Sei sulla pagina 1di 16

ANNO XIV n.

02
FEBBRAIO 2018

Siamo
alle
pezze!
Così hanno ridotto l’Italia le politiche
del centrodestra realizzate con grande zelo
da Matteo Renzi. Il 4 marzo non votiamo
per rattoppare! Cambiamo sarto per abiti nuovi
Speriamo che il Vescovo EDITORE
GlobeGlotter

torni nuovamente a Trinitapoli! REGISTRAZIONE


Iscriz. Reg. Periodici
Tribunale di Foggia
n. 414
Sistemazione strade e marciapiedi in occasione della visita pastorale del 31/03/2006

del nuovo vescovo (determina n. 22 dell’8 febbraio 2018)


DIRETTORE
del contratto in essere, che ha ac- comunali” del bilancio 2018; RESPONSABILE
Nico Lorusso
n onore del Vescovo si determi- cettato di eseguire immediatamen- 5) nei confronti del responsabi-

I na:
1) di assumere impegno spe-
sa per l’importo di € 31.799,30 per
te;
3) di affidare i lavori di ripristi-
no buche stradali, bitumazione con
le dell’istruttoria e del Responsa-
bile del Settore che assume l’atto,
non ricorrono situazioni di impe-
REDAZIONE
Antonietta D’Introno

i lavori di ripristino strade, cunette strisciate stradali all’impresa DAU- dimento, né di conflitto di interes-
/banchine marciapiedi; NIASFALTI Srl - SS.16 Km 708, se, anche potenziale, né altre situa- DIREZIONE REDAZIONE
2) di affidare l’esecuzione dei Cerignola, P. IVA 01436700718, zioni comportanti obbligo di via Staffa 4
lavori di ripristino cunet- per l’importo di € 16.065,00 com- astensione e non sussistono rap- 76015 Trinitapoli BT
te/banchine marciapiedi, prensivo di oneri sicurezza + IVA porti di parentela o di affinità con t. 0883 634071
www.ilpeperoncinorosso.it
all’impresa convenzionata con il al 22% per un totale di € 19.599,30, i titolari o gli amministratori info@ilpeperoncinorosso.it
Comune, R.I.S. Recupero Inerti agli stessi prezzi, patti e condizioni dell’impresa contraente;
Speciali S.r.l, - P.IVA del contratto in essere, che ha ac- 6) di trasmettere copia del pre-
03145690719 S.P. per Foggia cettato di eseguire immediatamen- sente provvedimento all’ufficio
STAMPA
Km.- 44,50 - Trinitapoli, per te; ragioneria e segreteria per la pub- Grafiche Del Negro
l’importo di € 10,000,00 compren- 4) di far fronte alla spesa deri- blicazione all’Albo pretorio e sul via Zuppetta, 6
sivo di oneri sicurezza + IVA al vante dal presente atto con impu- sito internet nel link 76015 Trinitapoli BT
22%, per un totale di € 12.200,00, tazione al cap. 2008 “Amministrazione trasparente”. t. 0883 631097
agli stessi prezzi, patti e condizioni “Manutenzione strade e piazze delnegrolina@virgilio.it

DISTRIBUZIONE
Gigino Monopoli

TESTI DI:
Franco Carulli
Antonietta D’Introno
Mariangela Mianiti
Luigi Pizzolo
Arcangelo Sannicandro

FOTO DI:
Autori vari
Archivio GlobeGlotter

Questo numero
è stato chiuso in redazione
il 28 febbraio 2018

Trani, 27 gennaio 2018. Incontro del vescovo Mons. Leonardo D’Ascenzo con le autorità civili e militari della BAT
Notizie in Breve
AGGIORNAMENTO STATISTICO
Saltellando da sinistra a destra e da destra a
sinistra in queste settimane pre-elettorali Nicola di
Feo, con il caro figliuolo, ha effettuato un ulteriore
trasloco: dal partito di Raffaele Fitto, da cui si era
già allontanato in passato, è convolato a nuove
nozze con Giorgia Meloni. Matrimonio d’amore?
Di rabbia, da quanto dichiara per strada. Succede
quando le idee sono legate strettamente ai posti in
lista. Evabbè, ne aggiungiamo un altro nel suo
curriculum politico.

