Sei sulla pagina 1di 4

ALLEGATO 4

Attività di progettazione (Officina Santa Chiara)

Officina Santa Chiara è il Laboratorio di Ricerca, Progettazione e Sviluppo


dedicato a:

• studenti dell’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Urbino;

• titolari di convenzioni di tirocinio che si svolgono presso l’Istituto


Superiore per le Industrie Artistiche di Urbino;

• studenti di corsi di studio o di dottorato gestiti in collaborazione tra


l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Urbino ed altri Istituti
universitari.

Ha come finalità il conoscere a fondo il mondo del lavoro, operare al suo


interno con la specifica cultura del progettista grafico, operatore tecnico
culturale e verificare la propria formazione per entrare poi in un ruolo
centrale, da registi e attori primari, nel più complesso mondo della
comunicazione.

Scoprire, verificare i luoghi dove questa centralità sia oggi possibile.

Per arrivare a questo è chiaro che il senso della responsabilità, non solo
tecnica, è elemento indispensabile con cui affrontare il progetto, saperlo
argomentare e far in modo che corrisponda realmente alle necessità sociali
richieste.

Si realizzano all’interno di Officina S.C. ricerche e progetti che non


appartengono al normale iter didattico.

Officina S.C. deve avvicinarsi a quei luoghi che richiedono progettazione e


che la professione non riesce a sostenere, svolgere tutto ciò che la libera
professione non riesce ad affrontare.

Le tipologie di lavoro che si possono sviluppare all’interno del Laboratorio


appartengono a tre specifiche aree:

1. Indagini e ricerche;

2. Ricerche e progettazione;

3. Progettazione e sviluppo.
Deve essere comunque privilegiato il rapporto con Enti e Aziende
pubbliche, mentre è allo stesso tempo escluso qualsiasi lavoro o progetto di
tipo unicamente commerciale.

L’Istituto non si impegna nei confronti degli studenti a garantire la costante


presenza di progetti afferenti ad Officina Santa Chiara.

Le Ricerche o Progetti che si sviluppano in Officina S.C. possono essere


proposte da gruppi di lavoro già costituiti di studenti, da Docenti-Tutor,
oppure su richiesta diretta di Enti esterni.

Per la valutazione dei progetti e la verifica sull’andamento dei lavori è


preposta un’apposita commissione, annualmente costituita dal Consiglio
Accademico.

I crediti per l'attività di Officina Santa Chiara (da un minimo di 2 ad un


massimo di 9) vengono attribuiti dalla commissione.

Studenti

L'adesione alle attività afferenti ad Officina Santa Chiara non è obbligatoria.

Entro una settimana dalla approvazione del progetto da parte della


Commissione viene fatta una presentazione dello stesso agli studenti.

Gli studenti dovranno comunicare entro una settimana da quella data la


loro adesione al progetto (tramite presentazione di apposito modulo).

Entro una settimana avverrà l’assegnazione degli studenti al progetto.

Poiché l'adesione a Officina Santa Chiara non è obbligatoria e, poiché è


rilevante che gli studenti siano motivati, in quanto avranno una
responsabilità sul proprio operato, non sarà possibile assegnare d'ufficio gli
studenti ai progetti.

Gli studenti che non aderissero a nessun progetto di Officina Santa Chiara o
che risultassero esclusi per sovrannumero nei progetti scelti, dovranno
maturare i crediti in altro modo (tirocini e altre attività).

Chi volesse proporre un proprio progetto dovrà presentarne una descrizione


dello stesso.

Modalità suggerite per la compilazione del documento:

1) Abstract di circa 500 battute che descriva lo scopo del progetto.

2) Ipotetico piano di lavoro in cui vengono indicati i tempi e le fasi di lavoro


in cui potrebbe essere articolato il progetto.

3) Consulenti possibili e competenze coinvolte e temi da approfondire.

4) Potenziali benefici e beneficiari del progetto di ricerca.

5) Allegati (casi studio, documentazione e ogni altro materiale utile per


spiegare meglio il progetto).
La selezione degli studenti da assegnare al progetto sarà fatta su base del
voto nella materia di riferimento, della percentuale di crediti, del reddito,
della valutazione del portfolio e del colloquio.

I criteri di valutazione saranno individuati dalla Commissione a seconda del


progetto.

La Commissione potrà, inoltre, chiedere l’attivazione di borse di studio per


determinati progetti.

Gli studenti assegnati ai progetti possono essere organizzati in piccoli


gruppi di lavoro e, oltre a portare avanti la ricerca o il progetto, terranno
contatti diretti con le Aziende, sviluppando brief e report. Saranno inoltre
tenuti al rispetto dei tempi concordati.

Alcune ricerche o progetti, in accordo con il Direttore e sentito il Consiglio


Accademico, potranno essere finalizzate alla Tesi di Laurea.

Docenti

Ad ogni progetto saranno assegnati uno o più docenti secondo la natura del
progetto stesso e sono direttamente responsabile della buona realizzazione
dello stesso.

Nessun docente può essere responsabile contemporaneamente di più di


due progetti.

Il Docente è tenuto al controllo del lavoro svolto dagli studenti e della


tenuta di corretti rapporti con l’Azienda.

Il Docente riferisce periodicamente, tramite relazione sullo stato di


avanzamento dei lavori, alla Commissione preposta alla valutazione e
verifica delle attività.

Tutor

Alla realizzazione della attività può partecipare un tutor, appositamente


selezionato tramite selezione, incaricato di:

• Garantire la continuità nel progetto;

• Assistere e coordinare il lavoro degli studenti in collaborazione con il


docente;

• Garantire un livello professionale adeguato alla tematica connessa al


progetto.

Il tutor, alternativamente al docente, è tenuto al controllo del lavoro svolto


dagli studenti e della tenuta di corretti rapporti con l’Azienda.

Le responsabilità

Responsabile dei progetti di Officina Santa Chiara è la Commissione.


La Commissione, per il tramite del Direttore dell’Istituto riferisce al
Consiglio Accademico.

Aspetti economici

La partecipazione alla ricerca o progetto del Docente e del Tutor è


organizzata in moduli di 24 ore.

Ogni ricerca o progetto, secondo la sua complessità, può usufruire di uno o


più moduli.

Per ogni modulo viene corrisposto al Docente un compenso orario definito


dalla contrattazione integrativa e al Tutor un compenso orario definito dagli
Organi di Gestione.

Nel caso di ricerche o progetti commissionate da Enti esterni, i responsabili


di Officina Santa Chiara, in accordo con il Docente ed il Tutor elaborano un
preventivo di massima.

Aspetti deontologici

Nessun Docente può finalizzare in forma autonoma o come studio


professionale la ricerca o il progetto di cui è incaricato, cioè trasformare in
rapporto diretto l’ambito di lavoro riferito alla ricerca o progetto.

Unica deroga è ammissibile solo se la ricerca o progetto nasce all’interno di


rapporti di lavoro già consolidati tra Azienda e Docente previa valutazione
della Commissione.

In tal caso la definizione della parte economica della collaborazione sarà


definita dall’Istituto che rimane titolare del diritto d’autore sull’elaborato
realizzato.

L’Istituto, previa richiesta, potrà rilasciare una apposita autorizzazione


liberatoria sull’utilizzo dell’elaborato progettuale.

Valutazione

Alla conclusione dell’attività o della parte di attività realizzata, il Docente o


il Tutor (previo accordo tra di loro) predisporrà una apposita relazione
valutativa dell’operato dello studente e la presenterà alla Commissione ai
fini dell’assegnazione dei crediti.