Sei sulla pagina 1di 4

Scuola di Ingegneria Edile/Architettura

REGOLAMENTO ATTIVITÀ DI TIROCINIO


Responsabili SAT
Prof. Fulvio Re Cecconi [L Ing. dell’edilizia – LM Ing. dei Sistemi Edilizi]
Prof. Mario Claudio Dejaco [LM Gestione del Costruito]
Prof. Giuseppe Martino Di Giuda [LQ Ing. Edile-Architettura]

Maggio 2015

1. Collocazione del periodo di tirocinio curriculare


Il tirocinio è un’esperienza professionale utile allo studente per confrontarsi con il mondo del lavoro e relazionarsi con
professionisti del settore. Deve approcciarsi a questa attività con gli strumenti culturali e tecnici idonei ad affrontare
problematiche progettuali di vari livelli e tipologie.
Proprio per questo la Scuola autorizza lo svolgimento del tirocinio:
- al terzo anno delle lauree Triennali;
- al secondo anno delle lauree Magistrali;
e solo se già inserito nel piano degli studi. Diversamente, con le nuove procedure, non è possibile la verbalizzazione on-line
da parte del Tutor Accademico.

2. Durata [vedi allegato 1]


La durata MINIMA del tirocinio curriculare è:

Studenti iscritti a corsi di laurea con Ordinamento DM509/99


- Lauree Triennali: 135 ore per 9 cfu + 15 ore per ogni cfu integrativo (integrazioni inserite nel piano studi per
la regolare chiusura dello stesso con la dicitura “Integrazione tirocinio”)
- Lauree Specialistiche: 270 ore per 9 cfu + 30 ore per ogni cfu integrativo (integrazioni inserite nel piano studi
per la regolare chiusura dello stesso con la dicitura “Integrazione tirocinio”)

Studenti iscritti a corsi di laurea con Ordinamento DM270/04


- Lauree Triennali: 75 ore per 3 cfu
- Lauree Magistrali: 75 ore per 3 cfu

La durata MASSIMA di tutti i tirocini, curriculari obbligatori e facoltativi, sostenuti da uno studente non può superare le
640 ore. Il numero massimo di ore di tirocinio effettuabili in un mese è di 160.

3. Tipologia dei tirocini


Lo svolgimento di tirocini nei corsi di Laurea in Ingegneria dell’Edilizia, Laurea di primo livello, e Ingegneria dei Sistemi
Edilizi, Laurea Magistrale, sede di Milano Leonardo, presso aziende convenzionate ovvero internamente al Politecnico, è
previsto dalla normativa attualmente in vigore. Si possono attivare due diversi tipi di tirocinio:
- tirocinio curricolare obbligatorio: è inserito in carriera nel piano di studi, con attribuzione di crediti formativi secondo
quanto disposto dai regolamenti didattici dei singoli corsi di laurea;
- tirocinio curricolare facoltativo: non prevede l'attribuzione di crediti e non deve essere inserito nel piano di studi.

I regolamenti didattici di Ingegneria dell’Edilizia e di Ingegneria dei Sistemi Edilizi, sede di Milano Leonardo, prevedono lo
svolgimento di un tirocinio curricolare per ognuna delle due Lauree. In entrambi i corsi di Laurea il tirocinio curricolare
permette l’acquisizione di 3 CFU. I tirocini curricolari possono essere esterni o interni. I tirocini curricolari facoltativi, non
essendo legati all’attribuzione di CFU, non hanno vincoli di numero e durata e sono generalmente esterni.

4. Tirocinio Esterno
L’elemento di base per l’attivazione di un tirocinio è l’offerta formativa (OF). Le offerte formative sono definite da parte delle
aziende proponenti, che le inseriscono nel Sistema di Gestione indicando alcune informazioni rilevanti:
- titolo,
- descrizione sintetica dell’attività,
- compito assegnato al tirocinante,
- durata in ore: per i tirocini curricolari deve essere almeno pari a 75 ore, corrispondenti a 3 CFU,
- candidato individuato: da indicare solamente se sussiste un accordo preventivo tra l’azienda e uno studente (tirocini
auto-procurati).

