare clic sul pulsante Normale nella barra delle proprietà.
3 Digitare un valore di tolleranza nella casella Tolleranza.
4 Nella finestra dell'immagine, fare clic su un colore da proteggere dalle modifiche,
quindi fare clic su diversi punti per tracciare un contorno dell'area modificabile.
5 Fare doppio clic per completare il contorno.

È possibile scegliere se il colore origine debba essere determinato solo dal colore
del primo pixel o dal colore di tutti i pixel su cui si fa clic. La tolleranza del

406 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


colore indica la gamma di colore protetta dalle modifiche. Se è il primo pixel su
cui si fa clic a determinare il colore origine, l'area protetta si estende fino al
raggiungimento della tolleranza di colore specificata. Quando si utilizza lo
strumento Maschera lazo, il contorno completato dell'area modificabile si
contrae rispetto al contorno originale per adattarsi alla forma irregolare
prodotta dall'esclusione dal contorno originale di tutti i pixel che rientrano
nella tolleranza di colore specificata. Quando si utilizza lo strumento Maschera
magnetica, ogni pixel su cui si fa clic determina un colore origine; in questo
modo, ogni volta che si fa clic l'area protetta si estende fino a raggiungere la
tolleranza di colore specificata. La tolleranza di colore viene misurata in
rapporto al colore origine attuale ed entro un'area specifica intorno al
puntatore.

Per definire aree modificabili in tutta l'immagine


1 Fare clic su Maschera Maschera colore.
2 Fare clic sul pulsante Modalità normale .
3 Scegliere Colori campionati dal menu a comparsa in alto.
4 Fare clic sullo strumento Contagocce , quindi su ogni colore origine nella
finestra dell'immagine.
5 Fare clic sul pulsante Anteprima .
6 Nella casella di riepilogo accanto al pulsante Anteprima, scegliere una delle
seguenti opzioni:
• Sovrapposizione: le aree protette sono coperte da uno strato trasparente di
colore rosso.
• Scala di grigi: le aree protette vengono visualizzate in nero e le aree modificabili
in bianco.
• Opacità nera: le aree protette sono coperte da uno strato trasparente di colore
nero.
• Opacità bianca: le aree protette sono coperte da uno strato trasparente di colore
bianco.
• Perimetro di selezione: viene visualizzata una linea tratteggiata attorno all'area
modificabile.
7 Fare clic su Espandi e attivare una delle opzioni seguenti.
• Normale: determina la tolleranza colore sulla base delle somiglianza tra i pixel.
• Modalità HSB : determina la tolleranza colore in base ai livelli di somiglianza di
tonalità, saturazione e luminosità fra i pixel.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le maschere 407


8 Nella casella accanto a ogni colore origine, specificare la percentuale di variazione
colore consentita fra i pixel di quel colore e i pixel rimanenti.
9 Nell'area Soglia, spostare il dispositivo di scorrimento Soglia e attivare una delle
opzioni seguenti.
• A nero: tutti i pixel con un valore di luminosità oltre il valore soglia vengono
aggiunti all'area protetta.
• A bianco: tutti i pixel con un valore di luminosità oltre il valore soglia vengono
aggiunti all'area modificabile.

Se nella finestra di dialogo Maschera colore vengono visualizzati i colori di una


sessione precedente, fare clic su Ripristina prima di creare una nuova maschera
colore.
Lo stile di visualizzazione Perimetro di selezione non è disponibile se è stato
disattivato il comando Perimetro di selezione visibile nel menu Maschera.

Inversione e rimozione di una maschera


È possibile invertire una maschera in modo che l'area protetta diventi l'area modificabile
e viceversa. L'inversione di una maschera durante la definizione dell'area di immagine
da proteggere è più facile della definizione dell'area da modificare. Se ad esempio si
desidera modificare una forma complessa in un'immagine su uno sfondo semplice, è più
facile selezionare lo sfondo e quindi invertire la maschera.
È possibile rimuovere da un'immagine una maschera non più necessaria.

Per invertire una maschera


• Fare clic su Maschera Inverti.

Per rimuovere una maschera


• Fare clic su Maschera Rimuovi.

Quando si rimuove una maschera, le aree modificabili dell'immagine che


precedentemente erano mobili vengono automaticamente unite allo sfondo.

408 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Ritaglio di immagini
La funzione Laboratorio ritaglio consente di ritagliare le aree dell'immagine dallo sfondo
circostante. Questa funzione consente di isolare le aree mantenendo inalterati i dettagli
dei bordi quali capelli o bordi sfocati.
Per ritagliare un'area dell'immagine, disegnare innanzitutto un riquadro di
evidenziazione sui relativi bordi, quindi applicare un riempimento per definire l'interno
dell'area. Per valutare i risultati, è possibile eseguire l'anteprima del ritaglio con lo
sfondo rimosso o rispetto a uno sfondo grigio, bianco o nero. È inoltre possibile eseguire
l'anteprima di ritaglio con l'immagine originale visibile nella parte sottostante, nonché
il riempimento e l'evidenziazione. Se necessario, è possibile ritoccare il ritaglio
aggiungendo o rimuovendo i dettagli lungo i bordi.
In caso di errore, è possibile cancellare e ripetere sezioni dell'area evidenziata o con
riempimento, annullare o ripetere un'azione, oppure ripristinare l'immagine originale.
Per impostazione predefinita, il ritaglio viene inserito come un oggetto all'interno della
finestra dell'immagine e l'immagine originale viene rimossa. È inoltre possibile scegliere
di mantenere sia il ritaglio sia l'immagine originale o creare una maschera di ritaglio dal
ritaglio stesso.