ERRARE È UMANO PERSEVERARE È DIABOLICO


Avevamo fotografato circa 8 mesi fa i cartelloni COMUNICATO STAMPA
posizionati davanti all’Auditorium e alla chiesa di
S. Giuseppe con spiegazioni errate che depistano e
confondono i visitatori. Avevamo sperato che
l’attenta segnalazione dei cittadini fosse presa nella
dovuta considerazione. Nulla è stato ancora fatto.
“CONFUSIONE A 5 STELLE”
Sarebbe anche interessante sapere quanto ci sono
costati questi errori! La scoperta che il candidato Ruggero Quarto sia uno dei progettisti del
parco eolico della Trevi nel golfo di Manfredonia è solo l’ultima delle
incongruenze di questo movimento.
BOCCIATI! A parole sono capaci di pontificare su ogni aspetto della vita pubblica,
La confusione politica investe tutto anche la in concreto si rivelano incapaci di essere coerenti rispetto ai loro stessi
nostra bella lingua italiana. Superato il tempo di proclami.
“Rem tene, verba sequentur”. Gli errori diventano La battaglia contro gli impianti di produzione di energia eolica è
quasi un vanto, un punto a favore per i futuri parla- l’ennesima boutade elettorale.
mentari. Chi sbaglia il congiuntivo, come il grillino È evidente che il movimento si rivela inaffidabile anche in materia
Luigi Di Maio, può aspirare a diventare premier, ambientale e mostra, soprattutto, un meccanismo di selezione del personale
chi non conosce le regole dell’elisione politico a dir poco dilettantesco.
(un’opportunità scritto senza apostrofo), come Delle due l’una: o al movimento non interessava davvero la vicenda
Francesca Barra, spera di diventare una deputata delle pale eoliche, preferendo candidare un tecnico che aveva idee diverse
del PD, chi si” auto-incensa” sul volantino con sulla questione ambientale oppure il candidato ha omesso di indicare il suo
l’aggettivo “tosta”, come l’onorevole Elena Genti- divergente punto di vista sulla vicenda, nel qual caso si conferma che nel
le,offusca la quota rosa del PD con un lessico movimento 5 stelle può entrarci indifferentemente il massone, l’ex candidato
virilmente macho e chi considera i libri un pericoloso del centro destra, il rabdomante, il masterizzatore di Cd-Rom e, a questo
vezzo intellettuale, come il leghista Matteo Salvini, punto, anche il progettista degli impianti eolici.
si permette di giurare sul vangelo senza averne mai Un unico consiglio ci sentiamo di rivolgere agli elettori dei 5 stelle: se
letto un rigo e né tantomeno sentito parlare del volete restare coerenti con le vostre idee, votate i candidati di “Liberi e
contenuto. Uguali” che quelle battaglie coerentemente le conducono da anni con
“Ahi serva Italia di dolore ostello, nave senza determinazione ed intransigenza.
nocchiere in gran tempesta, non donna di province Peraltro, in un momento non sospetto, Liberi e Uguali hanno realizzato
ma bordello” (Dante Alighieri). anche un piccolo spot sul pericolo dell’eolico invasivo: ht-
tps://www.facebook.com/MicheleDiLorenzoOfficial/videos/203944235
6332929/.
VOLTAFACCIA DI SALVINI: “PRIMA GLI SLOVACCHI” Questo a dimostrazione della coerenza di alcuni e della confusione di
Per la campagna elettorale di Matteo Salvini è altri.
stato pubblicato un manifesto, che raffigura un Ogni tanto affermare quello che si pensa e realizzare quello che si
padre e un figlio che sorridono felici fra le guglie afferma può essere un buon antidoto rispetto alla politica delle chiacchiere.
del Duomo mentre indicano il logo di “Prima gli
italiani”. Oggi, martedì 27 febbraio, alle ore 18,30 presso il Comitato cittadino
Salvini, con questa ed altre foto, ha preannunciato di Liberi e Uguali di Andria (via M. D’Azeglio 108), i candidati terranno
la manifestazione di sabato 24 febbraio a Milano una breve conferenza stampa per stigmatizzare l’assenza dei temi ambientali
chiamata, appunto, “Prima gli italiani”. Il fatto è dalla campagna elettorale e l’incoerenza di tutti i candidati che rifiutano i
che nella foto non ci sono italiani. Le persone confronti.
raffigurate non sono militanti della Lega, o coppie
qualsiasi di italiani, ma modelli stranieri di agenzie Liberi e Uguali
straniere che vendono immagini in stock. In questo Anna Francabandiera
caso si tratta di due slovacchi, connazionali di quelli Lucia De Mari
che agli italiani hanno appena soffiato il lavoro alla Cinzia Petrignano
Embraco. Devono averlo tratto in inganno il colore Michele Di Lorenzo
dei capelli e l’azzurro degli occhi. Avrà pensato Gigi Pizzolo
che fossero di Bolzano, come la Boschi (!?!)
Arcangelo Sannicandro: il mio impegno continua
L’onorevole ha deciso di non candidarsi ma non chiude un percorso politico che dura da più di 50 anni.
Considera la creazione di un partito della sinistra una urgenza per il bene dell’Italia e dei lavoratori
ARCANGELO SANNICANDRO mendo un Parlamento che
coerentemente ha conti-
nuato ad applicarle. Insom-
on sono candidato né ma le vittime hanno votato
N alla Camera e né al
Senato.
La decisione maturava
spesso anche con entusia-
smo i carnefici che li hanno
torturati e quel che è peg-
man mano che si avvici- gio temo che si accingano
nava la scadenza del a ripetere gli errori, divi-
mandato. A vario livello dendosi tra i sostenitori di
mi hanno chiesto di ri- due comici e di uno spac-
provare ma ho rifiutato. cone venditore di pentole.
Ringrazio tutti i compagni Alla luce di questa
che mi incoraggiavano drammatica situazione ri-
promettendomi sostegno tengo più giusto continua-
e soprattutto per la stima re l’impegno politico lad-
che mi esprimevano ma dove credo ci sia più
ritengo di aver preso la bisogno. Compito arduo e
decisione più giusta. gravoso. Il berlusconismo,
Eppur vero che sono il razzismo di Salvi-
stato presente nelle istitu- ni&Meloni, la mutazione
zioni dal novembre 1966 genetica del PD, non sono
allorquando fui eletto per il rimedio ma la causa del
la prima volta in consiglio disfacimento della società
comunale e vi sono rimasto L’on. Sannicandro festeggia il 90º compleanno del compagno comunista Lillino italiana.
per oltre 30 anni, che sono Nè può essere un rime-
stato sindaco un paio di dalle istituzioni. Né una cietà civile ad un Parla- sioni tanto improbabili dio il grillismo. La dise-
volte e per 10 anni consi- fuga né una diserzione, ma mento covo di tutti i vizi. quanto miserrime e tanto guaglianza sociale e il ma-
gliere provinciale, rico- la volontà di un impegno Non è così! Un ampio altro ancora in tutti gli am- lessere del popolo