1
Scuola di Ingegneria Edile/Architettura

a. Tutela
Un tirocinio si svolge sotto la tutela di un Tutor accademico e di un Tutor aziendale.
Il Tutor accademico garantisce la congruità del tirocinio rispetto ai contenuti del corso di laurea, verifica, in base alle
informazioni che gli fornisce lo studente, che l'azienda operi correttamente e costituisce il supporto scientifico-didattico
di riferimento del tirocinante; il Tutor accademico può essere un qualunque docente del Politecnico di un insegnamento
attinente la materia del tirocinio e avente un incarico nell’anno di riferimento del Tirocinio stesso, egli viene individuato
a cura dello studente.
Nel caso in cui il tirocinio sia associato allo svolgimento di una tesi o tesina, è opportuno, ma non obbligatorio, che il
tutor accademico sia il relatore della tesi.
Il Tutor aziendale fornisce il supporto metodologico, tecnico e operativo allo studente durante l'attività svolta all'interno
dell'azienda; egli è individuato a cura dell'azienda.

b. Periodo di svolgimento e durata


Un tirocinio può svolgersi in qualunque periodo dell'anno in funzione della disponibilità dell'azienda e dello studente; la
sua durata deve essere commisurata con il numero di crediti da acquisire. Affinché sia accettato, un progetto formativo
deve durare almeno 75 ore, equivalenti a 3 crediti.
Nel caso in cui l'azienda proponga un tirocinio di durata superiore a 75 ore, è necessario scomporlo in due parti: un
tirocinio curricolare da 75 ore e un tirocinio non curricolare di durata pari al periodo rimanente.
Per fissare la data di inizio del tirocinio è necessario prevedere un certo margine temporale per permettere alla SAT e
al CS di completare le pratiche. Normalmente è sufficiente un periodo di una decina di giorni a partire dal giorno in cui
lo studente invia alla SAT le informazioni elencate più avanti.
Per fissare la data di conclusione del tirocinio, tra la data di inizio e di conclusione deve essere compreso un periodo
che contenga, con un certo margine, le 75 ore lavorative minime necessarie per l'acquisizione dei crediti; i tirocini
curriculari devono terminare entro le date previste dal Calendario Accademico per il “Termine registrazione esami
laureandi - Termine consegna verbali laureandi”, altrimenti non sarà possibile laurearsi nella sessione di laurea
corrispondente.

c. Convenzioni
Per poter presentare un'offerta formativa sul Sistema di Gestione Tirocini On Line, le aziende devono aver stipulato
con il Politecnico un'apposita convenzione.
Se l'azienda non è ancora convenzionata può trovare sul SGT le indicazioni necessarie per la stipula della
convenzione, per la quale sono sufficienti pochissimi giorni.
Le convenzioni hanno una durata illimitata e possono essere utilizzate per l'attivazione di più tirocini.

d. Modalità di attivazione del tirocinio esterno [vedi allegato 2]

e. Modalità di conclusione del tirocinio esterno [vedi allegato 2]

5. Tirocinio Interno
I regolamenti didattici della Laurea di Primo Livello e della Laurea Magistrale prevedono anche lo svolgimento di tirocini
interni, i quali permettono l’acquisizione di 3 CFU.
Affinché l’attività venga riconosciuta come tirocinio deve essere preventivamente concordata con un docente
dell’Ateneo e preventivamente autorizzata dal responsabile SAT.

Per la laurea di Primo Livello possono essere accettati come tirocini interni:
- attività formativa, nell’ambito dello sviluppo dell’elaborato di laurea;
- attività nell’ambito di insegnamenti, seminari, workshop o visite tecniche che abbiano caratteristiche
professionalizzanti
- attività all’interno di laboratori e/o progetti di ricerca dipartimentali.