Flusso di lavoro del Laboratorio ritaglio: (1) Evidenziare i bordi dell'area


immagine; (2) aggiungere un riempimento al suo interno; (3) eseguire
l'anteprima del ritaglio e, se necessario, ritoccarlo; (4) trasportare il ritaglio
nella finestra dell'immagine; (5 - facoltativo) posizionare il ritaglio su
un'immagine di sfondo.

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le maschere 409


È inoltre possibile aumentare lo zoom per ottenere una vista più ravvicinata di un
dettaglio dell'immagine o ridurre per visualizzare una porzione maggiore
dell'immagine. È possibile eseguire una panoramica per visualizzare aree dell'immagine
non comprese nella finestra di anteprima.

Per ritagliare un'area dell'immagine


1 Fare clic su Immagine Laboratorio ritaglio.
2 Fare clic sullo strumento Evidenziatore .
3 Nella finestra di anteprima, disegnare una linea lungo i bordi dell'area
dell'immagine da ritagliare.
La linea dovrebbe sovrapporsi leggermente allo sfondo circostante.
4 Fare clic sullo strumento Riempimento interno , quindi fare clic all'interno
dell'area da ritagliare.
5 Fare clic su Anteprima.
Per ritoccare il ritaglio, fare clic sullo strumento Aggiungi dettaglio o Rimuovi
dettaglio , quindi trascinare sopra un bordo.
6 Dall'area Risultati ritaglio, scegliere una delle seguenti opzioni:
• Ritaglio: consente di creare un oggetto dal ritaglio ed elimina l'immagine
originale.
• Ritaglio e immagine originale: consente di creare un oggetto dal ritaglio e
mantenere inalterata l'immagine originale.
• Ritaglia come maschera di ritaglio: consente di creare una maschera di ritaglio
dall'immagine ritagliata e l'associa all'immagine originale. Una maschera di
ritaglio è una maschera associata a un oggetto che consente di modificare la
trasparenza di un oggetto in modo non permanente. Se si crea un ritaglio da un
immagine di sfondo, questo viene convertito in un oggetto.

È inoltre possibile

Cancellare l'evidenziazione e il riempimento Fare clic sullo strumento Gomma , quindi


trascinare sopra l'evidenziazione o il
riempimento da eliminare. Lo strumento
Gomma è disponibile prima di fare clic su
Anteprima.

Annullare o ripristinare un'azione Fare clic sul pulsante Annulla o


Ripristina .

410 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Ripristinare l'immagine originale Fare clic su Ripristina.

Impostare le opzioni di anteprima Nell'area Impostazioni anteprima, attivare


una delle seguenti caselle di controllo:
•Mostra evidenziazione: consente di
visualizzare l'evidenziazione intorno al
ritaglio.
•Mostra riempimento: consente di
visualizzare l'interno del ritaglio.
•Mostra immagine originale: consente di
visualizzare l'immagine originale
sottostante il ritaglio.
Dalla casella di riepilogo Sfondo, scegliere
una delle seguenti opzioni:
•Nessuno: consente di visualizzare il
ritaglio su un motivo a scacchi bianchi e
neri. Se la casella di controllo Mostra
immagine originale è attiva, le aree
rimosse vengono visualizzate ricoperte da
un motivo a scacchi bianchi e neri
semitrasparente.
•Scala di grigi: consente di visualizzare il
ritaglio su uno sfondo grigio. Se la casella
di controllo Mostra immagine originale è
attiva, le aree rimosse vengono visualizzate
in grigio.
•Opacità nera: consente di visualizzare il
ritaglio su uno sfondo nero. Se la casella di
controllo Mostra immagine originale è
attiva, le aree rimosse vengono visualizzate
in nero.
•Opacità bianca: consente di visualizzare il
ritaglio su uno sfondo bianco. Se la casella
di controllo Mostra immagine originale è
attiva, le aree rimosse vengono visualizzate
in bianco.

Il Laboratorio ritaglio supporta immagini RGB, CMYK, in scala di grigi, nella


modalità Tavolozza e Lab. Se trasportate in Laboratorio ritaglio, le immagini in

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con le maschere 411


scala di grigi, Tavolozza e Lab vengono convertite automaticamente in
immagini RGB o CMYK con una probabile leggera variazione del colore. Dopo
l'applicazione o l'annullamento del comando Laboratorio ritaglio, vengono
ripristinati i colori dell'immagine originale.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sulle maschere, consultare “Operazioni con le


maschere” nella sezione “Maschere e tracciati” della Guida.

412 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Applicazione di effetti speciali
Corel PHOTO-PAINT fornisce filtri per effetti speciali che consentono di applicare
un'ampia gamma di trasformazioni alle immagini. Ad esempio è possibile trasformare
le immagini per simulare disegni, dipinti, incisioni o arte astratta.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• operazioni con effetti speciali;
• applicazione di effetti di colore e di tono;
• gestione dei plug-in.

Operazioni con effetti speciali


Gli effetti speciali di Corel PHOTO-PAINT consentono di modificare l'aspetto di
un'immagine. È possibile applicare un effetto speciale all'intera immagine o usare una
maschera o una lente per trasformare solo parte dell'immagine.
Applicazione di effetti speciali
Di seguito sono elencate tutte le categorie di effetti speciali disponibili, ognuna delle
quali include numerosi effetti diversi:
• Effetti 3D • Trasformazione colore • Distorci
• Tratti artistici • Contorno • Disturbo
• Sfocatura • Creativo • Texture
• Fotocamera • Personalizza
Quando si applica un effetto speciale, è possibile regolarne le impostazioni per
controllare il modo in cui l'effetto trasforma un'immagine. Ad esempio, quando si usa
l'effetto Vignetta per applicare un riquadro a un'immagine, è possibile aumentare il
valore della distanza e ridurre il valore di dissolvenza per aumentare le dimensioni e
l'opacità del riquadro. Con l'effetto Acquerello è possibile ridurre o aumentare le

Corel PHOTO-PAINT: Applicazione di effetti speciali 413


dimensioni del pennello rispettivamente per mostrare più dettagli dell'immagine o per
ottenere un effetto astratto.