prendovi anche la carica diverso. Ho constatato in schieramento di forze poli- biti della vita sociale ed lavoratore non sono frutto
di assessore, per 13 anni questi anni che il Parla- tiche economiche e cultu- economica. Hanno ottenu- della disonestà dei capita-
consigliere regionale e per mento è malato perché è rali ha investito enormi ri- to insomma la libertà di listi ma tratto strutturale
5 anni in Parlamento. Ma malata la società che in es- sorse anche materiali per sfruttare gli esseri umani di una società basata sullo
ciò non mi è pesato né la so si rispecchia. Da anni è evitare che il popolo lavo- e l’ambiente come e quan- sfruttamento dell’uomo
ritenevo una ragione per in atto una formidabile ratore si rendesse conto che to hanno voluto. La ricetta sull’altro uomo. L’onestà
non candidarmi. Il motivo campagna di disinforma- in questi anni la disegua- non ha funzionato. Era fal- deve essere un prerequisito
è un altro. Ritengo che sia zione di massa tesa a con- glianza economica e socia- lace. Loro lo sapevano ma di tutte le persone in qua-
urgente fare politica fuori trapporre una idilliaca so- le, che è la matrice di tutti tanti, cittadini e partiti, ci lunque ambito si cimenti-
i disagi in cui tutti i citta- hanno creduto. L’esito, in- no, sia in politica che nelle
dini vivono, non è un feno- vece, è stato la felicità per professioni. I salari potran-
meno di natura ma il risul- pochi e la miseria per tanti. no essere aumentati, l’età
tato di precise scelte La distribuzione della ric- pensionabile ridotta, il ri-
politiche della classe capi- chezza nazionale in questi spetto della dignità dei
talistica dominante. Di essa anni ha subìto un accelera- lavoratori riconquistato so-
la stragrande maggioranza to spostamento verso le fa- lo se rinasce un PARTI-
dei partiti ne è un efficace miglie più ricche che nella TO DELLA SINISTRA
strumento. Per anni misura del 20 % detengono che da esso scaturisca e
“Lorsignori” hanno predi- più del 50 % della ricchez- che su gli interessi della
cato che se fossero stati za nazionale. classe lavoratrice sostanzi
liberati da ogni vincolo di In una parola in questi un programma politico che
solidarietà sociale avrebbe- anni sono state abbattute metta in discussione
ro garantito la felicità per le tutele e i diritti che i la- l’assetto strutturale di que-
tutti. Ed hanno ottenuto la voratori avevano ottenuto sta società.
libertà di assumere e licen- con notevoli sacrifici. Tut- Questa strada smarrita
ziare a piacimento, di au- to bruciato velocemente. intendo contribuire a ritro-
mentare liberamente i ritmi Quello che rattrista però è vare e su di essa mi
di lavoro, di poter affittare vedere come queste politi- incamminerò con le ulti-
esseri umani, di legarli alla che tanto vituperate a pa- me forze che mi sono ri-
Arcangelo Sannicandro nella ormai storica sezione di Art. 1 MDP dopo una catena di montaggio sino role hanno invece ottenuto maste.
delle tantissime iniziative sulla difesa della Carta Costituzionale a 70 anni in vista di pen- tanti voti nelle urne espri-
La “diversità” dei 5 stelle è solo apparenza
Le cronache di questi ultimi giorni di campagna elettorale ci consegnano impietose verità sulla presunta
diversità che il Movimento 5 Stelle rivendica rispetto agli altri partiti
FRANCO CARULLI cittadini? Come è possibile alloggi e telefoni, tra i 5 e
porre la questione del Noi siamo noi i 7 mila.
compenso di chi ci deve e voi non siete I Parlamentari 5 stelle
er 5 anni abbiamo assi- rappresentare solo in ter- un c....! non sono quindi diversi dagli
P stito ad una martellante
propaganda pentastel-
lata sui contributi che sareb-
mini di costo, senza porsi
il problema di cosa possa
effettivamente servire af-
altri. Hanno le stesse legitti-
me necessità, degli altri ono-
revoli che fanno anch’essi
bero stati offerti alle imprese finché tale rappresentanza donazioni senza sbandierarle
attraverso il mitico “Fondo funzioni al meglio? ai quattro venti e senza or-
microcredito 5 Stelle”.Una Ma fin qui la ipocrisia ganizzare patetiche cerimo-
montatura incredibile che del movimento sarebbe nie di ostentazione.
nasconde una cruda realtà:i stata circoscritta al ridicolo L’antipolitica che hanno
5 Stelle hanno solo concor- equivoco del fondo mi- alimentato a dismisura avrà
so a questo fondo, che non crocredito e alla balla se- un effetto boomerang su di
è il «fondo microcredito» condo cui è utile portare lo loro e ben presto i cittadini
del Movimento 5 Stelle, ma stipendio dei parlamentari bottega mentre sta a Roma impietosi e raccontano una si accorgeranno che il “il re
è un fondo di garanzia sta- ai livelli minimi, il che con- a rappresentare, non i suoi verità molto diversa da è nudo”. “L’onestà” è un
tale a cui danno un contri- sentirebbe solo ai più ricchi interessi ma quelli dei citta- quella propagandata da Di prerequisito di tutti i partiti
buto che corrisponde soltan- di diventare parlamentari. dini! Si scopre poi, attraver- Battista che si fa riprendere politici. L’Italia dei valori,
to allo 0,076 per cento del Lo spiega bene l’onorevole so un’inchiesta delle Iene, mentre mangia il panino sul il partito, fondato da Di Pie-
totale. Tante chiacchiere, Buccarella del M5S nella che 14 parlamentari Cinque marciapiede e pubblica pun- tro, che seguì mani pulite,
molte promesse e molti slo- sua lettera di scuse per aver stelle hanno pubblicato dei tualmente la foto in post che insegna. Quello che invece
gan. Fatti pochini. utilizzato l’indennità dovuta bonifici, annullati in giorna- gli illusi fanno diventare bisogna ancora chiarire è
D’altronde come si può per coprire le spese del ta, che non sono mai arrivati virali. I deputati del M5S, quali soluzioni danno i gril-
continuare a mentire agli mancato esercizio della sua a destinazione nel fondo per tra scontrini e rimborsi, lini a contenuti di destra e
Italiani facendo passare professione di avvocato. il microcredito. E poco im- sono tra i meglio pagati di sinistra, due categorie che
l’idea che attraverso il taglio Chi ha una professione libe- porta che dopo i capi del del Parlamento: restitui- non sono affatto scomparse
degli stipendi dei Parlamen- ra o un esercizio commer- movimento dichiarino di scono una media di circa dal momento che la forbice
tari è possibile risanare lo ciale, secondo i soloni a 5 aver espulso i truffatori. 2mila euro al mese ma ne tra ricchi e poveri si allarga
stato e restituire giustizia ai stelle, dovrebbe chiudere Intanto i numeri sono recuperano, tra cene, taxi, sempre di più.