Per la laurea Magistrale possono essere accettati come tirocini interni:


- attività formativa all’interno di progetti di ricerca, di laboratori dipartimentali;
- attività nell’ambito di insegnamenti, seminari, workshop o visite tecniche che abbiano caratteristiche
professionalizzanti
- attività di progettazione all’interno di Summer School, workshop progettuali;
- attività all’estero presso istituti di ricerca, università.

a. Periodo di svolgimento e durata


Un tirocinio può svolgersi in qualunque periodo dell'anno in funzione della disponibilità dell'azienda e dello studente; la
sua durata deve essere commisurata con il numero di crediti da acquisire. Affinché sia accettato, un progetto formativo

2
Scuola di Ingegneria Edile/Architettura

deve durare almeno 75 ore, equivalenti a 3 crediti.


Tra la data di inizio e di conclusione del Tirocinio deve essere compreso un periodo che contenga, con un certo
margine, le 75 ore lavorative minime necessarie per l'acquisizione dei crediti; i tirocini curriculari devono terminare
entro le date previste dal Calendario Accademico per il “Termine registrazione esami laureandi - Termine consegna
verbali laureandi”, altrimenti non sarà possibile laurearsi nella sessione di laurea corrispondente.

b. Modulo Attivazione tirocinio interno [vedi allegato 3]


L’allegato 3 deve essere compilato in formato .doc e rispedito a tirocini.edi@polimi.it al massimo 15 giorni prima della data
di inizio tirocinio. Se questo modulo non viene spedito il tirocinio non viene attivato preventivamente e di conseguenza non
verrà riconosciuto come tirocinio curriculare.

c. Modalità di attivazione del tirocinio interno [vedi allegato 4]

d. Modalità di conclusione del tirocinio interno [vedi allegato 4]

6. INDICAZIONI COMPLEMENTARI E LIMITAZIONI


a. Tirocini curricolari
Durante il periodo complessivo della Laurea Triennale e della Laurea Specialistica o Magistrale è possibile svolgere un solo
tirocinio curricolare.

b. Riconoscimento dei crediti formativi


Un tirocinio curricolare svolto durante la Laurea Triennale consente l’attribuzione di CFU se questo è previsto dal
regolamento didattico in vigore.
Non è possibile il riconoscimento di crediti formativi nella Laurea Specialistica o Magistrale relativi a un tirocinio svolto
durante la Laurea Triennale.

c. Legami di parentela
Per motivi evidenti di equità, non è ammesso lo svolgimento di tirocini presso aziende nelle quali operino parenti dello
studente. Pertanto, per ottenere l’attivazione del tirocinio, lo studente deve formulare una dichiarazione di non parentela.
A tal fine, è sufficiente che il tirocinante trasmetta al responsabile della SAT un messaggio e-mail nel quale dichiari, sotto la
propria responsabilità, che non sussistono legami di parentela fino al quarto grado con i titolari dell'azienda e con il tutor
aziendale.

7. CONSIDERAZIONI E CONSIGLI
Il tirocinio, sebbene vengano riconosciuti solo 3 CFU, deve rappresentare un momento significativo nel percorso formativo.
Per le lauree magistrali si consiglia che il tirocinio costituisca un momento propedeutico ed utile per l’elaborazione della tesi
di laurea.

3
Scuola di Ingegneria Edile/Architettura

MODULO ATTIVITÀ DI TIROCINIO INTERNO

DOVE SI SVOLGERÀ LO STAGE NOTE

DIPARTIMENTO/STRUTTURA

CHI FARÀ LO STAGE

COGNOME

NOME

MATRICOLA

TUTOR ACCADEMICO Deve essere un


docente con incarico
COGNOME
attivo nell’anno
accademico in corso
NOME

DETTAGLI DEL TIROCINIO

TITOLO

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ


DI TIROCINIO

DURATA IN MESI Al massimo in un mese


si possono fare 160 ore
DURATA TOTALE IN ORE di tirocinio

DATA INIZIO Devono rispettare le


date riportate nel
DATA FINE regolamento

TIPOLOGIA
(OBBLIGATORIO/FACOLTATIVO)

Si ricorda che tale modulo deve essere compilato direttamente in word e rispedito al responsabile
SAT.