Applicazione di filtri per effetti speciali a un'immagine


È possibile applicare effetti speciali a una parte di un'immagine mediante la definizione
di un'area modificabile. Per informazioni sulle aree modificabili, consultare "Operazioni
con le maschere" a pagina 401.
È inoltre possibile usare una lente per applicare un effetto speciale a parte di
un'immagine. I seguenti effetti speciali sono anche tipi di lente preimpostati:
• Effetto dentellato • Dispersione • Inverti
• Attenua • Effetto pixel • Posterizza
• Sfuma • Aggiungi disturbo • Soglia
• Psichedelico • Rimuovi disturbo • Solarizza
• Più nitido

Quando si usa una lente, le modifiche apportate non vengono applicate all'immagine,
ma vengono visualizzate attraverso la lente. Per informazioni sulle lenti, consultare
"Operazioni con le lenti" a pagina 391.

Ripetizione e dissolvenza di effetti speciali


È possibile ripetere un effetto speciale per intensificarne il risultato. È inoltre possibile
dissolvere un effetto per diminuirne l'intensità e definire le modalità di unione
dell'effetto con l'immagine. Per informazioni sulla ripetizione e la dissolvenza degli
effetti speciali applicati, consultare "Annullamento, ripristino, ripetizione e dissolvenza"
nella Guida. Per informazioni sulle modalità di unione, consultare "Modalità di unione"
nella Guida.

Per applicare un effetto speciale


1 Fare clic su Effetti, scegliere una categoria di effetti speciali e fare clic su un effetto.
2 Regolare le impostazioni del filtro per l'effetto speciale.

Se l'immagine contiene uno o più oggetti, l'effetto speciale è applicato solo allo
sfondo o all'oggetto selezionato.

414 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Quando l'effetto speciale viene visualizzato in anteprima nella finestra
dell'immagine, è possibile nascondere la finestra di dialogo dell'effetto speciale
tenendo premuto F2.
Alcuni effetti speciali possono modificare la forma dell'oggetto a cui vengono
applicati. Per mantenere il contorno della forma originale dell'oggetto, attivare
il pulsante Blocca trasparenza oggetto nella finestra mobile Oggetti. Le
aree rimaste vuote tra il contorno della forma originale e la nuova forma
dell'oggetto vengono riempite con il nero.

Per applicare un effetto speciale a un'area modificabile


1 Definire un'area modificabile.
2 Fare clic su Effetti, scegliere una categoria di effetti speciali e fare clic su un effetto.
3 Regolare le impostazioni nella finestra di dialogo.

Per ripetere un effetto speciale


• Fare clic su Effetti Ripeti e scegliere una delle opzioni seguenti:
• Ripeti [ultimo effetto]: consente di ripetere l'ultimo effetto applicato.
• [Ultimo effetto] a tutti gli elementi visibili: consente di ripetere l'ultimo
effetto applicandolo a tutti gli oggetti visibili di un'immagine.
• [Ultimo effetto] a tutta la selezione: consente di ripetere l'ultimo effetto
applicandolo a tutti gli oggetti selezionati di un'immagine.

Applicazione di effetti di colore e di tono


È possibile trasformare il colore e il tono di un'immagine per produrre un effetto
speciale. Ad esempio, è possibile creare un'immagine che assomigli a una negativa
fotografica o appiattire l'aspetto di un'immagine.

Per applicare effetti di colore e di tono


• Fare clic su Immagine Trasforma e scegliere uno degli effetti seguenti:
• Inverti: consente di invertire i colori di un'immagine. L'inversione di
un'immagine crea l'aspetto di una negativa fotografica.
• Posterizza: consente di ridurre il numero di valori di tono di un'immagine in
modo da rimuovere gradazioni e creare aree più ampie di colore piatto.

Corel PHOTO-PAINT: Applicazione di effetti speciali 415


• Soglia: consente di specificare una valore di soglia per la luminosità. I pixel con
un valore di luminosità superiore o inferiore al valore di soglia saranno visualizzati
in bianco o in nero, a seconda dell'opzione Soglia specificata.
Se viene visualizzata una finestra di dialogo, regolare le impostazioni degli effetti.

Gestione dei plug-in


I plug-in forniscono caratteristiche ed effetti aggiuntivi per la modifica delle immagini
in Corel PHOTO-PAINT. I filtri plug-in per gli effetti speciali elaborano le
informazioni dell'immagine e alterano quest'ultima secondo specifiche preimpostate.
All'avvio, Corel PHOTO-PAINT rileva e carica automaticamente i plug-in presenti
nella cartella dei plug-in. È possibile aggiungere altri plug-in nella cartella dei plug-in
oppure aggiungere i plug-in installati in altre posizioni. I plug-in di terze parti devono
essere installati in una cartella per la quale l'utente dispone dei diritti di accesso in
lettura e scrittura. È possibile disattivare i plug-in non usati.

Per installare un plug-in da una posizione diversa


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell'elenco delle categorie Area di lavoro, fare clic su Plug-in.
3 Fare clic su Aggiungi.
4 Scegliere la cartella in cui è contenuto il plug-in.

Per disattivare un plug-in


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell'elenco delle categorie Area di lavoro, fare clic su Plug-in.
3 Disattivare la casella di controllo accanto al plug-in da disattivare.