RAPPORTO AMNESTY: ITALIA “INTRISA DI OSTILITÀ, RAZZISMO, XENOFOBIA”.

Va al centrodestra il primato delle frasi discriminatorie


L’ostilità “non riguarda solo i migranti, ma anche i rom, le persone Lgbt, le donne” e anche “i poveri”
foto di un’Italia cupa è Am- anche i rom, le persone Lgbt, e Senato, 17 leader politici in all’ANSA Riccardo Noury,
n’Italia “intrisa di osti- nesty International, in occa- le donne” e anche “i poveri”. corsa alle elezioni e i candi- portavoce di Amnesty Inter-
U lità, razzismo,
xenofobia” che “sem-
bra concentrare più di altri
sione della presentazione a
Roma del suo Rapporto
2017-2018 sulla situazione
C’è una parte di Paese che
si ritiene "bella, pura, italiana,
mentre il resto non merita di
dati a presidenti delle regioni
Lazio e Lombardia. Da un
primo monitoraggio, la quasi
national Italia. Questa politica
di “contrasto all’immi-
grazione” è il dato che mag-
Paesi europei le dinamiche dei diritti umani di 159 Stati condividere il territorio", de- totalità delle oltre 500 dichia- giormente “preoccupa”
di tendenza all’odio”. Un del mondo. nuncia Rufini. Un fatto che razioni discriminatorie o che l’organizzazione. Infine, Am-
odio protagonista anche della Se nel 2014 l’Italia era “sta rendendo il clima impos- incitano all’odio segnalate di nesty continua a esprimere
campagna elettorale, dove il “orgogliosa di salvare le vite sibile in questo Paese, ucci- 117 candidati, sono da attri- insoddisfazione per il caso di
95% delle dichiarazioni di dei rifugiati e considerava dendo ogni possibilità di buire a Lega Nord, Fratelli Giulio Regeni: la collabora-
politici sui social che l’accoglienza un valore confronto”. d’Italia e Forza Italia. zione con le autorità per otte-
“veicolano stereotipi, sono importante”, oggi “è intrisa In occasione della presen- Dal rapporto annuale nere la verità sul ragazzo uc-
discriminatorie, razziste o di ostilità, razzismo, xenofo- tazione del rapporto, Amne- dell’organizzazione emerge ciso in Egitto più di 2 anni
incitano all’odio e alla vio- bia, di paura ingiustificata sty ha riferito i primi risultat’ che l’Italia nel 2017 “si è mes- fa, “a circa sei mesi dalla de-
lenza in campagna elettorale” dell’altro”, ha sottolineato del 'Barometro dell’odiò, ini- sa alla guida della politica cisione di rimandare il nostro
sono da attribuire ai tre partiti Gianni Rufini, direttore gene- ziativa dell’organizzazione europea di contenimento ambasciatore al Cairo, è an-
della coalizione di centrode- rale di Amnesty International che prevede il monitoraggio dell’immigrazione a tutti i cora del tutto insufficiente”,
stra: “Lega Nord (50%), Fra- Italia. Secondo l’organiz- delle dichiarazioni sui social costi, e il costo pagato dai ha sottolineato Antonio Mar-
telli d’Italia (27%) e Forza zazione, questa ostilità “non di 1.425 tra candidati ai col- migranti in carcere in Libia chesi, presidente di Amnesty
Italia (18%)”. A scattare la riguarda solo i migranti, ma legi per le elezioni di Camera è terrificante”, ha spiegato International Italia.
E poi c’è Rosa
A San Ferdinando di Puglia, nell’Auditorium comunale, si è tenuto il 19 febbraio u.s. un interessante dibattito
tra le organizzazioni sindacali della Bat e di Foggia e i candidati della lista “Liberi e Uguali”.
Nel numeroso pubblico era anche presente Rosa, una diciottenne che voterà per la prima volta
LUIGI PIZZOLO presentano la nostra pub-
blica e politica ammenda.
A differenza del Candido
ancano solo dodici di Voltaire, siamo consa-
M giorni alle elezioni e
l’impegno, inevita-
bilmente, si moltiplica.
pevoli che non viviamo
nella migliore delle società
possibili, perché questa
Mancano solo nove giorni società non garantisce nulla
al mio compleanno e il mio alle giovani generazioni, né
fisico, il mio organismo, presente né futuro. Questa
fanno di tutto per ricordarmi società ha ampliato scan-
che 56 anni è l’età dei di- dalosamente le disugua-
versamente giovani. Ma la glianze e compresso i diritti,
passione politica mista ad anche quello fondamentale
un opportuno narcisismo alla salute. Le nostre pro-
che in queste circostanze è poste non sono solo un
assai utile, mi hanno portato programma di governo, ma
ieri a San Ferdinando di indicano un’idea di società.
Puglia, per un interessante Indicano chiaramente quali
confronto con le segreterie ceti, istanze e aspirazioni
territoriali delle organiz- vogliamo rappresentare.
zazioni sindacali della BAT Cos’altro se non questo
e della provincia di Foggia. significano lavoro digni-
L’auditorium del Centro 19 febbraio 2018. Nell’Auditorium di San Ferdinando di Puglia i candidati di “Liberi e Uguali” discutono con i sindacati toso, nuovo welfare, ac-
Polivalente è pieno, segno cesso all’istruzione, raf-
che sono presenti non solo ciamo ancora fatica ad in- un welfare tutto sommato conseguenze e ad indivi- forzamento della sanità
i dirigenti sindacali ma tercettare. Decido, quindi, rassicurante. A me, a noi, duare proposte che non solo pubblica, investimenti pub-
anche numerosi cittadini. che quando sarà il mio tur- competeva un dovere di vi- la contrastassero ma che blici e riqualificazione am-
Del resto i temi su cui sia- no dovrò rivolgermi diret- gilanza, di difesa di quei permettessero di non farne bientale del territorio?
mo chiamati a dare risposte tamente a lei, usando parole diritti da chiunque volesse pagare i costi ai giovani, ai Ho detto a Rosa che
sono interessanti, oltre che e argomenti che spero violarli e, magari, provare lavoratori, al ceto medio. avrei potuto concludere ci-
stimolanti. Norme in ma- sgombrino tutti i dubbi su ad estenderli. Per diversi Paradossalmente la destra tando qualcuno del nostro
teria di licenziamenti col- quello che noi intendiamo anni ci siamo difesi e li ab- liberista che quella crisi ha vasto Pantheon, magari
lettivi, pensioni e “Legge offrire davvero a tutti quei biamo difesi dignitosamen- provocato, è risultata essere Berlinguer, Di Vittorio,
Fornero”, politiche di svi- giovani che Rosa oggi rap- te. Troppo “catenaccio”, credibile nell’indicare solu- Gramsci… Avrei avuto so-
luppo. Nel presentarci e presenta. Esordisco spie- dal mio personalissimo zioni e vie di uscita. La ri- lo l’imbarazzo della scelta.
nell’introdurre l’iniziativa, gandole che la sostanziale punto di vista, e poco offen- cetta proposta è sempre la Invece ho scelto di citare
l’ottima e graziosa padrona differenza tra la mia e la sivismo, giusto per include- stessa: meno Stato e fiducia Carlo Monni, un folle e
di casa, Cinzia Petrignano, sua generazione è che io re chi sino ad allora era stato fideistica sulle capacità fantastico attore fiorentino.
che con me condivide in sono meno sfigato di loro. escluso. Poi cosa è succes- messianiche del mercato. E Campi Bisenzio, per
lista le ultime due posizioni Noi abbiamo diritti e tutele so? Ci siamo distratti? Ab- in tutto ciò i diritti sono un l’esattezza. Uno di quelli
utili per l’accesso alla zona che nemmeno il Jobs Act e biamo sonnecchiato? Sì, inutile orpello. che riteneva non occorresse
Champions, ci informa che i vari decreti Poletti hanno perché Renzi è riuscito do- Forse abbiamo anche vivere da malati per morire
in sala è presente Rosa, una scalfito. E non abbiamo fa- ve altri avevano fallito sen- noi ritenuto che non vi fosse sani (infatti è, purtroppo,
diciottenne che voterà per ticato granché per ottenerli, za che la reazione alle mi- altro orizzonte politico, so- morto). “La natura ci inse-
la prima volta e che vor- al lavoro sporco ci hanno sure del suo governo fosse ciale ed economico che gna, dai monti a valle/che
rebbe informarsi su pro- pensato generazioni prima adeguata. Forse, allora, non quello neoliberista e che si nasce bruchi per diventar
grammi e proposte affinché della mia. ci siamo distratti e nemme- compito della sinistra fosse farfalle. Noi siamo quella
il suo sia un voto consa- Mio nonno e la sua ge- no addormentati. Forse è quello di limitare i danni. razza che è tra le più strane/
pevole, oltre che utile. Ed nerazione, al prezzo di anni accaduto qualcosa di peg- Magari concedendo qual- bruchi siamo nati e bruchi
è a questo punto che nella di carcere fascista e di gio: ne siamo stati, oggetti- che diritto sociale in più e si rimane”. Ecco Rosa, noi
mia mente la sceneggiatura “vacanze spesate” alle isole vamente, complici. La de- un art. 18 in meno. Sta pro- siamo quella razza di visio-
scritta con cura per la serata Tremiti (così Silvio Berlu- vastante crisi che qualcuno prio in ciò il primo e più nari che vorrebbe che tutti
si stravolge completamente. sconi definì la misura coer- vorrebbe alle nostre spalle importante motivo per cui i bruchi, in qualsiasi parte
La presenza di Rosa mi fa citiva del “confino”) ci han- ma che, al contrario, conti- Rosa farebbe bene a fidarsi del mondo nascano, si tra-
pensare ai milioni di gio- no regalato la libertà e la nua a manifestare ancora i di noi, a riporre in noi le sformino in farfalle. Non
vani che vogliamo e dob- democrazia. Mio padre e la suoi effetti, ci ha tramortiti. sue speranze: abbiamo ca- so se mai ci riusciremo, ma
biamo raggiungere ma che, sua generazione, al prezzo Non siamo stati in grado, pito di sbagliare e Liberi e ne vale davvero la pena pro-
non necessariamente per di anni di dure lotte, i diritti noi sinistra in Italia e in Uguali oggi, e un Partito varci.
responsabilità nostre, fac- per la dignità del lavoro e Europa, a prevederne le del Lavoro domani, rap-
Le foto dei cittadini innamorati
della loro città di bianco vestita
Dovremmo imparare dalla neve…
ad entrare nella vita degli altri
con quella grazia e quella capacità
di stendere un velo di bellezza sulle cose
Dina Filannino

Foto di Dina Filannino (fonte Facebook) Foto di Damiano Monopoli (fonte Facebook)

Foto di Cinzia Basanisi (fonte Facebook) Foto di Doriana Metta (fonte Facebook)
Pietro Grasso: la mia storia
Ho sempre sentito forte dentro di me un’urgenza di giustizia. Sono cresciuto con il sogno di sconfiggere
la mafia e ho dedicato tutta la mia vita adulta a perseguirlo. Gli anni che ho vissuto da magistrato
e da Presidente del Senato sono il mio contributo a questo grande Paese che è l’Italia
945
1 Mi chiamo Pietro,
o Piero?
Sono venuto al mondo
il 23 dicembre del 1944,
ma su suggerimento di
mia nonna - che ancora
sconvolta dalla guerra
voleva farmi guadagnare
1 anno in una futura ipo-
tetica chiamata alle armi
- fui rivelato a Licata,
luogo di lavoro di mio
padre, il 1º gennaio del
1945. Guadagnata la
“classe 45”, dopo pochi
mesi sono tornato nella
mia città, Palermo, che
con la sua storia e il suo
patrimonio di bellezza e
insieme di violenza, ha
influenzato le scelte più
importanti della mia vita.
Spesso mi chiedono: ma
ti chiami Pietro o Piero?
All’anagrafe sono Pietro
ma, come in tutte le fa-
miglie siciliane, sin da
piccolissimo mi diedero
un soprannome per di-
stinguermi dai cugini che, 1970 stratura, nel 1970 ci siamo e nascere il desiderio di fare il giudice a latere del
come me, avevano il no- Maria, una compagna sposati nel Duomo di Mon- indossare la divisa della Maxiprocesso chiesi 24 ore
me del nonno. Da allora, per la vita reale. Da allora abbiamo Polizia di Stato. per parlarne con mia mo-
per amici e parenti, sono Era l’autunno del 1965 affrontato la vita insieme, glie: le prospettai che quel-
Piero. quando la vidi per la prima dalle grandi gioie ai mo- 1980 la scelta avrebbe cambiato
volta. Un amico, che vole- menti più difficili. La mia prima indagine la nostra vita, e da lei ebbi
1966 va riattaccare con una sua di mafia: l’omicidio la forza ed il sostegno per
Un sogno realizzato: vecchia fiamma incontrata 1972 Mattarella andare avanti e per affron-
indossare la toga all’università, mi chiese di Ritorno a Palermo Ero a casa, e lo sentii tare le mille difficoltà; sa-
Quando a scuola, da accompagnarlo perché lei L’omicidio del procura- dalla tv: Piersanti Mattarel- peva benissimo che se
piccoli, facevamo i temi su nel pomeriggio usciva in tore capo di Palermo, Pietro la, il Presidente della Re- avessi rifiutato mi sarei di-
“cosa farai da grande?”, io compagnia di una amica. Scaglione, fece sì che molti gione Sicilia che voleva la messo dalla magistratura,
rispondevo sicuro: il ma- Quella sua amica era Ma- colleghi abbandonassero la nostra terra “con le carte cancellando così il sogno
gistrato. Mi iscrissi a giu- ria: capelli biondi sulle Procura. Fu così che, ina- in regola” e libera dalla di una vita. Iniziò il perio-
risprudenza negli anni del spalle “all’indentro”, come spettatamente, potei chie- morsa della mafia, era stato do più duro: una vita blin-
sacco di Palermo. Il primo si portavano una volta, zi- dere di tornare nella mia ucciso. Come magistrato data, minacce, migliaia e
esame andò male: il pro- gomi pronunciati in un città molti anni prima di di turno divenni il titolare migliaia di pagine da stu-
fessore mi disse “vada a ovale perfetto, sguardo pe- quanto avevo previsto. Nel del caso, la mia prima in- diare e centinaia di impu-
studiare e torni”. Imparai netrante e uno spirito libe- frattempo era nato mio fi- dagine di mafia. Ne segui- tati, i riflettori del mondo
la lezione, cambiai metodo ro. Appena uscì da casa glio Maurilio: con lui pas- rono molte altre ma quella puntati sul più grande pro-
di studio e a 21 anni ero durante il tragitto per en- savo tutto il mio tempo li- fu la prima volta che da cesso penale della storia
laureato. A 24 diventai trare nell’auto del mio ami- bero e così fu fino a quando magistrato affrontai Cosa italiana. Nessuno pensava
magistrato. Primo incarico: co, ne fui subito conquista- iniziò la mia vita blindata, nostra e le sue diramazioni che ce l’avremmo fatta e,
pretore a Barrafranca, in to, ma dopo qualche anno con il maxiprocesso. La nella politica, nella società, invece, riuscimmo a dimo-
provincia di Enna. Era la la “storia” semi clandestina morte di Giovanni Falcone, nell’economia. strare in un’aula di Corte
Sicilia dell’inizio degli divenne ufficiale: prima con cui Maurilio aveva tra- di Assise l’esistenza della
anni ’70: in casa scorreva fidanzati “in casa”e poi, scorso tanti momenti del 1985 mafia e a tenerla dietro le
l’acqua una volta alla set- dopo il militare come uffi- suo tempo libero, gli fece La più grande sfida: sbarre con il deposito, in
timana e solo per poche ciale in aeronautica e il vit- comprendere l’importanza il Maxiprocesso tempi record, delle circa
ore. torioso concorso in magi- dell’impegno per la legalità Quando mi chiesero di settemila pagine della
sentenza. Fu proprio con melo in un colloquio inve- centinaia di condanne per dimostrando che la mafia è lare, è Pierluigi Bersani,
il maxiprocesso che conob- stigativo. Disse che dopo migliaia di anni di carcere. forte ma non invincibile. che mi dice: “Piero, ab-
bi a fondo Falcone e Bor- le stragi di Capaci e Via Cambiammo la strategia an- Lo stesso anno nacque Ric- biamo pensato di proporre
sellino, due colleghi, due D’Amelio Riina voleva uc- che sui latitanti: un lavoro cardo, mio nipote: una all’Aula il tuo nome per la
fuoriclasse che divennero cidere un altro magistrato, durissimo che però ci portò grandissima gioia per me e Presidenza”. Accanto a me
presto anche due grandi “un colpetto per ravvivare i risultati sperati. Maria. c’è, come sempre, Maria:
amici. la trattativa”. Avevano mai avremmo immaginato
scelto me. Decisero che il 2005 2012 una cosa del genere, siamo
1991 posto migliore era Monre- Procuratore Nazionale L’addio alla toga, entrambi colpiti da quelle
A Roma con Falcone ale, dove il fine settimana Antimafia Italia Bene Comune poche ma “pesantissime”
Falcone, allora Diretto- rientrando da Roma anda- Dal 2005 al 2012 sono Dopo 43 anni, decido, parole. Seguono alcune ore
re della Direzione affari vo a trovare mia suocera, stato Procuratore nazionale con molta emozione, di concitate e, alla fine, i
penali del Ministero di gravemente ammalata. Era antimafia, passando dalla chiudere il più significativo colleghi del Senato mi
Grazia e Giustizia, mi tutto pronto, l’esplosivo trincea di Palermo al quar- e importante capitolo della eleggono Presidente con
chiamò con sé come consi- doveva essere celato dentro tier generale da dove si co- mia vita e di dare le dimis- 137 voti: un’emozione
gliere. Iniziamo a disegna- un tombino davanti casa, ordinano tutte le indagini sioni dalla magistratura. indescrivibile, un grande
re nuove strategie di coor- ma a causa dei sistemi elet- sulla criminalità organizza- Da allora mi sono orgoglio e una enorme
dinamento contro la tronici di sicurezza di una ta. La cosa di cui sono più “spostato in politica”, per- responsabilità.
criminalità organizzata: vicina banca il sistema di orgoglioso è stato il fatto seguendo, con altri mezzi,
viene decisa la nascita della comando a distanza ri- di aver raccolto la collabo- gli ideali e gli obiettivi di 2015
Procura nazionale antima- schiava di provocare razione di Gaspare Spatuz- sempre. Mi impegno allora Elezione di
fia, delle Direzioni distret- l’esplosione anzitempo. I za e aver così potuto far con il Partito Democratico Sergio Mattarella
tuali antimafia e della DIA. mafiosi persero tempo a riaprire le indagini sulla nella coalizione Italia Bene Ho conosciuto Sergio
La morte di Giovanni e do- cercare un telecomando stagione delle stragi. Un Comune guidata da Pier- Mattarella nel triste giorno
po pochi giorni di Paolo che non consentisse inter- risultato importante, ma luigi Bersani per portare la dell’attentato di Via della
furono devastanti per me: ferenze ma, nel frattempo, che da solo non basta: ci mia esperienza in Parla- Libertà: io ero un giovane
davanti alle loro bare giurai furono arrestati sia Riina sono ancora pezzi di verità mento, con la convinzione magistrato, lui un giovane
che la loro morte non sa- che i mafiosi del comman- che devono emergere. di poter contribuire propo- professore di diritto. Mai
rebbe stata vana e decisi do, mia suocera morì e io nendo quelle leggi in ma- avremmo potuto immagi-
che avrei speso ogni ener- non ebbi più motivo di an- 2006 teria di giustizia che avevo nare, in quel momento di
gia per ricostruire la verità dare a Monreale. E così Un successo atteso chiesto invano da magistra- dolore e di smarrimento
sulle stragi. Iniziai subito posso raccontarlo! a lungo: l’arresto to. In campagna elettorale per l’omicidio di suo fra-
nelle mie nuove funzioni di Provenzano mi concentro allora sui te- tello Piersanti, che gli
di coordinamento e di im- 1999 11 aprile: dopo anni di mi della legalità, della giu- imprevedibili percorsi