È inoltre possibile disattivare un plug-in e rimuoverlo dall'elenco dei plug-in


selezionandolo e facendo clic sul pulsante Rimuovi.

416 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sull'applicazione degli effetti speciali, consultare


“Applicazione di effetti speciali” nella sezione “Pittura ed effetti speciali” della
Guida.

Corel PHOTO-PAINT: Applicazione di effetti speciali 417


Disegno e pittura
Corel PHOTO-PAINT consente di creare nuove immagini o di modificare quelle
esistenti usando una varietà di strumenti di modellazione e di grafica pittorica.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• disegno di forme e linee;
• applicazione di tratti pennello;
• distribuzione di immagini;
• uso di una penna sensibile alla pressione;

Disegno di forme e linee


È possibile aggiungere forme quali quadrati, rettangoli, cerchi, ellissi e poligoni alle
immagini. Per impostazione predefinita, le forme vengono aggiunte alle immagini come
oggetti nuovi. Le forme possono avere un contorno o un riempimento oppure possono
essere sottoposte a rendering come oggetti separati e modificabili. Per ulteriori
informazioni sugli oggetti, consultare "Creazione di oggetti" a pagina 437.
È inoltre possibile aggiungere linee alle immagini. Quando si aggiungono linee, è
possibile specificarne la larghezza, la trasparenza e il modo in cui i segmenti di linea si
uniscono. Il colore di primo piano corrente determina il colore di una linea.

Per disegnare un rettangolo o un'ellisse


1 Nella casella degli strumenti, fare clic su uno degli strumenti seguenti:
• Strumento Rettangolo
• Strumento Ellisse
2 Nella barra delle proprietà, scegliere una delle opzioni seguenti dalla casella di
riepilogo Riempimento:
• Riempimento uniforme
• Riempimento sfumato
• Riempimento bitmap

Corel PHOTO-PAINT: Disegno e pittura 419


• Riempimento texture
Per modificare il riempimento, fare clic sul pulsante Modifica nella barra delle
proprietà.
3 Trascinare nella finestra dell'immagine fino a raggiungere le dimensioni desiderate
per il rettangolo o l'ellisse.

È inoltre possibile

Disattivare il riempimento Fare clic sul pulsante Disattiva nella barra


delle proprietà.

Applicare un contorno Digitare un valore nella casella Bordo della


barra delle proprietà per specificare la
larghezza del bordo in pixel.

Arrotondare gli angoli di un rettangolo Digitare un valore nella casella Raggio della
barra delle proprietà.

Modificare la trasparenza Digitare un valore nella casella Trasparenza


della barra delle proprietà.

Per disegnare un poligono


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Poligono .
2 Nella barra delle proprietà, scegliere una delle opzioni seguenti dalla casella di
riepilogo Riempimento:
• Riempimento uniforme
• Riempimento sfumato
• Riempimento bitmap
• Riempimento texture
Per modificare il riempimento, fare clic sul pulsante Modifica nella barra delle
proprietà.
3 Fare clic nella posizione in cui impostare i punti di ancoraggio del poligono, quindi
fare doppio clic per impostare l'ultimo punto di ancoraggio.

È inoltre possibile

Disattivare il riempimento Fare clic sul pulsante Disattiva nella


barra delle proprietà.

420 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


È inoltre possibile

Applicare un contorno al poligono Digitare un valore nella casella Bordo della


barra delle proprietà per specificare la
larghezza del bordo in pixel.

Modificare il modo in cui si uniscono i Scegliere un tipo di unione dalla casella di


segmenti dei contorni riepilogo Giunture forma nella barra delle
proprietà.

Per disegnare una linea


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Linea .
2 Digitare un valore nella casella Larghezza della barra delle proprietà.
3 Fare clic sul pulsante Colore nella barra delle proprietà e scegliere un colore.
4 Nella barra delle proprietà, aprire la casella di riepilogo Giunture forma e fare clic
su una delle opzioni seguenti:
• Giunto: consente di unire i segmenti. Se si specifica un valore di larghezza
elevato, tra i due segmenti uniti appare uno spazio vuoto.
• Riempito: consente di riempire gli spazi vuoti presenti tra i segmenti uniti.
• Rotondo: consente di smussare gli angoli presenti tra i segmenti uniti.
• Appuntito: consente di creare angoli appuntiti nei segmenti uniti.
5 Trascinare nella finestra dell'immagine per disegnare un singolo segmento di linea.

È inoltre possibile

Disegnare una linea con più segmenti Nella finestra dell'immagine, fare clic nelle
posizioni iniziali e finali di ciascun segmento,
quindi fare doppio clic per completare la
linea.

Modificare la trasparenza Digitare un valore nella casella Trasparenza


della barra delle proprietà.

Corel PHOTO-PAINT: Disegno e pittura 421


È possibile specificare il tipo di unione delle linee: Giunto, Riempito,
Rotondo o Punto.

Applicazione di tratti pennello


Gli strumenti di grafica pittorica consentono di imitare una grande varietà di strumenti
per la pittura e il disegno. Ad esempio, è possibile applicare tratti pennello che imitino
acquerelli, pastelli, pennarelli e penne. Per impostazione predefinita, i tratti pennello
vengono aggiunti all'oggetto attivo o allo sfondo. I tratti pennello possono inoltre essere
sottoposti a rendering come oggetti separati. Per ulteriori informazioni sugli oggetti,
consultare "Creazione di oggetti" a pagina 437.
Le
Tipo di pennello preimpostato Pittura di un'immagine

Aerografo L'Aerografo viene utilizzato per le


ombreggiature.

422 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Bomboletta spray I colori vengono spruzzati per
aggiungere una texture.

Pennello Viene aggiunto un effetto decorativo


mediante un pennello con pelo di
cammello.

Lo strumento Grafica pittorica e il tipo di pennello scelto determinano l'aspetto del


tratto pennello nell'immagine. Quando si dipinge con un pennello preimpostato, gli
attributi del pennello dello strumento Grafica pittorica sono predefiniti.
Il colore del tratto pennello è determinato dal colore di primo piano corrente,
visualizzato nell'area di controllo colori. È inoltre possibile scegliere un colore di primo
piano prelevando un campione di colore da un'immagine. Per ulteriori informazioni
sulla scelta dei colori, consultare "Operazioni con il colore" a pagina 143.
Oltre alla pittura con il colore, è possibile applicare immagini e texture dipingendo con
un riempimento. È inoltre possibile applicare un tratto pennello a un tracciato. Per
ulteriori informazioni, consultare "Applicazione di tratti pennello a tracciati" nella
Guida.

Per pitturare con un pennello preimpostato


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Grafica pittorica .
2 Aprire il selettore Strumento Grafica pittorica nella barra delle proprietà e fare
clic su uno strumento di grafica pittorica.

Corel PHOTO-PAINT: Disegno e pittura 423


3 Scegliere un tipo di pennello preimpostato dalla casella di riepilogo Tipo pennello
nella barra delle proprietà.
4 Nell'area di controllo colore della casella degli strumenti, fare doppio clic sul
campione di colore Primo piano e scegliere un colore.
5 Trascinare nella finestra dell'immagine.
Per vincolare il pennello a linee rette orizzontali o verticali, tenere premuto Ctrl
mentre si trascina e premere Maiusc per cambiare direzione.

È inoltre possibile

Modificare la forma del pennello Scegliere una forma del pennello dal
selettore Forma pennino nella barra delle
proprietà.

Modificare le dimensioni del pennello Digitare un valore nella casella Dimensioni


della barra delle proprietà.

Modificare la trasparenza Digitare un valore nella casella Trasparenza


della barra delle proprietà.

Per pitturare con un campione di colore da un'immagine


1 Fare clic sullo strumento Contagocce .
2 Fare clic su un colore nella finestra dell'immagine.
3 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Grafica pittorica .
4 Aprire il selettore Strumento Grafica pittorica nella barra delle proprietà e fare
clic su uno strumento di grafica pittorica.
5 Scegliere un tipo di pennello preimpostato dalla casella di riepilogo Tipo della
barra delle proprietà.
6 Trascinare nella finestra dell'immagine.

Per pitturare con un riempimento


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento .
2 Nella barra delle proprietà, scegliere un tipo di riempimento.
3 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Clona .
4 Nella barra delle proprietà, aprire il selettore Strumento Clona, quindi fare clic
sullo strumento Clona da riempimento .

424 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


5 Trascinare nella finestra dell'immagine.

Distribuzione di immagini
È possibile pitturare con bitmap a colori pieni su scala ridotta, anziché con un pennello.
Ad esempio, è possibile migliorare le immagini di panorami mediante la distribuzione
di nuvole nel cielo o di fogliame per terra.
Corel PHOTO-PAINT dispone di una varietà di immagini, usate per creare elenchi di
distribuzione. È possibile caricare un elenco di distribuzione preimpostato, modificare
una preimpostazione o creare un elenco di distribuzione mediante il salvataggio di
immagini in un apposito elenco. È possibile modificare le immagini sorgente in qualsiasi
momento.

In questo esempio, le farfalle sono state distribuite intorno alla rosa

Per distribuire immagini


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Distributore immagini .
2 Scegliere un elenco di immagini preimpostato dalla casella di riepilogo Tipo della
barra delle proprietà.
3 Digitare un valore nella casella Dimensioni della barra delle proprietà.
4 Trascinare nella finestra dell'immagine.

Corel PHOTO-PAINT: Disegno e pittura 425


Per caricare un elenco di immagini
1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Distributore immagini .
2 Fare clic sul pulsante Carica elenco distributore immagini nella barra delle
proprietà.
3 Scegliere la cartella in cui è contenuto l'elenco di immagini.
4 Fare clic su un nome di file.
5 Fare clic su Apri.

Per creare un elenco di distribuzione


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Distributore immagini .
2 Scegliere un elenco di immagini preimpostato dalla casella di riepilogo Tipo della
barra delle proprietà.
3 Fare clic sul pulsante Crea elenco distribuzione nella barra delle proprietà.
4 Nella finestra di dialogo Crea elenco distribuzione, specificare il contenuto
dell'elenco di distribuzione.

Uso di una penna sensibile alla pressione


Corel PHOTO-PAINT dispone di impostazioni che consentono di definire i tratti
pennello applicati mediante l'uso di una penna sensibile alla pressione o uno stilo. La
pressione applicata con la penna su una tavoletta grafica determina le dimensioni,
l'opacità e gli altri attributi del tratto pennello.

Per configurare una tavoletta grafica


1 Fare clic su Strumenti Opzioni.
2 Nell'elenco delle categorie Area di lavoro, fare clic su Generali.
3 Nell'area Tavoletta grafica, fare clic sul pulsante Configurazione.
4 Applicare cinque tratti usando l'intera gamma di pressione.

Corel PHOTO-PAINT configura automaticamente molte penne sensibili alla


pressione. Se la penna sensibile alla pressione è stata configurata
automaticamente, il pulsante Configurazione non è disponibile.