pulso, prima come sostitu- Procuratore Capo durissimo lavoro e tentativi stizia e della lotta alla cri- della vita ci avrebbero
to poi come aggiunto, pres- a Palermo falliti, la strategia che avevo minalità organizzata. condotto 35 anni dopo
so la Procura nazionale Nel 1999, dopo gli anni inaugurato in procura a Pa- nella solennità del Salone
antimafia. Da allora, non di Roma, tornai a Palermo lermo della “terra bruciata” 2013 dei Corazzieri del Quiri-
ho mai smesso di impe- come Procuratore Capo: il ci porta finalmente al risul- Il primo giorno in nale. Il 7 febbraio 2015
gnarmi per fare luce su sogno di una vita. Sotto la tato che volevamo. Bernar- Senato: Il DDL Grasso effettuammo il passaggio
quel periodo. mia direzione, do Provenzano, il capo del- 15 marzo 2013, decido di consegne dal
dal 2000 al 2004, furono ar- la mafia latitante da di non perdere tempo e il “Presidente supplente” al
1993 restate 1.779 persone per decenni, viene arrestato: nei primo giorno in Senato de- nuovo Capo di Stato: un
Il “colpetto” reati di mafia e 13 latitanti suoi occhi, quel giorno, les- posito il mio primo disegno momento indimenticabile,
Fu Gioacchino La Bar- inseriti tra i 30 più pericolosi. si l’incredulità di chi pensa- di legge che ha come obiet- carico di emozione.
bera, uno dei grandi pentiti Nello stesso periodo la pro- va di essere sopra la legge. tivo quello di aggiornare e
di cosa nostra, a raccontar- cura ottenne 380 ergastoli e Quel giorno lo Stato vinse, potenziare gli strumenti 2017
dello Stato per combattere Un nuovo capitolo
l’economia criminale. Il A ottobre del 2017,
“DDL Grasso” si concen- dopo l’approvazione de-
tra sulla corruzione e il vo- finitiva della nuova legge
to di scambio, proponendo elettorale con cinque voti
anche la reintroduzione nel di fiducia e senza alcuna
codice penale del falso in possibilità di iniziare la
bilancio e una nuova disci- discussione in Aula, mi
plina del reato di riciclag- sono dimesso dal Gruppo
gio, comprensiva del Partito Democratico. È
dell’autoriciclaggio. Dopo stata una scelta sofferta ma
due anni, a partire dalle non mi riconoscevo più nel
mie proposte, il Parlamen- merito e nel metodo
to ha approvato una nuova dell’azione politica del PD.
legge anticorruzione. Ora inizia un capitolo
nuovo nel quale conti-
2013 nuare, senza rimorsi,
Presidente del Senato. rimpianti o ambizioni
Un ruolo super partes, personali, a impegnarmi
di nuovo. per gli ideali che mi
16 marzo 2013, ore hanno guidato lungo
8.00. Squilla il mio cellu- tutta la mia vita.
“Liberi e Uguali”, i nostri candidati
Nella lista di “Liberi e Uguali” ci sono uomini e donne, diversi per professione ed età,
che hanno in comune passione, competenza e onestà
di Firenze, la Royal Aca- liere della Repubblica ita- • membro di associazio- nonché le dispense
demy di Londra, liana dal Presidente Gior- ni di carattere scienti- sull’argomento elaborate
l’Orchestra della Fonda- gio Napolitano per i risul- fico e ambientale, co- per corsi professionali.
zione Toscanini di Par- tati da lei ottenuti in me Verde Ambiente &
ma, la Nuova Scarlatti di campo internazionale co- Società, Segretario re-
Napoli, la Russian Sim- me pianista e direttore gionale del C.I.C.A.P.,
phony Orchestra, d’orchestra. componente del Grup-
l’Orchestra Sinfonica di po Giuristi Ambientali.
Sofia e di Kiev, la Sinfo- Ha, infine, collaborato
nica di Greensboro con la Rivista Villaggio
(USA), l’Orchestra de Globale nel settore
Gianna Fratta decide l’Ile de France, la Sun- “Ambiente & Diritto”ed
di diventare direttore gshin Orchestra di Seul è l’attuale presidente re-
d’orchestra a nove anni, (Corea), l’Orchestra Fi- gionale di Forum Am-
la prima volta che ascolta larmonica di Montevideo, bientalista Puglia, asso-
un’orchestra dal vivo e la Sinfonica di Sanremo, ciazione riconosciuta dal
da allora intraprende e L’Aquila, Bari, Lecce, Ministero dell’Ambiente. Cinzia Petrignano è
completa col massimo l’Orchestra del Teatro nata a San Ferdinando di
dei voti la sua formazione Nazionale di Belgrado e Puglia nel 1990. Si è lau-
accademica in pianoforte molte altre in tutto il reata in giurisprudenza
e composizione, oltreché mondo. Assistente del Michele Di Lorenzo presso l’Università di
in direzione d’orchestra grande direttore russo è nato ad Andria nel Foggia con una tesi in Di-
con lode. Successivamen- Yuri Ahronovitch, egli 1969. ritto del Lavoro dal titolo:
te si laureata in giurispru- scrive di lei “Non ho mai È avvocato cassazio- “Licenziamento per giu-
denza e discipline musi- conosciuto un direttore nista. stificato motivo oggettivo
cali con 110/110 e lode. così giovane e già così È stato segretario re- e licenziamento collettivo
Inizia giovanissima la dotato di cuore e di gionale dei Verdi dal tra legge Fornero e Jobs
sua carriera pianistica braccio”. Suona e dirige 2.000 al 2007 ed ha pa- Act”, un argomento stu-
vincendo numerosi con- nei più importanti teatri trocinato molte cause in diato e amato al punto
corsi nazionali e interna- del mondo (Carnegie materia ambientale a fa- da determinare una pro-
zionali che la portano ad Hall di New York, Teatro vore di associazioni am- Michela D’onofrio fonda revisione delle sue
esibirsi, da sola e con Coliseo di Buenos Aires, bientaliste riconosciute nata a Manfredonia nel scelte politiche.
l’ensemble da camera Teatro Solis di Montevi- dal Ministero 1970, si è laureata in giu- Dopo l’approvazione
“Umberto Giordano”, nei deo, Seoul Art Center di dell’Ambiente (WWF risprudenza nel 1995 e in Parlamento del Jobs
teatri più importanti del Seoul, Smetana Hall di Italia, V.A.S., Forum attualmente è contitolare Act ha, infatti, avuto se-
mondo e in città come Praga, Teatro Sao Pedro Ambientalista). di uno studio legale asso- rie difficoltà a riconoscer-
Berlino, New York, Tel a San Paolo del Brasile, Assessore al Comune ciato. L’avvocata si nel PD, un partito del
Aviv, Mumbay, Kolkatta, Teatro dell’Opera di Ro- di Andria da Maggio D’Onofrio ha anche su- quale è stata per due anni
Istanbul, Stoccolma, Vi- ma ecc.), collaborando 2000 sino a Marzo 2004, perato il famoso segretaria e che ormai
lnius, Haifa, Roma, Se- con i più importanti arti- con delega ai Servizi “concorsone” per docenti non difendeva più i suoi
oul, Montevideo, Buenos sti del panorama interna- Pubblici, Trasporti, Mo- di ruolo nella scuola pub- ideali ed i suoi valori. Ha
Aires e tante altre in tutto zionale, da Mirella Freni bilità Urbana, Viabilità, blica, bandito dal MIUR ritrovato la sua “casa
il mondo. a Carla Fracci, da Renato Reti e Infrastrutture, è nel 2012. All’incarico, ideologica” in Articolo 1
Il suo debutto come Bruson a Daniele Abba- stato poi consigliere co- inoltre, di consulente tec- MDP e poi in Libe-
direttore d’orchestra av- do, da Raina Kabaiwan- munale nel 2009/2010. nico contabile Caritas ri&Uguali perchè mette
viene nel 1998 con la di- ska a François Thiollier, Molti sono gli incarichi Diocesiana, aggiunge al centro il lavoro; perchè
rezione del balletto Pul- da Cecilia Gasdia a Cloe ricoperti negli ultimi 15 l’accreditamento e richiama l’articolo 3 della
cinella di Strawinsky e Hanslip. anni, tra cui: l’inserimento nell’albo Costituzione italiana;
da allora lavora con im- È titolare della catte- • membro del Consiglio docenti e tutor della scuo- perchè ha il coraggio di
portanti orchestre in mol- dra di elementi di compo- Direttivo, ed in seguito la EMA ECOLABELPU- parlare di “progressività
ti casi come prima donna. sizione al Conservatorio Vice-Presidente del GLIA. Grande e ricono- delle tasse” (ex art. 53
Tra le principali i Berli- di musica di Foggia (Ita- Parco Nazionale sciuta è la sua Cost.) e non di regalìe;
ner Symphoniker, lia), visiting professor al- dell’Alta Murgia dal competenza nel campo perchè, come dice Bersa-
l’Orchestra del Teatro la Sungshin University di 2006 ad ottobre 2010; della Legislazione del ni, crede che “la sinistra
dell’Opera di Roma, la Seul (Corea) e tiene rego- • responsabile del setto- Turismo e del marketing sia l’idea secondo la qua-
Sinfonica di Macao (Ci- larmente lectures e ma- re Avvocatura e Ge- turistico. Innumerevoli le se guardi il mondo con
na), la Cappella Istropo- ster classes in molte uni- stione del Personale sono, infatti, i workshop gli occhi dei più deboli
litana di Bratislava, la versità nel mondo. nel Consorzio Area di tematici da lei diretti e le puoi davvero fare un
Mimesis del Maggio Mu- Il 7 marzo 2009 è in- Sviluppo Industriale di docenze in moduli di mondo migliore per
sicale Fiorentino, l’ORT signita del titolo di Cava- Bari dal 2008 al 2010; “Storia del Turismo”, tutti”; perchè lo ius soli
è il mero riconoscimento
di un diritto e non, come
vorrebbero farci credere,
una concessione; perchè
utilizza il “noi”, a scapito
dell’“io”.

Annetta Rizzi Fran-


cabandiera ha una lunga
esperienza sindacale alle
spalle. Dopo la maturità
scientifica ha incomincia-
to a lavorare come opera-
ia tessile, integrando il
suo magro salario con la
vendita di libri e prodotti
porta a porta. Ha fatto ve-
Luigi Pizzolo è nato ramente la gavetta con-
a Cerignola il 1° marzo quistandosi con il lavoro Sala Comunale di Barletta. Iniziativa elettorale sulla Carta Costituzionale della lista “Liberi e Uguali”
1962. Dopo la laurea in ed una volontà di ferro
giurisprudenza, ha fatto posizioni di rilievo nel
la sua prima esperienza sindacato C.G.I.L.. Dopo
professionale presso un periodo di volontaria-
un’azienda di Firenze to nell’ambito delle ini-
operante nel settore dei ziative sindacali, è diven-
rifiuti industriali. Nel tata capolega e poi
1996 inizia la collabora- segretaria generale della
zione con CISPEL - Con- FILTEA a Barletta. In se-
fservizi Toscana, guito è stata nominata
l’associazione delle presidente AUSES regio-
aziende di servizi pubbli- nale, segretaria SPI
ci locali (igiene urbana, C.G.I.L. ad Andria e re-
trasporti, energia, par- sponsabile formazione SPI
cheggi, farmacie comu- a Bari, segretaria INCA
nali) nella quale ha rico- per le province di Bari e
perto nel 2000 il ruolo di BAT. Ha anche ricoperto
direttore generale. Nel l’incarico di responsabile
2003 ha inizio la collabo- del Dipartimento Politi-
razione con Publiambien- che Sociali della C.G.I.L.
te, una società che opera di Bari. La sua attività
nel settore dell’igiene sindacale è stata affianca-
ambientale nella provin- ta anche da un intenso
cia di Pistoia e nel circon- impegno politico con vari
dario empolese - Val livelli di responsabilità,
d’Elsa. Nel 2005 è stato da quello di consigliera
nominato Direttore Gene- comunale con delega
rale della società Alba all’antiracket a quello di
Nuova di Battipaglia vicesindaco nell’am-
(SA) e nel 2007 è stato ministrazione Cascel-
chiamato a collaborare la.Gli anni sembrano non
con SIA srl, prima come aver inciso affatto sulla
Responsabile Risorse sua modalità di lotta quo-
Umane e successivamen- tidiana per migliorare le
te come Direttore Acqui- condizioni di lavoro della
sti. classe operaia e per di-
La militanza politica fendere i diritti dei pen-
inizia nel 1976 nella sionati. È instancabile al
FGCI di Cerignola di cui punto che i suoi colleghi
è stato segretario cittadi- più giovani spesso la de-
no dal 1983 al 1985, e vono rincorrere per i mer-
prosegue ininterrotta- cati o nelle aziende dove
mente nel PCI, PDS, DS incontra ogni giorno vec-
e PD sino a marzo 2017, chi e nuovi compagni di
partito che decide di la- lavoro che incoraggia a
sciare per aderire ad Ar- non abbandonare le spe-
ticolo. 1 Movimento De- ranze per un altro mondo
mocratici e progressisti. possibile.
A proposito di invasione
“Prima gli italiani”, poi, eventualmente, se proprio ci avanza, si possono
dare le briciole a chi ne ha bisogno, ovvero all’estraneo che attenta al
nostro benessere economico. Eppure Matteo Salvini ha giurato sul Vangelo
senza, forse, rendersi conto di quanto ha affermato pubblicamente
attraverso quel giuramento. Glielo ricordiamo
POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE A TRINITAPOLI - ANNO 2008
esù non solo si iden-
G tifica nello stranie-
ro, ma nei vangeli il
suo elogio va proprio
CITTADINANZA
ROMANIA
MAROCCO
MASCHI
41
30
FEMMINE
66
25
TOTALE
107
55
per i pagani, personaggi POLONIA 10 25 35
tutti positivi (eccetto Pi- UCRAINA 9 10 19
lato in quanto incarnazio- ALBANIA 5 4 9
ne del potere) e portatori BRASILE 1 6 7
di ricchezza. Si teme BULGARIA 2 4 6
sempre cosa e quanto si INDIA 2 4 6
debba dare allo straniero ALGERIA 2 2 4
e non si riconosce quel BOSNIA ERZEGOVINA 2 2 4
che si riceve dallo stesso. REP. POP. CINESE 3 1 4
Nella sua attività Gesù si REP. DOMINICANA 1 2 3
troverà di fronte ottusità GRECIA 1 2 3
e incredulità persino da COSTA D’AVORIO 1 1 2
parte della sua famiglia e RUSSIA, FEDERAZ. - 2 2
dei suoi stessi paesani, UNGHERIA - 2 2
ma resterà ammirato dalla ARGENTINA - 1 1
fede di uno straniero, il CECA, REP. - 1 1
Centurione, e annuncerà CUBA - 1 1
che mentre i pagani entre- GERMANIA - 1 1
ranno nel suo regno, gli TUNISIA 1 - 1 ANNO 2017: IMMIGRATI ED EMIGRATI A TRINITAPOLI
israeliti ne resteranno IMMIGRATI DA COMUNI ITALIANI
esclusi (Mt 8,5-13; Mt TOTALE 111 162 273
27,54). POPOLAZIONE AL 31/12/2008: 14.399 ITALIANI 110
Nella sinagoga di Na- ROMENI 3
zaret, il suo paese, Gesù POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE A TRINITAPOLI - ANNO 2017 CINESI 4
rischierà il linciaggio per ALBANESI 1
CITTADINANZA MASCHI FEMMINE TOTALE RUSSI 1
aver avuto l’ardire di tira-
re fuori dal dimenticatoio Romeni 179 201 380 TOTALE 119
due storie che gli ebrei Bulgari 12 10 22
Ucraini 8 25 33 IMMIGRATI DA ESTERO
preferivano ignorare: Dio ROMENI 31
in casi di emergenza e di Brasiliani 0 6 6
Marocchini 20 16 36 BULGARI 2
bisogno non fa distinzio- NIGERIANI 1
ne tra il popolo eletto e i Albanesi 4 7 11
pagani, ma dirige il suo Equadoregni 2 1 3 SPAGNOLI 1
amore a chi più lo neces- Tunisini 1 1 2 ALBANESI 2
sita. Così nel caso di una Polacchi 8 27 35 AFRICANI 1
grande carestia che colpì Algerini 3 2 5 TOTALE 38
tutto il paese, aiutò una Russi - 2 2 TOTALE IMMIGRATI 157
straniera, una pagana, Tedeschi - 2 2
“una vedova a Sarepta di Cinesi 7 5 12 EMIGRATI IN COMUNI ITALIANI
Sidone” (Lc 4,26), e con Maliani 1 4 5 ITALIANI 176
tutti i lebbrosi che c’erano Indiani 12 7 19 ROMENI 5
al tempo del profeta Eli- Bosniaci 2 1 3 CINESI 1
seo, il signore guarì uno Africani 1 1 2 MAROCCHINI 11
straniero: “Naamàn, il Ungheresi 1 2 3 UCRAINI 1
Siro” (Lc 4,27). Nigeriani - 1 1 TOTALE 194
Un suggerimento ai Kirghizistan 1 1 2
leghisti di Trinitapoli : Greci 2 2 4 EMIGRATI ESTERO
leggetevi i dati pubblica- Spagnoli - 1 1 ITALIANI 12
ti su questo giornale su- Dominicani 1 1 2 ROMENI 7
gli immigrati ed emigra- Costa d’Avorio 2 - 2 BULGARI 3
ti del nostro paese e TOTALE STRANIERI 267 326 593 AUSTRIACI 1
riflettete sulla vostra TOTALE 23
percezione di essere TOTALE ITALIANI 6.841 7.186 14.027
“invasi”. Ma forse si vo- TOTALE 7.108 7.512 14.620 TOTALE EMIGRATI 217
leva dire “invasati”? FONTE: UFFICIO ANAGRAFE TRINITAPOLI
La merce contraffatta dei venditori di odio
L’odio per i diversi parte dalla convinzione che l’odiatore è usurpato e perfetto,
assediato e in pericolo, puro lui e bestie gli altri
MARIANGELA MIANITI cinque anni prima di Il venditore di odio
(Il Manifesto, 13 febbraio) chiederti il conto. Sem- non ama sottilizzare, di-
pre che se ne ricordi. A stinguere, valutare, tutta
quel punto il venditore robaccia per intellettua-
endere odio è un di odio avrà gioco facile loidi dediti a masturba-