426 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per impostare gli attributi di una penna sensibile alla pressione
1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Grafica pittorica .
2 Nella barra delle proprietà, aprire il selettore Strumento Grafica pittorica e fare
clic su uno strumento.
3 Nella finestra mobile Impostazioni pennello, fare clic sulla freccia del pulsante
bandierina nella barra Impostazioni penna.
Se la finestra mobile Impostazioni pennello non è visualizzata, fare clic su
Finestra Finestre mobili Impostazioni pennello.
4 Digitare valori in una delle caselle seguenti:
• Dimensioni: consente di specificare le dimensioni dello strumento Pennello.
Inserire un valore compreso tra -999 e 999.
• Opacità: consente di regolare la trasparenza del tratto pennello. L'uso di valori
positivi o negativi non produce alcun effetto se la trasparenza dello strumento è
pari a 0 o è già impostata sul valore massimo. Inserire un valore compreso tra -99
e 100.
• Bordo sfumato: consente di specificare la larghezza del bordo trasparente lungo
un tratto pennello. Inserire un valore compreso tra -99 e 100.
• Tonalità: consente di spostare la tonalità del colore di grafica pittorica intorno
alla ruota colori fino al grado indicato.
• Saturazione: rappresenta la variazione massima di saturazione del colore di
grafica pittorica. Inserire un valore compreso tra -100 e 100.
• Brillantezza: rappresenta la variazione massima di brillantezza del colore di
grafica pittorica. Inserire un valore compreso tra -100 e 100.
• Texture: consente di specificare la quantità di texture visibile per lo strumento di
grafica pittorica corrente. Inserire un valore compreso tra -100 e 100.
• Sbordatura: consente di specificare la rapidità con cui un tratto pennello
esaurisce la pittura. Inserire un valore compreso tra -100 e 100.
• Sostieni colore: funziona in combinazione con il valore di sbordatura per la
regolazione delle tracce di pittura residue nell'intero tratto pennello. Inserire un
valore compreso tra -100 e 100.
• Allungamento: rappresenta la quantità di inclinazione e rotazione della penna.
Inserire un valore compreso tra 0 e 999.
5 Trascinare la penna, variando il livello di pressione applicato alla tavoletta, in modo
da verificare l'effetto prodotto dagli attributi.

Corel PHOTO-PAINT: Disegno e pittura 427


Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sugli strumenti di modellazione e pittura di


Corel PHOTO-PAINT, consultare “Disegno e pittura” nella sezione “Pittura ed
effetti speciali” della Guida.

428 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Riempimento delle immagini
In Corel PHOTO-PAINT, è possibile riempire oggetti, aree modificabili e immagini
con colori, motivi e texture. È possibile scegliere fra un'ampia gamma di riempimenti e
creare riempimenti personalizzati.
In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:
• applicazione di riempimenti uniformi;
• applicazione di riempimenti sfumati;
• applicazione di riempimenti bitmap;
• applicazione di riempimenti texture;
• applicazione di riempimenti a gradiente;

Applicazione di riempimenti uniformi


I riempimenti uniformi rappresentano il tipo di riempimento più semplice. Si tratta di
colori uniformi che possono essere applicati alle immagini.

Per applicare un riempimento uniforme


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento .
Per riempire un oggetto, occorre selezionarlo con lo strumento Puntatore oggetto
prima di applicare il riempimento.
2 Fare clic sul pulsante Riempimento uniforme nella barra delle proprietà.
3 Fare clic sul pulsante Modifica riempimento nella barra delle proprietà.
4 Nella finestra di dialogo Riempimento uniforme, scegliere un modello colore
dalla casella di riepilogo Modello.
5 Fare clic su un colore nell'area di selezione visiva.
6 Fare clic su OK.
7 Fare clic nel punto in cui applicare il riempimento all'immagine.

Corel PHOTO-PAINT: Riempimento delle immagini 429


Per applicare un riempimento a un oggetto di testo, è possibile prima effettuare
il rendering del testo come area modificabile selezionando l'oggetto con lo
strumento Testo e facendo clic sul pulsante Crea Maschera testo nella
barra delle proprietà. In tal modo si ottiene un'area modificabile a forma di
testo a cui è possibile applicare i riempimenti.

Applicazione di riempimenti sfumati


I riempimenti sfumati cambiano gradualmente da un colore a quello successivo, secondo
un tracciato lineare, radiale, conico, quadrato o rettangolare. I riempimenti sfumati
possono essere usati per conferire profondità all'immagine. È possibile scegliere un
riempimento preimpostato o creare un riempimento sfumato personalizzato.

Riempimenti sfumati lineare, radiale, conico e quadrato

Per applicare un riempimento sfumato preimpostato


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento .
Per riempire un oggetto, occorre selezionarlo con lo strumento Puntatore oggetto
prima di applicare il riempimento.
2 Fare clic sul pulsante Riempimento sfumato nella barra delle proprietà.
3 Fare clic sul pulsante Modifica riempimento nella barra delle proprietà.
4 Nella finestra di dialogo Riempimento sfumato, scegliere un riempimento
sfumato preimpostato dalla casella di riepilogo Preimpostazioni.
5 Fare clic su OK.

430 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


6 Fare clic nel punto in cui applicare il riempimento all'immagine.

Per creare un riempimento sfumato personalizzato


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento .
2 Fare clic sul pulsante Riempimento sfumato nella barra delle proprietà.
3 Fare clic sul pulsante Modifica riempimento nella barra delle proprietà.
4 Nella finestra di dialogo Riempimento sfumato, scegliere un riempimento
sfumato dalla casella di riepilogo Preimpostazioni.
5 Scegliere un tipo di riempimento sfumato dalla casella di riepilogo Tipo.
6 Attivare l'opzione Personalizzata nell'area Fusione colore.
7 Fare doppio clic nell'area sopra la Banda di colore per aggiungere un marcatore di
colore, quindi fare clic su un colore della tavolozza.
Per cambiare la posizione del marcatore di colore, trascinarlo in una nuova
posizione.

Applicazione di riempimenti bitmap


I riempimenti bitmap sono immagini bitmap usate per riempire un oggetto o
un'immagine. È possibile riempire un'area con una singola immagine bitmap. È anche
possibile affiancare o ripetere un'immagine bitmap di piccole dimensioni all'interno di
un'area per creare un motivo senza soluzione di continuità.
È possibile riempire le immagini con riempimenti bitmap preimpostati, oppure creare
riempimenti bitmap personalizzati da immagini salvate o da aree modificabili. Per
ulteriori informazioni sulla definizione delle aree modificabili, consultare "Definizione di
aree modificabili" a pagina 402.
Per i riempimenti è opportuno utilizzare immagini bitmap semplici, in quanto le
immagini più complesse richiedono una quantità elevata di memoria e rallentano la
visualizzazione. La complessità di un'immagine bitmap dipende dalle dimensioni, dalla
risoluzione e dalla profondità di bit.

Corel PHOTO-PAINT: Riempimento delle immagini 431


I riempimenti bitmap possono essere usati per creare interessanti sfondi e
texture.

Per applicare un riempimento bitmap


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento .
Per riempire un oggetto, occorre selezionarlo mediante lo strumento Puntatore
oggetto prima di applicare il riempimento.
2 Fare clic sul pulsante Riempimento bitmap nella barra delle proprietà.
3 Fare clic sul pulsante Modifica riempimento nella barra delle proprietà.
4 Nella finestra di dialogo Riempimento bitmap, aprire il selettore Riempimento
bitmap e fare clic su un riempimento.
5 Specificare gli attributi desiderati.
6 Fare clic su OK.
7 Fare clic nel punto in cui applicare il riempimento all'immagine.

Le modalità unione determinano il modo in cui il colore in primo piano o il


colore di riempimento si fondono con quello di base dell'immagine. È possibile
modificare l'impostazione predefinita della modalità di unione (Normale) per
scopi specifici. Per ulteriori informazioni sulle modalità di unione, consultare
"Modalità di unione" nella Guida.

Per affiancare un riempimento bitmap


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento .

432 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


2 Fare clic sul pulsante Riempimento bitmap nella barra delle proprietà.
3 Fare clic sul pulsante Modifica riempimento nella barra delle proprietà.
4 Nella finestra di dialogo Riempimento bitmap, aprire il selettore Riempimento
bitmap e fare clic su un riempimento.
5 Nell'area Dimensioni, disattivare le caselle di controllo Usa dimensioni originali
e Ridimensiona bitmap su misura.
6 Digitare valori nelle caselle Larghezza e Altezza per definire le dimensioni delle
porzioni bitmap.

Per riempire un'immagine con una singola immagine bitmap di grandi


dimensioni, attivare la casella di controllo Ridimensiona bitmap su misura
nell'area Dimensioni.

Per creare un riempimento bitmap da un'area modificabile


1 Definire un'area modificabile.
2 Fare clic su Modifica Crea riempimento da selezione.
3 Scegliere la cartella in cui salvare il file.
4 Digitare il nome del file nella casella Nome file.
Il riempimento bitmap creato viene aggiunto al selettore Riempimento bitmap.

Applicazione di riempimenti texture


I riempimenti texture sono motivi tridimensionali. È possibile utilizzare riempimenti
texture preimpostati, quali acqua, minerali e nuvole, oppure modificare una
preimpostazione per creare un riempimento texture personalizzato. È possibile
importare file da usare come riempimenti texture.
Quando si modifica un riempimento texture, è possibile variare parametri quali la
morbidezza, la densità, la luminosità e i colori. I parametri variano per ciascuna texture.

Corel PHOTO-PAINT: Riempimento delle immagini 433


È possibile modificare gli attributi di un riempimento texture per variarne
l'aspetto.

Per applicare un riempimento texture


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento .
Per riempire un oggetto, occorre selezionarlo mediante lo strumento Puntatore
oggetto prima di applicare il riempimento.
2 Fare clic sul pulsante Riempimento texture nella barra delle proprietà.
3 Fare clic sul pulsante Modifica riempimento nella barra delle proprietà.
4 Nella finestra di dialogo Riempimento texture, scegliere una libreria di texture
nella casella di riepilogo Libreria texture.
5 Scegliere una texture dall'elenco Texture.
6 Fare clic su OK.
7 Fare clic nel punto in cui applicare il riempimento all'immagine.

I riempimenti texture vengono scalati in base all'immagine o all'area


dell'immagine a cui sono applicati.
Non è possibile affiancare riempimenti texture.

Per applicare un riempimento a un oggetto di testo, è possibile prima effettuare


il rendering del testo come area modificabile selezionando l'oggetto con lo
strumento Testo e facendo clic sul pulsante Crea Maschera testo nella

434 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


barra delle proprietà. In tal modo si ottiene un'area modificabile a forma di
testo a cui è possibile applicare i riempimenti.

Applicazione di riempimenti a gradiente


I riempimenti a gradiente consentono di creare una fusione graduale tra i colori di
un'area. Sono simili ai riempimenti sfumati, ma possono essere regolati direttamente
nella finestra dell'immagine. I riempimenti a gradiente possono essere piatti, lineari,
ellittici, radiali, rettangolari, quadrati o conici. Possono anche essere costituiti da
immagini bitmap o motivi texture.
Quando si applicano riempimenti a gradiente a un'immagine, nella finestra
dell'immagine viene visualizzata una freccia di gradiente che indica la transizione da un
colore all'altro. Ciascun colore del riempimento a gradiente è rappresentato da un nodo
quadrato sulla freccia del gradiente. È possibile modificare o aggiungere colori oppure
regolare la trasparenza di singoli colori. È inoltre possibile regolare le dimensioni del
riempimento a gradiente.