V commercio che
rende. Investi po-
chissimo in studi, ri-
a dire che se non sei sod-
disfatto non è colpa sua,
ma di chi gli ha impedito
zioni mentali, mentre qui
ci vuole un uomo forte
che sa ottenere quello
flessioni e ricerca, metti di confezionare il pac- che serve con la voce
sul mercato una merce chetto come si deve. In grossa.
contraffatta e avariata, ogni caso, troverà un al- Certo, per riuscire a
la proponi con slogan tro capro espiatorio per smerciare tutto ciò biso-
che colpiscono la pancia rinnovare il suo smercio gna essere in due perché
e l’attenzione, urli e di fuffa. Ogni riferimen- da che mondo e mondo il
prometti miracoli per to alla campagna eletto- mercato si basa su do-
venderla facile. Non Un’immagine da «La Storia» di Luigi Comencini rale della Lega di Matteo manda e offerta. Vendito-
applicabile a oggetti o Salvini è voluto. re e compratore devono
beni di consumo cor- Ci sono circa 600mila immigrati senza permesso di soggiorno? Il venditore di odio è quindi avere una certa
renti, l’ odio, che è una Rispediamoli tutti a casa domattina, però non diciamo che abilissimo a piegare complicità e tendenza a
materia volatile e fa leva l’evidenza a suo uso e non farsi troppe domande.
su sensazioni, antipatie, sono solo quattro i Paesi che davvero se li riprendono e che consumo. I numeri non È un po’ come quelli
ansie, rancori, frustra- per tutti gli altri bisognerebbe stipulare degli accordi bilaterali gli danno ragione come che, pur sapendo che cer-
zioni e impressioni, si vorrebbe? Pazienza, te merci sono prodotte
adatta perfettamente a che, come si sa, si fanno in due e non da soli. È dimostrato cambia il modo di inter- sfruttando il lavoro di di-
persone, idea di razza, che l’accoglienza funziona se si mandano nei paesi gruppi pretarli, prende solo il sperati senza altra alter-
nazionalità, religione, piccoli e non a decine? Non diciamolo, così come non diciamo pezzetto che gli interessa nativa, fanno spallucce
provenienze, usi e co- e li spara con una frase e procedono con
stumi. L’odio per i di- che in Italia solo mille comuni su ottomila fanno accoglienza a effetto che ha molta più l’acquisto perché costa
versi, infatti, parte dalla presa di un ragionamento poco, così gli va, e «Se
convinzione che gli altri. e può risultare molto red- complesso. non lo faccio io lo fa
l’odiatore è usurpato e Da qui a usare l’odio ditizio. Se poi non man- Le soluzioni dei pro- qualcun altro, quindi tan-
perfetto, assediato e in per farsi eleggere in par- tieni le promesse, chi ti blemi sono complicate e to vale…».
pericolo, puro lui e bestie lamento, il passo è breve ha votato deve aspettare difficili? E chisseneim- Ma qui, attenzione, il
porta, il venditore di odio pericolo che la farsa fini-
è bravissimo a fornire sca in tragedia è concre-
una ricetta facile facile to. Per questo consiglie-
senza spiegare, poi, se è rei a Salvini e seguaci di
praticabile e come. leggere La storia di Elsa
Ci sono circa 600mila Morante là dove descrive
immigrati senza permes- il clownesco carro di
so di soggiorno? Rispe- Mussolini al seguito del
diamoli tutti a casa do- mortifero carro di Hitler.
mattina, però non Se il romanzo gli
diciamo che sono solo sembra troppo lungo,
quattro i Paesi che dav- fornisco le pagine, 45 e
vero se li riprendono e 46, così fanno meno fa-
che per tutti gli altri bi- tica. Scrive Morante:
sognerebbe stipulare de- «Fra i due sventurati fal-
gli accordi bilaterali che, sari, diversi per natura,
come si sa, si fanno in c’erano pure delle somi-
due e non da soli. È di- glianze inevitabili. Ma
mostrato che di queste, la più interna
l’accoglienza funziona e dolorosa era un punto
se si mandano nei paesi di debolezza fondamen-
gruppi piccoli e non a tale: l’uno e l’altro, inte-
decine? Non diciamolo, riormente, erano dei fal-
così come non diciamo liti e dei servi, e malati
che in Italia solo mille di un sentimento vendi-
comuni su ottomila fan- cativo d’inferiorità».
no accoglienza.
Ulteriori riflessioni e proposte sul rispetto degli animali
La gentile risposta della assessora M. G. Iannella alla nota della professoressa D’Introno invita a sollecitare
soluzioni che possono alleggerire la tasca e il dolore di coloro che perdono per sempre un animale di affezione
ANTONIETTA D’INTRONO pressione di un cane randa-
gio molto amato dai cittadi-
ni. Sua Eccellenza il Ve-
ingrazio la dott.ssa scovo mi ascoltò con
R Iannella per la risposta
che ricevo per la pri-
ma volta da un ammini-
estrema attenzione e mi
suggerì di organizzare il 17
gennaio 2002, giorno di
stratore di centrodestra e S.Antonio Abate, la bene-
ovviamente per la dispo- dizione degli animali nella
nibilità a risolvere le que- chiesa dei Cappuccini di
stioni relative al randagi- Trinitapoli al fine di spin-
smo e a tutti i problemi gere i cittadini a rispettare
connessi. maggiormente gli animali.
Conosco per esperienza Non me lo feci ripetere due
vissuta le enormi difficoltà volte e con la collaborazio-
che si affrontano in batta- ne del buon Padre Bernar-
glie di questo tipo. Nei dino Bucci, un animalista
primi anni 2000, non fa- francescanamente convinto,
cevano notizia gli avvele- riuscìi a far arrivare dalle
namenti di randagi, gli in- campagne della zona asini,
cendi dei cassonetti pieni cavalli, vacche e cani e gatti 17 gennaio 2002. Benedizione degli animali presso la Chiesa dei Cappuccini di Trinitapoli
di cuccioli o i tric e trac in quantità. Lo stesso padre
attaccati alla coda dei gatti. Bernardino aveva sistemato
Voglio ricordare solo un in 5 gabbie, con grandi fioc- Molti studenti delle scuole medie parteciparono alla messa e poi lessero dei brani che
episodio eclatante che chi rosa e celesti, i porcellini
coinvolse anche il vescovo che erano nati nel giardino sottolineavano il rispetto e l’amore che si doveva riservare a tutte le creature di Dio. Ci fu
Giovan Battista Pichierri della parrocchia ed aveva grande commozione e allegria durante la benedizione celebrata sul sagrato della chiesa,
che ho avuto l’onore di anche ripulito e profumato
conoscere durante la sua la sua amata e riccioluta che si trasformò dopo alcuni giorni in dramma
prima visita pastorale al “Capretta”, il nome che
comune di Trinitapoli aveva dato al suo cane, che, in piedi su tre gambe. buono di una comunità so- prendere la grande soffe-
quando ero vicesindaco. ogni mattina, gli trotterella- Molti studenti delle lidale e laboriosa come renza di perdere un amico
Nella chiacchierata che ne va accanto durante le sue scuole medie parteciparono quella trinitapolese. che verrà trattato come un
seguì, ebbi l’occasione di lunghe passeggiate insieme alla messa e poi lessero dei Ed io insisto. rifiuto speciale e che non
raccontargli un increscioso ad un’altra cagnetta pa- brani che sottolineavano il Il problema, ad esem- potrà avere neanche un
episodio relativo alla sop- raplegica, miracolosamente rispetto e l’amore che si pio, della sepoltura dei no- luogo dove ricordarlo.
doveva riservare a tutte le stri animali di affezione è I tempi ora sono maturi
creature di Dio. Ci fu quotidiano e urgente. Qual- perché il servizio di sepol-
grande commozione e al- che giorno fa, ad esempio, tura non appaia più, come
legria durante la benedi- è morta Luna, il cane che in passato, assurdo e pateti-
zione celebrata sul sagrato viveva da 12 anni con una co. Mi chiedo, allora, come
della chiesa, che si concittadina, sola e senza mai sia così lunga e faticosa
trasformò dopo alcuni grandi risorse finanziarie la procedura almeno per far
giorni in dramma. Qualche o terreni dove poter sep- utilizzare un pezzo di terre-
troglodita umano avvelenò pellire una creatura che era no comunale per uno scopo
in parrocchia Capretta, la stata sua fedele compagna tanto “umanitario”. Inoltre,
dolcissima cagnetta di Pa- per tanti anni. Che fare in nell’attesa, perché non al-
dre Bernardino Bucci. queste situazioni? La si- leggerire i cittadini delle
Monsignor Pichierri, un gnora è stata fortunata per- spese esose di smaltimento?
grande e umile vescovo, mi ché i suoi vicini l’hanno È proprio così difficile?
volle incontrare e visibil- aiutata a sistemare Continueremo ad insi-
mente commosso pregò l’animale piuttosto pesante stere e a tenere il fiato ad-
me, non credente, di non in un bustone e poi hanno dosso ad una amministra-
arrendermi e di continuare fatto una colletta per paga- zione che si rifugia nelle
il mio impegno senza farmi re l’impresa privata di Bar- lungaggini burocratiche
intimidire da simili nefan- letta che si occupa dello quando problemi conside-
dezze. Questo e altri episodi smaltimento delle carcasse rati di serie B non prolifi-
mi hanno pertanto convinto degli animali. Solo coloro cano voti o applausi scro-
che si deve insistere e che hanno un cane o un scianti.
Padre Bernardino Bucci con Birillina e Capretta sperare che emerga il lato gatto in casa possono com-
La cagnetta Luna, quando era cucciola, scomparsa a metà febbraio

Nel Febbraio 2002 Capretta, la vivace cagnolina di


Padre Bernardino Bucci, fu avvelenata da un umano.
La sua morte venne ricordata in un pubblico manifesto.
ONESTA ORIANA MOSCATELLI IMMACOLATA DE SANTIS TOMMASO CARO
(candidato uninominale) (candidato uninominale) (candidato uninominale)

1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome


2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome

MARIA ROLLO detta LUCIA NUNZIA DAMBRA


(candidato uninominale) (candidato uninominale)

1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome


2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome

GIOVANNA VITRANI RUGGIERO QUARTO


(candidato uninominale) (candidato uninominale)

1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome


2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome ELEZIONI
ELENA GENTILE
(candidato uninominale)
SERGIO PAOLO FRANCESCO SILVESTRIS
(candidato uninominale)
SENATO DELLA
1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome
REPUBBLICA
2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome HAI SOLO UN VOTO
1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome
2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
X
FAI UNA SUL SIMBOLO
4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome LIBERI E UGUALI CON PIETRO GRASSO.
FERDINANDO DI BIASE
(candidato uninominale)
ANNA RIZZI FRANCABANDIERA detta ANNETTA
(candidato uninominale)
Non si esprimono preferenze,
il voto disgiunto e qualsiasi segno
1. Nome e Cognome 1. Anna Lucia Lisa Pannarale
2. Nome e Cognome 2. Michele Di Lorenzo
annullano la scheda.
3. Nome e Cognome 3. Filomena Trizio
4. Nome e Cognome 4. Pietro Romano
Si vota nella sola giornata
del 4 marzo, dalle 7.00 alle 23.00.

OLGA MASCOLO FILIPPO CARACCIOLO GIANDIEGO GATTA


(candidato uninominale) (candidato uninominale) (candidato uninominale)

1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome
2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome

1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome 1. Nome e Cognome


COSIMO DAMIANO MATTEUCCI
(candidato uninominale) 2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome 2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome 3. Nome e Cognome
1. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome
2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome MICHELA D’ONOFRIO
(candidato uninominale)

1. Giovanna Fratta
MICHELE CRISTIAN RIZZI
(candidato uninominale) 2. Gianluca Ruotolo
3. Cinzia Petrignano
1. Nome e Cognome 4. Luigi Pizzolo
Stampa: Grafiche Del Negro _ trinitapoli

2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome CONCETTA DE MARINIS
(candidato uninominale)
ELEZIONI
GIUSEPPE D’AMBROSIO
(candidato uninominale)
1. Nome e Cognome
2. Nome e Cognome
CAMERA DEI
1. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome
DEPUTATI
2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
VITTORIA EMANUELA MASSARO HAI SOLO UN VOTO
Comm. Resp.: Antonietta D’Introno

4. Nome e Cognome
(candidato uninominale)

1. Nome e Cognome
MICHELA PARISI
(candidato uninominale) 2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
X
FAI UNA SUL SIMBOLO
1. Nome e Cognome 4. Nome e Cognome LIBERI E UGUALI CON PIETRO GRASSO.
2. Nome e Cognome
3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome CRISTINA DARGENIO
(candidato uninominale)
Non si esprimono preferenze,
il voto disgiunto e qualsiasi segno
1. Nome e Cognome
2. Nome e Cognome
annullano la scheda.
3. Nome e Cognome
4. Nome e Cognome
Si vota nella sola giornata
del 4 marzo, dalle 7.00 alle 23.00.