I riempimenti a gradiente possono essere usati per ottimizzare un'immagine. È


possibile regolare i riempimenti a gradiente nella finestra dell'immagine.

Per applicare un riempimento a gradiente


1 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Riempimento interattivo
.
Per riempire un oggetto, occorre selezionarlo mediante lo strumento Puntatore
oggetto prima di applicare il riempimento.

Corel PHOTO-PAINT: Riempimento delle immagini 435


2 Scegliere un tipo di gradiente dalla casella di riepilogo Tipo di riempimento nella
barra delle proprietà.
3 Scegliere Personalizzato dalla casella di riepilogo Stile riempimento interattivo
della barra delle proprietà.
4 Trascinare nella finestra dell'immagine per impostare la freccia del gradiente.
5 Trascinare un campione colore dalla tavolozza colore ad un nodo colore sulla freccia
del gradiente. Viene visualizzata una freccia nera a indicare che il campione colore è
in posizione.
Se la tavolozza colore non è visualizzata, fare clic su Finestra Tavolozze colore e
scegliere una tavolozza.

Per ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni sull'applicazione di riempimenti alle immagini,


consultare “Riempimento delle immagini” nella sezione “Colore e riempimenti”
della Guida.

436 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Operazioni con gli oggetti
È possibile aumentare le capacità di modifica delle immagini mediante gli oggetti,
ovvero elementi indipendenti dell'immagine che rimangono mobili sopra lo sfondo. Gli
oggetti sono livelli trasparenti sovrapposti. Lo sfondo forma il livello inferiore; i nuovi
oggetti creati vengono inseriti sul livello più alto nell'ordine di sovrapposizione. Ad
esempio, quando si apre una foto, questa diventa lo sfondo. Successivamente, è
possibile aggiungere forme, tratti pennello, immagini distribuite e altri oggetti sopra la
foto.

Gli oggetti sono simili a livelli che è possibile sovrapporre. Questa immagine è
composta dallo sfondo e da due oggetti foto.

In questa sezione sono illustrate le seguenti procedure:


• creazione di oggetti;
• raggruppamento e unione di oggetti.

Creazione di oggetti
In Corel PHOTO-PAINT, è possibile creare oggetti da:
• tratti pennello

Corel PHOTO-PAINT: Operazioni con gli oggetti 437


• forme
• sfondo
• aree modificabili
È possibile creare oggetti completamente nuovi applicando tratti pennello o creando
forme, oppure è possibile aggiungere tratti pennello e forme a un oggetto esistente. Per
ulteriori informazioni sull'applicazione di tratti pennello e sulla creazione di forme,
consultare "Disegno e pittura" a pagina 419.
È possibile creare un oggetto mediante l'uso dell'intero sfondo di un'immagine. Lo
sfondo può essere modificato o spostato all'interno dell'ordine di sovrapposizione solo
dopo averlo convertito in oggetto.
Un altro metodo di creazione di un oggetto consiste nel definire un'area modificabile
sullo sfondo di un'immagine o su un altro oggetto. Quando si crea un oggetto da un'area
modificabile, è possibile includere solo gli elementi visibili dell'area. Se un oggetto non
è visibile perché è coperto da altri oggetti, non viene incluso nell'area modificabile. Per
informazioni sulla definizione delle aree modificabili, consultare "Operazioni con le
maschere" a pagina 401.

È possibile creare un oggetto mediante l'uso di parte dello sfondo di


un'immagine. Qui è stata definita un'area modificabile e la selezione è stata
copiata e spostata.

Tutti gli oggetti di un'immagine presentano la stessa risoluzione e la stessa modalità


colore. Con l'aggiunta di oggetti a un file, aumentano i requisiti di memoria e le
dimensioni del file. Per contenere le dimensioni del file, è possibile appiattire l'immagine
mediante l'unione degli oggetti. Per ulteriori informazioni sull'unione degli oggetti,
consultare "Raggruppamento e unione di oggetti" a pagina 440.

438 Manuale dell'utente Suite grafica CorelDRAW X4


Per conservare gli oggetti quando si salva un'immagine, è necessario salvare l'immagine
nel formato di file nativo di Corel PHOTO-PAINT (CPT). Per ulteriori informazioni sul
salvataggio delle immagini, consultare "Salvataggio e chiusura" a pagina 477.

Per creare un oggetto con uno strumento pennello


1 Fare clic su Oggetto Crea Nuovo oggetto.
2 Nella casella degli strumenti, fare clic sullo strumento Grafica pittorica .
3 Impostare gli attributi nella barra delle proprietà.
4 Trascinare nella finestra dell'immagine per creare tratto pennello.

Quando è attivato il comando Perimetro di selezione visibile nel menu


Oggetto, il nuovo oggetto viene delimitato da un contorno tratteggiato
denominato perimetro di selezione.
Tutti i tratti pennello e le immagini distribuite vengono aggiunti per
impostazione predefinita all'oggetto attivo.

Per creare un oggetto con uno strumento di modellazione


1 Nella casella degli strumenti, fare clic su uno strumento di modellazione.
2 Impostare gli attributi nella barra delle proprietà.
3 Trascinare nella finestra dell'immagine per creare una forma.

Per aggiungere una forma all'oggetto attivo, anziché creare un nuovo oggetto,
disattivare il pulsante Nuovo oggetto nella barra delle proprietà.

Per creare un oggetto utilizzando l'intero sfondo dell'immagine


• Fare clic su Oggetto Crea Da sfondo.

Per creare un oggetto utilizzando un'area modificabile


1 Nella finestra mobile Oggetti, fare cl